I concetti fondamentali degli switch RF complessi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I concetti fondamentali degli switch RF complessi"

Transcript

1 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 14 PXI PXI Systems Alliance pubblica la versione 2.0 delle specifiche PXI PXI Systems Alliance, un associazione di oltre 50 aziende, nell agosto 2000 ha pubblicato la versione 2.0 delle specifiche PXI nelle quali vengono definite le estensioni dell architettura CompactPCI che soddisfano le esigenze dei produttori di sistemi di Misura e Automazione. Le estensioni PXI forniscono un livello superiore di funzionalità ed interoperabilità al sistema. PXI Systems Alliance distribuisce e aggiorna gratuitamente le specifiche PXI. Aggiornamenti principali in PXI 2.0 PXI 2.0 comprende gli aggiornamenti dei requisiti e delle linee guida relative alle sezioni meccanica, elettrica e software, mantenendo una completa interoperabilità con la versione 1.0. PXI 2.0 riflette l ultima revisione di CompactPCI (PICMG 2.0 R3.0) e comprende la funzionalità di indirizzamento geografico e l opzione per l operatività PCI a 66 MHz. PXI 2.0 include inoltre aggiornamenti sulle specifiche di conformità elettromagnetica e aggiunge le strutture software di Windows 98 e Windows Le linee guida che definiscono in modo più esplicito l operatività PXI multisegmento costituiscono gli aggiornamenti più significativi e descrivono come costruire chassis PXI con un numero di slot ben superiore a otto. La versione aggiornata è il risultato dei contributi di varie aziende ed estende il campo di applicazione di PXI, ha dichiarato Mark Wetzel, Technical Sub- Committee Chairperson di PXI Systems Alliance. Un elemento chiave della nuova revisione sono le modalità di connessione dei bus per più di due segmenti che forniscono una definizione più precisa dei sistemi PXI di grandi dimensioni e delineano il percorso verso prestazioni superiori. 1 Per scaricare una copia GRATUITA delle specifiche PXI e per informazioni sull associazione, visitate la pagina Web di PXI Systems Alliance all indirizzo pxisa.org ni.com/pxi I concetti fondamentali degli switch RF complessi In quest epoca dominata dalla tecnologia, i dispositivi wireless stanno diffondendosi sempre più e l utilizzo di sistemi di test basati sulla radiofrequenza è divenuto molto comune. Crosstalk, VSWR e perdita di inserimento I parametri più importanti nel dominio della radiofrequenza con larghezza di banda superiore a 100 MHz sono Perdita di Inserimento, Voltage Standing Wave Radio (VSWR) e Crosstalk. Questi parametri sono collegati a fenomeni fisici che si verificano quando il segnale di radiofrequenza attraversa un sistema. Confrontiamo questo fenomeno con un raggio di luce che attraversa un vetro a diversi coefficienti di rifrazione. 14 Sorgente di luce Parte riflessa Onda incidentale Parte trasmessa Raggio di luce che attraversa un vetro a diversi coefficienti di rifrazione. Quando la luce (il segnale, in questo caso) colpisce la prima Isolamento superficie, una parte viene riflessa e un altra parte procede attraverso il primo strato di vetro. Il segnale viene riflesso perché il vetro ha un coefficiente di rifrazione diverso da quello dell aria. Nei circuiti, l impedenza caratteristica del cavo equivale al coefficiente di rifrazione del vetro e quindi, se diversa dall'impedenza della sorgente, una parte del segnale viene riflessa. VSWR rappresenta la quantità di segnale riflessa verso la sorgente. In uno switch teorico, VSWR dovrebbe essere uguale a zero. In realtà, dato che il valore dell impedenza non è perfettamente raggiunto, VSWR ha un valore generalmente superiore a zero. È necessario evitare che il segnale venga riflesso perché, in tal caso, tornerebbe indietro verso la sorgente, con il rischio di causare danni permanenti specialmente se la sorgente non supporta la riflessione dei segnali. Poiché il vetro non è Parametro Valore teorico Livello desiderato alla frequenza d interesse Perdita di inserimento 0 db Perdita di inserimento inferiore a 1,5 db VSWR 1 Inferiore a 1,5 Inferiore a 50 db perfettamente trasparente, la luce che ne attraversa il primo strato subisce una perdita di energia, e - quindi una parte della luce si disperde lungo il percorso. Allo stesso modo uno switch non è perfettamente trasparente e di conseguenza parte dell energia del segnale si perde durante il suo attraversamento, trasformandosi principalmente in calore. Uno switch teorico dovrebbe avere una perdita di inserimento nulla. Il crosstalk è la misura dell influenza esercitata dal segnale di un canale sui segnali di altri canali. Questo parametro viene generalmente espresso in db. Un comportamento adeguato del crosstalk, ad esempio, garantisce che i segnali del canale 2 vengano solo marginalmente influenzati dai segnali del canale 1. Il crosstalk deve essere associato a una frequenza specifica e poiché questo parametro decresce all aumentare della frequenza, è necessario avere un idea precisa del range di frequenza del segnale commutato.1 Per approfondire questo argomento, consultate l articolo Complex RF Switching Architectures all indirizzo ni.com/zone ni.com/zone

2 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 15 Test Più misure con NI-SCOPE È ora possibile ottenere maggiori funzionalità dai digitalizzatori ad alta velocità di National Instruments grazie all upgrade GRATUITO all ultima versione del driver software NI-SCOPE. NI-SCOPE offre più di 50 funzioni di misura, tra cui matematica delle forme d onda, misure nel dominio del tempo e della tensione rappresentate su istogrammi e tool per le misure in frequenza, tra cui finestre spettrali e filtri digitali. Il driver software, conforme IVI, è compatibile con Windows 2000/NT/9x ed è disponibile sul sito ni.com/idnet Con NI-SCOPE e i digitalizzatori ad alta velocità di National Instruments è possibile personalizzare e definire le misure. NI-SCOPE fornisce un ampia scelta di funzioni per l uso di finestre spettrali e di filtraggio, allo scopo di garantire misure accurate nel dominio della frequenza. Sono inoltre disponibili misure nel Controllori VXI basati su Pentium III National Instruments presenta una serie di controllori VXI alimentati da un processore Pentium III Intel a 700 MHz che offrono eccezionali prestazioni VXI. Caratterizzata da un package avanzato, la Serie VXIpc -870 sfrutta la famiglia di microprocessori Pentium III Intel senza compromessi in termini di prestazioni o spazio. La Serie VXIpc-870 è totalmente conforme alle specifiche VXIplug&play ed è compatibile con tutto il software Windows NT/98, inclusi gli applicativi LabVIEW e Measurement Studio, il software per l esecuzione di test TestStand e il software di interfacciamento a bus NI-VXI / NI-VISA di National Instruments. dominio del tempo e della tensione da più canali con rappresentazione su istogrammi per l analisi statistica dei jitter nella larghezza di impulso e nell ampiezza. Le tabelle qui a fianco forniscono una lista completa delle funzioni. NI-SCOPE offre flessibilità di programmazione attraverso una Application Programming Interface (API) per LabVIEW 6i e Measurement Studio di National Instruments e per Visual Basic e Visual C++ di Microsoft. Questo software è stato appositamente progettato per operare con i digitalizzatori ad alta velocità NI 5102, NI 5112 e NI 5911 che offrono maggiori velocità di trasferimento dei dati nei test, ampia memoria, costi contenuti e integrazione semplificata del sistema.1 Per ulteriori informazioni su NI-SCOPE visitate il sito ni.com/info e digitate newsletter. ni.com/instruments Misure fornite da NI-SCOPE Misure di array e funzioni Spettro di ampiezza FFT (Volt RMS) Spettro di ampiezza FFT (db) Spettro di fase FFT Istogramma dell ultima acquisizione Istogramma in tensione di più acquisizioni Istogramma nel tempo di più acquisizioni Integrale dell array Derivata Inverso Finestra di Hanning Finestra Flat Top Finestra di Hamming Finestra triangolare Finestra di Blackman Interpolazione polinomiale Moltiplicazione di canali Somma di canali Sottrazione di canali Divisione di canali Media di più acquisizioni Filtro di Butterworth Filtro di Chebyshev Filtro di Bessel Filtro FIR con finestra spettrale Offset dell array Guadagno dell array Misure scalari* Tempo di salita Stima c.a. Tempo di discesa Stima c.c. Tensione massima Frequenza FFT Tensione minima Ampiezza FFT Tensione picco picco Tensione di riferimento bassa Tensione alta Tensione di riferimento media Tensione bassa Tensione di riferimento alta Ampiezza della tensione Area Periodo Integrale Frequenza Area del ciclo Tensione media Tensione inferiore Tensione RMS Tensione superiore Tensione di ciclo media Tensione sup inf Tensione di ciclo RMS Ritardo di fase Larghezza positiva Ritardo Larghezza negativa Velocità di slew di salita Duty cycle positivo Velocità di slew di discesa Duty cycle negativo Periodo medio Sovraelongazione Frequenza media La serie VXIpc-870 La Serie VXIpc-870 si basa su una concezione meccanica innovativa per ospitare i microprocessori ad alte prestazioni Pentium III Intel in un unità con dimensioni C a due slot. Gli utenti possono ordinare un VXIpc-870 completo di unità floppy standard, CD-ROM, unità a disco rigido Ultra DMA 33, espansione PC Card e una serie di periferiche ad alte prestazioni in un unico package di piccole dimensioni. I computer della Serie VXIpc-870 offrono la più avanzata tecnologia dei bus ad alta velocità attualmente disponibile.1 Il controllore VXIpc-870/700 offre prestazioni impareggiabili. Per ulteriori informazioni su VXIpc-870 visitate il sito ni.com/info e digitate newsletter. ni.com/vxi Misure di istogrammi** Acquisizioni dell istogramma Nuove acquisizioni dell istogramma Media dell istogramma Deviazione standard dell istogramma Modalità dell istogramma Minimo dell istogramma Massimo dell istogramma Ampiezza dell istogramma Mediana dell istogramma Media + Dev. std dell istogramma Media + 2 Dev. std dell istogramma Media + 3 Dev. std dell istogramma * Escluse le misure di istogrammi ** Gli istogrammi sono disponibili in tensione e nel tempo 15

3 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 16 Customer Solutions Knowles Electronics aumenta la produzione con un DSA basato su PC di NI di John Witt, Software Manager, e Tom Jalava, Software Engineer di Knowles Electronics La sfida: Ridurre i tempi di collaudo nella produzione su vasta scala di ricevitori e microfoni per apparecchi acustici, mantenendo inalterata la precisione e l integrità delle misure. La soluzione: Sostituire un analizzatore di segnali dinamici (DSA) stand-alone con un DSA basato su PC di National Instruments controllato con LabVIEW. La riduzione dei tempi di collaudo è un aspetto di importanza primaria nelle produzioni su vasta scala. Questo ha portato Knowles Electronics, produttore leader di ricevitori e microfoni per apparecchi acustici, a riprogettare il proprio sistema di collaudo dei trasduttori sostituendo un DSA stand-alone con un DSA basato su PC NI 4551 di National Instruments. Si è così ottenuta una soluzione a costo inferiore, pur mantenendo inalterata la precisione e l integrità delle misure. La riprogettazione ha prodotto un risultato superiore alle aspettative, riducendo di ben cinque volte i tempi di collaudo. La riduzione dei tempi di test era stata inizialmente stimata attorno al 50%. Tuttavia, un test tipico di un ricevitore ha evidenziato una riduzione di cinque volte, portando la durata totale del test da 5,24 s a 1,03 s. Nel collaudo di ricevitori e microfoni, ogni trasduttore viene testato due volte. Poiché la durata del test dei ricevitori è dalle tre alle cinque volte superiore rispetto a quella del test dei microfoni, si è scelto di modificare il sistema di collaudo dei ricevitori. NI 4551 di National Instruments rappresentava la soluzione ideale per l applicazione. Connettendolo direttamente al bus PCI del PC di controllo, forniva velocità tra le 40 e le 100 volte superiori a quelle della comunicazione tramite bus GPIB. Inoltre, il costo della riprogettazione del sistema di misura è stato ridotto notevolmente utilizzando un DSA basato su computer; il prezzo 16 di NI 4551 è infatti un terzo di quello del DSA stand-alone. LabVIEW di National Instruments, già utilizzato come strumento di programmazione per il controllo delle apparecchiature, si è rivelato un ambiente user-friendly per le modifiche del software. LabVIEW ha infatti semplificato l integrazione del nuovo analizzatore nel programma esistente, preservando l investimento software effettuato dall azienda. Il programma di sistema è stato modificato per operare scambi veloci e semplici tra il DSA stand-alone e il DSA NI 4551, facilitando enormemente il confronto tra i due dispositivi. Le misure sono state eseguite sia con il DSA stand-alone che con NI 4551 e sono state poi confrontate in base alla velocità e alla precisione. Le misure principali effettuate sono state quelle sullo spettro di potenza, sulla risposta in frequenza e sulla distorsione dei dispositivi sottoposti a test. In tutti i casi si è riscontrata una buona correlazione tra i dati del DSA stand-alone e quelli di NI La durata totale del test si è ridotta notevolmente grazie alle prestazioni del DSA NI 4551 sui test singoli. Nell esecuzione della Trasformata di Fourier Rapida (FFT) per ottenere lo spettro di potenza o la risposta in frequenza, è stata utilizzata la funzionalità di risoluzione estesa di NI 4551 allo scopo di ricavare 950 linee di risoluzione. Il generatore di NI 4551 è stato configurato per un segnale di tipo chirp con un range di frequenza tra 0 e 9,5 khz, fornendo una risoluzione di 10 Hz un miglioramento significativo se confrontato con la risoluzione di 32 Hz del DSA stand-alone. Di conseguenza è stata sufficiente una sola passata, che ha permesso un risparmio di tempo notevole rispetto alle 15 passate necessarie in media con il DSA stand-alone. Il tempo necessario per rilevare e visualizzare una risposta in frequenza con il DSA stand-alone era di 1,80 s. Per NI 4551 il tempo di acquisizione è di soli 0,12 s, il che costituisce un miglioramento di 15 volte. Inoltre, l aumento della risoluzione ha Knowles Electronics ha ridotto i tempi di test di cinque volte. garantito maggiori precisione e interpolazione a bassa frequenza. La massima riduzione dei tempi di test si è riscontrata nelle misure di distorsione. La misura della distorsione armonica totale (TDH) è stata eseguita utilizzando le prime cinque armoniche. Una singola misura di distorsione ha richiesto 1,00 s con il DSA stand-alone e solo 0,12 s con il DSA NI Dato che una sequenza di collaudo tipica comprende almeno tre test di distorsione, la riduzione dei tempi di test è stata di ben 10 volte. Tale riduzione era stata inizialmente stimata attorno al 50%. Tuttavia, un test tipico di un ricevitore ha evidenziato una riduzione di cinque volte, portando la durata totale del test da 5,24 s a 1,03 s. Dall entità di questo inatteso miglioramento è scaturita la decisione di adottare il DSA basato su computer anche per il sistema di test dei microfoni, fino ad allora considerato marginale. Anche per il futuro, la progettazione di nuovi sistemi alla Knowles Electronics si avvarrà dei prodotti National Instruments.1 Per ulteriori informazioni contattate Knowles Electronics, 1151 Maplewood Drive, Itasca, IL 60143, tel (630) ni.com/success

4 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 17 Customer Solutions Un azienda produttrice di batterie realizza un sistema di test a basso costo di G. Abdulla, Sr. Project Engineer, Soliton Automation Pvt. Ltd. La sfida: Integrare in un unico programma di semplice utilizzo (VI) le funzionalità di numerosi sottosistemi indipendenti di un sistema di collaudo per batterie su vasta scala e incrementare le capacità del precedente sistema. La soluzione: Utilizzare un sistema basato su PXI, che comprende SCXI, FieldPoint I/O e LabVIEW di National Instruments, per sviluppare un sistema di test integrato in grado di collaudare simultaneamente batterie. Introduzione Exide Industries, una delle maggiori aziende indiane produttrici di batterie per automobili e per l industria, aveva l esigenza di realizzare un sistema automatizzato per il collaudo ciclico delle batterie in fase di produzione. Il test tipico consisteva nel collegare le batterie in serie a un alimentatore e sottoporle a cicli di carica/scarica/riposo. Contemporaneamente, dei data logger misuravano la tensione ai terminali di ciascuna batteria in momenti predefiniti per stabilirne la capacità di accumulo di carica. Al termine del collaudo, le batterie venivano classificate in base a queste tensioni. Gli operatori collaudavano contemporaneamente fino a batterie, ma l esecuzione manuale di questi test risultava tediosa e dispendiosa in termini di tempo e comportava un elevata probabilità di errore. Un altra limitazione era costituita dall impossibilità di variare la sequenza del ciclo di test in quanto il controllore a logica programmabile (PLC) era preprogrammato. Sistema di test basato su PXI L azienda ha scelto un sistema di test basato su PXI per via delle condizioni ambientali ostili (polvere e temperatura) presenti all interno dell impianto. Utilizzando due chassis SCXI da 12 slot con moduli multiplexer SCXI-1127 e un DMM basato su PXI, si è realizzato un sistema di misura con un elevato numero di canali. Poiché le batterie sono connesse in serie all alimentatore, la misura delle tensioni viene eseguita in modo differenziale. Ogni multiplexer SCXI-1127 può ricevere fino a 32 ingressi differenziali; normalmente sarebbero stati necessari 40 moduli per un sistema di questo tipo ma, grazie a un intelligente schema di misura suggerito da ATE (Switch) Group di National Instruments, il numero è stato ridotto a 24. Tale riduzione ha portato a un risparmio di circa USD, aumentando la competitività dell azienda. Lo schema, rappresentato nelle figure qui a lato, mostra come realizzare le misure di tensione attraverso la chiusura degli switch. Utilizzando un multiplexer esterno (dotato di relé), è stato possibile leggere le tensioni attraverso i due fili che giungono ai diversi moduli multiplexer SCXI È stato inoltre creato un canale virtuale, riducendo così il numero di canali reali utilizzati. La tensione di modo comune nel sistema può raggiungere i 300 V ed è supportata da entrambi i moduli SCXI-1127 e NI 2565 basato su PXI. I quattro caricabatterie sono stati controllati attraverso il sistema di I/O distribuito FieldPoint di National Instruments. Per commutare il caricabatterie tra i modi carica/scarica, sono stati impiegati moduli per il controllo dei relé. Inoltre sono stati utilizzati moduli di input digitali per rilevare le condizioni di allarme e moduli di output analogici per regolare il valore della corrente di carica/scarica. Flessibilità di LabVIEW Il software, sviluppato in LabVIEW, è altamente modulare e consente quindi una facile estensione del sistema. La sua architettura è tale da permettere di applicare ad ogni caricabatteria qualsiasi sequenza di test, indipendentemente dallo stato degli altri caricabatterie. La schermata di setup della sequenza di test offre una totale flessibilità del tipo di sequenza e del numero di step, come mostrato in figura. Il massimo risparmio di tempo si è ottenuto nella classificazione delle batterie in base alle tensioni rilevate ai terminali in momenti diversi. Il sistema basato su VI esegue l analisi nel giro di pochi secondi e fornisce uno stampato della classificazione (secondo un codice a colori) che ha permesso di eliminare il lavoro di classificazione manuale e i numerosi stampati dei data logger stand-alone utilizzati in precedenza. Questi report sono accessibili anche dalla rete dello stabilimento attraverso un browser Web. Conclusioni Il cliente ha tratto un enorme beneficio dal sistema basato su VI che ha eliminato i difetti del B1 B2 B3 B4 B5 B6 B7 B8 B9 B16 SCXI 1127 I Effettuare misure di tensione chiudendo lo switch precedente sistema stand-alone. Grazie a LabVIEW, tutti i dispositivi hardware sono stati integrati senza difficoltà ed è stata rapidamente sviluppata un applicazione dall aspetto professionale che ha assicurato la soddisfazione del cliente.1 Per ulteriori informazioni contattate Classic Towers, 1547 Trichy Road, Coimbatore , Tamil Nadu, India, tel +91 (422) , oppure ni.com/success S1 S2 S1 S2 SCXI 1127 II ABO+ ABO- AB2+ AB2- R1 R2 R3 R4 PXI Relays PXI System SCXI Chassis I SCXI Chassis II FieldPoint Distributed I/O System for Charger Control 320 Batteries 320 Batteries Battery Voltages Input Voltage 320 Batteries 320 Batteries Charger Charger 2 Charger3 Charger 4 Schema del sistema di collaudo delle batterie La schermata di setup del test offre sequenze di test flessibili + DMM 17

5 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 18 LabVIEW NUOVO! Tool LabVIEW per applicazioni con elevato numero di canali La richiesta sempre maggiore di condivisione e integrità dei dati e di integrazione tra hardware di diversi produttori ha portato National Instruments a fornire dei tool per lo sviluppo efficiente di applicazioni con un elevato numero di canali. Il nuovo modulo sviluppato da National Instruments, che viene installato su LabVIEW, offre tool basati sulla configurazione che consentono di creare e attivare in tempi brevi sistemi con un elevato numero di canali. Flessibilità del data logging distribuito e dei collegamenti in rete I nuovi tool di LabVIEW, raccolti in LabVIEW Datalogging and Supervisory Control Module, semplificano le applicazioni di controllo e di registrazione dei dati storici attraverso estese funzionalità di data logging storico, trending e visualizzazione grafica. Sia che si raccolgano dati da prodotti DAQ di National Instruments, da moduli FieldPoint I/O o da PLC, è necessario configurare solamente i punti che si desidera acquisire. Tag Monitor mostra i dati in real-time durante l acquisizione e la memorizzazione nel sistema. Historical Trend Viewer è un utility incorporata che permette di visualizzare i dati storici in modo semplice. Poiché la memorizzazione dei dati storici avviene automaticamente, LabVIEW può essere utilizzato per sviluppare un applicazione di datalogging senza alcuna programmazione. È inoltre possibile memorizzare i dati in real-time su una macchina qualsiasi connessa in rete. Le capacità di datalogging distribuito forniscono una versatilità senza precedenti per registrare dati da varie applicazioni su un solo computer o su vari computer collegati in rete. Inoltre, i nuovi tool semplificano la condivisione di dati tra sistemi LabVIEW ovunque questi si trovino: in un laboratorio, all interno di uno stabilimento di produzione o in qualunque altra parte del mondo. L accesso ai dati risulta semplice sia che questi risiedano su diversi computer oppure su un unica macchina. Gestione degli allarmi e degli eventi Questo nuovo modulo offre una completa gestione degli allarmi e degli eventi. Grazie ad esso, è possibile calcolare automaticamente e memorizzare le informazioni relative agli allarmi, gli eventi del Il nuovo LabVIEW Datalogging and Supervisory Control Module semplifica la configurazione del sistema e ne aumenta la produttività. sistema e le condizioni di allarme per singoli contrassegni oppure si può utilizzare la programmazione grafica di LabVIEW per sviluppare schemi di allarme più sofisticati. Ciascun client in rete può visualizzare gli allarmi o gli eventi su uno o più server e restituire un acknowledge. Funzionalità di sicurezza incorporate Grazie ai nuovi tool è oggi possibile introdurre funzionalità di sicurezza nell ambiente LabVIEW e nella rete. Ogni VI esistente può essere trasformato in un applicazione sicura, definendo la sicurezza a livello di sistema e di interfaccia operatore attraverso pochi clic del mouse e senza alcuna programmazione. È infatti possibile limitare l accesso degli utenti alle varie utility (quali Tag Monitor e Historical Trend View), ai pannelli e perfino ai singoli oggetti grafici. Maggiore produttività Mentre la programmazione grafica di LabVIEW si contraddistingue per la grande potenza e versatilità, la caratteristica principale delle funzioni HMI è la semplicità. HMI Wizard e Panel Wizard racchiudono dati di configurazione e programmazione grafica all interno di oggetti riutilizzabili, che possono essere impiegati per sviluppare funzioni HMI, di navigazione all interno delle schermate, di monitoraggio e di supervisione. Questi due strumenti aumentano la produttività e riducono il tempo di sviluppo delle applicazioni, eliminando le operazioni ripetitive e consentendo il riutilizzo degli oggetti dell interfaccia utente. Questo modulo aggiuntivo di LabVIEW contiene inoltre più di nuovi elementi grafici, tra cui valvole, motori, PLC, sensori e miscelatori, per sviluppare sistemi professionali di Misura e Automazione. Che si tratti di sistemi di automazione e controllo industriale su vasta scala o semplicemente del monitoraggio e della memorizzazione di poche dozzine di punti di I/O per l acquisizione di dati storici, LabVIEW Datalogging and Supervisory Control Module semplifica la configurazione del sistema e ne aumenta la produttività.1 Per ulteriori informazioni sul modulo aggiuntivo di LabVIEW visitate il sito ni.com/info e digitate newsletter. Applicazione del reattore chimico che utilizza LabVIEW Datalogging and Supervisory Control Module ni.com/labview 18

6 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 19 LabVIEW 6i offre un alternativa per la riduzione del rumore spettrale Una delle novità principali di LabVIEW 6i è costituita dall aggiunta di oltre 30 tool per l analisi delle misure basate su Digital Signal Processing (DSP). Questi tool sono funzioni standard di LabVIEW (VI) che ricevono in ingresso il tipo di dati forma d onda (un segnale nel dominio del tempo che comprende la velocità di campionamento e altre informazioni sull acquisizione) e restituiscono una misura opportunamente dimensionata. I VI possono essere utilizzati uno alla volta, ma è anche possibile combinarli per ottenere funzionalità di misura più estese. Questo articolo spiega come combinare due nuovi VI per l analisi delle misure allo scopo di ridurre il rumore nell analisi spettrale. Ipotizziamo, ad esempio, di ridurre il rumore di banda larga applicando l operazione di media vettoriale, come illustrato qui a destra. Tale media è una caratteristica incorporata di FFT Power Spectrum, uno dei nuovi tool per l analisi in frequenza di LabVIEW 6i. Poiché è richiesto un segnale in ingresso acquisito sincronamente, per la media vettoriale è necessario fornire un segnale di trigger. Esistono vari metodi per generare un segnale di questo tipo; ad esempio è possibile applicare un trigger analogico o digitale prima dell acquisizione. Per molte schede I/O di acquisizione dati multifunzione (MIO) e per strumenti basati su Un alternativa al triggering hardware è costituita dal triggering software che può essere applicato tramite il rilevamento del trigger a livello base, un nuovo VI per l analisi delle misure. computer di National Instruments, l abilitazione di questi trigger risulta semplice quanto l impostazione di un parametro software. Un alternativa software Non sempre è possibile disporre di un trigger hardware analogico o digitale. Alcune schede di acquisizione e alcuni strumenti, ad esempio, non prevedono questa funzionalità. In altri casi potrebbe essere necessario applicare l analisi spettrale con media vettoriale a un blocco di dati precedentemente acquisiti. Un alternativa al triggering hardware è costituita dal triggering software che può essere applicato tramite il rilevamento del trigger a livello base, un nuovo VI per l analisi delle misure. Questo VI riceve in ingresso il record temporale del tipo di dati forma d onda e rileva la presenza o l assenza di un trigger; nel caso in cui il trigger venga rilevato, il VI ne fornisce anche la posizione. Utilizzare il rilevamento del trigger a livello base per l operazione di media vettoriale con FFT Power Spectrum è semplicissimo. Innanzitutto occorre selezionare un ingresso sincronizzato, utilizzando la posizione del trigger per individuare un punto d inizio sincrono tra i campioni asincroni. Regolando il rilevamento del trigger a livello base e i parametri di ingresso dell isteresi, è possibile ottimizzare il trigger per il segnale in ingresso. La scelta di questo sottoinsieme viene in realtà effettuata tramite un altro VI, Select Waveform Subset. Questo VI richiede un punto iniziale e una lunghezza (numero di campioni) e genera in uscita la selezione, che può essere poi fornita in ingresso a FFT Power Spectrum. È importante che il valore scelto per la lunghezza, una volta sommato al punto Analisi Questo diagramma di LabVIEW 6i mostra come utilizzare il triggering software per l analisi spettrale con riduzione del rumore basata sull operazione di media vettoriale. Perché applicare la media vettoriale a uno spettro di potenza? Utilizzando la media vettoriale, è possibile ridurre il rumore dello spettro. Mediando separatamente le componenti reali e complesse degli spettri ed eliminando quelle randomiche, si ottiene una media sia sulla fase che sull ampiezza in modulo del segnale, il che è equivalente alla media nel dominio del tempo. Per eliminare solamente il rumore, è necessario assicurare che la fase della porzione di non-rumore del segnale non vari in relazione agli altri spettri campione. Ciò significa che i segnali in ingresso devono condividere il medesimo trigger di non-rumore. L articolo presentato in questa pagina descrive come utilizzare un trigger software a questo scopo. iniziale, non superi il numero dei campioni presenti nel blocco dati. In questo modo il continua a pag

7 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 20 Measurement Studio Componenti dell interfaccia utente di Measurement Studio per Visual Basic Coloro che realizzano sistemi di misura desiderano conferire alle proprie applicazioni software un aspetto professionale. Chi sviluppa applicazioni in Visual Basic o in un altro contenitore ActiveX, oggi può creare in modo semplice interfacce utente per applicazioni di Misura e Automazione grazie agli appositi componenti di Measurement Studio per Visual Basic. I componenti dell interfaccia utente di Measurement Studio sono un sottoinsieme delle funzionalità che vengono fornite con il pacchetto completo del prodotto. Grazie ad essi è possibile creare, in modo semplice e veloce, interfacce con manopole, interruttori, potenziometri lineari, LED, Caratteristiche incorporate di collegamento DataSocket serbatoi, termometri e grafici 2D real-time. In questo modo le applicazioni simulano l hardware stand-alone, rendendone l utilizzo più intuitivo. Dal momento che i controlli sono inseriti in un interfaccia standard ActiveX, è possibile utilizzarli con prodotti di acquisizione dati o GPIB di qualsiasi produttore. I controlli forniscono inoltre un modo semplice per trasferire dati e connettere applicazioni attraverso il Web. Le caratteristiche incorporate di collegamento DataSocket permettono di collegare il valore di un potenziometro lineare, o di qualunque altro controllo dell interfaccia utente, al valore reale rilevato sul sistema di misura. Ciò è possibile grazie a OPC, HTTP, FTP e DSTP (DataSocket Transfer Protocol ottimizzato per il trasferimento delle misure), senza che sia necessario scrivere alcuna riga di codice. È inoltre possibile inviare dati dal controllo all ingresso del sistema di misura remoto con un collegamento in scrittura, in modo che l applicazione possa controllare il sistema in rete, e non soltanto monitorarne i valori e gli errori. Infine, Visual Basic è in grado di creare controlli ActiveX che possono essere inseriti in una Stili dei grafici di Measurement Studio pagina Web attraverso Internet Explorer. Grazie a queste funzionalità, è possibile creare in modo semplice applicazioni Web interattive per monitorare e controllare un sistema di misura, in qualsiasi parte del mondo ci si trovi. Questi tool possono essere acquistati oppure scaricati da Web.1 Per ulteriori informazioni su Measurement Studio visitate il sito ni.com/info e digitate newsletter. ni.com/mstudio LabVIEW 6i offre un alternativa per la riduzione del rumore spettrale continua da pag. 19 blocco mediato mantiene una lunghezza fissa (un requisito obbligatorio per la media vettoriale) e la selezione non supera la lunghezza del blocco dati. Un confronto tra la densità spettrale di potenza istantanea e quella media (in basso a destra si nota la riduzione del rumore ottenuta grazie alla media vettoriale). 20 Il passo successivo consiste nell attivare l operazione di media vettoriale in FFT Power Spectrum. Occorre pertanto creare un controllo per i parametri di media in ingresso al VI. I parametri vanno impostati come segue: Modalità di media Vector Modalità di pesatura Scegliere Linear se si desidera che tutti i blocchi abbiano lo stesso peso nella media. In questo modo le misure sono meno influenzate dalle componenti transitorie del segnale, ma non è possibile controllare il comportamento della media. Se si intende esaminare la media nel corso del suo sviluppo, scegliere Exponential. Questa modalità genera una media pesata, per cui i campioni più recenti influiscono maggiormente sul risultato. Numero di medie Scegliere il numero di medie lineari da eseguire (questo parametro non ha effetto sulla media esponenziale). Valori più alti portano a una riduzione del rumore di misura, ma anche a un aumento della durata.1 Sam Shearman, Signal Processing and Analysis Software Product Manager Per ulteriori informazioni su LabVIEW 6i visitate il sito ni.com/info e digitate newsletter. ni.com/analysis

8 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 21 Web Le novità di ni.com/zone Nell agosto 2000 National Instruments ha annunciato la pubblicaizone di Developer Insights all indirizzo ni.com/insights, una rivista online dal taglio prettamente tecnico. Developer Insights offre delle rubriche mensili a cura degli esperti di National Instruments e altri contenuti forniti da editori di terze parti tra cui LabVIEW Technical Resource (LTR). Developer Insights presenta articoli approfonditi su argomenti tecnici tra cui DAQ, i test automatici, il software in generale e le tecniche di LabVIEW. Oltre agli articoli, la rivista offre: Codici sorgente ed esempi Collegamenti a risorse online Commenti di altri sviluppatori che hanno letto l articolo L opportunità di condividere le proprie idee con gli altri lettori La rivista non contiene inutili divagazioni di marketing, ma puro e semplice contenuto tecnico. Developer Insights vi terrà aggiornati sulle più recenti tecnologie e tecniche di sviluppo e vi aiuterà a esplorare nuove idee e a sfruttare al meglio la strumentazione virtuale. Visitando oggi stesso Developer Insights troverete i seguenti argomenti: Condivisione dei VI con LabVIEW Player Il nuovo LabVIEW Player è una versione ridotta e abilitata per il Web di LabVIEW, progettata appositamente per condividere i VI di LabVIEW attraverso Internet. Scaricando e installando LabVIEW Player, disponibile gratuitamente all indirizzo ni.com, potrete aprire ed eseguire VI sicuri abilitati per LabVIEW Player e distribuire facilmente sul Web applicazioni che illustrano concetti di misura e automazione, Calibrazione del sistema come migliorare la precisione del vostro sistema di misura Complesse architetture di switch RF nuove soluzioni di switch nel dominio GHz Integrazione con il controllo assi attraverso RTSI come utilizzare il bus RTSI per integrare controllo assi, visione artificiale e acquisizione dati nelle vostre applicazioni La frequenza della forma d onda in LabVIEW permette il rilevamento dei toni come utilizzare LabVIEW 6i e il tipo di dati forma d onda del VI di analisi delle misure per individuare e caratterizzare i componenti di frequenza in un segnale Visitate Developer Insights all interno di NI Developer Zone, consultate i nuovi articoli pubblicati ogni settimana e comunicate alla redazione gli argomenti che vorreste fossero trattati da un esperto di National Instruments.1 Per ulteriori informazioni su Developer Insights visitate il sito ni.com/info e digitate newsletter. ni.com/zone tecniche di analisi o metodi di manipolazione dei dati. LabVIEW Player può essere inoltre utilizzato per eseguire client di piccole dimensioni per applicazioni distribuite. Provatelo oggi stesso. In NI Developer Zone, all indirizzo ni.com, troverete la LabVIEW Player VI Gallery, una raccolta di VI progettati per illustrare le potenti capacità di misura e analisi di LabVIEW.1 Per scaricare LabVIEW Player visitate il sito ni.com/info e digitate newsletter. ni.com/labview MyNI permette di personalizzare le notizie Le notizie che cercate su ni.com Da oggi è possibile personalizzare il sito ni.com in base alle informazioni sulla Misura e l Automazione che più vi interessano. Con MyNI potrete creare una pagina Web National Instruments che offre notizie, servizi e informazioni sui prodotti personalizzate in base alle vostre esigenze. Potrete disporre di un accesso facilitato a NI Business Center dove è possibile effettuare nuovi ordini, consultare la data di consegna di quelli in corso, inviare e visualizzare richieste di servizi e molto altro ancora. MyNI contiene le ultime informazioni sui prodotti National Instruments di cui siete utenti e, se lo desiderate, anche sui prodotti per i quali avete un interesse. Vi saranno inoltre presentati i nomi e gli indirizzi del Supporto Tecnico NI a voi più vicino e gli eventi in programma nella vostra zona di residenza. Potrete infine visualizzare notizie in varie lingue tra cui italiano, inglese, tedesco, francese e spagnolo. Con MyNI riceverete tutte le informazioni sui prodotti e sulle tecnologie per voi più importanti.1 my.ni.com 21

9 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 22 Alliance News Tecnologia di rete sui veicoli per il monitoraggio delle informazioni su bus Dearborn Group Technology e VI Engineering si sono unite per fornire nuove tecnologie e servizi applicativi per le comunicazioni in rete all interno dei veicoli. Con l interfaccia GRYPHON di Demo di un installazione di test con un cluster di strumenti Dearborn Group e GRYPHON Toolkit per LabVIEW di VI Engineering, gli utenti dell industria automobilistica, off-highway e aerospaziale hanno la possibilità di monitorare le informazioni su bus prodotti da diversi costruttori, senza dover acquistare tool specifici. GRYPHON è un interfaccia hardware che offre la connettività remota per reti di comunicazione multiplexate in applicazioni automobilistiche e di automazione. L interfaccia fornisce una connessione Ethernet ad alta velocità a un PC host per applicazioni di test, monitoraggio della rete, diagnostica e troubleshooting. Il sistema operativo Linux embedded e i servizi standard TCP/IP di GRYPHON assicurano la connettività con un elevato numero di PC, workstation e sistemi hardware di rete. Il toolkit è basato sulle funzionalità TCP/IP per un semplice utilizzo con elevate velocità di throughput. Grazie ai potenti strumenti di monitoraggio del bus, è possibile connettere e ricevere, trasmettere, filtrare e programmare i messaggi.1 Per ulteriori informazioni su GRYPHON contattate VI Engineering, Hills Tech Dr., Farmington Hills, MI 48331, tel (800) , fax (248) , Web vieng.com Toolkit per il controllo statistico di processo in ambiente TestStand Vidaq presenta SPCStand, un add-on di TestStand di National Instruments per il controllo statistico di processo. Sviluppato con Measurement Studio e TestStand, SPCStand fornisce un motore statistico e i front-end stand-alone per la connessione alle stazioni di collaudo in rete. Con un impatto minimo sulle prestazioni operative di TestStand, SPCStand è in grado di analizzare e monitorare i processi sia in tempo reale che attraverso i dati storici. L architettura di SPCStand può essere configurata per fornire statistiche relative a ogni tipo di step sviluppato per applicazioni di TestStand. Gli utenti di SPCStand possono predisporre messaggi di warning e allarme che li avvertono al verificarsi di un evento. L interfaccia utente, inoltre, è personalizzabile. SPCStand permette di verificare la riproducibilità, la ripetibilità, la stabilità e la polarizzazione del sistema di misura prima che venga introdotto nell ambiente produttivo. Grazie alla creazione guidata di macro, è possibile generare report di analisi dei sistemi di misura. Negli stabilimenti di produzione, SPCStand può essere utilizzato per monitorare la stazione di collaudo e generare allarmi quando misure critiche superano i valori di soglia o rivelano un comportamento non randomico. Gli utenti del sistema possono così avere una visione d insieme della situazione all interno dello stabilimento e generare report, senza essere costretti a lasciare il proprio ufficio.1 Per ulteriori informazioni su SPCStand contattate Vidaq NV, Diepenbekerweg 10, 3500 Hasselt, Belgio, tel , fax , Web vidaq.com OverVIEW offre un ambiente LabVIEW per la gestione dei progetti OverVIEW di MNovation è il primo ambiente specifico per progetti che consente di creare, gestire e Organizzazione, progettazione e monitoraggio con OverVIEW. 22 controllare le applicazioni sviluppate in LabVIEW. Con OverVIEW si può organizzare, progettare e monitorare il progetto dalla fase iniziale a quella conclusiva. È possibile applicare diverse utility all intero progetto oppure a singoli VI, il che si traduce in maggiore sicurezza, più codice riutilizzabile e meno tempo impiegato in attività non rivolte allo sviluppo. OverVIEW migliora la qualità ed aumenta la produttività rendendo automatiche diverse operazioni associate allo sviluppo del software e fornendo informazioni affidabili sullo stato per numerose categorie di sviluppo fondamentali. Altre caratteristiche di OverVIEW comprendono report immediati sullo stato del progetto, test automatici dell unità, visualizzazione della metrica e rintracciabilità dei problemi. OverVIEW può inoltre controllare il progetto una volta rilasciato per la produzione. LaunchPad, il caricatore run-time di MNovation Inc., verifica che tutti i link siano esatti e che si stia utilizzando la versione corretta del software ogni volta che si carica l applicazione per eseguirla.1 Per ulteriori informazioni su OverVIEW contattate MNovation Inc., 5012 Upton Ave. S, Suite 200, Minneapolis, MN 55410, tel (651) , Web mnovation.com

10 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 23 Alliance News Ispezione rapida e semplice dei display LCD Altre notizie Con TestPro Vision, una soluzione per test visivi di Workstation Source, è possibile inserire velocemente dei test per i display LCD nei sistemi di collaudo, senza che sia necessario possedere conoscenze approfondite in materia di visione artificiale. TestPro Vision esegue il test delle caratteristiche dei display, quali il riconoscimento ottico dei caratteri (OCR), il controllo della retroluminescenza e del contrasto, l inclinazione, la presenza o assenza di icone o il danneggiamento del dispositivo. È inoltre possibile controllare la matrice di pixel, verificare eventuali danneggiamenti della lente e ispezionare la tastiera. TestPro Vision può utilizzare fino a quattro telecamere monocromatiche connesse ai framegrabber IMAQ-1408 di National Instruments. Attraverso un operazione guidata detta wizard, è quindi possibile configurare le telecamere in modo che vengano utilizzate su un unica installazione oppure su un massimo di quattro installazioni di test controllate indipendentemente attraverso quattro linee seriali. Il wizard Display and Test Definition guida l utente nella definizione delle caratteristiche del display LCD e dei test necessari. Con Vision Test Manager è possibile eseguire una serie di test visivi su un unica immagine acquisita, in modo da ridurre al minimo i tempi di test. TestPro Vision è disponibile Con TestPro Vision è possibile effettuare il test dei display. sia come unità compatta stand-alone, controllabile attraverso semplici comandi seriali, o come pacchetto hardware e software da installare su PC o su un sistema basato su PXI. Grazie all opzione seriale, è possibile collegare TestPro Vision a un sistema o a una piattaforma qualsiasi dotata di porta seriale.1 Per ulteriori informazioni contattate l ufficio vendite di Workstation Source presso Workstation Source Ltd. Unit 1 Danehill, Lower Earley, Berkshire, RG6 4UT England (UK), tel +44 (0) , fax +44 (0) , Web workstation-source.co.uk Stress Engineering Services, Inc. (SES) ha incorporato SCXI-1520 di National Instruments in StrainDAQ, il potente sistema di acquisizione dati per estensimetri di SES. Grazie all introduzione di SCXI-1520, StrainDAQ acquista un architettura distribuita che permette di configurare più dispositivi di acquisizione dati, ognuno con chassis multipli, attraverso una console centrale che opera su una rete locale. È inoltre possibile trasferire immediatamente i dati su Internet o sulla intranet aziendale. Per i sistemi che richiedono un elevato numero di canali, la nuova scheda StrainDAQ offre 512 canali per ogni stazione di acquisizione dati.1 Per ulteriori informazioni su StrainDAQ contattate Danny Pitts, Stress Engineering Services, Inc., Westfair East Dr., Houston, Texas 77041, tel. (281) , fax (281) , Web stress.com Utilizzo degli ultrasuoni nei test non distruttivi dei materiali t.e.s.t. presenta Ultrasonic Material Analyzer (UMA), un sistema di test non distruttivo che si avvale degli ultrasuoni per verificare la composizione e la continuità dei materiali. È possibile utilizzare questo sistema in laboratorio per l analisi e la ricerca della composizione dei materiali o per il monitoraggio della stessa durante il processo di produzione. UMA si basa su una forma d onda a ultrasuoni, sulle condizioni dell ambiente di test e di produzione e su algoritmi di analisi che definiscono le caratteristiche del materiale in esame. Il sistema identifica la composizione standard dei materiali e ne rileva gli eventuali scostamenti. Gli utenti possono realizzare algoritmi di controllo per mantenere costante la composizione desiderata. UMA utilizza le schede di acquisizione dati di National Instruments ed un programma LabVIEW personalizzato per fornire all utente funzionalità che vanno dalla configurazione del test all analisi e alla generazione di report. La flessibilità nel creare e utilizzare i programmi di configurazione, in aggiunta alle estese capacità di analisi, consente di aumentare la produttività. Le prestazioni globali del sistema permettono di identificare con precisione la composizione del materiale durante le fasi di ricerca e di produzione. Grazie a UMA è possibile testare la continuità di un materiale e rilevarne incrinature e difetti, sia durante il processo produttivo che dopo un test di sforzo. UMA mantiene inoltre costante lo spessore del materiale durante la produzione attraverso il monitoraggio e la regolazione in base alle specifiche.1 Per ulteriori informazioni o per una copia dimostrativa contattate l ufficio vendite di t.e.s.t., 65 Bellwoods Ave., Suite 106, Toronto, ON M6J 3N4, tel. (416) x224, fax (416) , DVP Inc. ha annunciato nuove tecnologie e caratteristiche per la sua linea di strumenti portatili OmniMeter. Un nuovo driver software per la scheda DAQCard -6062E di National Instruments estende il range delle applicazioni di acquisizione dati gestite da OmniMeter. Oltre al nuovo driver software, OmniMeter offre tecniche avanzate per gestire la connettività dei segnali e il fissaggio dei cavi. È inoltre possibile utilizzare il nuovo software applicativo per creare più velocemente soluzioni di strumentazione personalizzate.1 Per ulteriori informazioni su OmniMeter contattate DVP Inc., 2401 Research Blvd., Ste. 200, Rockville, Maryland 20850, tel (301) , Web omnimeter.com 23

11 ek pulu ns 2/12/01 8:43 AM Page 24 In questo numero Measurement and Automation Tour 2001 National Instruments viene a trovarvi nella vostra città per farvi conoscere tutti i nuovi prodotti che possono aiutarvi a sviluppare le vostre applicazioni di Misura e Automazione. Workshop Il Workshop Measurement and Automation Tour 2001 è un evento a porte aperte la cui partecipazione è libera e gratuita. È possibile presentarsial Workshop in qualunque momento della giornata (all interno degli orari di apertura previsti per ogni città) in quanto la nostra area espositiva sarà aperta tutto il giorno per permettere a chiunque lo desideri di conoscere i prodotti e le ultime novità offerte da National Instruments, discutere con i nostri tecnici le proprie soluzioni e porre loro qualsiasi domanda. Per venire incontro alle esigenze di tutti, il Workshop è stato organizzato in numerose città su tutto il territorio nazionale. A chi è rivolto Il Workshop Measurement and Automation Tour 2001 è rivolto agli utenti National Instruments e a tutti coloro che sono interessati a conoscerne i prodotti e i servizi. Venite a incontrare National Instruments, ad aggiornarvi sulle ultime novità, a parlare con i nostri tecnici e a scoprire la soluzione migliore per i vostri sistemi di Misura e Automazione. Applicazioni e nuovi prodotti All interno del Workshop potrete osservare e toccare con mano le applicazioni e i prodotti offerti da National Instruments tra cui: Applicazioni embedded e real-time Soluzioni di visione e controllo assi Sistemi basati su architettura PXI/CompactPCI Ethernet e bus di campo Acquisizione dati e condizionamento dei segnali Software, tra cui: LabVIEW6i, la nuova versione del rivoluzionario ambiente di programmazione grafica per il test e la misura dotato di funzionalità Internet innovative che consentono di aumentare la produttività Measurement Studio, il pacchetto che vi permette di scegliere tra gli ambienti di sviluppo Il Measurement and Automation Tour 2001 si svolgerà nelle seguenti città: Milano 13 febbraio Torino 14 febbraio Genova 15 febbraio Ancona 19 febbraio Perugia 21 febbraio Firenze 22 febbraio Bari 27 febbraio Napoli 28 febbraio Roma 1 marzo Bologna 6 marzo Parma 8 marzo Udine 12 marzo Padova 14 marzo Trento 16 marzo Stresa 21 marzo Lugano (Svizzera) 22 marzo Cagliari 27 marzo Catania 29 marzo standard Visual Basic, Visual C++ e LabWindows/CVI per realizzare le vostre applicazioni di misura con una serie di funzioni di acquisizione, analisi e visualizzazione dei dati TestStand, il test executive pronto all uso che organizza, controlla ed esegue sistemi automatici di test in produzione, validazione e realizzazione di prototipi; il sistema gestisce automaticamente le sequenze di test, la generazione di report e la memorizzazione dei dati Come iscriversi La partecipazione al Workshop è completamente gratuita e libera. Vi chiediamo tuttavia di voler gentilmente confermare la partecipazione specificando i vostri dati completi (nome, cognome, azienda e data del Workshop a cui desiderate partecipare). La conferma può essere effettuata via fax al numero , tramite all indirizzo oppure compilando l apposito modulo online che trovate alla pagina Web ni.com/italy1 Questo documento testimonia l impegno di National Instruments per la protezione dell ambiente. Stampato negli USA ni.com/store National Instruments Italy S.r.l. Via Anna Kuliscioff, Milano

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale.

Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. Modal 2 Modulo Analisi modale Modulo per l Analisi della dinamica strutturale. L analisi modale è un approccio molto efficace al comportamento dinamico delle strutture, alla verifica di modelli di calcolo

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n

v in v out x c1 (t) Molt. di N.L. H(f) n Comunicazioni elettriche A - Prof. Giulio Colavolpe Compito n. 3 3.1 Lo schema di Fig. 1 è un modulatore FM (a banda larga). L oscillatore che genera la portante per il modulatore FM e per la conversione

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Introduzione agli oscilloscopi

Introduzione agli oscilloscopi o s c i l l o s c o p i Indice Introduzione...3 Integrità del segnale Significato dell integrità del segnale..................................4 Perché l integrità del segnale è un problema?...........................4

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

Integrazione. Ecad. Mcad. Ecad - MENTOR GRAPHICS

Integrazione. Ecad. Mcad. Ecad - MENTOR GRAPHICS Integrazione Ecad Mcad Ecad - MENTOR GRAPHICS MENTOR GRAPHICS - PADS La crescente complessità del mercato della progettazione elettronica impone l esigenza di realizzare prodotti di dimensioni sempre più

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013 SIMATIC WinCC Runtime Professional V12 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 04/2013 - Architetture Novità

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni ab Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni www.ubs.com/online ab Disponibile anche in tedesco, francese e inglese. Dicembre 2014. 83378I (L45365) UBS 2014. Il simbolo delle chiavi e UBS

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma

Manuale di Istruzioni. HI 931002 Simulatore 4-20 ma Manuale di Istruzioni HI 931002 Simulatore 4-20 ma w w w. h a n n a. i t Gentile Cliente, grazie di aver scelto un prodotto Hanna Instruments. Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare la strumentazione,

Dettagli

Ridondante Modulare Affidabile

Ridondante Modulare Affidabile Ridondante Modulare Affidabile Provata efficacia in decine di migliaia di occasioni Dal 1988 sul mercato, i sistemi di chiusura Paxos system e Paxos compact proteggono oggi in tutto il mondo valori per

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS

Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS Parametrizzazione, progettazione e visualizzazione con SIRIUS /2 Introduzione /5 Soft Starter ES /8 Biblioteca di blocchi softstarter SIRIUS RW44 per SIMATIC PCS 7 /10 Motor Starter ES /1 Biblioteca di

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Generatori di segnale. Generatore sinusoidale BF. Generatori di funzione. Generatori sinusoidali a RF. Generatori a battimenti. Oscillatori a quarzo

Generatori di segnale. Generatore sinusoidale BF. Generatori di funzione. Generatori sinusoidali a RF. Generatori a battimenti. Oscillatori a quarzo Generatori di segnale Generatore sinusoidale BF Generatori di funzione Generatori sinusoidali a RF Generatori a battimenti Oscillatori a quarzo Generatori per sintesi indiretta 2 2006 Politecnico di Torino

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014 SIMATIC WinCC Runtime Professional V13 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 03/2014 - Architetture Novità

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei L OSCILLOSCOPIO L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei circuiti elettronici. Nel suo uso abituale esso ci consente di vedere le forme d onda

Dettagli

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 www.pce-italia.it Istruzioni d uso Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 1 Istruzioni d uso www.pce-italia.it Indice dei contenuti Titolo 1. Visione generale... 3 2. Contenuto della spedizione... 3 3. Informazione

Dettagli

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica IL SAMPLE AND HOLD Progetto di Fondamenti di Automatica PROF.: M. Lazzaroni Anno Accademico

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA

CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA CODE-STAT 9.0 SOFTWARE PER REVISIONE DATI BROCHURE ILLUSTRATIVA La più potente analisi retrospettiva dei dati relativi a un evento cardiaco. Prestazioni migliorate. Livello di assistenza più elevato. 1

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Sopra ogni aspettativa

Sopra ogni aspettativa Sopra ogni aspettativa Pipette elettroniche Eppendorf Xplorer e Eppendorf Xplorer plus »Un modo intuitivo di lavorare.«chi dà il massimo ogni giorno, merita anche il massimo in termini di strumenti ed

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli