PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE"

Transcript

1 Allegato n. A alla deliberazione di G.C. n. del Comune di Grottammare PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE

2 2

3 AREA 1^ SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, SERVIZI SOCIALI SVILUPPO ECONOMICO SERVIZI AMMINISTRATIVI Segreteria Affari Generali, Contratti, Concessioni cimiteriali, Progetti per l obiezione civile, Registrazione ordinanze - Occup. suolo pubblico ONLUS, ecc. - Protocollo Centralino - Pari opportunità. Servizio Informativo-Statistico automatizzato e di interconnessione - C.E.D. SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI Servizi scolastici Sicurezza sociale ed alloggi parcheggio Educazione alla mondialità Immigrazione Servizio Assistenza alla Persona - Politiche del Lavoro e formazione professionale SERVIZI DI SVILUPPO ECONOMICO Commercio Artigianato Industria Agricoltura Fiere e mercati Autorizzazioni sanitarie Politiche Comunitarie - Occupazione suolo pubblico attività Commerciali. AREA 2^ - COMUNICAZIONE E PARTECIPAZIONE Rapporti con il Cittadino (Ufficio U.R.P.) Partecipazione Cooperazione decentrata Gemellaggi AREA 3^ SERVIZI DEMOGRAFICI E CULTURALI Servizi Demografici (anagrafe, stato civile, elettorale e leva) e cimiteriali -Ufficio di Statistica Servizi Culturali, Turistici e Sportivi Caccia e pesca 4^ AREA - FINANZIARIA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTI Servizio Programmazione e Controllo di gestione Gestione economica e finanziaria Servizio Organizzazione e Gestione entrate tributarie (Ici) Servizio Organizzazione e Gestione entrate tributarie (Tarsu) SERVIZI DI CONTABILITA FINANZIARIA E PERSONALE Servizio Contabilità finanziaria e fiscale Economato Provveditorato Servizio Gestione entrate extra tributarie Servizio Organizzazione e Gestione Personale 5^ AREA - LAVORI PUBBLICI SERVIZIO LAVORI PUBBLICI Servizio LL.PP. Ufficio Progettazione e direzione lavori Sovrintendenza per incarichi esterni 6^ AREA - MANUTENZIONE PATRIMONIO e TUTELA AMBIENTALE SERVIZI TECNICO MANUTENTIVI Servizio ambiente - Progettazione- Manutenzione e gestione impianti Cimitero Difesa del suolo Protezione civile Servizio Manutenzione beni demaniali e patrimoniali - Acquisti 7^ AREA ASSETTO DEL TERRITORIO Servizio Pianificazione e Programmazione Urbanistica Strumenti urbanistici attuativi Servizio cartografico - Mobilità Servizio sportello Unico per l Edilizia Agibilità - Insegne Pubblicitarie Condono Occupazione suolo pubblico attività edilizie Servizio Controllo Tecnico E Contenzioso Edilizio Gestione Demanio Marittimo Servizio AUTONOMO - FARMACIA COMUNALE Servizio AUTONOMO - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE 3

4 Comune di Grottammare PIANO ESECUTIVO di GESTIONE ANNO 2013 AREA 1^ (Amministrativa e socio assistenziale) Responsabile di AREA: dott. Giovanni Tosti SERVIZIO: Segreteria, Affari Generali, Contratti, Concessioni Cimiteriali, Contenzioso, Progetti per l'obiezione Civile, Occupazioni di Suolo Pubblico, Registrazione ordinanze, Protocollo, Centralino, Pari Opportunità Responsabile di SERVIZIO: dott. Igor Vita 4

5 Attività gestionali generali anno 2013 DESCRIZIONE ATTIVITÀ ALTA COMPLESSITÀ N Segreteria 1 Gestione deliberazioni Giunta e Consiglio Comunale Concessioni Cimiteriali 2 Gestione concessioni e assegnazione di loculi, ossari e aree cimiteriali Contratti 3 Gestione contratti Gestione Protocollo, Sportello e Centralino Protocollazione atti in ingresso, smistamento corrispondenza, ricezione atti attraverso lo sportello, 4 annullamento protocolli e gestione centralino Contenzioso Sanzioni amministrative 5 Gestione cause 6 Sanzioni amministrative. Emissione ordinanze ingiuntive NORMALE COMPLESSITÀ Segreteria 7 Gestione trascrizioni sedute 8 Affissione all Albo Pretorio di atti interni ed esterni 9 Autorizzazione realizzazione strutture sanitarie 10 Autorizzazione esercizio strutture sanitarie 11 Gestione pagine web di competenza del sito istituzionale 12 Proposta capitolo di competenza 13 Rilascio concessione per occupazione suolo pubblico Onlus / non commerciale / a scopi pubblicitari (non de hors, non scopo edilizio) 14 Concessione sala consiliare 15 Assistenza alle attività di Consiglio 16 Predisposizione atti ai fini della liquidazione dei gettoni di presenza annuali ai consiglieri 17 Predisposizione Attestazione pubblicazione atti / Ricezione osservazioni 18 Invio attestazione ricevimento denuncia infortuni sul lavoro 19 Gestione ordinanze 20 Predisposizione provvedimenti sindacali di pertinenza 21 Richiesta di visione e copia atti da parte dei Consiglieri 22 Gestione cartacea determinazioni e liquidazioni registri Area 1 Affari generali, Servizio Segreteria generale, Segretario generale e provvedimenti Presidente del Consiglio 23 Archivio notifiche inizio attività settore alimentare ai fini della registrazione 24 Gestione attività di formazione intersettoriale e partecipazione alle attività del sistema permanente di formazione della Provincia 25 Notifiche atti. Rapporti economici con altre Amministrazioni 26 Gestione regolamenti comunali 27 Statistiche atti amministrativi trattati dal Servizio Concessioni Cimiteriali 28 Aggiornamento dati, acquisto/rinnovo e utilizzo software per la gestione del cimitero 29 Sopralluoghi al cimitero per verifica e controllo tombe Contenzioso Sanzioni amministrative 30 Iscrizione a ruolo delle ordinanze ingiuntive non rispettate 5

6 31 Gestione capitolo di competenza 32 Contenzioso amministrativo. Proposta di delibera affidamento incarico di assistenza legale 33 Sanzioni amministrative. Audizione a seguito di scritti difensivi 34 Gestione contratti per abbonamenti a "Leggi d'italia" e "De Jure Pubblica" 6

7 Obiettivi anno 2013 Per la definizione degli obiettivi si rimanda all allegato A della deliberazione di Giunta Comunale n. 101 del 21/05/2013 ad oggetto Approvazione Piano degli Obiettivi

8 RISORSE UMANE AREA 1 SERVIZIO Segreteria, Affari Generali, Contratti, Concessioni Cimiteriali, Contenzioso, Progetti per l'obiezione Civile, Occupazioni di Suolo Pubblico, Registrazione ordinanze, Protocollo, Centralino, Pari Opportunità 1. Dott. Giovanni Tosti Funzionario Amministrativo D.3 2. Dott. Igor Vita Istruttore Direttivo Amministrativo D.1 3. Giovanni Principi Istruttore amministrativo B.3 4. Alfredo Rocchi Istruttore amministrativo B.3 5. Assunta Cosignani Istruttore amministrativo B.3 6. Gianfranco Luciani Terminalista messo notificatore B.3 7. Giuditta Ribeca Operatore centralinista B.1 8. VACANTE Operatore centralinista B.1 Totale SERVIZIO posti : n. 7 (escluso resp.area) di cui Occupati N. 6 Vacanti n. 1 Note: - Dal 2008 è stato provvisoriamente trasferito il dipendente Giulio De Micheli presso l ufficio segreteria. Lo stesso provvede, oltre alle attività di Segreteria, a supportare Il Servizio Sviluppo Economico e le attività del Protocollo; - La dipendente Rossella Luciani (Area 2^, 20 ore) supporta regolarmente l'attività di protocollazione; - La dipendente Simona Novelli (12 ore) supporta a volte le attività di centralino sportello. 8

9 Esame dei metodi e dei carichi di lavoro Il dettaglio della distribuzione di carichi di lavoro è specificato nell'elenco dei procedimenti amministrativi già predisposto da questo Servizio e allegato alla determinazione n. 27 del 05/07/2010 del Registro Area 1 Affari Generali, successivamente meglio specificati nel nuovo elenco predisposto da questo Servizio e allegato alla determinazione n. 41 del 31/10/2011 del Registro Area 1 Affari Generali. 9

10 ENTRATE Codice Previsione Previsione Previsione Capitolo Art. Descrizione bilancio CANONI CONCESSIONI CIMITERIALI , , , RIMBORSI ENTI E PRIVATI PER SPESE DI NOTIFICA 2.000, , , , , ,00 USCITE Codice Previsione Previsione Previsione Capitolo Art. Descrizione bilancio INDENNITA' PRESENZA AMMINISTRATORI COMUNALI 4.000, , , FUNZIONAMENTO GRUPPI CONSILIARI 2.582, , , SPESE PRESIDENTE CONSIGLIO COMUNALE , , , SPESE DI FUNZIONAMENTO SERV. SEGRETERIA 1.740, , , SPESE SERVIZIO SPEDIZIONE POSTA , , , SPESE PER LITI ARBITRAGGI E CONSUL. A TUTELA RAGIONI COMUNE , , , SPESE PER ESECUZIONE COATTIVA DI ORDINANZE (ART. 38 L. 142/ RESTITUZIONE INCASSI LOCULI CIMITERIALI , , , , , ,32 10

11 Comune di Grottammare AREA 1^ (AMMINISTRATIVA E SOCIO ASSISTENZIALE) Responsabile di AREA: DOTT. TOSTI GIOVANNI SERVIZI INFORMATICI E STATISTICI C.E.D. PIANO ECONOMICO di GESTIONE ANNO 2013 CENTRO DI RESPONSABILITA : Informatica C.E.D. CENTRO DI COSTO: Informatica C.E.D. RIFERIMENTI PEG: Centro di responsabilità : codice PEG 600 Centro di costo : codice PEG 600 Responsabile centro di costo: FRANCO PIGNOTTI 11

12 Attività gestionali generali anno 2013 DESCRIZIONE ATTIVITÀ Il Sistema Informativo Comunale - combinazione di risorse, umane e materiali, e di procedure organizzate - è finalizzato alla raccolta, archiviazione, elaborazione e scambio delle diverse informazioni e dei diversi dati necessari per l espletamento delle attività operative, programmatiche e di controllo dell ente. Il Sistema Informativo Centrale dell ente è rappresentato da quella parte del sistema informativo in cui le informazioni sono raccolte, elaborate, archiviate e scambiate usando un sistema informatico, ossia l insieme delle tecnologie informatiche e della comunicazione (Information and Communication Technologies, ICT) a loro volta rappresentate da infrastrutture hardware e software di base, da programmi applicativi e da reti di comunicazione e cooperazione interna/esterna. Il CED provvede a: Coordinare e gestire la diffusione delle informazioni all'interno dell Ente fornendo il supporto informatico sia generico che specifico per la gestione organizzativa e amministrativa. Gestire, mantenere ed evolvere l'architettura del sistema informativo. Acquisire, predisporre e gestire apparecchiature informatiche e strutture telematiche, programmi, basi di dati, comunicazioni, documentazioni e quant'altro di uso comune. Definire le politiche di sicurezza, definire i limiti di utilizzo delle risorse del CED e far rispettare le regole per il corretto funzionamento del sistema informativo. Mantenere in efficienza le infrastrutture ed apparecchiature informatiche e gli apparati di rete utilizzate dall ente Svolgere attività e sviluppare nuove iniziative per il miglioramento del grado di efficienza ed efficacia dell azione amministrativa tramite l utilizzo di opportuni sistemi informativi e delle opportune infrastrutture informatiche e telematiche, pianificando gli aspetti relativi all utilizzo dell ICT nell ente. Fornire consulenza tecnica alle diverse strutture in materia di sistemi operativi, software, hardware, reti e sistemi informativi e sugli aspetti che attengono in qualche misura all ICT, oltre a valutare le esigenze e gli obiettivi da realizzare per la funzionalità dei servizi informatizzati. Organizzare corsi di formazione interni sulle innovazioni introdotte. Definire acquisti del materiale software e hardware di valenza generale. Fornire supporto tecnico-organizzativo per la definizione di procedure e metodi di lavoro. Oltre a questi adempimenti generali il Servizio, ha anche funzioni di Amministratore di Sistema per: - il Documento Programmatico sulla Sicurezza dei dati, per il quale è tenuto ad una serie di compiti per garantire la conformità della struttura informatica alle misure minime di sicurezza previste; - il Piano di Sicurezza per la Carta di Identità Elettronica ; - il Protocollo Informatico, per il quale è tenuto a: assegnare le password di accesso e configurare i profili, curare la manutenzione del sistema, curare la stesura e l aggiornamento del Manuale di Gestione. Le principali attività del CED sono: Gestione dei Sistemi Operativi del CED; 12

13 Gestione software e hardware dei server del CED. Gestione della rete locale. Cura dei seguenti servizi di rete: posta elettronica, IP e DNS, server proxy http, server firewall, stampanti in rete e connettività locale e geografica col protocollo TCP/IP. Monitoraggio dei server del CED, del traffico di rete e degli accessi su web-server Internet, secondo gli standard e i protocolli fissati dagli organismi preposti. Controllo e manutenzione di periferiche: stampanti, print server, scanner e plotter. Gestione delle memorie di massa e dei backup dati sui server del CED. Progettazione e pianificazione dell'evoluzione del S.I. (infrastruttura di rete, degli elaboratori centrali, sistemi operativi, base di dati, ecc.). Gestione dei collegamenti remoti e internet. Attività tecniche per installazione e configurazione di nuove postazioni di lavoro. Impostazione e gestione di un sistema di autenticazione informatica per i trattamenti di dati personali effettuati con strumenti elettronici sul sistema informativo. Impostazione e gestione di un sistema di autorizzazione per gli incaricati dei trattamenti di dati personali effettuati con strumenti elettronici, conforme al DPS. Elaborazione dei dati e loro protezione, mediante monitoraggi e controlli, derivanti dalla applicazione delle vigenti disposizioni in materia di riservatezza e sicurezza dei dati. Realizzazione e manutenzione di un sistema di registrazione tutti gli accessi effettuati dall Amministratore di Sistema nel sistema informativo comunale. Gestione della sicurezza di rete e dei vari elaboratori del sistema informativo contro il rischio di intrusione e contro l azione dei virus informatici. Creazione e manutenzione delle caselle di posta elettronica ordinaria e configurazione nei singoli personal computer degli utenti. Sviluppo e gestione di base del sito web comunale (impostazioni generali, autorizzazioni ai singoli utenti, aggiornamenti di competenza, ecc.). Organizzazione delle directory e dei documenti condivisi nei server. Gestione dei database del sistema informativo centrale e di tutte le attività sistemistiche ad esso collegate. Implementazione del software gestionale dei vari servizi, svolgendo le attività di coordinamento dei fornitori per le attività di installazione, configurazione e manutenzione dei prodotti, gestione del rapporto con gli utenti, controllo avanzamento del progetto ed eventuale ripianificazione, gestione dell'installazione del software, gestione della conversione dei dati, realizzazione di procedure e sistemi per l import dei dati, formazione agli utenti, affiancamento alla partenza dei nuovi software gestionali. Verifica e configurazione del software applicativo gestionale in uso. Verifica e configurazione di software vari in uso per lo scambio di dati tra PA o per l acquisizione da banche dati esterne. Assistenza hardware agli utenti. Assistenza software agli utenti definita da tutte le attività di supporto che sono necessarie per il quotidiano svolgimento delle funzioni d'ufficio. Organizzazione di sessioni di addestramento (singole o di gruppo) agli utenti, con eventuale realizzazione di manuali operativi. Supporto elaborativo informatico delle attività di rilevazione statistica dell'ente. 13

14 Consulenza agli acquisti informatici e telematici per una valida gestione. Istruzione di atti amministrativi concernenti forniture di beni e servizi. Custodia delle Quantità di Sicurezza, certificazione e attivazione del CNSD, assegnazione delle password di accesso e configurazione dei profili ad esse associati, manutenzione dei sistemi, custodia in sicurezza delle credenziali di amministratore dei singoli sistemi, attivazione e configurazione dei sistemi comunali Manutenzione del Piano di Sicurezza CIE e relativi aggiornamenti periodici. Collaborazione alla redazione del Documento Programmatico sulla Sicurezza dei Dati e relativi aggiornamenti periodici. Collaborazione alla redazione del Manuale di gestione del Protocollo Informatico e relativi aggiornamenti. Compilazione di tutti i questionari riguardanti l ICT e l informatica in generale, richiesti dalla Provincia, dalla Regione e dagli enti centrali. 14

15 Obiettivi anno 2013 DEFINIZIONE OBIETTIVI GESTIONE CORRENTE Con riferimento al piano di attuazione del Sistema informativo Comunale, a fine anno 2012 risultavano definitivamente stati attivati i seguenti moduli applicativi della piattaforma applicativa Urbi: Anagrafe (area demografici); Elettorale (area demografici); Stato Civile (area demografici); Leva (area demografici); Giudici Popolari (area demografici); Contabilità finanziaria (area finanziaria, consultazione anni precedenti); Economato (area finanziaria, consultazione anni precedenti); Inventario (area finanziaria, consultazione anni precedenti); Stipendi (area finanziaria, consultazione anni precedenti); Gestione Presenze (area finanziaria, consultazione anni precedenti); Gestione Tassa Rifiuti Solidi Urbani (area tributi); Nuova Gestione ICI-IMU (area tributi); URP - Servizi On Line per il cittadino (S.O.L.) (area rapporti con il cittadino); Protocollo Informatico e Protocollo Documenti Interni (area segreteria); Atti Amministrativi (delibere, determinazioni, liquidazioni, ordinanze e provvedimenti sindacali) (area segreteria); Albo Pretorio On Line (area segreteria); Gestione Notifiche (area segreteria); Gestione Documentale (per ora limitatamente all archiviazione ottica dei documenti protocollati e degli atti amministrativi) (area segreteria). Al di fuori della piattaforma Urbi, risultano attivi i seguenti altri software gestionali: Vecchia Gestione ICI (Engineering SpA, ex A&B, non più in manutenzione); Vecchia Gestione Pratiche Edilizie (Delisa, non più in manutenzione). Risultavano poi attivi e funzionanti i software complementari: Geocatasto (interrogazioni e visure planimetrie catastali, non più in manutenzione), ArcView Esri (gestione territorio), Primus (gestione lavori e computi metrici), Gestione Deposito Atti (realizzato internamente in Access), Gestione Fiera di San Martino e Gestione Fiera di San Paterniano (realizzato internamente in Access). Inoltre per l area finanziaria, a seguito dell acquisto effettuato nel 2012 dal Responsabile di Area, sono attivi i programmi della ditta Halley Informatica, per la cui manutenzione provvede il personale dell area suddetta. Per quanto riguarda i collegamenti con gli enti esterni, risultano attivi i seguenti software: Anagrafe Tributaria (collegamento con il Sistema informativo dell Agenzia delle Entrate per la a validazione dei codici fiscali dei residenti); XML-SAIA 2 (collegamento al CNSD per la trasmissione delle variazioni anagrafiche secondo il protocollo XML all Indice Nazionale delle Anagrafi (INA) ai fini dell attivazione della Carta di Identità Elettronica); AnagAire (gestione e comunicazione dati AIRE); IsiIstatel (comunicazioni statistiche mensili e annuali anagrafiche per via telematica); MTCT-ACI-PRA (collegamenti con la Motorizzazione, l ACI e il PRA); software vari del Servizio Personale per le comunicazioni ai vari Enti. Il sito web comunale risulta aggiornato ed adeguato in conformità alle direttive della Legge Stanca e infine risultavano attivati i servizi di Posta Elettronica Certificata e Firma Digitale per tutti i responsabili di area e di servizio e per il Segretario Generale. Oltre alle attività già iniziate nel 2013, potenzialmente nel corso dell anno potrebbero essere effettuate le seguenti attività: - Attivazione ed implementazione del software per le Pratiche Edilizie; - L attivazione del nuovo software per la gestione dei servizi sociali, integrato nel sistema Urbi; - Implementazione del software per le Attività Produttive; - L attivazione del software dei Servizi a Domanda Individuale, in particolare per i Servizi Sociali e Scolastici. 15

16 Naturalmente le suddette attività potranno essere attuate in funzione degli indirizzi forniti al servizio, dei programmi dei responsabili delle aree e dei servizi interessati, oltre che delle risorse necessarie per le eventuali conversioni, le impostazioni iniziali e le sessioni di addestramento necessari. Per quanto riguarda la manutenzione hardware dell attuale dotazione comunale, data la carenza delle risorse disponibili, si farà fronte quando possibile con le risorse interne, limitando al massimo gli interventi di personale esterno. Per ultimo, con economia di spesa derivante dall attivazione del Voip, potrà essere attivato un servizio di Wi-Fi gratuito per i cittadini in alcune zone del territorio comunale (principali piazze). 16

17 RISORSE UMANE 1^ AREA Nominativo Profilo Professionale Cat. Pos. Ec. Capo AREA Tosti Giovanni Funzionario D.3 D.4 Servizio Informativo-Statistico automatizzato e di interconnessione - C.E.D. 1^ AREA N. Nominativo Profilo Professionale Cat. Pos. Ec. Resp. Servizio 1 Pignotti Franco Istr. Dir. Serv. Informatici Statistici D D.4 Collaboratore 2 Consolini Monica Istr. Dir. Serv. Informatici Statistici D D.2 17

18 Esame dei metodi e dei carichi di lavoro 1 Pignotti Franco Amministrazione del sistema Windows Server (n. 4 Server e n. 80 utenti). Amministrazione della rete di Windows Server (n. 80 postazioni, n. 8 armadi, n. 16 apparati). Amministrazione del database Oracle per Windows Server e degli utenti utilizzatori. Amministrazione del database Mysql e degli utenti utilizzatori. Amministrazione degli applicativi gestionali in rete (n. 80 utenti con vari applicativi). Amministrazione degli applicativi gestionali in A.S.P. (n. 80 utenti con vari applicativi). Amministrazione degli applicativi gestionali stand alone. Manutenzione del sito internet e relativo database. Assistenza software agli utenti (n. 80 utenti con vari sistemi e programmi). Assistenza hardware agli utenti (n. 80 utenti con hardware vario). Effettuazione dei salvataggi giornalieri di competenza ed eventuali ripristini. Creazione di ambienti di lavoro secondo le necessità. Addestramento del personale secondo le necessità. Elaborazioni statistiche ed estrazioni secondo le richieste degli utenti. Gestione/manutenzione della Porta di accesso ai domini applicativi del CNSD e backup dei sistemi. Manutenzione dei sistemi relativi al processo di emissione CIE e dei collegamenti e sicurezze di rete. Custodia della Quantità di sicurezza, certificazione e attivazione relativi al processo di emissione CIE. Verifiche periodiche ai fini del rispetto e/o adeguamento del DPSS, consistenti in: - Stato di aggiornamento e conservazione delle password. - Adeguatezza delle Procedure di back-up e verifica della integrità dei dati contenuti nelle copie di backup e capacità di ripristino. - Sicurezza delle trasmissioni in rete. - Aggiornamento degli Antivirus, efficacia dell Antispamming e del Firewall. - Stato degli aggiornamenti del SW e assistenza della Struttura HW. - Funzionamento dei gruppi di continuità dei server contenenti i database. - Soluzione di eventuali eventi negativi emersi nel periodo. 2 Consolini Monica Collaborazione con il responsabile del servizio per tutte le funzioni sopra indicate e sostituzione in caso di assenza. 18

19 Cap.: 119 Art.: Cod.: Tit.: I Oggetto: Spese per l'informatica N. Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Note Descrizione della spesa Ord. Euro Euro Euro 1 Canone annuo di manutenzione applicativi PA DIgitale , , ,72 2 Canone annuo utilizzo IDC (Internet Data Center) PA Digitale 9.234, , ,89 3 Canone annuo assistenza telefonica software PA DIgitale 8.453, , ,33 4 Canone annuo di manutenzione software ArcView 1.815, , ,20 5 Licenze Firewall protezione rete ed accessi ad Internet Netsafety Managed Security Service 1.815, , ,20 6 Canone annuo servizio hosting su Virtual Server di 2GB IP Ded., Dominio 2 Liv. Sito Web, Servizio di Mail Server 1 20 mail 50MB , , , Licenze antivirus Kaspersky business space + 2 licenze server e consolle di gestione , , ,64 8 Supporto e manutenzione infrastruttura del servizio Privacy e Safety Kit 4.840, , ,24 9 Assistenza sistemistica software applicativo gestionale on-site 2.825, , ,67 10 Assistenza, manutenzione Hardware del Comune 3.868, , ,01 Totali , , ,50 19

20 Comune di Grottammare PIANO ESECUTIVO di GESTIONE ANNO 2013 AREA 1^ ( Amministrativa e Socio-Assistenziale ) Responsabile di AREA: Dott. Tosti Giovanni Servizio scolastico sicurezza sociale alloggi parcheggio educazione alla mondialità immigrazione politiche giovanili Responsabile di Servizio: Sacchini Claudio 20

21 Attività gestionali generali anno 2013 DESCRIZIONE ATTIVITÀ Le attività del Servizio Scolastico ecc. sono varie e riguardano in particolare: le case ERAP Parcheggio, gli immigrati, gli anziani, le politiche giovanili, ecc.. Per ciascuna fascia, il Servizio attua vari interventi, anche in base agli obiettivi stabiliti dalle Leggi Nazionali e Regionali, ed ai criteri fissati dal Regolamento Socio-Assistenziale e dallo Statuto Comunale. Altra importante competenza del Servizio è quella relativa all ambito scolastico, con la gestione: del Servizio Mensa e Trasporto a favore degli alunni della scuola dell obbligo, del rimborso dei libri per gli alunni della scuola secondaria di 1 e 2 grado e delle spese scolastiche per gli al unni della scuola primaria. Basilare nella gestione ordinaria è la definizione del Piano Ferie, dei congedi e della disciplina generale relativa all orario di lavoro del personale dipendente che ammonta a complessive 23 unità. I servizi rivolti alle suddette categorie sono ripartiti nel seguente modo: ANZIANI Soggiorno montano e termale; Attività di vigilanza davanti alle scuole cittadine; Gestione Convenzioni di n. 3 Circoli Sociali Anziani ; Trasporto gratuito sia per il cimitero che per il centro cittadino; Realizzazione di vari momenti socio-ricreativi; MINORI ED ADOLESCENTI gestione di n. 3 Centri di Aggregazione giovanile; lotta alla droga, servizio unità di strada gestito dall ambito sociale; Realizzazione di n. 3 Centri Ricreativi Estivi; Rimborso, in parte, delle spese sostenute per l acquisto di testi scolastici, in base anche alla L. 448/98; Erogazione di borse di studio, L. 62/2000 art. 1 commi 9 e 10; Pagamento libri alunni scuole elementari tramite cedole librarie; UFFICIO CASA Predisposizione bando per l assegnazione di case ERAP; Gestione ordinaria case ERAP precedentemente assegnate; Gestione diretta Alloggi-Parcheggio di proprietà Comunale con stipula di relativi contratti annuali. IMMIGRATI Il Comune di Grottammare attua, altresì, molteplici ed efficaci interventi a favore degli immigrati ( L.R. 2/98) presenti nel territorio grottammarese, al fine di farli inserire maggiormente nel tessuto sociale, che qui vengono elencati: Servizio di Sostegno Scolastico Linguistico a favore di alunni immigrati, Servizio di Fondo di Garanzia, quale sostegno all abitazione a favore di immigrati, con erogazione di contributi economici, 21

22 Progetti e Manifestazioni socio-culturali varie di educazione interculturale, per una maggiore conoscenza della diversità ed un maggiore inserimento sociale degli immigrati, Servizio di Pronta Accoglienza; Ospitalità estiva di bambini Saharawi; INOLTRE È ATTIVO IL PROGETTO DI ACCOGLIENZA PER RIFUGIATI E RICHIEDENTI ASILO, DENOMINATO TOGETHER, DI CUI IL COMUNE È L ENTE TITOLARE E IL SOTTOSCRITTO E IL DIPENDENTE INDIVIDUATO COME RESPONSABILE DELLO STESSO. SCUOLA Organizzazione del Servizio mensa comunale, effettuato direttamente per le scuole materne ed elementari; Servizio mensa con pasti veicolati appaltato ad una ditta di ristorazione collettiva per le scuole medie ed elementari G.Speranza ; Distribuzione diretta di buoni mensa, per la fruizione del Servizio mensa comunale, e predisposizione di abbonamenti annuali per il trasporto scolastico; Contributi annuali economici comunali, a favore della Direzione Didattica e dell Istituto Comprensivo G. Leopardi di Grottammare, per la realizzazione di vari progetti scolastici; Fornitura alle scuole cittadine di materiale didattico-amministrativo e di pulizia; Interventi ed acquisti vari per un buon funzionamento delle strutture scolastiche; Gestione degli autisti scuolabus per quanto concerne gli orari e i numerosi servizi extrascolastici; Manutenzione dei n. 6 mezzi di trasporto scuolabus comunali; Organizzazione del Servizio trasporto scuolabus comunale; Organizzazione del Servizio vigilanza-assistenza sugli scuolabus comunali durante il trasporto degli alunni. 22

23 Obiettivi anno 2013 DEFINIZIONE OBIETTIVI GESTIONE CORRENTE Il Servizio opera nel complesso di n. 30 capitoli di bilancio in uscita. Nella gestione degli stessi si ritiene debbano essere individuati in relazione alle azioni o procedimenti amministrativi che consentono in base alla loro complessità durata efficacia ed efficienza. Si ritiene che tali indicatori possano avere una pesatura quantificata in termini numerici assegnando un punteggio compreso tra 1 e 10 tenendo anche conto che il Responsabile del Servizio è l unico dipendente amministrativo a differenza dell annualità 2005 quanto erano presenti 3 dipendenti amministrativi. AZIONI SEMPLICI Sono semplici quei procedimenti amministrativi che si attivano e si concludono in un tempo limitato e consistono nella valutazione di richieste ed emanazione di un provvedimento finale previa verifica delle condizioni di legittimità corrispondenti alle finalità della Pubblica Amministrazione e del Programma Amministrativo. AZIONI COMPLESSE Sono complessi quei procedimenti che richiedono istruttoria complessa implicando : a) atti amministrativi (impegni di spesa, acquisti, liquidazioni, gare,contratti) b) relazioni, anche sistematiche, con l utenza, c) relazioni, anche sistematiche, con organismi esterni (SCUOLE - REGIONE, ASUR, ERAP, HOTEL, MINISTERO DEGLI INTERNI), d) rapporti pluriprofessionali all interno del servizio comunale, e) protrazione nel tempo del procedimento (12 mesi), f) verifiche gestionali e contabili con report mensili, g) rapporto Cooperative/Fornitori; h) grado soddisfazione utenza, i) capacità di ottimizzazione della spesa, j) verifica a campione DSU, (finanza), k) gestione manutenzioni scuole e alloggi parcheggio, l) gestione personale dipendente n. 23 unità (ferie, straordinario sostituzioni) Per la definizione degli obiettivi si rimanda all allegato A della deliberazione di Giunta Comunale n. 101 del 21/05/2013 ad oggetto Approvazione Piano degli Obiettivi

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE Allegato n. A alla deliberazione di G.C. n. del /2015 Comune di Grottammare PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2015 1 AREA 1^ - SERVIZI SOCIALI E AFFARI GENERALI SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO SEGRETERIA, AFFARI

Dettagli

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI

CITTA DI SANTENA TERMINE PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE PROVINCIA DI TORINO ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI DEI ALLEGATO B SCHEDA RELATIVA AI PER LA CONCLUSIONE DEI PROCEDIMENTI DEI SERVIZI AL CITTADINO E ALLE IMPRESE URP E TUTTE LE ALTRE UNITA ORGANIZZATIVE DEL COMUNE Visione atti e rilascio di copie atti e provvedimenti:

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI UBICAZIONE UFFICIO SUAP : PIAZZA GARIBALDI N.1, PIANO 1. DIRITTI DI ISTRUTTORIA: NESSUNO

INFORMAZIONI GENERALI UBICAZIONE UFFICIO SUAP : PIAZZA GARIBALDI N.1, PIANO 1. DIRITTI DI ISTRUTTORIA: NESSUNO COMUNE DI LORETO PROVINCIA DI ANCONA SETTORE II - Area Attività Economiche - Sportello Unico Attività Produttive e Polizia Amministrativa RESPONSABILE : Magg. Dott. Norberto Garbati ELENCO PROCEDIMENTI

Dettagli

FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA

FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA FUNZIONIGRAMMA MACRO STRUTTURA COMUNE DI PALMANOVA STAFF 1 Uffici di supporto organi direzione politica (SINDACO) - Segreteria del Sindaco - Segreteria dell Associazione intercomunale del Palmarino - Attività

Dettagli

ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Comune di Deruta, Piazza dei Consoli, n. 15, fax 075/9728639 ACCESSO TELEMATICO E RIUTILIZZO DEI DATI DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Sono di seguito indicati, in riferimento alle quattro aree funzionali

Dettagli

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI CASLINO D ERBA Pag. 1 di 11 PROCEDURE DELL UFFICIO AFFARI GENERALI SCADENZA TEMPO MAX Esecuzione deliberazioni 45 Designazione Rappresentanti del Comune

Dettagli

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE

LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA DELL ENTE A far data 01/03/2015 la struttura organizzativa dell Ente viene articolata in 5 macroaree suddivise in 9 Servizi, ai quali sono preposti i Responsabili individuati

Dettagli

cartadei servizi CittàdiGambolò Adottata con Delibera di Giunta Comunale nr. 135 del 20/10/2005 Rev. 01 del 13/11/2007 (GC 112/2007)

cartadei servizi CittàdiGambolò Adottata con Delibera di Giunta Comunale nr. 135 del 20/10/2005 Rev. 01 del 13/11/2007 (GC 112/2007) cartadei servizi Adottata con Delibera di Giunta Comunale nr. 135 del 20/10/2005 Rev. 01 del 13/11/2007 (GC 112/2007) 1. INTRODUZIONE La carta dei servizi della Città di Gambolò fa parte del Sistema di

Dettagli

Obiettivi degli organismi gestionali dell ente

Obiettivi degli organismi gestionali dell ente Obiettivi degli organismi gestionali dell ente Con decreto sindacale prot. n. 50 del 2 gennaio 2014 sono state attribuite le Posizioni Organizzative ai dipendenti comunali apicali nei rispettivi settori

Dettagli

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI AREA TECNICA

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI AREA TECNICA AREA TECNICA UFFICIO COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE COMMERCIO PUBBLICI ESERCIZI E DISTRIBUTORI 1 Autorizzazioni commercio fisso grandi strutture 90 2 Autorizzazione pubblici esercizi 120 3 Autorizzazione

Dettagli

TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA PORTALE SUAP VIGENTI DAL 01/01/2016

TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA PORTALE SUAP VIGENTI DAL 01/01/2016 TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA PORTALE SUAP VIGENTI DAL 01/01/2016 * L insediamento di una NUOVA attività economica all interno del Centro Storico è ESENTE DAL PAGAMENTO DEI DIRITTI SUAP PER TRE ANNI dalla

Dettagli

COMUNE DI PRESSANA (Provincia di Verona)

COMUNE DI PRESSANA (Provincia di Verona) UFFICIO/SERVIZIO: SEGRETERIA 1 ACCESSO AGLI ATTI SENZA ISTRUTTORIA 1 giorno 2 ACCESSO AGLI ATTI CON ISTRUTTORIA 5 giorni 3 CONVOCAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE E FORMAZIONE DEL FASCICOLO 4 CONVOCAZIONE DEL

Dettagli

SETTORE 6^ SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

SETTORE 6^ SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI SETTORE 6^ RESPONSABILE DR.SSA ELENA CHIESA ELENCO DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI 1. 2. 3. 4. 5. 6. Denominazione COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SCIA APERTURA ESERCIZIO DI VICINATO SCIA TRASFERIMENTO

Dettagli

STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE

STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE STRUTTURA APICALE SERVIZIO FUNZIONI ASSEGNATE SEGRETERIA GENERALE SEGRETERIA Segreteria Generale Controlli integrati (Ufficio di Staff) Iter deliberazioni del Consiglio e della Giunta Iter decisioni di

Dettagli

SETTORE I AMMINISTRATIVO AFFARI GENERALI POLITICHE SOCIALI

SETTORE I AMMINISTRATIVO AFFARI GENERALI POLITICHE SOCIALI SETTORE I AMMINISTRATIVO AFFARI GENERALI POLITICHE SOCIALI Responsabile del Settore: Maria I. Casulli n.tel.0735-710923 e-mail: segretario@comune.monteprandone.ap.it Responsabili di Procedimento: Personale

Dettagli

Allegato n. 9 PIANO DI FASCICOLAZIONE

Allegato n. 9 PIANO DI FASCICOLAZIONE Allegato n. 9 PIANO DI FASCICOLAZIONE I 1 Circolari Condiviso I 3 Statuto Segreteria I 4 Regolamenti Segreteria I 5 Patrocini concessione uso sigillo Condiviso I 6 Atti rogati dal Segretario comunale Ufficio

Dettagli

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Allegato A C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Settore PROGRAMMAZIONE E FINANZA SUPPORTO ALLA DIREZIONE GENERALE - Programmazione

Dettagli

SETTORE SEGRETERIA AFFARI GENERALI. www.comune.samugheo.or.it protocollo@pec. comune.samugheo.or.it

SETTORE SEGRETERIA AFFARI GENERALI. www.comune.samugheo.or.it protocollo@pec. comune.samugheo.or.it SETTORE SEGRETERIA AFFARI GENERALI Telefono 0783 64023 0783 64256 Fax 0783 64697 Sito internet Posta elettronica certificata www.comune.samugheo.or.it protocollo@pec. comune.samugheo.or.it responsabile

Dettagli

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI COMPETENZE DELL ENTE.

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI COMPETENZE DELL ENTE. Comune di Sperone Provincia di Avellino TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DI COMPETENZE DELL ENTE. APPROVATA CON DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 70 DEL 26.9.2013. ******************************************

Dettagli

COMUNE DI CADEO. Nuova struttura organizzativa dell'ente. Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 154 del 03/12/2013

COMUNE DI CADEO. Nuova struttura organizzativa dell'ente. Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 154 del 03/12/2013 COMUNE DI CADEO Nuova struttura organizzativa dell'ente Allegato alla deliberazione di Giunta Comunale n. 154 del 03/12/2013 Sindaco - Giunta Nucleo di Valutazione Gabinetto del Sindaco Settore Polizia

Dettagli

PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI

PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI PROGRAMMA N. 1 AFFARI GENERALI Il programma garantisce il funzionamento degli uffici e dei servizi di carattere generale: tra questi i più importanti riguardano: a) la segreteria generale dell ente per

Dettagli

Dotazione Organica. UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE

Dotazione Organica. UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE Dotazione Organica UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE Collaboratore Amministrativo Cat. B/3 Collaboratore Amministrativo-Messo Cat. B/3 UFFICI : Segreteria Generale - Protocollo Messo

Dettagli

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI

I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI I^ AREA - SERVIZI AMMINISTRATIVI SERVIZIO AFFARI GENERALI Protocollo - Notifiche Centralino telefonico - Vice Segreteria Generale Deliberazioni e Determine - URP Informazione Albo Online Presidenza del

Dettagli

DIRITTI DI ISTRUTTORIA PER LE PRATICHE DEL SERVIZIO S.U.A.P. - SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE - TABELLA ADOTTATA CON

DIRITTI DI ISTRUTTORIA PER LE PRATICHE DEL SERVIZIO S.U.A.P. - SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE - TABELLA ADOTTATA CON C I T T A' D I G A L A T I N A CITTA DI GALATINA Prov. di Lecce DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE-SUAP- PROTEZIONE CIVILE ALLEGATO A) DIRITTI DI ISTRUTTORIA PER LE PRATICHE DEL SERVIZIO S.U.A.P. - SPORTELLO

Dettagli

SETTORE SOCIALE CENTRO DI RESPONSABILITA : COD. 07 SERVIZI: SOCIO-ASSISTENZIALE

SETTORE SOCIALE CENTRO DI RESPONSABILITA : COD. 07 SERVIZI: SOCIO-ASSISTENZIALE SETTORE SOCIALE SERVIZI: SOCIO-ASSISTENZIALE CENTRO DI RESPONSABILITA : COD. 07 FUNZIONI DEI SERVIZI SERVIZIO SOCIO-ASSISTENZIALE Il Settore è preposto ad assicurare alle persone e alle famiglie un sistema

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli

COMUNE DI VILLASALTO - PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO AMMINISTRATIVO / FINANZIARIO

COMUNE DI VILLASALTO - PROVINCIA DI CAGLIARI SERVIZIO AMMINISTRATIVO / FINANZIARIO COMUNE DI VILLASALTO - PROVINCIA DI CAGLIARI COMUNU DE BIDDESATU PROVÍNCIA DE CASTEDDU C.so Repubblica n.61, 09040 Villasalto, tel. 070-956901, fax. 070-95690230, e.mail: SERVIZIO AMMINISTRATIVO / FINANZIARIO

Dettagli

Comune di Pontassieve

Comune di Pontassieve Comune di Pontassieve PIANO TRIENNALE 2013-2015 PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELL ILLEGALITA. PRIME MISURE ALLEGATO 1 MAPPATURA DEI RISCHI Legenda Rischio 1: Basso Rischio 2: Medio basso Rischio

Dettagli

ART. 32, COMMA 2, LETT. B) D.LGS N. 33/2013 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI ANNO 2015

ART. 32, COMMA 2, LETT. B) D.LGS N. 33/2013 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI ANNO 2015 ART. 32, COMMA 2, LETT. B) D.LGS N. 33/2013 TEMPI MEDI DI EROGAZIONE DEI SERVIZI ANNO 2015 SETTORE AMMINISTRATIVO Responsabile del Settore D.ssa Roberta Pedrotti UNITA ORGANIZZATIVA: POLIZIA LOCALE E-mail:

Dettagli

Comune di Castelverde Prov. di Cremona. Allegato 2

Comune di Castelverde Prov. di Cremona. Allegato 2 Comune di Castelverde Prov. di Cremona Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015 2017 Allegato 2 Processi e procedimenti riconducibili alle aree a rischio A. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE

Dettagli

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI TERMINI IMERESE PROCEDIMENTI DEGLI UFFICI DEL 1 SETTORE AFFARI ISTITUZIONALI, GENERALI E SOCIALI

TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI TERMINI IMERESE PROCEDIMENTI DEGLI UFFICI DEL 1 SETTORE AFFARI ISTITUZIONALI, GENERALI E SOCIALI Allegato B TABELLE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI DEL COMUNE DI TERMINI IMERESE PROCEDIMENTI DEGLI UFFICI DEL 1 SETTORE AFFARI ISTITUZIONALI, GENERALI E SOCIALI SERVIZIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI

Dettagli

Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 102 del 16.07.2013 e modificato con deliberazione di Giunta Comunale n. 107 del 02/08/2013.

Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 102 del 16.07.2013 e modificato con deliberazione di Giunta Comunale n. 107 del 02/08/2013. COMUNE DI VERNANTE CUMÜNA DAL VERNANT APPARTENENTE ALLA MINORANZA LINGUISTICA STORICA OCCITANA PROVINCIA DI CUNEO VIA UMBERTO I N 87 CAP. 12019 Tel. 0171/920104 -Fax 0171/920698 P.IVA C.F. 00457660041

Dettagli

COMUNE DI VIMODRONE ELENCO DELLE BANCHE DATI E ARCHIVI CARTACEI

COMUNE DI VIMODRONE ELENCO DELLE BANCHE DATI E ARCHIVI CARTACEI 1 Registro deliberazioni Consiglio comunale Affari Generali e istituzionali Segreteria 2 Registro deliberazioni Giunta comunale Affari Generali e istituzionali Segreteria 3 Registro generale determinazioni

Dettagli

POSIZIONE ORGANIZZATIVA: Gestione del territorio

POSIZIONE ORGANIZZATIVA: Gestione del territorio POSIZIONE ORGANIZZATIVA: Gestione del territorio p.i. Mario Donadelli Telefono: 0428 90162 int. 216 Mail: tecnico@com-pontebba.regione.fvg.it RESPONSABILE DEI SERVIZI DI: 1) Gestione patrimonio disponibile

Dettagli

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE

COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE COMUNE BORGO SAN LORENZO FUNZIONIGRAMMA GESTIONALE Allegato 2) Staff Segreteria ed Organi governo MACRO FUNZIONI 1. Segreteria Sindaco-Assessori 2. Comunicazione istituzionale 3. Ufficio relazioni con

Dettagli

CITTA' di TREVISO SETTORE SPORTELLO UNICO

CITTA' di TREVISO SETTORE SPORTELLO UNICO CITTA' di TREVISO SETTORE SPORTELLO UNICO TABELLA DEI DIRITTI SUAP DOVUTI PER PRATICHE TELEMATICHE DI COMPETENZA DEL COMUNE DI TREVISO (Deliberazione di Giunta Comunale n. 322 del 11/11/215) Modalità di

Dettagli

Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE

Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE Elenco non esaustivo delle funzioni assegnate alle strutture 1 SETTORE Urbanistica Piano Strutturale Varianti. Edilizia privata- Edilizia Sociale Lavori pubblici Progettazione, Direzione Lavori Espropriazioni

Dettagli

COMUNE di PONZA Provincia di Latina

COMUNE di PONZA Provincia di Latina COMUNE di PONZA Provincia di Latina SUAP COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA Procedimento Normativa di riferimento Inizio del procedimento Data inizio Termine Atto conclusivo Competenza atto finale Apertura

Dettagli

GESTIONE ASSOCIATA UFFICIO COMUNE FONTANELLA BARBATA

GESTIONE ASSOCIATA UFFICIO COMUNE FONTANELLA BARBATA GESTIONE ASSOCIATA UFFICIO COMUNE FONTANELLA BARBATA UFFICI FONTANELLA Provincia di Bergamo - Piazza 26 Aprile, 75 24056 Fontanella Tel. 0363.997555 int. 3 Fax 0363. 907303 info@comune.fontanella.bg.it

Dettagli

SETTORE SOCIO CULTURALE

SETTORE SOCIO CULTURALE SETTORE SOCIO CULTURALE Attività a carattere sociale Rapporti con i soggetti gestori dei servizi socio-assistenziali, coordinati a livello sovraterritoriale e gestiti dalla Fondazione Territori Sociali

Dettagli

Città di Casorate Primo

Città di Casorate Primo Città di Casorate Primo Via A. Dall Orto 15 27022 Casorate Primo (PV) Tel. 02/90519511 Fax 02/905195239 - C.F. 00468580188 www.comune.casorateprimo.pv.it Descrizione Procedimento SERVIZIO AMMINISTRATIVO

Dettagli

TEMPI MEDI CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO IMMEDIATO RILASCIO CARTE DI IDENTITA RILASCIO CERTIFICAZIONI VARIE

TEMPI MEDI CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO IMMEDIATO RILASCIO CARTE DI IDENTITA RILASCIO CERTIFICAZIONI VARIE UFFICIO ANAGRAFE UFFICIO NASCITE UFFICIO MORTI UFFICIO MATRIMONI UFFICIO ELETTORALE PROCEDIMENTO RILASCIO CARTE DI IDENTITA RILASCIO CERTIFICAZIONI VARIE ISCRIZIONI IN ANAGRAFE CANCELLAZIONI ANAGRAFICHE

Dettagli

ALLEGATO LETT. "A" Deliberazione di G.C. n. 242/2013

ALLEGATO LETT. A Deliberazione di G.C. n. 242/2013 ALLEGATO LETT. "A" Deliberazione di G.C. n. 242/203 POSTI OCCUP POSTI VAC PER SERV. ^ - SEGRETERIA, AFFARI GENERALI, SERVIZI SOCIALI SVILUPPO ECONOMICO TOSTI Giovanni Funzionario Amministrativo POS. ORG.

Dettagli

COMUNE DI CRESPELLANO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTO DEL BILANCIO - ELENCO RESIDUI ATTIVI E PASSIVI PER L'ANNO 2010

COMUNE DI CRESPELLANO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTO DEL BILANCIO - ELENCO RESIDUI ATTIVI E PASSIVI PER L'ANNO 2010 PARTE ENTRATA E 00190 000 2010 IMPOSTA COMUNALE IMMOBILI 1.336.000,00 E 00191 000 2007 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ANNI PRECEDENTI 37.420,44 E 00191 000 2008 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ANNI PRECEDENTI

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO

COMUNE DI ROSSANO VENETO Rep. Gen. n. 16 del 17/01/2014 COMUNE DI ROSSANO VENETO Piazza G. Marconi, 4-36028 ROSSANO VENETO (Vicenza) C.F. 00261630248 - tel. 0424 547117-118-110- fax 0424/84935 e-mail: personale@comune.rossano.vi.it

Dettagli

Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE

Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE Allegato1 FUNZIONIGRAMMA DELL ENTE 1.1 - SEGRETARIO GENERALE SEGRETARIO GENERALE - Partecipazione con funzioni consultive, referenti e di assistenza alle riunioni di Consiglio e Giunta - Segreteria Giunta

Dettagli

Comune di Chiaravalle

Comune di Chiaravalle ALLEGATO A - NUOVE TARIFFE (approvate con Delibera G.C. n. del ) Determinazione dei valori dei Diritti di Segreteria istituiti con il comma 10 dell art. 10 del D.L. 18/01/1993 n. 8, convertito con Legge

Dettagli

COMUNE DI CASNATE CON BERNATE

COMUNE DI CASNATE CON BERNATE COMUNE DI CASNATE CON BERNATE RELAZIONE AGGIORNAMENTO MISURE CONTENIMENTO SPESE DI FUNZIONAMENTO EX ART. 2, COMMI 594 E SEGG., L. 24.12.2007 N. 244 A) Premessa. L art. 2, commi 594 e segg. della legge

Dettagli

Posizione Organizzativa n. 4

Posizione Organizzativa n. 4 Posizione Organizzativa n. 4 Settore: Pubblica Istruzione - Servizi Socio-Educativi Cultura - Sport - Spettacolo- Tempo Libero La struttura indicata, concorre con gli altri Servizi, al perseguimento delle

Dettagli

CITTÀ DI BATTIPAGLIA - STRUTTURA ORGANIZZATIVA SEGRETERIA GENERALE GIUNTA COMUNALE SINDACO CONSIGLIO COMUNALE SEGRETARIO GENERALE SPORTELLO CONTRATTI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Gare Controllo strategico

Dettagli

Comune di Tarcento - Spesa - Assegnazione risorse alla data del 14/10/2014 2014 CENTRO DI RESPONSABILITA':

Comune di Tarcento - Spesa - Assegnazione risorse alla data del 14/10/2014 2014 CENTRO DI RESPONSABILITA': Comune di Tarcento - Spesa - Assegnazione risorse alla data del 14/10/ CENTRO DI RESPONSABILITA': Titolo: 4 SPESE PER PARTITE DI GIRO 4 00 00 01 RITENUTE PREVID.LI E ASSIST. P 5300/ 0 VERSAMENTO DELLE

Dettagli

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER

Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Interventi pubblicati sulla piattaforma SuapER Settore: Esercizio di vicinato Operazione: Attività artigianali e di servizio...3 Operazione: Commercio di vicinato...3 Operazione: Vendite straordinarie...3

Dettagli

Il Comune Lo sviluppo informatico

Il Comune Lo sviluppo informatico Il Comune Lo sviluppo informatico Il SISTEMA INFORMATIVO COMUNALE Situazione di contesto Il sistema informativo del Comune di Fabriano è composto da due parti essenziali. La prima, più visibile è costituita

Dettagli

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma)

C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) C O M U N E D I S O R B O L O (Provincia di Parma) PIANO TRIENNALE ai sensi dell art. 2 commi da 594 a 595 Legge n. 244 del 24.12.2007 PREMESSA La Legge Finanziaria per il 2008 (Legge n. 244 del 24 dicembre

Dettagli

TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA

TABELLA DIRITTI DI ISTRUTTORIA C I T T A D I C O R S A N O (Provincia di Lecce) 73033 via Della Libertà Tel. 0833/531170 531190 Fax: 0833/531122 C.F. 00392220752 www.comune.corsano.le.it pec: comune.corsano@pec.rupar.puglia.it utccorsano@pec.it

Dettagli

SERVIZIO 1 RESPONSABILE SIG.RA LUISA GALLINI. MAIL: ragioneria.tributi@comune.marcignago.pv.it

SERVIZIO 1 RESPONSABILE SIG.RA LUISA GALLINI. MAIL: ragioneria.tributi@comune.marcignago.pv.it TABELLA A1 Descrizione procedimento SERVIZIO 1 RESPONSABILE SIG.RA LUISA GALLINI MAIL: ragioneria.tributi@comune.marcignago.pv.it Termine conclusione procedimento (gg.) Attivazione procedimento (/istanza)

Dettagli

COMUNE di TORTORETO Provincia di Teramo

COMUNE di TORTORETO Provincia di Teramo UFFICIO PERSONALE OGGETTO: Attribuzione alla Dr.ssa MARINA MARCHEGIANI Responsabile del Settore N. 6 Bilancio-ragioneria-economato-tributi-farmacia-informatizzazione di compiti e funzioni di cui all articolo

Dettagli

COMUNE DI CRESPELLANO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTO DEL BILANCIO - ELENCO RESIDUI ATTIVI E PASSIVI PER L'ANNO 2012

COMUNE DI CRESPELLANO PROVINCIA DI BOLOGNA CONTO DEL BILANCIO - ELENCO RESIDUI ATTIVI E PASSIVI PER L'ANNO 2012 PARTE ENTRATA E 00160 000 2012 IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' 7.603,02 E 00191 000 2008 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ANNI PRECEDENTI 53.301,95 E 00191 000 2009 IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ANNI

Dettagli

LOTTERIE 03 03 01 A SCIA manifestazione sorte locale Economia e Organizzazione

LOTTERIE 03 03 01 A SCIA manifestazione sorte locale Economia e Organizzazione Servizio / Prestazione Cod. Procedimento Pratica Settore LOTTERIE 03 03 01 A SCIA manifestazione sorte locale MANIFESTAZIONI PUBBLICHE 03 03 02 A domanda per trattenimenti pubblici temporanei presenza

Dettagli

SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE

SETTORE SVILUPPO ECONOMICO E MARKETING TERRITORIALE SETTORE COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO SCIA APERTURA, TRAFERIMENTO, SUBINGRESSO, AMPLIAMENTO/RIDUZIONE ESERCIZIO DI VICINATO COMMERCIO ELETTRONICO SCIA APERTURA, SUBINGRESSO, VARIAZIONE SITO WEB, ATTIVITA

Dettagli

Vendita tolettatura allevamento pensione e trattamento animali da compagnia - SCIA

Vendita tolettatura allevamento pensione e trattamento animali da compagnia - SCIA Indice Agenzie d Affari Agenzie di Viaggi e Turismo Animali da compagnia Ascensori e montacarichi Attività artigianali Acconciatore Estetista e Mestieri Affini Commercio Aree Pubbliche Commercio cose antiche

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E DOTAZIONE L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni

Dettagli

MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA

MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA Elenco della macro struttura: Organi di riferimento Staff Sindaco e/o Giunta Strutture di secondo livello di staff 1) Servizio Polizia Municipale 2) Servizio Legale

Dettagli

La Giunta Comunale. Delibera

La Giunta Comunale. Delibera La Giunta Comunale Premesso che l articolo 149 del Testo Unico degli Enti locali al comma 8 prevede che a ciascun ente locale spettano le tasse, i diritti, le tariffe e i corrispettivi sui servizi di propria

Dettagli

COMUNE di BRACIGLIANO BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2010 PARTE I - ENTRATA : Pag. 1

COMUNE di BRACIGLIANO BILANCIO DI PREVISIONE - ESERCIZIO 2010 PARTE I - ENTRATA : Pag. 1 PARTE I - ENTRATA : Pag. 1 Risorsa Accertamenti Previsioni PREVISIONI DI COMPETENZA 1 TITOLO I ENTRATE TRIBUTARIE 1 1 Categoria 01 - IMPOSTE 1010020 I.C.I 354.100,00 374.003,00 6.731,37 367.271,63 1010021

Dettagli

COMUNE DI MALETTO PROVINCIA DI CATANIA Cod. Fisc. e Partita I.V.A. : 00 445 110877

COMUNE DI MALETTO PROVINCIA DI CATANIA Cod. Fisc. e Partita I.V.A. : 00 445 110877 COMUNE DI MALETTO PROVINCIA DI CATANIA Cod. Fisc. e Partita I.V.A. : 00 445 110877 PIANO OBIETTIVI ANNO 2015 PREMESSA: Il presente documento costituisce uno strumento per il controllo gestionale e la valutazione

Dettagli

CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013

CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013 CODICE ENTE 1 0 1 0 8 1 1 7 0 0 COMUNE OSASCO UNIONE DI COMUNI SIGLA PROV. TO CERTIFICATO DEL RENDICONTO AL BILANCIO 2013 Pag. 3 CODICE ENTE 1 0 1 0 8 1 1 7 0 0 COMUNE o UNIONE DI COMUNI DI OSASCO SIGLA

Dettagli

Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2

Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2 Comune di Torre D Arese Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015-2017 Allegato 2 1 Processi e procedimenti riconducibili alle Aree a rischio 1. AREA ACQUISIZIONE E PROGRESSIONE DEL PERSONALE

Dettagli

AREA RISORSE UMANE, INFORMATICA E SERVIZI DEMOGRAFICI SETTORE RELAZIONI CON IL PUBBLICO

AREA RISORSE UMANE, INFORMATICA E SERVIZI DEMOGRAFICI SETTORE RELAZIONI CON IL PUBBLICO AREA RISORSE UMANE, INFORMATICA E SERVIZI SETTORE RELAZIONI CON IL PUBBLICO Responsabile del Settore: Bittarelli Luciana Cura il front - office del comune ed in particolare svolge le seguenti attività:

Dettagli

COMUNE di FORMIA Provincia di Latina SUAP ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE di FORMIA Provincia di Latina SUAP ELENCO DEI PROCEDIMENTI COMUNE di FORMIA Provincia di Latina SUAP Procedimento Realizzazione grande struttura di vendita Subingresso per atto tra vivi ed a causa di morte nella grande struttura di vendita Trasferimento di sede

Dettagli

ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013

ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013 COMUNE DI BORGETTO PROVINCIA DI PALERMO ORGANIGRAMMA Pubblicazione ai sensi dell art. 13 comma 1 lett. c del D. Lgs 33/2013 SINDACO SEGRETARIO COMUNALE GIUNTA MUNICIPALE AREA 1^ AREA 2^ AREA 3^ AREA 4^

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ESERCIZIO 2013 (Art. 151 comma 6 D.to Lgs. 267/2000) Premessa: L art.151 c.6 del D.to Lgs. 267/2000 prevede

Dettagli

AREA SERVIZI AL CITTADINO Direzione Centrale DECENTRAMENTO E SERVIZI AL CITTADINO Direzione di Progetto Area metropolitana e Municipalità

AREA SERVIZI AL CITTADINO Direzione Centrale DECENTRAMENTO E SERVIZI AL CITTADINO Direzione di Progetto Area metropolitana e Municipalità AREA SERVIZI AL CITTADINO Direzione Centrale DECENTRAMENTO E SERVIZI AL CITTADINO Direzione di Progetto Area metropolitana e Municipalità «Decentramento e Municipalità: i casi di Bologna, Napoli, Roma»

Dettagli

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI

ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI SEGRETERIA E AFFARI ISTITUZIONALI Rag. Roberta Cesana Segreteria-affari istituzionali Organi istituzionali Ufficio di supporto agli organi di direzione politica Archivio messi

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E DELL ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E DELL ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E DELL ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Approvato con delibera di Consiglio dell Unione n. 31 del 28.06.2010 REGOLAMENTO RECANTE

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO PROVINCIA DI BOLOGNA BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014 Stampa per Codice di Bilancio R I S O R S A Accertamenti ult. eser. chiuso 999999 10 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE VINCOLATO 0.00.0000 999999 20 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

SCHEDA OBIETTIVI PERFORMANCE ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE DEI TITOLARI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA E DEL PERSONALE DIPENDENTE

SCHEDA OBIETTIVI PERFORMANCE ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE DEI TITOLARI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA E DEL PERSONALE DIPENDENTE ALLEGATO 1 PIANO DI ASSEGNAZIONE DELLE RISORSE E DEGLI OBIETTIVI E DELLA PERFORMANCE - PAROP SCHEDA OBIETTIVI PERFORMANCE ORGANIZZATIVA E INDIVIDUALE DEI TITOLARI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA E DEL PERSONALE

Dettagli

STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA. Sindaco e Giunta Comunale

STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA. Sindaco e Giunta Comunale STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA Staff del Sindaco Sindaco e Giunta Comunale Polizia Locale Segreteria Generale OIV Gabinetto del Sindaco Servizi Finanziari

Dettagli

GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO

GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO GESTIONE DEI SERVIZI COMUNALI Comune di Gioiosa Ionica Provincia di Reggio Calabria CAPITOLATO TECNICO Oggetto della fornitura: FORNITURA DI SOFTWARE, FORMAZIONE ED ASSISTENZA PER LA GESTIONE DEI SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI CORDOVADO. Provincia di Pordenone ESERCIZIO 2012 PIANO DETTAGLIATO DEGLI OBIETTIVI AREA

COMUNE DI CORDOVADO. Provincia di Pordenone ESERCIZIO 2012 PIANO DETTAGLIATO DEGLI OBIETTIVI AREA COMUNE DI CORDOVADO Provincia di Pordenone ESERCIZIO 2012 PIANO DETTAGLIATO DEGLI OBIETTIVI AREA DEMOGRAFICI SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI E SERVIZI ALLA FAMIGLIA Coordinatore Responsabile: Innocente Tarcisio

Dettagli

C O M U N E D I C A G L I P r o v i n c i a d i P e s a r o e U r b i n o

C O M U N E D I C A G L I P r o v i n c i a d i P e s a r o e U r b i n o Approvato con Delibera di C.C. n. 91 del 19/12/2008 Pagina 1 Premessa La predisposizione di una Carta dei Servizi è da intendersi come un forte segnale di innovazione nei rapporti con i cittadini e rappresenta

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni come

Dettagli

SERVIZO ASILI NIDO E SERVIZI COMPLEMENTARI ALLA PRIMA INFANZIA

SERVIZO ASILI NIDO E SERVIZI COMPLEMENTARI ALLA PRIMA INFANZIA DIREZIONE ISTRUZIONE P.O. PROGRAMMAZIONE E PROMOZIONE Supporta direttamente il Direttore nella ricerca, analisi e valutazione propositiva di problematiche complesse di rilevante interesse per il conseguimento

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO PROVINCIA DI PERUGIA

COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO PROVINCIA DI PERUGIA COMUNE DI CASTIGLIONE DEL LAGO PROVINCIA DI PERUGIA TABELLA "A" Allegata al REGOLAMENTO COMUNALE SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO Approvato con delib. c.c. n. 105 del 28.10.2010 Sono esclusi i procedimenti

Dettagli

*** ALLEGATO "C" Funzionigramma

*** ALLEGATO C Funzionigramma COMUNE DI CAMMARATA PROVINCIA DI AGRIGENTO *** ALLEGATO "C" Funzionigramma FUNZIONIGRAMMA Struttura organizzativa del Comune : Segretario comunale Aree Servizi Unità operative o uffici Uffici speciali

Dettagli

IL PIANO DEI CENTRI DI COSTO ELEMENTARI E RELATIVI RESPONSABILI

IL PIANO DEI CENTRI DI COSTO ELEMENTARI E RELATIVI RESPONSABILI IL PIANO DEI CENTRI DI COSTO ELEMENTARI E RELATIVI RESPONSABILI 50 CITTA di SEREGNO Piazza Martiri della Libertà, 1 20831 Seregno (MB) Piano dei Centri di costo elementari - Anno 23 1 Organi istituzionali,

Dettagli

DIREZIONE GENERALE. SICUREZZA 626 Datore di lavoro SEGRETERIA DIRETTORE GENERALE. Coordinamento dirigenze. Formazione dirigenti

DIREZIONE GENERALE. SICUREZZA 626 Datore di lavoro SEGRETERIA DIRETTORE GENERALE. Coordinamento dirigenze. Formazione dirigenti DIREZIONE GENERALE SICUREZZA 626 Datore di lavoro DIRETTORE GENERALE SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI, MONITORAGGIO, VALUTAZIONE E QUALITA TOTALE COORDINAMENTO DEI DIRIGENTI FORMAZIONE E CONTRATTI COLLETTIVI

Dettagli

Allegato D alla deliberazione della G.C. n. 2/2014 FUNZIONIGRAMMA

Allegato D alla deliberazione della G.C. n. 2/2014 FUNZIONIGRAMMA Allegato D alla deliberazione della G.C. n. 2/2014 FUNZIONIGRAMMA Elencazione, indicativa e non esaustiva, delle principali linee funzionali del Comune di Monserrato. Funzioni strumentali comuni a tutti

Dettagli

COMUNE DI MONTECARLO Provincia di Lucca. SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE E - Mail sportellounico@montecarlolu.com

COMUNE DI MONTECARLO Provincia di Lucca. SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE E - Mail sportellounico@montecarlolu.com COMUNE DI MONTECARLO Provincia di Lucca SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE E - Mail sportellounico@montecarlolu.com Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n 19 del 28.02.2003 Art. 1 OGGETTO

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione Il progetto Il risultato

SOMMARIO. Presentazione Il progetto Il risultato SOMMARIO Presentazione Il progetto Il risultato PARTE I - Identità Le origini del nome La storia Ragusa patrimonio dell umanità Le persone Il territorio L amministrazione - Gli organi di governo - La struttura

Dettagli

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1 Allegato C1 FUNZIIONIIGRAMMA AREA AMMIINIISTRATIIVA E AFFARII GENERALII. personale gestiti dall Area; Contratti di competenza dell Area e tenuta del repertorio dei contratti rogati dall Ente Archivio storico

Dettagli

Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015

Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 Amministrazione trasparente Comune di Prato Catalogo dei dati, dei metadati e delle relative banche dati in possesso dell'amministrazione comunale Ultimo aggiornamento: 19/06/2015 Ambito di Elenco attività/servizi

Dettagli

Procedimenti amministrativi del Servizio Polizia Locale Commercio - Ufficio Vigilanza

Procedimenti amministrativi del Servizio Polizia Locale Commercio - Ufficio Vigilanza Procedimenti amministrativi del Servizio - Vigilanza N. 1 DENOMINAZION E E OGGETTO 2 Gestione oggetti rinvenuti 3 Ordinanze sulla circolazione stradale ed eventi trasporti eccezionali STRUTTURA ORGANIZZATIV

Dettagli

CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma)

CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) CITTÀ DI FIUMICINO (Provincia di Roma) REGOLAMENTO DEI DIRITTI ISTRUTTORIA DOVUTI ALL AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER IL RIMBORSO DELLE SPESE SOSTENUTE NEI PROCEDIMENTI INERENTI ALLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE Approvato

Dettagli

Iscrizioni al servizio: comunicazione ammissioni e formazione della lista di attesa. Iscrizioni entro il mese di aprile di ogni anno

Iscrizioni al servizio: comunicazione ammissioni e formazione della lista di attesa. Iscrizioni entro il mese di aprile di ogni anno Unità Organizzativa Responsabile: Servizio Politiche Attive per la Collettività Responsabile: Dott. Valter Gianneschi Telefono: 014 609.447 448 450 e mail: servizi.sociali@comune.serravalle-scrivia.al.it

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI

CARTA DEI SERVIZI SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI CARTA DEI SERVIZI SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI CDR 01 AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI Il settore fornisce il supporto amministrativo all insieme di attività connesse al funzionamento degli

Dettagli

ORDINAMENTO CONTABILE E FINANZIARIO DEI COMUNI DELLA REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE

ORDINAMENTO CONTABILE E FINANZIARIO DEI COMUNI DELLA REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE REGIONE AUTONOMA TRENTINO ALTO ADIGE Ripartizione II Affari Istituzionali, competenze ordinamentali e previdenza AUTONOME REGION TRENTINO SÜDTIROL Abteilung II Institutionelle Angelegenheiten, Ordnungsbefugnisse

Dettagli

AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE

AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE AREA SERVIZI FINANZIARI E TRIBUTARI E DEL PERSONALE servizi per la gestione delle risorse economico-finanziarie servizi di provveditorato ed economato servizi tributari servizio del personale servizi istituzionali

Dettagli