INDICE-SOMMARIO. Presentazione...

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE-SOMMARIO. Presentazione..."

Transcript

1 INDICE-SOMMARIO Presentazione... V CODICE DELLA NAVIGAZIONE (R.D. 30 marzo 1942, n. 327) pag. DISPOSIZIONI PRELIMINARI... 5 (D.P.R. 26 aprile 1977, n. 816, linee-base del mare territoriale italiano)... 6 (L. 21 luglio 1967, n. 613 ricerca e coltivazione idrocarburi nella piattaformacontinentale italiana)... 9 (L. 31 dicembre 1982, n. 979, disposizioni per la difesa del mare) (L. 6 dicembre 1991, n. 394, legge-quadro sulle aree naturali protette) (L. 8 febbraio 2006, n. 61, istituzione di zone di protezione ecologica oltre il limite esterno del mare territoriale) (D.M. 8 giugno 1989, costituzione della Guardia costiera) (L. 28 febbraio 1992, n. 220, interventi per la difesa del mare) (D.M. 19 gennaio 1994, disposizioni concernenti la continuità dell azione amministrativa in materia di tutela dell ambiente marino) (L. 31 luglio 2002, n. 179, disposizioni in materia ambientale) (D.P.R. 27 luglio 1981, n. 484, uso dello spazio aereo soggetto alla sovranità dello Stato) (L. 31 maggio 1995, n. 218, riforma del sistema italiano di d.i.p) (Regolamento C. E. n. 44/2001 (Consiglio) del 22 dicembre Competenza giurisdizionale, riconoscimento ed esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale) (D.Lgs. 15 gennaio 1992, n. 49, legge applicabile ai contratti di assicurazione in attuazione della Direttiva C.E.E. n. 357/1988) (inserito sotto l art. 14 del Regolamento C.E. n. 44/2001) PARTE PRIMA DELLA NAVIGAZIONE MARITTIMA E INTERNA LIBRO PRIMO - DELL ORDINAMENTO AMMINISTRATIVO DELLA NAVIGAZIO- NE Titolo I - Degli organi amministrativi della navigazione Capo I - Dell amministrazione della navigazione marittima (L. 3 marzo 1987, n. 69, disposizioni per la difesa della Marina Mercantile italiana) (D.P.R. 18 aprile 2000, n Regolamento contenente la nuova tabella delle circoscrizioni territoriali marittime) [ tabella aggiornata in base alle modifiche apportate con D.P.R. 1 marzo 2005, n. 51 e con D.P.R. 1 o febbraio 2006, n. 89]. 90 (D.M. 30 maggio 1967, direzione uffici di Sanità Marittima) (D.M. 30 marzo 1994, n. 265, procedimenti amministrativi nanti gli organi dell Amninistrazione marittima) (D.P.R. 2 luglio 2004,n. 184, Comando generale del Corpo delle Capitanerie di porto (Nota di rinvio sull ordinamento portuale) Capo II - Dell amministrazione della navigazione interna VII

2 Titolo II - Dei beni pubblici destinati alla navigazione Capo I - Del demanio marittimo Note sull inquinamento marino Capo II - Delle zone portuali della navigazione interna Titolo III - Dell attivita amministrativa, della polizia e dei servizi nei porti Capo I - Dell attività amministrativa e della polizia nei porti (D. Lgs. 24 dicembre 2004, n attuazione della Direttiva C. E. n. 6/ formalità dichiarative delle navi in arrivo e in partenza dai porti dell Unione europea) (Direttiva C. E. n. 6 del 18 febbraio 2002 (del Parlamento europeo e del Consiglio) sulle formalità di dichiarazione delle navi in arrivo e in partenza da porti degli Stati membri della Comunità europea (D.M. 1 marzo 1978, norme interminist. coordinam. ricerca e soccorso in mare) (D.Lgs. 24 giugno 2003, n attuaz. Direttiva C.E. n. 59 del 27 dicembre 2002) (Direttiva C. E. n. 59 (Parlamento europeo e Consiglio) del 27 dicembre 2002 relativa agli impianti portuali di raccolta per i rifiuti prodotti dalle navi e i residui del carico) (D. Lgs. 5 febbraio 1997, n. 22, art attuazione Direttiva C.E. n. 59/2000 sugli impianti portuali di raccolta rifiuti e residui del carico delle navi) Capo II - Del pilotaggio Sezione I - Del pilotaggio marittimo Sezione II - Del pilotaggio nella navigazione interna Capo III - Del rimorchio Capo IV - Del lavoro portuale (L. 28 gennaio 1994, n. 84, riordino della legislazione in materia portuale: testo aggiornato con le modifiche fino al 31 dicembre 2008) (D.M. 14 novembre 1994, identificazione dei servizi portuali di interesse generale da fornire a titolo oneroso all utenza portuale) (D.M. 31 marzo 1995, n. 585, regolamento in materia di rilascio, sospensione, revoca delle autorizzazioni all esercizio di attività portuali) (L. 31 dicembre 1998, n. 485, delega al Governo in materia di sicurezza del lavoro nel settore portuale) (D. Lgs. 27 luglio 1999, n. 272, adeguamento delle norme di salvaguardia della salute dei lavoratori portuali; disciplina dei lavori di riparazione e trasformazione delle navi in ambito portuale) (D.M. 6 febbraio 2001, n. 132, regolamento sui criteri vincolanti le autorità in relazione ai servizi portuali Titolo IV - Del personale della navigazione Capo I - Del personale marittimo (D.M. 2 febbraio iscrizione in deroga al limite d età) (D.M. 2 febbraio idem) (L. 5 ottobre 1991, n. 318, disposizioni sui titoli professionali del personale marittimo) (L. 23 dicembre 1996, n titolo di conduttore delle imbarcazioni da diporto adibite al noleggio) (D. P.R. 18 aprile 2006, n disciplina del collocamento della gente di mare) (D.M. 30 novembre qualifiche e abilitazioni per il personale di coperta e di macchina della gente di mare) Capo II - Del personale della navigazione interna (D.P.R. 18 dicembre 1999, n attuazione Direttiva n. 50/1996 (Consiglio) sui certificati di conduzione di navi della navigazione interna) VIII

3 Titolo V - Del regime amministrativo delle navi Capo I - Dell ammissione della nave alla navigazione Sezione I - Dell individuazione della nave Sezione II - Dei requisiti di nazionalità (L. 27 febbraio 1998, n per ciò che concerne l istituzione in Italia di un Registro internazionale (bis) delle navi adibite esclusivamente ai traffici commerciali internazionali) Sezione III - Dell iscrizione della nave e dell abilitazione alla navigazione (L. 7 dicembre 1999, n. 472 (art. 25) - navigazione minore ad uso privato in acque Pubbliche (D.M. 24 ottobre 2007, modelli dell atto di nazionalità e del passavanti provvisorio) Sezione IV - Della dismissione della bandiera e della cancellazione dai registri (L. 14 giugno 1989, n. 234, art. 29) della temporanea dismissione della bandiera (D.P.R. 21 febbraio 1990, n. 66, Regolamento per l istituzione dei Registri nazionali speciali) Capo II - Della navigabilità della nave Capo III - Dei documenti di bordo (L. 23 agosto 1988, n. 380, introd.: art. 172 bis del Codice) Titolo VI - Della polizia della navigazione (D.Lgs. 19 agosto 2005, n. 196, attuazione della Direttiva C.E. n. 59 del 2002 (Parlamento europeo e Consiglio), istituzione del sistema di monitoraggio del traffico navale) (Direttiva C.E. n. 59 del 27 giugno 2002 (Parlamento europeo e Consiglio), istituzione di un sistema di monitoraggio e informazione sul traffico navale) Capo I - Della partenza e dell arrivo delle navi (D.M. 25 dicembre 1999, n comunicazioni da navi sulle linee di cabotaggio) (D.P.R. 4 aprile 2001, n Regolamento sulla concessione della libera pratica alle navi) Capo II - Della polizia di bordo Capo III - Della polizia sulle navi in corso di navigazione marittima Titolo VII - Degli atti di stato civile in corso di navigazione marittima Titolo VIII - Disposizioni speciali Capo I - Della navigazione da diporto (L. delega 8 luglio 2003, n riordino e rilancio della nautica da diporto) (D. Lgs. 18 luglio 2005, n. 171, codice della nautica da diporto) (D.M. 29 luglio 2008, n Regolamento di attuazione del codice della nautica da diporto) (D.M. 1 aprile Assicurazione obbligatoria natanti da diporto) (L. 23 dicembre 1996, n Uso del demanio per fine turistico-ricreativo) (D. P. R. 2 dicembre 1997, n Concessione dei beni demaniali marittimi per le strutture della nautica da diporto) (D.M. 10 maggio 2005, n titoli professionali del diporto) Capo II - Della pesca marittima (L. 14 luglio 1965, n. 963, modif. dalla L. 25 agosto 1988, n. 381) (D.M. 10 giugno Disciplina delle reti da posta fissa) (D. P. R. 2 ottobre 1968, n Regolamento di attuazione della L. n. 963/1965 modificata come sopra) (D. Lgs. 27 luglio 1999, n lavoro e sicurezza a bordo delle navi da pesca nazionali) (Regolam. D. Interm. 13 aprile 1999, n. 293, disciplina attività di pescaturismo). 522 IX

4 (L. delega 7 marzo 2003, n. 38, modernizzazione pesca e acquacoltura) (D. P. R. 26 maggio 2004, n. 153, attuazione della Legge delega precedente) (D. P. R. 26 maggio 2004, n. 154, attuazione della Legge delega precedente) (D. P. R. 27 maggio 2005, n. 100, ulteriore attuazione della Legge delega precedente) Capo III - Del cabotaggio e del servizio marittimo costiero (Regolamento C.E.E. 3577/1992 del 7 dicembre 1992) cabotaggio tra Stati membri (L. 24 dicembre 2007, n. 244) Capo IV - Dell esercizio della navigazione interna (D.M. 28 novembre 1987, n. 572) (D.Lgs. 24 febbraio 2009, n. 22, attuazione Direttiva C.E. del 12 dicembre 2006, n (Direttiva C.E. (Parlamento europeo e Consiglio) del 12 dicembre 2006, n. 87 che fissa i requisiti tecnici per le navi della navigazione interna e che abroga la Direttiva 82/714/CEE del Consiglio LIBRO SECONDO - DELLA PROPRIETAv E DELL ARMAMENTO DELLA NAVE Titolo I - Della costruzione della nave Titolo II - Della proprieta della nave Capo I - Della proprietà Capo II - Della comproprietà Titolo III - Dell impresa di navigazione Capo I - Dell armatore (L. 4 marzo 1963, n. 388, mod. della L. 8 aprile 1976, n norme a difesa dalle discriminazioni di bandiera di Stati esteri) (L. 24 luglio 1980, n Divieto ai cittadini italiani di fornire informazioni ad autorità straniere concernenti l attività marittima) Capo II - Della società di armamento tra comproprietari Capo III - Del raccomandatario (L. 4 aprile 1977, n Disciplina della professione di raccomandatario marittimo) (D.M. 13 giugno Misure a tutela armam. nazionale nei traffici bilaterali). 612 Capo IV - Del comandante della nave (D. P. R. 24 maggio 1979, n. 886, comandante di piattaforma petrolifera) Capo V - Dell equipaggio (D.P.R. 18 aprile 2006, n. 231, disciplina del collocamento della gente di mare - Istituzione della Borsa continua del lavoro marittimo Titolo IV - Del contratto di arruolamento Capo I - Della formazione del contratto (D. P. R. 9 maggio 2001, n. 324, regolamento attuazione Direttiva C. E. E. n. 58/1994 modificata dalla Direttiva C. E. E. n. 35/1998, requisiti minimi di formazione gente di mare) (Direttiva C.E. n. 25/2001 (Parlamento europeo e Consiglio) del 4 aprile 2001, modificata dalla Direttiva n. 58/1994, requisiti minimi di formazione gente di mare) (D. P. R. 2 maggio 2006, n. 246, Regolamento attuazione Direttive C. E. nn. 25/2001, 103/2003, 23/2005, requisiti minimi di formazione gente di mare) Capo II - Degli effetti del contratto (D. Lgs. 27 maggio 2005, n attuazione della Direttiva C. E. n. 63/1999 (Consiglio), orario di lavoro della gente di mare) e in allegato il testo della X

5 (Direttiva C. E. E. n. 63/1999 (Consiglio) - orario di lavoro della gente di mare). 740 nonché, successivamente, quello della (Direttiva C.E.E. n. 29/1992 (Consiglio) - presidi medici a bordo delle navi) Capo III - Della cessazione e della risoluzione del contratto Capo IV - Dei diritti derivanti dalla cessazione e dalla risoluzione del contratto (L. 29 maggio 1982, n. 297, trattamento di fine rapporto e norme in materia pensionistica) Capo V - Del rimpatrio dell arruolato Capo VI - Disposizioni varie LIBRO TERZO - DELLE OBBLIGAZIONI RELATIVE ALL ESERCIZIO DELLA NA- VIGAZIONE Titolo I - Dei contratti di utilizzazione della nave Capo I - Della locazione Capo II - Del noleggio (L. 12 marzo 1968, n. 478: Ordinamento della professione della mediazione marittima:) (Regolamento di esecuzione della stessa: D. P. R. 4 gennaio 1973, n. 66) Capo III - Del trasporto Sezione I - Del trasporto di persone e di bagagli (D. Lgs. 17 maggio 1995, n. 111, attuazione Direttiva C.E.E. n. 314/1990) e in allegato il testo della: (Direttiva C.E.E. n. 314 (Consiglio) del 13 giugno viaggi, vacanze e circuiti tutto compreso ) (D. Lgs. 6 settembre 2005, n codice del consumo - artt. da 82 a 100, 146). 810 Sezione II. - Del trasporto di cose in generale Sezione III - Del trasporto di carico totale o parziale Sezione IV - Del trasporto di cose determinate Sezione V - Della polizza ricevuto per l imbarco e della polizza di carico Capo IV - Dei contratti di utilizzazione nella navigazione interna Titolo II - Della contribuzione alle avarie comuni Titolo III - Della responsabilita per urto di navi Titolo IV - Dell assistenza e salvataggio. Del recupero e del ritrovamento dei relitti Capo I - Dell assistenza e del salvataggio Capo II - Del ricupero Capo III - Del ritrovamento di relitti in mare Titolo V - Delle assicurazioni (D.P.R. 7 settembre 2005, n. 209, codice delle assicurazioni private) (Direttiva C. E. n. 68 (Parlamento e Consiglio) del 16 novembre 2005, disciplina delle attività di riassicurazioni) (L. 28 novembre 1984, n. 792, albo dei mediatori di assicurazioni) Titolo VI - Dei privilegi e dell ipoteca Capo I - Dei privilegi Sezione I. - Disposizioni generali Sezione II - Dei privilegi sulla nave e sul nolo Sezione III - Dei privilegi sulle cose caricate Capo II - Della ipoteca XI

6 LIBRO QUARTO - DISPOSIZIONI PROCESSUALI Titolo I - Dell istruzione preventiva Titolo II - Delle cause marittime Capo I - Disposizioni generali Capo II - Delle cause per sinistri marittimi Sezione I - Della competenza Sezione II - Del procedimento avanti i comandanti di porto Sezione III - Del procedimento avanti i tribunali e le corti d appello Capo III - Delle controversie del lavoro Titolo III - Della liquidazione delle avarie comuni Titolo IV - Dell attuazione della limitazione del debito dell armatore Titolo V - Dell esecuzione forzata e delle misure cuatelari Capo I - Disposizioni generali Capo II - Del procedimento di espropriazione forzata Capo III - Della liberazione della nave dai privilegi e dalle ipoteche Capo IV - Della distribuzione del prezzo Capo V - Dei procedimenti cautelari PARTE SECONDA DELLA NAVIGAZIONE AEREA LIBRO PRIMO - DELL ORDINAMENTO AMMINISTRATIVO DELLA NAVIGAZIO- NE AEREA (L. 9 novembre 2004, n conversione in legge del D.L. 8 settembre 2004, n. 237, interventi urgenti nel settore dell aviazione civile) (D.M. 20 aprile applicazione alla parte aeronautica del Cod. nav. per i voli sugli aeroporti militari delle norme di revisione di cui al D. Lgs. 9 maggio 2005, n. 96 e successive modificazioni) (Regolamento relativo al Certificato di Operatore Aereo per imprese di trasporto aereo, emanato dal C. d A. dell E. N. A. C. in data 30 marzo 2006) Titolo I - Degli organi amministrativi e della disciplina tecnica della navigazione (D.M. 23 febbraio Rideterminazione delle circoscrizioni aeroportuali) (D.P.R. 4 luglio 1985, n Recepimento dei principi della Convenzione di Chicago del 1944 sull aviazione civile internazionale) Titolo II - Dei servizi della navigazione aerea Titolo III - Dei beni destinati alla navigazione e della polizia degli aeroporti Capo I - Della proprietà e dell uso degli aeroporti Capo II - Delle gestioni aeroportuali e dei servizi di assistenza a terra (D.M. 30 maggio Uffici sanitari di aeroporto) (D. Lgs. 13 gennaio 1999, n Attuazione della Direttiva C.E.E. n. 67 del 1996 (Consiglio) - libero accesso al mercato dei servizi di assistenza a terra e, in allegato, il testo della: (Direttiva C. E. E. n. 67 (Consiglio) del 15 ottobre 1996 sull accesso al mercato dei servizi di assistenza a terra negli aeroporti della Comunità) Capo III - Vincoli della proprietà privata XII

7 Titolo IV - Del personale aeronautico (Direttiva C. E. n. 23 (Parlamento europeo e Consiglio) del 5 aprile 2006, licenza comunitaria dei controllori del traffico aereo) Titolo V - Del regime amministrativo degli aeromobili Capo I - Delle distinzioni degli aeromobili Capo II - Dell ammissione dell aeromobile alla navigazione Capo III - Della navigabilità dell aeromobile Capo IV - Dei documenti dell aeromobile (Regolamento (C. E.) n. 1008/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 24 settembre 2008 recante norme comuni per la prestazione di servizi aerei nella Comunità) Titolo VI - Dell ordinamento dei servizi aerei Capo I - Dei servizi intracomunitari Capo II - Dei servizi extracomunitari Capo III - Del lavoro aereo (D.M. 18 giugno 1981, Regolamento di attuazione delle norme del Capo II precedente in forza di delega ex art. L. 11 dicembre 1980, n. 862) Titolo VII - Della polizia della navigazione Capo I - Disposizioni generali Capo II - Della partenza e degli arrivi degli aeromobili (D.M. 1 o febbraio Norme di attuazione della L. 2 aprile 1968, n Uso delle aviosuperfici e sorveglianza relativa; liberalizzazione delle aree di atterraggio) Capo III - Della polizia di bordo e della navigazione Titolo VIII - Delle inchieste tecniche sugli incidenti e sugli inconvenienti aeronautici (D. Lgs. 25 febbraio 1999, n Modifiche al Titolo VIII del Libro I, Parte seconda del Codice e istituzione dell Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo in attuazione della Direttiva C.E.E. n. 56 del 1994 (Consiglio) - inchieste sugli incidenti dell aviazione civile (D. Lgs. 2 maggio 2006, n Attuazione della Direttiva C.E. n. 42 del 2003 (Parlamento europeo e Consiglio) per la segnalazione di eventi dell aviazione civile) (Direttiva C.E. n. 42 del 13 giugno 2003 (Parlamento europeo e Consiglio), relativa alla segnalazione di taluni eventi nel settore dell aviazione civile) Titolo IX - Degli atti di stato civile in corso di navigazione Titolo X - Disposizioni speciali Capo I - Della navigazione da turismo (L. 25 marzo 1985, n. 106, disciplina del volo da diporto o sportivo) (D.P.R. 5 agosto 1988 n. 404, regolamento discipl. del volo da diporto o sportivo) Capo II - Della navigazione con alianti LIBRO SECONDO - DELLA PROPRIETAv E DELL ESERCIZIO DELL AEROMOBILE Titolo I - Della costruzione dell aeromobile Titolo II - Della proprieta dell aeromobile XIII

8 Titolo III - Dell impresa di navigazione Capo I - Dell esercente Capo II - Del caposcalo Capo III - Del comandante dell aeromobile Capo IV - Dell equipaggio Titolo IV - Del contratto di lavoro del personale di volo Capo I - Della formazione del contratto Capo II - Degli effetti del contratto Capo III - Della cessazione e della risoluzione del contratto Capo IV - Dei diritti derivanti dalla cessazione e dalla risoluzione del contratto Capo V - Del rimpatrio Capo VI - Disposizioni varie LIBRO TERZO - DELLE OBBLIGAZIONI RELATIVE ALL ESERCIZIO DELLA NA- VIGAZIONE Titolo I - Dei contratti di utilizzazione dell aeromobile Capo I - Della locazione Capo II - Del noleggio Capo III - Del trasporto Sezione I - Del trasporto di persone e di bagagli (Regolamento C.E. n. 889 del 13 maggio 2002 del Parlamento europeo e del Consiglio - modificazioni del Regolamento C.E. n del 2 ottobre 1997 sulla responsabilità del vettore aereo in caso di incidenti Sezione II - Del trasporto di cose Titolo II - Della responsabilita per danni a terzi sulla superfice e per danni da urto Titolo III - Dell assistenza e del salvataggio e del ritrovamento di relitti Capo I - Dell assistenza e del salvataggio Capo II - Del ritrovamento di relitti Titolo IV - Delle assicurazioni Capo I - Dell assicurazione obbligatoria dei passeggeri Capo II - Delle assicurazioni di cose Capo III - Delle assicurazioni per danni a terzi sulla superficie e per danni da urto Sezione I - Assicurazione obbligatoria della responsabilità per danni a terzi sulla superfice Sezione II - Assicurazione della responsabilità per danni da urto Capo IV - Disposizioni comuni Titolo V - Dei privilegi e della ipoteca Capo I - Dei privilegi Capo II - Dell ipoteca LIBRO QUARTO - DISPOSIZIONI PROCESSUALI Titolo I - Della competenza nel processo di cognizione Titolo II - Dell attuazione della limitazione del debito dell esercente XIV

9 Titolo III - Dell esecuzione forzata e delle misure cautelari Capo I - Disposizioni generali Capo II - Del procedimento di espropriazione forzata Capo III - Dei procedimenti cautelari PARTE TERZA DISPOSIZIONI PENALE E DISCIPLINARI LIBRO PRIMO - DISPOSIZIONI PENALI Titolo I - Disposizioni generali Titolo II - Dei delitti in particolare (L. 24 novembre 1981, n. 689, sulla depenalizzazione, abrogativa della L. 24 dicembre 1975, n. 706) (L. 28 dicembre 1989, n. 422, attuazione della Convenzione di Roma 10 marzo 1988 e relativo Protocollo in pari data per la repressione dei reati contro la navigazione marittima e le installazioni fisse sulla piattaforma continentale) segue il testo (non ufficiale) della detta Convenzione e del pedissequo Protocollo Capo I - Dei delitti contro la personalità dello Stato Capo II - Dei delitti contro la polizia di bordo e della navigazione Sezione I - Dei delitti contro la polizia di bordo Sezione II - Dei delitti contro la polizia della navigazione Sezione III - Disposizione comune alle Sezioni precedenti Capo III - Dei delitti contro le autorità di bordo o contro le autorità consolari Capo IV - Dei delitti contro la sicurezza della navigazione (L. 10 maggio 1976, n Repressione dei delitti in materia di navigazione aerea) Capo V - Dei delitti contro la fede pubblica Sezione I - Della falsità in atti Sezione II - Delle altre falsità Sezione III - Disposizione comune alle Sezioni precedenti Capo VI - Dei delitti contro la proprietà della nave, dell aeromobile o del carico Capo VII - Dei delitti contro la persona Titolo III - Delle contravvenzioni in particolare Capo I - Delle contravvenzioni concernenti le disposizioni sui beni pubblici destinati alla navigazione Capo II - Delle contravvenzioni concernenti le disposizioni sull ordinamento e sulla polizia dei porti e degli aeroporti Capo III - Delle contravvenzioni concernenti le disposizioni sull assunzione della gente di mare, del personale navigante della navigazione interna e del personale di volo Capo IV - Delle contravvenzioni concernenti le disposizioni sulla costruzione e sulla proprietà della nave o dell aeromobile Capo V - Delle contravvenzioni concernenti le disposizioni sulla polizia della navigazione Capo VI - Delle contravvenzioni concernenti le disposizioni sulla sicurezza della navigazione (L. 5 giugno 1962, n Disposizioni speciali sulle contravvenzioni nella stessa materia della sicurezza della navigazione) Titolo IV - Disposizioni processuali XV

10 LIBRO SECONDO - DISPOSIZIONI DISCIPLINARI Titolo I - Infrazioni e pene disciplinari Titolo II - Disposizioni processuali PARTE QUARTA DISPOSIZIONE TRANSITORIE E COMPLEMENTARI Capo I - Organi e attività amministrativa della navigazione Capo II - Polizia e servizi dei porti (L. 8 febbraio 1988, n. 32) Capo III - Personale della navigazione marittima, interna e aerea Capo IV - Regime amministrativo delle navi e degli aeromobili Capo V - Navigazione da diporto, pesca, esercizio della navigazione interna Capo VI - Proprietà e armamento delle navi e degli aeromobili Capo VII - Obbligazioni relative all esercizio della navigazione Capo VIII - Disposizioni processuali Capo IX - Disposizioni finali REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DEL CODICE DELLA NAVIGAZIONE REGOLAMENTO PER LA NAVIGAZIONE MARITTIMA LIBRO PRIMO - DELL ORDINAMENTO AMMNISTRATIVO DELLA NAVIGAZIO- NE Titolo I - Degli organi amministrativi della navigazione Capo I - Dell amministrazione marittima Capo II - Della navigazione promiscua Titolo II - Del demanio marittimo Capo I - Delle concessioni Capo II - Delle concessioni per stabilimenti e depositi costieri di sostanze infiammabili o esplosive Capo III - Dell estrazione e della raccolta di arena e di altri materiali Capo IV - Della delimitazione del demanio marittimo Titolo III - Dell attivita amministrativa, della polizia e dei servizi nei porti Capo I - Dell attività amministrativa e della polizia nei porti Capo II - Del pilotaggio Sezione I - Dell istituzione delle corporazioni e del reclutamento dei piloti Sezione II - Dell ordinamento della corporazione Sezione III - Dell esercizio del pilotaggio Capo III - Del rimorchio Capo IV - Della disciplina del lavoro nei porti Capo V - Dei palombari in servizio locale Capo VI - Degli ormeggiatori Capo VII - Dei barcaioli Titolo IV - Del personale marittimo Capo I - Disposizioni generali per l immatricolazione della gente di mare XVI

11 Capo II - Dell immatricolazione della gente di mare di prima e seconda categoria Capo III - Dell immatricolazione della gente di mare di terza categoria Capo IV - Dei titoli professionali per i servizi di coperta (L. 5 ottobre 1991, n. 318, disposizioni sui titoli professionali del personale marittimo) (D.M. 5 ottobre 2000, modificato dal D.M. 22 dicembre 2000) Capo V - Dei titoli professionali per i servizi di macchina Capo VI - Delle abilitazioni professionali del personale tecnico delle costruzioni navali Capo VII - Degli esami Capo VIII - Disposizioni varie per i titoli professionali Titolo V - Del regime amministrativo delle navi Capo I - Dell ammissione della nave alla navigazione Sezione I - Dell individuazione della nave Sezione II - Dei requisiti di nazionalità Sezione III - Dell iscrizione della nave e dell abilitazione alla navigazione Sezione IV - Dell uso della bandiera nazionale Sezione V - Della dismissione della bandiera e della cancellazione dalle matricole e dai Registri Capo II - Della navigabilità della nave Capo III - Dei documenti di bordo Sezione I - Del ruolo di equipaggio Sezione II - Dei libri di bordo Titolo VI - Della polizia della navigazione Capo I - Della partenza e dell arrivo delle navi Capo II - Della polizia di bordo e della navigazione Titolo VII - Degli atti di stato civile in corso di navigazione Titolo VIII - Degli oggetti appartenenti a persone morte o scomparse in viaggio Titolo IX - Disposizioni speciali Capo I - Della navigazione da diporto Capo II - Della pesca LIBRO SECONDO - DELLA PROPRIETAv E DELL ESERCIZIO DELLA NAVIGAZIO- NE DELLA NAVE Titolo I - Della costruzione della nave Titolo II - Della proprieta della nave Titolo III - Dell esercizio della navigazione Capo I - Dell armatore e del raccomandatario Capo II - Dell armamento e del disarmo delle navi Titolo IV - Del contratto di arruolamento Capo I - Della formazione del contratto Capo II - Del rimpatrio Capo III - Disposizioni varie LIBRO TERZO - DELLE OBBLIGAZIONI RELATIVE ALL ESERCIZIO DELLA NA- VIGAZIONE XVII

12 Titolo unico - Del ricupero e del ritrovamento di relitti Capo I - Del ricupero Capo II - Del ritrovamento dei relitti LIBRO QUARTO - DISPOSIZIONI PROCESSUALI Titolo I - Dell istruzione preventiva Titolo II - Delle cause marittime Capo I - Dei consulenti tecnici nelle cause riguardanti sinistri marittimi Capo II - Dei liquidatori di avarie Capo III - Del procedimento avanti i comandanti di porto Titolo III - Dell attuazione della limitazione del debito dell armatore Titolo IV - Dell esecuzione forzata e delle misure cautelari Capo I - Dell amministrazione della nave pignorata Capo II - Dell amministrazione della nave sequestrata LIBRO QUINTO - DISPOSIZIONI PENALI E DISCIPLINARI Titolo I - Disposizioni in materia di polizia Titolo II - Disposizioni processuali Titolo III - Del procedimento disciplinare Titolo IV - Disposizioni finali LIBRO SESTO - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E COMPLEMENTARI Titolo I - Organi e attivita amministrativa della navigazione Titolo II - Polizia e servizi nei porti Titolo III - Personale della navigazione marittima Titolo IV - Regime amministrativo delle navi Titolo V - Navigazione da diporto Titolo VI - Esercizio della navigazione Titolo VII - Disposizioni processuali Titolo VIII - Disposizioni generali e finali REGOLAMENTO PER LA NAVIGAZIONE INTERNA PARTE PRIMA DELL ORDINAMENTO AMMINISTRATIVO DELLA NAVIGAZIONE INTERNA Titolo I - Degli organi amministrativi della navigazione interna XVIII

13 Capo I - Dell amministrazione locale della navigazione interna Capo II - Della navigazione promiscua Titolo II - Delle zone portuali Titolo III - Dell attivita amministrativa e della polizia nei porti interni Capo I - Della polizia nei porti interni Capo II - Della disciplina del lavoro nei porti interni Titolo IV - Del personale navigante Capo I - Dell immatricolazione del personale navigante Capo II - Dei titoli professionali per i servizi di coperta Capo III - Dei titoli professionali per i servizi di macchina Capo IV - Disposizioni comuni per i titoli professionali Titolo V - Del regime amministrativo delle navi Capo I - Dell ammissione della nave alla navigazione Capo II - Della navigabilità della nave Capo III - Dei documenti di bordo Titolo VI - Della polizia della navigazione Capo I - Della partenza e dell arrivo delle navi Capo II - Della polizia di bordo della navigazione Capo III - Della navigazione in convoglio Titolo VII - Della navigazione da diporto Titolo VIII - Dell esercizio della navigazione Capo I - Dei servizi pubblici soggetti a concessione Capo II - Dei trasporti, dei rimorchi e dei traini soggetti ad autorizzazione PARTE SECONDA DELLA PROPRIETAv E DELL ARMAMENTO DELLA NAVE Titolo I - Della costruzione della nave Titolo II - Dell armamento e del disarmo della nave PARTE TERZA DISPOSIZIONI PENALI E DISCIPLINARI Capo I - Disposizioni in materia di polizia della navigazione Capo II - Disposizioni processuali Capo III - Del procedimento disciplinare PARTE QUARTA DISPOSIZIONI TRANSITORIE E COMPLEMENTARI Capo I - Organi e attività amministrativa della navigazione Capo II - Personale della navigazione Capo III - Regime amministrativo delle navi XIX

14 Capo IV - Proprietà e armamento delle navi Capo V - Disposizioni varie REGOLAMENTO PER LA NAVIGAZIONE AEREA [1925] Titolo I - Norme generali e definizioni Capo I - Nozioni generali e definizioni Capo II - Aeromobili di Stato, civili e militari Capo III - Autorità competenti ad esercitare i controlli Titolo II - Servizio degli aeroporti Capo I - Norme generali Capo II - Aeroporti statali Sezione I - Del comandante di aeroporto e delle sue mansioni inerenti al traffico aereo Sezione II - Approdi, soste, partenze degli aeromobili privati Sezione III - Assistenza, rifornimenti, ricoveri, offerti agli aeromobili privati e tasse relative Sezione IV - Servizio doganale e di polizia Capo III - Norme relative all impianto e all esercizio degli aerodromi privati Titolo III - Norme per la circolazione aerea Capo I - Contrassegni di riconoscimento obbligatori per gli aeromobili nazionali. Indicativo di chiamata Capo II - Limitazioni nel transito e nei trasporti Capo III - Fanali e segnalazioni Sezione I - Fanali e segnali visivi - Segnali sonori Sezione II - Segnalazioni Capo IV - Norme per la circolazione aerea Sezione I - Norme generali per la circolazione aerea Sezione II - Norme speciali per aeromobili muniti di apparecchi di radiocomunicazione Sezione III - Norme speciali per la circolazione in condizioni di cattiva visibilità Sezione IV - Norme speciali per la circolazione su tutti gli aeroporti e nelle loro vicinanze Sezione V - Norme speciali per la circolazione negli aeroporti aperti all uso pubblico e nelle loro vicinanze Sezione VI - Norme speciali relative agli aeromobili che si trovano alla superficie dell acqua o in prossimità di essa Capo V - Disposizioni varie Capo VI - Ammissione degli aeromobili alla circolazione aerea Sezione I - Certificato di navigabilità per velivoli e aeromobili più leggeri dell aria Sezione II - Certificato di navigabilità e di collaudo per gli alianti Sezione III - Iscrizione degli aeromobili nel Registro aeronautico nazionale e nel registro matricolare - Certificati di immatricolazione Capo VII - Documenti di bordo Capo VIII - Impiego delle radiocomunicazioni nella navigazione aerea Capo IX - Manifestazioni aeronautiche quali pubblici spettacoli Titolo IV - Norme sul personale di bordo degli aeromobili Capo I - Brevetti e licenze Sezione I - Nozioni generali Sezione II - Brevetti e licenze di pilota di aerodina Sezione III - Brevetto, licenza e attestati di pilota di aliante XX

15 Sezione IV - Brevetto e licenza di pilota di pallone libero Sezione V - Brevetto e licenza di pilota di dirigbile Sezione VI - Brevetto e licenza di ufficiale di rotta Sezione VII - Brevetto e licenza di motorista di aeromobile Sezione VIII - Brevetto e licenza di radioelettricista di aeromobile Sezione IX - Libretti di volo Capo II - Requisiti psicofisiologici per il disimpegno di mansioni speciali a bordo degli aeromobili Capo III - Programmi e condizioni per il conseguimento dei brevetti aeronautici Capo IV - Composizione dell equipaggio di taluni aeromobili. Cumulo di mansioni (D.P.R. 18 novembre 1988, n Regolamento in materia di licenze, attestati e abilitazioni aeronautiche) (Delibera C.A. dell E.N.A.C. 24 aprile 2007, sulla licenza di pilotaggio Titolo V - Assicurazioni aeronautiche Capo I - Assicurazione contro i rischi della navigazione Capo II - Assicurazione del personale aeronautico Titolo VI - Ipoteca aeronautica e sua trascrizione Titolo VII - Norme per i casi di sinistri aeronautici Titolo VIII - Disposizioni penali Titolo IX - Disposizioni varie REGOLAMENTI SPECIALI REGOLAMENTO INTERNAZIONALE PER PREVENIRE GLI ABBORDI IN MARE (COL. REG. 72 EM. 81), SOSTITUTIVO DEL REGOLAMENTO ALLEGATO ALLA CONVENZIONE INTERNAZIONALE DI LONDRA 1960 SULLA SICUREZZA DELLA VITA UMANA IN MARE) (D.M. 2 SETTEMBRE 1978, REGOLAMENTO RELATIVO AI FANALI DI SEGNALAZIONE ED ALTRI SEGNALI IN USO SULLE UNITÀ DELLA MARINA MILITARE ITALIANA) (D.M. 29 SETTEMBRE 1999, N REGOLAMENTO RECANTE NORME PER L INDIVIDUAZIONE DELLE CARATTERISTICHE TECNICHE, I REQUISITI E LA DURATA DI VALIDITAv DEI SEGNALI DA UTILIZZARE ESCLUSIVA- MENTE SU UNITAv DA DIPORTO REGOLAMENTO PER LA SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE E DELLA VITA UMANA IN MARE (D.P.R. 8 NOVEMBRE 1991, N. 435) LIBRO PRIMO - DISPOSIZIONI GENERALI Titolo I - Disposizioni preliminari Capo I - Applicabilità del regolamento Capo II - Tipi e destinazioni delle navi Titolo II - Accertamenti e documenti per la sicurezza della navigazione Capo I - Visite ed accertamenti Capo II - Documenti relativi alla sicurezza della navigazione Tabella V Apparecchi dispositivi e materiali di «tipo approvato» XXI

16 LIBRO SECONDO - COSTRUZIONE E SISTEMAZIONE DELLA NAVE Titolo I - Scafo e relative sistemazioni di allestimento Capo I - Robustezza strutturale e compartimentazione dello scafo; stabilità della nave Capo II - Bordo libero Capo III - Sistemazione varie di allestimento dello scafo Titolo II - Apparato motore, macchinari ausiliari ed impianto elettrico Capo I - Apparato e macchinari ausiliari Capo II - Impianto elettrico Titolo III - Protezione contro gli incendi Capo I - Navi soggette alla Convenzione Capo II - Navi non soggette alla Convenzione Capo III - Navi provenienti da bandiera estera Capo IV - Mezzi di sfuggita, equipaggiamento da vigile del fuoco e stazione antincendio Titolo IV - Mezzi di salvataggio Capo I - Caratteristiche dei mezzi di salvataggio e relative sistemazioni per le unità veloci (D.M. 28 luglio 1994) - Dotazioni di mezzi di salvataggio e posti a sedere per le navi classificate unità veloci Capo II - Norme integrative a quelle della Convenzione per navi ad essa soggette Capo III - Mezzi di salvataggio delle navi da passeggeri non soggette alla Convenzione Capo IV - Mezzi di salvataggio delle navi da carico non soggette alla Convenzione Titolo V - Sistemazione di carico e scarico ed altri mezzi di sollevamento Titolo VI - Dotazioni e sistemazioni nautiche. Dotazioni varie Capo I - Dotazioni e sistemazioni nautiche (D.M. 16 febbraio corso di addestramento all uso del radar) Capo II - Dotazioni varie Titolo VII - Radiotelegrafia e radiotelefonia Capo I - Prescrizioni Capo II - Servizi di ascolto Capo III - Giornali radio e varie LIBRO TERZO - DISPOSIZIONI SPECIALI PER PARTICOLARI TIPI DI NAVI E PER GALLEGGIANTI Titolo I - Navi cisterna Titolo II - Navi da passeggeri che trasportano veicoli per merci e relativo personale Titolo III - Navi adibite al trasporto di autoveicoli Titolo IV - Rimorchiatori e navi da salvataggio Titolo V - Navi da pesca XXII

17 Titolo VI - Navi ad uso privato ed altre navi di stazza lorda non superiore a 10 tonnellate a propulsione meccanica e di stazza lorda non superiore a 25 tonn. a propulsione diversa da quella meccanica Titolo VII - Aliscafi ed aeroscafi Titolo VIII - Galleggianti LIBRO QUARTO - ORGANIZZAZIONE DEI SERVIZI DI SICUREZZA E NORME SULLA SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE Capo I - Disposizioni generali Capo II - Controlli alla partenza e durante la navigazione Capo III - Esercitazioni e verifiche Capo IV - Annotazioni sui libri di bordo Capo V - Disposizioni per i casi di emergenza Capo VI - Norme sulla sicurezza della navigazione (tabelle e relative scale della forza e velocità del vento e delle condizioni e forza del mare, lunghezza delle onde morte) ALTRI REGOLAMENTI SPECIALI PER LA SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE E LA SORVEGLIANZA DEL TRAFFICO NAVALE E AERONAUTICO, PER IL CONTROLLO DEI PASSEGGERI E PER LA LOTTA CONTRO L INQUINAMENTO MARINO (D.M. 6 settembre 1977, disciplina dell impiego di mezzi nautici disinquinanti) (D.M. 2 dicembre Caratteristiche e requisiti delle zattere di salvataggio [gonfiabili] da utilizzare sulle unità da diporto) (D.M. 2 dicembre Caratteristiche e requisiti degli apparecchi galleggianti [rigidi] per il salvataggio da utilizzare sulle unità da diporto) (D.M. 16 febbraio 1985, nuova disciplina dell esercizio delle unità di vigilanza costiera ed antinquinamento di proprietà dell Amm.ne Marina mercantile (D.M. 5 settembre 1990, n Regolamento concernente la sistemazione dei fanali e le caratteristiche degli apparecchi di segnalazione sonora sulle unità da diporto di lunghezza uguale o inferiore a 50 metri) (D.P.R. 29 marzo 1993, n Regolamento norme di sicurezza per navi passeggeri con locali ro-ro e per navi da carico ro-ro) (D.P.R. 18 aprile 1994, n Regolamento recante semplificazioni dei procedimenti di tipo approvato di apparecchi, dispositivi o materiali da installare a bordo delle navi mercantili) (D.P.R. 20 aprile 1994, n Regolamento recante disciplina dei procedimenti di autorizzazione per il mantenimento di apparecchi, dispositivi e materiali a bordo di nave acquistata all estero) (D.M. 6 marzo Requisiti tecnici e termine di utilizzo delle attrezzature di salvataggio di tipo approvato) (D.M. 10 maggio Disposizioni transitorie concernenti le caratteristiche e i requisiti delle cinture di salvataggio ad utilizzo esclusivo sulle unità da diporto) (D.P.R. 19 maggio 1997 n Regolamento delle operazioni di imbarco, trasporto e sbarco di merci pericolose o inquinanti nei porti italiani, in applicazione della (all. n. 1) XXIII

18 Direttiva C.E.E. n. 75 (Consiglio) del 13 settembre 1993 ( Haz. mat. ) modificata dalla (all. n. 2) Direttiva C.E.E. n. 39 (Commissione) del 6 giugno 1997, nonché della (all. n. 3) Direttiva C.E.E. n. 74 (Commissione) del 1 o ottobre (D.M. 29 settembre 1999 n Regolamento delle caratteristiche e dei requisiti degli apparecchi galleggianti [gonfiabili] da utilizzare per il salvataggio sulle navi da diporto) (D.M. 13 ottobre Recepimento Direttiva C.E.E. n. 41 (Consiglio) del 18 giugno 1998, per la registrazione delle persone a bordo delle navi da passeggeri che effettuano viaggi da e verso i porti degli Stati membri della Comunità europea) (D.Lgs. 4 febbraio 2000, n attuazione Direttiva C.E.E. n. 18 (Consiglio) del 17 marzo 1998 relativa alle disposizioni e alle norme di sicurezza per le navi da passeggeri adibite a viaggi nazionali - modificata dai successivi (allegati qui di seguito) D.M. 12 marzo attuaz. Direttiva C.E. n. 75/2003 e D.Lgs. 8 marzo 2005, n attuazione Direttiva C.E.E. n. 24 (Parlamento e Consiglio) del 14 aprile 2003 a modifica della detta Direttiva C.E.E. n. 18/1998) (D.M. 12 marzo Attuazione della Direttiva C.E. n. 75 (Commissione) del 29 luglio 2003 Che modifica l allegato I della Direttiva n. 98/18/C.E. del Consiglio relativa a disposizioni e norme di sicurezza per le navi da passeggeri, già attuata con D. Lgs. 4 febbraio 2000, n (D.Lgs. 8 marzo 2005, n Attuazione Direttiva C.E. n. 24 del 14 aprile 2003 relativa ai Requisiti di sicurezza per le navi da passeggeri) (D.Lgs. 2 febbraio 2001, n Attuazione Direttiva C.E.E. n. 35 (Consiglio) del 29 aprile 1999, relativa ad un sistema di visite obbligatorie per l esercizio in condizioni di sicurezza dei traghetti roll-on/roll-off ediunitàveloci da passeggeri in servizio di linea, nonché alla disciplina delle procedure di indagini sui sinistri marittimi) e in allegato il testo della (Direttiva C.E. n. 35/1999 [Consiglio]) (L. 7 marzo 2001, n. 51 sulla prevenzione dell inquinamento marino da trasporto per mare di idrocarburi e sul controllo del traffico) (D.P.R. 4 aprile 2001, n Regolamento concernente la concessione della libera pratica alle navi) (D.M. 17 aprile Norme integrative e sostitutive del D.M. 14 maggio 1990, norme sui contenitori destinati al trasporto di merci pericolose in colli) (Regolamento C.E. n. 417 (Parlamento europeo e Consiglio) del 18 febbraio 2002, sull introduzione accelerata delle norme in materia di doppio scafo o tecnologia equivalente per le navi-petroliere monoscafo, portante abrogazione del Regolamento C.E.E. n (Consiglio) del 21 novembre 1994, e, a sua volta, modificato dal qui di seguito riportato Regolamento C.E. n (Parlamento europeo e Consiglio) del 22 luglio 2003, che peraltro è stato preceduto, in via cautelativa, dal Decreto ministeriale 18 aprile disposizioni provvisorie (fino all entrata in vigore dei Regolamenti C.E. n. 417/2002 e n. 1726/2003) relative al divieto di accesso di alcune navi nei porti nazionali per la salvaguardia della sicurezza della navigazione (che ha provveduto anche ad abrogare il D.M. 21 febbraio 2003 precedentemente emesso in materia) (D.M. 5 agosto 2002, n Regolamento per la sicurezza delle navi da pesca costiere) (Regolamento C.E. n (Parlamento europeo e Consiglio) del 5 novembre 2002, sull istituzione di un comitato per la sicurezza marittima e la prevenzione dell inquinamento provocato dalle navi, e recante modifiche ai Regolamenti C.E.E. n. 613/1991 XXIV

19 (Consiglio), (Comitato C.O.S.S.), n. 2978/1994 (Consiglio), n. 3051/1995 (Consiglio), n. 417/2002) (Parlam. europeo e Consiglio) (D.M. 18 aprile 2003 recante norme sul trasporto marittimo di merci pericolose allo stato liquido o allo stato di gas liquefatti poste in contenitori cisterna e veicoli cisterna stradali o ferroviari) (D.Lgs. 24 giugno 2003, n Attuazione della Direttiva C.E. n. 59/2000, relativa agli impianti portuali di raccolta dei rifiuti prodotti dalle navi e dei residui del carico, e, in allegato il testo della stessa Direttiva C.E. n. 59 (Parlamento europeo e Consiglio) del 27 novembre 2000, relativa agli impianti portuali di raccolta per i rifiuti prodotti dalla nave e per i residui del carico, come modificata dalla Direttiva C.E. n. 54 del 2002 [in G. Uff. C.E. L. 324 del 29 novembre 2002]) (D.M. 13 ottobre 2003, n Attuazione della Direttiva C.E. n. 106 (Parlamento europeo e Consiglio) del 19 dicembre 2001, norme internazionali per la sicurezza delle navi, la prevenzione dell inquinamento e le condizioni di vita e lavoro a bordo delle navi, decreto ministeriale a sua volta modificato dal D.M. 2 febbraio 2006, n. 113 modific. della precedente Direttiva C.E. n. 21 (Consiglio) del 19 giugno 1995, già modificata dalla Direttiva n. 42 (Commissione) del 19 giugno 1998 e dalla Direttiva n. 97 (Commissione) del 13 dicembre 1999 [in G. Uff. C.E. 331 del 23 dicembre 1999] (Direttiva (C.E.) 19 dicembre 2001, n. 106 (Parlamento europeo e Consiglio) che modifica la Direttiva C.E.E. n. 21/1995 del Consiglio relativa all attuazione di norme internazionali per la sicurezza delle navi, la prevenzione dell inquinamento e le condizioni di vita e di lavoro a bordo, per le navi che approdano nei porti comunitari e che navigano nelle acque sotto la giurisdizione degli Stati membri ([Controllo dello Stato di approdo]) (D.M. 2 febbraio 2006, n. 113, modif. del D.M. 13 ottobre 2003, n. 305, nonché abrogazione della Direttiva C.E. n. 21/1995 (Consiglio) del 19 giugno 1995, già modificata dalle Direttive C.E. nn. 42/ 1998 e 97/1999) (Regolamento C.E. n. 725 (Parlamento europeo e Consiglio) del 31 marzo 2004 relativo al miglioramento della sicurezza delle navi adibite al traffico internazionale marittimo, a quello nazionale e alla sicurezza degli impianti portuali [V., infra, a pag. 2327, riportata la Direttiva C.E. n. 65/2005 sulla stessa materia] (D.M. 16 dicembre Recepimento della Direttiva C.E. n. 96 (Parlamento europeo e Consiglio) del 4 dicembre 2001, in materia di requisiti e procedure autorizzate per la sicurezza delle operazioni di carico e di scarico sulle navi portarinfuse e, in allegato, il testo della detta Direttiva C.E. n. 96/2001, modificata dalla Direttiva C.E. n. 84/2002 (Parlam. europeo e Consiglio) (D.Lgs. 24 dicembre 2004, n Attuazione della Direttiva C.E. n. 6 (Parlamento europeo e Consiglio del 18 febbraio 2002) sulle formalità di dichiarazione delle navi in arrivo o in partenza da porti degli Stati membri della Comunità) [e, in allegato, il testo della stessa Direttiva C.E. n. 6/2002] (D.Lgs. 14 marzo 2005, n attuazione della Direttiva C.E. n. 25 (Parlamento europeo e Consiglio) del 14 aprile 2003, relativa ai requisiti specifici di stabilità per le navi roll-on-roll-off da passeggeri) [e, in allegato, il testo della stessa Direttiva n. 25/2003] (D.M. 4 aprile 2005, n Regolamento di sicurezza recante norme tecniche per navi destinate esclusivamente al noleggio per finalità turistiche) (Regolamento sanitario internazionale adottato in Ginevra il 23 maggio 2005 dall Assem- XXV

20 blea Generale dell O.M.S. - Organizzazione Mondiale della Sanità in via di revisione completa del testo a suo tempo adottato a Boston il 25 luglio 1969 e modificato a Ginevra nel 1973 e nel (D.Lgs. 27 maggio 2005, n attuazione della Direttiva n. 84/2002 (Parlamento europeo e Consiglio) del 5 novembre 2002, che modifica le Direttive precedenti in materia di sicurezza marittima e di prevenzione dell inquinamento provocato da navi alla stregua dell istituzione del Comitato C.O.S.S. come da Regolamento C.E. n. 2099/2002 surriportato) [e, in allegato: il testo della stessa Direttiva n. 84/2002] (D.P.R. 6 giugno 2005, n Regolamento recante disciplina per le navi mercantili riguardo ai requisiti per l imbarco, il trasporto e lo sbarco di merci pericolose) (L. 12 luglio 2005, n Adesione dell Italia al Protocollo del 2003 alla Convenzione Internazionale 1992 sul Fondo Complementare Internazionale per i danni da inquinamento da idrocarburi datato Londra 16 maggio 2003 e norme relative di adeguamento nell ordinamento italiano) (D.Lgs. 19 agosto 2005, n Attuazione della Direttiva C.E. n. 59 (Parlamento europeo e Consiglio) del 27 giugno 2002 relativa all istituzione di un sistema comunitario di monitoraggio e di informazione sul traffico navale) [e, in allegato: il testo della stessa Direttiva C.E. n. 59 del 2002] (L. 9 gennaio 2006, n Disposizioni per la sicurezza della navigazione, per favorire l uso di navi a doppio scafo per l ammodernamento della flotta) (L. 25 gennaio 2006, n Disposizioni per l adempimento degli obblighi derivanti dall appartenenza dell Italia alla Comunità europea (Decreto Pres. Consiglio Ministri 10 febbraio Linee-guida per la pianificazione di emergenza nelle aree portuali interessate dalla presenza di naviglio a propulsione nucleare, in attuazione dell art. 124 del D.Lgs. 17 marzo 1995, n. 230 e succ. modif. e integraz.) (D.M. 2 febbraio 2006, n Modifiche al Decreto ministeriale 13 ottobre 2003, n. 305, recante il regolamento di attuazione della Direttiva 2001/106/C.E. del Parlamento europeo e del Consiglio datata 19 dicembre 2001, in materia di attuazione di norme internazionali per la sicurezza delle navi, la prevenzione dell inquinamento e le condizioni di vita e di lavoro a bordo delle navi, nonché della Direttiva 98/25/C.E.E. n. 21/1995 (Consiglio) come modificata dalle Direttive 98/25/C.E.E., 98/42/C.E.E. e 99/ 97/C.E (L. 13 febbraio 2006, n Adesione della Repubblica italiana al Protocollo di Londra del 7 novembre 1996 alla Convenzione L.D.C. DUMPING del 29 dicembre 1972 sulla prevenzione dell inquinamento dei mari causato dall immersione di rifiuti) [e, in allegato: il testo dello stesso Protocollo] (L. 6 febbraio 2007, n Adempimento obblighi legislativi da appartenenza dell Italia alla C.E. - Delega al Governo per emanazione decreti di attivazione di numerose Direttive europee, tra cui: Direttiva C.E. n. 35/2005 (Parlamento europeo e Consiglio) del 7 settembre 2005, relativa all inquinamento provocato dalle navi e all introduzione di sanzioni per violazioni Direttiva C.E. n. 65/2005 (Parlamento europeo e Consiglio) del 26 ottobre 2005, XXVI

Una guida per diportisti e operatori. nautica& FISCO REGIONE LIGURIA. a cura di: Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Liguria Regione Liguria

Una guida per diportisti e operatori. nautica& FISCO REGIONE LIGURIA. a cura di: Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Liguria Regione Liguria Una guida per diportisti e operatori REGIONE LIGURIA nautica& FISCO a cura di: Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Liguria Regione Liguria UCINA nautica& FISCO Una guida per diportisti e operatori

Dettagli

LIBRO PRIMO 1-2. Codice della navigazione e regolamento per la navigazione marittima. Dell ordinamento amministrativo della navigazione.

LIBRO PRIMO 1-2. Codice della navigazione e regolamento per la navigazione marittima. Dell ordinamento amministrativo della navigazione. 1-2 Codice della navigazione e regolamento per la navigazione marittima 93 LIBRO PRIMO Dell ordinamento amministrativo della navigazione. 2. - D.P.R. 15 Febbraio 1952 n. 328. Approvazione del Regolamento

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

BOZZA RIORDINO FORZE DI POLIZIA ELABORTATA DAL GOVERNO

BOZZA RIORDINO FORZE DI POLIZIA ELABORTATA DAL GOVERNO BOZZA RIORDINO FORZE DI POLIZIA ELABORTATA DAL GOVERNO Stralcio della Legge Delega (art. 4, 5 e 6) per riordino e accorpamento Forze statali di Polizia Art. (3) Principi generali e criteri direttivi della

Dettagli

Convenzione Chicago 1944 relativa all aviazione civile internazionale 2

Convenzione Chicago 1944 relativa all aviazione civile internazionale 2 Traduzione Convenzione Chicago 1944 relativa all aviazione civile internazionale 2 Conchiusa a Chicago il 7 dicembre 1944 Preambolo Considerato che lo sviluppo della navigazione aerea civile internazionale

Dettagli

ALLA CAPITANERIA DI PORTO DI

ALLA CAPITANERIA DI PORTO DI ALLA CAPITANERIA DI PORTO DI Il sottoscritto... nato a...il... e residente a...provincia di... in via... n C.A.P.. recapito telefonico.../... CHIEDE di essere iscritto, nella Gente di Mare di... categoria

Dettagli

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 6 PARTE PRIMA LEGGI - REGOLAMENTI - DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Sezione I LEGGI REGIONALI LEGGE REGIONALE 17 settembre 2013, n. 16. Norme in materia di prevenzione delle cadute dall alto. Il Consiglio

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

Guida al Naviglio ed alla Proprietà Navale

Guida al Naviglio ed alla Proprietà Navale Capitaneria di Porto Guardia Costiera Genova Guida al Naviglio ed alla Proprietà Navale edizione 2005 a cura del C.F.(CP) Claudio MOLLICA 2 Guida al Naviglio ed alla Proprietà Navale L Ordinamento, com

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Innocenzo Mastronardi, Ingegnere Civile, professionista antincendio, PhD student in S.O.L.I.P.P. XXVI Ciclo Politecnico di Bari INTRODUZIONE Con l

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Le cadute dall alto per l attività di lavoro marittimo: studio della casistica nosologica ed ipotesi di interventi preventivi

Le cadute dall alto per l attività di lavoro marittimo: studio della casistica nosologica ed ipotesi di interventi preventivi Le cadute dall alto per l attività di lavoro marittimo: studio della casistica nosologica ed ipotesi di interventi preventivi Navigazione Edizione 2013 Pubblicazione realizzata con il contributo del Ministero

Dettagli

LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM 07.08.2013. Siena, 10 maggio 2013

LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM 07.08.2013. Siena, 10 maggio 2013 Ministero dell Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Comando Provinciale Vigili del fuoco SIENA "Noctu et Die Vigilantes" LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM

Dettagli

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015

Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 GRAND SOLEIL CUP CALA GALERA 2015 Bando - Avviso Grand Soleil Cup 30 Aprile 3 Maggio 2015 Il Circolo Nautico e della Vela Argentario, in collaborazione con il Marina Cala Galera, il Cantiere del Pardo,

Dettagli

C:\DOCUME~1\ascanim\IMPOST~1\Temp\Domino Web Access\34\schema SCIA pe.doc Pagina 1 di 34

C:\DOCUME~1\ascanim\IMPOST~1\Temp\Domino Web Access\34\schema SCIA pe.doc Pagina 1 di 34 TIMBRO PROTOCOLLO MODULO DI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE (SUBINGRESSO NUOVA APERTURA (di cui art. 4 comma 5^ L.R. 14/2003) - CESSAZIONE VARIAZIONI

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

LEGGE 26 OTTOBRE 1995, N. 447

LEGGE 26 OTTOBRE 1995, N. 447 Legge 447/95 LEGGE 26 OTTOBRE 1995, N. 447 Legge quadro sull'inquinamento acustico. (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 30 ottobre 1995, n. 254) Art. 1. Finalità della legge. 1. La presente legge stabilisce

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

LE PETROLIERE DELL ULTIMA GENERAZIONE

LE PETROLIERE DELL ULTIMA GENERAZIONE MEZZI PETROLIERE LE PETROLIERE DELL ULTIMA GENERAZIONE L evoluzione delle navi cisterna in termini di sicurezza contro i rischi di inquinamento ha subito negli ultimi anni una forte accelerazione che ha

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA NAVIGAZIONE

PROVINCIA DI SAVONA NAVIGAZIONE PROVINI DI SVON NVIGZIONE ESME PER L ERTMENTO DELL IDONEIT PROFESSIONLE PER L ESERIZIO DELL TTIVITÀ DI ONSULENZ PER L IROLZIONE DEI MEZZI DI TRSPORTO 1 Qual'è la definizione di navigazione da diporto:

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 4 - Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti le attività di agente e rappresentante di commercio disciplinate dalla legge 3 maggio 1985, n. 204, in attuazione degli

Dettagli

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A.

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. 1. La responsabilità patrimoniale della P.A. ed i suoi limiti Anche lo Stato e gli Enti Pubblici sono soggetti al principio della responsabilità patrimoniale

Dettagli

LE TRASFORMAZIONI DEI SERVIZI PUBBLICI

LE TRASFORMAZIONI DEI SERVIZI PUBBLICI I SERVIZI PUBBLICI PROF. FRANCESCO COSSU Indice 1 LE TRASFORMAZIONI DEI SERVIZI PUBBLICI ------------------------------------------------------------------- 3 2 IL REGIME TRADIZIONALE ---------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose;

g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico di cose; articolo 7: Regolamentazione della circolazione nei centri abitati 1. Nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco: a) adottare i provvedimenti indicati nell'art. 6, commi 1, 2 e 4; b)

Dettagli

La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI

La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI 02/02/12 1 La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI Ing. Emanuele Gissi, PhD Direttore, vice dirigente Comando Vigili del Fuoco, Genova emanuele.gissi@vigilfuoco.it 02/02/12 2 Agenda La nuova

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014

Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal. 1 gennaio 2014 Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Entrate Tabelle delle aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio 2014 A cura di Leonardo Pascarella Aggiornamento DICEMBRE 2014 Responsabile:

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Note inerenti chiarimenti in materia di prevenzione incendi - Trasmissione per via informatica.

Note inerenti chiarimenti in materia di prevenzione incendi - Trasmissione per via informatica. DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA Prot. n P 810 / 4101 sott. 72/C.1 (21).4 Roma, 2 LUGLIO 2003 Allegati: n 1 -AI SIGG. ISPETTORI REGIONALI DEI VIGILI DEL FUOCO LORO SEDI -AI

Dettagli

LE LIBERTÀ DELL ARIA

LE LIBERTÀ DELL ARIA DOC TRA 04 LE LIBERTÀ DELL ARIA Il forte sviluppo del mezzo aereo per il trasporto di persone e merci aveva, già prima della 2^ Guerra Mondiale, evidenziato una serie di problemi tecnici e politici relativamente

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81

DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81 DECRETO LEGISLATIVO 9 APRILE 2008, N. 81 Testo coordinato con il Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute

Dettagli

LA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNIUTE SUI DIRITTI DEL MARE

LA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNIUTE SUI DIRITTI DEL MARE LA CONVENZIONE DELLE NAZIONI UNIUTE SUI DIRITTI DEL MARE Riportiamo il testo integrale dell accordo sottoscritto il 10 dicembre 1982 Montego Bay, in Giamaica da 155 Stati. PARTE I Introduzione Articolo

Dettagli

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * *

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * Al fine di fornire un pratico vademecum sugli adempimenti necessari

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione). LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n.

dalla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 (Modifiche al titolo V della parte seconda della Costituzione). LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n. Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 53 suppl. del 15 04 2015 9 LEGGE REGIONALE 10 aprile 2015, n. 17 Disciplina della tutela e dell uso della costa. IL CONSIGLIO REGIONALE HA APPROVATO IL PRESIDENTE

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO COMUNE DI SOCCHIEVE Prov. Udine REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL ATTIVITA DI ALLIETAMENTO, DI TRATTENIMENTO E DI PUBBLICO SPETTACOLO Approvato con deliberazione Del C.C. n 29 del 24/8/2007 REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

CONFERENZA UNIFICATA PROVVEDIMENTO 30 Ottobre 2007

CONFERENZA UNIFICATA PROVVEDIMENTO 30 Ottobre 2007 CONFERENZA UNIFICATA PROVVEDIMENTO 30 Ottobre 2007 Intesa, ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, in materia di accertamento di assenza di tossicodipendenza. (Repertorio

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

PREMESSA. Il nuovo sistema classificatorio del personale è volto:

PREMESSA. Il nuovo sistema classificatorio del personale è volto: PREMESSA La riforma del sistema di classificazione del personale civile del Ministero della difesa è stata realizzata in applicazione del CCNL 2006/2009. Nel quadro di adeguamento delle competenze e delle

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese.

Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 245 del 19 ottobre 2012 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4

LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 6232 LEGGE REGIONALE 12 febbraio 2014, n. 4 Semplificazioni del procedimento amministrativo. Modifiche e integrazioni alla legge regionale 12 aprile 2001, n. 11 (Norme sulla valutazione dell impatto ambientale),

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I

REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA CAPO I SERVIZIO DI NOLEGGIO CON CONDUCENTE SVOLTI MEDIANTE AUTOVETTURA ART.1 - DEFINIZIONE DEL SERVIZIO Sono definiti

Dettagli

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA 27/06/13 MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA Gruppo Interprofessionale Provincia di Cremona Seminario di aggiornamento ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 27 giugno 2013

Dettagli

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO

II - COMPETENZE DELLA REGIONE E DEGLI ENTI LOCALI IN MATERIA DI TUTELA DELL'AMBIENTE DALL'INQUINAMENTO ACUSTICO Legge Regionale n 12 del 20/03/1998 Disposizioni in materia di inquinamento acustico emanata da: Regione Liguria e pubblicata su: Bollettino. Uff. Regione n 6 del 15/04/1998

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

Ministero del Lavoro e della Previdenza. Sociale

Ministero del Lavoro e della Previdenza. Sociale Partenza - Roma, 14/02/2007 Prot. 13 / SEGR / 0004746 Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale Oggetto: Adempimenti connessi alla instaurazione, trasformazione e cessazione dei rapporti di lavoro

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale. Art. 1 Servizio di Polizia Municipale

Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale. Art. 1 Servizio di Polizia Municipale Legge 7.3.1986, n. 65 Legge quadro sull ordinamento della Polizia Municipale Art. 1 Servizio di Polizia Municipale 1. I comuni svolgono le funzioni di polizia locale. A tal fine, può essere appositamente

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

INDICE. Premessa...I. 2. Documentazioni...10 2.1 Vendita e acquisto unità da diporto 10 2.2 Immatricolazione 11 2.3 Assicurazione per motore.

INDICE. Premessa...I. 2. Documentazioni...10 2.1 Vendita e acquisto unità da diporto 10 2.2 Immatricolazione 11 2.3 Assicurazione per motore. INDICE Premessa.....I 1. Patenti nautiche..... 1 1.1 Patenti nautiche senza esami..1 1.2 Rinnovo patenti nautiche.3 1.3 Obbligo di possesso patente nautica.5 1.4 Validità patenti nautiche straniere 6 1.5

Dettagli

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRETO 24 gennaio 2011, n. 20: Regolamento recante l'individuazione della misura delle sostanze assorbenti e neutralizzanti di cui devono dotarsi gli impianti destinati allo stoccaggio, ricarica, manutenzione,

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIPARTIMENTO PER L IMPRESA E L INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO, LA CONCORRENZA, IL CONSUMATORE, LA VIGILANZA E LA NORMATIVA TECNICA Divisione

Dettagli

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773;

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773; Decreto Ministeriale del 12/09/2003 Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l'installazione e l'esercizio di depositi di gasolio per autotrazione ad uso privato, di capacita' geometrica

Dettagli

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali ORDINANZA 3 marzo 2009 Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione dei cani. (G.U. Serie

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

La sicurezza sul lavoro

La sicurezza sul lavoro La sicurezza sul lavoro 1-La storia della sicurezza sul lavoro in Italia 2-I decreti legislativi 626, 81 e i successivi provvedimenti integrativi 3- Il T.U. 81 sostituisce completamente il D. Lgs. 626/94

Dettagli

RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI

RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI Spett/le ITALCONCILIA - Associazione Mediatori Professionisti Segreteria Generale Corso Europa, 43-83031 Ariano Irpino (Av) RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI Il/La sottoscritto/a, nato/a

Dettagli