\tljt. lllj. Pror N. J 5Hg. Circolare "J.3. Doog AERO CLUB D'ITALIA. Oggetto: manifestazioni aeree 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "\tljt. lllj. Pror N. J 5Hg. Circolare "J.3. Doog +++ ++ AERO CLUB D'ITALIA. Oggetto: manifestazioni aeree 2009"

Transcript

1 AERO CLUB D'ITALIA Pror N. J 5Hg Roma, h lì...$$ LUG, 2008 Oggetto: manifestazioni aeree 2009 Circolare "J.3. Doog Ai Presidenti degli Aero club federati Loro Sedi Via Ai Presidenti delle Federazioni Sportive Aeronautiche Via Pubblicata sul sito Si invitano gli Enti in indirizzo che intendano organizzare una manifestazione aerea nel corso del 2009, a far pervenire a questo Ente, entro e non oltre il 15 settembre p.v., le relative richieste con I'indicazione delle proprie eventuali esigenze di apporti in volo ed a terra e/o supporti tecnico logistici dell'a.m., delle altre FF.AA nazionali, di Enti diversi ( modulo di richiesta in all.a) e di FF:AA estere ( modulo di richiesta in allegato B, compresa pagina 5b), allo scopo di consentire a questo Ae.C.I. il relativo inoltro, in tempo utile agli Enti competenti. Si ricorda che la richiesta di partecipazione della P.A.N può essere inoltrata soltanto dagli Aero club federati e dalle Federazioni Sportive Aeronautiche il cui rappresentante legale si assume la completa respons abilità dell' or ganizzazione dell' evento. Si segnala che, su indicazione dello Stato Maggiore dell'aeronautica Militare, non saranno prese in consideruzione richieste di sorvolo della P.A.N., se non connesse a rilevanti eventi di interesse nazionale. Al fine di evitare gli inconvenienti, già occorsi, in passato,che hanno leso il prestigio dell'ente nei confronti dell'a.m., relativi a cancellazioni di impegni della P.A.N. ed avere la gannzia che gli Enti richiedenti abbiano I'esperienza e le risorse idonee a far fronte all'impegno preso, questo Ente ha ritenuto di fissare i seguenti criteri che saranno ritenuti indispensabili per I'esame delle relative richieste: - anziarutà di federazione di almeno tre anni: Roma - via cesare Beccaria, 35/A - Tet r.a. - Fax Telegr. <Clubaereo>r - AECI l- c.f internet Ente di diritto pubbtico Membro della Federazione Aeronautica Internazionale (FAl) Federato al CONI Membro della Europe Airports Italia \tljt lllj {+T

2 non avere situazioni debitorie nei confronti dell'ae.c.i; esibire, unitamente alla domanda di organizzazione della manifestazione,un atto formale di impegno della Amminisffazione locale interessata / Comitato organizzatore impegnarsi a presentare, entro il 30 ottobre 2008, la delibera del Consiglio Direttivo dell'aero Club con la quale viene destinata, all'organizzazione della manifestazione richiesta, una somma di a1meno15.000,00 Euro. Si ricorda, inoltre che nel modulo di richiesta apporti ( all.a) devono essere indicati i nominativi di tre direttori, iscritti nell'apposito albo dell'ae.c.i., tra i quali I'Aero club d'italia designerà il direttore di manifestazione responsabile del relativo evento. Si ribadisce, infine la perentorietà del termine del 15 settembre, data oltre la quale non verrà accettata alcuna richiesta e si informa che lo S.M.A prenderà in esame soltanto le istanze che perveffanno attraverso I'Aero Club d'italia. Distinti saluti,i Il Dirett&ebú\r"rur" cen. ry$mr[reerio

3 MODULO DI RICHIESTA PER MANIFESTAZIONE AERONAUTICA RICHIEDENTE : a. Aeroclub.. federazione. 2. Punto di contatto. Generalità N..Telefono. n. Fax SCOPO: TIPOLOGIA: a. manifestazione con attività in volo di : b. manifestazione con attività in volo di : aeromobili e : solo paracadutisti VDS a motore e senza paracadutisti c. mostra con velivoli militari aeromodellisti. 5. LUOGO: aeroporto di. 6. DATA:.. ALTERNATA :. le date proposte sono vincolate a particolare evento e quindi non modificabili si accetta lo spostamento di data ( per motivi di programmazione della Forza Armata o Ente di Stato che concede l apporto ) 7. DIRETTORE MANIFESTAZIONE ( indicare tre nominativi) 1. Tel. Fax 2. Tel. Fax 3. Tel. Fax 8. DIRETTORE DEI LANCI (solo per manifestazioni con la partecipazione di paracadutisti) 9. PREVEDIBILE NUMERO SPETTATORI :

4 10. E PREVISTO IL PAGAMENTO DI BIGLIETTO DI INGRESSO: NO SI - Su manifesti, depliants sarà pubblicizzato che Gli apporti delle Forze Armate e di altri corpi dello Stato sono a titolo gratuito 11. APPORTI AERONAUTICA MILITARE a. Esibizione in Volo: Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori a chiusura della manifestazione Elicottero SAR per dimostrazione soccorso e servizio d allarme per il soccorso in area manifestazione b. Presentazione in volo: Reparto Sperimentale di volo ( richiesta possibile solo su aeroporti dell Aeronautica Militare) c. Mostra Statica di velivoli dell A.M.: ( richiesta possibile solo aeroporti dell Aeronautica Militare) d. Stands Aeronautica Militare: Stato Maggiore Aeronautica Rivista Aeronautica ( occorre riservare un idoneo spazio in area di maggior affluenza del pubblico) e. Supporto Tecnico-Logistico:(a titolo oneroso laddove non viene concesso alcun apporto in volo di cui ai punti a. e b.) 1. Tecnico Sistema di amplificazione campale Sistema comunicazioni T/B/T ( Biga) Carro meteo Gruppo elettrogeno 2. Logistico <servizio antincendio Servizio sanitario Sevizio trasporto 12. APPORTI DI ALTRE FORZE ARMATE O CORPI DELLO STATO Apporti in volo e/o in mostra statica Esercito : Paracadutisti con velivolo o elicottero lanciatore Stand Marina Militare : Carabinieri : Guardia di Finanza: Guardia Costiera: Polizia di Stato: Corpo Forestale : Paracadutisti con elicottero lanciatore

5 Protezione Civile: Vigili del Fuoco: 13. PARTECIPAZIONE DI FORZE ARMATE STRANIERE a. Tipologia dell intervento richiesto: Sorvolo dell area della manifestazione di : Esibizione in volo di : Partecipazione alla mostra Statica : b. Motivi per cui si richiede la partecipazione di Forze Armate Straniere. c. In passato hanno partecipato Forze Aeree di paesi esteri a manifestazioni organizzate dal richiedente? Se sì, indicare di quale paese, quando, con che tipo di intervento e di aeromobile. d. L ente promotore è disposto a fornire agli equipaggi di volo e specialisti a seguito? si no Vitto si no Alloggio si no Trasporti si no Carburante e. Indicare gli aeroporti di possibile di rischieramento da cui effettuare l intervento richiesto: (sarà la forza armata estera a scegliere l aeroporto più idoneo alle caratteristiche degli aeromobili che intervengono ) Si allega: modello redatto dal Direttore di Manifestazione abilitato. atto formale di impegno del. Il sottoscritto dichiara che : invierà entro il 30 ottobre p.v la delibera del Consiglio direttivo con cui viene destinata all organizzazione della Manifestazione almeno saranno stipulate le assicurazioni applicabili, come da annesso 2 della Guida dell Ae.C.I. per la pianificazione, la programmazione, l organizzazione,l esecuzione ed il controllo delle manifestazioni aeree. data: firma:..

AERO CLUB D'ITALIA AGLI AERO CLUB FEDERATI. Pubblicata sul sito www.aeci.it e inviata per e-mail

AERO CLUB D'ITALIA AGLI AERO CLUB FEDERATI. Pubblicata sul sito www.aeci.it e inviata per e-mail Aero Club d'italia - Roma Registro di Protocollo Prot: 00019522 del 24/07/2012 USCITA Titolano: SPR/SR/MA 2012U-00019522 AERO CLUB D'ITALIA Prot. N SP/ Roma, lì 24LUG.2012 Oggetto: Programmazione manifestazioni

Dettagli

AERO CLUB D'ITALIA. Oggetto: Rilascio/Rinnovo Licenze Sportive FAI 2015 - Assicurazioni Infortuni obbligatoria.

AERO CLUB D'ITALIA. Oggetto: Rilascio/Rinnovo Licenze Sportive FAI 2015 - Assicurazioni Infortuni obbligatoria. Aero Club d'italia - Roma Registro di Protocollo Prot,: 00033253 del 19/12/2014 USCITA Titolano: SPR/SR/VA AERO CLUB D'ITALIA 2014U-00033253 Roma, 190IC.2014 SP/ AGLI AERO CLUB FEDERATI AI CENTRI SPORTIVI

Dettagli

ilililllilllllltil ilili iliil illlll il ]t

ilililllilllllltil ilili iliil illlll il ]t AERO CLUB D'ITALIA Aero Club d'ltalia - Roma Registro di Protocollo Prot,: 00006681 del l3/03/2015 USCITA Titolario: SPR/SRruA ilililllilllllltil ilili iliil illlll il ]t 2015U-00006681 SP/LM Roma,t g

Dettagli

ililr 3 Etn,20î4 \llf coni Aero Club d'italia - Roma 'IATORE) 1Gen. Gi AERO CLUB D'ITALIA Roma,

ililr 3 Etn,20î4 \llf coni Aero Club d'italia - Roma 'IATORE) 1Gen. Gi AERO CLUB D'ITALIA Roma, Aero Club d'italia - Roma Registro di Protocollo Prot.:110000805 del 1-ì/01/201-l I S(;II-{ l'rtolario. TCO/SR/\'-\ I llllll llill lill il]ilil ililr ililil ililr ililt ililr ilr 201{l -00 x}0805 AERO

Dettagli

Roma, 1 marzo 2012. Prot. 2012/31289

Roma, 1 marzo 2012. Prot. 2012/31289 CIRCOLARE N. 6/E Direzione Centrale Normativa Roma, 1 marzo 2012 Prot. 2012/31289 OGGETTO: Imposta erariale sugli aeromobili privati di cui all articolo 16, commi da 11 a 15-bis, del decreto legge 6 dicembre

Dettagli

SULLE ALI DELLA GRANDE GUERRA

SULLE ALI DELLA GRANDE GUERRA Patrocini concessi: Comune di Bagnara Comune di Lugo Provincia di Ravenna SULLE ALI DELLA GRANDE GUERRA 6 7 GIUGNO 2015 Aeroporto Francesco Baracca Lugo di Romagna Ingresso: offerta libera Il ricavato

Dettagli

REQUISITI per passare da Ente Aggregato ad Ente Federato (Aero Club) ADEMPIMENTI degli Aero Club VANTAGGI nell essere federati (Aero Club)

REQUISITI per passare da Ente Aggregato ad Ente Federato (Aero Club) ADEMPIMENTI degli Aero Club VANTAGGI nell essere federati (Aero Club) REQUISITI per passare da Ente Aggregato ad Ente Federato (Aero Club) ADEMPIMENTI degli Aero Club VANTAGGI nell essere federati (Aero Club) Roma, 21 Febbraio 2009 Relatore: Gen. Fabio DEL MEGLIO Direttore

Dettagli

Flight following 118 ELISOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA. PIANO DI EMERGENZA: Flight following

Flight following 118 ELISOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA. PIANO DI EMERGENZA: Flight following 118 ELISOCCORSO FRIULI VENEZIA GIULIA PIANO DI EMERGENZA: Flight following Redatto a cura di Centrale Operativa 118 - Elisoccorso Regione F.V.G. PRIMA EDIZIONE OTTOBRE 2001 Edizione ottobre 2001 1 2 FLIGHT

Dettagli

AIR EXTREME 2010. Venezia Lido ORDINE DI MANIFESTAZIONE. Tempi: tutti i tempi sono in ora locale

AIR EXTREME 2010. Venezia Lido ORDINE DI MANIFESTAZIONE. Tempi: tutti i tempi sono in ora locale MANIFESTAZIONE AEREA AIR EXTREME 2010 Quando l energia prende il volo Venezia Lido 24, 25 e 26 settembre 2010 ORDINE DI MANIFESTAZIONE Tempi: tutti i tempi sono in ora locale Redatto dal Col Pil (ris)

Dettagli

QUESTIONARIO SITUAZIONE ENTE

QUESTIONARIO SITUAZIONE ENTE QUESTIONARIO TUAZIONE ENTE MINATIVO ENTE: DATA DI COMPILAZIONE DELLA SCHEDA: INDIRIZZO ENTE Via nr. C.A.P. Località ( ) Tel. cell. Fax e-mail NR. SOCI VOLO LIBERO AEROMOBILI POSSEDUTI (Velivoli/elicotteri/Alianti/ULM

Dettagli

SPECIFICA DI POLIZZA ASSICURATIVA CUMULATIVA PER IL SERVIZIO AEREO DELLA GUARDIA DI FINANZA

SPECIFICA DI POLIZZA ASSICURATIVA CUMULATIVA PER IL SERVIZIO AEREO DELLA GUARDIA DI FINANZA Guardia di Finanza REPARTO TECNICO LOGISTICO AMMINISTRATIVO AEREO - Ufficio Logistico - Sezione Logistica Aerea/Drappello Carbolubrificanti e Servizi di base Via Pratica di IVlare, 45 - Pomezia (RM) -

Dettagli

Salone Aeronautico Nazionale sui Droni. ROMA DRONE Urbe 2015. 2a edizione. www.romadrone.it

Salone Aeronautico Nazionale sui Droni. ROMA DRONE Urbe 2015. 2a edizione. www.romadrone.it ROMA DRONE Urbe 2015 Salone Aeronautico Nazionale sui Droni 2a edizione www.romadrone.it Roma, Aeroporto dell'urbe 29-30-31 maggio 2015 PRESENTAZIONE Negli ultimi anni, in Italia si è assistito ad un vero

Dettagli

LO STATO MAGGIORE DELLA DIFESA

LO STATO MAGGIORE DELLA DIFESA ACCORDO TECNICO LO STATO MAGGIORE DELLA DIFESA con sede in Roma, via XX Settembre, 11-00187, rappresentato dal Sottocapo di Stato Maggiore dell Aeronautica Militare Gen. S.A. Giuseppe BERNARDIS ed IL CORPO

Dettagli

RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014

RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014 RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA DIDATTICO PER IL RILASCIO DEL CERTIFICATO DI RADIOTELEFONIA EDIZIONE 1-2014 Approvato il 25.06.2014 RADIOTELEFONIA AERONAUTICA PER PILOTI VDS PROGRAMMA

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO OPERATIVO DELLA SCUOLA VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO CON APPARECCHI MUNITI DI MOTORE.

REGOLAMENTO TECNICO OPERATIVO DELLA SCUOLA VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO CON APPARECCHI MUNITI DI MOTORE. REGOLAMENTO TECNICO OPERATIVO DELLA SCUOLA VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO CON APPARECCHI MUNITI DI MOTORE. 1. RIFERIMENTI RIFERIMENTI : DPR n. 133, 9 luglio 2010 - Nuovo regolamento di attuazione della legge

Dettagli

POLIZZA R.C.T. 2012. DPR 133 del 9/7/2010 concernente la disciplina del volo da diporto o sportivo e del regolamento

POLIZZA R.C.T. 2012. DPR 133 del 9/7/2010 concernente la disciplina del volo da diporto o sportivo e del regolamento Art. 1 - OGGETTO DELL'ASSICURAZIONE POLIZZA R.C.T. Allegato n 1 Polizza n 20258499 Agenzia di Moncalieri L'assicurazione s'intende prestata per la responsabilità civile derivante all'assicurato utente

Dettagli

FORMAZIONE MILITARE. Come migliorare le competenze e la qualità delle prestazioni applicando la metodica del Management by project

FORMAZIONE MILITARE. Come migliorare le competenze e la qualità delle prestazioni applicando la metodica del Management by project Aeronautica Militare Comando Generale delle Scuole FORMAZIONE MILITARE Come migliorare le competenze e la qualità delle prestazioni applicando la metodica del Management by project Relatore : Colonnello

Dettagli

Istituto di Scienze Militari Aeronautiche. (Firenze)

Istituto di Scienze Militari Aeronautiche. (Firenze) Istituto di Scienze Militari Aeronautiche (Firenze) CODICE SMA 01 Istituto di Scienze Militari Aeronautiche P.D.C. RINAM 646-2539 Commerciale 055-2704539. CORSO NORMALE/MASTER IN LEADERSHIP ED ANALISI

Dettagli

Sicurezza del Volo. Analisi di un incidente

Sicurezza del Volo. Analisi di un incidente Sicurezza del Volo Aeroclub dello Stretto Scuola di volo Magis fatigo ut doleas DO NOT MISS DO NOT FORGET DO NOT MISS DO NOT FORGET DO NOT MISS Briefing del 11 maggio 2013 ore 18.00LMT Speaker: C.Ti: Ezio

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 ROMA

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 ROMA MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 ROMA PDC: 1 Mar. Lgt. RASO Antonio tel.: 5.0908 (06517050908) e-mail: persomil@persomil.difesa.it persomil@postacert.difesa.it

Dettagli

NORMATIVA IN VIGORE. Aprile 2014. REGOLAMENTO RILASCIO E IL RINNOVO DELLE LICENZE DI PARACADUTISMO Edizione 2 del 24 giugno 2013

NORMATIVA IN VIGORE. Aprile 2014. REGOLAMENTO RILASCIO E IL RINNOVO DELLE LICENZE DI PARACADUTISMO Edizione 2 del 24 giugno 2013 NORMATIVA IN VIGORE Aprile 2014 DM 467/T 25 Giugno 1992 REGOLAMENTO RILASCIO E IL RINNOVO DELLE LICENZE DI PARACADUTISMO Edizione 2 del 24 giugno 2013 REGOLAMENTO DISCIPLINA DEI LANCI PARACADUTISTICI ORDINARI

Dettagli

CONTRATTO DI FRANCHISING (Validità 01/01/2012 31/12/2012)

CONTRATTO DI FRANCHISING (Validità 01/01/2012 31/12/2012) CONTRATTO DI FRANCHISING (Validità 01/01/2012 31/12/2012) TRA: la S.r.l. C.P.C.M. (Centro Preparazione Concorsi Militari), in persona del legale rappresentante amministratore unico Ylenia MARINO, con sede

Dettagli

Associazione Piloti Volo Libero Prospetto polizze Volo libero 2011

Associazione Piloti Volo Libero Prospetto polizze Volo libero 2011 Durata di tutte le polizze = 12 mesi a partire dalla mezzanotte del giorno di stipula (richiesta attivata dalla ricevuta del versamento) Copertura assicurativa RCT monoposto Massimale RCT Morte pilota

Dettagli

CONVENZIONE TRA PREMESSO CHE:

CONVENZIONE TRA PREMESSO CHE: CONVENZIONE FINALIZZATA ALLA PARTECIPAZIONE AL MASTER DI II LIVELLO IN PROCUREMENT MANAGEMENT APPROVVIGIONAMENTI E APPALTI E A COLLABORAZIONI NELLE RELATIVE ATTIVITA DIDATTICHE TRA l Università degli Studi

Dettagli

REGOLAMENTO SCALO AEROPORTO. di Carpi. a cura dell Aeroclub Carpi

REGOLAMENTO SCALO AEROPORTO. di Carpi. a cura dell Aeroclub Carpi REGOLAMENTO DI SCALO AEROPORTO di Carpi a cura dell Aeroclub Carpi Edizione: Revisione: Inizio Validità: 1 0 01-01-2013 Edizione 1 Inizio Validità 01/01/2013 Revisione 0 1 2 INDICE Capitolo 1 PREMESSA

Dettagli

AERO CLUB D'ITALIA REGOLAMENTO TECNICO/OPERATIVO PER IL VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO PER APPARECCHI PROVVISTI DI MOTORE (V.D.S. / V.M.

AERO CLUB D'ITALIA REGOLAMENTO TECNICO/OPERATIVO PER IL VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO PER APPARECCHI PROVVISTI DI MOTORE (V.D.S. / V.M. VERSIONE CON MODIFICHE SUGGERITE DALL E.N.A.C. E DAL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE 7.4.2006 AERO CLUB D'ITALIA REGOLAMENTO TECNICO/OPERATIVO PER IL VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO PER APPARECCHI PROVVISTI

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO / OPERATIVO PER IL V.D.S. / V.M.

REGOLAMENTO TECNICO / OPERATIVO PER IL V.D.S. / V.M. REGOLAMENTO TECNICO / OPERATIVO PER IL V.D.S. / V.M. (Volo da Diporto o Sportivo) Il VDS è disciplinato dalla seguente normativa: - Legge 106 del 25 marzo 1985; - D.P.R. 404 del 4 agosto 1988; - D.P.R.

Dettagli

Comune di Monteroni di Lecce piazza Falconieri

Comune di Monteroni di Lecce piazza Falconieri F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail S.P. per Corigliano d Otranto snc, 73020, Cutrofiano, Italia 0832-326674 (uff.)

Dettagli

Aero Club Parma gara ae.c.pr 2015 pag 1

Aero Club Parma gara ae.c.pr 2015 pag 1 Aero Club Parma gara ae.c.pr 2015 pag 1 GARA AEREA TERRE VERDIANE 2015 REGOLAMENTO PARTICOLARE b1 1. L'Aeroclub 'Gaspare Bolla' di PARMA con sede in Via Adriano Mantelli 19A, 43126 Parma organizza sull

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissario delegato ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 aprile 2009

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissario delegato ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 aprile 2009 DECRETA ART. 1 La Direzione di Comando e Controllo (DI.COMA.C) è integrata dalla seguenti funzioni di supporto: Infrastrutture e Strutture post-emergenziali Coordinamento Enti Locali Relazioni Internazionali

Dettagli

SMA-ORD-035 STATO MAGGIORE DELL AERONAUTICA 1 REPARTO ===============================================================================

SMA-ORD-035 STATO MAGGIORE DELL AERONAUTICA 1 REPARTO =============================================================================== STATO MAGGIORE DELL AERONAUTICA 1 REPARTO =============================================================================== SMA-ORD-035 DISCIPLINA PER LE ATTIVITA DI MISSIONE IN TERRITORIO NAZIONALE DEL

Dettagli

Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV)

Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo L Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) è stata istituita con il decreto legislativo 25 febbraio

Dettagli

SOMMARIO PREMESSA...3

SOMMARIO PREMESSA...3 SOMMARIO PREMESSA...3 1. INCIDENTI FERROVIARI CON CONVOGLI PASSEGGERI ESPLOSIONI O CROLLI DI STRUTTURE CON COINVOLGIMENTO DI PERSONE - INCIDENTI STRADALI CHE COINVOLGONO UN GRAN NUMERO DI PERSONE...5 1.1

Dettagli

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA III REPARTO POLITICA MILITARE E PIANIFICAZIONE UFFICIO RELAZIONI INTERNAZIONALI

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA III REPARTO POLITICA MILITARE E PIANIFICAZIONE UFFICIO RELAZIONI INTERNAZIONALI STATO MAGGIORE DELLA DIFESA III REPARTO POLITICA MILITARE E PIANIFICAZIONE UFFICIO RELAZIONI INTERNAZIONALI Catalogo dei principali corsi di formazione aperti al personale militare straniero per richieste

Dettagli

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT)

REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) REGOLAMENTO OPERATIVO AVIOSUPERFICIE E. MATTEI PISTICCI (MT) 1 PREFAZIONE Il presente Regolamento Operativo costituisce una piccola raccolta di disposizioni,norme e criteri operativi che devono essere

Dettagli

Bollettino ai soci n.2/2010

Bollettino ai soci n.2/2010 Bollettino ai soci n.2/2010 Attività dell associazione Si è tenuto recentemente un Consiglio Direttivo di Aerodina Club. In quell occasione è stata approvata l ammissione di nuovi soci. Negli ultimi tempi

Dettagli

Regolamento, criteri e modalità per concessione patrocinio, partecipazione a comitati d onore e compartecipazione a iniziative

Regolamento, criteri e modalità per concessione patrocinio, partecipazione a comitati d onore e compartecipazione a iniziative Regolamento, criteri e modalità per concessione patrocinio, partecipazione a comitati d onore e compartecipazione a iniziative APPROVATO DAL CDA NELLA SEDUTA DEL 31/05/2013 2 I N D I C E Premessa...5 Art.

Dettagli

COMUNE DI CAPANNORI AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CAPANNORI AVVISO PUBBLICO COMUNE DI CAPANNORI AVVISO PUBBLICO - SPONSORIZZAZIONE DELLE PRINCIPALI MANIFESTAZIONI E DEGLI EVENTI CULTURALI, TURISTICI E SPORTIVI PER L ANNO 2009. IL DIRIGENTE - Vista la Determinazione n. 654 del

Dettagli

25 TROFEO CITTA DI LUGO

25 TROFEO CITTA DI LUGO 25 TROFEO CITTA DI LUGO Aeroporto Lugo di Romagna (LIDG) 08-09-10-11 Luglio 2010 Gara di acrobazia aerea Per i giudici di gara Per i partecipanti 1 NORME PER LE OPERAZIONI DI VOLO 2 PARTE PRIMA NORME PER

Dettagli

Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Aero Club d Italia Roma, 25 giugno 2009

Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Aero Club d Italia Roma, 25 giugno 2009 Agenzia Nazionale per la Sicurezza del Volo (ANSV) Aero Club d Italia Roma, 25 giugno 2009 SISTEMA AVIAZIONE CIVILE Ministero dei trasporti Ente nazionale per l aviazione i civile il (ENAC) Aero club d

Dettagli

Per la costituzione ed il funzionamento. del Gruppo Comunale dei Volontari. di Protezione Civile del Comune di PREONE

Per la costituzione ed il funzionamento. del Gruppo Comunale dei Volontari. di Protezione Civile del Comune di PREONE REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA Comune di Preone Provincia di Udine REGOLAMENTO Per la costituzione ed il funzionamento del Gruppo Comunale dei Volontari di Protezione Civile del Comune di PREONE

Dettagli

LORENZO BELLONI 10/08/1962 a Rovigo BLLLNZ62M10H620D

LORENZO BELLONI 10/08/1962 a Rovigo BLLLNZ62M10H620D CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data e luogo di nascita Codice fiscale Indirizzo residenza Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico LORENZO BELLONI 10/08/1962 a Rovigo BLLLNZ62M10H620D

Dettagli

46^ BRIGATA AEREA RADUNO BENEFICO. Domenica 8 giugno 2014 CLUB MOTOCICLISTI PARTECIPANTI

46^ BRIGATA AEREA RADUNO BENEFICO. Domenica 8 giugno 2014 CLUB MOTOCICLISTI PARTECIPANTI 46^ BRIGATA AEREA RADUNO BENEFICO Domenica 8 giugno 2014 CLUB MOTOCICLISTI PARTECIPANTI HARLEY-DAVIDSON (CHIANTI/CHAPTER-FREEBEARS-GARAGE65) VESPA CLUB (Pisa-Valdera) vespe storiche DUCATI CLUB (Desmaniaci

Dettagli

I COMPONENTI Prof. Adriano De Maio Dr. Marco Di Fonzo

I COMPONENTI Prof. Adriano De Maio Dr. Marco Di Fonzo CHI SIAMO Il Centro di ricerca sui sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (CR-SAPR) è istituito presso la Link Campus University con lo scopo di promuovere la ricerca in ambito universitario ed il dibattito

Dettagli

CONVENZIONE TRA VISTI

CONVENZIONE TRA VISTI CONVENZIONE TRA Centro Studi "Main Force srl", con sede legale in Roma, Via Po n. 162, Partita Iva n. 08434201003, in persona del suo Legale Rappresentante dott.ssa Mirella Rosalia Scardina nata a Palermo

Dettagli

il/i giorno/i/periodo, dalle ore alle ore consistente in (allegare programma oppure descrivere dettagliatamente nello spazio di seguito

il/i giorno/i/periodo, dalle ore alle ore consistente in (allegare programma oppure descrivere dettagliatamente nello spazio di seguito COMUNE DI GALLIATE C.A.P. 28066 PROVINCIA DI NOVARA Piazza Martiri della Libertà, 24 Tel. 0321/800700 Fax 0321/800725 Sito internet:www.comune.galliate.no.it SETTORE POLIZIA LOCALE Piazza Vittorio Veneto,

Dettagli

AVVIO PROCEDURA VIA/VI/SCREENING/SIN: PROCEDURA ESPROPRIO/ASSERVIMENTO. Progetto consegnato* REFERENTE REFERENTE

AVVIO PROCEDURA VIA/VI/SCREENING/SIN: PROCEDURA ESPROPRIO/ASSERVIMENTO. Progetto consegnato* REFERENTE REFERENTE ALLEGATO II MANUALE delle procedure per il procedimento di rilascio delle autorizzazioni applicabili ai progetti di interesse comune (il Regolamento (UE) N. 347/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio

Dettagli

D I R I T T I E T A R I F F E

D I R I T T I E T A R I F F E DIRITTI E TARIFFE Edizione Dicembre 2013 DEFINIZIONE DEI TERMINI Definizione dei termini Società il soggetto cui spetta l esecuzione delle operazioni aeroportuali. Vettore la persona giuridica che svolge

Dettagli

REGOLAMENTO DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI, ENTI, ISTITUZIONI E PER LA CONCESSIONE DI BENEFICI FINANZIARI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI ED ASSOCIAZIONI

REGOLAMENTO DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI, ENTI, ISTITUZIONI E PER LA CONCESSIONE DI BENEFICI FINANZIARI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI ED ASSOCIAZIONI COMUNE DI BOFFALORA SOPRA TICINO Provincia di Milano REGOLAMENTO DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI, ENTI, ISTITUZIONI E PER LA CONCESSIONE DI BENEFICI FINANZIARI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI ED ASSOCIAZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO TECNICO-OPERATIVO-DIDATTICO A.E.C.I. 16.06.2013 PER IL VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO CON APPARECCHI PROVVISTI DI MOTORE

REGOLAMENTO TECNICO-OPERATIVO-DIDATTICO A.E.C.I. 16.06.2013 PER IL VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO CON APPARECCHI PROVVISTI DI MOTORE REGOLAMENTO TECNICO-OPERATIVO-DIDATTICO A.E.C.I. 16.06.2013 PER IL VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO CON APPARECCHI PROVVISTI DI MOTORE Il VDS è disciplinato dalla seguente normativa: Legge 106 del 25 marzo 1985

Dettagli

Attivitá Operativa di Reparto, Attività Dirigenziale di Stato Maggiore

Attivitá Operativa di Reparto, Attività Dirigenziale di Stato Maggiore urriculum Vitae Gianluigi Zanovello Informazioni personali Nome(i) / ognome(i) Gianluigi Zanovello Indirizzo(i) Via Eucilde 26, 3738 Verona Telefono(i) +39 045 57206 Mobile +39 338 290 5258 E-mail gzanovello@tiscali.it;

Dettagli

ESU Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario

ESU Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario Allegato A al Decreto del Direttore n. 73 del 27.03.2014 ESU Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario CONCORSO PER LA PARTECIPAZIONE AD UN CORSO DI LINGUA INGLESE A FOLKESTONE IN INGHILTERRA

Dettagli

REGOLAMENTO OPERATIVO DELL AVIOSUPERFICIE VALDERA 1. Premessa

REGOLAMENTO OPERATIVO DELL AVIOSUPERFICIE VALDERA 1. Premessa REGOLAMENTO OPERATIVO DELL AVIOSUPERFICIE VALDERA 1. Premessa L aviosuperficie Valdera, sede dell Aero Club di Pisa Federico Citi, in seguito Aviosuperficie, è una struttura privata idonea al volo e disciplinata

Dettagli

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO

COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO COMUNE DI PONTEDERA Provincia di Pisa REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO ART. 1 - COMPITI 3 ART. 2 - COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE

Dettagli

POLITICA DELLA CONSULENZA GIURIDICA

POLITICA DELLA CONSULENZA GIURIDICA POLITICA DELLA CONSULENZA GIURIDICA 1. Che cos è la consulenza giuridica La consulenza giuridica dell Aeronautica Militare si esplica come attività di supporto all azione di comando, volta ad assistere

Dettagli

Gli Uffici/Enti che possono intervenire nelle ricerche di persone scomparse con le proprie risorse disponibili:

Gli Uffici/Enti che possono intervenire nelle ricerche di persone scomparse con le proprie risorse disponibili: BOZZA DI TESTO C3.7 Ricerca persone scomparse Nelle operazioni di ricerca di persone scomparse nel territorio regionale, in ambito di pianura come pure nel territorio collinare e montano, ed in particolare

Dettagli

C I T T A D I I S C H I A Provincia di Napoli REGOLAMENTO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

C I T T A D I I S C H I A Provincia di Napoli REGOLAMENTO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE C I T T A D I I S C H I A Provincia di Napoli REGOLAMENTO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE INDICE - Art. 1 ISTITUZIONE DEL SERVIZIO - Art. 2 COMPITI DEL SERVIZIO - Art. 3 ORGANI COMUNALI DI PROTEZIONE CIVILE

Dettagli

GALILEI 2003 RELAZIONE FINALE. Relazione Finale Galilei 2003. Esercitazione di protezione civile nell ipotesi di incidente aereo

GALILEI 2003 RELAZIONE FINALE. Relazione Finale Galilei 2003. Esercitazione di protezione civile nell ipotesi di incidente aereo Esercitazione di protezione civile nell ipotesi di incidente aereo GALILEI 2003 RELAZIONE FINALE Data di stampa 15/11/2003 1 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. SCOPI ED OBIETTIVI 3. CRONOLOGIA DEGLI AVVENIMENTI

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per l Energia Direzione Generale per l Energia Nucleare, le Energie Rinnovabili e l Efficienza Energetica Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili

Dettagli

LEGA NAVALE SEZIONE DI SALERNO. Alto Patronato del Presidente della Repubblica....navighiamo verso il futuro...

LEGA NAVALE SEZIONE DI SALERNO. Alto Patronato del Presidente della Repubblica....navighiamo verso il futuro... LEGA NAVALE SEZIONE DI SALERNO Alto Patronato del Presidente della Repubblica...navighiamo verso il futuro... Vietri sul Mare - Salerno 23 luglio 2006 L etica nella competizione è il principio fondamentale

Dettagli

C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani

C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 71 del Reg. DATA: 23.05.2012 OGGETTO: Approvazione Ordine del giorno avente per oggetto Paventata chiusura

Dettagli

RIFERIMENTI NORMATIVI

RIFERIMENTI NORMATIVI LAVORARE IN DIVISA INDICE FORZE ARMATE pag. 2 Introduzione: forze armate e forza pubblica pag. 2 L accesso alla carriera militare tramite percorsi formativi pag. 2 L accesso alla carriera militare tramite

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INCI~ CNERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INCI~ CNERI CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI 15/04/2015 U-nd/2591/2015 CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INCI~ CNERI 111111111111111111111111111111111111111111_11111 prr..so il M Ùlùa f'r u della CIIIS//:;//'l Ai Consigli

Dettagli

5 MODELLO DI INTERVENTO

5 MODELLO DI INTERVENTO Aggiornato al: 16.09.2009 MODELLO DI INTERVENTO pag. 5.1 5 MODELLO DI INTERVENTO Una parte fondamentale della redazione del Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile è la realizzazione dei Modelli

Dettagli

PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA

PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA PROCEDURE PER ARRIVI E PARTENZE DEI VISITATORI/PILOTI PARTECIPANTI AL SALONE DEL VOLO DI PADOVA L organizzazione tiene in altissima considerazione la Sicurezza del Volo e per questo, con il supporto e

Dettagli

Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 335 7262435-335 7262863 Fax: +39 06 48903735

Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 335 7262435-335 7262863 Fax: +39 06 48903735 Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 335 7262435-335 7262863 Fax: +39 06 48903735 coisp@coisp.it www.coisp.it Prot. 1202/09 S.N. Roma, 7 novembre 2009 Preg.mo Dott.

Dettagli

REM-I. Regolamenti FSAM Direttive per l impiego di aeromodelli e la Gestione di campi di volo per l aeromodellismo

REM-I. Regolamenti FSAM Direttive per l impiego di aeromodelli e la Gestione di campi di volo per l aeromodellismo SMV FSAM SCHWEIZERISCHER MODELLFLUGVERBAND FEDERATION SUISSE D AEROMODELLISME FEDERAZIONE SVIZZERA DI AEROMODELLISMO REM-I Regolamenti FSAM Direttive per l impiego di aeromodelli e la Gestione di campi

Dettagli

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA I Reparto Personale Ufficio Condizione Militare

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA I Reparto Personale Ufficio Condizione Militare STATO MAGGIORE DELLA DIFESA I Reparto Personale Ufficio Condizione Militare Indirizzo Postale: Via XX Settembre, 11 00187 Roma Posta elettronica: stamadifesa@smd.difesa.it All.: //; Ann.: 2 PdC. Cap. RANUCCI

Dettagli

Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica

Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l Autonomia Scolastica Prot.AOODGOS n.2224 Roma, 1 aprile 2011 Al Comando Generale dell Arma dei Carabinieri. 1 Reparto - SM Uff. Addestramento e Regolamenti Viale Romania 45 00197 ROMA (Rif. nota prot. n.475/14-4-2002 del 21

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI AERONAUTICI

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI AERONAUTICI MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DEGLI ARMAMENTI AERONAUTICI Titolo: Norma per l iscrizione e la tenuta del Registro degli Aeromobili Militari (R.A.M.). NOTA La presente Norma annulla e sostituisce

Dettagli

IN VIGORE DAL: 17-11-2010

IN VIGORE DAL: 17-11-2010 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 luglio 2010, n. 133 Nuovo regolamento di attuazione della legge 25 marzo 1985, n. 106, concernente la DISCIPLINA DEL VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO. (GU n. 193 del

Dettagli

Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI

Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI Comune di Palù Provincia di Verona REGOLAMENTO COMUNALE PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE COMUNALE DI VIGILANZA SUI LOCALI DI PUBBLICO SPETTACOLO Approvato con delibera di C.C. n.

Dettagli

COMUNE DI CASALE LITTA - Piano di emergenza comunale GLOSSARIO

COMUNE DI CASALE LITTA - Piano di emergenza comunale GLOSSARIO A ALLARME: scatta al verificarsi dell evento calamitoso od anche nelle ipotesi del pericolo grave ed imminente per l incolumità delle persone, di danni gravi ed irreparabili agli abitati nonché a strutture

Dettagli

QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE CONTRO LA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI DEL COSTRUTTORE E/O MANUTENTORE DI PRODOTTI AERONAUTICI

QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE CONTRO LA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI DEL COSTRUTTORE E/O MANUTENTORE DI PRODOTTI AERONAUTICI QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE CONTRO LA RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI DEL COSTRUTTORE E/O MANUTENTORE DI PRODOTTI AERONAUTICI. Proponente. L IMPRESA. Indirizzo Telefono Fax Telex Partita IVA. Ubicazione

Dettagli

SCUOLA INTERFORZE PER LA DIFESA NUCLEARE BIOLOGICA E CHIMICA PIANO DEGLI STUDI

SCUOLA INTERFORZE PER LA DIFESA NUCLEARE BIOLOGICA E CHIMICA PIANO DEGLI STUDI SCUOLA INTERFORZE PER LA DIFESA NUCLEARE BIOLOGICA E CHIMICA PIANO DEGLI STUDI ANNO 2015 II INDICE Atto di approvazione.. pag. Indice.. pag. Registrazione delle aggiunte e varianti.. pag. Elenco indirizzi...

Dettagli

via Intercomunale 12/B 54039 Ronchi (MS) A cura della Direzione Aeroportuale di Firenze - Pisa

via Intercomunale 12/B 54039 Ronchi (MS) A cura della Direzione Aeroportuale di Firenze - Pisa REGOLAMENTO DI SCALO Aeroporto di Massa-Cinquale Indirizzo e Base Operativa: c/o Aeroporto Massa-Cinquale via Intercomunale 12/B 54039 Ronchi (MS) Numero di telefono: 0585 309088 Numero del fax: 0585 309088

Dettagli

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO

CHI SIAMO E COSA FACCIAMO www.forzearmate.org www.sideweb.org - www.sideweb.it Tutela Legale Giustizia Diritto militare Consulenze telefoniche gratuite Ricorsi individuali e collettivi - Raccolta normative e circolari - Banca dati

Dettagli

LA LEGGE 106. LEGGE 25 marzo 1985 n. 106 Disciplina del volo da diporto o sportivo 1-4-1985 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA N.

LA LEGGE 106. LEGGE 25 marzo 1985 n. 106 Disciplina del volo da diporto o sportivo 1-4-1985 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA N. h LA LEGGE 106 LEGGE 25 marzo 1985 n. 106 Disciplina del volo da diporto o sportivo 1-4-1985 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA N. 78 La camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno

Dettagli

DISCIPLINARE DELLE ATTIVITA DI RAPPRESENTANZA ISTITUZIONALE DEL SINDACO E DELLA GIUNTA DEL COMUNE DI FIRENZE

DISCIPLINARE DELLE ATTIVITA DI RAPPRESENTANZA ISTITUZIONALE DEL SINDACO E DELLA GIUNTA DEL COMUNE DI FIRENZE DISCIPLINARE DELLE ATTIVITA DI RAPPRESENTANZA ISTITUZIONALE DEL SINDACO E DELLA GIUNTA DEL COMUNE DI FIRENZE 1 SOMMARIO Capo I Finalità e ambiti di applicazione Art. 1 Oggetto del Disciplinare Capo II

Dettagli

CIRCOLARE. SERIE GENERALE Data: 09/10/2013 GEN-XX PIANO NAZIONALE ENAC PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE CONCERNENTI L INCIDENTE AEREO BOZZA

CIRCOLARE. SERIE GENERALE Data: 09/10/2013 GEN-XX PIANO NAZIONALE ENAC PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE CONCERNENTI L INCIDENTE AEREO BOZZA CIRCOLARE SERIE GENERALE Data: 09/10/2013 PIANO NAZIONALE ENAC PER LA GESTIONE DELLE EMERGENZE CONCERNENTI L INCIDENTE AEREO BOZZA Le Circolari contengono interpretazioni e metodi accettabili di conformità

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI Città di Ozieri Provincia di Sassari REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI (Approvato con Deliberazione del C.C. n. 58 del 12.11.2008, Integrato con Deliberazione del C.C. n. 7 del 30.01.2014

Dettagli

PROGETTO LAMPEDUSA. Parere del 9 maggio 2014 a cura del Gruppo di studio del Progetto Lampedusa

PROGETTO LAMPEDUSA. Parere del 9 maggio 2014 a cura del Gruppo di studio del Progetto Lampedusa PROGETTO LAMPEDUSA Parere del 9 maggio 2014 a cura del Gruppo di studio del Progetto Lampedusa COOPERAZIONE INTERNAZIONALE IN MATERIA DI SOCCORSO IN MARE: NORMATIVA INTERNA E CONVENZIONALE. COMPATIBILITÀ

Dettagli

REVISIONE E AGGIORNAMENTO DEL PROGRAMMA PROVINCIALE DI PREVISIONE E PREVENZIONE DEI RISCHI E DEL PIANO PROVINCIALE D EMERGENZA DI PROTEZIONE CIVILE

REVISIONE E AGGIORNAMENTO DEL PROGRAMMA PROVINCIALE DI PREVISIONE E PREVENZIONE DEI RISCHI E DEL PIANO PROVINCIALE D EMERGENZA DI PROTEZIONE CIVILE Provincia di Milano Settore Protezione Civile e GEV REVISIONE E AGGIORNAMENTO DEL PROGRAMMA PROVINCIALE DI PREVISIONE E PREVENZIONE DEI RISCHI E DEL PIANO PROVINCIALE D EMERGENZA DI PROTEZIONE CIVILE Piano

Dettagli

REGOLAMENTO SCALO AEROPORTO DI CAPANNORI - LIQL

REGOLAMENTO SCALO AEROPORTO DI CAPANNORI - LIQL REGOLAMENTO DI SCALO AEROPORTO DI CAPANNORI - LIQL a cura della Direzione Aeroportuale di Aeroporto di Capannori - LIQL Edizione: 1.0 Revisione: Prima edizione Inizio Validità: 01.08.2014 1 INDICE 2 Capitolo

Dettagli

REGOLAMENTO (UE) N. 744/2010 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (UE) N. 744/2010 DELLA COMMISSIONE L 218/2 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 19.8.2010 REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 744/2010 DELLA COMMISSIONE del 18 agosto 2010 che modifica il regolamento (CE) n. 1005/2009 del Parlamento europeo

Dettagli

Speciale Manovra Monti di Andrea Bongi. La tassazione sui beni di lusso

Speciale Manovra Monti di Andrea Bongi. La tassazione sui beni di lusso Speciale Manovra Monti di Andrea Bongi La tassazione sui beni di lusso Alla Manovra Monti non sfuggono i beni di lusso. Nelle disposizioni contenute nell articolo16 del D.L. n.201/11 risultano, infatti,

Dettagli

Comando Generale dell'arma dei Carabinieri

Comando Generale dell'arma dei Carabinieri Comando Generale dell'arma dei Carabinieri Uficio Rapporti con la Rappresentanza Militare 4CXr Z/j/,YAN"lm,

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 ROMA

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 ROMA Diramazione fino a livello di Comando di corpo MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 Prot. n. M_D GMIL II 5 1 2012 0248948 Roma, 4 giugno 2012

Dettagli

AERO CLUB D'ITALIA A PRESIDENTI AERO CLUB FEDERATI

AERO CLUB D'ITALIA A PRESIDENTI AERO CLUB FEDERATI Aero Club d'italia - Roma Registro di Protocollo Prot.: 00014998 del 29/05/2013 USCITA Titolano: SPR/SR/VA _2()13IM)0014?98 "Seffòré7Compìl. : DG" Allegati nr. 1 CIRCOLARE nr. AERO CLUB D'ITALIA Roma 29MflG,2013

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 ROMA

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 ROMA Diramazione fino a livello di Comando di Corpo MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Viale dell Esercito, 186 00143 Prot. n. M_D GMIL1 II 5 1 0416819 All.: 1; ann.: //. Roma,

Dettagli

COMUNE DI MONTEMILETTO

COMUNE DI MONTEMILETTO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI, SUSSIDI, AUSILI FINANZIARI NONCHE DI BENI MOBILI ED IMMOBILI AD ASSOCIAZIONI, ENTI O ALTRI ORGANISMI PRIVATI TITOLO PRIMO DISPOSIZIONI GENERALI

Dettagli

AERONAUTICA MILITARE COMANDO LOGISTICO 1^DIVISIONE Centro Sperimentale di Volo Reparto Armamento

AERONAUTICA MILITARE COMANDO LOGISTICO 1^DIVISIONE Centro Sperimentale di Volo Reparto Armamento AERONAUTICA MILITARE COMANDO LOGISTICO 1^DIVISIONE Centro Sperimentale di Volo Reparto Armamento IL PROGETTO EUROPEO BO.NAS L interesse dell Aeronautica Militare per lo sviluppo di nuove tecnologie per

Dettagli

Allegato A SEZIONE I - FORNITURE. Elenco delle categorie merceologiche

Allegato A SEZIONE I - FORNITURE. Elenco delle categorie merceologiche Allegato A SEZIONE I - FORNITURE Elenco delle categorie merceologiche 01.01 - CARTA Carta in risme bianca per copia e stampa (A3 e A4) Carta in risme riciclata per copia e stampa (A3 e A4) 01.02 - CANCELLERIA

Dettagli

Aeronautica Militare Comando Logistico Servizio di Commissariato ed Amministrazione

Aeronautica Militare Comando Logistico Servizio di Commissariato ed Amministrazione M_D ARM003 0083915 31-07-2015 Aeronautica Militare Comando Logistico Servizio di Commissariato ed Amministrazione M_D.ARM003.. / / Viale dell Università, 4 00185 Roma P.d.c.: Ten. Col. Domenico CARUSO

Dettagli

PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE

PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE PROSPETTO DELLE UNIFORMI DA INDOSSARE NELLE VARIE CIRCOSTANZE N. CIRCOSTANZE Unità Allegato A 1 In servizio non armato S. (1) (2) (2) (3) (2) (3) (2) (3) 2 In servizio isolato armato S.A. 1 (2) (2) S.A.

Dettagli

Il Servizio Aereo della Guardia di finanza Pierpaolo MECCARIELLO

Il Servizio Aereo della Guardia di finanza Pierpaolo MECCARIELLO Il Servizio Aereo della Guardia di finanza Pierpaolo MECCARIELLO L idea di utilizzare il mezzo aereo per il servizio di istituto della Guardia di finanza ha origini più lontane nel tempo di quanto non

Dettagli

Premesso che: all aviazione civile internazionale.

Premesso che: all aviazione civile internazionale. PROTOCOLLO D INTESA TRA L AUTORITÀ PER L AVIAZIONE CIVILE E LA NAVIGAZIONE MARITTIMA DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO E L AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DEL VOLO Visto l art. 26 della Convenzione relativa

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V.

REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. COMUNE DI ROCCARAINOLA PROVINCIA DI NAPOLI REGOLAMENTO GRUPPO COMUNALE VOLONTARI DI PROTEZIONE CIVILE G.C.V.P.V. Il presente atto abroga e sostituisce il precedente regolamento approvato con delibera di

Dettagli

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA Regolamento per la concessione in uso delle palestre coperte e degli spazi aperti adibiti ad attività sportive annessi alle scuole cittadine di proprietà comunale CITTA

Dettagli

Guida al Noleggio Smile Rent

Guida al Noleggio Smile Rent Guida al Noleggio Smile Rent Requisiti per la guida del veicolo Per noleggiare un veicolo Smile Rent, il conducente deve avere 25 anni compiuti e possedere la patente di guida da almeno un anno. Età Minima

Dettagli