L INFORMAZIONE DEL GRUPPO CARISMI PER I SOCI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L INFORMAZIONE DEL GRUPPO CARISMI PER I SOCI"

Transcript

1 quicarismi ANNO IV IV -- USCITA USCITA N N DICEMBRE DICEMBRE ANNO L INFORMAZIONE DEL GRUPPO CARISMI PER I SOCI Editoriale "Affrontare le sfide del futuro, con la forza dei nostri valori" Alessandro Bandini "Coesione e vicinanza al territorio" Divo Gronchi Carismi e Territorio Nuove Filiali In Vetrina Lo sguardo al futuro con Bancadinamica Soci Intervista con Francesca Lusini di Peuterey

2 2 dicembre2013 EDITORIALE Alessandro Bandini Il Presidente Affrontare le sfide del futuro, con la forza dei nostri valori G entile Azionista, un altro anno sta per concludersi, un altro anno difficile e impegnativo per il perdurare della grave crisi economica generale e la conseguente difficoltà ad operare sui mercati, sempre più caratterizzati da tensioni e nervosismi. Nonostante questo la nostra Cassa, nel primo semestre del 2013, ha ottenuto dei risultati in miglioramento rispetto all anno precedente, grazie alla competenza, alla capacità di offrire soluzioni valide e innovative, al lavoro e all impegno di tutti. Mai come nel periodo che stiamo vivendo, una Banca come la nostra deve mantenersi vicina al territorio in cui opera, sostenere il lavoro di imprese e famiglie, essere disponibile all ascolto e al dialogo, raf- forzare il rapporto fiduciario con la comunità di riferimento. Noi lo abbiamo fatto. E per questo, con grande orgoglio, ci sentiamo, come sempre e più di sempre, parte integrante dell economia locale. Fonti autorevoli attestano che la ripresa economica è vicina ed è possibile un inversione di tendenza a breve, ma i gravi problemi della bassa crescita e della disoccupazione permangono. Affronteremo dunque le sfide future con serietà, concretezza e con profondo senso di responsabilità per salvaguardare il nostro principale obiettivo, ovvero l autonomia della Cassa, per la quale l impegno nei confronti del territorio rimane uno dei valori fondanti ed imprescindibili. Con i migliori auguri per un anno nuovo ricco di ogni bene.

3 EDITORIALE dicembre Coesione e vicinanza al territorio Gentili Socie, Egregi Soci, stiamo ormai per chiudere un anno di fondamentale importanza per la nostra Banca. La crisi economica che ha duramente colpito il nostro Paese sembra sul punto di arrestarsi e l economia mondiale mostra una modesta ripresa; solo in Germania e negli Stati Uniti si riscontra una situazione più solida e stabile, caratterizzata da un evidente e continuativa inversione di tendenza. Con la chiusura del terzo trimestre il trend negativo sembra ormai essersi arrestato, dando segnali incoraggianti sulla probabile fine della recessione. I dati preoccupanti riguardo i consumi e l altissima percentuale di disoccupazione, in particolar modo inerente il settore giovanile, rappresentano ancora un forte ostacolo alla ripresa del nostro Paese aggravata, inoltre, dalle varie vicende politiche e giudiziarie che hanno visto coinvolti rappresentanti della classe politica italiana e che hanno alimentato così un clima di sfiducia e malcontento nella popolazione già profondamente provata dai risvolti della crisi economica che perdura ormai da anni. Il mondo bancario è chiamato a rispondere a questa situazione con positività e coraggio, incentivando le iniziative potenzialmente di supporto alla crescita. Una comunicazione costruttiva tra aziende e istituti di credito può agevolare una chiara lettura dei programmi di investimento e di conseguenza una maggiore efficienza nella individuazione degli strumenti creditizi necessari. Nell ambito di un contesto complesso come quello appena descritto, la Cassa di Risparmio di San Miniato ha mantenuto un profondo contatto con il territorio, distinguendosi per la condivisione delle responsabilità con le imprese, la vicinanza alle famiglie e il sostegno alle iniziative tese a valorizzare il tessuto economico regionale. La profonda coesione fra tutte le strutture della Banca, che ogni giorno dedicano il proprio impegno e la propria attività al servizio del cliente, e il clima positivo e motivante che si è creato all interno di CARISMI, ci hanno permesso di affrontare con efficacia i tanti momenti difficili che questa crisi ha causato, e continua a causare, all economia del nostro Paese. I dati di periodo dimostrano chiaramente quanto appena affermato: tutti i dati al 30 novembre presentano un generale andamento positivo. Questi numeri fanno sì che si possa guardare al futuro con fiducia, portando avanti l impegno, che da sempre caratterizza la Cassa di Risparmio di San Miniato, di continuare ad essere Banca di riferimento per il territorio, i cittadini e le imprese che ne fanno parte. L'Amministratore Delegato Divo Gronchi

4 4 dicembre2013 CARISMI PER I CLIENTI Presente e futuro: buoni di partenza per un 2014 I Alcuni momenti dell'incontro di fine anno l 2013 è stato un anno complessivamente molto proficuo per la Cassa di Risparmio di San Miniato, come anticipato in occasione dell Incontro di Fine Anno con il Personale svoltosi lo scorso 13 dicembre. Nel corso del 2013, infatti, il numero dei conti correnti è passato da (dato rilevato a dicembre 2012) a , con un aumento di unità (dato al mese di novembre 2013). Questo incremento indica come Carismi, con la sua politica di territorialità e la sua costante e concreta vicinanza al cittadino e alle imprese, sia riuscita a fidelizzare ed incrementare i propri clienti. Nello stesso periodo di riferimento la raccolta diretta è cresciuta di 259 milioni di euro, ar- rivando a quota 2,712 miliardi, mentre quella indiretta mostra, nello stesso anno, un aumento di 431 milioni. Questi due dati segnalano una importante crescita della raccolta complessiva, pari a 690 milioni. Proseguendo nell analisi dei dati patrimoniali, possiamo inoltre constatare un incremento di 38 milioni negli impieghi, che durante il 2013 sono passati da 2,232 a 2,270 miliardi di Euro. Nello stesso periodo il numero dei Soci è cresciuto di 463 unità, per un totale di Il 2013 è stato anche l anno sia del consolidamento territoriale nelle aree di recente sviluppo - l 8 aprile è stata inaugurata la seconda filiale a Viareggio (Via Repaci), mentre il 18 novembre è stata la volta della nuova sede

5 CARISMI PER I CLIENTI dicembre risultati, la base 4 di crescita di Lucca, nella centralissima Via Vittorio Veneto sia di valorizzazione delle aree storiche con il rinnovo dei locali della Filiale di San Miniato, presentati con un evento inaugurale il 14 giugno, nel segno della costante attenzione e vicinanza al territorio di riferimento dell attività della Cassa. Un bilancio nettamente positivo va quindi a chiudere un anno fondamentale per il gruppo Carismi che adesso può guardare al futuro con speranza e ottimismo. E, come spesso accade, il momento delle valutazioni di ciò che è passato coincide con quello dedicato alle prospettive future: per il 2014 la Banca si pone degli obiettivi importanti, che legano insieme tradizione e innovazione, territorialità e indipendenza. La più significativa novità, in partenza a gennaio, riguarda la piattaforma digitale: a par- tire dall inizio del 2014 infatti Carismi offrirà ai suoi clienti il servizio di banca on-line con il progetto Bancadinamica, già in via di sperimentazione dal 9 dicembre scorso, facendosi così trovare pronta ad affrontare un futuro che si prospetta sempre più virtuale. L innovazione e la digitalizzazione, comunque, non oscureranno le tradizioni della Cassa di Risparmio di San Miniato, che, in qualità di Banca di riferimento per il territorio, si impegnerà a perseguire la sua politica di vicinanza alle persone e alle imprese che in esso operano.

6 6 dicembre2013 FOCUS ECONOMIA I mercati finanziari nel Stefano Costagli - Direzione Servizi Finanziari Carismi L'anno che volge al termine vede l economia mondiale in crescita moderata, intorno al 2,5%, in un quadro caratterizzato da una significativa pressione disinflazionistica e dalle difficoltà dei Paesi Emergenti a mantenere il ritmo di crescita registrato negli anni scorsi. Per quanto riguarda i mercati finanziari, il 2013 è stato un anno piuttosto volatile, ma in definitiva anche positivo, soprattutto per i mercati azionari che hanno avuto performance a doppia cifra tra il 15-20% (miglior risultato dal 2009), replicando i già buoni risultati del L indice MSCI World (l indice che sintetizza la perfomance media di tutti i principali mercati azionari mondiali), dopo aver guadagnato il 15% nel 2012 ha segnato un ulteriore rialzo di circa il 18% alla fine di questo anno (tabella 1). I mercati azionari dei Paesi Emer- I trend del 2013 e le previsioni per il prossimo anno. I fattori più importanti per scegliere i propri investimenti genti hanno visto, invece, una contrazione inattesa delle loro quotazioni, a causa di fondamentali macroeconomici più deboli e per un elevata instabilità dei flussi di capitale. I mercati obbligazionari hanno mostrato performance più diversificate: gli indici relativi ai titoli governativi italiani e spagnoli hanno riportato una crescita, rispettivamente, del +6,3% e del +10,5% in un contesto caratterizzato da una maggiore fiducia sulla tenuta dell eurozona. Le obbligazioni governative tedesche e americane hanno invece visto una diminuzione del loro valore di 2-3 punti percentuali, in virtù di una riduzione generale dell avversione al rischio e su timori di politiche monetarie meno espansive. I titoli obbligazionari dei Paesi Emergenti si sono contraddistinti per una performance nettamente più negativa, sia se denominati in valuta forte che in valuta locale, con cali superiori al 10%. Sul fronte dei cambi, nonostante la politica monetaria espansiva della BCE, l euro si è dimostrato una valuta molto forte, rafforzandosi nei confronti di quasi tutte le divise e rispecchiando i segnali di ripresa nelle economie dell area e la decisione della Banca Centrale Usa di non avviare la riduzione dello stimolo monetario. Il Dollaro Usa ha così perso nell anno circa il 3%, mentre lo Yen oltre il 22%. Le divise relative ad economie più legate all andamento delle materie prime, come la Corona norvegese, il Dollaro australiano e quello canadese, hanno segnato cali maggiori, in media tra il 10% e il 18% del loro valore. Cali significativi per le monete dei paesi emergenti: il Rand sudafricano ha perso il 27% e la Lira turca il 18%. Il forte deflusso di capitali dai Paesi Emergenti, ha costretto durante la scorsa estate alcune banche centrali a ricorrere sia all utilizzo di strumenti convenzionali (aumento dei tassi e operazioni sul mercato dei cambi) che a misure di natura amministrativa (allentamento delle restrizioni sugli afflussi di capitale). Il primo trimestre dell anno è stato contraddistinto da un aumento dell avversione al rischio a causa della crisi finanziaria di Cipro. I problemi finanziari della terza isola per estensione del Mediterraneo, poco a sud della Turchia, appartenente all euro dal 2004, hanno rischiato di minare la credibilità dell intera zona euro. Tabella 1 Grafico n 1 Grafico n 2

7 FOCUS ECONOMIA dicembre corso del 2013 Un boom immobiliare senza precedenti, un sistema bancario sproporzionato ed un livello insostenibile del deficit delle partite correnti hanno causato un forte ed improvviso deflusso di capitali. La crisi ha determinato un certo rialzo dei rendimenti dei BTP (il decennale è passato dal 4,25% a quasi il 5% - vedi grafico n. 1) e degli altri titoli dei paesi periferici della zona euro, ma a differenza di altre occasioni è poi successivamente rientrata, senza innescare una pericolosa reazione a catena. Ad inizio primavera, con l esito delle elezioni italiane e soprattutto con l inizio di una politica monetaria espansiva senza precedenti da parte della Banca del Giappone, i mercati finanziari, sia azionari che obbligazionari, hanno avviato una nuova fase positiva. Il programma della banca nipponica è basato su una forte espansione della base monetaria (per importi compresi tra e miliardi di Yen l anno) e ha lo scopo di far arrivare il tasso di inflazione al 2% (attualmente poco sopra l 1%). In questo quadro, nei primi giorni di maggio, il BTP decennale è riuscito a segnare il nuovo minimo di rendimento degli ultimi 5 anni al 3,67%. Nella parte centrale dell anno il miglioramento delle prospettive di crescita delle economie avanzate ha provocato un rilevante rialzo dei corsi azionari, ma anche dei tassi di interesse a lungo termine. Il rialzo dei tassi si è poi arrestato solo nel corso del mese di settembre in seguito all annuncio, un po a sorpresa, da parte della Federal Reserve (la banca centrale americana) che non erano ancora mature le condizioni per una riduzione della politica monetaria ultra espansiva, basata su acquisti di titoli (mutui cartolarizzati e di obbligazioni governative) al ritmo di 85 mld di USD mensili. Il rendimento del BTP decennale è perciò nuovamente tornato vicino ai livelli di inizio anno (4,20%), ma i mercati azionari hanno proseguito imperterriti nella loro corsa: il principale indice azionario europeo, l Eurostoxx 50, è passato dai 2500 punti di fine giugno, all area di 3100 a fine novembre, con un rialzo del 24%; il mercato azionario Usa ha segnato nuovi massimi storici a ripetizione, superando ampiamente i livelli raggiunti sia nel 2000 che nel In effetti tutto o quasi sembra dipendere dalla Fed: l evoluzione delle aspettative sui tempi di avvio della riduzione dello stimolo monetario (c.d. tapering) negli Stati Uniti rappresenta la principale variabile che condiziona gli andamenti dei mercati finanziari. All inizio del mese di dicembre, è ancora incerto se tale riduzione avverrà già a partire dalla prossima riunione di metà mese oppure se sarà rinviata a marzo, quando alla guida della Banca Centrale siederà il nuovo governatore Janet Yellen. L unica cosa certa è che la politica accomodante durerà fino a quando il tasso di disoccupazione e quello di inflazione non avranno raggiunto determinati livelli. Per quanto riguarda la BCE, è ragionevole aspettarsi per i prossimi mesi ancora una politica monetaria espansiva. L inflazione non è al momento un problema, visto il trend calante (grafico n. 2). Nelle scorse settimane alcuni esponenti di rilievo della BCE hanno dichiarato che potrebbe anche essere presa in considerazione l ipotesi di un taglio dei tassi di interesse sui depositi per valori negativi, oppure l acquisto di asset per aumentare la liquidità nel sistema economico. Lo scorso settembre il Parlamento Europeo ha approvato il regolamento sul meccanismo unico di vigilanza bancaria a livello europeo, costituito dalla BCE e dalle autorità nazionali, che dovrà ora essere approvato anche dal Consiglio della UE. La BCE sta per avviare una valutazione completa delle condizioni delle banche, propedeutica all entrata in funzione dell Unione bancaria prevista per l autunno del L Unione bancaria, oltre ad essere una tappa fondamentale del percorso di completamento della UE, potrebbe anche avere, in prospettiva, un effetto non trascurabile sul PIL dell intera eurozona. Per il prossimo anno, le stime dei principali economisti prevedono un accelerazione della crescita, prevalentemente nei paesi sviluppati, in prospettiva di un allentamento della politica fiscale in Europa e negli Stati Uniti. Per la scelta dei propri investimenti sarà particolarmente importante selezionare quelli che possano compensare una realtà fatta di remunerazione zero sulla liquidità e che tengano conto di curve di rendimento molto ripide. Ad oggi, per ottenere un rendimento lordo superiore all 1% sui BTP è necessario comprare titoli con vita residua almeno superiore ad un anno e mezzo e il differenziale di rendimento tra il BTP a 2 e quello a 10 anni è prossimo sui massimi storici in area 3%. Di conseguenza, concentrare i propri investimenti solo sulla componente obbligazionaria potrebbe essere penalizzante, visto il differenziale negativo nei confronti dell inflazione sulle scadenze brevi, oppure potrebbe esporre i portafogli ad un eccessivo rischio tasso su scadenze molto lunghe. È perciò necessario, ora più che mai, diversificare i propri investimenti anche su altre asset class. Questo può essere realizzato, secondo criteri di efficienza e in base alle esigenze finanziarie del cliente, tramite il supporto di una consulenza professionale. Il portafoglio diversificato necessita infatti di un monitoraggio nel continuo, sia per confermare le scelte fatte tempo per tempo, che per valutare opportune modifiche sul portafoglio.

8 8 dicembre2013 CARISMI E IL TERRITORIO A Lucca, inaugurata la «Puntiamo sulla presenza per confermarci banca di riferimento per famiglie e imprese» Un inaugurazione incredibilmente partecipata, quella della seconda filiale a Lucca, in via Veneto 5, in pieno centro storico. Lunedì 18 novembre, alla presenza delle massime autorità cittadine, il presidente Bandini ha ricordato la mission e le caratteristiche storiche della Banca, da sempre vicina alle imprese e alle famiglie del territorio toscano, e ha di fatto ufficialmente presentato la nuova Filiale che, alla guida di Roberto Nencioni, si appresta ad accogliere i nuovi clienti nel contesto di uno dei palazzi più belli del centro storico di Lucca, oggetto di una accurata e preziosa ristrutturazione. Alla cerimonia sono intervenuti, tra gli altri, l Amministratore Delegato Divo Gronchi, il Vice Eventi Carismi sponsor della terza edizione del Winter Festival Per il secondo anno consecutivo la Cassa di Risparmio di San Miniato ha sponsorizzato la versione invernale del Summer Festival, uno degli eventi più importanti per il territorio di Lucca. Il Winter Festival ha visto la partecipazione di numerose personalità del panorama musicale nazionale ed internazionale: artisti di grande spessore come Bob James & David Sanborn, Gino Paoli e Danilo Rea, Mario Biondi e l Orchestra di Piazza Vittorio, si sono esibiti portando la loro arte all interno delle mura della città. E in chiusura, il 19 e 20 dicembre, i due concerti gospel del Georgia Mass Choir con un tributo a Whitney Houston. Il doppio appuntamento, è stato accompagnato da un brindisi augurale con la partecipazione dei rappresentanti dei vertici Carismi. L impegno della Cassa di Risparmio di San Miniato a fianco di questa splendida manifestazione testimonia ancora una volta il forte radicamento della Banca sul territorio.

9 CARISMI E IL TERRITORIO dicembre filiale in centro storico Direttore Generale Silvano Piacentini, il Presidente della Fondazione Antonio Guicciardini Salini e i rappresentanti delle Autorità cittadine, come il Sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, il Presidente della Provincia Stefano Baccelli, Don Lucio Malanca (che ha benedetto i locali) in rappresentanza della Diocesi di Lucca. Doveroso segnalare la presenza di Monsignor Tardelli, Vescovo della Diocesi di San Miniato, e di numerosi altri rappresentanti delle Associazioni di Categoria, oltre a clienti e Soci della Banca. «La Cassa di Risparmio di San Miniato è nata nel 1830 contestualmente alle principali Casse di Risparmio italiane.- ha detto il Presidente Bandini. Da allora, anche se la presenza della Banca si è estesa a tutte le province della Toscana con 85 filiali, ha mantenuto intatte le proprie caratteristiche di banca votata al sostegno e allo sviluppo del territorio in cui svolge la propria attività. È con questo spirito che vogliamo presentarci ai cittadini, agli imprenditori, alle istituzioni di Lucca. Ci proponiamo con queste caratteristiche per diventare la Banca di riferimento per i progetti di investimento e per l affidamento delle risorse economiche di famiglie ed imprese, con l obiettivo di una gestione attenta ed orientata alla tutela del risparmio. Carismi ha concluso torna in una città molto importante per la sua storia culturale e imprenditoriale, e lo fa mettendosi a disposizione di tutti». «Noi abbiamo creduto e crediamo alla banca di vicinanza, alla banca del territorio ha aggiunto il Presidente della Fondazione Antonio Guicciardini Salini -. Non sono momenti facili per chi, da un progetto del genere, non ha voluto allontanarsi e ha continuato a metterci il cuore e la testa, come noi, ma alle lunghe questo impegno pagherà nei rapporti con i cittadini e le imprese locali». Significativo anche l intervento dell Amministratore Delegato Divo Gronchi, che da sempre ha creduto nell importanza di questa presenza ancora più forte sul territorio. «A differenza di altre banche che stanno riducendo la propria presenza territoriale ha detto Gronchi -, noi stiamo continuando ad aprire filiali perché crediamo molto nel rapporto diretto e nell importanza di una conoscenza reale e personale dei nostri clienti e delle attività di cui sono titolari. Presenza personale e filiale tradizionale ha sottolineato -, seppur sempre attenti ai cambiamenti che l utilizzo delle nuove tecnologie e dei nuovi strumenti impongono nel rapporto banca-cliente. Un binomio tra tradizione e innovazione che a brevissimo si concretizzerà anche con il lancio di Bancadinamica, il nuovo brand con il quale CARISMI si proporrà sul mercato delle Banche on line». La nuova filiale CARISMI ha sede nel palazzo che dal 1919 ospitò la filiale del Banco di Roma. Ricostruito tra gli anni 1914 e 1916, ad opera dell Architetto Raffaello Brizzi, l edificio presenta al centro un imponente sala ottagonale ai A breve una nuova inaugurazione Nei primi mesi del 2014 verrà inaugurata la nuova sede di Montecatini Terme. La filiale, già operativa dal 16 dicembre, è in corso Matteotti 151/a. Un altro sportello sul territorio toscano, un altro punto di contatto con le realtà locali. cui vertici sono poste coppie di colonne a sorreggere un grande lucernario in vetro dipinto. L opera di restauro, effettuata dall Architetto Gionata Gemmi e dal Geometra Giovanni Toni, è stata orientata alla massima valorizzazione dell esistente attraverso la conversione della pianta ottagonale e del sovrastante velario in un progetto di piazza adibita ai servizi bancari. Da qui il restauro conservativo della vetrata e l abbellimento dell ambiente con una cascata, piante a fusto alto e particolari a verde. La nuova filiale di Via Veneto, per venire incontro alle esigenze della clientela, sarà aperta al pubblico fino alle 18,45.

10 10 dicembre2013 IN VETRINA Bancadinamica con lo sguardo al futuro Da gennaio la Cassa di Risparmio di San Miniato sarà attiva con una propria offerta sul mercato delle banche on line I n una società digitalizzata come quella in cui viviamo, la Cassa di Risparmio di San Miniato si rinnova proponendo Bancadinamica, la nuova soluzione di banca online. Analisi recenti mostrano come il web sia divenuto fondamentale per i servizi economici: circa 21 miliardi di euro vengono spesi in e-commerce nel nostro Paese; ogni anno le transazioni bancarie on-line aumentano di circa il 40% ed entro il 2017 si prevede che il 37% dei clienti bancari saranno esclusivamente virtuali. Con l iniziativa Bancadinamica la Cassa di Risparmio di San Miniato vuole farsi trovare pronta a questo cambiamento, preparando per i propri clienti un offerta sempre adeguata e innovativa. Il progetto, ideato nel 2012 e realizzato nel corso del 2013, è dal 9 dicembre oggetto di una sperimentazione interna e troverà piena attuazione nel mese di gennaio Con questa iniziativa la Banca punta ad ampliare il proprio raggio di azione proponendo ai clienti web una gamma completa di servizi bancari, mantenendo comunque al contempo le caratteristiche di familiarità e cortesia che da sempre contraddistinguono il gruppo Carismi. Con Bancadinamica è infatti possibile aprire un conto online completo (che racchiude in sé le tre opzioni di conto corrente, conto deposito e conto titoli) e gestirlo con la massima libertà di movimento, da PC, tablet e smartphone. Il rapporto con i clienti sarà curato attraverso un servizio di call-center e con un approccio personalizzato. Ogni cliente avrà un proprio referente personale con cui mettersi in contatto per ottenere assistenza ed informazioni per un'ottimale fruizione dei servizi online. Un modo questo per mantenere un rapporto personale e dedicato nonostante la distanza fisica con il cliente. La Cassa di Risparmio di San Miniato, con questo progetto compie un passo decisivo di adeguamento alle richieste dalla clientela più giovane ed evoluta, introducendo un innovazione distributiva che le consentirà di essere all avanguardia nel panorama bancario nazionale. Uno slogan per riassumere il leitmotiv che, che fin dal principio, ha guidato l ideazione e la realizzazione di Bancadinamica: Continua a fare quello che hai sempre fatto, ma in modo nuovo. Per esprimere i concetti chiave della mobilità, economicità, ecosostenibilità, tradizione, sui quali si basa tutto lo sviluppo del Progetto, per veicolare i valori e l immagine di Bancadinamica saranno utilizzate metaforicamente alcune bici brandizzate con i colori del nuovo brand. Bancadinamica è stata presentata al personale Carismi nell ultima riunione aziendale, durante l'incontro di fine anno per gli Auguri di Natale. In quest occasione, citando la massima di Albert Einstein «La vita è come andare in bicicletta: se vuoi stare in equilibrio devi muoverti», il Vice Direttore Generale Silvano Piacentini ha focalizzato gli obiettivi del nuovo canale di vendita e, sorridendo, ha esortato: «Adesso che abbiamo la bici non ci resta altro che pedalare».

11 IN VETRINA dicembre Dindy Primo Conto Idea-regalo per un futuro migliore Dindy Primo Conto, il libretto di risparmio pensato da Cassa di Risparmio di San Miniato per i più piccoli, è anche un originale e utilissima idea regalo, in grado di avvicinare le famiglie e in particolare i bambini, al tema del risparmio e accompagnarle nella formazione di nuovi e più responsabili comportamenti d acquisto. Lo scoiattolo Dindy, simpatica mascotte dell iniziativa, attraverso il gioco e un linguaggio molto semplice, insegna ai bambini come iniziare a risparmiare. Incontrarlo è facile dato che Dindy è presente alle più importanti iniziative organizzate sul territorio, dalla famosa Mostra del Tartufo di San Miniato, al Lucca Comics, sempre pronto a divertirli e intrattenerli con i suoi giochi educativi. La Cassa di Risparmio di San Miniato, che da oltre 180 anni partecipa e sostiene lo sviluppo del territorio, viene a svolgere così anche un ruolo sociale facendosi parte attiva in quei processi educativi che hanno attinenza con l attività bancaria, contribuendo a porre le basi per una società più rispettosa dell ambiente e meno incline agli eccessi consumistici. Un idea regalo per il futuro dei tuoi figli. Dindy Primo Conto è il libretto di risparmio gratuito per i più piccoli. Scoprilo su e partecipa al concorso Disegna il mondo di Dindy. Con il libretto anche un regalo per il tuo bambino. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni consultare i Fogli Informativi disponibili in Filiale e su Benvenuto nel mondo di Dindy lo scoiattolo Dindy è uno scoiattolino abituato a risparmiare, che ama la natura ed abita nel Bosco dei Mille Colori, dove passa il tempo a giocare con i suoi amici. Ogni giorno Dindy raccoglie alcune noccioline per l inverno e le nasconde nel suo albero preferito, dove si rifugerà quando fuori farà freddo e non potrà uscire a procurarsi da mangiare. Divertiti a sfogliare questo giornalino e visita il sito per trovare altri giochi e idee per divertirti. Sai cos è Dindy Primo Conto? E come un salvadanaio che la Banca custodisce per te! E un libretto di risparmio gratuito e i soldi che ci depositi crescono con te giorno dopo giorno, con interessi che maturano quotidianamente e senza nessun costo di gestione: anche i bolli sono a carico della banca!

12 12 dicembre2013 MADE IN TUSCANY Peuterey: una storia speciale, Dalle giacche al total look, il percorso della Peuterey, dal 2002 ad oggi, ha messo le basi per una crescita che ha già proiettato l azienda sui mercati di tutti i continenti. I l marchio Peuterey non ha bisogno di presentazioni: è sufficiente pronunciarne il nome per evocare la qualità e il comfort dei capi prodotti dall azienda di Altopascio, nata nel 2002 e cresciuta in maniera solida e costante in questi 11 anni, con la sua proposta di un concetto e di uno stile nuovo e apprezzatissimo: il timeless sportswear pratico e versatile. I capi Peuterey, anche quelli che hanno segnato gli esordi dell azienda, continuano a incontrare il gusto di un pubblico che si dimostra sempre più vasto, attratto dall immagine di comodità senza tempo (e modernamente classica) che contraddistingue il marchio. Non solo giacche, ormai: Peuterey ha intrapreso un percorso attraverso le stagioni, arrivando a sviluppare un total look caratterizzato da capi affidabili e tecnicamente all avanguardia, che esaltano design, ricerca materica e performance cromatica e che accompagnano ogni stile di vita e ogni situazione, dalla frenesia della grande metropoli al relax della vacanza. Con Francesca Lusini, presidente di Peuterey abbiamo parlato del passato, del presente e del futuro dell azienda, scoprendone anche qualche curioso e interessante aneddoto. Peuterey nasce ad Altopascio raccogliendo l eredità del marchio Ciesse. Cosa porta con sé di quella precedente esperienza? Un grande know-how sui capi in piuma, che con Peuterey abbiamo però totalmente ripensato in termini di stile e di vestibilità, creando quella che riteniamo la perfetta sintesi tra l eleganza e il fit di un cappotto e il comfort e il calore del capospalla imbottito. Peuterey è il nome di una vetta a sud-est del Monte Bianco. In cosa rispecchia il vostro marchio? Anche la linea Peuterey Aiguille Noire porta il nome di una vetta montana. È un caso o la montagna ha un particolare significato per il vostro marchio? La montagna è un omaggio alle origini e al know-how tecnico che ci contraddistingue e nel contempo essa rappresenta, simbolicamente, il luogo in cui si realizza l unione di terra e cielo, in cui l altezza e la verticalità si fondono con la materia. Sono i valori cardine del nostro

13 MADE IN TUSCANY dicembre dal futuro internazionale marchio e dei nostri prodotti: l unione della sostanza con il sogno. Anche quei tre punti rossi hanno una storia particolare: ce la racconta? Anch essi sono una rappresentazione grafica e simbolica di una montagna, la cui base coincide con la terra e la cima con il cielo: il corpo e l anima, nell uomo. Nel 2012 si parlava dell imminente debutto sui mercati esteri. A che punto è il progetto? Ad oggi siamo presenti in circa 40 Paesi nel mondo in negozi multimarca e department stores e abbiamo aperto i nostri negozi monomarca in Italia, Germania, Francia, Belgio, Cina e Corea. L internazionalizzazione per noi non significa semplice esportazione, ma significa essere presenti con le nostre filiali e i nostri showroom nei vari mercati, vicini e lontani. Riteniamo fondamentale conoscere direttamente il nostro consumatore, per essere pronti e flessibili ai cambiamenti. La strada richiede pazienza e strategia ma, come quando si scala una montagna, la soddisfazione per aver raggiunto la consapevolezza di nuovi orizzonti e per essersi confrontati con nuovi punti di vista, e con il mondo intero, è infinita. Rispetto agli inizi, quando l azienda produceva esclusivamente giacche per uomo e donna, come si è evoluta la vostra presenza sul mercato? Per quanto il nostro core business rimanga il capospalla, abbiamo esteso la nostra categoria di prodotti alla maglieria, ai pantaloni, agli accessori, sempre coerenti col DNA del marchio e in linea con le esigenze dell uomo e della donna Peuterey: contemporanei, indipendenti e naturalmente eleganti, in qualunque situazione si trovino, in una riunione in ufficio o nel loro tempo libero.

14 14 dicembre2013 SISTEMA CARISMI Settore del Cuoio, un impegno concreto e costante Soci Carismi Valore Più Maldive al Fun Island, sull Atollo di Malè Sud 9-17 febbraio 2014 Quota a persona 1.495,00 euro quota bambino/a 2-12 anni 1.090,00 euro La quota comprende Volo di linea A/R da Milano Malpensa, assistenza aeroportuale e in loco fornita dal personale specializzato - soggiorno 7 notti con trattamento Pensione Completa - sistemazione in camere Beach Villa - assicurazione medico/bagaglio - adeguamento carburante - tasse aeroportuali - trasferimenti in barca veloce accompagnatore agenzia Per informazioni contattare l'ufficio Marketing CARISMI tel scopri le convenzioni nella pagina web riservata ai soci Il Settore Conciario, tassello fondamentale dell economia regionale, è sinonimo dell inconfondibile qualità dell artigianato Made in Italy, portatore di tradizioni uniche e radicate. La Cassa di Risparmio di San Miniato, da sempre punto di riferimento per il territorio toscano e per tutte le imprese che su di esso fondano la propria attività, affianca il Distretto del Cuoio fin dall epoca del boom economico (1950/ 60). Nel 2013 sono state numerose le iniziative che hanno visto il coinvolgimento di Carismi, sia nel suo ruolo tradizionale di banca sia di parte attiva al fianco dei soggetti istituzionali e non, presenti sul territorio di riferimento. Da segnalare in primis il forum di presentazione dei risultati dell indagine svolta dal giornale Il Tirreno Il Distretto a Raggi X, in occasione del quale, il 1 luglio, presso Palazzo Grifoni, sono stati analizzati i dati del Comprensorio del Cuoio e le prospettive per il futuro del settore. Molti gli esponenti delle aziende che, insieme ai rappresentanti delle istituzioni e ai vertici della Cassa, si sono confrontati su vari aspetti, dall internazionalizzazione del mercato conciario al rapporto tra imprese, Banca ed istituzioni, dalla formazione di nuove figure professionali all integrazione tra piccole e grandi imprese. Argomenti importanti, che sintetizzano la vita di ogni giorno delle imprese del territorio e nella quale infondono quella passione, dedizione ed altissima professionalità per le quali sono conosciute ed apprezzate. Nel giugno scorso, la Cassa ha contribuito allo sviluppo di un nuovo corso di formazione per Tecnico della gestione dei rapporti commerciali con i clienti per la vendita di prodotti e servizi, presso il Polo Tecnico Professionale del Comprensorio (Po.te.co.) finalizzato alla preparazione di veri e propri esperti in materia di import-export con competenze specifiche. Nel programma del corso, al quale collaborano anche l agenzia Fo.Ri.Um di Santa Croce e l Itc Cattaneo di San Miniato, è prevista anche la docenza da parte di alcuni funzionari della Cassa, responsabili di import/export, che metteranno a disposizione il loro bagaglio di esperienza. L impegno di Carismi nel settore conciario, però, non si ferma qui. Nel mese di ottobre, la Cassa ha portato la propria professionalità a Leatherzone, la manifestazione nazionale rivolta agli operatori del settore della pelletteria e della calzatura di lusso che si è svolta alla Fortezza da Basso di Firenze dal 24 al 26 ottobre scorso, a conferma che essere Banca del territorio significa affiancare e sostenere ogni passaggio della filiera produttiva di un settore, che rappresenta un'eccellenza dell economia regionale. In virtù di questo ruolo di Banca di riferimento per il Comprensorio del Cuoio la Banca gioca un ruolo fondamentale nei rapporti tra i vari soggetti che operano nell ambito dell economia locale differenziandosi rispetto alla concorrenza per la profonda conoscenza delle dinamiche e delle caratteristiche del settore e la capacità di stare vicini alle aziende in maniera concreta, entrando in contatto diretto non solo con gli imprenditori, ma anche con le istituzioni, le associazioni, i media locali, tutti i soggetti che appartengono al Distretto e possono fare la propria parte per difenderne le peculiarità e le eccellenze in un ottica di continuo sviluppo.

15 SISTEMA CARISMI dicembre La grande arte del Cigoli P ittore, architetto e scultore italiano, Lodovico Cardi, detto Il Cigoli, è stato uno dei più importanti artisti del 600 toscano; a lui probabilmente si deve l approdo del manierismo a Firenze, città in cui si è formato come allievo di Buontalenti. Nativo di San Miniato, è indubbiamente l artista più illustre e conosciuto di questo territorio e per questo la Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, da sempre sensibile nei confronti della cultura e della salvaguardia del patrimonio storicoartistico locale, ha voluto celebrarne il 400esimo anniversario dalla scomparsa, con un esposizione di tre sue grandi opere nelle sale di Palazzo Grifoni a San Miniato, dal 9 al 24 novembre. L opera di spicco della mostra è senza dubbio l Autoritratto, conservato all interno della Galleria degli Uffizi e per la prima volta concesso per un esposizione al di fuori delle mura del museo fiorentino. Datato 1604, rappresenta un opera di primaria importanza nel suo genere. Gli occhi grandi e vivaci, il volto segnato quasi impercettibilmente dal tempo ormai passato, il pennello ed il compasso in mano trasmettono l immagine del Cigoli artista che si dipinge con fierezza e orgoglio. L Autoritratto è stato affiancato da un altro dipinto di meravigliosa fattura: Noli me tangere, conservato nel Museo del Conservatorio Santa Chiara a San Miniato. Il titolo, di radice evangelica, richiama l episodio narrato nel Vangelo di Giovanni che racconta l apparizione di Cristo Risorto a Maria di Magdala, la quale si trova piangente davanti al sepolcro vuoto. Nel testo evangelico Gesù si rivolge alla donna, dicendole noli me tangere, tradotto inizialmente come non mi toccare ma reinterpretato attraverso una seconda traduzione come non mi trattenere. Cristo scosta dolcemente la donna che, attraverso uno sguardo incredibilmente espressivo e carico di sofferenza, vorrebbe trattenerlo nel mondo terrestre anche dopo la sua Resurrezione. La terza ed ultima opera esposta a Palazzo Grifoni è la Madonna con il Bambino fra i Santi Michele arcangelo e Pietro, proveniente dal Museo Diocesano d Arte Sacra di San Miniato. Il dipinto, racchiude in sé diversi stili pittorici: il tradizionale schema iconografico fiorentino, il dolce naturalismo di derivazione correggesca ed elementi di ascendenza veneta. La Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato ha inteso, attraverso A Palazzo Grifoni una mostra per celebrare il 400esimo anniversario dalla scomparsa del pittore samminiatese la mostra, offrire all intera comunità l opportunità unica di ammirare i tre capolavori del Cigoli, esponendoli in via eccezionale in una cornice di straordinaria bellezza. Ancora una volta la Fondazione ha voluto dimostrare la grande attenzione da sempre rivolta al panorama culturale ed artistico del territorio, che trova in Lodovico Cardi uno dei suoi principali rappresentanti.

16 PARTICOLARE DEL LUCERNARIO DELLA FILIALE DI LUCCA Reg. Tribunale di Firenze n del 21/04/2010 EDIMEDIA Direttore responsabile Giulia Bartarelli Redazione Alessia D Anteo, Paola Vanni Progetto grafico e impaginazione Edimedia Srl Editore EDIMEDIA Srl, via Pratese Firenze Tel Stampa Industria Grafica Valdarnese Chiuso in redazione il 30/12/2013 Info POSTE ITALIANE - TARIFFA PAGATA POSTA TARGET CREATIVE C1/3475/2008

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 22 novembre 2013 S.A.F.

Dettagli

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso

MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso MADE IN ITALY SENZA ITALY I nuovi scenari della Moda e del Lusso Moda e lusso nell attuale contesto macroeconomico Intervento di Gregorio De Felice Chief Economist, Intesa Sanpaolo 8 Novembre 2013 (Sintesi)

Dettagli

Aggiornamento sui mercati valutari

Aggiornamento sui mercati valutari 9 luglio 2014 Aggiornamento sui mercati valutari A cura di: Peter Butler, Emanuele Del Monte e Pietro Calati Il quadro di riferimento Il mercato dei cambi, dopo l introduzione del pacchetto di misure da

Dettagli

Global Asset Allocation

Global Asset Allocation Global Asset Allocation L impatto dell incremento dei rendimenti obbligazionari sul ciclo economico e sulla nostra view Aprile 0 Punti chiave PROSPETTIVE Giordano Lombardo Group CIO, Pioneer Investments

Dettagli

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013

Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Relazione Semestrale al 25 giugno 2013 Fondo comune di investimento mobiliare aperto di diritto italiano armonizzato alla Direttiva 2009/65/CE INDICE Considerazioni Generali - Commento Macroeconomico...

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 6 maggio 2013 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2013-2014 Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari all 1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero

Dettagli

1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO

1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO 1. IL CONTESTO DI RIFERIMENTO 13 1.1 Cenni sull economia Nel 2013 l economia mondiale è cresciuta ad un ritmo modesto. Il Prodotto Interno Lordo (PIL) mondiale è salito del 3% circa, in linea con il +3,1%

Dettagli

Focus Market Strategy

Focus Market Strategy Valute emergenti: rand, lira e real 30 luglio 2015 Atteso un recupero verso fine anno Contesto di mercato Il comparto delle valute emergenti è tornato nuovamente sotto pressione negli ultimi mesi complice

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Aggiornamento sui mercati obbligazionari

Aggiornamento sui mercati obbligazionari Aggiornamento sui mercati obbligazionari A cura di: Pietro Calati 20 Marzo 2015 Il quadro d insieme rimane ancora costruttivo Nello scorso aggiornamento di metà novembre dell anno passato i segnali per

Dettagli

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori

29 gennaio 2016. Italia: prestiti per settori Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 19/ del 9// Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca. Italia:

Dettagli

Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook

Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook Consob - Auditorium Presentazione del Risk Outlook Gregorio De Felice Chief Economist Intesa Sanpaolo Roma, 24 febbraio 2014 Agenda 1 Le prospettive macro nel 2014-15 2 Credito ed economia reale nell area

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 4 settembre 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi

I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi I temi caldi di inizio 2014: la parola ai gestori alternativi No. No. 6 7 - - Dicembre Febbraio 2013 2014 No. 7 - Febbraio 2014 N. 67 Dicembre Febbraio 2014 2013 2 Il presente documento sintetizza la visione

Dettagli

IL QUADRO MACROECONOMICO

IL QUADRO MACROECONOMICO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO LA CONGIUNTURA ECONOMICA - PUNTI DI VISTA E SUGGERIMENTI DI ASSET ALLOCATION IL QUADRO MACROECONOMICO DOTT. ALBERTO BALESTRERI Milano, 21 marzo 2013 S.A.F.

Dettagli

View. Mercati Obbligazionari

View. Mercati Obbligazionari 12 maggio 2016 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Dopo la revisione al ribasso apportata alle stime

Dettagli

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione.

Convocata l Assemblea dei Soci per venerdì 25 e sabato 26 aprile, rispettivamente in prima e seconda convocazione. Veneto Banca rafforza il patrimonio promuovendo un operazione di aumento di capitale in opzione ai soci fino ad un massimo di 500 milioni di euro e la conversione del prestito obbligazionario convertibile

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

ZURICH CONTRIBUTION RENDICONTO 2013 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ZURICH CONTRIBUTION RENDICONTO 2013 RELAZIONE SULLA GESTIONE ZURICH CONTRIBUTION RENDICONTO 2013 RELAZIONE SULLA GESTIONE Il Fondo Pensione aperto Zurich Contribution è stato, come noto, istituito dal Consiglio di Amministrazione di Minerva Vita S.p.A. (oggi Zurich

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese

NOTA CONGIUNTURALE. Aprile 2015. 3. Mercati finanziari. - Sommario. - Analisi del mese NOTA CONGIUNTURALE Aprile 2015 3. Mercati finanziari - Sommario - Analisi del mese 1 3.Mercati finanziari Sommario FED. Abbandonato l impegno ad essere pazienti, nell attendere i tempi e le condizioni

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 2 febbraio 2013 A cura dell Ufficio Ricerca e

Dettagli

Rimettere le scarpe ai sogni

Rimettere le scarpe ai sogni www.pwc.com Rimettere le scarpe ai sogni 25 ottobre 2013 Erika Andreetta Retail & Consumer Goods Consulting Leader PwC Agenda Il contesto economico Gli scenari evolutivi del mondo Consumer & Retail: Global

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI SECONDO TRIMESTRE 2012 1. EVOLUZIONE DELLA CRISI ECONOMICA INTERNAZIONALE Nel secondo trimestre del 2012 le incertezze sull evoluzione della crisi greca e le difficoltà del

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 2 Aprile 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La politica monetaria nelle economie avanzate sta

Dettagli

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO

CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO CONGIUNTURA TREND E INVESTIMENTI NEL SETTORE COSMETICO 2 NOTA ECONOMICA Tenuta del consumo di prodotti per la cura del corpo e per il benessere personale. Anche nel periodo a cavallo tra il 2009 e i primi

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee

Mercati e Valute, 10 aprile 2015. Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Mercati e Valute, 10 aprile 2015 Euro/Dollaro USA L Euro a sconto sostiene le quotazioni europee Nel primo trimestre dell anno, il forte calo dell Euro nei confronti del Dollaro USA ha reso più attraenti

Dettagli

LA GRANDE CRISI DEL SISTEMA

LA GRANDE CRISI DEL SISTEMA 593 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com LA GRANDE CRISI DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO 18 settembre 2013 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE SUMMARY 2 Nell ultima riunione Ecofin del

Dettagli

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income

Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La congiuntura economica Gli effetti dell aumento della curva dei tassi nel mercato del fixed income Angelo Drusiani Banca Albertini Syz & C. SpA - Milano

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2013 1. IL QUADRO MACROECONOMICO I primi dati delle indagini congiunturali indicano una ripresa della crescita economica mondiale ancora modesta e disomogenea

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 8 Luglio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico La pesante flessione del PIL degli USA nel primo trimestre

Dettagli

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici:

Random Note 1/2015. Qui di seguito le nostre principali assunzioni relativamente agli scenari macroeconomici: Random Note 1/2015 OUTLOOK 2015 : VERSO LA NORMALIZZAZIONE? La domanda a cui, con la nostra analisi di inizio anno, cerchiamo di dare una risposta è se nel 2015 assisteremo ad un ritorno alla normalizzazione

Dettagli

80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO

80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO 80 GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO INTERVENTO DEL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA DOTT. ANTONIO FAZIO Sommario 1. La congiuntura internazionale 1 2. La condizione dei mercati finanziari 3 3. La congiuntura

Dettagli

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A.

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. Relazione Semestrale al 30.06.2015 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO Kairos Income Kairos Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via San Prospero 2, 20121 Milano Tel 02.777181

Dettagli

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A.

SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. SPACE S.P.A. - POLITICA DI INVESTIMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. 1. PREMESSE La presente politica di investimento è stata approvata dall assemblea

Dettagli

Fonte: indagine UniCredit 2010 sulla fiducia I RISULTATI PRINCIPALI. Indice di fiducia complessivo

Fonte: indagine UniCredit 2010 sulla fiducia I RISULTATI PRINCIPALI. Indice di fiducia complessivo COMUNICATO STAMPA Settimo Rapporto UniCredit sulle Piccole Imprese La ricerca di nuovi mercati: la sfida delle piccole imprese fra cambiamento e tradizione Presentato a Roma, lo studio è stato dedicato

Dettagli

Il Bollettino economico-finanziario

Il Bollettino economico-finanziario Il Bollettino economico-finanziario Settimana 27-31 gennaio 2013 Numero 39 Il punto in breve Nella settimana si è manifestato un po di nervosismo sui mercati finanziari, che si è tradotto in un calo sensibile

Dettagli

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Strategia d investimento obbligazionaria. Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Strategia d investimento obbligazionaria Bollettino mensile no. 8 agosto 2015 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi Disclaimer: tutte le informazioni e le opinioni contenute in questo documento rivestono

Dettagli

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5

maggio 2015 ( i mercati azionari e in generale, trasversalmente, le asset class più rischiose - comprese quindi le 1/5 maggio 2015 Mantenere la rotta in mezzo alla volatilità Nonostante il paracadute della Bce nelle ultime settimane sui mercati è tornato il nervosismo. A medio termine lo scenario resta favorevole alle

Dettagli

Strategia d investimento

Strategia d investimento Strategia d investimento Indicatori dell Asset Allocation Strategia d investimento (asset classes, valute, duration obbligazionarie) Bollettino mensile no. 3 marzo 15 A cura dell Ufficio Ricerca e Analisi

Dettagli

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO

GERMANIA IL MERCATO TURISTICO GERMANIA IL MERCATO TURISTICO Superficie: 357.021 kmq Popolazione: 83.251. Densità: 230 ab/kmq Lingua: Tedesco Religione: Protestanti, Cattolici Capitale: Berlino Forma istituzionale: Repubblica Federale

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 Gennaio 2014 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 Febbraio 2014 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Le prime settimane dell anno sono state caratterizzate

Dettagli

Aprile 2014. Nota congiunturale sintetica

Aprile 2014. Nota congiunturale sintetica Aprile 2014 Nota congiunturale sintetica Eurozona La dinamica degli indicatori di fiducia basati sulle indagini congiunturali fino a marzo è coerente con il perdurare di una crescita moderata anche nel

Dettagli

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente

Gardoni Finanza Consulenza finanziaria indipendente Cosa ci dobbiamo aspettare dai mercati obbligazionari nel 2015? Intervista a Paul Read (Co-Head di Invesco Fixed Interest Henley Gestore di Invesco Euro Corporate Bond, Invesco Pan European High Income

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente Castelletti, Dottor Amadori, Amici imprenditori,

Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente Castelletti, Dottor Amadori, Amici imprenditori, ABITARE IL TEMPO GIORNATE INTERNAZIONALI DI ARREDO INAUGURAZIONE (VERONA, 18 SETTEMBRE 2008) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Signor sindaco, Autorità, Caro Presidente

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

Info finanza. e previdenza. Anche nel 2013 interessante remunerazione complessiva

Info finanza. e previdenza. Anche nel 2013 interessante remunerazione complessiva Allianz Suisse Casella postale 8010 Zurigo www.allianz-suisse.ch Info finanza 01 YDPPR267I e previdenza Edizione 01 / Marzo 2013 ECCEDENZE LPP Anche nel 2013 interessante remunerazione complessiva Senza

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 13 gennaio 2015 View Fideuram Investimenti Autori: Enrico Boaretto Flavio Rovida Patrizia Bussoli Ilaria Spinelli Francesca Pini Cristian Gambino Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari

Dettagli

PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione

PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione PROGETTO OSTELLO Quella che stiamo presentando non è solo una semplice richiesta di poter gestire una splendida struttura di accoglienza; la gestione di questa attività deve essere considerata anche l

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2014 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 2.200.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari

View. Scenario macroeconomico. Mercati Obbligazionari 10 febbraio 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 4 Scenario macroeconomico Il programma di Quantitative Easing finalmente

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

«L importanza di essere indipendenti» PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI. Peter Mayr, vicepresidente di Südtirol Bank

«L importanza di essere indipendenti» PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI. Peter Mayr, vicepresidente di Südtirol Bank PROMOTORI & PROMOTORI&CONSULENTI FONDI&SICAV Novembre 2014 Indagine sul risparmiatore Innanzitutto monitorare il rischio Indagine sul risparmiatore/2 Stabilire chiari obiettivi I 10 anni dell Aipb Protagonisti

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

Nielsen Economic and Media Outlook

Nielsen Economic and Media Outlook Nielsen Economic and Media Outlook Giugno 2011 I CONTENUTI DI QUESTA EDIZIONE Scenario macroeconomico Tendenze nel mondo dei media Andamento dell advertising in Italia e nel mondo I contenuti di questa

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/7/1 Pagina 1 Questa

Dettagli

Le imprese in questo nuovo scenario.

Le imprese in questo nuovo scenario. Banche credito tassi - imprese: un nuovo scenario Le imprese in questo nuovo scenario. 1 Mercoledì 26 ottobre 2011, ore 16.00 Palazzo Bonin - Corso Palladio 13 Vicenza Aspetti fondamentali del nuovo scenario:

Dettagli

PIANO INDUSTRIALE 2015-2017.

PIANO INDUSTRIALE 2015-2017. PIANO INDUSTRIALE 2015-2017. LINEE GUIDA DEL PIANO 1. Incremento dei ricavi attraverso una maggiore spinta sui mercati e una migliore gestione del portafoglio clienti con focus sui proventi commissionali

Dettagli

Il credito in Toscana. III trimestre 2014

Il credito in Toscana. III trimestre 2014 Il credito in Toscana III trimestre 2014 Firenze, Febbraio 2015 Il contesto di riferimento Prosegue il rallentamento dei prestiti concessi dalle banche al settore privato italiano (-1,7% il dato di agosto

Dettagli

RAPPORTO BANCHE 1/2 0 1 5

RAPPORTO BANCHE 1/2 0 1 5 RAPPORTO BANCHE 1/2015 N. 1-2015 Il Rapporto Cer-Banche è frutto della ricerca in campo bancario svolta in questi anni dall'istituto. Il programma di attività ha condotto alla costruzione di un modello

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio

MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio OLTRE LA CRISI MANIFESTO APERTO VERSO IL PATTO COMUNITARIO VENETO Per una Responsabilità Sociale d Impresa e di Territorio Nel nostro mondo sempre più globalizzato viviamo in una condizione di interdipendenza

Dettagli

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro)

La ricchezza delle famiglie italiane (miliardi di euro) Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/22 del 9/4/22 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della banca.

Dettagli

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015

View. Fideuram Investimenti. 12 ottobre 2015 12 ottobre 2015 View Fideuram Investimenti Indice Sintesi scenario 1 Macroeconomia 2 Mercati Azionari 3 Mercati Obbligazionari 5 Scenario macroeconomico Confermiamo di non aver apportato revisioni significative

Dettagli

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori,

Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, COSMIT FEDERLEGNOARREDO ISALONI (Milano, 22 Aprile 2009) INTERVENTO DEL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ON. CLAUDIO SCAJOLA Cari presidenti, Ministro Rachid, signore e signori, sono molto lieto di partecipare

Dettagli

Banca CR Firenze il modello distributivo integrato

Banca CR Firenze il modello distributivo integrato il modello distributivo integrato Cassa di Risparmio di Firenze - Banca CR Firenze, società per azioni quotata al listino ufficiale della Borsa Italiana dal luglio 2000, è la capogruppo del Gruppo Bancario

Dettagli

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS

Outlook dei mercati. I Trimestre 2015 ARCA FOCUS ARCA FOCUS Outlook dei mercati I Trimestre 2015 Ad uso esclusivo dei Soggetti Collocatori, vietata la diffusione alla clientela. Il presente documento ha semplice scopo informativo. 1 Indice Outlook di

Dettagli

15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX

15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX 15^ Congresso AIAF ASSICOM ATIC FOREX Milano, 21 febbraio 2009 Alessandro Profumo CEO UniCredit Group Relazione Introduttiva In questi ultimi anni il sistema finanziario internazionale è stato caratterizzato

Dettagli

Comunicato stampa del 12 agosto 2015

Comunicato stampa del 12 agosto 2015 Comunicato stampa del 12 agosto 2015 Cassa di Risparmio di Bolzano torna all utile nel primo semestre 2015, approva il Piano Strategico 2015/2019 e si prepara a lanciare l aumento di capitale. Il Consiglio

Dettagli

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO

7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO Centro Studi OSSERVATORIO FILLEA GRANDI IMPRESE E LAVORO le prime 300 aziende del legno in Italia 7 ANNO DI ATTIVITA DELL OSSERVATORIO MATERIALI ABSTRACT - LEGNO a cura di Alessandra Graziani ROMA, luglio

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO

CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO CONFINDUSTRIA-CERVED: II RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2016 PMI DEL SUD RIALZANO LA TESTA, MA IL CONTO DELLA CRISI RESTA SALATO Si rafforzano i segnali positivi dalle PMI del Sud: i livelli pre-crisi sono ancora

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SINTESI PER LA STAMPA EUROPEAN OUTLOOK 2014 Motori accesi, manca lo "start" SETTEMBRE 2013 Si tratta di un rapporto riservato. Nessuna parte

Dettagli

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa La situazione dell accesso al credito per le piccole e medie imprese che costituiscono

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI QUARTO TRIMESTRE 2011 1. QUADRO MACROECONOMICO INTERNAZIONALE Negli ultimi mesi del 2011 si è verificato un peggioramento delle prospettive di crescita nelle principali economie

Dettagli

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds

Fondo Raiffeisen Strategie Fonds Relazione Semestrale al 30.06.2013 Fondo ADVAM Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Turati 9, 20121 Milano Tel 02.620808 Telefax 02.874984 Capitale Sociale Euro 1.903.000 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA

Dettagli

Le strategie di marketing più innovative per il tuo centro Fitness/wellness

Le strategie di marketing più innovative per il tuo centro Fitness/wellness Le strategie di marketing più innovative per il tuo centro Fitness/wellness Si precisa che foto e marchi riprodotti in questo volume appartengono ai rispettivi proprietari e vengono inseriti a scopo puramente

Dettagli

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A.

KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. KAIROS PARTNERS SGR S.p.A. Relazione Semestrale al 30.06.2014 FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO MOBILIARE APERTO Kairos Income Kairos Partners SGR S.p.A. Sede Legale: Via Bigli 21, 20121 Milano Tel 02.777181

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II

SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II SULLE ALI DELLA DISCONNESSIONE: ATTO II Dopo il grande rush che ha visto i principali mercati raggiungere e superare i precedenti massimi storici, è iniziata l attesa fase di correzione degli indici. Ad

Dettagli

La ricchezza Private in Italia

La ricchezza Private in Italia La ricchezza Private in Italia Il contesto attuale, lo scenario futuro, le prossime sfide: una leva per la sostenibilità del sistema e la solidità del paese 14 giugno 2011 Indice 1. La ricchezza Private

Dettagli

La trappola della stagnazione

La trappola della stagnazione Conversazione con Michael Spence e Kemal Dervis La trappola della stagnazione 52 Aspenia 66 2014 ASPENIA. La crisi finanziaria esplosa nel 2008, divenuta una crisi economica semiglobale, si è negli anni

Dettagli

La crisi iniziata nel 2007

La crisi iniziata nel 2007 La crisi iniziata nel 2007 In questa lezione: Analizziamo lo scoppio della crisi finanziaria. Studiamo l effetto della crisi finanziaria sull economia reale. 300 L origine della Crisi Nell autunno del

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

Globalizzazione economica

Globalizzazione economica Globalizzazione economica Docente: Antonio Forte Lezione 06 La crisi dello SME-Sistema Monetario Europeo (capitolo 2) La crisi messicana (capitolo 2) La crisi dello SME - 1 La caduta degli accordi di Bretton

Dettagli

Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2015

Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2015 Comunicato Stampa BRUNELLO CUCINELLI: il C.d.A. esamina i Ricavi Netti Preliminari della gestione del primo semestre 2015 Ricavi netti 1 a 200,3 milioni di Euro, +13,9% a cambi correnti rispetto al 30

Dettagli

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE

PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE PER LE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO CASSE RURALI E ARTIGIANE DEL VENETO MEFR MODELLO ECONOMETRICO FINANZIARIO REGIONALE I dati utilizzati per le elaborazioni sono aggiornati al 31/03/201 Pagina 1 Questa

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

Il Mercato del reddito fisso

Il Mercato del reddito fisso S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il Mercato del reddito fisso Angelo Drusiani Banca Albertini Syz & C. SpA Sala Convegni Corso Europa, 11 Milano S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA

COMUNICATO STAMPA DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE PER LA CRESCITA COMUNICATO STAMPA Siglato il quinto accordo tra il Gruppo bancario e Piccola Industria Confindustria DA INTESA SANPAOLO NUOVE RISORSE PER LA PICCOLA E MEDIA IMPRESA: UN PLAFOND DI 10 MILIARDI E INIZIATIVE

Dettagli

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO?

UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 478 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com UNA BOLLA SPECULATIVA SUI TITOLI DI STATO? 24 giugno 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Una bolla pronta a scoppiare? Le parole di un esperto

Dettagli

Crisi del debito e recessione: gli scenari per il sistema bancario italiano

Crisi del debito e recessione: gli scenari per il sistema bancario italiano Banking Summit 2012 Tra declino e rilancio: la sfida delle banche italiane Crisi del debito e recessione: gli scenari per il sistema bancario italiano Gregorio De Felice Servizio Studi e Ricerche Milano,

Dettagli

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI

È TEMPO DI PIANIFICARE NON BASTA PIÙ INVESTIRE INVESTIRE 500.000? ECCO GLI ULTIMI PORTI SICURI COSTRUIRSI UNA RENDITA CON GLI AFFITTI www.effemagazine.it NOVEMBRE 2014 MENSILE - ANNO 4 - NUMERO 11 - NOVEMBRE 2014 POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - 70% - LO/MI 5,00 EURO 4,00 EURO TORNA L AVVERSIONE AL RISCHIO ECCO

Dettagli

DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività.

DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI. La nostra risposta alle esigenze della tua attività. DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI La nostra risposta alle esigenze della tua attività. LA BANCA COME TU LA VUOI DALLA PARTE DEGLI ALTRI OPERATORI ECONOMICI La nostra risposta alle esigenze della

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli