POTENTIALMENTE ONLUS Associazione di solidarietà sociale LA NOSTRA STORIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "POTENTIALMENTE ONLUS Associazione di solidarietà sociale LA NOSTRA STORIA"

Transcript

1 POTENTIALMENTE ONLUS Associazione di solidarietà sociale LA NOSTRA STORIA L Associazione Potentialmente Onlus nasce nell ottobre del 2006 dall idea di un gruppo di giovani volontari di Potenza, legati da amicizia, amore verso la propria città e per tutto il territorio lucano, oltre che da una prodiga dedizione per il prossimo e da un forte senso civico. Fin dal suo primo anno di vita, l Associazione è impegnata attivamente nei settori del volontariato, della solidarietà e dell inclusione sociale, con la finalità di promuovere e favorire l integrazione e il coinvolgimento di persone e di gruppi svantaggiati. Le molteplicità dei problemi umani e sociali della nostra collettività e le esigenze alle quali far fronte, fanno sì che l impegno associazionistico sia sempre più frequente e cospicuo, con la persona al centro di tutte le nostre attività. Le persone rappresentano, infatti, la principale ricchezza di Potentialmente, sempre aperta ad accogliere nuovi volontari disposti ad impegnarsi nei progetti di solidarietà sociale. L obiettivo è quello di trovare insieme le migliori soluzioni possibili, attraverso lo scambio di idee ed il confronto costante. Un altro importante obiettivo di Potentialmente è quello di mettere a comun denominatore tutte le azioni svolte dal terzo settore sul territorio locale per consolidare le attività e migliorare l efficacia e l efficienza degli sforzi profusi da varie organizzazioni per il miglioramento delle condizioni sociali e la vivibilità dei nostri luoghi. E per questi motivi che nel corso degli anni sono stati sottoscritti vari protocolli d intesa con altre associazioni no-profit per meglio comprenderne finalità e azioni e per contribuire in forma reciproca alla realizzazione di attività finalizzate al pieno riconoscimento della persona e alla ricerca degli strumenti utili ad alleviare le difficoltà delle persone svantaggiate, affinché il loro disagio sia preso in carico da tutta la società civile.

2 LE NOSTRE ATTIVITA Organizzazione, presso la casa alloggio dell Istituto delle Suore Gerolomine, di attività culturali e ricreative attraverso l utilizzo di strumenti attinenti allo svago e alla riflessione, con proiezioni cinematografiche (in collaborazione con Multicinema Ranieri ) e successivi incontri-dibattiti sulle tematiche emerse dalle esperienze vissute. Con cadenza quindicinale, vengono organizzati dei cineforum con discussioni inerenti le tematiche emerse dai film visti, al fine di educare non al cinema (discorso prettamente cinefilo"), ma di educare con il cinema. In tale ottica si vuole far prevalere una considerazione morale o ideologica che si serve del film come strumento stimolante la conoscenza di problematiche della vita reale ed arrivare ad una riflessione e a un confronto etico, religioso, sociale. Dopo la chiusura dell Istituto, Potentialmente continua a svolgere le sue attività presso le case-famiglia della città di Potenza. Nel 2011, inoltre, è stato istituito, tramite una raccolta-fondi spontanea, un Fondo Patrimoniale consistente in una sorta di salvadanaio che possa sostenere i minori ospiti delle case-famiglia di Potenza nei loro percorsi formativi e professionali, favorendone lo sviluppo di attitudini e competenze. L obiettivo del Fondo è quello di sostenere economicamente (e non solo) i ragazzi delle case-alloggio nella delicata fase di passaggio dalla scuola dell obbligo al mondo del lavoro o della formazione universitaria / professionale. L idea nasce dalla consapevolezza che il sistema degli interventi socio-assistenziali ed educativi integrativi organizzati dai Servizi Sociali locali non soddisfa a pieno le esigenze dei minori, in termini di sostegno al delicato processo di inserimento nel mondo del lavoro. Il Fondo si pone obiettivi di inclusione sociale (in linea con la mission di Potentialmente) e non di assistenzialismo, creando azioni di sviluppo delle competenze e delle attitudini accompagnando i ragazzi in un processo di maturazione della consapevolezza delle loro scelte. Collaborazione con l Istituto Penitenziario Minorile Emanuele Gianturco di Potenza attraverso la realizzazione di laboratori di pittura, fotografia, cortometraggi ed iniziative ludico sportive tese ad accrescere la sensibilità verso le tematiche della legalità, del rispetto delle regole e della giusta convivenza, trasferendo le idee e le competenze che permettano di aumentare i punti di contatto con la società, per il futuro reinserimento dei detenuti. Le attività sono svolte in raccordo con l istituzione penitenziaria e nel 2007 il Ministero di Grazia e Giustizia ha premiato un cortometraggio realizzato da Potentialmente nell Istituto, dal titolo EL - Educazione alla Legalità, con la partecipazione attiva dei detenuti che si sono improvvisati attori. Visite periodiche agli anziani ospiti della Casa di Riposo R.Acerenza dell Istituto delle Suore Gerolomine di Potenza, dove i membri volontari dell Associazione animano alcuni dei momenti di aggregazione dell Istituto. Potentialmente Onlus intende sostenere ed aiutare la terza età emarginata dal contesto sociale, per alleviarne i momenti di solitudine con spruzzate di gioia e leggerezza, soprattutto in periodi particolari dell anno, come quelli natalizi e pasquali, quando i sentimenti di abbandono e malinconia tendono a prendere il sopravvento.

3 Collaborazione con l Associazione Italiana Persone Down (A.I.P.D) in alcune attività Ragazzi in gamba. Con l AIPD si realizzano vari eventi finalizzati a favorire il pieno sviluppo sociale delle persone affette dalla sindrome di Down in un ottica di inclusione ed autonomia. Negli ultimi anni, grazie alla collaborazione con AIPD e APOF-IL di Potenza, sono stati realizzati dei corsi di cucina - Coltelli e Fornelli - che hanno permesso ai partecipanti di cimentarsi con pentole e fornelli e preparare rinfreschi, buffet, degustazioni e pranzi. del club dei Ideazione del progetto POTENTIALBUS, con l obiettivo di attuare concretamente le norme legislative ed etiche che regolamentano il trasporto pubblico in relazione all accessibilità per i passeggeri con disabilità. Attraverso il Potentialbus ed una serie di eventi appositamente ideati, si intende raccogliere fondi per allestire gli autobus cittadini attrezzandoli ed equipaggiandoli per il trasporto delle persone con disabilità con l intento di alleviare le difficoltà che queste persone incontrano quotidianamente. L obiettivo specifico è quello di offrire alla collettività potentina un numero maggiore di autobus attrezzati rispetto a quelli attualmente in circolazione. La campagna Potentialbus intende perseguire anche ulteriori obiettivi, quali quelli della diffusione della cultura dell integrazione, dell abbattimento delle barriere architettoniche, della riduzione del concetto e della pratica dell assistenzialismo, della modernizzazione del trasporto pubblico urbano e della realizzazione di nuove possibilità di socializzazione. Il tutto è realizzato con il patrocinio del Comune di Potenza. Si dispone di un conto corrente bancario dedicato: Banca Meridiana CC n ; ABI ; CAB intestato a Potentialmente Onlus, campagna Potentialbus. Durante la cena sociale 2011 di Potentialmente Onlus, l'associazione ha presentato il primo POTENTIALBUS. Il primo autobus urbano dotato di pedana sottopianale per l'incarrozzamento ed il trasporto delle persone diversamente abili. L'autobus urbano allestito è stato donato da Potentialmente, grazie al contributo di tutti i suoi sostenitori, alla città di Potenza. Il Potentialbus rappresenta l'ennesimo strumento concreto di Potentialmente a sostegno della propria città, affinchè inclusione sociale ed autonomia siano princìpi attuati e non solo teorici. Realizzazione della mostra itinerante PotentialArtMetrò l arte in viaggio sui binari della solidarietà a cura dell artista lucano Gianfranco Prillo, che ha esposto le sue opere in 34 esercizi commerciali della città di Potenza. Durante l esposizione è stata effettuata anche la vendita dei quadri, che ha devoluto parte del ricavato al Progetto POTENTIALBUS. La mostra si è tenuta al 28 dicembre 2009 e per tutto il mese di Gennaio 2010.

4 Presso la Scuola Media di Filiano (Pz) è stato ideato e realizzato un progetto di sensibilizzazione al problema del bullismo. Attraverso il coinvolgimento degli studenti e degli insegnanti e convinti del fatto che chi pratica bullismo vuole sollecitare una risposta dal suo bersaglio, è stato affrontato il fenomeno per evitare sentimenti di indifferenza al problema. Quando il bullismo ha inizio, bisogna riconoscerlo, prendere nota delle provocazioni, alllertare insegnanti e genitori ed essere persistenti nella resistenza all aggressione e ricordare che tutti noi abbiamo il diritto a non essere attaccati, offesi, abusati. Ideazione del progetto MARCO SMILES, che ha consentito al musicista potentino Marco Lopomo, affetto da sclerosi multipla, di realizzare il proprio progetto discografico attraverso l incisione di un cd di musica jazz. Su stessa iniziativa di Marco, il CD non è stato venduto ma distribuito con scopi benefici. I fondi raccolti sono stati devoluti interamente al Progetto Potentialbus. Marco Smiles Quintet ha collaborato inoltre nella realizzazione di varie attività di Potentialmente Onlus, con particolare riferimento al Progetto INTEGRA-AZIONE. Collaborazione con l Associazione Culturale I portatori del santo per la realizzazione di attività specifiche per coinvolgere e far vivere a tutti, senza discriminazioni, la festa patronale di Potenza. L obiettivo delle manifestazioni annuali A San Gerardo stai con noi è la diffusione della cultura dell inclusione sociale e del coinvolgimento di tutti nella vita pubblica e sociale della città di Potenza, anche al fine di creare nuove possibilità di socializzazione per le persone con disabilità impegnate nel loro percorso di autonomia. Lo scopo dell iniziativa, realizzata con la partecipazione delle associazioni cittadine impegnate, a vario titolo, nel mondo del disagio è promuovere e diffondere i concetti di inclusione sociale e di partecipazione. I partecipanti sono protagonisti dello "stare insieme" e, attraverso il gioco, vengono attuate relazioni d'aiuto con scopi prefissati. Organizzazione, in collaborazione con il Comune di Potenza ed il Marco Smiles Quintet, della manifestazione Integra-Azione Azioni di solidarietà. Attraverso lo svolgersi di eventi culturali di diverso genere (mostre fotografiche, convegni, proiezioni, intrattenimenti musicali, concerti di musica di vario genere, installazioni visive, incontri con artisti di fama nazionale) si è cercato di rendere le persone con disabilità coprotagoniste delle giornate del 13 e del 27 dicembre Gli eventi delle due giornate hanno consentito di stimolare la società alla riflessione sul problema dell inclusione sociale attraverso diverse leve: quella della partecipazione, quella conoscitiva (seminari, convegni, mostre), quella creativa (concorso di corto-metraggi nelle scuole e shooting fotografico nelle vie della città), quella emotiva (incontro con persone che, nonostante il disagio e la disabilità con la quale convivono, hanno raccolto e vinto la sfida). Nell ambito della prima edizione

5 del progetto Integra-Azione è stato realizzato un progetto artistico, sotto la guida dell artista romano Andrea Biavati, con la decorazione di 1500 maioliche che hanno composto, sotto i porticati del rione Serpentone di Potenza, un grande albero simbolo di solidarietà, amore per il prossimo e per la natura. Nel 2010 è partita la Seconda Edizione di Integra Azione che ancora una volta prevede una serie di eventi culturali convegni, dibattiti, rappresentazioni teatrali, mostre, concerti in linea con l obiettivo del progetto di dimostrare concretamente come ci possa essere una perfetta inclusione delle persone con disabilità all interno di una società civile. Nel corso della seconda annualità del progetto, in particolare, è stata realizzata una rappresentazione teatrale, dal titolo La Pace, liberamente tratta dall'omonima commedia di Aristofane, commedia scritta in un'epoca a cui fanno da sfondo i tristi eventi della Guerra del Peloponneso. Il titolo trae il nome dalla divina Eirene, dea della Pace. La rappresentazione teatrale ha voluto affermare i valori assoluti dell inclusione e dell uguaglianza a scapito della discriminazione e delle disuguaglianze sociali. Il Progetto Integra-Azione ha ricevuto nel 2011 il Premio Garaguso dalla Camera di Commercio di Potenza per il miglior progetto sociale dell anno. Ideazione e realizzazione dell iniziativa LE CHIAVI DI SCUOLA, in collaborazione con APOF-IL di Potenza, AIF (Associazione Italiana Formatori) e FISH Onlus (Federazione Italiana per il Superamento dell Handicap), il cui obiettivo è quello di promuovere e divulgare esempi di buone prassi di inclusione scolastica in favore di alunni con disabilità. Il progetto prevede la valorizzazione di 10 diversi interventi formativi, dislocati sul territorio provinciale, tesi a rappresentare un efficace modello di comunità educante ed inclusiva. Fra le azioni previste dal progetto vanno ricordate: Laurea honoris causa in autonomia e vita indipendente, La bottega delle arti con l IPAA di Castel Lagopesole e gli eventi di sensibilizzazione sul tema con la realizzazione di un ciclo di 4 workshop dal titolo PER UNA SOCIETA INCLUSIVA, sui temi della disabilità e dell inclusione. Nell ambito del progetto, Potentialmente ha realizzato un sito web (www.lechiavidiscuola.potentialmente.org) dove sono inseriti video e cortometraggi sul tema della inclusione scolastica. Protocollo d intesa con l Associazione Amici dell Hospice San Carlo Onlus di Potenza per la realizzazione di azioni di solidarietà civile e sociale sul territorio con l obiettivo di migliorare la qualità della vita dei propri concittadini e creare i presupposti necessari per una maggiore integrazione e inclusione sociale di gruppi e persone svantaggiate. Con i fondi raccolti durante la Cena Sociale del 2009, Potentialmente Onlus ha finanziato un percorso formativa in terapia del sorriso per i volontari dell Associazione Amici dell Hospice, che hanno così potuto qualificare e migliorare il proprio intervento a sostegno dei malati ricoverati nel reparto Hospice dell Ospedale San Carlo di Potenza. Nel mese di Agosto e in quello di settembre 2009, i volontari di Potentialmente e di Amici dell Hospice si sono recati presso il campo Murata Bigotti di Coppito (L Aquila), in Abruzzo, con il compito particolare di supportare l attività ludico-ricreativa all interno del campo estivo Gioco Moto. L azione delle due Associazioni è stata finalizzata alla creazione di momenti di svago e assistenza sociale per le persone sofferenti dopo il disastroso terremoto che ha colpito l Abruzzo, al fine di ristabilire per quanto possibile un sereno clima di vivibilità collettiva.

6 Potentialmente Onlus è dal 2009 partner di TELETHON. Nel ventennale della Fondazione Telethon, l Associazione è stata scelta come partner sul territorio potentino per raccogliere fondi per sostenere la ricerca sulla distrofia muscolare e le altre malattie genetiche. L obiettivo attorno a cui Telethon ha strutturato tutte le sue attività, mettendo a disposizione fondi adeguati vincolandoli a criteri di scelta rigorosi e competitivi, è quello di far progredire la scienza trasformando ricerche eccellenti in terapie per i pazienti malati. I volontari di Potentialmente Onlus sono stati protagonisti della raccolta fondi per Telethon in Piazza Mario Pagano a Potenza durante il mese di dicembre Partecipazione alla Giornata Internazionale del Guerrilla Gardening, per resistere in forma non violenta contro ogni forma di degrado urbano. L iniziativa consiste nell appropriarsi di spazi pubblici abbandonati, avviliti dal cemento e dall incuria, per creare piccoli giardini. In tutte le città del mondo, i Guerriglia Gardener hanno piantato semi di girasole(helianthus annuus) seminando bellezza e sottraendo aree al degrado. Nella città di Potenza, i volontari di Potentialmente hanno piantato semi di girasole in due aiuole a Rione Cocuzzo e in via del Gallitello. Successivamente, l Associazione ha partecipato al Workshop Il treno botanico. Un paesaggio itinerante a cura di Martin Rein-Cano dei Topotek 1 di Berlino; il workshop rientra tra le attività del progetto Arte in transito. Paesaggio urbano e arte contemporanea, sezione Learning City, ideato dall Associazione Basilicata 1799 e realizzato dalla Regione Basilicata con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la collaborazione del Comune di Potenza.

7 LA NOSTRA MISSIONE L INCLUSIONE SOCIALE DELLE PERSONE SVANTAGGIATE E LA MISSIONE CHE L ASSOCIAZIONE POTENTIALMENTE ONLUS PERSEGUE ATTRAVERSO L ABBATTIMENTO DI PREGIUDIZI E BARRIERE ED IL SUPERAMENTO DI OGNI OSTACOLO AL LIBERO ED EGUALITARIO INSERIMENTO DI TUTTI GLI INDIVIDUI NELLA SOCIETA I soci di Potentialmente Onlus svolgono in forma aggregata ed aggregante azioni di volontariato diretto attraverso la promozione di iniziative di vario genere, volte al coinvolgimento dei cittadini nella vita pubblica su vari temi, come la salute (assistenza e diritti del malato), i servizi pubblici, i servizi per le donne, per gli anziani e per i diversamente abili, la tutela del patrimonio collettivo e l attenzione verso le questioni giovanili e di disagio. POTENTIALMENTE O.N.L.U.S. ASSOCIAZIONE DI SOLIDARIETÀ SOCIALE P.le Praga, Potenza Tel WEB: C.F N.REA (CCIAA)

INTEGRA AZIONE AZIONI DI SOLIDARIETA

INTEGRA AZIONE AZIONI DI SOLIDARIETA INTEGRA AZIONE AZIONI DI SOLIDARIETA POTENZA 27 DICEMBRE 2008 TEATRO FRANCESCO STABILE UN'OPPORTUNITÀ, UN PROGETTO, UN EVENTO Descrizione dell iniziativa L Associazione Potentialmente O.N.L.U.S. e il Marco

Dettagli

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media

Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Presentazione Progetti a.s. 2013-2014 - Scuola Media Interventi di prevenzione delle situazioni di disagio a scuola Percorsi educativi Classi Prime Educazione psico-affettiva L educazione psico-affettiva,

Dettagli

Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera. Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l.

Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera. Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l. Siamo qui per raccontarvi la storia di un progetto e la costruzione di un Opera Il Punto di Partenza Società Cooperativa Sociale a.r.l. onlus IL PUNTO DI PARTENZA Società Cooperativa sociale a.r.l. ONLUS

Dettagli

PROGETTO SCUOLE. Presupposti. Contenuti ed obiettivi. Modalità di partecipazione

PROGETTO SCUOLE. Presupposti. Contenuti ed obiettivi. Modalità di partecipazione Presupposti PROGETTO SCUOLE L associazione Gli amici di Luca, visti i suoi intenti e gli ottimi risultati ottenuti l anno scorso con l inaugurazione del progetto, anche quest anno ha deciso di strutturare

Dettagli

PROGETTO: Con-TE-Sto

PROGETTO: Con-TE-Sto ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: Con-TE-Sto TITOLO DEL PROGETTO: Con-TE-Sto SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione culturale Area d'intervento: Centri di aggregazione

Dettagli

ASS. INMEDIA ONLUS VILLAFRANCA TIRRENA (ME)

ASS. INMEDIA ONLUS VILLAFRANCA TIRRENA (ME) ASS. INMEDIA ONLUS VILLAFRANCA TIRRENA (ME) Anno scolastico 2013/2014 Proponente: Associazione INMEDIA ONLUS Sede legale: Via Consortile, 32 - Villafranca Tirrena (ME) Tel. 3480457173 e-mail: inmediaonlus@libero.it

Dettagli

PROGETTO: CRESCIAMO INSIEME

PROGETTO: CRESCIAMO INSIEME ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: CRESCIAMO INSIEME TITOLO DEL PROGETTO: CRESCIAMO INSIEME SETTORE e Area di Intervento: EDUCAZIONE E PROMOZIONE CULTURALE Centri di Aggregazione (bambini,

Dettagli

7. AREA DELLA PROGETTUALITA

7. AREA DELLA PROGETTUALITA 7. AREA DELLA PROGETTUALITA - Ambito didattico progettuale - Ampliamento dell offerta formativa 2015/16 N.B.: LE PAGINE 142,143,144 DELLA SEZIONE 7 SONO ANCORA IN FASE DI ALLESTIMENTO! 139 AMBITO DIDATTICO

Dettagli

SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2

SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2 COMUNE DI PALERMO Settore Servizi Socio-Assistenziali U.O. Attuazione e Gestione Piano Infanzia e Adolescenza SCHEDA TECNICA INT. 22 All. A/2 Titolo intervento Centro Aggregativo sovra circoscrizionale

Dettagli

Liberi di giocare. San Giovanni Galermo - Catania. Campagna nazionale per il recupero di aree a forte degrado ambientale e sociale

Liberi di giocare. San Giovanni Galermo - Catania. Campagna nazionale per il recupero di aree a forte degrado ambientale e sociale Campagna nazionale per il recupero di aree a forte degrado ambientale e sociale Liberi di giocare San Giovanni Galermo - Catania In collaborazione con Come si arriva Dalla Tangenziale Ovest, prendere l

Dettagli

Comune di Novellara. Istituzione Servizi Sociali ed Educativi

Comune di Novellara. Istituzione Servizi Sociali ed Educativi Comune di Novellara Istituzione Servizi Sociali ed Educativi Istituzione I MILLEFIORI è lo strumento del Comune di Novellara per la gestione dei Servizi Sociali ed Educativi. Persegue l obiettivo di salvaguardare

Dettagli

ALLEGATO 6. TITOLO DEL PROGETTO Quattro ruote per socializzare. SETTORE E AREA DI INTERVENTO Settore: Assistenza Aree: Disabili

ALLEGATO 6. TITOLO DEL PROGETTO Quattro ruote per socializzare. SETTORE E AREA DI INTERVENTO Settore: Assistenza Aree: Disabili ALLEGATO 6 SEDE DI SVOLGIMENTO E POSTI DISPONIBILI ENTE Coordinamento Associazioni di Volontariato della provincia dell'aquila - Centro di Servizio per il Volontariato della provincia dell Aquila SEDE

Dettagli

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality

FIABADAY 11 anni di impegno per la Total Quality La vita è un continuo movimento e cambiamento, e la forma è una specie di sistema sociale, di legge esterna, in cui l'uomo cerca di fermare e di fissare la vita; per questo l'uomo è prigioniero di queste

Dettagli

mondo scarabocchio città futura

mondo scarabocchio città futura mondo scarabocchio città futura mondo scarabocchio Dall autunno 2014 la Cooperativa città futura ha attivato nuovi servizi complementari presso il nido Scarabocchio di Trento, con l obiettivo di implementare

Dettagli

I PROGETTI EDUCATIVI TELETHON 2015/16

I PROGETTI EDUCATIVI TELETHON 2015/16 I PROGETTI EDUCATIVI TELETHON 2015/16 Perché entrare nelle scuole? La rarità delle malattie genetiche fa sì che esse siano trascurate dai principali investimenti pubblici e privati. Telethon esiste proprio

Dettagli

BANDO 2015 SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

BANDO 2015 SERVIZIO CIVILE NAZIONALE BANDO 2015 SERVIZIO CIVILE NAZIONALE ENTE: coprogettazione tra i Comuni di: Sala Bolognese (comune capofila), Anzola dell Emilia, Calderara di Reno, Crevalcore, San Giovanni in Persiceto, Sant Agata Bolognese.

Dettagli

OBIETTIVI GENERALI DEL PROGETTO

OBIETTIVI GENERALI DEL PROGETTO Piccoli PA.S.S.I.- Parrocchia di San Prospero Sostegno Scolastico Integrato di bambini e ragazzi con Disturbi Specifici dell Apprendimento e Bisogni Educativi Speciali PREMESSA In ambito scolastico e,

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: Insieme per fare, insieme per ESSERE SETTORE e Area di Intervento: Settore: Assistenza Ambito: A06 - Disabili OBIETTIVI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO Il

Dettagli

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta)

Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) Fate che chiunque venga a voi se ne vada sentendosi meglio e più felice. (Madre Teresa di Calcutta) FIABA ONLUS FIABA si propone di abbattere tutte le barriere, da quelle architettoniche a quelle culturali,

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Istituto Figlie della Misericordia e della Croce L'Istituto delle Figlie della Misericordia

Dettagli

COMUNE DI MARCIANA MARINA

COMUNE DI MARCIANA MARINA COMUNE DI MARCIANA MARINA Regolamento per la concessione di Contributi, Patrocinio ed altri Benefici Economici Approvato con deliberazione di C.C. n. 26 del 18 agosto 2014 (Modificato con delibera di C.C.

Dettagli

RELAZIONE PROGRAMMATICA

RELAZIONE PROGRAMMATICA RELAZIONE PROGRAMMATICA ANNO 2016 Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti - Onlus Sezione Provinciale di Monza e Brianza Cari Soci, come di consueto, il Consiglio direttivo sezionale ha predisposto

Dettagli

nel registro generale delle Organizzazioni volontariato Sez. A di cui all articolo 6 della L.R. n.22/1994

nel registro generale delle Organizzazioni volontariato Sez. A di cui all articolo 6 della L.R. n.22/1994 Aggiornato alla data del: 30 luglio 2011 1 Denominazione Sociale: Associazione di Volontariato Progetto Colapesce onlus Anno di costituzione: 2004 Codice Fiscale: 97074810835 Iscrizione Registro Volontariato:

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE: Educazione e promozione culturale AREA DI INTERVENTO: Centri di aggregazione (bambini, giovani, anziani)

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE: Educazione e promozione culturale AREA DI INTERVENTO: Centri di aggregazione (bambini, giovani, anziani) TITOLO DEL PROGETTO: Edu-CARE La domanda va consegnata presso: Consorzio Aranea - Segreteria Servizio Civile Via della Repubblica 82/C - 71100 Foggia Per informazioni: Referente: Ilaria D Urso Tel: 0881.770866

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

1 Descrizione sintetica delle finalita' e dell'ambito di intervento del corso.. 3 1.1 Finalità... 3 1.2 Ambito di intervento...

1 Descrizione sintetica delle finalita' e dell'ambito di intervento del corso.. 3 1.1 Finalità... 3 1.2 Ambito di intervento... LO SPORT E PER TUTTI CORSO DI AGGIORNAMENTO: L OPERATORE SPORTIVO TRA DIVERSITA E DISAGIO (EDUCARE ALLO SPORT PERSONE IN SITUAZIONE DI DIFFICOLTA ) 2^ PARTE 1 INDICE 1 Descrizione sintetica delle finalita'

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Educazione e Promozione culturale. Interventi di animazione nel territorio

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. Educazione e Promozione culturale. Interventi di animazione nel territorio ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: GlocalzzAzione SETTORE e Area di Intervento: ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO Educazione e Promozione culturale. Interventi di animazione nel territorio OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015 CONCORSO BASTA CONOSCERSI! III edizione

Anno scolastico 2014-2015 CONCORSO BASTA CONOSCERSI! III edizione Anno scolastico 2014-2015 CONCORSO BASTA CONOSCERSI! III edizione Il concorso Basta conoscersi! nasce dall idea di alcuni ragazzi di offrire ai propri coetanei la possibilità di vivere un esperienza concreta

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

ABSTRACT PROGETTO CLASSE APERTA PER UNA SCUOLA SOCIALE

ABSTRACT PROGETTO CLASSE APERTA PER UNA SCUOLA SOCIALE ABSTRACT PROGETTO CLASSE APERTA PER UNA SCUOLA SOCIALE Descrizione dell iniziativa/progetto ed ambiti operativi di intervento L idea Nel nostro paese la partecipazione alla vita scolastica e sociale in

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI O ALTRI ORGANISMI PRIVATI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI O ALTRI ORGANISMI PRIVATI Città di Portogruaro Provincia di Venezia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI A ENTI, ASSOCIAZIONI O ALTRI ORGANISMI PRIVATI Approvato con deliberazione del Consiglio

Dettagli

Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus

Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus Circolo Culturale Giovanile di Porta Romana Onlus OSTELLO INTEGRATO VITA AUTONOMA CURATA PER PERSONE CON SINDROME DI DOWN L OSTELLO Totale 380 mq I NOSTRI tot. 8 camere PARTNER da letto tot. 22-24 posti

Dettagli

Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado

Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado Corsi di aggiornamento interregionali per insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado Decreto MIUR, 2 agosto 2005 Premessa generale L associazione S.O.S.- il Telefono Azzurro, accreditata

Dettagli

Un anno per il sociale in provincia di Bergamo 2012

Un anno per il sociale in provincia di Bergamo 2012 Scheda progetto Un anno per il sociale in provincia di Bergamo 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica

Dettagli

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO

4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4.0 IL PROGETTO EDUCATIVO 4. 1 LA MISSION La Direzione Didattica San Giovanni conferma le scelte educative delineate nel corso degli ultimi anni, coerenti con le finalità e gli obiettivi del sistema nazionale

Dettagli

SCHEDA COE. Volontari richiesti: N 3

SCHEDA COE. Volontari richiesti: N 3 IN ITALIA PER UN IMPEGNO INTERNAZIONALE COMO/VARESE/LECCO SCHEDA COE Volontari richiesti: N 3 SEDE DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO: Barzio, Saronno. INTRODUZIONE NUMERO ORE DI SERVIZIO SETTIMANALI DEI VOLONTARI:

Dettagli

Una finestra sul mondo

Una finestra sul mondo Domus Coop Una finestra sul mondo LA CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi è uno strumento che noi della Cooperativa Sociale Domus Coop mettiamo a disposizione di chi vuole conoscerci per orientarsi al

Dettagli

ESTRATTO SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

ESTRATTO SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ESTRATTO SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: UNA MANO PER TE SOCIETA COOPERATIVA. SOCIALE ONLUS 2) Codice di accreditamento: NZ04068

Dettagli

Anno scolastico 2015-2016 CONCORSO BASTA CONOSCERSI! IV edizione

Anno scolastico 2015-2016 CONCORSO BASTA CONOSCERSI! IV edizione Anno scolastico 2015-2016 CONCORSO BASTA CONOSCERSI! IV edizione Il Concorso Basta conoscersi! nasce dall idea di alcuni ragazzi di offrire ai propri coetanei la possibilità di vivere un esperienza concreta

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: SHALOM ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO ONLUS 2) Codice di accreditamento: NZ 03078

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: OREFO 10 SETTORE e Area di Intervento: ASSISTENZA DISABILI COD.A06 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI Il progetto intende favorire

Dettagli

AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA

AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA AVIS NELLE SCUOLE: STRUMENTI EDUCATIVI DI PROMOZIONE AL DONO ED ALLA CITTADINANZA ATTIVA RINA LATU Sabato 17 Ottobre 2015 PALERMO CHI SIAMO Principali attività svolte da AVIS su tutto il territorio nazionale

Dettagli

Avviso n. 7 del 1 luglio 2011

Avviso n. 7 del 1 luglio 2011 Avviso n. 7 del 1 luglio 2011 Relazione sulle attività socio-culturali proposte e partecipate dal gruppo consiliare di maggioranza L attenzione e gli interventi messi in atto dall amministrazione nell

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO 1 Titolo del progetto ManiTese 2 Settore ed area di intervento del progetto con relativa codifica (vedi allegato 3): Settore: Cod. aree di intervento: ASSISTENZA A 01 (Anziani)

Dettagli

REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA

REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA REGOLAMENTO INTERVENTI DI MUTUALITA E SOLIDARIETA Principi Ispiratori e Obiettivi Gli interventi di mutualità e solidarietà rientrano nella missione della Cassa Rurale che, come realtà radicata sul territorio,

Dettagli

Chi siamo. L organizzazione

Chi siamo. L organizzazione Chi siamo Il Forum Giovani di Marigliano nasce con lo scopo di raccogliere idee, sogni e domande dei giovani cittadini. È uno strumento di partecipazione attiva per incidere sul territorio, fornendo occasioni

Dettagli

Inventare il Futuro Accordo di Programma Quadro Giovani protagonisti di sé e del territorio

Inventare il Futuro Accordo di Programma Quadro Giovani protagonisti di sé e del territorio Inventare il Futuro Accordo di Programma Quadro Giovani protagonisti di sé e del territorio Inventare il Futuro è un progetto APQ multiazione che ha come obiettivo fondamentale il coinvolgimento e il protagonismo

Dettagli

Centro Direzionale Via G.Porzio - Isola E3 80143 - Napoli Tel: 081.19811450 Fax: 081.19811451 Sito: www.amesci.org Email: info@amesci.

Centro Direzionale Via G.Porzio - Isola E3 80143 - Napoli Tel: 081.19811450 Fax: 081.19811451 Sito: www.amesci.org Email: info@amesci. BREVE DESCRIZIONE DEL PROGETTO IL MIO SPAZIO SETTORE D INTERVENTO AREA D INTERVENTO OBIETTIVO GENERALE OBIETTIVI SPECIFICI ASSISTENZA MINORI Il progetto qui presentato ha l obiettivo generale di alleviare

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 5 TITOLO DEL PROGETTO: SCUOLA MAESTRA DI VITA ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale Area di intervento: Centri di Aggregazione

Dettagli

SINTETICO CURRICULUM COOPERATIVA TERRABASE. Terrabase Cooperativa Sociale riunisce diverse figure professionali, operanti nel settore:

SINTETICO CURRICULUM COOPERATIVA TERRABASE. Terrabase Cooperativa Sociale riunisce diverse figure professionali, operanti nel settore: Terrabase verso un mondo sostenibile Società Cooperativa Sociale a r. l. Via Cipro 16/v 36100 VICENZA Info: info@terrabase.it www.terrabase.it C.F./P.I: 03497880249 Iscrizione Albo Cooperative: A194708

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 5 TITOLO DEL PROGETTO: L unione fa la GIOIA SETTORE e Area di Intervento: Settore E Educazione e promozione culturale Codifica: E 08,16 Area 08 Lotta all evasione

Dettagli

Scheda di presentazione progetto del Piano Operativo Giovani (POG)

Scheda di presentazione progetto del Piano Operativo Giovani (POG) Mod. A2 PGA Scheda di presentazione progetto del Piano Operativo Giovani (POG) 1. Codice Progetto GIPRO_1_ 2015 2. Titolo del progetto "Essere educatore. Ruolo e strategie psico-educative per chi inter-agisce

Dettagli

ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA. Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi

ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA. Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi ASSOCIAZIONE VERONESE DI PSICOTERAPIA PSICOANALITICA Centro per lo studio e la ricerca in psicoanalisi L Associazione Veronese di Psicoterapia Psicoloanalitica è un associazione senza fini di lucro, che

Dettagli

Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.9 ANNO SCOLASTICO 2015/2016

Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.9 ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Scheda di PRESENTAZIONE PROGETTO 2.9 PROGETTO CONTINUITÀ INCONTRARSI A SCUOLA DOCENTI: scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado DESTINATARI: ALUNNI/E CLASSI 5^ SCUOLA PRIMARIA - 1^ - AMBIENTI, FATTI,

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: ARCI NAPOLI 2) Codice di accreditamento: NZ05738 3) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

E...STATE CON NOI! PER VIVERE UN GIORNO DA ARTISTA, CUOCO, ACROBATA, BALLERINO, SPORTIVO

E...STATE CON NOI! PER VIVERE UN GIORNO DA ARTISTA, CUOCO, ACROBATA, BALLERINO, SPORTIVO www.ilpuntocoop.it IL PUNTO S.C.S. O.N.L.U.S. Società Cooperativa Sociale 10090 GASSINO T.se (TO) Via Bussolino Centro, 16 E-mail: ilpunto@ilpuntocoop.it Albo Nazionale A119438 P.IVA e Cod. Fisc. 05339380015

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: INSIEME PER CRESCERE Settore: Assistenza Area di intervento: Minori Codifica: A 02 OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVO GENERALE L obiettivo

Dettagli

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino

LA SCUOLA PRIMARIA. Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino LA SCUOLA PRIMARIA Le parole insegnano, gli esempi trascinano solo i fatti danno credibilità alle parole. Sant Agostino 1 Istituto Comprensivo Savignano sul Panaro PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA 2014-2015

Dettagli

Carta dei Servizi della Cooperativa Sociale Il Sogno

Carta dei Servizi della Cooperativa Sociale Il Sogno Carta dei Servizi della Cooperativa Sociale Il Sogno 1 PRESENTAZIONE Gentili lettori, la Cooperativa Sociale Il Sogno ha scelto da tempo di impostare il proprio lavoro nell'ottica di un alto livello di

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Istituto Figlie della Misericordia e della Croce L'Istituto delle Figlie della Misericordia

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Educando tra Milano e Monza

Educando tra Milano e Monza Scheda progetto Educando tra Milano e Monza Il progetto si sviluppa in quattordici comuni delle provincie di Milano e Monza e in un Associazione di Milano. OBIETTIVI GENERALI La realizzazione del progetto

Dettagli

STATE COMODI Assistenza Anziani Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia

STATE COMODI Assistenza Anziani Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia STATE COMODI Assistenza Anziani Progetto di Servizio Civile Nazionale in Italia 1. IN BREVE Il presente progetto intende potenziare la rete di protezione sociale di anziani in particolare situazione di

Dettagli

Presentazione UILDM VERONA ONLUS Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare. Sede di Verona Sede staccata di Cerea

Presentazione UILDM VERONA ONLUS Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare. Sede di Verona Sede staccata di Cerea Presentazione Sede di Verona Sede staccata di Cerea Presentazione Presentazione Missione Presentazione UILDM Verona é un'organizzazione di Volontariato iscritta al Registro Regionale del Volontariato VR0059.

Dettagli

1) Ente proponente il progetto: UNA MANO PER TE SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ONLUS REGIONE PUGLIA

1) Ente proponente il progetto: UNA MANO PER TE SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ONLUS REGIONE PUGLIA Estratto scheda Progetto ENTE 1) Ente proponente il progetto: UNA MANO PER TE SOCIETA COOPERATIVA SOCIALE ONLUS 2) Codice di accreditamento: NZ04068 3) Albo e classe di iscrizione: REGIONE PUGLIA 4 CARATTERISTICHE

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

Progetto Ampliarete ampliamento e rafforzamento della rete nazionale acisjf nelle regioni meridionali

Progetto Ampliarete ampliamento e rafforzamento della rete nazionale acisjf nelle regioni meridionali Progetto Ampliarete ampliamento e rafforzamento della rete nazionale acisjf nelle regioni meridionali workshop metaplan REGGIO CALABRIA 14 FEBBRAIO 2014 regione CALABRIA report dei lavori Progetto AMPLIARETE

Dettagli

Volontariato e Associazioni no-profit a Ferrara

Volontariato e Associazioni no-profit a Ferrara AGIRE SOCIALE C.S.V. FERRARA Volontariato e Associazioni no-profit a Ferrara Ferrara 15 febbraio 2013 1 Il Terzo Settore in provincia di Ferrara: un po di numeri (dati al 31/12/2012) Organizzazioni di

Dettagli

Comune di Sant'Egidio alla Vibrata

Comune di Sant'Egidio alla Vibrata Comune di Sant'Egidio alla Vibrata ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Animazione, Attivazione, Ascolto voce 4 Settore: Educazione e Promozione Culturale Area: E02 Animazione Culturale

Dettagli

Titolo Giovani per le politiche educative e la promozione culturale negli enti locali

Titolo Giovani per le politiche educative e la promozione culturale negli enti locali Allegato C Scheda progetto ENTE Denominazione ANCI Lombardia Città MILANO Via PIAZZA DUOMO N. 21 CAP 20121 Codice di accreditamento NZ00504 Iscrizione all albo regionale ALBO REGIONALE REGIONE LOMBARDIA

Dettagli

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224

C O M U N E DI C A I V A N O. Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 C O M U N E DI C A I V A N O Provincia di Napoli SETTORE POLITICHE SOCIALI CORSO UMBERTO N. 413 80023 CAIVANO (NA) TEL. 0818800812/13 FAX 0818305224 GUIDA AI SERVIZI 2011 Comune di Caivano - Guida ai Servizi

Dettagli

Il giro del mondo in 40 giorni

Il giro del mondo in 40 giorni Centro Ricreativo Estivo Qiqajon 2015 Dall 8 giugno al 17 luglio Il giro del mondo in 40 giorni Introduzione Il Progetto Qiqajon è una realtà dinamica, in continua crescita, che si occupa nello specifico

Dettagli

A Ottobre 2012 a Torino ha inaugurato: Casa Circostanza: il primo centro per la promozione del circo sociale!

A Ottobre 2012 a Torino ha inaugurato: Casa Circostanza: il primo centro per la promozione del circo sociale! Oggetto: Progetto Una GITA al Circo o CIRCOSTANZA in Gita? La Fondazione Uniti Per Crescere Insieme Onlus, si occupa di progetti socio-educativi e socio-assistenziali di arte-educazione attraverso la pedagogia

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: COMUNE DI CARBONE (PZ) Titolo del progetto: SEMPRE MENO SOLI 6) Descrizione del contesto territoriale

Dettagli

L EDUCAZIONE ALL AFFETTIVITÀ E ALLA SESSUALITÀ Un progetto formativo per alunni, docenti, genitori delle classi quarte, quinte della scuola primaria

L EDUCAZIONE ALL AFFETTIVITÀ E ALLA SESSUALITÀ Un progetto formativo per alunni, docenti, genitori delle classi quarte, quinte della scuola primaria Centro Studi Hänsel e Gretel onlus con il contributo della L EDUCAZIONE ALL AFFETTIVITÀ E ALLA SESSUALITÀ Un progetto formativo per alunni, docenti, genitori delle classi quarte, quinte della scuola primaria

Dettagli

IntergenerazionalMENTE

IntergenerazionalMENTE ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO COMUNE DI TRAMATZA TITOLO DEL PROGETTO: IntergenerazionalMENTE SETTORE e Area di Intervento: A 01/02 Assistenza Anziani e Minori OBIETTIVI DEL PROGETTO Il progetto

Dettagli

LA SCUOLA COME RISORSA EDUCATIVA PER AFFRONTARE UN CAMBIAMENTO Patrizia Orsini. Premessa

LA SCUOLA COME RISORSA EDUCATIVA PER AFFRONTARE UN CAMBIAMENTO Patrizia Orsini. Premessa Convegno Nazionale La Mediazione familiare, una risorsa per genitori e bambini nella separazione Bologna, 1 e 2 dicembre 2006 LA SCUOLA COME RISORSA EDUCATIVA PER AFFRONTARE UN CAMBIAMENTO Patrizia Orsini

Dettagli

CODICE ETICO CSS IL SORRISO

CODICE ETICO CSS IL SORRISO CODICE ETICO PREMESSA La Comunità Socio sanitaria Il Sorriso è una struttura residenziale, che accoglie persone disabili, impossibilitate a restare nel proprio nucleo familiare o prive dello stesso, fornendo

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE Città di Stradella ASSESSORATO ALLE POLITICHE GIOVANILI CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI AGGREGAZIONE GIOVANILE Indice 1. PREMESSA 2. PRINCIPI FONDAMENTALI 3. DEFINIZIONE E FINALITA 4. OBIETTIVI 5. DESTINATARI

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: CONGREGAZIONE SUORE ORSOLINE DEL SACRO CUORE DI MARIA Codice di accreditamento: NZ00039 Albo e classe

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA

ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE. ATTIVITA di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 PROPOSTE FORMATIVE di AMPLIAMENTO dell OFFERTA FORMATIVA I tre ordini di scuola, in accordo fra loro per garantire una continuità dalla scuola dell Infanzia alla scuola Superiore

Dettagli

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI ALLEGATO E DGR 535/2015 (estratto) REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO SALUTE E SERVIZI SOCIALI LINEE DI INDIRIZZO IN MATERIA DI PARTECIPAZIONE E ASCOLTO DEI MINORENNI Servizio Famiglia, Minori e Pari Opportunità

Dettagli

Relazione tecnico illustrativa

Relazione tecnico illustrativa Relazione tecnico illustrativa A. SERVIZIO SOCIO EDUCATIVO PER L AMBITO DISTRETTUALE DEL CIVIDALESE PER IL QUINQUENNIO 01.07.2013-30.06.2018 1) DESCRIZIONE DEL SERVIZIO Il presente Capitolato Speciale

Dettagli

4.1- L OFFERTA FORMATIVA CONSULTORIO FAMILIARE E CENTRO FAMIGLIA ZELINDA

4.1- L OFFERTA FORMATIVA CONSULTORIO FAMILIARE E CENTRO FAMIGLIA ZELINDA PIANO INTEGRATO DIRITTO ALLO STUDIO Anno Scolastico 2012 2013 4.1- L OFFERTA FORMATIVA CONSULTORIO FAMILIARE E CENTRO FAMIGLIA ZELINDA SCUOLA DELL INFANZIA SCUOLA PRIMARIA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO

Dettagli

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI

VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI VI ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE B.CIARI Via Madonna del Rosario, 148 35100 PADOVA Tel. 049/617932 fax 049/607023 - CF 92200190285 e-mail: pdic883002@istruzione.it sito web:6istitutocomprensivopadova.gov.it

Dettagli

LA CITTA AMICA DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI

LA CITTA AMICA DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI LA CITTA AMICA DELLE BAMBINE E DEI BAMBINI Azioni positive per lo sviluppo dei diritti di cittadinanza delle bambine e dei bambini e loro partecipazione attiva alla vita della comunità. OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Un Cuore nuovo per Velletri

Un Cuore nuovo per Velletri Un Cuore nuovo per Velletri Programma Politico per la Città di Velletri Solitamente nei programmi elettorali si tende a fare un elenco di numerosi progetti e svariate proposte per cercare di accattivarsi

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA Allegato B) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA ENTE 1) Ente proponente il progetto: PRO LOCO PIEVE SANTO STEFANO Via Canto dei Fiori n.7-52036 Pieve Santo

Dettagli

Coordinamento Associazioni Disabili e Famiglie Della Provincia di Reggio Emilia

Coordinamento Associazioni Disabili e Famiglie Della Provincia di Reggio Emilia Servizio Formazione Innovazione Clinica e Biblioteca Osservatorio ricerca e innovazione aziendale Attività dell Associazione/Fondazione Coordinamento Associazioni Disabili e Famiglie Della Provincia di

Dettagli

CARATTERISTICHE PROGETTO

CARATTERISTICHE PROGETTO SCHEDA SINTETICA DI PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: COMUNE DI SANTI COSMA E DAMIANO CARATTERISTICHE PROGETTO Titolo del progetto: Mondo Bambino

Dettagli

Piano Giovani di Zona di Baselga di Piné Bedollo Civezzano Fornace piano operativo giovani anno 2012 Sommario

Piano Giovani di Zona di Baselga di Piné Bedollo Civezzano Fornace piano operativo giovani anno 2012 Sommario Piano Giovani di Zona di Baselga di Piné Bedollo Civezzano Fornace piano operativo giovani anno 2012 Sommario CORSO DI GUIDA SICURA AUTO E MOTO (BBCF_4_2012)... 1 29-10-2012 SCHEDA di presentazione progetti

Dettagli

CONVENZIONE. TRA L Amministrazione Provinciale di Pesaro Servizio Politiche Sociali E

CONVENZIONE. TRA L Amministrazione Provinciale di Pesaro Servizio Politiche Sociali E COORDINAMENTO E SOSTEGNO DELLE ATTIVITA TRASVERSALI: ATTIVITA DI PREVENZIONE PRESSO GLI ISTITUTI SCOLASTICI E PERCORSI INTEGRATIVI AL SERVIZIO DI SOLLIEVO TERRITORIALE( MODULI PROGETTUALI DI FANO, PESARO,

Dettagli

PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016. SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine

PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016. SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine PROGETTO DOPOSCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA S.Pertini SCUOLA SECONDARIA 1 G.Ghirardini Badia Polesine TAM TAM Cooperativa Sociale Via G. Marconi n.978/b 45021 Badia Polesine (RO) Tel.3332736263

Dettagli

Enti e Territorio. Classe III AN anno scolastico 2012/2013 Referente: Prof.ssa Angela Mancini

Enti e Territorio. Classe III AN anno scolastico 2012/2013 Referente: Prof.ssa Angela Mancini Enti e Territorio Classe III AN anno scolastico 2012/2013 Referente: Prof.ssa Angela Mancini Progetto di alternanza scuola lavoro realizzato dagli alunni di una classe terza del Liceo economico sociale

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DEL CIRCOLO CULTURALE CLASSICO. Sommario

CARTA DEI SERVIZI DEL CIRCOLO CULTURALE CLASSICO. Sommario CARTA DEI SERVIZI DEL CIRCOLO CULTURALE CLASSICO Sommario Introduzione: che cos è la Carta dei Servizi pag. 2 Chi siamo pag. 3 Che cosa facciamo/principali fini istituzionali pag. 4 Principi e regole dell

Dettagli