Albanella news. L editoriale. Albanella News

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Albanella news. L editoriale. Albanella News"

Transcript

1 Albanella news Notiziario di informazione a cura del Comune di Albanella - Novembre / Dicembre Anno V - Numero XIII L editoriale di Giuseppe Capezzuto Cari concittadini, nonostante il periodo di festività l'attività politico amministrativa, come potete notare dalla lettura del seguente notiziario, si svolge a ritmo sostenuto anche in considerazione delle scadenze di fine esercizio Nella conferenza di fine anno che abbiamo organizzato lo scorso 19 dicembre, abbiamo presentato ai cittadini e alla stampa gli obiettivi raggiunti nel corso del 2010 e le iniziative che si intenderà assumere nei prossimi mesi in attuazione del programma elettorale. La conferenza è stata per me un momento importante perché mi ha permesso di mantenere vivo e diretto il contatto con la cittadinanza e di trarre le somme di un intero percorso intrapreso e svolto in 12 mesi, coinvolgendo i destinatari principali di tali attività che sono i cittadini. A solo titolo di esempio vorrei ricordare alcuni traguardi raggiunti: abbiamo dato il via alla ristrutturazione del centro storico e alla costruzione del museo civico di Albanella, abbiamo...( continua a pagina 7 ) Con capitan eco e l'isola del tesoro, I bambini protagonisti della raccolta differenziata L'iniziativa denominata Capitan Eco, che ha visto la partecipazione di tutte le classi della scuola Elementare di Albanella e Matinella, ha coinvolto alunni e cittadini in un gioco di straordinario successo, finalizzato a premiare le classi più attive nella promozione della raccolta differenziata. Un educatore ambientale in costume, nei panni di capitan eco, ha distribuito presso le varie classi sacchetti-salvadanaio al fine di raccogliere il maggior numero possibile eco-banconote. Le ecobanconote, disponibili presso l isola ecologica, sono state consegnate ai bambini per ogni conferimento di materiale riciclabile, in base ad un apposito... (continua a pagina 2) Approvati i meccanismi di premialità per l'incentivazione della raccolta differenziata Con la delibera n. 48 del , adottata nell'ultimo Consiglio Comunale dell'anno, l'amministrazione Comunale ha stabilito i meccanismi di premialità per l'incentivazione della raccolta differenziata ultimando così il quadro dei provvedimenti assunti negli ultimi due anni, destinati a garantire una corretta gestione del ciclo di raccolta e smaltimento rifiuti. In particolare l'atto consiliare va a completare il regolamento per la gestione dell'isola ecologica come da ultimo modificato con la delibera di consiglio comunale n.7 del , riconoscendo sconti sulla tassa rifiuti sulla base dei kg di materiale riciclabile conferito. E nel dettaglio... (continua a pagina 3) Alluvione del novembre 2010: la Giunta Comunale chiede il riconoscimento dello stato di calamità naturale Le abbondanti e continue piogge dello scorso novembre, soprattutto a seguito dell'esondazione del fiume Sele, del Colore e dei Torrenti Cosa, Lusa e Malnome, oltre all'emergenza idrica, hanno provocato notevoli danni alle culture, agli edifici, agli impianti, alle apparecchiature ed alle attrezzature delle aziende agricole, nonché alla rete viaria comunale. In particolare poi, le incessanti piogge sono state causa di frane e smottamenti su tutto il territorio. Rinviando ad approfondite verifiche la quantificazione...(continua a pagina 2)

2 Pagina 2 CON CAPITAN ECO E L'ISOLA DEL TESORO, I BAMBINI PROTAGONISTI DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA (Continua dalla prima) regolamento. Le famiglie, dunque, sono state coinvolte attivamente nel concorso tramite gli alunni, i quali, grazie alla loro continua richiesta di eco-banconote, hanno svolto un'efficace azione di coinvolgimento, informazione e stimolo a conferire i rifiuti differenziati presso l'isola. Le classi che hanno raccolto più eco-banconote ed eco-monete riceveranno in premio gadget a colori con l'effige di Capitan Eco, nel corso della finale che si svolgerà nel prossimo mese di gennaio. Nel frattempo, lo scorso 19 dicembre alla presenza del Sindaco e dell'ass.re all'ambiente Giancarmine Verlotta nel corso della Conferenza di fine anno organizzata a Palazzo Spinelli dall Amministrazione, è stata premiata la classe V sez A della scuola primaria del plesso Don Lorenzo Milani di Matinella con un libro per ogni ragazzo ed un attestato di merito alla classe. ALLUVIONE DEL NOVEMBRE 2010: LA GIUNTA COMUNALE CHIEDE IL RICONOSCIMENTO DELLO STATO DI CALAMITA NATURALE (Continua dalla prima) precisa dei danni subiti, la Giunta comunale ha rappresentato l'emergenza a tutti i soggetti a vario titolo coinvolti ed interessati, chiedendo così al Dipartimento nazionale della Protezione Civile presso la Regione Campania il riconoscime n t o d e l l o s t a t o d i c a l a m i t à naturale ed alla Regione s t e s s a, nonché alla Provincia ed al Governo per il tramite del prefetto, la concessione dei necessari finanziamenti per il ripristino delle opere pubbliche e private danneggiate, nonché per i provvedimenti di somma urgenza che si sono resi necessari. POSTA CERTIFICATA: NOMINATO L'AMMINISTRATORE DI SISTEMA DEL SERVIZIO DI POSTA CERTIFICATA DELL'UFFICIO PROTOCOLLO. Con la delibera n.105 assunta nella seduta del la giunta comunale ha nominato il dipendente Piercarlo Carrano Amministratore di sistema del servizio di P o s t a C e r t i f i c a t a, abilitato alla gestione completa del servizio di Posta Certificata (richieste, credenziali, manutenzione, utenza e password ecc); in particolare il dipendente viene proposto alla ricezione e trasmissione degli atti pervenuti tramite indirizzo di posta certificata per la loro protocollazione. Il provvedimento della G.C., che aveva già approvato con precedente verbale n.15/2009 il regolamento per la gestione del sito web istituzionale, dà attuazione ad una serie di disposizioni normative ed in particolare: a) all art. 47, comma 3, del Codice dell Amministrazione digitale, di istituire una casella PEC per ciascun registro di protocollo; b) all art. 54, comma 2-ter del Codice dell Amministrazione digitale di pubblicare nella pagina iniziale del sito istituzionale l indirizzo di posta certificata a cui il cittadino si può rivolgere; c) all art. 16, comma 8, della Legge n. 2 del 28 gennaio 2009, di comunicare al centro nazionale per l informatica della PA (DigitPA) gli indirizzi di posta elettronica certificata istituiti per ciascun registro di protocollo, che provvede a renderli disponibili sull archivio informatico accessibile attraverso il sito d) all art. 16-bis,comma 6, della Legge n. 2 del 28 gennaio 2009, di comunicare con i propri dipendenti tramite PEC; e) all art. 3.3 delle Condizioni generali del servizio di posta vertificata servizi di base per la pubblica amministrazione ed all art. 4 del D.P.C.M. del , la fornitura gratuita delle caselle di posta certificata per ogni registro di protocollo. Consulta e scarica il giornalino online. Visita il sito internet Il Portale accessibile del Comune di Albanella

3 Pagina 3 APPROVATI I MECCANISMI DI PREMIALITÀ PER L'INCENTIVAZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA Sconti sulla tassa rifiuti per gli utenti virtuosi (Continua dalla prima)...viene stabilito che: Il Comune di Albanella riconosce per ogni chilogrammo del materiale riciclabile, di seguito elencato, direttamente conferito presso l'isola ecologica dal cittadino, la scala di sconto pure di seguito determinata. Materiali riciclabili (Imballaggi in carta e cartone; Imballaggi in plastica; Imballaggi metallici; Carta e cartone; imballaggi in vetro.) Scala di sconto: A decorrere dal prossimo esercizio finanziario gli incentivi Anci-Conai riconosciuti al Comune di Albanella verranno annualmente identificati per tipologia di rifiuto riciclabile conferito (plastica, vetro, metalli, carta e catone). Il 50% di tali incentivi per ciascuna tipologia di rifiuto verrà distribuito ai contribuenti mediante una riduzione sulla tassa rifiuti, da calcolarsi in considerazione dei chili direttamente conferiti all'isola ecologica sulla base del seguente calcolo: incentivi/quantità totali conferite per tipologia di rifiuto in kg. = valore del rifiuto per chilogrammo. Il 50% del valore unitario del rifiuto per kg. così ottenuto verrà moltiplicato per le quantità dei rifiuti conferiti per tipologia da ciascun utente direttamente all'isola ecologica. Per i conferimenti dei materiali riciclabili di cui al punto precedente che vengano resi con il meccanismo porta a porta si stabilisce l'incentivazione del 25% (per ciascuna tipologia di rifiuto) secondo il meccanismo già descritto nel punto precedente, che verrà corrisposta a condizione che vengano rispettate tutte le modalità per il conferimento disciplinate dall'apposita ordinanza adottata in conformità del vigente regolamento per la gestione dei Rifiuti urbani (quali ad esempio: l'utilizzo di sacchetti trasparenti da esporre obbligatoriamente nella biopattumiera munita dell'identificativo codice a barre); Il funzionamento del sistema è collegato all'apertura dell' isola ecologica (GC 64/2010) ed è assicurato, oltre che dalle bio pattumiere e contenitori per la raccolta differenziata, anche dalla pesa, dal lettore di badge ottico, dalla card di riconoscimento di ciascun utente, dai terminali a memoria interna, con lettore laser per codici a barre, dai software per la gestione dei codici, ovvero da tutta quella strumentazione acquistata a seguito dell'approvazione del crono programma delle operazioni a sostegno dell'attuazione del piano comunale per la raccolta differenziata, finanziato per circa ,00 euro con fondi F.E.R.S. Campania 2007/2013 Assel. Il successo delle iniziative assunte dall'amministrazione è tuttavia direttamente proporzionale al grado di partecipazione di ciascun cittadino. Per questo il comune ha ritenuto utile formare degli eco-volontari a supporto delle attività di controllo e di sensibilizzazione per la raccolta differenziata, oltre ad aver attivato il numero verde ed un sistema di videosorveglianza per scongiurare atti vandalici e furti. Scopo dell'amministrazione è non solo incentivare la raccolta differenziata soprattutto di tipologie di rifiuti riciclabili, ma anche di diminuire la quantità di rifiuti così come risulta anche dall'attivazione della pratica del compostaggio domestico, nelle aree rurali in forma sostitutiva e nelle aree urbane in forma integrativa (C.C. 7 del ). PARTE L ALBO PRETORIO INFORMATICO In linea con le disposizioni sopra citate ed in esecuzione della legge 69/2009, come modificata dalla L. 25/2010, finalizzata a modernizzare l'azione della pubblica amministrazione, la Giunta Comunale, con delibera n.134 del 29/12/2010 ha approvato un apposito regolamento sul funzionamento dell'albo pretorio on-line composto da 9 articoli. Infatti le nuove norme legislative stabiliscono l'obbligo per le pubbliche amministrazioni, a decorrere dal 1 gennaio 2011, di sostituire l'albo pretorio tradizionale (situato nella bacheca collocata all'ingresso della sede comunale) con l'albo pretorio informatico accessibile dal sito internet del comune di Albanella all'indirizzo Ciò significa che gli obblighi di pubblicazione degli atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione degli stessi nel sito informatico del comune. Per questo motivo, a garanzia della facilità e dell'immediatezza nell'accesso agli atti da parte di cittadini, la Giunta ha ritenuto di dover creare un'apposita sezione denominata Albo Pretorio, direttamente raggiungibile dalla home page del portale: all'interno di questa sezione verranno pubblicati i vari atti e documenti. Il regolamento approvato dalla giunta mira altresì a garantire la riservatezza e il rispetto del codice della privacy (Dlgs. 196/2003) dettando precise disposizioni sul trattamento dei dati pubblicati sui siti informatici, dovendo conciliare le esigenze di pubblicità con le esigenze di riservatezza.

4 Pagina 4 NOMINATO LO STAFF DEL SINDACO E DELLA GIUNTA COMUNALE Dopo aver riaccertato il rispetto del Patto di Stabilità per l'esercizio 2009 che è condizione obbligatoria per qualsiasi tipo di assunzione nel 2010 e dopo aver atteso sul punto la relazione del revisore unico dei conti (resa con verbale n.11 del ), la G i u n t a C o m u n a l e h a disposto l'assunzione di tre unità par-time ed a tempo determinato da inserire, con compiti di indirizzo e controllo, in un ufficio di programmazione e sviluppo territoriale, a supporto dell'attività del Sindaco e della Giunta Comunale. A tal fine, la Giunta Comunale con delibera n.104 del , aveva preventivamente disposto la pubblicazione di un avviso pubblico, a seguito del quale sono state acquisite 36 istanze di partecipazione tra le quali il Sindaco ha individuato i tre soggetti da assumere. La scelta è stata effettuata dal Sindaco sulla base dell'art.90 del dlgs 267/2000, ovvero sulla base del criterio intuitu personae (criterio fiduciario), demandando al responsabile della gestione delle risorse umane, la stipula dei relativi contratti di lavoro la cui durata, per legge, non può essere superiore al mandato del Sindaco stesso. I relativi contratti di lavoro, a seguito della determina n. 520 del 2010 adottata del responsabile del settore finanziario, sono stati sottoscritti lo scorso 10 dicembre 2010, prevedendo, in coerenza e nel rispetto della delibera di Giunta Comunale n.94 e 99 del 2010 (relative alla determinazione dei fabbisogni di personale), l'inquadramento delle tre unità nella categoria C (par-time a 14 ore settimanali e a tempo determinato fino alla scadenza del mandato sindacale) del contratto collettivo nazionale del lavoro dei dipendenti comparto Enti Locali. Sono stati assunti il dr Franco Guerra (con compiti di supporto al Sindaco e alla Giunta nell'ambito della programmazione finanziaria), l'ing. Femiano Rossella (con compiti di supporto al Sindaco ed alla Giunta nell'ambito della programmazione territoriale-urbanistica) ed il sig. Gerardo Picilli, laureando in informatica ( con compiti di supporto al Sindaco ed alla Giunta Comunale nell'ambito della comunicazione a mezzo rete). ADOTTATO IL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO (PUA) PER L'ESECUZIONE DEL PIANO DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI Dopo un lungo iter procedurale iniziato già nel 2005, quando con delibera di Giunta Comunale n.11 dell' veniva approvato il progetto preliminare dei lavori per le Opere di urbanizzazione primaria comprensorio PIP Matinella, la Giunta Comunale ha potuto adottare la proposta di piano per gli insediamenti produttivi per la realizzazione degli insediamenti industriali, artigianali e commerciali in località Maida della frazione Matinella. Il piano è stato redatto dall'utc, allo scopo incaricato con la delibera di Giunta Comunale n.81 del , con la collaborazione dell'architetto Luigi Gino Delli Priscoli per la parte relativa al Rapporto ambientale strategico (VAS). Il procedimento è stato particolarmente laborioso per la necessità di dover acquisire i pareri, di diverse autorità prima sul rapporto VAS (Valutazione ambientale strategica), e poi sulla proposta di piano, quale il parere del Genio Civile (acquisito il ), dell'asl (acquisito il ) del Consorzio di Bonifica di Paestum Sinistra Sele (acquisito il ), dell'autorità di Bacino Interregionale del Fiume Sele. La proposta di piano dovrà ora essere pubblicata al fine di acquisire eventuali osservazioni; occorrerà poi acquisire il parere della Provincia al fine dell'approvazione definitiva. Successivamente, in conformità della delibera di Consiglio Comunale n.16/2006, si aprirà una procedura di evidenza pubblica per l'attuazione delle aree PIP. ADOTTATO IL PIANO DELLE OPERE PUBBLICHE2011/2013 In vista dell'approvazione del prossimo bilancio previsionale e programmatico per l'anno 2011, con la Giunta Comunale con la delibere 131 assunta nella seduta del 16 dicembre scorso, ha adottato il piano delle opere pubbliche annuale e triennale Dello schema di programma triennale e dell'elenco annuale dei lavori è stato dato avviso pubblico all'albo pretorio dell'ente, affinché nei 60 giorni successivi alla pubblicazione, possano essere presentate eventuali osservazioni. Nel programma sono state inserite le opere superiori a ,00 euro, così come prevede l'art.128, comma 1, Dlgs 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni. Inoltre sono stati inseriti all'interno dell'elenco annuale, per i lavori inferiori a 1 milione di euro gli interventi per i quali sia stato approvato lo studio di fattibilità, mentre per i lavori di importo superiore ad 1 milione di euro, sono state inserite le opere per le quali sia stato approvato il progetto preliminare, nel rispetto dell'art.128 richiamato. Il programma è stato predisposto sulla base degli schemi tipo allegati al decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti del 22 giugno 2004, n.898/iv. Il programma triennale costituisce allegato fondamentale al bilancio di previsione 2011 e pertanto verrà sottoposto ad approvazione del Consiglio Comunale in sede di approvazione del bilancio di previsione.

5 Pagina 5 APPROVATA LA VARIANTE AL PRG Per consentire i lavori di rifacimento della strada Provinciale sp11-iscalonga A seguito della delibera della Giunta Provinciale di Salerno con la quale è stato approvato il progetto di sistemazione della strada provinciale 11, il quale prevede anche il rifacimento della strada in località Iscalonga, il consiglio comunale nella seduta del , con la delibera 47 ha adottato una variante al vigente piano urbanistico generale ai sensi dell'art. 19 del Dpr 327/2010. Ai sensi di questa norma, qualora l'opera da realizzarsi non sia di competenza comunale, l'atto di approvazione del progetto (preliminare o definitivo) da parte della competente autorità è trasmesso al consiglio comunale affinchè disponga l'adozione della corrispondente variante allo strumento urbanistico, allorché l'intervento, come nel caso di specie, ricada, seppure in piccola parte, in area non conforme al PRG. A tal riguardo, se anche il settore espropri dell'amministrazione provinciale ha dato corso alle comunicazioni di avvio del procedimento alle ditte interessate da esproprio, il Sindaco nella sua relazione al consiglio comunale ha comunicato, tra l'altro, che Non si prevedono intralci per le procedure espropriative in quanto i tecnici provinciali stanno sottoscrivendo accordi bonari con i proprietari interessati. Nella stessa relazione al consiglio comunale il sindaco ha osservato che per la prima volta, grazie alle richieste dell'amministrazione Comunale, la quale ha qualificato come strategico l'intervento in questione, la Provincia ha deciso di intervenire su una strada provinciale degli anni 70 in maniera decisiva e non con interventi solo di facciata. L'opera prevede una spesa di circa 2 miloni di euro, finanziati per 1 milione di euro con fondi provinciali e per 1 milione con fondi nazionali della così detta Legge Mancia, ovvero per finanziare opere pubbliche strategiche. Il Sindaco ha infine ricordato che a conclusione di questo lavoro e dei lavori di rifacimento delle strade di accesso all Oasi di Bosco Camerine appaltati dal Comune, quale quello relativo alla strada che da San Nicola porta ai confini di Castelcivita lungo l'oasi Bosco Camerine, il comune di Albanella, avrà oltre 10 km di strade, di cui tre provinciale e sette comunale, completamente rifatte in stile moderno per un investimento di 4 milioni di euro. COMMISSIONATI I LAVORI DI SOMMA URGENZA PER IL RIPRISTINO PROVVISORIO DELLA RETE IDRICA Per fronteggiare l'interruzione della fornitura di acqua potabile dovuta alla rottura della condotta dell'acquedotto Basso Sele a seguito della esondazione del fiume Sele ed assicurare l'acqua a circa 2000 persone di Albanella, completamente a secco, la Giunta Comunale con delibera n.117 del ha approvato il verbale di somma urgenza redatto dal responsabile dell'utc. In particolare, in attesa del ripristino dell'acquedotto Basso Sele preventivato in circa 50 gg, sono stati commissionati ad horas alla ditta Di Vernieri Giuseppe di Albanella, già aggiudicataria del servizio di manutenzione della rete idrica comunale, i lavori di somma urgenza per circa ,00 euro, anticipati dal Comune in previsione di eventuali rimborsi da parte dello Stato per l'emergenza. In particolare, al fine di sopperire temporaneamente alla carenza idrica, è stato realizzato un breve collettore di collegamento alla località Matinella dalla cabina di partizione del Consorzio di Bonifica di Sinistra Sele, fino all'impianto di rilancio di via Giovanni XXIII; la creazione del by-pass tra le due condotte, che è stata autorizzata regolarmente dal Consorzio di Bonifica, ha permesso di assicurare l'acqua potabile a circa 2000 persone rimastene completamente prive e a diverse aziende zootecniche ed attività commerciali presenti sul territorio. Le aree comunali interessate sono state: Loc. Fravita, Cappasanta, San Chirico, Raccoli, Vallecentanni, Cerrina, Vallone del Bagno, San Nicola, Fontana di Jacopo, Perelle, Zona Alta Matinella, via Monteverde, via Casalnuovo, via Belvedere, via Iscalonga e tutte le zone servite dal serbatoio Cappasanta.

6 Pagina 6 I PROGETTI APPROVATI Ai fini dell'inserimento nel programma annuale e triennale delle opere pubbliche la Giunta Comunale ha approvato i seguenti progetti: con delibera n. 111 del ha approvato il progetto preliminare per l'adeguamento e manutenzione dell'area sportiva Santa Sofia in Albanella capoluogo, redatto dall'utc di complessivi euro ,51 da finanziarsi con la devoluzione di mutui a totale carico della Regione; con la delibera n. 112 del la giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare generale per la sistemazione idraulico-forestale e valorizzazione ambientale del torrente Malnome, per un importo complessivo di 3 milioni di euro, redatto dal responsabile dell'utc da finanziarsi coni i fondi PSR Campania Bando di attuazione della misura 226 Ricostituzione del potenziale forestale ed interventi preventivi azione (E); con la delibera n 125 del la Giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare per l'adeguamento sismico della scuola materna ed elementare Marconi di ,00 euro redatto dal responsabile dell'utc da finanziarsi con fondi regionali e/o statali; con la delibera n 126 del la Giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare per la riqualificazione e completamento del cimitero comunale di complessivi ,00 euro da autofinanziarsi con fondi privati; con la delibera n 127 del la Giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare per la costruzione marciapiedi alla frazione Matinella C/so Europa per un importo complessivo ,00 redatto dal responsabile dell'utc da finanziarsi con fondi regionali; con la delibera n 128 del la Giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare per la pavimentazione sul canale di irrigazione da realizzarsi alla frazione di Matinella per un importo complessivo di ,00 euro redatto dal responsabile dell'utc da finanziarsi con fondi regionali; con la delibere n 129 del la Giunta Comunale ha approvato il progetto esecutivo di ampliamento, potenziamento della rete idrica del territorio comunale primo stralcio, per un importo complessivo di ,00 redatto dall'utc, da finanziarsi con fondi regionali; con la delibera n 130 del la Giunta Comunale ha approvato il progetto preliminare per il completamento e la manutenzione del campo sportivo di San Cesareo per un importo complessivo di ,83 euro redatto dal responsabile dell'utc da finanziarsi con mutuo a totale carico della Regione. APPROVATO IL BILANCIO CONSUNTIVO 2009 Lo scorso novembre 2010 il consiglio comunale ha approvato il conto consuntivo 2009 con verbale di delibera n.40, sul quale è stato acquisito, oltre al parere del responsabile del settore finanziario, il parere del revisore unico dei conti. Dal rendiconto di gestione è risultato un avanzo di amministrazione di ,55 euro, nonché il rispetto dell'obiettivo programmatico del patto di stabilità per l'anno 2009.

7 Pagina 7 L EDITORIALE (continua dalla prima)...completato la ristrutturazione dell'area adiacente al poliambulatorio Comunale, abbiamo completato i lavori di costruzione dell'isola ecologica Comunale e introdotto un nuovo sistema di raccolta differenziata, abbiamo completato la manutenzione straordinaria di alcune strade Comunali, stiamo completando la ristrutturazione della casa comunale, abbiamo quasi completato i lavori di ristrutturazione della scuola elementare e media di Matinella, abbiamo completato la costruzione dei marciapiedi in zona Casalnuovo a Matinella, abbiamo iniziato i lavori di ristrutturazione del campo di calcio in Borgo San Cesareo, abbiamo iniziato i lavori di manutenzione della rete idrica Comunale, ecc. Nel corso della conferenza ho anche evidenziato che l'attuazione di importanti progetti e iniziative economiche quali l'adozione del PUC, la gara per la realizzazione in project financing di un impianto di biogas, la gara per la realizzazione in project financing dell'area PIP di Albanella, i lavori di costruzione della piazza Vignale, i lavori di ristrutturazione dell'ex scuola materna in Borgo San Cesareo, i lavori di costruzione del parco giochi a Matinella, ecc., sono stati rinviati al 2011 per complessità procedurali che prescindono dalla volontà politica. Ho precisato, però, che le procedure burocratiche sono a buon punto per cui il 2011 sarà l'anno in cui realizzeremo questi importanti progetti. Nell'augurarvi buone feste e un migliore anno nuovo Vi invito a partecipare alle manifestazioni che troverete descritte nel programma natalizio realizzato da Valeria Mazzarella in collaborazione con le associazioni locali, pubblicato sul territorio e sul sito internet del Comune, il quale prevede serate musicali, teatrali, culturali e ricreative per trascorrere insieme questi ultimi giorni di fine anno e di inizio Buone Feste *** DALLA GIUNTA *** - La giunta comunale con delibera n 110 del ha approvato la proposta formulata dall'ufficio tecnico di utilizzare le somme a disposizione sul quadro economico dei lavori di interventi di fognatura ed acquedotto sul territorio comunale ( approvato con delibera GC n41/2010 e ) per acquisto di dispositivi e servo meccanici di apertura automatica delle condotte idriche. Lo scopo di tali dispositivi meccanici, oltre a quello di risparmiare selle spese di personale, è quello di ridurre le pressioni sulla rete idrica, dovute ad incaute operazioni di manovra e in definitiva di ridurre il numero di fratture lungo le reti idriche comunali e quindi di ridurre le perdite. - La giunta comunale con la delibera 119 del ha incaricato l'avv. Simona Corradino con studio in Paestum di resistere al ricorso contro il Comune di Albanella presentato dal sig. Palmieri Nicola difeso dall'avv. Michel Ingenito con studio in Altavilla Silentina, il quale reclama la realizzazione delle opere descritte dal consulente tecnico d'ufficio, nonostante la transazione approvata con delibera di CC n3/2006 e sottoscritta dall'allora legale rappresentante del sig. Palmieri, Avv. Ezio Catauro. - La giunta comunale con delibera 120 del ha incaricato il responsabile dell'utc di procedere all'affidamento a terzi del servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria della rete idrica, valutando della possibilità dell'affidamento diretto al SiiS, Società a totale capitale pubblico, individuata dall'autorità d'ambito territoriale nel cui bacino ricade il territorio comunale di albanella; - La giunta comunale con delibera 121 del ha disposto di resistere all'atto di citazione dinanzi al giudice di pace di Roccadaspide, presentato dal sig. Cerruti Giuseppe per danni causati al proprio fondo da presunte dispersioni d'acqua proveniente i dalla rete idrica comunale nominando quale proprio legale Avv. Vincenzo Sangiovanni con studio in Capaccio Paestum; - La giunta comunale con delibera 123 del ha approvato le disposizioni per il monitoraggio dell'obiettivo programmatico per il Patto di Stabilità 2010; - La giunta comunale con delibera 124 del ha concesso il patrocinio sul programma delle manifestazioni natalizie presentate dalle varie associazioni operanti sul territorio comunale.

8 Pagina 8 *** IN BREVE *** - Con determina n. 454 del è stato affidato l'incarico di direzione dei lavori, contabilità e coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione dei lavori di Interventi di Fognatura, Acquedotto, e Depurazione sul Territorio Comunale di Albanella all'ing. Francesco De Rosa per il corrispettivo di ,62 oltre I.V.A. e oneri previdenziali, viste le esigue disponibilità economiche dovute alla riduzione della somma per spese tecniche da parte della regione Campania; - Con determina n.454 dell' è stato disposto l'affidamento per la fornitura di gasolio da riscaldamento alla ditta BRONCHI COMBUSTIBILI S.r.l. impegnando la somma di ,71 IVA compresa; - Con determina n. 464 del è stato conferito incarico legale allo studio dell'avv. Fenucciu, con sede in Salerno per la costituzione in giudizio avverso la sentenza n.475/09 relativa al ricorso n.708/06 RG proposto dinanzi al Tribunale di Eboli inerente l'ordinanza di ingiunzione regionale n.45585/2006; - Con determina n. 475 del è stata affidata alla ditta IDRO- Elettro Impianti di Verderame Virgilio con sede ad Albanella (SA) alla Via Tempa della Guardia n 27 la manutenzione ordinaria di n 8 impianti di riscaldamento installati presso gli uffici comunali e scolastici; - Con determina n. 480 del e successiva determina n. 498 del è stato affidato alla ditta Lettieri Raffaele con sede ad Albanella alla via Roma il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria degli automezzi comunali; - Con determina n. 481 del è stata affidata alla ditta Ferramenta Edilbox snc con sede ad Albanella alla via Provinciale n 70 la fornitura di segnaletica stradale da installare sul territorio comunale; - Con determina n. 490 del è stato affidato al CST Sistemi Sud srl con sede a Capaccio viale della Repubblica n 8 il servizio di attivazione della posta elettronica certificata per l'ufficio protocollo, nonché la registrazione domino e firma digitale del personale comunale; - Con determina n.499 del è stato affidato alla ditta Lettieri Antonio di Santalucia Rosalba & C. con sede ad Albanella alla via n 7 e alla ditta Ferramenta Cantalupo di Maria Cantalupo & C. sas con sede ad Albanella alla via Viale Giovanni XXIII, la fornitura di minuterie per manutenzione patrimonio comunale; - Con determina n. 500 del è stata disposta l'aggiudicazione definitiva dei lavori di Potenziamento le strutture e la viabilità di accesso all'oasi Bosco Camerine alla Ditta Di Verniere Giuseppe, Viale delle Mimose, Albanella (SA), che ha conseguito il punteggio complessivo di punti 88,49 offrendo la cifra di ,26 più ,59 per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso, per un totale di ,85 oltre Iva a cui corrisponde un ribasso d'asta del 23 %, oltre l'offerta tecnica ed offerta temporale conservate agli atti; - Con determina n. 502 del è stato affidato allo Studio Legale dell'avv. Demetrio Fenucciu, con sede in Salerno, la difesa in giudizio dell'ente contro l'atto di citazione presentato dall'ing. Di Lucia Carlo in riferimento alla controversia che coinvolge l'associazione M.A. Azzurri Animalisti; - Con determina n. 503 del è stato affidato allo Studio Legale dell'avv. Giovanna Iuliano il ricorso avverso l'atto di citazione notificato al Comune di Albanella per conto della sig.ra Papa Concetta per danni causati durante l'esecuzione di alcuni lavori effettuati dalla ditta Edilter; - Con determina n. 504 del è stata disposta la nomina di n. 2 nonni civici da assegnare presso Albanella capoluogo, nelle persone dei sigg. Miniaci Carmine e Caliendo Nicola; - Con determina n. 517 del è stato affidato alla ditta EDP Service di Capozzoli Domenico con sede ad Albanella alla via Marconi il servizio di aggiornamenti dei programmi Software ed Hardware del settore ragioneria, tributi e demografico e stato civile; - Con determina n. 519 del è stato affidato alla ditta IDRO- Elettro Impianti di Verderame Virgilio con sede ad Albanella (SA) alla Via Tempa della Guardia n 27 il servizio inerente la riparazione e sostituzione materiale per la caldaia di Palazzo Spinelli e impianto situato all'isola ecologica; - Con determina n. 526 del è stato approvato e pubblicato l'avviso per la selezione di esperti di comprovata e qualificata specializzane per gli adempimenti connessi alla verifica dei terreni civici demaniali legittimati e all'incasso delle somme da introitare; - Con determina n. 543 del è stato affidato alla ditta Eurobus Service srl con sede a Buccino alla Contrada Teglia n 78 il servizio accompagnatori scuolabus; - Con determina n. 546 del è stato conferito incarico al dott. Marco Galardo per la redazione di un piano economico-finanziario e per la progettazione di massima finalizzato alla gestione del patrimonio culturale dell'ente. L'incarico conferito, in esecuzione della delibera di Giunta comunale n. 115 del , è finalizzato in particolare alla creazione di una Fondazione per la gestione oltre che della Biblioteca comunale anche del costituendo Museo; - Con determina n. 552 del è stato conferito incarico al Dr. Phil. Leonardo Scarfò, per la realizzazione e l'assistenza tecnica durante la successiva posa in opera di: 4 placche a bassorilievo in terracotta patinata in bronzo(o policromata in maiolica) di misura 50x50, 2 placche pentagonali a bassorilievo di 50 cm 70, 100 placche in maiolica dipinte con i colori classici della pittura vascolare greco- campana delle misure 20x20 cm, 30x30 cm, 35x35 cm, dedicate al tema del Mito degli Argonauti da collocarsi nella Piazzetta del Poliambulatorio; - Con determina n. 571 del sono stati disposti affidamenti per prestazioni di servizio inerenti l'organizzazioni delle manifestazioni natalizie da tenersi sul territorio comunale; - Con determina n. 574 del è stato determinato il fondo salario accessorio per il personale dipendente per l'anno 2010; - Con determina n. 575 del sono stati liquidati piccoli contributi economici in favore di alcune famiglie di Albanella in stato di disagio economico/familiare e sociale; - Con determina n. 576 del è stato disposto l'affidamento alla ditta Ristallo Domenico movimento terra lavori edili stradali Via Alessio, Albanella (SA), per manutenzione ordinaria e straordinaria delle aree di pertinenza delle sedi stradali comunali. dall Amministrazione tutta, Auguri di Buone Feste

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA

COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA COMUNITA' DELLA VALLE DI CEMBRA REGOLAMENTO PER LA EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, SOVVENZIONI ED ALTRE AGEVOLAZIONI ART. 1 FINALITA 1. Con il presente Regolamento la Comunità della Valle di Cembra, nell esercizio

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

IL RESPONSABILE RENDE NOTO. Art. 1 Oggetto dell'avviso

IL RESPONSABILE RENDE NOTO. Art. 1 Oggetto dell'avviso AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI PROFESSIONISTI DA UTILIZZARE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI LEGALI ESTERNI DI PATROCINIO E DIFESA DEL COMUNE DI BACOLI IL RESPONSABILE Vista la deliberazione

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1.

OGGETTO:Programma Integrato Urbano PIU Europa PO FESR Campania 2007-2013 Asse 6 Obiettivo Operativo 6.1. *** *,. * *** La tua Campania cresce in Europa Via De Turris n.16 "Palazzo S. Anna" Te/. 081 3900565 fax 081 3900592 e-mail: urbanistica@comune.castellanunare-di-stabia.napoli.it pec: urbanistica.stabia@asmepec.it

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale

Testo non ufficiale. La sola stampa del bollettino ufficiale ha carattere legale 1 1 LEGGE REGIONALE 24 giugno 2002, n. 12 #LR-ER-2002-12# INTERVENTI REGIONALI PER LA COOPERAZIONE CON I PAESI IN VIA DI SVILUPPO E I PAESI IN VIA DI TRANSIZIONE, LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E LA PROMOZIONE

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015

PROGRAMMA TRIENNALEPER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ 2013 / 2014 / 2015 Istituto Comprensivo Statale Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I Grado Piazzale della Civiltà Tel. 0828/941197 fax. 0828/941197 84069 ROCCADASPIDE (Salerno) C.M. SAIC8AH00L Email-dirdirocca@tiscali.it

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali

Regolamento per l assegnazione dei contributi per edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi e per centri civici e sociali Regolamento per l assegnazione dei contributi per "edifici di culto ed altri edifici per servizi religiosi" e per "centri civici e sociali attrezzature culturali e sanitarie." (Deliberazioni del Consiglio

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO

INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO INTRODUZIONE AL RAPPORTO TRA PEG E PDO Generalmente il piano dettagliato degli obiettivi (art. 108 e 197 del Tuel) coincide con la c.d. parte descrittiva del Peg, cioè quella parte che individua gli obiettivi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE

REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE REGOLAMENTO PER LA LOCAZIONE E CONCESSIONE IN USO DI LOCALI ED IMMOBILI COMUNALI DEL PATRIMONIO DISPONIBILE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13 maggio 2013 - Delibera n. 35 INDICE: Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

Decreto del Commissario Straordinario

Decreto del Commissario Straordinario Decreto del Commissario Straordinario N. 8 del Reg. Data 30/07/2014 OGGETTO: PROGETTO ESECUTIVO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE ANTICENDIO NELLA FORESTA DEMANIALE REGIONALE DEL MONTE CARPEGNA - PSR MARCHE

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera

COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera COMUNE DI CALCIANO Provincia di Matera Cap. 75010 Via Sandro Pertini, 11 Tel. 0835672016 Fax 0835672039 Cod. fiscale 80001220773 REGOLAMENTO COMUNALE RECANTE NORME PER LA RIPARTIZIONE DELL INCENTIVO DI

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012)

FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) FUNZIONI FONDAMENTALI DEI COMUNI E MODALITA DI ESERCIZIO ASSOCIATO DI FUNZIONI E SERVIZI COMUNALI ( ART. 19 DL 95/2012) L art.19 del DL 95/2012 convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012,

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Comune di Bagnacavallo

Comune di Bagnacavallo CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: SETTORE SEGRETERIA RESPONSABILE: GRATTONI ANGELA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Settore Segreteria 1 SETTORE SEGRETERIA

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013 Modalita' per la pubblicazione dello scadenzario contenente l'indicazione delle date di efficacia dei nuovi obblighi amministrativi introdotti,

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza

COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza COMUNE DI ALSENO Provincia di Piacenza REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI Approvato con deliberazione di G.C. n. 232 in data 30.09.1998 Modificato con deliberazione di G.C. n. 102

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazione n. DD-2015-391 esecutiva dal 06/03/2015 Protocollo Generale n. PG-2015-22551 del 05/03/2015

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE

REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE REGOLAMENTO ALBO PRETORIO ON LINE Approvato con deliberazione del Direttore Generale n. 500 del 9.6.2011 INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Albo Pretorio on line Art. 3 Modalità di pubblicazione e accesso Art.

Dettagli

COMUNE DI ROVELLASCA

COMUNE DI ROVELLASCA COMUNE DI ROVELLASCA Provincia di COMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 5 del 13.04.2015 Ripubblicato all Albo pretorio dal 13.05.2015 al 28.05.2015

Dettagli

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE

DECRETI - ATTI DELLA REGIONE 404 PARTE PRIMA L E G G I - R E G O L A M E N T I DECRETI - ATTI DELLA REGIONE Art. 2 (Finalità) 1. La Regione con la promozione della progettazione di qualità ed il ricorso alle procedure concorsuali,

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica mministrazione BEDOLLO 31/1/215 LLEGTO 1 LL DELIBER. 148/214- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/214 livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie di dati) mbito soggettivo (vedi

Dettagli

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010

Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO Provincia di Pesaro e Urbino CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2010 Sottoscritto definitivamente in data 20 dicembre 2010 Comune di MERCATELLO SUL METAURO

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

L anno duemila il giorno del mese di TRA

L anno duemila il giorno del mese di TRA CONVENZIONE PER LA GESTIONE IN FORMA ASSOCIATA DELLE FUNZIONI CATASTALI DI CUI ALL ART. 3, COMMA 2, lett. A), D.P.C.M. 14 GIUGNO 2007 (OPZIONE DI 1 LIVELLO). L anno duemila il giorno del mese di TRA 1.

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Comune di Sant'Agata sul Santerno

Comune di Sant'Agata sul Santerno CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA SERVIZI GENERALI RESPONSABILE: RAMBELLI STEFANO 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie Area Servizi Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI

Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Comune di Pistoia REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PATROCINI O ALTRE UTILITA' ECONOMICHE A SOGGETTI RICHIEDENTI Approvato con Deliberazione consiliare n 94 del 21 giugno 2004 INDICE Articolo

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Art.1. Oggetto del regolamento

Art.1. Oggetto del regolamento REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE AMMINISTRAZIONI COMUNALI A SOSTEGNO DELLE INIZIATIVE SVOLTE PER L ORGANIZZAZIONE DELLA GI ORNATA DEL VERDE PULITO Art.1 Oggetto del regolamento Il presente

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Il dato è pubblicato nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale? (da 0 a 2) Tempo di pubblicazione/ Aggiornamento.

Il dato è pubblicato nella sezione Amministrazione trasparente del sito istituzionale? (da 0 a 2) Tempo di pubblicazione/ Aggiornamento. llegato 1 mministrazione "Comune di Cervaro" Data di compilazione "28/01/15" COMPLETEZZ COMPLETEZZ DEL LLEGTO 1 LL DELIER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2014 PULICZIONE RISPETTO GLI GGIORNMENTO

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI

Comune di Cotignola ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - PROGETTO RPP: RESPONSABILE: UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR005 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. COMUNICAZIONE UFFICIO URP - SPORTELLO POLIFUNZIONALE BARBERINI GIOVANNI 100 Miglioramento e razionalizzazione attività ordinarie

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE CULTURA - ISTRUZIONE - SPORT Istruzione - Cultura - Politiche Familiari Proposta nr. 113 del 08/07/2011 - OGGETTO: mostra «FOTOGRAFIA E RISORGIMENTO. TESORI DEI GRANDI MUSEI ITALIANI». Spese per fornitura di immagini digitali. Assunzione impegno di spesa. I L F U N Z I O N

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli