Cosa succede nel 2016 quando mancheranno 10 miliardi per le pensioni??

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cosa succede nel 2016 quando mancheranno 10 miliardi per le pensioni??"

Transcript

1 Forse nessuno ha prestato attenzione alle dichiarazioni di MASTRAPASQUA (Presidente dell INPS) che quest estate diceva : Ora l INPS ha ancora un tesoretto di circa 25 miliardi, ma se la situazione attuale non cambia, alla fine del 2015 probabilmente sarà prosciugato!! (Il Diagramma ha Valori molto approssimativi e serve solamente per indicare la tendenza delle uscite INPS) : Letta dice che lo Spread è sotto controllo e che l economia ancora tiene, ma dimentica che tutto questo è dovuto anche (e forse soprattutto) grazie ai 10 miliardi annui regalati dal SALVADANAIO INPS ed ai quasi 300 miliardi di titoli acquistati tramite i prestiti dalla BCE. Senza queste due immissioni di denaro nelle casse dello Stato staremmo peggio della Grecia!! Questi miliardi consentono di mantenere elevati i consumi, ed avere un notevole rientro di IVA! Se non c è una forte ripresa delle assunzioni con nuovi versamenti di contributi, o tagli alla spesa, con questa progressione, a fine 2015 il Tesoretto INPS sarà svanito! Cosa succede nel 2016 quando mancheranno 10 miliardi per le pensioni?? Mandiamo una delegazione di forestali a chiedere aiuti alla Germania?? I 10 miliardi immessi ogni anno sul mercato consentono un rientro di IVA di almeno 6 miliardi, un volume di scambio di merci al consumo paria a circa 25 miliardi. Con la fine del Tesoretto tutto questo finirà dando inizio alla caccia alle streghe!! Vogliamo aspettare Babbo Natale al 25 dicembre 2015 per pensarci? Ecco la risposta del Governo : PERCHE FAR PAGARE L IMU AI BENESTANTI QUANDO SI PUO FAR PAGARE LA TASI AI PIU POVERI?? Questo è lo slogan dei novelli 5 milioni di famiglie meno abbienti che prima erano esenti IMU e ora devono pagare la TASI Lo Stato, Invece di far pagare l importo della seconda Rata dell IMU ai benestanti, che chiedono di poterla pagare per rilanciare l economia, aumenterà l anticipo dell IRPEF alle aziende oltre il 100% Risultato : Come ridurre i consumi ed aumentare la discriminazione sociale e le aziende che si vedono togliere ulteriori risorse ringraziano e se ne vanno!!

2 SITUAZIONE CONTRIBUTIVA ITALIANA Qui è rappresentata l erogazione dell INPS sommata alle pensioni statali pagate ai dipendenti pubblici direttamente allo Stato (fino ad anni fa) Negli ultimi anni il costo delle pensioni (+ assistenza) è sempre in aumento evidenziato dalla linea tratteggiata rossa. Fino agli anni 90 le entrate superavano le uscite (1) ed allora demenzialmente si fecero regali a tutti, con pensionamenti già a 45 anni!! Poi lentamente il divario fra entrate ed uscite era a saldo negativo (linea rossa superiore a quella verde delle entrate ed evidenziato dalle fasce di integrazioni necessarie per compensare le minori entrate ) Ma le pensioni pagate direttamente dallo stato si confondevano nel bilancio globale, con una passività occulta che nascondeva il problema continuando a regalare pensioni d oro senza reale copertura, attingendo così dal Debito Pubblico che aumentava. Il diagramma non rispecchia le reali proporzioni, la linea VERDE dovrebbe essere molto più orizzontale in entrambi i tratti ma è solamente uno schema per comprendere in maniera semplice come i politici ci hanno preso in giro per decenni. Quel continuo aumento del disavanzo occulto invece di allarmare i Tecnici e correre ai ripari per ripianare i conti, ha fatto attivare i FURBETTI INTELLIGENTI che fra Champagne e Caviale hanno trovato le seguenti scorciatoie per rimandare ad altri il grave problema. 2 - Anticipo IRPEF del 50%, e con il prestito delle aziende allo stato, si è coperto il buco per alcuni anni ma poi quando il problema si è ripresentato = nessuna soluzione concreta ma altro tampone e cioè: 3 - Innalzamento dell Anticipo IRPEF dal 50% al 95% e così con ulteriori prestiti delle aziende si copriva il problema per altri anni, innalzando l età pensionabile invece di ridurre le troppo facili pensioni alla casta. 4 Quando non bastava più nemmeno questo, si è ricorsi all erogazione delle pensioni con data differita, altra geniale FURBATA per ritardare di mesi l erogazione in modo da rubare i soldi ai pensionati 5 Lo stato rimasto senza denari furbescamente delega L INPS al pagamento delle loro pensioni e qui parte L inizio della fine del TESORETTO INPS che si estinguerà entro il 2015 dato il continuo calo dei contributi. 6 A partire dal 2016 bisognerà erogare solo BUONI DEL TESORO A 30 ANNI 7 A partire dal 2019 bisognerà erogare solo BUONI DEL TESORO A 60 ANNI 8 - A partire dal 2022 bisognerà erogare solo BUONI DEL TESORO A 100 ANNI 9 A partire dal 2025 bisognerà STAMPARE EURO DI NOTTE (per non farci scoprire dai Tedeschi!)

3 (SERVE QUESTA PAGINA O PU0 ESSERE ELIMINATA??) Dove vanno a finire i soldi che dovrebbero andare ai lavoratori che hanno versato 40 anni di contributi A parte il fatto che i contributi versati in questi 40 anni sono spariti tutti, per cui attualmente (a parte il tesoretto di 23 miliardi INPS) tutto il resto non c è più!!! Se non ci sono lavoratori che pagano i contributi non c è trippa per nessuno!! Tutte le rivendicazioni ho versato i contributi ed ho diritto Se li versavi in Banca avevi qualche diritto, invece ecco qui sotto dove vanno a finire i tuoi contributi, fagocitati dalla spesa pubblica che si merita il GUINESS nella fantasia di creazione di Enti Inutili, diramazioni infinite di compartecipate con consigli di amministrazione fantasma, baccanali Le pensioni ai lavoratori che hanno prodotto ricchezza per 40 anni scendono sempre di più, Le pensioni d oro prese in pochi anni di dolce far niente sono intoccabili Questo dice la Costituzione o almeno così afferma la Corte Costituzionale (che prima o poi dovrà dimostrare questa teoria!!) L evidenza di tanta ingiustizia sociale deve darvi la spinta per agire Se pensate di avere diritto a qualcosa di più dalla vita, nella triste prospettiva che i vostri figli difficilmente vedranno qualche pensione, o saranno costretti ad emigrare per trovare un lavoro perdendo i contatti con Voi, disintegrando le famiglie allora dovete andare a riprendervi quello che vi spetta non basta lamentarsi ed insultare, diventate Protagonisti della Vostra vita di seguito il piano per riappropriarsi del proprio destino aspetto un vostro commento,

4

5

6

7 Letta dice : L economia si riprenderà a Piccoli Passi Ma dimentica che la spesa Pubblica e gli interessi sul debito corrono a Passi da Gigante Questa piccola manovra non farà cambiare idea a chi ha deciso di trasferire l azienda all estero o a chi si arrende e chiude tutto per fallimento o peggio per crediti pubblici non incassati. Anche se (ottimisticamente) il PIL aumenta del +0,5% / + 1,1% (curva Blu o verde) con l attuale andamento della spesa Pubblica sempre in costante aumento, la curva del PIL non raggiungerà mai la curva del Debito ( Curva rossa) fino al collasso finale!! Tesoretto INPS esaurito!! Anche chi non è esperto di economia comprende che la differenza fra le due curve non può aumentare all infinito!! Se i prossimi 3 anni vanno perduti con questa NON MANOVRA che non rallenta la crescita del Debito alla fine del 2017 non abbiamo più speranza di recuperare. Visto che il PIL è duro da risalire, l unica alternativa è di fare scendere drasticamente ed in poco tempo, la curva del Debito E TALMENTE OVVIO CHE I POLITICI NON CI ARRIVANO!! (o non possono?? o non vogliono?? o non devono?? in ogni caso non si può fare morire l Italia a causa di dirigenti incapaci!!)

8 Perché le nostre aziende non sono competitive e chiudono? Perché non si riesce ad attirare gli investitori?? Qui sotto rappresentato l UTILE LORDO delle imprese suddiviso fra utile Netto ed Imposte Se consideriamo pure il danno economico dovuto agli anticipi fino al 100% delle tasse che andrebbero pagate fra 2 anni, con conseguente mancanza di liquidità che aggrava i costi aziendali porta l utile netto a meno del 30% 1) Tassazione del 30% in Svizzera ed Austria. Utile netto = 70 2) Tassazione del 70% in Italia, e sullo stesso ricarico lordo 100 l utile netto è dimezzato = 30 3) Tassazione del 70% in Italia. Per avere lo stesso utile netto di 70 come in AU CH, l imposta del 70% corrisponde a 160, che confrontata con l imposta 1) è di 5,3 volte superiore (30 x 5,3 = 160) 4) In AU e CH Volendo aggiungere un ulteriore utile netto = 20 il costo finale aumenta di 20+8,6 = 28,6 5) In Italia Volendo aggiungere un ulteriore utile netto = 20 il costo finale aumenta di = 66 Se un investimento fatto in AU o CH si ammortizza in 5 anni, in Italia ci vogliono 12 anni!!! Di fronte a questi utili ridotti le multinazionali per giustificare un investimento redditizio in Italia devono recuperare il mancato guadagno riducendo le paghe degli operai, che spendendo di meno riducono i consumi. Con ridotti guadagni ed il mercato locale che non assorbe la merce, diventa un paese non conveniente agli investimenti (La FIAT è l esempio classico di questo paradosso economico dove non conviene più produrre!!) Questa è la causa dell esodo delle multinazionali che hanno chiuso, stanno chiudendo e continueranno a chiudere gli stabilimenti in Italia. Perché non si adotta l OPZIONE A (pag. 5) piuttosto che fare chiudere l azienda?? Perché bisognerebbe scardinare tutto il sistema pubblico e pestare i piedi a poteri troppo forti per qualsiasi Leader o attuale formazione politica Per questi motivi l arrivo di un Leader per quanto serio e volonteroso da solo non ce la fa ad andare contro tutto e contro tutti!! Viene Segato molto rapidamente Per cui ci deve essere anche un altro sistema non dipendente da un Leader estraneo ai partiti ed espressione diretta della parte produttiva del paese

9 CONFRONTO DEL VALORE AGGIUNTO SULLA PRODUZIONE Italia 1 = situazione attuale di paghe, cuneo fiscale, utile netto imprese e tasse imprese paragonata con l Austria e Svizzera che sono l Eldorado per le aziende Italiane Italia 2 = obiettivo da raggiungere per uscire rapidamente dalla crisi. Germania = il costo finale è più elevato, ma grazie alla produttività decisamente superiore rispetto all Italia riescono a recuperare un 7% - 9% ritornando nuovamente competitivi. TRIBUTI IMPRESA UTILE IMPRESA CUNEO FISCALE STIPENDIO NETTO IN BUSTA PAGA Costi di ENERGIA, BUROCRAZIA INTERESSI SUI FINANZIAMENTI E SUI RITARDI DI PAGAMENTO Questa è la situazione dell Italia (ITALIA 1) La tassazione esagerata fa lievitare troppo il costo dei prodotti Italiani Non essendo competitivi, il consumo interno cala come pure l export. Con stipendi troppo bassi i lavoratori acquistano merce economica di importazione Sempre più aziende chiudono e sempre più CIG fa aumentare il debito. L unica soluzione è di arrivare in tempi brevissimi al modello di ITALIA 2 Tagliando il cuneo fiscale e le imposte fino ad ottenere costi finali ridotti almeno dell 8% Il segreto della ripresa sta in questa repentina riduzione dei costi!! Dobbiamo sfruttare i sacrifici dei cittadini e delle aziende ormai abituati a sopravvivere spartanamente, per diventare la Cina d Europa, in modo da trasformare i salari e gli utili delle aziende molto bassi in una opportunità di essere talmente competitivi da raddoppiare le esportazioni e ridurre le importazioni in poco tempo!! I miliardi perduti inizialmente con questa manovra ritornano entro 2 3 anni LA MANOVRA DEVE ESSERE DI TALE ENTITA DA CONVINCERE LE IMPRESE A RIMANERE IN ITALIA Solamente con la massiccia ripresa delle assunzioni si inverte la tendenza. PER OGNI AZIENDA CHE CHIUDE PERDIAMO L ESPERIENZA DI DECENNI CHE SARÀ DIFFICILE RECUPERARE Ogni mese perduto senza ripresa economica, è una ferita per il Paese, una vergogna per i politici! il taglio del cuneo fiscale deve essere di Almeno 50 miliardi (all anno) ed il taglio alle imposte sulle imprese di Almeno 35 miliardi (all anno)

10 AUMENTANDO LE TASSE AUMENTANO LE ENTRATE ALLO STATO?? NO! TASSAZIONE AL 20% In questo diagramma abbiamo uno stipendio pari a 100 su cui vengono detratti il 20% di tasse. Lo stipendio viene speso ed i denari iniziano a girare mese dopo mese passando da un fornitore all altro pagando l IVA ad ogni passaggio. Su uno stipendio lordo di 100 e netto di 80 vediamo che alla fine dell anno allo Stato sono arrivati 20 di tasse e 74 di IVA = TOT 94 Merce reale acquistabile dal lavoratore = = 64 Totale volume acquisti = 223 TASSAZIONE AL 40% Lo stato spende troppo ed ha bisogno di ulteriori 20 Euro dal cittadino ed aumenta le tasse dal 20% al 40% prelevando altri 20 per avere e prevede di avere a fine anno 114 MA!!! Su uno stipendio lordo di 100 e netto di 60 vediamo che alla fine dell anno allo Stato sono arrivati 40 di tasse e 55 di IVA = 95 e non i 114 preventivati!! Così a fine anno mancano 20!! Merce reale acquistabile dal lavoratore = = 48 Che corrisponde ad un 25% Totale volume acquisti = 166 Il risultato è che alla fine dell anno da quel lavoratore arrivano sempre gli stessi introiti all erario, per cui nessun beneficio reale dall aumento delle tasse!! Ma il lavoratore ha disponibili il 25% di merci in meno da poter acquistare Ed il debito pubblico aumenta di 20 Ed i consumi calano riducendo la manodopera che riduce gli introiti allo Stato per cui deve aumentare le imposte all infinito Questa è una situazione di EQUILIBRIO INSTABILE destinato al fallimento, e può sopravvivere finchè ci prestano soldi grazie al Debito Pubblico, ma arrivati al capolinea (Debito Pubblico eccessivo) scoppia tutto Non esiste possibilità di salvezza finche non si ripristina un EQULIBRIO STABILE Anche un aumento della crescita (+1%, +2%) non ha alcun effetto con l EQUILIBRIO INSTABILE Ed in tutto questo non centra la globalizzazione, l Europa o la Germania o la Merkel, o l Euro!! Molti vogliono uscire dall Euro per poter svalutare e così tappare i buchi della spesa pubblica troppo allegra, sottraendo denaro ai risparmiatori che in 10 anni si vedono erodere dal 25% al 35% del capitale iniziale Ma è una bella fregatura (furto) per i risparmiatori!!!

11 Come arrivare ad un EQULIBRIO STABILE Per salvarci dobbiamo arrivare alle proporzioni della Germania che è sempre in crescita e per avere lo stesso standard dobbiamo raggiungere le loro percentuali di occupati : per cui dovremmo avere: 11 milioni di occupati in più Differenza in % del numero di occupati fra l Italia e la Germania Il doppio dei lavoratori ed aziende, con paghe ed utili più elevati, pagano meno della metà di tasse. Questa è l unica ricetta per sopravvivere alla concorrenza mondiale In Germania 13 anni fa erano in crisi, e stavano per imboccare la stessa nostra strada Visto che la spesa pubblica era troppo elevata hanno ridotto stipendi, ridotto gli organici licenziando dipendenti pubblici contro l opinione pubblica inferocita. I sindacati in Italia avevano condannato quei soprusi gridando allo scandalo In pochi anni tutti quelli licenziati hanno trovato lavoro nel privato, ed ora la Germania è in continua crescita ed il benessere dei cittadini è molto elevato. Il nostro sindacato all idea di ridurre l organico dei dipendenti pubblici in Italia insorge indignato Ma su che pianeta vivono i nostri sindacati?? Ha ragione CROZZA sono nel PAESE delle MERAVIGLIE Non hanno seguito l evolversi degli eventi in Germania per trarne insegnamento? Non hanno capito che licenziando gli esuberi il paese si salva?? Se non lo hanno capito allora non sono in grado di fare gli interessi dei cittadini e del Paese Con i loro paraocchi difendono qualsiasi dipendente pubblico a rischio di licenziamento senza valutare se è un esubero senza utilità pubblica, che fa solo crescere il Debito La conclusione può essere solo questa: I sindacati con queste loro scelte non aiutano affatto a salvare il Paese, bloccando la ripresa dell economia, con il risultato finale di ostacolare la ripresa delle assunzioni nel settore privato Ed i lavoratori ancora li pagano per questo!!!

12 Paragone fra ITALIA E Germania ed il nostro FRENO ALLA CRESCITA Ecco i parametri che strozzano l economia e non ci consente di crescere Situazione attuale con occupazione al 24%, e gli obiettivi al 26% e 30% di occupati, in ultima colonna la Germania al 47% di occupati attivi Fra gli occupati non sono conteggiati i dipendenti pubblici in quanto non concorrono a formare ricchezza primaria ed i lavoratori in CIG. IL SEGRETO DELLA CRESCITA STA NEL RAPPORTO FRA I.V.A. E TASSE Stato virtuoso = poche Tasse = elevati consumi = Molta IVA incassata = prodotti competitivi = molto export Stato sprecone = molte Tasse = bassi consumi = Poca IVA incassata = prodotti non competitivi = poco export In Italia le entrate (31+21) = 52 sono date al 60% dalle tasse (31) e al 40% dall IVA (21) In Germania le entrate (33+48)=81 sono date al 40% dalle tasse (33) e al 60% dall IVA (48) In Italia : molte tasse = prodotti più cari = non competitivi = chiusura aziende Per questo in Germania stanno bene e da noi si fa la fame NON C ENTRA L EURO, LA GLOBALIZAZIONE, LA GERMANIA, LA MERKEL, ecc. ecc. L AUSTERITA dettata dall Europa non ci impone di alzare le tasse, ma di ridurre la spesa pubblica, il problema è che a molti faceva comodo confondere le idee per non affrontare il vero problema in modo da scaricare la colpa all Europa. Cioè se già due anni fa avessero reso pubblico il monito europeo di dover ridurre la spesa, da allora ad oggi si sarebbe dovuto discutere unicamente su questo argomento molto spinoso, scontrandosi con i poteri forti, mostrando la vera debolezza del governo e dei partiti. (nessuno è disposto a rimetterci la faccia) Allora è molto più comodo cambiare le carte in tavola, dire che per rimanere entro il 3% l Europa ci obbliga ad aumentare le tasse. Molto più semplice fare una crociata contro l Europa e contro la feroce Merkel allontanando l attenzione del vero problema: Gli stipendi pubblici favolosi a cui nessuno vuole rinunciare. Dobbiamo passare rapidamente dal 24% ad almeno il 30% di occupati nel privato. In quella posizione gli introiti dall Iva sono maggiori rispetto alla tassazione diretta ed il Paese decolla.

13 COME AUMENTARE GLI OCCUPATI DI 11 MILIONI IN 13 ANNI Una manovra di pochi miliardi anche se aumenta la capacità di spesa non determina un cambiamento radicale in quanto non avendo una significativa riduzione dei prezzi dei prodotti Italiani, la gente con bassi stipendi continuerà ad acquistare merce estera di importazione più economica, aumentando lo sbilancio negativo che farà crescere il Debito, per cui gli effetti di una piccola ripresa dei consumi potrebbe essere vanificata dall aumento del Debito e degli interessi sul Debito, per questo motivo nelle righe A e B non ci sono REALI vantaggi per il paese. La manovra ha REALE efficacia solamente quando i prodotti Italiani costano molto meno e l aumento dei stipendi consente di poter acquistare prodotti di qualità riducendo le importazioni ed aumentando l export! Schema di progressiva riduzione delle imposte ed effetti sulla ripresa economica Nelle posizioni B, C, D, le imprese non riescono ancora a ridurre i costi dei prodotti e le paghe troppo basse costringono ad acquistare merce economica di importazione per cui il debito aumenta senza sosta e la crisi continua all infinito. Nelle posizioni G, H, I i costi dei prodotti Italiani iniziano ad essere più competitivi ed i lavoratori riescono a spendere di più ma non è sufficiente a fermare la corsa del debito per cui la situazione è ancora in Equilibrio Instabile Nelle posizioni M, N, O, le aziende Italiane con imposte molto basse, ritornano competitive in tutto il mondo raddoppiando o triplicando le esportazioni, e con il ridursi delle importazioni il surplus della bilancia dei pagamenti può ridurre il debito con progressiva riduzione del costo degli interessi. Gli stipendi più bassi che passano da a (1.450?) euro al mese fanno decollare i consumi interni di prodotti Italiani. SOLAMENTE IN QUESTE POSIZIONI (M, N, O) RIUSCIREMO AD AUMENTARE DI 11 MILIONI GLI OCCUPATI NEL GIRO DI 13 ANNI!! Le politiche dei PICCOLI PASSI ci fanno ristagnare nelle posizioni A o B o C senza possibilità di crescita e con la continua ascesa del Debito (Vedi pag.2)

14 CONSUNTIVO DEL DIAGRAMMA PRECEDENTE Naturalmente le cifre del diagramma sono puramente indicative, possono variare in più o in meno ma non cambia il risultato : Cioè evidenzia il progressivo aumento esponenziale dei Vantaggi Fiscali rispetto agli importi delle riduzioni fiscali operate per ottenere questi risultati. Il diagramma si trasforma nella seguente tabella : 1 Riduzioni Fiscali 2 Vantaggi Fiscali 3 Rapporto 2 / 1 4 TOTALE Riduzioni Fiscali 5 TOTALE Vantaggi Fiscali 6 Rapporto 5 / 4 7 riduz costi PRODOTTI ITALIA 8 AUMENTO EXPORT 9 Riduzione IMPORT (Lavorati ) 10 Riduzione Spesa Pubblica A 5 0, ,0 B 10 0,7-93% 15 0,7 5% 0,3% 1,8% 0,3% 14,3 C 10 1,4-86% 25 2,1 9% 0,5% 3,8% 0,5% 23,4 D 10 3,3-67% 35 5,4 15% 1,0% 8,1% 1,2% 32,0 E 10 5,2-48% 45 10,6 24% 1,5% 14,2% 2,0% 40,2 F 10 7,4-26% 55 18,0 33% 2,0% 22,4% 3,2% 48,1 G 10 9,8-2% 65 27,8 43% 2,7% 33,1% 4,7% 55,6 H 10 12,4 24% 75 40,3 54% 3,4% 46,7% 6,7% 62,9 I 10 15,5 55% 85 55,7 66% 4,1% 63,8% 9,1% 69,7 L 10 19,0 90% 95 74,7 79% 4,9% 85,4% 12,2% 76,5 M 10 23,3 133% ,0 93% 5,8% 112,7% 15,0% 83,0 N 10 29,0 190% ,0 110% 6,9% 148,1% 18,5% 89,1 O 10 37,8 278% ,8 132% 8,2% 196,1% 23,1% 95,0 Il Termine Ritorno Reale o Vantaggi Fiscali si intende il risultato Globale, valutando la bilancia dei Pagamenti fra Import/Export e la riduzione del rapporto Debito/PIL per avere REALI segnali di ripresa dell economia. Nella colonna 3 abbiamo il ritorno Reale per ogni 10 miliardi aggiuntivi di riduzioni Fiscali dove si evidenzia che piccoli tagli non producono alcun effetto!! La colonna 6 evidenzia che all aumento lineare delle riduzioni si ha un aumento esponenziale dei Vantaggi. Più aumentano le riduzioni e più rapida sarà la crescita. SOLAMENTE SE IL RAPPORTO FRA I VANTAGGI FISCALI E LE RIDUZIONI FISCALI (6) E SUPERIORE AL 100% SI REALIZZA UNA REALE INVERSIONE DI TENDENZA CON PROSPETTIVE DI CONTINUA CRESCITA E BENESSERE Se potessimo aumentare il Debito Pubblico senza problemi arrivando a 3.000, o miliardi allora tutta questa teoria non serve a niente ed allora avrebbero ragione quelli che vogliono andare a battere i pugni in Europa per sforare il 3% ed aumentare il Debito all infinito. Se invece il progressivo aumento Debito rischia di farci lavorare solo per pagare gli interessi NON CI SONO ALTERNATIVE, BISOGNA ARRIVARE IN POCO TEMPO NELLE POSIZIONI N, O Solo con il rapporto superiore al 100% si ha una CRESCITA FELICE Con il 9% di costo in meno l export Italiano aumenterà del 100% in poco tempo! (ed in pochi anni arrivare a superare il 300% con nuove realtà prima non concorrenziali!) Abbiamo una opportunità unica al mondo dato che il MADE IN ITALY ormai fa tendenza in tutti i campi. Le contraffazioni all Estero sono avvantaggiate dai nostri elevati costi di produzione, Infatti al commerciante è molto conveniente distribuire prodotti con costi del 8% - 12% inferiori a quelli Italiani anche se la qualità è più scadente. Con una riduzione dei nostri costi del 9% non hanno più reale convenienza e così moltissimi ritorneranno ad acquistare il prodotto Italiano Originale. Riuscire a recuperare rapidamente le quote di mercato di decine ( e decine!!) di miliardi di prodotto contraffatto porterà l Italia ad avere un saldo attivo fra Import Export a livelli tali che in pochi anni ritorniamo con il rapporto Debito/PIL al di sotto del 100% Con il 9% di costo in meno anche le importazioni si riducono Recuperiamo una notevole fetta di mercato interno (fino al 15% - 20%) con aumento dell occupazione e del saldo attivo della Bilancia dei Pagamenti

15 Ci sono centinaia di migliaia di dipendenti pubblici in esubero e dirigenti con stipendi da capogiro Per difendere questa categoria lo slogan è Se li licenziamo creiamo nuovi disoccupati Ma per pagare loro non ci sono soldi per ridurre le imposte alle aziende che chiudono Dove troveremo posti di lavoro per i giovani se le aziende continuano a chiudere?? L UNICA PRIORITA E DI NON DISPERDERE LA CAPACITA PRODUTTIVA DEL PAESE PERDUTA QUELLA, POI POSSIAMO FARE SOLAMENTE I DIPENDENTI PUBBLICI COSI HANNO FATTO IN GRECIA COSI STA GIA SUCCEDENDO IN ITALIA Se non si licenziano i dipendenti pubblici in esubero, le aziende chiudono, chiudendo le aziende si riducono le entrate dell erario, riducendosi le entrate non ci sono fondi per gli stipendi dei dipendenti pubblici che allora dovranno essere licenziati, una volta licenziati non avranno dove andare a lavorare in quanto le aziende hanno chiuso Quindi seguendo logica e buon senso è più importante salvaguardare il posto di lavoro dei lavoratori delle imprese che producono ricchezza primaria, piuttosto che difendere un esubero senza mansioni nella pubblica amministrazione BISOGNA CAMBIARE SISTEMA ma Il Governo prevede di tagliare di 5 miliardi il cuneo fiscale : dovrebbe corrispondere a circa = 15 Euro / mese / lavoratore NON SERVE A NIENTE!! Anche il FMI si è accorto che è una manovra ridicola, ed allora ci ha mandato un Marziano per far fare i tagli alla spesa In pratica è un primo avvertimento ai politici per ora molto soft per non spaventare i mercati Il loro indirizzo è di tagliare drasticamente la spesa pubblica e non di alzare le tasse!! Per cui tutto lo STARNAZZO dei politici che vogliono inculcarci l idea che l Europa ci impone di alzare le tasse è una grande presa in giro a tutti i cittadini (forse qualcuno né è veramente convinto, ma allora ha sbagliato mestiere) Mario Monti con l appoggio dell 80% dei parlamentari aveva iniziato con la famosa Spending review che doveva tagliare decine di miliardi di spesa pubblica Aveva una maggioranza unica nella storia ma ha dovuto alzare bandiera bianca!! Anche un Leader bravissimo e serio, con la più buona volontà di cambiare tutto si impantana nelle Sabbie mobili dei poteri forti, della finanza, della casta. Lo sviluppo economico del paese non può essere affidato solamente alle scelte di un Leader Se quelle scelte risultano poi inefficaci o errate l economia crolla come in questi ultimi 10 anni La classe produttiva deve poter decidere da sola cosa è necessario allo sviluppo economico delle Imprese Nessuno meglio di loro sa cosa ci vuole per ripartire Per cui il settore dell economia deve andare alla gestione diretta da parte delle varie categorie produttive, Lo stesso vale per le altre categorie sociali quali l Istruzione, il Welfare, Turismo, ecc.

16 Bisogna ripristinare la sovranità dei cittadini al controllo diretto della cosa pubblica Questo sistema dove alcuni Saggi scaturiti da qualche cappello magico propongono delle leggi senza tenere conto delle richieste delle parti produttive interessate, e spesso fanno più danno che utile ed alla fine tutte le parti sociali sono scontente NON FUNZIONA PIU Il sistema elettivo dove viene eletto chi è più bravo a parlare e può anche permettersi IL LUSSO di non mantenere le promesse elettorali, dando sempre la colpa agli altri, ed è pronto a rifare le stesse promesse alle prossime elezioni NON FUNZIONA PIU Le miriadi di poteri locali che possono disporre di denaro senza controllo facendo debito e senza alcun pudore indirizzare i proventi a fantomatiche consulenze esterne o ai vari ENTI INUTILI provocando voragini nella spesa pubblica affamando i cittadini e condannando l Italia alla Recessione NON FUNZIONA PIU Se la Corte Costituzionale ritiene Costituzionale dare pensioni da fame a chi ha lavorato, mentre per ridurre gli elevati stipendi pubblici (ed i loro di ) diventa Non Costituzionale contribuendo così alla rovina dell economia ed al fallimento dell Italia stessa Se cercano di convincerci che questo è Costituzionale ed allora NON FUNZIONA PIU ( NIENTE!) Il sistema elettivo che va avanti a SIMPATIA E FACILI PROMESSE NON FUNZIONA PIU Invece di premiare le Parole, bisognerebbe premiare il merito con un sistema: MERITOCRATICO PIRAMIDALE Per ogni categoria di appartenenza con propri delegati che deliberano le proprie esigenze E dalla discussione fra delegati di varie categorie si affrontano i Problemi Reali del Paese. 1) Gli Industriali sceglieranno direttamente i loro delegati per proporre i disegni di legge ed avranno la priorità sulla decisione finale, i delegati saranno sempre a contatto con la base a cui dovranno rendicontare i risultati, e nel caso un delegato non corrisponde alle aspettative a fine anno va sostituito dal consiglio degli industriali. 2) Gli Artigiani sceglieranno direttamente i loro delegati a proporre i disegni di legge come sopra. 3) I Commercianti sceglieranno direttamente i loro delegati a proporre i disegni di legge come sopra. 4) I Professionisti sceglieranno direttamente i loro delegati a proporre i disegni di legge come sopra. 5) Il Settore Turistico/ricettivo sceglieranno direttamente i loro delegati a proporre i disegni di legge come sopra. 6) Gli Studenti/Insegnanti sceglieranno direttamente i loro delegati a proporre i disegni di legge come sopra. 7) I cittadini sceglieranno direttamente i loro delegati come associazioni dei consumatori o similare ed avranno un ruolo diretto e fondamentale nel controllo delle leggi proposte dalle prime 5 categorie, controllo e verifica del corretto andamento delle spesa pubblica con potere di bloccare appalti sospetti. Potranno fare proposte dirette e controllo del Welfare e dei diritti dei lavoratori, ogni anomalia quotidiana verrà prontamente segnalata e discussa in tempi brevi. XX) Gli Agricoltori E molte altre categorie verranno rappresentate direttamente Svantaggi: I tempi decisionali sono un poco più lunghi ed all inizio sarà problematico coordinare tutte queste funzioni interdipendenti fra di loro. Vantaggi: Ogni proposta di legge sarà frutto delle esigenze reali ed urgenti di ogni categoria, ed andrà a maggioranza del 65% fra tutti i delegati Ogni categoria discute dei propri problemi economici senza guardare a sinistra o a destra. Ogni singola categoria discute al loro interno senza bloccare il lavoro delle altre categorie, in questo modo si possono sviluppare moltissime leggi ogni mese. Mentre attualmente in aula se c è qualche discussione infinita si blocca tutto ed ogni altra cosa va rimandata. Il vantaggio principale è che tutte le cose mai fatte ed accumulate in questi 20 anni potranno essere discusse contemporaneamente ed in tempi molto brevi. In questo modo ogni cittadino diventa sentinella e parte attiva nel caso volesse fare delle proposte o denunciare delle anomalie, in tempi brevi verranno valutate dagli eletti che devono dare una risposta ad ogni quesito. Lo scopo di questo sistema è di essere apartitico e senza leader appariscenti che sarebbero ricattabili dalle varie lobbie La decisione viene da una vasta platea di cittadini non soggetti a ricatti ed il costo di ogni opera pubblica viene sindacata da parte di associazioni competenti. (Tempi più lunghi ma se si riesce a risparmiare miliardi ed evitare l infiltrazione mafiosa ne vale la pena!!)

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio )

CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 944 CONSIGLI NON RICHIESTI A RENZI SU COME RIVOLUZIONARE L EUROPA GERMANIZZATA (Renato Brunetta per Il Foglio ) 8 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia Berlusconi

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015

A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 A cura della Servizio Politiche Territoriali e del Lavoro della Uil 27 Aprile 2015 AMMORTIZZATORI SOCIALI : LUCE E OMBRE PENALIZZATI LAVORATORI E LAVORATRICI STAGIONALI CON UN REDDITO NETTO MENSILE DI

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari

La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari La geopolitica della crisi. Passate esperienze e attuali scenari Appunti del seminario tenuto presso l'università di Trieste - Scienze Internazionali e Diplomatiche di Gorizia - insegnamento di Geografia

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione

Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Gli stranieri: un valore economico per la società. Dati e considerazioni su una realtà in continua evoluzione Con il patrocinio di e dal Ministero degli Affari Esteri Rapporto annuale sull economia dell

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri

LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri LE TASSE CHE DISTRUGGONO L ECONOMIA EUROPEA di Simone Bressan e Carlo Lottieri La ricerca promossa da ImpresaLavoro, avvalsasi della collaborazione di ricercatori e studiosi di dieci diversi Paesi europei,

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA.

LA STORIA DI UN VIAGGIO ACCIDENTATO PER LE SCELTE DELLA POLITICA. DOV'ERA LA CGIL? Al quesito post ideologico che as silla il presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, tentiamo di dare una risposta per i fatti e non per l'ideologia. Era il 2009 e la CGIL scriveva

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali

La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali La Carta dei diritti fondamentali : un testo essenziale per i diritti sociali e sindacali I. Introduzione : una Carta essenziale per tutti i lavoratori europei II. Contesto storico : come è stata elaborata

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS

Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Come si calcolano,nel 2013, le pensioni dei lavoratori iscritti all INPS Salvatore Martorelli 0 Le regole e il sistema di calcolo delle pensioni INPS I vertiginosi cambiamenti nella normativa sulle pensioni

Dettagli

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE

IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2005 2006 IMPRENDITORIALITA E INNOVAZIONE Docente: Prof. Massimo Merlino Introduzione Il tema della gestione dell innovazione tecnologica è più che mai

Dettagli

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia

Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Ripartire dai poveri: l ottavo rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia Tiziano Vecchiato Da dove partire Ripartire dai poveri (2008) è la risposta all interrogativo «Rassegnarsi alla povertà?».

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES)

GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE SOCIETÀ (IRES) A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3 I REQUISITI... 3 I SOGGETTI PASSIVI.....4 LA PROPORZIONALITÀ

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

FASI DI VITA DELL AZIENDA

FASI DI VITA DELL AZIENDA AZIENDA ORGANIZZAZIONE DI PERSONE E BENI CHE SVOLGE ATTIVITA ECONOMICA IN VISTA DEL SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI UMANI. Dalla definizione si estraggono le 3 componenti principali dell azienda. Abbiamo ciò

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO

TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO TUTTO QUELLO CHE SAI SUGLI ZINGARI È FALSO L ITALIA È PIENA DI ZINGARI FALSO. In Italia rom, sinti e camminanti sono circa 170mila cioè lo 0,25% della popolazione complessiva, UNA DELLE PERCENTUALI PIÙ

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

GUIDE Il lavoro part time

GUIDE Il lavoro part time Collana Le Guide Direttore: Raffaello Marchi Coordinatore: Annalisa Guidotti Testi: Iride Di Palma, Adolfo De Maltia Reporting: Gianni Boccia Progetto grafico: Peliti Associati Illustrazioni: Paolo Cardoni

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO

REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. COSÌ È NATO L EURO TEDESCO 943 REGOLAMENTI E PATTI TRUFFA. R. Brunetta per Il Giornale 5 luglio 2015 a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 2 Di imbrogli,

Dettagli

Politica economica in economia aperta

Politica economica in economia aperta Politica economica in economia aperta Economia aperta L economia di ciascun paese ha relazioni con il Resto del Mondo La bilancia dei pagamenti (BP) è il documento contabile che registra gli scambi commerciali

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo

Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Parla Weidmann: Grecia, c è il rischio contagio, Ma l euro non è in pericolo Il presidente della Bundesbank a La Stampa: nei trattati va previsto il crac di uno Stato TONIA MASTROBUONI INVIATA A FRANCOFORTE

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI»

TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» TRASFERIMENTI FINANZIARI AI COMUNI «IERI, OGGI E DOMANI» Prefettura Ufficio Territoriale del Governo di Avellino a cura del dr. Pasquale Trocchia Dirigente del Ministero dell Interno Responsabile delle

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM)

CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? Fabio Pammolli (Direttore CeRM) Fabio Pammolli (Direttore CeRM) CHE FINE HA FATTO IL FEDERALISMO IN SANITÀ? E CHI SE NE STA OCCUPANDO? 1 CeRM Competitività, Regole, Mercati Dopo anni di dibattito e anche qualche tentativo non riuscito,

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta

IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta a cura di Enzo Mologni e dell Uffi cio Comunicazione CGIL di Bergamo 4 Ottobre 2013 IN PENSIONE Come si calcola, quando se ne ha diritto, a quanto ammonta Presentiamo in questo numero alcune informazioni

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA N. 12 DEL 10 GIUGNO 2015 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Positive anche le previsioni degli imprenditori per il futuro. Unico elemento negativo l occupazione che da gennaio alla

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE

IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE IL SISTEMA TRIBUTARIO INTRODUZIONE Sistema tributario Insieme di tributi intesi come prestazioni di denaro obbligatorie (art. 53 Costituzione) L obbligatorietà vs. la contribuzione volontaria dovrebbe

Dettagli

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02

Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale. Vantaggi. Imparare a fare trading dai maestri MARKETS.COM 02 Impar a il tr ading da i m aestr i Impara il trading dai maestri con l'analisi Fondamentale Cos'è l'analisi Fondamentale? L'analisi fondamentale esamina gli eventi che potrebbero influenzare il valore

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI

POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI capitolo 15-1 POLITICHE PER LA BILANCIA DEI PAGAMENTI OBIETTIVO: EQUILIBRIO (ANCHE SE NEL LUNGO PERIODO) DISAVANZI: IMPLICANO PERDITE DI RISERVE VALUTARIE AVANZI: DANNEGGIANO ALTRI PAESI E CONDUCONO A

Dettagli

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di

Gli indici per l analisi di bilancio. Relazione di Gli indici per l analisi di bilancio Relazione di Giorgio Caprioli Gli indici di solidità Gli indici di solidità studiano il rapporto tra le parti alte dello Stato Patrimoniale, ossia tra Capitale proprio

Dettagli

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI

IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI IMPARA IL MERCATO IN 10 MINUTI AVVERTENZA SUGLI INVESTIMENTI AD ALTO RISCHIO: Il Trading sulle valute estere (Forex) ed i Contratti per Differenza (CFD) sono altamente speculativi, comportano un alto livello

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Rassegna OCSE Sviluppo sostenibile: Interazione tra Economia, Società, Ambiente

Rassegna OCSE Sviluppo sostenibile: Interazione tra Economia, Società, Ambiente OECD Insights Sustainable Development: Linking Economy, Society, environment Summary in Italian Rassegna OCSE Sviluppo sostenibile: Interazione tra Economia, Società, Ambiente Sintesi in italiano L espressione

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA

INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA PROGRAMMA EDUCATION INSEGNANTI ITALIANI: EVOLUZIONE DEMOGRAFICA E PREVISIONI DI PENSIONAMENTO Anticipazioni per la stampa dal Rapporto 2009 sulla scuola in Italia della Fondazione Giovanni Agnelli (dicembre

Dettagli

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI

MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI MA NDO VAI... ROMANI IN MOVIMENTO TRA CRISI ECONOMICA E MODELLI ALTERNATIVI In questa fermata Audimob, l analisi dei dati si sofferma sui comportamenti in mobilità dei romani e dei residenti nei comuni

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli