1 Ingresso ±10V di riferimento coppia 1 Ingresso PTC o contatto NC (Protezione motore) 1 Ingresso resolver (2 poli 6,25Khz 10Vac)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 Ingresso ±10V di riferimento coppia 1 Ingresso PTC o contatto NC (Protezione motore) 1 Ingresso resolver (2 poli 6,25Khz 10Vac)"

Transcript

1 I Drivert-00 MANUALE PER L USO AVVERTENZA! L apparecchiatura è alimentata con tensione di rete 0 Vac ~ 50/60 Hz per questo, onde evitare danni a persone o cose, si consiglia di attenersi scrupolosamente alle istruzioni contenute nel presente manuale. L installazione, la messa in funzione, la manutenzione e qualsiasi altro tipo d intervento sull apparecchiatura dovranno essere fatti da personale specializzato che sia a conoscenza di tutte le avvertenze di sicurezza e delle procedure descritte nel presente manuale. L azionamento è conforme alle verifiche previste dalla norma di prodotto CEI EN del 09/96 ed è stato progettato per funzionare in ambiente industriale, pertanto, non è adatto all uso su rete pubblica a bassa tensione che alimenti insediamenti domestici. DESCRIZIONE TECNICA Drivert-00 è un azionamento digitale con sistema PWM a 6,5 KHz con corrente di uscita sinusoidale. Consente di ottenere elevate prestazioni controllando VELOCITA, COPPIA, e POSIZIONE di servomotori sincroni a magneti permanenti (AC Brushless) fino a 00W con retroazione da resolver. CARATTERISTICHE TECNICHE Ingresso: Uscita: I/O Digitali (Opto isolati 0/4 Vdc): Ingressi analogici: Programmazione e comandi: Protezioni: Alimentazione diretta da rete 0 Vac ±0% - 50/60 Hz Alimentazione di backup 4 Vdc A A cont. / 4 A ( min.) Alimentazione freno elettromagnetico NC 4 Vdc 8 W Max Ingressi abilitazione coppia/velocità 5 Ingressi selezione quota ( Quote assolute / relative) Ingresso d azzeramento posizione Uscita posizione raggiunta Uscita emergenza Uscita emulazione encoder (04 Imp 5V) Ingresso encoder (5 V 0 Khz Max) Ingresso ±0V di riferimento velocità Ingresso ±0V di riferimento coppia Ingresso PTC o contatto NC (Protezione motore) Ingresso resolver ( poli 6,5Khz 0Vac) Tastiera 9 pulsanti Display 5 cifre Seriale RS / RS485 Tensione di alimentazione fuori dai limiti Sovratemperatura azionamento Assorbimento superiore alla corrente nominale Assorbimento superiore alla corrente di picco Cortocircuiti motore Fase motore interrotta (solo all accensione) Guasto resolver Sovratemperatura motore Modalità di impiego: Temperatura ambiente da 0 a 40 C Umidità Max 90% senza condensa Grado di protezione IP0

2 DESCRIZIONE TASTIERA FRONTALE FUNC : )Premendo e rilasciando immediatamente entra nelle funzioni programmabili. ) Premendo e mantenendo premuto per secondo entra nei profili di posizionamento programmabili. Fig SET : )All interno delle funzioni o dei profili presenta il valore della funzione e seleziona la cifra (lampeggiante) da modificare. )Fuori dalle funzioni o dalla tabella posizionamenti serve a cambiare l indicazione sul display delle seguenti misure : RPM = Velocità di rotazione AMPER = Corrente assorbita dal motore VOLT = Tensione di alimentazione TEMPE = Temperatura interna Drivert POSI = Posizione SERI = Ricezione comunicazione seriale PROFI = Presenta il numero del profilo selezionato dagli ingressi digitali (Vedi pag. 9) )Durante l accensione del Drivert comanda la fasatura del motore (mantenere premuto fino a che il display non segnala FASAT ) SAVE : RESET : Salva ed esce dalle funzioni programmabili. se premuto durante la modifica delle funzioni, prima della memorizzazione, riattiva i precedenti valori salvati su EEPROM. Premuto contemporaneamente ai tasti + e richiama e memorizza i valori di DEFAULT. + : Incrementa il valore di una funzione o della velocità. - : Diminuisce il valore di una funzione o della velocità. : STOP : : NOTA: Comando di marcia in senso antiorario; è presente un led verde acceso durante la rotazione in senso antiorario. Comando di arresto del motore; è presente un led rosso acceso durante lo stop. Comando di marcia in senso orario; è presente un led verde acceso durante la rotazione in senso orario. I due led del senso di marcia si accendono entrambi in controllo quando è raggiunto il traguardo comandato e il motore è fermo in controllo posizione.

3 DESCRIZIONE COLLEGAMENTI AVVERTENZA! Questo azionamento contiene circuiti capacitivi che possono rimanere in tensione per brevi periodi anche dopo che è stato disalimentato, pertanto è assolutamente necessario attendere alcuni minuti prima di operare all interno dell azionamento o sulle connessioni. J J DISPOSIZIONE MORSETTIERE J5 L PE L J Morsettiera I/O J Morsettiera I/O J Connettore resolver / PTC J U V W +BRAKE -BRAKE J4 Connettore seriale RSC J5 Connettore alimentazione e uscita di potenza J4 Fig

4 COLLEGAMENTI DI POTENZA CONNETTORE J5 AZIONAMENTO J5 L FLT L PE L Filter L N Vac 50/60 Hz PE L U V W +BRAKE U V W M + Gnd -BRAKE Fig. Fig - Brake 4 Vdc J5 DESCRIZIONE VALORE L ~ 0Vac ±0% 50/60Hz 6 A PE Alimentazione Terra L ~ 0Vac ±0% 50/60Hz 6 A U V Uscita motore ~ 0 0 Vac Hz A W + Brake +4 Vdc 0,5 A (Max) Uscita freno - Brake 0 Vdc AVVERTENZA! Il cavo motore deve essere di tipo schermato, la schermatura deve essere collegata alla messa a terra (PE) sia dal lato azionamento che dal lato motore. NOTA. Se il cavo motore supera i mt contattare Mini Motor in quanto si rende necessario l utilizzo di un filtro di tipo diverso. DISEGNO TIPO PIN SEGNALE DESCRIZIONE PE Terra M 9 POLI M 8 POLI M7 7 POLI U Fase U V Fase V 4 W Fase W 5 + BRAKE Positivo alimentazione freno 4 VDC 6 - BRAKE Negativo alimentazione freno 4 VDC U Fase U PE Terra W Fase W 4 V Fase V A + BRAKE Positivo alimentazione freno 4 VDC B - BRAKE Negativo alimentazione freno 4 VDC PE Terra U Fase U V Fase V W Fase W 4 + BRAKE Positivo alimentazione freno 4 VDC 5 - BRAKE Negativo alimentazione freno 4 VDC NOTA: L eventuale freno di tipo NC (normalmente chiuso) viene comandato dall ingresso T_Enable (abilitazione coppia). 4

5 COLLEGAMENTI RESOLVER CONNETTORE J AZIONAMENTO J COS 6 -COS +SIN -SIN 4 E- 5 E+ 7 +PTC 8 -PTC Fig 4 CONNETTORE RESOLVER MOTORI MINIMOTOR M 7 POLI M7 7 POLI J Connettore 7 poli Segnale motore Descrizione GND Non collegare Massa per collegamento schermo dei doppini +SEN Ingresso avvolgimento secondario resolver -SEN Ingresso avvolgimento secondario resolver connesso a Gnd 4 E- 4 Alimentazione avvolgimento primario resolver 5 E+ 5 Alimentazione avvolgimento primario resolver 6 -COS 6 Ingresso avvolgimento secondario resolver connesso a Gnd 7 +PTC 7 Sonda termica PTC o contatto NC 8 -PTC 8 Sonda termica PTC o contatto NC 9 +COS 9 Ingresso avvolgimento secondario resolver AVVERTENZA! Per il collegamento del resolver è indispensabile utilizzare un cavo formato da coppie di conduttori twistati e schermati singolarmente e conduttori + schermo globale. Gli schermi delle coppie devono essere collegate al pin solo dal lato azionamento, mentre lo schermo globale deve essere collegato alla carcassa metallica del connettore J. 5

6 COLLEGAMENTO SERIALE RS CONNETTORE J4 AZIONAMENTO J GND RXD TXD J4 SEGNALE TX RX 5 GND AVVERTENZA! Il cavo di collegamento deve essere schermato, la schermatura deve essere collegata al pin 5 solo dal lato azionamento. Per il collegamento ad un PC è possibile utilizzare un cavo dedicato da seriale di tipo non invertito. Fig 5 RS485 CONNETTORE J/J AZIONAMENTO GND -RXD_TXD_485 +RXD_TXD_485 J 0VE T_IN T_IN T5_IN 5 V_ENABLE 7 +0V 9 IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5 5VE 7 IMP_B 9 -RXD_TXD_485 J FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND AVVERTENZA! Il cavo di collegamento deve essere schermato, la schermatura deve essere collegata al pin solo dal lato azionamento. E possibile il collegamento in parallelo di più dispositivi fino ad un massimo di unità. Fig 6 NOTA: Per la configurazione dei parametri riguardanti, la comunicazione seriale vedere le funzioni F9, F0 e F. Il modello di trasmissione e i comandi sono descritti a pag. 9. 6

7 DESCRIZIONE MORSETTIERA I/O J 0VE T_IN T_IN T5_IN 5 V_ENABLE 7 +0V 9 IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5 5VE 7 IMP_B 9 -RXD_TXD_485 J Fig FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND PIN N NOME TIPO VALORE FUNZIONE 0VE / 0V Massa segnali esterni esclusi riferimenti analogici. FC INPUT T_IN INPUT 0 / 4 V Ingresso di selezione quota. 4 T_IN INPUT Ingresso di selezione quota. 5 T_IN INPUT Ingresso di selezione quota. 6 T4_IN INPUT 4 Ingresso di selezione quota. 7 T5_IN INPUT 5 Ingresso di selezione quota. Ingresso finecorsa azzeramento. Comando di azzeramento > avviamento motore con velocità e senso programmata in F00. Commutazione FC da 0V a 4V > inversione del senso di rotazione con velocità in F0. Commutazione FC da 4V a 0V > arresto del motore dopo aver raggiunto lo zero resolver 8 T_ENABLE INPUT Abilitazione di coppia, porta il motore nella condizione di rotore bloccato e alimenta l eventuale freno NC. 9 V_ENABLE INPUT Abilitazione riferimento di velocità, determina la rotazione del motore se abilitato anche l ingresso 8 T_ENABLE. 0 4VE OUTPUT 4V 500mA (Out) Uscita 4V per abilitazioni. / INPUT 4V A (Inp) Ingresso 4V per alimentazione di backup parte logica. +0V OUTPUT +0VDC 0ma Uscita 0V per alimentazione potenziometri dei riferimenti esterni di velocità e coppia. -0V OUTPUT -0VDC 0ma Uscita -0V per alimentazione potenziometri dei riferimenti esterni di velocità e coppia. IMP_V INPUT Ingresso di riferimento velocità (riferito a massa A_GND). -0 / +0 V 4 IMP_T INPUT Ingresso di riferimento coppia (riferito a massa A_GND). Uscita di tipo open collector per segnalazione intervento 5 OUT_FAULT OUTPUT protezioni. Collegare il carico verso 4VE (max.5ma) 0 / 4 V 5mA Uscita di tipo open collector per segnalazione arrivo in 6 OUT_POS OUTPUT posizione. Collegare il carico verso 4VE (max.5ma) 7 OUT_A OUTPUT Uscita canale A encoder simulato 04 impulsi per giro. 8 OUT_B OUTPUT 0 / 5 V 5mA Uscita canale B encoder simulato 04 impulsi per giro. 9 5VE OUTPUT 5 V 00mA Uscita per alimentazione encoder master. 0 IMP_A INPUT Ingresso canale A encoder master 0 / 5 V 5mA IMP_B INPUT Ingresso canale B encoder master +RXD_TXD_485 OUTPUT / INPUT Ingresso / uscita non invertita comunicazione seriale RS485 -RXD_TXD_485 OUTPUT / INPUT Ingresso / uscita invertita comunicazione seriale RS485 4 A_GND / 0V Massa riferimenti analogici velocità e coppia. AVVERTENZA! Tutte le connessioni di segnale devono essere fatte con cavo schermato e schermatura connessa al morsetto (0VE). I riferimenti analogici di velocità e coppia (morsetti,,, 4) devono essere collegati con cavo schermato a parte e schermatura connessa al morsetto 4 (A_GND). I cavi di segnale devono essere convogliati separati da quelli di potenza. 7

8 RIFERIMENTI ANALOGICI VELOCITA / COPPIA 5K V_ENABLE V_ENABLE V +/- 0V T +/- 0V A_GND 0V T 5K T_ENABLE T_ENABLE V 0VE T_IN T_IN T5_IN V_ENABLE +0V IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5VE IMP_B -RXD_TXD_485 Fig 8 0VE T_IN T_IN T5_IN V_ENABLE +0V IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5VE IMP_B -RXD_TXD_485 J J J J FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND J/J SEGNALE VALORE 0VE 0V 8 T_ENABLE 0 / 4 Vdc 9 V_ENABLE 0 / 4 Vdc 0 4VE 4Vdc +0V 0V 0mA -0V -0V 0mA IMP_VEL ±0V 4 IMP_COPP ±0V 4 A_GND 0 V Fig 9 - CONTROLLO DI VELOCITÀ DA SEGNALE ANALOGICO.. Impostare in F il valore 0 per controllo di velocità ad anello aperto o per abilitare la retroazione.. Impostare in F04 la velocità massima che si vuole ottenere con il riferimento a +0V o 0V.. Impostare in F0 il valore 0 per abilitare il segnale analogico.. Impostare in F07 il valore 0 per abilitare il comando di velocità esterno (V_Enable) o per abilitare il comando di partenza e arresto della tastiera. (Nota: con comando da tastiera il segnale analogico e 0 +0V e il senso di rotazione è stabilito dal pulsante della tastiera premuto). Regolare l offset di velocità in F0 in modo che con riferimento a 0 il motore sia fermo (F0 deve essere =0). Impostare in F la corrente nominale e in F quella di picco. Nel caso il valore di assorbimento di corrente sia superiore a quello nominale per un tempo superiore a quello impostato in F4, l azionamento entra in protezione. Se la corrente supera il valore di picco la protezione è istantanea. - CONTROLLO DI VELOCITÀ DA SEGNALE ANALOGICO, LIMITAZIONE DI CORRENTE DA RIFERIMENTO ANALOGICO.. Impostare in F il valore 5 per controllo di coppia.. Impostare in F04 la velocità massima che si vuole ottenere con il riferimento a +0V o 0V.. Impostare in F0 il valore 0 per abilitare il segnale analogico.. Impostare in F07 il valore 0 per abilitare i comandi esterni.. Regolare l offset di velocità in F0 in modo che con riferimento a 0 il motore sia fermo (F0 deve essere =0). Impostare in F la corrente nominale corrispondente al riferimento di corrente massimo (+0V), il valore minimo si ottiene con il riferimento pari a 0V. Nota: utilizzare il comando T_Enable per portare il motore in coppia e il comando V_Enable per abilitare la rotazione. 8

9 ... rev. 6_05_006 CONTROLLO POSIZIONE QUOTE T T 4,7K 4,7K T T4 Fault Pos T5 T_ENABLE V_ENABLE FC Fig 0 0VE T_IN T_IN T5_IN V_ENABLE +0V IMP_V J OUT_FAULT OUT_A 5 5VE 7 IMP_B 9 -RXD_TXD_485 J FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND Per abilitare questo tipo di controllo impostare le seguenti funzioni :. Impostare in F00 e F0 le velocità di azzeramento e ridotta di azzeramento.. Impostare in F07 il valore 0 per abilitare i comandi esterni.. Impostare in F0 il valore. 4. Impostare in F il tipo di controllo di posizione desiderato F= per spostamenti assoluti F= per spostamenti relativi o F=6 per spostamenti rotativi con ricerca del percorso più breve. 5. Impostare i profili di posizionamento come descritto a Pag Impostare in F5,F6 la quota associata allo zero resolver. SELEZIONE PROFILO DA INGRESSI DIGITALI PROFILO T5_I T4_I T_I T_I T_I N N N N N Azzeramento Pro Pro Pro Pro Pro Pro Pro7 0 0 Pro Pro Pro Pro 0 0 Pro Pro 0 0 Pro4 0 0 Pro5 0 Pro Pro Pro Pro9 0 0 Pro Pro 0 0 Pro 0 0 Pro 0 Pro Pro5 0 0 Pro6 0 0 Pro7 0 Pro8 0 0 Pro9 0 Pro0 0 Pro 0=Contatto aperto =Contatto chiuso DESCRIZIONE FUNZIONAMENTO. ESECUZIONE AZZERAMENTO Aprire i contatti T_IN, T_IN, T_IN, T4_IN, T5_IN per selezionare l azzeramento. Chiudere il contatto T_Enable e V_Enable determinando la rotazione del motore con velocità e senso di rotazione stabilito dalla F00. La commutazione di FC da 0 a 4V determina l inversione del senso di rotazione con velocità impostata in F0. La successiva commutazione di FC da 4V a 0 determina l arresto del motore e l abilitazione dell uscita OUT_POS, dopo aver raggiunto lo zero resolver. Aprire il contatto V_Enable.. ESECUZIONE DI UN PROFILO Aprire il contatto V_Enable. Selezionare il profilo da eseguire impostando gli ingressi T(/5)_IN come indicato in tabella. Chiudere il contatto V_Enable per abilitare la rotazione del motore che eseguirà il profilo selezionato, l uscita OUT_POS è disabilitata. Al raggiungimento del traguardo prefissato l uscita OUT_POS è abilitata. In ogni istante è possibile arrestare il motore aprendo il contatto V_Enable, il motore si fermerà in rampa senza raggiungere il traguardo, se non si seleziona un nuovo profilo è possibile, richiudendo il contatto V_Enable completare il posizionamento. Nota: Con controllo di posizione relativo (F=) ogni volta che si esegue un posizionamento, l arrivo in posizione azzera la posizione interna, pertanto per eseguire un nuovo posizionamento con lo stesso profilo basta aprire il contatto V_Enable una volta arrivati in posizione e richiuderlo per ripetere il posizionamento. Con spostamenti rotativi e ricerca del percorso più breve (F=6) le quote devono essere espresse in gradi e il valore massimo può essere 60. 9

10 ... rev. 6_05_006 COLLEGAMENTO ENCODER MASTER 5V J/J SEGNALE VALORE 0VE 0 VDC V_ENABLE T T_ENABLE FC GND 5VE 5V 00 ma B 5V 5 ma A 5V 5 ma J 0VE T_IN T_IN T5_IN 5 V_ENABLE 7 +0V 9 IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5 5VE 7 IMP_B 9 -RXD_TXD_485 J Fig FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND FC T_IN 0 / 4 VDC 8 T_ENABLE 9 V_ENABLE 0 4 VE 4 VDC 9 5VE 5V 00 ma 5 V 5 ma 0 IMP_A IMP_B DESCRIZIONE FUNZIONAMENTO Questo tipo di funzionamento consente di pilotare il motore seguendo in velocità e posizione un encoder denominato Master. CARATTERISTICHE ENCODER MASTER. Tensione di alimentazione 5 V. Tipo di uscita push/pull, npn, line driver. Risoluzione tale da non superare la frequenza di 0 Khz IMPOSTAZIONE FUNZIONI. Impostare in F07 il valore 0 per abilitare i comandi esterni. Impostare in F il numero di impulsi per giro dell encoder Master. Impostare in F4 e F5 il valore del rapporto tra i giri del motore e i giri dell encoder master. 4. Impostare in F il valore 4 per inseguimento encoder in velocità e posizione. DESCRIZIONE FUNZIONAMENTO COMANDO T_ENABLE V_ENABLE T_IN FC MOVIMENTO Comando azzeramento 0 0 Rotazione con velocità e senso impostata F00 Commutazione ingresso Inversione del senso di 0 FC da 0 a 4V rotazione con velocità in F0 Commutazione ingresso Arresto del motore dopo aver 0 0 FC da 4 a 0V raggiunto lo zero resolver Abilitazione alla rotazione Rotazione in funzione del per inseguimento encoder X riferimento dall encoder master master Arresto 0 X Arresto del motore Ripartenza con mantenimento della sincronizzazione Ripartenza senza sincronizzazione 0=Contatto aperto =Contatto chiuso X 0 Dopo chiusura di T_Enable portare a 0 X Rotazione in funzione del riferimento dall encoder master con recupero della sincronizzazione Rotazione in funzione del riferimento dall encoder master senza recupero della sincronizzazione

11 COLLEGAMENTO ENCODER SIMULATO 5V 04 IMPULSI PER GIRO GND A 5V 5mA B 5V 5mA J 0VE T_IN T_IN T5_IN 5 V_ENABLE 7 +0V 9 IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5 5VE 7 IMP_B 9 -RXD_TXD_485 J FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND J/J SEGNALE VALORE 0VE 0 VDC 7 OUT_A 8 OUT_B 5 V 5 ma Fig Con qualsiasi tipo di controllo impostato,ad esclusione dell inseguimento encoder master (F=4), è disponibile una uscita encoder simulato con risoluzione di 04 impulsi per giro che consente di monitorare la posizione e la velocità del motore. Questa uscita può essere utilizzata come encoder master per un secondo azionamento Drivert.

12 MESSA IN SERVIZIO VERIFICHE PRELIMINARI. AZIONAMENTO A. Tensione di alimentazione : 0 Vac ± 0% 50/60 Hz.. MOTORE A. Fem sinusoidale B. Tensione di alimentazione nominale 0 Vac Max C. Corrente nominale A Max D. Corrente di picco 4 A Max E. Velocità nominale 6000 rpm Max F. di coppie di poli / / / 4 G. Sensore di temperatura PTC o contatto NC H. Resolver poli, 0vac, 6,5 Khz, rapporto tensione di riferimento / uscite seno e coseno = / I. Freno NC (normalmente chiuso) 4 Vdc 0,5A Max COLLEGAMENTI Per effettuare la messa in servizio occorre eseguire i collegamenti del motore, resolver e alimentazione del Drivert come descritto a Pag 4 e 5. FASATURA La procedura di fasatura permette di impostare automaticamente il numero di poli del motore, l angolo di fase tra motore e resolver e il senso di rotazione del motore. Questa procedura deve essere effettuata alla prima messa in funzione dell azionamento, con il motore scollegato meccanicamente in modo che l albero sia libero di ruotare senza impedimenti e inerzia.. Premere e mantenere premuto il tasto SET. Alimentare l azionamento. Dopo l indicazione RESET e FASAT rilasciare il pulsante SET 4. Il motore compierà alcune rotazioni 5. Se non sono intervenute segnalazioni di guasto la fasatura e completata quando appare la segnalazione STOP, i valori rilevati con questa procedura sono automaticamente salvati in EEPROM. IMPOSTAZIONE PARAMETRI MOTORE Dopo aver effettuato la fasatura del motore occorre impostare i parametri di corrente nominale e di picco del motore nelle funzioni F e F. L azionamento è ora pronto per il normale funzionamento. NOTA: Con la programmazione di DEFAULT dei parametri è abilitato il controllo di velocità in retroazione comandato da tastiera con velocità variabile a pulsanti a partire dal riferimento impostato in F00. L abiltazione alla rotazione è subordinato alla chiusura del contatto T_Enable (Pin8 di J).

13 TABELLA FUNZIONI PROGRAMMABILI Con la programmazione seguente è possibile modificare una serie di funzioni che definiscono parametri di funzionamento e dati riguardanti il motore da azionare. Programmazione delle funzioni.. Premere e rilasciare immediatamente il tasto FUNC, sul display appare F(00 5).. Premere + o per scegliere la funzione da modificare.. Premere SET per visualizzare il valore di F(00 5), ad ogni successiva pressione del tasto SET si scorre la cifra lampeggiante che è modificabile con + e Premere FUNC per passare al parametro successivo ripetendo l operazione del punto. 5. Salvare le funzioni modificate con SAVE. In qualsiasi momento è possibile uscire dalla programmazione premendo SAVE per salvare i parametri modificati o RESET per non salvare i dati. NOTA: le funzioni possono essere modificate solo se la funzione F5 contiene il valore 54. E possibile richiamare i valori di DEFAULT premendo contemporaneamente i tasti + / RESET /. F 00 Velocità di azzeramento / Velocità di riferimento Rpm Utilizzata come velocità di riferimento variabile con pulsanti + e o fisso. Vedi Funzione 0. Velocità utilizzata durante la ricerca del finecorsa di azzeramento nel caso di controllo di posizione. Con velocità negativa (senso antiorario) l azzeramento è effettuato con senso di rotazione contrario a quello dell incremento quota (senso orario). F 0 Velocità ridotta di azzeramento Rpm Utilizzata in controllo di posizione per la ricerca dello zero resolver F 0 Offset riferimento di velocità mv Utilizzato per annullare un eventuale offset di velocità che determina la rotazione del motore con riferimento a 0V. NOTA: Per avere il motore fermo il valore in F0 deve essere 0 F 0 Velocità minima Rpm Imposta un valore di velocità sotto al quale non si può scendere. Se il riferimento di velocità scende sotto il valore corrispondente alla velocità minima il motore si arresta in condizione di rotore bloccato. F 04 Velocità massima Rpm Limita la massima velocità del motore NOTA: Se è abilitato il riferimento analogico di velocità il riferimento massimo corrisponde al valore di velocità massima. F 05 Rampa di accelerazione ms Imposta il tempo necessario per passare da 0 alla velocità massima. F 06 Rampa di decelerazione ms Imposta il tempo necessario per passare dalla velocità massima a 0.

14 F 07 Comandi di moto 0-- 0) Il motore è comandato dagli ingressi T_Enable e V_Enable. I comandi di partenza e arresto della tastiera sono disabilitati. Utilizzare questa impostazione (0) nel caso di controllo di posizione a quote selezionabili da contatti. ) Il motore è comandato dai comandi di partenza e arresto della tastiera. ) I comandi di moto sono ricevuti da linea seriale. I comandi di partenza e arresto della tastiera sono disabilitati. NOTA: in ogni caso l avviamento del motore è possibile solo con l ingresso T_Enable comandato F 08 Senso di rotazione 0-- 0) Abilitato solo rotazione in senso orario. ) Abilitato solo rotazione in senso antiorario. ) Abilitati entrambi i sensi di rotazione. NOTA: con valore della funzione 0 e il riferimento analogico è limitato a 0 +0V; la funzione non è abilitata in caso di controllo di posizione o inseguimento encoder Master. F 09 Inversione senso di rotazione ) Senso di rotazione standard 5) Senso di rotazione invertito AVVERTENZA: La modifica di questo valore determina una nuova fasatura del motore che viene effettuata in automatico non appena si salva la funzione, pertanto seguire le indicazioni di pag. (Fasatura) prima di effettuare modifiche a questo parametro. F 0 Riferimento di velocità 0-- 0) Segnale analogico (IMP_V). a. Con comandi di moto esterni (F07 = 0) il senso di rotazione dipende dalla polarità del segnale di riferimento 0/+0V. b. Con comandi di moto da tastiera (F07 = ) il senso di rotazione dipende dal pulsante di avviamento premuto, il riferimento è 0 +0V. ) Riferimento impostato in F00. ) Riferimento impostato in F00, modificabile con i tasti + e della tastiera. F Controllo in retroazione ) Nessuna retroazione di velocità. La velocità può variare con il carico applicato al motore. ) Controllo di velocità in retroazione. La velocità è mantenuta costante al variare del carico applicato. ) Controllo di posizione assoluto. Le quote sono assolute riferite all azzeramento iniziale. ) Controllo di posizione relativo. Le quote sono relative, il senso di rotazione è determinato da segno della quota. 4) Inseguimento encoder MASTER in velocità e posizione. 5) Controllo di velocità in retroazione con limitazione di coppia. La velocità è controllata dal riferimento IMP_V, la coppia è limitata dal riferimento IMP_T(-0V corrente=0 +0V corrente nominale impostata in F) 6) Controllo di posizione rotativo con ricerca del percorso più breve. (Quota Max 60 ) F Display ) Velocità di rotazione in Rpm. ) Corrente assorbita dal motore in Ampere. ) Tensione sul motore in Volt. ) Temperatura interna Drivert in gradi C. 4) Posizione istantanea. 5) Comandi ricevuti dalla seriale. 6) Profilo selezionato. 4

15 Descrizione Unità Range Default F Impulsi per giro encoder MASTER Contiene il valore degli impulsi per giro dell encoder MASTER. F 4 F 5 Rapporto giri motore / giri encoder MASTER Valore = F4,F5 Intero Decimale Stabilisce rapporto tra i giri del motore e i giri dell encoder MASTER. 0) es. Se il motore deve effettuare un giro completo per ogni giro dell encoder il rapporto è / =, pertanto F4 deve essere impostata a 0000 e F5 a ) es. Se il motore deve compiere 0. giri ( i = 0 ) per ogni giro dell encoder, il rapporto è 0. / = 0., pertanto F4 deve essere impostata a e F5 a 0000 F 6 F 7 F 8 Fattore di posizione = F6,F7 F8 Parte intera Parte decimale Parte decimale Stabilisce il rapporto tra i giri del motore e lo spostamento, in modo che le quote di posizione possano essere espresse secondo l unità di misura desiderata. 0) es. MOTORE APPLICATO DIRETTAMENTE AD UNA VITE A RICIRCOLO DI SFERE PASSO 0 mm. Ad ogni giro del motore corrisponde un avanzamento di 0 mm e pertanto se si vogliono impostare le quote in mm, il fattore di posizione vale / 0 = 0,. I valori da impostare sono: F6 = F7 = 0000 e F8 = ) es. MOTORE APPLICATO A RIDUTTORE i=5 CON UNA TAVOLA ROTANTE A POSIZIONAMENTO ANGOLARE ESPRESSO IN GRADI. Sapendo che per ottenere uno spostamento di 60 della tavola occorre giro di rotazione del riduttore pari a 5 giri del motore, il fattore di posizione risulta ( giri motore / spostamento angolare ) = 5 / 60 = 0, I valori da impostare sono: F6 = 00000, F7 = e F8 = ) es. MOTORE APPLICATO A RIDUTTORE i = 5 COLLEGATO AD UN PIGNONE DENTATO ( MODULO M =.5 E NUMERO DI DENTI Z=8) E RELATIVA CREMAGLIERA PER POSIZIONAMENTO ESPRESSO IN cm. Sapendo che 5 giri di rotazione del motore, pari a giro di rotazione del pignone, comporta uno spostamento lineare dato da M x Z x π pari a,5 x 8 x π = 84,80065 mm = 8, cm, il fattore di posizione risulta ( giri motore / spostamento in cm ) = 5 / 8, = 0, I valori da impostare sono: F6 = 00000, F7 = e F8 = 75 F 9 Utilizzato per identificare l azionamento nel caso di comunicazione seriale RS485 con più unità collegate in parallelo (Max dispositivi). Se viene inviato un telegramma con l identificativo 0 tutti gli azionamenti eseguiranno il comando senza però comunicare le risposte che altrimenti sarebbero sovrapposte. F 0 Velocità di comunicazione seriale Baud Definisce la velocità di comunicazione seriale RS / RS 485. F Selezione tipo seriale RS / RS485 0 Definisce il tipo di seriale utilizzata : 0) RS 485 ) RS 5

16 F Corrente nominale motore ma Definisce il valore di corrente nominale del motore che l azionamento può fornire per un tempo indeterminato. F Corrente di picco ma Definisce il valore di corrente picco che l azionamento può fornire al motore per un tempo massimo impostabile nella F4. Il superamento della corrente di picco determina l arresto immediato con la segnalazione OL_IP. F 4 Costante di tempo corrente di picco s Definisce il tempo massimo in cui l azionamento fornisce al motore un valore di corrente superiore a quello nominale, oltre il quale interviene la protezione per sovraccarico con la segnalazione OL_IN. F 5 Blocco tastiera Utilizzato per disabilitare la modifica delle funzioni da F00 a F7. Impostando il valore 54 la modifica delle funzioni è abilitata, qualsiasi altro valore inibisce la possibilità di modificare le funzioni. F 6 F Parametri di funzionamento non modificabili F 4 Integrale errore posizione F 5 F 6 Offset di posizione F5,F6 Intero Decimale Utilizzato nel caso di controllo posizione a quote per associare un valore di posizione allo zero resolver 6

17 TABELLA PROFILI DI POSIZIONAMENTO PROGRAMMABILI Con la programmazione seguente è possibile definire profili di posizionamento assoluti o relativi (vedi Pag.9) con accelerazione, velocità, traguardo e decelerazione programmabili singolarmente per ogni profilo. I profili programmati sono richiamati dagli ingressi T, T, T, T4 e T5 (vedi pag. 9 Fig.0). Programmazione dei profili. Per accedere alla modifica dei parametri di un profilo premere il tasto FUNC per un tempo superiore ad sec. Scegliere il parametro del profilo da modificare con il tasto FUNC e il numero del profilo con i tasti + e -. Premere SET per modificare il valore del parametro selezionato, di seguito FUNC per passare al successivo. Ogni volta che si passa al parametro successivo con il tasto FUNC viene effettuato un salvataggio in automatico del dato modificato. NOTA: Durante la modifica dei valori dei parametri è possibile far scorrere la cifra lampeggiante premendo il tasto SET. La cifra lampeggiante si modifica con i tasti + e -. NOTA: le funzioni possono essere modificate solo se la funzione F5 contiene il valore 54.E possibile richiamare i valori di DEFAULT premendo contemporaneamente i tasti + / RESET /. Parametro Descrizione Unità Range Default Acc(0 ) Rampa di accelerazione ms Imposta il tempo di accelerazione per passare da 0 alla velocità massima per il profilo di posizionamento selezionato nella tabella traguardi. Parametro Descrizione Unità Range Default Vel(0 ) Velocità di posizionamento Rpm Imposta la velocità di riferimento per il profilo di posizionamento selezionato nella tabella traguardi. Parametro Descrizione Unità Range Default Tr.I(0 ) Tr.d(0 ) Traguardo = Tr.I, Tr.d Intero Decimale x (0 ) 0000 Imposta la posizione per il profilo di posizionamento selezionato nella tabella traguardi. Parametro Descrizione Unità Range Default D(0 ) Rampa di decelerazione ms Imposta il tempo di decelerazione per passare dalla velocità massima a 0 per il profilo di posizionamento selezionato nella tabella traguardi. NOTA: Con spostamenti rotativi e ricerca del percorso più breve (F=6) le quote devono essere espresse in gradi e il valore massimo può essere 60. 7

18 MESSAGGI D ERRORE Nel caso di anomalie l azionamento provvederà ad arrestare il motore indicando sul display il tipo di errore riscontrato. L intervento di una delle protezioni determina la commutazione per un tempo superiore a 0,5 secondi dell uscita OUT_FAULT (Pin 5 di J). La protezione si resetta aprendo il contatto T_Enable e richiudendolo successivamente. INDICAZIONE SUL DISPLAY TIPO DI PROTEZIONE VALORI DI INTERVENTO E.VOLT E.TEMP OL IN OL IP E.ICC E.FASE E.RSLV Tensione d alimentazione fuori dei limiti. Temperatura interna azionamento oltre i limiti consentiti Superamento della corrente nominale Superamento della corrente di picco Intervento protezione per corto circuito Fase del motore interrotta Errore di collegamento del resolver E. PTC Intervento sonda termica del motore E. Epr EEprom Intervento con tensione di alimentazione inferiore a 90 Vac o superiore a 60 Vac Intervento con temperatura all interno del Drivert superiore a 80 C Intervento con corrente assorbita dal motore superiore al valore impostato in F per un tempo maggiore a quello impostato in F4 Intervento con corrente assorbita dal motore superiore al valore impostato in F Intervento per corrente in uscita superiore a 6 A Intervento per collegamento interrotto delle fasi del motore. (Eseguito solo all accensione dell azionamento) Intervento per interruzione o errato collegamento del resolver Intervento per eccessiva temperatura dell avvolgimento del motore Intervento per mancato funzionamento EEprom 8

19 COMUNICAZIONE SERIALE Il Drivert 00 può essere collegato ad un PC o PLC attraverso una delle seriali disponibili RS o RS485. La comunicazione seriale permette di modificare le funzioni o i profili programmabili, monitorare i parametri di funzionamento e impartire comandi di moto all azionamento. PROTOCOLLO DI TRASMISSIONE La comunicazione è di tipo asincrona 8 bit senza parità con un bit di stop (8N), la velocità di comunicazione è selezionabile mediante la funzione F0 (4800 / 9600 / 900 / 8400 / Baud). Il numero impostato in F9 ( / ), consente di comunicare ad un particolare connesso ad una rete RS485. Con la funzione F si abilita una delle due seriali 0 per RS485 e per RS. FORMATO STRINGHE DI COMANDO Il telegramma di trasmissione è così composto : Comando Valore Valore Valore n Checksum - : numero binario da 0 ( b) a ( b) - Comando : o caratteri ASCII E Abilitazione eco P Scrittura profilo RP Lettura profilo F Scrittura funzione RF Lettura funzione SF Salvataggio funzioni RM Lettura misure RQ Lettura profilo in esecuzione RT Lettura posizione istantanea RV Lettura stato di moto RS Lettura intervento sicurezze A Ricerca finecorsa azzeramento T Comando di posizionamento Z Comando di aggiornamento posizione ON Comando di moto OF Comando di arresto - Valore : espresso con un numero binario da, o 4 byte - Checksum : XOR di tutti i caratteri che precedono checksum Le stringhe di comando possono contenere un numero di caratteri variabili in base al tipo di comando spedito. Con numero uguale a 0 tutti gli azionamenti collegati in rete (RS485) eseguono il comando ma non rispondono. 9

20 COMANDO ABILITAZIONE ECO (E) (4 byte) Utilizzato per abilitare l eco sulle risposte 0 disabilitato / abilitato. Comando Valore Checksum 0 / E 0 / 0 / 55 byte byte byte byte RISPOSTA AI COMANDI SENZA ECO Comando ricevuto correttamente ( byte) Risposta = + O + K RISPOSTA AI COMANDI CON ECO (5 byte) La risposta è identica al telegramma trasmesso + i caratteri O e K al posto del checksum. COMANDO DI SCRITTURA PROFILO (P) (4 byte) Utilizzato per memorizzare in EEprom un profilo per il controllo di posizione a quote. Comando N Profilo Accelerazione Ms Velocità Posizione Decelerazione Checksum 0 / P / 5 / 0000 / / / / 55 byte byte byte byte byte 4 byte byte byte Esempio Descrizione Valore decimale Valore binario da trasmettere Codice ASCII del carattere da trasmettere Comando P (ASCII 80) N Profilo Accelerazione Velocità Posizione NOTA: La posizione è espressa con un numero di 0 cifre a virgola fissa di cui le ultime 5 sono decimali. Decelerazione Checksum RISPOSTA AI COMANDI SENZA ECO Comando ricevuto correttamente (byte) Risposta = + O + K I comandi ricevuti correttamente, ma con valori fuori limiti non vengono eseguiti. RISPOSTA AI COMANDI CON ECO (5 byte) La risposta è identica al telegramma trasmesso + i caratteri O e K al posto del checksum. Nota: Il profilo modifica l offset di posizione memorizzato nelle funzioni F5,F6; La modifica del profilo non viene automaticamente salvata in EEPROM, pertanto se si desidera che venga mantenuto il valore memorizzato anche dopo lo spegnimento dell azionamento comandare il salvataggio con il comando SF. 0

IT Drivert-1000 MANUALE PER L USO 1 - DESCRIZIONE TECNICA 2 - CARATTERISTICHE TECNICHE AVVERTENZA!

IT Drivert-1000 MANUALE PER L USO 1 - DESCRIZIONE TECNICA 2 - CARATTERISTICHE TECNICHE AVVERTENZA! IT Drivert-000 AVVERTENZA! MANUALE PER L USO L apparecchiatura è alimentata con tensione di rete 30 Vac ~ 50/60 Hz per questo, onde evitare danni a persone o cose, si consiglia di attenersi scrupolosamente

Dettagli

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W

Schema del terminale di potenza. Inverter MONOFASE 230V 0.2~0.75kW. L1 L2 P B U V W ITALIANO TT100 Adattamento dal manuale esteso dell operatore degli inverter serie TT100 Collegamenti di potenza Nei modelli con ingresso trifase, collegare i terminali R/L1, S/L2 e T/L3 alla linea trifase

Dettagli

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione

CE1_AD/P2 DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE. Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione DISPOSITIVO ELETTRONICO PROGRAMMABILE CE1_AD/P2 Caratteristiche tecniche Collegamenti elettrici Calibratura Note di funzionamento e installazione Versione 01.10/12 CE1_AD/P2: dispositivo elettronico programmabile

Dettagli

10. Funzionamento dell inverter

10. Funzionamento dell inverter 10. Funzionamento dell inverter 10.1 Controllo prima della messa in servizio Verificare i seguenti punti prima di fornire alimentazione all inverter: 10.2 Diversi metodi di funzionamento Esistono diversi

Dettagli

ADX. Misuratore di coppia. Manuale Utente Ver. 2.10. (Da versione FW 1.20 in poi) 1 / 1

ADX. Misuratore di coppia. Manuale Utente Ver. 2.10. (Da versione FW 1.20 in poi) 1 / 1 ASA-RT srl -- Strada del Lionetto, 16/a 10146 Torino ITALY Tel: +39 011 796 5360884 333r.a.. Fax: +39 011712 19835705 339 E_mail: info@asa-rt.com Url: www.asa-rt.com ADX Misuratore di coppia Manuale Utente

Dettagli

maxon motor maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 50/5 Codice prodotto: 230572 Manuale d'istruzioni Edizione Ottobre 2008

maxon motor maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 50/5 Codice prodotto: 230572 Manuale d'istruzioni Edizione Ottobre 2008 maxon motor maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 50/5 Codice prodotto: 230572 Manuale d'istruzioni Edizione Ottobre 2008 Il DEC (Digital EC Controller) è un servoamplificatore ad 1 quadrante

Dettagli

ORION-S - MANUALE D USO - Centrale trifase/monofase 380/220V fino a 2CV. Principali applicazioni: AUTOMAZIONI A UN MOTORE CANCELLI SCORREVOLI

ORION-S - MANUALE D USO - Centrale trifase/monofase 380/220V fino a 2CV. Principali applicazioni: AUTOMAZIONI A UN MOTORE CANCELLI SCORREVOLI ORION-S - MANUALE D USO - Centrale trifase/monofase 380/220V fino a 2CV Principali applicazioni: AUTOMAZIONI A UN MOTORE CANCELLI SCORREVOLI PORTE AD IMPACCHETTAMENTO Alcune caratteristiche: RILEVAZIONE

Dettagli

BICI 2000 - Versione 1.9

BICI 2000 - Versione 1.9 Pagina 1/8 BICI 2000 - Versione 1.9 Il controllo BICI 2000 nasce per il pilotaggio di piccoli motori a magnete permanente in alta frequenza per veicoli unidirezionali alimentati da batteria. La sua applicazione

Dettagli

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme.

WIN6. Limitatore di carico. Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. WIN6 Limitatore di carico Limitazione del carico rilevato tramite l intervento di soglie di allarme e preallarme. Limitazione del carico a doppia sicurezza mediante connessione di 2 unità. Limitazione

Dettagli

Regolatore Elettronico Automotive per Valvole Proporzionali Singolo Solenoide

Regolatore Elettronico Automotive per Valvole Proporzionali Singolo Solenoide Il comando REP-A400 è nato per pilotare fino a 4 valvole proporzionali sia ad anello aperto,cioè quelle valvole che non hanno il trasduttore di posizionamento interno, sia quelle retro-azionate. Il REP-A400

Dettagli

DATAPROCESS INDUSTRIA S.p.A. INDICE 1. CONFIGURAZIONE DEL VISORE 1 2. ACCENSIONE DELLO STRUMENTO 1 3. OPERAZIONI DI PESATURA 2

DATAPROCESS INDUSTRIA S.p.A. INDICE 1. CONFIGURAZIONE DEL VISORE 1 2. ACCENSIONE DELLO STRUMENTO 1 3. OPERAZIONI DI PESATURA 2 Indice INDICE 1. CONFIGURAZIONE DEL VISORE 1 2. ACCENSIONE DELLO STRUMENTO 1 3. OPERAZIONI DI PESATURA 2 3.1. PESATURA SEMPLICE 2 3.2. TARA SEMIAUTOMATICA 2 3.3. BLOCCO DELLA TARA 3 4. TASTIERA 3 5. INTERFACCIA

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI

CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI CARATTERISTICHE TECNICHE GENERALI Il controllore è composto da due schede assemblate su un pannello frontale d alluminio di 3mm di spessore. Sul pannello viene posizionata anche la serigrafia su poliestere,

Dettagli

TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000

TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000 ELCOM S.R.L. TASTIERA DI COMANDO E CONTROLLO PER INVERTERS EL.-5000 ( Rev. 0.3s ) MANUALE USO TASTIERA EL.-5000 I pulsanti hanno le seguenti funzioni: Comando di START abilitazione alla marcia con accensione

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE BM_500B-7 BM_500M-7 Indice 1. Dotazione. 2 2. Funzioni. 3 3. Installazione. 3 4. Programmazione. 9 5. Specifiche tecniche. 13 6. Manutenzione. 13 7.

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONE CONV 61850. TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783. http://www.tecsystem.it R. 1.

MANUALE D ISTRUZIONE CONV 61850. TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783. http://www.tecsystem.it R. 1. MANUALE D ISTRUZIONE TECSYSTEM S.r.l. 20094 Corsico (MI) Tel.: +39-024581861 Fax: +39-0248600783 http://www.tecsystem.it R. 1.1 01/01/12 1) SPECIFICHE TECNICHE ALIMENTAZIONE Valori nominali 24 VAC-DC ±10%

Dettagli

C E 2 - C S P - P 0 ( V. 10.12 )

C E 2 - C S P - P 0 ( V. 10.12 ) S.C.D. sas Sistemi di Controllo Digitali Via Cittadella 65 41100 Modena ( Italy ) Tel/fax 059 223744 www.essecidi.it e.mail:scd@essecidi.it CONTATORE ELETTRONICO PROGRAMMABILE CON INTERFACCIA SERIALE RS232

Dettagli

MANUALE ISTRUZIONI COD. 276/92. Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione

MANUALE ISTRUZIONI COD. 276/92. Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione MANUALE ISTRUZIONI COD. 276/92 CONFORMITA EMC Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione Via Ugo Foscolo 20-36030 CALDOGNO (VI)- ITALIA Tel.: 0444-905566 Fax: 0444-905593 Email: info@rowan.it

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC. Manuale Utente

Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC. Manuale Utente Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC Manuale Utente Modulo di acquisizione per termocoppie D1-40TC Manuale Utente Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2 Manuale d uso Note: Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza preavviso. Per ulteriori informazioni contattare: DUEMMEGI

Dettagli

Telecontrolo GSM - TELXXC

Telecontrolo GSM - TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it Telecontrolo GSM - TELXXC Sistema per controllo remoto GSM tramite messaggi SMS Manuale Utente: uso Per i comandi SMS e telefonici Vedere il MANUALE

Dettagli

Istruzioni per l uso. Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller.

Istruzioni per l uso. Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller. Istruzioni per l uso Controller B 170 (MB 1) Leggere attentamente le presenti istruzioni per l uso prima di mettere in funzione il controller. T( C) Controller B 170 T1 7 4 8 5 9 6 Eurotherm 2132i start

Dettagli

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MANUALE D INSTALLAZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE IL PRESENTE MANUALE PRIMA DI METTERE IN FUNZIONE L'APPARECCHIATURA. INDICE Caratteristiche

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

EL35.002 MANUALE UTENTE. Telecontrollo GSM

EL35.002 MANUALE UTENTE. Telecontrollo GSM EL35.002 Telecontrollo GSM MANUALE UTENTE Il dispositivo EL35.002 incorpora un engine GSM Dual Band di ultima generazione. Per una corretta installazione ed utilizzo rispettare scrupolosamente le indicazioni

Dettagli

SOLAR VIEW. pv data logger. - Manuale d installazione e uso -

SOLAR VIEW. pv data logger. - Manuale d installazione e uso - SOLAR VIEW pv data logger - Manuale d installazione e uso - INTRODUZIONE Vi ringraziamo per la scelta del nostro prodotto. L apparecchio descritto in questo manuale è un prodotto di alta qualità, attentamente

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia http://www.sielcoelettronica.com info@sielcoelettronica.

Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia http://www.sielcoelettronica.com info@sielcoelettronica. Sielco Elettronica S.r.l. via Edison 209 20019 Settimo Milanese (MI ) Italia http://www.sielcoelettronica.com info@sielcoelettronica.com Sommario 1 Installazione... 1 1.1 Verifica della confezione...1

Dettagli

Manuale Utente Leonardo Inverter 1500. Western Co. Leonardo Inverter

Manuale Utente Leonardo Inverter 1500. Western Co. Leonardo Inverter Western Co. Leonardo Inverter 1 Leonardo Inverter 1500 Inverter ad onda sinusoidale pura Potenza continua 1500W Potenza di picco 2250W per 10sec. Tensione di Output: 230V 50Hz Distorsione Armonica

Dettagli

M1600 Ingresso/Uscita parallelo

M1600 Ingresso/Uscita parallelo M1600 Ingresso / uscita parallelo M1600 Ingresso/Uscita parallelo Descrizione tecnica Eiserstraße 5 Telefon 05246/963-0 33415 Verl Telefax 05246/963-149 Data : 12.7.95 Versione : 2.0 Pagina 1 di 14 M1600

Dettagli

Manuale Driver per porte automatiche azionate da motori DC.

Manuale Driver per porte automatiche azionate da motori DC. Manuale Driver per porte automatiche azionate da motori DC. Informazioni generali: Il Dirver è un azionamento per motori DC retroazionati tramite encoder è alimentatro da rete tramite un trasformatore,il

Dettagli

Bytronic s.r.l. Via Como, 55 21050 Cairate (VA) Tel. 0331/312523 Fax. 0331/313077 - WEB: www.bytronic.it - e-mail: bytronic@bytronic.

Bytronic s.r.l. Via Como, 55 21050 Cairate (VA) Tel. 0331/312523 Fax. 0331/313077 - WEB: www.bytronic.it - e-mail: bytronic@bytronic. AGSC - 05 SCHEDA A MICROPROCESSORE PER IL CONTROLLO DI UN GRUPPO ELETTROGENO AD INTERVENTO AUTOMATICO REV 03 La presente documentazione è di proprietà esclusiva di Bytronic S.r.l. Via Como 55 21050 Cairate

Dettagli

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798 Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 0 798 GW 798 GW 4 798 3 8 A 3 4 5 4 0 5 9 6 7 6 Pulsante di test canali EIB 3 4 5 6 LED multifunzione LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

MANUALE UTENTE MITOS VT6 AIR Versione per software release 3.5

MANUALE UTENTE MITOS VT6 AIR Versione per software release 3.5 MANUALE UTENTE MITOS VT6 AIR Versione per software release 3.5 1 / 17 Manuale_MITOS_VT6_AIR_ver3p2_ita Sommario: DESCRIZIONE GENERALE...3 CARATTERISTICHE GENERALI...3 PARAMETRI DI FUNZIONAMENTO...4 TIPI

Dettagli

SCHEDA UNIVERSALE PER CAMBIAMONETE

SCHEDA UNIVERSALE PER CAMBIAMONETE SCHEDA UNIVERSALE PER CAMBIAMONETE Scheda ASD234A - rev. 1.40 Manuale di installazione ed uso SPECIAL GAME s.r.l. Via L. Volpicella, 223 80147 Barra (NA) Tel +39 081 572 68 54 Fax +39 081 572 15 19 www.specialgame.it

Dettagli

Manuale ModBus. ver.1 rev. 01/'09. Allegato al Manuale di Servizio di: McbNET Digital TM Magnum400 TM MiniMagnum400 TM FastBack TM

Manuale ModBus. ver.1 rev. 01/'09. Allegato al Manuale di Servizio di: McbNET Digital TM Magnum400 TM MiniMagnum400 TM FastBack TM 6) Speeder One VIALE STAZIONE 5-36054 MONTEBELLO VIC. - VI - ITALY Phone (+39) 0444 440441 - Fax (+39) 0444 440418 www.axorindustries.com - INFO@AXORINDUSTRIES.COM Manuale ModBus ver.1 rev. 01/'09 Allegato

Dettagli

COMUNICAZIONE SERIALE

COMUNICAZIONE SERIALE LA COMUNICAZIONE SERIALE Cod. 80034-02/2000 1 INDICE GENERALE Capitolo 1 Introduzione alla comunicazione seriale Pag. 3 Capitolo 2 Protocollo CENCAL Pag. 19 Capitolo 3 Protocollo MODBUS Pag. 83 2 CAPITOLO

Dettagli

Astel. GSM remote controller. Guida per l utente Ver. 1.0.

Astel. GSM remote controller. Guida per l utente Ver. 1.0. Astel GSM remote controller Guida per l utente Ver. 1.0. Astel Electronics and industrial automation Via Rosselli,9 /a - 10015 Ivrea (TO) ITALY Tel. 0125 63.42.25 / 62.71.15 FAX 0125 64.89.11 e-mail: info@astel.it

Dettagli

Manuale d uso. Display remoto MT-1 ITALIANO

Manuale d uso. Display remoto MT-1 ITALIANO Manuale d uso Display remoto MT-1 per regolatore di carica REGDUO ITALIANO Il display remoto MT-1 è un sistema per monitorare e controllare a distanza tutte le funzioni dei regolatori RegDuo. Grazie al

Dettagli

Descrizione dell Applicazione

Descrizione dell Applicazione IC00B01DMXFI01010004 Descrizione dell Applicazione Gateway KNX / DMX IC00B01DMX 1/12 DESCRIZIONE GENERALE Il Gateway KNX/DMX è un interfaccia tra il bus KNX ed il bus DMX512. Combina elementi building

Dettagli

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione

Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione MANUALE UTENTE G-MOD Manuale di installazione, uso e manutenzione A Gennaio 2015 Prima Versione S. Zambelloni M. Carbone Rev. Data Descrizione Redazione Approvazione Rev.A Pag. 1 di 16 Le informazioni

Dettagli

DDM/S615/24Vdc VISUALIZZATORE DI MESSAGGI

DDM/S615/24Vdc VISUALIZZATORE DI MESSAGGI DDM/S615/24Vdc DDM/S615/24Vdc = 24 Vdc VISUALIZZATORE DI MESSAGGI Indicatore a 32 caratteri (due righe da 16 caratteri) retroilluminato Sino a 251 (0 250) messaggi memorizzati richiamabili attraverso 8

Dettagli

Manuale Utente Satellite Remoto via LAN

Manuale Utente Satellite Remoto via LAN SMS LINE CONTROL Sistema di telecontrollo via web Manuale Utente Satellite Remoto via LAN Versione 5.10 Manuale Utente Satellite Remoto via LAN Pagina 1 Contenuto di questo manuale...3 Descrizione generale

Dettagli

OPEN DRIVE OPEN DRIVE. Manuale Funzione STO Rev 1.1 MAOPDX0050I0

OPEN DRIVE OPEN DRIVE. Manuale Funzione STO Rev 1.1 MAOPDX0050I0 Rev 1.1. MAOPDX0050I0 INDICE GENERALE 1 Descrizione generale... 3 2 Limiti di impiego... 3 2.1 Classe climatica... 3 2.1 Resistenza alle sostanze chimicamente attive... 4 2.2 Resistenza alle vibrazioni...

Dettagli

Big-wifi Descrizione e modalità d uso

Big-wifi Descrizione e modalità d uso TELECONTROLLO VIA RETE BIG-WIFI Big-wifi Descrizione e modalità d uso Rev.1509-1 - Pag.1 di 10 www.carrideo.it INDICE 1. IL TELECONTROLLO BIG-WIFI... 3 1.1. DESCRIZIONE GENERALE... 3 1.1.1. Uscite open-collector...

Dettagli

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM

UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM MANUALE DEL CONTROLLO ELETTRONICO UNITA DI RINNOVO ARIA E RECUPERO TERMICO CON CIRCUITO FRIGORIFERO INTEGRATO A POMPA DI CALORE SERIE RFM Il sistema di controllo elettronico presente a bordo delle unità

Dettagli

MOTORIZZAZIONI PASSO-PASSO Motori, motori con driver integrati e software di configurazione

MOTORIZZAZIONI PASSO-PASSO Motori, motori con driver integrati e software di configurazione MOTORIZZAZIONI PASSO-PASSO Motori, motori con driver integrati e software di configurazione Le proposte di motorizzazione sotto riportate sono state pensate e sviluppate per integrazione e completamento

Dettagli

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007 DUEMMEGI minidisp2 minidisp2 VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso Versione 1.0 - Gennaio 2007 HOME AND BUILDING AUTOMATION Via Longhena 4-20139 MILANO Tel. 02/57300377 - FAX 02/55213686 www.duemmegi.it

Dettagli

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE LP 2000 INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE INDICATORE, REGOLATORE DI LIVELLO PER IL COMANDO DI DUE POMPE CON SENSORE PIEZORESISTIVO TIPO LP 2000 Questo strumento è stato studiato per dare una soluzione tecnologicamente

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

1. Norme di sicurezza

1. Norme di sicurezza maxon motor control Servoamplificatore 1-Q-EC DEC 24/1 Codice prodotto: 249630, 249631, 249632, 318305, 381510 Manuale d'istruzioni Edizione Settembre 2009 Il DEC (Digital EC Controller) è un servoamplificatore

Dettagli

VIW TRE CANALI LC50A RS232 - RACK

VIW TRE CANALI LC50A RS232 - RACK VIW 3 CANALI LC-50A RS232 RACK 1 PROFESSIONAL ELECTRONIC INSTRUMENTS VIW TRE CANALI LC50A RS232 - RACK VIW 3 CANALI LC-50A RS232 RACK 2 SOMMARIO 1. Descrizione dello strumento 1.1 Frontale 1.2 Retro 2.

Dettagli

MANUALE AZIONAMENTO BRUSHLESS

MANUALE AZIONAMENTO BRUSHLESS Indice Pag. 1 MANUALE AZIONAMENTO BRUSHLESS Via Ilaria Alpi N 6 - zona industriale - Lonato (BS) Cap.25017 Tel. 030/9913491r.a. Fax. 030/9913504 http://www.re-elettronica.com info@re-elettronica.com Indice

Dettagli

Scheda di controllo 1,5 assi

Scheda di controllo 1,5 assi CHARGE POWER RUN RD 5 000000 STS SD R88A-MCW5-@ Scheda di controllo,5 assi Schede controllo assi Controllo avanzato del movimento remoto. Collegabile direttamente a un servoazionamento della serie Sigma-II

Dettagli

Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET

Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET Moduli per linee seriali e connessioni a linee ETHERNET Moduli per linee seriali Moduli ETHERNET DESCRIZIONE La serie comprende moduli per linee seriali con sistema "Autopro" e moduli con porta ETHERNET

Dettagli

DIM24-DC Modulo Illuminazione 12/24Vdc

DIM24-DC Modulo Illuminazione 12/24Vdc DIM24DC Modulo Illuminazione 12/24Vdc DIM24DC DIM24DC Questo manuale d installazione è stato redatto dal costruttore ed è parte integrante del prodotto. INDICE Le informazioni in esso contenute sono indirizzate

Dettagli

Manuale Cavi. ver.1 rev. 12/'08. Allegato al Manuale di Servizio di: McbNET Digital TM Magnum400 TM MiniMagnum400 TM

Manuale Cavi. ver.1 rev. 12/'08. Allegato al Manuale di Servizio di: McbNET Digital TM Magnum400 TM MiniMagnum400 TM ) Speeder One VIALE STAZIONE - 0 MONTEBELLO VIC. - VI - ITALY Phone (+9) 0 01 - Fax (+9) 0 01 www.axorindustries.com - INFO@AXORINDUSTRIES.COM Manuale Cavi ver.1 rev. 1/'0 Allegato al Manuale di Servizio

Dettagli

MANUALE ISTRUZIONI. Cod. 100 REGOLATORE DI TENSIONE UNIVERSALE MONOFASE. Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione

MANUALE ISTRUZIONI. Cod. 100 REGOLATORE DI TENSIONE UNIVERSALE MONOFASE. Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione MANUALE ISTRUZIONI Cod. 100 REGOLATORE DI TENSIONE UNIVERSALE MONOFASE CONFORMITA EMC Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione Via Ugo Foscolo, 20 - CALDOGNO - VICENZA - ITALIA Tel.:0444-905566

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI CON INGRESSI IN CODICE BINARIO DISP XXXB Manuale d uso Note Rel.: 1.2 Gennaio 2001 Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza

Dettagli

manuale d uso e documentazione Descrizione pag. 1 Caratteristiche e specifiche 2 Note tecniche ed avvertenze 2 Layout dispositivo 3

manuale d uso e documentazione Descrizione pag. 1 Caratteristiche e specifiche 2 Note tecniche ed avvertenze 2 Layout dispositivo 3 BMP 198 scheda di controllo motore passo passo manuale d uso e documentazione Descrizione pag. 1 Caratteristiche e specifiche 2 Note tecniche ed avvertenze 2 Layout dispositivo 3 Descrizione comandi e

Dettagli

1 PRINCIPIO di FUNZIONAMENTO 3 2 SCHEMA LOGICO 3 3 SPECIFICHE SCHEDA 4 4 INSTALLAZIONE N7-FB 4 5 ASSEGNAZIONE MORSETTERIA N7-FB 5

1 PRINCIPIO di FUNZIONAMENTO 3 2 SCHEMA LOGICO 3 3 SPECIFICHE SCHEDA 4 4 INSTALLAZIONE N7-FB 4 5 ASSEGNAZIONE MORSETTERIA N7-FB 5 Manuale di Istruzioni scheda opzionale di feed back N7-FB 1 INDICE pagina 1 PRINCIPIO di FUNZIONAMENTO 3 2 SCHEMA LOGICO 3 3 SPECIFICHE SCHEDA 4 4 INSTALLAZIONE N7-FB 4 5 ASSEGNAZIONE MORSETTERIA N7-FB

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL INVERTER FUJI FRENIC LIFT

ISTRUZIONI PER LA PROGRAMMAZIONE DELL INVERTER FUJI FRENIC LIFT Quadri di Manovra per Ascensori Lifts Control Panels PELAZZA PEPPINO S.r.l. 20063 CERNUSCO SUL NAVIGLIO (MI) ITALY Via Ponchielli, 6/8 Tel. 02/92.31.694 Fax 02/92.42.706 Tel. 02/92.42.706 Web Site: www.pelazza.com

Dettagli

CENTRALE ELETTRONICA LRS 2247

CENTRALE ELETTRONICA LRS 2247 Centrale elettronica, per l automazione contemporanea di 2 motori di tapparelle e tende da sole montati sia nello stesso rullo di trascinamento che singolarmente. La centrale è azionabile tramite pulsantiera

Dettagli

TEL32G Sistema di Allarme e Telecontrollo su rete GSM

TEL32G Sistema di Allarme e Telecontrollo su rete GSM INDICE Sistema di Allarme e Telecontrollo su rete GSM Informazioni per utilizzo... 2 Generali... 2 Introduzione... 2 Istruzioni per la sicurezza... 2 Inserimento della SIM (operazione da eseguire con spento)...

Dettagli

FIELDBUS CM CLEVER MULTIMACH DISTRIBUTORI

FIELDBUS CM CLEVER MULTIMACH DISTRIBUTORI FIELDBUS CM CLEVER MULTIMACH 1 INTRODUZIONE INTRODUZIONE DATI TECNICI GENERALI Connessioni bocche valvole Attacco alimentazione piloti sul terminale tipo 1-11 Numero massimo piloti Numero massimo valvole

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

CENTRALINA TC1000-L Quadro di comando programmabile per serrande metalliche e porte sezionali

CENTRALINA TC1000-L Quadro di comando programmabile per serrande metalliche e porte sezionali CENTRALINA TC1000-L Quadro di comando programmabile per serrande metalliche e porte sezionali Manuale d installazione 1. Introduzione Centralina TC1000-L Quadro di comando per programmabile per serrande

Dettagli

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO Libretto d istruzioni CLEVER CONTROL & DISPLAY Made in Italy Cod. 31/03/05 DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO AVVERTENZE Prima di usare il prodotto leggere attentamente queste

Dettagli

HD9008.T17S Trasmettitore di umidità e temperatura con uscita RS485 MODBUS-RTU

HD9008.T17S Trasmettitore di umidità e temperatura con uscita RS485 MODBUS-RTU ITALIANO Rev. 1.0 27/11/2014 HD9008.T17S Trasmettitore di umidità e temperatura con uscita RS485 MODBUS-RTU Trasmettitore di umidità e temperatura per applicazioni nei campi HVAC, monitoraggio ambientale,

Dettagli

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools

WEB CONTROLLI NETOOLS. Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools MANUALE D USO WEB CONTROLLI NETOOLS Descrizione e modalità d uso dei controlli web NeTools Rev.1309 Pag.1 di - 111 - www.carrideo.it INDICE 1. I WEB CONTROLLI NETOOLS... 3 1.1. INTRODUZIONE... 3 1.2. DESCRIZIONE

Dettagli

CM MultiPower. Manuale d installazione ed uso. M u l t i P o w e r. mancm_mp_00_ita.docx

CM MultiPower. Manuale d installazione ed uso. M u l t i P o w e r. mancm_mp_00_ita.docx CM MultiPower Manuale d installazione ed uso M u l t i P o w e r mancm_mp_00_ita.docx Sommario 1. Introduzione alla gamma di pompe sommerse 4HS MultiPower... 3 2. Avvertenze per la sicurezza... 4 3. Installazione

Dettagli

MANUALE DELLA SICUREZZA PER INVERTER SERIE C350 E C400

MANUALE DELLA SICUREZZA PER INVERTER SERIE C350 E C400 Manuale della Sicurezza C350 - C400 Rev.00 16/11/ 15 PER INVERTER SERIE C350 E C400 Safe Torque Off Motori, azionamenti, accessori e servizi per l'automazione Via U. Foscolo 20-36030 CALDOGNO (VICENZA)

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 16D Manuale d uso Note Rel.: 1.2 Gennaio 2001 Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza preavviso. MS-DOS e WINDOWS sono

Dettagli

SCOPO FUNZIONALE DELL'APPARECCHIO

SCOPO FUNZIONALE DELL'APPARECCHIO H2X_2 H2X02 = 5 Vac H2X2 = 230 Vac H2X22 = 24 Vac H2X32 = 24 Vdc OHMETRO CON DUE SOGLIE DI ALLARME DOTAZIONE All'interno dell'imballaggio sono presenti:! manuale d'uso! avvertenze! dispositivo! due staffe

Dettagli

GENERALITÀ. Unità: Canali di comunicazione:

GENERALITÀ. Unità: Canali di comunicazione: GENERALITÀ L'apparecchiatura CON232E è una unità a microprocessore equipaggiata di un canale ethernet e due canali seriali rs232c. Il dispositivo trasmette i dati ricevuti dal canale Ethernet con protocollo

Dettagli

TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato. TFPS-5 Alimentatore indirizzato. Gruppo di alimentazione TFPS-5

TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato. TFPS-5 Alimentatore indirizzato. Gruppo di alimentazione TFPS-5 Gruppo di alimentazione indirizzato Gruppo di alimentazione Gruppo di alimentazione supplementare indirizzato per sistemi di rivelazione e di segnalazione d incendio per edifici. Tensione nominale di alimentazione

Dettagli

fog machines FX5 Show division

fog machines FX5 Show division Show division INDICE CARATTERISTICHE TECNICHE PAG 3 1 IMPORTANTI INFORMAZIONI DI SICUREZZA PAG 4 2 CONNESSIONE ALLA RETE ELETTRICA PAG 5 3 COLLEGAMENTO DMX PAG 5 4 INDIRIZZI DMX PAG 6 5 CAMBIO FUSIBILE

Dettagli

Lettore RFID con tastiera. (Foto) Manuale d installazione e d uso

Lettore RFID con tastiera. (Foto) Manuale d installazione e d uso Lettore RFID con tastiera (Foto) Manuale d installazione e d uso Le informazioni incluse in questo manuale sono di proprietà APICE s.r.l. e possono essere cambiate senza preavviso. APICE s.r.l. non sarà

Dettagli

CP4 PLUS E CP4 PLUS RM Armadi a parete per schede di rivelazione gas SICOR

CP4 PLUS E CP4 PLUS RM Armadi a parete per schede di rivelazione gas SICOR SICUREZZA COMPAGNIA RIUNITE S.p.A. Manuale d uso CP4 PLUS E CP4 PLUS RM Armadi a parete per schede di rivelazione gas SICOR SICOR S.p.A. Sede Comm. Amm.: Via Pisacane N 23/A 20016 Pero (MI) Italia Tel.

Dettagli

OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS

OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS SelCONTROL-2 OPZIONE HARDWARE + SOFTWARE DI TELECOMUNICAZIONE BIDIREZIONALE FRA CNC E TELEFONI GSM BASATA SU MESSAGGI SMS Il SelCONTROL è la risposta a quegli utilizzatori, stampisti in particolare, che

Dettagli

Interfaccia di Comunicazione DFTS Manuale d'uso

Interfaccia di Comunicazione DFTS Manuale d'uso Domino Domino Interfaccia di Comunicazione DFTS Manuale d'uso Versione 1.2 - Giugno 2002 srl Via Longhena 4-20139 MILANO Tel. 02/57300377 - FAX 02/55213686 Domino - DFTS: Manuale d'uso r.1.2 Indice 1-

Dettagli

electronic Inverter ACM S3 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 / I / 09.05

electronic Inverter ACM S3 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 / I / 09.05 electronic Inverter ACM S3 ACM S3 / I / 09.05 Gamma di potenza 0.75...37.0kW ACM S3 L inverter per tutte le applicazioni A distanza di quasi 30 anni dalla presentazione del suo primo inverter per controllo

Dettagli

Serie Elettroniche Centralina di comando per etichettatrici

Serie Elettroniche Centralina di comando per etichettatrici Serie Elettroniche Serie WRBIG WRBIG è la soluzione più avanzata per il controllo di una etichettatrice con motore passo. Supportata da una buona meccanica ed un adeguato motore può raggiungere i 100 metri/minuto

Dettagli

DASY-X. Manuale utente

DASY-X. Manuale utente DASY-X Manuale utente Versione 1.01 Agosto 2015 INDICE PROCEDURA BASE... 3 IL SISTEMA DASY & DANAS... 4 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE... 4 INSTALLAZIONE DASY... 4 CONNETTORE 20 PIN... 6 CONNETTORE 16 PIN...

Dettagli

CP1 PLUS Rev 1.0 Armadio a parete per schede di rivelazione gas MP0

CP1 PLUS Rev 1.0 Armadio a parete per schede di rivelazione gas MP0 SICUREZZA COMPAGNIA RIUNITE S.p.A. Manuale d uso CP1 PLUS Rev 1.0 Armadio a parete per schede di rivelazione gas MP0 SICOR S.p.A. Sede Comm. Amm.: Via Pisacane N 23/A 20016 Pero (MI) Italia Tel. +39-023539041

Dettagli

Istruzioni di servizio PPC-04 /2

Istruzioni di servizio PPC-04 /2 WALTER STAUFFENBERG GMBH & CO.KG Im Ehrenfeld 4 D-58791 Werdohl Postfach 1745 D-58777 Werdohl Germania Telefon: +49 (0) 2392 / 916-0 Telefax: +49 (0) 2392 / 2505 E-Mail: sales@stauff.com Internet: www.stauff.com

Dettagli

Centraline AV e AV1 QUADRI DI COMANDO CON MEMORIA ESTRAIBILE

Centraline AV e AV1 QUADRI DI COMANDO CON MEMORIA ESTRAIBILE Centraline AV e AV1 QUADRI DI COMANDO CON MEMORIA ESTRAIBILE 1. Introduzione. Quadro di comando per un motore in corrente alternata con regolazione di coppia (AV1), ingresso per finecorsa o pulsanti AP/CH,

Dettagli

SCHEDA DRIVER 4 ASSI MICROSTEP 3 A (cod. 4ASSITB6560)

SCHEDA DRIVER 4 ASSI MICROSTEP 3 A (cod. 4ASSITB6560) MANUALE UTENTE 4ASSITB6560 SCHEDA DRIVER 4 ASSI MICROSTEP 3 A (cod. 4ASSITB6560) 1 4ASSITB6560 MANUALE UTENTE 1. Descrizione Scheda basata sul chip TB6560AHQ della Toshiba, in grado di gestire fino a 4

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

CONTROLLO ELETTRONICO D ARIA CONDIZIONATA. TH540 - Pannello di Controllo

CONTROLLO ELETTRONICO D ARIA CONDIZIONATA. TH540 - Pannello di Controllo CONTROLLO ELETTRONICO D ARIA CONDIZIONATA TH540 - Pannello di Controllo MANUALE PER L OPERATORE Maggio 2005 Rev. BI Versione Software: 1.1 SOMMARIO 1) INTRODUZIONE..... 03 1.1) Introduzione...03 1.2) Pannello

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE UNIPLAN 3.5 kw

MACCHINE ELETTRICHE UNIPLAN 3.5 kw Indice MOTORI ASINCRONI TRIFASE MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA DL 2050 MOTORE ASINCRONO TRIFASE AD ANELLI DL 2053A MOTORE ASINCRONO TRIFASE A GABBIA A 2 VELOCITÀ DL 2051 MACCHINE A CORRENTE CONTINUA

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

Caratteristiche elettriche

Caratteristiche elettriche RWR10 / RWR 20 REGOLATORE DI CARICA Regolatore di carica Caratteristiche Per batterie al piombo ermetiche,acido libero Auto riconoscimento tensione di batteria(12/24v) Max corrente di ricarica 10A (WR10)

Dettagli

DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485

DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 P_003 rev.05 Pag. 1 DISPLAY A LED PER IMPIANTO FOTOVOLTAICO INGRESSO RS485 TRASDUTTORE ASITA CVM-MINI MANUALE UTENTE italiano P_003 rev.05 Pag. 2 P_003 rev.05 Pag. 3 INDICE Pag. 1. AVVERTENZE 4 2. DESCRIZIONE

Dettagli

E-Box Quadri di campo fotovoltaico

E-Box Quadri di campo fotovoltaico Cabur Solar Pagina 3 Quadri di campo fotovoltaico Quadri di stringa con elettronica integrata per monitoraggio e misura potenza/energia CABUR, sempre attenta alle nuove esigenze del mercato, ha sviluppato

Dettagli

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP

EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP EI16DI-ETH: Modulo di Acquisizione 16 ingressi digitali PNP comunicante su ethernet con protocollo ModBUS-TCP DESCRIZIONE GENERALE Il dispositivo EI16DI-ETH consente ad un terminale remoto, tramite la

Dettagli

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso.

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Italiano Serie GSM MINI Manuale di uso e installazione MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Indice Descrizione delle funzioni del dispositivo 3 Descrizione dei

Dettagli

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm)

Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER. Dimensioni (mm) EV87 EV87 Centralina di regolazione multifunzione espandibile con telegestione, con ingresso 4-20mA - MASTER Il regolatore climatico è adatto alla termoregolazione climatica con gestione a distanza di

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER GLI STRUMENTI DIN DIGITAL CD

MANUALE OPERATIVO PER GLI STRUMENTI DIN DIGITAL CD Questo manuale contiene importanti informazioni relative alla sicurezza per l installazione e il funzionamento dell apparecchio. Attenersi scrupolosamente a queste informazioni per evitare di arrecare

Dettagli