1 Ingresso ±10V di riferimento coppia 1 Ingresso PTC o contatto NC (Protezione motore) 1 Ingresso resolver (2 poli 6,25Khz 10Vac)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 Ingresso ±10V di riferimento coppia 1 Ingresso PTC o contatto NC (Protezione motore) 1 Ingresso resolver (2 poli 6,25Khz 10Vac)"

Transcript

1 I Drivert-00 MANUALE PER L USO AVVERTENZA! L apparecchiatura è alimentata con tensione di rete 0 Vac ~ 50/60 Hz per questo, onde evitare danni a persone o cose, si consiglia di attenersi scrupolosamente alle istruzioni contenute nel presente manuale. L installazione, la messa in funzione, la manutenzione e qualsiasi altro tipo d intervento sull apparecchiatura dovranno essere fatti da personale specializzato che sia a conoscenza di tutte le avvertenze di sicurezza e delle procedure descritte nel presente manuale. L azionamento è conforme alle verifiche previste dalla norma di prodotto CEI EN del 09/96 ed è stato progettato per funzionare in ambiente industriale, pertanto, non è adatto all uso su rete pubblica a bassa tensione che alimenti insediamenti domestici. DESCRIZIONE TECNICA Drivert-00 è un azionamento digitale con sistema PWM a 6,5 KHz con corrente di uscita sinusoidale. Consente di ottenere elevate prestazioni controllando VELOCITA, COPPIA, e POSIZIONE di servomotori sincroni a magneti permanenti (AC Brushless) fino a 00W con retroazione da resolver. CARATTERISTICHE TECNICHE Ingresso: Uscita: I/O Digitali (Opto isolati 0/4 Vdc): Ingressi analogici: Programmazione e comandi: Protezioni: Alimentazione diretta da rete 0 Vac ±0% - 50/60 Hz Alimentazione di backup 4 Vdc A A cont. / 4 A ( min.) Alimentazione freno elettromagnetico NC 4 Vdc 8 W Max Ingressi abilitazione coppia/velocità 5 Ingressi selezione quota ( Quote assolute / relative) Ingresso d azzeramento posizione Uscita posizione raggiunta Uscita emergenza Uscita emulazione encoder (04 Imp 5V) Ingresso encoder (5 V 0 Khz Max) Ingresso ±0V di riferimento velocità Ingresso ±0V di riferimento coppia Ingresso PTC o contatto NC (Protezione motore) Ingresso resolver ( poli 6,5Khz 0Vac) Tastiera 9 pulsanti Display 5 cifre Seriale RS / RS485 Tensione di alimentazione fuori dai limiti Sovratemperatura azionamento Assorbimento superiore alla corrente nominale Assorbimento superiore alla corrente di picco Cortocircuiti motore Fase motore interrotta (solo all accensione) Guasto resolver Sovratemperatura motore Modalità di impiego: Temperatura ambiente da 0 a 40 C Umidità Max 90% senza condensa Grado di protezione IP0

2 DESCRIZIONE TASTIERA FRONTALE FUNC : )Premendo e rilasciando immediatamente entra nelle funzioni programmabili. ) Premendo e mantenendo premuto per secondo entra nei profili di posizionamento programmabili. Fig SET : )All interno delle funzioni o dei profili presenta il valore della funzione e seleziona la cifra (lampeggiante) da modificare. )Fuori dalle funzioni o dalla tabella posizionamenti serve a cambiare l indicazione sul display delle seguenti misure : RPM = Velocità di rotazione AMPER = Corrente assorbita dal motore VOLT = Tensione di alimentazione TEMPE = Temperatura interna Drivert POSI = Posizione SERI = Ricezione comunicazione seriale PROFI = Presenta il numero del profilo selezionato dagli ingressi digitali (Vedi pag. 9) )Durante l accensione del Drivert comanda la fasatura del motore (mantenere premuto fino a che il display non segnala FASAT ) SAVE : RESET : Salva ed esce dalle funzioni programmabili. se premuto durante la modifica delle funzioni, prima della memorizzazione, riattiva i precedenti valori salvati su EEPROM. Premuto contemporaneamente ai tasti + e richiama e memorizza i valori di DEFAULT. + : Incrementa il valore di una funzione o della velocità. - : Diminuisce il valore di una funzione o della velocità. : STOP : : NOTA: Comando di marcia in senso antiorario; è presente un led verde acceso durante la rotazione in senso antiorario. Comando di arresto del motore; è presente un led rosso acceso durante lo stop. Comando di marcia in senso orario; è presente un led verde acceso durante la rotazione in senso orario. I due led del senso di marcia si accendono entrambi in controllo quando è raggiunto il traguardo comandato e il motore è fermo in controllo posizione.

3 DESCRIZIONE COLLEGAMENTI AVVERTENZA! Questo azionamento contiene circuiti capacitivi che possono rimanere in tensione per brevi periodi anche dopo che è stato disalimentato, pertanto è assolutamente necessario attendere alcuni minuti prima di operare all interno dell azionamento o sulle connessioni. J J DISPOSIZIONE MORSETTIERE J5 L PE L J Morsettiera I/O J Morsettiera I/O J Connettore resolver / PTC J U V W +BRAKE -BRAKE J4 Connettore seriale RSC J5 Connettore alimentazione e uscita di potenza J4 Fig

4 COLLEGAMENTI DI POTENZA CONNETTORE J5 AZIONAMENTO J5 L FLT L PE L Filter L N Vac 50/60 Hz PE L U V W +BRAKE U V W M + Gnd -BRAKE Fig. Fig - Brake 4 Vdc J5 DESCRIZIONE VALORE L ~ 0Vac ±0% 50/60Hz 6 A PE Alimentazione Terra L ~ 0Vac ±0% 50/60Hz 6 A U V Uscita motore ~ 0 0 Vac Hz A W + Brake +4 Vdc 0,5 A (Max) Uscita freno - Brake 0 Vdc AVVERTENZA! Il cavo motore deve essere di tipo schermato, la schermatura deve essere collegata alla messa a terra (PE) sia dal lato azionamento che dal lato motore. NOTA. Se il cavo motore supera i mt contattare Mini Motor in quanto si rende necessario l utilizzo di un filtro di tipo diverso. DISEGNO TIPO PIN SEGNALE DESCRIZIONE PE Terra M 9 POLI M 8 POLI M7 7 POLI U Fase U V Fase V 4 W Fase W 5 + BRAKE Positivo alimentazione freno 4 VDC 6 - BRAKE Negativo alimentazione freno 4 VDC U Fase U PE Terra W Fase W 4 V Fase V A + BRAKE Positivo alimentazione freno 4 VDC B - BRAKE Negativo alimentazione freno 4 VDC PE Terra U Fase U V Fase V W Fase W 4 + BRAKE Positivo alimentazione freno 4 VDC 5 - BRAKE Negativo alimentazione freno 4 VDC NOTA: L eventuale freno di tipo NC (normalmente chiuso) viene comandato dall ingresso T_Enable (abilitazione coppia). 4

5 COLLEGAMENTI RESOLVER CONNETTORE J AZIONAMENTO J COS 6 -COS +SIN -SIN 4 E- 5 E+ 7 +PTC 8 -PTC Fig 4 CONNETTORE RESOLVER MOTORI MINIMOTOR M 7 POLI M7 7 POLI J Connettore 7 poli Segnale motore Descrizione GND Non collegare Massa per collegamento schermo dei doppini +SEN Ingresso avvolgimento secondario resolver -SEN Ingresso avvolgimento secondario resolver connesso a Gnd 4 E- 4 Alimentazione avvolgimento primario resolver 5 E+ 5 Alimentazione avvolgimento primario resolver 6 -COS 6 Ingresso avvolgimento secondario resolver connesso a Gnd 7 +PTC 7 Sonda termica PTC o contatto NC 8 -PTC 8 Sonda termica PTC o contatto NC 9 +COS 9 Ingresso avvolgimento secondario resolver AVVERTENZA! Per il collegamento del resolver è indispensabile utilizzare un cavo formato da coppie di conduttori twistati e schermati singolarmente e conduttori + schermo globale. Gli schermi delle coppie devono essere collegate al pin solo dal lato azionamento, mentre lo schermo globale deve essere collegato alla carcassa metallica del connettore J. 5

6 COLLEGAMENTO SERIALE RS CONNETTORE J4 AZIONAMENTO J GND RXD TXD J4 SEGNALE TX RX 5 GND AVVERTENZA! Il cavo di collegamento deve essere schermato, la schermatura deve essere collegata al pin 5 solo dal lato azionamento. Per il collegamento ad un PC è possibile utilizzare un cavo dedicato da seriale di tipo non invertito. Fig 5 RS485 CONNETTORE J/J AZIONAMENTO GND -RXD_TXD_485 +RXD_TXD_485 J 0VE T_IN T_IN T5_IN 5 V_ENABLE 7 +0V 9 IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5 5VE 7 IMP_B 9 -RXD_TXD_485 J FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND AVVERTENZA! Il cavo di collegamento deve essere schermato, la schermatura deve essere collegata al pin solo dal lato azionamento. E possibile il collegamento in parallelo di più dispositivi fino ad un massimo di unità. Fig 6 NOTA: Per la configurazione dei parametri riguardanti, la comunicazione seriale vedere le funzioni F9, F0 e F. Il modello di trasmissione e i comandi sono descritti a pag. 9. 6

7 DESCRIZIONE MORSETTIERA I/O J 0VE T_IN T_IN T5_IN 5 V_ENABLE 7 +0V 9 IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5 5VE 7 IMP_B 9 -RXD_TXD_485 J Fig FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND PIN N NOME TIPO VALORE FUNZIONE 0VE / 0V Massa segnali esterni esclusi riferimenti analogici. FC INPUT T_IN INPUT 0 / 4 V Ingresso di selezione quota. 4 T_IN INPUT Ingresso di selezione quota. 5 T_IN INPUT Ingresso di selezione quota. 6 T4_IN INPUT 4 Ingresso di selezione quota. 7 T5_IN INPUT 5 Ingresso di selezione quota. Ingresso finecorsa azzeramento. Comando di azzeramento > avviamento motore con velocità e senso programmata in F00. Commutazione FC da 0V a 4V > inversione del senso di rotazione con velocità in F0. Commutazione FC da 4V a 0V > arresto del motore dopo aver raggiunto lo zero resolver 8 T_ENABLE INPUT Abilitazione di coppia, porta il motore nella condizione di rotore bloccato e alimenta l eventuale freno NC. 9 V_ENABLE INPUT Abilitazione riferimento di velocità, determina la rotazione del motore se abilitato anche l ingresso 8 T_ENABLE. 0 4VE OUTPUT 4V 500mA (Out) Uscita 4V per abilitazioni. / INPUT 4V A (Inp) Ingresso 4V per alimentazione di backup parte logica. +0V OUTPUT +0VDC 0ma Uscita 0V per alimentazione potenziometri dei riferimenti esterni di velocità e coppia. -0V OUTPUT -0VDC 0ma Uscita -0V per alimentazione potenziometri dei riferimenti esterni di velocità e coppia. IMP_V INPUT Ingresso di riferimento velocità (riferito a massa A_GND). -0 / +0 V 4 IMP_T INPUT Ingresso di riferimento coppia (riferito a massa A_GND). Uscita di tipo open collector per segnalazione intervento 5 OUT_FAULT OUTPUT protezioni. Collegare il carico verso 4VE (max.5ma) 0 / 4 V 5mA Uscita di tipo open collector per segnalazione arrivo in 6 OUT_POS OUTPUT posizione. Collegare il carico verso 4VE (max.5ma) 7 OUT_A OUTPUT Uscita canale A encoder simulato 04 impulsi per giro. 8 OUT_B OUTPUT 0 / 5 V 5mA Uscita canale B encoder simulato 04 impulsi per giro. 9 5VE OUTPUT 5 V 00mA Uscita per alimentazione encoder master. 0 IMP_A INPUT Ingresso canale A encoder master 0 / 5 V 5mA IMP_B INPUT Ingresso canale B encoder master +RXD_TXD_485 OUTPUT / INPUT Ingresso / uscita non invertita comunicazione seriale RS485 -RXD_TXD_485 OUTPUT / INPUT Ingresso / uscita invertita comunicazione seriale RS485 4 A_GND / 0V Massa riferimenti analogici velocità e coppia. AVVERTENZA! Tutte le connessioni di segnale devono essere fatte con cavo schermato e schermatura connessa al morsetto (0VE). I riferimenti analogici di velocità e coppia (morsetti,,, 4) devono essere collegati con cavo schermato a parte e schermatura connessa al morsetto 4 (A_GND). I cavi di segnale devono essere convogliati separati da quelli di potenza. 7

8 RIFERIMENTI ANALOGICI VELOCITA / COPPIA 5K V_ENABLE V_ENABLE V +/- 0V T +/- 0V A_GND 0V T 5K T_ENABLE T_ENABLE V 0VE T_IN T_IN T5_IN V_ENABLE +0V IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5VE IMP_B -RXD_TXD_485 Fig 8 0VE T_IN T_IN T5_IN V_ENABLE +0V IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5VE IMP_B -RXD_TXD_485 J J J J FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND J/J SEGNALE VALORE 0VE 0V 8 T_ENABLE 0 / 4 Vdc 9 V_ENABLE 0 / 4 Vdc 0 4VE 4Vdc +0V 0V 0mA -0V -0V 0mA IMP_VEL ±0V 4 IMP_COPP ±0V 4 A_GND 0 V Fig 9 - CONTROLLO DI VELOCITÀ DA SEGNALE ANALOGICO.. Impostare in F il valore 0 per controllo di velocità ad anello aperto o per abilitare la retroazione.. Impostare in F04 la velocità massima che si vuole ottenere con il riferimento a +0V o 0V.. Impostare in F0 il valore 0 per abilitare il segnale analogico.. Impostare in F07 il valore 0 per abilitare il comando di velocità esterno (V_Enable) o per abilitare il comando di partenza e arresto della tastiera. (Nota: con comando da tastiera il segnale analogico e 0 +0V e il senso di rotazione è stabilito dal pulsante della tastiera premuto). Regolare l offset di velocità in F0 in modo che con riferimento a 0 il motore sia fermo (F0 deve essere =0). Impostare in F la corrente nominale e in F quella di picco. Nel caso il valore di assorbimento di corrente sia superiore a quello nominale per un tempo superiore a quello impostato in F4, l azionamento entra in protezione. Se la corrente supera il valore di picco la protezione è istantanea. - CONTROLLO DI VELOCITÀ DA SEGNALE ANALOGICO, LIMITAZIONE DI CORRENTE DA RIFERIMENTO ANALOGICO.. Impostare in F il valore 5 per controllo di coppia.. Impostare in F04 la velocità massima che si vuole ottenere con il riferimento a +0V o 0V.. Impostare in F0 il valore 0 per abilitare il segnale analogico.. Impostare in F07 il valore 0 per abilitare i comandi esterni.. Regolare l offset di velocità in F0 in modo che con riferimento a 0 il motore sia fermo (F0 deve essere =0). Impostare in F la corrente nominale corrispondente al riferimento di corrente massimo (+0V), il valore minimo si ottiene con il riferimento pari a 0V. Nota: utilizzare il comando T_Enable per portare il motore in coppia e il comando V_Enable per abilitare la rotazione. 8

9 ... rev. 6_05_006 CONTROLLO POSIZIONE QUOTE T T 4,7K 4,7K T T4 Fault Pos T5 T_ENABLE V_ENABLE FC Fig 0 0VE T_IN T_IN T5_IN V_ENABLE +0V IMP_V J OUT_FAULT OUT_A 5 5VE 7 IMP_B 9 -RXD_TXD_485 J FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND Per abilitare questo tipo di controllo impostare le seguenti funzioni :. Impostare in F00 e F0 le velocità di azzeramento e ridotta di azzeramento.. Impostare in F07 il valore 0 per abilitare i comandi esterni.. Impostare in F0 il valore. 4. Impostare in F il tipo di controllo di posizione desiderato F= per spostamenti assoluti F= per spostamenti relativi o F=6 per spostamenti rotativi con ricerca del percorso più breve. 5. Impostare i profili di posizionamento come descritto a Pag Impostare in F5,F6 la quota associata allo zero resolver. SELEZIONE PROFILO DA INGRESSI DIGITALI PROFILO T5_I T4_I T_I T_I T_I N N N N N Azzeramento Pro Pro Pro Pro Pro Pro Pro7 0 0 Pro Pro Pro Pro 0 0 Pro Pro 0 0 Pro4 0 0 Pro5 0 Pro Pro Pro Pro9 0 0 Pro Pro 0 0 Pro 0 0 Pro 0 Pro Pro5 0 0 Pro6 0 0 Pro7 0 Pro8 0 0 Pro9 0 Pro0 0 Pro 0=Contatto aperto =Contatto chiuso DESCRIZIONE FUNZIONAMENTO. ESECUZIONE AZZERAMENTO Aprire i contatti T_IN, T_IN, T_IN, T4_IN, T5_IN per selezionare l azzeramento. Chiudere il contatto T_Enable e V_Enable determinando la rotazione del motore con velocità e senso di rotazione stabilito dalla F00. La commutazione di FC da 0 a 4V determina l inversione del senso di rotazione con velocità impostata in F0. La successiva commutazione di FC da 4V a 0 determina l arresto del motore e l abilitazione dell uscita OUT_POS, dopo aver raggiunto lo zero resolver. Aprire il contatto V_Enable.. ESECUZIONE DI UN PROFILO Aprire il contatto V_Enable. Selezionare il profilo da eseguire impostando gli ingressi T(/5)_IN come indicato in tabella. Chiudere il contatto V_Enable per abilitare la rotazione del motore che eseguirà il profilo selezionato, l uscita OUT_POS è disabilitata. Al raggiungimento del traguardo prefissato l uscita OUT_POS è abilitata. In ogni istante è possibile arrestare il motore aprendo il contatto V_Enable, il motore si fermerà in rampa senza raggiungere il traguardo, se non si seleziona un nuovo profilo è possibile, richiudendo il contatto V_Enable completare il posizionamento. Nota: Con controllo di posizione relativo (F=) ogni volta che si esegue un posizionamento, l arrivo in posizione azzera la posizione interna, pertanto per eseguire un nuovo posizionamento con lo stesso profilo basta aprire il contatto V_Enable una volta arrivati in posizione e richiuderlo per ripetere il posizionamento. Con spostamenti rotativi e ricerca del percorso più breve (F=6) le quote devono essere espresse in gradi e il valore massimo può essere 60. 9

10 ... rev. 6_05_006 COLLEGAMENTO ENCODER MASTER 5V J/J SEGNALE VALORE 0VE 0 VDC V_ENABLE T T_ENABLE FC GND 5VE 5V 00 ma B 5V 5 ma A 5V 5 ma J 0VE T_IN T_IN T5_IN 5 V_ENABLE 7 +0V 9 IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5 5VE 7 IMP_B 9 -RXD_TXD_485 J Fig FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND FC T_IN 0 / 4 VDC 8 T_ENABLE 9 V_ENABLE 0 4 VE 4 VDC 9 5VE 5V 00 ma 5 V 5 ma 0 IMP_A IMP_B DESCRIZIONE FUNZIONAMENTO Questo tipo di funzionamento consente di pilotare il motore seguendo in velocità e posizione un encoder denominato Master. CARATTERISTICHE ENCODER MASTER. Tensione di alimentazione 5 V. Tipo di uscita push/pull, npn, line driver. Risoluzione tale da non superare la frequenza di 0 Khz IMPOSTAZIONE FUNZIONI. Impostare in F07 il valore 0 per abilitare i comandi esterni. Impostare in F il numero di impulsi per giro dell encoder Master. Impostare in F4 e F5 il valore del rapporto tra i giri del motore e i giri dell encoder master. 4. Impostare in F il valore 4 per inseguimento encoder in velocità e posizione. DESCRIZIONE FUNZIONAMENTO COMANDO T_ENABLE V_ENABLE T_IN FC MOVIMENTO Comando azzeramento 0 0 Rotazione con velocità e senso impostata F00 Commutazione ingresso Inversione del senso di 0 FC da 0 a 4V rotazione con velocità in F0 Commutazione ingresso Arresto del motore dopo aver 0 0 FC da 4 a 0V raggiunto lo zero resolver Abilitazione alla rotazione Rotazione in funzione del per inseguimento encoder X riferimento dall encoder master master Arresto 0 X Arresto del motore Ripartenza con mantenimento della sincronizzazione Ripartenza senza sincronizzazione 0=Contatto aperto =Contatto chiuso X 0 Dopo chiusura di T_Enable portare a 0 X Rotazione in funzione del riferimento dall encoder master con recupero della sincronizzazione Rotazione in funzione del riferimento dall encoder master senza recupero della sincronizzazione

11 COLLEGAMENTO ENCODER SIMULATO 5V 04 IMPULSI PER GIRO GND A 5V 5mA B 5V 5mA J 0VE T_IN T_IN T5_IN 5 V_ENABLE 7 +0V 9 IMP_V OUT_FAULT OUT_A 5 5VE 7 IMP_B 9 -RXD_TXD_485 J FC T_IN T4_IN T_ENABLE 4VE -0V IMP_T OUT_POS OUT_B IMP_A +RXD_TXD_485 A_GND J/J SEGNALE VALORE 0VE 0 VDC 7 OUT_A 8 OUT_B 5 V 5 ma Fig Con qualsiasi tipo di controllo impostato,ad esclusione dell inseguimento encoder master (F=4), è disponibile una uscita encoder simulato con risoluzione di 04 impulsi per giro che consente di monitorare la posizione e la velocità del motore. Questa uscita può essere utilizzata come encoder master per un secondo azionamento Drivert.

12 MESSA IN SERVIZIO VERIFICHE PRELIMINARI. AZIONAMENTO A. Tensione di alimentazione : 0 Vac ± 0% 50/60 Hz.. MOTORE A. Fem sinusoidale B. Tensione di alimentazione nominale 0 Vac Max C. Corrente nominale A Max D. Corrente di picco 4 A Max E. Velocità nominale 6000 rpm Max F. di coppie di poli / / / 4 G. Sensore di temperatura PTC o contatto NC H. Resolver poli, 0vac, 6,5 Khz, rapporto tensione di riferimento / uscite seno e coseno = / I. Freno NC (normalmente chiuso) 4 Vdc 0,5A Max COLLEGAMENTI Per effettuare la messa in servizio occorre eseguire i collegamenti del motore, resolver e alimentazione del Drivert come descritto a Pag 4 e 5. FASATURA La procedura di fasatura permette di impostare automaticamente il numero di poli del motore, l angolo di fase tra motore e resolver e il senso di rotazione del motore. Questa procedura deve essere effettuata alla prima messa in funzione dell azionamento, con il motore scollegato meccanicamente in modo che l albero sia libero di ruotare senza impedimenti e inerzia.. Premere e mantenere premuto il tasto SET. Alimentare l azionamento. Dopo l indicazione RESET e FASAT rilasciare il pulsante SET 4. Il motore compierà alcune rotazioni 5. Se non sono intervenute segnalazioni di guasto la fasatura e completata quando appare la segnalazione STOP, i valori rilevati con questa procedura sono automaticamente salvati in EEPROM. IMPOSTAZIONE PARAMETRI MOTORE Dopo aver effettuato la fasatura del motore occorre impostare i parametri di corrente nominale e di picco del motore nelle funzioni F e F. L azionamento è ora pronto per il normale funzionamento. NOTA: Con la programmazione di DEFAULT dei parametri è abilitato il controllo di velocità in retroazione comandato da tastiera con velocità variabile a pulsanti a partire dal riferimento impostato in F00. L abiltazione alla rotazione è subordinato alla chiusura del contatto T_Enable (Pin8 di J).

13 TABELLA FUNZIONI PROGRAMMABILI Con la programmazione seguente è possibile modificare una serie di funzioni che definiscono parametri di funzionamento e dati riguardanti il motore da azionare. Programmazione delle funzioni.. Premere e rilasciare immediatamente il tasto FUNC, sul display appare F(00 5).. Premere + o per scegliere la funzione da modificare.. Premere SET per visualizzare il valore di F(00 5), ad ogni successiva pressione del tasto SET si scorre la cifra lampeggiante che è modificabile con + e Premere FUNC per passare al parametro successivo ripetendo l operazione del punto. 5. Salvare le funzioni modificate con SAVE. In qualsiasi momento è possibile uscire dalla programmazione premendo SAVE per salvare i parametri modificati o RESET per non salvare i dati. NOTA: le funzioni possono essere modificate solo se la funzione F5 contiene il valore 54. E possibile richiamare i valori di DEFAULT premendo contemporaneamente i tasti + / RESET /. F 00 Velocità di azzeramento / Velocità di riferimento Rpm Utilizzata come velocità di riferimento variabile con pulsanti + e o fisso. Vedi Funzione 0. Velocità utilizzata durante la ricerca del finecorsa di azzeramento nel caso di controllo di posizione. Con velocità negativa (senso antiorario) l azzeramento è effettuato con senso di rotazione contrario a quello dell incremento quota (senso orario). F 0 Velocità ridotta di azzeramento Rpm Utilizzata in controllo di posizione per la ricerca dello zero resolver F 0 Offset riferimento di velocità mv Utilizzato per annullare un eventuale offset di velocità che determina la rotazione del motore con riferimento a 0V. NOTA: Per avere il motore fermo il valore in F0 deve essere 0 F 0 Velocità minima Rpm Imposta un valore di velocità sotto al quale non si può scendere. Se il riferimento di velocità scende sotto il valore corrispondente alla velocità minima il motore si arresta in condizione di rotore bloccato. F 04 Velocità massima Rpm Limita la massima velocità del motore NOTA: Se è abilitato il riferimento analogico di velocità il riferimento massimo corrisponde al valore di velocità massima. F 05 Rampa di accelerazione ms Imposta il tempo necessario per passare da 0 alla velocità massima. F 06 Rampa di decelerazione ms Imposta il tempo necessario per passare dalla velocità massima a 0.

14 F 07 Comandi di moto 0-- 0) Il motore è comandato dagli ingressi T_Enable e V_Enable. I comandi di partenza e arresto della tastiera sono disabilitati. Utilizzare questa impostazione (0) nel caso di controllo di posizione a quote selezionabili da contatti. ) Il motore è comandato dai comandi di partenza e arresto della tastiera. ) I comandi di moto sono ricevuti da linea seriale. I comandi di partenza e arresto della tastiera sono disabilitati. NOTA: in ogni caso l avviamento del motore è possibile solo con l ingresso T_Enable comandato F 08 Senso di rotazione 0-- 0) Abilitato solo rotazione in senso orario. ) Abilitato solo rotazione in senso antiorario. ) Abilitati entrambi i sensi di rotazione. NOTA: con valore della funzione 0 e il riferimento analogico è limitato a 0 +0V; la funzione non è abilitata in caso di controllo di posizione o inseguimento encoder Master. F 09 Inversione senso di rotazione ) Senso di rotazione standard 5) Senso di rotazione invertito AVVERTENZA: La modifica di questo valore determina una nuova fasatura del motore che viene effettuata in automatico non appena si salva la funzione, pertanto seguire le indicazioni di pag. (Fasatura) prima di effettuare modifiche a questo parametro. F 0 Riferimento di velocità 0-- 0) Segnale analogico (IMP_V). a. Con comandi di moto esterni (F07 = 0) il senso di rotazione dipende dalla polarità del segnale di riferimento 0/+0V. b. Con comandi di moto da tastiera (F07 = ) il senso di rotazione dipende dal pulsante di avviamento premuto, il riferimento è 0 +0V. ) Riferimento impostato in F00. ) Riferimento impostato in F00, modificabile con i tasti + e della tastiera. F Controllo in retroazione ) Nessuna retroazione di velocità. La velocità può variare con il carico applicato al motore. ) Controllo di velocità in retroazione. La velocità è mantenuta costante al variare del carico applicato. ) Controllo di posizione assoluto. Le quote sono assolute riferite all azzeramento iniziale. ) Controllo di posizione relativo. Le quote sono relative, il senso di rotazione è determinato da segno della quota. 4) Inseguimento encoder MASTER in velocità e posizione. 5) Controllo di velocità in retroazione con limitazione di coppia. La velocità è controllata dal riferimento IMP_V, la coppia è limitata dal riferimento IMP_T(-0V corrente=0 +0V corrente nominale impostata in F) 6) Controllo di posizione rotativo con ricerca del percorso più breve. (Quota Max 60 ) F Display ) Velocità di rotazione in Rpm. ) Corrente assorbita dal motore in Ampere. ) Tensione sul motore in Volt. ) Temperatura interna Drivert in gradi C. 4) Posizione istantanea. 5) Comandi ricevuti dalla seriale. 6) Profilo selezionato. 4

15 Descrizione Unità Range Default F Impulsi per giro encoder MASTER Contiene il valore degli impulsi per giro dell encoder MASTER. F 4 F 5 Rapporto giri motore / giri encoder MASTER Valore = F4,F5 Intero Decimale Stabilisce rapporto tra i giri del motore e i giri dell encoder MASTER. 0) es. Se il motore deve effettuare un giro completo per ogni giro dell encoder il rapporto è / =, pertanto F4 deve essere impostata a 0000 e F5 a ) es. Se il motore deve compiere 0. giri ( i = 0 ) per ogni giro dell encoder, il rapporto è 0. / = 0., pertanto F4 deve essere impostata a e F5 a 0000 F 6 F 7 F 8 Fattore di posizione = F6,F7 F8 Parte intera Parte decimale Parte decimale Stabilisce il rapporto tra i giri del motore e lo spostamento, in modo che le quote di posizione possano essere espresse secondo l unità di misura desiderata. 0) es. MOTORE APPLICATO DIRETTAMENTE AD UNA VITE A RICIRCOLO DI SFERE PASSO 0 mm. Ad ogni giro del motore corrisponde un avanzamento di 0 mm e pertanto se si vogliono impostare le quote in mm, il fattore di posizione vale / 0 = 0,. I valori da impostare sono: F6 = F7 = 0000 e F8 = ) es. MOTORE APPLICATO A RIDUTTORE i=5 CON UNA TAVOLA ROTANTE A POSIZIONAMENTO ANGOLARE ESPRESSO IN GRADI. Sapendo che per ottenere uno spostamento di 60 della tavola occorre giro di rotazione del riduttore pari a 5 giri del motore, il fattore di posizione risulta ( giri motore / spostamento angolare ) = 5 / 60 = 0, I valori da impostare sono: F6 = 00000, F7 = e F8 = ) es. MOTORE APPLICATO A RIDUTTORE i = 5 COLLEGATO AD UN PIGNONE DENTATO ( MODULO M =.5 E NUMERO DI DENTI Z=8) E RELATIVA CREMAGLIERA PER POSIZIONAMENTO ESPRESSO IN cm. Sapendo che 5 giri di rotazione del motore, pari a giro di rotazione del pignone, comporta uno spostamento lineare dato da M x Z x π pari a,5 x 8 x π = 84,80065 mm = 8, cm, il fattore di posizione risulta ( giri motore / spostamento in cm ) = 5 / 8, = 0, I valori da impostare sono: F6 = 00000, F7 = e F8 = 75 F 9 Utilizzato per identificare l azionamento nel caso di comunicazione seriale RS485 con più unità collegate in parallelo (Max dispositivi). Se viene inviato un telegramma con l identificativo 0 tutti gli azionamenti eseguiranno il comando senza però comunicare le risposte che altrimenti sarebbero sovrapposte. F 0 Velocità di comunicazione seriale Baud Definisce la velocità di comunicazione seriale RS / RS 485. F Selezione tipo seriale RS / RS485 0 Definisce il tipo di seriale utilizzata : 0) RS 485 ) RS 5

16 F Corrente nominale motore ma Definisce il valore di corrente nominale del motore che l azionamento può fornire per un tempo indeterminato. F Corrente di picco ma Definisce il valore di corrente picco che l azionamento può fornire al motore per un tempo massimo impostabile nella F4. Il superamento della corrente di picco determina l arresto immediato con la segnalazione OL_IP. F 4 Costante di tempo corrente di picco s Definisce il tempo massimo in cui l azionamento fornisce al motore un valore di corrente superiore a quello nominale, oltre il quale interviene la protezione per sovraccarico con la segnalazione OL_IN. F 5 Blocco tastiera Utilizzato per disabilitare la modifica delle funzioni da F00 a F7. Impostando il valore 54 la modifica delle funzioni è abilitata, qualsiasi altro valore inibisce la possibilità di modificare le funzioni. F 6 F Parametri di funzionamento non modificabili F 4 Integrale errore posizione F 5 F 6 Offset di posizione F5,F6 Intero Decimale Utilizzato nel caso di controllo posizione a quote per associare un valore di posizione allo zero resolver 6

17 TABELLA PROFILI DI POSIZIONAMENTO PROGRAMMABILI Con la programmazione seguente è possibile definire profili di posizionamento assoluti o relativi (vedi Pag.9) con accelerazione, velocità, traguardo e decelerazione programmabili singolarmente per ogni profilo. I profili programmati sono richiamati dagli ingressi T, T, T, T4 e T5 (vedi pag. 9 Fig.0). Programmazione dei profili. Per accedere alla modifica dei parametri di un profilo premere il tasto FUNC per un tempo superiore ad sec. Scegliere il parametro del profilo da modificare con il tasto FUNC e il numero del profilo con i tasti + e -. Premere SET per modificare il valore del parametro selezionato, di seguito FUNC per passare al successivo. Ogni volta che si passa al parametro successivo con il tasto FUNC viene effettuato un salvataggio in automatico del dato modificato. NOTA: Durante la modifica dei valori dei parametri è possibile far scorrere la cifra lampeggiante premendo il tasto SET. La cifra lampeggiante si modifica con i tasti + e -. NOTA: le funzioni possono essere modificate solo se la funzione F5 contiene il valore 54.E possibile richiamare i valori di DEFAULT premendo contemporaneamente i tasti + / RESET /. Parametro Descrizione Unità Range Default Acc(0 ) Rampa di accelerazione ms Imposta il tempo di accelerazione per passare da 0 alla velocità massima per il profilo di posizionamento selezionato nella tabella traguardi. Parametro Descrizione Unità Range Default Vel(0 ) Velocità di posizionamento Rpm Imposta la velocità di riferimento per il profilo di posizionamento selezionato nella tabella traguardi. Parametro Descrizione Unità Range Default Tr.I(0 ) Tr.d(0 ) Traguardo = Tr.I, Tr.d Intero Decimale x (0 ) 0000 Imposta la posizione per il profilo di posizionamento selezionato nella tabella traguardi. Parametro Descrizione Unità Range Default D(0 ) Rampa di decelerazione ms Imposta il tempo di decelerazione per passare dalla velocità massima a 0 per il profilo di posizionamento selezionato nella tabella traguardi. NOTA: Con spostamenti rotativi e ricerca del percorso più breve (F=6) le quote devono essere espresse in gradi e il valore massimo può essere 60. 7

18 MESSAGGI D ERRORE Nel caso di anomalie l azionamento provvederà ad arrestare il motore indicando sul display il tipo di errore riscontrato. L intervento di una delle protezioni determina la commutazione per un tempo superiore a 0,5 secondi dell uscita OUT_FAULT (Pin 5 di J). La protezione si resetta aprendo il contatto T_Enable e richiudendolo successivamente. INDICAZIONE SUL DISPLAY TIPO DI PROTEZIONE VALORI DI INTERVENTO E.VOLT E.TEMP OL IN OL IP E.ICC E.FASE E.RSLV Tensione d alimentazione fuori dei limiti. Temperatura interna azionamento oltre i limiti consentiti Superamento della corrente nominale Superamento della corrente di picco Intervento protezione per corto circuito Fase del motore interrotta Errore di collegamento del resolver E. PTC Intervento sonda termica del motore E. Epr EEprom Intervento con tensione di alimentazione inferiore a 90 Vac o superiore a 60 Vac Intervento con temperatura all interno del Drivert superiore a 80 C Intervento con corrente assorbita dal motore superiore al valore impostato in F per un tempo maggiore a quello impostato in F4 Intervento con corrente assorbita dal motore superiore al valore impostato in F Intervento per corrente in uscita superiore a 6 A Intervento per collegamento interrotto delle fasi del motore. (Eseguito solo all accensione dell azionamento) Intervento per interruzione o errato collegamento del resolver Intervento per eccessiva temperatura dell avvolgimento del motore Intervento per mancato funzionamento EEprom 8

19 COMUNICAZIONE SERIALE Il Drivert 00 può essere collegato ad un PC o PLC attraverso una delle seriali disponibili RS o RS485. La comunicazione seriale permette di modificare le funzioni o i profili programmabili, monitorare i parametri di funzionamento e impartire comandi di moto all azionamento. PROTOCOLLO DI TRASMISSIONE La comunicazione è di tipo asincrona 8 bit senza parità con un bit di stop (8N), la velocità di comunicazione è selezionabile mediante la funzione F0 (4800 / 9600 / 900 / 8400 / Baud). Il numero impostato in F9 ( / ), consente di comunicare ad un particolare connesso ad una rete RS485. Con la funzione F si abilita una delle due seriali 0 per RS485 e per RS. FORMATO STRINGHE DI COMANDO Il telegramma di trasmissione è così composto : Comando Valore Valore Valore n Checksum - : numero binario da 0 ( b) a ( b) - Comando : o caratteri ASCII E Abilitazione eco P Scrittura profilo RP Lettura profilo F Scrittura funzione RF Lettura funzione SF Salvataggio funzioni RM Lettura misure RQ Lettura profilo in esecuzione RT Lettura posizione istantanea RV Lettura stato di moto RS Lettura intervento sicurezze A Ricerca finecorsa azzeramento T Comando di posizionamento Z Comando di aggiornamento posizione ON Comando di moto OF Comando di arresto - Valore : espresso con un numero binario da, o 4 byte - Checksum : XOR di tutti i caratteri che precedono checksum Le stringhe di comando possono contenere un numero di caratteri variabili in base al tipo di comando spedito. Con numero uguale a 0 tutti gli azionamenti collegati in rete (RS485) eseguono il comando ma non rispondono. 9

20 COMANDO ABILITAZIONE ECO (E) (4 byte) Utilizzato per abilitare l eco sulle risposte 0 disabilitato / abilitato. Comando Valore Checksum 0 / E 0 / 0 / 55 byte byte byte byte RISPOSTA AI COMANDI SENZA ECO Comando ricevuto correttamente ( byte) Risposta = + O + K RISPOSTA AI COMANDI CON ECO (5 byte) La risposta è identica al telegramma trasmesso + i caratteri O e K al posto del checksum. COMANDO DI SCRITTURA PROFILO (P) (4 byte) Utilizzato per memorizzare in EEprom un profilo per il controllo di posizione a quote. Comando N Profilo Accelerazione Ms Velocità Posizione Decelerazione Checksum 0 / P / 5 / 0000 / / / / 55 byte byte byte byte byte 4 byte byte byte Esempio Descrizione Valore decimale Valore binario da trasmettere Codice ASCII del carattere da trasmettere Comando P (ASCII 80) N Profilo Accelerazione Velocità Posizione NOTA: La posizione è espressa con un numero di 0 cifre a virgola fissa di cui le ultime 5 sono decimali. Decelerazione Checksum RISPOSTA AI COMANDI SENZA ECO Comando ricevuto correttamente (byte) Risposta = + O + K I comandi ricevuti correttamente, ma con valori fuori limiti non vengono eseguiti. RISPOSTA AI COMANDI CON ECO (5 byte) La risposta è identica al telegramma trasmesso + i caratteri O e K al posto del checksum. Nota: Il profilo modifica l offset di posizione memorizzato nelle funzioni F5,F6; La modifica del profilo non viene automaticamente salvata in EEPROM, pertanto se si desidera che venga mantenuto il valore memorizzato anche dopo lo spegnimento dell azionamento comandare il salvataggio con il comando SF. 0

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo

5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI. 5.5.2.3 Configurazione 410 controllo sensorless a orientamento di campo 5.5.2.2 Configurazione 111 controllo sensorless semplice con regolatore PI La configurazione 111 amplia la configurazione di controllo con un controllore PI per applicazioni specifiche tipiche di regolazione

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Guida alla scelta di motori a corrente continua

Guida alla scelta di motori a corrente continua Motori Motori in in corrente corrente continua continua 5 Guida alla scelta di motori a corrente continua Riddutore Coppia massima (Nm)! Tipo di riduttore!,5, 8 8 8 Potenza utile (W) Motore diretto (Nm)

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA ANDREA USAI Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Andrea Usai (D.I.S. Antonio Ruberti ) Laboratorio di Automatica

Dettagli

Progetti reali con ARDUINO

Progetti reali con ARDUINO Progetti reali con ARDUINO Introduzione alla scheda Arduino (parte 2ª) ver. Classe 3BN (elettronica) marzo 22 Giorgio Carpignano I.I.S. Primo LEVI - TORINO Il menù per oggi Lettura dei pulsanti Comunicazione

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Pd10 Dc motor controll

Pd10 Dc motor controll PD Manuale Utente Pd Dc motor controll manuale utente cps sistemi progetti tecnologici Presentazione Congratulazioni per aver scelto Pd, una affidabile scheda elettronica per la movimentazione di precisione

Dettagli

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA

U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA U.D. 6.2 CONTROLLO DI VELOCITÀ DI UN MOTORE IN CORRENTE ALTERNATA Mod. 6 Applicazioni dei sistemi di controllo 6.2.1 - Generalità 6.2.2 - Scelta del convertitore di frequenza (Inverter) 6.2.3 - Confronto

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione

Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione Sensori di Posizione, Velocità, Accelerazione POSIZIONE: Sensori di posizione/velocità Potenziometro Trasformatore Lineare Differenziale (LDT) Encoder VELOCITA Dinamo tachimetrica ACCELERAZIONE Dinamo

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

I motori elettrici più diffusi

I motori elettrici più diffusi I motori elettrici più diffusi Corrente continua Trifase ad induzione Altri Motori: Monofase Rotore avvolto (Collettore) Sincroni AC Servomotori Passo Passo Motore in Corrente Continua Gli avvolgimenti

Dettagli

Istruzioni per l uso. GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09

Istruzioni per l uso. GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09 Istruzioni per l uso GEOHM 5 Misuratore di Terra 3-349-418-10 1/6.09 Significato dei simboli sullo strumento Isolamento continuo doppio o rinforzato Segnalazione di un pericolo, (Attenzione, consultare

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR

Manuale d Istruzioni. Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Manuale d Istruzioni Extech EX820 Pinza Amperometrica 1000 A RMS con Termometro IR Introduzione Congratulazioni per aver acquistato la Pinza Amperometrica Extech EX820 da 1000 A RMS. Questo strumento misura

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione

Motori Elettrici. Principi fisici. Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Motori Elettrici Principi fisici Legge di Lenz: se in un circuito elettrico il flusso concatenato varia nel tempo si genera una tensione Legge di Biot-Savart: un conduttore percorso da corrente di intensità

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto Dati tecnici 2CDC501067D0901 ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Gli alimentatori di linea KNX con bobina integrata generano e controllano la tensione del sistema KNX (SELV). Con la bobina integrata

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma

Ingresso mv c.c. Da 0 a 200 mv 0,01 mv. Uscita di 24 V c.c. Ingresso V c.c. Da 0 a 25 V 0,001 V. Ingresso ma c.c. Da 0 a 24 ma 0,001 ma 715 Volt/mA Calibrator Istruzioni Introduzione Il calibratore Fluke 715 Volt/mA (Volt/mA Calibrator) è uno strumento di generazione e misura utilizzato per la prova di anelli di corrente da 0 a 24 ma e

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI

INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI APPUNTI DI ELETTROTECNICA INVERTER per MOTORI ASINCRONI TRIFASI A cosa servono e come funzionano A cura di Marco Dal Prà www.marcodalpra.it Versione n. 3.3 - Marzo 2013 Inverter Guida Tecnica Ver 3.3 Pag.

Dettagli

Corso di Informatica Industriale

Corso di Informatica Industriale Corso di Informatica Industriale Prof. Giorgio Buttazzo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Pavia E-mail: buttazzo@unipv.it Informazioni varie Telefono: 0382-505.755 Email: Dispense:

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei

L OSCILLOSCOPIO. L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei L OSCILLOSCOPIO L oscilloscopio è il più utile e versatile strumento di misura per il test delle apparecchiature e dei circuiti elettronici. Nel suo uso abituale esso ci consente di vedere le forme d onda

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

ESCON 70/10. Servocontrollore Numero d'ordine 422969. Manuale di riferimento. ID documento: rel4744

ESCON 70/10. Servocontrollore Numero d'ordine 422969. Manuale di riferimento. ID documento: rel4744 Manuale di riferimento Servocontrollore ESCON Edizione novembre 2014 ESCON 70/10 Servocontrollore Numero d'ordine 422969 Manuale di riferimento ID documento: rel4744 maxon motor ag Brünigstrasse 220 P.O.Box

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Impianti di pressurizzazione Alimentazione idrica Industria Edilizia Lavaggi

Impianti di pressurizzazione Alimentazione idrica Industria Edilizia Lavaggi NOCCHI CPS Facile da installare, Basso consumo energetico, Dimensioni compatte CPS è un dispositivo elettronico in grado di variare la frequenza di un elettropompa. Integrato direttamente sul motore permette

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

Document Name: RIF. MonoMotronic MA 3.0 512 15/54 30 15 A 10 A 10 M 1 234

Document Name: RIF. MonoMotronic MA 3.0 512 15/54 30 15 A 10 A 10 M 1 234 MonoMotronic MA.0 6 7 8 9 / 0 8 7 6 0 9 A B A L K 7 8 6 9 0 8 0 A 0 0 C E D 6 7 7 M - 6 0 9 7-9 LEGENDA Document Name: MonoMotronic MA.0 ) Centralina ( nel vano motore ) ) Sensore di giri e P.M.S. ) Attuatore

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO

SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO LA PROTEZIONE DELLE CONDUTTURE CONTRO LE SOVRACORRENTI DEFINIZIONI NORMA CEI 64-8/2 TIPOLOGIE DI SOVRACORRENTI + ESEMPI SEGNI GRAFICI E SIMBOLI ELETTRICI PER SCHEMI DI IMPIANTO DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

S900 G Manuale di Utilizzo

S900 G Manuale di Utilizzo S9 G Manuale di Utilizzo 2T - 23V monofase,2kw... 3,7kW 4T - 4V trifase,2kw... 3,7kW General Purpose AC Drive Quanzhou Machtric Automation Equipment Co.,Ltd ADD: #135 BlockB Sec. F Binjiang Garden Jiangbin

Dettagli

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo

Interfacce 24 V AC/DC con relé e zoccolo Interfacce V /D con relé e zoccolo ± Interfacce a giorno con comune ingresso negativo o positivo e comune contatti unico odice 0 0 0 0 0 0 0 00 V ± 0% V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D V /D contatti 0

Dettagli

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650

Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Altivar Process EAV64310 05/2014 Altivar Process Variatori di velocità ATV630, ATV650 Manuale di installazione 05/2014 EAV64310.01 www.schneider-electric.com Questa documentazione contiene la descrizione

Dettagli

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO

DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO DC AC POWER INVERTERS ONDA SINOSOIDALE PURA AP12-1000NS / AP12-1500NS AP24-1000NS / AP24-1500NS LIBRETTO PER LA MESSA IN SERVIZIO E L UTILIZZO - PRECAUZIONI DI SICUREZZA - LEGGERE ATTENTAMENTE PRIMA DELL

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Macchine rotanti. Premessa

Macchine rotanti. Premessa Macchine rotanti Premessa Sincrono, asincrono, a corrente continua, brushless sono parecchi i tipi di motori elettrici. Per ognuno teoria e formule diverse. Eppure la loro matrice fisica è comune. Unificare

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO. Prof. Silvio Stasi Dott. Ing. Nadia Salvatore Dott. Ing. Michele Debenedictis

CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO. Prof. Silvio Stasi Dott. Ing. Nadia Salvatore Dott. Ing. Michele Debenedictis CONTROLLO SCALARE V/Hz DEL MOTORE ASINCRONO SCHEMA DELL AZIONAMENTO A CATENA APERTA AZIONAMENTO L azionamento a catena aperta comprende il motore asincrono e il relativo convertitore statico che riceve

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

TLZ 20 CONTROLLORE ELETTRONICO DIGITALE A MICROPROCESSORE PER UNITA REFRIGERANTI. ISTRUZIONI PER L'USO Vr. 01 (ITA) - cod.

TLZ 20 CONTROLLORE ELETTRONICO DIGITALE A MICROPROCESSORE PER UNITA REFRIGERANTI. ISTRUZIONI PER L'USO Vr. 01 (ITA) - cod. TLZ 20 CTROLLORE ELETTRICO DIGITALE A MICROPROCESSORE PER UNITA REFRIGERANTI ISTRUZII PER L'USO Vr. 0 (ITA) - cod.: ISTR 06280 TECNOLOGIC S.p.A. VIA INDIPENDENZA 6 27029 VIGEVANO (PV) ITALY TEL.: +39 038

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48

MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI ECCITAZIONE SEPARATA 24-48 Motori elettrici in corrente continua dal 1954 Elettropompe oleodinamiche sollevamento e idroguida 1200 modelli diversi da 200W a 50kW MOTORI ECCITAZIONE SERIE DERIVATA COMPOSTA 2-3-4-5-6 MORSETTI MOTORI

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

Centralina rivelazione e spegnimento

Centralina rivelazione e spegnimento Centralina rivelazione e spegnimento 3 zone rivelazione e 1 zona spegnimento Certificata CPD in accordo alle EN 12094-1:2003, 54-2 e 54-4 Manuale D uso 1 INTRODUZIONE 4 1.1 Scopo del manuale 4 1.2 Prima

Dettagli

Il motore asincrono trifase

Il motore asincrono trifase 7 Giugno 2008 1SDC007106G0901 Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono trifase Generalità ed offerta ABB per il coordinamento delle protezioni Quaderni di Applicazione Tecnica Il motore asincrono

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT

BOATRONIC M-420. Indice. Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT Manuale di istruzioni 7134.8/5--IT BOATRONIC M-2, M-420 BOATRONIC M-2 BOATRONIC M-420 Indice Pagina 1 Generalità... 2 2 Sicurezza... 2 2.1 Contrassegni delle indicazioni nel manuale... 2 2.2 Qualifica

Dettagli

PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO

PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO I354 I 0712 31100174 PMVF 20 SISTEMA DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA MANUALE OPERATIVO ATTENZIONE!! Leggere attentamente il manuale prima dell utilizzo e l installazione. Questi apparecchi devono essere installati

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.

C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt. C.F.R. srl Via Raimondo dalla Costa 625-41122 Modena (MO) - Italy Tel: +39 059 250837 - Fax: +39 059 281655 / 2861223 E-mail : info@cfritalt.com www.cfritaly.com È vietata la riproduzione o la traduzione

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE 1 MORSETTIERA INTERNA Qui di seguito è riportato lo schema della morsettiera interna: Morsettiera J1 12 V + - N.C.

Dettagli

User guide Conference phone Konftel 100

User guide Conference phone Konftel 100 User guide Conference phone Konftel 100 Dansk I Deutsch I English I Español I Français I Norsk Suomi I Svenska Conference phones for every situation Sommario Descrizione Connessioni, accessoires, ricambi

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

Guida alle FM 35x. Siemens S.p.A. I IA AS PLC

Guida alle FM 35x. Siemens S.p.A. I IA AS PLC . Guida alle FM 35x. 1 ... 1 Guida alle FM 35x.... 1 Tipologie d Encoder... 4 Acquisizione degli encoder con S7-300 e S7-400.... 4 Conteggio e misura.... 6 Modalità di conteggio... 6 Posizionamento con

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

Serduino - SERRA CON ARDUINO

Serduino - SERRA CON ARDUINO Serduino - SERRA CON ARDUINO 1 Componenti Facchini Riccardo (responsabile parte hardware) Guglielmetti Andrea (responsabile parte software) Laurenti Lorenzo (progettazione hardware) Rigolli Andrea (reparto

Dettagli

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP

COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI 7,5-10 - 15-20 HP LABORATORI INDUSTRIA COMPRESSORE ROTATIVO A VITE CSM MAXI HP SERVIZIO CLIENTI CSM Maxi la Gamma MAXI HP Una soluzione per ogni esigenza Versione su Basamento Particolarmente indicato per installazioni

Dettagli

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC SPECIFICHE TECNICHE Il Manager BM-MA è un apparato multifunzione antifurto sia per pannelli fotovoltaici che cassette di parallelo,

Dettagli