P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "P.O.R. Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T."

Transcript

1 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. ALLEGATO N. 5 SCHEDA TECNICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA A) DATI SULL IMPRESA RICHIEDENTE A1) Denominazione AGRIGEST A2) Forma giuridica S.R.L. A3) Codice Fiscale Partita IVA A4) Sede legale NAPOLI NA Comune Provincia CAP CENTRO DIREZIONALE IS.E2 Via e n. civico A5) Telefono Fax A6) Legale Rappresentante MASSA STEFANO L.RAPPRESENTAN Cognome Nome Qualifica A7) Atto costitutivo (1) NOTAIO D AURIA 27/02/ /12/2050 Estremi Scadenza A8) Capitale sociale (1) Euro di cui versato i.v. A9) Iscrizione al Registro delle Imprese Napoli Di Al n Dal A10) Iscrizione all INPS NAPOLI 18/09/2003 COMMERCIO A11) Categoria di impresa (2) Ufficio di Dal Settore , ,00 Periodo di riferimento Effettivi ULA Fatturato Totale di bilancio A12) Incaricato dell impresa per la pratica Conte Roberto Sig. Tel. Fax A13) Indirizzo cui inviare la corrispondenza Napoli Na Comune Provincia CAP Centro Direzionale di Napoli Is.E2 Via e n. civico (1) Solo per le società ed i consorzi; (2) Tutti i dati devono riguardare l ultimo esercizio contabile chiuso e sono calcolati su base annua. Per le imprese di costituzione recente i cui conti non sono stati ancora chiusi, i dati sono stimati in buona fede ad esercizio in corso. Allegati Bando regime di aiuti per l Innovazione organizzativa, di processo e di prodotto mediante l I.C.T. 10 / 26

2 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. B) DATI SUL PROGRAMMA DI INVESTIMENTI B1) Ubicazione dell unità locale oggetto dell investimento: Comune NAPOLI Provincia NA CAP Via e n civico CENTRO DIREZIONALE IS.E2 Telefono Fax B2) Tipologia del programma di investimenti Realizzazione di un Gestionale Integrato in grado di supportare i processi di business della distribuzione b2b B3) Date effettive o previste relative al programma: B3.1) Data (gg/mm/aaaa) di avvio a realizzazione del programma 25/01/2010 B3.2) Data (gg/mm/aaaa) di ultimazione del programma 20/12/2010 B4) Spese del programma (al netto dell IVA) a fronte delle quali si richiedono le agevolazioni Voci di spesa Spese dirette Importo in migliaia di Euro A Progettazione, direzione lavori, piano marketing,accessorie ,00 B Impianti C Macchinari, attrezzature e strumenti ,00 D Immobilizzazioni immateriali ,00 TOTALE ,00 C) ELEMENTI PER IL CALCOLO DEL VALORE TECNICO DEL PROGETTO C1) Caratteristiche innovative e qualitative del progetto, sia ai fini dell incremento di efficienza della macchina gestionale, sia in funzione del completamento/ potenziamento di infrastrutture ICT già esistenti : il progetto presentato è estremamente innovativo per l azienda; esso, infatti, consente di incidere profondamente sui processi di business delle medie imprese alle quali si rivolge, migliorandoli e rendendo più efficiente la gestione del core business. Inoltre, introduce importanti innovazioni di prodotto e di canale che, opportunamente sostenute e condotte dal management aziendale, consentiranno di costruire un vantaggio competitivo importante. Allegati Bando regime di aiuti per l Innovazione organizzativa, di processo e di prodotto mediante l I.C.T. 11 / 26

3 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. a)azioni specifiche da svolgere, con particolare riguardo alle modalità organizzative e gestionali : nella documentazione tecnica del progetto è presentato con precisione l intervento previsto, con l indicazione del software necessario, le sue funzioni e gli attori coinvolti. Tali dettagli sono stati ripresi anche in questa relazione. Da tutta la documentazione risulta evidente che l introduzione di un sistema gestionale integrato, performante e specializzato, capace di gestire tutte le attività tipiche del business della distribuzione di prodotti, costituisce un evidente vantaggio competitivo per tutte le società che si affidano ad Agrigest per esternalizzare i propri processi organizzativi e distributivi. L intero progetto, infatti, supportando tutti i processi, dalla fase di commercializzazione a quella di vendita e post-vendita, consente di migliorare la fruizione e la disponibilità delle applicazioni cruciali per il successo del business, allocando correttamente le risorse tecnologiche. In particolare, mediante gli interventi previsti dal piano di investimento, sarà possibile: a. semplificare il lavoro del personale addetto alla vendita tramite l utilizzo di uno strumento semplice ed efficace; b. garantire che l informazione, una volta inserita, sia utilizzata da tutti gli operatori che a vario titolo interverranno sulla stessa senza nuovi inserimenti; c. incrementare la velocità e la produttività interna, diminuendo il lead time complessivo del processo e garantendo al contempo un miglior livello di servizio interno; d. ottenere in un unica soluzione tutte le informazioni necessarie ad una corretta valutazione del progetto in questione; e. incrementare l archivio dei prodotti mediante il salvataggio delle nuove configurazioni, le quali potranno essere richiamate, successivamente, in maniera automatizzata, all atto d avvio di un nuovo progetto; f. semplificare il processo di raccolta delle numerose informazioni a monte, durante l evasione dell ordine e, successivamente, a valle. g. semplificare l onere di verifica, controllo e sorveglianza dei dati; h. sostenere i principali processi di core-business, nel caso di piccoli problemi operativi, in una logica di aiuto collaterale e puntuale; i. garantire maggiore flessibilità organizzativa, sia per la gestione ordinaria dei processi sia per la loro evoluzione in occasioni di eventi straordinari della vita dell organizzazione; j. archiviare e tesaurizzare le soluzioni più efficienti; k. introdurre nuove modalità integrate di comunicazione che consentano di migliorare ed estendere la comunicazione tra gli utenti, favorendo l interscambio di conoscenze e agevolando un ambiente comunicativo aperto e sempre disponibile; l. ottenere un miglioramento dell efficacia e dell efficienza di tutto il processo organizzativo, grazie all integrazione di numerose attività aziendali oltre all introduzione di funzioni che si traducono in un netto miglioramento della qualità dei servizi erogati ai propri clienti ed utilizzatori; Come si vede, le molteplici azioni indicate impattano fortemente sulle modalità di organizzazione del lavoro, consentendo di incrementare notevolmente l efficienza della macchina gestionale non solo di Agrigest, ma di tutti i suoi clienti. Allegati Bando regime di aiuti per l Innovazione organizzativa, di processo e di prodotto mediante l I.C.T. 12 / 26

4 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. b) gli interventi da realizzare potenzieranno le attività della filiera produttiva (impianti di trasformazione, punti vendita aziendali, introduzione e/o sviluppo dell e-commerce) al centro dell attenzione del management si pone il processo di base dei propri clienti, vale a dire la commercializzazione di prodotti verso il B2B. Tutto intorno a tale processo, è intenzione del management costruire un unico Sistema Gestionale Integrato, capace di: a. Supportare il processo di business principale dei propri clienti; b. Sostenere il processo di supporto con servizi innovativi a monte e a valle; c. Gestire le informazioni, monitorare il funzionamento e misurare le performance del sistema, sia a livello operativo (sistema di tracing), sia a livello manageriale (cruscotto), grazie alle potenzialità offerte dall ICT; d. Integrare tutti i sistemi in un unica area INTRANET al fine di ottimizzare l efficienza interna della macchina gestionale. INTRANET 7 CRUSCOTTO PER IL MANAGEMENT 4 Private Label Distribuzione prodotti nel B2B Customer Area Magazzini Esterni DB 5 Tracing GESTIONE NUOVI PROGETTI 6 Come si vede dalla figura, tutti i processi della filiera produttiva sono interessati. Ed in ogni fase, più attori sono coinvolti. Da questo punto di vista, il potenziamento dell intera filiera risulta evidente. Non solo. Anche le componenti di vendita online sono molto spinte. Basti pensare ad uno degli interventi previsti, il modulo software di controllo inventari c/o magazzini esterni, che è capace, opportunamente configurato ed alimentato con i dati di vendita ai clienti finali (b2c) di elaborare suggerimenti di acquisto per i clienti (b2b). La grande innovazione introdotta da questo software consiste proprio nell integrazione di tutti i dati provenienti dai singoli punti vendita del cliente (b2c), per elaborare delle proiezioni sui fabbisogni previsti e suggerire all azienda (b2b) ordini di acquisto. Ciò consentirà di adattare le politiche di approvvigionamento dell azienda in base ai trend della domanda e ad ordinare quantità sufficienti a coprire la stessa per un determinato periodo di tempo, chiamato lead time. Allegati Bando regime di aiuti per l Innovazione organizzativa, di processo e di prodotto mediante l I.C.T. 13 / 26

5 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. Ancora una volta, tutta la filiera è coinvolta in un potenziamento per il business. Infine, altri elementi che fortemente incrementano l efficienza della macchina gestionale, sia della società proponente, sia dei suoi clienti, sono i seguenti: a. automatizzazione del processo di personalizzazione dei nuovi prodotti, in termini di packaging ed imballaggi; b. possibilità per i clienti di utilizzare le funzionalità necessarie per la gestione dei propri ordini e per seguirne l evoluzione, dal momento della sua creazione al momento della sua evasione; c. gestione, in una visione di insieme, delle informazioni provenienti dai processi di core business, per sostenere adeguatamente le decisioni del management; d. introduzione del concetto di Unified Communications che consente nuove modalità di dialogo con i clienti, con la possibilità di effettuare meeting audio/video, condivisione di file, whiteboards, desktop sharing. Questo consente un migliore e più efficace dialogo con il cliente, che si traduce nella fidelizzazione dello stesso. Come si vede, l innovazione tecnologica introdotta potenzia notevolmente l intera filiera produttiva, sia in termini di efficienza, sia in termini di flessibilità organizzativa. c) il progetto è a completamento/potenziamento di infrastrutture di Information & Communication Technology già esistenti: Da anni la società porta avanti un opera di innovazione nell erogazione dei suoi servizi, alla continua ricerca di soluzioni concrete per contribuire al successo delle imprese attraverso il controllo degli eventi che influiscono sulla vita aziendale. Per questo motivo, il management della stessa è sempre alla ricerca di innovazione di processo da proporre ai propri clienti. Con il progetto qui proposto, l intenzione del management è dotare le medie imprese che svolgono attività di distribuzione in ambito B2B di un applicativo performante e specializzato che possa essere noleggiato, abbattendo, in questo modo, i costi dell investimento. Il management è convinto, infatti, di possedere competenze e skill necessari per tenere aggiornato il sistema, e una maggiore lungimiranza per proporre soluzioni e servizi innovativi, più di quanto siano in grado di fare i propri clienti e sopratutti a costi più competitivi, perché gli investimenti sono centralizzati e, successivamente, tramite la rivendita, ripetitivi sui singoli. d) il progetto prevede il miglioramento dell organizzazione aziendale (riduzione della sottoccupazione aziendale, riconversione e/o incremento occupazionale, ecc.) e della sicurezza sui luoghi di lavoro : il progetto presenta due principali direzioni da seguire per l ottenimento di un miglioramento di tutta l organizzazione aziendale: la gestione di tutte le attività tipiche del business della distribuzione di prodotti e l apertura agli stimoli dell innovazione, soprattutto in ambito comunicativo. Un sistema gestionale integrato come quello proposto, sarà capace di supportare adeguatamente il processo di business principale dei propri clienti, di sostenere il processo di supporto con servizi innovativi a monte e a valle. Inoltre, il sistema consente di monitorare ed analizzare il funzionamento e le performance dello stesso, a livello operativo (tracing) e a livello manageriale (cruscotto), per sostenere adeguatamente le decisioni del management; Allegati Bando regime di aiuti per l Innovazione organizzativa, di processo e di prodotto mediante l I.C.T. 14 / 26

6 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. tali elaborazioni, grazie alle potenzialità dell ICT, non sono più frutto dell attività di analisi di Risorse Umane dedicate, ma elaborazioni automatiche, disponibili in real time: ciò consente di liberare quelle stesse risorse umane dall attività banale di raccolta del dato per consentire loro di dedicarsi, in modo più costruttivo, all analisi dello stesso, per l estrazione dell informazione. (ampliare lo spazio quanto necessario) C2) Incidenza sulla qualificazione del prodotto/servizio con un relativo aumento della competitività sul mercato il progetto introduce importanti innovazioni di prodotto e di canale, in grado di assicurare all azienda un notevole aumento di competitività sul mercato. L obiettivo è dotare le aziende clienti che intendono esternalizzare le attività di commercializzazione di prodotti verso il mercato B2B, di un applicativo performante e specializzato che possa essere noleggiato, abbattendo, in questo modo, i costi dell investimento. Il valore aggiunto fornito da Agrigest è di essere un vero e proprio Partner dell Azienda, mettendo a disposizione, oltre che la propria consolidata esperienza, fatta di competenze e skill necessari per tenere aggiornato il sistema, una maggiore lungimiranza per proporre soluzioni e servizi innovativi, più di quanto siano in grado di fare i propri clienti e sopratutti a costi più competitivi, perché gli investimenti sono centralizzati e, successivamente, tramite la rivendita, ripartiti sui singoli. Nel dettaglio, è possibile puntualizzare tale giudizio di massima soffermandosi sui singoli criteri di valutazione che il bando adotta. a) il progetto prevede la realizzazione di nuovi prodotti e/o la diversificazione di alcuni altri e/o la certificazione di qualità delle produzioni/servizi aziendali : un tale sistema, integrando numerose attività aziendali, permette anche un miglioramento dell efficacia e dell efficienza di tutto il processo organizzativo oltre all introduzione di nuove funzioni che si traducono in un netto miglioramento della qualità dei servizi erogati ai propri clienti ed utilizzatori. A tal proposito le novità riguarderanno il potenziamento e l introduzione di specifici nuovi prodotti/servizi per i clienti e per il management: a. modulo di creazione di un nuovo progetto private label, con il quale definire le caratteristiche di un nuovo articolo da vendere ai clienti, personalizzabile in termini di packaging (tipo di materiale, tipo di stampa, colore, ecc.), di imballo esterno (scritte esterne dell imballo, dei colori e dell eventuale etichetta), in di modalità di consegna e di pagamento; b. Area Clienti, con la quale, da un lato, effettuare la raccolta e gestione di tutte le informazioni necessarie all evasione degli ordini collocate a monte, durante l evasione stessa e, successivamente, a valle; dall altro, offrire ai clienti un livello di servizio (legato alla gestione delle informazioni) più elevato rispetto alla concorrenza, dal punto di vista funzionale e comunicativo; c. Modulo controllo inventari c/o magazzini esterni, con il quale elaborare suggerimenti di acquisto per i clienti (b2b) sulla base dei dati di vendita ai clienti finali (b2c); d. Cruscotto per il management, mediante il quale sono gestite e controllate dal management le funzioni specifiche dei processi di core business, per valutarne gli andamenti e prendere le decisioni strategiche più opportune; Allegati Bando regime di aiuti per l Innovazione organizzativa, di processo e di prodotto mediante l I.C.T. 15 / 26

7 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. e. Sistema Unified Communications, un sistema di gestione di comunicazione e conference, in grado di realizzare meeting virtuali con i propri clienti, in un ottica di incremento della comunicazione con gli stessi e di garanzia di un più elevato livello di servizio. b) Incremento percentuale del Valore Aggiunto aziendale atteso con gli interventi cofinanziati a regime : è molto difficile effettuare una previsione puntuale dell incremento del Valore Aggiunto. Si può, però, senz altro considerare che: a. una Sistema Gestionale Integrato consente un aumento della produttività interna; b. migliori performance da parte del sistema e degli operatori; c. più efficace pianificazione e controllo dei risultati di gestione; d. diminuzione dei costi di gestione e IT; tutto questo fa ipotizzare un incremento dal 30% al 40% del Valore Aggiunto. c) Sostenibilità economica, deducibile dal rapporto fra costo totale del progetto e fatturato annuo aziendale : L investimento proposto introduce innovazioni molto importanti sia in termini di nuovi servizi offerti che in termini di modalità innovative di erogazione per i clienti. D altra parte, anche la immediata utilità interna, in termini di gestione organizzativa, è molto rilevante: basti pensare al gran numero di clienti raggiungibili (B2B) e al numero ancora più elevato di informazioni gestite. L investimento previsto ammonta, complessivamente, a euro. Ma il suo potenziale rendimento è da intendersi almeno su un arco temporale di 3 anni. Se si incrocia questo dato con quello del fatturato annuo medio dell azienda, si otterrà un investimento medio sui 3 anni di circa euro a fronte di un fatturato annuo medio di euro. Come si vede, l investimento è ampiamente sostenibile per l azienda. Inoltre, se si considera che gli investimenti sono centralizzati e, successivamente, tramite la rivendita, ripetitivi sui singoli, si può desumere della capacità della stessa di mantenere la stessa oltre il tempo indicato con investimenti in manutenzione e aggiornamenti che, di fatto, rendono più longevo il sistema e ancora più sostenibile economicamente il programma di investimento. d) Sostenibilità ambientale, in presenza di interventi e/o macchinari che consentono di ridurre le emissioni in atmosfera ovvero di migliorare la gestione dei rifiuti aziendali : Grazie alla quasi completa digitalizzazione dei documenti aziendali e del processo di progettazione ed erogazione dei propri servizi è consentito un minore impatto ambientale, in termini di carta impiegata e di costi di movimento quasi azzerati. Anche il sistema di Unified Communications consente di minimizzare gli spostamenti, con evidenti minimizzazioni di costi ed impatto ambientale. (ampliare lo spazio quanto necessario) C3) Rilevanza della componente giovanile e femminile a) Età dell'amministratore unico ( 53)): Allegati Bando regime di aiuti per l Innovazione organizzativa, di processo e di prodotto mediante l I.C.T. 16 / 26

8 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. b) Sesso dell'amministratore Unico ( MASCHILE) D) - Allegato Tecnico Spese agevolabili Descrizione (In k/euro) A) PROGETTAZIONE Progettazione Specifiche Funzionali Preventivo Meetweb [Prot. POT /M] del 20 settembre ,00 Direzione dei lavori 0,00 Piano di marketing e accessorie 0,00 TOTALE A) PROGETTAZIONE ,00 TOTALE SPESE DI PROGETTAZIONE AMMISSIBILI ,00 B) IMPIANTI Elettrico 0,00 Telematico 0,00 TOTALE B) IMPIANTI 0,00 C) MACCHINARI, ATTREZZATURE E STRUMENTI C.1) Macchinari Sistema Unified Communications Gruppo continuità e Workstation Preventivo IDC Solutions [Prot ] del 6 ottobre 09 Preventivo Giaca del 3 ottobre , ,00 Macchinario 3 0,00 C.2) Attrezzature TOTALE MACCHINARI ,00 Attrezzatura 1 0,00 Attrezzatura 2 0,00 Attrezzatura 3 0,00 C.3) Strumenti TOTALE ATTREZZATURE 0,00 Strumento 1 0,00 Strumento 2 0,00 Strumento 3 0,00 TOTALE STRUMENTI 0,00 Allegati Bando regime di aiuti per l Innovazione organizzativa, di processo e di prodotto mediante l I.C.T. 17 / 26

9 P.O.R. Campania Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. D) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI Programmi informatici TOTALE C) MACCHINARI, ATTREZZATURE E STRUMENTI 0,00 Preventivo Meetweb [Prot. POT /M] del 20 settembre ,00 Acquisizione tecnologia 0,00 0,00 TOTALE D) IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI ,00 TOTALE INVESTIMENTO ,00 Il sottoscritto MASSA STEFANO nato a Napoli il 05/04//1956 residente in Piano di Sorrento via Bagnulo n 139 CAP Provincia (NA) in qualità di legale rappresentante dell impresa denominata: AGRIGEST forma giuridica S.r.l. con sede legale al Centro Direzionale di Napoli Is.E2 Comune Napoli CAP Provincia Napoli Iscritta al registro delle imprese di Napoli con il n C.F P.IVA DICHIARA ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, consapevole delle sanzioni penali, nel caso di dichiarazioni non veritiere e falsità negli atti, richiamate dall art. 76 che tutte le notizie fornite nella presente Scheda tecnica, composta di n. 9 fogli, e nell altra documentazione a corredo del modulo di domanda corrispondono a verità. Napoli, 7 ottobre 2009 LEGALE RAPPRESENTANTE (3) (3) Allegare copia di un documento di identità in corso di validità e sottoscritto, avendo cura che tale copia sia leggibile. In caso di cittadini extracomunitari occorre invece l autenticazione da parte di un pubblico ufficiale (circoscrizione, notaio o ambasciata). Allegati Bando regime di aiuti per l Innovazione organizzativa, di processo e di prodotto mediante l I.C.T. 18 / 26

10 RELAZIONE TECNICO-ECONOMICA DA ALLEGARE ALLA DOMANDA AGRIGEST S.r.l. Pagina 1 di 40

11 Indice 1. Premessa Gli obiettivi dichiarati del programma Una descrizione approfondita del programma Il software da realizzare Modulo creazione nuovo progetto private label (progetto preparatorio) Area Clienti Modulo controllo inventari c/o magazzini esterni Cruscotto per il management Sistema di Tracing Gestione progetti non standard Intranet La progettazione e direzione dei lavori La tecnologia da adottare Acquisizione di Macchinari Il trasferimento di competenze tecnologiche Acquisizione Nuovo Sistema di Comunicazione Elementi per il calcolo del valore tecnico del progetto Conclusioni Pagina 2 di 40

12 1. Premessa Scopo della presente Relazione Tecnico-economica, come richiesto dal bando all art. 8, punto 4, sottopunto VI documentazione tecnica, lettera b), è quello di illustrare le finalità perseguite e i risultati attesi dal programma di investimento per il quale l azienda Agrigest s.r.l. (di seguito l azienda) chiede il contributo. Nella presente relazione tecnica, infine, sarà approfondita anche la rispondenza agli altri criteri di valutazione dichiarati in bando all art. 9, punto 3: 1) la qualità ed innovatività del progetto in termini di precisione e completezza delle azioni da svolgere riguardo le modalità organizzative e gestionali; 2) l innovazione sull organizzazione della produzione: incidenza degli interventi da realizzare sul potenziamento dell attività della filiera produttiva. Pagina 3 di 40

13 2. Gli obiettivi dichiarati del programma Gli obiettivi dichiarati del programma di investimento sono, come si legge nel Business Plan dell azienda, i seguenti: Incremento in termini di efficienza della macchina gestionale tale obiettivo risponde ad una generale esigenza di continua ottimizzazione dei processi di gestione. L introduzione di un sistema gestionale integrato, performante e specializzato, capace di gestire tutte le attività tipiche del business della distribuzione di prodotti, costituisce un evidente vantaggio competitivo per tutte le società che si affidano ad Agrigest per esternalizzare i propri processi organizzativi e distributivi. In particolare, mediante il modulo di creazione di nuovo progetto private label, sarà possibile: 1) semplificare il lavoro del personale addetto alla vendita tramite l utilizzo di uno strumento semplice ed efficace; 2) incrementare la velocità e la produttività interna: grazie all automazione del processo vengono liberate le risorse da attività a basso valore aggiunto, quale l inserimento manuale dei dati, diminuendo il lead time complessivo del processo e garantendo al contempo un miglior livello di servizio interno; 3) ottenere in un unica soluzione tutte le informazioni necessarie ad una corretta valutazione del progetto in questione; 4) incrementare l archivio dei prodotti mediante il salvataggio delle nuove configurazioni, le quali potranno essere richiamate, successivamente, in maniera automatizzata, all atto d avvio di un nuovo progetto; mediante l Area Clienti, sarà possibile: 5) regolamentare, semplificare e controllare le procedure interne di raccolta ed evasione degli ordini, in modo da ottenere un notevole incremento di efficienza della macchina gestionale (specie in considerazione del fatto che le funzioni aziendali coinvolte nella evasione degli ordini sono molteplici: commerciale, acquisti, logistica); 6) semplificare anche il processo di raccolta delle numerose informazioni a monte, durante l evasione dell ordine e, successivamente, a valle. mediante il Modulo controllo inventari c/o magazzini esterni, sarà possibile: Pagina 4 di 40

14 7) agevolare le attività di riordine delle scorte di magazzino; 8) suggerire gli ordini di acquisto; mediante il Cruscotto informativo per il management, sarà possibile: 9) misurare le performance del business, per prendere le decisioni strategiche più opportune; 10) semplificare l onere di verifica, controllo e sorveglianza dei dati; mediante la Gestione dei progetti non standard, sarà possibile: 11) sostenere i principali processi di core-business, nel caso di piccoli problemi operativi, in una logica di aiuto collaterale e puntuale; 12) archiviare e tesaurizzare le soluzioni più efficienti; mediante la Intranet sarà possibile: 12) garantire maggiore flessibilità organizzativa, sia per la gestione ordinaria dei processi sia per la loro evoluzione in occasioni di eventi straordinari della vita dell organizzazione; 13) analizzare e controllare i risultati di gestione; mediante il nuovo sistema di comunicazione, infine, sarà possibile: 14) introdurre nuove modalità integrate di comunicazione che consentano di migliorare ed estendere la comunicazione tra gli utenti, favorendo l interscambio di conoscenze e agevolando un ambiente comunicativo aperto e sempre disponibile; Potenziamento/innovazione di nuovi servizi offerti tale obiettivo è in stretta relazione con l incremento di efficienza organizzativa visto in precedenza. Il sistema gestionale integrato proposto, ospita applicazioni cruciali per il successo del business: lo sviluppo di nuove funzionalità/servizi, diventa allora un imperativo categorico per un azienda dell importanza di Agrigest. Mediante l intervento previsto, dunque, sarà possibile: 1) Automatizzare il processo di personalizzazione dei nuovi prodotti, in termini di packaging ed imballaggi; 2) Gestire i dati necessari per la creazione di un nuovo prodotto; 3) Integrare i nuovi prodotti nel sistema gestionale dell azienda, nel caso di esito positivo della contrattazione commerciale; Pagina 5 di 40

15 4) Fornire ai clienti le funzionalità necessarie per gestire i propri ordini e seguirne l evoluzione, dal momento della sua creazione al momento della sua evasione; 5) Interagire con i magazzini esterni, in modo da poter fornire indicazioni sui fabbisogni necessari a coprire i lead time di approviggionamento; 6) Adattare gli ordini di un prodotto ai trend della domanda; 7) Gestire in una visione di insieme le informazioni provenienti dai processi di core business, per sostenere adeguatamente le decisioni del management; 8) aumentare il controllo sulle attività degli operatori che utilizzeranno l applicazione, verificandone operatività ed esito; 9) introdurre nuove modalità integrate di comunicazione che consentano di migliorare ed estendere la comunicazione tra gli utenti; Qualità in generale, un sistema di questo tipo consentirà di ottenere un elevato livello qualitativo del servizio offerto, oltre a portare un notevole vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza. In particolare, il nuovo sistema consentirà di: 1) ottenere un miglioramento dell efficacia e dell efficienza di tutto il processo organizzativo, grazie all integrazione di numerose attività aziendali oltre all introduzione di funzioni che si traducono in un netto miglioramento della qualità dei servizi erogati ai propri clienti ed utilizzatori; 2) segnalare le non conformità secondo standard di qualità precedentemente concordati, direttamente dal web; 3) automatizzare e accelerare i processi di lavoro e migliorare la collaborazione e gli scambi di informazione fra le diverse aree; Comprensione del mercato (fidelizzazione e nuovi clienti) introdurre un sistema gestionale integrato, capace di gestire tutte le attività tipiche del business della distribuzione di prodotti, significa fidelizzare il cliente e migliorare l immagine dell azienda. In questa fase, quindi, è più che mai fondamentale porre attenzione all ascolto e alla comprensione del mercato. A tal proposito: 1) l identificazione dei bisogni dei clienti in termini di prodotto e packaging comporta un notevole beneficio per gli stessi, i quali, in maniera semplice ed intuitiva, potranno ordinare un prodotto altamente personalizzato; Pagina 6 di 40

16 2) la creazione di un area clienti consente di comunicare in modo più semplice ed efficace con i propri clienti, offrendo loro un livello di servizio innovativo e particolarmente avanzato; 3) la possibilità di ricevere direttamente dal sistema indicazioni riguardanti i fabbisogni di prodotti per il magazzino e consigli su quanto e quando ordinare, evidenziano, di certo, una forte caratterizzazione del progetto orientata al cliente; 4) la gestione dei reclami da parte dei clienti consente, da una parte, di migliorare il servizio alla luce delle considerazioni provenienti dall utente, predisponendo rimedi e azioni correttive o preventive; dall altro, permette di migliorare la soddisfazione e il consenso attorno alla stessa organizzazione e ai servizi/prodotti erogati, diventando così un modo per migliorare e monitorare più in generale la qualità dei servizi; 5) l introduzione del concetto di Unified Communications consente nuove modalità di dialogo con i clienti, con la possibilità di effettuare meeting audio/video, condivisione di file, whiteboards, desktop sharing. Questo consente un migliore e più efficace dialogo con il cliente, che si traduce nella fidelizzazione dello stesso. L azienda dichiara di voler perseguire tali obiettivi con il seguente piano di investimento: 1) Modulo creazione nuovo progetto private label (progetto preparatorio) - Una prima fase del business di distribuzione di prodotti nel B2B consiste nella identificazione dei bisogni dei propri clienti in termini di prodotto e packaging. Con tale modulo, sarà possibile, in pratica, definire le caratteristiche di un nuovo articolo da vendere ai clienti, personalizzabile in termini di packaging (tipo di materiale, tipo di stampa, colore, ecc.), di imballo esterno (scritte esterne dell imballo, dei colori e dell eventuale etichetta), in di modalità di consegna e di pagamento. L obiettivo di questo modulo è triplice: a. semplificare il lavoro del personale addetto alla vendita tramite l utilizzo di uno strumento semplice ed efficace che, richiamando le informazioni in memoria, consenta di creare un nuovo articolo da vendere semplicemente come modifica dei dati presenti e solo in via residuale, attraverso l inserimento ex novo degli stessi; b. ottenere in un unica soluzione tutte le informazioni necessarie ad una corretta valutazione del progetto in questione, grazie alla implementazione di una precisa sequenza di passaggi obbligati che rendano più efficiente il processo; Pagina 7 di 40

17 c. garantire che l informazione, una volta inserita, sia utilizzata da tutti gli operatori che a vario titolo interverranno sulla stessa senza nuovi inserimenti; in pratica, è ferma volontà del management garantire la massima efficienza nella gestione del dato (se l informazione è inserita da un soggetto, non serve che sia inserita anche dagli altri) e la massima efficacia nella gestione dello stesso dato (l informazione è visibile solo ai soggetti autorizzati che possono intervenire in visualizzazione, arricchimento e modifica). 2) Area Clienti - la normale operatività delle aziende clienti riguarda la ricezione di ordini di acquisto e la loro evasione. Per questo motivo, sarà realizzato un modulo software che consenta ai clienti la gestione di tutto il processo di ordine, dal momento dell effettuazione al momento della sua evasione. Realizzare una tale Area Clienti, risponde ad un duplice obiettivo: 1. regolamentare, semplificare e controllare le procedure interne di raccolta ed evasione degli ordini, in modo da ottenere un notevole incremento di efficienza della macchina gestionale (specie in considerazione del fatto che le funzioni aziendali coinvolte nella evasione degli ordini sono molteplici: commerciale, acquisti, logistica); 2. comunicare in modo più semplice ed efficace con i propri clienti, offrendo loro un livello di servizio innovativo e particolarmente avanzato. 3) Modulo controllo inventari c/o magazzini esterni - Sempre in una logica di innovazione e servizio per i propri clienti, il management pensa ad un modulo software che sia capace, opportunamente configurato ed alimentato con i dati di vendita ai clienti finali (b2c) di elaborare suggerimenti di acquisto per i clienti (b2b). In pratica, gli acquisti di un rivenditore al dettaglio sono in funzione delle vendite e della velocità con cui queste riducono le scorte di magazzino. Così, se le vendite sono molte, le scorte in magazzino si riducono più rapidamente (rotazione). In base alla velocità con cui procedono le vendite, è possibile prevedere quando le scorte di magazzino si saranno esaurite. Ed in base ai tempi di riordino (approntamento e trasporto merce), è possibile stabilire quando effettuare un nuovo ordine. Commettere un errore in uno di questi delicati passaggi significa correre il rischio di avere scorte di magazzino sovradimensionate o sottodimensionate. In entrambi i casi, c è un costo da sostenere, in termini di immobilizzazione di capitali o perdita di vendite al dettaglio rispettivamente. Pagina 8 di 40

18 Per risolvere tale problematica per i propri clienti, il committente ha deciso di creare un sistema software di inventario e controllo dei magazzini esterni. Tale sistema, alimentato dai dati di vendita dei prodotti gestiti, è in grado, in sintesi, di suggerire il momento in cui effettuare l ordine di un determinato articolo (o insieme di articoli). Questo modello funzionerà integrando le funzioni dei singoli soggetti coinvolti con l obiettivo fondamentale di non duplicare mai la stessa imputazione ma, piuttosto, condividere l informazione da più parti. 4) Cruscotto per il management le funzioni specifiche dei processi di core business devono essere gestite e controllate dal management. Per questo motivo, è prevista la realizzazione di un cruscotto di analisi e sintesi dei dati fondamentali gestiti dai moduli precedenti. Mediante tale cruscotto informativo, il management potrà sempre controllare e monitorare l andamento dei progetti private/label (in funzione degli status: a buon fine, non a buon fine, ecc.) e delle vendite sui singoli articoli, procedendo anche a successivi filtri, che consentano di monitorare i dati raggruppati secondo alcuni criteri indispensabili per una corretta comprensione del business (clienti, tempo, articolo, ecc.). 5) Sistema di tracing - Per assicurare un maggior controllo sugli accessi effettuati dagli utenti all applicazione e delle operazioni compiute dai singoli account sui dati, si propone di realizzare un sistema di tracing, che consenta di monitorare per ogni risorsa informativa presente, le attività effettuate su di esse dai singoli utenti. In tal modo, sarà possibile effettuare una corretta gestione del flusso informativo interno all applicazione, assicurando la visibilità e la tracciabilità delle azioni compiute dagli account autorizzati. 6) Gestione progetti non standard come risulta evidente, i processi di core-business risultano molto complessi e trasversali. Per questo motivo, tali processi principali necessitano di attività di supporto, che consentano di superare piccoli inconvenienti operativi. Il software da implementare consentirà, dunque, l assegnazione multipla di una singola attività a più attori (in modo da superare l incertezza tipica dei processi non standard riguardo l assegnazione degli attori) e la personalizzazione dell invio delle notifiche. 7) Intranet l intero progetto finora presentato farà parte di una struttura più grande, la Intranet, cui saranno demandati i servizi trasversali (utenti, permessi, sicurezza) e che consentirà di accedere con una sola login alle diverse applicazioni web indicate sopra. Pagina 9 di 40

19 Gli utenti aventi accesso alla Intranet, avranno la possibilità di visualizzare finestre riepilogative di alert e/o messaggi e/o attività delle applicazioni collegate: seguendo il link da quelle finestre, si avrà accesso all applicazione specifica. Gli amministratori di sistema avranno, ovviamente, tutti gli strumenti di gestione necesari per la gestione degli utenti dell applicazione e delle azioni che possono svolgere su di essa. 8) Nuovo sistema di comunicazione Il presente progetto prevede la realizzazione di un nuovo sistema di comunicazione e conference, basato su Office Communications Server 2007 R2, il nuovo prodotto di Microsoft che abilita la comunicazione VOIP sicura all interno dell azienda. OCS 2007 R2 introdurrà nell azienda il concetto di Unified Communications, rappresentato dalle molteplici funzionalità integrate nel prodotto che permettono di migliorare ed estendere la comunicazione tra gli utenti. 9) Trasferimento tecnologico - Come per ogni sistema complesso, il trasferimento di competenze tecniche e di know-how agli operatori che materialmente dovranno far funzionare il sistema al fine di rendere lo stesso performante e tenerlo sotto il pieno controllo dell azienda è un aspetto indispensabile per la massima efficacia dell investimento. Per questo motivo saranno previste attività di formazione volte a formare gli operatori sulla tecnologica adottata, sulle funzionalità del sistema realizzato e sul ruolo dei singoli operatori e relative modalità di intervento nei diversi casi d uso del sistema. Per la realizzazione di un simile programma di investimento è necessaria una progettazione accurata. In questa sede, una prima verifica può essere effettuata riguardo la congruenza tra obiettivi dichiarati e strumenti individuati per il loro raggiungimento. Nella tabella seguente si mostra una sintesi di quanto sopra: Sistema degli Obiettivi Strumenti Specifici I Incremento dell efficienza della macchina gestionale A semplificare il lavoro del personale addetto alla Modulo di creazione private label vendita B Incrementare la produttività interna Modulo di creazione private label Modulo controllo inventari c/o magazzini esterni Gestione dei progetti non standard Intranet Pagina 10 di 40

20 II III C Effettuare una corretta valutazione del progetto Modulo di creazione private label Cruscotto per il management Intranet D incrementare l archivio dei prodotti Modulo di creazione private label E regolamentare, semplificare e controllare le procedure interne di raccolta ed evasione degli ordini Modulo di creazione private label Area Clienti Modulo controllo inventari c/o magazzini esterni E verificare le rotazioni per articolo F Pianificare vendite speciali o promozioni G Ricercare agevolmente le esigenze di packaging H Programmare gli ordini ai fornitori Modulo controllo inventari c/o magazzini esterni I Effettuare ordini ai clienti L Controllare le rivendite M Gestire le spedizioni N Imputare i costi di warehousing O sostenere i principali processi di core-business Gestione dei progetti non standard Area Clienti Intranet P introdurre nuove modalità integrate di comunicazione Nuovo sistema di comunicazione Potenziamento/innovazione di nuovi servizi offerti A Automatizzare il processo di personalizzazione dei nuovi prodotti Modulo di creazione private label B Gestire i dati di un nuovo prodotto C Integrare i nuovi prodotti nel sistema gestionale D gestire gli ordini e seguirne l evoluzione Modulo di creazione private label Area Clienti Modulo controllo inventari c/o magazzini esterni E Interagire con i magazzini esterni Modulo controllo inventari c/o magazzini esterni F Adattare gli ordini alla domanda di prodotto G aumentare il controllo sulle attività degli operatori Gestione dei progetti non standard Area Clienti Intranet H introdurre nuove modalità integrate di comunicazione Nuovo sistema di comunicazione Qualità A integrazione delle attività aziendali Intranet Area Clienti Modulo di creazione private label Modulo controllo inventari c/o magazzini esterni Gestione dei progetti non standard Nuovo sistema di comunicazione B segnalare le non conformità Area Clienti Nuovo sistema di comunicazione Pagina 11 di 40

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana SOMMARIO INTRODUZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI PANORAMICA FUNZIONI DI ACUT erp AREA ACQUISTI QUALITA DELLA FORNITURA

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico VenereBeautySPA Ver. 3.5 Gestione Parrucchieri e Centro Estetico Gestione completa per il tuo salone Gestione clienti e servizi Tel./Fax. 095 7164280 Cell. 329 2741068 Email: info@il-software.it - Web:

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI 1. PREMESSA Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), attraverso la Direzione Generale per la Lotta

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui

MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui MODELLO A allegato all avviso di procedura comparativa di cui al D.D. n. 7 del 01/04/2015 Al Direttore del Dipartimento di LETTERE dell Università degli Studi di Perugia Piazza Morlacchi, 11-06123 PERUGIA

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Business Intelligence: dell impresa

Business Intelligence: dell impresa Architetture Business Intelligence: dell impresa Silvana Bortolin Come organizzare la complessità e porla al servizio dell impresa attraverso i sistemi di Business Intelligence, per creare processi organizzativi

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli