ALLEGATO B REGOLAMENTAZIONE Z.T.L.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO B REGOLAMENTAZIONE Z.T.L."

Transcript

1 ALLEGATO B REGOLAMENTAZIONE Z.T.L. Allegato B alla deliberazione di Giunta Comunale n. del 19/05/2006 Errata Corrige all Allegato B alla deliberazione G.C. n. 226 del 15/05/2006 Venezia, maggio 2006 C:\Documents and Settings\ut12\Desktop\ord\060518AllegatoB.doc - 1 di 8

2 Le Zone a Traffico Limitato, individuate nell ambito dell area centrale di Mestre con la denominazione A1-A2-A3-A4-A5-A6, hanno validità 0-24h e verranno regolamentate secondo le indicazioni di seguito riportate: ACCESSO E CIRCOLAZIONE IN ZONA A TRAFFICO LIMITATO - CRITERI GENERALI All interno delle Zone a Traffico Limitato possono circolare i ciclomotori, i velocipedi e tutte le categorie di veicoli di seguito riportate. 1) AUTORIZZAZIONI A CARATTERE PERMANENTE 0-24 a) Veicoli di proprietà o in uso esclusivo ai residenti anagrafici all interno della Z.T.L.; b) Veicoli di proprietà o in uso esclusivo ai domiciliati all interno della Z.T.L., purché in grado di documentare tale condizione; c) Veicoli di proprietà o in uso esclusivo a titolari di posto auto, stalli di sosta, aree o rimesse private esterne alla sede stradale (e comunque interdette al pubblico transito) all interno della ZTL. La titolarità del posto auto, stallo di sosta aree o rimesse private esterne alla sede stradale, in via esclusiva, a titolo oneroso o gratuito dovrà essere debitamente documentata; d) Veicoli di servizio e veicoli utilizzati nell ambito dei compiti d istituto dalle Pubbliche Amministrazioni, compresa la Magistratura, i Corpi e Servizi di Polizia Municipale e Provinciale, le Forze di Polizia, i Vigili del Fuoco, le Forze Armate, il Corpo Diplomatico aventi targa di immatricolazione C.D. (Corpo Diplomatico) o C.C. (Corpo Consolare) o in possesso di contrassegno rilasciato ai sensi del Decreto Ministero Esteri 20 giugno 2005 n. 171 limitatamente all attività svolta all interno del Comune di Venezia; i veicoli di proprietà o in uso ad imprese esercenti servizi pubblici essenziali o concessionarie di pubblico servizio; e) Veicoli di soccorso; f) Veicoli di massa complessiva a pieno carico non superiore alle 3,5 tonnellate impiegati da Società regolarmente autorizzate per la raccolta e distribuzione di plichi postali ai sensi del D.L 261/99 nell ambito delle Zone a Traffico Limitato ; g) Veicoli adibiti al trasporto pubblico locale, compresi i servizi atipici e commerciali; h) Autovetture al servizio di persone diversamente abili provvisti di apposito contrassegno rilasciato dal Comune di residenza fino a un massimo di due veicoli per contrassegno; i) Taxi e veicoli da noleggio con conducente; j) Veicoli del servizio car - sharing; k) Veicoli elettrici; l) Veicoli di istituti di vigilanza privata per i servizi d istituto; m) Veicoli attrezzati per la rimozione forzata; n) Veicoli di proprietà delle testate giornalistiche, di emittenti radio televisive e veicoli in uso a giornalisti iscritti all albo professionale, limitatamente alle esigenze di spostamento connesse all esercizio della professione nell ambito delle Zone a Traffico Limitato ; o) Veicoli di medici e veterinari che effettuano assistenza domiciliare esercitando la propria professione nella sanità pubblica, limitatamente alle esigenze di spostamento connesse all assistenza domiciliare stessa; veicoli degli operatori e delle associazioni ed imprese che svolgono servizio di assistenza sanitaria o sociale all interno delle ZTL limitatamente agli spostamenti connessi all esercizio della professione; p) Veicoli adibiti al trasporto, ritiro o consegna di pasti per mense o comunità e a domicilio; veicoli adibiti a servizio di catering nell ambito delle Zone a Traffico Limitato ; C:\Documents and Settings\ut12\Desktop\ord\060518AllegatoB.doc - 2 di 8

3 2) AUTORIZZAZIONI A CARATTERE PERMANENTE A FASCE ORARIE a) Veicoli omologati quali veicoli per il trasporto di cose ed inseriti, a recepimento della Direttiva n. 98/14/CE nella categoria internazionale N1 art. 47 comma 2 lett. c) categoria N1, del D.Lgs. n. 285/1992 Nuovo codice della strada utilizzati per operazioni di carico e scarico di cose all interno delle ZTL 1) ) ) ; b) Veicoli di operatori commerciali siti nell area pubblica di via San Girolamo e dei mercati bisettimanali del centro di Mestre limitatamente alla fascia oraria compresa tra le ore dei giorni di mercato; c) Veicoli di operatori commerciali su area pubblica titolari di posteggio fisso all interno della ZTL limitatamente all orario relativo all autorizzazione. 3) AUTORIZZAZIONI TEMPORANEE Per i veicoli delle categorie sottoelencate la richiesta motivata deve essere preventivamente presentata. a) Veicoli di imprese artigiane e assimilate che devono operare all interno delle Zone a Traffico Limitato con richiesta di accesso temporaneo giornaliero o valido per più giorni per comprovate esigenze di lavoro; solo in caso di comprovata urgenza, da documentare, è possibile effettuare comunicazione entro le ore successive al giorno dell avvenuto transito, inviando un fax al numero che verrà indicato in ordinanza; b) Veicoli adibiti a cerimonie nuziali o funebri che si svolgano all interno delle Z.T.L.; c) Veicoli che devono effettuare traslochi o trasporti di merci particolari all interno delle Z.T.L.; d) Veicoli di operatori commerciali partecipanti a mercati, fiere o manifestazioni all interno della Zona a Traffico Limitato; Solo nel caso di comprovata urgenza, da documentare, entro le ore successive al giorno dell avvenuto transito, è possibile effettuare comunicazione inviando apposita autocertificazione per le rimanenti categorie, via fax al numero che verrà indicato in ordinanza: e) Veicoli diretti alle strutture sanitarie per esigenze di urgenza sanitaria (da comprovarsi successivamente con adeguata documentazione); f) Veicoli di ospiti di alberghi con sede all interno delle Zone a Traffico Limitato da attestare con apposita documentazione; g) Autovetture al servizio di persone con difficoltà motorie, limitatamente ai casi di utilizzo di un veicolo diverso da quelli precedentemente comunicati. In alternativa al fax può essere effettuata comunicazione telefonica al numero dell Ufficio Informahandicap, nella quale verranno indicati: targa del veicolo, numero del contrassegno, nominativo intestatario, data, ora e luogo del transito; h) Veicoli degli operatori precari del mercato bisettimanale di Mestre; i) Veicoli di medici, veterinari non contemplate dal punto o) dei permessi permanenti per i casi di visite urgenti da comprovare successivamente; DISCIPLINA DELLE AUTORIZZAZIONI PER L ACCESSO E IL TRANSITO NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO Le autorizzazioni per l accesso alle Zone a Traffico Limitato saranno rilasciate nel rispetto delle indicazioni previste al riguardo nel seguente prospetto. C:\Documents and Settings\ut12\Desktop\ord\060518AllegatoB.doc - 3 di 8

4 Zona A1 2) Autorizzazioni a carattere permanente per fasce orarie previste alla lettera a); 3)Autorizzazioni temporanee per tutte categorie previste; Zona A2 2) Autorizzazioni a carattere permanente per fasce orarie per tutte categorie previste; 3)Autorizzazioni temporanee per tutte categorie previste; Zona A3 2) Autorizzazioni a carattere permanente per fasce orarie previste alla lettera a); 3) Autorizzazioni temporanee per tutte categorie previste; Zona A4-A5 2) Nessuna Autorizzazione a carattere permanente per fasce orarie; 3) Autorizzazioni temporanee per le categorie previste alle lettere e) g) ed i); Zona A6 2) Autorizzazioni a carattere permanente per fasce orarie previste alla lettera a); 3) Autorizzazioni temporanee per tutte categorie previste; DISCIPLINA della SOSTA NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO La sosta dei veicoli, all interno della Zona a Traffico Limitato, sarà consentita nei soli spazi delimitati con opportuna segnaletica verticale ed orizzontale prevista dal vigente D.P.R. n. 495 del , alle seguenti categorie di veicoli e all interno della sola zona in cui è autorizzato il transito. Zone A1 - A2 A3 Tutte le categorie che hanno l autorizzazione al transito tranne la lettera c). Zone A6 1) Autorizzazioni a carattere permanente 0-24 per le categorie previste alle lettere a) b) h) i) j) n) o) p); 2) Autorizzazioni a carattere permanente per fasce orarie previste alla lettera a) 3) Autorizzazioni temporanee alle lettere a) b) c) g) i); Nei tratti di viabilità non riservati alla sosta sarà prevista la rimozione del veicolo. Durante i giorni del mercato bisettimanale sono vietati il transito e la sosta nell area di mercato negli orari e alle condizioni previste dall apposita ordinanza. Di seguito si riporta una tabella che mostra via per via l appartenenza o meno a una determinata Z.T.L. (si veda colonna ZTL e TAVOLA A) e quali siano le vie a cui fare riferimento per il rilascio dell autorizzazione al transito attraverso i varchi elettronici (colonna TELECAMERA e TAVOLA B). Ad esempio un cittadino può ricercare nella tabella la propria via di residenza e verificare se ha diritto a un permesso ZTL e/o al transito in un varco. C:\Documents and Settings\ut12\Desktop\ord\060518AllegatoB.doc - 4 di 8

5 TELECAMERA TOPONIMO ZTL AREA PEDONALE CIVICI PARI CIVICI DISPARI circonvallazione CALLE DUE PORTONI circonvallazione GALLERIA GIACOMO MATTEOTTI A3 AP circonvallazione PIAZZETTA CESARE BATTISTI A3 AP circonvallazione RIVIERA VENTI SETTEMBRE circonvallazione RIVIERA GIOVANNI MIANI circonvallazione VIA ANTONIO DA MESTRE A3 AP dal 2 al 24 nessuno circonvallazione VIA CIRCONVALLAZIONE A4 dal 2 al 20 nessuno circonvallazione VIA CIRCONVALLAZIONE dal 20 al 54 dal 1 al 107 circonvallazione VIA ERMANNO WOLF-FERRARI circonvallazione VIA FABIO FILZI A3 circonvallazione VIA GIUSEPPE MAZZINI circonvallazione VIA GIUSEPPE VERDI dal 2 al 34E dal 1 al 85 circonvallazione VIA NAZARIO SAURO A3 circonvallazione VIA OLIMPIA circonvallazione VIA OSPEDALE A3 AP circonvallazione VIA OTTORINO RESPIGHI colombo VIA CRISTOFORO COLOMBO A5 dal 9 al 53 colombo VIA CRISTOFORO COLOMBO dal 24 al 50 CALLE DE LENA A1 CALLE DELLA TESTA A1 VIA SPALTI A1 dal 2 al 8 3 VIA DEI FANTI VIA TORRE BELFREDO A1 dal 64 al 124 dal 1 al 75 VIA TORRE BELFREDO dal 2 al 64 VIALE GIUSEPPE GARIBALDI A1 dal 2 al 44A dal 1 al 9C CALLE GIOVANNI LEGRENZI A6 AP CORTE MARIN SANUDO A6 AP circonvallazione VIA ALESSANDRO POERIO A6 VIA DELLA BRENTA VECCHIA A6 CORTE GIOVANNI BONZIO A6 AP VIA GIOVANNI PASCOLI A6 VIA ROSA A6 (segue) C:\Documents and Settings\ut12\Desktop\ord\060518AllegatoB.doc - 5 di 8

6 (segue) TELECAMERA TOPONIMO ZTL AREA PEDONALE CIVICI PARI CIVICI DISPARI S. Rocco - S. Pio X CALLE DEL GAMBERO A2 AP dal 2 al 4 dal 1 al 13 S. Rocco - S. Pio X CALLE DEL GAMBERO A2 dal 6 al 16 dal 15 al 23 S. Rocco - S. Pio X CALLE DEL SALE A2 AP S. Rocco - S. Pio X COLL. CANDIANI-VIA D. MANIN A2 S. Rocco - S. Pio X CORTE BETTINI A2 AP S. Rocco - S. Pio X CORTE DEL CASTELLO A2 AP S. Rocco - S. Pio X CORTE DELL' OROLOGIO A2 AP S. Rocco - S. Pio X GALLERIA GIACOMUZZI A2 AP S. Rocco - S. Pio X GALLERIA DELLA TORRE A2 AP S. Rocco - S. Pio X PIAZZA ERMINIO FERRETTO A2 AP S. Rocco - S. Pio X PIAZZA GENERAL ENRICO CIALDINI A2 S. Rocco - S. Pio X PIAZZETTA DA RE A2 AP S. Rocco - S. Pio X PIAZZETTA MAESTRI DEL LAVORO A2 AP S. Rocco - S. Pio X PIAZZETTA ALFONSO COIN A2 AP S. Rocco - S. Pio X PIAZZETTA EDMONDO MATTER A2 AP S. Rocco - S. Pio X PIAZZETTA GIORDANO BRUNO A2 PIAZZETTA MONSIGNOR S. Rocco - S. Pio X VALENTINO VECCHI A2 AP S. Rocco - S. Pio X PONTE DELLE ERBE A2 AP S. Rocco - S. Pio X RIVIERA FERDINANDO MAGELLANO A2 AP S. Rocco - S. Pio X SOTTOPORTICO DELL' OROLOGIO A2 AP S. Rocco - S. Pio X VIA ANTONIO LAZZARI A2 AP nessuno dal 1 al 5 S. Rocco - S. Pio X VIA BONAVENTURA BARCELLA A2 AP S. Rocco - S. Pio X VIA CANEVE A2 AP dal 2 al 42 dal 1 al 79 S. Rocco - S. Pio X VIA CESARE BATTISTI A2 AP S. Rocco - S. Pio X VIA DANIELE MANIN A2 dal 2 al 44 dal 1 al 59 S. Rocco - S. Pio X VIA DELLA TORRE A2 AP S. Rocco - S. Pio X VIA FRANCESCO SCIPIONE FAPANNI A2 dal 34 al 60 dal 37 al 39 S. Rocco - S. Pio X VIA FRATELLI RONDINA A2 AP S. Rocco - S. Pio X VIA GINO ALLEGRI A2 AP S. Rocco - S. Pio X VIA GIORDANO BRUNO A2 S. Rocco - S. Pio X VIA GIORGIO FERRO A2 AP S. Rocco - S. Pio X VIA PALAZZO A2 AP S. Rocco - S. Pio X VIA PESCHERIA VECCHIA A2 AP S. Rocco - S. Pio X VIA SAN GIROLAMO A2 AP S. Rocco - S. Pio X VIA SAN PIO DECIMO A2 dal 2 al 18 tutti S. Rocco - S. Pio X VIA SAN PIO DECIMO dal 22 al 34 S. Rocco - S. Pio X VIA SAN ROCCO A2 C:\Documents and Settings\ut12\Desktop\ord\060518AllegatoB.doc - 6 di 8

7 TAVOLA A vie che hanno accesso consentito alle singole ZTL Vie co C:\Documents and Settings\ut12\Desktop\ord\060518AllegatoB.doc - 1 di 8

8 TAVOLA B vie che hanno l accesso attraverso i varchi elettronici Vie con acc c C:\Documents and Settings\ut12\Desktop\ord\060518AllegatoB.doc - 2 di 8

COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia

COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia ORDINANZA n. 121 SINDACO Polizia Locale OGGETTO: ATTIVAZIONE DEL SISTEMA DEI VARCHI ELETTRONICI PER IL CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO - ZTL.

Dettagli

Polizia Municipale Cervia P.zza Garibaldi n 21 - e mail:pm@comunecervia.it Tel. 0544/979251 - Fax. 0544 970476

Polizia Municipale Cervia P.zza Garibaldi n 21 - e mail:pm@comunecervia.it Tel. 0544/979251 - Fax. 0544 970476 DISCIPLINA PER L ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI URBANE PERMANENTI e RILASCIO CONTRASSEGNI (approvato con D.G. nr.95 del 19/06/2012) ART. 1 OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI Lecco, 21 Maggio 2009 Ufficio Viabilita N 129 R.O. SR.gf

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI Lecco, 21 Maggio 2009 Ufficio Viabilita N 129 R.O. SR.gf COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI Lecco, 21 Maggio 2009 Ufficio Viabilita N 129 R.O. SR.gf OGGETTO: Strade classificate Zone a Traffico Limitato e relativa organizzazione. IL SINDACO Premesso che

Dettagli

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.)

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.) Approvato con deliberazione n. 271 del 29.07.10 del Consiglio Comunale REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (Z.T.L.) Art. 1 Oggetto e finalità Il presente regolamento disciplina la

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

CITTA DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Tel. 0883/33 23 70 0883/578 313 Fax : 0883/578 337

CITTA DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE Tel. 0883/33 23 70 0883/578 313 Fax : 0883/578 337 CONTROLLO ZONA A TRAFFICO LIMITATO DEL CENTRO STORICO ( VARCHI ELETTRONICI ) A Barletta sono stati istallati dei varchi elettronici per controllare gli accessi dei veicoli nel centro storico, all interno

Dettagli

Ord. N. N. Reg. IL COMANDANTE

Ord. N. N. Reg. IL COMANDANTE Ord. N. N. Reg. OGGETTO: Provvedimenti per la disciplina della circolazione stradale in centro storico. Istituzione dell area pedonale nella giornate di domenica all interno di fasce orarie diversificate.

Dettagli

DELIMITAZIONE DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO DELL AREA PEDONALE E DELLE ZONE A RILEVANZA URBANISTICA E LORO DISCIPLINA DI FUNZIONAMENTO

DELIMITAZIONE DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO DELL AREA PEDONALE E DELLE ZONE A RILEVANZA URBANISTICA E LORO DISCIPLINA DI FUNZIONAMENTO DELIMITAZIONE DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO DELL AREA PEDONALE E DELLE ZONE A RILEVANZA URBANISTICA E LORO DISCIPLINA DI FUNZIONAMENTO Allegato alla Delibera di Giunta Comunale n. 111 del 13.10.2005 (Art.

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO

COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO Provincia di Arezzo Registro degli Atti del Sindaco N. 1 del 02/01/2014 OGGETTO: REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E NELLA ZONA

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO PERMESSI DI ACCESSO AL CENTRO STORICO E ALLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO PERMESSI DI ACCESSO AL CENTRO STORICO E ALLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO C O M U N E DI T R E V I G L I O Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER IL RILASCIO PERMESSI DI ACCESSO AL CENTRO STORICO E ALLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO Art.1 OGGETTO Le presenti norme intendono fissare

Dettagli

COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE

COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE Comune di Piacenza Direzione Operativa Riqualificazione e Sviluppo del Territorio Servizio Manutenzione Controllo Ordinanza n 184 del 06/03/2013 OGGETTO: disciplina della circolazione stradale all interno

Dettagli

Piano d Azione Comunale (PAC)

Piano d Azione Comunale (PAC) Piano d Azione Comunale (PAC) dei Comuni di Cordenons, Porcia e Pordenone, elaborato ai sensi del Piano d azione per il contenimento e la prevenzione degli episodi acuti di inquinamento atmosferico 01/03/2005

Dettagli

ORDINANZA N.107 Dolo, 14 Ottobre 2005 Prot. n.7905/8

ORDINANZA N.107 Dolo, 14 Ottobre 2005 Prot. n.7905/8 UNIONE DEI COMUNI Città della Riviera del Brenta tra i Comuni di Dolo e Fiesso d Artico CORPO POLIZIA LOCALE P.tta dei Storti n.11 Dolo (VE) 041-410769- fax 041-413027- P.IVA 03412000279 ORDINANZA N.107

Dettagli

Città di Novi Ligure. ORDINANZA DIRIGENZIALE N. 104 del 15/10/2010

Città di Novi Ligure. ORDINANZA DIRIGENZIALE N. 104 del 15/10/2010 Sett. 7 - Polizia Municipale Ufficio proponente: Viabilità Proposta n. 153 del 15/10/2010 Città di Novi Ligure ORDINANZA DIRIGENZIALE N. 104 del 15/10/2010 Oggetto: CENTRO STORICO NORME VIABILI SPERIMENTALI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI DEL CENTRO STORICO

REGOLAMENTO PER L'ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI DEL CENTRO STORICO REGOLAMENTO PER L'ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI DEL CENTRO STORICO VERSIONE DEFINITIVA (APPROVATA DA CONSIGLIO COMUNALE) ARTICOLI 1 FINALITA'

Dettagli

COMUNE DI MATERA. Settore Polizia Locale Ufficio Traffico. Prot. n. 039860 Ord. n. 291 Matera, 27 Agosto 2014

COMUNE DI MATERA. Settore Polizia Locale Ufficio Traffico. Prot. n. 039860 Ord. n. 291 Matera, 27 Agosto 2014 COMUNE DI MATERA Settore Polizia Locale Ufficio Traffico Prot. n. 039860 Ord. n. 291 Matera, 27 Agosto 2014 Oggetto: Regolamentazione mobilità urbana nel Centro Storico e nei Rioni Sassi. IL DIRIGENTE

Dettagli

REGOLAMENTAZIONE DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E DISCIPLINA DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO E SOSTA. I L RESPONSABILE

REGOLAMENTAZIONE DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E DISCIPLINA DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO E SOSTA. I L RESPONSABILE Ordinanza n.39 REGOLAMENTAZIONE DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO E DISCIPLINA DELLE AUTORIZZAZIONI AL TRANSITO E SOSTA. I L RESPONSABILE - Vista la Deliberazione di Consiglio comunale n.141 del 14\09\76

Dettagli

COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia

COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia COMUNE DI MIRANO Provincia di Venezia ORDINANZA n. 170 SINDACO Polizia Locale OGGETTO: MISURE DI LIMITAZIONE ALLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO ATMOSFERICO 2014/2015 IL COMANDANTE

Dettagli

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 COMANDO POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO DI ACCESSO ALLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO 1. NORME GENERALI 1) l accesso alla Zona a Traffico

Dettagli

IL SINDACO. Ordinanza sindacale numero 5_ del 17/05/2012

IL SINDACO. Ordinanza sindacale numero 5_ del 17/05/2012 CORPO POLIZIA LOCALE Servizio Segnaletica Stradale Ordinanza sindacale numero 5_ del 17/05/2012 OGGETTO: PROVVEDIMENTI URGENTI IN OCCASIONE DEL VII INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE: LIMITAZIONE TEMPORANEA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.p.A Via Sant Euplio, 168 95125 - Catania REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI ALL INTERNO DEL PARCHEGGIO FONTANAROSSA 1.

Dettagli

COMUNE DI BORGO TICINO Provincia di Novara Ufficio di Polizia Locale Via Vittorio Emanuele II, 58

COMUNE DI BORGO TICINO Provincia di Novara Ufficio di Polizia Locale Via Vittorio Emanuele II, 58 Prot. n. 2503 Borgo Ticino, lì 26.02.2010 ORDINANZA N. 04/2010 IL SINDACO Visto l articolo 7 del Nuovo Codice della Strada approvato con D. Leg.vo 30.04.1992, n 285, con il quale si dà facoltà ai comuni,

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO NELLE ZTL

REGOLAMENTO ACCESSO NELLE ZTL REGOLAMENTO ACCESSO NELLE ZTL Comune di ASTI Un lungo e dettagliato elenco dei veicoli che possono accedere nelle zone a traffico limitato nel Comune di Asti, e le tipologie di pass e modalità per richiederlo.

Dettagli

AREA CITTA, TERRITORIO E AMBIENTE ORD.PERM. 019/2015

AREA CITTA, TERRITORIO E AMBIENTE ORD.PERM. 019/2015 Trieste, 14 maggio 2015 AREA CITTA, TERRITORIO E AMBIENTE ORD.PERM. 019/2015 SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA MOBILITÀ E TRAFFICO prot. gen. n. 80573 prot. corr. n. 15-14696/8/15/19-1

Dettagli

Area C. 28 dicembre 2011

Area C. 28 dicembre 2011 Area C 28 dicembre 2011 AREA C ENTRERÀ IN VIGORE IL 16 GENNAIO 2012 IN VIA SPERIMENTALE E AVRÀ UNA DURATA DI 18 MESI. SARÀ ATTIVA NEI GIORNI FERIALI, DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ, DALLE ORE 7.30 ALLE ORE 19.30.

Dettagli

IL SINDACO ORDINANZA N. 48 DEL 16/05/2012 COMANDO POLIZIA LOCALE

IL SINDACO ORDINANZA N. 48 DEL 16/05/2012 COMANDO POLIZIA LOCALE IL SINDACO 1 Premesso che nei giorni dal 30 maggio al 3 giugno 2012, la Città di Milano ed alcuni Comuni del suo hinterland saranno interessati dallo svolgimento del VII Incontro mondiale delle Famiglie

Dettagli

Lungomare G. Giardina (tratto compreso tra Piazza C. Colombo e Via Archimede)

Lungomare G. Giardina (tratto compreso tra Piazza C. Colombo e Via Archimede) Le principali novità del provvedimento sono le seguenti: istituzione delle seguenti ZTL: Z. T. L. 1 definita dal perimetro costituito dalle seguenti Vie e Piazze: Via Giudecca (tratto di strada dalla Cabina

Dettagli

ORDINANZA PER LA DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IL DIRIGENTE

ORDINANZA PER LA DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IL DIRIGENTE Ord. n. 3749viab 15 luglio 2015 ORDINANZA PER LA DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IL DIRIGENTE Premesso che con Delibera di Giunta Comunale n. 180 del 17 Aprile 2014 il Comune di Monza ha istituito

Dettagli

IL COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE

IL COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI UDINE Servizio Polizia Municipale e Attività Economiche e Turistiche U.O. Polizia Municipale U.S. TRAFFICO Udine, 30 luglio 2004 Prot. N. Prot.Gen. N. OGGETTO: Zone a Traffico Limitato e Area

Dettagli

Premesso che: - l art. 3, comma 1, (punto n. 54) del Decreto Legislativo n. 285 del 30 aprile 1992 (e ss.mm.ii.), definisce la Zona a Traffico

Premesso che: - l art. 3, comma 1, (punto n. 54) del Decreto Legislativo n. 285 del 30 aprile 1992 (e ss.mm.ii.), definisce la Zona a Traffico Premesso che: - l art. 3, comma 1, (punto n. 54) del Decreto Legislativo n. 285 del 30 aprile 1992 (e ss.mm.ii.), definisce la Zona a Traffico Limitato area in cui l accesso e la circolazione veicolare

Dettagli

COMUNE DI JESI. Provincia di Ancona ORDINANZA SINDACALE. Numero: 16 Data: 29/03/2010 Prot. n. 11908 del 29/03/2010 I.D. 1158605

COMUNE DI JESI. Provincia di Ancona ORDINANZA SINDACALE. Numero: 16 Data: 29/03/2010 Prot. n. 11908 del 29/03/2010 I.D. 1158605 COMUNE DI JESI Provincia di Ancona Proponente: ISTR. DIR. POLIZIA AMMINISTRATIVA ORDINANZA SINDACALE Numero: 16 Data: 29/03/2010 Prot. n. 11908 del 29/03/2010 I.D. 1158605 OGGETTO: ORDINANZA DI LIMITAZIONE

Dettagli

COMUNE DI GENOVA ESTRATTO DAI VERBALI DEI PROVVEDIMENTI DEL SINDACO

COMUNE DI GENOVA ESTRATTO DAI VERBALI DEI PROVVEDIMENTI DEL SINDACO N. 440 Data 28.12.2006 Oggetto: LIMITAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE NELL AMBITO DEL TERRITORIO COMUNALE PER ALCUNE TIPOLOGIE DI AUTOVEICOLI AL FINE DI PREVENIRE E RIDURRE L INQUINAMENTO ATMOSFERICO, A TUTELA

Dettagli

ORDINANZA ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE

ORDINANZA ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE N. 51 del Registro Ordinanze anno 2011 Oggetto: REGOLAMENTAZIONE VIE E PIAZZE COMPRESE NELLA C.D. AREA CENTRO STORICO I L D I R I G E N T E - Richiamata l Ordinanza n 31/2011, che regolamenta la c.d. Area

Dettagli

CITTÀ DI IMOLA POLIZIA MUNICIPALE

CITTÀ DI IMOLA POLIZIA MUNICIPALE POLIZIA MUNICIPALE Ordinanza n. 5 09/01/2014 Oggetto: Ridefinizione e nuova regolamentazione della circolazione stradale della Zona a traffico Limitato e dell Area Pedonale nel centro storico di Imola

Dettagli

COMUNE DI SIENA DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE

COMUNE DI SIENA DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI SIENA DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE ORDINANZA N. 27/D INTEGRAZIONE DELL'ORDINANZA SINDACALE N. 40/D DEL 18 GIUGNO 1994 AI FINI DELL'ATTUAZIONE DEL SISTEMA "TELEPASS" PER IL CONTROLLO DEGLI ACCESSI

Dettagli

Corpo Polizia Locale Miranese Nord

Corpo Polizia Locale Miranese Nord Corpo Polizia Locale Miranese Nord ORDINANZA N. 91 Martellago,01/12/2014 MARTELLAGO Comuni di Martellago (VE) Salzano (VE) Scorzè (VE) Oggetto: Misure di limitazione alla circolazione veicolare per il

Dettagli

COMUNE DI PADOVA SETTORE MOBILITA' E TRAFFICO

COMUNE DI PADOVA SETTORE MOBILITA' E TRAFFICO COMUNE DI PADOVA SETTORE MOBILITA' E TRAFFICO PROT. GENERALE N. 38096 DATA: 7/2/08 REGISTRO ORDINANZE N 83 del 7/2/08 OGGETTO: Disciplina della Zona a Traffico Limitato del Centro Storico. Revoca delle

Dettagli

ORDINANZA n 335/2011

ORDINANZA n 335/2011 ORDINANZA n 335/2011 Spett.le Ufficio MANUTENZIONI S E D E Spett.li Stazioni CARABINIERI 52044 CORTONA (AR) 52044 CAMUCIA (AR) 52044 TERONTOLA (AR) 52044 MERCATALE (AR) Spett.le Distaccamento VIGILI del

Dettagli

blocco della circolazione veicolare dal 29 gennaio 2007 nei giorni dal lunedì al venerdì. IL SINDACO

blocco della circolazione veicolare dal 29 gennaio 2007 nei giorni dal lunedì al venerdì. IL SINDACO Area Edilizia e Territorio Ufficio Ambiente ORDINANZA n.17/07 Oggetto: blocco della circolazione veicolare dal 29 gennaio 2007 nei giorni dal lunedì al venerdì. IL SINDACO Visto l'articolo 7 del Nuovo

Dettagli

MinisterodelleI nfrastruttureedei Trasporti Capitaneria di Portodi Napoli

MinisterodelleI nfrastruttureedei Trasporti Capitaneria di Portodi Napoli Ordinanza CP n. 124 /2004 Ordinanza AP n. 23/2004 Il Presidente dell'autorità Portuale di Napoli e il Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Napoli 9LVWR la legge 28.1.1994 n. 84 e il

Dettagli

RIPRENDERE IL PROGRAMMA

RIPRENDERE IL PROGRAMMA RIPRENDERE IL PROGRAMMA Il percorso di valorizzazione del Centro Storico, che ha visto così importanti e qualificanti risultati, non si può ritenere mai ultimato. Il nostro centro necessita di continue

Dettagli

COMUNE DI GUBBIO (Provincia di Perugia)

COMUNE DI GUBBIO (Provincia di Perugia) () REGOLAMENTO SUL RILASCIO DEI PERMESSI DI CIRCOLAZIONE NELLA ZTL ART. 1 OGGETTO E FINALITA 1. Il presente regolamento disciplina il transito e la sosta dei veicoli nei settori della zona a traffico limitato

Dettagli

ORDINANZA DEL SINDACO

ORDINANZA DEL SINDACO COMUNE DI SIENA ORDINANZA DEL SINDACO Numero: 163 Del : 28 FEBBRAIO 2006 Esecutiva da: 1 OTTOBRE 2006 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - Posizioni Organizzative Polizia Amministrativa - Politiche

Dettagli

CITTA DI GALLIPOLI. Provincia di Lecce DISCIPLINA DI FUNZIONAMENTO DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO IN LOCALITA BAIA VERDE

CITTA DI GALLIPOLI. Provincia di Lecce DISCIPLINA DI FUNZIONAMENTO DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO IN LOCALITA BAIA VERDE CITTA DI GALLIPOLI Provincia di Lecce SOMMARIO: DISCIPLINA DI FUNZIONAMENTO DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO IN LOCALITA BAIA VERDE (Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 197/14 e 212/14)

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTA VALLE SUSA COMUNE DI SAUZE D OULX C.A.P. 10050 Via della Torre n. 11 tel. 0122-850380 - fax 0122-858920 PROVINCIA DI TORINO

COMUNITÀ MONTANA ALTA VALLE SUSA COMUNE DI SAUZE D OULX C.A.P. 10050 Via della Torre n. 11 tel. 0122-850380 - fax 0122-858920 PROVINCIA DI TORINO COMUNITÀ MONTANA ALTA VALLE SUSA COMUNE DI SAUZE D OULX C.A.P. 10050 Via della Torre n. 11 tel. 0122-850380 - fax 0122-858920 PROVINCIA DI TORINO COMANDO POLIZIA MUNICIPALE e - mail: polizia.municipale@comune.sauzedoulx.

Dettagli

CRITERI PER L ACCESSO LA CIRCOLAZIONE E LA SOSTA DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E A SOSTA REGOLAMENTATA

CRITERI PER L ACCESSO LA CIRCOLAZIONE E LA SOSTA DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E A SOSTA REGOLAMENTATA - 1 - Comune di Pavia SERVIZIO MOBILITA CRITERI PER L ACCESSO LA CIRCOLAZIONE E LA SOSTA DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E A SOSTA REGOLAMENTATA 1 1. OGGETTO: Le autorizzazioni necessarie per

Dettagli

REGOLAMENTO NON RESIDENTI

REGOLAMENTO NON RESIDENTI U.O. TRAFFICO, MOBILITA URBANA E PARCHEGGI REGOLAMENTO NON RESIDENTI Categorie che possono richiedere l'autorizzazione per la sosta ed il transito nelle zone regolamentate del Piano Urbano del Traffico

Dettagli

Deliberazione di G. C. n. 301 del 11.09.2007 1. OGGETTO: Deliberazione di G. C. n. 186 del 10 maggio 2005. Modifiche ed integrazioni.

Deliberazione di G. C. n. 301 del 11.09.2007 1. OGGETTO: Deliberazione di G. C. n. 186 del 10 maggio 2005. Modifiche ed integrazioni. Deliberazione di G. C. n. 301 del 11.09.2007 1 OGGETTO: Deliberazione di G. C. n. 186 del 10 maggio 2005. Modifiche ed integrazioni. LA GIUNTA COMUNALE VISTA la propria deliberazione n. 16 del 10 maggio

Dettagli

i consolati, le agenzie investigative, le cooperative sociali per autovetture intestate alle medesime utilizzate ai fini di un servizio di pubblica

i consolati, le agenzie investigative, le cooperative sociali per autovetture intestate alle medesime utilizzate ai fini di un servizio di pubblica NON RESIDENTI Sulla base delle disposizioni previste dalla Disciplina organizzativa per il rilascio di autorizzazioni in deroga al P.U.T. approvata con Deliberazione della Giunta Comunale n. 270 dell'8

Dettagli

ORDINANZA N. 324 / 2008 DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE

ORDINANZA N. 324 / 2008 DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE ORDINANZA N. 324 / 2008 Oggetto : DISCIPLINA ACCESSO E SOSTA Z.T.L. DELIBERAZIONE G.C. N. 124 DEL 13/05/2008. IL DIRIGENTE Visto l atto deliberativo del Consiglio Comunale n

Dettagli

COMUNE DI PISA SERVIZIO MOBILITA E QUALITA DELLA CITTA IDENTIFICATIVO N. 107493. Ordinanza n. 2 E/PS DEL 9.01.2004 IL SINDACO

COMUNE DI PISA SERVIZIO MOBILITA E QUALITA DELLA CITTA IDENTIFICATIVO N. 107493. Ordinanza n. 2 E/PS DEL 9.01.2004 IL SINDACO COMUNE DI PISA SERVIZIO MOBILITA E QUALITA DELLA CITTA IDENTIFICATIVO N. 107493 Ordinanza n. 2 E/PS DEL 9.01.2004 Oggetto: APPLICAZIONE IN SEDE LOCALE DELL ACCORDO DI PROGRAMMA STIPULATO IN DATA 10.10.2003

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI.

REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI. REGOLAMENTO PER L ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI. (Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 23 del 17/03/2014) 1 I N D I C E ART. 1 OGGETTO

Dettagli

IL SINDACO. COMUNE DI TERNI Direzione Ambiente Mobilità e Trasporti. Corso del Popolo,30 05100 Terni

IL SINDACO. COMUNE DI TERNI Direzione Ambiente Mobilità e Trasporti. Corso del Popolo,30 05100 Terni COMUNE DI TERNI Direzione Ambiente Mobilità e Trasporti Corso del Popolo,30 05100 Terni Tel. +39 0747.549.825 Fax +39 0744.549.868 direzione.ambiente@comune.terni.it comune.terni@postacert.umbria.it OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI TERNI DIREZIONE AMBIENTE

COMUNE DI TERNI DIREZIONE AMBIENTE COMUNE DI TERNI DIREZIONE AMBIENTE OGGETTO: Piano di azione per prevenire fenomeni acuti di inquinamento atmosferico da PM10 provvedimenti limitativi del traffico da adottare in modo programmato e permanente

Dettagli

ORDINANZA DEL SINDACO

ORDINANZA DEL SINDACO COMUNE DI SIENA ORDINANZA DEL SINDACO Numero: 956 Del : 28 SETTEMBRE 2006 Esecutiva da: 15 novembre 2006 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - Politiche della Mobilità OGGETTO: Ordinanza sindacale

Dettagli

O.P/lm Prot.Gen.98717 748/2015 IL COMANDANTE

O.P/lm Prot.Gen.98717 748/2015 IL COMANDANTE Corpo Polizia Municipale Terre Estensi DIVISIONE I COMPARTO ATTIVITÀ INTERNE UFFICIO ORDINANZE E MANIFESTAZIONI O.P/lm Prot.Gen.98717 748/2015 IL COMANDANTE Rilevato che nel periodo dal 2 al 24 Ottobre

Dettagli

DISCIPLINA DELL ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI

DISCIPLINA DELL ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI DISCIPLINA DELL ACCESSO E LA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO E NELLE AREE PEDONALI 1 Indice generale 1. Oggetto del Disciplinare...3 2. Principi generali...3 3. Validità delle autorizzazioni...4

Dettagli

COMUNE DI CELLAMARE Provincia di Bari

COMUNE DI CELLAMARE Provincia di Bari COMUNE DI CELLAMARE Provincia di Bari REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CONTRASSEGNO DI DEROGA ALLA SOSTA E ALLA CIRCOLAZIONE STRADALE ALLE PERSONE DIVERSAMENTE ABILI Approvato con deliberazione di C.C.

Dettagli

CITTA DI PESCARA Medaglia d'oro al Merito Civile

CITTA DI PESCARA Medaglia d'oro al Merito Civile ;\50 CITTA DI PESCARA Medaglia d'oro al Merito Civile DELIMITAZIONE DI AREE PEDONALI - ZONE A TRAFFICO LIMITATO ZONE A TRAFFICO MODERATO - ZONE A TRAFFICO LIMITATO - ZONA SOSTA CON DISCO ORARIO - ZONE

Dettagli

I L S I N D A C O INVITA

I L S I N D A C O INVITA COMUNE DI BEINASCO Provincia di Torino ---------------- Via delle Fornaci n. 4-10092 BEINASCO (TO) - Tel. 39891 - Fax 3989310 Casella postale 87 e-mail: ced.beinasco@ope.net ORD. N. del I L S I N D A C

Dettagli

REGOLAMENTO. Disciplina relativa ai permessi per la circolazione e la sosta nella Zona a Traffico Limitato

REGOLAMENTO. Disciplina relativa ai permessi per la circolazione e la sosta nella Zona a Traffico Limitato Comune di Pesaro Polizia Municipale REGOLAMENTO Disciplina relativa ai permessi per la circolazione e la sosta nella Zona a Traffico Limitato Approvato con deliberazione di C. C. n. 91 del 1 agosto 2007;

Dettagli

INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI

INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI INCENTIVI ECONOMICI PER L ACQUISTO DI VEICOLI ECOLOGICI O PER LA TRASFORMAZIONE A GAS DI QUELLI PIU VECCHI La Regione, tramite i Comuni, mette a disposizione incentivi destinati a privati o aziende che

Dettagli

ORDINANZA N 171/2013 DI REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE IL DIRIGENTE

ORDINANZA N 171/2013 DI REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE IL DIRIGENTE Lodi, 22 aprile 2013 Prot. N. 18725/2013 Cat.06 Cl.07 ORDINANZA N 171/2013 DI REGOLAMENTAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE IL DIRIGENTE Richiamate le delibere di G.C. n 31 del 02 febbraio 1999, n 59 del 09 marzo

Dettagli

DISPOSIZIONI PARTICOLARI SULLA CIRCOLAZIONE URBANA IL DIRIGENTE

DISPOSIZIONI PARTICOLARI SULLA CIRCOLAZIONE URBANA IL DIRIGENTE Ordinanza N. Prot. N. del DISPOSIZIONI PARTICOLARI SULLA CIRCOLAZIONE URBANA IL DIRIGENTE Tenuto conto che, con proprie ordinanze sindacali, sono stati istituiti divieti di transito e di sosta in diverse

Dettagli

Regolamento. aree di sosta a pagamento. Allegato alla deliberazione di C.C. n. 10 del 26/03/2013. Esecutivo dal 30/03/2013. Il Segretario Generale

Regolamento. aree di sosta a pagamento. Allegato alla deliberazione di C.C. n. 10 del 26/03/2013. Esecutivo dal 30/03/2013. Il Segretario Generale Documento Sistema di Gestione Qualità ISO 9001:2008 norma 7.3.3 Certificato CSQ N. 9159.CMPD del 27/05/2010 T P51 MD01 Rev. 3 www.comune.paderno-dugnano.mi.it Processo trasversale a tutti i settori Regolamento

Dettagli

Biella - Annuario Statistico. 11 - Polizia Municipale TAV. 11.1 - CONTRASSEGNI Z.T.L. N Contrassegni rilasciati dall'1.1.2003 al 31.12.

Biella - Annuario Statistico. 11 - Polizia Municipale TAV. 11.1 - CONTRASSEGNI Z.T.L. N Contrassegni rilasciati dall'1.1.2003 al 31.12. TAV. 11.1 - CONTRASSEGNI Z.T.L. Categorie N Contrassegni rilasciati dall'1.1.2003 al 31.12.2003 N Contrassegni esistenti al 31.12.2003 Residenti / dimoranti e attività con posto auto (contrassegno A) Residenti

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI F12 CODICE STRADA AGG OTT 2014.qxp_Layout 1 06/10/14 11:43 Pagina 5 TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI.......................................... p. 15 Art. 1 Principi generali......................................................»

Dettagli

O R D I N A N Z A TEMPORANEA N. /11

O R D I N A N Z A TEMPORANEA N. /11 Città Patrimonio dell'umanità Dipartimento del Territorio Settore Opere Pubbliche e Mobilità Servizio Infrastrutture Mobilità e Traffico Segreteria e Affari Generali P.G. Sigla RB O R D I N A N Z A TEMPORANEA

Dettagli

CONCESSIONI DI AREE DI PARCHEGGIO RISERVATE

CONCESSIONI DI AREE DI PARCHEGGIO RISERVATE COMUNE DI MESSINA REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER DISABILI E DELLE CONCESSIONI DI AREE DI PARCHEGGIO RISERVATE 1 INDICE Art. 1 Oggetto del regolamento pag. 3 Art. 2 Obiettivi

Dettagli

ORDINANZA DEL SINDACO. Numero: 10/D Del : 25 febbraio 2008 Esecutiva da: 17 marzo 2008 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - P.O.

ORDINANZA DEL SINDACO. Numero: 10/D Del : 25 febbraio 2008 Esecutiva da: 17 marzo 2008 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - P.O. COMUNE DI SIENA ORDINANZA DEL SINDACO Numero: 10/D Del : 25 febbraio 2008 Esecutiva da: 17 marzo 2008 proponenti : DIREZIONE POLIZIA MUNICIPALE - P.O. Mobilità IL SINDACO Viste le proprie ordinanze n.

Dettagli

IL SINDACO. Ordinanza n. 01_A3s del 09.01.2007. C I T T À di BIELLA. Palazzo Pella Via Tripoli, 48 Biella - C.A.P. 13900. Telefono: +39 015 3507413

IL SINDACO. Ordinanza n. 01_A3s del 09.01.2007. C I T T À di BIELLA. Palazzo Pella Via Tripoli, 48 Biella - C.A.P. 13900. Telefono: +39 015 3507413 Ordinanza n. 01_A3s del 09.01.2007 C I T T À IL SINDACO Visto il D.P.R. 24 maggio 1988, n 203 che all'art. 4 attribuiva alle Regioni la competenza per la formulazione dei piani di rilevamento, prevenzione,

Dettagli

COMUNE DI PISA DIREZIONE 22 - MOBILITÀ. ORDINANZA n 82 Direz. 22 del 27 settembre 2010 - Identificativo n 663894

COMUNE DI PISA DIREZIONE 22 - MOBILITÀ. ORDINANZA n 82 Direz. 22 del 27 settembre 2010 - Identificativo n 663894 COMUNE DI PISA DIREZIONE 22 - MOBILITÀ ORDINANZA n 82 Direz. 22 del 27 settembre 2010 - Identificativo n 663894 Oggetto: Nuove limitazioni alla circolazione di particolari categorie di mezzi IL DIRIGENTE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE di Pesaro COPIA N. di Documento 859272 N. della deliberazione 72 Data della deliberazione 18/03/2008 Allegati n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: RIORGANIZZAZIONE E AGGIORNAMENTO

Dettagli

COMUNE DI VINOVO (Provincia di Torino)

COMUNE DI VINOVO (Provincia di Torino) COMUNE DI VINOVO (Provincia di Torino) Ord. n.ro 05 Vinovo, li 19/02/2007 Oggetto: -Provvedimenti di limitazione del traffico veicolare Partecipazione alla Domenica ecologica del 25 febbraio 2007 IL SINDACO

Dettagli

Modulo per richiesta del contrassegno BLU A NON ACCOLTA ACCOLTA. nato a:. Prov.(.) il.

Modulo per richiesta del contrassegno BLU A NON ACCOLTA ACCOLTA. nato a:. Prov.(.) il. DIREZIONE INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ SERVIZIO ESERCIZIO - UFFICIO PERMESSI CIRCOLAZIONE Via Cavour 29/a ang. Via Accademia Albertina - 10123 TORINO Sito internet: http://www.comune.torino.it/trasporti/ztl/

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, DELLA CIRCOLAZIONE E DELLA SOSTA DEI VEICOLI NEL PORTO DI NAPOLI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, DELLA CIRCOLAZIONE E DELLA SOSTA DEI VEICOLI NEL PORTO DI NAPOLI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL ACCESSO, DELLA CIRCOLAZIONE E DELLA SOSTA DEI VEICOLI NEL PORTO DI NAPOLI NORME DI CARATTERE GENERALE Art. 1 - Accesso, circolazione e sosta in porto dei veicoli e dei

Dettagli

PGTU 2007 REGOLAMENTO DELLA CIRCOLAZIONE E DELLA SOSTA NEL CENTRO STORICO, NELLE AREE PEDONALI E NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO

PGTU 2007 REGOLAMENTO DELLA CIRCOLAZIONE E DELLA SOSTA NEL CENTRO STORICO, NELLE AREE PEDONALI E NELLE ZONE A TRAFFICO LIMITATO PGTU 2007 Piano Generale del Traffico Urbano Aggiornamento 2007 COMUNE DI RAVENNA Area Infrastrutture Civili Servizio Pianificazione Mobilità REGOLAMENTO DELLA CIRCOLAZIONE E DELLA SOSTA NEL CENTRO STORICO,

Dettagli

Punto 2 Accesso al centro storico ai veicoli degli operatori merceologici della rassegna

Punto 2 Accesso al centro storico ai veicoli degli operatori merceologici della rassegna Cremona 29 Giugno 2015 Prot. Gen. prec. n. 00.../15 Oggetto: Ordinanza sulla circolazione stradale inerente lo svolgimento dei restanti appuntamenti stagionali dell iniziativa denominata Giovedì d Estate

Dettagli

in relazione all'emergenza smog, dichiarata a seguito dell'incontro a Milano di

in relazione all'emergenza smog, dichiarata a seguito dell'incontro a Milano di Rubano, 24 febbraio 2010 Prot. 455 Sez. 0801 C. 13 Alle sigg.re Sindache ed ai sigg.ri Sindaci dei Comuni del Veneto Loro indirizzi Cari colleghi, in relazione all'emergenza smog, dichiarata a seguito

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO, IL PARCHEGGIO, LA CIRCOLAZIONE ED IL CONTROLLO DELLE AREE DI PERTINENZA DELL OSPEDALE S. BASSIANO DI BASSANO DEL GRAPPA

REGOLAMENTO PER L ACCESSO, IL PARCHEGGIO, LA CIRCOLAZIONE ED IL CONTROLLO DELLE AREE DI PERTINENZA DELL OSPEDALE S. BASSIANO DI BASSANO DEL GRAPPA REGIONE VENETO AZIENDA SANITARIA ULSS n. 3 REGOLAMENTO PER L ACCESSO, IL PARCHEGGIO, LA CIRCOLAZIONE ED IL CONTROLLO DELLE AREE DI PERTINENZA DELL OSPEDALE S. BASSIANO DI BASSANO DEL GRAPPA (Atto Deliberativo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL CENTRO STORICO E NELLE Z. T. L.

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL CENTRO STORICO E NELLE Z. T. L. COMUNE di TODI (Perugia) Corpo di Polizia Municipale - Via Mazzini Telefono 075/8956420 Fax: 075/8948490 REGOLAMENTO PER L ACCESSO AL CENTRO STORICO E NELLE Z. T. L. (ZONE A TRAFFICO LIMITATO) ( MODIFICHE

Dettagli

CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEI POSTEGGI COMUNALI

CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEI POSTEGGI COMUNALI CITTÀ di SAVONA REGOLAMENTO DI GESTIONE DEI POSTEGGI COMUNALI ADOTTATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERAZIONE N. 7 DEL 27 FEBBRAIO 2007 1 INDICE CAPO I OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO

REGOLAMENTO PER L USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO Comune di Desenzano del Garda REGOLAMENTO PER L USO E LA GESTIONE DEI PARCHEGGI COMUNALI A PAGAMENTO Approvato con deliberazione di C.C. n. 108 del 28/12/2012 I N D I C E TITOLO I PRINCIPI GENERALI...

Dettagli

CITTÀ DI LUCCA Amministrazione Comunale Settore Tutela Ambientale

CITTÀ DI LUCCA Amministrazione Comunale Settore Tutela Ambientale CITTÀ DI LUCCA Amministrazione Comunale Settore Tutela Ambientale Prot. n. 7400 del 2 febbraio 2010 IL SINDACO Visto l art. 32 della Costituzione, che indica quale obiettivo primario del nostro ordinamento

Dettagli

quelli di transito, che si identificano con il telepass da installarsi sul parabrezza del proprio veicolo;

quelli di transito, che si identificano con il telepass da installarsi sul parabrezza del proprio veicolo; ESTRATTO REGOLAMENTO PERMESSI ZTL I permessi sono validi quattro anni e si dividono in due categorie: 1. 2. quelli di transito, che si identificano con il telepass da installarsi sul parabrezza del proprio

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI UFFICIO PATRIMONIO MANUALE DI UTILIZZO DEI PARCHEGGI NON CUSTODITI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI 1 INDICE TITOLO I - NORME COMUNI 4 ARTICOLO 1 ACCESSO E SOSTA

Dettagli

PIANO STRALCIO DI INTERVENTO OPERATIVO PER LA GESTIONE DEGLI EPISODI ACUTI DI INQUINAMENTO ATMOSFERICO NELLA ZONA A

PIANO STRALCIO DI INTERVENTO OPERATIVO PER LA GESTIONE DEGLI EPISODI ACUTI DI INQUINAMENTO ATMOSFERICO NELLA ZONA A PIANO STRALCIO DI INTERVENTO OPERATIVO PER LA GESTIONE DEGLI EPISODI ACUTI DI INQUINAMENTO ATMOSFERICO NELLA ZONA A Pagina 1 di 16 INDICE INTRODUZIONE ED INQUADRAMENTO NORMATIVO...3 LO STATO DI ATTENZIONE...4

Dettagli

O.P/lm Prot.Gen. 37151/2015 264/2015 I L COMANDANTE

O.P/lm Prot.Gen. 37151/2015 264/2015 I L COMANDANTE Corpo Polizia Municipale Terre Estensi DIVISIONE I COMPARTO ATTIVITÀ INTERNE UFFICIO ORDINANZE E MANIFESTAZIONI O.P/lm Prot.Gen. 37151/2015 264/2015 I L COMANDANTE Rilevato che nei giorni 3 9 10 16 29-30

Dettagli

AREE RISERVATE ALLA SOSTA A PAGAMENTO LOCALIZZAZIONI PERMANENTI

AREE RISERVATE ALLA SOSTA A PAGAMENTO LOCALIZZAZIONI PERMANENTI AREE RISERVATE ALLA SOSTA A PAGAMENTO LOCALIZZAZIONI PERMANENTI 1^ Zona ZONA ROSSA 1. Piazza XXVI Maggio 2. Piazza Marinai d Italia 3. Riva S.Marco/inizio riva Dandolo 4. Piazzetta S.Marco 5. Via Morosini.

Dettagli

COMUNE DI SIENA. DIREZIONE DEL TERRITORIO SERVIZIO MOBILITA e TRASPORTI, SEGNALETICA. Sezione Amministrativa

COMUNE DI SIENA. DIREZIONE DEL TERRITORIO SERVIZIO MOBILITA e TRASPORTI, SEGNALETICA. Sezione Amministrativa COMUNE DI SIENA DIREZIONE DEL TERRITORIO SERVIZIO MOBILITA e TRASPORTI, SEGNALETICA Sezione Amministrativa Disciplinare per il dei permessi di accesso e circolazione in Zona a Traffico Limitato DISPOSIZIONI

Dettagli

Ordinanza n. 133 Protocollo n. 5818 del 10/02/2011

Ordinanza n. 133 Protocollo n. 5818 del 10/02/2011 Ordinanza n. 133 Protocollo n. 5818 del 10/02/2011 OGGETTO: Provvedimenti urgenti per la lotta all'inquinamento atmosferico causato dalle polveri sottili (PM 10 ). Modulo 3 fino a 35 superamenti. IL SINDACO

Dettagli

Siena Parcheggi SpA. Verbale esibizione carta di circolazione del veicolo + copia contratto locazione per domiciliati. Comando PM

Siena Parcheggi SpA. Verbale esibizione carta di circolazione del veicolo + copia contratto locazione per domiciliati. Comando PM Tipologie di permesso Somme dovute Tipo di richiesta Competenza al rilascio note Validità: 30 frazionabili in 15 + 15 solo per l'accompagnamento di anziani, minori o animali alle strutture veterinarie

Dettagli

OGGETTO: DISCIPLINA TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IN OCCASIONE DELLA MANIFESTAZIONE FIERA DI SAN MICHELE EDIZIONE 2015.

OGGETTO: DISCIPLINA TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IN OCCASIONE DELLA MANIFESTAZIONE FIERA DI SAN MICHELE EDIZIONE 2015. ORDINANZA N. 3 DEL 2-05-2015 OGGETTO: DISCIPLINA TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IN OCCASIONE DELLA MANIFESTAZIONE FIERA DI SAN MICHELE EDIZIONE 2015. Considerato la necessità di disciplinare la

Dettagli

Provvedimenti di limitazione al transito dei veicoli più inquinanti

Provvedimenti di limitazione al transito dei veicoli più inquinanti Provvedimenti di limitazione al transito dei veicoli più inquinanti Nel Comune di Firenze sono vigenti divieti di transito permanenti e provvedimenti contingibili (Ordinanze). DIVIETI DI TRANSITO PERMANENTI

Dettagli

Dipartimento Cura e Qualità del Territorio - Settore Mobilità Sostenibile Nucleo Operativo Interventi

Dipartimento Cura e Qualità del Territorio - Settore Mobilità Sostenibile Nucleo Operativo Interventi COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Cura e Qualità del Territorio - Settore Mobilità Sostenibile Nucleo Operativo Interventi PG. N. : 228481/2014 I L D I R E T T O R E DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE

Dettagli

PIANO AREE PEDONALI E Z.T.L.

PIANO AREE PEDONALI E Z.T.L. COMUNE DI TERMOLI Provincia di Campobasso REGIONE MOLISE SERVIZIO DI PROTEZIONE CIVILE PIANO AREE PEDONALI E Z.T.L. VIABILITA CENTRO CITTADINO SISTEMAZIONE PARCHEGGI RELAZIONE DATA MARZO 2007 REDAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CONTRASSEGNO INVALIDI E DELLE CONCESSIONI DI AREE DI PARCHEGGIO RISERVATE AGLI INVALIDI

REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CONTRASSEGNO INVALIDI E DELLE CONCESSIONI DI AREE DI PARCHEGGIO RISERVATE AGLI INVALIDI REGOLAMENTO PER IL RILASCIO DEL CONTRASSEGNO INVALIDI E DELLE CONCESSIONI DI AREE DI PARCHEGGIO RISERVATE AGLI INVALIDI Titolo I CONTRASSEGNO PER INVALIDITA Articolo 1 Finalità del Regolamento 1. Il Presente

Dettagli

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI

SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE AREE LIMITROFE AI PLESSI SCOLASTICI PROVINCIA DI TORINO TAVOLO AGENDA 21 Qualità della vita e mobilità sostenibile intorno ai plessi scolastici SCHEDATURA DEL PERCORSO PARTECIPATO PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NELLE

Dettagli

Contrassegno unificato disabili Europeo. Giuseppe Mangiatordi Responsabile Ufficio Permessi e servizio clienti Genova Parcheggi Spa

Contrassegno unificato disabili Europeo. Giuseppe Mangiatordi Responsabile Ufficio Permessi e servizio clienti Genova Parcheggi Spa Contrassegno unificato disabili Europeo Giuseppe Mangiatordi Responsabile Ufficio Permessi e servizio clienti Genova Parcheggi Spa Genova Parcheggi Spa Genova Parcheggi S.p.A. è una società per azioni

Dettagli