Informazione di Trend Control Systems Italia orientato al risparmio energetico -

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informazione di Trend Control Systems Italia orientato al risparmio energetico - www.trend-controls.it"

Transcript

1 Marco Nostrini, Nuovo Mediterranean Area Regional Manager di Trend Control Systems Avvicendamento al vertice dell area mediterranea di Trend: Arman Saeidnia, che aveva lasciato il posto a Novembre è stato sostituito da Marco Nostrini. Passagio di testimone, quindi, tutto interno alla Honeywell, con Marco arrivato dalla posizione di Sales Leader BCI Italia. La struttura della regione Mediterranea guadagna un fine conoscitore delle dinamiche interne alla società e del mercato del BMS in generale. Marco, provenendo dal settore Partners di Honeywell non cambia filosofia di applicazione nel suo nuovo lavoro giornaliero. L occasione è stata proficua anche per una riorganizzazione interna del team, che si è dato dei ruoli con ambiti ben definiti per ciascuno dei membri. Lo scopo della riorganizzazione è quella di snellire il processo decisionale, dando un carico di lavoro uniforme ai vari componenti. La figura del Regional Manager, quindi, si avvale da oggi della collaborazione dei due Country Sales leaders Jero Bermudez per la Spagna e Domenico Di Canosa per l Italia e l Export. A questi riporteranno i rispettivi team nelle due nazioni, con Joanna Krecka e Wanda Battaglia a fare squadra per il sales support e Sergio Torre e Michel Osso per il product management, training & technical support. Confermate le posizioni degli altri componenti il MED TEAM TREND. A Marco per la sua nuova posizione tutto il Med Team Trend augura un caloroso benvenuto! L importanza di ritrovarsi: l annuale meeting Trend a Roma Gentili lettori, è con piacere che condivido le mie emozioni con voi nel descrivervi l ambiente del meeting annuale di Trend, che quest anno si è svolto a Roma presso L Ergife Palace Hotel nei giorni 11 e 12 Giugno. Tutto, quest anno, per noi, sembrava consolidato, ben delineato eppure mutevole, vivo, frizzante I giorni precedenti al meeting, durante le preparazioni, fra noi colleghi si respirava quella pressione positiva da bollicine di prosecco ancora imprigionate in una preziosa bottiglia qualche attimo prima di essere stappata E vedervi arrivare nella sala dell albergo mentre affinavamo gli ultimi dettagli dei due giorni, è stato un lento e gustoso perlage I sorrisi, i gesti di amicizia, i consolidati rapporti e le frizzanti new entry: il classico mix di un bouquet che non lascia spazio a rammarici o desideri inespressi. C è stato tutto! E davvero stato un peccato per chi non ha potuto partecipare, ma da queste righe parte l augurio che il tempo che ci separa dal prossimo meeting possa essere come un fiume in docile piena, che con la sua corrente trascini, senza tumulti, coloro che si avvicinano al nostro mondo ad una partecipazione piena e costante. Del resto quest anno le novità non sono mancate anche per chi il marchio Trend lo ha nel DNA: la soluzione alberghiera, il display a colori da 4 pollici IQview 4, i driver Mbus e modbus targati Trend per la XNC, le certificazioni BTL, Eubac e GAMP, oltreché per i soli addetti ai lavori, anticipazioni sui prodotti futuri Il lungo dibattito sull attività commerciale e le breakaway sessions del giorno successivo, assieme agli input dalla casa madre portati da Pete Roberts ad Angela Bufton dell international sales support team, sono stati la dimostrazione della forte interattività fra la produzione e la rete commerciale. Nelle settimane successive abbiamo già visto come il feedback portato in azienda dai nostri colleghi inglesi stia già Diritti Riservati Trend Control Systems non si assume responsabilità per eventuali imprecisioni riportate in questo documento. Pagina 1 di 7

2 influenzando alcune scelte sul lancio di nuovi prodotti. Nella sessione aperta al pubblico, oltre alla qualificata affluenza ed al saluto del Presidente dell Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, Dott.Ing.Francesco Duilio Rossi, abbiamo avuto riscontro del fervido interesse suscitato dalle presentazioni effettuate durante la sessione: numerose mail di richiesta degli elaborati ed un vero e proprio assalto al sito internet si sono verificati nei giorni successivi. A valle di una breve ed interessante panoramica storica di Trend come Azienda, tenuta da Angela Bufton, di particolare rilievo la presentazione del nostro collega Michel Osso sulle possibilità e le modalità tecniche di interfacciamento ed integrazione degli impianti eventualmente già esistenti di Siemens, Honeywell, Sauter, TAC e Johnson Control attraverso l uso del protocollo BACnet. La potenzialità commerciale di poter aprire nuove strade anche su impianti già realizzati, implementandoli con la tecnologia Trend, estende il concetto di protezione degli investimenti, per noi naturale, anche a quegli utenti che in prima battuta avevano fatti scelte diverse, mettendoli al riparo da strategie commerciali umorali, che costringono a rivedere l intero impianto a causa di un semplice ampliamento anche solo dopo un breve periodo di esercizio. Di notevole interesse anche la presentazione tenuta dall Ing. Paola Del Grosso della Tecnozenith di Saluzzo (CN), sugli scenari dell assistenza in tempo reale, che ha mostrato come la formula di commercializzazione ed assistenza attraverso partners certificati, si sia rivelata una scelta vincente per l Università di Torino, che ha stipulato un contratto di full maintenance per 18 anni con la Tecnozenith. Grazie a questa scelta l Ateneo torinese gode dell assistenza h24 attraverso tecnologia IP Trend, che garantisce comfort agli occupanti e risparmio per l ente gestore. Numeri alla mano la presentazione del sito BMS più grande d Europa: la base NATO di Sigonella, ha fatto segnare risparmi tracciati e misurati in campo dell ordine medio del 25% sulle fonti energetiche e sull impiego dell acqua nella base, garantendo un ritorno sull investimento nell arco di 18 mesi. E utile ricordare a tale proposito che gli investimenti nel sito di Sigonella sono proposti e preventivamente studiati da una società di gestione esterna e privata (attualmente è la AMERESCO), che si fa carico dell entrata a regime degli impianti e della copertura finanziaria attraverso una sorta di project financing. Spazio anche alle necessità della progettazione con una live teaching session guidata da Marco Vincenzi, che ha mostrato le nuove modalità di progettazione dei sistemi BMS ed i servizi di supporto e formazione continua ai progettisti che Trend mette a disposizione. Ha chiuso i lavori una impressionante carrellata di referenze a livello mondiale di Trend, nella quale Pete Roberts ha mostrato i numeri degli impianti di: Heathrow T5, Arfrisol Spagna, University of Southampton, Quingdao Railway Station China, etc. Nei saluti finali, Marco Nostrini, nuovo Mediterranean Area Regional Manager di Trend ha rinnovato l invito ai presenti a partecipare ai prossimi meeting Trend che si svolgeranno sul territorio nazionale. Domenico Di Canosa Sales Leader Cell Il mercato BMS mostra una nuova faccia con il Display Trend IQView4 Trend Control Systems Casa Madre (Horsham, Inghilterra), ha implementato un nuovo display nella sua gamma prodotti per il controllo dell efficienza energetica degli edifici. Nuovo display Trend IQView4 Il nuovo display Trend si chiama IQView4, nome dato per i suoi 4 (pollici) di dimensioni di schermo. E di tipo Touch-Screen con una risoluzione fino a colori. Il suo montaggio può essere sia a parete che fronte quadro, con una connessione diretta sulla porta seriale del controllore Trend. La sua scheda elettronica è dotata di una porta USB, permettendo così di eseguire degli aggiornamenti rapidi di firmware direttamente sul campo, di memorizzare le configurazioni di sicurezza (Utenti) e anche di trasferire i valori grafici dal controllore. La classe di protezione è IP50 per installazione in ambiente industriale. Le dimensioni globali del display IQView4 sono 185mm (7.3 ) x Diritti Riservati Trend Control Systems non si assume responsabilità per eventuali imprecisioni riportate in questo documento. Pagina 2 di 7

3 155mm (6.1 ) x 40mm, con un peso complessivo di 1.16 kg (2.55 lbs). Firmware Grafico La grande novità del nuovo display Trend IQView4 risiede nelle performance del suo firmware. Infatti, le caratteristiche principali sono l auto-configurazione alla connessione della porta seriale, la sua programmazione intuitiva e facile attraverso un menù grafico ad icone per ottimizzare i costi di manutenzione ordinaria e di formazione dell utilizzatore. In più, è stata implementata una completa libreria grafica offrendo la possibilità di vedere un impianto meccanico in tempo reale. Per esempio, l utilizzatore può visualizzare una valvola 3-vie, un potenziometro per set-point, l impostazione di un orologio dell impianto. Oltre queste prestazioni realizzate con il firmware grafico, il nuovo display Trend IQview4 potrà anche creare delle cartelle di lavoro secondo le esigenze dell utilizzatore velocizzando l accesso alle sue responsabilità principali. Questo menù chiamato Favorite come da un browser Web standard, è molto utile quando di devono nominare dei grafici di sonde. A questo punto, l operatore entrerà nel suo menù Favorite nel quale avrà creato una cartella chiamata Grafici per esempio. La cartella Grafici contiene dei grafici specifici che rispondono perfettamente ai dati richiesti dall operatore Sempre la compatibilità retro-attiva! Come tutti prodotti Trend, il nuovo display Trend IQView4 è completamente compatibile con tutte le gamme di controllori Trend liberamente programmabili (serie IQ1xx, IQ2xx e IQ3xx). Cioè, se oggi avete un impianto realizzato 25 anni fa con i controllori Trend della serie IQ1xx oggi fuori produzione, il manutentore come il cliente finale non avranno nessun ostacolo (midelware, gateway o altro..) per installare il nuovo display Trend IQView4. Infatti, i nostri colleghi Trend R&D hanno previsto tutte le connessioni possibili tipo seriale nel perfetto rispetto del protocollo standard Trend. Ulteriori informazioni con una dimostrazione on-line, possono essere trovate sul sito Michel Osso Product Manager Cell Rendimento energetico degli edifici D.P.R. 2 aprile 2009 n. 59 Regolamento d attuazione dei Decreti Legislativi 192/05 e 311/06 Il settore dei sistemi di Building and Energy Management, in cui operiamo, è di fondamentale importanza per il comportamento energetico degli edifici. Per questo motivo riveste un ruolo di rilievo, l aggiornamento sulle normative di settore che, specialmente negli ultimi anni, stanno evolvendo molto rapidamente sia al livello nazionale che localmente nelle diverse realtà regionali. Nell ottica di contribuire alle Vostre attività di aggiornamento non solo tecnologico, ma anche sulle normative che interessano il nostro settore, Vi riporto di seguito la notizia dell entrata in vigore del regolamento di attuazione del D.Lgs.192 e, in modo estremamente sintetico, quelle che sono le principali novità con esso introdotte. Sulla Gazzetta Ufficiale n. 132 del 10 giugno 2009 è stato pubblicato il D.P.R. 2 aprile 2009, n. 59 "Attuazione dell'articolo 4, comma 1, lettere a) e b), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n.192, e successive modificazioni, concernente attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia." Il testo, varato dal Consiglio dei Ministri e che è entrato in vigore dal 25 giugno 2009 conferma, in linea generale, le disposizioni contenute nel D.Lgs.115/2008 e nell'allegato I del decreto legislativo 192/2005. Il DPR n.59 ribadisce infatti, nell art. 3, l'adozione delle norme tecniche nazionali della serie UNI/TS e in particolare: a. UNI/TS Prestazioni energetiche degli edifici Parte 1: Determinazione del fabbisogno di energia termica dell'edificio per la climatizzazione estiva ed invernale; b. UNI/TS Prestazioni energetiche degli edifici Parte 2: Determinazione del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti per la climatizzazione invernale e per la produzione di acqua calda sanitaria. Diritti Riservati Trend Control Systems non si assume responsabilità per eventuali imprecisioni riportate in questo documento. Pagina 3 di 7

4 Nell'articolo 4, il testo approvato, fissa i requisiti minimi della prestazione energetica degli impianti e degli edifici nuovi ed esistenti, confermando quelli già stabiliti all'allegato I del decreto legislativo 192/2005 con l'aggiunta, però, di alcune ulteriori disposizioni tra le quali, è rilevante, l'introduzione di un valore massimo ammissibile della prestazione energetica per il raffrescamento estivo dell'involucro edilizio (Epe,invol). L'Epe.invol, per nuove costruzioni e ristrutturazioni di edifici residenziali, deve risultare inferiore ai seguenti limiti: 40 kwh/m2 anno nelle zone climatiche A e B; 30 kwh/m2 anno nelle zone climatiche C, D, E, e F; mentre, per tutti gli altri edifici, deve risultare inferiore ai seguenti valori: 14 kwh/m3 anno nelle zone climatiche A e B; 10 kwh/m3 anno nelle zone climatiche C, D, E, e F. A questo proposito il progettista deve valutare puntualmente e documentare l'efficacia dei sistemi schermanti delle superficie vetrate, esterni o interni, per ridurre l'apporto di calore per irraggiamento solare, ai fini di contenere l'oscillazione termica estiva negli ambienti; Nelle nuove costruzioni è resa obbligatoria l'adozione di sistemi schermanti, fermo restando che " qualora si dimostri la non convenienza in termini tecnicoeconomici ", gli schermi possono essere omessi in presenza di superfici vetrate con fattore solare minore o uguale a 0,5. Nel caso delle ristrutturazioni eventuali impedimenti di natura tecnica ed economica all'utilizzo dei sistemi schermanti o filtranti devono essere stimati con una specifica valutazione, che può essere omessa in presenza di superfici vetrate con fattore solare minore o uguale a 0,5. E prevedibile, a valle di tutto ciò, un consistente aumento delle applicazioni di vetri o schermi a controllo solare. Al comma c) dell'art. 4 è precisato, inoltre, che "il valore massimo della trasmittanza (U) delle chiusure apribili ed assimilabili, quali porte, finestre e vetrine anche se non apribili, comprensive degli infissi, considerando le parti trasparenti e/o opache che le compongono, deve rispettare i limiti riportati nelle tabelle 4.a e 4.b al punto 4 dell'allegato C al decreto legislativo". E interessante notare, quindi, come il concetto di "chiusure trasparenti" che appare nel Dlgs192 sia stato esteso, considerando sia le parti trasparenti che opache, anche a componenti specificamente indicati quali porte, finestre e vetrine, anche se non apribili. Si potrebbe ipotizzare, di conseguenza, un estensione delle "detrazioni 55%" anche per le porte di ingresso, in genere opache, che una risoluzione dell'agenzia delle Entrate dello scorso dicembre, invece, aveva molto delimitato. Data la difficoltà attuale a prevedere chiusure automatiche pedonali, in genere vetrate, soddisfacenti i requisiti di trasmittanza termica previsti per porte, finestre e vetrine, restano esclusi dal rispetto di detti requisiti, gli ingressi pedonali automatizzati, da considerare solo ai fini dei ricambi di aria in relazione alle dimensioni, tempi e frequenze di apertura, conformazione e differenze di pressione tra l'ambiente interno ed esterno. Il regolamento di attuazione, inoltre: introduce i requisiti specifici minimi (rendimento energetico, emissione del generatore e isolamento dell'involucro edilizio) per nuove costruzioni o ristrutturazioni di edifici dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili; prevede requisiti più restrittivi, nel caso di nuove costruzioni o ristrutturazioni di immobili pubblici o ad uso pubblico. Nell'articolo 7, infine, sono confermate le disposizioni del D.Lgs.115/2008 che hanno introdotto la certificazione dell'attendibilità dei risultati dei software alle metodologie di calcolo definita dalle norme UNI TS 11300, attraverso una verifica e dichiarazione resa dal Comitato termotecnico italiano (CTI) o dall'ente nazionale italiano di unificazione (UNI)". Il ministro dello sviluppo economico Claudio Scajola dopo l'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del regolamento in materia di rendimento energetico in edilizia ha dichiarato: dopo un vuoto legislativo di alcuni anni, stiamo completando l'iter iniziato nel 2005, quando abbiamo recepito la direttiva europea 2002/91/CE, sul rendimento energetico in edilizia. Presto porteremo in Consiglio dei Ministri gli altri provvedimenti del "pacchetto", che riguardano le linee guida per la certificazione energetica degli edifici ed i Diritti Riservati Trend Control Systems non si assume responsabilità per eventuali imprecisioni riportate in questo documento. Pagina 4 di 7

5 requisiti dei soggetti chiamati a effettuare la certificazione energetica degli edifici. E da considerare, comunque, che per completare il quadro delineato dal D.Lgs. 192/2005, il D.P.R. 2 aprile 2009 dovrà essere seguito da almeno altri due regolamenti: un Provvedimento inerente i requisiti e l'accreditamento dei Certificatori, previsto dall'art. 4 comma 1 lett. c); un Decreto interministeriale recante le "Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici", previsto dall'art. 6 comma 9. Necessità o meno di allegare l attestato di certificazione energetica agli atti di compravendita: Dall'entrata in vigore della legge 133/2008 è venuto meno l'obbligo di allegare l'attestato di certificazione energetica agli atti di compravendita, ma non l'obbligo di redigerlo. Il comma 2-bis dell art. 35 della legge 133/2008 ha, infatti, abrogato i commi 3 e 4 dell'art. 6 e i commi 8 e 9 dell'art. 15 del dlgs 192/2005, ovvero: Comma 3 art. 6: Nel caso di compravendita dell'intero immobile o della singola unità immobiliare, l'attestato di certificazione energetica è allegato all'atto di compravendita, in originale o copia autenticata. Comma 4 art. 6: Nel caso di locazione, l'attestato di certificazione energetica è messo a disposizione del conduttore o ad esso consegnato in copia dichiarata dal proprietario conforme all'originale in suo possesso. Comma 8 art. 15: In caso di violazione dell'obbligo previsto dall'articolo 6, comma 3, il contratto è nullo. La nullità può essere fatta valere solo dal compratore. Comma 9 art. 15: In caso di violazione dell'obbligo previsto dall'articolo 6, comma 4, il contratto è nullo. La nullità può essere fatta valere solo dal compratore. energetica degli edifici ai contratti di compravendita, continuerà a sussistere in quelle regioni che, in attesa delle linee guida nazionali, hanno imposto con leggi regionali tale obbligo (Piemonte, Lombardia, Valle d Aosta, Liguria, Emilia Romagna, Umbria, Province autonome di Trento e Bolzano). Obbligo, invece, che non sussisterà più in quelle regioni che non hanno ancora legiferato in merito. Sempre secondo il Consiglio del Notariato, inoltre, mentre l abrogazione dei commi 8 e 9 dell art. 15 del D.Lgs.192/2005 non comporta problemi di compatibilità con l ordinamento comunitario, l abrogazione dei commi 3 e 4 dell art.6 dello stesso atto potrebbe. In particolare, se l abrogazione dei commi 3 e 4 non sarà accompagnata dalla previsione di altra disposizione volta a trasporre nell ordinamento interno gli obblighi previsti dal primo paragrafo dell art. 7 della direttiva 2002/91/CE, verrà a crearsi un vuoto normativo in contrasto con l obbligo, imposto agli Stati membri dall ordinamento comunitario, di prevedere che l attestato di certificazione energetica sia messo dal proprietario a disposizione del futuro acquirente o locatario. Alla luce della nuova formulazione del Dlgs n.192/2005 deve ritenersi che la consegna della certificazione energetica potrebbe non essere contestuale al rogito, ma eventualmente precederlo o seguirlo. In queste ipotesi resta centrale l intervento del notaio, non solo in funzione informativa ma anche quale Soggetto in grado di costruire un adeguata regolamentazione contrattuale in ordine alla consegna del certificato. Marco Vincenzi Business Development Cell Come noto, a partire dal 1 luglio 2009, l obbligo di produrre la certificazione energetica è in vigore anche per le singole unità immobiliari; quello che ancora non è stato definito nel dettaglio, invece, sono le modalità di sanzione a livello nazionale. Sul problema della certificazione energetica e sull abrogazione dei commi 3 e 4 dell'art. 6 e i commi 8 e 9 dell'art. 15 del dlgs 192/2005, è intervenuto anche il Consiglio nazionale del Notariato affermando che l obbligo di allegare l attestazione o la certificazione Diritti Riservati Trend Control Systems non si assume responsabilità per eventuali imprecisioni riportate in questo documento. Pagina 5 di 7

6 47 Convegno Internazionale AICARR 8 / 9 Ottobre 2009 Tivoli, Roma Il Convegno Impianti, Energia e Ambiente Costruito. Verso un benessere sostenibile, organizzato da AICARR, nasce sotto il patrocinio e la fattiva collaborazione di tre prestigiose organizzazioni: ASHRAE (Società americana dei tecnici del riscaldamento), IIF/IIR (Istituto internazionale del freddo) e REHVA (Federazione europea delle associazioni dei tecnici HVACR). L evento offre un tavolo di incontro e confronto per tutte le figure professionali coinvolte nella progettazione, costruzione, gestione e manutenzione di edifici sostenibili ad alte prestazioni e si rivolge a una platea vasta e articolata. Il programma prevede due Sessioni plenarie che si svolgeranno le mattine dell 8 e 9 Ottobre e ospiteranno eminenti key speaker provenienti dai settori energia, architettura, ingegneria. Il problema energetico nel settore delle costruzioni, la sostenibilità e l efficienza energetica con particolare riguardo al protocollo LEED - la qualificazione e la riqualificazione energetica dell ambiente costruito, il teleriscaldamento e il teleraffreddamento sono solo alcuni dei temi che verranno affrontati dagli illustri relatori di livello internazionale. Le Sessioni plenarie saranno affiancate da un intenso programma di Sessioni tecniche parallele nelle quali interverranno non soltanto relatori a invito ma anche professionisti e aziende che, attraverso la presentazione di relazioni libere, avranno l opportunità di illustrare a un auditorium di operatori qualificati soluzioni impiantistiche, macchine e componenti tecnologicamente all avanguardia, casehistory d eccellenza. I lavori si svolgeranno in un contesto piacevole e rilassante, ideale anche per gli accompagnatori: a loro è dedicato un programma di visite guidate a Tivoli e dintorni. me.aspx Squadra Marketing Trend Italia Diritti Riservati Trend Control Systems non si assume responsabilità per eventuali imprecisioni riportate in questo documento. Pagina 6 di 7

7 Informazione per risparmio energetico con sistema BMS Trend Control Systems Italia - Numero Regione Sud Europa Trend Italia fa parte della regione Sud Europa che raggruppa diversi paesi del bacino mediterraneo (Spagna, Portogallo, Italia, Svizzera Italiana (Ticino), Grecia, Turchia, Israele, Malta e Marocco). Le Squadre Trend Spagna e Trend Italia seguono questi mercati nei quali i System Integrators autorizzati Trend fanno da riferimento per gli utenti finali. Trend Control Systems Spagna Avenida de la Vega No 1 Edificio Veganova Edificio 2 Planta 1a Oficina No 1 Alcobendas Madrid SPAIN Telefono : Fax : E: Web: Trend Control Systems Italia Via Tintoretto, Cassano Magnago (VA) ITALY Telefono : Fax : Web: I vostri commenti Trend Italia resta alla vostra disposizione per i vostri commenti e suggerimenti. Il nostro indirizzo è: Un Vostro riscontro o suggerimenti in merito al nuovo editoriale di Trend Italia ed ai suoi contenuti sono sempre graditi. RIEPILOGO DI QUESTO NUMERO Marco Nostrini, Nuovo Mediterranean Area Regional Manager di Trend Control Systems... 1 L importanza di ritrovarsi: l annuale meeting Trend a Roma... 1 Il mercato BMS mostra una nuova faccia con il Display Trend IQView Rendimento energetico degli edifici D.P.R. 2 aprile 2009 n Regolamento d attuazione dei Decreti Legislativi 192/05 e 311/ Convegno Internazionale AICARR 8 / 9 Ottobre 2009 Tivoli, Roma... 6 Regione Sud Europa... 7 I vostri commenti... 7 Documentazione Marketing Trend disponibile! La Squadra Trend Italia vi informa che il nuovo Trend Data CD no39 è ormai disponibile su richiesta. Le richieste possono essere inviate direttamente a: Sg.a Wanda Battaglia Diritti Riservati Trend Control Systems non si assume responsabilità per eventuali imprecisioni riportate in questo documento. Pagina 7 di 7

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico ERETO 11 marzo 2008 coordinato con ecreto 26 gennaio 2010 (modifiche in rosso, in vigore dal 14 marzo 2010; attenzione: le modifiche sono riportate al solo scopo di facilitare la lettura del decreto; in

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico DECRETO 11 marzo 2008. Attuazione dell articolo 1, comma 24, lettera a) della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per la definizione dei valori limite di fabbisogno di energia primaria annuo e di trasmittanza

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (DALL ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ALL ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA)

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (DALL ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ALL ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA) Studio Civilistico n. 657-2013/C LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA (DALL ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ALL ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA) Approvato dall Area Scientifica Studi Pubblicistici il 19 settembre

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Aggiornata al 20 dicembre 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI.....

Dettagli

4 - Dati generali e climatici

4 - Dati generali e climatici 4 - Dati generali e climatici 88 Sommario 4.1 Dati catasto energetico... 91 4.1.1 Edificio... 91 4.1.2 Proprietario e responsabile dell impianto... 92 4.2 Dati generali... 96 4.2.1 Richiesta... 96 4.2.2

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

L esperienza del Green Energy Audit

L esperienza del Green Energy Audit L esperienza del Green Energy Audit Arch. Ph.D. Annalisa Galante Adjunct Professor Research Associate - Dipartimento ABC - Politecnico di Milano Coordinamento corsi di formazione - Comunicazione e Marketing

Dettagli

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. DM 13/12/93 APPROVAZIONE DEI MODELLI TIPO PER LA COMPILAZIONE DELLA RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ART. 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991 N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA ED AMBIENTALE Ing. Leonardo Maffia Maffia@studiolce.it Formato del Certificato (aggiornabile) Certificato Energetico-Ambientale Prestazione energetica dell edificio EPi come

Dettagli

LEGGE 10 E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

LEGGE 10 E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Q U A D E R N I P E R L A P R O G E T T A Z I O N E LEGGE 10 E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Aggiornamento alle UNI TS 11300 parte 4 Contiene la versione del software Termo versione Lite, sviluppato

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

RegioneLombardia GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILIT A' E SVILUPPO

RegioneLombardia GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILIT A' E SVILUPPO DECRETO N 14006 Identificativo Atto n. 474 DIREZIONE GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILIT A' E SVILUPPO Oggetto PRECISAZIONI IN MERITO ALL'APPLICAZIONE DELLE DISPOSIZIONI VIGENTI IN MATERIA DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione del 65% estensione dell agevolazione ad altri interventi aumento della ritenuta d acconto sui bonifici

Dettagli

Leadership in Energy and Environmental Design

Leadership in Energy and Environmental Design LEED Leadership in Energy and Environmental Design LEED è lo standard di certificazione energetica e di sostenibilità degli edifici più in uso al mondo: si tratta di una serie di criteri sviluppati negli

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

DECRETO LEGISLATIVO 19 agosto 2005, n. 192: "Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell edilizia"

DECRETO LEGISLATIVO 19 agosto 2005, n. 192: Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell edilizia DECRETO LEGISLATIVO 19 agosto 2005, n. 192: "Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell edilizia" coordinato con il D.Lgs. 311/2006, con il D.M. 26/6/09, con la L. 99/2009

Dettagli

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico GSE Gestore Servizi Energetici Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico D.M. 28 dicembre 2012 Indice dei contenuti 1. Generalità... 4 Finalità del documento... 4 Requisiti minimi per l utilizzo

Dettagli

Prot. n. 5140. L'Assemblea legislativa

Prot. n. 5140. L'Assemblea legislativa Progr. n. 156 Oggetto n. 3124: Approvazione atto di indirizzo e coordinamento sui requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli edifici. (Proposta della Giunta

Dettagli

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Roma, aprile 2013 INDICE Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Esempi di interventi incentivabili -2- Il Conto Termico: DM 28 12 12 Il Conto Termico

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

POWERED BY SUN LEAF ROOF

POWERED BY SUN LEAF ROOF POWERED BY SUN LEAF ROOF DALLA COPERTURA COME PROTEZIONE... [...] essendo sorto dopo la scoperta del fuoco un principio di comunità fra uomini [...] cominciarono in tale assembramento alcuni a far tetti

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

FAQ (domande più frequenti)

FAQ (domande più frequenti) FAQ (domande più frequenti) N.B. Le FAQ sotto riportate derivano dalle risposte effettivamente fornite da ENEA ai vari richiedenti nell'arco degli ultimi anni. Sono basate sull'esperienza del nostro Gruppo

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base

RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base FORMARSI PER NON FERMARSI WEITERBILDUNG FÜR WEITERDENKER RADIANCE & TOOLS Progettare con la luce naturale Corso base Il processo di progettazione

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE D.M.

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE D.M. MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE D.M. 20 luglio 2004 Nuova individuazione degli obiettivi quantitativi per l'incremento dell'efficienza energetica negli usi finali di energia, ai sensi dell'art. 9,

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY THE FUTURE IS CLOSER Il primo motore di tutte le nostre attività è la piena consapevolezza che il colore è

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA

HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA Prot. Generale n. 19033 del 23.10.2012 Primo livello di help desk HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA Qui di seguito si riportano alcune delle più frequenti domande con le relative risposte.

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali CIRCOLARE N. 36/2013 Roma, 6 settembre 2013 Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Direzione generale per l Attività Ispettiva Prot. 37/0015563 Agli indirizzi in allegato Oggetto: art. 31 del D.L.

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

DPR 412/93 INTEGRATO CON DPR 551/99

DPR 412/93 INTEGRATO CON DPR 551/99 DPR 412/93 INTEGRATO CON DPR 551/99 Le scritte in verde sono le integrazioni o variazioni apportate dal DPR 551/99 al DPR 412/93 Le scritte in nero sono il testo del DPR 412/93 Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art.

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA Studio Tecnico Geometri SAPINO Giuseppe e PEDERZANI Fabio Via Pollano, 26 12033 MORETTA (CN) - tel. 0172.94169 fax 172.917563 mail: gsapino@geosaped.com fpederzani@geosaped.com P.E.C.: giuseppe.sapino@geopec.it

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014

JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE N. 78 DEL 16/05/2014 DI CONVERSIONE DEL D.L. N. 34 DEL 20/03/2014 Tipologia: LAVORO Protocollo: 2006614 Data: 26 maggio 2014 Oggetto: Jobs Act: disposizioni Legge n. 78 del 16/05/2014 di conversione del D.L. n. 34 del 20/03/2014 Allegati: No JOBS ACT: DISPOSIZIONI LEGGE

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

Dall idea al prodotto finito. www.dmgmori.com

Dall idea al prodotto finito. www.dmgmori.com Dall idea al prodotto finito. www.dmgmori.com Unico. Completo. Compatibile. highlights unico CELOS di DMG MORI dall idea al prodotto finito. Le APP CELOS consentono all utente di gestire, documentare e

Dettagli

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA

Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA Guida al PIANO CASA della Regione TOSCANA (aggiornata a gennaio 2014) 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... pag. 3 IL PIANO CASA IN TOSCANA... pag. 4 INTERVENTI DI AMPLIAMENTO....pag. 5 INTERVENTI DI DEMOLIZIONE

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

POSIZIONE DI AiCARR SUL D.Lgs. 28/11 PER GLI ASPETTI RIGUARDANTI LE RINNOVABILI TERMICHE

POSIZIONE DI AiCARR SUL D.Lgs. 28/11 PER GLI ASPETTI RIGUARDANTI LE RINNOVABILI TERMICHE POSIZIONE DI AiCARR SUL D.Lgs. 28/11 PER GLI ASPETTI RIGUARDANTI LE RINNOVABILI TERMICHE 2011 AiCARR via M. Gioia, 168-20125 Milano Tel. 02.67479270 - Fax 02.67479262 www.aicarr.org Prima edizione 2011

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Circolare informativa sugli adempimenti normativi relativi alla progettazione termica nel settore dell edilizia (D.lgs 192 e 311)

Circolare informativa sugli adempimenti normativi relativi alla progettazione termica nel settore dell edilizia (D.lgs 192 e 311) ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI TERAMO Circolare informativa sugli adempimenti normativi relativi alla progettazione termica nel settore dell edilizia (D.lgs 192 e 311) Indice 1) Premesse 2)

Dettagli

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Innocenzo Mastronardi, Ingegnere Civile, professionista antincendio, PhD student in S.O.L.I.P.P. XXVI Ciclo Politecnico di Bari INTRODUZIONE Con l

Dettagli

ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via

ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via NUOVO ALLEGATO A ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via esclusivamente documentale che il progetto delle

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE PROVINCIA DI FIRENZE AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE Variante normativa al Regolamento Urbanistico vigente di adeguamento al "regolamento di attuazione dell'articolo 144 della L.R. n. 1/2005

Dettagli

Attuazione della CERTIFICAZIONE ENERGETICA. degli edifici in Italia. CTI - Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente RAPPORTO 2013

Attuazione della CERTIFICAZIONE ENERGETICA. degli edifici in Italia. CTI - Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente RAPPORTO 2013 CTI - Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente Attuazione della CERTIFICAZIONE ENERGETICA degli edifici in Italia e RAPPORTO 2013 RAPPORTO 2013 CTI - Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente

Dettagli

EVOLUZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI: DALLA CASA A BASSO CONSUMO AL TARGET PASSIVHAUS

EVOLUZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI: DALLA CASA A BASSO CONSUMO AL TARGET PASSIVHAUS EVOLUZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI: DALLA CASA A BASSO CONSUMO AL TARGET PASSIVHAUS arch. Fabio Sciurpi, Dipartimento TAeD, Università di Firenze Via San Niccolò 93, tel. 055 2491538, e-mail: fabio.sciurpi@taed.unifi.it

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli