3 Italia - Fraud management 28/2/2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "3 Italia - Fraud management 28/2/2014"

Transcript

1 furto identità 3 Italia - Fraud management 28/2/2014

2 Furto identità Il furto di identità si materializza quando un soggetto utilizza in todo o in parte dati anagrafici e/o di pagamento appartenenti a una persona terza ignara. E quindi l'attribuzione a sé non di dati falsi, ma appartenenti a una persona specifica, utilizzati chiaramente allo scopo di ottenere un vantaggio arrecando un danno ovvero turbare quella persona. Condizioni necessarie al frodatore per realizzare il furto di identità : 1.ha mezzi falsificazione elevati (tipicamente crea casi rilevanti di frode) 2.ha informazioni e/o accessi ai sistemi riservati (complicità interne, problemi di security) 3.agisce su venditori che pongono scarsa attenzione ai previsti controlli in fase di attivazione 4.agisce di concerto col venditore 5.è il venditore stesso I modi attraverso cui può essere rubata una identità sono molti: precedenti contratti di finanziamento/abbonamento a servizi, furto del portafoglio, apertura dell immondizia, ricerca di informazioni in internet, dati di soggetti deceduti, con incapacità naturale, ecc. Solitamente le vittime scoprono troppo tardi di essere state derubate della propria identità, tipicamente quando iniziano a ricevere richieste di pagamento per rate non rimborsate o addebiti per beni e/o servizi che non hanno acquistato. 1

3 Perché le TLC Relativa facilità: documentazione ridotta (identità e MdP) reiterabile (su più operatori, su più punti vendita in caso di KO) Condizioni di mercato: tempi di attivazione (minuti) canali aggressivi (scarsa attenzione) offerta (riduzione barriere) Prodotto: elevata capacità di monetizzazione facilità di rimozione ostacoli Rischio: nullo fino a importi contenuti (diffusione) minimo se paragonato ad altri realti (pene irrisorie, prescrizione procedimenti) 2

4 Obiettivo: smartphone 3

5 Obiettivo: traffico 4

6 Obiettivo: anonimato 5

7 Obiettivo: commissioning 6

8 L entità del fenomeno Un trend in crescita 0,25% 0,20% 0,15% 0,10% Clienti Usim 0,05% 0,00% I 2011 II 2011 III 2011 I 2012 II 2012 III 2012 I 2013 II 2013 III 2013 regione attivazione DIFETTOSITA 2013: 0,20% regione anagrafica 0,43% 0,37% 0,48% 0,44% 0,50% 0,58% << national AVG > national AVG national AVG >> national AVG 7

9 Il Deep Web un mercato enorme 8

10 Il Deep Web un mercato enorme 9

11 Documenti contraffatti identità vere 10

12 Documenti contraffatti identità vere 11

13 12

14 A volte li prendiamo 13

15 Sempre li inseguiamo Soggetto 7 Soggetto 6 Soggetto 7 Soggetto 3 Soggetto 5 Venditore 4 Venditore 1 Torino Soggetto 2 Venditore 3 Venditore 2 Venditore 5 Soggetto 7 Soggetto 1 Soggetto 4 Soggetto 9 Soggetto 8 14

16 Ma troppo spesso scappano 15

17 Cosa abbiamo fatto: Monitoraggio qualità KPI SCM Segnalazioni Sales Trend POS (Pre UNTIED), Early Pout Other sources Concentrazioni Anomalie Audit POS On-Site Compliance Warning Selezione e Recupero PdA Analisi SI Critico NO Output (condivisione e/o decisioni action) Comitato Audit POS Comitato RISK Compliance Meeting (team operativo) Required Legal Business Security Internal Audit Compliance Control Team e Fraud Processi Vendite & Sales Director Business Security Compliance Control Team e Fraud Legal Litigation Sales Director Legal Sales Internal Audit Compliance Control Team e Fraud Processi Vendite Responsabilità Meeting trimestrale per decisioni finali ed eventuali escalation Escalation casi urgenti /prioritari per valutazione azioni legali Condivisione attività di analisi Escalation anomalie per azioni correttive Timing Trimestrale On request Mensili Gestione Esiti 16

18 KPI di controllo: Aggregazione per codice venditore Anagrafica Commissioning Utilizzo Obiettivo verifica Corretta identificazione del Cliente Attivazioni reali Traffico regolare Rischi prevalenti Penale (identità false, rubate) Concorrenza (attivazioni gonfiate) Commissioning (gare, opzioni, ecc.) Immagine (reclami servizi non richiesti) Perdite su traffico (opzioni / tariffe) Contenzioso (bonus, MNP, phishing, ecc.) TREND DEACT Picco GA - % stranieri USIM/Clt - % convenzioni - %opzioni Immediate PortOut Disconoscimenti Early PortOut Silenza Deact frodi vs. GA Docum % documenti a sistema Qualità (campionatura) n/a n/a OPZ n/a % USIM opzionate opz/usim n/a GARE n/a Verifica mensile per tipo gara n/a FMS Ext alert n/a n/a n/a n/a Regole su direttrice/costo terminazione Segnalazioni puntuali da altri operatori/banche/issuer Periodicità Decadale Mensile Evento 17

19 Cosa stiamo facendo Dematerializzazione: acquisizione digitale dei documenti di attivazione con watermark Wizard document i Aggiunta watermark Attivazione prodotti Scansione HQ Rafforzamento controlli in acquisizione con introduzione Fraud Verification Process Customer Checks ü Activation request OWNER CVP Automatic and manual checks Credit Management FRAUD CHECKS Automatic FVP and manual checks Fraud Management Activation û No activation Procedure di condivisione di dati utili alla prevenzione attraverso il Comitato Tecnico Antifrode Operator X Operator X. Operator X 18

20 Cosa sarebbe utile Ministero Economia: rilascio UCAMP per verifiche on-line codice fiscale coerenza documenti identità gestione cittadini stranieri Istituti bancari: evoluzione processo di domiciliazione on-line avviso immediato al Cliente classificazione standard dei prodotti di pagamento Sportello telematico del cittadino: il cittadino registrato tramite codice fiscale e dati contatto: riceverà un avviso in tempi rapidissimi ogni volta che un Azienda attiverà un contratto a suo nome potrà sempre interrogare il sistema per verificare tutti i contratti aperti a suo nome 19

21 Domande? Fabrizio Testoni, Fraud Manager, Roberto Cosa, Security Director, 20

ICT Security & Fraud Management. 27-28 gennaio 2014

ICT Security & Fraud Management. 27-28 gennaio 2014 ICT Security & Fraud Management 27-28 gennaio 2014 Cosa gestiamo Frode da sottoscrizione Sottoscrizione di contratti per l acquisizione di beni e servizi effettuata attraverso dati falsi o contraffatti

Dettagli

Il Furto d identità nelle Telecomunicazioni

Il Furto d identità nelle Telecomunicazioni Il Furto d identità nelle Telecomunicazioni Aspetti di prevenzione e investigazione Un caso di studio Trento - Febbraio 2014 1 Il Furto d Identità nella Società Phishing: tecnica che utilizza prevalentemente

Dettagli

La gestione e la prevenzione delle frodi esterne

La gestione e la prevenzione delle frodi esterne La gestione e la prevenzione delle frodi esterne Gianluigi Molinari Responsabile Ufficio Prevenzione Frodi Direzione Centrale Organizzazione e Sicurezza Roma 28/29 maggio 2012 Il fenomeno delle frodi è

Dettagli

Nel 2013 più di 26.000 le vittime di frodi creditizie in Italia

Nel 2013 più di 26.000 le vittime di frodi creditizie in Italia Osservatorio CRIF sui furti di identità e le frodi creditizie in Italia Nel 2013 più di 26.000 le vittime di frodi creditizie in Italia Il numero dei casi rilevati è cresciuto del +8,3% rispetto al 2012,

Dettagli

Frauds: some facts. Newsletter n 4 - Luglio 2013. Le transazioni non riconosciute. In questo numero:

Frauds: some facts. Newsletter n 4 - Luglio 2013. Le transazioni non riconosciute. In questo numero: Frauds: some facts DIREZIONE V: Prevenzione dell Utilizzo del Sistema Finanziario per Fini Illegali UCAMP: Ufficio Centrale Antifrode Mezzi di Pagamento In questo numero: Frodi con le carte di pagamento

Dettagli

Mobile Security: un approccio efficace per la sicurezza delle transazioni

Mobile Security: un approccio efficace per la sicurezza delle transazioni ry colors 0 39 118 146 212 0 0 161 222 60 138 46 114 199 231 201 221 3 Mobile Security: un approccio efficace per la sicurezza delle transazioni RSA Security Summit 2014 Paolo Guaschi Roma, 13 maggio 2014

Dettagli

Ottimizzazione del processo antifrode in alcuni casi italiani

Ottimizzazione del processo antifrode in alcuni casi italiani Ottimizzazione del processo antifrode in alcuni casi italiani Daniele Cellai S&A Product Manager Agenda Attività e specificità di S&A Metodo e processo di ottimizzazione Case study Antifrode ordinativi

Dettagli

L analisi del fenomeno delle frodi informatiche nel settore bancario italiano

L analisi del fenomeno delle frodi informatiche nel settore bancario italiano L analisi del fenomeno delle frodi informatiche nel settore bancario italiano La convenzione ABI Polizia di Stato per la costruzione di una piattaforma tecnologica per lo scambio reciproco di alert Romano

Dettagli

XXIV Convegno AIEA. Il contributo dell IT Audit al governo e alla qualità dei processi IT aziendali. Siena, 21 ottobre 2010

XXIV Convegno AIEA. Il contributo dell IT Audit al governo e alla qualità dei processi IT aziendali. Siena, 21 ottobre 2010 XXIV Convegno AIEA Il contributo dell IT Audit al governo e alla qualità dei processi IT aziendali Siena, 21 ottobre 2010 Agenda Lo scenario di riferimento Il ruolo dell IT Audit nei diversi contesti Scelte

Dettagli

Le Best Practice di lotta alle Frodi per le Aziende di Telecomunicazione

Le Best Practice di lotta alle Frodi per le Aziende di Telecomunicazione Le Best Practice di lotta alle Frodi per le Aziende di Telecomunicazione Ing. Marco Scattareggia HP EMEA 23 Giugno 2011 Pag. 1 INDICE DELLA PRESENTAZIONE : 1. Introduzione 2. Definizione di Frode 3. Best

Dettagli

SENAPA CONSULTING CATALOGO FORMAZIONE EDIZIONE 2014. True Partnership, True Prevention, True Protection

SENAPA CONSULTING CATALOGO FORMAZIONE EDIZIONE 2014. True Partnership, True Prevention, True Protection SENAPA CONSULTING True Partnership, True Prevention, True Protection CATALOGO FORMAZIONE EDIZIONE 2014 2 SENAPA CONSULTING Senapa Consulting si avvale di consulenti esperti nel campo della Formazione e

Dettagli

Servizio Organizzazione - Monetica e Sistemi di Pagamento. Payment Systems Revolution : an opportunity for (too) many

Servizio Organizzazione - Monetica e Sistemi di Pagamento. Payment Systems Revolution : an opportunity for (too) many Servizio Organizzazione - Monetica e Sistemi di Pagamento Payment Systems Revolution : an opportunity for (too) many Banche e Sicurezza 2015 4 giugno 2015 Evoluzione delle frodi in ambito monetica 1980

Dettagli

Sicurezza Informatica e furto di identità nel settore finance: il caso Poste Italiane

Sicurezza Informatica e furto di identità nel settore finance: il caso Poste Italiane Sicurezza Informatica e furto di identità nel settore finance: il caso Poste Italiane Gerardo Costabile Tutela Aziendale Responsabile Sicurezza Logica Daniele Mariani Tutela Aziendale - Sicurezza Logica

Dettagli

Newsletter: CARTE DI CREDITO

Newsletter: CARTE DI CREDITO Newsletter: CARTE DI CREDITO I pagamenti on-line: cosa bisogna sapere e come ci si deve tutelare. a cura della Dott.ssa Valentina Saccomanno in collaborazione con 1 Negli ultimi anni l ambito dell e- commerce

Dettagli

BNL S.p.A.: Come gestire le frodi identitarie. Milano, 27 maggio 2014

BNL S.p.A.: Come gestire le frodi identitarie. Milano, 27 maggio 2014 BNL S.p.A.: Come gestire le frodi identitarie Milano, 27 maggio 2014 Agenda L organizzazione di BNL S.p.A. in tema di frodi La frode per BNL: definizione Qualche numero sulle frodi identitarie I controlli

Dettagli

FURTO DI IDENTITÀ IN RETE

FURTO DI IDENTITÀ IN RETE FURTO DI IDENTITÀ IN RETE A cura dell Avv. Roberto Donzelli - Assoutenti I servizi di social network, diventati molto popolari negli ultimi anni, costituiscono reti sociali online, una sorta di piazze

Dettagli

METODA FINANCE GESCO. Gestione Controlli Interni Modulo. Controlli Rete di Vendita. La piattaforma per i Furti d Identità

METODA FINANCE GESCO. Gestione Controlli Interni Modulo. Controlli Rete di Vendita. La piattaforma per i Furti d Identità METODA GESCO FINANCE Gestione Controlli Interni Modulo Controlli Rete di Vendita La piattaforma per i Furti d Identità (La piattaforma per la gestione dei Furti di identità e la Fraud Examination) gennaio

Dettagli

LA NUOVA PROCEDURA SIRFE PER LA SEGNALAZIONE DEI FALSI

LA NUOVA PROCEDURA SIRFE PER LA SEGNALAZIONE DEI FALSI LA NUOVA PROCEDURA SIRFE PER LA SEGNALAZIONE DEI FALSI Ministero Economia e Finanze Direzione V Ufficio Centrale Antifrode Mezzi di Pagamento DECISIONE BCE DEL 16.9.2010 RAFFORZAMENTO DEL FRAMEWORK DI

Dettagli

Misurabilità e riscontri pratici nella gestione dei documenti necessari al processo di delibera mutui. Roma - 24/11/2010 Stefano Magnolfi

Misurabilità e riscontri pratici nella gestione dei documenti necessari al processo di delibera mutui. Roma - 24/11/2010 Stefano Magnolfi Misurabilità e riscontri pratici nella gestione dei documenti necessari al processo di delibera mutui Agenda Rischio di credito e rischio operativo Controllo del reddito nel processo di erogazione mutuo

Dettagli

CORPORATE GOVERNANCE. Implementare una corporate governance efficace

CORPORATE GOVERNANCE. Implementare una corporate governance efficace CORPORATE GOVERNANCE Implementare una corporate governance efficace 2 I vertici aziendali affrontano una situazione in evoluzione Stiamo assistendo ad un cambiamento senza precedenti nel mondo della corporate

Dettagli

LA COMPLIANCE FISCALE NELLE BANCHE: IMPATTO SUI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

LA COMPLIANCE FISCALE NELLE BANCHE: IMPATTO SUI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Focus on LA COMPLIANCE FISCALE NELLE BANCHE: IMPATTO SUI MODELLI DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Aprile 2016 www.lascalaw.com www.iusletter.com Milano Roma Torino Bologna Firenze Ancona Vicenza

Dettagli

Solvency II Operational Trasformation. Evidenze sull area Commerciale e Comunicazione 19 Gennaio 2012 1

Solvency II Operational Trasformation. Evidenze sull area Commerciale e Comunicazione 19 Gennaio 2012 1 Solvency II Operational Trasformation Evidenze sull area 19 Gennaio 2012 1 Agenda Modello di analisi adottato Modello dei processi standard area Impatti Solvency II sull area Modello di riferimento a tendere

Dettagli

Marzo 2013. Dott. Andrea Bombardieri, Responsabile Controllo Rischi - Asset Management Service S.p.A. (Gruppo Objectway)

Marzo 2013. Dott. Andrea Bombardieri, Responsabile Controllo Rischi - Asset Management Service S.p.A. (Gruppo Objectway) Marzo 2013 Fraud management e whistle blowing Dott. Andrea Bombardieri, Responsabile Controllo Rischi - Asset Management Service S.p.A. (Gruppo Objectway) La gestione del rischio di frode aziendale, insieme

Dettagli

La gestione e la prevenzione delle frodi esterne

La gestione e la prevenzione delle frodi esterne XXVI Convegno Nazionale di IT Auditing, Security e Governance BOLOGNA 11/12 ottobre 2012 La gestione e la prevenzione delle frodi esterne Germano Boido Ufficio Prevenzione Frodi Il fenomeno delle frodi

Dettagli

Cultura organizzativa, sistemi di performance e metriche Stato dell'arte e trends

Cultura organizzativa, sistemi di performance e metriche Stato dell'arte e trends Cultura organizzativa, sistemi di performance e metriche Stato dell'arte e trends AGENDA Premessa : contesto e definizione di performance Metriche Impatti Conclusioni Il contesto "una provocazione" Quanto

Dettagli

L approccio alla gestione integrata dei processi e dei controlli in BPB

L approccio alla gestione integrata dei processi e dei controlli in BPB L approccio alla gestione integrata dei processi e dei controlli in BPB Milano, 23 Maggio 2013 Franco Nardulli Resp. Linea Risorse Organizzative 1 AGENDA 1 Il Gruppo Banca Popolare di Bari 2 Il Progetto

Dettagli

23.12.2014 ORDINE DI SERVIZIO n. 38/14 TUTELA AZIENDALE

23.12.2014 ORDINE DI SERVIZIO n. 38/14 TUTELA AZIENDALE TUTELA AZIENDALE Con riferimento all Ordine di Servizio n 26 del 19.11.2014, si provvede a definire l articolazione della funzione TUTELA AZIENDALE e ad attribuire e/o confermare le seguenti responsabilità:

Dettagli

Le politiche retributive in azienda : offering e case histories

Le politiche retributive in azienda : offering e case histories Le politiche retributive in azienda : offering e case histories Bologna, 22 giugno 2011 Indice Contesto di riferimento Definizione di Sistema Incentivante La soluzione proposta Analisi esterna Progettazione

Dettagli

Bank Wizard. Convalida completa delle coordinate di conto corrente

Bank Wizard. Convalida completa delle coordinate di conto corrente Bank Wizard Convalida completa delle coordinate di conto corrente Bank Wizard Bank Wizard riduce sostanzialmente il tempo e i rischi associati all amministrazione dei pagamenti rifiutati, facendovi così

Dettagli

LA CRESCITA ECONOMICA E SOCIALE. Illegalità, etica e morale

LA CRESCITA ECONOMICA E SOCIALE. Illegalità, etica e morale LA CRESCITA ECONOMICA E SOCIALE Illegalità, etica e morale L illegalità nel business: sistema gius1zia e percezione delle aziende a confronto Fabrizio Santaloia, Partner PwC Forensics XXXVI Congresso Nazionale

Dettagli

Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi

Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi Un'efficace gestione del rischio per ottenere vantaggi competitivi Luciano Veronese - RSA Technology Consultant Marco Casazza - RSA Technology Consultant 1 Obiettivi della presentazione Dimostrare come

Dettagli

SOC le ragioni che determinano la scelta di una struttura esterna

SOC le ragioni che determinano la scelta di una struttura esterna SOC le ragioni che determinano la scelta di una struttura esterna Indice Scopo Servizi SOC Descrizione Servizi Modello di Erogazione Risorse / Organizzazione Sinergia con altri servizi Conclusioni 2 Scopo

Dettagli

Identità false o rubate per sfidare il. Fabio Tortora, CFE Presidente ACFE Italy Chapter

Identità false o rubate per sfidare il. Fabio Tortora, CFE Presidente ACFE Italy Chapter Identità false o rubate per sfidare il sistema dei pagamenti e l ecommerce: dimensioni del fenomeno e contromisure Fabio Tortora, CFE Presidente ACFE Italy Chapter Identity Crimes c è poco da ridere!!!!!

Dettagli

Smarter Content Summit Roma 4 Aprile

Smarter Content Summit Roma 4 Aprile Smarter Content Summit Roma 4 Aprile Intelligent Investigation Manager: Risparmiare contrastando efficacemente le frodi Massimiliano Carra ECM Solutions Specialist - IBM Negli U.S. le organizzazioni perdono

Dettagli

IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI

IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI IL RUOLO DEL RISK MANAGEMENT NEL SISTEMA DEI CONTROLLI INTERNI Andrea Piazzetta Risk Manager Gruppo Banca Popolare di Vicenza Vicenza, 18 settembre 2009 Gruppo Banca Popolare di Vicenza Contesto regolamentare

Dettagli

www.iks.it informazioni@iks.it 049.870.10.10 Copyright IKS srl

www.iks.it informazioni@iks.it 049.870.10.10 Copyright IKS srl www.iks.it informazioni@iks.it 049.870.10.10 Il nostro obiettivo è fornire ai Clienti soluzioni abilitanti e a valore aggiunto per la realizzazione di servizi di business, nell ambito nell infrastruttura

Dettagli

La più facile e completa suite di programmi per la gestione del risparmio

La più facile e completa suite di programmi per la gestione del risparmio La più facile e completa suite di programmi per la gestione del risparmio Agenda Evoluzione del modello di servizio La suite Live Desk I singoli moduli Evoluzione del modello di servizio Fabbrica di prodotto

Dettagli

La distribuzione dei mutui tramite canali diretti

La distribuzione dei mutui tramite canali diretti La distribuzione dei mutui tramite canali diretti Roma, 15 e 16 marzo 2004 Ing. Marco Pescarmona, Consigliere Delegato mpescarmona@mutuionline.it Tel: 02.844.77.760 Agenda Il mercato dei mutui su Internet

Dettagli

Le Frodi Creditizie nel Credito al Consumo

Le Frodi Creditizie nel Credito al Consumo Le Frodi Creditizie nel Credito al Consumo Fabio Tortora, CFE Presidente ACFE Italy Chapter Cos è l ACFE? Associazione professionale no-profit a livello mondiale Sviluppo della conoscenza nel campo anti-frode

Dettagli

osa si intende per sicurezza Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell Informazione

osa si intende per sicurezza Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell Informazione Sicurezza ICT Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell Informazione 30 laboratori; 164 esperti; 86 esperti della Fondazione Ugo Bordoni; 62 convenzioni con Università ed enti di ricerca;

Dettagli

Aspetti evolutivi dei sistemi di controllo: l'esperienza di BancoPosta e Poste Italiane

Aspetti evolutivi dei sistemi di controllo: l'esperienza di BancoPosta e Poste Italiane Aspetti evolutivi dei sistemi di controllo: l'esperienza di BancoPosta e Poste Italiane Milano 17 giugno 2008 Roberto Russo Responsabile Revisione Interna BancoPosta Versione:1.0. Premessa 2 L evoluzione

Dettagli

L outsourcing nei processi di Marketing & Sales

L outsourcing nei processi di Marketing & Sales L outsourcing nei processi di Marketing & Sales Eventi & Congressi Milano 18 novembre 2010 Copyright 2010 CWT CWT nel settore Healthcare Con un esperienza più che trentennale, CWT affianca alle attività

Dettagli

ALL. 4 Produzione/Staff

ALL. 4 Produzione/Staff FUNZIONE 1 livello FUNZIONE 2 livello STRUTTURA 3 livello STRUTTURA 4 livello Figura p. AMMINISTRAZIONE E CONTROLLO REVISIONE INTERNA RISK MANAGEMENT COMPLIANCE PRIVATI E IMPRESE BANCOPOSTA MSP AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Carta della Qualità dei Servizi

Carta della Qualità dei Servizi Carta della Qualità dei Servizi Premessa La Team Posta svolge la propria attività in qualità di operatore postale, per le prestazioni dei servizi di raccolta, smistamento, distribuzione degli invii di

Dettagli

UniSalute: la 1 assicurazione sanitaria per clienti gestiti. La vostra salute, la nostra specialità

UniSalute: la 1 assicurazione sanitaria per clienti gestiti. La vostra salute, la nostra specialità UniSalute: la 1 assicurazione sanitaria per clienti gestiti La vostra salute, la nostra specialità Edizione aprile 2014 CHI SIAMO UniSalute specialisti nell assicurazione salute Prima Compagnia in Italia

Dettagli

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile

ESSERE O APPARIRE. Le assicurazioni nell immaginario giovanile ESSERE O APPARIRE Le assicurazioni nell immaginario giovanile Agenda_ INTRODUZIONE AL SETTORE ASSICURATIVO La Compagnia di Assicurazioni Il ciclo produttivo Chi gestisce tutto questo Le opportunità di

Dettagli

CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni

CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni CEVA Logistics Italia Conferenza Assologistica normativa per i trasporti nazionali e internazionali: modelli di gestione, responsabilità e sanzioni Marco Henry, Transport Director di CEVA Italia 12 Novembre

Dettagli

L A 1.B 2.C 3. per il governo dell IT in tempi di crisi. Allineamento al business Budget di spesa Compliance e sicurezza

L A 1.B 2.C 3. per il governo dell IT in tempi di crisi. Allineamento al business Budget di spesa Compliance e sicurezza L A 1.B 2.C 3. per il governo dell IT in tempi di crisi Allineamento al business Budget di spesa Compliance e sicurezza Crisi & Investimenti IT Information & Communication Technology Strategico Differenziante

Dettagli

jannone@commetodi.com

jannone@commetodi.com Security Summit Roma 2010 TAVOLA ROTONDA Il furto di informazioni: impatti legali e organizzativi e tecnologie a supporto Gli impatti legali ed organizzativi Dott. Angelo Jannone jannone@commetodi.com

Dettagli

La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento. - Roma, 12 novembre 2010 -

La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento. - Roma, 12 novembre 2010 - La gestione del processo di compliance applicato ai servizi di investimento - Roma, 12 novembre 2010 - 2 Agenda Attività di Bancoposta Compliance in Bancoposta L applicazione ai servizi di investimento

Dettagli

EXECUTIVE SUMMARY 4 1 INTRODUZIONE ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. 1.1 La metodologia descrittiva Errore. Il segnalibro non è definito.

EXECUTIVE SUMMARY 4 1 INTRODUZIONE ERRORE. IL SEGNALIBRO NON È DEFINITO. 1.1 La metodologia descrittiva Errore. Il segnalibro non è definito. Convergenza tra sicurezza fisica, logica e antifrode: analisi dei principali scenari di compromissione dei dispositivi ATM e degli strumenti tecnologici in dotazione a Poste Italiane S.p.A Mirella Ricci

Dettagli

per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE

per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE 3 edizione L UNICA Mostra Convegno in Italia sui Esperienze concrete, Modelli e Soluzioni per gestire la FATTURAZIONE e il CRM nelle SOCIETÀ ENERGETICHE Milano, 23 ottobre 2013 Fatturazione Forecasting

Dettagli

Informatica Forense dal punto di vista di Manager e figure apicali

Informatica Forense dal punto di vista di Manager e figure apicali Soluzioni e sicurezza per applicazioni mobile e payments 1 Informatica Forense dal punto di vista di Manager e figure apicali Pietro Brunati Venezia, 27 settembre 2013 2 Soluzioni e sicurezza per applicazioni

Dettagli

Giornata della trasparenza

Giornata della trasparenza Giornata della trasparenza Roma, 6 dicembre 2012 1 Corruzione Integrità dei comportamenti CONTROLLI 2 Legge 6 novembre 2012, n 190 Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell

Dettagli

From audience engagement to customers acquisition and activation, how advertisers work with the European leader in native advertising

From audience engagement to customers acquisition and activation, how advertisers work with the European leader in native advertising From audience engagement to customers acquisition and activation, how advertisers work with the European leader in native advertising Un offerta unica sul mercato 28/11/2014 Agenda 1. Chi è Ligatus 2.

Dettagli

European Payment Index 2013. Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future

European Payment Index 2013. Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future European Payment Index 2013 Abitudini e rischi di pagamento in Europa ed in Italia, scenario attuale e prospettive future Intrum Justitia è il gruppo leader in Europa nei servizi di Credit Management Unica

Dettagli

Uso delle Credit Card in Hotel (fotografia)

Uso delle Credit Card in Hotel (fotografia) Uso delle Credit Card in Hotel (fotografia) Sysdat Turismo Spa Via Ferrari,21 Saronno VArese Tel. +39 02 967 18 1 Luca Gandola Risultati della ricerca condotta da Sysdat Turismo Spa in merito all uso delle

Dettagli

I rischi finanziari aziendali: dalla prevenzione alla gestione

I rischi finanziari aziendali: dalla prevenzione alla gestione I rischi finanziari aziendali: dalla prevenzione alla gestione Prof. Carlo Arlotta Presidente Commissione Finanza e Controllo di Gestione - ODCEC Milano Partner Consilia Business Management SpA- Milano

Dettagli

DDConfidi è una soluzione per: LA SUITE DI SOLUZIONI SOFTWARE E SERVIZI DISEGNATA PER I CONFIDI

DDConfidi è una soluzione per: LA SUITE DI SOLUZIONI SOFTWARE E SERVIZI DISEGNATA PER I CONFIDI DDConfidi è una soluzione per: LA SUITE DI SOLUZIONI SOFTWARE E SERVIZI DISEGNATA PER I CONFIDI SELEZIONARE CON ATTENZIONE I CLIENTI, MONITORARE IN MODO EFFICACE LA QUALITÁ DEL PORTAFOGLIO, RISPONDERE

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Conferimento Ramo d azienda. Siena, 6 maggio 2014

Conferimento Ramo d azienda. Siena, 6 maggio 2014 Conferimento Ramo d azienda Siena, 6 maggio 2014 2014 Widiba. All rights reserved. Gruppo MPS 1 Il mercato italiano è fortemente influenzato dalla digital evolution e dai nuovi modelli relazionali Da banca

Dettagli

Agenda. La protezione della Banca. attraverso la convergenza della Sicurezza Fisica e Logica. innovazione per nuovi progetti

Agenda. La protezione della Banca. attraverso la convergenza della Sicurezza Fisica e Logica. innovazione per nuovi progetti La protezione della Banca attraverso la convergenza della Sicurezza Fisica e Logica Roma, 21-22 Maggio 2007 Mariangela Fagnani (mfagnani@it.ibm.com) ABI Banche e Sicurezza 2007 2007 Corporation Agenda

Dettagli

Ministero della Giustizia. Notifiche e Comunicazioni telematiche penali

Ministero della Giustizia. Notifiche e Comunicazioni telematiche penali Ministero della Giustizia Notifiche e Comunicazioni telematiche penali 1 Agenda Notifiche e Comunicazioni Telematiche Penali Introduzione Il flusso informatizzato - Acquisizione e firma del documento -

Dettagli

FATTURAZIONE E STRUMENTI PER LA GESTIONE CLIENTI

FATTURAZIONE E STRUMENTI PER LA GESTIONE CLIENTI FATTURAZIONE E STRUMENTI PER LA GESTIONE CLIENTI SERVIZIO IDRICO IN REGIONE LOMBARDIA E BOLLETTA LUIGI VINCI STRUTTURA DELLA GESTIONE CLIENTI MISSION Gestire l area clienti con l obiettivo di assicurare

Dettagli

La Governance bancaria e il cruscotto direzionale per la gestione della sicurezza integrata. Gianluigi Ferraris

La Governance bancaria e il cruscotto direzionale per la gestione della sicurezza integrata. Gianluigi Ferraris La Governance bancaria e il cruscotto direzionale per la gestione della sicurezza integrata Gianluigi Ferraris Agenda 2 Il gruppo Intesa Sanpaolo La Sicurezza come elemento della Governance La Sicurezza

Dettagli

PROGETTO SECURITY ROOM

PROGETTO SECURITY ROOM 1 PROGETTO SECURITY ROOM 13 marzo 2009 La Security Room nel modello di sicurezza aziendale 2 IL MODELLO DI RIFERIMENTO BUSINESS CONTINUITY BUSINESS RESILIENCY SICUREZZA Da approccio reattivo ad approccio

Dettagli

BANCHE E SICUREZZA 2013

BANCHE E SICUREZZA 2013 1 BANCHE E SICUREZZA 2013 SCHEMA DELLE SESSIONI MERCOLEDÌ 5 GIUGNO MATTINA SESSIONE PLENARIA DI APERTURA LA SICUREZZA IN ITALIA MERCOLEDÌ 5 GIUGNO POMERIGGIO SESSIONE PARALLELA A PREVENZIONE E GESTIONE

Dettagli

SHOPPING ONLINE: QUALI DIRITTI DIRITTI CONOSCI EBAY SHOPPING. Un iniziativa educativa di:

SHOPPING ONLINE: QUALI DIRITTI DIRITTI CONOSCI EBAY SHOPPING. Un iniziativa educativa di: SHOPPING ONLINE: QUALI DIRITTI DIRITTI SHOPPING CONOSCI EBAY Un iniziativa educativa di: SHOPPING 1 L UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI SPIEGA LO SHOPPING ONLINE 2 COME ACQUISTARE IN MODO SICURO 3 LA SCELTA

Dettagli

di servizi complessi Roma, 10 Maggio 2012

di servizi complessi Roma, 10 Maggio 2012 La gestione in outsourcing di servizi complessi Roma, 10 Maggio 2012 Divisione Mercato complessità in numeri Contact Center 50 milioni Chiamate ricevute Punti fisici Oltre 1.300 diretti e indiretti Web

Dettagli

L esternalizzazione del processo di mutui per una maggiore efficienza nei controlli, riduzione di costi e

L esternalizzazione del processo di mutui per una maggiore efficienza nei controlli, riduzione di costi e L esternalizzazione del processo di mutui per una maggiore efficienza nei controlli, riduzione di costi e servizio alla clientela: Testimonianza di Agenda Chi è Creacasa Il contesto di mercato Mutui e

Dettagli

PADLOck. Progetto di Adeguamento Dei Livelli di sicurezza delle farmacie Ospedaliere contro il rischio di furti e definizione di standard tecnici.

PADLOck. Progetto di Adeguamento Dei Livelli di sicurezza delle farmacie Ospedaliere contro il rischio di furti e definizione di standard tecnici. PADLOck Progetto di Adeguamento Dei Livelli di sicurezza delle farmacie Ospedaliere contro il rischio di furti e definizione di standard tecnici. Versione 05 Data : 27-05-2014 Ver. 05 del 27/05/2014 Pag.

Dettagli

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO CREDIT TIM

MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO CREDIT TIM Modulo n. MEUCF110 Agg. n.009 Data aggiornamento 09.09.2015 MODULO INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CARTA DI CREDITO CREDIT TIM Prodotto offerto da UniCredit S.p.A tramite il sito intern et www.ucfin.it 1. Identità

Dettagli

L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia

L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia GRUPPO TELECOM ITALIA Roma, 17 giugno 2014 L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia Dirigente Preposto ex L. 262/05 Premessa Fattori Esogeni nagement - Contesto

Dettagli

vision CHI SIAMO MISSION Pagina 1

vision CHI SIAMO MISSION Pagina 1 company profile vision chi siamo mission back office rete distributiva struttura e modello organizzativo processi di certificazione collaboratori e accreditamento presso partner prestitosi governance e

Dettagli

Il sistema di governo dell ICT: ambiti di evoluzione del ruolo di COBIT in Enel

Il sistema di governo dell ICT: ambiti di evoluzione del ruolo di COBIT in Enel Il sistema di governo dell ICT: ambiti di evoluzione del ruolo di COBIT in Enel Mario Casodi ICT Governance / epm Convegno Nazionale AIEA Pisa, 21 maggio 2009 INDICE Introduzione Gestione della mappa dei

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

Le sette posizioni più richieste nel centro-sud Italia e il confronto con l Europa.

Le sette posizioni più richieste nel centro-sud Italia e il confronto con l Europa. Le sette posizioni più richieste nel centro-sud Italia e il confronto con l Europa. Interim & specialized recruitment www.pagepersonnel.it Page Personnel Italia SpA Chi siamo Page Personnel è leader europeo

Dettagli

Prevenzione del furto di identità, delle frodi nel credito al consumo, nei pagamenti dilazionati o differiti e nel comparto assicurativo

Prevenzione del furto di identità, delle frodi nel credito al consumo, nei pagamenti dilazionati o differiti e nel comparto assicurativo Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Ufficio Centrale Antifrode dei Mezzi di Pagamento - UCAMP Prevenzione del furto di identità, delle frodi nel credito al consumo, nei pagamenti

Dettagli

Marketing, Relazione, Valore, Cliente: la vision CRM di Trend

Marketing, Relazione, Valore, Cliente: la vision CRM di Trend Marketing, Relazione, Valore, Cliente: la vision CRM di Trend Livio Perugini Customer Management System Manager Roma, 15 dicembre 2000 Crm: una possibile definizione E un insieme di sistemi e strategie

Dettagli

Il modello ERM come strumento trasversale per la gestione dei rischi e le sue implicazioni operative e gestionali. Roma, 6 giugno 2013 1

Il modello ERM come strumento trasversale per la gestione dei rischi e le sue implicazioni operative e gestionali. Roma, 6 giugno 2013 1 Il modello ERM come strumento trasversale per la gestione dei rischi e le sue implicazioni operative e gestionali Roma, 6 giugno 2013 1 Fondata nel 1972 142 soci 50 associati Fatturato complessivo dei

Dettagli

LA BANCA SUI SOCIAL prima, però. Filippo Giotto Social Media Manager

LA BANCA SUI SOCIAL prima, però. Filippo Giotto Social Media Manager LA BANCA SUI SOCIAL prima, però Filippo Giotto Social Media Manager @bancamediolanum #dimensionesocial PORSI LA DOMANDA GIUSTA Perché? DARSI LA RISPOSTA GIUSTA «perché ci sono tutti» DARSI LA RISPOSTA

Dettagli

Affrontare una competizione difficile Quali strategie di offerta

Affrontare una competizione difficile Quali strategie di offerta Forum dell assicurazione auto Affrontare una competizione difficile Quali strategie di offerta Enea Dallaglio IAMA Consulting Copyright by IAMA Consulting Srl, Milano All rights of translation, reproduction

Dettagli

Il controllo a distanza di reti commerciali e bancarie L esperienza di Banca Fideuram

Il controllo a distanza di reti commerciali e bancarie L esperienza di Banca Fideuram Il controllo a distanza di reti commerciali e bancarie L esperienza di Banca Fideuram Pierluigi Cipolloni Responsabile Direzione Audit Convegno Nazionale AIEA Livorno, 24 maggio 2007 Indice Internal Auditing:

Dettagli

IN ITALIA SI POSSONO RISPARMIARE FINO A 800 L ANNO CAMBIANDO TARIFFA SUL TELEFONINO. Report (giugno 2011)

IN ITALIA SI POSSONO RISPARMIARE FINO A 800 L ANNO CAMBIANDO TARIFFA SUL TELEFONINO. Report (giugno 2011) IN ITALIA SI POSSONO RISPARMIARE FINO A 800 L ANNO CAMBIANDO TARIFFA SUL TELEFONINO Report (giugno 2011) Abstract In Italia il consumatore si deve districare in una giungla di oltre 50.000 offerte. MobiSave

Dettagli

MANDATO INTERNAL AUDIT

MANDATO INTERNAL AUDIT INTERNAL AUDIT MANDATO INTERNAL AUDIT Il presente Mandato Internal Audit di Società, previo parere favorevole del Comitato Controllo e Rischi in data 30 ottobre 2012 e sentito il Collegio Sindacale e l

Dettagli

PROFILO AZIENDALE. Milano Ottobre 2015

PROFILO AZIENDALE. Milano Ottobre 2015 PROFILO AZIENDALE Milano Ottobre 2015 Chi siamo Gruppo Online S.p.A. è la holding di un gruppo di società di servizi finanziari attive nel mercato italiano della distribuzione di prodotti di credito e

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO BANCA D ITALIA 24 OTTOBRE 2007 TITOLO III CAPITOLO 1

INFORMATIVA AL PUBBLICO AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO BANCA D ITALIA 24 OTTOBRE 2007 TITOLO III CAPITOLO 1 INFORMATIVA AL PUBBLICO AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO BANCA D ITALIA 24 OTTOBRE 2007 TITOLO III CAPITOLO 1 Premessa Il Regolamento della Banca d Italia in materia di vigilanza prudenziale per le SIM (Titolo

Dettagli

Convegno Nazionale di Information Systems Auditing

Convegno Nazionale di Information Systems Auditing Convegno Nazionale di Information Systems Auditing Strategie di difesa dalle frodi: IT Governance e metodologie Verona, 25 Maggio 2006 Massimo Chiusi UniCredit S.p.A. Divisione Global Banking Services

Dettagli

GLOBAL REFERENCE SOLUTIONS IL POTERE DELLA BANCA DATI ECONOMICI PIU GRANDE AL MONDO DIRETTAMENTE NELLE SUE MANI. Bisnode D&B Schweiz AG

GLOBAL REFERENCE SOLUTIONS IL POTERE DELLA BANCA DATI ECONOMICI PIU GRANDE AL MONDO DIRETTAMENTE NELLE SUE MANI. Bisnode D&B Schweiz AG GLOBAL REFERENCE SOLUTIONS IL POTERE DELLA BANCA DATI ECONOMICI PIU GRANDE AL MONDO DIRETTAMENTE NELLE SUE MANI Bisnode D&B Schweiz AG OBIETTIVI ODIERNI Aspettative Descrizione Possibilità I prossimi passi

Dettagli

Assicurazione dei Crediti Difendiamo il valore dei vostri crediti.

Assicurazione dei Crediti Difendiamo il valore dei vostri crediti. Assicurazione dei Crediti Difendiamo il valore dei vostri crediti. Per navigare al sicuro verso il futuro. Perché Atradius Perché Atradius nasce dall esperienza consolidata di un gruppo mondiale. Perché

Dettagli

il programma per la gestione dei reclami

il programma per la gestione dei reclami il programma per la gestione dei reclami BREVE DESCRIZIONE DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICHE [gennaio 2006] PREMESSA: i dati che si possono leggere nelle seguenti immagini, sono tratti da basi di dati reali

Dettagli

EVENT LEZIONE 11. IL RISK MANAGEMENT La gestione del rischio Il crisis management. Economia e organizzazione degli eventi.

EVENT LEZIONE 11. IL RISK MANAGEMENT La gestione del rischio Il crisis management. Economia e organizzazione degli eventi. LEZIONE 11 IL RISK MANAGEMENT La gestione del rischio Il crisis management Cristiano Habetswallner EVENT RISK MANAGEMENT IL RISCHIO E LA POSSIBILITÀ CHE ACCADA QUALCOSA CHE IMPATTI SUGLI OBIETTIVI DELL

Dettagli

Area organizzazione & IT: impatti critici e analisi di posizionamento. 28 Febbario 20131

Area organizzazione & IT: impatti critici e analisi di posizionamento. 28 Febbario 20131 Area organizzazione & IT: impatti critici e analisi di posizionamento 28 Febbario 20131 Agenda Gli impatti di Solvency 2 su Org & IT Risultati 2012 versus 2011 Sensitivity e reattività delle imprese alle

Dettagli

Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali. Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR

Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali. Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR PERCHÉ INVESTIRE NEL PRIVATE EQUITY DEDICATO ALLE PMI ITALIANE NEL 2012 / 2013?

Dettagli

Sicurezza Informatica e Digital Forensics

Sicurezza Informatica e Digital Forensics Sicurezza Informatica e Digital Forensics ROSSANO ROGANI CTU del Tribunale di Macerata ICT Security e Digital Forensics Mobile + 39 333 1454144 E-Mail info@digital-evidence.it INTERNET E LA POSSIBILITÀ

Dettagli

Legge 231: le ricadute organizzative e il risk management

Legge 231: le ricadute organizzative e il risk management Legge 231: le ricadute organizzative e il risk management a cura di: Francesco M. Renne docente CUOA Finance, coordinatore Osservatorio Legislazione & Mercati Bruno Borgia docente CUOA Finance, membro

Dettagli

Insight. Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) N. 27 Ottobre 2009

Insight. Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) N. 27 Ottobre 2009 Insight N. 27 Ottobre 2009 Chief Financial Officer. Una professione in continua evoluzione (Survey) In uno scenario di business e finanziario sempre più volatile, il Chief Financial Officer (CFO) si trova

Dettagli

2.1 L associazione professionale 19. 2.2 Gli Standard professionali dell internal auditing 23. 2.3 Le competenze professionali 29

2.1 L associazione professionale 19. 2.2 Gli Standard professionali dell internal auditing 23. 2.3 Le competenze professionali 29 Prefazione di Vittorio Mincato XIII Introduzione 1 Ringraziamenti 5 Parte prima LA PROFESSIONE DI INTERNAL AUDITING 1 La definizione di internal auditing 9 2I riferimenti della professione 19 2.1 L associazione

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES SUPPORT & CUSTOMER CARE Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page

Dettagli

Allegato 1. Le tecniche di frode on-line

Allegato 1. Le tecniche di frode on-line Allegato 1 Le tecniche di frode on-line Versione : 1.0 13 aprile 2011 Per una migliore comprensione delle tematiche affrontate nella circolare, riportiamo in questo allegato un compendio dei termini essenziali

Dettagli