Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014"

Transcript

1 Deliberazine G.C. nr. 14 dd Pubblicata all'alb cmunale il OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del Deliberazin G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fra te l alb de Cmun ai 31 de jené 2014 SE TRATA: Przedura per tr sù n pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin, aldò de la lege n. 190 dai 6 de nvember 2012 LA GIUNTA COMUNALE Premess che è vigente anche per i Cmuni della Prvincia di Trent la Legge 6 nvembre 2012, n. 190, pubblicata sulla G.U. 13 nvembre 2012 n. 265 recante Dispsizini per la prevenzine e la repressine della crruzine e dell illegalità nella pubblica amministrazine, emanata in attuazine dell articl 6 della Cnvenzine ONU cntr la crruzine del 31 ttbre 2003 ratificata cn Legge 3 agst 2009 n. 116 ed in attuazine degli articli 20 e 21 della Cnvenzine Penale sulla crruzine adttata a Strasburg il 27 gennai 1999 e ratificata ai sensi della Legge 28 giugn 2012, n Viste: la circlare della Presidenza del Cnsigli dei Ministri n. 1 del 25 gennai 2013 Dispsizini per la prevenzine e la repressine della crruzine e dell'illegalità nella Pubblica Amministrazine ; le linee di indirizz del Cmitat Interministeriale (d.p.c.m. 16 gennai 2013) per la predispsizine, da parte del Dipartiment della Funzine Pubblica, del Pian nazinale anticrruzine di cui alla legge n. 190/2012. Richiamati: - l intesa 24 lugli 2013 in Cnferenza Unificata tra Gvern ed Enti Lcali, attuativa della L. 190/12, articl 1, cmmi 60 e 61, la quale dispne che in fase di prima applicazine gli enti adttan il pian triennale di prevenzine della crruzine entr il 31 gennai 2014; - la deliberazine n. 72/2013 della Cmmissine per la valutazine, la trasparenza e l integrità delle Pubbliche Amministrazini Autrità Nazinale Anticrruzine (C.I.V.I.T.), cn la quale si è apprvat il Pian Nazinale Anticrruzine cme predispst dal Dipartiment della Funzine pubblica. Tenut cnt che la legge n. 190/2012 stabilisce: - l individuazine della Cmmissine per la Valutazine, la Trasparenza e l Integrità delle Amministrazini Pubbliche (C.I.V.I.T.), di cui all art. 13 del D. Lgs.. 150/09, quale Autrità Nazinale Anticrruzine; - la presenza di un sggett Respnsabile della prevenzine della crruzine per gni Amministrazine pubblica, sia centrale che territriale; LA JONTA DE COMUN Dit dantfra che l é en dura ence ti Cmuns de la Prvinzia de Trent la Lege dai 6 de nvember 2012 n. 190, publichèda su la G.U. ai 13 de nvember 2012 n. 265 lache l é scrit jù la Despjizins per la prevenzin e represcin de la cruzin e de la ilegalità te la publica aministrazin, manèda fra per meter en esser l art. 6 de la Cnvenzin ONU cntra la cruzin dai 31 de tber 2003 ratifichèda cn Lege dai 3 de ast 2009 n. 116 e per meter en esser i art. 20 e 21 de la Cnvenzin Penala su la cruzin tuta sù a Strasburgh ai 27 de jené 1999 e ratifichèda aldò de la Lege dai 28 de jugn 2012 n 110; Vedù: - la cmunicazin del President del Cnsei di Ministres n. 1 dai 25 de jené 2013 Despjizins per la prevenzin e represcin de la cruzin e de la ilegalità te la publica aministrazin ; - la indicazins del Cmitat Interministerièl (d.p.c.m. dai 16 de jené 2013) per enjignèr, da pèrt del Dipartiment de la Funzin Publica, l Pian nazinèl anticruzin aldò de la lege n. 190/2012. Recrdà: - la crdanza dai 24 de messèl 2013 en Cnferenza Unifichèda anter Gern e Enc Lcai, che metea en dura la L.190/12, art. 1, cma 60 e 61, che la perveit che te la fasa de pruma dura i enc i cgn tr sù l pian de trei egn de prevenzin de la cruzin dant dai 31 de jené 2014; - la deliberazin n. 72/2013 de la Cmiscin per la valutazin, trasparenza e integrità de la Publica Aministrazins Autrità Nazinèla Anticruzin (C.I.V.I.T.), cn chela che se à aprà l Pian Nazinèl Anticruzin desche dezidù dal Dipartiment de la Funzin publica. Cnscidrà che la lege n. 190/2012 la stabilesc: - de trèr fra la Cmiscin per la Valutazin, la Trasparenza e l Integrità de la Aministrazins Publiches (C.I.V.I.T.), aldò del art. 13 del D. Lgs. 150/09, desche Autrità Nazinèla Anticruzin; - che sie n Respnsàbl de la prevenzin de la cruzin te gne Aministrazin publica, tant zentrèla che lcala;

2 - l'apprvazine da parte della Autrità Nazinale Anticrruzine di un Pian Nazinale Anticrruzine predispst dal Dipartiment della Funzine Pubblica; - l'adzine da parte dell rgan di indirizz plitic di ciascuna Amministrazine di un Pian Triennale di Prevenzine della Crruzine su prpsta del Respnsabile della prevenzine della crruzine; - che gli enti pubblici assicurin (art. 1. cmma 16) livelli essenziali di trasparenza dell attività amministrativa cn particlare riferiment ai prcedimenti di: autrizzazine cncessine; scelta del cntraente per l'affidament di lavri, frniture e servizi; cncessine ed ergazine di svvenzini, cntributi, sussidi, ausili finanziari, attribuzine di vantaggi ecnmici di qualunque genere a persne ed enti pubblici e privati; cncrsi e prve selettive per l'assunzine del persnale e prgressini di carriera di cui all'articl 24 del citat decret legislativ n. 150 del 2009; - che entr centventi girni dall entrata in vigre della stessa (art. 1. cmma 60 lettere a) e b)), la cnferenza unificata, di cui all art. 8 del D.Lgs. 281/1997, definisca gli adempimenti degli enti lcali in merit all adzine del pian triennale di prevenzine della crruzine e all adzine, da parte di ciascuna amministrazine, di nrme reglamentari relative all individuazine degli incarichi vietati ai dipendenti pubblici (art. 53, cmma 3 bis D.Lgs. 165/2001); - che cn riferiment alla specificità dell Ordinament dei cmuni nella Regine Autnma Trentin Alt Adige, la Legge n.190/2012 prevede, all art. 1 cmma 60, che entr centventi girni dalla data di entrata in vigre della stessa fsser raggiunte intese in sede di Cnferenza unificata in merit agli specifici adempimenti degli enti lcali, cn l'indicazine dei relativi termini, nnché degli enti pubblici e dei sggetti di diritt privat sttpsti al lr cntrll, vlti alla piena e sllecita attuazine delle dispsizini dalla stessa legge previste. Vist l art. 1, cmma 7, della Legge 190/12 che testualmente recita: A tal fine, l rgan di indirizz plitic individua, di nrma tra i dirigenti amministrativi di rul di prima fascia in servizi, il respnsabile della prevenzine della crruzine. Negli enti lcali, il respnsabile della prevenzine della crruzine e individuat, di nrma, nel segretari, salva diversa e mtivata determinazine. L rgan di indirizz plitic, su prpsta del respnsabile individuat ai sensi del cmma 7, entr il 31 gennai di gni ann, adtta il pian triennale di prevenzine della crruzine, curandne la trasmissine al Dipartiment della Funzine Pubblica. L attività di elabrazine del pian nn può essere affidata a sggetti estranei all amministrazine.. Vist, altresì, l art. 34bis, cmma 4, del D.L de aprèr, da pèrt de la Autrità Nazinèla Anticruzin, n Pian Nazinèl Anticruzin metù jù dal Dipartiment de la Funzin Publica; - de tr sù, da pèrt de l òrghen de endrez plitich de vigni Aministrazin, n Pian de trei egn per la Prevenzin de la Cruzin su prpneta del Respnsàbl de la prevenzin de la cruzin; - che i enc publics i arsegure (art. 1 cma 16) trasparenza te l atività aministrativa e sraldut en cnt de: autrisazin e cnzescin; cernuda del cntraent per ge dèr sù i lurieres, partides e servijes; cnzescin e ergazin de svenzins, cntribuc, sussidies, finanziamenc, cnzescin de vantajes ecnmics de vigni sòrt a persnes e a enc publics e privac; cncrsc e pres de selezin per tr sù persnal e per fèr cariera aldò de l art. 24 del sradit decret legislatif n. 150 del 2009; - che dant che sie fra 120 dis da la metuda en dura de chesta deliberazin (art. 1 cma 60 letra a) e b)), la cnferenza unifichèda, aldò de l art. 8 del D.Lgs. 281/1997, la stabilesce i adempiments di enc lcai en cnt del prvediment per tr sù l pian de trei egn de prevenzin de la cruzin e de tr sù, da pèrt de gne aministrazin, la nrmes per trèr fra la encèries pribides ai dependenc publics (art. 53, cma 3 bis D.Lgs. 165/2001); - che cn referiment a la spezifizità de l Ordenament di Cmuns te la Regin Autnma Trentin Südtirl, la Lege n. 190/2012, art. 1 cma 60, la perveit che, dant che sie fra 120 dis da canche la vegn metuda en dura, se cgne aer trà crdanzes te la Cnferenza Unifichèda en cnt di spezifics adempiments di enc lcai, segnan ence si termins, di enc publics e di sgec de derit privat stmetui a sie cntrl, per pder meter en esser en dut e per dut la despjizins pervedudes da la medema lege. Vedù l art. 1, cma 7, de la Lege 190/12 lache vegn scrit cscita: Dnca, l òrghen de endrez plitich l tra fra de nrma anter i srastanc aministratives en rganich de pruma fascia en servije, l respnsàbl de la prevenzin de la cruzin. Ti enc lcai, l respnsàbl de la prevenzin de la cruzin, de nrma, l é l secretèr, lascian a valer desvaliva e mtivèda determinazins. L òrghen de endrez plitich, su prpneta del respnsàbl trà fra aldò del cma 7, dant dai 31 de jené de gne an, l tl sù l pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin, se cruzian de ge l manèr al Dipartiment de la Funzin Publica. L atività de elabrazin del pian la n pel esser data sù a sgec estergn a l aministrazin. ; Vedù ence l art. 34 bis, cma 4, del D.L. dai 18 de tber 2012 n. 179, lache l é scrit Etres

3 ttbre 2012 n. 179, recante Ulteriri misure urgenti per la crescita del paese, csì cme inserit nella Legge di cnversine 17 dicembre 2012, n. 221, che differisce il termine per l adzine del pian triennale di prevenzine alla crruzine al 31 marz Cnsiderat che, entr centventi girni dalla data di entrata in vigre della legge 190/12, dvevan essere definite, attravers delle Intese in sede di Cnferenza Unificata, gli adempimenti vlti a garantire piena e sllecita attuazine delle dispsizini della legge 190/12 cn particlare riguard anche alla definizine del Pian triennale di prevenzine della crruzine a partire da quell per gli anni Rilevat che le suddette intese sn state definite in data 24 lugli 2013 ed hann previst l bblig per i Cmuni di adttare il Pian entr e nn ltre il 31 gennai Pres att che in data 11 settembre 2013, cn la deliberazine n. 72/2013 di data 11 settembre 2013, la Cmmissine per la valutazine, la trasparenza e l integrità delle Pubbliche Amministrazini Autrità Nazinale Anticrruzine (C.I.V.I.T.) ha apprvat il Pian Nazinale Anticrruzine cme predispst dal Dipartiment della Funzine pubblica. Verificat che il presente Pian, elabrat cn metdlgia testata e cndivisa da mlti Cmuni della Prvincia di Trent alla luce delle lr specificità, elabrat cn il tutraggi metdlgic del Cnsrzi dei Cmuni Trentini, è sstanzialmente allineat cn le linee guida del Pian Nazinale Anticrruzine (P.N.A.) e che in parallelism cn il perid cnsiderat dal P.N.A., in prima applicazine, cpre il perid Esaminat il Pian di prevenzine della crruzine articlat nelle seguenti sezini: Premessa La struttura rganizzativa del Cmune di Sraga Il supprt del Cnsrzi dei Cmuni Trentini Principi di delega - Obblig di cllabrazine - Crrespnsabilità Apprcci metdlgic adttat per la cstruzine del Pian Il percrs di Cstruzine del Pian Le Misure rganizzative di carattere generale Aggirnament del Pian di Prevenzine della crruzine Mappatura dei rischi cn le azini preventive e crrettive, tempi e respnsabilità. Precisat, inltre, che Il segretari cmunale, ai sensi dell art. 1 cmma 7 secnd capvers della Legge 190/2012, è il Respnsabile anticrruzine del Cmune di Sraga, in assenza di precise mtivazini di rdine cntrari. Sentit il Segretari Cmunale Respnsabile della prevenzine della crruzine. prvediments da tr en prescia per fèr crescer l paìsc, cscita desche metù ite te la Lege de cnverscin dai 17 de dezember 2012 n. 221 che la sburla l termen per tr sù l pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin ai 31 de mèrz 2013; Cnscidrà che, dant che sie fra 120 dis da canche la lege 190/12 la vegn metuda en dura, cgnea vegnir dezidù, tras Crdanzes tutes sù a la Cnferenza Unifichèda, i adempiments che fèsc besegn per arsegurèr che vegne metù en esser deldut e sbit la despjizins de la lege 190/12, sraldut ence per chel che revèrda la definizin del pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin a partir da chel per i egn Vedù che chesta crdanzes les é states defenides ai 24 de messèl 2013 e les à pervedù l òbligh per i Cmuns de tr sù l Pian dant dai e n dò dai 31 de jené 2014; Tut at che ai 11 de setember 2013, cn la deliberazin n. 72/2013 dai 11 de setember 2013, la Cmiscin per la valutazin, la trasparenza e l integrità de la Publica Aministrazins Autrità Nazinèla Anticruzin (C.I.V.I.T.) l à aprà l Pian Nazinèl Anticruzin metù jù dal Dipartiment de la Funzin Publica; Vedù che chest Pian, metù jù cn n sistem prà e a una cn n muie de Cmuns de la Prvinzia de Trent, aldò de sia carateristiches, metù jù st la supervijin metdlgica del Cnsrzie di Cmuns Trentins, l é per la mar pèrt aldò de la indicazins del Pian Nazinèl Anticruzin (P.N.A.) e che tel medem temp cnscidrà dal P.N.A., te la pruma fasa, l cur i egn Vedù l Pian de prevenzin de la cruzin struturà te chesta sezins: - Parles dantfra - L endrez del Cmun de Sraga - L suprt del Cnsrzie di Cmuns Trentins - Prinzip de delega òbligh de clabrazin Crespnsabilità - L sistem durà per meter jù l Pian - L percrs per meter jù l Pian - La mesures generèles de endrez - L agirnament del Pian de Prevenzin de la cruzin - Lista di risesc c la azins per prevegnir e per cmedèr, tempes e respnsabilitèdes. Prezisà, amò apede, che l secretèr de Cmun, aldò de l art. 1 cma 7 secnt pensier de la Lege 190/2012, l é l Respnsàbl anticruzin del Cmun de Sraga, ajache n l é rejns de cntra. Sentù l Secretèr de Cmun Respnsàbl de la prevenzin de la cruzin.

4 Pres att che il presente Pian sarà pubblicat sul sit web istituzinale dell Ente e sarà inltre cmunicat al Dipartiment della Funzine Pubblica, all'indirizz il link del nstr sit in cui sarà avvenuta la pubblicazine del Pian Triennale di prevenzine della crruzine Cnsiderat che tale Pian sarà suscettibile ad integrazini e mdifiche secnd le tempistiche previste dalla Legge. Ritenut di adttare il Pian Triennale di prevenzine della crruzine Ravvisata la prpria cmpetenza all adzine del Pian di prevenzine della crruzine ai sensi dell art. 26 del Test unic delle leggi reginali sull rdinament dei cmuni della Regine autnma Trentin Alt Adige, apprvat cn D.P.Reg. 1 febbrai 2005 n. 3/L, mdificat dal D.P.Reg. 3 aprile 2013 n. 25, e dell art. 10, cmma 2, del D. Lgs. n. 33 del 14 marz Acquisit il parere favrevle res in rdine alla reglarità tecnic-amministrativa dal Segretari Cmunale, interessat ai sensi dell'art. 81 del Test unic delle leggi reginali sull'rdinament dei cmuni della Regine autnma Trentin - Alt Adige apprvat cn D.P. Reg n. 3/L, mdificat dal D.P.Reg n. 25. Dat att che la presente deliberazine nn presenta prfili di rilevanza cntabile e nn necessita pertant l'espressine del parere di reglarità cntabile. Visti: - il Test unic delle leggi reginali sull rdinament dei cmuni della Regine autnma Trentin Alt Adige apprvat cn D.P.Reg. 1 febbrai 2005 n. 3/L, mdificat dal D.P.Reg. 3 aprile 2013 n. 25; - il vigente l Statut cmunale; - il Reglament di cntabilità apprvat cn deliberazine cnsiliare n. 6 del ; - la L.r n. 2 Mdifiche all rdinament del persnale delle Amministrazini cmunali ; - il Test unic delle leggi reginali sull'rdinament del persnale dei cmuni della Regine autnma Trentin - Alt Adige apprvat cn D.P.Reg. 1 febbrai 2005 n. 2/L, mdificat dal D.P.Reg. 11 maggi 2010 n. 8/L e dal D.P.Reg. 11 lugli 2012 n. 8/L; - il C.C.P.L. 20 ttbre 2003, cme mdificat dall Accrd per il rinnv del C.C.P.L., sttscritt in data 22 settembre Ad unanimità di vti espressi Tut at che chest Pian l vegnarà publicà sul sit web istituzinèl de l Ent e l ge vegnarà ence cmunicà al Dipartiment de la Funzin Publica, a la direzin l link de nsc sit lache vegnarà publicà l Pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin ; Cnscidrà che chest Pian l pdarà vegnir mudà integrà aldò di tempes pervedui da la Lege; Dezidù de tr sù l Pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin ; Recrdà sia cmpetenza per tr sù l Pian per la prevenzin de la cruzin aldò de l art. 26 del Test Unich de la leges reginèles su l rdenament di Cmuns de la Regin autnma Trentin-Südtirl, aprà cn D.P.Reg. dal 1 m de firé 2005 n. 3/L, mudà fra dal D.P.Reg. dai 3 de ril 2013 n. 25, e aldò de l art. 10, cma 2, del D. Lgs. n. 33 dai 14 de mèrz Tut sù l parer a favr palesà aldò de la reglarità tecnich-aministrativa dal Secretèr de Cmun, enteressà aldò de l art. 81 del Test Unich de la leges reginèles su l rdenament di Cmuns de la Regin autnma Trentin-Südtirl aprà cn D.P.Reg. dal 1m de firé 2005 n. 3/L, mudà dal D.P.Reg. dai 3 de ril 2013 n. 25; Dat at che chesta deliberazin n cmprta dezijins cntàbles e che dnca n fèsc besegn tr sù l parer de reglarità cntàbla; Vedù: - - l Test unich de la leges reginèles su l rdenament di Cmun de la Regin autnma Trentin-Südtirl aprà cn D.P.Reg. dal 1m de firé 2005 n. 3/L, mudà dal D.P.Reg. dai 3 de ril 2013 n. 25; - l Statut de Cmun en dura; - l Reglament de cntabilità aprà cn la deliberazin de Cnsei n. 6 dai 30 de mèrz 2011; - la L.R. dai 25 de mé 2012 n. 2 Mudazins a l rdenament del persnal de la Aministrazins di Cmuns ; - l Test unich de la leges reginèles su l rdenament del persnal di Cmuns de la Regin autnma Trentin-Südtirl aprà cn D.P.Reg. dal 1 m de firé 2005 n. 2/L, mudà dal D.P.Reg. dai 11 de mé 2010 n. 8/L e dal D.P.Reg. dai 11 de messèl 2012 n. 8/L; - l C.C.P.L. dai 20 de tber 2003, desche mudà da la Crdanza per renvèr l C.C.P.L., stscrit ai 22 de setember 2008;

5 DELIBERA 1. Di richiamare la premessa quale parte integrante e sstanziale della presente deliberazine. 2. Di apprvare, secnd quant in premessa descritt, il Pian di prevenzine della crruzine allegat alla presente deliberazine per cstituirne parte integrante e sstanziale. 3. Di pubblicare il Pian di prevenzine della crruzine permanentemente sul sit web istituzinale del cmune nell appsita sezine che sarà predispsta per gli adempimenti anticrruzine. 4. Di trasmettere cpia del suddett Pian al Cmmissariat del Gvern e, in sservanza del dispst di cui all articl 1, cmma 8, della legge 190/12, al Dipartiment della Funzine Pubblica. Di dare att che, ai sensi dell art. 4 della L.P n 23 e s.m, avvers la presente deliberazine è ammessa la presentazine: - di ppsizine da parte di gni cittadin entr il perid di pubblicazine da presentare alla Giunta Cmunale, ai sensi del cmbinat dispst dell art. 79, cmma 5 del T.U.LL.RR.O.CC. apprvat cn D.P.Reg. 01 febbrai 2005, n. 3/L e dell art. 33 dell Statut del Cmune di Sraga; - ricrs giurisdizinale avanti al T.A.R. di Trent entr 60 girni, ai sensi degli articli 13 e 29 del D.Lgs , n. 104; - in alternativa alla pssibilità indicata spra, ricrs strardinari al Presidente della Repubblica da parte di chi vi abbia interesse, per mtivi di legittimità, entr 120 girni, ai sensi del D.P.R. 24 nvembre 1971, n Cn duta la stimes a una DELIBEREA 1. de recrdèr la parles dites dantfra desche pèrt en dut e per dut de chesta deliberazin; 2. de aprèr, aldò de chel che l é scrit te la parles dantfra, l Pian per prevegnir la cruzin enjntà te chesta deliberazin desche sia pèrt en dut e per dut; 3. de publichèr dò e dò a na vida permanenta l Pian dit de sra sul sit web istituzinèl de Cmun te la sezin apsta metuda en esser per i adempiments anticruzin; 4. de ge manèr cpia de chest Pian al Cmissarie del Gern e, aldò de l art. 1, cma 8, de la lege 190/12, al Dipartiment de la Funzin Publica. De meter al luster aldò de l art. 4 de la L.P. dai 30 de nvember 1992 n. 23 che cntra chesta deliberazin l é ametù: - psizin da pèrt de gne sentadin tel temp de sia publicazin a la Jnta de Cmun, aldò de l art. 79 cma 5 del T.U.L.R.O.C aprà cn D.P.Reg. dal 1 m de firé 2005, n. 3/L e de l art. 33 del Statut del Cmun de Sraga; - recrs giurisdizinèl al T.A.R. de Trent, dant che sie fra 60 dis, aldò di art. 13 e 29 del D.Lgs dai 2 de messèl del 2010 n. 104; - senó ence, recrs strardenèr al President de la Republica, da man de chi che aessa n enteress cncret e per rejns de legitimità, dant che sie fra 120 dis, aldò del D.P.R. dai 24 de nvember 1971, n

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco COPIA COMUNE DI CIVATE Prvincia di Lecc ZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 628 Reg. Pubblicazini N. 106 Registr Deliberazini del 24-09-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'ALER DI LECCO PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 PROVINCIA DI BIELLA Ambiente e Agricltura - DT Impegn n. Dirigente / Resp. P.O.: SARACCO GIORGIO DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 Oggett: ATTIVITÀ DI STOCCAGGIO DI OLI MINERALI di cui all art.

Dettagli

DELIBERA DI GIUNTA N. 16

DELIBERA DI GIUNTA N. 16 COMUNITA VALSUGANA E TESINO DELIBERA DI GIUNTA N. 16 OGGETTO : Adozione piano triennale di prevenzione della corruzione (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. L anno 2014, il giorno 23

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 DOCUMENTO FIRMATO DIGITALMENTE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 OGGETTO: PROVVEDIMENTI IN MERITO ALLA DELIBERAZIONE DELL'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Dettagli

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N.

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. Pag. 1 / 7 cmune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.cmune.trieste.it partita iva 00210240321 SERVIZIO PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. 3927

Dettagli

COMUNE DI VERRAYES. n. 42 del 27/12/2012. OGGETTO: Adozione variante non sostanziale al P.R.G.C.: aggiornamento parziale tab.

COMUNE DI VERRAYES. n. 42 del 27/12/2012. OGGETTO: Adozione variante non sostanziale al P.R.G.C.: aggiornamento parziale tab. Originale REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA RÉGION AUTONOME VALLÉE D AOSTE COMUNE DI VERRAYES Verbale di deliberazine del Cnsigli cmunale n. 42 del 27/12/2012 OGGETTO: Adzine variante nn sstanziale al P.R.G.C.:

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4821 del 29 ttbre 2013 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale N.

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4704 del 24 nvembre 2014 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazine n. DD-2015-256 esecutiva dal 16/02/2015 Prtcll Generale n. PG-2015-16136 del 13/02/2015

Dettagli

Comune di Eupilio PROVINCIA DI COMO

Comune di Eupilio PROVINCIA DI COMO Cmune di Eupili PROVINCIA DI COMO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 10 OGGETTO: AUTORIZZAZIONE ALL'ECONOMO ALL'ATTIVAZIONE DI CARTE PREPAGATE PER LA GESTIONE DELLE SPESE ECONOMALI. Nell

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 170 del 11/03/2015 Registr del Settre N. 30 del 09/03/2015 Oggett: Acquist del servizi di access ai dati del

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Prvincia di Venezia Lavri Pubblici\\Edilizia pubblica e prgettazine realizzazine Infrastrutture, D. Lgs 81/2008 DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 1938 Del 12/10/2012 Oggett:

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 575 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/04/2014

DETERMINAZIONE N. 575 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/04/2014 DETERMINAZIONE N. 575 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/04/2014 DA UFFICIO: TECNICO SERVIZIO: TUTELA AMBIENTALE E GESTIONE DEL TERRITORIO CENTRO DI COSTO: RSU N. 15/PP OGGETTO: Incaric alla ditta

Dettagli

Ufficio di Staff Provveditorato - Economato ********* DETERMINAZIONE

Ufficio di Staff Provveditorato - Economato ********* DETERMINAZIONE P R OVI N C I A DI PIACE N ZA COPIA FIN. Uffici di Staff Prvveditrat - Ecnmat ********* DETERMINAZIONE Prpsta n. UEC2008/25 Determ. n. 1253 del 27/06/2008 Oggett: SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E TRASMISSIONE

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA

PROVINCIA DI BOLOGNA 1 I.P. 3213/2009 Tit./Fasc./Ann 14.1.2.0.0.0/5/2009 PROVINCIA DI BOLOGNA Prt. n 245512/2009 del 03/07/2009 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA N. 17/2009

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE. Determinazione

PROVINCIA DI UDINE. Determinazione C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Determinazine Prpsta nr. 57 del 29/10/2015 Determinazine nr. 748 del 30/10/2015 Servizi Bibliteca, Cultura e Prmzine Sprt OGGETTO:

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Seduta del 3/05/2011

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE. Seduta del 3/05/2011 Deliberazine n. 56 del 3/05/2011 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Seduta del 3/05/2011 OGGETTO: RICHIESTA ALLA REGIONE LOMBARDIA DI ATTIVAZIONE DI MISURE AGRO AMBIENTALI

Dettagli

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 62 del 19/06/2015

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 62 del 19/06/2015 COMUNE DI VERGATO Prvincia di BOLOGNA C O P I A Area3 - Lavri Pubblici, Manutenzine Determinazine n. 62 del 19/06/2015 OGGETTO: SERVIZIO DI MANUTENZIONE IMPIANTI ANTIFURTO E RILEVAZIONE INCENDI PRESSO

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA FSE 2007-2013 CCI N 2007 IT 051 PO 004 Decisine della Cmmissine Eurpea C (2007) 6724 del 18 dicembre 2007 TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Uffici Cmpetente

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 Dipartiment Lavri Pubblici - Uffici Tecnic - Lavri Pubblici Determinazine n. 161 del 13/02/2014 Oggett: CIG. Z940D93ED2

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Ecnmic Finanziari Servizi Persnale- Servizi Sclastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 OGGETTO: Riscssine cattiva entrate cmunali.

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE COP IA COMUNE DI SANTO STEFANO BELBO Prvincia di Cune DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE Settre LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE N. 33 del 30/05/2012 Il Respnsabile del Servizi: Gem. Luigi BIESTRO

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 21 aprile 2015 Prt. N. 68/U/2015 Alla Presidenza del Cnsigli dei Ministri Alla c. a. Dtt.ssa Elisa Grande Via Mercede, 9 00187 - Rma AI Cmmissari

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 311 del 13/05/2015 Registr del Settre N. 44 del 05/05/2015 Oggett: Acquist del certificat di sicurezza SSLMIME

Dettagli

COMUNE DI POMPIANO AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013

COMUNE DI POMPIANO AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013 COMUNE DI POMPIANO Cpia DETERMINAZIONE REPERTORIO GENERALE N. 18 AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013 OGGETTO: AFFIDAMENTO ALLA COOPERATIVA COLIBRÌ DI BRESCIA DELLA GESTIONE DELLA

Dettagli

desponibilitèdes de cassa. 2.Ai fini del comma 1 i comuni, con le modalità 2. e nei termini previsti dalla Giunta provinciale

desponibilitèdes de cassa. 2.Ai fini del comma 1 i comuni, con le modalità 2. e nei termini previsti dalla Giunta provinciale OGGETTO: Prima variazione del bilancio di previsione del 2015 del bilancio pluriennale 2015-2017 e della Relazione previsionale e programmatica 2015-2017. SE TRATA: Pruma mudazion del bilanz de previjion

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA

REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA (per l'attuazine del vigente Pian di rientr dai disavanzi del SSR calabrese, secnd i Prgrammi perativi di cui all'articl 2, cmma 88, della legge 30 dicembre

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 107289/06 ambientale Pag. 1/5 Indice 1 Scp e camp di applicazine...2 2 Riferimenti...2 3 Definizini...2 4 Mdalità perative...2 4.1 Rilevazine dei fabbisgni frmativi...2 4.2 Redazine del Pian di

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a.

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE E D APPOLONIA s.p.a. ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a. PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA E PROGETTI PER LO SVILUPPO E LA DIFFUSIONE

Dettagli

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Veterinarie

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Veterinarie Avvis di selezine pubblica di esperti di alta qualificazine in pssess di un significativ curriculum prfessinale per il cnferiment dirett, a titl gratuit, di incarichi di insegnament pratic mediante stipula

Dettagli

COMUNE DI CUNEVO Provincia di Trento

COMUNE DI CUNEVO Provincia di Trento Originale/Copia COMUNE DI CUNEVO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 6 DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Adozione PIANO TRIENNALE PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE. L anno DUEMILAQUATTORDICI addì TRENTA

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SERMONETA (Prvincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 43 in data 22/12/2012 Entrat in vigre il 08/01/2012

Dettagli

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE PROVINCIA DI PIACENZA FIN. Settre Risrse ecnmiche, finanziarie e patrimniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE Prpsta n. STRISORS 2423/2011 Determ. n. 1978 del 23/09/2011 Oggett:

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Prvincia di Csenza REGOLAMENTO CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Settembre 2003 ART. 1 Istituzine e sede 1. E istituita, press la Prvincia di Csenza, la Cnsulta

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1294/A del 30/09/2014 Dirigente: Istruttre: Area: Pal Grifagni Francesc Piantini Amministrativa OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA, SVOLTA IN MODALITÀ TELEMATICA, PER LA PROGETTAZIONE,

Dettagli

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale COMUNE DI NOVARA OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014; Aliquta Tributi Servizi Indivisibili -TASI. IL CONSIGLIO COMUNALE Su prpsta della Giunta Cmunale Premess che: l art. 1 della Legge del 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 395 del 17/06/2015 Registr del Settre N. 49 del 25/05/2015 Oggett: Determinazine a cntrattare per l'assegnazine

Dettagli

COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 5

COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 5 C O P I A COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 5 OGGETTO: ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ADOZIONE DEL 2 PIANO DI ZONA IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE NAZIONALE

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO PROPOSTA DI DELIBERAZIONE: Uffici: Urbanistica, Sit Ann: 2014 N. 1 OGGETTO: LEGGE REGIONALE n.11/2004. PIANO DI ASSETTO DEL TERRITORIO P.A.T. - ADOZIONE Premess

Dettagli

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANG Agenzia Nazinale per i Givani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015 1) DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI Il Pian Triennale per la trasparenza e l integrità per il perid 2013-2015

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 Determina a cntrarre cn Atahtels Executive l affidament dirett per l affitt e l utilizz dei servizi necessari alla realizzazine

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Veterinarie

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Veterinarie Avvis di selezine pubblica di esperti di alta qualificazine in pssess di un significativ curriculum prfessinale per il cnferiment dirett, a titl gratuit, di incarichi di insegnament pratic mediante stipula

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici Registr generale n. 1322 del 2012 Determina di liquidazine di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture Servizi Gare Lavri Pubblici Oggett SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 531 del 13/08/2015 Registr del Settre N. 69 del 07/08/2015 Oggett: Acquist del servizi di assistenza e manutenzine

Dettagli

PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE (PNA)

PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE (PNA) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016 1 Smmari LA CORNICE NORMATIVA...3 PREMESSA METODOLOGICA...4 1. FINALITA DEL PROGRAMMA...5 2. PRINCIPI GENERALI PER LA GARANZIA DELLA TRASPARENZA

Dettagli

AVVISO DI PROCEDURA SELETTIV A INTERNA, APERTA AI DIPENDENTI DI RUOLO DELL'ASI

AVVISO DI PROCEDURA SELETTIV A INTERNA, APERTA AI DIPENDENTI DI RUOLO DELL'ASI ~I).. I ag~tl' spazioe I IOIlO APERTA AI DIPENDENTI DI....... _.............. _............ 1...... ASI -Agenzia Spaziale Italiana ADO-ASI 1- AGENZIA_SP AZIACE_IT ALIANA REGISTRO UFFICIALE Prt. n. 0000416.

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9 AVVISO PUBBLICO riservat ai sggetti di cui all art. 1 della Legge n. 68/1999 per la selezine mediante chiamata numerica a sensi dell art. 9, cmma 5, della Legge 12 marz 1999, n. 68 di n. 3 COADIUTORI AMMINISTRATIVI

Dettagli

RIEPILOGO CALCOLO DI RISCHIO PER AREE DI ATTIVITÀ* SECONDO LE RETTIFICHE APPORTATE

RIEPILOGO CALCOLO DI RISCHIO PER AREE DI ATTIVITÀ* SECONDO LE RETTIFICHE APPORTATE RIEPILOGO CALCOLO DI RISCHIO PER AREE DI ATTIVITÀ* SECONDO LE RETTIFICHE APPORTATE DAL DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DA CUI SI EVINCE L'INVARIANZA DEL LIVELLO DI RISCHIO (bass- medi - alt) M0NITORAT0

Dettagli

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv pubblicata sul sit www.autrita.energia.it in data 20 marz 2008 Delibera ARG/elt 33/08 Cndizini tecniche per la cnnessine alle reti di distribuzine dell energia elettrica a tensine nminale superire ad 1

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE di FORMIA Prvincia di Latina COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 51 del 30 nvem bre 2015 OGGETTO: INTERPRETAZIONE AUTENTICA EMENDAMENTO C.C. ALLA D.C.C.N. 90 DEL 19.11.2014 L'ann duemilaquindici

Dettagli

Il sottoscritto Avv. Giovanni Iuppa, Consigliere Comunale del Movimento CONTROVENTO-ARIA DI CAMBIAMENTO, PREMESSO CHE

Il sottoscritto Avv. Giovanni Iuppa, Consigliere Comunale del Movimento CONTROVENTO-ARIA DI CAMBIAMENTO, PREMESSO CHE Al signr Sindac del Cmune di Cefalù Sig. Rsari Lapunzina Cefalù lì 23/12/2013 OGGETTO: Trasmissine bzza di reglament tassa d ingress. Il sttscritt Avv. Givanni Iuppa, Cnsigliere Cmunale del Mviment CONTROVENTO-ARIA

Dettagli

REGIONE UMBRIA LEGGE REGIONALE DEL 20 MAGGIO 1986 N. 19. Disciplina per la programmazione e l' esecuzione delle opere pubbliche.

REGIONE UMBRIA LEGGE REGIONALE DEL 20 MAGGIO 1986 N. 19. Disciplina per la programmazione e l' esecuzione delle opere pubbliche. REGIONE UMBRIA LEGGE REGIONALE DEL 20 MAGGIO 1986 N. 19 Disciplina per la prgrammazine e l' esecuzine delle pere pubbliche. (Bllettin Ufficiale della Regine Umbria N. 38 del 28 maggi 1986) [Ultima mdifica

Dettagli

Piano di informatizzazione

Piano di informatizzazione COMUNE DI FURTEI PROVINCIA MEDIO CAMPIDANO Pian di infrmatizzazine delle prcedure per la presentazine n line di istanze, dichiarazini e segnalazini (ai sensi dell art 24 c 3bis DL 90/2014 L 114/2014) Apprvat

Dettagli

A. Relazione illustrativa

A. Relazione illustrativa Cntrattintegrativecnmicperl utilizzazinedelfnddelpersnalenn dirigenzialeann2012sttscrittil24settembre2012.relazineillustrativae tecnicfinanziaria(articl 40, cmma 3 sexies, Decret Legislativ n.165/2001;

Dettagli

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO COMUNICATO STAMPA Milan, 28 gennai 2016 RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO Alba S.p.A. (Alba, la Scietà) infrma che, in data 13 gennai 2016, si

Dettagli

IL DIRETTORE CENTRALE

IL DIRETTORE CENTRALE Decret 3 agst 2010 Mdalità relative alle certificazini cncernenti il rendicnt al bilanci 2009 delle amministrazini prvinciali, dei cmuni unine dei cmuni e delle cmunità mntane. * * * * * I sggetti interessati

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Apprvat cn deliberazine del Cnsigli cmunale n. 73 dd.28.09.2010 IL PRESIDENTE

Dettagli

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP COMUNE DI COLONNA Prvincia di Rma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP (art. 31 cmma 45 e ss. Legge n. 448 del 23 dicembre 1998 e ss.mm.ii.)

Dettagli

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno Determinazine n 259 del 20/08/2012 Oggett: PRESTAZIONE DI SERVIZIO INERENTE L INDAGINE TERMOGRAFICA SU TUTTI GLI INTONACI DELLA SCUOLA PRIMARIA DI DONORATICO - CIG ZDE061589A. -IMPEGNO SPESA; -APPROVAZIONE

Dettagli

Piano triennale di prevenzione della corruzione AFOL NORD MILANO 2014-2016

Piano triennale di prevenzione della corruzione AFOL NORD MILANO 2014-2016 Pian triennale di prevenzine della crruzine AFOL NORD MILANO 2014-2016 Predispst dal respnsabile per la prevenzine della crruzine Adttat in data 21 nvembre 2014_ cn deliberazine n. 14 dell rgan di indirizz

Dettagli

Prot. n. 10985/U Prot. n. 59168/DB1507 Torino, 30 ottobre 2009 Circ. Reg. nr. 326

Prot. n. 10985/U Prot. n. 59168/DB1507 Torino, 30 ottobre 2009 Circ. Reg. nr. 326 Minister dell Istruzine dell Università e Uffici Sclastic Reginale per il Piemnte Direzine Generale Assessrat all Istruzine e Frmazine Prfessinale Prt. n. 10985/U Prt. n. 59168/DB1507 Trin, 30 ttbre 2009

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Originale Nr. GENERALE 766 SETTORE Settre Lavri Pubblici NR. SETTORIALE 185 DEL 26/06/2015 OGGETTO: CANDIDATURA AL C.S.E. 2015 PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO

Dettagli

DELLA GIUNTA COMUNALE

DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE COMUNE DI FAUGLIA Prvincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.41 31.03.2012 OGGETTO: REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PRESSO LA SCUOLA MEDIA DI FAUGLIA IN CORSO

Dettagli

Guida pratica al diritto d accesso

Guida pratica al diritto d accesso PREMESSA Il Cmune di Perugia garantisce il diritt ai cittadini di accedere agli atti amministrativi del Cmune stess, al fine di assicurare la trasparenza e l'imparziale svlgiment dell'attività amministrativa.

Dettagli

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI)

CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sossano (VI) CASA DI RIPOSO COMM. A. MICHELAZZO Sssan (VI) Sssan, 30/10/2015 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA AI SENSI DELL ART. 30 DLGS. 165/2001 RISERVATO AL PERSONALE DI RUOLO DEGLI ENTI DI AREA VASTA AI SENSI DELL

Dettagli

D.G. Sanità Comunicato regionale 16 agosto 2011 - n. 90

D.G. Sanità Comunicato regionale 16 agosto 2011 - n. 90 Bllettin Ufficiale 25 Serie Ordinaria n. 34 - Lunedì 22 agst 2011 D.G. Sanità Cmunicat reginale 16 agst 2011 - n. 90 Prevenzine del randagism e tutela della salute degli animali dmestici. Regine Lmbardia

Dettagli

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Cnvenzine tra la Prvincia di Campbass e il Cmune di per l adesine alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Oggi, nella sede della Prvincia di Campbass, si sn cstituiti i Sigg.,

Dettagli

piano generale di smaltimento delle acque (PGA)

piano generale di smaltimento delle acque (PGA) Abteilung 29 - Landesagentur für Umwelt Amt 29.4 - Amt für Gewässerschutz Ripartizine 29 - Agenzia prvinciale per l'ambiente Uffici 29.4 - Uffici Tutela acque Linee guida per l elabrazine del pian generale

Dettagli

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO PROGETTO I - CAST Integrazine delle ICT nella catena del valre delle imprese del sistema Tessile Abbigliament AVVISO Dispnibilità della piattafrma tecnlgica di scambi dcumentale Pagina 1 di 7 1. PREMESSA

Dettagli

E.mail: info@dadaconsulting.com www.dadaconsulting.com

E.mail: info@dadaconsulting.com www.dadaconsulting.com Criteri di qualificazine dei frmatri di salute e sicurezza Decret iintermiiniisteriialle 6 marz 2013 E.mail: inf@dadacnsulting.cm www.dadacnsulting.cm e VISTO il decret legislativ 9 aprile 2008, n. 81,

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI

REGOLAMENTO COMUNALE REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI Allegat A REGOLAMENTO COMUNALE REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 24 in data 01.07.2013 REGOLAMENTO COMUNALE PER IL REGISTRO DEI TESTAMENTI BIOLOGICI ART. l

Dettagli

PIANO ANTICORRUZIONE ADE S.P.A. 2014-2016

PIANO ANTICORRUZIONE ADE S.P.A. 2014-2016 PIANO ANTICORRUZIONE ADE S.P.A. 2014-2016 Pag. 1 a 12 INDICE Art. 1) Premessa Pag. 3 Art. 2) Organizzazine Pag. 5 Art. 3) Referenti Pag. 6 3 a) I referenti 3 b) Cmpiti perativi Art. 4) Aree di rischi Pag.

Dettagli

COMUNE DI LORETO APRUTINO Provincia di Pescara (PE)

COMUNE DI LORETO APRUTINO Provincia di Pescara (PE) COMUNE DI LORETO APRUTINO Prvincia di Pescara (PE) N 38 del Registr del Settre N 121 Reg. Generale SETTORE QUARTO LAVORI PUBBLICI D E T E R M I N A Z I O N E OGGETTO: LAVORI DI RESTAURO E MESSA IN SICUREZZA

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE

PROVINCIA DI CROTONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE A. P. DAL 30-12-2009 AL 14-01-2010 COPIA REG. GEN. N. 354 Data 17-12-2009 PRATICA N. DBGP - 425-2009 PROVINCIA DI CROTONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA PROVINCIALE OGGETTO: PATROCINIO E COMPARTECIPAZIONE DELLA

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 Dipartiment Lavri Pubblici - Uffici Tecnic - Lavri Pubblici Determinazine n. 1493 del 07/11/2013 Oggett: CIG. Z080C3E631

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta comunale. n. 8 dd. 27.01.2014

Verbale di Deliberazione della Giunta comunale. n. 8 dd. 27.01.2014 Deliberazione n. 8 dd. 27.01.2014 Pagina 1 di 6 COMUNE DI SAN LORENZO I N BANALE P r o v i n c i a d i T r e n t o Verbale di Deliberazione della Giunta comunale n. 8 dd. 27.01.2014 OGGETTO: Adozione del

Dettagli

Impresa Funebre - Segnalazione Certificata di Inizio Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 comma 4 del D.P.G.R. 8 agosto 2012 n.

Impresa Funebre - Segnalazione Certificata di Inizio Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 comma 4 del D.P.G.R. 8 agosto 2012 n. All Sprtell Unic attività Prduttive Della Cmunità Mntana Valli del Mnvis Per il Cmune di Impresa Funebre - Segnalazine Certificata di Inizi Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 cmma 4

Dettagli

Il Commissario Straordinario Matteo Stocco

Il Commissario Straordinario Matteo Stocco Deliberazine no Seduta del 27 D I, C,~,> 7nr...,'..,1,j Indizine di gara aggregata - prcedura aperta per l'affidament del servizi di gestine, manutenzine, infrmatizzazine, magazzinaggi temprane, cnsegna

Dettagli

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE BT (Andria Barletta Bisceglie - Cansa di Puglia Margherita di Savia - Minervin Murge San Ferdinand di Puglia Spinazzla Trani - Trinitapli)

Dettagli

Documento descrittivo. del Modello 231. Regolamento disciplinare

Documento descrittivo. del Modello 231. Regolamento disciplinare Dcument descrittiv del Mdell 231 Reglament disciplinare INDICE SEZIONE PRIMA 6 PREMESSA 6 1. GLOSSARIO 6 2. LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO 6 2.1. INTRODUZIONE 6 2.2. LE FATTISPECIE DI REATO 7 2.3. I MODELLI

Dettagli

Statuti. Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri

Statuti. Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri Statuti Crce Rssa Svizzera, Sezine del Sttceneri 1 1) Nme e sede La Crce Rssa Svizzera, Sezine del Sttceneri (in seguit CRSS ) è un assciazine ai sensi degli art. 60 segg. del Cdice civile svizzer; essa

Dettagli

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale C m u n e d i M a r t i g n a n P r v i n c i a d i L e c c e ------------------------------------------ Cpia di Deliberazine della Giunta Cmunale n. 10 del 11/02/2015 Oggett:Prgrammazine fabbisgn del

Dettagli

Delibera n. 12 dd. 15.02.2012. Deliberazion n. 12 dai 15.02.2012 LA GIUNTA COMUNALE LA JONTA DE COMUN

Delibera n. 12 dd. 15.02.2012. Deliberazion n. 12 dai 15.02.2012 LA GIUNTA COMUNALE LA JONTA DE COMUN OGGETTO: Marchio family in Trentino - Approvazione disciplinare per assegnazione del marchio family al Comune di Canazei e autorizzazione alla presentazione della relativa candidatura. Delibera n. 12 dd.

Dettagli

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it INFORMAZIONI PERSONALI Marisa Fabietti +390718063808 marisa.fabietti@regine.marche.it Nata a Jesi (An) il 12/10/1964 POSIZIONE PER LA QUALE SI CONCORRE POSIZIONE RICOPERTA Servizi Attività prduttive, lavr,

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1857 / 2014 OGGETTO: CIG 6048522640 - SERVIZIO

Dettagli

C O M U N E D I V E C C H I A N O Provincia di Pisa

C O M U N E D I V E C C H I A N O Provincia di Pisa C O M U N E D I V E C C H I A N O Prvincia di Pisa DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 22 DEL 27/02/2015 OGGETTO: PROPOSTA DEI VALORI DI RIFERIMENTO AI FINI DEL CALCOLO I.M.U. RELATIVO ALLE AREE EDIFICABILI

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PROPONENTE Unità di staff Urbanistica DIRETTORE MASSERDOTTI arch. MARCO Numer di registr Data dell'att 99 02/02/2015 Oggett : Legge Reginale 11/03/2005 n 12 Cap III Artt. 70-71-

Dettagli

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO DE AMICIS P.zza Di Vagn, 18 70021 ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) Tel. 080-761314 Fax 080 3051357 www.deamicis.gv.it. e-mail BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti)

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti) Reglament per la sicurezza e la salute dei lavratri sul lug di lavr della Scula Nrmale Superire emanat cn D.D. n.168 del 29 marz 2006 e affiss all Alb Ufficiale in data 29 marz 2006 Titl I Definizini ART.

Dettagli

OGGETTO: Esiti relativi all'applicazione dell'art. 100, comma 2, lettera m), e dell'art. 15

OGGETTO: Esiti relativi all'applicazione dell'art. 100, comma 2, lettera m), e dell'art. 15 Minister per i Beni e le Attività Culturali Direzine Generale per l'organizzazine, gli Affari generali, l'innvazine, il Bilanci ed il Persnale Servizi 111 CIRCOLARE n. 2 0ç; Prt. n. ~ ':(. '+ 3 7 ce. J.2.I(),

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA Apprvat cn Deliberazine C.C. nr. 48 del 28/11/2013 Smmari Art. 1 Oggett... 3 Art. 2 Stat giuridic dei vlntari...

Dettagli

CONSORZIO 4 BASSO VALDARNO

CONSORZIO 4 BASSO VALDARNO Cnsrzi di Bnifica ai sensi della L. R. 79/2012 (ente pubblic ecnmic) SEDE DI: PISA STRUTTURA PROPONENTE: Area affari generali DETERMINA DEL DIRETTORE DI N. 62 DEL 04.08.2015 OGGETTO: Prgett LIFE +11 NAT/IT/00094

Dettagli