Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014"

Transcript

1 Deliberazine G.C. nr. 14 dd Pubblicata all'alb cmunale il OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del Deliberazin G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fra te l alb de Cmun ai 31 de jené 2014 SE TRATA: Przedura per tr sù n pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin, aldò de la lege n. 190 dai 6 de nvember 2012 LA GIUNTA COMUNALE Premess che è vigente anche per i Cmuni della Prvincia di Trent la Legge 6 nvembre 2012, n. 190, pubblicata sulla G.U. 13 nvembre 2012 n. 265 recante Dispsizini per la prevenzine e la repressine della crruzine e dell illegalità nella pubblica amministrazine, emanata in attuazine dell articl 6 della Cnvenzine ONU cntr la crruzine del 31 ttbre 2003 ratificata cn Legge 3 agst 2009 n. 116 ed in attuazine degli articli 20 e 21 della Cnvenzine Penale sulla crruzine adttata a Strasburg il 27 gennai 1999 e ratificata ai sensi della Legge 28 giugn 2012, n Viste: la circlare della Presidenza del Cnsigli dei Ministri n. 1 del 25 gennai 2013 Dispsizini per la prevenzine e la repressine della crruzine e dell'illegalità nella Pubblica Amministrazine ; le linee di indirizz del Cmitat Interministeriale (d.p.c.m. 16 gennai 2013) per la predispsizine, da parte del Dipartiment della Funzine Pubblica, del Pian nazinale anticrruzine di cui alla legge n. 190/2012. Richiamati: - l intesa 24 lugli 2013 in Cnferenza Unificata tra Gvern ed Enti Lcali, attuativa della L. 190/12, articl 1, cmmi 60 e 61, la quale dispne che in fase di prima applicazine gli enti adttan il pian triennale di prevenzine della crruzine entr il 31 gennai 2014; - la deliberazine n. 72/2013 della Cmmissine per la valutazine, la trasparenza e l integrità delle Pubbliche Amministrazini Autrità Nazinale Anticrruzine (C.I.V.I.T.), cn la quale si è apprvat il Pian Nazinale Anticrruzine cme predispst dal Dipartiment della Funzine pubblica. Tenut cnt che la legge n. 190/2012 stabilisce: - l individuazine della Cmmissine per la Valutazine, la Trasparenza e l Integrità delle Amministrazini Pubbliche (C.I.V.I.T.), di cui all art. 13 del D. Lgs.. 150/09, quale Autrità Nazinale Anticrruzine; - la presenza di un sggett Respnsabile della prevenzine della crruzine per gni Amministrazine pubblica, sia centrale che territriale; LA JONTA DE COMUN Dit dantfra che l é en dura ence ti Cmuns de la Prvinzia de Trent la Lege dai 6 de nvember 2012 n. 190, publichèda su la G.U. ai 13 de nvember 2012 n. 265 lache l é scrit jù la Despjizins per la prevenzin e represcin de la cruzin e de la ilegalità te la publica aministrazin, manèda fra per meter en esser l art. 6 de la Cnvenzin ONU cntra la cruzin dai 31 de tber 2003 ratifichèda cn Lege dai 3 de ast 2009 n. 116 e per meter en esser i art. 20 e 21 de la Cnvenzin Penala su la cruzin tuta sù a Strasburgh ai 27 de jené 1999 e ratifichèda aldò de la Lege dai 28 de jugn 2012 n 110; Vedù: - la cmunicazin del President del Cnsei di Ministres n. 1 dai 25 de jené 2013 Despjizins per la prevenzin e represcin de la cruzin e de la ilegalità te la publica aministrazin ; - la indicazins del Cmitat Interministerièl (d.p.c.m. dai 16 de jené 2013) per enjignèr, da pèrt del Dipartiment de la Funzin Publica, l Pian nazinèl anticruzin aldò de la lege n. 190/2012. Recrdà: - la crdanza dai 24 de messèl 2013 en Cnferenza Unifichèda anter Gern e Enc Lcai, che metea en dura la L.190/12, art. 1, cma 60 e 61, che la perveit che te la fasa de pruma dura i enc i cgn tr sù l pian de trei egn de prevenzin de la cruzin dant dai 31 de jené 2014; - la deliberazin n. 72/2013 de la Cmiscin per la valutazin, trasparenza e integrità de la Publica Aministrazins Autrità Nazinèla Anticruzin (C.I.V.I.T.), cn chela che se à aprà l Pian Nazinèl Anticruzin desche dezidù dal Dipartiment de la Funzin publica. Cnscidrà che la lege n. 190/2012 la stabilesc: - de trèr fra la Cmiscin per la Valutazin, la Trasparenza e l Integrità de la Aministrazins Publiches (C.I.V.I.T.), aldò del art. 13 del D. Lgs. 150/09, desche Autrità Nazinèla Anticruzin; - che sie n Respnsàbl de la prevenzin de la cruzin te gne Aministrazin publica, tant zentrèla che lcala;

2 - l'apprvazine da parte della Autrità Nazinale Anticrruzine di un Pian Nazinale Anticrruzine predispst dal Dipartiment della Funzine Pubblica; - l'adzine da parte dell rgan di indirizz plitic di ciascuna Amministrazine di un Pian Triennale di Prevenzine della Crruzine su prpsta del Respnsabile della prevenzine della crruzine; - che gli enti pubblici assicurin (art. 1. cmma 16) livelli essenziali di trasparenza dell attività amministrativa cn particlare riferiment ai prcedimenti di: autrizzazine cncessine; scelta del cntraente per l'affidament di lavri, frniture e servizi; cncessine ed ergazine di svvenzini, cntributi, sussidi, ausili finanziari, attribuzine di vantaggi ecnmici di qualunque genere a persne ed enti pubblici e privati; cncrsi e prve selettive per l'assunzine del persnale e prgressini di carriera di cui all'articl 24 del citat decret legislativ n. 150 del 2009; - che entr centventi girni dall entrata in vigre della stessa (art. 1. cmma 60 lettere a) e b)), la cnferenza unificata, di cui all art. 8 del D.Lgs. 281/1997, definisca gli adempimenti degli enti lcali in merit all adzine del pian triennale di prevenzine della crruzine e all adzine, da parte di ciascuna amministrazine, di nrme reglamentari relative all individuazine degli incarichi vietati ai dipendenti pubblici (art. 53, cmma 3 bis D.Lgs. 165/2001); - che cn riferiment alla specificità dell Ordinament dei cmuni nella Regine Autnma Trentin Alt Adige, la Legge n.190/2012 prevede, all art. 1 cmma 60, che entr centventi girni dalla data di entrata in vigre della stessa fsser raggiunte intese in sede di Cnferenza unificata in merit agli specifici adempimenti degli enti lcali, cn l'indicazine dei relativi termini, nnché degli enti pubblici e dei sggetti di diritt privat sttpsti al lr cntrll, vlti alla piena e sllecita attuazine delle dispsizini dalla stessa legge previste. Vist l art. 1, cmma 7, della Legge 190/12 che testualmente recita: A tal fine, l rgan di indirizz plitic individua, di nrma tra i dirigenti amministrativi di rul di prima fascia in servizi, il respnsabile della prevenzine della crruzine. Negli enti lcali, il respnsabile della prevenzine della crruzine e individuat, di nrma, nel segretari, salva diversa e mtivata determinazine. L rgan di indirizz plitic, su prpsta del respnsabile individuat ai sensi del cmma 7, entr il 31 gennai di gni ann, adtta il pian triennale di prevenzine della crruzine, curandne la trasmissine al Dipartiment della Funzine Pubblica. L attività di elabrazine del pian nn può essere affidata a sggetti estranei all amministrazine.. Vist, altresì, l art. 34bis, cmma 4, del D.L de aprèr, da pèrt de la Autrità Nazinèla Anticruzin, n Pian Nazinèl Anticruzin metù jù dal Dipartiment de la Funzin Publica; - de tr sù, da pèrt de l òrghen de endrez plitich de vigni Aministrazin, n Pian de trei egn per la Prevenzin de la Cruzin su prpneta del Respnsàbl de la prevenzin de la cruzin; - che i enc publics i arsegure (art. 1 cma 16) trasparenza te l atività aministrativa e sraldut en cnt de: autrisazin e cnzescin; cernuda del cntraent per ge dèr sù i lurieres, partides e servijes; cnzescin e ergazin de svenzins, cntribuc, sussidies, finanziamenc, cnzescin de vantajes ecnmics de vigni sòrt a persnes e a enc publics e privac; cncrsc e pres de selezin per tr sù persnal e per fèr cariera aldò de l art. 24 del sradit decret legislatif n. 150 del 2009; - che dant che sie fra 120 dis da la metuda en dura de chesta deliberazin (art. 1 cma 60 letra a) e b)), la cnferenza unifichèda, aldò de l art. 8 del D.Lgs. 281/1997, la stabilesce i adempiments di enc lcai en cnt del prvediment per tr sù l pian de trei egn de prevenzin de la cruzin e de tr sù, da pèrt de gne aministrazin, la nrmes per trèr fra la encèries pribides ai dependenc publics (art. 53, cma 3 bis D.Lgs. 165/2001); - che cn referiment a la spezifizità de l Ordenament di Cmuns te la Regin Autnma Trentin Südtirl, la Lege n. 190/2012, art. 1 cma 60, la perveit che, dant che sie fra 120 dis da canche la vegn metuda en dura, se cgne aer trà crdanzes te la Cnferenza Unifichèda en cnt di spezifics adempiments di enc lcai, segnan ence si termins, di enc publics e di sgec de derit privat stmetui a sie cntrl, per pder meter en esser en dut e per dut la despjizins pervedudes da la medema lege. Vedù l art. 1, cma 7, de la Lege 190/12 lache vegn scrit cscita: Dnca, l òrghen de endrez plitich l tra fra de nrma anter i srastanc aministratives en rganich de pruma fascia en servije, l respnsàbl de la prevenzin de la cruzin. Ti enc lcai, l respnsàbl de la prevenzin de la cruzin, de nrma, l é l secretèr, lascian a valer desvaliva e mtivèda determinazins. L òrghen de endrez plitich, su prpneta del respnsàbl trà fra aldò del cma 7, dant dai 31 de jené de gne an, l tl sù l pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin, se cruzian de ge l manèr al Dipartiment de la Funzin Publica. L atività de elabrazin del pian la n pel esser data sù a sgec estergn a l aministrazin. ; Vedù ence l art. 34 bis, cma 4, del D.L. dai 18 de tber 2012 n. 179, lache l é scrit Etres

3 ttbre 2012 n. 179, recante Ulteriri misure urgenti per la crescita del paese, csì cme inserit nella Legge di cnversine 17 dicembre 2012, n. 221, che differisce il termine per l adzine del pian triennale di prevenzine alla crruzine al 31 marz Cnsiderat che, entr centventi girni dalla data di entrata in vigre della legge 190/12, dvevan essere definite, attravers delle Intese in sede di Cnferenza Unificata, gli adempimenti vlti a garantire piena e sllecita attuazine delle dispsizini della legge 190/12 cn particlare riguard anche alla definizine del Pian triennale di prevenzine della crruzine a partire da quell per gli anni Rilevat che le suddette intese sn state definite in data 24 lugli 2013 ed hann previst l bblig per i Cmuni di adttare il Pian entr e nn ltre il 31 gennai Pres att che in data 11 settembre 2013, cn la deliberazine n. 72/2013 di data 11 settembre 2013, la Cmmissine per la valutazine, la trasparenza e l integrità delle Pubbliche Amministrazini Autrità Nazinale Anticrruzine (C.I.V.I.T.) ha apprvat il Pian Nazinale Anticrruzine cme predispst dal Dipartiment della Funzine pubblica. Verificat che il presente Pian, elabrat cn metdlgia testata e cndivisa da mlti Cmuni della Prvincia di Trent alla luce delle lr specificità, elabrat cn il tutraggi metdlgic del Cnsrzi dei Cmuni Trentini, è sstanzialmente allineat cn le linee guida del Pian Nazinale Anticrruzine (P.N.A.) e che in parallelism cn il perid cnsiderat dal P.N.A., in prima applicazine, cpre il perid Esaminat il Pian di prevenzine della crruzine articlat nelle seguenti sezini: Premessa La struttura rganizzativa del Cmune di Sraga Il supprt del Cnsrzi dei Cmuni Trentini Principi di delega - Obblig di cllabrazine - Crrespnsabilità Apprcci metdlgic adttat per la cstruzine del Pian Il percrs di Cstruzine del Pian Le Misure rganizzative di carattere generale Aggirnament del Pian di Prevenzine della crruzine Mappatura dei rischi cn le azini preventive e crrettive, tempi e respnsabilità. Precisat, inltre, che Il segretari cmunale, ai sensi dell art. 1 cmma 7 secnd capvers della Legge 190/2012, è il Respnsabile anticrruzine del Cmune di Sraga, in assenza di precise mtivazini di rdine cntrari. Sentit il Segretari Cmunale Respnsabile della prevenzine della crruzine. prvediments da tr en prescia per fèr crescer l paìsc, cscita desche metù ite te la Lege de cnverscin dai 17 de dezember 2012 n. 221 che la sburla l termen per tr sù l pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin ai 31 de mèrz 2013; Cnscidrà che, dant che sie fra 120 dis da canche la lege 190/12 la vegn metuda en dura, cgnea vegnir dezidù, tras Crdanzes tutes sù a la Cnferenza Unifichèda, i adempiments che fèsc besegn per arsegurèr che vegne metù en esser deldut e sbit la despjizins de la lege 190/12, sraldut ence per chel che revèrda la definizin del pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin a partir da chel per i egn Vedù che chesta crdanzes les é states defenides ai 24 de messèl 2013 e les à pervedù l òbligh per i Cmuns de tr sù l Pian dant dai e n dò dai 31 de jené 2014; Tut at che ai 11 de setember 2013, cn la deliberazin n. 72/2013 dai 11 de setember 2013, la Cmiscin per la valutazin, la trasparenza e l integrità de la Publica Aministrazins Autrità Nazinèla Anticruzin (C.I.V.I.T.) l à aprà l Pian Nazinèl Anticruzin metù jù dal Dipartiment de la Funzin Publica; Vedù che chest Pian, metù jù cn n sistem prà e a una cn n muie de Cmuns de la Prvinzia de Trent, aldò de sia carateristiches, metù jù st la supervijin metdlgica del Cnsrzie di Cmuns Trentins, l é per la mar pèrt aldò de la indicazins del Pian Nazinèl Anticruzin (P.N.A.) e che tel medem temp cnscidrà dal P.N.A., te la pruma fasa, l cur i egn Vedù l Pian de prevenzin de la cruzin struturà te chesta sezins: - Parles dantfra - L endrez del Cmun de Sraga - L suprt del Cnsrzie di Cmuns Trentins - Prinzip de delega òbligh de clabrazin Crespnsabilità - L sistem durà per meter jù l Pian - L percrs per meter jù l Pian - La mesures generèles de endrez - L agirnament del Pian de Prevenzin de la cruzin - Lista di risesc c la azins per prevegnir e per cmedèr, tempes e respnsabilitèdes. Prezisà, amò apede, che l secretèr de Cmun, aldò de l art. 1 cma 7 secnt pensier de la Lege 190/2012, l é l Respnsàbl anticruzin del Cmun de Sraga, ajache n l é rejns de cntra. Sentù l Secretèr de Cmun Respnsàbl de la prevenzin de la cruzin.

4 Pres att che il presente Pian sarà pubblicat sul sit web istituzinale dell Ente e sarà inltre cmunicat al Dipartiment della Funzine Pubblica, all'indirizz il link del nstr sit in cui sarà avvenuta la pubblicazine del Pian Triennale di prevenzine della crruzine Cnsiderat che tale Pian sarà suscettibile ad integrazini e mdifiche secnd le tempistiche previste dalla Legge. Ritenut di adttare il Pian Triennale di prevenzine della crruzine Ravvisata la prpria cmpetenza all adzine del Pian di prevenzine della crruzine ai sensi dell art. 26 del Test unic delle leggi reginali sull rdinament dei cmuni della Regine autnma Trentin Alt Adige, apprvat cn D.P.Reg. 1 febbrai 2005 n. 3/L, mdificat dal D.P.Reg. 3 aprile 2013 n. 25, e dell art. 10, cmma 2, del D. Lgs. n. 33 del 14 marz Acquisit il parere favrevle res in rdine alla reglarità tecnic-amministrativa dal Segretari Cmunale, interessat ai sensi dell'art. 81 del Test unic delle leggi reginali sull'rdinament dei cmuni della Regine autnma Trentin - Alt Adige apprvat cn D.P. Reg n. 3/L, mdificat dal D.P.Reg n. 25. Dat att che la presente deliberazine nn presenta prfili di rilevanza cntabile e nn necessita pertant l'espressine del parere di reglarità cntabile. Visti: - il Test unic delle leggi reginali sull rdinament dei cmuni della Regine autnma Trentin Alt Adige apprvat cn D.P.Reg. 1 febbrai 2005 n. 3/L, mdificat dal D.P.Reg. 3 aprile 2013 n. 25; - il vigente l Statut cmunale; - il Reglament di cntabilità apprvat cn deliberazine cnsiliare n. 6 del ; - la L.r n. 2 Mdifiche all rdinament del persnale delle Amministrazini cmunali ; - il Test unic delle leggi reginali sull'rdinament del persnale dei cmuni della Regine autnma Trentin - Alt Adige apprvat cn D.P.Reg. 1 febbrai 2005 n. 2/L, mdificat dal D.P.Reg. 11 maggi 2010 n. 8/L e dal D.P.Reg. 11 lugli 2012 n. 8/L; - il C.C.P.L. 20 ttbre 2003, cme mdificat dall Accrd per il rinnv del C.C.P.L., sttscritt in data 22 settembre Ad unanimità di vti espressi Tut at che chest Pian l vegnarà publicà sul sit web istituzinèl de l Ent e l ge vegnarà ence cmunicà al Dipartiment de la Funzin Publica, a la direzin l link de nsc sit lache vegnarà publicà l Pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin ; Cnscidrà che chest Pian l pdarà vegnir mudà integrà aldò di tempes pervedui da la Lege; Dezidù de tr sù l Pian de trei egn per la prevenzin de la cruzin ; Recrdà sia cmpetenza per tr sù l Pian per la prevenzin de la cruzin aldò de l art. 26 del Test Unich de la leges reginèles su l rdenament di Cmuns de la Regin autnma Trentin-Südtirl, aprà cn D.P.Reg. dal 1 m de firé 2005 n. 3/L, mudà fra dal D.P.Reg. dai 3 de ril 2013 n. 25, e aldò de l art. 10, cma 2, del D. Lgs. n. 33 dai 14 de mèrz Tut sù l parer a favr palesà aldò de la reglarità tecnich-aministrativa dal Secretèr de Cmun, enteressà aldò de l art. 81 del Test Unich de la leges reginèles su l rdenament di Cmuns de la Regin autnma Trentin-Südtirl aprà cn D.P.Reg. dal 1m de firé 2005 n. 3/L, mudà dal D.P.Reg. dai 3 de ril 2013 n. 25; Dat at che chesta deliberazin n cmprta dezijins cntàbles e che dnca n fèsc besegn tr sù l parer de reglarità cntàbla; Vedù: - - l Test unich de la leges reginèles su l rdenament di Cmun de la Regin autnma Trentin-Südtirl aprà cn D.P.Reg. dal 1m de firé 2005 n. 3/L, mudà dal D.P.Reg. dai 3 de ril 2013 n. 25; - l Statut de Cmun en dura; - l Reglament de cntabilità aprà cn la deliberazin de Cnsei n. 6 dai 30 de mèrz 2011; - la L.R. dai 25 de mé 2012 n. 2 Mudazins a l rdenament del persnal de la Aministrazins di Cmuns ; - l Test unich de la leges reginèles su l rdenament del persnal di Cmuns de la Regin autnma Trentin-Südtirl aprà cn D.P.Reg. dal 1 m de firé 2005 n. 2/L, mudà dal D.P.Reg. dai 11 de mé 2010 n. 8/L e dal D.P.Reg. dai 11 de messèl 2012 n. 8/L; - l C.C.P.L. dai 20 de tber 2003, desche mudà da la Crdanza per renvèr l C.C.P.L., stscrit ai 22 de setember 2008;

5 DELIBERA 1. Di richiamare la premessa quale parte integrante e sstanziale della presente deliberazine. 2. Di apprvare, secnd quant in premessa descritt, il Pian di prevenzine della crruzine allegat alla presente deliberazine per cstituirne parte integrante e sstanziale. 3. Di pubblicare il Pian di prevenzine della crruzine permanentemente sul sit web istituzinale del cmune nell appsita sezine che sarà predispsta per gli adempimenti anticrruzine. 4. Di trasmettere cpia del suddett Pian al Cmmissariat del Gvern e, in sservanza del dispst di cui all articl 1, cmma 8, della legge 190/12, al Dipartiment della Funzine Pubblica. Di dare att che, ai sensi dell art. 4 della L.P n 23 e s.m, avvers la presente deliberazine è ammessa la presentazine: - di ppsizine da parte di gni cittadin entr il perid di pubblicazine da presentare alla Giunta Cmunale, ai sensi del cmbinat dispst dell art. 79, cmma 5 del T.U.LL.RR.O.CC. apprvat cn D.P.Reg. 01 febbrai 2005, n. 3/L e dell art. 33 dell Statut del Cmune di Sraga; - ricrs giurisdizinale avanti al T.A.R. di Trent entr 60 girni, ai sensi degli articli 13 e 29 del D.Lgs , n. 104; - in alternativa alla pssibilità indicata spra, ricrs strardinari al Presidente della Repubblica da parte di chi vi abbia interesse, per mtivi di legittimità, entr 120 girni, ai sensi del D.P.R. 24 nvembre 1971, n Cn duta la stimes a una DELIBEREA 1. de recrdèr la parles dites dantfra desche pèrt en dut e per dut de chesta deliberazin; 2. de aprèr, aldò de chel che l é scrit te la parles dantfra, l Pian per prevegnir la cruzin enjntà te chesta deliberazin desche sia pèrt en dut e per dut; 3. de publichèr dò e dò a na vida permanenta l Pian dit de sra sul sit web istituzinèl de Cmun te la sezin apsta metuda en esser per i adempiments anticruzin; 4. de ge manèr cpia de chest Pian al Cmissarie del Gern e, aldò de l art. 1, cma 8, de la lege 190/12, al Dipartiment de la Funzin Publica. De meter al luster aldò de l art. 4 de la L.P. dai 30 de nvember 1992 n. 23 che cntra chesta deliberazin l é ametù: - psizin da pèrt de gne sentadin tel temp de sia publicazin a la Jnta de Cmun, aldò de l art. 79 cma 5 del T.U.L.R.O.C aprà cn D.P.Reg. dal 1 m de firé 2005, n. 3/L e de l art. 33 del Statut del Cmun de Sraga; - recrs giurisdizinèl al T.A.R. de Trent, dant che sie fra 60 dis, aldò di art. 13 e 29 del D.Lgs dai 2 de messèl del 2010 n. 104; - senó ence, recrs strardenèr al President de la Republica, da man de chi che aessa n enteress cncret e per rejns de legitimità, dant che sie fra 120 dis, aldò del D.P.R. dai 24 de nvember 1971, n

desponibilitèdes de cassa. 2.Ai fini del comma 1 i comuni, con le modalità 2. e nei termini previsti dalla Giunta provinciale

desponibilitèdes de cassa. 2.Ai fini del comma 1 i comuni, con le modalità 2. e nei termini previsti dalla Giunta provinciale OGGETTO: Prima variazione del bilancio di previsione del 2015 del bilancio pluriennale 2015-2017 e della Relazione previsionale e programmatica 2015-2017. SE TRATA: Pruma mudazion del bilanz de previjion

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

RILEVAZION SUL NUMER E SPARPAGNAMENT TERITORIÈL DE LA JENT CHE FÈSC PÈRT DE LA POPOLAZIONS DE LENGAZ LADIN, MOCHEN E CIMBRO ai 9 de otober 2011

RILEVAZION SUL NUMER E SPARPAGNAMENT TERITORIÈL DE LA JENT CHE FÈSC PÈRT DE LA POPOLAZIONS DE LENGAZ LADIN, MOCHEN E CIMBRO ai 9 de otober 2011 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Sistema Statistico Nazionale Istituto nazionale di Statistica RILEVAZION SUL NUMER E SPARPAGNAMENT TERITORIÈL DE LA JENT CHE FÈSC PÈRT DE LA POPOLAZIONS DE LENGAZ LADIN, MOCHEN

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

RELAZIONE AL 1 PROVVEDIMENTO DI VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO 2012 E PLURIENNALE 2012-2014

RELAZIONE AL 1 PROVVEDIMENTO DI VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO 2012 E PLURIENNALE 2012-2014 ORIGINALE / ORIGINÈL COPIA / COPIA COMUN GENERAL DE FASCIA PROVINCIA DI TRENTO Strada di Pré de Gejia, 2 38036 POZZA DI FASSA COMUN GENERAL DE FASCIA PROVINZIA DE TRENT Strada di Pré de gejia, 2 38036

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Avvis pubblic per la cncessine di cntributi ecnmici a sstegn di prgetti da attuare nelle Scule del Lazi - Presentazine n demand delle prpste prgettuali ALLEGATO A - Prgetti Esclusi - Scadenza 27 febbrai

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 novembre 2013 Modalita' per la pubblicazione dello scadenzario contenente l'indicazione delle date di efficacia dei nuovi obblighi amministrativi introdotti,

Dettagli

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI

CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI CITTA' DI TRAPANI PROVINCIA REGIONALE DI TRAPANI 6 Settore: Tutela Ambientale Servizio Proponente:Servizi per l'ambiente Responsabile del Procedimento:G.Laudicina Responsabile del Settore: R.Quatrosi DETERMINAZIONE

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

Parte I. VISTA la L.R. 2 marzo 1996 n. 12 e sue successive

Parte I. VISTA la L.R. 2 marzo 1996 n. 12 e sue successive Parte I N. 19 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 19-6-2012 4849 Contenzioso n. 160 - Tribunale di Potenza - Procedimento penale n. 3608/08 - R.G.N.R. n. 485/09 R.G.GIP - Costituzione in

Dettagli

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica

ALLEGATO 1 ALLA DELIBERA. 148/2014- GRIGLIA DI RILEVAZIONE AL 31/12/2014. Curricula. Compensi di qualsiasi natura connessi all'assunzione della carica mministrazione BEDOLLO 31/1/215 LLEGTO 1 LL DELIBER. 148/214- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/214 livello 1 (Macrofamiglie) Denominazione sotto-sezione 2 livello (Tipologie di dati) mbito soggettivo (vedi

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 031 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

ALLEGATO 1 Soggetti, azioni e misure finalizzati alla prevenzione della corruzione

ALLEGATO 1 Soggetti, azioni e misure finalizzati alla prevenzione della corruzione ALLEGATO 1 Soggetti, azioni e misure finalizzati alla prevenzione della corruzione A Soggetti e ruoli della strategia di prevenzione... 3 A.1 Soggetti e ruoli della strategia di prevenzione a livello nazionale...

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 NUMERAZIONE GENERALE N. 29/10/2013. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsabile: Settore Tecnico Cirina Sergio NUMERAZIONE GENERALE N. 697 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 266 in data 29/10/2013 OGGETTO: CIG: Z660B2D707 LIQUIDAZIONE ACCONTO FATTURA

Dettagli

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie

B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305. Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie B.U. 13 novembre 1998, n. 45, III Suppl. Straord. d.g.r. 2 novembre 1998, n. VI/39305 Adeguamento della V.I.A. Regionale alle Direttive Comunitarie LA GIUNTA REGIONALE Premesso: che con D.P.R. 12 aprile

Dettagli

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI

CALENDARIO DELLE OPERAZIONI ELETTORALI PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROGETTO PER LO SVILUPPO DELLA RIFORMA ISTITUZIONALE ELEZIONE DEGLI ORGANI DEL COMUN GENERAL DE FASCIA COMUNI DI CAMPITELLO DI FASSA/CIAMPEDEL-CANAZEI/CIANACEI- MAZZIN/MAZIN-MOENA/MOENA-

Dettagli

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg.

Provincia di Udine. Copia. N. 120 Reg. COMUNE DI PALMANOVA Provincia di Udine Verbale di deliberazione della Giunta Comunale Copia N. 120 Reg. OGGETTO: Integrazione del G.C. 34 dd. 11.04.2012 "Servizi pubblici a domanda individuale 2012 - determinazione

Dettagli

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari UFFICIO DEL SEGRETARIO GENERALE Responsabile Settore Affari del Personale-Anticorruzione-Trasparenza CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO Il

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI COMUNE DI VILLACHIARA Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI (Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 174 del 22/10/1997,

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante

REGO OLAMENTO FUI Regolamento disciplinante REGOLAMENTO FUI anni termici 2014-2016 Regolamento disciplinante le procedur re concorsuali per l individuazione dei fornitori i di ultima istanza di gass naturale per il periodo 1 ottobre 2014-30 settembre

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

Il dato è pubblicato nella sezione "Amministrazione trasparente" del sito istituzionale? (da 0 a 2) Tempo di pubblicazione/ Aggiornamento.

Il dato è pubblicato nella sezione Amministrazione trasparente del sito istituzionale? (da 0 a 2) Tempo di pubblicazione/ Aggiornamento. llegato 1 mministrazione "Comune di Cervaro" Data di compilazione "28/01/15" COMPLETEZZ COMPLETEZZ DEL LLEGTO 1 LL DELIER. 148/2014- GRIGLI DI RILEVZIONE L 31/12/2014 PULICZIONE RISPETTO GLI GGIORNMENTO

Dettagli