ALBO DEI CITTADINI BENEMERITI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALBO DEI CITTADINI BENEMERITI"

Transcript

1 ALBO DEI CITTADINI BENEMERITI Con delibera di Consiglio Comunale n. 66 del l Amministrazione Comunale, interprete dei desideri e dei sentimenti della cittadinanza di dimostrare la propria riconoscenza e stima nei confronti di coloro che si sono distinti per rettitudine, impegno civile e umano, senso di responsabilità e capacità professionali, ha approvato: - l istituzione dell ALBO DEI CITTADINI ONORARI E BENEMERITI contenente l elenco di tutte le persone che saranno insignite con l Attestato di Benemerenza o alle quali sarà conferita la Cittadinanza Onoraria; - i regolamenti sulle modalità di conferimento dell Attestato di Benemerenza e della Cittadinanza onoraria. Albo dell Attestato di Benemerenza Regolamento sulle modalità di conferimento dell Attestato di Benemerenza 1) E istituito presso il Comune di Monselice l Albo dei Cittadini Benemeriti contenente l elenco dei cittadini, monselicensi e non, insigniti con l Attestato di Benemerenza; 2) l Attestato di Benemerenza verrà conferito a cittadini, che rappresentino un esempio riconosciuto di condotta morale e civile e che inoltre: - si siano distinti nella scienza, nelle arti, nello sport e in ogni altra espressione dell attività umana; - abbiano profuso costante impegno nello svolgimento di attività benefiche; - abbiano prodotto con il proprio lavoro benessere per sé e per gli altri; 3) le proposte di conferimento dell Attestato di Benemerenza potranno essere formulate: a) dal Sindaco; b) dalla Giunta; c) da almeno 300 cittadini di Monselice le cui firme devono essere autenticate nei modi di legge che ne presentino motivate richieste al Sindaco; d) da almeno un consigliere comunale, che ne presenti motivata richiesta al Sindaco. 4) le proposte di conferimento dell Attestato di Benemerenza, debitamente motivate, saranno sottoposte dal Sindaco all attenzione dell Assemblea dei capigruppo consiliari e successivamente all approvazione del Consiglio Comunale; 5) le proposte suddette devono essere approvate dal Consiglio Comunale a maggioranza;

2 6) ogni Amministrazione avrà la possibilità di conferire, durante il proprio mandato, non più di 20 Attestati di Benemerenza; 7) gli attestati di Benemerenza saranno consegnati, in forma solenne, dal Sindaco, alla presenza del Presidente del Consiglio Comunale, dei Consiglieri e della Giunta, nel corso di una cerimonia, che avrà luogo in linea di massima nel mese di dicembre di ogni anno, alla quale sarà invitata la cittadinanza tutta. Nome Roberto VALANDRO Luciana PULLIERO Filippo MENARINI Giuseppe BRIGO Motivazione DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 139 DEL 21 DICEMBRE 1993 In riconoscimento del suo valente, infaticabile ed appassionato studio sulle origini, le storie, i costumi, i luoghi delle genti di Monselice. Stimatissima docente e preside della scuola media statale G. Zanellato per il costante impegno svolto nella missione educativa delle giovani generazioni In riconoscimento del generoso e civile impegno per la salvaguardia e il recupero del patrimonio culturale della nostra città In riconoscimento del generoso e civile impegno per la salvaguardia e il recupero del patrimonio culturale della nostra città Don Giacinto COSTALUNGA In riconoscimento del suo operoso ed incondizionato sacrificio nel soccorrere chi è senza rifugio, chi più solo, chi ha meno conforto. Giuseppe RUZZANTE Stelvio ZIRON Adolfo CATTIN Nereo GIALAIN Per la civile e generosa attenzione costantemente rivolta ad arricchire i valori culturali della nostra città. Per molto Assessore allo Sport, valente Dirigente Sportivo, uomo dalla visione costruttiva che nello Sport ha fatto pratica, promozione ed educazione Per la sua infaticabile ed appassionata opera di conservatore del patrimonio museale ed artistico della nostra città Per l esempio dato ai giovani nella formazione all attività artigianale, attraverso una vita intera dedicata

3 amorevolmente, ancora oggi al lavoro Baldassare GUSELLA Don Antonio ZUANON Don Luigi BIZZOTTO Giancarlo FABBIAN Armando BONANTINI Teresina Olga FABRIS Oscar GARBIN DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 38 DEL 03 MAGGIO 1999 Artista nel suo lavoro; uomo e artista irreprensibile, ammirevole nell assidua e volontaria opera di manutenzione del patrimonio architettonico del convento e della chiesa di San Giacomo. Sacerdote da 51 anni, dal 1965 parroco di Marendole, fondatore e anima della scuola materna di Marendole, sempre disponibile con tutti. Sacerdote da 51 anni, parroco di san Cosma, realizzatore e sostenitore del centro giovanile, paternamente attento a tutti i bisogni dei parrocchiani, sensibile e pronto nella collaborazione operosa a vantaggio della comunità religiosa e civile. Lavoratore sereno attento e disponibile, cofondatore dell Associazione Amici di S. Giacomo. Sulle antiche vie dello spirito ; fondatore e socio del circolo filatelico, fondatore e socio del circolo degli scacchi, presidente AVO, socio degli Amici del cuore e della Pro loco; Ha fatto del volontariato e dell associazionismo l elemento di crescita umana e culturale e la ragione di una costante donazione di se agli altri. Per le riconosciute virtù morali, civili e culturali di uomo e cittadino onesto, buono e sensibile. La giovanile vicenda partigiana e l attività lavorativa all estero gli hanno permesso di acquisire un bagaglio culturale e un esperienza di vita che si sono trasformati in saggezza nello stare in mezzo alla gente e gli hanno consentito la perfetta integrazione con Monselice e i monselicensi senza perdere alcunché della terra di origine. Andato in pensione ha subito aderito con molto entusiasmo a tutte le iniziative, spesso spontanee e sempre volontarie che hanno avuto lo scopo di recuperare e valorizzare gli aspetti ambientali, monumentali, storici e tradizionali di quello che è diventato il suo paese di adozione. Impegnato nelle iniziative promosse dalla Pro Loco (dai primi lavori per il recupero della Rocca al babbo natale) nella partecipazione alla giostra della rocca di cui è stato uno dei figuranti più rappresentativi; nell associazione San Martino per il restauro dell omonima chiesa della quale e diventato campanaro custode e guida. DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 91 DEL 18 DICEMBRE 2000 Per il pluriennale impegno di volontariato nell'associazione AMICI DEL CUORE in campo sanitario e nell'associazione AMICI DEI MUSEI in campo culturale. Altresì per lo spirito di servizio ed altruismo nei confronti di numerose persone di Monselice. Stimato medico neuro-psichiatra prima presso l'ospedale di Monselice e successivamente Primario presso il nosocomio di Este, ha profuso impegno sia sotto il profilo professionale che umano. Ha promosso l'istituzione

4 Marescotti DON LORENZO Vittorio LAZZARIN Vittorio REBESCHINI Romeo VETTORATO Albino ZURMA Mons. Ezio ANDREOTTI Paolo BERNARDINI Vittorio SIMIONI della locale sezione dell'associazione A.I.C.E. (associazione italiana contro l'epilessia) con lo scopo di rendere accettabile questa malattia nella Società. Parroco di Monticelli da oltre 23 anni, ha svolto la sua diligente attività pastorale con esemplare zelo unitamente alla cura del decoro artistico della chiesa parrocchiale di San Carlo Borromeo. Con un gesto significativo per ricordare i 25 anni di attività artigianale nel ramo della pasticceria, ha riservato tre Borse di studio per i «Premi Brunacci» a favore degli alunni di Monselice. A lui si deve la creazione del dolce tipico di Monselice, la torta di Federico II, «gustoso» strumento di promozione turistica della Città della Rocca. Stimato medico pediatra, ha svolto la sua attività con disponibilità e professionalità. E' stato amministratore comunale in qualità di assessore alla cultura e cofondatore del prestigioso premio «Città di Monselice per la traduzione» Persona sempre disponibile per il servizio liturgico nella parrocchia del Duomo e membro attivo dell'associazione Marinai d'italia. Si è distinto per il grande altruismo per le persone sofferenti. DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 44 DEL 12 DICEMBRE 2001 Attraverso la democratica partecipazione alla vita sociale e civile della Città ha dimostrato un alto senso civico con formulazione di proposte e costruttivo senso critico a stimolo e supporto delle Amministrazioni pubbliche sempre mirato alla crescita della Città di Monselice affinché divenga, come in passato, importante centro di riferimento del territorio. DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 99 DEL 16 DICEMBRE 2002 Dal 1982 pastore diligente della città, stabile punto di riferimento dei valori spirituali e morali, spende quotidianamente le sue energie nell'educazione dei ragazzi, nella formazione dei giovani sposi e nell'ascoltare e incoraggiare chiunque si rivolga a lui. Attento amministratore dei beni artistici e monumentali della Parrocchia, rimane davanti a tutta la comunità monselicense esempio e testimonianza di umiltà e impegno. Preside dell'itcg KENNEDY dal 1983 ha diretto per quasi vent'anni la maggiore Istituzione scolastica della città, accompagnando generazioni di studenti dall'adolescenza alle soglie della vita adulta. Preside storico alla testa di un numeroso corpo insegnante, il suo agire è sempre stato contraddistinto, anche nei momenti di preoccupazione e difficoltà, dalla serietà, dall'impegno e dalla consapevolezza di contribuire in modo determinante alla crescita culturale della città. Medico condotto o come si dice oggi, di base dal 1956 per quasi quarant'anni a Monselice ha rappresentato

5 Vittorio VILLANI Emilio MAGNAN (alla memoria) Paolo BERNARDINI Gianni BORIN Idolina DALLA MONTA' Padre Agostino MARTINI un punto di riferimento per la città sia professionalmente che per le sue doti di umanità. In qualità di Ufficiale sanitario si adoperò, dal suo arrivo a Monselice, insieme alle autorità civili per revisionare tutti i registri delle vaccinazioni, praticando quelle antivaiolo, antidifterite, antitetano e antipolio a tutti i bambini dalla prima infanzia alle elementari. I suoi pazienti e quanti lo conoscono nutrono per lui un sentimento di affetto e di gratitudine. Ha esercitato la professione di medico condotto del Comune di Monselice dal 1955 al Stimato e apprezzato dai suoi pazienti per la cordialità e la saggezza, ha svolto la sua attività con scrupolo, sensibilità e diligenza. Attento ai problemi sociali e alle attività amministrative ha profuso con discrezione e propositiva critica un supporto prezioso per le istituzioni operanti per il bene della città. DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 83 DEL 22 DICEMBRE 2003 Decano dei medici di famiglia della città della Rocca. Medico Condotto per più di quarant'anni dal 1951 fino al 1993, e per un trentennio apprezzato pediatra. Stimato e apprezzato dai suoi pazienti per la riservatezza e saggezza, ha svolto la sua attività con scrupolo, sensibilità e diligenza in collaborazione con le istituzioni operanti per il bene della città. Da un decennio è presidente del Gruppo Ciclistico Amatoriale Bici Verde. E' stato direttore sportivo della Società Ciclistica Monselice. Fin dall'età giovanile ha promosso lo sport del ciclismo in città, svolgendo un serio e costante impegno per i giovani che si avvicinano a questo tipo di disciplina sportiva. Apprezzato docente universitario di viticoltura ed enologia è vicepresidente della Associazione Enologi Enotecnici Italiani sezione Veneto Occidentale e presidente della Sezione Viticola-enologica provinciale, dell'unione Agricoltori di Padova. Autore di numerosi saggi e pubblicazioni in materia enologica e vitivinicola. Imprenditore presso la Borin -Vini Da dodici anni responsabile del Gruppo Operativo Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Grazie alla sua opera di volontariato e di spiccato senso di solidarietà ed altruismo, Idelma presiede con determinazione e consapevolezza il proprio ruolo associativo che mira a rompere dall'isolamento gli ammalati dell'intero territorio della Bassa Padovana. Nativo della nostra città, abbracciando la vita Francescana ha vissuto gran parte della sua vita nell'impegno formativo nella vita religiosa ed assumendo incarichi di rilievo nell'ordine Francescano e a servizio della Chiesa. Dottore in diritto canonico e diritto civile e pubblicista di tematiche ecclesiali. Docente di Antropologia giuridica ed Ecclesiologia, Giudice del Tribunale Ecclesiastico ed incaricato dalla Santa Sede per alcuni Istituti di vita religiosa. E' stato, tra l'altro, Ministro provinciale del Veneto/Friuli-Venezia Giulia, Presidente dei Ministri

6 Federica TORIN Giuseppe GIACOMINI Carlo ROSSI Alberto ROVERONI Provinciali d'europa, Presidente dei Religiosi del Nord-Est Italia. Attualmente è Superiore della Comunità Francescana di San Giacomo in Monselice, e responsabile del Centro Missionario Francescano. La città della Rocca riaccoglie un proprio figlio che nel lungo peregrinare col saio francescano sulle strade del mondo oggi gli riconosce la benemerenza per lo spirito di altruismo e di servizio che ha sempre profuso per il bene e la crescita della società. Presidente della Associazione Italiana per la Lotta alle Sindromi Atassiche sezione di Monselice. Esempio e testimonianza di umiltà e impegno, sempre protesa con entusiasmo ad esprimere le proprie doti di umanità, Federica sa incoraggiare e promuovere attività di informazione e promozione della prevenzione dell'atassia. DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 24 DEL 31 MAGGIO 2005 Nel mondo lirico è riconosciuto come il tenore drammatico italiano per eccellenza. Lo caratterizzano facilità e potenza di emissione non disgiunte dalla morbidezza e rotondità di suono; colore ricco e armonioso e tenuta esemplare in ruoli estremamente impegnativi quali Radames, Don Alvaro, Andrea Chènier, Cavadossi, Calaf, Dick Johnson, Don José, Canio, Manrico, Otello e, ultimo in ordine di tempo, Sansone. Sul palcoscenico Giacomini si immedesima nei ruoli epici e con generosità li esalta, mentre nella vita privata è uomo mite e riservato. Dal settembre 2003 è residente nel comune di Monselice contribuendo a promuovere la città della Rocca, tra gli appassionati del bel canto italiano e mondiale. Nato a Borgoricco nel 1925, dal 1955 risiede nel comune di Monselice. Nel 1994 è stato insignito dell'onorificenza di ufficiale al merito della Repubblica. Ha conseguito a pieni voti il diploma di studi teologici e pubblicato quattro libri: Dopo la morte, 2000; La mano di Dio, 2001; Perché la sofferenza, 2001; Commento al padre nostro, Nelle sue pubblicazioni religiose approfondisce le tematiche tradizionali dell'uomo moderno, quali ad esempio La vita ultraterrena e l'origine della sofferenza offrendo al lettore una visione cristiana della condizione umana, colta nei momenti di sconforto. Colpisce dalla lettura dei suoi libri la profonda conoscenza della sacra bibbia nella quale trova la risposta all'inquietudine del mondo giovanile. La sua onesta intellettuale, umana e sociale costituisce un esempio da seguire per tutti i monselicensi. Nato a Monselice nel 1936, ha lavorato col fratello in un laboratorio di falegnameria. Nel tempo libero ha iniziato a comporre raffinate composizioni d'intarsio sul legno, recuperando una tradizione ormai perduta. Con le sue mani laboriose, accostando con maestria legni di diversi colori, prendono forma delicati paesaggi di Monselice o scene religiose che nelle calde tonalità del legno sanno trasmettere a chi le osserva sensazioni di pace e serenità spirituali. Davvero suggestiva risalta la ricostruzione di particolari del borgo medievale, nonché alcune scene di vita quotidiana e antichi mestieri del passato. Ecco allora che il legno si anima, prende luce e riverbera sensazioni di stupore e incredulità che rendono rigogliose e antropomorfe le venature della semplice materia

7 Mario BACCAN (alla memoria) Bruno BARNES Massimo BETTO Ermenegildo CARDIN (e menzione della moglie Mariascilla Zerbetto) DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 52 DEL 17 DICEMBRE 2007 Nato Stanghella nel 1943, è stato titolare di un negozio di abbigliamento, tessuti e mercerie in Piazza Mazzini, per tale attività è stato insignito della medaglia d'oro per 50 anni di laboriosità. Ha rivestito la carica di Presidente dell'ascom di Monselice per due mandati consecutivi ed è stato per anni componente del Consiglio Direttivo Provinciale del settore tessile. Ha collaborato per anni con la Monselice calcio di cui seguiva il settore giovanile ed ha avviato in prima persona una squadra interna al patronato. Negli ultimi tempi si è avvicinato alla Pro Loco, diventando vicepresidente e gestendo l'ufficio informazioni e rapporti con il pubblico, con impegno quotidiano, tanto entusiasmo e passione Nato Pernumia nel 1929, ha lavorato presso la ditta "Magrini Galileo" di Battaglia Terme. Durante il tempo libero ha scoperto la passione per il modellismo. Negli anni ha perfezionato la sua passionediventando, tra l altro, un rinomato costruttore di violini. E' bene ricordare che a Monselice viveva nell Ottocento Gaetano Chiocchi, celebre liutaio, uno dei suoi strumenti è esposto a Cremona nella culla degli amanti degli stradivari. Bruno con la sua straordinaria attività fa rivivere a Monselice questo antico mestiere ed è un sicuro ed rassicurante punto di riferimento per molti giovani che frequentano scuole ad indirizzo musicale a Monselice. Nato a Pernumia nel 1954, è presidente dell azienda di famiglia, la Tecnomeccanica, sorta a Pernumia nel Si trasferisce a Monselice nel 1986 dove ora opera con due stabilimenti nel settore industriale della meccanica di precisione. Avvalendosi dell impegno costante di tecnologie e macchinari d avanguardia, la Tecnomeccanica Betto ha raggiunto alti livelli qualitativi. Fin dalle origini si è dedicata alla lavorazione di componenti nelle varie leghe di alluminio, acquisendo in questo campo una esperienza tecnica che poche aziende possono vantare. Negli stabilimenti ubicati nel comune di Monselice occupa più di 200 persone, divenendo azienda leader sia per il proprio settore sia per il territorio. In sintonia ed in accordo con i fratelli finanzia, a volte anche in prima persona, società sportive, di beneficenza e le associazioni locali. Da anni sponsorizza le attività della Pro Loco, spesso in modo privato consentendone di fatto la loro realizzazione (Rocca in Fiore). Cultore dell'arte, è il più importante acquirente dei premi del Concorso Nazionale di Pittura e grafica "Città di Monselice" e finanzia quasi tutte le pubblicazioni editate dalla Pro Loco. Sempre comprensivo nei confronti delle problematiche di carattere finanziario, è un esempio ed un modello positivo per le aziende del territorio. Nato a Monselice nel 1915, rimane orfano all età di 2 anni a seguito della morte del padre, avvenuta nel corso della 1 Guerra Mondiale. Diviene adolescente fra molti stenti, insieme a 2 fratelli e una sorella, tutti accuditi dalla sola madre. A 10 anni è già al lavoro presso un fornaio, dove rimane impiegato fino al 1938, anno in cui è assunto nelle Ferrovie come Cantoniere. Nel 1941 è distaccato alla Milizia Ferroviaria, dove si distinse per la sua umanità. Nel 1943, contattato dall allora Parroco di Arquà Petrarca, aderì al Comitato di Salute Pubblica collegato alle formazione Partigiana Brigata Pierobon, che aveva lo scopo di salvaguardare la

8 Alfredo CARTURAN Franca DONATO padre Fabio LONGO popolazione ed il territorio, nella fase della ritirata delle truppe tedesche. Il 2 Agosto del 44, a seguito della delazione di un membro del Comitato, è arrestato con altri aderenti e tradotto al Comando Federale tedesco di Padova. Nel corso dell interrogatorio subisce un violento pestaggio con gravi conseguenze fisiche. Dopo un processo sommario è condannato a morte con fucilazione alla schiena da eseguirsi all alba del giorno seguente, 5 Agosto Si salva per l attivismo dei famigliari e l intervento di un conoscente che riesce a far tramutare la sua condanna a morte, in deportazione nei campi di concentramento tedeschi. Con un atto di straordinario coraggio, la moglie sig.ra Mariascilla Zerbetto, per garantire la vita al marito, decide di seguirlo con 2 dei loro 3 figli. Dopo 20 giorni trascorsi al campo di concentramento nazista di Dachau, sono trasferiti a Pasing di Monaco di Baviera in un campo di lavoro e subiscono i rischi quotidiani dei bombardamenti alleati. Grazie all aiuto di un medico tedesco e del Pastore Protestante del campo, che falsificano la loro documentazione, riescono a fuggire e rientrare in Italia nel febbraio del (Il giorno successivo alla loro fuga, la Ghestapo scopre l inganno, arresta il Medico e il Pastore. Si pensa siano stati giustiziati). Ermenegildo ha trascorso gli ultimi mesi di guerra in semiclandestinità, partecipando ai movimenti finali della liberazione del nostro paese. Reintegrato al suo lavoro di ferroviere, rimane in servizio fino al 1960, pensionato anticipatamente per le gravi conseguenze fisiche determinate dal pestaggio subito dopo l arresto e dagli stenti della prigionia. Nato Monselice nel 1935, ha aperto un rinomato ristorate a Colonia nel quale promuove al cucina tipica italiana. Il suo locale Alfredo vanta una stella Michelin e una targa della guida gastronomica Gault Millau, come migliore ristorante in Germania. Alfredo con il suo lavoro attivo ed efficace ha contribuito a promuove il lavoro italiano nel mondo, nonché a pubblicizzare, le bontà enogastronomiche del nostro territorio. Nata a Tribano nel 1939, è stata docente di tecnica a Padova e presso la scuola Guinizzelli di Monselice, dal 1969 al 2000, ricoprendo vari incarichi tra cui Vicepreside per parecchi anni. Come docente cura in particolar modo la conoscenza della città e del territorio e partecipa per sei volte al Premio Brunacci e lo vince cinque. Nel 1987 entra a far parte del consiglio scolastico Distrettuale. Viene eletta Presidente nel 1988 e vi rimane ininterrottamente fino al 1998 avviando una attività di collaborazione con le Scuole e le Amministrazioni Comunali, ottenendo finanziamenti e riconoscimenti. In tema di orientamento scolastico ha curato tra l'altro i rapporti con le associazioni di categoria. Nel 1992 su suggerimento dell Unione Provinciale Artigiani è insignita del Diploma Internazional d'honneur. Subito dopo entra a far parte dell'associazione Pro Loco Monselice e ne diventa Presidente. Rieletta all'unanimità nel 2002, è confermata alla quasi unanimità nel Nel corso di questi dieci anni si è attivata nella promozione turistica della città nonchè nell individuazione e valorizzazione dei talenti locali dando avvio a manifestazioni ed aventi che rimarranno nella storia della città. Infine ha fondato l associazione Remiera Euganea a salvaguardia dei valori legati al canale Bisatto e alle tradizioni ad esso collegate. Per la sua straordinaria attività pubblica le viene conferito il presente riconoscimento Nato ad Arcugnano nel 1930, è ordinato sacerdote nel Laureato in lettere classiche all'univer-sità di

9 Paolo ROVERONI Silvana SPINELLI Mario TELANDRO Padova si dedica all insegnamento di materie letterarie, latino e greco nelle scuole medie superiori del territorio. In seno all ordine dei frati minori ha svolto numerosi incarichi tra i tanti segnaliamo: 15 anni come padre guardiano; 6 anni direttore del centro missionario; è stato redattore del bollettino "Missioni Francescane Venete", durante tale incarico esegue la raccolta e sistemazione scientifica del Museo missionario; dal 1995 è Vicepostulatore delle cause dei Santi. Ora svolge l incarico di bibliotecario e archivista del convento. Fa parte della ristretta commissione dei 4 frati incaricati dal governo, della Provincia per 1'inventario e il recupero dei beni artistici, librari e archivistici nei conventi in fase di chiusura. Collabora a varie riviste: Vita Minorum, TÀU (OFS), I Gigli di S. Antonio, la Voce del Santuario di S. Antonio di Gemona, le "Missioni Francescane Venete"; Tra i volumi di maggior mole pubblicati: l'edizione critica integrale degli scritti del B. Claudio Granzotto e la storia dei 50 anni di fondazione della missione in Guinea-Bissau. Tratteggiò, inoltre, alcune significative figure di frati: P. Angelo Polesello, mons. Luciano Migliorini, p. Stefano Rana. Promotore convinto della catalogazione dei manoscritti liturgici, incunaboli, cinquecentine e seicentine della biblioteca conventuale, opera portata a termine dalla dottoressa Maria Cristina Zanardi. Ha redatto nel 2007 l inventario dei beni storico-artistici del complesso conventuale di San Giacomo. Ma soprattutto è sacerdote da 50 anni, dedicando tutta la sua vita per i credenti. Per la sua attività pastorale e per aver contribuito alla salvaguardia dei beni librari ed artistici del convento di San Giacomo gli viene attribuito il presente riconoscimento. Nato a Monselice nel 1935, è entrato a far parte dell associazione Avis nel 1971 e da subito s impegna nel consiglio direttivo ricoprendo per molti anni la carica di Presidente. Durante i suoi mandati si è adoperato con grande entusiasmo dedicando moltissimo tempo all attività associativa. Ha ricoperto inoltre cariche di consigliere provinciale e regionale dell Avis, mettendo a disposizione dell associazione tutto il suo entusiasmo e le capacità professionali con il risultato di aver fatto crescere, anno dopo anno, l associazione, sia in termini di nuovi iscritti che di immagine del costante impegno sociale del territorio. Ha ricoperto la carica di presidente della locale casa di riposo, dedicandosi con profonda passione alle problematiche degli anziani. Per la sua disponibilità al servizio verso il volontariato gli è stato conferito l incarico di Presidente onorario dell Associazione AVIS, ed a lui oggi si fa riferimento per consigli ed indicazioni per il buon andamento della stessa. Nata a Monselice nel 1930, è stata una stimata insegnante di lettere e Vicepreside. E stata la prima donna a ricoprire la carica di assessore nel civica amministrazione nel Negli ultimi tempi collabora nell Università della terza età. Attiva e propositiva nella vita culturale e politica della città è un esempio di coerenza e costanza per le giovani generazioni Nato Monselice nel Ha avviato una importante industria nel campo della meccanica acquisendo conoscenza diretta delle tecniche produttive, dei materiali e di tutte le fasi di gestione aziendale compresa quella commerciale allargando via, ambiti d azione, competenze e peculiarità. Mario è un imprenditore capace e sensibile che ha contributo allo sviluppo industriale di Monselice.

10 Franco TEMPORIN Adrio TOSCHETTI Giuseppe TREVISAN Carlo BERNARDINI Nato a Monselice nel 1938, è un esempio di persona da sempre impegnata nel volontariato. In gioventù ha operato con spirito di abnegazione nell azione cattolica giovanile, nel lavoro ha svolto una lunga e determinata attività sindacale a difesa dei lavoratori più umili. Da vent anni presta la sua opera nelle attività sportive come collaboratore della pallavolo maschile. Si dedica al sostegno dell associazione mutilati della voce ed è costantemente impegnato nelle varie attività parrocchiali del Redentore. Negli ultimi tempi fa parte dell associazione Jumbo, impegnata nel sostegno delle attività missionarie in africa. E un esempio di personalità che vive costantemente aiutando il prossimo. Nato a Monselice nel Nel 1971 venne nominato Presidente dello IACP ora ATER e, come primo atto, delibera con il Consiglio Direttivo di rinunciare a qualsiasi compenso collegato alla carica. Come Presidente dello IACP rimane in carica per ventisette anni (il Presidente rimasto più a lungo in carica in Italia in questa istituzione) e contribuisce non poco alla crescita dell edilizia popolare, riuscendo nel contempo a mantenere in attivo il bilancio finanziario dell Ente. In data 2 giugno 1996 riceve dal Presidente della Repubblica l onorificenza di Cavaliere. Nato ad Ariano Polesine nel 1918, vive a Monselice dal Diplomato maestro, entrò in ruolo nel Chiamato alle armi nel 1941, ritornò nel settembre 1945, ottenendo la croce al merito di guerra e il distintivo della Guerra di liberazione con tre stellette d argento. Nel 1950 si diplomò geometra, facendo da subito esperienza nell impresa di famiglia specializzata, tra l altro, nella costruzione e restauro di chiese. Nel 1970 gli fu assegnata dal Presidente della Repubblica la medaglia d argento per il suo impegno scolastico. Consigliere del Patronato Scolastico di Monselice, dal 1946 al 1955, ne divenne poi Presidente fino al 1965 Consigliere provinciale del Consorzio dei Patronati scolastici di Padova dal 1962 al Fondatore e Presidente del Comitato Cittadino conservazione opere d arte di Monselice; dal 1960 al 1965 Consigliere comunale e dell E.C.A dal 1946 al Consigliere provinciale di Padova dal 1951 al 1960, Consigliere comunale di Monselice dal 1970 al 1975: di cui assessore dal ; Sindaco di Monselice Membro del Comitato Gestione dell USLL di Piove di Sacco Conselve Monselice dal 1980 al Dal 1971 al 2000 diresse l impresa di famiglia specializzandola nei restauri monumentali ottenendo il titolo di fiducia della Sovrintendenza ai Monumenti. Cessata l attività lavorativa nel 2000, ha raccolto le sue memorie regalando, tra l altro, ai cittadini il racconto dei 733 giorni di prigionia nel volume Stammlager XVII A uscito nel luglio Ora collabora con la biblioteca cittadina essendo la memoria storica monselicense DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 25 DEL 21 APRILE 2009 Per aver promosso, nella sua qualità di presidente dell ANED (Associazione nazionale ex deportati politici nei campi nazisti), la ricerca sulla storia della resistenza monselicense e sugli internati della seconda guerra mondiale, ha inoltre collaborato con la biblioteca nella realizzazione di due pubblicazione e di mostre tematiche

11 Erminio PIVA Suor Flavia PANIZZOLO Anna Maria BIZZOTTO Gregorio BRUNORO Cristiano BULEGATO che hanno riscosso ampio consenso tra la popolazione e le giovani generazioni. Carlo Bernardini è nato a Monselice nel Persona attenta e sempre disponibile, dedica gran parte della sua vita al volontariato e dell associazionismo inteso come elemento di crescita umana e culturale per tutta la popolazione. Impegnato nelle iniziative promosse dalla Pro Loco, contribuisce alla promozione della città e alla valorizzazione dei monumenti storici cittadini. Erminio Piva è nato a Monselice nel DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 60 DEL 24 SETTEMBRE 2012 Per la generosa dedizione con cui ha cristianamente curato la crescita e l educazione dei bambini nei tanti anni di caritatevole servizio presso la Scuola dell Infanzia di San Cosma. DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 76 DEL 28 NOVEMBRE 2013 Insegnante coordinatrice presso la scuola primaria di San Cosma. Svolge con passione e professionalità il suo incarico realizzando pregevoli iniziative didattiche che coinvolgono i giovani e le famiglie della piccola frazione. I suoi studi sono stati raccolti in una pubblicazione dal titolo Scuola Daniele Manin tra storia e memoria che fissa nel tempo le vicende sociali e umane dell antica Stortola che nonostante tutto conserva una sua specifica vitalità culturale. Il suo lavoro storico rappresenta un esempio per tutti gli insegnanti e un punto di riferimento per le giovani generazioni di quella frazione. Per il suo qualificato impegno e valorizzazione della scuola e della comunità di San Cosma, il Consiglio comunale di Monselice conferisce a Anna Maria Bizzotto l attestato di benemerenza anno Svolge numerose attività di volontariato distinguendosi nell assistenza agli anziani. Partecipa attivamente ai campi scuola estivi aiutando i bambini di tutte le età. In parrocchia si occupa di tutto:dalla guardiania ai piccoli lavori edili; aiuta nella gestione dell armadio del fratello e svolge lavori di giardinaggio presso le abitazioni delle persone anziane. E attivo presso la Caritas e fa parte dell Associazione Antea di Monselice. Il suo impegno sociale è un esempio da imitare. Per la continua e disinteressata attività di volontariato, il Consiglio comunale di Monselice conferisce a Gregorio Brunoro l attestato di benemerenza - anno Gestisce un avviato studio fotografico e collabora con diverse agenzie pubblicitarie nazionali. Ha realizzato le foto di oltre cinquanta libri di cucina per la casa editrice Terraferma, le illustrazioni di un prestigioso volume sul Castello di Monselice e il rilievo fotografico di tutto il ciclo scultoreo di Villa Duodo, pubblicato nel volume di Cristina Bertazzo. Nell ambito della sua attività professionale ha realizzato anche diverse significative realizzazioni grafiche sui prodotti tipici dei Colli Euganei.

12 Silvano BURATIN Enrica DE BIAGGI madre Santa Giovanna Di RAIMONDO Pietro GATTOLIN Per aver promosso per immagini la storia e i prodotti tipici del nostro territorio, il Consiglio comunale di Monselice conferisce a Cristiano Bulegato l attestato di benemerenza - anno Storico componente della banda cittadina, ha dato continuità alla lunga e prestigiosa tradizione bandistica monselicense avvicinando alla musica le giovani generazioni. Grazie al suo impegno la banda può ancor oggi continuare ad allietare i cittadini contribuendo ad alimentare il legame della città con l antica associazione musicale che proprio in questi anni sta moltiplicando la propria attività. Per essere un prezioso trait d'union tra la vecchia e la nuova banda cittadina il Consiglio comunale di Monselice conferisce a Silvano Buratin l attestato di benemerenza anno D animo gentile e affabile, laureata in giurisprudenza, opera da molti anni con passione e continuità nel volontariato sociale. Impegnata con l AVO, con la Caritas e ultimamente nel doposcuola presso il patronato, riesce a trasmettere un po di serenità alle persone in difficoltà. Tra le persone anziane o con i giovani, Enrica è presente con il suo carico di umanità e di saggezza. Un esempio per tutti. Per la continua e preziosa attività di assistenza, il Consiglio comunale di Monselice conferisce ad Enrica De Biaggi l attestato di benemerenza - anno Stimatissima docente e preside nelle scuole Vincenza Poloni e Bianca Buggiani di Monselice. Ha svolto il suo incarico con competenza e professionalità insegnando ai giovani i valori e i principi dell educazione cattolica. Negli ultimi anni ha agevolato il rinnovamento della prestigiosa istituzione scolastica conservando i valori fondamentali originari delle Sorelle dalla misericordia, ovvero la formazione dell uomo e del cittadino finalizzata ad una visione cristiana della vita. Per il costante impegno educativo svolto nel segno della continuità e per il proficuo rapporto instaurato con le giovani generazioni, il Consiglio comunale conferisce alla rev. madre Giovanna Di Raimondo l attestato di benemerenza anno Scrittore e poeta, lavorava nell edilizia. Nel 1954 si trasferisce a Monselice, ma la sua passione era ed è raccontare storie ambientate nella Bassa Padovana. Ha scritto poesie, racconti, memorie e cronache, in dialetto e in italiano. Ha collaborato con la rivista Quatro ciàcoe alla quale ha inviato oltre 250 articoli, quasi tutti pubblicati. Nel 2004 ha edito il volume I porteghi dea Bassa ai nostri tenpi che raccoglie buona parte della sua produzione ; nel 2010 ha pubblicato un piccolo libro di poesie nel quale dà voce e immagine ad emozioni, persone, sensazioni e ricordi del nostro recente passato, ora scomparso. Per essere riuscito con una vecchia Olivetti a descrivere la civiltà della Bassa padovana dando sfogo alla sua personale creatività, il Consiglio comunale di Monselice conferisce a Pietro Gattolin l attestato di benemerenza anno Cavaliere della Repubblica, partecipa fattivamente ad ogni manifestazione patriottica organizzata dal comune. E

13 Italo GIROTTO Emanuele MANIN Alberto MENGHINI Margherita PETRAZAN Mitria POLATO membro dell associazione avieri e componente della direzione dell associazione nazionale famiglie caduti e dispersi in guerra. Collabora con tutte le Associazioni combattentistiche nell organizzare le varie ricorrenze che onorano i militari e la patria. Con entusiasmo e passione collabora anche con la Pro Loco nella realizzazione delle varie manifestazioni locali. Per l'impegno nel ricordare e onorare i nostri caduti in guerra, il Consiglio comunale di Monselice conferisce a Italo Girotto l attestato di benemerenza anno Custode e storica guida del Castello di Monselice. Da quasi trent anni sovraintende a tutte le incombenze relative alla manutenzione dell antico maniero della Rocca. Giornalmente si prodiga nella promozione dello storico complesso monumentale rendendosi sempre disponibile per i visitatori e turisti che a migliaia visitano l antica fortezza militare, simbolo della città. Recentemente, con una équipe di giovani studiosi, ha contribuito alla pubblicazione di una gradevole guida turistica dal titolo Castello di Monselice un percorso per immagini. Per la sua costante attività di promozione e salvaguardia della Rocca, del Castello e di tutti i beni gestiti dalla Società Rocca di Monselice, il Consiglio comunale di Monselice conferisce a Emanuele Manin l attestato di benemerenza - anno Comandante della stazione dei carabinieri di Monselice per circa 24 anni. Ha svolto l incarico con competenza e professionalità conquistandosi la stima della popolazione. Nonostante le molte difficoltà è riuscito a trasmettere ai cittadini la fiducia nelle istituzioni e a garantire la tranquillità quotidiana nel nostro comune. Un esempio da seguire per tutte le persone che operano nelle forze dell ordine. Per l alto valore civile e umano profuso nell adempimento dei suoi doveri, il Consiglio comunale di Monselice conferisce ad Alberto Menghini l attestato di benemerenza anno Dinamica e acuta studiosa dell architettura moderna, ha contributo con le sue pubblicazioni allo sviluppo teorico della progettazione degli edifici sapendo conciliare l armonia estetica con l abitabilità degli spazi interni. Nella progettazione locale è riuscita a conservare la storicità dei nostri luoghi immettendovi effetti cromatici e architettonici davvero interessanti e geniali. Per essere riuscita a valorizzare e promuovere nelle sue costruzioni lo stile architettonico veneto, il Consiglio comunale di Monselice conferisce a Margherita Petranzan l attestato di benemerenza anno Insegnante elementare e assistente sociale, è attiva nei vari gruppi cattolici del Vicariato diventandone il punto di riferimento spirituale per quanti credono e vivono seguendo gli insegnamenti cattolici. Collabora attivamente con la Caritas parrocchiale contribuendo ad alleviare le sofferenze delle persone in difficoltà. Per l'impegno nel volontariato sociale e religioso, il Consiglio comunale di Monselice conferisce a Mitria Polato l attestato di benemerenza - anno Sempre disponibile al dialogo e al confronto, è stato presidente del Ceod di Ca Oddo e successivamente ha

14 Luciano ROSA Guendalina SARTORI Valter TROVO attivamente collaborato come presidente dell Anffas alla ristrutturazione del nuovo Ceod di Monticelli che si occuperà tra breve di una decina di disabili. Il suo impegno sociale è un esempio per tutta la comunità monselicense. Per l impegno profuso nell aiutare le persone in difficoltà, il consiglio comunale di Monselice conferisce a Luciano Rosa l attestato di benemerenza anno Giovane atleta monselicense specializzata nel tiro con l arco. Si è arruolata nell aeronautica militare all inizio del 2012, dopo essere stata selezionata per la continuità e il valore dei risultati sportivi conseguiti. Ha vinto la medaglia d oro a squadre ai campionati mondiali di Torino 2011 e conquistato una prestigiosa medaglia di Bronzo ai campionati mondiali indoor di Las Vegas. Le sue altissime prestazioni sportive fanno onore alla nostra città e sono un punto di riferimento per tutti gli atleti monselicensi. Per i prestigiosi risultati sportivi raggiunti con determinazione e con notevole spirito di sacrificio, il consiglio comunale di Monselice conferisce a Guendalina Sartori l attestato di benemerenza - anno Ha attivamente collaborato nella costituzione di organismi associativi volti allo sviluppo del territorio negli ambiti del lavoro, dello sport e della previdenza sociale. Ha promosso e presieduto la Società operaia di Monselice valorizzandone il prezioso archivio storico con la pubblicazione di numerosi opuscoli contenenti poesie e racconti di autori ottocenteschi monselicensi. Per il suo qualificato impegno nel mondo previdenziale e artigianale, il Consiglio comunale di Monselice conferisce a Valter Trovò l attestato di benemerenza anno 2013

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale

PROGETTO EDUCATIVO. Ente Morale PROGETTO EDUCATIVO Scuola per l infanzia ASILO INFANTILE Suor Tarcisia PONCHIA Religiosa educatrice direttrice Presente nella scuola per 65 anni Scuola paritaria depubblicizzata Ente Morale con amministrazione

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV)

PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV) PROGETTO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA ANGELO TOSO CASIER (TV) 1 1. LA NASCITA DELLA SCUOLA Durante la 1^ guerra mondiale Gino Toso figlio di Angelo Toso, aveva un cuore grande e generoso, per questo

Dettagli

PERIFERIA chiama! MILANO risponde?

PERIFERIA chiama! MILANO risponde? PERIFERIA chiama! MILANO risponde? CONSULTA PERIFERIE MILANO Associazione culturale San Materno-Figino PERIFERIA chiama! MILANO risponde? Martedì 25 gennaio 2011 Periferie: come stiamo? La parola agli

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

Ettorina B orroni. Albo d Oro. motivazione

Ettorina B orroni. Albo d Oro. motivazione Ettorina B orroni Per aver saputo coniugare idealità e valori del cattolicesimo democratico con la concretezza tipica dei lombardi, riuscendo a riscoprire le risorse umane, religiose, culturali ed economiche

Dettagli

Montecassiano Bene Comune

Montecassiano Bene Comune Montecassiano Bene Comune Programma per l amministrazione comunale 2014-2019 non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali grandi uomini; abbiamo solo bisogno di più gente onesta (b.c.)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1 REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE FEDERALI TITOLO I AL MERITO DEL CICLISMO ARTICOLO 1 Il Consiglio Federale istituisce la distinzione Al merito del ciclismo federale allo scopo di CONSACRARE

Dettagli

STATUTO AZIONE CATTOLICA

STATUTO AZIONE CATTOLICA STATUTO AZIONE CATTOLICA 1. L Azione Cattolica Italiana è una Associazione di laici che si impegnano liberamente, in forma comunitaria ed organica ed in diretta collaborazione con la Gerarchia, per la

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

NATI PER LEGGERE PROGETTO PER LA LETTURA AI BAMBINI FIN DAL PRIMO ANNO DI VITA INTRODUZIONE E OBIETTIVI

NATI PER LEGGERE PROGETTO PER LA LETTURA AI BAMBINI FIN DAL PRIMO ANNO DI VITA INTRODUZIONE E OBIETTIVI NATI PER LEGGERE PROGETTO PER LA LETTURA AI BAMBINI FIN DAL PRIMO ANNO DI VITA INTRODUZIONE E OBIETTIVI Se la madre legge al bambino una fiaba, parla con lui, parla del mondo, parla dei buoni, parla dei

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ITALIANA. Partecipazione e responsabilità dei laici nella Chiesa locale

AZIONE CATTOLICA ITALIANA. Partecipazione e responsabilità dei laici nella Chiesa locale AZIONE CATTOLICA ITALIANA ASSOCIAZIONE DIOCESANA DI TORINO Corso Matteotti, 11 10121 TORINO Tel. 011.562.32.85 Fax 011.562.48.95 E-mail: presidenza.ac@diocesi.to.it Partecipazione e responsabilità dei

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

Sintesi preliminare dei ruoli e degli incarichi avuti o in atto. DEPUTATO,eletto alla Camera dei Deputati nella XII legislatura.

Sintesi preliminare dei ruoli e degli incarichi avuti o in atto. DEPUTATO,eletto alla Camera dei Deputati nella XII legislatura. ENRICO HÜLLWECK CURRICULUM PERSONALE Sintesi preliminare dei ruoli e degli incarichi avuti o in atto SINDACO di Vicenza per due mandati (1998 2008 ). DEPUTATO,eletto alla Camera dei Deputati nella XII

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA Ente proponente il progetto: CONGREGAZIONE SUORE ORSOLINE DEL SACRO CUORE DI MARIA Codice di accreditamento: NZ00039 Albo e classe

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE AMICI DELLA SCUOLA DI MUSICA DI FIESOLE. Articolo 1 Natura giuridica

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE AMICI DELLA SCUOLA DI MUSICA DI FIESOLE. Articolo 1 Natura giuridica STATUTO DELL ASSOCIAZIONE AMICI DELLA SCUOLA DI MUSICA DI FIESOLE Articolo 1 Natura giuridica 1. L Associazione Amici della Scuola di musica di Fiesole, promossa dal Maestro Piero Farulli, è un istituzione

Dettagli

Regolamento di organizzazione e funzionamento del MUSEO ETNOGRAFICO COMUNALE DI SCHILPARIO

Regolamento di organizzazione e funzionamento del MUSEO ETNOGRAFICO COMUNALE DI SCHILPARIO Regolamento di organizzazione e funzionamento del MUSEO ETNOGRAFICO COMUNALE DI SCHILPARIO Premessa Il MUSEO ETNOGRAFICO COMUNALE di Schilpario successivamente indicato solamente come MUSEO ETNOGRAFICO

Dettagli

La casa sull albero. Donare voci Una carta del lettore volontario

La casa sull albero. Donare voci Una carta del lettore volontario La casa sull albero Donare voci Una carta del lettore volontario La casa sull albero Donare voci Una carta del lettore volontario Iniziativa REGIONE DEL VENETO Assessorato alla Cultura Direzione Beni

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

REGOLAMENTO SPESE DI RAPPRESENTANZA CONCESSIONE PATROCINI ADESIONE A COMITATI D ONORE

REGOLAMENTO SPESE DI RAPPRESENTANZA CONCESSIONE PATROCINI ADESIONE A COMITATI D ONORE Comune di Spilamberto REGOLAMENTO SPESE DI RAPPRESENTANZA CONCESSIONE PATROCINI ADESIONE A COMITATI D ONORE Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 45 del 28.05.2012, divenuta esecutiva ai

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI Scuola dell infanzia Programmazione Religione Cattolica Anno scolastico 2013 2014 Insegnante:BINACO MARIA CRISTINA Motivazione dell itinerario annuale Il percorso per l I.R.C.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE DATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE Scoprire che per la religione cristiana Dio è creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. Comunicazione

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca MUSEO STORICO DELLA RESISTENZA Sant Anna di Stazzema COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca PARCO NAZIONALE DELL A PACE Parco nazion Alla cortese attenzione di: Dirigenti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009

Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 Laboratorio Nazionale Giovani e Cultura: l immigrazione Roma, 17 19 aprile 2009 I lavori svolti in questo laboratorio hanno messo in luce tre aspetti che definiremmo di carattere generale: In primo luogo

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. Art. 2 - Sede legale. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Entrate. Art. 5 - Patrimonio.

STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. Art. 2 - Sede legale. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Entrate. Art. 5 - Patrimonio. STATUTO Art. 1 - Costituzione e denominazione. A norma degli articoli 4 e ss. del Codice Civile è costituita la Fondazione denominata Fondazione Studi Oreste Bertucci Art. 2 - Sede legale. La Fondazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA Scuola dell Infanzia di VESTRENO A.S. 2013/2014 Insegnante: BARINDELLI PAOLA PREMESSA: L insegnamento della Religione Cattolica nella scuola dell Infanzia

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

SEZIONE 3 AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA E PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO

SEZIONE 3 AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA E PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO SEZIONE 3 AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA E PIANO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO Pag. 48 PROGETTAZIONE DEL CURRICOLO D ISTITUTO In tutto l Anno Scolastico 2014/2015 verranno realizzate attività educative,

Dettagli

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ Scuola Mater Gratiae Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ ASCOLTIAMO INSIEME GESÙ MOTIVAZIONE Una delle priorità importanti nel nostro progetto educativo didattico della scuola dell infanzia

Dettagli

Associazione Culturale Cieli Vibranti. Una nuova realtà per la progettazione di percorsi culturali in città e provincia.

Associazione Culturale Cieli Vibranti. Una nuova realtà per la progettazione di percorsi culturali in città e provincia. Associazione Culturale Cieli Vibranti. Una nuova realtà per la progettazione di percorsi culturali in città e provincia. www.associazionecielivibranti.it La sede in via Carlo Pisacane a Brescia. Cieli

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE Il Consiglio Pastorale Parrocchiale è un organismo di comunione che, come immagine della Chiesa, esprime e realizza la corresponsabilità dei fedeli ( presbiteri, diaconi,

Dettagli

Rivista Diocesana Vigevanese

Rivista Diocesana Vigevanese Rivista 333 A n n o X C = N 9 = 3 0 N o v e m b r e 2 0 1 0 Lettera alla Diocesi per comunicare la nomina di S. E. Mons. Vincenzo Di Mauro Arcivescovo Titolare di Arpi a Vescovo Coadiutore di Vigevano

Dettagli

Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale

Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, BENI CULTURALI, INFORMAZIONE, SPETTACOLO E SPORT Modello di statuto per i musei di ente locale e di interesse locale Articolo 1 Istituzione...

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

LA PRESENTAZIONE SARA RESA DISPONIBILE A BREVE

LA PRESENTAZIONE SARA RESA DISPONIBILE A BREVE Pensionato, ex manager presso importanti case editrici professionali. Volontario presso il patronato di un sindacato nazionale presente a Rho, Passirana e Terrazzano. Volontario presso istituto religioso.

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

SCUOLA MARIA SS. DEL BUON CONSIGLIO Via delle Vigne Nuove, 104 ROMA ISTITUTO SUORE DEGLI ANGELI PROGETTO EDUCATIVO

SCUOLA MARIA SS. DEL BUON CONSIGLIO Via delle Vigne Nuove, 104 ROMA ISTITUTO SUORE DEGLI ANGELI PROGETTO EDUCATIVO SCUOLA MARIA SS. DEL BUON CONSIGLIO Via delle Vigne Nuove, 104 ROMA ISTITUTO SUORE DEGLI ANGELI PROGETTO EDUCATIVO Anno scolastico 2014-2015 1 PREMESSA La SCUOLA CATTOLICA svolge la sua missione educativa

Dettagli

FONDAZIONE CARDINALE GIACOMO LERCARO

FONDAZIONE CARDINALE GIACOMO LERCARO FONDAZIONE CARDINALE GIACOMO LERCARO STATUTO DELL ISTITUTO VERITATIS SPLENDOR PREMESSA La Fondazione Cardinale Giacomo Lercaro, dato atto: a) che nella celebrazione del Congresso Eucaristico Nazionale

Dettagli

Associazione Nazionale Scuola Italiana STATUTO

Associazione Nazionale Scuola Italiana STATUTO Associazione Nazionale Scuola Italiana STATUTO 3 4 Capo I Natura e scopi dell A.N.S.I. Art. 1 È costituita l Associazione Nazionale Scuola Italiana (A.N.S.I.) con sede centrale in Roma. Art. 2 L A.N.S.I.

Dettagli

COMUNE DI GORNO Provincia di Bergamo

COMUNE DI GORNO Provincia di Bergamo COMUNE DI GORNO Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DELL ECOMUSEO DELLE MONTAGNE E DELLE MINIERE DI GORNO Le montagne, le miniere e la gente di Gorno: cultura e tradizioni locali per

Dettagli

Istituto Comprensivo "NOTARESCO"

Istituto Comprensivo NOTARESCO Istituto Comprensivo "NOTARESCO" Anno Scolastico 2015/2016 PROGETTO ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA Insegnante Testa Maria Letizia MAPPA CONCETTUALE DIO HA POSTO IL MONDO NELLE NOSTRE

Dettagli

LA FONDAZIONE GIORGIO CINI Statuto

LA FONDAZIONE GIORGIO CINI Statuto LA FONDAZIONE GIORGIO CINI Statuto Articolo l Con atto 20 aprile 1951, rogato dal Notaio Capo di Roma, il Conte Vittorio Cini ha istituito, anche a nome della propria Famiglia, in ricordo della generosa

Dettagli

Istituto Comprensivo Perugia 9

Istituto Comprensivo Perugia 9 Istituto Comprensivo Perugia 9 Anno scolastico 2015/2016 Programmazione delle attività educativo didattiche SCUOLA PRIMARIA Disciplina RELIGIONE CLASSE: PRIMA L'alunno: - Riflette sul significato dell

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

Pietro Abbà Cornaglia

Pietro Abbà Cornaglia Pietro Abbà Cornaglia (1851-1894) Compositore, organista, didatta e critico musicale Palazzo Ghilini, sec. XIX I primi anni Compositore, organista, critico musicale; nato ad Alessandria (Piemonte) il 20

Dettagli

MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO

MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO MUNICIPIO DELLA CITTA' DI NARO (Provincia di Agrigento) DETERMINAZIONE SINDACALE N 16... del 24/01/2011 OGGETTO: Richiesta contributo per la Biblioteca Feliciana del Comune di Naro a carico del capitolo

Dettagli

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa DOCUMENTO FINALE Sintesi e prospettive L insegnamento della religione una risorsa per l Europa Introduzione La Chiesa cattolica d Europa avverte l esigenza di conoscere meglio e riflettere sulle molteplici

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE SPORTIVE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA

REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE SPORTIVE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA REGOLAMENTO PER L ASSEGNAZIONE DELLE BENEMERENZE SPORTIVE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA PESISTICA Principi Generali Articolo 1 ( Le Benemerenze Sportive ) Il Consiglio Federale della FIPE istituisce le Benemerenze

Dettagli

IL PROGETTO CULTURALE SPORTIVO

IL PROGETTO CULTURALE SPORTIVO L'Agorà rappresenta il tentativo del Centro Sportivo Italiano di raccontarsi nel terzo millennio. Attraverso convegni, dibattiti, iniziative sportive, animazione, spettacoli, ecc. si cercherà di individuare

Dettagli

Scuola Primaria Trento TROVA

Scuola Primaria Trento TROVA Scuola Primaria Trento TROVA Carissimi genitori e bambini, sono lieto di farvi giungere il mio più cordiale saluto e, al tempo stesso, presentarvi il Collegio Arcivescovile. È una scuola di lunga tradizione

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DI ARTE E TEOLOGIA

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DI ARTE E TEOLOGIA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DI ARTE E TEOLOGIA 1. Percorsi transdisciplinari di arte e teologia 2. Proposte per una nuova architettura sacra La Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia intende approfondire

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE NICCOLINI

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE NICCOLINI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA STATALE NICCOLINI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INSEGNANTE Rofrano Barbara PROGETTAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA L insegnamento della religione

Dettagli

Cesar Via Cottinelli,22-25062 CONCESIO (BS) t. 030 2180654 - info@cesarsudan.org www.cesarsudan.org

Cesar Via Cottinelli,22-25062 CONCESIO (BS) t. 030 2180654 - info@cesarsudan.org www.cesarsudan.org LA CHIAVE DELLO SVILUPPO Formiamo nuovi insegnanti per dare un domani al Sud Sudan Aggiungi un posto in classe c è un compagno in più! Concorso nazionale per scuole primarie e secondarie di I e II grado

Dettagli

STATUTO Art. 1 Natura Art. 2 Personalità giuridica Art. 3 Compiti

STATUTO Art. 1 Natura Art. 2 Personalità giuridica Art. 3 Compiti STATUTO Art. 1 Natura La Caritas diocesana di Locri-Gerace è l organismo pastorale istituito dal Vescovo al fine dì promuovere latestimonianza della carità della comunità diocesana e delle comunità parrocchiali,

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale F. Surico Scuola Primaria anno scolastico 2009/2010 Programmazione Cittadinanza e Costituzione

Istituto Comprensivo Statale F. Surico Scuola Primaria anno scolastico 2009/2010 Programmazione Cittadinanza e Costituzione Istituto Comprensivo Statale F. Surico Scuola Primaria anno scolastico 2009/2010 Programmazione Cittadinanza e Costituzione PREMESSA Cittadinanza e Costituzione è una disciplina di studio introdotta in

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA PACE ATTRAVERSO GLI SCAMBI INTERCULTURALI

EDUCAZIONE ALLA PACE ATTRAVERSO GLI SCAMBI INTERCULTURALI EDUCAZIONE ALLA PACE ATTRAVERSO GLI SCAMBI INTERCULTURALI Intercultura è una ONLUS, associazione di volontariato ed ente morale riconosciuto con DPR n. 578/85. E presente in 147 città italiane ed in 65

Dettagli

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO

DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO DISCORSO DEL SINDACO DI MILANO GIULIANO PISAPIA ALLA CERIMONIA DEI GIUSTI DEL 17 APRILE 2012, GIARDINO DEI GIUSTI DI TUTTO IL MONDO, MILANO Cari amici, oggi siamo qui per ricordare e per testimoniare la

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTA MARIA DELLE GRAZIE P.E.I. Progetto Educativo d Istituto

SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTA MARIA DELLE GRAZIE P.E.I. Progetto Educativo d Istituto SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SANTA MARIA DELLE GRAZIE P.E.I. Progetto Educativo d Istituto ANNO SCOLASTICO 2011/2012 IL PROGETTO EDUCATIVO (P.E.I.) è il documento fondamentale che espone l orientamento

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE

PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIE O.F.M. PIEMONTE PARROCCHIA SAN BERNARDINO DA SIENA TORINO 1907: anno di fondazione della Parrocchia 20.000: abitanti della Parrocchia 5 frati operanti in Parrocchia 1 diacono permanente diocesano

Dettagli

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE

CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE CERIMONIA DI GIURAMENTO DEGLI ALLIEVI DELL ACCADEMIA NAVALE Intervento del Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Biagio ABRATE Livorno, 3 dicembre 2011 Signor Ministro della Difesa, Ammiraglio Giampaolo

Dettagli

Il TCI ha il merito di aver inventato il turismo in Italia e di aver fatto dell Italia dei primi anni del 900 un Paese reale, vicino e accessibile.

Il TCI ha il merito di aver inventato il turismo in Italia e di aver fatto dell Italia dei primi anni del 900 un Paese reale, vicino e accessibile. Il Touring Club Italiano (T.C.I.), con sede in Milano, costituito l'8 novembre 1894 con la denominazione di Touring Club Ciclistico Italiano, ha come scopo lo sviluppo del turismo, inteso anche quale mezzo

Dettagli

LUOGHI COMUNI ITINERARIO CICLOTURISTICO CULTURALE

LUOGHI COMUNI ITINERARIO CICLOTURISTICO CULTURALE LUOGHI COMUNI ITINERARIO CICLOTURISTICO CULTURALE ISTORECO L Istituto per la Storia della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Reggio Emilia L Istituto per la Storia della Resistenza

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/16 INSEGNANTI: Chirico Cecilia Calì Angela Bevilacqua Marianna CLASSE PRIMA Competenze Disciplinari Competenze

Dettagli

Il Museo Giovanni Alberto Agnelli e l'archivio Storico Antonella Bechi Piaggio

Il Museo Giovanni Alberto Agnelli e l'archivio Storico Antonella Bechi Piaggio Il Museo Giovanni Alberto Agnelli e l'archivio Storico Antonella Bechi Piaggio Un caso di successo e integrazione tra passione e rapporto col territorio Mariamargherita Scotti Fondazione Piaggio Breve

Dettagli

LA VIA DEL RICAMO Intrecci di fili, intrecci di vita

LA VIA DEL RICAMO Intrecci di fili, intrecci di vita KIZE teatro in collaborazione con MUSEO DELLA TAPPEZZERIA VITTORIO ZIRONI PRESENTANO LA VIA DEL RICAMO Intrecci di fili, intrecci di vita Spettacolo sui tesori ricamati dell industria artistica emiliana

Dettagli

Elezioni per il rinnovo del Parlamento

Elezioni per il rinnovo del Parlamento Elezioni per il rinnovo del Parlamento Candidati Partito Democratico di Como Camera dei Deputati Circoscrizione Lombardia II Partito Democratico Coordinamento Provinciale Como Chiara Braga 28enne, laureata

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ ANNO SCOLASTICO 2015/2016 www.ic2sassuolonord.gov.it CURRICOLO IRC 6 11 anni Diocesi di Reggio Emilia

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI

Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI Comune di Casaluce REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE AGGREGAZIONI GIOVANILI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 14 del 22/7/2009 1 REGOLAMENTO FORUM COMUNALE DEI GIOVANI E DELLE

Dettagli

FONDAZIONE SCUOLA DELL'INFANZIA "CLARA MAFFEI" CLUSONE

FONDAZIONE SCUOLA DELL'INFANZIA CLARA MAFFEI CLUSONE FONDAZIONE SCUOLA DELL'INFANZIA "CLARA MAFFEI" CLUSONE Sede legale Via Roma, 10 Sede operativa Via Trieste, 12/14 Tel. e Fax. 0346-21173 e-mail: maternaclaramaffei@yahoo.it maternaclaramaffei@pec.it cdaclaramaffei@gmail.com

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

STATUTO DEL MUSEO STORICO ITALIANO DELLA GUERRA

STATUTO DEL MUSEO STORICO ITALIANO DELLA GUERRA STATUTO DEL MUSEO STORICO ITALIANO DELLA GUERRA TITOLO I DENOMINAZIONE, SEDE E SCOPO Art. 1 Il Museo Storico Italiano della Guerra, organizzazione non lucrativa di utilità sociale ONLUS, fondato nel 1921,

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA

COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA COMUNE DI CAMPAGNANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA Tel. 06-9015601 Fax. 06-9041991 Piazza C. Leonelli n 15 C.A.P. 00063 www.comunecampagnano.it DELIBERAZIONE ORIGINALE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 295 del Reg.

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 Natura e finalità RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 L insegnamento della religione cattolica si inserisce nel quadro delle finalità della scuola e contribuisce alla

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L C O N S I G L I O C O M U N A L E N. 61 DATA 30.11.2013 OGGETTO: Conferimento di riconoscimento al Cav. Uff. Panfilo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

Il laboratorio di musica

Il laboratorio di musica Il laboratorio di musica Il laboratorio di musica si inserisce nei laboratori facoltativi pomeridiani e a differenza degli altri laboratori, che hanno una durata quadrimestrale, dura per tutto l anno.

Dettagli

Premio Sheikh Zayed per il libro

Premio Sheikh Zayed per il libro Premio Sheikh Zayed per il libro 1 Sommario Nota sul premio...3 Obiettivi del premio...4 I settori del premio...5 Per candidarsi al premio...7 Le regole della giuria...9 Contatti...10 2 Nota sul premio

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC A.S. 2008-2009 IRC (Insegnamento della Religione Cattolica) PREMESSA Il percorso didattico

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

Dichiarazione di Amsterdam

Dichiarazione di Amsterdam L.B. Dal P A R E R E del Comitato economico e sociale in merito alla ʺProposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce lʹanno europeo dellʹeducazione attraverso lo sport 2004

Dettagli

VISION a Casa del Volontariato VOCE

VISION a Casa del Volontariato VOCE Un oasi di solidarietà, nel cuore della città. VISION a Casa del Volontariato VOCE LVolontari al Centro è il luogo che racchiude in modo nuovo la dimensione comunitaria della vita a Milano e nella sua

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

Milano, 12 ottobre 2015. Alla Cortese attenzione: Presidenti di Sezione Ana Referenti Centro Studi Ana per copia conoscenza: Comm.

Milano, 12 ottobre 2015. Alla Cortese attenzione: Presidenti di Sezione Ana Referenti Centro Studi Ana per copia conoscenza: Comm. Milano, 12 ottobre 2015 Alla Cortese attenzione: Presidenti di Sezione Ana Referenti Centro Studi Ana per copia conoscenza: Comm. Centro Studi Ana Prot. N. CS 98_2015 Oggetto: concorso per le scuole Il

Dettagli

è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma

è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma Torino, 30 settembre 2013 Gentili Dirigenti Scolastici ed Insegnanti, è con grande piacere che vi presentiamo la III edizione del concorso forma il tuo Natale, promosso dalla Fondazione Ospedale Infantile

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 PROFILO GENERALE L insegnamento della religione cattolica (IRC)

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF)

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) Scuola dell Infanzia paritaria Clemente e Marina Benecchi PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) Via Rabaglia, 32 43058 Coenzo Sorbolo (PR) 348 0388008 scuolabenecchi@gmail.com BREVE STORIA DELLA SCUOLA DELL

Dettagli