COMUNE DI POZZALLO Provincia di Ragusa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI POZZALLO Provincia di Ragusa"

Transcript

1 COMUNE DI POZZALLO Provincia di Ragusa Servizio N. 19 Manutenzione CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO SERVIZI AMBIENTALI SPURGO CONDOTTE FOGNARIE PULIZIA DI CADITOIE E SBOCCHI CANALONI ACQUE BIANCHE ART.1 OGGETTO DELL APPALTO Il presente appalto ha per oggetto l espletamento dei lavori spurgo e/o svuotamento e/o pulizia di condotte fognarie pubbliche, di vasche, pozzetti, scantinati, etc; la disostruzione e/o stasamento, tubazioni, nonché dei pozzetti di intercettazione e dei fognoli di captazione degli allacci delle civili abitazioni che recapitano nella pubblica fognatura, di tutto il territorio comunale. Vengono considerate altresì la pulizia ed il mantenimento in buona efficienza degli imbocchi e degli sbocchi dei canaloni acque bianche sfocianti in prossimità di spiagge pubbliche cittadine con particolare riferimento a quelli sfocianti sulle spiagge Pietre Nere e Raganzino. ART.2 IMPORTO DEL SERVIZIO L'importo complessivo del progetto ammonta a ,00, di cui ,00 per lavori a base d asta comprensivi di oneri per la sicurezza ed 8.113,00 per somme a disposizione dell'amm/ne. La superiore somma prevista si ritiene congrua per garantire tutti quegli interventi necessari all espletamento del servizio per una durata di anni 1 ( uno). ART.3 MODALITA DELL'APPALTO La tipologia dei lavori rientra fra quelli previsti all art.125 comma 8 del D.L. 163/2006 e s.m.i. come recepito con L.R. n.12/201, trattandosi di lavori in economia non presumibili anticipatamente, l appalto verrà conferito mediante procedura aperta, come prevista all art.3 comma 37 ed art.55 del vigente D.L. 163/2006 e s.m.i., applicando il criterio di aggiudicazione del prezzo più basso, inteso come percentuale di ribasso unica da applicare ai prezzi di elenco come previsto all art.82, comma 1, lettera a) del suindicato D.Lgs 163/2006 e s.m.i. Resta pertanto inteso che l'impresa si obbliga ad eseguire le varie prestazioni previste dal presente Capitolato e dall'allegato Elenco dei prezzi unitari, senza alcun limite di quantità per ogni singola categoria di lavori, se non il rispetto dell'importo contrattuale. ART.4 TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI Gli interventi che la ditta dovrà garantire risultano essere i successivi: a) Pulizia e stasamento di condotte fognarie primarie, di pozzetti di intercettazione e di captazione, delle tubazioni e degli allacci delle civili abitazioni recapitati in pubbliche fognature; b) Nolo di autoespurgo per la pulizia di vasche di raccolta liquami, scantinati ecc ; c) Esecuzione di video ispezioni di condotte, cunicoli, canaloni, pluviali ecc ;

2 d) Pulizia degli imbocchi e degli sbocchi dei canaloni acque bianche sfocianti sulle spiagge cittadine, previa rimozione di detriti; e) Interventi di reperibilità; ART.5 MODALIDA' DI SVOLGIMENTO DEI LAVORI a) Pulizia e stasamento di condotte fognarie primarie, di pozzetti di intercettazione e di captazione, delle tubazioni e degli allacci delle civili abitazioni recapitati in pubbliche fognature I lavori riguarderanno lo stasamento di condotte fognarie, di pozzetti, nonché dei fognoli di captazione degli allacci di civile abitazione che recapitano sulla pubblica fognatura come previsto nel vigente Regolamento del Comune di Pozzallo, mediante l utilizzo di autoespurgo, ivi compreso il personale addetto alle operazioni comprensivo degli oneri per lo smaltimento dei liquami aspirati, presso impianti di trattamento autorizzati. Nel caso che gli interventi riguarderanno i fognoli a servizio di fabbricati privi di pozzetto di ispezione, la ditta potrà esimersi dall eseguire lo stasamento del fognolo, informando la ditta proprietaria di provvedere a proprie spese alla realizzazione di apposito pozzetto sifonato. Eventuali azioni la ditta esecutrice intraprendesse il Comune non ne risponderebbe, per cui sono da ritenere eseguiti a cura e spese del privato cittadino che fa richiesta di intervento. Stesso dicasi per interventi eseguiti all'interno di fabbricati di proprietà di privati cittadini oppure all'interno di aree o cortili non di proprietà di questo Comune e comunque sempre che la Direzione lavori non ne ravvisi e certifichi la pubblica utilità. I superiori lavori si svolgeranno nel corso del normale orario lavorativo giornaliero, dalle ore 8,00 alle ore 18,00, da lunedì a sabato e le chiamate o segnalazioni rientranti nel normale svolgimento del servizio, saranno considerate tali se effettuate entro le ore 17,00 di ogni giorno lavorativo. Le operazioni di stasatura, come superiormente indicate, saranno compensate singolarmente a corpo come previsto nell allegato elenco prezzi per ogni singolo intervento. Nel caso si rendesse necessario intervenire oltre gli orari sopraindicati, sempre che la chiamata o segnalazione di intervento venga effettuata dopo le ore 17,00, sarà riconosciuta alla ditta una maggiorazione del 30% sul costo del singolo intervento. Tale costo invece subirà una maggiorazione del 50%, nel caso di interventi effettuati in giorni festivi o domenicali. I superiori interventi dovranno essere garantiti entro e non oltre ore 4 (quattro) dalla chiamata o dalla comunicazione a mezzo fax e comunque nei tempi strettamente necessari ad evitare disagi alla cittadinanza e problemi di natura igienico sanitario. Il mancato intervento nei tempi in precedenza indicati darà luogo a penali come meglio indicate al successivo art.6. b) Nolo di autoespurgo per la pulizia di vasche di raccolta liquami, scantinati ecc I lavori riguarderanno il nolo di autoespurgo comprensivo di operatori per la esecuzione di lavori su richiesta della Direzione Lavori riguardanti la pulizia di vasche di raccolta e rilancio liquami, compreso altresì il carico e trasporto a rifiuto di corpi solidi (eventualmente compensati a parte previa presentazione di apposito formulario), quali stracci, parti di detersivi solidificati, e rifiuti di ogni genere depositati all'interno dei pozzetti o delle vasche accumulo o dei manufatti oggetto di pulizia. Le vasche che necessitano di tali interventi di pulizia in linea di massima risultano essere le seguenti : Vasca di raccolta liquami e rilancio Rapisardi; Vasca di raccolta Liquami e rilancio Raganzino Piccolo; Vasca di raccolta Liquami Villa Comunale; Vasca di raccolta e rilancio Raganzino Grande;

3 Vasca raccolta liquami Pantanelle (1 Scivolo); Vasca Raccolta liquami Gamuglie (2 Scivolo); Vasca di raccolta liquami viale Australia; Pozzetto di raccolta e rilancio Zarbatana; Pozzetto di raccolta e rilancio Torre Cabrera. Rientrano altresì fra tali lavori lo stasamento di pluviali nonché di condutture per lo smaltimento di acque piovane e meteoriche o altre tipologie di interventi non previsti e prevedibili. Il compenso sarà commisurato ad ore rese di prestazione come indicato al successivo allegato elenco prezzi. Gli interventi di cui ai superiori punti a) e b) si intendono altresì comprensivi dell'onere relativo alla pulizia, al lavaggio, alla disinfezione e bonifica delle aree oggetto di intervento quali strade, piazze, marciapiedi, o aree di pubblico interesse. c) Esecuzione di video ispezioni di condotte, cunicoli, canaloni, pluviali ecc I lavori riguarderanno la esecuzione di video ispezioni di condotte fognarie, cunicoli, canaloni, pluviali ecc... da eseguirsi su richiesta della direzione dei lavori. Le video-ispezioni ove se ne ravvisi la necessità, dovranno essere supportate da documentazione fotografica o filmata sullo stato e sulle condizioni delle condotte ispezionate, nonché di schemi grafici riportanti misure e distanze progressive rilevate dal punto di immissione della videocamera, nonché ove se ne ravvisi l esigenza la segnatura o il tracciamento sul piano stradale dei punti di maggior interesse con vernice colorata ben visibile. Il compenso sarà commisurato ad ore rese di prestazione come indicato al successivo allegato elenco prezzi. d) Pulizia degli imbocchi e degli sbocchi dei canaloni acque bianche sfocianti sulle spiagge cittadine, previa rimozione di detriti; I lavori riguarderanno la rimozione di detriti, sabbia e materiali di qualsiasi forma e natura dal letto di scorrimento agli imbocchi ed agli sbocchi dei canaloni delle acque bianche. Le lavorazioni potranno essere eseguite a mano o mediante l'ausilio di mezzi meccanici, (piccoli mezzi per la movimentazione di materiali, di autoaspiratori di grande portata), compreso altresì il carico e lo smaltimento dei rifiuti eventualmente conferiti in apposite discariche autorizzate (eventualmente compensati a parte previa presentazione di apposito formulario), da eseguirsi almeno tre volte l anno nei periodi intercorrenti ad aprile a settembre, l obbligo della vigilanza del mantenimento in buono stato di pulizia di tali sbocchi e nonché l eventuale rimozione di detriti accumulatisi. I punti oggetto di maggiore attenzione riguardano: Lo sbocco del canalone acque bianche sfociante in prossimità del piazzale Padre Pio sul Lungomare Pietre Nere; Lo sbocco del canalone acque bianche sfociante sulla spiaggia Raganzino a ridosso di via Largo dei Vespri Siciliani in prosecuzione di via Puccini; Lo sbocco del canalone acque bianche sfociante sulla scogliera Balata in prossimità del manufatto denominato Solarium, posto a sud della via Magenta; Lo sbocco del canalone acque bianche sfociante sulla spiaggia Pietre Nere in prosecuzione di via Montanara ed in prosecuzione di via Pegaso; Altri punti di minor interesse eventualmente segnalati dalla direzione lavori; Gli imbocchi dei canaloni con particolare attenzione a quelli posti su via dello Stadio in prosecuzione della Stradella denominata Trazzera Raganzino dell imbocco posto sulla costruenda via Pertini in prossimità del prolungamento di via Magenta alle spalle del Comando di Polizia Municipale; L imbocco del canalone acque meteoriche su via Calabria in prossimità della strada ferrata

4 Siracusa-Gela; Lo stasamento e pulizia delle condotte di smaltimento acqua piovana poste su piazza Municipio in prossimità del Palazzo di Città. I superiori lavori saranno commisurati a corpo e riguarderanno sia la prestazione di vigilanza e mantenimento in buono stato nonché l onere del personale operaio e dei mezzi meccanici d opera necessari. e) Servizio di reperibilità; La ditta aggiudicataria si obbliga a garantire un servizio di reperibilità pronto intervento per le urgenze; a questo proposito comunicherà al momento della stipula del contratto il numero di rete fissa e/o numero di cellulare nonché un numero di fax, che garantirà costantemente funzionante e presidiato giorno e notte, festivi compresi, a cui il personale tecnico potrà rivolgersi in caso di intervento ritenuto urgente ed improrogabile sopratutto se riguardante lo sversamento di liquami provenienti da condotte pubbliche su pubblica viabilità. L intervento che rivesta carattere di urgenza dovrà avere inizio entro ore 1 (una) dalla segnalazione e comunque non oltre le 2 ore dalla chiamata, in qualsiasi condizione di tempo sia in orario diurno o notturno in giorni feriali o festivi. ART.6 TRACCIABILITA SULLA ESECUZIONE DEGLI INTERVENTI Ogni intervento da eseguire sarà segnalato da personale tecnico comunale mediante comunicazione scritta trasmessa a mezzo fax oppure su segnalazione telefonica verbale. In caso di segnalazione telefonica sarà cura dell Ufficio Tecnico annotare l avvenuto intervento su apposito registro con indicazione della data e dell ora di chiamata e del personale che ne effettua segnalazione. Per ogni prestazione, la ditta avrà cura di rilasciare apposita ricevuta che indichi il giorno, l ora ed il luogo oggetto di intervento, la quale controfirmata per convalida dal tecnico responsabile sarà motivo di attestazione di esecuzione dei lavori. Anche nei casi di interventi eseguiti durante lo svolgimento del servizio di reperibilità, sarà rilasciata attestazione di avvenuta esecuzione di intervento, a cura del tecnico reperibile, necessaria ai fini della corresponsione del servizio reso. Resta inteso che eventuali interventi non attestati, non saranno riconosciuti ai fini del pagamento delle relative spettanze. La ditta assume l obbligo di tenere un registro aggiornato, su cui saranno segnati gli interventi eseguiti il quale vidimato in contraddittorio dal responsabile del servizio darà luogo all importo dovuto per i servizi resi. Oltre agli interventi di stasamento delle condotte fognarie in tale registro dovranno altresì essere annotati, in appositi spazi all uopo predisposti, i lavori eseguiti di cui alle lettere b) c) ed e) come indicati al superiore art.4. Anche in caso di esecuzione di video-ispezione, come indicato al precedente art.4 lettera c), verrà redatto apposito verbale come superiormente indicato al precedente comma 3. Per i lavori indicati al precedente art. 4 lettera d), con cadenza periodica verrà effettuata visita di verifica sullo stato di pulizia dei canaloni provvedendo a redigere apposito verbale congiunto attestante le condizioni di mantenimento degli imbocchi e degli sbocchi dei canaloni. ART.7 PENALI Le penali da applicare in caso di cattivo svolgimento del servizio come sopra indicato saranno commisurate come di seguito: 1) La impossibilità di contattare i numeri come indicato al superiore art. 5 comma 5 lettera a), nonché ai sensi al comma 2 lettera e) del medesimo articolo 5, ed al successivo art.9 comma 1, sarà multata con ammenda di.100,00 salvo che il fatto

5 non costituisca maggior reato, trattandosi di intervento da eseguirsi con carattere di urgenza o di reperibilità. 2) Il mancato intervento nei tempi indicati all art. 5 comma 5 lettera a) nonché ai sensi del comma 2 lettera e) del medesimo articolo, darà luogo all applicazione di una penale pari a 150,00 salvo la richiesta di risarcimento per ulteriori danni eventualmente causati per la mancata esecuzione. 3) La ritardata esecuzione di eventuale intervento di urgenza entro la tempistica indicata al superiore art. 5 comma 2 lettera e) e comunque nei termini previsti, sarà applicata una penale pari a 100,00. Le penali sopra esposte saranno contestate per iscritto, quantificate e trattenute dall importo della fattura mensile, così come il risarcimento quantificato dalla direzione lavori di eventuali danni riscontrati. Il protrarsi di mancato intervento le 24 ore dalla chiamata darà luogo alla esecuzione in danno dei lavori ritenuti necessari a rimuovere lo stato di disagio, con altra ditta scelta dell Amministrazione, addebitandone ogni maggiore spesa sostenuta alla ditta appaltatrice, sempre che il mancato intervento non pregiudichi le condizioni di salubrità pubblica tali da addebitare alla stessa eventuali maggiori responsabilità. Nel caso di applicazione delle superiori penali in misura superiore ad 1/3 dell importo aggiudicato in fase di gara, l amministrazione comunale potrà rescindere il contratto in danno alla ditta, senza che questa abbia nulla a pretendere nei confronti dell Amministrazione Comunale medesima. ART. 8 CORRISPETTIVO E PAGAMENTI Il corrispettivo per le prestazione rese dovrà essere calcolato sulla base dei prezzi indicati nell allegato elenco, decurtati del ribasso offerto dall impresa in sede di gara, oltre IVA. Nel formulare il ribasso d asta la ditta dovrà valutare che comprensivi nel prezzo dovranno essere considerati l impiego di manodopera e mezzi d opera, nonché la fornitura di materiale a piè d opera, gli utili d impresa e le sue spese generali ed accessorie. Il prezzo offerto deve comprendere altresì gli oneri per le trasferte del personale ed il trasporto dell attrezzatura sul cantiere e l eventuale servizio di reperibilità, per i quali non potrà essere richiesto alcun compenso aggiuntivo, eccetto quello previsto al precedente art.5 lettera a) ai commi 2, 3 e 4 e precisamente la maggiorazione del compenso pari al 30% per interventi eseguiti con chiamata oltre le ore 17,00 ed intervento compreso fra le ore 18,00 ed 8,00 dell indomani, nonché la maggiorazione del 50% per interventi urgenti eseguiti in giorni festivi e/o domenicali. Il prezzo offerto in sede di gara si intende comprensivo del costo degli operatori e di quello del trasporto e smaltimento dei reflui riferito al servizio pulizia e stasamento come previsto all art.5 lettere a), b) ed e); resta inteso che lo smaltimento dei reflui prelevati dovrà avvenire presso l impianto autorizzato a carico della ditta aggiudicatrice del servizio. Per i rifiuti prodotti dai processi derivanti dalle lavorazioni previste alle lettere b) e d), essendo questi assimilabili a rifiuti urbani non speciali, i relativi oneri di smaltimento presso discariche autorizzate saranno corrisposte dal Comune di Pozzallo secondo quanto indicato nell allegato elenco prezzi, previa presentazione di regolare di formulario di avvenuto conferimento. La ditta appaltatrice si dichiara quindi edotta di tutte le condizioni inerenti le località in cui debbano svolgersi i lavori nonché del tipo di interventi da eseguire. I corrispettivi offerti in sede di gara non potranno subire variazioni per tutto il periodo contrattuale. Con il superiore corrispettivo, si intendono interamente compensati tutte le prestazioni e le spese necessarie per la perfetta esecuzione dell appalto, qualsiasi onere espresso e non dal presente Capitolato, inerente e conseguente ai lavori di che trattasi.

6 Il pagamento delle spettanze sarà liquidato su presentazione di fattura a con allegati gli Ordini di Servizio emessi, copia dei formulari di smaltimento dei rifiuti prodotti, copia conforme dei fogli di registro interventi, vidimati dal responsabile del servizio. Ogni fattura, potrà essere emessa solo dopo le verifiche degli interventi effettuati e dovrà contenere necessariamente i seguenti elementi: - data e n.ro del contratto; - tutti i dati relativi al pagamento (dovrà essere indicata una sola banca, numero di conto corrente, cod. CAB, ABI, ecc.); - tipo di lavorazioni eseguite; - ogni altra indicazione utile. ART. 9 OBBLIGHI DELLA DITTA La ditta aggiudicataria, si obbliga comunicare al momento della stipula del contratto, i numeri di rete fissa e/o numero di cellulare nonché un numero di fax, che garantirà costantemente funzionante e presidiato giorno e notte, festivi compresi, a cui il personale tecnico potrà rivolgersi in caso di intervento ritenuto urgente ed improrogabile; Si impegna altresì a garantire un servizio di reperibilità di pronto intervento per le urgenze sopratutto se riguardanti lo sversamento di liquami provenienti da condotte fognarie su pubbliche vie piazze o luoghi in possano verificarsi pericolo per la pubblica salubrità. L Appaltatore è unico responsabile del corretto svolgimento delle lavorazioni di stasatura delle condotte fognarie, nonché del trasporto e smaltimento dei materiali di risulta (CER ) derivanti dagli interventi di spurgo eseguiti, ai sensi del D.lgs. n.152/2006 e ss.mm.ii. La ditta aggiudicataria, non potrà negare di aver preso conoscenza del presente capitolato e da ciò che ne potrebbe derivare in caso di mancato intervento, trattandosi di servizi resi a salvaguardia dell igiene pubblica ed ambientale. ART. 10 CONSEGNA DEI LAVORI - PENALE PER RITARDATO INIZIO DEI LAVORI La consegna dei lavori, dovrà avvenire entro venti giorni (20) dalla stipula del contratto.- E' facoltà dell'amm/ne effettuare la consegna dei lavori, dopo l'espletamento della gara ed i relativi adempimenti di legge, ancor prima della stipula del contratto, sotto le riserve di legge ai sensi dell art.153 del D.P.R. 207/ In caso di ritardo sarà applicata una penale di. 200,00 [duecento] per ogni giorno di ritardo, successivo alla prevista data di inizio.- Ove tale ritardo dovesse protrarsi ingiustificatamente oltre il trentesimo giorno il Comune potrà procedere alla risoluzione del contratto senza che l'appaltatore abbia nulla a pretendere.- ART.11 ESECUZIONE DIRETTA DEI LAVORI E SUBAPPALTO PARZIALE L'impresa resta obbligata all'esecuzione diretta dei lavori, salva l'ipotesi di subappalto parziale, il quale sarà comunque possibile esclusivamente alle condizioni e nei limiti di cui al D.lgs 163/2006 e ss.mm.ii.. ART.12 SPESE CONTRATTUALI Sono a carico dell'impresa le spese tutte, nessuna esclusa ed eccettuata, inerenti o conseguenti al presente appalto, compresa la tassa di registrazione del contratto senza il diritto di rivalsa nei confronti dell'ente appaltante, le imposte e sopraimposte e le altre tasse relative nonchè tutti i contributi e quant'altro inerente e pertinente al contratto, essendo dette imposte incluse nel canone d'appalto.

7 ART.13 PERSONALE Per l'adempimento di tutte le obbligazioni conseguenti alla esecuzione del presente capitolato, l'impresa dovrà disporre, all'inizio dell'appalto, di tutto il personale occorrente ai lavori. Tutto il personale, nell'espletamento delle proprie mansioni, dovrà tenere un contegno serio e corretto e dovrà obbedienza agli amministratori ed ai dipendenti dell'amm.ne Comunale investiti delle funzioni di controllo e di vigilanza sui lavori affidati in appalto. Il personale dipendente dell'impresa dovrà essere altresì capace e fisicamente idoneo. ART. 14 PROVVEDIMENTI PER IL PERSONALE L'impresa sarà tenuta alla completa osservanza, nei riguardi del personale alle proprie dipendenze, di tutte le disposizioni e norme contenute nel contratto collettivo nazionale di lavoro della categoria, accordi intercomunali, regionali, locali ed aziendali, nonchè le disposizioni di legge in materia di riposo settimanale, ferie, assicurazioni sociali etc. Sarà pure a carico dell'impresa, per il personale alle proprie dipendenze, il pagamento di tutti i contributi pertinenti al datore di lavoro ed inerenti alla assicurazione invalidità, vecchiaia e superstiti, l'assicurazione infortuni, malattie, disoccupazione, ecc.. Si intendono a carico dell'impresa e compresa nel canone, le indennità di anzianità che il personale matura alle sue dipendenze e che dovranno essere corrisposte all'atto della risoluzione del rapporto di lavoro. Per i fini indicati dall art.4 del D.P.R. 207/2010 si opera sull'importo netto progressivo dei lavori una ritenuta dello 0,50%, salvo le maggiori responsabilità dell'appaltatore. ART.15 DECADENZA E REVOCA DELL'APPALTO - RISOLUZIONE DEL CONTRATTO Il presente appalto si intenderà senz'altro decaduto in caso di scioglimento o cessazione dell'impresa. Nel caso che eventuali inadempienze o abusi nell'adempimento degli obblighi contrattuali, siano per numero, frequenza e gravità, tali da rendere impossibile la prosecuzione del contratto, l'amministrazione Comunale, sentite le giustificazioni dell'impresa, ove non ritenga di accettarle, potrà deliberare la revoca dell'appalto provvedendo direttamente alla continuazione dei lavori dopo aver redatto apposito verbale di consistenza e procedere, senza alcuna formalità amministrativa e giudiziaria, alla risoluzione del contratto, salvo restando ogni sua altra azione per risarcimento di eventuali danni, spese ed interessi. Ogni comunicazione dell'amministrazione Comunale attinente a quanto costituisce oggetto del presente articolo sarà notificata alla sede legale dell'impresa appaltatrice. ART.16 CONTROVERSIE E FORO COMPETENTE Il Foro competente per qualunque controversia relativa all'interpretazione e all'esecuzione delle norme del presente Capitolato Speciale e delle norme applicabili al rapporto, nessuna esclusa, nè accettata e che non si sia potuto definire con accordo diretto o con accettazione da parte dell'impresa sarà quello di Modica. N.B. Le parti evidenziate in giallo sono state rettificate con avviso del

8 ELENCO PREZZI AN.1 Rif. art.5 lettera a) comma 2 Intervento eseguito con autoespurgo durante il regolare orario di servizio Da lunedì a sabato dalle ore 8,00 alle ore 18,00 con segnalazione effettuata entro le ore 17,00 cad.. 55,00 AN.2 Rif. art.5 lettera a) comma 3 Intervento eseguito con autoespurgo in orario compresi fra le ore 18,00 e le ore 8,00 con segnalazione effettuata dopo le ore 17,00, aumentato del 30% cad.. 71,50 AN.3 Rif. art.5 lettera a) comma 4 Intervento eseguito con autoespurgo nei giorni festivi in qualsiasi fascia di orario, aumentato del 50% cad.. 82,50 AN.4 Rif. art.5 lettera b) Nolo a caldo di autoespurgo per interventi di pulizia o svuotamento di vasche di raccolta dei liquami, scantinati,ecc ora. 75,00 AN.5 Rif. art.5 lettera c) Esecuzione di videoispezioni di condotte, cunicoli, canaloni, pluviali, ecc ora. 75,00 AN.6 Rif. art.5 lettera d) Pulizia e mantenimento degli imbocchi e degli sbocchi dei canaloni acque bianche sfocianti sulle spiagge cittadine, previa rimozione di detriti: Operaio comune ora. 18,20 Autospiratore con operatore ora. 100,00 Oneri per lo smaltimento a discarica T.. 9,00 Trasporto in discarica di materiale di risulta corpo. 200,00 N.B. Le parti evidenziate in giallo sono state rettificate con avviso del

9 COMPUTO METRICO Rif. art.5 lettera a) comma 2 Interventi previsti n. 250 *. 55,00 = ,00 Rif. art.5 lettera a) comma 3 Interventi previsti n. 30 *. 71,50 = ,00 Rif. art.5 lettera a) comma 4 Interventi previsti n. 15 *. 82,50 = ,50 Rif. art.5 lettera b) Interventi previsti ore 100 *. 75,00 = ,00 Rif. art.5 lettera c) Interventi previsti ore 50 *. 75,00 = ,00 Rif. art.5 lettera d) Operaio comune n.2 * ore 8 * giorni 7 *. 18,20 = ,40 Nolo di auto aspiratore ore 3 * giorni 7 *. 100,00 = ,00 Oneri di smaltimento T. 12 *. 9,00 =. 108,00 Spese di trasporto a rifiuto presso discariche autorizzate. 200,00 SOMMANO ,40 Costo dei lavori arrotondato ,00 TOTALE LAVORI ,90 QUADRO ECONOMICO Costo del Servizio ,00 Oneri per la sicurezza pari al 3%. 987, ,00 Somme a disposizione dell Amministrazione per IVA al 21% ,27 per A.U.T.C. 2%. 677,74 per imprevisti ed arrotondamenti. 318, , ,00 Pozzallo, 19/04/2012 TOTALE ,00 Il tecnico progettista geom. Salvatore Donzello Il dirigente dell U.T.C. Ing. Giovanni Gambuzza

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa

R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa R E G I O N E S I C I L I A N A COMUNE DI BUCCHERI Provincia di Siracusa CAPITOLATO D ONERI FORNITURA MATERIALI A PIE D OPERA, TRASPORTI e NOLI OGGETTO : Cantiere di lavoro n. 1001467/SR-18 (Circolare

Dettagli

CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA E SPURGO CADITOIE. ART. l

CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA E SPURGO CADITOIE. ART. l CAPITOLATO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA E SPURGO CADITOIE C.I.G. Z9610DE3E7 OGGETTO DEL CAPITOLATO ART. l Il servizio aggetto del presente capitolato prevede le seguenti attività: Pulizia, disinfezione e

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese

COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese COMUNE DI GAVIRATE Provincia di Varese CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE DEGLI IMMOBILI E DELLE RETI DI PROPRIETA COMUNALE OPERE DA IMPRENDITORE EDILE ANNI 2010 2011-2012 UFFICIO

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo

COMUNE DI PALERMO SETTORE FINANZIARIO SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI Via Roma n. 209 90133 Palermo LOTTO N. 12 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI TRASPORTO ALUNNI PER VISITE FUORI COMUNE. IMPORTO DISPONIBILE 27.272,72 oltre IVA (10%) ART. 1) OGGETTO DEL SERVIZIO, DESCRIZIONE

Dettagli

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto

Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto Convenzione bonifica, rimozione e smaltimento piccole quantità materiali contenenti amianto SCHEMA di Contratto d'appalto tipo CONTRATTO D APPALTO TRA Il sig. nato a il e residente a C.F. in seguito denominato

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Città di Marigliano Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE III RESPONSABILE DEL SETTORE III: ing. A. Ciccarelli Registro Generale n. 1689 del 29.12.2014 Registro Settore n. 25

Dettagli

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788

P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 di COMUNE DI TORTORA P R O V I N C I A D I C O S E N Z A Via Panoramica al Porto, 9 87020 TORTORA Codice Fiscale Partita I.V.A. 00407150788 tel. 0985-7660240-7660216 (ufficio tecnico) fax 0985-7660400

Dettagli

Premesso che con determinazione n.30/2013 è stata avviata la. procedura in economia per l affidamento dei lavori di

Premesso che con determinazione n.30/2013 è stata avviata la. procedura in economia per l affidamento dei lavori di COMUNE DI TURRIACO N. 246 PROVINCIA DI GORIZIA ATTO DI COTTIMO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI RIMOZIONE E SMALTIMENTO DELLA COPERTURA IN CEMENTO-AMIANTO DEI MAGAZZINI COMUNALI. CIG Z1908C6004 CUP H78C12000040007

Dettagli

COMUNE DI CERDA PROVINCIA DI PALERMO

COMUNE DI CERDA PROVINCIA DI PALERMO COMUNE DI CERDA PROVINCIA DI PALERMO AVVISO GARA Si dà avviso che mercoledì giorno 2 8 ort. 2009 alle ore j2j, 30 si darà inizio alle operazioni di gara a trattativa privata per il servizio di manutenzione

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE REPUBBLICA ITALIANA. L'anno ( ), il giorno. ( ) del mese di in Petralia Sottana,

APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE REPUBBLICA ITALIANA. L'anno ( ), il giorno. ( ) del mese di in Petralia Sottana, APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL'ENTE PARCO DELLE MADONIE REPUBBLICA ITALIANA L'anno ( ), il giorno ( ) del mese di in Petralia Sottana, nella sede dell'ente Parco delle Madonie, sita

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI SAN VITO LO CAPO Provincia Regionale di Trapani ------ooooooo------ Ufficio Turismo COUS COUS FEST 2011 DAL 20AL 25 SETTEMBRE 2011 BANDO PER LA FORNITURA DI BENI E SERVIZI PER LA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Dettagli

COMUNE DI PALERMO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO A CALDO DI PIATTAFORME AEREE. SOMMA DISPONIBILE 20.000,00 ESCLUSA IVA (22%)

COMUNE DI PALERMO CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO A CALDO DI PIATTAFORME AEREE. SOMMA DISPONIBILE 20.000,00 ESCLUSA IVA (22%) COMUNE DI PALERMO A REA AMMIN ISTRATIVA D ELLA RIQUALI FICAZIONE U RBANA E D E LLE IN F RAS T RU TTU RE Ufficio Contratti ed Approvvigionamenti Via Roma, 209 90133 Palermo Tel. 091 740. 35.36-.35.14 FAX.

Dettagli

: ( 80022 ( NA ) : 28 ( - 80022 ( NA

: ( 80022 ( NA ) : 28 ( - 80022 ( NA AVVISO DI GARA PUBBLICA OGGETTO: PULIZIA E SPURGO DI CADITOIE, GRIGLIE E POZZETTI STRADALI COMPRESO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI DI RISULTA CIG 6028696D4F 1) PROCEDURA DI GARA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE L

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SUB A 2 SETTORE: RAGIONERIA-FINANZA-PROVVEDITORATO CED SERVIZIO ECONOMATO-PROVVEDITORATO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO SERVIZIO DI MANUTENZIONE, VERIFICA E RICARICA DEL PARCO ESTINTORI INSTALLATI NEGLI

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER LEASING IMMOBILARE IN COSTRUENDO

CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER LEASING IMMOBILARE IN COSTRUENDO Comune di Livorno Area Dipartimentale 3 Programmazione Economico finanziaria U.O.Va Servizi finanziari e Acquisti Ufficio Finanza e Investimenti CAPITOLATO D ONERI CONTRATTO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. n.7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO

CITTÀ di AVIGLIANA Provincia di TORINO Oggetto: Affidamento del servizio di ritiro e recapito diretto della corrispondenza comunale nell ambito del Comune. FOGLIO PATTI E CONDIZIONI Art. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L'appalto ha per oggetto: -il

Dettagli

Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: -

Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: - Convenzione per il trattamento e smaltimento dei rifiuti non pericolosi L anno duemilaquattordici, il giorno del mese di, tra i sottoscritti: - SICULA TRASPORTI S.R.L., con sede a Catania in Via Antonino

Dettagli

CAV S.p.A. Concessioni ni Autostradali Venete

CAV S.p.A. Concessioni ni Autostradali Venete CAV S.p.A. Concessioni ni Autostradali Venete Sede Legale: via Bottenigo, 64 a 30175 Marghera Venezia Tel. 041 5497111 - Fax. 041 935181 R.I./C.F./P.IVA 03829590276 Iscr. R.E.A. VE 0341881 Cap. Sociale

Dettagli

COMUNE DI SANT ARCANGELO (Provincia di Potenza)

COMUNE DI SANT ARCANGELO (Provincia di Potenza) COMUNE DI SANT ARCANGELO (Provincia di Potenza) Corso Vittorio EMANUELE Cap. 85037 Codice Fiscale : 82000110765 Partita I.V.A. : 01000220762 Tel. : 0973 618315 - Fax: 0973 619286 Rep. n. del atti non registrati

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO A FAVORE DELL'OPERA NAZIONALE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DEL CORPO NAZIONALE DEI VIGILI DEL FUOCO CIG 6201196CD0

Dettagli

ARTICOLO 1 Premesse Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto.

ARTICOLO 1 Premesse Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto. SCRITTURA PRIVATA TRA la Diocesi/Parrocchia di..., con sede in..., Via/Piazza,..., codice fiscale/partita iva..., in persona del legale rappresentante pro-tempore, di seguito denominato anche Committente

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA)

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) L anno DUEMILA... il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. Premesso che:

Dettagli

Verbale consegna lavori in via d urgenza

Verbale consegna lavori in via d urgenza Mod. ATE.03.03 Pag.1 di pag 5 AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA Finanziamento: Lavori: per la realizzazione di....in Comune di Importo lavori di appalto: Affidamento

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA GASOLIO AUTOTRAZIONE PER AUTOMEZZI - ANNO 2009 Novembre 2008 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio di fornitura gasolio

Dettagli

CONTRATTO APPALTO SERVIZIO TRIENNALE DI PULIZIA REPUBBLICA ITALIANA. L'anno duemilaotto, il giorno, del. mese di, nella sede municipale,

CONTRATTO APPALTO SERVIZIO TRIENNALE DI PULIZIA REPUBBLICA ITALIANA. L'anno duemilaotto, il giorno, del. mese di, nella sede municipale, CONTRATTO APPALTO SERVIZIO TRIENNALE DI PULIZIA AGLI UFFICI GIUDIZIARI (2009 2011). REP.n. ATTI PUBBLICI REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaotto, il giorno, del mese di, nella sede municipale, innanzi a

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA COMUNE DI ANZOLA DELL EMILIA Provincia di Bologna REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI PRONTA REPERIBILITA Approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 38 del 13.03.2012 I N D I C E ART. 1 - FINALITA' DEL

Dettagli

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal.

OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. SCHEMA DI CONTRATTO allegato sub E) OGGETTO: servizio di derattizzazione e disinfestazione negli immobili di proprietà o pertinenza del Comune di Trieste decorrenza dal. IMPRESA: (denominazione e codice

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO C I T T A D I M A R S A L A Servizi Pubblici Locali CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO OGGETTO: SERVIZIO DI ADEGUAMENTO ALLA NORMATIVA VIGENTE IN MATERIA DI SICUREZZA SUL POSTO DI LAVORO - RELATIVO AGLI IMPIANTI

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE DERATTIZZAZIONE E DISINFEZIONE DEI LOCALI INTERNI

Dettagli

COMUNE DI QUALIANO PROVINCIA DI NAPOLI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE

COMUNE DI QUALIANO PROVINCIA DI NAPOLI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto la manutenzione ordinaria e straordinaria dell impianto di illuminazione pubblica di tutto il territorio comunale, ivi compreso le linee elettriche

Dettagli

1. Termini di esecuzione dei lavori L appaltatore deve ultimare entro 120 giorni dalla data del verbale inizio lavori. 1

1. Termini di esecuzione dei lavori L appaltatore deve ultimare entro 120 giorni dalla data del verbale inizio lavori. 1 Spett.le LAVENETA Via Costanza n. 2/a Loc. S. Vito Altivole (TV) TRASMISSIONE VIA PEC LAVENETASRL@PEC. Oggetto: lettera commerciale per l affidamento dell appalto specifico per lavori di manutenzione straordinaria

Dettagli

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

C A T A N I A CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO C A T A N I A SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO A DISCARICA AI FINI DELLO SMALTIMENTO DEI FANGHI (C.E.R. 19 08 05) E DELLE SABBIE RESIDUALI DEL PROCESSO DI DEPURAZIONE (C.E.R. 19 08 02 ) PRODOTTI DALL'IMPIANTO

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

Rio Marina AVVISO PUBBLICO

Rio Marina AVVISO PUBBLICO Rio Marina Comune elbano AVVISO PUBBLICO OGGETTO : Avviso di gara di licitazione privata per l affidamento del servizio di assistenza domiciliare agli anziani non autosufficienti. Si rende noto che con

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 COMUNE DI CREMONA Settore Economato CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-7-2005 al 31-12-2006 INDICE 1 ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

Comune di Cagliari SERVIZIO IMPIANTI TECNOLOGICI ED ENERGIA

Comune di Cagliari SERVIZIO IMPIANTI TECNOLOGICI ED ENERGIA Comune di Cagliari SERVIZIO IMPIANTI TECNOLOGICI ED ENERGIA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Oggetto: "SERVIZIO BIENNALE DI GESTIONE E CONDUZIONE DELL'IMPIANTO DI CREMAZIONE NEL CIMITERO DI SAN MICHELE". APPROVAZIONE

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA RAGIONERIA GENERALE AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed integrazioni, alla fornitura del servizio di manutenzione ordinaria

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione.

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Durata e canone. Modalità di aggiudicazione. QUADERNO D ONERI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA ARMATA E DI TELESORVEGLIANZA MEDIANTE COLLEGAMENTO AL SISTEMA D ALLARME DEL MUSEO G. FATTORI PRESSO VILLA MIMBELLI E DELLA STRUTTURA ESPOSITIVA ATTIGUA EX

Dettagli

AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA. Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575

AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA. Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575 AZIENDA SERVIZI MUNICIPALI RIETI SPA Sede legale : Via Tancia, 23 02100 Rieti (Italia) Cod. fisc. - P. IVA R. Imprese 00852040575 SCHEMA di CONTRATTO PER LA FORNITURA DI N..AUTOBUS LOTTO..N..AUTOBUS LOTTO.

Dettagli

ALLEGATO 1: STIMA DEI COSTI PER I SERVIZI FOGNARI PREVISTI IN APPALTO

ALLEGATO 1: STIMA DEI COSTI PER I SERVIZI FOGNARI PREVISTI IN APPALTO ALLEGATO 1: ELENCO PREZZI STIMA DEI COSTI PER I SERVIZI FOGNARI PREVISTI IN APPALTO STAZIONE APPALTANTE S.A.P. s.r.l.con sede in Procida alla Via Roma n.1, 80079 Procida (NA) Responsabile Unico del Procedimento:

Dettagli

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1(

)2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( )2*/,2&21',=,21, $33$/72 3(5 / $)),'$0(172 '(/ 6(59,=,2 ', 6200,1,675$=,21( ', /$9252 $ 7(50,1( ART.1 OGGETTO Il presente appalto ha ad oggetto il servizio di somministrazione di lavoratori a termine,

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di gestione dell albo fornitori telematico e delle gare on-line da parte

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO

CAPITOLATO D APPALTO CAPITOLATO D APPALTO APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANTENIMENTO E CUSTODIA DEI CANI RANDAGI CATTURATI NEL TERRITORIO DEL PARCO DEL MOLENTARGIUS. Art. 1 Oggetto dell appalto Oggetto del presente

Dettagli

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra

BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE. Tra BOZZA DI CONTRATTO DI SERVIZIO PER IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE Tra La (P.A..)...in persona del...pro tempore, Sig... nato a...e residente in...qui di seguito denominato Ente affidante. e l impresa...in

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

PROVINCIA DI BRINDISI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO $//(*$72³% DOOD'HWHUPLQD]LRQH'LULJHQ]LDOH1GHO PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%5,1',6, CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO 6(59,=,2',67(127,3,$&20387(5,==$7$ 5(62&217$=,21(75$6&5,=,21((67$03$'(,/$925, '(/&216,*/,23529,1&,$/($66(0%/((5,81,21,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO Acquisto di n. 1 mini escavatore da impiegare nei lavori di manutenzione delle strade SALERNO, 10 ottobre 2012 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO (ing. Bernardo Saja) Oggetto

Dettagli

COMUNE di LAURIA SETTORE I AFFARI GENERALI - ISTITUZIONALI E LEGALI. DETERMINAZIONE N. 122 del 24/06/2013

COMUNE di LAURIA SETTORE I AFFARI GENERALI - ISTITUZIONALI E LEGALI. DETERMINAZIONE N. 122 del 24/06/2013 SETTORE I AFFARI GENERALI - ISTITUZIONALI E LEGALI DETERMINAZIONE N. 122 del 24/06/2013 N. Reg. Gen. 310 del 24/06/2013 Id. Documento 246715 Servizio/Ufficio proponente: SETTORE I AFFARI GENERALI - ISTITUZIONALI

Dettagli

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L.

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. MARINA SERVICE DI PORTO SAN GIORGIO GESTIONE SERVIZIO DI SALVATAGGIO A MARE NELLE SPIAGGE LIBERE DEL

Dettagli

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE

COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI ART. 1) OGGETTO DELLA FORNITURA E DESCRIZIONE COMUNE DI PALERMO R A G I O N E R I A G E N E R A L E SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI: MANGIME PER CANI E GATTI IMPORTO DISPONIBILE 47.603,31 OLTRE

Dettagli

COMUNE DI CAULONIA Provincia di Reggio Calabria Tel. 0964-860825 fax 0964-860833

COMUNE DI CAULONIA Provincia di Reggio Calabria Tel. 0964-860825 fax 0964-860833 COMUNE DI CAULONIA Provincia di Reggio Calabria Tel. 0964-860825 fax 0964-860833 AREA TECNICA E TECNICO MANUTENTIVA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO NOLO A CALDO AUTOSPURGO. ART. 1) OGGETTO DELL

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO SOSTITUTIVO DI MENSA MEDIANTE BUONI PASTO A VALORE PER IL PERSONALE DIPENDENTE INDICE Art. 1 Oggetto del servizio Art. 2 Durata dell appalto Art. 3 Erogazione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA. Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZI DI TELEFONIA FISSA DI BASE PER IL CENTRALINO DEL COMUNE DI CREMONA Dal 1-5-2007 al 31-12-2008 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO ART. 2 CONDIZIONI DI ESECUZIONE ART.

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed integrazioni, offerta per la fornitura completa dei pneumatici con montaggio e

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE SETTORE IV: IL RESPONSABILE DEL SETTORE: Ing. Pasquale Matrisciano Registro Generale n. 91 del 10/02/2015 Registro Settore n. 12 del 06/02/2015 O

Dettagli

COMUNE DI EDOLO CAPITOLATO D APPALTO. Provincia di Brescia Ufficio Tecnico Lavori Pubblici

COMUNE DI EDOLO CAPITOLATO D APPALTO. Provincia di Brescia Ufficio Tecnico Lavori Pubblici COMUNE DI EDOLO Provincia di Brescia Ufficio Tecnico Lavori Pubblici Tel. 0364-773036 Fax 0364-71162 C.F. 00760070177 P.IVA 00577230980 L.go Mazzini n.1 25048 EDOLO (BS) - E-mail uff.tecnico@comune.edolo.bs.it

Dettagli

DISCIPLINARE DI INCARICO DI DIRETTORE RESPONSABILE DELLA NEWSLETTER SEMESTRALE EDITA DAL SERVIZIO POLITICHE EUROPEE DELLA PROVINCIA DA SVOLGERSI NEL

DISCIPLINARE DI INCARICO DI DIRETTORE RESPONSABILE DELLA NEWSLETTER SEMESTRALE EDITA DAL SERVIZIO POLITICHE EUROPEE DELLA PROVINCIA DA SVOLGERSI NEL Reg. inc. n. Pordenone, lì DISCIPLINARE DI INCARICO DI DIRETTORE RESPONSABILE DELLA NEWSLETTER SEMESTRALE EDITA DAL SERVIZIO POLITICHE EUROPEE DELLA PROVINCIA DA SVOLGERSI NEL PERIODO GIUGNO 2014 DICEMBRE

Dettagli

Allegato al D.R. n.1482/04 del 1 dicembre 2004 REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI IN ECONOMIA E DELLE FORNITURE AD ESSI CONNESSE

Allegato al D.R. n.1482/04 del 1 dicembre 2004 REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI IN ECONOMIA E DELLE FORNITURE AD ESSI CONNESSE REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DEI LAVORI IN ECONOMIA E DELLE FORNITURE AD ESSI CONNESSE INDICE Art.1 - Oggetto del Regolamento Art.2 - Responsabile del procedimento dei lavori in economia Art.3 - Forma

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI MANUTENZIONE TRIENNALE DEL SERVOSCALE SITO PRESSO IL SETTORE RISORSE IMMOBILIARI DI VIA ASTORINO 36. Importo complessivo 6.840,00 oltre iva di cui : 3.564,00

Dettagli

COMUNE DI LECCO Servizio economato e provveditorato Capitolato speciale d appalto per l affidamento con le modalità previste dal Regolamento comunale per la disciplina delle acquisizioni in economia di

Dettagli

SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI RITIRO CARTA E CARTONE PROVENIENTI DA RACCOLTA DIFFERENZIATA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SOMMARIO Titolo I DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 - Oggetto dell'appalto, stima quantitativi e importo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato

tra con sede legale in n. con sede legale in - impianto, l impianto ubicato nel Comune di, autorizzato SERVIZI COMUNALI S.p.A. CONTRATTO DI SMALTIMENTO Rifiuti solidi urbani e assimilati tra con sede legale in n., codice fiscale e partita I.V.A. n., in persona del Suo Legale Rappresentante sig. (di seguito

Dettagli

SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO

SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO Città di Morcone (BN) SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO Tel. 0824 955440 - Fax 0824 957145 - E mail: responsabileeconomico@comune.morcone.bn.it CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECUPERO

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi della L.R. 7/2002 e successive modifiche ed

Dettagli

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete

CAV S.p.A. Concessioni Autostradali Venete CAV S.p.A. Sede Legale: via Bottenigo, 64 a 30175 Marghera Venezia Tel. 041 5497111 - Fax. 041 935181 R.I./C.F./P.IVA 03829590276 Iscr. R.E.A. VE 0341881 Cap. Sociale 2.000.000,00 AUTOSTRADE IN CONCESSIONE:

Dettagli

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del

Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente contratto disciplina la concessione del COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE DI SERVIZIO RELATIVA ALL AREA DI PARCHEGGIO PUBBLICO DI PIAZZA SASSI. Art. 1) Oggetto del contratto. Il presente

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI 1 SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SERVIZI ASSISTENZIALI SANITARI E ALTRI SERVIZI AUSILIARI Codice CIG L anno duemila, il giorno del mese di nella sede della Casa per Anziani Umberto I - Piazza della Motta

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo

COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo COMUNE DI CINISI ****** Provincia di Palermo PROCEDURA APERTA (Criterio di aggiudicazione prezzo più basso) Decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163 e s.m.i. Contratto Aperto Servizio di nolo a caldo

Dettagli

COMUNE DI CAMPONOGARA Provincia di VENEZIA

COMUNE DI CAMPONOGARA Provincia di VENEZIA COMUNE DI CAMPONOGARA Provincia di VENEZIA COPIA UNITA OPERATIVA COMPLESSA: RAGIONERIA DETERMINAZIONE DI IMPEGNO E LIQUIDAZIONE Numero 693 del Registro delle Determinazioni Data 22-09-2012 OGGETTO: INCARICO

Dettagli

IL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO TRAMITE TERZI

IL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO TRAMITE TERZI IL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO TRAMITE TERZI IL CONTRATTO DI FINANZIAMENTO TRAMITE TERZI Il contratto viene stipulato tra un Comune stazione appaltante e un impresa ESCO appaltatore ADEMPIMENTI PRELIMINARI

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I. Pagina 1 di 5 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PER LE UTENZE AMIU GENOVA SPA PERIODO 01 LUGLIO 2010 31 DICEMBRE 2011 C.I.G. 0437368F79 Pagina 2 di 5 INDICE ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA C O P I A

DETERMINAZIONE COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA C O P I A COMUNE DI SETTIMO SAN PIETRO PROVINCIA DI CAGLIARI AREA AMMINISTRATIVA SERVIZIO: DETERMINAZIONE C O P I A N. 556 01 luglio 2014 OGGETTO: Affidamento diretto del servizio di BROKERAGGIO ASSICURATIVO" -

Dettagli

All. 1 alla Convenzione per la disciplina delle attività di controllo e vigilanza della discarica per rifiuti urbani in loc. Maza di Arco ANNO 2015.

All. 1 alla Convenzione per la disciplina delle attività di controllo e vigilanza della discarica per rifiuti urbani in loc. Maza di Arco ANNO 2015. Allegato n. 1 alla delibera della Giunta della Comunità n. 66 dd. 17.04.2015 IL SEGRETARIO F.to Dott. Copat Paulo Nino All. 1 alla Convenzione per la disciplina delle attività di controllo e vigilanza

Dettagli

BOZZA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUSTO ARSIZIO E IL COMUNE DI SAMARATE

BOZZA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUSTO ARSIZIO E IL COMUNE DI SAMARATE BOZZA DI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUSTO ARSIZIO E IL COMUNE DI SAMARATE Accordo per il conferimento dei reflui fognari provenienti dal comune di Samarate e confluenti nel collettore esistente di via

Dettagli

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente

ROMA CAPITALE Municipio 18 Roma Aurelio U.O.S.E.C.S. Servizi Sociali Il Dirigente CONVENZIONE Attività di ballo e ginnastica presso i Centri Anziani del Municipio 18 CIG n. 5110477308 Il giorno. del mese di. dell anno 2013 presso la sede del Servizio Sociale del Municipio 18 Roma Aurelio,

Dettagli

Capitolato d appalto per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei serramenti della Cascina Respaù in Como

Capitolato d appalto per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei serramenti della Cascina Respaù in Como Capitolato d appalto per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei serramenti della Cascina Respaù in Como Num. CUP: C16H10000070007 DETERMINAZIONE A CONTRATTARE: n. 215 del 03/11/2010 CANALI DI COMUNICAZIONE

Dettagli

N. 10.000 RISME DA 500 FOGLI CADAUNA DI CARTA NATURALE BIANCA FORMATO A

N. 10.000 RISME DA 500 FOGLI CADAUNA DI CARTA NATURALE BIANCA FORMATO A CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L'appalto ha per oggetto la fornitura di: N. 10.000 RISME DA 500 FOGLI CADAUNA DI CARTA NATURALE BIANCA FORMATO A 4 e N. 400 RISME DA 500 FOGLI CADAUNA

Dettagli

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M.

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO AL V.M. Alla Ditta RACCOMANDATA A.R. OGGETTO: procedura negoziata per il servizio di archiviazione cartacea e gestione Documentale. Cod. Ditta è invitata a partecipare alla gara ufficiosa, ai sensi del Codice

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI AGRIGENTO. la nostra civiltà contro il pizzo e l usura. Settore III - Servizi Socio-assistenziali CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI AGRIGENTO Settore III - Servizi Socio-assistenziali la nostra civiltà contro il pizzo e l usura CAPITOLATO D ONERI Relativo all affidamento del servizio di assistenza igienico-personale ai soggetti

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE Servizio di Prevenzione e Protezione Via Celso Ulpiani (ex palazzo CEDAM) 70125 BARI (Italia) Tel. +39.080.5712425-6 Fax +39.080.5712427 Università degli Studi di Bari - Aldo MORO DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE

Dettagli

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI CATALOGAZIONE, ARCHIVIAZIONE, GESTIONE E CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CIG:

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO:

AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DI UN SOGGETTO CUI AFFIDARE IL SEGUENTE SERVIZIO: REALIZZAZIONE COLLEGAMENTI INTERNET FRA LE SEDI COMUNALI, FRA LE SEDI COMUNALI E SITI ESTERNI OVVERO FRA SITI ESTERNI

Dettagli

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA

COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA COMUNE DI PALERMO RAGIONERIA GENERALE SERVIZIO ECONOMATO ED APPROVVIGIONAMENTI AVVISO DI GARA L Amministrazione Comunale di Palermo deve procedere, ai sensi dell art. 4 comma 1 del Regolamento comunale

Dettagli

COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA)

COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA) COMUNE DI GIUGLIANO IN CAMPANIA (Prov. NA) CONVENZIONE PER L INCARICO PROFESSIONALE DI DIRETTORE OPERATIVO DEI LAVORI DI manutenzione istituti scolastici e immobili comunali, comprensive degli impianti

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia.

Richiesta di preventivo di spesa, finalizzata all affidamento diretto in economia. Prot. n. 2015/0030845 Borgomanero lì, 20 agosto 2015 Tit. 6 Cl. 4 Fasc. 256 C.so Cavour n. 16 28021 Borgomanero (No) DIVISIONE TECNICA tel. 0322 837731 fax 0322 837712 PEC: protocollo@pec.comune.borgomanero.no.it

Dettagli

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015

CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Allegato 1 CAPITOLATO PER LA FORNITURA DI LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE PRIMARIE DEL COMUNE DI CORSICO - ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Art. 1 OGGETTO DELLA FORNITURA L appalto ha per oggetto la fornitura di

Dettagli

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI

COMUNE DI FIRENZE. Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI ALLEGATO A COMUNE DI FIRENZE Direzione Patrimonio Immobiliare CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI REGOLARIZZAZIONE CATASTALE DI BENI IMMOBILI DI PROPRIETA COMUNALE ART. 1 Oggetto

Dettagli

R E P U B B L I C A I T A L I A N A COMUNE DI PIANO DI SORRENTO. (Prov. di Napoli) L'anno duemiladodici il giorno / / - del mese di nell' ufficio

R E P U B B L I C A I T A L I A N A COMUNE DI PIANO DI SORRENTO. (Prov. di Napoli) L'anno duemiladodici il giorno / / - del mese di nell' ufficio R E P. N. R E P U B B L I C A I T A L I A N A COMUNE DI PIANO DI SORRENTO (Prov. di Napoli) CONTRATTO IN FORMA PUBBLICA AMMINISTRATIVA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, ORIGINALE DELLA CASA COMUNALE,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO INFORMAGIOVANI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO INFORMAGIOVANI COMUNE DI SAMUGHEO PROVINCIA DI ORISTANO C.A.P. 09086 Tel. 0783/64023 64256 FAX 0783/64697 E.mail Comsam@Tiscali.it SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER IL SERVIZIO INFORMAGIOVANI

Dettagli