CORPO FORESTALE DELLO STATO ISPETTORATO GENERALE IL CAPO DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CORPO FORESTALE DELLO STATO ISPETTORATO GENERALE IL CAPO DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO"

Transcript

1 ~~~~ ~e~ CORPO FORESTALE DELLO STATO ISPETTORATO GENERALE IL CAPO DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO BANDO DI CONCORSO INTERNO PER N. 199VICE ISPETTORI VISTO il tèsto unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con de,?reto del Presidente della Repubblica lo gennaio 1957, n. 3, e successive modificazioni, ed in particolare l'articolo 93 sul personale sospeso e gli articoli 78 e seguenti sulle sanzioni disciplinari; VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni, concernente il regolamento recante norme sull'accesso agli impieghi nelle pubblicheamministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi, e tenuto conto dei relativi principi generali; VISTO il decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 201, in materia di riordino delle carriere del personale non direttivo e nòn dirigente del Corpo forestale dello'stato, come modificato dal decreto legislativo 28 febbraio 2001, n. 87, ed in particolare gli articoli da 15 a 18 sulla disciplina per l'accesso al ruolo degli ispettori del Corpo forestale dello Stato, nell'ambito della quale è previsto, specificamente all'articolo 15, comma 1, lettera b), un concorso interno riservato al personale che espleta funzioni di polizia in possesso, alla data di pubblicazione del bando di concorso, di un' anzianità di servizio non inferiore a sette anni e di diploma di istituto di istruzione secondaria superiore che consente l'iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universit~io; VISTO il D.P.R. 27 maggio 1999, n. 201, contenente il regolamento recante la disciplina in materia di ricompense al personale del Corpo forestale dello Stato; VISTO il D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, recante il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, concernente le norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche ed in aprticolare l'articolo 3; VISTO il decreto legislativo Il aprile 2006, n. 198, e successive modificazioni, recante il codice delle pari opportunità tra uomo e donna; VISTO il çlecreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali 29 novembre 2013, con il quale, ai sensi dell'articolo 17, comma 1, del citato decreto legislativo 201/95, sono state fissate le modalità disvolgimento dei concorsi interni a vice ispettore; VISTO il decreto del capo del Corpo forestale dello Stato del 5 ottobre 2012, e successive modificazioni, sui trasferimenti a domanda e sulle assegnazioni di personale di nuova nomina; VISTO il ruolo degli ispettori dal quale, anche a seguito della nomina di n. 204 vice ispettori in base a scorrimento della graduatoria dello concorso interno, risultano attualmente vacanti complessivamente n. 701 posti, di cui però 99 già vacanti entro il 31 dicembre 2004 e destinati a concorso pubblico (equivalenti al 35% correlato al 65% già destinato allo concorso interno a vice

2 ispettore già espletato) ed ulteriori n. 403 parimenti destinati a concorso pubblico in quanto pari al 50% dei posti resisi vacanti successivamente all'anno 2004; RITENUTO quindi possibile bandire un concorso per titoli di servizio ed esami a n. 199 posti di vice ispettore, pari a quel,li che, nell'ambito del cinquanta per cento delle vacanze sorte dall'anno 2005 alla data del presente bando, rimangono tuttora disponibili per le procedure interne; Stato; ACQUISITO il parere delle organizzazioni sindacali del personale del Corpo forestale dello DECRETA Art. 1 Concorso per titoli di servizio ed esami 1. In applicazione dell'articolo 15, comma 1, lettera b), del decreto legislativo 12 maggio 1995, n. 201 è indetto un concorso interno a n. 199 posti, pari al complesso dei posti che, nell'ambito del 50% di quelli resisi disponibili successivamente all'anno 2004, risultano tuttora disponibili, per l'accesso al corso per la nomina a vice ispettore posti sono riservati agli appartenenti al ruolo dei sovrintendenti, anche se privi del titolo di studio, comprendendo anche coloro che saranno immessi in tale ruolo, in base alle graduatorie dei corsi in atto per vice sovrintendente, con una decorrenza giuridica della nomina anteriore alla data di pubblicazione del presente decreto: corsi 8, 9, 10, Il e I posti riservati non coperti sono conferiti agli altìi. candidati seguendo l'ordine della graduatoria di merito degli aspiranti ai posti non riservati e viceversa. 4. Qualora, per qualsiasi motivo, risultasse ampliato il numero dei posti da coprire con assunzioni di idonei del concorso bandito con il presente decreto, l'ampliamento è imputato alla quota di riserva e alla quota non riservata nel rispetto delle proporzioni tra le quote stesse. Art. 2 Requisiti di partecipazione 1. Può partecipare al concorso il personale del Corpo forestale dello Stato che: a) appartiene al ruolo degli agenti ed assistenti o a quello dei sovrintendenti del Corpo forestale dello Stato, alla data di pubblicazione del presente decreto sul Bollettino ufficiale del Corpo forestale dello Stato; b) non ha riportato nel biennio alcuna sanzione disciplinare; c) non ha conseguito nel biennio un giudizio complessivo inferiore a "buono con punti otto"; d) non risulta, in applicazione dell'articolo 93 del D.P.R. 3/1957, sospeso cautelarmente dal servizio; e) possiede, alla data di pubblicazione del presente decreto, un'anzianità di servizio nei (RJolidel Corpo forestale dello Stato non inferiore a sette anni; f) possiede, alla data di pubblicazione del presente dècreto, un diploma di istituto di.istruzione secondaria di secondo grado che consente l'iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario; tale requisito è indispensabile per la \ partecipazione al concorso degli appartenenti al ruolo. degli agenti ed assistenti, mentre per gli appartenenti al ruolo dei sovrintendenti è requisito indispensabile solo per aspirare anche ai posti non riservati ai sensi dell'articolo 1 comma Dei requisiti di cui al comma 1, quello dell'appartenenza al ruolo degli agenti ed assistenti o al ruolo dei sovrintendenti deve essere mantenuto sino al completamento della procedura per la nomina a vice ispettore, mentre l'assenza di sanzioni indicata alla lettera b) deve permanere sino all'avvio del corso' di cui all'articolo 8, durante il cui svolgimento si renderà invece applicabile il

3 combinato disposto degli articoli lo, comma 3, e 17, comma 5, del decreto legislativo 201/95 in tema di espulsione dal corso. L'assenza di giudizi complessivi del livello indicato alla lettera c) deve permanere per tutti gli anni successivi, compreso quello precedente l'anno in cui ha avvio il predetto corso. 3. L'esclusione dal concorso, per difetto anche di uno solo dei requisiti di partecipazione di cui al comma l, può avvenire in qualsiasi momento ed è disposta con decreto del Capo del Corpo. Domande Art. 3 di partecipazione 1. Le domande di partecipazione al concorso sono compilate e presentate esclusivamente online tramite invio sui siti Intranet ed Ex~ranet del Corpo Forestale dello Stato, sotto la voce "concorsi", seguendo le istruzioni per la compilazione fomite dal sistema. 2. Il termine perentorio per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso è il 30 dicembre 2013 alle ore 16,00 tenendo presente che, per il rispetto di detto termine, rileva il momento dell'invio registrato dal sistema informatico del Corpo forestale dello Stato, a prescindere dal momento di accesso alla domanda on-line. La domanda, che non può essere modificata una volta inviata, non deve essere consegnata o spedita in forma cartacea. Il candidato, la cui domanda di partecipazione risulti prodotta fuori termine, viene escluso dal concorso. Al termine della procedura informatica per la presentazione della domanda on-line, il sistema rilascia apposita "ricevuta" che il candidato dovrà stampare dopo la convalida dei dati e conservare per ogni eventuale richiesta da parte dell' Amministrazione. 3. Nella domanda di partecipazione il candidato deve dichiarare: a) la qualifica, il cognome, il nome, codice fiscale, il numero di matricola, il luogo e la data di nascita, oltre che l'indirizzo e il nuinerodi telefono per eventuali... comurucazloru; b) l'ufficio presso il quale presta servizio; c) di appartenere, alla data di pubblicazione del bando sul Bollettino ufficiale, al ruolo degli agenti ed assistenti o a quello dei sovrintendenti; d) di non aver riportato nel biennio , né successivàmente sino alla data di presentazione della domanda, alcuna sanzione disciplinare; e) di non aver conseguito nel biennio _ un giudizio complessivo inferiore a "buono con punti otto"; t}di non essere sospeso cautelarmene dal servizio; g) il diploma, posseduto alla data di pubblicazione del bando, con l'indicazione dell'istituto che lo ha rilasciato e della data del conseguimento; tale dichiarazione è indispensabile per la partecipazione al concorso degli appartenenti al ruolo degli agenti ed assistenti oltre che per gli appartenenti al ruolo dei sovrintendenti che aspirano anche ai posti non riservati ai sensi dell'articolo 1, comma 2; h) l'anzianità di servizio nei ruoli del Corpo forestale dello Stato, posseduta alla data di pubblicazione del bando (dichiarazione rilevante come quella di cui al punto precedente); i) di essere disposto a raggiungere, a fine corso, qualsiasi sede assegnata. 4. Il candidato nella domanda indica, inoltre, i titoli di servizio della categoria C) e D) previsti al successivo articolo 4 di cui intende avvalersi. Con specifico riferimento alla categoria D), al fine della valutazione del servizio, il candidato dichiara altresì nella domanda la sede della Stazione e la durata del periodo ininterrotto di servizio con il compito di comandante, specificando la data iniziale e l'eventuale data finale o l'eventuale permanenza dei detti compiti alla data di pubblicazione del bando di concorso. Nell'ambito della categoria C), dello specifico titolo costituito da ricompensa al merito civile, al valor civile o al valor militare, il candidato éomunque indica, nella domanda di partecipazione al concorso, il livello, la tipologia, la causale e la data di rilascio.

4

5 5. Non sono oggetto di valutazione i titoli, pur posseduti dal candidato, non dichiarati nella domanda di partecipazione o dichiarati senza tutti gli elementi indispensabili per l'individuazione e il riscontro, quand'anche risultanti negli atti matricolari. 6. Il candidato appartenente ai ruoli degli agenti ed assistenti, o comunque quello che aspira anche ai posti riservati di cui all'articolo 1, comma 2, deve altresì far pervenire entro il termine di scadenza del bando documentazione sostitutiva, predisposta ai sensi e con le modalità dello stesso D.P.R. 445/2000, del diploma dichiarato ai sensi del comma 3 lettera g), qualora tale titolo non risulti già negli atti matricolari. Art. 4 Titoli di servizio 1. Le categorie dei titoli di servizio, che devono essere posseduti alla data di pubblicazione del bando sul Bollettino ufficiale, ammessi a valutazione ed il punteggio massimo da attribuire a ciascuna categoria sono stabiliti come segue: Categoria A): note informative e relative classifiche complessive per il biennio : fido a punti l; Categoria B): anzianità di servizio: punti 0,15 per ciascun anno di anzianità giuridica nel ruolo dei sovrintendenti e nel ruolo degli agenti ed assistenti: fino a punti 4. Là frazione pari o superiore a 180 giorni si valuta, con punti 0,075. Categoria C): fido a punti l per le seguenti ricompense: tipologia medaglia al merito civile o al valor civile o decorazione al valor militare enconìio solenne del Ministro delle politiche agricole, al. e for. promozione per merito straordinario encomio del capo del C.F.S. lode del capo del C.F.S. pubblica benemerenza al merito civile o al valor civile punti 0,80 0,60 0,60 0,40 0,20 0,20 Le medaglie, decorazioni e pubbliche benemerenze di cui sopra sono quelle di cui all'articolo 2 della legge 20 giugno 1956, n. 658, all'articolo 2 della legge 2 gennaio 1958, n. 13 e all'articolo 1411 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66. Rientrano inoltre tra le ricompense civili valutabili anche quelle rilasciate, ai sensi del D.P.C.M. 22 ottobre 2004, e poi del D.P.C.M. 19 dicembre 2008 dalla Presidenza del Consiglio - Dipartimento della Protezione civile; in particolare, il punteggio di 0,4 relativo a questa tipologia di pubblica benemerenza è attribuito per ogni attestazione di pubblica benemerenza di nuova fascia o classe. La promozione per merito straordinario è valutabile solo se non ha comportato passaggio di ruolo.. Gli encomi e le lodi di cui sopra sono valutabili solo se rilasciati ai sensi dell'articolo 1 del D.P.R. 201/99, con esclusione di qualsiasi titolo analogamente denominato rilasciato in precedenza. Categoria D) fido a punti 1per il servizio espletato in Stazioni, Posti Fissi, NOS e NOC del Corpo con il compito di comandante, per uno o più dei periodi ininterrotti sotto indicati: Ruolo Sovrintendenti Ruolo Agenti/Assistenti

6 almeno 3 anni almeno 2 anni almeno 1 anno punti 0,6 0,4 0,2 punti ,66...0,33 Per anno si intende un periodo ininterrotto di 365 giorni o di 366 se include un anno bisestile. Ai fini della valutazione del punteggio da attribuire, l'assenza temporaneà per infermità o per altra causa di impedimento allo svolgimento dei compitr di cui sopra, sempreché per periodo inferiore a quattro mesi, non configura interruzione del periodo di servizio, qualora già espletato per una durata almeno doppia rispetto a quella dell' assenza e poi ripreso al termine dell'assenza. L'assenza temporanea inferiore ad un mese non configura comunque interruzione. Per le stazioni aggregate, ai fini dell' attribuzione del punteggio va considerato comandante anche il primo in ruolo presso la stazione aggregata. Nel caso, eccezionale, in cui i compiti tipici della posizione di primo in ruolo risultino essere stati ufficialmente conferiti a soggetti diversi dal primo in ruolo, il punteggio spetta solo al soggetto ufficialmente incaricato anziché al primo in ruolo. 2. Nell'ambito delle suddette singol~ categorie, la commissione esaminatrice apporta le eventuali necessarie specificazioni in merito ai titoli valutabili ed ai criteri per l'attribuzione dei rispettivi punteggi. 3. L'Amministrazione invia alla commissione esaminatrice le domande di partecipazione con i titoli di servizio prodotti da ciascun candidato o, sempreché dichiarati, comunque individuati. Art. 5 Prova scritta 1. La prova scritta consiste nella soluzione, in tempo predeterminato, di un questionario articolato su almeno novanta (90) domande con risposta a scelta multipla vertenti su elementi di diritto dell'ambiente, di diritto e procedura penale, con particolare riferimento alle norme concernenti l'attività di polizia giudiziaria, di legislazione di pubblica sicurezza, sulle attribuzioni e l'ordinamento del Corpo forestale dello' Stato e sulle materie attinenti all'attività istituzionale del Corpo stesso. 2. L'Amministrazione predispone affinché la rilevazione del punteggio conseguente alle risposte fornite da ciascun candidato venga effettuata presso la sede o le sedi della singola sessione di prova, al termine della stessa con possibilità, in caso di successione di prove di più concorsi nella stessa giornata, di effettuarla al termine dell'ultima prova. L'Amministrazione o la commissione esaminatrice rendono pubblici gli eventuali giustificati motivi che, eventualmente, impediscono, rispettivamente, tale predisposizione o la conseguente rilevazione dei punteggi nei tempi previsti. 3. La prova scritta si intende superata se il candidato riporta un punteggio non inferiore a 21/30. La Commissione predetermina il punteggio per la singola risposta esatta e le penalizzazioni. Considerando il prioritario obiettivo di copertura dei posti a concorso, la Commissione può altresì determinare, rendendolo pubblico preventivamente, l'algoritmo al quale ricorrerà per calcolare, prescindendo dal predetto punteggio ma sempre sulla base del numero di risposte esatte e delle penalizzazioni, il punteggio complessivo della prova, nella sola eventualità in cui si presenti la necessità di assicurare, salvaguardando i pari merito, un numero di concorrenti con punteggio non inferiore a 21/30 pari aiyosti a concorso, fermo il punteggio massimo di 30/ Sul Bollettino ufficiale del Corpo forestale dello Stato verrà comunicata la sede, la data e l'ora in cui i candidati dovranno presentarsi per sostenere la prova scritta. Tale comunicazione ha

7 valore di notifica a tutti gli effetti e pertanto i candidati che non hanno ricevuto comunicazione di esclusione dal concorso sono tenuti a presentarsi, senza nessun ulteriore avviso. Sul Bollettino è altresì pubblicato, preventivamente rispetto alla prova, l'avviso di avvenuto inserimento. sul sito Intranet ed extranet del Corpo del complesso dei quesiti dal quale estrarre quelli da sottoporre ai candidati, nonché dell' eknco dei punteggi attribuiti a ciascun candidato dalla Commissione esaminatrice per i titoli di cui all'articolo L'assenza alla suddetta prova scritta comporta l'esclusione dal coj).corso,qualunque ne sia la causa. 6. Per avere accesso all'aula dell'esame i candidati ammessi a sostenere la prova devono esibire un idoneo documento di riconoscimento, in corso di validità. 7. I candidati che si trovano in malattia devono inoltre presentare alla commissione esaminatrice apposito certificato medico attestante l'incondizionata idoneità a sostenere la prova. Art. 6 Colloquio 1. L'ammissione al colloquio, con l'indicazione del punteggio riportato nella prova scritta, è comunicata ai candidati, tramite pubblicazione sul Bollettino ufficiale, almeno venti giorni prima della data fissata per lo svolgimento del colloquio. 2. Il colloquio, al quale sono ammessi i soli candidati che superano la prova scritta, verte sulle materie oggetto della prova scritta e si intende superato se il candidato consegue una votazione di almeno 21/ Nell'allegato 1 al presente decreto sono elencati i testi che, unitamente alla vigente normativa, fungono da riferimento per la commissione esaminatrice ai fini della formulazione delle domande del colloquio. Art. 7 Approvazione delle graduatorie di merito e dichiarazione dei vincitori del concorso 1. Il punteggio complessivo è dato dalla somma del punteggio attribuito ai titoli ammessi a valutazione, del punteggio riportato nella prova scritta e di quello riportato nel colloquio. La graduatoria generale di merito del concorso, relativa ai soli candidati che hanno superato la prova scritta ed il colloquio, viene formata sulla base del punteggio complessivo attribuito dalla commissione esaminatrice e, a parità di punteggio complessivo, dell'ordine di ruolo alla data di pubblicazione del bando. 2. In base alla graduatoria generale di merito viene elaqorata la graduatoria di merito degli aspiranti ai posti riservati di cui all'articolo 1, comma 2, e la graduatoria di merito degli aspiranti ai posti non riservati. f'. 3. Con decreto del Capo del Corpo, riconosciuta la regolarità del procedimento, viene approvata la graduatoria generale di cui al comma 1 e le due graduatorie di cui al,comma 2 e sono dichiarati vincitori del concorso i candidati utilmente collocati in una delle due graduatorie di cui al comma 2 con riferimento al numero dei posti per ciascuna disponibili, tenendo conto che i candidati risultanti vincitori per i posti riservati ai sensi dell'articolo 1, comma 2, non impegnano, comunque, i restanti posti. 4. Il decreto di cui al comma 3 è pubblicato sul Bollettino ufficiale del Corpo forestale dello Stato e dalla data della pubblicazione decorrono i termini per eventuali impugnative. Art. 8 Corso di istruzione e specializzazione tecnico - professionale 1. I vincitori del concorso interno sono ammessi a frequentare un corso di istruzione e specializzazione tecnico -professionale della durata di sei mesi, con esami fmali.

8 2. Durante il corso il frequentatore conserva la qualifica di ruolo rivestita all'atto dell'ammissione ed assume altresì la denominazione di allievo vice ispettore. 3. Il corso, cui attende la Scuola 'del Corpo, verte sulle materie previste dal relativo programma didattico di cui al decreto del Capo del Corpo 3 dicembre 2012, pubblicato sul Bollettino ufficiale del Corpo in data 12 ottobre 2012, salvo eventuali modifiche entro la data di avvio del corso. 4. Le modalità di svolgimento del corso e dei relativi esami sono stabilite con apposito decreto del Capo del Corpo. Art. 9 Approvazione della graduatoria di fine corso e nomina alla qualifica di vice ispettore 1. Ai fini della formazione della graduatoria di fme corso, a parità di punteggio prevale l'ordine nella graduatoria generale di merito del concorso di cui all'articolo 7, comma Con decreto del Capo del Corpo è approvata la graduatoria di fme corso di cui al comma 1 e, secondo l'ordine di questa, è conferita, limitatamente a coloro che superano gli esami fmali, la nomina alla qualifica di vice ispettore, con decorrenza giuridica ed economica dal giorno successivo alla data di conclusione del corso. Art. lo Assegnazione alla sede di servizio 1. I posti a concorso sono ripartiti tra le sedi di servizio del Corpo, nel rispetto della pianta organica, secondo il piano di ripartizione territoriale di cui all'allegato Qualora, per qualsiasi motivo, prima dell'assegnazione alla sede di servizio, il numero di posti previsti dal piano di distribuzione di cui al comma 1 per il singolo ambito territoriale divenisse superiore a quello dei posti vacanti nel ruolo degli ispettori nell' ambito stesso in base alla pianta organica, l'amministrazione, per l'eccedenza, individuerà negli altri ambiti i posti da coprire, discrezionalmente, comunque nel rispetto della pianta organica. 3. Qualora, per qualsiasi motivo, risultasse ampliato il numero dei posti da coprire con assunzioni di idonei del concorso bandito con il presente decreto, la distribuzione territoriale degli ulteriori posti sarà comunque effettuata nel rispetto della pianta organica per i diversi ambiti regionali. 4. L'elenco delle sedi di servizio, individuato nell' ambito dei posti residui dell' appello straordinario e di quelli resisi disponibili a seguito del medesimo, cui assegnare, con decorrenza successiva al superamento del corso, il complesso dei frequentatori sarà reso noto prima dell'inizio del corso e sarà rettificabile dal Capo del Corpo solo con provvedimento adeguatamente motivato. 5. L'assegnazione alla sede, è disposta, prima dell'inizio del corso, condizionata alla successiva nomina a vice ispettore a fme corso, nel rispetto dei criteri stabiliti nel DCC 5 ottobre 2012 e successive modifiche. Il presente decreto sarà pubblicato sul Bollettino ufficiale del Corpo forestale dello Stato. Roma, lo dicembre 2013 IL CAPO DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO Cesare Patrone

Corpo forestale dello Stato

Corpo forestale dello Stato Corpo forestale dello Stato Supplemento al Bollettino ufficiale D.C.C. 16 ottobre 2009 concernente un bando di concorso interno per titoli di servizio ed esami a n. 11 posti per la nomina ad ispettore

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE UFFICIO III - ATTIVITA CONCORSUALI N. 333-B/12S.4.11 DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA VISTA

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI 22 VICE SOVRINTENDENTI 31.12.2014

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI 22 VICE SOVRINTENDENTI 31.12.2014 ~~~~ ~'e~ CORPO FORESTALE DELLO STATO ISPETTORATO GENERALE BANDO DI CONCORSO PER TITOLI 22 VICE SOVRINTENDENTI 31.12.2014 IL CAPO DEL CORPO FORESTALE DELLO STATO VISTO il testo unico delle disposizioni

Dettagli

CAPO I CONCORSO INTERNO PER TITOLI. Art. 1 (Bando di concorso)

CAPO I CONCORSO INTERNO PER TITOLI. Art. 1 (Bando di concorso) CAPO I CONCORSO INTERNO PER TITOLI Art. 1 (Bando di concorso) 1. Il concorso di cui all'articolo 24 - quater, comma 1, lettera a) del decreto del Presidente della Repubblica 24 aprile 1982, n. 335, è indetto

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA BANDO DI SELEZIONE PER IL PASSAGGIO DALL AREA B ALL AREA C, POSIZIONE C1 In applicazione degli artt.11 e 14 del CCNL concernente

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA BANDO DI SELEZIONE PER IL PASSAGGIO DALLA POSIZIONE ECONOMICA C1 ALLA POSIZIONE ECONOMICA C2 profilo Socio Educativo decorrenza

Dettagli

Il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali

Il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali Div. XII decreto n. 1986/05 Il Ministro delle Politiche Agricole e Forestali VISTA la legge 06 febbraio 2004, n. 36 concernente il nuovo ordinamento del Corpo Forestale dello Stato; VISTI i decreti in

Dettagli

Decreto del Ministro dell interno

Decreto del Ministro dell interno Decreto del Ministro dell interno Regolamento recante Modalità di svolgimento del concorso interno per la promozione alla qualifica di funzionario amministrativo-contabile direttore vicedirigente del Corpo

Dettagli

Corpo forestale dello Stato

Corpo forestale dello Stato Corpo forestale dello Stato Supplemento al..._ JRollettinQ ufficiale D.C.C. 1 luglio 2008 di approvazione della graduatoria finale del concorso per la nomina di 5 allievi agenti del Corpo forestale dello

Dettagli

Decreto Legislativo 5 dicembre 2003, n. 343

Decreto Legislativo 5 dicembre 2003, n. 343 Decreto Legislativo 5 dicembre 2003, n. 343 "Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 303, sull'ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a norma dell'articolo

Dettagli

SI RENDE NOTO. Art. 1 Requisiti di ammissione

SI RENDE NOTO. Art. 1 Requisiti di ammissione AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA (art. 30 d.lgs. n. 165/2001), PER LA COPERTURA DI UN POSTO, A TEMPO PIENO, DI "COLLABORATORE AMMINISTRATIVO" - CATEGORIA B DEL NUOVO ORDINAMENTO PROFESSIONALE, ACCESSO

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 11 luglio 1980, n. 382; VISTA la legge 19 novembre 1990, n. 341; VISTA la legge 24 dicembre 1993, n. 537 recante «Interventi correttivi di finanza pubblica»

Dettagli

Gazzetta Ufficiale N. 98 del 28 Aprile 2006

Gazzetta Ufficiale N. 98 del 28 Aprile 2006 Gazzetta Ufficiale N. 98 del 28 Aprile 2006 MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 12 aprile 2006 Definizione, modalita' e contenuti delle prove di ammissione alle scuole di

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE

REGOLAMENTO CONCERNENTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE REGOLAMENTO CONCERNENTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE PUBBLICA PER L'ASSUNZIONE DI PERSONALE TECNICO - AMMINISTRATIVO A TEMPO INDETERMINATO ART. 1 - Disposizioni generali Il presente regolamento, adottato

Dettagli

PROCEDURA DI CONFERIMENTO SU BASE SELETTIVA A N 300 POSTI PER L ACCESSO AL LIVELLO ECONOMICO 2 DELL AREA B.

PROCEDURA DI CONFERIMENTO SU BASE SELETTIVA A N 300 POSTI PER L ACCESSO AL LIVELLO ECONOMICO 2 DELL AREA B. PROCEDURA DI CONFERIMENTO SU BASE SELETTIVA A N 300 POSTI PER L ACCESSO AL LIVELLO ECONOMICO 2 DELL AREA B. ART. 1 È indetta, ai sensi dell art. 5 del CCI anno 2008, una procedura di conferimento su base

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE SELETTIVE RISERVATE AL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO

REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE SELETTIVE RISERVATE AL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE SELETTIVE RISERVATE AL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO Articolo 1 Finalità e definizione 1. Il presente regolamento disciplina in prima applicazione le procedure selettive

Dettagli

D.M. n. 5140 del 06/11/2008 IL CAPO DIPARTIMENTO

D.M. n. 5140 del 06/11/2008 IL CAPO DIPARTIMENTO D.M. n. 5140 del 06/11/2008 Ministero dell Interno IL CAPO DIPARTIMENTO Visto il testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 14 del 4 marzo 2002 AZIENDA OSPEDALIERA - OSPEDALE CIVILE - Via Tescione 81100 Caserta - Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA - 24/09/2004, n. 272 - Gazzetta Uff. 13/11/2004, n. 267

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA - 24/09/2004, n. 272 - Gazzetta Uff. 13/11/2004, n. 267 Archivio selezionato: Legislazione nazionale DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA - 24/09/2004, n. 272 - Gazzetta Uff. 13/11/2004, n. 267 TESTO VIGENTE EPIGRAFE DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Dettagli

Art. 1 Posti da coprire

Art. 1 Posti da coprire Bando di concorso pubblico nazionale, per titoli ed esame-colloquio, profilo professionale di Collaboratore tecnico - VI livello - del CCNL EPR con contratto a tempo determinato Art. 1 Posti da coprire

Dettagli

Città di Bollate Provincia di Milano

Città di Bollate Provincia di Milano BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI, PER L'ASSEGNAZIONE DI N. 2 (DUE) AUTORIZZAZIONI PER L'ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI NOLEGGIO DA RIMESSA CON CONDUCENTE MEDIANTE AUTOVETTURA IL RESPONSABILE U.O. SERVIZIO

Dettagli

I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO

I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO Istituto Regionale di Ricerca Sperimentazione e Aggiornamento Educativi per il Lazio Prot. n. 4298/P Roma, 12 aprile 1999 LA PRESIDENTE VISTA la L. 6 luglio 1940, n. 1038, concernente

Dettagli

ATTO della DIREZIONE GENERALE

ATTO della DIREZIONE GENERALE ATTO della DIREZIONE GENERALE Selezione pubblica per esami finalizzata alla formazione di una graduatoria per l'eventuale assunzione a tempo determinato di operaio tecnico elettricista presso il settore

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. n. 2012/95607 Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Selezione pubblica, ai sensi della legge 12 marzo 1999, n. 68, per l assunzione a tempo indeterminato di 8 unità per

Dettagli

BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA, AI SENSI DELL ART. 30 D.LGS. N.165/2001, PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N

BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA, AI SENSI DELL ART. 30 D.LGS. N.165/2001, PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N Codice bando n. 365.134 DIITET IRC CTER BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA, AI SENSI DELL ART. 30 D.LGS. N.165/2001, PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N.1 POSTO DI COLLABORATORE

Dettagli

Schema di decreto del Ministro dell interno

Schema di decreto del Ministro dell interno Schema di decreto del Ministro dell interno Regolamento recante modalità di svolgimento del concorso pubblico, di cui all articolo 126 del decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217, per l accesso alla

Dettagli

BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO

BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO Allegato A alla deliberazione N. 1005 del 16/12/2013. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale dell Azienda Sanitaria Locale N. 5 di Oristano N. 1005

Dettagli

NORMATIVA DELLA SELEZIONE

NORMATIVA DELLA SELEZIONE PROVINCIA DI FROSINONE ccp n. 13197033 P.zza Gramsci,13-03100 Frosinone cod. fisc. 01 633 570 60 tel.07752191 Web: www.settore.personale@provincia.fr.it Settore RISORSE UMANE Servizio PERSONALE E RISORSE

Dettagli

3 ASSISTENTI PER L AREA ROMANA SELEZIONE RISERVATA AGLI ISCRITTI NELL ELENCO DEI DISABILI DISOCCUPATI DELLA PROVINCIA DI ROMA (LEGGE 68/1999)

3 ASSISTENTI PER L AREA ROMANA SELEZIONE RISERVATA AGLI ISCRITTI NELL ELENCO DEI DISABILI DISOCCUPATI DELLA PROVINCIA DI ROMA (LEGGE 68/1999) DIPARTIMENTO RISORSE UMANE E ORGANIZZAZIONE - SERVIZIO RISORSE UMANE (818) DIVISIONE ASSUNZIONI E SELEZIONI ESTERNE (022) 3 ASSISTENTI PER L AREA ROMANA SELEZIONE RISERVATA AGLI ISCRITTI NELL ELENCO DEI

Dettagli

l ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PARMA,

l ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PARMA, BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 UNITA DI PERSONALE DI AREA C POSIZIONE ECONOMICA C1- A TEMPO PART-TIME E INDETERMINATO In esecuzione della delibera del Consiglio

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 20 aprile 2015, n. 48 - (GU n.99 del 30-4-2015) Regolamento concernente le modalita' per l'ammissione dei medici alle scuole di specializzazione

Dettagli

CONCORSI PUBBLICI ====================

CONCORSI PUBBLICI ==================== DIREZIONE GENERALE Direttore: Dr. Marco Onofri Tel.: 031/585.5214 Telefax: 031/585.5384 e-mail:personale.concorsi@hsacomo.org CONCORSI PUBBLICI ==================== Art. 1 In esecuzione delle deliberazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI MOBILITA ESTERNA INDICE Art. 1- Principi generali pag. 3 Art. 2- Requisiti pag. 3 Art. 3- Avviso di mobilità e domanda di partecipazione pag. 3 Art. 4-

Dettagli

Il Ministro per gli Affari Esteri

Il Ministro per gli Affari Esteri Decreto Ministeriale 16 marzo 2001, n. 032/655, Procedure di selezione ed assunzione di Personale a contratto. DM VISTATO REGISTRATO AL PERSONALE DALL UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO DM n. 032/655 PRESSO

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ATTI NORMATIVI E DI AMMINISTRAZIONE

BOLLETTINO UFFICIALE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ATTI NORMATIVI E DI AMMINISTRAZIONE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ANNO 133 Roma, 12-19 ottobre 2006 N. 41-42 BOLLETTINO UFFICIALE ATTI NORMATIVI E DI AMMINISTRAZIONE Poste Italiane S.p.A. - sped. in abb. post. 70% - DCB Roma ISTITUTO

Dettagli

A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A

A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A SCADENZA: 16/07/2009 REGIONE DEL VENETO A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A BANDO DI AVVISO PUBBLICO Si rende noto che in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 534 del 19/05/2009 è

Dettagli

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO 22 2007, 1027) INDICE

REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO 22 2007, 1027) INDICE REGOLAMENTO RECANTE DISPOSIZIONI SULLE MODALITÀ DI ACCESSO DALL ESTERNO AI POSTI DI PERSONALE TECNICO E AMMINISTRATIVO (modificato con decreto rettorale 22 ottobre 2007, n. 1027) INDICE Articolo 1 (Criteri

Dettagli

DECRETA. ART. 3 La selezione avviene per titoli ed esame in forma di colloquio.

DECRETA. ART. 3 La selezione avviene per titoli ed esame in forma di colloquio. DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL'INFORMAZIONE, ELETTRONICA E TELECOMUNICAZIONI BANDO DI SELEZIONE PER L' ASSEGNAZIONE DI 1 (UNA) BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA' DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE

COMUNE DI BERTINORO REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE . COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì - Cesena REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 79 del 04/07/2014 Art. 1. Principi generali 1. Il

Dettagli

IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA 333-B/13D.10.10 DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA IL CAPO DELLA POLIZIA DIRETTORE GENERALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA V I S T A la legge 1 aprile 1981, n. 121, e successive modifiche ed integrazioni,

Dettagli

DECRETA ART. 1 ART. 2

DECRETA ART. 1 ART. 2 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI 1 (UNA) BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO IL CENTRO DI RICERCA PER IL TRASPORTO E LA LOGISTICA DELLA SAPIENZA UNIVERSITA

Dettagli

VALUTAZIONE TITOLI. Ai titoli posseduti da ciascun candidato non può essere attribuito un punteggio complessivo superiore a 10/20, così suddiviso:

VALUTAZIONE TITOLI. Ai titoli posseduti da ciascun candidato non può essere attribuito un punteggio complessivo superiore a 10/20, così suddiviso: VALUTAZIONE TITOLI I titoli da valutare sono costituiti dagli elementi risultanti dalla documentazione personale di ciascun concorrente, avuto riguardo ai risultati dei corsi di istruzione, al titolo di

Dettagli

Avviso pubblico per l ammissione in soprannumero al corso triennale di formazione specifica in medicina generale 2015/2018. Art.

Avviso pubblico per l ammissione in soprannumero al corso triennale di formazione specifica in medicina generale 2015/2018. Art. All. 1 determinazione n. 712 del 09.07.2015 Avviso pubblico per l ammissione in soprannumero al corso triennale di formazione specifica in medicina generale 2015/2018 Art. 1 Contingente 1. E indetto avviso

Dettagli

Prot.4601/ACGT IL DIRETTORE

Prot.4601/ACGT IL DIRETTORE Prot.4601/ACGT IL DIRETTORE Visto il Testo Unico delle disposizioni legislative in materia doganale approvato con D.P.R. 23 gennaio 1973, n.43, e, in particolare gli articoli 50, 51 e 52 che dettano norme

Dettagli

IL CAPO DIPARTIMENTO

IL CAPO DIPARTIMENTO D.M. n.614 IL CAPO DIPARTIMENTO VISTO il decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217 recante Ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco a norma dell articolo 2 della legge 30 settembre

Dettagli

REGOLAMENTO ASSUNZIONI

REGOLAMENTO ASSUNZIONI REGOLAMENTO ASSUNZIONI CRITERI E MODALITÀ DI RECLUTAMENTO DEL PERSONALE UNIACQUE S.P.A. Sede Legale: via E. Novelli 11, 24122 Bergamo Sede Amministrativa: via Malpaga 22, 24050 Ghisalba (BG) tel. +39 0363

Dettagli

SI RENDE NOTO. L assunzione è subordinata al rispetto dei vincoli finanziari di cui all art. 1, comma 198, della legge 266/2005.

SI RENDE NOTO. L assunzione è subordinata al rispetto dei vincoli finanziari di cui all art. 1, comma 198, della legge 266/2005. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale num. 40 del 26-Maggio-2006 Scadenza 26-Giugno-2006 SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA DI IDONEI IN FIGURA PROFESSIONALE DI COORDINATORE

Dettagli

REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE CN2 ALBA BRA

REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE CN2 ALBA BRA REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE CN2 ALBA BRA BANDO PUBBLICO PER ASSEGNAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO In esecuzione alla determinazione n. 254/000/PER/14/0072 del 05/03/2014 è emesso avviso di

Dettagli

IL CAPO DIPARTIMENTO

IL CAPO DIPARTIMENTO Prot. n. 510 del 13.8.2014 IL CAPO DIPARTIMENTO VISTO il decreto legislativo 13 ottobre 2005, n. 217 recante Ordinamento del personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco a norma dell articolo 2 della

Dettagli

Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 Fax: +39 06 62276535 coisp@coisp.it www.coisp.

Segreteria Nazionale Via Farini, 62-00186 Roma Tel. +39 06 48903773-48903734 Fax: +39 06 62276535 coisp@coisp.it www.coisp. coisp@coisp.it www.coisp.it Prot. 55/14 S.N. Roma, 15 gennaio 2014 MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA UFFICIO PER LE RELAZIONI SINDACALI c.a. Signor Direttore, Vice Prefetto Tommaso

Dettagli

CAPO I RIORDINAMENTO DEI RUOLI DEL PERSONALE CHE ESPLETA FUNZIONI DI POLIZIA

CAPO I RIORDINAMENTO DEI RUOLI DEL PERSONALE CHE ESPLETA FUNZIONI DI POLIZIA Page 1 of 26 Arancia Outlaw Il Motore di Ricerca Giuridico ricerca normativa giurisprudenza cronologia ricerche aiuto Copia cache di http://www.italgiure.giustizia.it Testo estratto dagli archivi del sistema

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA

CROCE ROSSA ITALIANA CROCE ROSSA ITALIANA Avviso pubblico finalizzato alla stabilizzazione di n. 39 posizioni relative a rapporti a tempo determinato, Area professionale A, posizione economica A2, ( 38 posti per profilo tecnico

Dettagli

unità di studenti N. Dipartimento tipologia di attività modulo di ore Totale

unità di studenti N. Dipartimento tipologia di attività modulo di ore Totale Bando di selezione per titoli concernente l'affidamento a studenti di forme di collaborazione ad attività universitarie ex art. 13 L. 390/91, formulato ai sensi del vigente Regolamento in materia ART.

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PER LA MESSA IN GRADUATORIA A FAVORE DELLA FROSINONE MULTISERVIZI SPA DI 100 ADDETTI:

AVVISO DI SELEZIONE PER LA MESSA IN GRADUATORIA A FAVORE DELLA FROSINONE MULTISERVIZI SPA DI 100 ADDETTI: AVVISO DI SELEZIONE PER LA MESSA IN GRADUATORIA A FAVORE DELLA FROSINONE MULTISERVIZI SPA DI 100 ADDETTI: 7 addetti in qualità di impiegati amministrativi di concetto che siano in grado di svolgere con

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE

PROVINCIA DI CROTONE PROVINCIA DI CROTONE REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI DI IDONEITA PER DIRETTORE TECNICO DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (approvato con delibera consiliare N nella seduta del, ) La Provincia di

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE PER L' ASSEGNAZIONE DI N

BANDO DI SELEZIONE PER L' ASSEGNAZIONE DI N Bando n. 10/2015 BANDO DI SELEZIONE PER L' ASSEGNAZIONE DI N. 1 BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITA' DI RICERCA DA SVOLGERSI PRESSO IL DIPARTIMENTO DI CHIMICA DE LA SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA IL

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO

CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI PSICOLOGI AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L ASSEGNAZIONE DI 60 BORSE DI STUDIO Il Consiglio Nazionale dell Ordine degli Psicologi VISTA la L. 18 febbraio 1989,

Dettagli

Decreto Ministeriale 21 maggio 2010

Decreto Ministeriale 21 maggio 2010 Decreto Ministeriale 21 maggio 2010 D.M. definizione modalità e contenuti prove di ammissione ai corsi di laurea Specialistica/Magistrale delle Professioni sanitarie anno accademico 2010/2011 VISTA la

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari DIREZIONE PER LE RETI E I SERVIZI INFORMATICI IL DIRIGENTE

Università degli Studi di Cagliari DIREZIONE PER LE RETI E I SERVIZI INFORMATICI IL DIRIGENTE DIREZIONE PER LE RETI E I SERVIZI INFORMATICI D.D. n. 175 del 4 luglio 2014 MIGLIORI LAUREATI PER L'ANNO ACCADEMICO 2012/2013 - GRADUATORIE DEFINITIVE IL DIRIGENTE lo Statuto dell Ateneo dell Università

Dettagli

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA GIOVANNI CHIABA Via Cristofoli, 18 33058 SAN GIORGIO DI NOGARO (Provincia di Udine)

AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA GIOVANNI CHIABA Via Cristofoli, 18 33058 SAN GIORGIO DI NOGARO (Provincia di Udine) Prot. 3496 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI per la copertura di: N. 1 POSTO DI OPERATORE SOCIO SANITARIO CATEGORIA B Livello Super A TEMPO INDETERMINATO CON PRESTAZIONE LAVORATIVA A TEMPO PIENO.

Dettagli

AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA. Art. 1 (Oggetto della procedura di mobilità)

AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA. Art. 1 (Oggetto della procedura di mobilità) AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA Art. 1 (Oggetto della procedura di mobilità) E' indetta, ai sensi dell'articolo 30 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e s.m.i., una procedura di mobilità

Dettagli

COMUNE DI TERMINI IMERESE ( Provincia di Palermo)

COMUNE DI TERMINI IMERESE ( Provincia di Palermo) COMUNE DI TERMINI IMERESE ( Provincia di Palermo) Concorso Pubblico per titoli ed esami al Ragioniere Generale Cat. D3. posto di Funzionario Contabile Vice Il Dirigente del Settore Affari Generali e Personale

Dettagli

B3 Regolamento per l effettuazione delle selezioni per l assunzione dei docenti a tempo determinato e indeterminato

B3 Regolamento per l effettuazione delle selezioni per l assunzione dei docenti a tempo determinato e indeterminato B3 Regolamento per l effettuazione delle selezioni per l assunzione dei docenti a tempo determinato e indeterminato Art. 1 Modalità assunzione personale docente 1. L assunzione del personale docente a

Dettagli

R E G I O N E P I E M O N T E AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO

R E G I O N E P I E M O N T E AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO R E G I O N E P I E M O N T E AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA MAGGIORE DELLA CARITA DI NOVARA BANDO DI PUBBLICO CONCORSO In esecuzione della deliberazione n 229 del 22/05/2014 è indetto pubblico concorso

Dettagli

IL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA DECRETO 15 luglio 2014 Modalita' e contenuti della prova di ammissione ai corsi di laurea magistrale delle professioni sanitarie, per l'anno

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO DI UN LAVORATORE DISABILE AI SENSI DELLA LEGGE 68/99

BANDO DI SELEZIONE PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO DI UN LAVORATORE DISABILE AI SENSI DELLA LEGGE 68/99 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO DI UN LAVORATORE DISABILE AI SENSI DELLA LEGGE 68/99 ARTICOLO 1 Requisiti per l ammissione alla selezione E indetta una selezione,

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO Registrato il 4 gennaio 2005 Reg. 3 Fog. 225 N. 1/AG POLITECNICO DI MILANO IL RETTORE VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni e integrazioni; VISTO il D.Lgs. 30 marzo 2001, n.

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO E A TEMPO PIENO DI N 1 POSTO DI ISTRUTTORE TECNICO CAT. C - AREA DI ATTIVITA : SETTORE TECNICO UFFICIO AMBIENTE RISERVATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

CITTA di GINOSA Provincia di Taranto

CITTA di GINOSA Provincia di Taranto CITTA di GINOSA Provincia di Taranto Ufficio Personale P.zza Marconi - C.A.P. 74013 Tel. 099.8290233-Fax.099.8244826 Cod. Fisc.: 80007530738 - P.I 00852030733 AVVISO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA PER

Dettagli

tutto ciò premesso REQUISITI PER L AMMISSIONE

tutto ciò premesso REQUISITI PER L AMMISSIONE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI AMMISSIONE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN BIOTECNOLOGIE MEDICHE AFFERENTE ALLA CLASSE DELLE LAUREE LM-9 ANNO ACCADEMICO 2013/2014

Dettagli

COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo

COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo COMUNE DI CALUSCO D ADDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO MOBILITA DEL PERSONALE (allegato al Regolamento sull Ordinamento degli Uffici e dei Servizi approvato con deliberazione della G.C. dell 11.6.1998

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2015/2016 BANDO PER L'AMMISSIONE AL CORSO DI ALTA FORMAZIONE in SOCIAL MEDIA MARKETING. Art. 1 Attivazione e obiettivi formativi

ANNO ACCADEMICO 2015/2016 BANDO PER L'AMMISSIONE AL CORSO DI ALTA FORMAZIONE in SOCIAL MEDIA MARKETING. Art. 1 Attivazione e obiettivi formativi ANNO ACCADEMICO 2015/2016 BANDO PER L'AMMISSIONE AL CORSO DI ALTA FORMAZIONE in SOCIAL MEDIA MARKETING Art. 1 Attivazione e obiettivi formativi L Università per Stranieri Dante Alighieri di Reggio Calabria

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO INDIZIONE SELEZIONE RISERVATA PER COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PER STABILIZZAZIONE

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO INDIZIONE SELEZIONE RISERVATA PER COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PER STABILIZZAZIONE AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO INDIZIONE SELEZIONE RISERVATA PER COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PER STABILIZZAZIONE PERSONALE PRECARIO In esecuzione della delibera n. 1020 del

Dettagli

C.A.P. 33050 TEL. 0432 993011 993038 992021 FAX 0432 992051 P.zza Municipio n. 1 C.F. 81000970301 P.IVA 00475700308

C.A.P. 33050 TEL. 0432 993011 993038 992021 FAX 0432 992051 P.zza Municipio n. 1 C.F. 81000970301 P.IVA 00475700308 C.A.P. 33050 TEL. 0432 993011 993038 992021 FAX 0432 992051 P.zza Municipio n. 1 C.F. 81000970301 P.IVA 00475700308 Prot. n. 7469 AVVISO DI SELEZIONE PER MOBILITA ESTERNA NELL AMBITO DEL COMPARTO UNICO

Dettagli

a) cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'unione Europea;

a) cittadinanza italiana, salvo le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'unione Europea; SERVIZIO SANITARIO A.O. DI RILIEVO NAZIONALE A. Cardarelli Napoli - Avviso pubblico in esecuzione della deliberazione n. 1527 del 13.11.2009, per titoli e colloquio per la stipula di un contratto individuale

Dettagli

TITOLO I Istituzione e finalità della Scuola. Art.1 (Istituzione della Scuola)

TITOLO I Istituzione e finalità della Scuola. Art.1 (Istituzione della Scuola) REGOLAMENTO DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LE PROFESSIONI LEGALI ISTITUITA PRESSO LA FACOLTA' DI GIURISPRUDENZA DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. TITOLO I Istituzione e finalità

Dettagli

CONCORSI PUBBLICI ==================

CONCORSI PUBBLICI ================== 1 Direzione Amministrativa Direttore: dott. Salvatore Gioia Tel.: 031-585.5214 Telefax: 031-585.5384 e-mail: personale.concorsi @hsacomo.org CONCORSI PUBBLICI ================== Art. 1 In esecuzione della

Dettagli

DECRETO N. 28 del 27.12.2012

DECRETO N. 28 del 27.12.2012 DECRETO N. 28 del 27.12.2012 Oggetto: Concorso per esami per l accertamento dei requisiti di qualificazione professionale ai fini dell esercizio dell attività di Direttore tecnico di agenzia di viaggio

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Comune di Pula Provincia di Cagliari Corso Vittorio Emanuele n.28 CAP 09010

Comune di Pula Provincia di Cagliari Corso Vittorio Emanuele n.28 CAP 09010 ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE N. 969 DEL 2/12/2012 Comune di Pula Provincia di Cagliari Corso Vittorio Emanuele n.28 CAP 09010 S E T T O R E ECONOMICO FINANZIARIO, RISORSE LOCALI, TRIBUTARIE ED UMANE SERVIZIO

Dettagli

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI RUBIERA Provincia di Reggio Emilia prot. 0015612/1.6.5 (da citare nella risposta) Rubiera, 13 ottobre 2015 BANDO DI MOBILITÀ PER PERSONALE A TEMPO PIENO NEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DIRETTIVO TECNICO CAT. D1 APPARTENENTE ALLE

Dettagli

CONCORSO PER 8 LAUREATI CON FORMAZIONE GIURIDICA DA ASSUMERE CON CONTRATTO A TERMINE. Articolo 1 (Posti a concorso)

CONCORSO PER 8 LAUREATI CON FORMAZIONE GIURIDICA DA ASSUMERE CON CONTRATTO A TERMINE. Articolo 1 (Posti a concorso) CONCORSO PER 8 LAUREATI CON FORMAZIONE GIURIDICA DA ASSUMERE CON CONTRATTO A TERMINE. Articolo 1 (Posti a concorso) 1. L IVASS indice un concorso pubblico per esami per la selezione di 8 laureati con formazione

Dettagli

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO Approvato con deliberazione G.C. n. 174 del 14/10/2010 Art. 1 Principi generali Il presente regolamento

Dettagli

Ufficio Stampa. Specializzazioni mediche, pubblicato in Gazzetta Ufficiale II decreto per il concorso nazionale

Ufficio Stampa. Specializzazioni mediche, pubblicato in Gazzetta Ufficiale II decreto per il concorso nazionale Comunicato Stampa del 24 luglio 2014 - Miur Page 1 of1 Cerca Home» Ministero» II Ministra» Comunicati Stampa» 2014» 240714bis MÌnÌSterO Istmzione Università Ricerca Ufficio Stampa Roma, 24 luglio 2014

Dettagli

Affissione 13.09.2012 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOCHIMICHE A. ROSSI FANELLI

Affissione 13.09.2012 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOCHIMICHE A. ROSSI FANELLI Affissione 13.09.2012 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOCHIMICHE A. ROSSI FANELLI BANDO N. B/13/2012 PER L'ASSEGNAZIONE DI DUE BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA' DI RICERCA

Dettagli

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI POSTI DI ESECUTORE SCOLASTICO SPECIALIZZATO CON FUNZIONI DI CUOCO - CATEGORIA B1 A PART-TIME E A TEMPO INDETERMINATO AI SENSI DELL ART. 30 DEL

Dettagli

SCADENZA: 23 MAGGIO 2012 AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE - RIMINI

SCADENZA: 23 MAGGIO 2012 AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE - RIMINI SCADENZA: 23 MAGGIO 2012 AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE - RIMINI AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. N. 165/2001 E S.M.I. PER: N. 4 POSTI A TEMPO PIENO PRESSO L AZIENDA USL

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA D.Lgs. 17 novembre 1997, n. 398. Modifica alla disciplina del concorso per uditore giudiziario e norme sulle scuole di specializzazione per le professioni legali, a norma dell'articolo 17, commi 113 e

Dettagli

I.N.P.D.A.P ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA

I.N.P.D.A.P ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA I.N.P.D.A.P ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA Concorso pubblico per titoli ed esami riguardante l assunzione a tempo determinato di durata non superiore ad

Dettagli

allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015

allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015 allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015 Avviso di mobilità volontaria esterna riservato a dipendenti di amministrazioni pubbliche di cui all art. 1 comma 2 del D.Lgs. 165/2001 e

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale (Serie speciale Concorsi ed Esami) n.43 del 2 giugno 2000 SENATO DELLA REPUBBLICA AVVISO DI CONCORSO A SETTE POSTI DI COMMESSO PARLAMENTARE (DI CUI TRE POSTI DI ADDETTO

Dettagli

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Il Presidente del Consiglio dei Ministri VISTA la legge 27 aprile 1982, n.186; VISTI la legge 6 dicembre 1971, n. 1034, istitutiva dei tribunali amministrativi regionali, ed il relativo regolamento di

Dettagli

REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE N. TO4 SEDE LEGALE CHIVASSO

REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE N. TO4 SEDE LEGALE CHIVASSO REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE N. TO4 SEDE LEGALE CHIVASSO * * * Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la formazione di graduatoria per la stipula di contratti di lavoro a tempo determinato,

Dettagli

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA In esecuzione della deliberazione n. 265 del 09.09.2015 è indetto ai sensi dell art. 30 comma 2-bis del D.Lgs n. 165/2001 e s.m.i. avviso

Dettagli

SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N.

SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. 1 DIRIGENTE MEDICO DI ANANTOMIA PATOLOGICA In esecuzione della deliberazione

Dettagli

OIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE SERVIZIO SOV.TI ASS.TI E AGENT I OIVISIONE 1 A SEZIONE PROGRESSIONE CARRIERA

OIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE SERVIZIO SOV.TI ASS.TI E AGENT I OIVISIONE 1 A SEZIONE PROGRESSIONE CARRIERA M'AlUIAPIC ITJT~PNn,1.1 MOD. 4 P.S.C DlPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA OIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE SERVIZIO SOV.TI ASS.TI E AGENT I OIVISIONE 1 A SEZIONE PROGRESSIONE CARRIERA N.333-0/9807.".

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI

AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 1 Centro Via Comunale del Principe 13/a 80145 Napoli CF Partita IVA 0632813211 - Avviso pubblico di mobilità regionale ed interregionale, per titoli e colloquio per la copertura

Dettagli

( D.R. n 142 del 01.03.2007) Articolo 1 Ambito di applicazione e definizioni. Articolo 2 Principi generali

( D.R. n 142 del 01.03.2007) Articolo 1 Ambito di applicazione e definizioni. Articolo 2 Principi generali Regolamento per la disciplina delle procedure di progressione verticale del personale tecnico ed amministrativo dell Università degli Studi del Sannio nel nuovo sistema di classificazione ( D.R. n 142

Dettagli

BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA, AI SENSI DELL ART. 30 D.LGS. N.165/2001, PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N

BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA, AI SENSI DELL ART. 30 D.LGS. N.165/2001, PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N Codice bando n. 365.79 DSB IBBE RIC BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA, AI SENSI DELL ART. 30 D.LGS. N.165/2001, PER LA COPERTURA, CON CONTRATTO A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE,

Dettagli

Art. 4 Procedura concorsuale pubblica per assunzioni di personale dall esterno Posizione economica B1 Posizione economica B3,

Art. 4 Procedura concorsuale pubblica per assunzioni di personale dall esterno Posizione economica B1 Posizione economica B3, 1 Regolamento di Ateneo disciplinante i procedimenti di selezione ed assunzione del personale tecnico ed amministrativo dell'università degli Studi di Catanzaro Art. 1 Ambito di applicazione e definizione

Dettagli