ICIS - SOCIETA DI INGEGNERIA I SERVIZI - LA STRUTTURA - LE REFERENZE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ICIS - SOCIETA DI INGEGNERIA I SERVIZI - LA STRUTTURA - LE REFERENZE"

Transcript

1 ICIS - SOCIETA DI INGEGNERIA I SERVIZI - LA STRUTTURA - LE REFERENZE MARZO 2012 pagina 1 di 73

2 REFERENZE INFRASTRUTTURE FOGNARIE e ALTRI SOTTOSERVIZI Schede illustrative di due progetti Studi, progetti e direzione lavori pagina 43 di 73

3 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (Schede illustrative di due progetti) 1. RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO STORICO DI GIAVENO (TO) CON RIFACIMENTO E POTENZIAMENTO DELLE RETI IDRICA E FOGNARIA E ALTRI SOTTOSERVIZI Località: Committente: Importo delle opere: Prestazioni svolte: GIAVENO (TO) Comune di Giaveno (TO) ,00 Progetto esecutivo, direzione lavori, coordinamento della sicurezza Periodo: Progetto: Quota afferente a Ing. Crosazzo: Livello di realizzazione delle opere: Maggio Maggio 2004 Ing. Crosazzo, Arch. Gandino, SIMETE s.r.l., AI Studio 100% Opera interamente realizzata ESTRATTO PLANIMETRIA DI PROGETTO L intervento ha interessato la quasi totalità delle vie e piazze del centro storico. Partendo da un progetto definitivo, realizzato dal Comune per l ottenimento del finanziamento, il nuovo progetto esecutivo ha riprogettato (anche in relazione alle richieste formulate dalla Commissione per i beni ambientali della Regione, alla quale non era stato presentato il precedente progetto definitivo) le reti dei sottoservizi e le pavimentazioni lapidee. Completano l intervento opere accessorie di arredo urbano. Sono state interessate dall intervento 5 piazze e 8 vie per una superficie complessiva di pavimentazioni lapidee di circa mq., per le quali sono stati utilizzati ciottoli, lastre e binderi in pietra di Luserna e mattoni. Sono state realizzate nuove reti separate per acque nere e bianche utilizzando tubazioni in gres ed in pvc. per la rete idrica sono state utilizzate tubazioni in ghisa sferoidale. Hanno cmpletato l intervento sulle reti la realizzazione di manufatti accessori quali camere di manovra, pozzetti di by-pass, attraversamenti in galleria. pagina 44 di 73

4 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (Schede illustrative di due progetti) 1. RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO STORICO DI GIAVENO (TO) CON RIFACIMENTO E POTENZIAMENTO DELLE RETI IDRICA E FOGNARIA E ALTRI SOTTOSERVIZI Località: Committente: Importo delle opere: Prestazioni svolte: GIAVENO (TO) Comune di Giaveno (TO) ,00 Progetto esecutivo, direzione lavori, coordinamento della sicurezza Periodo: Progetto: Quota afferente a Ing. Crosazzo: Livello di realizzazione delle opere: Maggio Maggio 2004 Ing. Crosazzo, Arch. Gandino, SIMETE s.r.l., AI Studio 100% Opera interamente realizzata pagina 45 di 73

5 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (Schede illustrative di due progetti) 1. RIQUALIFICAZIONE DEL CENTRO STORICO DI GIAVENO (TO) CON RIFACIMENTO E POTENZIAMENTO DELLE RETI IDRICA E FOGNARIA E ALTRI SOTTOSERVIZI Località: Committente: Importo delle opere: Prestazioni svolte: GIAVENO (TO) Comune di Giaveno (TO) ,00 Progetto esecutivo, direzione lavori, coordinamento della sicurezza Periodo: Progetto: Quota afferente a Ing. Crosazzo: Livello di realizzazione delle opere: Maggio Maggio 2004 Ing. Crosazzo, Arch. Gandino, SIMETE s.r.l., AI Studio 100% Opera interamente realizzata LAVORI DI SISTEMAZIONI SUPERFICIALI pagina 46 di 73

6 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (Schede illustrative di due progetti) 2. RIQUALIFICAZIONE TURISTICO-AMBIENTALE DEL CONCENTRICO E DI PIAZZA GARAMBOIS - OULX (TO) CON RIFACIMENTO E POTENZIAMENTO DELLE RETI IDRICA E FOGNARIA E ALTRI SOTTOSERVIZI Località: OULX (TO) Periodo: Luglio Luglio 1998 Committente: Comune di Oulx (TO) Progetto: Ing. Crosazzo, Ing. Bee, Arch. Gandino Importo delle opere: ,71 Quota afferente a Ing. Crosazzo-Ing. Bee: 66% Prestazioni contratuali: Progetto preliminare, definitivo, esecutivo, Direzione Lavori Livello di realizzazione delle opere: Opera interamente realizzata INTERVENTO La sistemazione della piazza Garambois, la piazza principale del Comune di Oulx, fa parte di un complesso di interventi che ha interessato la S.S. n 25 del Monginevro e la strada provinciale Oulx-Sauze d Oulx nelle tratte urbane del concentrico di Oulx (c.so Torino-via Monginevro e via Des Ambrois), nonché altre vie e piazze adiacenti alle suddette tratte. L insieme delle opere, suddiviso in intervento sulle vie del concentrico ed intervento sulla piazza Garambois, è costituito dal rifacimento e potenziamento delle reti idrica e fognaria, nella predisposizione dei cavidotti ed altri manufatti per l interramento delle linee aeree dell Enel, nella realizzazione degli impianti di illuminazione pubblica, di nuove pavimentazioni lapidee e bituminose, di marciapiedi con pavimentazioni in pietra, di parcheggi, di impianti per l attività ludico-sportiva e di opere accessorie e complementari a verde e di arredo urbano. L intervento progettato ha anche previsto la realizzazione di una scultura monumentale in c.a. del Maestro Mario Molinari. Sono state realizzate reti separate per acque bianche e nere utilizzando tubazioni in PVC, C.a. turbocentrifugato. Per la rete idrica sono state utilizzate tubazioni in PEAD. pagina 47 di 73

7 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (Schede illustrative di due progetti) 2. RIQUALIFICAZIONE TURISTICO-AMBIENTALE DEL CONCENTRICO E DI PIAZZA GARAMBOIS - OULX (TO) CON RIFACIMENTO E POTENZIAMENTO DELLE RETI IDRICA E FOGNARIA E ALTRI SOTTOSERVIZI Località: Committente: Importo delle opere: Prestazioni contratuali: OULX (TO) Comune di Oulx (TO) ,71 Progetto preliminare, definitivo, esecutivo, Direzione Lavori Periodo: Progetto: Quota afferente a Ing. Crosazzo-Ing. Bee: Livello di realizzazione delle opere: Luglio Luglio 1998 Ing. Crosazzo, Ing. Bee, Arch. Gandino 66% Opera interamente realizzata pagina 48 di 73

8 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (Schede illustrative di due progetti) 2. RIQUALIFICAZIONE TURISTICO-AMBIENTALE DEL CONCENTRICO E DI PIAZZA GARAMBOIS - OULX (TO) CON RIFACIMENTO E POTENZIAMENTO DELLE RETI IDRICA E FOGNARIA E ALTRI SOTTOSERVIZI Località: Committente: Importo delle opere: Prestazioni contratuali: OULX (TO) Comune di Oulx (TO) ,71 Progetto preliminare, definitivo, esecutivo, Direzione Lavori Periodo: Progetto: Quota afferente a Ing. Crosazzo-Ing. Bee: Livello di realizzazione delle opere: Luglio Luglio 1998 Ing. Crosazzo, Ing. Bee, Arch. Gandino 66% Opera interamente realizzata LAVORI DI SISTEMAZIONI SUPERFICIALI FINALI pagina 49 di 73

9 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (studi, progetti e direzioni lavori) STUDI, PROGETTI e DIREZIONI LAVORI DI INFRASTRUTTURE OPERE IDRICO-FOGNARIE E DI DEPURAZIONE E ALTRI SOTTOSERVIZI 2008/2010 SMAT S.p.A. - Inteventi fognari nel Comune di Bardonecchia (TO) Opere di manutenzione straordinaria del collettore principale di valle tra l attraversamento del torrente Frejus e l impianto di depurazione (I STRALCIO); risanamento colettore di valle (III STRALCIO); tratto in relining della fognatura nel tratto a monte di Rio Frejus (IV STRALCIO); opere di manutenzione straordinaria del collettore principale di valle, dalla rotonda di V.le della Vittoria all attraversamento del Torrente Frejus (V STRALCIO) Progetto preliminare, defi nitivo, esecutivo, Direzione lavori di opere fognarie; coordinamento della importo opere: ,57 e realizzata 2004/2010 SMAT S.p.A. - Inteventi fognari nei Comuni di Rivalta e Orbassano (TO) Opere di realizzazione rete fognaria nel centro storico del Comune di Rivalta. Opere di rifacimento e potenziamento del collettamento delle acque bianche nella zona Sud-orientale del Comune di Orbassano. Lunghezza km 1,2. Progetto preliminare, defi nitivo, esecutivo, Direzione lavori di opere fognarie; coordinamento della importo opere: ,00 e in corso di realizzazione 2006/2009 SMAT S.p.A. - Inteventi fognari nel Comune di Santena (TO) Verifi ca ed eventuale realizzazione di scolmatore verso la circonvallazione in zona Tetti Agostini; realizzazione di rete fognatura bianca in Via Sambuy; realizzazione di fognatura nera in Via Vignasso e zona Alberassa Progetto preliminare, defi nitivo, esecutivo di opere fognarie; coordinamento sicurezza in progettazione importo opere: , /2008 SMAT S.p.A. - Inteventi fognari nel Comune di Villarbasse (TO) Opere di canalizzazione acque bianche in Strada Circonvallazione, Via Platani e Via Vitriani di tratti di fognatura nelle vie San Martino, Circonvallazione e S.P Progetto preliminare, defi nitivo, esecutivo e direzione lavori di opere fognarie; coordinamento importo opere: ,69 incarico diretto a S. Crosazzo 2007/2009 SMAT S.p.A. - Opere fognarie nel Comune di Avigliana Sdoppiamento rete fognaria in Piazza del Popolo, nuovi scaricatori acque bianche Via Pontetto e zona Braida, sostituzione condotte idriche vetuste il Loc. Grangia- Cascina Bolmotto, adeguamento depuratore B.ta Battagliotti Progetto preliminare, defi nitivo di opere fognarie e impianti importo opere: ,00 fi no a livello defi nitivo pagina 50 di 73

10 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (studi, progetti e direzioni lavori) 1999/2008 Comune di Oulx (TO) - Potenziamento acquedotto zona Ovest Opere di potenziamento dell acquedotto zona Ovest (captazione di sorgenti, condotta adduttrice e vasche di riserva). Lunghezza m Dislivello 600 m. Progetto definitivo, esecutivo, Direzione lavori di opere per la distribuzione dell acqua; coordinamento della importo opere: ,00 e S. Crosazzo 2002/2007 SMAT S.p.A. - Inteventi fognari nei Comuni di Santena, La Loggia e Candiolo (TO) Opere di realizzazione di alcuni tronchi di fognatura bianca e nera Progetto preliminare, definitivo, esecutivo e direzione lavori di opere fognarie; coordinamento importo opere: , /2007 A.C.D.A. - Azienda Cuneese dell Acqua - Completamento condotte Valle Stura del 1 e 2 Lotto Realizzazione del collettore acque nere di valle per un lunghezza di circa 25 km, manufatti edilizi e stazione di sollevamento. Progetto definitivo, esecutivo e direzione lavori di strutture e opere fognarie; coordinamento importo opere: , /2006 SMAT S.p.A. - Interventi fognari nel Comune di Candiolo (TO) Lavori di realizzazione di tronchi di fognatura bianca - I e II Lotto Progetto preliminare, definitivo, esecutivo e direzione lavori di opere fognarie; coordinamento importo opere: , /2006 AMAG S.P.A. Fognature Spinetta Marengo - I Lotto Condotte fognarie per il convogliamento delle acque reflue provenienti dai sobborghi di Spinetta Marengo, Litta Parodi e Madrogne alla rete cittadina Progetto definitivo, esecutivo di strutture e opere fognarie;coordinamento sicurezza in progettazione (incarico in ATI) importo opere: ,94 pagina 51 di 73

11 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (studi, progetti e direzioni lavori) 2001/2002 Comune di Rivoli (TO) - Interventi fognari in via Chieri e C.so IV Novembre Lavori di sistemazione della rete fognaria in via Chieri e C.so IV Novembre Progetto defi nitivo ed esecutivo di opere fognarie; coordinamento sicurezza in progettazione importo opere: ,00 incarico diretto a S. Crosazzo 1996/2001 Comune di Settimo T.se (TO) - Interventi fognari in Settimo T.se Collettori fognari di Via Maroncelli, Strada Bacciasso, Via Fornaci, Via Moglia, Villaggio Ulla. Progetto defi nitivo esecutivo e direzione lavori di opere fognarie importo opere: , /2000 Comune di Rivoli (TO) - Interveti fognari in Via Roma, Via Antonelli, Via al Castello, Via Garavella e Via Volta (LOTTO B) - Via Alpignano, Via Branca, Via Urbino e Vicolo Marsala (LOTTO C) Lavori di rifacimento fognature, illuminazione, sedime stradale, segnaletica e arredo urbano. Progetto defi nitivo, esecutivo di opere fognarie; coordinamento sicurezza in progettazione importo opere: ,11 e realizzata incarico diretto a S. Crosazzo 1999/2005 Comune di Oulx (TO) - Collettamento di acque reflue all Impianto di depurazione Realizzazione di collettore di raccolta acque refl ue delle frazioni di Beaulard, Coustans, Savoulx e Signols. Lunghezza m 6000 e collegamento all impianto di depurazione di Oulx Progetto preliminare, defi nitivo esecutivo, direzione lavori di opere fognarie; coordinamento importo opere: ,21 e S. Crosazzo 2001/2004 Comune di None (TO) - Interventi fognari nella zona industriale Lavori di costruzione del tronco di fognatura nera a servizio della zona industriale di Via Pinerolo. Progetto defi nitivo, esecutivo e direzione lavori di opere fognarie; coordinamento sicurezza in progettazione e in esecuzione importo opere: , /2004 Comune di Rivoli (TO) - Interventi fognari in Rivoli Opere fognarie nelle Vie Rosta, Monterosa, Pasubio, De Gasperi, al Castello, Papa Giovanni XXIII, Fossati. Progetto preliminare, defi nitivo, esecutivo e direzione lavori di opere fognarie; coordinamento importo opere: , /2000 Comune di None (TO) - Interventi fognari nella zona industriale Collettori fognari per zona industriale e residenziale lungo le SS n.23 di fronte agli stabilimenti ex Indesit. Progetto preliminare di opere fognarie importo opere: , Comunità Montana della Valle Stura di Demonte (CN) Reti fognarie e degli impianti di depurazione nel territorio della Comunità Montana della Valle Stura di Demonte. Progettazione strutturale di edifi ci e manufatti in c.a. Progetto preliminare di opere fognarie importo opere: , /1998 Comunità Montana Bassa Valle Susa e Cenischia - Nuovo collettore consortile Completamento delle opere per il disinquinamento delle acque refl ue civili della media valle Susa e Cenischia Progetto defi nitivo e esecutivo di infrastrutture (incarico congiunto) importo opere: , /1997 Consorzio tra i Comuni di Oulx e Sauze d Oulx (TO) 1 Lotto. Impianto di depurazione centralizzato e reti fognarie di collegamento del concentrico. Progetto preliminare di infrastrutture (incarico congiunto) importo opere: ,94 e S. Crosazzo 1994/1997 Comune di Rivoli (TO) Via Rosta, Strada del Fornas, scaricatore S.I.T.A.F (collettore fognario zona Ovest). Direzione lavori di infrastrutture importo opere: ,75 incarico diretto a S. Crosazzo pagina 52 di 73

12 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (studi, progetti e direzioni lavori) 1985/1997 Comunità Montana Bassa Valle Susa e Cenischia Collettore fognario intercomunale dal Comune di Venaus fi no in prossimità di Villardora per raggiungere il collettore esistente dell AREA 16 per convogliare i liquami all impianto di depurazione situato nel Comune di Rosta in Località di S. Antonio di Ranverso. Lunghezza km 32 circa Progetto preliminare, defi nitivo esecutivo, direzione lavori di infrastrutture (incarico congiunto) importo opere: ,30 OPERE DI URBANIZZAZIONE GENERALE DI AREE DI NUOVI INSEDIAMENTI CON RETI IDRICHE - FOGNARIE 2010/2011 TNE S.p.A. (TO) - Nuovo insediamento produttivo nell Area C di Mirafiori (TO) (L244 Opere di riqualifi cazione ambientale e funzionale della via Anselmetti ed creazione di un insediamento con caratteristiche di Area produttiva Ecologicamente Attrezzata in Zona C - Area Mirafi ori a Torino. Linee acquedotto, gas, cavidotti per linee elettriche, impianti di illuminazione ed allarme, predisposizioni per impianti fotovoltaici, impianti di irrigazione ed aree verdi. Progetto defi nitivo, esecutivo e Direzione lavori di opere stradali, fognarie, impianti, edilizia e strutture; coordinamento della importo opere: , /2010 Az. Multiservizi valenzana S.p.A. - Urbanizzazione primaria Area Polisportiva di Valenza (AL) (L2355) Opere di urbanizzazione primaria a servizio dell area Polisportiva che ospiterà lo stadio e gli altri complessi sportivi, collegamento fognario Piazzale cimitero/strada Ariara ed estensione rete fognaria in Regione Pollaia Progetto preliminare, defi nitivo, esecutivo e direzione lavori di infrastrutture e impianti; coordinamento sicurezza in progettazione e in esecuzione importo opere: , /1994 Azienda Acquedotto Municipale di Torino (ora SMAT S.p.A.) Stazione di sollevamento interrata in condotta in pressione da P.zza Marco Aurelio in Torino al serbatoio di Pino Torinese; condotta adduttrice dal serbatoio alla rete dell acquedotto collinare. Direzione lavori importo opere: , /1991 Comune di Moncalieri (TO) (0722) Revisione e adeguamento delle reti fognarie con eventuale separazione delle acque bianche e nere; convogliamento delle acque nere ai collettori consortili dell Azienda Po Sangone (APS). Progetto esecutivo di infrastrutture importo opere: ,73 Incarico diretto all Ing. Bee 2008 Consorzio Insediamenti Produttivi del Canavese (TO) (L2366) Interventi inseriti nel Programma Territoriale Integrato Canavese Businesses Parck - Aree industriali: Ampliamento Polo Stampaggio a caldo, ampliamento zona industriale attrezzata di San Bernardo, ampliamento Bioindustry Parck del Canavese e completamento Incubatore e adeguamento Bioindustry Parck del canavese. Opere stradali, idrico-fognarie, impianti di illuminazione, cavidotti per impianti elettrici, telefonici, ecc. Studi di fattibilità importo opere: ,00 pagina 53 di 73

13 SERVIZI RISORSE PROFESSIONALI CURRICULA CENTRO DI CALCOLO REFERENZE di INFRASTRUTTURE (studi, progetti e direzioni lavori) 1999/2007 Consorzio per gli Insediamenti Produttivi del Canavese - Opere di realizzazione PIP Opere infrastrutturali a servizio dell area per il Piano per Insediamenti Produttivi (PIP) detta anche area industriale del Polo per lo stampaggio a caldo (PSC) di Favria e Busano (TO). Progetto defi nitivo, esecutivo e direzione lavori di opere stradali, idrico-fognarie, impianti di illuminazione, cavidotti per linee elettriche e di telecomunicazioni, di bonifi ca; coordinamento (incarico in ATI) importo opere: , /2007 Foligno Nuova S.p.A. (PG) - Opere di urbanizzazione dei centri danneggiati dall evento sismico del 1997 (L1866) Interventi di rifacimento e potenziamento delle reti fognarie, idrica, gas, enel, telecom, I.P. e impianti di depurazione delle frazioni di Volperino, Montarone, Leggiana, Cifo e Cupigliolo nel Comune di Foligno. Progetto defi nitivo esecutivo, direzione lavori di opere idrico-fognarie e impanti di depurazione, depositi reti gas e GPL, impianti di illuminazione, cavidotti per linee elettriche e di telecomunicazioni; coordinamento sicurezza in progettazione ed in esecuzione importo opere: ,70 pagina 54 di 73

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ ESAMI DEL SANGUE Per sottoporsi agli esami del sangue non è in genere necessaria la prenotazione (salvo dove diversamente indicato). Per eseguire gli esami è possibile recarsi, con la ricetta del medico

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n..

Domanda di autorizzazione allo scarico in corpo ricettore diverso dalla fognatura. .Sottoscritt.. nato a... il. residente/ con sede a... Via.. n.. DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE CHE NON RECAPITANO NELLA RETE FOGNARIA (La domanda dovrà essere compilata su carta legale o resa legale). Al Signor Sindaco del Comune

Dettagli

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il

Comune di Frascati Provincia di Roma RELAZIONE TECNICA. Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il Comune di Frascati Provincia di Roma pag. 1 RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la realizzazione della rete fognante interna ai L.N.F. ed il suo collegamento al collettore ACEA lungo Via Enrico Fermi.

Dettagli

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL'ALLACCIAMENTO ED AMMISSIONE AL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE PER SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NELLA RETE FOGNARIA PROVENIENTI DA UN INSEDIAMENTO RESIDENZIALE (La

Dettagli

Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE

Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE Variante al Piano di Lottizzazione Belloli RELAZIONE 1) Inquadramento della variante In attuazione delle previsioni del Piano Regolatore Generale vigente dal 10 marzo 2005 il Consiglio Comunale di Ghisalba

Dettagli

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito

RISOLUZIONE N. 69/E. Quesito RISOLUZIONE N. 69/E Roma, 16 ottobre 2013 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Consulenza giuridica Art. 2, comma 5, d.l. 25 giugno 2008, n. 112 IVA - Aliquota agevolata - Opere di urbanizzazione primaria

Dettagli

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA

SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO ORGANIZZATO DA ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI ROMA INCONTRO - 16 SETTEMBRE 2013 ARCH. VITO ROCCO PANETTA ARGOMENTI DA TRATTARE: DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE

Dettagli

GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO

GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO Gli impianti idroelettrici Iren Energia è la società del Gruppo Iren che opera nei settori della produzione e distribuzione di energia

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

REGOLAMENTO PER ATTIVITA DI VIGILANZA E COLLAUDO DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE

REGOLAMENTO PER ATTIVITA DI VIGILANZA E COLLAUDO DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE REGOLAMENTO PER ATTIVITA DI VIGILANZA E COLLAUDO DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE CAPO AREA INFRASTRUTTURE CIVILI ING. WALTER RICCI DIRIGENTE SERVIZIO STRADE ARCH. MARTA MAGNI CAPO AREA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

Dettagli

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale

COMUNE DI VENEZIA. Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale COMUNE DI VENEZIA Estratto dal registro delle deliberazioni del COMMISSARIO STRAORDINARIO nella competenza del Consiglio comunale N. 87 DEL 14 MAGGIO 2015 E presente il COMMISSARIO STRAORDINARIO: VITTORIO

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

CIRCOLARE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI, N. 11633. (Pres. Cons. Sup. - Serv. Tecn. Centrale, 7 gennaio 1974)

CIRCOLARE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI, N. 11633. (Pres. Cons. Sup. - Serv. Tecn. Centrale, 7 gennaio 1974) CIRCOLARE DEL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI, N. 11633 (Pres. Cons. Sup. - Serv. Tecn. Centrale, 7 gennaio 1974) Istruzioni per la progettazione delle fognature e degli impianti di trattamento delle acque

Dettagli

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI ALCAMO

SCHEDA 1: PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2013/2015 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI ALCAMO SCHEDA : PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 0/05 DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNE DI ALCAMO QUADRO DELLE RISORSE DISPONIBILI ARCO TEMPORALE DI VALIDITÀ DEL PROGRAMMA TIPOLOGIE RISORSE Disponibilità finanziaria

Dettagli

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale

Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale 1 Maria Giovanna Piva * * Presidente del Magistrato alle Acque di Venezia Il Magistrato alle Acque di Venezia per la riqualificazione dell Arsenale Da moltissimi anni il Magistrato alle Acque opera per

Dettagli

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E

DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 I L D I R E T T O R E G E N E R A L E CONSORZIO DI BONIFICA 11 MESSINA DETERMINA N. 21 del 23 marzo 2015 OGGETTO Progetto per la razionalizzazione della canalizzazione irrigua Fascia Etnea -Valle Alcantara-, I stralcio esecutivo funzionale.

Dettagli

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 RIMOZIONE DI ARMATURA STRADALE P001 ESISTENTE Prezzo per rimozione a qualsiasi altezza di armatura stradale esistente, completa di accessori elettrici e lampada, previo

Dettagli

MONITORAGGIO stato avanzamento lavori relativo alle amministrazioni comunali della provincia di Torino

MONITORAGGIO stato avanzamento lavori relativo alle amministrazioni comunali della provincia di Torino Torino A.N.A.S. 1 0 0 0 1 1.700.000 0 0 0 1.700.000 Torino A.R.P.A. 1 0 0 0 1 284.000 0 0 0 284.000 Torino Ala di Stura 5 3 0 2 0 362.500 310.000 0 52.500 0 Torino Angrogna 10 1 4 5 0 2.314.000 400.000

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci

8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE. Prof. Pier Luigi Carci 8 - LE OPERE DI URBANIZZAZIONE Prof. Pier Luigi Carci Introduzione Introduzione Le opere di urbanizzazione costituiscono tutte le strutture e i servizi necessari per rendere un nuovo insediamento adatto

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica

SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica SETTORE TERRITORIO Servizio Urbanistica VARIANTE CONNESSA A S.U.A. IN ZONA C3 DEL VIGENTE PRG RELAZIONE E NORME DI ATTUAZIONE IL DIRIGENTE SETTORE TERRITORIO (Ing. Gian Paolo TRUCCHI) IL PROGETTISTA (Arch.

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

I mercatini dell antiquariato in Piemonte

I mercatini dell antiquariato in Piemonte I mercatini dell antiquariato in Piemonte BIELLESE Mercatino dell antiquariato minore Biella (ultima domenica di marzo, giugno e settembre) Mercatino dell antiquariato Cossato (primo sabato del mese) CANAVESE

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA Intervista all Ing. Mercatali di RFI Metrogenova.com ha recentemente incontrato l ingegner Gianfranco Mercatali, Direttore Compartimentale Infrastruttura di

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Allegato B COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa SETTORE 2 GESTIONE DEL TERRITORIO E DEL PATRIMONIO U.O. URBANISTICA EDILIZIA Modifica all Appendice 2 Schede norma dei comparti di trasformazione

Dettagli

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA 1 Realizzazione Parco Commerciale Osimo (AN) STRADA CLUENTINA 57/A 62100 MACERATA Indice INTRODUZIONE ALL INTERVENTO DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE

REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE COMUNE DI FAENZA SETTORE LAVORI PUBBLICI REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DI LAVORI DI SCAVO SU SUOLO PUBBLICO Regolamento approvato con atto C.C. verbale n. 275 del 15/11/2010 - prot. n. 44926 del 19/11/2010

Dettagli

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE Introduzione La porzione di territorio situata a sud-ovest dell Area Metropolitana

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO A.Romano*, C. Gaslini*, L.Fiorentini, S.M. Scalpellini^, Comune di Rho # * T R R S.r.l.,

Dettagli

IMPIANTI DI PRIMA PIOGGIA. Divisione Depurazione E DISSABBIATORI DEGRASSATORI VASCHE BIOLOGICHE TIPO IMHOFF VASCHE SETTICHE FANGHI ATTIVI IMPIANTI A

IMPIANTI DI PRIMA PIOGGIA. Divisione Depurazione E DISSABBIATORI DEGRASSATORI VASCHE BIOLOGICHE TIPO IMHOFF VASCHE SETTICHE FANGHI ATTIVI IMPIANTI A DI PRIMA PIOGGIA Divisione Depurazione 87 1. - TRATT TTAMENTO DELLE ACQUE IN ACCUMULO (DA 500 A 12.000 M 2 ) 2. IPC - TRATT TTAMENTO DELLE ACQUE DI PIOGGIA IN CONTINUO (DA 270 A 7.200 M 2 ) 88 Divisione

Dettagli

Piano di Ambito ALLEGATO 3. Revisione. Triennio 2009-2011

Piano di Ambito ALLEGATO 3. Revisione. Triennio 2009-2011 Piano di Ambito Revisione Triennio 2009-2011 ALLEGATO 3 CANONI DI CONCESSIONE per: - concessioni ex ANAS - concessioni ANAS-Ferrovie - concessioni derivazioni idriche - concessioni ai fini idraulici REPORT

Dettagli

F N dell'area edificata in settori a pericolosità geologica elevata individuata nella "Carta di Sintesi" 25 27 B LOCALITA'

F N dell'area edificata in settori a pericolosità geologica elevata individuata nella Carta di Sintesi 25 27 B LOCALITA' LOALITA' Aa NTRO STORIO I b γ Ab NTRO STORIO I Ac NTRO STORIO I a LASS I IONITA' URANISTIA IR. 7/LAP ascia fluviale ex PS PRSRIZIONI INTGRATIV RISPTTO Presenza di tratti stradali, convoglianti le acque

Dettagli

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione

Articoli 6 e 8 dello Statuto; articoli 2, 3 e 4 del Regolamento per gli istituti di partecipazione Proposta di iniziativa popolare concernente il programma di recupero urbano laurentino e l'inserimento del Fosso della Cecchignola nella componente primaria della rete ecologica e destinazione dell'intera

Dettagli

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI:

AUTOCALCOLO ONERI RELATIVI ALLA PRATICA DI: COMUNE DI FINALE EMILIA (Provincia di Modena) P.zza Verdi, 1 41034 Finale Emilia (Mo) Tel. 0535-788111 fa 0535-788130 Sito Internet: www.comunefinale.net SERVIZIO URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA AUTOCALCOLO

Dettagli

REGOLAMENTO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE

REGOLAMENTO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE Etra S.p.A. Energia Territorio Risorse Ambiente REGOLAMENTO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE Approvato dall Assemblea di ATO Brenta il 26 aprile 2010 con deliberazione n. 2 INDICE TITOLO I Disposizioni generali...

Dettagli

LISTA PROGETT I- Fonte di finanziamento: REGIONE

LISTA PROGETT I- Fonte di finanziamento: REGIONE N. Denominazione Livello di Progett Gen Set Cat Importo in migliaia di euro 1. Pavimentazione ed arredo urbano vie, piazze, centro storico, via Bixio, Cancellieri, Dei Mille, Esecutiva 1 1 1 959 VIA CAVOUR

Dettagli

doc. 8A2v Relazione Opere di Urbanizzazione

doc. 8A2v Relazione Opere di Urbanizzazione Gruppo Pasini S.p.a. Programma Integrato di Intervento Ex E.Marelli - Proposta di Variante Relazione Opere di Urbanizzazione Progettisti: Gruppo Pasini S.p.a. V.le Edison 50 2099 Sesto San Giovanni (MI)

Dettagli

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6

Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 Comune di OZIERI BILANCIO PREVISIONE PLURIENNALE USCITE ANNO 2013 Pag. 1/6 1010203 240/21 SPESE MANUTENZIONE IMMOBILI ED 17.424,61 17.424,61 17.424,61 IMPIANTI UFFICI COMUNALI 1010203 400/10 SPESE PER

Dettagli

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE

QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE QUADRO GENERALE DELLE PARTICELLE CATASTALI RICADENTI NELLA PERIMETRAZIONE DELLA VARIANTE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO DELL'AREA COLLINARE foglio mappale dimensione in mq 23 42 1.388 mq 23 35 1.354 mq 23

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Cornedo Vic.no lì 08 aprile 2013

COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. Cornedo Vic.no lì 08 aprile 2013 S T U D I O D I P R O G E T T A Z I O N E C I V I L E E D I N D U S T R I A L E D O T T. I N G. P R E T T O F L A V I O COMUNE DI VALDAGNO PROVINCIA DI VICENZA Oggetto: SISTEMAZIONE MARCIAPIEDE VIA 1 MAGGIO

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

V ar i a nt e spec if ic a ai s ens i de l l a rt. 17 c o mm a 8 de l l a L.R. 56 /7 7 e s.m.i.

V ar i a nt e spec if ic a ai s ens i de l l a rt. 17 c o mm a 8 de l l a L.R. 56 /7 7 e s.m.i. Inquadramento generale e obiettivi delle modifiche La Variante specifica art. 17 comma 7 definita nei suoi obiettivi generali come anticipatoria di alcuni contenuti della variante Strutturale Qualità è

Dettagli

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof.

Laboratorio di Urbanistica. Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni. Prof. Laboratorio di Urbanistica Corso di Fondamenti di Urbanistica Il piano regolatore nella legislazione italiana recente: ruolo, critica, innovazioni Prof. Corinna Morandi 20 maggio 2008 1 Dalla iper-regolazione

Dettagli

CANONI PATRIMONIALI RICOGNITORI E NON RICOGNITORI

CANONI PATRIMONIALI RICOGNITORI E NON RICOGNITORI CANONI PATRIMONIALI RICOGNITORI E NON RICOGNITORI Il canone RICOGNITORIO rappresenta esclusivamente la somma dovuta a titolo di riconoscimento del diritto di proprietà del Comune sul bene oggetto della

Dettagli

Messa in Sicurezza e Riqualificazione della viabilità e dei percorsi pedonali del centro urbano di Castelnovo ne Monti Via Bagnoli

Messa in Sicurezza e Riqualificazione della viabilità e dei percorsi pedonali del centro urbano di Castelnovo ne Monti Via Bagnoli Bisi & Merkus Studio Associato Messa in Sicurezza e Riqualificazione della viabilità e dei percorsi pedonali del centro urbano di Castelnovo ne Monti Via Bagnoli Comune di castelnovo ne monti \ Progettista

Dettagli

Il Piano di sviluppo del teleriscaldamento nell area metropolitana torinese

Il Piano di sviluppo del teleriscaldamento nell area metropolitana torinese Il Piano di sviluppo del teleriscaldamento nell area metropolitana torinese Alberto Cucatto Provincia di Torino Servizio Qualità dell aria e Risorse Energetiche Giugno 2006 Analisi delle possibilità di

Dettagli

COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO

COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO COMUNE DI LENDINARA Provincia di Rovigo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DIFESA DELL ASSETTO IDRAULICO DEL TERRITORIO Approvato con Delibera di Consiglio Comunale n 74 del 30.11.2009 ESECUTIVO DAL 28.12.2009

Dettagli

Capitolato prestazionale di progetto OPERE STRADALI

Capitolato prestazionale di progetto OPERE STRADALI Capitolato prestazionale di progetto OPERE STRADALI Layout Giulio Andreolli Studio Massimo Zuani Grafica digitale Pierluigi Moschini Stampa Tipoffset Moschini Ordine degli Ingegneri della Provincia di

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E

PRESENT past A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E past PRESENT A V A N G U A R D I A E S T I L E N E L L A C O S T R U Z I O N E Anni di esperienza e di tradizione nel settore dell edilizia, sono le nostre più care prerogative per offrire sempre il meglio

Dettagli

Opere di urbanizzazione primaria e secondaria, standard equivalente: computo estimativo di massima

Opere di urbanizzazione primaria e secondaria, standard equivalente: computo estimativo di massima Ing. Andrea Roma Via Messina 3 20154 Milano Programma Integrato di Intervento Cascina Boffalora Aggiornamento Dicembre 2012 Opere di urbanizzazione primaria e secondaria, standard equivalente: computo

Dettagli

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12

Nuovo Piano Casa Regione Lazio. Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 Nuovo Piano Casa Regione Lazio Legge 11 agosto 2009 n. 21, come modificata dalle leggi 13 agosto 2011 nn. 10 e 12 AMBITO DI APPLICAZIONE (Art. 2) La Legge si applica agli edifici: Legittimamente realizzati

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO CONCESSIONI ==============REGISTRO DELLE CONCESSIONI============= ANNO 2014

PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO CONCESSIONI ==============REGISTRO DELLE CONCESSIONI============= ANNO 2014 1 1 PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SERVIZIO CONCESSIONI ==============REGISTRO DELLE CONCESSIONI============= ANNO 2014 N PROVV. DATA TITOLARE OGGETTO PROVV. (1) 1414 08.01.2014 TELECOM S.P.A. Autorizzazione

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A.

AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A. AGGIORNAMENTO DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE DEL S.U.A. NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE P.R.G. VIGENTE In base alla tavola di Zonizzazione del P.R.G. vigente l area oggetto dell intervento è normata come

Dettagli

VASCHE DI PRIMA PIOGGIA

VASCHE DI PRIMA PIOGGIA Criteri di progettazione, realizzazione e gestione VASCHE DI PRIMA PIOGGIA e VASCHE DI LAMINAZIONE nell ambito dei sistemi fognari GETTO FINALE gno - 1d disegno - 5d disegno - 4d GETTO FINALE ASPIRAZIONE

Dettagli

RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM

RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM RN_COM_RIMINI MONOGRAFIA COM Ubicazione dell edificio sede del COM: Comune di : RIMINI Località : Padulli Indirizzo : Via Marecchiese n.193/195 Dati Generali Stralcio C.T.R.: 256113 Coordinate (lat. long.):

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

Trattamenti delle acque di scarico per piccole comunità Pretrattamento di acque reflue domestiche: FOSSE SETTICHE O FOSSE IMHOFF?

Trattamenti delle acque di scarico per piccole comunità Pretrattamento di acque reflue domestiche: FOSSE SETTICHE O FOSSE IMHOFF? Seminario tecnico Monitoraggio degli scarichi civili non in pubblica fognatura: Protocollo di intesa per la realizzazione di trattamenti individuali di depurazione delle acque reflue domestiche Trattamenti

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 domenica 7 Ottobre 2012 - ore 9.45 GORLE - BERGAMO ARRIVEDERCI alla 42a Settimana Ciclistica Bergamasca dal 2 al 7 settembre 2013 REGOLAMENTO SPECIALE DI CORSA SU STRADA

Dettagli

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI

ALLEGATO N. 1 ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI ALLEGATO N. 1 (aggiornato G.U.R.I. N. 96 26/04/2014) ELENCO CATEGORIE E CLASSI MERCEOLOGICHE DI LAVORI, BENI E SERVIZI (Barrare la categoria di specializzazione SOA) Categorie opere generali (ex D.P.R.

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar

IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar IMPIANTI DI SEPARAZIONE FANGHI E OLI DEV + NEUTRAcom DEV + NEUTRAsed + NEUTRAstar Pozzoli depurazione s.r.l. via M.Quadrio 11, 23022 Chiavenna SO P.IVA: 01263260133, REA: 61186, Telefono 0343 37475 (3

Dettagli

AMBIENTE SIA PER IL COLLEGAMENTO A23-A28 IN FRIULI

AMBIENTE SIA PER IL COLLEGAMENTO A23-A28 IN FRIULI DESCRIZIONE DEL PROGETTO Data: Agosto 2010 Oggetto: Affidamento concessione avente con ad procedura oggetto la aperta della progettazione, costruzione e gestione del raccordo Autostradale A23-A28 Cimpello

Dettagli

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq.

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. Riferimenti Normativi - D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. reflue) Acque reflue domestiche: acque reflue provenienti da insediamenti

Dettagli

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI

PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI PARAMETRI URBANISTICI ED EDILIZI Nel presente fascicolo verranno definiti e trattati i seguenti argomenti: a. Parametri Urbanistici; b. Edifici e parti di Edificio; c. Standard Residenziale per Abitante;

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

COMUNE DI OSIMO Provincia Ancona

COMUNE DI OSIMO Provincia Ancona COMUNE DI OSIMO Provincia Ancona SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE E CESSIONE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE SOTTOSOGLIA A SCOMPUTO TOTALE O PARZIALE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE. Adottato con

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE

ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE ANNO 2011 RELAZIONE SULLA GESTIONE In relazione all attività di gestione svolta nell anno 2011, si riportano i dati riguardanti le undici aree cimiteriali di Roma Capitale: Verano, Flaminio, Laurentino,

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO

DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO DIREZIONE URBANISTICA SERVIZIO Edilizia Privata, DISCIPLINA DI SALVAGUARDIA DEL REGOLAMENTO URBANISTICO ADOTTATO Deliberazione Consiglio Comunale n. 13/2014 SCHEDA INFORMATIVA Aprile 2014 In data 25 marzo

Dettagli

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

Relazione tecnica. Interferenze

Relazione tecnica. Interferenze Relazione tecnica L autorimessa interrata di Via Camillo Corsanego, viene realizzata nel V Municipio ai sensi della Legge 122/89 art.9 comma 4 (Legge Tognoli). Il dimensionamento dell intervento è stato

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

RENDICONTO DI FINE MANDATO

RENDICONTO DI FINE MANDATO MAGGIO 2014 RENDICONTO DI FINE MANDATO ASSESSORATO LL.PP. E VIABILITA ANNO 2009 Sistemazione aiuola via Zanchi per messa in sicurezza fermata ATB Manutenzione straordinaria spalcatura barriera verde Impianti

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI

SETTORE LAVORI PUBBLICI SETTORE PUBBLICI RISTRUTTURAZIONE MUNICIPIO SCHEDA OPERA PUBBLICA N 1/2010 I LOTTO Rilevazione Dati al 30.08.2010 OPERA: DI ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA E ANTINCENDIO DELLA SEDE MUNICIPALE I LOTTO

Dettagli

VARIANTE ESTERNA ALL ABITATO DI TORTONA

VARIANTE ESTERNA ALL ABITATO DI TORTONA VARIANTE ESTERNA ALL ABITATO DI TORTONA Responsabile del procedimento arch. Sergio Manto SCR Piemonte S.p.A. Referenti del R.U.P. ing. Claudio Trincianti - arch. Massimo Morello Progettisti Sina S.p.A.

Dettagli

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA Si rende noto che è indetta una procedura selettiva per individuare un soggetto idoneo a ricoprire la posizione di Informatore/trice

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E. SCALA Progettista: VISTO: Comune di Rombiolo Via

Dettagli

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000

A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Scheda n. 7 AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE A 2 A / SCHEDA DI ANALISI UNITA URBANISTICA PAESISTICA A tipologia unità insediativa Superficie territoriale stimata mq. 123.000 Residenziale a blocco Superficie

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria

PROGETTO ESECUTIVO: COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA. Progettista: COMUNE DI ROMBIOLO. Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMUNE DI ROMBIOLO PROVINCIA DI VIBO VALENTIA PROGETTO ESECUTIVO: Lavori di completamento opere di urbanizzazione Primaria COMMITTENTE: EL.: n 23 C.M.E_ SCALA Progettista: VISTO: Comune di Rombiolo Via

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli