Pozzetti per fognature. impermeabili ai reflui fognari. Calcestruzzo autocompattante SCC Classe di resistenza C 60/75 Altissima Resistenza ai Solfati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pozzetti per fognature. impermeabili ai reflui fognari. Calcestruzzo autocompattante SCC Classe di resistenza C 60/75 Altissima Resistenza ai Solfati"

Transcript

1 .R.L. VENETA MANUFATTI IN CEMENTO Pozzetti per fognature impermeabili ai reflui fognari Calcestruzzo autocompattante CC Classe di resistenza C 60/75 Altissima Resistenza ai olfati

2 IMPENETRABILI CON ELEVATA DURABILITA E FLUIDITA Un sistema innovativo di camerette a tenuta idraulica in calcestruzzo per condotte acque bianche e nere a Norma UNI EN 1917 realizzate individualmente in eccellente qualità monolitica secondo i requisiti di progetto e disponibili in 48 ore. Fondo PERFECT assolutamente monolitico, in un solo getto con calcestruzzo dell ultima generazione CC (autocompattante) per la massima resistenza e finitura della superficie e una migliore scorrevolezza dei liquami, senza verniciatura interna. NON E UN RIVETIMENTO DI POCI MILLIMETRI MA UN PRODOTTO MONOLITICO IN UN UNICO GETTO DI CALCETRUZZO CC DI ELEVATA QUALITA I pozzetti PERFECT non hanno solamente il fondo resistente all azione degradante delle acque reflue. Tutto il pozzetto, grazie alla qualità del calcestruzzo utilizzato, si può considerare impermeabile, sia nella parte interna che in quella esterna. Le sostanze acide presenti nei terreni circostanti, infatti, sono da considerarsi altamente aggressive quanto le esalazioni gassose dei reflui. Azione delle sostanze acide presenti nel terreno V.M.C. PERFECT Classe C 60/ Altissima Resistenza ai olfati Università degli tudi di Padova Centro di Ricerca per lo tudio dei Materiali Cementizi Guarnizione incorporata in fase di getto. Non servono stuccature o sigillature. La tenuta idraulica è garantita Esalazioni gassose e corrosive emanate dai reflui fognari agomatura del fondo in base alle specifiche dettate dal cliente Ogni pozzetto è realizzato secondo richiesta. Diametro del canale principale, degli innesti laterali, curve, pendenza del canale e degli innesti. Ogni elemento di fondo è realizzato individualmente per soddisfare tutte le richieste. Altezza variabile della base per permettere di superare il livello della falda

3 TENUTA IDRAULICA GARANTITA ALTA REITENZA ALLE ACQUE NERE Innesti: Gli innesti delle tubazioni garantiscono l ermeticità e la flessibilità tra tubo e pozzetto: le tolleranze costruttive sono le stesse previste dalle Normative per i rispettivi tubi che vengono impiegati (PVC, PEAD, CL, GRE, GIA, PP, PRFV, polietilene corrugato). L apposita sede di appoggio per il tubo verso l interno del pozzetto fa sì che la guarnizione non debba Il fondo PERFECT in calcestruzzo autocompattante è conforme alle principali norme europee e nazionali. Per ottenere un elevata resistenza all aggressione chimica delle acque nere, il fondo PERFECT punta sull elevatissima qualità del calcestruzzo impiegato, sull esperienza di quanto sta avvenendo in molti Paesi del Centro Europa dove camerette d ispezione e tubazioni realizzate con questi calcestruzzi vengono normalmente impiegate per la costruzione di condotte per acque reflue: sopportare carichi di taglio fabbricazione in un unico getto: il canale e le ma svolgere unicamente la funzione banchine non sono una realizzazione successiva di tenuta idraulica. - uguale qualità in tutto il prodotto; 4 L innesto ed anche eventualmente il finitura superficiale liscia e assenza di canale di scorrimento interno porosità, calcestruzzo molto compatto; possono essere fabbricati con la impiego di cemento pozzolanico ad pendenza prevista per la Altissima Resistenza ai olfati; condotta per una ottimale continuità idraulica. impiego di aggregati a basso contenuto di carbonati; 5 aggiunta di additivi. IDENTIFICAZIONE Un etichetta su ciascun fondo PERFECT riporta le caratteristiche tecniche ed i riferimenti del cantiere di destinazione. V.M.C. s.r.l. VENETA MANUFATTI CEMENTO Via Castellana REANA (TV) - Italia Tel Fax CLIENTE CANTIERE CAMERETTA Data ordine DN/ Utile interna Peso 1 19/05/2010 mm / mm 1 kg Classe CL C 60/75 Elemento di fondo prefabbricato monolitico in Descrizione cis CC per il convogliamento e l ispezione di condotte fognarie a tenuta idraulica. Tenuta dei giunti e degli innesti 50 kpa Classi di esposizione secondo UNI EN 206-1: UNI EN 1917 C40/50: XA2 / XC4 / XD3 C60/75: XA2 / XC4 / XD3 UNI EN R.L Ferrara VELOCITA DI FORNITURA 0 inserimento ordine 12 ore produzione 24 ore 48 ore maturazione consegna

4 IDRAULICA PERFETTA L ottimale raccordo degli angoli e l inclinazione di tutti gli innesti garantisce un flusso ottimale, condizione indispensabile per l autopulizia e quindi la durata nel tempo del manufatto: zone di ristagno e vortici svantaggiosi vengono evitati grazie ad una pendenza costante di tutto il canale, compresi gli innesti ed i canali supplementari; anche nel caso di condizioni difficili - come per esempio nei centri delle città - gli innesti laterali realizzabili a diverse altezze VANTAGGI ECOLOGICI 6 rispetto al canale principale, Produzione con basso consumo di energia primaria 7 creano uno scorrimento idraulico ideale nel convogliamento e deviazione delle acque di scarico. e bassa emissione di CO 2 in confronto con gli altri materiali. I pozzi fabbricati in calcestruzzo sono interamente riciclabili. ICUREZZA La movimentazione e la posa vengono effettuate in comodità e sicurezza grazie agli speciali chiodi annegati nel getto, che ricevono gli appositi maniglioni: un sistema rapido, sicuro ed economico. Per ogni tipologia di tubazione è previsto un bicchiere di innesto specifico Idraulica perfetta e senza scalini con realizzazione esatta della pendenza degli innesti e del canale di scorrimento

5 INCATRI Gli incastri tra fondo, prolunga, tronco cono e soletta, sono ottenuti impiegando durante il getto degli appositi fondelli in acciaio torniti: questo accorgimento è indispensabile per garantire le giuste tolleranze fra i manufatti e permettere così alle guarnizioni di garantire la tenuta idraulica. GUARNIZIONI Tutte le guarnizioni da noi impiegate sono a Norma UNI EN 681-1/DIN L utilizzo della guarnizione incorporata nel getto, permette di ridurre eventuali errori umani in cantiere in fase di posa, infatti con questa soluzione basta solamente lubrificare con un pennello l incastro del fondo. 8 GUARNIZIONE: Guarnizione specifica per elementi di prolunga del pozzetto in calcestruzzo, incorporata al manicotto al momento della fabbricazione, resistente alle consuete aggressioni delle acque reflue Porzione supporto incorporata al calcestruzzo 1 - upporto 5 - Zanche d ancoraggio 2 - Zona attiva 1 - upporto 4 - Retro della guarnizione 3 - Porzione supporto incorporata al calcestruzzo 2 - Zona attiva 5 - Zanche d ancoraggio ALTI DI QUOTA Per i piccoli salti l elemento di fondo accoglie sia il tubo in entrata che quello in uscita. Per salti più alti si fornisce l elemento di fondo con il solo innesto per il tubo in uscita, mentre l entrata viene realizzata mediante un foro dotato di guarnizione di tenuta praticando sulla parete della prolunga sovrastante il fondo. Con questa soluzione non c è limite all altezza massima, mentre quella minima è pari a circa il DN esterno della tubazione x 1,5. minima del salto = DE tubazione x 1,5

6 Pozzetto OVALE Uguale Affidabilità Minore Ingombro NUOVA OLUZIONE GEOMETRICA Oltre alla classica forma circolare nei vari diametri DN, DN, DN 0, a seguito della nostra esperienza maturata negli anni e alle problematiche riscontrate nei vari cantieri, abbiamo progettato una nuova soluzione geometrica del pozzetto PERFECT, ovale da al fine di permettere la normale manutenzione all interno e allo stesso tempo avere un ingombro minimo di posa del manufatto. 8 9 V.M.C. s.r.l. VENETA MANUFATTI CEMENTO Via Castellana REANA (TV) - Italia Università degli tudi di Padova Centro di Ricerca per lo tudio dei Materiali Cementizi Tel Fax CLIENTE CANTIERE CAMERETTA Data ordine DN/ Utile interna Peso 20 - Ferrara 1 19/05/2010 mm / mm 1 kg Classe CL C 60/75 Elemento di fondo prefabbricato monolitico in Descrizione cis CC per il convogliamento e l ispezione di condotte fognarie a tenuta idraulica. Tenuta dei giunti e degli innesti 50 kpa Classi di esposizione secondo UNI EN 206-1: C40/50: XA2 / XC4 / XD3 C60/75: XA2 / XC4 / XD3 UNI EN 1917 UNI EN R.L. IDENTIFICAZIONE Anche sulla forma ovale un etichetta riporta le caratteristiche tecniche ed i riferimenti del cantiere di destinazione.

7 DATI GENERALI INCLINAZIONE INNETI: 0 - max. 20% (a seconda del tipo di tubo) - PENDENZA CANALE: 0 - max. 20% (a seconda del DN innesto), standard 1% - BANCINA: Pendenza 1:20 verso il centro interno (DN) DN INNETI ELEMENTO DI FONDO PERFECT ETERNA (+F) INTERNA () PEORE PARETI () le aziende informano le aziende informano neamenti delle strutture con la conseguente comparsa di fessurazioni e di espulsioni di parti dell elemento. 0 Ulteriore prescrizione dettata nel Prospetto 4 della UNI ricadendo nella classe di esposizione XA3, è l impiego di cemento ad altissima resistenza ai solfati (AAR) neamenti delle strutture Partendo con la dai conseguente vincoli normativi comparsa si è 2540 studiato un mix-design fessurazioni e di espulsioni ottimale di parti per dell elemento. l utilizzo specifico che bisognava ottenere, 1582 Ulteriore prescrizione infatti dettata oltre nel all uso Prospetto di aggregati 4 della a basso UNI contenuto di carbonati, classe l impiego di esposizione del cemento XA3, VOCE ricadendo nella ne del manufatto, ruolo fondamentale ha ricoperto lo studio della qualità del calcestruzzo che si (AAR), è DI l impiego CAPITOLATO 2102 si è inserita la microsilice il cui resistenza diametro ai delle solfati sferette (AAR). Pozzetto per fognatura prefabbricato in calcestruzzo autocompattante, costituenti in conformità è alla circa norma 50 UNI EN 1917 e al suo 2362 sarebbe di cemento dovuto ad altissima 2622 impiegare. Grazie al supporto dell Ing. Gianluca Partendo dai Pagazzi vincoli normativi volte inferiore si è a studiato quello delle un complemento mix-design particelle italiano del cemento. UNI 11385, resistente L elevata ai carichi stradali (Area Manager Nord-Est PROGETTO CONCRETE) ottimale si per è proceduto alla formazione del personale tecnico l utilizzo finezza specifico delle che microsfere bisognava costituenti di 1 ottenere, categoria. Realizzato la microsilice con calcestruzzo fa sì che autocompattante 1 infatti ELEMENTO della oltre ditta al all uso DI fine di questa aggregati FONDO si comporti a PERFECT basso anche contenuto da OVALE (CC) inerte di a prestazione carbonati, garantita, in accordo alla UNI-EN 206-1, in 2115 finissimo, andando a riempire gli (AAR), spazi lasciati si è inserita liberi dai la microsi- classe di esposizione XC4-XD3-XA3 (UNI 11104), classe di resistenza granuli C60/75 PEORE (RcK di 75N/mm2), cemento con rendendo cemento PEO AAR ca. ad altissima ne 2385 del manufatto, ruolo di istruirlo fondamentale relativamente ha ricoperto agli argomenti lo studio 2649 della qualità del che calcestruzzo riguardavano che la si conoscenza sarebbe dovuto del calcestruzzo, e nelle l impiego tematiche del cemento DN lice il cui diametro dei suoi delle la matrice sferette cementizia costituenti più è circa compatta interno (DN) INNETI ETERNA (+F) INTERNA () resistenza PARETI ai solfati ed incrementando () accordo alla UNI la formazione delle particelle di silicato del cemento. di calcio L elevata idrato (C) attraverso la sua impiegare Grazie al supporto ingredienti dell Ing. e delle Gianluca problematiche Pagazzi volte di inferiore durabilità. a quello (Area Manager Nord-Est uccessivamente, PROGETTO CONCRETE) analizzando si è i report proceduto alla formazione del effettuate personale dalle tecnico Multiutility della ditta ed incrociando al fine questa i dati si con comporti le nor-anche delle finezza analisi delle chimiche microsfere attività costituenti pozzolanica 350 microsilice di reazione Elemento fa con sì di che fondo l idrossido tipo PERFECT di calcio per acque 1136 prodotto da inerte dall idratazione finissimo, 550 realizzato monoliticamente bianche o nere, 2436 andando del cemento. a riempire gli e analisi spazi lasciati in un solo getto 1409(anche il canale 2649 di istruirlo relativamente mative agli in argomenti vigore, ci si e è nelle focalizzati tematiche nello studio delle liberi D altro dai canto granuli 750 di scorrimento l impiego di cemento della rendendo e le banchine laterali) microsilice richiedeva l uso di Caratteristiche generali: 1954 che riguardavano la conoscenza Norme UNI-EN del calcestruzzo, Calcestruzzo: dei suoi pecificazione, la matrice cementizia prestazione, problematiche produzione di durabilità. e conformità, mazione UNI di silicato di pasto, calcio perciò idrato assieme (C) attraverso al laboratorio (secondo DN sua tubazioni) più superfluidificanti compatta ed incrementando per diminuire - Altezza il la utile dosaggio for- interna (di dell acqua scorrimento) da d im- 350 mm a 0 mm ingredienti e delle 2984 BAF CC ITALIA PA è uccessivamente, analizzando Calcestruzzo i report - delle pecificazione, analisi chimiche prestazione, attività pozzolanica 550 produzione e conformità ed incrociando Istruzioni i dati con complementari nordotto dall idratazione 750 di stato reazione messo con a l idrossido punto un di - Fori calcio d innesto additivo pro- provvisti di manicotti femmina specifico della 1246 o guarnizione incorporata ove prevista per tubazioni 1519 in cls, pvc, pead, linea 2579 effettuate dalle Multiutility per l applicazione focalizzati della nello EN studio e e analisi della delle UNI 9156 D altro Cementi canto resi- l impiego cendo della drasticamente microsilice richiedeva il rapporto - pessore l uso acqua/cemento. minimo di delle pareti Definito mm il GLENIUM del cemento per ottenere un elevata durabilità e fluidità, ridu- gres, pp, ghisa, prfv da DN mm a DN 1791 mm mative in vigore, ci si è Norme UNI-EN stenti Calcestruzzo: ai solfati. pecificazione, Classificazione prestazione, produzione ponendo e conformità, particolare attenzione UNI che, pasto, tutto perciò il lavoro assieme struzzo, al laboratorio con l ausilio BAF del CC CIRCe ITALIA - Tenuta idraulica PA Centro è da e per l esterno 0,50 bar e superfluidificanti composizione, per mix diminuire design il dosaggio finale ed dell acqua eseguite - Pendenza d im- le delle campionature banchine verso il centro di calce- 1: Interdipartimentale Tolleranze dimensionali sugli innesti uguali 2609a quelle norma- Calcestruzzo - pecificazione, sviluppato ed prestazione, il prodotto produzione e conformità Istruzioni pleta coerenza complementari con quanto per l appli- previsto GLENIUM dalle Norme per ottenere che ne deriva, stato siano messo in com- a punto di Ricerca un additivo per lo tudio specifico dei della Materiali linea 0 per i tubi da Cementizi innestare e dei Leganti Idraulici un elevata dell Università durabilità 450 e di fluidità, Padova, riducendo drasticamente il studio rapporto e analisi. acqua/cemento. I primi risultati pale Definito con rilasciati perfetta conformazione dall Università idraulica Curve e/o innesti sono supplementari iniziate raccordati attività al di canale princi cazione 2 della EN Tecniche e della per UNI le 9156 costruzioni Cementi D.M. resistenti ai solfati. Classificazione Dopo un primo esame e composizione, per valutare le classi mix di design esposizione finale ed stavano eseguite che le il calcestruzzo campionature - Eventuale atte- analizzato di calcestruzzo, descritte con l ausilio nel 1 del rato CIRCe pienamente Centro 1 conforme Interdipartimentale inclinazione verticale dei manicotti 1885 e pendenza 3 poteva essere conside- del canale scorrimento come da specifiche 2157 di progetto ponendo 4 particolare ambientale attenzione in cui che, poteva tutto ricadere il lavoro il manufatto, - Tutto alle il manufatto caratteristiche internamente richieste è impregnato 2430di con una soluzione dei Leganti di silicati delle alcalini acqua reflue. sviluppato 4 ed il prodotto Prospetto che 1 ne della deriva, UNI siano 11104, in nello com-specificpleta 4 coerenza con attribuire quanto le previsto di Ricerca si è deciso per lo tudio resistenza dei Materiali all azione Cementizi degradante e seguenti classi: dalle XC4 Norme (calcestruzzi Idraulici armati dell Università esposti Avendo di Padova, ottenuto sono degli iniziate ottimi attività risultati di 1417 L elemento di base dal inoltre laboratorio è provvisto CIRCe, di incastro, tipo DIN Tecniche 4 per le costruzioni ciclicamente D.M. a condizioni di asciutto e bagnato); studio e XD3 analisi. (calcestruzzi per valutare armati esposti le classi in maniera di esposizione diretta ad stavano acqua contenente che il calcestruzzo con questo analizzato sistema poteva di fabbricazione essere I primi possiamo risultati rilasciati tranquillamente dall Università 4034, affermare ove successivamente atte-che i pozzetti verrà adagiato 1690 eseguiti l elemento superiore. La Dopo un primo esame considerato concerne pienamente l at-1450 conforme to ai tradizionali alle caratteristiche 1 pozzetti EPDM. richieste tipo Komplet di con il fondo 7in Prospetto 5 1 della UNI tacco 11104, chimico nello al calcestruzzo). specifico si è deciso L attacco di chimico resistenza al calcestruz- all azione degradante plastica, in delle quanto acqua la qualità reflue. Elemento del di calcestruzzo rialzo a tronco cono che tipo si PERFECT ha sul di altezza posa dell elemento superiore sarà 1962 preceduta dall applicazione di apposito sono 4 1 lubrificante migliorativi compatibile rispet- 2235con la gomma ambientale 4100 in cui poteva cloruri); ricadere XA3 il (La manufatto, classe più descritte gravosa per nel quanto attribuire 5 le seguenti zo classi: è un XC4 tipo (calcestruzzi di ammaloramento armati esposti molto più Avendo diffuso ottenuto di quanto degli Pozzetto ottimi risultati PERFECT dal laboratorio è uguale CIRCe, 1823 in tutto il prodotto, (canale ciclicamente a condizioni si creda di asciutto in quanto, e bagnato); investe il XD3 manufatto (calcestruzzi armati esposti in o terreni maniera contenenti diretta ad sostanze acqua contenente chimiche in grado con questo di reagire sistema con di Komplet fabbricazione la qualità sono migliorativi del calcestruzzo rispet- a contatto possiamo con tranquillamente acque,banchine,prolunghe,solette) affermare che i pozzetti eseguiti 5450 mentre sul tradizionale è più scadente e 2688 quindi necessità tipo Komplet di resinatura, con la il quale fondo è in comprovato che con il cloruri); XA3 (La classe alcuni più gravosa componenti per quanto presenti concerne nella pasta l at-dtacco chimico al calcestruzzo). coloso effetto L attacco di degrado chimico al è rappresentato calcestruz- plastica, dai OLFATI, in quanto pre- la tempo qualità e del le esalazioni calcestruzzo dei che gas si emanati ha sul dalle acque reflue, si cemento. ai tradizionali Il più peri-pozzetti Tutte le misure in mm. A richiesta variazione pendenza canale ed inclinazione verticale dei manicotti, per raccordarsi alle pendenze della tubazione zo è un tipo di ammaloramento senti negli molto scarichi più industriali diffuso di o dalla quanto decomposizione Pozzetto PERFECT biologica di il sostanze manufatto organiche a contatto il quale, con acque causa espansione,banchine,prolunghe,solette) o disalli- linee fognarie mentre sul tradizionale distacca è uguale perdendo in tutto il la prodotto, sua utilità (canale andando a disperdersi nelle si creda in quanto, investe o terreni contenenti sostanze chimiche in grado di reagire con Komplet la qualità del calcestruzzo DN x è più scadente e quin- alcuni componenti presenti nella pasta di cemento. Il più peri * * * Possibile solamente con alcuni tipi di tubo - Tutte le misure in mm A richiesta variazione pendenza canale ed inclinazione verticale dei manicotti, per raccordarsi alle pendenze della tubazione Le guarnizioni dei manicotti sono incorporate in fase di getto per le tipologie di tubazioni in PVC fino al DN e in GIA fino al DN, mentre per i diametri superiori vengono consegnate a parte e si inseriscono nelle sedi precedentemente ottenute in fase di fabbricazione dai manicotti aventi le stesse tolleranze delle tubazioni. Per le tipologie di tubazioni in GRE e CL vengono create le sedi, tenendo conto delle tolleranze e classi di resistenza dei tubi, per l inserimento successivo delle tubazioni con le relative guarnizioni.in ogni caso i bicchieri di innesto del pozzetto copiano perfettamente le dimensioni dei bicchieri dei tubi da innestare. F / DN inarcos 2 inarcos coloso effetto di degrado è rappresentato dai OLFATI, presenti negli scarichi industriali o dalla decomposizione biologica di sostanze organiche il quale, causa espansione o disalli- DN INNETI di necessità di resinatura, la quale è comprovato che con il tempo e le esalazioni dei gas emanati dalle acque reflue, si distacca perdendo la sua utilità andando a disperdersi nelle linee fognarie F DN INNETI variabile da progetto. La parte su incastro pe anch essi do stro tipo DIN nizione inco 681-1, confo L elemento h complessiva di guarnizio norma EN 6 Per pozzett re tra fondo spessore, in co-cono. Ne un elemen dimensiona guarnizione Quando la utilizzabile del pozzett incorporata conforme a ne con diam Tutta la cam idraulica se cature, resi magro e non superio categoria, Conformità duttore. Gianmarco

8 F PROLUNGA CON OLETTA CARRABILE INTEGRATA interno (DN) UTILE () OLETTA (F) TOTALE (+F) PEORE PARETI () VOCE DI CAPITOLATO DN INTERNO CAMERETTA DE DN INTERNO CAMERETTA OLETTA CARRABILE con ispezione DN mm interno (DN) DN ETERNO (DE) PEORE PARETI () Pozzetto per fognatura prefabbricato in calcestruzzo autocompattante in conformità alla norma UNI EN 1917 e al suo complemento italiano UNI 11385, resistente ai carichi stradali di 1 categoria. Tutti gli elementi del pozzetto saranno realizzati con calcestruzzo autocompattante (CC) a prestazione garantita, in accordo alla UNI-EN 206-1, in classe di esposizione XC4-XD3-XA3 (UNI 11104), classe di resistenza C60/75 (RcK 75N/mm2), con cemento ad Altissima Resistenza ai olfati in accordo alla UNI 9156 senza l utilizzo di resine o rivestimenti superficiali. Le caratteristiche di resistenza chimico/fisica del calcestruzzo utilizzato dovranno essere garantite da relazioni di laboratori di ricerca accreditati. Elemento di fondo realizzato con tecnologia PERFECT PRODUCTION YTEM per acque bianche o nere, realizzato monoliticamente in un solo getto compreso canale di scorrimento banchine laterali. DN x /0 630 Requisiti generali: Altezza utile interna (di scorrimento) da 350 mm a 1550 mm secondo DN tubazioni Fori d innesto provvisti di manicotti femmina con guarnizione dedicata per caratteristiche del tubo da innestare 14 Gli allacci DN 160- dovranno avere la guarnizione incorporata per tubi in PVC 15 RAGGIUNGI QUOTA CON INCATRO pessore minimo delle pareti mm DE Pendenza delle banchine verso il centro 1:20 () interno ETERNO Tenuta idraulica da e verso l esterno 0,50 bar Tolleranze dimensionali sui bicchieri di innesto uguali a quelle normate per i tubi con DN INTERNO CAMERETTA i quali si andranno ad accoppiare Curve e/o innesti supplementari raccordati al canale principale con perfetta conformazione idraulica Inclinazione verticale dei manicotti e pendenza del canale di scorrimento dovranno tassativamente seguire la pendenza di progetto Trattamento superficiale ai silicati nel canale di scorrimento DN - - DN - TRONCO CONO MONOLITICO con riduzione DN interno (DN) TOTALE () PEORE PARETI () Diametro INTERNO (DN) PROLUNGA CIRCOLARE () pessore () L elemento di base inoltre provvisto di incastro, tipo DIN 4034, ove successivamente verrà adagiato l elemento superiore previa applicazione di apposito lubrificante compatibile con la gomma EPDM. Elemento di rialzo a tronco cono tipo PERFECT di altezza variabile da 620 mm a 1520 mm per raggiungere l altezza di progetto. L elemento troncoconico superiore avrà diametro di mm con apposita sede per ospitare gli eventuali anelli raggiungi quota, vincolati tra loro da incastri che ne evitano lo scorrimento; L accoppiamento con l elemento di fondo secondo normativa tipo DIN 4034, è dotato di guarnizione incorporata in gomma EPDM, marcata CE a norma EN 681-1, conforme alla norma DIN Per pozzetti di altezza superiore a 3,00 metri si dovrà utilizzare l elemento elemento di prolunga tipo PERFECT avente spessore, incastri, guarnizioni e caratteristiche uguali agli elementi con i quali si andrà ad accoppiare. Nel caso di pozzetti con salto di quota, si utilizzerà un elemento di prolunga dotato di foro perfettamente dimensionato per innestare il tubo in entrata con la relativa guarnizione. Quando la quota non permette la posa del tronco-cono, è utilizzabile una soletta piana carrabile a copertura del fondo del pozzetto, la stessa avrà l incastro DIN 4034 e guarnizione incorporata in gomma EPDM, marcata CE a norma EN 681-1, conforme alla norma DIN 4060, inoltre avrà il foro d ispezione con diametro DN mm. Tutta la cameretta d ispezione dovrà essere a perfetta tenuta idraulica senza ulteriori interventi in opera (sigillature, stuccature, resinature), posizionata su un piano di calcestruzzo magro e rinfiancata con materiale di scavo con pezzatura non superiore a mm, carrabile anche per strade di 1 categoria, ogni fornitura accompagnata da Certificato di Conformità alla Norma UNI EN 1917:4 rilasciata dal produttore e dichiarazione attestante l esecuzione e impiego dei materiali sopra descritti.

9 .R.L. VENETA MANUFATTI IN CEMENTO Via Castellana, REANA (TV) - Italia Tel Fax Tutti i diritti sono riservati; i testi, i disegni e le fotografie contenuti nella presente pubblicazione non possono essere riprodotti nè utilizzati, neppure parzialmente, senza l autorizzazione scritta della ditta V.M.C..r.l.

POZZETTI - CAMERETTE IN CALCESTRUZZO ARMATO E VIBRATO EDILIZIA PEZZI SPECIALI

POZZETTI - CAMERETTE IN CALCESTRUZZO ARMATO E VIBRATO EDILIZIA PEZZI SPECIALI Un sistema innovativo di camerette a tenuta idraulica in calcestruzzo per condotte acque bianche e nere a norma uni en 1917 realizzate individualmente in eccellente qualità monolitica secondo i requisiti

Dettagli

I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI. Relatore : GianMarco Simioni

I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI. Relatore : GianMarco Simioni I POZZETTI IN CALCESTRUZZO A TENUTA IDRAULICA E AD ALTISSIMA RESISTENZA AI SOLFATI Relatore : GianMarco Simioni L ispezione nella rete fognaria I POZZETTI D ISPEZIONE NELLE FOGNATURE Come elemento di ispezione

Dettagli

POZZETTO D ISPEZIONE CIRCOLARE IN C.A.V. PER FOGNATURA CON VASCA PU EDILIZIA

POZZETTO D ISPEZIONE CIRCOLARE IN C.A.V. PER FOGNATURA CON VASCA PU EDILIZIA 62 63 64 65 66 67 68 DN 800 ELEMENTO DI FONDO CON VASCA PU DN Innesto H mm da peso Kg scorrimento pozzetto due curva nel canale **innesto standard* innesti in linea supplementare DN 160 500 950 344,00

Dettagli

Elenco Prezzi Città di Torino 2007 (E.P. Regione Piemonte ridotto del 10%) pag. 2 di 174

Elenco Prezzi Città di Torino 2007 (E.P. Regione Piemonte ridotto del 10%) pag. 2 di 174 Prezzi Città di Torino 2007 (E.P. Regione Piemonte ridotto del 10%) pag. 1 di 174 08 FOGNATURE 08.P01 FORNITURE MATERIALI 08.P01.A Leganti 08.P01.A 01 08.P01.B Cemento osmotico biermetico per contenimento

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

Indice. Presentazione

Indice. Presentazione ROMANE 28-02-2007 16:20 Pagina VII Prefazione Presentazione XIII XVIII Capitolo 1 I leganti e il loro impiego nel settore delle costruzioni 1.1 Introduzione 1 1.2 Leganti aerei e idraulici 2 1.3 Il gesso

Dettagli

OPERE DI URBANIZZAZIONE

OPERE DI URBANIZZAZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE REALIZZAZIONE DELLE RETI E/O IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE IDRICA E FOGNARIA 8 Piano stradale 7 3 4 2 6 5 4 3 2 SERVIZIO TECNICO Ing. Giovanni Sala DIRETTORE TECNICO Ing. Luca Comitti

Dettagli

COMUNE DI LUSCIANO ANALISI NUOVI PREZZI

COMUNE DI LUSCIANO ANALISI NUOVI PREZZI COMUNE DI LUSCIANO (Provincia di Caserta) Progetto esecutivo dei lavori di: COMPLETAMENTO ED ADEGUAMENTO DELLE RETE FOGNARIA Stralcio 1 LOTTO. ANALISI NUOVI PREZZI 1 Premessa Il computo metrico estimativo

Dettagli

Il nuovo sistema di bicchiere iniettato in linea sul tubo PoliCor è:

Il nuovo sistema di bicchiere iniettato in linea sul tubo PoliCor è: Il nuovo sistema di bicchiere iniettato in linea sul tubo PoliCor è: + innovativo perché: il profilo di ancoraggio del bicchiere iniettato è stato appositamente concepito in modo da ottenere la sezione

Dettagli

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale

Salto di quota presso in canale principale. Salto di quota presso l ingresso laterale SALTI DI QUOTA ESTERNI PFEIFENKOPF Pfeifenkopf, salto di quota esterno al pozzetto in polietilene per pozzetti di canalizzazione e di pompe, è costituito da una camera di raccolta con un muro rinforzato

Dettagli

TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI A NORMA UNI EN 1916 marcato CE

TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI A NORMA UNI EN 1916 marcato CE TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI A NORMA UNI EN 1916 marcato CE TUBI CIRCOLARI AUTOPORTANTI CON PIANO SENZA ARMATURA DIAMETRO LUNGHEZZA CLASSE RESISTENZA ML.PER BILICO mm mm (Kn/mq) (Kg) (ml) ( /ml) 300 2400

Dettagli

Sistema di rallentamento dell acqua per condotte di scarico a forte pendenza

Sistema di rallentamento dell acqua per condotte di scarico a forte pendenza Sistema di rallentamento dell acqua per condotte di scarico a forte pendenza SYSTEM GROUP 07.2014 1 La velocità della corrente nelle canalizzazioni fognarie deve essere tale da evitare sia la formazione

Dettagli

Il valore della qualità

Il valore della qualità Forza. Azione.Passione. Il valore della qualità Listino calcestruzzo PER UNA SCELTA DI QUALITÀ La scelta dei materiali da costruzione deve essere effettuata in base alla qualità e alle caratteristiche

Dettagli

Sezione 08: Fognature. Edizione 2012

Sezione 08: Fognature. Edizione 2012 PREMESSA SEZIONE 08 - Fognature Edizione 2012 La presente sezione è il frutto dell'analisi e dell'esperienza maturata nel settore da parte della Società Metropolitana Acque Torino - Divisione Fognature

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE PER ALLACCIAMENTO A COLLETTORI FOGNARI NELLA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA

SPECIFICHE TECNICHE PER ALLACCIAMENTO A COLLETTORI FOGNARI NELLA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA SPECIFICHE TECNICHE PER ALLACCIAMENTO A COLLETTORI FOGNARI NELLA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA Aprile 2005 Sommario 1. Prescrizioni tecniche per la realizzazione del collettamento dei sistemi privati

Dettagli

Pozzetti fognatura EDILIZIA DRENAGGIO SUOLO FOGNATURA VENTILAZIONE SCARICO IDROSANITARIO. Pozzetti fognatura

Pozzetti fognatura EDILIZIA DRENAGGIO SUOLO FOGNATURA VENTILAZIONE SCARICO IDROSANITARIO. Pozzetti fognatura VENTILAZIONE CARICO IDROANITARIO DRENAGGIO UOLO FOGNATURA EDILIZIA Pozzetti fognatura 2015 91 Pozzetti fognatura Autoportanti, ottima tenuta idraulica, durabilità nel tempo ettori di utilizzo I Pozzetti

Dettagli

Indice Capitolo 1 I leganti e il loro impiego nel settore delle costruzioni Capitolo 2 Il cemento Portland, le aggiunte minerali e i cementi comuni

Indice Capitolo 1 I leganti e il loro impiego nel settore delle costruzioni Capitolo 2 Il cemento Portland, le aggiunte minerali e i cementi comuni Indice Capitolo 1 I leganti e il loro impiego nel settore delle costruzioni 1.1 Introduzione 1.2 Leganti aerei e idraulici 1.3 Il gesso 1.4 La calce aerea 1.5 Le calci idrauliche 1.6 Dalle calci idrauliche

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 bis

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici. Prezzario Regionale dei lavori pubblici. Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 bis REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Lavori Pubblici Prezzario Regionale dei lavori pubblici Voci finite: Elenco prezzi Volume 4 bis Anno: 2008 Indice Voci finite i Indice D.0003 - INFRASTRUTTURE

Dettagli

TUBO IN PP CORRUGATO A DOPPIA PARETE PER FOGNATURA TWIN ECO PLUS

TUBO IN PP CORRUGATO A DOPPIA PARETE PER FOGNATURA TWIN ECO PLUS TUBO IN PP CORRUGATO A DOPPIA PARETE PER FOGNATURA TWIN ECO PLUS PRINCIPALI CARATTERISTICHE TECNICHE E PRESTAZIONALI Garanzia di tenuta idraulica a 0,5 bar Resistenza allo schiacciamento e alla deformabilità

Dettagli

I A T R T U E T Z A Z N O G P O F Pozzetti fognatura 2013 105

I A T R T U E T Z A Z N O G P O F Pozzetti fognatura 2013 105 POZZETTI FOGNATURA Pozzetti fognatura 2013 105 Autoportanti, ottima tenuta idraulica, durabilità nel tempo Settori di utilizzo I Pozzetti Fognatura REDI fanno parte dei pezzi speciali per condotte interrate

Dettagli

Lotti & Partners Studio Tecnico Associato

Lotti & Partners Studio Tecnico Associato P.IVAc.F 02095600397 / +390544404262 +393393051205 RELAZIONE TECNICA La presente domanda di Permesso di Costruire ha per oggetto l esecuzione delle Opere di Urbanizzazione in attuazione del Piano Particolareggiato

Dettagli

COMUNE DI CHIARI VARIANTE PROGRAMMA INTEGRATO D INTERVENTO 001 06 PER MODIFICA DESTINAZIONE D USO COMPARTO DA RESIDENZIALE A COMMERCIALE

COMUNE DI CHIARI VARIANTE PROGRAMMA INTEGRATO D INTERVENTO 001 06 PER MODIFICA DESTINAZIONE D USO COMPARTO DA RESIDENZIALE A COMMERCIALE ALLEGATO C Chiari, Febbraio 2014 COMUNE DI CHIARI VARIANTE PROGRAMMA INTEGRATO D INTERVENTO 001 06 PER MODIFICA DESTINAZIONE D USO COMPARTO DA RESIDENZIALE A COMMERCIALE AREA DELIMITATA DA VIA BRESCIA

Dettagli

ITALIANA CORRUGATI S.p.A. SISTEMI COMPLETI PER CONDOTTE DI SCARICO INTERRATE ITALIANA CORRUGATI N.287 N.287. UNI EN ISO 9001:2000 certificato N.

ITALIANA CORRUGATI S.p.A. SISTEMI COMPLETI PER CONDOTTE DI SCARICO INTERRATE ITALIANA CORRUGATI N.287 N.287. UNI EN ISO 9001:2000 certificato N. UNI EN ISO 9001:2000 certificato N.318 SISTEMI COMPLETI PER CONDOTTE DI SCARICO INTERRATE UNI EN ISO 14001:2004 certificato N.82 N.287 N.287 pren 13476-1 UNI 10968-1 ITALIANA CORRUGATI S.p.A. Listino 06/2007

Dettagli

Marca Articolo Note Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Scheda tecnica prodotto Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Disegno

Marca Articolo Note Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Scheda tecnica prodotto Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Disegno VIABILITA PUBBLICA - SCHEDE TECNICHE PLINTI PREFABBRICATI Marca Articolo Note Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Scheda tecnica prodotto Manfredini S.a.s. Plinto prefabb. 100x100x100 Disegno

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE INTERRATA DEI SERBATOI IN POLIETILENE (rev. 20140217) 1. Prima dell installazione deve essere verificata l idoneità tecnica del suolo dal punto di vista strutturale, eventuali

Dettagli

TUBI DI CALCESTRUZZO VIBROCOMPRESSO ARMATO NORMA UNI EN 1916 VOCI DI CAPITOLATO ELENCO PREZZI PRESCRIZIONI TECNICHE

TUBI DI CALCESTRUZZO VIBROCOMPRESSO ARMATO NORMA UNI EN 1916 VOCI DI CAPITOLATO ELENCO PREZZI PRESCRIZIONI TECNICHE TUBI DI CALCESTRUZZO VIBROCOMPRESSO ARMATO NORMA UNI EN 1916 VOCI DI CAPITOLATO ELENCO PREZZI PRESCRIZIONI TECNICHE Pagina 1 di 14 VOCE DI CAPITOLATO TUBI ARMATI con base piana Ø300 Ø1200 Fognatura di

Dettagli

Gennaio 2008. DIREZIONE Correggio ( RE) Tel 0522 746611 Tel 0522 633123 Fax 0522 633124

Gennaio 2008. DIREZIONE Correggio ( RE) Tel 0522 746611 Tel 0522 633123 Fax 0522 633124 Tubi e raccordi in ghisa sferoidale per acquedotti norma EN 545 CLASSE K9 e per fognature norma EN 598 CLASSE K9 - prodotti da azienda certificata ISO 9001 DIREZIONE Correggio ( RE) Tel 0522 746611 Tel

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO COMUNE DI MEDA (MB) FMD0213 REALIZZAZIONE DI NUOVA FOGNATURA NERA AL SERVIZIO DELLE VIE ADDA, TICINO E GOITO

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO COMUNE DI MEDA (MB) FMD0213 REALIZZAZIONE DI NUOVA FOGNATURA NERA AL SERVIZIO DELLE VIE ADDA, TICINO E GOITO COMUNE DI MEDA (MB) FMD0213 REALIZZAZIONE DI NUOVA FOGNATURA NERA AL SERVIZIO DELLE VIE ADDA, TICINO E GOITO COMMITTENTE PIANO DI MANUTENZIONE DELL OPERA E DELLE SUE PARTI PROGETTAZIONE: Dott. Ing. M Ferazzini

Dettagli

ITALCOR MAGNUM. Sistemi completi per condotte di scarico interrate 03.2010. w w w. t u b i. n e t

ITALCOR MAGNUM. Sistemi completi per condotte di scarico interrate 03.2010. w w w. t u b i. n e t ITALCOR MAGNUM Sistemi completi per condotte di scarico interrate 03.2010 w w w. t u b i. n e t indice MAGNUM DIAMETRI ESTERNI...4 MAGNUM DIAMETRI INTERNI...6 SGK...8 BIGDREN : TUBI PE CORRUGATI PER DRENAGGIO...10

Dettagli

(IMP) FOGNATURA. e poiché in base alla seconda relazione di Bazin: dato che: si ha che: nel caso di pendenza i = 1% = 0,01 si riduce a:

(IMP) FOGNATURA. e poiché in base alla seconda relazione di Bazin: dato che: si ha che: nel caso di pendenza i = 1% = 0,01 si riduce a: (IMP) FOGNATURA Il tubo PE a.d. è particolarmente indicato per la realizzazione di impianti di scarico in edifici civili ed industriali, oppure in terreni particolarmente instabili dove altri materiali

Dettagli

Sistema di rallentamento dell acqua. Aprile 2010 www.tubi.net

Sistema di rallentamento dell acqua. Aprile 2010 www.tubi.net Sistema di rallentamento dell acqua Aprile 2010 www.tubi.net Introduzione La velocità della corrente nelle canalizzazioni fognarie deve essere tale da evitare sia la formazione di depositi persistenti

Dettagli

TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per Fognatura con rete di rinforzo Per drenaggio

TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per Fognatura con rete di rinforzo Per drenaggio Listino Prezzi DEPOSITO DI BARI 70027 PALO DEL COLLE BARI - S.S. 96 Km. 113+200 TEL. 080 627580 - FAX 080 629648 e-mail: appa.commerciale@tiscali.it www.appartubi.it TUBI PEAD CORRUGATI Per Fognatura Per

Dettagli

COMUNE DI COLLESALVETTI

COMUNE DI COLLESALVETTI COMUNE DI COLLESALVETTI PIANO DI LOTTIZZAZIONE COMPARTO VICARELLO SUD PROPRIETA : SOC. FONTE ALLEGRA ED ALTRI A) STRADE E PARCHEGGI 1) Preparazione dei piani di posa con rullatura del terreno. mq 3.700,00

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE

LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE Pagina 1 di 7 LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE SOMMARIO 1. SCOPO...2 2. VALIDITÀ E CAMPO DI APPLICAZIONE...2 3. INDICAZIONI DI CARATTERE GENERALE...2 4. FOGNATURA...2 4.1.1 Materiali da utilizzare e

Dettagli

Tubazioni in cemento armato ordinario (CAO)

Tubazioni in cemento armato ordinario (CAO) Tubazioni in cemento armato ordinario (CAO) Le tubazioni in cemento armato ordinario utilizzano le caratteristiche di resistenza alla compressione del calcestruzzo ed a trazione per l'acciaio. Le condotte

Dettagli

Coprem srl Via Rivierasca 24040 Bottanuco (BG) tel +39 035 907171 FAX +39 035 906303 P. IVA 00385160163 Registro Imprese 147461

Coprem srl Via Rivierasca 24040 Bottanuco (BG) tel +39 035 907171 FAX +39 035 906303 P. IVA 00385160163 Registro Imprese 147461 SISTEMA INTEGRATO DI PROTEZIONE E DI TENUTA NELLE TUBAZIONI E NEGLI SCATOLARI DI CALCESTRUZZO CON RIVESTIMENTO INTERNO CON LINER HDPE COMPLETO, PARZIALE E SULLA GIUNZIONE DEGLI ELEMENTI La maggior parte

Dettagli

Il Comune di Lozzo Atestino sorge sulle pendici del monte omonimo, (320 m.) nell area

Il Comune di Lozzo Atestino sorge sulle pendici del monte omonimo, (320 m.) nell area INQUADRAMENTO GENERALE Il Comune di Lozzo Atestino sorge sulle pendici del monte omonimo, (320 m.) nell area SW dei Colli Euganei. La sua popolazione, pari a circa 3100 abitanti, comprende oltre all abitato

Dettagli

7.4 ELEMENTI PER LA PROGETTAZIONE FOGNA

7.4 ELEMENTI PER LA PROGETTAZIONE FOGNA 7.4.1 GENERALITA La rete di fognatura è un complesso di canalizzazioni disposte per la raccolta e l allontanamento dai complessi urbani delle acque superficiali (meteoriche, di lavaggio, ecc.) e di quelle

Dettagli

- K - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DELLE RETI FOGNARIE STANDARD PROGETTO SP - TEA - 001.

- K - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DELLE RETI FOGNARIE STANDARD PROGETTO SP - TEA - 001. - K - PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DELLE RETI FOGNARIE (revisione 04) Pagina 1 di 11 INDICE Pag. PARTE K RETI FOGNARIE K.1 3 REQUISITI DEI PROGETTI DI FOGNATURE PER NUOVE

Dettagli

OPERE DI URBANIZZAZIONE Area "Osteria San Biagio" Casalecchio di Reno

OPERE DI URBANIZZAZIONE Area Osteria San Biagio Casalecchio di Reno OPERE DI URBANIZZAZIONE Area "Osteria San Biagio" Casalecchio di Reno Unità Descrizione dei Lavori di misura 1 Struttura stradale della nuova Via Bolsenda comprendente: - Scavo di sbancamento eseguito

Dettagli

CALCESTRUZZO INTRINSECAMENTE IMPERMEABILE PER STRUTTURE INTERRATE

CALCESTRUZZO INTRINSECAMENTE IMPERMEABILE PER STRUTTURE INTERRATE CALCESTRUZZO INTRINSECAMENTE IMPERMEABILE PER STRUTTURE INTERRATE Prescrizioni e schemi da evidenziare sin dalle prime fasi progettuali e per inserimento nei disegni esecutivi 1) Approntamento del cantiere

Dettagli

PRESCRIZIONI TECNICHE RELATIVE ALLA PROGETTAZZIONE DELLE RETI FOGNARIE IN UN PIANO URBANISTICO ATTUATIVO

PRESCRIZIONI TECNICHE RELATIVE ALLA PROGETTAZZIONE DELLE RETI FOGNARIE IN UN PIANO URBANISTICO ATTUATIVO PRESCRIZIONI TECNICHE RELATIVE ALLA PROGETTAZZIONE DELLE RETI FOGNARIE IN UN PIANO URBANISTICO ATTUATIVO PIANI URBANISTICI ATTUATIVI CIVILI Si deve prevedere la separazione delle reti in bianche e nere

Dettagli

M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS)

M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS) Commissario Delegato O.P.C.M. 3974/2011 M-01 INTERVENTI FINALIZZATI ALLA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDRAULICO DELL ABITATO DI AULLA (MS) INTERVENTO DI ADEGUAMENTO DEL MURO D ARGINE IN SINISTRA IDRAULICA DEL

Dettagli

Ecopal. Pozzetti in polietilene. INDUSTRIE POLIECO-M.P.B. s.r.l. INDUSTRIE POLIECO-M.P.B. s.r.l.

Ecopal. Pozzetti in polietilene. INDUSTRIE POLIECO-M.P.B. s.r.l. INDUSTRIE POLIECO-M.P.B. s.r.l. Pozzetti in polietilene CERTIFICATI DI AZIENDA: Ecopal INDUSTRIE POLIECO-M.P.B. s.r.l. Cazzago S. Martino (Bs) Italy - Via E. Mattei, 49 Tel. +39.030.7758911 - Fax +39.030.7750845 www.polieco.com - info@polieco.com

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE

LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE Pagina 1 di 6 LINEE GUIDA PER ESTENSIONI DI RETE SOMMARIO 1. SCOPO... 2 2. VALIDITÀ E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 3. INDICAZIONI DI CARATTERE GENERALE... 2 4. FOGNATURA... 2 4.1 MATERIALI DA UTILIZZARE

Dettagli

PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI NUOVE RETI FOGNARIE E LA SUCCESSIVA PRESA IN CARICA DA PARTE DI AGESP

PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI NUOVE RETI FOGNARIE E LA SUCCESSIVA PRESA IN CARICA DA PARTE DI AGESP PRESCRIZIONI TECNICHE PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI NUOVE RETI FOGNARIE E LA SUCCESSIVA PRESA IN CARICA DA PARTE DI AGESP Busto Arsizio, 12 Dicembre 2011 Sommario 1. Ambito di applicazione...

Dettagli

PROGETTO CONCRETE: LA DURABILITÀ NON E UN COSTO!

PROGETTO CONCRETE: LA DURABILITÀ NON E UN COSTO! PROGETTO CONCRETE: LA DURABILITÀ NON E UN COSTO! Si chiama Progetto Concrete l iniziativa promossa da ATECAP, AITEC, ANCE, SISMIC, ASSOBETON (Sezione Tubi), ASSIAD ed ASFER per sostenere la crescita qualitativa

Dettagli

OSSERVANZA DI LEGGI E NORMATIVE

OSSERVANZA DI LEGGI E NORMATIVE Firmato digitalmente da Luigi Giansanti CN = Giansanti Luigi O = Collegio Periti Industriali di Terni/80006410551 C = IT OSSERVANZA DI LEGGI E NORMATIVE L appalto è soggetto all esatta osservanza di tutte

Dettagli

MIX DESIGN. b) Esigenze esecutive (lavorabilità, organizzazione del cantiere, modalità di getto, ecc;

MIX DESIGN. b) Esigenze esecutive (lavorabilità, organizzazione del cantiere, modalità di getto, ecc; MIX DESIGN PROCEDIMENTO PER IL CALCOLO DELLA COMPOSIZIONE DEL CLS IN TERMINI DI QUANTITA DI CEMENTO, DI ACQUA, E DI INERTI (SABBIA, GHIAIA, GHIAINO, ETC) PER m 3 CI CLS, A PARTIRE DA: a) Proprietà ingegneristiche

Dettagli

Giusto CEM II/B-LL 32,5 R

Giusto CEM II/B-LL 32,5 R Giusto CEM II/B-LL 32,5 R CEMENTO PER APPLICAZIONI STRUTTURALI Come si utilizza Giusto è un prodotto che si consiglia per la confezione di calcestruzzi con resistenza caratteristica inferiore a 30 C25/30

Dettagli

FOGNARIO. Catalogo - Listino

FOGNARIO. Catalogo - Listino FOGNARIO Catalogo - Listino versione n 1 del 24/03/2010 F.lli Abagnale sas l AZIENDA Dall'inizio degli anni '70 la ditta Fratelli Abagnale opera nel settore delle costruzione di prefabbricati in cemento.

Dettagli

Istruzioni di posa dei tubi in grès

Istruzioni di posa dei tubi in grès Istruzioni di posa dei tubi in grès ( con bicchiere EuroTrad e con manicotto EuroTop ) PREMESSA Le presenti istruzioni di posa tubi in grès EuroCeramic devono essere considerate subordinate alla norma

Dettagli

CASELLA PREFABBRICATI S.R.L. 1 Pozzetto per impianti di irrigazione (tipo Casmez)

CASELLA PREFABBRICATI S.R.L. 1 Pozzetto per impianti di irrigazione (tipo Casmez) CASELLA PREFABBRICATI S.R.L. 1 Pozzetto per impianti di irrigazione (tipo Casmez) Voce di Capitolato Pozzetto prefabbricato in calcestruzzo vibrato a sezione circolare tronco-conica avente le seguenti

Dettagli

STRUTTURE DI FONDAZIONE E INTERRATE

STRUTTURE DI FONDAZIONE E INTERRATE 1 STRUTTURE DI FONDAZIONE E INTERRATE Questa sezione è dedicata alle opere di fondazione quali plinti e cordoli di collegamento, travi rovesce, pali, paratie e platee. Inoltre, in questa sezione vengono

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde delimitate da muro in c.a. ( m. 25 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI 708.288,00 1 Demolizione di strutture esistenti:

Dettagli

Scarichi in acciaio per tetti piani ACO Spin Panoramica. Nozioni di base per il Drenaggio a gravità. Acciaio inox

Scarichi in acciaio per tetti piani ACO Spin Panoramica. Nozioni di base per il Drenaggio a gravità. Acciaio inox per tetti Panoramica > Cap. 3 > Drenaggio per tetti Nozioni di base per il Drenaggio a gravità Acciaio inox La gamma degli acciai incorruttibili è nota anche come gamma degli acciai inossidabili. La denominazione,

Dettagli

*********************************

********************************* FOSSA IMHOFF MODULARE (IMF M. DA) SCARICO FANGHI ANNUALE ********************************* RELAZIONE, SCHEDA TECNICA E MANUALE D USO E MANUTENZIONE Voce di Capitolato Fornitura di fossa Imhoff in polietilene

Dettagli

SEPARATORI. S.r.l. spedizione. tipologie: Modello T-C. chiusini circolari. acciaio zincato. per caso. Tel. generali vigenti.

SEPARATORI. S.r.l. spedizione. tipologie: Modello T-C. chiusini circolari. acciaio zincato. per caso. Tel. generali vigenti. serie OilIAv Separatori di idrocarburi in acciaio verniciato SEPARATORI DI IDROCARBURI IN ACCIAIO VERNICIATO Sono realizzati in lamiera di acciaio S 235 JRG. La protezionee superficiale interna ed esterna

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FOGNATURA IN VIA REGINA MARGHERITA E DEPURATORE (art. 5, legge regionale 31.10.1978, n 51 anni 2005e 2006 ) PROGETTO ESECUTIVO Elaborato A

Dettagli

MIX DESIGN DEL CALCESTRUZZO Parte I - Mix Design Semplice

MIX DESIGN DEL CALCESTRUZZO Parte I - Mix Design Semplice MIX DESIGN DEL CALCESTRUZZO Parte I - Mix Design Semplice Anno XIII - Numero 45-2009 Silvia Collepardi e Roberto Troli Enco srl, Ponzano Veneto (TV) - info@encosrl.it 1. PREMESSA Esistono fondamentalmente

Dettagli

CUP: F83J02000020006 CIG: 63501727B4 (TRATTO A-B) CIG: 63501830CA (TRATTO B-C) CIG:635019068F (TRATTO D-E)

CUP: F83J02000020006 CIG: 63501727B4 (TRATTO A-B) CIG: 63501830CA (TRATTO B-C) CIG:635019068F (TRATTO D-E) Progetto ESECUTIVO per la realizzazione di fognature nere nell alveo del Torrente Carrione centro città ( tratto da area ex lavaggio di Vezzala al Ponte Via Cavour) Residui economie Lavori di Risanamento

Dettagli

ACQUALATINA S.p.A. COMUNI DELL ATO 4 ACCORDO QUADRO PER FORNITURA DI MATERIALE IDRAULICO IN PEAD E PVC SPECIFICHE TECNICHE SERVIZIO ESERCIZIO

ACQUALATINA S.p.A. COMUNI DELL ATO 4 ACCORDO QUADRO PER FORNITURA DI MATERIALE IDRAULICO IN PEAD E PVC SPECIFICHE TECNICHE SERVIZIO ESERCIZIO A.T.O. 4 LAZIO MERIDIONALE - LATINA ACQUALATINA S.p.A. CENTRO COMMERCIALE LATINAFIORI, TORRE 10 MIMOSE V.LE PIER LUIGI NERVI 04100 LATINA ITALIA TEL. (+39)0773 642 FAX (+39)0773 472074 COMUNI DELL ATO

Dettagli

INDICE cls per cantiere

INDICE cls per cantiere Linea Cantiere INDICE cls per cantiere CANALI PER IL DRENAGGIO LINEARE ACQUE - TRAFFICO LEGGERO PG. 4 GRIGLIE ACCIAIO ZINCATO PG. 4 CANALI PER IL DRENAGGIO LINEARE ACQUE - TRAFFICO PESANTE PG. 5 GRIGLIE

Dettagli

STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3

STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3 STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3 STABIL TWIN ECO SN 16 TWIN ECO SN 16 è il nuovo tubo corrugato

Dettagli

Strutture a tenuta idraulica: prescrizioni di capitolato

Strutture a tenuta idraulica: prescrizioni di capitolato Strutture a tenuta idraulica: prescrizioni di capitolato (CALIBRI 24, GRASSETTO) Gianluca Pagazzi, Amministratore Delegato e Direttore Tecnico di Alaska concrete S.r.l. - Porcia Sottotitolo articolo (CALIBRI

Dettagli

Codice Descrizione U.m. Prezzo

Codice Descrizione U.m. Prezzo Provincia autonoma di Trento 1216 Elenco Prezzi Provinciale 2009 E.1 FOGNATURE E.1.3 MATERIALI A PIE' D' OPERA E OPERE IGIENICO-SANITARIE E.1 FOGNATURE E.1.3 MATERIALI A PIE' D' OPERA PREMESSE AI MATEIALI

Dettagli

COMUNE DI ROBECCHETTO CON INDUNO

COMUNE DI ROBECCHETTO CON INDUNO COMUNE DI ROBECCHETTO CON INDUNO Provincia di Milano RETE DI COLLETTAMENTO REFLUI INDUSTRIALI ALL'IMPIANTO DI DEPURAZIONE IN COMUNE DI ROBECCHETTO CON INDUNO Intervento: tratto sud-ovest H aggiornamenti

Dettagli

STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3

STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3 STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3 STABIL TWIN ECO SN 16 TWIN ECO SN 16 è il nuovo tubo corrugato

Dettagli

Fondamenti di Impianti e Logistica

Fondamenti di Impianti e Logistica Fondamenti di Impianti e Logistica Prof. Ing. Riccardo Melloni Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Tubazioni: elementi 1 Programma del Corso Tubazioni Impianti idrici Impianti pneumatici Scambiatori

Dettagli

INDICE cls per cantiere

INDICE cls per cantiere Linea Cantiere INDICE cls per cantiere CANALI PER IL DRENAGGIO LINEARE ACQUE - TRAFFICO LEGGERO PG. 4 GRIGLIE ACCIAIO ZINCATO PG. 4 CANALI PER IL DRENAGGIO LINEARE ACQUE - TRAFFICO PESANTE PG. 5 GRIGLIE

Dettagli

1.3 RETE ACQUEDOTTISTICA CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA

1.3 RETE ACQUEDOTTISTICA CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA 1.3 RETE ACQUEDOTTISTICA CARATTERISTICHE E SEZIONI DI POSA HERA s.p.a. SOT MODENA Via Cesare Razzaboni 80 SERVIZIO ENERGIA E CICLO IDRICO Aggiornamento settembre 2012 SPECIFICHE MATERIALI Materiali per

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 03//04 COMUNE DI FABRIANO PIAZZA DEL COMUNE - FABRIANO (AN) LAVORI - Piani di Recupero Centro Storico-Borgo - studio di fattibilità - modifiche apportate dopo incontro del 07-0-2004 00 - Sistemazione torrente

Dettagli

Acque Pluviali ISPEZIONABILE PULIBILE MODULARE. L innovazione al servizio. del trasporto dei fluidi. Le soluzioni sviluppate da Wavin sono sempre

Acque Pluviali ISPEZIONABILE PULIBILE MODULARE. L innovazione al servizio. del trasporto dei fluidi. Le soluzioni sviluppate da Wavin sono sempre Acque Pluviali Wavin Q-Bic Costruisce l avvenire dell acqua ISPEZIONABILE PULIBILE MODULARE Le soluzioni sviluppate da Wavin sono sempre state all avanguardia nel campo della gestione delle acqua di pioggia.

Dettagli

RELAZIONE SPECIALISTICA DI CALCOLO

RELAZIONE SPECIALISTICA DI CALCOLO RELAZIONE SPECIALISTICA DI CALCOLO 1 - RETI DI FOGNATURA Il sistema di smaltimento delle acque è di tipo separativo, ossia attraverso due reti distinte vengono convogliate le acque d'origine pluviale e

Dettagli

C.C.I.A.A. MILANO LISTINO 3.2013

C.C.I.A.A. MILANO LISTINO 3.2013 C.C.I.A.A. MILANO LISTINO 3.2013 Progressivo C.C.I.A.A. B.07 opere di sistemazione esterna pavimentazione e fognature Voce C.C.I.A.A u.m Altezza Lunghezza Profondità totale prezzo unit. Euro prezzo totale

Dettagli

COMUNE DI FAENZA Area ITALGAS

COMUNE DI FAENZA Area ITALGAS COMUNE DI FAENZA Area ITALGAS 29 gennaio 2013 RELAZIONE TECNICA RETE FOGNARIA 0. VARIANTE La variante dal punto di vista idraulico riguarda sostanzialmente tre punti: 1. la modifica del piccolo lotto di

Dettagli

GIUNTO EASY-LOCK. Giunto stampato in polietilene alta densità PE100 con sistema d innesto a bicchiere :

GIUNTO EASY-LOCK. Giunto stampato in polietilene alta densità PE100 con sistema d innesto a bicchiere : Raccordi Easy-Lock Easy-Lock Fittings Sistemi completi in PE100 per reti tecnologiche Acqua e Gas SCHEDA TECNICA PRODOTTO TECHNICAL SHEET Rev. 1/00 del 01/06/2009 Pag. 1/1 Code Descrizione / Gruppo 003

Dettagli

CATALOGO RETI FOGNARIE

CATALOGO RETI FOGNARIE CATALOGO RETI FOGNARIE TUBI o CORRUGATI IN PEAD o SPIRALATA IN PEAD + ACCIAIO o PVC FOGNA ACQUE NERE o PVC per ACQUE BIANCHE o TUBI IN CEMENTO o PVC AVORIO/ARANCIO o SLOW FLOW PER RALLENTAMENTO FLUSSO

Dettagli

INDIRIZZI E VINCOLI RELATIVI ALLE MODALITA DI PROGETTAZIONE DI RETI FOGNARIE

INDIRIZZI E VINCOLI RELATIVI ALLE MODALITA DI PROGETTAZIONE DI RETI FOGNARIE INDIRIZZI E VINCOLI RELATIVI ALLE MODALITA DI PROGETTAZIONE DI RETI FOGNARIE 1. Ambito di applicazione...2 2. Definizioni... 2 3. Progetto di nuove urbanizzazioni... 3 4. Prescrizioni tecniche da seguire

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

MINIJOB. novità BIO ECO MINIJOB LA NUOVA DIMENSIONE DELLA QUALITÀ

MINIJOB. novità BIO ECO MINIJOB LA NUOVA DIMENSIONE DELLA QUALITÀ LINEA novità 2011 BIO LA NUOVA DIMENSIONE DELLA QUALITÀ MiniJob è la prima Linea per il fai da te proposta in comodi e pratici secchielli in polietilene. Studiata appositamente per i lavori di bricolage,

Dettagli

CODICE DESCRIZIONE U.M. Prezzo Unitario in Euro

CODICE DESCRIZIONE U.M. Prezzo Unitario in Euro Pag. 1 1 SCAVI, MOVIMENTI TERRA 1. 1 SCAVO TERRA A SEZIONE OBBLIGATA Scavo terra a sezione obbligata ristretta su terreno di qualsiasi natura e consistenza, eseguito con mezzi meccanici fino alla profondità

Dettagli

P.E.C. PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PROGETTO PRELIMINARE OPERE DI URBANIZZAZIONE ex art. 43 L.R. 56/77 e s.m.i. AMBITO 4.

P.E.C. PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PROGETTO PRELIMINARE OPERE DI URBANIZZAZIONE ex art. 43 L.R. 56/77 e s.m.i. AMBITO 4. CITTÀ DI TORINO P.E.C. PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PROGETTO PRELIMINARE OPERE DI URBANIZZAZIONE ex art. 43 L.R. 56/77 e s.m.i. AMBITO 4.25 CONTINASSA VIALE GAETANO SCIREA, CORSO FERRARA, VIA TRAVES,

Dettagli

La soluzione al problema dell'intasamento dei pozzetti stradali

La soluzione al problema dell'intasamento dei pozzetti stradali PRESENTA: La soluzione al problema dell'intasamento dei pozzetti stradali Il problema I pozzetti, elementi di collegamento fra il bacino superficiale e la rete fognaria, sono parte integrante e rilevante

Dettagli

Programma Integrato di interventi produttivi nell ambito della zona D5 (in variante al PRG vigente)

Programma Integrato di interventi produttivi nell ambito della zona D5 (in variante al PRG vigente) Sommario Capitolo 1- Rete Idrica. Capitolo 2- Rete Metano. Capitolo 3- Rete elettrica e Telematica. Capitolo 4- Rete fognarie Bianche e Nere. Capitolo 5- Impianti di Pubblica Illuminazione. Relazione e

Dettagli

CALCESTRUZZI SPECIALI: I CALCESTRUZZI AUTOCOMPATTANTI (SELF-COMPACTING CONCRETE: SCC)

CALCESTRUZZI SPECIALI: I CALCESTRUZZI AUTOCOMPATTANTI (SELF-COMPACTING CONCRETE: SCC) 11 CALCESTRUZZI SPECIALI: I CALCESTRUZZI AUTOCOMPATTANTI (SELF-COMPACTING CONCRETE: SCC) Questa sezione è dedicata ai calcestruzzi autocompattanti (Self-Compacting Concrete: SCC). I calcestruzzi autocompattanti

Dettagli

Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi

Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi Pag. 1/5 Direttiva per la posa ed il calibraggio di tubi 1. Impianto di tubi per cavi La sicurezza operativa di un impianto di cavi dipende, oltre che dalla

Dettagli

BATTERIA DI LOCULI AD APERTURA LATERALE

BATTERIA DI LOCULI AD APERTURA LATERALE BATTERIA DI LOCULI AD APERTURA LATERALE Le batterie monolitiche autoportanti devonoo essere posizionate su piastra in ca realizzata in opera con dispositivi di ancoraggio al piede come da documentazione

Dettagli

e-mail: info@betonpuglia.it

e-mail: info@betonpuglia.it Mod. CEA XA 1^ Edizione 2007 Valori limiti per la composizione e le proprietà del calcestruzzo riferiti alle azioni dell ambiente in classe di esposizione XA XA Qualora il calcestruzzo sia esposto all

Dettagli

STRUTTURE DI GRANDI DIMENSIONI (MASSIVE)

STRUTTURE DI GRANDI DIMENSIONI (MASSIVE) 7 STRUTTURE DI GRANDI DIMENSIONI (MASSIVE) Questa sezione è dedicata alle strutture massive di grande dimensione ed è relativa ai plinti di spessore maggiore di 1.5 metri, alle fondazioni a platea di spessore

Dettagli

Computo metrico estimativo opere di urbanizzazione primaria "A.T.U. 4"

Computo metrico estimativo opere di urbanizzazione primaria A.T.U. 4 Ambito di Trasformazione Urbanistica n. 4 OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA totale Euro A INSTALLAZIONE CANTIERE.000,00 B SISTEMAZIONE ED ALLARGAMENTO STRADA.37,59 C NUOVA CONDUTTURA DI FOGNATURA 2.040,2

Dettagli

FOGNATURA NERA SCHEMA TIPO PER ALLACCIO ALLA PUBBLICA PLANIMETRIE E SEZIONI. Futuro sostenibile. ELABORATO: File: schemi_allaccio2007.

FOGNATURA NERA SCHEMA TIPO PER ALLACCIO ALLA PUBBLICA PLANIMETRIE E SEZIONI. Futuro sostenibile. ELABORATO: File: schemi_allaccio2007. Futuro sostenibile SCHEMA TIPO PER ALLACCIO ALLA PUBBLICA FOGNATURA NERA PLANIMETRIE E SEZIONI ELABORATO: File: schemi_allaccio2007.dwg 1 24 Settembre 2014 Rev Data 301.17 E.T.R.A. S.p.A. - 36061 BASSANO

Dettagli

P.Q.R.S. IL LABORATORIO DI TORINO CHE

P.Q.R.S. IL LABORATORIO DI TORINO CHE P.Q.R.S. IL LABORATORIO DI TORINO CHE ASSISTE I CLIENTI IN TUTTO IL PROCESSO DI QUALIFICAZIONE DEL PRODOTTO DA COSTRUZIONE. Marcatura CE dei prodotti da costruzione: piccoli manufatti in calcestruzzo Mandato

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA ALLO SPOSTAMENTO DI UN TRATTO DI FOGNATURA COMUNALE IN VIA MEUCCIO RUINI

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA ALLO SPOSTAMENTO DI UN TRATTO DI FOGNATURA COMUNALE IN VIA MEUCCIO RUINI RLAZION TCNICO DSCRITTIVA RLATIVA ALLO SPOSTAMNTO DI UN TRATTO DI FOGNATURA COMUNAL IN VIA MUCCIO RUINI GNRALITA In Via Meuccio Ruini, zona Colli Aniene, V Municipio del Comune di Roma, la Soc. Green Box

Dettagli

OPERE DI URBANIZZAZIONE: RELAZIONE TECNICA

OPERE DI URBANIZZAZIONE: RELAZIONE TECNICA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA COMUNE DI PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE PIANO ATTUATTIVO COMUNALE DI INIZIATIVA PRIVATA N.46 DI VIALE TREVISO OPERE DI URBANIZZAZIONE: RELAZIONE TECNICA Pordenone lì, Il

Dettagli

Indice. Il mercato del ripristino. p. 1. p. 2. Gli ambiti di applicazione. p. 4. Tubi prefabbricati in PRFV per relining. p. 6

Indice. Il mercato del ripristino. p. 1. p. 2. Gli ambiti di applicazione. p. 4. Tubi prefabbricati in PRFV per relining. p. 6 h Sistema NC Line Indice Il mercato del ripristino Gli ambiti di applicazione Tubi prefabbricati in PRFV per relining Il dimensionamento dei tubi NC Line Esempi di pezzi speciali Posa dei tubi NC Line

Dettagli

0371/549372 STUDIO TECNICO

0371/549372 STUDIO TECNICO Via Paolo Gorini, 12 26900 LODI (LO) Tel.: 0371/549372 STUDIO TECNICO Fax: 0371/588158 E-mail ing.bergomi@libero.it DI INGEGENRIA CIVILE Dott. Ing. GIUSEPPE BERGOMI Ordine degli Ingegneri della Provincia

Dettagli

La deformazione diametrale deve essere inferiore ai valori, consigliati dalla raccomandazione ISO/TR 7073, riportati in tabella 12.1: Tabella 12.

La deformazione diametrale deve essere inferiore ai valori, consigliati dalla raccomandazione ISO/TR 7073, riportati in tabella 12.1: Tabella 12. 12 Prove di collaudo S copo del collaudo è quello di verificare l efficienza e la funzionalità idraulica di un collettore posato in opera. In particolare si dovrà verificare: n la deformazione diametrale;

Dettagli

PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS A MISURA PRODUZIONE IMPIANTI DI DEPURAZIONE ACQUE

PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS A MISURA PRODUZIONE IMPIANTI DI DEPURAZIONE ACQUE PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS PRODUZIONE MANUFATTI IN CLS A MISURA PRODUZIONE IMPIANTI DI DEPURAZIONE ACQUE INDICE PRODOTTI MURO MODULARE GRASS STONE TUBI IN CLS Le nuove sensibilità costruttive costringono

Dettagli

Calcestruzzo Specificazione, prestazione, produzione e conformità Istruzioni complementari per l applicazione della EN 206-1

Calcestruzzo Specificazione, prestazione, produzione e conformità Istruzioni complementari per l applicazione della EN 206-1 NORMA ITALIANA Calcestruzzo Specificazione, prestazione, produzione e conformità Istruzioni complementari per l applicazione della EN 206-1 UNI 11104 Concrete Specification, performance, production and

Dettagli