Il polmone destro si divide in tre aree principali (conosciute come lobi) e il polmone sinistro ne ha due.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il polmone destro si divide in tre aree principali (conosciute come lobi) e il polmone sinistro ne ha due."

Transcript

1 TUMORE AL POLMONE

2 INFORMAZIONI GENERALI I polmoni Quando inspiriamo, l aria passa dal naso o dalla bocca, attraverso la trachea, la quale si divide in due sezioni tubulari (vie respiratorie), una verso ogni polmone. Questi sono conosciuti come bronco destro e bronco sinistro e si dividono per formare ramificazioni più piccole chiamate bronchioli, che portano aria ai polmoni. All estremità dei bronchioli ci sono milioni di minuscoli sacchi chiamati alveoli. Negli alveoli, l ossigeno è assorbito dall aria e passa nel flusso sanguigno che lo fa circolare in tutto il corpo. L anidride carbonica è un gas di scarto che deve essere eliminato dal corpo. Passa dal flusso sanguigno agli alveoli ed è poi espirato (buttato fuori) dai polmoni. Il polmone destro si divide in tre aree principali (conosciute come lobi) e il polmone sinistro ne ha due. Molti tipi di tumori polmonari nell epitelio di rivestimento dei bronchi e sono chiamati carcinomi dei bronchi o carcinomi broncogeni. TIPI DI CANCRO AL POLMONE Tumori primitivi al polmone Ci sono due tipi principali di tumori primitivi al polmone che si comportano e rispondono al trattamento abbastanza diversamente. Essi sono: I carcinomi a piccole cellule I carcinomi non a piccole cellule Circa 1 carcinoma al polmone su 5 é a piccole cellule, gli altri sono a cellule non piccole. Carcinoma non a piccole cellule 2

3 Ci sono tre tipi principali di tumori al polmone non piccole. A volte non è facile determinare il tipo di carcinoma polmonare. Questo perché quando le cellule sono viste sotto un microscopio queste non sono abbastanza sviluppate. Tre sono i tipi di tumori non a piccole cellule: Carcinoma spino cellulare o squamo cellulare, é il tipo più comune di carcinoma ai polmoni. Si sviluppa nelle cellule che ricoprono le vie respiratorie. Questo tipo di tumore polmonare è spesso causato dal fumo. Adenocarcinoma, che si sviluppa dalle cellule che producono muco (mucina) nel rivestimento delle vie respiratorie. Carcinoma a grandi cellule, prende il nome dalle cellule grandi e rotonde (atipiche) che sono viste se esaminate al microscopio. È a volte conosciuto come carcinoma indifferenziato. Mesotelioma Un tipo meno comune di tumore che può colpire la copertura dei polmoni è chiamato mesotelioma. Il mesotelioma diffuso maligno è una neoplasia maligna che origina più spesso dalla membrana che ricopre la superficie dei polmoni (pleura) ma è anche abbastanza comune,come forma primitiva, nel peritoneo ( la membrana che riveste gli organi della cavità addominale) e, sia pur raramente, in altre sierose. Colpisce più frequentemente coloro che hanno respirato polveri d amianto. Il Mesotelioma non viene affrontato in questa sezione ma vi è una sezione separata su questo tipo di tumore. CAUSE Fumo Amianto Gas radon Altre cause Fumo Il fumo di sigarette é conosciuto come causa maggiore del tumore ai polmoni. Il tumore maligno ai polmoni si può anche sviluppare in persone che non fumano, sebbene questo sia molto più raro. Il rischio di sviluppare il tumore ai polmoni aumenta con l aumentare del numero di sigarette fumate, e quando si inizia a fumare in giovane età. L utilizzo di sigarette con il filtro e di sigarette a basso contenuto di catrame può leggermente ridurre il rischio di sviluppare un tumore polmonare ma il rischio rimane comunque più elevato rispetto a quello dei non- fumatori. Il tumore maligno ai polmoni è da sempre più comune negli uomini, particolarmente in quelli con più di 40 anni, considerata la maggior incidenza di fumatori nel sesso maschile rispetto al femminile. Tuttavia, dato il crescente numero di donne fumatrici, il numero di donne che sviluppano un tumore ai polmoni è cresciuto considerevolmente. 3

4 Smettere di fumare Se una persona smette di fumare, il rischio di tumore ai polmoni decresce in modo considerevole e, a 15 anni dalla cessazione del fumo, la possibilità di sviluppare tale malattia è pari a quella di un non-fumatore. Fumo passivo Al momento sembra che respirare il fumo di sigarette fumate da altri, fenomeno noto come fumo passivo, aumenti leggermente il rischio di malattie e tumori maligni ai polmoni, sebbene il rischio sia decisamente minore di quello di un fumatore attivo. Cannabis Anche fumare cannabis può aumentare il rischio di tumore ai polmoni. Sebbene si conosce meno riguardo gli effetti nocivi del fumo di cannabis, si pensa che causi danni alle cellule nei polmoni simili a quelli prodotti dal fumare tabacco. Pipe e sigari I fumatori di pipa e sigari sembrerebbero essere a minor rischio di sviluppare una patologia tumorale ai polmoni rispetti ai fumatori di sigarette; tale rischio è comunque superiore a quello dei non-fumatori. Rischio genetico Esiste una ipotesi di carattere genetico, correlata alla presenza di un gene difettoso, rispetto alla maggiore predisposizione di alcuni membri di certe famiglie di fumatori di sviluppare tumori ai polmoni. Al momento, tuttavia, non è stato identificato questo gene. Amianto Le persone che sono state esposte all amianto per un tempo prolungato hanno un rischio maggiore di sviluppare un tumore ai polmoni, specialmente se sono fumatori in quanto le polveri d amianto e il tabacco co-agiscono nell aumentare tale rischio. L esposizione a bassi livelli di amianto aumenta il rischio di tumore ai polmoni solo leggermente se comparato al rischio dal fumo, mentre l esposizione a quantitativi massicci di tale sostanza potrebbe rappresentare un rischio decisamente più elevato per lo sviluppo di una patologia tumorale ai polmoni. L esposizione all amianto aumenta anche il rischio di mesotelioma, il tumore proprio delle membrane che coprono i polmoni. Gas Radon In alcune parti del Regno Unito, come il West Country e il Peak District, un gas che esiste in natura chiamato radon può passare dalla terra alle fondamenta dei palazzi. Si pensa ora che questo gas, in alta concentrazione, può aumentare il rischio di sviluppare un tumore ai polmoni. Altre cause Seppur più raramente anche il contatto con altri prodotti chimici e sostanze, quali uranio, cromo e nichel, possono causare tumori ai polmoni. L inquinamento atmosferico è stato indicato quale causa di tumore ai polmoni ma è davvero complesso verificare l incidenza di tale ipotesi. Il tumore ai polmoni non è infettivo e non può essere passato ad altre persone. 4

5 SINTOMI Tra i sintomi dei tumori polmonari vi possono essere: Tosse persistente, o modificazioni di una tosse cronica Infezioni a livello toracico difficili da debellare Mancanza di fiato in aumento Espettorato contenente tracce di sangue Voce rauca Un dolore lieve, o un dolore trafittivo, quando si tossisce o si respira profondamente Perdita d appetito e perdita di peso Difficoltà a deglutire Affaticamento eccessivo e letargia Al primo verificarsi di uno di questi sintomi è buona abitudine consultare il proprio medico di famiglia. Importante è anche ricordare che questi sintomi possono essere presenti anche per patologie diverse da un tumore. DIAGNOSI Com é diagnosticato il cancro ai polmoni La maggioranza della gente comincia con vedere il proprio medico quando sviluppa sintomi. Il vostro medico vi esaminerà e stabilirà per voi di avere dei test clinici o delle radiografie. Il vostro medico potrebbe necessitare di mandarvi all ospedale per questi test, per i consigli degli specialisti e per il trattamento. All ospedale, il medico prenderà la vostra storia clinica prima di fare un esame fisico. Vi sarà fatta una radiografia del torace per controllare se ci sono anormalità nei polmoni. Potrebbero anche chiedervi di prendere campioni di espettorato all ospedale, così che questo possa essere esaminato al microscopio per le cellule del tumore questo esame è conosciuto come esame citologico dell espettorato. I seguenti test possono essere usati per diagnosticare il tumore ai polmoni. Il vostro medico può organizzare per sottoporvi a uno o più di questi esami all ospedale. Tomografia Computerizzata (TAC) TAC spirale Broncoscopia TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) Una TAC rileva una serie di radiografie che ricostruiscono un immagine tridimensionale dell interno del corpo. Una TAC può aiutare a trovare l esatta area e dimensione del cancro, o vedere se si è propagato. La TC è indolore, ma prende più tempo che una radiografia (circa

6 minuti). La TAC trasmette una piccola quantità di radiazioni, che é molto improbabile che vi danneggi e non danneggerà nessuna persona con cui verrete in contatto. Potranno chiedervi di non mangiare o bere niente per almeno quattro ore prima del vostro appuntamento. Alla maggior parte della gente a cui viene fatta una TAC, viene data una bibita speciale, o viene fatta iniezione, circa un ora prima della TAC, per permettere a delle aree particolari di essere viste più chiaramente (somministrazione del mezzo di contrasto). Questo potrebbe farvi sentire accaldati dappertutto per qualche minuto. Se siete allergici allo iodio o avete l asma, è importante dirlo al vostro medico, e alla persona che vi fa i test, prima che vi facciano l iniezione o vi diano da bere. Di solito è ancora possibile avere l iniezione, ma per aiutare a prevenire una reazione, vi verrà fatto un trattamento con steroidi prima dell iniezione. Probabilmente sarete in grado di andare a case appena finisce la TAC. TAC a spirale Alcuni ospedali usano la TAC a spirale a dose bassa. Una macchina a scansione TAC ruota rapidamente attorno al corpo, prendendo più di cento foto in sequenza. La scansione può individuare tumori ai polmoni più piccoli che una TC convenzionale e prende solo alcuni minuti. Le TAC a spirale sono piuttosto nuove e potreste dover spostarvi in un ospedale specializzato per averne una. Non sono sempre necessarie, ma potete discutere con il vostro medico se potrebbe essere necessaria nel vostro caso. Broncoscopia Un medico, o un infermiere specializzato, esamina l interno delle vie respiratorie dei polmoni e prende campioni di cellule (biopsia). Normalmente si usa un tubo sottile e flessibile chiamato broncoscopio e il test è effettuato sotto un anestetico locale. A volte invece si usa un broncoscopio rigido. Se questo capita, è dato un anestetico generale e potreste dover stare in ospedale tutta la notte. La TC che avete avuto potrà indicare al medico se sarà utile una broncoscopia. La TAC indicherà al medico o all infermiere l area anormale nel polmone. Prima della broncoscopia, vi sarà chiesto di non mangiare o bere niente per alcune ore. Appena prima del test potrebbero darvi un semplice sedativo, per aiutarvi a rilassare e sollevarvi da ogni disagio. Vi sarà data un altra medicina che reduce la produzione di fluidi naturali nella bocca e nella gola. Questa medicina può farvi sentire la bocca secca. Una volta che siete comodi, vi si spruzzerà un anestetico locale nella parte posteriore della gola, rendendola insensibile. Il broncoscopio viene poi passato con estrema cautela attraverso il vostro naso, o la vostra bocca, fino alle vie respiratorie polmonari. Il medico o l infermiere possono guardare attraverso il broncoscopio per verificare se ci sono anormalità. Fotografie e biopsie possono essere fatte allo stesso momento. Il test può essere leggermente fastidioso, ma prende solo pochi minuti. Non dovreste mangiare o bere per almeno un ora dopo, perché la vostra gola sarà insensibile e non sapreste se cibo e bevande andrebbero giù dalla parte sbagliata. Appena la sedazione finisce il suo effetto sarete in grado di andare a casa. Non dovreste guidare per 24 ore dopo il test e dovreste organizzarvi con qualcuno che vi prenda dall ospedale, siccome potrete sentirvi assonnati. Potreste avere la gola infiammata per un paio di giorni dopo il test, ma questo scomparirà presto. 6

7 TEST ULTERIORI Se i test suggeriscono che potreste avere il cancro ai polmoni, il vostro specialista potrebbe voler fare alcuni dei test descritti qui sotto, per confermare la diagnosi e vedere se il cancro si è diffuso in qualche altra parte del corpo. I risultati aiuteranno il medico a decidere quale sarà il miglior tipo di trattamento per voi. Tomografia a risonanza magnetica (MRI, Magnetic Resonance Imaging) Mediastinoscopia Biopsia polmonare Tomografia ad emissione di positroni (PET, Positron Emission Tomography) Ecografia Isotopo osseo Test sull attività polmonare Tomografia a risonanza magnetica (TRM) Questo test é simile a una TAC, ma usa il magnetismo, invece che i raggi-x, per ricostruire un immagine dettagliata delle aree del corpo. Durante il test, vi sarà chiesto di stare molto fermi su un lettino, all interno di un lungo tubo, per circa 30 minuti. È indolore ma può essere leggermente fastidioso, e alcune persone sentono un po di claustrofobia. È anche rumoroso, ma vi saranno dati dei tappi per le orecchie o cuffie da mettere. Di solito potere portare qualcuno con voi nella stanza per farvi compagnia. Ad alcune persone é fatta una iniezione contenente un mezzo di contrasto, in una vena nel braccio, ma questo di solito non causa alcun disagio. Una TRM può spesso indicare la differenza tra diversi tipi di tessuto corporeo più specificamente che una TC, così in alcune situazioni darà informazioni supplementari. Mediastinoscopia Questo test permette al medico di esaminare l area al centro del vostro torace, e i linfonodi vicini ai polmoni. Questi sono spesso i primi luoghi in cui il cancro ai polmoni di diffonde, e così sono spesso controllare per segni di cancro. Il test è fatto sotto un anestesia generale e ciò significa una breve permanenza in ospedale. Un piccolo taglio é fatto nella pelle alla base del collo, e un tubo è fatto passare nel torace. All estremità del tubo c é una luce e una telecamera e può ingrandire le aree viste. Il medico può vedere se ci sono aree anormali, e potrebbe anche prendere campioni di cellule e linfonodi da esaminare al microscopio. Un test simile, conosciuto come una toracoscopia, implica fare un piccolo taglio nella pelle e inserire un tubo simile in un altra parte del vostro torace, per vedere direttamente il cancro e prendere campioni da esso. 7

8 Biopsia polmonare Questo test è fatto di solito nel dipartimento raggi-x, più comunemente durante una TAC. Un anestesia locale è usata per desenbilizzare l area. Vi sarà poi chiesto di trattenere il respiro intanto che un sottile ago viene fatto passare attraverso la pelle e dentro al polmone. Si usa una radiografia per assicurarsi che l ago è nel posto giusto. Un campione di cellule è preso per esami al microscopio. La biopsia è qualche volta leggermente fastidiosa, ma prende solo pochi minuti. Dopo una biopsia polmonare, un piccolo numero di persone potrebbe sviluppare dell aria tra gli strati che coprono i polmoni. Questo è conosciuto come pneumotorace. Informate il vostro medico o infermiere se sviluppate qualsiasi sintomo. Tomografia a emissione di positroni (PET) Una PET usa glucosio radioattivo a bassa dose per misurare l attività delle cellule in diverse parti del corpo. Una parte molto piccola di una sostanza moderatamente radioattiva è iniettata in una vena, di solito nel vostro braccio. Si prende poi una scansione. Le aree del cancro sono di solito più attive che il tessuto circostante, quindi assorbono maggiore sostanza radioattiva e sono rilevati sulle scansioni. La PET e un nuovo tipo di scansione e potreste dover viaggiare presso un centro specializzato per averne una. Non sono spesso necessarie, ma potreste discutere con il vostro medico se una sarebbe necessaria nel vostro caso. Le scansioni PET possono essere usate per vedere se un cancro al polmone si è sparso oltre al polmone. Possono anche essere usate per esaminare qualsiasi grumo che resta dopo il trattamento, per vedere se sono cicatrici o se cellule del cancro sono ancora presenti. Ecografia L ultrasuono usa onde sonore per guardare il fegato e altri organi nella parte superiore dell addome. È lo stesso tipo di scansione usata per le donne incinta. Una volta sdraiati comodamente sulla schiena, un gel viene spalmato sull area da scansionare. Un piccolo dispositivo che produce onde sonore è passato sull area. Le onde sonore sono poi convertite in un immagine tramite computer. Il test prende solo pochi minuti. Isotopo osseo Questo è più sensibile di una radiografia, e mostra ogni area anormale dell osso molto più chiaramente. Tuttavia, non è sempre chiaro se un anormalità è causata dal cancro o da altre malattie come per esempio l artrite. Una piccola quantità di sostanza leggermente radioattiva é iniettata in una vena, di solito del braccio. L osso anormale assorbe più radioattività che un osso normale, così queste aree sono evidenziate e riprese dallo scanner come zone calde. Generalmente c è un attesa di 2-3 ore tra l iniezione e la scansione, quindi magari vorreste prendere una rivista o un libro per il periodo d attesa. Il livello di radioattività usato nella scansione è molto piccolo e non causa nessun danno. 8

9 Test sull attività polmonare Se il vostro medico vuole rimuovere il vostro cancro al polmone usando l intervento chirurgico, o sta pianificando per voi di avere un corso di radioterapia, potrebbero prima chiedervi di avere un test respiratorio per vedere quanto bene funzionano i vostri polmoni. Probabilmente ci vorranno diversi giorni perché i risultati dei vostri test siano pronti, e un appuntamento successivo sarà concordato con voi prima che andate a casa. Ovviamente questo periodo d attesa sarà un periodo ansioso per voi, e potrebbe aiutare di discutere a fondo le cose con un amico stretto o un parente. STADI DEL CANCRO AL POLMONE Lo stadio di un cancro è un termine usato per descrivere la sua grandezza, posizione e se si è espanso oltre laddove è cominciato nel corpo. Conoscere l entità del cancro aiuta i medici a decidere sul trattamento più appropriato. Generalmente il cancro è diviso in quattro stadi: piccolo e localizzato (stadio uno); espanso nelle strutture circostanti (stadio due o tre); espanso in altre parti del corpo (stadio quattro). Se il cancro si è espanso verso parti distanti del corpo, questo è conosciuto come cancro secondario (o cancro metastatico). Gli stadi sono diversi per cancro ai polmoni a cellule piccole e a cellule non-piccole. Cancro a cellule piccole Cancro a cellule non piccole Carcinoma a piccole cellule Il carcinoma a piccole cellule é classificabile in due stadi. Questo perché il carcinoma a piccole cellule si diffonde spesso piuttosto velocemente oltre il polmone. Anche se il medico non può vedere nessuna diffusione del tumore nelle sue radiografie, è probabile che alcune cellule di tumore si siano diffuse attraverso il flusso sanguigno o il sistema linfatico. Per essere sicuri, il carcinoma a piccole cellule è di solito trattato come se si fosse espanso, sia che un cancro secondario possa essere visto oppure no. I due stadi del carcinoma a piccole cellule sono: Malattia limitata le cellule del cancro possono essere viste solo in un polmone, in linfonodi vicini, o nel fluido attorno al polmone (conosciuto come diffusione pleurica). Malattia estensiva è chiaro che il cancro si è diffuso al di fuori del polmone, all interno dell area tracheale o in altre parti del corpo. Carcinoma a cellule non piccole Il carcinoma a cellule non piccole è classificabile in quattro stadi: Fase 1 il cancro é molto localizzato é non si é espanso ai linfonodi. Questa fase è divisa in due: 9

10 Fase 1A il cancro non é più grande di 3cm di grandezza. Fase 1B il cancro é più largo di 3cm, o sta crescendo nella principale via respiratoria del polmone (bronco). Il cancro potrebbe anche essersi diffuso nella copertura interna del polmone (pleura) o potrebbe far collassare parzialmente il polmone. Fase 2 anche il cancro ai polmoni a cellule non piccole é diviso in due: Fase 2A il cancro é piccolo, misura 3cm o meno in grandezza, e i linfonodi vicini sono affetti. Fase 2B il cancro è più grande di 3cm e nei linfonodi vicini, O non c è il cancro nei linfonodi, ma il tumore è cresciuto nella parete toracica, la copertura esteriore del polmone (pleura), il strato di muscolo sotto i polmoni (diaframma), la copertura del cuore, o ha fatto collassare l intero polmone. Fase 3 è anche divisa in due: Fase 3A il cancro é di qualsiasi misura e si è espanso nei linfonodi nel mezzo del torace (mediastino), ma non verso l altra parte del torace. O, il cancro si è espanso nel tessuto attorno al polmone vicino a dove il cancro è cominciato. Questo può essere nella parete toracica, la copertura del polmone (pleura), il centro del torace (mediastino) o altri linfonodi vicini al polmone affetto. Fase 3B il cancro si é espanso ai linfonodi in entrambe le parti del torace o sopra ogni clavicola. O il cancro si è diffuso in un altra struttura maggiore; come la gola (esofago), il cuore, trachea o un vaso sanguigno principale. O ci sono due o più tumori nello stesso polmone. O c è una raccolta di fluido che contiene cellule di cancro attorno al polmone. Fase 4 Il cancro al polmone si è diffuso in una parte distante del corpo, come il fegato o il cervello. TERAPIA / TRATTAMENTO Intervento chirurgico, radioterapia e chemioterapia possono essere usate separatamente o insieme per curare il carcinoma del polmone. Il vostro medico organizzerà il vostro trattamento prendendo in considerazione diversi elementi, includendo: la vostra salute generale il tipo di tumore al polmone (a piccole cellule o no) la grandezza e la posizione del tumore se si è diffuso oltre al polmone (la sua fase) Se avete qualsiasi domanda riguardo al vostro trattamento, non abbiate paura di chiedere al vostro medico o infermiere curante. Spesso aiuta fare una lista di domande, e di portare un amico stretto o un parente con voi. 10

11 Carcinoma a piccole cellule La Chemioterapia é il trattamento principale per carcinoma a piccole cellule. In molte persone, la chemioterapia renderà più possibile una migliore e più lunga qualità di vita.. La chemioterapia può essere utilizzata da sola, o prima della radioterapia. A volte la chemioterapia e la radioterapia sono dati allo stesso tempo: questo è conosciuto come chemioradiazione. L intervento chirurgico non viene di solito utilizzato per il trattamento del carcinoma a piccole cellule, eccetto quando il tumore si evidenzia nel primi stadi di evoluzione. Questo perché il tumore si è di solito diffuso verso altre parti del corpo prima di essere diagnosticato, anche se non può essere visto in una radiografia. Se un intervento è possibile, la chemioterapia o la radioterapia può essere data dopo intervento chirurgico stesso per eliminare ogni possibile cellula tumorale rimasta e ridurre i rischi di recidive. Dare il trattamento in questo modo è conosciuto come trattamento coadiuvante. Gli esami strumentali e le analisi ematiche coi quali hai dovuto diagnosticare il tumore possono essere ripetuti più nel tempo, per valutare la risposta del tuo corpo al trattamento atteso. A volte, la radioterapia viene fatta al cranio (conosciuta come radioterapia cranica profilattica) per ridurre il rischio che il cancro si diffonda al cervello. Questo può essere fatto se la chemioterapia ha funzionato molto bene per persone con carcinoma a piccole cellule o se loro hanno subito un intervento chirurgico per rimuovere il tumore. Nel carcinoma a piccole cellule a stadio avanzato, la radioterapia può anche essere usata molto efficacemente per liberare dai sintomi, come il dolore. Carcinoma non a piccole cellule Le diverse fasi del carcinoma non a piccole cellule sono trattate in modi diversi. Fase 1 il carcinoma non a piccole cellule può spesso essere rimosso con la chirurgia. Se la gente ha altri problemi medici, o non hanno un quadro generale abbastanza buono per sottoporsi ad un intervento chirurgico, può essere allora fatta una radioterapia per il tumore al polmone. La chemioterapia è usata a volte dopo la chirurgia (chemioterapia coadiuvale), per ridurre il rischio del ritorno del cancro. La chemioterapia è anche data a volte prima della chirurgia e/o radioterapia. Questo è chiamato chemioterapia neo-coadiuvale. Fase 2 Può anche essere possibile di rimuovere con la chirurgia la fase 2 di cancro al polmone a cellule non piccole. La radioterapia può essere usata per persone che non sono abbastanza in forma per avere una chirurgia o scelgono di non farla. La chemioterapia è spesso data dopo la chirurgia o la radioterapia, per ridurre il rischio che il tumore ritorni. Fase 3 Il, carcinoma non a piccole cellule può a volte essere rimosso con la chirurgia, sebbene questo spesso non è possibile perché può aver cominciato a diffondersi troppo lontano. La chemioterapia, da sola o combinata con la radioterapia, può a volte essere data prima di un intervento (trattamento neo-coadiuvale). Se la chirurgia non è possibile, può essere data al suo posto la radioterapia. A volte la chemioterapia data da sola, o in combinazione con la radioterapia, sarà il solo trattamento usato. 11

12 Fase 4 Se il carcinoma non a piccole cellule si è diffuso verso altre parti del corpo, o sta toccando più di un lobo del polmone, la radioterapia può essere usata per restringere il tumore e ridurre i sintomi. A volte la chemioterapia può essere data prima o dopo la radioterapia e può restringere il tumore e migliorare lo stato di benessere per alcune persone. Lo scopo è di controllare i sintomi e mantenere una buona qualità di vita per il più lungo possibile. La radioterapia può anche essere molto efficace nel liberare dai sintomi come per esempio il dolore. Com é pianificato il trattamento Nella maggioranza degli ospedali, una squadra di specialisti deciderà il trattamento che è meglio per voi. Questa squadra multidisciplinare includerà un chirurgo specialista in tumori al polmone, un oncologo medico o clinico (specialisti di chemioterapia e radioterapia), e spesso includeranno un certo numero di altri professionisti della salute, come: Infermiere specialista Dietologo Fisioterapista Terapista occupazionale Psicologo o counsellor Insieme saranno in grado di consigliarvi sul miglior corso d azioni e pianificare il vostro trattamento, prendendo in considerazione un numero di fattori. Questi includono la vostra età, salute generale, il tipo di tumore e la sua fase. Se due trattamenti sono equamente efficaci per il vostro tipo di tumore e la sua fase per esempio, chirurgia o radioterapia i vostri medici potrebbero offrirvi la scelta del trattamento. A volte la gente trova molto difficile di fare una decisione. Se venite chiesti di fare un scelta, assicuratevi che avete abbastanza informazione sulle opzioni dei diversi trattamenti, cosa è coinvolto, e gli effetti collaterali che potreste avere, così che potete decidere qual è il trattamento giusto per voi. Ricordatevi di chiedere domande riguardo ogni aspetto che non capite o di cui vi preoccupate. Potreste trovare utile di discutere i benefici e gli svantaggi di ogni alternativa con il vostro medico, infermiere specializzato o con i nostri infermieri. Dare il vostro consenso Prima che abbiate ogni trattamento, il vostro medico spiegherà gli scopi del trattamento per voi. Di solito vi chiederanno di firmare un modulo dicendo che date il vostro permesso (consenso) per il personale ospedaliero di farvi il trattamento. Nessun trattamento medico può essere dato senza il vostro consenso, e prima che siete chiesti di firmare il modulo vi dovrebbe essere data piena informazione riguardo: Il tipo e l estensione del trattamento che vi consigliano di avere I vantaggi e gli svantaggi del trattamento Qualsiasi altro trattamento possibile che potrebbe essere disponibile Qualsiasi rischio significativo o effetti collaterali del trattamento Se non capite quel che vi è stato detto, lasciate che il personale lo sappia immediatamente così che possono spiegare di nuovo. Alcuni trattamenti del cancro sono complessi, quindi non è inusuale per la gente di necessitare che le spiegazioni vengano ripetute. 12

13 Spesso è una buona idea avere un amico o un parente con voi quando vi spiegano il trattamento, per aiutarvi a ricordare la discussione più appieno. Potreste anche trovare utile di scrivere una lista di domande prima che andate al vostro appuntamento. La gente spesso sente che lo staff ospedaliero é troppo occupato per rispondere alle loro domande, ma é importante per voi di essere consapevoli di come il trattamento è probabile che vi influenzi. Il personale dovrebbe far tempo per voi di chiedere domande. Potete sempre chiedere più tempo per decidere riguardo al trattamento, se sentite che non potete prendere una decisione, quando ve lo spiegano la prima volta. Siete anche liberi di scegliere di non avere il trattamento. Il personale può spiegare cosa potrebbe succedere se voi non fate il trattamento. È essenziale di dire a un medico, o all infermiere incaricato, così che loro possono prendere nota della vostra decisione nelle vostre annotazioni mediche. Non dovete dare una ragione per non volere avere il trattamento, ma può essere utile far sapere al personale le vostre preoccupazioni così che loro possono darvi il consiglio migliore. Vantaggi e svantaggi del trattamento Molte persone sono spaventate all idea di avere trattamenti per il tumore, a causa degli effetti collaterali che possono verificarsi. Alcune persone chiedono cosa potrebbe accadere se loro non facessero alcun trattamento. Sebbene molti dei trattamenti possono causare effetti collaterali, questi possono di solito essere controllati con le medicine. Un trattamento può essere dato per diversi motivi, e i benefici potenziali varieranno a dipendenza della situazione individuale. Nelle persone con cancro al polmone in una fase precoce, la chirurgia può a volte essere fatta con lo scopo di curare il cancro. Occasionalmente, trattamenti addizionali sono anche fatti per ridurre i rischi che ritorni. Se il cancro e a una fase più avanzata, il trattamento può solo essere in grado di controllarlo, portando a un miglioramento in sintomi e una miglior qualità di vita. Comunque, per alcune persone in questa situazione il trattamento non avrà effetto sul cancro, e avranno gli effetti collaterali senza alcun beneficio. Decisioni di trattamento Se vi e stato offerto un trattamento che mira a curare il vostro tumore, decidere se accettare il trattamento può non essere difficile. Comunque, se una cura non e possibile e il trattamento e stato dato per controllare il tumore per un periodo di tempo, potrebbe essere più difficile decidere se procedere con il trattamento. Prendere decisioni sul trattamento in queste circostanze e sempre difficile, e potreste aver bisogno di discutere in dettaglio con il vostro medico se volete avere il trattamento. Se scegliete di non averlo, vi si può comunque dare cure di supporto (conosciute anche come cure palliative) con farmaci volti a controllare i sintomi. 13

14 Seconda opinione Di solito, un numero di specialisti del cancro lavorano assieme come una squadra e usano linee guida di trattamento nazionali per decidere sul trattamento più adatto per un paziente. Anche così, potreste voler avere un altra opinione medica. O il vostro specialista, o il vostro medico, possono mandarvi da un altro specialista per una seconda opinione, se sentite che può essere utile. La seconda opinione può causare un ritardo nell inizio del vostro trattamento, quindi voi e il vostro medico dovete essere sicuri che questo vi darà informazioni utili. Se scegliete di avere una seconda opinione, può essere una buona idea di prendere un amico o un parente con voi, e avere una lista di domande pronte, così che potete assicurarvi che le vostre preoccupazioni sono coperte. TRATTARE IL CANCRO AL POLMONE CON LA CHIRURGIA La chirurgia e più comunemente usata per il carcinoma a cellule non piccole che abbia cellule piuttosto piccole e non siano diffuse. Prima di ogni operazione potreste necessitare di avere ulteriori test per stimare la vostra capacità di affrontare la chirurgia. Il tipo di operazione scelta dipenderà dalla grandezza e dalla posizione del tumore. Rimozione del lobo del polmone e detta lobotomia Rimozione di un intero polmone e detta pneumotomia.. Occasionalmente, in persone che hanno altre malattie al polmone, una parte molto piccola del polmone e rimossa. Questo e chiamata una resezione a cuneo. Questa operazione non viene fata molto spesso. Le persone sono spesso preoccupate che non saranno più in grado di respirare regolarmente se il loro polmone e stato rimosso. Non è proprio così: è possibile infatti respirare normalmente con solo un polmone, ma le persone che hanno difficoltà respiratorie prima dell operazione possono avere più difficoltà dopo. I test respiratori, per misurare quanto bene funzionano i vostri polmoni, saranno fatti per aiutare voi e il vostro medico a decidere se un operazione e bene per voi. Prima di ogni operazione, assicuratevi di aver discusso pienamente con il vostro medico così che capite cosa implica. La chirurgia e a volte combinata con la radioterapia o la chemioterapia. Dopo la vostra operazione Fleboclisi e drenaggi Dolore Andare a casa 14

15 Dopo la vostra operazione Diverse settimane possono essere necessarie per riprendersi pienamente da un operazione al polmone, sebbene alcune persone si riprendano più velocemente che altre. Ci sono cose che potete fare per aiutare a velocizzare la vostra ripresa. Dopo la vostra operazione sarete incoraggiati a cominciare a muovervi il più presto possibile. Questa e una parte essenziale del recupero. Anche se dovete stare a letto, e importante di persistere con i movimenti regolari delle gambe per aiutare la vostra circolazione del sangue e prevenire coaguli. Un fisioterapista vi visiterà golarmente nel reparto, per aiutarvi con esercizi di respirazione per prevenire infezioni al torace e altre possibili complicazioni, come coaguli di sangue. Saranno fatte radiografie regolarmente per assicurarsi che il vostro polmone funziona propriamente. Fleboclisi e drenaggi Una fleboclisi (infusione intravenosa) sarà usata per darvi fluidi per un paio di giorni, finchè non siete in grado di mangiare e bere di nuovo normalmente. Avrete anche dei tubi di drenaggio nelle vostre ferite. Questi sono di solito tolti circa 2-7 giorni dopo la vostra operazione, dipende dalla vostra ripresa. Le ferite saranno di solito attorno i fianchi del vostro torace tra due costole. Questo sarà coperto da una fasciatura, che gli infermieri controlleranno regolarmente. Dolore E abbastanza normale avere del dolore o disagio dopo l operazione. Questo può di solito essere controllato da antidolorifici. Fate sapere al vostro medico o uno degli infermieri se avete qualsiasi dolore, cosi che possono curarlo il più rapidamente possibile. Un lieve disagio, o dolore, nel vostro torace può durare diverse settimane e vi saranno dati delle pastiglie di antidolorifici che potrete assumere a casa da soli.. Ritorno a casa Probabilmente sarete pronti di andare a casa circa 5-10 giorni dopo la vostra operazione. Se pensate che potreste avere problemi quando andate a casa per esempio, se vivete da soli, o avete parecchi voli o scale da salire fate sapere uno degli infermieri o l operatore sociale dell ospedale quando avete la possibilità di avere un assistente. Loro possono organizzare l aiuto per quando andate a casa. Quando andate a casa, avrete bisogno di esercitarvi delicatamente per ricostituire la vostra forza e benessere. E una buona idea di controllare con il vostro medico, o fisioterapista, che tipo di esercizio potrebbe essere adatto per voi. Camminare e nuotare sono buoni esercizi che sono adatti per la maggioranza delle persone dopo il trattamento per il cancro al polmone. TRATTARE IL CANCRO AL POLMONE CON LA RADIOTERAPIA La radioterapia cura il cancro usando raggi-x ad alta energia per distruggere le cellule del cancro, mentre fa il piu piccolo danno possibile alle cellule normali. Il trattamento e dato nel dipartimento 15

16 di radioterapia dell ospedale. Il numero di trattamenti che avete, e la durata di tempo che prendono, dipenderanno dal tipo di cancro, cosi come dalla sua misura e posizione. Quando è data? La radioterapia e data di solito mirando raggi-x ad alta energia verso il polmone da un apparecchi di radioterapia. Questo e conosciuto come radioterapia con radiazione esterna. Se la radioterapia e stata data con lo scopo di curare il cancro, il trattamento può essere somministrato ogni giorno feriale per 3-6 settimane. Alcune persone con un tumore al polmone possono avere un tipo di radioterapia chiamata radioterapia continua accelerata iperfrazionata (CHART - Continuous Hyperfractionated Accelerated RadioTherapy). La dose quotidiana di radioterapia e divisa così che pù di un trattamento, o frazione, e dato ogni giorno. Di solito la radioterapia non e data il fine settimana, ma alle persone che fanno il CHART viene spesso dato il trattamento ogni giorno, inclusi i fine settimana, finché il corso e finito. Se il trattamento e stato dato per controllare i sintomi, spesso vengono somministrati solo uno o due trattamenti. A volte una dose maggiore di radioterapia e utile per due settimane se il medico pensa che questo possa essere utile. Ogni dose individuale del trattamento e più bassa, ma ci sono più trattamenti (dieci al posto di due). Un trattamento viene dato ogni giorno feriale con un riposo al fine settimana. A volte un tipo di radioterapia interna chiamata radioterapia endobronchiale o broncoterapia può esser usata. Questo tipo di radioterapia può essere data quando il tumore sta bloccando una delle vie respiratorie e ha fatto collassate il polmone. E un semplice modo per aprire la via respiratoria. Se avete questo tipo di radioterapia, di solito avete bisogno di solo una sessione di trattamento. Radioterapia esterna Per assicurarsi che la radioterapia funziona al meglio possibile, deve essere pianificata con cura. Nelle vostre prime poche visite al dipartimento di radioterapia vi saà chiesto di distendervi sotto un grande apparecchio chiamato simulatore, che prende radiografie dell area che da trattare. A volte, può essere usata una radiografia TC per lo stesso scopo. La pianificazione del trattamento e una parte molto importante della radioterapia, e potrebbe prendere un paio di visite. Il medico che pianifica e supervisiona il vostro trattamento e conosciuto come un oncologo clinico. Possono essere disegnati dei segni sulla vostra pelle per aiutare il radiografo, che vi da il trattamento, di posizionarvi accuratamente, e per mostrare dove i raggi devono essere direzionati. Questi segni devono restare visibili durante il trattamento, ma possono essere lavati via una volta che il corso e finito. Occasionalmente, sono fatti piccoli segni permanenti sulla pelle in caso sono necessari ulteriori trattamenti più tardi. All inizio della vostra radioterapia vi saranno date delle istruzioni su come curare la pelle nell area che sarà trattata. 16

17 Il radiografo guarda su uno schermo mentre viene dato il trattamento. Potete parlare con loro tramite un citofono. Prima di ogni sessione di radioterapia, il radiografo vi posizionerà con cura sul lettino, seduti o sdraiati, e si assicura che siate comodi. Durante il vostro trattamento, che prende solo alcuni minuti, sarete lasciati soli nella stanza, ma sarete in grado di parlare al radiografo, che vi starà guardando dalla stanza a fianco. La radioterapia non e dolorosa, ma dovete stare Fermi per alcuni minuti mentre il trattamento viene dato. Radioterapia al cervello Ad alcune persone con carcinoma a piccole cellule viene somministrata una radioterapia all encefalo. Questo perché esiste un reale rischio che le cellule tumorali si propaghino all encefalo. Questa radioterapia e conosciuta come radioterapia cranica profilattica (PCR - prophylactic cranial radiotherapy). Per assicurarsi che e curata l area giusta della testa viene usata una soffice morsa per tenere ferma la testa. A volte una maschera di tessuto Perspex trasparente e fatta per tenere la testa durante il trattamento. Il PCR e dato di solito come brevi trattamenti quotidiani, da lunedì a venerdì. Radioterapia interna Se vi stanno somministrando una radioterapia endobronchiale, vi sarà inserito temporaneamente un fine tubo nel vostro polmone usando un brocoscopio. Una fonte di radiazione sarà poi inserita in questo tubo, e sarà tolta una volta che il trattamento e finito. Effetti collaterali La radiografia può causare generali effetti collaterali, come sentirsi male (nausea) e stanchezza. Può anche causare sintomi come influenza per alcuni giorni, o dolori al torace. Questi effetti collaterali possono essere lievi o più problematici, dipende dalla forza della dose della radioterapia e della durata del vostro trattamento. Il vostro radioterapista sarà in grado di consigliarvi riguardo cosa aspettarvi. Sentirsi male Nausea può di solito essere efficacemente trattata da medicamenti anti-nausea (detti anti-emetici), che il suo medico può prescrivere. 17

18 Problemi col deglutire Verso la fine del corso del trattamento, il problema principale che probabilmente noterete e la difficoltà nel deglutire. Questo può essere molto fastidioso. Potreste notare pirosi e indigestione. Questo succedere in quanto la radioterapia tende a restringere la vostra gola (esofago). Dite ai vostri medici se avete alcun problema nel deglutire, come possono darvi delle medicine per aiutare. Se non ve la sentite di mangiare, o avete problemi di deglutizione, potete rimpiazzare i pasti con bibite nutritive ad alte calorie. Queste sono disponibili da molte farmacie e possono essere prescritte dal vostro medico. Affaticamento Siccome la radioterapia può farvi sentire stanchi, provate a riposarvi il più possibile, specialmente se dovete viaggiare a lungo per il trattamento ogni giorno. Cura della pelle Alcune persone sviluppano una reazione della pelle simile a bruciature solari. La pelle pallida può diventare rossa e infiammata o pruriginoso, la pelle più scura può sviluppare una sfumatura blu o nera. Vi saranno dati consigli su come prendere cura della vostra pelle dal radiografo che vi fa il trattamento. Perdita di peli/capelli Con la radioterapia esterna, i peli/capelli cadranno entro l area di trattamento, come i peli del petto per gli uomini, o capelli della testa se vi viene fatta una radioterapia cranica profilattica. I peli/capelli di solito ricrescono, anche se occasionalmente la perdita di peli e permanente. Tutti gli effetti collaterali dovrebbero scomparire gradualmente una volta che il trattamento e finito, ma e importante di dire al vostro medico se questi persistono. TRATTARE IL CANCRO AL POLMONE CON LA CHEMIOTERAPIA La Chemioterapia e l uso di medicine anti-cancro (citotossici) per distruggere le cellule del cancro. Operano distruggendo la crescita delle cellule del cancro. Come e data la chemioterapia Effetti collaterali Come è data al chemioterapia Ci sono oltre 60 tipi di medicine per la chemioterapia. Quelle piu comunemente usate per curare il cancro al polmone includono cisplatino, carboplatino, gemcitabina, vinorelbina, paclitaxel e docetaxel. Le medicine possono essere date in combinazione: per esempio, vinorelbina e cisplatino o carboplatino, gemcitabina con cisplatino o carboplatino, MIC (mitomicina, ifosfamide e cisplatino), MVP (mitomicina, vinblastina e citoplastino) e EC (etoposide and carboplatino). Le medicine sono date tramite iniezione in una vena (intravenosamente), o a volte come pastiglie. Una sessione di chemioterapia di solito dura alcuni giorni. Dopo avere avuto la chemioterapia avrete un periodo di riposo di alcune settimane, che permettono al vostro corpo di riprendersi dagli effetti collaterali del trattamento. Il numero delle sessioni che avete dipenderà dal tipo di cancro che avete e quanto bene risponde alle medicine. 18

19 La chemioterapia può esservi data nel dipartimento ambulatoriale, o come pastiglie da prendere a casa, ma a volte significherà di trascorrere una notte o due nell ospedale. Effetti collaterali La chemioterapia può causare effetti collaterali sgradevoli. Tuttavia, molte persone hanno pochi effetti collaterali, e quelli che si verificano possono spesso essere ben controllati con una farmacoterapia. I principali effetti collaterali sono descritti qui, insieme ad alcuni modi che possono ridurli. Minore resistenza alle infezioni La chemioterapia può ridurre la produzione di globuli bianchi dal midollo osseo, rendendovi più esposti alle infezioni. Questo effetto può cominciare sette giorni dopo che il trattamento e stato dato e la vostra resistenza alle infezioni di solito raggiunge il suo livello più basso giorni dopo la chemioterapia. Le vostre cellule del sangue aumenteranno poi costantemente e di solito saranno tornate alla normalità prima del vostro nuovo ciclo di chemioterapia da fare. Contattate il vostro medico o ospedale immediatamente se: La vostra temperatura va sopra i 38ºC (100.5ºF) Improvvisamente vi sentite malati (anche con una temperatura normale) Avrete un test del sangue prima di avere ulteriore chemioterapia, per assicurarsi che le vostre cellule abbiano recuperato. Occasionalmente potrebbe essere necessario di rimandare il vostro trattamento se il conteggio del vostro sangue e ancora basso. Ecchimosi e emorragie La chemioterapia può anche ridurre la produzione di trombociti, che aiutano il sangue a coagulare. Informate il vostro medico se avete ecchimosi o emorragie senza spiegazione, come epistassi (sangue da naso), macchie di sangue o eruzione cutanea, e rigonfiamenti emorragici.. Anemia (basso numero di globuli rossi) Durante la chemioterapia potete diventare anemici. Questo può farvi sentire stanchi e ansimanti (senza fiato). Avere la nausea. Alcune medicine usate per curare il cancro l polmone può causare la nausea e vomito. Ci sono ora dei medicinali molto efficaci anti-nausea (antiemetici) per prevenire o ridurre nausea e vomito. Il vostro medico ve le prescriverà. Bocca infiammata. Alcune medicine della chemioterapia possono rendere la vostra bocca infiammata e causare ulcere alla bocca. Uso regolare di collutorio può aiutare e mantenere la vostra bocca pulita e liberare da ogni infiammazione. Il vostro infermiere vi mostrerà come usare questi correttamente. Se non vi sentite di mangiare durante il trattamento, potreste provare una dieta di cibo leggero o rimpiazzare alcuni pasti con bibite nutritive. Perdita di peli/capelli Sfortunatamente, la perdita di peli/capelli e un altro comune effetto collaterale di alcuni ma non tutti medicinali chemioterapici. Chiedete al vostro medico se le medicine che state prendendo faranno probabilmente cadere i vostri peli/capelli. Alcune persone preferiscono di usare cappelli o veli piuttosto che una parrucca. Se i vostri peli/capelli cadono, ricresceranno su un periodo di 3-6 mesi. 19

20 Affaticamento Potreste sentirvi stanchi e avere un generale sentimento di debolezza. E importante di permettere a voi stessi grande quantità di tempo per riposare. Anche se potrebbero essere duri da sopportare al momento, questi effetti collaterali scompariranno gradualmente una volta che finite il trattamento. La chemioterapia colpisce le persone in modi diversi. Alcuni trovano di essere in grado di condurre una vita abbastanza normale durante il loro trattamento, ma molti trovano che diventano molto stanchi e devono prendere le cose molto più lentamente. Fate quanto ve la sentite di fare e non provate a strafare. TRATTARE IL CANCRO AL POLMONE CON GLI INBITORI DELLA CRESCITA DEL CANCRO Sulla superficie di molti tipi di cellule del cancro, ci sono strutture conosciute come recettori di fattori di crescita epidermici (epidermal growth factor receptors - EGFRs). I ricettori permettono che il fattore di crescita epidermico (una proteina particolare presente nel corpo) di attaccarsi ad essi. Quando il fattore di crescita epidermico (epidermal growth factor - EGF) si attacca al ricettore, causa dei processi chimici all interno la cellula che lo fa crescere e divide più velocemente di quanto dovrebbe. Medicine conosciute come antagoniste dell EGFR si attaccano al ricettore EGF dentro la cellula, e impedisce il ricettore di essere attivato. Questo può aiutare e fermare le cellule del cancro dal crescere cosi velocemente. Erlotinib (Tarceva ), e un antagonista dell EGFR. E a volte usato per trattare persone con cancro al polmone a cellule non piccolo, di cui cancro e ritornato dopo un trattamento iniziale, o non ha risposto ad almeno un ciclo di chemioterapia. Erlotinib viene dato come pastiglia. Gli effetti collaterali sono generalmente lievi e includono diarrea, eruzione cutanea, nausea e affaticamento. Nonostante erlotinib e accreditato nel Regno Unito, non e ancora stato valutato dal National Institute for Health and Clinical Excellence (NICE) e non e disponibile in larga misura. TRATTARE IL CANCRO AL POLMONE INSTADIO AVANZATO Se il carcinoma è in uno stadio avanzato, può causare problemi come mancanza di respiro e raucedine. Spesso in questo stadio vengono proposti trattamenti che non eliminano il tumore, ma possono aiutare ad alleviare i sintomi. Terapia Laser Qualche vota, il cancro al polmone provoca mancanza di respiro, poichè chiude la trachea, o una delle vie respiratorie che portano l aria dalla trachea ai polmoni. Se il blocco è causato da un tumore nelle via respiratorie, esso può essere alleviato da una terapia laser, che estingue il tumore dalla via respiratoria. La terapia laser non elimina il tumore completamente, ma aiuta a ridurre o eliminare i sintomi. 20

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI DOXORUBICINA (Adriamicina) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ;

Dettagli

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

CAPECITABINA (Xeloda)

CAPECITABINA (Xeloda) CAPECITABINA (Xeloda) 1 POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI CISPLATINO POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

RADIOTERAPIA INFORMAZIONI

RADIOTERAPIA INFORMAZIONI RADIOTERAPIA INFORMAZIONI Lo scopo di questo opuscolo è fornire al paziente e ai familiari alcune semplici informazioni per conoscere meglio la radioterapia e affrontare il trattamento nel modo più sereno

Dettagli

IDROSSIUREA (Oncocarbide)

IDROSSIUREA (Oncocarbide) IDROSSIUREA (Oncocarbide) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per

Dettagli

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL

Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Il neutrofilo PHIL Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Il neutrofilo PHIL Informazioni utili sulla NEUTROPENIA durante il trattamento chemioterapico NEUTROFILO PHIL La tua guardia

Dettagli

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Che cosa è la colonscopia

Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10. Che cosa è la colonscopia Istituto Scientifico di Pavia Sede di Via Salvatore Maugeri 10 Che cosa è la colonscopia INFORMATIVA PER PAZIENTI IS PV ALL 23-0 09/09/2012 INDICE Che cos è la "colonscopia? 4 Chi fa la colonscopia e a

Dettagli

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Guida per il paziente

Guida per il paziente Il presente foglio illustrativo è stato elaborato da Sirtex Medical Limited (Sirtex) ed è destinato a fornire al paziente e ai suoi familiari una panoramica della Radioterapia Interna Selettiva con microsfere

Dettagli

Tumori polmonari rari

Tumori polmonari rari Esistono diverse tipologie di tumori polmonari, comunemente denominate sottotipi dei tumori polmonari. Alcune di queste colpiscono più frequentemente di altre. Nel presente documento informativo illustreremo

Dettagli

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PACLITAXEL (Taxolo) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI METHOTREXATE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

LAB-NEWS Anno 1 n 6 Giugno 2006

LAB-NEWS Anno 1 n 6 Giugno 2006 1 IL CARCINOMA DELLA PROSTATA Il carcinoma della prostata rappresenta una grave questione di sanità pubblica e la sua incidenza è destinata ad aumentare nei prossimi anni, a causa del costante aumento

Dettagli

VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VINCRISTINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

Informazioni generali sul Carcinoma Polmonare non a Piccole Cellule (CPNPC)

Informazioni generali sul Carcinoma Polmonare non a Piccole Cellule (CPNPC) Ultimo aggiornamento: 29/01/10 Sommario Informazioni generali sul Carcinoma Polmonare non a Piccole Cellule (CPNPC) Gli stadi del CPNPC Il CPNPC recidivante Le opzioni terapeutiche in generale Le opzioni

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

E la vostra salute Siate coinvolti

E la vostra salute Siate coinvolti E la vostra salute Siate coinvolti Il finanziamento per questo progetto e stato fornito dal Ministero della Sanita e dell Assistenza a Lungo Termine dell Ontario www.oha.com 1. Siate coinvolti nella cura

Dettagli

30/05/2011. Carcinoma esofageo. Anatomia. scaricato da www.sunhope.it 1

30/05/2011. Carcinoma esofageo. Anatomia. scaricato da www.sunhope.it 1 Carcinoma esofageo 1 Anatomia 2 scaricato da www.sunhope.it 1 3 Epidemiologia ed Eziologia 4 scaricato da www.sunhope.it 2 Epidemiologia ed Eziologia Costituisce il 50% di tutta la patologia d organo 7%

Dettagli

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEB POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: cisplatino, etoposide, bleomicina. Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la

Dettagli

NOVITà. Indicazione pediatrica. Guida per i genitori

NOVITà. Indicazione pediatrica. Guida per i genitori NOVITà Indicazione pediatrica Guida per i genitori Che cos è la vaccinazione antiallergica? 3 n Rinocongiuntivite allergica: una condizione diffusa 3 n La vaccinazione antiallergica 4 Che cos è GRAZAX?

Dettagli

Il paziente oncologico

Il paziente oncologico Il paziente oncologico Le neoplasie sono tra le cause più frequenti di morte nel cane e nel gatto in molti paesi industrializzati. La chemioterapia antineoplastica, anche in medicina veterinaria, negli

Dettagli

IL TUMORE DELLA PROSTATA

IL TUMORE DELLA PROSTATA IL TUMORE DELLA PROSTATA Dott. CARMINE DI PALMA Andrologia, Urologia, Chirurgia Andrologica e Urologica, Ecografia Che cos è il cancro della prostata? Cancro significa crescita incontrollata di cellule

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE SUI CONTRACCETTIVI ORMONALI COMBINATI: INFORMAZIONI AGGIORNATE PER LE DONNE

DOMANDE E RISPOSTE SUI CONTRACCETTIVI ORMONALI COMBINATI: INFORMAZIONI AGGIORNATE PER LE DONNE DOMANDE E RISPOSTE SUI CONTRACCETTIVI ORMONALI COMBINATI: INFORMAZIONI AGGIORNATE PER LE DONNE Perché sono ora disponibili nuove informazioni? Un ampia recente revisione europea ha valutato i benefici

Dettagli

Rinoplastica. Informazioni generali. L intervento

Rinoplastica. Informazioni generali. L intervento Rinoplastica Informazioni generali La rinoplastica è un intervento chirurgico il cui proposito è quello di migliorare l aspetto estetico del naso e quindi del volto. Il miglioramento si ottiene mediante

Dettagli

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI VAD O VED POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: vincristina, doxorubicina (adriamicina) o epidoxorubicina, cortisone. Le informazioni contenute in questo modello

Dettagli

FOLFOX POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

FOLFOX POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI FOLFOX POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: fluorouracile, acido folinico, oxaliplatino Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione

Dettagli

I.P. Via A. Torlonia, 15-00161 ROMA - Tel. 06 4425971 - Fax 06 4425932 www.lilt.it - E.mail: sede.centrale@lilt.it. Tumore del polmone

I.P. Via A. Torlonia, 15-00161 ROMA - Tel. 06 4425971 - Fax 06 4425932 www.lilt.it - E.mail: sede.centrale@lilt.it. Tumore del polmone I.P. Via A. Torlonia, 15-00161 ROMA - Tel. 06 4425971 - Fax 06 4425932 www.lilt.it - E.mail: sede.centrale@lilt.it Tumore del polmone TUMORE DEL POLMONE Cos è il tumore del polmone? Dopo il tumore della

Dettagli

Taglio Cesareo: la scelta dell anestesia

Taglio Cesareo: la scelta dell anestesia Taglio Cesareo: la scelta dell anestesia Your anaesthetic for Caesarean section, 1st Ed, March 2003 ITALIAN Circa un bambino su cinque nasce con taglio cesareo e due volte su tre l intervento è imprevisto;

Dettagli

Guida per il paziente

Guida per il paziente microsfere Guida per il paziente all impiego della Radioterapia Interna Selettiva (SIRT) nei tumori epatici tramite impiego di microsfere Il presente foglio illustrativo è stato elaborato dalla Sirtex

Dettagli

Dal luogo d'origine, le cellule tumorali possono migrare per la via linfatica ed ematica in altri organi dove attecchiscono e colonizzano in forma di

Dal luogo d'origine, le cellule tumorali possono migrare per la via linfatica ed ematica in altri organi dove attecchiscono e colonizzano in forma di EPIDEMIOLOGIA Il tumore del polmone rappresenta la prima causa di morte per neoplasia nei paesi industrializzati. Negli USA rappresenta la principale causa di morte nel sesso maschile ed ha ormai superato

Dettagli

LA COLONSCOPIA L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: AIGO PER I PAZIENTI:

LA COLONSCOPIA L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: AIGO PER I PAZIENTI: L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: LA COLONSCOPIA AIGO PER I PAZIENTI: INFORMAZIONE SANITARIA A CURA DELLE COMMISSIONI AIGO LA COLONSCOPIA Cos è la

Dettagli

RADIOTERAPIA ESTERNA PER LA CURA DEI TUMORI GINECOLOGICI

RADIOTERAPIA ESTERNA PER LA CURA DEI TUMORI GINECOLOGICI RADIOTERAPIA ESTERNA PER LA CURA DEI TUMORI GINECOLOGICI Informazioni generali Gentile Signora, questo opuscolo è stato realizzato per fornire alcune utili informazioni a chi, come lei, deve seguire un

Dettagli

CISPLATINO + GLIVEC (Imatinib)

CISPLATINO + GLIVEC (Imatinib) CISPLATINO + GLIVEC (Imatinib) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema comprende i seguenti farmaci: cisplatino, imatinib. Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione

Dettagli

La tiroide è una ghiandola posta nel collo, appena sotto la cartilagine tiroidea (il cosiddetto pomo d'adamo).

La tiroide è una ghiandola posta nel collo, appena sotto la cartilagine tiroidea (il cosiddetto pomo d'adamo). COS'È IL TUMORE ALLA TIROIDE La tiroide è una ghiandola posta nel collo, appena sotto la cartilagine tiroidea (il cosiddetto pomo d'adamo). Ha la forma di una farfalla con le due ali poste ai lati della

Dettagli

IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI IMATINIB (Glivec) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

Altre informazioni sullo screening del colon retto

Altre informazioni sullo screening del colon retto Altre informazioni sullo screening del colon retto AGGIORNAMENTO: Queste informazioni per utenti e operatori completano quelle contenute nei documenti Un semplice esame contro il tumore del colon retto

Dettagli

Il cancro del polmone

Il cancro del polmone La Collana del Girasole n. 7 Il cancro del polmone Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici La Collana del Girasole Il cancro del polmone cos è, come combatterlo 7 AIMaC è grata a MacMillan

Dettagli

tumore del polmone Il carcinoma polmonare rappresenta da solo il 30% di tutti i tumori maligni negli uomini sopra i 40 anni

tumore del polmone Il carcinoma polmonare rappresenta da solo il 30% di tutti i tumori maligni negli uomini sopra i 40 anni tumore del polmone Il carcinoma polmonare rappresenta da solo il 30% di tutti i tumori maligni negli uomini sopra i 40 anni 2 Negli ultimi anni si è peraltro registrato un progressivo e preoccupante aumento

Dettagli

Il tumore. del. polmone

Il tumore. del. polmone Il tumore del polmone La guida per affrontare al meglio la malattia Il tumore del polmone colpisce ogni anno in Italia oltre 38.000 persone (70% uomini e 30% donne). Rappresenta l 11% di tutte le nuove

Dettagli

Scritto da Giovanni Creton Domenica 27 Febbraio 2011 17:32 - Ultimo aggiornamento Domenica 27 Marzo 2011 19:43

Scritto da Giovanni Creton Domenica 27 Febbraio 2011 17:32 - Ultimo aggiornamento Domenica 27 Marzo 2011 19:43 E evidente che lo screening per un tumore può diagnosticare la malattia molto precocemente, ma nel caso del tumore alla prostata il ricorso al test del PSA può creare dati incerti e rischi sanitari in

Dettagli

La carcinosi peritoneale

La carcinosi peritoneale La carcinosi peritoneale cos è e come si cura Il peritoneo Il peritoneo è una membrana sottile e trasparente che ricopre la parete interna della cavità addominale e pelvica, e tutti i visceri che vi sono

Dettagli

L APPARATO RESPIRATORIO

L APPARATO RESPIRATORIO L APPARATO RESPIRATORIO Per comprendere la funzione dell'apparato respiratorio dobbiamo sapere che gli alimenti introdotti nell'organismo, una volta digeriti e assorbiti dal sangue, raggiungono tutte le

Dettagli

Avastin è utilizzato con altri medicinali antitumorali per il trattamento dei seguenti tipi di tumore negli adulti:

Avastin è utilizzato con altri medicinali antitumorali per il trattamento dei seguenti tipi di tumore negli adulti: EMA/175824/2015 EMEA/H/C/000582 Riassunto destinato al pubblico bevacizumab Questo è il riassunto della relazione pubblica europea di valutazione (EPAR) per. Illustra il modo in cui il comitato per i medicinali

Dettagli

IL TRAPIANTO DI RENI - SCELTA DI TRATTAMENTO

IL TRAPIANTO DI RENI - SCELTA DI TRATTAMENTO IL TRAPIANTO DI RENI - SCELTA DI TRATTAMENTO Kidney Health Australia pagina1/5 COSA È UN TRAPIANTO DI RENI? Quando l insufficienza renale è molto avanzata, i reni sono così danneggiati da non poter più

Dettagli

Problemi respiratori nella Malattia di Pompe

Problemi respiratori nella Malattia di Pompe Problemi respiratori nella Malattia di Pompe Molti neonati, bambini e adulti affetti dalla Malattia di Pompe presentano sintomi precoci di difficoltà respiratoria, che può aggravarsi con il progressivo

Dettagli

IL FUMO DANNEGGIA LA SALUTE DELL APPARATO RESPIRATORIO:

IL FUMO DANNEGGIA LA SALUTE DELL APPARATO RESPIRATORIO: IL FUMO DANNEGGIA LA SALUTE DELL APPARATO RESPIRATORIO: note divulgative per aiutare a smettere di fumare 2 Devo veramente smettere di fumare? Il fumo è la causa principale della broncopneumopatia cronica

Dettagli

Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore. Informazioni per i pazienti

Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore. Informazioni per i pazienti Clinica universitaria di anestesiologia e terapia del dolore Informazioni per i pazienti Breve introduzione generale Sala di risveglio centrale Nel laboratorio di ricerca La clinica universitaria di anestesiologia

Dettagli

Flauto Polmonare/Lung Flute

Flauto Polmonare/Lung Flute Flauto Polmonare/Lung Flute Modello per TERAPIA, DOMICILIO, IGIENE BRONCHIALE Manuale di istruzioni per il paziente: Il Flauto Polmonare è generalmente indicato per una terapia a pressione respiratoria

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

Prevenzione delle malattie cardiovascolari. Percorso per le classi quinte superiori

Prevenzione delle malattie cardiovascolari. Percorso per le classi quinte superiori Prevenzione delle malattie cardiovascolari Percorso per le classi quinte superiori Per cominciare qualche cenno di anatomia Il cuore Il cuore è un organo di tessuto muscolare striato, detto miocardio,

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz

www.fisiokinesiterapia.biz www.fisiokinesiterapia.biz LA NEOPLASIA Una competizione costante di aggiornamento contro la storia naturale di una patologia inesorabile Fattore tempo Latenza clinica: da 8 a 16 anni a seconda del tipo

Dettagli

Polipi precancerosi. Circa il 50% delle persone dai 60 anni in su avrà nel corso della vita almeno 1 polipo precanceroso di 1 cm o più di diametro.

Polipi precancerosi. Circa il 50% delle persone dai 60 anni in su avrà nel corso della vita almeno 1 polipo precanceroso di 1 cm o più di diametro. Polipi precancerosi I polipi sono piccole escrescenze dovute ad una proliferazione eccessiva delle cellule sane della mucosa intestinale che può causare lo sviluppo di polipi cosiddetti adenomatosi (anche

Dettagli

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE. RELENZA 5 mg/dose polvere per inalazione in contenitore monodose zanamivir

FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE. RELENZA 5 mg/dose polvere per inalazione in contenitore monodose zanamivir FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE RELENZA 5 mg/dose polvere per inalazione in contenitore monodose zanamivir Legga attentamente tutto questo foglio prima di iniziare ad usare questo

Dettagli

Uso del casco stereotassica o del neuronavigatore per test diagnostici e biopsie

Uso del casco stereotassica o del neuronavigatore per test diagnostici e biopsie Uso del casco stereotassica o del neuronavigatore per test diagnostici e biopsie La biopsia cerebrale è una metodica che deve essere estremamente precisa. Per il chirurgo è necessario raggiungere una zona

Dettagli

INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE

INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE TUMORE DELLA CERVICE, LESIONI PRE-CANCEROSE e INFEZIONI DA PAPILLOMAVIRUS Perché, come, chi? INFORMARE, TUTELARE, PREVENIRE www.wacc-network.org PERCHÉ PREVENIRE IL CANCRO Tube di Falloppio Ovaio Che cos

Dettagli

Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini. Brochure per i Pazienti/Genitori

Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini. Brochure per i Pazienti/Genitori Reflusso Vesico-ureterale (RVU) nei Bambini Brochure per i Pazienti/Genitori TM Cos é l RVU? Il vostro bambino è affetto da una patologia nota con il nome di reflusso vescico-ureterale (RVU). Esistono

Dettagli

SCREENING MAMMOGRAFICO

SCREENING MAMMOGRAFICO Informazioni sullo SCREENING MAMMOGRAFICO Programma per la diagnosi precoce del carcinoma mammario per donne d età fra i 50 e i 69 anni 1 DI CHE COSA SI TRATTA? Unitamente all invito per lo screening mammografico,

Dettagli

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita

N cartella N ricovero Cognome Nome Data di nascita Io sottoscritto/a, nato/a il a, dichiaro di essere stato/a informato/a sia durante la prima visita che durante il ricovero, in modo chiaro e comprensibile dal/i Dott. che mi è stata riscontrata la presenza

Dettagli

Indice. 5 Introduzione. Anatomia 6 Il sistema respiratorio 6 Faringe 6 Laringe 7 Trachea 7 Respirazione 8 Differenze tra adulti e bambini

Indice. 5 Introduzione. Anatomia 6 Il sistema respiratorio 6 Faringe 6 Laringe 7 Trachea 7 Respirazione 8 Differenze tra adulti e bambini IN QUESTA GUIDA Indice GUIDA PER I GENITORI 5 Introduzione Anatomia 6 Il sistema respiratorio 6 Faringe 6 Laringe 7 Trachea 7 Respirazione 8 Differenze tra adulti e bambini Fisiopatologia 8 Cos è l occlusione

Dettagli

36100 Vicenza Via Capparozzo, 10 Tel. 0444 219200 Fax 0444 506301 www.villaberica.it

36100 Vicenza Via Capparozzo, 10 Tel. 0444 219200 Fax 0444 506301 www.villaberica.it IL RICOVERO IN CASA DI CURA DIECI SUGGERIMENTI PER UNA MAGGIOR SICUREZZA DELLA CURA tratte ed adattate da: Guida per i cittadini è la mia salute e io ci sono e Guida per i familiari prendersi cura insieme

Dettagli

2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE AMOXICILLINA E ACIDO CLAVULANICO IBIGEN

2. COSA DEVE SAPERE PRIMA DI PRENDERE AMOXICILLINA E ACIDO CLAVULANICO IBIGEN FOGLIO ILLUSTRATIVO: INFORMAZIONI PER L UTILIZZATORE AMOXICILLINA E ACIDO CLAVULANICO IBIGEN 1000 mg/20 ml + 200 mg/20 ml Polvere e solvente per soluzione iniettabile per uso endovenoso AMOXICILLINA E

Dettagli

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica RADIAZIONI PERICOLOSE PER LA SALUTE: VERO O FALSO? 1. Le radiazioni ionizzanti possono danneggiare l organismo dell uomo. Vero. Il danno provocato dalle radiazioni ionizzanti dipende da molti fattori,

Dettagli

coin lesion polmonare

coin lesion polmonare coin lesion polmonare accurata anamnesi ed esame obiettivo impossibile confronto con precedenti radiogrammi lesione non preesistente o modificatasi TC Follow-up caratteri di benignità lesione sospetta

Dettagli

Movimento e fisioterapia

Movimento e fisioterapia Movimento e fisioterapia Spesso il primo sintomo della Malattia di Pompe è la debolezza dei muscoli utilizzati per camminare. È possibile che i bambini nel primo anno di età appaiano ipotonici o non siano

Dettagli

L APPARATO RESPIRATORIO

L APPARATO RESPIRATORIO L APPARATO RESPIRATORIO Indice - Mappa concettuale - Funzioni - Struttura - Collocazione organi e parti dell'apparato - Organi e apparati connessi - Malattie Funzioni L apparato respiratorio permette al

Dettagli

LA TERAPIA DEL. Maria Teresa Petrucci (Roma)

LA TERAPIA DEL. Maria Teresa Petrucci (Roma) LA TERAPIA DEL PAZIENTE GIOVANE Maria Teresa Petrucci (Roma) La terapia farmacologica ha un ruolo fondamentale nel trattamento del Mieloma Multiplo che è una malattia già disseminata nell organismo al

Dettagli

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE

INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE INTERVENTO DI PROTESI DI GINOCCHIO: VADEMECUM POST-OPERATORIO PER IL PAZIENTE Francesco Albanese, 67 anni Ex titolare di una impresa edile Operato 5 anni fa di protesi alle ginocchia Sul sito web www.storiedivitainmovimento.it

Dettagli

Guida al Cancro del Polmone

Guida al Cancro del Polmone Guida al Cancro del Polmone Informazioni sul cancro del polmone approvate dalla Società Americana di Oncologia Clinica (American Society of Clinical Oncology, ASCO) www.cancer.net Sull ASCO L' American

Dettagli

1. Che cos'è l'anestesia? L anestesia generale. La sedazione. L anestesia locale

1. Che cos'è l'anestesia? L anestesia generale. La sedazione. L anestesia locale 1. Che cos'è l'anestesia? Il termine anestesia significa insensibilità al dolore e ad altre sensazioni provocate dagli atti diagnostici o terapeutici. L anestesia in realtà non è che l insensibilizzazione

Dettagli

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso

Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Norme d igiene per proteggere il sistema nervoso Colora il quadratino posto accanto alle indicazioni corrette. Per mantenere il nostro sistema nervoso sano ed efficiente è opportuno... ALLA SALUTE respirare

Dettagli

Comprendere il processo del decesso

Comprendere il processo del decesso Governo dell'australia occidentale Ministero della Salute WA Cancer and Palliative Care Network (Rete sulla cura del cancro e le cure palliative dell'australia occidentale) Comprendere il processo del

Dettagli

Stefania Corso 17 ANNI. Una lotta durata una vita

Stefania Corso 17 ANNI. Una lotta durata una vita Stefania Corso 17 ANNI Una lotta durata una vita Stefania Corso, 17 anni Copyright 2015 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

TERAPIA DEL CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE (NSCLC)

TERAPIA DEL CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE (NSCLC) TERAPIA DEL CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE (NSCLC) Negli ultimi anni vi è stata una evoluzione delle strategie terapeutiche nel NSCLC e l introduzione nella pratica clinica di nuovi farmaci

Dettagli

INTERFERONE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

INTERFERONE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI INTERFERONE POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

1) Perché devo subire due anestesie, cioè anche un anestesia regionale, se devo comunque essere sottoposta all anestesia generale?

1) Perché devo subire due anestesie, cioè anche un anestesia regionale, se devo comunque essere sottoposta all anestesia generale? ANESTESIA LOCALE (LOCOREGIONALE) PER LA CHIRURGIA DEL SENO: DOMANDE FREQUENTI Dott. med. A. Saporito, Capoclinica Servizio Anestesia ORBV 1) Perché devo subire due anestesie, cioè anche un anestesia regionale,

Dettagli

Endoscopia digestiva. scheda 01.05 Diagnostica per immagini

Endoscopia digestiva. scheda 01.05 Diagnostica per immagini scheda 01.05 Diagnostica per immagini 01.05 pag. 2 Cos è Le patologie ricercate MediClinic offre la possibilità di effettuare, in condizioni di massima sicurezza e confortevolezza, i due principali esami

Dettagli

ANEURISMA dell AORTA. Aneurisma dell aorta toracica addominale. Aneurisma dell aorta addominale addominale

ANEURISMA dell AORTA. Aneurisma dell aorta toracica addominale. Aneurisma dell aorta addominale addominale ANEURISMA dell AORTA Cosa è un aneurisma? Un aneurisma è la dilatazione di una arteria che avviene a causa dell indebolimento della parete arteriosa e per la perdita delle sue usuali proprietà elastiche.

Dettagli

Il Cancro del Polmone

Il Cancro del Polmone Il Cancro del Polmone 3 INTRODUZIONE Informarsi sul cancro del polmone rappresenta una tappa importante nel processo di preparazione che vi porterà, insieme al personale sanitario che vi segue, a prendere

Dettagli

Pubblicazione in collaborazione con l'azienda Unità sanitaria locale di Ravenna

Pubblicazione in collaborazione con l'azienda Unità sanitaria locale di Ravenna Coordinamento editoriale e di redazione: Marta Fin, Alba Carola Finarelli, Carlo Naldoni Redazione testi: Gianni Saguatti, Debora Canuti, Marilena Manfredi, Mario Taffurelli Grafica: Tracce, Modena Stampa:

Dettagli

CANCRO DEL COLON RETTO

CANCRO DEL COLON RETTO CANCRO DEL COLON RETTO INFORMAZIONI GENERALI L intestino crasso L intestino crasso (il colon e il retto) L intestino fa parte del nostro sistema digestivo e si divide in due parti, il tenue e il crasso.

Dettagli

IL DIRETTORE Dott. Valentino Martelli

IL DIRETTORE Dott. Valentino Martelli Gentile Ospite, La salutiamo cordialmente e ci auguriamo che il Suo arrivo in questa struttura avvenga nel migliore dei modi e che la Sua permanenza possa essere il più possibile tranquilla e serena: da

Dettagli

1st page. Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica

1st page. Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica 1st page Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica 1 2nd page Le tecniche di produzione di immagini aiutano i medici a vedere

Dettagli

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411

RASSEGNA STAMPA: NUTRIZIONE E BENESSERE A cura di www.integratorinutrizionali.it - infoline: 347 3712411 NUTRIZIONE CELLULARE: QUELLO CHE IL TUO MEDICO DEVE SAPERE Parla il Dr. David B. Katzin, M.D., Ph.D. specialista in Scienza della Nutrizione, Fisiologia, Cardiovascolare e Medicina interna (...) Io sono

Dettagli

Informazioni ai pazienti per ERCP (rappresentazione delle vie biliari e del pancreas con mezzo di contrasto)

Informazioni ai pazienti per ERCP (rappresentazione delle vie biliari e del pancreas con mezzo di contrasto) - 1 - Informazioni ai pazienti per ERCP (rappresentazione delle vie biliari e del pancreas con mezzo di contrasto) Protocollo informativo consegnato da: Data: Cara paziente, Caro paziente, La preghiamo

Dettagli

COSA È E COME SI USA Lingua Italiana

COSA È E COME SI USA Lingua Italiana L ABC dell insulina COSA È E COME SI USA Lilly Perché devo fare l insulina? Nella maggior parte dei casi il Diabete tipo 2 si cura con i farmaci antidiabetici orali, oltre che con la dieta e l esercizio

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE

NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Pag. 1 di 5 NORMA UNI EN ISO 9001:2008 REG.N.3000/GA1-A GASTROENTEROLOGIA ED ENDOSCOPIA DIGESTIVA NOTA INFORMATIVA PER IL PAZIENTE Gentile Signora/e,come le è stato detto dal medico, Dott., per proseguire

Dettagli

IN UN CICLO RESPIRATORIO SI HA UNA DIMINUZIONE DI OSSIGENO ED UN AUMENTO DI ANIDRIDE CARBONICA. CORSO OSS DISCIPLINA: PRIMO SOCCORSO MASSIMO FRANZIN

IN UN CICLO RESPIRATORIO SI HA UNA DIMINUZIONE DI OSSIGENO ED UN AUMENTO DI ANIDRIDE CARBONICA. CORSO OSS DISCIPLINA: PRIMO SOCCORSO MASSIMO FRANZIN PRIMO SOCCORSO PATOLOGIE RESPIRATORIE ANATOMIA E FISIOLOGIA LA FUNZIONE PRINCIPALE DELL APPARATO RESPIRATORIO È DI FORNIRE AI TESSUTI UN SUFFICIENTE APPORTO DI OSSIGENO PER SODDISFARNE LE RICHIESTE ENERGETICHE

Dettagli

La complicanza del trasporto ordinario

La complicanza del trasporto ordinario La complicanza del trasporto ordinario Obiettivo della lezione I trasporti ordinari più frequenti Le possibili complicanze Come intervenire in modo corretto I trasporti ordinari più frequenti I trasporti

Dettagli

Fibromi uterini, le soluzioni possibili

Fibromi uterini, le soluzioni possibili Università Cattolica del Sacro Cuore Policlinico Universitario A. Gemelli ROMA Dipartimento per la Tutela della Salute della Donna e della Vita Nascente Dipartimento di Bioimmagini e Scienze Radiologiche

Dettagli

FIBROADENOMA. Che cosa è un Fibroadenoma?

FIBROADENOMA. Che cosa è un Fibroadenoma? FIBROADENOMA Che cosa è un Fibroadenoma? Il fibroadenoma è un tumore benigno che si forma più frequentemente negli anni in cui la donna è fertile; si riscontra nel 25 % donne asintomatiche. Due i tipi

Dettagli

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani

Antibiotici. quandosì quandono. Lavarsi le mani Antibiotici quandosì quandono Lavarsi le mani semplice ma efficace Lavarsi le mani è il modo migliore per arrestare la diffusione delle infezioni respiratorie. L 80% delle più comuni infezioni si diffonde

Dettagli

FOLFIRI + AVASTIN (Bevacizumab) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

FOLFIRI + AVASTIN (Bevacizumab) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI FOLFIRI + AVASTIN (Bevacizumab) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Questo schema di cura impiega i seguenti farmaci: fluorouracile, acido folinico, irinotecano, bevacizumab. Le informazioni contenute in questo

Dettagli

Porre domande può essere d aiuto: Un aiuto per le persone in cura palliativa

Porre domande può essere d aiuto: Un aiuto per le persone in cura palliativa National Community Education Initiative Porre domande può essere d aiuto: Un aiuto per le persone in cura palliativa Asking Questions Can Help: An aid for people seeing the palliative care team Italian

Dettagli

Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale!

Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale! Ambulatorio neurochirurgico per la malformazione di Chiari tipo I- Siringomielia e delle patologie della giunzione cranio-cervicale La malformazione di Chiari tipo I (CMI) è un alterazione della giunzione

Dettagli

LA CHEMIOTERAPIA NEL TUMORE DEL POLMONE

LA CHEMIOTERAPIA NEL TUMORE DEL POLMONE LA CHEMIOTERAPIA NEL TUMORE DEL POLMONE Gianna Regis qualche informazione Il tumore del polmone rappresenta la prima tra le cause di morte tumorale in termini di frequenza tra i maschi e la seconda tra

Dettagli

6.5. Suggerimenti sul pronto soccorso

6.5. Suggerimenti sul pronto soccorso 6.5. Suggerimenti sul pronto soccorso In qualità di assistente è possibile trovarsi nelle condizioni in cui è necessario avere alcune nozioni di pronto soccorso. Un modo per apprendere queste competenze

Dettagli