Il ruolo delle tecnologie per la qualità dei prodotti e dei processi produttivi. Potenza, Raffaele Garbellano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il ruolo delle tecnologie per la qualità dei prodotti e dei processi produttivi. Potenza, 25.11.2013 Raffaele Garbellano"

Transcript

1 Il ruolo delle tecnologie per la qualità dei prodotti e dei processi produttivi Potenza, Raffaele Garbellano

2 Raffaele Garbellano Customer Quality Specialist Customer Quality Manager Oerlikon Drive Systems EMEAR Since 2011 Main Customers: CNH, John Deere, JCB, Magna PT, Allison Transmissions Customer Quality Engineer Magneti Marelli Powertrain German Customers: Audi / Automobili Lamborghini Laurea in Ingegneria Gestionale Politecnico di Bari 2005 Tesi di laurea in: Gestione della Produzione Industriale Page 2

3 Automotive Supply Chain Requirements Expectations Supplier Supplier Supplier Tier 1 Car Manufacturer Final customer Supplier Supplier Supplier Tier 1 Certification Standard Requirements Requirements International Automotive Task Force (IATF) ISO/TS 16949:2008 Page 3 ISO General Motors, Ford, Daimler, BMW, Volkswagen, Fiat, PSA, Renault

4 Innovazione Tecnologica e Qualità Nuove attese Cliente finale Mercato Innovazione di prodotto Innovazione di processo Rispetto delle attese = soddisfazione del cliente QUALITA Soddisfazione Attese Conformità Requisiti Qualità è la caratteristica più vicina all attesa del soggetto (Aristotele) Page 4

5 Corporate Processes Map Policy Deployment and Strategic Planning Quality System Management Expectations Customer Requirements Orders Acquisition Product & Process Development Early production, Ramp up Planning & Production Purchasing & Supplier Quality Customer Quality Monitoring & Product Improvement Product and Service Customer Satisfaction Human Resources Development and Management Measurement Instruments Management Information Technology Page 5

6 Quality Organization Head of Quality Quality System New Products Quality New Systems Quality Customer Quality Field Quality Plant A Quality Plant B Quality Plant C Quality Plant C Quality Page 6

7 P1 Order Acquisition Policy Deployment and Strategic Planning Quality System Management Expectations Customer Requirements Orders Acquisition Product & Process Development Early production, Ramp up Planning & Production Purchasing & Supplier Quality Customer Quality Monitoring & Product Improvement Product and Service Customer Satisfaction Human Resources Development and Management Measurement Instruments Management Information Technology Page 7

8 Quality Organization Head of Quality Quality System New Products Quality New Systems Quality Customer Quality Field Quality Plant A Quality Plant B Quality Plant C Quality Plant C Quality Sales Manager Team: Customer Quality Manager, Project Manager, (Team di sviluppo) Page 8

9 P1 Order Acquisition Cliente (car manufacturer) Page 9 Requisiti tecnici Requisiti Gestione Qualità Offerta Prezzo Capacità produttiva Obiettivi Qualità 0km Obiettivi Qualità Field (garanzia) Analisi tecnica R&D Ingegneria di processo Qualità Cliente Analisi economica Sales Deptartment Benchmarking Competitors

10 P1 Order Acquisition Cliente (car manufacturer) SQD Audit Requisiti tecnici Requisiti Gestione Qualità Offerta Prezzo Capacità produttiva Obiettivi Qualità 0km (ppm) Obiettivi Qualità Field (ITPV) Analisi tecnica R&D Ingegneria di processo Qualità Cliente Analisi economica Sales Deptartment Benchmarking Competitors Page 10

11 Dalle attese ai requisiti Attese Cliente finale Comfort Sportività Ottimizzazioni consumi Requisiti tecnici Car Manufacturer Specifiche TCU Dialogo ECU Velocità di cambiata Interfaccia cambio Requisiti Qualità Di prodotto / processo Qualità a 0km PPM (Parts Per Million) Affidabilità ITPV (Incidents per Thousand Vehicles) Specifiche Gestionali (TQM) UNI ISO/TS 16949:2008 Requisito base Requisiti specifici - Qualità di progetto - Qualità di processo - Qualità fornitori - Page 11

12 P2 Product and Process Development Policy Deployment and Strategic Planning Quality System Management Expectations Customer Requirements Orders Acquisition Product & Process Development Early production, Ramp up Planning & Production Purchasing & Supplier Quality Customer Quality Monitoring & Product Improvement Product and Service Customer Satisfaction Human Resources Development and Management Measurement Instruments Management Information Technology Page 12

13 Quality Organization Head of Quality Quality System New Products Quality New Systems Quality Customer Quality Field Quality Plant A Quality Plant B Quality Plant C Quality Plant C Quality Quality Engineer Team: Project Manager, Process Engineer, Team di sviluppo, Acquisti Page 13

14 P2 Product and Process Development PR0 PR1 PR2 Ok to tool component PR2 system Ok to build PPAP PR3 Component Design Sign Off Project Management System deployment Hardware and physical components product design validation Software design and validation (BAS, application SW) System application System validation Industrial process definition HW and physical components product and process validation Proto A Proto B Proto C Pre-series D Series Page 14 DV1 DV2 PV

15 Piano di prove di Validazione Piano di prove di validazione per sottocomponenti PTU - Ferrari F151 DV2 Planned Actual Replanned activity CW 2010 Prove Note 5 Verifiche funzionali (a nuovo prima di tutte le prove) Funzionamento in temperatura (3 pz) Ricerca delle frequenze di risonanza CVM (1 pz) Durata alle frequenze di risonanza (eventuale) Vibrazioni sinusoidali CVM (2 pz) Shock termici (2+1 pz) Nebbia salina (1 pz) Grado di protezione all acqua (1 pz) 5 Verifiche funzionali (dopo ciascuna prova) Verifiche funzionali Life test (in temperatura) Ricerca delle frequenze di risonanza Test di durata alle frequenze di risonanza Vibrazioni sinusoidali Shock termici Resistenza in nebbia salina Grado di protezione all acqua Verifiche funzionali (dopo prova) Page 15

16 P2 Product and Process Development PR2 Negativa PR0 PR1 PR2 Ok to tool component PR2 system Ok to build PPAP PR3 Component Design Sign Off System deployment Hardware and physical components product design validation Software design and validation (BAS, application SW) System application Project Management System validation Industrial process definition HW and physical components product and process validation Proto A Proto B Proto C Pre-series D Series Page 16 DV1 DV2 PV

17 Obiettivo: Affidabilità Prevenire difettosità sul campo Migliorare l affidabilità Ridurre i costi della non qualità in modo preventivo - Riduzione dell early failure rate - Riduzione del rate della random failure - Incremento del «limite di usura» Anticipazione dei problemi Implementazione in tempo delle soluzioni Riduzione costi in garanzia + costi non qualità Page 17

18 Costo della non qualità Costo di garanzia (2 anni) Rientro vetture difettose presso i dealer per riparazione Costo delle azioni correttive Nel processo del sub fornitore Nel progetto Rischio campagna di richiamo Rientro di tutte le vettura «a rischio» (con componenti appartenenti al lotto potenzialemtne difettoso) Insoddisfazione del cliente finale Anticipazione dei probelmi di qualità = Saving La qualità va costruita non controllata (Philip B. Crosby) 18

19 P3 Early production, Ramp up Planning & Production Policy Deployment and Strategic Planning Quality System Management Expectations Customer Requirements Orders Acquisition Product & Process Development Early production, Ramp up Planning & Production Purchasing & Supplier Quality Customer Quality Monitoring & Product Improvement Product and Service Customer Satisfaction Human Resources Development and Management Measurement Instruments Management Information Technology Page 19

20 Quality Organization Head of Quality Quality System New Products Quality New Systems Quality Customer Quality Field Quality Plant A Quality Plant B Quality Plant C Quality Plant C Quality Plant Quality Manager, Process Quality Process Engineer, Plant Technology, Purchasing Page 20

21 Process Quality Garantire il rispetto dei requisiti - Target cliente Garantire la sostenibilità industriale Sostenibilità industriale Processo sostenibile ma non in qualità Processo non in qualità e non sostenibile Processo in qualità e sostenibile Prodotto conforme Processo non sostenibile Rispetto dei requisiti Page 21

22 Organizzazione per prodotto Linea di montaggio Incoming Material OP 1 OP 2 OP 3 EOL Esempio di layout di una linea di montaggio Shipment Input End Of Line Page 22

23 Organizzazione per reparti Aree di lavorazione Green machining operation Heat treatment Welding Assembly painting Shipment Incoming Material Hard Turning Grinding Final Inspection Componente A Componente B Criticità Continui setup Necessità di verificare la conformità ad ogni setup Page 23

24 Quality gate Incoming Material OP 1 OP 2 OP 3 Indicatori % NC parts (oppure NC ppm) % FTQ % scrap ppm cliente Shipment Rework EOL EOL Quality Gate Scrap Page 24

25 Controllo di processo Rework Scrap Incoming Inspection Quality Gate 1 Quality Gate 2 Quality Gate 3 Incoming Material OP 1 OP 2 OP 3 Indicatori Shipment EOL % NC parts (oppure NC ppm) % FTQ % scrap Miglioramento continuo Page 25 Ciclo di Deming - Plan - Do - Check - Act Rework EOL Quality Gate Scrap

26 Qualità di Processo Rework Scrap Incoming Inspection Quality Gate 1 Quality Gate 2 Quality Gate 3 Incoming Material OP 1 OP 2 OP 3 1. Riportare I controlli nelle stazioni a monte DETECTION 2. Ridurre l incidenza CAPABLE PROCESS 3. Evitare che il problema accada OCCURRENCE Shipment Rework EOL EOL Quality Gate Scrap Page 26

27 Controllo statistico del processo LA VARIABILITA DEI PROCESSI Input Processo Output Ogni output presenta variabilità La variabilità è il nemico N 1 perché causa difetti e quindi insoddisfazione del cliente Limite inferiore di specifica (requisiti del Cliente) LSL USL Limite superiore di specifica (requisiti del Cliente) Good Difetti 27

28 Controllo di processo: SIX SIGMA In un processo Six sigma ovvero eccellente 1. La Tolleranza Prescritta (definita dal progetto) è 12 sigma 2. La Tolleranza Naturale è 6 sigma 3. Anche in presenza di un processo non perfettamente centrato (max 1,5 sigma), la quantità di non conformi è pari a 3,4 ppm σ - 7,5 + 4,5 σ Tol Nat con shift di 1,5 sigma Toll. Natur. ± 3 σ 0 ppm LSL 0 Tolleranza Prescritta dal progetto ± 6 σ USL [ x ] 3,4 ppm non conformi 28

29 Capability di Processo - Controllo statistico - Capacità e centratura: alcuni casi possibili - Dal controllo al 100% al controllo statistico LIMITE SUPERIORE SPECIFICA TOLLERANZA PRESCRITTA CENTRO TOLLERANZA LIMITE INFERIORE SPECIFICA Pp 1,33 Ppk = Cp Pp 1,33 Ppk 1 Pp 1,33 Ppk = 0 Pp 1,33 Ppk

30 Controllo di processo: SIX SIGMA SIX SIGMA E SIX SIGMA Strumenti di Problem Solving Strumenti statistici Organizzazione e ruoli professionali 30

31 DMAIC - Metodologia e passi logici Define Identificazione del problema, obiettivi e limiti del processo, scopo del progetto definire la funzione Y = f (x1, x2,, xn) Measure Analisi e misurazione della performance attuale del processo misurare la Y (performance del processo) Analyze Analyze Analisi e rilevazione delle cause principali identificare le x importanti Improve Scelta della strategia di soluzione Control Standardizzazione della soluzione, miglioramento continuo 31

32 8 stages Dal controllo del prodotto al controllo del processo Free pass PRODUCT CONTROL PROCESS CONTROL Poka yoke! Page 32

33 Esempio Rework Scrap Incoming Inspection Quality Gate 1 Quality Gate 2 Quality Gate 3 Incoming Material OP 1 OP 2 OP 3 Prima analisi: Reisidui da piantaggio boccola (OP 3) Controllo visivo: presenza trucioli Nel mozzo EOL EOL Quality Gate Rework Scrap Page 33

34 Esempio Trucioli da piantaggio boccola Boccola Causa: spigolo tagliente all interno del foro Prima Dopo Eliminazione di un controllo a fine linea (costo) Eliminazione di una possibile non conformità presso il cliente Azione correttiva Eliminazione dello spigolo tagliente con uno smusso (modifica di progetto) Page 34

35 Esempio Perdita olio da PTO per piantaggio guarnizione errato Oil leakage Page 35

36 Esempio Perdita olio da PTO per piantaggio guarnizione errato Causa: Labbro guarnizione piegata durante il piantaggio Eliminazione dei costi di rework dopo EOL negativo per perdita Eliminazione di una possibile non conformità presso il cliente Page 36 Azione correttiva Attrezzo guida con smusso

37 Esempio: Montaggio campane frizione al contrario Problema Possibilità di montaggio al contrario! Saldatura Campana A Campana B Page 37

38 Esempio: Montaggio campane frizione al contrario Soluzione Lato A Diametro minore Lato B Diametro maggiore Eliminazione dei costi di scarto (perdita) al controllo finale Eliminazione di una possibile non conformità presso il cliente Campana A - Lato A PASSA Page 38 Campana A - Lato B NON PASSA

39 Esempio: Kit molle a tazza incompleto Problema Kit incompleto o molle montate al contrario Soluzione Sensore di posizione Misura dell altezza del kit Se NOK il sistema blocca la pressa Eliminazione dei costi di rework dopo EOL negativo per funzionamento NOK Eliminazione di una possibile non conformità presso il cliente Page 39

40 Esempio: Trucioli nella sede seeger di un albero frizione Containment Additional 100% visual check on going Cause Chips due to broaching operation Page 40

41 Esempio: Trucioli nella sede seeger di un albero frizione Corrective action removal of chip during hard turning operation, with an additional tool run in the groove cw 26_2013 Eliminazione dei costi di rework per eliminazione del truciolo Eliminazione di una possibile non conformità presso il cliente E inutile fare con più ciò che si può fare con meno (William of Ockham) Page 41

42 P4 - Purchasing & Supplier Quality Policy Deployment and Strategic Planning Quality System Management Expectations Customer Requirements Orders Acquisition Product & Process Development Early production, Ramp up Planning & Production Purchasing & Supplier Quality Customer Quality Monitoring & Product Improvement Product and Service Customer Satisfaction Human Resources Development and Management Measurement Instruments Management Information Technology Page 42

43 Quality Organization Head of Quality Head of Purchasing Quality System New Products Quality New Systems Quality Customer Quality Field Quality Supplier Quality Plant A Quality Plant B Quality Plant C Quality Plant C Quality Supplier Quality (SDE SQE) Plant Quality (Incoming inspection) Page 43

44 Supply Chain Automotive Requirements Expectations Supplier Supplier Supplier Tier 1 Car Manufacturer Final customer v Supplier Supplier Supplier Tier 1 Requirements ISO/TS 16949:2008 ISO Page 44

45 Supplier Quality Assurance (SQA) In fase di lancio di un nuovo fornitore Qualifica fornitore (Audit) Classificazione classe A, B, C In fase di sviluppo di un nuovo componente Gestione della validazione Dopo SOP - Audit periodici aggiornamento della classificazione (vendor rating) - Impostazione dei filtri in Incoming - Free pass - Controllo in frequenza - Controllo al 100% Gestione delle non conformità - Problemi C0 (intercettati in Incoming) - Problemi C1 (intercettati in linea) - Problemi C2 (intercettati dal cliente) Page 45

46 P5 - Customer Quality Monitoring & Product Improvement Policy Deployment and Strategic Planning Quality System Management Expectations Customer Requirements Orders Acquisition Product & Process Development Early production, Ramp up Planning & Production Purchasing & Supplier Quality Customer Quality Monitoring & Product Improvement Product and Service Customer Satisfaction Human Resources Development and Management Measurement Instruments Management Information Technology Page 46

47 Quality Organization Head of Quality Quality System New Products Quality New Systems Quality Customer Quality Field Quality Plant A Quality Plant B Quality Plant C Quality Plant C Quality Customer Quality Engineer Team: Process Engineer, Process Quality, Supplier Quality, R&D Page 47

48 Customer Claim Stabilimento Cliente Claim 0km Dealer Cliente Claim Field Disposta preliminare Contenimento Disposta Definitiva Identificazione della Causa radice Piano di azioni correttive Standard 8D Page 48 Team Leader: Customer Quality Engineer / Manager

49 Processo di problem solving Stabilimento Cliente Claim 0km Dealer Cliente Claim Field Standard 8D Indicatori PPM 0km Field IPTV Tempi di risposta Page 49

50 Standard 8D 8 Steps (Disciplines) D1 Definizione del team D2 Descrizione del problema D3 Azioni di contenimento D4 Identificazione della causa radice D5 Definizione delle azioni correttive Problem solving D6 Validazione e implementazione delle azioni correttive D7 Azioni preventive D8 Congratulazioni al team Page 50

51 Tempi di risposta 8 Steps (Disciplines) D1 Definizione del team D2 Descrizione del problema D3 Azioni di contenimento D4 Identificazione della causa radice D5 Definizione delle azioni correttive D6 Validazione e implementazione delle azioni correttive D7 Azioni preventive D8 Congratulazioni al team 24 ore 4 settimane In accordo al PAC Page 51

52 Costo della non qualità presso il cliente Costo del contenimento Controllo + risanamento dello stock cliente Controllo + risanamento delle vetture Contenimento nel processo (controlli aggiuntivi, spesso al 100%) Conseguenti ritardi nelle consegne (OTD negativo, costi per trasporti speciali) Costo delle azioni correttive Nel processo Nel progetto Costo di eventuali campagne di richiamo Problema intercettato sul campo (in garanzia) Problema intercettato a 0km, ma con rischio residuo sul campo Compito di Customer Quality + Field Management Minimizzare l impatto con interventi di contenimento rapidi presso gli stabilimenti cliente e presso i dealer Minimizzare l impatto del problema: Risoluzione rapida ed efficace del problema Capitalizzare l esperienza 52

53 LESSON LEARNT Capitalizzazione dell esperienza Problema Risoluzione sul prodotto / processo Fase reattiva Page 53 Evitare la reoccurrence su prodotti / processi simili Evitare la reoccurrence su nuovi prodotti Fase Preventiva

54 P2 Product and Process Development Analisi delle Lesson learnt PR0 PR1 PR2 Ok to tool component PR2 system Ok to build PPAP PR3 Component Design Sign Off Project Management System deployment Hardware and physical components product design validation Software design and validation (BAS, application SW) System application System validation Industrial process definition HW and physical components product and process validation Proto A Proto B Proto C Pre-series D Series Page 54 DV1 DV2 PV

55 LESSON LEARNT Trasversalizzazione Introduzione delle azioni correttive su processi simili Review dell FMEA di Processo Process Engineer, Process Quality Engineer Lesson learnt Database Capitalizzazione In fase di sviluppo di un nuovo prodotto (PR1) analisi dei problemi emersi su prodotti simili Review dell FMEA di Progetto Project Manager, Progettista, Quality Engineer Esperienza è il nome che tutti danno ai propri errori (Oscar Wilde) Page 55

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà

improving performance Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Il miglioramento dei Processi Aziendali: Lean Thinking e Six Sigma Aldo Gallarà Novara, 10 Luglio 2014 1 Paradigma tradizionale delle prestazioni Nel passato, le aziende credevano che un miglioramento

Dettagli

Premio Manager per la Qualità

Premio Manager per la Qualità Premio Manager per la Qualità Dal primo progetto Sei Sigma al "Miglioramento Continuo di oggi" Quality Plant Manager Stabilimento Ciriè (TO) P. Colosimo Informazioni generali sito produttivo Ciriè (TO)

Dettagli

http://www.ateneonline.it/chase/ Cliccare su >area studenti Utile per accedere a test on-line, note tecniche e approfondimenti dei capitoli

http://www.ateneonline.it/chase/ Cliccare su >area studenti Utile per accedere a test on-line, note tecniche e approfondimenti dei capitoli http://www.ateneonline.it/chase/ Cliccare su >area studenti Utile per accedere a test on-line, note tecniche e approfondimenti dei capitoli Capitolo 6 Total quality management: orientamento al Six Sigma

Dettagli

Le norme della Qualità

Le norme della Qualità Le norme ISO9000 e la loro evoluzione L evoluzione delle ISO 9000 in relazione alla evoluzione delle prassi aziendali per la Qualita 3 Evoluzione della serie ISO 9000 2 1 Rev. 1 ISO 9000 Rev. 2 ISO 9000

Dettagli

Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna. SKF Car Business Unit

Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna. SKF Car Business Unit Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna Un approccio difficile perchè Il Team conta più del singolo Utilizza risorse condivise E trasversale all

Dettagli

Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna. SKF Car Business Unit

Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna. SKF Car Business Unit Una necessità per aumentare Velocità Qualità Motivazione Flessibilità di un organizzazione moderna 1 Un approccio difficile perchè Il Team conta più del singolo Utilizza risorse condivise E trasversale

Dettagli

Applicare il Six Sigma. Un esempio

Applicare il Six Sigma. Un esempio Applicare il Six Sigma Un esempio Indice 1. Oggetto e Scenario 2. Obiettivi dell intervento 3. L approccio Festo Consulenza e Formazione 4. Struttura del progetto Oggetto e Scenario Il progetto in oggetto

Dettagli

e qualità della produzione nell automotive

e qualità della produzione nell automotive PRODUZIONE AUTOMOTIVE Certificazione ISO/TS e qualità della produzione nell automotive Immagine Fiat di Fabrizio Crosta e Sergio Pio Angelillis Grazie all introduzione di un sistema software integrato

Dettagli

LA NUOVA ISO 9001:2015

LA NUOVA ISO 9001:2015 Aspettative e confronto con la versione 2008 Vincenzo Paolo Maria Rialdi Lead Auditor IRCA Amministratore Delegato e Direttore Tecnico Vevy Europe S.p.A. 2/9 BREVE STORIA DELLA NORMA ISO 9000 standard

Dettagli

Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza

Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza Quarta - Sistema Informativo Qualità Ambiente Sicurezza Quarta, la soluzione informatica per la costruzione di un Sistema Qualità, Ambiente e Sicurezza fortemente integrato è in grado di garantire l efficacia

Dettagli

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff

Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff Il catalogo MANUFACTURING Si rivolge a: Responsabili Produzione e loro staff Imprenditori con responsabilità diretta sul Responsabili Logistica e loro staff processo produttivo Responsabili Manutenzione

Dettagli

9. Strategia delle Operazioni

9. Strategia delle Operazioni 9. Strategia delle Operazioni LIUC - Facoltà di Economia Aziendale Corso di gestione della produzione e della logistica Anno accademico 2009-2010 Prof. Claudio Sella OBJECTIVES Concetto di strategia delle

Dettagli

Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in Information Security Management according to ISO/IEC 27002 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 27000 La sicurezza delle

Dettagli

LA GESTIONE PER PROCESSI: L ESPERIENZA IVECO

LA GESTIONE PER PROCESSI: L ESPERIENZA IVECO LA GESTIONE PER PROCESSI: L ESPERIENZA IVECO Congresso AICQ - Settore Autoveicoli - Torino C. La Torre - Iveco S.p.A. 1 / 35 Argomenti Sviluppo del Sistema di Gestione per la Qualità Iveco Processi aziendali

Dettagli

Quality gate. Sono eventi programmati regolarmente e condotti seguendo una procedura standard

Quality gate. Sono eventi programmati regolarmente e condotti seguendo una procedura standard Quality gate Nei punti chiave del processo di sviluppo del software, viene integrato un insieme di quality gate per monitorare la qualità del prodotto intermedio prima che quest ultimo possa passare al

Dettagli

Industrial Management School. Lean Six Sigma Workshop

Industrial Management School. Lean Six Sigma Workshop Lean Six Sigma Workshop 1 Origini del Six Sigma La metodologia Six Sigma nasce a metà degli anni 80 in Motorola estendendosi poi ad altre grandi aziende americane; è una metodologia per il miglioramento

Dettagli

Un primo passo verso PAT. Un applicazione di controllo preventivo

Un primo passo verso PAT. Un applicazione di controllo preventivo Un primo passo verso PAT Un applicazione di controllo preventivo Sommario Situazione iniziale: linea di produzione con controllo peso off-line Cambiamento vs. una linea con controllo peso automatico on-line

Dettagli

I REQUISITI DELLA ISO TS16949. Nella logica della gestione per processi.

I REQUISITI DELLA ISO TS16949. Nella logica della gestione per processi. I REQUISITI DELLA ISO TS16949 Nella logica della gestione per processi. 14 Novembre - 2002 14-11-02 1 SCADENZE: QUADRO DI SINTESI ISO serie 9000:1994 (in vigore dal 1994 - al 12.2003) EVOLUZIONE NORMATIVA

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE PER LA CERTIFICAZIONE AUTOMOTIVE ISO TS 16949 I & F BUREAU VERITAS ITALIA REGOLAMENTO PARTICOLARE

REGOLAMENTO PARTICOLARE PER LA CERTIFICAZIONE AUTOMOTIVE ISO TS 16949 I & F BUREAU VERITAS ITALIA REGOLAMENTO PARTICOLARE Emesso da Ufficio: REGOLAMENTO PARTICOLARE INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 2. GENERALITA... 2 3. RIFERIMENTI... 2 4. TERMINI E DEFINIZIONI... 2 5. ITER DI CERTIFICAZIONE... 2 5.1 RICHIESTA

Dettagli

Six Sigma Handbook Gli strumenti sei sigma per raggiungere obiettivi, organizzativi e di qualità, ad alto impatto economico con l ausilio di Excel

Six Sigma Handbook Gli strumenti sei sigma per raggiungere obiettivi, organizzativi e di qualità, ad alto impatto economico con l ausilio di Excel Six Sigma Handbook Gli strumenti sei sigma per raggiungere obiettivi, organizzativi e di qualità, ad alto impatto economico con l ausilio di Excel di Rinaldo Tartari Consulente Qualità e Affidabilità Excel

Dettagli

Caratteristiche e funzionalità dei sistemi ERP per le Pmi

Caratteristiche e funzionalità dei sistemi ERP per le Pmi ERP: UN MALE NECESSARIO O UN VANTAGGIO PER IL BUSINESS? Caratteristiche e funzionalità dei sistemi ERP per le Pmi Roberto Panizzolo Università di Padova Dipartimento di Innovazione Meccanica e Gestionale

Dettagli

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione

Risultati. Competenze. Soluzioni. Catalogo Formazione Risultati Competenze Soluzioni Catalogo Formazione Benvenuti! Mauro Nardon, Consulente di Direzione e di Organizzazione Aziendale, Manager e tecnico di azienda, dopo aver acquisito negli anni adeguate

Dettagli

www.fire-italia.org Valentina Bini, FIRE INFODAY Regione Marche 18 febbraio 2013, Ancona

www.fire-italia.org Valentina Bini, FIRE INFODAY Regione Marche 18 febbraio 2013, Ancona La norma ISO 50001 Valentina Bini, FIRE INFODAY Regione Marche 18 febbraio 2013, Ancona I problemi dell energy management Fondamentalmente l EM è richiesto per risparmiare sui costi aziendali. Costi sempre

Dettagli

Il concetto di Processo nei modelli di eccellenza

Il concetto di Processo nei modelli di eccellenza Il concetto di Processo nei modelli di eccellenza Renato Fabbri CUBO Società di Consulenza Aziendale Srl 5 marzo 2010 OBIETTIVO Presentare come sono vissuti i progetti e i processi nell azienda manifatturiera

Dettagli

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it ADVISORY People & Change Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane kpmg.com/it La Soluzione P&C in Italia In contesti di mercato fortemente competitivi e

Dettagli

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale 18 aprile 2012 Il punto di vista dell OEM sulla norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale dei veicoli: la sfida dell integrazione nei processi aziendali Marco Bellotti Functional Safety Manager Contenuti

Dettagli

2.A.1 Il design of experiments (DOE) criteri di attuazione in azienda

2.A.1 Il design of experiments (DOE) criteri di attuazione in azienda 2.A.1 Il design of experiments (DOE) criteri di attuazione in azienda Favorire la comprensione e l applicabilità delle metodiche del DOE nelle sue diverse applicazioni, in modo da permettere un reale controllo

Dettagli

La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean :

La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean : Consulenza di Direzione Management Consulting Formazione Manageriale HR & Training Esperienza e Innovazione La riorganizzazione della Supply Chain secondo i principi lean : un passo chiave nel percorso

Dettagli

Osservatorio P 3 MO. Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management

Osservatorio P 3 MO. Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management 10-dic-2008 Osservatorio P 3 MO Il PMO come strumento di diffusione ed enforcement della cultura di Project Management Oscar Pepino Consigliere Esecutivo Reply S.p.A. 2 Sommario Gruppo Reply - scenario

Dettagli

PROGRAMMA DI FORMAZIONE

PROGRAMMA DI FORMAZIONE PROGRAMMA DI FORMAZIONE Quello che si misura è quello che si ottiene. Se non si può misurare, non si può gestire Plexus Management Systems S.r.l. Sede: Corso Potenza, 15-10143 Torino Tel.: 011 5681954

Dettagli

PROGRAMMA DI FORMAZIONE

PROGRAMMA DI FORMAZIONE PROGRAMMA DI FORMAZIONE Quello che si misura è quello che si ottiene. Se non si può misurare, non si può gestire Plexus Management Systems S.r.l. Sede: Corso Potenza, 15-10143 Torino Tel.: 011 5681954

Dettagli

SMICC. 1) di valutare per importanza i progetti di adeguamento (approccio basato sul rischio)

SMICC. 1) di valutare per importanza i progetti di adeguamento (approccio basato sul rischio) SMICC INTRODUZIONE Le normative applicabili all interno delle Organizzazioni crescono in numero e complessità di giorno in giorno: per evitare che questa situazione crei strutture sempre più difficili

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti

executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 2014 Sempre un passo avanti executive master course www.cspmi.it Production Manager Modena, aprile - dicembre 20 Sempre un passo avanti EXECUTIVE MASTER COURSE Production Manager OBIETTIVI Il corso mette in condizione i partecipanti

Dettagli

Diventare GREEN BELT

Diventare GREEN BELT La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Diventare GREEN BELT Accrescere le proprie potenzialità nel mondo del lavoro Percorso di Formazione e Certificazione

Dettagli

LARRY ENGLISH DATA AND INFORMATION QUALITY: PRINCIPI, METODI, PROCESSI E BEST PRACTICES

LARRY ENGLISH DATA AND INFORMATION QUALITY: PRINCIPI, METODI, PROCESSI E BEST PRACTICES LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA LARRY ENGLISH DATA AND INFORMATION QUALITY: PRINCIPI, METODI, PROCESSI E BEST PRACTICES ROMA 5-7 GIUGNO 2000 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 DATA AND INFORMATION

Dettagli

11. Misura e Management della Qualità

11. Misura e Management della Qualità 11. Misura e Management della Qualità LIUC - Facoltà di Economia Aziendale Corso di gestione della produzione e della logistica Anno accademico 2009-2010 Prof. Claudio Sella Punti di discussione Definizione

Dettagli

Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri

Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Salary Survey Technicians & Engineers In esclusiva per il Centro Studi del Consiglio Nazionale degli Ingegneri Interim & specialized recruitment www.pagepersonnel.it Page Personnel Italia SpA Chi siamo

Dettagli

Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale

Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale TRW Automotive Italia Six Sigma Uno strumento per la crescita della sostenibilità ambientale Marco Vallone HSE Manager - Black Belt Six Sigma TRW Automotive Italia Milano, 29 Ottobre 2010 TRW Automotive

Dettagli

ESI International. Project Management & Business Analysis Solutions. www.esi-italy.it

ESI International. Project Management & Business Analysis Solutions. www.esi-italy.it ESI International Project Management & Business Analysis Solutions www.esi-italy.it Chi siamo Leader globali nei servizi di PERFORMANCE IMPROVEMENT in: Project Management Business Analysis Agile Project

Dettagli

Lean Manufacturing Napoli 17.05.2007 G.Baratto

Lean Manufacturing Napoli 17.05.2007 G.Baratto Lean Manufacturing Napoli 17.05.2007 G.Baratto FATTORI DI COMPETITIVITA Supply Chain Evolution TRADITIONAL SUPPLY CHAIN End users Prime Company X End Products Development and Design Component Design Quality

Dettagli

LEAN ORGANIZATION C A T A L O G O C O R S I L E A N 2 0 1 3 BPR GROUP

LEAN ORGANIZATION C A T A L O G O C O R S I L E A N 2 0 1 3 BPR GROUP LEAN ORGANIZATION Organization fabbrica snella L impatto della sui in ottica 1 8 14 Trasmettere i principi teorici e definire, in termini di logica ed operatività, le principali metodologie del Production

Dettagli

1. Project Management. 2. Project Management. 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

1. Project Management. 2. Project Management. 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO CORSI DI FORMAZIONE PROJECT GROUP AREA PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO 1. Project Management Introduzione 2. Project Management Corso avanzato 3. Lean Management 4. Time Management 5. SPC 6. Six Sigma Project

Dettagli

APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI

APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI APPROFONDIMENTO LABORATORIO SIMULAZIONE DI UNA MODERNA AZIENDA MECCATRONICA INTEGRATA DIVISIONE PER AREE AZIENDALI Area Progettazione Area Acquisti Area Produzione Area Assistenza Tecnica Area Marketing

Dettagli

Scheda di sintesi della proposta di piano formativo settoriale per la filiera dell industria automotive a carattere multiregionale

Scheda di sintesi della proposta di piano formativo settoriale per la filiera dell industria automotive a carattere multiregionale Scheda di sintesi della proposta di piano formativo settoriale per la filiera dell industria automotive a carattere multiregionale Titolo piano formativo Gestione integrata qualità, sicurezza e ambiente

Dettagli

Management integrato della qualità e miglioramento continuo

Management integrato della qualità e miglioramento continuo Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto CIM per la sostenibilità nell innovazione Management integrato della qualità e miglioramento continuo

Dettagli

Il Total Quality Management e il Sei Sigma

Il Total Quality Management e il Sei Sigma Il Total Quality Management e il Sei Sigma Francesco Aggogeri Università di Brescia, Dip. di Ingegneria Meccanica, Brescia, Italy; aggogeri@yahoo.it Abstract The dynamism of the market, defined by the

Dettagli

La gestione della qualità nelle aziende aerospaziali

La gestione della qualità nelle aziende aerospaziali M Premessa La AS 9100 è una norma ampiamente adottata in campo aeronautico ed aerospaziale dalle maggiori aziende mondiali del settore, per la definizione, l utilizzo ed il controllo dei sistemi di gestione

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2016

CALENDARIO CORSI 2016 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvgl.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

UNICA nasce dal desiderio di vedere la sicurezza come valore nella vita di ognuno e come condizione necessaria per una realtà lavorativa sana e di

UNICA nasce dal desiderio di vedere la sicurezza come valore nella vita di ognuno e come condizione necessaria per una realtà lavorativa sana e di UNICA nasce dal desiderio di vedere la sicurezza come valore nella vita di ognuno e come condizione necessaria per una realtà lavorativa sana e di successo. Non solo come risposta ad un adempimento di

Dettagli

Indice. pag. 15. Prefazione. Introduzione» 17

Indice. pag. 15. Prefazione. Introduzione» 17 Indice Prefazione 15 Introduzione 17 1. Pianificazione della qualità 1.1. Il concetto di 6 sigma 1.1.1. Le aree e le fasi del sei sigma 1.2. I processi produttivi e la variabilità 1.2.1. Cause comuni 1.2.2.

Dettagli

Lista delle descrizioni dei Profili

Lista delle descrizioni dei Profili Lista delle descrizioni dei Profili La seguente lista dei Profili Professionali ICT è stata definita dal CEN Workshop on ICT Skills nell'ambito del Comitato Europeo di Standardizzazione. I profili fanno

Dettagli

Gli approcci alla Qualità Lo scenario della Certificazione Lezione introduttiva

Gli approcci alla Qualità Lo scenario della Certificazione Lezione introduttiva MARIA GISELLA CONCA GESTIONE DELLA QUALITÀ Gli approcci alla Qualità Lo scenario della Certificazione Lezione introduttiva LIUC - Castellanza febbraio - maggio 2001 CERTIFICAZIONE: DIFFUSIONE E NORMATIVA

Dettagli

Processi di Gestione dei Sistemi ICT

Processi di Gestione dei Sistemi ICT Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A3_1 V1.1 Processi di Gestione dei Sistemi ICT Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Gli strumenti innovativi per il miglioramento della competività

Gli strumenti innovativi per il miglioramento della competività Gli strumenti innovativi per il miglioramento della competività Dr. Emanuele Martelli Managing Director - STEMMA SAS Confindustria Mantova, 23 Luglio 2013 2013 Copyright Stemma Sas Tutti i diritti riservati

Dettagli

ISO Revisions Whitepaper

ISO Revisions Whitepaper ISO Revisions ISO Revisions ISO Revisions Whitepaper Processi e procedure Verso il cambiamento Processo vs procedura Cosa vuol dire? Il concetto di gestione per processi è stato introdotto nella versione

Dettagli

Excellence Production System

Excellence Production System Workshop Project Management 2012 Beyond The Project Lean Manufacturing un nuovo modello per l eccelenza Excellence Production System Salerno 27 Gennaio 2012 Giovanni Tullio Scenario : Superare la crisi

Dettagli

APQP. Un sistema avanzato di gestione o una gabbia?

APQP. Un sistema avanzato di gestione o una gabbia? APQP () Un sistema avanzato di gestione o una gabbia? Torino, 16 aprile 2008 AFFIDABILITÀ & TECNOLOGIE A. Ciancio Plexus Management Systems Slide 1 - Page(s) Plexus Management Systems 2 edition 19 uffici

Dettagli

Consulenza di Direzione. Partners del Vostro successo. Ricerca e Selezione di personale specializzato

Consulenza di Direzione. Partners del Vostro successo. Ricerca e Selezione di personale specializzato Consulenza di Direzione Partners del Vostro successo Ricerca e Selezione di personale specializzato COMPANY PROFILE IL GRUPPO Il Gruppo KNET si colloca tra le primarie aziende operanti nel settore della

Dettagli

Obiettivi conoscitivi

Obiettivi conoscitivi Corso di International Accounting Università degli Studi di Parma - Facoltà di Economia (Modulo 1 e Modulo 2) LAMIB Strumenti avanzati di management accounting. Profili internazionali. Anno Accademico

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Lezioni di Fondamenti di Design Management

Lezioni di Fondamenti di Design Management Lezioni di Fondamenti di Design Management a.a. 2009-10 Prof. Corrado lo Storto DIEG, Dipartimento di Ingegneria Economico-gestionale Facoltà di Ingegneria, Università di Napoli Federico II email: corrado.lostorto@unina.it

Dettagli

Supply Chain Management

Supply Chain Management Supply Chain Management Cosa è la Supply chain "il Supply Chain Management è un approccio integrato, orientato al processo per l'approvvigionamento, la produzione e la consegna di prodotti e servizi ai

Dettagli

Requisito imprescindibile di ogni processo

Requisito imprescindibile di ogni processo La Qualità è LA QUALITA E Requisito imprescindibile di ogni processo Prodotti di Qualità sono generati da Macroprocessi (Innovation e Supply Chain) di Qualità Gestiti da Aziende Eccellenti Quality Management

Dettagli

4 Servizi e soluzioni

4 Servizi e soluzioni Servizi e soluzioni 4 Ogni azienda, nel senso etimologico del termine, è concepita come un sistema complesso composto da processi interdipendenti e correlati tra loro teso al raggiungimento di un obiettivo

Dettagli

FIAT Group Automobiles

FIAT Group Automobiles PROGRAM REVIEW FIAT Group Automobiles ESITO: MONITORAGGIO: Valutazione attuale DATE: Prossima Valutazione Disegno N : Odm: Progetto: Fornitore: SUPPLIER QUALITY Descrizione Disegno: SQE: Codice Fornit:

Dettagli

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni

La Certificazione ISO/IEC 27001. Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni Sistema di Gestione della Sicurezza delle Informazioni 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Introduzione alla ISO 27001 La metodologia Quality Solutions Focus on: «L analisi

Dettagli

Il miglioramento in AVIO. Il sei sigma e il lean manufacturing

Il miglioramento in AVIO. Il sei sigma e il lean manufacturing Il miglioramento in AVIO Il sei sigma e il lean manufacturing 1 Contenuti Introduzione ad AVIO S.p.A. La decisione di avviare il programma Il programma Cartesio Plus Lean Sei Sigma Alcuni esempi Conclusioni

Dettagli

Per conto di AICQ CN 1 Autore Giovanni Mattana Presidente AICQ CN Presidente della Commissione UNI Gestione per la Qualità e Metodi Statistici

Per conto di AICQ CN 1 Autore Giovanni Mattana Presidente AICQ CN Presidente della Commissione UNI Gestione per la Qualità e Metodi Statistici 1 Per conto di AICQ CN 1 Autore Giovanni Mattana Presidente AICQ CN Presidente della Commissione UNI Gestione per la Qualità e Metodi Statistici PECULIARITÀ DELLA NORMA Il quadro di definizione delle competenze

Dettagli

La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear

La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear La collaborazione con I fornitori oggi nel mondo fashion é alla base della strategia di crescita, SAP PLM la soluzione. Il caso Alliance Footwear Agenda Il contesto aziendale: Alliance Fottwear Company

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

La sicurezza ( BS7 7 9 9 ) integrata

La sicurezza ( BS7 7 9 9 ) integrata La sicurezza (BS7799) integrata tramite l analisi dei processi aziendali nel Sistema Qualità Sicurezza, Qualità e Auditing: sempre maggiori le sinergie Giorgio Beghini O.S.T. Organizzazione Sistemi Tecnologie

Dettagli

PARTE PRIMA 1 1 Complessità dei sistemi 2. 2 Elementi di statistica e di teoria della probabilità 13

PARTE PRIMA 1 1 Complessità dei sistemi 2. 2 Elementi di statistica e di teoria della probabilità 13 Indice Prefazione Presentazione XI XII PARTE PRIMA 1 1 Complessità dei sistemi 2 2 Elementi di statistica e di teoria della probabilità 13 3 Elementi di teoria della affidabilità, manutenibilità e disponibilità

Dettagli

Il Capability Maturity Model CMM. Il Capability Maturity Model. Il concetto di maturità (2) Il concetto di capability. Rapporti tra i livelli

Il Capability Maturity Model CMM. Il Capability Maturity Model. Il concetto di maturità (2) Il concetto di capability. Rapporti tra i livelli Il Capability Maturity Model Il Capability Maturity Model CMM Il SW-CMM (SW - Capability Maturity Model) definisce un modello dei processi di sviluppo del software e un insieme di regole per il loro miglioramento.

Dettagli

PLM? Chi era costui? Sergio Terzi Università degli Studi di Bergamo e Politecnico di Milano

PLM? Chi era costui? Sergio Terzi Università degli Studi di Bergamo e Politecnico di Milano PLM? Chi era costui? Sergio Terzi Università degli Studi di Bergamo e Politecnico di Milano Osservatorio GeCo PLM? Gestione dei Processi Collaborativi di Progettazione Chi era costui? Bergamo, 8 Marzo

Dettagli

REGOLE BID LIST 2015. Gennaio 2015 Supplier Quality - Business Process

REGOLE BID LIST 2015. Gennaio 2015 Supplier Quality - Business Process REGOLE BID LIST 2015 Gennaio 2015 Supplier Quality - Business Process 20 Novembre, 2010 Le seguenti regole sono applicate alle Bid List 2015 riferite a FCA (EMEA, LATAM, APAC). 2 NEW! Quality Score Si

Dettagli

EVOLUZIONE DELLE INIZIATIVE PER LA QUALITA : L APPROCCIO SIX SIGMA

EVOLUZIONE DELLE INIZIATIVE PER LA QUALITA : L APPROCCIO SIX SIGMA http://www.sinedi.com ARTICOLO 3 LUGLIO 2006 EVOLUZIONE DELLE INIZIATIVE PER LA QUALITA : L APPROCCIO SIX SIGMA A partire dal 1980 sono state sviluppate diverse metodologie per la gestione della qualità

Dettagli

PREMESSA. La norma ISO 50001, Energy management systems - Requirements with guidance for use, è stata sviluppata dall ISO Project Committee ISO/PC 242

PREMESSA. La norma ISO 50001, Energy management systems - Requirements with guidance for use, è stata sviluppata dall ISO Project Committee ISO/PC 242 PREMESSA. L'esigenza di una gestione più attenta e razionale dell'energia ha spinto diverse nazioni ad elaborare standard nazionali volontari, tra le quali anche gli Stati Uniti con MSE 2000:2005, introducendo

Dettagli

DISEGNATORE MECCANICO

DISEGNATORE MECCANICO DISEGNATORE MECCANICO Gestione distinte base, progettazione meccanica, tolleranze lavorazioni meccaniche e fusioni Stesura e rezione di documentazione e manuali tecnici necessari durante l intero ciclo

Dettagli

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi

Produzione. Durata e costi. A chi è indirizzato. Obiettivi 34 P01 Il miglioramento rapido in produzione in ottica lean : il Quick Kaizen Approccio innovativo ispirato a principi e tecniche di Lean Production e TPS Il QuicK Kaizen è un approccio innovativo per

Dettagli

Incontro su SEI SIGMA

Incontro su SEI SIGMA Silvia Martin Tesi di Laurea - Politecnico di Torino Contatto: silviavarese87@libero.it Incontro su SEI SIGMA Confronto parametrico fra i sistemi di Total Quality Management 1 Il Sei Sigmaa confronto con

Dettagli

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it )

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) CEPIS e-cb Italy Report Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) Free online selfassessment tool Online services Enables the identification of competences needed for various ICT roles e-cf Competences

Dettagli

Name/Dept. Project title 07/05/2002 Slide 1

Name/Dept. Project title 07/05/2002 Slide 1 Name/Dept. Project title 07/05/2002 Slide 1 Analisi risposte del panel 1 Modalità di realizzazione: Interviste telefoniche Quali/Quantitative dirette + Questionari Settori Automotive Elettromeccanica Macchine

Dettagli

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer»

Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» Skills 4 security: antani? «Le dico solo tre parole... Chief Security Officer» La security: esperienza vs conoscenza didattica Cosa può capitare avendone solo una delle due? Esperienza pregressa Conoscenza

Dettagli

Miglioramento del Processo Produttivo in un azienda di Superconduttori

Miglioramento del Processo Produttivo in un azienda di Superconduttori FACOLTÀ DI INGEGNERIA RELAZIONE PER IL CONSEGUIMENTO DELLA LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA GESTIONALE Miglioramento del Processo Produttivo in un azienda di Superconduttori RELATORI IL CANDIDATO Prof.

Dettagli

bredalorett.com KIT DISTRIBUZIONE

bredalorett.com KIT DISTRIBUZIONE bredalorett.com KIT DISTRIBUZIONE DAL PROGETTO AL PRODOTTO. Da oltre 40 anni fabbrichiamo tendicinghia e reggispinta frizione, disponiamo di un ampia gamma di kit ruota e facciamo della capacità di gestire

Dettagli

Come favorire la competitività e la sostenibilità con la nuova ISO 9001:2015

Come favorire la competitività e la sostenibilità con la nuova ISO 9001:2015 Come favorire la competitività e la sostenibilità con la nuova ISO 9001:2015 Lucio Galdangelo - Fieramilano 02/10/2014 Come cambierà la norma ISO 9001 2015 ISO 9001:2015 2012 New Work Item Proposal per

Dettagli

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it

IS Governance. Francesco Clabot Consulenza di processo. francesco.clabot@netcom-srl.it IS Governance Francesco Clabot Consulenza di processo francesco.clabot@netcom-srl.it 1 Fondamenti di ISO 20000 per la Gestione dei Servizi Informatici - La Norma - 2 Introduzione Che cosa è una norma?

Dettagli

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione Fiona Healy 29 September 2011 Det Norske Veritas DNV è una fondazione internazionale indipendente che dal 1864 opera per la salvaguardia

Dettagli

Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL. contenuti corsi

Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL. contenuti corsi Giorno 1 02 10 2014 ENERGY SUMMER SCHOOL contenuti corsi C1 Diagnosi ad ultrasuoni per l efficienza energetica. Casi pratici dall industria farmaceutica, alimentare, di processo rilevamento di perdite

Dettagli

APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I)

APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I) APPENDICE A: Tabella Process Sigma (I) 203 APPENDICE A: Tabella Process Sigma (II) 204 APPENDICE B: Tipologie di variabili Lo schema sottostante è utile per la corretta scelta degli indicatori durante

Dettagli

SCD IS. Processi software. Processi Software. UniPD - 2009 - Ingegneria del Software mod. A 1. Definizioni. Modelli di ciclo di vita

SCD IS. Processi software. Processi Software. UniPD - 2009 - Ingegneria del Software mod. A 1. Definizioni. Modelli di ciclo di vita Processi software Anno accademico 2009/10 Ingegneria del mod. A Tullio Vardanega, tullio.vardanega@math.unipd.it SCD IS Definizioni Ciclo di vita Copre l evoluzione di un prodotto dal concepimento al ritiro

Dettagli

www.quattroruotepro.it

www.quattroruotepro.it www.quattroruotepro.it holeinone.it Banche dati - Prodotti e servizi Soluzioni personalizzate Business Intelligence - Formazione Assicurazioni Automotive Autoriparazione Via Gianni Mazzocchi 1/3 20089

Dettagli

Software Embedded Integration Testing. Ing. Matteo Maglio Milano, 17 Febbraio 2011

Software Embedded Integration Testing. Ing. Matteo Maglio Milano, 17 Febbraio 2011 Software Embedded Integration Testing Ing. Matteo Maglio Milano, 17 Febbraio 2011 Chi siamo Skytechnology è una società di ingegneria che opera nell area dei sistemi embedded aiutando i propri Clienti

Dettagli

Modulo 1 Concetti di base della Qualità

Modulo 1 Concetti di base della Qualità Syllabus rev. 1.04 Modulo 1 Concetti di base della Qualità Il seguente Syllabus è relativo al Modulo 1, Concetti e approcci di base per la gestione della qualità in una organizzazione, e fornisce i fondamenti

Dettagli

Sommario. 3.1 Introduzione... 91 3.2 I fondamenti del Six Sigma... 92 3.3 Perché il Lean Six Sigma nei servizi?... 96

Sommario. 3.1 Introduzione... 91 3.2 I fondamenti del Six Sigma... 92 3.3 Perché il Lean Six Sigma nei servizi?... 96 1. Il Lean Thinking Nelle Aziende Di Servizi 1.1 Introduzione... 27 1.2 Significato di azienda di servizi... 28 1.2.1 Intangibilità dei servizi... 29 1.2.2 Contestualità tra produzione e consumo... 29

Dettagli

I METODI DEL MIGLIORAMENTO

I METODI DEL MIGLIORAMENTO I METODI DEL MIGLIORAMENTO 1 Le macro-tipologie di intervento di miglioramento: Su base giornaliera: è un intervento che può essere applicato quando i processi rispondono agli obiettivi aziendali, ma possono

Dettagli

Software. Engineering

Software. Engineering Software Il modello CMMI Engineering nelle organizzazioni software Agenda Focalizzazione sul processo CMMI come modello per il miglioramento dei processi Struttura del modello CMMI Aree di processo Riferimenti

Dettagli

AEO e sicurezza dei sistemi informativi. Luca Boselli, Senior Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008

AEO e sicurezza dei sistemi informativi. Luca Boselli, Senior Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008 AEO e sicurezza dei sistemi informativi Luca Boselli, Senior Manager, KPMG Advisory S.p.A. Milano, 26 giugno 2008 Agenda La sicurezza delle informazioni: introduzione e scenario di riferimento La sicurezza

Dettagli