CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO"

Transcript

1 DIREZIONE DIDATTICA DEL 4 CIRCOLO DI FORLI' Va Gorgna Saff, n.12 Tel 0543/33345 fax 0543/ C.F CM FOEE00400B e-mal - posta cert.: sto web: CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO L andamento della gestone dell Isttuzone Scolastca ha avuto come prncpale obettvo quello d rspondere a bsogn espress dalla collettvtà, al fne d mpostare un servzo sprato a crter d effcaca, effcenza ed economctà nonché d legaltà. Il Consglo d Isttuto ha ottemperato al suo prortaro compto d ndrzzo ed l Drgente Scolastco, n base all Art.25 bs del D. Leg.vo 29/1993 è stato responsable delle rsorse fnanzare e strumental e de rsultat raggunt. La Gestone Fnanzara, come prevsto dal D.I. 1 febbrao 2001, n.44, è stata attvata per obettv e per progett ed n tnere s sono fatte le opportune verfche sul consegumento de rsultat. Lo stanzamento d blanco relatvo all anno fnanzaro 2012 è rsultato modesto per quanto attene al funzonamento Ammnstratvo e Ddattco. Pertanto, l nostro Crcolo Ddattco, accanto alle rsorse relatve all Avanzo d Ammnstrazone e alla Dotazone Ordnara Statale, ha avuto la necesstà d reperre rsorse fnanzare agguntve, utlzzando buon rapport d collaborazone esstent. la Gestone Fnanzara è stata qund basata sull ntegrazone d rsorse fnanzare d dversa provenenza, ovvero: - Fond dell autonoma - Fond ex Legge Drtto allo studo (progett d qualfcazone scolastca) - Fond concess dalla Fondazone Carsp Forlì a seguto d presentazone d Progett. - Fond elargt dalle Assocazon gentor e da sponsor var. La verfca delle azon progettual n atto, annualmente operata dal Drgente Scolastco, tenuto conto delle competenze valutatve degl organ collegal, evdenza la postva rcaduta sul pano educatvo e ddattco e la necesstà d prosegure lungo le lnee d svluppo della msson gà traccate. Gl stanzament prevst sono stat gestt tenendo conto: - delle caratterstche logstche del Crcolo Ddattco; - delle strutture d cu esso dspone; - del fatto che gran parte delle rsorse fnanzare dsponbl relatve al fnanzamento statale sono state destnate alle spese obblgatore. Nella gestone fnanzara s è cercato d ndrzzare le rsorse su quelle spese fnalzzate a: - rafforzare l patrmono delle rsorse ddattche, delle dotazon tecnco/tecnologche ed ammnstratve d cu la scuola gà dspone; - rafforzare l patrmono delle rsorse nformatche, al fne d mantenere la scuola al passo con una tecnologa che progredsce n manera veloce; - amplare l offerta formatva d cu la scuola è portatrce, con un attvtà progettuale ampa, qualfcata e nnovatva; - mglorare l offerta formatva con la promozone d attvtà currcular molto rcheste (multmedaltà, lngue comuntare con ntervent d madrelngua, educazone alla salute, progett d attvtà muscal, strumento muscale, sostegno lngustco, educazone all affettvtà, artstca, soco-ambentale, sportva, ecc.). Le attvtà panfcate e programmate hanno tenuto conto della dsponbltà delle rsorse umane present nella scuola e d quelle reperte all esterno con contratt d opera facendo capo ad Ent d Formazone, Cooperatve, Centr Socal o Espert con partcolar e comprovate competenze. 1

2 Nell ambto de fnanzament Legge Regonale 12/2003 l Isttuto è stato promotore d progett d rete. Nel dettaglo sono stat promoss da questa Isttuzone: - Progetto L.R.12/03 Fnanzament regonal per la valorzzazone dell autonoma delle sttuzon Scolastche Accordo d rete con Crcolo Forlì, Scuola Meda Palmezzano, Va Rbolle, Va Orsn Per realzzare l ntegrazone degl alunn dsabl: Progetto Fond Regone Emla Romagna per drtto allo studo Alunn dsabl, natv dgtal nella socetà della conoscenza. - Con adesone d questa Isttuzone a progett d rete per l drtto allo studo (L.R.): - Progetto d ntegrazone alunn straner L alunno stranero una rsorsa per la scuola (capofla S.M. Orsn) - Progetto Ed. Ambentale L ambente che nclude ed ntegra (S.M. Va Rbolle) - Progetto I Cento lnguagg de bambn (capofla 1 Crcolo) - Progetto Forlnrete per la sostenbltà educatva (S.M. Va Rbolle) - USP Forlì - Progetto Class n movmento (capofla 1 Crcolo) - Progetto Mlle Color - Scuola e terrtoro per attvtà d rcerca e metodo d stud n collaborazone con l Ente Locale, per servz extra-scuola Pan d Zona (capofla S.M.Orsn). - Con adesone/collaborazone d questa Isttuzone per la formazone: - Progetto Intersttuzonale Scuola Materne (CDA Comune d Forlì) - Progett ELLE-EMME USR/ER - Con gestone dretta del Centro Terrtorale Supporto Provncale Nel 2011 questo Crcolo dventa, per ncarco USR/ER Centro Terrtorale d Supporto Provncale per le tecnologe per l handcap, per acqust hardware da assegnare n comodato d uso alle scuole della Provnca anche attraverso Pol e per gestre la formazone degl nsegnant n tema d Dsturb Specfc dell Apprendmento. Numeros sono stat progett d arrcchmento dell offerta formatva e organzzatva: P 95- Benessere/Salute/Legaltà Garantre l Drtto allo studo d tutt e d cascuno Il progetto ha favorto l ntegrazone scolastca degl alunn n dffcoltà, svluppando le potenzaltà d comuncazone, relazone ed espressone, anche medante stratege d gestone della classe. Esso ha noltre promosso la costruzone d un sstema d servz ntegrat, per alunn n stuazone d Handcap, n quanto scuola capofla d terrtoro (Rete Tecnologe H-CTSP). P96 Progetto 4 pass nell ambente nello spazo/nel tempo - Progetto Non volenza, l alfabeto delle emozon (Esperta Alessandra Me) - Progetto Laboratoro percusson (Esperto Francesco Ross) - Progetto For, lucertole, bambn dappertutto I progett hanno permesso d valutare le dnamche delle relazon nterpersonal nell ottca della non volenza, medante l ascolto d sé e delle propre emozon, attraverso l corpo, l ascolto degl altr, la gestone de confltt l ruolo nel gruppo. P 97 Progetto Alfabet e Plurlngusm - Progett madrelngua - Progetto alfabetzzazone alunn straner/progetto Ambassador per l eccellenza comuncatva - Progetto Lngue stranere (nglese lngua vecolare/approcco nzale ad altre lngue europee) I progett hanno favorto l ntegrazone lngustca degl alunn neo mmgrat e hanno permesso d potenzare process d comuncazone n lngua stranera con l ntroduzone dell nglese L2, fn dalla prma classe, anche con ntervent d nsegnant madrelngua. P98 Progetto Lnguagg Espressv /Comuncatv della gestualtà/corporetà a) Pscomotrctà b) Laborator espressv 2

3 c) Progetto Un mondo a color I progett hanno permesso a bambn d conoscere ambent lmtrof stmolant dal punto d vsta educatvo, d rspettare la natura e suo rtm, stmolare la curostà e ncrementare le attvtà manpolatve. P 99 Progetto extrascuola pano E.L./Sstema Formatvo Integrato Il progetto ha promosso un effcace comuncazone verbale non verbale (mmagne, fotografa, modellazone, teatro, danza), l pacere d leggere con la medazone d un adulto, la conoscenza d antch mester, la stora del terrtoro e la cultura locale. P 100 Progetto Formazone e aggornamento (professonaltà, scurezza e salute). Il progetto ha permesso d aggornare a var lvell le competenze del personale, ha favorto la conoscenza e l rspetto delle normatve sulla scurezza (D.L.s.g.vo 81/08) e la tutela della salute fsca e pschca ne luogh d lavoro. P 101 Progetto mgloramento offerta formatva / Sstema premante ( Mof/FIS) Il progetto ha permesso d valorzzare le attvtà legate al Forte Processo Mgratoro degl alunn straner per facltare l ntegrazone. Esso ha noltre consentto d premare l mpegno del personale ATA per carch legat alla gestone del Dstretto Scolastco con relatv fond. P 102 Gestone n conto deposto da parte dell U.S.P. Il progetto ha favorto rapport d collaborazone con l USP d Forlì-Cesena, per la custoda d fond utl alla realzzazone d specfc servz destnat alle scuole della provnca, per la cu fnalzzazone questo Crcolo funge solo da tramte. P 104 Progetto Tecnologe e dsabltà Il progetto ha favorto l ruolo del Crcolo quale scuola polo per le tecnologe per l Handcap, nell effettuare acqust d materale tecnologco specfco per le dsabltà present nelle scuole (ben hardware, da assegnare n comodato d uso alle scuole rchedent, anche tramte Pol gà costtut). Esso ha noltre promosso la collaborazone e l confronto con altre sttuzon sul tema della dsabltà e delle tecnologe utlzzate per l apprendmento degl alunn con bsogn educatv specal. Allegato A Conto Consuntvo 2012 Dat General Scuola Infanza - Data d rfermento: 15 marzo La struttura delle class per l anno scolastco è la seguente: Numero Numero Totale Bambn Bambn Bambn Totale D cu Meda sezon con sezon con sezon scrtt al 1 frequentant frequentant bambn dversamen bambn per oraro oraro (c=a+b) settembre sezon sezon frequentant te abl sezone (f/c) rdotto (a) normale (b) con oraro con oraro (f=d+e) rdotto (d) normale (e)

4 Dat General Scuola Prmara e Secondara d I Grado - Data d rfermento: 15 marzo La struttura delle class per l anno scolastco è la seguente: Numero Numero Numero Totale Alunn Alunn Alunn Alunn Totale D cu Dffere Meda class class class class scrtt frequent frequent freque alunn dversa nza tra alunn funzon funzon funzon (d=a+b al ant ant ntant freque mente alunn per ant con ant con ant con +c) 1 sette class class class ntant abl scrtt classe oraro attvtà/ mensa e mbre (e) funzonafunzon funzon (=f+g al 1 (/d) obblgat nsegna dopo nt con ant con ant +h) settem oro (a) ment mensa oraro attvtà/ con bre e opzonal(c) obblgat nsegna oro (f ) ment mensa e dopo alunn freque facoltat opzonalmensa ntant v (b) facoltat v (g) (h) (l=e-) Prme 1 / / Seconde 1 / / Terze 1 / / Quarte / / / / Qunte / / / / Plurclass/ / Totale 3 / Prme Seconde Terze Plurclass Totale

5 Dat Personale - Data d rfermento: 15 marzo La stuazone del personale docente e ATA (organco d fatto) n servzo può così sntetzzars: DIRIGENTE SCOLASTICO 1 NUMERO N.B. n presenza d cattedra o posto esterno l docente va rlevato solo dalla scuola d ttolartà del posto Insegnant ttolar a tempo ndetermnato full-tme 54 Insegnant ttolar a tempo ndetermnato part-tme 8 Insegnant ttolar d sostegno a tempo ndetermnato full-tme 6 Insegnant ttolar d sostegno a tempo ndetermnato part-tme 0 Insegnant su posto normale a tempo determnato con contratto annuale 0 Insegnant d sostegno a tempo determnato con contratto annuale 0 Insegnant a tempo determnato con contratto fno al 30 Gugno 2 Insegnant d sostegno a tempo determnato con contratto fno al 30 Gugno 1 Insegnant d relgone a tempo ndetermnato full-tme 0 Insegnant d relgone a tempo ndetermnato part-tme 0 Insegnant d relgone ncarcat annual 1 Insegnant su posto normale con contratto a tempo determnato su spezzone oraro* 1 Insegnant d sostegno con contratto a tempo determnato su spezzone oraro* 2 *da censre solo presso la 1 scuola che stpula l prmo contratto nel caso n cu l docente abba pù spezzon e qund abba stpulato dvers contratt con altrettante scuole. TOTALE PERSONALE DOCENTE 75 N.B. l personale ATA va rlevato solo dalla scuola d ttolartà del posto NUMERO Drettore de Servz General ed Ammnstratv 1 Drettore de Servz General ed Ammnstratv a tempo determnato 0 Coordnatore Ammnstratvo e Tecnco e/o Responsable ammnstratvo 0 Assstent Ammnstratv a tempo ndetermnato 3 Assstent Ammnstratv a tempo determnato con contratto annuale 0 Assstent Ammnstratv a tempo determnato con contratto fno al 30 Gugno 2 Assstent Tecnc a tempo ndetermnato 0 Assstent Tecnc a tempo determnato con contratto annuale 0 Assstent Tecnc a tempo determnato con contratto fno al 30 Gugno 0 Collaborator scolastc de servz a tempo ndetermnato 0 Collaborator scolastc a tempo ndetermnato 8 Collaborator scolastc a tempo determnato con contratto annuale 6 Collaborator scolastc a tempo determnato con contratto fno al 30 Gugno 1 Personale altr profl (guardarobere, cuoco, nfermere) a tempo ndetermnato 0 Personale altr profl (guardarobere, cuoco, nfermere) a tempo determnato con 0 contratto annuale Personale altr profl (guardarobere, cuoco, nfermere) a tempo determnato con 0 contratto fno al 30 Gugno Personale ATA a tempo ndetermnato part-tme 0 TOTALE PERSONALE ATA 21 5

6 Per quanto attene alle spese mpegnate per l eserczo fnanzaro 2012, s precsa: A01 Funzonamento Ammnstratvo Generale La somma d ,21 è stato mpegnata per provvedere al corretto funzonamento de servz general per l acqusto d cancellera, materale pulza, manutenzone ordnara, contratt d manutenzone. A02 Funzonamento Ddattco Generale La somma d ,19 è stata mpegnata per provvedere alla stpula del contratto asscuratvo per gl alunn, materale tecnco-specalstco, assstenza nformatca, spese vagg d struzone. A03 Spese d Personale La somma d ,36 è stata mpegnata per retrbure le supplenze brev e saltuare. Concluson Il P.O.F. del Crcolo è stato realzzato ed ha perseguto gl obettv programmat medante l pano d stud currcular e le opportuntà dell Amplamento dell Offerta Formatva per le qual s è cercato d ntercettare gl nteress degl alunn, le aspettatve delle famgle e del terrtoro e rsponderv con tutte le potenzaltà gestonal e professonal che la scuola resce ad esprmere. A consuntvo s rtene sgnfcatvo, per far coglere quanto e come dalle potenzaltà s è passat all atto, focalzzare l attenzon su alcun aspett che m sembra gustfchno e valorzzno l mpegno fnanzaro e gestonale sopra descrtto: A. I Progett gà elencat e descrtt, nel contenuto e nel costo, untamente alle attvtà ddattche dscplnar, hanno permesso d raggungere, n molt cas penamente, quegl obettv prvlegat che l Crcolo ha messo a centraltà del propro P.O.F.: obettv lngustcoespressv obettv logco-matematc obettv artstco-muscal obettv gnnco-sportv obettv d pena ntegrazone, extracomuntar,dsabltà vare, contnutà obettv d ntegrazone terrtorale e collaborazone esterna, vste d struzone, ecc. B. Se è dffcle avere rscontr drett d quanto affermato, propro perché non è msurable, nell mmedato, l rsultato culturale e formatvo prodotto sull allevo), un elemento postvo probante è la verfca/valutazone, da parte d student e gentor, e la autovalutazone, da parte de docent sul servzo erogato. C. Dall andamento della consstenza e della dnamca delle rsorse fnanzare mpegnate s cogle lo sforzo gestonale per fnalzzare n manera rgorosa e contnua ogn dsponbltà e creare le condzon mglor possbl per la realzzazone d ogn attvtà ddattca, n partcolar quelle del Currcolo Locale e dell Amplamento dell Offerta Formatva nelle qual l allevo ha pù opportuntà d esprmere le propre atttudn ed propr nteress. Anche le modfche apportate (sono state le varazon d blanco n corso d anno) sono state sempre e solo funzonal ad assecondare l tneraro realzzatvo del P.O.F. che, n tnere appunto, va adeguato, propro perché s lavora, a scuola, su una realtà umana n evoluzone per la quale sarebbe una attura se s pretendesse d programmare tutto a pror, non sperando per nulla che la scommessa dell educatore possa ncontrare qualche postva sorpresa ed opportuntà non programmata. 6

7 D. Da quanto detto m sembra d poter evdenzare effcenza ed effcaca della gestone fnanzara propro perché postvamente rapportata al consegumento degl obettv programmat. M sembra noltre d poter ndcare la presenza d una certa capactà nel repermento d rsorse propre ed autonome. E. Fatto salvo quanto sopra espresso, l consuntvo offre l occasone per rmarcare come la scuola nell anno fnanzaro 2012 n relazone al Conto Consuntvo non ha potuto prescndere da mezz fnanzar d cu ha potuto dsporre. Entro tal dsponbltà gl Organ Collegal dell Isttuto e l Drgente Scolastco hanno dovuto e potuto effettuare scelte necessare, ed obblgate n qualche caso, per aderre alle esgenze educatve e ddattche degl alunn e delle famgle. Il Conto Consuntvo che s propone, se approvato, sarà pubblcato sul sto web, affsso all albo della scuola e potrà essere rchesto dalle famgle o da ch v abba nteresse a conoscere l andamento gestonale del Crcolo Ddattco. Forlì, lì 15 marzo 2013 Il Drgente Scolastco TIZIANA CHIARA PASQUINI 7

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2011 predsposta dalla Gunta Esecutva del 04/02/2011 delberato dal Consglo d Isttuto del 11/02/2011 Per la formulazone del Programma Annuale 2011s tene conto del Decreto Intermnsterale

Dettagli

PROGETTO SCUOLA POPOLARE

PROGETTO SCUOLA POPOLARE SPIN TIME LABS & ICBIE Europa Onlus PROGETTO SCUOLA POPOLARE 1 P a g e 1. Introduzone 2. Obettv e fnaltà 3. I tutor del progetto 4. Modulo I. Sostegno scolastco. 5. Modulo II.- Corso d lngua talana 6.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof Pnzzotto Dana classe 5 b afm Obtv educatv OBTV ddattc trasversal Acqusre

Dettagli

Alunni con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI

Alunni con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI Alunn con B.E.S. RISPOSTE SPECIALI AI BISOGNI DI TUTTI Ogn alunno, con contnutà o per determnat perod, può manfestare Bsogn Educatv Specal: o per motv fsc, bologc, fsologc o anche per motv pscologc, socal,

Dettagli

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne Dpartmento d Stud Umanstc Corso d Laurea n Lngue e Culture Moderne (L-11 classe n Lngue e Culture Moderne) Manfesto degl Stud A.A. 2014/2015 ART. 1 Obettv formatv specfc e descrzone del corso formatvo

Dettagli

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

3. SOCIALE. 3.4 Politiche sociali per la famiglia e la persona

3. SOCIALE. 3.4 Politiche sociali per la famiglia e la persona 3. SOCIALE 3.4 Poltche socal per la famgla e la persona INDICE Inquadramento strategco..................... pag. 81 Rsorse mpegate........................ pag. 82-83 Prncpal opere pubblche e ntervent

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato

Il progetto è articolato nelle seguenti fasi operative: Pianificazione operativa e organizzazione partenariato .NUMERO AZIONE 2. TITOLO AZIONE Progetto "PETTHERAPY'. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ II progetto ntende contrbure al mgloramento della qualtà della vta de pazent convolt e delle loro famgle attraverso attvtà,

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche hoògoò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà d Gursprudenza Como Corso d Laurea n Scenze Gurdche Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 Presentazone del Corso. Presso

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data COMUNE D SESTU SETTORE : Responsable: Vglanza Deana Perlug DETERMNAZONE N. n data 1926 04/12/2015 OGGETTO: Affdamento dretto alla dtta Racca Umberto & C. s.n.c. per la forntura d 6 chav elettronche per

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

ds i Scopri i nostri servizi di screening,diagnosi, rieducazione e doposcuola

ds i Scopri i nostri servizi di screening,diagnosi, rieducazione e doposcuola ds SS a Scopr nostr servz d screenng,dagnos, reducazone e doposcuola I Dsturb Specfc d Apprendmento ne Centr SOS dslessa Cosa sono: I Dsturb Specfc dell'apprendmento (DSA) sono dsfunzon neurobologche,

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ CREATE

LE OPPORTUNITÀ CREATE SERVIZI PER LA FASCIA DI ETÀ 3-5 ANNI - Scuole dell nfanza L ESIGENZA RILEVATA Percors equlbrat d socalzzazone e d acquszone d abltà per bambn tra 3 e 6 ann. Il servzo è, d norma, aperto all'utenza dal

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No EtON 33LIA A,a Pohtche per la Rqualfcazone, la Tutela e la Scurezza Ambentale e per l Attuazone delle Opere Pubblche Servzo Ecologa ATTO DIRIGENZIALE ORIGINALE Codfca adempment L.R.15/08 (trasparenza)

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari Allegato alla D.D. Area 3 - Terrtoro n 17 del 20.04.2009 COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provnca d Bar DISCIPLINARE BANDO PUBBLICO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RECUPERO DELLE FACCIATE DI IMMOBILI

Dettagli

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 240 DEL 29 LUGLIO 2014 ALL. A) COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 VOLUME 2 SEGRETERIA GENERALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI E TELEMATICI

Dettagli

Tali linee strategiche si concretizzano nel: 2_Organizzazione di spazi da dedicare ad eventi temporanei di qualità;

Tali linee strategiche si concretizzano nel: 2_Organizzazione di spazi da dedicare ad eventi temporanei di qualità; AREA TEMATICA Progetto14 CULTURA TURISMO E MARKETING TERRITORIALE Polo culturale nel CS: Pano de contentor Allegato B- scheda tpo per la strutturazone de progett 1. Ttolo del progetto Polo culturale nel

Dettagli

La contabilità analitica nelle aziende agrarie

La contabilità analitica nelle aziende agrarie 2 La contabltà analtca nelle azende agrare Estmo rurale ed element d contabltà (analtca) S. Menghn Corso d Laurea n Scenze e tecnologe agrare Percorso Economa ed Estmo Contabltà generale e cont. ndustrale

Dettagli

Economia del Lavoro. Argomenti del corso

Economia del Lavoro. Argomenti del corso Economa del Lavoro Argoment del corso Studo del funzonamento del mercato del lavoro. In partcolare, l anals economca nerente l comportamento d: a) lavorator, b) mprese, c) sttuzon nel processo d determnazone

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE Italano F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DI LEONE FRANCESCO Indrzzo 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro Telefono 0981-30254 Cellulare: 333-2011030 Fax

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consglo Regonale della Campana Prot.n. 14872/A Al Sgnor Presdente della Gunta Regonale della Campana Va S. Luca, 81 NAPOLI A Presdent delle Commsson Conslar Permanent V e VI A Consgler Regonal Al Settore

Dettagli

Turismo e innovazione in Trentino

Turismo e innovazione in Trentino Tursmo e nnovazone n Trentno Roberto Pzzcannella (Dpartmento Cultura, tursmo, promozone e sport) Mlano 8 maggo 2014 I numer del Tursmo 5 mlon (arrv - 2012) 29 mlon (presenze - 2012) 15% (contrbuto al PIL

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO l AZENA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109~581 GROSSETO ~ Tel. 0564/485111 485551 C. Fsc. P. va 315940536 ELBERAZONE o 1 1 5 - ~ 2O M~R. 2012 N...EL... OGGETTO: "Nota dell'assessore al rtto alla Salute

Dettagli

COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) Atto N. 09 del 05 03 20ls. il giorno, qll-qgg il sottoscritto dott. Vito Montana

COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) Atto N. 09 del 05 03 20ls. il giorno, qll-qgg il sottoscritto dott. Vito Montana @ @ COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) D etermnazone del Respons able dell' are a frnanzara Atto N. 09 del 05 03 20ls OGGETTO: Determnazone delf mporto della cassa vncolata alla data del 3lll2l20l4

Dettagli

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria Responsable del provvedmento fnale : Solnas Grazella - tel.0783/378206 - ragonera@comune.solaru sto Acquszone d ben e servz d Fnanzaro Trbutaro Grazella Solnas 0783-378206 ragonera@comune.solaru preventv

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA

PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA PROGRAMMA ANNUALE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2008 - RELAZIONE DELLA GIUNTA ESECUTIVA Drgente Scolastco: Marco Parma Drettore de Servz General e Ammnstratv: Anello D Marno pagna 1 d 15 0. PREMESSA La presente

Dettagli

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF.

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF. -- ["-_lci.',,"*i;* j L.---i1"1î_:_ - i ti{}il 4 Ír ;ì.,-l,'..* Dl PÉLTMNTO []E[.[-.,\. PUBtsl-lC.r\ SCtiF-g /,'f.a NREZT$NN CF,NTfuq,E NH,T,'T\{Mfffu\ZONE h ]ÈN,.A P{JL7,A }Hì".,LH FR(}}-iT'Ti:;ÍT.JJ

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV)

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV) AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst: Servzo d pulze presso l Isttuto d Rcerca Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna Presdenzale n. 15/103 del 10/09/2015, la Bogem Scarl ntende procedere

Dettagli

Curriculum Vitae Eu. con contratto atempo

Curriculum Vitae Eu. con contratto atempo Currculum Vtae Europass Currculum Vtae Eu con contratto atempo Vnctore d concorso ordnaro, cattedra d Educazone Tecnca nella meda, entrato n ruolo nell'a.s. 1984/1985. nsegnamento nelle attvtà d sostegno

Dettagli

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida Hansard OnLne Unt Fund Centre Guda Sommaro Pagna Introduzone al Unt Fund Centre (UFC) 3 Uso de fltr per la selezone de fond 4-5 Lavorare con rsultat del fltro 6 Lavorare con rsultat del fltro - Prezz 7

Dettagli

Quaderni di Documentazione. L Agenda 21 locale e gli Impegni di Aalborg in Emilia-Romagna Rapporto di monitoraggio 2006

Quaderni di Documentazione. L Agenda 21 locale e gli Impegni di Aalborg in Emilia-Romagna Rapporto di monitoraggio 2006 Quadern d Documentazone 6 L Agenda 21 locale e gl Impegn d Aalborg n Emla-Romagna Rapporto d montoraggo 2006 Assessorato Ambente e Svluppo Sostenble Drezone Generale Ambente e Dfesa del Suolo e della Costa

Dettagli

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa PROTOCOLLO C'NTESA PER LA TUTELA E L RSANAMENTO CELLA MEDA VALLE DEL "'''1.''' TRA: La Provnca d Avellno l Consorzo AS d Avellno La Socetà rpnambente spa l Comune d Atrpalda l Comune d Avellno l Comune

Dettagli

-l COMUNE DI BUDDUSO' CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUDDUSO' E LA SCUOLA MATERNA 1 "SAN QUIRICO MARTIRE" PER EROGAZIONE CONTRIBUTI.

-l COMUNE DI BUDDUSO' CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI BUDDUSO' E LA SCUOLA MATERNA 1 SAN QUIRICO MARTIRE PER EROGAZIONE CONTRIBUTI. - COMUNE D BUDDUSO'... :, PROVNCA D OLBA TEMPO CONVENZONE SCUO.A MATERNA SAN QURCO MARTRE (art. 2. comma 2.L.R. 25.06.984. N. 3 ) CONVENZONE TRA L COMUNE D BUDDUSO' E LA SCUOLA MATERNA "SAN QURCO MARTRE"

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

Mental Health Recovery Star

Mental Health Recovery Star Guda per le Organzzazon Mental Health Recovery Star TM n o n o o t z z t l n t e U ns vsone o n c pa gestone della propra salute mentale cura d sé 0 9 0 8 9 7 8 6 7 7 5 6 5 6 7 5 6 5 7 9 0 8 5 7 6 5 8

Dettagli

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia PROT. N 53897 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: CIRCOLARE N. 9 DC Cartografa, Catasto e Pubblctà Immoblare, d ntesa con l Uffco del Consglere Scentfco e la DC Osservatoro del Mercato

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO Azlendll... USl9 Grosseto AZENDA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109-58100 GROSSETO - Tel. 0564/485111-485551 - C. Fsc. P. va 00315940536 DELBERAZONE DEL DRETTORE GENERALE DOT. DANELE TEST 290 ~ DEL 2 9

Dettagli

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006 Smulazone seconda prova Tema assegnato all esame d stato per l'abltazone alla professone d geometra, 006 roposte per lo svolgmento pubblcate sul ollettno SIFET (Socetà Italana d Fotogrammetra e Topografa)

Dettagli

Invio fascicolo di Bilancio

Invio fascicolo di Bilancio HELP DESK Nota Salvatempo 0052 TUTTOBILANCIO Invo fasccolo d Blanco Quando serve D seguto sono elencat passagg da segure per predsporre, frmare e scarcare una pratca d Blanco (Modello B) per la presentazone

Dettagli

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing Unverstà degl Stud d RomaTre - Facoltà d Economa Corso d Rcerche d Marketng Il patrmono nformatvo azendale come supporto alle attvtà d marketng ng. Stefano Cazzella stefano.cazzella@datamat.t Agenda La

Dettagli

L Università che immaginiamo per il futuro è un Università che sappia conquistarsi a pieno, e meritatamente, la fiducia ed il riconoscimento

L Università che immaginiamo per il futuro è un Università che sappia conquistarsi a pieno, e meritatamente, la fiducia ed il riconoscimento Guda 2015/2016 2 Saluto del Rettore 1 Il nuovo Anno Accademco sarà l 840 dalla nascta dell Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla. Gungamo a questo traguardo fort d alcun mportant rsultat e rconoscment,

Dettagli

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico Opportuntà per le PMI d rsparmo economco ed energetco : dalla forntura alle buone pratche n azenda Effcenza energetca nelle PMI esemp d problem tpc e possbl soluzon www.europrogett.eu Effcenza energetca

Dettagli

INOSTRISPORTELLIASCOLTO: OSSEREVATORIO ON-LINE

INOSTRISPORTELLIASCOLTO: OSSEREVATORIO ON-LINE Assoc az one A N G E LI CENTROANTI VI OLENZA, ANTI STALKI NG EANTI STUPRO Pr oget t o:rete ANGELI BandoPer c or s nret e2013 A N G E LI Cent r oant v ol enz a, Ant s t al k ngeant s t upr o Gu da al l

Dettagli

Statuto dell Associazione Culturale TUTTI PER ROMA

Statuto dell Associazione Culturale TUTTI PER ROMA Art. l Denomnazone e sede E' costtuta, l Assocazone culturale denomnata TUTTI PER ROMA, con sede n Roma, n vale Aventno 67, che, a secondo delle necesstà, potrà avere una o pù sed operatve n altr luogh.

Dettagli

U.d. 1 Struttura e finalità della Pubblica Amministrazione

U.d. 1 Struttura e finalità della Pubblica Amministrazione VIA CHIANTIGIANA, 26/A VIA NICOLODI, 2. fs004008@struzone.t - fs004008@pec.struzone.t - www.elsamorante.gov.t codce fscale 94017140487 Classe QUARTA Anno scolastco 2014-2015 CORSO O.S.S. PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto CRESME Scenar d frenata per l comparto elettrco: l nodo della valorzzazone del prodotto Il mercato elettrco rappresenta uno de pù nteressant compart economc del nostro paese, caratterzzato da profonde

Dettagli

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona Comune d CASTEL COLONNA Comune d MONTERADO Comune d RPE (TRECASTELL) Provnca d Ancona AWSO Con Legge della Regone Marche del 22 luglo 2013, n. 18, a decorrere dal 01 gennao 2014, e sttuto nella Provnca

Dettagli

Centri Estivi. Piccolo Mondo. La Banda. Marmocchi. Giochinsieme. e non solo. Comune di Bastia Umbra. Nido Estivo. Centro Estivo Sportivando

Centri Estivi. Piccolo Mondo. La Banda. Marmocchi. Giochinsieme. e non solo. Comune di Bastia Umbra. Nido Estivo. Centro Estivo Sportivando Comune d Basta Umbra Provnca d Peruga Assessorato a servz soco-educatv per la prma nfanza Centr Estv 2011 Centro Estvo Sportvando Centro Estvo Gochnseme Ndo Estvo Pccolo Mondo Centro Estvo La Banda Centro

Dettagli

I TIPI DI AIUTO CHE CONOSCO

I TIPI DI AIUTO CHE CONOSCO Scheda 1.1 I TIPI DI AIUTO CHE CONOSCO a) Come s può autare Davde? Davde ha abbandonato l lceo al secondo anno. Ha trovato un lavoretto al 50% poco pagato. Vve da suo gentor, ma loro non gl danno pù sold

Dettagli

L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008

L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008 Allegato I L APPLICAZIONE DEI CRITERI ETICI NEGLI INVESTIMENTI DELLA PREVIDENZA INTEGRATIVA Ottobre 2008 me del fondo Natura e caratterstche del fondo Garanza e controllo Trasparenza Aperto Chuso Qual

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

... ... ... DI GIOIOSA MAREA (ME) PORTO TURISTICO NELLA FRAZIONE SAN GIORGIO DEL COMUNE. 3. RICAVI E COSTI DI GESTIONE... l

... ... ... DI GIOIOSA MAREA (ME) PORTO TURISTICO NELLA FRAZIONE SAN GIORGIO DEL COMUNE. 3. RICAVI E COSTI DI GESTIONE... l PORTO TURSTCO NELLA FRAZONE SAN GORGO DEL COMUNE D GOOSA MAREA (ME) PROGETTO PRELMNARE PANO ECOVOb'TCO E FNANZAF0 NDCE 1. PREMESSA...,.l 2. COSTO DELL'NTERVENTO...,...,...,..,,.,...,,.,,~...,.,.,.,,...l

Dettagli

Settimanale della segreteria nazionale del Silp per la CGIL

Settimanale della segreteria nazionale del Silp per la CGIL Settmanale della segretera nazonale del Slp per la CGIL L e g g e d S ta b l tà I N P I AZ Z A CO NT RO I T AG L I IN QUESTO NUMERO Legge d stabltà: n pazza l 19 novembre contro gl ennesm tagl Pansa annunca

Dettagli

ConvegnoPEC2012. LaPostaEletronicaCertificata: opportunitàesfidenel Internetdelfuturo. ISTI-CNR Pisa,8Maggio2012. www.convegnopec.

ConvegnoPEC2012. LaPostaEletronicaCertificata: opportunitàesfidenel Internetdelfuturo. ISTI-CNR Pisa,8Maggio2012. www.convegnopec. ConvegnoPEC2012 LaPostaEletroncaCertfcata: opportuntàesfdenel Internetdelfuturo ISTI-CNR Psa,8Maggo2012 www.convegnopec.t CON ILPATROCINIO DI La Posta Elettronca Certfcata: Opportuntà e sfde nell Internet

Dettagli

ALLEGATO 1 PREVENTIVO FINANZIARIO DECISIONALE. Riepilogo delle entrate per titoli. Totale delle entrate finali TOTALE GENERALE.

ALLEGATO 1 PREVENTIVO FINANZIARIO DECISIONALE. Riepilogo delle entrate per titoli. Totale delle entrate finali TOTALE GENERALE. ALLEGATO 1 PREVENTVO FNANZARO DECSONALE PARTE - ENTRATA ANNO FNANZARO N ANNO FNANZARO N - 1 Residui presunti alla fine dell'anno in corso (iniziali anno N) Competenza Cassa Residui iniziali dell'anno N

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA > Dip. - Servizi Finanzari Tributi Provinciali - Fitti Attivi e Passivi

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA > Dip. - Servizi Finanzari Tributi Provinciali - Fitti Attivi e Passivi PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA > Dp. - Servz Fnanzar Trbut Provncal - Ftt Attv e Passv DETERMINA DIRIGENZIALE N. fa del 18 'OGGETTO : Presa atto della concessone all'assocazone Muscale "N.Pagann" d S.Stefano

Dettagli

Visto l articolo 117, comma sesto, della Costituzione;

Visto l articolo 117, comma sesto, della Costituzione; 22 28.10.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 50 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 22 ottobre 2013, n. 59/R Modfche al regolamento emanato con decreto del Presdente della

Dettagli

IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001

IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001 IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001 Prof. Maro Tucc, Ing. Lorenzo Gagnon, Ing. Gann Bettn, Dott. Ely Menchern Dpartmento d Energetca Sergo Stecco Sezone

Dettagli

SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE

SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE UNIVERSIÀ DEGLI SUDI DI FERRARA Corso d laurea magstrale n SCIENZE INFERMIERISICHE E OSERICHE Classe LM/SN1 Scenze nfermerstche e ostetrche (DM 270/04) ANNO ACCADEMICO 2014-2015 IL SUDDEO DOCUMENO ORÀ

Dettagli

n.49 del 24/O1 2014 O (i G E T T O

n.49 del 24/O1 2014 O (i G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n.49 del 24/O1 2014 O ( G E T T O Concessone n comodato duso gratuto per la durata d un anno alla Socetà Cooperatv a Socale

Dettagli

FACOLTA MASTER UNIVERSITARI Livello CEEAU CENTRO ESP. IN ESPERTO IN EDUCAZIONE AMBIENTALE I EDUCAZIONE AMBIENTALE

FACOLTA MASTER UNIVERSITARI Livello CEEAU CENTRO ESP. IN ESPERTO IN EDUCAZIONE AMBIENTALE I EDUCAZIONE AMBIENTALE FACOLTA MASTER UNVERSTAR Livello CEEAU CENTRO ESP. N ESPERTO N EDUCAZONE AMBENTALE EDUCAZONE AMBENTALE PER LA SOSTENBLTÀ DEL TERRTORO Giunta CEA Uniba 03/06/2011 C.D.A.05/07/2011 FARMACA RADOFARMACA C.F.

Dettagli

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri Scelta dell Ubcazone d un Impanto Industrale Corso d Progettazone Impant Industral Prof. Sergo Cavaler I fattor ubcazonal Cost d Caratterstche del Mercato Costruzone Energe Manodopera Trasport Matere Prme

Dettagli

COMUNE DI SAN FELICE A rancello PROVINCIA DI CASERTA

COMUNE DI SAN FELICE A rancello PROVINCIA DI CASERTA ~ COMUNE D SAN FELCE A rancello PROVNCA D CASERTA DETERl\1NAZONE UOUD~4ZONE ""' (art.184 d.lgs. 267/00 - art.54 reg. contabltà) N._91_ DEL _27_ / _07_ /2015_ REG. GEN. N.' 251- del ~/8' tu~.. 2tl15 SETTORE

Dettagli

CONVEGNO REGIONALE D O N A L A V I T A 14 SETTEMBRE 2002. "Teatro Comunale" Città di Massafra -Ta Ore 19,00

CONVEGNO REGIONALE D O N A L A V I T A 14 SETTEMBRE 2002. Teatro Comunale Città di Massafra -Ta Ore 19,00 CONVEGNO REGIONALE 14 SETTEMBRE 2002 ASSOCIAZIONE TRAPIANTATI ORGANI ONLUS Regone Pugla D O N A "Teatro Comunale" Cttà d Massafra -Ta Ore 19,00 Donazone e Trapanto "MEDICINA CONCEPITA TRA UMANO E DIVINO"

Dettagli

REGIONEY ROMA 6 LAZIO ~ ------------~---

REGIONEY ROMA 6 LAZIO ~ ------------~--- +ASL REGONEY ROMA 6 LAZO ~ U.O.c. Formazone-Comuncazone Unta' Operatva Formazone Te!. 0693273839-390 l Fax 0693273919 f Q ~ () () _ 1_ 00 t L Protocollo no )J,J. ~..v del rj...1...a ~ 4 P ------------~---

Dettagli

Anno 2009 - dati aggiornati al 23.9.2010. Enti regionali DEMETRIO DUCCIO 05-MAG-09 31-AGO-09 ATTIVITA' DI STUDIO E RICERCA ROSA ZANINI BUCCELLA

Anno 2009 - dati aggiornati al 23.9.2010. Enti regionali DEMETRIO DUCCIO 05-MAG-09 31-AGO-09 ATTIVITA' DI STUDIO E RICERCA ROSA ZANINI BUCCELLA ncarichi affidati a consulenti e collaboratori estreni PEMONTE TORNO AGENZA REGONALE PER LE ADOZON NTERNAZONAL PEMONTE TORNO AGENZA REGONALE PER LE ADOZON NTERNAZONAL PEMONTE TORNO AGENZA REGONALE PER

Dettagli

11111111111 111111111111111' 111111111111 1III

11111111111 111111111111111' 111111111111 1III CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI INGEGNERI 31'110/2014 U-5s/6249/2014 CONSIGLIO NAZIONALE DEGLI IN'GEGNEHl 11111111111 111111111111111' 111111111111 1III /''''''(1''} l,\{lfij,ae'r'1 '-.;'H/h/rl Crco n. 445/XVIII

Dettagli

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI Centro essle Cotonero e bbglamento p L nnovazone nella gestone della Qualtà nelle PM La certfcazone come strumento d busness per le PM e le mcromprese 8 Novembre 2002 - ng. oberto Vannucc lcune notze recent

Dettagli

Istituto Istruzione Second aria Superiore

Istituto Istruzione Second aria Superiore "Giuseppe Garìbaldi" "Andres Alfano" stituto struzione Second aria Superiore Tel. 0981.209049 e Fax 0981.4E9354 Tel. e Fax 0981.21947 c.f. 94006090784 - C.M. CSrS029002 Liceo Ginnasio Statale - Via Roma

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE E FORMAZIONE C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E ome IFORMAZIOI PERSOALI Galassso Mara Pa Indrzzo 87036 Rende (CS). Va G. Verd n 174 Telefono 0984-401028 E-mal azonaltà Luogo d nascta Data d nascta marapagalasso@lbero.t

Dettagli

COMUNE DI ANCONA Ricerca Determine con indicazione impegni

COMUNE DI ANCONA Ricerca Determine con indicazione impegni COMUNE D ANCONA Ricerca Determine con indicazione impegni TPO N e DATA CARCO OGGETTO DEL DOCUMENTO DET 1 2/1/ Prop.: GOVANNN ANNA TERESA - 171 - Dirig.: GOVANNN ANNA TERESA - 171 2785617 AMPLAMENTO E RFUNZONALZZAZONE

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE FINANZIARIO 2015-2016-2017. Indice

PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE FINANZIARIO 2015-2016-2017. Indice UNONE TERRE D CASTELL (Provincia di Modena) PANO ESECUTVO D GESTONE FNANZARO -- ndice Note generali Agenti Contabili Modello di richiesta variazione Peg/Bilancio Responsabilità Elenco ncarichi Note Generali

Dettagli

DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI

DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI Master Unverstaro d I Lvello DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI PROGETTARE SOLUZIONI PER IL TURISMO E IL TERRITORIO I Edzone Novembre 2014 - Gugno 2015 2 Master DST DESIGN DEI SERVIZI TURISTICI PROGETTARE SOLUZIONI

Dettagli

Il Salotto del Mix. Dir. Sup. Domenico Vulpiani Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Milano, 16 ottobre 2008

Il Salotto del Mix. Dir. Sup. Domenico Vulpiani Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Milano, 16 ottobre 2008 Il Salotto del Mx Dr. Sup. Domenco Vulpan Drettore Servzo Polza Postale e delle Comuncazon Mlano, 16 ottobre 2008 Maggore rchesta d scurezza... l g da t n e t u t l g a d r o t a oper s l g da e n l on

Dettagli

DELIBERAZIONE O G G E T T O

DELIBERAZIONE O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 15 dcl 16101/2014 O G G E T T O Progett Terrtoral Veneto Adozon (P.TV.A). Intervent regonal n matera d adozone nazonale

Dettagli

ISPETIORATO NAZIONALE DEL LAVORO RELAZIONE ILLUSTRATIVA

ISPETIORATO NAZIONALE DEL LAVORO RELAZIONE ILLUSTRATIVA SPETORATO NAZONALE DEL LAVORO RELAZONE LLUSTRATVA L'spettorato nazonale del lavoro è costtuto a sens dell'art. 8 del decreto legslatvo n. 300 del 1999, cò vuo sgnfcare anztutto che allo stesso è attrbuta

Dettagli

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it Soluzon per lo scarco dat da tachgrafo nnovatv e facl da usare http://dtco.t Downloadkey II Moble Card Reader Card Reader Downloadtermnal DLD Short Range and DLD Wde Range Qual soluzon ho a dsposzone per

Dettagli

Cornune di Caprala e Limite Provincia di Firenze

Cornune di Caprala e Limite Provincia di Firenze Cornune d Caprala e Lmte Provnca d Frenze COPA mmedatamente eseguble VERBALE Dl DELBERAZONE DEL CONSGLO COMUNALE Delbera Numero 3 del 24/0212011 Oggetto CONVENZONE UNCA SSTEMA MUSEALE E TURSTCO LE TERRE

Dettagli

Provinciadi Ravenna Ptazzadei Caduti per lalibertàt,2 / 4 IL DIRIGENTE

Provinciadi Ravenna Ptazzadei Caduti per lalibertàt,2 / 4 IL DIRIGENTE Provncad Ravenna Ptazzade Cadut per lalbertàt,2 / 4 ff del 0310212 n 37 Pror,'rredmento 09-l t-07 2006t4t0 Classfcazone - AUTORIZZAZIONEATTIVITA' Dl GESTIONEDELL'IMPIANTO - LR 512006 Oggetto DLGS 15212006

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato Allegato n. 1 a Prot AU/01/130 RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI SCHEMA DI CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Dettagli

Alla scoperta NOVITÀ PER. del MARE LE SCUOLE. infanzia primaria secondaria

Alla scoperta NOVITÀ PER. del MARE LE SCUOLE. infanzia primaria secondaria Alla scoperta NOVITÀ PER LE SCUOLE nfanza prmara secondara del MARE Area Marna Protetta d Mramare Il settore ddattco dell Area Marna Protetta d Mramare nasce quas trent ann fa con la gestone del WWF Itala,

Dettagli

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Relazone Verfca d effcaca d un Sstema d Gestone d Scurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Gl nfortun sul lavoro e le malatte professonal sono ad ogg uno de prncpal problem che afflggono l Itala e

Dettagli

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9"* @y*d"-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9* @y*d-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1 Mod. 162 /f*e*ékfu utff6úà/6r.** DPARTMENTO PER LE RSORSE DRCHE DREZONE PER LA DFESA DEL MARE 6tro,gq Al Comune d Procda Va LbeÉà, L2-80079 Procda (NA1 % -r tèv {z l.e6ha @y*d"-/%éé/,tr 9"* ---4\ Oggetto:

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale.

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale. 4.4.2. Indc economc L ndce d natura economca, n base a quanto prevsto dalla lettera b), del comma 2 dell artcolo 36 della legge regonale deve essere rferto a reddt catastal rvalutat. S ha pertanto che:

Dettagli

Manuale di conservazione della Provincia di Verona (Articolo 8 DPCM 3 dicembre 2013)

Manuale di conservazione della Provincia di Verona (Articolo 8 DPCM 3 dicembre 2013) p_vr.p_vr.registro UFFICIALE.I.0045688.30-04-2014.h.13:15 Allegato alla determnazone organzzatva n. del PROVINCIA DI VERONA Settore drezone generale Servzo gestone nformatzzata de fluss documental e trattamento

Dettagli

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB Edfc a basso consumo energetco: tra ZEB e NZEB Prof. Ing. Percarlo Romagnon Dpartmento d Progettazone e Panfcazone n Ambent Compless Unverstà IUAV d Veneza Dorsoduro 2206 30123 Veneza perca@uav.t Modell

Dettagli

I parchi scientifici e tecnologici sul territorio italiano

I parchi scientifici e tecnologici sul territorio italiano Prmo Pano Smonetta Stella Laureata n Lettere Moderne presso l Unverstà d Torno, ha nzato a scrvere nel 96 per un settmanale locale. Ha svolto attvtà gornalstche per Lavazza spa e l quotdano Il Gorno. Dal

Dettagli

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria 2 Modello IS-LM 2. Gl e ett della poltca monetara S consderun modello IS-LM senzastatocon seguent datc = 0:8, I = 00( ), L d = 0:5 500, M s = 00 e P =. ) S calcolno valor d equlbro del reddto e del tasso

Dettagli

La regolamentazione nella gestione dei canili di prima accoglienza e dei canili rifugio

La regolamentazione nella gestione dei canili di prima accoglienza e dei canili rifugio Corso d formazone per operator d canl luned, 28 ottobre 2013 La regolamentazone nella gestone de canl d prma accoglenza e de canl rfugo - t.p.a.l.l. dr. arch. nno garofalo - IL RANDAGISMO: FATTORI PREDISPONENTI

Dettagli