IL PIANO DELLA PERFORMANCE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL PIANO DELLA PERFORMANCE 2014-2016"

Transcript

1 IL PIANO DELLA PERFORMANCE

2 Smmari PREMESSA pag L IDENTITA DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA pag CHI SIAMO pag COSA FACCIAMO E COME OPERIAMO pag GLI IMPEGNI STRATEGICI E GLI OBIETTIVI AZIENDALI pag LA MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE pag LE DIMENSIONI DELLA PERFORMANCE pag COERENZA CON LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA pag. 13 E CON I SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE 3.3 FASI, SOGGETTI E TEMPI DEL PROCESSO DI DEFINIZIONE DEL PIANO pag GLI INDICATORI DI RISULTATO pag. 13 ALLEGATO N. 1 pag. 15 ALLEGATO N. 2 pag. 16 GLOSSARIO pag. 20 2

3 PREMESSA Il Pian della Perfrmance dell ASL della Prvincia di Brescia è un dcument prgrammatic, intrdtt nel nstr rdinament dalla Rifrma Brunetta (D.Lgs. 150/2009), attravers il quale questa Azienda rende nti gli biettivi ed i risultati che intende perseguire nell arc temprale definit, in cerenza cn i cntenuti ed il cicl della prgrammazine finanziaria e di bilanci. Il necessari cllegament stabilit dal legislatre nel D.Lgs. n. 33/2013 tra il Prgramma Triennale per la Trasparenza e l integrità che ciascuna amministrazine è tenuta ad adttare e la prgrammazine strategica ed perativa, definita, in via generale, nel Pian della Perfrmance, ne cnvalida la valenza triennale. Il Pian dà avvi al cicl di gestine della perfrmance, quale cicl di prgrammazine e cntrll ed è redatt cn l scp di individuare ed incrprare le attese dei prtatri di interesse; favrire la respnsabilizzazine e la trasparenza; prre in essere percrsi di miglirament cntinu della perfrmance. Tale Pian è adttat in cerenza cn il Pian Sci Sanitari Reginale e gli biettivi di mandat del Direttre Generale nnché cn il Pian di Organizzazine Aziendale (P.O.A.), cn il Pian Triennale per la Prevenzine della Crruzine (P.T.P.C.) e il Prgramma Triennale per la Trasparenza ed Integrità (P.T.T.I.). Ess definisce gli impegni strategici aziendali; individua le prirità aziendali in cerenza cn la prpria missine e cn le risrse di cui dispne; individua indicatri capaci di misurare, nel temp, l andament delle attività prcessi sggetti a misurazine e, dunque, a valutazine. Nella stesura del Pian si è anche tenut in cnsiderazine il cntribut elabrat dal grupp di apprfndiment istituit dall Organism Indipendente di Valutazine reginale in tema di Pian delle Perfrmance ASL, tradtt in un dcument trasmess nel mese di dicembre 2013 al Presidente del Nucle di Valutazine delle Prestazini. La prima parte del Dcument presenta, in maniera sintetica, l Azienda e le principali attività svlte, mentre la secnda parte è fcalizzata sul sistema di misurazine della perfrmance cn la sintesi delle aree strategiche aziendali, degli biettivi di rilevanza per l utente e relativi indicatri. In linea cn l peratività aziendale, il Pian della Perfrmance viene pubblicat sul sit istituzinale, nella sezine Amministrazine Trasparente ; la Direzine Strategica darà cnt dell effettiv stat di attuazine attravers la Relazine annuale sulla Perfrmance. 3

4 1. L IDENTITA DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA Infrmazini di dettagli sull rganizzazine, sulle funzini, sui principi di riferiment, sugli ambiti di rilevanza strategica sn cntenute nel P.O.A., nel Dcument di Prgrammazine e Crdinament dei Servizi Sanitari e Sci-Sanitari, nei Piani Cntrlli in att, nel Cdice Etic Cmprtamentale, nel P.T.T.I e nel P.T.P.C.: dcumenti tutti dispnibili e cnsultabili sul sit dell Azienda > Amministrazine Trasparente. 1.1 CHI SIAMO Istituita cn il Decret del Presidente della Regine Lmbardia n del 22 dicembre 1997, l Azienda Sanitaria Lcale della Prvincia di Brescia, cn persnalità giuridica pubblica ed autnmia imprenditriale, presenta le seguenti principali caratteristiche: Si pne cme garante della salute dei prpri cittadini, attravers la prgrammazine lcale, intesa cme cnfrnt, valutazine della dmanda di salute e apprpriata presa in caric delle richieste del territri. La sede legale si trva a Brescia, in viale Duca degli Abruzzi 15. È cntraddistinta dal seguente marchi aziendale, che la identifica chiaramente quale cmpnente del Sistema Sanitari Reginale della Lmbardia: Il sit istituzinale è il seguente: Gli rgani sn il Direttre Generale, cadiuvat dai Direttri Amministrativ, Sanitari e Sciale, ed il Cllegi Sindacale. Secnd quant definit nel prpri Pian di Organizzazine Aziendale (POA), cnsultabile sul sit si cmpne di Dipartimenti e Servizi centrali, prepsti alle funzini di indirizz, prgrammazine e cntrll delle attività; Strutture territriali quali le Direzini Gestinali Distrettuali (), i Servizi Territriali delle Dipendenze, i Distretti Veterinari prepste all ergazine di servizi e di prestazini sanitarie e sci-sanitarie. La pplazine assistita, alla data del , crrispnde a , di cui , 65-74enni , ultra74enni stranieri La pplazine è cstantemente cresciuta negli ultimi 12 anni cn un increment pari al 13,6%; ciò è dvut in gran parte al cntribut della presenza straniera. L età media ha registrat un increment medi annu di circa un mese e 10 girni. Gli anziani sn aumentati di unità tra 2002 e 2013 (+30,2%) mentre i grandi anziani (85 anni ed ltre) sn aumentati del 67,8%. Si tenga presente che quest ultima fascia secnd le priezini centrali aumenterà di un ulterire 50% nel 2020 e raddppierà nel

5 Nell stess perid sn aumentati del 22,4% i bambini stt i 15 anni, cn una stabilizzazine nell ultim bienni; l indice di vecchiaia è rimast abbastanza stabile nella nstra ASL al cntrari di quant riscntrat a livell reginale e nazinale ve si è registrat un aument. Il tass di natalità nell ASL ha avut un andament nn lineare. Il tass grezz di mrtalità è rimast sstanzialmente stabile. Su sggetti cnsiderati, il 29,2% risultavan presi in caric per almen una patlgia crnica: sggetti presentavan una sla patlgia, due frme patlgiche, mentre ne assciavan un numer superire. Le Cardivasculpatie (inclusa l ipertensine arterisa) sn di gran lunga il grupp più rappresentat cn ben sggetti presi in caric (19,7% degli assistiti). Diabete e Dislipidemie, patlgie spess assciate alle cardivasculpatie, eran le altre due patlgie crniche più frequenti. La sfida nei prssimi anni sarà sempre più quella della crnicità, della disabilità e della cmprmissine dell autnmia persnale: quindi sulle cure a lung termine. Il prgressiv perfezinament dei prcessi di mnitraggi della crnicità e della disabilità, e delle lr varie cause, sarà parte preliminare e fndamentale per pterle prevenire, curare, mitigare. 5

6 Di seguit, è riprtat l rganigramma riferit alla generalità dell Asl, che sintetizza l rganizzazine attuale. 6

7 L Azienda si avvale della cllabrazine di 1619 dipendenti (dat riferit al ) csì suddivisi: MACROPROFILO F M Ttale DIRIGENZA Dirigenza Medica Dirigenza Veterinaria Dirigenza Sanitaria nn Medica (Psiclgi, SITRA) Dirigenza Tecnica (Ingegneri, Analista, Scilg) Dirigenza Amministrativa Ttale Dirigenza PERSONALE DEL COMPARTO Amministrativ Sanitari (Infermieri, Assistenti Sanitari, Ostetriche, Tecnici della Prevenzine, Tecnici di Labratri ecc.) Tecnic (Assistenti Sciali, Assistenti Tecnici, Operatri Sci Sanitari, Operatri Tecnici, ecc.) Ttale Persnale del Cmpart Ttale di questi: (69,36%) peran a livell territriale; 348 (21,4%) lavran a temp parziale; 555 (34,3%) hann un età cmpresa tra 41 e 50 anni; 864 (53,4%) hann ltre 50 anni; 261 (16,1/%) sn idnei cn limitazini. L'ASL svlge la sua attività in 105 sedi di cui: - n. 30 punti di appggi; - n. 75 sedi (12 di prprietà; 11 in lcazine; 52 in cmdat). Inltre, l Azienda dispne, alla data del , delle seguenti risrse infrmatiche: - n pstazini lavr (persnal cmputer); - n. 353 stampanti, cui si aggiungn altre n. 130 multifunzine; - n apparecchi telefnici (cn tecnlgia VOIP) cn 300 linee su flussi primari; - n. 45 linee vce su flussi primari per servizi di cntinuità assistenziale cn registrazine delle chiamate; - n. 137 cellulari + 21 SIM dati per access in remt tramite APN dedicat; - n. 110 server (virtuali, su 3 hst fisici) nel sit di prduzine e 23 server (virtuali, su 2 hst fisici) nel sit di DR; - nnché di 223 autmezzi (n. 43 cmmerciali, n. 177 autvetture e n. 3 mtcicli). L ASL redige i prpri bilanci nel rispett delle dispsizini nazinali e reginali; si riprtan nella pagina seguente, i dati del Bilanci d esercizi 2012, CET 4 Trimestre 2013 e Bilanci di Previsine

8 Cd. RICAVI ASLR01 Quta Capitaria ASLR02 Funzini nn tariffate Vce ASLR03 F.d maggiri cnsumi DRG ASLR04 F.d maggiri cnsumi AMBU EQUILIBRIO ECONOMICO FINANZIARIO (Imprti /1000) Bilanci d'esercizi 2012 BILANCIO SANITARIO CET 4 Trimestre 2013 Bilanci Ecnmic di Previsine ann ASLR05 Utilizzi cntributi es. precedenti 365 ASLR06 Altri cntributi e fndi da Regine (al nett rettifiche) ASLR07 Altri cntributi (al nett rettifiche) 665 ASLR08 Entrate prprie ASLR09 Libera prfessine (art. 55 CCNL) ASLR10 Prestazini S.S.R. ASLR11 Prventi finanziari e strardinari 529 ASLR13 Ricavi da prestazini sanitarie Ttale Ricavi (al nett capitalizzati) COSTI ASLC01 Drg ASLC02 Ambulatriale ASLC03 Neurpsichiatria ASLC04 Screening ASLC05 Farmaceutica+Dppi canale ASLC06 Prtesica e dietetica in cnvenzine ASLC07 File F ASLC08 Psichiatria ASLC09 Persnale ASLC10 IRAP persnale dipendente ASLC11 Libera prfessine (art. 55 CCNL) + IRAP ASLC12 Ammrtamenti (al nett dei capitalizzati) ASLC13 Medicina Generale e Pediatri ASLC14 Beni e Servizi (netti) ASLC15 Altri csti ASLC16 Accantnamenti dell'esercizi ASLC17 Integrativa e prtesica nn ergata in farmacia (cmpresi acq. di beni) ASLC18 Oneri finanziari e strardinari 754 ASLC19 Prestazini sanitarie Ttale Csti (al nett capitalizzati) Risultat Ecnmic BILANCIO ASSI TOTALE RICAVI TOTALE COSTI Risultat Ecnmic BILANCIO SOCIALE TOTALE RICAVI TOTALE COSTI Risultat Ecnmic 8

9 1.2 COSA FACCIAMO E COME OPERIAMO L Azienda Sanitaria Lcale della Prvincia di Brescia, inserita nel cntest del Sistema Sanitari Reginale della Lmbardia, attravers la prgrammazine lcale, il cnfrnt e la presa in caric delle richieste del prpri territri, esercita il rul di garante della salute dei prpri cittadini. Le sue azini sn rientate a prmuvere e tutelare la salute dei cittadini, sia in frma individuale che cllettiva, garantend i servizi e le attività cmprese nei Livelli Essenziali di Assistenza. L Azienda Sanitaria Lcale della Prvincia di Brescia, nel perseguiment dei fini istituzinali, rivlge un attenzine cntinua al cittadin ed ai bisgni che questi esprime, quale element determinante ai fini delle plitiche aziendali; agisce cn efficienza, tempestività ed ecnmicità; rienta la prpria azine al miglirament cntinu della qualità delle prestazini fferte e dell efficienza dei servizi, attravers il cnslidament delle bune prassi, l innvazine, anche tecnlgica, essenziale per i cntinui cambiamenti del cntest in cui pera. Cn prpri persnale, l Azienda assicura direttamente le attività di prevenzine, nell accezine più ampia, l assistenza sanitaria distrettuale ed i servizi sci sanitari. L esercizi della funzine di Prgrammazine, Acquisit e Cntrll delle Prestazini Scisanitarie si cncretizza attravers la stipula di cntratti annuali cn gli ergatri sanitari e sci sanitari del territri e cn specifiche e cstanti attività di verifica di qualità ed apprpriatezza delle prestazini ergate LE PRINCIPALI AREE DI INTERVENTO vengn presentate attravers una sintetica descrizine delle attività dei Dipartimenti e degli assetti territriali dell Azienda. Il Dipartiment Prgrammazine, Acquist e Cntrll esercita le seguenti principali funzini: - gverna le attività finalizzate alla prgrammazine, all acquist ed al cntrll delle prestazini sanitarie previste dai LEA; - effettua la lettura epidemilgica e clinic-gestinale cmplessiva del cntest brescian; - partecipa alla individuazine delle prirità in termini di bisgni sanitari del territri dell Azienda; - verifica la qualità e l apprpriatezza dei servizi sanitari; assicura l attività di verifica delle esenzini per reddit; - prmuve l integrazine tra il livell territriale/di base e quell residenziale/specialistic. Il Dipartiment delle Attività Amministrative svlge, per delega del Direttre Amministrativ, le seguenti, principali funzini: predispne piani di lavr al fine di asslvere i debiti infrmativi di cmpetenza e applicare la nrmativa riferita alle materie di cmpetenza; crdina le articlazini rganizzative di riferiment; cntribuisce alla definizine, per gli aspetti amministrativ/cntabili, di prcedure perative; predispne analisi e/ relazini al Direttre Amministrativ sull andament ecnmic e rganizzativ dei Servizi afferenti; attua le direttive vlte a perseguire l equilibri ecnmic finanziari. Il Dipartiment di Prevenzine Medic assicura il crdinament delle attività aziendali di prevenzine e cntrll dei fattri di rischi per la pplazine e i lavratri e cllabra alle iniziative di prmzine della salute favrend il cntribut di altre istituzini e di sggetti quali assciazini e rganizzazini interessate al raggiungiment di biettivi cmuni di prevenzine. Elabra, per quant di pertinenza, prpste di mdifica dei reglamenti in materia di igiene e sanità pubblica; gestisce i rapprti cn le istituzini esterne in ccasine di casi di particlare rilevanza sia di carattere ambientale che di eventi rilevanti (Cmuni, Prvincia, ARPA). E istituita un Area di Crdinament per le Attività Cmuni del Dipartiment di Prevenzine Medic ed il Dipartiment di Prevenzine Veterinari. Il Dipartiment di Prevenzine Veterinari ha funzini di prgrammazine, cntrll e crdinament delle attività di sanità pubblica veterinaria svlte sul territri. Prmuve l studi, l applicazine e la verifica di strumenti per cnferire la massima mgeneità alle prcedure rganizzative ed alle prestazini ergate. Prmuve anche il cllegament delle attività e degli interventi di tutti gli altri enti, assciazini e servizi che peran nel settre delle prduzini ztecniche. 9

10 Il Dipartiment, inltre, elabra, per quant di pertinenza, le prpste di mdifica dei reglamenti in materia di igiene e sanità pubblica. E partecipe e garante del crdinament funzinale cn le attività cmuni del Dipartiment di Prevenzine Medic. A livell territriale peran i Distretti Veterinari, che svlgn attività di vigilanza e cntrll nei settri della sanità animale, dell igiene degli alimenti e dell igiene degli allevamenti, sulla base della dmanda di prestazini e dei fabbisgni del bacin di riferiment. Attravers le Unità Operative in cui si articlan, assicuran anche l asslviment dei debiti infrmativi vers il Dipartiment; l attività certificatria; la verifica quali-quantitativa delle prestazini ergate dal persnale afferente all UO; il rilasci di pareri a supprt della Direzine Distrettuale. Il Dipartiment Cure Primarie crdina le azini finalizzate alla prmzine dell apprpriatezza prescrittiva, valrizzand il rul prfessinale del Medic di Medicina Generale (MMG), del Pediatra di Famiglia (PdF) e degli peratri delle. Prmuve l svilupp di strumenti rganizzativi e gestinali per l'rientament dei cittadini nella rete dei servizi sanitari e il riscntr della apprpriatezza degli interventi; cncrre alla definizine ed individuazine delle prestazini sanitarie crrenti che abbian slide prve di efficacia e cnseguente rganizzazine delle risrse. Cllabra alla lettura epidemilgica delle infrmazini di cui dispne; sviluppa ed effettua il mnitraggi dei percrsi diagnstic-terapeutici; presidia e prmuve l integrazine della rete del sistema delle cure sanitarie primarie. Assicura il funzinament delle Cmmissini Frniture strardinarie e Sperimentazine in Medicina Generale e Pediatria di famiglia. Il Dipartiment Attività Sci-Sanitarie Integrate (ASSI) gestisce le attività sci sanitarie integrate attribuite all Azienda, definendne i criteri per l attuazine lcale, i mdelli rganizzativi, le metdlgie perative, crdinand, rientand, prmuvend nel territri il raccrd tra interventi pubblici e privati garantiti dalle varie reti di unità d fferta delle aree anziani-cure dmiciliari, disabilità e matern-infantile. Definisce metdlgie perative, mdelli rganizzativi e criteri di verifica anche per le attività a gestine diretta ergata dall ASL (ADI e Cnsultri Familiari). Favrisce l integrazine ed il raccrd cn altre Direzini e Dipartimenti, ltre che cn le. Le priritarie aree di intervent sn quella della fragilità, in cui rientra l area anziani e della nn autsufficienza, quella della disabilità, di gni tiplgia ed età e quella della famiglia, cui cmpetn in particlare attività dal supprt alla genitrialità alla tutela dei minri in situazini di disagi. Il Dipartiment delle Dipendenze prvvede alla valutazine della dmanda ed fferta territriale attravers la funzine dell Osservatri Territriale. Si interfaccia cn le Strutture ergatrici per l acquisizine peridica dei dati di attività ed ecnmici, il successiv caricament dei flussi in entrata nelle appsite banche dati, l asslviment del debit infrmativ vers Regine e Minister. Predispne il dcument di prgrammazine annuale degli interventi nell'area delle dipendenze, previst dalla D.G.R /2009 e parte integrante del dcument di prgrammazine annuale dell Azienda; assicura l svlgiment delle funzini medic legali di cmpetenza. Garantisce l integrazine ed il raccrd strategic cn gli Enti ergatri accreditati attravers il Cmitat Permanente dei sggetti accreditati. Il Dipartiment è in relazine funzinale cn il Cmitat Rete Territriale Prevenzine che funge da rgan cnsultiv per le scelte strategiche in ambit preventiv. Le articlazini territriali Le attività sanitarie e scisanitarie di cmpetenza dell Azienda sn rganizzate a livell territriale, attravers Direzini Gestinali Distrettuali che cmprendn ciascuna un più Distretti Sci Sanitari, in funzine della cmplessità dei servizi da ergare e della dimensine ttimale definita dal livell reginale. Le principali funzini ergate, di nrma, nei distretti sn le seguenti: - prmzine ed educazine alla salute; - accglienza, infrmazine, rientament delle scelte del cittadin; - valutazine degli utenti nn autsufficienti e attivazine dei servizi di assistenza dmiciliare da parte delle UCAM, punti unici di access per gli utenti fragili e le lr famiglie; - assistenza medica primaria; - assistenza dmiciliare; - certificazini sanitarie; 10

11 - prfilassi delle malattie infettive; - igiene della nutrizine e tutela delle acque ptabili; igiene degli ambienti cnfinati; - prevenzine degli infrtuni e delle malattie in ambit lavrativ; - tutela della salute matern-infantile; - prestazini medic-legali; - valutazine e attuazine interventi per persne disabili. L assistenza sanitaria e sci sanitaria del territri dell ASL di Brescia è assicurata da una ricca rete di servizi di seguit elencati. La rete dei servizi sanitari di base: 720 Medici di Medicina Generale (451 rganizzati in frma assciativa) 206 Medici di Cntinuità Assistenziale attivi in 30 pstazini 129 Pediatri di Famiglia (72 rganizzati in frma assciativa) 293 Farmacie Territriali (243 private e 50 Cmunali) 81 Ditte accreditate per frniture prtesiche 18 Esercizi autrizzati e attivi per la distribuzine di prdtti per celiachia 12 Dispensari 11 Grssisti depsitari di gas medicali/medicinali 48 Parafarmacie La rete delle strutture sanitarie ed a cntratt: 3 Aziende Ospedaliere (10 Presidi psti lett rdinari psti lett DH) 13 Strutture Private Accreditate e 2 IRCCS (2.291 psti lett rdinari psti lett DH) 16 Cmunità Psichiatriche/Neurpsichiatriche dell Infanzia e Adlescenza (residenziali e semiresidenziali) 6 Servizi di Medicina di Labratri 8 Pliambulatri 7 Pliambulatri di Medicina dell Sprt 3 Stabilimenti Termali La rete dei servizi sci-sanitari: 85 RSA (di cui 84 cntrattati cn psti lett accreditati e psti lett a cntratt) 4 Istituti di Riabilitazine (167 psti lett residenziali e 12 psti lett semi-residenziali accreditati e a cntratt) 4 Hspice Residenziali (42 psti lett accreditati e 40 psti lett cntrattualizzati) 53 Centri Diurni Integrati (di cui 50 cntrattati cn 959 psti accreditati e 917 psti a cntratt) 29 Enti Accreditati per Cure Dmiciliari (fra questi anche Asl di Brescia, che erga ADI in 7 Distretti) 31 Cnsultri Familiari (di cui 15 Asl e 16 Privati) 6 Residenze Sanitarie Disabili (384 psti lett accreditati e 382 psti lett cntrattualizzati) 29 Centri Diurni Disabili (740 psti accreditati e 730 psti cntrattualizzati) 21 Cmunità Sci Sanitarie (202 psti accreditati e 180 a cntratt) 13 Servizi Ambulatriali per le dipendenze (4 SMI, 5 SERT, 4 NOA) 19 Cmunità Terapeutiche accreditate (351 psti accreditati e 326 psti a cntratt) (dati aggirnati al ) 11

12 2. GLI IMPEGNI STRATEGICI E GLI OBIETTIVI AZIENDALI Il Pian è l strument che valrizza e riunisce i cntenuti essenziali di altri dcumenti, attravers i quali l Azienda pianifica le prprie attività e ne verifica la gestine. Il cicl di gestine della perfrmance si sviluppa nelle fasi tipiche del cicl di prgrammazine e cntrll: a) definizine e assegnazine degli biettivi da raggiungere; b) cllegament tra gli biettivi e l'allcazine delle risrse, integrandsi cn il cicl di bilanci; c) mnitraggi in crs di esercizi e attivazine di eventuali interventi crrettivi; d) misurazine e valutazine della perfrmance, rganizzativa e individuale; e) utilizz dei sistemi premianti; f) rendicntazine dei risultati. Ferm restand il perseguiment degli biettivi di mandat istituzinale ed il recepiment integrale delle indicazini cntenute nelle Regle di Sistema annuali, questa Azienda, sulla base della prpria missin, del cntest territriale ed aziendale, delle relazini cn i prtatri di interesse e delle risrse di cui dispne, individua le prirità di intervent e definisce, in un ttica di cntinu miglirament: Obiettivi strategici: sn gli impegni assunti e perseguiti in un arc temprale pluriennale (un trienni); Obiettivi annuali: cnsistn nella declinazine annuale degli impegni strategici. Sn biettivi di interesse reginale/aziendali, biettivi perativi, che, in cerenza cn la prgrammazine aziendale sn funzinali a verificare, cnslidare e/ miglirare i servizi e le attività ergati direttamente dall Azienda. Nell schema allegat n. 1 al presente Pian, sn sinteticamente riprtati, per il trienni , gli impegni strategici dell Azienda, in cllegament ed integrazine cn gli strumenti relativi alla trasparenza, all integrità ed al cntrast del fenmen della crruzine. Cme già anticipat, ciascun biettiv strategic è annualmente declinat in biettivi perativi, attuati attravers specifici piani di attività, nnché attravers il percrs di budget. Nell schema allegat n. 2 al presente Pian sn elencati gli impegni per l esercizi 2014 ritenuti più significativi per il cittadin; sn assciati ad indicatri cn relativi target; le diverse articlazini rganizzative rispettivamente cinvlte, attravers un prcess a cascata, assegnan gli biettivi ai dirigenti ed agli peratri di rispettiva afferenza gerarchica. Al fine di evitare duplicazini e ripetizini di cntenuti già dettagliati nel Pian Triennale della Prevenzine della Crruzine e nel Prgramma Triennale della Trasparenza ed Integrità, per la declinazine di biettivi, azini e misure specifiche unitamente all individuazine degli assetti cinvlti - si rinvia agli schemi di dettagli già cntenuti nel Decret di riferiment (Decret del Direttre Generale n. 50 del 30 gennai 2014). 3. LA MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE La misurazine delle perfrmance avviene cn peridicità definita, attravers il mnitraggi degli biettivi di interesse reginale ed perativi, cn reprtistica mirata, quale quella del percrs di budget e/ da temp impiegata a livell dipartimentale (es. farmaceutica e prtesica). Nell ambit del prcess di budget, dal cnfrnt peridic tra l andament della gestine degli biettivi definiti, pssn essere effettuati, nel cas di criticità e/ scstamenti dai prgrammi, interventi crrettivi. E cmpit del Nucle di Valutazine delle Prestazini mnitrare e valutare l stat di avanzament degli biettivi di prgrammazine e gestine cntenuti nel presente Pian, ai fini della distribuzine della retribuzine di risultat e della prduttività del persnale. 12

13 3.1 LE DIMENSIONI DELLA PERFORMANCE In linea cn gli rientamenti nrmativi nazinali e reginali (Linee Guida OIV 2011 e sintesi 2013 lavri del grupp di apprfndiment cstituit nell ambit dell OIV reginale) ed in cntinuità cn l peratività aziendale, le perfrmance dell Azienda sn analizzate e valutate, secnd un apprcci multidimensinale, in termini di accessibilità: pssibilità di equità di access, per gli assistiti, ai servizi ergati dall Azienda e di qualità percepita dall assistit per la prestazine ricevuta; efficacia interna: capacità delle articlazini aziendali di raggiungere gli biettivi definiti e le prprie finalità; efficacia rganizzativa: l efficacia del mdell rganizzativ in termini di frmazine del persnale, svilupp delle cmpetenze, benessere rganizzativ, pari pprtunità; efficienza prduttiva: capacità di massimizzare il rapprt tra fattri prduttivi impiegati nell attività e risultati ttenuti, a parità di altre cndizini; qualità dell rganizzazine: capacità dell rganizzazine nella gestine dei prcessi prduttivi e di ergazine dei servizi. 3.2 COERENZA CON LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA E CON I SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE Il Pian delle Perfrmance, in cerenza cn il Bilanci di Previsine per l esercizi 2014, adttat cn Decret n.220 del , rappresenta un utile strument per la verifica del crrett impieg delle risrse nel perseguiment dei fini istituzinali e degli biettivi definiti. La valutazine del persnale dipendente - dirigenza e cmpart - rispnde ai criteri previsti dalla vigente nrmativa e dal quadr cntrattuale nazinale e lcale; il persnale Dirigente è anche sggett a verifica al termine dell incaric cnferit (valutazine degli incarichi dirigenziali a cura dei Cllegi Tecnici). Il sistema premiante del persnale è finalizzat al miglirament dei livelli di qualità ed efficienza dei servizi pubblici e al raggiungiment degli biettivi di interesse reginale ed aziendale. La perfrmance individuale rappresenta il cntribut di ciascun dipendente al cnseguiment degli biettivi dell articlazine cui afferisce; presuppne la cndivisine degli biettivi e favrisce una cmune visine dell peratività basata sull'integrazine e sulla sinergia di differenti prfessinalità. Gli biettivi annuali sn assegnati e frmalmente cmunicati al persnale dirigente e titlare di psizine rganizzativa attravers la scheda di valutazine; tempi, parametri, punteggi e scale per la valutazine sn definiti negli accrdi di categria, recepiti nel vigente sistema di valutazine per il Cmpart e per la Dirigenza. 3.3 FASI, SOGGETTI E TEMPI DEL PROCESSO DI DEFINIZIONE DEL PIANO La stesura di quest Pian cnsegue ad un percrs avviat a partire dal 2012; a differenza della pregressa esperienza, la valenza del Pian nn è annuale, ma triennale, in cnsiderazine della valenza temprale del Prgramma Triennale per la Trasparenza e l integrità, strettamente cllegat al Pian delle Perfmance cme cnfermat dal legislatre nel D.Lgs. n. 33/2013. La redazine del Pian della Perfrmance è affidata all UO Pianificazine, quale supprt della Direzine Strategica nella definizine degli impegni ed individuazine delle prirità aziendali; tale assett si avvale della fattiva cllabrazine delle strutture dipartimentali. Trattandsi, cme già evidenziat di un strument di sintesi di altri dcumenti aziendali di natura prgrammatria, viene redatt ed aggirnat annualmente a scrriment parallelamente al prcess di declinazine degli biettivi. 3.4 GLI INDICATORI DI RISULTATO Negli schemi allegati sn riprtati gli indicatri di misurazine del risultat definiti, per il crrente esercizi, dai Direttri di Dipartiment e finalizzati a dare evidenza del cnslidament e miglirament della qualità dei servizi e delle attività ergate direttamente e prprie dell Azienda Sanitaria Lcale; sn, altresì, utilizzati, per quant pssibile, gli indicatri definiti dalle Linee Guida OIV reginale 2011 e dal citat grupp di 13

14 apprfndiment in tema di Pian delle Perfrmance ASL istituit dall OIV reginale (dcument dicembre 2013). Preme ancra una vlta sttlineare che la scelta degli indicatri cnsegue all esigenza infrmativa del cittadin, di una rappresentazine dei risultati all stess finalizzata e nn, dunque, cme strument di verifica tecnica intern all Azienda. 14

15 ALLEGATO N. 1 OBIETTIVI STRATEGICI (trienni ) Obiettiv strategic Dimensine di analisi Cnslidare e Tutte le dimensini miglirare la di analisi qualità dei servizi e le prestazini ergate direttamente dall'azienda Assetti cinvlti Tutti gli assetti dell'azienda Risultat attes Indicatri Target Cnseguire gli biettivi di prgrammazine aziendale (attuazine degli indirizzi reginali adeguati al territri di riferiment) Raggiungiment degli biettivi pianificati a livell aziendale 2014: = 100% 2015: = 100% 2016: = 100% Miglirare l'access del cittadin alle infrmazini previste in tema di trasparenza Accessibilità Efficacia rganizzativa Tutti gli assetti dell'azienda Realizzazine del Prgramma Triennale della Trasparenza e dell'integrità Crrett e puntuale asslviment degli adempimenti del Prgramma per la Trasparenza aziendale, attravers il cnseguiment degli biettivi previsti dal decret DG n. 50 del ed evidenziati nelle relazini previste entr il 15 dicembre di ciascuna annualità 2014: 100 % adempimenti prgrammati per : 100 % adempimenti prgrammati per : 100 % adempimenti prgrammati per 2016 Prevenzine fenmen crruzine del della Efficacia rganizzativa Tutti gli assetti dell'azienda, cn particlare riferiment a quelli maggirmente espsti a rischi di crruzine Realizzazine del Pian Triennale della Prevenzine della Crruzine Crrett e puntuale asslviment degli adempimenti del Pian per la Prevenzine della Crruzine, attravers il cnseguiment degli biettivi previsti dal decret DG n. 50 del ed evidenziati nelle relazini previste entr il 15 dicembre di ciascuna annualità 2014: 100 % adempimenti pianificati per : 100 % adempimenti pianificati per : 100 % adempimenti pianificati per

16 ALLEGATO N. 2 OBIETTIVI ANNUALI (2014) Obiettiv strategic Obiettiv annuale Prmuvere sani stili di vita e ambienti favrevli alla salute Dimensine di analisi Efficacia esterna Assetti cinvlti SASMR DPM DIPENDENZE Risultat attes Indicatri Target Realizzare le iniziative pianificate (PIL) in tema di: - crrette abitudini alimentari - prmzine attività fisica - prevenzine del tabagism - prevenzine incidenti dmestici n. panificatri aderenti al prgett di ridurre il sale nel pane > 20% ann 2013 n. gruppi di cammin attivati > 10% ann 2013 n. dnne fumatrici cn smministrazine del minimal advice = 100% dnne che accedn ai cnsultri vver aderiscn all screening ca cervice Cnslidare e miglirare la qualità dei servizi e le prestazini ergate direttamente dall'azienda Cnslidament campagne Prevenzine di Efficacia esterna DIRSAN DPM Mantenere le perfrmance raggiunte nell'fferta degli screening rganizzati n. anziani cinvlti nei percrsi che dichiaran un aument delle cnscenze sulla prevenzine incidenti dmestici adesine screening ca mammella > 60% adesine screening ca cln rett > 45% adesine screening ca cervice uterina > 40% 100 % anziani cinvlti nei percrsi Rispett livelli di cpertura vaccinale Efficacia esterna DPM Mantenere/miglirare i livelli di cpertura vaccinale MPR % di cpertura per vaccin MPR > 95% Attuazine dei cntrlli nell'ambit della prevenzine medica Efficienza prduttiva DPM Increment qualitativ delle attività di cntrll prgrammate n. cntrlli effettuati/n. cntrlli pianificati 100% n. sprallughi/n. cntrlli effettuati = 60% (IAN e ISP) = 38% (PSAL) Prmzine della cultura della salute e sicurezza nei lughi di lavr Efficacia esterna DIRSAN DPM Tendenziale riduzine del tass degli infrtuni e delle malattie prfessinali n. infrtuni gravi <= 2013 n. malattie prfessinali <=

17 OBIETTIVI ANNUALI (2014) Obiettiv strategic Obiettiv annuale Attuazine dei cntrlli nell'ambit della prevenzine veterinaria Dimensine di analisi Efficienza prduttiva Assetti cinvlti DIRSAN DPV DV Risultat attes Indicatri Target Esecuzine dei cntrlli ufficiali nel rispett delle prcedure di sistema e del pian aziendale cntrlli e registrazine nei sistemi dedicati n. cntrlli attuati/n. cntrlli pianificati 100% Attuazine dei cntrlli sulle strutture sanitarie Efficacia esterna PAC Attuazine del Pian Cntrlli definit per il crrente ann n. prestazini di ricver e cura cntrllate entr il n. prestazini di specialistica ambulatriale cntrllate entr il =>14% della prduzine 2013 => 3,5% della prduzine 2013 Attuazine dei cntrlli sulle strutture sci -sanitarie Efficacia esterna DSOC e sue UU.OO. di Staff Attuazine del Pian Cntrlli definit per il crrente ann n. cntrlli eseguiti/n. cntrlli pianificati 100% Cnslidare e miglirare la qualità dei servizi e le prestazini ergate direttamente dall'azienda Prmzine delle prescrizini del farmac equivalente per il gvern della spesa per assistenza farmaceutica Gestine tempi di attesa Gestine tempi di attesa Efficacia interna Efficienza prduttiva Accessibilità Accessibilità DIRSAN DCP DIRSAN S. Medicina Legale DIRSAN S. Medicina Legale Rispett del cst dell'assistenza farmaceutica prevista a bilanci Rispettare i termini temprali previsti per cmmissini invalidi Mnitraggi dei tempi di attesa per cmmissine patenti, in cnsiderazine delle nuve mdalità di gestine del rinnv della patente (access ad un prtale dedicat) e dell'increment dei cntrlli delle revisini % di DDD di farmaci a brevett scadut su ttale delle DDD prescritte per ASL n. gg che intercrrn tra la dmanda e la cnvcazine delle cmmissini invalidi n. gg che intercrrn tra la dmanda e la cnvcazine delle cmmissine patenti reginale (= 72%) =< 90 gg mnitraggi mensile Manteniment Ambulatri pediatrici Accessibilità DIRSAN DCP interessate Riduzine accessi al prnt sccrs e miglirament della cntinuità di cura n. ambulatri attivi nelle girnate di sabat e prefestivi n. visite effettuate = >ann

18 OBIETTIVI ANNUALI (2014) Obiettiv strategic Obiettiv annuale Garanzia della cntinuità di cura e svilupp della dmiciliarità Garanzia dell'infrmazine all'utenza ai fini attivazine amministratre di sstegn Dimensine di analisi Accessibilità Accessibilità Assetti cinvlti DSOC ASSI DSOC ASSI Risultat attes Indicatri Target Garantire una adeguata e tempestiva rispsta ai bisgni delle persne fragili e nn autsufficienti attravers la valutazine multidimensinale integrata svlta da equipe Incrementare i cllqui infrmativi ai fini dell'aument della cnsapevlezza degli utenti interessati all'avvi del percrs più adeguat per la lr tutela n. valutazini effettuate dalle UCAM +10% ann 2013 rispett tempi di attivazine ADI n. cllqui di infrmazine sulla Tutela Giuridica/n. nuvi utenti maggirenni presi in caric dall EOH senza prtezine giuridica n. nuve richieste di famiglie e servizi all'upg nell'ann entr 72 re da richiesta >=90% +10% ann 2013 Cnslidare e miglirare la qualità dei servizi e le prestazini ergate direttamente dall'azienda Trasfrmazine dei Cnsultri quali Centri per la Famiglia Cntrast alla nuva frma di abus - dipendenza del gic d'azzard Valrizzazine del capitale uman e svilupp delle cmpetenze Qualità rganizzativa Accessibilità Efficacia rganizzativa DSOC ASSI DSOC DIPENDENZE Tutti gli assetti dell'azienda Adzine di strumenti (cartella e mdulistica) che favriscn interventi integrati fra le diverse prfessinalità ed attuazine di prgetti integrati Incrementare l'fferta di servizi dedicati ai gicatri patlgici Realizzazine delle inziative previste dal Pian di frmazine aziendale n. nuvi utenti cnsultri/n. cartella unica 100% n. prgetti integrati attivati a puerpere cn =>90% dimissini prtette cdice rss/n. dimissini prtette di puerpere cdice rss adzine Pian di intervent territriale presenza del Pian del gic d'azzard attivazine unità di valutazine del bisgn attivazine nuvi ambulatri per GAP da 1 a 3 ambulatri attivi n. iniziative pianificate/n. iniziative 100% realizzate n. dipendenti frmati (almen 1 iniziativa) /n. dipendenti ttali => 2013 Gvern della spesa per assistenza prtesica Efficienza prduttiva DIRSAN DCP Rispett del cst dell'assistenza prtesica spesa per assistenza prtesica/pplazine assistibile pesata cmpletezza del fluss infrmativ bbligatri reginale = 100% 18

19 OBIETTIVI ANNUALI (2014) Obiettiv strategic Obiettiv annuale Gvern della spesa per assistenza farmaceutica Cstante verifica del cst di beni e servizi Dimensine di analisi Efficienza prduttiva Efficienza prduttiva Assetti cinvlti DIRSAN DCP Tutti gli assetti dell'azienda Risultat attes Indicatri Target Rispett del cst dell'assistenza farmaceutica Rispett del cst previst a bilanci per beni e servizi spesa per assistenza farmaceutica/pplazine residente =< 2013 spesa beni e servizi/cittadin assistit reginale (spesa ,5%) Cnslidare e miglirare la qualità dei servizi e le prestazini ergate direttamente dall'azienda Cstante verifica del cst del persnale Dematerializzazine dei dcumenti Svilupp Percrs di Budget Efficienza prduttiva Efficacia rganizzativa Efficacia interna Efficienza prduttiva Tutti gli assetti dell'azienda Tutti gli assetti dell'azienda Tutti gli assetti dell'azienda Rispett del cst previst a bilanci per il persnale Digitalizzazine del 50% delle determinazini dirigenziali Miglirare il sistema intern di prgrammazine e cntrll delle attività e valutazine integrata delle infrmazini di carattere sci sanitari ed ecnmic spesa del persnale (bilanci sanità)/cittadin assistit n. determinazini digitalizzate/n. determinazini ttali Definizine attività da rilevare Analisi peridica dei dati di attività e degli indicatri per ambiti definiti Rendicntazine delle attività mediante applicativi dedicati =< 2013 =50% rispett dei tempi definiti e relazini al Cmitat di Budget Pubblicazine reprts peridici Miglirare Al fine di evitare duplicazini e ripetizini di cntenuti già frmalizzati, si rinvia all schema di dettagli del decret n. 50 del l'access del cittadin alle infrmazini previste in tema di trasparenza Prevenzine Al fine di evitare duplicazini e ripetizini di cntenuti già frmalizzati, si rinvia all schema di dettagli del decret n. 50 del del fenmen della crruzine 19

20 GLOSSARIO ADI: Assistenza Dmiciliare Integrata AO: Azienda Ospedaliera ARCA: Agenzia Reginale Centrale Acquisti ASL: Azienda Sanitaria Lcale ASSI: Attività Sci Sanitarie Integrate ATC: Anatmic Terapeutic Chimic BAC Banca Aziendale Centralizzata BPE: Bilanci di Previsine Ecnmic BSE: Bvine Spngifrm Encephalpathy CA: Cntinuità Assistenziale CAP: Cdice Avviament Pstale CCC: Centr Clinic Ccainmani CCNL: Cntratt Cllettiv Nazinale di Lavr DCP: Dipartiment Cure Primarie CDD: Centr Diurn per Disabili CDI: Centr Diurn Integrat CeAD: Centr Assistenza Dmiciliare CET: Certificazine Ecnmica Trimestrale C.c.c: Cllabratri Crdinati e Cntinuativi CRA: Centrale Reginale Acquisti CRS: Carta Reginale dei Servizi CSS: Cmunità Sci-Sanitaria DDD: Dse definita girnaliera (di farmac) DG: Direttre Generale : Direzine Gestinale Distrettuale DGR: Deliberazine Giunta Reginale DGS: Direzine Generale Sanità DISAN: Direzine Sanitaria DIT: Debit Infrmativ Telematic DPM: Dipartiment di Prevenzine Medic DPV: Dipartiment di Prevenzine Veterinari DR: Disaster Recvery DRG: Diagnsis Related Grup DSOC: Direzine Sciale DV: Distrett Veterinari EE: Enti Ergatri EPSOS: Eurpean Patients - Smart pen Services FAR: Fluss Assistenza Residenziale FIM: Functinal Independence Measure FSR: Fnd Sanitari Reginale FUR: Fluss Unic di Rendicntazine IDR: Istituti di Riabilitazine IRAP: Impsta Reginale sulle attività prduttive IRCCS: Istitut di Ricver e Cura a carattere scientific IZSLER: Istitut Zprfilattic sperimentale della Lmbardia e dell Emilia Rmagna MCA: Medic di Cntinuità Assistenziale MMG: Medic di Medicina Generale MPR: Mrbill Partite Rslia NAR Nuva Anagrafe Reginale NOA: Nucle Operativ Alclgia ODCP: Ospedalizzazine Dmiciliare Cure Palliative O.P: Ospedale Psichiatric PAC: Prgrammazine Acquist e Cntrll PAI: Pian Assistenziale Integrat PDTA: Percrs Diagnstic Terapeutic Assistenziale PLS: POA: PS: PSSR: PTTI: RSA: RSD: SASMR: SerT: SIAD: SIDi: S.I.T.R.A: SIVI: SISS: SMAF: SMI: SOSIA: SSR: VAOR: UO: UOC: UOCP: URP: Pediatra di Libera Scelta Pian di Organizzazine Aziendale Prnt Sccrs Pian Sci Sanitari Reginale Pian Triennale per la Trasparenza e l Integrità Residenza Sanitari Assistenziale Residenze Sanitari Assistenziali Servizi Attività Sperimentali e Malattie Rare Servizi Tssicdipendenze Sistema Infrmativ per il mnitraggi dell'assistenza Dmiciliare Sistema Infrmativ Disabilità Servizi Infermieristic Tecnic Riabilitativ Aziendale Sistema Infrmativ Veterinari Integrat Sistema Infrmativ Sci-Sanitari (in Lmbardia) Sistema Mdulare Acquisizine Flussi Servizi Multidisciplinare Integrat Scheda Osservazine Intermedia Assistenza Servizi Sanitari Reginale Valutazine dell Anzian Ospite di Residenza Unità Operativa Unità Operativa Cmplessa Unità Operativa Cure Palliative Uffici Relazini cn il Pubblic 20

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

ASP OPUS CIVIUM Castelnovo di Sotto

ASP OPUS CIVIUM Castelnovo di Sotto Metd di rilevazine adttati per le previsini ed il Cntrll L ASP Opus Civium utilizza un sistema infrmativ che cntempla la tenuta sia della cntabilità generale che della cntabilità analitica per centri di

Dettagli

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE AMBITO TERRITORIALE: MILANO CENTRO-SUD ZONE 1-4-5 ACCORDO DI RETE RETE TERRITORIALE PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ANNI SCOLASTICI 2012/2013 2013/2014 2014/2015 AMBITO TERRITORIALE:

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI S.S. Centr di Riferiment Reginale per la Prevenzine Onclgica (CRRPO) Direttre Pala Mantellini SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI RAZIONALE E PROCEDURE

Dettagli

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti PROMOZIONE E PROTEZIONE DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA Incntr cn il Garante dell Emilia-Rmagna Reggi Emilia e Mdena Mdena 11 giugn 2015 Gli interventi dell AUSL in integrazine cn i Servizi

Dettagli

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità PROGETTO TEMPORANEO Accglienza di persne in cndizini di fragilità COOPERATIVA LA CORDATA La Crdata Via G. Rssini 24 25077 ROE VOLCIANO (BS) Tel 0365 63011 e Fax 0365 556126 E-mail: inf@lacrdata.cm sit

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Prvincia di Csenza REGOLAMENTO CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Settembre 2003 ART. 1 Istituzine e sede 1. E istituita, press la Prvincia di Csenza, la Cnsulta

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO ECONOMICO - FINANZIARIO DEI PIANI DI ZONA TRIENNIO 2009-2011 Racclta dati di Budget preventiv triennale 2009-2011 e annuale 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel)

Dettagli

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Cnvenzine tra la Prvincia di Campbass e il Cmune di per l adesine alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Oggi, nella sede della Prvincia di Campbass, si sn cstituiti i Sigg.,

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Cllegi Gemetri e Gemetri Laureati di Mnza e Brianza, nella persna di Cesare Galbiati, in qualità di Presidente del Cllegi e L Istitut di Istruzine Superire Ezi Vanni di Vimercate,

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a.

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE E D APPOLONIA s.p.a. ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a. PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA E PROGETTI PER LO SVILUPPO E LA DIFFUSIONE

Dettagli

IL MODELLO DI RIFERIMENTO

IL MODELLO DI RIFERIMENTO allegat 1 Alternanza Scula Lavr Il Prgett Rete telematica delle Imprese Frmative Simulate-IFSper la diffusine dell innvazine metdlgica ed rganizzativa IL MODELLO DI RIFERIMENTO Sit Web: www.ifsitalia.net

Dettagli

La gestione del rischio clinico PIANO DI FORMAZIONE. REGIONE TOSCANA Giunta Regionale

La gestione del rischio clinico PIANO DI FORMAZIONE. REGIONE TOSCANA Giunta Regionale REGIONE TOSCANA Giunta Reginale Direzine Generale Diritt alla Salute e Plitiche di Slidarietà La gestine del rischi clinic PIANO DI FORMAZIONE 50127 Firenze, Via di Nvli 26 Tel. 055/4382111 http:\\www.regine.tscana.it

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA

PROVINCIA DI BOLOGNA 1 I.P. 3213/2009 Tit./Fasc./Ann 14.1.2.0.0.0/5/2009 PROVINCIA DI BOLOGNA Prt. n 245512/2009 del 03/07/2009 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA N. 17/2009

Dettagli

ASSISTENTE FAMILIARE

ASSISTENTE FAMILIARE ALLEGATO 1 ASSISTENTE FAMILIARE DESCRIZIONE SINTETICA L Assistente familiare è una figura cn caratteristiche pratic-perative, la cui attività è rivlta a garantire assistenza a persne autsufficienti e nn,

Dettagli

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro Sistema di Gestine della Salute e della Sicurezza sul Lavr versine 1.0 - settembre 2009 1 REVISIONE Prima stesura Versine 1.0 DATA REVISIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DATA APPROVAZIONE Revisine 1 2 PREMESSA

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

Protocollo per la Responsabilità Sociale. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A Mukki

Protocollo per la Responsabilità Sociale. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A Mukki Prtcll per la Respnsabilità Sciale Centrale del Latte di Firenze, Pistia e Livrn S.p.A Mukki Firenze, 8 Aprile 2015 1. SCOPO Il Prtcll per la Respnsabilità Sciale (Prtcll) e la Carta degli Impegni (Carta)

Dettagli

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO Unine Eurpea Repubblica Italiana Regine Sicilia Istitut Cmprensiv «Santi Bivna» REGIONE SICILIANA-DISTRETTO SCOLASTICO N. 65 ISTITUTO COMPRENSIVO «SANTI BIVONA» Cntrada Sccrs s. n. c. - 92013 Menfi - (AG)

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: inf@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Attività

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

Conferenza dei Servizi di Prevenzione della Regione Piemonte

Conferenza dei Servizi di Prevenzione della Regione Piemonte Cnferenza dei Servizi di Prevenzine della Regine Piemnte Villa Gualin, Trin, 9 dicembre 2009 Rbert Ras Daniela Rivetti Pian Reginale di Prevenzine 2010-2012 OBIETTIVI GENERALI di SALUTE SDO 2007 29.772

Dettagli

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA'

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' 1. Finalità Le ragini del prgett: Il sit internet del Cmune è stat realizzat nel 2002 nella sua attuale

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

Prevenzione del disagio scolastico

Prevenzione del disagio scolastico AREA 2 BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E PROCESSI INCLUSIVI DA ATTUARE Prevenzine del disagi sclastic Finalità Intervenire preccemente sulle difficltà, i disturbi dell apprendiment e del cmprtament. Obiettivi

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

SALUTE MENTALE/ DIPENDENZE IN ITALIA

SALUTE MENTALE/ DIPENDENZE IN ITALIA Sn circa 450 milini le persne che in tutt il mnd sffrn di disturbi neurlgici, mentali e cmprtamentali. Persne che sn spess sggette a islament sciale, bassa qualità della vita e alta mrtalità. I disturbi

Dettagli

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 Prvincia di Csenza Settre Mercat del Lavr PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 OBIETTIVI E FINALITA Scp del prgett è favrire la frmazine di sggetti inccupati/disccupati residenti nelle Regini dell biettiv Cnvergenza

Dettagli

"La figura professionale dell'assistente familiare"

La figura professionale dell'assistente familiare "La figura prfessinale dell'assistente familiare" Art. 1 - Figura prfessinale e prfil. 1. È individuata la figura prfessinale dell assistente familiare. 2. L assistente familiare è l peratre che, a seguit

Dettagli

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE Alla Fndazine Cmunità Mantvana Onlus Via Prtazzl, 9 46100 Mantva MODULO PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO E RICHIESTA DEL CONTRIBUTO 2 BANDO 2014 BANDO IN RETE da presentarsi entr il 17 OTTOBRE 2014 L

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO INTESE Racclta dati 1 gennai 30 giugn 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel) Lmbardia Infrmatica S.p.A. INDICE 1 Premessa...3 2 Intrduzine...4 2.1 UdP Anagrafica

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA OGGETTO Il presente reglament disciplina l ergazine di vucher per finanziare interventi

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Istitut Cmprensiv Statale di Merate via Manzni, 43 23807 Merate (LC) CF 94018900137 Tel. 039 9902016 segreteria@cmprensivmerate.it - LCIC81800E@pec.istruzine.it

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO San Nicl Pliti Via dei Diritti del Fanciull, 45 95031 - ADRANO (CT) Tel. 095/7695676 - Fax 095/7602241 Cd. Meccangrafic: CTEE09000V Cdice fiscale 93067380878 email

Dettagli

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C (In base alla nrmativa vigente qualunque dichiarazine mendace cmprta sanzini penali, nnché l esclusine dal finanziament del prgett e l eventuale rimbrs delle smme indebitamente

Dettagli

Promoform Ente di Formazione Professionale

Promoform Ente di Formazione Professionale E DELLE POLITICHE Prmfrm Ente di Frmazine Prfessinale CORSO DI QUALIFICA PER TECNICO DELLA PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI CONGRESSUALI, FIERE, CONVEGNI Denminazine crs N. re N. allievi

Dettagli

2007-2013. Programma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cooperazione transfrontaliera

2007-2013. Programma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cooperazione transfrontaliera 2007-2013 Prgramma Interreg IV Italia - Austria 2007 2013 Cperazine transfrntaliera Base giuridica La Cmmissine eurpea ha apprvat il 18 settembre 2007 il prgramma eurpe di cperazine territriale per la

Dettagli

Istruzione e formazione all imprenditorialità

Istruzione e formazione all imprenditorialità Istruzine e frmazine all imprenditrialità L istruzine e la frmazine all imprenditrialità è il punt di partenza per sviluppare ed espandere l attività dei prfessinisti, miglirand la lr cnscenza e le lr

Dettagli

Piano delle performance

Piano delle performance Pian delle perfrmance 2011-2013 Smmari Pian delle perfrmance... 1 2011-2013... 1 PREMESSA... 4 RIFERIMENTI NORMATIVI... 6 MODALITÀ D IMPLEMENTAZIONE A REGIME E PRIMA APPLICAZIONE... 9 PRINCIPI DI REDAZIONE

Dettagli

Agevolazioni previste

Agevolazioni previste Le agevlazini per l autimpieg di cui al Dgls 185/2000. Svilupp Italia Abruzz spa gestisce in Abruzz per cnt di Invitalia spa e del Minister del Lavr le Misure inerenti gli incentivi all Autimpieg di cui

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Via Mranti, 4 Castelnv né mnti INDIRIZZO: Servizi sci sanitari DOCENTE: Liguri Tiziana CLASSE: 2^E MATERIA DI INSEGNAMENTO: Metdlgie perative LIVELLI DI PARTENZA

Dettagli

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA STRUTTURA GENERALE DEI CORSI DI LAUREA E SISTEMA DEI "CREDITI" In base alla rifrma universitaria (D.M. 3.11.99 n. 509) l impegn dell studente (frequenza dei crsi e studi individuale)

Dettagli

MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania L'Assessra Plitiche Sciali, Plitiche Givanili, Pari pprtunità. Prblemi dell Immigrazine, Demani e Patrimni e l Area Generale Di Crdinament - 17 Istruzine, Musei, Plitiche Givanili, Lavr, Frmazine Prfessinale,

Dettagli

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM

Soluzioni di supporto alla gestione e sviluppo di prodotto in ambito NPD e PLM Master in Alt Apprendistat Sluzini di supprt alla gestine e svilupp di prdtt in ambit NPD e Figura prfessinale e biettiv Gli apprendisti destinatari del prgett frmativ sn: laureati, di prim e secnd livell,

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che riprtan

Dettagli

RISCHIO INCENDI BOSCHIVI

RISCHIO INCENDI BOSCHIVI pag. PE05.1 PIANO DI EMERGENZA SPEDITIVO RISCHIO INCENDI BOSCHIVI COMPITI DELLE FUNZIONI DI SUPPORTO Nella sttstante tabella vengn riprtate le Funzini di supprt che devn essere attivate nel cas si manifesti

Dettagli

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore: Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore: Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it CORSO ANNUALE PER PSICOLOGO SCOLASTICO AD ORIENTAMENTO SISTEMICO - RELAZIONALE La psiclgia sclastica è un camp in espansine ed il settre sclastic rappresenta un degli ambit disciplinari che nei prssimi

Dettagli

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it INFORMAZIONI PERSONALI Marisa Fabietti +390718063808 marisa.fabietti@regine.marche.it Nata a Jesi (An) il 12/10/1964 POSIZIONE PER LA QUALE SI CONCORRE POSIZIONE RICOPERTA Servizi Attività prduttive, lavr,

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la Carta dei Servizi al Lavoro

INDICE. 1. Cos è la Carta dei Servizi al Lavoro Carta dei Servizi al Lavr della scietà pubblica Zna Ovest di Trin srl INDICE 1. Cs è la Carta dei Servizi al Lavr 2. Presentazine della scietà pubblica Zna Ovest di Trin srl Missine e Finalità Attività

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA Direzine Generale UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI MILANO 1- SINTESI DELL INCONTRO DEL 19

Dettagli

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo.

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo. Cdice di autdisciplina e reglamentazine per l adesine al Prgett Qualità dei servizi turistici della Prvincia di Palerm Agriturism Premess Che l A.A.P.I.T di Palerm in cllabrazine cn l Università di Palerm,

Dettagli

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Procedura Organizzativa Amministratori di Sistema

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Procedura Organizzativa Amministratori di Sistema Cmune di Casavatre in cllabrazine cn Manuale di Gestine Dcumentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Prcedura Organizzativa Amministratri di Sistema Cd. MANGEDOC Rev. 1.0 Data: 06-11-2015 Smmari: Nel presente dcument

Dettagli

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANG Agenzia Nazinale per i Givani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015 1) DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI Il Pian Triennale per la trasparenza e l integrità per il perid 2013-2015

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 107289/06 ambientale Pag. 1/5 Indice 1 Scp e camp di applicazine...2 2 Riferimenti...2 3 Definizini...2 4 Mdalità perative...2 4.1 Rilevazine dei fabbisgni frmativi...2 4.2 Redazine del Pian di

Dettagli

Il sistema pensionistico e la previdenza complementare

Il sistema pensionistico e la previdenza complementare LaReS Labratri Relazini Sindacali Il sistema pensinistic e la previdenza cmplementare a cura di Matte Zendrn, Pensplan Centrum spa A partire dagli anni 90, gverni e maggiranze di divers rientament plitic

Dettagli

Piano di Miglioramento (PDM)

Piano di Miglioramento (PDM) SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO ISTITUTO GESU -MARIA VIA FLAMINIA, 63 009 ROMA Tel. 06333722 fax 063322046 Mail: ist.gesu-maria@mclink.it

Dettagli

Chi deve fare la valutazione dei rischi

Chi deve fare la valutazione dei rischi VALUTARE I RISCHI L biettiv della lezine è frnire le cnscenze di base ai Rappresentanti dei lavratri per la sicurezza per metterli in cndizine di partecipare al prcess di valutazine dei rischi. Verrann

Dettagli

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue Prt. n. 3096 Bari, 31 lugli 2014 Oggett: Integrazine cn rettifica e prrga dei termini del Band per la selezine di ESPERTI e TUTOR finalizzat a istituire un ALBO per l attuazine delle azini di FORMAZIONE

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che

Dettagli

TRA TUTOR GROUP SRL AIAV ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DI VIAGGIO

TRA TUTOR GROUP SRL AIAV ASSOCIAZIONE ITALIANA AGENTI DI VIAGGIO CONVENZIONE PER ORGANIZZAZIONE DI CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER LE FIGURE PROFESSIONALI NELL AMBITO DELLA SICUREZZA E SALUTE NEI LUOGHI DI LAVORO D.LGS. N. 81/08 E SMI TESTO UNICO E ALTRI SERVIZI

Dettagli

INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI NELLE AZIENDE DEL SETTORE METALMECCANICO DELLE PROVINCE DI LUCCA, PISTOIA, MASSA CARRARA E PISA

INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI NELLE AZIENDE DEL SETTORE METALMECCANICO DELLE PROVINCE DI LUCCA, PISTOIA, MASSA CARRARA E PISA INDAGINE SUI FABBISOGNI FORMATIVI NELLE AZIENDE DEL SETTORE METALMECCANICO DELLE PROVINCE DI LUCCA, PISTOIA, MASSA CARRARA E PISA 20 APRILE 2015 Quest dcument è di prprietà di ALFA CONSULT S.r.l. cn sede

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA - CONFINDUSTRIA TRAPANI Assciazine degli Industriali della Prvincia cn sede in Trapani, Via Mafalda di Savia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: FIORELLA

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO 2015

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO 2015 45011 Adria (R) Adria, 13 febbrai 2015 RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO 2015 Il Prgramma Annuale dell'iis Clmb di Adria assume valenza di dcument cntabile annuale (articl 2 del decret Interministeriale

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Prvincia Uffici: Centri per l impieg Servizi: Supprt alla ricerca del lavr INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale)

AIECCS e CSEN organizzano il terzo Corso di formazione per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) AIECCS e CSEN rganizzan il terz Crs di frmazine per OPERATORI IN PET THERAPY (interventi assistiti dall animale) Il crs è rivlt ad appassinati e prfessinisti che perin nel settre sanitari, sci-assistenziale

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ-21 Rev. N. 01del 31.10.2014

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ-21 Rev. N. 01del 31.10.2014 Il Budget Aziendale PA SQ-21 Rev. N. 01del 31.10.2014 Certificat N 9122 AOLS Data applicazine Redazine Verifica Apprvazine Dtt Fabrizi Rugarli Dr.ssa G. Sapretti Dr. F. LAurelli MA SQ-17/PA SQ-01 rev.

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 Determina a cntrarre cn Atahtels Executive l affidament dirett per l affitt e l utilizz dei servizi necessari alla realizzazine

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Relazini cn il Pubblic Servizi: Assistenza Dmiciliare INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO PROGETTO I - CAST Integrazine delle ICT nella catena del valre delle imprese del sistema Tessile Abbigliament AVVISO Dispnibilità della piattafrma tecnlgica di scambi dcumentale Pagina 1 di 7 1. PREMESSA

Dettagli

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI Allegat C alla delibera di Giunta Cmunale n ----- del ------- CRITERI E MODALITA DI ASSEGNAZIONE ALLE FAMIGLIE DI 100 VOUCHER SETTIMANALI A PARZIALE COPERTURA DEL COSTO PER LA FREQUENZA AI CENTRI ESTIVI

Dettagli

AGGIORNAMENTO CONTINUO ERASMUS PLUS

AGGIORNAMENTO CONTINUO ERASMUS PLUS TITL DEL PRGETT DCENTE REFERENTE AGGIRNAMENT CNTINU ERASMUS PLUS PANNNI GRUPP DI PRGETT/CMMISSINE CLLABRATRI ESTERNI AREA FUNZINE STRUMENTALE DI RIFERIMENT ISTITUZINI (RETE DEURE)CMUNITA' EURPEA PRIVATI

Dettagli

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT ALLEGATO B2 SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT Situazine di partenza Frnire infrmazini sulle strategie adttate le mdalità rganizzative cn le quali vengn attualmente serviti i mercati esteri cn l indicazine degli

Dettagli

Marche. Scheda normativa sulle Unità di valutazione distrettuale Aggiornata al 20 agosto 2012

Marche. Scheda normativa sulle Unità di valutazione distrettuale Aggiornata al 20 agosto 2012 Marche. Scheda nrmativa sulle Unità di valutazine distrettuale Aggirnata al 20 agst 2012 Questa nuva scheda aggirna una precedente del 2005, aggiungend le indicazini nrmative emanate in questi ultimi anni.

Dettagli

Offerta tecnica per lo sviluppo di un programma formativo professionale nella Asl di Nuoro. Roma, 11 novembre 2013

Offerta tecnica per lo sviluppo di un programma formativo professionale nella Asl di Nuoro. Roma, 11 novembre 2013 Gli strumenti della Clinical Gvernance. Supprt all implementazine degli strumenti della clinical gvernance: definizine della Metdlgia per l svilupp di PDTA e supprt alla relativa attuazine Offerta tecnica

Dettagli

PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE (PNA)

PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE (PNA) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2014 2016 1 Smmari LA CORNICE NORMATIVA...3 PREMESSA METODOLOGICA...4 1. FINALITA DEL PROGRAMMA...5 2. PRINCIPI GENERALI PER LA GARANZIA DELLA TRASPARENZA

Dettagli

AVVISO DI PROCEDURA SELETTIV A INTERNA, APERTA AI DIPENDENTI DI RUOLO DELL'ASI

AVVISO DI PROCEDURA SELETTIV A INTERNA, APERTA AI DIPENDENTI DI RUOLO DELL'ASI ~I).. I ag~tl' spazioe I IOIlO APERTA AI DIPENDENTI DI....... _.............. _............ 1...... ASI -Agenzia Spaziale Italiana ADO-ASI 1- AGENZIA_SP AZIACE_IT ALIANA REGISTRO UFFICIALE Prt. n. 0000416.

Dettagli

VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO

VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO Dipartiment di Scienze Plitiche VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO 1)TEMA DEL CORSO LA NUOVA DISCIPLINA DEL LAVORO PUBBLICO

Dettagli

Istituto Comprensivo Giovanni XXIII San Michele Salentino (BR)

Istituto Comprensivo Giovanni XXIII San Michele Salentino (BR) Istitut Cmprensiv Givanni XXIII mail: BRIC8000T@ISTRUZIONE.IT icg23@pec.it (indirizz mail psta certificata) Minister della Pubblica Istruzine Dipartiment per l istruzine Direzine Generale per gli affari

Dettagli

Presidenza della Regione Dipartimento della Programmaziou Il Dirigente Generale

Presidenza della Regione Dipartimento della Programmaziou Il Dirigente Generale REPUBBLICAITAL~A Regine Siciliana Presidenza della Regine Dipartiment della Prgrammaziu Il Dirigente Generale VISTO l Statut della Regine; VISTO il Test Unic sull'rdinament del Gvern e dell'amministrazine

Dettagli

BANDO Sette asili nido per sette regioni Sostegno alle famiglie nella cura all'infanzia. Invito

BANDO Sette asili nido per sette regioni Sostegno alle famiglie nella cura all'infanzia. Invito BANDO Sette asili nid per sette regini Sstegn alle famiglie nella cura all'infanzia Invit Nel rinnvare il lr impegn di svilupp e prmzine sciale, la Fndazine aiutare i bambini Onlus ( FAIB ) e UniCredit

Dettagli

* Laurea in Architettura conseguita presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1989

* Laurea in Architettura conseguita presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1989 Nme e Cgnme: Lides Canaia Data di nascita: 5 Marz 1961 Funzine attuale: Direttre Area Gestinale Istruzine: * Laurea in Architettura cnseguita press l Istitut Universitari di Architettura di Venezia nel

Dettagli

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere ITS S. Bandini Siena Indirizz Turism pag. 1/5 Turism Chi è? Eredita il vecchi crs per Perit Turistic Il Diplmat nel Turism ha cmpetenze specifiche nel cmpart delle imprese del settre turistic e cmpetenze

Dettagli

Politiche Comunitarie. Sintesi dell esistente e progettualità future

Politiche Comunitarie. Sintesi dell esistente e progettualità future Plitiche Cmunitarie Sintesi dell esistente e prgettualità future 1. La Cmmissine Eurpa: analisi e prpste di lavr Nel mandat 2005 2009 la Cmmissine UPI Eurpa e Plitiche Internazinali ha raggiunt i seguenti

Dettagli

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco COPIA COMUNE DI CIVATE Prvincia di Lecc ZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 628 Reg. Pubblicazini N. 106 Registr Deliberazini del 24-09-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'ALER DI LECCO PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

A. Relazione illustrativa

A. Relazione illustrativa Cntrattintegrativecnmicperl utilizzazinedelfnddelpersnalenn dirigenzialeann2012sttscrittil24settembre2012.relazineillustrativae tecnicfinanziaria(articl 40, cmma 3 sexies, Decret Legislativ n.165/2001;

Dettagli

www.garanziagiovani.gov.it Guida utente Cittadino - Operatore - Regione

www.garanziagiovani.gov.it Guida utente Cittadino - Operatore - Regione www.garanziagivani.gv.it Guida utente Cittadin - Operatre - Regine Intrduzine Garanzia Givani, Yuth Guarantee, è un prgett prmss dall Unine Eurpea, cme sluzine per cntrastare la disccupazine givanile nei

Dettagli

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015

Prot. n 1037 B/17 Acquaviva delle Fonti, 23/02/2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 1 CIRCOLO DE AMICIS P.zza Di Vagn, 18 70021 ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) Tel. 080-761314 Fax 080 3051357 www.deamicis.gv.it. e-mail BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

La Qualità nei servizi alle persone

La Qualità nei servizi alle persone La Qualità nei servizi alle persne Le rganizzazini che peran nel settre dei servizi sci assistenziali alle persne hann sempre più a cure il cncett di Qualità, che in quest ambit sta avend una rapida evluzine.

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA Azienda Ospedaliera Sant Andrea Trienni 2014-2016 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA AZIENDA OSPEDALIERA SANT ANDREA TRIENNIO 2015-2017 Azienda Ospedaliera Sant Andrea Trienni 2015-2017

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA BENEFICIARI SCADENZA RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI BANDO SCHEDA SINTESI BANDO MIUR PER CLUSTER CENTRO NORD 2012 AVVISO PER LO SVILUPPO E POTENZIAMENTO DI CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI Fndi FAR cmplessivi

Dettagli

E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza Albert Einstein

E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza Albert Einstein Lice Classic - Lice Artistic - Lice Scientific - I.P.S.I.A. E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la giia della creatività e della cnscenza Albert Einstein Ann Sclastic: 2013/2014 1 Lice Classic

Dettagli