IL PIANO DELLA PERFORMANCE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL PIANO DELLA PERFORMANCE 2014-2016"

Transcript

1 IL PIANO DELLA PERFORMANCE

2 Smmari PREMESSA pag L IDENTITA DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA pag CHI SIAMO pag COSA FACCIAMO E COME OPERIAMO pag GLI IMPEGNI STRATEGICI E GLI OBIETTIVI AZIENDALI pag LA MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE pag LE DIMENSIONI DELLA PERFORMANCE pag COERENZA CON LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA pag. 13 E CON I SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE 3.3 FASI, SOGGETTI E TEMPI DEL PROCESSO DI DEFINIZIONE DEL PIANO pag GLI INDICATORI DI RISULTATO pag. 13 ALLEGATO N. 1 pag. 15 ALLEGATO N. 2 pag. 16 GLOSSARIO pag. 20 2

3 PREMESSA Il Pian della Perfrmance dell ASL della Prvincia di Brescia è un dcument prgrammatic, intrdtt nel nstr rdinament dalla Rifrma Brunetta (D.Lgs. 150/2009), attravers il quale questa Azienda rende nti gli biettivi ed i risultati che intende perseguire nell arc temprale definit, in cerenza cn i cntenuti ed il cicl della prgrammazine finanziaria e di bilanci. Il necessari cllegament stabilit dal legislatre nel D.Lgs. n. 33/2013 tra il Prgramma Triennale per la Trasparenza e l integrità che ciascuna amministrazine è tenuta ad adttare e la prgrammazine strategica ed perativa, definita, in via generale, nel Pian della Perfrmance, ne cnvalida la valenza triennale. Il Pian dà avvi al cicl di gestine della perfrmance, quale cicl di prgrammazine e cntrll ed è redatt cn l scp di individuare ed incrprare le attese dei prtatri di interesse; favrire la respnsabilizzazine e la trasparenza; prre in essere percrsi di miglirament cntinu della perfrmance. Tale Pian è adttat in cerenza cn il Pian Sci Sanitari Reginale e gli biettivi di mandat del Direttre Generale nnché cn il Pian di Organizzazine Aziendale (P.O.A.), cn il Pian Triennale per la Prevenzine della Crruzine (P.T.P.C.) e il Prgramma Triennale per la Trasparenza ed Integrità (P.T.T.I.). Ess definisce gli impegni strategici aziendali; individua le prirità aziendali in cerenza cn la prpria missine e cn le risrse di cui dispne; individua indicatri capaci di misurare, nel temp, l andament delle attività prcessi sggetti a misurazine e, dunque, a valutazine. Nella stesura del Pian si è anche tenut in cnsiderazine il cntribut elabrat dal grupp di apprfndiment istituit dall Organism Indipendente di Valutazine reginale in tema di Pian delle Perfrmance ASL, tradtt in un dcument trasmess nel mese di dicembre 2013 al Presidente del Nucle di Valutazine delle Prestazini. La prima parte del Dcument presenta, in maniera sintetica, l Azienda e le principali attività svlte, mentre la secnda parte è fcalizzata sul sistema di misurazine della perfrmance cn la sintesi delle aree strategiche aziendali, degli biettivi di rilevanza per l utente e relativi indicatri. In linea cn l peratività aziendale, il Pian della Perfrmance viene pubblicat sul sit istituzinale, nella sezine Amministrazine Trasparente ; la Direzine Strategica darà cnt dell effettiv stat di attuazine attravers la Relazine annuale sulla Perfrmance. 3

4 1. L IDENTITA DELL AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI BRESCIA Infrmazini di dettagli sull rganizzazine, sulle funzini, sui principi di riferiment, sugli ambiti di rilevanza strategica sn cntenute nel P.O.A., nel Dcument di Prgrammazine e Crdinament dei Servizi Sanitari e Sci-Sanitari, nei Piani Cntrlli in att, nel Cdice Etic Cmprtamentale, nel P.T.T.I e nel P.T.P.C.: dcumenti tutti dispnibili e cnsultabili sul sit dell Azienda > Amministrazine Trasparente. 1.1 CHI SIAMO Istituita cn il Decret del Presidente della Regine Lmbardia n del 22 dicembre 1997, l Azienda Sanitaria Lcale della Prvincia di Brescia, cn persnalità giuridica pubblica ed autnmia imprenditriale, presenta le seguenti principali caratteristiche: Si pne cme garante della salute dei prpri cittadini, attravers la prgrammazine lcale, intesa cme cnfrnt, valutazine della dmanda di salute e apprpriata presa in caric delle richieste del territri. La sede legale si trva a Brescia, in viale Duca degli Abruzzi 15. È cntraddistinta dal seguente marchi aziendale, che la identifica chiaramente quale cmpnente del Sistema Sanitari Reginale della Lmbardia: Il sit istituzinale è il seguente: Gli rgani sn il Direttre Generale, cadiuvat dai Direttri Amministrativ, Sanitari e Sciale, ed il Cllegi Sindacale. Secnd quant definit nel prpri Pian di Organizzazine Aziendale (POA), cnsultabile sul sit si cmpne di Dipartimenti e Servizi centrali, prepsti alle funzini di indirizz, prgrammazine e cntrll delle attività; Strutture territriali quali le Direzini Gestinali Distrettuali (), i Servizi Territriali delle Dipendenze, i Distretti Veterinari prepste all ergazine di servizi e di prestazini sanitarie e sci-sanitarie. La pplazine assistita, alla data del , crrispnde a , di cui , 65-74enni , ultra74enni stranieri La pplazine è cstantemente cresciuta negli ultimi 12 anni cn un increment pari al 13,6%; ciò è dvut in gran parte al cntribut della presenza straniera. L età media ha registrat un increment medi annu di circa un mese e 10 girni. Gli anziani sn aumentati di unità tra 2002 e 2013 (+30,2%) mentre i grandi anziani (85 anni ed ltre) sn aumentati del 67,8%. Si tenga presente che quest ultima fascia secnd le priezini centrali aumenterà di un ulterire 50% nel 2020 e raddppierà nel

5 Nell stess perid sn aumentati del 22,4% i bambini stt i 15 anni, cn una stabilizzazine nell ultim bienni; l indice di vecchiaia è rimast abbastanza stabile nella nstra ASL al cntrari di quant riscntrat a livell reginale e nazinale ve si è registrat un aument. Il tass di natalità nell ASL ha avut un andament nn lineare. Il tass grezz di mrtalità è rimast sstanzialmente stabile. Su sggetti cnsiderati, il 29,2% risultavan presi in caric per almen una patlgia crnica: sggetti presentavan una sla patlgia, due frme patlgiche, mentre ne assciavan un numer superire. Le Cardivasculpatie (inclusa l ipertensine arterisa) sn di gran lunga il grupp più rappresentat cn ben sggetti presi in caric (19,7% degli assistiti). Diabete e Dislipidemie, patlgie spess assciate alle cardivasculpatie, eran le altre due patlgie crniche più frequenti. La sfida nei prssimi anni sarà sempre più quella della crnicità, della disabilità e della cmprmissine dell autnmia persnale: quindi sulle cure a lung termine. Il prgressiv perfezinament dei prcessi di mnitraggi della crnicità e della disabilità, e delle lr varie cause, sarà parte preliminare e fndamentale per pterle prevenire, curare, mitigare. 5

6 Di seguit, è riprtat l rganigramma riferit alla generalità dell Asl, che sintetizza l rganizzazine attuale. 6

7 L Azienda si avvale della cllabrazine di 1619 dipendenti (dat riferit al ) csì suddivisi: MACROPROFILO F M Ttale DIRIGENZA Dirigenza Medica Dirigenza Veterinaria Dirigenza Sanitaria nn Medica (Psiclgi, SITRA) Dirigenza Tecnica (Ingegneri, Analista, Scilg) Dirigenza Amministrativa Ttale Dirigenza PERSONALE DEL COMPARTO Amministrativ Sanitari (Infermieri, Assistenti Sanitari, Ostetriche, Tecnici della Prevenzine, Tecnici di Labratri ecc.) Tecnic (Assistenti Sciali, Assistenti Tecnici, Operatri Sci Sanitari, Operatri Tecnici, ecc.) Ttale Persnale del Cmpart Ttale di questi: (69,36%) peran a livell territriale; 348 (21,4%) lavran a temp parziale; 555 (34,3%) hann un età cmpresa tra 41 e 50 anni; 864 (53,4%) hann ltre 50 anni; 261 (16,1/%) sn idnei cn limitazini. L'ASL svlge la sua attività in 105 sedi di cui: - n. 30 punti di appggi; - n. 75 sedi (12 di prprietà; 11 in lcazine; 52 in cmdat). Inltre, l Azienda dispne, alla data del , delle seguenti risrse infrmatiche: - n pstazini lavr (persnal cmputer); - n. 353 stampanti, cui si aggiungn altre n. 130 multifunzine; - n apparecchi telefnici (cn tecnlgia VOIP) cn 300 linee su flussi primari; - n. 45 linee vce su flussi primari per servizi di cntinuità assistenziale cn registrazine delle chiamate; - n. 137 cellulari + 21 SIM dati per access in remt tramite APN dedicat; - n. 110 server (virtuali, su 3 hst fisici) nel sit di prduzine e 23 server (virtuali, su 2 hst fisici) nel sit di DR; - nnché di 223 autmezzi (n. 43 cmmerciali, n. 177 autvetture e n. 3 mtcicli). L ASL redige i prpri bilanci nel rispett delle dispsizini nazinali e reginali; si riprtan nella pagina seguente, i dati del Bilanci d esercizi 2012, CET 4 Trimestre 2013 e Bilanci di Previsine

8 Cd. RICAVI ASLR01 Quta Capitaria ASLR02 Funzini nn tariffate Vce ASLR03 F.d maggiri cnsumi DRG ASLR04 F.d maggiri cnsumi AMBU EQUILIBRIO ECONOMICO FINANZIARIO (Imprti /1000) Bilanci d'esercizi 2012 BILANCIO SANITARIO CET 4 Trimestre 2013 Bilanci Ecnmic di Previsine ann ASLR05 Utilizzi cntributi es. precedenti 365 ASLR06 Altri cntributi e fndi da Regine (al nett rettifiche) ASLR07 Altri cntributi (al nett rettifiche) 665 ASLR08 Entrate prprie ASLR09 Libera prfessine (art. 55 CCNL) ASLR10 Prestazini S.S.R. ASLR11 Prventi finanziari e strardinari 529 ASLR13 Ricavi da prestazini sanitarie Ttale Ricavi (al nett capitalizzati) COSTI ASLC01 Drg ASLC02 Ambulatriale ASLC03 Neurpsichiatria ASLC04 Screening ASLC05 Farmaceutica+Dppi canale ASLC06 Prtesica e dietetica in cnvenzine ASLC07 File F ASLC08 Psichiatria ASLC09 Persnale ASLC10 IRAP persnale dipendente ASLC11 Libera prfessine (art. 55 CCNL) + IRAP ASLC12 Ammrtamenti (al nett dei capitalizzati) ASLC13 Medicina Generale e Pediatri ASLC14 Beni e Servizi (netti) ASLC15 Altri csti ASLC16 Accantnamenti dell'esercizi ASLC17 Integrativa e prtesica nn ergata in farmacia (cmpresi acq. di beni) ASLC18 Oneri finanziari e strardinari 754 ASLC19 Prestazini sanitarie Ttale Csti (al nett capitalizzati) Risultat Ecnmic BILANCIO ASSI TOTALE RICAVI TOTALE COSTI Risultat Ecnmic BILANCIO SOCIALE TOTALE RICAVI TOTALE COSTI Risultat Ecnmic 8

9 1.2 COSA FACCIAMO E COME OPERIAMO L Azienda Sanitaria Lcale della Prvincia di Brescia, inserita nel cntest del Sistema Sanitari Reginale della Lmbardia, attravers la prgrammazine lcale, il cnfrnt e la presa in caric delle richieste del prpri territri, esercita il rul di garante della salute dei prpri cittadini. Le sue azini sn rientate a prmuvere e tutelare la salute dei cittadini, sia in frma individuale che cllettiva, garantend i servizi e le attività cmprese nei Livelli Essenziali di Assistenza. L Azienda Sanitaria Lcale della Prvincia di Brescia, nel perseguiment dei fini istituzinali, rivlge un attenzine cntinua al cittadin ed ai bisgni che questi esprime, quale element determinante ai fini delle plitiche aziendali; agisce cn efficienza, tempestività ed ecnmicità; rienta la prpria azine al miglirament cntinu della qualità delle prestazini fferte e dell efficienza dei servizi, attravers il cnslidament delle bune prassi, l innvazine, anche tecnlgica, essenziale per i cntinui cambiamenti del cntest in cui pera. Cn prpri persnale, l Azienda assicura direttamente le attività di prevenzine, nell accezine più ampia, l assistenza sanitaria distrettuale ed i servizi sci sanitari. L esercizi della funzine di Prgrammazine, Acquisit e Cntrll delle Prestazini Scisanitarie si cncretizza attravers la stipula di cntratti annuali cn gli ergatri sanitari e sci sanitari del territri e cn specifiche e cstanti attività di verifica di qualità ed apprpriatezza delle prestazini ergate LE PRINCIPALI AREE DI INTERVENTO vengn presentate attravers una sintetica descrizine delle attività dei Dipartimenti e degli assetti territriali dell Azienda. Il Dipartiment Prgrammazine, Acquist e Cntrll esercita le seguenti principali funzini: - gverna le attività finalizzate alla prgrammazine, all acquist ed al cntrll delle prestazini sanitarie previste dai LEA; - effettua la lettura epidemilgica e clinic-gestinale cmplessiva del cntest brescian; - partecipa alla individuazine delle prirità in termini di bisgni sanitari del territri dell Azienda; - verifica la qualità e l apprpriatezza dei servizi sanitari; assicura l attività di verifica delle esenzini per reddit; - prmuve l integrazine tra il livell territriale/di base e quell residenziale/specialistic. Il Dipartiment delle Attività Amministrative svlge, per delega del Direttre Amministrativ, le seguenti, principali funzini: predispne piani di lavr al fine di asslvere i debiti infrmativi di cmpetenza e applicare la nrmativa riferita alle materie di cmpetenza; crdina le articlazini rganizzative di riferiment; cntribuisce alla definizine, per gli aspetti amministrativ/cntabili, di prcedure perative; predispne analisi e/ relazini al Direttre Amministrativ sull andament ecnmic e rganizzativ dei Servizi afferenti; attua le direttive vlte a perseguire l equilibri ecnmic finanziari. Il Dipartiment di Prevenzine Medic assicura il crdinament delle attività aziendali di prevenzine e cntrll dei fattri di rischi per la pplazine e i lavratri e cllabra alle iniziative di prmzine della salute favrend il cntribut di altre istituzini e di sggetti quali assciazini e rganizzazini interessate al raggiungiment di biettivi cmuni di prevenzine. Elabra, per quant di pertinenza, prpste di mdifica dei reglamenti in materia di igiene e sanità pubblica; gestisce i rapprti cn le istituzini esterne in ccasine di casi di particlare rilevanza sia di carattere ambientale che di eventi rilevanti (Cmuni, Prvincia, ARPA). E istituita un Area di Crdinament per le Attività Cmuni del Dipartiment di Prevenzine Medic ed il Dipartiment di Prevenzine Veterinari. Il Dipartiment di Prevenzine Veterinari ha funzini di prgrammazine, cntrll e crdinament delle attività di sanità pubblica veterinaria svlte sul territri. Prmuve l studi, l applicazine e la verifica di strumenti per cnferire la massima mgeneità alle prcedure rganizzative ed alle prestazini ergate. Prmuve anche il cllegament delle attività e degli interventi di tutti gli altri enti, assciazini e servizi che peran nel settre delle prduzini ztecniche. 9

10 Il Dipartiment, inltre, elabra, per quant di pertinenza, le prpste di mdifica dei reglamenti in materia di igiene e sanità pubblica. E partecipe e garante del crdinament funzinale cn le attività cmuni del Dipartiment di Prevenzine Medic. A livell territriale peran i Distretti Veterinari, che svlgn attività di vigilanza e cntrll nei settri della sanità animale, dell igiene degli alimenti e dell igiene degli allevamenti, sulla base della dmanda di prestazini e dei fabbisgni del bacin di riferiment. Attravers le Unità Operative in cui si articlan, assicuran anche l asslviment dei debiti infrmativi vers il Dipartiment; l attività certificatria; la verifica quali-quantitativa delle prestazini ergate dal persnale afferente all UO; il rilasci di pareri a supprt della Direzine Distrettuale. Il Dipartiment Cure Primarie crdina le azini finalizzate alla prmzine dell apprpriatezza prescrittiva, valrizzand il rul prfessinale del Medic di Medicina Generale (MMG), del Pediatra di Famiglia (PdF) e degli peratri delle. Prmuve l svilupp di strumenti rganizzativi e gestinali per l'rientament dei cittadini nella rete dei servizi sanitari e il riscntr della apprpriatezza degli interventi; cncrre alla definizine ed individuazine delle prestazini sanitarie crrenti che abbian slide prve di efficacia e cnseguente rganizzazine delle risrse. Cllabra alla lettura epidemilgica delle infrmazini di cui dispne; sviluppa ed effettua il mnitraggi dei percrsi diagnstic-terapeutici; presidia e prmuve l integrazine della rete del sistema delle cure sanitarie primarie. Assicura il funzinament delle Cmmissini Frniture strardinarie e Sperimentazine in Medicina Generale e Pediatria di famiglia. Il Dipartiment Attività Sci-Sanitarie Integrate (ASSI) gestisce le attività sci sanitarie integrate attribuite all Azienda, definendne i criteri per l attuazine lcale, i mdelli rganizzativi, le metdlgie perative, crdinand, rientand, prmuvend nel territri il raccrd tra interventi pubblici e privati garantiti dalle varie reti di unità d fferta delle aree anziani-cure dmiciliari, disabilità e matern-infantile. Definisce metdlgie perative, mdelli rganizzativi e criteri di verifica anche per le attività a gestine diretta ergata dall ASL (ADI e Cnsultri Familiari). Favrisce l integrazine ed il raccrd cn altre Direzini e Dipartimenti, ltre che cn le. Le priritarie aree di intervent sn quella della fragilità, in cui rientra l area anziani e della nn autsufficienza, quella della disabilità, di gni tiplgia ed età e quella della famiglia, cui cmpetn in particlare attività dal supprt alla genitrialità alla tutela dei minri in situazini di disagi. Il Dipartiment delle Dipendenze prvvede alla valutazine della dmanda ed fferta territriale attravers la funzine dell Osservatri Territriale. Si interfaccia cn le Strutture ergatrici per l acquisizine peridica dei dati di attività ed ecnmici, il successiv caricament dei flussi in entrata nelle appsite banche dati, l asslviment del debit infrmativ vers Regine e Minister. Predispne il dcument di prgrammazine annuale degli interventi nell'area delle dipendenze, previst dalla D.G.R /2009 e parte integrante del dcument di prgrammazine annuale dell Azienda; assicura l svlgiment delle funzini medic legali di cmpetenza. Garantisce l integrazine ed il raccrd strategic cn gli Enti ergatri accreditati attravers il Cmitat Permanente dei sggetti accreditati. Il Dipartiment è in relazine funzinale cn il Cmitat Rete Territriale Prevenzine che funge da rgan cnsultiv per le scelte strategiche in ambit preventiv. Le articlazini territriali Le attività sanitarie e scisanitarie di cmpetenza dell Azienda sn rganizzate a livell territriale, attravers Direzini Gestinali Distrettuali che cmprendn ciascuna un più Distretti Sci Sanitari, in funzine della cmplessità dei servizi da ergare e della dimensine ttimale definita dal livell reginale. Le principali funzini ergate, di nrma, nei distretti sn le seguenti: - prmzine ed educazine alla salute; - accglienza, infrmazine, rientament delle scelte del cittadin; - valutazine degli utenti nn autsufficienti e attivazine dei servizi di assistenza dmiciliare da parte delle UCAM, punti unici di access per gli utenti fragili e le lr famiglie; - assistenza medica primaria; - assistenza dmiciliare; - certificazini sanitarie; 10

11 - prfilassi delle malattie infettive; - igiene della nutrizine e tutela delle acque ptabili; igiene degli ambienti cnfinati; - prevenzine degli infrtuni e delle malattie in ambit lavrativ; - tutela della salute matern-infantile; - prestazini medic-legali; - valutazine e attuazine interventi per persne disabili. L assistenza sanitaria e sci sanitaria del territri dell ASL di Brescia è assicurata da una ricca rete di servizi di seguit elencati. La rete dei servizi sanitari di base: 720 Medici di Medicina Generale (451 rganizzati in frma assciativa) 206 Medici di Cntinuità Assistenziale attivi in 30 pstazini 129 Pediatri di Famiglia (72 rganizzati in frma assciativa) 293 Farmacie Territriali (243 private e 50 Cmunali) 81 Ditte accreditate per frniture prtesiche 18 Esercizi autrizzati e attivi per la distribuzine di prdtti per celiachia 12 Dispensari 11 Grssisti depsitari di gas medicali/medicinali 48 Parafarmacie La rete delle strutture sanitarie ed a cntratt: 3 Aziende Ospedaliere (10 Presidi psti lett rdinari psti lett DH) 13 Strutture Private Accreditate e 2 IRCCS (2.291 psti lett rdinari psti lett DH) 16 Cmunità Psichiatriche/Neurpsichiatriche dell Infanzia e Adlescenza (residenziali e semiresidenziali) 6 Servizi di Medicina di Labratri 8 Pliambulatri 7 Pliambulatri di Medicina dell Sprt 3 Stabilimenti Termali La rete dei servizi sci-sanitari: 85 RSA (di cui 84 cntrattati cn psti lett accreditati e psti lett a cntratt) 4 Istituti di Riabilitazine (167 psti lett residenziali e 12 psti lett semi-residenziali accreditati e a cntratt) 4 Hspice Residenziali (42 psti lett accreditati e 40 psti lett cntrattualizzati) 53 Centri Diurni Integrati (di cui 50 cntrattati cn 959 psti accreditati e 917 psti a cntratt) 29 Enti Accreditati per Cure Dmiciliari (fra questi anche Asl di Brescia, che erga ADI in 7 Distretti) 31 Cnsultri Familiari (di cui 15 Asl e 16 Privati) 6 Residenze Sanitarie Disabili (384 psti lett accreditati e 382 psti lett cntrattualizzati) 29 Centri Diurni Disabili (740 psti accreditati e 730 psti cntrattualizzati) 21 Cmunità Sci Sanitarie (202 psti accreditati e 180 a cntratt) 13 Servizi Ambulatriali per le dipendenze (4 SMI, 5 SERT, 4 NOA) 19 Cmunità Terapeutiche accreditate (351 psti accreditati e 326 psti a cntratt) (dati aggirnati al ) 11

12 2. GLI IMPEGNI STRATEGICI E GLI OBIETTIVI AZIENDALI Il Pian è l strument che valrizza e riunisce i cntenuti essenziali di altri dcumenti, attravers i quali l Azienda pianifica le prprie attività e ne verifica la gestine. Il cicl di gestine della perfrmance si sviluppa nelle fasi tipiche del cicl di prgrammazine e cntrll: a) definizine e assegnazine degli biettivi da raggiungere; b) cllegament tra gli biettivi e l'allcazine delle risrse, integrandsi cn il cicl di bilanci; c) mnitraggi in crs di esercizi e attivazine di eventuali interventi crrettivi; d) misurazine e valutazine della perfrmance, rganizzativa e individuale; e) utilizz dei sistemi premianti; f) rendicntazine dei risultati. Ferm restand il perseguiment degli biettivi di mandat istituzinale ed il recepiment integrale delle indicazini cntenute nelle Regle di Sistema annuali, questa Azienda, sulla base della prpria missin, del cntest territriale ed aziendale, delle relazini cn i prtatri di interesse e delle risrse di cui dispne, individua le prirità di intervent e definisce, in un ttica di cntinu miglirament: Obiettivi strategici: sn gli impegni assunti e perseguiti in un arc temprale pluriennale (un trienni); Obiettivi annuali: cnsistn nella declinazine annuale degli impegni strategici. Sn biettivi di interesse reginale/aziendali, biettivi perativi, che, in cerenza cn la prgrammazine aziendale sn funzinali a verificare, cnslidare e/ miglirare i servizi e le attività ergati direttamente dall Azienda. Nell schema allegat n. 1 al presente Pian, sn sinteticamente riprtati, per il trienni , gli impegni strategici dell Azienda, in cllegament ed integrazine cn gli strumenti relativi alla trasparenza, all integrità ed al cntrast del fenmen della crruzine. Cme già anticipat, ciascun biettiv strategic è annualmente declinat in biettivi perativi, attuati attravers specifici piani di attività, nnché attravers il percrs di budget. Nell schema allegat n. 2 al presente Pian sn elencati gli impegni per l esercizi 2014 ritenuti più significativi per il cittadin; sn assciati ad indicatri cn relativi target; le diverse articlazini rganizzative rispettivamente cinvlte, attravers un prcess a cascata, assegnan gli biettivi ai dirigenti ed agli peratri di rispettiva afferenza gerarchica. Al fine di evitare duplicazini e ripetizini di cntenuti già dettagliati nel Pian Triennale della Prevenzine della Crruzine e nel Prgramma Triennale della Trasparenza ed Integrità, per la declinazine di biettivi, azini e misure specifiche unitamente all individuazine degli assetti cinvlti - si rinvia agli schemi di dettagli già cntenuti nel Decret di riferiment (Decret del Direttre Generale n. 50 del 30 gennai 2014). 3. LA MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE La misurazine delle perfrmance avviene cn peridicità definita, attravers il mnitraggi degli biettivi di interesse reginale ed perativi, cn reprtistica mirata, quale quella del percrs di budget e/ da temp impiegata a livell dipartimentale (es. farmaceutica e prtesica). Nell ambit del prcess di budget, dal cnfrnt peridic tra l andament della gestine degli biettivi definiti, pssn essere effettuati, nel cas di criticità e/ scstamenti dai prgrammi, interventi crrettivi. E cmpit del Nucle di Valutazine delle Prestazini mnitrare e valutare l stat di avanzament degli biettivi di prgrammazine e gestine cntenuti nel presente Pian, ai fini della distribuzine della retribuzine di risultat e della prduttività del persnale. 12

13 3.1 LE DIMENSIONI DELLA PERFORMANCE In linea cn gli rientamenti nrmativi nazinali e reginali (Linee Guida OIV 2011 e sintesi 2013 lavri del grupp di apprfndiment cstituit nell ambit dell OIV reginale) ed in cntinuità cn l peratività aziendale, le perfrmance dell Azienda sn analizzate e valutate, secnd un apprcci multidimensinale, in termini di accessibilità: pssibilità di equità di access, per gli assistiti, ai servizi ergati dall Azienda e di qualità percepita dall assistit per la prestazine ricevuta; efficacia interna: capacità delle articlazini aziendali di raggiungere gli biettivi definiti e le prprie finalità; efficacia rganizzativa: l efficacia del mdell rganizzativ in termini di frmazine del persnale, svilupp delle cmpetenze, benessere rganizzativ, pari pprtunità; efficienza prduttiva: capacità di massimizzare il rapprt tra fattri prduttivi impiegati nell attività e risultati ttenuti, a parità di altre cndizini; qualità dell rganizzazine: capacità dell rganizzazine nella gestine dei prcessi prduttivi e di ergazine dei servizi. 3.2 COERENZA CON LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA E CON I SISTEMI DI MISURAZIONE DELLA PERFORMANCE INDIVIDUALE Il Pian delle Perfrmance, in cerenza cn il Bilanci di Previsine per l esercizi 2014, adttat cn Decret n.220 del , rappresenta un utile strument per la verifica del crrett impieg delle risrse nel perseguiment dei fini istituzinali e degli biettivi definiti. La valutazine del persnale dipendente - dirigenza e cmpart - rispnde ai criteri previsti dalla vigente nrmativa e dal quadr cntrattuale nazinale e lcale; il persnale Dirigente è anche sggett a verifica al termine dell incaric cnferit (valutazine degli incarichi dirigenziali a cura dei Cllegi Tecnici). Il sistema premiante del persnale è finalizzat al miglirament dei livelli di qualità ed efficienza dei servizi pubblici e al raggiungiment degli biettivi di interesse reginale ed aziendale. La perfrmance individuale rappresenta il cntribut di ciascun dipendente al cnseguiment degli biettivi dell articlazine cui afferisce; presuppne la cndivisine degli biettivi e favrisce una cmune visine dell peratività basata sull'integrazine e sulla sinergia di differenti prfessinalità. Gli biettivi annuali sn assegnati e frmalmente cmunicati al persnale dirigente e titlare di psizine rganizzativa attravers la scheda di valutazine; tempi, parametri, punteggi e scale per la valutazine sn definiti negli accrdi di categria, recepiti nel vigente sistema di valutazine per il Cmpart e per la Dirigenza. 3.3 FASI, SOGGETTI E TEMPI DEL PROCESSO DI DEFINIZIONE DEL PIANO La stesura di quest Pian cnsegue ad un percrs avviat a partire dal 2012; a differenza della pregressa esperienza, la valenza del Pian nn è annuale, ma triennale, in cnsiderazine della valenza temprale del Prgramma Triennale per la Trasparenza e l integrità, strettamente cllegat al Pian delle Perfmance cme cnfermat dal legislatre nel D.Lgs. n. 33/2013. La redazine del Pian della Perfrmance è affidata all UO Pianificazine, quale supprt della Direzine Strategica nella definizine degli impegni ed individuazine delle prirità aziendali; tale assett si avvale della fattiva cllabrazine delle strutture dipartimentali. Trattandsi, cme già evidenziat di un strument di sintesi di altri dcumenti aziendali di natura prgrammatria, viene redatt ed aggirnat annualmente a scrriment parallelamente al prcess di declinazine degli biettivi. 3.4 GLI INDICATORI DI RISULTATO Negli schemi allegati sn riprtati gli indicatri di misurazine del risultat definiti, per il crrente esercizi, dai Direttri di Dipartiment e finalizzati a dare evidenza del cnslidament e miglirament della qualità dei servizi e delle attività ergate direttamente e prprie dell Azienda Sanitaria Lcale; sn, altresì, utilizzati, per quant pssibile, gli indicatri definiti dalle Linee Guida OIV reginale 2011 e dal citat grupp di 13

14 apprfndiment in tema di Pian delle Perfrmance ASL istituit dall OIV reginale (dcument dicembre 2013). Preme ancra una vlta sttlineare che la scelta degli indicatri cnsegue all esigenza infrmativa del cittadin, di una rappresentazine dei risultati all stess finalizzata e nn, dunque, cme strument di verifica tecnica intern all Azienda. 14

15 ALLEGATO N. 1 OBIETTIVI STRATEGICI (trienni ) Obiettiv strategic Dimensine di analisi Cnslidare e Tutte le dimensini miglirare la di analisi qualità dei servizi e le prestazini ergate direttamente dall'azienda Assetti cinvlti Tutti gli assetti dell'azienda Risultat attes Indicatri Target Cnseguire gli biettivi di prgrammazine aziendale (attuazine degli indirizzi reginali adeguati al territri di riferiment) Raggiungiment degli biettivi pianificati a livell aziendale 2014: = 100% 2015: = 100% 2016: = 100% Miglirare l'access del cittadin alle infrmazini previste in tema di trasparenza Accessibilità Efficacia rganizzativa Tutti gli assetti dell'azienda Realizzazine del Prgramma Triennale della Trasparenza e dell'integrità Crrett e puntuale asslviment degli adempimenti del Prgramma per la Trasparenza aziendale, attravers il cnseguiment degli biettivi previsti dal decret DG n. 50 del ed evidenziati nelle relazini previste entr il 15 dicembre di ciascuna annualità 2014: 100 % adempimenti prgrammati per : 100 % adempimenti prgrammati per : 100 % adempimenti prgrammati per 2016 Prevenzine fenmen crruzine del della Efficacia rganizzativa Tutti gli assetti dell'azienda, cn particlare riferiment a quelli maggirmente espsti a rischi di crruzine Realizzazine del Pian Triennale della Prevenzine della Crruzine Crrett e puntuale asslviment degli adempimenti del Pian per la Prevenzine della Crruzine, attravers il cnseguiment degli biettivi previsti dal decret DG n. 50 del ed evidenziati nelle relazini previste entr il 15 dicembre di ciascuna annualità 2014: 100 % adempimenti pianificati per : 100 % adempimenti pianificati per : 100 % adempimenti pianificati per

16 ALLEGATO N. 2 OBIETTIVI ANNUALI (2014) Obiettiv strategic Obiettiv annuale Prmuvere sani stili di vita e ambienti favrevli alla salute Dimensine di analisi Efficacia esterna Assetti cinvlti SASMR DPM DIPENDENZE Risultat attes Indicatri Target Realizzare le iniziative pianificate (PIL) in tema di: - crrette abitudini alimentari - prmzine attività fisica - prevenzine del tabagism - prevenzine incidenti dmestici n. panificatri aderenti al prgett di ridurre il sale nel pane > 20% ann 2013 n. gruppi di cammin attivati > 10% ann 2013 n. dnne fumatrici cn smministrazine del minimal advice = 100% dnne che accedn ai cnsultri vver aderiscn all screening ca cervice Cnslidare e miglirare la qualità dei servizi e le prestazini ergate direttamente dall'azienda Cnslidament campagne Prevenzine di Efficacia esterna DIRSAN DPM Mantenere le perfrmance raggiunte nell'fferta degli screening rganizzati n. anziani cinvlti nei percrsi che dichiaran un aument delle cnscenze sulla prevenzine incidenti dmestici adesine screening ca mammella > 60% adesine screening ca cln rett > 45% adesine screening ca cervice uterina > 40% 100 % anziani cinvlti nei percrsi Rispett livelli di cpertura vaccinale Efficacia esterna DPM Mantenere/miglirare i livelli di cpertura vaccinale MPR % di cpertura per vaccin MPR > 95% Attuazine dei cntrlli nell'ambit della prevenzine medica Efficienza prduttiva DPM Increment qualitativ delle attività di cntrll prgrammate n. cntrlli effettuati/n. cntrlli pianificati 100% n. sprallughi/n. cntrlli effettuati = 60% (IAN e ISP) = 38% (PSAL) Prmzine della cultura della salute e sicurezza nei lughi di lavr Efficacia esterna DIRSAN DPM Tendenziale riduzine del tass degli infrtuni e delle malattie prfessinali n. infrtuni gravi <= 2013 n. malattie prfessinali <=

17 OBIETTIVI ANNUALI (2014) Obiettiv strategic Obiettiv annuale Attuazine dei cntrlli nell'ambit della prevenzine veterinaria Dimensine di analisi Efficienza prduttiva Assetti cinvlti DIRSAN DPV DV Risultat attes Indicatri Target Esecuzine dei cntrlli ufficiali nel rispett delle prcedure di sistema e del pian aziendale cntrlli e registrazine nei sistemi dedicati n. cntrlli attuati/n. cntrlli pianificati 100% Attuazine dei cntrlli sulle strutture sanitarie Efficacia esterna PAC Attuazine del Pian Cntrlli definit per il crrente ann n. prestazini di ricver e cura cntrllate entr il n. prestazini di specialistica ambulatriale cntrllate entr il =>14% della prduzine 2013 => 3,5% della prduzine 2013 Attuazine dei cntrlli sulle strutture sci -sanitarie Efficacia esterna DSOC e sue UU.OO. di Staff Attuazine del Pian Cntrlli definit per il crrente ann n. cntrlli eseguiti/n. cntrlli pianificati 100% Cnslidare e miglirare la qualità dei servizi e le prestazini ergate direttamente dall'azienda Prmzine delle prescrizini del farmac equivalente per il gvern della spesa per assistenza farmaceutica Gestine tempi di attesa Gestine tempi di attesa Efficacia interna Efficienza prduttiva Accessibilità Accessibilità DIRSAN DCP DIRSAN S. Medicina Legale DIRSAN S. Medicina Legale Rispett del cst dell'assistenza farmaceutica prevista a bilanci Rispettare i termini temprali previsti per cmmissini invalidi Mnitraggi dei tempi di attesa per cmmissine patenti, in cnsiderazine delle nuve mdalità di gestine del rinnv della patente (access ad un prtale dedicat) e dell'increment dei cntrlli delle revisini % di DDD di farmaci a brevett scadut su ttale delle DDD prescritte per ASL n. gg che intercrrn tra la dmanda e la cnvcazine delle cmmissini invalidi n. gg che intercrrn tra la dmanda e la cnvcazine delle cmmissine patenti reginale (= 72%) =< 90 gg mnitraggi mensile Manteniment Ambulatri pediatrici Accessibilità DIRSAN DCP interessate Riduzine accessi al prnt sccrs e miglirament della cntinuità di cura n. ambulatri attivi nelle girnate di sabat e prefestivi n. visite effettuate = >ann

18 OBIETTIVI ANNUALI (2014) Obiettiv strategic Obiettiv annuale Garanzia della cntinuità di cura e svilupp della dmiciliarità Garanzia dell'infrmazine all'utenza ai fini attivazine amministratre di sstegn Dimensine di analisi Accessibilità Accessibilità Assetti cinvlti DSOC ASSI DSOC ASSI Risultat attes Indicatri Target Garantire una adeguata e tempestiva rispsta ai bisgni delle persne fragili e nn autsufficienti attravers la valutazine multidimensinale integrata svlta da equipe Incrementare i cllqui infrmativi ai fini dell'aument della cnsapevlezza degli utenti interessati all'avvi del percrs più adeguat per la lr tutela n. valutazini effettuate dalle UCAM +10% ann 2013 rispett tempi di attivazine ADI n. cllqui di infrmazine sulla Tutela Giuridica/n. nuvi utenti maggirenni presi in caric dall EOH senza prtezine giuridica n. nuve richieste di famiglie e servizi all'upg nell'ann entr 72 re da richiesta >=90% +10% ann 2013 Cnslidare e miglirare la qualità dei servizi e le prestazini ergate direttamente dall'azienda Trasfrmazine dei Cnsultri quali Centri per la Famiglia Cntrast alla nuva frma di abus - dipendenza del gic d'azzard Valrizzazine del capitale uman e svilupp delle cmpetenze Qualità rganizzativa Accessibilità Efficacia rganizzativa DSOC ASSI DSOC DIPENDENZE Tutti gli assetti dell'azienda Adzine di strumenti (cartella e mdulistica) che favriscn interventi integrati fra le diverse prfessinalità ed attuazine di prgetti integrati Incrementare l'fferta di servizi dedicati ai gicatri patlgici Realizzazine delle inziative previste dal Pian di frmazine aziendale n. nuvi utenti cnsultri/n. cartella unica 100% n. prgetti integrati attivati a puerpere cn =>90% dimissini prtette cdice rss/n. dimissini prtette di puerpere cdice rss adzine Pian di intervent territriale presenza del Pian del gic d'azzard attivazine unità di valutazine del bisgn attivazine nuvi ambulatri per GAP da 1 a 3 ambulatri attivi n. iniziative pianificate/n. iniziative 100% realizzate n. dipendenti frmati (almen 1 iniziativa) /n. dipendenti ttali => 2013 Gvern della spesa per assistenza prtesica Efficienza prduttiva DIRSAN DCP Rispett del cst dell'assistenza prtesica spesa per assistenza prtesica/pplazine assistibile pesata cmpletezza del fluss infrmativ bbligatri reginale = 100% 18

19 OBIETTIVI ANNUALI (2014) Obiettiv strategic Obiettiv annuale Gvern della spesa per assistenza farmaceutica Cstante verifica del cst di beni e servizi Dimensine di analisi Efficienza prduttiva Efficienza prduttiva Assetti cinvlti DIRSAN DCP Tutti gli assetti dell'azienda Risultat attes Indicatri Target Rispett del cst dell'assistenza farmaceutica Rispett del cst previst a bilanci per beni e servizi spesa per assistenza farmaceutica/pplazine residente =< 2013 spesa beni e servizi/cittadin assistit reginale (spesa ,5%) Cnslidare e miglirare la qualità dei servizi e le prestazini ergate direttamente dall'azienda Cstante verifica del cst del persnale Dematerializzazine dei dcumenti Svilupp Percrs di Budget Efficienza prduttiva Efficacia rganizzativa Efficacia interna Efficienza prduttiva Tutti gli assetti dell'azienda Tutti gli assetti dell'azienda Tutti gli assetti dell'azienda Rispett del cst previst a bilanci per il persnale Digitalizzazine del 50% delle determinazini dirigenziali Miglirare il sistema intern di prgrammazine e cntrll delle attività e valutazine integrata delle infrmazini di carattere sci sanitari ed ecnmic spesa del persnale (bilanci sanità)/cittadin assistit n. determinazini digitalizzate/n. determinazini ttali Definizine attività da rilevare Analisi peridica dei dati di attività e degli indicatri per ambiti definiti Rendicntazine delle attività mediante applicativi dedicati =< 2013 =50% rispett dei tempi definiti e relazini al Cmitat di Budget Pubblicazine reprts peridici Miglirare Al fine di evitare duplicazini e ripetizini di cntenuti già frmalizzati, si rinvia all schema di dettagli del decret n. 50 del l'access del cittadin alle infrmazini previste in tema di trasparenza Prevenzine Al fine di evitare duplicazini e ripetizini di cntenuti già frmalizzati, si rinvia all schema di dettagli del decret n. 50 del del fenmen della crruzine 19

20 GLOSSARIO ADI: Assistenza Dmiciliare Integrata AO: Azienda Ospedaliera ARCA: Agenzia Reginale Centrale Acquisti ASL: Azienda Sanitaria Lcale ASSI: Attività Sci Sanitarie Integrate ATC: Anatmic Terapeutic Chimic BAC Banca Aziendale Centralizzata BPE: Bilanci di Previsine Ecnmic BSE: Bvine Spngifrm Encephalpathy CA: Cntinuità Assistenziale CAP: Cdice Avviament Pstale CCC: Centr Clinic Ccainmani CCNL: Cntratt Cllettiv Nazinale di Lavr DCP: Dipartiment Cure Primarie CDD: Centr Diurn per Disabili CDI: Centr Diurn Integrat CeAD: Centr Assistenza Dmiciliare CET: Certificazine Ecnmica Trimestrale C.c.c: Cllabratri Crdinati e Cntinuativi CRA: Centrale Reginale Acquisti CRS: Carta Reginale dei Servizi CSS: Cmunità Sci-Sanitaria DDD: Dse definita girnaliera (di farmac) DG: Direttre Generale : Direzine Gestinale Distrettuale DGR: Deliberazine Giunta Reginale DGS: Direzine Generale Sanità DISAN: Direzine Sanitaria DIT: Debit Infrmativ Telematic DPM: Dipartiment di Prevenzine Medic DPV: Dipartiment di Prevenzine Veterinari DR: Disaster Recvery DRG: Diagnsis Related Grup DSOC: Direzine Sciale DV: Distrett Veterinari EE: Enti Ergatri EPSOS: Eurpean Patients - Smart pen Services FAR: Fluss Assistenza Residenziale FIM: Functinal Independence Measure FSR: Fnd Sanitari Reginale FUR: Fluss Unic di Rendicntazine IDR: Istituti di Riabilitazine IRAP: Impsta Reginale sulle attività prduttive IRCCS: Istitut di Ricver e Cura a carattere scientific IZSLER: Istitut Zprfilattic sperimentale della Lmbardia e dell Emilia Rmagna MCA: Medic di Cntinuità Assistenziale MMG: Medic di Medicina Generale MPR: Mrbill Partite Rslia NAR Nuva Anagrafe Reginale NOA: Nucle Operativ Alclgia ODCP: Ospedalizzazine Dmiciliare Cure Palliative O.P: Ospedale Psichiatric PAC: Prgrammazine Acquist e Cntrll PAI: Pian Assistenziale Integrat PDTA: Percrs Diagnstic Terapeutic Assistenziale PLS: POA: PS: PSSR: PTTI: RSA: RSD: SASMR: SerT: SIAD: SIDi: S.I.T.R.A: SIVI: SISS: SMAF: SMI: SOSIA: SSR: VAOR: UO: UOC: UOCP: URP: Pediatra di Libera Scelta Pian di Organizzazine Aziendale Prnt Sccrs Pian Sci Sanitari Reginale Pian Triennale per la Trasparenza e l Integrità Residenza Sanitari Assistenziale Residenze Sanitari Assistenziali Servizi Attività Sperimentali e Malattie Rare Servizi Tssicdipendenze Sistema Infrmativ per il mnitraggi dell'assistenza Dmiciliare Sistema Infrmativ Disabilità Servizi Infermieristic Tecnic Riabilitativ Aziendale Sistema Infrmativ Veterinari Integrat Sistema Infrmativ Sci-Sanitari (in Lmbardia) Sistema Mdulare Acquisizine Flussi Servizi Multidisciplinare Integrat Scheda Osservazine Intermedia Assistenza Servizi Sanitari Reginale Valutazine dell Anzian Ospite di Residenza Unità Operativa Unità Operativa Cmplessa Unità Operativa Cure Palliative Uffici Relazini cn il Pubblic 20

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Avvis pubblic per la cncessine di cntributi ecnmici a sstegn di prgetti da attuare nelle Scule del Lazi - Presentazine n demand delle prpste prgettuali ALLEGATO A - Prgetti Esclusi - Scadenza 27 febbrai

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

OGGETTO STRUTTURE SEMPLICI DIPARTIMENTALI E STRUTTURE SEMPLICI

OGGETTO STRUTTURE SEMPLICI DIPARTIMENTALI E STRUTTURE SEMPLICI 1 OGGETTO STRUTTURE SEMPLICI DIPARTIMENTALI E STRUTTURE SEMPLICI QUESITO (posto in data 31 luglio 2013) pongo un quesito relativo alla organizzazione gerarchica delle strutture operative semplici e semplici

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA UFFICIO VI Adempimento mantenimento dell erogazione dei LEA attraverso gli indicatori della Griglia Lea Metodologia e Risultati

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

A relazione dell'assessore Monferino:

A relazione dell'assessore Monferino: REGIONE PIEMONTE BU32 09/08/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 30 luglio 2012, n. 45-4248 Il nuovo modello integrato di assistenza residenziale e semiresidenziale socio-sanitaria a favore delle

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Azienda Sanitaria Provinciale Trapani

Azienda Sanitaria Provinciale Trapani \ Regione Siciliana Azienda Sanitaria Provinciale Trapani Documento di Organizzazione Direzione Amministrativa Direzione Generale Direzione Sanitaria Staff Direzionale TP 1 Distretto Ospedaliero TP 2 Distretto

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

2 La residenzialità per anziani non autosufficienti

2 La residenzialità per anziani non autosufficienti LE POLITICHE SOCIO-SANITARIE. PARTE PRIMA. I SERVIZI PER LE PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI 2 La residenzialità per anziani non autosufficienti L invecchiamento della popolazione e il progressivo diffondersi

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE AUSL DI FROSINONE

ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE AUSL DI FROSINONE ORGANISMO INDIPENDENTE DI VALUTAZIONE AUSL DI FROSINONE Esito monitoraggioal 30/09/2013 (ai sensi dell'art. 14, comma 4, lettera a ), del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n.150) 1 30.09.2013 PREMESSA

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti A.S.L. TO4 Piano della performance ed obiettivi - S.C. Affari Generali Direttore: Dott.ssa Carla CIAMPORCERO FOR Sviluppare le attività di formazione su appropriatez prescrittiva farmaci e prestazioni

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2989 Seduta del 23/12/2014

DELIBERAZIONE N X / 2989 Seduta del 23/12/2014 DELIBERAZIONE N X / 2989 Seduta del 23/12/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI MARIA CRISTINA CANTU' CRISTINA

Dettagli

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO CIRCOLARE REGIONALE del 15/01/2014 - N 1 OGGETTO: PRIME INDICAZIONI ATTUATIVE DELLA DGR N. 1185/2013 CON SPECIFICO RIFERIMENTO ALLE DGR

Dettagli

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP)

Capo 1. Art.1 - (Definizione dell istituto dell indennità di posizione della categoria EP) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L APPLICAZIONE DEGLI ARTT.75 CONFERIMENTO E REVOCA DI INCARICHI AL PERSONALE DELLA CATEGORIA EP E 76 RETRIBUZIONE DI POSIZIONE E RETRIBUZIONE DI RISULTATO DEL CCNL 16.10.2008

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA

3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA Regione Siciliana Azienda Ospedaliera 17 3. POLITICA, OBIETTIVI E ATTIVITA 3.3 18 Le attività da svolgere per soddisfare i requisiti relativi alla politica, obiettivi ed attività consistono nella definizione:

Dettagli

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti D.M. 12-12-2001 Sistema di garanzie per il monitoraggio dell'assistenza sanitaria. Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 febbraio 2002, n. 34, S.O. IL MINISTRO DELLA SALUTE di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE di CUNEO

AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE di CUNEO AZIENDA OSPEDALIERA S. CROCE E CARLE di CUNEO Via Michele Coppino, 26-12100 CUNEO Tel. +39 0171.641111 fax +39 0171.699545 Email: aso.cuneo@cert.legalmail.it Sito web: http://www.ospedale.cuneo.it P.I./Cod.

Dettagli

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie 2015 01419/019 Servizio Anziani e Tutele CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 71 approvata il 2 aprile 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO CATANZARO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE DEL COMPARTO

AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO CATANZARO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE DEL COMPARTO AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE CIACCIO CATANZARO CONTRATTO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE DEL COMPARTO 1 CONTRATTO COLLETTIVO DECENTRATO INTEGRATIVO ANNO 2013 PERSONALE del COMPARTO Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli