PIANO TRIENNALE DELLA PERFORMANCE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO TRIENNALE DELLA PERFORMANCE 2013-2015"

Transcript

1 . COMUNE DI BARCELLONA POZZO DI GOTTO PIANO TRIENNALE DELLA PERFORMANCE Pian delle perfrmance Ann Versine.0 J.

2 Premessa L* Il "Pian delle Perfrmance" è stat predispst avend riguard al cmplessiv quadr di riferiment appicabile agli Enti Lcali e quindi sia alle nrme di prgrammazine e gestine del sistema bilanci, cntenute nel D.Lgs. n. 267/2000, sia alle dispsizini nrmative, cntenute nel D.Lgs. n. 50/2009 ed in particlare all'art. 0. Il Pian nasce dalla necessità istituzinale prevista, di cmunicare all'estern l scenari che l'amministrazine vrrebbe si realizzasse e la missine che la stessa intende perseguire attravers il prpri perat e di cnsentire un adeguat livell di cnscenza e di misurazine del md in cui sn impiegate le risrse nei prcessi interni di svlgiment delle attività e della destinazine che ne viene fatta, al fine di tutelare i mlteplici interessi che gravitan attrn al Cmune. Il Pian descrive in una mappa lgica i legami tra prgramma di mandat, biettivi strategici, servizi da frnire e bisgni da sddisfare, dp aver analizzat il cntest territriale e sci-ecnmic in cui il Cmune si trva ad perare. Il Prgramma di mandat del Sindac, denminat "Vltiam pagina", mirava al perseguiment di una serie di biettivi strategici di breve, medi e lung perid, tra i quali pssiam ricrdare: - Rendere la città più equa ed efficiente - Gestire e valrizzare il territri cme risrsa - Garantire e sviluppare legalità trasparenza e partecipazine - Fare della cultura e della scula i pilastri del futur - Incentivare una nuva plitica di svilupp - Ridurre le differenze e aumentare i diritti - Fare di Barcellna P.G. la città dell sprt - Prevenire e cntrastare il randagism canin Effettuata una valutazine della situazine attuale, relativamente al fabbisgn stimat di intervent, e tenut cnt degli attuali vlumi di attività e dei prblemi emergenti, il Pian delle Perfrmance indica le sluzini ritenute pssibili, crredandli di indicatri di risultat di efficienza, qualità ed efficacia misurabili e verificabili, che sddisfan quant prescritt dall'art. 8 del D.Lgs. n. 50/2009. Gli indicatri cnsentn di misurare le perfrmance dei settri rganizzativi cui è affidata la particlare missine istituzinale di sddisfare i bisgni Pian delle perfrmance Ann Versine.0 2.

3 #j individuali e cllettivi nnché di prmuvere il dell'rganizzazine nei cnfrnti dei cittadini. benessere sciale ed ecnmic della cmunità servita, garantend la respnsabilizzazine Il Pian è stat predispst cn il supprt dei singli Dirigenti che hann curat il prpri ambit in raccrd cn il sistema cmplessiv e verrà pubblicat sul sit istituzinale del Cmune nella sezine "Amministrazine trasparente". Il dcument predispst cstituisce il risultat di una prima elabrazine nel quadr delle dispsizini nrmative e ptrà essere ulterirmente arricchit in cnseguenza di apprfndite analisi sui cntesti in cui perare, tenend cnt delle risrse dispnibili. In quest sens gni aggirnament del Pian sarà cntrassegnat da un divers numer di versine indicat a pie di pagina. Pian delle perfrmance Ann Versine.0

4 . COS'È' IL PIANO DELLE PERFORMANCE Il D.Lgs. 27 ttbre 2009 n. 50, ed. Rifrma Brunetta, prevede che gni Amministrazine pubblica deve dtarsi di un sistema di misurazine e valutazine della perfrmance, attravers un prcess che cllega pianificazine strategica, prgrammazine perativa, misurazine e valutazine delle prestazini rganizzative e individuali. Le dispsizini nrmative in materia di perfrmance, di diretta e immediata applicazine per le Amministrazini statali, rappresentan nrme di indirizz e di principi per gli Enti Lcali, i quali, data la lr autnmia ed in ragine di quant stabilit dalle nrme sull'rdinament degli Enti Lcali, sn già dtati di strumenti di prgrammazine e cntrll. Per il Cmune, si tratta, dunque, nn di intrdurre nuvi strumenti, ma, piuttst, di valrizzare, finalizzare, integrare ed adeguare i metdi e i dcumenti esistenti, in un'ttica rientata, nn più sl al risultat, ma anche alla prestazine dell'individu e dell'intera struttura rganizzativa.. Che csa è la perfrmance Per perfrmance si intende il cntribut che un'entità (individu, grupp di individui, unità rganizzativa, rganizzazine, prgramma plitica pubblica) apprta, attravers la prpria azine, al raggiungiment dellefinalità e degli biettivi e, in ultima istanza, alla sddisfazine dei bisgni per i quali l'rganizzazine è cstituita. Il sistema che deve essere creat affinché si pssa prcedere alla misurazine e valutazine della perfrmance, sia rganizzativa che individuale, deve essere in grad di svlgere le funzini fndamentali di acquisizine, analisi e rappresentazine di infrmazini. Il punt di partenza di quest sistema è cstituit dal Pian della Perfrmance. Secnd quant sancit dall'art. 0 del D.Lgs. n. 50/2009. il Pian della Perfrmance è un dcument prgrammatic triennale che gni Amministrazine pubblica deve adttare in cerenza cn i cntenuti e il cicl della prgrammazine finanziaria e di bilanci. Ess individua gli indirizzi e gli biettivi strategici e perativi e definisce, cn riferiment agli biettivi finali e intermedi e alle risrse, gli indicatri per la misurazine e la valutazine della perfrmance dell'amministrazine, nnché gli biettivi assegnati al persnale dirigenziale e i relativi indicatri..2 II cicl di gestine della perfrmance nell'ente lcale Il Decret Legislativ n. 50 del 2009 disciplina, al titl II, il cicl della perfrmance nella p.a., al fine di ttenere il miglirament della qualità dei servizi fferti e la crescita delle cmpetenze prfessinali. Pian delle perfrmance Ann Versine.0 4

5 li cicl si articla nelle seguenti fasi:. Definizine degli biettivi 2. Definizine, cn riferiment ai singli biettivi, degli indicatri e valri per il lr cnseguiment 3. Cmunicazine di biettivi, indicatri e valri 4. Cllegament tra biettivi e risrse (umane, finanziarie e strumentali) 5. Mnitraggi in crs di esercizi 6. Attuazine di eventuali interventi crrettivi 7. Misurazine e valutazine della perfrmance rganizzativa e individuale 8. Utilizz dei sistemi premianti 9. Rendicntatne dei risultati. 2. IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE E' finalizzat all'acquisizine, analisi e rappresentazine di infrmazini necessarie per cnsentire la misurazine e valutazine della perfrmance sia rganizzativa che individuale. 2. Perfrmance rganizzativa Esprime il risultat che un'intera rganizzazine, cn le sue single articlazini, cnsegue ai fini del raggiungiment di determinati biettivi e alla sddisfazine dei bisgni dei cittadini. In altri termini, misura la capacità di gnistruttura di cnseguire gli biettivi prefissati. Misurazine e valutazine La misurazine e valutazine della perfrmance rganizzativa (Art. 8 D.Lgs. 50/2009) cncerne: L'impatt delle plitiche attivate sulla sddisfazine finale dei bisgni della cllettività L'attuazine di piani e prgrammi, vver la misurazine dell'effettiv grad di attuazine dei medesimi, nel rispett delle fasi e dei tempi previsti, degli standard qualitativi e quantitativi definiti, del livell previst di assrbiment delle risrse La rilevazine del grad di sddisfazine dei destinatari delle attività e dei servizi, anche attravers mdalità interattive Pian delle perfrmance Ann 203. Versjne Q

6 La mdernizzazine e il miglirament qualitativ dell'rganizzazine e delie cmpetenze prfessinali e la capacità di attuazine di piani e prgrammi L svilupp qualitativ e quantitativ delie relazini cn i cittadini, i sggetti interessati, gli utenti e i destinatari dei servizi, anche attravers l svilupp di frme di partecipazine e cllabrazine L'efficienza nell'impieg delle risrse, cn particlare riferiment al cnteniment ed alla riduzine dei csti, nnché all'ttimizzazine dei tempi dei prcedimenti amministrativi La qualità e quantità delle prestazini e dei servizi ergati Il raggiungiment degli biettivi di prmzine delle pari pprtunità. Metdlgia La metdlgia per la misurazine della perfrmance rganizzativa: Delinea i criteri di fissazine degli biettivi strategici e degli biettivi perativi Chiarisce quali tiplgie di indicatri intende intrdurre (utcme, utput, efficienza, efficacia, qualità) e quali sian le relazini tra tiplgie di indicatri e classi di biettivi» Presenta il frmat delle schede di misurazine, distinguend tra schede per gli biettivi strategici, schede per gli biettivi perativi e schede relative a singli indicatri. La perfrmance rganizzativa viene misurata a due livelli, strettamente tra lr crrelati:» Perfrmance cmplessiva: che fferisce alla realizzazine degli biettivi cmplessivi dell'ente, nel quadr della sua missin e degli ambiti istituzinali di intervent Perfrmance a livell di unità rganizzativa: che si riferisce al cntribut che ciascuna Direzine da alla perfrmance cmplessiva dell'ente. Obiettivi Gli biettivi, strategici ed perativi, devn avere le seguenti caratteristiche: essere espressi attravers una descrizine sintetica avere i caratteri della rilevanza, misurabilità e specificità essere tali da determinare un significativ miglirament della qualità dei servizi ergati essere riferibili ad un arc temprale determinat Pian delle perfrmance Ann Versine.0

7 . essere cmmisurati ai valri di riferiment derivanti da standard definiti a livell nazinale e internazinale, nnché da cmparazini cn amministrazini mlghe essere cnfrntabili cn le tendenze della prduttività dell'amministrazine essere crrelati alla quantità e qualità delle risrse dispnibili. indicatri E' necessari individuare un sistema di indicatri di risultat e di prcess in grad di descrivere le perfrmance quali-quantitative di gni unità perativa. Gli indicatri utilizzati nel sistema dipendn dagli ambiti di misurazine e valutazine della perfrmance e pssn essere classificati in: Indicatri di utcme: esprimn "l'impatt, risultat ultim di una azine" (delibera CIVIT 89/200). Gli indicatri di utcme cercan di quantificare gli impatti dell'azine dell'ente nel su cmpless nell'ambiente estern, in termini di rispsta ai bisgni dei prtatri di interessi. Indicatri di utput: esprimn "ciò che si ttiene immediatamente al termine di una attività di un prcess" (delibera CIVIT 89/200) Gli indicatri di utput misuran irisultati ttenuti nell'ambit di prgrammi strategici e prgetti perativi Indicatri di efficienza: esprimn "la capacità di ttimale sfruttament delle risrse" e sn generalmente rivlti alla misurazine ecnmica de. fattri impiegati cme input di prcessi (es. cst dell'input, lavr cmplessiv, ecc.), anche se pssn essere riferiti in alcuni casi alla misurazine dell'utput di un prgramma (efficienza del prgramma). Essi sn dati dal rapprt tra risrse umane materiali impiegati (input) e risultati ttenuti [utput) ' Indicatri di efficacia: esprimn "la capacità di raggiungere gli biettivi" esn rivlti alla misurazine di azini, prgetti, prgrammi specifici (efficacia insens strett). Essi sn dati dal rapprt tra risultati ttenuti [utput) ed biettivi Indicatri di qualità: sn definiti cme "quantificazini, misure rapprti tra misure, in grad di rappresentare in md valid, pertinente ed affidabile un cert fenmen di interesse (ad esempi una dimensine della qualità effettiva)" (delibera CIVIT 88/200) La qualità effettiva dei servizi è rappresentata ricrrend a quattr dimensini ritenute essenziali: accessibilità, tempestività, trasparenza ed efficacia L'analisi della qualità effettiva di un servizi indica in che md ed in che misura si è in grad di dare una rispsta prnta, cerente ed esauriente alle richieste degli utenti minimizzand per esempi il numer dei passaggi necessari, i disagi gli imprevisti prvcati da disservizi Essa sarà misurata mediante pprtuni standard di qualità del servizi definiti ex ante. La qualità percepita dagli utenti è diversa dalla qualità effettiva dei servizi, e ptrà, invece, essere rilevata cn questinari, interviste ed altre tecniche di misurazine della custmer satisfactin Gli indicatri dì utcme e gli indicatri di utput relativi a prgrammi strategici permettn di misurare la perfrmance rganizzativa dell'ente nel su cmpless. Gli indicatri di utput dei prgrammi perativi e quelli di efficienza ed efficacia nell'utilizz delle risrse permettn la misurazine della perfmance Pian delle perfrmance ,«,., Ann Versine.0

8 2 a livell di tffìftà-rganizzativa area dirigenziale. Gli indicatri di qualità pssn essere utilizzati sia cn riferiment alla misurazine della qualità cmplessiva dei servizi dell'ente sia. più di frequente per valutare la qualità di specifici servizi fferti agli utenti. Struttura delie schede biettiv La frmalizzazine degli biettivi strategici ed perativi e la misurazine del lr grad di raggiungiment attravers pprtuni indicatri richiede la definizine di schede unifrmi che cmprendan le caratteristiche essenziali degli biettivi e dei crrelati indicatri. Le schede relative agli biettivi strategici devn tenere cnt della dimensine pluriennale degli biettivi e devn quindi cnsentire il mnitraggi del grad di raggiungiment di tali biettivi nel temp e quindi devn essere cerenti cn la lettura dei bisgni riscntrabili nelle prirità individuate dalla plitica e nelle sue strategie. Le schede relative agli biettivi perativi devn, invece, tenere cnt dei tanti fattri che cmpngn laperfrmance delle sìngle attività svlte e dei singli servizi ergati. Ciascuna attività e ciascun servizi pssn, infatti, essere valutati, ad esempi, sulla base della quantità, della qualità effettiva, dell'efficienza, della sddisfazine dell'utente, ecc.. Gli biettivi perativi pertant rappresentan l'attività istituzinale dell'ente che è vlta al miglirament cstante dei servizi. 2.2 Perfrmance individuale Esprime il cntribut frnit da un individu al raggiungiment degli biettivi, in termini di risultati ttenuti e di cmprtamenti manifestati. In altre parle, riguarda l'apprt dei singli alla prduttività del grupp. Misurazine e valutazine Sistema di misurazine e valutazine della perfrmanceindividuale (per dirigenti e psizine rganizzative), attravers la valutazine di: Indicatri di perfrmance relativi alla direzine di diretta respnsabilità Apprt individuale rispett alla perfrmance rganizzativa Raggiungiment degli biettivi individuali Cmpetenza prfessinale (attività rdinaria) Capacità manageriali Capacità di valutazine per i cllabratri, dimstrata tramite una differenziazine dei giudizi. Sistema di misurazine e valutazine della perfrmance individuale (per persnale), attravers la valutazine di: Pian delle perfrmance Ann 203 _VersJne

9 Raggiungiment di specifici biettivi di grupp individuali Qualità del cntribut assicurat alla perfrmance generale della struttura Cmpetenze prfessinali (attività rdinaria)» Cmprtamenti rganizzativi. 3. RACCORDO TRA GLI STRUMENTI PREVISTI DAL D.LGS. N. 267/2000 EDAL D.LGS. N. 50/2009 Gli Enti Lcali in base alla disciplina dettata dal D.Lgs. n. 267/2000, sn dtati di strumenti attravers iquali si sviluppa il prcess di prgrammazine e cntrll, che, alla luce della Rifrma Brunetta, devn essere integrati in md da realizzare la nuva finalità di misurazine della perfrmance in un'ttica, nn più statica di risultat, ma dinamica rispett alle prestazini dell'individu e dell'intera struttura rganizzativa Gli strumenti di prgrammazine negli Enti Lcali sn i seguenti: Prgramma del Sindac che individua le prirità prgrammatiche edè fnte della successiva attività di pianificazine triennale e annuale Bilanci Pluriennale che è l strument di prgrammazine a medi termine che traduce in previsine i cntenuti prgrammatici delia relazine previsinale e prgrammatica.. Relazine previsinale e prgrammatica (RPP) nella quale, recepend le prirità prgrammatiche declinandle sull'assett rganizzativ del Cmune, si delinean gli biettivi generali/strategici articlati per prgrammi e per prgetti). Da questi tre dcumenti prgrammatri derivan gli biettivi strategici, che sn quegli biettivi riferiti ad rizznti temprali pluriennali che presentan un elevat grad di rilevanza e, secnd la lr natura, vengn assegnati a ciascun Dirigente a qualcun di essi.. Bilanci dì previsine che è prgrammazine annuale dell'attività dell'ente mediante l'individuazine delle risrse e degli interventi per iauali le stesse sarann utilizzate. Pian esecutiv di gestine (PEG) che è il raggiungere unitamente alle dtazini necessarie. dcument. attravers cui l'rgan esecutiv affida ai respnsabili dei servizi gli biettivi da Da quest secnd grupp di dcumenti prgrammatri derivan gli biettivi perativi che vengn assegnati ai singli Dirigenti cn il cprn l'rizznte strategic nei singli esercizi essend nrmalmente riferiti al breve perid PEG e Pian delle perfrmance Ann Versine.0

10 " - 4. ARTICOLAZIONE ORGANIZZATIVA DE L COMUNE DI BARCELLONA POZZO DI GOTT Giunta ; v J fv Sindac ì lnslgll Cmunale e Presidenza / r--. Segretari Settóre ( :-": Settre II Settre IHv Settre.IV ^ "-' ' Man generali e legali' CèntrGivanile Cairòti Elettrale : Acquedtt r Settre V Settre VI Settre.VII. ) ) SUAP-Affiata prduttive ' -.Annna e mercati;- Abusivism edilizi e sanairià -'. Settre Vili. Ambiente e sanità" Plizia Municipale.: I Allggi pplari7. Ediliziastiaje'-. Jnfrmagivani Anagrafe-AIRE-Leva- Trasferiment prprietà autveicli ',. Esprprisrlnì.ServiziSdali Patrimni^. 'Centralin telefnic. Ecnmat. CED. Autparc Cimitercmunale Edilizia pubdlicà- "-'.'. /.sprtiva.. Labratri analisi. Lavri pubblici Servtzl'Sriale. ': Prfessinale Statistica Persnale Turism-Spettacli- Depenalizzazini Edilizia privata.-. : Prtezine civile- ' Messi ntjscatóri':-. ' Prtcll generale Artee Cultura - : Stat dvile Ragineria ; Impianti sprtivi. Asili Nid. Tpnmastica-. '- Censimenti Tasse e tributi Rapprti cmunitari?.' -Prgramrnaa'ne. negziata-str Servizi Idric Integrat Strada Ville-Giardini:,:. Presidenza dei Cnsigli' Segreteriagenerale Bibliteca Cmunali Mensa centralizzata Prgettazine-Pianv mbilità e parcheggi - Riqualificazine centrò '' stric-pian'. '. cmmerciale. URP.. Puz-lica!s3U7Jne. Pian delle perfrmance Ann Versine.0 AO

11 H 5. DATI ANALITICI DEL CONTESTO INTERNO ED ESTERNO DEL COMUNE DI BARCELLONA POZZO DI GOTTO Caratteristiche demgrafiche dell'ente Nell'ann 202 la pplazine del Cmune di Barcellna Pzz di Gtt ha subit una lieve flessine, pari all 0,052%, La serie strica rimane cmunque psitiva cme mstrat nel presente grafic: Pplazine residente Serie strica , » 4600 p = 4000 : Pplazine Lineare (Pplazine) Ann Di seguit la serie strica di nascite, mrti e sald migratri: Nati r20m 362:^-: 38; 400 ;;.&3i$*:? v^:%^4.Z ;^;;^p2v^t^*z^ Pian delle perfrmance Ann 203 -Versine.0

12 li Mrti 33dT7~ ; 355 ; ' Sald naturale Sald : ' migratri Sald ~'-86~ ~87^ 2 " ~39"" ""~_97~ 285" ""258 --y-~" ~87~ 4 T9~" ttale Andamen saldi pplazine 300 c CO Sald naturale Sald migratri 2002T ti -00 i Ann Pian delle perfrmance Ann 203 -Versine.0

13 43, Il seguente grafic evidenzia l'andament triennale della pplazine distinta per fasce di età: Pplazine per fasce d'età Serie strica Oltre c N a a. D_ a Viabilità Di seguit l'elencazine delle diverse tiplgie di strade ricadenti sul territri cmunale, cn separata indicazine della lr estensine: Pian delle perfrmance Ann Versine.0

14 Struttura - Organizzazine Verrann di seguit elencati alcuni dati relativi al persnale e alla struttura rganizzativa dell'ente: Persnale in servizi Descrizine Dirigenti (unità perative) Psizini Organizzative (unità perative) Dipendenti (unità perative) Ttale unità perative in servizi Persnale in servizi Dirigenti a PO Dipendenti 200 Ann Pian delle perfrmance Ann 203-Versine.0 iu

15 ib Descrizine Dirigenti Psizini Organizzative Dipendenti Ttale Età Media Età media del persnale ,43 52,20 53,90 6, ,80 52,90 53,40 6, ,50 55,0 55,20 65,80 Descrizine % Dirigenti dnne sul ttale dei Dirigenti % PO dnne sul ttale delle PO % dnne ccupate sul ttale del persnale % dnne assunte a temp determinat su ttale dipendenti assunti Analisi di Genere ,80% 26,60% 50,60% 63,0% 20 60,00% 2,40% 5,70% 62,80% ,00% 8,00% 50,70% 62,80% Descrizine Malattia + Ferie + Altr Malattia + Altr Descrizine Spesa cmplessiva per il persnale interv. 0 Spesa per la frmazine (stanziat) Spesa per la frmazine (impegnat) Indici di assenza ,08%,70% Indici per la spesa del Persnale ,47.500,00.500, ,07% 9,30% ,9.500, ,90%,90% , ,00 - Pian delle perfrmance Ann Versine.0

16 Al SPESA PER IL PERSONALE. Cst persnale su spesa crrente Spesa cmplessiva persnale Spese Crrrenti 2. Cst medi del persnale Spesa cmplessiva persnale Numer dipendenti 3. Cst persnale pr-capite Spesa cmplessiva persnale Pplazine 4. Rapprt dipendenti su pplazine Pplazine Numer dipendenti 5. Rapprt dirigenti su dipendenti Numer dipendenti Numer dirigenti 6. Rapprt P.O. su dipendenti Numer dipendenti Numer Psizini Organizzative :iefeg?«mfryasafr2 *~tt*jmke3&s'm^i^rnm.^ 47,03% 4,85% 39,84% 5.600, , ,27 32,45 293,34 285, ,4 45,20 54,25 5,93 6,4 3,56 Dati ecnmic - patrimniali Verrann di seguit elencati alcuni dati relativi ad entrate, spese eresidui dell'ente, crredati alcuni indici che sintetizzan la situazine finanziaria del Pian delle perfrmance Ann Versine.0

17 -Tributarie , , , , , , Trasferiment Stat , , , , , Extratributarie , , , , , Alienazini, trasf., ecc , , , , , Servizi cnt terzi , , , , , ,70 Ttale entrate , , , , , , Spese c/capitale , , , , ,63 3-Rimbrs di prestiti , , , , , Servizi cnt terzi , , , , il Cmune:. e Titli Accertat 200 Incassat 20 Accertat 202 Incassat Avanz applicat Entrate da acc.prestitì " Gestine delle Spese - Spesa crrente Titli Impegnat ,53 Pagat ,4 20 Impegnat Pagat Impegnat Paaat , ,39 Ttale spesa Pian delle perfrmance , , , , , I Ann Versine.0

18 il Andament entrate dell'ente Serie strica S LU Tributarie Trasferimenti Extratributarie s C/capitale Servizi c/terzi Ann Andament spese dell'ente Serie strica LU Crrente s C/capitale Rimbrs prestiti Servizi c/terzi Ann Pian delle perfrmance Ann 203-Versine.0

19 4$ Titl ENTRATE Gestine residui residui attivi riscssine residui attivi riscssine residui attivi riscssine Tributarie , , , , , ,60 2 Cntributi e trasferimenti , , , , ,29 3 Extratributarie , , , , Cntributi cnt capitale , , , Accensini di prestiti 637.5, , ,6 6 Servizi cnt terzi ,83 373, , , Ttale residui su entrate , , , , , Titl SPESE residui passivi pagamenti residui passivi pagamenti residui passivi pagamenti Spese crrenti , , , , , ,9 2 Spese per investimenti , , , , , ,80 3 Rimbrs di prestiti 4 Servizi cnt terzi , , , , , ,42 Ttale residui su spese , , , , , ,3 Trasferimenti dall Stat (Entrata Tit. 2, categ. ) Interessi passivi (Spesa Tit., Interv. 6) Spesa del persnale (Spesa Tit, Interv. 0) Quta capitale mutui (Spesa Tit 3, cat ) Descrizine Indici per analisi finanziaria , , , , , , , , , Pian delle perfrmance Ann Versine.0

20 Pressine fiscale ed erariale pr-capite Indicatri. Pressine entrate prprie pr-capite Entrate tributarie* extratributarie Numer abitanti 2. Pressine tributaria pr-capite Entrate tributarie Numer abitanti 3. Indebitament lcale pr-capite Rimbrs mutui(cap+int) Numer abitanti 4. Trasferimenti erariali pr-capite Trasferimenti crrenti statali Numer abitanti ,35 54,07 30,75 229, ,2 432,94 255,60 32,48 30,67 3,39 84,85 50,54 Capacità gestinale Indicatri. Incidenza residui attivi Residui attivi Ttale accertamenti 2. Incidenza residui passivi Residui passivi Ttale impegni 3. Velcità di riscssine entrate prprie Riscssini titli + 3 Accertamenti titli Velcità di pagamenti spese crrenti Pagamenti titl Impegni titl ,5% 84,57% 56,37% 72,05% ,92% 36,40% 69,29% 80,78% 47,60% 62,70% 68,78% 67,75% Pian delle perfrmance Ann Versine.0 ZQ

21 2- Grad di rigidità del Bilanci Indicatri. Rigidità strutturale Spesa persnale+rimbrs mutuifcap+inf) Entrate crrenti 2. Rigidità per cst persnale Spesa cmplessiva persnale Entrate crrenti 3. Rigidità per indebitament Rimbrs mutui fcap+intt Entrate crrenti ,46% 45,97% 4,49% ,2% 40,74% 39,69% 36,46% 4,42% 4,28% Grad di autnmia finanziaria Descrizine. Autnmia finanziaria Entrate tributarie* extratributarie Entrate crrenti 2Autnmia impsitiva Entrate tributarie Entrate crrenti 3.Dipendenza erariale Trasferimenti crrenti statali Entrate crrenti ,27% 22,50% 33,53% ,62% 59,03% 36,86% 43,83% 26,65% 20,53% Pian delle perfrmance Ann 203-Versine.0

22 PRIORITÀ' PROGRAMMATICHE SCHEDE DEGLI OBIETTIVI STRATEGICI CORRELATI Pian delle perfrmance Ann 203 -Versine.0

23 Z3 i Creare pprtunità per i givani Prevenire e, cntrastare il randagism canin

24 Obiettivi di perfrmance strategici Il Pian della perfrmance presenta per il 203 una quantità rilevante di biettivi strategici in quant l'amministrazine intende dare un frte segnale di cambiament che prpri in quest tip di biettivi può principalmente trvare la sua cncretizzazine. Nelle pagine seguenti vengn riprtati per gni prirità plitica i principali biettivi strategici, i settri e i dirigenti cinvlti dal prgett, le fasi di realizzazine e gli indicatri ritenuti più significativi. Cme già dett, alcuni biettivi sn assegnati al singl Dirigente, mentre altri sn raggiungibili sl attravers l'apprt di tutti respnsabili di parte di essi e quindi sn indicati cme trasversali Gli indicatri e lefasi di realizzazine, presenti nella schede, riprtan la previsine annuale che verrà aggirnata di ann in ann. Rendere la città più equa ed efficiente In un perid di grave crisi ecnmica, al quale si asscia una cstante riduzine dei trasferimenti statali e reginali nei cnfrnti degli Enti lcali diventa essenziale aumentare la capacità dell'ente di autfinanziarsi, per pter cntinuare ad ffrire iservizi cmunali, ad assicurare la manutenzine rdinaria e il decr della città e garantirsi imprtanti capacità di investiment. Diviene quindi essenziale aumentare l'efficienza della macchina amministrativa, valrizzand al megli le risrse umane dell'ente, ridurre la spesa imprduttiva destinand i risparmi alternativamente a spesa prduttiva alla riduzine della pressine fiscale, e perseguend una seria ltta all'evasine, strument di equità sciale e che cnsente di perseguire plitiche redistributive del reddit. E' altresì essenziale aumentare la capacità dell'ente di recuperare risrse attravers l'access ai finanziamenti reginali, nazinali ed eurpei. Pian delle perfrmance Ann Versine.0 ik

25 Settri I - IV - Obiettiv strategic n. DIRIGENTE SETTORE cllegament cn Relaz Previsinale e Prgrammatica Elisabetta Bartlne - Marina L Mnac I-IV FI NAUTA' Rendere la cittàpiù equa ed efficiente Titl Obiettiv: Recuperare risrse e razinalizzare le spese Descrizine biettiv L'biettiv intende cntribuire al perseguiment di una seria ltta all'evasine fiscale perfezinand gli strumenti e metdi di cntrll dispnibili, a partire dall'identificazine dei prfili di evasine (es. ICI/IMU, TARSU/TIA/TARES Impsta sulla pubblicità etc.) e dal miglirament nella gestine dei residui attivi e passivi Identificazine prfili di evasine da sttprre a cntrll FASI DEL TRIENNIO Prsecuzine dell'identificazine dei prfili di evasine e invi degli avvisi di accertament Redazine di un elenc delle psizini da sttprre a cntrll Incrci delle banche dati cmunali cn le banche dati ministeriali per l'individuazine delle psizini cn redditi anrmalmente bassi Ntifica degli avvisi di accertament Racclta di infrmazini (anche a mezz della ntrietà pubblica) sul pssess/detenzine di beni indicatri di capacità cntributiva Esecuzine adempimenti di cui al D.L. 35/ Frmazine e invi di segnalazini qualificate Avvi recuper arretrati canni di lcazine Mnitraggi delle segnalazini qualificate inviate Predispsizine degli atti necessari per la delibera di Giunta sul valre delle aree edificabili Cntinuazine delle fasi *

26 Indici di Quantità % Increment rispett al 202 degli avvisi di accertament entrate tributarie - Titl I INDICI DI RISULTATO ANNO 203 Autnmia finanziaria (rapprt percentuale Entrate Titl I + Titl III / Entrate Titl I + Titl II + Titl III) Velcità di riscssine delle entrate prprie (rapprt tra la smma di riscssini delle entrate tributarie e extratributarie e gli accertamenti delle stesse entrate) Velcità di gestine delle spese crrenti (rapprt tra la smma dei pagamenti in cnt cmpetenza delle spese crrenti e gli impegni delle stesse spese) ATTUALE 59% 63% 68% ATTESO 94% Almen al 65% Almen al 65% Almen al 70% RAGGIUNTO Indici di Temp Esecuzine adempimenti di cui al D.L. 35/203 Avvi recuper arretrati canni di lcazine ATTUALE ATTESO Rispett dei tempi previsti Entr il 3/2/203 RAGGIUNTO Indici di Cst ATTUALE ATTESO RAGGIUNTO Indici di Qualità zsecuzine adempimenti di cui al D.L. 35/203 ATTUALE ATTESO Assenza di segnalazini da parte di enti cntrllri esterni RAGGIUNTO li

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT ALLEGATO B2 SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT Situazine di partenza Frnire infrmazini sulle strategie adttate le mdalità rganizzative cn le quali vengn attualmente serviti i mercati esteri cn l indicazine degli

Dettagli

Tipo Ente: Trasversale. Ufficio: Servizio Biblioteca. Servizio: Prestito/consultazione

Tipo Ente: Trasversale. Ufficio: Servizio Biblioteca. Servizio: Prestito/consultazione Tip Ente: Trasversale Uffici: Servizi Bibliteca Servizi: Prestit/cnsultazine INDICE Smmari 1 Oggett e cntenuti... 3 1.1 Descrizine del servizi ggett di custmer satisfactin... 4 1.2 Descrizine del prcess

Dettagli

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO

Convenzione tra la Provincia di Campobasso e il Comune di per l adesione alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Cnvenzine tra la Prvincia di Campbass e il Cmune di per l adesine alla RETE TELEMATICA DELLE ISTITUZIONI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Oggi, nella sede della Prvincia di Campbass, si sn cstituiti i Sigg.,

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA'

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' 1. Finalità Le ragini del prgett: Il sit internet del Cmune è stat realizzat nel 2002 nella sua attuale

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Prvincia di Csenza REGOLAMENTO CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Settembre 2003 ART. 1 Istituzine e sede 1. E istituita, press la Prvincia di Csenza, la Cnsulta

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Trasversale. Servizio: Valutazione Sito internet

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Trasversale. Servizio: Valutazione Sito internet CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Trasversale Servizi: Valutazine Sit internet INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION... 4 1.2 DESCRIZIONE

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Comune. Ufficio: Servizi sociali

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Comune. Ufficio: Servizi sociali CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Servizi sciali Servizi: Centr sciale terza età INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION...

Dettagli

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE AMBITO TERRITORIALE: MILANO CENTRO-SUD ZONE 1-4-5 ACCORDO DI RETE RETE TERRITORIALE PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ANNI SCOLASTICI 2012/2013 2013/2014 2014/2015 AMBITO TERRITORIALE:

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Relazini cn il Pubblic Servizi: Assistenza Dmiciliare INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA

PROVINCIA DI BOLOGNA 1 I.P. 3213/2009 Tit./Fasc./Ann 14.1.2.0.0.0/5/2009 PROVINCIA DI BOLOGNA Prt. n 245512/2009 del 03/07/2009 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA N. 17/2009

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

ASP OPUS CIVIUM Castelnovo di Sotto

ASP OPUS CIVIUM Castelnovo di Sotto Metd di rilevazine adttati per le previsini ed il Cntrll L ASP Opus Civium utilizza un sistema infrmativ che cntempla la tenuta sia della cntabilità generale che della cntabilità analitica per centri di

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Prvincia Uffici: Centri per l impieg Servizi: Supprt alla ricerca del lavr INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

IL MODELLO DI RIFERIMENTO

IL MODELLO DI RIFERIMENTO allegat 1 Alternanza Scula Lavr Il Prgett Rete telematica delle Imprese Frmative Simulate-IFSper la diffusine dell innvazine metdlgica ed rganizzativa IL MODELLO DI RIFERIMENTO Sit Web: www.ifsitalia.net

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Comune. Ufficio: Anagrafe. Servizio: Rilascio certificati

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Comune. Ufficio: Anagrafe. Servizio: Rilascio certificati CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Anagrafe Servizi: Rilasci certificati INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION...

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a.

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE E D APPOLONIA s.p.a. ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a. PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA E PROGETTI PER LO SVILUPPO E LA DIFFUSIONE

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Cllegi Gemetri e Gemetri Laureati di Mnza e Brianza, nella persna di Cesare Galbiati, in qualità di Presidente del Cllegi e L Istitut di Istruzine Superire Ezi Vanni di Vimercate,

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI

INFORMAZIONI PERSONALI C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nme Marc GARGIULO Data di nascita 20 ttbre 1962 Qualifica Categria D Amministrazine Giunta Reginale della Campania - AGC Turism e Beni Culturali Settre

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che riprtan

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Asl. Ufficio: Assistenza 118. Servizio: Servizio 118

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Asl. Ufficio: Assistenza 118. Servizio: Servizio 118 CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Asl Uffici: Assistenza 118 Servizi: Servizi 118 INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION... 4 1.2

Dettagli

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista

Il Business Plan, documento essenziale per lo sviluppo e la crescita dell impresa. Sintesi del nostro punto di vista Il Business Plan, dcument essenziale per l svilupp e la crescita dell impresa Sintesi del nstr punt di vista Settembre 2014 Preparare il Business Plan Sintesi del nstr punt di vista La preparazine del

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 107289/06 ambientale Pag. 1/5 Indice 1 Scp e camp di applicazine...2 2 Riferimenti...2 3 Definizini...2 4 Mdalità perative...2 4.1 Rilevazine dei fabbisgni frmativi...2 4.2 Redazine del Pian di

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: inf@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Attività

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA - CONFINDUSTRIA TRAPANI Assciazine degli Industriali della Prvincia cn sede in Trapani, Via Mafalda di Savia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: FIORELLA

Dettagli

AGGIORNAMENTO CONTINUO ERASMUS PLUS

AGGIORNAMENTO CONTINUO ERASMUS PLUS TITL DEL PRGETT DCENTE REFERENTE AGGIRNAMENT CNTINU ERASMUS PLUS PANNNI GRUPP DI PRGETT/CMMISSINE CLLABRATRI ESTERNI AREA FUNZINE STRUMENTALE DI RIFERIMENT ISTITUZINI (RETE DEURE)CMUNITA' EURPEA PRIVATI

Dettagli

Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel settore dei servizi alle imprese. Tecnico superiore per il marketing, l internazionalizzazione delle imprese

Nuove Tecnologie per il Made in Italy nel settore dei servizi alle imprese. Tecnico superiore per il marketing, l internazionalizzazione delle imprese Allegat A Tecnic superire per il marketing, l internazinalizzazine delle imprese 2011 Prgett didattic frmativ Nuve Tecnlgie per il Made in Italy nel settre dei servizi alle imprese ITS SERVIZI ALLE IMPRESE

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA

RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA RELAZIONE ILLUSTRATIVA C.A.T. CONFCOMMERCIO COSENZA Scpi, biettivi ed rganizzazine Premessa: L'art. 23 del D. Lgs. 114/98 ha previst la cstituzine dei C.A.T. (Centri di Assistenza Tecnica) per accmpagnare

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la Carta dei Servizi al Lavoro

INDICE. 1. Cos è la Carta dei Servizi al Lavoro Carta dei Servizi al Lavr della scietà pubblica Zna Ovest di Trin srl INDICE 1. Cs è la Carta dei Servizi al Lavr 2. Presentazine della scietà pubblica Zna Ovest di Trin srl Missine e Finalità Attività

Dettagli

GUIDA ALLA NAVIGAZIONE SUL SITO WEB

GUIDA ALLA NAVIGAZIONE SUL SITO WEB COMUNE DI VIMODRONE (MI) SETTORE AFFARI GENERALI E ISTITUZIONALI SERVIZIO SEGRETERIA UFFICIO CED (CENTRO ELABORAZIONE DATI) GUIDA ALLA NAVIGAZIONE SUL SITO WEB VERSIONE 1.0 20 SETTEMBRE 2012 Premessa Nuva

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI S.S. Centr di Riferiment Reginale per la Prevenzine Onclgica (CRRPO) Direttre Pala Mantellini SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI RAZIONALE E PROCEDURE

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania L'Assessra Plitiche Sciali, Plitiche Givanili, Pari pprtunità. Prblemi dell Immigrazine, Demani e Patrimni e l Area Generale Di Crdinament - 17 Istruzine, Musei, Plitiche Givanili, Lavr, Frmazine Prfessinale,

Dettagli

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO Unine Eurpea Repubblica Italiana Regine Sicilia Istitut Cmprensiv «Santi Bivna» REGIONE SICILIANA-DISTRETTO SCOLASTICO N. 65 ISTITUTO COMPRENSIVO «SANTI BIVONA» Cntrada Sccrs s. n. c. - 92013 Menfi - (AG)

Dettagli

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro Sistema di Gestine della Salute e della Sicurezza sul Lavr versine 1.0 - settembre 2009 1 REVISIONE Prima stesura Versine 1.0 DATA REVISIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DATA APPROVAZIONE Revisine 1 2 PREMESSA

Dettagli

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità Servizi di pulizia ed altri servizi per le - Criteri di sstenibilità 1. Oggett dell iniziativa La Cnvenzine prevede la frnitura del servizi di pulizia ed altri servizi tesi al manteniment del decr e della

Dettagli

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue Prt. n. 3096 Bari, 31 lugli 2014 Oggett: Integrazine cn rettifica e prrga dei termini del Band per la selezine di ESPERTI e TUTOR finalizzat a istituire un ALBO per l attuazine delle azini di FORMAZIONE

Dettagli

Studio sulla vendita diretta con il coinvolgimento delle imprese agricole delle Marche ed attraverso il monitoraggio del progetto pilota VDO

Studio sulla vendita diretta con il coinvolgimento delle imprese agricole delle Marche ed attraverso il monitoraggio del progetto pilota VDO REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Studi sulla vendita diretta cn il cinvlgiment delle imprese agricle delle Marche ed attravers il mnitraggi del prgett pilta VDO Relazine di mnitraggi Rma, 31 gennai 2012

Dettagli

Elenco dei siti e servizi attivi ed anno del loro ultimo aggiornamento Sito/servizio www.comune.domusdemaria.ca.it 2014

Elenco dei siti e servizi attivi ed anno del loro ultimo aggiornamento Sito/servizio www.comune.domusdemaria.ca.it 2014 1. Infrmazini generali Denminazine dell Amministrazine COMUNE DI DOMUS DE MARIA PROVINCIA DI CAGLIARI Elenc dei siti e servizi attivi ed ann del lr ultim aggirnament Sit/servizi Ann www.cmune.dmusdemaria.ca.it

Dettagli

ASSISTENTE FAMILIARE

ASSISTENTE FAMILIARE ALLEGATO 1 ASSISTENTE FAMILIARE DESCRIZIONE SINTETICA L Assistente familiare è una figura cn caratteristiche pratic-perative, la cui attività è rivlta a garantire assistenza a persne autsufficienti e nn,

Dettagli

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo.

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo. Cdice di autdisciplina e reglamentazine per l adesine al Prgett Qualità dei servizi turistici della Prvincia di Palerm Agriturism Premess Che l A.A.P.I.T di Palerm in cllabrazine cn l Università di Palerm,

Dettagli

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO

Informativa relativa all attuazione. attuazione del Programma. Patto per lo Sviluppo Milano, 27 ottobre 2008 MOTORE DI SVILUPPO Infrmativa relativa all attuazine attuazine del Prgramma Patt per l Svilupp Milan, 27 ttbre 2008 Stat attuazine del POR Cmpetitività 2007-2013 2013 Sistema Gestine e Cntrll Allegat XII POR Cmpetitività

Dettagli

Allegato al cv di Gianmarco Falzi

Allegato al cv di Gianmarco Falzi 10 gennai 2010 Vi aiutiam ad ttenere il massim dai vstri cllabratri Allegat al cv di Gianmarc Falzi Gianmarc Falzi PERSONE E ORGANIZZAZIONI s.a.s. Via F.lli Cairli 55/1 41125 Mdena c.f. p.i. 02878490362

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ (2011-2013)

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ (2011-2013) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ (2011-2013) Aggirnament 2012 Autmbile Club di Lucca PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA, LA LEGALITA E L INTEGRITA DELL AUTOMOBILE CLUB DI LUCCA.

Dettagli

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE

2 BANDO 2014 BANDO IN RETE Alla Fndazine Cmunità Mantvana Onlus Via Prtazzl, 9 46100 Mantva MODULO PER LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO E RICHIESTA DEL CONTRIBUTO 2 BANDO 2014 BANDO IN RETE da presentarsi entr il 17 OTTOBRE 2014 L

Dettagli

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA

SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA BENEFICIARI SCADENZA RISORSE FINANZIARIE DISPONIBILI BANDO SCHEDA SINTESI BANDO MIUR PER CLUSTER CENTRO NORD 2012 AVVISO PER LO SVILUPPO E POTENZIAMENTO DI CLUSTER TECNOLOGICI NAZIONALI Fndi FAR cmplessivi

Dettagli

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti PROMOZIONE E PROTEZIONE DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA Incntr cn il Garante dell Emilia-Rmagna Reggi Emilia e Mdena Mdena 11 giugn 2015 Gli interventi dell AUSL in integrazine cn i Servizi

Dettagli

Fondazione Patrimonio Comune. Le più rilevanti novità normative. sul tema delle PPP e della valorizzazione e. dismissione degli immobili pubblici

Fondazione Patrimonio Comune. Le più rilevanti novità normative. sul tema delle PPP e della valorizzazione e. dismissione degli immobili pubblici Le più rilevanti nvità nrmative sul tema delle PPP e della valrizzazine e dismissine degli immbili pubblici Aggirnat al 4 lugli 2012 Fndazine Patrimni Cmune Assciazine Nazinale dei Cmuni Italiani - Via

Dettagli

* Laurea in Architettura conseguita presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1989

* Laurea in Architettura conseguita presso l Istituto Universitario di Architettura di Venezia nel 1989 Nme e Cgnme: Lides Canaia Data di nascita: 5 Marz 1961 Funzine attuale: Direttre Area Gestinale Istruzine: * Laurea in Architettura cnseguita press l Istitut Universitari di Architettura di Venezia nel

Dettagli

Città di Albisola Superiore Provincia di Savona

Città di Albisola Superiore Provincia di Savona Apprvat cn deliberazine di Giunta Cmunale n. 15 del 27/01/2015 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITÀ'2015/2017 AGGIORNAMENTO E REVISIONE AI SENSI DEL D.LGS. 14/03/2013 N. 33 Smmari Intrduzine...

Dettagli

Perché e per chi. Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale. In questo numero...

Perché e per chi. Perché Lyra News? Sistema di Gestione Offerte e Organizzazione dell Attività Commerciale. In questo numero... Sistema di Gestine Offerte e Organizzazine dell Attività Cmmerciale Perché e per chi. Il prcess di interazine cliente azienda che prta alla predispsizine dell fferta di un mezz di prduzine è mlt cmplicat

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO 2015

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO 2015 45011 Adria (R) Adria, 13 febbrai 2015 RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE ANNO 2015 Il Prgramma Annuale dell'iis Clmb di Adria assume valenza di dcument cntabile annuale (articl 2 del decret Interministeriale

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO ECONOMICO - FINANZIARIO DEI PIANI DI ZONA TRIENNIO 2009-2011 Racclta dati di Budget preventiv triennale 2009-2011 e annuale 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel)

Dettagli

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA

LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA LA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA STRUTTURA GENERALE DEI CORSI DI LAUREA E SISTEMA DEI "CREDITI" In base alla rifrma universitaria (D.M. 3.11.99 n. 509) l impegn dell studente (frequenza dei crsi e studi individuale)

Dettagli

Conferenza dei Servizi di Prevenzione della Regione Piemonte

Conferenza dei Servizi di Prevenzione della Regione Piemonte Cnferenza dei Servizi di Prevenzine della Regine Piemnte Villa Gualin, Trin, 9 dicembre 2009 Rbert Ras Daniela Rivetti Pian Reginale di Prevenzine 2010-2012 OBIETTIVI GENERALI di SALUTE SDO 2007 29.772

Dettagli

Istruzione e formazione all imprenditorialità

Istruzione e formazione all imprenditorialità Istruzine e frmazine all imprenditrialità L istruzine e la frmazine all imprenditrialità è il punt di partenza per sviluppare ed espandere l attività dei prfessinisti, miglirand la lr cnscenza e le lr

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegat 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente prpnente il prgett: COMUNE DI CUSANO MUTRI 2) Cdice di accreditament: NZ03880 3) Alb e classe di iscrizine:

Dettagli

VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO

VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO Dipartiment di Scienze Plitiche VALORE P.A. 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI ALDO MORO DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE SCHEDA SINTETICA DEL CORSO 1)TEMA DEL CORSO LA NUOVA DISCIPLINA DEL LAVORO PUBBLICO

Dettagli

PRESENZE ASSENZE Presenze WEB

PRESENZE ASSENZE Presenze WEB PRESENZE ASSENZE Presenze WEB Presenze WEB FUNZIONALITA PRINCIPALI Funzinalità e cpertura Gestine multiaziendale Gestine di varie tiplgie di rapprt di lavr (dipendente, cllabratre, smministrat, etc. )

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE

COMUNE DI CISLIANO. Provincia di Milano LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE COMUNE DI CISLIANO Prvincia di Milan LEVA CIVICA VOLONTARIA BANDO PER LA SELEZIONE DI 3 VOLONTARI NELL AREA AMBIENTE PREMESSA La crisi che sta investend il mnd del lavr determina l aument della fascia

Dettagli

Questionario di autovalutazione (modello A) 1. Informazioni generali. Denominazione dell Amministrazione ASM Azienda Sanitaria Locale di Matera

Questionario di autovalutazione (modello A) 1. Informazioni generali. Denominazione dell Amministrazione ASM Azienda Sanitaria Locale di Matera 1. Infrmazini generali Denminazine dell Amministrazine ASM Azienda Sanitaria Lcale di Matera Elenc dei siti e servizi attivi ed ann del lr ultim aggirnament Sit/servizi Ann Sit Istituzinale dell Azienda

Dettagli

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C (In base alla nrmativa vigente qualunque dichiarazine mendace cmprta sanzini penali, nnché l esclusine dal finanziament del prgett e l eventuale rimbrs delle smme indebitamente

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazine n. DD-2015-256 esecutiva dal 16/02/2015 Prtcll Generale n. PG-2015-16136 del 13/02/2015

Dettagli

Questionario di autovalutazione (modello A) 1. Informazioni generali

Questionario di autovalutazione (modello A) 1. Informazioni generali 1. Infrmazini generali Denminazine dell Amministrazine Istitut di Istruzine Superire Statale Marc Fann di Cneglian Elenc dei siti e servizi attivi ed ann del lr ultim aggirnament Sit/servizi Ann www.iissfann.gv.it

Dettagli

Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi

Amministrazione e Bilancio Docente di riferimento: Patrizia Tettamanzi Amministrazine e Bilanci Dcente di riferiment: Patrizia Tettamanzi Il prim macr-mdul ha l biettiv di permettere ai partecipanti di apprfndire la cnscenza degli strumenti fndamentali per una crretta applicazine

Dettagli

QUESTIONARIO VALUTAZIONE SITO INTERNET

QUESTIONARIO VALUTAZIONE SITO INTERNET STRUMENTO N 7 QUESTIONARIO VALUTAZIONE SITO INTERNET MigliraPA è un prgett del Dipartiment per la Funzine Pubblica realizzat da FORUM PA e Lattanzi E Assciati. 06.684251 inf@miglirapa.it http://www.qualitapa.gv.it/it/custmer-satisfactin/miglirapa/

Dettagli

QUESTIONARIO SERVIZI ON LINE

QUESTIONARIO SERVIZI ON LINE STRUMENTO N 5 QUESTIONARIO SERVIZI ON LINE MigliraPA è un prgett del Dipartiment per la Funzine Pubblica realizzat da FORUM PA e Lattanzi E Assciati. 06.684251 inf@miglirapa.it http://www.qualitapa.gv.it/it/custmer-satisfactin/miglirapa/

Dettagli

AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ

AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ AVVISO PUBBLICO MOBILITÀ TRANSNAZIONALE PER I LUCANI PORTATORI DI IDEE IMPRENDITORIALI PROMEMORIA DEGLI ADEMPIMENTI E DELLE ATTIVITÀ Quest prmemria vule essere un strument di semplice cnsultazine, predispst

Dettagli

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa prgetti 1.1 Denminazine prgett ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE 1.2 Respnsabile prgett Prf.ssa Marr Anna Elisabetta Indicare l ambit disciplinare: Ambit linguistic/stric gegrafic-ambientale

Dettagli

POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014

POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014 POR CAMPANIA 2007-2013 DGR 648 DEL 15/12/2014 Misura INTERNAZIONALIZZAZIONE Finalità della Misura Incentivare gli investimenti diretti ad accrescere l espansine gegrafica dei prdtti campani e la penetrazine

Dettagli

Ente di gestione del Parco naturale delle Capanne di Marcarolo Documento Piano di Informatizzazione

Ente di gestione del Parco naturale delle Capanne di Marcarolo Documento Piano di Informatizzazione nte di gestine del arc naturale delle apanne di arcarl Dcument ian di nfrmatizzazine (art. 24, cmma 3 bis D.. n. 90/2014, cnvertit cn. n. 114/2014) ndice 1. nquadrament e biettivi del pian 2. rchitettura

Dettagli

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità PROGETTO TEMPORANEO Accglienza di persne in cndizini di fragilità COOPERATIVA LA CORDATA La Crdata Via G. Rssini 24 25077 ROE VOLCIANO (BS) Tel 0365 63011 e Fax 0365 556126 E-mail: inf@lacrdata.cm sit

Dettagli

ECONOMIA E GESTIONE DEL TURISMO

ECONOMIA E GESTIONE DEL TURISMO AREA: Media, Culture & Sprt Management ECONOMIA E GESTIONE DEL TURISMO Livell I - A.A. 2015-2016 Edizine XIII Presentazine Giunt alla 23 a edizine, il Master in Ecnmia e Gestine del Turism è un percrs

Dettagli

InfoCenter Product a PLM Product

InfoCenter Product a PLM Product InfCenter Prduct a PLM Prduct Inf Center Prduct Cmpnenti di Inf Center Prduct La gestine dcumenti Definizine e ggett Acquisizine di un ggett Funzini sugli ggetti L integrazine prgettazine e gestinali Le

Dettagli

Protocollo per la Responsabilità Sociale. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A Mukki

Protocollo per la Responsabilità Sociale. Centrale del Latte di Firenze, Pistoia e Livorno S.p.A Mukki Prtcll per la Respnsabilità Sciale Centrale del Latte di Firenze, Pistia e Livrn S.p.A Mukki Firenze, 8 Aprile 2015 1. SCOPO Il Prtcll per la Respnsabilità Sciale (Prtcll) e la Carta degli Impegni (Carta)

Dettagli

RIEPILOGO CALCOLO DI RISCHIO PER AREE DI ATTIVITÀ* SECONDO LE RETTIFICHE APPORTATE

RIEPILOGO CALCOLO DI RISCHIO PER AREE DI ATTIVITÀ* SECONDO LE RETTIFICHE APPORTATE RIEPILOGO CALCOLO DI RISCHIO PER AREE DI ATTIVITÀ* SECONDO LE RETTIFICHE APPORTATE DAL DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DA CUI SI EVINCE L'INVARIANZA DEL LIVELLO DI RISCHIO (bass- medi - alt) M0NITORAT0

Dettagli

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel)

MANUALE UTENTE (per il Modello di rilevazione in MS Excel) FLUSSO MONITORAGGIO INTESE Racclta dati 1 gennai 30 giugn 2009 MANUALE UTENTE (per il Mdell di rilevazine in MS Excel) Lmbardia Infrmatica S.p.A. INDICE 1 Premessa...3 2 Intrduzine...4 2.1 UdP Anagrafica

Dettagli

FRANCHISING. Il Franchising è la formula imprenditoriale che consente di realizzare accordi di collaborazione per la creazione di reti di imprese.

FRANCHISING. Il Franchising è la formula imprenditoriale che consente di realizzare accordi di collaborazione per la creazione di reti di imprese. AUTOIMPIEGO: decret legislativ n. 185/2000 Titl II FRANCHISING Il Franchising è misura prevista dal Titl II del Decret 185/2000 indicata per chi vule avviare una nuva impresa ma nn vule partire da zer,

Dettagli

Questionario di autovalutazione (modello A) 1. Informazioni generali

Questionario di autovalutazione (modello A) 1. Informazioni generali 1. Infrmazini generali Denminazine dell Amministrazine Istitut Tecnic Cmmerciale per Gemetri L. Da Vinci Elenc dei siti e servizi attivi ed ann del lr ultim aggirnament Sit/servizi Ann http://www.itcgdavinci.it

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Via Mranti, 4 Castelnv né mnti INDIRIZZO: Servizi sci sanitari DOCENTE: Liguri Tiziana CLASSE: 2^E MATERIA DI INSEGNAMENTO: Metdlgie perative LIVELLI DI PARTENZA

Dettagli

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO San Nicl Pliti Via dei Diritti del Fanciull, 45 95031 - ADRANO (CT) Tel. 095/7695676 - Fax 095/7602241 Cd. Meccangrafic: CTEE09000V Cdice fiscale 93067380878 email

Dettagli

ALLEGATO 3 MODULO DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO EST

ALLEGATO 3 MODULO DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO EST ALLEGATO 3 MODULO DI ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO EST Ragine Sciale: Sede: via cmune prv. P.IVA: cd. fisc. Telefn: Fax: Email: PEC: Persna di riferiment: rul: recapit tel. email Descrizine attività e principali

Dettagli

Piano delle performance

Piano delle performance Pian delle perfrmance 2011-2013 Smmari Pian delle perfrmance... 1 2011-2013... 1 PREMESSA... 4 RIFERIMENTI NORMATIVI... 6 MODALITÀ D IMPLEMENTAZIONE A REGIME E PRIMA APPLICAZIONE... 9 PRINCIPI DI REDAZIONE

Dettagli

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Procedura Organizzativa Amministratori di Sistema

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Procedura Organizzativa Amministratori di Sistema Cmune di Casavatre in cllabrazine cn Manuale di Gestine Dcumentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Prcedura Organizzativa Amministratri di Sistema Cd. MANGEDOC Rev. 1.0 Data: 06-11-2015 Smmari: Nel presente dcument

Dettagli

VADEMECUM INCLUSIONE

VADEMECUM INCLUSIONE www.ictramnti.gv.it Autnmia Sclastica n. 24 Istitut Cmprensiv Statale G. Pascli Via Orsini - 84010 Plvica - Tramnti (SA) - Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzine.it-

Dettagli

Progetto di Istituto LEGALITA

Progetto di Istituto LEGALITA Prgett di Istitut LEGALITA Il seguente prgett investe tutti e tre gli rdini sclastici (infanzia, primaria e secndaria di I grad),in quant l Istitut, pne al centr del Pian dell Offerta Frmativa l educazine

Dettagli

COMMISSIONE EUROPEA PROGRAMMA LIFE + NATURA & BIODIVERSITÀ. Allegato 2. Protocollo d intesa. tra. la Regione Puglia. (beneficiario coordinatore)

COMMISSIONE EUROPEA PROGRAMMA LIFE + NATURA & BIODIVERSITÀ. Allegato 2. Protocollo d intesa. tra. la Regione Puglia. (beneficiario coordinatore) COMMISSIONE EUROPEA PROGRAMMA LIFE + NATURA & BIODIVERSITÀ Allegat 2 Prtcll d intesa tra la Regine Puglia (beneficiari crdinatre) il Minister dell'ambiente DG per la Prtezine della Natura (autrità cmpetente

Dettagli