Millennium Consultants

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Millennium Consultants"

Transcript

1 A OGGETTO: INCENTIVI ALLE IMPRESE DELLE COSTRUZIONI PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA. SETTORE: Edilizia. SEDE OPERATIVA: Como e Provincia. 1) Le Imprese edili. 2) Le Imprese impiantistiche. ENTE DI RIFERIMENTO: CCIAA di Como. 1) Redazione del manuale di Qualità. 2) Introduzione del sistema di Qualità. 3) Consulenza esterna. 4) Registrazione presso l organismo certificatore accreditato. Gennaio 2003 al 31 Dicembre AMMONTARE INCENTIVI: 30% delle spese sostenute e documentale sino ad un massimo di 4.000,00 uro. PRESENTAZIONE DOMANDA: Entro il 31 Dicembre ) Fotocopia di ogni fattura. 2) Rendiconto delle spese sostenute firmato dal Legale Rappresentante. 3) Sintetica descrizione degli interventi realizzati per ottenere la certificazione di Qualità. 4) Copia dell attestato di certificazione rilasciato dall Organismo certificatore accreditato. 5) Fotocopia di un documento d identità.. EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO: Il contributo verrà erogato all esaurimento fondi.

2 B OGGETTO: INCENTIVI ALLE IMPRESE ARTIGIANE PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA. SETTORE: Artigianato. SEDE OPERATIVA: Como e Provincia. 1) Le Imprese artigiane. ENTE DI RIFERIMENTO: CCIAA di Como. 1) Redazione del manuale di qualità. 2) Introduzione del sistema di qualità. 3) Consulenza esterna. 4) Registrazione presso l organismo certificatore accreditato. 5) Visite ispettive periodiche. Gennaio 2003 al 31 Dicembre AMMONTARE INCENTIVI: 30% delle spese sostenute e documentale sino ad un massimo di 4.000,00 uro. PRESENTAZIONE DOMANDA: Entro il 31 Dicembre ) Fotocopia di ogni fattura. 2) Rendiconto delle spese sostenute firmato dal Legale Rappresentante. 3) Sintetica descrizione degli interventi realizzati per ottenere la certificazione di Qualità. 4) Copia dell attestato di certificazione rilasciato dall Organismo certificatore accreditato. 5) Fotocopia di un documento d identità.. EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO: Il contributo verrà erogato all esaurimento fondi.

3 C OGGETTO: INIZIATIVA DI SUPPORTO ALL ADOZIONE DI SISTEMI AZIENDALI DI GARANZIA DELLA QUALITA E DI GESTIONE AMBIENTALE. SETTORE: Industria e Artigianato. SEDE OPERATIVA: Milano e Provincia. 3) Piccole e medie imprese. ENTE DI RIFERIMENTO: CCIAA di Milano. a) Qualità: 1) Certificazione di conformità alle norme UNI-EN-ISO-9001:2000 del sistema di Gestione Qualità (tale certificazione deve essere ottenuta per la prima volta). 2) Spese di consulenza. 3) Spese di formazione del personale. 1) Ambiente: 1) Certificazione di conformità alle norme ISO (tale certificazione deve essere ottenuta per la prima volta). 2) Registrazione del sito presso il Comitato per l Ecolabel e per l Ecoaudit. 3) Spese di consulenza. 4) Spese di formazione del personale. ARCO TEMPORALE DELL INVESTIMENTO: Spese sostenute nel periodo dal 2 Maggio 2002 al 31 Marzo AMMONTARE INCENTIVI: 1) 40% del valore delle spese di certificazione del sistema di qualità ISO 9001 con un limite massimo di 5.000,00 uro. 2) 40% del valore delle spese di certificazione di conformità alle norme ISO con un limite massimo di 7.000,00 uro. 3) 40% del valore delle spese di registrazione del sito presso il Comitato per l Ecolabel e per l Ecoaudit con un limite massimo di 8.000,00 uro

4 PRESENTAZIONE DOMANDA: Entro il 31 Marzo ) Fotocopia di ogni fattura elencata. Per l intervento a) 7) Copia del certificato di Sistema Qualità. 8) Copia del certificato di accreditamento (European Cooperation for Accreditation). Per l intervento b) 4) Copia del certificato di Sistema di Gestione Ambientale. 5) Copia del certificato di accreditamento (European Cooperation for Accreditation). 6) Documentazione che comprovi la registrazione. EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO: Il contributo verrà erogato entro 3 mesi dalla chiusura del bando.

5 D OGGETTO: BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA. SETTORE: Industria e Artigianato. SEDE OPERATIVA: Sondrio e Provincia. 1) Piccole e medie imprese. ENTE DI RIFERIMENTO: CCIAA di Sondrio. 1) Spese per la certificazione di qualità e dei sistemi di gestione ambientale e di gestione sicurezza e della salute dei lavoratori. 2) Consulenza esterna. 3) Registrazione presso l organismo certificatore accreditato. 4) Formazione del personale. Luglio 2002 al 30 Giugno AMMONTARE INCENTIVI: 40% delle spese sostenute e documentale sino ad un contributo minimo di 500,00 uro per investimenti comportanti costi non inferiori ad 1.250,00 uro e sino ad un contributo massimo di 5.000,00 uro per investimenti comportanti costi non superiori ad ,00 uro. PRESENTAZIONE DOMANDA: Entro il 30 Giugno ) Progetto relativo all ottenimento della certificazione per il quale si richiede l ammissione al contributo sottoscritto dal Legale Rappresentante. 2) Preventivo delle spese.. EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO: Il contributo verrà erogato entro 30 giorni dalla chiusura della domanda di contributo.

6 E OGGETTO: BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE DI IMPRENDITORI, DIPENDENTI E COLLABORATORI. SETTORE: Industria, Artigianato, Commercio, Agricoltura e Servizi. SEDE OPERATIVA: Sondrio e Provincia. 1) Piccole e medie imprese. ENTE DI RIFERIMENTO: CCIAA di Sondrio. 1) Le spese per la partecipazione a corsi di formazione professionale e che siano organizzati, riconosciuti o patrocinati dallo stato, dall Unione Europea, dalla Regione, dalla Camera di Commercio e da altri Enti. Dicembre 2001 al 31 Dicembre AMMONTARE INCENTIVI: Per ogni partecipante di un impresa: 50% delle spese sostenute e documentale sino ad un contributo massimo di 400,00 uro. Per più partecipanti della stessa impresa: 30% delle spese globali, sostenute e documentate sino ad un contributo massimo di 3.100,00 uro PRESENTAZIONE DOMANDA: Entro il 31 Dicembre ) Copia delle fatture quietanzate. 2) Fotocopia di un Documenti d Identità del Legale Rappresentante.. EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO: Il contributo verrà erogato all esaurimento fondi.

7 F OGGETTO: BANDO DI CONTRIBUTO PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI NEL CAMPO AMBIENTALE E DELLA SICUREZZA ANNO SETTORE: Industria. SEDE OPERATIVA: Bergamo e Provincia. 1) Le Imprese industriali. ENTE DI RIFERIMENTO: CCIAA di Bergamo. 1) Consulenza destinata all analisi ambientale. 2) Attività di auditing di parte terza effettuato dall organismo di certificazione. 3) Consulenza per la valutazione di misure di sicurezza. 4) Formazione. 5) Spese di demolizione e smaltimento delle opere di amianto. 6) Interventi mirati alla riduzione dell inquinamento acustico. 7) Eliminazione di barriere architettoniche. ARCO TEMPORALE DELL INVESTIMENTO: Spese sostenute dal 1 Gennaio AMMONTARE INCENTIVI: 40% delle spese sostenute e documentale sino ad un contributo massimo di 4.300,00 uro. PRESENTAZIONE DOMANDA: Fino ad esaurimento fondi. 1) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. 2) Preventivo di spesa o fotocopie delle fatture. EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO: Il contributo verrà erogato entro 60 giorni dalla chiusura della domanda di contributo.

8 I OGGETTO: BANDO DI CONTRIBUTO PER INIZIATIVE DI FORMAZIONE PROFESSIONALE ANNO SETTORE: Industria. SEDE OPERATIVA: Bergamo e Provincia. 1) Le Imprese industriali. ENTE DI RIFERIMENTO: CCIAA di Bergamo. 1) Le spese per la partecipazione a corsi di formazione professionale e che siano organizzati, riconosciuti o patrocinati dallo stato, dall Unione Europea, dalla Regione, dalla Camera di Commercio e da altri Enti. ARCO TEMPORALE DELL INVESTIMENTO: Spese sostenute dal 15 Novembre AMMONTARE INCENTIVI: 50% delle spese sostenute e documentale sino ad un contributo massimo di 2.500,00 uro. PRESENTAZIONE DOMANDA: Fino ad esaurimento fondi. 1) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. 2) Fotocopia di ogni fattura. EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO: Il contributo verrà erogato entro 60 giorni dalla chiusura della domanda di contributo..

9 L OGGETTO: CONTRIBUTI ALLE IMPRESE COMMERCIALI PER IL COMMERCIO ELETTRONICO. SETTORE: Commercio. SEDE OPERATIVA: Brescia e Provincia. 1) Le Imprese commerciali. ENTE DI RIFERIMENTO: CCIAA di Brescia. 2) L acquisto di hardware e software. Gennaio 2003 al 31 Dicembre AMMONTARE INCENTIVI: 50% delle spese sostenute e documentale sino ad un contributo massimo di 516,00 uro. PRESENTAZIONE DOMANDA: Entro il 31 Dicembre ) Descrizione tecnica dei beni. 2) Copia delle fatture quietanzate. 3) Fotocopia del modello INPS DM/10 4) Fotocopia del Documento d Identità del Legale Rappresentante. EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO: Il contributo verrà erogato all esaurimento fondi.

10 S OGGETTO: FORMAZIONE PROFESSIONALE DI IMPRENDITORI, DIRIGENTI E DIPENDENTI - ANNO SETTORE: Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura e Servizi. SEDE OPERATIVA: Brescia e Provincia. 1) Le Piccole e Medie Imprese. ENTE DI RIFERIMENTO: CCIAA di Brescia. 1) Le spese per corsi e seminari organizzati, riconosciuti, patrocinati, o finanziati da: Stato UE Regione Enti Pubblici Università CCIAA Enti privati Organizzazione di categoria Consorzi Cooperative. Maggio 2002 al 30 Aprile AMMONTARE INCENTIVI: Per ogni partecipante di un impresa: 50% delle spese sostenute e documentale sino ad un contributo massimo di 258,00 uro. Per più partecipanti della stessa impresa: 30% delle spese globali, sostenute e documentate sino ad un contributo massimo di 2.582,00 uro. PRESENTAZIONE DOMANDA: Entro il 30 Aprile ) Programma e date di svolgimento del corso. 2) Dichiarazione di riconoscimento, patrocinio, o finanziamento del corso da parte: dello Stato CEE Regione Enti Pubblici Università CCIAA Enti privati Organizzazione di categoria Consorzi Cooperative. 3) Copia delle fatture. 4) Fotocopia del modello INPS DM/10 che attesti il numero di dipendenti. 5) Dichiarazione ai fini della applicazione o meno della ritenuta di acconto. 6) Fotocopia del documento d identità del Legale Rappresentante o del Titolare dell Impresa. EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO: Il contributo verrà erogato in un unica soluzione.

11

Adottato con delibera del Consiglio camerale n. 8 del 16 giugno 2005 e successive modifiche

Adottato con delibera del Consiglio camerale n. 8 del 16 giugno 2005 e successive modifiche Regolamento per la concessione di contributi alle PMI per l adozione di sistemi di gestione aziendale e/o della Responsabilità Sociale ISO 14001 EMAS - SA8000 Adottato con delibera del Consiglio camerale

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARIGIANATO ED AGRICOLTURA DI VITERBO. Allegato all Atto del Consiglio N.48/100 del 16/03/2007

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARIGIANATO ED AGRICOLTURA DI VITERBO. Allegato all Atto del Consiglio N.48/100 del 16/03/2007 Regolamento per l erogazione di contributi per l acquisizione delle Certificazioni di Qualità, di Responsabilità Sociale, delle Attestazioni Soa e per la predisposizione del piano di Controllo della Produzione

Dettagli

selezione di organismi di consulenza partecipanti all avviso pubblico approvato con DRD n. 39 del 15 marzo 2017 SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE

selezione di organismi di consulenza partecipanti all avviso pubblico approvato con DRD n. 39 del 15 marzo 2017 SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE pubblico approvato con DRD n. 9 del marzo 07 Organismo di Rappresentante Legale P.IVA PEC: Indirizzo Ambito del sistema di a b c d e f g h i j k l m Tabella n. N. Ricevibilità della domanda Si/No La domanda

Dettagli

Bandi Camera di Commercio di Cuneo 2015

Bandi Camera di Commercio di Cuneo 2015 Bandi A cura del servizio Economia e Fisco di Confindustria Cuneo Speciale Bandi camerali 2015 Bandi Camera di Commercio di Cuneo 2015 Sommario Introduzione: Bandi camerali 2015 p. 2 Sicurezza, Certificazioni,

Dettagli

1 NUOVE IMPRESE AL CONTEMPO GIOVANILI E FEMMINILI (vedi art. 1 bando) 2 NUOVE IMPRESE GIOVANILI NON FEMMINILI (vedi art. 1 bando)

1 NUOVE IMPRESE AL CONTEMPO GIOVANILI E FEMMINILI (vedi art. 1 bando) 2 NUOVE IMPRESE GIOVANILI NON FEMMINILI (vedi art. 1 bando) N. 103-2014 Unione Provinciale di Ravenna Via di Roma, 108 48121 Ravenna - C.F. 80009110398 e-mail: ravenna@confcooperative.it www.ravenna.confcooperative.it Nell ambito delle iniziative promozionali volte

Dettagli

OGGETTO: Domanda per il riconoscimento dell idoneità all esecuzione della verifica periodica di strumenti metrici.

OGGETTO: Domanda per il riconoscimento dell idoneità all esecuzione della verifica periodica di strumenti metrici. [marca da bollo] Alla Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Ufficio Metrico Viale Gallipoli, 39 73100 Lecce OGGETTO: Domanda per il riconoscimento dell idoneità all esecuzione della verifica

Dettagli

NOTE PER LA RENDICONTAZIONE FINALE DEL PROGETTO

NOTE PER LA RENDICONTAZIONE FINALE DEL PROGETTO Allegato F) NOTE PER LA RENDICONTAZIONE FINALE DEL PROGETTO A conclusione del progetto, nei termini stabiliti dal bando, l organizzazione dovrà presentare i seguenti documenti su carta intestata del Beneficiario:

Dettagli

Questo documento raccoglie in quadro sinottico, a seconda delle caratteristiche del progetto di investimento presentato (COLONNA 1):

Questo documento raccoglie in quadro sinottico, a seconda delle caratteristiche del progetto di investimento presentato (COLONNA 1): CONTENUTI DEL PRESENTE DOCUMENTO Questo documento raccoglie in quadro sinottico, a seconda delle caratteristiche del progetto di investimento presentato (COLONNA 1): l elenco della documentazione da inviare

Dettagli

FAQ Bando pubblico per progetti di ricerca nel settore Nutraceutica

FAQ Bando pubblico per progetti di ricerca nel settore Nutraceutica 1. D: Chi sono i soggetti proponenti? R: I soggetti proponenti sono coloro che possono presentare la proposta di progetto e beneficiare dei contributi previsti dal presente bando, ovvero: Organismi di

Dettagli

Direzione Regionale Lazio. Dott. Pasquale Desideri CONTARP

Direzione Regionale Lazio. Dott. Pasquale Desideri CONTARP Incentivi INAIL per la prevenzione: Avviso pubblico 2011 Pasquale Desideri Chimico Specialista in Sicurezza e Protezione Industriale Progettista SGSL D.R. LAZIO Roma, 1 febbraio 2012 Chi investe in sicurezza

Dettagli

Progetto : START UP House

Progetto : START UP House Progetto : START UP House Azione 1.1 «Si tratta di incrementare l utilizzo delle strutture di incubazione e di innovazione tecnologica presenti nel territorio regionale andando a coordinare ed agevolare

Dettagli

Schema di domanda di liquidazione del contributo ex legge 83/89 sull attività promozionale svolta nel 2000 (in bollo) Data...

Schema di domanda di liquidazione del contributo ex legge 83/89 sull attività promozionale svolta nel 2000 (in bollo) Data... MODELLO S1 Schema di domanda di liquidazione del contributo ex legge 83/89 sull attività promozionale svolta nel 2000 (in bollo) Alla Regione Piemonte Assessorato Commercio Turismo e Sport Direzione Commercio

Dettagli

MODULO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

MODULO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA Artigianato e Servizi BANDO CONTRIBUTI ALLE IMPRESE ARTIGIANE DELLA LOMBARDIA PER L INTRODUZIONE DI PROCESSI E PRODOTTI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E IL SOSTEGNO AL RISANAMENTO AMBIENTALE NELL ESERCIZIO

Dettagli

Il/La sottoscritto/a (cognome). Via/Piazza.. n. Cap.. in qualità di: titolare legale rappresentante dell'impresa. Iscrizione Registro Imprese - REA N

Il/La sottoscritto/a (cognome). Via/Piazza.. n. Cap.. in qualità di: titolare legale rappresentante dell'impresa. Iscrizione Registro Imprese - REA N Al Comune di Milano Settore Commercio, SUAP e Attività Produttive Servizio Artigianato e Supporto alle Imprese e alle Libere Professioni Via Larga 12 20122 Milano ALLEGATO 2 Applicare marca da bollo da

Dettagli

Documenti da allegare alla richiesta di erogazione

Documenti da allegare alla richiesta di erogazione C1 Documenti da allegare alla richiesta di erogazione a) Anticipazione 1 Certificazione ai sensi della vigente normativa antimafia 2. Fideiussione bancaria o polizza assicurativa 3. Certificato di vigenza

Dettagli

MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI VOUCHER

MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI VOUCHER MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI VOUCHER Premesso che: - la Regione Puglia con l Avviso 1/2011 ha aderito al Catalogo Interregionale dell Alta formazione per finanziare assegni formativi (voucher) per la partecipazione

Dettagli

che il contributo e soggetto a ritenuta d acconto (4%) ai sensi dell art. 28 del DPR 600/1973: no (barrare la casella interessata)

che il contributo e soggetto a ritenuta d acconto (4%) ai sensi dell art. 28 del DPR 600/1973: no (barrare la casella interessata) RENDICONTO DEI COSTI SOSTENUTI ANNO 2016 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 47 e Art. 38 del D.P.R. 28 Dicembre 2000, n. 445) Il sottoscritto_ Codice Fiscale_ nato a (Comune/Paese estero)

Dettagli

ALLEGATO B (Beneficiari soggetti privati)

ALLEGATO B (Beneficiari soggetti privati) ALLEGATO B (Beneficiari soggetti privati) PROCEDURE PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI A CARICO DI REGIONE LOMBARDIA IN ATTUAZIONE DELLE INIZIATIVE PROMOSSE DALLA FONDAZIONE CARIPLO INTERVENTI EMBLEMATICI

Dettagli

Bando per l erogazione di contributi alle PMI finalizzati al sostegno per l accesso al credito R E G O L A M E N TO

Bando per l erogazione di contributi alle PMI finalizzati al sostegno per l accesso al credito R E G O L A M E N TO Bando per l erogazione di contributi alle PMI finalizzati al sostegno per l accesso al credito Art. 1 Finalità R E G O L A M E N TO La Camera di Commercio di Como, nell ambito delle iniziative promozionali

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO il decreto del Ministro dello sviluppo economico 10 marzo 2015, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 23 aprile 2015, n. 94, recante

Dettagli

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA COMUNE DI ASCIANO - PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI E DI CONTRIBUTI, SUSSIDI ED AUSILI FINANZIARI PER LA PROMOZIONE DI ATTIVITA CULTURALI, DIDATTICO EDUCATIVE, ISTITUZIONALI,

Dettagli

DOMANDA DI EROGAZIONE A TITOLO DI ANTICIPO O I SAL

DOMANDA DI EROGAZIONE A TITOLO DI ANTICIPO O I SAL DOMANDA DI EROGAZIONE A TITOLO DI ANTICIPO O I SAL PI AREA GIUGLIANESE BANDO ATTUATIVO DELLA SCHEDA PROGETTO P20 Nuovo regime d agevolazione a favore delle PMI SPAZIO RISERVATO AL GESTORE CONCESSIONARIO

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AGLI AIUTI

BANDO PUBBLICO PER L AMMISSIONE AGLI AIUTI Allegato n. 1 alla Determinazione n. 1322/2011 del 14/04/2011 LEGGE REGIONALE N.1 DEL 14 MAGGIO 2009, ART. 4 COMMA 19. Aiuti agli allevatori ovini per l acquisto di soggetti maschi riproduttori, al fine

Dettagli

NORME PER LA CONCESSIONE DI INCENTIVI PER L INTRODUZIONE DI INNOVAZIONE DI PRODOTTO, DI PROCESSO ED ORGANIZZATIVE

NORME PER LA CONCESSIONE DI INCENTIVI PER L INTRODUZIONE DI INNOVAZIONE DI PRODOTTO, DI PROCESSO ED ORGANIZZATIVE NORME PER LA CONCESSIONE DI INCENTIVI PER L INTRODUZIONE DI INNOVAZIONE DI PRODOTTO, DI PROCESSO ED ORGANIZZATIVE ART. 1 Scopo La Camera di Commercio di Campobasso, nell ambito delle attività volte a favorire

Dettagli

Provincia di Pisa. Assessorato all Ambiente e alle Politiche Energetiche

Provincia di Pisa. Assessorato all Ambiente e alle Politiche Energetiche Provincia di Pisa Assessorato all Ambiente e alle Politiche Energetiche Bando per la concessione di contributi per l innovazione del parco caldaie nella direzione del risparmio energetico e della lotta

Dettagli

ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE

ATTIVITA DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE COMUNE DI BRESCIA SETTORE INDUSTRIA E SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE Via Marconi, 12-I-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 297 78 64/5 Fax (39) 030 338 76 51 Internet: http://sportellounico.comune.brescia.it

Dettagli

Art. 3 Azioni previste Art. 4 Beneficiari Art. 5 Ammontare del contributo Art. 6 Documentazione l apposita modulistica in allegato CO.SVI.G.

Art. 3 Azioni previste Art. 4 Beneficiari Art. 5 Ammontare del contributo Art. 6 Documentazione l apposita modulistica in allegato CO.SVI.G. BANDO PER IL COFINANZIAMENTO DELL ACQUISTO DI IMPIANTI DI DEPURAZIONE DI ACQUA, AD USO DOMESTICO, INSTALLATI NEGLI EDIFICI DEL TERRITORIO COMUNALE DI ARCIDOSSO Premessa Premesso che l Accordo Volontario

Dettagli

DOCUMENTAZIONE ATTESTANTE LE SPESE SOSTENUTE 2 natura del Importo n. Euro ecc.)

DOCUMENTAZIONE ATTESTANTE LE SPESE SOSTENUTE 2 natura del Importo n. Euro ecc.) ALLEGATO 2 B SCHEDA DI RENDICONTO 1 Musei di qualità al servizio dei visitatori e delle comunità locali PROGETTI PER MUSEI ED ECOMUSEI CON QUALIFICA DI MUSEO O ECOMUSEO DI RILEVANZA REGIONALE per l'annualità

Dettagli

L.R. 11/2006, art. 18, c. 3 B.U.R. 24/8/2011, n. 34

L.R. 11/2006, art. 18, c. 3 B.U.R. 24/8/2011, n. 34 L.R. 11/2006, art. 18, c. 3 B.U.R. 24/8/2011, n. 34 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 10 agosto 2011, n. 0198/Pres. Regolamento di cui all articolo 18, comma 3, della legge regionale 7 luglio 2006,

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER PARTECIPAZIONE A FIERE ALL ESTERO ED A FIERE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI IN ITALIA

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER PARTECIPAZIONE A FIERE ALL ESTERO ED A FIERE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI IN ITALIA DOMANDA DI CONTRIBUTO PER PARTECIPAZIONE A FIERE ALL ESTERO ED A FIERE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI IN ITALIA Marca da bollo Spett.le 14,62 CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI RAVENNA

Dettagli

LA FORMAZIONE MANAGERIALE E LE OPPORTUNITÀ DI FONDIR I VOUCHER FORMATIVI

LA FORMAZIONE MANAGERIALE E LE OPPORTUNITÀ DI FONDIR I VOUCHER FORMATIVI LA FORMAZIONE MANAGERIALE E LE OPPORTUNITÀ DI FONDIR I VOUCHER FORMATIVI Roma, 17novembre 2015 Cos è un voucher Il voucher finanzia iniziative formative a catalogo della durata massima di 5 giorni consecutivi

Dettagli

ART. 1 - FINALITÀ ART. 2 SOGGETTI BENEFICIARI

ART. 1 - FINALITÀ ART. 2 SOGGETTI BENEFICIARI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE PMI PER L ADOZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE, DELLA RESPONSABILITA SOCIALE E DELLA SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO : ISO 14001 EMAS SA8000

Dettagli

(articolo 19 della Legge 7 agosto 1990 n. 241 e comma 4bis dell articolo 49 della Legge 30 luglio 2010 n. 122)

(articolo 19 della Legge 7 agosto 1990 n. 241 e comma 4bis dell articolo 49 della Legge 30 luglio 2010 n. 122) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) laboratori che eseguono la verificazione periodica degli strumenti di misura ai sensi del Decreto Ministeriale 10 dicembre 2001 con esclusione di quelli

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA: UNO STRUMENTO DI INNOVAZIONE IN FRIULI VENEZIA GIULIA

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA: UNO STRUMENTO DI INNOVAZIONE IN FRIULI VENEZIA GIULIA Al servizio di gente unica LA RESPONSABILITÀ SOCIALE D IMPRESA: UNO STRUMENTO DI INNOVAZIONE IN FRIULI VENEZIA Direzione centrale lavoro, formazione, commercio e pari opportunità Legge regionale 18/2005

Dettagli

C O M U N E DI L O V E R E PROVINCIA DI BERGAMO AREA POLIZIA LOCALE E COMMERCIO

C O M U N E DI L O V E R E PROVINCIA DI BERGAMO AREA POLIZIA LOCALE E COMMERCIO BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI FINALIZZATI ALL INSTALLAZIONE DI INSEGNE DI ESERCIZIO DI PARTICOLARE PREGIO PER LE ATTIVITA COMMERCIALI DEL TERRITORIO 1 - FINALITA E STANZIAMENTO 1.1 Il

Dettagli

3. Sono escluse dal contributo le iniziative la cui realizzazione abbia avuto inizio prima della data di apertura del presente bando.

3. Sono escluse dal contributo le iniziative la cui realizzazione abbia avuto inizio prima della data di apertura del presente bando. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE MICRO E PICCOLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PISA PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE SUI MERCATI ESTERI Bando aperto dall 01/02/2009 al

Dettagli

Bandi Camera di Commercio di Cuneo Autunno 2016

Bandi Camera di Commercio di Cuneo Autunno 2016 Bandi A cura del servizio Economia e Fisco di Confindustria Cuneo Speciale Bandi Camera di Commercio di Cuneo Autunno 2016 Bandi Camera di Commercio di Cuneo Autunno 2016 Sommario Introduzione p. 2 Information

Dettagli

REGIONE LIGURIA. Assessorato alle Politiche attive del lavoro e della Occupazione, Politiche dell Immigrazione, Trasporti e Porti

REGIONE LIGURIA. Assessorato alle Politiche attive del lavoro e della Occupazione, Politiche dell Immigrazione, Trasporti e Porti REGIONE LIGURIA Allegato F) Assessorato alle Politiche attive del lavoro e della Occupazione, Politiche dell Immigrazione, Trasporti e Porti Dipartimento Ricerca, Innovazione, Istruzione, Formazione, Lavoro

Dettagli

APPROVVIGIONAMENTO DI UN SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA PER L ARMA DEI CARABINIERI

APPROVVIGIONAMENTO DI UN SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA PER L ARMA DEI CARABINIERI APPROVVIGIONAMENTO DI UN SERVIZIO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA PER L ARMA DEI CARABINIERI CAPITOLATO TECNICO - APPENDICE 3 REQUISITI DI PRE-QUALIFICA PER LE DITTE PARTECIPANTI ALLA GARA Capitolato

Dettagli

da compilarsi da parte dei soggetti privati DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI DISTRETTO DEL COMMERCIO E CONTEMPORANEA RICHIESTA DI LIQUIDAZIONE CONTRIBUTO

da compilarsi da parte dei soggetti privati DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI DISTRETTO DEL COMMERCIO E CONTEMPORANEA RICHIESTA DI LIQUIDAZIONE CONTRIBUTO da compilarsi da parte dei soggetti privati DICHIARAZIONE DI FINE LAVORI DISTRETTO DEL COMMERCIO E CONTEMPORANEA RICHIESTA DI LIQUIDAZIONE CONTRIBUTO Spett.le Comune di Montebello della Battaglia Alla

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.1.3 Innovazione e PMI AGEVOLAZIONI

Dettagli

LEGGE 215/1992. Azioni positive per l imprenditoria femminile. Realizzazione Eureka Srl per Faimpresa Srl - Riproduzione riservata

LEGGE 215/1992. Azioni positive per l imprenditoria femminile. Realizzazione Eureka Srl per Faimpresa Srl - Riproduzione riservata LEGGE 215/1992 Azioni positive per l imprenditoria femminile Realizzazione Eureka Srl per Faimpresa Srl - Riproduzione riservata COS E LA L. 215/92 E uno strumento di agevolazione nazionale Si tratta di

Dettagli

MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R N. 15. ART. 15

MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R N. 15. ART. 15 MODALITÀ DI RENDICONTAZIONE DEI CONTRIBUTI CONCESSI AI SENSI DELLA L.R. 20.09.2006 N. 15. ART. 15 I criteri di attuazione della L.R. 20 settembre 2006 n. 15, approvati con deliberazioni n. 68/21 del 3/12/2008

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 842 del 29 giugno 2015 pag. 1/6 PROGRAMMA REGIONALE

ALLEGATOA alla Dgr n. 842 del 29 giugno 2015 pag. 1/6 PROGRAMMA REGIONALE giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 842 del 29 giugno 2015 pag. 1/6 PROGRAMMA REGIONALE per sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche o l adozione di sistemi di gestione conformi

Dettagli

Il/La sottoscritto/a (nome e cognome)

Il/La sottoscritto/a (nome e cognome) Spett.le Comune di Napoli Dipartimento Autonomo Lavoro ed Impresa Servizio Impresa e Sportello unico per le attività produttive servizio.impresa@pec.comune.napoli.it. OGGETTO: Candidatura per l'affidamento

Dettagli

COMUNE DI CITTA DI CASTELLO PROVINCIA DI PERUGIA

COMUNE DI CITTA DI CASTELLO PROVINCIA DI PERUGIA COMUNE DI CITTA DI CASTELLO PROVINCIA DI PERUGIA CONTRIBUTI PER FAVORIRE LO SVILUPPO E L OCCUPAZIONE DI IMPRESE DEI SETTORI:INDUSTRIA, ARTIGIANATO, COMMERCIO, SERVIZI E TURISMO OPERANTI NEL TERRITORIO

Dettagli

art. 2 soggetti beneficiari art. 3 iniziative finanziabili art. 1 finalità

art. 2 soggetti beneficiari art. 3 iniziative finanziabili art. 1 finalità Regolamento concernente criteri e modalità per la concessione di contributi, da parte dell Agenzia per lo sviluppo del turismo, denominata Turismo Friuli Venezia Giulia, per l organizzazione di soggiorni

Dettagli

INTERVENTI IN MATERIA DI PROFESSIONI

INTERVENTI IN MATERIA DI PROFESSIONI INTERVENTI IN MATERIA DI PROFESSIONI Direzione Direzione centrale centrale lavoro, lavoro, formazione, formazione, istruzione, istruzione, pari opportunità, pari opportunità, politiche politiche giovanili,

Dettagli

FORMULARIO MODULO DI DOMANDA

FORMULARIO MODULO DI DOMANDA ALLEGATO 4 FORMULARIO DISTRETTO COMMERCIALE STAZIONE FERROVIARIA di BRESCIA PROGETTO INTEGRATO DI RIQUALIFICAZIONE CONTRIBUTI alle PMI del settore commercio e artigianato di servizio OGGETTO: Richiesta

Dettagli

Rimborsi come ottenerli

Rimborsi come ottenerli Rimborsi come ottenerli I rimborsi saranno riconosciuti solo per quei Colleghi che applicano il Contratto Collettivo di Lavoro firmato da ConfProfessioni, ed ANDI, ed sono iscritti ad Ebipro e Fondoprofessioni

Dettagli

CONTRIBUTI IN TEMA DI RISPARMIO ENERGETICO

CONTRIBUTI IN TEMA DI RISPARMIO ENERGETICO Bando energia 2014 CONTRIBUTI IN TEMA DI RISPARMIO ENERGETICO L efficienza energetica nell industria Interventi e casi applicativi Unindustria Como, 20 maggio 2014 Sara Livio, Sviluppo Impresa Azienda

Dettagli

2014/2015 INTERVENTI SUGLI IMPIANTI SPORTIVI DELLE PROVINCE DI PADOVA E ROVIGO

2014/2015 INTERVENTI SUGLI IMPIANTI SPORTIVI DELLE PROVINCE DI PADOVA E ROVIGO 2014/2015 INTERVENTI SUGLI IMPIANTI SPORTIVI DELLE PROVINCE DI PADOVA E ROVIGO REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE Termine ultimo di presentazione della domanda: 31/08/2015 1 OGGETTO Obiettivo del progetto è

Dettagli

Contributi a favore di persone disabili e associazioni

Contributi a favore di persone disabili e associazioni Contributi a favore di persone disabili e associazioni DISABILITA : BARRIERE ARCHITETTONICHE Contributi a persone disabili per l'eliminazione di barriere architettoniche in edifici privati DESCRIZIONE

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI IMPIANTO D IRRIGAZIONE A BASSO CONSUMO IDRICOA FAVORE DI IMPRENDITORI AGRICOLI PRESENTI NEL

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI IMPIANTO D IRRIGAZIONE A BASSO CONSUMO IDRICOA FAVORE DI IMPRENDITORI AGRICOLI PRESENTI NEL IMPIANTO PER L IRRIGAZIONE A BASSO CONSUMO IDRICO A FAVORE DI Indice ART. 1 (FINALITÀ).......... 2 ART. 2 (INTERVENTI AMMISSIBILI)...... 2 ART. 3 (REQUISITI SOGGETTIVI E OBBLIGHI DEL RICHIEDENTE)......

Dettagli

ALLEGATO A IMPRESA RICHIEDENTE

ALLEGATO A IMPRESA RICHIEDENTE ALLEGATO A CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. DI PISA Dipartimento Promozione Ufficio Brevetti, Marchi ed Innovazione tecnologica Bando per il sostegno ai processi di brevettazione/registrazione. Piazza V.Emanale

Dettagli

IL BANDO RIGUARDA L INTERO TERRITORIO NAZIONALE - I fondi sono assegnati a livello regionale

IL BANDO RIGUARDA L INTERO TERRITORIO NAZIONALE - I fondi sono assegnati a livello regionale Pag. 1 a 6 data 19/4/2017 INAIL - Avviso pubblico ISI 2016, Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro, in attuazione dell articolo 11, comma

Dettagli

il rilascio di una licenza definitiva per il trasporto di merci in conto proprio con il seguente veicolo:

il rilascio di una licenza definitiva per il trasporto di merci in conto proprio con il seguente veicolo: Timbro dello studio di consulenza automobilistica o dell associazione di categoria Marca da bollo 14,62 Marca da bollo 14,62 Alla Provincia di Verona Settore Unità operativa trasporto privato Via Franceschine

Dettagli

ALLEGATO A DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA (ART.47 D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445)

ALLEGATO A DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA (ART.47 D.P.R. 28 DICEMBRE 2000 N. 445) Bozza Allegato A BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI IMPIANTO PER L IRRIGAZIONE A BASSO CONSUMO IDRICO A FAVORE DI Indice ART. 1 (FINALITÀ).......... 2 ART. 2 (INTERVENTI AMMISSIBILI)......

Dettagli

Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio

Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio Scheda di riepilogo x Bando ISI INAIL - Regione Lazio Nel presente documento si riporta un riepilogo degli adempimenti richiesti dal Bando ISI-INAIL della Regione Lazio per poter accedere ai contributi

Dettagli

C Millennium Consultants

C Millennium Consultants C OGGETTO: INIZIATIVA DI SUPPORTO ALL ADOZIONE DI SISTEMI AZIENDALI DI GARANZIA DELLA QUALITA E DI GESTIONE AMBIENTALE. SETTORE: Industria e artigianato. SEDE OPERATIVA: Milano e Provincia. 1) Piccole

Dettagli

TITOLO I CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO

TITOLO I CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO BANDO PER LA CONCESSIONE DI VOUCHER ALLE IMPRESE PER L ADOZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE CERTIFICATI - EDIZIONE 2017 (approvato con delibera della Giunta Camerale n. 85 del 29/9/2017) Articolo 1 Finalità

Dettagli

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 5

RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 5 RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 5 In riferimento alla procedura in oggetto si chiedono i seguenti chiarimenti: D.1 Definire di quante pagine deve essere composta la Relazione Tecnica

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE E MOSTRE. Articolo 1. Finalità e tipologia degli interventi

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE E MOSTRE. Articolo 1. Finalità e tipologia degli interventi REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE A FIERE E MOSTRE. Articolo 1 Finalità e tipologia degli interventi La Camera di Commercio di Matera, nell ambito delle iniziative promozionali

Dettagli

CE AS_9_2011 CUP C91I Pagina 1

CE AS_9_2011 CUP C91I Pagina 1 Linee guida sull'ammissibilità della spesa finalizzata alla rendicontazione della spesa sostenuta per le attività realizzate nell'ambito dei Programmi di Avvio di rete: Bando per la promozione e lo sviluppo

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE COLPITE DALL ESONDAZIONE DEL FIUME SERCHIO NELLA PROVINCIA DI PISA CHIEDE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE COLPITE DALL ESONDAZIONE DEL FIUME SERCHIO NELLA PROVINCIA DI PISA CHIEDE BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE IMPRESE COLPITE DALL ESONDAZIONE DEL FIUME SERCHIO NELLA PROVINCIA DI PISA DOMANDA DI CONTRIBUTO Da consegnare a mano Allegato 1) Il/i sottoscritto/i

Dettagli

Finanziamenti INAIL alle imprese BANDO ISI 2015

Finanziamenti INAIL alle imprese BANDO ISI 2015 F i n a n z i a m e n t i I N A I L B A N D O I S I 2 0 1 5 P a g. 1 Finanziamenti INAIL alle imprese BANDO ISI 2015 Incentivi in conto capitale alle imprese per la realizzazione di interventi in materia

Dettagli

DOCUMENTO N.1 ALLEGATO ALLA IOI-ACQ-01 QUESTIONARIO PRE- QUALIFICA FORNITORE ACQUISTI. Questionario fase di pre-qualifica Fornitore Acquisti

DOCUMENTO N.1 ALLEGATO ALLA IOI-ACQ-01 QUESTIONARIO PRE- QUALIFICA FORNITORE ACQUISTI. Questionario fase di pre-qualifica Fornitore Acquisti Pag. 1 di 9 Questionario fase di pre-qualifica Fornitore Acquisti Società: Via/Corso/P.za Codice Fiscale: Partita I.V.A. C.A.P. Prov Libero professionista: Consorzio Associazione temporanea di imprese

Dettagli

AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE ANNO 2016

AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE ANNO 2016 AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE ANNO 2016 Informazioni estratte dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico www.sviluppoeconomico.gov.it SUPER AMMORTAMENTO BENI STRUMENTALI Legge n. 208 del 2015 art. 1

Dettagli

LE INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI MILANESI EDIZIONE Presentazione 28 aprile 2010

LE INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI MILANESI EDIZIONE Presentazione 28 aprile 2010 LE INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI MILANESI EDIZIONE 2010 Presentazione 28 aprile 2010 INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO EDIZIONE 2010 Le iniziative a sostegno dell

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI E ALTRI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E PRIVATI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI Approvato con deliberazione del CdA n.5 del 24/02/2016 BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI, ASSOCIAZIONI ED ALTRI ORGANISMI

Dettagli

Modello di RICHIESTA contributo anno 2014 per Organizzazioni di Volontariato. 1. Dati organizzazione Organizzazione di volontariato...

Modello di RICHIESTA contributo anno 2014 per Organizzazioni di Volontariato. 1. Dati organizzazione Organizzazione di volontariato... Allegato B) Delib. giunta n. 207 del 8.10.2014 SCADENZA 9.12.2014 Modello di RICHIESTA contributo anno 2014 per Organizzazioni di Volontariato La scrivente 1. Dati organizzazione Organizzazione di volontariato

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DELLE PERTICHE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE

COMUNE DI SAN GIORGIO DELLE PERTICHE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE COMUNE DI SAN GIORGIO DELLE PERTICHE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n.6 del 5 maggio 2015 1 Art. 1 FINALITA Finalità

Dettagli

Settore Pianificazione Territoriale Servizio Commercio Attività Produttive e Sviluppo Economico

Settore Pianificazione Territoriale Servizio Commercio Attività Produttive e Sviluppo Economico Settore Pianificazione Territoriale Servizio Commercio Attività Produttive e Sviluppo Economico BANDO PUBBLICO DEL COMUNE DI FERRARA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

BANDO PER INTERVENTI A FAVORE DEL SETTORE COMMERCIALE DI CUI ALL ART. 4, COMMA 3 TER DELLA LEGGE REGIONALE N. 13 DEL

BANDO PER INTERVENTI A FAVORE DEL SETTORE COMMERCIALE DI CUI ALL ART. 4, COMMA 3 TER DELLA LEGGE REGIONALE N. 13 DEL BANDO PER INTERVENTI A FAVORE DEL SETTORE COMMERCIALE DI CUI ALL ART. 4, COMMA 3 TER DELLA LEGGE REGIONALE N. 13 DEL 21.3.2000. **************************************** PREMESSA La Comunità Montana Valle

Dettagli

Il/La sottoscritto/a... Nato a... (...) il... C.F... vedi nota 2)... nell immobile di proprietà di... Sito in Roma, Via/Piazza... n. civico...

Il/La sottoscritto/a... Nato a... (...) il... C.F... vedi nota 2)... nell immobile di proprietà di... Sito in Roma, Via/Piazza... n. civico... BOLLO 16,00 DOMANDA DI CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER IL SUPERAMENTO E L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI, AI SENSI DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1989, N. 13. Il/La sottoscritto/a.....................................................................

Dettagli

Allegato parte integrante

Allegato parte integrante Allegato parte integrante Allegato d) - Modifiche ed integrazioni ai criteri e modalità per gli aiuti alla nuova imprenditorialità femminile e giovanile Modifiche ed integrazioni ai criteri e modalità

Dettagli

LEGGE REGIONALE 18 MAGGIO 2004, N. 12 Articolo 8, come sostituito dall articolo 33 della legge regionale 4 dicembre 2009, n. 30

LEGGE REGIONALE 18 MAGGIO 2004, N. 12 Articolo 8, come sostituito dall articolo 33 della legge regionale 4 dicembre 2009, n. 30 LEGGE REGIONALE 18 MAGGIO 2004, N. 12 Articolo 8, come sostituito dall articolo 33 della legge regionale 4 dicembre 2009, n. 30 FONDO DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO A FAVORE DI SOGGETTI TITOLARI DI PARTITA

Dettagli

art. 1 oggetto e finalità

art. 1 oggetto e finalità Regolamento per la concessione di finanziamenti in conto capitale di cui all articolo 10, commi da 44 a 50 della legge regionale 30 dicembre 2008, n. 17 (Legge finanziaria 2009), per la realizzazione di

Dettagli

INAIL: il bando ISI Agricoltura 2016

INAIL: il bando ISI Agricoltura 2016 Periodico informativo n. 130/2016 INAIL: il bando ISI Agricoltura 2016 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che l INAIL con il Bando ISI Agricoltura

Dettagli

Al SUAP del COMUNE DI ROVIGO INDIRIZZO PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA): COMUNICA

Al SUAP del COMUNE DI ROVIGO INDIRIZZO PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA): COMUNICA Da presentarsi almeno 10 giorni prima dell inizio della manifestazione al Comune territorialmente competente Prima di consegnare il modulo, munirsi di fotocopia da far timbrare per ricevuta dall Ufficio

Dettagli

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura

A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Allegato A) al Decreto ARTEA n. 119 del 03/11/2015 Regionale A.R.T..A. Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura Reg. (CE) 1308/2013 Organizzazione Comune del Mercato Vitivinicolo Reg.

Dettagli

Ministero delle Attività Produttive

Ministero delle Attività Produttive Ministero delle Attività Produttive DIREZIONE GENERALE PER IL COORDINAMENTO DEGLI INCENTIVI ALLE IMPRESE PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA A tutti i Soggetti Responsabili dei Patti Territoriali e Responsabili Unici

Dettagli

contributi a sostegno di progetti di imprenditoria femminile

contributi a sostegno di progetti di imprenditoria femminile LR 11/2011 art. 2 commi 85 e 86 contributi a sostegno di progetti di febbraio 2012 contributo a fondo perduto in forma de minimis 50% della spesa ammessa di che cosa si tratta contributo min 2.500 max

Dettagli

BANDO IN MEMORIA DELL AVV. LORENZO ALBERTO CLARIS APPIANI PER N. 250 BORSE DI STUDIO PER FIGLI DI ISCRITTI ALLA CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA ED

BANDO IN MEMORIA DELL AVV. LORENZO ALBERTO CLARIS APPIANI PER N. 250 BORSE DI STUDIO PER FIGLI DI ISCRITTI ALLA CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA ED BANDO IN MEMORIA DELL AVV. LORENZO ALBERTO CLARIS APPIANI PER N. 250 BORSE DI STUDIO PER FIGLI DI ISCRITTI ALLA CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA FORENSE (ART. 6 LETT. D DEL REGOLAMENTO PER L

Dettagli

ART. 1 - FINALITA' ART. 2 REQUISITI DEI BENEFICIARI ART. 3 INTERVENTI AMMISSIBILI

ART. 1 - FINALITA' ART. 2 REQUISITI DEI BENEFICIARI ART. 3 INTERVENTI AMMISSIBILI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA SICUREZZA E LA TUTELA DELLA SALUTE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO (Approvato con delibera di Giunta Camerale n. 49 del 16/04/2015) ART. 1 - FINALITA' Allo

Dettagli

Facsimile. Modulo di domanda. MARCA DA BOLLO (euro 14,62)

Facsimile. Modulo di domanda. MARCA DA BOLLO (euro 14,62) Facsimile Modulo di domanda MARCA DA BOLLO (euro 14,62) Alla Regione Emilia-Romagna Direzione Generale Attività produttive, Commercio, Turismo Viale Aldo Moro n. 44-40127 Bologna Domanda di concessione

Dettagli

05/03/2014 INAIL PER LE IMPRESE. Bando ISI INAIL Bando ISI INAIL 2014 ARGOMENTI TRATTATI

05/03/2014 INAIL PER LE IMPRESE. Bando ISI INAIL Bando ISI INAIL 2014 ARGOMENTI TRATTATI INAIL PER LE IMPRESE Bando ISI INAIL 2014 Bando ISI INAIL 2014 ARGOMENTI TRATTATI 1 Il Datore di Lavoro Il Consulente del Lavoro CHI HA ACCESSO AL TUO PUNTO CLIENTE SUL SITO INAIL CHI LA PRESENTA 2 Regolarità

Dettagli

SEZIONE 1 da utilizzare sempre:

SEZIONE 1 da utilizzare sempre: MODELLO DI DOMANDA di PRIMA CONCESSIONE/RINNOVO o di ESTENSIONE di LICENZA DI USO DEL MARCHIO ECOLABEL UE relativa a PRODOTTI (non a SERVIZI) (da redigere su carta intestata del richiedente) Al Comitato

Dettagli

Linee guida per la Gestione e Rendicontazione dei Progetti Bandiera e di Interesse

Linee guida per la Gestione e Rendicontazione dei Progetti Bandiera e di Interesse Linee guida per la Gestione e Rendicontazione dei Progetti Bandiera e di Interesse Ufficio Programmazione Operativa - CNR PREMESSA Le presenti Linee Guida intendono costituire uno strumento di indirizzo

Dettagli

BANDI CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO 2017

BANDI CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO 2017 Bandi A cura del servizio Economia e Fisco di Confindustria Cuneo Speciale Bandi Camera di Commercio di Cuneo 2017 BANDI CAMERA DI COMMERCIO DI CUNEO 2017 Sommario Introduzione... 2 Certificazioni volontarie

Dettagli

Provincia di Mantova. Sesto bando per il sostegno alla brevettazione da parte di PMI della provincia di Mantova

Provincia di Mantova. Sesto bando per il sostegno alla brevettazione da parte di PMI della provincia di Mantova Provincia di Mantova Sesto bando per il sostegno alla brevettazione da parte di PMI della provincia di Mantova ART. 1 FINALITA La Provincia di Mantova intende sostenere i processi rivolti all ottenimento

Dettagli

Via Brianza, Seguici GESTIRE Oriago di Mira (Ve) /divisione-energia L ENERGIA

Via Brianza, Seguici GESTIRE Oriago di Mira (Ve) /divisione-energia L ENERGIA GESTIRE L ENERGIA DIVISIONE ENERGIA: ESCO ACCREDITATA chi siamo.. Divisione Energia, in qualità di ESCo, è specializzata nello studio, progettazione e realizzazione di interventi di efficientamento energetico,

Dettagli

QUESTIONARIO per l'annata

QUESTIONARIO per l'annata A LLEGATO A QUESTIONARIO per l'annata 2 0 0 8 TESTATA DELLA RIVISTA........... PROPRIETARIO O LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA TESTATA (Precisare l'eventuale titolo formale di rappresentanza)......... Indirizzo

Dettagli

POR MARCHE FESR

POR MARCHE FESR REGIONE MARCHE ASSESSORATO ATTIVITA PRODUTTIVE Servizio Industria Artigianato Energia P.F. Innovazione e ricerca POR MARCHE FESR 2007-2013 2013 SUPPORTO AL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO ATTRAVERSO LA PROMOZIONE

Dettagli

INCENTIVI PER LA PROMOZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE.

INCENTIVI PER LA PROMOZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. INCENTIVI PER LA PROMOZIONE DEI SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE. Domanda n 1 Quali sono i soggetti ammissibili a presentare domanda? R. Medie, piccole e micro imprese (PMI),

Dettagli

INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO PUBBLICO 2015

INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO PUBBLICO 2015 INCENTIVI INAIL ALLE IMPRESE PER LA SICUREZZA SUL LAVORO AVVISO PUBBLICO 2015 RELATORE: Fortunata ZEMA Vicario Direzione Territoriale Palermo/Trapani Palermo, 18 FEBBRAIO 2016 San Paolo Hotel 1 INCENTIVI

Dettagli

Cognome... Nome... Luogo di nascita.. Data di nascita.. Residente a Leonforte dal... Via.. n.. C.F.:...

Cognome... Nome... Luogo di nascita.. Data di nascita.. Residente a Leonforte dal... Via.. n.. C.F.:... Spazio riservato all Ufficio: Prot. Gen.le n. del Prot. Uff. n. del Spett.le Comune di Leonforte Settore 2 Finanziario Servizio Sviluppo Economico Oggetto: Regolamento per la concessione di incentivi finanziari

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Marca da bollo valore vigente DOMANDA PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO PER L ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE Ai sensi del Regolamento approvato con deliberazione della Giunta Esecutiva n.

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato a Prov. il. residente a Via/P.za n. Telefono . titolare della patente di guida cat. n.

Il/La sottoscritto/a. nato a Prov. il. residente a Via/P.za n. Telefono  . titolare della patente di guida cat. n. Spett.le ASST di Lodi Servizio Disabilità ed Integrazione sociale P.zza Ospitale, 10 26900 LODI OGGETTO: Richiesta di contributo alle spese per la modifica degli strumenti di guida a favore dei titolari

Dettagli

Nel presente allegato sono definiti per gli interventi di Tipologia 2 - Progetti per l adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale:

Nel presente allegato sono definiti per gli interventi di Tipologia 2 - Progetti per l adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale: Importo del progetto, caratteristiche degli interventi, documentazione, parametri e punteggi: Nel presente allegato sono definiti per gli interventi di Tipologia 2 - Progetti per l adozione di modelli

Dettagli