Il laboratorio ideale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il laboratorio ideale"

Transcript

1 di Il team di Integrazione Totale lavora ormai da numerosi anni nelle scuole, a contatto con docenti e tecnici di laboratorio. Abbiamo scelto da subito di intrecciare rapporti diretti con i nostri utenti: questo ci ha permesso di ascoltare moltissime opinioni, conoscere le vere esigenze di chi insegna, avviare proficui scambi di idee e raccogliere spunti preziosi per migliorare il nostro prodotto. Nel dialogo con gli insegnanti che usano il nostro software la costante che in tutti questi anni abbiamo sempre riscontrato e che è diventata per noi motore di propulsione delle nostre ricerche e obiettivo da perseguire nella nostra offerta, sta nella richiesta di soluzioni pratiche ai problemi riscontrati in laboratorio. In questo articolo proponiamo le soluzioni hardware e software che derivano da circa due anni di sperimentazione condotta in parte autonomamente in varie scuole pilota e in parte in collaborazione con il Progetto Marconi dell'ufficio Scolastico Provinciale di Bologna. Il fine ultimo di tale sperimentazione era duplice: da un lato massimizzare l'affidabilità della struttura informatica, dall'altro ottimizzarne l'utilizzo didattico, cercando di non gravare sul portafoglio dell'istituto scolastico. Perché il laboratorio informatico è ancora così poco sfruttato nelle nostre scuole? Fermiamoci un attimo e chiediamoci perché il laboratorio informatico, pur essendo un luogo dalle potenzialità didattiche straordinarie, sia ancora così poco sfruttato nelle nostre scuole. Nonostante il passo in avanti compiuto, anche grazie a Laboratorio Alice, verso la semplicità d'uso e il potenziamento del laboratorio informatico, molti insegnanti lo percepiscono ancora come un luogo ostico. Come mai? Per alcuni si tratta, almeno apparentemente, di scomodità o difficoltà nell'usare i programmi. Indagando più a fondo però si scopre che moltissimi insegnanti hanno paura di combinare qualche pasticcio, danneggiare il laboratorio o temono che lo facciano gli allievi. Questo è un deterrente da non sottovalutare se si considera che una scuola, anche se piccola, ha più computer di una azienda di medie dimensioni. Si aggiunga poi che ogni computer ha sicuramente più utenti: si vedranno in tal modo aumentati in maniera esponenziale i rischi che succeda effettivamente qualcosa di non prevedibile. A ciò si somma un altro problema, che è quello della manutenzione ordinaria: il tempo che i responsabili di laboratorio devono dedicare alla manutenzione software è enorme ed i risultati sono spesso frustranti. Nella pratica, gli effettivi malfunzionamenti delle macchine dovuti a guasti hardware sono del tutto irrilevanti come incidenza e la stessa lentezza delle macchine più obsolete è trascurabile in moltissimi casi anche perché molto spesso è dovuta alla necessità di installare software anti-virus pesantissimi. Se poi la manutenzione viene affidata a dei professionisti esterni rischia di diventare veramente dispendiosa non solo in termini di tempo ma anche di denaro. Come migliorare la situazione?

2 Le schedine di protezione HDDGuarder Il Guarder (HDDGuarder) è uno strumento hardware che, a fronte di una irrisoria spesa una tantum, risolve in maniera radicale e definitiva buona parte dei problemi di manutenzione di un laboratorio informatico. E' una piccolissima scheda PCI che, una volta inserita in uno slot libero, protegge l'intero contenuto di una o più partizioni del disco rigido del pc. Abbiamo provato le schede HDDG sulle macchine di alcuni laboratori scolastici, impostandole in modo da effettuare il ripristino delle partizioni protette, automaticamente, al riavvio della macchina, senza alcun intervento dell'operatore. Risultati: ad ogni riavvio la macchina si viene a trovare esattamente nelle condizioni stabilite dal Responsabile del laboratorio: ogni cambiamento viene annullato in un istante. Pertanto non solo tutta la configurazione del Sistema Operativo, ma anche tutti i programmi ed i dati sono al riparo da ogni possibile manomissione volontaria o accidentale, anche dai virus. Per chi volesse saperne di più può leggere questo articolo: Le schedine HDDG permettono di risparmiare molte risorse altrimenti destinate alla manutenzione delle macchine del laboratorio e danno agli insegnanti quella sicurezza necessaria per usare il laboratorio in tutta tranquillità. C'è solo un piccolo inconveniente: riavviando la macchina non solo vengono annullati i cambiamenti non desiderati ma anche quelli voluti, come ad esempio il salvataggio di file. E' necessario pertanto che gli utenti abbiano a disposizione un server di rete o una partizione non protetta dal Guarder su cui salvare i propri dati. FreeNASchool Si tratta quindi di creare su un server, per ogni singolo utente, uno spazio personale in cui poter salvare i propri file. Non tutte le scuole possiedono però un server di rete, e talvolta neppure del personale che abbia le competenze o semplicemente il tempo- per gestirlo. Ecco perché abbiamo pensato di utilizzare FreeNAS (www.freenas.org), un server di rete per l'archiviazione dei dati. FreeNAS è una mini-distribuzione FreeBSD, completamente gratuita, costituita dal solo applicativo Samba per la condivisione dei dischi unix da parte di client Windows. L intera gestione (semplicissima) avviene via browser, quindi la macchina non necessita di monitor e tastiera e di fatto non viene mai utilizzata in modalità console. Abbiamo aggiunto a FreeNAS un sistema per semplificare la gestione degli utenti: con questa personalizzazione (che abbiamo chiamato FreeNASchool) è possibile importare i dati degli utenti, ovvero creare per ogni studente un nome 2

3 utente e una password con cui accedere al server, in maniera automatica, partendo dall'elenco anagrafico ministeriale. Assieme al nome utente e alla password viene creata una cartella personale sul server alla quale possono accedere solo il legittimo proprietario dopo essersi autenticato (ovvero dopo aver inserito il proprio nome utente e la propria password) e gli insegnanti. Infatti, ad ogni docente vengono assegnati, oltre ad un proprio spazio personale e riservato, anche i permessi per accedere alle cartelle dei propri allievi. Un'ulteriore personalizzazione permette di inviare (e successivamente ritirare) i compiti con Alice direttamente alle cartelle degli alunni che si sono autenticati, in modo da ridurre al minimo il rischio della perdita dei documenti e poterli comunque salvare anche nel caso che non vengano ritirati nella stessa sezione di lavoro in cui sono stati inviati. Endian Firewall Un altro problema che si pone agli insegnanti che portano i ragazzi in laboratorio è quello di garantirne la sicurezza (ma direi anche di evitarne la distrazione e la divagazione) durante la navigazione in Internet. Per questo proponiamo Endian Firewall, una distribuzione Linux (www.endian.it versione community) in cui sono inseriti dei programmi rivolti alla sicurezza. A tal fine è opportuno avere una macchina dedicata, che chiameremo server di sicurezza, per non aumentare i rischi di falle nella sicurezza. La sua collocazione logica ideale è là dove arriva fisicamente il cavo dell'adsl: essa fungerà da filtro per la comunicazione col web, ovvero per i dati in entrata, ma anche per quelli in uscita. L'applicativo IPCOP di Endian Firewall permette di gestire fino a 4 schede di rete: la prima è usata per accedere a Internet, le altre tre possono essere utilizzate per i laboratori e la segreteria. Questo è di notevole utilità in quanto permette di condividere la medesima connessione Internet fra segreteria e fino a 2 laboratori, garantendo al contempo la totale separazione fra le reti. Ma in cosa consiste il Firewall? IPCOP crea inoltre dei percorsi virtuali obbligatori (una sorta di percorso ad ostacoli) per i pacchetti di dati (pacchetti ip), sia dal web verso il laboratorio (o la segreteria) che viceversa, per cui essi possono entrare od uscire solo se superano questo percorso. Il vantaggio sta nella possibilità di scegliere questo percorso ad ostacoli e personalizzarlo. In altre parole si possono mettere dei filtri che funzionino in base all'indirizzo di origine o destinazione (per cui è possibile bloccare alcuni siti) o in base al tipo di protocollo o le sue funzioni (per cui è possibile bloccare alcuni programmi come ad esempio le chat ma anche scegliere di far accedere a Internet solo in alcuni orari ecc...). Il Firewall è poi fornito di un sistema anti intrusione, o anti hacker, SNORT, che lavora sui i pacchetti ip bloccando quelli ritenuti pericolosi. Inoltre c'è anche un proxy server, SQUID: il proxy fa una copia in locale di tutti i file che transitano dall'esterno (rete Internet) verso l'interno (laboratorio o segreteria) evitando che essi debbano essere 3

4 scaricati nuovamente ogni volta che vengono richiesti successivamente. Questo comporta due vantaggi: il primo è quello di diminuire il traffico sulla rete web privilegiando quella locale, più veloce; il secondo è quello di poter inserire tutti i controlli che si vuole. Infatti prima di renderli disponibili agli utenti, il proxy passa al setaccio tutti i file salvati, filtrandoli con un anti-virus (CLAM) e un filtro contenuti (DANS GUARDIAN) considerato il miglior analizzatore contestuale sul mercato. Perché proprio Endian Firewall? Abbiamo scelto Endian Firewall non solo perché è gratuito ma anche perché tutte le configurazioni vengono fatte via web grazie ad un'interfaccia grafica abbastanza semplice. E' vero che rispetto alla configurazione manuale, essa ha delle limitazioni (che risiedono proprio nell'aver a disposizione solo ciò che colui che ha creato l'interfaccia si è premurato di inserire) ma ai fini dell'utilizzo che proponiamo possiamo garantire che Endian Firewall è completo. Inoltre anche gli aggiornamenti sono totalmente automatici e gratuiti, ed una volta tarato sul livello di protezione desiderato, il sistema non necessita di alcuna manutenzione. DaemonTools Esistono poi difficoltà oggettive a cui gli insegnanti devono far fronte quando intendono svolgere delle attività didattiche in laboratorio. Fra tutti spicca la gestione delle risorse didattiche su CD, necessarie per le pratiche di auto-apprendimento assistito. Questa pratica, usata soprattutto per le materie che richiedono molti esercizi pratici (come ad esempio le lingue straniere) o osservazioni e ricerche (come ad esempio le materie scientifiche) prevede che, almeno in teoria, ogni ragazzo sia dotato (o venga fornito) di un CD contenente esercizi, letture d'approfondimento, brani da ascoltare, immagini ecc... Questa purtroppo risulta un'utopia, in quanto un CD può danneggiarsi per graffi, cadute o semplicemente usura; può essere smarrito, dimenticato a casa ecc... In alternativa i CD vanno custoditi gelosamente dall'insegnante, consegnati e ritirati, con notevole perdita di tempo. Il lettore di CD-ROM, poi, dopo mouse e floppy, è la cosa più frequentemente rotta in un laboratorio. Il risultato è che, purtroppo abbastanza frequentemente, qualche studente non abbia il materiale o la strumentazione con cui lavorare. Come gestire meglio questa situazione? Grazie alla virtualizzazione dei CD è possibile evitare tutti i problemi sopracitati. Si tratta di trasformare i CD reali in CD virtuali ovvero immagini (file con estensione.iso,.nrg,.ccd, ecc..) da salvare sul disco fisso dei computer o sul server. Come avviene per i CD reali, è necessario poi inserire anche i CD virtuali in un apposito lettore per poterli vedere. In questo caso anche il lettore deve essere virtuale e si dice montare un CD, ma il concetto è il medesimo. Al termine delle attività è bene poi smontare il CD utilizzato, come si farebbe con un CD reale, togliendolo dal cassetto del lettore. Il lettore di CD virtuali ce lo fornisce un programmino semplice ma molto efficace: Daemon Tools (www.daemon-tools.cc). Una volta installato esso permette di creare fino a 4 lettori CD virtuali. 4

5 VCDLoad Montare e smontare un CD non è complicato, ma potrebbe rubare tempo prezioso alle attività didattiche: bisogna infatti sapere dove sono salvate le immagini dei CD e andarle a recuperare, spiegare ai ragazzi come montarle e una volta terminato smontarle (e ciò per ogni macchina allievo usata). Abbiamo allora pensato a un programmino che lo faccia a posto nostro. Esso si chiama VCDLoad e lo si può scaricare gratuitamente dal nostro sito: Già che c'è VCDLoad cambia anche la risoluzione dello schermo, se richiesto, prima di far partire il programma in modo da vedere belli grandi anche i programmi un po' datati. Naturalmente al termine rimette tutto a posto. Per chi fosse interessato a sapere qualcosa di più su questi due programmi e come utilizzarli in laboratorio può leggere il nostro tutorial: Il CD virtuale per ottimizzare la gestione delle risorse didattiche su CD a questo indirizzo: La rete didattica Laboratorio Alice Come ho accennato all'inizio, una volta preparato il laboratorio, resolo sicuro e inattaccabile, all'atto dell'utilizzo a fini didattici i docenti si trovano ad affrontare in prima persona il problema della gestione della rete didattica: un laboratorio difficile da usare è un laboratorio inutile, o meglio sprecato. Laboratorio Alice (Aula Laboratorio per l'insegnamento Coadiuvato dall'elaboratore) nasce nel lontano 1991 proprio per risolvere questa questione (www.laboratorioalice.com). Si tratta di un software che trasforma una rete di computer in una rete didattica multimediale ovvero uno strumento che mette in parallelo - monitor - tastiera - mouse - scheda audio di tutte la macchine di un laboratorio. Alice permette all'insegnante di usare i computer come una lavagna, solo che al posto del gesso si usa...il mouse e la tastiera e ogni studente vede ciò che c'è alla lavagna sul proprio monitor. Si possono tenere quindi delle lezioni frontali come d'abitudine o anche seguire il lavoro di pratica individuale degli allievi dalla postazione Docente, scegliendo una delle quattro funzioni disponibili: Lezione, Intervento, Aiuto, Esempio. Alice nel tempo è cresciuta e migliorata: è stata aggiunta l'estensione multimediale che permette di potenziare la rete didattica trasformando il laboratorio informatico (anche) in laboratorio audio attivo-comparativo e musicale. Il bello è che Alice viene azionata da un telecomando semplicissimo, attaccato alla macchina 5

6 Docente, che permette all'insegnante di avere le mani libere per continuare a usare il proprio computer. Per soddisfare le esigenze di numerosi insegnanti abbiamo poi aggiunto la possibilità di inviare e ritirare i compiti, svariate opzioni e alcuni comodi strumenti. Su Alice è già stato scritto molto, pertanto non mi dilungherò in questa sede. A chi fosse interessato ad approfondire la conoscenza di questo software e delle sue potenzialità faccio l'invito di visitare il nostro sito. In particolare: descrizione di Laboratorio Alice: manuale d'uso: schede didattiche d'avvio rapido all'utilizzo di Laboratorio Alice: manuale di consultazione rapida: Istituto Alice Visto che anche le migliori tecnologie non servono a nulla se non vengono utilizzate, abbiamo pensato a uno strumento per rimanere in contatto con gli insegnanti delle scuole che hanno adottato Laboratorio Alice, per dare loro un supporto tecnico e didattico. In particolare abbiamo creato uno spazio sul nostro sito Internet a loro dedicato: Questa sezione, disegnata appositamente come la pianta di un istituto scolastico per simboleggiarne la valenza didattica, si articola in più aule nelle quali sono archiviate documentazioni o proposte attività di supporto all'insegnamento con Alice. Ecco un breve riassunto dei contenuti di Istituto Alice: Portineria: abbiamo inserito un motore di ricerca che permette di trovare in maniera rapida ed efficace la parola chiave inserita, cercandola in tutto il sito, o anche solo in una sezione di esso. Biblioteca: sugli scaffali della nostra biblioteca virtuale è possibile trovare tutorial, articoli e presentazioni sulla didattica e le nuove tecnologie, oltre a del materiale didattico e a del materiale informativo su Laboratorio Alice e il suo utilizzo. Laboratorio: per chi avesse proprio fretta di iniziare ad usare Alice può trovare in questa sezione una guida pratica per muovere i primi passi con la nostra rete didattica. Questa guida è articolata in schede ognuna delle quali prende in esame lo svolgimento di una specifica 6

7 attività didattica. Ricordiamo che nel sito c'è comunque un manuale completo, semplice e dettagliato in cui approfondire le varie possibilità di Laboratorio Alice. Sala Insegnanti: ovvero il forum di Laboratorio Alice, un luogo dove incontrare altri insegnanti e tecnici che usano il nostro programma. L'iscrizione gratuita- permette di scriverci per segnalarci problemi, chiedere informazioni e condividere con gli altri le soluzioni. Bagni: sui muri del bagno si trovano sempre scritte e motti... su cui ridere. Ecco un luogo in cui raccogliere i migliori, inediti, aforismi tecnologici. Segreteria: qui coordiniamo le vostre proposte, in particolare raccogliamo articoli, presentazioni, libri, ecc... per arricchire la Biblioteca. Non ci rimane che ringraziare tutti gli insegnanti e i tecnici che in questi anni ci hanno spronato con le loro osservazioni e le loro richieste a trovare nuove soluzioni; ci auguriamo di incontrarne ancora molti, magari sulle pagine del forum, o direttamente: è la Responsabile di LaboratorioAlice per la didattica multimediale ed i rapporti con i Docenti. Laureata in Scienze dell'educazione all'università di Bologna, ha conseguito il Master in Educazione Ambientale per la promozione di uno sviluppo sostenibile. Può essere raggiunta a o su skype: beatrice.andalo 7

Idee emerse dalla sperimentazione condotta in collaborazione al Progetto Marconi dell'ufficio Scolastico Provinciale di Bologna

Idee emerse dalla sperimentazione condotta in collaborazione al Progetto Marconi dell'ufficio Scolastico Provinciale di Bologna Idee emerse dalla sperimentazione condotta in collaborazione al Progetto Marconi dell'ufficio Scolastico Provinciale di Bologna Claudio Laurita Beatrice Andalò Budrio (BO) Domanda di fondo Perché il laboratorio

Dettagli

Schede di protezione HDDGuarder

Schede di protezione HDDGuarder uarder di Generalità Il Guarder (HDDGuarder) è un geniale strumento hardware che, a fronte di una irrisoria spesa una tantum, risolve in maniera radicale e definitiva buona parte dei problemi di manutenzione

Dettagli

Creazione degli utenti in FreeNASchool

Creazione degli utenti in FreeNASchool Creazione degli utenti in FreeNASchool di Come creare nuovi utenti nel server scolastico di archiviazione dati FreeNASchool? Questo tutorial descrive passo a passo le operazioni da compiere, dalla creazione

Dettagli

ICT a Manutenzione ZERO

ICT a Manutenzione ZERO ICT a Manutenzione ZERO Quante volte vi è capitato di accendere i computer e di riscontrare problemi o malfunzionamenti che mettono in pericolo la lezione? Le scuole che adottano la configurazione ICT

Dettagli

Regolamento Laboratori Multimediali

Regolamento Laboratori Multimediali M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l U n i v e r s i t à e d e l l a R i c e r c a I s t i t u t o C o m p r e n s i v o di M o n t e c o m p a t r i P a o l o B o r s e l l i n o Via

Dettagli

Regolamento. sulla gestione e l utilizzo delle reti informatiche e sulle strutture multimediali. dell Istituto Comprensivo di Capraia e Limite

Regolamento. sulla gestione e l utilizzo delle reti informatiche e sulle strutture multimediali. dell Istituto Comprensivo di Capraia e Limite 1 Regolamento sulla gestione e l utilizzo delle reti informatiche e sulle strutture multimediali dell Istituto Comprensivo di Capraia e Limite 2 Premessa: Il presente regolamento deve essere un punto di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LABORATORI E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI PRESENTI NEI PLESSI DELL ISTITUTO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LABORATORI E DELLE POSTAZIONI MULTIMEDIALI PRESENTI NEI PLESSI DELL ISTITUTO Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO G. VERGA Via della Libertà s.n.c. - 04014 PONTINIA (LT) 0773/86085 fax 0773/869296 Ltic840007@istruzione.it CF. 80006850590

Dettagli

REGOLAMENTO. di gestione e utilizzo delle reti informatiche e delle strutture multimediali. I.I.S. F.Orioli di Viterbo sede centrale via Villanova snc

REGOLAMENTO. di gestione e utilizzo delle reti informatiche e delle strutture multimediali. I.I.S. F.Orioli di Viterbo sede centrale via Villanova snc REGOLAMENTO di gestione e utilizzo delle reti informatiche e delle strutture multimediali I.I.S. F.Orioli di Viterbo sede centrale via Villanova snc I.I.S. F.Orioli di Viterbo sede Liceo Artistico via

Dettagli

Antivirus Pro 2012. Guida introduttiva

Antivirus Pro 2012. Guida introduttiva Antivirus Pro 2012 Guida introduttiva Importante Sulla custodia del CD sarà possibile trovare il codice di attivazione con il quale attivare il prodotto. Si consiglia di conservarlo in un luogo sicuro.

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

Internet Security 2012

Internet Security 2012 Internet Security 2012 Guida introduttiva Importante Sulla custodia del CD sarà possibile trovare il codice di attivazione con il quale attivare il prodotto. Si consiglia di conservarlo in un luogo sicuro.

Dettagli

P.U.A. Il documento del "liceo d Azeglio sulla Politica d'uso Accettabile della rete

P.U.A. Il documento del liceo d Azeglio sulla Politica d'uso Accettabile della rete P.U.A. Il documento del "liceo d Azeglio sulla Politica d'uso Accettabile della rete I Rappresentanti delle varie Componenti dell Istituto hanno elaborato questo documento sulla Politica d Uso Accettabile

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Nota: E' necessario che il sistema possa fare il boot da CD per effettuare l'installazione.

Nota: E' necessario che il sistema possa fare il boot da CD per effettuare l'installazione. Questa guida mostra come convertire un normale PC in un server Untangle utilizzando un CD di installazione Untangle. Che cosa sa fare il Server Untangle? Il server Untangle offre un modo semplice per proteggere,

Dettagli

LinuxDay 2006. Relatore: Andrea Cortopassi aka ByteEater

LinuxDay 2006. Relatore: Andrea Cortopassi aka ByteEater Lug-ACROS presenta: IpCop...un firewall semplice. Relatore: Andrea Cortopassi aka ByteEater Introduzione: che cosa è IpCop IpCop è una distribuzione Linux dedicata all'implementazione di un firewall per

Dettagli

REGOLAMENTO AULA INFORMATICA

REGOLAMENTO AULA INFORMATICA REGOLAMENTO AULA INFORMATICA Le strumentazioni informatiche, la rete internet e la posta elettronica devono essere utilizzati dai docenti e dagli studenti unicamente come strumenti di lavoro e studio.

Dettagli

POLITICA D USO ACCETTABILE E SICURO DELLA RETE A SCUOLA

POLITICA D USO ACCETTABILE E SICURO DELLA RETE A SCUOLA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI VICCHIO Viale B. Angelico, 22 50039 VICCHIO (FI) Tel. 055.844254 FAX 055.8448641 E-mail scuolavicchio@tiscali.it POLITICA D USO ACCETTABILE E SICURO DELLA RETE A SCUOLA

Dettagli

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA REGOLAMENTO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA 1. Il LICEO Madre Mazzarello promuove la piena e completa fruizione del laboratorio di informatica da parte degli alunni e dei docenti. Tale utilizzo deve garantire

Dettagli

IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE

IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE IL VERO GESTIONALE 2.0 PER LE SCUOLE PROTOMAIL REGISTRO ELETTRONICO VIAGGI E-LEARNING DOCUMENTI WEB PROTOCOLLO ACQUISTI QUESTIONARI PAGELLINE UN GESTIONALE INTEGRATO PER TUTTE LE ESIGENZE DELLA SCUOLA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. San Gavino Monreale REGOLAMENTO SULL USO DEI LABORATORI D INFORMATICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE. San Gavino Monreale REGOLAMENTO SULL USO DEI LABORATORI D INFORMATICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE San Gavino Monreale REGOLAMENTO SULL USO DEI LABORATORI D INFORMATICA Dotazioni Informatiche presenti nelle varie scuole dell Istituto Negli ultimi anni il nostro Istituto

Dettagli

Convertire tracce audio in file.mm1 con EAC

Convertire tracce audio in file.mm1 con EAC Convertire tracce audio in file.mm1 con EAC Il modulo audio comparativo dell'estensione multimediale di Laboratorio Alice è la simulazione software di un registratore audio a doppia pista, strumento indispensabile

Dettagli

Gestione dei laboratori

Gestione dei laboratori Gestione dei laboratori Come rendere sicura la navigazione internet e l'uso della rete Lorenzo Nazario Perchè proteggere la rete: Maggiore attenzione di tutta l'opinione pubblica bullismo in rete video

Dettagli

L atelier creativo digitale per il primo ciclo di istruzione. Teatro digitale Storytelling Robotica Coding Esperimenti. www.synergie.

L atelier creativo digitale per il primo ciclo di istruzione. Teatro digitale Storytelling Robotica Coding Esperimenti. www.synergie. L atelier creativo digitale per il primo ciclo di istruzione Teatro digitale Storytelling Robotica Coding Esperimenti www.synergie.it Sommario COS È DIDALAB... 3. COME È FATTO UN DIDALAB... 3.2 ESEMPI

Dettagli

Windows Live OneCare Introduzione e installazione

Windows Live OneCare Introduzione e installazione Windows Live OneCare Introduzione e installazione La sicurezza e la manutenzione del proprio computer è di fondamentale importanza per tenerlo sempre efficiente e al riparo dalle minacce provenienti dalla

Dettagli

Easy School Net Versione Professional

Easy School Net Versione Professional Easy School Net Versione Professional Rete Didattica Multimediale interattiva "Easy-School. Per Enti ed Istituti Scolastici, Aule di Informatica e laboratori linguistici informatizzati La semplicità d'uso

Dettagli

REGOLAMENTO D USO DEL LABORATORIO INFORMATICO

REGOLAMENTO D USO DEL LABORATORIO INFORMATICO REGOLAMENTO D USO DEL LABORATORIO INFORMATICO ISTITUTO COMPRENSIVO SCORRANO SCUOLA DELL INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA I GRADO Via G. D Annunzio 157-73020 SCORRANO (LE) Tel. (+39) 0836/466074 Fax (+39) 0836/465052

Dettagli

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0

Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Finalmente a disposizione un software unico per tutte le LIM della scuola 2.0 Uno strumento unico per risolvere i problemi di compatibilità tra le diverse lavagne interattive Non fermarti alla LIM, con

Dettagli

Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità

Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità Sommario Benvenuti alla Guida introduttiva - Utilità... 1 Performance Toolkit... 3 Guida introduttiva al Kit prestazioni... 3 Installazione... 3 Guida introduttiva...

Dettagli

Tecnologie Informatiche. security. Rete Aziendale Sicura

Tecnologie Informatiche. security. Rete Aziendale Sicura Tecnologie Informatiche security Rete Aziendale Sicura Neth Security è un sistema veloce, affidabile e potente per la gestione della sicurezza aziendale, la protezione della rete, l accesso a siti indesiderati

Dettagli

TITOLO VII : REGOLAMENTO DEI LABORATORI DI INFORMATICA

TITOLO VII : REGOLAMENTO DEI LABORATORI DI INFORMATICA TITOLO VI : REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA Art.71 (Norme generali).la biblioteca è luogo finalizzato alla consultazione e al prestito dei testi, all uso didattico con sussidi multimediali e di rete, allo

Dettagli

Tecnologie Informatiche. service. Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware

Tecnologie Informatiche. service. Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware Tecnologie Informatiche service Sicurezza aziendale Servizi Internet e Groupware Neth Service è un sistema veloce, affidabile e potente per risolvere ogni necessità di comunicazione. Collega la rete Aziendale

Dettagli

Introduzione a VMware Fusion

Introduzione a VMware Fusion Introduzione a VMware Fusion VMware Fusion per Mac OS X 2008 2012 IT-000933-01 2 Introduzione a VMware Fusion È possibile consultare la documentazione tecnica più aggiornata sul sito Web di VMware all'indirizzo:

Dettagli

Configurazione accesso proxy risorse per sistemi Microsoft Windows

Configurazione accesso proxy risorse per sistemi Microsoft Windows Configurazione accesso Proxy Risorse per sistemi Microsoft Windows (aggiornamento al 11.02.2015) Documento stampabile riassuntivo del servizio: la versione aggiornata è sempre quella pubblicata on line

Dettagli

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente

Dettagli

Progetto breve: Programmazione informatica

Progetto breve: Programmazione informatica Progetto breve Programmazione informatica Come fa il computer a capire quello che gli dico? Come faccio a fagli fare quello che voglio? Che regole segue? Cosa è una variabile? E un comando? Come rendere

Dettagli

PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicura della rete) Introduzione e processo di revisione

PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicura della rete) Introduzione e processo di revisione PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicura della rete) Introduzione e processo di revisione ( Questa versione (bozza iniziale) della PUA è stata creata da una Commissione, incaricata dal Dirigente Scolastico,

Dettagli

Coelda.NET. Gestione Documentale.NET

Coelda.NET. Gestione Documentale.NET Coelda.NET Gestione Documentale.NET Cos è Gestione Documentale.NET? Gestione Documentale.NETè un programma che permette la creazione, l archiviazione e la gestione rapida e completa di un qualunque tipo

Dettagli

ISTITUTO STATALE D'ISTRUZIONE SUPERIORE IPSSAR S.MARTA IPSSCT G.BRANCA. Strada delle Marche, 1 61100 Pesaro Tel. 0721/37221 Fax 0721/31924

ISTITUTO STATALE D'ISTRUZIONE SUPERIORE IPSSAR S.MARTA IPSSCT G.BRANCA. Strada delle Marche, 1 61100 Pesaro Tel. 0721/37221 Fax 0721/31924 Premessa ISTITUTO STATALE D'ISTRUZIONE SUPERIORE IPSSAR S.MARTA IPSSCT G.BRANCA Strada delle Marche, 1 61100 Pesaro Tel. 0721/37221 Fax 0721/31924 Policy e regolamento del sistema informatico d'istituto

Dettagli

MEDIANTE LA CORRESPONSIONE PECUNIARIA DEI COSTI

MEDIANTE LA CORRESPONSIONE PECUNIARIA DEI COSTI REGOLAMENTO per l utilizzo delle LIM Premessa 1. Compiti dei Docenti 2. Compiti degli alunni 3. Divieti 4. Compiti del Referente 5. Compiti dei Collaboratori scolastici Premessa L Istituto Comprensivo

Dettagli

REGOLAMENTO DI ACCESSO E USO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA

REGOLAMENTO DI ACCESSO E USO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA REGOLAMENTO DI ACCESSO E USO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA FINALITA Il laboratorio di Informatica è una risorsa didattica e formativa indirizzata a tutte quelle materie che ne prevedano l uso. In esso

Dettagli

lingue: non funzionano gli audio senza linea. Difficoltà dopo l'aggiornamento delle app nel caricare i libri.

lingue: non funzionano gli audio senza linea. Difficoltà dopo l'aggiornamento delle app nel caricare i libri. Libr@ Verifica anno 2013/14 ASPETTI PUNTI DI FORZA LIMITI MIGLIORAMENTO Motivazione e organizzazione Interesse, motivazione e coinvolgimento da parte di tutti. Uso del web Possibilità di reperire in Internet

Dettagli

Identità e autenticazione

Identità e autenticazione Identità e autenticazione Autenticazione con nome utente e password Nel campo della sicurezza informatica, si definisce autenticazione il processo tramite il quale un computer, un software o un utente,

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica CL3 - Biotecnologie Orientarsi nel Web Prof. Mauro Giacomini Dott. Josiane Tcheuko Informatica - 2006-2007 1 Obiettivi Internet e WWW Usare ed impostare il browser Navigare in internet

Dettagli

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1

Corso Creare una rete locale Lezione n. 1 Introduzione al Networking Introduzione Al giorno d oggi il Networking non è più un sistema riservato solo alle aziende di enormi dimensioni, ma interessa anche i piccoli uffici, le scuole e le case. Infatti

Dettagli

[ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO]

[ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO] Scuol@2.0 ITIS Teramo [ARCHITETTURA DI RETE ITIS TERAMO] Progetto di massima della rete che si vuole realizzare per implementare il progetto "Patto per la Scuol@2.0" Prof.Mauro De Berardis Progetto della

Dettagli

In quest attività sarà installato il sistema operativo Windows XP Professional.

In quest attività sarà installato il sistema operativo Windows XP Professional. 5.4.2 Laboratorio: Installazione di Windows XP Introduzione Stampare e completare questo laboratorio. In quest attività sarà installato il sistema operativo Windows XP Professional. Apparecchiatura Raccomandata

Dettagli

Corso di formazione CerTIC Tablet

Corso di formazione CerTIC Tablet Redattore prof. Corso di formazione CerTIC Tablet Dodicesima Dispensa Comitato Tecnico Scientifico: Gruppo Operativo di Progetto CerticAcademy Learning Center, patrocinato dall assessorato al lavoro e

Dettagli

Laboratorio di Informatica (a matematica)

Laboratorio di Informatica (a matematica) Laboratorio di Informatica (a matematica) schermo schermo stampante SERVER WMAT22 WMAT18 WMAT20 WMAT19 WMAT16 WMAT17 WMAT21 WMAT15 WMAT 10 WMAT9 WMAT8 WMAT7 WMAT6 WMAT?? WMAT13 WMAT14 WMAT12 server WMATT??

Dettagli

Linux come server scolastico. Le reti CFP-UPT e Scuola Media "Argentario" Guido Brugnara Studio Leader Pro Trento Email: gdo@leader.

Linux come server scolastico. Le reti CFP-UPT e Scuola Media Argentario Guido Brugnara Studio Leader Pro Trento Email: gdo@leader. Linux come server scolastico. Le reti CFP-UPT e Scuola Media "Argentario" Guido Brugnara Studio Leader Pro Trento Email: gdo@leader.it Abstract L autore presenta due progetti avviati in scuole dove è stato

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE MARCO FANNO - CONEGLIANO (TV)

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE MARCO FANNO - CONEGLIANO (TV) APPENDICE II Regolamento laboratori informatici/linguistici SEZIONE I: Norme per l accesso ai laboratori informatici/linguistici Art.1 -Attività curriculare e di progetto L accesso ai laboratori è riservato,

Dettagli

Firewall-Proxy Clanius Appliance Extreme [v1.0]

Firewall-Proxy Clanius Appliance Extreme [v1.0] Firewall-Proxy Clanius Appliance Extreme [v1.0] STOP AI PERICOLI DI NAVIGAZIONE INTERNET! In cosa consiste? Firewall-Proxy Clanius Appliance Extreme è la soluzione completa e centralizzata per monitorare,

Dettagli

didattica da laboratorio

didattica da laboratorio didattica da laboratorio LABORATORIO LINGUISTICO MULTIMEDIALE IDM Premium IDM PREMIUM è una rete didattica multimediale hardware ideata per rendere l insegnamento in laboratorio sempre più dinamico ed

Dettagli

High Quality Audio/Video

High Quality Audio/Video EDUCATIONAL High Quality Audio/Video LABORATORIO LINGUISTICO MULTIMEDIALE IDM HD PRESENTAZIONE IDM HD nato per la formazione...!!! Protagonista di progetti ambiziosi, per importanti realtà scolastiche,

Dettagli

4. AUTENTICAZIONE DI DOMINIO

4. AUTENTICAZIONE DI DOMINIO 4. AUTENTICAZIONE DI DOMINIO I computer di alcuni laboratori dell'istituto sono configurati in modo da consentire l'accesso solo o anche ad utenti registrati (Workstation con autenticazione di dominio).

Dettagli

Sicurezza Reti: Problematiche

Sicurezza Reti: Problematiche Problematiche LA SICUREZZA DELLE RETI: LE VULNERABILITA' 27 marzo 2007 Fondazione Ordine degli Ingegneri di Milano Corso Venezia Relatore Ing. Sommaruga Andrea Guido presentazione realizzata con OpenOffice

Dettagli

I.C. ALDO MORO - CAROSINO a.s. 2012-2013 REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA

I.C. ALDO MORO - CAROSINO a.s. 2012-2013 REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA I.C. ALDO MORO - CAROSINO a.s. 2012-2013 REGOLAMENTO DI UTILIZZO DEL LABORATORIO DI INFORMATICA Norme di accesso: 1) l accesso al laboratorio di informatica è subordinato all accettazione del presente

Dettagli

New Team Up in English Flip-Book Guida all uso

New Team Up in English Flip-Book Guida all uso New Team Up in English Flip-Book Indice 1 Introduzione p. 3 2 Procedura d avvio p. 4 2. 1 Procedura per PC WIN p. 4 2. 2 Procedura per Mac p. 4 2. 3 Procedura per Linux p. 4 3 Creazione del profilo p.

Dettagli

Il nuovo browser italiano dedicato alla navigazione e comunicazione sicura in internet per bambini

Il nuovo browser italiano dedicato alla navigazione e comunicazione sicura in internet per bambini http://www.ilveliero.info veliero@samnet.it Il nuovo browser italiano dedicato alla navigazione e comunicazione sicura in internet per bambini SAM Via di Castro Pretorio, 30 00185 ROMA Tel. 06.44.70.33.23

Dettagli

Il presente documento ha la finalità di descrivere un codice di comportamento nell uso degli strumenti informatici e servizi di rete.

Il presente documento ha la finalità di descrivere un codice di comportamento nell uso degli strumenti informatici e servizi di rete. Uso sistemi e servizi informatici Codice di comportamento per l utilizzazione di sistemi e servizi informatici Redatto da: Carlo Cammelli Dirigente del settore Tecnologie informatiche 0. INFORMAZIONI SUL

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE A.Diaz OLBIA

SCUOLA MEDIA STATALE A.Diaz OLBIA SCUOLA MEDIA STATALE A.Diaz OLBIA REGOLE PER UN USO ACCETTABILE E RESPONSABILE DI INTERNET La Commissione incaricata dal Dirigente Scolastico ha elaborato questo documento sull uso accettabile della rete

Dettagli

Realizzazione di un Firewall con IPCop

Realizzazione di un Firewall con IPCop Realizzazione di un Firewall con IPCop Con questo articolo vedremo come installare IpCop, una distribuzione GNU/Linux per firewall facile da installare e da gestire (grazie alla sua interfaccia di amministrazione

Dettagli

1. Avviare il computer

1. Avviare il computer Guida n 1 1. Avviare il computer 2. Spegnere correttamente il computer 3. Riavviare il computer 4. Verificare le caratteristiche di base del computer 5. Verificare le impostazioni del desktop 6. Formattare

Dettagli

Regolamento per l'uso delle nuove tecnologie

Regolamento per l'uso delle nuove tecnologie All. 11 POF 2014-15 Regolamento per l'uso delle nuove tecnologie L uso delle nuove tecnologie e la possibilità di accedere da scuola alle risorse documentarie tramite Internet è un fattore che può migliorare

Dettagli

Dr.WEB ENTERPRISE. La soluzione per la protezione delle reti

Dr.WEB ENTERPRISE. La soluzione per la protezione delle reti Dr.WEB ENTERPRISE La soluzione per la protezione delle reti Che cos è Dr.WEB Enterprise La linea attuale di prodotti software Dr.WEB Enterprise, destinata alle reti aziendali, è frutto di una esperienza

Dettagli

FreeNAS non è un semplice sistema operativo specializzato nell'archiviazione dati, come questo ad esempio.

FreeNAS non è un semplice sistema operativo specializzato nell'archiviazione dati, come questo ad esempio. FreeNAS guida FreeNAS FreeNAS non è un semplice sistema operativo specializzato nell'archiviazione dati, come questo ad esempio. Supporta molti protocolli di comunicazione, fornisce servizi multimediali

Dettagli

L'esperienza di una scuola con la rete GARR. I.T.I.S. B. PASCAL - Roma

L'esperienza di una scuola con la rete GARR. I.T.I.S. B. PASCAL - Roma L'esperienza di una scuola con la rete GARR I.T.I.S. B. PASCAL - Roma L'ITIS B. Pascal L' I.T.I.S. B. Pascal si trova a nord di Roma, tra Labaro e Prima Porta, in un complesso scolastico costituito da

Dettagli

Regolamento Laboratori di Informatica, Rete Internet e Utilizzo LIM

Regolamento Laboratori di Informatica, Rete Internet e Utilizzo LIM MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO VIA DEL CALICE Via del Calice 34/i - 00178 Roma - Tel. 06.7188500 - Fax 06.71299259 PEC rmic8gf005@pec.istruzione.it

Dettagli

REGOLAMENTO di POLITICA DI USO ACCETTABILE di INTERNET P.U.A.

REGOLAMENTO di POLITICA DI USO ACCETTABILE di INTERNET P.U.A. Allegato n. 9 del Regolamento d Istituto REGOLAMENTO di POLITICA DI USO ACCETTABILE di INTERNET P.U.A. REGOLAMENTO LABORATORIO DI INFORMATICA E UTILIZZO DI INTERNET SECONDO LE LINEE GUIDA DEL GARANTE (DM

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Guida all uso! Moodle!

Guida all uso! Moodle! Guida all uso della piattaforma online Moodle Guida Piattaforma Moodle v. 1.3 1. Il primo accesso Moodle è un CMS (Course Management System), ossia un software Open Source pensato per creare classi virtuali,

Dettagli

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola?

PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Come viene associato un insegnate alla scuola? Cos è il Codice scuola? PIÙ IN DETTAGLIO Come si crea una scuola virtuale? Quando si compila il modulo di registrazione, selezionare l opzione scuola.una volta effettuata la registrazione, si può accedere a un ambiente molto

Dettagli

Ubuntu e la sua Installazione

Ubuntu e la sua Installazione Ubuntu e la sua Installazione Introduzione Ubuntu è un progetto guidato da una comunità internazionale di volontari, aziende e professionisti per creare un sistema operativo con l'uso del Software Libero

Dettagli

RETE DIDATTICA MULTIMEDIALE LINGUISTICA

RETE DIDATTICA MULTIMEDIALE LINGUISTICA RETE DIDATTICA MULTIMEDIALE LINGUISTICA SOFTWARE Ver. 6.0 Pagina 1 Software di rete didattica Con opzione di laboratorio linguistico digitale A.A.C. La soluzione proposta permette di realizzare, partendo

Dettagli

Creazione e installazione di un NAS utilizzando FreeNAS

Creazione e installazione di un NAS utilizzando FreeNAS Creazione e installazione di un NAS utilizzando FreeNAS Introduzione Un NAS (Network Attached Storage) è un dispositivo di rete avente la funzione di condividere tra gli utenti della rete uno o più dischi

Dettagli

Norme e linee guida (regolamento) per un uso corretto delle Risorse Tecnologiche e di Rete dell Istituto Comprensivo Teodoro Ciresola.

Norme e linee guida (regolamento) per un uso corretto delle Risorse Tecnologiche e di Rete dell Istituto Comprensivo Teodoro Ciresola. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE DELLA LOMBARDIA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO TEODORO CIRESOLA V.LE BRIANZA

Dettagli

E DEL PROGRAMMA TUTOREDATTILO PRO

E DEL PROGRAMMA TUTOREDATTILO PRO USO DEL MANUALE "SCRIVERE CON DIECI DITA" E DEL PROGRAMMA TUTOREDATTILO PRO PRIME LEZIONI Senza alcuna pretesa di volersi sostituire all abilità di ogni insegnante nel presentare l approccio alla scrittura

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

Teorema New. Teorema New & Next. Gestione aziendale e dello studio. Come fare per... Office Data System. Office Data System

Teorema New. Teorema New & Next. Gestione aziendale e dello studio. Come fare per... Office Data System. Office Data System Teorema New & Next Gestione aziendale e dello studio Come fare per... 1 Come fare per... Gestire la tabella delle licenze software Attivare Teorema 3 8 Gestire le licenze dei contratti di assistenza Teorema

Dettagli

Guida all'installazione

Guida all'installazione Prelude 1.0 Versioni Standard & Professional Guida all'installazione Requisiti di sistema Per installare ed usare Prelude, nelle versioni Standard e Professional 1.0, è necessario un Personal Computer

Dettagli

REGOLAMENTO DI ACCESSO E UTILIZZO DEI LABORATORI MULTIMEDIALI

REGOLAMENTO DI ACCESSO E UTILIZZO DEI LABORATORI MULTIMEDIALI REGOLAMENTO DI ACCESSO E UTILIZZO DEI LABORATORI MULTIMEDIALI (Art. 1) Individuazione dei laboratori Multimediali Il presente regolamento ha validità per le seguenti aule attrezzate, di seguito denominate

Dettagli

Integrazione del Regolamento di Istituto per un Uso Corretto delle Risorse Tecnologiche e di Rete della Scuola 1

Integrazione del Regolamento di Istituto per un Uso Corretto delle Risorse Tecnologiche e di Rete della Scuola 1 Integrazione del Regolamento di Istituto per un Uso Corretto delle Risorse Tecnologiche e di Rete della Scuola 1 1 Leggi di riferimento: D.P.R. n. 275 del 25/02/1999 Legge 675 del 31/12/1996 relative alla

Dettagli

DISPOSIZIONI GENERALI

DISPOSIZIONI GENERALI Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Statale di Bosisio Parini Via A. Appiani, 10-23842 BOSISIO PARINI (LC) Tel.: 031 865644 Fax: 031 865440 e-mail: lcic81000x@istruzione.it

Dettagli

Configurazione del computer per eliminare rallentamenti e ridondanze

Configurazione del computer per eliminare rallentamenti e ridondanze introduzione Questo documento presenta le istruzioni passo passo per ottimizzare la configurazione di un computer utilizzato in una scuola. Mediante alcune soluzioni software o hardware è possibile proteggere

Dettagli

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE LABORATORI

PROCEDURA DI SISTEMA GESTIONE LABORATORI Pagina 1 di 9 INDICE 1. SCOPO 2. CAMPO APPLICAZIONE 3. RESPONSABILITÄ 4. PROCEDURA 4.1 LINEE GUIDA- ORGANIZZAZIONE DEL LABORATORIO 4.2 PULIZIA DEI LABORATORI - CONTROLLO SULLA SICUREZZA IN AMBITO SCOLASTICO

Dettagli

Il Sistema Operativo

Il Sistema Operativo Il Sistema Operativo Si intende per Sistema Operativo (o software di sistema) un gruppo di programmi che gestisce il funzionamento di base del computer. Il sistema operativo rimane sempre attivo dal momento

Dettagli

3. Ogni insegnante è tenuto a procedere all accensione dei computer e all iniziale verifica dell integrità dei sistemi.

3. Ogni insegnante è tenuto a procedere all accensione dei computer e all iniziale verifica dell integrità dei sistemi. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO OMNICOMPRENSIVO SCUOLA DELL INFANZIA,PRIMARIA, SECONDARIA I E II GRADO 03030 ROCCASECCA (Fr)

Dettagli

Manuale Utente Archivierete Novembre 2008 Pagina 2 di 17

Manuale Utente Archivierete Novembre 2008 Pagina 2 di 17 Manuale utente 1. Introduzione ad Archivierete... 3 1.1. Il salvataggio dei dati... 3 1.2. Come funziona Archivierete... 3 1.3. Primo salvataggio e salvataggi successivi... 5 1.4. Versioni dei salvataggi...

Dettagli

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti GIOVANNI CALABRESE Sito E-learning Istituto Tridente Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti Sommario 1. COS È MOODLE... 1 1.1 Requisiti necessari...1 1.2 Configurazione del browser...1 Impostazione

Dettagli

Internet ed il computer in comunità. Dotazioni e procedure di utilizzo sicuro

Internet ed il computer in comunità. Dotazioni e procedure di utilizzo sicuro Internet ed il computer in comunità Dotazioni e procedure di utilizzo sicuro 1 Premessa Il presente documento è destinato agli operatori e ai responsabili delle comunità di prima accoglienza e alle case

Dettagli

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox)

FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) FreeNAS Raid1 Virtuale (Network Attached Storage Redundant Array of Independent Disks su VitualBox) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 gennaio 2011 Esistono solo due tipi di utenti:

Dettagli

1.1 Installazione di ARCHLine.XP

1.1 Installazione di ARCHLine.XP 1.1 Installazione di ARCHLine.XP 1.1.1 Contenuto del pacchetto di ARCHLine.XP Controllare il contenuto del vostro pacchetto ARCHLine.XP : Manuale utente di ARCHLine.XP (se in formato elettronico è contenuto

Dettagli

DUAL BOOT WINDOWS-LINUX.

DUAL BOOT WINDOWS-LINUX. DUAL BOOT WINDOWS-LINUX. Realizzato da Jona Lelmi Nickname PyLinx Iniziato il giorno 5 Luglio 2010 - terminato il giorno 8 Luglio 2010 email autore: jona.jona@ymail.com Canale Youtube http://www.youtube.com/user/pylinx

Dettagli

Direzione didattica Pinerolo IV Circolo

Direzione didattica Pinerolo IV Circolo Direzione didattica Pinerolo IV Circolo (Approvato dal Consiglio di Circolo il 27/02 /2012) Presentazione Il presente documento denominato PUA (Politica d Uso Accettabile e Sicuro della Scuola) è stato

Dettagli

Regolamento per l uso accettabile e sicuro della rete a Scuola

Regolamento per l uso accettabile e sicuro della rete a Scuola Regolamento per l uso accettabile e sicuro della rete a Scuola Il presente documento è stato redatto per consentire un uso sicuro della rete all interno della scuola. Nella compilazione del documento si

Dettagli

Scheda ALFA1: COSA SAI DEL COMPUTER?

Scheda ALFA1: COSA SAI DEL COMPUTER? Classe terza elementare Obiettivi: 1. favorire la conoscenza del computer nelle sue parti e nei suoi comandi principali per utilizzarlo come strumento di approfondimento interdisciplinare. 2. Promuovere

Dettagli

I N D I C E. E.1.1. Accesso al personale dell'istituto nelle ore extrascolastiche...8

I N D I C E. E.1.1. Accesso al personale dell'istituto nelle ore extrascolastiche...8 IL DIRIGENTE SCOLASTICO PROF. VITO CARLOMAGNO I N D I C E PREMESSA... 3 A. STRATEGIE PER GARANTIRE LA SICUREZZA... 4 B. DISPOSIZIONI PER I DOCENTI... 5 C. DISPOSIZIONI PER GLI ALUNNI... 6 D. DISPOSIZIONI

Dettagli

REGOLAMENTO RETE INFORMATICA D'ISTITUTO

REGOLAMENTO RETE INFORMATICA D'ISTITUTO ISTITUTO COMPRENSIVO C. ALVARO TREBISACCE APPENDICE D REGOLAMENTO RETE INFORMATICA D'ISTITUTO ALLEGATO AL REGOLAMENTO DI ISTITUTO IL DIRIGENTE SCOLASTICO PROF. LEONARDO RAGO 0 ISTITUTO COMPRENSIVO C. ALVARO

Dettagli

Regolamento utilizzo Laboratori di Informatica

Regolamento utilizzo Laboratori di Informatica Allegato K-4 Regolamento utilizzo Laboratori di Informatica Art.1 Premessa L istituto promuove la piena e completa fruizione dei laboratori informatici da parte degli studenti e dei docenti. Tale utilizzo

Dettagli

MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA

MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA MODELLO DI PROPOSTA DI STRATEGIA DIDATTICA ( Scheda analitica dell idea progettuale 2.0 ) DATI ANAGRAFICI SCUOLA CODICE MECCANOGRAFICO DENOMINAZIONE ISTITUTO meic83503 ISTITUTO COMPRENSIVO DI FRANCAVILLA

Dettagli