COMUNICAZIONE SVOLGIMENTO MANIFESTAZIONE FIERISTICA DI QUALIFICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNICAZIONE SVOLGIMENTO MANIFESTAZIONE FIERISTICA DI QUALIFICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE"

Transcript

1 Da inviare al dirigente della REGIONE MARCHE SERVIZIO COMMERCIO FIERE E MERCATI e p.c. AL SINDACO DOVE SI SVOLGE LA MANIFESTAZIONE COMUNICAZIONE SVOLGIMENTO MANIFESTAZIONE FIERISTICA DI QUALIFICA NAZIONALE E INTERNAZIONALE Avvertenze: 1. Il presente modello deve essere compilato dal soggetto organizzatore per ciascuna manifestazione e deve essere inviato sessanta giorni prima dello svolgimento. Per l inserimento al Calendario regionale deve essere inviato entro il 31. Gennaio dell anno precedente allo svolgimento ai sensi della legge regionale n. 24 del 24/11/2004. AL DIRIGENTE REGIONE MARCHE SERVIZIO COMMERCIO, FIERE, MERCATI, CONSUMATORI E PREZZI Via Tiziano, ANCONA e p.c. AL SINDACO DEL COMUNE DI Oggetto: comunicazione svolgimento manifestazione fieristica per l'anno denominata di qualifica nazionale o internazionale Il sottoscritto Legale rappresentante de comunica, ai sensi e per gli effetti dell'art. 6 della legge regionale 24 Novembre 2004 n. 24 lo svolgimento della manifestazione fieristica sopraindicata, per l'anno FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DEL SOGGETTO ORGANIZZATORE Data 1

2 Denominazione della manifestazione fieristica Periodi di svolgimento della manifestazione Luogo di svolgimento Data di inizio Data di chiusura Città Località, fraz. Via e n. c. telefoni della sede in cui si effettua la manifestazione (con prefisso telefonico) Soggetto Organizzatore 4.1 Comune Comune di Assessorato o ufficio che cura l'organizzazione Principale o uno dei responsabili dell'organizzazione della manifestazione Sig. numeri telefonici (con prefissi) Eventuali soggetti che operano in collaborazione all'amministrazione comunale per lo svolgimento della manifestazione: 4.2 Enti fieristici Denominazione e sede Eventuali soggetti che operano in collaborazione all'ente per lo svolgimento della manifestazione: 2

3 4.3 Privato, Associazio ne Comitato, Consorzio, cooperativa ecc. Denominazione Sede (città, via e n.c.) numeri telefonici (con prefissi) Natura giuridica quando trattasi di associazione, comitato, cooperativa, ecc: Eventuali registrazioni e iscrizioni (Tribunale, C.C.I.A.A. ecc.) Componenti (n. ed enti rappresentati) Finalità non si perseguono, ai sensi dello statuto dell'associazione, comitato o consorzio ecc. di lucro fini si perseguono fini di lucro Principale o uno dei responsabili dell'organizzazione delle manifestazioni: Sig. Città Via Numeri telefonici privato ed altri (con prefissi) Eventuali soggetti che operano in collaborazione al soggetto organizzatore per lo svolgimento della manifestazione 3

4 Classificazione proposta dal soggetto organizzatore FIERE GENERALI FIERE SPECIALIZZATE (manifestazioni senza limitazione merceologica, aperte al pubblico, dirette alla presentazione ed alla eventuale vendita, anche con consegna immediata, dei beni e servizi esposti - art. 3 comma 1 lettera a) legge24 Novembre 2004, n. 24) (manifestazioni limitate ad uno o più settori omogenei o tra loro connessi, riservate agli operatori professionali, dirette alla presentazione e alla promozione dei beni e dei servizi esposti, con contrattazione solo su campione e con possibile accesso del pubblico in qualità di visitatore art. 3 comma 1 lettera b) legge24 Novembre 2004, n. 24) MOSTRE - MERCATO (manifestazioni limitate ad uno o più settori merceologici omogenei o connessi tra loro, aperte al pubblico indifferenziato o ad operatori professionali, dirette alla promozione ed alla vendita dei prodotti esposti - art. 3 comma 1 lettera c) legge24 Novembre 2004, n. 24) ESPOSIZIONI (manifestazioni aperte al pubblico, dirette alla promozione sociale,tecnica, scientifica e culturale, con esclusione di ogni immediata finalità commerciale - art. 3 comma 1 letterad) legge24 Novembre 2004, n. 24) Settori merceologici (elencati analiticamente) 7. Iscrizione nel Calendario Regionale e qualifica la manifestazione è iscritta nel Calendario Regionale Ufficiale dell'anno precedente a quello cui si riferisce l'attuale domanda di autorizzazione (calendario anno ) con la qualifica di: la manifestazione non è iscritta nel suddetto Calendario (anno ) perché trattasi di manifestazione nuova. INTERNAZIONALE NAZIONALE LOCALE 8. Finalità manifestazione senza una diretta finalità commerciale con funzione prevalente di propaganda o informazione Tecnica Scientifica Economica 4

5 manifestazione con finalità commerciale senza attività di vendita con attività di vendita consegna immediata con consegna di campioni di prova fuori commercio con degustazioni o assaggi Indicare le iniziative collaterali consegna differita 9. Partecipazione di pubblico aperta al pubblico per tutta la durata della manifestazione riservata ai soli operatori economici per tutta la durata della manifestazione aperta al pubblico ed agli operatori economici ( riservata agli operatori economici per giorni n. ) 10. Area Espositiva Netta della manifestazione Dati relativi alla Passata edizione Anno Locata ad espositori Italiani Locata ad espositori Stranieri coperta mq. scoperta mq coperta mq. scoperta mq. Area espositiva Netta predisposta Per la nuova Edizione Anno Coperta: ad espositori italiani mq. ad espositori stranieri mq. AREA COPERTA mq. Scoperta: ad espositori italiani mq. ad espositori stranieri mq. AREA SCOPERTA mq. 11. Prezzi richiesti All'espositore Per la nuova Edizione Anno Tassa di iscrizione lire Area non allestita lire Area allestita al mq. lire Indicare i servizi compresi nel prezzo 5

6 12. Espositori 13. Piano finanziario della Manifestazione programmata Totale degli espositori della precedente Manifestazione, anno Previsti nella nuova manifestazione, anno Previsione delle entrate (indicare entità e provenienza) Previsione delle spese n. n. l. 14. Rendiconto Finanziario della Precedente edizione ENTRATE Espositori L. Eventuali Enti L. L. USCITE L. L. L. 15. La manifestazione Si svolgerà in strutture di proprietà in strutture in locazione in strutture ricevute a titolo gratuito 16. Servizi generali A disposizione Degli operatori Per la nuova edizione interpreti ufficio informazioni che comprende in particolare l elenco degli espositori suddivisi per settore merceologico sala convegni ufficio stampa agenzia viaggi poste e telefoni banche bar ristorante pronto soccorso sanitario parcheggi servizio collegamenti con la struttura fieristica 17. Documentazione Da allegare Alla presente Domanda DATA Regolamento della manifestazione Programma della manifestazione Copia dell'atto di attribuzione qualifica rilasciata dalla Giunta Regionale FIRMA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE DEL SOGGETTO ORGANIZZATORE 6

7 AUTOCERTIFICAZIONE Il sottoscritto Cognome Nome Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: M F Luogo di nascita : Stato Provincia Comune Residenza: Provincia Comune Via, Piazza, ecc. N. C.A.P. in qualità di: legale rappresentante de dichiaro ai sensi dell art. 4 c. 2 del reg. 30/10/2007, n. 3 di avere la disponibilità degli spazi espositivi, previa richiesta al Comune di Macerata e che permangono i requisiti relativi alla qualifica locale,se attribuita, nonché la sussistenza dei seguenti requisiti: a) lo svolgimento della manifestazione avviene all interno di uno spazio espositivo avente i requisiti prescritti, anche in relazione alla qualifica attribuita; b)siano garantite pari opportunità di accesso agli operatori interessati e qualificati per l attività; c) le condizioni contrattuali nei confronti dei singoli espositori rispondono a criteri di trasparenza, non contengono clausole discriminatorie e prevedono tariffe equivalenti a parità di prestazioni. Dichiaro altresì di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all art. 10 della legge 675/96 che i dati personali saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa. Macerata, IL DICHIARANTE mod. manifestazioni fieristiche nazionali 7

MOD. COMM. 5/95/a DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE FIERISTICA

MOD. COMM. 5/95/a DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE FIERISTICA Da inviare al: SINDACO DEL COMUNE OVE SI SVOLGE LA MANIFESTAZIONE MOD. COMM. 5/95/a DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE FIERISTICA (spazio per l'applicazione della marca da

Dettagli

Il sottoscritto Legale rappresentante della ditta/società

Il sottoscritto Legale rappresentante della ditta/società MOD. B Al SINDACO DEL COMUNE DI JESI Oggetto: Comunicazione di svolgimento manifestazione fieristica per l'anno denominata Il sottoscritto Legale rappresentante della ditta/società presenta, ai sensi e

Dettagli

Servizio Attività Economiche

Servizio Attività Economiche COMUNICAZIONE SVOLGIMENTO MANIFESTAZIONI FIERISTICHE LOCALI ai sensi dell art. 10 della Legge Regionale n. 12/2000 Ordinamento del sistema fieristico regionale come sostituito dall art. 8 della L.R. n.7/2014

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Prot. n. (IND/05/24385) ---------------------------------------------------- LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Viste: - la l.r. 25/2/2000, n. 12 Ordinamento del sistema fieristico regionale, che all

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 7 DEL REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA. Disciplina del settore fieristico.

LEGGE REGIONALE N. 7 DEL REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA. Disciplina del settore fieristico. LEGGE REGIONALE N. 7 DEL 21-03-2003 REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA Disciplina del settore fieristico. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE FRIULI-VENEZIA GIULIA N. 13 del 26 marzo 2003 IL CONSIGLIO

Dettagli

REGIONE MARCHE. Il Presidente della Giunta regionale

REGIONE MARCHE. Il Presidente della Giunta regionale REGIONE MARCHE Reg. reg. 16 febbraio 2011, n. 1 (1). Ordinamento del sistema fieristico regionale, in attuazione del titolo VI della legge regionale 10 novembre 2009, n. 27 (Testo Unico in materia di Commercio).

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE-

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE- spazio per la protocollazione Allo Sportello Unico delle Attività Produttive del COMUNE di MARSCIANO COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE- AUTORIZZAZIONE TEMPORANEA MERCATO DEL LUNEDI Segnalazione certificata di

Dettagli

DOMANDA DI RICONOSCIMENTO O CONFERMA DELLA QUALIFICA DI MANIFESTAZIONE FIERISTICA LOCALE E DI INSERIMENTO NEL CALENDARIO COMUNALE

DOMANDA DI RICONOSCIMENTO O CONFERMA DELLA QUALIFICA DI MANIFESTAZIONE FIERISTICA LOCALE E DI INSERIMENTO NEL CALENDARIO COMUNALE DOMANDA DI RICONOSCIMENTO O CONFERMA DELLA QUALIFICA DI MANIFESTAZIONE FIERISTICA LOCALE E DI INSERIMENTO NEL CALENDARIO COMUNALE (ai sensi della legge regionale 13 giugno 2014, n. 10 Titolo III) AL COMUNE

Dettagli

DOMANDA DI RICONOSCIMENTO O CONFERMA DELLA QUALIFICA DI MANIFESTAZIONE FIERISTICA ai sensi della legge regionale 13 giugno 2014, n.

DOMANDA DI RICONOSCIMENTO O CONFERMA DELLA QUALIFICA DI MANIFESTAZIONE FIERISTICA ai sensi della legge regionale 13 giugno 2014, n. o in alternativa Allegato B Schema di domanda DOMANDA DI RICONOSCIMENTO O CONFERMA DELLA QUALIFICA DI MANIFESTAZIONE FIERISTICA ai sensi della legge regionale 13 giugno 2014, n. 10 Titolo III REGIONE UMBRIA

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 11 DEL REGIONE VENETO DISCIPLINA DEL SETTORE FIERISTICO

LEGGE REGIONALE N. 11 DEL REGIONE VENETO DISCIPLINA DEL SETTORE FIERISTICO LEGGE REGIONALE N. 11 DEL 23-05-2002 REGIONE VENETO DISCIPLINA DEL SETTORE FIERISTICO Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE VENETO N. 53 del 28 maggio 2002 Il Consiglio regionale ha approvato Il Presidente

Dettagli

Mod. SAB/3 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ALLA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE L.R. 27/09 R.R. n. 5/11 art.

Mod. SAB/3 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ALLA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE L.R. 27/09 R.R. n. 5/11 art. ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI Mod. SAB/3 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ALLA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE L.R. 27/09 R.R. n. 5/11 art. 12 17,18,19 Il sottoscritto

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL REGIONE VALLE D'AOSTA

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL REGIONE VALLE D'AOSTA LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 14-07-2000 REGIONE VALLE D'AOSTA Nuova disciplina delle manifestazioni fieristiche. Abrogazione della legge regionale 16 febbraio 1995, n. 6 Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA

Dettagli

COMUNICAZIONE PER USO OCASIONALE DI IMMOBILI A FINI RICETTIVI L.R. 11/07/2006, n. 9 (art. 33)

COMUNICAZIONE PER USO OCASIONALE DI IMMOBILI A FINI RICETTIVI L.R. 11/07/2006, n. 9 (art. 33) AL COMUNE/ALL UNIONE DEI COMUNI DI ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI COMUNICAZIONE PER USO OCASIONALE DI IMMOBILI A FINI RICETTIVI L.R. /0/2006, n. 9 (art. 33) Il sottoscritto Cognome

Dettagli

il sottoscritto Cognome Nome C.F. Data di nascita Cittadinanza Sesso: Luogo di nascita: Stato Provincia Comune

il sottoscritto Cognome Nome C.F. Data di nascita Cittadinanza Sesso: Luogo di nascita: Stato Provincia Comune ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA' PRODUTTIVE DI Mod. 1/SF ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE SUBENTRO AFFIDAMENTO REPARTO CESSAZIONE SOSPENSIONE VARIAZIONI (L.R. 27/09 art.

Dettagli

AL COMUNE DI BAGHERIA Settore II- Sportello Unico Attività Produttive

AL COMUNE DI BAGHERIA Settore II- Sportello Unico Attività Produttive SScia esercizio di vicinato cessazione.doc Pagina 1 di 6 Da presentare in doppia copia COPIA SUAP COPIA UTENTE AL COMUNE DI BAGHERIA Settore II- Sportello Unico Attività Produttive Corso Umberto I n 165-90011

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE ATTIVITÀ TEMPORANEA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Al Comune di Ai sensi del d.lgs. n.59/2010 (art. 64) e della legge n. 287/1991 (artt. 3 e 5) e del

Dettagli

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA L.R. 21 marzo 2003, n. 7 (1). Disciplina del settore fieristico (2). (1) Pubblicata nel B.U. Friuli-Venezia Giulia 26 marzo 2003, n. 13. (2) Vedi, al riguardo, la Delib.G.R.

Dettagli

C.F. Partita IVA (se diversa da C.F.) denominazione o ragione sociale

C.F. Partita IVA (se diversa da C.F.) denominazione o ragione sociale AL COMUNE/ALL UNIONE DEI COMUNI DI ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI ATTIVITA DI LAVANDERIA A GETTONI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (L. 22.02.06 n. 84, L.R. n. 25/2011, D.Lgs

Dettagli

ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI_GROTTAMMARE PEC

ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI_GROTTAMMARE PEC ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI_GROTTAMMARE PEC comune.grottammare.suap@emarche.it Mod. 1/FS Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PRESSO IL DOMICILIO DEI CONSUMATORI Comunicazione

Dettagli

Al Sig. Sindaco del Comune di Ostuni

Al Sig. Sindaco del Comune di Ostuni protocollo generale del comune (in carta libera) Al Sig. Sindaco del Comune di Ostuni SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LABORATORIO DI PANIFICAZIONE (ai sensi dell'art. 19 della legge 7 agosto

Dettagli

REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI FROSINONE (Presso la C.C.I.A.A. di Frosinone - Viale Roma snc Frosinone)

REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI FROSINONE (Presso la C.C.I.A.A. di Frosinone - Viale Roma snc Frosinone) REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI FROSINONE (Presso la C.C.I.A.A. di Frosinone - Viale Roma snc 03100 Frosinone) CONS ALBO IMPRESE ARTIGIANE MARCA DA BOLLO (Euro 11,00) ISCRIZIONE

Dettagli

SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ DI VENDITA DI COSE ANTICHE E/O USATE IN CONTO PROPRIO ART. 126 T.U.L.P.S.

SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ DI VENDITA DI COSE ANTICHE E/O USATE IN CONTO PROPRIO ART. 126 T.U.L.P.S. Al Comune di Muggiò Ufficio Commercio - Polizia Amministrativa P.za Matteotti 1 20835 Muggiò (MB) SEGNALAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ DI VENDITA DI COSE ANTICHE E/O USATE IN CONTO PROPRIO ART. 126 T.U.L.P.S.

Dettagli

legale rappresentante della Società C.F. Partita IVA (se diversa da C.F.) denominazione o ragione sociale

legale rappresentante della Società C.F. Partita IVA (se diversa da C.F.) denominazione o ragione sociale AL COMUNE/ALL UNIONE DEI COMUNI DI ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI ATTIVITA DI LABORATORIO DI PANIFICAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (D.L. 4.07.06 n. 223, D.Lgs 59/2010,

Dettagli

Il / la sottoscritto/a Cognome Nome. Data di nascita / / Luogo di nascita (Prov. ) Codice Fiscale: / / / / / / / / / / / / / / / / (16 caratteri)

Il / la sottoscritto/a Cognome Nome. Data di nascita / / Luogo di nascita (Prov. ) Codice Fiscale: / / / / / / / / / / / / / / / / (16 caratteri) MODELLO PER LA NOTIFICA DELL'ATTIVITA' ALIMENTARE AI SENSI DELL'ART. 6 COMMA 2 REGOLAMENTO CE 852/04 (Il presente modello comprensivo di allegati deve essere presentato in 3 copie) AL COMUNE DI Spazio

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 50 DEL 6 NOVEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 50 DEL 6 NOVEMBRE 2006 E.R.S.V.A. - Ente Regionale per lo Sviluppo e la Valorizzazione dell Artigianato Manifestazione PRET A PORTER, 1 febbraio 4 febbraio 2007 - Parigi. Avviso. L E.R.S.V.A. ( Ente Regionale per lo Sviluppo

Dettagli

COMUNICAZIONE. Codice Fiscale: Data di nascita Cittadinanza Sesso M _ F _ Luogo di nascita: Stato Provincia Comune Residenza: Provincia

COMUNICAZIONE. Codice Fiscale: Data di nascita Cittadinanza Sesso M _ F _ Luogo di nascita: Stato Provincia Comune Residenza: Provincia AL COMUNE DI U Sportello Unico per le Attività Produttive COMUNICAZIONE 1. Dati impresa Il sottoscritto: Cognome: Nome: Codice Fiscale: Data di nascita Cittadinanza Sesso M _ F _ Luogo di nascita: Stato

Dettagli

"Attuazione della l.r. 10 dicembre 2002, n. 30 "Promozione e sviluppo del sistema fieristico lombardo"".

Attuazione della l.r. 10 dicembre 2002, n. 30 Promozione e sviluppo del sistema fieristico lombardo. REGOLAMENTO REGIONALE 12 aprile 2003, 5 "Attuazione della l.r. 10 dicembre 2002, n. 30 "Promozione e sviluppo del sistema fieristico lombardo"". (BURL n. 16, 1º suppl. ord. del 18 Aprile 2003 ) urn:nir:regione.lombardia:legge:2003-04-12;5

Dettagli

Al Sindaco del Comune di Cona Ufficio Commercio

Al Sindaco del Comune di Cona Ufficio Commercio Al Sindaco del Comune di Cona Ufficio Commercio ATTIVITA DI PANIFICAZIONE ( art. 4, comma 2, D.L. 4.7.2006 n. 223, convertito in Legge 4/8/2006 n. 248) Dichiarazione d inizio attività (DIA) Dichiarazione

Dettagli

Mod. A REGIONE LIGURIA GIUNTA REGIONALE Legge 9/12/1998 n.431 art.11 Fondo sociale affitti CONTRIBUTI PER IL SOSTEGNO ALL ACCESSO ALLE ABITAZIONI IN LOCAZIONE DATI ANAGRAFICI Il sottoscritto (nome e cognome)...

Dettagli

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE

APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE Ministero del Lavoro e Previdenza Sociale REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEL LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE, COOPERAZIONE E SICUREZZA SOCIALE Direzione Generale Servizio programmazione e

Dettagli

COMMERCIO IN FORMA ITINERANTE SETTORE ALIMENTARE DENUNCIA INIZIO ATTIVITA

COMMERCIO IN FORMA ITINERANTE SETTORE ALIMENTARE DENUNCIA INIZIO ATTIVITA COMMERCIO IN FORMA ITINERANTE SETTORE ALIMENTARE DENUNCIA INIZIO ATTIVITA 2 copie con firma originale da presentare all Ufficio Attività Produttive di cui 1 copia timbrata dovrà essere trattenuta dall

Dettagli

Alla Città Metropolitana di Firenze Ufficio Provveditorato Via Cavour n Firenze

Alla Città Metropolitana di Firenze Ufficio Provveditorato Via Cavour n Firenze Alla Città Metropolitana di Firenze Ufficio Provveditorato Via Cavour n.1 50129 Firenze Oggetto: SERVIZIO DI MANUTENZIONE E RIPARAZIONE DEI VEICOLI DI PROPRIETA DELLA CITTA METROPOLITANA DI FIRENZE DA

Dettagli

Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE AVVIO ATTIVITÀ NON SOGGETTE A PROGRAMMAZIONE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (Agg 11/2010) Al Comune di CUNEO Ai sensi

Dettagli

ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI_GROTTAMMARE PEC

ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI_GROTTAMMARE PEC ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE DI_GROTTAMMARE PEC comune.grottammare.suap@emarche.it Mod. 10/FS Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI

Dettagli

VENDITA AL DETTAGLIO COMUNICAZIONE DI VARIAZIONI SOCIETARIE E/O DI ATTIVITA

VENDITA AL DETTAGLIO COMUNICAZIONE DI VARIAZIONI SOCIETARIE E/O DI ATTIVITA VENDITA AL DETTAGLIO COMUNICAZIONE DI VARIAZIONI SOCIETARIE E/O DI ATTIVITA Il sottoscritto AL COMUNE DI * Via, piazza, ecc: n. CAP In qualità di: titolare dell impresa individuale: Partita IVA (se già

Dettagli

DOMANDA APERTURA NUOVO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE

DOMANDA APERTURA NUOVO ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE Domanda autorizzazione somministrazione alimenti e bevande MARCA DA BOLLO DA 14,62 AL SETTORE ATTIVITA' PRODUTTIVE SERV.COMMERCIO POLIZIA AMM.VA DEL COMUNE DI SANREMO Il sottoscritto: Cognome DOMANDA APERTURA

Dettagli

denominata avente sede Via n. CF Telefono Casella PEC CHIEDE

denominata avente sede Via n. CF Telefono Casella PEC CHIEDE denominata avente sede Via n. CF P.IVA Telefono Casella PEC CHIEDE posteggio DICHIARA its di essere in possesso dei requisiti morali previsti dall'art. 71 del D.Lgs. 26 marzo 2010, n. 59 e dall art. 8

Dettagli

il sottoscritto Cognome Nome C.F. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: Luogo di nascita: Stato Provincia Comune Via, Piazza, ecc. N. C.A.P.

il sottoscritto Cognome Nome C.F. Data di nascita / / Cittadinanza Sesso: Luogo di nascita: Stato Provincia Comune Via, Piazza, ecc. N. C.A.P. Mod. 4/FS Forme speciali di vendita al dettaglio COMMERCIO ELETTRONICO Segnalazione Certificata di Inizio Attività (L.R. 27/09 artt. 23 R.R. n. 1/15 art. 35) ALLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE

Dettagli

LOTTO N. CODICE CER TIPO DI RIFIUTO QUANTITATIVI PREVISTI PER L ANNO

LOTTO N. CODICE CER TIPO DI RIFIUTO QUANTITATIVI PREVISTI PER L ANNO ALLEGATO modello A BANDO D'ASTA MEDIANTE PUBBLICO INCANTO PER LA VENDITA DI: LOTTO N. CODICE CER TIPO DI RIFIUTO QUANTITATIVI PREVISTI PER L ANNO Il sottoscritto nato il a e residente a Via titolare legale

Dettagli

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER LA VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PUBBLICA

RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER LA VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PUBBLICA RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER LA VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PUBBLICA COMUNICAZIONE DI SUBINGRESSO IN AUTORIZZAZIONE COMMERCIALE SU AREA PUBBLICA SU POSTEGGIO Ai sensi dell'art.28, comma 1, lettera a),

Dettagli

LEGGE REGIONALE 12/1993 ART. 2, COMMA 1 RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO - DOMANDA DI EVENTUALE CONTRIBUTO ANNO 2015 QUADRO FRONTESPIZIO

LEGGE REGIONALE 12/1993 ART. 2, COMMA 1 RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO - DOMANDA DI EVENTUALE CONTRIBUTO ANNO 2015 QUADRO FRONTESPIZIO giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOB alla Dgr n. 630 del 28 aprile 2015 pag. 1/12 LEGGE REGIONALE 12/1993 ART. 2, COMMA 1 RICOGNIZIONE DEL FABBISOGNO - DOMANDA DI EVENTUALE CONTRIBUTO ANNO 2015 QUADRO

Dettagli

Il/La sottoscritto/a Cognome Nome. Data di nascita / / Luogo di nascita (Prov. ) Cittadinanza italiana ovvero. Residenza: Comune di CAP (Prov.

Il/La sottoscritto/a Cognome Nome. Data di nascita / / Luogo di nascita (Prov. ) Cittadinanza italiana ovvero. Residenza: Comune di CAP (Prov. MODELLO PER LA NOTIFICA DELL ATTIVITÀ ALIMENTARE AI SENSI DELL ART. 6 COMMA 2 REGOLAMENTO CE 852/2004 (il presente modello comprensivo di allegati deve essere presentato in 3 copie) Al Suap del Comune

Dettagli

AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BELMONTE CALABRO - UFFICIO COMMERCIO - Via Michele Bianchi, BELMONTE CALABRO

AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BELMONTE CALABRO - UFFICIO COMMERCIO - Via Michele Bianchi, BELMONTE CALABRO Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BELMONTE CALABRO - UFFICIO COMMERCIO - Via Michele Bianchi, 7 87033 BELMONTE CALABRO SPAZIO RISERVATO ALL UFFICIO Acquisita in data: Firma del Ricevente

Dettagli

Il/La sottoscritt Sesso: M F. Via n. C.A.P. tel. cell. . in qualità di legale rappresentante della società denominata. con sede legale in Via n.

Il/La sottoscritt Sesso: M F. Via n. C.A.P. tel. cell.  . in qualità di legale rappresentante della società denominata. con sede legale in Via n. COMMERCIO SU AREE PRIVATE, IN SEDE FISSA DENUNCIA DI VARIAZIONE NELLA TITOLARITA DI AUTORIZZAZIONE AMMINISTRATIVA PER IL COMMERCIO SU AREE PRIVATE, IN SEDE FISSA, A SEGUITO DI MODIFICAZIONI SOCIETARIE

Dettagli

Dichiarazione di inizio attività per esercizio attività di spettacolo viaggiante su tutto il territorio nazionale (art. 69 del T.U.L.P.S.).

Dichiarazione di inizio attività per esercizio attività di spettacolo viaggiante su tutto il territorio nazionale (art. 69 del T.U.L.P.S.). AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE di OGGETTO: Dichiarazione di inizio attività per esercizio attività di spettacolo viaggiante su tutto il territorio nazionale (art. 69 del T.U.L.P.S.). Cognome. Nome.. Data

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di rilascio autorizzazione temporanea per il commercio su aree pubbliche e concessione posteggio

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di rilascio autorizzazione temporanea per il commercio su aree pubbliche e concessione posteggio COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di rilascio autorizzazione temporanea per il commercio su aree pubbliche e concessione posteggio AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _ Il sottoscritto nato a il residente

Dettagli

COMUNE DI SANNAZZARO DE BURGONDI

COMUNE DI SANNAZZARO DE BURGONDI Marca da bollo 11,00 SOCIETA DI PERSONE AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI SANNAZZARO DE BURGONDI (PV) OGGETTO: Domanda di rilascio di autorizzazione per esercitare l attività di commercio su aree pubbliche,

Dettagli

COMMERCIO DI COSE USATE E/O ANTICHE O AVENTI VALORE STORICO O ARTISTICO

COMMERCIO DI COSE USATE E/O ANTICHE O AVENTI VALORE STORICO O ARTISTICO Al Sig. SINDACO del Comune di MESAGNE (BR) COMMERCIO DI COSE USATE E/O ANTICHE O AVENTI VALORE STORICO O ARTISTICO SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (art. 19 della legge 241/90 e succ. mod. ed

Dettagli

C.C.I.A.A. DI TERNI COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI TERNI MARCA DA BOLLO

C.C.I.A.A. DI TERNI COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI TERNI MARCA DA BOLLO INDICARE N TEL. / DI CHI PRESENTA IL MODELLO ALLO SPORTELLO: STUDIO, ASSOCIAZIONE ECC. C.C.I.A.A. DI TERNI COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI TERNI ART 4 ALBO IMPRESE ARTIGIANE MARCA DA BOLLO

Dettagli

COMUNICAZIONE (ad efficacia differita)

COMUNICAZIONE (ad efficacia differita) AL COMUNE DI U Sportello Unico per le Attività Produttive 1. Dati impresa Cognome: COMUNICAZIONE (ad efficacia differita) Nome: Codice Fiscale: Data di nascita Cittadinanza Sesso M F Luogo di nascita:

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ Modulo E7 mod. COM_15 vers. 00 del 18/02/2013 Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ FARMACIA 1. Dati impresa Cognome: Nome: Cod.Fiscale Data di

Dettagli

Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di OPERA (MI)

Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di OPERA (MI) DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE PER IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE IN FORMA ITINERANTE Marca da bollo 14,62 Artt. 21 e 24 Legge Regionale 6/2010 Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di OPERA (MI)

Dettagli

legale rappresentante/presidente della Società/Associazione/Circolo Privato C.F. Partita IVA (se diversa da C.F.) denominazione o ragione sociale

legale rappresentante/presidente della Società/Associazione/Circolo Privato C.F. Partita IVA (se diversa da C.F.) denominazione o ragione sociale SR1.07.01 Una copia della presente segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), con attestazione di ricevimento rilasciata in modalità telematica da questo Comune, dovrà essere tenuta presso l esercizio

Dettagli

RENDICONTO. Oggetto: Legge regionale 5 aprile 1993, n. 12. Contributo di Euro concesso per l'organizzazione dell'iniziativa

RENDICONTO. Oggetto: Legge regionale 5 aprile 1993, n. 12. Contributo di Euro concesso per l'organizzazione dell'iniziativa RENDICONTO L.R. 12/1993 - contributo 2009 Codice della pratica: area (a, c, d, e, g, n, p) n /2009 o o Il codice della pratica si ricava dalla lettera di concessione del contributo e deve essere riportato

Dettagli

PRODUTTORI AGRICOLI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA per VENDITA AL DETTAGLIO DI PRODOTTI DELL AGRICOLTURA art.4 del D.lgs 18.5.2001 n.

PRODUTTORI AGRICOLI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA per VENDITA AL DETTAGLIO DI PRODOTTI DELL AGRICOLTURA art.4 del D.lgs 18.5.2001 n. PRODUTTORI AGRICOLI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA per VENDITA AL DETTAGLIO DI PRODOTTI DELL AGRICOLTURA art.4 del D.lgs 18.5.2001 n.228 Unione di Comuni Montana Lunigiana Sportello Unico

Dettagli

Al Signor Sindaco del Comune di Pecetto Torinese

Al Signor Sindaco del Comune di Pecetto Torinese Comunicazione di inizio attività di VENDITA AL DETTAGLIO IN FORMA ITINERANTE SU AREA PUBBLICA DA PARTE DEI PRODUTTORI AGRICOLI per la vendita dei prodotti ricavati dai propri fondi (d. lgs 18 maggio 2001

Dettagli

CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI Provincia di Udine. Regolamento comunale per la disciplina delle fiere

CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI Provincia di Udine. Regolamento comunale per la disciplina delle fiere CITTA DI SAN DANIELE DEL FRIULI Provincia di Udine Regolamento comunale per la disciplina delle fiere Regolamento approvato con deliberazione del Consiglio comunale n.15 del 06.03.2009 Testo entrato in

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITÀ Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Al Ministero della Salute Progetto tracciabilità del farmaco Via G. Ribotta n. 5 00144 ROMA All Agenzia Italiana del Farmaco Via del Tritone 181 00187

Dettagli

VENDITA STRAORDINARIA (VENDITA DI LIQUIDAZIONE)

VENDITA STRAORDINARIA (VENDITA DI LIQUIDAZIONE) Modello n. U.R.P. Pag. 1 di 1 AL COMUNE DI VICCHIO Ufficio Attività Produttive Via Garibaldi, 1 50039 - Vicchio 1. Dati esercente Il sottoscritto: Cognome: Nome: Codice Fiscale: Data di nascita / / Cittadinanza

Dettagli

ACCONCIATORI D.I.A. PER AVVIO ATTIVITA TRASFERIMENTO E VARIAZIONI

ACCONCIATORI D.I.A. PER AVVIO ATTIVITA TRASFERIMENTO E VARIAZIONI ACCONCIATORI D.I.A. PER AVVIO ATTIVITA TRASFERIMENTO E VARIAZIONI Al Comune di Volterra Ufficio Attività Produttive Il sottoscritto cognome nome data di nascita / / luogo di nascita (prov. ) cittadinanza

Dettagli

Al Comune di SIANO (SA)

Al Comune di SIANO (SA) Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN CIRCOLO PRIVATO ADERENTE AD ENTE NAZIONALE CON FINALITA ASSISTENZIALI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA AVVIO ATTIVITÀ

Dettagli

- AL COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO

- AL COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO - AL COMUNE DI CASALECCHIO DI RENO Via dei Mille, 9-40033 Casalecchio di Reno COMUNICAZIONE DI: - MODIFICA DENOMINAZIONE SOCIETA' O SEDE LEGALE; - CAMBIO LEGALE RAPPRESENTANTE; - CAMBIO DELEGATO O PREPOSTO

Dettagli

Al Suap del Comune di

Al Suap del Comune di SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITA PRODUTTIVE E L EDILIZIA COMUNI DI SUZZARA, PEGOGNAGA, GONZAGA, MOGLIA, SAN BENEDETTO PO SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (SCIA) NUOVA ATTIVITA DI RIMESSA DI VEICOLI

Dettagli

A L S E R V I Z I O G E S T I O N E PERSONALE DEL COMUNE DI CHIERI

A L S E R V I Z I O G E S T I O N E PERSONALE DEL COMUNE DI CHIERI Riservato all'ufficio Personale: Ammesso Ammesso con riserva Non ammesso Annotazioni:............... Domanda regolarizzata [si] [no] A L S E R V I Z I O G E S T I O N E PERSONALE DEL COMUNE DI 10023 -

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER L AVVIO DI NUOVE IMPRESE

DOMANDA DI CONTRIBUTO PER L AVVIO DI NUOVE IMPRESE ALLEGATO B - MODELLO DI DOMANDA Marca da bollo da 16,00 Da applicare in questo riquadro se la domanda è presentata in forma cartacea. Se inviata tramite PEC, annullare la marca da bollo e specificare di

Dettagli

DEL COMUNE DI IN QUALITÀ DI: P. I.V.A. (SE GIÀ ISCRITTO) C.A.P. TELEFONO

DEL COMUNE DI IN QUALITÀ DI: P. I.V.A. (SE GIÀ ISCRITTO) C.A.P. TELEFONO BOLLO MOD. R1/AP AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI MOD. R1/AP ISTANZA PER IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE MEDIANTE L UTILIZZO DI POSTEGGIO TIPO A (DECRETO

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di aggiunta di settori merceologici in autorizzazione per il commercio su aree pubbliche

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di aggiunta di settori merceologici in autorizzazione per il commercio su aree pubbliche COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di aggiunta di settori merceologici in autorizzazione per il commercio su aree pubbliche AL COMUNE DI Cod. ISTAT Il sottoscritto nato a il residente in C.A.P. Via n.

Dettagli

C.C.I.A.A. DI TERNI COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI TERNI MARCA DA BOLLO

C.C.I.A.A. DI TERNI COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI TERNI MARCA DA BOLLO INDICARE N TEL. / DI CHI PRESENTA IL MODELLO ALLO SPORTELLO: STUDIO, ASSOCIAZIONE ECC. C.C.I.A.A. DI TERNI COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI TERNI ART 1 ALBO IMPRESE ARTIGIANE MARCA DA BOLLO

Dettagli

REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI FROSINONE (Presso la C.C.I.A.A. di Frosinone - Viale Roma snc Frosinone)

REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI FROSINONE (Presso la C.C.I.A.A. di Frosinone - Viale Roma snc Frosinone) REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI FROSINONE (Presso la C.C.I.A.A. di Frosinone - Viale Roma snc 03100 Frosinone) C_F ALBO IMPRESE ARTIGIANE MARCA DA BOLLO (Euro 11,00) ISCRIZIONE

Dettagli

COMUNE DI BORDIGHERA UFFICIO COMMERCIO VIA XX SETTEMBRE N B O R D IG H E R A. Il/La sottoscritto/a

COMUNE DI BORDIGHERA UFFICIO COMMERCIO VIA XX SETTEMBRE N B O R D IG H E R A. Il/La sottoscritto/a MODELLO B (SOCIETA ) MARCA DA BOLLO 14,62 COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE: DOMANDA PER IL RILASCIO A SOCIETA DI PERSONE DELL AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE IN FORMA

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI CIVITAVECCHIA Ufficio Stampa

TRIBUNALE ORDINARIO DI CIVITAVECCHIA Ufficio Stampa TRIBUNALE ORDINARIO DI CIVITAVECCHIA Ufficio Stampa Norme per la pubblicazione di giornali e periodici (Legge 8 febbraio 1948 n. 47 G.U. 20 agosto 1948) N U O V E R E G I S T R A Z I O N I (fac-simili)

Dettagli

C.C.I.A.A. DI TERNI - COMMISSIONE PROVINCIALE PER L'ARTIGIANATO DI TERNI. indirizzo

C.C.I.A.A. DI TERNI - COMMISSIONE PROVINCIALE PER L'ARTIGIANATO DI TERNI. indirizzo INDICARE N TEL / DI CHI PRESENTA IL MODELLO ALLO SPORTELLO STUDIO ASSOCIAZIONE ECC. C.C.I.A.A. DI TERNI - COMMISSIONE PROVINCIALE PER L'ARTIGIANATO DI TERNI ART 3 ALBO IMPRESE ARTIGIANE MARCA DA BOLLO

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (SCIA) AGENZIA D AFFARI ART. 115 T.U.L.P.S. art. 19 L. 241/1990 e s.m.i.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA (SCIA) AGENZIA D AFFARI ART. 115 T.U.L.P.S. art. 19 L. 241/1990 e s.m.i. Al COMUNE DI ASSAGO Servizio Polizia Amministrativa Via dei Caduti n. 5 20090 Assago Da trasmettere esclusivamente al seguente indirizzo PEC: suap.commercio@assago.legalmail.it previa sottoscrizione file

Dettagli

ATTIVITA DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA)

ATTIVITA DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ATTIVITA DI ESTETISTA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) INIZIO ATTIVITÀ - SUBINGRESSO TRASFERIMENTO DI SEDE VARIAZIONI - CESSAZIONE ATTIVITA Al Comune

Dettagli

COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE *****************************************************

COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ***************************************************** COMUNE DI BIELLA SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE ***************************************************** SCIA - Segnalazione di INIZIO attività di somministrazione di alimenti e bevande effettuata congiuntamente

Dettagli

COMUNE DI TERNI AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI TERNI AVVISO PUBBLICO COMUNE DI TERNI AVVISO PUBBLICO Avviso manifestazione d interesse relativo alla procedura negoziata, ai sensi dell art.57, comma 2 lett. a) del D.lgs. 163/2006, per l affidamento in concessione del servizio

Dettagli

Comune di Sabaudia Provincia di Latina

Comune di Sabaudia Provincia di Latina Comune di Sabaudia Provincia di Latina Sportello Unico Attività Produttive ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE DEL COMUNE DI SABAUDIA (LT) SCIA immediatamente efficacie dal momento di ricezione da

Dettagli

OGGETTO: Iscrizione Elenco Territoriale del Volontariato di Protezione Civile della Campania. dell Organizzazione CHIEDE.

OGGETTO: Iscrizione Elenco Territoriale del Volontariato di Protezione Civile della Campania. dell Organizzazione CHIEDE. Giunta Regionale della Campania Direzione Generale LL.PP. Protezione Civile UOD 53 08 06 Elenco territoriale del Volontariato di P.C. Centro Direzionale di Napoli isola C 3 80100 - NAPOLI OGGETTO: Iscrizione

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ PER L'ESERCIZIO ATTIVITÀ AGRITURISTICA (ai sensi L.R. n. 31/2008 art. 154) E COMUNICAZIONI VARIE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ PER L'ESERCIZIO ATTIVITÀ AGRITURISTICA (ai sensi L.R. n. 31/2008 art. 154) E COMUNICAZIONI VARIE Al Comune di MODULISTICA REGIONALE UNIFICATA S.C.I.A. DAA Codice ISTAT Ufficio destinatario Il sottoscritto SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ PER L'ESERCIZIO ATTIVITÀ AGRITURISTICA (ai sensi

Dettagli

COMUNICAZIONE VARIAZIONI. DATI RELATIVI AL SOGGETTO Il sottoscritto Cognome Nome

COMUNICAZIONE VARIAZIONI. DATI RELATIVI AL SOGGETTO Il sottoscritto Cognome Nome PISCINA PRIVATA AD USO COLLETTIVO -PISCINA PUBBLICA O PRIVATA APERTA AL PUBBLICO - IMPIANTO FINALIZZATO AL GIOCO ACQUATICO (L.R. n 8/2006 Regolamento Regionale n 23/R d el 26.2.2010) COMUNICAZIONE VARIAZIONI

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ

COMUNICAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ ALLO SPORTELLO UNICO ATTIVITÀ PRODUTTIVE COMUNE DI COMUNICAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ DI AGENZIA DI AFFARI (art. 115 del R. D. 18.06.1931 n. 773) DATI DEL DICHIARANTE Il / La sottoscritto/a nato a (Prov

Dettagli

ATTIVITA FUNEBRE MARZO2015, N. 8

ATTIVITA FUNEBRE MARZO2015, N. 8 Spett.le Settore Attività Produttive Polizia Amministrativa Via Martiri d Ungheria 74023 Grottaglie (TA) PEC: suap.comunegrottaglie@pec.rupar.puglia.it ATTIVITA FUNEBRE ZIONE ADEGUAMENTO REQUISITI ALLE

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ RELATIVA A

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ RELATIVA A copia per il Comune copia per l interessato Al Comune di TRECASE UFFICIO SUAP - Attività Produttive Politiche di Sviluppo Via Manzoni Spazio per la protocollazione OGGETTO: SCIA di esercizio dell'attività

Dettagli

Comune di. Luogo di nascita: Comune Provincia Stato

Comune di. Luogo di nascita: Comune Provincia Stato Al Dipartimento di Prevenzione della ZT n dell ASUR Al Comune di DENUNCIA INIZIO ATTIVITA SETTORE ALIMENTARE AI FINI DELLA REGISTRAZIONE (ART. 6 DEL REGOLAMENTO CE N. 852/2004 E DELLA D.G.R. N. 339 DEL

Dettagli

Volontariato denominata con sede legale in Via n. per i seguenti lotti:

Volontariato denominata con sede legale in Via n. per i seguenti lotti: Spett.le Comune di Jesi Servizio Polo Culturale Piazza Indipendenza, 1 60035 J E S I (AN) OGGETTO: DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA SELETTIVA PER L INDIVIDUAZIONE DI ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

Dettagli

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA /RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA/TRASFERIMENTO/SUBINGRESSO DI CIRCOLO PRIVATO AI SENSI DEL DPR 235/2001

DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA /RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA/TRASFERIMENTO/SUBINGRESSO DI CIRCOLO PRIVATO AI SENSI DEL DPR 235/2001 n. 3 copie in carta semplice per circoli affiliati in bollo da. 14,62 per circoli non affiliati AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI ROGLIANO DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA /RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L APERTURA/TRASFERIMENTO/SUBINGRESSO

Dettagli

CITTA DI QUARRATA. Provincia di Pistoia. Servizio Attività Produttive Agricoltura e Turismo

CITTA DI QUARRATA. Provincia di Pistoia. Servizio Attività Produttive Agricoltura e Turismo B) Schema di domanda di partecipazione MARCA DA BOLLO DA E. 14,62 Spett.le COMUNE DI QUARRATA Servizio Attività Produttive/Suap Via A. Fabbri (Polo Tecnologico) 51039 QUARRATA DOMANDA PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

S.C.I.A. ATTIVITA DI PANIFICAZIONE (Art. 4, co.2, D.L. 4/7/2006, n. 223, conv. in L. 4/8/2006 n. 248)

S.C.I.A. ATTIVITA DI PANIFICAZIONE (Art. 4, co.2, D.L. 4/7/2006, n. 223, conv. in L. 4/8/2006 n. 248) Artigianato: panificatori Al Comune di Medicina S.C.I.A. ATTIVITA DI PANIFICAZIONE (Art. 4, co.2, D.L. 4/7/2006, n. 223, conv. in L. 4/8/2006 n. 248) [] Inizio attività [] Subingresso [] Trasferimento

Dettagli

COMUNE DI PORDENONE. Regolamento per la disciplina delle fiere

COMUNE DI PORDENONE. Regolamento per la disciplina delle fiere COMUNE DI PORDENONE Regolamento per la disciplina delle fiere Regolamento approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 12 del 21.02.2005 Testo entrato in vigore in data 30.03.2005 1 INDICE Art.

Dettagli

SALE GINNICHE STRUTTURE SPORTIVE

SALE GINNICHE STRUTTURE SPORTIVE ATTIVITA DI PALESTRE SALE GINNICHE STRUTTURE SPORTIVE SPORTELLO UNICO ATTIVITA PRODUTTIVE Comune di Laterza NR. PRATICA DEL www.laterza.comune.ta.it attivitaproduttive.comunelaterza@pec.rupar.puglia.it

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Domanda di autorizzazione per la vendita in forma itinerante AL COMUNE DI Cod. ISTAT _ _ _ _ _ _ Il sottoscritto nato il _ _ / _ _ / _ _ _ _ a Comune Provincia Stato (sesso

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA'

Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' MOD.COM 4 Al Comune di Forme speciali di vendita al dettaglio SPACCI INTERNI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 16 e 26 comma 5), il sottoscritto Cognome Nome

Dettagli

Il/la sottoscritto/a Cognome Nome data di nascita luogo di nascita cittadinanza residente a Prov. via, piazza, ecc. n. CAP Codice fiscale

Il/la sottoscritto/a Cognome Nome data di nascita luogo di nascita cittadinanza residente a Prov. via, piazza, ecc. n. CAP Codice fiscale marca da bollo (spazio per l ufficio) Al COMUNE di LOMAGNA RICHIESTA AUTORIZZAZIONE PER LA VENDITA AL DETTAGLIO SU AREA PUBBLICA in FORMA ITINERANTE, ai sensi dell'art. 24 della Legge regionale 2 febbraio

Dettagli

in possesso di autorizzazione n.. per l attività di vendita al dettaglio su area pubblica in forma itinerante; Per i giorni: autorizzazione n.del...

in possesso di autorizzazione n.. per l attività di vendita al dettaglio su area pubblica in forma itinerante; Per i giorni: autorizzazione n.del... Mod. PS 10 (compilare in duplice copia) AL SIGNOR SINDACO DELLA CITTA DI COLLEGNO Ufficio Polizia Amministrativa-Sanità SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA DI VENDITA COSE ANTICHE O USATE SU AREA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE E ATTIVITÀ IN MATERIA DI AGRICOLTURA

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE E ATTIVITÀ IN MATERIA DI AGRICOLTURA AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER INIZIATIVE E ATTIVITÀ IN MATERIA DI AGRICOLTURA La Provincia di Lecco, in attuazione degli obiettivi di programmazione 2007 intende sostenere iniziative

Dettagli

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO DELLA SALUTE E SERVIZI SOCIALI SETTORE VETERINARIA

REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO DELLA SALUTE E SERVIZI SOCIALI SETTORE VETERINARIA Marca da bollo di valore corrente Allegato E) per il tramite della REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO DELLA SALUTE E SERVIZI SOCIALI SETTORE VETERINARIA A.S.L. S.C. Sanità animale Oggetto: Istanza di cambio

Dettagli

GENERALITÀ DEL RICHIEDENTE

GENERALITÀ DEL RICHIEDENTE Scheda 1LAV Al Dipartimento SUAP Sportello Unico Attività Produttive Palazzo Satellite 3 piano P.za della Repubblica Comune Di Messina Riservato all ufficio S.C.I.A. - SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO N 75 COMUNE DI CAVALLINO-TREPORTI Provincia di Venezia VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO Approvazione ulteriori criteri generali e preferenziali per l'organizzazione delle "Mostre

Dettagli

servizi alla persona, attività artigianali e tintolavanderie acconciatori modello 01_01_03

servizi alla persona, attività artigianali e tintolavanderie acconciatori modello 01_01_03 AL COMUNE DI MONTE SAN SAVINO U Sportello Unico per le Attività Produttive Corso Sangallo, 38 52048 Monte San Savino (Arezzo) Da inoltrare utilizzando il Portale Regionale accessibile dal sito web del

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONI

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONI Allegato A all avviso di indagine di mercato Spett.le COMUNE DI COMISO AREA 4 lavori pubblici ambiente protezione civile Pec: cuc@pec.comune.comiso.rg.it INDAGINE DI MERCATO per manifestazioni di interesse

Dettagli