DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE"

Transcript

1 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell articolo 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera del 12 marzo 2010, e successive modificazioni, relativo al contratto di finanziamento stipulato tra la controllata Pierrel Research International AG e l azionista Fin Posillipo S.p.A. Documento depositato presso la sede sociale di Milano, in Via Palestro n. 6 e disponibile sul sito della Società e presso Borsa Italiana S.p.A. in data 30 agosto 2013 Pierrel SpA Via Palestro n Milano Capitale Sociale i.v. Cod. Fisc e Iscr. Reg. Imprese di Milano al n ed al REA al n

2 INDICE DEFINIZIONI...3 INTRODUZIONE AVVERTENZE INFORMAZIONI RELATIVE ALL OPERAZIONE Descrizione delle caratteristiche, modalità, termini e condizioni dell Operazione Indicazione delle parti correlate con cui l Operazione è stata posta in essere, del relativo grado di correlazione, della natura e della portata degli interessi di tali parti nell Operazione Indicazione delle motivazioni economiche e della convenienza per la Società dell Operazione Modalità di determinazione del corrispettivo dell Operazione e valutazioni circa la sua congruità rispetto ai valori di mercato di operazioni similari Illustrazione degli effetti economici, patrimoniali e finanziari dell Operazione Incidenza dell Operazione sui compensi dei componenti dell organo di amministrazione della Società e/o di società da questa controllate Informazioni relative agli strumenti finanziari della Società detenuti dai componenti degli organi di amministrazione e di controllo, direttori generali e dirigenti dell emittente, eventualmente coinvolti nell Operazione e agli interessi di questi ultimi in operazioni straordinarie Conduzione e partecipazione alle trattative. Procedure di approvazione dell Operazione...6 2

3 DEFINIZIONI Comitato: Data di Rimborso: Documento Informativo: Fin Posillipo: PRINT: mondobiotech: Finanziamento: Importo da Rimborsare: Operazione: Integrazione: Piano Industriale Il Comitato per le Operazioni con Parti Correlate Entro e non oltre 24 mesi decorrenti dalla data di sottoscrizione del contratto di finanziamento Il presente documento informativo redatto ai sensi e per gli effetti del Regolamento Fin Posillipo S.p.A. con sede legale in Napoli, via Artemisia Gentileschi n. 26, titolare di una partecipazione pari a circa il 29,5% del capitale sociale di Pierrel Pierrel Research International AG con sede legale in Thalwil (Svizzera), Bahnhofstrasse n. 20, interamente controllata da Pierrel e holding della divisione ricerca del Gruppo Pierrel mondobiotech holding AG (ora THERAMetrics holding AG), società di diritto svizzero quotata al SIX Swiss Exchange attiva nel settore delle biotecnologie e della ricerca medicale Il contratto di finanziamento per cassa a breve termine per un importo complessivo di Euro ,00 sottoscritto in data 10 giugno 2013 tra PRINT, in qualità di prenditore, e Fin Posillipo, in qualità di finanziatore L importo di Euro ,00, oltre agli interessi che matureranno su tale importo fino alla data di effettivo rimborso, di cui PRINT è debitrice nei confronti di Fin Posillipo ai sensi del Finanziamento La concessione del Finanziamento da parte di Fin Posillipo a PRINT Operazione di integrazione tra PRINT, holding della Divisione Ricerca del Gruppo Pierrel, e mondobiotech, di cui all accordo sottoscritto in data 24 gennaio 2013 tra Pierrel e mondobiotech, ai sensi del quale Pierrel si è impegnata a sottoscrivere un aumento di capitale di mondobiotech a lei riservato mediante il conferimento del 100% del capitale sociale di PRINT Il piano industriale del Gruppo Pierrel per il periodo , approvato dal Consiglio di Amministrazione della Società in data 5 febbraio 2013 e confermato dal Consiglio di Amministrazione in data 6 giugno

4 Procedura: La procedura che disciplina le operazioni con parti correlate approvata dal Consiglio di Amministrazione di Pierrel in data 13 giugno 2012 Regolamento: Il regolamento Consob n del 12 marzo 2010, come successivamente modificato e integrato Società o Pierrel: Pierrel S.p.A. con sede legale in Milano, via Palestro n. 6 4

5 INTRODUZIONE Il presente Documento Informativo è stato predisposto da Pierrel ai sensi dell articolo 5 del Regolamento ed ai sensi della Procedura. Pierrel S.p.A. è una società di diritto italiano con sede in Milano, via Palestro 6 e con capitale sociale pari ad Euro , C.F. e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Milano , le cui azioni sono negoziate sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. Il presente Documento Informativo è stato predisposto con riferimento all Operazione. 1. AVVERTENZE L Operazione di cui al presente Documento Informativo è riferita al Finanziamento. In considerazione delle caratteristiche dell Operazione, la Società non è esposta a particolari rischi così come illustrato nel presente Documento Informativo. 2. INFORMAZIONI RELATIVE ALL OPERAZIONE 2.1. Descrizione delle caratteristiche, modalità, termini e condizioni dell Operazione L Operazione ha per oggetto il Finanziamento a breve termine mediante il quale l azionista Fin Posillipo ha concesso a PRINT l Importo da Rimborsare, da utilizzarsi per far fronte, nel breve periodo, ad alcuni improrogabili impegni connessi a spese correnti. Sull Importo da Rimborsare matureranno interessi ad un tasso annuo pari al 5%, con esclusione della capitalizzazione annuale degli stessi, che dovranno essere corrisposti a Fin Posillipo, in via posticipata, al netto della ritenuta fiscale e in un unica soluzione, alla Data di Rimborso. PRINT dovrà rimborsare a Fin Posillipo l Importo da Rimborsare, unitamente agli interessi maturati su tale importo e non ancora corrisposti, entro e non oltre la Data di Rimborso. PRINT avrà il diritto di rimborsare anticipatamente e in qualunque momento, senza l applicazione di penali o costi aggiuntivi, in tutto o in parte, l Importo da Rimborsare e i relativi interessi, dandone comunicazione scritta a Fin Posillipo con un preavviso di 2 giorni lavorativi rispetto alla data prevista di esecuzione del rimborso anticipato. Inoltre, in caso di esecuzione dell Integrazione prima della Data di Rimborso, Fin Posillipo avrà il diritto di richiedere a Pierrel di fare in modo che (a) sia deliberato un aumento di capitale autonomo di mondobiotech; (b) di cedere a Fin Posillipo i propri diritti di opzione nella misura sufficiente a consentire a quest ultimo di sottoscrivere il predetto aumento di capitale autonomo di mondobiotech; e (c) di fare tutto quanto in proprio potere al fine di consentire a Fin Posillipo di imputare in tutto o in parte l Importo da Rimborsare, maggiorato degli interessi medio tempore maturati, a titolo di pagamento del prezzo delle azioni che saranno sottoscritte da Fin Posillipo nell ambito di tale aumento di capitale autonomo. Qualora PRINT, alla scadenza della Data di Rimborso, non avesse ancora provveduto a restituire a Fin Posillipo l Importo da Rimborsare e nel caso in cui a tale data abbia avuto esecuzione l Integrazione e l aumento di capitale autonomo di mondobiotech 5

6 senza che Fin Posillipo abbia partecipato allo stesso, Fin Posillipo avrà il diritto di chiedere a Pierrel e/o a PRINT, con l obbligo di Pierrel di dare corso a tale richiesta, di fare in modo che (a) mondobiotech deliberi un nuovo e ulteriore aumento di capitale dedicato ad un prezzo di sottoscrizione pari alla media degli ultimi 30 (trenta) giorni di quotazione del titolo mondobiotech e con possibilità per Fin Posillipo di imputare l Importo da Rimborsare a titolo di pagamento del prezzo delle azioni mondobiotech che saranno sottoscritte da Fin Posillipo; (b) Pierrel ceda a Fin Posillipo i propri diritti di opzione relativi a tale ulteriore aumento di capitale, affinché Fin Posillipo possa partecipare a tale operazione. Avvenuto il rimborso totale dell Importo da Rimborsare unitamente ai relativi interessi, il Finanziamento si intenderà estinto. In considerazione delle improrogabili esigenze finanziarie di PRINT per far fronte ad alcuni impegni di spesa connessi a spese correnti che dovevano essere sostenuti nel breve periodo da PRINT, Fin Posillipo ha provveduto a versare nelle casse di quest ultima, l intero importo del Finanziamento e, pertanto, l importo di Euro ,00 in anticipo rispetto alla sottoscrizione del relativo contratto di Finanziamento intervenuta in data 10 giugno Indicazione delle parti correlate con cui l Operazione è stata posta in essere, del relativo grado di correlazione, della natura e della portata degli interessi di tali parti nell Operazione L Operazione è considerata tra parti correlate in quanto (a) PRINT è una società controllata da Pierrel, (b) l Amministratore Delegato della Società, dott. Raffaele Petrone, è anche amministratore di PRINT, nonché azionista e Amministratore Delegato di Fin Posillipo, e (c) Fin Posillipo, controparte di PRINT nell ambito dell Operazione, è titolare di una partecipazione pari a circa il 29,5% del capitale sociale di Pierrel Indicazione delle motivazioni economiche e della convenienza per la Società dell Operazione L Operazione nasce dall esigenza di PRINT di reperire, nel breve periodo, mezzi finanziari immediatamente disponibili da destinare all adempimento di alcuni impegni di spesa e obbligazioni della stessa PRINT e delle proprie controllate, anche in considerazione della temporanea impossibilità per Pierrel di sostenere economicamente la propria controllata di fornire in tempi brevi alla propria controllata PRINT le risorse necessarie per sostenere finanziariamente da destinare a quest ultima e della sensibile contrazione del mercato del credito che rende particolarmente difficile il reperimento, in tempi brevi, di fonti finanziarie alternative sia per la Società che per PRINT. La convenienza per la Società di sottoscrivere il Finanziamento è stata valutata in sede di approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione della Società nella seduta aperta il 6 marzo 2013 e proseguita il 12 marzo 2013, previa acquisizione del parere favorevole alla sottoscrizione del Finanziamento rilasciato dal Comitato nel corso della medesima riunione Modalità di determinazione del corrispettivo dell Operazione e valutazioni circa la sua congruità rispetto ai valori di mercato di operazioni similari. Le condizioni economiche dell Operazione sono state definite in relazione alla tipologia e alla durata temporale del Finanziamento. Le condizioni economiche applicate (tasso di 6

7 interesse annuo pari al 5%) sono in linea con quanto previsto dalla prassi adottata in Svizzera per operazioni similari e con quanto concordato nell ambito dei precedenti contratti di finanziamento a breve termine stipulati da PRINT con altre parti correlate e soggetti terzi, nonché con le operazioni di mercato per operazioni similari Illustrazione degli effetti economici, patrimoniali e finanziari dell Operazione. L Operazione di cui al presente Documento Informativo si configura come operazione di maggiore rilevanza ai sensi dell articolo 5.5 della Procedura per le Operazione con Parti Correlate approvata dal Consiglio di Amministrazione della Società in data 13 giugno 2012 e pubblicata sul sito della Società tra i documenti societari, in quanto il valore del Finanziamento (Euro 2,25 milioni) eccede l indice di rilevanza di cui all articolo 5.3(i) della predetta Procedura. Da un punto di vista degli effetti economici, patrimoniali e finanziari dell Operazione in oggetto, si segnala che la sottoscrizione del Finanziamento e la conseguente erogazione a favore di PRINT dell Importo da Rimborsare hanno evitato il verificarsi di effetti negativi sulla situazione patrimoniale, economica e finanziaria della società controllata. Mediante l utilizzo dell Importo da Rimborsare erogato ai sensi del Finanziamento, PRINT e le società dalla stessa controllate hanno quindi potuto far fronte nel breve periodo agli impegni di spesa connessi alle proprie spese correnti, nonché reperire la cassa sufficiente per far fronte agli ulteriori impegni di spesa previsti per l esercizio 2013 contribuendo pertanto a creare le condizioni favorevoli per il raggiungimento degli obiettivi del Piano Industriale Incidenza dell Operazione sui compensi dei componenti dell organo di amministrazione della Società e/o di società da questa controllate. L Operazione non comporta modifiche all ammontare dei compensi degli amministratori della Società o di società da questa controllate Informazioni relative agli strumenti finanziari della Società detenuti dai componenti degli organi di amministrazione e di controllo, direttori generali e dirigenti della Società eventualmente coinvolti nell Operazione e agli interessi di questi ultimi in operazioni straordinarie Alla data del presente Documento Informativo il dott. Raffaele Petrone, componente del consiglio di amministrazione della Società coinvolto nell Operazione in quanto amministratore delegato di Fin Posillipo, nonché socio di quest ultima, non detiene direttamente alcuna partecipazione nel capitale sociale di Pierrel Conduzione e partecipazione alle trattative. Procedure di approvazione dell Operazione I termini e le condizioni del Finanziamento sono stati negoziati dal Direttore Generale della Società, su mandato conferito dal Consiglio di Amministrazione della Società in data 31 gennaio 2013 e 6-12 marzo 2013, con coinvolgimento nell ultima fase, degli amministratori indipendenti. Il Consiglio di Amministrazione della Società ha provveduto ad approvare termini e condizioni del Finanziamento di PRINT e di un ulteriore finanziamento da concedersi da parte dell azionista Bootes S.r.l. (società controllata dall amministratore ing. Rosario Bifulco) nel corso della riunione aperta il 6 marzo 2013 e ripresa il 12 marzo

8 Il Comitato, chiamato ad esprimere il proprio parere con riferimento a tale tipologia di operazioni come previsto nella Procedura, è stato prontamente informato della ricezione della proposta del Finanziamento ed è stato coinvolto nella fase di istruttoria attraverso la ricezione di un flusso di informazioni tempestivo e adeguato inerente all Operazione. Il Presidente del Consiglio di Amministrazione ha assicurato che le informazioni necessarie a istruire l Operazione fossero trasmesse anche a tutti i consiglieri e ai componenti l organo di controllo, in anticipo rispetto alla riunione del consiglio. Il Comitato ha reso il proprio parere favorevole nel corso della riunione del Consiglio di Amministrazione aperto il 6 marzo 2013 e ripreso il 12 marzo 2013, prima dell approvazione dell Operazione da parte del Consiglio stesso avvenuta in pari data. L avv. Fierro, in qualità di presidente del Comitato, ha dato integrale lettura del parere del Comitato nel corso della seduta. Il Comitato non ha ritenuto necessario farsi assistere da esperti indipendenti. Alla seduta del Consiglio di Amministrazione della Società aperta il 6 marzo 2013 e ripresa il 12 marzo 2013 erano presenti tutti i componenti dell organo amministrativo e del Collegio Sindacale. La delibera è stata assunta con il voto favorevole di tutti i consiglieri presenti, con l astensione dei soli consiglieri dott. Raffaele Petrone e ing. Rosario Bifulco in quanto soggetti portatori di un interesse proprio relativamente alle operazioni di finanziamento deliberate. Ai sensi dell art. 5 del Regolamento, copia del parere favorevole espresso dal Comitato è allegata al presente Documento Informativo. 8

9 ALLEGATO PARERE DEL COMITATO PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE 9

10 Milano, 6 marzo 2013 A: Pierrel s.p.a. (alla c.a. del Presidente del C.d.A., Ing. Canio Giovanni Mazzaro) Da: Avv. Mauro Fierro, Ing. Rosario Bifulco e Dr. Roberto Berger (Comitato per Parti Correlate) Oggetto: Parere inerente l esecuzione dell Operazione con Parti Correlate discussa nel corso delle riunioni del Consiglio di Amministrazione del 6 marzo 2013 ed inerente ad alcune garanzie di rimborso prestate dalla Pierrel s.p.a. a seguito dall erogazione di un finanziamento per complessivi ,00 concesso in favore della controllata Pierrel Research International AG da parte della Fin Posillipo s.p.a. PREMESSA Come previsto dal Regolamento Consob n del 12 marzo 2010, così come successivamente integrato e modificato (il Regolamento ), la Pierrel s.p.a. ( Pierrel o la Società ), ha adottato una procedura inerente la disciplina delle operazioni con parti correlate (la Procedura ), così come modificata ed approvata dal consiglio di amministrazione della Società nella riunione del 13 giugno 2012, nel corso della quale sono stati, altresì, nominati anche i componenti del comitato per parti correlate (il Comitato ) nelle persone dell Avv. Mauro Fierro (presidente), dell Ing. Rosario Bifulco e del Dr. Roberto Berger (componenti), attesa la sussistenza in capo a costoro dei requisiti necessari per il riconoscimento della qualifica di amministratori indipendenti (ex artt. 148, co. 3, del TUF). In particolare, la Procedura prevede che, in conformità con quanto disposto dal Regolamento, nel caso in cui si intendano concludere operazioni (che, sulla scorta di un qualsiasi titolo giuridico ed a prescindere dalla previsione di un corrispettivo, comportino comunque un trasferimento di risorse ) con parti correlate ( OPC ), il Comitato si esprima su tali operazioni attraverso un parere preventivo e motivato, che può essere vincolante (per le OPC di Maggiore Rilevanza); ovvero non vincolante (per le OPC di Minore Rilevanza). Il parere del Comitato dovrà avere ad oggetto l interesse della Società al compimento dell OPC, la convenienza e la correttezza sostanziale delle relative condizioni, ma non potrà esprimere alcun giudizio in merito ad aspetti ulteriori e, in particolare, alle 10

11 scelte di gestione attribuite esclusivamente al potere discrezionale degli amministratori esecutivi. L OPERAZIONE L operazione oggetto del presente parere trae origine dalla necessità di consentire alla controllata Pierrel Research International AG (la PRINT ) di dotarsi delle risorse necessarie per poter far fronte ad alcuni impegni di spesa connessi a spese correnti che devono essere adempiute in tempi brevi. In considerazione del fatto che la controllante Pierrel non è in condizioni di poter assicurare tale dotazione alla propria controllata e tenuto, altresì, conto che la stessa Società, in dipendenza di accordi già raggiunti, sta dando corso ad un operazione di integrazione tra la suddetta PRINT e mondobiotech Holding AG (operazione, peraltro, già comunicata al mercato in data 25 gennaio 2013), la Fin Posillipo s.p.a. (la Fin Posillipo ) si è resa disponibile a concedere alla PRINT un finanziamento per cassa a breve per un complessivo importo di ,00 e, al fine di consentire a PRINT di far fronte ad improrogabili impegni di spesa, alla data del presente parere, nelle more della definizione del relativo contratto di finanziamento, ha già provveduto a versare nelle casse della società l importo di ,00. Con riferimento al finanziamento oggetto del presente parere, Fin Posillipo ha chiesto la garanzia che, al verificarsi di determinate condizioni. Pierrel le consenta di poter prendere parte alla su menzionata operazione di integrazione, a tal fine impegnandosi a far si che mondobiotech Holding AG deliberi un aumento di capitale che possa essere sottoscritto da essa Fin Posillipo mediante conversione del credito vantato (e non rimborsato) nei confronti di PRINT in azioni ordinarie mondobiotech. Più esattamente, la bozza di contratto di finanziamento tra la Fin Posillipo e la PRINT e rispetto alla quale Pierrel assumerebbe la su richiamata garanzia, prevedono una data di rimborso (la Data di Rimborso ) a 24 mesi dalla rispettiva data di sottoscrizione e l applicazione di un tasso di interesse annuo del 5% (gli Interessi ), con esclusione della capitalizzazione annuale degli stessi. Inoltre, e per quanto specificamente riguarda gli impegni gravanti su Pierrel, il contratto di finanziamento prevede ulteriormente che, in caso di esecuzione prima della Data di Rimborso dell operazione di integrazione tra la PRINT e mondobiotech Holding AG, Fin Posillipo avrà diritto di richiedere a Pierrel: (a) di fare in modo che sia deliberato un aumento di capitale di mondobiotech Holding AG; (b) di cedere a Fin Posillipo i diritti di opzione a lei spettanti e relativi a tale aumento di capitale, nella misura sufficiente a consentire a Fin Posillipo di sottoscrivere l aumento di capitale mediante l integrale compensazione del credito riveniente dal finanziamento concesso a PRINT, maggiorato degli Interessi; e (c) di fare in modo che Fin Posillipo paghi il prezzo di sottoscrizione delle azioni mondobiotech Holding AG rivenienti da tale aumento di capitale mediante compensazione del relativo credito, maggiorato degli Interessi. 11

12 Infine, in caso di mancato rimborso da parte di PRINT alla Data di Rimborso, Fin Posillipo avrà diritto di richiedere a Pierrel e/o a PRINT di fare in modo che mondobiotech Holding AG deliberi un nuovo aumento di capitale che possa essere sottoscritto dalla stessa Fin Posillipo mediante conversione del credito vantato (e non rimborsato) nei confronti di PRINT, maggiorato degli Interessi, in azioni ordinarie mondobiotech ad un controvalore per azione pari alla media degli ultimi 30 giorni di quotazione del titolo di detta società in borsa. Il contratto di finanziamento prevede, altresì, che sia facoltà di PRINT rimborsare anticipatamente, senza penali o costi aggiuntivi, tutti o parte degli utilizzi, anche prima della Data di Rimborso, dandone comunicazione scritta a Fin Posillipo, con preavviso di 2 giorni lavorativi rispetto alla data prevista di rimborso. L operazione di finanziamento sopra descritta si qualifica come un operazione con parti correlate in quanto: (a) è prevista la garanzia di Pierrel, a beneficio della propria controllata PRINT, ai termini e alle condizioni sopra descritte; (b) con riferimento al finanziamento concesso alla PRINT dalla Fin Posillipo, quest ultima è parte correlata della società e quindi della controllata PRINT in quanto titolare di una partecipazione in Pierrel pari a circa il 29,5% del relativo capitale sociale. Detta operazione di finanziamento tra la PRINT e la Fin Posillipo costituisce, inoltre, un OPC di Maggiore Rilevanza secondo i parametri indicati nel Regolamento ed ai sensi di quanto previsto dalla Procedura. L interesse e la convenienza della Società al compimento dell OPC Il Comitato, nel caso di specie, considera di poter trattare congiuntamente i temi inerenti la convenienza e l interesse per la Società al compimento dell operazione in parola in quanto strettamente collegati. La valutazione relativa all interesse ed alla convenienza per la Società dell operazione in esame non può prescindere: (i) da un attenta valutazione della situazione economica e finanziaria di Pierrel, che attualmente è chiamata ad adempiere a precisi ed, in parte, non più prorogabili impegni finanziari, i quali le impediscono di poter destinare proprie risorse alle, altrettanto impellenti ed improrogabili, esigenze della controllata PRINT; (ii) dalla necessità di far pervenire a quest ultima risorse immediatamente disponibili al fine di adempiere alle proprie obbligazioni e così consentire che non sorgano impedimenti, tra l altro, all attuazione dell operazione, strategicamente prioritaria per l intero Gruppo Pierrel, di integrazione tra detta società e mondobiotech Holding AG, secondo impegni peraltro già assunti dalla stessa Pierrel; (iii) dalla significativa contrazione del credito che, allo stato, non consente alla controllata PRINT di accedere in tempi rapidi al sistema bancario e (iv) dalla constatazione che, comunque, le condizioni della garanzia concessa dalla Pierrel alla finanziatrice Fin Posillipo sono sicuramente meno gravose di quelle che le sarebbero senz altro richieste dal sistema bancario se ci si rivolgesse 12

13 allo stesso per far da questo pervenire alla controllata PRINT le risorse di cui essa necessita. E, infine, il caso di rilevare che le garanzie che sarebbero assunte da Pierrel nei confronti della Fin Posillipo sarebbero efficaci esclusivamente in caso di esecuzione, prima della Data di Rimborso, dell operazione di integrazione tra PRINT e mondobiotech Holding AG e, in ogni caso, non si tradurrebbero in un impegno finanziario diretto, in quanto qualora Fin Posillipo decidesse di attivare tali garanzie, Pierrel avrebbe il solo onere (a) di fare in modo che mondobiotech Holding AG deliberi un aumento di capitale, e (b) di cedere a Fin Posillipo i diritti di opzione a lei spettanti in relazione a operazione nella misura sufficiente a consentire a Fin Posillipo di sottoscrivere tale aumento di capitale compensando il proprio credito nei confronti di PRINT. In ragione di quanto su indicato, nonché della necessità per la controllata PRINT di reperire in tempi brevissimi risorse finanziarie (in particolare, per far fronte alle spese correnti), risorse come detto già parzialmente versate nelle casse della società da Fin Posillipo in anticipo rispetto alla sottoscrizione del contratto di finanziamento, dell impossibilità comunicata di accedere ad ulteriori finanziamenti da parte del sistema bancario e delle caratteristiche del contratto di finanziamento rispetto al quale è prevista la garanzia di Pierrel, sembra corretto ritenere che siano sussistenti e dimostrati i requisiti inerenti all interesse ed alla convenienza per la Società al compimento dell operazione. La correttezza sostanziale dell OPC Nel corso della riunione consiliare del 31 gennaio 2013 sono già state fornite tutte le informazioni relative agli elementi di dettaglio del finanziamento, i cui termini negoziali sono poi stati modificati, in senso migliorativo per la Società, con il contratto attraverso il quale si articola l operazione oggetto del presente parere e i cui termini e condizioni sono stati illustrati al Comitato nel corso della riunione consiliare del 6 marzo Successivamente sono state fornite ulteriori informazioni attinenti ai contenuti, alla descrizione della destinazione ed all adeguatezza del finanziamento di cui necessita la controllata PRINT, nonché quelle relative alle ragioni che militano a sostegno dell intervento della controllante Pierrel. Le superiori informazioni, peraltro, risultano anche funzionali a chiarire la correttezza sostanziale dell OPC, le cui condizioni sono tali da escludere la sussistenza di elementi idonei a determinare alterazioni rispetto ai comportamenti naturali della Società. Inoltre, come risulta dall esame del su menzionato contratto, lo stesso è regolato e dovrà essere interpretato sulla base della legge svizzera (tenuto conto che ivi ha sede la controllata PRINT), restando peraltro subordinato al rispetto formale e sostanziale delle regole previste dal Codice delle Obbligazioni Svizzero e dalle norme e dai regolamenti a cui mondobiotech Holding AG è sottoposta per effetto della sua quotazione in borsa. 13

14 Il Comitato, pertanto, ritiene che l OPC sia corretta, tanto dal punto di vista sostanziale, quanto dal punto di vista formale. Ciò anche in considerazione del fatto che sembrano essere stati rispettati anche tutti i requisiti previsti dalla normativa italiana applicabile al fine di assumere validamente in sede consiliare la delibera di tale OPC. In conclusione il Comitato, a fronte delle considerazioni su esposte, esprime il proprio parere favorevole al compimento dell OPC in oggetto. Avv. Mauro Fierro Ing. Rosario Bifulco Dr. Roberto Berger 14

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell'art. 2 e dell'art. 6 delle disposizioni AIM Italia in tema di Parti Correlate del maggio 2012, nonché

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE.

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. CONSERVA QUESTA GUIDA, TI SARÀ UTILE NEL PERIODO DI OFFERTA. IL PRESENTE DOCUMENTO NON È UN PROSPETTO INFORMATIVO, OGNI DECISIONE DI INVESTIMENTO DEVE ESSERE ASSUNTA SOLO

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 317 della Giunta Comunale COMUNE DI FOLGARIA Provincia di Trento - C.A.P. 38064 Via Roma, 60 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 VERBALE DI DELIBERAZIONE N.

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Distinti saluti Il responsabile

Distinti saluti Il responsabile ENTI PUBBLICI Roma, 15/05/2013 Spett.le COMUNE DI MONTAGNAREALE Posizione 000000000000001686 Rif. 2166 del 30/04/2013 Oggetto: Anticipazione di liquidità, ai sensi dell'art. 1, comma 13 del D. L. 8 aprile

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PROROGATE LE OFFERTE VINCOLANTI DI GALA HOLDING S.R.L. AD EEMS ITALIA S.P.A. E DI GALA S.P.A. A SOLSONICA S.P.A.

COMUNICATO STAMPA PROROGATE LE OFFERTE VINCOLANTI DI GALA HOLDING S.R.L. AD EEMS ITALIA S.P.A. E DI GALA S.P.A. A SOLSONICA S.P.A. COMUNICATO STAMPA PROROGATE LE OFFERTE VINCOLANTI DI GALA HOLDING S.R.L. AD EEMS ITALIA S.P.A. E DI GALA S.P.A. A SOLSONICA S.P.A. Le offerte sono parte del più ampio progetto d integrazione tra il Gruppo

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013

I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 I permessi brevi (art. 20 del CCNL del 6.7.1995 del personale del comparto Regioni e Autonomie locali) Luglio 2013 INDICE Presupposti... 2 Modalità di fruizione... 4 Particolari tipologie di rapporto di

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI )

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) ( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) PROCEDURA RELATIVA ALLA TENUTA E AGGIORNAMENTO DEL REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO AD INFORMAZIONI PRIVILEGIATE IN GIOVANNI CRESPI SPA Approvata dal Consiglio

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari V Edizione (gennaio 2015) Premessa alla quinta edizione (gennaio 2015) Questa nuova edizione del format per la redazione della relazione

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N 336 del 12 GIUGNO 2015 Struttura proponente: Servizio Provveditorato ed Economato Oggetto: Fornitura, articolata in lotti, di dispositivi dedicati ai Reni

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013 L accertamento delle cause di scioglimento ai sensi dell art. 2484 c.c. e gli adempimenti pubblicitari conseguenti per Società di Capitali e Cooperative. 1 L art. 2484 c.c., rubricato Cause di scioglimento,

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI Approvato con deliberazione del Commissario prefettizio assunta con i poteri di Consiglio n. 19 del 02/04/2014

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni

CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di procedure di risoluzione delle controversie tra operatori di comunicazioni elettroniche ed utenti, approvato con delibera n. 173/07/CONS. [Testo consolidato con le modifiche apportate

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto del Ministro dello sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell economia

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Procedura di riassegnazione del nome a dominio INTESANPAOLO.IT. DS Communications S.r.l. Avv. Mario Pisapia. Svolgimento della procedura

Procedura di riassegnazione del nome a dominio INTESANPAOLO.IT. DS Communications S.r.l. Avv. Mario Pisapia. Svolgimento della procedura Procedura di riassegnazione del nome a dominio INTESANPAOLO.IT Ricorrente: Resistente: Collegio (unipersonale): Intesa Sanpaolo S.p.A. (rappresentata dagli Avv.ti Paolo Pozzi e Giovanni Ghisletti) DS Communications

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013

LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 LEGGE REGIONALE N. 15 DEL 30 OTTOBRE 2013 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA REGIONE CAMPANIA DEL POLO SVILUPPO, RICERCA E I.C.T. IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli