U.O. DI CHIRURGIA GENERALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "U.O. DI CHIRURGIA GENERALE"

Transcript

1 DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PRESIDIO OSPEDALIERO OSPEDALE BENTIVOGLIO U.O. DI CHIRURGIA GENERALE DIRETTORE DOTT. SALVATORE VIRZì RELAZIONE TECNICA ANNO 0

2 INDICE ORGANIGRAMMA MEDICO... pag. 3 FUNZIONIGRAMMA MEDICO pag. 4 ORGANIGRAMMA INFERMIERISTICO. pag. 5 FUNZIONIGRAMMA dell Unità Assistenziale.. pag. 6 INTRODUZIONE. pag. 8 Missione Dell U.O. Chirurgia Generale Di Bentivoglio. Pag. 8 Visione Della U.O. Chirurgia Generale Di Bentivoglio pag. 8 Analisi Attività Svolta Anno 0 pag. 9 Carcinosi peritoneale.. pag. Attività bariarica... pag. Attività laparoscopica pag. 3 Formazione.. pag. 3 A - DATI SULLA DEGENZA. pag. 4 Degenze. pag. 4 Degenza In Regime Di Ricovero Ordinario. pag. 4 Indicatori... pag. 5 Degenza In Regime Di Day Hospital pag. 5 B - ATTIVITA OPERATORIA. pag. 6 Schede Attività (flussi informativi) pag. 7 Attività chirurgica in urgenza pag. 0 Procedure chirurgiche. pag. 0 Elenco procedure chirurgiche in degenza ordinaria pag. Elenco procedure chirurgiche in degenza day hospital.. pag. 8 Elenco primi 30 drg.. pag. 30 Elenco primi 30 interventi pag. 36 C - ATTIVITA AMBULATORIALE.. pag. 40 Ambulatorio Divisionale. pag. 40 Ambulatorio Endoscopia Digestiva.. pag. 4 Ambulatorio Di Proctologia. pag. 4 Ambulatorio Di Flebologia. pag. 45 Ambulatorio Di Riabilitazione Enterostomale (A.R.E.). pag. 47 D - ATTIVITA SCIENTIFICA. pag. 49 Sito Internet... pag. 50 Partecipazioni a congressi/corsi/stage pag. 50 Dott. Salvatore Virzì.. pag. 50 Dott. Stefano Sacco... pag. 50 Dott. Marcello Jannaci. pag. 50 Dott. Giuseppe Giovanni Navarra... pag. 5 Dott. Antonio Grassi pag. 5 Dott.ssa Serena Bonomi. pag. 5 Dott. Boschi Sergio.. pag. 5 Dott. Ismail Ismail.. pag. 5 CONCLUSIONI... pag. 53

3 ORGANIGRAMMA MEDICO DIRIGENTE MEDICO DI LIVELLO DIRETTORE DELL U.O. MEDICI STRUTTURATI 9 Dirigenti medici di livello Referente infezioni ospedaliere Referente dell U.O. e del reparto Referente ambulatori Referente qualità e accreditamento Referente DH pre-operatori e note operatorie Referente risk managment Referente turnistica Referente formazione Referente materiali biomedici ed attrezzature elettromedicali Referente supporti nutrizionali (NPT-NE) 3 Specialist carcinosi peritoneale Specialist chirurgia epato-bilio-pancreatica Specialist chirurgia bariatrica 3

4 FUNZIONIGRAMMA MEDICO dott. SALVATORE VIRZI RESPONSABILE U.O. dott. Sergio Boschi Specialist chirurgia bariatrica dott. Stefano Sacco Referente formazione Referente turnistica DRG Tutoring Esperto chirurgia laparoscopica dott. Marcello Jannaci Referente ambulatori Rapporti con i MMG le ditte Diagnostica ecodoppler Esperto Proctologia Flebologia dott. Ismail Ismail Referente endoscopia digestiva Esperto proctologia Flebologia dott.ssa Serena Bonomi Specialist carcinosi peritoneale Referente qualità accreditamento dott.ssa Giovanna Cavazzana dott. Giuseppe Navarra Specialist chirurgia epato-biliopancreatica Budget Accreditamento Turnistica Esperto chirurgia laparoscopica dott. Antonio Grassi Specialist carcinosi peritoneale Referente materiali biomedici ed attrezzature elettromedicali Flebologia DRG Archiviazione esami istologici dott. Domenico Iusco Referente supporti nutrizionali (NPT- NE) Esperto carcinosi peritoneale Referente DH pre-operatori e note operatorie Referente risk managment tutoring Responsabile rapporti con il personale 4

5 5

6 6

7 COORDINATORE C.P.S.E. Eliana CERIONI ORGANIGRAMMA FUNZIONIGRAMMA U.A. di CHIRURGIA BENTIVOGLIO INFERMIERI PROFESSIONALI BIONDI Angela SOLDATI Laura CANDI Anna MIGNANI Graziella DI MARINO Barbara DE LUCA Germana DI CASTRI Valentina FRIERI Grazia GIOVANNINI Monia MAGLIE Elisa MANISCALCO Simona MORI Stefania NICOLAI Elena PASINI Debora PENNELLA Liana SARTI Silvia SOLDATI Laura VARESI Flavio GERACI Valentina Referente RISK Enterostomista Referente U.A. Referente preoperatori e DH Referente Formazione Referente Attrezzature Referente accreditamento Referente accreditamento Enterostomista Enterostomista PERSONALE TECNICO BIOSA Maria Rosella CALORI Morena BRAICOVICH Silvia TEODORI Cinzia LENTINI Angelo BEANI Maura 7

8 Relazione tecnica annuale 0 INTRODUZIONE MISSIONE DELL U.O. CHIRURGIA GENERALE DI BENTIVOGLIO La missione dell Unità Operativa Chirurgia Generale consiste nell assicurare assistenza ospedaliera dei pazienti affetti da patologie di pertinenza della specialità di chirurgia generale in regime di ricovero ordinario e di day-hospital. Tale assistenza è rivolta a favore di tutti i cittadini che liberamente ne facciano richiesta, in particolare modo di quelli residenti nella nostra area metropolitana. Inoltre l Unità Operativa è impegnata nella produzione di prestazioni specialistiche di propria competenza anche nei confronti di cittadini non ricoverati. Particolare importanza, nell esercizio della professionalità propria di tutte le componenti dell Unità Operativa, riveste l aggiornamento professionale continuo con il miglioramento delle prestazioni e la ricerca dell efficienza operativa attraverso un uso appropriato delle risorse assistenziali ed il pieno utilizzo delle capacità produttive. VISIONE DELLA U.O. CHIRURGIA GENERALE di BENTIVOGLIO La visione dell Unità Operativa si basa sulla consapevolezza di essere una specialità di base dell Azienda Sanitaria di Bologna, integrata nella rete ospedaliera metropolitana e che ha un ruolo rilevante nella cura delle malattie d interesse chirurgico generale di tutti i cittadini che ne facciano richiesta, nel rispetto dei principi di dignità della persona umana, del bisogno di salute, della qualità delle cure e della loro appropriatezza. 8

9 ANALISI ATTIVITA SVOLTA ANNO 0 Da una attenta analisi dei reports recentemente pubblicati dai flussi informativi dell Azienda si può evincere che l attività dell U.O.C. di Chirurgia dell Ospedale di Bentivoglio, si è mantenuta anche nel 0 in uno standard elevato di prestazioni migliorando alcuni indicatori rispetto all anno precedente, nonostante la persistenza di una grave crisi di risorse umane, non essendo state sostituite alcune unità mediche presenti in organico negli anni precedenti. In particolare, in presenza di un importante lista di attesa, sono aumentati gli interventi chirurgici in regime ordinario e in regime di DH con aumento dei punti DRG dimessi e punti DRG medi, ( indicatori di aumento della complessità degli interventi). E aumentata la percentuale di DRG chirurgici ANALISI per regime di ricovero: a) Regime di ricovero ordinario - Il numero di ricoveri rilevato dai dati dei report aziendali è stato di 9 (60 in più rispetto all anno precedente ). Tuttavia a questi bisogna aggiungere 88 ricoveri( 95 nel 0) per pazienti che entrati nella nostra U.O. ed in giornata sono stati o trasferiti (presso altra U.O.) o dimessi. Pertanto il numero complessivo è di 80 ricoveri - Il tasso di occupazione è stato di 7,66 (-5,85% rispetto al 0). - La degenza media dei ricoveri è stata di 6,36 (-0,6 % rispetto al 0) - La presenza media giornaliera è stata di 9.7 ( -,35 % rispetto al 0) - La degenza media preoperatoria è stata di,39 (+0,58 rispetto al 0) - Il numero di interventi chirurgici è stato di 835 ( +0,7 %). - I punti drg medi (esclusi DRG Mg)è stato di,48 (+0,05 differenza assoluta) - I punti drg dimessi è stato di.3,60 in aumento del 4,3%. - I punti drg transiti dimessi da altri reparti è stato di 0,4 in diminuzione del 40,3% - La percentuale dei drg chirurgici è stata dell 80,36%, in calo del -,8%. - La percentuale dei dimessi fuori provincia è stata del 5,7% in calo del,9% 9

10 I dati su riportati denotano una sostanziale stabilità dell attività sia in termini quantitativi, con un piccolo incremento del numero di interventi chirurgici, pari all 0,7%, sia sul piano qualitativo. L aumento dei punti drg medi ( +3,5%), e dei punti drg dimessi (+4,3%), dimostra un aumento della complessità degli interventi eseguiti, dovuto non solo all attività legata al trattamento dell obesità patologica, che, secondo indicazione aziendale, a partire dalla fine del 00 è stata programmata in questa U.O., ma anche agli interventi di chirurgia oncologica avanzata. Si fa presente che non essendo previsto un DRG specifico per gli interventi per carcinosi peritoneale il punto DRG medio di questa U.O, è sottostimato, in quanto negli interventi complessi di citoriduzione che prevedono l asportazione di molti organi (resezione anteriore del retto, colectomia totale, resezione intestinale, splenectomia, isterectomia totale ed annessiectomia bilaterale, a volte anche resezione gastrica o gastrectomia totale, nefrectomia, colecistectomia, peritonectomia ) viene utilizzato solo il primo codice relativo alla procedura segnalata e pertanto questi interventi vengono classificati generalmente nei DRG 49, 569 e 570 a) Regime di ricovero in DH: - Il numero di ricoveri è stato di 30 - Il numero di interventi chirurgici è stato di 309 in aumento del 9,6 % (7 interventi in più rispetto all anno precedente) - I punti drg dimessi sono stati 6,54, in aumento del 7,9% Da una analisi dei dati relativi ai primi 30 drg più frequenti si rileva quanto segue: L intervento che è risultato essere stato eseguito più frequentemente, in regime di ricovero ordinario, in questa U.O., è la colecistectomia laparoscopica senza complicanze, con e senza esplorazione del dotto biliare principale. Sono stati eseguiti 9 (0 nel 0) interventi, pari al 9,9% dei casi. - Gli interventi maggiori su intestino crasso e tenue con e senza complicanze, che sono risultati 6, (dalla somma dei relativi drg 49,569 e 570), 0

11 rappresentano, con il 4,6 % dei casi, la seconda maggiore attività di questa U.O. - Sono lievemente aumentati rispetto al 0 gli interventi sul pancreas e fegato (+,6%) e sono aumentati quelli relativi all esofago stomaco e duodeno (+,4%). CARCINOSI PERITONEALE Numerosi pazienti sono giunti alla nostra osservazione per patologia oncologica del peritoneo. Attraverso un utilizzo pressoché standardizzato della laparoscopia diagnostica si è potuto attuare una attenta selezione dei pazienti eleggibili all intervento di citoriduzione e chemioterapia intraoperatoria intraperitoneale (HIPEC) Nel corso del 0 sono stati quindi operati 45 pazienti in quanto portatori di carcinosi peritoneale diffusa. Di questi 3 sono stati trattati con citoriduzione e chemioipertermia intraperitoneale, 5 pazienti sono stati trattati solo con citoriduzione e 7 con interventi palliativi. ANNO Citoriduzione con HIPEC programmata Citoriduzione senza HIPEC programmata Interventi palliativi TOTALE pazienti sono stati sottoposti a laparoscopia diagnostica. Pertanto nel corso del 0 complessivamente sono stati 85 gli interventi per carcinosi peritoneale. I numeri considerevoli di casi trattati espressi in questi anni da questa Unità Operativa hanno determinato il riconoscimento a livello nazionale ed internazionale della attività svolta identificando l Unità Operativa stessa come Centro di riferimento per il trattamento di tale patologia.

12 Rilevante è stata la produzione scientifica anche con partecipazione in qualità di relatori a vari congressi nazionali ed internazionali. Continua la collaborazione con l Istituto Tumori Romagnolo di Forlì per uno studio sperimentale di chemiosensibilità su pezzi anatomici prelevati ai pazienti operati in questa U.O. i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sulla prestigiosa rivista scientifica Clinical colorectal cancer. Permane la collaborazione con l Istituto Nazionale Tumori di Milano con progetti di studio in corso e con l Istituto di Nefrologia e Dialisi dell Università S.Orsola di Bologna con cui abbiamo attivato uno studio sperimentale su alcuni marcatori urinari. Attività Chirurgia Bariatrica L ambulatorio di chirurgia bariatrica è collocato al I piano della palazzina L al n.36 dell Ospedale Maggiore ed è attivo di giovedì dalle 8.5 alle.30 Sono previsti 8 controlli prenotati a GESI e 3 prime visite prenotate a CUP. La lista dei prenotati è attualmente di 65 Pazienti. Gli interventi chirurgici effetuati presso la Chirurgia di Bentivoglio nel 0 sono stati : bendaggi gastrici per via laparoscopica 9 sleeve gastrectomy per via laparoscopica escluso un caso convertito in open by pass gastrico per via laaproscopica 3 rimozioni di bendaggio gastrico per via laparoscopica E stato organizzato un Convegno dal titolo :Approccio Multidisciplinare al Trattamento della Grande Obesità il 7 novembre 0 a San Marino di Bentivoglio che ha visto un centinaio di partecipanti. Sono stati effettuati nel maggio 0 due corsi interni presso la Chirurgia di Bentivoglio dal titolo L assistenza agli operati di chirurgia bariatrica e il 7 settembre 0 un corso presso il Servizio di Dietologia e Nutrizione Clinica dell Ospedale Maggiore dal titolo Chirurgia bariatrica: aspetti chirurgici, clinici, nutrizionali.

13 Attività laparoscopica Sono stati sottoposti ad interventi laparoscopici 344 pazienti (più 39 rispetto all anno precedente). Il maggior numero di interventi effettuati, come l anno precedente, sono quelli sulla colecisti. Sono inoltre aumentate le procedure per la chirurgia dell obesità secondo l indicazione aziendale. Si è consolidata l attività laparoscopica diagnostica per la valutazione dei pazienti con carcinosi peritoneale da arruolare alla citoriduzione ed Hipec. Chirurgia laparoscopica 0 Colecistectomia 9 Emicolectomia dx Emicolectomia sx 5 Appendicectomia 4 Annessiectomia Sleeve gastrectomy 0 By pass gastrico Bendaggio gastrico Sutura ulcera gastrica Rimozione di banding gastrico 3 Plastica per laparocele Laparoscopia diagnostica +/- biopsia 45 TOTALE 344 (305 nel 0) FORMAZIONE La formazione continua del personale medico ed infermieristico è stata assicurata anche nel 0 mediante partecipazione a corsi di aggiornamento e congressi nazionali ed internazionali e mediante riunioni interdisciplinari su casi clinici selezionati. Anche nel 0 si è proseguito nel percorso di formazione in sala operatoria coinvolgendo il personale medico in procedure chirurgiche complesse con il tutoraggio del sottoscritto. 3

14 DISPONIBILITA POSTI LETTO 0 A - DATI SULLA DEGENZA L U.O. dispone, a pieno regime di 8 posti letto (PL) di Degenza Ordinaria (DO) e PL per la Degenza in Day Hospital. Tuttavia, nell ambito di una ristrutturazione delle U.O. del presidio ospedaliero dal l U.O. di chirurgia è stata accorpata con U.O. di Ginecologia assegnando a quest ultima 6 posti letto. Nei periodi delle festività natalizie e durante la stagione estiva viene attuata una riduzione di PL, come da schema sotto esposto, per permettere al Personale di usufruire di periodi di congedo ordinario. Durante tali periodi si attua un accorpamento logistico con L U.O. di Ortopedia e Traumatologia per ottimizzare l assistenza. PERIODO POSTI LETTO 0.0 al PL + DH (+ accorpamento U.O. Ortopedia) 09.0 al PL + DH 9.07 al PL + DH 0.0 al. 8 PL + DH 3. al 3. PL + DH DEGENZE Dal 0.0. al 3.. sono stati ricoverati 493 ( pz-9 DO+pz- 30 DH ) pazienti fra la degenza ordinaria ed il day hospital. DEGENZA IN REGIME DI RICOVERO ORDINARIO Nel corso dell anno 0 il calcolo dei letti medi per la degenza ordinaria è risultato pari a 6.39 Sono stati ricoverati 9 pazienti per un totale di 707 giornate di degenza. I pazienti sottoposti ad intervento sono stati 835 in ricovero ordinario, (N.B.da giugno 009 gli interventi possono essere registrati solo se il paz. è ricoverato in chirurgia) 838 interventi totali ( pz U.O. chirur + 3 pz altri U.O.) 835 sono gli interventi ordinari e 309 quelli in day hospital (da reportistica aziendale) 4

15 Gli indicatori sono stati Presenza media giornaliera 9.7 Indice di occupazione PL 7,66 Indice di rotazione 45.6 Indice operatorio 0.76 Degenza media 6,36 Indice di turn over,39 Punto medio,40 DEGENZA IN REGIME DI DAY HOSPITAL Totale Pazienti 30 Giornate di presenza 354 Giorni nel periodo 0 Presenza media giornaliera.76 5

16 B - ATTIVITA OPERATORIA Nell anno 0 sono stati eseguiti 47 interventi a pazienti ricoverati Dei 493 pazienti degenti ed operati presso la nostra U.O. 9 sono stati ricoverati in regime di degenza ordinaria e 30 in day hospital. Gli interventi in regime ordinario sono stati 838( 835 pz U.O. chirur + 3 pz altri U.O.), quelli in DH L attività di chirurgia ambulatoriale, effettuata solo una mattina alla settimana per la mancanza di adeguati spazi operatori (con lunghissima lista d attesa) è stata di 583 interventi. Pertanto complessivamente nell anno 0 sono stati eseguiti 730 interventi. INTERVENTI Degenza ordinaria Degenza day hospital Totali Chirurgia Bentivoglio ( Altre U.O Totali Ambulatoriali 583 TOTALE GENERALE 730 (488 nel 0) A seguire vengono riportate le schede di attività che vengono fornite dai flussi informativi aziendali 6

17 7

18 8

19 9

20 ATTIVITA CHIRURGICA IN URGENZA Viene qui di seguito elencato il numero mensile ed il complessivo di interventi chirurgici eseguiti dall U.O. in urgenza (conteggi eseguiti sulla documentazione cartacea messa a disposizione dalla Caposala di S.O. perché i dati GEDO non consentono adeguata precisione). I dati mostrano una diminuzione di attività rispetto all anno precedente. (33 interventi nel 0 rispetto a 67 nel 0) Sono stati considerati notturni gli interventi urgenti che hanno coinvolto (anche parzialmente) la S.O. dopo le o prima delle 6 del mattino. INTERVENTI URGENTI ora inizio e/o fine diurni notturni Totali gennaio febbraio marzo 6 8 aprile maggio giugno 0 luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre 0 TOTALI PROCEDURE CHIRURGICHE Nel corso del 0 sono state praticate 536 ( 79 nel 0) procedure chirurgiche (dati da GEDO) su pazienti ricoverati presso la nostra U.O., di cui 3 procedure in regime ordinario (835 pz) e 33 in day hospital (30 pz). Le singole procedure chirurgiche in regime ordinario ed in D.H. vengono qui di seguito elencate secondo l elenco che viene fornito dai flussi informativi aziendali. 0

21 Regione Emilia Romagna\ Azienda USL Bologna OSPEDALE DI BENTIVOGLIO Ver.. - INTERVENTI PER CODICE INTERVENTO - NEL PERIODO DAL 0/0/0 AL 3//0 Codice Descrizione Intervento Num. Interventi Specialità: CHIR CHIRURGIA Reparto: C CHIRURGIA BENTIVOGLIO LOBECTOMIA MONOLATERALE DELLA TIROIDE TIROIDECTOMIA COMPLETA SURRENECTOMIA MONOLATERALE INSERZIONE DI DRENAGGIO INTERCOSTALE ALTRA RIPARAZIONE DEL DIAFRAMMA ALTRI INTERVENTI SUL DIAFRAMMA LEGATURA E STRIPPING DI VENE VARICOSE DELL'ARTO INFERIORE ALTRA ASPORTAZIONE DI VENE DELL'ARTO INFERIORE ARTERIOVENOSTOMIA PER DIALISI RENALE SUTURA DI VENA SBRIGLIAMENTO DEI VASI EMODIALISI CONTROLLO DI EMORRAGIA, SAI BIOPSIA DI STRUTTURE LINFATICHE ASPORTAZIONE DI LINFONODI INGUINALI ASPORTAZIONE SEMPLICE DI ALTRE STRUTTURE LINFATICHE ASPORTAZIONE DI LINFONODI REGIONALI ASPORTAZIONE RADICALE DI LINFONODI, SAI ASPORTAZIONE RADICALE DEI LINFONODI ASCELLARI Data 5/04/03 Il Direttore Sanita Pag. di 7

22 Codice Descrizione Intervento Num. Interventi ASPORTAZIONE RADICALE DEI LINFONODI PERIAORTICI ASPORTAZIONE RADICALE DEI LINFONODI ILIACI DISSEZIONE RADICALE DELLA REGIONE INGUINALE ASPORTAZIONE RADICALE DI ALTRI LINFONODI SPLENECTOMIA TOTALE GASTROSTOMIA PERCUTANEA (ENDOSCOPICA) (PEG) ALTRA GASTROSTOMIA GASTRECTOMIA PARZIALE CON ANASTOMOSI DUODENALE GASTRECTOMIA PARZIALE CON ANASTOMOSI DIGIUNALE ALTRA GASTRECTOMIA PARZIALE GASTRECTOMIA TOTALE CON INTERPOSIZIONE INTESTINALE ALTRA GASTRECTOMIA TOTALE GASTROSCOPIA TRANSADDOMINALE ALTRA GASTROSCOPIA ALTRA BIOPSIA DELLO STOMACO BYPASS GASTRICO ALTO ALTRA GASTROENTEROSTOMIA SENZA GASTRECTOMIA SUTURA DI ULCERA GASTRICA SUTURA DI ULCERA DUODENALE SUTURA DI LACERAZIONE DELLO STOMACO CHIUSURA DI GASTROSTOMIA PROCEDURA LAPAROSCOPICA DI RESTRIZIONE GASTRICA REVISIONE LAPAROSCOPICA DELLA PROCEDURA GASTRICA RESTRITTIVA RIMOZIONE LAPAROSCOPICA DI DISPOSITIVO/I DI RESTRIZIONE GASTRICA ALTRI INTERVENTI SULLO STOMACO INCISIONE DEL DUODENO ENDOSCOPIA TRANSADDOMINALE DELL'INTESTINO CRASSO ENDOSCOPIA DELL'INTESTINO CRASSO ATTRAVERSO STOMA ARTIFICIALE COLONSCOPIA CON ENDOSCOPIO FLESSIBILE Data 5/04/03 Il Direttore Sanita Pag. di 7

23 Codice Descrizione Intervento Num. Interventi ALTRA ASPORTAZIONE DI LESIONE DEL DUODENO ASPORTAZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DELL'INTESTINO TENUE EC ALTRA DEMOLIZIONE DI LESIONE DELL'INTESTINO TENUE ECCETTO IL DUO POLIPECTOMIA ENDOSCOPICA DELL'INTESTINO CRASSO ISOLAMENTO DI SEGMENTO INTESTINALE, SAI ISOLAMENTO DI SEGMENTO DELL'INTESTINO TENUE RESEZIONE SEGMENTARIA MULTIPLA DELL'INTESTINO TENUE ALTRA RESEZIONE PARZIALE DELL'INTESTINO TENUE RESEZIONE DEL CIECO EMICOLECTOMIA DESTRA RESEZIONE DEL COLON TRASVERSO EMICOLECTOMIA SINISTRA SIGMOIDECTOMIA ALTRA ASPORTAZIONE PARZIALE DELL'INTESTINO CRASSO COLECTOMIA TOTALE INTRAADDOMINALE ANASTOMOSI INTESTINALE, SAI ANASTOMOSI INTESTINALE TENUE-TENUE ANASTOMOSI DELL'INTESTINO TENUE AL MONCONE RETTALE ALTRA ANASTOMOSI INTESTINALE TENUE-CRASSO ANASTOMOSI INTESTINALE CRASSO-CRASSO RESEZIONE DI SEGMENTO ESTERIORIZZATO DELL'INTESTINO TENUE RESEZIONE DI SEGMENTO ESTERIORIZZATO DELL'INTESTINO CRASSO COLOSTOMIA, SAI COLOSTOMIA TEMPORANEA COLOSTOMIA PERMANENTE ILEOSTOMIA, SAI ILEOSTOMIA TEMPORANEA ALTRA ILEOSTOMIA PERMANENTE RIPARAZIONE DI ERNIA PERICOLOSTOMICA Data 5/04/03 Il Direttore Sanita Pag. 3 di 7 3

24 Codice Descrizione Intervento Num. Interventi CHIUSURA DI ORIFIZIO INTESTINALE ARTIFICIALE, SAI CHIUSURA DI ORIFIZIO ARTIFICIALE DELL'INTESTINO TENUE CHIUSURA DI ORIFIZIO ARTIFICIALE DELL'INTESTINO CRASSO ALTRA FISSAZIONE DELL'INTESTINO CRASSO SUTURA DI LACERAZIONE DELL'INTESTINO CRASSO ALTRA RIPARAZIONE DELL'INTESTINO MANIPOLAZIONE INTRAADDOMINALE DELL'INTESTINO, NON ALTRIMENTI SPE MANIPOLAZIONE INTRAADDOMINALE DELL'INTESTINO TENUE MANIPOLAZIONE INTRAADDOMINALE DELL'INTESTINO CRASSO ALTRI INTERVENTI SULL'INTESTINO APPENDECTOMIA LAPAROSCOPICA ALTRA APPENDECTOMIA APPENDECTOMIA LAPAROSCOPICA IN CORSO DI ALTRO INTERVENTO ALTRA APPENDECTOMIA IN CORSO DI ALTRO INTERVENTO DRENAGGIO DI ASCESSO APPENDICOLARE ELETTROCOAGULAZIONE RADICALE DI LESIONE O TESSUTO DEL RETTO ASPORTAZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DEL RETTO RESEZIONE DEL RETTO PER VIA ADDOMINOPERINEALE RESEZIONE ANTERIORE DEL RETTO CON CONTEMPORANEA COIOSTOMIA ALTRA RESEZIONE ANTERIORE DEL RETTO ALTRA RESEZIONE DEL RETTO ALTRA PROCTOPESSI ALTRA RIPARAZIONE DEL RETTO INCISIONE DI ASCESSO PERIANALE ALTRA INCISIONE DI TESSUTI PERIANALI ASPORTAZIONE DI APPENDICE CUTANEA PERIANALE FISTULECTOMIA ANALE BIOPSIA DELL'ANO ALTRA ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DEL Data 5/04/03 Il Direttore Sanita Pag. 4 di 7 4

25 Codice Descrizione Intervento Num. Interventi ASPORTAZIONE DELLE EMORROIDI ALTRI INTERVENTI SULLE EMORROIDI SFINTEROTOMIA ANALE LATERALE SINISTRA BIOPSIA A CIELO APERTO DEL FEGATO BIOPSIA A CUNEO ALTRE PROCEDURE DIAGNOSTICHE SUL FEGATO MARSUPIALIZZAZIONE DI LESIONE DEL FEGATO EPATECTOMIA PARZIALE ABLAZIONE APERTA DI TESSUTO O LESIONE EPATICI ABLAZIONE LAPAROSCOPICA DI TESSUTO O LESIONE EPATICI ALTRA DEMOLIZIONE DI LESIONE DEL FEGATO LOBECTOMIA DEL FEGATO ALTRI INTERVENTI SUL FEGATO COLECISTECTOMIA COLECISTECTOMIA LAPAROSCOPICA COLECISTECTOMIA PARZIALE LAPAROSCOPICA COLEDOCOENTEROSTOMIA ANASTOMOSI FRA DOTTO EPATICO E INTESTINO ESPLORAZIONE DEL DOTTO COMUNE PER RIMOZIONE DI CALCOLI POSIZIONAMENTO DI TUBO DI KHERR O TPE PER DECOMPRESSIONE ESPLORAZIONE DEL DOTTO BILIARE COMUNE INCISIONE DEL DOTTO BILIAR ASPORTAZIONE DEL DOTTO CISTICO RESIDUO SUTURA SEMPLICE DEL DOTTO BILIARE COMUNE RIPARAZIONE DI ALTRI DOTTI BILIARI RIMOZIONI DI PROTESI DAL DOTTO BILIARE PANCREATECTOMIA DISTALE ALTRA PANCREATECTOMIA PARZIALE PANCREATECTOMIA TOTALE PANCREATICODUODENECTOMIA RADICALE RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE DIRETTA Data 5/04/03 Il Direttore Sanita Pag. 5 di 7 5

26 Codice Descrizione Intervento Num. Interventi RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE INDIRETTA RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE DIRETTA CON INNESTO RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE INDIRETTA CON INNEST RIPARAZIONE BILATERALE DI ERNIA INGUINALE DIRETTA CON INNESTO O RIPARAZIONE BILATERALE DI ERNIA INGUINALE INDIRETTA CON INNESTO RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA CRURALE CON INNESTO O PROTESI ALTRA ERNIORRAFIA CRURALE MONOLATERALE RIPARAZIONE DI ERNIA OMBELICALE CON PROTESI ALTRA ERNIORRAFIA OMBELICALE RIPARAZIONE DI ERNIA SU INCISIONE RIPARAZIONE DI ALTRA ERNIA DELLA PARETE ADDOMINALE ANTERIORE RIPARAZIONE DI ERNIA SU INCISIONE CON PROTESI RIPARAZIONE DI ALTRA ERNIA DELLA PARETE ADDOMINALE ANTERIORE CON RIPARAZIONE DI ERNIA DIAFRAMMATICA, PER VIA ADDOMINALE LAPARATOMIA ESPLORATIVA RIAPERTURA DI LAPAROTOMIA RECENTE ALTRA LAPARATOMIA LAPAROSCOPIA BIOPSIA DELLA PARETE ADDOMINALE O DELL'OMBELICO BIOPSIA DEL PERITONEO BIOPSIA (PERCUTANEA) (AGOBIOPSIA) DI MASSA INTRAADDOMINALE LAVAGGIO PERITONEALE ALTRE PROCEDURE DIAGNOSTICHE SULLA REGIONE ADDOMINALE ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONE O TESSUTO DI PARETE ADDOMI ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI TESSUTO PERITONEALE LISI LAPAROSCOPICA DI ADESIONI PERITONEALI ALTRE LISI DI ADESIONI PERITONEALI RISUTURA DI DIASTASI POSTOPERATORIA DELLA PARETE ADDOMINALE ALTRA SUTURA DELLA PARETE ADDOMINALE Data 5/04/03 Il Direttore Sanita Pag. 6 di 7 6

27 Codice Descrizione Intervento Num. Interventi ALTRA RIPARAZIONE DELL'OMENTO INIEZIONE DI SOSTANZE TERAPEUTICHE AD AZIONE LOCALE NELLA CAVITA ALTRI INTERVENTI SULLA REGIONE ADDOMINALE NEFROURETERECTOMIA NEFRECTOMIA DI RENE UNICO URETERECTOMIA, SAI CISTOSTOMIA PERCUTANEA SUTURA DI LACERAZIONE VESCICALE CATETERISMO VESCICALE CIRCONCISIONE ALTRA OVARIOTOMIA ALTRA BIOPSIA DELL'OVAIO BIOPSIA LAPAROSCOPICA DELL'OVAIO ALTRE PROCEDURE DIAGNOSTICHE LAPAROSCOPICHE SULL'OVAIO ALTRE PROCEDURE DIAGNOSTICHE SULL'OVAIO RESEZIONE CUNEIFORME DELL'OVAIO ALTRA ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DELL'OVAIO OVARIOTOMIA LAPAROSCOPICA MONOLATERALE ALTRA SALPINGO-OVARIECTOMIA MONOLATERALE RIMOZIONE DI ENTRAMBE LE OVAIE NELLO STESSO INTERVENTO RIMOZIONE DELL'OVAIO RESIDUO RIMOZIONE LAPAROSCOPICA DI ENTRAMBE LE OVAIE NELLO STESSO INTERV ALTRA RIMOZIONE DI ENTRAMBE LE OVAIE E DELLE TUBE NELLO STESSO I LISI LAPAROSCOPICA DI ADERENZE DELLE OVAIE E DELLE TUBE ALTRA LISI DI ADERENZE DELLE OVAIE E DELLE TUBE ALTRI INTERVENTI SULL'OVAIO LEGATURA E SEZIONE ENDOSCOPICA BILATERALE DELLE TUBE SALPINGECTOMIA TOTALE MONOLATERALE ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONE DELLE TUBE Data 5/04/03 Il Direttore Sanita Pag. 7 di 7 7

28 Codice Descrizione Intervento Num. Interventi ALTRA ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE DI LESIONE DELL'UTERO ALTRA E NON SPECIFICATA ISTERECTOMIA ADDOMINALE TOTALE ISTERECTOMIA ADDOMINALE RADICALE LAPAROSCOPICA ALTRA E NON SPECIFICATA ISTERECTOMIA ADDOMINALE RADICALE ALTRA E NON SPECIFICATA ISTERECTOMIA RIMOZIONE DI DISPOSITIVO IMPIANTATO, SEDE NON SPECIFICATA ALTRA SEZIONE DEI TESSUTI MOLLI ALTRE PROCEDURE DIAGNOSTICHE SU MUSCOLI, TENDINI, FASCE E BORSE, ASPORTAZIONE DI LESIONE DEI MUSCOLI AMPUTAZIONE DELL'ARTO INFERIORE, SAI MASTECTOMIA RADICALE MONOLATERALE ALTRA INCISIONE CON DRENAGGIO DELLA CUTE E DEL TESSUTO SOTTOCUTA INCISIONE CON RIMOZIONE DI CORPO ESTRANEO O DISPOSITIVO DA CUTE INSERZIONE DI POMPA DI INFUSIONE TOTALMENTE IMPIANTABILE ALTRA INCISIONE DELLA CUTE E DEL TESSUTO SOTTOCUTANEO BIOPSIA DELLA CUTE E DEL TESSUTO SOTTOCUTANEO ASPORTAZIONE DI CISTI O SENO PILONIDALE ALTRA ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO CUT ASPORTAZIONE RADICALE DI LESIONE DELLA CUTE ALTRI INTERVENTI SULLA CUTE E SUL TESSUTO SOTTOCUTANEO COLANGIOGRAFIA INTRAOPERATORIA DIAGNOSTICA ECOGRAFICA DELL'APPARATO DIGERENTE INIEZIONE O INFUSIONE DI SOSTANZE CHEMIOTERAPICHE PER TUMORE APPLICAZIONE O SOMMINISTRAZIONE DI SOSTANZA CHE OSTACOLA LE ADER IPERTERMIA PER IL TRATTAMENTO DI TUMORE Reparto: DC D.H. CHIRURGIA BENTIVOGLIO Totale Reparto: CHIRURGIA BENTIVOGLIO LEGATURA E STRIPPING DI VENE VARICOSE DELL'ARTO INFERIORE ALTRA ASPORTAZIONE DI VENE DELL'ARTO INFERIORE 7 6 Data 5/04/03 Il Direttore Sanita Pag. 8 di 7 8

29 Codice Descrizione Intervento Num. Interventi ALTRA REVISIONE DI INTERVENTI VASCOLARI BIOPSIA DI STRUTTURE LINFATICHE ASPORTAZIONE DI LINFONODI CERVICALI PROFONDI ASPORTAZIONE DI LINFONODI INGUINALI ASPORTAZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DEL RETTO ALTRA PROCTOPESSI ALTRA RIPARAZIONE DEL RETTO INCISIONE DI ASCESSO PERIANALE ASPORTAZIONE DI APPENDICE CUTANEA PERIANALE ALTRA ASPORTAZIONE DI TESSUTI PERIANALI FISTULOTOMIA ANALE FISTULECTOMIA ANALE BIOPSIA DELL'ANO ASPORTAZIONE ENDOSCOPICA O DEMOLIZIONE DI LESIONE O TESSUTO DELL ALTRA ASPORTAZIONE O DEMOLIZIONE LOCALE DI LESIONE O TESSUTO DEL LEGATURA DELLE EMORROIDI ASPORTAZIONE DELLE EMORROIDI SFINTEROTOMIA ANALE LATERALE SINISTRA ALTRI INTERVENTI SULL'ANO RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE DIRETTA RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE INDIRETTA RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE DIRETTA CON INNESTO RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE INDIRETTA CON INNEST RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA INGUINALE CON INNESTO O PROTES RIPARAZIONE BILATERALE DI ERNIA INGUINALE DIRETTA RIPARAZIONE BILATERALE DI ERNIA INGUINALE DIRETTA CON INNESTO O RIPARAZIONE MONOLATERALE DI ERNIA CRURALE CON INNESTO O PROTESI ALTRA ERNIORRAFIA CRURALE MONOLATERALE RIPARAZIONE DI ERNIA OMBELICALE CON PROTESI Data 5/04/03 Il Direttore Sanita Pag. 9 di 7 9

U.O. DI CHIRURGIA GENERALE

U.O. DI CHIRURGIA GENERALE DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PRESIDIO OSPEDALIERO OSPEDALE BENTIVOGLIO U.O. DI CHIRURGIA GENERALE DIRETTORE DOTT. SALVATORE VIRZì RELAZIONE TECNICA ANNO 00 INDICE ORGANIGRAMMA MEDICO... FUNZIONIGRAMMA MEDICO

Dettagli

PRESIDIO OSPEDALIERO SIRAI ANGIOPLASTICA PERCUTANEA CORONARICA TRANSLUMINALE (PTCA) O ATERECTOMIA CORONARICA

PRESIDIO OSPEDALIERO SIRAI ANGIOPLASTICA PERCUTANEA CORONARICA TRANSLUMINALE (PTCA) O ATERECTOMIA CORONARICA TABELLA PRESIDIO OSPEDALIERO SIRAI Unità Operativa Codice Intervent o Descrizione Intervento Quantità 00.66 ANGIOPLASTICA PERCUTANEA CORONARICA TRANSLUMINALE (PTCA) O ATERECTOMIA CORONARICA 3. TRACHEOSTOMIA

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE. Data di nascita 26/06/1959 Qualifica

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE. Data di nascita 26/06/1959 Qualifica MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome AMATO TOMMASO Data di nascita 26/06/1959 Qualifica Dirigente medico I livello a rapporto esclusivo Chirurgia Generale Ospedale San

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 15 giugno 2007. Unità Operativa Chirurgia Generale Ospedale di Isola della Scala

Carta dei Servizi rev. 15 giugno 2007. Unità Operativa Chirurgia Generale Ospedale di Isola della Scala Carta dei Servizi rev. 15 giugno 2007 Unità Operativa Azienda ULSS n. 22 - Bussolengo (VR) Dipartimento di Unità Operativa Chirurgia Blocco A - Primo piano: ambulatori Blocco B - Terzo piano: degenze e

Dettagli

MARTEDI DELL ORDINE ATTUALITÀ IN CHIRURGIA VIDEO-ASSISTITA CHIRURGIA GENERALE, CHIRURGIA PLASTICA, ORTOPEDIA

MARTEDI DELL ORDINE ATTUALITÀ IN CHIRURGIA VIDEO-ASSISTITA CHIRURGIA GENERALE, CHIRURGIA PLASTICA, ORTOPEDIA ATTUALITÀ IN CHIRURGIA VIDEO-ASSISTITA CHIRURGIA GENERALE, CHIRURGIA PLASTICA, ORTOPEDIA 1 PRESENTAZIONE Luigi Roncoroni Direttore SC Clinica Chirurgica e Terapia Chirurgica, Francesco Ceccarelli Direttore

Dettagli

U.O. CHIRURGIA GENERALE E VIDEOCHIRURGIA P.O. di Castelfranco Veneto

U.O. CHIRURGIA GENERALE E VIDEOCHIRURGIA P.O. di Castelfranco Veneto CARTA DEI SERVIZI U.O. CHIRURGIA GENERALE E VIDEOCHIRURGIA P.O. di Castelfranco Veneto U.O. Autonoma di Chirurgia Generale e Videochirirgia: Direttore Dr. Carlo Augusto Sartori U.O. Aggregata di Chirurgia

Dettagli

Endoscopia nell anno successivo

Endoscopia nell anno successivo COLON FOLLOW-UP 01 Endoscopia nell anno successivo DESCRIZIONE: Stima la proporzione di pazienti sottoposti a endoscopia nei 12 mesi successivi all intervento 0-20 DISTRIBUZIONE SPAZIALE 21-40 41-60 61-80

Dettagli

TARIFFARIO UNICO AZIENDALE in vigore dal 1 settembre 2014 per pazienti iscritti al SSN

TARIFFARIO UNICO AZIENDALE in vigore dal 1 settembre 2014 per pazienti iscritti al SSN RIO UNICO AZIENDALE in vigore dal 1 settembre 2014 per pazienti iscritti al SSN RICOVERI ESEGUITI IN ATTIVITA LIBERO PROFESSIONALE IN ACCORDO CON COMPAGNIE ASSICURATIVE CONVENZIONATE Settembre 2014 Indice

Dettagli

S. C. di GASTROENTEROLOGIA OSPEDALE SAN BASSIANO

S. C. di GASTROENTEROLOGIA OSPEDALE SAN BASSIANO S. C. di GASTROENTEROLOGIA OSPEDALE SAN BASSIANO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Gastroenterologia rappresenta il punto di riferimento per il territorio ed il nosocomio ospedaliero

Dettagli

A relazione dell'assessore Monferino:

A relazione dell'assessore Monferino: REGIONE PIEMONTE BU35 30/08/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 30 luglio 2012, n. 54-4257 D.G.R. n. 73-13176 del 26.07.2004 e s.m.i.. Aggiornamento del nomenclatore tariffario per la trasformazione

Dettagli

CHIRURGIA GENERALE. Guida al DAY SURGERY

CHIRURGIA GENERALE. Guida al DAY SURGERY CHIRURGIA GENERALE Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre

Dettagli

AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO - SANITARIA N.13

AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO - SANITARIA N.13 Servizio Sanitario Nazionale Regione Veneto AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO - SANITARIA N.13 Unità Operativa Complessa di MEDICINA INTERNA Presidio Ospedaliero di Mirano (VE) Direttore: Dott. Giuseppe Donà

Dettagli

Qualifica MEDICI Dirigente medico a rapp.esclusivo(med. ) Inc.di strutt.complessa-area medica

Qualifica MEDICI Dirigente medico a rapp.esclusivo(med. ) Inc.di strutt.complessa-area medica MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome [COGNOME, Nome] Data di nascita EDERLE ANDREA 15-mag-50 Qualifica MEDICI Dirigente medico a rapp.esclusivo(med. ) Amministrazione Azienda Ulss

Dettagli

Area Funzionale Chirurgica del P.O. di Pescia GUIDA AI SERVIZI

Area Funzionale Chirurgica del P.O. di Pescia GUIDA AI SERVIZI Area Funzionale Chirurgica del Presidio Ospedaliero S.S. Cosma e Damiano di Pescia ON-LINE www.usl3.toscana.it SISTEMA CARTA DEI SERVIZI Gentile Signore, Gentile Signora, l Area Funzionale Chirurgica dell

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO- PROFESSIONALE DEL DOTT. PAOLO PIERALLI. Nato a S. Giovanni Valdarno, il 07/05/1948, ed ivi residente in via S.

CURRICULUM FORMATIVO- PROFESSIONALE DEL DOTT. PAOLO PIERALLI. Nato a S. Giovanni Valdarno, il 07/05/1948, ed ivi residente in via S. CURRICULUM FORMATIVO- PROFESSIONALE DEL DOTT. PAOLO PIERALLI Nato a S. Giovanni Valdarno, il 07/05/1948, ed ivi residente in via S. Lavagnini 97/A 1. TITOLI DI STUDIO E ACCADEMICI:! Laurea in Medicina

Dettagli

ELENCO GRANDI INTERVENTI CHIRURGICI (ART. 11/A)

ELENCO GRANDI INTERVENTI CHIRURGICI (ART. 11/A) Allegato A al Regolamento ELENCO GRANDI INTERVENTI CHIRURGICI (ART. 11/A) Interventi sul sistema nervoso Craniotomia e craniectomia (decompressiva e/o esplorativa per ascesso epidurale, ematoma extradurale,

Dettagli

Curriculum Vitae del dr. Giancarlo Ionta

Curriculum Vitae del dr. Giancarlo Ionta Curriculum Vitae del dr. Giancarlo Ionta Nato a Napoli il 25/09/1952, dopo aver frequentato la scuola dell obbligo si iscrive al liceo classico e ne consegue la maturità, che gli permette l iscrizione

Dettagli

La sperimentazione dell e-procurement negli approvvigionamenti di Sala Operatoria.

La sperimentazione dell e-procurement negli approvvigionamenti di Sala Operatoria. La sperimentazione dell e-procurement negli approvvigionamenti di Sala Operatoria. L azienda ASL di Viterbo ha voluto verificare l impatto dell implementazione di un sistema di acquisti on-line attraverso

Dettagli

ore 8.30 Venerdì 9 novembre 2012 Ospedale di Bentivoglio (BO) Corso intensivo diecografia interventistica

ore 8.30 Venerdì 9 novembre 2012 Ospedale di Bentivoglio (BO) Corso intensivo diecografia interventistica ore 8.30 Venerdì 9 novembre 2012 (BO) Corso intensivo diecografia interventistica Numero dei partecipanti 25 partecipanti Destinatari Medici specialisti in Medicina Interna, Gastroenterologia, Chirurgia,

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA PISANA Responsabile - DAI Gastroenterologia

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA PISANA Responsabile - DAI Gastroenterologia INFORMAZIONI PERSONALI Nome Buccianti Piero Data di nascita 29/12/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente medico AZIENDA Responsabile - DAI Gastroenterologia

Dettagli

Strumentario chirurgico: problema o opportunità?

Strumentario chirurgico: problema o opportunità? Nona giornata di formazione in Ticino 16 ottobre 2012 Sono andati su marte, e noi? Strumentario chirurgico: problema o opportunità? Servizio di noleggio in outsurcing dello strumentario chirurgico sterile

Dettagli

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE DOVE ANDARE PER cominciare un percorso oncologico, prenotare una visita CENTRO ACCOGLIENZA E SERVIZI (CAS): Ospedale U. Parini, blocco D, piano -1 È la struttura dedicata

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Maniscalchi Salvatore Indirizzo Via Giosue Carducci n. 26 PALAZZO ADRIANO (PA) Telefono 091/8348586 339/4999660 Fax E-mail Nazionalità

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. FERRARI CLAUDIA Data di nascita 19/01/1954. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 0172719308

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. FERRARI CLAUDIA Data di nascita 19/01/1954. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 0172719308 INFORMAZIONI PERSONALI Nome FERRARI CLAUDIA Data di nascita 19/01/1954 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL CN1 Staff - SOC CHIRURGIA GENERALE 0172719276

Dettagli

La carcinosi peritoneale

La carcinosi peritoneale La carcinosi peritoneale cos è e come si cura Il peritoneo Il peritoneo è una membrana sottile e trasparente che ricopre la parete interna della cavità addominale e pelvica, e tutti i visceri che vi sono

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R

F O R M A T O E U R O P E O P E R F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail SARONNI CRISTIANO Nazionalità italiana Data di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE Date

Dettagli

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Informazione per pazienti Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Questo opuscolo è stato realizzato per fornire alcune utili informazioni sul percorso seguito

Dettagli

DAY SURGERY MULTIDSCIPLINARE

DAY SURGERY MULTIDSCIPLINARE DAY SURGERY MULTIDSCIPLINARE Ospedale di Santa Margherita Ligure Responsabile: Dott. Matteo VITA Capo Sala: Sig.ra Anna ECCHIO DOVE SIAMO La struttura è situata al 5 piano dell Ospedale di Santa Margherita

Dettagli

Prof. Dr. Francescopaolo Mattioli

Prof. Dr. Francescopaolo Mattioli Prof. Dr. Francescopaolo Mattioli Professore Ordinario di Chirurgia Generale -Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Genova (*) Direttore della Divisione di Clinica Chirurgica R - Azienda

Dettagli

La Sanità nel Lazio Rapporto 2011 sull Attività Ospedaliera Le reti specialistiche: modelli organizzativi ed indicatori di monitoraggio

La Sanità nel Lazio Rapporto 2011 sull Attività Ospedaliera Le reti specialistiche: modelli organizzativi ed indicatori di monitoraggio La Sanità nel Lazio Rapporto 2011 sull Attività Ospedaliera Le reti specialistiche: modelli organizzativi ed indicatori di monitoraggio Domenico Di Lallo Roma, 18 dicembre 2012 Indice della presentazione

Dettagli

KEY TERMS. Versione del 10.06.2014

KEY TERMS. Versione del 10.06.2014 KEY TERMS. Versione del 10.06.2014 1 Coltura positiva ottenuta in modo asettico 2 Ascesso di un solo punto di sutura ( stitch abcess ) 30.09.2013 Si tratta di una coltura ottenuta da un prelievo effettuato

Dettagli

Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli. f.tatangelo@istitutotumori.na.it

Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli. f.tatangelo@istitutotumori.na.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome TATANGELO FABIANA Data di nascita 25/02/1957 Qualifica Amministrazione Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli Incarico

Dettagli

CURRICULUM VITAE 06.51005732

CURRICULUM VITAE 06.51005732 CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome GIANLUCA RALLO Data di nascita 16.11.1968 Qualifica DIRIGENTE MEDICO DI I LIVELLO Amministrazione USL RM C Incarico attuale DIRIGENTE MEDICO PRESSO LA U.O.S.D

Dettagli

Collaboratore Professionale Sanitario Esperto - Infermiere. Posizione Organizzativa - CHIRURGIA GENERALE

Collaboratore Professionale Sanitario Esperto - Infermiere. Posizione Organizzativa - CHIRURGIA GENERALE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Lauria Tiziana Data di nascita 18/04/1965 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Collaboratore Professionale Sanitario Esperto - Infermiere

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA LIBERO-PROFESSIONALE P.O. BOLLATE ANNO 2015 TERAPIA INTENSIVA MEDICINA GENERALE 22.6.2015 MEDICO IMPORTO LUOGO GIORNI ORARIO

CALENDARIO ATTIVITA LIBERO-PROFESSIONALE P.O. BOLLATE ANNO 2015 TERAPIA INTENSIVA MEDICINA GENERALE 22.6.2015 MEDICO IMPORTO LUOGO GIORNI ORARIO 22.6.2015 CALENDARIO ATTIVITA LIBERO-PROFESSIONALE P.O. BOLLATE ANNO 2015 MEDICO IMPORTO LUOGO GIORNI ORARIO TERAPIA INTENSIVA U.S. 1714 - Dott.ssa M. BRICCHI C/O PAD. 63 - AMBULATORIO FISIATRIA - 4 PIANO

Dettagli

L ospedale del futuro: siamo preparati? Massimo Laus Bologna

L ospedale del futuro: siamo preparati? Massimo Laus Bologna L ospedale del futuro: siamo preparati? Massimo Laus Bologna L ospedale del futuro Edilizia/tecnologia Logistica ( intensità di cura) Percorsi dei Pazienti Le nuove professioni sanitarie Responsabilità

Dettagli

Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale

Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale CONVEGNO INTERNAZIONALE ACCREDITAMENTO, PROGRAMMI DI VALUTAZIONE ESTERNA E SICUREZZA DEL PAZIENTE Roma, 7-8 marzo 2011 Esperienza di utilizzo integrato del blocco operatorio in una rete ospedaliera provinciale

Dettagli

CURRICULUM VITAE DEL Dr. PIETRO CAPASSO

CURRICULUM VITAE DEL Dr. PIETRO CAPASSO CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pietro Capasso Data di nascita 09/09/1951 Qualifica Dirigente 1 livello Amministrazione A.O.Monaldi Incarico Attuale Dirigennte 1 livello UOC chirurgia generale

Dettagli

Come con l'aiuto del calore e di farmaci la chirurgia può oggi sconfiggere i tumori del peritoneo

Come con l'aiuto del calore e di farmaci la chirurgia può oggi sconfiggere i tumori del peritoneo Come con l'aiuto del calore e di farmaci la chirurgia può oggi sconfiggere i tumori del peritoneo La chirurgia associata a Chemioipertermia Intraoperatoria Negli ultimi anni le possibilità di trattamento

Dettagli

U.O. Ostetricia e Ginecologia. Documento di presentazione della U.O. Ostetricia e Ginecologia

U.O. Ostetricia e Ginecologia. Documento di presentazione della U.O. Ostetricia e Ginecologia Pag. 1/6 di presentazione della U.O. Ostetricia e Ginecologia 1. Emissione... 1 2. Presentazione... 1 3. Mission... 3 4. Vision... 4 5. Obiettivi generali... 5 1. Emissione Rev. 0 Descrizione modifiche

Dettagli

CURRICULUM VITAE PROFESSIONALE

CURRICULUM VITAE PROFESSIONALE CURRICULUM VITAE PROFESSIONALE Via Giuseppe Belluzzo n. 51 INFORMAZIONI PROFESSIONALI Nome Cognome Raffaele ALBANO BARILLI Data e luogo di nascita 07/11/1956 Castel San Giorgio (Salerno) Stato civile Coniugato

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

Informa. Week Surgery. Cosa sapere Cosa fare DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I

Informa. Week Surgery. Cosa sapere Cosa fare DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I Informa Week Surgery Cosa sapere Cosa fare SISTEMA SANITARIO REGIONALE AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI Cos è la Week Surgery La Week Surgery

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Raffaele Sulis. Nome. Indirizzo. Telefono. Fax. E-mail raffaelesulis@asl8cagliari.it. Nazionalità ITALIANA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Raffaele Sulis. Nome. Indirizzo. Telefono. Fax. E-mail raffaelesulis@asl8cagliari.it. Nazionalità ITALIANA INFORMAZIONI PERSONALI Nome Raffaele Sulis Indirizzo Telefono Fax E-mail raffaelesulis@asl8cagliari.it Nazionalità ITALIANA Data di nascita 03 marzo 1951 Titolo di studio Altri titoli di studio e professionali

Dettagli

Unità Multidisciplinare di Senologia. Dedicato a te, donna. Percorso Senologico. con la collaborazione dell'associazione

Unità Multidisciplinare di Senologia. Dedicato a te, donna. Percorso Senologico. con la collaborazione dell'associazione Percorso Senologico Dedicato a te, donna Unità Multidisciplinare di Senologia con la collaborazione dell'associazione Percorso Senologico dedicato a te, donna Percorso senologico E' un percorso di accoglienza

Dettagli

Il reparto polmone, in quali mani? L eperienza della Azienda USL di Bologna: la Medicina F

Il reparto polmone, in quali mani? L eperienza della Azienda USL di Bologna: la Medicina F CONGRESSO REGIONALE SIMEU : 8 FEBBRAIO 2013 IL PRONTO SOCCORSO ED IL RICOVERO APPROPIRATO Il reparto polmone, in quali mani? L eperienza della Azienda USL di Bologna: la Medicina F Dr.ssa Clara Cesari

Dettagli

Istituto Tumori Toscano ITT

Istituto Tumori Toscano ITT Istituto Tumori Toscano ITT Il percorso normativo Azione Progr. per l oncologia 1998 P.S.R. Istituzione Coordinamento Rete Oncologica 2001 P.S.R. 2002 Istituto Toscano Tumori Istituzione delle UU.OO. di

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi. Ospedale San Martino di Belluno. Iter di approvazione. Redazione Verifica Approvazione

Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi. Ospedale San Martino di Belluno. Iter di approvazione. Redazione Verifica Approvazione CARTA DEI SERVIZI UNITA' OPERATIVA DI GASTROENTEROLOGIA Sistema di gestione per la Qualità Carta dei servizi Struttura Ospedale San Martino di Belluno Unità operativa/servizio Direttore Documento emesso

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CONGEDO ORDINARIO ANNO 2005

PROGRAMMAZIONE CONGEDO ORDINARIO ANNO 2005 AZIENDA OSPEDALE - UNIVERSITA' Arcispedale Sant'Anna PROGRAMMAZIONE CONGEDO ORDINARIO ANNO 2005 L Azienda ritiene di confermare anche per l anno 2005 l obiettivo di procedere ad una tendenziale riduzione

Dettagli

ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ALLEGATO B ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Medico Specialista ( es. geriatria- medicina interna o discipline equipollenti) 1. Prima visita domiciliare e stesura della

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON DATA DI AGGIORNAMENTO: MARZO 2012 Adenoma con displasia alto grado o severa (1) Escissione locale completa endoscopica in unica escissione (non piecemeal) Resezione

Dettagli

Titoli Accademici Data Luglio 1993 Diploma di specializzazione in Chirurgia Generale, Università di Napoli

Titoli Accademici Data Luglio 1993 Diploma di specializzazione in Chirurgia Generale, Università di Napoli 1 Dati Personali Nome Codice fiscale Cittadinanza Data di nascita sesso indirizzo E-mail Mobile phone Domenico Abate abatedomenico@libero.it Titoli Accademici Data Luglio 1993 Diploma di specializzazione

Dettagli

Sicurezza in sala operatoria: scheda perioperatoria Aou di Sassari

Sicurezza in sala operatoria: scheda perioperatoria Aou di Sassari Sicurezza in sala operatoria: scheda perioperatoria Aou di Sassari Data Revisione Redazione Autorizzazione e Approvazione Aprile 2010 Aprile 2014 Dott.ssa Antonella Virdis CPSI Antonella Sassu Dott Giovanni

Dettagli

Regione Puglia PROGETTO DI ATTIVAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO (CCR) IN PUGLIA

Regione Puglia PROGETTO DI ATTIVAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO (CCR) IN PUGLIA Regione Puglia ALLEGATO E PROGETTO DI ATTIVAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING DEL CARCINOMA DEL COLON-RETTO (CCR) IN PUGLIA (ai sensi della Legge 138/2004 e dell Intesa Stato-Regioni e Province Autonome

Dettagli

TEMPI ATTESA 2011 - ATTIVITA' AMBULATORIALE RICOVERI

TEMPI ATTESA 2011 - ATTIVITA' AMBULATORIALE RICOVERI TEMPI ATTESA 2011 - ATTIVITA' AMBULATORIALE RICOVERI decreto 654 del 20 luglio 2011 RILEVATI AL 7/9/2011 T max in Area Oncolo gica Area cardio- OSPEDALE vascola- PRESTAZIONI Breno Prestazioni Ambulatoriali

Dettagli

Revisione biennio 2014-2015. Piano Sanitario Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Revisione biennio 2014-2015. Piano Sanitario Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Revisione biennio 2014-2015 Piano Sanitario Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Revisione biennio 2014-2015 Riduzione del premio per il dipendente ad 370,00 ed adeguamento dei premi diversi da quello

Dettagli

BORDONI PIERPAOLO. Pierpaolo.bordoni@gmail.com

BORDONI PIERPAOLO. Pierpaolo.bordoni@gmail.com F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BORDONI PIERPAOLO Indirizzo Via MARINAI D'ITALIA 9 SONDRIO 23100 Telefono 0342214467 Fax E-mail Pierpaolo.bordoni@gmail.com

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Denti Salvatore Data di nascita 01/05/1953

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Denti Salvatore Data di nascita 01/05/1953 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Denti Salvatore Data di nascita 01/05/1953 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Dirigente

Dettagli

POSITION PAPER: RUOLO DELLE STRUTTURE DI DIETETICA E NUTRIZIONE CLINICA

POSITION PAPER: RUOLO DELLE STRUTTURE DI DIETETICA E NUTRIZIONE CLINICA libro:layout 1 21-10-2010 15:06 Pagina 49 POSITION PAPER: RUOLO DELLE STRUTTURE DI DIETETICA E CLINICA M. L. Amerio, D. Domeniconi in collaborazione con la Rete dei Servizi di Dietetica e Nutrizione Clinica

Dettagli

ELECTRONIC PATIENT RECORD: L INTEGRAZIONE DELLE INFORMAZIONI A SUPPORTO DELLA GOVERNANCE SANITARIA

ELECTRONIC PATIENT RECORD: L INTEGRAZIONE DELLE INFORMAZIONI A SUPPORTO DELLA GOVERNANCE SANITARIA ELECTRONIC PATIENT RECORD: L INTEGRAZIONE DELLE INFORMAZIONI A SUPPORTO DELLA GOVERNANCE SANITARIA Adalgisa Protonotari Direttore Programmazione Sanitaria Coordinatore Area Direzione delle Attività Clinico-Assistenziali

Dettagli

REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO

REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO REGOLAMENTO DEL POLICLINICO UNIVERSITARIO CAMPUS BIO-MEDICO Roma, 20 gennaio 2011 Articolo 1: Caratteristiche Generali 1. Il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico (di seguito Policlinico Universitario)

Dettagli

Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele

Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele Informativa per il trattamento chirurgico del Varicocele Il presente documento ha lo scopo di informarla e di fornirle, in maniera il più possibile semplice e comprensibile, tutte le notizie circa la sua

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

Unità Operativa di Chirurgia Plastica

Unità Operativa di Chirurgia Plastica Unità Operativa di Chirurgia Plastica Responsabile : Dr. Cesare Cristofoli Numeri utili: Capo Sala Sonia Zapatero Tel: 045.601.3944 Studio Medici Tel: 045.601.3282 Ambulatorio Tel: 045.601.3217 Reparto

Dettagli

DEFINIZIONE DEL FABBISOGNO DELLE RISORSE INFERMIERISTICHE, FISIOTERAPISTI, DEL PERSONALE DI SUPPORTO E DEL PERSONALE SANITARIO

DEFINIZIONE DEL FABBISOGNO DELLE RISORSE INFERMIERISTICHE, FISIOTERAPISTI, DEL PERSONALE DI SUPPORTO E DEL PERSONALE SANITARIO DEFINIZIONE DEL FABBISOGNO DELLE RISORSE INFERMIERISTICHE, FISIOTERAPISTI, DEL PERSONALE DI SUPPORTO E DEL PERSONALE SANITARIO DELLA RIABILITAZIONE La definizione del fabbisogno delle risorse infermieristiche

Dettagli

Progetto QPCO: Qualità Percepita della Cura in Ospedale

Progetto QPCO: Qualità Percepita della Cura in Ospedale Progetto QPCO: Qualità Percepita della Cura in Ospedale Indagine di soddisfazione rivolta agli utenti dei servizi di degenza INTRODUZIONE L applicazione di strumenti per la rilevazione della soddisfazione

Dettagli

PERCORSO UNITA PROSTATA. POLICLINICO UMBERTO I v.le Regina Elena, 324 Roma

PERCORSO UNITA PROSTATA. POLICLINICO UMBERTO I v.le Regina Elena, 324 Roma PERCORSO UNITA PROSTATA POLICLINICO UMBERTO I v.le Regina Elena, 324 Roma COORDINAMENTO DIAGNOSTICO: Dott.ssa Valeria Panebianco, UOC Radiologia Centrale (Dir.Prof.C.Catalano) Dipartimento di Scienze Radiologiche,

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Dipartimento di Scienze Chirurgiche Istituto di Patologia Chirurgica

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Dipartimento di Scienze Chirurgiche Istituto di Patologia Chirurgica UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE Facoltà di Medicina e Chirurgia A. Gemelli Dipartimento di Scienze Chirurgiche Istituto di Patologia Chirurgica MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO IN CHIRURGIA

Dettagli

TARIFFARIO Per gli interventi non elencati nel tariffario il rimborso sarà eseguito secondo le norme stabilite dalla polizza.

TARIFFARIO Per gli interventi non elencati nel tariffario il rimborso sarà eseguito secondo le norme stabilite dalla polizza. POLIZZA SALUTE CONDIZIONI CONTRATTUALI TARIFFARIO Il presente Tariffario è valido come riferimento per i rimborsi massimi ottenibili per onorari dell Equipe Medica, non convenzionata con Blue Assistance

Dettagli

EMANUELE GRIMALDI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome

EMANUELE GRIMALDI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Nome CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome EMANUELE GRIMALDI Data di nascita 26 gennaio 1962 Qualifica Infermiere coordinatore Amministrazione Fondazione IRCCS CA GRANDA Ospedale Maggiore Policlinico

Dettagli

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE

DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE Organigramma DIREZIONE GENERALE SICUREZZA DEI LAVORATORI E DEGLI AMBIENTI DILAVORO CONTROLLO DIGESTIONE AREA DI SUPPORTO DIREZIONALE PER L ORGANIZZAZIONE E LO SVILUPPO (ASDOS) INGEGNERIA CLINICA DIREZIONE

Dettagli

Interventi di restrizione gastrica

Interventi di restrizione gastrica CENTRO PER LA CURA DELL'OBESITA' E CHIRURGIA MINI INVASIVA Responsabile - Dott. Alessandro Giovanelli Interventi di restrizione gastrica a) Palloncino intragastrico: Il PALLONCINO POSIZIONATO NELLO STOMACO

Dettagli

NON ESSERE PAZIENTE! NELLE FARMACIE CONVENZIONATE www.revitasalute.it PROGETTO SALUTE

NON ESSERE PAZIENTE! NELLE FARMACIE CONVENZIONATE www.revitasalute.it PROGETTO SALUTE 800 65 02 33 NON ESSERE PAZIENTE! NELLE FARMACIE CONVENZIONATE www.revitasalute.it PROGETTO SALUTE PERCHE SCEGLIERE REVITA 10 MOTIVI PER SCEGLIERE REVITA COS E REVITA RE VITA PROGETTO SALUTE È una moderna

Dettagli

Lomonico Sebastiano. Dirigente Medico. Medico specialista frequentatore. Contratto Medico specialista Borsista. Medico specialista frequentatore

Lomonico Sebastiano. Dirigente Medico. Medico specialista frequentatore. Contratto Medico specialista Borsista. Medico specialista frequentatore Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Lomonico Sebastiano ESPERIENZA PROFESSIONALE 01 aprile 2008 alla data attuale Dirigente Medico Azienda Ospedaliera San Paolo Milano Università degli Studi di Milano

Dettagli

III Convegno Nazionale SPES Il sovraffollamento dei servizi di emergenza Ospedale Cardarelli Napoli

III Convegno Nazionale SPES Il sovraffollamento dei servizi di emergenza Ospedale Cardarelli Napoli III Convegno Nazionale SPES Il sovraffollamento dei servizi di emergenza Ospedale Cardarelli Napoli Dott.ssa Maria Carla Attilia Pisano Medicina D Urgenza PS-AMC Primario Dott V. Piedimonte .. un unità

Dettagli

D'Adamo Giuseppe. Fax INFORMAZIONI PERSONALI. Nome Indirizzo ITALY. Telefono

D'Adamo Giuseppe. Fax INFORMAZIONI PERSONALI. Nome Indirizzo ITALY. Telefono FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità Data di nascita D'Adamo Giuseppe ITALY 081-9213769 dada.qiuseppe@tiscali.it; qiuseppe.dadamo-

Dettagli

CURRICULUM VITAE ---- DOTT. STEFANO COLUCCI

CURRICULUM VITAE ---- DOTT. STEFANO COLUCCI CURRICULUM VITAE ---- DOTT. STEFANO COLUCCI Il sottoscritto dr. Stefano Colucci, nato a Napoli il 20/02/1963, e residente in Fontana Liri (FR), V.le XXIX Maggio 26, dichiara il seguente curriculum vitae:

Dettagli

DAI DI CHIRURGIE SPECIALISTICHE, NEFROLOGIA

DAI DI CHIRURGIE SPECIALISTICHE, NEFROLOGIA Pag. 8 DAI DI CHIRURGIE SPECIALISTICHE, NEFROLOGIA Responsabile: Prof. Enrico DI SALVO Sede: Edificio 5 Direzione 2534 Segreteria 2512 Fax 2642 Portineria 2519 Farmacia Dipartimentale Sig.ra Maiorano 4530

Dettagli

PROGETTO DI ATTIVAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING DEI TUMORI DEL COLON-RETTO NELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

PROGETTO DI ATTIVAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING DEI TUMORI DEL COLON-RETTO NELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PROGETTO DI ATTIVAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING DEI TUMORI DEL COLON-RETTO NELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Dati epidemiologici In Emilia-Romagna i tumori del colon-retto costituiscono la seconda causa

Dettagli

Il melanoma: diagnosi e trattamento. Informazioni per pazienti. Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Dermatologia

Il melanoma: diagnosi e trattamento. Informazioni per pazienti. Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Dermatologia Il melanoma: Informazioni per pazienti diagnosi e trattamento Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Dermatologia Dott. Giuseppe Albertini - Direttore Gentile Signora/e, in questo opuscolo

Dettagli

OSPEDALE DI VOGHERA U.O. DI OSTERICIA E GINECOLOGIA

OSPEDALE DI VOGHERA U.O. DI OSTERICIA E GINECOLOGIA OSPEDALE DI VOGHERA U.O. DI OSTERICIA E GINECOLOGIA DIRETTORE Struttura Complessa dott. Marco Galbusera STAFF ATTIVITÀ PRINCIPALI Medici Ostetrica Coordinatore Ostetriche Infermieri dott. Graziano Gabetta

Dettagli

CURRICULUM. Dr TRANELLI Vincenzo, Medico chirurgo. nato a Torino il 16 / 10 / 1954

CURRICULUM. Dr TRANELLI Vincenzo, Medico chirurgo. nato a Torino il 16 / 10 / 1954 CURRICULUM Dr TRANELLI Vincenzo, Medico chirurgo nato a Torino il 16 / 10 / 1954 - Ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l Università degli Studi La Sapienza di Roma in data 12 /04/ 1980

Dettagli

Il miglioramento delle cure urgenti

Il miglioramento delle cure urgenti Ogni anno più di 1 milione e 700 mila cittadini in Emilia-Romagna si rivolgono al pronto soccorso quando hanno un problema sanitario. È un numero che tende a crescere costantemente determinando spesso

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2008 il BLOCCO OPERATORIO OSPEDALE di SALUZZO ASL CN1

LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2008 il BLOCCO OPERATORIO OSPEDALE di SALUZZO ASL CN1 LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2008 il BLOCCO OPERATORIO OSPEDALE di SALUZZO ASL CN1 di Simona Ghigo, SC Direzione Sanitaria Presidio Savigliano Saluzzo, ASL CN1; Guido Cento, SC Ufficio Qualità Integrato

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI INFERMIERISTICA CLINICA MATERNO-INFANTILE INFERMIERISTICA OSTETRICA E GINECOLOGICA

CORSO INTEGRATO DI INFERMIERISTICA CLINICA MATERNO-INFANTILE INFERMIERISTICA OSTETRICA E GINECOLOGICA CORSO INTEGRATO DI INFERMIERISTICA CLINICA MATERNO-INFANTILE INFERMIERISTICA OSTETRICA E GINECOLOGICA MEZZI DI INDAGINE IN GINECOLOGIA 1 ANAMNESI - ginecologica dell infanz - ginecologica ed ostetrica

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome FEDERICI ORIETTA Data di nascita 19/06/1957 Qualifica DIRIGENTE MEDICO 1 LIVELLO Amministrazione IFO - IRE Incarico attuale DIRIGENTE 1 LIVELLO

Dettagli

LE POLITICHE DI TUTELA DELLA SALUTE NELLA REGIONE LOMBARDIA. Antonio G. Mobilia Direttore Generale ASL Città di Milano

LE POLITICHE DI TUTELA DELLA SALUTE NELLA REGIONE LOMBARDIA. Antonio G. Mobilia Direttore Generale ASL Città di Milano LE POLITICHE DI TUTELA DELLA SALUTE NELLA REGIONE LOMBARDIA Antonio G. Mobilia Direttore Generale ASL Città di Milano LA SITUAZIONE ITALIANA ASL con gestione diretta degli Ospedali ASL senza alcun ospedale

Dettagli

PRESTAZIONI SANITARIE (estratto dalla polizza convenzione n. 100.717719.51)

PRESTAZIONI SANITARIE (estratto dalla polizza convenzione n. 100.717719.51) PRESTAZIONI SANITARIE (estratto dalla polizza convenzione n. 100.717719.51) 3. RICOVERO PER GRANDE INTERVENTO CHIRURGICO A SEGUITO DI MALATTIA O INFORTUNIO Grandi Interventi Chirurgici Qualsiasi Trapianto

Dettagli

PUGLIA. Istituto dei Tumori Giovanni Paolo II

PUGLIA. Istituto dei Tumori Giovanni Paolo II Istituto dei Tumori Giovanni Paolo II Via F. S. Hahneman, 10 Bari Tel. 0805555111 Prenotazioni 800290848 www.oncologico.bari.it Direttore Generale Dott. Nicola Pansini Direttore Sanitario Dott. Giuseppe

Dettagli

Vito Ferro. L Urgenza in Sala Operatoria: Il punto di vista Infermieristico.

Vito Ferro. L Urgenza in Sala Operatoria: Il punto di vista Infermieristico. L Urgenza in Sala Operatoria: Il punto di vista Infermieristico. Vito Ferro Infermiere Strumentista Blocco Operatorio Ch.Gen. E Ch.Ped. A.O.P.C. Catanzaro Premessa La SIC definisce il Trauma una Malattia

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail MASSIMILIANO BATTAGLIA Piazza Zumbini 72, Cosenza 3284669059-3666821514 (Aziendale)

Dettagli

OSPEDALE CLASSIFICATO VILLA SALUS

OSPEDALE CLASSIFICATO VILLA SALUS CARTA DEI SERVIZI UNITÀ OPERATIVA di GINECOLOGIA Revisione Revisione 00 del 01/06/2010 Revisione 01 del 20/09/2012 Revisione 02 del 16/10/2013 Revisione 03 del 19/06/2014 Modifiche apportate Trattandosi

Dettagli

Unità Operativa Aziendale di Anatomia Patologica

Unità Operativa Aziendale di Anatomia Patologica Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Patologia Clinica e Medicina Trasfusionale Unità Operativa Aziendale di Anatomia Patologica Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Patologia

Dettagli

PROGRAMMA FORMATIVO 2015

PROGRAMMA FORMATIVO 2015 PROGRAMMA FORMATIVO 2015 SEGRETERIA ORGANIZZATIVA U.O. POLITICHE PER IL PERSONALE E FORMAZIONE COMUNICAZIONE - URP e-mail: ecm@ospedaliriunitipalermo.it urp@ospedaliriunitipalermo.it P.O. VILLA SOFIA Tel.

Dettagli

Guida all utilizzo della PEG

Guida all utilizzo della PEG Guida all utilizzo della PEG INDICE INTRODUZIONE PAG. 3 COSA E LA PEG E A COSA SERVE PAG. 4 MATERIALE NECESSARIO PAG. 5 COME PROCEDERE PER L ALIMENTAZIONE PAG. 6 PREPARAZIONE DELLA NUTRIZIONE PAG. 7 AL

Dettagli

PRESTAZIONI AMBULATORIALI Numero Prestazione Codice ICD9-

PRESTAZIONI AMBULATORIALI Numero Prestazione Codice ICD9- A. Area Oncologica (numero prestazioni = 24) ICD9-1 Visita oncologica 89.7 2 Visita radioterapica pretrattamento 89.03 Radiologia 3 Mammografia 87.37 87.37.1-87.37.2 TC con o senza contrasto 4 Torace 87.41

Dettagli

RISK MANAGEMENT Relazione anno 2006

RISK MANAGEMENT Relazione anno 2006 RISK MANAGEMENT Relazione anno 2006 INDICE: 1. Premessa 3 1.1. Linea guida di prevenzione delle cadute accidentali del paziente ricoverato 3 1.2. Progetto di Gestione dei rischi in sala operatoria 4 1.3.

Dettagli

Casa di Cura Karol Wojtyla Hospital 1

Casa di Cura Karol Wojtyla Hospital 1 Casa di Cura Karol Wojtyla Hospital 1 Finito di stampare nel mese di Maggio 2014 dalla Tipografia Elle Commerciale Progettazione grafica per CAIA Foto Officina Fotografica 2 Casa di Cura Karol Wojtyla

Dettagli

Comunità e salute L Esperienza di San Marino Alfeo Montesi Direttore Generale I.S.S. San Marino, 24 marzo 2006

Comunità e salute L Esperienza di San Marino Alfeo Montesi Direttore Generale I.S.S. San Marino, 24 marzo 2006 Comunità e salute L Esperienza di San Marino Alfeo Montesi Direttore Generale I.S.S. San Marino, 24 marzo 2006 Legge 30 novembre 2004 n. 165 Stato Pianificazione Accreditamento Piano Socio Sanitario DG

Dettagli