MARCHET ALBERTO. CURRICULlTM VITAE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MARCHET ALBERTO. CURRICULlTM VITAE"

Transcript

1 MARCHET ALBERTO CURRICULlTM VITAE

2 INDICE l) Curriculum formativo-professionale pago 3 2) Attività didattica 5 3) Attività di ricerca e produzione scientifica 6 4) Elenco delle pubblicazioni: lavori per esteso abstracts di comunicazioni capitoli di monografie e testi didattici ) Attività clinico-assistenziale 24 6) Attività operatoria 25 2

3 CURRICULUM FORMATIVO-PROFESSIONALE Il rlottor MARCHET ALBERTO Ha conseguito il diploma di Maturità Scientifica nel luglio 1979 presso il Liceo Scientifico Statale di Montebelluna con voti 56/60. Iscritto nell'anno accademico al l anno della facoltà di Medicina e Chirurgia presso l'università degli Studi di Padova, ha conseguito la laurea il con voti 110/110 discutendo la tesi su "Displasia gastrica: problemi di diagnosi e trattamento". Ha conseguito l'abilitazione all'esercizio professionale nella 2 À l'università degli Studi di Padova. sessione dell'anno 1985 presso Ha svolto attività di sostituto di medicina di base nel luglio-agosto 1986 e nel febbraio Ha svolto il servizio sostitutivò civile dal marzo 1987 al novembre 1988 presso l'istituto di Patologia Chirurgica J!' dell'università di Padova con compiti di assistenza ai malati neoplastici. Ha 'lavorato come assistente in chirurgia presso la Casa di Cura privata "Rizzola" di San Dona' di Piave dal giugno all'agosto Ha svolto attività di medico gettonista con contratto libero-professionale presso il Pronto Soccorso deii'o.c. di Vicenza dal novembre 1988 al dicembre Ha svolto attìvitàdi sostituto di guardia medica presso le ULSS no 2 (Agordo) e n 13 (Asolo) dal novembre 1988 al maggio,i 990. Ha conseguito la specializzazione in Chirurgia Generale il presso l'università degli Studi di Padova con voti 70/70 e lode discùtendo la tesi su "Il trattamento chirurgico dell'early Gastric Cancer". E' stato titolare di Guardia Medica presso l'ulss no 23 (Conselve) dal novembre '1991 al gennaio Nel maggio 1990 è risultato vincitore di un Concorso Pubblico per assistente medico presso il Servizio di Accettazione e Pronto Soccorso dell'o.c. di Vicenza -disciplina di Chirurgia Generale- e ha ricoperto l'incarico di assistente medico a tempo pièno presso il suddetto Serv.izio dal l giugno 1990 al31 gennaio 1994; dal 12 marzo 1991 al 31 gennaio 1994 ha usufruito di un comando senza assegni per motivi di studio presso l'università degli Studi di Padova. Dal l febbraio 1994 è cessato dal Servizio per dimissioni volontarie. Dal marzo 1986 al gennaio 1994 è stato medico frequentatore presso l'istituto di Patologia Chirurgica là (attualmente Clinica Chrurgica I) dell'università di Padova (Dir. Prof. M. Lise ed attualmente Prof. Donato Nitti). Durante detto periodo ha svolto attività operatoria, assistenziale, didattica e di ricerca con particolare riferimento alle neoplasie gastriche, colo-rettali e mammarie contribuendo agli studi 3

4 randomizzati dell'eortc sulla chemioterapia adiuvimte del cancro gastrico e sul trattamento profilattico delle metastasi epatiche da carcinoma del colon-retto. Nel febbraio 1991 è risultato vincitore di un Concorso Pubblico per il Dottorato di Ricerca in Oncologia presso l'università di Padova; in tale ambito ha svolto attività di ricerca sulla chemoimmunoterapia delle metastasi epatiche da carcinoma colo-rettale. Ha conseguito il diploma di Dottore di Ricerca il giorno discutendo la tesi "Caratterizzazione immunofenotipica e funzionale dei Linfociti Infiltranti il Tumore (TIL) in pazienti con neoplasie solide!'.. Dal 1 febbraio 1994 a tutt'oggi è dipendente dell'azienda Ospedaliera di Padova presso la Clinica Chirurgica II (fino all'ottobre 2012) e Clinica Chirurgica I (dall'ottobre 2012 a tutt'oggi) dell'università di Padova dove ha prestato e presta i seguenti periodi di Servizio: Dal 1 febbraio 1994 al 31/08/1996 ha ricoperto l'incarico di Primo Livello Dirigenziale Fascia Sub B Assistente Medico, disciplina chirurgia generale tempo indeterminato, con rapporto di lavoro tempo pieno. Dal 01/09/1996 al 05/12/1996 ha ricoperto l'incarico di Primo Livello Dirigenziale Fascia Sub B Assistente Medico EX Art. 117, disciplina chirurgia generale tempo indeterminato, con rapporto di lavoro tempo pieno. Dal 06/12/1996 al 30/07/1999 ha ricoperto l'incarico di Dirigente Medico I Livello Assistente Medico Ex Art. 117, disciplina chirurgia generale tempo indeterminato, con rapporto di lavoro tempo unico. Dal 31/07/1999 al 31/05/2004 ha ricoperto l'incarico di Dirigente Medico a rapp. esclusivo, disciplina chirurgia generale tempo indeterminato, con rapporto di lavoro tempo unico. Dal 01/06/2004 a tutt'oggi ricopre l'incarico di Dirigente Medico a rapp. Esclusivo Incarico di alta professionalità, disciplina chirurgia generale tempo indeterminato, con rapporto di lavoro tempo UnICO. Con Deliberazione n. 392 del 30/05/2006, e successive proroghe è stato conferito al Dr. Marchet l'incarico di Alta Specialità in "Patologia esofago-gastrica" afferente all'unità Operativa Complessa Clinica Chirurgica Generale 2, in applicazione alle procedure di cui all'art. 28 del CCNL 1998/2001, area Dirigenza Medica e Veterinaria, con decorrenza dal O1/06/2004 e sino al 31/12/2015, posizione che tuttora detiene. Nel ha conseguito presso l'università di Pisa il Diploma di ATLS (Advanced Trauma Life Support) ed ha superato il Refresh di detto corso presso l'università di Padova nel Dal 2000 è membro effettivo del Gruppo Italiano di Ricerca sul Cancro Gastrico (GIRCG) e partecipa periodicamente alle riunioni scientifiche dello stesso. Ha partecipato al concorso pubblico per il conferimento dell'incarico di direzione dell'u.o. di chirurgia dell'ospedale.di Belluno tenutosi a Belluno nel mese di settembre 2008 ed è risultato idoneo. Ha partecipato, anche in veste di relatore, a numerosi corsi e congressi nazionali ed internazionali. 4

5 ATTIVITA' DIDATTICA Collabora come correlatore alla preparazione di tesi di laurea in Medicina e Chirurgia e tesi di specializzazione in Chirurgia Oncologica. Sostituisce in alcune lezioni agli studenti della Scuola di specializzazione in Chirurgia Oncologica il Prof. Donati Nitti. Dall'anno accademico svolge la funzione di Professore a contratto presso l'università degli Studi di Padova nell'ambito della Scuola di Specializzazione in CHIRURGIA GENERALE e in CHIRURGIA GENERALE ind. in CHIRURGIA D'URGENZA. In particolare le funzioni di Professore a contratto hanno riguardato i seguenti insegnamenti: - CHIRURGIA.GENERALE ind. in CHIRURGIA GENERALE ÌI\ scuola: aa 1994/95, 1995/96, 1996/97, 1997/98-3 anno di corso Titolo del corso integrativo: Chirurgia Oncologica. Durata del corso: ore lo - CHIRURGIA GENERALE ind. in CHIRURGIA GENERALE 11\ scuola: aa 1994/95, 1995/96, 1996/97, 1997/98, 1998/99, 1999/2000,2000/01 5 anno di corso Titolo del corso integrativo: Applicazioni cliniche dell 'ipertermia intraoperatoria antiblastica Durata del corso: ore lo - CHIRURGIA GENERALE ind. in CHIRURGIA D'URGENZA aa , 2000/0 l - l anno di corso Titolo del corso integrativo: Tecniche chirurgiche per il pnmo trattamento di Pronto Soccorso Durata del corso: ore lo aa 1999/2000, 2000/01, 2001/02-3 anno di corso Titolo del corso integrativo: Chirurgia Generale Durata del corso: ore lo aa 2002/03, 2003/04, 2004/05, 2005/06, 2006/07, 2007/08, 2008/09, , anno di corso Titolo del corso integrativo: Emergenze addominali nel bambino e nel paziente anziano Durata del corso: ore 20 aa 2011/12,2012/ anno di corso Titolo del corso integrativo: Problematiche d'urgenza in Chirurgiçt Oncologica per il chirurgo generale Durata del corso: ore 20 Ha svolto attività di tutore-valutatore per gli Esami di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione di Medico Chirurgo presso l'università degli Studi di Padova nella prima e seconda sessione 2004 e nella seconda sessione

6 ATTIVITA' DI RICERCA E PRODUZIONE SCIENTIFICA Gli argomend di ricerca ai quali si è dedicato e quelli che attualmente sta conducendo sono i seguenti: Nel , in preparazione della tesi di laurea, ha analizzato il significato delle lesioni precancerose nello sviluppo del carcinoma dello stomaco. In. particolare è stato studiato il ruolo della displasia gastrica e sono stati affrontati i problemi relativi al trattamento chirurgico della stessa. Nell'ambito delle patologie benigne dello stomaco si è inoltre occupato delle lesioni polipo idi gastriche. Ha partecipato allo studio di alcuni marcatori neoplastici nelle neoplasie solide. In particolare si è occupato del significato prognostico della ferritina serica confermando l'aumento dei livelli plasmatici della stessa in presenza di neoplasie gastriche e colo-rettali e dell'aumento del CA 19-9 nel succo gastrico dei pazienti affetti da cancro dello stomaco o portatori di lesione precanèerose. Ha dimostrato a livello sperimentale l'azione protettiva svolta dalla Vit. E sull'ulcera da stress indotta nei ratti confermando indirettamente il ruolo che i radicali liberi dell'ossigeno rivestono sull'insorgenza delle lesioni mucose dello stomaco. Durante il dottorato di ricerca ( ) ha studiato le caratteristiche immunofenotipiche e funzionali dei linfociti infiltranti il tumore (TIL) in un gruppo di 103 pazienti sottoposti ad intervento chirurgico per neoplasie solide di varia natura istologica. In particolare le caratteristiche fenotipiche delle linee di TIL coltivate in vitro sono state confrontate con quelle dei TIL ottenuti a fresco e con le linee linfocitarie isolate dal corrispettivo tessuto normale. Inoltre, nell'ambito dei meccanismi di crescita dei TIL, è stato studiato il ruolo dei recettori di membrana per le interleukine espressi nei TIL; a questo riguardo le ricerche effettuate suggeriscono che la crescita dei TIL in vitro venga controllata da più di una citochina e che diversi meccanismi di attivazione e proliferazione agiscano sui TIL durante la immunoterapia con Interleukina-2 (IL-2). In tema di ricerca clinica si è interessato al trattamento chirurgico e multi disciplinare delle neoplasie dell'apparato digerente, dei tessuti molli e della mammella. In particolare ha sviluppato lo studio del carcinoma gastrico, in fase iniziale ed avanzata,sia in riferimento ai fattori che ne condizionano la prognosi sia agli aspetti biomolecolari e genetici. Si è inoltre occupato della gestione e dei risultati dei protocolli dell'eortc per la chemioterapia adiuvante del carcinoma dello stomaco e del colon-retto. Partecipa ad studio italiano dì. chemioterapia adiuvante sul cancro gastrico coordinato dall'intergruppo Nazionale Adiuvante Gastrico e sponsorizzato dall'istituto Mario Negri di Milano Si è infine interessato ai seguenti argomenti di ricerca clinica: - stadiazione e trattamento chirurgico delle neoplasie polmonari primitive' e delle metastasi polmonari; - stadiazione chirurgica del morbo di Hodgkin; - aspetti di fisiopatologia e trattamento chirurgico dell'obesità patologica. 6

7 Ha dato alle stampe 140 pubblicazioni scientifiche di cui: A) 102 lavori per esteso in riviste nazionali, internazionali ed atti di congressi; B) 30abstracts di comunicazioni in congressi nazionali. ed internazionali; C) 8 capitoli di monografie e testi didattici. ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI A) Lavori per esteso su riviste nazionali ed internazionali ed atti di congressi:. 1. ROSSI CR, DE MARCHI F, NITTI D, FAVRETTI F, ALESSIO S, SEGATO S, MARCHET A, LISEM. Il ruolo della relaparotomia nella strategia terapeutica dei pazienti con tumori gastrointestinali. Atti!X Congresso Naz. SICO 1985; NITII D, DA PIAN PP, SERAFINI F, MARCHET A, ZANE D, LISE M. Protocolli dell'eortc sulla profilassi e trattamento delle metastasi epatiche da carcinoma del colon-retto. Atti X O Congresso Nazionale SICO 1986; MARCHET A, NITTI D, DE MARCHI F, SERAFINI F, FARINATI F, ZAVAGNO G, CARDIN F, LISI;: M. La displasia gastrica in pazienti operati per carcinoma gastrico in fase early. Atti XO Congresso Nazionale SICO 1986; ZAVAGNO G, NITTI D, DE MARCHI F, MARCHET A, MOSCHIN N, LISE M. Comportamento della ferritinemia in pazienti portatori di carcinoma dello stomaco e del colon-retto. IO Congreso Naz SIFIPAC 1986; ZAVAGNO G, NITTI D, MARCHET A, MOSCHIN N, BELLUCO C, DE MARCHI F, SERAFINI F, LISE M. Significance of serum ferritin in patients with gastric and colorectal cancer. Eur J Cancer Clin Onco11987; 23 (7): DE MARCHI F, DA PIAN PP, MARCHET A, NITTI D, PUCCIARELLI S, DI MARIO F, FARINATI F, ZANE D, LISE M. Polipi dello stomaco: problemi di diagnosi e trattamento. Chirurgia Triveneta 1987; 27 (2): LISE M, NITTI D, DE MARCHI F, ZANED, MARCHET A. Il cancro dello stomaco nell'anziano. Atti Congresso "L'anziano e il cancro" Padova 1987; FARINATI F, NITTI D, CARDIN F, DI MARIO F, COSTA F, ROSI C, MARCHET A, LISE M, NACCARATO N. CA 19-9 determination in gastric juice: role in identifying gastric cancer and high risk patients. Eur J Clin Onco11988; 24 (5): LISE M, NITTI D, MARCHET A, ZANE D. Trattamenti adiuvanti del carcinoma del colon-retto. Atti Va Congresso Naz. Congiunto SIPAD-AICEB 1988;

8 lo. LISE M, NITTI D, ZAVAGNO G, DE MARCHI F, MARCHET A, BELLUCO C, FIORENTINO M, DOS SANTOS JG, BUYSE M, DUEZ N. Chemioterapia adiuvante con F AM2 nel carcinoma gastrico resecabile: studio clinico controllato dell'eortc Gastrointestinal Tract Cooperative Group. Atti 1st Int. Course "Oncology surgery and perioperative management" 1988; Il. LISE M, NITTI D, MARCHET A, KALAMIAN H, ZANE D. Tratamiento adyuvante del cancer gastrico. Rev Cancer (Madrid) 1988; 2 (2): BELLUCO C, MARCHET A, POMERRI F, DE MARCHI F, ZANGRANDE Z, NITTI D, LISE M. Valutazione radiologica dell'integrità anastomotica dopo intervento chirurgico sulgrosso intestino. Atti Il Congresso Naz. Fed. It. Colonproc ; MARCHET A, ZILIO P, ZANE D, KALAMIAN H, DE MARCHI F, NITTI D, LISE M. Il cancro del colon-retto in pazienti di età avanzata. Atti n Congresso Naz. Fed. It. Colonproct. 1988; ZAVAGNO G, MARCHET A, MOSCHIN N, RAIMONDO A, VESPA D, BELLUCO C, LISE M. Effetto della vit. E sull'ulcera da stress in ratti sottoposti a shock emorragico. Chirurgia 1988; 1: LISE M, ZAVAGNO G, NITTI D, FAVRETTI F, MARCHET A, MOSCHIN N. Interventi allargati nel trattamento chirurgico del carcinoma gastrico. Atti IlIO Congresso American College ofsurgeons 1989; LISE M, NITTI D, MARCHET A, KALAMIAN H, PREGNOLATO P, ZILIO P. La radicalità oncologica nel cancro del retto nell'anziano. Atti IlO Congresso Naz. Soc. 11. Chirurgia Geriatrica 1989; LISE M, NITTI D, MARCHET A, KALAMIAN H, FORNASIERO A, FIORENTINO M, FARINATI F, DI MARIO F. Adjuvant chemotherapy and chemoimmunotherapy for gastric carcinoma.!tal J Gastroenteroi 1989; 21; VESPA D, MARCHET A, ZANE D, TRAV ASCI V, ROSSI CR, NITTI D, LISE M. Correlazioni tra metastasi ai linfonodi ascellari e parametri neoplastici presenti in pazienti con carcinoma mammario. Atti XIIIo Congresso Naz. SICO 1989; LISE M, NITTI D, BUYSE M, MARCHET A, FIORENTINO M, DOS SANTOS JG, DUEZ N. Adjuvant F AM2 in resectable gastric cancer. Anticancer Research 1989; 9: I.F.l, MARCHET A, ZAVAGNO G, FAVRETTI F, CARDIN F, FARINATI F, DI MARIO F, SENO A, PREGNOLATO P, NITTI D, LISE M. Trattamento chirurgico dell'early Gastric Cancer. Nostra esperienza. 8

9 Acta Chir Italica 1989; 45 (6): NITIl D, MARCHET A, VALZANI C, ZANE D, ZILIO P, LISE M. Chemioterapia adiuvante nel carcinoma del colon-retto. Atti XIVo Congresso Naz. SICO 1990; F AVRETTI F, SEGATO G, ZA V AGNO G, MARCHET A, NITTI D, LISE M. Bendaggio gastrico regolabile (BGR) in alternativa alla gastroplastica verticale (VBG) nel trattamento dell'obesità. Il giornale di Chirurgia, 1991; 12 (3): PREGNO LATO P, MARCHET A, SALVAGNO L, KALAMIAN H, VESPA D, MARTELLO T, ZANELLA A, NITTI D, LISE M. Attuali indicazioni alla laparosplenectomia nel morbo di Hodgkin. Atti Xvo Congresso Naz. Sico 1991; ZANELLA A, FAVRETTI F, MARCHET A, DE MARCHI F, ZILIO P, NITTI D, LISE M. Terapia chirurgica delle metastasi polmonari. Atti Xvo Congresso Naz. SICO 1?91; LISE M, NITTI D, MARCHET A, BUYSE M, DUEZ N, FORNASIERO A, DOS SANTOS JG, LA BIANCA R, ROUGIER P, LACAVE A, WILS J. La chirurgia come fattoreprognostico: esperienza di uno studio clinico controllato dell'eortc. Atti XVO Congresso Naz. SICO 1991; FA VRETTI F, SEGATO G, ZANELLA A, MARCHET A, DE MARCHI F, NITTI D, LISE M. Caratteristiche tecniche del bendaggio gastrico regolabile (BGR). Atti XVlo Congresso Naz. Soc. 11. Ricerche in Chir. 1991; LISE M, NITTI D, MARCHET A, FORNASIERO A. Adjuvant treatment for gastric cancer. Anti-CancerDrugs 1991; 2: I.F. 1, PIANON P, MARCHET A, INFANTINO A, MELEGA E, SEGATO G,NITTI D, LISE M. Ruolo dell' exenteratio pelvica nel trattamento del cancro della pelvi. Atti XVo Congresso Naz. SICO 1991; MARCHET A, PIANON P, PREGNOLATO P, VESPA D, VALZANI C, MASSANI M, ZILIO P, SEGATO G, FA VRETTI F, NITTI D, LISE M. L'estensione della linfadenectomia nei trattamento chirurgico del carcinoma gastrico: la nostra esperienza. Atti XVo Congresso Naz. SICO 1991; FAVRETTI F, ZANELLA A, DE MARCHI F, MARCHET A, BRACCIO F, ORSINI C, V ALZANI C, NITTI D, LISE M. Stadiazione.non invasiva (TAC) della malattia N2 nel carcinoma polmonare non a piccole cellule. Atti XVO Congresso Naz. SICO 1991; LISE M, NITTI D, MARCHET A, FARINATI F, BUYSE M, DUEZ N. 9

10 Recent trends in adjuvant therapy for gastric cancer. Onkologie 1992; 15: I.F.O, ZANELLA A, FAVRETTI F, MARCHET A, DE MARCHI F, NITTI D, LISE M. Indicazioni alla terapia chirurgica delle metastasi polmonari. Chirurgia 1992; 5: ZANELLA A, MARCHET A, DA PIAN PP, NITTI D, LISE M. Terapia chirurgica delle metastasi da carcinoma renale. Atti XVl o Congresso Naz. SICO 1992; ZANELLA A, DE MARCHI F, MARCHET A, TOPPAN P, NITTI D. Il nodulo polmonare solitario: approccio diagnostico e terapeutico. Acta Chir It 1993; 49: LISE M, NITTI D, MARCHET A. La chirurgia come fattore prognostico nel trattamento del carcinoma gastrico. Atti xvrr o Congresso Naz SICO 1993; ZANELLA A, MARCHET A, DE MARCHI F, VECCHIATO A, NITTI D. Metastasi pancreatica tardica da carcinoma renale. Chirurgia 1994; 7: ZANELiA A, MARCHET A, MOCELLIN S, NITTI D, LISE M. Risultati del trattamento chirurgico in 34 pazienti con metastasi polìnonari. Atti 96 0 Congresso SIC 1994; NITTI D, MARCHET A, MOCELLIN S, PASETTO L, LISE M. La linfoadenectomia nel cancro dello stomaco: esperienza di Uno studio multi centrico dell'eortc. AttiXVIII o Congresso NazSICO 1994; ZANELLA A, MARCHET A, CHIESURA M, NITTI D. Valutazione con TAC delle adenopatie mediastiniche da carcinoma polmonare non a piccole cellule. Atti XVIII o Congresso Naz SICO 1994; MARCHET A, MOCELLIN S, PUCCIARELLI S, POMERRI F, PAGIARO E, PASETTO L, ZANELLAA, NITTI D, LISE M. Valutazione funzionale delle tecniche di ricostruzione della continuità digestiva dopo gastroresezione. Atti Congresso Naz delle Malattie Digestive 1994; ZANELLA A, MARCHET A, NITTI D, LISE M. Metastasi polmonari da carcinoma colorettale: indicazioni alla chirurgia. Atti xvrro Congresso Naz SIRC 1994; LISE M, NITTI D, MARCHET A, FORNASIERO A, SAHMOUD T, DUEZ N. Adjuvant chemotherapy for gastric cancer. Resu1ts òf recent european clinical trial. Dig Surg 1994; 11: lo

11 43. LISE M, NITTI D, MARCHET A, MOCELLIN S. Prospettive della chirurgia e del trattamento multidisciplinare del cancro dello stomaco. Acta Chir It 1994; 50: ZANELLA A, MARCHET A, FAVRETTI F, DE MARCHI F, NITTI D. Validità del trattamento chirurgico nel carcinoma polmonare non a piccole cellule con invasione dei linfonodi mediastinici (N2). Chirurgia 1994; 7: ZANELLA A, MARCHET A, PUCCIARELLI S, LISE M. Metastasi polmonari da carcinoma colo-rettale. Ruolo della chirurgia. Riv It Colo-Proct 1994; 13(4): PILATI PL, PUCCIARELLI S, TOPPAN P, PIRILLO A, CHEMELLO'F, MARCHET A. Terapia chirurgica nei carcinoidi gastrici. Acta Ch Ital1994;50: LISE M, NITTI D, MARCHET A, SAHMOUD T, DUEZ N, FORNASIERO A, GUIMARAES DOS SANTOS 1, LABIANCA R, LASSER PH, GIGNOUX M. Prognostic factors in resectable gastric cancer: results ofeortc study Ne on FAM adjuvant chemotherapy. Ann Surg Onco11995; 2(6): I.F.0, LISE M, NI1TI D, MARCHET A, SAHMOUD T, BUYSE M, DUEZ N, FIORENTINO M, DOS SANTOS lg" LABIANCA R, ROUGIER Ph, GIGNOUX M. Final results of a phase III clinical trial of adjuvant chemotherapy with the modified Fluorouracil,. Doxorubicin; and Mitomycin regimen in resectable gastric cancer. lco 1995; 13: I.F.6, ZANELLA A, MARCHET A, CHIESURA M, NITTI D. Pulmonary metastases: radiologic imaging and pathologic correlation. 1 Chemotherapy 1996;8 (Suppl 4): I.F.0, LISE M, NITTI D, MARCHET A, SAHMOUD T, COUVREUR ML, MAINENTE P, PASETTO L, MOCELLIN S, PILATI P. Terapia adyuvante postquirurgica del cancer gastrico. Revisiones Cancer 1996; 10: LISE M, NITTI D, MARCHET A, MOCELLIN S, PILATI P, PASETTO L, MAINENTE P. The role ofadjuvant and neoadjuvant chemotherapy in gastric càrcinoma. 1 Chemotherapy 1996; 8: I.F.0, PILATI P, DA PIAN p, BACCHETTI S, MENEGHETTI G,MARCHET A, NITTI D, LISE M. Trattamento chirurgico dei tumori benigni del fegato. Acta Chir Ita11997; 53:

12 53. ZANELLA A, MARCHET A, CHIESURA CORONA M, NITTID, LISE M. Valutazione radiologicadelle metastasi polmonari. Scelta dell'approccio chirurgico. Chirurgia 1997; 10: MARCHET A, MATI'JENTE P, PILATI P, MARCHI ORI E,'NITTI D, LISE M. Risultati del trattamento chirurgico di metastasi polmonari da carcinoma del colon-retto. ActaChirIta11997; 53: ZANELLA A, MARCHET A, MArnENTE P, NITTI D, LISE M. Resection ofpulmonary metastases from colorectal carcinoma. Eur J Surg Onco11997; 23: I.F.O, PILATI P, POZZOBON M, MOCELLW S, FOLETTO M, SCALERTA R, VAGLWI M, MARCHET A, VECCHIATO A, ROSSI CR, LISE M. Intraperitoneal chemo-hyperthermia in patients with peritoneal cancer. Oncol Surg 1997; 10: LISE M, NITTI D, MARCHET A, TRIPODI M, PILATI P, PASETTO L. Terapie complementari al trattamento chirurgico del carcinoma gastrico: ruolo della chemioterapia adiuvante e neoadiuvante. Chir Ita11997; 49: NITTI D, DA PIAN P, PILATI P, BACCHETTI S, MENEGHETTI G, MARCHET A, LISE M. Hepatic arterial infusion (HAI) for unresectable liver metastases (ULM) from colorectal carcinoma. Tumori. 1997; 83 (Suppl): S61. I.F.0, NITTI D, MARCHET A, LISE M. Chirurgie et chimiotherapie adjuvante des cancers gastriques. Atti "Traitement combine des cancers digestifs: progres et perspectives" Reunion de l'eortc 1997; pp ZANELLA A, MARCHET A, MOCELLrn S, NITTI D. Attuali indicazioni alla resezione di metastasi polmonari da carcinoma colo-rettale. Chirurgia 1998; Il: NITTI D, VIECELI G, MARCHET A, LISE M. Trattamento chirurgico standard e terapia adiuvante del cancro del colon-retto. Nuovi Argomenti Medicina 1998; 2: NITTI D, MARCHET A, PASETTO L, BELLUCO C, LISE M. Il follow-up dei tumori gastro-intestinali. Atti Congresso AIGO - SIED SIGE 1999; pp ZAV AGNO G, MEGGIOLARO F, ROSSI CR, CASARA D, PESCARINI L, MARCHET A, DENETTO V, BARATELLA P, LISE M. Subareolar injection for sentinellymph node location in breast cancer. Eur J Surg Onco12002; 28: I.F.1,882 12

13 64. NITTI D, BELLUCO C, MAMMANO E, MARCHET A, AMBROSI A, MENCARELLI R, SEGATO P, LISE M. Low level of p27 (Kip 1) protein expression in gastric adenocarcinoma is associated with disease progression and poor outcome. J Surg Onco12002; 81: I.F.l, NITTI D, MARCHET A, OLIVIERI M, AMBROSI A, MENCARELLI R, FARINATI F, BELLUCO C, LISE M. Lymphadenectomy in patients with gastric cancer. A criticai review. Tumori (SuppI) 2003; 2: S35-S38. I.F.0, NITTI D, MARCHET A, OLIVIERI M, AMBROSI A, MENCARELLI R, BELLUCO C, LISE M. The ratio between metastatic and examined.lymph nodes is an independent prognostié factor after D2 resection for gastric cancer: analysis of a large European monoinstitutional experience. Ann Surg Onco12003; 10: I.F.3, NITTI D, MARCHET A, OLIVIERI M, AMBROSI A, MENCARELLI R, FARINA TI F, BELLUCO C, LISE M. D2 or non D2-lymphadenectomy in gastric cancer. Oncologia 2004; 27: NITTI D, MARCHET A, OLIVIERI M., AMBROSI A, MAINO M, LISE M. Fattori prognostici nel carcinoma gastrico. VI Congresso Nazionale di Oncologia Medica febbraio 2004; pp Nlmn, MARCHET A, MAMMANO E, AMBROSI A, BELLUCO C, MENCARELLI R, MAINO M, MARCONATO G, FARINATI F, LISE M. Extended lymphadenectomy (D2) in patients with early gastric cancer. Eur J Surg Oncol 2005; 31 (8): I.F.2, ZAVAGNO G, RUBELLO D, FRANCHINI Z, MEGGIOLARO F, BALLARIN A, CASARA D, DENETTO V, MARCHET A, RAMPIN L, POLICO C, NITTI D, MARIANI G. Axillary sentinellymph nodes in breast cancer: a single lymphatic pathway drains the entire mammary gland Eur J Surg Oncol 2005; 31(5): I.F.2, NITTI D, WILS J, GUIMARAES DOS SANTOS J, FOUNTZILAS G, CONTE PF, SAVA C, TRES A, COOMBES RC, CRIVELLARI D, MARCHET A, SANCHEZ E, BLISS JM, HOMEWOOD J, COUVREUR ML, HALL E, BARON B, WOODS E, EMSON M, VAN CUTSEM E, LISE M Randomized phase III trials of adjuvant F AMTX or FEMTX compared with surgery alone in resected gastric cancer. A combined analysis ofthe EORTC GI Group and the ICCG Ann Onco12006; 17(2): I.F.4,335 13

14 72. MORGAGNI P, GARCEA D, MARRELLI D, DE MANZONI G, NATALINI G, KURIHARA H, MARCHET A, VITTIMBERGA G, SARAGONI L, ROVIELLO F, DI LEO A, DE SANTIS F, P ANIZZA V, NITTI D Does resection line involvement affect prognosis in early gastric cancer patients? An Italian multicentric study World J Surg 2006; 30(4): I.F.l, MARCHET A, MOCELLIN S, BELLUCO C, AMBROSI A, DE MARCHI F, MAMMANO E, DIGITO M, LEON A, D'ARRIGO A, LISE M, NITTI D Gene expression profile ofprimary gastric cancer: towards the prediction oflymph node status. Ann Surg Onco12007; 14: I.F.3, MAMMANQ E, BELLUCO C, SCIROM, MENCARELLI R, AGOSTINI M, MICHELOTTO M, MARCHET A, NITTI D Epidermal Growth Factor Receptor (EGFR): mutational and protein expression analysis in gastric cancer Anticancer Research 2006; 26: I.F.l, MARCHET A, MOCELLIN S, AMBROSI A, MORGAGNI P, GARCEA D, MARRELLI D, ROVIELLO F, de MANZONI G, MINICOZZI A, NATALINI G, DE SANTIS F, BAIOCCHI L, CONIGLIO A, NITTI D The ratio between metastatic and examined lymph nodes (N Ratio) is an independent prognostic factor in gastric cancer regardless ofthe type"oflymphadenectomy. Results from an Italian multicentric study in 1853 patients. Ann Surg 2007; 245: I.F.7, MARCHET A, MOCELLIN S, AMBROSI A, de MANZONI G, DI LEO A, MARRELLI D, ROVIELLO F, MORGAGNI P, SARAGONI L, NATALINI G, DE SANTIS F, BAIOCCHI L, CONIGLIO A, NITTI D The prognostic value ofn-ratio in patients with gastric cancer: Valìdation in a large, multicenter senes. Eur J Surg Oncol 2008; 34: I.F.2, ZAMBON CF, BASSO D, MARCHET A,FASOLO M,"STRANGES A, SCHIAVON S, NAVAGLIA F, GRECO E, FOGAR P, FALDA A, D'ODORICO A, RUGGE M, NITTI D, PLEBANIM. IL-4-588C>T polymorphism and IL-4 receptor alpha [Ex5+ 14A>G; Ex A>G] haplotype concur in selecting H. pylori caga subtype infections. Clin Chim Acta. 2008; 389(1-2): I.F.2, BASSO D, ZAMBON C, LETLEY D, STRANGES A., MARCHET A., RHEAD J., SCHIAVON S., GUARISIO G., CEROTI M., NITTI D., RUGGE M, PLEBANI M, ATHERTON Je. 14

15 Clinical Relevance of Helicobacterpylori caga and vaca Gene Polymorphisms. Gastroenterology 2008; 135:91~99'. I.F.12, NITTI D, MOCELLIN S, MARCHET A, PILATI PL, LISE M. Recent advances in conventional and molecular prognostic factors for gastric çarcinoma. Surg Oncol Clin N Am 2008; 17: I.F.l, MORGAGNI P, GARCEA D, MARRELLI D, DE MANZONI G, NATALINI G, KURIHARA H, MARCHET A, SARAGONI L, SCARPI E, PEDRAZZANI C, DI LEO A, DE SANTIS F, PANIZZO V, NITTI D, ROVIELLO F.. Resection Line Involvement After Gastric Cancer Surgery: Clinical Outcome in Nonsurgically Retreated Patients. World J Surg. 2008; 32: I.F.l, NICOLETTO MO, NITTI D, PESCARINI L, CORBETTI F, MENCARELLI R, CAPPETTA A, GALLIGIONI A, POGLIANI C, MARCHET A, BOZZA F, GHIOTTO C, GRIGGIO L, ZA VAGNO G, DONACH ME, DI MAGGIO C. Correiation between magnetic resonance imaging and histopathoiogical tumor response after neoadjuvant chemotherapy in breast cancer. Tumori. 2008; 94: I.F.0, MARCHET A, MOCELLIN S, AMBROSI A, ROSSI GM, MAINO M, MAMMANO E, NITTI D. The role ofsurgery in the multimodality treatment of gastric Cancer. Tumori (suppi) 2008; 7: NITTI D, ROSSI GM, MARCHET A,' MOCELLIN S, MAINO M, AMBROSI A. Surgery ofgastric cancer: results and controversi es. Tumori (suppi) 2008; 7: VERLATO G, ROVIELLO F,MARCHET A, GIACOPUZZI S, MARRELLI D, NITTI D, DE MANZONIG. Indexes of Surgicai Quality in Gastric Cancer Surgery: Experience ofan Italian Network. Ann Surg Oncoi. 2009; 16: I.F TIBERIO GAM, CONIGLIO A, MARCHET A, MARRELLI D, GIACOPUZZI S, BAIOCCHI L, ROVIELLO F, DE MANZONI G, NITTI D, GIULINI SM. Metachronous hepatic metastases fron gastric carcinoma: a multicentric survey. Eur J Surg Oncoi 2009; 35(5): I.F.2, NITTI D, MARCHET A, MOCELLIN S, ROSSI GM, AMBROSI A, MENCARELLI R. Prognostic value of subclassification oft2 tumours in patients with gastric cancer. Br J Surg 2009; 96: I.F.4,304 15

16 87. De MANZONI G, VERLATO G, MARCHET A, ROVIELLO F. In reply: Issue of outcome in gastric cancer Ann SurgOncol2009 May 29[Epub ahead ofprint] I.F FARSI M, BERNINI M, BENCINI L, MIRANDA E, MANETTI R, De MANZONI G, VERLATO G, MARRELLI D, PEDRAZZANI C, ROVIELLO F, MARCHET A, CRISTADORO L, GERARD L, MORETTI R; GIRCG (Gruppo Italiano di Ricerca sul Cancro Gastrico) The CHOLEGAS study: multicentric randomized, blinded, controlled trial of gastrectomy plus prophylactic cholecistectomy versus gastrectomy only, in adults submitted to gastric cancer surgery with curative intent. Trials 2009; 15: I.F CARRON M, MARCHET A, ORI C. Supreme laryngeal mask airway for laparoscopic cholecystectomy in patient with severe pulmonary fibrosis. Br JAnaesth. 2009;103: I.F BERTAZZA L, MOCELLIN S, MARCHET A, PILATI P, GABRIELI J, SCALERTA R, NITTI D. Survivin gene levels in the peripheral blood of patients with gastric cancer independently predict survival. J Transl Med. 2009; 7:111. LF BAIOCCHI GL, TIBERIO GA, MINICOZZI AM,MORGAGNI P, MARRELLI D, BRUNO L, ROSA F, MARCHET A, CONIGLIO A, SARAGONI L, VELTRI M, PACELLI F, ROVIELLO F, NITTI D, GIULINI SM, DE MANZONI G. A multi centri c Western analysis ofprognostic factors in advanced, node-negative gastric cancer patients. Ann Surg. 2010;252:70-3. I.F NICOLETTO MO, DALLA PALMA M, DONACH ME, GUSELLA M, CAPPETT A A, SHAMS M, MARCHET A, NARDIN M, PINTACUDA G, DI MAGGIO A, MARCHESI M, CARLI P, FIDUCCIA P, ARTIOLI G, NITTI D. Positive experience of intraperitoneal chemotherapy followed by intravenous chemotherapy in heavily pretreated patients with suboptimal residual ovarian cancer and primary peritoneal cancer. Tumori 2010; 96(6): I.F PACELLI F, ROSA F, MARRELLI D, PEDRAZZANI C, BOSSOLA M, ZOCCALI M, MARCHET A, COSMO MD, ROATA C, GRAZIOSI L, CAVAZZONI E, COVINO M, D'UGO D, ROVIELLO F, NITTI D, DOGLIETTO GB. 16

17 Do Peri operative Blood Transfusions Influence Prognosis of Gastric Cancer Patients? Analysis of 927 Patients and Interactions with Splenectomy. Ann Surg Oncoi. 2011; 18(6): I.F MOCELLIN S, MARCHET A, NITTI D. EUS for the staging of gastric cancer: a meta-analysis.. Gastrointest Endosc. 2011;73(6): I.F ARTIOLI G, MOCELLIN S, BORGATO L, CAPPETTA A, BOZZA F, ZAVAGNO G, ZOVATO S, MARCHET A, PASTORELLI D. Phase II study of neoadjuvant gemcitabine, pegylated liposomal doxorubicin, and docetaxel in locally advanced breast cancer. Anticancer Res Sep;30(9): Erraturn in: Anticancer Res Feb;31(2):751. I.F MARRELLI D, PEDRAZZANI C, MORGAGNI P, DE MANZONI G, PACELLI F, CONIGLIO A, MARCHET A, SARAGONI L, GIACOPUZZI S, ROVIELLO F; on behalf of the Ital~an Research Group for Gastric Cancer (lrggc). Changing clinical and pathological features of gastric cancer over time. Br J Surg Sep;98(9): O I.F MARCHET A, MOCELLIN S, AMBROSI A, MORGAGNI P, VITTIMBERGA G, ROVIELLO F, MARRELLI D, DE MANZONI G, MINI COZZI A, CONIGLIO A, TIBERIO G, PACELLI F, ROSA F, NITTI D. Validation of the new AJCC TNM staging system for gastric cancer in a large cohort of patients (n = 2,155): Focus on the T category. Eur J Surg Onco12011; 37: I.F MARRELLI D, MORGAGNI P, DE MANZONI G, CONIGLIO A, MARCHBT A, SARAGONI L, TIBERIO G, ROVIELLO F. Prognostic Value ofthe 7th AJCCIUICC TNM Classification ofnoncardia Gastric Cancer: Analysis ofa Large Series From Spedalized Western Centers. Ann Surg. 2012; 255(3): I.F CAMPANA LG, VALPIONE S, FALCI C, MOCELLIN S, BASSO M, CORTI L, BALESTRIERI N, MARCHET A, ROSSI CR. 17

18 The activity and safety ofelectrochemotherapy in persistent chest wall recurrence from breast cancer after mastectomy: a phase-ii study. Breast Cancer Res Treat. 2012; 134(3): I.F BERNINI M, BENCINI L, SACCHETTI R, MARCHET A, CRISTADORO L, PACELLI F, BERARDI S, DOGLIETTO GB, ROSA F, VERLATO G, COZZAGLIOL, BECHI P, MARRELLI D, ROVIELLO F, FARSI M; Italian Researc~ Group for Gastric Cancer (IRGGC). The Cholegas Study: safety of prophylactic cholècystectomy during gastrectomy for cancer: preliminary results of a multicentric randomized clinical trial. Gastric Cancer Jul;16(3): I.F.2, PADOAN A, SERAGLIA R, BASSO D, FOGAR P, SPERTI C, MOZ S, GRECO E, MARCHET A, DE MANZONI G, ZAMBON CF, NAVAGLIA F, CRISTADORO L, DI CHIARA A, NITTI D, PEDRAZZOLI S, PAVANELLO G, PLEBANI M. Usefulness of MALDI-TOF /MS identification of low-mw fragments in sera for the differential diagnosis of pancreatic cancer.. Pancreas. 2013; 42(4): I.F.2, PACELLI F, CUSUMANO G, ROSA F, MARRELLI D, DICOSMO M, CIPOLLARI C,. MARCHET A, SCARINGI S, RAUSEI S, DI LEO A, ROVIELLO F, DE MANZONI G, NITTI D, TONELLI F, DOGLIETTO GB; Italian Research Group for Gastric Cancer (IRGGC). Multivisceral resection for local1y advanced gastric cancer: an italian multicenter observational study. JAMA Surg. 2013; 148(4): I.F.4,24 18

19 B) Abstracts di comunicazioni in congressi nazionali ed internazionali: 1. ZA VAGNO G, NITTI D, DEMARCHI F, MARCHET A, MOSCHIN N, LISE M. Comportamento della ferritinemia in pazienti portatori di carcinoma dello stomaco e del colon-retto. Atti l Congresso Naz. Soc. hai. Fisiopatologia Chirurgica Padova, novembre 1986 pp ZANCHIN A, MARCHET A, PUCCIARELLI S, PILA TI PL, SOLIMBERGO D, NITTI D, LISE M. La nutrizione parenterale precoce in chirurgia: nostra esperienza. Atti l Congresso Naz. Soc Fisiopatologia Chirurgica - Padova, novembre 1986, pp ZAVAGNO G, MARCHET A, MOSCHIN N, RAIMONDO A, BELLUCO C, NITTI D, LISE M. Effect of vit. E on gastric lesions after hemorrhagic shock in rats. XXIIth Congress European Society for Surgical Research. Eur Surg Res 19 (suppl. l): 44-45, LISE M, NITTI D, BUYSE M, FORNASIERO A, MARCHET A, DUEZ N, DOS SANTOS JG. Adjuvant F AM2 in resectable gastric cancer. Atti EORTC Symposium on "Advances in gastrointestinal tract cancer research and treatment" - Strasbourg, novembre 1989, pp LISE M, NITTI D, ZAVAGNO G, MARCHET A, MOSCHIN N, ORSINI C. Adjuvant chemotherapy in resectable gastric cancer. Atti Congresso "Stadiazione e trattamento del cancro gastrico" - Verona, sertembrel989, pp LISE M, NITTI D, ZA V AGNO G, MARCHET A, BUYSE M, DUEZ N. Quality of surgery as a major prognostic factor in gastric cancer patients. Atti 92e Congres Francaise de Chirurgie - Parigi, 1-4 ottobre 1990, voi.!, no LISE M, NITTI D, BUYSE M, DUEZ N, MARCHET A, FORNASIERO A, DOS SANTOS JG, LA BIANCA R, ROUGIER P, GIGNOUX G, LACAVE A, WILLEMS G, LAFFER V, WILS J. Results of adjuvant F AM2 regimen in resectable gastnc cancer. Atti 92e Congres Francaise de Chirurgie - Parigi, 1-4 ottobre 1990, voi l, no LISE M, NITTI D, BUYSE M, ZA V AGNO G; MARCHET A, FORNASIERO A, DUEZ N, DOS SANTOS JG. The role ofadjuvant chemotherapy in resectable gastric cancer. Atti 15th Int. Cancer Congress UICC - Amburgo, agosto 1990, 116: 943, FAVRETTI F, ZANELLA A, PUCCIARELLI S, SEGATO G, MARCHET A, TOPPAN P, NITTI D, LISE M. Chirurgia non resettiva per l'ulcera duodenale (UD) complicata. Atti Congresso Biennale Sez h Int College of Surgeons Taormina, lo. SEGATO G, FAVRETTI F, DE MARCHI F, ZANELLA A, MARCHET A, NITTI D, LISE M. 19

20 Bendaggio gastrico regolahile: chirurgia non invasiva per l'obesità patologica. Atti Giornate Medico-Chirurgiche Int Torino, Il. LISE M, NITTI D, MARCHET A, FORNASIERO A. Present status ofadjuvant treatment after "curative" resection of gastric cancer. Special Int. Columbus Meeting on Surgical Oncology Genova, NITTI D, LISE M, MARCHET A, SAHMOUD T, DUEZ N, GUIMARAES DOS SANTOS J. Prognostic factors in resectable gastric cancer: resu1ts ofeortc study (40813) on FAM adjuvant chemotherapy.. 21th Nat Cancer Congress ofthe German Cancer Society. J Cancer Res Clin Oncol 120: 73, LISE M, NITTI D, MARCHET A, SAHMOUD T, DUEZ N, GUIMARAES DOS SANTOS J. Prognostic factors in resectable gastric cancer: results of EORTC study N on FAM adjuvant chemotherapy. 47th Annual Cancer Symposium 3 - Houston, LISE M, DE MARCHI F, NITTI D, MARCHET A. Il trattamento radicale del carcinoma gastrico nel vecchio. Atti VIII Congresso Naz SICG Torino, MARCHET A, MOCELLIN S, PUCCIARELLI S, PAGIARO E, PASETTO L, ZANELLA A, NITTI D, LISE M. Reconstruction of gastrointestinal continuity after gastric resection: functional results of surgical techniques. Atti XXX Nat Meeting ofthe It Soc Gastroenterology. It J Gastroenterology 26: 105, MARCHET A, MOCELLIN S, PUCCIARELLI S, PAGIARO E, PASETTO L, ZANELLA A, NITTI D, LISE M. Valutazione funzionale delle tecniche di ricostruzione della continuità digestiva dopo gastroresezione. Atti Con~esso Naz delle Malattie Digestive: Gastroenterol Endosc Dig 7: 21, ZANELLA A, MARCHET A, NITTI D, LISE M. Attuali indicazioni alla resezione di metastasi polmonari da carcinoma colo-rettale. Atti 97 Congresso SIC - Trieste, 8-11 ottobre 1995, pp 4'1 18. ZANELLA A, MARCHET A, NITTI D. Studio retrospettivo sulla. capacità predittiva della. TAC in pazienti sottoposti a resezione di metastasi polmonari. Atti Congresso SIC - Roma, ottobre 1996, pp NITTI D, MARCHET A, LISE M. Surgery and adjuvant chemotherapy for gastric cancer. EORTC-NCI Cairo Joint Meeting on Gastrointestinal Malignancies- Il Cairo 15 novembre CAPOVILLA ED, SERPENTINI S, ORSATTI S, PIATTELLO A, CASADEI D, DRAGO D, MARCHET A, ASTOLFI A. A psychoeducational intervention for women with brest cancer and gynaecological tumours. Twelfth International Congress on Anti-Cancer Treatment. Paris, february 4 th _i h, 2002, pp

C U R R I C U L U M. Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel. Ospedale S. Barbara 0781 3922327

C U R R I C U L U M. Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel. Ospedale S. Barbara 0781 3922327 C U R R I C U L U M D O T T. S S A E L I S A G R O S S O NATA A CARLOFORTE IL 20/SETTEMBRE/1963 Residente a Quartu Sanr Elena, Viale Colombo, 226 09045 Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel.

Dettagli

Responsabile - Unità operativa complessa di Chirurgia Sperimentale, PO Businco

Responsabile - Unità operativa complessa di Chirurgia Sperimentale, PO Businco INFORMAZIONI PERSONALI Nome Murenu Giuseppe Data di nascita 22/09/1952 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI CAGLIARI Responsabile - Unità operativa

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome E-mail Ernesto Laterza (C.F.: LTRRST57T13A662R) e.laterza@ospedale.cremona.it Nazionalità Italiana Data di nascita 13 Dicembre 1957

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79.

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79. CURRICULUM VITAE Dottor SERRANO FRANCESCO nato a Melito P.S. (RC) il 09-04-1960 abitante a Siderno M. in via Fiume 64 RC Cell. 348-9041758. e mail: serranofrancesco çyahoo,it Dal 01.10.1999 a tutt oggi,

Dettagli

D O T T. S S A I R E N E C U T U L I

D O T T. S S A I R E N E C U T U L I D O T T. S S A I R E N E C U T U L I INFORMAZIONI PERSONALI Data di nascita: 20.01.1958 Luogo di nascita: Laureana di Borrello Residenza: Via Orto Carmine, 7 Laureana di Borrello Domicilio: Via Trento,

Dettagli

Le ripercussioni sulle donne: dagli esiti estetici agli aspetti psicologici. Dr. Guglielmo Ferrari guglielmo.ferrari@asmn.re.it

Le ripercussioni sulle donne: dagli esiti estetici agli aspetti psicologici. Dr. Guglielmo Ferrari guglielmo.ferrari@asmn.re.it Le ripercussioni sulle donne: dagli esiti estetici agli aspetti psicologici Dr. Guglielmo Ferrari guglielmo.ferrari@asmn.re.it Più del 20% degli interventi sono ritenuti non soddisfacenti dalle pazienti.

Dettagli

Indicatore PNE Colecistectomia laparoscopica: proporzione di ricoveri ordinari con degenza post-operatoria inferiore a 3 giorni :

Indicatore PNE Colecistectomia laparoscopica: proporzione di ricoveri ordinari con degenza post-operatoria inferiore a 3 giorni : Betriebsdirektion Direzione Aziendale Allegato 2: Indicatore PNE Colecistectomia laparoscopica: proporzione di ricoveri ordinari con degenza post-operatoria inferiore a 3 giorni : PROTOCOLLO OPERATIVO

Dettagli

COMPLICANZE A 30 GIORNI DA COLECISTECTOMIA LAPAROSCOPICA IN DAY SURGERY PROTOCOLLO OPERATIVO

COMPLICANZE A 30 GIORNI DA COLECISTECTOMIA LAPAROSCOPICA IN DAY SURGERY PROTOCOLLO OPERATIVO COMPLICANZE A 30 GIORNI DA COLECISTECTOMIA LAPAROSCOPICA IN DAY SURGERY PROTOCOLLO OPERATIVO - Definizione Per struttura di ricovero o area di residenza: proporzione di ricoveri per colecistectomia laparoscopica

Dettagli

Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli. f.tatangelo@istitutotumori.na.it

Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli. f.tatangelo@istitutotumori.na.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome TATANGELO FABIANA Data di nascita 25/02/1957 Qualifica Amministrazione Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli Incarico

Dettagli

LINEE GUIDA ROL - COLON. Stadio I

LINEE GUIDA ROL - COLON. Stadio I Adenoma con displasia alto grado o severa Escissione locale LINEE GUIDA ROL - COLON segmentaria per lesioni non suscettibili di escissione locale Sostituisce carcinoma in situ o adenoma intramucoso. Stadio

Dettagli

Dirigente ASL I fascia - U.O.C. Chirurgia Sperimentale P.O. Oncologico Cagliari

Dirigente ASL I fascia - U.O.C. Chirurgia Sperimentale P.O. Oncologico Cagliari INFORMAZIONI PERSONALI Nome Dessena Massimo Data di nascita 26/04/1964 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI CAGLIARI Dirigente ASL I fascia - U.O.C.

Dettagli

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI Cognome e nome Tomassi Ottaviano Data di nascita 2 Febbraio 1972 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Dirigente Medico ULSS 10 Veneto Orientale Dirigente Medico presso

Dettagli

Prof. Dr. Francescopaolo Mattioli

Prof. Dr. Francescopaolo Mattioli Prof. Dr. Francescopaolo Mattioli Professore Ordinario di Chirurgia Generale -Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Genova (*) Direttore della Divisione di Clinica Chirurgica R - Azienda

Dettagli

Nome VERONESI PAOLO Indirizzo VIALE ANDREA DORIA 48/A 20124 MILANO Telefono 329.7547755 Fax E-mail blac@libero.it paolo.veronesi@materdomini.

Nome VERONESI PAOLO Indirizzo VIALE ANDREA DORIA 48/A 20124 MILANO Telefono 329.7547755 Fax E-mail blac@libero.it paolo.veronesi@materdomini. 1 F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome VERONESI PAOLO Indirizzo VIALE ANDREA DORIA 48/A 20124 MILANO Telefono 329.7547755 Fax E-mail blac@libero.it paolo.veronesi@materdomini.it

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome E-mail Lucia Stocchi Cittadinanza Italiana Data di nascita 05-03-1978 Il/La sottoscritta, consapevole delle sanzioni penali e leggi speciali

Dettagli

D O T T. S S A I R E N E C U T U L I

D O T T. S S A I R E N E C U T U L I D O T T. S S A I R E N E C U T U L I INFORMAZIONI PERSONALI Data di nascita: 20.01.1958 Luogo di nascita: Laureana di Borrello Residenza: Via Orto Carmine, 7 Laureana di Borrello Domicilio: Via Trento,

Dettagli

Vedi Curriculum allegato. Dott. Enrico Cian

Vedi Curriculum allegato. Dott. Enrico Cian INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cian Enrico Data di Nascita 10/07/54 Qualifica DIRIGENTE MEDICO Amministrazione ULSS N. 2 FELTRE Incarico Attuale DIRETTORE UOC CHIRURGIA Numero Telefonico dell'ufficio 0439

Dettagli

Linfonodo sentinella. AJCC (6th edition 2002) Micrometastasi e ITC. Assenza di metastasi linfonodali

Linfonodo sentinella. AJCC (6th edition 2002) Micrometastasi e ITC. Assenza di metastasi linfonodali Dieci anni di linfonodo sentinella: un primo bilancio L. Mazzucchelli Istituto cantonale di patologia, Locarno Seno Forum 2010, Lugano Linfonodo sentinella Le metastasi linfonodali sono il fattore prognostico

Dettagli

CHIRURGIA TORACICA VIDEO- ASSISTITA (VATS): 10 ANNI DI ESPERIENZA PERSONALE

CHIRURGIA TORACICA VIDEO- ASSISTITA (VATS): 10 ANNI DI ESPERIENZA PERSONALE CHIRURGIA TORACICA VIDEO- ASSISTITA (VATS): 10 ANNI DI ESPERIENZA PERSONALE S. SPINI MD, PhD; F. APICELLA MD, FCCP; P. CAPPELLINI MD, L. MAGGI MD Azienda Sanitaria Firenze Nuovo Ospedale S. Giovanni di

Dettagli

NSCLC - stadio iiib/iv

NSCLC - stadio iiib/iv I TUMORI POLMONARI linee guida per la pratica clinica NSCLC - stadio iiib/iv quale trattamento per i pazienti anziani con malattia avanzata? Il carcinoma polmonare è un tumore frequente nell età avanzata.

Dettagli

DOTT. ARMANDO ANTINORI CURRICULUM VITAE ELENCO PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

DOTT. ARMANDO ANTINORI CURRICULUM VITAE ELENCO PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE DOTT. ARMANDO ANTINORI CURRICULUM VITAE ED ELENCO PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE Armando Antinori, è nato a Roma il 13 marzo 1965. Laurea in Medicina e Chirurgia il 23 ottobre del 1989, con la votazione di

Dettagli

Risultati della chirurgia per cancro gastrico

Risultati della chirurgia per cancro gastrico Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione San Giuseppe Moscati Avellino - Italy Struttura Complessa di Chirurgia Generale Dir. prof. F. Caracciolo Risultati della chirurgia per

Dettagli

PROPOSITO DELIA Via Anastasio II, 5-00165 ROMA. delia.proposito@uniroma1.it ATTIVITA' ASSISTENZIALE

PROPOSITO DELIA Via Anastasio II, 5-00165 ROMA. delia.proposito@uniroma1.it ATTIVITA' ASSISTENZIALE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo PROPOSITO DELIA Via Anastasio II, 5-00165 ROMA. Telefono 06/49970830-338/6175037 Fax 06/49970863 E-mail delia.proposito@uniroma1.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Cerrai Federico Data di nascita 15 aprile 1956. Nome. Amministrazione

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Cerrai Federico Data di nascita 15 aprile 1956. Nome. Amministrazione CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cerrai Federico Data di nascita 15 aprile 1956 Qualifica Medico specialista Amministrazione Incarico attuale Dirigente medico di I livello Numero telefonico

Dettagli

02.23902172 roberto.agresti@istitutotumori.mi.it

02.23902172 roberto.agresti@istitutotumori.mi.it FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome AGRESTI ROBERTO Fax E-mail Nazionalità Data di nascita 02.23902172 roberto.agresti@istitutotumori.mi.it Italiana 22.05.1959 ESPERIENZA

Dettagli

CASO CLINICO 3 Paziente con carcinoma del retto distale

CASO CLINICO 3 Paziente con carcinoma del retto distale 4 Incontro STRATEGIE TERAPEUTICHE NEL CARCINOMA DEL COLON- RETTO CASO CLINICO 3 Paziente con carcinoma del retto distale VALENTINA SEGA E.B. 80 anni ANAMNESI Nulla di rilevante all anamnesi patologica

Dettagli

DR. MARIO RAMPA CURRICULUM VITAE E STUDIORUM DEL INFORMAZIONI PERSONALI

DR. MARIO RAMPA CURRICULUM VITAE E STUDIORUM DEL INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE E STUDIORUM DEL DR. MARIO RAMPA IN FORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Mario Rampa Via Fratelli Bronzetti,8-20129 Milano (MI) - ITALIA 39 02 70125787, Cell.+39

Dettagli

ESTRATTO DAL CURRICULUM VITAE ATTIVITÀ CLINICA SCIENTIFICA E DIDATTICA PROF GIUSEPPE SICA

ESTRATTO DAL CURRICULUM VITAE ATTIVITÀ CLINICA SCIENTIFICA E DIDATTICA PROF GIUSEPPE SICA ESTRATTO DAL CURRICULUM VITAE ATTIVITÀ CLINICA SCIENTIFICA E DIDATTICA PROF GIUSEPPE SICA Prof. Giuseppe Sica Dipartimento di Chirurgia Responsabile U.O.S. Chirurgia Apparato Digerente Policlinico Tor

Dettagli

VATS e tumore del polmone

VATS e tumore del polmone VATS e tumore del polmone Utilizzo della vats nella diagnosi, stadiazione e trattamento del tumore del polmone VATS Linfonodi mediastinici Versamento pleurico e pericardico Nodulo polmonare Exeresi VATS

Dettagli

Dirigente Medico con rapporto esclusivo. Dirigente - Radiologia Interventistica

Dirigente Medico con rapporto esclusivo. Dirigente - Radiologia Interventistica INFORMAZIONI PERSONALI Nome Vinciarelli Gianluca Data di nascita 29/01/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico con rapporto esclusivo IRCCS-OSPEDALE

Dettagli

Trattamento chemioterapico neoadiuvante nel tumore dello stomaco localmente avanzato

Trattamento chemioterapico neoadiuvante nel tumore dello stomaco localmente avanzato Trattamento chemioterapico neoadiuvante nel tumore dello stomaco localmente avanzato G. Margani, R. Carnuccio, L. Maran, A. Paccagnella, R. Merenda, E. Ancona per il Gruppo Multidisciplinare Oncologico

Dettagli

RASSEGNA STAMPA lunedì 16 febbraio 2015

RASSEGNA STAMPA lunedì 16 febbraio 2015 RASSEGNA STAMPA lunedì 16 febbraio 2015 Pacelli direttore per il Dipartimento di Oncologia della Fondazione Giovanni Paolo II Campobasso prima pagina feb 15, 2015 Il professor Fabio Pacelli torna a

Dettagli

-------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------- UNIVERSITA degli STUDI di CATANIA FACOLTA di MEDICINA e CHIRURGIA DIPARTIMENTO di CHIRURGIA - U.O. C. di CLINICA CHIRURGICA (Direttore Prof. Salvatore Berretta) ------------------------------------------

Dettagli

Vicuna Mackenna (Repubblica Argentina) PGN LSN 57B22 Z600D

Vicuna Mackenna (Repubblica Argentina) PGN LSN 57B22 Z600D F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PAGANINI ALESSANDRO M. Indirizzo 72, Via di Quarto Annunziata, 00189, Roma, Italia Telefono +39.335.5650366

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. sciandra piercarlo Data di nascita 18/02/1962. medico dirigente di primo livello

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. sciandra piercarlo Data di nascita 18/02/1962. medico dirigente di primo livello INFORMAZIONI PERSONALI Nome sciandra piercarlo Data di nascita 18/02/1962 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio medico dirigente di primo livello ASL CN1 Staff - S.C.

Dettagli

14 AGOSTO 2004 - ORA Casa di Cura Villa Salus di A. Barresi e C. s.a.s. Viale Regina Margherita, 15/b - 98121 - Messina

14 AGOSTO 2004 - ORA Casa di Cura Villa Salus di A. Barresi e C. s.a.s. Viale Regina Margherita, 15/b - 98121 - Messina F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SPADARO PIETRO Indirizzo VIA LA FARINA, 141 MESSINA E-mail drspadaropietro@yahoo.it Nazionalità Italiana Data di nascita 26/ 04/1955

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Turrini Marianna Data di nascita 24/11/74 Qualifica Dirigente medico, area medica e delle specialità mediche disciplina: oncologia

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE. Data di nascita 26/06/1959 Qualifica

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE. Data di nascita 26/06/1959 Qualifica MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome AMATO TOMMASO Data di nascita 26/06/1959 Qualifica Dirigente medico I livello a rapporto esclusivo Chirurgia Generale Ospedale San

Dettagli

TARIFFARIO UNICO AZIENDALE in vigore dal 1 settembre 2014 per pazienti iscritti al SSN

TARIFFARIO UNICO AZIENDALE in vigore dal 1 settembre 2014 per pazienti iscritti al SSN RIO UNICO AZIENDALE in vigore dal 1 settembre 2014 per pazienti iscritti al SSN RICOVERI ESEGUITI IN ATTIVITA LIBERO PROFESSIONALE IN ACCORDO CON COMPAGNIE ASSICURATIVE CONVENZIONATE Settembre 2014 Indice

Dettagli

CURRICULUM VITAE DR. ROBERTO AGRESTI. Luogo e data di nascita: Savona, 22.05.59. Residenza: Milano, via Londonio 31

CURRICULUM VITAE DR. ROBERTO AGRESTI. Luogo e data di nascita: Savona, 22.05.59. Residenza: Milano, via Londonio 31 Curriculum universitario CURRICULUM VITAE DR. ROBERTO AGRESTI Luogo e data di nascita: Savona, 22.05.59 Residenza: Milano, via Londonio 31 1978: vincitore del concorso per n 6 posti di allievo ordinario

Dettagli

GRUPPO DI STUDIO TUMORI DEL PANCREAS. LA TERAPIA NEOADIUVANTE: il ruolo dell associazione chemioradioterapica

GRUPPO DI STUDIO TUMORI DEL PANCREAS. LA TERAPIA NEOADIUVANTE: il ruolo dell associazione chemioradioterapica GRUPPO DI STUDIO TUMORI DEL PANCREAS LA TERAPIA NEOADIUVANTE: il ruolo dell associazione chemioradioterapica Documento redatto da: Dr.ssa J. Fiore Dr.ssa A. Novarino Prof.U. Ricardi Oncologia Medica I.

Dettagli

Giancarlo Pruneri CURRICULUM VITAE

Giancarlo Pruneri CURRICULUM VITAE ALLEGATO B UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Procedura di valutazione per la copertura di n. 1 posto di professore universitario di II fascia presso il Dipartimento di Scienze della Salute per il settore

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Raffaele Sulis. Nome. Indirizzo. Telefono. Fax. E-mail raffaelesulis@asl8cagliari.it. Nazionalità ITALIANA

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Raffaele Sulis. Nome. Indirizzo. Telefono. Fax. E-mail raffaelesulis@asl8cagliari.it. Nazionalità ITALIANA INFORMAZIONI PERSONALI Nome Raffaele Sulis Indirizzo Telefono Fax E-mail raffaelesulis@asl8cagliari.it Nazionalità ITALIANA Data di nascita 03 marzo 1951 Titolo di studio Altri titoli di studio e professionali

Dettagli

Dr.ssa Mara Fornasarig

Dr.ssa Mara Fornasarig I TUMORI RARI GIST: Percorso diagnostico-terapeutico 5 novembre 2015 Dr.ssa Mara Fornasarig S.O.C. Gastroenterologia Oncologica CRO - ISTITUTO NAZIONALE TUMORI IRCCS - AVIANO GIST GENERALITA I GIST appartengono

Dettagli

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON

LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON LINEE GUIDA TERAPEUTICHE TUMORI DEL COLON DATA DI AGGIORNAMENTO: MARZO 2012 Adenoma con displasia alto grado o severa (1) Escissione locale completa endoscopica in unica escissione (non piecemeal) Resezione

Dettagli

LAPAROSCOPIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche

LAPAROSCOPIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche LAPAROSCOPIA. COSA È E QUALI SONO LE INDICAZIONI. Collana tecniche COSA È LA LAPAROSCOPIA La laparoscopia è una delle tecniche chirurgiche mini-invasive oggi maggiormente utilizzate nelle sale operatorie:

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Giovanni de Manzoni

CURRICULUM VITAE di Giovanni de Manzoni INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Giovanni de Manzoni Data di nascita 23/10/1961 Qualifica Amministrazione Incarico attuale e U.O./Dipartimento di afferenza prof. ordinario Azienda Ospedaliera di Verona

Dettagli

MARTEDI DELL ORDINE ATTUALITÀ IN CHIRURGIA VIDEO-ASSISTITA CHIRURGIA GENERALE, CHIRURGIA PLASTICA, ORTOPEDIA

MARTEDI DELL ORDINE ATTUALITÀ IN CHIRURGIA VIDEO-ASSISTITA CHIRURGIA GENERALE, CHIRURGIA PLASTICA, ORTOPEDIA ATTUALITÀ IN CHIRURGIA VIDEO-ASSISTITA CHIRURGIA GENERALE, CHIRURGIA PLASTICA, ORTOPEDIA 1 PRESENTAZIONE Luigi Roncoroni Direttore SC Clinica Chirurgica e Terapia Chirurgica, Francesco Ceccarelli Direttore

Dettagli

Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza

Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza Oncologia epato-bilio-pancreatica Metastasi da tumore a sede primitiva ignota Monza, 06 Maggio 2011 Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza Epidemiologia Rappresentano meno del 5% di tutte

Dettagli

Giulio Carcano F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI. Via Piave 12, Daverio (VA) giulio.carcano@uninsubria.it.

Giulio Carcano F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI. Via Piave 12, Daverio (VA) giulio.carcano@uninsubria.it. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Giulio Carcano Telefono 0332-278450 Fax 0332-260260 E-mail Via Piave 12, Daverio (VA) giulio.carcano@uninsubria.it

Dettagli

1997 - Esame di ammissione al Board Europeo di Chirurgia Toracica e Cardio-Vascolare.

1997 - Esame di ammissione al Board Europeo di Chirurgia Toracica e Cardio-Vascolare. Prof. Lorenzo Spaggiari Dati personali Nato il 09/05/1961 a CASINA (RE) Codice fiscale SPGLNZ61E09B967H Indirizzo di residenza o domicilio: Indirizzo Via G. Antonini 32 20141 Milano, Italia Indirizzo E-mail

Dettagli

IL TUMORE DEL POLMONE - LA STADIAZIONE. Roberta Polverosi UOC RADIOLOGIA S. Donà di Piave (VE)

IL TUMORE DEL POLMONE - LA STADIAZIONE. Roberta Polverosi UOC RADIOLOGIA S. Donà di Piave (VE) IL TUMORE DEL POLMONE - LA STADIAZIONE Roberta Polverosi UOC RADIOLOGIA S. Donà di Piave (VE) 1974 2.155 casi da 1 centro 2009 67.725 casi da 46 centri PARAMETRI TNM POLMONE T grandezza del tumore e invasione

Dettagli

Dirigente medico I livello Istituto Nazionale Tumori Napoli Resp. S.S. Videochirurgia. f.ruffolo@istitutotumori.it.na

Dirigente medico I livello Istituto Nazionale Tumori Napoli Resp. S.S. Videochirurgia. f.ruffolo@istitutotumori.it.na CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Ruffolo Fulvio Data di nascita 22.08.1958 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Dirigente medico I livello Istituto Nazionale Tumori Napoli Resp.

Dettagli

Indice analitico. A Ampolla di Vater, 147-153 linfonodi regionali, 148, 149. linfonodi regionali (N)

Indice analitico. A Ampolla di Vater, 147-153 linfonodi regionali, 148, 149. linfonodi regionali (N) Indice analitico A Ampolla di Vater, 147-153 linfonodi regionali, 148, 149 classificazione, 149, 151, 152 metastasi a distanza (M), 149-153 raggruppamento in stadi, 153 sedi di metastasi, 149 sede primitiva,

Dettagli

M ODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE

M ODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE M ODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Raviolo Carla Data di nascita 18/08/1957 Qualifica Dirigente medico Amministrazione Ospedale S.Carlo Borromeo. Milano Incarico attuale Dirigente

Dettagli

Universita Sapienza Roma. - dal 1978 al 1980 ha frequentato la VI Clinica Chirurgica. presso l'università di Roma in qualità di assistente

Universita Sapienza Roma. - dal 1978 al 1980 ha frequentato la VI Clinica Chirurgica. presso l'università di Roma in qualità di assistente CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cinzia Quondamcarlo Data di nascita Qualifica Dirigente Medico di I livello Amministrazione IFO-Regina Elena Incarico attuale Dirigente Medico di I livello

Dettagli

Data e luogo di nascita: 11 Aprile 1950, Torino Residenza: 20122 Milano, Via Santa Sofia 27

Data e luogo di nascita: 11 Aprile 1950, Torino Residenza: 20122 Milano, Via Santa Sofia 27 PIER ALBERTO TESTONI CURRICULUM ATTIVITA SCIENTIFICA, DIDATTICA, ASSISTENZIALE Data e luogo di nascita: 11 Aprile 1950, Torino Residenza: 20122 Milano, Via Santa Sofia 27 OCCUPAZIONE ATTUALE 1999 - oggi

Dettagli

Carcinoma ovarico avanzato: caso clinico Alessandro Inno

Carcinoma ovarico avanzato: caso clinico Alessandro Inno Carcinoma ovarico avanzato: caso clinico Alessandro Inno UOC di Oncologia Medica Ospedale Sacro Cuore Don Calabria Negrar - Verona Negrar, 16 febbraio 2015 Presentazione clinica Silvana, 65 anni Anamnesi

Dettagli

Il trattamento chirurgico delle neoplasie della giunzione esofago-gastrica

Il trattamento chirurgico delle neoplasie della giunzione esofago-gastrica Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione San Giuseppe Moscati Avellino - Italy Struttura Complessa di Chirurgia Generale Direttore: Prof. F. Caracciolo Il trattamento chirurgico

Dettagli

CURRICULUM VITAE. enrica.cappe@tele2.it

CURRICULUM VITAE. enrica.cappe@tele2.it INFORMAZIONI PERSONALI: Cognome/Nome: Capelletto Enrica Telefono Ospedale: +39-011-9026539 Indirizzo e-mail: enrica.cappe@tele2.it ESPERIENZE LAVORATIVE: Marzo 2008 Oggi: Medico Specializzando in Malattie

Dettagli

ARIANNA CONIGLIO VIA BORSI 10 - BRESCIA. coniglio@med.unibs.it

ARIANNA CONIGLIO VIA BORSI 10 - BRESCIA. coniglio@med.unibs.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ARIANNA CONIGLIO VIA BORSI 10 - BRESCIA Telefono 030-393507 Fax 030-3397476 E-mail coniglio@med.unibs.it

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE

AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANGILERI MARIA GRAZIA Data di nascita 17/05/1979 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERA S. ANTONIO ABATE

Dettagli

Simposio I NETs: A CHE PUNTO SIAMO? Ruolo del debulking massimo.falconi@univr.it Chirurgia B, Verona MILANO, 20 Giugno 2008

Simposio I NETs: A CHE PUNTO SIAMO? Ruolo del debulking massimo.falconi@univr.it Chirurgia B, Verona MILANO, 20 Giugno 2008 Simposio I NETs: A CHE PUNTO SIAMO? Ruolo del debulking massimo.falconi@univr.it Chirurgia B, Verona MILANO, 20 Giugno 2008 Definizione di debulking Oncologica Resecare almeno il 90% del burden tumorale

Dettagli

Paola Capelli Sara Pecori U.O. di Anatomia Patologica Policlinico Borgo Roma

Paola Capelli Sara Pecori U.O. di Anatomia Patologica Policlinico Borgo Roma Verona, 23-24 novembre 2010 Problematiche, funzionalità intestinale e recidive post-chirurgiche. Fattori patologici di risposta alla terapia Paola Capelli Sara Pecori U.O. di Anatomia Patologica Policlinico

Dettagli

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA?

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? M.M. Lirici SESSIONE SIC-SICE Sistema ABC ACTIVITY BASED COSTING Gli elementi che generano il costo sono quelli che richiedono una prestazione

Dettagli

Marcatori classici. Colon. Mammella. Polmone. CEA Ca19-9. Ca15.3 CEA. CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma)

Marcatori classici. Colon. Mammella. Polmone. CEA Ca19-9. Ca15.3 CEA. CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma) Markers tumorali Colon CEA Ca199 Mammella Ca15.3 CEA Polmone CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma) Marcatori classici Problemi di interpretazione Bassa sensibilità Marcatore negativo

Dettagli

LA PERSONA CENTRO DELLA CURA

LA PERSONA CENTRO DELLA CURA AULSS 12 Veneziana Ospedale SS. Giovanni e Paolo di Venezia 1 Dipartimentp di Chirurgia Unità Operativa Complessa di Chirurgia Generale Direttore : Dr. Roberto Merenda LA PERSONA CENTRO DELLA CURA Venezia

Dettagli

Sarcoma epitelioide. Studio osservazionale prospettico

Sarcoma epitelioide. Studio osservazionale prospettico Sarcoma epitelioide Studio osservazionale prospettico marzo 2015 1 Metodologia : Promotore: Autori: Centro coordinatore: Studio osservazionale Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori Via Venezian,

Dettagli

I NETs: : A CHE PUNTO SIAMO?

I NETs: : A CHE PUNTO SIAMO? I NETs: : A CHE PUNTO SIAMO? La terapia: approccio multidisciplinare di una patologia complessa. CASO CLINICO Milano 20/06/2008 Laura Catena S.C. Oncologia Medica 2 Fondazione IRCCS Istituto Nazionale

Dettagli

Dirigente Medico di Chirurgia Generale

Dirigente Medico di Chirurgia Generale in relazione a quanto previsto dal comma 1 dell art.21 della Legge 18 giugno 2009 n. 69 INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome Piazza Giovanni Data di nascita 25-08-1970 Posto di lavoro e indirizzo Azienda

Dettagli

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica?

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? Lucia Del Mastro SS Sviluppo Terapie Innovative Bergamo 6 luglio 2014 IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST

Dettagli

CARCINOMA DELLA MAMMELLA

CARCINOMA DELLA MAMMELLA CARCINOMA DELLA MAMMELLA TRATTAMENTO LOCO REGIONALE e ADIUVANTE NEOPLASIE INTRAEPITELIALI DELLA MAMMELLA Neoplasia Lobulare Intraepiteliale (LIN 2-3) Nessun trattamento (dopo la diagnosi) Resezione mammaria

Dettagli

Teresa Pira F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Dirigente medico.

Teresa Pira F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Dirigente medico. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Teresa Pira Data di nascita 23/06/1962 Qualifica Amministrazione Incarico attuale e Numero di telefono e

Dettagli

AUDIT CHIRURGIA TORACICA- IEO

AUDIT CHIRURGIA TORACICA- IEO AUDIT CHIRURGIA TORACICA IEO CHIRURGIA ANATOMICA RESETTIVA: MORBILITA E MORTALITA POST CHIRURGICA DAL 2003 AL 2010 Prof. Lorenzo Spaggiari Introduzione Nell ultimo decennio solo un numero limitato di articoli

Dettagli

CANCRO DEL POLMONE. 1. Epidemiologia 2. Anatomia Patologica 3. Clinica. 4. Diagnostica 5. Stadiazione 6. Tecnica Chirurgica.

CANCRO DEL POLMONE. 1. Epidemiologia 2. Anatomia Patologica 3. Clinica. 4. Diagnostica 5. Stadiazione 6. Tecnica Chirurgica. CANCRO DEL POLMONE Prof. Francesco PUMA CANCRO DEL POLMONE 1. Epidemiologia 2. Anatomia Patologica 3. Clinica 4. Diagnostica 5. Stadiazione 6. Tecnica Chirurgica Iter Diagnostico A Stadiazione Istotipo

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO- PROFESSIONALE DEL DOTT. PAOLO PIERALLI. Nato a S. Giovanni Valdarno, il 07/05/1948, ed ivi residente in via S.

CURRICULUM FORMATIVO- PROFESSIONALE DEL DOTT. PAOLO PIERALLI. Nato a S. Giovanni Valdarno, il 07/05/1948, ed ivi residente in via S. CURRICULUM FORMATIVO- PROFESSIONALE DEL DOTT. PAOLO PIERALLI Nato a S. Giovanni Valdarno, il 07/05/1948, ed ivi residente in via S. Lavagnini 97/A 1. TITOLI DI STUDIO E ACCADEMICI:! Laurea in Medicina

Dettagli

FOLLOW-UP DEL TUMORE POLMONARE

FOLLOW-UP DEL TUMORE POLMONARE Linee Guida ITT Istituto Toscano Tumori ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI e degli ODONTOIATRI della PROVINCIA di AREZZO 3 gennaio 2007 Ivano Archinucci UO di Pneumologia ASL 8 STADI DEL CARCINOMA POMONARE STADIO

Dettagli

Il NPS ed il carcinoma polmonare nel Veneto

Il NPS ed il carcinoma polmonare nel Veneto Il NPS ed il carcinoma polmonare nel Veneto Paola Zambon Registro Tumori del Veneto (IOV IRCCS) Manola Lisiero, Mario Saugo (SER) Belluno, 20 Ottobre 2011 Casi annui in Veneto stimati nel 2011 a partire

Dettagli

ISTRUZIONE E FORMAZIONE. Principali mansioni e responsabilità

ISTRUZIONE E FORMAZIONE. Principali mansioni e responsabilità F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail ANDREA CESARE GALLI andreacesare.galli@fastwebnet.it Nazionalità ITALIANA Data di nascita 01/06/1968 ESPERIENZA

Dettagli

La sperimentazione dell e-procurement negli approvvigionamenti di Sala Operatoria.

La sperimentazione dell e-procurement negli approvvigionamenti di Sala Operatoria. La sperimentazione dell e-procurement negli approvvigionamenti di Sala Operatoria. L azienda ASL di Viterbo ha voluto verificare l impatto dell implementazione di un sistema di acquisti on-line attraverso

Dettagli

F O R M A T O INFORMAZIONI PERSONALI ROBERTO FRANCESCO LABIANCA ESPERIENZA LAVORATIVA E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O INFORMAZIONI PERSONALI ROBERTO FRANCESCO LABIANCA ESPERIENZA LAVORATIVA E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo ROBERTO FRANCESCO LABIANCA Telefono +39 035/2673691 +39 035/2673684 Fax +39 035/2674968 E-mail

Dettagli

Pisa, 29 gennaio 2005. Umberto Veronesi. Un modello di sperimentazione clinica di successo: l evoluzione terapeutica dei tumori del seno

Pisa, 29 gennaio 2005. Umberto Veronesi. Un modello di sperimentazione clinica di successo: l evoluzione terapeutica dei tumori del seno Pisa, 29 gennaio 2005 Umberto Veronesi Un modello di sperimentazione clinica di successo: l evoluzione terapeutica dei tumori del seno Aspetti critici della ricerca biomedica Difficoltà a rinnovare la

Dettagli

CANCRO DEL COLON - Tab.1

CANCRO DEL COLON - Tab.1 CANCRO DEL COLON - Tab.1 Presentazione clinica Workup Soluzioni Polipo sessile o peduncolato con cancro invasivo Polipectomia Esame istologico Colonscopia Marcatura sede Campione integro, completamente

Dettagli

La strategia terapeutica palliativa nell ittero ostruttivo: evidenze e controversie

La strategia terapeutica palliativa nell ittero ostruttivo: evidenze e controversie U.O.C. Chirurgia I Azienda Ospedaliera S. Maria degli Angeli,, Pordenone Verona, 01 ottobre 2010 La strategia terapeutica palliativa nell ittero ostruttivo: evidenze e controversie UOC Chirurgia I Dott.

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. meleddu carlo Data di nascita 11/12/1950. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 0706095274

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. meleddu carlo Data di nascita 11/12/1950. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 0706095274 INFORMAZIONI PERSONALI Nome meleddu carlo Data di nascita 11/12/1950 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI Responsabile - Medicina Nucleare 0706095477

Dettagli

Lega Italiana per la lotta contro i Tumori. Istituto Oncologico Europeo di Milano. Istituto Oncologico Europeo di Milano

Lega Italiana per la lotta contro i Tumori. Istituto Oncologico Europeo di Milano. Istituto Oncologico Europeo di Milano F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I TA E INFORMAZIONI PERSONALI Nome VALENTI FRANCESCO Indirizzo VIALE GRAMSCI 121 SESTO SAN GIOVANNI (MI) Telefono 3495207259 Telefono 2 0354204274

Dettagli

Bari, 7-10 novembre 2013. CARCINOMA MIDOLLARE FAMILIARE CHIRURGIA: tra certezze e controversie Marco Boniardi

Bari, 7-10 novembre 2013. CARCINOMA MIDOLLARE FAMILIARE CHIRURGIA: tra certezze e controversie Marco Boniardi CARCINOMA MIDOLLARE FAMILIARE Marco Boniardi RUOLO CENTRALE DELLA CHIRURGIA Assenza di terapie complementari efficaci ai fini della guarigione Prognosi più severa rispetto ai tumori differenziati tiroidei

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Dario Ribero. Pagina 1/6 CV Dario Ribero

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Dario Ribero. Pagina 1/6 CV Dario Ribero CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Dario Ribero Pagina 1/6 CV Dario Ribero Informazioni personali Nome e Cognome E-mail Cittadinanza DARIO RIBERO dario.ribero@ieo.it Italiana Data di nascita 8/9/1973 Esperienza

Dettagli

ginecomastia aumento di volume della mammella maschile, mono o bilateralmente

ginecomastia aumento di volume della mammella maschile, mono o bilateralmente ginecomastia aumento di volume della mammella maschile, mono o bilateralmente diagnosi differenziale: carcinoma della mammella sono elementi di sospetto: monolateralità, rapido sviluppo Primitiva: puberale,

Dettagli

Audit Chirurgia Toracica IEO

Audit Chirurgia Toracica IEO Audit Chirurgia Toracica IEO Chirurgia Anatomica Resettiva: Morbilità e Mortalità Post Chirurgica dal 2003 al 2010 Prof. Lorenzo Spaggiari Introduzione Nell ultimo decennio solo un numero limitato di articoli

Dettagli

F O R M A T O INFORMAZIONI COGNEIN PAOLA ESPERIENZA LAVORATIVA E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E.

F O R M A T O INFORMAZIONI COGNEIN PAOLA ESPERIENZA LAVORATIVA E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E. F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome COGNEIN PAOLA Telefono +393357783786 Fax E-mail pcognein@gmail.com Nazionalità Italiana Data di

Dettagli

EMILIA FISICARO. DIRIGENTE MEDICO DIPENDENTE- RISK MANAGER c/o DIREZIONE SANITARIA AZIENDALE. Curriculum Vitae Sostituire con Nome (i) Cognome (i)

EMILIA FISICARO. DIRIGENTE MEDICO DIPENDENTE- RISK MANAGER c/o DIREZIONE SANITARIA AZIENDALE. Curriculum Vitae Sostituire con Nome (i) Cognome (i) INFORMAZIONI PERSONALI EMILIA FISICARO 0952540295 3356031693 Emilia.fisicaro@aspct.it Data di nascita 19/06/1957 Nazionalità ITALIANA POSIZIONE ATTUALE RICOPERTA DIRIGENTE MEDICO DIPENDENTE- RISK MANAGER

Dettagli

STOMACO: NEOPLASIE. Sede: Tumori primi8vi vs. secondari (con8guità) Epiteliali vs. mesenchimali Benigni vs. maligni. n Antro e piccola curva

STOMACO: NEOPLASIE. Sede: Tumori primi8vi vs. secondari (con8guità) Epiteliali vs. mesenchimali Benigni vs. maligni. n Antro e piccola curva STOMACO: NEOPLASIE Sede: n Antro e piccola curva n Grande curva n Corpo- fondo Tumori primi8vi vs. secondari (con8guità) Epiteliali vs. mesenchimali Benigni vs. maligni STOMACO: NEOPLASIE Epiteliali benigne

Dettagli

Prof. Dott. Paolo Zola CURRICULUM VITAE. Torino 20 settembre 2012

Prof. Dott. Paolo Zola CURRICULUM VITAE. Torino 20 settembre 2012 1 Prof. Dott. Paolo Zola CURRICULUM VITAE Torino 20 settembre 2012 2 Nato a Torino il 14.08.1952. Ha conseguito la maturita' classica presso il Liceo di Stato Cavour di Torino nel luglio 1970. Iscritto

Dettagli

D r. N A S T R I G I A C O M O

D r. N A S T R I G I A C O M O D r. N A S T R I G I A C O M O Curriculum Vitae Dati personali: Nazionalità: Italiana Data di nascita: 01/11/1973 Luogo di nascita: SALERNO Indirizzo e-mail:g.nastri@usl2.toscana.it Istruzione, formazione

Dettagli

METASTASI CUTANEE DA MELANOMA MALIGNO E DA CARCINOMA MAMMARIO. Quale trattamento oncologico?

METASTASI CUTANEE DA MELANOMA MALIGNO E DA CARCINOMA MAMMARIO. Quale trattamento oncologico? Elettrochemioterapia: quali indicazioni nel 2015? METASTASI CUTANEE DA MELANOMA MALIGNO E DA CARCINOMA MAMMARIO Quale trattamento oncologico? Dr. Monica Turazza UO Oncologia-Ospedale «Sacro Cuore-Don Calabria»

Dettagli

TUMORE DELLO STOMACO IL RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLA DIAGNOSI E TERAPIA

TUMORE DELLO STOMACO IL RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLA DIAGNOSI E TERAPIA TUMORE DELLO STOMACO IL RUOLO DEL MEDICO DI MEDICINA GENERALE NELLA DIAGNOSI E TERAPIA EPIDEMIOLOGIA In Europa il tumore dello stomaco è la 5 neoplasia più frequente nella popolazione femminile e maschile

Dettagli

tommaso.amato@usl8.toscana.it

tommaso.amato@usl8.toscana.it MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome AMATO TOMMASO Data di nascita 26/06/1959 Qualifica Dirigente medico I livello a rapporto esclusivo Chirurgia Generale Ospedale San

Dettagli

CURRICULUM VITAE DEL Dr. PIETRO CAPASSO

CURRICULUM VITAE DEL Dr. PIETRO CAPASSO CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pietro Capasso Data di nascita 09/09/1951 Qualifica Dirigente 1 livello Amministrazione A.O.Monaldi Incarico Attuale Dirigennte 1 livello UOC chirurgia generale

Dettagli

Dott. Valerio GENOVESE

Dott. Valerio GENOVESE CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE Dott. Valerio GENOVESE Specialista in: Chirurgia d Urgenza e Pronto Soccorso Anestesia e Rianimazione GENERALITA Nome e Cognome Indirizzo abitazione Data/luogo di nascita

Dettagli