programma definitivo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "programma definitivo"

Transcript

1 april 2010 Congrsso Nazional ROMA - Hotl Shraton programma dfinitivo

2

3 Cari Soci, mi apprsto a passar la mano Prsidnt SIO all amico Collga Prof. Robrto Vttor non posso simrmi dal far alcun riflssioni soprattutto alcuni ringraziamnti. L riflssioni vanno al lavoro svolto, al programma promsso a qullo ralizzato. Sono bn conscio non ssr riuscito a far tutto qullo ch mi ro proposto, ma gli imprvisti sono tanti il mandato è brv. Non crco giustificazioni, ma ritngo dovr sottolinar com in du anni, ch comprndono du impgni fissi com il corso aggiornamnto (ormai vntato Congrsso Intrrgional), il Congrsso Nazional, rsta davvro poco tmpo pr ralizzar altri obittivi. L sprinza fatta suggrisc ch il mandato dovrbb ssr almno tr anni pr ssr più costruttivi (com avvo suggrito a suo tmpo). L maggiori iniziativ dl mio mandato sono stat rlativ alla campagna snsibilizzazion dl pubblico sull problmatich mch dll obsità con l iniziativa nazional Dai pso al pso. Circa 5000 pazinti sono stati saminati da sprti obsità in appositi ambulatori allstiti all intrno iprcoop in tutta Italia. Qusta iniziativa ch si è svolta nll arco si msi dl 2009 ha provocato un norm numro confrnz stampa snsibilizzando il grand pubblico sul problma mco dll obsità dando una visibilità notvol alla nostra Socità. Il rapporto collaborazion con l Coop è continuato in una campagna snsibilizzazion di gnitori sul tma dlla corrtta alimntazion corrtti stili vita di bambini. I risultati qusta attività sono consultabili nl sito: Abbiamo adrito alla Consulta Nazional pr la Prvnzion dl Rischio Carovascolar (coornata dal Prof. Mancia), con frqunti convocazioni al Ministro dlla Salut, alla Fdrazion dll Socità Italian dlla Nutrizion (Coornata dal Prof. Contaldo) al Gruppo Intrsocitario Endocrino-Mtabolico (coornato dal Prof. Lnzi). Abbiamo istituito una commission pr considrar la possibilità una futura fusion con la SICOB (Socità Italiana dlla Chirurgia dll Obsità) abbiamo crcato mantnr sviluppar buoni rapporti istituzionali con tutt l Socità Associazioni ch si occupano problmatich mch connss all obsità. Abbiamo collaborato alla ralizzazion dl documnto: Obsità sturbi dll alimntazion - Incazioni pr i vrsi livlli trattamnto consultabil sul nostro sito (rso smpr più apptibil d fficint dalla collaborazion tra Consiglio Dirttivo-DGMP il Dott. Clauo Pagano). Abbiamo prfzionato smpr più il sito ch ora appar com prima voc da Googl (SIO) fornndo un prodotto tangibil pr tutti i Soci ch ricvono ora rgolarmnt anch la rassgna stampa via mail. Il rapporto con i Soci si è consolidato implmntando l Szioni Rgionali la rotazion dll provinc pr l organizzazion Congrssi locali. I Soci paganti sono crsciuti progrssivamnt con costant rgolarità (abbiamo raggiunto la quota circa 700 Soci). Abbiamo consolidato la nostra collaborazion con alcun rivist dlla nostra ara scintifica (Journal of Endocrinological Invstigation L Endocrinologo). Abbiamo organizzato in modo innovativo il Congrsso Nazional ( V Congrsso dlla Socità Italiana dll Obsità) ch si svolgrà a Roma nl priodo april La sclta dlla Capital com sd dl Congrsso driva dal dsidrio dar la massima visibilità alla nostra giovan Socità. Il congrsso prsnta alcun novità scintifico-organizzativ. Si è crcato dar una logistica comoda d accattivant basata su du giornat mzzo intnso lavoro ch rapprsntano, a nostro avviso, il compromsso miglior pr rndr da un lato sufficintmnt complto il programma dall altro non ccssivamnt prolungato il tmpo impgno. Il Congrsso si trrà in un comodo Hotl ch consnt avr un appropriata modrna sd congrssual nlla stssa sd rsidnza albrghira. Nllo stsso tmpo ssa prsnta como collgamnti con il cntro Roma. Dal punto vista scintifico è stato possibil ottnr la partcipazion illustri scinziati statunitnsi d italiani ch garantiscono il mantnimnto dll alto profilo scintifico smpr mostrato ni nostri congrssi. Si è pnsato, inoltr, offrir spazio ai giovani con l introduzion du novità: 1) I 12 simposi ch costituiscono l ossatura portant dl Congrsso prvdono ciascuno la partcipazion du sprti ricrcatori invitati dal comitato organizzator du-tr giovani ricrcatori slzionati tra i migliori abstract inviati. Tutto ciò prmttrà a 35 giovani ricrcatori prsntar nuovi dati scintifici in un contsto prsnziato da sprti dl sttor. 2) Lo spazio risrvato alla scussion di postr (guidata da sprti) non è rlgato al priodo dl pranzo, ma è collocato in una fascia oraria mattutina in cui non sono prvist altr attività congrssuali. Da ultimo è prvisto ch nl corso dlla crimonia inaugural si procda anch al primo passo concrto dll iniziativa ch ho lanciato al momnto iniziar la mia attività Prsidnt: L Obsità cura la fam. Nl momnto in cui adopriamo l nostr risors intllttuali pr stuar, curar prvnir l obsità, com è giusto ch sia, è anch giusto rivolgr un pnsiro a coloro ch muoiono fam. Abbiamo pnsato dar un piccolo contributo alla Caritas a qusto scopo. Hanno adrito all iniziativa numros Socità corrlat con la nutrizion industri dl ramo alimntar farmacutico. La Socità Europa dll Obsità è stata informata invitata ad stndr a livllo uropo d vntualmnt monal l iniziativa SIO. Pr quanto riguarda i ringraziamnti sono molto contnto potr ringraziar tutti i mmbri dl Consiglio Dirttivo ch hanno ralmnt collaborato in modo intnso produttivo a tutt l nostr attività a tutti coloro ch dall strno si sono progati pr rndr smpr più visibil, attrant d important la nostra Socità. Un ringraziamnto particolar alla nostra Socità Organizzativa Amministrativa ch con la sua impccabil profssionalità ha rso assai piacvol produttivo il nostro lavoro. Un augurio particolar al Prsidnt Eltto ch ringrazio cuor pr la fattiva d affttuosa collaborazion. Savrio Cinti

4 Con il patrocinio Ministro dlla Salut Sapinza Univrsità Roma Univrsità dgli Stu Roma Tor Vrgata Azinda Policlinico Umbrto I Roma ADI Associazion Italiana Ditologia Nutrizion Clinica AME Associazion Mci Endocrinologi ANSISA Associazion Nazional Spcialisti in Scinza dll Alimntazion SIC Socità Italiana Carologia SICOB Socità Italiana Chirurgia dll Obsità SID Socità Italiana Diabtologia SIE Socità Italiana Endocrinologia SIGE Socità Italiana Gastrontrologia SIIA Socità Italiana dll Iprtnsion Artriosa SIMI Socità Italiana Mcina Intrna SINUPE Socità Italiana Nutrizion Patrica SIP Socità Italiana Patria SISDCA Socità Italiana pr lo Stuo di Disturbi dl Comportamnto Alimntar Prsidnti dl Congrsso Savrio Cinti, Prsidnt SIO Giovanni Spra, Prsidnt SIO Lazio Consiglio rttivo SIO Savrio Cinti Prsidnt Robrto Vttor Prsidnt ltto Carlo Maria Rotlla Past Prsidnt Fabrizio Muratori Sgrtario Barbara Crsci Tsorir Guido Almrighi Luca Bustto Massimo Cuzzolaro Fabrizio Pasanisi Rnato Pasquali Maria Ltizia Ptroni Andra Vania Comitato scintifico Rnato Pasquali Barbara Crsci Monica D Adamo Riccardo Dall Grav Vincnzo Di Francsco Luigi Laviola Giulio Marchsini Rggiani Enzo Nisoli Fabrizio Pasanisi Riccardo Sarzani Andra Vania Estr Vitacolonna 2

5 Informazioni gnrali Sd: Hotl Shraton Roma Vial dl Pattinaggio Tl Com raggiungr la sd: Mtropolitana Dalla Stazion Frroviaria Trmini prndr la lina B dlla mtropolitana scndr alla frmata EUR Magliana (Il costo dl biglitto dlla mtropolitana da una corsa è un uro a prsona), qui trovrt un srvizio navtta ch vi condurrà all Hotl Shraton Roma. Taxi Il costo stimato pr il tragitto in taxi dall Aroporto Fiumicino Lonardo Da Vinci è 35 uro (20km) La tariffa satta pnd dall conzioni dl traffico. Vin applicato un supplmnto pr cors notturn giorni fstivi. Il costo stimato pr il tragitto in taxi dalla Stazion Frroviaria Trmini è 25 uro (9 km). La tariffa satta pnd dall conzioni dl traffico. Vin applicato un supplmnto pr cors notturn giorni fstivi. ECM Providr pr l accrtamnto ECM è SIO. L accrtamnto, pr singol giornat, è stato richisto pr l sgunti figur profssionali: Mci (Malatti Mtabolich Diabtologia, Endocrinologia, Patria, Psichiatria, Chirurgia, Mcina Intrna) Biologi Ditisti Psicologi Chimici Quot iscrizion (IVA inclusa) Soci SIO 450,00 Non Soci SIO 530,00 Studnti, Spcializzan, Dottoran, Borsisti (con crtificato) 200,00 La quota iscrizion comprnd: Partcipazion all sssioni scintifich Kit congrssual opn coff brak durant tutta la durata dl Congrsso Cocktail dl 15 april Colazion lavoro dl 16 april Srvizio navtta dalla stazion dlla mtropolitana EUR Magliana alla sd dl congrsso Attstato partcipazion Crtificazion ECM Sgrtria Organizzativa D.G.M.P. srl Via Gozzini, Pisa Tl Fax mail: Sgrtria SIO D.G.M.P. srl Via Gozzini, Pisa Tl Fax mail: 3

6 Programma Giov 15 April 2010 CERIMONIA INAUGURALE Introduc Prof. Giovanni Spra, Prsidnt dl Congrsso Or 9,30 Bnvnuto dl Sindaco Roma, On. G. Almanno I ritti dll obso, al là dlla cura Intrvngono: Il Vic Sindaco Roma, On. M. Cutrufo Il Prsidnt dlla Commission Sanità dl Snato, Sn. A. Tomassini Il Rapprsntant dll Associazioni pr i ritti di pazinti obsi: AIPO CIDO, Avv. A. Frracci Allocuzion introduttiva Prof. Savrio Cinti, Prsidnt SIO L Obsità cura la fam: una iniziativa SIO pr la Caritas Saluto dll autorità Politica scinza allat pr prvnzion cura dll mrgnza Obsità Intrvngono: Il Ministro dl MIUR, On. Mariastlla Glmini Il Ministro dlla Salut, Prof. Frruccio Fazio Il Prsidnt dll Istituto Suprior Sanità dl Consiglio Suprior Sanità, Prof. Enrico Garaci Il Magnifico Rttor dlla Sapinza Univrsità Roma, Prof. Luigi Frati Il Prsidnt dl Consiglio Univrsitario Nazional, Prof. Anda Lnzi Il Prsidnt dll INRAN, Prof. Carlo Cannlla Or 11,00 Tavola rotonda L industria dl sttor alimntar può contribuir alla lotta ad Obsità Malnutrizion Modratori: D. Frri (Mi); R. Vttor (Pd) Intrvngono: Prof. Maurizio Vanlli (Pr) Progtto Barilla Giocampus: un modllo ducativo pubblico-privato pr il bnssr dll futur gnrazioni Dr. Christian Kllr (Mi) Documnto consnso sul ruolo dlla prima colazion nlla ricrca nl mantnimnto dlla buona salut dl bnssr Prof. Michl Carruba - Comitato Scintifico EXPO 2015 EXPO 2015: nutrir il pianta, nrgia pr la vita Prof. Robrto Vttor Il Progtto Scintifico SIO pr EXPO 2015 Dr. Ovio Brignoli (Bs) Obsità Progtto congiunto SIMG SIO Or cocktail inaugural 4

7 Or Lttura Magistral Modratori: M. Bolla (Rm), G. Lombar (Na) D. Accili (USA) Un nuovo approccio al trattamnto farmacologico dll obsità: pptidasi ipotalamich Or Simposio in plnaria S1 - Biologia dll organo aposo Modratori: M. Zamboni (Vr), G. Enzi (Pd) S. Prrini (Ba) Nuovi rgolatori molcolari dlla biologia dll organo aposo obsità M. Maffi (Pi) Efftti dlla gntica dll ambint sulla snsibilità lptinica ANALISI MORFO-FUNZIONALE DI POPOLAZIONI DI CELLULE STAMINALI ADULTE ISOLATE DA TESSUTO ADIPOSO UMANO SOTTOCUTANEO E VISCERALE S. Baglioni, G. Cantini, E. Borgogni, G. Poli, M. Francalanci, E. Cni, R. Squcco, F. Francini, G. Prigli, G. Sghiri, M. Srio, C. M. Rotlla, G. Forti, M. Luconi AUMENTATO POTENZIALE ADIPOGENICO DI CELLULE STAMINALI PROGENITRICI DEL TESSUTO ADIPOSO E DEL MUSCOLO SCHELETRICO NELL`OBESITÀ. G. Milan, C. Franzin, A. Scarda, M. Sanna, C. Dal Prà, C. Pagano, L. Boldrin, M. Piccoli, E. Trvllin, M. Granzotto, P. Gamba, G. Fdrspil, P. D Coppi, R. Vttor SPETTROSCOPIA INFRAROSSA IN TRASFORMATA DI FURIER (FT-IR): NUOVO APPROCCIO ALLA CARATTERIZZAZIONE METABOLOMICA DELL`ORGANO ADIPOSO G. Murdolo, L. Roscini, C. Tortoioli, M. Donati, L. Antonilli, L. Cort, F. Fatichnti, F. Santusanio, A. Falorni, G. Carnali Or Lttura Modrator: F. Contaldo (Na) F. Giorgino (Ba) Exnatid abt tipo 2 obso, fftti glicmici d xtraglicmici (con il contributo non conzionant Lilly) Or Pausa Or Simposio in paralllo S2 - Obsità, tratto intstinal sistma dll Incrtin In collaborazion con SIGE Modratori: G. Dll Fav (Rm), M.L. Ptroni (Vb) F. Fava (Mi) Microbiosi intstinal d ipotsi patogntica dll obsità N. Villanova (Bo) Obsità, NAFLD/NASH sistma dll incrtin CARATTERIZZAZIONE MORFOLOGICA E MOLECOLARE DEL TESSUTO ADIPOSO NELLE MALATTIE INFIAMMATORIE CRONICHE INTESTINALI A. Zulian, R. Cancllo, L. Gilarni, G. Michltto, P. Danlli, C. Invitti PREVALENZA DI ESOFAGITE EROSIVA E SINTOMI DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO IN UNA POPOLAZIONE DI SOGGETTI OBESI R. Jacchri, J. Vitti, G. Salvtti, N. D Bortoli, C. Ciar, P. Firabracci, G. Scartablli, G. Galli, G. Qurci, A. Tambri, R. Valriano, A. Pinchra, P. Vitti, S. Marchi, F. Santini Or Simposio in paralllo S3 - Disturbi dll alimntazion in collaborazion con SISDCA Modratori: B.Crsci (Fi), M. Cuzzolaro (Rm) V. Ricca (FI) Trapia cognitivo-comportamntal dl bing ating sordr L. Carli (VC), A. Minniti (VR) Strumnti psicomtrici vcchi nuovi OBESITÀ E ALESSITIMIA A. Ortu, F. Pinna, E. Sarritzu, P. Milia, C. Bandcchi, S. Lai, S. Piras, C. Concas, E. Portoghs, R. Manca, F. Vlluzzi, A. Lovislli, W. Orrù, B. Carpinillo IL `DIARIO ALIMENTARE INTERATTIVO`: UN SISTEMA DI TELEMEDICINA PER LA RIDUZIONE DEL PESO CORPOREO E UNA CORRETTA EDUCAZIONE ALIMENTARE M. C. Rossi, C. Prozzi, C. Consorti, T. Almonti, P. Foglini, N. Giostra, P. Nanni, S. Talvi, D. Bartolomi, G. Vspasiani CALO PONDERALE E IMMAGINE CORPOREA NEL PAZIENTE OBESO. SENSIBILITÀ AL CAMBIAMENTO DEL BUT (BODY UNEASINESS TEST) A. Padova, S. Zaninotto, N. Dlla Torr, C. Santomassimo, L. M. Donini, M. Cuzzolaro 5

8 Or Simposio Obsità, abt tipo 2 loro complicanz: dalla cllula staminal al danno d organo Modratori: S. Cinti (An), R. Vttor (Pd) R.L. Libl (USA) Nwr insights into obsity/typ 2 abts providd by dvlopmntal biology J-P. Giacobino (CH) Th human muscl brown apocyt prognitors in physiological and pathological contions, R. Rizzuto (Pd) Cllul staminali, l nvcchiamnto, obsità, abt tipo 2, strss ossidativo danno mitocondrial (organizzato con il supporto non conzionant GSK Halthcar) Or 9.00 sssion postr Vnr 16 April 2010 CARDIOLOGIA Modrator: V. Santimma (Roma) P01 - ASSOCIAZIONE FRA OBESITÀ E RISCHIO DI PORPORA TROMBOTICA TROMBOCITOPENICA: POSSIBILI MECCANISMI PATOGENETICI R. Fabris, A. M. Lombar, V. Zanato, C. Dal Prà, A. Blligoli, S. Romano, E. Zabo, M. Salvà, A. Boscaro, E. Bison, S. Vttor, P. Scarparo, F. Fabris, R. Vttor P02 - STUDIO DELLA RISERVA DI FLUSSO CORONARICO IN PAZIENTI OBESI:NUOVE EVIDENZE DEL LEGAME TRA FLOGOSI E RISCHIO CARDIOVASCOLARE R. Srra, F. Tona, A. Scarda, A. Toffanin, L. Prvdllo, L. Di Ascnzo, M. Sanna, C. Scioldo, M. Foltto, R. Vttor P03 - RELAZIONE TRA IL TESSUTO ADIPOSO EPICARDICO E IL CONTENUTO DI GRASSO INTRA-MIOCARDICO. A. E. Malavazos, R. Zlaschi, G. Di Lo, F. Scchi, G. Dogliotti, C. Coman, M. M. Corsi, L. Morricon, F. Sardanlli, G. Iacobllis P04 - TURNO NOTTURNO E SINDROME METABOLICA IN LAVORATORI SOVRAPPESO-OBESI L. Vigna, A. S. Tirlli, V. Blluigi, L. Patrini, G. Agnlli, L. Ribol P05 - IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE (RCV) NEI PAZIENTI OBESI È CORRELATO AL BMI? C. Concas, D. Cauli, N. Costantini, S. Pitzalis, A. Dldda, L. Sbis, E. Loi, A. Ortu, R. Manca, S. Padri, F. Biggio, A. Lovislli, F. Vlluzzi P06 - TERAPIA CON INIBITORI DEL SISTEMA RENINA ANGIOTENSINA ALDOSTERONE (SRAA) E ANESTESIA GENERALE IN SOGGETTI OBESI SOTTOPOSTI A CHIRURGIA BARIATRICA G. Salvtti, C. Di Salvo, A. Pucci, A. Abramo, P. Firabracci, G. Scartablli, S. Martinlli, M. Gianntti, I. Ricco, C. Lippi, S. Magno, M. Anslmino, A. Salvtti, A. Pinchra, P. Vitti, F. Santini P07 - L`IPERTENSIONE È IL PARAMETRO CHE SPIEGA L`ASSOCIAZIONE FRA SINDROME METABOLICA E MASSA VENTRICOLARE SINISTRA (MVS) IN UNA POPOLAZIONE DI DONNE OBESE A. Pucci, G. Salvtti, P. Firabracci, G. Scartablli, G. Qurci, I. Ricco, A. Tambri, P. Piaggi, M. Gianntti, C. Palagi, M. G. Dll Donn, V. Di Bllo, A. Pinchra, A. Salvtti, P. Vitti, F. Santini P08 - IPERTROFIA VENTRICOLARE SINISTRA NEI PAZIENTI IPERTESI CON SOVRAPPESO CORPOREO O OBESITÀ: RUOLO DELLA SINDROME METABOLICA F. Gurra, L. Mancinlli, L. Anglini, A. Rapplli, P. Dssì-fulghri, R. Sarzani P09 - IL NEBIVOLOLO INDUCE LIPOLISI ASSIEME A UNCOUPLING PROTEIN 1 E RIDUCE LE DIMENSIONI DEGLI ADIPOCITI MATURI E DEI PREADIPOCITI DIFFERENZIATI UMANI R. Sarzani, M. Borcchia, P. Marcucci, M. D`anzo, A. Pocognoli, S. Galazzi, W. Siquini, D. Minar, P. Dssì-fulghri, A. Rapplli P10 - EFFETTO DEI POLIMORFISMI PPARΓ PRO12ALA E ACE I/D SU BMI, DISTRIBUZIONE DEL TESSUTO ADIPOSO E COMPONENTI DELLA SINDROME METABOLICA (NCEP ATPIII). E. Dalla Nora, F. Di Vc, J. M. Sanz, C. Bosi, C. Bolognsi, R. Fllin, A. Passaro P11 - OBESITÀ E SALUTE METABOLICA: COMPOSIZIONE CORPOREA E PARAMETRI ECOCARDIOGRAFICI C. Lubrano, S. Migliaccio, G. Barbaro, M. Tnuta, D. Costantini, E. Addssi, G. Gnovsi, G. Spra P12 - OBESITÀ E RIALZO DELLA PRESSIONE ARTERIOSA (PA) IN ETÀ PEDIATRICA E STUDIO DI PREVALENZA CON L`UTILIZZO DI INDICI DIVERSI: BMI C E RAPPORTO W/H. E. Ptrillo, A. Pimont, A. Cafarotti, D. Guttadoro, A. Mosca, A. R. Mazzotta, R. Mrcurio, A. Grimal, S. Zorkas, C. M. L`amant, R. E. Papa, A. M. Caiazzo, A. Vania 6

9 COMPLICANZE DELL OBESITÀ Modrator: M.L. Ptroni (VB) P13 - ABITUDINE AL FUMO E SINDROME METABOLICA M. L. Font, R. Niniano, G. Turconi, C. Roggi, I. Crvri, F. Santagostino, H. Cna P14 - DIFFERENTE REGOLAZIONE GENICA (MIRNA-DIPENDENTE) IN PLACENTE DI DONNE GRAVIDE OBESE E NORMOPESO. M. Frrigno, C. Nardlli, V. Capobianco, R. Di Noto, E. Mariotti, L. Dl Vcchio, L. Pastor, L. Iaffaldano, F. Quaglia, P. Martinlli, L. Sacchtti P15 - L`OBESO È OSTRUITO O RISTRETTO? - OBESITÀ E FUNZIONALITÀ RESPIRATORIA L. Vigna, L. Patrini, M. Pllgatta, L. Ribol P16 - IMPATTO DELL`OBESITÀ SULLA FUNZIONE E MORFOLOGIA TIROIDEA A.Nigro, F. Vincigurra, C. Scollo, A. Latina, C. Parrino, G. L. La Rosa, L. Frittitta P17 - SEVERITÀ DELLA SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE NOTTURNE, DISTRIBUZIONE ADIPOSA E SINDROME METABOLICA: ANALISI DELLE CORRELAZIONI S. Mariani, D. Fior, L. Gnssi, A. Prsichtti, G. Barbaro, C. Lubrano, G. Di Lornzo, M. Saponara, G. Spra P18 - IL COLESTEROLO HDL È UN DETERMINANTE FONDAMENTALE DEL NUMERO E DELLA FUNZIONE DELLE CELLULE PROGENITRICI ENDOTELIALI NEI SOGGETTI IPERCOLESTEROLEMICI F. Rossi, C. Brton, F. Montanil, F. Miglitta, M. J. Bianco, A. Castlli, C. Lubrano, L. Ganni, V. Santimma P19 - VALUTAZIONE DELL`ATTIVITÀ DELLA PARAOXONASI NEL PLASMA DI SOGGETTI CON SINDROME DI PRADER-WILLI S. Mascianglo, G. Grugni, T. Bacchtti, G. Frrtti, V. Bicchiga P20 - ESPRESSIONE FENOTIPICA DELLA SINDROME METABOLICA: RAFFRONTO FRA DIFFERENTI CRITERI NELL`0BESITÀ A. Ortu, D. Cauli, N. Costantini, C. Concas, R. Manca, E. Portoghs, A. Lai, S. Pitzalis, D. Puxddu, L. Sbis, G. Cau, A. Lovislli, F. Vlluzzi P21 - PROFILO METABOLICO DELLA ASSOCIAZIONE FRA IPOTIRODISMO (IPO) E OBESITÀ (OB) E SINDROME METABOLICA (SM). R. Manca, D. Cauli, S. Pitzalis, N. Costantini, L. Sbis, M. D`Aquila, C. Concas, A. Ortu, M. Atzori, S. Dl Giacco, A. Lovislli, F. Vlluzzi P22 - RELAZIONE FRA LIVELLI DI GAMMA-GLUTAMILTRANSFERASI E FATTORI DI RISCHIO CARDIOVASCOLARE NELL`OBESITÀ E. Dall`Aglio, F. Laurtani, M. Babini, J. Rolla, F. Cioni, L. Arsnio P23 - LO SVILUPPO DELLA SINDROME METABOLICA (SM) NEI PAZIENTI SOVRAPPESO/OBESI NATI PRETERMINE (NPR). A. Mosca, E. Ptrillo, A. Cafarotti, D. Guttadoro, A. R. Mazzotta, A. Pimont, R. Mrcurio, R. E. Papa, S. Zorkas, C. M. L`amant, A. Grimal, A. M. Caiazzo, A. Vania P24 - PREVALENZA DELLE COMPLICANZE CARDIOMETABOLICHE NELLA SUPER OBESITÀ M. G. Farina, F. Vincigurra, R. Vignri, R. Baratta, L. Frittitta P25 - PATOLOGIA NODULARE TIROIDEA NEL PAZIENTE OBESO E SUPEROBESO: STUDIO DI PREVALENZA SU 458 SOGGETTI M. L. D Luca, R. Asprino, C. Maglio, D. Capoccia, F. Coccia, G. Borgonuovo, B. Frrtti, F. Lontti ENDOCRINOLOGIA Modrator: R. Pasquali (Bo) P26 - VALUTAZIONE DELLA TOLLERANZA GLUCIDICA DOPO INTERVENTO DI BYPASS GASTRICO LAPAROSCOPICO F. Dl Gnio, R. Orciuoli, C. Finlli, L. Alfonsi, G. Dl Gnio, F. Contaldo, F. Pasanisi P27 - IPOSURRENALISMO CENTRALE E SINDROME DI PRADER-WILLI IN ETÀ PEDIATRICA G. Grugni, A. Crinò, A. Corrias, C. D Mci, S. Di Cana, G. Di Giorgio, L. Gargantini, L. Iughtti, G. Chiumllo, L. Bccaria, A. Salvatoni P28 - FUNZIONALITÀ TESTICOLARE IN PAZIENTI CON OBESITÀ GRAVE M. D Rosa, G. Pizza, M. Galro, A. Rossi, V. N, S. Zarrilli, N. D Rosa, A. Colao, G. Lombar, S. Savastano P29 - LIVELLI NORMALI DI TSH SONO ASSOCIATI A IMPULSIVITÀ COGNITIVA NEI SOGGETTI OBESI F. Pozzi, A. Troisi, F. Picconi, B. Montagna, M. Crilli, G. V. Frajs, G. Frajs 7

10 P30 - OBESITÀ HEALTHY, NON-HEALTHY E ADIPOCHINE G. Labruna, C. Nardlli, F. Pasanisi, R. Caso, F. Contaldo, L. Sacchtti P31 - RITMO CIRCADIANO DEL CORTISOLO ED ACTH IN PAZIENTI OBESI CON SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE. C. Ciuoli, L. Brusco, O. Nri, I. Sicilia, R. Rocchi, S. Chcchi, A. Montanaro, L. Pasqui, F. Pacini P32 - ASPETTI ENDOCRINI PREDITTIVI DELLA SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE IN PAZIENTI OBESI C. Ciuoli, L. Brusco, O. Nri, I. Sicilia, R. Rocchi, S. Chcchi, A. Montanaro, L. Pasqui, F. Pacini P33 - IPOVITAMINOSI D E COMPOSIZIONE CORPOREA IN SOGGETTI OBESI I. Ricco, P. Firabracci, G. Scartablli, G. Salvtti, S. Martinlli, S. Magno, A. Tambri, A. Pucci, G. Qurci, M. Gianntti, G. Galli, R. Jacchri, M. Anslmino, A. Pinchra, P. Vitti, F. Santini P34 - DESCRIZIONE DI UNA NUOVA MUTAZIONE NEL GENE AGPAT2 IN UNA PAZIENTE AFFETTA DA LIPODISTROFIA CONGENITA GENERALIZZATA (SINDROME DI BERARDINELLI-SEIP) C. Plosini, S. Martinlli, B. Bagattini, M. Maffi, E. Pucci, P. Firabracci, G. Scartablli, G. Salvtti, A. Pinchra, P. Vitti, F. Santini P35 - L`INDICE DI MASSA CORPOREA COME PREDITTORE DEI LIVELLI DI ALDOSTERONE NEI PAZIENTI OBESI IPERTESI IN TRATTAMENTO CON O SENZA ACE-INIBITORI O SARTANI R. Sarzani, F. Gurra, L. Mancinlli, L. Robrti, M. Borcchia, P. Dssì-Fulghri, A. Rapplli P36 - ASSETTO ORMONALE ED ANTICORPALE TIROIDEO IN 365 PAZIENTI OBESI E SUPEROBESI R. Asprino, M. L. D Luca, C. Maglio, D. Capoccia, G. Borgonuovo, F. Coccia, B. Frrtti, F. Lontti P37 - OBESITÀ, SINDROME METABOLICA E ASSETTO ENDOCRINO C. Lubrano, P. Spcchia, M. Clantti, N. Falstto, A. Racioni, V. Santimma, A. Lnzi, G. Spra P38 - TESTOSTERONE IN UOMINI OBESI E SUPER-OBESI M. L. D Luca, C. Maglio, D. Capoccia, G. Borgonuovo, F. Coccia, R. Asprino, B. Frrtti, F. Lontti P120 - L`OBESITÀ È UN FATTORE DI RISCHIO PER LE MALATTIE GASTRO-ESOFAGEE S. Martinlli, G. Salvtti, A. Pucci, N. D Bortoli, B. Solito, M. Rossi, P. Firabracci, G. Scartablli, M. Gianntti, G. Galli, P. Piaggi, S. Magno, R. Jacchri, S. Marchi, P. Vitti, A. Pinchra, F. Santini OBESITÀ E DIABETE Modrator: F. Strollo (Roma) P39 - SINDROME METABOLICA: 548 OBESI E SUPEROBESI A CONFRONTO C. Maglio, D. Capoccia, M. L. D Luca, G. Borgonuovo, R. Asprino, F. Coccia, B. Frrtti, C. Tibrti, F. Lontti P40 - IL GRASSO PARA-PERIRENALE È UN PREDITTORE INDIPENDENTE DI MALATTIA RENALE CRONICA NEI PAZIENTI AFFETTI DA DIABETE MELLITO TIPO 2 O. Lamacchia, V. Nicastro, D. Camarchio, A. Pilotti, L. Gsualdo, M. Cignarlli P41 - RAGGIUNGIMENTO DELL`ENDPOINT COMPOSITO `HBA1C <7% SENZA AUMENTO DI PESO E SENZA IPOGLICEMIÀ IN SEGUITO AL TRATTAMENTO CON LIRAGLUTIDE: METANALISI DEGLI STUDI LEAD. E. Mannucci, B. Zinman, J. Bus, A. Falahati, M. Mancuso, A. Moss P42 - LIRAGLUTIDE, ANALOGO DEL GLP-1 UMANO, RIDUCE L`HBA1C INDIPENDENTEMENTE DALLA RIDUZIONE DI PESO CORPOREO G. Ssti, W. Schmidt, S. Gough, S. Madsbad, B. Zinman, A. Falahati, G. Lastoria, A. Toft P43 - VARIAZIONE DEI PARAMETRI INFIAMMATORI E DI INSULINO-RESISTENZA DOPO TRATTAMENTO CON ORLISTAT PARAGONATO A PLACEBO NEI PAZIENTI DIABETICI DI TIPO 2 G. Drosa, S. Salvado, I. Frrari, A. Gravina, R. Mru, A. D`Anglo, E. Fogari, I. Palumbo, S. Randazzo, P. Maffioli P44 - EFFETTI DI UN ANNO DI TRATTAMENTO CON ORLISTAT + L-CARNITINA SUI PARAMETRI INFIAMMATORI E DI INSULINO- RESISTENZA NEI PAZIENTI OBESI DIABETICI G. Drosa, S. Salvado, I. Frrari, A. Gravina, R. Mru, A. D`anglo, E. Fogari, I. Palumbo, S. Randazzo, P. Maffioli P45 - RECUPERO DELLA PRIMA FASE DELLA SECREZIONE INSULINICA IN SOGGETTI CON DIABETE MELLITO TIPO 2 UN MESE DOPO BYPASS GASTRICO ROUX-EN-Y A. Ciccaron, A. Pucci, N. Pulizzi, S. K. Politi, S. Martinlli, P. Piaggi, I. Ricco, P. Firabracci, A. Pinchra, P. Vitti, F. Santini, S. Dl Prato 8

11 P46 - ATTIVITÀ FISICA E BENESSERE PSICOLOGICO NEI SOGGETTI OBESI DIABETICI E NON DIABETICI A. Toro, L. Indlicato, C. D`Urso, M. Di Mauro, R. Giuffrida ORGANO ADIPOSO Modrator: G. Enzi (Pd) P47 - RELAZIONE TRA I LIVELLI CIRCOLANTI DI ADIPONECTINA, VISFATINA E DENSITÀ DI MASSA OSSEA IN PAZIENTI CON SINDROME METABOLICA. G. Iacobllis, M. Iorio, N. Napoli, D. Cotsta, C. Marinlli, L. Ptramala, S. Minisola, C. Ltizia, L. Zinnamosca P48 - LA SOMMINISTRAZIONE DI GHRELINA SOTTOCUTANEA RIDUCE L`INFIAMMAZIONE E MIGLIORA IL SEGNALE INSULINICO MUSCOLARE IN RATTI IN DIETA GRASSA PER UN MESE R. Barazzoni, M. Zantti, M. R. Cattin, A. Smolic, A. Pirulli, L. Visnitin, L. Cattin, G. Guarniri P49 - ADIPOCHINE E PROFILIO CARDIO-METABOLICO NEI PAZIENTI CON IPERALDOSTERONISMO PRIMARIO G. Iacobllis, L. Ptramala, D. Cotsta, C. Marinlli, L. Zinnamosca, R. Cianci, G. D Toma, S. Sciomr, C. Ltizia P50 - LIVELLI CIRCOLANTI DI VISFATINA E DI ADIPONECTINA IN PAZIENTI CON FEOCROMOCITOMA V. Srra, D. Cotsta, L. Zinnamosca, C. Marinlli, L. Ptramala, E. Anastasi, L. Frati, G. D Toma, C. Ltizia P51 - FOSFODIESTERASI DI TIPO 5 E TESSUTO ADIPOSO UMANO: ESPRESSIONE SITO-SPECIFICA E RUOLO NELLA FUNZIONE ADIPOCITARIA M. Caprio, A. Armani, M. Calanchini, V. Marzolla, A. Antlmi, G. Rosano, A. Fabbri P52 - GLI ADIPOCITI VISCERALI UNILOCULARI UMANI ESPRIMONO I MARKERS TIPICI DELLE CELLULE STAMINALI: GLI ADIPOCITI COME CELLULE STAMINALI MASCHERATE? M. Borcchia, M. D`anzo, A. Pocognoli, L. Scappini, W. Siquini, D. Minar, A. Rapplli, P. Dssì-Fulghri, R. Sarzani P53 - RUOLO E ACCURATEZZA DELL`ECOGRAFIA NELL`ANALISI DELL`ADIPOSITÀ ADDOMINALE A. Bazzocchi, G. Filonzi, D. Diano, V. Sovrini, G. Marchsini, R. Canini P54 - LA NESFATIN 1 NELL`UOMO CORRELA POSITIVAMENTE CON LA MASSA GRASSA E IL BMI, UNA NUOVA ADIPOCHINA? F. Di Vc, J. M. Sanz, E. Dalla Nora, A. Minzoni, A. Carnil, C. Bosi, R. Fllin, A. Passaro PEDIATRIA Modrator: A. Vania (Roma) P55 - PROGETTO DI FORMAZIONE PER LA PREVENZIONE DEL SOVRAPPESO E DELL`OBESITÀ IN ETÀ EVOLUTIVA NELL`AMBITO DELLE CURE PRIMARIE. R. Tanas, E. Dsidrio, G. Caggs, E. Rossato, R. Marcolongo P56 - OBESITÀ E PARTICOLARI PROFESSIONI DEI GENITORI COME FATTORI DI RISCHIO PER LO SVILUPPO DI SOVRAPPESO/ OBESITÀ INFANTILE. R. E. Papa, D. Guttadoro, A. Cafarotti, A. Mosca, E. Ptrillo, A. Pimont, R. Mrcurio, A. R. Mazzotta, A. Grimal, C. M. L`Amant, S. Zorkas, A. M. Caiazzo, A. Vania P57 - OBESITÀ E SOVRAPPESO IN UNA POPOLAZIONE DI BAMBINI IN ETÀ SCOLARE L. Vigna, R. D Giuspp, C. Novmbrino, F. D Liso, D. Sommaruga, F. Bamonti P58 - SOVRAPPESO ED OBESITÀ DAI 3 AI 18 ANNI: DATI EPIDEMIOLOGICI IN UNA CASISTICA DI 8000 BAMBINI E ADOLESCENTI IN PROVINCIA DI PALERMO A.Cutrona, V. Provnzano, L. Strazzra, G. L. Provnzano P59 - COUNSELLING NUTRIZIONALE E MIGLIORAMENTO DEGLI INDICI DI RISCHIO CARDIOVASCOLARE NELL`ETÀ EVOLUTIVE M. A. Bianchi, F. Vignati, V. Rnna, D. Patri Di Famiglia, E. G. Marmon, P. Zli P60 - STUDIO DELLE MOTIVAZIONI DI ACCESSO AL CENTRO DI DIETOLOGIA E NUTRIZIONE PEDIATRICA. A. Pimont, A. Mosca, S. Zorkas, A. Cafarotti, E. Ptrillo, D. Guttadoro, A. Grimal, A. R. Mazzotta, C. M. L`Amant, R. Mrcurio, R. E. Papa, A. M. Caiazzo, A. Vania 9

12 Or Lttura magistral Modratori: M. Carbonlli (Rm); F. Pasanisi (Na) P.P. D Fo (Pg) Il programma srcizio fisico pr l prson obs Or Simposio in paralllo S4 - Il ruolo dl pso corporo nlla trapia dl abt mllito tipo II in collaborazion con SID Modratori: G. Riccar (Na); C.M. Rotlla (Fi) P. Sbraccia (Rm) Il ruolo dl tssuto aposo nlla patognsi dl abt mllito tipo II E. Bonora (Vr) Obsità, abt patologia carovascolar L`ESPRESSIONE GENICA E LA SECREZIONE DI ADIPOCHINE IDENTIFICANO TRE DIFFERENTI POPOLAZIONI DI PRECURSORI DEL GRASSO SOTTOCUTANEO E VISCERALE UMANO. S. Prrini, R. Ficarlla, A. Cignarlli, A. Pschchra, M. P. Barbaro, P. Nigro, M. C. Carrira, A. Natalicchio, L. Laviola, F. Giorgino L`ESPRESSIONE DELLA FOSFASTASI AKT-SPECIFICA PHLPP1 È AUMENTATA NEL TESSUTO ADIPOSO DI SOGGETTI OBESI E CORRELA CON IL GRADO DI INSULINO-RESISTENZA F. Androzzi, C. Procopio, G. Mannino, M. L. Hribal, G. A. Raciti, C. Mil, L. Prgo, F. Folli, A. E. Pontiroli, G. Ssti Or Simposio in paralllo S5 - Obsità iprtnsion in collaborazion con SIIA Modratori: A. Pinchra (Pi), A. Salvtti (Pi) R. Sarzani (An) Il tssuto aposo qual dtrminant dll iprtnsion dl rischio caro- vascolar A.M. Gran (Va) Può l iprtnsion contribuir all obsità? RUOLO NEUROPROTETTIVO DELLA LEPTINA NELL`ICTUS CEREBRALE ISCHEMICO DI ANIMALI NORMOPESO ED OBESI P. Brtolotti, A. Dlbarba, M. Dossna, A. Carl, L. Tdsco, C. Prgo, M. G. D Simoni, M. O. Carruba, E. Nisoli, A. Valrio LIPO-SOLUZIONE ALIMENTARE COME SCONFIGGERE L`OBESITÀ E IL SOVRAPPESO BENEFICI SULLA SINDROME METABOLICA M. Rosa, M. Marchtti EFFETTO DELLL`OSSIDO NITRICO SULLA CAPTAZIONE DI GLUCOSIO NELL`ADIPOCITA IN VITRO E. Trvllin, M. Granzotto, A. Calcagno, M. Ragni, A. Valrio, G. Fdrspil, E. Nisoli, R. Vttor Or Pausa pranzo Or Simposio Oltr il controllo glicmico: la nuova gnrazion dgli analoghi dl GLP-1 Modrator: R. Vttor (Pd) S. Dl Prato (Pi) Il controllo glicmico con gli analoghi dl GLP-1 A. Avogaro (Pd) Analoghi dl GLP-1: fftti su pso corporo markrs carovascolari E. Mannucci (Fi) La nuova gnrazion analoghi dl GLP-1: liraglutid (organizzato con il supporto non conzionant Novo Norsk) 10

13 Or Simposio in paralllo S6 - Il caropatico Obso in collaborazion con SIC Modratori: G. Mrcuro (Ca); A. Di Roma (Rm) S. Novo (Pa) Obsità, Sindrom Mtabolica Atrosclrosi subclinica: influnza sul rischio CV global sugli vnti futuri F. Tona (Pd) La patologia coronarica microvascolar nl pazint obso VALUTAZIONE DELL`INDICE DI STRESS OSSIDATIVO (OXYDATIVE-INDEX) IN SOGGETTI OBESI L. Vigna, C. Novmbrino, R. D Giuspp, F. Bamonti, F. D Liso, C. Vassall IL TESSUTO ADIPOSO EPICARDICO COME MARKER DI TESSUTO ADIPOSO VISCERALE E DI RISCHIO CARDIOMETABOLICO NELL`OBESITÀ E NELLA SINDROME METABOLICA G. Barbaro RIDUZIONE NELLA PREVALENZA DI IPERTROFIA VENTRICOLARE SINISTRA IN PAZIENTI OBESI DOPO INTERVENTO LAPAROSCOPICO DI BY-PASS GASTRICO. M. Chinali, F. Dl Gnio, F. Pasanisi, S. D`amico, C. Finlli, M. D Marco, G. D Simon Or Simposio in paralllo S7 - Endocrinologia dll obsità. Diffrnz ssso In collaborazion con SIE Modratori: G. Almrighi (Ca), R. Pasquali (Bo) G. Corona (Fi) Androgni sindrom mtabolica nll uomo A. Gambinri (Bo) Stroi sssuali, obsità sindrom mtabolica nlla donna VARIAZIONE DELLE CONCENTRAZIONI SIERICHE DI INSULIN- LIKE GROWTH FACTOR-1 (IGF1) DOPO CHIRURGIA BARIATRICA M. Gianntti, G. Galli, G. Qurci, A. Pucci, I. Ricco, S. Martinlli, S. Magno, A. Tambri, G. Scartablli, R. Bllini, L. Mantti, P. Firabracci, G. Salvtti, P. Vitti, A. Pinchra, F. Santini INFLUENZA DELLE ALTERAZIONI ENDOCRINE SULLA VARIABILITÀ FENOTIPICA DELL`OBESITÀ S. Savastano, C. Di Somma, G. Pizza, A. D Rosa, R. Pivonllo, R. S. Aurimma, M. D Lo, G. Lombar, A. Colao RELAZIONE FRA LIVELLI CIRCOLANTI DI PARATORMONE E TOL- LERANZA GLICIDICA IN PAZIENTI AFFETTI DA OBESITÀ SEVERA A. Bllia, G. Marinoni, M. D`Adamo, M. Lombardo, D. Lauro, M. Fdrici, R. Lauro, P. Sbraccia Or Pausa Or Simposio in paralllo In collaborazion con SIMI S8 - Obsità, flogosi, insulino-rsistnza trombofilia Modratori: G.F. Gnsini (Fi), F. Violi (Rm) E. Nisoli (Mi) Flogosi, insulino-rsistnza biognsi mitocondrial S. Basili (Rm) Obsità trombofilia IL MARCATORE DI OBESITÀ E INFIAMMAZIONE APTOGLOBINA ATTRAE I MONOCITI INTERAGENDO CON IL RECETTORE DELLE CHEMOCHINE CCR2. O. Gamucci, S. Lisi, M. Marchi, G. Bar, A. Pinchra, F. Santini, M. Maffi RELAZIONE TRA SPESSORE DEL TESSUTO ADIPOSO EPICARDICO E `REGULATED ON ACTIVATION, NORMAL T CELL EXPRESSED AND SECRETED (RANTES/CCL5)` NELL`OBESITÀ. A. E. Malavazos, M. M. Corsi, C. Coman, L. Iorio, B. Ambrosi, L. Morricon Or Simposio in paralllo In collaborazion con SIP SINUPE S9 - Patria: Efficacia risultati dlla prvnzion Modratori: S. Scaglioni (Mi), A.Vania (Rm) P. Russo Krauss (Na) Stato dl problma ipotsi prvnzion M. Caroli (Br) Efficacia risultati dlla prvnzion, propost pr il futuro COMPOSIZIONE CORPOREA, ABITUDINI ALIMENTARI E ATTIVITÀ FISICA IN UNA POPOLAZIONE DI BAMBINI IN ETÀ SCOLARE. PROGETTO REGIONALE SALUTE IN VOGA L. Capuano, C. Maurillo, G. Prstiri, F. Amalfitano, A. Blfior ASSOCIAZIONE TRA OBESITÀ, FATTORI DI RISCHIO ED ALTERA- ZIONI CARDIOVASCOLARI IN BAMBINI E ADOLESCENTI OBESI. P. Rosstti, C. Alagona, C. Parrino, F. Vincigurra, A. Nigro, D. Lonar, D. Maiolo, F. Purrllo, L. Frittitta IL SISTEMA DI SORVEGLIANZA OKKIO ALLA SALUTE: CONOSCERE PER PREVENIRE A. Lambrti, G. Baglio, N. Binkin, C. Cattano, G. Fontana, P. Nardon, A. Prra, A. Spinlli, G.O.A. Gruppo Okkio Alla Salut Or Lttura Modrator: F. Muratori (Mi) D. Lauro (Rm) Obsità addominal, slipidmi: sono sufficinti statin a bassa fficacia? (organizzato con il contributo non conzionant AstraZnca) Or Assmbla Gnral soci SIO, PRESENTAZIONE CANDIDATI nuovo CD commission lttoral 11

14 Sabato 17 April 2010 Or 9.00 sssion postr DCA E TERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE Modrator: M. Cuzzolaro (Roma) P61 - MODIFICHE DELLE ABITUDINI ALIMENTARI NEI FAMIGLIARI DI SOGGETTI IN TERAPIA COGNITIVO-COMPORTAMENTALE PER OBESITÀ- PROGETTO BOTERO V. Sovrini, S. Moscatillo, R. Rossini, S. Billotta, G. Marchsini P62 - LA PSICOTERAPIA COME FORMA D`ARTE NELLA CURA DELL`ANORESSIA B. Dragani, G. Malatsta, S. Pompilii, M. T. Di Bonifacio, P. D Cristofaro, N. Frrant P63 - DISTURBI D`ANSIA E DELL`UMORE ED ECCESSO PONDERALE C. Concas, R. Maccioni, E. Corda, F. Pinna, L. Lai, S. Pirarba, C. Bandcchi, A. Ortu, W. Orrù, B. Carpinillo P64 - TRATTAMENTO AMBULATORIALE INTERDISCIPLINARE NEL DISTURBO DA ALIMENTAZIONE INCONTROLLATA: RISULTATI PRELIMINARI A SEI MESI DI TRATTAMENTO. L. Dalla Ragion, F. Giordano, G. Antonlli, L. Bartolini, N. Capitini, K. Horska, E. Porrini, M. L. Tibrini, L. Ciarini, S. Pampanlli P65 - DISTURBI DELLO SPETTRO SCHIZOFRENICO ED ECCESSO PONDERALE C. Concas, E. Corda, R. Maccioni, F. Pinna, C. Bandcchi, L. Lai, S. Pirarba, A. Ortu, W. Orrù, B. Carpinillo P66 - MODELLO ORGANIZZATIVO PER LA DIAGNOSI E IL TRATTAMENTO INTEGRATO DELL`OBESITÀ E DEL DISTURBO DA ALIMENTAZIONE INCONTROLLATA L. Dalla Ragion, L. Bartolini, G. Antonlli, N. Capitini, L. Ciarini, F. Giordano, K. Horska, E. Porrini, M. L. Tibrini, S. Pampanlli P67 - RUOLO DEGLI EVENTI STRESSANTI NEL FAVORIRE LO SVILUPPO DELL`OBESITÀ F. Agostini, R. Marzocchi, V. Sovrini, N. Villanova, G. Marchsini P68 - MIGLIORAMENTO DELLO STATO PSICOLOGICO DOPO 2 ANNI DALL`INTERVENTO DI CHIRURGIA BARIATRICA C. Lippi, P. Firabracci, V. Cantoni, A. E. Sacchttini, A. Caldron, P. F. Calabrò, M. Anslmino, M. Mauri, A. Pinchra, P. Vitti, F. Santini P69 - SENSIBILITÀ DEL BODY UNEASINESS TEST ALLA VARIAZIONE DEL DISAGIO LEGATO ALL`IMMAGINE CORPOREA IN PAZIENTI CON DIAGNOSI DI DISTURBO DELL`ALIMENTAZIONE C. Santomassimo, N. Dlla Torr, V. Trincia, A. Padova, L. M. Donini, M. Cuzzolaro P70 - IL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE DELL`OBESITÀ IN DAY HOSPITAL MIGLIORA IL BED E LA PSICOPATOLOGIA ASSOCIATA: STUDIO PILOTA IN SETTING INDIVIDUALE G. L. Csa, F. Magni, V. Zacchroni, S. Bion, R. V. Pullara, V. Villa, M. L. Ptroni P71 - BED E GRAVE OBESITÀ: QUALE TERAPIA? F. Pasanisi, S. Cimmarosa, F. Micanti P72 - OBESITÀ, ALESSITIMIA E RAPPRESENTAZIONE CORPOREA: RISULTATI DI UNO STUDIO CASO CONTROLLO R. Manca, S. Padri, F. Scalas, A. Lovislli, W. Orrù P73 - UN INTERVENTO PSICOEDUCATIVO BIONOMICO SULL`OBESITÀ: EFFETTI SU PSICOPATOLOGIA, STILI ALIMENTARI, QUALITÀ DELLA VITA, IMMAGINE CORPOREA E ALESSITIMIA R. Manca, A. Ortu, A. Lovislli, W. Orrù P74 - VALUTAZIONE PSICHIATRICA DI UN GRUPPO DI PAZIENTI AFFETTI DA SOVRAPPESO O OBESITÀ A. Caldron, M. Mauri, A. Romano, P. F. Calabrò, S. Augusto, P. Piaggi, C. Lippi, P. Vitti, F. Santini P75 - FATTORI PSICOLOGICI IMPLICATI NEL RECUPERO DEL PESO PERDUTO IN UN CAMPIONE DI SOGGETTI OBESI E. Dall`Aglio, A. Pllgrino, C. Rali, L. Arsnio, L. Bicchiri P76 - GUSTO E LABORATORI SENSORIALI: NUOVI APPROCCI NEL TRATTAMENTO DEL BINGE EATING IN ETÀGIOVANILE. CENTRO ARIANNA PER LA CURA DEI DCA - ASL 5 PISA G. Gravina, R. Paolicchi, L. Pnnacchi, S. Vignali P77 - PROGETTO DI PARENT TRAINING PER IL TRATTAMENTO DELL`OBESITÀ INFANTILE G. Malizia, G. Calì, G. Dalia, S. Danil, L. Gambino, G. Giuffrè, V. Visani, G. D Azzò 12

15 EPIDEMIOLOGIA Modrator: L. Gnssi (Roma) P78 - SOVRAPPESO/OBESITÀ, STILI DI VITA E ALIMENTAZIONE NEGLI ADOLESCENTI NELLA SECONDA DECADE DI VITA. STUDIO DI COORTE L. Dll Aquila, G. Colucci, F. Robusto, P. Iacovazzo, F. Pavon, P. Bllo, F. Basil, A. Loparco, G. Ptrlli, M. Solito P79 - ELEVATA PREVALENZA DI SINDROME METABOLICA ASSOCIATA A RIDOTTA FREQUENZA DI ATTIVITÀ FISICA NELLO STUDIO MOMA IN POPOLAZIONI DEL FRIULI-VENEZIA GIULIA R. Barazzoni, P. Vinci, M. Ius, M. Bruckbaur, P. Comina, R. Situlin, M. Zantti, G. Guarniri P80 - CONSAPEVOLEZZA DEL PESO CORPOREO E CONOSCENZA DELLA SUA CORRETTA GESTIONE A LUNGO TERMINE: RISULTATI `OBESITY DAY` 2008 DELLA SEZIONE ADI-LOMBARDIA E. Crda, A. Malavazos, L. Morricon, L. Garnron, R. Caccialanza, G. Fatati, M. Barichlla P81 - RELAZIONE FRA OBESITÀ E PATOLOGIA PSICHIATRICA IN UN AMBULATORIO PUBBLICO DI DIETOLOGIA: COSA È CAMBIATO IN 10 ANNI C. Muggia, A. Falchi, A. Bramanti, I. Michlini, C. Tinlli P82 - INCREMENTO DEI TASSI DI PREVALENZA DI SOVRAPPESO ED OBESITÀ NELLA LEVA MILITARE FRA IL 1969 ED IL 1998 IN SARDEGNA R. Manca, I. Piras, M. Ghiani, G. Vona, C. Calò, L. Minrba, C. Concas, A. Ortu, S. Padri, D. Lai, S. Liggi, A. Marci, F. Srafini, F. Vlluzzi, A. Lovislli P83 - COMPOSIZIONE CORPOREA: STUDIO DI NORMALITÀ A.Bazzocchi, D. Diano, V. Sovrini, G. Battista, G. Guglilmi, G. Marchsini, R. Canini P84 - SINDROME METABOLICA, MEDICINA DI GENERE E COMPOSIZIONE CORPOREA C. Lubrano, S. Migliaccio, A. Avrsa, G. Di Lornzo, C. Annoscia, L. Tmgoua, A. Lnzi, G. Spra P85 - L utilizzo dll assistnza ospdalira nlla popolazion grand obsa: stuo conomia sanitaria E. Miglior E. Pagano, D. Mirablli, D. Grgari, F. Mrltti, F. Balzola, M.L. Ptroni METABOLISMO ENERGETICO Modrator: F. Contaldo (Na) P86 - GLI AMMINOACIDI COME NUOVA TERAPIA PREVENTIVA NELL`INSORGENZA DELLE COMPLICANZE METABOLICHE LEGATE ALL`OBESITÀ? A. Carl, M. Dossna, M. Ragni, L. Tdsco, P. Brtolotti, A. Dlbarba, A. Valrio, M. O. Carruba, E. Nisoli P87 - EFFETTI DELLA MODULAZIONE DEL RECETTORE DEI CANNABINOIDI DI TIPO 1 SUL METABOLISMO ENERGETICO NEL TESSUTO ADIPOSO BIANCO DI TOPO E UOMO L. Tdsco, M. Dossna, A. Carl, M. Ragni, P. Brtolotti, A. Dlbarba, A. Valrio, M. O. Carruba, E. Nisoli P88 - STUDIO DELL`EFFETTO MITOCONDRIOGENETICO DI DIVERSE MOLECOLE IN ADIPOCITI BIANCHI E BRUNI R. Bracal, A. Carl, M. Dossna, L. Tdsco, M. Ragni, P. Brtolotti, A. Dlbarba, A. Valrio, M. O. Carruba, E. Nisoli P89 - IL RUOLO DELLA MITOCONDRIOGENESI DIPENDENTE DALL`OSSIDO NITRICO NELL`UPTAKE DEL GLUCOSIO IN CARDIOMIOCITI IN VITRO M. Dossna, M. Ragni, M. Granzotto, A. Carl, E. Trvllin, L. Tdsco, A. Dl Barba, P. Brtolotti, A. Valrio, M. O. Carruba, R. Vttor, E. Nisoli P90 - DISPENDIO ENERGETICO GIORNALIERO IN GIOVANI PAZIENTI OBESI R. Orciuoli, M. Naccarato, P. Colicchio, C. Finlli, V. Amato, M. Marra, F. Contaldo, F. Pasanisi P91 - PREDIZIONE DEL DISPENDIO ENERGETICO A RIPOSO IN OBESI ADULTI C. Montagns, M. Marra, F. Vital, R. Sammarco, V. Amato, C. Finlli, A. Caldara, F. Contaldo, F. Pasanisi P92 - LA RISPOSTA CARDIO-METABOLICA AL TEST DA SFORZO INCREMENTALE IN DONNE OBESE IN STATO DI POST-MENOPAUSA. C. Concas, E. Marongiu, S. Robrto, P. Arru, R. Mura, A. Concu, S. Mlis, A. Crisafulli, F. Tocco, R. Milia, A. Ortu, R. Manca, F. Vlluzzi, A. Lovislli P93 - VARIAZIONI DEL METABOLISMO BASALE E DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA IN PAZIENTI GRAVI OBESI DOPO DIMAGRIMENTO C. Montagns, M. Marra, F. Vital, R. Sammarco, R. Orciuoli, R. Alssandrini, E. Silvstri, F. Contaldo, F. Pasanisi P94 - EFFETTI DI 3 SETTIMANE DI DIETA A BASSO CONTENUTO IN CARBOIDRATI SU COMPOSIZIONE CORPOREA E DISPENDIO ENERGETICO IN DONNE SOVRAPPESO IN MENOPAUSA G. Marchtti, M. Lombardo, C. Mrcurio, A. Bllia, V. Guglilmi, M. D`Adamo, P. Sbraccia 13

16 TERAPIA CHIRURGICA Modrator: L. Frittitta (Ct) P95 - CONFRONTO TRA CHIRURGIA BARIATRICA E TERAPIA MEDICA-NUTRIZIONALE SUL PROFILO GLICOMETABOLICO IN PAZIENTI DIABETICI TIPO 2 OBESI G. Saldalamacchia, L. Angrisani, A. A. Rivlls, G. Nosso, R. Lupoli, M. Cotugno, S. Pllgrino, G. Riccar, B. Capaldo P96 - DETERMINANTI DELLA QUALITÀ DI VITA IN PAZIENTI CON GRAVE OBESITÀ CANDIDATI A BENDAGGIO GASTRICO REGOLABILE: RISULTATI BASALI DALLO STUDIO QUALITY. M. Marangon, E. Mozzi, A. Schttino, F. Furbtta, A. Di Maro, V. Borrlli, C. Giarllo, M. Battistoni, N. Prrotta, A. Garnazzi, G. Michltto, P. D Mis, L. Bustto, V. Pilon P97 - UTILIZZO DI UN QUESTIONARIO PER STUDIARE LE PROBLEMATICHE NUTRIZIONALI PIU` FREQUENTI IN PAZIENTI SOTTOPOSTI A CHIRURGIA BARIATRICA M. G. Carbonlli, F. Alssandrini, P. Anglini, P. Bigarlli, S. Dl Vscovo, D. D Ros, A. Di Dioniso, G. Gnovs, N. Montlli, T. Psarini, S. Santarlli, B. Trognoni P98 - EFFICACIA DI DIFFERENTI TIPI DI CHIRURGIA BARIATRICA SUL DECREMENTO PONDERALE A BREVE TERMINE M. G. Farina, S. Lanza, S. Rizza, A. Bllia, F. Frrara, A. Nigro, R. Baratta, L. Piazza, L. Frittitta P99 - ANALISI DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA IN PAZIENTI TRATTATI CON PALLONCINO INTRAGASTRICO (BIB) E BENDAGGIO GASTRICO REGOLABILE M. G. Carbonlli, A. Di Dionisio, F. Alssandrini P100 - FOLLOW-UP A LUNGO TERMINE DI PAZIENTI SOTTOPOSTI A GASTROPLASTICA VERTICALE (GPV) SECONDO MAC LEAN, AFFERENTI ALL`AMBULATORIO DELLA GRANDE OBESITÀ S. Avagnina P101 - IPERFAGIA ED OBESITÀ PATOLOGICA DOPO INTERVENTO PER CRANIOFARINGIOMA NELL` ADULTO: RISULTATI DOPO INTERVENTO DI BYPASS GASTRICO LAPAROSCOPICO Y/ ROUX A. Ortu, N. Costantini, D. Cauli, S. Pitzalis, E. Loi, R. Manca, C. Concas, E. Portoghs, F. Vlluzzi, A. Lovislli, R. Moroni P102 - EFFETTI DEL ROUX-EN-Y GASTRIC BYPASS (RYGB) SULLA FUNZIONE ß-CELLULARE IN SOGGETTI DIABETICI E NON DIABETICI CON OBESITÀ GRAVE. S. Camastra, E. Musclli, S. Bonucclli, B. Astiarraga, V. Nofrat, G. Scartablli, S. Bal, E. Barsotti, F. Santini, M. Anslmino, A. Mari, E. Frrannini P103 - FATTORI PREDITTIVI DI SUCCESSO TERAPEUTICO NEI PAZIENTI OBESI SOTTOPOSTI A BENDAGGIO GASTRICO L. Di Cosmo, C. Ciuoli, L. Brusco, O. Nri, A. Goracci, S. Calossi, F. Fantti, A. Fagiolini, G. Vuolo, A. Tiron, F. Pacini P104 - EFFETTI DELLA CHIRURGIA BARIATRICA SULLA COMPOSIZIONE CORPOREA A. Bazzocchi, V. Maiolo, L. Luratti, V. Sovrini, G. Guglilmi, S. Cariani, R. Canini P105 - CHIRURGIA BARIATRICA, COMPOSIZIONE CORPOREA, FATTORI DI RISCHIO CARDIOMETABOLICI E DANNO CARDIOVASCOLARE C. Lubrano, G. Barbaro, M. Baali, S. Mariani, M. Clantti, P. Spcchia, D. Fior, G. Spra P106 - OBESITÀ PATOLOGICA E SUE COMORBILITÀ: RUOLO DELLA SLEEVE GASTRECTOMY G. Borgonuovo, D. Capoccia, F. Coccia, C. Maglio, M. L. D Luca, C. Tibrti, F. Abbatini, M. Brunori, N. Basso, F. Lontti P107 - EFFICACIA DEL BY-PASS GASTRICO SU GASTROPLASTICA VERTICALE NEI PAZIENTI DIABETICI E NON DIABETICI R. Marzocchi, F. Agostini, V. Sovrini, N. Villanova, G. Marchsini, L. Luratti, S. Cariani P108 - EFFETTO DELLA SLEEVE GASTRECTOMY SULLA CURA DEL DIABETE TIPO 2 IN PAZIENTI CON OBESITÀ PATOLOGICA F. Coccia, D. Capoccia, G. Borgonuovo, M. L. D Luca, C. Maglio, R. Asprino, G. Caslla, N. Basso, F. Lontti 14

17 TERAPIA MEDICA Modrator: C. Lubrano (Roma) P109 - RUOLO DELL`ATTIVITÀ FISICA SULLA FUNZIONE ENDOTELIALE IN UNA POPOLAZIONE DI GIOVANI ADULTI SANI L. Franzini, D. Argo, A. Di Cas, S. Haddoub, S. Valtuna, F. Brighnti, I. Zavaroni P110 - LA SIBUTRAMINA NELLA TERAPIA DEL BED B. Dragani, N. Pantoni, M. C. Barnabi, I. Napoltano P111 - VALUTAZIONE CASO-CONTROLLO EFFICACIA DEL TRAINING AUTOGENO SU PARAMETRI CLINICI, PSICOLOGICI E DI QUALITÀ DELLA VITA IN GRUPPI DI PAZIENTI OBESI C. Concas, A. Ortu, F. Vlluzzi, A. Lovislli P112 - MISURE ANTROPOMETRICHE E VISCAN COME PREDITTORI DI OBESITÀ VISCERALE E ANORMALITÀ METABOLICHE: CONFRONTO CON L`ECOGRAFIA. F. D Stfano, M. Soattin, N. Vitturi, D. Vianllo, M. Rsta, A. Zambon, L. Bustto, E. Manzato, G. Ral P113 - APPROPRIATEZZA AD UN PERCORSO DI RIABILITAZIONE METABOLICO-PSICO-NUTRIZIONALE PER I SOGGETTI OBESI M. Pandolfo, S. Tmpra, C. Savina, L. Donini, M. Cuzzolaro, G. Spra, V. Dl Balzo, M. Ptroni, A. Brunani, Gruppo Di Lavoro Sio-Sisdca P114 - UTILIZZO DI UN INTEGRATORE COME AIUTO ALLA COMPLIANCE AD UNA DIETA IPOCALORICA LIEVEMENTE IPERPROTEICA RISULTATI DI UNO STUDIO OSSERVAZIONALE L. Vigna, A. Cossovich, D. Sommaruga, L. Ribol P115 - BASSE DOSI DI TESTOSTERONE ED ESERCIZIO FISICO RIDUCONO GLI INDICI DI FRAGILITÀ NELL`IPOGONADICO OBESO DI ETÀ ANZIANA F. Strollo, M. Morè, P. Magni, M. A. Masini, I. Carucci, G. Strollo P116 - EFFETTO DELL`ATTIVITÀ FISICA DEL TEMPO LIBERO SU COMPENSO METABOLICO E FUNZIONALITÀ PSICO-FISICA IN OBESI ANZIANI CON DIABETE MELLITO TIPO 2 I. Carucci, S. Gntil, F. Strollo, M. Morè P117 - VALUTAZIONE DELL`ADERENZA AD UN PERCORSO DI ASSISTENZA NUTRIZIONALE BASATO SULL`AUTORESTRIZIONE CALORICA GUIDATA IN PAZIENTI OBESI B. Biffi, C. Borghi, C. Guarniri, T. La Frlita, R. Poggiali P118 - CAMBIAMENTO (MQ-O, MOTIVATIONAL QUESTIONNAIRE - OBESITY) M. Tinri, G. Grossi, L. Donini, M. Cuzzolaro P119 - NUOVE TECNOLOGIE DENSITOMETRICHE NELLO STUDIO DELLA COMPOSIZIONE CORPOREA: QUALE RUOLO NEL MANAGEMENT DELL`OBESITÀ? A.Bazzocchi, R. Fmia, V. Maiolo, V. Sovrini, S. Cariani, R. Canini, G. Marchsini Or Aprtura sggio lttoral 15

18 Or Simposio in paralllo S10 - Prttori succsso dlla trapia dll obsità In collaborazion con AME Modratori: E. Papini (Rm), F. Muratori (Mi) U. Pagotto (Bo) Basi biologich dlla trapia farmacologica dll obsità F. Vignati (Mi) Il prossimo futuro dlla trapia farmacologica dll obsità PREDITTORI DI PERDITA DI PESO IN UN PERCORSO INTEGRATO PER IL TRATTAMENTO DELL`OBESITÀ G. Castllini, B. Crsci, L. Pala, E. Romoli, I. Dicmbrini, V. Ricca, C. M. Rotlla VALIDAZIONE DEL TSD-OC: UN NUOVO STRUMENTO DI VALIDAZIONE DELLE DISABILITÀ OBESITÀ CORRELATE S. Tmpra, C. Savina, L. Donini, M. Cuzzolaro, G. Spra, A. Brunani, P. Capodaglio, Gruppo Di Lavoro Sio-Sisdca COMPOSIZIONE CORPOREA IN SOGGETTI OBESI INDIRIZZATI A DUE DIFFERENTI STRATEGIE TERAPEUTICO-NUTRIZIONALI FINALIZZATE ALLA PERDITA DI PESO V. Sovrini, R. Fmia, A. Bazzocchi, R. Canini, G. Marchsini Or Simposio in paralllo S11 - Problmi in chirurgia dll obsità in collaborazion con SICOB Modratori: L. Angrisani (Na), L. Bustto (PD) F. Santini (Pi) Nuov incazioni alla chirurgia bariatrica? Oltr i limiti dl BMI G. Marinari (G) Prvnzion, agnosi trattamnto di dficit nutrizionali in chirurgia bariatrica PREVENZIONE, MIGLIORAMENTO E REMISSIONE DEL DIABETE TIPO 2 DOPO BENDAGGIO GASTRICO REGOLABILE R. Baratta, S. Rizza, M. G. Farina, A. Iuppa, D. Consoli, A. Nigro, R. Vignri, L. Frittitta VALUTAZIONE DELLA FUNZIONE BETACELLULARE DOPO DIVERSIONE BILIOPANCREATICA (BPD) IN PAZIENTI CON DIABETE MELLITO TIPO 2 (T2DM). G. Adami, F. Papaa, A. Wiss, L. Briator, R. Cordra, N. Scopinaro EFFETTI A BREVE E LUNGO TERMINE DEL ROUX-EN-Y-GASTRIC BYPASS (RYGB) SULL`INSULINO-RESISTENZA TISSUTALE IN DIABETICI E NON DIABETICI CON OBESITÀ GRAVE S. Camastra, A. Gastaldlli, E. Musclli, S. Bonucclli, G. Scartablli, B. Astiarraga, S. Frascrra, E. Buzzigoli, D. Ciociaro, F. Santini, M. Anslmino, E. Frrannini STUDIO DELLA SECREZIONE INSULINICA IN CORSO DI IVGTT IN PAZIENTI OBESI E DIABETICI PRIMA E TRE GIORNI DOPO SLEEVE GASTRECTOMY D. Capoccia, G. Borgonuovo, M. L. D Luca, C. Maglio, F. Coccia, R. Asprino, P. Mariani, G. Alssandri, N. Basso, F. Lontti Or Lttura Modrator: G. Enzi (Pd) L. Sjöström (SE) Long-trm outcom of morbity and mortality aftr bariatric surgry. Rsults from th controlld, prospctiv intrvntion study Swsh Obs Subjcts Or Chiusura sggio lttoral Or Simposio in plnaria La Riabilitazion mtabolica-nutrizional-psicologica Modratori G.Spra (Rm), N. Mlchionda (Bo) L. Donini (Rm) L nuov lin guida nazionali: prsupposti razional A. Brunani (Mi) I risultati d i critri qualità: uno stuo multicntrico Tavola Rotonda su: Esprinz a confronto Modrator: M.L. Ptroni (Mi) Partcipano: L. Dalla Ragion (Pg), M.G. Gntil (Mi), F. Santini (Pi), R. Dall Grav (Vr), G. Rovra (To) Or Lttura dl Prsidnt Modratori: C.M. Rotlla (Fi), R. Vttor (Pd) S. Cinti (An) Organo aposo: nws and viws Or Consgna prmi chiusura dl Congrsso 16

19 ANALISI MORFO-FUNZIONALE DI POPOLAZIONI DI CELLULE STAMINALI ADULTE ISOLATE DA TESSUTO ADIPOSO UMANO SOTTOCUTANEO E VISCERALE S1 Biologia dll organo aposo Comunicazioni orali AUMENTATO POTENZIALE ADIPOGENICO DI CELLULE STAMINALI PROGENITRICI DEL TESSUTO ADIPOSO E DEL MUSCOLO SCHELETRICO NELL`OBESITA`. S1 Biologia dll organo aposo ANALISI MORFO-FUNZIONALE DI POPOLAZIONI DI CELLULE STAMINALI ADULTE ISOLATE DA TESSUTO ADIPOSO UMANO SOTTOCUTANEO E VISCERALE S. Baglioni1; G. Cantini1; E. Borgogni1; G. Poli1; M. Francalanci1; E. Cni1; R. Squcco2; F. Francini2; G. Prigli3; G. Sghiri4; M. Srio1; C. M. Rotlla1; G. Forti 1; M. Luconi1; ❶Fisiopatologia Clinica, U.O. Endocrinologia,Univrsità Firnz; ❷Scinz Fisiologich,Univrsità Firnz; ❸Ara Critica Mco Chirurgica,Azinda Ospdaliro-Univrsitaria Carggi,Firnz; ❹U.O. Mcina 2,Spdali Riuniti Pistoia,Pistoia; S. Baglioni1; G. Cantini1; E. Borgogni1; G. Poli1; M. Francalanci1; E. Cni1; R. Squcco2; Il tssuto aposo(at) F. Francini2; costituisc G. Prigli3; un organo G. Sghiri4; ndocrino M. fondamntal Srio1; C. M. nlla Rotlla1; rgolazion G. Forti dl 1; mtabolismo. M. Luconi1; Una sua altrazion,con srgolazion nlla sintsi fattori spcifici,può avr consgunz fisiopatologich importanti. Evidnz clinich mostrano una maggior associazion tra accumulo AT viscral (VAT),aumntato rischio caro-vascolar ❶Fisiopatologia insorgnza complicanz Clinica, U.O. mtabolich Endocrinologia,Univrsità obsità-corrlat,risptto Firnz; all`aumnto ❷Scinz AT Fisiologich,Univrsità sottocutano (SAT),suggrndo Firnz; l`sistnza ❸Ara Critica ffrnz Mco funzionali Chirurgica,Azinda associat alla Ospdaliro-Univrsitaria stribuzion di dpositi aposi.nl Carggi,Firnz; nostro ❹U.O. laboratorio Mcina abbiamo 2,Spdali isolato Riuniti carattrizzato Pistoia,Pistoia; popolazioni cllul staminali adult con carattristich tipich dll cllul staminali msnchimali, Il tssuto aposo(at) ottnut costituisc da biopsi un SAT organo VAT ndocrino (Baglioni fondamntal t al, FASEB nlla J 2009). rgolazion Scopodl mtabolismo. dllo stuo è stato Una sua qullo altrazion,con indagar in srgolazion vitro vntuali nlla ffrnz sintsi nll fattori popolazioni spcifici,può avr isolat,pr consgunz valutar fisiopatologich la prsnza ni prcursori importanti. apocitari Evidnz clinich ffrnz mostrano funzionali una maggior associazion rsponsabili,almno tra accumulo parzialmnt,dl AT viscral vrso (VAT),aumntato comportamnto rischio in vivo caro-vascolar dl AT in rlazion insorgnza alla sd accumulo.un`analisi complicanz mtabolich morfologica obsità-corrlat,risptto (forma mnsioni all`aumnto cllulari) funzional AT sottocutano (capacità prolifrativa,potnzial (SAT),suggrndo l`sistnza ffrnziativo,proprità ffrnz funzionali passiv associat mmbrana) allaè stata stribuzion condotta su popolazioni di dpositi aposi.nl cllul staminali nostro isolat laboratorio da biopsi abbiamo SAT isolato VAT carattrizzato pazinti popolazioni normopso. I risultati cllul mostrano staminali ch adult l popolazioni con carattristich staminali tipich sottocutan(s-asc) dll cllul staminali qull msnchimali, viscrali(v-asc)prsntano ottnut da biopsi ffrnz SAT morfologich VAT (Baglioni funzionali:l t al, FASEB V-ASC J 2009). prolifrano Scopopiù dllo lntamnt stuo ma è stato prsntano qullo un indagar potnzial in vitro apognico vntuali maggior ffrnz risptto nll all popolazioni isolat,pr S-ASC.L`analisi valutar lttrofisiologica la prsnza ni mostra prcursori ch apocitari la capacitanza ffrnz mmbrana,inc funzionali dlla rsponsabili,almno suprfici cllular,è parzialmnt,dl suprior nll V-ASC vrso risptto comportamnto all S-ASC.L in vivo ffrnz dl AT in rlazion alla morfo-funzionali sd accumulo.un`analisi ossrvat a livllo morfologica dll cllul (forma staminali mnsioni possono cllulari) quin,almno funzional (capacità parzialmnt,spigar prolifrativa,potnzial l ffrnz ffrnziativo,proprità funzionali ossrvat in passiv vivo nl AT mmbrana) in rlazion è stata alla condotta sd.i nostri su popolazioni dati suggriscono cllul ch staminali l V-ASC,piuttosto isolat da biopsi ch l S-ASC, SAT rapprsntano VAT pazinti un normopso. modllo unico I risultati pr lo stuo mostrano di mccanismi ch l popolazioni molcolari staminali alla bas sottocutan(s-asc) dll`insorgnza qull viscrali(v-asc)prsntano dll`obsità dll sfunzioni ffrnz mtabolich morfologich corrlat. Contributo funzionali:l Fondazion V-ASC prolifrano Cassa più lntamnt Risparmio ma Pistoia prsntano Pscia un Bando potnzial 2009apognico maggior risptto all S-ASC.L`analisi lttrofisiologica mostra ch la capacitanza mmbrana,inc dlla suprfici cllular,è suprior nll V-ASC risptto all S-ASC.L ffrnz morfo-funzionali ossrvat a livllo dll cllul staminali possono quin,almno parzialmnt,spigar SPETTROSCOPIA INFRAROSSA l ffrnz funzionali IN TRASFORMATA ossrvat in vivo DI FURIER nl AT in (FT-IR): rlazion NUOVO alla sd.i APPROCCIO nostri dati ALLA suggriscono CARATTERIZZAZIONE ch l V-ASC,piuttosto METABOLOMICA ch l S-ASC, rapprsntano DELL`ORGANO un modllo ADIPOSO unico pr lo stuo di mccanismi molcolari alla bas dll`insorgnza dll`obsità dll sfunzioni Biologia mtabolich dll organo corrlat. Contributo aposo Fondazion Cassa Risparmio Pistoia Pscia Bando 2009 S1 SPETTROSCOPIA INFRAROSSA IN TRASFORMATA DI FURIER (FT-IR): NUOVO APPROCCIO ALLA CARATTERIZZAZIONE METABOLOMICA DELL`ORGANO ADIPOSO G. Murdolo1; L. Roscini2; C. Tortoioli1; M. Donati1; L. Antonilli2; L. Cort2; F. Fatichnti2; F. Santusanio1; A. Falorni1; G. Carnali2; AUMENTATO POTENZIALE ADIPOGENICO DI CELLULE STAMINALI PROGENITRICI DEL TESSUTO ADIPOSO E DEL MUSCOLO SCHELETRICO NELL`OBESITA`. G. Milan1; C. Franzin1; A. Scarda1; M. Sanna1; C. Dal Prà1; C. Pagano1; L. Boldrin2 ; M. Piccoli2; E. Trvllin1; M. Granzotto1; P. Gamba3; G. Fdrspil1; P. D Coppi4; R. Vttor1; ❶Dip. Scinz Mch Chirurgich,Univrsita` dgli Stu Padova; ❷Dip. Patria,Univrsita` dgli Stu Padova; ❸Dip. Chirurgia Patrica,Univrsita` dgli Stu Padova; ❹Insitut of Child Halth,Univrsity Collg,London; G. Milan1; C. Franzin1; A. Scarda1; M. Sanna1; C. Dal Prà1; C. Pagano1; L. Boldrin2 ; Introduzion: M. Piccoli2; E. L`obsità Trvllin1; è carattrizzata M. Granzotto1; da un`spansion P. Gamba3; dl G. tssuto Fdrspil1; aposo P. D dalla Coppi4; R. comparsa Vttor1; tssuto aposo ctopico anch nl muscolo schltrico. L`origin dgli apociti prsnti fra l fibr muscolari potrbb ssr attribuita al ffrnziamnto apognico cllul staminali satlliti rsidnti nl muscolo. La frazion ❶Dip. vasculo-stromal Scinz dl Mch tssuto aposo Chirurgich,Univrsita` (FVS) è stata rcntmnt dgli Stu carattrizzata Padova; ❷Dip. nlla sua Patria,Univrsita` componnt staminal, dgli vidnziando Stu Padova; la prsnza ❸Dip. cllul Chirurgia con potnzial Patrica,Univrsita` ffrnziativo dgli Stu msnchimal Padova; ❹Insitut facil isolamnto of Child Halth,Univrsity quin norm Collg,London; intrss applicativo. Scopo qusto stuo è comparar il potnzial apognico prcursori dl tssuto aposo dl Introduzion: muscolo schltrico L`obsità isolati è carattrizzata da ratti Zuckr da gnticamnt un`spansion obsi dl tssuto dai rlativi aposo controlli. dalla comparsa Matriali mto: tssuto aposo L cllul ctopico satlliti anch sono nl stat muscolo isolat schltrico. dal muscolo L`origin Flxor Digitorum dgli apociti Brvis dalla prsnti FVS fra dl l tssuto fibr muscolari aposo sottocutano. potrbb ssr Il ffrnziamnto attribuita al ffrnziamnto miognico dll apognico cllul satlliti è cllul stato analizzato staminali satlliti morfologicamnt rsidnti nl muscolo. quantificando La frazion l`sprssion gni vasculo-stromal tssuto-spcifici. Il dl ffrnziamnto tssuto aposo apognico (FVS) è stata rcntmnt ntrambi i tipi carattrizzata cllulari è stato nlla valutato sua componnt mant colorazion staminal, spcifica vidnziando pr i lipi la prsnza Oil-O-Rd cllul analisi con dll`sprssion potnzial ffrnziativo gnica msnchimal marcatori apognsi. facil isolamnto Risultati conclusioni: quin norm Pr intrss quanto riguarda applicativo. la miognsi Scopo dll qusto cllul stuo satlliti è muscolari comparar non il potnzial sono stat apognico vidnziat ffrnz prcursori tra dl ratto tssuto obso aposo controllo dl muscolo nlla prolifrazion schltrico isolati nlla da capacità ratti Zuckr formar gnticamnt miotubi in obsi vitro, anch dai rlativi s è stata controlli. ossrvata Matriali una minor mto: capacità L incorporar cllul satlliti glucosio sono da stat part isolat di miotubi dal muscolo drivanti Flxor da Digitorum ratto obso. Brvis Invc sia dalla i prcursori FVS dl cllulari tssuto aposo dl tssuto sottocutano. aposo ch Il ffrnziamnto qulli dl muscolo miognico schltrico dll isolati cllul da ratti satlliti Zuckr è obsi stato hanno analizzato mostrato morfologicamnt possdr un quantificando maggior potnzial l`sprssion apognico tssuto-spcifici. risptto ai controlli. Il ffrnziamnto Qusta carattristica apognico smbra ssr ntrambi imputabil i tipi quin cllulari a un è stato ftto valutato mant intrinsco, colorazion gnticamnt spcifica dtrminato pr i lipi o acquisito, Oil-O-Rd ch riguarda analisi dll`sprssion ntramb l popolazioni gnica marcatori prcursori cllulari apognsi. ch potrbb Risultati spigar conclusioni: da un lato Pr l`spansion quanto riguarda dl tssuto la miognsi aposo dll cllul dall`altro satlliti la prsnza muscolari cllul non sono apos stat vidnziat l`insorgnza ffrnz insulino-rsistnza tra ratto obso nl muscolo controllo nlla schltrico prolifrazion in corso nlla obsità. capacità formar miotubi in vitro, anch s è stata ossrvata una minor capacità incorporar glucosio da part di miotubi drivanti da ratto obso. Invc sia i prcursori cllulari dl tssuto aposo ch qulli dl muscolo schltrico isolati da ratti Zuckr obsi hanno mostrato possdr un maggior potnzial apognico risptto ai controlli. Qusta carattristica smbra ssr imputabil quin a un ftto intrinsco, CARATTERIZZAZIONE gnticamnt dtrminato MORFOLOGICA o acquisito, E MOLECOLARE ch riguarda ntramb DEL TESSUTO l popolazioni prcursori ADIPOSO cllulari NELLE MALATTIE ch potrbb INFIAMMATORIE spigar da un lato l`spansion CRONICHE dl INTESTINALI tssuto aposo dall`altro la prsnza cllul apos l`insorgnza insulino-rsistnza nl muscolo schltrico in corso obsità. Obsità, tratto intstinal sistma dll Incrtin S2 CARATTERIZZAZIONE MORFOLOGICA E MOLECOLARE DEL TESSUTO ADIPOSO NELLE MALATTIE INFIAMMATORIE CRONICHE INTESTINALI A. Zulian1; R. Cancllo2; L. Gilarni1; G. Michltto3; P. Danlli4; C. Invitti1; ❶Dipartimnto Mcina Intrna, Szion Mcina Intnra Scinz Endocrin Mtabolich,Univrsità Prugia,Prugia; ❷Dipartimnto Biologia Applicata, Szion Microbiologia,Univrsità Prugia,Prugia; G. Murdolo1; L. Roscini2; C. Tortoioli1; M. Donati1; L. Antonilli2; L. Cort2; F. Fatichnti2; Scopo dllo stuo F. Santusanio1; La spttroscopia A. Falorni1; infrarossa G. in Carnali2; trasformata Fourir (FT-IR) rapprsnta una mtoca affidabil pr la carattrizzazion dlla composizion macromolcolar a livllo cllular. Lo scopo dl nostro lavoro è stato qullo valutar l`utilizzo dlla FT-IR pr: 1)scrimiar l band assorbimnto gli andamnti spttrali dgli apociti maturi ❶Dipartimnto di prcursori inffrnziati Mcina Intrna, isolati dal Szion tsstuo aposo Mcina (AT) Intnra pazinti Scinz abtici Endocrin obsi Mtabolich,Univrsità (T2DOB) risptto a soggtti Prugia,Prugia; non-abtici ugualmnt ❷Dipartimnto obsi (OB) Biologia d invidui Applicata, normali Szion controllo Microbiologia,Univrsità (Ctrls); 2)stuar l variazioni Prugia,Prugia; spttrali dll cllul apos dopo sposizion ad lvati livlli glucosio; 3)confrontar i sgnali FT-IR apociti isolati da ffrnti Scopo dpositi dllo aposi.mto stuo La spttroscopia Abbiamo analizzato infrarossa campioni in trasformata AT dlla Fourir rgion (FT-IR) sottocutana rapprsnta una addominal mtoca (SCAT) affidabil d omntal pr la carattrizzazion (OMAT) prlvati, dlla rispttivamnt, composizion macromolcolar con agobiopsia d a in livllo corso cllular. intrvnti Lo scopo chirurgia dl nostro bariatrica. lavoro Dopo è stato isolamnto qullo dal valutar tssuto l`utilizzo intro, si dlla sonoft-ir pr: valutati 1)scrimiar gli spttri FT-IR l band di prcursori assorbimnto inffrnziati gli andamnti dgli spttrali apociti dgli in conzioni apociti maturi basali. di Inoltr, prcursori gli apociti inffrnziati sono stati isolati incubati dal pr tsstuo 3 h a aposo 37 C in (AT) un mum pazinti con abtici normali obsi (100 (T2DOB) mg/dl) d risptto lvati (400 a soggtti mg/dl) non-abtici livlli glucosio. ugualmnt L ffrnz obsi (OB) spttrali d invidui sono stat normali controllo analizzat (Ctrls); con un 2)stuar mtodo l calcolo variazioni validato.risultati spttrali dll Gli cllul andamnti apos spttrali dopo sposizion FT-IR hanno ad lvati consntito livlli la ffrnziazion glucosio; 3)confrontar dgli apociti(prvalnza i sgnali FT-IR dll apociti band isolati di lipi/fosfolipi) da ffrnti dpositi dai prapociti aposi.mto (maggior Abbiamo rapprsntazion analizzato dl campioni sgnal a 3500 AT dlla cm -1 drivant rgion sottocutana da "strtch" addominal OH d NH). (SCAT) In confronto d omntal agli apociti (OMAT) di prlvati, Ctrls, cllul rispttivamnt, dl SCAT di con soggtti agobiopsia OB d di in corso pazinti T2DOB, intrvnti così chirurgia com gli bariatrica. apociti isolati Dopo isolamnto da campioni dal chirurgici tssuto intro, SCAT si sono d OMAT valutati soggtti gli OB, spttri prsntavano FT-IR di prcursori una ridotta inffrnziati intnsità dll band dgli apociti a 3500 cm in -1 conzioni, ch prsistva basali. Inoltr, anch dopo gli apociti incubazion sono con stati alti incubati livlli pr glucosio. 3 h a 37 C Infin, un gli mum apociti con dll`omat normali (100 dl mg/dl) SCAT hanno d lvati prsntato (400 mg/dl) andamnti livlli spttrali glucosio. simili.conclusioni L ffrnz La spttrali FT-IR sono rapprsnta stat una analizzat mtoca complmntar con un mtodo pr calcolo la carattrizzazion validato.risultati mtabolomica Gli andamnti dll`organo spttrali aposo FT-IR hanno a consntito livllo cllular, la ffrnziazion con potnzial dgli utilità apociti(prvalnza nl dfinir l`idntità dll mtabolica band di lipi/fosfolipi) cllul apos dai "sfunzionali". prapociti (maggior rapprsntazion dl sgnal a 3500 cm -1 drivant da "strtch" OH d NH). In confronto agli apociti di Ctrls, l cllul dl SCAT di soggtti OB di pazinti T2DOB, così com gli apociti isolati da campioni chirurgici SCAT d OMAT soggtti OB, prsntavano una ridotta intnsità dll band a 3500 cm -1, ch prsistva anch dopo incubazion con alti livlli glucosio. Infin, gli apociti dll`omat dl SCAT hanno prsntato andamnti spttrali simili.conclusioni La FT-IR rapprsnta una mtoca complmntar pr la carattrizzazion mtabolomica dll`organo aposo a livllo cllular, con potnzial utilità nl dfinir l`idntità mtabolica cllul apos "sfunzionali". 17 ❶Unità Malatti Mtabolich Diabtologia,Istituto Auxologico Italiano,Milano; ❷ Laboratorio Biologia Molcolar,Istituto Auxologico Italiano,Milano; ❸Dipartimnto Chirurgia,Ospdal "Luigi Sacco", Univrsità Milano; ❹Dipartimnto Scinz Clinich,Ospdal "Luigi Sacco", Univrsità Milano; A. Zulian1; R. Cancllo2; L. Gilarni1; G. Michltto3; P. Danlli4; C. Invitti1; Il morbo Crohn è carattrizzato dalla prsnza tssuto aposo iprtrofico ch ricopr a manicotto (rampicant) il msntr aacnt il sgmnto intstinal intrssato. L`ziologia d il significato qusta altrazion, assnt nlla colit ulcrosa, non sono noti. Non è noto inoltr s gli altri dpositi tssuto aposo di pazinti con morbo ❶Unità Crohn prsntano Malatti l Mtabolich altrazioni morfologico-molcolari Diabtologia,Istituto Auxologico qullo rampicant. Italiano,Milano; Scopo ❷ dl Laboratorio lavoro è stato carattrizzar Biologia Molcolar,Istituto morfologia d sprssion Auxologico gnica Italiano,Milano; vrsi compartimnti ❸Dipartimnto Chirurgia,Ospdal tssuto aposo nll "Luigi malatti Sacco", cronich Univrsità intstinali Milano; confrontandoli ❹Dipartimnto con qulli Scinz soggtti Clinich,Ospdal obsi normopso. "Luigi Sono stati Sacco", rclutati Univrsità 6 pazinti Milano; afftti da morbo Crohn, 3 afftti da colit Il morbo ulcrosa, Crohn 4 pazinti è carattrizzato obsi 3 dalla pazinti prsnza normopso tssuto sottoposti aposo ad iprtrofico intrvnto ch chirurgico ricopr a pr manicotto patologi (rampicant) non infiammatori. il msntr In tutti aacnt i soggtti il sgmnto sono stati intstinal prlvati campioni intrssato. tssuto L`ziologia aposo da quattro d il significato s anatomich qusta ffrnti: altrazion, sottocut assnt priomblical, nlla colit ulcrosa, omnto, non msntr sono noti. rampicant Non è noto msntr inoltr s aacnt gli altri zon dpositi intstino tssuto non aposo intrssat. di pazinti Sui tssuti con morbo raccolti è Crohn stata ffttuata prsntano l`analisi l altrazioni morfologica morfologico-molcolari l`analisi molcolar con qullo l`ausilio rampicant. microarrays Scopo dl lavoro pangnomici è stato (Illumina carattrizzar Inc.). morfologia L`analisi morfologica d sprssion ha vidnziato gnica vrsi ch non compartimnti solo il tssuto tssuto aposo aposo rampicant, nll ma malatti anch cronich qullo omntal intstinali di confrontandoli pazinti morbo con qulli Crohn soggtti prsntava obsi iprplasia normopso. abbondant Sono infiltrato stati rclutati infiammatorio 6 pazinti molto afftti più da marcata morbo Crohn, qulla 3 di afftti soggtti da colit obsi ulcrosa, di soggtti 4 pazinti con colit obsi ulcrosa. 3 pazinti Il tssuto normopso aposo sottoposti sottocutano ad intrvnto pazinti chirurgico con pr malatti patologi cronich non intstinali infiammatori. appariva In tutti paragonabil i soggtti sono a qullo stati di prlvati pazinti campioni normopso tssuto aposo All`analisi da con quattro microarray s anatomich si è confrmata ffrnti: un`attivazion sottocut priomblical, gni lgati a omnto, procssimsntr rampicant infiammatori msntr dl tssuto aacnt aposo omntal zon intstino msntrico non intrssat. di pazinti Sui con tssuti morbo raccolti Crohn è stata snza ffttuata prò significativ l`analisi morfologica ffrnz sprssion l`analisi molcolar gnica tra con msntr l`ausilio sano microarrays msntr pangnomici rampicant ni (Illumina soggtti Inc.). con morbo L`analisi Crohn morfologica analizzati. ha vidnziato Qust ossrvazioni ch non solo prmttono il tssuto aposo ipotizzar rampicant, ch il tssuto ma aposo anch qullo omntal, omntal pur ssndo di pazinti lontano con dalla morbo sd Crohn intrssata prsntava dalla iprplasia malattia, sia abbondant implicato nlla infiltrato patognsi infiammatorio dl morbo molto Crohn più marcata o nlla fsa qulla dalla di malattia. soggtti obsi di soggtti con colit ulcrosa. Il tssuto aposo sottocutano pazinti con malatti cronich intstinali appariva paragonabil a qullo di pazinti normopso All`analisi con microarray si è confrmata un`attivazion gni lgati a procssi infiammatori dl tssuto aposo omntal msntrico di pazinti con morbo Crohn snza prò significativ ffrnz sprssion gnica tra msntr sano msntr rampicant ni soggtti con morbo Crohn analizzati. Qust ossrvazioni prmttono ipotizzar ch il tssuto aposo omntal, pur ssndo lontano dalla sd intrssata dalla malattia, sia implicato nlla patognsi dl morbo Crohn o nlla fsa dalla malattia.

20 PREVALENZA DI ESOFAGITE EROSIVA E SINTOMI DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO IN UNA POPOLAZIONE DI SOGGETTI OBESI Obsità, tratto intstinal sistma dll Incrtin S2 PREVALENZA DI ESOFAGITE EROSIVA E SINTOMI DA REFLUSSO GASTROESOFAGEO IN UNA POPOLAZIONE DI SOGGETTI OBESI OBESITÀ E ALESSITIMIA Disturbi dll alimntazion S3 OBESITÀ E ALESSITIMIA R. Jacchri1; J. Vitti1; G. Salvtti1; N. D Bortoli2; C. Ciar1; P. Firabracci1; G. Scartablli1; G. Galli1; G. Qurci1; A. Tambri1; R. Valriano1; A. Pinchra1; P. Vitti 1; S. Marchi2; F. Santini1; ❶Dipartimnto Endocrinologia Rn,a,Pisa; ❷Dipartimnto Gastrontrologia,Azinda Ospdaliro-Univrsitaria Pisana,Pisa; R. Jacchri1; J. Vitti1; G. Salvtti1; N. D Bortoli2; C. Ciar1; P. Firabracci1; G. Scartablli1; INTRODUZIONE: G. Galli1; l`associazion G. Qurci1; fra A. l`obsità Tambri1; la malattia R. Valriano1; da rflusso A. Pinchra1; gastrosofago P. Vitti 1; (MRGE) S. Marchi2; è abbastanza F. Santini1; conosciuta, tuttavia non ci sono dati ch corrlino la prvalnza l`ntità di sintomi da rflusso gastrosofago la ral prsnza malattia. SCOPO DEL LAVORO: valutar la prvalnza l`ntità di sintomi dlla MRGE risptto alla prvalnza ❶Dipartimnto dll lsioni sofag Endocrinologia in una popolazion Rn,a,Pisa; donn ❷Dipartimnto obs. PAZIENTI E METODI: lo stuo Gastrontrologia,Azinda vniva ffttuato in 193 donn Ospdaliro-Univrsitaria obs, sottopost a work-up Pisana,Pisa; agnostico pr chirurgia bariatrica. Vniva raccolta un`anamnsi clinica complta (comprndnt l abituni voluttuari) vniva compilato un qustionario validato GIS (GERD Impact Scal) pr la prsnza INTRODUZIONE: l`ntità dlla l`associazion sintomatologia fra l`obsità da rflusso la gastrosofago. malattia da rflusso Tutt gastrosofago l pazinti (MRGE) vnivano è inoltr abbastanza sottopost conosciuta, ad sofago-gastroduodnoscopia tuttavia non ci sono dati ch (EGDS) corrlino nlla la valutazion prvalnza l`ntità pr-chirurgica. di sintomi La prsnza da rflusso sofagit gastrosofago rosiva è la stata ral idntificata prsnza malattia. classificata SCOPO scondo DEL la LAVORO: Los Angls valutar Classification. prvalnza RISULTATI: l`ntità la di popolazion sintomi dlla fmminil MRGE in risptto qustion alla prvalnza prsntava dll un tà lsioni ma sofag (±ds) in una (±13.65). popolazion Il BMI donn ra 38.3 obs. (±7.2). PAZIENTI All`ndoscopia E METODI: 95/193 lo stuo vniva (49.2%) ffttuato prsntavano in 193 rosioni donn obs, in sofago: sottopost 41/95 a (43.2%) work-up agnostico grado A scondo pr chirurgia la bariatrica. classificazion Vniva Los raccolta Angls, un`anamnsi 27/95 (28.4%) clinica complta grado B, (comprndnt 19/95 (20%) l grado abituni C 8/95 voluttuari) (8.4%) grado vniva D. I risultati compilato dl un qustionario qustionario sintomatologico validato GIS (GERD GIS sprimvano Impact Scal) uno pr scarso la prsnza impatto dlla l`ntità sintomatologia dlla sintomatologia da rflusso da in rflusso quanto: gastrosofago. 122/193 (63.2%) Tutt prsntavano l pazinti sintomi vnivano occasionali inoltr /o bn sottopost controllati, ad sofago-gastroduodnoscopia 31/193 (16.1%) prsntavano (EGDS) sintomi frqunti nlla valutazion poco pr-chirurgica. controllati, 27/193 La prsnza (14%) sintomi sofagit non-controllati rosiva è d stata infin idntificata solo 13/193 classificata (6.7%) prsntavano scondo la Los sintomi Angls quotiani Classification. molto fastiosi. RISULTATI: CONCLUSIONI: la popolazion Sulla fmminil bas di in dati qustion raccolti prsntava un possiamo tà ma concludr (±ds) ch la (±13.65). malattia da Il rflusso BMI ra gastrosofago 38.3 (±7.2). All`ndoscopia ha nlla popolazion 95/193 (49.2%) pazinti obsi prsntavano un impatto rosioni molto in più sofago: important 41/95 (43.2%) quanto normalmnt grado A scondo valutabil la con classificazion l`anamnsi in quanto Los la Angls, svrità 27/95 dlla malattia (28.4%) a livllo grado dll`sofago B, 19/95 (20%) è suprior grado alla C 8/95 (8.4%) capacità nlla grado stssa D. I popolazion risultati dl qustionario vocar sintomi sintomatologico GIS sprimvano uno scarso impatto dlla sintomatologia da rflusso in quanto: 122/193 (63.2%) prsntavano sintomi occasionali /o bn controllati, 31/193 (16.1%) prsntavano sintomi frqunti poco controllati, 27/193 (14%) sintomi non-controllati d infin solo 13/193 (6.7%) prsntavano sintomi quotiani molto fastiosi. CONCLUSIONI: Sulla bas di dati raccolti possiamo concludr ch la malattia da rflusso gastrosofago ha nlla popolazion pazinti obsi un impatto molto più important quanto normalmnt valutabil con l`anamnsi in quanto la svrità dlla malattia a livllo dll`sofago è suprior alla capacità IL "DIARIO nlla ALIMENTARE stssa popolazion INTERATTIVO": vocar sintomi UN SISTEMA DI TELEMEDICINA PER LA RIDUZIONE DEL PESO CORPOREO E UNA CORRETTA EDUCAZIONE ALIMENTARE S3 Disturbi dll alimntazion IL "DIARIO ALIMENTARE INTERATTIVO": UN SISTEMA DI TELEMEDICINA PER LA RIDUZIONE DEL PESO CORPOREO E UNA CORRETTA EDUCAZIONE ALIMENTARE M. C. Rossi1; C. Prozzi2; C. Consorti2; T. Almonti2; P. Foglini3; N. Giostra5; P. Nanni4; S. Talvi3; D. Bartolomi2; G. Vspasiani5; A. Ortu3; F. Pinna1; E. Sarritzu1; P. Milia1; C. Bandcchi1; S. Lai1; S. Piras1; C. Concas3; E. Portoghs3; R. Manca3; F. Vlluzzi2; A. Lovislli2; W. Orrù3; B. Carpinillo1; ❶Clinica Psichiatrica,Univrsità dgli Stu,Cagliari; ❷U.O. Dipartimntal Obsità,Policlinico Univrsitario,Cagliari; ❸Istituto Europo pr l`approccio Bionomico Onlus,Istituto I.H. Schultz,Cagliari; A. Ortu3; F. Pinna1; E. Sarritzu1; P. Milia1; C. Bandcchi1; S. Lai1; S. Piras1; C. Concas3; Introduzion E. Divrsi Portoghs3; Autori R. hanno Manca3; tntato F. Vlluzzi2; vrificar A. la prsnza Lovislli2; tratti W. Orrù3; alssitimici B. in Carpinillo1; campioni clinici soggtti obsi, ma l ffrnz ni mto valutazion non hanno portato a risultati univoci. In molti casi in qusti stu è stata mssa in vidnza la corrlazion tra alssitimia asptti psicopatologici corrlati all`obsità, in particolar tra ❶Clinica alssitimia Psichiatrica,Univrsità Bing Eating Disordr, dgli piuttosto Stu,Cagliari; ch tra alssitimia ❷U.O. Dipartimntal obsità in gnral. Obsità,Policlinico Matriali mto Il Univrsitario,Cagliari; campion è costituito ❸Istituto da 293 pz, Europo 48 m 245 pr l`approccio f, msso a confronto Bionomico con Onlus,Istituto un campion I.H. convninza Schultz,Cagliari; pari numrosità soggtti normopso appaiati pr ssso, tà, stato civil titolo stuo. L`inquadramnto agnostico Ass I II, la valutazion Introduzion psicopatologica Divrsi global Autori dll`alssitimia hanno tntato sono vrificar stat ffttuat la prsnza tramit tratti la SCID alssitimici I, la SCID in campioni II, l`scl-90-r clinici la soggtti TAS-20. obsi, Conclusioni ma l ffrnz Nll`ambito ni dll mto corrlazioni valutazion tra obsità non hanno portato alssitimia, a risultati sono stat univoci. vidnziat In molti ffrnz casi in qusti caso stu - controllo è stata mssa significativ, in vidnza con maggiori la corrlazion puntggi prvalnza tra alssitimia alssitimia asptti psicopatologici ngli obsi risptto corrlati ai normopso all`obsità, (12,9% in particolar vs il 6,9%). tra alssitimia Analizzando Bing l ffrnz Eating caso Disordr, controllo piuttosto ni ch puntggi tra alssitimia m alla TAS obsità total in gnral. all singol Matriali sottoscal F1, mto F2 Il F3, campion sono stat è costituito riscontrat da ffrnz 293 pz, 48 significativ, m 245 f, msso con puntggi a confronto m con più un lvati campion incativi convninza una maggior pari prsnza numrosità alssitimia, soggtti ngli normopso obsi risptto appaiati ai pr normopso ssso, tà, pr quanto stato civil riguarda titolo la TAS stuo. total, L`inquadramnto F1 F2, ma non agnostico F3. L`insim Ass di dati I smbra II, la valutazion inoltr psicopatologica incar com non global tanto la dll`alssitimia conzion obsità sono stat quanto ffttuat piuttosto tramit la comorbità la SCID I, la SCID II, psichiatrica l`scl-90-r smbri la rilvant TAS-20. pr Conclusioni spigar Nll`ambito la prsnza dll`alssitimia. dll corrlazioni L`analisi tra obsità dlla alssitimia, corrlazion sono tra alssitimia stat vidnziat BED, ffrnz ha msso caso in vidnza - controllo ffrnz significativ, altamnt con significativ maggiori puntggi sia in trmini prvalnza una maggior alssitimia prvalnza ngli dll`alssitimia obsi risptto ai (32,5% normopso vs 8,2%), (12,9% ch vs il puntggi 6,9%). Analizzando m alla TAS l total ffrnz all caso sottoscal controllo F1, F2, ni F3 puntggi più lvati m ni alla soggtti TAS total con BED all risptto singolai sottoscal soggtti snza F1, F2 BED. F3, I risultati sono stat dl riscontrat nostro stuo ffrnz concordano significativ, con i dati con lttratura puntggi m scondo più lvati cui il comportamnto incativi una alssitimico maggior prsnza non è una carattristica alssitimia, ngli propria obsi dll`obsità risptto ai in normopso sé pr sé, pr ma piuttosto quanto riguarda sia una la mnsion TAS total, corrlata F1 F2, alla ma prsnza non F3. L`insim asptti psicopatologici. di dati smbra inoltr incar com non tanto la conzion obsità quanto piuttosto la comorbità psichiatrica smbri rilvant pr spigar la prsnza dll`alssitimia. L`analisi dlla corrlazion tra alssitimia BED, ha msso in vidnza ffrnz altamnt significativ sia in trmini una maggior prvalnza dll`alssitimia (32,5% vs 8,2%), ch puntggi m alla TAS total all sottoscal F1, F2, F3 più lvati ni soggtti con BED risptto ai soggtti snza BED. I risultati dl nostro stuo concordano con i dati lttratura scondo cui il comportamnto alssitimico non è una carattristica propria dll`obsità in sé pr sé, ma CALO piuttosto PONDERALE sia una mnsion E IMMAGINE corrlata CORPOREA alla prsnza NEL PAZIENTE asptti psicopatologici. OBESO. SENSIBILITA` AL CAMBIAMENTO DEL BUT (BODY UNEASINESS TEST) S3 Disturbi dll alimntazion CALO PONDERALE E IMMAGINE CORPOREA NEL PAZIENTE OBESO. SENSIBILITA` AL CAMBIAMENTO DEL BUT (BODY UNEASINESS TEST) A. Padova1; S. Zaninotto1; N. Dlla Torr1; C. Santomassimo1; L. M. Donini2; M. Cuzzolaro1; ❶Dip. Farmacologia Clinica d Epidmiologia,Consorzio Mario Ngri Sud,S. Maria Imbaro (CH); ❷Sviluppo Tcnologico Ricrca Applicata,Istituto ASTERIA,Cntobuchi Montprandon (AP); ❸U. O. Diabtologia,Ospdal Augusto Murri,Frmo (AP); ❹ Srvizio Dittica Nutrizion clinica,ospdal Mazzoni,Ascoli Picno (AP); ❺U. O. M. Diabtologia,Ospdal C. Rossi1; C. Prozzi2; Madonna C. Consorti2; dl Soccorso,San T. Almonti2; Bndtto P. Foglini3; dl Tronto N. (AP); Giostra5; P. Nanni4; Scopo dl S. lavoro: Talvi3; In Italia D. Bartolomi2; 15 milioni G. prson Vspasiani5; sono sovrappso 4 milioni sono francamnt obs. Tuttavia, la ta mtrrana la ssminazion iniziativ basat sullo scambio rtto tra produttori consumatori (filira corta) rapprsntano un`important risorsa dl nostro trritorio. Lo scopo qusto stuo ra tstar l`impatto ❶Dip. un sistma Farmacologia tlmcina Clinica su riduzion d Epidmiologia,Consorzio dl pso corporo, ducazion Mario Ngri alimntar Sud,S. Maria Imbaro consumo (CH); prodotti ❷Sviluppo dlla Tcnologico filira corta. Mto: Ricrca Il Applicata,Istituto DAI è un softwar ASTERIA,Cntobuchi da installar nl tlfono Montprandon cllular ch (AP); prmtt ❸U. O. Diabtologia,Ospdal consultar in ogni momnto Augusto la qualità Murri,Frmo la quantità (AP); ❹ Srvizio alimnti assunti Dittica progrssivamnt Nutrizion clinica,ospdal durant la giornata Mazzoni,Ascoli calcolarn Picno il contnuto (AP); ❺U. O. Diabtologia,Ospdal bromatologico, Madonna dl Soccorso,San Bndtto dl Tronto (AP); Scopo dl lavoro: gstndo In Italia anch 15 milioni ogni vntual prson variazion sono sovrappso favorndo 4 milioni la comunicazion sono francamnt prioca tra obs. tista Tuttavia, pazint la via ta SMS. mtrrana E` stato condotto la ssminazion uno stuo multicntrico, iniziativ basat sullo longitunal, scambio con rtto singolo tra produttori braccio, con consumatori confronto pr-post. (filira corta) Al baslin rapprsntano dopo 20 sttiman, un`important i dati su pso corporo, risorsa dl circonfrnza nostro trritorio. vita Lo BMI scopo sono qusto stati confrontati stuo ra tstar con il tst l`impatto un Wilcoxon. sistma I risultati tlmcina sono sprssi su riduzion com dl riduzion pso corporo, ma (intrvallo ducazion alimntar confidnza al 95%). consumo Conclusioni: prodotti Complssivamnt, dlla filira corta. 3 tisti Mto: spcializzati Il DAI hanno è un softwar arruolato da 140 installar casi nl tlfono conscutivi cllular con BMI ch >= prmtt 25 Kg/m2. consultar Di qusti, in 115 ogni (82.7%) momnto hanno la qualità compltato la quantità il priodo alimnti follow-up. assunti A fin progrssivamnt stuo è stata vidnziata durant la una giornata riduzion dl calcolarn pso corporo il contnuto -2.5 bromatologico, (-3.2;-1.8) Kg, dlla gstndo circonfrnza anch ogni vita vntual -3.7 (-4.6;-2.9) variazion cm favorndo dl BMI la comunicazion -1.0 (-0.7;-1.2) prioca Kg/m2. Il tra programma tista si pazint è rivlato via fficac SMS. E` anch stato com condotto sistma uno stuo ducativo: multicntrico, l`introito longitunal, calorico giornaliro con singolo è ridotto braccio, con confronto (-365.2;-209.5) pr-post. Kcal Al baslin i soggtti dopo ch 20 sttiman, i raggiungvano dati su pso corporo, i targt dlla circonfrnza ta mtrrana vita BMI sono sono aumntati stati confrontati dal 14.4% con al 69.8% il tst Wilcoxon. (p<0.0001). I In risultati ma, sono ciascun sprssi partcipant com riduzion ha riconosciuto ma (intrvallo prfrito circa confidnza 8 volt al a 95%). Conclusioni: sttimana i prodotti Complssivamnt, dlla filira corta 3 tisti nll`arco spcializzati dllo stuo. hanno Pr arruolato quanto riguarda 140 casila conscutivi comunicazion con via BMI SMS, >= 25 i partcipanti Kg/m2. Di hanno qusti, inviato 115 (82.7%) una mana hanno compltato 35 (17; 55) il priodo mssaggi follow-up. nll`arco dllo A fin stuo, stuo ovvro è stata circa vidnziata uno-du una SMS riduzion a sttimana. dl pso Immaginando corporo un -2.5 costo (-3.2;-1.8) mo Kg, dlla cntsimi circonfrnza pr SMS, vita ciascun -3.7 partcipant (-4.6;-2.9) ha cm prtanto dl BMI sostnuto -1.0 (-0.7;-1.2) una spsa Kg/m2. circa 4 uro. Il programma I tisti, si a loro è rivlato volta, fficac hanno inviato anch una com mana sistma ducativo: 6 (6; 8) mssaggi l`introitopr calorico trasfrir giornaliro il programma si è alimntar ridotto nl cllular (-365.2;-209.5) di partcipanti Kcal i soggtti 29 (19; 39) chmssaggi con raggiungvano consigli, commnti i targt d vntuali dlla ta mofich mtrrana dlla sono prscrizion. aumntati I dal risultati 14.4% dl al qustionario 69.8% (p<0.0001). gramnto hanno In ma, mostrato ciascun ch partcipant circa il 95% ha di riconosciuto partcipanti ha prfrito valutato circa com 8 volt "ccllnt" a sttimana o "buono" i il prodotti sistma dlla DAI. filira In conclusion, corta nll`arco qusto dllo stuo stuo. pilota Pr ha quanto prmsso riguarda vidnziar la comunicazion l potnzialità via un SMS, innovativo i partcipanti sistma hanno tlmcina inviato una in mana grado supportar 35 (17; 55) l prson mssaggi nll`arco ch ncssitano dllo stuo, ridurr ovvro il proprio circa uno-du pso corporo. SMS a Lo sttimana. strumnto Immaginando si è rivlato un fficac costo pr mo ssr insrito in cntsimi un prcorso articolato SMS, ciascun "ducazion partcipant alimntar" ha prtanto ch sostnuto promuova una il spsa risptto circa dll 4 buon uro. rgol I tisti, dlla a loro ta volta, mtrrana hanno inviato ch una prliga mana i prodotti 6 (6; dl 8) trritorio. mssaggi pr trasfrir il programma alimntar nl cllular di partcipanti 29 (19; 39) mssaggi con consigli, commnti d vntuali mofich dlla prscrizion. I risultati dl qustionario gramnto hanno mostrato ch circa il 95% di partcipanti ha valutato com "ccllnt" o "buono" il sistma DAI. In conclusion, qusto stuo pilota ha prmsso vidnziar l potnzialità un innovativo sistma tlmcina in grado supportar l prson ch ncssitano ridurr il proprio pso corporo. Lo strumnto si è rivlato fficac pr ssr insrito in un prcorso articolato "ducazion alimntar" ch promuova il risptto 18 ❶Rparto Riabilitazion Mtabolico Nutrizional,Istituto Clinico Riabilitativo "Villa dll Qurc",Nmi (RM); ❷Univrsita` Roma,"Sapinza"; A. Padova1; S. Zaninotto1; N. Dlla Torr1; C. Santomassimo1; L. M. Donini2; M. Cuzzolaro1; SCOPO: il dsidrio migliorar il proprio asptto fisico è spsso corrlato alla dcision prdr pso: è frqunt infatti l`associazion tra obsità insodsfazion dl corpo. E` ancora scarsa la lttratura ch valuta i cambiamnti a brv, mo lungo trmin dll`immagin corpora in prson obs ch sguono programmi multisciplinari calo ❶Rparto pondral. Scopo Riabilitazion dlla prsnt Mtabolico ricrca Nutrizional,Istituto è valutar la snsibilità Clinico dl Body Riabilitativo Unasinss "Villa Tst dll (BUT) Qurc",Nmi nl misurar variazioni (RM); ❷Univrsita` dl sagio dl Roma,"Sapinza"; corpo al variar paramtri antropomtrici in pazinti obsi sottoposti a un trattamnto rsidnzial multisciplinar intgrato finalizzato alla prta pso. METODO: sono stati raccolti rgistrati i dati anagrafici, SCOPO: clinici, anamnstici il dsidrio i puntggi migliorar al il BUT proprio ottnuti asptto all`ingrsso fisico è spsso alla mission corrlato alla dai dcision pazinti con prdr agnosi pso: obsità è frqunt in trattamnto infatti l`associazion rsidnzial tra multisciplinar obsità insodsfazion intgrato. Il dl BUT corpo. è une` ancora qustionario scarsa autosomministrato la lttratura ch valuta pr la i valutazion cambiamnti psicomtrica a brv, mo dl sagio lungo rlativo trmin dll`immagin all`immagin dl corpora proprio in corpo. prson È composto obs ch da sguono 71 itm programmi con risposta multisciplinari a sclta multipla d calo è pondral. viso in du Scopo parti dlla (BUT prsnt a b) ch ricrca lncano è valutar parti la funzioni snsibilità dl dl corpo. Body Gli Unasinss itm clinici Tst (BUT) forniscono nl misurar un puntggio variazioni gnral dl sagio gravità dl cinqu corpo al puntggi variar paramtri scala (Fobia antropomtrici dl pso, in Proccupazioni pazinti obsi pr sottoposti l`immagin a un corpora, trattamnto Condott rsidnzial vitamnto, multisciplinar Automonitoraggio intgrato finalizzato compulsivo, alla Dprsonalizzazion). prta pso. METODO: Gli itm sono rlativi stati a raccolti parti funzioni rgistrati dl i corpo dati anagrafici, forniscono clinici, puntggi anamnstici rlativi a otto i puntggi fattori. I al dati BUT ottnuti ottnuti sono all`ingrsso stati analizzati alla con mission il programma dai pazinti con statistico agnosi JMP 7.0 obsità (SAS, in 2007) trattamnto pr Mac. rsidnzial Sono stat multisciplinar stuat anch l intgrato. corrlazioni Il BUT tra lè un qustionario variazioni di autosomministrato puntggi BUT l pr variazioni la valutazion di dati psicomtrica antropomtrici dl (Body sagio Mass rlativo Indx, Fat all`immagin Mass, Waist Circumfrnc). dl proprio corpo. CONCLUSIONI: È composto da 71 Il nostro itm con stuo risposta confrma a sclta ch multipla il BUT è d uno è viso strumnto in du snsibil parti (BUT all variazioni a b) ch dl lncano sagio parti rlativo funzioni all`immagin dl corpo. corpora Gli itm in clinici pazinti forniscono obsi, dopo un un puntggio trattamnto gnral multisciplinar gravità intgrato cinqu puntggi scala (Fobia dl pso, Proccupazioni pr l`immagin corpora, Condott vitamnto, Automonitoraggio compulsivo, Dprsonalizzazion). Gli itm rlativi a parti funzioni dl corpo forniscono puntggi rlativi a otto fattori. I dati ottnuti sono stati analizzati con il programma statistico JMP 7.0 (SAS, 2007) pr Mac. Sono stat stuat anch l corrlazioni tra l variazioni di puntggi BUT l variazioni di dati antropomtrici (Body Mass Indx, Fat Mass, Waist Circumfrnc). CONCLUSIONI: Il nostro stuo confrma ch il BUT è uno strumnto snsibil all variazioni dl sagio rlativo all`immagin corpora in pazinti obsi, dopo un trattamnto multisciplinar intgrato

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Il peso corporeo Il nostro peso corporeo rappresenta l'espressione tangibile del bilancio energetico

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

STEATOSI EPATICA. EPIDEMIOLOGIA, FISIOPATOLOGIA, DIAGNOSI, TRATTAMENTO DIETOTERAPICO E NUTRACEUTICO

STEATOSI EPATICA. EPIDEMIOLOGIA, FISIOPATOLOGIA, DIAGNOSI, TRATTAMENTO DIETOTERAPICO E NUTRACEUTICO Università degli Studi della Repubblica dii San Marino Università degli Studi di Parma Master in Sicurezza e Qualità dell Alimentazione in Età Evolutiva STEATOSI EPATICA. EPIDEMIOLOGIA, FISIOPATOLOGIA,

Dettagli

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI

LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI LA MALNUTRIZIONE NELL ANZIANO E LE SINDROMI CARENZIALI Daniela Livadiotti Società Italiana di Medicina di Prevenzione e degli Stili di Vita INVECCHIAMENTO L invecchiamento può essere definito come la regressione

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

TRATTAMENTO RIABILITATIVO OSPEDALIERO DELL OBESITÀ

TRATTAMENTO RIABILITATIVO OSPEDALIERO DELL OBESITÀ TRATTAMENTO RIABILITATIVO OSPEDALIERO DELL OBESITÀ Informazioni per i Pazienti Casa di cura privata Villa Garda Casa di Cura VILLA GARDA Via Monte Baldo, 89-37016 Garda (VR) Tel. 045/6208611 - Fax 045/7256132

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta U.O. Diabetologia, Policlinico Le Scotte Università di Siena GLI INDICATORI: DEFINIZIONE L indicatore è un informazione, quantitativa

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli

Adipo metria. Le stratigrafie. Oltre la stima della percentuale di massa grassa

Adipo metria. Le stratigrafie. Oltre la stima della percentuale di massa grassa Plico-metria, bioimpedenzio-metria, assorbimetria (a doppio raggio X) sono misure di altro dal grasso, ricondotte tramite formule alla stima della percentuale di massa grassa. Ora è finalmente disponibile

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare

I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare I disturbi del sonno Il progetto Ci piace sognare Paolo Brambilla ASL Milano 2, Melegnano, Milano email: paolo.brambilla3@tin.it Gruppo di lavoro SIPPS Obesità e Stili di vita Sergio Bernasconi, Paolo

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

attività motorie per i senior euro 22,00

attività motorie per i senior euro 22,00 Le attività motorie Chi è il senior? Quali elementi di specificità deve contenere la programmazione delle attività motorie destinate a questa tipologia di utenti? Quali sono le capacità motorie che necessitano

Dettagli

Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche

Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche www.sicob.org Società Italiana di Chirurgia dell Obesità e delle malattie metaboliche (S.I.C.OB.): linee guida e stato dell arte

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI Flavia Lombardo (a), Stefania Spila Alegiani (a), Marina Maggini (a), Roberto Raschetti (a), Angelo Avogaro

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI D.Lgs. 192/2005 + D.Lgs. 311/2006 Vincnzo Corrado, Matto Srraino Dipartimnto di Enrgtica Politcnico Di Torino un progtto di:

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta

VITAMINA D : Nuove evidenze per una vitamina poco conosciuta - WELKOME FITNESS 2013 Evoluzione e ricerca nel mondo degli integratori Vitamina D3: aggiornamenti e nuove applicazioni Dott Marco Neri: Comitato Tecnico Nazionale FIPCF/CONI Comitato scientifico Federazione

Dettagli

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011

I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO. Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 I FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Chivasso, Ciriè, Ivrea 2011 FABBISOGNI NUTRIZIONALI NELL ANZIANO Proteine: 1-1,2 g/kg/die; Calorie: 20-30/kg/die Es.: anziano di 60 kg 60-72 g di proteine; 1200-1800

Dettagli

Consumo medio giornaliero di sodio e potassio nella popolazione italiana adulta

Consumo medio giornaliero di sodio e potassio nella popolazione italiana adulta PROGRAMMA MINISAL Sottoprogetto ISS www.menosalepiusalute.it MINISAL-GIRCSI BUONE PRATICHE SULL'ALIMENTAZIONE: VALUTAZIONE DEL CONTENUTO DI SODIO, POTASSIO E IODIO NELLA DIETA DEGLI ITALIANI Consumo medio

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza

Impiego clinico della vitamina D e dei suoi metaboliti ABSTRACT. 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Impiego clinico della vitamina D ABSTRACT 26 Gennaio 2013, Roma Università di Roma Sapienza CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Roma 26/01/2013 Confronto tra 25(OH) -calcifediolo

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3

Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita. Serie N. 3 Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita Serie N. 3 Guida per il paziente Livello: medio Pubertà e Deficit di Ormone della Crescita - Serie 3 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014 Edizione 2 Pagina 26 di 43 SEZIONE V CERTIFICAZIONI

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

il ruolo dell ortofrutta

il ruolo dell ortofrutta Dieta sana ed ambiente sano in un economia feconda: il ruolo dell ortofrutta Presidente: RIBOLI Elio - Direttore Scuola di Sanità Pubblica - Imperial College London - UK Comitato Scientifico: AMIOT-CARLIN

Dettagli

Fonti alimentari di Inositolo

Fonti alimentari di Inositolo Fonti alimentari di Inositolo Agrumi Cereali integrali Frutta secca(arachidi) Semi(germe di grano) Legumi(fagioli) Lievito di birra Gli alimenti freschi contengono molto più Inositolo rispetto ai prodotti

Dettagli

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili.

VLT. Aminoacidi Caffeina Derivati botanici Vitamine idrosolubili. VLT VLT (leggi Volt) è un gel energizzante il cui effetto si fonda sulla combinazione e sinergia d azione propria dei componenti in esso contenuti. In VLT si ritrovano, difatti, molteplici principi attivi

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Ipertiroidismo. Serie n. 15a

Ipertiroidismo. Serie n. 15a Ipertiroidismo Serie n. 15a Guida per il paziente Livello: medio Ipertiroidismo - Series n. 15a (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera, dal Prof. Gary Butler

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE La stima del Filtrato Glomerulare (FG) èil miglior indicatore complessivo della funzione renale. La sola creatininemia non deve essere usata come indice di

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli