STUDIO ASSOCIATO BACIGALUPO LUCIDI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STUDIO ASSOCIATO BACIGALUPO LUCIDI"

Transcript

1 STUDIO ASSOCIATO BACIGALUPO LUCIDI Gustavo BACIGALUPO avvocato Franco LUCIDI rag. comm. Stefano LUCIDI avvocato Giorgio BACIGALUPO cons. lavoro Monica LUCIDI dott. comm. Collaboratori ROMA, 9 MARZO 2012 Roberto SANTORI dott. comm. Marco PORRY P. dott. comm. Gianluca CICALA dott. comm. Stefano CIVITAREALE dott. comm. Paolo M. LOPRESTI avvocato Valerio T.SALIMBENI cons. lavoro Valerio PULIERI cons. lavoro Fernanda BOFFI dott. comm. Giovanna FRANCO avvocato Alle Farmacie assistite Loro Che c è di nuovo M O D. U N I C O REDDITI 2011: (l elenco dei documenti necessari, dalla A alla Z) Queste le principali novità riguardanti il Mod. Unico 2012 Redditi 2011: a) il nuovo redditometro, cioè lo strumento per la determinazione del reddito induttivo delle persone fisiche, è fondato su una serie di elementi e circostanze e bisognerà comunque rispondere a ben cento domande; b) sui canoni percepiti per gli immobili locati ad uso abitativo è applicabile, ricorrendone i presupposti, la tassazione con la cedolare secca del 21% o del 19%; c) per gli immobili di interesse storico, invece, i canoni di locazione non scontano imposte; d) i premi di produttività erogati ai dipendenti beneficiano di una tassazione pari al 10%, ma nel limite di lordi; e) con riguardo ai lavori di ristrutturazione sugli immobili e relativa detrazione del 36%, si registrano: 1. l eliminazione a partire dal 14 maggio 2011 dell obbligo di inviare la raccomandata al Centro Operativo di Pescara prima dell inizio dei lavori di ristrutturazione; 2. l indicazione nella dichiarazione dei redditi dei dati catastali degli immobili oggetto della ristrutturazione; 3. l eliminazione dell obbligo di indicare in fattura il costo della manodopera; f) è prorogata la detrazione al 55% per le spese relative al risparmio energetico; g) è introdotto un contributo di solidarietà del 3% per i titolari con un reddito complessivo superiore ad lordi; h) considerato che, come sappiamo, l acconto Irpef di novembre 2011 è stato per lo più versato in misura ridotta, diventa naturalmente maggiore il saldo 2011 dovuto nel mese di giugno 2012; i) la detrazione per l acquisto di frigoriferi di fascia A, concessa fino al 31 dicembre 2010, è stata soppressa; j) c è un credito d imposta in Abruzzo a favore del contribuente che effettui opere di ricostruzione e/o manutenzione straordinaria degli immobili colpiti dal sisma dell aprile del 2009; k) è stata introdotta un imposta sugli immobili situati all estero (è quindi necessario reperire gli atti di acquisto), e sulle attività finanziarie pure detenute all estero; l) è stata infine resa obbligatoria l indicazione nella dichiarazione anche del numero dell abbonamento Rai per i televisori utilizzati nei locali della farmacia. Quest anno la prima scadenza dei termini di pagamento delle imposte scaturenti dal Mod. Unico (a saldo 2011 e in acconto 2012) cade il prossimo 18 giugno, riducendo così i tempi per predisporre la dichiarazione. Chi è poi interessato alla presentazione del mod. 730 deve affrettarsi ancor più a raccogliere la documentazione, perché tale modello va presentato addirittura entro il 31 maggio. Queste le doverose premesse, ed è dunque il momento di raccogliere quanto prima tutto quel che è opportuno e/o necessario per la predisposizione del Mod. Unico. Osservando perciò il consueto ordine alfabetico, indichiamo ora qui di seguito la documentazione che dovrete reperire al più presto, ricordando sul piano generale che gli oneri sostenuti nell anno (in questo caso, il ROMA P.ZZA PITAGORA N. 9/a TEL. 06/ FAX 06/ C.F./P.IVA

2 2011) possono essere deducibili dall imponibile, ovvero detraibili dalle imposte; pertanto, accanto ad ogni voce, ne abbiamo specificato la deducibilità (che è più favorevole) oppure la detraibilità, che notoriamente consente soltanto uno sconto d imposta pari al 19% dell onere sostenuto. A COME ACCONTI Necessita la documentazione relativa alle imposte versate a giugno, luglio o agosto 2011 (oppure ratealmente), e a quelle versate nel mese di novembre sempre dello scorso anno. A COME AFFITTI Vanno dichiarati i canoni di affitto percepiti dai locatori nel 2011 in esecuzione di contratti di locazione ad uso abitativo e/o commerciale. In particolare vanno evidenziati i contratti ad uso abitativo per i quali, come accennato nelle premesse, l imposta sostitutiva è del 21%, ridotta al 19% per quelli i cui canoni sono convenzionali, per i quali ultimi dovranno essere indicati anche gli estremi della registrazione mediante il modello SIRIA o il modello 69. L opzione per il regime della cedolare secca va formulata in sede di (prima) registrazione del contratto, mentre - per i contratti in corso al 1/1/2011 e/o per quelli ancora in vigore per i quali si intende optare appunto per la cedolare secca l opzione va espressa proprio in questa dichiarazione dei redditi. In tal caso occorre però che sia stata inviata al conduttore una raccomandata entro il termine per il versamento dell acconto 2012 contenente la scelta di questo particolare tipo di tassazione che comunque, giova rammentarlo, impedisce l applicazione dell adeguamento ISTAT del canone ed esenta dal pagamento dell imposta di registro annuale. A COME ASSICURAZIONI Sono detraibili i premi pagati nel 2011 per le assicurazioni sulla vita per contratti stipulati fino al 31/12/2000, mentre per quelli stipulati dall 01/01/2001 occorre che i premi siano inerenti a polizze assicurative aventi per oggetto (anche) il rischio di morte, ovvero quello di invalidità permanente superiore al 5%; è necessaria apposita ricevuta o dichiarazione rilasciata dalla Compagnia. A COME ASSICURAZIONI AUTO È deducibile il contributo SSN obbligatorio versato nel 2011 all interno del premio di assicurazione per i veicoli; è necessaria una copia del mezzo di pagamento del premio. A COME ASILI NIDO E prevista, anche per l anno 2011, una detrazione nella misura del 19% delle spese documentate riguardanti le rette relative alla frequenza di asili nido, per un importo complessivamente non superiore a 632,00 annui per ogni figlio ospitato (da zero a tre anni). A COME ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE Sono detraibili le erogazioni liberali in denaro, per un importo non superiore al 19% di 1.500,00, effettuate a favore di società e/o associazioni sportive dilettantistiche, a condizione che il versamento sia eseguito tramite bonifico bancario, c/c postale, carta di credito, assegno bancario o circolare (è comunque necessaria una copia del mezzo di pagamento). B COME BADANTE Soltanto, si badi bene, quando il reddito complessivo del singolo contribuente (quindi non si guarda al reddito del suo nucleo familiare) non supera ,00, sono detraibili con un tetto di spesa di 2.100,00, e quindi per un importo detraibile massimo di 399,00 (19% di 2.100,00) - i compensi corrisposti alle persone c.d. badanti, addette cioè all assistenza a favore di soggetti considerati non autosufficienti e tale non autosufficienza deve risultare da idonea certificazione medica da cui emerga l esistenza di patologie; questi compensi, inoltre, sono detraibili sia se corrisposti alla badante del contribuente, sia se corrisposti alla badante del coniuge e/o dei figli e/o dei genitori e/o generi e nuore e/o suoceri e suocere e/o fratelli del contribuente stesso, indipendentemente quindi sia dal requisito della convivenza che da quello dell essere fiscalmente a carico. Se perciò il reddito complessivo del contribuente supera i detti ,00, i compensi non sono detraibili neppure per 1 euro. È comunque necessario, infine, che la badante risulti formalmente dipendente del contribuente, e in ogni caso occorrono le ricevute firmate dalla badante stessa (da cui emergano, oltre gli importi percepiti, anche gli estremi anagrafici e il cod.fisc. sia del contribuente che dell interessata). C COME CARTELLE DI PAGAMENTO Vengono riscossi mediante cartelle di pagamento (emesse dagli agenti per la riscossione dei tributi, ex Esattorie) alcuni oneri deducibili dal reddito, come i contributi a consorzi obbligatori, l Onaosi ecc. Sono qui necessari sia le copie delle cartelle che i bollettini comprovanti il versamento dei tributi (ambedue, perciò). C COME CONTRIBUTI VOLONTARI Sono deducibili i contributi volontari versati all Ente pensionistico di appartenenza, come per esempio il raddoppio della contribuzione all Enpaf, ovvero quelli corrisposti all Inps anche a titolo di riscatto del periodo di laurea, ivi compresi quelli versati a favore di familiari fiscalmente a carico. Occorrono, in ogni caso, i documenti comprovanti i versamenti effettuati nell anno C COME CONTRIBUTI OBBLIGATORI ALLE GESTIONI-COMMERCIANTI Sono pure deducibili i contributi versati alla Gestione-Commercianti presso l Inps in ordine alla posizione degli

3 associati con apporto di lavoro ed ai collaboratori in impresa familiare non farmacisti; sono necessarie le copie dei mod. F24 relativi al pagamento dei contributi versati nel corso del 2011 (ivi compresa la quarta rata del contributo fisso relativo al 2010 scaduto il 16 febbraio 2011), nonché il prospetto riepilogativo dei contributi dovuti trasmesso dall Inps nei primi mesi del 2011 (per riscontrare i versamenti effettuati con gli importi dovuti), ma anche il prospetto trasmesso dall Inps nei primi mesi di quest anno (perché vi sono riportati i codici Inps relativi al versamento dei contributi a saldo del 2011 e in acconto del 2012). C COME CUD Entro il 29 febbraio, come è noto, deve essere stato rilasciato ai dipendenti, ai vitaliziati, ai pensionati ed ai collaboratori coordinati e continuativi, il modello CUD riepilogativo degli emolumenti corrisposti nel 2011, dove siano evidenziate le ritenute d acconto effettuate a titolo di IRPEF e di addizionale comunale e/o regionale; pertanto, coloro che hanno percepito somme di questo tipo dovranno portare con sé il modello CUD ricevuto (dal datore di lavoro, e/o dal vitaliziante, e/o dall ente pensionistico, e/o dal committente), che andrà infatti inserito nella propria dichiarazione. D COME DOMESTICI Sono deducibili i contributi inps per i domestici e per le badanti, pagati nel 2011, entro il tetto massimo di 1.549,37; occorrono i bollettini comprovanti i versamenti dei contributi effettuati nello scorso anno (in caso sia esibita una fotocopia necessita anche il retro del bollettino stesso, dove sono esposte le ore lavorate nel trimestre) a prescindere dal periodo di riferimento, e quindi, ad esempio, vi rientrano anche i contributi di competenza del quarto trimestre 2010, pagati infatti nei primi 10 giorni di gennaio E COME ENPAF I contributi versati all Enpaf nel corso del 2011, anche se riferiti ad annualità pregresse, devono risultare dai modelli MAV rilasciati dalla Banca Popolare di Sondrio e sono deducibili dal reddito. E COME EROGAZIONI LIBERALI A FAVORE DI SCUOLE Sono detraibili nella misura del 19% le erogazioni liberali a favore di istituti scolastici di ogni ordine e grado, statali e paritari senza scopo di lucro, finalizzati al realizzo dell innovazione tecnologica e dell edilizia scolastica. Sono necessarie le relative ricevute di versamento. F COME FABBRICATI Occorrono le copie o fotocopie degli atti notarili di acquisto e/o di vendita e/o di donazione ovvero le denunce di successione, relativamente ai passaggi di proprietà dei fabbricati intervenuti nell intero anno 2011 (ai fini della dichiarazione dei redditi) e nel corso del 2012 (ai fini del calcolo dell acconto IMU), nonché le copie dei versamenti dell ICI effettuati a giugno e dicembre F COME FONDI PENSIONE Sono deducibili nel tetto di 5.164,57 i contributi a forme pensionistiche complementari, anche se versati per i figli e/o altri familiari a carico conviventi. In ogni caso, occorre la documentazione attestante il versamento dei contributi al Fondo pensione. F COME FUNEBRI Le spese funebri sostenute nel 2011 in dipendenza della morte di familiari (coniuge, figli, genitori, fratelli e sorelle, generi, nuore e suoceri) sono detraibili per un importo massimo del 19% di 1.549,37 per ogni decesso. Produrre le relative fatture. H COME HANDICAPPATI Sono deducibili le spese mediche e di assistenza specifica per portatori di handicap nei casi di grave e permanente menomazione. La deduzione spetta anche per i familiari fiscalmente non a carico. Produrre le ricevute di spesa. I COME IMMOBILI STORICI Gli affitti per gli immobili storici, come ricordato all inizio, sono esenti da tassazione. Sono detraibili le spese per la manutenzione, la protezione ed il restauro di tali immobili ma nei limiti dell ammontare stabilito dalla Sopraintendenza competente. Questa detrazione è cumulabile con quelle del 36% (e/o del 41%) delle spese di ristrutturazione (v. sotto), ma in tal caso è ridotta del 50%. In sostanza, come si vede, le spese per gli immobili storici sostenute nel 2011 possono essere prese in considerazione due volte: la prima, ai fini della detrazione dal reddito senza limiti di importo, e la seconda, ridotta però del 50%, ai fini del recupero del 36% della somma pagata, sia pure entro il tetto di ,00 complessivi per unità immobiliare (e non per singolo soggetto che ha partecipato alla spesa). Occorre la documentazione delle spese che si intende detrarre. I COME INDENNITÀ DI RESIDENZA Costituisce anch essa reddito da dichiarare l indennità di residenza percepita dalle farmacie rurali, ma la ritenuta subita al momento della riscossione, può essere scomputata dalle imposte da pagare; produrre, pertanto, copia della relativa certificazione, che dovrebbe pervenire nei primi mesi del I COME INTERMEDIAZIONI IMMOBILIARI È possibile detrarre il 19% dei compensi corrisposti per intermediazione immobiliare per l acquisto dell abitazione principale, per un importo massimo di 1.000,00 di spesa. Occorre la fattura dell agenzia immobiliare. I COME ISTITUZIONI RELIGIOSE Sono deducibili le erogazioni in denaro (occorrono le ricevute) all Istituto per il Clero Cattolico, alla Chiesa

4 Avventista, alle Assemblee di Dio, alla Chiesa Valdese, all Unione Cristiana Evangelista, alla Chiesa Luterana, all Unione delle Comunità Ebraiche, con il tetto di 1.032,91. I COME ISTRUZIONE Sono detraibili le spese (produrre la relativa documentazione) per la frequenza di corsi di istruzione secondaria e universitaria (e anche di specializzazione post-universitaria), pur se sostenute presso istituti privati o stranieri, ma, per questi ultimi, la detrazione spetta nel limite dell importo corrispondente all ammontare delle tasse e dei contributi previsti per gli equivalenti istituti pubblici. La documentazione necessaria è costituita dalle ricevute dei versamenti effettuati nel 2011, indipendentemente dall anno di riferimento. L COME LOTTIZZAZIONE La cessione di terreni edificabili genera sempre una plusvalenza tassabile. È necessario rintracciare l atto di vendita e quello (ovviamente precedente) di acquisto, oppure copia della dichiarazione di successione o di donazione, in quanto la plusvalenza deriva dalla differenza tra i due valori, anche se quello di acquisto deve essere aggiornato in funzione della indicizzazione Istat e dei costi aggiuntivi. Verificare se è stata effettuata la rivalutazione dell area fabbricabile con perizia giurata da un tecnico per il pagamento di un imposta sostituiva del 4%. M COME MEDICINALI La detrazione dei costi sostenuti per l acquisto dei medicinali deve essere certificata da scontrino parlante, ovvero dalla fattura rilasciata dalla farmacia contenente l indicazione di natura, qualità e quantità dei farmaci acquistati, oltre al codice fiscale dell acquirente. M COME MUTUI IPOTECARI Si tratta, come sappiamo, soprattutto dei mutui contratti per l acquisto della prima casa, ed occorrono le ricevute delle rate di mutuo pagate nel 2011, prescindendo dalla data di riferimento delle rate stesse (cioè, come generalmente è, vige il criterio di cassa). Il tetto di detraibilità dell importo delle rate riferibile ad interessi passivi, oneri, accessori e quote di rivalutazione è di 4.000,00 (e quindi l importo limite effettivamente detraibile è di 760,00 pari al 19% di 4.000,00). Vi rientrano anche i mutui stipulati nel 1997 per ristrutturazioni edilizie, ma qui il limite di detraibilità scende a 2.582,28 (quindi, l importo limite diventa 490,63, pari al 19% di 2.582,28). M COME MUTUO SOCCORSO Sono detraibili i contributi associativi versati nel 2011 alle società di mutuo soccorso per assicurare ai soci l assistenza in caso di malattia, purché attenzione effettuati mediante bonifico bancario, o conto corrente postale, o carta di credito, o carta prepagata, o assegno bancario o circolare. E quindi sempre detraibile anche il contributo versato alla MUTUA TRE ESSE scarl per se stessi (quelli corrisposti per eventuali familiari saranno semmai detraibili per loro); c è un tetto di detraibilità per 1.291,14 per socio. Occorrono le ricevute dei versamenti rilasciate dalla società di mutuo soccorso. O COME ONAOSI Sono deducibili le quote relative al contributo obbligatorio Onaosi (ormai da tempo, come è noto, dovuto soltanto dai sanitari dipendenti pubblici) pagato nel Occorre la ricevuta dell Onaosi o cartella di pagamento. O COME ONERI MODALI Gli assegni periodici (ad es. rendita vitalizia) effettivamente corrisposti in forza di testamento o di atti di donazione modale sono deducibili dal soggetto erogante ed imponibili per il percettore: è opportuno consegnare in sede di redazione del mod. Unico copia del rogito notarile di donazione, nonché copia dei bonifici bancari con cui i versamenti sono stati effettuati, oppure copia degli estratti conto da cui i versamenti possano risultare. O COME ONLUS Sono deducibili le erogazioni in denaro effettuate nel 2011 a favore di ONLUS e/o di altre associazioni di promozione sociale, entro il tetto del 10% del reddito complessivo e con il limite di ,00. Produrre le ricevute di versamento (bonifici, bollettini di c/c postale, carte di credito, assegni). O COME ORGANIZZAZIONI NON GOVERNATIVE (ONG) Sono deducibili dal reddito i contributi pagati alle ONG (come Medici senza frontiere, Caritas italiana, Emergency, WWF Italia), con gli stessi limiti previsti per le ONLUS. Produrre le ricevute di versamento (bonifici, bollettini di c/c postale, carte di credito, assegni). P COME PALESTRA Sono detraibili al 19%, e fino ad un tetto massimo di spesa di 210,00 annuali, le spese per l iscrizione e abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine o altri impianti sportivi per i ragazzi di età compresa tra i 5 e 18 anni. Occorrono le ricevute, fatture o bollettini bancari o postali da cui risultino la denominazione, la sede e il codice fiscale del soggetto che ha reso la prestazione, la causale del pagamento, l attività sportiva praticata, l importo corrisposto, i dati anagrafici del praticante l attività sportiva e il codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento. P COME PARTITI POLITICI Sono detraibili i contributi versati nel 2011 ai partiti politici (che però abbiano almeno un rappresentante alla Camera o al Senato) per un importo compreso tra 51,65 e ,38, purché anche in questo caso il versamento sia stato effettuato tramite bonifico bancario o conto corrente postale (produrne copia).

5 P COME PERDITA DI AVVIAMENTO E deducibile dal locatore l indennità corrisposta nel 2011 al conduttore in conseguenza della cessazione di un contratto di locazione di immobile ad uso commerciale. E necessaria la ricevuta del conduttore. P COME PICCOLI PROPRIETARI I possessori solo di redditi di terreni e di fabbricati per un importo non superiore ad 500,00 sono esonerati dall obbligo della presentazione della dichiarazione. Q COME QUOTE E AZIONI Coloro che nell anno 2011 hanno provveduto a cedere la quota di una società (di persone o di capitali) devono portare la documentazione notarile comprovante la cessione stessa per esaminare se è stato o meno adottato il sistema di tassazione alla fonte. Ricordiamo inoltre che chi ha effettuato la rivalutazione delle quote con l imposta sostitutiva del 4% o del 2% non dovrà ora sostenere ulteriori tributi ove la cessione definitiva sia stata effettuata per un importo pari o inferiore a quello emergente dalla perizia giurata redatta da un tecnico. R COME RESIDENZA (E ALTRI DATI ANAGRAFICI) Se nel corso del 2011 o in questi primi mesi del 2012 è variata la residenza anagrafica o lo stato civile (matrimonio, separazione, divorzio, ecc.) del dichiarante e/o dei suoi familiari (per i quali, beninteso, la dichiarazione sia predisposta dal ns. Studio), è imprescindibile comunicarci tempestivamente il nuovo indirizzo e/o il nuovo stato civile, nonché la data di variazione; quanto ai codici fiscali del nuovo coniuge e/o del nuovo figlio, interessano soltanto se la novità sia intervenuta nel corso del R COME RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Rientrano nella detrazione del 36% le spese sostenute a questo titolo nel 2011, sempreché siano state esperite le pratiche necessarie, e soprattutto la dichiarazione di inizio attività (DIA), la segnalazione al Centro di Servizio di Pescara, che è stata soppressa a partire dal 14 maggio 2011, e la comunicazione alla ASL. Per la prosecuzione nel 2011 dei lavori di ristrutturazione iniziati antecedentemente, il tetto di spesa è sempre di complessivi ,00 per immobile (e non più per sostenitore di spesa), tenendo perciò conto anche degli oneri eventualmente sostenuti in anni precedenti e/o da altri contitolari o possessori dell immobile. Inoltre, anche per il 2011 i contribuenti di età superiore a 75 anni e a 80 anni possono ripartire la detrazione Irpef, rispettivamente, in 5 e 3 quote annuali di pari importo (invece che nelle ordinarie 10 rate). Tale modalità di ripartizione potrà essere utilizzata anche per le spese sostenute in anni precedenti. In ogni caso, è necessario reperire tutta la documentazione di spesa. R COME RISPARMIO ENERGETICO Le spese sostenute nell anno 2011 per i seguenti interventi finalizzati al conseguimento del risparmio energetico danno diritto ad una detrazione d imposta del 55% da ripartirsi in dieci anni per tutti, a prescindere dall età: - spese per la riqualificazione energetica di interi edifici per un importo massimo di spesa di ,18: questi interventi consistono in tutte le opere necessarie alla riqualificazione energetica di un intero edificio al fine di consentire un indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori prefissati; - spese per interventi sull involucro degli edifici per un importo massimo di spesa di ,90: in tali interventi è compresa anche la sostituzione di finestre comprensive di infissi che presentino dei coefficienti di trasmittanza termica inferiori a determinati valori stabiliti zona per zona; - spese per l installazione di pannelli solari per un importo massimo di ,90: sono tali le spese per l installazione di pannelli solari e loro componenti utilizzati per la produzione di acqua calda ad uso domestico; - spese per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale per un importo massimo di spesa di ,45: si tratta di spese relative alla sostituzione di impianti di climatizzazione invernali con impianti dotati di caldaie a condensazione o di pompa di calore ad alta efficienza, ovvero con impianti geotermici a bassa entalpia. Per ottenere la detrazione è necessario acquisire l asseverazione della ditta, l attestato o il certificato di qualificazione energetica e le fatture delle varie ditte con l indicazione del costo sostenuto per la manodopera. Il pagamento (quando si tratti di spese sostenute da persone fisiche e non da esercenti un impresa, e dunque non dal titolare di farmacia come tale) deve essere stato effettuato, come sappiamo, tramite bonifico bancario con l indicazione della causale, del codice fiscale o della partita iva di chi ha eseguito i lavori e del codice fiscale di chi ha diritto alla detrazione; infine, entro 90 giorni dall ultimazione dei lavori deve essere inviata all ENEA, in via telematica, una scheda informativa sugli interventi realizzati contenente anche i dati se richiesto dell attestato di certificazione o di qualificazione energetica. S COME SCUDO FISCALE Sono necessari gli atti di compravendita degli immobili situati all estero, ovvero la documentazione di titoli o di altri strumenti finanziari ancora detenuti all estero dopo lo scudo fiscale. S COME SEPARAZIONE TRA CONIUGI Sono deducibili gli assegni periodici versati (è necessaria la documentazione del versamento) al coniuge nell anno 2011, esclusi dunque sia quelli erogati una tantum che quelli destinati al mantenimento dei figli. Se il provvedimento del giudice non distingue la quota dell assegno periodico per il coniuge da quella per il mantenimento dei figli, l importo si considera destinato al coniuge per la metà del suo ammontare.

6 È obbligatorio indicare il codice fiscale del coniuge beneficiario (per il quale l importo stesso costituisce ovviamente reddito imponibile). S COME SPESE SANITARIE Sono detraibili le spese sanitarie, rimborsate o non rimborsate da forme di assicurazione privata, sostenute nel 2011, limitatamente però all ammontare - complessivamente considerato - che eccede l importo di 129,11. Tuttavia, per quel che particolarmente riguarda la MUTUA TRE ESSE, sono detraibili soltanto le spese eventualmente non rimborsate (e anche quelle rimborsate, ove si preferisca rinunciare alla detrazione della quota associativa annua). Occorrono comunque le fatture e le ricevute di spesa. Naturalmente, sono spese sanitarie - a titolo esemplificativo - anche quelle per: farmaci, fisioterapie, visite e cure di medicina omeopatica, chiropratica, cure odontoiatriche, occhiali da vista, lenti a contatto, apparecchi per la misurazione della pressione, apparecchi per aerosol, interventi di chirurgia estetica (soltanto per finalità ricostruttive), assistenza medica e/o ospedaliera all estero (escluse le spese per viaggio e soggiorno). Tra le spese sanitarie rientrano anche quelle per l acquisto di poltrone per inabili e/o di supporti per la deambulazione, per l adattamento dell ascensore al contenimento della carrozzella, per la costruzione di rampe per l eliminazione di barriere architettoniche e/o di pedane per il sollevamento di portatori di handicap, ed altresì quelle per l acquisto di motoveicoli e/o autoveicoli prodotti in serie e successivamente adattati (qui la detrazione salvo il caso di furto - spetta ogni 4 anni, limitatamente ad un solo veicolo ed entro un tetto di spesa di ,99). Tutte queste spese vanno naturalmente documentate con fatture e/o ricevute. S COME STUDENTI UNIVERSITARI Sono detraibili nella misura del 19%, e per un importo fino ad 2.633,00, i canoni di locazione relativi a contratti stipulati da conduttori che siano studenti universitari, purché l ateneo sia ubicato in una provincia diversa da quella di appartenenza, e in un comune distante da quello di residenza almeno 100 Km. Il contratto di locazione potrà essere stipulato anche con riferimenti a contratti di ospitalità, nonché a ogni atto di assegnazione in godimento o locazione intervenuto con enti, università, collegi riconosciuti, enti senza fine di lucro e cooperative. Occorrono le ricevute dei canoni pagati nel 2010 e copia del contratto registrato. T COME TERRENI Occorre la documentazione relativa agli eventuali terreni acquistati e/o ceduti, ovvero ricevuti per successione o donazione. Va ricordato che i terreni ceduti come aree fabbricabili generano sempre e comunque una plusvalenza tassabile, a meno che non si sia fatto ricorso alla rivalutazione con perizia giurata (cui abbiamo fatto cenno sopra) per il pagamento dell imposta sostitutiva del 4%. U COME UTILI DISTRIBUITI Gli eventuali dividendi percepiti nel 2011, specie se provenienti da titoli esteri, sono comprovati da attestazioni (i c.d. Mod. CUPE) rilasciate da qualunque società di capitali (compresi gli istituti bancari), che vanno dunque (oltre che naturalmente conservate) esibite in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi. V COME VETERINARIA Le spese di carattere veterinario sono detraibili entro il tetto di 387,34 e soltanto per la parte eccedente l importo di 129,11. Occorrono, in ogni caso, le fatture emesse dal veterinario nel V COME VITALIZIO Coloro che percepiscono una rendita vitalizia, lo si è già ricordato, devono ricevere entro il 29/02/2012 un mod. CUD (produrne copia) che riepiloghi le rate di vitalizio percepite nel 2011 ed evidenzi anche le ritenute subite. Z COME ZONE SVANTAGGIATE È necessario verificare l attuale fruibilità del credito d imposta previsto dalla Visco Sud relativamente agli investimenti effettuati ai sensi della legge 296/2006, nelle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise; qui non è necessaria alcuna documentazione, perché gli aventi diritto ormai ridotti a un numero esiguo sono a noi già ben noti. * * * Rinnoviamo, infine, l invito a reperire nel più breve tempo possibile tutta la documentazione necessaria (attenendosi a queste nostre indicazioni), in modo da poterne disporre sin dal primo incontro che verrà fissato al più presto per la stesura della prima parte della dichiarazione dei redditi. Con i migliori saluti. Studio Associato Bacigalupo-Lucidi

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI

REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI REL. 5/2015 Italiano GUIDA ALLE DETRAZIONI E AI CONTRIBUTI Agevolazioni all acquisto L acquisto di un montascale a poltroncina, a piattaforma e di una piattaforma elevatrice per l utilizzo in abitazioni

Dettagli

LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO

LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DEI RESIDENTI ALL ESTERO COME COMPILARE IL MODELLO UNICO E PAGARE LE IMPOSTE INDICE 1. I NON RESIDENTI 2 Chi sono i non residenti 2 Il domicilio fiscale in Italia dei non residenti

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2015 IN BASE ALLA CERTIFICAZIONE UNICA 2015 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi della Certificazione Unica (CU) che DEVONO essere inseriti

Dettagli

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013

INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 INDICAZIONI SULLA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL MOD. 730/2013 IN BASE AL MOD. CUD 2013 Di seguito, riepiloghiamo i principali campi del CUD che DEVONO essere inseriti nel 730: Reddito lavoro dipendente Punto

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Aggiornata al 20 dicembre 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI.....

Dettagli

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008

CIRCOLARE N. 12/E. Roma, 19 febbraio 2008 CIRCOLARE N. 12/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 19 febbraio 2008 OGGETTO: Profili interpretativi emersi nel corso della manifestazione Telefisco 2008 del 29 Gennaio 2008 e risposte ad

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2 2. Modello 730 precompilato 2 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4 4.

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché

La cedolare secca. Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca Chi, cosa, come, quando e perché La cedolare secca è una novità di quest anno. Osserviamola più da vicino e scopriamo in cosa consiste. Partiamo dal principio Le regole generali E per

Dettagli

GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ. (edizione per il 730/2015)

GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ. (edizione per il 730/2015) GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ (edizione per il 730/2015) Premessa La presente GUIDA si prefigge lo scopo di dare istruzioni a tutti gli operatori dei CAF aderenti

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione del 65% estensione dell agevolazione ad altri interventi aumento della ritenuta d acconto sui bonifici

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF

L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF L ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE - ANF E L ASSEGNO FAMILIARE - AF A cura di Adelmo Mattioli Direttore regionale Inca-Cgil Emilia Romagna Silverio Ghetti Segretario regionale Spi-Cgil Romagna L ASSEGNO

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.)

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Familiari per i quali può essere richiesto il ricongiungimento: 1. Coniuge non

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

FISCO E CASA: ACQUISTO E VENDITA

FISCO E CASA: ACQUISTO E VENDITA Gli aggiornamenti più recenti agevolazioni prima casa e utilizzo del credito d imposta detrazione interessi passivi sui mutui per l acquisto dell abitazione principale acquisto di fabbricati ristrutturati

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI

l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI 5 2008 l agenzia in f orma IL FISCO PER IL LAVORATORE DIPENDENTE E LE AGEVOLAZIONI SUGLI STRAORDINARI INDICE 1. IL REDDITO DA LAVORO DIPENDENTE 2 La definizione 2 I redditi assimilati al lavoro dipendente

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

EROGAZIONI LIBERALI: le agevolazioni fiscali

EROGAZIONI LIBERALI: le agevolazioni fiscali le agevolazioni fiscali aggiornata con la normativa in vigore al 30 novembre 2007 INDICE 1. PREMESSA 2 2. LE LIBERALITÀ ALLE ONLUS 4 La deducibilità dal reddito delle erogazioni liberali alle ONLUS 4 La

Dettagli

CIRCOLARE N. 17/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 24 aprile 2015

CIRCOLARE N. 17/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 24 aprile 2015 CIRCOLARE N. 17/E Direzione Centrale Normativa Roma, 24 aprile 2015 OGGETTO: Questioni interpretative in materia di IRPEF prospettate dal Coordinamento Nazionale dei Centri di Assistenza Fiscale e da altri

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ. (edizione per il 730/2014)

GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ. (edizione per il 730/2014) GUIDA AI CONTROLLI DA EFFETTUARE PER L APPOSIZIONE DEL VISTO DI CONFORMITÀ (edizione per il 730/2014) Premessa La presente GUIDA si prefigge lo scopo di dare istruzioni a tutti gli operatori dei CAF aderenti

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Roma, 21 maggio 2014. Alle Direzioni regionali e provinciali

Roma, 21 maggio 2014. Alle Direzioni regionali e provinciali CIRCOLARE N. 11/E Direzione Centrale Normativa Roma, 21 maggio 2014 Alle Direzioni regionali e provinciali Agli Uffici dell Agenzia delle entrate OGGETTO: Questioni interpretative in materia di IRPEF prospettate

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma

Comune di Mentana Provincia di Roma BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEI CANONI DI LOCAZIONE ANNUALITA FINANZIARIA 2013 IL RESPONSABILE DEL SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA - VISTO l articolo 11 della

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Guida fiscale per i residenti all estero

Guida fiscale per i residenti all estero 19 Guida fiscale per i residenti all estero AGENZIA DELLE ENTRATE Ufficio Relazioni Esterne Sezione prodotti editoriali Sommario 1. LE IMPOSTE PER I NON RESIDENTI... 3 1.1. CHI SONO I NON RESIDENTI...

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti Premessa L IMU comporta un forte aumento del prelievo patrimoniale sugli immobili (pari al 233% dell ICI) gran parte del quale va a beneficio

Dettagli

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA Gli aggiornamenti più recenti proroga al 31/12/2015 della maggior detrazione Irpef per l eliminazione delle barriere architettoniche agevolazione

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013

Circolare n. 12/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 3 maggio 2013 Circolare n. 12/E Direzione Centrale Normativa Roma, 3 maggio 2013 OGGETTO: Commento alle novità fiscali - Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dall articolo 1, comma 1,

Dettagli

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012

CIRCOLARE N.3/E. Roma, 28 febbraio 2012 CIRCOLARE N.3/E Direzione Centrale Normativa Roma, 28 febbraio 2012 OGGETTO: Articolo 24, comma 31, del decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011,

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL REDDITO AI FINI DELLA VERIFICA DELLE CONDIZIONI PER L'AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO

DETERMINAZIONE DEL REDDITO AI FINI DELLA VERIFICA DELLE CONDIZIONI PER L'AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO IL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO DETERMINAZIONE DEL REDDITO AI FINI DELLA VERIFICA DELLE CONDIZIONI PER L'AMMISSIONE AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO Riferimenti normativi Testo Unico in materia di spese

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI Gli aggiornamenti più recenti proroga della maggiore detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione agevolazione per l acquisto di mobili ed elettrodomestici

Dettagli

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI Gli aggiornamenti più recenti proroga della maggiore detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione agevolazione per l acquisto di mobili ed elettrodomestici

Dettagli

5 Contributo Autonoma Sistemazione

5 Contributo Autonoma Sistemazione 5 Contributo Autonoma Sistemazione CAS A valere sulle risorse finanziarie di cui all articolo 3 dell Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile (OCDPC) n. 232 del 30 marzo 2015 viene stimata

Dettagli

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI Gli aggiornamenti più recenti proroga della maggiore detrazione Irpef per le spese di ristrutturazione agevolazione per l acquisto di mobili ed elettrodomestici

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA l agenzia inf orma aggiornamento dicembre 2013 GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE PERSONE CON DISABILITA INDICE 1. QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI... 2 2. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO... 4 Chi ne

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI

DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI DIREZIONE PROVINCIALE INPS DI TERAMO PRESTAZIONI CREDITIZIE INPS GESTIONE DIPENDENTI PUBBLICI Marzo 2014 Con il presente riepilogo si forniscono indicazioni di dettaglio sulle prestazioni creditizie erogate

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA Attesto che il Senato della Repubblica, il 21 dicembre 2007, ha approvato il seguente disegno di legge, d iniziativa del Governo, già approvato dal Senato e modificato dalla Camera

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI MARZO 2013 aggiornamento

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI MARZO 2013 aggiornamento l agenzia aggiornamento in f orma MARZO 2013 GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI INDICE I. QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI 2 II. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 4 1. Chi ne ha diritto 4 2. Per

Dettagli

Notiziario mensile N E W S

Notiziario mensile N E W S LA LETTRE FISCALE Notiziario mensile CIRCOLARE INFORMATIVA Aprile 2013 N E W S MORATORIA ABI Prorogato al 30 giugno 2013 il termine per la presentazione delle istanze Con un comunicato stampa l Associazione

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO

UNICO 02 FASCICOLO 2. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate UNICO Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 1 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 FASCICOLO 1 02 FASCICOLO 2 03 FASCICOLO 3 MODELLO GRATUITO I SERVIZI PER L ASSISTENZA FISCALE

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012

La deduzione IRAP. DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 Art. 11 D.Lgs. 446/1997, come modificato dall art. 1, commi 484 e 485, L. 228/2012 LE DEDUZIONI IRAP 2013 E 2014 La quota forfetaria deducibile per ogni singolo lavoratore subordinato

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI

GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI AGGIORNATA CON LA NORMATIVA IN VIGORE A MAGGIO 2008 INDICE I. QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI 2 II. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 4 1. Chi ne ha diritto

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI l agenzia inf orma aggiornamento ottobre 2013 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI INDICE INTRODUZIONE... 2 1. LA DETRAZIONE IRPEF PER LE SPESE DI RISTRUTTURAZIONE... 4 Chi può fruire della

Dettagli

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI l agenzia inf orma aggiornamento gennaio 2014 RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE: LE AGEVOLAZIONI FISCALI INDICE INTRODUZIONE... 2 1. LA DETRAZIONE IRPEF PER LE SPESE DI RISTRUTTURAZIONE... 4 Chi può fruire della

Dettagli

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale

MODELLO 730/2015 redditi 2014 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dellʼassistenza fiscale genzia ntrate Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONTRIBUENTE Dichiarante

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI giugno 2010 aggiornamento

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI giugno 2010 aggiornamento l agenzia aggiornamento in f giugno 2010 orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI INDICE I. QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI 2 II. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 4 1. Chi ne ha diritto 4 2. Per

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI novembre 2011 aggiornamento

l agenzia in f orma GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI novembre 2011 aggiornamento l agenzia aggiornamento in f orma novembre 2011 GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI INDICE I. QUALI SONO LE AGEVOLAZIONI 2 II. LE AGEVOLAZIONI PER IL SETTORE AUTO 4 1. Chi ne ha diritto 4 2.

Dettagli

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011

CIRCOLARE N. 26/E. Roma, 01 giugno 2011 CIRCOLARE N. 26/E Direzione Centrale Normativa Roma, 01 giugno 2011 Oggetto: Cedolare secca sugli affitti Articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 (Disposizioni in materia di federalismo

Dettagli

FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Art. 1. Norme generali 1.1 Come stabilito dal D.Lgs 252/2005, l Associato può richiedere un anticipazione sulla posizione individuale maturata: a)

Dettagli

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa Affitti in nero: convenienza ZERO Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa A cura del Comando Provinciale Guardia di Finanza Studia e vivi Roma Studia e vivi Roma è una guida di

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009

GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 GUIDA FISCALE PER GLI STRANIERI 2009 CODICE FISCALE/TESSERA SANITARIA/PARTITA IVA CONTRATTI DI LOCAZIONE ACQUISTO PRIMA CASA SUCCESSIONI RIMBORSI COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITÀ E CARTELLE DI PAGAMENTO GUIDA

Dettagli

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti

IL NUOVO ISEE. Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti IL NUOVO ISEE Innovazioni principali: un quadro di sintesi Impatti per enti erogatori e utenti Consorzio MIPA 2 Indice IL NUOVO ISEE: UN QUADRO D'INSIEME Riferimenti del nuovo Isee e ambiti di applicazione

Dettagli

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA Studio Tecnico Geometri SAPINO Giuseppe e PEDERZANI Fabio Via Pollano, 26 12033 MORETTA (CN) - tel. 0172.94169 fax 172.917563 mail: gsapino@geosaped.com fpederzani@geosaped.com P.E.C.: giuseppe.sapino@geopec.it

Dettagli

Invalido dal 33% al 73%

Invalido dal 33% al 73% Invalido dal 33% al 73% Definizione presente nel verbale: "Invalido con riduzione permanente della capacità lavorativa in misura superiore ad 1/3 (art. 2, L. 118/1971)". Nel certificato può essere precisata

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

= Circolare n. 9/2013

= Circolare n. 9/2013 = Scadenze + 27 dicembre + Invio degli elenchi INTRA- STAT mensili versamento acconto IVA mediante Mod. F24 + 30 dicembre + Stampa dei libri contabili dell'anno 2012 (libro giornale, registri IVA, libro

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA (articolo 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 e successive modifiche e integrazioni) In base all art. 7, D.L. n. 70/2011 non è più obbligatorio

Dettagli

IL REGIME FISCALE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE E DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (COMPRESE LE SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE)

IL REGIME FISCALE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE E DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (COMPRESE LE SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE) RIVISTA DI ISSN 1825-6678 DIRITTO ED ECONOMIA DELLO SPORT Vol. III, Fasc. 1, 2007 IL REGIME FISCALE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE E DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (COMPRESE LE SOCIETÀ SPORTIVE

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

UNICO 01 FASCICOLO 1. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 2. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO

UNICO 01 FASCICOLO 1. Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 2. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO PERIODO D IMPOSTA 2014 genzia ntrate UNICO Persone fisiche 2015 - FASCICOLO 2 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 02 FASCICOLO 2 Quadro RH Quadro RL Quadro RM Quadro RT Quadro RR Redditi di partecipazione in

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli