NOMENCLATORE FASIF ASSISTENZA COMPLETA N /2015 PIANO SANITARIO OPERAI ED IMPIEGATI LAVORATORE TITOLARE E EVENTUALE NUCLEO FAMILIARE ISCRITTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOMENCLATORE FASIF ASSISTENZA COMPLETA N. 1-2013/2015 PIANO SANITARIO OPERAI ED IMPIEGATI LAVORATORE TITOLARE E EVENTUALE NUCLEO FAMILIARE ISCRITTO"

Transcript

1 NOMENCLATORE FASIF ASSISTENZA COMPLETA N /2015 PIANO SANITARIO OPERAI ED IMPIEGATI LAVORATORE TITOLARE E EVENTUALE NUCLEO FAMILIARE ISCRITTO LIMITI E DISPOSIZIONI PARTICOLARI Il Nomenclatore che segue indica analiticamente per ciascun livello di assistenza e per ciascuna categoria di prestazioni le voci ammissibili, la forma di erogazione (diretta, rimborso), le disposizioni particolari e l importo del rimborso/della liquidazione a favore del singolo lavoratore e del suo nucleo familiare. Tutte le garanzie prestate ai seguenti punti sono fruibili sin dal primo anno di copertura. Per Assistito si intende sia il lavoratore titolare sia ogni eventuale singolo componente del nucleo familiare del lavoratore regolarmente iscritto al Fondo e per il quale venga versata la dovuta contribuzione come definito nel Regolamento Operativo del Fondo vigente all 1/1/2013. Si segnala che, con riferimento alle prestazioni in regime di SSN, il Fondo garantisce un pagamento diretto degli stessi ticket qualora l Assistito acceda presso i c.d. Centri Autorizzati. Resta fermo, in questo caso, che l accesso al pagamento diretto del ticket sanitario è subordinato al previo contatto da parte dell Assistito con la Centrale Operativa del Fondo ed al pieno rispetto da parte dell Assistito stesso della procedura di accesso al regime di assistenza diretta. Per ciascuna delle prestazioni previste dal presente Nomenclatore (visite specialistiche comprese e con esclusione dei pacchetti prevenzione), il rimborso/la liquidazione delle relative spese, nei termini, limiti e condizioni di seguito illustrati, è comunque subordinato alla presentazione della prescrizione del medico curante da parte dell Assistito contenente l indicazione espressa della patologia presunta o accertata. La prescrizione, se non diversamente specificato, dovrà essere predisposta sempre da un medico diverso da quello che effettuerà direttamente o indirettamente la prestazione prescritta. Laddove possibile, qualora ci sia coincidenza tra 1

2 medico prescrittore e medico erogatore della prestazione, il rimborso delle spese, nei termini, limiti e condizioni di seguito illustrati, è subordinato alla presentazione al Fondo del referto. Con riferimento all operatività delle garanzie all estero, con i limiti e le modalità di fruizione previste per l Italia, il Fondo rimborsa le spese entro un limite massimo pari alle tariffe applicate per le medesime prestazioni dal Tariffario Previmedical (ed. 2010) disponibile nell Area Iscritti del Fondo. La liquidazione delle spese avverrà con applicazione di una detrazione forfettaria del 15% dell importo di spesa complessivo qualora l Assistito non si trovi all estero per motivi di lavoro. Nel caso di prestazioni eseguite all estero, inoltre, si precisa che tutta la documentazione medica e di spesa dovrà essere trasmessa in originale e tradotta in italiano. A. Ricovero in istituto di cura per interventi chirurgici a seguito di malattia e infortunio A.1. Definizioni degli interventi chirurgici previsti in copertura NEUROCHIRURGIA - Interventi di neurochirurgia per via craniotomica o transorale - Interventi di cranioplastica - Intervento sulla ipofisi per via transfenoidale - Asportazione tumori dell orbita - Asportazione di processi espansivi del rachide (intra e/o extramidollari) - Interventi per ernia del disco e/o per mielopatie di altra natura a livello cervicale per via anteriore o posteriore - Interventi sul plesso brachiale CHIRURGIA GENERALE - Ernia inguinale e femorale (con esclusione di tutte le altre ernie della parete addominale) - Intervento per asportazione tumore alla mammella OCULISTICA - Interventi per neoplasie del globo oculare - Intervento di enucleazione del globo oculare - Cataratta ed interventi sul cristallino con eventuale vitrectomia 2

3 OTORINOLARINGOIATRIA - Asportazione di tumori maligni del cavo orale - Asportazione di tumori parafaringei, dell ugola (intervento di ugulotomia) e delle corde vocali (intervento di cordectomia) - Interventi demolitivi del laringe (intervento di laringectomia totale o parziale) - Asportazione di tumori maligni del seno etmoidale, frontale, sfenoidale e mascellare - Ricostruzione della catena ossiculare - Intervento per neurinoma dell ottavo nervo cranico - Asportazione di tumori glomici timpano-giugulari CHIRURGIA DEL COLLO - Tiroidectomia totale con svuotamento laterocervicale mono o bilaterale - Tiroidectomia Allargata per patologie oncologiche maligne - Interventi sulle Paratiroidi - Intervento per gozzo retrosternale con mediastinotomia CHIRURGIA DELL APPARATO RESPIRATORIO - Interventi per tumori tracheali, bronchiali, polmonari o pleurici - Interventi per fistole bronchiali - Interventi per echinococcosi polmonare - Pneumectomia totale o parziale - Interventi per cisti o tumori del mediastino - Interventi per poliposi nasale CHIRURGIA CARDIOVASCOLARE - Interventi sul cuore per via toracotomica - Interventi sui grandi vasi toracici per via toracotomica - Interventi sull aorta addominale per via laparotomica - Endarterectomia della arteria carotide e della arteria vertebrale - Decompressione della arteria vertebrale nel forame trasversario - Interventi per aneurismi: resezione e trapianto con protesi - Asportazione di tumore glomico carotideo - Safenectomia per grandi vasi (solo varici della grande safena) CHIRURGIA DELL APPARATO DIGERENTE - Interventi di resezione (totale o parziale) dell esofago - Interventi con esofagoplastica - Interventi sull esofago cervicale non per via endoscopica - Intervento per mega-esofago - Resezione gastrica totale 3

4 - Resezione gastro-digiunale - Chirurgia Gastrointestinale per Perforazioni - Intervento per fistola gastro-digiunocolica - Colectomie totali, emicolectomie e resezioni rettocoliche per via anteriore (con o senza colostomia) - Interventi di amputazione del retto-ano - Interventi chirurgici sull Ano e sul Retto per patologie oncologiche maligne non per via endoscopica - Interventi per megacolon per via anteriore o addomino-perineale - Exeresi di tumori dello spazio retroperitoneale - Drenaggio di ascesso epatico - Interventi per echinococcosi epatica - Resezioni epatiche - Reinterventi per ricostruzione delle vie biliari - Interventi chirurgici per ipertensione portale - Interventi per pancreatite acuta o cronica per via laparotomica - Interventi per cisti, pseudocisti o fistole pancreatiche per via laparotomica - Interventi per neoplasie pancreatiche UROLOGIA - Nefroureterectomia radicale - Surrenalectomia - Interventi di cistectomia totale - Interventi ricostruttivi vescicali con o senza ureterosigmoidostomia - Cistoprostatovescicolectomia - Interventi di prostatectomia radicale per via perineale, retropubica o trans-sacrale - Interventi di orchiectomia con linfoadenectomia per neoplasia testicolare - Calcolosi urinaria GINECOLOGIA - Isterectomia radicale per via addominale o vaginale con linfoadenectomia - Vulvectomia radicale allargata con linfoadenectomia inguinale e/o pelvica - Intervento radicale per tumori vaginali con linfoadenectomia - Isterectomia con eventuale con eventuale annessectomia - Interventi chirurgici sulla mammella patologie oncologiche maligne escluse le protesi ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA - Interventi per costola cervicale - Interventi di stabilizzazione vertebrale - Interventi di resezione di corpi vertebrali 4

5 - Trattamento delle dismetrie e/o delle deviazioni degli arti inferiori con impianti esterni - Interventi demolitivi per asportazione di tumori ossei - Interventi di protesizzazione di spalla, gomito, anca o ginocchio - Interventi al tunnel carpale e dito a scatto CHIRURGIA MAXILLO- FACCIALE - Interventi di chirurgia oro maxillo-facciale per mutilazioni del viso conseguenti ad infortunio che comportino una riduzione delle capacità funzionali superiore al 25% TRAPIANTI DI ORGANO - Tutti ALTRI INTERVENTI - Ustioni estese con intervento chirurgico di trasferimento di lembo libero microvascolare - Appendicectomia con sospetta Peritonite - Interventi chirurgici sul Midollo Spinale per patologie oncologiche maligne - Interventi per Ricostruzioni di Gravi Mutilazioni degli arti da trauma GRANDI INTERVENTI ODONTOIATRICI - Implantologia su osso mascellare e mandibolare da infortunio ed eseguita da medico chirurgo (ai fini dell operatività della garanzia è necessaria la presentazione del Certificato di Pronto Soccorso relativo all Infortunio occorso), restando esclusi gli interventi per finalità puramente estetiche. - Fratture dei mascellari superiori trattamento chirurgico ortopedico - Resezione del mascellare superiore - Riduzione fratture mandibolari con osteosintesi - Osteiti mascellari, cisti follicolari e cisti radicolari CHIRURGIA PEDIATRICA (fino al compimento del quattordicesimo anno di età) - Polmone cistico e policistico (lobectomia, pneumonectomia) - Correzione chirurgica di artresie e / o fistole congenite - Correzione chirurgica di megauretere congenito - Correzione chirurgica di megacolon congenito - Idrocefalo ipersecrativo - Cisti e tumori tipici del bambino di origine bronchiale enterogena e nervosa (simpatoblastoma) - Atresia dell esofago 5

6 - Fistola dell esofago - Atresia dell ano semplice abbassamento addomino perineale - Atresia dell ano con fistola retto-uretrale o retto-vulvare abbassamento addomino perineale - Esteratoma sacroccigeo - Nefrectomia per tumore di Wilms - Fistole e cisti del canale onfalomesentrico con resezione intestinale Esclusioni: non sono ammessi in garanzia gli interventi chirurgici eseguiti a scopo prevalentemente estetico e/o non conseguenti a patologia salvo gli interventi di chirurgia plastica ricostruttiva resi necessari da Infortunio e/o quelli relativi ai bambini che non abbiano ancora compiuto il terzo anno di età. A.2 Condizioni di liquidazione Utilizzo del Servizio Sanitario Nazionale Nel caso in cui l Assistito si avvalga di una struttura del Servizio Sanitario Nazionale, il Fondo rimborsa integralmente senza applicazione di scoperti o franchigie, ad eccezione delle garanzie che prevedono specifici limiti e fino alla concorrenza della somma assicurata annua di rimborso le eventuali spese per ticket sanitari o per trattamento alberghiero (ad esempio le spese per un eventuale camera a pagamento) rimasti a carico dell Assistito. In questo caso, però, l Assistito non potrà beneficiare dell indennità sostitutiva per la quale si veda il successivo paragrafo A.4. Utilizzo di strutture sanitarie e medici convenzionati Nel caso di utilizzo di strutture convenzionate con il Fondo ed effettuate da medici convenzionati, le spese per le prestazioni erogate all Assistito vengono liquidate direttamente dal Fondo alle strutture fino alla concorrenza della somma assicurata annua, con l applicazione di uno scoperto del 20% con un minimo non indennizzabile di euro 2.000,00 per ricovero, fermi restando i limiti previsti dalle singole garanzie. Utilizzo di strutture convenzionate e di medici non convenzionati (c.d. Prestazioni Miste) Nel caso di prestazioni erogate da strutture sanitarie convenzionate con il Fondo ed effettuate da medici non convenzionati, le spese relative ai costi di struttura vengono liquidate direttamente dal Fondo alla struttura fino alla concorrenza della somma assicurata annua, fermi restando i limiti previsti dalle singole garanzie. Gli onorari dei medici (del chirurgo, dell aiuto, dell assistente, dell anestesista e di ogni altro soggetto partecipante 6

7 all intervento secondo le risultanze del verbale operatorio) saranno rimborsati all Assistito entro un limite massimo pari alle tariffe applicate per le medesime prestazioni dal Tariffario Previmedical (ed. 2010) disponibile nell Area Iscritti del Fondo. In ogni caso sul costo complessivo del ricovero verrà applicato uno scoperto del 20% con un minimo non indennizzabile di euro 2.000,00. Si precisa che tutti gli interventi chirurgici con limiti massimi includono anche gli interventi concomitanti, se riferiti alla stessa branca medica. In particolare: a) gli interventi concomitanti eseguibili mediante la medesima via di accesso utilizzata per l intervento principale, qualora effettuati nella medesima seduta operatoria, sono compresi nel limite di spesa massima rimborsabile per l intervento principale; b) gli interventi concomitanti non eseguibili mediante la medesima via di accesso utilizzata per l intervento principale, qualora effettuati nella medesima seduta operatoria, sono rimborsabili al 50%. In ogni caso lo scoperto del 20% con un minimo non indennizzabile di euro 2.000,00 sarà applicato sul costo complessivo del ricovero. A.3. Prestazioni Qualora l Assistito venga ricoverato per effettuare un intervento chirurgico, come sopra definito, avrà diritto alle seguenti prestazioni: Pre-ricovero La presente garanzia comprende: - analisi di laboratorio - accertamenti diagnostici - visite specialistiche effettuati nei 120 giorni precedenti l inizio del ricovero, purché resi necessari dalla malattia o dall infortunio che ha determinato il ricovero. Eccezione fatta per l ipotesi di rimborso dei ticket sanitari in caso di ricorso da parte dell Assistito al Servizio Sanitario Nazionale, le prestazioni previste dalla presente garanzia sono autorizzate con le modalità e nelle misure previste dal successivo capitolo B Visite specialistiche, accertamenti 7

8 diagnostici e terapie di alta specializzazione ; tali prestazioni pertanto insistono sul massimale di cui al B.3. Nell ipotesi in cui alle prestazioni di cui alla presente garanzia faccia effettivamente seguito il relativo ricovero, si provvederà invece a modificare le modalità di liquidazione, applicando quanto previsto dal presente capitolo A. In tale ipotesi, eventuali somme anticipate dall Assistito e non dovute saranno allo stesso rimborsate. Intervento chirurgico La presente garanzia comprende: - onorari dell équipe chirurgica (primo chirurgo, aiuto, assistente, anestesista) secondo le risultanze del referto operatorio; - diritti di sala operatoria e materiale di intervento (compresi gli apparecchi terapeutici e le endoprotesi applicate durante l intervento necessari al recupero dell autonomia dell Assistito). La tipologia di intervento deve risultare in modo inequivocabile dalla cartella clinica. Assistenza medica /Medicinali e cure in degenza La presente garanzia comprende: - prestazioni mediche e infermieristiche; - consulenze medico-specialistiche; - medicinali; - esami; - accertamenti diagnostici; - trattamenti fisioterapici e riabilitativi. Nell ipotesi di ricorso ad assistenza infermieristica privata individuale, la garanzia è prestata esclusivamente in forma diretta; il limite è di euro 60 al giorno per un periodo massimo di 30 giorni per degenza. Retta giornaliera di degenza La presente garanzia comprende la copertura integrale delle spese eventualmente correlate all'utilizzo di camere a pagamento presenti nei ricoveri presso strutture del Servizio Sanitario nazionale nel limite di euro 300,00 al giorno. Le giornate di degenza e le prestazioni effettuate devono risultare dalla cartella clinica. Esclusioni: non sono comprese in garanzia spese voluttuarie. 8

9 Accompagnatore La presente garanzia comprende vitto e pernottamento dell accompagnatore nel medesimo istituto di cura con il limite giornaliero di euro 100,00 e per il massimo di 45 giorni per ciascun anno assicurativo. Trasporto dell Assistito La presente garanzia prevede la liquidazione in regime di assistenza diretta delle spese di trasferimento d urgenza dell Assistito all istituto di cura con il massimo di euro 1.040,00 per annualità assicurativa e, in caso di iscrizione di familiari, con il limite massimo di euro 2.000,00 per l intero nucleo. Nel caso in cui l istituto si trovasse all estero i massimali di cui sopra si intendono raddoppiati. La scelta del mezzo di trasporto è effettuata in considerazione della situazione specifica dalla Centrale Operativa. Post-ricovero La garanzia comprende: - esami e accertamenti diagnostici - prestazioni mediche e chirurgiche - nonché le prestazioni finalizzate al recupero della salute quali i trattamenti fisioterapici o rieducativi * effettuati nei 120 giorni successivi alla cessazione del ricovero, purché resi necessari dalla malattia o dall infortunio che ha determinato il ricovero. Eccezione fatta per il rimborso dei ticket sanitari in caso di ricorso da parte dell Assistito al Servizio Sanitario Nazionale, le prestazioni previste dalla presente garanzia sono erogabili in forma esclusivamente diretta in strutture sanitarie e con personale convenzionato con il Fondo e devono essere autorizzate con le modalità e nelle misure previste dal presente capitolo A. Solo ed esclusivamente per i trattamenti fisioterapici è data comunque facoltà all Assistito di avvalersi di strutture sanitarie e personale non convenzionato con il Fondo. In tal caso il rimborso sarà erogato entro un limite massimo pari alle tariffe applicate per le medesime prestazioni dal Tariffario Previmedical (ed. 2010) disponibile nell Area Iscritti del Fondo. 9

10 La presente garanzia comprende inoltre: - medicinali ** - prestazioni infermieristiche * * Le suddette prestazioni sono comprese in garanzia qualora la richiesta sia certificata al momento delle dimissioni dall istituto di cura. ** I medicinali sono compresi in garanzia se prescritti dal medico curante all'atto delle dimissioni dall istituto di cura. Trapianti a seguito di malattia e infortunio Nel caso di trapianto di organi o di parte di essi, il Fondo liquida le spese previste ai paragrafi intitolati Ricovero in Istituto di cura per interventi chirurgici a seguito di malattia e infortunio con i relativi limiti in essi indicati. Nel caso di donazione da vivente, la garanzia assicura le spese sostenute per le prestazioni effettuate durante il ricovero relativamente al donatore a titolo di accertamenti diagnostici, assistenza medica e infermieristica, intervento chirurgico, cure, medicinali. Sono escluse comunque tutte le spese connesse alla donazione di organi da parte dell Assistito. Durante il pre-ricovero sono compresi anche i trattamenti farmacologici mirati alla prevenzione del rigetto. Trattamenti laser finalizzati alla correzione della miopia Sono previste le stesse prestazioni descritte ai precedenti punti dell articolo A.3. La fruizione della presente garanzia è ammessa esclusivamente in forma diretta con il limite di euro 550 per anno e per nucleo. A.4. Indennità sostitutiva L Assistito, qualora non richieda alcun rimborso al Fondo, né per il ricovero né per altra prestazione ad esso connessa, avrà diritto a un indennità di euro 80,00 per ogni giorno di ricovero, per i primi 30 giorni di ricovero per far fronte alle necessità legate al recupero a seguito della malattia, dell infortunio, al fine di favorire l'autonomia e la permanenza a domicilio in dipendenza di tali eventi. L indennità verrà elevata a euro 100,00 per ogni giorno di ricovero, a partire dal 31 mo giorno fino al 100 mo giorno di ricovero per persona, con le stesse modalità previste per ciascun Assistito la garanzia 10

11 viene prestata per un massimo di 300 giorni per nucleo familiare e annualità. Per ricovero si intende la degenza in Istituto di cura comportante pernottamento: questo è il motivo per il quale, al momento del calcolo dell indennità sostitutiva, si provvede a corrispondere gli importi sopra indicati per ogni notte trascorsa all interno dell Istituto di cura. A.5. Massimale Relativamente ai rimborsi correlati alle spese sostenute a seguito di ricovero in istituto di cura per grande intervento chirurgico a seguito di malattia e infortunio, il presente piano sanitario prevede un massimale di copertura che ammonta a euro ,00 per anno per ciascun componente del nucleo familiare. B. Visite specialistiche, analisi, accertamenti diagnostici e terapie di alta specializzazione B.1. Ambito della copertura per visite specialistiche, accertamenti diagnostici e terapie La presente garanzia copre le seguenti prestazioni, entro il massimale previsto al successivo paragrafo B.3. Visite specialistiche Il presente piano sanitario provvede al pagamento delle spese per visite specialistiche conseguenti a malattia o a infortunio; sono escluse dall'ambito di operatività della garanzia in questione le visite in età pediatrica effettuate per il controllo di routine legato alla crescita, nonché le visite odontoiatriche e ortodontiche. Rientra in garanzia esclusivamente una prima visita psichiatrica per singolo componente del nucleo familiare al fine di accertare la presenza di un eventuale patologia. I documenti di spesa (fatture e ricevute) debbono riportare l indicazione della specialità del medico la quale, ai fini del rimborso, dovrà risultare attinente alla patologia denunciata. Il Fondo precisa che per tutte le prestazioni di cui al presente Capitolo il diritto alla liquidazione/al rimborso è comunque subordinato alla presentazione della prescrizione del medico curante contenente la patologia presunta o accertata dell Assistito. La prescrizione dovrà essere predisposta da un medico diverso da quello che effettuerà direttamente o indirettamente la prestazione prescritta. In alternativa, laddove ci sia coincidenza tra medico prescrittore e medico 11

12 erogatore della prestazione, la liquidazione/il rimborso delle spese, nei termini, limiti e condizioni di seguito illustrati, è subordinato alla presentazione al Fondo del referto. Nel caso in cui l Assistito si avvalga del Servizio Sanitario Nazionale, il Fondo rimborsa integralmente i ticket sanitari a suo carico. In tal caso, l'interessato dovrà presentare al Fondo, unitamente al ticket per il quale è avanzata la richiesta di rimborso, una fotocopia dell'impegnativa rilasciata dal medico curante (l'originale verrà trattenuta dalla struttura sanitaria che eroga il servizio diagnostico) contenente l indicazione espressa della patologia presunta o accertata, oltre al foglio rilasciato dall ASL per l effettuazione delle prestazioni, o al foglio rilasciato dall ASL al momento della prenotazione o dell effettuazione delle prestazioni. Nel caso di utilizzo di strutture sanitarie e di personale convenzionato con il Fondo, le spese per le prestazioni erogate all Assistito vengono pagate direttamente dal Fondo alle strutture interessate, con l applicazione di una franchigia di euro 30,00 per ogni visita specialistica, che l Assistito dovrà versare alla struttura sanitaria all atto della fruizione della prestazione. L Assistito dovrà inoltre presentare alla struttura la prescrizione del proprio medico curante contenente l indicazione espressa della patologia presunta o accertata. Nel caso di utilizzo di strutture sanitarie convenzionate/non convenzionate e di personale non convenzionato con il Fondo, il rimborso per ogni visita specialistica sarà effettuato con l applicazione di un massimale di euro 30,00. L Assistito dovrà presentare copia della ricevuta della spesa sostenuta e della prescrizione del proprio medico curante contenente l indicazione espressa della patologia presunta o accertata oppure il referto rilasciato dal medico che ha effettuato la visita. Alta diagnostica di immagine - Risonanza Magnetica Nucleare (RMN) - Tomografia Assiale Computerizzata (TAC) - Tomografia ad Emissione di Positroni (PET) - Medicina Nucleare in Vivo Diagnostica radiologica tradizionale - Clisma opaco semplice e a doppio contrasto 12

13 - Colangiografia - Colecistografia - Mammografia - Scialografia - Urografia - Tomografia (Stratigrafia) di Organi o Apparati - Rx ortopanoramica - Rx di organo o apparato o colonna vertebrale totale anche senza mezzo di contrasto Esami contrasto grafici - Angiografia - Artrografia - Broncografia - Colangiografia - Isterosalpingografia - Qualsiasi esame contrastografico in radiologia interventistica Diagnostica strumentale - Elettromiografia - Elettroencefalogramma Terapie - Chemioterapia - Radioterapia - Dialisi Altri accertamenti diagnostici e analisi. Pronto soccorso Il presente piano sanitario prevede la copertura integrale dei ticket sanitari per: - accertamenti diagnostici diversi da quelli indicati alla precedente lettera B 13

14 - analisi del sangue conseguenti a malattia o a infortunio ed effettuati dal Servizio Sanitario Nazionale. Per ottenere il rimborso l'assistito dovrà presentare al Fondo, unitamente al ticket comprovante l'avvenuto pagamento, una fotocopia dell'impegnativa del medico curante contenente l indicazione espressa della patologia presunta o accertata, oltre al foglio rilasciato dall ASL per l effettuazione delle prestazioni, o al foglio rilasciato dall ASL al momento della prenotazione o dell effettuazione delle prestazioni. Limitatamente alle analisi del sangue l Assistito potrà effettuare le prestazioni anche in regime di assistenza diretta entro il limite massimo di euro 36,15 per evento. Rientrano nell'ambito di copertura del presente piano sanitario anche i ticket per interventi di pronto soccorso, per i quali è previsto un rimborso in misura integrale. B.2. Condizioni di liquidazione Ferme restando le condizioni di liquidazioni specifiche per le visite specialistiche, e altri accertamenti diagnostici e analisi. Pronto soccorso, le altre prestazioni previste in B1 sono erogabili nelle seguenti modalità. Utilizzo del Servizio Sanitario Nazionale Nel caso in cui l Assistito si avvalga di una struttura del Servizio Sanitario Nazionale, il Fondo rimborsa integralmente le eventuali spese per ticket sanitari per le prestazioni previste in copertura. In questo caso, l Assistito dovrà presentare al Fondo, unitamente al ticket per il quale è avanzata la richiesta di rimborso, una fotocopia dell'impegnativa rilasciata dal medico curante (l'originale verrà trattenuto dalla struttura sanitaria che eroga il servizio diagnostico) contenente l indicazione espressa della patologia presunta o accertata, oltre al foglio rilasciato dall ASL per l effettuazione delle prestazioni, o al foglio rilasciato dall ASL al momento della prenotazione o dell effettuazione delle prestazioni. Utilizzo di strutture sanitarie e medici convenzionati Nel caso di utilizzo di strutture convenzionate con il Fondo ed effettuate da medici convenzionati, le spese sostenute vengono liquidate direttamente dal Fondo alle strutture con l applicazione di una franchigia di euro 25,00 per ogni accertamento diagnostico o ciclo di terapia, che l Assistito dovrà versare alla struttura sanitaria all atto della fruizione della prestazione. 14

15 L Assistito dovrà presentare alla struttura la prescrizione, in originale, del proprio medico curante contenente l indicazione espressa della patologia presunta o accertata. Utilizzo di strutture convenzionate e di medici non convenzionati (c.d. Prestazioni Miste) Nel caso di prestazioni erogate da strutture sanitarie convenzionate con il Fondo ed effettuate da medici non convenzionati, le spese relative ai costi di struttura vengono liquidate direttamente dal Fondo alla struttura. Gli onorari dei medici saranno rimborsati all Assistito entro un limite massimo pari alle tariffe applicate per le medesime prestazioni dal Tariffario Previmedical (ed. 2010) disponibile nell Area Iscritti del Fondo. In ogni caso sul costo complessivo di ogni accertamento diagnostico o ciclo di terapia verrà applicata una franchigia di euro 25,00. B.3. Massimale Il limite di spesa annuo per il complesso delle prestazioni in questione corrisponde a euro 6.000,00 per anno per ciascun Assistito, sia il lavoratore titolare che ciascun componente dell eventuale nucleo familiare. C. Assistenza extraospedaliera C.1. Ambito della copertura Rientrano nell'ambito di questa copertura le seguenti prestazioni: Interventi di piccola chirurgia ambulatoriale La presente garanzia copre le spese sostenute per fronteggiare gli interventi di piccola chirurgia ambulatoriale, fatta eccezione per quelli eseguiti a scopo prevalentemente estetico o comunque non conseguenti ad una patologia. Il tipo di intervento deve risultare inequivocabilmente da opportuna certificazione rilasciata dal medico che ha eseguito la prestazione. Per ciò che concerne le modalità e la misura della liquidazione delle spese sostenute dall'assistito per questo tipo di interventi vale quanto previsto al paragrafo A.2. Utilizzo di lenti per occhiali correttive della vista (a contatto o per occhiali) Il Fondo liquida le spese per lenti correttive della vista, a contatto o per occhiali sostenute per il recupero dell attività di socializzazione volta a 15

16 favorire stili di vita attivi, escluse quelle da sole e subacquee. Non è prevista la liquidazione delle spese sostenute per l acquisto delle montature. Occorre presentare certificato del medico oculista, o dell optometrista regolarmente abilitati, attestante la modifica del visus. Si precisa inoltre che è necessario presentare il certificato di conformità rilasciato dall ottico, come da D.Lgs. 24 febbraio 1997, n. 46. Si precisa che lenti a contatto e occhiali sono presidi che possono essere liquidati/rimborsati esclusivamente in maniera alternativa. Non potranno pertanto mai essere rimborsate lenti e al contempo lenti a contatto facenti riferimento al medesimo difetto da correggere, nell ambito comunque dei massimali previsti. Si precisa, infine, che è necessario sempre tenere distinti gli importi per le lenti da quelli delle montature. Il Fondo si riserva comunque la possibilità di richiedere ulteriori dettagli qualora necessario ai fini della valutazione del rimborso. La garanzia è prestata per le spese di cui sopra con applicazione di una detrazione del 30%. La liquidazione è prevista per un solo paio di lenti per persona ogni tre anni (36 mesi, intesi come mesi effettivi di contribuzione) con il limite di euro 120,00 per singolo componente del nucleo familiare. Per gli iscritti al FASIF a partire dal 1 gennaio 2013 l indennizzo potrà essere richiesto a partire dalla data di iscrizione al Fondo e, successivamente, decorsi tre anni (36 mesi) dalla data dell ultimo documento di spesa presentato al FASIF. Per gli assistiti la cui iscrizione al FASIF sia in continuità al Fondo preesistente FASIFIAT con copertura corrispondente al Piano di Assistenza Completa AC1 (Operai ed Impiegati) l indennizzo potrà essere richiesto decorsi tre anni (36 mesi) dalla data dell ultimo documento di spesa presentato al Fondo di provenienza. In deroga a quanto sopra, il contributo è riconosciuto ogni anno (a decorrere dalla data dell ultimo documento di spesa) nel caso di nuove lenti correttive della vista conseguenti a: glaucoma; 16

17 variazione del visus per i soggetti fino al compimento del quattordicesimo anno di età; Per ottenere la liquidazione, è necessario che pervenga al Fondo, la seguente documentazione: - ricevuta/fattura dell ottico che riporti la spesa complessivamente sostenuta accompagnata, nel caso dell acquisto di occhiali, dalla distinzione di dettaglio tra la quota relativa alla montatura (non liquidabile) e quella relativa alle lenti da vista; - referto di un medico oculista o di un optometrista attestante il numero di diottrie mancanti. Si ricorda che la visita oculistica, anche effettuata presso l optometrista stesso, è liquidabile dal Fondo come visita specialistica. A questo fine è necessario produrre ricevuta/fattura separata della visita o, quantomeno, la specificazione della spesa relativa alla visita nell ambito della medesima ricevuta/fattura complessiva. Il contributo è altresì riconosciuto nell anno in cui l Assistito sia sottoposto ad un intervento chirurgico agli occhi, a meno che nella medesima annualità l Assistito non abbia già ottenuto il contributo lenti. Prestazioni odontoiatriche Il presente piano sanitario provvede al pagamento delle spese sostenute per i seguenti trattamenti odontoiatrici - Visita odontoiatrica - Igiene orale - Paradontologia - Chirurgia orale - Conservativa - Endodonzia - Implantologia - Implanto-protesi - Protesi fisse - Protesi rimovibili - Gnatologia 17

18 - Ortodonzia (solo fino al compimento del quattordicesimo anno di età). Nel caso in cui l Assistito si avvalga di una struttura del Servizio Sanitario Nazionale, il Fondo rimborsa integralmente le eventuali spese per ticket sanitari. Nel caso di utilizzo di strutture e personale convenzionato con il Fondo, le spese per le prestazioni erogate all Assistito vengono liquidate direttamente dal Fondo alle strutture stesse senza applicazione di scoperti o franchigie fino al raggiungimento dei massimali annui previsti. Nel caso di prestazioni erogate da strutture sanitarie e personale non convenzionato con il Fondo, le spese relative ai costi delle prestazioni vengono rimborsate all Assistito entro un limite massimo pari alla tariffa applicata per le medesime prestazioni dagli odontoiatri appartenenti al Network e previsti dal Tariffario Previmedical (ed. 2010) disponibile nell Area Iscritti del Fondo. Al Fondo dovrà pervenire la documentazione comprovante le prestazioni; in ogni caso, il Fondo si riserva il diritto di richiedere le ortopanoramiche di inizio e fine cura e/o una visita medica di controllo. Con riferimento alla visita odontoiatrica, la prescrizione della prestazione potrà essere effettuata anche dal professionista che eseguirà la stessa. Per il complesso delle prestazioni rientranti nell'ambito della presente garanzia è previsto un massimale annuo pari ad euro 200,00 per il titolare. In caso di adesione del nucleo familiare è previsto un massimale annuo pari a euro 150,00 per singolo componente del nucleo familiare. D. Pacchetto maternità Il presente piano sanitario prevede la liquidazione delle ecografie e delle analisi clinico chimiche effettuate durante il periodo di gravidanza. Le prestazioni possono essere eseguite in regime di assistenza diretta presso strutture all uopo convenzionate con il Fondo; è tuttavia riconosciuta la possibilità di eseguire le prestazioni di cui al presente pacchetto avvalendosi del Servizio Sanitario Nazionale. Nel caso di prestazioni erogate da strutture sanitarie e personale non convenzionato con il Fondo, le spese relative ai costi delle prestazioni vengono rimborsate all Assistito entro un limite massimo pari alle tariffe 18

19 applicate per le medesime prestazioni dal Tariffario Previmedical (ed. 2010) disponibile nell Area Iscritti del Fondo. Per il complesso delle prestazioni rientranti nell'ambito della presente copertura è previsto un massimale annuo e per evento pari ad euro 700,00. Le prestazioni devono essere prescritte e/o certificate dal medico che ha in cura la gestante; il certificato e la prescrizione del medico dovranno sempre contenere indicazione della data iniziale dell ultimo ciclo mestruale e/o della settimana di gestazione. In caso di utilizzo del Servizio Sanitario Nazionale, si precisa che i ticket relativi alle prestazioni di cui sopra potranno essere presentati a rimborso dall Assistito solo se fatturati separatamente rispetto agli ulteriori esami ed analisi effettuati nella medesima seduta. In occasione del parto e previa presentazione della relativa cartella clinica, la presente copertura prevede altresì, in aggiunta a quanto sopra, il pagamento di un indennità di euro 80,00 per ogni giorno di ricovero, per un massimo di 7 giorni per ogni ricovero. Gli importi corrisposti a titolo di indennità di ricovero non andranno ad intaccare il limite annuo e per evento di euro 700,00 sopra menzionato, valido solo per le prestazioni diagnostiche. E. Pacchetti prevenzione E.1 PREVENZIONE DEL RISCHIO ONCOLOGICO La garanzia vale esclusivamente per l Assistito principale. Le prestazioni devono essere eseguite nella loro totalità in regime di assistenza diretta presso strutture convenzionate selezionate dal Fondo. Non è prevista l operatività della presente garanzia all estero. Il piano di prevenzione prevede la copertura, ogni due anni, delle prestazioni sotto elencate da effettuarsi con le modalità di seguito descritte: Prestazioni previste per le donne Con età pari o superiore a 29 anni Con età pari o superiore a 45 anni PAP test, ecografia mammaria Mammografia Ecodoppler tronchi sovraortici 19

20 Prestazioni previste per gli uomini Con età pari o superiore a 45 anni PSA (specifico antigene prostatico) Ricerca del sangue occulto nelle feci su tre campioni Ecodoppler tronchi sovraortici Si precisa che qualora l Assistito abbia fruito nel biennio del pacchetto prevenzione, potrà fruire della presente garanzia solo decorsi 24 mesi dal precedente controllo. E.2 PREVENZIONE OFTALMOLOGICA MINORI Il presente piano sanitario prevede la copertura delle spese relative ad un pacchetto di prevenzione oftalmologica per minori compresi tra 6 anni e 11 anni. Tutte le prestazioni devono essere eseguite nella loro totalità in regime di assistenza diretta presso strutture convenzionate selezionate dal Fondo. Non è prevista l operatività della presente garanzia all estero. Il piano di prevenzione prevede la copertura, una sola volta nel periodo di vigenza della presente copertura (triennio) delle prestazioni sotto elencate: - Valutazione anamnestica - Esame del segmento anteriore (cornea, congiuntiva, ecc.) ed annessi oculari - Studio del fundus oculi per individuare patologia retiniche - Misurazione del tono oculare - Misurazione del visus per vicino e lontano, sia mono che bioculare - Valutazione della motilità oculare. Al termine della visita verrà rilasciata dal medico una sintesi contenente i dati raccolti e le eventuali prescrizioni sia al fine di consentire l acquisto dei presidi adatti, sia come punto di partenza per futuri controlli oftalmologici con visite o accertamenti di II livello, da fruire secondo le modalità e nei limiti previsti per le relative garanzie. 20

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE

Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE Come utilizzare le prestazioni della polizza UNISALUTE 1 Richiesta informazioni Contattare la Centrale Operativa di Unisalute dalle ore 8,30 alle 19,30 dal lunedì al venerdì 800.822.472 051.63.89.046 dall

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE

GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE GUIDA ALLE PRESTAZIONI SANITARIE - REGIME DI ASSISTENZA DIRETTA E REGIME RIMBORSUALE La presente guida descrive le procedure operative che gli Assistiti dovranno seguire per accedere alle prestazioni garantite

Dettagli

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA

ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA ELENCO DRG AD ALTO RISCHIO DI NON APPROPRIATEZZA IN REGIME DI DEGENZA ORDINARIA Codice Descrizione DRG 006 Decompressione tunnel carpale Allegato 6 A 008 INTERVENTI SU NERVI PERIFERICI E CRANICI E ALTRI

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Guida al Piano sanitario Fondo SAN.ARTI. Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell artigianato I

Guida al Piano sanitario Fondo SAN.ARTI. Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell artigianato I Guida al Piano sanitario Fondo SAN.ARTI. Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell artigianato I Per tutte le prestazioni previste dal Piano sanitario diverse dal ricovero consultare:

Dettagli

Piano Completo Redazione Dicembre 2013

Piano Completo Redazione Dicembre 2013 Fascicolo Informativo Contratto di assicurazione sanitaria Redazione Dicembre 2013 Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa comprensiva del Glossario; b) Condizioni di assicurazione;

Dettagli

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL

GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL GUIDA AL PIANO SANITARIO CASSA SANITARIA BNL 2012 Dipendenti appartenenti alle Aree Professionali e ai Quadri Direttivi BNL Cassa Sanitaria BNL per il personale appartenente alle Aree Professionali ed

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Salute Più. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Salute Più. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria Salute Più Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2013 1 Salute Più Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione

Dettagli

Guida alle prestazioni di Assistenza sanitaria integrativa

Guida alle prestazioni di Assistenza sanitaria integrativa Guida alle prestazioni di Assistenza sanitaria integrativa Part Time settore Terziario ENTE DI ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA PER I DIPENDENTI DELLE AZIENDE DEL COMMERCIO, DEL TURISMO E DEI SERVIZI Servizio

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

GENERALI SEI IN SALUTE

GENERALI SEI IN SALUTE Generali Italia S.p.A. GENERALI SEI IN SALUTE Contratto di Assicurazione per la copertura dei rischi Malattie ed Assistenza Il presente Fascicolo informativo, contenente - Nota informativa, comprensiva

Dettagli

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza

DOCTOR PIÙ EVOLUTION. Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza DOCTOR PIÙ EVOLUTION Contratto di Assicurazione Malattia e Assistenza Il presente Fascicolo Informativo contenente: Nota Informativa e Glossario Condizioni di Assicurazione deve essere consegnato al Contraente

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

Guida al Piano sanitario Guida al Piano Sanitario Fondo FASDA

Guida al Piano sanitario Guida al Piano Sanitario Fondo FASDA Guida al Piano sanitario Guida al Piano Sanitario Fondo FASDA Fondo FASDA Fondo integrativo di Assistenza Sanitaria per i Dipendenti dei servizi Ambientali 1 Per tutte le prestazioni previste dal Piano

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

ezione II NOMENCLATORE SANI.IN.VENETO

ezione II NOMENCLATORE SANI.IN.VENETO SANI.IN.VENETO ezione II NOMENCLATORE 1. Persone Assicurate L adesione al programma è rivolto a tutti i dipendenti in attività delle imprese comprese nel campo di applicazione dei CCNL e\o CCRL siglati

Dettagli

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico.

La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. La Salute dei denti e della bocca nel paziente oncologico. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire

Dettagli

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI

PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI PROGRAMMA OGGI PER IL DOMANI COS E A CHI E RIVOLTA COSA OFFRE RC PROFESSIONALE È un programma assicurativo studiato per offrire una copertura completa e personalizzabile in base alle specifiche esigenze. Sono previste garanzie in

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi.

L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA. Ci muoviamo insieme a voi. L A CLINICA SPECIALIZZ ATA IN CHIRURGIA ORTOPEDICA E MEDICINA SPORTIVA Ci muoviamo insieme a voi. PREMESSA LA ORTHOPÄDISCHE CHIRURGIE MÜNCHEN (OCM) È UN ISTITUTO MEDICO PRIVATO DEDICATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

COMPASS S.p.A. Personal Protection

COMPASS S.p.A. Personal Protection COMPASS S.p.A. Personal Protection CONDIZIONI GENERALI DI POLIZZA Mod. 07143 Ed. 12/2013 INFORMATIVA PRIVACY Ai sensi dell articolo 13 - Decreto Legislativo 30 Giugno 2003 n 196 in materia di protezione

Dettagli

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30

TRATTAMENTI. Elaborazione piani di trattamento in radioterapia con fasci esterni e 30 TRATTAMENTI 1 Accesso e custodia C/C DH 2 Accesso e custodia dati pazienti informatizzati 3 Accesso e custodia faldoni cartacei referti 4 Agenda prenotazione esami interni 5 Agenda prenotazione visite

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N.

FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO F.I.N. RIEPILOGO CONDIZIONI PER L ASSICURAZIONE CONVENZIONE MULTIRISCHI PER L ASSICURAZIONE INFORTUNI, LESIONI MORTE, MALATTIA, RESPONSABILITÀ CIVILE VERSO TERZI, VERSO PRESTATORI

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE

LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE LINEE-GUIDA DEL MINISTRO DELLA SANITÀ PER LE ATTIVITA DI RIABILITAZIONE Premessa Obiettivo delle presenti linee-guida è fornire indirizzi per la organizzazione della rete dei servizi di riabilitazione

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Grandi Interventi Chirurgici. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria. Grandi Interventi Chirurgici. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria Grandi Interventi Chirurgici Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto In vigore dal 1 Luglio 2011 regolamento in vigore dal 1 luglio

Dettagli

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA

PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA PREPARAZIONE PER GLI ESAMI DI RADIODIAGNOSTICA Per prenotare ed eseguire un esame è necessario: 1. Il paziente deve avere una richiesta medica completa che comprenda cognome e nome, data di nascita, numero

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO PART-TIME INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Campo di applicazione Art. 3 Contingente che può essere destinato al tempo

Dettagli

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016

SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO. C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 SINTESI DEL CONTRATTO DI LAVORO DOMESTICO C.C.N.L. con validità dal 01/07/2013 al 31/12/2016 MINIMI RETRIBUTIVI FISSATI DALLA COMMISSIONE NAZIONALE DECORRENZA 1 GENNAIO 2014 CONVIVENTI DI CUI ART. 15-2

Dettagli

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS)

DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE CURE MEDICO-SANITARIE Studenti / stagiaires (DI PROVENIENZA DA UN PAESE NON CE/AELS) CANTONE TICINO DIPARTIMENTO DELLA SANITÀ E DELLA SOCIALITÀ Istituto delle assicurazioni sociali TEL: 0041 / (0)91 821 92 92 FAX: 0041 / (0)91 821 93 99 DOMANDA DI ESENZIONE DALL OBBLIGO ASSICURATIVO DELLE

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali

TECNICA ASSICURATIVA LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE. Docente: Giovanni Canali LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE Docente: Giovanni Canali IL CODICE CIVILE E LE POLIZZE CONTRO I DANNI ALLE PERSONE ART. 1882 cod.civ.: L assicurazione è il contratto con il quale l assicuratore

Dettagli

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità

LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità LA REFERTAZIONE DELLA PET-TC ONCOLOGICA con 18F-FDG: istruzioni pratiche per un referto standardizzato e di qualità Maria Lucia Calcagni, Paola Castaldi, Alessandro Giordano Università Cattolica del S.

Dettagli

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA

INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA INTERVENTO DI ARTROPROTESI D ANCA Particolare dell incisione chirurgica Componenti di protesi d anca 2 Immagine di atrosi dell anca Sostituzione mediante artroprotesi La protesizzazione dell anca (PTA)

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

Contratto di assicurazione Malattie per aziende rimborso spese mediche per dipendenti e apprendisti part time Aziende Farmaceutiche speciali

Contratto di assicurazione Malattie per aziende rimborso spese mediche per dipendenti e apprendisti part time Aziende Farmaceutiche speciali Contratto di assicurazione Malattie per aziende rimborso spese mediche per dipendenti e apprendisti part time Aziende Farmaceutiche speciali Fondo Est ed.01/01/2012 Il presente Fascicolo informativo, contenente

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria

Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria Linee di indirizzo per l attività libero professionale intramuraria 1/24 NORMATIVA DI RIFERIMENTO Decreto Legislativo 30.12.1992, n. 502 (e successive modificazioni ed integrazioni); Legge 23 dicembre

Dettagli

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE

INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE INTERVENTI DI CHIRURGIA DEL PIEDE CORREZIONE DELL ALLUCE VALGO 5 METATARSO VARO CON OSTEOTOMIA PERCUTANEA DISTALE Intervento Si ottiene eseguendo una osteotomia (taglio) del primo metatarso o del 5 metatarso

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE delle Polizze Collettive n. 5008/01 e n. 5250/02 (ed. Ottobre 2008) N O T A I N F O R M A T I V A INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE Cardif Assurance Vie

Dettagli

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C.

Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI. T.A.C o meglio T.C. Prof. Giuseppe Scotti OPUSCOLO INFORMATIVO PER I PAZIENTI CHE DEVONO SOTTOPORSI A UN ESAME DI T.A.C o meglio T.C. Gentili Pazienti in modo molto semplice vogliamo fornirvi alcune informazioni utili per

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

COMUNICAZIONE E IMMAGINE

COMUNICAZIONE E IMMAGINE COMUNICAZIONE BLZ E IMMAGINE La Neurofisiologia Elettromiografia Elettroencefalogramma Potenziali Evocati m IRCCS MultiMedica m1 1 2 Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Milanese, 300

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento)

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE IN SEDE DI ACCERTAMENTI PSICO-FISICI E ATTITUDINALI (pena l esclusione dal reclutamento) 1. Tutti i convocati (uomini e donne) dovranno presentarsi con: - originale o copia

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI

SISTEMA ROBOTICO DA VINCI SISTEMA ROBOTICO DA VINCI Dalla Laparoscopia urologica alla Chirurgia robotica. S I S T E M A R O B O T I C O D A V I N C I CHE COSA BISOGNA SAPERE SUL SISTEMA ROBOTICO DA VINCI: 1 IL VANTAGGIO PRINCIPALE

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

COS E LA BRONCOSCOPIA

COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA COS E LA BRONCOSCOPIA La broncoscopia è un esame con cui è possibile osservare direttamente le vie aeree, cioè laringe, trachea e bronchi, attraverso uno strumento, detto fibrobroncoscopio,

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it

COLF E BADANTI. Via Abruzzi, 3-00187 Roma tel. 06/8440761 - fax 06/42085830 caaf.nazionale@cisl.it www.caafcisl.it COLF E BADANTI Lo sportello Colf e Badanti del Caf Cisl nasce per fornire alle famiglie tutta l assistenza necessaria per la gestione del rapporto di lavoro di colf, assistenti familiari, baby sitter,

Dettagli

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI Come si detraggono le spese per l acquisto dei farmaci? Cosa deve contenere lo scontrino fiscale emesso dalla farmacia? A cosa serve la tessera sanitaria?

Dettagli

LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA' DI RIABILITAZIONE IN REGIONE CAMPANIA

LINEE GUIDA PER LE ATTIVITA' DI RIABILITAZIONE IN REGIONE CAMPANIA Giunta Regionale della Campania Assessorato alla Sanità Area Generale di Coordinamento Assistenza Sanitaria Settore Interventi a Favore di Fasce Socio-Sanitarie Particolarmente Deboli Servizio Riabilitazione

Dettagli

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti

GUIDA OPERATIVA. Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti GUIDA OPERATIVA Comparto Sanità (aree dirigenziali e personale dei livelli) Permessi retribuiti e non retribuiti Dicembre 2014 INDICE INTRODUZIONE... 2 PERMESSI PER CONCORSI, ESAMI, AGGIORNAMENTO... 3

Dettagli

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria -

Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - Regolamento sulle modalità di tenuta, conservazione e rilascio delle cartelle cliniche, referti clinici ed altra documentazione sanitaria - ART. 1 - Oggetto: Il presente Regolamento disciplina i casi e

Dettagli

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale

Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Bozza di Regolamento sul rapporto di lavoro a tempo parziale Art. 1 Personale avente diritto I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati nei confronti dei dipendenti comunali a tempo

Dettagli

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro

Paghe. La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro La retribuzione delle ore di viaggio Fabio Pappalardo - Consulente del lavoro Il luogo della prestazione lavorativa è un elemento fondamentale del contratto di lavoro subordinato. Per quanto nella maggior

Dettagli

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali S.C. Fisica Sanitaria S.C. Medicina Nucleare Pietra Ligure S.C. Neuroradiologia Diagnostica ed Interventistica S.C. Radiologia Diagnostica

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA DISCIPLINA DEI RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE (ai sensi dell art. 73 della L. n. 133/2008)

REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA DISCIPLINA DEI RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE (ai sensi dell art. 73 della L. n. 133/2008) REGOLAMENTO AZIENDALE SULLA DISCIPLINA DEI RAPPORTI DI LAVORO A TEMPO PARZIALE (ai sensi dell art. 73 della L. n. 133/2008) Art. 1 Percentuale generale dei rapporti a tempo parziale 1. Le trasformazioni

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Guida alle prestazioni Polizza di gruppo

Guida alle prestazioni Polizza di gruppo Programmi sanitari internazionali Guida alle prestazioni Polizza di gruppo Valida dal 1º novembre 2014 La copertura sanitaria La presente guida spiega le prestazioni e i termini della copertura offerta

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT) Fondamenti giuridici delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento Numerosi sono i fondamenti normativi e di principio che stanno alla base del diritto

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE DELLE POLIZZE COLLETTIVE 5249/02 E 5336/03 NOTA INFORMATIVA INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE CARDIF ASSICURAZIONI S.p.A., con sede legale al n 1 di Largo

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale

REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale REGOLAMENTO SUL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Art. 1 Personale richiedente il rapporto di lavoro a tempo parziale 1. I rapporti di lavoro a tempo parziale possono essere attivati, a richiesta, nei

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A.

Riabilitazione totale mediante protesi fissa mediante impianti inclinati a 35 evitando la zona atrofica postpost foraminale. (Acocella A. Alessandro Acocella comunque ci sono solo studi con un follow-up follow up non ancora elevato e comunque i casi vanno accuratamente selezionati evitando parafunzioni e ricordando che gli impianti corti

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS.

Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Informazione per persone che soggiornano temporaneamente in Svizzera e che sono assicurate in forma pubblica in uno stato UE o AELS. Gettiamo dei ponti Istituzione comune LAMal Gibelinstrasse 25 casella

Dettagli

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti D.M. 12-12-2001 Sistema di garanzie per il monitoraggio dell'assistenza sanitaria. Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 febbraio 2002, n. 34, S.O. IL MINISTRO DELLA SALUTE di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI

ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI ORGANIZZAZIONE SANITARIA E CERTIFICAZIONI MEDICHE D'IDONEITÀ P E R IL CONSEGUIMENTO DELLE LICENZE E DEGLI ATTESTATI AERONAUTICI Edizione n. 2 del 24 febbraio 2014 Edizione 2 Pagina 26 di 43 SEZIONE V CERTIFICAZIONI

Dettagli