RELAZIONE DEL PRESIDENTE. DEL MUNICIPIO XIII (ex XVIII) Roma Aurelio. Consuntivo Giugno 2013 Dicembre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE DEL PRESIDENTE. DEL MUNICIPIO XIII (ex XVIII) Roma Aurelio. Consuntivo Giugno 2013 Dicembre 2014"

Transcript

1 RELAZIONE DEL PRESIDENTE DEL MUNICIPIO XIII (ex XVIII) Roma Aurelio Consuntivo Giugno 2013 Dicembre 2014 PREMESSA Il Presidente del Municipio presenta al Consiglio del Municipio la relazione annuale a consuntivo sull'esercizio delle funzioni attribuite o delegate al Municipio di cui all'art. 11 del Regolamento del Decentramento Amministrativo. Con tale relazione, che non trova precedenti nelle prassi consolidate del Municipio XIII (ex XVIII), si forniscono le principali informazioni a consuntivo, sul lavoro svolto dal Presidente e dalla Giunta del Municipio, sulla base delle linee programmatiche presentate al Consiglio Municipale all'atto dell'insediamento nonché dei successivi atti di indirizzo approvati dallo stesso. L'attuazione delle linee programmatiche e degli indirizzi del consiglio da parte del Presidente e della Giunta avviene in quadro di condivisione con la maggioranza che la sostiene e di rispetto istituzionale per le proposte che provengono dalle opposizioni, con la collaborazione costante degli uffici del Municipio ed in sinergia con il Sindaco Ignazio Marino e la Giunta di Roma Capitale, tenendo conto della durata di cinque anni della consiliatura, delle priorità che periodicamente vengono ridefinite, delle emergenze e delle scadenze che possono presentarsi, dei tempi necessari alla conclusione degli iter burocraticoamministrativi, della frequente sovrapposizione di competenze di diversi livelli istituzionali e delle disponibilità di bilancio che necessariamente condizionano l'azione di governo non avendo il Municipio autonomia finanziaria. L'avvio della Consiliatura è stato segnato da momenti difficili in particolare per la mancanza, da diversi anni, di un bilancio approvato ad inizio di anno e quindi per il rincorrersi continuo di scadenze, spesso legate a servizi fondamentali che rischiavano la mancanza di copertura economica e a distanza anche di poche settimane, e l'impossibilità di poter programmare le attività. Ma grandi passi in avanti in pochissimo tempo sono stati fatti se pensiamo che il bilancio 2013 è stato approvato dalla Giunta di Roma Capitale solo a novembre dello stesso anno 2013 (subito dopo l'approvazione del Decreto Salva Roma), mentre il bilancio 2015 è stato approvato, sempre dalla Giunta di Roma Capitale, addirittura a dicembre 2014, e quindi con anticipo rispetto all'anno che si apre. Un primo passo di fondamentale importanza per consentire ai Municipi di poter programmare e quindi di non dover più rincorrere. In un quadro di progressiva riduzione delle risorse destinate ai municipi si è lavorato per attrarre finanziamenti mediante la partecipazione diretta a bandi regionali o l'adesione a progetti presentati da organismi del terzo settore (44 manifestazioni di interesse o lettere di adesione).

2 Le difficoltà di bilancio che hanno caratterizzato i primi mesi di amministrazione sono state affrontate dalla giunta Municipale con responsabilità nella definizione delle priorità, puntualità nell'affrontare le scadenze che si manifestavano, collegialità e condivisione per quel che riguarda il metodo. Gli atti amministrativi prodotti direttamente dalla Giunta Municipale sono così sintetizzabili: 11 Deliberazioni di Giunta (3 anno anno 2014) 43 Memorie di Giunta (7 anno anno 2014) Oltre 100, tra Direttive, Decisioni o Autorizzazioni, trasmesse agli uffici, del Municipio e di Roma Capitale, tramite verbali di Giunta. 129 concessioni di patrocini 44 manifestazioni d'interesse o adesioni ufficiali a progetti presentati da organismi del terzo settore ad altri livelli istituzionali Stipula di diversi protocolli d'intesa siglati con organizzazioni sindacali, ASL RM E, rete scolastica territoriale, organizzazioni del volontariato, attività produttive e/o commerciali Delibere Giunta Municipale (riepilogo periodo ) Delibera N. Data Oggetto 1 05 ago 13 Approvazione Protocollo d'intesa per il coordinamento e l'integrazione delle azioni e delle programmazioni finalizzate alla crescita del grado di inclusività espresso dal sistema scolastico territoriale e relativo documento tecnico 2 09 ott 13 Proposta di dimensionamento scolastico per l'a.s dic 13 Approvazione del programma e degli affidatari degli eventi di carattere sociale e culturale per il periodo delle festività natalizie e di fine anno 1 14 gen 14 Adesione al manifesto dei Sindaci per la Legalità contro il Gioco d'azzardo 2 10 apr 14 Approvazione dell'ordine di priorità delle Opere Pubbliche inserite nel Programma di Recupero Urbano "08 Valle Aurelia", di cui alla Legge 4 dicembre 1993 n.493, ricadente nel territorio di questo Municipio 3 29 mag 14 Approvazione dell'ordine di priorità delle Opere Pubbliche inserite nel Programma di Recupero Urbano "10 Primavalle Torrevecchia", di cui alla Legge 4 dicembre 1993 n.493, ricadente nel territorio di questo Municipio 4 29 mag 14 Approvazione dell'ordine di priorità delle Opere Pubbliche inserite nel Programma di Recupero Urbano "09 Palmarola Selva Candida", di cui alla Legge 4 dicembre 1993 n.493, ricadente nel territorio di questo Municipio 5 22 set 14 Assegnazione in uso dei locali del primo piano dell'edificio comunale di via Pier delle Vigne al Servizio Sociale Municipale per le attività della U.I.M. ( Unità Interdistrettuale Minori ) del quadrante RM E e per ulteriori iniziative e servizi del Servizio Sociale 6 10 ott 14 Proposta di dimensionamento scolastico per l'a.s

3 7 11 nov 14 CARTELLOPOLI: Ripristino del decoro che spetta al Municipio XIII 8 12 dic 14 Istituzione di due sezioni di scuola secondaria di primo grado nel plesso Clementina Perone dall'a.s Memorie Giunta Municipale (riepilogo periodo ) Memoria N. Data Oggetto 1 20 set 13 Correttivi raccolta Porta a Porta Municipio XIII 2 Istituzione tavolo di lavoro su problematiche commercio su aree pubbliche e in sede fissa 3 21 nov 13 Apertura sportello servizi demografici decentrato 4 27 nov 13 Organizzazione giornate di informazione e sensibilizzazione sulla raccolta differenziata "Direzione rifiuti zero 10 piazze per l'ambiente" 5 04 dic 13 Direttive al XIII gruppo Polizia Locale su controllo circolazione e sosta e contrasto all'abusivismo commerciale nel periodo prenatalizio 6 09 dic 13 adesione al Manifesto "Roma Capitale trasparente, partecipata, contro la corruzione e le infiltrazioni mafiose" promosso da Libera, Cittadinanzattiva Lazio ed Equorete 7 23 dic 13 Accoglimento istanze fuori termine agevolazione tariffaria servizio refezione scolastica 1 09 gen 14 Modifiche al regolamento per la circolazione e la sosta dei bus nelle ZTL Bus 1 e ZTL Bus 2, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n.37 del 12 aprile gen 14 Correttivi raccolta differenziata, raccolta Porta a Porta, della comunicazione AMA nel Municipio XIII 3 22 gen 14 Prosecuzione servizio "Sostegno alla genitorialità Asilo Nido auto organizzato Valle Aurelia" 4 29 gen 14 Adesione campagna per la ricostruzione del centro visite OASI LIPU Castel di Guido 5 Riorganizzazione uffici del Municipio 6 19 feb 14 Apertura nuove sezioni a tempo pieno presso la scuola comunale dell'infanzia "Padre Bernardino Mastroianni" a.s. 2014/ feb 14 Approvazione progetto "Capire i figli come distinguere un disagio fisiologico da un vero disturbo dalla nascita ai 6 anni" presentato dalla Fondazione Onlus Daniela Milano 8 25 feb 14 Modifiche all'allegato 1 protocollo "Municipi senza Mafie" cap.1 appalti e Gare come proposto dall'associazione DaSud 9 26 feb 14 Realizzazione 2 posti rosa per donne in gravidanza o neo mamme nel parcheggio del Municipio mar 14 Sblocco risorse Servizi Sociali annualità mar 14 Interventi mercato saltuario Torrevecchia mar 14 Contributo alluvione Integrazione elenco strade allegato sub B) Delib. G.C. n.23/ mar 14 Avvio indagine di mercato per reperimento proposte progettuali culturali da realizzarsi nel territorio del Municipio XIII mar 14 Proposte conferenza dei servizi su eventi per Canonizzazione dei Beati Giovanni XXIII e Giovanni Paolo I mar 14 Azienda Agricola Comunale Castel di guido. Riapertura caseificio, difesa livelli occupazionali, vendita diretta dei prodotti presso l'azienda

4 16 02 apr 14 Ulteriori proposte conferenza dei servizi su eventi per Canonizzazione dei Beati Giovanni XXIII e Giovanni Paolo I apr 14 Realizzazione impianto di fognatura e rete di adduzione acqua potabile zona Castel di Guido, tratto via Neviani via Gismondi apr 14 Avvio indagine di mercato per reperimento proposte progettuali da realizzare con fondi per la non autosufficienza apr 14 Proposte per piano investimenti del Municipio XIII apr 14 Approvazione "Progetto Innovativo e sperimentale finalizzato all'accrescimento del grado di inclusività del sistema scolastico del territorio del Municipio XIII" finanziamenti Legge 285/ apr 14 Approvazione progetto innovativo e sperimentale per la mobilità dei bambini tra asili pubblici e convenzionati nel mese di luglio giu 14 Espressione parere O.P. n.8 P.R.U. Primavalle Torrevecchia realizzazione mercato comunale giu 14 Collocazione utenza nidi comunali mese luglio Direttive per ottimale distribuzione giu 14 Istituzione scuola secondaria di primo grado presso scuola Clementina Perone giu 14 Collocazione utenza nidi comunali mese luglio Direttive per ottimale distribuzione lug 14 Apertura ludoteca presso mercato Irnerio ago 14 Progetto "sportello di prevenzione all'usura, accesso al credito e uso responsabile di denaro" set 14 Ipotesi utilizzo area Forte Boccea set 14 Convenzione con Provincia di Roma per stage corso per "Operatore Amministrativo Segretariale" set 14 Osservazioni programma di trasformazione urbanistica "Casal Selce" ott 14 Organizzazione mercatini natalizi settore alimentare e non alimentare ott 14 Direttive riorganizzazione servizio AEC ott 14 Direttive allestimento centro polifunzionale ex Campari ott 14 Approvazione protocollo d'intesa territoriale progetto recupero e smistamento dei prodotti alimentari nov 14 Prosecuzione servizio "Sostegno alla genitorialità Asilo Nido auto organizzato Valle Aurelia" dic 14 Provvedimenti salvaguardia occupazionale educatrici terza e quarta fascia e loro stabilizzazione Alcuni Protocolli d'intesa Protocollo d'intesa per il coordinamento e l'integrazione delle azioni e delle programmazioni finalizzate alla crescita del grado d'inclusività espresso dal sistema scolastico territoriale e relativo documento tecnico per l'applicazione del Protocollo dei Servizi e degli Interventi. Siglato il 18 dicembre 2013 tra Roma Capitale Dipartimento Politiche Sociali, Municipi I, XIII, XIV e XV, ASL RM E e Reti scolastiche dei Municipi I, XIII, XIV e XV. Protocollo d'intesa per corrette e proficue relazioni sindacali di carattere generale tra Municipio XIII Roma Aurelio e CGIL CISL e UIL. Siglato il 9 settembre 2014 definisce le macro aree su cui attivare regole di consultazione e concertazione:

5 I. Sistema socio sanitario e sistema integrato di interventi e servizi sociali II. III. Politiche educative, scolastiche e formazione a sostegno della buona educazione Rispetto dei CCNL, legalità e sicurezza nei luoghi di lavoro IV. Proposte sulla programmazione e pianificazione del territorio; sulla sostenibilità ambientale, sulla mobilità; politiche fiscali Definisce inoltre l'attivazione di alcuni tavoli tematici (su pianificazione e attuazione degli strumenti urbanistici insistenti sul territorio municipale, politiche sociosanitarie) e la realizzazione di un Osservatorio sui bisogni sociali e sanitari esistenti e sui nuovi bisogni del territorio. Attiva infine un tavolo di informazione sugli orientamenti delle politiche di bilancio del Municipio. Protocollo d'intesa sulle politiche sociali ed il lavoro nel welfare tra Municipio XIII Roma Aurelio e CGIL CISL e UIL. Siglato il 25 settembre 2014 definisce un'intesa incentrata sui temi connessi ai servizi sociali, all'integrazione sociosanitaria, con particolare riferimento ai diritti dei cittadini e dei lavoratori del settore. Protocollo d'intesa tra Municipio XIII Roma Aurelio e Centri di Servizio per il Volontariato nel Lazio (CESV SPES) per la fruizione di uno spazio operativo destinato alle attività progettuali con le organizzazioni del volontariato del territorio municipale (I piano sede servizi sociali via Adriano I tutti i martedì dalle 14 alle 17). Siglato il 16 dicembre E' in corso di definizione il testo di un protocollo d'intesa territoriale tra Municipio XIII Roma Aurelio, associazioni di volontariato ed esercizi commerciali per il recupero e lo smistamento dei prodotti alimentari a famiglie bisognose. ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI Nel mese di novembre 2013 la Giunta del Municipio ha approvato il nuovo assetto organizzativo del Municipio che ha visto l'istituzione di quattro unità organizzative: La Direzione del Municipio che ha assunto oltre alle funzioni di coordinamento e controllo, i servizi di pianificazione gestionale, i servizi di supporto alle attività di tutta la struttura e i servizi al cittadino (anagrafico). Una Direzione di Area denominata Direzione Territorio, Ambiente e Attività Produttive per assicurare il coordinamento funzionale delle attività legate al territorio. Questa si divide in una U.O. Manutenzione del Territorio ed in una U.O. Urbanistica, Edilizia Privata e Attività Produttive. Una U.O. Servizi alla Persona, alla Famiglia e all Infanzia. Per raccogliere numerose sollecitazioni giunte dall'utenza è stato deciso di mettere a bando la fornitura di una cabina fototessera con servizio fotocopie all'interno del perimetro del Municipio. Con interventi di somma urgenza ed impiego di risorse ordinarie si è provveduto a lavori di manutenzione sia della sede centrale di via aurelia 470 (eliminazione di infiltrazioni, riqualificazione del piazzale di

6 accesso, recupero di posti auto, realizzazione di due posti "rosa" per neomamme o donne in attesa, realizzazione di nuovi posti moto e posti per diversamente abili), sia della sede decentrata dei servizi sociali di via Adriano I (rifacimento coperture stabile, ripristino muro fronte strada nonché cancello e portone di ingresso, riqualificazione ambienti interni). Positiva sperimentazione (primo municipio su Roma insieme all'viii e al X) dell'apertura tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, degli uffici anagrafici (documenti, certificati, residenze) con orario continuato Tale organizzazione diviene permanente nel mese di gennaio 2014 con l'entrata in vigore del nuovo Contratto Collettivo Decentrato Integrativo. Il Municipio XIII è anche tra i primi ad aver avviato il nuovo sistema di prenotazione da casa del turno per gli sportelli anagrafici grazie ad una specifica APP scaricabile per gli Smartphone. Lo sportello anagrafico è stato anche potenziato con l'arrivo di nuovo personale e l'istituzione di un primo sportello di orientamento all'ingresso. E' intenzione della Giunta completare il lavoro di ristrutturazione degli uffici attraverso lo spostamento al piano dell'anagrafico, e quindi in posizione più facilmente raggiungibile da parte della cittadinanza, dell'ufficio Relazioni con il Pubblico collocato oggi al piano sottostante. Si sta infine lavorando sulla possibilità di rendere permanente lo sportello anagrafico riservato ai minori ed istituire un servizio per le nuove carte d'identità itinerante nelle scuole. Si ricorda la partecipazione del Municipio XIII al programma della Regione Lazio "Torno Subito interventi rivolti a studenti universitari o laureati". Con tale programma sono stati finanziati progetti di apprendimento e di formazione formale e informale e/o di work experience, finalizzati all inserimento lavorativo, ideati e realizzati dagli studenti/laureati stessi, in collaborazione e con il supporto di organizzazioni pubbliche e private. L iniziativa, finanziata con risorse del Fondo Sociale Europeo del POR Lazio Ob Asse II Occupabilità e Asse V Transnazionalità e interregionalità, è un azione sperimentale dedicata agli studenti universitari o laureati che vogliono condurre un esperienza di apprendimento innovativa strutturata in due fasi: la prima fuori dal territorio della Regione Lazio (altre regioni italiane, Paesi UE, altri Paesi Europei ed esteri) per acquisire conoscenze, competenze e abilità professionali; la seconda, che sarà realizzata nel territorio della Regione Lazio, con il duplice obiettivo di favorire l incontro con il mondo del lavoro della regione e il reimpiego sul territorio regionale delle competenze acquisite in altri contesti. Mediante tale partecipazione una vincitrice del bando, a seguito di stipula di specifico protocollo d'intesa, realizzerà nella prossima primavera un progetto di comunicazione nel nostro Municipio. TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI Pubblicazione on line della destinazione delle risorse assegnate al Municipio. Disponibili a tutti dati, disegni e diagrammi che illustrano in maniera intuitiva ed immediata la partizione delle risorse tra i vari settori di intervento. Costituzione mediante avviso pubblico e pubblicazione on line di un elenco imprese da invitare, per gli anni , a procedure negoziate per lavori di importo complessivo inferiore al milione di euro. Organizzata la prima "Conferenza Urbanistica Municipale". Dopo una prima assemblea di presentazione e quattro giornate di incontri con associazioni e cittadini del territorio (laboratori urbanistici), con la collaborazione dell'assessorato alla trasformazione urbana di Roma Capitale e i tecnici di Risorse per Roma

7 Spa, è stata redatta la Carta dei Valori del Municipio. La Carta contiene la raccolta dei materiali progettuali riguardanti tutta l'area municipale acquisiti con i laboratori. Elaborate pure le Schede di progetto che raccolgono le proposte dei partecipanti ai laboratori circa servizi, attrezzature, viabilità, ciclopedonabilità, aree verdi. L'elaborato è stato presentato, insieme a quello degli altri municipi, il 19 dicembre scorso, in sede di Conferenza Urbanistica Cittadina. Partecipazione alla fase finale del Progetto Europeo WEL.COM.E a Castel di Guido. Il lavoro, svolto per tutto l anno, ha prodotto una serie di relazioni su alcune proposte per la riqualificazione del territorio e ha generato il Laboratorio Civico che porterà avanti iniziative di partecipazione sulle problematiche della zona. SICUREZZA E LEGALITA' Fin dall'inizio della consiliatura si è lavorato, in sinergia con Gabinetto del Sindaco e Comando Generale e di Gruppo Municipale della Polizia Locale, mettendo in campo azioni concrete nel contrasto alle illegalità presenti sul territorio. Si ricordano gli sgomberi di insediamenti abusivi a Monte Ciocci (Valle Aurelia) in due occasioni a distanza di circa un anno o quelli di Collinetta Boccea (Torrevecchia via Masella), lo sgombero del mercato abusivo insediatosi in via Fratel Lazzaro ang. via Piolti de Bianchi, le operazioni di contrasto al commercio ambulante abusivo su via Boccea, non da ultimo nell'ultimo periodo natalizio, che hanno condotto a sequestri di merce e segnalazioni all'autorità giudiziaria, la recente campagna di controlli al mercato abusivo su area privata organizzato tre volte a settimana presso aree adiacenti al residence ex Bastogi. E' stato siglato il protocollo Municipi senza Mafie promosso dall'associazione DaSud, modello sperimentale di collaborazione tra Istituzioni e realtà sociali territoriali per mettere in pratica azioni concrete di prevenzione e contrasto del radicamento mafioso a Roma. Tale protocollo incentra la propria strategia su cinque punti fondamentali per Roma Capitale: gestione degli appalti pubblici; strategie contro la corruzione; contrasto al gioco d'azzardo; valorizzazione dei beni confiscati; formazione e cultura. Si è aderito al Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d'azzardo che prevede il sostegno ai comportamenti virtuosi degli esercenti e azioni concrete per gli affetti da ludopatia. Si è inoltre aderito al Manifesto "Roma Capitale trasparente, partecipata, contro la corruzione e le infiltrazioni mafiose" promosso da Libera, Cittadinanzattiva Lazio ed Equorete che ha visto l'adesione di importanti associazioni quali Federconsumatori Lazio, Adisbef Lazio, Movimento Consumatori Lazio, Lega Consumatori Lazio, Adiconsum Lazio, Adoc Lazio. E' stata approvata una memoria di Giunta per la realizzazione di uno Sportello AntiUsura sulla base di un progetto presentato dall'associazione DaSud.

8 LAVORI PUBBLICI, URBANISTICA E TERRITORIO Ripresi i lavori per la sala polifunzionale (auditorium) di via Albergotti. Allo stato attuale sono stati completati i lavori, previsti con l'ultimo finanziamento (importo di Euro ,00), per la realizzazione della piazza pedonale esterna e degli interni (parquet, opere varie, impianti, correzioni acustiche). E' in corso l'installazione dell'impianto di videosorveglianza per gli esterni. E' stato presentato un progetto alla Regione Lazio per il finanziamento di un ultimo lotto che preveda, tra gli altri, l'acquisto degli arredi. Riaperto, dopo il lungo fermo dovuto ai sondaggi archeologici che hanno portato ad importanti ritrovamenti del periodo etrusco e romano, i lavori per l'allargamento della via Boccea a Casalotti. Ottenuto il primo sblocco da parte della competente sovrintendenza è stata realizzata ed aperta al traffico in entrambi i sensi di marcia la bretella per il collegamento di via di Casalotti con via Boccea, nonché tre delle quattro rotatorie previste. I lavori proseguiranno con l'adeguamento del tratto via Boccea, la realizzazione della rotatoria all'altezza dell'incrocio con via di Casalotti e la sistemazione dei tratti a monte (alt.via Belvedere Montello/Quartaccio) e a valle (incrocio via Boccea/via di Selva Candida). Gli interventi sulla viabilità del quadrante periferico, attualmente in corso, saranno da qui a pochi mesi integrati con la realizzazione (nell'adiacente municipio XIV) del collegamento diretto tra via di Selva Candida (alt. via Cremolino) e via Casal del Marmo (alt. svincolo GRA). Conclusi i lavori per la realizzazione del collettore fognario (V tronco Maglianella) che hanno visto per circa due anni il cantiere principale in via del Quartaccio e che convoglierà le acque nere al depuratore di Roma Sud. Un cantiere innovativo che ha visto la costruzione di 800 metri di collettore direttamente in galleria senza scavo a cielo aperto. Ora l'unità tecnica del Municipio, in collaborazione diretta con Dipartimento comunale ed ACEA, sta organizzando l'avvio degli allacci in fogna privati che fino ad oggi hanno scaricato direttamente nel fosso. Conclusione dei lavori di riqualificazione del giardino pubblico "Vincenzo Paparelli" di via Cornelia a Montespaccato nell'ambito dei finanziamenti relativi al contratto di quartiere Montespaccato. Conclusi i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza della Rampa Brancaleone alla Cava Aurelia. Demolizione con bonifica dell'amianto e ricostruzione antisismica del ponticello sul fosso del Campo in zona Pantan Monastero. Riqualificato dalla sovrintendenza capitolina il Monumento dedicato ad Alcide De Gasperi nel quartiere di Cavalleggeri. Riposizionato il manto erboso, sostituite le lampade di illuminazione e lucidato il bronzo inciso. Riqualificato Largo Bernardino Cirillo a Montespaccato mediante la demolizione della vecchia fontana in disuso e la realizzazione di una aiuola rialzata in sostituzione. Intervento realizzato nell'ambito del contratto di quartiere Montespaccato. Conclusione dell'ultimo lotto di lavori finanziato (importo di Euro ,00) nell'ambito della realizzazione della nuova scuola di via Pier delle Vigne a Boccea. Demolizione struttura in ferro, bonifica dell'amianto e realizzazione della nuova costruzione antisismica. Richiesti i finanziamenti per il completamento dell'opera (interni ed esterni). Pronto intervento e manutenzione ordinaria delle strade del municipio per un importo complessivo di circa Euro ,00 in più lotti successivi.

9 Pronto intervento e manutenzione ordinaria del patrimonio immobiliare del municipio per un importo complessivo di circa Euro ,00 A cura del Dipartimento SIMU, su strade di viabilità principale, sono stati effettuati interventi di manutenzione straordinaria su via Boccea (tratto alt. Forte Boccea, tratto da piazza Giureconsulti a Largo Gregorio XIII, tratto da via Don Gnocchi a via Belvedere Montello, tratto tra via Apricale e Acquafredda), su via Aurelia (da piazza Irnerio alla sede del Municipio XIII e complanare), su via Gregorio VII da piazza di Villa Carpegna a piazza Pio XI e su via Casal Selce (sfalcio stradale nel tratto di campagna). Approvato l'ordine di priorità delle opere pubbliche inserite nei Programmi di Recupero Urbano 08 Valle Aurelia, 09 Palmarola Selva Candida e 10 Primavalle Torrevecchia, ricadenti nel territorio del Municipio XIII Sostituite tutte le griglie di via Fratel Lazzaro asportate da tempo. Effettuato un intervento di rifacimento del manto stradale di via Ennio Bonifazi e di via della Cava Aurelia con pulizia e disostruzione di tombini e caditoie. Effettuato un intervento di riqualificazione di marciapiedi di via Pineta Sacchetti, via Gregorio XIII, da Largo Gregorio XIII a via Prospero Santacroce, e via Nicolò III. Concluso il lotto di lavori necessari per la realizzazione della parte di sottopasso di via Gregorio XI al di sotto della sede stradale della via Aurelia sono state riaperte al traffico, lungo la stessa via Aurelia, le due corsie per senso di marcia. Non essendo un cantiere gestito direttamente dall'amministrazione comunale e municipale il Municipio XIII ha più volte sollecitato il Dipartimento per l'attuazione degli strumenti urbanistici ad intimare alla società costruttrice il completamento dell'opera per il quale sta per essere presentato un cronoprogramma aggiornato degli ultimi interventi previsti dal lato della stazione Aurelia (lato Municipio XII). E' in corso di elaborazione, da parte di ACEA ATO 2, la progettazione esecutiva per la rete fognante e di adduzione dell'acqua potabile di via Neviani/via Gismondi a Castel di Guido. Seguirà la gara d'appalto per un costo dell'opera di ,00 di Euro. Sono in corso le cessioni bonarie propedeutiche alla cantierizzazione delle condutture fognarie ed idriche di via Bosco Marengo/via della Monachina. Approvate le direttive per l'allestimento del centro polifunzionale ex Campari a Montespaccato. E' intenzione di questa amministrazione valorizzare ulteriormente l'intera struttura rendendola luogo di aggregazione e centro culturale dedicato alle arti, con la creazione di aree funzionali alla comunicazione, alle arti audiovisive e musicali, come già previsto nel "Programma di sostegno socio culturale ed interventi di sostegno dell'economia locale". Conclusi i lavori di ristrutturazione, gestiti dal dipartimento Periferie nell'ambito del P.R.U. Valle Aurelia, dei nuovi padiglioni del centro anziani di Valle Aurelia. A Massimina, in una affollata assemblea che ha visto la partecipazione di molti comitati ed associazioni, è stato presentato il programma relativo alla trasformazione delle aree ricadenti nella Centralità prevista dal Piano Regolatore Generale. In questo contesto previsti interventi fondamentali per tutto l'asse della via Aurelia. La realizzazione di una nuova stazione ferroviaria a Massimina lungo la direttrice FM 5 che conduce alla Stazione di San Pietro, la realizzazione di un nuovo collegamento diretto tra la via Aurelia, Massimina e il GRA, il raddoppio del cavalcavia sulla via Aurelia alt. La Monachina.

10 Completata la demolizione e avviata la ricostruzione del ponte pedonale su via Aurelia (alt. via della Stazione Aurelia) danneggiato in estate da un autocarro in transito. Approvazione di osservazioni al Programma di Trasformazione Urbanistica "Casal Selce". A riguardo la Giunta ha approvato una memoria per chiedere che in sede di conferenza urbanistica venga richiesto un parere preventivo dell'autorità di bacino e che, tra le altre, vengano realizzati la messa in sicurezza del Rio Galeria, un parco pubblico, l'adeguamento della viabilità di via Casale delle Pantanelle. Attuazione in corso di un programma di pulizia e manutenzione di tombini e caditoie sulla base di un ordine di priorità approvato dal Consiglio Municipale. Completato, dagli uffici del Dipartimento Patrimonio di Roma Capitale, il lavoro di predisposizione del rogito per l acquisizione definitiva di due ettari del Monumento Naturale Parco della Cellulosa. L iter si concluderà con l approvazione da parte dell assemblea capitolina di una nuova delibera che tenga conto dei cambiamenti intercorsi sui regimi fiscali della transazione. Superato definitivamente il progetto presentato per la realizzazione di campi da golf presso aree verdi annesse alla Villa Piccolomini. In corso di valutazione, da parte dei competenti uffici del dipartimento per la trasformazione urbana, un nuovo progetto. Forte Boccea Sulla possibilità di un utilizzo pubblico delle aree annesse al forte Boccea si è incentrato in questi mesi grande impegno del Municipio XIII che ha trovato motivazione e sostegno nell'azione degli assessorati al patrimonio e alle attività produttive di Roma Capitale. E grandi passi in avanti sono stati compiuti in poco tempo. La firma del protocollo d'intesa tra Roma Capitale, Agenzia del Demanio e Ministero della Difesa nell'agosto 2014 ha infatti già portato l'area del Forte Boccea nelle disponibilità di Roma Capitale. La Giunta Municipale, a valle di una campagna di confronto con le realtà associative che da anni si battono per questo obiettivo evitando speculazioni edilizie che erano alla base del processo di valorizzazione imboccato nella scorsa consiliatura, ha approvato una memoria di indirizzo che abbozza le basi per la progettazione complessiva che è in corso di elaborazione da parte del Dipartimento per la Trasformazione Urbana. Si è ipotizzato un progetto che preveda lo spostamento del mercato di via Urbano II su una porzione intermedia dell'area anche prevedendo eventualmente l'utilizzo dell'adiacente area i cui diritti di superficie sono a disposizione di Roma Capitale, l'adeguamento del sistema di viabilità alt. Largo Gregorio XIII, la realizzazione di parcheggi di superficie ed eventualmente sotterranei nella porzione più a ridosso della via Boccea, la realizzazione di un impianto sportivo comunale (prioritariamente una piscina coperta) nella porzione di area più lontana da via Boccea, la realizzazione di percorsi verdi fruibili dalla cittadinanza con la salvaguardia delle essenze arboree esistenti. Il percorso partecipato con le associazioni del territorio consentirà di valutare le destinazioni della struttura ottocentesca di Forte Boccea e degli edifici secondari esterni al Forte. Gli interventi post alluvione del gennaio 2014 Il periodo è stato caratterizzato da violente e continue piogge ed il Municipio XIII è stato sicuramente tra i più colpiti della città di Roma. In particolare gli eventi alluvionali del 30 e 31 gennaio 2014 hanno prodotto esondazioni, smottamenti e frane con danni ingenti sia al patrimonio pubblico che ad

11 edifici e proprietà private ma i ripetuti episodi temporaleschi dei mesi seguenti hanno in taluni casi aggravato precedenti situazioni. La gravità dei danni ha spinto l amministrazione comunale e municipale, nonché altri enti istituzionalmente competenti, a puntuali ed efficaci azioni che di seguito vengono riepilogate. La Giunta capitolina ha deliberato uno stanziamento di euro riservato alle famiglie dei Municipi più colpiti dal maltempo e tutte le domande presentate al municipio XIII, rientranti nei criteri previsti, sono state accolte. Tale contributo, già liquidato, è stato successivamente esteso anche a residenti in strade precedentemente non incluse nell elenco elaborato dal gabinetto del sindaco attraverso la pubblicazione di un secondo avviso pubblico. Alcuni istituti bancari, in particolare Banca Nazionale del Lavoro e Unicredit, hanno accettato l'invito del Sindaco di Roma a sospendere le rate dei mutui per i nuclei familiari che risiedono nelle zone colpite dalle esondazioni. La Camera di Commercio di Roma, nell ambito delle proprie finalità di supporto all economia del territorio e quale Ente preposto ad intervenire per garantire il normale funzionamento del sistema economico locale, ha istituito un Fondo Straordinario della dotazione di ,00 a sostegno delle imprese colpite dagli eventi alluvionali intervenuti nel territorio di Roma, che hanno cagionato un danno di rilevante entità all ordinario ciclo produttivo delle imprese del territorio. La Giunta Municipale si è subito adoperata, di concerto con la Giunta Comunale e i competenti uffici tecnici del municipio stesso nonchè dei dipartimenti comunali SIMU e Ambiente, nonostante la mancanza assoluta di fondi e una insufficiente se non totale mancanza di manutenzione ordinaria negli anni passati, per l'eliminazione di tutte le situazioni di pericolo venutesi a determinare. In questo quadro, superata la fase della prima emergenza, in meno di sei mesi, si è provveduto ad attivare il seguente quadro di interventi: Ripristino agibilità scuola dell'infanzia Padre Berardino Mastroianni a Casal Selce; Verifica sicurezza Ponte su Rio Galeria e riapertura via Pantan Monastero; Messa in sicurezza versante franato e riapertura al transito di via della Maglianella; Delimitazione versante franato e riapertura ai cittadini di Parco Giovanni Paolo I a via Moricca (Valle Aurelia); Messa in sicurezza muro crollato all'altezza della scuola dell'infanzia e riapertura via F. Schupfer; Rimozione tronchi altezza ponte via Boccea su Fosso della Maglianella; Messa in sicurezza versante franato e riapertura via Boccea alt. km 15 (confine con Municipio XIV); Rimozione fango proveniente dal soprastante Monte Ciocci e ripristino della viabilità di via di Valle Aurelia compreso capolinea ATAC adiacente stazione Metro A Valle Aurelia; Rimozione, in collaborazione con AMA e Ufficio di Gabinetto del Sindaco, di tutti i materiali ingombranti accumulatisi nelle zone oggetto di esondazione a seguito dello svuotamento di tutti i locali allagati;

12 Interventi di somma urgenza per manutenzione straordinaria di tratti stradali, rifacimenti raccolta acque meteoriche e pavimentazioni ammalorate su (esclusa rete di grande viabilità di competenza del Dipartimento SIMU): I. Via Don Carlo Gnocchi (fresatura e rifacimento) per un importo stimato di Euro ,00 II. Via di Valcannuta (fresatura e rifacimento) per un importo stimato di Euro ,00 III. Via Enrico Bondi (fresatura e rifacimento manto tratti) per un importo stimato di Euro ,00 IV. Via Nicolò V (fresatura e rifacimento) per un importo stimato di Euro ,00 V. Via Guido Calcagnini (fresatura e rifacimento) per un importo stimato di Euro ,00 VI. VII. VIII. IX. Via Santa Seconda (fresatura e rifacimento manto tratti) per un importo stimato di Euro ,00 Via Madonna del Riposo (fresatura e rifacimento manto tratti) per un importo stimato di Euro ,00 Via Casale delle Pantanelle (fresatura e rifacimento manto tratti) per un importo stimato di Euro ,00 Via del Quartaccio (fresatura e rifacimento manto tratti) per un importo stimato di Euro ,00 X. Piazza Ormea (Rifacimento rete di raccolta acque meteoriche, pavimentazione e cigli) per un importo stimato di Euro ,00 XI. Via Cardinal Garampi (fresatura e rifacimento manto tratti) per un importo stimato di Euro ,00 XII. Via Bra (fresatura e rifacimento manto tratti) per un importo stimato di Euro ,00 XIII. Via di Castel di Guido (fresatura e rifacimento manto tratti, bonifica cunette stradali) per un importo stimato di Euro ,00 XIV. Via di Villa Betania (fresatura e rifacimento) per un importo stimato di Euro ,00 XV. XVI. Via Luigi Galassi (fresatura e rifacimento manto tratti) per un importo stimato di Euro ,00 Via Aurelia (fresatura e rifacimento manto tratti) per un importo stimato di Euro ,00 E stata avviata una campagna di lavori di manutenzione, in parte con interventi di somma urgenza (per un importo stimato di Euro ,00), in parte con interventi diretti di soggetti privati frontisti, in parte del CBTAR, sulla rete dei fossi tra cui: I. Fosso dei Mimmoli o delle Campanelle/via del Quartaccio II. Fosso Fogaccia da Fosso della Maglianella a via Pietro Maria Giavina

13 III. IV. Fosso di Montespaccato dal fosso della Maglianella a via Boccea Fosso della Maglianella tra la via Boccea e il confine col Municipio XIV V. Fosso del Marmo tra via Monte del Marmo/svincolo GRA e via Casal del Marmo VI. VII. VIII. Fosso di Campomorto lungo l'asse via della Cellulosa/via Santa Seconda Fosso su via Casale delle Pantanelle Rio Galeria (a carico del Consorzio di Bonifica Tevere Agro Romano) Sono stati attivati interventi di somma urgenza per eliminazione di infiltrazioni, riparazione di danni e vari interventi di manutenzione straordinaria nelle seguenti scuole: I. Asilo nido Abracadabra di via Bra (Boccea). Impermeabilizzazione coperture, ripristino igienico sanitario, incapsulamento rimozione amianto coperture. Per un importo stimato di Euro ,80 II. Plesso scolastico Ilaria Alpi di via Decio Azzolino (Torrevecchia). Realizzazione nuova linea di smaltimento acque meteoriche, controllo impianto elettrico, ripristino igienico sanitario, revisione e sigillatura infissi esistenti. Per un importo stimato di Euro ,84 III. Plesso scolastico via Manetti (Valle Aurelia). Impermeabilizzazione coperture, ripristino igienico sanitario. Per un importo stimato di Euro ,45 IV. Asilo nido il Fantabosco di via Santa Seconda (Casalotti). Impermeabilizzazione coperture, rasatura e tinteggiatura pareti e soffitti ammalorati, controllo impianto elettrico, ripristino igienico sanitario, incapsulamento rimozione amianto coperture. Per un importo stimato di Euro ,27 V. Scuola dell'infanzia Il Giardino delle Idee di via F. Schupfer (Boccea). Impermeabilizzazione coperture, rasatura e tinteggiatura pareti e soffitti ammalorati, rifacimento muro perimetrale di sostegno. Per un importo stimato di Euro ,03 VI. VII. Plesso scolastico via Ormea (Casalotti). Revisione e pulizia delle linee di gronda delle coperture a falde, riparazione copertura del corridoio di unione dall'edificio principale alla palestra, sostituzione pannelli controsoffitto danneggiati, ripristino igienico sanitario. Per un importo stimato di Euro ,87 Asilo nido via Prelà (Montespaccato). Impermeabilizzazione coperture, ripristino igienico sanitario, fornitura e posa in opera pavimentazione esterna, incapsulamento rimozione amianto coperture. Per un importo stimato di Euro ,40 Sono stati attivati interventi di somma urgenza presso la sede centrale di via Aurelia 470 e la sede decentrata dei servizi sociali di via Adriano I del Municipio, nonché presso la sede della polizia Locale. Importo stimato Euro ,13. E stato attivato un intervento di somma urgenza per la messa in sicurezza del sottopasso di via della Maglianella/via di Brava altezza via Aurelia (a cura del dipartimento SIMU).

14 E stato attivato un intervento di somma urgenza per la messa in sicurezza del sovrappasso di via Leone XIII (Olimpica) su via Aurelia Antica (a cura del dipartimento SIMU). Sono stati attivati interventi di somma urgenza per lavori di manutenzione straordinaria (a cura del Dipartimento SIMU) presso le seguenti scuole: I. Plesso scolastico Anna Frank a Montespaccato (sostituzione infissi, rifacimenti bagni e altri interventi) II. Plesso scolastico di via Sodini a Castel di Guido (realizzazione mensa a norma e altri interventi) III. Asilo nido di piazza Borgoncini Duca a Gregorio VII (eliminazione amianto e altri interventi) E stato attivato un intervento, in collaborazione con le ditte di manutenzione ordinaria del dipartimento SIMU, di pulizia e disostruzione di tombini e caditoie nei tratti stradali più soggetti ad allagamento: I. Via Casal Selce tra via Pantan Monastero e via del Fosso Galeria II. Via Boccea tra GRA e via di Casalotti e alt. via Apricale III. Via Pineta Sacchetti alt. civ 57 IV. Via della Maglianella alt. GRA V. Via di Valle Aurelia E stato chiesto al competente Dipartimento di Roma Capitale di istituire un tavolo permanente con i Municipi, Consorzio di Bonifica Tevere Agro Romano e ARDIS finalizzato a chiarire ambiti di competenza e pianificare la necessaria manutenzione ordinaria di tutta la rete dei fossi cittadina nell'ambito di quanto previsto da Leggi e regolamenti. E stato chiesto al Dipartimento Ambiente, concluse le procedure di verifica circa la proprietà del pendio e i possibili interventi tecnici da eseguire, di provvedere ad una messa in sicurezza definitiva del versante di Monti di Creta franato il 31 gennaio scorso sul sottostante parco Giovanni Paolo I accesso da via Moricca (Valle Aurelia); E stato richiesto a Roma Capitale lo stanziamento dei fondi necessari a garantire un ottimale livello di manutenzione ordinaria del territorio. E stato avviato un nuovo monitoraggio su strade, scuole e patrimonio immobiliare al fine di determinare una nuova scala di priorità di interventi. La task force sul rischio idrogeologico Si è riunita per la prima volta a metà luglio 2014 la task force per la prevenzione e la mitigazione del rischio idrogeologico coordinata dall'assessorato ai lavori pubblici di Roma Capitale ed istituita con memoria di Giunta Capitolina il 7 luglio scorso allo scopo di far fronte ai sempre più frequenti dissesti che si verificano sul territorio di Roma. Il tavolo vede la partecipazione degli assessori capitolini all'ambiente e alla trasformazione urbana, l'assessore alle infrastrutture della Regione Lazio, la Provincia di Roma e i Presidenti

15 del Municipi X, XI, XIII, XIV e XV. Obiettivo è quello di pianificare e razionalizzare, con il coinvolgimento dei diversi attori istituzionali e tecnici competenti, le attività per la salvaguardia e l'equilibrio idrogeologico del territorio, spesso alterato dalle pesanti urbanizzazioni. A seguito dell'incontro avuto in assessorato ad inizio agosto la Direzione Territorio, Ambiente e Attività Produttive del Municipio XIII ha provveduto a redigere studi di fattibilità per rischio idrogeologico relativamente alle maggiori criticità presenti sul territorio. Lo studio effettuato dagli uffici e trasmesso alla Giunta per la prosecuzione dei lavori della task force ha riguardato, in prima battuta: RISCHIO FRANE: pendio dei Monti di Creta su parco Giovanni Paolo I (via Moricca); Scarpate stradali via di Castel di Guido; via Boccea (nei tratti in trincea) di competenza del dipartimento SIMU. RISCHIO IDRAULICO DA ESONDAZIONI: E' stata predisposta una mappatura del territorio dove sono stati evidenziati i fossi e i punti critici degli stessi con particolare riferimento a quelli in manutenzione al CBTAR (Fosso della Maglianella, Rio Galeria, Fosso del Campo, Fosso del Campomorto o della Porcareccia. RISCHIO ALLAGAMENTO: Elaborati studi di fattibilità per il potenziamento della rete di raccolta delle acque meteoriche di via del Quartaccio (stima Euro ,50), via di Santa Seconda (stima Euro ,00), via di Valcannuta (stima Euro ,16), via Aurelia Antica incrocio via Casali di S. Pio V (di competenza del Municipio XII), via di Valle Aurelia (stima Euro ,86), via Cornelia alt. via Gattinara (stima Euro ,00). Tale lavoro sarà completato dall'approvazione di una specifica Delibera e dalla richiesta ai Dipartimenti competenti di analoghe stime per interventi che esulano dalle competenze del Municipio. Tra questi: scarpate lungo via della Maglianella, raccolta acque meteoriche su via della Maglianella (vari tratti), via Mattia Battistini alt. Metro A/via Cardinal Massimi/via Lucio II, via Boccea alt. via Mattia Battistini, via Boccea alt. via Apricale, via Boccea alt. via Pantan Monastero (fosso del Campo), via Boccea alt. via Casal del Marmo/via della Maglianella (fosso della Maglianella). Altri interventi di edilizia scolastica Sono ora indicati altri interventi che hanno interessato plessi scolastici del Municipio nel periodo giugno 2013 dicembre 2014 in aggiunta ai già citati interventi di somma urgenza correlati ai fenomeni alluvionali del 31 gennaio 2014: Conclusi i lavori di riqualificazione e manutenzione straordinaria della scuola dell'infanzia comunale "Alberto Sordi" in via di Villadossola per un importo di Euro del dipartimento politiche scolastiche. Conclusi i lavori di riqualificazione e manutenzione straordinaria della scuola "Don Milani" di via Orbassano. Effettuati interventi di adeguamento alle normative VV.FF., sostituzione porte, riqualificazione ambienti interni, bagni e palestra per un importo di Euro ,14 (Somma Urgenza).

16 Avviato e completato un profondo intervento di manutenzione straordinaria e riqualificazione della scuola dell'infanzia Luna Sapiente (ex Livio Tempesta) in via di Casalotti 87/b. La ristrutturazione, possibile grazie al temporaneo spostamento dei bambini in altre scuole, ha interessato tutti gli ambienti interni compresi i bagni, gli esterni, e consente ora alla scuola finalmente di poter accedere ai fondi della parità scolastica. Conclusi i lavori di riqualificazione degli spazi esterni della scuola San Francesco d'assisi. Ancora in corso lavori di manutenzione straordinaria ed adeguamento normativo delle scuole dell'infanzia comunali presenti sul territorio del Municipio XIII Roma Aurelio per un importo di Euro fondi dipartimentali. Lavori di ristrutturazione e adeguamento normativo dell'immobile denominato "Boccea 271" con accesso da via di Valcannuta da adibire ad asilo nido. Importo di Euro fondi regionali e dipartimentali. Entro poche settimane la ripresa dei lavori per la realizzazione del secondo corpo di fabbrica. Pronto intervento e manutenzione ordinaria nelle scuole del municipio per un importo complessivo di circa Euro ,00 in più lotti successivi. Da sottolineare l'importante risultato raggiunto con l'eliminazione (dopo interventi eseguiti nei nidi di via Prelà, via Santa Seconda, piazza Borgoncini Duca e via Bra) dell'amianto ancora presente negli asili nido del Municipio XIII. Avviato un importante intervento di adeguamento alle normative antincendio di ben 11 scuole dell'infanzia comunali (Importo complessivo Euro ): I. Scuola Castel di Guido di via Sodini II. Scuola Padre B. Mastroianni di via Ponzone III. Scuola Millecolori di via Gregorio XI IV. Scuola La Punta di via P. De Francisci V. Scuola Piccoli Girasoli in via Luca Passi VI. Scuola Alberto Sordi di via di Villadossola VII. Scuola Carlo Evangelisti di via Cornelia VIII. Scuola Collina delle Muse di via Spallicci IX. Scuola S. Francesco d'assisi di piazza Borgoncini Duca X. Scuola Filastrocca Impertinente di via Albergotti XI. Scuola Il Giardino delle Idee di via F. Schupfer

17 Al via anche interventi di messa in sicurezza (Importo complessivo Euro ,00) per le scuole: I. Scuola Clementina Perone a Boccea II. Scuola Rosmini di via Del Vecchio a Valcannuta III. Scuola Marvasi di via Aurelia IV. Scuola Carlo Evangelisti di via Cornelia a Montespaccato Sono stati inoltre presentati, partecipando ad un bando della Regione Lazio sull'edilizia scolastica, progetti di manutenzione straordinaria (rifacimenti impianti, coperture, tinteggiature, riqualificazione ambienti interni ed esterni) per ulteriori 8 scuole e per un importo complessivo di Euro ,00: I. Scuola Anna Frank a Montespaccato II. Scuola ex Livio Tempesta a Casalotti III. Scuola Bramante, Largo San Pio V IV.Scuola Enrico Bondi a Montespaccato V. Scuola Rosmini a Valcannuta VI.Scuola Clementina Perone a Boccea VII. Scuola via Sodini a Castel di Guido VIII. Scuola Marvasi, via Aurelia Altri interventi realizzati: I. Scuola dell'infanzia "piccoli girasoli". Risoluzioni criticità area esterna. II. Scuola dell'infanzia Collina delle Muse. Sistemazione aree esterne, installazione tappeti antitrauma, riqualificazione giochi. III. Scuola Bondi. Sistemazione aree esterne, installazione tappeti antitrauma, riqualificazione giochi, piantumazione erba (in collaborazione con le famiglie). IV.Scuola Manetti. Demolizione e ricostruzione copertura ingresso scuola e ritinteggiature scuola dell'infanzia a seguito di rottura impianti antincendio e di riscaldamento (in corso). AMBIENTE E DECORO URBANO

18 Aperto al pubblico, dopo un importante intervento di riqualificazione che lo ha dotato di nuovi giochi e di una piccola pista di pattinaggio, il giardino "Vincenzo Paparelli" a Montespaccato. L'apertura e chiusura del giardino, anche e soprattutto al fine di salvaguardarlo dal vandalismo, è curata volontariamente dall'associazione "Amici del Monte" autorizzata dal Municipio. L'area cani di via di Torrevecchia/via O. Giove è stata dotata di un nuovo gazebo in legno e tutto il parco, in occasione della XVI giornata Europea per la Donazione degli Organi e per i Trapianti" è stato intitolato, alla presenza del sindaco Ignazio Marino e del papà Reginald, a Nicholas Green. A Benedetta Ciaccia, che precedentemente dava il nome allo stesso giardino, l'amministrazione di Roma Capitale ha voluto intitolare una strada in zona Selva Candida. Nei mesi scorsi la Giunta del Municipio XIII, unitamente a quelle dei Municipi I e XIV, si è schierata contro la realizzazione di un centro sportivo sulla sommità dello splendido polmone verde di Monte Ciocci (area di confine tra i tre municipi e sovrastante il quartiere di Valle Aurelia). Di fondamentale importanza per tutto il quadrante è stata l'apertura ai cittadini del parco lineare di Monte Ciocci (ricadente in territorio del Municipio XIV) in grado di collegare, grazie ad un percorso ciclopedonale di 5 chilometri che segue il percorso della FM 3, il quartiere di Valle Aurelia con Pineta Sacchetti, Torrevecchia e Monte Mario. Riqualificato, grazie alla partecipazione dei cittadini del quartiere ed un intervento della sovrintendenza capitolina, il giardino della Villa Romana di Casalotti in via Borgo Ticino. In analogia a quanto accade con il giardino Paparelli a Montespaccato l'apertura e chiusura del giardino è garantito, contro il vandalismo e il bivacco notturno, dall'opera volontaria di alcuni cittadini del quartiere e dai commercianti del mercato coperto di via Borgo Ticino. Collaudata ed aperta ai cittadini l'area giochi di via Casal Selce antistante la parrocchia e realizzata come opera a scomputo dal locale consorzio di recupero urbano. Completata la riqualificazione e la messa in sicurezza del bellissimo spazio verde, attrezzato con panchine e giochi per bambini, che unisce via delle Fornaci con viale delle Mura Aurelie (Gianicolo) e denominato dal Municipio "Belvedere delle Fornaci" per la splendida vista panoramica sulla cupola michelangiolesca di San Pietro e sul sottostante quartiere di Cavalleggeri. E' in corso la stipula di una convenzione tra il Dipartimento Ambiente ed alcune associazioni del territorio per l'apertura e chiusura volontaria del Belvedere da parte delle stesse. In corso l'allestimento, da parte del Dipartimento Ambiente, di un ulteriore spazio verde attrezzato per la cittadinanza in via Scaduto/via Cerretti. Riqualificato, dopo anni di abbandono e degrado, il Ninfeo di Villa Carpegna. Partecipazione alle iniziative messe in campo dalla rete di associazioni per il quarantennale del Parco del Pineto. Realizzata, in collaborazione con AMA, una campagna di informazione della cittadinanza sulle misure da dottare per contrastare la diffusione della zanzara tigre. Personale del Municipio e dell'ama ha presenziato alcuni gazebo allestiti nelle giornate di mercato in diversi quartieri e distribuito prodotti per la disinfestazione da zanzara tigre di chiusini, vasche e fognoli privati. Avviata la sperimentazione del progetto "Custodi del Verde" che vede anziani attivi impegnati nella custodia e piccolissima manutenzione di aree verdi e piazze del Municipio. Il progetto, che prevede uno

19 stretto collegamento tra l'associazione che organizza gli anziani, l'assessorato municipale all'ambiente, AMA e Servizio Giardini, ha per ora la durata sperimentale di tre mesi e ne verrà valutata l'efficacia al termine della sperimentazione. Attivato, nell'ambito delle politiche sociali del Municipio, un progetto sperimentale di tre mesi per il coinvolgimento di utenti seguiti dal D.S.M. della ASL RME in attività di pulizia e piccola manutenzione di piazze, strade e aree verdi del Municipio. Tale progetto, che vede il coinvolgimento di 12 ragazzi, coordinati e seguiti da personale esperto di una cooperativa, per due volte a settimane, ha consentito di pianificare una campagna di interventi su tutto il territorio del Municipio, da San Pietro a Valle Aurelia, Boccea, Valcannuta, Collina delle Muse, Montespaccato e Casalotti, per la bonifica di luoghi degradati e il ripristino di situazioni di ordine e decoro. Tale progettualità è stata già rifinanziata per altri tre mesi ed è in corso di svolgimento un bando pubblico per rendere permanente tali attività di coinvolgimento di soggetti fragili in attività di contrasto al degrado, cinque giorni la settimana per dodici mesi. Alla luce del notevole investimento del Municipio sulle attività per il contrasto al degrado e la promozione della cultura del decoro urbano, proprio per coordinare il complesso dei progetti attivati, la Giunta ha deciso di istituire un servizio denominato "Pronto Intervento Decoro", coordinato dall'assessorato all'ambiente e al decoro urbano, che preveda un numero di telefono ed una casella dedicati e ampiamente pubblicizzati tramite locandine, internet e tutti i possibili canali di comunicazione. Individuati nell'ambito del Parco dell'acquafredda, in collaborazione con l'assessorato al Patrimonio di Roma Capitale e l'ente Regionale Roma Natura, due ettari di terreno agricolo, ex Capitolo di San Pietro oggi proprietà di Roma Capitale, da destinare ad Orti Urbani di piccole dimensioni da assegnare mediante bando pubblico di cui ai regolamenti comunali disciplinanti la materia. PRIP Piano Regolatore Impianti Pubblicitari. Già nella fase preliminare alla stesura del testo varato dalla Giunta Comunale e in quella delle osservazioni al testo in via di approvazione da parte dell'assemblea Capitolina il Municipio XIII si è caratterizzato per le proposte avanzate. E' stato infatti il primo a schierarsi nella lotta a cartellone selvaggio (Risoluzione Consiglio Municipale n.4/2014) quando il PRIP non era ancora stato approvato, grazie ad un lavoro portato avanti di concerto con la commissione consiliare competente e con il confronto costante con VAS e Bastacartelloni, ed è stato il primo ad approvare in Giunta Municipale (Delibera G.M. n.7/2014) una delibera per l'attuazione a livello decentrato di quanto previsto dallo stesso. Sulla base di quanto previsto da detta delibera è stato richiesto al gruppo municipale di Polizia Locale un primo monitoraggio degli impianti pubblicitari abusivi sanzionati presenti sul territorio. Realizzate, in collaborazione con Gabinetto del Sindaco, PICS Polizia Roma Capitale ed AMA, campagne di bonifica radicale di aree degradate. Tra gli interventi principali quelli che hanno interessato le stazioni Metro Battistini e Valle Aurelia, l'area Don Carlo Gnocchi/via Piolti de Bianchi, le rampe di accesso al parcheggio Cornelia, l'area comunale abbandonata adiacente al parcheggio pubblico di via Santa Seconda. Organizzazione, in collaborazione con l'ufficio giardini, della Festa dell'albero. Nel 2013 al parco del Pineto con cittadinanzattiva sono state piantate una quercia, un frassino ed un acero. Nel 2014 al giardino pubblico di Valcannuta via Gregorio XI/via Crisafulli. Eseguito dal servizio giardini un programma di potature di cui si ricordano le seguenti strade: Viale di Valle Aurelia, via nuova delle Fornaci e via delle Fornaci, via Nicolò III, via Sant'Agatone Papa, via Cardinal

20 Cassetta, via San Fabiano, via Graziano, piazza Ormea, piazza Pio XI, via Nostra Signora di Lourdes, via Acquafredda, via Boccea alt. via Battistini, via della Stazione di San Pietro, via Mattia Battistini (in corso). RIFIUTI Pur non essendo quello della gestione del ciclo dei rifiuti un tema di competenza decentrata, il Municipio XIII, stante le criticità più volte riscontrate, ha svolto una costante azione di monitoraggio su tutti i quartieri, denunciato anche pubblicamente le inefficienze ed avanzato proposte finalizzate al miglioramento del sistema. E' evidente che le difficoltà che ancora si hanno sul sistema di raccolta sono dovute ad una complessità data dal combinato disposto della chiusura della discarica di Malagrotta, che pur era necessario chiudere non da ultimo per la necessità di provvedere alla riqualificazione della Valle Galeria, dell'entrata in vigore di sistemi di raccolta differenziata che presentavano, per scelte della precedente consiliatura, errori di pianificazione e deficit strutturali, nonché di illegalità clamorose nel sistema degli appalti, che via via stanno emergendo in questi giorni. Nel quadro di decisioni ereditato all'atto dell'insediamento si è avviata, a ridosso nel luglio 2013, la raccolta differenziata porta a porta nei quartieri di Valcannuta, Casal del Marmo e Collina delle Muse, Casal Selce, Castel di Guido. Va comunque rimarcato che il fatto di aver previsto tale modalità di raccolta "a macchia di leopardo" con quartieri distanti tra loro e circondati da quartieri con raccolta stradale (con cassonetti) abbia rappresentato un evidente errore di pianificazione commesso da chi ha contribuito ad approvarla. Le strade circostanti a tali zone PAP, presentando infatti ancora i cassonetti stradali, in alcune situazioni sono diventate il naturale luogo di conferimento per quanti non vogliano, non possano o non riescano a differenziare presso il proprio domicilio. Differentemente i quartieri PAP, proprio per l'eliminazione dei cassonetti stradali dalle vie, a distanza di poco tempo vanno a regime e già si presentano più puliti ed ordinati residuando solo la campana del vetro. Proprio in virtù di questo convincimento la Giunta del Municipio ha chiesto di cambiare la pianificazione dell'ama rispetto al passaggio del porta a porta dei quartieri successivi. Abbiamo infatti ravvisato il rischio che il passaggio al porta a porta dei quartieri periferici dell'adiacente Municipio XIV avrebbe chiuso su quattro lati Casalotti e aree limitrofe da zone con tale sistema con il rischio che i cassonetti presenti ancora dal lato del Municipio XIII potessero essere utilizzati, secondo la pratica prima ricordata, dai residenti circostanti. Siamo così riusciti ad ottenere il passaggio al sistema porta a porta di tutta la macro area che comprende Casalotti, Selva Candida (lato mun XIII), via Boccea km , Pantan Monastero e Maglianella. Tale passaggio, seguito ad una intensa campagna di comunicazione sui territori interessati, pur essendo ancora nelle prime fasi, già da i segnali di un sistema più efficace di quello con cassonetti stradali. Seguirà comunque un periodo di monitoraggio per la definizione di eventuali correttivi necessari e per il controllo su eventuali negligenze che portano a lasciare sacchetti lungo le strade. E' poi intendimento di questa Giunta chiedere via via il passaggio al porta a porta di tutta la zona Montespaccato/Acquafredda, così da saldare le zone già oggi servite da tale sistema di raccolta creando il più possibile una uniformità e compensando l'errore commesso con la pianificazione a macchia di leopardo. Permane la fragilità del sistema di raccolta stradale presente nelle zone più centrali del Municipio per il quale come Municipio abbiamo chiesto il potenziamento della raccolta di indifferenziato, tramite l'aumento

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI

Antonio Marrazzo. Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano IL SINDACO E LA GIUNTA INCONTRANO I CITTADINI Antonio Marrazzo Assessore al patrimonio, opere pubbliche e decoro urbano Attività dei diversi settori PROGETTI - N 101 - EDILIZIA SCOLASTICA tot 21.000.402,38 24% STRADE tot 12.155.500 23% ALLOGGI COMUNALI

Dettagli

Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico. Sala della Giostra 19/09/2015

Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico. Sala della Giostra 19/09/2015 Cittadini e Amministrazione insieme per progettare il nuovo volto del Centro Storico Sala della Giostra 19/09/2015 Presentazione Risultati - Il programma Accoglienza partecipanti e caffè di benvenuto Presentazione

Dettagli

Dipartimento Politiche per la riqualificazione delle periferie

Dipartimento Politiche per la riqualificazione delle periferie Piano della performance 0-0 Obiettivi assegnati al personale dirigente delle Strutture Dipartimento Politiche per la riqualificazione delle periferie Direttore della Struttura:Francesco Coccia Segretariato

Dettagli

Presentazione Programma Amministrativo. Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010

Presentazione Programma Amministrativo. Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010 Presentazione Programma Amministrativo Valle Talloria 23 marzo 2010 Ricca 25 marzo 2010 Diano Capoluogo 26 marzo 2010 FILOSOFIA E PRINCIPI ISPIRATORI DELLA LISTA N.1 INSIEME PER DIANO - al servizio della

Dettagli

COMITATO CITTADINO Colline e Valli di Pietralata CARTA DELLE PRIORITA 2010 ALLEGATI

COMITATO CITTADINO Colline e Valli di Pietralata CARTA DELLE PRIORITA 2010 ALLEGATI COMITATO CITTADINO Colline e Valli di Pietralata CARTA DELLE PRIORITA 2010 ALLEGATI 1. PARCO DI COLLINA LANCIANI. 2. REALIZZAZIONE PARCO PERTINI, DELLA LUDOTECA E DEL CENTRO ANZIANI 3. NUOVA VIABILITÀ

Dettagli

GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA

GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA a.s. 2014-2015 L.1 Prof. Vincenzo Ninni 1 FINALITA DEL CORSO IL CORSO DI GESTIONE DEL CANTIERE E SICUREZZA DELL AMBIENTE DI LAVORO HA IL COMPITO DI FORNIRE TUTTE LE INDICAZIONI

Dettagli

COMUNE DI SAN GIULIANO DI PUGLIA. La ricostruzione di San Giuliano di Puglia

COMUNE DI SAN GIULIANO DI PUGLIA. La ricostruzione di San Giuliano di Puglia La ricostruzione di San Giuliano di Puglia Cronologia avvenimenti 11.32 GIOVEDÌ 31 OTTOBRE 2002: un terremoto di 5,4 gradi della scala Richter fa tremare il Molise. La zona più colpita è San Giuliano di

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 4. Il quartiere Molise-Calvairate ha fatto emergere la necessità di uno

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 4. Il quartiere Molise-Calvairate ha fatto emergere la necessità di uno Sintesi degli incontri di ascolto di Zona 4 Molise Calvairate, Ortomercato Il quartiere Molise-Calvairate ha fatto emergere la necessità di uno spazio di aggregazione, di promozione culturale e di documentazione,

Dettagli

Il Progetto Scuola è sempre stato un punto importante nel programma del Comune.

Il Progetto Scuola è sempre stato un punto importante nel programma del Comune. SCUOLA CULTURA SPORT ASSOCIAZIONISMO VOLONTARIATO Il Progetto Scuola è sempre stato un punto importante nel programma del Comune. L Amministrazione intenderà: garantire spazi sicuri, curati e funzionali

Dettagli

COMUNE DI COMACCHIO. Provincia di Ferrara. Settore Territorio e Sviluppo Economico

COMUNE DI COMACCHIO. Provincia di Ferrara. Settore Territorio e Sviluppo Economico COMUNE DI COMACCHIO Provincia di Ferrara Settore Territorio e Sviluppo Economico Allegato A STUDI DI FATTIBILITA - PROGRAMMA MANUTENZIONI INTERVENTI PIANO OPERE PUBBLICHE ANNO 2014 0. PREMESSE Il programma

Dettagli

Comune di Fano - Piano Triennale delle spese in c/capitale 2014-2016

Comune di Fano - Piano Triennale delle spese in c/capitale 2014-2016 01) Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 05) S e r v i z i o Gestione dei beni demaniali e patrimoniali 01) INTERVENTO Acquisizione di beni immobili 20105101 MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA. Sindaco e Giunta Comunale

STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA. Sindaco e Giunta Comunale STRUTTURA ORGANIZZATIVA DEL COMUNE DI CIVITAVECCHIA ARCHITETTURA DELLA MACROSTRUTTURA Staff del Sindaco Sindaco e Giunta Comunale Polizia Locale Segreteria Generale OIV Gabinetto del Sindaco Servizi Finanziari

Dettagli

Comune di Ossona. 16 Progetti

Comune di Ossona. 16 Progetti Comune di Ossona 16 Progetti Scheda di progetto 1/16 Nuove aree verdi attrezzate Cittadini Risulta evidente in Ossona la scarsità di spazi verdi attrezzati di gioco dei bambini e di incontro di genitori.

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Premessa L Amministrazione Comunale di Matino ha incaricato il sottoscritto Arch. Daniele Cataldo a redigere il seguente progetto definitivo-esecutivo (al fine della realizzazione

Dettagli

Il potenziamento del nodo ferroviario di Torino e l abbassamento del piano del ferro

Il potenziamento del nodo ferroviario di Torino e l abbassamento del piano del ferro Il potenziamento del nodo ferroviario di Torino e l abbassamento del piano del ferro Principali obbiettivi: - creare nell area metropolitana un sistema di trasporto pubblico integrato; - migliorare la

Dettagli

Comune di Ponte di Piave Provincia di Treviso Ufficio Segreteria

Comune di Ponte di Piave Provincia di Treviso Ufficio Segreteria Comune di Ponte di Piave Provincia di Treviso Ufficio Segreteria p.e.c.: protocollo.comune.pontedipiave.tv@pecveneto.it 31047 Piazza Garibaldi 1 Tel. 0422 858914-916 Fax 0422 857455 http://www.pontedipiave.com

Dettagli

QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE

QUADRO DI SINTESI PER CATEGORIE DI OPERE Scheda 1 QUADRO DI NTE PER CATEGORIE DI OPERE TIPOLOGIA DI INTERVENTO (TABELLA 1) Codice CATEGORIE DI OPERE (TABELLA 2) Codice FINALITA' E RISULTATI ATTE Fabbisogno espresso in valori Assoluti Risorse

Dettagli

PeR LAVORI. ESTATe 2008. COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici

PeR LAVORI. ESTATe 2008. COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici COMUNE DI CURTAROLO Assessorato ai Lavori Pubblici Poste Italiane Spa Tassa pagata Invii senza indirizzo AUT. DC/DCI/PD/7919/00/CS del 27-10-00 A tutte le Famiglie del Comune di Curtarolo ESTATe 2008 APeRTI

Dettagli

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE

C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Allegato A C I T T À D I S P I N E A ARTICOLAZIONE DEGLI UFFICI DI MASSIMA DIMENSIONE (MACROSTRUTTURA) E RELATIVE MACRO COMPETENZE Settore PROGRAMMAZIONE E FINANZA SUPPORTO ALLA DIREZIONE GENERALE - Programmazione

Dettagli

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI

PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI PROGRAMMA UNIONE EUROPEA OPERATIVO REGIONE LAZIO FONDI EUROPEI COMUNE DI FONDI LETTERA AI CITTADINI Cari concittadini, il presente lavoro è redatto per approfondire la conoscenza degli interventi previsti

Dettagli

I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA

I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA Casa dell Architettura - Roma 24 gennaio 2013 USO PUBBLICO DELLE CASERME progetti di città nelle aree militari in dismissione I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA Coordinamento Cittadino Progetto

Dettagli

COMUNE DI GENOVA. Progetto Integrato PRA MARINA

COMUNE DI GENOVA. Progetto Integrato PRA MARINA COMUNE DI GENOVA Progetto Integrato PRA MARINA 1 Obiettivo Restituire agli abitanti di Prà l accesso alla Fascia di Rispetto. A questo si legano le esigenze di alleviare il peso di un traffico eccessivo

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA PROGRAMMA DEI LAVORI PUBBLICI E OPERE PUBBLICHE PIANO TRIENNALE 2006 2007 2008 ELENCO ANNUALE 2006

SETTORE LAVORI PUBBLICI SCHEMA PROGRAMMA DEI LAVORI PUBBLICI E OPERE PUBBLICHE PIANO TRIENNALE 2006 2007 2008 ELENCO ANNUALE 2006 Comune di Follonica SETTORE LAVORI PUBBLICI il Comune di follonica è certificato ISO 14.001/96 SCHEMA PROGRAMMA DEI LAVORI PUBBLICI E OPERE PUBBLICHE PIANO TRIENNALE 2006 2007 2008 ELENCO ANNUALE 2006

Dettagli

Comune di Urbino Provincia di Pesaro e Urbino Prefettura - U.t.G. di Pesaro e Urbino Comune di Pesaro Comune di Fano

Comune di Urbino Provincia di Pesaro e Urbino Prefettura - U.t.G. di Pesaro e Urbino Comune di Pesaro Comune di Fano PROTOCOLLO D'INTESA SULLA RETE PER LA SICUREZZA E LA QUALITA DELLA VITA tra la Prefettura di Pesaro e Urbino, la Provincia di Pesaro e Urbino, i Comuni di Pesaro, Urbino, Fano. Il Prefetto di Pesaro e

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 2. Tra le esigenze raccolte relativamente alla Zona nella sua totalità si

Sintesi degli incontri di ascolto di. Zona 2. Tra le esigenze raccolte relativamente alla Zona nella sua totalità si Sintesi degli incontri di ascolto di Zona 2 Tra le esigenze raccolte relativamente alla Zona nella sua totalità si segnala la richiesta di: Recuperare edifici ed aree di proprietà comunale in stato di

Dettagli

Città di Follonica I LAVORI PUBBLICI

Città di Follonica I LAVORI PUBBLICI Città di Follonica I LAVORI PUBBLICI Impianto natatorio : piscina comunale L impianto è stato aperto nel novembre 2007, dopo anni di chiusura. Gli investimenti realizzati, pari a circa 1.700.000, sono

Dettagli

MANUTENZIONE EDIFICI ISTRUZIONE

MANUTENZIONE EDIFICI ISTRUZIONE Centro di responsabilità n. 01.601 Manutenzioni Responsabile: arch. Massimiliano Filipozzi Programma RPP n.1 Area Organizzativa: Gestione Territorio Servizio Organizzativo di Riferimento Manutenzione Reti

Dettagli

PIANO INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

PIANO INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE PIANO INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE PROCEDURA OPERATIVA: RISCHIO IDRAULICO Versione 0.0 del 01.07.2011 Redazione a cura di: Corpo Polizia Municipale Reno-Galliera GENERALITA Evento: Alluvione o esondazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL BILANCIO PARTECIPATO 2015. Capo I - Disposizioni generali

REGOLAMENTO COMUNALE DEL BILANCIO PARTECIPATO 2015. Capo I - Disposizioni generali Comune di c Caronno Pertusella Provincia di Varese Iniziativa del Sindaco di Caronno Pertusella coordinata da Marco Giudici: Assessore Bilancio, Tributi, Attività Economiche Produttive, Tempo Libero. REGOLAMENTO

Dettagli

Ex Fondo investimenti minori. Avanzo di amministrazione 200.000 131.111 68.889 30.000 30.000 40.000 40.000 20.000 19.500 500 1036

Ex Fondo investimenti minori. Avanzo di amministrazione 200.000 131.111 68.889 30.000 30.000 40.000 40.000 20.000 19.500 500 1036 Cod. Int. Prog. Cap. Oggetto Importo iniziale (Cap. 1133 le concessioni Fondo 2010201 1 10 3015 INTERVENTI DI ADEGUAMENTO DEGLI SPAZI DEL COMPLESSO DENOMINATO "CASA GRANDI" SITO IN TUENNO (P.ED. 355 C.C.

Dettagli

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE LIGURIA COMUNE DI GENOVA P.O.R. LIGURIA (2007-2013) ASSE 3 - SVILUPPO URBANO COMUNE PROPONENTE GENOVA

UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE LIGURIA COMUNE DI GENOVA P.O.R. LIGURIA (2007-2013) ASSE 3 - SVILUPPO URBANO COMUNE PROPONENTE GENOVA UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE LIGURIA COMUNE DI GENOVA P.O.R. LIGURIA (2007-2013) ASSE 3 - SVILUPPO URBANO COMUNE PROPONENTE GENOVA PROGETTO INTEGRATO SAMPIERDARENA I Progetti Integrati nel

Dettagli

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino 13/286 Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino ASSUNZIONE DI UN FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO RESIDUO CORRELATO ALLA REALIZZAZIONE DEL CENTRO DEL DESIGN

Dettagli

PROGETTO ROTATORIA INCROCIO VIA CIRCONVALLAZIONE MERIDIONALE VIA BRAMANTE LARGO UNITA' D'ITALIA.

PROGETTO ROTATORIA INCROCIO VIA CIRCONVALLAZIONE MERIDIONALE VIA BRAMANTE LARGO UNITA' D'ITALIA. PROGETTO ROTATORIA INCROCIO VIA CIRCONVALLAZIONE MERIDIONALE VIA Direttore Lavori Pubblici e Qualità Urbana: Arch. Daniele Fabbri Responsabile Unico del Procedimento: Ing. Alberto Dellavalle Progettista

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

Direttore della Direzione Gestione risorse e valorizzazione del patrimonio: Antonello Mori

Direttore della Direzione Gestione risorse e valorizzazione del patrimonio: Antonello Mori Piano della performance -2013 Allegato E Obiettivi assegnati al personale dirigente delle Strutture Sovrintendenza Capitolina Sovrintendente: Umberto Broccoli Direttore della Direzione Tecnico Territoriale:

Dettagli

progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale

progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale progetto scandellara interventi di trasformazione urbana in San Vitale fe r ma t a S. R it a via ma ssaren ti Nella zona intorno a via Scandellara (tra via del Terrapieno, la ferrovia Sfm Veneta e la

Dettagli

3. Il rapporto tra il Piano triennale delle opere pubbliche e il Piano dei servizi. 3.1. Qualche considerazione di carattere normativo e programmatico

3. Il rapporto tra il Piano triennale delle opere pubbliche e il Piano dei servizi. 3.1. Qualche considerazione di carattere normativo e programmatico 3. Il rapporto tra il Piano triennale delle opere pubbliche e il Piano dei servizi 3.1. Qualche considerazione di carattere normativo e programmatico La Lr. 12/2005 per il governo del territorio individua

Dettagli

LINEE PROGRAMMATICHE DI GOVERNO rese dal Sindaco dott. Mario Battistuta nella seduta del 6 luglio 2011

LINEE PROGRAMMATICHE DI GOVERNO rese dal Sindaco dott. Mario Battistuta nella seduta del 6 luglio 2011 LINEE PROGRAMMATICHE DI GOVERNO rese dal Sindaco dott. Mario Battistuta nella seduta del 6 luglio 2011 Il sociale continuare l'associazione con gli altri Comuni del Distretto di Codroipo; sostenere l'operato

Dettagli

C O M U N E D I B A R A D I L I PROVINCIA DI ORISTANO Via Vittorio Emanuele, 5 09090 Baradili (OR)

C O M U N E D I B A R A D I L I PROVINCIA DI ORISTANO Via Vittorio Emanuele, 5 09090 Baradili (OR) C O M U N E D I B A R A D I L I PROVINCIA DI ORISTANO Via Vittorio Emanuele, 5 09090 Baradili (OR) Tel 0783 95095 Sito internet www.comune.baradili.or.it Fax 0783 95355 Cod.Fisc. 80007220959 Partita Iva

Dettagli

Curriculum vitae Informazioni personali. LUOGO E DATA DI NASCITA ROMA, 6 Febbraio 1965

Curriculum vitae Informazioni personali. LUOGO E DATA DI NASCITA ROMA, 6 Febbraio 1965 Curriculum vitae Informazioni personali COGNOME GAUDIO NOME RODOLFO LUOGO E DATA DI NASCITA ROMA, 6 Febbraio 1965 AMMINISTRAZIONE ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA INCARICO ATTUALE Dirigente dell Unità di Gestione

Dettagli

Ex lanca Livrini, sottoscritta la convenzione tra Comune e Legambiente [1]

Ex lanca Livrini, sottoscritta la convenzione tra Comune e Legambiente [1] Ex lanca Livrini, sottoscritta la convenzione tra Comune e Legambiente [1] Venerdì 15 novembre, tra il Comune di Cremona rappresentato dall assessore alle Politiche Ambientali Carlo Loffi, e l Associazione

Dettagli

PRUSST Area urbana di Ancona Pagina 1 CRONOPROGRAMMA allegato all'accordo Quadro

PRUSST Area urbana di Ancona Pagina 1 CRONOPROGRAMMA allegato all'accordo Quadro 1 8.1 Sistemazione Fiume Esino e Fosso Acquaticcio 2 8.1 sub1 Sistemazione Fiume Esino 3 Progettazione definitiva 4 Progettazione esecutiva 5 Esecuzione lavori 6 8.1 sub2 Sistemazione Fosso Acquaticcio

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ ARACELI SAN FRANCESCO SANT ANDREA

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ ARACELI SAN FRANCESCO SANT ANDREA TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ ARACELI SAN FRANCESCO SANT ANDREA INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati nei

Dettagli

'Ez año BU 5. Comune di Inverigo LINEE PROGRAMMATICHE DI GOVERNO 2011-2016 25 OTTOBRE 2011

'Ez año BU 5. Comune di Inverigo LINEE PROGRAMMATICHE DI GOVERNO 2011-2016 25 OTTOBRE 2011 L_ 1 `_ -F ' f. _ L/ 1 I BU 5 'Ez año Comune di Inverigo LINEE PROGRAMMATICHE DI GOVERNO 2011-2016 ELEZIONI DEL 15 E 16 MAGGIQ 2011 25 OTTOBRE 2011 ai. H/ úiscúíü"'7.7 i ÈL É' i ceurnonssrnn RIBOLDI SINDACO

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ SAN FELICE SAN LAZZARO VIALE MILANO

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ SAN FELICE SAN LAZZARO VIALE MILANO TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ SAN FELICE SAN LAZZARO VIALE MILANO INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati nei

Dettagli

Elenco per priorità generale

Elenco per priorità generale Comune di Isola Delle Femmine Elenco per priorità generale Triennio di riferimento 2009-2011 Reti distribuzione energia elettrica e gas Interventi volti all'autoproduzione energetica per i seguenti edifici

Dettagli

Comitati di Quartiere e Periferie

Comitati di Quartiere e Periferie Comitati di Quartiere e Periferie ( Documento consegnato al presidente del Comitato Q6 il 14/02/2014 ). Lavori eseguiti: 1. Rotatoria di via Mantova; 2. Ripristino impianto di irrigazione di parco Asia;

Dettagli

Comune di Galzignano Terme (Prov. Pd)

Comune di Galzignano Terme (Prov. Pd) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di Galzignano Terme (Prov. Pd) Votazioni del giorno 26 e 27 maggio

Dettagli

SANTO STEFANO DI CAMASTRA

SANTO STEFANO DI CAMASTRA COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA Provincia di Messina PROGETTO ESECUTIVO PER I LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DEGLI SPAZI DEL SENSO CIVICO PON FESR SICUREZZA E SVILUPPO - OBIETTIVO CONVERGENZA 2007/2013

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Quarto Incontro di ascolto in Zona 2 Centro Socio Ricreativo, via Sammartini 71/73 28 settembre 2015

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Quarto Incontro di ascolto in Zona 2 Centro Socio Ricreativo, via Sammartini 71/73 28 settembre 2015 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Quarto Incontro di ascolto in Zona 2 Centro Socio Ricreativo, via Sammartini 71/73 28 settembre 2015 Il quarto incontro di ascolto con i cittadini della zona

Dettagli

Comune di Tradate. Bilancio di previsione 2015 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CENTRO DI COSTO UFFICIO TECNICO

Comune di Tradate. Bilancio di previsione 2015 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CENTRO DI COSTO UFFICIO TECNICO Comune di Tradate Bilancio di previsione 2015 PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE CENTRO DI COSTO UFFICIO TECNICO Riferimenti Peg Centro di costo n. 901 Ufficio Tecnico Responsabile Centro di costo Geom. Cristina

Dettagli

MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA

MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA Elenco della macro struttura: Organi di riferimento Staff Sindaco e/o Giunta Strutture di secondo livello di staff 1) Servizio Polizia Municipale 2) Servizio Legale

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ FERROVIERI SAN GIORGIO SANT AGOSTINO

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ FERROVIERI SAN GIORGIO SANT AGOSTINO TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ FERROVIERI SAN GIORGIO SANT AGOSTINO INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati

Dettagli

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO)

Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) ELEZIONE DEL SINDACO E DEL CONSIGLIO COMUNALE (Art. 71, comma 2, D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267) (Comuni sino a 15.000 abitanti) Comune di CASTAGNETO PO (Prov. TORINO) Votazioni del giorno 25/05/2014 P

Dettagli

CAPITOLATO DI GARA Oggetto

CAPITOLATO DI GARA Oggetto CAPITOLATO DI GARA Oggetto: Gara per l aggiudicazione del contratto di appalto misto così come definito dall art. 14, commi 1 e 3, del decreto legislativo n. 163/2006 e s.m.i. esperita mediante procedura

Dettagli

Gestione e controllo dell ambiente. Enrico Stronati Assessore all ambiente

Gestione e controllo dell ambiente. Enrico Stronati Assessore all ambiente Gestione e controllo dell ambiente Enrico Stronati Assessore all ambiente Indice degli argomenti Controlli ambientali del territorio Decoro urbano Energie rinnovabili + compostaggio Piano di Azione per

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici IV Incontro di ascolto in Zona 1 CAM Falcone e Borsellino - corso Garibaldi, 27 24 settembre 2015

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici IV Incontro di ascolto in Zona 1 CAM Falcone e Borsellino - corso Garibaldi, 27 24 settembre 2015 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici IV Incontro di ascolto in Zona 1 CAM Falcone e Borsellino - corso Garibaldi, 27 24 settembre 2015 All incontro hanno preso parte 34 persone, di cui 19 donne e

Dettagli

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA

CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA CITTA DI PIAZZOLA SUL BRENTA INVESTIMENTI SULLE OPERE PUBBLICHE I contenuti qui esposti sono stati presentati alla cittadinanza nelle serate: Tremignon 9 DICEMBRE 2014 Presina 10 DICEMBRE 2014 Vaccarino

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Il progetto di Variante al Piano Urbanistico Particolareggiato PUA con l isolato "D2.1 2118" prevede l'adeguamento del P.P.E. già convenzionato alle previsioni urbanistiche

Dettagli

COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE

COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE COMUNE DI COMABBIO Provincia di Varese REGOLAMENTO FOGNATURA COMUNALE Art. 1 - PREMESSA Gli articoli che compongono il presente regolamento, ancorchè prevedano oneri a carico degli utenti del servizio

Dettagli

155 6 0 - DIREZIONE MANUTENZIONE INFRASTRUTTURE E VERDE PUBBLICO - SETTORE OPERE IDRAULICO - SANITARIE ORDINANZA DEL SINDACO

155 6 0 - DIREZIONE MANUTENZIONE INFRASTRUTTURE E VERDE PUBBLICO - SETTORE OPERE IDRAULICO - SANITARIE ORDINANZA DEL SINDACO 155 6 0 - DIREZIONE MANUTENZIONE INFRASTRUTTURE E VERDE PUBBLICO - SETTORE OPERE IDRAULICO - SANITARIE ORDINANZA DEL SINDACO N. ORD-2014-26 DATA 04/02/2014 OGGETTO: OGGETTO: CONVALIDA DI SGOMBERO CAUTELATIVO,

Dettagli

RAPPORTO PRELIMINARE PER LA VERIFICA DI ASSOGGETTIBILITÀ ALLA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS) - ART. 12 D.L. N. 4/2008

RAPPORTO PRELIMINARE PER LA VERIFICA DI ASSOGGETTIBILITÀ ALLA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS) - ART. 12 D.L. N. 4/2008 AREE DI RIQUALIFICAZIONE URBANA DI CONNESSIONE DEI MARGINI URBANI CALISESE VIA MALANOTTE COMP. OVEST 08/10 AT2-AT5 COMMITTENTE: LA CALISESE IMMOBILIARE SRL SANTERINI GAETANO DI SANTERINI MARIA E C SAS

Dettagli

LAVORI PUBBLICI - EFFETTUATI DAL 2006 AL 2009 2006/2007

LAVORI PUBBLICI - EFFETTUATI DAL 2006 AL 2009 2006/2007 LAVORI PUBBLICI - EFFETTUATI DAL 2006 AL 2009 Nr. DESCRIZIONE IMPORTO LAVORI DESCRIZIONE AGGIUNTIVA ATTUAZIONE 2006/2007 Bonifica alberi alto fusto - Cimitero Comunale 11.136,00 a carico del Comune 11.136,00

Dettagli

Primo Incontro di ascolto in Zona 2

Primo Incontro di ascolto in Zona 2 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici Primo Incontro di ascolto in Zona 2 Cascina Cattabrega,via Trasimeno 49 20 luglio 2015 All incontro hanno preso parte 36 persone. I partecipanti sono stati 25

Dettagli

COSTRUIAMO LA CAPITALE DEI DIRITTI, DEL LAVORO E DELLA SOLIDARIETA

COSTRUIAMO LA CAPITALE DEI DIRITTI, DEL LAVORO E DELLA SOLIDARIETA UIL DI ROMA E DEL LAZIO COSTRUIAMO LA CAPITALE DEI DIRITTI, DEL LAVORO E DELLA SOLIDARIETA Il Bilancio di previsione 2015 continua a risentire di una mancanza di strategia e di visione del futuro della

Dettagli

In corso di esecuzione (non collaudati) Intervento Importo Note Adeguamento strutturale copertura tratto terminale del torrente Bisagno: 1 lotto.

In corso di esecuzione (non collaudati) Intervento Importo Note Adeguamento strutturale copertura tratto terminale del torrente Bisagno: 1 lotto. In corso di esecuzione (non collaudati) Adeguamento strutturale copertura tratto terminale del torrente Bisagno: 1 lotto. 85.500.000,00 Lavori iniziati nel 2004; fine prevista dicembre 2011. Fondi statali/regionali/

Dettagli

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ VILLAGGIO DEL SOLE

TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ VILLAGGIO DEL SOLE TANTI QUARTIERI, UNA CITTÀ VILLAGGIO DEL SOLE INDICAZIONI UTILI PER LA LETTURA DELLE SCHEDE La scheda è divisa in due parti. Nella prima parte sono elencati gli interventi realizzati nei quartieri interessati

Dettagli

Premessa percorso municipale, Conferenza Urbanistica Cittadina, Carta dei valori municipali parte generale schede progetto

Premessa percorso municipale, Conferenza Urbanistica Cittadina,  Carta dei valori municipali parte generale  schede progetto Premessa Il percorso municipale, che porterà alla Conferenza Urbanistica Cittadina, prevede la raccolta dei materiali progettuali, riguardanti tutta l area municipale, da acquisire nel corso delle riunioni

Dettagli

RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006

RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006 RENDICONTO DI GESTIONE PARCO E VILLA REALE DI MONZA - ANNO 2006 ENTRATE CODICE RISORSA DESCRIZIONE RISORSA ACCERTATO 3010440 PROVENTI DIVERSI PARCO E VILLA REALE 6.015,00 3020520 FITTI REALI DI FONDI RUSTICI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE E PER LE TRASMISSIONI IN STANDARD DVB-H

REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE E PER LE TRASMISSIONI IN STANDARD DVB-H Comune di Padova REGOLAMENTO COMUNALE PER L INSTALLAZIONE E L ESERCIZIO DEGLI IMPIANTI PER LA TELEFONIA MOBILE E PER LE TRASMISSIONI IN STANDARD DVB-H Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it

Il piano generale di sviluppo 2010-2014. Città di Seriate - www.comune.seriate.bg.it Il piano generale di sviluppo 2010-2014 1 Cos è il piano generale di sviluppo Uno degli strumenti di programmazione e di rendicontazione finanziaria di mandato Citato (solamente citato) in due norme sull

Dettagli

Scuola Michele Pironti : la decisione

Scuola Michele Pironti : la decisione Scuola Michele Pironti : la decisione La decisione di ricostruire la Scuola è stato un atto dovuto. La relazione finale sullo stato di sicurezza del vecchio edificio scolastico rilevò un elevato grado

Dettagli

Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini:

Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini: Il Piano di Salvaguardia della Balneazione di Rimini: un esempio virtuoso di collaborazione fra Istituzioni e Gestore per il miglioramento degli standard ambientali Luca Migliori Responsabile Ingegneria

Dettagli

PROGRAMMA N. 3: PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SOSTENIBILITA

PROGRAMMA N. 3: PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SOSTENIBILITA PROGRAMMA N. 3: PER L AMBIENTE, L ENERGIA E LA SOSTENIBILITA 31 32 PROGETTO 3.1: TUTELA DELL AMBIENTE OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2014-2016 Titolo obiettivo 1: Contrasto all inquinamento atmosferico ed elettromagnetico

Dettagli

PROVVEDIMENTO DEL SINDACO N. ORD-2014-345 DATA 09/12/2014

PROVVEDIMENTO DEL SINDACO N. ORD-2014-345 DATA 09/12/2014 101 0 0 - DIREZIONE GABINETTO DEL SINDACO PROVVEDIMENTO DEL SINDACO N. ORD-2014-345 DATA 09/12/2014 OGGETTO: NOMINA DELL ASSESSORE EMANUELE PIAZZA E RIDEFINIZIONE DELLE DELEGHE ASSESSORILI 09/12/2014 Il

Dettagli

COMUNE DI PATERNO (PZ) COMPLETAMENTO OPERE DI URBANIZZAZIONE AREA P.I.P P.I.T. Val d Agri (PZ) MISURA IV.1

COMUNE DI PATERNO (PZ) COMPLETAMENTO OPERE DI URBANIZZAZIONE AREA P.I.P P.I.T. Val d Agri (PZ) MISURA IV.1 RELAZIONE GENERALE PREMESSA La presente relazione è relativa al progetto esecutivo di un interevento di completamento delle opere di urbanizzazione primaria dell area relativa al vigente Piano degli Insediamenti

Dettagli

Pulizia e manutenzione del verde pubblico in Brucoli, scuole ed aree extra urbane di Augusta 16 3 43.725,09

Pulizia e manutenzione del verde pubblico in Brucoli, scuole ed aree extra urbane di Augusta 16 3 43.725,09 Ente gestore comune di CAP Numero PROVINCIA cantiere Augusta 96011 SR 028/SR Augusta 96011 SR 029/SR Augusta 96011 SR 030/SR Tipologia di intervento N soggett i previsti Durata program mi Costo complessivo

Dettagli

Ambito AC 7 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI

Ambito AC 7 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI Ambito AC 7 1. CARATTERI FISICI E CONDIZIONI AMBIENTALI Localizzazione: l ambito urbano è collocato intorno all asse della via Emilia nella porzione est rispetto al centro città. In particolare esso è

Dettagli

S.G.M. geologia e ambiente. progettazione e realizzazione opere edili

S.G.M. geologia e ambiente. progettazione e realizzazione opere edili S.G.M. geologia e ambiente progettazione e realizzazione opere edili SCAVI E MOVIMENTI TERRA, DEMOLIZIONI, OPERE DI URBANIZZAZIONE, ACQUEDOTTI E FOGNATURE, TRATTAMENTO ACQUE REFLUE, IMPIANTI ELETTRICI,

Dettagli

Progetto Civico PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2015. Palombara, Maggio 2015 [Selezionare la data]

Progetto Civico PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2015. Palombara, Maggio 2015 [Selezionare la data] Progetto Civico PROGRAMMA ELETTORALE AMMINISTRATIVE 2015 Palombara, Maggio 2015 [Selezionare la data] URBANISTICA Progetto civico si propone di realizzare i seguenti obiettivi per l area urbanistica :

Dettagli

Dipartimento Ambiente ORDINANZA SINDACALE

Dipartimento Ambiente ORDINANZA SINDACALE Dipartimento Ambiente ORDINANZA SINDACALE Per l'individuazione del sito di proprietà comunale ex autoparco in via Brin per lo stoccaggio provvisorio e la trasferenza dei rifiuti attualmente giacenti sul

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA CITTADINA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE AUTONOME STATALI E PARITARIE DELL INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Finalità 1.1 Il

Dettagli

Relazione sull attività dell Associazione per l anno 2009 e programmi per il 2010

Relazione sull attività dell Associazione per l anno 2009 e programmi per il 2010 Relazione sull attività dell Associazione per l anno 2009 e programmi per il 2010 PARTE PRIMA: LE INIZIATIVE E LE REALIZZAZIONI DEL 2009 Nel corso del 2009 hanno aderito o rinnovato l iscrizione 78 soci

Dettagli

Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A RELAZIONE

Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A RELAZIONE Comune di A C Q U A V I V A P I C E N A Intervento edilizio di: i n t e r v e n t o d i a d e g u a m e n t o d e l c e n t r o d i i n f o r m a z i o n e t u r i s t i c a Ubicato in: piazza San Niccolo

Dettagli

COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO MODENA EST Via M. Tesi, 1209 41059 ZOCCA (MO) Tel. 059/987270 Fax 059/986432

COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO MODENA EST Via M. Tesi, 1209 41059 ZOCCA (MO) Tel. 059/987270 Fax 059/986432 COMUNITA MONTANA DELL APPENNINO MODENA EST Via M. Tesi, 1209 41059 ZOCCA (MO) Tel. 059/987270 Fax 059/986432 SCHEDA RILEVAMENTO PROGETTO (in attuazione della Legge regionale del 20 gennaio 2004 n. 2 Legge

Dettagli

ASSESSORATO AL LAVORO. Legge regionale. Disposizioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e qualità del lavoro

ASSESSORATO AL LAVORO. Legge regionale. Disposizioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e qualità del lavoro ASSESSORATO AL LAVORO Legge regionale Disposizioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e qualità del lavoro 1 Art. 1 (Principi e finalità) 1. La Regione esercita le competenze legislative previste

Dettagli

MANTENIMENTO DEL DECORO URBANO NELLA CITTA ETERNA

MANTENIMENTO DEL DECORO URBANO NELLA CITTA ETERNA MANTENIMENTO DEL DECORO URBANO NELLA CITTA ETERNA Il caso di Roma Ing. Giovanni FISCON - Ing. Giuseppe RUBRICHI Roma, 18 Settembre 2012 1 Il Sistema Decoro è alimentato dalle rilevazioni effettuate negli

Dettagli

"Complesso Sportivo Polivalente per la Città di Potenza"

Complesso Sportivo Polivalente per la Città di Potenza Comune di Potenza U.D. Edilizia e Pianificazione "Complesso Sportivo Polivalente per la Città di Potenza" Progetto preliminare Progetto definitivo Progetto esecutivo ELABORATO Prime indicazioni per la

Dettagli

PIANO INVESTIMENTI 2015 (aggiornato con variazione C.C. 44 /07.09.2015)

PIANO INVESTIMENTI 2015 (aggiornato con variazione C.C. 44 /07.09.2015) PIANO INVESTIMENTI 2015 (aggiornato con variazione C.C. 44 /07.09.2015) Oggetto: Acquisto attrezzatura per uffici. 2015 2.01.02.05 3035/3 Iniziale 5.000,00 Attuale 5.000,00 Nel corso del 2014 sono stati

Dettagli

ALLEGATO A AL REGOLAMENTO COMUNALE PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI

ALLEGATO A AL REGOLAMENTO COMUNALE PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI ALLEGATO A AL REGOLAMENTO COMUNALE PER GLI ACQUISTI IN ECONOMIA DI BENI E SERVIZI TIPOLOGIA DESCRIZIONE esemplificativa Limite importo per affid. diretto Limite importo per gara ufficiosa Col.1 Col.2 Col.3

Dettagli

ANAGNINA-TOR VERGATA CORRIDOIO DEL TRASPORTO PUBBLICO. 17 settembre 2009. Inaugurazione

ANAGNINA-TOR VERGATA CORRIDOIO DEL TRASPORTO PUBBLICO. 17 settembre 2009. Inaugurazione ANAGNINA-TOR VERGATA CORRIDOIO DEL TRASPORTO PUBBLICO Inaugurazione 17 settembre 2009 Inizio lavori 28 gennaio 2008 Inaugurazione 17 settembre 2009 Importo contrattuale 10.800.000 Stazione appaltante:

Dettagli

PROGRAMMA 03 TERRITORIO E QUALITA URBANA

PROGRAMMA 03 TERRITORIO E QUALITA URBANA PROGRAMMA 03 TERRITORIO E QUALITA URBANA DEMANIO E PATRIMONIO Responsabile: sotto il profilo gestionale Aldini Laura Sotto il profilo di indirizzo amministrativo politico Rebellato Martino Breve descrizione

Dettagli

Piano delle misure finalizzate alla razionalizzazione e riqualificazione delle sedi provinciali ad uso uffici

Piano delle misure finalizzate alla razionalizzazione e riqualificazione delle sedi provinciali ad uso uffici Provincia di Ravenna Settore Bilancio, Programmazione Finanziaria e Politiche Sociali Settore Lavori Pubblici Servizio Informatica Piano delle misure finalizzate alla razionalizzazione e riqualificazione

Dettagli

PROVINCIA di TREVISO. COMUNE DI PEDEROBBA Centro commerciale "Area ex Funghi del Montello" A-12 1^ EMISSIONE DESCRIZIONE

PROVINCIA di TREVISO. COMUNE DI PEDEROBBA Centro commerciale Area ex Funghi del Montello A-12 1^ EMISSIONE DESCRIZIONE PROVINCIA di TREVISO COMUNE DI PEDEROBBA Centro commerciale "Area ex Funghi del Montello" PROGETTO DEFINITIVO INDICAZIONE PER LA REDAZIONE DEL PIANO DI SICUREZZA 3 2 1 0 REV PROGETTISTI: Arch. CON: Urb.

Dettagli

ripristino e riqualificazione dei percorsi pedonali esistenti con pavimentazione in pietrame a secco e scalinate con alzata in assi di legno

ripristino e riqualificazione dei percorsi pedonali esistenti con pavimentazione in pietrame a secco e scalinate con alzata in assi di legno QUANTIFICAZIONE DI MASSIMA DELLE SPESE PER AMBITI TEMATICI I dati economici riportati si riferiscono al costo effettivo, IVA compresa AT.p1 ACCESSIBILITA' E DISTRIBUZIONE PEDONALE ALE LIRE 9.181.856.000

Dettagli

PROGRAMMA AMMINISTRATIVE 2014

PROGRAMMA AMMINISTRATIVE 2014 PROGRAMMA AMMINISTRATIVE 2014 TERRITORIO Potenziamento delle strutture sul territorio : Realizzazione di progetti ex novo e di ristrutturazione affiancati da richieste di assegnazione di fondi europei,

Dettagli

COMUNE DI SOLOFRA. Piano Urbanistico Comunale L.R. 16/2004

COMUNE DI SOLOFRA. Piano Urbanistico Comunale L.R. 16/2004 CONSULTAZIONI PER LA DEFINIZIONE CONDIVISA DEGLI OBIETTIVI E DELLE SCELTE STRATEGICHE DELLA PIANIFICAZIONE ( Legge 241/90, art. 5 L.R.16/04 e Regolamento di attuazione per il governo del territorio della

Dettagli

Comune di Robecchetto con Induno Provincia di Milano. PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO 2009 Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12.

Comune di Robecchetto con Induno Provincia di Milano. PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO 2009 Legge Regionale 11 marzo 2005, n 12. Comune di con Induno Provincia di Milano PIA DI GOVER DEL TERRITORIO 29 Legge Regionale 11 marzo 25, 12 Piano dei Servizi SA.3 Catalogo delle attrezzature pubbliche di uso pubblico Modificato a seguito

Dettagli

Aspetti gestionali. Superfici di impalcato

Aspetti gestionali. Superfici di impalcato Aspetti gestionali Superfici di impalcato A) trincea ferroviaria tra corso Turati e corso Vittorio Emanuele II - circa mq 60.000 B) trincea ferroviaria di corso Lione tra via Bobbio e via Millio - circa

Dettagli

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

SERVIZIO IDRICO INTEGRATO SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NOTE TECNICHE RELATIVE ALL EROGAZIONE DEL SERVIZIO Tea acque srl assume ogni responsabilità per le attività e conduzione degli impianti oggetto del servizio. CONDUZIONE: intesa

Dettagli