I Saluti del Sindaco Pacini. Gli Studenti e la Memoria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I Saluti del Sindaco Pacini. Gli Studenti e la Memoria"

Transcript

1 I Saluti del Sindaco Pacini Gli Studenti e la Memoria

2 1 sommario 2 Saluti del Sindaco, Elezioni giugno 3 Finanze e Solidarietà, Bilancio Turismo 4 Energia, Viabilità, Raccolta Differenziata 5 Territorio e Turismo, Regolamento Urbanistico 6 Studenti e Memoria, Stagione Teatrale 7 Progetto Senegal, Rubrica Sport 8 Le aziende comunicano, Etichetta Acqua 9 Consiglio Comunale 10 Consiglio Comunale SERVIZI E SPORTELLI MOVIMENTO CONSUMATORI: una associazione di difesa e di tutela dei diritti del cittadino e del consumatore; riceve tutti i giovedì dalle ore alle ore Tel. 0586/ presso la Biblioteca Comunale. sportello del CENTRO PER L IMPIEGO BASSA VAL DI CECINA: (ex ufficio di collocamento) con sede in Via Roma è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore ed il pomeriggio del martedì dalle ore fino alle ore Tel ASSOCIAZIONE NAZIONALE MUTILATI ED INVALIDI CIVILI (ANMIC): è presente tutti i lunedì dalle alle presso la biblioteca comunale di via Corsini, Tel Per ulteriori informazioni è possibile contattare la sede provinciale di Livorno dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle e dalle alle e il venerdì dalle 8.30 alle allo SPORTELLO DONNA: gestito dalla Commissione Pari Opportunità è un punto di ascolto per rispondere ai dubbi delle donne e non solo e per usufruire di una prima consulenza gratuita con alcune professioniste che operano nella zona e che aderiscono all iniziativa. Per parlare con i consulenti dello sportello rivolgersi all ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) Tel SPORTELLO IMMIGRATI DELLA BASSA VAL DI CECINA: gestito dall Arci Solidarietà, offre servizio di accoglienza, informazioni sulla regolarizzazione, permessi di soggiorno, occasioni di inserimento lavorativo, mediazione. Lo sportello è aperto tutti i mercoledì dalle alle 18.00, presso la biblioteca comunale di via Corsini, Tel SPORTELLO AGENDA 21: offre servizio di informazioni sulle tematiche relative allo sviluppo sostenibile e al processo di Agenda 21 locale; lo sportello è attivo presso l Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Cecina tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore ed il martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle ore alle ore Tel AGENZIA DELLE ENTRATE: lo sportello di Cecina, che ha sede in Via Rossini (accanto alla Polizia Municipale) è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle ed il martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle alle Tel e Fax SPORTELLO AGENZIA DEL TERRITORIO - CATASTO: fra le attività offerte consultazione di mappe e visure. Riceve al pubblico due giorni a settimana il martedì ed il giovedì dalle ore 9.00 alle ore Tel e Fax presso la sede comunale di Via Rossini, primo piano. PUBBLICHE AFFISSIONI: Ufficio Tributi di Via Rossini 5, aperto al pubblico lunedì , martedì e giovedì e , mercoledì e venerdì solo per i professionisti Tel SPORTELLO INFORMAGIOVANI: lo sportello Informagiovani con sede presso la Biblioteca Comunale di Via Corsini offre informazioni su scuola, lavoro, formazione professionale e tempo libero. E aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore ed il martedì anche il pomeriggio dalle alle Tel Fax SPORTELLO REA: offre informazioni su Tariffa Igiene Ambientale (TIA) ed altri servizi. Ha sede a Cecina in Via Boccaccio 8. Aperto lunedì, martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore ed il martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle alle ore Tel Per altre informazioni è possibile rivolgersi presso gli uffici Rea di Rosignano Solvay, tel SPORTELLO ASA: riceve dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle in via Torricelli, San Pietro in Palazzi numero verde da rete fissa, numero unico nazionale da rete mobile, ASA TRADE numero verde da rete fissa, numero unico nazionale. POSTAZIONI DI ACCESSO ASSISTITO AI SERVIZI (PAAS): internet gratis e con assistenza per tutti. A Cecina questo servizio è offerto da: Auser Via Bellini, 15 lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 9.00 alle ore Tel Arci Bassa Val di Cecina Piazza della Libertà, 14 lunedì , martedì , giovedì e , venerdì e sabato Tel SPORTELLO SEGRETERIA STUDENTI DELL UNIVERSITà di pisa: posto presso il Polo Tecnologico della Magona di Cecina, offre servizi che vanno dal rilascio di certificati e modulistica fino alle pratiche di immatricolazione ai vari corsi di studio, domande di riduzione tasse, passaggio ad altri corsi di studio, trasferimenti ad altri Atenei, rinuncia agli studi, consegna del titolo di studio nonchè informazioni su altri servizi universitari. Aperti al pubblico martedì, giovedì e venerdì dalle alle Cell pronto bus - ATL: con una semplice telefonata o attraverso il sito internet è possibile prenotare il tuo autobus nel giorno e nell orario stabilito e senza costi aggiuntivi. Numero verde gratuito per telefonia fissa numero dedicato a pagamento per i cellulari ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI: TUTTE LE NOVITà Lo scorso 3 novembre è entrato in vigore il Regolamento sulla Partecipazione Popolare, il cui testo è stato distribuito in allegato al n. 4/2008 dell Omino di Ferro. Il regolamento, per chi non l avesse ricevuto, è comunque consultabile anche sul sito internet del Comune all indirizzo sotto la voce Regolamenti. A seguito di ciò, l Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP), che ha il compito della tenuta dell Albo Comunale, ha recentemente provveduto ad effettuare, con tutte le associazioni iscritte, un riesame dei dati a disposizione: sia cartacei che on line (che saranno inseriti a breve) al fine di aggiornare la banca dati esistente. Fra le novità introdotte, segnaliamo la nuova suddivisione tematica dell Albo, in base all oggetto sociale e nel rispetto delle finalità previste nello statuto e nell atto costitutivo. Questa nuova classificazione prevede sei tipologie di attività: Civili, Tutela del Territorio, Culturali-Musicali-Teatrali, Sociali e di Volontariato, Ricreative e Sportive, Promozione Sociale. I requisiti per l iscrizione sono stati ulteriormente definiti e attualmente sono i seguenti: avere la sede nel Comune di Cecina, esistere ed essere operanti sul territorio da almeno sei mesi prima della richiesta di iscrizione, avere il numero dei soci non inferiore a dieci. Si precisa inoltre che, l associazione, al momento della presentazione della domanda, deve allegare alla stessa copia dello Statuto e dell Atto costitutivo, registrati presso il competente ufficio del Registro. Il regolamento inserisce infine un nuovo dispositivo che prevede la revisione dell Albo, con cadenza biennale (entro il 28 febbraio), con lo scopo di verificare il permanere dei requisiti in base ai quali è stata disposta l iscrizione. Per informazioni e chiarimenti rivolgersi a Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP), Piazza Carducci 28 piano terra tel mail Modulistica scaricabile anche dal sito internet al link Associazionismo. (T.F.) L Omino di Ferro Notiziario di informazione del comune di Cecina Autorizzazione del Tribunale di Livorno e registrato al n 369 del Registro Stampa il Iscrizione al Registro Nazionale della Stampa in corso Distribuzione gratuita Tirature copie Direttore responsabile: Federica Vivaldi Redazione presso il Comune di Cecina Piazza Carducci 28 - telefono Segreteria di redazione: Tiziana Fantozzi, Chiara Biagini e Grazia Dani Comitato di redazione: Federica Vivaldi e Tiziana Fantozzi Ha collaborato: Maria Paola Ganzerli Foto: Archivio Comunale, Omnia Photo, m. nucci In copertina: Sindaco Design: massimiliano nucci Stampa: Coop Nuovo Futuro di Rosignano Marittimo Editore: Comune di Cecina

3 I MIEI CINQUE ANNI CON VOI Care concittadine e cari concittadini, mancano ormai pochi mesi al termine del mio mandato. Ho trascorso dieci anni alla guida di Cecina, ma il tempo mi sembra sia volato. è stato un periodo importante e intenso, questo che ho dedicato alla città e alla comunità, ma l ho sempre fatto con entusiasmo, voglia di fare e, soprattutto, con tanta, tanta passione. Con queste poche righe volevo salutarvi e ringraziarvi per la collaborazione ricevuta in questi anni. Ci sono stati momenti difficili da dover affrontare, come, solo per citarne alcuni, quelli legati alle emergenze abitative, dell edilizia scolastica e idrica e quelli relativi all evacuazione di settemila persone in occasione delle operazioni di disinnesco della bomba nel 2005, situazione superata senza complicazioni ulteriori proprio grazie al senso di responsabilità dei cittadini e al contributo imprescindibile dei volontari; le soddisfazioni e i momenti piacevoli, però, sono stati di gran lunga più numerosi e importanti. Non potrò mai dimenticare il rapporto che, nel tempo, si è creato con voi. Sono state molte le dimostrazioni di stima e affetto che negli anni ho ricevuto. Con piacere ricordo anche quelle persone che, pur pensandola politicamente in modo diverso, mi hanno espresso rispetto e gratitudine. Questo per me è molto importante: significa che mai sono stato visto come un nemico ma, unicamente, come un avversario politico con il quale confrontarsi e, soprattutto, il Sindaco di tutti. Più cittadini mi hanno detto che a loro è piaciuto il mio riuscire ad esserlo in mezzo alla gente. E questa per me è la soddisfazione più grande: sapere che le persone hanno compreso che sono sempre stato uno di loro con l unica grande differenza che per tanti anni ho avuto la fortuna, il privilegio e, soprattutto, l onore di essere il Sindaco di Cecina. Ho sempre lavorato avendo come obiettivo primario quello di fare crescere e sviluppare la nostra città e il benessere di tutti. Negli ultimi anni ci si è confrontati su temi importanti come ad esempio il porto turistico e la cittadella della nautica, il progetto di recupero dell ex zuccherificio, il progetto stazione, lo sviluppo delle aree artigianali e industriali, la messa in sicurezza idraulica del territorio, la costruzione della nuova scuola, la riqualificazione del Viale della Vittoria ecc.. Io e la Giunta ci siamo schierati a favore di tutto questo, rispettando sempre anche le idee di chi, legittimamente, non condivideva le nostre scelte, ma altresì fortemente convinti che queste realizzazioni potessero portare sviluppo, incremento dell economia e dell occupazione, migliori servizi e benessere nel nostro Comune. Un unico cruccio mi rimane: il pensiero mi corre agli emarginati, alle situazioni di difficoltà che ancora permangono e che non ho potuto risolvere, nonostante l ascolto mai negato ad alcuno e l impegno abbondantemente profuso. Oneri e onori condivisi con tanti che voglio ringraziare: prima di tutto la Giunta, nominando uno per uno gli Assessori che in questo ultimo mandato sono stati lealmente al mio fianco e mi hanno sostenuto, Massimo Battini, Stefano Benedetti, Giuseppe Antonio Costantino, Antonio Garigali, Michela Ghezzani, Samuele Lippi, Massimo Marini ed il compianto Alberto Mazzoncini; la Presidente del Consiglio Alessandra Meini, i Consiglieri Comunali di maggioranza e di opposizione per aver contribuito a mantenere, anche nei momenti di discussione più aspra, un clima civile e democratico, come sempre dovrebbe essere fra avversari politici; il Direttore Generale e tutti i dipendenti del Comune che, con impegno e professionalità, mi hanno aiutato nella realizzazione dei miei compiti. Un ringraziamento particolare va anche alle associazioni, di volontariato, culturali, sportive, così vivaci sul nostro territorio che mi hanno, quando consigliato, quando incoraggiato, quando pungolato, ma sempre supportato con professionalità e spirito civico nella realizzazione di iniziative per il benessere della collettività. Da ultimo, non per importanza, e non come Sindaco, ma come uomo, il mio pensiero va a mia moglie e ai miei figli per avermi dato quella disponibilità e quella serenità indispensabili per affrontare il difficile percorso amministrativo e ai miei genitori per avermi trasmesso quei principi e quei valori come l onestà, la lealtà e la dedizione al lavoro che sono stati i punti fermi nello svolgimento del mio mandato. Nell esprimere ancora una volta gratitudine, vi confesso, senza falsa ipocrisia, che mi mancherà molto il non poter più essere il vostro Sindaco. Spero di avere contribuito, anche se in piccola parte, a migliorare la nostra città e di lasciare, nella maggior parte di voi, un ricordo positivo. Grazie di cuore per avermi dato la possibilità di vivere questa meravigliosa esperienza fatta di aspirazioni e di progetti. Perché la politica è animata da ideali, e quindi è anche sogno che deve sempre guidarci. C'è una visione e c'è un pizzico di follia, di coraggiosa follia, senza la quale niente di straordinario può accadere. So che il mio successore, chiunque sarà, vorrà altrettanto bene a Cecina e ai suoi abitanti. Sono certo che anch egli proverà quelle emozioni e quelle gioie che ho potuto assaporare io, Sindaco, ma cittadino tra i cittadini. Sarà uno che vorrà risolvere i problemi della città perché quei problemi li vive e li conosce Uno che i cittadini potranno salutare per strada, perché lui li saluterà. Con cui potranno parlare, perché lui parlerà con loro. Il Sindaco Paolo Pacini ELEZIONI A GIUGNO Sabato 6 e domenica 7 giugno andremo a votare, per rinnovare il Parlamento Europeo. A Cecina - come in molti altri Comuni - si aggiungono a queste le Elezioni Amministrative, per cui i cittadini saranno chiamati ad eleggere il Sindaco e il nuovo Consiglio Comunale, che resteranno in carica fino al Si voterà anche per il Consiglio Provinciale e il Presidente della Provincia. Una novità di questa tornata è rappresentata dal fatto che si potrà votare già a partire dal pomeriggio di sabato 6 giugno, oltre a tutta la giornata di domenica 7. Seggi chiusi invece il lunedì mattina. 2

4 QUANDO LE POLITICHE FINANZIARIE DIVENTANO STRUMENTO DI SOLIDARIETà All Assessore alle Politiche Finanziare e alle Politiche Sociali Michela Ghezzani abbiamo chiesto una riflessione complessiva sui suoi settori, partendo da una domanda: Ma come è possibile conciliare la fredda razionalità dei numeri con la sensibilità necessaria per affrontare le problematiche legate al sociale?. Al termine di questo mandato la riflessione a voce alta che mi sento di fare è quella relativa alla presunta incompatibilità filosofica delle deleghe che il Sindaco Pacini mi ha assegnato: da un lato la gestione delle risorse finanziarie e della struttura organizzativa e dall altro la politica della casa e nell ultimo periodo le politiche sociali. In questi anni i Governi nazionali, spinti dalle rigide politiche finanziarie europee, ci hanno imposto razionalizzazioni della spesa corrente, diminuzioni rapide del personale dipendente, patti di stabilità con vincoli inflessibili il tutto nell ottica del miglioramento dei conti pubblici, chiedendo a noi Enti Locali sforzi decisamente superiori rispetto al peso che abbiamo all interno del comparto della Pubblica Amministrazione tutta. Non ci siamo tirati indietro, consci della responsabilità che la contingenza richiedeva, e abbiamo rispettato sempre gli obiettivi che ci venivano proposti, anzi, imposti. E facile quindi comprendere come queste limitazioni siano state, e lo siano ancora oggi, conflittuali con i bisogni dei cittadini più deboli, con i bisogni delle famiglie (pensate agli asili nido, alla ludoteca ), con i bisogni degli anziani sempre più numerosi e sempre più grandi : un territorio che cresce e manifesta nuove necessità e nuove urgenze che si scontra con un bilancio asettico, ragionieristico, certamente non umano. La sfida allora è stata proprio questa, cercare di lavorare affinché la nostra capacità politica di gestire i numeri, i vincoli, le risorse e le opportunità fosse messa al servizio dei bisogni dei nostri concittadini, coniugando quindi il rigore di bilancio all obiettivo principale della nostra Amministrazione di stare vicino e sostenere le famiglie più fragili, di sostenere i nuovi bisogni, di sostenere le nuove povertà, di sostenere lo sviluppo e la crescita economica. Per questo ci siamo impegnati nella costruzione e nell approvazione del nuovo regolamento urbanistico e abbiamo fatto investimenti per quasi euro, ma non ci siamo scordati di chi aveva bisogno di un aiuto, e allora abbiamo gestito e finanziato contributi a sostegno degli affitti, esonerato i redditi più bassi dal pagamento della Tia, delle tariffe degli asili, dei ticket sanitari, del trasporto pubblico, delle utenze domestiche, abbiamo sostenuto e finanziato la Società della Salute e tutti i servizi che questa offre ai diversamente abili, agli anziani e ai minori, abbiamo aperto un quarto asilo nido comunale. Siamo convinti che la politica debba essere capace di offrire a tutti le stesse opportunità di partenza e che quindi si debba far carico di applicare e costruire strumenti di sostegno e di sviluppo equi e responsabili, che consentano a tutti i cittadini di sentirsi parte integrante della collettività che vivono, senza discriminazioni di sorta. In questa ottica il bilancio e la sua gestione non è più esiliata nelle stanze degli addetti ai lavori, chiusa nel suo linguaggio incomprensibile e asettico, ma diventa un mezzo indispensabile per far vivere un pensiero, una volontà, una scelta Per questo il bilancio è sempre stato costruito e gestito nel confronto e nella ricerca della massima trasparenza, con rendicontazioni chiare che sintetizzassero a tutti con numeri e tabelle quanto e come ci stavamo muovendo. Il Bilancio Sociale prima e il Bilancio di Mandato oggi rappresentano la volontà politica di una Amministrazione aperta al confronto, non arroccata sulle proprie posizioni, capace di descrivere i propri successi ma anche di non nascondere ciò che non ha funzionato. Il rispetto delle norme, dei tecnicismi molte volte esasperati delle leggi contabili, non ci hanno impedito di promuovere politiche capaci di essere solidali e allo stesso tempo capaci di guardare al futuro della nostra città. Adesso ci attende la riforma federale, attesa da anni, con la speranza che questa diventi una risorsa da gestire al servizio dei cittadini, con responsabilità e impegno, e che non si trasformi nell ennesima falsa riforma che tutto cambia per non cambiare niente. TURISMO: UN COMPARTO CHE A CECINA NON CONOSCE RECESSIONE La globalizzazione, la presenza sui mercati di pacchetti sempre più concorrenziali, la segmentazione della domanda, la recente crisi finanziaria ed il conseguente periodo di recessione, vissuto a livello nazionale ed internazionale, non hanno sostanzialmente influito fino ad oggi sul comparto turistico, che anzi registra una sostanziale tenuta anche nel Le stime effettuate dalla Provincia di Livorno - dichiara l Assessore allo Sviluppo Economico Antonio Costantino - riguardanti il periodo gennaio-settembre 2008 sembrano assicurare una tenuta delle presenze degli ospiti, soprattutto italiani, nelle strutture ricettive del Comune di Cecina, in particolare in quelle extra alberghiere. Anzi - in base ai dati provinciali non ancora disponibili in forma completa (cioè fino a dicembre) - addirittura si potrebbe apprezzare complessivamente una lieve crescita di qualche punto percentuale, rispetto al Questo, anche se non ancora confermato definitivamente, ci dimostra comunque un trend che non ha mai registrato una battuta di arresto e ci fornisce l occasione per stilare un bilancio di questi ultimi anni. Dando pressoché per certa la tenuta del 2008 e partendo dai precedenti dati disponibili - prosegue Costantino - abbiamo registrato un positivo incremento di arrivi e presenze a partire dall anno 2005 fino al Si è infatti passati dai arrivi e presenze del 2005 ai arrivi e presenze nel Evidentemente una politica attenta alle esigenze del comparto, le risorse pubbliche investite in opere strutturali, il costante impegno sul fronte della promozione di eventi e manifestazioni, le sinergie attivate con tutti i soggetti direttamente o indirettamente coinvolti, tutto ciò unito ad un innalzamento della qualità dell offerta hanno probabilmente contribuito al raggiungimento di questo risultato. Le tappe salienti sono state: la costituzione di una Cabina di regia composta da Comune, Consulta dello Sport, Associazioni di Categoria, Targa Cecina e Società Promozione Sviluppo, il cui intento è stato quello di concertare insieme strategie e formulare proposte in un ottica di valorizzazione del territorio, promozione del turismo e delle attività produttive. Ricordiamo tra queste l apertura per tutto l anno dell ufficio informazioni e dello sportello ADAC (Aci tedesco) presso Villa Guerrazzi. Da queste collaborazioni sono nati ulteriori accordi come il Protocollo sul Turismo sportivo che ha dato luogo ad eventi come: il mese dello sport, la Granfondo, la recente Tirreno-Adriatico, il mese dei motori, ecc. che hanno aiutato in maniera determinante ad allungare la stagione turistica. Il progetto legato al Turismo d area è un altra iniziativa su cui ci siamo impegnati per creare un coordinamento tra i Comuni della Bassa Val di Cecina, i consorzi e gli operatori presenti sul territorio in maniera da presentarsi uniti agli appuntamenti di settore come le fiere nazionali ed internazionali con pacchetti appetibili e concorrenziali. Abbiamo inoltre puntato a rafforzare i legami di Gemellaggio esistenti con taluni Paesi europei in modo da sviluppare ulteriori opportunità di scambio non solo sul fronte educativo-culturale ma anche turistico. Infine nel dicembre dello scorso anno è stato siglato tra i quattro Comuni costieri e le agenzie immobiliari il cosiddetto protocollo sugli Appartamenti di qualità che stabilisce un sistema di classificazione per le case e gli appartamenti di vacanza, tale da garantire al cliente maggiori controlli e standard di qualità uniformi su tutto il territorio. Tutte queste azioni messe in campo rispondono ad una precisa strategia di sviluppo turistico che vede nel concetto di sostenibilità, nella creazione di un sistema integrato di qualità e nella definizione di una programmazione territoriale, le risposte ad un mercato globale sempre più esigente e competitivo a cui è necessario rispondere uniti, facendo attenzione ai mercati di provenienza e puntando sull innovazione della promozione, sulla qualità e tipicità dell accoglienza, sulla destagionalizzazione e sull integrazione. (T.F.) 3 UN NUOVO CENTRO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE AVRà SEDE AL POLO TECNOLOGICO L iniziativa è frutto della collaborazione tra il Comune ed il gruppo Finmeccanica. Cecina consolida così la sua vocazione di città di servizi e della formazione aprendo alla ricerca e all innovazione. Recentemente infatti ci spiega il Sindaco Paolo Pacini - grazie agli ottimi rapporti che esistono con l Ing. Pierfrancesco Guarguaglini è stato possibile siglare un importante protocollo d intesa tra l Amministrazione Comunale e la Selex Service Management, società interamente controllata dal Gruppo Finmeccanica di cui lo stesso Guarguaglini è, come noto, il Presidente. La convenzione prevede la realizzazione, presso il Polo Tecnologico della Magona, di un Centro finalizzato alla creazione di soluzioni innovative nel settore ambientale ed in particolare nel monitoraggio e nella tracciabilità dei rifiuti, in accordo con il Ministero dell Ambiente e la Regione Toscana. Il Comune di Cecina, nell ambito delle sue specifiche competenze in materia di coordinamento ed incentivazione di tutte le attività propedeutiche e necessarie allo sviluppo economico - sociale e all incremento dell occupazione e delle condizioni di sicurezza, ha inteso così promuovere un processo di ricerca e sviluppo di soluzioni integrate nel sistema delle infrastrutture e dei servizi con rilevanti economie di scala. L attivazione del Centro potrà infatti offrire importanti sbocchi lavorativi per una ventina di giovani laureati in discipline informatiche e specialisti in telecomunicazioni. Il progetto, che andrà a concretizzarsi entro la prossima estate, prevede un investimento iniziale di circa 500mila euro, necessario per adeguare da un punto di vista strutturale la sede del Polo Tecnologico. Per noi è motivo di soddisfazione ha chiosato Pacini - l essere riusciti ad attrarre interessi e risorse sul nostro territorio tali da tradursi in un futuro, non troppo lontano, in notevoli ritorni industriali, d immagine e occupazionali, specie per i nostri giovani che così potranno trovare un impiego di alta specializzazione senza dover necessariamente spostarsi nei grandi centri urbani del nord d Italia o addirittura all estero. (T.F.)

5 MASSIMA ATTENZIONE AL RISPARMIO ENERGETICO Dall adesione alla campagna nazionale M illumino di meno alla predisposizione di un decalogo rivolto ai dipendenti pubblici per promuovere comportamenti virtuosi sul posto di lavoro Anche il Comune di Cecina ha aderito lo scorso 13 febbraio alla campagna nazionale M illumino di meno, lanciata dal programma radiofonico Caterpillar e patrocinata dal Parlamento Europeo, per trasmettere un messaggio di sensibilizzazione rispetto alla problematica del contenimento dei consumi energetici, mirata principalmente alla riduzione dei gas serra. L iniziativa, promossa dall Assessorato all Ambiente del Comune di Cecina, ha previsto anche per quest anno lo spegnimento simbolico dell illuminazione pubblica nella zona di Piazza Carducci e Piazza dei Mille. Nella scorsa edizione le principali piazze italiane ed europee contemporaneamente s illuminarono di meno": a Roma il Colosseo, il Pantheon, la Fontana di Trevi, il Palazzo del Quirinale, Montecitorio e Palazzo Madama, a Verona l'arena, a Torino la Basilica di Superga, a Venezia Piazza San Marco, a Firenze Palazzo Vecchio, a Napoli il Maschio Angioino, a Bologna Piazza Maggiore, a Milano il Duomo e Piazza della Scala, ma anche Parigi, Londra, Vienna, Atene, Barcellona, Dublino, Edimburgo, Palma de Mallorca, Lubiana ed ancora decine di città in Germania, in Spagna, in Inghilterra, in Romania. Perché consumare meno energia elettrica non solo ha conseguenze sulla nostra bolletta e quindi sulle nostre finanze, ma anche sull ambiente e sull aria che respiriamo in quanto contribuisce a diminuire l immissione di sostanze nocive nell atmosfera, come i tanto temuti gas serra. Per il secondo anno consecutivo - ha sottolineato l Assessore all Ambiente Antonio Garigali nel presentare la partecipazione all iniziativa - la nostra città ha aderito a questo progetto. Cecina del resto non è nuova a iniziative di questo genere. E stata infatti tra le prime del comprensorio ad attivare il percorso di Agenda 21 locale, percorso che negli anni ha dato luogo a numerose azioni, citiamo fra le ultime il Regolamento per l Edilizia Sostenibile, la campagna di riciclo degli alberi di Natale, la distribuzione di lampadine a basso consumo nelle scuole cittadine e, non ultimo in termini d importanza, l avvio della raccolta differenziata porta a porta a San Pietro in Palazzi. Del resto viviamo in un epoca, in cui la salvaguardia dell ambiente assume un ruolo fondamentale per il futuro dell umanità, non possiamo starcene a guardare; è dovere di tutti contribuire a razionalizzare i consumi di energia e di risorse a partire dai piccoli gesti quotidiani, agli accorgimenti tecnici che ognuno può declinare a proprio modo per tagliare gli sprechi. In linea con questo ragionamento - ha tenuto a precisare il Sindaco Paolo Pacini - anche noi, rappresentanti delle istituzioni, possiamo dare un segnale importante e significativo nei confronti della collettività. L Amministrazione Comunale, in coerenza con quanto stanno portando avanti molti enti pubblici e privati, sta costruendo un vero e proprio decalogo per i dipendenti del Comune, che promuove appunto comportamenti virtuosi sul posto di lavoro. Spegnere le luci anche durante assenze temporanee dall ufficio, non lasciare in stand-by computer, stampanti, fotocopiatrici, ridurre il consumo di carta e così via, possono apparire gesti insignificanti presi singolarmente, mentre nel complesso possono avere un forte impatto, sia in termini di costi ma anche di messaggio. Sono convinto infatti - ha proseguito Pacini - che attivare quotidianamente azioni e comportamenti rivolti al risparmio, oltre a dare alla lunga risultati tangibili, rappresenti un esempio efficace che possiamo dare anche ai nostri giovani per meglio comprendere quanto sia importante usare saggiamente l energia. (T.F.) SAN PIETRO IN PALAZZI DA RECORD CON LA RACCOLTA DIFFERENZIATA AL 75% Grande soddisfazione da parte dell Amministrazione Comunale per i risultati conseguiti attraverso la raccolta dei rifiuti porta a porta a San Pietro in Palazzi. Il quartiere ha commentato l Assessore all Ambiente Antonio Garigali ha risposto in maniera straordinaria, i cittadini sono stati fortemente collaborativi ed è stata dimostrata una grande maturità nell accollarsi un sistema di raccolta dei rifiuti che, per quanto molto vantaggioso dal punto di vista ambientale, ha comportato sicuramente un notevole sacrificio iniziale, legato al radicale cambiamento di abitudini necessario per attivare la sperimentazione. La percentuale di raccolta differenziata a San Pietro in Palazzi è oggi al 75% e questo dato colloca ai livelli più alti in Toscana e in Italia questa nostra porzione di territorio interessata dall iniziativa. E intenzione dell Amministrazione Comunale prosegue Garigali estendere ad altre zone della città la raccolta dei rifiuti porta a porta, anche se occorre sottolineare che in assenza di cospicui contributi regionali l avviamento di questo sistema è troppo oneroso. Nel mese di marzo si è svolto anche un incontro con la cittadinanza di San Pietro in Palazzi per fare il punto sugli aspetti positivi e negativi dell esperienza del porta a porta, con l intento di rendere più agevole la raccolta attraverso un dimensionamento più attento dei sacchetti per le varie tipologie di rifiuto. Proprio in considerazione dell aumento della produzione dei rifiuti organici, sono a disposizione presso il nostro Comune i compostori, che consentono di riciclare a livello domestico questi scarti, evitando così di doverli smaltire. Se interessati tutti i cittadini, anche coloro che non risiedono a San Pietro in Palazzi, possono farne richiesta telefonando in Comune al numero Queste le percentuali di raccolta differenziata porta a porta a San Pietro in Palazzi, a tre mesi dall attivazione del servizio. La percentuale di raccolta differenziata è del 74,7 %, di cui: rifiuti solidi urbani indifferenziati 25,27 %, frazione organica 29,31 %, multimateriale 25,98 %, carta 19,42 %. Da sottolineare il fatto che la percentuale del 74,7 % in verità risulterebbe più elevata, visto che il dato non include tutte le tipologie di raccolta differenziata, poiché risulta impossibile mappare la raccolta di rifiuti ingombranti e potature (che comunque sono un rifiuto smaltito separatamente). VIABILITà IERI, OGGI E DOMANI Giunti quasi al termine di questa legislatura, con l Assessore alla Mobilità Massimo Battini abbiamo compiuto una ricognizione degli impegni riguardanti la viabilità cittadina. Il programma di interventi partito con l inizio del mandato che ha previsto tra l altro la realizzazione di rotatorie e di incroci pedonali rialzati, l installazione di dissuasori di velocità ed il potenziamento della segnaletica orizzontale e verticale prosegue oggi con la trasformazione delle rotatorie esistenti da provvisorie a definitive, con un miglioramento importante dell estetica urbana. Nell anno 2009 ha aggiunto l Assessore Battini proseguiremo su questa strada prevedendo anche, oltre all acquisto e all installazione di sette lettori di velocità, la progettazione e, ci auguriamo, l avvio dei lavori per la realizzazione della pista ciclabile che dall incrocio tra via dei Campi Lunghi e via Guerrazzi arriverà fino a Vada. Si tratta di un progetto che abbiamo elaborato insieme al Comune di Rosignano e che è stato in parte finanziato dalla Regione Toscana. Sempre nell ottica del miglioramento della viabilità e dell accessibilità prosegue Battini sta per partire, seppur con un po di ritardo, il progetto per l abbattimento delle barriere architettoniche relativo all anno Si tratta di un pacchetto di interventi in varie zone della città, concordato con il Comitato Unitario Handicappati. A breve inoltre partiremo con i lavori di sistemazione della segnaletica orizzontale presso gli incroci del Viale della Repubblica ed in alcuni tratti dello stesso, in modo da riportare il limite, fissato attualmente a 30 chilometri orari, agli originari 50. Ed infine ha concluso l Assessore stiamo raggiungendo importanti accordi per la ridefinizione della viabilità interna ai parcheggi dei supermercati cittadini, con particolare attenzione proprio all abbattimento delle barriere architettoniche. 4

6 5 IL REGOLAMENTO URBANISTICO PER IL FUTURO DI CECINA Previsioni, investimenti e considerazioni generali sul più importante strumento operativo del nuovo Piano Regolatore Generale del Comune di Cecina Tra gli obiettivi più importanti raggiunti in questi anni dall Amministrazione Comunale è da ricordare ancora una volta il Piano Regolatore Generale che ha visto prima (nella legislatura ) l approvazione del Piano Strutturale e poi l approvazione del Regolamento Urbanistico nel febbraio Due passaggi fondamentali per la nostra città ha tenuto a sottolineare l Assessore alla Programmazione del Territorio Stefano Benedetti - che hanno consentito di costruire e rendere operativo un importante strumento di programmazione, attraverso il quale siamo andati a disegnare un progetto complessivo di sviluppo futuro di Cecina e del suo territorio. Il nostro Regolamento Urbanistico privilegia il completamento e la riqualificazione della città ed in particolare crea una serie di occasioni e di possibilità di sviluppo per l economia locale, in conformità ad una logica di tutela dell ambiente. E importante per la nostra realtà, in un momento di crisi economica globale, che purtroppo si fa sentire anche a livello locale, trovarsi in una situazione nella quale gli strumenti di programmazione che consentono di intervenire e di investire sul territorio sono pienamente operativi. Questo ha voluto precisare Benedetti ci consente, seppur con la dovuta attenzione, di guardare al futuro prossimo con una ragionevole fiducia. Nel corso di questo mandato sono stati anche realizzati una serie di interventi relativi alla messa in sicurezza del territorio comunale dal rischio di esondazioni (rischio che era stato rilevato a seguito del cosiddetto Decreto Sarno e che aveva bloccato molte possibilità di intervento per nuove realizzazioni). Ci riferiamo in particolare agli interventi di messa in sicurezza del Fosso Vallin delle Conche e del Fosso Parmigiani Le Basse e alla realizzazione delle nuove arginature del fiume Cecina. Grazie a questi lavori ha sottolineato ancora l Assessore possono concretamente realizzarsi interventi di ampliamento delle nostre aree artigianali e produttive, così come indicato nel Regolamento Urbanistico. Ma a che punto siamo oggi con le previsioni del Regolamento? Sono avviati ha spiegato Benedetti i lavori per la realizzazione di importanti strutture alberghiere, nell ottica dello sviluppo turistico della città, tra cui un resort con centro benessere in località Collemezzano, mentre altre previsioni del Regolamento Urbanistico stanno proseguendo nell iter formale necessario per arrivare al rilascio delle concessioni edilizie. Abbiamo poi diverse altre previsioni legate alla riqualificazione e al completamento della nostra città che sono state approvate o sono in corso di approvazione. A questo punto il nostro obiettivo ha concluso l Assessore deve essere quello di agevolare, accellerare e sburocratizzare, in altre parole di favorire la realizzazione di investimenti sul territorio che ci possano far affrontare con maggiore tranquillità l attuale fase economica di crisi globale. La piena operatività del nostro Regolamento Urbanistico, da questo punto di vista, è un bene assai prezioso. A VILLA GUERRAZZI L ARTE è LUCE E stata inaugurata il 25 gennaio scorso presso Villa Guerrazzi una particolare installazione luminosa che interessa i due archi sul lato della costruzione che si affaccia lungo la strada che collega San Pietro in Palazzi alle Gorette, opera dell artista Adalberto Mencarelli che, per l occasione, ha anche allestito una mostra luminosa all interno del Museo Archeologico, riuscendo a creare delle suggestioni davvero molto belle. Tanti i cittadini presenti all inaugurazione dell installazione, che è stata realizzata grazie ad un finanziamento di euro della Provincia di Livorno, a cui si sono sommati euro messi a disposizione dal Comune di Cecina. Si tratta in pratica di un semicerchio di luce proiettata sull arcata cieca che affianca l arco d ombra chiuso dalla vetrata che dà sul Museo, mentre a terra è stato creato uno specchio d acqua dove si riflette la luce, che, alimentata da un impianto fotovoltaico, varierà a seconda delle stagioni, più intensa in estate e meno in inverno. Questa ha commentato l Assessore alla Cultura Massimo Marini - è per noi un esperienza nuova, un tentativo di intervenire nel campo dell arte con un approccio di contemporaneità. D altra parte l arte necessità anche di questi lavori che escono dalla sfera più tradizionale. L installazione di Villa Guerrazzi, oltre a lasciare il segno visivamente, ha una sua particolare originalità, dovuta all uso dei pannelli solari, che conferiscono all opera una vita propria, dal momento che si accede e si spegne a seconda della quantità di energia solare accumulata. Questo tiene a sottolineare Marini è il primo passo di un percorso che, mi auguro, possa essere implementato negli anni a venire. I LAVORI SUL VIALE DELLA VITTORIA Sono attualmente in corso i lavori di un primo tratto del Viale della Vittoria. Si tratta della porzione iniziale a nord, dall imbocco del Viale in corrispondenza di Piazza della Fortezza fino a via Siena. L intervento ha spiegato l Assessore ai Lavori Pubblici Antonio Garigali prevede innanzitutto la sostituzione delle reti tecnologiche, ovvero delle fognature, con la separazione delle acque bianche da quelle nere, e dell impianto elettrico sottostante. Questi lavori consentiranno di migliorare notevolmente due aspetti che fino ad oggi hanno caratterizzato negativamente la vita del viale: la scarsa ricettività dell attuale sistema fognario, che determina frequenti allagamenti in presenza di piogge abbondanti, ed i disagi legati allo spegnimento dei lampioni, a causa di una linea elettrica ormai datata. Questi aspetti ha tenuto a sottolineare l Assessore sono tanto importanti quanto la necessità di avere un viale pavimentato e arredato in modo adeguato alle potenzialità turistiche della nostra città. Dopo le festività della Pasqua, condizioni meteorologiche permettendo, avrà inizio la pavimentazione di questo primo tratto del Viale della Vittoria, che vorremmo consegnare, completo di arredi, prima dell inizio dell estate. Da ottobre 2009 fino a maggio 2010 conclude Garigali i lavori proseguiranno fino alla chiusura del primo stralcio dell intervento, ovvero fino all intersezione del Viale della Vittoria con via Baldissera. TERRITORIO E TURISMO: QUALI PROSPETTIVE? Sempre in ambito di programmazione del territorio, l Amministrazione Comunale ha lavorato in questa legislatura per cogliere un obiettivo importante, ovvero costruire le condizioni per un forte sviluppo turistico di Cecina sfruttando al meglio le potenzialità che offre la nostra realtà. La realizzazione del nuovo porto turistico ha spiegato l Assessore alla Programmazione del Territorio Stefano Benedetti - rientra all interno di un progetto di riqualificazione totale del fronte mare della città. Un progetto già avviato, che sarà importante concludere in tempi rapidi e che prevede tre interventi di notevole portata: la realizzazione del progetto anti-erosione per la difesa e l ampliamento della spiaggia, che vedrà un avanzamento di circa 20 metri; il rifacimento completo del Viale della Vittoria, che verrà trasformato in una vera passeggiata a mare, pavimentata, arredata e alberata, per divenire il biglietto da visita del nostro territorio; ed infine il nuovo porto turistico che, come previsto nel progetto in fase di approvazione, non vuole essere un semplice ricovero per imbarcazioni, destinato quindi ai soli proprietari dei natanti, ma una vera e propria parte della città, con negozi, bar, ristoranti, servizi, strutture ricettive, insomma un luogo di incontro e di vita. Con la realizzazione di questi tre interventi prosegue Benedetti il nostro fronte mare sarà totalmente trasformato, raggiungendo così una valenza attrattiva importante. Basti pensare che noi avremo una passeggiata che, partendo dal tombolo sud, cioè dal termine della fascia pinetata, percorrerà tutto il Viale della Vittoria fino ad arrivare al lungofiume e quindi al porto. Ma ha aggiunto l Assessore gli interventi sul territorio per aiutare il settore turistico sono legati anche allo sviluppo alberghiero, che consentirà di allungare la stagione turistica ed offrire quindi posti di lavoro certi per l intero arco dell anno. Da un lato abbiamo le opportunità di riqualificazione e miglioramento per le strutture alberghiere esistenti, dall altro le previsioni di realizzazione di nuovi alberghi di qualità, che sappiano legare la loro offerta non soltanto al turismo balneare, ma anche ad altri comparti turistici, come quelli dello sport, della convegnistica, dell ambiente e dell enogastronomia. In questa ottica tiene a precisare Benedetti assumono grande rilevanza la costruzione di una cittadella dello sport, con il trasferimento dello stadio, a servizio del turismo sportivo, e la realizzazione del Parco del fiume Cecina che, insieme ai tomboli pinetati, può rappresentare una importante attrattiva ambientale, ma anche culturale. E questa dunque la ricetta per accrescere la capacità di attrazione e di vivibilità, anche in un ottica di sviluppo turistico. Ricetta alla quale sarà importante sommare, ha concluso Benedetti, un forte impegno in termini di energie e risorse economiche per avere un maggiore decoro urbano ed una città pienamente sicura. Occorrerà quindi anche una grande attenzione alla manutenzione dei nostri arredi urbani, del nostro verde e dei nostri impianti sportivi.

7 GLI STUDENTI DEL LICEO FERMI SUL SENTIERO DELLA MEMORIA Per coltivare la memoria di ciò che è stato i libri di storia sono essenziali, ma altrettanto importanti sono le esperienze dirette, artistiche, di viaggio, di ricerca, che soprattutto per i più giovani possono aiutare ad assimilare meglio ed in modo più approfondito certi passaggi cruciali della nostra storia recente, legati all orrore della Shoa e dei campi di sterminio, dove furono internati e massacrati anche molti italiani. E per questo che il Liceo Fermi di Cecina ha portato avanti un percorso di grande valore che va dai corsi di storia ai viaggi nei campi di sterminio e alla realizzazione di mostre, video e blog - volto proprio a comprendere e conoscere ciò che è stato in quegli anni terribili della Seconda Guerra Mondiale. Dobbiamo ringraziare il Liceo Fermi ha tenuto a precisare l Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Cecina Massimo Marini per questo percorso di studio ed approfondimento, portato avanti con un approccio didattico originale e di grande spessore culturale. Ci auguriamo che questi momenti di riflessione, rivolti soprattutto ai più giovani, possano ampliarsi nel tempo come elemento fondante di una coscienza civile che guarda al futuro, ma non dimentica mai il passato. DOPPIA MOSTRA AL LICEO: LEGGI RAZZIALI E GIORNO DELLA MEMORIA Dal 12 al 18 febbraio 2009 nella sede del Liceo E. Fermi è stata ospitata la doppia mostra documentaria a cura della Provincia di Livorno, del Consiglio Provinciale e della Comunità Ebraica La scuola durante le leggi razziali e La giornata della Memoria Nove anni di iniziative. La mostra ha proposto agli studenti scritti ed immagini, pubbliche e private, per approfondire e riflettere su una pagina drammatica e vergognosa della storia italiana che ha visto la cacciata di allievi ed insegnanti ebrei dalle scuole e l inizio della discriminazione antisemita decisa del regime fascista nel Molto significativo l appuntamento inaugurale del 12 febbraio, che si è aperto con un saluto del Preside, Prof. Giuseppe Franceschi, il quale ha ricordato le attività della scuola, come i corsi di storia e la partecipazione di studenti del Fermi al Treno della Memoria. Successivamente la mostra è stata presentata da operatori della cooperativa Amaranta, che ha portato avanti le ricerche ed elaborato i documenti esposti. E poi intervenuto il presidente della comunità ebraica di Livorno, Samuele Zarrugh, che ha posto in evidenza la necessità di conoscere le vicende del passato per essere in grado di rifiutare ogni razzismo e ogni discriminazione anche nel presente. Nel corso dell inaugurazione lo studente Paolo Bertolini ha presentato il video Viaggio ai campi della deportazione realizzato a partire dalle fotografie realizzate dagli studenti del Liceo Fermi per documentare il viaggio ai campi di concentramento di Dachau, Ebensee, Castello di Hartheim, Gusen, Mauthausen, che si è svolto tra il 15 e il 19 maggio A seguire gli interventi di Massimo Marini, Assessore alla Cultura e Pubblica Istruzione del Comune di Cecina, di Emilio Griselli in rappresentanza della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, e di Mario Giannullo, Presidente del Consiglio della Provincia di Livorno. Al termine dell inaugurazione gli studenti hanno potuto gustare dei dolci tipici dalla cucina cacher, della tradizione ebraica. Erano presenti i rappresentanti delle classi terze, quarte e quinte del Liceo, i rappresentanti d istituto e gli studenti che hanno seguito il corso di storia della Shoa in preparazione al viaggio ai campi della deportazione. GIORNO DELLA MEMORIA: quattro studenti del liceo ad auschwitz Tra gli oltre 500 studenti toscani che quest anno hanno partecipato al Treno della Memoria diretto ad Auschwitz, in occasione del 27 gennaio Giorno della Memoria, anche quattro studenti del liceo E. Fermi di Cecina: Edoardo Benucci e Leonardo Ruffini della classe 5 B del Liceo Scientifico, Vania Franchi e Greta Spinapolice della classe 5 A del Liceo delle Scienze Sociali, accompagnati dal professore Giovanni Parenti. Intenso il programma di quei giorni trascorsi ad Auschwitz e a Cracovia. Partiti la mattina di domenica 25 gennaio, i ragazzi sono giunti alla stazione di Oswiecim, la cittadina che i tedeschi chiamarono Auschwitz, il 26 ed hanno iniziato la visita del campo di sterminio di Birkenau, visitando i block, cioè le baracche in cui erano ammassati i prigionieri e partecipando alla cerimonia di fronte al monumento che ricorda tutte le vittime dello sterminio. Il 27 gennaio hanno avuto luogo la visita ad Auschwitz I, il campo originario, e la commemorazione delle vittime presso il blocco 11, quello terribile delle celle di punizione e degli interrogatori. Nel pomeriggio poi vi è stato a Cracovia l'incontro tra i giovani e quattro sopravvissuti: le sorelle Andra e Tatiana Bucci, giunte ad Auschwitz perchè ebree all'età di 4 e 6 anni, Marcello Martini, deportato a Mauthausen a 14 anni come prigioniero politico, Maria Rudolf, giunta ad Auschwitz a 17 anni per aver fatto la staffetta partigiana. Il viaggio si è poi concluso con la visita della città di Cracovia e di ciò che oggi resta del quartiere ebraico. Significative le prime riflessioni a caldo raccolte durante il viaggio dal professor Parenti, che scrive: a chiedere che cosa li ha colpiti di più in questi due giorni, Benucci risponde la meticolosità, la precisione del meccanismo dello sterminio come appare dall'organizzazione del campo. Spinapolice, invece, ricorda l'impressione ricevuta nel sentire i nomi dei deportati pronunciati a voce alta, uno ad uno da ciascun giovane presente, in modo da ricordarli proprio qui dove soffrirono. Franchi dice che rendersi conto dell'estensione vastissima del campo di Birkenau dà una sensazione di oppressione e di angoscia che non si può avere semplicemente leggendo un libro o guardando un documentario. Per tutti, come ricorda Ruffini, è risultato particolarmente emozionante l'incontro con i testimoni, cioè con i sopravvissuti che furono deportati, ma che sopravvissero all'orrore e adesso trasmettono la loro esperienza ai giovani. Insomma si è trattato di un momento di conoscenza, ma anche di crescita umana e civile realizzato proprio in un luogo che ha legato il suo nome al tentativo di negare ogni umanità e ogni spirito di civiltà. A MAGGIO 2008 IL VIAGGIO CON L ANED AI CAMPI DELLA DEPORTAZIONE Dal 15 al 19 maggio 2008 ventisette studenti del Liceo Fermi di Cecina hanno compiuto un viaggio ai campi della deportazione in Austria e Germania, che li ha portati a Dachau, Ebensee, castello di Hartheim, Gusen e Mauthausen. I ragazzi - Arianna Bagnasco, Silvia Buti, Vito de Cunzolo, Eleonora Ravidà, Alessandra Paparatty, Greta Murali, Benedetta Ricciarini, Edoardo Benucci, Giulia Niccolini, Ilaria Parenti, Leonardo Ruffini, Elisa Baldanzi, Paolo Bertolini, Martina Tardioli, Susanna Torti, Valentina Violante, Vanessa Candela, Giusi Di Pietro, Elisa Maccioni, Serena Marconi, Caterina Parrini, Giacomo Serini, Cristina Dionisi, Sara Magrì, Federica Carli, Vania Franchi, Greta Spinapolice insieme agli insegnanti Prof.ssa Carla Mannari e Prof. Giovanni Parenti hanno compiuto questo viaggio, organizzato dall Aned (Associazione Nazionale Ex Deportati) di Pisa, come conclusione del corso di storia Gli Italiani nei campi di concentramento sviluppato tra ottobre 2007 ed aprile La partecipazione degli studenti è stata possibile grazie ai contributi pervenuti alla scuola dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, dal Comune di Cecina e dalla Provincia di Livorno. Da questa esperienza sono stati realizzati lavori originali, anche utilizzati poi al momento dell esame finale del corso di studi, e presentazioni multimediali con fotografie e filmati. GRANDE SUCCESSO PER LA STAGIONE TEATRALE Quando questa edizione del periodico comunale arriverà nelle case delle famiglie cecinesi sarà ormai conclusa la stagione teatrale invernale proposta al Teatro De Filippo. Più che positivo il bilancio di questa stagione che, tanto per cominciare, ha fatto registrare circa 80 abbonamenti, ovvero il doppio di quelli dello scorso anno. La proposta teatrale nel suo complesso ha tenuto a sottolineare l Assessore alla Cultura Massimo Marini è stata apprezzata dal pubblico, tanto che abbiamo avuto per diversi spettacoli il tutto esaurito. Complessivamente la presenza media non è mai scesa sotto alle 250 presenze, per un teatro che ha una capienza di 300 posti. Insomma, cifre alla mano, un risultato molto soddisfacente. L obiettivo primario che come Amministrazione Comunale ci eravamo posti prosegue Marini era quello di riallacciare un rapporto stretto tra la cittadinanza ed il suo teatro. Direi, in questo senso, che l obiettivo può dirsi raggiunto. Possiamo adesso partire da questo importante risultato per impostare la programmazione futura del Teatro. Vorrei ringraziare il pubblico, che ha aderito alla nostra proposta, ma anche la Fondazione Toscana Spettacolo, che ha messo a nostra disposizione appuntamenti di grande interesse. E per concludere vorrei ricordare la scelta, che si è rivelata vincente, di contenere i prezzi. Questo ha favorito in particolare la presenza dei giovani, sui quali abbiamo avuto riscontri molto positivi. 6

8 RUBRICA SPORT MARZO CECINESE: IL MESE DEL CICLISMO A marzo, nel giro di due settimane, Cecina ha ospitato due appuntamenti sportivi di grandissimo rilievo, entrambi legati alle due ruote: la Granfondo Val di Cecina e la mitica Tirreno-Adriatico, che hanno portato sul nostro territorio migliaia di ciclisti e appassionati di questo sport. Cecina dunque è stata promossa sul campo e si è rinsaldata la convinzione, più che giustificata, che il nostro territorio possa ambire a diventare un centro importante del cicloturismo. Non solo per queste iniziative di grande rilievo - ha spiegato il Vicesindaco e Assessore all economia e allo sport Antonio Costantino - ma anche perché da tempo la nostra Amministrazione sta lavorando affinché non soltanto gli appassionati di ciclismo possano usufruire di servizi e piste ciclabili in tutto il territorio comunale, ma anche i normali cittadini. Del resto Cecina ha tutto quello che un cicloturista può desiderare: eventi sportivi di alto livello, lunghe piste ciclabili, mare, pinete e sole. Ed i risultati della Granfondo Val di Cecina e della Tirreno-Adriatico lo hanno confermato! LA GRAN FONDO VAL DI CECINA. Oltre presenze, quasi 200 volontari impegnati nell organizzazione e nella gestione della corsa, alberghi esauriti. Un vero successo, che, nonostante il maltempo della giornata del 1 marzo, ha pienamente soddisfatto gli organizzatori. La gara, che ha carattere agonistico ed è riservata a ciclisti su strada tesserati, pur essendo nata a livello regionale è entrata ormai a far parte del circuito nazionale ed è annoverata fra le manifestazioni più importanti del genere. La Granfondo ha ricordato l Assessore Antonio Costantino la cui prima edizione risale al 2004, anno dopo anno è cresciuta, non solo in termini numerici, ma anche di prestigio. Siamo infatti passati dai 700 partecipanti della prima edizione ai quasi duemila di questo anno ed ha ottenuto il riconoscimento dalla F.I.C., Federazione Italiana Ciclismo. Tutto questo grazie all impegno e soprattutto alla professionalità degli organizzatori e dei molti volontari che fanno parte dell Associazione Ciclistica Cecina, al cui Presidente Mario Bianchi va un ringraziamento particolare. Per la Granfondo si è venuta a creare anche una sinergia importante tra il mondo dello sport e quello del turismo, il cui coordinamento, a partire dal mese di febbraio, è stato affidato al Consorzio Publitur, che ha avuto l incarico di gestire i pacchetti sportivi sul nostro territorio. TIRRENO-ADRIATICO: LA CORSA DEI DUE MARI. Per Cecina è stata una vetrina eccezionale: a seguire la leggendaria Tirreno- Adriatico, a cui hanno partecipato ben 24 squadre di professionisti con tutti i più grandi nomi del ciclismo mondiale (Fabian Cancellara, Ivan Basso, Danilo Di Luca, Tom Boonen, Alessandro Petacchi, Mark Cavendish, Daniele Bennati e Alessandro Ballan, campione del mondo 2008), i mass media nazionali e locali (158 giornalisti accreditati solo in Toscana), che hanno proiettato ovunque le immagini e le foto della nostra città. Il percorso iniziale - ha spiegato il Vicesindaco Antonio Costantino - è stato studiato proprio per dare visibilità a zone importanti della città. La partenza ha avuto luogo da Piazza Guerrazzi, poi la carovana si è spostata in via Ginori per poi tornare in centro dal Viale della Repubblica. Un modo per dare risalto anche alla nostra costa. Tante le iniziative collaterali, che hanno coinvolto anche le scuole elementari Guerrazzi ed i ragazzi della Polisportiva Marina di Cecina. Iniziative per le quali dobbiamo ringraziare - ha detto il Sindaco Paolo Pacini, che tra l altro è un grande appassionato delle due ruote - le associazioni ciclistiche della città: la storica Ciclistica Cecina e ovviamente la Polisportiva Marina. TAIF, SENEGAL: PROSEGUE IL PROGETTO DI COOPERAZIONE DEL GEMELLAGGIO Nel mese di gennaio, per la precisione dal 19 al 29, una delegazione - di cui faceva parte anche l Assessore alle politiche per il gemellaggio Massimo Battini ed i rappresentanti del Comitato per la Cooperazione Decentrata Irene Ciardella e Andrea Grillo - si è recata in Senegal nella comunità rurale di Taif per una verifica diretta delle attività realizzate con la prima annualità del progetto di cooperazione finanziato dal Comune di Cecina e dai Comuni gemellati di Gilching (Germania), Sin Le Noble (Francia) e Sagunto (Spagna). Un progetto, portato avanti grazie alla collaborazione del Comitato per la Cooperazione Decentrata della Val di Cecina, che ha visto le quattro città gemelle impegnate a portare i valori più profondi del gemellaggio quelli legati al sostegno e all aiuto reciproco in un Paese in via di sviluppo, lontano dall Europa, ma in qualche modo presente anche nelle nostre città, dove vivono e lavorano numerosi senegalesi. Il viaggio ha toccato diverse località, anche perché nella delegazione erano presenti altri rappresentanti di enti o associazioni locali che stanno portando avanti progetti di aiuto - Valerio Lami per Rea e Graziano Luppichini per l associazione Pubblica Assistenza di Rosignano - ma la visita a Taif ha riguardato proprio la verifica del progetto del Comune di Cecina e delle città gemelle, che consisteva nella costruzione di una tubazione per assicurare la disponibilità di acqua al villaggio di Tané e nella fornitura di una pompa per la disinfestazione anti-zanzara anofele, portatrice della malaria. Questo ha sottolineato l Assessore Battini, che è rientrato dal viaggio sensibilmente colpito dalla realtà e dalle condizioni di vita del Senegal è un progetto di cooperazione vero poiché, fin dal principio, è stata coinvolta la comunità locale, che ha vissuto tutto in prima persona. La collaborazione è stata la carta vincente e così abbiamo realizzato l intervento per portare l acqua nel villaggio, creando anche dei posti di lavoro, e abbiamo fornito loro una pompa per la nebulizzazione di insetticidi contro le zanzare che portano la malaria. Adesso proseguiremo concentrandoci sul rafforzamento delle strutture sanitarie e sull eventuale impiego di energia solare ed eolica. La popolazione ha dimostrato molto apprezzamento per il progetto. E stata verificata l utilità delle tubazioni per l acqua, mentre per quanto riguarda la pompa è stata effettuata una sorta di collaudo verificando che gli incaricati dell uso della stessa apprendessero le modalità di utilizzo contenute nel libretto illustrativo. Positivo quindi l esito della missione, anche se, come ha tenuto a precisare l Assessore, da questo tipo di viaggi si torna cambiati. Il fatto è - ha spiegato Battini - che, tralasciando le località per turisti, ci si trova di fronte ad una realtà completamente diversa dalla nostra: da un lato l accoglienza ed i sorrisi delle persone, dall altro le enormi problematiche legate alla situazione sanitaria, all igiene, alla presenza di rifiuti ovunque, alla quasi totale assenza di strade e quindi di trasporti. Per combattere la malaria, oltre alla pompa disinfestante, sarebbe necessaria un attività di educazione sanitaria per promuovere la diffusione di zanzariere impregnate di insetticida e così pure occorrerebbe un attività di formazione del personale sanitario sulle precauzioni per evitare infezioni, sui metodi di sterilizzazione, sullo smaltimento dei rifiuti ecc.. Ad esempio attualmente nel centro sanitario principale di Taif le siringhe usate vengono gettate nel cortile senza neanche rincappucciare gli aghi nonostante la presenza a pochi metri di distanza di un forno dove potrebbero essere bruciate. Molto critica anche la situazione dello smaltimento dei rifiuti, mentre per il futuro potrebbero essere sfruttate le energie solare ed eolica con impianti a servizio delle stesse strutture sanitarie. Il viaggio - ha concluso Battini - mi ha convinto ancor di più della bontà del progetto, perché il gemellaggio deve essere anche questo, solidarietà nei confronti delle comunità che ne hanno bisogno. 7

9 le aziende comunicano rea INFORMA Nuovo ritiro dei sacchi per la raccolta porta a porta a San Pietro in Palazzi Prosegue l esperienza della raccolta differenziata porta a porta in tutto il quartiere di San Pietro in Palazzi. Un servizio che, dopo quattro mesi dall attivazione, dimostra di aver avuto successo. La forte collaborazione da parte dei cittadini, che hanno dimostrato impegno e interesse nel seguire le regole del porta a porta, è stata indispensabile per raggiungere valori di raccolta differenziata oltre il 75 per cento. Nella seconda metà di marzo gli operatori REA saranno presenti alla sede Auser di San Pietro in Palazzi, in via Manara, dove i cittadini dovranno recarsi a ritirare i nuovi kit (sacchi organico, multimateriale, carta e rsu), che dovrebbero essere sufficienti per un intero anno solare. Tra l altro REA, con l intento di rispondere alle esigenze dei cittadini, ha provveduto a far modificare le dimensioni di alcuni sacchi: quelli azzurri del multimateriale e quelli trasparenti dell organico saranno più grandi, mentre quelli per carta e cartone leggermente più piccoli. Ricordiamo le regole di della raccolta differenziata porta a porta. Sacco grigio trasparente: rifiuti solidi urbani indifferenziati Biopattumiera marrone e sacco trasparente: rifiuti organici Sacco in carta: carta e cartone Sacco azzurro trasparente: multimateriale (plastica, vetro, alluminio, tetrapak). PILE USATE: i cittadini possono riconsegnare le pile esaurite presso i rivenditori (es. tabaccherie, ferramenta, negozi di elettronica e supermercati) che hanno a disposizione l apposito contenitore. Per informazioni contattare il Numero verde REA SERVIZI E NUMERI UTILI Per informazioni, segnalazioni e reclami è attivato il Servizio cortesia REA al Numero Verde , dal lunedì al venerdì ore 8.30/ /17.30 e il sabato ore 8.30/ Per il ritiro gratuito a domicilio di rifiuti ingombranti e potature contattare il numero verde Il materiale va posizionato all esterno, sul suolo pubblico, soltanto dopo aver effettuato la prenotazione. L area ecologica presente in via Pasubio, dove i cittadini possono conferire direttamente rifiuti ingombranti e potature, rimane aperta dal lunedì al sabato ore 8.30/12.30 e 15.00/ SPORTELLO REA: offre informazioni relative alla Tariffa di igiene ambientale (TIA). Ha sede in via Boccaccio 8/a a Cecina. Aperto al pubblico il lunedì, martedì e giovedì ore 9.00/12.00 e martedì e giovedì anche il pomeriggio ore 15.00/17.00, può essere contattato anche telefonicamente al numero ACQUA: TRASPARENZA IN RETE Da segnalare due importanti iniziative del Comune di Cecina in collaborazione con Asa SpA. La predisposizione di un etichetta della nostra acqua consultabile online sul sito internet del Comune e la realizzazione - tra pochi mesi - di due fontanelle pubbliche di alta qualità: una in Piazza Carducci e l altra a San Pietro in Palazzi. Due progetti che dimostrano - ha dichiarato il Sindaco Paolo Pacini - il nostro impegno sul fronte della trasparenza, dell attenzione all ambiente ed alle esigenze dei cittadini. Siamo fra i primi Comuni in Toscana ad avviare esperienze di questo tipo. Com è l acqua che esce dal nostro rubinetto? Potabile sì certo, ma con quali caratteristiche fisiche e chimiche? Ebbene a partire dallo scorso 26 gennaio sono bastati pochi click sul sito del Comune di Cecina per veder apparire sul monitor del computer tutti i dati dell acqua che esce dal rubinetto di casa nostra. Un esempio concreto - ha annunciato Pacini - di trasparenza e d informazione alla cittadinanza. Il risultato ottenuto è frutto della collaborazione tra Asa e Asl6 al fine di rendere leggibili e comprensibili, non solo agli addetti ai lavori, tutti i parametri fisici e chimici che caratterizzano la risorsa idrica del nostro acquedotto. Sul sito è inoltre disponibile anche la versione più approfondita che fornisce dati di dettaglio pozzo per pozzo. Un acqua - la nostra - tenuta costantemente sotto controllo da tutti e tre i soggetti a questo preposti, a partire dal gestore Asa, dall Asl 6 e dall Arpat che effettuano controlli igienico-sanitari. Per rendere l idea di questo lavoro, nell arco del 2008 sono stati effettuati ben 398 prelievi e 3365 analisi diverse. Un lavoro non semplice - ha dichiarato la d.ssa Barbara La Comba responsabile dell ufficio Ambiente di Asa - soprattutto dovendolo sintetizzare e tradurre in termini chiari e facilmente leggibili. Il nostro obiettivo era ed è quello di mettere in rete dei prospetti illustrativi che contengano tutte quelle informazioni che di regola sono presenti in un etichetta di una qualsiasi acqua minerale. Dunque nella nostra etichetta troviamo i dati sul ph per stabilire la durezza dell acqua, la quantità in percentuale di nitrati, di cloruri, del boro, dei trialometani ecc. Per ogni parametro sono indicati sia i valori limite stabiliti ai sensi del D. Lgs. 31 del 2001, sia le deroghe vigenti ai sensi dell art. 14 del medesimo decreto. Periodicamente i risultati pubblicati saranno verificati ed aggiornati e sarà posta particolare attenzione a due momenti considerati significativi per l andamento dei prelievi: quello estivo e quello invernale, così come richiesto dalla stessa Commissione Consiliare competente. Pur nella complessità della situazione cecinese - ha aggiunto il dott. Carlo Cosimi dell Ufficio Igiene e Sanità dell Asl 6 - dovuta alle caratteristiche dell acquedotto (estensione, quantità e diversità dei pozzi), tuttavia le tabelle realizzate ci pare riescano a fornire un quadro piuttosto esaustivo della situazione, cercando di porre giusta attenzione anche a quei parametri più variabili come quelli legati a fenomeni atmosferici come la frequenza o meno delle precipitazioni. L acqua - conferma il Sindaco Pacini - è dunque, da sempre, protagonista di molte delle scelte compiute ed uno dei temi centrali delle nostre politiche. In collaborazione con Asa, siamo infatti riusciti a ottenere un cofinanziamento da parte della Regione Toscana per la realizzazione di due fontanelle pubbliche di acqua di qualità; la prima sarà realizzata in Piazza Carducci e l altra a San Pietro in Palazzi presso la sede dell Asa. I costi della manutenzione e dei consumi saranno a carico del Comune; i cittadini potranno approvvigionarsi recandosi nelle due zone provvisti di appositi contenitori (bottiglie). L acqua sarà di ottima qualità e di sapore gradevole, perché l Asa curerà tutta la parte dei controlli, della manutenzione e dell installazione di opportuni impianti di depurazione, simili a quelli che sono anche in uso presso le civili abitazioni, con la differenza che i controlli saranno frequentissimi e le apparecchiature altamente specializzate. Il progetto - ha aggiunto Pacini - assume una duplice valenza, sia da un punto di vista socio-economico, perché va incontro alle famiglie, offrendo la possibilità di non comprare l acqua e quindi consentendo un risparmio, e dall altro salvaguarda l ambiente, riducendo l utilizzo delle bottiglie di plastica e quindi è un incentivo al riciclo o all uso del vetro. Per ovviare a sprechi e vandalismi, in virtù di esperienze già collaudate, come nei Comuni della zona di Firenze, le fontanelle saranno dotate di impianti tele controllati, attivate solo di giorno e non di notte e dotate di erogatori monodose. (T.F.) 8

10 DAL CONSIGLIO COMUNALE UNITI PER RINNOVARE SI CANDIDA AL GOVERNO DELLA CITTà 9 I SALUTI DELLA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Siamo quasi giunti al termine della legislatura , ed è ora di analisi e bilanci di un attività politica e amministrativa che ha visto come protagonisti attivi tutte le forze politiche, di maggioranza e opposizione, le quali hanno contribuito con le proprie scelte e posizioni alla crescita e al miglioramento della città. Come Presidente del Consiglio ho goduto di una posizione privilegiata, non solo per il prestigio della carica, ma anche per lo stretto contatto con tutti i consiglieri con i quali ho avuto un rapporto sincero e franco, fatto anche di contrapposizioni e di diverse visioni, senza però mai svilire il rispetto tra persone. Del lavoro svolto in questi anni, voglio evidenziare solo alcune iniziative dove il Consiglio ha lavorato in modo coeso e responsabile: la Consulta dei giovani, la Consulta degli stranieri, il Regolamento della Partecipazione. Questi atti sono il risultato di un lavoro importante fatto di collaborazione, concertazione e volontà di arrivare ad un risultato condiviso; questo è lo spirito che ho sempre auspicato per le deliberazioni riguardanti argomenti che non dovrebbero avere un colore politico. I capigruppo e i consiglieri hanno lavorato confrontandosi con diverse posizioni nelle tante sedute delle commissioni consiliari, nel corso delle quali sono stati affrontati argomenti di interesse comune e che hanno prodotto risultati importanti e di miglioramento per la nostra cittadina. Il mio lavoro di questi anni è stato favorito da tutto il personale del Settore Segreteria amministrativa, a Piero, Alessandra, Salvatore, Antonietta, Chiara, Grazia, Daniela, Manuela, Tiziana, Mariapaola, Giuseppe, Paolo, Alessia, Daniele va il mio personale apprezzamento per la lealtà dimostrata e il lavoro che hanno svolto con serietà e professionalità. Voglio anche ringraziare Pierluigi Lorenzini, Vice presidente del Consiglio, una persona che mi è stata molto vicina e che gode della mia incondizionata stima. Ritengo doveroso sottolineare l importante lavoro svolto dal Sindaco, che come primo consigliere ha saputo essere il collante tra l esecutivo e il Consiglio, riservando a questo un ruolo di indirizzo politico e di organo di massima rappresentanza. Mi congedo da questa importante esperienza nella consapevolezza di avere svolto questo ruolo con senso delle Istituzioni, mettendo a disposizione del Consiglio le mie capacità e lo spirito di servizio per la politica e l Amministrazione. Alessandra Meini Presidente del Consiglio Comunale REALIZZIAMO IL CAMBIAMENTO Noi crediamo che Cecina abbia bisogno di voltare pagina per portare questa città al livello che merita per l operosità, la fantasia, il gusto alla competizione dei suoi cittadini e per le oggettive favorevoli condizioni ambientali e climatiche, la sua posizione geografica, le sue opportunità. Quella Cecina che era il punto di riferimento di un hinterland più vasto del suo bacino naturale, la sua identità e la capacità di ottenere notevoli progressi economici e turistici, produttivi, commerciali non può ridursi all immagine di una piacevole e simpatica residenza per persone anziane con un reddito medio e dove si produce quasi esclusivamente terziario. Non vogliamo prospettare ai nostri ragazzi soltanto un futuro da camerieri o, comunque, da fornitori di servizi. Questo cambiamento, oltre ad essere necessario, è anche opportuno vista la crisi economica che si sta manifestando in tutta la sua gravità; a questo aspetto si somma la politica della sinistra con la mancanza di idee e soprattutto con i tempi lunghi dei processi decisionali che sono esiziali per le imprese. Cecina ha l esigenza di cambiare dal grigiore della sinistra, interessata al mantenimento del proprio regime attraverso una politica di controllo asfissiante di tutte le attività più che di promozione dello sviluppo. L evidente crisi interna al Partito democratico rivela inoltre contraddizioni profonde e insanabili che possono trovare il loro sbocco soltanto nella riproposizione dei soliti soggetti che ci governano da sessantacinque anni attraverso la logica della conservazione del potere ma non nella logica di uno sviluppo corretto della città, mentre si impone un alternanza che sconfigga l immobilismo che ha contraddistinto l amministrazione cittadina e che ne stimoli il cambiamento. Del resto li avete sentiti i candidati alle primarie, inneggiare alla soluzione di tutti i problemi di Cecina come se fossero uomini nuovi, come se non fossero stati in questi anni i responsabili di quegli stessi problemi. Noi non siamo come gli altri, non pretendiamo di decidere per i cittadini dove debbano abitare, cosa debbano acquistare, che cosa debbano mangiare, che cosa debbano fare per vivere ecc., noi pensiamo che i cittadini debbano richiedere agli amministratori iniziative atte allo sviluppo economico e alle esigenze fondamentali per la qualità della loro vita. E per questo ci siamo impegnati a far crescere in primo luogo alla politica cittadina molte facce nuove, di giovani e donne che sono innamorati della loro città e preoccupati per il futuro, per il lavoro, per la sicurezza, per delle risorse culturali che non trovano sbocco, per una qualità della vita che si manifesta in modo scadente: abbiamo centrato l obbiettivo. Attraverso un lavoro costante e la partecipazione convinta di tutto il popolo della libertà cecinese abbiamo visto avvicinarsi ai nostri gazebo tanti giovani che ora chiedono di prender parte alle nostre riunioni e che sono convinti di farsi carico di quel cambiamento della vita amministrativa che da sempre consideriamo necessario. E noi favoriremo al massimo nelle nostre file quel ricambio che essi ci chiedono. Ed è per questo che anche da queste pagine vogliamo mandare un messaggio soprattutto a coloro che il 6 e 7 giugno saranno chiamati per la prima volta a votare per le elezioni amministrative: non fatevi sfuggire questa occasione di cambiare le cose, ma partecipate attivamente a questo cambiamento. Noi più anziani abbiamo una grande responsabilità: quella di mettervi in grado di costruire il vostro futuro; a voi rendervene interpreti! Capogruppo di Forza Italia - Popolo della libertà Luigi Botti Questa è l ultima opportunità per lo spazio che ci è concesso da questo giornale di rivolgersi ai cecinesi. Prima di entrare nel vivo dell agone elettorale occorre una breve riflessione sulla giunta che ci ha governato e il ruolo e l impegno della lista civica Uniti per Rinnovare che io ho rappresentato in Cosiglio Comunale. Cinque anni, certamente non esaltanti, che hanno evidenziato, nella gestione delle primarie dei partiti di maggioranza, la fragilità politica di questa coalizione e l inconcludenza dell azione amministrativa della Giunta. Possiamo certamente affermare che in dieci anni, poiché il Sindaco e la Giunta hanno avuto questa opportunità, hanno mostrato tutti i loro limiti di capacità e progettualità priva di una politica di ampio respiro e di concretezza amministrativa. Una giunta che ha rincorso i problemi senza risolverli, che non ha fornito ai cittadini spazi e strumenti di sviluppo, che ha fortemente limitato ogni possibilità di crescita della città. Una giunta incapace di rispondere alle esigenze di Cecina e di individuare le vie di fuga utili ad evitare l inesorabile decadenza della città. Un Sindaco che si è voluto circondare di luogotenenti spesso mediocri e impalpabili, che non sono stati in grado di raccogliere quello che la società cecinese poteva offrigli, che non hanno compreso e sfruttato le enormi potenzialità del nostro territorio e delle sue risorse. Abbiamo proposto in questi anni la necessità di un ruolo del Comune moderno e più efficace e rispondente alle esigenze di una società più matura ed esigente e non ridotto a sportello terminale e burocratico quindi occorre oggi rilanciare la dimensione attiva del comune mirata ad offrire opportunità per lo sviluppo locale. Abbiamo insistito in questi anni sulla necessità di lavorare su di un progetto di sviluppo della città imperniato attorno ai cardini tradizionali delle vocazioni del nostro comune che sono il turismo e il commercio, ma si è mancato anche in questa legislatura l obbiettivo del porto turistico e dei lavori anti erosione che sono il presupposto per il rilancio del turismo e del commercio. Sarebbe stato necessario dotare il territorio di infrastrutture di forte attrazione per attivare un flusso di persone in tutto l arco dell anno, ma si è riusciti soltanto a concretizzare la pista di Kart e l Aviosuperficie, ma quanti sacrifici! Abbiamo contestato la crescita disordinata della città imperniata esclusivamente sul costruito, sulla totale indifferenza nei confronti del verde, sulla mancanza della manutenzione. La necessità di una città più sicura cogliendo l opportunità di adottare tutti quei provvedimenti per arginare la degenerazione sociale che non facilita la convivenza e lo sviluppo. La totale assenza di una politica per i giovani che non si risolve con l assistenzialismo, ma con investimenti mirati a coinvolgere i giovani in attività produttive, altrimenti continueremo ad assistere all esodo delle nostre forze migliori riducendo sempre più Cecina ad invecchiare e decadere. Una maggiore attenzione alla gestione dei servizi, ASA, REA, Parcheggi ecc. che i cittadini subiscono senza nessuna tutela da parte dell Amministrazione. La nostra non è stata solo un azione di denuncia, ma di proposta, abbiamo più volte detto cosa avremmo fatto e con la certezza di poter fare. Rinnovare Cecina si ricandida con maggior forza e determinazione per le prossime elezioni amministrative certi che i cittadini riconosceranno in noi la forza determinante di governo. Questa certezza nasce dai ritardi dei partiti nel cogliere con prontezza il nuovo che emerge dalla società civile e la richiesta dei cittadini di trasferire il centro dell interesse del fare politica nei bisogni della gente abbandonando con assoluta chiarezza i grigi immobilismi delle rendite di posizione derivanti dal potere acquisito, i rituali vuoti della politica burocratica, le doppiezze tra il dire e l operare. Lista Civica Rinnovare Cecina Franco Belcari PARTITO SOCIALISTA: UN BILANCIO DELLA LEGISLATURA La legislatura comunale, iniziata nel 2004, si sta avviando a conclusione in quanto nei primi giorni di giugno i cittadini saranno chiamati a scegliere la maggioranza che governerà Cecina sino al Desidero quindi spendere parte di questo mio intervento sull Omino di Ferro per ringraziare tutti coloro che, accordandomi la loro fiducia, mi hanno consentito di svolgere un esperienza politico- amministrativa che mi ha fatto crescere, che mi ha permesso di conoscere in profondità i problemi della città e che mi ha gratificato sotto il profilo del rapporto umano che si è instaurato con quei concittadini che ho avuto modo di contattare nell arco del mio mandato. Per quanto concerne l analisi della mia attività svolta nell arco di questi cinque anni, oltre alle presenze assidue in consiglio comunale ed al lavoro svolto nelle commissioni, voglio ricordare di avere presentato oltre 30 mozioni ed interpellanze che hanno spaziato dai problemi della città alle questioni di respiro sociale ed impegno civile. Tra queste la richiesta di istituire il Difensore Civico, un importante soggetto a tutela e difesa dei cittadini, che sta andando a definizione proprio in questi giorni; la proposta di rivedere le linee del servizio urbano ATL, di cui vi è stata attuazione nei mesi scorsi; le sollecitazioni per ovviare alle carenze del nostro ospedale; l impegno per contrastare il fenomeno delle morti bianche, attraverso controlli puntuali e severi che è stato propedeutico al progetto del cantiere etico; la proposta di abolire i consorzi di bonifica affidandone i compiti ai comuni e province; la proposta di istituire il registro delle unioni di fatto e la difesa della Legge 194. In ultimo, anche in ordine di presentazione e di approvazione, ma per questo non meno importante, la mozione riguardante la sollecitazione al Parlamento a produrre una legge sul testamento biologico che tenga conto della libertà di scelta dei singoli cittadini. A conclusione di questo mio intervento l auspicio che il prossimo 8 giugno possa registrarsi la conferma del Centro Sinistra e con essa una significativa affermazione del Partito Socialista. Capogruppo Partito Socialista Monica Mansani

11 AMMINISTRAZIONE COMUNALE INCONCLUDENTE E INCAPACE La fine legislatura è sempre una occasione per tracciare bilanci e valutare risultati e iniziative, e se una somma delle attività della Giunta Pacini dobbiamo fare, il risultato non può essere che uguale o prossimo allo ZERO, perché questo è quello che è stato fatto da questa Amministrazione, una delle più inconcludenti degli ultimi 30 anni. Nonostante la grancassa delle primarie, la sinistra cecinese ha vissuto e vive in un immobilismo diventato cronico che è giunto, negli ultimi anni, ormai ad uno stato comatoso, e, visti i risultati delle primarie, irreversibile. Ha vinto nuovamente la conservazione, e la stasi, se i cittadini cecinesi non avranno la forza o il coraggio di cambiare, questa città vedrà preclusa ogni prospettiva di sviluppo, e continuerà sulla china del degrado. Non un progetto di quelli annunciati (se escludiamo la costruzione della nuova scuola elementare e le recenti iniziative pre-elettorali) è stato portato a termine dalla Giunta Pacini; non sono partite, o ristagnano da tempo, quelle iniziative che potrebbero ridare fiato alla ormai asfittica economia locale e ridare dignità a questo paese: il porto, la cittadella della nautica, le lottizzazioni artigianali e industriali a nord e sud della città, il lavori contro l erosione; il decoro cittadino, la viabilità, rimangono ferite aperte che sono difficilmente sanabili, e per le quali poco o nulla si è fatto, se non roboanti annunci. Le fogne a Collemezzano e i lavori per la regimentazione dei fossi e del fiume Cecina, sono stati realizzati con i finanziamenti ricevuti, già da tempo, dal Ministero dell Ambiente al tempo guidato dal Ministro Matteoli. Le risorse di bilancio, sottratte di volta in volta da scellerate e perdenti vicende giudiziarie, anche queste conseguenza di imperizia, arroganza, incompetenza. Non uno dei problemi della città è stato risolto, anzi, grazie alla presunzione di qualche assessore, la città è sempre più degradata, il traffico più caotico, non c è parco o giardino curato; non c è servizio che possa dirsi soddisfacente per il cittadino, non c'è strada o marciapiede integro che non nasconda una insidia. I servizi (acqua, depurazione, raccolta rifiuti ecc), sono sempre più scadenti e affidati non tanto ad un vero e proprio piano industriale, ma alla volontà ed impegno dei singoli operatori, che molte volte, interpellati e sollecitati, si limitato ad aprire le braccia rassegnati. Ed è questo l'atteggiamento di tanti cecinesi di fronte all'inerzia dell amministrazione, la rassegnazione alla quale abbiamo sempre risposto con la denuncia, l'impegno, per infondere e ridare alla popolazione la speranza, la speranza di non vedere canili trasformati in alberghi; di non vedere amministratori che sperperano denaro pubblico per gite istituzionali ; di non sapere che con i denari di tutti si affittano le strutture di partito, o trasformare baracche in appartamenti; che non fanno gestire le strutture di tutti ad amici, o amici degli amici, che poi assumono a lavoro il figlio del figlio, alimentando così un sistema perverso che certe zone della nazione viene chiamato di volta in volta con appellativi tristemente famosi. I cittadini di Cecina non meritano, nemmeno quelli che votano a sinistra, un amministrazione così incapace, ed è necessario ora un radicale rinnovamento nella gestione della amministrazione e delle persone che amministrano. Gruppo Alleanza Nazionale Antonio Paltrinieri - Francesco Villani BILANCIO POSITIVO PER I CINQUE ANNI DEL GRUPPO CONSILIARE DEL PARTITO DEMOCRATICO A chiusura della Legislatura, come ogni volta, è necessaria la stesura di un bilancio dell attività del gruppo consiliare del Partito Democratico. I Consiglieri Comunali, primo punto di incontro tra la cittadinanza e la pubblica amministrazione, hanno interpretato, in questi cinque anni, un importante ruolo sia nello svolgimento dell attività amministrativa, a supporto della Giunta comunale, sia, a livello strettamente politico, portando nella sala del Consiglio argomenti di ampio respiro, quali la difesa della Costituzione, il ruolo femminile, la difesa dei più deboli, trovando spesso, anche dopo aspre discussioni, momenti di condivisione tra forze di maggioranza e di opposizione. Il ruolo dei consiglieri si è meglio definito e diversificato nel corso delle sedute delle Commissioni Consiliari, momenti deputati all approfondimento e alla discussione. Uno dei più importanti risultati ottenuti in questa legislatura è stata sicuramente l elaborazione, e la successiva approvazione all unanimità, del regolamento della partecipazione. Strumento che, trovando piena applicazione nella prossima legislatura, permetterà una fattiva partecipazione dei cittadini alle scelte amministrative; inoltre consentirà agli stessi di trovare nel Difensore Civico una voce autorevole in difesa dei propri diritti. Nel corso di questa legislatura si è comunque ampliata la partecipazione con la creazione di tre Consulte rappresentative di istanze particolari dei cittadini: giovani, immigrati, sport. Notevole impegno ha richiesto l analisi del Regolamento urbanistico con i suoi allegati, primo per tutti, in quanto qualificante dell attività edilizia dei prossimi anni, il Regolamento sull edilizia sostenibile. Un ampia discussione politica ha invece interessato, a livello delle scelte di politica culturale, la programmazione degli spettacoli teatrali e degli eventi musicali. All inizio della legislatura questo importante settore era gestito da Armunia in associazione con gli altri comuni della Bassa Val di Cecina. Nella prima metà di questa legislatura un approfondito dibattito che ha riguardato l analisi degli obiettivi e dei risultati raggiunti ha determinato la scelta di riprendere direttamente la gestione della programmazione nell ambito comunale. Un importante obiettivo perseguito è stato quello della realizzazione della nuova scuola elementare e dei suoi elementi qualificanti come la sostenibilità energetica. Nel settore sanitario e sociale l evento più significativo è sicuramente la nascita della Società della Salute che ha consentito, attraverso l ampliamento degli organi di gestione e di consultazione il riappropriarsi da parte dei cittadini e delle loro associazioni della programmazione sanitaria e sociale del territorio. Infatti uno degli atti sicuramente più significativi della S.d.S. è stata l elaborazione e approvazione del Contratto di Servizio con l A.S.L. n 6 che nell individuare le priorità in campo sociale e sanitario ne ha consentito il monitoraggio nella realizzazione. Infatti l apposita commissione consiliare ha effettuato periodiche verifiche insieme allo staff dirigenziale dell A.S.L. e della S.d.S. sullo sviluppo degli impegni assunti e sulla loro realizzazione. Il Consiglio Comunale di Cecina che si avvia a terminare il proprio mandato popolare ha sicuramente dato prova di grande capacità politica e culturale nella risoluzione dei problemi e nella proposizione di nuove linee d intervento. Nonostante le inevitabili differenze di pensiero e d impostazione il Consiglio, soprattutto sulle questioni concrete che riguardano la comunità, ha saputo trovare quasi sempre notevoli e numerosi punti d incontro confermando l insostituibile ruolo della rappresentanza locale nello sviluppo di una moderna e compiuta democrazia. Partito Democratico Capogruppo Stefano Fiori RIFONDAZIONE COMUNISTA: PER UNA OPPOSIZIONE FORTE E COSTANTE Una Opposizione forte, costante, contro la cementificazione di Cecina e per la valorizzazione dell Ambiente, a favore del Turismo, del Commercio e della Crescita culturale e sociale. Sono stati, quelli della Legislatura 2004/2009, cinque anni contraddistinti da una opposizione dura e decisa contro la politica di cementificazione del territorio portata avanti da questa Amministrazione Comunale. Il Progetto Stazione ha sicuramente costituito il punto più alto di questa nostra battaglia politica. Un Progetto, nato per riqualificare, secondo gli attuali amministratori, l intera zona degradata lungo la Linea Ferroviaria è risultato essere uno sciagurato Progetto di cementificazione. Con la costruzione di 3 Palazzoni, esercizi commerciali, uffici, un mega Albergo e addirittura una viabilità di scorrimento interrata ( al posto dell attuale Via Rosselli), proprio davanti all attuale Stazione Ferroviaria.E i Parcheggi? Tutti previsti al di là della Linea Ferroviaria. Abbiamo fermato questo Progetto con la nostra dura opposizione e le nostre denunce. Noi crediamo, infatti, che tutti i cittadini siano favorevoli ad una vera riqualificazione dell Area Stazione ma attraverso un adeguato arredo urbano, parcheggi nuovi ed un moderato e qualificato intervento edilizio e non con la costruzione, in un area già congestionata, di altri palazzoni come quelli già esistenti di San Giuseppe e Galleria. Soprattutto sosteniamo che non si deve affidare un Progetto a chi poi dovrà realizzarlo.non mirerà alla compatibilità ambientale ma al proprio interesse. Purtroppo è quello che è accaduto per il Progetto Stazione. Per bloccare questo scempio urbanistico a Cecina, Rifondazione Comunista aveva proposto un Referendum popolare nell anno Ce lo hanno negato con il pretesto che non esistevano i tempi tecnici. In realtà, come è del tutto evidente, non hanno voluto dare la parola ai cittadini. Un altra materia di opposizione e di denuncia, che Rifondazione Comunista ed il suo Gruppo Consiliare, hanno fatto a favore dell ambiente e della qualità della vita di tutti i cittadini, è stata quella sulla qualità dell acqua che noi beviamo.un bene primario che, purtroppo, allo stato attuale risulta scarsa (anche a causa dei prelievi abnormi della Solvay dal Fiume Cecina) e fortemente inquinata da cromo esavalente, nitratri ed altre sostanze tossiche in misura superiore a quanto prescritto dalla Legge che, però, viene in parte superata con continue proroghe regionali.noi di Rifondazione, ma certamente con l appoggio di molti cittadini e forze politiche e culturali del territorio, abbiamo più volte pubblicamente denunciato questa insostenibile situazione di degrado territoriale ed urbano e questa appropriazione dell acqua pubblica che dovrebbe, per prima, servire ai bisogni della cittadinanza e non essere facile preda del profitto e dell incuria collettiva dovuta ad una politica di immobilismo amministrativo e gestionale. Le Elezioni Primarie a Cecina hanno indicato in Stefano Benedetti, attuale Assessore all Urbanistica, il Candidato a Sindaco per la Coalizione di Centrosinistra. E stata una scelta di continuità con la politica urbanistica fin qui seguita che tende a perseguire la cementificazione del territorio e che non si pone il problema della compatibilità ambientale, della scarsità delle risorse idriche e di progettare uno sviluppo futuro per Cecina. Non a caso si sostiene abbiano votato nelle primarie esponenti del Popolo delle Libertà a testimonianza del fatto che, quella del mattone è oramai una politica trasversale che tende ad accomunare i partiti di destra e di una certa sinistra. Perciò, in questa logica, l attuale candidato a Sindaco può costituire una garanzia di continuità. Rifondazione Comunista continuerà comunque nella sua opera di denuncia e di informazione anche per la prossima Legislatura. Gruppo Consiliare Rifondazione Comunista Cecina Laura Pardossi Commissione Pari Opportunità Con questo articolo saluto la Commissione Pari Opportunità, nelle speranza che in questi anni di attività siamo riuscite a garantire un luogo dove i bisogni e le necessità delle donne hanno avuto un punto di riferimento e di ascolto. Desidero ringraziare tutte le componenti della Commissione per l importante apporto che ognuna ha voluto e potuto dare e la collaborazione costruttiva tesa a perseguire il nostro scopo: le pari opportunità e la democrazia pluralista. Nonostante la eterogeneità e la diversa appartenenza abbiamo dimostrato che, per il genere femminile, l ideologia politica o apolitica non costituisce una barriera insormontabile od un ostacolo al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Questo è stato il nostro punto di forza, insieme alla determinazione e alla voglia di fare. Voglio ringraziare le nostre avvocatesse Elisa Fabiano e Sandra Alberini, che hanno lavorato accanto alle donne sostenendole ed aiutandole legalmente e moralmente, e le nostre operatrici di sportello, Mariagrazia Auletta e Katia Calderone che hanno saputo dimostrare sensibilità e rispetto nei confronti delle donne bisognose di aiuto. Stiamo predisponendo il Bando per la nuova Commissione che avvierà il lavoro con la nuova Amministrazione, e spero che molte donne abbiano voglia di dedicare un po del loro tempo ad altre donne per rafforzare quel sano vincolo di solidarietà femminile che da sempre ci contraddistingue. L ultima iniziativa della CPO è il convegno dedicato alla salute e alla prevenzione dei tumori che colpiscono le donne. Un appuntamento che la Commissione da alcuni anni organizza, in collaborazione con l Asl 6, in occasione della Festa della Donna e che ha lo scopo di fornire informazioni e suggerimenti utili alla salvaguardia della salute e del benessere di noi stesse e delle nostre cittadine. Come ormai da alcuni anni, la Commissione, in occasione della Festa della Donna, dedica una giornata alla salute delle donne, e grazie alla preziosa collaborazione dell Asl 6 abbiamo organizzato per il giorno 13 marzo presso Auditorium di Via Verdi un convegno dedicato all importanza della prevenzione dei tumori e alle nuove metodologie di cura e di assistenza di cui si è dotata la nostra Asl, fornendo servizi aggiuntivi e collaterali importanti per affrontare in modo positivo la fase di cura. Alessandra Meini Presidente Commissione Pari Opportunità comune di Cecina 10

12 SPAZIO ASSOCIAZIONI L ASSOCIAZIONE MUSICALE SARABIGBAND L'Associazione musicale Sarabigband è nata nel 1998, come emanazione della scuola di musica comunale Sarabanda. L'intento era quello di costituire una big band in stile americano anni Nel corso degli anni il progetto si è realizzato ed è andato molto più avanti. Nel primo triennio, sotto la direzione del trombettista e musicista di larghissima esperienza Livio Marchetti, la Sara si è dedicata al repertorio classico delle big band, tenendo numerosi ed apprezzati concerti. Nel 2002 la direzione è stata affidata a Stefano Franceschini, saxofonista e talento emergente del panorama musicale italiano. Con il nuovo direttore e grazie all'inserimento di nuovi musicisti la Sara ha allargato i propri orizzonti, divenendo in pochi anni una vera orchestra jazz, dove il jazz viene ascoltato, studiato e sperimentato in molte delle sue forme. Oggi la Sarabigband è certamente un fiore all'occhiello per Cecina e la sua cultura. Negli ultimi anni la band ha al suo attivo una lunga serie di concerti, alcuni dei quali hanno visto la partecipazione di ospiti prestigiosi. A Cecina, in collaborazione con l'amministrazione Comunale e Associazione Beat, la Sarabigband ha aperto per due anni consecutivi - il Festival Summer Beat, riservato alla musica di qualità. Nel 2007 ha avuto ospite Stefano "Cocco" Cantini e nel 2008 Fabio Zeppetella. Sempre nel 2008, in occasione del decennale della sua nascita, la Sara ha pubblicato il suo primo cd, intitolato Ten Years Jazz, un cd "live" che raccoglie alcuni dei migliori brani eseguiti nei concerti. In questi 10 anni i componenti del gruppo sono cambiati varie volte, oltre 40 musicisti toscani si sono succeduti nella band, chi occasionalmente e chi invece in maniera continuativa. Dal 2006 l'organico si è stabilizzato ed è così composto: 5 Sax Roberto Giannini Mauro Petrucci Francesco Aringhieri Carta Ecologica Alessio Nesti Yuri Nocerino 3 Tromboni Giacomo Montanelli Cosimo Iacoviello Adriano Bombardi 3 Ritmiche Giorgio Taurasi (chit.basso) Filippo Todaro (batteria Sergio Corbini (piano) 4 Trombe Mirco Pierini Carlo Giannini Massimo Rum Tommaso Iacoviello E' attivo anche un sito internet dove si possono avere informazioni sull'attività dell'associazione, vedere foto e ascoltare la Band. radiostop fm 95.4 fm 96.3 fm 95.0 fm 99.5 fm 104.7

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini

Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Estate Ragazzi Estate Bambini Carta dei servizi Servizio Attività del Tempo Libero 1 REALIZZATA A CURA DI: Servizio Attività del Tempo Libero Comune di Bolzano Michela Voltani Elena Bettini Anita Migl COORDINAMENTO PROGETTO Cristina

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia

PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia PROGETTO SCUOLA 150 anni Grande Italia Nel mondo ci sono 150 milioni di Italici: sono i cittadini italiani d origine, gli immigrati di prima e seconda generazione, i nuovi e vecchi emigrati e i loro discendenti,

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2013 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 203 Funzion Servizi. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizi 0. 02 Segreteria generale,personale e organizzazione Servizi 0. 03

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015

RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 RASSEGNA STAMPA La Regione che vogliamo Toscana 29 Aprile 2015 COMUNICATO STAMPA La Regione che vogliamo: la CIDA organizza il confronto con i candidati alla Presidenza della regione Toscana 29 Aprile

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2012 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 38.83,47.000,00 75.86,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2014 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 04 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0,00 980,00 9.007,00

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 6.40,57.44,00 38.640,43

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Comune di Massa Lombarda

Comune di Massa Lombarda CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AFFARI GENERALI RESPONSABILE: CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Affari Generali 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune

Comune di Fusignano ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa. Sottoreport Comune CdC CDR009 RESP. SEGRETERIA GENERALE PROGETTO RPP: AREA AMMINISTRATIVA RESPONSABILE: GIANGRANDI TIZIANA 100 Miglioramento e razionalizzazione delle attività ordinarie Area Amministrativa 1 UFFICIO SEGRETERIA

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2012

CONTO DEL BILANCIO 2012 CONTO DEL BILANCIO 0 9 0 3 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 7.640,44 750,00 8.66,48 5.343,90

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco n. 2-2011 La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco Mariangela Franch, Umberto Martini, Maria Della Lucia Sommario: 1. Premessa - 2. L approccio

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Comune di Bagnara di Romagna

Comune di Bagnara di Romagna CdC ATTIVITA' ORDINARIE 2013 - CDR009 PROGETTO RPP: RESPONSABILE: RESP. SEGRETERIA GENERALE AREA AMMINISTRATIVA (URP E SERVIZI DEMOGRAFICI - UFFICIO SEGRETERIA) CANTAGALLI PAOLO 100 Miglioramento e razionalizzazione

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10

Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 REGIONE ABRUZZO Servizio Politica Energetica, Qualità dell aria, SINA Bando di Concorso ENERGIOCHI 10 anno scolastico 2014-2015 1. PREMESSA La Regione Abruzzo - insieme al MIUR (Ministero della Pubblica

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli