Porta d Europa. Misterbianco

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Porta d Europa. Misterbianco"

Transcript

1 Revisioni e collaudi senza limiti di portata REVISIONE MOTO STUDIO DI CONSULENZA PER I MEZZI DI TRASPORTO MISTERBIANCO SUPERSTRADA CATANIA-PATERNÒ TEL. 095/ FAX 095/ PATERNÒ VIA DEI PIOPPI - TEL. 095/ (ZONA ARDIZZONE - STRADA S.M. DI LICODIA) MISTERBIANCO C.DA CUBA (USCITA TANG. S. GIORGIO) TEL. 095/ FAX 095/ Misterbianco incomune Mensile di informazione, Cultura e Attualità a cura dell Amministrazione Comunale Anno VIII N. 3 Maggio Distribuzione gratuita Catania-Misterbianco-Modica-Malta 3 6/7 8/9 11/ AMMINISTRAZIONE Al via i lavori dello stabilimento Monaco ECOLOGIA La raccolta differenziata supera il 20% CONSIGLIO COMUNALE Question time movimentato URBAN In Grecia primo atto di Young Citizens CARNEVALE I costumi in vetrina a Roma Inaugurati i capannoni SPORT Sale la febbre del Rally del Commercio Porta d Europa DEMOLISCI NEL RISPETTO DELL AMBIENTE Servizi e materiali trattati: Ritiro stoccaggio e smaltimento di: * veicoli a motore * materiali ferrosi e non * scarti metallici da lavorazione industriale e officine * apparecchiature elettroniche obsolete * imballaggi metallici * cavi elettrici * pneumatici usati * vendita ricambi usati C.da Ponterosa, S.P. 12 Misterbianco (CT) Tel PBX - Fax

2 2 Misterbianco in Comune - maggio 2005 Almanacco [il sindaco] «Un attività ricca di azioni per l intera collettività» Cari cittadini e lettori del mensile Misterbianco in Comune, questo numero del periodico è particolarmente ricco di notizie sulle attività dell amministrazione e del consiglio comunale. Il nostro giornale, oltre ad essere un utile mezzo di informazione, rappresenta per l amministrazione comunale una vetrina delle proprie iniziative, una voce che arriva fin dentro casa dei misterbianchesi e li tiene aggiornati sul lavoro dei loro rappresentanti istituzionali. Misterbianco in Comune è anche uno strumento che dà spazio alla voce dei cittadini, oltre che ad illustrare gli avvenimenti più importanti che interessano la collettività. In questo numero, sarà possibile trovare iniziative come la presentazione del progetto di ristrutturazione dello Stabilimento di Monaco, che permetterà all antica testimonianza dell'operosità misterbianchese di rinascere e diventare un centro polifunzionale, con aule e laboratori artistico-artigianali. Ad aprile, abbiamo finalmente consegnato i capannoni, che serviranno ai gruppi per la costruzione dei i carri scenografici di carnevale; la nostra più bella manifestazione quest'anno ha ottenuto unanimi riconoscimenti anche all'estero, come ha confermato il successo registrato nei giorni di febbraio e l'accoglienza alle vetrine internazionali del turismo alle quali abbiamo partecipato, a Milano e a Roma. L amministrazione si è prodigata per migliorare la viabilità nella parte alta del paese. E stato riveduto il calendario delle chiusure programmate per gli esercizi commerciali. Nella frazione di Lineri sono stati consegnati i lavori per la costruzione del laboratorio di quartiere previsto nel programma Urban II, ed è stata inaugurata una ludoteca per venire incontro alle esigenze di crescita e di socializzazione dle quartiere. Ampio spazio è dedicato alla vita politica del Comune, ai dibattimenti e alle interrogazioni in consiglio comunale, alle proposte dei consiglieri. Quattro pagine sono destinate ad Urban ed ai progetti realizzati o in fase di realizzazione. Due pagine sono dedicate a settori specifici dell amministrazione: in questo numero sono riportati i dati forniti dall'ufficio ecologia che riguardano la raccolta differenziata dei rifiuti e le novità nel campo della tariffa di igiene ambientale. Altre due pagine sono state dedicate a un grande evento che l'amministrazione comunale ha fortemente voluto e per il quale ha ricevuto anche un co-finanziamento regionale: Misterbianco Porta d Europa, una serie di manifestazioni che partirà con la tradizionale Passeggiata in Fiera e che coinvolgerà il nostro territorio e le sue attività artigianali ed economiche, nel quadro di un più ampio programma internazionale che vede la nostra cittadina al centro di relazioni con i paesi euromediterranei. Grande attenzione è rivolta all associazionismo, alle attività scolastiche, culturali, sociali ed agli avvenimenti sportivi che la gente segue con entusiasmo e passione. Come vedete, l'attività che l'amministrazione comunale svolge ogni giorno è ricca e di interventi che vanno nell'interesse della comunità misterbianchese, per il suo progresso e il so sviluppo. Buona lettura Contributi per alunni disabili Contributi integrativi per gli alunni disagiati. Le somme sono state assegnate agli istituti comprensivi comunali per le attività parascolastiche: mille euro sono andati al Leonardo da Vinci, 2 mila al Pitagora, mille al Don Milani. «Le somme - hanno spiegato il sindaco Ninella Caruso e l assessore Nicola Abbadessa - serviranno per consentire agli studenti delle famiglie svantaggiate di partecipare alle gite di istruzione di fine corso». Comunicazione pubblica e Urp Comunicazione pubblica e Urp è stato il tema dell incontro di venerdì 1 aprile, nel teatro Comunale. L incontro è stato coordinato dal giornalista Alfio Sciacca. Sono intervenuti Sabrina Cipriani con La comunicazione pubblica in Italia, Giuseppe Motta > UN FELICE BENVENUTO AI NUOVI MISTERBIANCHESI... Arriva la cicogna - marzo-aprile 2005 MARZO La Causa Marco 01/03/2005 Crisafi Martina Agata 04/03/2005 Di Giovanni Giuseppe 05/03/2005 Giuffrida Giuliana Rita 06/03/2005 De Cento Giulia 07/03/2005 Pagliaro Stella 09/03/2005 Vittorio Paolo 10/03/2005 Torre Veronica 11/03/2005 Di Grazia Martina 12/03/2005 Stabile Sofia 13/03/2005 Giuffrida Giorgia 13/03/2005 Salemi Alfio 14/03/2005 Di Prima Alessandro 15/03/2005 Chisari Alessandra 16/03/2005 Raciti Carmelo 17/03/2005 Giordano Mario Gaetano 17/03/2005 Mobilia Gabriele 18/03/2005 Santonocito Chiara 20/03/2005 Santonocito Salvatore 20/03/2005 Pappalardo Chiara 22/03/2005 Marchese Salvatore Luca 22/03/2005 Munzone Giuseppe 22/03/2005 Mangani Valerio 24/03/2005 Uccellatore Giorgia 29/03/2005 Sanfilippo Frittola Pietro 29/03/2005 APRILE Costantino Edoardo 01/04/2005 con L ufficio relazioni con il pubblico, Ornella Motta con La valenza delle comunicazioni tra Pubblica Amministrazione ed Esercito, Giuseppe Firrincieli con Le vetrine nella Pubblica amministrazione. Nel corso dell incontro è stato presentato il volume Tecniche e norme della comunicazione pubblica, di Giuseppe Firrincieli e Giuseppe Motta. Ha concluso l assessore alla Cultura Antonino Condorelli. Incontro della ricerca Per la giornata della prevenzione dei tumori, l assessorato ai Servizi sociali, in collaborazione con la locale sezione dell Airc e l accademia Etrusca, ha organizzato l Incontro della ricerca. Sono intervenuti Dario Nicolosi, urologo dell ospedale Garibaldi di Catania, Antonino Bucolo, ginecologo dell ospedale Umberto I di Siracusa, Mario Lipera, responsabile di chirurgia senologica dell Istituto oncologico del Mediterraneo di Viagrande. Ha presieduto Monnalisa Privitera, delegata dell Airc di Misterbianco. Ha concluso l assessore Antonino Santonocito. Modifica alla viabilità urbana Cambia la viabilità nella parte alta di Misterbianco, nei tratti tra le vie Sant Antonio Abate e via Libertà. Con un ordinanza il sindaco Ninella Caruso e l assessore alla viabilità Franco Galasso hanno disposto alcune modifiche: è stato istituito il senso unico in via delle Terme; non si può più percorrere in doppio senso di circolazione, da ovest a est, via Sant Antonio Abate sino all incrocio con via Buozzi. Nel nuovo percorso bisogna svoltare a destra e percorrere in senso obbligato via Libertà, per immettersi su via San Nicolò, a scendere per raggiunge il centro del paese e a destra per ritornare nella parte alta del centro abitato. Di Vita Gabriele 02/04/2005 Santanna Francesca 02/04/2005 Privitera Martina 02/04/2005 Rizzo Aurora 03/04/2005 Giuffrida Chiara Giusi 04/04/2005 Lombardo Cristiano 05/04/2005 Marchese Gaia 05/04/2005 Condorelli Giada 06/04/2005 Condorelli Ambra 06/04/2005 Barone Roberta 07/04/2005 Scuderi Orazio Antonio 12/04/2005 Trovato Irene 12/04/2005 Clari Chiara 12/04/2005 Plurione Fabrizio 15/04/2005 Lupo Rosario 15/04/2005 Puglisi Caterina 16/04/2005 Doriani Lucrezia 16/04/2005 Vittorio Emily 16/04/2005 Monteforte Danilo 18/04/2005 Monteforte Giada 18/04/2005 Pennisi Giovanni 18/04/2005 Fiondini Andrea 18/04/2005 Fichera Lucrezia 19/04/2005 La Russa Giuseppe 19/04/2005 Floridia Alice 20/04/2005 Cantanero Daniele 20/04/2005 Zappalà Samuele 21/04/2005 Patanè Giulia 26/04/2005 Ignaccolo Marco 26/04/2005 Scuderi Concetta Martina 28/04/2005 Agosta Giorgia 28/04/2005 In collaborazione con lo Stato Civile comunale - Servizio nascite A G E N D A D I I E R I Poliambulatorio Asl 3 distretto di Misterbianco GUARDIA MEDICA 095/ / / UFFICI IGIENE PUBBLICA Ufficiale sanitario (Giuseppe Condorelli) 095/ Ufficio vaccinazioni: 095/ Uffici amministrativi: Signor Corsaro: 095/ Signora Alagona: 095/ Servizio di logopedia martedì 8,30-12,30: 095/ Servizio di psichiatria infantile venerdì 8,30-12,30: 095/ POLIAMBULATORIO Dirigente (Filippo Speranza): 095/ Consultorio - Dirigente (Silvana Sardo): 095/ Assistente sociale (Eugenia Polizzi): 095/ Psicologa: 095/ Servizio ospedalità 095/ Medicina legale 095/ > COMUNE DI MISTERBIANCO numeri di pubblica utilità Numero Verde Centralino Centralino Gabinetto del Sindaco Segreteria del Sindaco Ufficio del Difensore Civico Ufficio stampa Ufficio legale Ufficio tributi Ufficio tecnico comunale Ufficio tecnico sett. Urbanistica Ufficio personale - Ragioneria Comando Polizia Municipale Acquedotto Politiche Comunitarie e Sviluppo locale Sportello Unico Ufficio Urban Ufficio Informagiovani e sportello Università Biblioteca C. Marchesi Biblioteca G. Bufalino (apertura estiva: Lun-Mer-Ven ore 9-12 apertura invernale: Mar-Gio ore ) Cimitero Ecologia Stato civile Anagrafe Altri numeri: Misericordia serv. Ambulanze Carabinieri 112 Tenenza Carabinieri MENSILE DI INFORMAZIONE, CULTURA E ATTUALITÀ A CURA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE DISTRIBUZIONE GRATUITA Direttore Antonina Caruso Direttore responsabile Rosario Nastasi Coordinamento editoriale Natale Bruno hanno collaborato Francesca Aglieri Rinella, Antonino Anzalone, Giuseppe Musumeci Autorizzazione del Tribunale di Catania del 6 novembre 1998, n.15 realizzazione grafica, pubblicità Blumedia s.c. a r.l. viale Andrea Doria, n Catania tel Stampa Litocon S.r.l. tel Agente per la pubblicità Orazio Sangari tel Arricchite il calendario e le notizie flash del nostro giornale inviando programmi, avvenimenti, incontri ai recapiti fax

3 maggio Misterbianco in Comune 3 Amministrazione Dopo un attesa di dieci anni è stato presentato il progetto per la ristrutturazione e riqualificazione dell antico opificio Hanno preso il via i lavori dello stabilimento Monaco «Oggi è un giorno importante, perché si realizza un sogno inseguito da decenni». Con questa affermazione del sindaco Ninella Caruso si è aperto l incontro per la presentazione del progetto di ristrutturazione dello stabilimento Monaco. «Un evento - ha continuato il sindaco - che permetterà a tutta la comunità di usufruire di un bene culturale caro alla nostra storia, segno dell operosità della nostra comunità». I lavori di ristrutturazione e riqualificazione dell antico opificio, già consegnati alla ditta appaltatrice, avranno inizio tra breve. E sarà realizzato anche il progetto per il secondo lotto di completamento dello stabilimento, così come ha annunciato il primo cittadino. All incontro erano presenti i tecnici che hanno lavorato al progetto - l ingegner Vincenzo Orlando, capo del settore Lavori pubblici, e i consulenti, l ingegnere Luigi Bosco, l architetto Matteo Arena e Il Consiglio comunale aveva approvato alcune varianti al piano di fabbricazione e al piano regolatore per scongiurare l abbattimento dell edificio l ingegnere Aldo Abate. Sono stati illustrati gli elaborati che porteranno, nel volgere di quindici mesi, alla realizzazione di una vasta area espositiva di oltre 400 metri quadri e alla edificazione di laboratori che serviranno ai gruppi impegnati ogni anno nel carnevale misterbianchese, quello dei costumi più belli di Sicilia. > LA SCHEDA Le cifre del primo stralcio - Costo complessivo: ,50 euro, di cui ,50 dal finanziamento fondi POR Sicilia , asse II Pit 35 Catania città metropolitana - Acquisto immobile: euro, di cui da mutuo, da fondi comunali. - Consegna lavori: aprile Fine prevista: giungo Ditta appaltatrice: A.T.I. Di Vincenzo (capogruppo); C.G. Costruzioni (mandante). - Si tratta di un fabbricato a doppia elevazione, distinto in due elementi tipologici: uno a pianta quadra, che sarà adibito a sala esposizione al piano terra e sale prove e laboratori al 1 piano; l altro del tipo a capannoni che sarà adibito a spazio artigianale parzialmente a doppia altezza per le lavorazioni più ingombranti e sale didattiche al primo piano. - Realizzazioni previste: piano terra, centro artistico artigianale (400 mq); sala esposizione (627 mq); primo piano: tre aule di 35 mq, tre laboratori di 90 mq circa, una sala prove (102 mq). - I livelli saranno collegati da un corpo scala e da un ascensore. Le coperture saranno realizzate parte a terrazzo, parte a falde inclinate così come in origine. «Questo - ha spiegato l assessore ai Lavori pubblici Salvatore Rotella - sarà il primo lotto del progetto, che è stato finanziato dai Pit 35 con oltre due milioni di euro, ai quali se ne sono aggiunti 900 mila delle casse comunali per acquistare l immobile di proprietà privata, che è stato sottoposto a vincolo da parte della Soprintendenza ai Beni culturali». L iter per l acquisizione dei resti dello stabilimento al patrimonio comunale è stato lunghissimo. Nelle ultime tre legislature, il Consiglio comunale si è espresso in merito varie volte, con delle varianti al piano di fabbricazione e al piano regolatore, per scongiurare l abbattimento della struttura che doveva far posto a un insediamento condominiale con oltre sessanta appartamenti. Mimmo Murabito, cultore di storia locale, ha ricordato la storia tormentata di questo edificio, distrutto dall incendio nell aprile del 1922, e ne ha ricostruito le varie fasi della sua florida attività. Esso permetteva il sostentamento a centinaia di famiglie locali ed era diventato il vero motore dell economia del territorio. Nel corso dei lavori di ristrutturazione, sarà reso fruibile il cortile interno, dove è situata l antica ciminiera, che è alta oltre trenta metri. Salvatore Zinna, coordinatore del Pit 35, ha assicurato il proprio contributo per il finanziamento del secondo lotto la cui stima di spesa è di 4 milioni di euro. Al termine dell incontro è stata inaugurata nei locali attigui al teatro comunale una mostra sul progetto, dove oltre agli elaborati è possibile ammirare una serie di cimeli storici che riguardano le produzioni di distillati e liquori dello stabilimento. A vostra disposizione la nostra Vernici - Smalti - Idropitture - Rivestimenti per esterni Carta da parati - Sistema Tintometrico - Effetti decorativi Esclusivista VERNICI EDILI - INDUSTRIALI - NAVALI OFFERTA DEL MESE prendi tre paghi due 3x2 sullo smalto esempio 1 latta euro 7,00 3 latte euro 14,00 Prodotti per belle arti Decoupage Misterbianco (CT) Via Garibaldi, Tel. e Fax B IGLIETTERIA AEREA - TRENITALIA O RGANIZZAZIONE DI VIAGGI INDIVIDUALI E DI GRUPPO L ISTE NOZZE L AST MINUTE P REVENDITA SPETTACOLI VIA G. MATTEOTTI, MISTERBIANCO (CT) TEL TEL./FAX mail: - competenza e professionalità mantenendo prezzi davvero concorrenziali Per i viaggi di nozze un trattamento particolare

4 4 Misterbianco in Comune - maggio 2005 Amministrazione > INTERNAZIONALIZZAZIONE Una vocazione del territorio Misterbianco è il terzo comune dell area metropolitana catanese per numero di abitanti, con oltre residenti. La sua collocazione al centro del principale nodo viario siciliano - dove si collocano gli incroci fra le autostrade Catania-Palermo, Catania-Messina, l aeroporto internazionale di Catania, il porto di Catania, la ferrovia e la metropolitana Circumetnea - ha favorito lo sviluppo del primo polo commerciale del Meridione d Italia. Il tessuto imprenditoriale è vivace, con punte di eccellenza in vari settori. L azione amministrativa negli ultimi anni ha puntato con decisione a valorizzare tutte queste positive condizioni, rivolgendosi alla realizzazione di azioni di scambio con altri Paesi europei e del Mediterraneo. Urbact è un programma comunitario finanziato a città che gestiscono il Programma Urban, per sviluppare la creazione di partenariato per scambi di knowhow e progettazione. Misterbianco è partner di tre progetti: a) il progetto Medint, (finanziato per oltre euro) mira a identificare cosa si intenda per strategia integrata nello sviluppo urbano, con partner tunisini, ciprioti, spagnoli e maltesi; b) dove Misterbianco partecipa al gruppo di lavoro per il tema il potenziamento della partecipazione dei cittadini alla vita democratica della città attraverso le tecnologie informatiche con partner greci, spagnoli, austriaci, ungheresi e inglesi; c) Young Citizens, capeggiato dal Comune di Bristol (Gran Bretagna), dove Misterbianco affronta il tema dell inclusione dei giovani nei processi di governance della città, con partner spagnoli, lituani, irlandesi, greci e maltesi. Per quanto concerne il programma comunitario Concerto, gestito dalla Direzione generale ricerca e sviluppo tecnologico della Commissione Europea, che affronta il tema delle energie rinnovabili nello sviluppo sostenibile delle città europee, Misterbianco è partner ufficiale del progetto crrescendo, ove apporta il proprio know-how e un programma dettagliato di interventi concreti nel campo dell'energia solare, sia termica che fotovoltaica, assieme alle città di ambito metropolitano d'europa, come Almere (Amsterdam - Olanda), Viladecans (Barcellona -Spagna), Milton Keynes (Londra - Gran Bretagna), Ajaccio (Corsica - Francia). In agenda la fiera, i seminari e il gemellaggio con la Tunisia A maggio si apre la porta dell Europa La fiera di maggio, seminari divulgativi sulla moda e sulle attività produttive, il gemellaggio con la città tunisina di Zarzis. Durerà un mese, dal 21 maggio al 19 giugno, Misterbianco porta d Europa, un iniziativa dell amministrazione comunale che vuole realizzare una serie di attività per promuovere prodotti delle imprese siciliane in ambito europeo e mediterraneo e celebrare la festa dell Europa. L attività consiste in quattro azioni principali, concentrate nel mese di maggio 2005, e due trasversali, per tutta la durata del progetto. Il costo totale è di 94 mila euro, di cui 64 mila a carico del Comune e 30 mila di finanziamento regionale. I canali promozionali sono gli eventi tipici della tradizione locale, reinterpretati in chiave internazionale. Ci sarà la mostra delle imprese e la fiera di maggio, un seminario e il gran gala sulla moda e sulle professioni, un seminario su I distretti produttivi, il gemellaggio con la città di Zarzis (Tunisia) e l inaugurazione dello slargo Europa nel quartiere di Belsito. «Con queste iniziative - ha spiegato il sindaco Caruso - vogliamo rendere più competitivo il sistema economico locale aprendolo ai mercati internazionali, potenziando il commercio all estero dei prodotti siciliani e promuovendo l avvio di rapporti economici fra imprese locali, fra loro e con le imprese estere». L evoluzione della fiera di maggio, diventata Passeggiata in Fiera, è un esempio di approccio all internazionalizzazione. Essa da tradizionale momento espositivo annuale è diventata qualcosa di più ampio respiro. Le giornate Euro Mediterranee di Misterbianco rappresenteranno un appuntamento annuale fisso, per comunicare alla comunità misterbianchese e siciliana l immagine di una città che si > IL CALENDARIO Maggio Sabato 21 e domenica 22: Passeggiata in fiera, mostra dell artigianato e delle imprese. Giovedì 26 e venerdì 27: Presentazione dei seminari sulle professioni organizzati nell ambito del progetto Polis di Urban 2. Giovedì 26 maggio: Manifestazione finale dei Progetti formativi nelle scuole realizzati dal progetto Polis (Urban 2) e consegna delle pergamene. Venerdì 27: a Belsito, premiazione del concorso per le scuole Un manifesto per l Europa e inaugurazione dello slargo Europa, realizzato con i fondi Urban II. Giugno Sabato 4: Seminario sulla professioni e gran gala di moda a piazza Giovanni XXIII. Venerdì 17 e sabato 18: manifestazioni per il gemellaggio con Zarzis (Tunisia). propone come vera Porta d Europa al centro del Mediterraneo. «La strategia dell Amministrazione - dice l assessore allo Sviluppo economico Mario Scuderi - è di valorizzare la manifestazione, facendola diventare il momento espositivo centrale di tutte le attività con forte vocazione internazionale, con l aggiunta di seminari rivolti a imprenditori locali e esteri». foto Palmeri Durante la manifestazione, Misterbianco farà mostra ai siciliani e agli ospiti stranieri dell'avanzamento delle azioni principali perseguite dall Amministrazione comunale, come il Programma d Iniziativa Comunitaria Urban II Misterbianco, e i nuovi traguardi dei programmi europei Urbact e Concerto. Moda, design e produzione artigianale hanno a Misterbianco antiche radici. Luogo natio della Maison Ferrera, nel centro etneo il connubio tra queste espressioni artistico-artigianali trova il suo momento più alto in occasione del Carnevale, nella realizzazione degli splendidi costumi. Il seminario sulle professioni è organizzato nell ambito del progetto Polis, finanziato dall iniziativa comunitaria Urban. Nel corso dell incontro verrà presentata la Guida alle professioni della moda; giovani costumisti e stilisti parleranno dell arte della moda nei costumi del Carnevale e di creazione di impresa. In serata, si terrà un defilé di moda, con interventi delle sarte e dei maestri artigiani e un video sulle principali professioni legate al carnevale. Con il seminario divulgativo I distretti produttivi, l amministrazione comunale intende arricchire le opportunità di scambio e di cooperazione degli imprenditori, in particolare nei settori a elevata potenzialità di sviluppo. Misterbianco per le sue caratteristiche economiche e per la sua posizione strategica si presenta come una sede naturale per distretti produttivi in vari settori economici. Lo scopo è favorire processi di organizzazione territoriale in distretti produttivi, o in reti di imprese, per aprire ai mercati internazionali. Le azioni di gemellaggio con la città tunisina di Zarzis prevedono un seminario sulle politiche e sulle opportunità per lo sviluppo locale offerte dalla cooperazione euromediterranea, anche in vista dell attivazione della zona di libero scambio nel Ci saranno riunioni tra amministratori, funzionari, imprenditori e operatori economici dei due territori, per stringere rapporti e discutere su politiche e accordi di collaborazione. Non mancheranno momenti conviviali e altre iniziative per la promozione e la valorizzazione delle culture e del patrimonio eno-gastronomico dei due territori. All Assemblea provinciale dell Anci esposti i problemi degli Enti locali «I Comuni tornino a lavorare assieme» Debiti fuori bilancio, i precari Lsu, il patto di stabilità: sono stati questi alcuni dei temi affrontati dall assemblea provinciale dell Anci (Associazione dei Comuni d Italia) che si è tenuta il 6 maggio, nel Palazzo del Senato di Misterbianco. Ha presieduto i lavori il coordinatore provinciale Nunzio Li Rosi, sindaco di Licodia Eubea. A fare gli onori di casa è stato il primo cittadino di Misterbianco Ninella Caruso: «Per gli enti locali questo è un momento difficile - ha esordito - i pesanti tagli dei finanziamenti non ci permettono di potere mantenere le promesse contenute nel programma elettorale. Da tempo, i primi cittadini non fanno sentire la loro voce perché manca l unità. Adesso è giunto il momento di lavorare assieme per fare proposte comuni». Di più ampio respiro, è stato l argomento dei finanziamenti che arrivano ai Comuni col contagocce. «Privilegiare solo le città metropolitane - ha detto il sindaco di Acireale Nino Garozzo - è un errore politico e soprattutto un ingiustizia». Alla voce di Garozzo, ha fatto eco il primo cittadino di Sant'Agata Li Battiati: «Le difficoltà in cui versano le nostre amministrazioni - ha spiegato Sebastiano Augusto Motta - sono sotto gli occhi di tutti. Noi siamo degli amministratori, se non amministriamo è inutile che continuiamo a occupare il posto affidatoci dalla volontà popolare». Tra gli altri temi dibattuti nel corso dell assemblea, anche quello del patto di stabilità, per rispettare il quale spesso i comuni non possono fare un'adeguata programmazione. Dei rapporti tra giunta e consiglio comunali si parlerà nelle prossime riunioni di Biancavilla e Belpasso. All'assemblea, oltre agli amministratori citati, hanno partecipato anche Giambattista Pepi, assessore ad Acicastello; Vincenzo Giardina, presidente del consiglio comunale di foto Palmeri Biancavilla; Salvatore Maugeri, sindaco di Mascalucia; Antonino Santagati, sindaco di Motta Sant'Anastasia; Gaetano Benincasa, assessore di Palagonia; Giuseppe Failla, sindaco di Paternò; Giuseppe Bandieramonte, assessore di San Pietro Clarenza; Stefano Stella, assessore di Santa Maria di Licodia; Piero Cosentino, assessore di Tremestieri Etneo; Maria Rita Sambataro, assessore di Belpasso.

5 maggio Misterbianco in Comune 5 Amministrazione Misterbianco, Belpasso, Motta Sant Anastasia e San Pietro Clarenza partecipano al bando regionale del POR Sicilia Aree artigianali, i Comuni sottoscrivono un protocollo Un unico sistema locale di sviluppo integrato, progettato dalle amministrazioni comunali di Misterbianco, Belpasso, Motta Sant Anastasia e San Pietro Clarenza. Gli enti hanno sottoscritto un protocollo d intesa per avanzare progetti mirati a realizzare delle aree artigianali. I progetti parteciperanno al bando pubblico regionale, per la sottomisura 4.02.a del POR Sicilia. I quattro comuni hanno inteso valorizzare le coalizioni di enti locali, nell ambito delle opportunità offerte dalle norme legislative e della programmazione negoziata. «Le nostre amministrazioni - ha spiegato il sindaco di Misterbianco Ninella Caruso - sono impegnate da tempo, e in modo concertato, in azioni per lo sviluppo e la crescita civile e sociale delle comunità, fornendo servizi innovativi per i cittadini, le imprese, le famiglie». L accordo è stato possibile perché i comuni di Belpasso e Motta S. Anastasia, oggi non presentano condizioni tecnico-giuridiche tali da poter avanzare proprie domande di finanziamento. E poi, perché, l area artigianale del comune di Camporotondo Etneo è satura all 80%. Per l area di Misterbianco, sono previste opere di urbanizzazione primaria per circa 40 lotti; per l area artigianale di San Pietro Clarenza, si dovranno Serra Superiore, dodici imprese artigiane firmano un accordo con il Comune per realizzare una zona attrezzata [sopra] Una veduta del nodo viario nella zona commerciale che verrà presto affiancata da un area dedicata alle attività artigianali costruire opere di urbanizzazione primaria. «L intervento che verrà realizzato nella zona di Serra - ha aggiunto l assessore ai Lavori pubblici Salvo Rotella - servirà a riqualificare un area e potrà sbloccare lotti inseriti nel piano particolareggiato e darebbe la possibilità di fornire risposte certe alle esigenze degli artigiani». L amministrazione comunale ha già sottoscritto un protocollo d intesa con un primo gruppo di dieci imprese artigiane che potranno insediarsi nell area artigianale di Serra. L area ha una destinazione d uso, come previsto dal Piano regolatore, coerente con il bando regionale. Essa è servita da un vasto sistema viario, che vede nell asse dei servizi e della rete delle tangenziali i punti di forza, completati dalla vicinanza del porto, dell aeroporto, dell Interporto di Catania. L area è ben collocata, inoltre, anche rispetto al complesso settore del terziario avanzato, costituito dal polo commerciale di Misterbianco. «L area artigianale - spiega l assessore allo Sviluppo economico Mario Scuderi - contribuirà a far decollare la rete di imprese locali del comparto artigianale che sono in costante aumento. Queste imprese, nel tempo, hanno sostenuto considerevoli investimenti per l ammodernamento aziendale e l amministrazione comunale vuole venire incontro e incoraggiarle a svilupparsi e a creare occupazione». Con questo accordo, l amministrazione comunale si impegna a mettere al servizio delle imprese artigiane le tecnologie informatiche del progetto Caronte, il portale unico per la costituzione e la realizzazione della rete civica telematica. L amministrazione comunale, inoltre, avvierà ogni iniziativa concertata con le imprese artigiane, con le rappresentanze di categoria, con la rete del partenariato istituzionale per realizzare strategie che rispondano alle esigenze delle attività imprenditoriali. Le imprese artigiane si impegnano a realizzare gli opifici per i quali hanno richiesto l autorizzazione nell area artigianale di contrada Serra, e a garantire e ampliare i livelli occupazionali correlati alle loro iniziative imprenditoriali; utilizzare tecnologie finalizzate al risparmio energetico, alla riduzione dell impatto ambientale, alla certificazione di qualità. > LE AZIENDE INFORMANO > PROGRAMMAZIONE NEGOZIATA Gifra Oro, nuova gioielleria I Comuni e gli accordi territoriali Un esclusiva scelta di marche e una testimonial intrigante per una campagna promozionale degna di una azienda nazionale. Sono questi gli elementi su cui ha puntato Giusy Brasile, titolare della Gifra Oro nuova gioielleria di Misterbianco, che si trova in piazza XXV Aprile, per la campagna pubblicitaria Morena Salvino, la bella attrice della soap opera di Canale 5 Centovetrine, ne è la protagonista. Sarà lei a garantire la qualità dei prodotti e ad attirare un pubblico desideroso di emozioni, che all interno del nuovo negozio potrà trovare firme importanti come Morini Gioielli, Rayma e Pryngeps. E per i clienti che faranno un acquisto entro il 5 giugno un cadeau particolare: una piacevole serata con la Salvino, con tanto di foto e autografi, al Romano Luxury Hotel di Catania. Prima della cena, l attrice incontrerà i fan nella sede della Gifra Oro. Il progetto è stato realizzato da Massimo Condorelli, manager misterbianchese, che ha già presentato per il Carnevale testimonial quali Valeria Marini e Nina Moric. Il servizio fotografico per la campagna pubblicitaria è stato realizzato presso lo studio milanese del maestro Mario Gramigna. Art director della campagna è stato Carmelo Melia, che si occuperà di divulgare il messaggio nei centri della provincia etnea. [sopra] la vetrina della nuova gioielleria Gifra oro in Piazza XXV Aprile Icomuni che hanno sottoscritto l accordo sono parte integrante degli accordi di programmazione negoziata e quindi ben consci delle opportunità offerte da quelle norme legislative. Tali accordi vanno dal Patto territoriale Simento Etna ai Prusst, le economie del Turismo; dal Pit 35 Catania città Metropolitana al progetto S.E.O.L. (programma di e-government che vede coinvolte le amministrazioni comunali di Misterbianco e Belpasso); dal progetto Caronte, portale unico per la costituzione e la realizzazione della rete civica telematica (Por Sicilia ) agli interventi previsti dalla Legge 285/97 e dalla legislazione regionale in materia di inclusione sociale dei soggetti svantaggiati. E, infine, il programma comunitario Urban II, che riguarda il territorio di Misterbianco, ma che ha positivi risvolti anche verso gli altri comuni limitrofi. I dati elaborati dalla Camera di Commercio di Catania, per l anno 2003, confermano un positivo trend del comparto artigianale nelle aree interessate, rispetto all intera provincia etnea. Ciò è da ascrivere alla presenza di un tessuto produttivo artigianale che, insediatosi in specifiche aree in parte infrastrutturate, si è ben integrato con l articolato settore del terziario avanzato, costituito dalla zona commerciale di Misterbianco, nonché con le aziende presenti nell agglomerato industriale di Piano Tavola (Belpasso), gestito dal Consorzio per l Area di Sviluppo Industriale (Asi) di Catania.

6 6 Misterbianco in Comune - maggio 2005 Ecologia Ancora alta, invece, la quantità di rifiuti abbandonati nel territorio La differenziata oltre il 20 per cento Aumenta, ma deve andare meglio. La raccolta differenziata dei rifiuti registra aumenti costanti su tutto il territorio comunale fino ad arrivare al 20 per cento nel mese di marzo. Dà risultati anche l esperimento della raccolta differenziata porta a porta, che va meglio a Belsito e meno in centro. Segno che le abitudini sono più consolidate fra i cittadini del centro storico, meno propensi ad abbracciare le novità del nuovo sistema. Eppure i vantaggi pratici sono evidenti: non ci sono più i cassonetti, cosa che ha consentito una valorizzazione estetica delle zone interessate e l eliminazione dei cattivi odori; i sacchetti con i rifiuti si possono depositare comodamente sotto casa; il servizio di raccolta li porta via e, dopo, provvede a spazzare e disinfettare i marciapiedi. Al cittadino si chiede un solo semplice gesto di collaborazione: separare i rifiuti già a casa, mettendoli nei corrispondenti sacchetti colorati. Ma quanto è utile differenziare i rifiuti? «Differenziare i rifiuti - risponde il vice sindaco Franco Galasso, assessore all Ecologia - è utile per vari motivi: fa diminuire la quantità portata in discarica, quindi fa risparmiare le casse comunali e, dunque, anche i cittadini che devono pagare il servizio; dà una mano all ambiente, perché salviamo materiali riciclabili». Il servizio di raccolta differenziata ha raggiunto una discreta percentuale, mentre il porta a porta non è ancora al suo meglio. «Siamo soddisfatti del livello raggiunto dalla raccolta differenziata. Occorre fare qualcosa di più per il servizio porta a porta, dove è indispensabile la collaborazione dei cittadini, ai quali dobbiamo fare comprendere che il sistema offre delle indubbie comodità. Da non sottovalutare, poi, che permette di dare lavoro a dieci persone». Dai dati emerge che è ancora alta la quota di rifiuti ingombranti abbandonati nel territorio. «Purtroppo è vero. I nostri richiami alla responsabilità e al senso civico dei cittadini sono incessanti. Il centro comunale di raccolta è stato realizzato apposta per favorire i cittadini e dare loro un punto di riferimento per disfarsi di mobili, elettrodomestici, pile, batterie senza alcun costo. C è anche un servizio comunale di prelievo a domicilio che, con un minimo contributo da parte dell utente, permette comodamente di liberarsi degli oggetti più voluminosi». La raccolta differenziata è l unica via per rispettare gli impegni posti dalla legge e, soprattutto, per proteggere la salute dei cittadini. E una delle novità dovute al passaggio del servizio alla società d ambito Simeto-Ambiente La tariffa prende il posto della tassa Il Comune non partecipa più al costo del servizio che è tutto a carico dell utente Ormai non c'è più la vecchia Tarsu (la tassa sulla raccolta dei rifiuti) che è stata sostituita dalla Tia (la tariffa d igiene ambientale). La scelta di sostituire la tassa con la tariffa è dovuta non soltanto alla necessità di adempiere all obbligo previsto dal Decreto Ronchi. CHE COS È LA TARIFFA La tariffa rappresenta il corrispettivo del servizio di gestione dei rifiuti urbani che è passato dai comuni alle società d ambito, un organismo consortile. La tariffa oggi deve coprire interamente i costi sostenuti per lo spazzamento, la raccolta, il trattamento e lo smaltimento finale dei rifiuti. La tassa, invece, ne assicurava una copertura soltanto parziale. In pratica, prima era l amministrazione che curava in proprio il servizio dei rifiuti, e partecipava al costo coprendone più di un terzo. Oggi, invece, il servizio è passato, per legge, a un organismo terzo e quindi il suo costo deve essere coperto per intero dal cittadino utente. All inizio, ci sarà un aumento fisiologico della tariffa, rispetto alla tassa. Ma questo non sarà da addebitare a nuovi servizi per i cittadini, quali la raccolta porta a porta, ma solo alle nuove disposizioni di legge. GESTIONE DELLA TARIFFA Sarà la società Simeto Ambiente spa a gestire la tariffa. La società gestisce il servizio rifiuti nell Ato Ct3. Pertanto, sarà l azienda a tenere direttamente tutti i rapporti con l utenza, mentre i Comuni eserciteranno l attività di controllo. COME SI PAGA LA TARIFFA Il pagamento della tariffa avverrà tramite fatture che gli utenti riceveranno direttamente dalla società Simeto Ambiente spa con la società di riscossione. Per tutti i chiarimenti sulla fattura della Tia, i cittadini possono rivolgersi all'ufficio comunale tributi, in via Gramsci 2, nei giorni di lunedì e venerdì dalle 9 alle 12 e martedì dalle 16 alle 18. foto Palmeri > PORTA A PORTA > SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE Orari di raccolta A metà maggio riparte la lotta contro i moscerini ORARI DI RACCOLTA DEI RIFIUTI NON DIFFERENZIATI (nei normali sacchetti di plastica) Tutti i giorni (tranne i festivi) dalle 6 alle 9 ORARIO DI DEPOSITO Tutti i giorni dalle 22 alle 6 del giorno dopo ORARI DI RACCOLTA DEI RIFIUTI DIFFERENZIATI (nei sacchetti colorati) Martedì e venerdì (non festivi), dalle 6 alle 9. I cittadini devono quindi depositare i sacchetti con i rifiuti differenziati la sera del giorno prima (lunedì e giovedì) o la mattina dello stesso giorno (entro le 6 del martedì e del venerdì). [sopra] Un particolare del veicolo con il nebulizzatore utilizzato per il servizio di disinfestazione Il 16 maggio parte il servizio di disinfestazione del territorio, contro larve di insetto, moscerini e zanzare. Anche in questo caso, però, è necessaria la collaborazione del cittadino che non deve abbandonare oggetti in cui possa accumularsi acqua e coprire con teli di plastica o coperchi depositi e contenitori posti all'esterno. Si consiglia anche di svuotare giornalmente contenitori di uso comune, come sottovasi di piante, piccoli abbeveratoi per animali domestici, annaffiatoi o di lavarli o capovolgerli; coprire contenitori di acqua inamovibili quali vasche di cemento, bidoni e fusti per l'irrigazione degli orti, con strutture rigide (reti di plastica o reti zanzariere); ispezionare, pulire e trattare periodicamente le caditoie interne ai tombini per la raccolta dell'acqua piovana, presenti in giardini e cortili; trattare l'acqua presente nei tombini di raccolta delle acque meteoriche, presenti negli spazi di proprietà privata, ricorrendo a prodotti di sicura efficacia larvicida. Per i trasgressori, è prevista una sanzione amministrativa di 171,98 euro. Questo il calendario Misterbianco Centro-Sud Misterbianco Centro-Nord 18.05, Misterbianco Lineri Misterbianco Montepalma Misterbianco Belsito Misterbianco Serra Superiore e Inferiore Misterbianco Madonna Ammalati Misterbianco Zona Commerciale

7 maggio Misterbianco in Comune 7 Ecologia ALCUNI CONSIGLI PER DIFFERENZIARE MEGLIO Ci sono ancora troppi rifiuti indifferenziati nei sacchetti! La collaborazione dei cittadini è fondamentale per l'efficienza del servizio. I rifiuti vanno separati in casa e messi nei sacchetti colorati predisposti e distribuiti dall'amministrazione. Nei sacchetti bianchi va messa la carta: giornali, riviste, libri, quaderni, scatole di cartone e catoncino, sacchetti di carta. Non vanno messi: carta bagnata o sporca, piatti e bicchieri di carta, carta oleata o plastificata. Nei sacchetti verdi va messo vetro e alluminio: bottiglie, barattoli e contenitori di vetro; lattine di bibite, fogli di protezione della cioccolata, buste per patatine, fogli e vassoi di uso domestico. Nei sacchetti gialli va messa la plastica: flaconi, bottiglie, contenitori di detersivi. SE IL COSTO AUMENTA NON È COLPA DEI SERVIZI Il passaggio dalla tassa alla tariffa determinerà un aumento del costo che deve sostenere il cittadino. Questo succede fisiologicamente, perché il servizio dei rifiuti è passato dal Comune alla società d'ambito. Prima erano le casse comunali che mettevano il 35% della tassa, mentre il 65% era pagato dal cittadino. Ora questo non può succedere più: deve essere il cittadino, per legge, a sostenere per intero il costo del servizio. Non è vero, quindi, che l'aumento è dovuto ai nuovi servizi, come la raccolta "porta a porta". I RIFUTI INGOMBRANTI VANNO AL CENTRO RACCOLTA Il Comune ha attivato il Centro di raccolta di via Garibaldi. Vi si possono portare gratuitamente tutti i rifiuti ingombranti - come mobili, materassi ed elettrodomestici - e altri rifiuti speciali come pile, batterie, olio. È possibile utilizzare anche il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti, per il quale è richiesto un contributo minimo del cittadino. Per le prenotazioni e ogni altra informazione chiamare il numero verde.

8 8 Misterbianco in Comune - maggio 2005 Consiglio comunale Sintesi delle interrogazioni e interpellanze della seduta del 31 marzo Un question time movimentato Questa è una sintesi delle interrogazioni e le interpellanze della seduta del 31 marzo Il consigliere Vittorio Di Pietro (Insieme per Misterbianco) lamenta all assessore allo Sviluppo economico Mario Scuderi che il mercatino di Belsito sta morendo; chiede perché non sono stati installati cartelli segnalatori. Di Pietro presenta una richiesta degli ambulanti del mercatino dove si chiede l installazione di un cartellone pubblicitario e della segnaletica stradale; chiede poi la diminuzione della Tosap del 50%. Chiede, inoltre, di portare sulla piazza la delegazione comunale di Belsito, perché l attuale sede non è adatta, per i locali piccoli e sprovvisti di sedie. Propone, infine, per il mercato di Montepalma, di fare un lunedì a Lineri e un lunedì a Montepalma. Il consigliere Orazio Panepinto (Udc), riferendosi a quanto detto da Di Pietro, ricorda di avere la- [sopra] Il Palazzo del Senato nel centro storico è la sede dell Assemblea cittadina misterbianchese mentato questo disagio e scritto all assessore per segnalare che c erano difficoltà per la segnaletica e la fruibilità delle strette aree. Il consigliere fa notare lo stato fatiscente delle pensiline alle fermate dell autobus, soprattutto nelle frazioni; per il plesso scolastico San Carlo non è stato fatto nessun intervento per il freddo. Il consigliere Antonio Licciardello (Margherita) chiede al Sindaco se è vero che ai gruppi di carnevale sono stati dati seimila euro. Fa notare che la viabilità lascia a desiderare e suggerisce dei posteggi per le visite domiciliari dei medici. Chiede il perché c è una persona a scavalco nel gabinetto del sindaco e se stanno continuando i lavori per il recupero dei ruderi dell antico Misterbianco. Il consigliere Giambattista Giaccone (Udc) fa notare che a Misterbianco un loculo cimiteriale costa euro (1.940 più le spese): è il prezzo più alto dell hinterland. Centri come Motta e Paternò vendono a prezzi bassissimi. Il consigliere chiede di fare una convenzione con la ditta per cercare di dilazionare i pagamenti, per chi non può pagare in un unica soluzione. Per la raccolta differenziata, segnala che, con l arrivo dell'estate, sarebbe opportuno cambiare gli orari: uscire i sacchetti dalle 21 e iniziare la raccolta dalle 23. Chiede notizie sul centro storico, la variante Madonna degli Ammalati e il Piano Matteotti. Sul carnevale, si stupisce per la spesa di 500 mila euro. Chiede che le macchine dei messi notificatori siano dotate di telecomando, per il posteggio interno. Per gli incarichi, chiede spiegazioni sul dottor Puleo, l ingegnere Giunta e la dottoressa Reale. Il consigliere Massimo La Piana (Ds) si associa all interpellanza sugli scavi di Campanarazzu e chiede che fine hanno fatto i finanziamenti regionali annunciati allora e gli interventi da concordare con la Sovrintendenza. Il consigliere Carmelo Caruso (Forza Italia) chiede che il sindaco, come assessore all Urbanistica, dia spiegazioni sul centro storico e sulla Madonna degli Ammalati. Il consigliere Salvatore D Alessandro (Ds) lamenta che durante la processione del Venerdì santo a Montepalma, c erano cassonetti pieni di immondizia e maleodoranti. Chiede quali provvedimenti intende prendere l amministrazione per via Lenin, in cui in alcune ore del giorno ci sono file chilometriche, questo può essere di danno per i cittadini, nel caso di un pronto soccorso. Il consigliere Santo Bonanno (Ds) chiede come mai alla Madonna degli Ammalati, specie la domenica, in via del Gallo, manca l acqua. Il consigliere Marco Luca (Movimento Volontari) fa notare lo stato di degrado delle scalinate della Chiesa Madre. Il consigliere Antonino Marchese (Margherita) si associa alle interpellanze esposte. Il consigliere Maria Antonia Buzzanca (Gruppo Indipendente) chiede all assessore alla Pubblica istruzione, quale provvedimenti l amministrazione sta pensando per la carenza di aule che si avrà anche quest anno. Interrogazione di Massimo La Piana (Ds) e Marco Luca (Movimento Volontari) Quanto costa la raccolta porta a porta? I consiglieri comunali Massimo La Piana (Ds) e Marco Luca (Movimento Volontari) hanno presentato all am- Il servizio viene svolto nei quartieri di Belsito e del centro storico ministrazione comunale un interrogazione sulla raccolta differenziata porta a porta. Premesso che il consiglio comunale si è trovato più volte a dibattere di questioni riguardanti la gestione dei rifiuti nel nostro Comune; considerato che dal 3 novembre 2004, l amministrazione comunale ha deciso di avviare con carattere sperimentale per tre mesi la raccolta dei rifiuti porta a porta nel centro storico e nel quartiere di Belsito; considerato inoltre che, come più volte annunciato dal sindaco in consiglio comunale, il servizio, in scadenza il 3 febbraio 2005, è stato prorogato per ulteriori tre mesi, si chiede: 1) il costo totale del servizio; 2) se è vero che il costo, trattandosi di servizio aggiuntivo, non sarà finanziato dalla società d ambito Simeto Ambiente, ma graverà solo sugli utenti del nostro Comune, e sarà pertanto riversato sulla relativa bolletta provocando un ulteriore aumento della tariffa per i cittadini di Misterbianco; 3) quali sono i dati percentuali mese per mese della raccolta differenziata dal gennaio 2004 al gennaio 2005 relativi al nostro Comune; 4) i dati della raccolta differenziata nelle zone coperte dal servizio porta a porta relativamente ai mesi di novembre-dicembre 2004 e gennaio 2005; 5) quanti sono gli operatori ecologici impiegati dalla ditta Meridiana srl aggiudicataria dell appalto per il servizio; che tipo di contratti sono applicati e che orario di lavoro svolgono; 6) se vi sono state assunzioni da parte della ditta Meridiana srl nel periodo compreso tra l inizio del servizio e la data odierna; 7) se, infine, il servizio di raccolta è svolto, sotto il profilo igienico-sanitario, secondo i criteri stabiliti dalla legge. > INTERPELLANZE > GRUPPI CONSILIARI Quali provvedimenti per la zona Sieli? Fulvio lascia l Udc - Finocchiaro si dimette e subentra Paolo Bruno Il consigliere Pietro Finocchiaro, l 11 marzo 2005 ha presentato due interpellanze. Con la prima, il consigliere chiede di sapere quali provvedimenti l amministrazione comunale intende prendere sulla zona dei Sieli, visto che esiste un bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana, il 21 dicembre 2004 n. 55, che attraverso il POR. Sicilia , consente di avere sostegno e tutela delle attività forestali, considerando che la misura è applicabile per il nostro territorio, in particolare nella zona individuata sul Prg come F2 parco territoriale sita nel comprensorio dei Sieli. Nella seconda, il consigliere ha chiesto di sapere quali azioni sono state intraprese, dai soggetti preposti per legge, per la bonifica dell area della ditta Guglielmino Group srl di contrada Roccasieli, interessata al trattamento e al recupero dei fanghi provenienti dall impianto biologico consortile di Priolo (Sr). Quali iniziative atte a rasserenare gli animi dei cittadini nel rispetto generale dei diritti di tutti, alla luce dei disagi arrecati ai cittadini a seguito delle operazioni effettuate dalla ditta e chiede, altresì, di conoscere il reale stato di fatto della zona così descritta. Nunzio Fulvio, 28 anni, consigliere comunale, eletto in occasione delle elezioni amministrative del 2002 nelle file dell Udc, ha lasciato il gruppo e il partito che fa parte della maggioranza di centrodestra, dichiarandosi indipendente. Fulvio ha precisato di non aderire ad alcun gruppo politico, né all esistente gruppo di indipendenti e di votare, di volta in volta, secondo coscienza e nell interesse dei cittadini gli atti amministrativi posti all ordine del giorno del consiglio comunale. Piero Finocchiaro, 28 anni, avvocato, capogruppo di Alleanza nazionale, lascia l incarico di consigliere comunale per concorrere al consiglio comunale di Catania. A Misterbianco, in questa legislatura, Finocchiaro ha ricoperto l incarico di presidente della prima commissione consiliare permanente. A Finocchiaro, è subentrato Paolo Bruno, 52 anni, impiegato alla Terna, con l hobby del carnevale. Bruno era già stato consigliere comunale nella passata legislatura

9 maggio Misterbianco in Comune 9 Consiglio comunale Il Sindaco ringrazia i consiglieri per le interrogazioni fatte. Sulle aule, l assessore insieme con il funzionario sta controllando tutta la situazione e, prima della fine dell'anno scolastico, ogni scuola saprà dove avrà le aule; sicuramente non c è intenzione di affittare locali. Per il plesso San Carlo, spera che i consiglieri siano coscienti di quanti soldi si spendono per le scuole. «I bambini meritano di tutto e di più - dice - e quindi si interviene subito, nel rispetto del bilancio. Della situazione nella scuola si è saputo due mesi fa e, sempre nei limiti del bilancio, si è intervenuti. L impianto elettrico della scuola, però, non sopporta l installazione di condizionatori, quindi è già stato dato l incarico per il suo adeguamento». Per il degrado della scalinata della chiesa, garantisce che tutte le mattine i netturbini puliscono la zona e nel periodo estivo viene lavata. Per il controllo, spesso passano i vigili, ma per il loro numero esiguo e per il nostro vasto territorio, ciò non può avvenire ogni giorno. Per il centro storico, c è già stata l ultima commissione e, appena rimesso insieme, sarà mandato in commissione. Per il piano Matteotti e piano Madonna degli Ammalati, garantisce che il consulente ingegner Erbicella, che lavora con l ufficio urbanistica e a due giovani ingegneri stagisti Giuseppe Motta e Domenico Bruno - che ci sono stati di grande aiuto per la stesura e la verifica del centro storico - stanno lavorando anche per la Madonna degli Ammalati e piano Matteotti. Stanno approntando una proposta di delibera da mandare al consiglio comunale. Stanno lavorando anche su un piano particolareggiato, la zona prima della Tenutella, per una zona industriale e commerciale. Per la processione del Venerdì santo, purtroppo non c è educazione, perché la spazzatura viene buttata a tutte le ore del giorno, senza rispettare gli orari. Spera che per il prossimo anno non succeda. Per via Lenin, l amministrazione si sta prodigando, con la Ferrovia Circumetnea, per creare un ulteriore passaggio a livello. Per il sito del Campanarazzu, spiega che il lavoro fu richiesto dalla Sovrintendenza e finanziato dalla Regione. «Noi ci teniamo - precisa il sindaco - che vengano alla luce i resti della chiesa. Sono lavori costosi, la perimetrazione Ecco le risposte del sindaco Ninella Caruso alle interrogazioni dei consiglieri Debiti fuori bilancio occorrono molte risorse > IL MERCATINO DI BELSITO Scuderi: il problema non è la segnaletica Per il mercatino di Belsito, l assessore Scuderi ritiene che il problema non è la segnaletica, ma l assenza degli alimentaristi. «Se la gente esce per fare la spesa - spiega l assessore - e non trova gli alimentaristi, il mercato non decolla. Abbiamo cercato di farne venire altri, ma preferiscono andare nei mercati più grossi di altri paesi». «Una decina di ambulanti - continua - ha chiesto la disdetta; nel frattempo, ci sono cinque domande per sostituirli, ma per ora non possiamo dare posti, perché molti di quelli che ci sono hanno chiesto di migliorare il posto assegnato. Bisogna, quindi, prima soddisfare queste richieste e dopo fare entrare i cinque nuovi. Per l aspetto economico, non far pagare il posteggio o pagarlo di meno, c è un regolamento e, nel caso, bisogna fare una variazione». «Per la segnaletica - conclude l assessore - più volte ho sollecitato l Ufficio Traffico urbano, che per fare questo si avvale degli operai della manutenzione». non è stata fatta dal Comune, ma dalla ditta e molte volte siamo intervenuti per sistemare alcune parti dello steccato. Abbiamo più volte chiesto insieme alla sovrintendenza i finanziamenti, ma proprio per la riduzione dei trasferimenti regionali, è molto difficile averne». Non sono più i tempi di tanti soldi e che il consiglio con l'avanzo di amministrazione può decidere di fare interventi. Anche l addizionale Enel, che i comuni non pagavano da anni, è stato fatto sapere che quella degli ultimi 5 anni va pagata per intero, quasi 650 mila euro, anche se dilazionati. La maggior parte delle risorse si devono utilizzare per i debiti fuori bilancio. L amministrazione, però, non ha toccato le tasse come hanno fatto altri Comuni. Per le persone prese a scavalco, non si è preso ancora un direttore generale, Puleo ha soltanto il compito del controllo della gestione, per questo deve avere un rapporto con tutti i capi settori, parlare con i consiglieri e con gli assessori. L ingegnere Giunta è un tecnico, nominato dal sindaco, per aiutare l ufficio Lavori pubblici. I tecnici, infatti, si lamentano che non arrivano a tutto, ma non tutto si può dare all esterno. Per la signora Reale, premette che il regolamento per l ordinamento degli uffici e servizi prevede la figura. Il sindaco al di fuori dell organico, può avvalersi di un capo gabinetto, quindi ha deciso di prenderlo per tenere i contatti con l esterno. Per i telecomandi delle auto dei messi, vedrà la questione. Per il cimitero, può dire che è sempre stato un cimitero curato, ma oggi lo è ancora di più. In alcuni blocchi sono stati fatti degli interventi, sono stati messi anche degli ascensori e fatti interventi strutturali. Per il costo dei loculi è vero che sono cari, perché non sono stati fatti dal comune, ma da una ditta privata. «Faremo un incontro con l imprenditore - conferma il sindaco - perché succede che a chi compra due loculi e ne paga solo uno la ditta non li consegna. Cercheremo di risolvere questi e altri problemi». Il carnevale, con l amministrazione Caruso è conosciuto in tutta Italia e molti misterbianchesi che vivono fuori scrivono elogi. La stampa usa solo parole di elogio, anche Rai 2 ha parlato del nostro carnevale, siamo stati l'unico centro siciliano a essere citato. Alla BIT di Milano si è portato materiale promozionale, con i costumi più belli. Il carnevale è andato bene, lo dice la presenza del pubblico, di 600 camper, dell assessore di Sciacca che ha detto che non avrebbe mai immaginato costumi così belli. Quest anno con coscienza si sono spesi tanti soldi, portando delle attrazioni, facendo feste nelle scuole delle periferie, cosa apprezzata dai cittadini. Il calo degli iscritti, è anche dovuto al costo elevato dei costumi; i seimila euro ai gruppi sono stati dati come incentivo, mirato esclusivamente ai costumi. Ogni gruppo ha fatto poi la scelta più opportuna, ma sicuramente per far risparmiare chi investe nei costumi. L amministrazione, comunque, ha raggiunto l obiettivo, perché il nostro carnevale è annoverato fra i più belli d Italia. Per i posteggi dei medici, essi sono avvantaggiati avendo il bollino dell ordine. Per le pensiline, alcune sono state tolte, per altre si valuterà se toglierle o sistemarle. Per la delegazione di Belsito, il posto è angusto e l amministrazione ha l intenzione di spostarla al mercato con un prefabbricato. Per l acqua che manca alla Madonna degli Ammalati, spera che questo problema al più presto si risolverà; si sta dando infatti priorità a questa conduttura che si rifarà con tubi più grossi. Da destra a sinistra, i consiglieri comunali si dichiarano soddisfatti o insoddisfatti nelle repliche al sindaco Il problema di via Lenin è una questione di sicurezza Il consigliere Di Pietro concorda che per decollare un mercatino occorre almeno un anno, ma si nota la volontà dell operatore economico affinché il mercato possa continuare. Gli alimentaristi c erano, ma non sono più venuti perché vedevano questo decadimento, si può riaprire il bando; la segnaletica serve a indicare il sito, perché è difficile arrivarci. Per la Tosap, invita il presidente della commissione a rivedere il regolamento. Il consigliere Panepinto apprezza l attenzione per le pensiline; non si ritiene soddisfatto dalle risposte date per la scuola. Il consigliere Licciardello non si ritiene soddisfatto, ricorda che il carnevale era già decollato negli anni passati, con questa amministrazione sta andando indietro come partecipazione. I 500 mila euro potevano darsi ai partecipanti. Per la viabilità, in fase di bilancio si possono mettere fondi per vigili da fuori. Elogia l assessore Scuderi, per l'accordo con l Ast e aver eliminato il disagio dei pendolari. Spera che l amministrazione faccia il possibile per far riavviare i lavori di Campanarazzu. Per i posteggi dei medici, fa notare che ci sono in tutte le città d Italia. Il consigliere Giaccone dice che è vero che il carnevale è uscito fuori, ma 500 mila euro sono troppi. Per i loculi del cimitero, è vero che la colpa è dell amministrazione passata, ma si deve fare di tutto per risolvere il problema. Per la risposta sui tre incarichi, non si ritiene soddisfatto, perché diamo soldi per nulla. Per il centro storico, chiede al sindaco di investire il consiglio perché sono materie di propria competenza. Per la Madonna degli Ammalati e il piano Matteotti suggerisce di dare l incarico all ingegnere Erbicella, tecnico capace e preparato. Il consigliere D Alessandro ritiene che il problema di via «Si trattino in assemblea le varianti di Madonna degli Ammalati e Piano Matteotti» Lenin sia una questione di sicurezza e l'amministrazione deve fare di tutto per risolverlo. Per il consigliere Finocchiaro, il sindaco ha fatto bene a ricordare l impegno dei due tirocinanti. Suggerisce, così come ha fatto il comune di Enna, di regolamentare gli incarichi a consulenti ed esperti esterni. Per piano Matteotti e variante Madonna degli Ammalati, consiglia l'amministrazione di coinvolgere prima e maggiormente il consiglio comunale, specie i consiglieri che la sostengono. Esorta l amministrazione a iniziare l iter sul centro storico, su cui non è stata fatta alcuna scelta politica. Propone di fare uso del contratto di sponsorizzazione, di destinare una parte di queste sponsorizzazione, che il regolamento dovrà disciplinare, al recupero dei nostri beni culturali. Il consigliere Marchese replica che per il carnevale che con un miliardo di lire si poteva portare il Brasile a Misterbianco, invece sono stati spesi per nulla. Per via Lenin consiglia di fare un sottopassaggio. Sul cimitero, invita il presidente della VI commissione a rivedere il regolamento.

10 10 Misterbianco in Comune - maggio 2005

11 maggio Misterbianco in Comune 11 Urban 2 A fianco: la delegazione misterbianchese partecipa ai lavori del primo meeting operativo di Young citizens project. Ultimi da destra l avvocato Giuseppe Giuffrida e il dottor Sergio Campanella POLIS/ Un confronto sui progetti nelle scuole INCONTRI/ Il 26 maggio un momento di riflessione sui percorsi educativi In Grecia primo atto per i giovani cittadini URBACT/ Si è svolto a Evosmos l incontro d apertura di Young citizens il progetto che mira a stimolare la partecipazione dei ragazzi alla politica Evosmos, dinamica e popolosa cittadina del nord della Grecia, a due passi da Salonicco, ha ospitato il primo meeting operativo del Young Citizens project in corso di attuazione nell ambito del programma europeo Urbact. Come qualche lettore forse ricorderà, per averne avuto notizia da queste pagine, Misterbianco è membro attivo nell iniziativa essendo stata accolta la sua richiesta di fare parte, attraverso i suoi giovani, del progetto comunitario diretto a stimolare la partecipazione giovanile nella individuazione delle linee d azione comune e delle buone prassi da far valere nei bandi comunitari di prossima pubblicazione. La riunione, alla quale hanno preso parte tutti i partner del progetto, si è svolta in un clima di attiva partecipazione e di salutare concordia; i rappresentanti delle diverse città, infatti, hanno avuto modo di illustrare le rispettive iniziative che ciascuna comunità ha in animo di attivare e su di esse si è aperto un sereno e costruttivo confronto che ha permesso di individuare percorsi e strategie comuni. Oltre alla comunità ospitante fanno parte del gruppo diverse altre città inglesi con Bristol capofila, accompagnata da Liverpool, Sunderland con le vicine comunità di Hetton & Murton ed infine Belfast; completano il quadro Sabatel, popolosa città spagnola, vicinissima a Barcellona tanto da costituire la propagine industriale e commerciale del capoluogo della Catalogna, Misterbianco ed ancora le nuove entrate Mazeikiai, città della Lituania e Mezinos, popoloso centro maltese. Queste ultime solo da qualche mese sono state aggregate al progetto, su loro richiesta, dopo l allargamento della comunità a 25 membri. Misterbianco, rappresentata in loco dal dottor Sergio Campanella, Capo dell Assistenza Tecnica del progetto Urbact, e dal Responsabile delle Politiche Comunitarie del Comune, ha esposto il proprio progetto che ha ricevuto unanimi consensi per talune peculiarità che lo caratterizzano. Particolare successo ha ricevuto l iniziativa che l Amministrazione intende portare avanti con la collaborazione delle Istituzioni scolastiche che fanno capo agli istituti frequentati dai giovani che parteciperanno al progetto: a ciascuno di essi sarà garantito un credito formativo da far valere al momento degli esami conclusivi del proprio ciclo di studi quale giusto riconoscimento per l impegno profuso nell elaborazione del progetto comunitario in contraddittorio con gli altri giovani d Europa. Ma non è solo per quest aspetto che il progetto ha ricevuto apprezzamento. Meritevoli di attenzione sono stati ritenuti gli obiettivi che il progetto si propone di raggiungere: ripristinare la voglia di partecipazione dei giovani alla vita politica ed amministrativa della comunità locale; agevolare il loro inserimento nelle strutture partecipative esistenti; promuovere la costituzione di nuovi organismi in grado di rappresentare al meglio le molteplici esigenze giovanili. Altrettanto interesse hanno suscitato le modalità attraverso le quali si intendono raggiungere questi obiettivi: la costituzione di quattro diversi focus group tematici e gli argomenti che dovranno costituire la base di partenza del dibattito. Degni di rilievo sono stati ritenuti i temi da sviluppare, ed ancor più l intendimento di indicarli in modo generico così da permettere ai partecipanti di delinearne loro stessi i contorni: partendo da questa premessa, volutamente, si è pensato di assegnare a ciascun focus group uno dei titoli che seguono: giovani e partecipazione ; giovani e rappresentanza ; giovani: ruolo e responsabilità ; giovani ed impegno: nel sociale e nelle istituzioni. La parte conclusiva dei lavori è stata dedicata a discutere le modalità con le quali rendere possibili gli interscambi di visite da parte dei partecipanti ai vari gruppi di lavoro locale nelle altre città. Questo, infatti, è stato ritenuto il momento più qualificante dell intero progetto: dare modo ai giovani partecipanti di toccare con mano le diverse realtà con le quali si sono confrontati nello svolgimento dell'iniziativa comunitaria. A tal fine è stato costituito un gruppo di lavoro ristretto con il compito di reperire all'interno del progetto le risorse finanziarie necessarie a garantire la concreta attuazione degli interscambi. Avremo modo di tornare sull argomento non appena saranno rese note le conclusioni del comitato interno. Al momento non resta che augurare buon lavoro ai giovani interessati all iniziativa che presenta un indubbio valore culturale e sociale; allo stesso tempo, però, sembra giusto sfruttare l occasione per rivolgere un pressante invito a quanti, non avendone avuto notizia, sono rimasti estranei: a costoro diciamo che è il momento di farsi avanti, di alimentare con le proprie idee il dibattito, di confrontarsi con i propri coetanei europei approfittando del grande palcoscenico che la Comunità offre al mondo giovanile. Per tale motivo gli Uffici comunali delle Politiche comunitarie si ritengono a disposizione di tutti coloro che vorranno farsi coinvolgere: saranno ben felici di fornire loro quei chiarimenti di cui avranno bisogno in modo da agevolarne la partecipazione. Si è dell avviso, infatti, che questo sia uno dei modi più corretti ed utili di sfruttare le opportunità che la Unione Europea mette a disposizione delle comunità locali; perciò bisogna approfittarne alla grande! Avv. Giuseppe Giuffrida Responsabile Programma Pic Urban 2 Misterbianco Giorno 26 maggio 2005 al Cinema Trinacria di Misterbianco dalle ore 9 avrà luogo un momento di riflessione e condivisione dei tre progetti realizzati nelle Scuole di Misterbianco all interno del Progetto Polis. I progetti realizzati sono: Progetto Cinema e Famiglia Il Laboratorio Cinema e Famiglia è un percorso d integrazione tra genitori, insegnanti e alunni che utilizza tecniche interattive basate sull apprendimento attraverso l esperienza. Si tratta di incontri strutturati in cui vengono proiettati film, selezionati sulla base delle caratteristiche dei destinatari dell intervento e finalizzati in una prima fase all acquisizione della conoscenza e del contenuto del film, e in un successivo step, all approfondimento di tematiche prescelte, di interesse comune al target. Tali scelte giungono dopo aver effettuato un attenta analisi sulle fasce di età coinvolte nonché sui relativi contesti ambientali e culturali di riferimento. L obiettivo è quello di creare gruppi di confronto per la riflessione ed il dibattito in relazione agli argomenti emersi dalla visione dei film ed offrire l occasione ai ragazzi di esprimere, a tal proposito, le proprie idee e le proprie impressioni attraverso la realizzazione di disegni e cartelloni. Responsabili del Progetto Cinema e Famiglia sono: dott. Domenico Lovullo; dott. Giacomo Giusto. Indirizzo Progetto Educazione ambientale Rappresenta un percorso educativo finalizzato a coinvolgere ragazzi ed insegnanti sui temi dell'uso quotidiano delle risorse ambientali (acqua, energia, ma anche tempi e spazi) e dei materiali ad uso scolastico. L obiettivo è quello di analizzare lo stato attuale dell ambiente scuola per progettare e realizzare strategie di sviluppo sostenibile e di trasformazione delle risorse per il benessere dei suoi ospiti. La scuola diventa quindi un laboratorio sperimentale di tipo partecipativo che coinvolge l intera comunità locale, per recuperare un legame culturale, affettivo e materiale con l ambiente in cui si vive e per realizzare un programma di interventi finalizzati al miglioramento della qualità degli spazi e dei servizi della scuola o del territorio che la ospita. Responsabile: dott.ssa Condorelli G. Progetto Educazione alla legalità Quest intervento è dedicato allo sviluppo del senso civico e al rafforzamento della capacità di cura del contesto locale attraverso l attivazione di iniziative educative e culturali finalizzate all osservazione e all analisi, da parte di giovani e adulti, del proprio quartiere e all individuazione di problemi da risolvere e di risorse da consolidare. L obiettivo è educare la cittadinanza al rispetto degli spazi comunitari e alla cura della propria città e del proprio quartiere, attraverso la partecipazione di bambini ed adulti a esperienze di adozione delle cose pubbliche (giardini, piazze, campi sportivi) che contribuiscono alla crescita di una nuova cultura dello spazio pubblico. Programma: ore 9 - saluti ore Presentazione video ore 10 - I ragazzi si raccontano ore 11 - Consegna pergamene MISURA 4.1A POLIS/ Misterbianco e l Europa il 27 maggio a piazza Kolbe Venerdì 27 maggio 2005 dalle ore 9.30 alle ore in piazza Massimiliano Kolbe, in occasione della Giornata europea, che viene ricordata in tutta l Europa nel mese di maggio, anche il Comune di Misterbianco ha voluto realizzare una propria giornata istituendo un concorso nelle Scuole di Misterbianco dal titolo: Un manifesto per l Europa. Hanno aderito all iniziativa il I, II III Circolo Didattico e gli Istituti Don Milani e Leonardo Da Vinci. L'iniziativa rivolta ai ragazzi delle scuole elementari e medie vuole sensilizzare i giovani, infatti si è chiesto loro di rappresentare come essi vedono l Europa. Ciò è molto importante alla luce dei numerosi risvolti storici e sociali che si sono susseguiti dal Questa giornata vuole essere memoria del processo di europeizzazione che si è andato man a mano realizzandosi per una comunità senza confini ideologici e politici. Il processo di democratizzazione e di pace realizzato negli ultimi 60 anni ha reso l'europa un continente sempre più forte e attento alla politica globale e di integrazione. Oggi è sempre più evidente la necessità di pensarsi cittadini europei in un momento di grandi trasformazioni globali dove le capacità degli individui di confrontarsi con la complessità del sistemi macrosociali può rappresentare opportunità di crescita e di sviluppo. L iniziativa è inserita all interno delle azioni previste dal Progetto Polis, progetto finanziato proprio da fondi comunitari europei e dimostra come l Europa unita, integrata e solidale possa rappresentare una fonte inesauribile di politiche di partecipazione e di sviluppo.

12 12 Misterbianco in Comune - maggio 2005 Urban 2 Medint, i partner si confrontano REPORT/ Le indicazioni del 14 incontro del Forum locale Il 7 aprile scorso, si è tenuto il 14 incontro del Forum costituito per il progetto Medint. Dopo un breve sunto riguardante l'incontro scorso, l'avv. Sara Condorelli ha ceduto la parola al Forum. Per primo è intervenuto il sig. Fulvio Cesare della Cisl il quale ha precisato che per la futura gestione dei laboratori di quartiere occorrerà definire in via preventiva alcuni punti fermi relativi all'affidamento della gestione degli stessi; ad esempio è bene che si chiarisca che ad una eventuale partecipazione al bando di concorso per la gestione dei laboratori, possa potere partecipare anche una associazione che non abbia una sede legale nel territorio di Misterbianco; poi sarà il caso di puntualizzare e chiarire gli altri eventuali punti che presumibilmente saranno inseriti nei bandi stessi. Ha preso la parola il dott. Salvatore Battiati il quale ha posto l'accento sulle buone prassi create con il programma Urban; in particolar modo egli si auspica che misure come la 4.5 (aiuti alle imprese nuove ed esistenti), possano essere sempre presenti al fine di dare un supporto economico alle piccole imprese così da incrementare le opportunità di lavoro da parte dei giovani. A questo punto il Forum ha individuato alcuni indicatori che si riferiscono alle carenze infrastrutturali e di servizi già individuati nelle scorse riunioni. Nella tabella seguente si possono individuare sinteticamente i dati in questione: PROBLEMI RILEVATI Carenza di asili nido Mancanza di servizi abitativi nella zona industriale Debole sensibilizzazione sulla popolazione per l'utilizzo dei mezzi pubblici Mancanza di parcheggi Mancanza di una casa famiglia per disabili Mancanza di un istituto di scuola superiore (Polivalente) INDICATORI - incremento del tasso di nascite; - aumento delle domande di iscrizione. - elevato numero di lavoratori pendolari nella zona industriale; - traffico automobilistico elevato nel centro cittadino e nelle frazioni. - numero elevato di multe per divieto di sosta. - il 4% della popolazione misterbianchese è disabile, molti di essi convivono con genitori anziani. - Elevato tasso di giovani che si spostano nella città di Catania per frequentare le scuole superiori. Infine il Forum vorrebbe conoscere se sul piano regolatore comunale, sono previsti aree di interesse collettivo quali: spazi adibiti a chiese (aree di culto), centri sportivi, piazze. A questo punto la coordinatrice del Forum ha comunicato ai partecipanti che si stilerà il progetto di massima derivante da tutto ciò che è scaturito dalle indicazioni del Forum durante tutte le riunioni passate; ella altresì invita tutti coloro che abbiano preparato dei progetti di gestione per i laboratori di quartiere a presentarli presso gli uffici Urban del Comune. Sara Condorelli coordinatrice del Forum locale A Siracusa le città che aderiscono al progetto si sono ritrovate in un Seminario intermedio per uno scambio di esperienze Nelle giornate racusa sulla terraferma. del 29 e 30 Nella giornata del 30 i lavori sono ripresi sin dal- aprile scorso, si è tenuto il le nove del mattino. Il programmato dott. Campanella ha posto l attenzione sulle co- Seminario Intermedio che viene organizzato nella città sidette missioni incrociate che i partner di proget- di Siracusa, città che risulta essere anche capofila (Leader) del progetto Medint. I entro la fine del proto dovranno effettuare seminari, sono dei momenti gramma che è previsto assai importanti all interno per il mese di marzo dell implementazione dei In sostanza, ciascun partner dovrà orga- progetti integrati e nella fattispecie del progetto Urbact nizzare due missioni nelle altre città (a scelta) al - Medint. Essi hanno lo scopo di dare fine di verificare sul l opportunità alle città partner di potersi confrontare vari forum locali e scam- campo la gestione dei sulle singole gestioni del Da sinistra: Giuseppe Giuffrida, Sara Condorelli, Massimo Ferrari, Mrazek biarsi le eventuali buone prassi attuate dai progetto e sulle analisi delle buone prassi che scaturiscono dalla cura lità ed alle carenze urbanistiche, in qualche singoli partner. Nella tarda mattinata le esponenti del Segretariato dei progetti stessi. Al seminario di Siracusa maniera sta conducendo dei lavori che erano presenti le delegazioni dei seguenti l Amministrazione Comunale di Misterbianco aveva già condotto un paio d anni fa hanno voluto porre alcune domande sul Generale di progetto provenienti da Parigi, partner di progetto: Granada, Alicante, Valencia (per la Spagna); Misterbianco e Siracusa (per l Italia); Zarzis (per la Tunisia); A Zarzis il Forum è costituito un po come in modo più specifico come stesse proce- con il progetto Agenda 21 locale. programma Urban a Misterbianco e capire inoltre erano presenti le delegazioni delle quello presente a Misterbianco e cioè formato da rappresentanti delle associazioni e La parola viene presa dall avv. Giuffrida, dendo il processo di integrazione in loco. città di Bialystok (Polonia) e Kutna Hora (Rep. Ceca) quest ultime hanno chiesto di da altri attori sociali che vivono intensamente e quotidianamente la città e che posbianco, il quale ha fatto una breve disamina responsabile del progetto Urban II Mister- entrare a far parte del progetto come partner osservatori così com è successo per la sono, almeno sulla carta, meglio esprimere sugli assi di intervento Urban II di Misterbianco ed il loro impatto sul territorio, in città tunisina di Zarzis. Erano assenti le delegazioni delle città spagnole di Toledo e Si- derivanti dai progetti integrati che ricado- particolar modo si è soffermato sulla misu- gli eventuali disagi o i presumibili vantaggi viglia, della greca Heraklion e della cipriota no sul territorio. ra 4.5 inerente agli aiuti alle imprese e sulle misure degli assi 3.2 e 3.3 relativi alla co- Larnaca. Ritardi in merito alla costituzione dei forum I lavori, che si sono svolti presso l Istituto locali si sono riscontrati nelle città di Granada Heraklion e Larnaca. Nel pomeriggio ratori di quartiere, poi ha specificato come il struzione del laboratorio di città e dei labo- Superiore Internazionale di Scienze Criminali che ha fornito agli organizzatori un auditorium attrezzato, sono stati condotti dal re gli aggiornamenti dei lavori del forum lo- cioè il fatto che si è preferito coinvolgere i del 29 aprile è toccato a Misterbianco espor- Forum locale ha inteso lavorare; indicando dott. Sergio Campanella il quale ha presentato tutti i delegati presenti al meeting. Nelordinatrice locale avv. Sara Condorelli la mente conto dei processi in itinere del procale; a tal riguardo ha preso la parola la co- rappresentanti del forum a rendersi direttala mattinata del 29, dopo le presentazioni di quale ha schematicamente illustrato ai presenti le attività svolte sinora dal forum locaganizzazione di sopralluoghi ai siti in cogramma Urban questo grazie anche alla or- rito, le città di Kutna Hora e di Bialystok hanno mostrato delle diapositive relative al le nei 14 incontri che sino ad oggi si sono tenuti a Misterbianco. L attività di gestione do le opere infrastrutturali costruite sul terstruzione o già finiti direttamente visionan- loro territorio per meglio far comprendere agli intervenuti le caratteristiche culturali e delle riunioni che si sono tenute a Misterbianco ha suscitato molto interesse tra i par- chiarito che l Amministrazione ha preferito ritorio di Misterbianco. Il dirigente ha poi quelle socio-anagrafiche delle proprie città. Dopo è toccato a ciascuno delle città partner tecipanti, i quali si sono riservati di potere che i rappresentanti delle numerose associazioni presenti nel territorio, molti dei informare gli altri, delle riunioni dei propri in seguito fare delle domande ai responsabili presenti, domande che per ragioni di quali fanno parte del forum locale, presen- Forum locali; le composizioni dei vari Forum locali non sono risultati tutti omogenei; ad esempio la città di Valencia, che ha de. I lavori della giornata sono stati chiusi scenti laboratori di quartiere per rendere tempo non sono state effettuate in quella setino dei progetti di gestione inerenti ai na- ottenuto dall Ue dei finanziamenti assai dal coordinatore del forum locale di Siracusa dott. Marco Giudice; il quale ha illuvere di contenuti gestionali. così operative tali infrastrutture ancora po- congrui per la costruzione di opere infrastrutturali, ha preferito non coinvolgere gli strato agli astanti l attività principale del forum a Siracusa che precisamente è risultata frida i lavori si sono conclusi con le presen- Dopo l esaustivo intervento dell avv. Giuf- attori sociali del proprio territorio, ma ha creato un Forum formato dal coordinatore essere quella di coinvolgere molti attori sociali presenti nel territorio e di consegnare Faust Fiorini addetto al monitoraggio fisico tazioni di alcune slides da parte del dott. locale, dal segretario locale, e da alcuni docenti del Dipartimento di Urbanistica dell Università Politecnica di Valencia, e solo tare un valido suggerimento per il redigen- entrato nel merito di alcuni accorgimenti una bozza di progetto che dovrà rappresen- e finanziario del progetto Urbact, il quale è in un secondo momento, sono stati chiamati a riferire sull eventuale degrado dei quarcusa ha individuato anche l area Target che progetto Medint ed in più ha chiarito gli indo Programma Urban III. Il Forum a Sira- tecnici sulla rendicontazione finanziaria del tieri alcuni abitanti delle zone più depresse interesserà non la zona di Ortigia, già beneficiaria dei finanziamenti di riqualificazione per stilare la prossima bozza di programdicatori che ciascun Forum deve produrre della città. Ad Alicante il Forum locale ha focalizzato i urbana di Urban II, ma stavolta interesserà ma. propri lavori su studi relativi alla sostenibi- zone e quartieri degradati della città di Si- Massimo Ferrari KUTNA HORA Una città ricca di cultura e dal 1995 patrimonio dell umanità Kutna Hora, cittadina posta a 70 km. a est della capitale Praga, ricchissima di architettura, sorse nel primo medioevo in mezzo ai vasti giacimenti d'argento. Con l andar del tempo diventò, immediatamente dopo Praga, un centro molto importante non solo di cultura ma anche di economia e di politica. L architettura di Kutna Hora risale ai vari periodi storici e unita al verde della città crea un insieme armonioso con vie e angoli pittoreschi, l atmosfera dei quali fa ricordare al visitatore i tempi dell arte barocca e gotica. In questo ambiente si svolgono ogni anno una serie di azioni culturali e storiche, meta di turisti provenienti da tutti i paesi d Europa e del mondo. La città di Kutna Hora, dal dicembre 1995 è riconosciuta come patrimonio mondiale dell Unesco. M.F.

13 maggio Misterbianco in Comune 13 Urban 2 Un progetto per l energia solare CRRESCENDO / Il comune di Misterbianco ha aderito al consorzio nato per implementare strategie combinate di fonti razionali e rinnovabili Il settore energetico contribuisce al 95% delle emissioni di anidride carbonica un gas indicato come il responsabile principale del cosiddetto effetto serra. Un modo per produrre una quota parte dell energia è quello di sfruttare il sole. In questo contesto una vigorosa politica consentirebbe al nostro territorio di trarre vantaggi dalla locazione geografica. Vi sono due modi per usare il sole: solare termico e fotovoltaico. Il primo dà acqua calda, quella che tante famiglie producono con lo scaldacqua elettrico, mentre il fotovoltaico mi permette di produrre elettricità. Se si decide di installare un impianto solare sicuramente le domande da porsi sono: quale installare? Che dimensioni dovrà avere? Quale sarà la sua posizione? E quali saranno i costi da affrontare? La prima azione da porre in atto è la verifica che il luogo (terrazzo o tetto) nel quale si pensa di installare l impianto abbia alcuni requisiti: innanzitutto, deve essere sufficientemente soleggiato per tutto l anno. Occorrerà verificare alcuni fattori quali l assenza di ombre dovute a costruzioni vicine o alberi e la esposizione rispetto al Sud geografico. L impianto fotovoltaico che si vuole installare viene connesso con la normale rete di distribuzione. L Enel installa un secondo contatore che misura l energia prodotta da noi e la scala dalla bolletta. Consideriamo una famiglia media che utilizza elettrodomestici quali lavabiancheria, lavastoviglie, forno elettrico, pompe di calore ed altre utenze si può ipotizzare un consumo annuale medio che corrisponde ad una spesa annua di circa 700 euro. Installando un impianto fotovoltaico, opportunamente dimensionato, si riesce ad ottenere una produzione annuale che va a compensare quasi totalmente il consumo. In questo modo il vantaggio è duplice in quanto la spesa annua ammortizza la spesa del costo dell'impianto ed, eventualmente, la produzione in esubero mi permette di usufruire Il Comune di Misterbianco partner del progetto crrescendo Il consorzio crrescendo è composto da due nuove città gemellate, Almere (NL) e Milton Keynes (UK), insieme con la nuova città di Viladecans (E), ed Ajaccio (F), la capitale medievale dell'isola di Corsica, in Francia. Le tre nuove città stanno sopportando il peso economico e sociale derivante dall'essere parte delle aree metropolitane di Amsterdam, Londra e Barcellona, così come Misterbianco è parte dell'area metropolitana catanese. Inoltre, Ajaccio sopporta lo sforzo di essere una capitale regionale che alloggia un'elevata quantità di abitanti socialmente poveri. Le città hanno deciso di costituire il consorzio al fine di condividere insieme il lungo e difficile processo di pianificazione sostenibile e accrescere la qualità sostenibile dei progetti utilizzando i finanziamenti del Programma Concerto. Sergio Campanella di tariffe più basse. Il costo iniziale per la realizzazione dell impianto ammonta a circa 10 mila euro e l investimento diventerà produttivo se una quota parte è ottenuta attraverso un contributo a fondo perduto o proveniente da politiche di incentivazione o da esenzioni tributarie. Senza dimenticare il contribuito ambientale che consente di ridurre l emissione di anidride carbonica in atmosfera! Tipicamente il ritorno dell investimento avviene nell arco temporale di circa 7-8 anni. I vantaggi ottenuti attraverso l impianto fotovoltaico si possono sommare a quelli del solare termico. Da aprile a ottobre si può spegnere del tutto la caldaia, perché il fabbisogno di acqua calda è garantito dall impianto. Ma anche in inverno i giorni favorevoli non sono pochi. Il sole di una giornata di gennaio può contribuire a preriscaldare l acqua utilizzata anche dal circuito di riscaldamento. Anche fino a 20 C. In questo modo la caldaia a metano lavora meno di quanto farebbe senza l apporto termico dell impianto solare. Un ulteriore riduzione dei consumi si può ottenere alimentando lavatrice e lavastoviglie con l acqua calda prodotta dall impianto. Sul fronte dei finanziamenti in Italia è stato lanciato un programma da 100 mila impianti ( tetti fotovoltaici ) con un incentivo del 70% su acquisto e installazione e periodicamente viene riproposto. Entro fine anno dovrebbe vedere la luce il varo di una nuova normativa chiamata Conto energia che consentirà a chi installa un impianto fotovoltaico di ripagarsi l impianto attraverso la bolletta dei consumi. La detrazione d'imposta al 36% e l'aliquota Iva al 10% possono rappresentare altre forme di incentivazione. Tutto questo a fronte di lavori che comportano disagi davvero minimi e interventi rapidi. Insomma, risparmiare, proteggere l ambiente e magari guadagnare: sembra che il futuro sia davvero solare! dott. ing. Giuseppe D Angelo Consulente progetto CRRESCENDO PUNTO DI VISTA/ Una scelta economicamente conveniente Costi/ Si pensa a contributi a fondo perduto fino al 50% Il ricorso allo sfruttamento di fonti di energia rinnovabili (energia solare, in particolare) rappresenta non solo un modello di sviluppo sostenibile, in grado di preservare i delicati equilibri dell ecosistema, a loro volta indispensabili per garantire la sopravvivenza della specie umana, ma anche una scelta economicamente valida e conveniente. Dal punto di vista strettamente finanziario, l installazione di impianti per lo sfruttamento dell'energia solare, termica e fotovoltaica, presenta diversi motivi di interesse: - l erogazione di contributi a fondo perduto (l'amministrazione Comunale ne sta concretamente valutando l'introduzione), che potrebbero consentire la copertura fino al 50% del costo iniziale; - il riconoscimento dell'ulteriore detrazione Irpef pari al 36% della spesa iniziale, operativa da anni; - l'azzeramento dei costi per la fornitura di energia elettrica (Enel); - la possibilità di trasformare il costo iniziale in una fonte futura di guadagno, attraverso la stipula, per esempio, di contratti di fornitura con l'enel, che prevedano la cessione a titolo oneroso dell'energia prodotta in eccedenza rispetto i propri consumi. Dal punto di vista fiscale, si tratta di un investimento che, pur accrescendo significativamente il valore degli immobili, non determina effetti negativi sulla base imponibile utilizzata per il pagamento dei tributi erariali e locali: per essere chiari ed immediati, non aumenta né l'irpef né l'ici da pagare sull'immobile. In conclusione, lo sfruttamento dell'energia solare, piuttosto che una spesa necessaria per la salvaguardia dei sempre più precari equilibri ambientali, rappresenta più propriamente una forma di eco-investimento che, grazie alla favorevole combinazione di molteplici agevolazioni, è destinato ad essere ammortizzato in breve tempo ed a trasformarsi presto una fonte di reddito per gli utenti: insomma, una scelta che premia chi rispetta l'ambiente. Comune di Misterbianco IV S.F. Tributi e Sviluppo economico-turismo Mario Coco BANDI ASSEGNATI Sviluppo e formazione professionale in prima linea Misura SERVIZI PER LO SVILUPPO IMPRENDI- TORIALE Azioni per l emersione e la regolarizzazione del lavoro nero e delle attività sommerse. ditta aggiudicataria: SOLCO s.r.l. - V.le Castrense, ROMA - Stampa scrl. Misura FORMAZIONE PROFESSIONALE PER GLI ARTIGIANI E LE PMI LOCALI Realizzazione di corsi di informatica finalizzati al conseguimento della ECDL (European Computer Driving Licence) Patente Europea del Computer ditta aggiudicataria: ARCHE - Corso Sicilia, CATANIA Misura FORMAZIONE PROFESSIONALE PER GLI ARTIGIANI E LE PMI LOCALI Realizzazione di seminari formativi per le PMI locali ditta aggiudicataria: CSATI - Centro studi ed applicazioni sulle tecnologie dell'informazione - Corso Italia, 72 Misura FORMAZIONE PROFESSIONALE ED ORIENTAMENTO Realizzazione di corsi di istruzione e formazione non collegata a un settore specifico, mirati al reinserimento di gruppi svantaggiati ed emarginati. ditta aggiudicataria: CNOS-FAP - Via Piano del Lupo, Misterbianco Misura FORMAZIONE PROFESSIONALE ED ORIENTAMENTO Istituzione di un servizio di informazione, consulenza e orientamento al lavoro ditta aggiudicataria: CNOS-FAP - Via Piano del Lupo, Misterbianco

14 14 Misterbianco in Comune - maggio 2005 Amministrazione > IN BREVE Apertura domenicale È stato reso noto il calendario delle chiusure degli esercizi commerciali durante i festivi e le domeniche. La chiusure riguardano anche le attività nella zona commerciale. È stata stabilita l intera giornata di chiusura obbligatoria per tutti i settori merceologici nelle date: 6 gennaio (Epifania); Pasqua per tutti i settori, escluso quello alimentare; Pasquetta; 25 aprile, festa della Liberazione; Primo maggio, festa dei lavoratori; 2 giugno, festa della Repubblica; 15 agosto, ferragosto; 2 novembre, commemorazione dei Defunti; 8 dicembre, festa dell'immacolata Concezione; 25 dicembre, Santo Natale per tutti i settori escluso quello alimentare; 26 dicembre, festa di Santo Stefano. È stata concessa una deroga agli esercizi alimentari che potranno rimanere aperti solo per mezza giornata durante le festività pasquali e natalizie. I negozi della zona commerciale rimarranno chiusi durante le sfilate dei carri di Carnevale. Non rispetteranno le chiusure festive le seguenti attività: tabaccai, giornalai, bar e gastronomie, panifici, cinema, fiorai, negozi di mobili, dischi e articoli da regalo. «Era necessario - ha spiegato il sindaco Ninella Caruso - riordinare le giornate di chiusura festiva di tutti i settori merceologici compresi quella della zona commerciale. A turno i lavoratori avranno giorni di ferie». «L amministrazione comunale - spiega l assessore allo Sviluppo economico Mario Scuderi - ha trovato un punto d incontro con i commercianti che garantisca le attività produttive senza penalizzare i lavoratori». (f.a.r.) Sequestrata palazzina abusiva La polizia municipale ha sequestrato una palazzina di tre piani in via delle Fresie a Belsito. L immobile abusivo, già abitato, non era stato mai sanato. L intervento delle guardie municipali è avvenuto mentre i proprietari stavano ultimando la copertura del tetto e sono stati denunciati per violazione delle norme edilizie. Dall inizio dell anno sono undici gli interventi antiabusivismo condotti dalla polizia municipale. In aprile, nove maschere sono state ospiti dello stand della Provincia di Catania nella Capitale I costumi di carnevale nella vetrina romana Misterbianco protagonista a Roma: si potrebbe sintetizzare così la presenza del Comune etneo a Vieni in Provincia 2005, la manifestazione, patrocinata dall Upi, che si è svolta nello spazio del Galoppatoio di Villa Borghese, dal 21 al 25 aprile, e che ha messo in esposizione l Italia delle 100 Province e degli Comuni. L evento, giunto quest anno alla quarta edizione, ha offerto momenti enogastronomici, con esposizione e degustazione di prodotti tipici, informazioni turistiche, spazi di intrattenimento con musica, mostre di pittura, cabaret, letteratura. In questo scenario, è stata data particolare attenzione alle tematiche legate al turismo sostenibile, al mondo agricolo, alla bio-agricoltura, nonché alle tradizioni degli antichi mestieri. Alla manifestazione hanno preso parte numerose amministrazioni pubbliche, tra cui la Provincia Regionale di Catania, rappresentata dall assessorato alle Politiche di Valorizzazione dell Etna, retto dal misterbianchese Orazio Pellegrino, che ha ospitato nel proprio stand alcuni costumi del Carnevale di Misterbianco. Impressionante il successo ottenuto dai costumi più belli di Sicilia, che sono stati ammirati e fotografati da migliaia di visitatori, italiani e stranieri. Per cinque giorni, infatti, lo stand catanese ha vissuto questo stupendo connubio tra la maestosità dell Etna - presente con fotografie, cartelloni, depliant e con le bottiglie e le brochure dell associazione Strada del Vino dell Etna - e tre abiti, tra cui quello di Vulcano, che hanno rifatto gli occhi a tutti, organizzatori per primi, che vorrebbero avere il carnevale misterbianchese anche per la prossima edizione. Ma non è finita qui, perché, oltre > CONSEGNATI I CAPANNONI foto Palmeri Si estendono per quasi 1000 metri quadri i capannoni dove si realizzeranno i carri scenografici di carnevale, inaugurati il mese scorso. La struttura si trova accanto ai locali dell ex Movicar, lungo la strada Incarrozza in contrada Sieli. Hanno partecipato alla consegna dei nuovi locali le associazioni che da anni animano la scena del Carnevale dei costumi più belli di Sicilia, la commissione tecnica del Carnevale, le autorità locali e gli organi istituzionali del Comune. «Un ulteriore conferma - ha detto il sindaco Caruso - che l'amministrazione comunale ha voluto dare a tutti i misterbianchesi che da anni collaborano alla realizzazione del Carnevale». ai tre costumi fissi, ce n erano altri sei mobili, indossati da cinque modelli, che ogni giorno hanno sfilato tra la gente che, entusiasta, si è fatta fotografare con loro e ha preso d assalto lo stand per chiedere informazioni sul nostro Carnevale, sapere come si arriva a Misterbianco e prendere le cartoline dei costumi, che sono state addirittura pubblicate su Internet, sul sito di ebay. Anche gli indossatori, all inizio un po scettici, ci hanno preso gusto quasi si dispiacevano, quando dovevano dare il cambio ad altri colleghi. Molto soddisfatto il vice sindaco di Misterbianco Franco Galasso, presente alla manifestazione in veste anche di assessore al Carnevale: «Sono veramente sbalordito, non mi aspettavo un successo così. Ero sicuro che i costumi sarebbero piaciuti, ma addirittura vedere gruppi di tedeschi che si sono fatti fotografare a fianco dei vestiti e che fin da ora programmano la visita da noi, per seguire la sfilata dal vivo il prossimo anno, è stata per me un emozione indescrivibile. Questa è l ulteriore dimostrazione che alla fine il lavoro paga e che il Carnevale rappresenta una scommessa ormai ampiamente vinta, per la quale ci siamo impegnati e continueremo a farlo». «È stata una vetrina importantissima - ha dichiarato l assessore Pellegrino - per la nostra terra di Sicilia, per Catania e Misterbianco in particolare e io sono doppiamente orgoglioso, sia come assessore provinciale, con questo nostro gioiello naturalistico, paesaggistico e geologico che è l Etna, ancora una volta al centro del mondo, che riesce a catalizzare l attenzione di persone provenienti da più parti d Europa, sia come cittadino misterbianchese, con i costumi che veramente spopolano in un ambiente che, seppur estraneo, alla fine dimostra un calore eccezionale, tanto da farti sentire quasi a casa. Credo che miglior viatico non potesse esserci per entrambe le cose, perché testimonia il grande lavoro che stiamo facendo in ambito comunale e provinciale, mettendocela tutta per cercare di ottenere il massimo, per valorizzare i nostri prodotti; dobbiamo continuare così, abbiamo la fiducia dei cittadini e sappiamo che, lavorando duramente ma con passione sempre crescente, i nostri sforzi alla fine saranno premiati». Antonino Anzalone > VISITE IN COMUNE > QUARTIERI Un giorno di educazione civica Lineri, inaugurata la nuova ludoteca Una delegazione scolastica composta da 55 alunni dell istituto comprensivo Don Milani di Lineri è stata ricevuta dal sindaco Ninella Caruso e dall'assessore allo Sviluppo economico Mario Scuderi, nella sala giunta del municipio di via Sant'Antonio Abate. Gli alunni, accompagnati dagli insegnanti Francesca Meli, Grazia Caruso, Claudia Presti, Annarita Trecarichi, Pippo Cacia e Giovanni Caruso e dalla presidente della Pro Loco Maria Antonia Buzzanca, hanno preso parte a una lezione di educazione civica e visitato anche alcuni degli uffici comunali. Il primo cittadino a spiegare loro l'importanza delle istituzioni e i ruoli che esse ricoprono all'interno della società, soffermandosi sulla funzione della giunta municipale e del consiglio comunale. I giovani alunni hanno visitato pure il monumento ai Caduti di piazza Mazzini e i locali dell ex Casa dell'acqua. La visita rientra, infatti, nel progetto Unità di apprendimento che ha lo scopo di promuovere la conoscenza del territorio tra le nuove generazioni misterbianchesi. «Mi fa molto piacere - ha detto il sindaco - notare con quanta attenzione e curiosità questi giovanissimi alunni che rappresentano il nostro domani si siano interessati alla vita istituzionale del proprio comune». (f.a.r.) [sopra] foto Palmeri Il sindaco Ninella Caruso insieme con gli alunni dell istituto comprensivo Don Milani di Lineri Lo scorso 12 aprile è stata inaugurata nella frazione di Lineri una nuova ludoteca. Alla cerimonia hanno partecipato il Sindaco Ninella Caruso, l'assessore ai servizi sociali Antonino Condorelli e quello ai lavori pubblici Salvo Rotella, gli assistenti sociali con la dirigente Giuseppina De Martino e il presidente della cooperativa Spazio Bambini Giuseppe Pace. La struttura rientra negli interventi promossi dall'amministrazione comunale nell'ambito dell'apq Sicilia, l'accordo di Programma Quadro sullo sviluppo locale tra il ministero dell'economia e delle Finanze, il ministero delle Attività Produttive e la Regione Siciliana. Il progetto che ha una durata triennale accoglierà bambini in età compresa tra i quattro e i dieci anni. La struttura resterà aperta tre giorni la settimana (lunedì, mercoledì e venerdì) dalle ore 16 alle 19 e accoglierà non solo i ragazzini di Lineri, ma anche quelli dei quartieri periferici. All'interno della ludoteca le attrezzature ludico-ricreative consentiranno ai bambini di esprimersi liberamente giocando.»l'attenzione nei confronti dei bambini e dei minori - ha spiegato il sindaco - è sempre massima perché sono loro che rappresentano il futuro della nostra società». «Lo scopo di una struttura simile - ha spiegato l'assessore ai Servizi sociali - è quello di migliorare la vita sociale dei rioni di periferia e di educare i più piccoli al rispetto delle regole e della società». (f.a.r.)

15 maggio Misterbianco in Comune 15 Scuola > MISSIONE ILULA Un villaggio al centro della Tanzania Ilula si trova nella regione dell Iringa, al centro-sud della Tanzania, a circa 500 chilometri dalla costa dell oceano Indiano e dalla cosiddetta regione civilizzata. Nel centro della Tanzania si trova la Diocesi di Iringa, che ha un territorio di 43 mila chilometri quadrati ed è divisa in 33 Parrocchie, fra le quali quella di Ilula, a 450 chilometri da Dar es Salaam e a 50 chilometri da Iringa. La parrocchia di Ilula si trova su un altopiano a circa metri di altitudine al centro missione ma arriva a quasi metri nei villaggi sulle montagne. Il suo territorio in buona parte è nella Rift Valley ed è molto fertile, per cui l agricoltura è la fonte principale di sostentamento. La speranza a Ilula passa per la missione diretta dal sacerdote siciliano padre Filippo Mammano, prelato di Nicosia. Essa è il centro dell economia dell intero villaggio e dà lavoro a decine di persone e ospitalità a centinaia di bambini. La missione, ha un ruolo molto importante perché è l unico punto in cui è possibile reperire viveri e vestiario in quell area della savana equatoriale. Ogni anno attira decine di migliaia di euro dall Italia, frutto di donazioni spontanee, impegnate in varie progetti. E con quei soldi è stata tirata su un intera cittadella, che comprende tre scuole professionali, un asilo per oltre 500 bambini, una scuola per ciechi, una casa per disabili e una casa per orfani, che insieme ospitano circa 150 bambini. TANZANIA Forma di governo: repubblica Indipendenza: 25/4/1964 (unione del Tanganica, già colonia tedesca, e di Zanzibar, già protettorato britannico) Superficie: Popolazione: (cens. 1988) Capitale: Dodoma Altre città: Arusha, Dar es Salaam, Iringa, Bukoba, Kigoma, Moshi, Lindi, Musoma, Mbeya, Morogoro, Mtwara, Mwanza, Chake Chake, Wete, Sumbawanga, Songea, Shinyanga, Singida, Tabora, Tanga, Koani, Zanzibar, Mkokotoni Moneta: scellino della Tanzania (100 centesimi) Lingua: inglese e swahili (ufficiali) Gruppi etnici: africani 97%, asiatici 0,6%, arabi 0,3%, europei 0,1%, altri 2% Religione: cristiani 44%, musulmani 37%, animisti 19% Fuso orario: +2 Temp. media annua: 25,7 C Giorni di pioggia: 63 Laboratorio multiculturale dell istituto comprensivo Pitagora per gli alunni disabili La solidarietà unisce i popoli e le culture [sopra] [sotto] Docenti e alunni dell I.C. Pitagora con la tanzaniana Fausta Alcuni bambini della scuola della missione Ilula in Tanzania Il progetto è stato realizzato con il circolo didattico di Adrano Antonino La Mela Misterbianco, Adrano e la Tanzania unite dalla solidarietà. Significativo impegno dell istituto comprensivo Pitagora di Misterbianco e del circolo didattico Antonino La Mela di Adrano in un attività di conoscenze e scambi culturali reciproci con la Grande Missione di Ilula in Tanzania. Il laboratorio multiculturale, proposto dal Gruppo per l integrazione dell istituto Pitagora e affidato alla referente professoressa Giuseppa Zuccarello, ha cercato di favorire negli alunni disabili e non un atteggiamento di apertura verso le altre culture, cogliendo nella dimensione ludica, religiosa, socio-culturale i valori che uniscono i popoli. Il laboratorio, aperto agli alunni dell intera scuola media e alle seconde, terze, quarte e quinte elementari, ha avviato i lavori facendo acquisire ai ragazzi conoscenze sulle culture dei paesi africani. Testimonianze forti, toccanti e coinvolgenti sono state quelle di padre Gullotta, che ha vissuto un periodo della sua vita in missione in Africa, e quella di Fausta Chota, una studentessa tanzaniana, iscritta in Scienze biologiche all Università di Catania. È stata proprio lei che ha fatto conoscere, anche attraverso filmati, la vita in Tanzania e nel suo villaggio di origine, Ilula, dove esiste una missione cattolica e dove attende di tornare, dopo la laurea, per dare il suo contributo. Gli incontri, costanti e interessanti, hanno destato la curiosità degli alunni che hanno studiato con grande interesse l Africa, e hanno approfondito la lingua inglese. Hanno inoltre imparato a conoscere un mondo economicamente povero, ma ricco di valori umani, così come lo ha descritto Fausta parlando di Ilula. Gli allievi hanno cominciato spontaneamente a portare penne, quaderni, qualche testo scolastico di inglese per i piccoli iluliani. Qualcuno ha chiesto, prima timidamente e poi sempre più convinto, di voler conoscere personalmente il villaggio e i bambini, chiedendo, in pratica, una forma di gemellaggio. L istituto comprensivo Pitagora, tramite il dirigente professor Antonio Pappalardo, si è messo in contatto con la scuola della Grande Missione che ha accolto con simpatia e disponibilità la nostra proposta di gemellaggio e sono già iniziati tra gli alunni scambi epistolari in lingua inglese. Il via, dunque, alla cooperazione. Un analoga iniziativa, portata avanti dal circolo didattico Don Antonino La Mela di Adrano, ha indotto il Pitagora a operare in una triplice direzione cooperativa, seguendo specifici criteri operativi: a) rapporti epistolari tra la Pitagora e gli alunni di Ilula; b) rapporti di collaborazione con il circolo didattico Antonino La Mela di Adrano; c) azione di coordinamento tra i centri interessati al progetto: Misterbianco, Adrano e Ilula. Sul piano operativo, i nostri alunni hanno già incontrato a Misterbianco gli alunni del circolo didattico La Mela, i quali ospiteranno a loro volta gli alunni della Pitagora ad Adrano. Il tutto, sotto la guida referente della professoressa Zuccarello e di Fausta, nostro anello di congiunzione, in attesa di poter realizzare il desiderato incontro con gli allievi di Ilula e al fine di attuare una serie di scambi di idee ed esperienze, certamente ricche sul piano umano, sociale e culturale. Il progetto nasce comunque sotto i migliori auspici, potendosi avvalere del convinto sostegno dei dirigenti scolastici, Pappalardo e Monforte, del missionario padre Filippo Mammano, di padre Gullotta, oltre che della valida collaborazione delle professoresse Fisichella, Zafarana, Calvagna, Buzzanca e di tanti altri docenti delle due scuole. «Certamente queste esperienze di laboratorio - afferma la docente referente - hanno aiutato molto l integrazione dei disabili e sono diventate anche grande patrimonio culturale per gli alunni normodotati, rendendo tutti ancora più consapevoli del fatto che la scuola di oggi è la scuola del sapere, ma anche della cooperazione tra i popoli». Dopo sei anni di Trinity, l istituto lancia la cooperazione con una scuola inglese Il Leonardo da Vinci sotto il segno dei gemelli Alla Leonardo da Vinci la lingua inglese si è creata così grandi spazi da diventare la vera antagonista della lingua madre. Dopo sei anni di Trinity, che ha consolidato altissimi livelli di competenze linguistiche negli alunni della scuola media, è parso ormai naturale aprire una nuova realtà imperniata su due fronti: il primo è costituito dall informatica e dalla corrispondenza , gestita con il laboratorio multimediale della scuola, per le sei seconde medie; l altro, è il gemellaggio tra l istituto comprensivo Leonardo da Vinci e l istituto Beaumont di Saint Albans del distretto di In visita due docenti dell istituto Beaumont di Saint Albans (Londra) Greater London, vicinissimo alla città di Londra. Il Trinity e il laboratorio di lettorato che da quattro anni è aperto durante le ore pomeridiane e curato dalla professoressa Carole Torbett ha accompagnato quest anno 103 ragazzi a superare con successo di valutazione dal I al X livello delle abilità orali; mentre l avviato progetto di gemellaggio ha già fatto nascere i primi amori epistolari tra adolescenti inglesi e misterbianchesi che settimanalmente corrispondono scambiandosi emozioni o discutendo sui loro problemi. È stata una vera festa l arrivo dei professori Judy Lavin e Kevin Taylor, provenienti dalla scuola gemellata che hanno conosciuto personalmente gli alunni, i locali e la dirigenza dell istituto Leonardo da Vinci. Sono stati momenti di entusiasmo e di scambio di informazioni, domande e curiosità tra i docenti e i ragazzi che si sono informati sui loro coetanei inglesi e hanno mandato i primi messaggi pieni di speranza per un prossimo incontro; infatti sono già pronte le case e le famiglie per accogliere i nuovi amici. I docenti inglesi hanno ammirato la bellezza della nostra Catania e dei dintorni e hanno scattato tantissime foto da portare ai loro alunni per documentare questi wonderful posti. [sopra] Le docenti Antonella Timore, Pina Santonocito e Carol Torbett, i due insegnanti inglesi Kevin Taylor e Judy Lavin

16 16 Misterbianco in Comune - maggio 2005 Salute > CONSIGLI DI BELLEZZA Combattere la cellulite Prima di tutto occorre cercare di migliorare la salute della pelle, se non altro perché in una cute più elastica la cellulite è sicuramente meno evidente. Quindi: eliminare, o perlomeno limitare fumo e alcol, contenere l assunzione dei lipidi (soprattutto quelli saturi di origine animale), bere molta acqua povera di sodio, ingerire molta verdura e frutta fresca (preferendo le più ricche di acqua e di antiossidanti, ovvero le vitamine A, C, ed E di zinco e selenio), massaggiarsi per migliorare la circolazione e il drenaggio linfatico, limitare lo stress. Può aiutare anche una tisana da preparare versando in 250 ml di acqua bollente un cucchiaio di una miscela ottenuta mescolando 50 grammi di spirea olmaria, 20 grammi di bardana, 20 grammi di semi di anice e 20 grammi di sambuco. Mantenere in infusione per circa 10 minuti e berne fino a tre tazze al giorno lontano dai pasti. Un aiuto contro le gambe pesanti Il gonfiore alle gambe è un problema che interessa un grande numero di donne. Le ragioni più consuete sono: lo stare in piedi per gran parte della giornata, il rimanere seduti per tante ore, l uso della pillola anticoncezionale, la ritenzione idrica, problemi di fragilità capillare, una temperatura ambientale molto alta. Rimanendo in piedi, o anche seduti, per ore, a causa della forza di gravità, i liquidi ristagnano nelle gambe, che rappresentano la parte più bassa del corpo. Questa situazione viene aggravata dal caldo che provoca una vasodilatazione. Questi sono i rimedi più efficaci: tenere le gambe sollevate quando si è seduti; dormire con le gambe leggermente rialzate (posizionare un rialzo di circa 10 cm sotto il materasso dalla parte dei piedi), per favorire la circolazione; fare una doccia fredda alle gambe tutte le sere; evitare sia i tacchi troppo alti, sia le scarpe piatte; fare attività fisica regolarmente, soprattutto ginnastica per le gambe; bere molta acqua, limitando l uso del sale (il sodio favorisce la ritenzione idrica); utilizzare prodotti erboristici naturali con effetti diuretici (ananas, betulla, tarassaco, papaia, pilosella) e con effetti sulla microcircolazione capillare (mirtillo, centella, vite, ippocastano, meliloto). Gli antistaminici di ultima generazione si basano sulla levocetirizina Le cure che colpiscono al cuore le allergie Non solo controllo dei sintomi ma terapie a lungo termine per limitare l infiammazione e prevenire possibili gravi complicanze come l asma Starnuti, naso che cola o chiuso, lacrimazione agli occhi, prurito su tutto il corpo. Sono alcuni fastidiosi sintomi delle allergie che, con l arrivo della primavera e dei pollini, rendono a volte difficile la vita, a casa, a scuola o al lavoro. Per affrontare al meglio questo problema che affligge sempre più persone - secondo le più recenti stime epidemiologiche ne soffre circa il 25% della popolazione italiana - è necessario intervenire con rimedi potenti, rapidi, a lunga durata d azione, in grado non solamente di alleviare i sintomi, ma di contrastare efficacemente i meccanismi che stanno alla base di essi. La più recente novità in questo senso è rappresentata dalla levocetirizina, una molecola facente parte della famiglia degli antistaminici di ultima generazione, che risulta più efficace del prodotto della classe attualmente più utilizzato, la cetirizina. Questo nuovo preparato, a differenza di altre molecole antistaminiche, presenta una elevata attività antinfiammatoria. L attività e l efficacia del prodotto sono chiaramente riscontrabili, di conseguenza anche dal punto di vista clinico. La levocetirizina si è dimostrata capace di ridurre significativamente, fin dalla prima settimana di trattamento, tutti i sintomi rinitici, prurito nasale e oculare, rinorrea, starnutazione. Ma ciò che la rende realmente innovativa è la sua dimostrata capacità di contrastare significativamente l ostruzione nasale, caratteristica che nessun altro antistaminico aveva mai mostrato fino a ora. Anche nelle allergie dermatologiche la levocetirizina si è dimostrata efficace e ad azione rapida. L inibizione di pomfi ed eritemi indotti da istamina inizia dopo un ora dal trattamento e si dimostra superiore rispetto ad altre molecole antistaminiche. Ancor più importante, la sua efficacia nel contrastare il sintomo più fastidioso e difficile da trattare, il prurito. In uno studio effettuato su pazienti con orticaria cronica idiopatica si è notato già alla prima settimana di trattamento un notevole miglioramento. La levocetrizina, ha scarsi effetti collaterali. Grazie a queste proprietà può considerarsi uno dei candidati ideali per il trattamento a lungo termine delle allergie. Un approccio terapeutico sempre più consigliato per tenere sotto controllo le riacutizzazioni di forme come orticaria e riniti e prevenire una loro possibile e pericolosa evoluzione come l asma. «Chi ha l'asma e/o l allergia, se sotto controllo, deve poter condurre una vita del tutto normale - ha infatti affermato il prof. Sergio Bovini, Direttore Scientifico del San Raffaele H. Pisana, Roma - in nessun modo dovrebbe veder compromesso il proprio stile di vita a causa della malattia nè dovrebbe essere condizionato dal contesto sociale ed ambientale in cui vive. In particolare, il bambino asmatico o allergico deve poter studiare, correre, giocare fare sport, viaggiare e divertirsi come i suoi compagni. Ottenere il controllo della malattia significa ridurre al minimo i sintomi cronici, compresi quelli notturni, le riacutizzazioni e l uso di farmaci al bisogno, azzerare i ricorsi alla medicina d urgenza e consentire al paziente una normale attività quotidiana». Qualità della vita migliorata sensibilmente per effetto dell Immunoterapia Specifica (ITS) che rappresenta un presidio salvavita nei soggetti allergici agli imenotteri (api e vespe), una soluzione terapeutica che permette di prevenire l asma bronchiale nei pazienti affetti da rinite allergica. Buone notizie anche per gli allergici agli acari della polvere che possono usare i cuscini in piume; alcuni ricercatori della John Hopkins University hanno infatti dimostrato che i cuscini in piume prodotti industrialmente non contengono acari; il fastidioso parassita non si riproduce nonostante l esposizione a situazioni ambientali teoricamente favorevoli al suo sviluppo. Ultimo consiglio: consultate il calendario pollinico e il bollettino della densità pollinica curati dall Associazione italiana di aerobiologia (http://www.isao.bo. cnr.it/~aerobio/aia/) in modo da evitare le zone a rischio. Gennaro Giacobbe Per la pubblicità su telefonare all agente monomandatario Orazio Sangari

17 maggio Misterbianco in Comune 17 Benessere Il mercato offre prodotti per ogni esigenza. Basta saper scegliere Alimentazione integratori e sport > LA SCHEDA La concentrazione degli elettroliti, nella forma pronta per l uso, deve essere: In ogni negozio di articoli sportivi, nei supermercati, farmacie vediamo integratori di tutti i tipi e di tutte le marche, che fanno bella mostra di sé, promettendo miracoli. Sia per un problema puramente estetico (sovrappeso, cellulite, eccessiva magrezza), o di performance (corsa, bicicletta, nuoto, eccetera), non importa. Per ogni esigenza il mercato ha il suo prodotto preciso. In realtà l utilizzo di questi integratori può essere molto complesso e non sempre le sostanze che vengono scelte dagli atleti professionisti o da amatoriali sono quelle che il nostro organismo richiede. Bastano invece piccole regole per mettere nelle migliori condizioni di rendimento e di salute chi pratica uno sport a fini ricreativi (ma gli stessi concetti valgono per atleti agonisti), fornendo appropriate quantità di acqua, proteine, grassi, carboidrati, ma anche vitamine e minerali. Per quanto riguarda l alimentazione le quantità di proteine, grassi, carboidrati devono sempre rispettare la regola secondo la quale complessivamente sono assunti dalla dieta: il 10-12% dalle proteine (ben distribuite fra animali e vegetali), per circa il 25-30% dai grassi (con prevalenza di grassi vegetali, ossia a maggior indice di insaturazione) e per il restante 60-65% dai carboidrati (con preferenza per i carboidrati complessi). Non è vero che lo sportivo ha bisogno di razioni particolarmente elevate di proteine (mito, questo, molto diffuso, forse perché i muscoli sono costituiti da proteine). Lo sportivo consuma più proteine solo per maggiori necessità anaboliche dell organismo, così le percentuali esposte prima bastano ampiamente ad assicurare un apporto di proteine e certamente sono più che sufficienti a mantenere il perfetto trofismo delle aumentate masse muscolari. Inoltre, una dieta iperproteica fatalmente più ricca anche in grassi, rischia di fornire quantità di carboidrati inferiori a quelle necessarie allo sportivo, oltre a costringere rene e fegato a un superlavoro metabolico e a far correre rischi di chetosi, acidosi, produzione di urea ecc. Per quanto riguarda le vitamine non disponiamo di nessuna prova che una supplementazione vitaminica migliori la prestazione di un atleta sano, che si alimenti abitualmente in maniera completa ed equilibrata. D altra parte, è vero che certe vitamine (soprattutto tiamina, riboflavina, B6 e niacina) esplicano particolari funzioni come coenzimi nei processi metabolici, tanto che il relativo fabbisogno è indicato in rapporto alla quantità di calorie e/o di principi nutritivi. Si ammette in linea generale che, in relazione al maggior dispendio energetico e allenamento, le necessità dello sportivo, per certe vitamine, è più elevato di quelle del soggetto normale. Ma è anche [sopra] IONE NON PIÙ DI MEQ/LITRO CORRISPONDENTI A MG/L SODIO 45.0 MEQUIVALENTE/L 1035 MG/LITRO CLORO 36.0 MEQUIVALENTE/L 1278 MG/LITRO POTASSIO 7.5 MEQUIVALENTE/L 292 MG/LITRO MAGNESIO 4.1 MEQUIVALENTE/L 50 MG/LITRO Queste prime due categorie dei prodotti dietetici indicati dalle Linee Guida del Ministero della Sanità, hanno certamente un razionale d uso che, al contrario manca, salvo rare eccezioni, per le altre categorie di prodotti. Queste concentrazioni sono molto ridotte nelle acque oligominerali, quindi da evitare. Un insufficiente introduzione di liquidi limita notevolmente le capacità fisiche. Durante lo sforzo si dovrebbe assumere circa 200 ml ogni minuti di acqua non fredda (circa 16 C) provato da coloro che si occupano di fisiologia della nutrizione, che tali differenze sono per lo più colmate dalle maggiori quantità di vitamine introdotte naturalmente attraverso più elevate quantità di cibo, consumate per compensare la spesa energetica più elevata. Allo sportivo possono bastare le normali quantità di vitamine ricavabili da una dieta adeguata e variata, nella quale trovino il loro giusto posto prodotti freschi e frutta. Diverso può essere il caso di atleti professionisti sottoposti a impegni particolarmente gravosi. In tali casi potrebbe essere opportuno ricorrere a integrazioni, ad esempio per la tiamina alla riboflavina, alla B6, alla niacina, la vitamina E e alla coppia B12-acido folico, dato che il loro sinergismo può essere importante nelle fasi anaboliche e durante il recupero, per il reintegro delle proteine catabolizzate nella gluconeogenesi. Molto importante è una graduata e adeguata assunzione di liquidi, sia allo scopo di conservare buone capacità di termoregolazione della temperatura corporea, sia allo scopo di impedire la disidratazione nel corso di sforzi prolungati. Durante lo sforzo, o prima di esso, si può ricorrere a gradevoli soluzioni contenenti meno del 2,5% di zuccheri semplici e non più di 10 meq di sodio e 5 meq di potassio per litro. Bisogna sempre ricordarsi che un insufficiente introduzione di liquidi limita notevolmente le capacità fisiche. Durante lo sforzo si dovrebbe assumere circa 200 ml ogni minuti di acqua a temperatura non troppo fredda (circa 16 C). Giuseppe Musumeci specialista in Scienze motorie > GLI INTEGRATORI > I MINERALI Limitano gli effetti ipoglicemici Gli integratori sono delle sostanze che, per legge, sono del tutto comparabili ai prodotti presenti negli alimenti; li possiamo distinguere in: 1) Integratori completi: costituiti in genere da carboidrati di pronta utilizzazione e da proteine di elevato valore biologico, con aggiunta di piccole quantità di grassi, di sali minerali e vitamine. Grazie anche al ridotto volume e alla facilità con la quale vengono assorbiti possono essere utili soprattutto in certi sport (quali ciclismo, alpinismo ecc.) che, per la loro durata e ambiente nel quale si svolgono, richiedono elevatissimi supporti nutrizionali. Questi integratori possono essere usati da tutti durante lo sport, ed il loro vantaggio è quasi esclusivamente dovuto alla presenza dei carboidrati che limitano effetti ipoglicemici. 2) Integratori monocomposti: comprendono integratori glucidici (utili per razioni di intervallo o razioni di recupero), integratori proteici (il cui libero uso va proibito per diversi motivi), integratori idroelettrolitici e a base di sali minerali (sostanzialmente inutili ad eccezione dei casi in cui si verifichino sudorazioni profuse e ripetute), integratori vitaminici (che in genere non rappresentano altro che costo effetti placebo), altri integratori (lecitina, carnitina, alcalinizzanti ecc.) anch essi inutili. (g.m.) Il fabbisogno aumenta negli atleti Per quanto riguarda i minerali, esiste negli atleti una perdita superiore alla norma, per la notevole sudorazione (soprattutto sodio e cloro) e con perdita di potassio, ferro e rame attraverso le urine. Per attività molto prolungate, si può arrivare a un alterata distribuzione nell organismo di questi ioni, che mette in moto processi di regolazione biochimica. La reintegrazione avviene per lo più con la dieta; apporti extra possono rendersi consigliabili nel caso di sudorazioni abbondanti, a causa di sforzi molto prolungati o compiuti in condizioni ambientali particolari. Per quanto riguarda il ferro, una sua supplementazione nel soggetto normale è inutile, mentre può essere opportuna soltanto per chi soffra di anemia sideropenica o per chi comunque abbia carenze di ferro. Assumere indiscriminatamente dosi supplementari di ferro può causare problemi gastrointestinali fino ad avere effetti tossici. La RDA (Recommended Dietary Allowance) per il ferro è 10 mg il giorno per gli uomini e le donne in post-menopausa e di 15 mg il giorno per donne in età fertile. Una dieta variata, che presti attenzione agli alimenti ricchi di ferro, costituisce un buon punto di partenza per assumerne sufficienti quantità. L organismo assorbe solo dal 2% al 20% del ferro da fonti vegetali. Per aumentarne l'assorbimento, assumere un frutto o verdura ricca di vitamina C a ogni pasto. Agrumi, verdure a foglia, pomodori e fragole sono buone fonti di vitamina C. (g.m.)

18 18 Misterbianco in Comune - maggio 2005 Sport Quest anno la gara è valida come prova nazionale di Coppa Italia Sale la febbre del rally etneo Trecento chilometri complessivi, 90 di prove speciali, otto comuni coinvolti. Sono queste le cifre della terza edizione del Rally etneo del commercio. La manifestazione sportiva si terrà il 18 e 19 giugno e sarà valida come quarta prova del campionato nazionale Coppa Italia, ottava zona. Il rally è organizzato dall'associazione Horse Power di Misterbianco, con la collaborazione tecnica del Team Palikè, con il patrocinio dell assessorato allo Sport della Regione siciliana, dell Assemblea regionale siciliana; degli assessorati provinciali allo Sviluppo e valorizzazione dell'etna e allo Sport; dei comuni di Misterbianco, Belpasso, Camporotondo Etneo, Nicolosi, Biancavilla, Ragalna, Bronte e Adrano. La gara è già stata presentata agli sponsor privati e istituzionali. La conferenza stampa è stata l occasione per anticipare i momenti che caratterizzeranno la terza edizione del rally, che quest anno è stato promosso e inserito nel calendario della Coppa Italia nazionale, VIII zona Sicilia. Un riconoscimento importante che testimonia il livello raggiunto e l interesse che suscita la manifestazione. Numerosi gli ospiti presenti: il presidente della Provincia regionale di Catania Raffaele Lombardo, assieme agli assessori Daniele Capuana e Orazio Pellegrino; il sindaco di Misterbianco Ninella Caruso e l assessore allo Sport del comune, Mario Scuderi; i sindaci e gli amministratori degli altri comuni coinvolti. Presenti anche i vincitori della scorsa edizione, i portacolori della scuderia Messina Racing Team, Salvatore Caristi in coppia con il navigatore Fabio De Domenico. «L edizione di quest anno - dice Piero Motta, presidente dell associazione Horse Power - parte [sopra] Una vettura di Horse Power durante il Rally della Costa saracena che si è corso a Piraino sui Nebrodi Da sinistra: Piero Motta (pres. Horse Power), l assessore Amore (Biancavilla), il sindaco Caruso (Misterbianco), il sindaco Papale (Belpasso), il sindaco Moschetto (Nicolosi), l assessore Santagelo (Adrano) foto Doppio Click [sotto] con tutte le carte in regola per aumentare il successo ottenuto con la scorsa edizione. Come prova di Coppa Italia attirerà un più largo numero di concorrenti e questo andrà a tutto beneficio dello spettacolo. Un ringraziamento va fatto a tutti gli sponsor, istituzionali e privati, che hanno permesso di organizzare questa manifestazione che si candida a essere un fiore all occhiello dello sport motoristico provinciale». Il rally etneo del Commercio si trova tra due appuntamenti storici del settore: prima, il 22 maggio, nella provincia di Palermo, si correrà il 25 rally della Conca d Oro, mentre dopo, il 17 luglio si correrà nella provincia di Messina il 15 rally dei Nebrodi. > ASSOCIAZIONE ATLETICA Parte a giugno il terzo campionato giovanile Il prossimo 5 giugno, l associazione sportiva dilettantistica Atletica Misterbianco, organizza con il patrocinio del comune di Misterbianco e con la collaborazione della FIDAL (Federazione Italiana Dilettante Atletica Leggera) di Catania, il terzo campionato di corsa su strada maschile e femminile per le categorie giovanili. Gli atleti si daranno battaglia lungo un percorso cittadino di 500 metri, con partenza - e arrivo - in piazza Pertini, che proseguirà per le vie San Rocco Vecchio, della Libertà, Martin Luther King e Gandhi. È possibile iscrivere i piccoli atleti che vogliono partecipare, entro il 1 giugno presso i centri parrocchiali, il bar Plaza, le tabaccherie Caruso, Basile e Calì versando la quota di iscrizione di 2 euro. Gli atleti saranno suddivisi in base all età in sei categorie. Pulcini A: nati nel 1998/1999; Pulcini B: nati nel 1997/1996; Esordienti: nati nel 1995/1994; Ragazzi: nati nel 1993/1992; Cadetti: nati nel 1991/1990; Allievi: nati nel 1988/1989. In base alle categorie saranno anche stabiliti il numero di giri da percorrere e la lunghezza del percorso. I concorrenti dovranno trovarsi a piazza Pertini per la consegna dei pettorali di gara alle 8 del mattino del 5 giugno. Alla fine della gara, saranno premiati i primi tre atleti di ogni categoria e a tutti i partecipanti verranno dati gadget e oggetti ricordo. La gara nasce dall idea di raccogliere e fare partecipare il maggior numero di giovani misterbianchesi, prestando attenzione in maniera particolare ai più piccoli. «L Associazione Atletica - dice il presidente Santo Spina - muove i primi passi verso il mondo delle giovani promesse. Si stanno cercando soluzioni rivolte alle esigenze di quegli allievi che, non idonei alla corsa campestre, possono scegliere di praticare specialità alternative dell'atletica leggera come la velocità, il getto del peso e i salti». L attività è svolta grazie al contributo gratuito degli istruttori Franco Zuccarello e Santina Rapisarda, sportivi e misterbianchesi, che preparano i giovani atleti due volte la settimana (martedì e giovedì dalle 18 alle 19) presso la struttura del Palatenda. L Associazione Atletica è interessata alla formazione sportiva di giovani e amatori che credono nello sport e nello sviluppo delle discipline atletiche. Al momento sono circa 40 gli atleti, in età compresa tra i dieci e i 15 anni, che fanno parte dell'associazione Atletica. L auspicio del presidente Santo Spina e del vicepresidente Santo Baudo è vedere al più presto realizzata la pista del campo di atletica leggera, per offrire a In piedi: Francesco Zuccarello (allenatore); Sebastiano Rampula; Rosario Leonardi; Alfio Zammataro; Alessandro Coco; Claudio Pitzalis; Santo Spina (presidente); Carmelo Di Stefano; Domenico Quaceci; Giovanni Giardina; santina Rapisarda (allenatore); Prima fila: Danilo Chiaramita; Salvo Pappalardo; Nunzio Torrisi; Carmelo Maugeri; Giuseppe Quaceci; Seduti: Giosuè Zuccarello; Vera Tabuso; Francesca Cammarata; Giusy Rampolla; Giusy Maugeri. Claudio Pitzalis campione regionale 2005 di corsa campestre categoria Esordienti. chi vuole avvicinarsi alla disciplina, un posto ben attrezzato, dove potersi allenare ogni giorno e dove fare nascere futuri campioni. «È importante - sottolinea Spina - che gli atleti più giovani dedichino il loro tempo non solo agli sport più comuni, come il calcio, ma anche a una disciplina sportiva di gran prestigio, come l atletica leggera. Promuovere e sensibilizzare lo sviluppo di questa disciplina sportiva e soprattutto del settore giovanile è l obiettivo che l Associazione Atletica spera di raggiungere già con questa prima manifestazione». Il prossimo e consueto appuntamento è per settembre, con il Trofeo Podistico Maria SS. degli Ammalati che giunge alla ventesima edizione. Si tratta di un importante avvenimento sportivo sia per Misterbianco che per la provincia, perché capace di richiamare un grande numero di persone tra sportivi, atleti e semplici appassionati. Francesca Aglieri Rinella Misterbianco in Comune lo trovi anche sul sito Gli aggiornamenti del programma Pic Urban 2 - Misterbianco sul sito

19 maggio Misterbianco in Comune 19 Sport Centottanta coppie in gara alla 3 a edizione del trofeo Danza è Vita I giovani travolti dai ritmi caraibici Centottanta coppie di danze caraibiche e più di 900 competitori di balli coreografici. Questi sono i numeri della terza edizione del trofeo Danza è Vita - Misterbianco, manifestazione di ballo organizzata dall associazione sportiva Academia de Baile Sabor Latino prima scuola di ballo di Misterbianco ad organizzare una manifestazione regionale, che ha ottenuto il grande riconoscimento della Fids (Federazione Italiana Danza Sportiva), svoltasi a marzo, nella struttura sportiva del PalaTupparello di Acireale. Una grande partecipazione di atleti e competitori misterbianchesi, che hanno esibito un ottimo livello tecnico di preparazione e abbigliamenti di buon gusto e di gran stile. Eleganza, ordine e agonismo sono state le caratteristiche di una delle manifestazioni che occupa i primi posti tra le competizioni della danza sportiva regionale, diventata punto di riferimento per tutte le scuole di ballo della Sicilia. Salsa, merengue, mambo e bachata, danze caraibiche che si sono diffuse sempre di più nel nostro territorio grazie ai professionisti appassionati della disciplina e della cultura tradizionale del Caribe. Il direttore tecnico-artistico Angela Catania ha saputo curare anche nei particolari lo stile e l eleganza della manifestazione. «Sono compiaciuta della riuscita della giornata di gara - ha detto - il cui successo è stato siglato anche dalla collaborazione del Comune di Misterbianco». Ha presenziato, infatti, alla premiazione il vice sindaco Francesco Galasso. Numerosi i volti noti nel settore della danza sportiva: il presidente [sopra] [a lato] La maestra Angela Catania accanto ai giovani ballerini Un momento della premiazione con la piccola Angela Russo, 10 anni, prima classificata "Danza coreografica", accanto al vice sindaco Galasso regionale Fids Andrea Sciotto, il consigliere nazionale Fipd Giuseppe Mangraviti, il consigliere nazionale Fids Giovanni Costantino, il presidente Anmb Regione Sicilia Carmelo Coco e la componente del Consiglio regionale Fids. Presidente dell associazione sportiva Academia De Baile Sabor Latino Filippo Russo che ci ha aiutato nel nostro arduo compito. La manifestazione è stata resa possibile anche grazie alla Provincia Regionale di Catania, agli sponsor privati, i giudici, le autorità federali e locali, gli sponsors, i competitori, i genitori, il pubblico e tutti coloro che hanno collaborato alla buona riuscita della manifestazione. DELEGAZIONE SCUOLE DI LINGUE Ritaglia questo coupon e pagherai soltanto NUOVA APERTURA REPARTO DONNA Piega 6,00 Taglio/piega 12,00 Taglio/piega/colore 25,00 Taglio/piega/colpi di sole 40,00 AUTOMOBILE CLUB D ITALIA di Privitera STUDIO DI CONSULENZA TECNICA DELL AUTOMOBILISTA Sportello Telematico pagamento bollo auto, passaggio auto-moto, immatricolazioni, demolizioni, perdita di possesso, revisioni, pratiche estere, conto proprio e conto terzi Via Duccio Galimberti, 21 MISTERBIANCO (CT) Tel Fax Per grandi e bambini... il modo migliore di entrare in Europa CORSI D INGLESE E ALTRE LINGUE STRANIERE INSEGNANTI MADRELINGUA QUALIFICATI CORSI PER BAMBINI DAI 3-4 ANNI METODO ABRAKADABRA PREPARAZIONE ESAMI CAMBRIDGE E TRINITY LEZIONI DI RECUPERO CORSI AZIENDALI LABORATORIO LINGUISTICO MULTIMEDIALE TRADUZIONI VIAGGI STUDIO E LAVORO ALL ESTERO TEATRO IN LINGUA INGLESE CORSI DI AGGIORNAMENTO PER INSEGNANTI Attività estive per bambini Via G. Bruno, Misterbianco (CT) tel/fax 095/ REPARTO UOMO Taglio uomo 6,00 Taglio bambino 5,00 Taglio/shampoo 10,00 Via S.A. Abate, 117 Misterbianco (CT) tel VAI AL CINEMA TRINACRIA Prima visione locali climatizzati - digital surround dts - ingresso e servizi disabili bar all interno PREZZO RIDOTTO valido tutti i giorni escluso sabato e domenica BUONO RIDUZIONE PER DUE PERSONE Per ottenere la riduzione ritaglia questo coupon e presentalo al botteghino del CINEMA TRINACRIA via Roma, 209 Misterbianco - Tel./Fax Avvertenze: L offerta non è cumulabile con altre promozioni Questo buono dà diritto alla riduzione solo nei giorni sopraindicati. Valido fino ad esaurimento posti. Ritaglia e avrai un taglio omaggio esclusivamente nei seguenti saloni SALVO VINCIGUERRA Via G. Bruno Misterbianco (CT) tel orario 8,30-19,00 estetica solarium MASSIMO E ENZA Via A. Moro 38 - Misterbianco (CT) c/o Moda Italia - orario 9,00-20,00 aperti domenica e lunedì Scadenza 31 maggio 2005

20 20 Misterbianco in Comune - maggio 2005

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE VIII. www.comune.ragusa.it. ORDINANZA N. 275 R.O.S. del 06/02/2012. Oggetto: Regolamentazione servizio integrato dei rifiuti.

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE VIII. www.comune.ragusa.it. ORDINANZA N. 275 R.O.S. del 06/02/2012. Oggetto: Regolamentazione servizio integrato dei rifiuti. CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE VIII Ambiente, Energia, Protezione Civile Via Mario Spadola, 56 Pal. Ex Consorzio Agrario - Tel. 0932 676436 Fax 0932 676438 - E-mail giulio.lettica@comune.ragusa.gov.it

Dettagli

CITTA' DI LEGNAGO. AMBIENTE, SIC. PROTEZIONE CIVILE, ESPROPRI 3 SETTORE Via XX Settembre 29-37045 Legnago (Verona) ORDINANZA SINDACALE IL SINDACO

CITTA' DI LEGNAGO. AMBIENTE, SIC. PROTEZIONE CIVILE, ESPROPRI 3 SETTORE Via XX Settembre 29-37045 Legnago (Verona) ORDINANZA SINDACALE IL SINDACO CITTA' DI LEGNAGO AMBIENTE, SIC. PROTEZIONE CIVILE, ESPROPRI 3 SETTORE Via XX Settembre 29-37045 Legnago (Verona) Reg. Ord. n.107 del 23/03/2015 prot. n. 9309 ORDINANZA SINDACALE OGGETTO: CONTENIMENTO

Dettagli

LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro.

LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro. LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro. Poste Italiane - tassa pagata - invii senza indirizzo auto./dc/er/bo/isi/3627/2003 del 20/06/2003. Alla

Dettagli

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta 1 Porta a Porta: che cosa cambia? Scompaiono definitivamente i cassonetti stradali 1: Raccolta differenziata Porta a Porta Una grande idea per un mondo libero dai rifiuti il Comune di Trinitapoli attiva

Dettagli

SETTORE TELEFONO FAX POSTA ELETTRONICA I SETTORE

SETTORE TELEFONO FAX POSTA ELETTRONICA I SETTORE I SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONAL I Affari Istituzionali Sport Turismo e Spettacolo Servizio Demografico ed elettorale Cultura e Pubblica Istruzione Servizi Sociali 095/702.0041 095/702.00.51 trecastagni.bonanno@alice.it

Dettagli

Un sacco. di differenza

Un sacco. di differenza Un sacco di differenza Utenze domestiche - Q.re Porto Un sacco di differenza Buongiorno, il Comune ed Hera ti danno una buona notizia: inizia la nuova stagione dei rifiuti nel centro storico. Da oggi nel

Dettagli

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie La Raccolta Differenziata a casa tua istruzioni per l uso guida per le famiglie Raccolta Differenziata Le novità Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve

Dettagli

Ordinanza n. ------------------------------------------------------------

Ordinanza n. ------------------------------------------------------------ Il Presidente Ordinanza n. del Prot. n. ------------------------------------------------------------ - Vista la Costituzione della Repubblica Italiana, e in particolare, gli articoli 32 e 118; - Visto

Dettagli

SOMMARIO. .a questo ed altro risponde lo. 1. LA NOZIONE DI RIFIUTO E LA SUA CLASSIFICAZIONE IN BASE AL D.LGS. n 22/97. 2. LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI.

SOMMARIO. .a questo ed altro risponde lo. 1. LA NOZIONE DI RIFIUTO E LA SUA CLASSIFICAZIONE IN BASE AL D.LGS. n 22/97. 2. LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. Alberto Casarotti Orari Martedì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 Giovedì dalle ore 9,00 alle ore 16,00 Su appuntamento in orari diversi da quelli indicati sopra tel. 0532 299540 fax 0532 299525 rispondiamo

Dettagli

COMUNE DI DECOLLATURA

COMUNE DI DECOLLATURA COMUNE DI DECOLLATURA ORDINANZA N.29 DELL 8.11.2010 ( PROVINCIA DI CATANZARO) Tel. 0968/61169 fax. 0968/61247 IL COMMISSARIO STRAORDINARIO per le UTENZE DOMESTICHE RITENUTO necessario adottare apposito

Dettagli

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro Carta dei servizi Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana Comune di Nembro Comune di Ranica Comune di Pradalunga Comune di Alzano Lombardo che cos è la carta dei servizi La Carta dei Servizi

Dettagli

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE Ordinanza n. 755 del 12 novembre 2013 Oggetto: DIVIETO DI ABBANDONO RIFIUTI E MATERIALI IL SINDACO VISTO D.Lgs 03/04/06 n. 152 e s.m.i. Norme in materia ambientale ed in particolare: - l articolo 178 ove

Dettagli

LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA Che cosa è un RIFIUTO? I RIFIUTI SONO COSE SPORCHE E PUZZOLENTI I RIFIUTI SONO COSE INUTILIZZABILI, SCARTI O COSE ROTTE I RIFIUTI SONO UNA RISORSA PER IL FUTURO, DA

Dettagli

Carissimi concittadini,

Carissimi concittadini, Carissimi concittadini, a distanza di un anno dall avvio della raccolta porta a porta nel centro urbano, torniamo nelle Vostre case a presentarvi un nuovo modello adattato alle reali esigenze del paese,

Dettagli

II Settore. GUIDA alla raccolta DIFFERENZIATA. campagna informativa sulla nuova raccolta differenziata

II Settore. GUIDA alla raccolta DIFFERENZIATA. campagna informativa sulla nuova raccolta differenziata II Settore GUIDA alla raccolta DIFFERENZIATA campagna informativa sulla nuova raccolta differenziata CAMPAGNA PROMOZIONALE PESCHICI PULITA LETTERA INVITO AI CITTADINI Cari Cittadini, II Settore questa

Dettagli

COMUNE DI CAPENA. (Provincia di Roma) ORDINANZA SINDACO. Numero 26 del 21-06-2012 Numero Registro Generale 44

COMUNE DI CAPENA. (Provincia di Roma) ORDINANZA SINDACO. Numero 26 del 21-06-2012 Numero Registro Generale 44 COMUNE DI CAPENA (Provincia di Roma) ORDINANZA SINDACO Numero 26 del 21-06-2012 Numero Registro Generale 44 OGGETTO: DISCIPLINA PER IL CONFERIMENTO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA. IL SINDACO

Dettagli

La Raccolta Differenziata

La Raccolta Differenziata La Raccolta Differenziata Le norme principali Le istruzioni per l uso Le norme principali Il Regolamento comunale è un insieme di norme utili a salvaguardare il decoro di Roma e a garantire una corretta

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Campegine COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare è un

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI GE.S.IDR.A. S.p.A. Gestione Servizi Idrici Ambientali Via Lazio sn 24055 Cologno al Serio (Bg) Tel. 035 4872331 - Fax 035 4819691 e-mail: protocollo@gesidra.it SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

Dettagli

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino

Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino 13/286 Torino Nuova Economia S.p.A. Corso G. Marconi, 10 10125 Torino ASSUNZIONE DI UN FINANZIAMENTO FINALIZZATO ALLA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO RESIDUO CORRELATO ALLA REALIZZAZIONE DEL CENTRO DEL DESIGN

Dettagli

Provincia di Bergamo

Provincia di Bergamo COMUNE DI MORENGO Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA INDICE Art. 1 Oggetto del regolamento Art. 2 Compiti del Comune Art. 3 Compiti del gestore Art. 4 Compiti degli

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Stabilimenti balneari Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una tonnellata di carta riciclata neanche

Dettagli

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è?

5CHIACCIERE5. Quartiere, dove è? 5CHIACCIERE5 Anno 2014 2015 Quartiere, dove è? Non è sparito, c è e lavora, anche se avrebbe bisogno di più persone che diano il loro contributo. Partiamo da qua per affermare che spesso confondiamo un

Dettagli

Calendario Raccolta Rifiuti

Calendario Raccolta Rifiuti P Comune di San Zeno di Montagna Provincia di Verona Calendario Raccolta Rifiuti Modalità e giorni di raccolta ECOman presenta La nuova guida per la raccolta differenziata porta a porta. Più vicino a te,

Dettagli

Domande più frequenti sulla raccolta differenziata porta a porta

Domande più frequenti sulla raccolta differenziata porta a porta Domande più frequenti sulla raccolta differenziata porta a porta Il cittadino è obbligato ad accettare i bidoncini per la raccolta differenziata? Sì, in base alla specifica ordinanza del Sindaco. Quando

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco

COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco Ordinanza n. 46 del 27 Maggio 2013 Oggetto: Modalità di gestione e conferimento Rifiuti Solidi Urbani.- IL SINDACO (In qualità di Autorità

Dettagli

Tavolo: VERDE URBANO

Tavolo: VERDE URBANO Contributi dai cittadini Tavolo: VERDE URBANO 24 0 5 Più verde in città a) Preservare e Aumentare il Verde comune in città. b) Se un albero va tagliato per qualunque motivo automaticamente se ne pianta

Dettagli

MANUALE RACCOLTA RIFIUTI

MANUALE RACCOLTA RIFIUTI COMUNE DI SAN GIORGIO CANAVESE Provincia di Torino Tel. 0124-32.121 Fax. 0124-32.51.06 e-mail: municipio@comunesangiorgio.it P.E.C.: sangiorgiocanavese@pcert.it P.IVA/Cod.Fisc.: 02143040018 MQ Ref.: E:\Documenti\Desktop\S.C.S.

Dettagli

Cari direttori e amici,

Cari direttori e amici, XXI Master di aggiornamento per direttori, amministratori, redattori e giovani giornalisti dei settimanali cattolici aderenti alla FISC "don Alfio Inserra" Siracusa - Cefalù - Salemi - Palermo 20-23 settembre

Dettagli

Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio

Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio Il Centro di Raccolta Differenziata dei rifiuti è un area presidiata ove si svolge l attività di raccolta

Dettagli

COMUNE DI FAVARA (Provincia di Agrigento)

COMUNE DI FAVARA (Provincia di Agrigento) COMUNE DI FAVARA (Provincia di Agrigento) Ordinanza n. 235 del 21/11/2014 Prot. n. 50795 del 21/11/2014 OGGETTO: Servizio di raccolta dei Rifiuti solidi urbani domestici nel centro urbano modifica ed integrazione

Dettagli

OBIETTIVO: RAGGIUNGERE IL 65%

OBIETTIVO: RAGGIUNGERE IL 65% COMUNE DI MONDOLFO PROVINCIA di PESARO e URBI OBIETTIVO: RAGGIUNGERE IL 65% Questa Guida ti aiuta a risolvere i più comuni dubbi su come fare una buona raccolta differenziata, per raggiungere insieme l

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA SCARPERIA E SAN PIERO

PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA SCARPERIA E SAN PIERO PROGRAMMA ELETTORALE del CENTRO SINISTRA COMUNE di SCARPERIA E SAN PIERO La fusione tra i comuni di Scarperia e San Piero a Sieve, conclusasi il 31/12/2013 con lo scioglimento dei rispettivi Consigli Comunale,

Dettagli

COMUNE DI CARPENEDOLO PROVINCIA DI BRESCIA BILANCIO PLURIENNALE - ENTRATE TRIENNIO 2012-2014

COMUNE DI CARPENEDOLO PROVINCIA DI BRESCIA BILANCIO PLURIENNALE - ENTRATE TRIENNIO 2012-2014 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE AVANZO DI AMMINISTRAZIONE AVANZO AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO PROVENTI CONCESSIONI EDILIZIE AVANZO DI AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO MONETIZZAZIONI AVANZO DI AMMINISTRAZIONE: ALIENAZIONI

Dettagli

PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO CON LE ALTRE ESPERIENZE ITALIANE

PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO CON LE ALTRE ESPERIENZE ITALIANE AGENZIA DI STAMPA AMIA VERONA SPA Direttore Responsabile Mauro Bonato Verona, 19 maggio 2015 PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO

Dettagli

EVOLUZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL CENTRO DI PADOVA

EVOLUZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL CENTRO DI PADOVA ZONA ARANCIO ZONA VERDE EVOLUZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA NEL CENTRO DI PADOVA I cambiamenti di orari e modalità di conferimento per un servizio ancora più puntuale ed efficiente. Per un centro cittadino

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Castelnovo nè Mon COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli

usa la busta blu per differenziare la plastica e l alluminio

usa la busta blu per differenziare la plastica e l alluminio 1 Comune di Varapodio 2 usa la busta verde per differenziare il vetro usa la busta bianca per differenziare la carta usa la busta blu per differenziare la plastica e l alluminio Cari Cittadini, annunciamo

Dettagli

raccolta differenziata porta a porta San Pietro in Palazzi da lunedì 10 novembre 2008 www.reaspa.it

raccolta differenziata porta a porta San Pietro in Palazzi da lunedì 10 novembre 2008 www.reaspa.it raccolta differenziata porta a porta San Pietro in Palazzi da lunedì 10 novembre 2008 www.reaspa.it L Amministrazione Comunale, in collaborazione con REA, avvierà, nel mese di novembre, nel quartiere di

Dettagli

Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma. Zona 2

Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma. Zona 2 Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma Zona 2 Organico: da oggi è condominiale Da un ambiente sano e pulito dipende direttamente la nostra qualità della vita e

Dettagli

stampato su carta riciclata ottobre 2014 URP 051.6638507 - www.comune.san-giorgio-di-piano.bo.it consulta on-line o scarica la app il Rifiutologo

stampato su carta riciclata ottobre 2014 URP 051.6638507 - www.comune.san-giorgio-di-piano.bo.it consulta on-line o scarica la app il Rifiutologo Calendario 0 Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano stampato su riciclata ottobre 0 Per informazioni Servizio Clienti Utenze non domestiche 00..00 chiamata gratuita, attivo dal al dalle.00

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA SITUAZIONE IN PROVINCIA DI PARMA L autosufficienza nello smaltimento della quota residua di rifiuti

Dettagli

ECOCALENDARIO FIORDIMONTE PIEVEBOVIGLIANA. Comune di Fiordimonte. Comune di Pievebovigliana COSMARI SRL

ECOCALENDARIO FIORDIMONTE PIEVEBOVIGLIANA. Comune di Fiordimonte. Comune di Pievebovigliana COSMARI SRL ECOCALENDARIO FIORDIMONTE PIEVEBOVIGLIANA Comune di Fiordimonte Comune di Pievebovigliana COSMARI SRL SETTIMANA TIPO LUNEDÌ MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ SABATO ENICA Comune di Fiordimonte Comune di

Dettagli

7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA

7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA PIT N TITOLO DEL PIT PROVINCIA 7 PALERMO CAPITALE DELL EURO-MEDITERRANEO PA IDEA FORZA Caratteristiche L idea forza del PIT proposto parte dall assunto che il territorio del Comune di Palermo, collocato

Dettagli

Servizi di raccolta rifiuti in contesto metropolitano. Edoardo Barzotti HOST - 26 Ottobre 2015

Servizi di raccolta rifiuti in contesto metropolitano. Edoardo Barzotti HOST - 26 Ottobre 2015 Servizi di raccolta rifiuti in contesto metropolitano Edoardo Barzotti HOST - 26 Ottobre 2015 Indice degli argomenti Criteri generali Raccolta indifferenziato Raccolta carta vetro Raccolta cartone Raccolta

Dettagli

COMUNE di Mesoraca. Provincia di Crotone

COMUNE di Mesoraca. Provincia di Crotone COMUNE di Mesoraca Provincia di Crotone COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 19 del 07-10-2013 Prot: 11197 Data: 14.10.2013 Oggetto: DECRETO LGS N. 163/2006 E D.M. MINISTERO DELLE IN= FRASTRUTTURE

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI VALERA FRATTA (LODI)

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI VALERA FRATTA (LODI) COMUNE DI VALERA FRATTA PROVINCIA DI LODI P.zza Vittoria, 6 Tel. 0371.99000 Fax 0371.99348 c.a.p. 26859 E-mail: comunevalerafratta@virgilio.it RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2010 DEL COMUNE DI

Dettagli

Utenze commerciali: Sacco bianco CARTA E CARTONI. Cosa mettere nel sacco:

Utenze commerciali: Sacco bianco CARTA E CARTONI. Cosa mettere nel sacco: CARTA E CARTONI Giornali e riviste separate da involucri di cellophane, libri e quaderni, fogli e tabulati, carta da pacchi, cartone e cartoncino, sacchetti di carta, scatole di cartoncino per alimenti

Dettagli

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO VISTE e RICHIAMATE integralmente le proprie Ordinanza Sindacali n 213 del 13 novembre 2009 disciplinante il servizio di raccolta dei rifiuti urbani

Dettagli

Comune di Caronno Pertusella (VA) Piazza A. Moro 1 ORDINANZA

Comune di Caronno Pertusella (VA) Piazza A. Moro 1 ORDINANZA Comune di Caronno Pertusella (VA) Piazza A. Moro 1 ORDINANZA N. D ORDINE REGISTRO DELLE ORDINANZE 125 DATA EMISSIONE 21/11/2014 SETTORE SERVIZIO AFFARI ISTITUZIONALI ECOLOGIA OGGETTO DISPOSIZIONI IN MATERIA

Dettagli

Comune di Eboli. ORDINANZA n. 57 del 05/03/2013 Rub. N. Prot. n. 8776

Comune di Eboli. ORDINANZA n. 57 del 05/03/2013 Rub. N. Prot. n. 8776 ORDINANZA n. 57 del 05/03/2013 Rub. N. Prot. n. 8776 Obbligo di conferire in modo differenziato i rifiuti urbani ed assimilati al pubblico servizio di raccolta nel centro cittadino e nei nuclei periferici-

Dettagli

Regolamento per l utilizzo di sale, di aree, di attrezzature e servizi comunali.

Regolamento per l utilizzo di sale, di aree, di attrezzature e servizi comunali. C O M U N E D I R O M AN O D E Z Z E L I N O D E C O R A T O A L V A L O R M I L I T A R E Regolamento per l utilizzo di sale, di aree, di attrezzature e servizi comunali. Approvato con deliberazione del

Dettagli

Dal porta a porta alla tariffa puntuale nel Comune di Trento. Michelangelo Marchesi Assessore ad ambiente, mobilità e smart city del Comune di Trento

Dal porta a porta alla tariffa puntuale nel Comune di Trento. Michelangelo Marchesi Assessore ad ambiente, mobilità e smart city del Comune di Trento Dal porta a porta alla tariffa puntuale nel Comune di Trento Michelangelo Marchesi Assessore ad ambiente, mobilità e smart city del Comune di Trento Brescia, 30 aprile 2015 Legislazione italiana ed europea

Dettagli

Cavour e la terza età Questionario sui servizi e sulla qualità della vita degli Over 65 a Cavour

Cavour e la terza età Questionario sui servizi e sulla qualità della vita degli Over 65 a Cavour Cavour e la terza età Questionario sui servizi e sulla qualità della vita degli Over 65 a Cavour Gent.ma/o Cittadina/o, Un ringraziamento particolare va a tutti voi over 65 che, con il proprio parere,

Dettagli

FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI

FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI COMUNE DI CESANO BOSCONE La raccolta differenziata a Cesano Boscone Raccogliere separatamente i rifiuti è un gesto di rispetto

Dettagli

LINEE PROGRAMMATICHE

LINEE PROGRAMMATICHE LINEE PROGRAMMATICHE SVILUPPO E LAVORO VALORIZZAZIONE AMBIENTE E TURISMO LAVORI PUBBLICI ED URBANISTICA SERVIZI SOCIALI E SANITARI ISTRUZIONE CULTURA E TEMPO LIBERO SERVIZI VARI SVILUPPO E LAVORO Agricoltura,

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli IL SINDACO. Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone.

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli IL SINDACO. Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone. COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli Ordinanza sindacale jtt **$' f- 104Z IL SINDACO Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone. Premesso che con ordinanza

Dettagli

ELENCO CAPITOLI USCITA

ELENCO CAPITOLI USCITA ELENCO CAPITOLI USCITA DESCRIZIONE 2010 2011 Indennità a Sindaco, Assessori e Consiglieri Indennità missione e rimborso spese per amministratori Rimborso datori di lavoro permessi amm.ri 18.400,00 18.400,00

Dettagli

DESCRIZIONE LINEE E CODICE FERMATE

DESCRIZIONE LINEE E CODICE FERMATE FERROVIA CIRCUMETNEA - CATANIA - AUTOLINEE DESCRIZIONE LINEE E CODICE FERMATE QUANDO PASSA IL PROSSIMO AUTOBUS? Utilizza il servizio "TEMPO REALE BUS FCE" Randazzo Linguaglossa Catania - Via Autostrada

Dettagli

I Progetti Natalizi di Raccolta Differenziata Dicembre 2012 Gennaio 2013

I Progetti Natalizi di Raccolta Differenziata Dicembre 2012 Gennaio 2013 I Progetti Natalizi di Raccolta Differenziata Dicembre 2012 Gennaio 2013 Napoli, 13 Dicembre 2012 NON ROMPERE LE SCATOLE..RICICLALE! 2 Il Comune di Napoli e ASIA hanno implementato il servizio di raccolta

Dettagli

Raccolta differenziata (RD) per materiale

Raccolta differenziata (RD) per materiale Raccolta differenziata (RD) per materiale I servizi di raccolta differenziata sono effettuati con il sistema porta a porta con: - frequenza di raccolta settimanale di carta, cartone; - frequenza di raccolta

Dettagli

VILLA FARALDI Differenziamoci. Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future.

VILLA FARALDI Differenziamoci. Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future. VILLA FARALDI Differenziamoci Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future. !!!!! SIAMO IMPEGNATI NEL MIGLIORAMENTO CONTINUO, AIUTATECI A RISPETTARE

Dettagli

Anche a Cave arriva la raccolta differenziata PORTA a PORTA

Anche a Cave arriva la raccolta differenziata PORTA a PORTA www.provincia.roma.it Anche a Cave arriva la raccolta differenziata PORTA a PORTA Comune di Cave Ufficio Informazioni RD, Tel. 06 950 008 28 - www.comune.cave.rm.it La raccolta differenziata Necessità

Dettagli

COMUNE DI VERDELLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 21 DEL 03.08.2015

COMUNE DI VERDELLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 21 DEL 03.08.2015 COMUNE DI LLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 21 DEL 03.08.2015 OGGETTO: ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE DI DEPOSITO TEMPORANEO DEI RIFIUTI PRESSO L AREA COMUNALE ANTISTANTE L ATTUALE SITO DI CORSO

Dettagli

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014

ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 ASOLA IMPEGNO COMUNE PROGRAMMA PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2014 La situazione economico e sociale dalla quale partiamo per la elaborazione del nostro programma elettorale è completamente variata rispetto

Dettagli

CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA ANNO 2015 COMUNE DI BOLLATE (MI) GAIA SERVIZI, PER MIGLIORARE LA QUALITA DELLA VITA A BOLLATE IMBALLAGGI IN PLASTICA Per capire cosa si può conferire basta domandarsi

Dettagli

AVVISO 20/2011 PERCORSI FORMATIVI PER IL RAFFORZAMENTO DELL OCCUPABILITA E DELL ADATTABILITA DELLA FORZA LAVORO SICILIANA PERIODO 2012/2014

AVVISO 20/2011 PERCORSI FORMATIVI PER IL RAFFORZAMENTO DELL OCCUPABILITA E DELL ADATTABILITA DELLA FORZA LAVORO SICILIANA PERIODO 2012/2014 AVVISO 20/2011 PERCORSI FORMATIVI PER IL RAFFORZAMENTO DELL OCCUPABILITA E DELL ADATTABILITA DELLA FORZA LAVORO SICILIANA PERIODO 2012/2014 "Investiamo per il Vostro Futuro" BOOK PARTECIPANTI TECNICO INSTALLATORE

Dettagli

COMUNE DI. Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO.

COMUNE DI. Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO. COMUNE DI Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO. RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI PER RENDERE EFFICIENTE UN SERVIZIO AL CITTADINO NEL RISPETTO DELLE REGOLE DETTATE DALLA COMUNITA

Dettagli

CITTÀ DI LECCE. AMBITO di RACCOLTA OTTIMALE LE/4 PROGETTO SPERIMENTALE SISTEMA DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DA UTENZA NON DOMESTICA TRAMITE ECOMOBILE

CITTÀ DI LECCE. AMBITO di RACCOLTA OTTIMALE LE/4 PROGETTO SPERIMENTALE SISTEMA DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DA UTENZA NON DOMESTICA TRAMITE ECOMOBILE AMBITO di RACCOLTA OTTIMALE LE/4 (EX CONSORZIO ATO LE/1) CITTÀ DI LECCE PROGETTO SPERIMENTALE SISTEMA DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DA UTENZA NON DOMESTICA TRAMITE ECOMOBILE PROGETTO SPERIMENTALE SISTEMA DI

Dettagli

COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA

COMUNE DI TEZZE SUL BRENTA Oggetto: provvedimenti per la prevenzione delle malattie trasmesse da insetti vettori ed in particolare dalla zanzara tigre (Aedes albopictus). ORDINANZA SINDACALE N 34 di registro IL SINDACO Vista la

Dettagli

COMUNE DI VANZAGO (CITTA METROPOLITANA DI MILANO)

COMUNE DI VANZAGO (CITTA METROPOLITANA DI MILANO) COMUNE DI VANZAGO (CITTA METROPOLITANA DI MILANO) Ufficio Ecologia Per informazioni rivolgersi Tel. 02.93962.212 Vanzago, 4 Luglio 2015 Comunicato Stampa Potenziamento della raccolta rifiuti e riduzione

Dettagli

Il nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti

Il nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti Il nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti Le norme principali Le istruzioni per l uso Le norme principali Raccolta differenziata Tutti i materiali riciclabili devono essere raccolti in modo differenziato

Dettagli

Programma del 14 Marzo 2015

Programma del 14 Marzo 2015 Programma del 14 Marzo 2015 I musei civici e siti monumentali aperti dalle ore 19,00 fino a mezzanotte Terme Achilleane (Piazza Duomo), Palazzo della Cultura (Via Vittorio Emanuele 121), Archivio Storico

Dettagli

PIANO STRATEGICO PER LA RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI INDIFFERENZIATI E PER L INCREMENTO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

PIANO STRATEGICO PER LA RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI INDIFFERENZIATI E PER L INCREMENTO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA PIANO STRATEGICO PER LA RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI INDIFFERENZIATI E PER L INCREMENTO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA 1. Introduzione Nel corso degli ultimi decenni, l aumento generalizzato della

Dettagli

Utenze domestiche. stampato su carta riciclata novembre 2014. Calendario 2015. Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano

Utenze domestiche. stampato su carta riciclata novembre 2014. Calendario 2015. Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano Utenze domestiche stampato su riciclata novembre 2014 Calendario 2015 Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano Centro di Raccolta Rifiuti (stazione ecologica) I Centri sono luoghi a disposizione

Dettagli

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1

Regolamento degli uffici e dei servizi. Allegato C1 Allegato C1 FUNZIIONIIGRAMMA AREA AMMIINIISTRATIIVA E AFFARII GENERALII. personale gestiti dall Area; Contratti di competenza dell Area e tenuta del repertorio dei contratti rogati dall Ente Archivio storico

Dettagli

1. TIPOLOGIA DELL INCARICO E INDIVIDUAZIONE DEI CONTENUTI

1. TIPOLOGIA DELL INCARICO E INDIVIDUAZIONE DEI CONTENUTI AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO INCARICO DI REDAZIONE PERIZIA DI STIMA ASSEVERATA 1. TIPOLOGIA DELL INCARICO E INDIVIDUAZIONE DEI CONTENUTI La Camera di commercio industria artigianato

Dettagli

riqualificazione area via padre giglio e via marafioti

riqualificazione area via padre giglio e via marafioti riqualificazione area via padre giglio e via marafioti Città di Cosenza martedì, 3 febbraio 2009 ore 11,00 Casa delle Culture presentazione progetto riqualificazione area via padre giglio e via marafioti

Dettagli

QUESTIONARIO PER LE IMPRESE DEL CONSORZIO INDUSTRIALE CAPITOLI DEL QUESTIONARIO

QUESTIONARIO PER LE IMPRESE DEL CONSORZIO INDUSTRIALE CAPITOLI DEL QUESTIONARIO QUESTIONARIO PER LE IMPRESE DEL CONSORZIO INDUSTRIALE CAPITOLI DEL QUESTIONARIO 1. Caratteristiche dell impresa 2. Addetti e Fatturato 3. L impresa e il Territorio 4. L impresa e il Consorzio 1 -QUESTIONARIO

Dettagli

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Riduco Riciclo Recupero Riutilizzo Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Quaderno di nato a il scuola classe sez. Cari ragazzi, questo quaderno che state leggendo, scritto e realizzato per voi

Dettagli

COMUNE DI GRAVINA DI CATANIA (Provincia Regionale di Catania) DETERMINAZIONI DEL RESPONSABILE - ANNO 2015 - (Pubblicazione ex art. 18 L.R.

COMUNE DI GRAVINA DI CATANIA (Provincia Regionale di Catania) DETERMINAZIONI DEL RESPONSABILE - ANNO 2015 - (Pubblicazione ex art. 18 L.R. DETERMINAZIONI DEL RESPONSABILE - ANNO 2015 - (Pubblicazione ex art. 18 L.R. 22/08) DETERMINA N 01 del 09 gennaio 2015 Dicembre 2014. DETERMINA N 02 del 14 gennaio 2015 Liquidazione fattura alla Ditta

Dettagli

VERBALE DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO N. 6

VERBALE DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO N. 6 REGIONE SICILIANA Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Majorana Sabin Viale Libertà, 151 Giarre (CT) Tel. 095/ 931879 Fax 095/ 932011 Corso Europa, 10 Giarre (CT) tel. 095/7792457

Dettagli

(PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA - TRANI) ORIGINALE. Registro Generale n. 29. ORDINANZA N. 19 DEL 17-04-2015 Ufficio: TECNICO

(PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA - TRANI) ORIGINALE. Registro Generale n. 29. ORDINANZA N. 19 DEL 17-04-2015 Ufficio: TECNICO COMUNE DI TRINITAPOLI (PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA - TRANI) Registro Generale n. 29 ORIGINALE ORDINANZA N. 19 DEL 17-04-2015 Ufficio: TECNICO Oggetto: Disciplina per la raccolta differenziata dei rifiuti

Dettagli

Scarica l App! COMUNE DI

Scarica l App! COMUNE DI Scarica l App! COMUNE DI rognano COMUNE DI ROGNANO Il comune al servizio del cittadino ORARI E NUMERI UTILI BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA TEL. 0382.925512 FILIALE DI MARCIGNAGO DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ

Dettagli

Gestione e controllo dell ambiente. Enrico Stronati Assessore all ambiente

Gestione e controllo dell ambiente. Enrico Stronati Assessore all ambiente Gestione e controllo dell ambiente Enrico Stronati Assessore all ambiente Indice degli argomenti Controlli ambientali del territorio Decoro urbano Energie rinnovabili + compostaggio Piano di Azione per

Dettagli

Relazione previsionale e programmatica

Relazione previsionale e programmatica Comune di Inveruno Provincia di Milano RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2009-20112011 Relazione previsionale e programmatica La relazione previsionale e programmatica rende conto delle scelte, delle

Dettagli

con la collaborazione di: Associazione Cittadini del Mondo Osservatorio Provinciale Rifiuti Centro Servizi per l Immigrazione

con la collaborazione di: Associazione Cittadini del Mondo Osservatorio Provinciale Rifiuti Centro Servizi per l Immigrazione 29 art direction Laura Magni impaginazione grafica Laura Bortoloni Coop G Brodolini via N Bonnet, 29 Porto Garibaldi (FE) Call center clienti 800 601789 Realizzato dallo Sportello Ecoidea della Provincia

Dettagli

Cinque anni passati e la sfida per i cinque anni futuri

Cinque anni passati e la sfida per i cinque anni futuri Cinque anni passati e la sfida per i cinque anni futuri E un resoconto ampio quello che attiene ai cinque anni (2009-2013) della prima amministrazione guidata da Paolo Lucchi, così come è dettagliato il

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA ALLEGATO A alla Delibera del Consiglio Comunale n. 37 del 28/12/2015 COMUNE DI SCORRANO. (Provincia di Lecce) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Eguaglianza

Dettagli

MESSINAMBIENTE. L AZIENDA RICOSTRUITA

MESSINAMBIENTE. L AZIENDA RICOSTRUITA MESSINAMBIENTE. L AZIENDA RICOSTRUITA I 15 passi verso Rifiuti Zero ad un anno dalla nuova gestione Il 19 Marzo 2014 assumevo la guida di Messinambiente SpA, l azienda pubblica che gestisce il servizio

Dettagli

MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA

MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA MAPPA DELLE FUNZIONI DELLA STRUTTURA Elenco della macro struttura: Organi di riferimento Staff Sindaco e/o Giunta Strutture di secondo livello di staff 1) Servizio Polizia Municipale 2) Servizio Legale

Dettagli

C O M U N E D I A B R I O L A

C O M U N E D I A B R I O L A C O M U N E D I A B R I O L A PROVINCIA DI POTENZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO RACCOLTA RIFIUTI SOLIDI URBANI IN MANIERA DIFFERENZIATA VISTA la Delibera di Giunta municipale n.41 del 12/04/2013 con la

Dettagli

Comune di San Giustino Provincia di Perugia

Comune di San Giustino Provincia di Perugia Comune di San Giustino Provincia di Perugia -segreteria GENERALE - delibere- Prot. n. COPIA Registro Generale n. 11 ORDINANZA DEL SINDACO N. 4 DEL 27-04-2011 Ufficio: UMD 04 Oggetto: PROVVEDIMENTI PER

Dettagli

RILIEVO CONSISTENZE STRUTTURE COMUNALI AD USO TECNICO-AMMINISTRATIVO FINALIZZATO ALLA AGGREGAZIONE DELLE STESSE IN SEDE UNICA

RILIEVO CONSISTENZE STRUTTURE COMUNALI AD USO TECNICO-AMMINISTRATIVO FINALIZZATO ALLA AGGREGAZIONE DELLE STESSE IN SEDE UNICA RILIEVO CONSISTENZE STRUTTURE COMUNALI AD USO TECNICO-AMMINISTRATIVO FINALIZZATO ALLA AGGREGAZIONE DELLE STESSE IN SEDE UNICA SERVIZIO PROGETTAZIONE E DIREZIONE LAVORI SU STRUTTURE Il Responsabile (Arch.

Dettagli

Carta dei Servizi Musei e Mostre Permanenti

Carta dei Servizi Musei e Mostre Permanenti Carta dei Servizi Musei e Mostre Permanenti PREMESSA La Carta dei Servizi è il mezzo attraverso il quale qualsiasi soggetto che eroga un servizio pubblico individua gli standard della propria prestazione,

Dettagli

Dotazione Organica. UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE

Dotazione Organica. UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE Dotazione Organica UNITA Organizzativa STAFF DELLA SEGRETERIA GENERALE Collaboratore Amministrativo Cat. B/3 Collaboratore Amministrativo-Messo Cat. B/3 UFFICI : Segreteria Generale - Protocollo Messo

Dettagli

Comune di GAGGiAno ECOCALENDARIO2014

Comune di GAGGiAno ECOCALENDARIO2014 Comune di GAGGIANO ECOCALENDARIO2014 COMUNE DI GAGGIANO Orari ricevimento giunta comunale e consiglieri delegati. Sindaco: Franco Miracoli e-mail: sindaco@comune.gaggiano.mi.it Vicesindaco: Gian Luca Bianchi

Dettagli

L UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DI MONTEVARCHI LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE AL SERVIZIO DEL CITTADINO

L UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DI MONTEVARCHI LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE AL SERVIZIO DEL CITTADINO L UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DEL COMUNE DI MONTEVARCHI LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE AL SERVIZIO DEL CITTADINO Unità Organizzativa Autonoma Informazione e Comunicazione Responsabile Pierluigi Ermini

Dettagli