Decaro: adesso parlo io

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Decaro: adesso parlo io"

Transcript

1 Giovedì 30 luglio 2015 Quotidiano gratuito Anno 5 - N. 134 VENEZIA: AL FESTIVAL DEL CINEMA UN POKER DI ITALIANI - A PAG. 21 INTERVISTA A TUTTO CAMPO: PARTITI, AMTAB, SOPRINTENDENZA, AUDITORIUM. ECCO I NODI AL PETTINE Moscatelli alle pagg. 12 e 13 RISPOSTA A EPOLIS Non sono il sindaco di una città razzista Il sindaco ha raccolto l in - vito lanciato ieri da Carmelo Bamberga nella pagina di apertura della Cronaca cittadina di EPolis Bari. All interno pubblichiamo la sua replica. Un intervento chiaro, con parole oneste e degne di un primo cittadino che difende l immagine della sua città, ma non esita a definire belve indegne di vivere nella nostra Bari gli aggressori del ragazzo di colore in largo Adua.Tuttavia l attenzione deve restare alta e guardare ai comportamenti che investono organi istituzionali deputati alla tutela dell in - tera comunità. L intervento integrale del Sindaco a pag. 11 ESPLODONO LE POLEMICHE: OPPOSIZIONI SCATENATE CONTRO IL PD. DA SERRACCHIANI E EMILIANO CRITICHE VERSO IL PARTITO Bussa a pag. 2 a pag. 4 Decaro: adesso parlo io Fiumicino paralizzato in pineta incendio doloso DUE O TRE COLPI NELLE PROSSIME ORE Paparesta promette acquisti col botto STRAGE BRUSCELLA A Modugno i morti sono dieci Maselli a pag. 9 PALAZZO DI CITTÀ Sel licenzia Maselli che succede? a pag. 16 IL CONSIGLIO nello Sport Al Comune dopo 12 ore via al Bilancio a pag. 14 EX GOCCIA DEL LATTE Depredati i beni della FIDAS a pag. 14 ARENA VITTORIA Jovanotti stasera in concerto Cirillo in Cultura

2 2 EPolis Bari Giovedì 30 luglio 2015 POLITICA Ecco Ala, il nuovo gruppo di Verdini in Senato: Sì alle riforme, ma non è un ingresso nel Pd Rivendicare il successo delle riforme e la volontà di approvarle ma mettendo bene in chiaro che il via libera al ddl Boschi non rappresenta un ingresso nel Pd. A chiarirlo è l ex FI Denis Verdini che dopo mesi rompe il silenzio per certificare la nascita di Alleanza Liberalpopolare Autonomie (Ala) composto da 10 senatori e che presto vedrà la luce anche alla Camera. Il "manifesto politico" redatto e sottoscritto da Verdini e dai suoi ribadisce la necessità che la legislatura sia veramente costituente: "Vogliamo essere liberi di completarla". SENATO / RESPINTA CON IL VOTO SEGRETO LA RICHIESTA DI ARRESTO PER IL SENATORE DI NCD. DECISIVI I NO DEI DEM È BUFERA L opposizione insorge. Il M5S: La legge non è uguale per tutti. La Serracchiani fa autocritica: Dovremmo chiedere scusa Il Pd salva Azzollini ma finisce alla sbarra n La notizia sul blog di Beppe Grillo dedicata al voto su Antonio Azzollini n ANNA LAURA BUSSA Il senatore di Ap-Ncd Antonio Azzollini non andrà agli arresti domiciliari per la vicenda del crac della casa di cura Divina Provvidenza. L'Aula del Senato con 189 no, 96 sì e 17 astenuti respinge, infatti, la richiesta dei magistrati di Trani, contraddicendo quanto deciso dalla Giunta per le Immunità l'8 luglio scorso, e scatena la protesta del movimento 5 stelle e della Lega. A votare in massa contro l'arresto dell'ex presidente della commissione Bilancio, con voto segreto chiesto da Ncd, sono in gran parte senatori del Pd ai quali il capogruppo Luigi Zanda martedì ha lasciato libertà di coscienza. E la cosa irrita non poco la minoranza Dem. Gianni Cuperlo chiede un chiarimento interno e osserva: "Sul caso Azzollini ci siamo fatti male da soli". Mentre Alfredo D'Attorre chiede cosa sia cambiato dal voto della Giunta in cui il Pd votò a favore dell'arresto a ieri. Ma anche la vicepresidente del partito Debora Serracchiani è in evidente imbarazzo: "Non abbiamo fatto una bella figura. Dovremo scusarci". Presa di posizione che fa andare su tutte le furie i senatori Democratici "garantisti" che cominciano con singoli comunicati a difendere le ragioni del proprio gesto. Assicurano di aver evitato il carcere a un collega perché "non convinti dalle carte", ma che la giustizia farà comunque il suo corso. Il senatore di Ncd, nei giorni scorsi taciturno e preoccupato, ora mostra soddisfazione. In Aula contesta punto per punto l'ordinanza con la quale sono stati chiesti gli arresti domiciliari nei suoi confronti e spiega perché si consideri una vittima del "fumus persecutionis" dei magistrati di Trani. Ma fuori dall'emiciclo ringrazia i colleghi che lo hanno "salvato" e ribadisce, anche ai cronisti che lo assediano, di non aver mai pronunciato la frase offensiva contro le suore ("Vi piscio in bocca") che gli è stata attribuita da un teste a suo dire non attendibile. Il capogruppo di Ap-Ncd Renato Schifani nel commentare il risultato davanti alle telecamere si commuove. Mentre i 5 Stelle sparano a zero contro "la Casta" che continua imperterrita "ad autoassolversi" e contro il Pd che "salva" il "complice" che, per i 12 anni in cui è stato presidente della commissione Bilancio di palazzo Madama, "ha fatto favori a tutti allargando i cordoni della borsa". Anche la Lega non fa sconti ai Dem con il leader Matteo Salvini che accusa Renzi di "aver calato le braghe per salvare le poltrone". "Se si fosse votato a favore dell'arresto - incalza il capogruppo di FI alla Camera Renato Brunetta - sarebbe caduto infatti il governo". Dopo il voto, scoppia anche la polemica tra Ncd e il presidente della Giunta Dario Stefàno (Sel). Fabrizio Cicchitto invita quest'ultimo a una riflessione visto che "il suo ruolo non è quello di mettere il bollo ad ogni richiesta della magistratura inquirente". E Stefàno risponde piccato che così dicendo Cicchitto "offende" non solo lui, ma l'intera Giunta la cui autonomia non può e non deve essere messa in discussione visto che ogni decisione "è frutto di un lavoro di istruttoria attento e approfondito". Azzollini non è più presidente della commissione Bilancio, incarico dal quale si dimise subito prima del voto in Giunta, ma non si esclude, anche nel Pd, che a settembre, quando si dovranno ridiscutere le presidenze delle commissioni, lui non possa tornare ad occupare la vecchia poltrona. "Io sono una persona seria - assicura Azzollini - e resto dimesso", ma poi sui presidenti di commissione sono i vari componenti che devono votare. E non si escludono sorprese. n Il ministro dell Economia, Pier Carlo Padoan TV DI STATO / LETTERA ALLA V I G I L A N Z A. PESANO LE MINACCE DI OSTRUZIONISMO ALLA RIFORMA Padoan: Rinnovo del cda Rai con la Gasparri Il governo, alla fine, ha dovuto arrendersi: tra le minacce di ostruzionismo dell'opposizione e i mal di pancia nel Pd, rinnovare il consiglio di amministrazione Rai con la nuova legge avrebbe comportato tempi lunghi e una faticosa battaglia in Parlamento. Così, il premier ha deciso di rompere gli indugi e, tramontata l'ipotesi di un decreto, di procedere con la legge Gasparri. La decisione è stata comunicata ai membri Pd della Commissione di Vigilanza e formalizzata con una lettera alla bicamerale del ministro del Tesoro Pier Carlo Padoan, in qualità di azionista della tv pubblica, con l'invito ad andare avanti in tempi brevi con l'elezione di sette dei nove membri del cda. La scelta è arrivata alla vigilia della votazione finale in Senato sul disegno di legge, scompaginando le carte della trattativa e provocando dubbi tra i parlamentari sulla necessità, a questo punto, di procedere a tappe forzate per l'approvazione. La capigruppo ha deciso di andare avanti con il calendario prefissato, che prevede per domani il sì di Palazzo Madama, ma ha deliberato di convocare una nuova riunione oggi alla luce delle novità che verranno fuori.

3 Giovedì 30 luglio 2015 EPolis Bari 3 Mini moschea smantellata nel Comune di Torino: c è l inchiesta, ipotesi discriminazione per la Lega Discriminazione razziale. Potrebbe essere questo il reato contestato ai due consiglieri comunali della Lega Nord per il blitz con cui hanno smantellato il centro di preghiera allestito nel Municipio di Torino per gli ospiti musulmani di un forum sulla moda islamica. La Procura di Torino ha aperto un fascicolo senza indagati né ipotesi di reato. Ma secondo quanto appreso da ambienti giudiziari il blitz, potrebbe configurare la violazione della legge Mancino del 1993 sulle discriminazioni per motivi razziali. POLITICA n Il presidente del Consiglio e segretario del Pd, Matteo Renzi, con il vicesegretario Debora Serracchiani PA / SENTENZA IN GU. LA MADIA: ASPETTIAMO LA LEGGE DI STABILITÀ Stop a salari illegale I sindacati: Sblocco o sciopero TR ANI / L INCHIESTA SULLA DIVINA PROVVIDENZA Corruzione e bancarotta le accuse al molfettese IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE PUGLIA Emiliano: Pagina triste alla Don Abbondio Pagina triste alla Don Abbondio! Teniamoci la tessera affinché il Pd ritrovi verità e giustizia!. Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha risposto su Twitter a chi gli chiedeva cosa ne pensasse del "salvataggio di Azzollini", facendo notare al governatore che "confermare la tessera Pd è ogni giorno più difficile". La richiesta di arresti domiciliari per Azzollini era stata fatta dal gip di Trani, Rossella Volpe, il 10 giugno. La misura cautelare era stata chiesta nell'ambito di un'inchiesta sul crac da 500 milioni della casa di cura Divina Provvidenza (CdP) di Bisceglie, di cui Azzollini è ritenuto amministratore di fatto. Il gip aveva ritenuto sussistente il "fondato pericolo" che il senatore, se lasciato libero, potesse "reiterare reati delle stessa specie di quelli ripetutamente commessi nella vicenda" del crac dell'istituto religioso: associazione per delinquere, corruzione per induzione e bancarotta fraudolenta. Il provvedimento restrittivo - che non sarà eseguito dopo il diniego del Senato - era stato confermato dal Tribunale del Riesame di Bari che aveva riconosciuto gravi indizi ed esigenze cautelari per Azzollini. In base a quanto si afferma negli atti dell'inchiesta, Azzollini, indagato anche per presunti illeciti nell'appalto da 150 milioni per la costruzione (mai terminata) del porto di Molfetta, città della quale è stato sindaco per molti anni, dal 2010 avrebbe compiuto una vera e propria "presa di potere" sulla Casa di cura. IL SOSTEGNO DI VENDOLA E FASSINA AL PUBBLICO IMPIEGO n Nichi Vendola, Susanna Camusso e Stefano Fassina alla manifestazione nazionale unitaria organizzata dai sindacati del pubblico impiego di Cgil, Cisl e Uil Scatta l illegittimità costituzionale del blocco dei contratti nel pubblico impiego. La sentenza della Consulta è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale ed è diventata operativa. Cgil, Cisl e Uil, che di primo mattino hanno manifestato unitariamente per chiedere i rinnovi, fanno anche capire di essere pronte a scioperare. Il ministro della PA, Marianna Madia, però assicura: "Quando, nell'ambito della discussione della prossima legge di Stabilità, avremo l'entità delle risorse disponibili riapriremo la contrattazione". Tutto gira intorno alla sentenza, che determina l'incostituzionalità "sopravvenuta" del congelamento degli aumenti salariali. Illegittimità che si determina dal giorno successivo alla pubblicazione di una decisione presa il 24 giugno e depositata la settimana scorsa. Si tratta quindi dell'ultimo atto di una pronuncia che ha giudicato il blocco una "violazione della libertà sindacale", non prorogabile "ad libitum" (dura da sei anni). La Corte considera "rimossi, per il futuro, i limiti che si frappongono allo svolgimento delle procedure negoziali". A riguardo tuttavia precisa che il percorso "non può che essere ridefinito dal legislatore, nel rispetto dei vincoli di spesa, lasciando impregiudicati, per il periodo già trascorso, gli effetti economici". Nessuna conseguenza retroattiva quindi. Il ministro Madia ribadisce come lo stop sia "un'anomalia". E aggiunge: "Non da oggi sono per una riapertura della contrattazione e non a caso ho chiesto all'aran, in occasione dell'elezione delle nuove Rsu, di poterle aggiornare nei 4 comparti, numero previsto dalla legislazione vigente per riaprire la contrattazione". E' in effetti questa una delle questioni per sedersi al tavolo delle trattative, visto che la legge Brunetta, del 2009, prevede di ridurre, dagli 11 attuali, i settori e quindi i singoli contratti in cui si divide la PA. I sindacati però restano in trincea e "non si accontentano della passerella del ministro Madia che, sul finire della manifestazione, si è affacciata in piazza". Davanti a palazzo Vidoni anche esponenti della politica (da Stefano Fassina a Nichi Vendola) nonché i leader delle tre confederazioni. "Mi auguro", dice il segretario generale della Cgil Susanna Camusso, "che questo governo non sia il primo a non rispettare le sentenze della Corte Costituzionale. Sarebbe una lesione della democrazia che non possiamo permetterci". n Dal QR Code il link del video postato da Christian Rosso, autista Atac da 7 anni, su YouTube. Dal 27 agosto non percepirà più lo stipendio ROMA / NEL FILMATO SPIEGAVA I VERI MOTIVI DEI DISSERVIZI DELL ATAC. L ASSESSORE: L AZIENDA CI RIPENSI Sospeso l autista del video: Punito per la verità... "Sospeso a tempo indeterminato" dall'atac, l'azienda dei trasporti di Roma, "per aver pubblicato" un video-denuncia in cui spiega dal suo punto di vista qual è il motivo "vero" dei disservizi del trasporto della Capitale: bus non disponibili causa guasti. È quanto accaduto a Christian Rosso, autista della Capitale, diventato famoso per una video denuncia postata su Facebook, contro cui l'azienda ha preso il provvedimento di sospensione. Il neo assessore ai Trasporti Stefano Esposito, immediatamente dopo la notizia, ha invitato "l'amministratore delegato dell'atac a valutare forme diverse di sanzioni". Il M5S ha offerto assistenza legale al giovane e ha annunciato un'interrogazione parlamentare. "Non prenderò più lo stipendio dal 27 agosto perché ho informato in un video i cittadini - ha detto Christian, 31 anni da 7 in Atac -. Ho spiegato loro che aspettano ore ed ore i mezzi pubblici perchè i bus giacciono fermi nelle officine in quanto guasti, non perché c'è uno sciopero bianco". n Christian Rosso nel video

4 4 EPolis Bari Giovedì 30 luglio 2015 AT TUALITÀ Il mostro di Foligno è ancora pericoloso Luigi Chiatti deve restare in carcere Luigi Chiatti, in carcere a Prato dove sta scontando una pena a 30 anni per gli omicidi di Simone Allegretti, 4 anni, e Lorenzo Paolucci, 13, commessi tra il 1992 e il 1993, dovrà restare per un minimo di altri tre anni in una casa di cura e custodia quando, alla fine di quest anno, terminerà il suo periodo in carcere. Lo ha stabilito il tribunale di sorveglianza di Firenze. L uomo, oggi 47 enne, come scrivono i periti nell ultima relazione, non ha mai rilevato alcun minimo atteggiamento di rimorso o un minimo dolore per i fatti commessi, ed è socialmente pericoloso. ROGO PARTITO DALLA PINETA: SAREBBE DOLOSO. DECINE DI VOLI CANCELLATI. RENZI AD ALFANO: SITUAZIONE INTOLLERABILE Altre fiamme a Fiumicino Fiumicino di nuovo nel caos. Dopo l i n- cendio al Terminal 3 dello scorso maggio (80 milioni di euro la stima dei danni fino ad ora), ieri è stato un rogo alla vicina pianeta di Focene a bloccare lo scalo per un ora e mezza. Ed il premier Matteo Renzi si infuria e chiama il ministro dell Interno Angelino Alfano. La procura di Civitavecchia apre un inchiesta. Le fiamme - favorite dal forte vento - hanno bruciato una vasta zona di sterpaglie vicino ad una via che corre parallela al perimetro dell aeroporto romano. Il fronte di fuoco ampio alcune centinaia di metri. L incendio si è sviluppato intorno alle 13 ed è stato spento alle 20. Intervenute dieci squadre e due Canadair dei vigili del fuoco, insieme ad uomini del Corpo forestale dello Stato ed alla Protezione civile di Roma. Alle è stato disposto il blocco di tutti i decolli dallo scalo a causa dell imponente colonna di fumo che si è alzata dal rogo. I decolli sono ripresi alle Tanti i ritardi dei voli ed i disagi per i passeggeri, molti dei quali rimasti sui velivoli in pista. E stato il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, ad ipotizzare un origine dolosa dell incendio, facendo notare che le fiamme si sarebbero propagate da 2-3 punti diversi, anche lontani tra di loro. Nessuno mi potrà convincere della casualità dell incendio. La procura di Civitavecchia procede, per il momento, per incendio. Saranno le risultanze dei vigili del fuoco e degli esperti, attese dagli inquirenti, a determinare se gli accertamenti dovranno proseguire o meno per incendio doloso. I magistrati hanno dato incarico al Corpo Forestale di presidiare l area interessata dal rogo in attesa di procedere, domani, ai primi rilievi per stabilire la natura dell i n- cendio. Nel pomeriggio Renzi, fanno sapere fonti di Palazzo Chigi, ha chiamato Alfano per avere informazioni ed immediata verifica da parte delle forze dell ordine sulla situazione dell aeroporto di Fiumicino. Adesso basta, è il ragionamento del premier, è impensabile che il principale hub italiano sia in balia di incidenti o peggio di malintenzionati. Se davvero l incendio di ieri che ha paralizzato l a e r o- porto fosse doloso, sottolineano le stesse fonti di governo, ci troveremmo di fronte ad un atto gravissimo, le cui conseguenze impattano direttamente su una delle principali infrastrutture del Paese, sul turismo e sull economia. E la seconda volta che Fiumicino viene messo in ginocchio e questa situazione, concludono fonti di Palazzo Chigi, è intollerabile.

5 Giovedì 30 luglio 2015 EPolis Bari 5 Israele: Ue condanna via libera ai nuovi insediamenti Il presidente israeliano Netanyahu ha approvato la costruzione "immediata" di 300 alloggi nella colonia cisgiordana di Beit El. "Israele deve dimostrare non solo con le parole ma anche con i fatti l'impegno a perseguire la creazione di due Stati" ha sottolineato il portavoce dell'alto rappresentante Ue Federica Mogherini rilevando che la decisione di Israele mette in discussione la possibilità stessa di portare avanti il negoziato di pace. AT TUALITÀ MIGR ANTI n MORTO UN SUDANESE DI TRENT ANNI Assalto ai treni nell Eurotunnel A F G H A N I S TA N n IN UN OSPEDALE Il Mullah Omar morto nel 2013 per un male Il Mullah Omar, leader simbolo dei talebani afghani ed autentica primula rossa braccata ma mai localizzata dai servizi segreti di mezzo mondo, è morto due anni fa in un ospedale del Pakistan. E questa volta, rispetto ai numerosi annunci mai confermati del passato, il suo decesso potrebbe rispondere a verità. E stato Abdul Hassib Seddiqi, portavoce del Dipartimento nazionale per la sicurezza (Nds) afghano, ad allertare ieri i media di Kabul dell esistenza di nuovi elementi probanti che farebbero ritenere credibile l ipotesi della sua scomparsa. Omar - ha spiegato - è morto in ospedale nel 2013 a seguito di una grave malattia. Il governo del presidente Ashraf Ghani in mattinata ha radunato i giornalisti per annunciare di voler fare una rapida verifica delle indiscrezioni circolate. Poi nel pomeriggio ha diffuso un sintetico comunicato in cui ha confer- mato che, sulla base di informazioni degne di fede, il Mullah Mohammad Omar è morto nell aprile 2013 in Pakistan. E stavolta, a differenza del passato, si è sbilanciata anche la Casa Bianca, con il portavoce Eric Schultz (foto) che ha definito credibili le indicazioni sulla morte del leader talebano. La notizia ha il potenziale di una bomba perché potrebbe avere un peso enorme sul dialogo di pace interafghano appena agli inizi. Ma per poter essere definitivamente classificata come autentica avrebbe bisogno di una conferma da parte dei vertici talebani, che però non è ancora venuta. Giornata nera per i migranti a Parigi e Calais. Il corpo senza vita di un ragazzo sudanese di trent anni è stato ritrovato ieri mattina nel terminal d accesso dell Eurotunnel, preso d assalto per la seconda notte consecutiva da migliaia di clandestini che sognano di raggiungere la Gran Bretagna. Mentre alla Gare du Nord di Parigi un egiziano sans-papiers è rimasto fulminato dall alta tensione nel tentativo di introdursi clandestinamente a bordo di un treno Eurostar per Londra. L uomo è stato trasportato al reparto grandi ustionati dell ospedale Saint- Louis dove combatte tra la vita e la morte. L acuirsi dell emergenza nel terminal Eurotunnel risale a martedì notte, quando almeno persone hanno invaso l area di 350 ettari nella speranza di riuscire a saltare su uno dei convogli ferroviari che in 35 minuti raggiungono l eldoradò britannico. Un copione che si è ripetuto la notte scorsa. Solo che questa volta ci è scappato il morto: il nono tra i migranti nel sito di Eurotunnel da inizio giugno. La vittima sarebbe rimasta schiacciata da un camion in uscita. All imbocco del tunnel i convogli viaggiano a una velocità di chilometri orari. Nelle ore notturne viaggiano soprattutto vagoni scoperti, adibiti al trasporto merci, sui cui è più facile saltare o trovare appiglio. Ormai da settimane, il consorzio francobritannico che gestisce l infrastruttura denuncia l inerzia dei governi di Parigi e Londra invocando un dispositivo più appropriato. Eurotunnel dichiara di aver bloccato con i propri mezzi ben individui da inizio gennaio, ma ora ritiene di non essere più in grado di gestire la situazione. L amministratore delegato, Jacques Gounon, ha denunciato in radio invasioni massicce, sistematiche e forse anche organizzate. La scorsa settimana, la società di gestione annunciò l intenzione di chiedere ai due Paesi un indennizzo - stimato in 9,7 milioni di euro - per i costi della sicurezza e le perdite legate all afflusso di migranti. Il dentista americano Palmer ammette: ho ucciso io Cecil Ignorava che il leone cacciato e ucciso fosse un'icona del parco nazionale Hwange nello Zimbabwe, ma soprattutto pensava che fosse tutto legale. Così il dentista americano Walter James Palmer (nella foto con gli occhiali) ha ammesso con uno scarno comunicato di aver ucciso Cecil, leone di 13 anni simbolo del parco africano. L'uomo però risulta latitante alle autorità dello Zimbabwe, mentre i due che lo avrebbero aiutato nell'impresa sono comparsi oggi in tribunale e sono stati rilasciati su cauzione. Il caso infiamma il dibattito pubblico e online una petizione che chiede giustizia per Cecil ha raccolto in poche ore oltre 400mila firme. BERG AMO / NON ACCOLTA LA RICHIESTA DEI LEGALI SECONDO I QUALI È GRAVEMENTE DEPRESSO Yara: per i giudici Bossetti può rimanere in cella Massimo Bossetti può restare in carcere, nonostante i suoi avvocati lo descrivano come gravemente depresso e ai giudici della Corte d assise di Bergamo non risulta che il muratore arrestato per l omicidio di Yara Gambirasio abbia tendenze autolesioniste, nonostante le voci, smentite dai responsabili del carcere, di un suo tentativo di suicidio dopo che, nell ultima udienza del processo, aveva saputo che saranno probabilmente chiamati a testimoniare due presunti amanti di sua moglie, Marita Comi. Mentre il consulente della difesa, Alessandro Meluzzi, tracciava un quadro allarmante delle condizioni psico-fisiche del muratore nella relazione allegata alla richiesta dei domiciliari in una comunità, i giudici presieduti da Antonella Bertoja scrivono, nel respingere l istanza, che il quadro tratteggiato dal consulente, già di per sé scarsamente indicativo sia dell esistenza di una specifica patologia, sia di fronteggiare la situazione di difficoltà emotiva all interno del carcere, non trova riscontro alcuno nella documentazione acquisita. Del resto, sia il direttore del carcere sia il comandante degli agenti di Polizia penitenziaria hanno escluso che Bossetti avesse compiuto atti autolesionistici.

6 6 EPolis Bari Giovedì 30 luglio 2015

7 Giovedì 30 luglio 2015 EPolis Bari 7 CAMBI Valore 1 euro Dollaro USA 1,0984 Sterlina 0,7039 Franco Svizzero 1,0635 Yen 136,0973 Corona Danese 7,4626 Corona Svedese 9,4863 Corona Norvegese 8,9622 Corona Ceca 27,0986 Sulla banda ultra larga di Telecom arriva l Internet TV americana Netflix Netflix arriva in Italia sulla banda ultra larga di Telecom. Per il suo sbarco nella Penisola, ad autunno, l Internet TV americana userà la piattaforma del gruppo di tlc. Si tratta del decoder Timvision che consentirà ai clienti di accedere dal televisore in streaming, in modalità on demand, a film, serie televisive e programmi per bambini del gruppo Usa che sfida il modello della tv generalista o della stessa pay tv. Si complica, intanto, il tavolo sulla vertenza Telecom con i sindacati spaccati e la Slc Cgil che, al termine dell incontro al Mise, ha annunciato che non parteciperà al prossimo incontro, in programma il 4 agosto. ECONOMIA LA TROIKA CHIEDERÀ NUOVE RIFORME DA APPROVARE PRIMA DI METÀ DI AGOSTO. IL PREMIER AVVERTE LA MAGGIORANZA Tsipras minaccia elezioni Alexis Tsipras minaccia i ribelli di Syriza avvertendoli che sarà inevitabile andare ad elezioni anticipate se la maggioranza in Parlamento non lo sosterrà nella trattativa in corso mentre la Troika avvia il negoziato ad Atene sulle condizioni del terzo salvataggio. Ma il nodo Grecia rimbalza anche dall altra parte dell oceano: il direttore generale del Fmi, Christine Lagarde, torna a ripetere che il debito della Grecia è insostenibile e una ristrutturazione significativa è inevitabile. Pragmatico invece il consiglio che arriva dal segretario al Tesoro americano, Jack Lew: la Grecia e i suoi creditori devono adottare un approccio pratico. Ma la situazione è molto delicata: la Troika chiederà nuove riforme da approvare prima della metà di agosto e il premier, proprio per non mettere alla prova la maggioranza incerta, cerca di opporsi, ma sa che alla fine dovrà cedere, così come ha ceduto alle dure condizioni alle quali l Eurosummit ha vincolato gli aiuti. Intanto, mentre si aspetta ancora la riapertura della Borsa di Atene, che con tutta probabilità slitterà alla prossima settimana, la Bce lascia invariata la liquidità d emergenza Ela alle banche a 90,4 miliardi di euro e il governo greco ha iniziato a discutere oggi della ricapitalizzazione delle banche. In una lunga intervista ad una radio greca, Tsipras ha confermato ieri che l ipotesi di nuove elezioni a breve non è esclusa. Il premier ha detto di non volere elezioni anticipate, ma ha avvertito che i ribelli del suo partito potrebbero forzargli la mano. Se perderà la maggioranza parlamentare a causa dell ala radicale di Syriza, che si oppone al piano di salvataggio, dovrà indire nuove elezioni. Che getterebbero il Paese in una nuova incertezza, prolungando e peggiorando lo stato già critico in cui versa l economia ellenica. Tsipras ha spiegato che la decisione finale sul voto dipenderà dagli sviluppi interni al partito, che giovedì dovrà stabilire la data del congresso. Il premier vorrebbe convocarlo a settembre, una volta chiuso l accordo con i creditori, mentre i ribelli vorrebbero accelerare i tempi e fare tutto prima che il piano sia definito, sperando di guadagnare voce in capitolo. Tsipras, accusato dall ala dura di Syriza di aver tradito il suo mandato elettorale, dovrà a breve chiedere al Parlamento di dare il via libera alle nuove richieste della Troika cioè il taglio delle baby pensioni, delle agevolazioni fiscali agli agricoltori e la reintroduzione dei licenziamenti collettivi. Siamo soddisfatti dalla cooperazione con le autorità greche e questo dovrebbe consentirci di procedere il più rapidamente possibile, plaude la Commissione Ue che spera di chiudere i negoziati entro metà agosto per consentire un primo esborso entro il 20 agosto, quando c è da rimborsare alla Bce 3,4 miliardi di euro. Il premier comunque è convinto di aver fatto la cosa giusta mettendo la sua firma sotto l accordo per il terzo salvataggio, e torna a difenderlo: E cruciale il fatto che abbiamo ottenuto un impegno per l alleggerimento del debito, che avverrà a novembre dopo la prima revisione del programma, ha spiegato. Intanto parte l operazione antievasione del Governo, che ha sguinzagliato nelle strade di tutta la Grecia decine di ispettori del fisco con il compito di segnalare chiunque non rilasci uno scontrino. Saranno controllati anche i turisti, per risalire agli esercizi commerciali che lavorano in nero. FISCO / A QUOTA 1,4 MILIONI SONO ARRIVATI I CONTRIBUENTI CHE HANNO OPTATO PER IL FAI DA TE ONLINE Entrate: inviati 19 milioni di 730 precompilati Nove italiani su dieci, dei potenziali interessati, hanno scelto di presentare per la dichiarazione dei redditi il nuovo modello 730 precompilato. Nel bilancio tracciato dall Agenzia delle Entrate del primo anno di sperimentazione, chiusa lo scorso 23 luglio dopo una ultima finestra di proroga concessa per gestire al meglio la novità, si tracciano i risultati della rivoluzione fiscale avviate con il 730 online: su oltre 20 milioni di modelli predisposti dal fisco, ha superato la soglia dei 19 milioni chi ha scelto di avvalersi del nuovo modello, inviandolo direttamente o tramite intermediari. A quota 1,4 milioni arrivano i contribuenti che hanno optato per il fai da te, collegandosi con il proprio codice di accesso alla piattaforma ad hoc messa a punto dall Agenzia (i Pin rilasciati da inizio anno sono stati 2,5 milioni, arrivando in totale a quota 4,5 milioni che sale a oltre 9 contando anche chi è in possesso delle credenziali Inps). Per gli altri 17 milioni, che hanno invece preferito continuare ad avvalersi di Caf e professionisti, finisce così l obbligo di conservare scontrini e ricevute (portate in detrazione) a garanzia di futuri controlli. Con le nuove norme, infatti, sono gli intermediari a dover conservare la documentazione e a loro si rivolgerà la macchina del fisco per chiedere verifiche e chiarimenti. Intanto sul fronte fiscale sono in dirittura d arrivo altre due novità messe in campo in attuazione della delega fiscale, le norme per introdurre la fatturazione elettronica tra privati e la nuova definizione dell abuso del diritto. Sono arrivati, infatti, dopo un primo esame e relative integrazioni apportati dal governo, i pareri positivi delle commissioni Finanze di Camera e Senato ai due decreti legislativi (che ora dovranno ripassare in Consiglio dei ministri prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale).

8 8 EPolis Bari Giovedì 30 luglio 2015 REGIONE & PROVINCIA Al via le selezioni per le assunzioni per il coro e l orchestra del Petruzzelli La Fondazione Petruzzelli e Teatri di Bari ha indetto un concorso per Artisti del Coro e Professori d Orchestra, finalizzato all assunzione a tempo indeterminato, ed una selezione pubblica per la costituzione di una graduatoria di idonei da cui attingere per eventuali esigenze di produzione che dovessero presentarsi nell ambito delle Stagioni , anche in riferimento ad una singola produzione. I requisiti e le modalità di partecipazione sono disponibili su EMILIANO ALL INCONTRO AL MINISTERO CON I RAPPRESENTANTI DI BASILICATA E CALABRIA Trivelle, il Governo sia chiaro o parola ai cittadini n Incontro ieri sera al ministero dello Sviluppo economico tra il sottosegretario Simona Vicari e i presidenti delle Regioni Puglia, Michele Emiliano; Basilicata, Marcello Pittella; e Regione Calabria, presente con l'assessore alla Tutela dell'ambiente Antonella Rizzo, per discutere della contrarietà espressa dalle Regioni alle autorizzazioni alle trivellazioni nel mare Adriatico e Ionio finalizzate alla ricerca di petrolio. "L'avvio del dialogo tra Regioni e Governo in questa materia è fondamentale - ha dichiarato Emiliano - il sottosegretario Vicari si è riservato di darci una risposta e la cosa positiva è che un nuovo incontro è stato riconvocato già per la settimana prossima. Speriamo in quella occasione di avere una risposta definitiva e positiva. CULTUR A / NEL MIRINO APULIA FILM COMMISSION E PUGLIAPROMOZIONE. VALUTIAMO I COSTI Liviano liquida le agenzie vendoliane? n L assessore regionale al Turismo, Gianni Liviano Il sottosegretario allo Sviluppo, Simona Vicari, incontrerà le Regioni la prossima settimana Emiliano ha poi aggiunto: Per ora possiamo giudicare la posizione del Governo almeno possibilista rispetto alla nostra richiesta di fermare le trivellazioni. Vedremo poi tra una settimana se questa posizione diventerà più chiara. Ovviamente noi abbiamo precisato che in mancanza di chiarezza, o comunque se non si trova un'intesa, i consigli regionali che lo riterranno - io posso parlare a nome della Puglia - potranno avviare, Un momento dell incontro con il sottosegretario Simona Vicari come previsto dalla Costituzione, la procedura del referendum contro le norme che consentono le trivellazioni. Il regionalismo definito dai padri costituenti ha bisogno del dialogo con il governo - ha detto ancora Emiliano - rivolgo un particolare ringraziamento a Legambiente, Greenpeace, Avaaz, Marevivo per la mobilitazione odierna a tutela del mare". I rappresentanti delle Regioni hanno poi consegnato al sottosegretario il "Manifesto di Termoli", il documento sottoscritto dai presidenti di Puglia, Basilicata, Calabria, Molise, Marche e Abruzzo contro le trivellazioni, che ieri è stato aperto alla firma di tutte le altre Regioni italiane in sede di Conferenza delle Regioni - Commissione ambiente ed energia. "Dando continuità al percorso positivo già sviluppato", l'assessore al Turismo della Regione Puglia, Gianni Liviano, ha annunciato che a "settembre partiranno gli Stati generali del turismo e della cultura sui territori". Liviano ha spiegato che "l'obiettivo è provare ad ascoltare le voci degli stakeholder istituzionali, e gli attori economici e sociali nei vari territori. Mi sembra che a fronte di strategie che vanno condivise per l'intera regione, poi ci siano dei singoli specifici per ogni comunità che vanno valorizzati, ascoltati e progettati". "Questo è quello che faremo a settembre - ha precisato - proveremo in maniera partecipata a programmare il futuro, i prossimi anni del turismo e della cultura in Puglia". Quanto alle Agenzie regionali come Pugliapromozione o Apulia film commission, Liviano ha spiegato che sta "provando ad ascoltare e capire gli indubbi benefici che queste esperienze hanno portato, ma anche i costi che ovviamente ci sono stati". "Dobbiamo provare - ha concluso - a economizzare i costi e, insieme alla giunta, capire quali sono le soluzioni migliori". COMMISSIONE REGIONALE Bilancio 2014 M5S all attacco: più chiarezza su conti e cifre n Il consigliere M5S Mario Conca In vista del Consiglio regionale di domani, martedì si è riunita la commissione Bilancio per esprimere un parere sul consuntivo 2014 e su una variazione di bilancio composta da due articolati. Al primo articolo c'era un'anticipazione di 84 milioni da rientrare in trent'anni per pagamenti certi al 2014 che l'assessore al Bilancio non è però riuscito a spiegarci nel dettaglio - spiegano i consiglieri regionali Mario Conca e Antonella Laricchia - ed al secondo un aumento di circa venti milioni di euro, rinvenienti dalla quota parte regionale dell'iva, per garantire la spesa corrente di Arif e Consorzi di bonifica. Sul consuntivo ci siamo astenuti perché senza un bilancio analitico non è possibile conoscere le voci nel dettaglio e certamente non ce la sentiamo di dar loro credito sulla parola visto che già in diverse occasioni hanno dimostrato di non meritare la nostra fiducia. Sulla variazione di bilancio invece il Movimento 5 Stelle ha votato contro, motiva così la decisione il consigliere Conca: È assurdo continuare a foraggiare enti inefficienti che erogano disservizi senza una reale programmazione a medio e lungo termine. Per venerdì conclude - avremo più tempo per studiare e approfondire le migliaia di pagine a cui, a differenza nostra che siamo appena entrati in regione, i partiti stanno lavorando già dalla scorsa legislatura, ed argomentare la nostra posizione in aula.

9 Giovedì 30 luglio 2015 EPolis Bari 9 FRODE TERRENI AGRICOLI Contributi Agea: la truffa in cinque regioni è Made in Puglia È barese la start up della penna 3D selezionata dal Cnr di Pisa per ItCup Architetti, ingegneri e designer potranno progettare in tre dimensioni con un'innovativa penna 3D, Mindesk: la start up nata a Bari è stata selezionata dal Cnr di Pisa per la quarta edizione di ItCup, la competizione di start up organizzata dal Registro.it. Con la particolare unione di software, hardware e servizi cloud, architetti, ingegneri e designer, quindi, potranno progettare - informa una nota del Cnr di Pisa - in tre dimensioni con una speciale penna 3D e guardare le creazioni direttamente sul visore che indosseranno. REGIONE & PROVINCIA Avevano creato un sistema di frode per percepire indebiti contributi all'agricoltura erogati dall'agea. Per questo - secondo l'accusa - dichiaravano falsamente la disponibilità di terreni di proprietà di enti pubblici e privati che si trovano in Puglia, Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Sicilia, confiscati alla criminalità organizzata ed affidati per scopi di utilità sociale ad associazioni ed enti no profit. È quanto hanno scoperto i militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce che hanno arrestato due persone ritenute a capo di un gruppo criminale che avrebbe compiuto una truffa da 800mila euro ai danni dello Stato e della Ue. Gli arrestati (ai domiciliari) sono Vincenzo Cagnazzo, agronomo 57enne di Surbo (Lecce), responsabile del "Centro di Assistenza Agricola", e Giovanni Cagnazzo agronomo con studio professionale presso la stessa sede del C.A.A., che avrebbero agito insieme con altre quattro persone. Tutti i componenti dell'organizzazione erano legati fra loro da vincoli di parentela e - secondo quanto accertato - avrebbero formato centinaia di atti falsi, per lo più autocertificazioni e contratti di comodato d'uso gratuito, attestanti la conduzione di terreni sia di enti pubblici, sia di soggetti privati. I due arrestati ai domiciliari sono accusati di truffa aggravata ai danni dello Stato, falsità materiale ed ideologica commessa sia da pubblico ufficiale che da privato. Il provvedimento della magistratura ha anche portato al sequestro di tre unità immobiliari e tre terreni a Surbo, disponibilità finanziarie riconducibili agli associati per somma pari agli importi indebitamente percepiti. La presunta truffa, protrattasi per circa otto anni, ha permesso di intascare oltre 800mila euro intercettati dai finanzieri sui conti correnti personali e aziendali degli arrestati. In un caso è emerso che l'associazione aveva richiesto contributi anche su terreni confiscati a noti esponenti della famiglia mafiosa Guarneri di Canicattì (Agrigento) e successivamente assegnati al Comune di Naro (Agrigento) per finalità sociali. SI AGGRAVA ANCORA IL BILANCIO DELL ESPLOSIONE CHE HA DISTRUTTO LA FABBRICA Modugno, decima vittima morto Vincenzo Bruscella n ISABELLA MASELLI Sale a dieci il bilancio delle vittime dell'esplosione nella fabbrica di fuochi pirotecnici di Modugno. Ieri mattina, dopo cinque giorni di agonia, è morto Vincenzo Bruscella, ricoverato con ustioni sull'85 per cento nel corpo nell'ospedale Cardarelli di Napoli. Il 65enne era uno dei tre titolari dell'azienda. Non ce l'ha fatta come suo nipote Michele, morto domenica mattina nell'ospedale Perrino di Brindisi a 48 ore dall'esplosione, anche lui socio della Bruscella Fireworks. Illeso il fratello di Vincenzo, Antonio, nei confronti del quale la Procura di Bari - come atto dovuto - ipotizza ora i reati di omicidio colposo e disastro colposo. Migliorano nel Policlinico di Bari le condizioni dell'unico ferito sopravvissuto alla tragedia, Antonio Pertino, panettiere 38enne, rimasto ustionato da una bomba caduta sul parabrezza del suo furgone mentre alle di venerdì 24 luglio, giorno dell'esplosione, percorreva la Modugno-Bitritto. All'interno della fabbrica, posta sotto sequestro probatorio su disposizione della magistratura barese, anche ieri artificieri e Carabinieri della sezione scientifica hanno effettuato un sopralluogo finalizzato a verificare la presenza Migliorano le condizioni dell unico ferito rimasto vivo. Iniziate ieri le autopsie: decessi causati da ustioni e dalle schegge n La devastazione provocata dall esplosione di eventuale materiale inesploso nelle aree non interessate dallo scoppio, in particolare i magazzini vicini alla polveriera, il deposito di polvere da sparo. Sulla dinamica dei fatti, invece, le prime risposte potrebbero arrivare dall'esito delle autopsie sui corpi delle nove vittime, iniziate ieri nell'istituto di Medicina Legale del Policlinico. Oltre infatti ad accertare "epoca, causa e mezzi determinativi della morte" e l'identità di ciascun corpo attraverso analisi genetiche, i consulenti nominati dalla Procura e coordinati dal professor Francesco Vinci, esperto in balistica forense ed esplosivi, potrebbero ricostruire la posizione delle vittime rispetto al punto di origine dell'esplosione. I medici legali, che depositeranno la relazione finale entro 90 giorni, dovranno infatti "stabilire il nesso di causalità (dei decessi, ndr) con l'incidente sul lavoro verificatosi il 24 luglio", anche sulla base delle planimetrie della fabbrica acquisite agli atti dell'indagine. Ieri sono state eseguite le autopsie su quattro dei nove corpi che si trovano a Bari (mentre gli accertamenti medico-legali su Vincenzo Bruscella saranno eseguiti a Napoli). Tre di loro sarebbero morti per le ustioni mentre un altro per le lesioni provocate dalle schegge. Tutti, comunque, si sarebbero trovati nelle immediate vicinanze delle esplosioni, almeno tre consecutive. Le autopsie proseguiranno oggi e domani. Con la restituzione delle salme alle famiglie potranno celebrarsi i funerali, con ogni probabilità con una cerimonia interreligiosa nella piazza centrale della città. E intanto a sole 36 ore dall'avvio della raccolta fondi per le famiglie delle vittime, decine di cittadini hanno già dato il proprio contributo. Le donazioni spontanee, al momento giunte tutte da privati cittadini con importi per alcune centinaia di euro, vengono depositate su un conto corrente aperto dal Comune presso la filiale modugnese della Banca Popolare di Bari. S I N D A C AT I / OGGI MANIFESTAZIONE IN PRIMA MATTINA, ALLE 13 INCONTRO IN PREFETTURA Sopravvivere al lavoro, sit-in della Cgil n Il segretario della Cgil, Pino Gesmundo Oggi a partire dalle 10, nei pressi dell ispetto - rato del lavoro, scelto come luogo simbolo, in via Trieste a Bari, la Cgil metropolitana ha organizzato un sit-in Sopravvivere al lavoro per tornare a discutere, presentando proposte concrete, sul sistema della prevenzione e della sicurezza sui posti di lavoro, che coinvolge a 360 gradi una serie di organismi istituzionali quali: l Ispettorato l Inps, l Inail, la Asl, lo Spesal, i vigili del fuoco, ma anche lavoratori e cittadini. E importante ha dichiarato il segretario generale della Cgil di Bari Pino Gesmundo - attenzionare istituzioni e organismi preposti a fare il proprio dovere in tema di sicurezza, anche mettendo a nudo i limiti rinvenienti dai tagli che vivono questi enti pubblici, perché la crisi non può essere l alibi per tagliare la sicurezza. È scomparso il diritto al lavoro, insieme a quello alla vita e alla salute nei posti di lavoro. Non può continuare a passare l idea che chi lavora sia un privilegiato a presindere. Chiediamo dunque che venga attivato un luogo, una cabina di regia, necessaria a coordinare le attività di prevenzione. Abbiamo chiesto al Prefetto di Bari di essere ricevuti al termine del sit-in e da palazzo di governo hanno accettato la nostra richiesta: siamo stati convocati dal Prefetto oggi alle 13, per formalizzare proposte concrete mirate proprio a tutelare soprattutto quelle aziende piccole e piccolissime, che difficilmente il sindacato riesce a raggiungere.

10 10 EPolis Bari Giovedì 30 luglio 2015

11 Giovedì 30 luglio 2015 EPolis Bari 11 Bari la cronaca IL SINDACO RACCOGLIE L INVITO DI EPOLIS BARI DOPO L AGGRESSIONE AL RAGAZZO NERO IN LARGO ADUA, LE SUE PAROLE SONO CHIARE: NON SONO BARESI, MA BELVE INDEGNE DI VIVERE NELLA NOSTRA BARI Mai razzisti nella città di S. Nicola n ANTONIO DECARO non è una città razzista e mi ostinerò a dirlo sempre, Bari perché io ho fiducia nei miei concittadini. Ho fiducia nel fatto che esistono più baresi come Giorgia Lepore che denuncia indignata sui social network l aggressione del ragazzo picchiato in largo Adua chiedendomi spiegazioni e aiuto, cittadini onesti che si fermano a prestare soccorso sfidando gli aggressori che pur di rubare qualche collanina massacrano di botte un ragazzo fino a lasciarlo per terra. Questi non sono baresi, sono belve indegne di vivere nella nostra città. Nella stessa città dove si onora un santo dalla pelle nera. Un santo che tutti noi veneriamo forse senza neanche conoscere a fondo la potenza del suo messaggio di apertura e conoscenza di tutto ciò che è altro e diverso da noi. E se fossero stati due migranti a picchiare un italiano? Io vorrei ricominciare a parlare di persone e non più di etnie o razze. Davanti a tutti i sindaci del mondo e davanti al Papa qualche giorno fa ho parlato di Bari come una città accogliente, una città che per prima, nella storia del nostro Paese, ha accolto persone che sbarcavano sulle nostre coste più di 20 anni fa. Quel giorno a Roma non ho dipinto un'immagine retorica e buonista della città, ma ho raccontato fatti realmente accaduti, che appartengono alla nostra storia e alla nostra cultura. È questo il momento di dare un segnale forte di rispetto e di tolleranza. Chiedo a tutti i baresi di dimostrarsi ancora una volta persone per bene e di condannare gesti di violenza come quello accaduto ieri e di avere rispetto per le sofferenze di chi non ha scelto di nascere in un posto del mondo nel quale l unica fortuna che puoi avere è incontrare un delinquente che ti aiuta a fuggire con la speranza di approdare dall'altra parte del mare in un Paese migliore. E io credo che il nostro, possa dimostrarsi un Paese migliore di così. Caffé + news e parti di slancio. telefona al oppure invia la tua richesta a

12 12 EPolis Bari Giovedì 30 luglio 2015 UN ANNO DELLA GIUNTA DECARO IL SINDACO RACCONTA I SUOI PRIMI 12 MESI A PALA BARI Soprintenden Con il sindaco Antonio Decaro concludiamo il ciclo di interviste che EPolis Bari ha dedicato al bilancio del primo anno di attività dell Amministrazione comunale. Dopo aver sentito tutti gli assessori abbiamo dato voce ai rappresentanti dei partiti di maggioranza e opposizione. A questo punto chiudiamo il cerchio, appunto, con il sindaco. L intervista integrale, pubblicata sul canale YouTube del giornale (all indirizzo è visibile anche sulla pagina Facebook o attraverso il Qr code qui accanto. auditorium, Amtab e altro: adesso parlo i n GIANFRANCO MOSCATELLI Io penso che il bilancio di questo primo anno sia assolutamente positivo. Ho cercato di mantenere gli impegni che avevo preso in campagna elettorale soprattutto per i primi mesi. Si poteva fare di più e meglio? Certamente. Ci sono settori, attività dove avremmo potuto spingere di più. Però, contemporaneamente, posso dire di aver tenuto i piedi per terra e la testa tra le nuvole cercando di risolvere problemi quotidiani avendo un idea di città diversa con uno sguardo più lontano, alla Bari dei prossimi anni. E che cosa vede tra anni? Penso di aver iniziato a lavorare su due livelli, di aver programmato sia i prossimi 5 sia i prossimi 20 anni: lascerò del lavoro a chi ci sarà dopo di me. Mi piace pensare a una Bari sul mare, non ad una città con il mare, perché abbiamo una città che non ha un rapporto con il proprio mare nonostante i dati sulla qualità dell acqua siano straordinari. A cosa si riferisce? Ai dati sulla qualità del mare, ad esempio. Abbiamo 26 punti di prelievo da parte dell Arpa: 25 sono ottimi uno è buono. La qualità dell acqua che tocca la città e le nostre spiagge è eccezionale, per questo oggi abbiamo la necessità di recuperare questo rapporto che non abbiamo mai avuto. Questo come si concilia con la paradossale situazione della spiaggia di Pane e Pomodoro che dopo ogni pioggia va chiusa a causa dello sversamento delle acque fognarie. Pane e pomodoro è un problema storico. Probabilmente prima di realizzare lì una spiaggia, bisognava pensare di risolvere a monte questo problema strutturale, lo dico da ingegnere che ha lavorato per anni all Acquedotto pugliese. Noi abbiamo un problema legato alle fogne miste. Spieghi. Quando è stata realizzata la rete, oltre 50 anni, le condotte si facevano con acque bianche e nere così, quando pioveva, le acque meteoriche scavalcavano il setto e andavano a pulire le tubazioni. Ovviamente questo si poteva fare all epoca, quando a Bari abitavano poche persone. Oggi è un problema, si deve modificare tutta la struttura della rete fognaria dell intera rete a monte di Pane e pomodoro, stiamo parlando di tutta la zona che parte da Poggiofranco, raggiunge il centro e arriva alla spiaggia. E quindi cosa state facendo? Quello che stiamo facendo per ora è lo spostamento della condotta, cioè sposteremo il problema di 800 metri e a ogni pioggia non saremo costretti a chiudere la spiaggia perché allenteremo la presenza di inquinanti attraverso vasche di compensazione e pseudodepurazione e allontaneremo il pericolo al largo. Ma a che punto siamo? Abbiamo finalmente aggiudicato la progettazione. Dobbiamo procedere con l appalto. Ci vorrà del tempo, ma a Bari ci sono anche altre spiagge Sulla condotta Matteotti però si ha la sensazione che il Comune abbia perso troppo tempo visto che se ne parla da anni, poi adesso si scopre la necessità di verificare tutta la rete a monte: non è un po tardi per accorgersi di questo? No, no. Io non l ho scoperto adesso. Ho lavorato all Aqp e conosco quella condotta da 20 anni e mi sono occupato anche del risanamento della condotta. Non è un problema da ingegnere, ma da amministratore: perché il Comune scopre ora che il problema è più complesso. Appena mi sono insediato ho chiesto agli uffici di procedere speditamente con il prolungamento della condotta e ho avviato attraverso l Acquedotto pugliese e l Autorità idrica pugliese uno studio, finanziato dalla Regione, con il Politecnico e con una società di professionisti individuata attraverso bando europeo, per la rivisitazione di tutta la fogna a monte. Non è un opera che si farà domani. È la prima cosa che ho fatto perché so benissimo da dove arriva il problema di Pane e pomodoro. Tirando le somme, e risponda sia come ingegnere sia come sindaco, il problema della rete fognaria quando si potrà risolvere? Il prolungamento di 800 metri della condotta Matteotti, si farà durante il mio mandato, nei prossimi quattro anni, spero in due anni. Ma certamente non per l estate prossima. Per quanto riguarda invece la risistemazione della fogna, sicuramente potrò lasciare il progetto a chi verrà dopo di me. Conosco i tempi, conosco i finanziamenti e so bene che non riuscirò a farlo in questo mandato. Prima ha detto che c era qualcosa che in questi 12 mesi avrebbe potuto fare meglio. Cosa? Ad esempio il trasporto pubblico. Abbiamo la necessità di acquistare nuovi bus. Ho trovato un azienda con un problema enorme, possiamo dire che era tecnicamente fallita. Non si poteva pagare il gasolio perché il fornitore avanzava 250mila euro e non voleva più saperne; le officine esterne che facevano la manutenzione non venivano pagate da un anno e non volevano più lavorare; avevamo accumulato debiti con i fornitori e nei confronti degli enti pubblici a cominciare, per assurdo, dallo stesso Comune. Quindi, ho dovuto fare un piano di risanamento e rilancio che è passato in Consiglio comunale. Su questo punto il consigliere Di Paola contesta l operato dell Amministrazione. Ripeto ciò che è stato fatto: abbiamo messo a disposizione sei milioni di euro (quattro si recuperano attraverso la riorganizzazione interna), abbiamo cambiato il management e, anche a seguito delle indicazioni arrivate da un indagine della Procura, abbiamo proceduto a instaurare rapporti con gare pubbliche con l officina di manutenzione, con la ditta che fornisce i pezzi di ricambio e anche con l azienda che fornisce il lavoro interinale. Poi, attraverso una trattativa con i sindacati abbiamo, spero, risolto il problema delle assenze brevi perché non abbiamo dimenticato quanto accaduto a Capodanno: è stato sottoscritto da tutti un accordo che attraverso la riduzione notevole del premio di produzione, penalizza le assenze al di sotto dei tre giorni. Adesso ci tocca rendere il più efficace ed efficiente il servizio. Come? Attraverso l acquisto di nuovi bus. Non avevamo fondi a disposizione per questo abbiamo comprato mezzi usati: non è una brutta cosa, era l unica possibilità. Funzionano, hanno la stessa età dei nostri bus più nuovi. Abbiamo avuto un piccolo finanziamento regionale e tra fine agosto e i primi di settembre ne arriveranno altri 12. Ma i baresi quando potranno avere un servizio di trasporto pubblico accettabile? La sfida è rendere il servizio accettabile nel Il servizio diventerà efficiente, ma non sarà ancora efficace perché stiamo scontando i ritardi dei finanziamenti da parte della Regione, rispetto ad altre città italiane. Faccio sempre l esempio di Firenze e Bologna che sviluppano 19 e 21 milioni di chilometri in un anno: un numero adeguato a città che hanno le stesse dimensioni di Bari e lo stesso numero di abitanti, ma noi sviluppiamo solo 10 milioni di km che, a 2,5 euro a

13 Giovedì 30 luglio 2015 EPolis Bari 13 ZO DI CITTÀ za, BARI La cosa che mi dà più fastidio? La mancanza del numero legale. È un comportamento legato a superficialità o lassismo. Mi fa arrabbiare o n Il sindaco Decaro durante l intervista. Nel tondo a sinistra le scritte sul muro della Basilica di San Nicola; a destra l auditorium Nino Rota km, fanno i circa 25 milioni di euro che ci mette a disposizione la Regione. Dovremmo raddoppiare questo finanziamento. E chiaro che non posso andare oggi a chiedere questi soldi, ma pian piano dobbiamo aumentare le percorrenze chilometriche, riducendo così i tempi di attesa alle fermate. Parliamo di un opera a cui l Amministra - zione ha dimostrato di tenere molto: il ponte dell Asse Nord Sud. Voi ne siete molto orgogliosi, ma si tratta di una cosa che avrebbe dovuto essere pronta già più di 20 anni fa? In realtà avrebbe dovuto essere realizzata molto prima, nel senso che quest opera nasce nel 1970 con il Piano regolatore di Quaroni, era il primo asse. Ma se ne parlò solo in occasione del Mondiali del 90. Posso dire che nel 2004 quando ho fatto l as - sessore al Traffico, non c era un disegno del ponte. Mentre l asse realizzato e ipotizzato durante i Mondiali era il tratto che collegava la zona dove oggi c è una rotatoria, davanti a Deodato, fino al Tondo di Carbonara: quello che si chiama viale Tatarella. Quello è l asse nord sud. Invece, non era mai stato pensato, perché di difficile realizzazione da un punto di vista tecnico, lo scavalco del fascio di binari: in quella zona, se non ricodo male, ce ne sono 12, gestiti da società diverse. Quindi da assessore al Traffico insieme a Simonetta Lorusso, all epoca assessore ai Lavori Pubblci, abbiamo cercato di fare un progetto e di trovare le risorse per poter realizzare un opera che ha una valenza straordinaria da un punto di vista tecnico. Abbiamo trovato anche una soluzione architettonica importante: sarà un elemento che valorizzerà la nostra città. Sono sicuro che verranno a vedere quell opera anche dall estero. Per esempio per i tecnici ha una valore incredibile Ma lei esulta come ingegnere o come sindaco? Per un ingegnere dell Anas vedere realizzato nella propria città un ponte strallato, tenuto su da tiranti in acciaio, i cosiddetti stralli - richiamando un termine velistico -, è sicuramente un emozione forse più per il sindaco che prima ha fatto l ingegnere dei trasporti, che per i cittadini. Ma risolverà un problema di traffico. Via Tatarella è il primo asse di scorrimento che permetterà di raggiungere il centro o la zona dell Au - torità portuale dalla tangenziale direttamente e in pochissimi minuti. Chiudiamo sull argomento: quando pensate di inaugurare il ponte? Nel I lavori termineranno a marzo e per l estate transiteranno le auto, non i camion per i quali sarà realizzata la camionale di cui per ora c è stato finanziato il progetto. Parliamo dell Auditorium Nino Ro t a. Vuol dire qualcosa di serio su questa storia ormai diventata ridicola? È una vecchia vicenda che non mi interessa come sindaco di Bari, ma come sindaco della Città metropolitana No, scusi ma come primo cittadino di Bari deve dire qualcosa. Certo, ma io intendevo da un punto di vista amministrativo. Mi interessa, eccome. Volevo dire che si tratta di una competenza della Città metropolitana e fino a dicembre scorso della Provincia. È assurdo aver speso tutti quei soldi senza che l auditorium sia stato ancora attivato: sono spazi che voglio mettere a disposizione, da Città metropolitana, anche per il Petruzzelli la cui orchestra è costretta ad andare a trovare strutture in fitto. E allora che cosa si far per arrivare all inau - gurazione? Ho incontrato il sottosegretario Faraone oltre due mesi fa e mi ha promesso un impegno. Abbiamo fatto fare una relazione dalla Città metropolitana, abbiamo incontrato la Regione e il ministero che si è impegnato a completare l i t e r. Ora siamo alle prese con la modifica dell asset dirigenziale del Conservatorio e anche in questo caso il ministero ha promesso di dare una risposta rapida. Spero che il 2015 sia l anno in cui riusciremo a risolvere il problema dell audito - rium e spero, comunque, che questo sia l anno in cui daremo una partenza spedita a tutta l in - frastruttura legata alla cultura: dai teatri a tutti gli spazi che dobbiamo utilizzare. L amministrazione in che rapporti è con la Sovrintendenza? Il rapporto è sempre stato buono nonostante scintille legate alla realizzazione di un edificio all interno di un area vincolata. Appartengo a quella categoria di amministratori che nonostante a volte sia messo sotto pressione dalla Sovrintendenza ne rispettano il ruolo. Pe r ò? Però ci sono limiti. Se l Amministra - zione comunale chiede al Provveditorato alle Opere Pubbliche e alla Sovrintendenza di intervenire sulla realizzazione di una palazzina in un area importante come il porto, e poi succede che due strutture dello Stato - Sovrintendenza e Provveditorato, appunto - continuano a costruire fino ad arrivare a quattro piani, c è qualcosa che non va. Inoltre, abbiamo scoperto l esistenza di un vincolo che serviva a mantenere la visuale del castello per chi arrivava dal mare. Io sono disponibile a tutto, ma non mi si può rispondere che va bene così e, nonostante la presenza del vincolo, resta tutto invariato e l unica cosa da modificare è la barriera di verde con il pitosforo... La Sovrintendenza, però non vi ascolta neanche quando chiedete di pulire la Basilica di San Nicola dove da gennaio ci sono alcune scritte. Non lo abbiamo chiesto noi, ma i Padri Domenicani e comunque non è stata data ancora una risposta. È un segnale negativo. Stiamo facendo uno sforzo contro le scritte che gli imbecilli fanno sui muri figuriamoci quando accade sulla Basilica, lo scrigno che custodisce le spoglie del nostro Santo, l identità del baresi. Quelle scritte fatte da imbecilli le dobbiamo pulire e allora la Sovrintendenza non può prendersi quasi cinque mesi per dare una risposta perché quando ho provato a mettere le mani sulla Colonna Infame ho rischiato di prendere un avviso di garanzia per aver chiesto agli uffici del Comune e all Amiu di fare una pulizia molto leggera con un detergente. Giustamente la Sovrintendenza mi ha richiamato alle regole. Noi le rispettiamo, ma l im - portante è dare una risposta nel immediato altrimenti quelle scritte resteranno impresse nelle fotografie di tutti i turisti che raggiungono la città ogni giorno. Ultima domanda. Le danno più fastidio le critiche che arrivano da Sel o da parte del Pd o la ripetuta mancanza del numero legale in Consiglio? Onestamente la mancanza del numero legale. Perché contrariamente a quello che può pensare qualcuno ritenendola una strategia per creare problemi al sindaco, è invece un un comportamento legato a superficialità o lassismo. Per i consiglieri che hanno ricevuto il voto dei cittadini, stare seduti in un Aula sede della democrazia e dove ci sono state persone come Enrico Dalfino, Pinuccio Tatarella, Pierino Laforgia, dovrebbe essere entusiamante. Partecipare alle decisioni che cambiano la vita di tutti e disegnano il futuro dei nostri figli, è bellissimo e invece molte volte uno ha da lavorare, altri hanno fissato una riunione Ecco queste cose mi fanno arrabbiare. Le critiche le accetto, servono a crescere anche quando sono utilizzate per raggiungere altri obiettivi.

14 14 EPolis Bari Giovedì 30 luglio 2015 Infrastrutture all Asi Sopralluogo di Delle Foglie BARI La situazione del consorzio Asi, la zona industriale al confine dei Comuni di Bari e di Modugno, è stata al centro di un sopralluogo effettuato ieri dal consigliere comunale Silvio Delle Foglie, Pd. Delle Foglie, presidente della VII commisisone consiliare Lavori pubblici, ha effettuato un giro nell area del consorzio, accompagnato dal presidente, Emanuele Martinelli, per fare il punto sulle infrastrutture presenti. CONSIGLIO n SAVINO: NOI VIRTUOSI RUBATI PC, MODEM, TELEFONI. MA I RESPONSABILI NON SI ARRENDONO Sì al Bilancio la manovra passa dopo 12 ore d aula Una seduta-fiume, iniziata alle 16 e terminata quasi dodici ore più tardi e che ha fatto il paio con quella, altrettanto lunga, con la quale il Consiglio comunale ha varato le nuove aliquote per le tasse: insomma, il copioso pacchetto di provvedimenti legati al Bilancio è finalmente stato approvato, con l ultima riunione quella dedicata al Previsionale. La drastica diminuzione delle risorse inflitta agli Enti locali - hanno spiegato il sindaco Antonio Decaro e l assessore al Bilancio Dora Savino (nella foto) - ha complicato la programmazione e la conseguente stesura dei documenti contabili di programmazione. Nel dettaglio, per l esercizio 2015 la città di Bari subisce un taglio di risorse, rispetto al 2014, pari a circa 8,9 milioni di euro. Nonostante la cospicua diminuzione delle risorse - è stato spiegato - l Amministrazione è riuscita, attraverso un ulteriore razionalizzazione delle spese, a mantenere inalterato lo standard dei servizi forniti e a ridurre le tasse. Il bilancio del Comune di Bari per il 2015 ammonta a 976 milioni circa a fronte di una spesa corrente di 448 milioni di euro. Ma le opposizioni non ci stanno e ieri hanno annunciato una conferenza stampa che si terrà questa mattina, per contestare quelle che, a loro dire, sono le cose che non vanno nella manovra. Ancora una volta, benché rispettando le diversità, come tiene a dire il capogruppo Sabino Mangano, centrodestra e Movimento 5 Stelle hanno trovato una posizione comune per contestare il Previsionale. Per quanto riguarda, infine, la seduta dell altra notte, da segnalare il sì alla risoluzione urgente, emendata dalla maggioranza, presentata dal capogruppo di Impegno civile Giuseppe Carrieri, contro le trivellazioni in Adriatico. (a.c.) Ex Goccia del latte: svaligiata sede Fidas I vigili così attenti ad applicare l ordinanza Decaro da una parte e i ladri che agiscono indisturbati dall altra, nonostante i presidi delle forze dell ordine. Succede, a pochi metri di distanza, nella medesima piazza, piazza Umberto. La multa ad una persona sdraiata su una panchina, posta sotto gli alberi, il furto nella palazzina Ex Goccia del latte dove ha sede la Fidas, da sempre impegnata nella raccolta di sangue. Nei giorni scorsi, la sede, che è anche sottoposta a una ristrutturazione che andrà avanti fino all autunno, è stata presa di mira dai ladri che l hanno svaligiata. Mentre ci danniamo per raccogliere sangue in questa estate rovente contrassegnata da una grave carenza - si legge sulla pagina Facebook dell associazione - e pur tra le difficoltà dovute al restauro della sede, stanotte c è stato un furto nella sede in piazza Umberto. In sostanza, approfittando dell impalcatura esterna, i ladri sono entrati nella palazzina mettendo a soqquadro l'interno e rubando una serie di attrezzature tecnologiche tra cui pc, telefoni e modem. La Fidas, però, ha già fatto sapere di non avere alcuna intenzione di arrendersi e continuerà a garantire la propria presenza sul territorio. Domani, infatti, è organizzata una raccolta di sangue, in programma dalle 8 alle 11.30, nella stessa sede di piazza Umberto. Si ricorda, a chiunque voglia donare, che è possibile farlo nelle banche del sangue degli ospedali cittadini, dalle 8 alle 11, dal lunedì al sabato. Per donare occorre avere dai 18 ai 55 anni, non avere malattie infettive. Gli uomini possono donare fino a quattro volte all anno, le donne in età fertile fino a due. Non possono donare le donne in gravidanza o con il ciclo in corso o appena terminato. Non si deve fare colazione prima di recarsi a donare: al massimo bere un caffé e mangiare una fetta biscottata con la marmellata. Ad ogni donatore equivale una sacca ovvero una unità. Il gruppo di cui c è incessante richiesta è lo zero positivo. (a.c.) SPOR T / INCENDIATO DAI VANDALI. C È ANCHE IL CORRIDOIO DI LANCIO PER WINDSURF E KITE SURF A Torre Quetta riapre il chiosco della Big air Era stato incendiato dai vandali e domani sarà nuovamente inaugurato. È il chiosco utilizzato dall associazione Big Air nella spiaggia di Torre Quetta per le attività sportive come surf, windsurf, paddle surf e kite surf. L appun - tamento è alle 17,30. In più sarà tagliato il nastro anche al cosiddetto corridoio di lancio. L associazione Big Air di Bari, è nata nel 2001 ed è impegnata nella promozione e diffusione di sport da scivolamento. Attraverso un protocollo d intesa siglato nel 2010 con il Comune può gestire lo spazio adibito alla pratica ed all insegnamento di sport da scivolamento nell area di Torre Quetta. L associazione, si legge in una nota, ringrazia l amministrazione comunale che ha regalato alla città di Bari un'area pubblica presso la quale praticare gli sport da scivolamento. E IL FAI DONA UNA TARGA AL COMUNE Oggi taglio del nastro in piazza IV novembre Oggi alle 11, il sindaco Antonio Decaro, l asses - sore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, il presidente del Municipio 1 Micaela Paparella e l ar - chitetto Raffaella Fiaschetti, direttore dei lavori, inaugureranno il giardino di piazza 4 novembre al termine degli interventi di riqualificazione, per un importo di oltre 250mila euro. Nell occasione Rossella Ressa, capo delegazione del Fai, scoprirà una targa donata al Comune dal Fai.

15 Giovedì 30 luglio 2015 EPolis Bari 15 PREVISTO ANCHE UN CENSIMENTO Puglia Eternit Free al via la campagna di informazione contro l amianto Ristrutturazione del Piccinni Oggi sopralluogo di Decaro e Galasso Oggi alle 16, il sindaco Antonio Decaro e l assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso effettueranno un sopralluogo all interno del teatro Piccinni, dove si è concluso il primo stralcio dei lavori di ristrutturazione. Sarà l occasione per fare un punto sugli interventi da realizzare nell ambito del secondo stralcio dei lavori, per il quale la Regione ha stanziato 5 milioni di euro. BARI CHIESTO IL VERBALE E SUL MIGRANTE AGGREDITO DICE: È INCREDIBILE, LO INCONTRERÒ n Francesco Tarantini e l assessore Petruzzelli Multa al marocchino Decaro vuole la verità Fornire ai cittadini gli strumenti per difendersi dalla fibra killer ed eliminare il pericolo amianto avviando un percorso virtuoso a tutela della salute. È questo l obiettivo di Pu - glia Eternit Free, la prima campagna regionale di informazione sul rischio amianto promossa da Legambiente Puglia, con il patrocinio dell assessorato alla Qualità dell am - biente della Regione Puglia e con la collaborazione tecnica della Teorema Spa, mirata alla rilevazione statistica di amianto nelle aree urbane, industriali e agricole, così come disposto dalla legge n. 257/92 e dal Piano Regionale Amianto della Regione Puglia che prevede, tra l altro, l avvio del censimento obbligatorio. Anche il Comune di Bari ha aderito a Puglia Eternit Free. Nell ambito di Puglia Eternit Fr e e è stato attivato il numero verde a cui cittadini ed enti possono rivolgersi per richiedere un sopralluogo tecnico gratuito al fine di censire l eventuale presenza di materiali e/o manufatti contenenti amianto e verificarne lo stato di conservazione. In caso di esito positivo, quanti ne faranno richiesta saranno affiancati nella compilazione della scheda di autonotifica al fine di procedere al censimento previsto per legge. In base alle segnalazioni dei cittadini, saranno raccolte le schede che censiscono anche le piccole quantità di amianto - quelle, per intenderci, presenti nelle canne fumarie o i cassoni dell acqua - schede che poi saranno inviate alla Regione Puglia attraverso il Comune di Bari per le rilevazioni relative al territorio comunale. Info su n ALESSANDRA COLUCCI n I vialetti e le aiuole di piazza Umberto Pugliese (Uil): dai baresi giunge lezione di civiltà I baresi che hanno difeso l extracomunitario aggredito hanno dimostrato che possiamo essere anche noi cittadini del mondo. Un bel gesto che deve fare scuola: tutti dovremmo convincerci che il futuro è multiculturale, multirazziale e multi religioso. Chi non l ha capito è fuori dal mondo : non ha dubbi il segretario generale della Uil di Puglia, Bari e Bat, Aldo Pugliese, nel commentare quanto accaduto a Bari martedì pomeriggio, dove un ambulante extracomunitario è stato salvato da un aggressione grazie all intervento dei passanti. Bari ha dato una lezione di civiltà dice Pugliese perché è inammissibile chei teppistelli possano infangare la logica ed il buon senso, oltre che una città ed una regione. Al sindaco Antonio Decaro serve chiarezza, per poter dare una versione definitiva e spiegare cosa sia davvero successo. Ho sentito una campana, ora devo sentire anche l altra. Le campane che rintoccano nella calura estiva della città sono quelle del marocchino, cittadino francese, di 44 anni, multato dai vigili in applicazione dell ordinanza che lo stesso Decaro ha voluto per tenere sotto controllo piazza Umberto e piazza Cesare Battisti. E, proprio su una panchina di piazza Umberto, l uomo si era steso, sotto un albero, per cercare - secondo quanto ha riferito - un po di riparo al caldo torrido che sta asfissiando Bari. Ma l ordinanza Decaro, che sarà in vigore fino alla fine dell anno, vieta espressamente il bivacco e bivacco è stato, evidentemente, per gli agenti della polizia municipale, che lo hanno multato - 50 euro - il minimo. Ovvia la coda di polemiche: il sindaco lo ha incontrato martedì sera e si è fatto spiegare cosa fosse successo, ma adesso vuole anche leggere il verbale degli agenti. Lo spirito dell ordinanza - spiega Decaro - è evitare problemi di ordine pubblico, non è certamente multare una persona che si era stesa una panchina parzialmente e che diceva di avere caldo. L ordinanza - che Decaro non esclude di ritoccare nel caso in cui emergessero problemi interpretativi - è stata emanata alla fine dello scorso mese di giugno e, fino ad oggi, è stata applicata una ventina di volte, per altrettante multe. Ma, come detto, il problema è chiaramente interpretativo e, per questo, Decaro vuole una relazione su quanto accaduto e - chiarisce - un approfondimento sull interpretazione che gli agenti hanno dato, anche in base alle indicazioni che hanno avuto, voglio capire le motivazioni per le quali quella persona è stata multata. Ma non è questo l unico caso relativo all accoglienza di cui si sta parlando in questi giorni. Mi chiedo che cosa sarebbe successo se fossero stati due migranti a picchiare un ragazzo barese, avremmo avuto i cortei. Io voglio incontrare questo ragazzo rileva Decaro in merito all aggressione, che un ragazzo straniero, venditore ambulante di braccialetti e cappellini, ha subito l altro giorno a Madonnella e sulla quale, a questo punto, è lecito aspettarsi un inchiesta che faccia piena luce. MASSERIA CARRARA / PRESENTAZIONE DEL VOLUME PSICOARCHITET TURA Gli eventi del Festival ecomuseale Penultima serata oggi del Festival ecomuseale. Nella Masseria Carrara, presentazione del volume di Ivan Battista Psicoarchitettura ; a seguire l intervento dello storico Vito Ricci su Cammarata: un casale medievale nell area di Lama Balice tra Bari e Bitonto ; chiude la serata la musica di Stefania Piccialli, violino - Anna Paola Piccialli, violino - Francesco Paparella, violoncello e un estratto di La Cultura salverà il mondo già proposto da Miriam Raffaella Gaudio. Per partecipare agli appuntamenti è necessario prenotarsi all indirizzo Per ulteriori informazioni https://www.facebook.com/festivalecomusealedellearti2015?fref=ts n La Masseria Carrara

16 16 EPolis Bari Giovedì 30 luglio 2015 Lascito Garofalo, on line i bandi per la concessione dei locali BARI Sono pronti gli avvisi pubblici per l uso in concessione degli immobili del Lascito Garofalo, a Palese. Su saranno infatti disponibili, a partire da oggi i bandi per affidare in gestione la struttura, costituita da due unità distinte posizionate al piano terra. Il locale più piccolo sarà adibito a caffetteria, l altro, di circa 130 metri quadri, ospiterà in due spazi diversi una sala multimediale e una sala lettura Le offerte dovranno essere inviate entro le 12 del prossimo 30 settembre. C U LT U R E n L ASSESSORE, APPOGGIATO DAL SINDACO, RISPONDE: CRITICHE INUTILI È rottura tra Sel e Maselli Attacco frontale: non produce le necessarie politiche Che Sel non riconoscesse in Silvio Maselli, assessore alle Culture, il proprio rappresentante in giunta, è storia nota. In più di un occasione, il segretario cittadino del partito, il sociologo Leo Palmisano, aveva puntato il dito contro il responsabile dell assessorato, ma si era sempre e comunque trattato di colpi di fioretto. Ieri, invece, le parole dei vendoliani non hanno lasciato spazio alle interpretazioni: Maselli, a detta di Sel, non sta producendo quelle politiche culturali necessarie alla città ed è ben lontano dall azione di assessori come Nicola Laforgia (prima Giunta di Michele Emiliano). Dieci anni fa, l'allora assessore Laforgia - si legge nella nota di Sel - inaugurò una stagione di attività culturali che aumentò nella quantità e nella qualità l offerta per i cittadini baresi, coinvolgendo le periferie e ogni strato sociale e giù con l elenco della iniziative, continuate anche, seppure in misura minore - afferma ancora Sel - nel secondo mandato Emiliano. Quest'anno è sopravvissuta solo la Festa dei popoli. È del tutto evidente che i tagli del governo alle amministrazioni locali mettono in grave difficoltà il Comune, ma le risposte finora espresse devono essere indirizzate alla salvaguardia del lavoro di tutti. Di n In alto l assessore Silvio Maselli. Qui sopra Leo Palmisano questo e di altro avremmo voluto discutere con il sindaco e con la maggioranza - attacca Sel - per impostare un metodo nella costruzione delle politiche culturali. Eliminare l'estate barese significa ridurre le già poche occasioni di crescita per i cittadini nonché indebolire le imprese e gli operatori culturali del territorio. Maselli, chiamato in causa, non ci sta e, in un contrattacco condiviso con Antonio Decaro, risponde che la segreteria cittadina di Sel dev'essersi distratta, negli ultimi tempi. E non si è accorta che il Comune, per il secondo esercizio consecutivo aumenta le risorse in favore delle attività e dei beni culturali cittadini. Il bilancio, infatti, prevede maggiori risorse proprio per la cultura e i cantieri di cittadinanza. Guarda caso lavoro e creatività. Un binomio cui assegniamo grande importanza. Nonostante i tagli sempre più incalzanti, resi necessari dall'obbligo di contenimento della spesa pubblica nazionale, Bari si segnala per la crescita di risorse per la cultura, ma fare riferimento a 10 anni fa sembra ricordarci come a volte i dirigenti di Sel assomiglino alla protagonista di Good bye, Lenin!, che cade in coma per risvegliarsi in un mondo completamente cambiato, nel quale farà fatica ad ambientarsi. (a.col.) W E L FA R E / CITTADINI ESASPERATI, DECARO LI INCONTRA E AMMETTE: HO LE MANI LEGATE, ASPETTO LA REGIONE Contributo casa, la protesta a Palazzo di città Nella città che sta riscoprendo un anima poco incline all accoglienza, capita anche che un gruppo di baresi si rechino dal sindaco Antonio Decaro e protestino vibratamente per il mancato arrivo del contributo alloggiativo, puntando il dito sul fatto che l Amministra - zione comunale sia decisamente più incline ad aiutare i migranti rispetto ai baresi. Ancora una volta è l emergenza casa a tenere alta la tensione di decine di famiglie disperate che ieri hanno manifestato davanti al Comune. Il sindaco, insieme all assessore al Patrimonio Vincenzo Brandi, ha incontrato alcune donne (nella foto) che avevano chiesto di incontrarlo per spiegargli la grave situazione in cui si trovano. Ho spiegato che così come ho fatto l anno scorso - ha detto - anche quest anno prendo l impegno che nel momento in cui la Giunta regionale fa una delibera e individua il contributo che deve andare al Comune di Bari, sono già pronto con la graduatoria, distribuisco quel fondo sulla base della graduatoria già pronta, senza aspettare materialmente il trasferimento dei soldi. Mi assumerò insomma la responsabilità di pagare prima ha dichiarato. Il problema, però, pare essere di natura amministrativa: Non so ancora quanti saranno gli stanziamenti per il Comune - ha aggiunto - perché la Regione non ha ancora fatto il riequilibrio di Bilancio, non ha ancora approvato la manovra di assestamento di Bilancio, solo dopo potrà essere preparata la delibera con lo stanziamento della somma, l importante è che la Regione prenda l impegno di trasferire i fondi entro dicembre sennò mi creano un debito fuori Bilancio. Già pronto il modello operativo per la distribuzione del denaro: Useremo il sistema dello scorso anno - ha concluso Decaro - ma se la Regione non mi dice di che cifra si tratta, io non lo posso fare. (a.col) A M TA B / INIZIATIVA ORGANIZZATA DA PENELOPE PER LE RICERCHE Le foto degli scomparsi sui bus Oggi, alle , presso la sede dell Amtab nella zona industriale Bari-Modugno (in via Luigi Jacobini), l'associazione Penelope Puglia darà avvio all'affissione dei manifesti con i volti degli scomparsi di Puglia all'interno dei mezzi Amtab locali. L'iniziativa è finalizzata alla ricerca delle persone scomparse nella nostra regione e ad accogliere eventuali segnalazioni che dovessero giungere alla nostra associazione da altre regioni d'italia. Protagonisti dell'iniziativa saranno i volontari del gruppo "Missing Angels", gli stessi indosseranno una maglietta identificativa con il logo di Penelope Puglia. Saranno consegnati per l'affissione 100 manifesti in formato A4 di Mauro Picca, scomparso da Molfetta l'11 settembre 2011 e il cui caso è stato archiviato dalla Procura della Repubblica di Trani. Ogni manifestino riporterà i dati essenziali dello scomparso. Dell iniziativa si occuperà anche la trasmissione di RaiTre Chi l ha visto.

17 Giovedì 30 luglio 2015 EPolis Bari 17 C era una volta la sagra degli involtini suffuchète A Locorotondo hanno soffocato, dopo trenta e passa edizioni, la sagra dei gnemerèdde suffuchète. Festa che si svolgeva (a cura della Pro loco) l 1 e il 2 agosto con ampia partecipazione di curiosi viaggiatori ghiotti di una delle pietanze più umili e saporite (sono a base di frattaglie) della Valle d Itria. Un de profundis per la sagra? Nemmeno per idea perché Locorotondo resta pur sempre una meta di prim ordine e i gnemerèdde suffuchète risorgono ogni giorno nei ristoranti e macellerie del paese. A SPASSO CHE SPASSO IL PAESE n DA VISITARE CON UN CALICE DI VINO Gli gnemerèdde di Locorotondo RICET TA / LA LENTA PREPARAZIONE NEL SUGO Cucinati in pignatta n VITTORIO STAGNANI Non è questa una pagina per dar la stura alle polemiche sulle beghe che hanno condannato la sagra degli gnemerèdde suffuchète. Perciò andiamo lo stesso a Locorotondo, paese mediterraneo, da visitare avendo in mano un calice di vino bianco per apprezzare di più un altro sereno candore: quello della calce passata sulle case. Camminare senza fretta lasciandosi avvolgere dai profumi che, specie d estate, arrivano dall ondulata Valle d Itria, intrisa di estrosità murgiane sulle quali il paese domina da una collina a 410 metri sul livello del mare, tronfio di tutta la sua rotondità. Il suo nome non solo deriva da locus rotundus, ma è l unico al mondo con cinque O. Profumi di vigne, di orti, di olivi e anche di mare Adriatico nemmeno tanto lontano. E poi i colori come manciate di coriandoli: il bianco e grigio dei trulli, dei muretti a secco e dei pagghjare, il bruno delle cummerse ovvero le lastre calcaree che ricoprono i tetti, il rosso e l ocra della terra, il giallo dei campi di grano appena mietuti, il verde delle piante. E il territorio delle contrade San Marco, S.Elia, Trito, Tagaro e Serra, tanto per fare qualche nome, che d estate si popolano di gente per appuntamenti festivi d allegria e spensieratezza campestre grazie anche ad alcune sagre durante le quali il meglio della gastronomia tipica fa da ghiotto contorno al paesaggio agreste. DAL 14 AL 17 S. Rocco a metà agosto Il Centro Storico di Locorotondo è un crescendo di sorprese: piccole case a due o tre piani, al massimo, con pareti tirate a calce e tetti a cummerse, con finestroni o arcate come occhi spalancati su vicoli, piazzette, terrazzini e ringhiere di ferro battuto, piccole corti, edicole di santi, comignoli. Il tutto spesso in un anarchica distribuzione architettonica che, tuttavia, si fa armonia e sale della spontaneità popolare. Incanto e realtà sono qui senza confine. Bighellonando lungo le stradine del Centro Storico, i vicoli come sentieri di chianche lucide, ecco la chiesetta dedicata a San Nicola (del Seicento), la chiesa della Madonna della Greca del 1100, basiliana, monumento nazionale. Altre sorprese dalla villa Basile- Caramia, da Palazzo De Bernardis, dal Sottovilla Comunale, dalla zona di Zuzù. Il trullo più antico è nella frazione Marziolla. Nel 1000 Locorotondo era un nugolo di capanne chiamato San Giorgio. Nel 1500 divenne feudo del barone Ottavio Loffredo. Nel 1645 passò al Duca di Martina Francesco Caracciolo. Locorotondo la volle Goffredo, conte di Conversano, che intorno al 1806 unì alla Badia di Santo Stefano di Monopoli chiese e casali, tra cui quello di San Giorgio. Nel 1816 i rapporti tra gli abitanti di Locorotondo e i Caracciolo erano così tesi da non lasciare speranze per lo sviluppo del paese. Tutto si risolse grazie al notabile Venanzio Montanaro che fece ristrutturare la Chiesa Madre e l'ospedale. Prendere buona nota per non perdere dal 14 al 17 agosto i festeggiamenti e la fiera a Locorotondo per san Rocco patrono con san Giorgio del paese. La storia della fiera del bestiame e festa hanno origine sin dal 1787, pochi anni dopo la realizzazione della bellissima statua lignea di scuola napoletana, raffigurante il Santo degli appestati, Una festa che agli aspetti religiosi come le solenni processioni, offrirà anche manifestazioni culturali, musicali, spettacoli di pizzica. Né mancheranno le bande musicali, gli artisti di strada e i fuochi artificiali. In programma anche diverse manifestazioni sportive e mostre fotografiche nel Centro Storico. L eccellenza dei gneméredde (gomitolo) è nella rusticità degli ingredienti: interiora di agnellone quali trippa, budello con prezzemolo, pomodoro, peperoncino, sale, cipolla e scaglie di pecorino. Il tutto cucinato in pignatta (di creta) a riverbero del fuoco a legna, lentamente lentamente, essendo il contenitore coperto con una scodella colma d acqua. Di qui il suffuchéte che forma un saporitissimo brodo nel quale inzuppare crostoni di pane casereccio tostato. E una pietanza casalinga ma si può acquistare nelle tante macellerie del paese che puliscono le interiora e preparano a regola d'arte i gnemèridde da prenotare con anticipo, data l'enorme richiesta. Che bere sugli gnemerèdde suffuchète : son domande da fare a Locorotondo? Un calice di vino bianco. Nessuno stupore che le interiora degli animali piacciano tanto. Sin dall'antichità classica i greci erano ghiotti di frattaglie. Quando sacrificavano pecore e buoi agli dei, arrostivano le visceri, le mangiavano con gusto e trascuravano la carcassa dell animale facendola carbonizzare. Per arrivare a tempi più recenti i padroni delle greggi di tanto in tanto arrostivano le parti nobili degli animali riservando ai servi le interiora. Così, scarpe grosse e cervello fino, inventarono gnemèridde, zuppe di trippe e fagioli, rognoni, fegatelli e budella per confezionare salsicce.

18 18 EPolis Bari Giovedì 30 luglio 2015 SPOR T Berruto si dimette dalla guida dell Italvolley La Fipav: Nuovo ct nel consiglio di venerdì "Mauro Berruto ha rassegnato in data odierna le sue dimissioni. La Federazione, nel prendere atto della sua ferma decisione, lo ringrazia per il proficuo lavoro svolto dal 2011 ad oggi. E la nota con cui la Fipav ha annunciato l addio del tecnico, reduce dalla delusione in World League in Brasile caratterizzata dal rimpatrio di 4 giocatori. Il nome del nuovo ct - fa sapere la Federazione - sarà comunicato al termine del Consiglio Federale, già convocato da tempo a Cervia per venerdì 31 luglio e sabato 1 agosto". L ANNUNCIO n VOTO A FEBBRAIO Platini si incorona le Roi della Fifa PRIMA VITTORIA IN AMICHEVOLE: 2-1 IN POLONIA CONTRO IL LECHIA DANZICA Mandzukic a segno ma la Juve ribolle Da le Roi del calcio giocato a re di quello governato: Michel Platini, come anticipato, si è candidato ufficialmente alla presidenza della Fifa. Da qui al 26 febbraio 2016, data dell elezione dell uomo che sostituirà il boss Sepp Blatter, il francese dovrà superare candidati come la leggenda del calcio brasiliano Zico, il presidente della Federcalcio liberiana Bility (e forse anche Maradona). Il presidente dell'uefa ha inviato una lettera a tutti i presidenti delle federazioni affiliate. "È stata una decisione molto personale valutata attentamente, in cui ho soppesato il futuro del calcio accanto al mio futuro personale - le parole di Platini nella lettera ai presidenti e ai segretari generali delle 209 federazioni affiliate all'uefa - Sono stato guidato anche dalla stima, dal sostegno e dall'incoraggiamento che molti di voi mi hanno dimostrato". Platini si è impegnato a lavorare senza sosta "nell'interesse del calcio". "Nella vita ci sono momenti in cui bisogna prendere il destino nelle proprie mani - ha commentato -. Mi trovo in uno di questi momenti decisivi, in una serie di frangenti ed eventi che stanno plasmando il futuro della Fifa". "Nell'ultimo mezzo secolo o quasi - ha aggiunto Platini - la Fifa ha avuto solo due presidenti. Questa estrema stabilità è quasi paradossale in un mondo che ha vissuto sconvolgimenti radicali e in uno sport che ha subito grossi cambiamenti dal punto di vista economico. Tuttavia - ha aggiunto - gli ultimi fatti costringono l'organo supremo di governo del calcio mondiale a voltare pagina e ripensare alla sua amministrazione". Il numero 1 dell'uefa ha ribadito la sua aspirazione a unire il calcio mondiale avvicinando le confederazioni continentali e offrendo a tutte le federazioni una causa comune: "Ascoltare tutti e rispettare la diversità del calcio di tutto il mondo". Inoltre, ha annunciato di candidarsi "con entusiasmo e convinzione, ma anche con l'umiltà di una persona che sa di non poter vincere da sola". "Conto sul vostro sostegno - ha concluso Platini - e sul nostro amore comune per il calcio, in modo che, insieme, possiamo dare a decine di milioni di appassionati la Fifa che desiderano: una Fifa esemplare, unita e solidale; una Fifa rispettata, apprezzata e creata dalla gente". Le candidature per la presidenza della Fifa devono essere presentate entro il 26 ottobre L'elezione del presidente si svolgerà al Congresso Straordinario FIFA di Zurigo il 26 febbraio firma di Mandzukic sulla prima vittoria della stagione della Juventus. L'attaccante croato, che in bian- C è la conero ha il difficile compito di sostituire Tevez, realizza al 90' il 2-1 contro i polacchi del Lechia Danzica. Sin qui le buone notizie; le cattive sono l'infortunio di Chiellini, costretto a uscire dopo una manciata di minuti per un problema alla coscia, e il nervosismo di Morata. Lo spagnolo non gradisce la sostituzione e non si ferma in panchina, facendo arrabbiare mister Allegri. A secco sabato scorso nella sconfitta col Borussia, alla Pge Arena Gdansk la Juve interrompe il digiuno dopo soli 4' con un gol di testa di Pogba, che sfrutta la pennellata su corner di Dybala. Per la seconda uscita stagionale, Allegri sceglie la difesa a tre con Rugani titolare - e, nel giorno del suo ventunesimo compleanno, in campo tutta la partita - Khedira all'esordio a centrocampo e in avanti Zaza con l'ex palermitano. La manovra risente ancora delle gambe imballate dalla preparazione, ma la Juve - complice anche un avversario di caratura inferiore - gestisce meglio la partita. Proprio Zaza potrebbe raddoppiare, ma dopo un buono stop in area non azzecca la mira e spara alto. Il Lechia, due sconfitte nelle prime due giornate del campionato polacco, non ci sta a fare soltanto da comparsa. E, sul finire del primo tempo, scheggia un palo con Pawlowski e impegna Buffon - sempre una garanzia - con Wisniewski. Nel secondo tempo Allegri dà spazio a tutti i giocatori a disposizione, provando il rombo a centrocampo. Da rivedere Khedira, ancora indietro di preparazione, Morata viene lasciato in campo appena 25' e poi sostituito. Scelta che lo spagnolo, via dal campo nonostante i richiami di Allegri, non gradisce. La Juve sembra comunque avviata alla vittoria, ma a 7' dalla fine arriva il pareggio di Buksa a costringere i bianconeri agli straordinari. Ci pensa allora Mandzukic a regalare la prima gioia ai tifosi bianconeri - e a calmare le acque - con un gol dei suoi: controllo in area e tiro che fa secco Bak. Ora tutti a fare il tifo per Chiellini, che al rientro a Torino verrà sottoposto agli accertamenti clinici del caso. A dieci giorni dalla Supercoppa, un suo infortunio potrebbe essere un guaio per per mister Allegri, già orfano di Barzagli, che potrebbe costringere la società a rivedere le priorità del mercato per puntare con decisione su un difensore (Astori?). M E R C AT O / ALLA LAZIO ARRIVA KISNHNA. LA FIORENTINA APRE ALLA ROMA PER SALAH Gomez ai saluti. Samp: Balo per l Europa Morata, sostituito, litiga con Allegri Chiellini si fa mala: guaio Supercoppa Mario GOMEZ saluta la Serie A dopo 2 anni e passa al Besiktas ("E' praticamente tutto fatto, siamo alle ultime formalità", le parole del dg Andrea Rogg) mentre la Fiorentina - che apre alla Roma su SALAH ("Potrebbe essere una soluzione", ancora le parole del dirigente che però continua a chiedere un indennizzo) sfoglia la margherita per la sua sostituzione: DESTRO, GILAR- DINO o mister X. Per un Mario Gomez che parte c'è un Ricardo KISHNA che arriva alla Lazio. Sulla società biancoceleste radiomercato parla anche dell'offerta avanzata da Mino Raiola per Mario BALOTELLI. Per SuperMario più credibile sarebbe in verità l'opzione Sampdoria, soprattutto se i doriani dovessero superare lo scoglio dei playoff in Europa League. Il Liverpool ha anche fissato il prezzo: 7 milioni di sterline, ovvero 10 milioni di euro.

19 Giovedì 30 luglio 2015 EPolis Bari 19 MILAN / CESSIONE DEL 48% Bee-Berlusconi c è il vincolo ma la firma slitta ancora n Il thailandese Bee Taechaubol Combine / Palazzi deferisce Pulvirenti e il Catania calcio Il procuratore federale Stefano Palazzi ha deferito il patron del Catania Antonino Pulvirenti, l'ex amministratore delegato Pablo Gustavo Cosentino, Piero di Luzio e Fernando Antonio Abbotti in relazione alle presunte partite comprate in Serie B lo scorso cammpionato dal club etneo per evitare la retrocessione in Lega Pro. Deferita anche la società siciliana che rischia di ripartire dalla Serie D. FC BARI 1908 n PAPARESTA RASSICURA SUL MERCATO Nei prossimi giorni arriveranno 2 o 3 importanti rinforzi n Giovanni Malagò, n 1 del Coni SPOR T Non è ancora il momento per lo storico passaggio del 48% del Milan a Bee Taechaubol. Il closing slitta, probabilmente a dopo l'estate, ma nel frattempo 4 ore di incontro ad Arcore fra Silvio Berlusconi, sua figlia Barbara e i manager di Fininvest hanno permesso alla negoziazione di fare un importante passo in avanti: entro il fine settimana sarà siglato un preaccordo vincolante anche dal punto di vista economico, quindi comprensivo di penali, e le parti sono "fiduciose di chiudere la trattativa", secondo quanto filtra. Con questa missione Taechaubol è sbarcato a Malpensa alle E, dopo un briefing in un hotel di lusso nel centro di Milano con Licia Ronzulli, l'esponente di Forza Italia che fa da mediatrice nella trattativa, e i suoi collaboratori, fra cui l'advisor Gerardo Segat e l'avvocato Stefano Grilli dello Studio Gianni Origoni Grippo Cappelli, il thailandese all'ora di pranzo si è mosso verso Arcore a bordo di un van nero. Alle 17.40, dopo un pranzo e un incontro definito "positivo" dalle parti in causa, davanti al portone di Villa San Martino Berlusconi e Bee si sono lasciati con un abbraccio. Non è previsto che i due guardino assieme in tv Milan-Real Madrid oggi pomeriggio, ma dovrebbero rivedersi nei prossimi giorni per la firma del nuovo documento, vincolante e quindi ben più pesante del preliminare di intesa siglato il 5 giugno, che garantiva al broker thailandese 8 settimane di trattativa in esclusiva. Quel termine scadrà domani, ma la trattativa andrà avanti dopo questa nuova svolta. n Mario Balotelli con il Liverpool n Da sinistra: Sergio Fanelli, il presidente dell FC Bari 1908 Gianluca Paparesta e Michele Cellamare durante la conferenza stampa di ieri allo stadio San Nicola INIZIATIVE DA AGOSTO Il settore solidale a Fanelli e Cellamare Mourinho attacca lady Benitez Il marito ha distrutto l Inter Non si è fatta attendere la pungente risposta di José Mourinho a Montserrat Seara, la signora Benitez, che in un'intervista a Marca aveva dichiarato che "il marito deve aggiustare i casini lasciati dall'amico". Riferimento alle panchine di Real Madrid, Inter e Chelsea, prese dal tecnico ex Napoli dopo la gestione del portoghese. "Dove ha preso direttamente il mio posto - la replica di Mou - è stato all'inter e gli sono bastati sei mesi per distruggere la squadra all'epoca più forte d'europa". E non pago, ha aggiunto: "Se la signora si occupasse della dieta del marito non parlerebbe di me". per costruire un progetto competitivo. Ieri con il Bastia si sono visti i primi risultati Lavoriamo dopo quindici giorni di lavoro intenso e c'era in rosa a disposizione solo una punta centrale, Caputo. Ho ringraziato pubblicamente il tecnico e i nostri tesserati per aver lavorato in maniera eccellente, i loro sforzi vanno nella direzione di costruire una squadra con determinate peculiarità". Così il presidente del Bari, Gianluca Paparesta, ha fatto il punto sulla situazione della squadra dopo due settimane di ritiro e la prima amichevole al San Nicola, con i francesi del Bastia. "Nuovi acquisti? Il punto di forza sarà l'allenatore Davide Nicola. I rinforzi? Siamo talmente a buon punto che entro la partenza della squadra per la seconda parte del ritiro arriveranno altri due elementi importanti per il progetto. Arriveranno altre punte centrali. Con due o tre innesti, prima possibile, staremo più tranquilli. Poi verificheremo fino al 31 agosto la possibilità di aggiungere altri puntelli, seguendo il mercato. Caputo? Si è esasperato il rapporto tra fischi e applausi. E' importante e anche quest'anno andrà in doppia cifra. E' un capitale del club, se resta avrà notevole concorrenza. Se lo cediamo, partirà alle condizioni che chiediamo, non lo svenderemo". Paparesta ha ringraziato anche il pubblico ieri sugli spalti: "I 7mila allo stadio ieri - ha detto - sono un dato reale su cui progettare al meglio. Il numero degli abbonamenti salirà ancora: spero che la tifoseria risponda a prescindere dalla campagna trasferimenti. Ma piano piano stiamo facendo un mercato che soddisferà tutti". Il Bari si avvarrà di due nuovi dirigenti per il settore delle iniziative di solida - rietà sul territorio: il presidente Gianluca Paparesta ha presentato due nuovi dirigenti del settore legato alle associazioni socio-culturali-sportive. "I nuovi responsabili dell'area solidarietà del club - ha detto Paparesta - saranno Mi - chele Cellamare e Sergio Fanelli. Cellamare è presidente dell'associazione onlus Tempo Libero di Bari che raggruppa 900 famiglie; entra a far parte del Bari anche Fanelli, che ha svolto attività importante in politica ed ha poi preso le distanze. Mi fa piacere coinvolgerlo in questo progetto per potenziare la connotazione sociale del club, anche attraverso la risonanza che può dare alla solidarietà il mondo del calcio". Iniziative dai primi di agosto. n José Mourinho GIOCHI / RIUNIONE CIO Roma 2024 sì di Renzi Malagò vola in Malesia Da parte del Governo con - fermo il pieno e totale sostegno alla candidatura di Roma ai Giochi olimpici e paralimpici Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a quello del Coni, Giovanni Malagò, nel corso di un lungo incontro a Palazzo Chigi chiesto dal capo dello sport italiano, preoccupato per le vicende politiche della Capitale. Il sostegno del premier arriva alla vigilia della 128esima sessione del Comitato olimpico internazionale, a Kuala Lumpur. Un appuntamento - a cui parteciperanno Giovanni Malagò, con Claudia Bugno (coordinatrice generale per la candidatura di Roma 2024) e Simone Perillo (responsabile delle relazioni internazionali) - per porre le basi per concentrare sulle Olimpiadi di Roma 2024 il più ampio consenso possibile, soprattutto a livello istituzionale. L'assemblea convocata in Malesia adotterà una serie di provvedimenti che s'intrecciano con la marcia di avvicinamento alla data fatidica di settembre 2017, quando verranno assegnati i Giochi 2024 (il giorno esatto è ancora da stabilire). L'obiettivo della spedizione italiana è di garantire, nei prossimi due anni più un mese, i voti necessari alla scelta della Capitale come sede della rassegna a cinque cerchi.

20 20 EPolis Bari Giovedì 30 luglio 2015 CULTUR A & SPET TACOLI Al via il Sovereto Festival 2015 domani Concerto nel Santuario Al via il Sovereto Festival 2015, giunto quest anno alla terza edizione, in uno dei borghi più suggestivi di Puglia. Dal 31 luglio al 2 agosto ricco cartellone di manifestazioni, tutte ad ingresso libero, sotto la direzione artistica del M Paolo Lepore. Per l edizione di quest anno ogni serata avrà una tematica di riferimento. Si parte domani con "La Banda Pugliese": alle 20 Concerto nel Santuario a due voci dedicato a Dante Alighieri per il 750. Voci recitanti: Paola Martelli e Donato Bottalico. IL CONCERTO / DOPO I SOLD-OUT IN MEZZA ITALIA, IL TOUR LORENZO NEGLI STADI 2015 ARRIVA OGGI A BARI Jovanotti pronto a riempire il Della Vi t t o r i a n VALTER CIRILLO Con oltre cinquecentomila presenze registrate fino ad oggi, dopo le date sold-out di Ancona, Padova, Bologna, Roma, Messina, Pescara, la doppietta di Firenze, l incredibile e storica tripletta sold-out consecutiva di San Siro e l incredibile live al San Paolo di Napoli, il tour di Jovanitti Lorenzo negli stadi 2015 arriva oggi a Bari all Arena della Vittoria, per l ultimo appuntamento. Lo show - ha affermato l artista - è la mia idea di rock n roll show oggi. Rispetto al 2013 lo spettacolo è molto più tirato, è un action poetico che punta dritto alla leggerezza, ha molto a che fare con la mia infanzia e con il senso di stupore e di coinvolgimento che si prova prima di confrontarsi con il mondo reale, quello delle furbizie e del retropensiero. Insieme a Lorenzo, sul palco, ci sarà la band che lo ha accompagnato negli ultimi tre tour, composta da Saturnino al basso, Riccardo Onori e il giovanissimo e talentuoso Danny Bronzini alle chitarre, Franco Santarnecchi al piano, Christian Noochie Rigano alle tastiere, Gareth Brown alla batteria, Leonardo Di Angilla alle percussioni, Federico Pierantoni al trombone, Glauco Benedetti al Susaphone, Mattia Dalla Pozza al sax e Antonello Dal Sordo, il miglior allievo di Marco Tamburini, alla tromba. Come in tutte le date del tour, prima del concerto Lorenzo darà a giovani dj professionisti la possibilità di esibirsi nei pomeriggi con un loro personalissimo set. Prima dell uscita del celebre cantautore, si esibirà Salmo, uno dei rapper più interessanti del panorama dello spettacolo italiano. In occasione del concerto di Jovanotti, in programma questa sera all'arena della Vittoria, l'amministrazione comunale, d'intesa con l'amtab, ha disposto diverse misure relative al trasporto pubblico al fine di agevolare l'afflusso e il deflusso degli spettatori. Inoltre d intesa con la prefettura e l amministrazione comunale, sono state adottate misure per impedire eventuali tentativi della criminalità organizzata di inquinare la grande festa in programma. F E S T I VA L / LA TREGIORNI SI SVOLGERÀ DAL 7 AL 9 AGOSTO TRA PIAZZA DELL OROLOGIO E PIAZZA SAN BENEDETTO Polignano, una Cittadeilibri tutta per i ragazzi Nasce da una casualità ma la programmazione è stata meticolosa e per nulla casuale, almeno nell idea degli organizzatori e in quella del comune di Polignano a Mare che lo ha immediatamente adottato. Stiamo parlando del festival di letteratura per l infanzia e per ragazzi CITTADEI- LIBRI, nato da un idea di Annamaria Minunno ed Elisa Forte direttore del portale per famiglie cittadeibimbi.it, che da Bari sbarca a Polignano a Mare dal 7 al 9 agosto dalle 19 alle circa. I primi due giorni si svolgeranno in piazza dell Oro - logio, il terzo in piazza San Benedetto. Po l i g n a n o sta diventando il paese simbolo della cultura - ha detto il sindaco Domenico Vitto - e per la prima volta a Polignano la cultura vuole rivolgersi anche ai bambini. Questa manifestazione è la prima che lo fa ed è l occasione giusta. Quando Annamaria Minunno me l ha proposta in un incontro casuale a casa di amici, ho aderito subito. Nella tre giorni, il cui programma è scaricabile all indirizzo ci saranno laboratori, raccontastorie e spettacoli, per sottolineare l impor - tanza del racconto e per far avvicinare i bambini al mondo della fantasia, così come ha sottolineato Vitto, in modo più tradizionale. Cittadei - libri l abbiamo fortemente voluta - ha sostenuto l assessore alla cultura Marilena Abbatepaolo - anche perché proprio i bambini in una intervista mi hanno chiesto qualcosa che li riguardasse. E questa manifestazione è il miglior viatico per permettere ai bambini di viaggiare pur restando a Polignano, perché i libri, i laboratori d arte, i confronti, gli spettacoli fanno aprire la mente. Tanti gli appuntamenti: 5 laboratori, tre di arte contemporanea, uno sulle illustrazioni ed uno sulle parole, lezioni di lingua italiana dei segni grazie alla collaborazione con l Ente Nazionale Sordi, circa 20 i racconti, molte le tecniche di lettura come il kamishibai e cinque gli spettacoli di artisti provenienti da ogni parte della Puglia e noti a livello nazionale. Tra questi Le più belle del reame di Maria Serena Ivone e Anna Isa Locaputo, spettacolo vincitore di un premio nazionale, e Morsi d amore. Favola in versi musica e danza per un mondo di cartapesta di Giusy Frallonardo per la regia di Enrico Romita. Una favola in versi, quest ultima, fatta di rime, scene di cartapesta e musica per parlare di amore, di terra, di guerra e di tarante, e che all interno nasconde un omaggio a Domenico Modugno. Infine il 9 agosto il musical Fr o z e n a cura della Compagnia Danzattori. Tra i tanti appuntamenti l inedito dello scrittore Nicky Persico letto dal direttore generale della Asl Bari Vito Montanaro e la conversazione con Daniela Marcone, vicepresidente nazionale di Libera. n Domenico Vitto e Annamaria Minunno

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore

Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore Ecco chi incasserà il bonus pensioni maggiore di Gianni Trovati19 maggio 2015 il sole 24 ore Un rimborso quasi integrale per le più basse fra le pensioni coinvolte dal blocco-monti appena bocciato dalla

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 24 dicembre 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 24 dicembre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 24 dicembre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 24 dicembre 2015 24/12/2015 Gazzetta di Modena Pagina 4 L' industria riparte ad ottobre 1 24/12/2015 Gazzetta di Modena Pagina 10 «Conad cresce,

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna

Alfredo Bertelli. Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Alfredo Bertelli Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Emilia-Romagna Il convegno organizzato oggi dalla Prefettura di Bologna rappresenta un occasione importante di confronto. Proprio per

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il delitto Custra e la fuga a Rio. Il latitante Mancini ora è libero, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015

COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 COMUNE DI ANZOLA Venerdì, 23 gennaio 2015 Politica locale 23/01/2015 La Repubblica (ed. Bologna) Pagina 7 SILVIA BIGNAMI Riforme, i renziani ai dissidenti Pd:

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato

INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO. ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato INTERVENTO DELLA SIG.RA MINISTRO ALLA SCUOLA UFFICIALI CARABINIERI (Roma, 11 febbraio 2015) Fa fede l intervento effettivamente pronunciato Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 1 novembre 2009

COMUNICATO STAMPA 1 novembre 2009 COMUNICATO STAMPA 1 novembre 2009 Sui suicidi in carcere indignazione occasionale, tardiva e ipocrita Dopo l ennesimo suicidio di una persona detenuta siamo costretti registrare la solita sequela di occasionali

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO

RESOCONTO STENOGRAFICO 1/5 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

RASSEGNA STAMPA. DIRITTO E IMPRESA Antincendio negli hotel con regola Italia Oggi pag. 33 del 23/07/2015

RASSEGNA STAMPA. DIRITTO E IMPRESA Antincendio negli hotel con regola Italia Oggi pag. 33 del 23/07/2015 giovedì 23 luglio 205 RASSEGNA STAMPA DIRITTO E IMPRESA Antincendio negli hotel con regola Italia Oggi pag. 33 del 23/07/205 EDILIZIA Edilizia privata: basta ritardi L Unione Sarda pag.8 del 23/07/205

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE

SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE SINDACATI SVEDESI IL POSTO DELLE FAVOLE Di Alberto Nerazzini MILENA GABANELLI IN STUDIO Di solito quando si è in difficoltà è sempre propositivo andare a vedere come sono organizzati gli altri, non necessariamente

Dettagli

Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015

Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015 Trascrizione dell intervento del presidente Boeri all Assemblea Generale di Unindustria Treviso del 10 ottobre 2015 Mi faccia dire innanzitutto, che è davvero molto bello entrare in questa gigantesca tensostruttura

Dettagli

LA BOSSI-FINI E LA TRAGEDIA DI

LA BOSSI-FINI E LA TRAGEDIA DI 655 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com LA BOSSI-FINI E LA TRAGEDIA DI LAMPEDUSA: QUALE NESSO? 14 ottobre 2013 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Introduzione Una soluzione europea Il

Dettagli

Comunicato ai Lavoratori Telecom Italia Vertenza Caring Services. Le ragioni della firma di SLC CGIL: Ora la parola passa ai lavoratori.

Comunicato ai Lavoratori Telecom Italia Vertenza Caring Services. Le ragioni della firma di SLC CGIL: Ora la parola passa ai lavoratori. Sindacato Lavoratori Comunicazione Roma, 12 Gennaio 2015 Comunicato ai Lavoratori Telecom Italia Vertenza Caring Services Le ragioni della firma di SLC CGIL: Ora la parola passa ai lavoratori. Lo Scenario

Dettagli

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano

Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano Sequestro Confisca Lavoro: conversazione sulla legalità alla presenza del Ministro Alfano Il convegno, svoltosi ad Acireale il 27 febbraio 2015 per iniziativa della Diocesi di Acireale assieme alla Associazione

Dettagli

Se la nonna impenna la moto e cade La grande truffa dei falsi incidenti

Se la nonna impenna la moto e cade La grande truffa dei falsi incidenti Corriere della Sera http://www.corriere.it/cronache/11_settembre_29/fasano-nonna-moto-cade_b1ce4c46... Page 1 of 2 03/10/2011 stampa chiudi IL RECORD DI TARANTO, 321 INDAGATI. E LE FRODI FANNO SALIRE IL

Dettagli

Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese

Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese Sopaf, chiusa indagine. Contestata anche la corruzione al presidente Inpgi, il giornalista Andrea Camporese A quella di truffa è arrivata anche quella per corruzione a carico del presidente dell INPGI,

Dettagli

VIGILI DEL FUOCO: CONFSAL, ALTA ADESIONE ALLO SCIOPERO

VIGILI DEL FUOCO: CONFSAL, ALTA ADESIONE ALLO SCIOPERO VIGILI DEL FUOCO: CONFSAL, ALTA ADESIONE ALLO SCIOPERO (ASCA) Roma, 28 mag Grande partecipazione sul territorio all'iniziativa di protesta organizzata da Confsal Vigili del fuoco e da Conapo VV.F. I dati

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Acer 8 La Repubblica - Cronaca di Roma 29/12/2015 APPALTO PONTE DELLA SCAFA "NESSUN RAPPORTO CON NAVARRA" (F.salv.) 3 Rubrica Lavori pubblici

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI VENERDÌ 17 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI VENERDÌ 17 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI CAMERA DEI DEPUTATI 1/7 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD

E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD SCHEDA Roma, 27 febbraio 2008 N 3 E ADESSO VI SPIEGHIAMO IL PROGRAMMA DEL PD Analisi critica, sintetica e graffiante dei dodici punti del programma del Partito Democratico Punto 3 CITTADINI E IMPRESE PIÙ

Dettagli

L O.S.Po.L. pur recependo le buone intenzioni dei rappresentanti del Sindaco ha richiesto un incontro formale con il Sindaco Marino entro 15 giorni.

L O.S.Po.L. pur recependo le buone intenzioni dei rappresentanti del Sindaco ha richiesto un incontro formale con il Sindaco Marino entro 15 giorni. Lo Sciopero della Polizia Locale di Roma Capitale Oltre 1.000 vigili hanno sfilato per la città Il Deputato Europeo Roberta Angelilli inoltra al Parlamento Europeo interrogazione A testa alta gli uomini

Dettagli

Marco Federici e i suoi "Angeli tra le Macerie"

Marco Federici e i suoi Angeli tra le Macerie "Angeli tra le macerie" aiuta la Protezione civile in Abruzzo È stato consegnato alla Protezione civile il ricavato della vendita del libro «Angeli tra le macerie», scritto dal giornalista della Gazzetta

Dettagli

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015

i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 1024 www.freefoundation.com www.freenewsonline.it i dossier IL GOVERNO GIOCA COI PENSIONATI: RESTITUISCA I SOLDI O VADA A CASA Editoriale per Il Giornale, 17 maggio 2015 17 maggio 2015 a cura di Renato

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 16 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 16 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI CAMERA DEI DEPUTATI 1/8 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

News da Regione Lombardia. 21 Gennaio 2016-202 edizione - Newsletter a cura di Fabrizio Cecchetti

News da Regione Lombardia. 21 Gennaio 2016-202 edizione - Newsletter a cura di Fabrizio Cecchetti News da Regione Lombardia 21 Gennaio 2016-202 edizione - Newsletter a cura di Fabrizio Cecchetti I Miei Prossimi Impegni Mercoledì 27 Gennaio Ore 10:00, Commissione Bilancio del Consiglio Regionale della

Dettagli

Traduzione dal romeno

Traduzione dal romeno Traduzione dal romeno Ziua pag. 3 Il Presidente della Commissione per Problemi d Immigrazione del Parlamento italiano, Sandro Gozi, ammonisce che, se la situazione continua, l Italia adottera misure dure

Dettagli

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici

Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Le novita del correttivo su formazione e organismi paritetici Alcuni quesiti per chiarire dubbi interpretativi sulla formazione dei lavoratori prevista dal Testo Unico: cosa significa collaborare con gli

Dettagli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli

aiutare impegno pensare gesti vivere associazione La solidarietà non è una cosa difficile e non richiede molto tempo. Può essere fatta di piccoli UNITÀ 2 Collegate la definizione alla parola corrispondente. Persone con handicap. 2 Persone senza genitori. 3 Persone che stanno in carcere. 4 Persone che hanno bisogno di aiuto. Persone che hanno dovuto

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Qualche dato sulla magistratura onoraria

Qualche dato sulla magistratura onoraria Lo stato dell arte Da un punto di vista definitorio i giudici onorari sono soggetti abilitati alla giurisdizione non appartenenti all ordine dei giudici professionali. La loro esistenza nel nostro ordinamento

Dettagli

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016

PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 PRIMA PAGINA Edilizia e Territorio - 2013-01-19 - Pag. 1 Vedi ritaglio giornale» RIFORMA FORNERO «Fine lavori» più cara dal 2016 Contributi di licenziamento, nuova Aspi, «decantierizzazione». La macchina

Dettagli

SEMINARIO NAZIONALE Programma Annuale 2015

SEMINARIO NAZIONALE Programma Annuale 2015 SEMINARIO NAZIONALE Programma Annuale 2015 Firenze, 9 gennaio 2015 Auditorium Consiglio Regionale Toscana Conclusioni Anna Maria Santoro, Segretaria Nazionale FLC CGIL Ridare leggerezza e respiro alle

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante

Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante Adrano, Fabio Mancuso. Bilancio comunale falso e Ferrante di Alice Vaccaro - 25, giu, 2015 http://www.siciliajournal.it/adrano-fabio-mancuso-bilancio-comunale-falso-e-ferrante/ 1 / 6 ADRANO Ex sindaco

Dettagli

FRANCO DANIELI : NON C'E' CONTINUITA' CON LA POLITICA ESTERA DI BERLUSCONI di Silvia Garnero in collaborazione con http://www.italianosenamerica.

FRANCO DANIELI : NON C'E' CONTINUITA' CON LA POLITICA ESTERA DI BERLUSCONI di Silvia Garnero in collaborazione con http://www.italianosenamerica. FARONOTIZIE.IT Anno II - n 11 Febbraio 2007 Redazione e amministrazione: Scesa Porta Laino, n. 33 87026 Mormanno (CS) Tel. 0981 81819 Fax 0981 85700 redazione@faronotizie.it Testata giornalistica registrata

Dettagli

Quirinale, grazia al Cav? 'Segno di analfabetismo'

Quirinale, grazia al Cav? 'Segno di analfabetismo' http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/daassociare/2013/03/19/pd-verso-speranza-zanda-capigruppo-camera-senato_8425205.html Pagina 1 di 5 Il sito Internet dell'agenzia ANSA Speciali Quirinale, grazia

Dettagli

1 maggio, festa del lavoro sfruttato a Carrefour. Intervista a una lavoratrice.

1 maggio, festa del lavoro sfruttato a Carrefour. Intervista a una lavoratrice. Primo maggio, festa dei lavoratori, il Carrefour di Lucca rimane aperto. Abbiamo colto l occasione per intervistare una lavoratrice del supermercato e approfondire altri argomenti, tra cui la recente decisione

Dettagli

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013

OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste. Rilevazione 16 Dicembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO L Italia nella bufera: crisi e proteste Rilevazione 16 Dicembre 2013 Le notizie della settimana: i Forconi COSA RICORDANO GLI ITALIANI Le proteste in piazza/ il movimento dei

Dettagli

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio

Apocalittico. 1 Metapontino: la zona pianeggiante della Basilicata che si affaccia sul Mar Ionio Intervistato: Angelo Cotugno, Segretario Generale della CGIL della Provincia di Matera Soggetto: Matera (sviluppo urbanistico, condizioni di vita fino agli anni 50, sua storia personale di vita nei Sassi,

Dettagli

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014

Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Intervento del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza in occasione della Giornata della Memoria, 27 gennaio 2014 Signor Presidente della Repubblica, Gentili Autorità, Cari amici della comunità ebraica,

Dettagli

COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI BOZZA NON CORRETTA 1/8

COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI BOZZA NON CORRETTA 1/8 1/8 MISSIONE IN SICILIA 1 OTTOBRE 2009 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 10,23. PRESIDENTE. Ovviamente la ringraziamo. La relazione da lei predisposta ci consentirà di abbreviare

Dettagli

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE

PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA Doc. XXII n. 16 PROPOSTA DI INCHIESTA PARLAMENTARE d iniziativa della senatrice RICCHIUTI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 4 GIUGNO 2014 Istituzione di una Commissione

Dettagli

La Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie

La Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie Non è un corteo come gli altri perché a partecipare sono i familiari delle vittime della mafia, una mafia che è come la peste che si espande come un cancro per tutto il Paese. Per combatterla non basta

Dettagli

INCONTRO INFORMATIVO AMMINISTRAZIONE E OO.SS AL VIMINALE

INCONTRO INFORMATIVO AMMINISTRAZIONE E OO.SS AL VIMINALE CO.NA.PO. SINDACATO AUTONOMO VIGILI DEL FUOCO "nella nostra autonomia la Vostra sicurezza" uuu Segreteria Generale Vico del Fiore, 21/23-54011 - Aulla (MS) Tel. 0187-421814 - Fax 06-98380115 Cell. 329-0692863

Dettagli

RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007

RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007 RINNOVO DEL CCNL PER L INDUSTRIA METALMECCANICA APERTURA DELLA TRATTATIVA DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE MASSIMO CALEARO Roma, 20 giugno 2007 Il 1 giugno abbiamo ricevuto la Vostra piattaforma per il rinnovo

Dettagli

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552

n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 n. 175 29 settembre/6 ottobre 2015 Periodico iscritto al R.O.C. n.6552 Inaugurazione dell anno scolastico 2015-2016 a Napoli Qualche attento lettore di ANPInews (in particolare del n. 174 della scorsa

Dettagli

Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA

Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA Europee 2014 - commento La consultazione europea ha avuto l effetto di un terremoto che ha modificato il panorama politico in profondità. La nettissima

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Lettera alle Mamme_Layout 1 11/09/2015 17:10 Pagina 1 Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Priority mom Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Cosa posso fare per interrompere subito la violenza? rivolgiti alle Forze dell Ordine o al Servizio Sociale più vicino chiedi aiuto al Centro

Dettagli

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini?

Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Tribunale per i Minorenni dell Emilia Romagna Se chiedo aiuto mi porteranno via i bambini? Dialogo con le mamme che subiscono violenza in famiglia per conoscere l intervento della giustizia minorile Indice:

Dettagli

LA METRONOTTE Di Paolo Mondani

LA METRONOTTE Di Paolo Mondani LA METRONOTTE Di Paolo Mondani Montali è indagato, anzi, sotto processo per? Collusione con la Banda della Magliana, riciclaggio, corruzione e intestazione fittizia di beni. MILENA GABANELLI IN STUDIO

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 525

Senato della Repubblica XVII Legislatura. Fascicolo Iter DDL S. 525 Senato della Repubblica Fascicolo Iter DDL S. 525 Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sui rapporti esistenti tra enti e fondazioni di diritto privato e l'arma dei carabinieri 21/12/2015-02:32

Dettagli

Sportelli al Comune: "non mi avete invitato alla conferenza stampa". Ma Agromed cosa ha fatto in tutti questi anni?

Sportelli al Comune: non mi avete invitato alla conferenza stampa. Ma Agromed cosa ha fatto in tutti questi anni? Sportelli al Comune: "non mi avete invitato alla conferenza stampa". Ma Agromed cosa ha fatto in tutti questi anni? Il presidente della Camera di Commercio di Taranto, rag. Luigi Sportelli ha inviato ai

Dettagli

Via Farini, 62-00185 Roma tel. 06 48903773/48903734 - fax +39 06 62276535 - coisp@coisp.it / www.coisp.it

Via Farini, 62-00185 Roma tel. 06 48903773/48903734 - fax +39 06 62276535 - coisp@coisp.it / www.coisp.it Via Farini, 62-00185 Roma tel. 06 48903773/48903734 - fax +39 06 62276535 - coisp@coisp.it / www.coisp.it COISP COORDINAMENTO PER L INDIPENDENZA SINDACALE DELLE FORZE DI POLIZIA @COISPpolizia Immigrazione,

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI.

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI. CONAPO "nella nostra autonomia la Vostra sicurezza" Sezione Provinciale PAVIA email : conapo.pavia@conapo.it uuu SINDACATO AUTONOMO VIGILI DEL FUOCO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

DA DOMENICA 18 OTTOBRE VIA L ESPOSIZIONE DEL TAGLIANDO ASSICURATIVO DAL PARABREZZA SI CHIAMA DEMATERIALIZZAZIONE MA

DA DOMENICA 18 OTTOBRE VIA L ESPOSIZIONE DEL TAGLIANDO ASSICURATIVO DAL PARABREZZA SI CHIAMA DEMATERIALIZZAZIONE MA DA DOMENICA 18 OTTOBRE VIA L ESPOSIZIONE DEL TAGLIANDO ASSICURATIVO DAL PARABREZZA SI CHIAMA DEMATERIALIZZAZIONE MA di Luigi Altamura* In questo breve articolo, vorrei portare alcune riflessioni a beneficio

Dettagli

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora

Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Parteciperò all evento: Sì No Forse Ignora Febbraio 2008 La nazionale egiziana è in finale: domenica si giocherà la Coppa d Africa. Non serve certo che io mi registri all evento su facebook, per ricordarmi

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

Partecipate nel caos, il metodo Crocetta non convince i sindacati

Partecipate nel caos, il metodo Crocetta non convince i sindacati Partecipate nel caos, il metodo Crocetta non convince i sindacati Quot... http://palermo.blogsicilia.it/partecipate-nel-caos-il-metodo-crocetta-no... 1 di 1 10/04/2013 09:46 "NO A SOLUZIONI UNILATERALI

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa. interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del

GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa. interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del deposito dell interrogazione è apparsa sui giornali locali la notizia che

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Newsletter N. 6/2014

Newsletter N. 6/2014 Consiglio Regionale Lazio Newsletter N. 6/2014 Cari amici, siamo giunti alla fine del primo semestre, arrivano le vacanze e con esse la stagione ideale per rilassarci: al mare, in montagna, in campagna

Dettagli

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI 1057 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: Editoriale de Il Giornale, 1 novembre 2015 1 novembre 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Era fine agosto e la confusione

Dettagli

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà

MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta della Lega Nord ora è realtà Lombardia Libera Bollettino a cura del Gruppo Lega Nord in Regione Lombardia (Fonti utilizzate: agenzia di stampa Lombardia Notizie e siti web Regione Lombardia) MARONI TOGLIE IL BOLLO AI MOTORINI La proposta

Dettagli

Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte

Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte Sciopero a Oriocenter per apertura fino a mezzanotte BERGAMO / L Oriocenter, centro commerciale a Bergamo, prolungherà grazie agli effetti della manovra Monti il suo orario di apertura fino a mezzanotte

Dettagli

"Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili

Macerie dentro e fuori, il libro di Umberto Braccili La presentazione venerdì 14 alle 11 "Macerie dentro e fuori", il libro di Umberto Braccili "Macerie dentro e fuori" è il libro scritto dal giornalista Umberto Braccili, inviato della Rai Abruzzo, insieme

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo

Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Femminicidio, da Bongiorno e Carfagna proposta di legge per l ergastolo Le parlamentari di Fli e Pdl propongono di modificare le aggravanti dell'omicidio quando la violenza nasce da un atteggiamento discriminatorio".

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Questo è l ICAM, sembra tutto fuorché un carcere. La giovane responsabile è l ispettore Stefania Conte.

Questo è l ICAM, sembra tutto fuorché un carcere. La giovane responsabile è l ispettore Stefania Conte. FRANCESCA CORSO di Edoardo Di Lorenzo FRANCESCA CORSO FONDATRICE Ho lavorato come assistente sociale al carcere di San Vittore e ho trovato dei bambini carcerati assieme alle mamme in un regime carcerario

Dettagli

Trasferimenti. Dopo l ultima tornata di movimenti, che tra assegnazioni. Lunedì, 3 maggio 2010 ALL INTERNO. Roma, 3 maggio 2010

Trasferimenti. Dopo l ultima tornata di movimenti, che tra assegnazioni. Lunedì, 3 maggio 2010 ALL INTERNO. Roma, 3 maggio 2010 18 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Responsabile: NICOLA TANZI Vice Direttore: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione al Tribunale di Roma n. 98 del 21 febbraio

Dettagli

COMUNE DI SCANDICCI (PROVINCIA DI FIRENZE) CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 LUGLIO 2009 INIZIO ORE 17,22

COMUNE DI SCANDICCI (PROVINCIA DI FIRENZE) CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 LUGLIO 2009 INIZIO ORE 17,22 COMUNE DI SCANDICCI (PROVINCIA DI FIRENZE) CONSIGLIO COMUNALE DEL 7 LUGLIO 2009 INIZIO ORE 17,22 Argomento N. 1 OGGETTO: Comunicazioni del Sindaco e del Presidente del Consiglio.

Dettagli

C'è, e anche questo c'entra molto con la crisi che stiamo vivendo, una questione ambientale con la quale anche il sindacato deve fare i conti.

C'è, e anche questo c'entra molto con la crisi che stiamo vivendo, una questione ambientale con la quale anche il sindacato deve fare i conti. Un saluto e un ringraziamento a tutti e a tutte voi che avete voluto essere qui questa mattina a partire dalle autorità e dai rappresentanti delle istituzioni presenti. Ricorre quest'anno il 120esimo anniversario

Dettagli

DICHIARAZIONE DI VOTO SULLA QUESTIONE DI FIDUCIA ON. CHIARELLI

DICHIARAZIONE DI VOTO SULLA QUESTIONE DI FIDUCIA ON. CHIARELLI 667 DICHIARAZIONE DI VOTO SULLA QUESTIONE DI FIDUCIA ON. CHIARELLI Disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 36 del 2014: Disposizioni urgenti in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità

LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità LA CALABRIA CHE VORREMMO dal punto di vista Sanità È con vivo piacere che ho accettato l invito dell Associazione Calabro-Lombarda a trattare questo spinoso argomento. Sarebbe molto bello sentir parlare

Dettagli

Anna e Alex alle prese con i falsari

Anna e Alex alle prese con i falsari Anna e Alex alle prese con i falsari Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato: insieme, ne hanno viste delle belle. Sono proprio due

Dettagli

Introduzione. Guarda il filmato:

Introduzione. Guarda il filmato: Introduzione. Guarda il filmato: Lo sfruttamento del lavoro minorile e il caso di Iqbal Masih http:///il-lavoro-minorile.htm Cosa dice l articolo 32 della convenzione ONU sui diritti dell infanzia? Quell

Dettagli

La Grecia strozzata Lunedì 20 Giugno 2011 23:00. di Ilvio Pannullo

La Grecia strozzata Lunedì 20 Giugno 2011 23:00. di Ilvio Pannullo di Ilvio Pannullo Sembra quasi si nascondano. Le decisioni da prendere sono molto importanti e invece di condividere la responsabilità delle scelte con le popolazioni interessate, i governanti europei

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA DEBITI P.A. decreto del fare Di Emanuele Bellano PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA IN CONFERENZA STAMPA L impegno che il Ministero dell Economia in particolare sta attuando con grande determinazione

Dettagli