Pietre che gridano. La cultura che divide

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pietre che gridano. La cultura che divide"

Transcript

1 Poste Italiane Spa - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L.353/2003 (conv. in L.27/02/2004 n.46) art.1 comma 2, DCB Vicenza 1-15 MAGGIO ANNO XXVI N.9 CRISTIANI OGGI QUINDICINALE DELLE CHIESE CRISTIANE EVANGELICHE ASSEMBLEE DI DIO IN ITALIA L OSSERVATORIO EVANGELICO La cultura che divide Oggi il significato più comune attribuito alla parola cultura è quello di tipi di comportamento, tradizioni caratteristiche di un gruppo sociale (Lo Zingarelli 2004, Zanichelli, Bologna). Nel nostro Paese, soltanto fino a qualche decina d anni fa, la parola cultura nell uso comune indicava la formazione e le conoscenze di un individuo o di un gruppo: ad esempio, si diceva di una persona istruita che era colta. L uso antropologico, cioè il primo, prevale rispetto a quello umanistico, il secondo. Questo dato è indicativo, riflette la grande rivoluzione silenziosa che sta cambiando le società occidentali. Il flusso di migliaia di uomini e donne proveniente da alcune aree povere del globo, non costituisce un incremento demografico, né un problema politico, si tramuta in un ulteriore opportunità d evangelizzazione e, al contempo, determina l incontro fra credenti evangelici di paesi lontani fra loro. Una mentalità evangelica corrente, fortemente influenzata da studi sociologici, vorrebbe una predicazione dell Evangelo politicamente corretta, cioè attenta a non urtare sensibilità altrui e, soprattutto, rispettosa delle tradizioni proprie di popoli non occidentali. Le conseguenze inevitabili di tale attenzione sono una predicazione con la sordina e, laddove questa abbia successo, il sorgere di cristianesimi differenti fra loro. Non condividiamo tale posizione e proveremo a spiegarne i motivi. Il problema esiste e, dati i nostri modestissimi strumenti culturali, lo affronteremo esclusivamente alla luce del Nuovo Testamento. A nostro parere i termini della questione vengono capovolti, non la mentalità condiziona la fede cristiana, ma esattamente l opposto. Le epistole di Paolo sono un monumento alla potenza trasformatrice e plasmatrice dell Evangelo. Ai credenti di Roma, capitale dell Impero e luogo di incontro di innumerevoli etnie, Paolo scriveva: E non vi conformate a questo secolo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza qual sia la volontà di Dio, la buona, accettevole e perfetta volontà (Romani 12:2). Invece, ai corinzi, levantini per vocazione, ribadiva: distruggiamo i ragionamensegue a pagina 2 Pietre che gridano E com'era già presso la città, alla scesa del monte degli Ulivi, tutta la moltitudine dei discepoli cominciò con allegrezza a lodare Iddio a gran voce per tutte le opere potenti che aveano vedute, dicendo: Benedetto il Re che viene nel nome del Signore; pace in cielo e gloria ne' luoghi altissimi! E alcuni de' Farisei di tra la folla gli dissero: Maestro, sgrida i tuoi discepoli! Ed egli, rispondendo, disse: Io vi dico che se costoro si tacciono, le pietre grideranno (Luca 19:37-40). Gesù allude, come si evince dalle parole seguenti, al crollo delle pietre del tempio di Gerusalemme. Infatti: Come si fu avvicinato, vedendo la città, pianse su lei, dicendo: Oh se tu pure avessi conosciuto in questo giorno quel ch è Strano ma vero, la Bibbia non menziona mai il Limbo! Gli esperti religiosi si sono rifatti unicamente ad una citazione del IV canto dell Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri, per insegnare questa presunta verità biblica ed indurre ad una falsa credenza popolare. Gli uomini, infatti, per oltre settecento anni, quindi sin dall inizio del Trecento, hanno accettato l invenzione teologica del Limbo e creduto che fosse una sorta di prigione riservata a quanti non possedevano le credenziali per godere della visione beatifica di Dio e fossero stati condannati a dimorarvi ad aeternum. per la tua pace! Ma ora è nascosto agli occhi tuoi. Poiché verranno su te de giorni nei quali i tuoi nemici ti faranno attorno delle trincee, e ti circonderanno e ti stringeranno da ogni parte; e atterreranno te e i tuoi figliuoli dentro di te, e non lasceranno in te pietra sopra pietra, continua a pagina 4 Che cosa dice la Bibbia sul Limbo? Sapere che l insegnamento ingannevole del Limbo è stato abolito deve allarmare le coscienze, per non incorrere più nell errore di accettare una credenza soltanto per il fatto che degli esperti di religione ne hanno parlato continua a pagina 2 IN QUESTO NUMERO Osservatorio Evangelico La cultura che divide...pag.1,2 Pietre che gridano...pag.1,4,5 Che cosa dice la Bibbia sul Limbo?...pag.1,2 Il Centro Comunitario Evangelico Elim... pag.3 Ultim ora...pag.4 Gioia completa... pag.5 Figli del nostro tempo o figli di Dio?... pag.6-7 Cronaca Italiana...pag.6-7 La testimonianza Vivevo nei vizi e non trovavo pace...pag.8

2 PAGINA 2 CRISTIANI OGGI 1-15 MAGGIO 2007 Che cosa dice la Bibbia sul Limbo? continua dalla prima pagina L OSSERVATORIO EVANGELICO prosegue dalla prima pagina La cultura che divide Questi tecnici della religione avevano concluso che nel Limbo vi fossero stati internati due specifiche classi di persone. Innanzitutto i bambini morti con il solo peccato originale. Sono i pargoli innocenti che non hanno avuto il tempo di peccare, ma neppure il privilegio di avere genitori tanto saggi da ordinare che fosse loro amministrato il battesimo in acqua per essere liberati dalla colpa di Adamo. In nessun versetto della Sacra Scrittura s insegna che un discendente di Adamo nasce con il peccato originale, perché l uomo non è responsabile del peccato dei suoi progenitori: L anima che pecca è quella che morrà, il figliuolo non porterà l iniquità del padre, e il padre non porterà l iniquità del figliuolo, la giustizia del giusto sarà sul giusto, l empietà dell empio sarà sull empio (Ezechiele 18:20). Il peccare di Adamo, invece, ha compromesso la natura spirituale di tutti i suoi discendenti, i quali sono così predisposti alla trasgressione ed alla disubbidienza alla volontà di Dio: Perciò, siccome per mezzo d un sol uomo [Adamo - N.d.A.] il peccato è entrato nel mondo, e per mezzo del peccato v è entrata la morte, e in questo modo la morte è passata su tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato la morte regnò, da Adamo fino a Mosè, anche su quelli che non avean peccato con una trasgressione simile a quella d Adamo (Romani 5:12, 14). È in questo senso che tutti abbiamo peccato (cfr. Romani 3:23). In secondo luogo, nel Limbo sarebbero state internate anche le anime dei padri dell Antico Testamento, che, seppure provvisoriamente, vi avevano soggiornato fino alla risurrezione di Cristo. La Scrittura insegna, invece, che i giusti vissuti e dipartiti prima della venuta di Gesù, risiedevano nella sezione del soggiorno dei morti denominata Seno d Abramo (cfr. Salmo 88:3), un luogo di consolazione e di comunione con quanti condividevano la fede di Abramo ed aspettavano il Salvatore (cfr. Luca 16:25). Questo luogo non era come il Limbo, dove si pensava che la sofferenza si concretizzasse nel desiderio inappagabile di vedere Dio. Sapere che l insegnamento ingannevole del Limbo è stato abolito deve comunque allarmare le coscienze, per non incorrere più nell errore di accettare una credenza soltanto per il fatto che degli esperti di religione ne hanno parlato. Rivolgiamoci, invece, personalmente alla Bibbia, la sola fonte di verità, l unica capace di preservarci dall errore, acciocchè non siam più bambini, fiottando e trasportati da ogni vento di dottrina, per la baratteria degli uomini, per la [loro - N.d.A.] astuzia all artificio, ed insidie dell inganno (Efesini 4:14 - Versione Diodati). Impariamo a fidarci soltanto di quel che è scritto nella Parola di Dio, se vogliamo essere certi di credere nella verità (cfr. Atti 17:11). Carmelo Fiscelli ti ed ogni altezza che si eleva contro alla conoscenza di Dio, e facciamo prigione ogni pensiero traendolo all ubbidienza di Cristo (II Corinzi 10:5). Non si dimentichi che un aspetto non secondario del ministerio dell Apostolo delle Genti fu quello di offrire alle chiese del suo tempo lo stesso insegnamento: Appunto per questo vi ho mandato Timoteo, che è mio figliuolo diletto e fedele nel Signore; egli vi ricorderà quali siano le mie vie in Cristo Gesù, com io insegni da per tutto, in ogni chiesa (I Corinzi 4:17). Esso non era facoltativo ma vincolante: Or io vi lodo perché vi ricordate di me in ogni cosa, e ritenete i miei insegnamenti quali ve li ho trasmessi (I Corinzi 11:2). Allora, come oggi, valgono le parole scritte nell epistola agli Efesini: Studiandovi di conservare l unità dello Spirito col vincolo della pace. V è un corpo unico ed un unico Spirito, come pure siete stati chiamati ad un unica speranza, quella della vostra vocazione. V è un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo, un Dio unico e Padre di tutti, che è sopra tutti, fra tutti ed in tutti (Efesini 4:3-6). La cultura, quando diventa un occasione per garantire una serie di eccezioni, divide i fratelli in Cristo, l Evangelo invece unisce i popoli. A meno che non si ignori tutto il contesto neotestamentario, si deve convenire che Dio trasforma gli uomini, così diversi fra loro, nell unica immagine di Cristo. La Chiesa universale crede la stessa dottrina, vive la medesima etica. Non sono sostenibili, alla luce della Parola di Dio, diversi modelli di adorazione o di etica. Proprio Gesù ha insegnato l unità anche nel culto: Ma l ora viene, anzi è già venuta, che i veri adoratori adoreranno il Padre in ispirito e verità; poiché tali sono gli adoratori che il Padre richiede (Giovanni 4:23). Salvatore Cusumano

3 1-15 MAGGIO 2007 CRISTIANI OGGI PAGINA 3 Il Centro Comunitario Evangelico Elim Capace di accogliere comodamente più di 170 persone, oltre agli addetti ai servizi e ai responsabili, il Centro Elim prevede per la prossima estate lo svolgimento di otto turni, suddivisi per fasce d età, compresi in un periodo che va dal 28 giugno all 8 settembre. I raduni estivi Era il 1965, quando Erino Da Pozzo, un credente evangelico ora con il Signore, che viveva a Belp, in Svizzera, donò alle chiese evangeliche A.D.I. della Sicilia, tramite il pastore Vincenzo Federico, due tende corredate di 64 brande o- gnuna, con relative coperte, e 150 sedie. Cominciarono così i raduni estivi degli evangelici della Sicilia. Lo stesso anno si formò un comitato per la conduzione e la gestione di questi raduni, nonché la custodia e la manutenzione dell attrezzatura, depositata presso i locali della chiesa evangelica di San Cataldo (CL), della quale era pastore Vincenzo Federico. Con l ausilio delle tende, l estate dello stesso anno si tennero due raduni: a Milena (CL) e a Piano dell Acqua (RG). I partecipanti furono pochi, si trattò soprattutto di bambini e qualche giovane. L anno seguente, il 1966, si tennero altri due raduni: a Macchia di Giarre (CT), un esperienza che rimarrà indelebile nella mente di molti credenti, perchè il Signore battezzò nello Spirito Santo ben 39 credenti, diversi dei quali sono ancora in vita, e a Sant Agata di Militello (ME). Questa volta la partecipazione dei credenti fu cospicua, e da tutte le province dell isola, perchè si seppe che il Signore stava benedicendo grandemente. Nel 1967 si tennero altri due raduni: a Campobello di Mazara (TP) e a San Biagio Platani (AG). Gli anni successivi, però, non fu più possibile organizzarli in modo itinerante, in quanto il numero dei partecipanti era cresciuto inverosimilmente. Posti davanti alle difficoltà determinate dalle accresciute esigenze organizzative e dall insufficienza dell attrezzatura a disposizione, gli organizzatori furono costretti a tenere un solo raduno estivo all anno: a Piano dell Acqua (RG) nel 1968, a Milena (CL) nel 1969 e a Giammoro (ME) nel Al termine di quest ultimo incontro, un inconveniente che obbligò i pastori Federico e Cuffaro a dormire all addiaccio per sorvegliare l attrezzatura del raduno, perchè il camion che doveva trasportare i materiali ritardò di tre giorni, convinse tutti che bisognava provvedere una sistemazione fissa ai raduni estivi. Dio non mancò di rispondere alle preghiere dei credenti. Nasce il campeggio Elim Per affrontare il problema dei raduni estivi s indisse un convegno regionale a San Cataldo (CL), il 5 ottobre del 1970, dove furono presentate due proposte per l acquisto di un terreno e si elesse una commissione per scegliere la soluzione migliore. La commissione optò per una località situata in contrada Coffa di Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa, che aveva la peculiarità di disporre d abbondanza d acqua! Il suolo, generosamente donato da un credente, aveva una superficie di circa 15 mila metri quadri e confinava con la superstrada Ragusa-Catania. Le prime riunioni nella nuova sede si tennero nel 1971 e videro una partecipazione considerevole, soprattutto da parte dei credenti delle province siciliane più lontane, Trapani e Palermo. Inizialmente sul posto esisteva soltanto una vecchia casa colonica, abitata dai donatori, così sin dal 1971 fu necessario definire degli interventi per l adeguamento della struttura; i lavori iniziarono nella primavera del Da allora sono stati eseguiti molti interventi, adeguando continuamente la struttura alle accresciute esigenze dell opera evangelica A.D.I. in Sicilia, nonché al rispetto delle norme vigenti in materia di centri comunitari. Il Centro Elim oggi Nel 2002 Dio ci ha concesso la grazia di acquistare un appezzamento di terreno di circa mq, confinante con il centro, grazie al quale è stato possibile compiere ulteriori lavori di ampliamento e ristrutturazione. Oggi il Centro Evangelico Elim è capace di accogliere comodamente più di 170 persone, oltre agli addetti ai servizi e ai responsabili dei turni. Per la prossima estate sono previsti otto turni, suddivisi per fasce d età, compresi in un periodo che va dal 28 giugno all 8 settembre. Molti dei pionieri di quest opera non sono più tra noi, altri gli sono succeduti, ma i raduni estivi continuano tuttora, sebbene in forma più organizzata, e le benedizioni che i credenti della Sicilia e di altre regioni d Italia ricevono, sono sempre abbondanti. Antonino Barresi

4 PAGINA 4 CRISTIANI OGGI 1-15 MAGGIO 2007 prosegue dalla prima pagina Pietre che gridano perché tu non hai conosciuto il tempo nel quale sei stata visitata (Luca 19:41-44). Grida di gioia per il Redentore La folla dei discepoli sta citando e sperimentando le promesse della Parola di Dio, poiché è scritto: La pietra che gli edificatori avevano rigettata è divenuta la pietra angolare. Questa è opera dell Eterno, è cosa meravigliosa agli occhi nostri. Questo è il giorno che l Eterno ha fatto; festeggiamo e rallegriamoci in esso. Deh, o Eterno, salva! Deh, o Eterno, facci prosperare! Benedetto colui che viene nel nome dell Eterno! Noi vi benediciamo dalla casa dell Eterno (Salmo 118:22-26). Essi stanno riconoscendo il giorno in cui il Signore sta visitando il Suo popolo. Le opere di Gesù sono chiari segni messianici già profetizzati nelle Scritture. Dopo aver mandato tanti profeti, ora è dunque giunto il divino Figlio di Dio (cfr. Ebrei 1:1-2). Egli non è un uomo mandato da Dio, bensì Dio stesso venuto in carne (cfr. Giovanni 1:6, 11), in forma umana, per redimere la natura umana non da una dominazione militare, ma dalla schiavitù e dalla corruzione del peccato. Dopo che la creatura umana si è ribellata, il Creatore si è manifestato quale Redentore, annunciando un glorioso piano di salvezza, che si è attuato con l opera espiatoria di Gesù: Perché l Iddio che disse: Splenda la luce fra le tenebre, è quel che risplendé ne nostri cuori affinché noi facessimo brillare la luce della conoscenza della gloria di Dio che rifulge nel volto di Gesù Cristo (II Corinzi 4:6). Dio ci ha formati dalla polvere, ci ha alitato la vita e, ancor più, ha dato Gesù a morir per noi Come si può tacere, perfino infastidirsi dinanzi a cotanto amore del Signore? Se le pietre avessero fiato celebrerebbero il Creatore che le ha formate dalla polvere Tutto il creato testimonia della sapienza e della potenza di Dio (cfr. Salmo 150). Gli angeli possono magnificare Dio nella gloria dei luoghi altissimi, ma chi può celebrarlo meglio dei redenti con il prezioso sangue dell Agnello? Essi lo lodano nei luoghi celesti in Cristo, al di sopra delle circostanze dell esistenza terrena! Grida disperate per una rovina eterna La manifestazione di lode a Dio, per il Figlio, ed a Gesù stesso turba i Farisei, che insistono perchè reprima chi lo celebra. Mentre i discepoli si rallegrano per il Cristo, altri stanno sprezzando Colui che è la Pietra angolare, l unico fondamento eterno alla fede in Dio. Gesù dice: Il vostro cuore non sia turbato; abbiate fede in Dio, e abbiate fede anche in me! (Giovanni 14:1). Molti, purtroppo, continuano a scandalizzarsi di Gesù e della crocifissione e questo li porta a mettere da parte la fiducia nella propria giustizia religiosa, elevata ad arbitro di ciò che è bene o male, al di sopra dell autorità divina. La chiave di lettura delle Scritture ispirate, però, non è il nostro raziocinio o la nostra cultura, la chiave per comprendere e realizzare la potenza salvifica dell Evangelo è Gesù Cristo, il divino Redentore! Il tragico evento della distruzione del Tempio esprimerà, sopra ogni grido umano di mestizia, tutta la dolorosa perdita per una fede che, nonostante abbia ricevuto la rivelazione divina, non ha voluto rallegrarsi per l adempimento delle profezie messianiche. Se non vogliamo rallegrarci di Gesù quale Messia, non riconoscendo, né accettando così le basi che Dio pone alla nostra vita spirituale, siamo destinati alla più immane distruzione, quella della perdizione eterna, che causerà indicibili sospiri e strali di rimorso L incredulità separa dalla pace e dalla gioia del Signore, perché impedisce di realizzare la Sua giustizia. La sfiducia non può essere rimediata dall ostinazione e dalla tenacia umana: tutto, ineluttabilmente, crollerà. Il grido di pietre viventi Il Salmista dice: Sta in silenzio dinanzi all Eterno, e aspettalo; non ti crucciare per colui che prospera nella sua via, per l uomo che riesce ne suoi malvagi disegni (Salmo 37:7). Il silenzio, tuttavia, riguarda la recriminazione, non la lode che spetta a Dio in ogni tempo Tutti coloro che odono e seguono gli insegnamenti di Cristo, lodano Dio, vincendo ogni opposizione e paura. I fondamenti rovinati di una società senza Dio non reprimono il loro canto di gratitudine e di speranza celeste, non li inducono ad esprimersi con disfattismo e scetticismo. Nulla può mettere il bavaglio ai fedeli testimoni di Cristo. Come pietre viventi, siete edificati qual casa spirituale, per esser un sacerdozio santo per offrire sacrifici spirituali, accettevoli a Dio per mezzo di Gesù Cristo. Poiché si legge nella Scrittura: Ecco, io pongo in Sion una pietra angolare, eletta, preziosa; e chiunque crede in lui non sarà confuso. Per voi dunque che crede- ULTIMA ORA Conferme dagli scavi archeologici a Gerusalemme Scavi archeologici in atto a Gerusalemme sembrano confermare che Giovanni, lo scrittore dell omonimo Vangelo, possedeva una conoscenza insospettata della città prima della sua distruzione per mano dei romani. Egli dimostra di sapere com era la città al tempo di Gesù e nomina alcuni luoghi che i tre sinottici ignorano: tra questi la piscina di Betesda (cfr. Giovanni 5:2) e il Litòstroto (cfr. Giovanni 19:13). Ora, entrambi i luoghi, sono stati oggetto di scoperte clamorose. La questione della composizione storica dei Vangeli è molto complessa. Gli storici sono comunque giunti a conclusioni abbastanza sicure, grazie ai progressi fatti dalla papirologia e dalla scienza filologica negli ultimi decenni. Risulta, infatti, che i Vangeli più antichi e più attestati come numero di papiri e di codici sono proprio quelli canonici: Matteo, Marco, Luca e Giovanni, che risalgono a pochi decenni dalla morte di Cristo. In base a studi effettuati con modernissimi criteri filologici, chimici e archeologici è stato dimostrato che alcuni papiri in possesso degli studiosi risalgono addirittura alla fine del primo secolo. Tra i più antichi vi è il

5 1-15 MAGGIO 2007 CRISTIANI OGGI PAGINA 5 Gioia completa Un desiderio ci accomuna tutti fin dalla nascita: essere felici te ell è preziosa; ma per gl increduli la pietra che gli edificatori hanno riprovata è quella ch è divenuta la pietra angolare, e una pietra d inciampo e un sasso d intoppo: essi, infatti, essendo disubbidienti, intoppano nella Parola; ed a questo sono stati anche destinati. Ma voi siete una generazione eletta, un real sacerdozio, una gente santa, un popolo che Dio s è acquistato, affinché proclamiate le virtù di Colui che vi ha chiamati dalle tenebre alla sua meravigliosa luce (I Pietro 2:5-9). Forse la Parola di Dio oggi pare scombussolare la tua vita, mettere in crisi le tue credenze, scrollare l immagine che hai di te, i tuoi progetti Ogni tristezza che proviene da Dio, però, conduce a vera vita, vita eterna. Il tuo cuore non sia turbato, fondati su Cristo! Fa di Gesù la tua pietra angolare! Celebralo come Egli è degno, lasciando regnare la Sua Parola in te. Riconosci quel che oggi è veramente basilare per la tua pace! Rallegrati del progetto di Dio, che vuol perdonarti e redimerti, che vuol visitarti per venire a dimorare nella tua vita. Accogli Colui che è il Principe della pace, celebra Gesù ricevendo il Suo Regno eterno ed incrollabile, un regno che non può essere scosso, e sii riconoscente a Lui! Alessandro Cravana cosiddetto Papiro Rylands (P. 52), un frammento del Vangelo di Giovanni ritrovato in Egitto e datato intorno al 125 d.c., ossia circa 30 anni dopo la stesura dell originale giovanneo, scritto alla fine del primo secolo. Grazie alle nuove scoperte e alle nuove tecniche, le tesi degli studiosi scettici, che considerano il Vangelo di Giovanni una costruzione mitologica tardiva, crollano miseramente. * La vita è fatta anche di emozioni e una persona a volte può essere felice e altre, invece, triste. Ognuno di noi, pur reagendo in modo differente, è influenzato dalle situazioni che vive. Un desiderio, però, ci accomuna tutti fin dalla nascita: essere felici. Nel cercare di realizzare quest obiettivo, l uomo rivolge il proprio interesse in tante direzioni: ideali politici, luoghi, svaghi ma senza raggiungere mai l obiettivo prefissato. Il fine, infatti, non è quello di godere solo qualche momento di felicità, né può bastare o soddisfare il semplice sorriso sulle labbra. Uno dei più grandi capolavori della musica classica, l Inno alla gioia del noto compositore e musicista L.W. Beethoven, un brano tanto conosciuto quanto amato, che contiene un chiaro invito alla fratellanza, alla pace e alla gioia, è legato ad un aneddoto molto significativo. Si racconta che Beethoven, già affetto da sordità progressiva, dopo l ultima nota della prima esecuzione di questa sinfonia era seduto vicino al direttore, con le spalle rivolte al pubblico, e non si accorse della platea che lo applaudiva. Quell opera non apportò gioia al suo compositore, che viveva anzi uno dei periodi più tristi della sua vita. Forse da tanto tempo, tra le varie risorse di questo mondo, stai cercando qualcuno o qualcosa che ti offra una gioia completa. È probabile che ti sia già fidato di qualcuno che, dandoti la sua parola, ti ha promesso di renderti felice, ma non l ha fatto, ti ha deluso. L Evangelo ti presenta Gesù, il Figlio di Dio, grazie al quale puoi ricevere il perdono dei peccati e una nuova vita all insegna della vera gioia. Gesù ha affermato: Vi ho detto queste cose, affinché la mia gioia dimori in voi, e la vostra gioia sia completa (Giovanni 15:11). Se ti affidi a Cristo, fondando la tua vita sull opera di redenzione che Egli ha compiuto sulla croce, potrai godere una gioia profonda e duratura, frutto del perdono e della liberazione dal peccato, garantita dal fatto che Dio è l Onnipotente ed ha cura di te. In ogni situazione il Signore ha la soluzione: nei momenti difficili, dove altrimenti avresti solo disperazione, con Lui ritroverai la speranza. Solo Gesù dona una gioia completa! Gianpaolo Santoro

6 PAGINA 6 CRISTIANI OGGI 1-15 MAGGIO 2007 Figli del nostro tempo o Molti cambiamenti sono apparentemente innocui e vengono vissuti come qualcosa di transi non esisteranno più. Si dimentica, invece, che spesso producono degli effetti permane nti, di Siamo tutti figli del nostro tempo. Ci piaccia o no, la mentalità, i comportamenti, il pensiero ed i costumi del mondo che ci circonda, producono i loro feroci effetti su noi. Per quel che riguarda i credenti, la Parola di Dio, in maniera diretta, li esorta a prendere le distanze dal mondo : Non conformatevi a questo mondo, ma siate trasformati mediante il rinnovamento della vostra mente, affinché conosciate per esperienza quale sia la volontà di Dio, la buona, gradita e perfetta volontà (Romani 12:2); Come figli ubbidienti, non conformatevi alle passioni del tempo passato, quando eravate nell ignoranza; ma come colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in tutta la vostra condotta, poiché sta scritto: Siate santi, perché io sono santo (I Pietro 1:14-16). Il conformismo è una realtà ed un insidia al tempo stesso, un problema che rischia di passare in secondo piano perché soffocato dalla frenesia della vita moderna o di essere dimenticato da chi preferisce sacrificarsi sull altare del successo e del benessere, preoccupato soltanto dell immagine da proporre agli altri. Troppo spesso le vittime del conformismo sono le fasce più giovani, quelle esposte al fuoco incrociato, al continuo bombardamento dei media, quelle pronte ad accogliere ogni messaggio, non importa da dove provenga e dove conduca. Molti cambiamenti sono apparentemente innocui e vengono vissuti come qualcosa di transitorio, nella convinzione che in breve tempo non esisteranno più. Si dimentica, invece, che spesso producono degli effetti permanenti, di cui è impossibile sbarazzarsi. Figli delle mode Ogni moda produce i suoi figli. Oggi uno dei primi imperativi riguarda l immagine, perché servirebbe a comunicare quello che uno è. Ciò che conta è apparire e non essere, l immagine esteriore e non i valori del cuore e della mente. Questo vale, ad esempio, per i capi d abbigliamento che s indossano: quanto più prestigiosa è la firma dello stilista da ostentare, tanto più si è stimati! Termini come modestia, decoro, pudore sono ormai sostituiti da neologismi e mode che, in nome della libertà, mettono in mostra il corpo senza limiti di alcun genere. Non conta se il corpo diviene solo un involucro, e ancor meno se il costosissimo abito viene portato senza stile; la ricerca dell immagine spinge oltre i limiti della razionalità, produce comportamenti assurdi e situazioni patologiche: modelle anoressiche che vanno incontro ad una morte prematura, giovani depressi dall adolescenza, vite bruciate all inseguimento di un immagine fisica che, quando ormai è troppo tardi, si rivela per quello che è, un miraggio, un illusione dietro alla quale si può perdere la vita. Fra i vari fruitori di mode, anche se nella convinzione di essere controtendenza, si contano gli autolesionisti che ricorrono a piercing, orecchini, tatuaggi Anche questi, benché dichiaratamente anticonformisti per l immagine che mostrano di sé, sono seguaci di una moda che conta numerosi adepti. Per loro appare ancora più stringente e attuale l esortazione della Parola di Dio: Il vostro ornamento non sia quello esteriore, che consiste nell intrecciarsi i capelli, nel mettersi addosso gioielli d oro e nell indossare belle vesti, ma quello che è intimo e nascosto nel cuore, la purezza incorruttibile di uno spirito dolce e pacifico, che agli occhi di Dio è di gran valore (Pietro 3:3-5). Figli dello sport Un altra tendenza dell uomo moderno è l ossessionata ricerca della perfetta forma fisica. Ormai non esiste quasi più nessuno che non si sottoponga a stressanti esercizi fisici e deliranti diete, pur di raggiungere un aspetto perfetto, da mettere in mostra non appena possibile. Anche i più equilibrati sportivi ne sono tentati e, lentamente, una sana attività fisica diviene un tormento, per i sacrifici fisici e mentali che impone. A questa famiglia appartengono anche gli appassionati di sport, i tifosi che ogni domenica celebrano il loro culto personale piegandosi ad un dio che riesce a fare sempre più proseliti, che si raccolgono in appositi luoghi di culto in tutto il mondo. È un rito che travalica la possibilità del ricorso alla ragione: quelle poche ore trasformano le persone da sereni impiegati, da normali padri di famiglia, da studenti modello in bestie, esseri inumani capaci di ogni efferatezza. È questa la religione del nostro secolo? Non c è nessuno che, oltre ai bei discorsi del giorno dopo, sappia dare un taglio a questa spirale di violenza e di morte? Quale premio si riceve andando dietro a questo tipo di sport, a piegarsi davanti ad atleti strapagati, idoli spesso privi di ogni valore morale e spirituale? Di grande attualità, il monito contenuto nelle parole dell Ecclesiaste ricorda: Rallégrati pure, o giovane, durante la tua adolescenza, e gioisca CRONACA ITALIANA Novara: Giornata dedicata all evangelizzazione Dio ci ha concesso, per il quarto anno consecutivo, di dedicare una giornata di comunione fraterna allo scopo di predicare l Evangelo in luoghi senza testimonianza pentecostale. Così la mattina di sabato 24 marzo, numerosi credenti delle comunità di Biella, Domodossola, Gattinara, Novara, Varallo Sesia e Vercelli si sono incontrati nel locale di culto di Novara per organizzare dei gruppi di evangelizzazione. Successivamente si sono diretti in quattro grandi paesi del novarese, dove hanno annunciato il lieto messaggio di Gesù, distribuendo opuscoli, cantando qualche inno ma, soprattutto, avvicinando persone bisognose della salvezza. Sono stati presi alcuni contatti e ricevute richieste di preghiera, nella speranza che ciò che è stato seminato, possa germogliare in vita eterna. Rientrati a Novara, dopo il pranzo fraternamente offerto dalla comunità locale, abbiamo celebrato un culto di ringraziamento al Signore, nel quale siamo stati edificati dalle testimonianze delle esperienze della mattina. Per l occasione, abbiamo avuto come ospite il fratello Ambrose Lloyd, pastore delle Assemblies of God inglesi, che il Signore ha usato per la predicazione della Sua Parola. Il messaggio era incentrato su Matteo 24:36-44 e su Noè come esempio di fede, di perseveranza e di vigilanza in un mondo che si disinteressa dei richiami di Dio. Come Noè, anche noi siamo chiamati a continuare a fare quel che Dio ci ha ordinato, senza curarci di ciò che gli increduli possono dire. Alla fine sarà Dio a giustificarci e a giudicare chi non ha accolto il Suo invito. L urgenza di costruire l arca della nostra salvezza si fa maggiore perché il nostro Re sta per tornare! Continuiamo a pregare per le nostre zone, vaste geograficamente e con tanti comuni da raggiungere con la testimonianza. Benedica il Signore tutti coloro che si dispongono a predicare l Evangelo con ogni mezzo e in ogni tempo, tanto più che vedete avvicinarsi il giorno. C.S.

7 1-15 MAGGIO 2007 CRISTIANI OGGI PAGINA 7 figli di Dio? torio, nella convinzione che in breve tempo cui è impossibile sbarazzarsi pure il tuo cuore durante i giorni della tua giovinezza; cammina pure nelle vie dove ti conduce il cuore e seguendo gli sguardi dei tuoi occhi; ma sappi che, per tutte queste cose, Dio ti chiamerà in giudizio! Ma ricòrdati del tuo Creatore nei giorni della tua giovinezza, prima che vengano i cattivi giorni e giungano gli anni dei quali dirai: Io non ci ho più alcun piacere (Ecclesiaste 12:1,3). Figli del branco Il mondo giovanile sta diventando sempre più complicato, difficile da definire e, soprattutto, da prevenire. Al suo interno troviamo tanta normalità, ma anche devianze ben nascoste e represse. Scopriamo così che esiste una fetta di gioventù capace di maltrattare i coetanei più indifesi, infliggendo loro umiliazioni e trattamenti di una brutalità feroce, degna dei più noti criminali. È quanto avviene sempre più di frequente fra i membri del branco, il cui comportamento è stabilito da norme condivise e il cui capo è leader indiscusso. Ogni membro del gruppo conserva l apparenza di un ragazzo perbene, sensibile, rispettoso, ma è solo una maschera dietro la quale si cela una personalità spesso frustrata, repressa, pronta ad esplodere qualora se ne presenti l occasione. Questo fenomeno sociale è stato previsto dalla Parola già duemila anni fa: Or sappi questo: negli ultimi giorni verranno tempi difficili; perché gli uomini saranno egoisti, amanti del denaro, vanagloriosi, superbi, bestemmiatori, ribelli ai genitori, ingrati, irreligiosi (II Timoteo 3:1,2). Cultori del brivido e dell avventura, i figli del branco sono alla ricerca di nuove e sempre più sensazionali esperienze, da filmare e da mostrare ad un pubblico di veri estimatori. Così ci si getta da un ponte, da un grattacielo, da un aereo: si affida la propria vita ad un elastico, che può anche non reggere il peso, o ad un paracadute, che all ultimo momento può anche non aprirsi. Si preferisce seguire pratiche che alimentano l emotività, procurano sensazioni forti ma temporanee, ad una vita veramente degna di questo nome. La fede in Cristo Gesù appare ancora una volta la soluzione efficace e definitiva contro ogni forma di frustrazione e di insoddisfazione: a tutti quelli che l hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figli di Dio: a quelli, cioè, che credono nel suo nome; i quali non sono nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d uomo, ma sono nati da Dio (Giovanni 1:12,13). Possa il Signore liberare ogni cuore dalle mode passeggere e fare di ogni uomo un figlio Suo, con un cuore che sappia resistere alla tentazione del conformismo, che sappia volgersi alla Sua Parola, alla ricerca ed alla piena comprensione della volontà divina. Roberto Renda CRONACA ITALIANA ROSSANO (CS): Incontro Fraterno Conosciamo l Eterno, sforziamoci di conoscerlo! Il suo levarsi è certo, come quello dell aurora; egli verrà a noi come la pioggia, come la pioggia di primavera che annaffia la terra (Osea 6:3). Condividiamo con i lettori di Cristiani Oggi la notizia delle benedizioni ricevute in occasione di un incontro tra alcune comunità della provincia cosentina, il 14 aprile, presso il teatro del Liceo scientifico di Rossano (CS). La predicazione della Parola è stata esposta da Antonino Mortelliti, pastore a Isola di Capo Rizzuto (KR). I presenti, tra cui il Dirigente Scolastico e alcuni docenti e addetti al servizio, sono stati toccati e edificati dal messaggio divino, come anche dall ordine con il quale si è svolto l incontro. Che gioverà a un uomo se, dopo aver guadagnato tutto il mondo, perde poi l anima sua? O che darà l uomo in cambio dell anima sua?, questo il brano tratto dal Vangelo di Matteo e oggetto della meditazione. Spesso per il mondo un anima non ha alcun valore, ma non è così per Dio, che ha pagato l alto prezzo del riscatto delle anime nostre. La corale di Isola, che ha accompagnato il pastore, ha eseguito degli inni, mentre alcuni suoi componenti hanno condiviso con i presenti la testimonianza delle meraviglie che Dio ha operato nella loro vita. Siamo grati a Dio anche per i giovani intervenuti da diverse comunità, i quali hanno dato la loro vita al Signore e si sono alacremente impegnati perché l incontro potesse essere svolto con efficienza in ogni sua parte. Guglielmo Di Dio

8 PAGINA 8 CRISTIANI OGGI 1-15 MAGGIO 2007 LA TESTIMONIANZA Vivevo nei vizi e non trovavo pace piangendo, solo, ho alzato gli occhi al cielo, ho aperto il cuore, ho chiesto aiuto a Dio e per la prima volta ho gettato il mio peso su Lui i chiamo Gaetano, ho 32 anni e frequento Mla chiesa evangelica. All età di otto anni una tragedia ha profondamente segnato la mia vita, perché ho perduto l affetto di mia madre a seguito di una grave malattia. Nonostante l impegno di mio padre, che si è preso cura di me e di mio fratello maggiore, ci è mancata tanto la figura materna e la guida che papà, lavorando, non poteva darci. Avevo molta libertà di uscire e frequentare le compagnie del vicinato e queste, purtroppo, mi hanno condotto nel giro della droga. Ero soltanto un adolescente, ma mi accorgevo della mia debolezza rispetto ai miei coetanei e, per tenere il loro passo, sono caduto sempre più nel vizio. All età di 19 anni ho lasciato la mia città e sono andato all estero, a Londra, dove ho vissuto con alcuni italiani. Un giorno uno di loro è tornato a casa colmo di gioia, dicendo di aver conosciuto il Signore e invitando tutti ad andare in chiesa con lui. L ho considerato pazzo, così come hanno fatto gli altri coinquilini, e ho continuato per la mia strada. Dopo qualche anno, ho avuto il mio primo problema di salute: il mio sistema nervoso non poteva più sostenere quella vita sfrenata e l uso di stupefacenti. Ho preso allora la decisione di tornare nella mia città, per un periodo di convalescenza. I medici mi hanno ordinato di abbandonare l alcol e le droghe, mi hanno intimato di andare a letto presto la sera e di fare un po di sport. Dopo qualche mese, riacquistata un po di salute e messi da parte dei soldi, sono partito nuovamente, questa volta per l Australia, ma sono stato costretto a ritornare per via dei miei problemi fisici. Ho iniziato a non avere più voglia di vivere, oziavo tutto il giorno. Mio padre, preoccupato, pur di vedermi fare qualcosa, mi ha invogliato a riprendere gli studi. Frequentavo un corso serale, ma dormivo tutto il giorno e la sera tardi incontravo sempre le mie vecchie compagnie. Come se non bastasse, ho iniziato anche a giocare ai video poker. Subito dopo aver conseguito il diploma, sono partito per una città del nord Italia, dove ho trovato lavoro come operaio, ma ho anche conosciuto delle persone che mi hanno riportato nel solito giro. Vivevo di nuovo nei vizi e non trovavo pace, finché un giorno nel bagno di casa, piangendo, solo, ho alzato gli occhi al cielo, ho aperto il cuore, ho chiesto aiuto a Dio e per la prima volta ho gettato il mio peso su Lui. Da quell ammissione Gesù ha operato nel mio cuore e ho cominciato a provare un grande interesse per la Bibbia. Qualche tempo dopo un parente, mentre gli parlavo dei miei problemi, mi ha chiesto: Credi in Gesù?. Ho risposto subito di sì, allora ha aggiunto: Non appena ti capita di trovare una chiesa evangelica, entra. L occasione si è presentata un giorno, mentre facevo la spesa in un centro commerciale, attraverso alcune persone che distribuivano volantini. Mi sono avvicinato incuriosito, mi hanno parlato di Gesù, il Salvatore, e mi hanno dato un numero al quale telefonare, cosa che ho fatto subito. Dei cari credenti hanno iniziato a seguirmi come un bambino appena nato, rispondendo con pazienza a tutte le mie domande e dicendomi che, per Dio, tutto era possibile. Quando, infine, ho deciso di ritornare per sempre nella mia città, mi hanno dato l indirizzo della chiesa evangelica locale, quella che frequento oggi. Da Dio ho ricevuto grandi cose: la salvezza, la completa liberazione dal mio stile di vita, un lavoro stabile, una moglie credente con la quale essere fedele a Lui e alla sua Parola. Oggi sono felice, appartengo alla famiglia di Dio e sebbene non ne sia degno, so che Cristo mi ha fatto grazia. Gaetano Castro Quattro efficaci libretti di evangelizzazione Novità editoriali UNA FEDE CERTA 16 pagine che esaminano alcuni brani della Bibbia sull amore di Dio, capace di accendere nel cuore dell uomo la scintilla della fede. Corrispettivo (per 10 copie): 1,80 euro L UNICO VERO RIMEDIO 16 pagine che presentano Gesù, l unico rimedio possibile per la salvezza dell uomo. Corrispettivo (per 10 copie): 1,30 euro UNA VITA NUOVA 24 bellissime pagine che raccolgono una serie di versetti biblici, accompagnati da un breve commento, per aiutare il lettore a comprendere il piano di Dio per la salvezza dell uomo. Corrispettivo (per 10 copie): 1,80 euro 5 PASSI VERSO IL CIELO 16 pagine che espongono cinque verità bibliche per aiutare quanti desiderano conoscere Gesù e scoprire la potenza dell Evangelo. Corrispettivo (per 10 copie): 1,30 euro Potete richiedere questi libretti in gruppi di 10 copie a: ADI-Media, Via della Formica, Roma Cristiani Oggi - Quindicinale delle Chiese Cristiane Evangeliche Assemblee di Dio in Italia Direttore Responsabile ai sensi di legge: Francesco Toppi Comitato di Redazione di Cristiani Oggi - Risveglio Pentecostale: Francesco Toppi, Eliseo Cardarelli, Salvatore Cusumano, Vincenzo Martucci, Vincenzo Specchi Direzione e Amministrazione: Via dei Bruzi, Roma - Tel / e Redazione: Via Monti, Asti Amministrazione: Anna Maria Di Giuseppe Registrazione n.12/82 del 7/1/1982 Tribunale di Roma Versamenti sul c/c postale n intestato a Cristiani Oggi, Via dei Bruzi Roma Stampa: Cooperativa Tipografica Operai srl - Vicenza La pubblicazione è distribuita a membri e simpatizzanti delle Chiese Cristiane Evangeliche A.D.I. ed è sostenuta da offerte volontarie. In conformità alla legge 675/96 sulla tutela dei dati personali, la Redazione di Cristiani Oggi garantisce l assoluta riservatezza di quelli di cui è in possesso. Inoltre assicura i lettori che i loro dati personali sono custoditi in un archivio elettronico presso la sede del giornale e verranno utilizzati soltanto per inviare la corrispondenza relativa al quindicinale Cristiani Oggi. Gli articoli firmati impegnano esclusivamente i loro autori. I manoscritti non pubblicati non si restituiscono.

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina

14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina .. mettendoci da parte vostra ogni impegno, aggiungete alla vostra fede (2 Pietro 1:5) Natale Mondello 14 Raduno Giovanile 8-14 Agosto 2011 Congregazione Cristiana Evangelica Messina Dio ha un piano per

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

PRENDERE LA PROPRIA CROCE

PRENDERE LA PROPRIA CROCE PRENDERE LA PROPRIA CROCE Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se uno vuol venire dietro a me, rinunzi a sé stesso, prenda la sua croce e mi segua. 25 Perché chi vorrà salvare la sua vita, la perderà;

Dettagli

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA Solennità SALUTO La grazia e la pace nella santa Chiesa di Dio siano con tutti voi. E con il tuo spirito. L. Oggi la nostra comunità è in festa, ricordando

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Liturgie matrimoniali

Liturgie matrimoniali Liturgie matrimoniali Le Chiese battiste (e i suoi pastori!) hanno sempre rivendicato libertà nelle forme di liturgia da utilizzare non solo nel culto domenicale, ma anche nei culti speciali. La diversità

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

CERCARE CRISTO PIÙ DI OGNI ALTRA COSA (Filippesi 3:4-11)

CERCARE CRISTO PIÙ DI OGNI ALTRA COSA (Filippesi 3:4-11) CERCARE CRISTO PIÙ DI OGNI ALTRA COSA (Filippesi 3:4-11) Introduzione: Sermone Filippesi 3:4-7. Nell ultimo sermone in Filippesi, in 3:1-3, abbiamo visto che ci sono falsi insegnanti, che predicano la

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

PREGHIERA PER IL SINODO

PREGHIERA PER IL SINODO PREGHIERA PER IL SINODO Sac. Il Signore sia con voi Tutti: E con il tuo spirito Voce Guida: siamo qui radunati, come papa Francesco ha chiesto a tutti i fedeli, per accompagnare con la nostra preghiera

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa

28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa 28 FEBBRAIO B. ANTONIA DA FIRENZE, Clarissa Festa Nata a Firenze nel 1401, fu sposa in età giovanissima e madre di un figlio divenuto successivamente anch esso frate e santo: il beato Giovanni Battista.

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI 5 febbraio S. AGATA, VERGINE E MARTIRE Patrona principale della città di Capua PREGHIERE: dal comune delle Vergini Al Dio tre volte santo, rivolgiamo

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

Letture: Giobbe 7, 1-4.6-7 Salmo 147 ( 146) 1 Corinzi 9, 16-19.22-23 Vangelo: Marco 1, 29-39

Letture: Giobbe 7, 1-4.6-7 Salmo 147 ( 146) 1 Corinzi 9, 16-19.22-23 Vangelo: Marco 1, 29-39 1 Oleggio 08/02/2009 V Domenica del Tempo Ordinario Letture: Giobbe 7, 1-4.6-7 Salmo 147 ( 146) 1 Corinzi 9, 16-19.22-23 Vangelo: Marco 1, 29-39 Il compito dell evangelizzazione. Giobbe fa esperienza di

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Pontificia Basilica Collegiata S. MARIA DELL ELEMOSINA Parrocchia Matrice Santuario Mariano Biancavilla SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Omelia del Prev. Agrippino Salerno 22-06-2014 Cari fratelli e sorelle!

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

CONSEGNA DELLE LINEE PASTORALI 2010 2011 Chiesa Cattedrale 5 settembre 2010 ITALO CASTELLANI arcivescovo. Lectio Divina (1 Pt.

CONSEGNA DELLE LINEE PASTORALI 2010 2011 Chiesa Cattedrale 5 settembre 2010 ITALO CASTELLANI arcivescovo. Lectio Divina (1 Pt. CONSEGNA DELLE LINEE PASTORALI 2010 2011 Chiesa Cattedrale 5 settembre 2010 ITALO CASTELLANI arcivescovo Lectio Divina (1 Pt.2,1-5; 3,15) Vocazione e missione della comunità cristiana: il cammino degli

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA ARCIDIOCESI DI MILANO Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA Milano, Basilica di Sant Eustorgio 25 settembre 2011 ARCIDIOCESI DI MILANO

Dettagli

VITTORIA SUL ACCUSATORE DEI FRATELLI 2

VITTORIA SUL ACCUSATORE DEI FRATELLI 2 (Da Revisionare) Apocalisse 12:7 E ci fu una battaglia nel cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il dragone. Il dragone e i suoi angeli combatterono, 8 ma non vinsero, e per loro non ci fu

Dettagli

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI INTRODUZIONE La preghiera non è solo elevazione dell anima a Dio ma è anche relazione

Dettagli

Il solo male che in questa terra possa

Il solo male che in questa terra possa Vincere la passione e fuggire le occasioni Il solo male che in questa terra possa veramente meritare questo nome è il peccato. Se potessimo vedere lo stato di un anima in peccato, sarebbe impossibile per

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

Lo studio della Bibbia è benefico

Lo studio della Bibbia è benefico Lo studio della Bibbia è benefico Tanti anni fa, un capitano ancorò la sua nave nel porto di un'esotica isola del Pacifico Meridionale. A veva sentito dire che gli indigeni, un tempo cannibali, ora accoglievano

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse

Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Le Sezioni della Bibbia L Apocalisse Contiene tre tipi di letteratura: Apocalisse: «Rivelazione (αποκαλυψις) di Gesù Cristo, che Dio gli diede per mostrare ai suoi servi le cose che devono avvenire tra

Dettagli

www.parrocchiamadonnaloreto.it

www.parrocchiamadonnaloreto.it www.parrocchiamadonnaloreto.it Prima di Natale, ci sono quattro settimane che sono molto speciali settimane che prendono il nome di Avvento, perche caratterizzate dall Attesa. Qualcuno potrebbe dire: attesa

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Che cos'è la preghiera? Quando pregava Gesù? Qual è la via della nostra preghiera? Quali momenti sono più indicati per la preghiera?

Che cos'è la preghiera? Quando pregava Gesù? Qual è la via della nostra preghiera? Quali momenti sono più indicati per la preghiera? Catechismo della Chiesa Cattolica Pregare oggi e perché Che cos'è la preghiera? Quando pregava Gesù? Qual è la via della nostra preghiera? Quali momenti sono più indicati per la preghiera? Quali sono le

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta.

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta. DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO MARSCIANO Piazza della Vittoria,1 06055- MARSCIANO (PG)- C.F.800005660545 Centralino/Fax 0758742353 Dirigente Scolastico 0758742251 E.mail:pgee41007@istruzione.it Sito Web:

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

CORPUS DOMINI 22 giugno 2014. Noi siamo quelli che vivono secondo la domenica (S. Ignazio)

CORPUS DOMINI 22 giugno 2014. Noi siamo quelli che vivono secondo la domenica (S. Ignazio) CORPUS DOMINI 22 giugno 2014 Noi siamo quelli che vivono secondo la domenica (S. Ignazio) Canto: Adoramus Te Domine (canone di Taizè) - Ti riconosciamo, Signore, presente a noi nell eucaristia - Ti adoriamo,

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

12 maggio 2013 Liturgia delle ore della Terza Settimana. 47a Giornata mondiale per le comunicazioni sociali

12 maggio 2013 Liturgia delle ore della Terza Settimana. 47a Giornata mondiale per le comunicazioni sociali sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 12 maggio 2013 Liturgia delle ore della Terza Settimana Ascensione del Signore / c 47a Giornata mondiale per le comunicazioni

Dettagli

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Matteo 5:6 Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati. Giovanni 10:27 Le mie pecore ascoltano

Dettagli

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni.

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Prima della conclusione della S. Messa, concelebrata da don Donato, don Giuseppe Pendinelli

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore I. B 3 Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore 1 2 Preghiera per un bimbo appena nato Signore, ci hai dato la gioia di un figlio:

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

Filippesi 4:10,14-19 Investire bene

Filippesi 4:10,14-19 Investire bene Filippesi 4:10,14-19 Investire bene filename:50-0410a.doc di Marco defelice, www.aiutobiblico.org Intro: l importanza di investire bene Come stai investendo la tua vita? Ci sono certe verità che anche

Dettagli

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27)

Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Maschio e femmina li creò (Gen 1, 27) Un messaggio sul sacramento del matrimonio Lettera pastorale per la Quaresima 2011 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Cari fratelli e sorelle nel Signore La

Dettagli

RITI di CONCLUSIONE. Padre nostro che sei nei cieli

RITI di CONCLUSIONE. Padre nostro che sei nei cieli BENEDIZIONE Il celebrante benedice le mamme, che tengono in braccio il loro bambino, quindi i papà e tutti i presenti, dicendo: Dio onnipotente, che per mezzo del suo Figlio, nato dalla vergine Maria,

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Introduzione. Guida: Fratelli e sorelle.

Introduzione. Guida: Fratelli e sorelle. DIOCESI DI VIGEVANO 2 Introduzione Guida: Fratelli e sorelle. Questa veglia ci mette in sintonia con tutta la Chiesa nel condividere l ascolto della Parola e la preghiera, ed ancor più ci aiuta a riscoprire

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI Ricordami Sempre 7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI FORMATI 9 x 13 cm APERTO 9 x 13 cm CHIUSO FORMATI FORMATI 10 x 15 cm APERTO FORMATI 10 x 15 cm CHIUSO ARTE 001_AR 002_AR 003_AR ARTE 004_AR ARTE

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

Sussidio liturgico - Rito ambrosiano

Sussidio liturgico - Rito ambrosiano Sussidio liturgico - Rito ambrosiano PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA 26 febbraio 2012 Possibili canti per la celebrazione Libro diocesano Lodate Dio Inizio: Dono di grazia, 590; È tempo favorevole, 592; Cristo

Dettagli

Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini

Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini Domande e risposte sommarie sulla fede cristiana evangelica 1. Chi ti ha creato? Mi ha creato Dio. 2. Che cosa ha fatto d'altro? Egli ha pure creato ogni altra

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

L AGNELLO E I SETTENARI DEI SIGILLI E DELLE TROMBE

L AGNELLO E I SETTENARI DEI SIGILLI E DELLE TROMBE Parrocchia Maria Ss. Assunta - LIBRO DELL APOCALISSE L AGNELLO E I SETTENARI DEI SIGILLI E DELLE TROMBE (cc 4-11) 1 Schema di Ap. 1-16 1 16 1. Prologo (cap. 1): Introduzione: intento: rivelazione contenuto:

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

IL SANTO ROSARIO PER I NOSTRI CARI DEFUNTI

IL SANTO ROSARIO PER I NOSTRI CARI DEFUNTI IL SANTO ROSARIO PER I NOSTRI CARI DEFUNTI Una lacrima per i Defunti evapora, un fiore sulla tomba appassisce, una preghiera, invece, arriva fino al cuore dell Altissimo. (Sant Agostino) 1 L'eterno riposo

Dettagli

LA PREGHIERA. In realtà l argomento va ben oltre ad una semplice supplica o ringraziamento.

LA PREGHIERA. In realtà l argomento va ben oltre ad una semplice supplica o ringraziamento. LA PREGHIERA Alla domanda : CHE COSA E LA PREGHIERA? quasi sicuramente il cristiano abbozzerebbe in modo grossolano, una risposta, ricavata dagli anni di fede, dagli insegnamenti pastorali, dagli studi

Dettagli

Ministeri a favore dei bambini Certificazione per gli animatori II livello, corso n. 1

Ministeri a favore dei bambini Certificazione per gli animatori II livello, corso n. 1 Ministeri a favore dei bambini Certificazione per gli animatori II livello, corso n. 1 SVILUPPARE UNA VISIONE PER I MINISTERI A FAVORE DEI BAMBINI (MIB) Linda Mei Lin Koh Ministeri a favore dei Bambini,

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

ANDO, SI LAVO E TORNO CHE CI VEDEVA - Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

ANDO, SI LAVO E TORNO CHE CI VEDEVA - Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM IV QUARESIMA 30 marzo 2014 ANDO, SI LAVO E TORNO CHE CI VEDEVA - Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Gv 9,1-41 In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita e i suoi discepoli lo

Dettagli

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO 18 settembre INTRODUZIONE VESPRI V. O Dio, vieni a salvarmi. R. Signore, vieni presto in mio aiuto.. Alleluia INNO San Giuseppe onoriamo: la sua virtù sublime l'ordine

Dettagli

Le Dottrine della Bibbia - Dio

Le Dottrine della Bibbia - Dio Le Dottrine della Bibbia - Dio La natura della dottrina La parola «dottrina» significa letteralmente «insegnamento» o «istruzione» Le dottrine della Bibbia sono «le verità fondamentali della Bibbia ordinate

Dettagli

IN PREGHIERA CON IL B. ALBERTO MARVELLI

IN PREGHIERA CON IL B. ALBERTO MARVELLI IN PREGHIERA CON IL B. ALBERTO MARVELLI PER L UNITÀ DEI CRISTIANI Rimini, Chiesa di Sant Agostino 31 gennaio ore 17.30 Che tutti siano una cosa solaǁ (Giovanni 17, 21). In comunione con la Chiesa, insieme

Dettagli

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio

Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Carta di Fondazione, Statuto e Direttorio Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII CARTA di FONDAZIONE Testo approvato dal Pontificio Consiglio per i Laici il 25 marzo 2004 1) Il carisma della Comunità

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

Mercoledì 15 aprile 2009

Mercoledì 15 aprile 2009 Mercoledì 15 aprile 2009 EVANGELIZZAZIONE E CONSOLIDAMENTO - Uno dei problemi maggiori non è tanto evangelizzare, quanto fare in modo che le persone che hanno accettato Gesù come personale Salvatore rimangano

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli