GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO"

Transcript

1 GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO LA GESTIONE DEL CONTO CORRENTE PER TUTTI manuale prima parte pag. 1

2 Introduzione Euroconto 2005 è frutto di una esperienza decennale nello sviluppo di software per la gestione dei conti correnti bancari. Esso può essere utilizzato anche per uso domestico ma è stato pensato per le aziende che hanno necessità di monitorare, continuamente, la situazione bancaria, sia dal punto di vista delle giacenze, sia per quello dei costi di gestione. Dispone di innumerevoli funzioni che permettono di utilizzarlo secondo le proprie necessità, senza, però, inficiarne la semplicità d utilizzo. Unico nel suo genere, gestisce i carnet degli assegni, per una più facile gestione degli assegni emessi, preciso nella generazione del conto scalare e del calcolo degli interessi, con funzioni adeguate alla maggiore tipologia di condizioni riscontrabili. La possibilità di lavorare con diverse valute lo rende adatto a quanti hanno rapporti con l estero o dispongono di conti in altri paesi e vogliono disporre di un programma che permette di tenere i conti nelle varie divise monetarie. Caratteristiche principali - grafica rinnovata ma non stravolta - intestazione del conto - numero di conti gestibili illimitato - stampa dei movimenti in orizzontale o verticale - ordinamento dei dati ascendente o discendente nella maschera gestione movimenti - possibilità di elencare solo i movimenti non sospesi nell elenco movimenti - ricerca dell'editor di testo per le stampe esterne facilitato - immissione automatica del conto a aperto come preferito all'avvio - indicazione del numero delle righe per la stampa - manutenzione carnet - funzione "vedi appunti per controllare i movimenti in memoria per il copia ed incolla" - gestione dei carnet e dei relativi assegni - gestione valute estere con conversione immediata - gestione delle rate con richiamo automatico alla scadenza - generazione del conto scalare - calcolo degli interessi - calcolo eccedenza extrafido - calcolo delle commissioni massimo scoperto - calcolo delle commissioni massimo scoperto annuale o trimestrale - campi spese personalizzabili - campi oneri personalizzabili - conto scalare calcolato per data operazione o per data valuta - calcolo del T.E.G. con campi modificabili - esportazione ed importazione da excel - esportazione su editor esterno - causali gestite dall utente - riepilogo dei saldi per causale - possibilità di ordinare le causali per codice o per descrizione manuale prima parte pag. 2

3 - causali raggruppabili per categorie - conti raggruppabili per categorie - gestione causali con spese - ricerca movimenti utilizzando filtri combinabili per campi - estratto conto ordinato per data operazione o data valuta - gestione movimenti su maschera tabellare o griglia - selezione veloce delle date dei periodi da calcolare - utilità per la generazione di piani di ammortamento - utilità per la conversione delle valute - stampa diretta dell assegno emesso - password per l apertura del programma - password per l apertura del singolo conto oltre a tante altre funzioni che facilitano il lavoro di immissione dei dati. Il programma è, continuamente, aggiornato, con l inserimento dei suggerimenti degli utilizzatori che meglio di ogni altro sanno cosa è meglio per loro, e per migliorare il codice, al fine di rendere sempre più facile l utilizzo dell applicativo. manuale prima parte pag. 3

4 Come iniziare La prima operazione da effettuare, quando si inizia ad operare con Euroconto 2005, è quella di creare le valute con le quali verranno gestiti i nostri conti. Per aprire la maschera di gestione delle valute, occorre cliccare su gestione valute, presente sotto la voce archivi della barra del menù generale, oppure cliccare sul pulsante con rappresentato il simbolo dell euro, presente nella tool bar della maschera generale. Occorre precisare sin da subito che, in questa fase, deve essere scelta la valuta che verrà utilizzata come base per tutti i conti che andremo a gestire e che, una volta fatta, questa scelta, non si dovrà più modificare, altrimenti si modificano tutti i valori dei movimenti registrati. La valuta scelta come base avrà un rapporto di cambio pari a 1, mentre tutte le altre dovranno avere un rapporto di cambio rapportato alla valuta base. Altro consiglio importante è quello di effettuare le registrazioni impostando, durante la gestione, come valuta quella base perché, anche se e possibile inserire i movimenti in qualsiasi valuta, siccome il programma andrà a memorizzare i valori dopo averli divisi per il rapporto di cambio, se i rapporto della valuta utilizzata ha diverse posizioni decimali dopo la virgola (se lira rispetto all euro), il valore registrato potrebbe avere, a sua volta, molte cifre dopo la virgola. Quando si andranno a ricaricare i dati per essere letti in una valuta diversa, si potrebbero avere piccole differenze contabili per effetto degli arrotondamenti. Se, invece, i movimenti vengono registrati nella valuta base, il rapporto di cambio sarà 1 e, quindi, I importo memorizzato non sarà diviso per numeri con decimali e le successive conversioni avranno meno arrotondamenti. La maschera per la gestione valute presenta, nella parte superiore, 5 campi per l inserimento dei dati, 4 pulsanti per la gestione ed un pulsante per la selezione dei file icona, la parte inferiore è occupata dall elenco delle valute già caricate. Nel campo divisa, deve essere indicato il nome della divisa (valuta) che si sta caricando (es, Dollaro, Euro, Lira etc.); nel campo Nazione si inserirà la nazione a cui la valuta appartiene. manuale prima parte pag. 4

5 Nel terzo campo deve essere inserito il rapporto di cambio, seguendo le indicazioni fornite sopra, mentre nel campo data, si dovrà inserire la data di rilevamento del rapporto di cambio. Si precisa che questo valore non ha alcuna influenza sui conteggi e questi ultimi verranno effettuati considerando il rapporto di cambio memorizzato, ignorando i cambi precedenti. Il pulsante a sinistra permette di selezionare il file icona da associare alla valuta. Cliccando su di esso col pulsante sinistro del mouse, si apre la maschera di navigazione dei file del tipo esplora risorse, con la quale ci si muove tra gli archivi del proprio PC, per scegliere il file da associare. Se non si associa alcun file icona, al momento di creare le maschere, il programma genererà un errore che chiuderà l applicativo; pertanto, è indispensabile effettuare questa operazione. Quando si sarà scelto il file, il percorso di questo sarà automaticamente indicato nel campo a fianco del pulsante di selezione. Il gruppo dei quattro pulsanti, a destra della maschera, permette di eseguire le funzioni tipiche della gestione di un archivio. Il primo pulsante a sinistra, quello con indicata una V stilizzata (pulsante conferma) serve a confermare i dati inseriti nei campi, avviando la memorizzazione dei dati; il secondo, sempre da sinistra, ripulisce i campi da ogni dato e provvede a deselezionare eventuali dati; dall elenco sottostante. Il pulsante con l icona del gommino esegue la cancellazione del dato richiamato in maschera. Per richiamare un dato in maschera, basta effettuare un doppio clic col pulsante sinistro del mouse, in corrispondenza della riga che lo rappresenta nell elenco sottostante. Un dato richiamato in maschera può anche essere modificato e salvato con i nuovi valori, cliccando sul pulsante conferma. L ultimo pulsante a destra, infine, è il pulsante di uscita da utilizzare per chiudere la maschera. Dopo aver impostato le valute occorre predisporre gli archivi, indispensabili per la personalizzazione e la pianificazione dei dati. Ovviamente l archivio più importante è quello del conto, dove verranno memorizzati i movimenti. Ogni conto può essere accorpato in una categoria che raggruppa tutti i conti omogenei, in modo da poter estrapolare, in seguito, i saldi globali dei conti divisi per categoria. Dovendo abbinare al conto da creare una categoria di appartenenza, l archivio delle categorie dovrà essere caricato prima di quello dei conti. Naturalmente, ogni archivio può essere aggiornato, successivamente, con nuovi dati; quindi, si potranno inserire, in seguito, quei valori che necessiteranno. Per gestire l archivio delle categorie di conto, occorre selezionare la voce Tipi di conto dal menù Archivi. Si aprirà la maschera di gestione dei Tipi di conto, dove sono presenti due campi, codice e descrizione. Possono essere inseriti dei valori alfanumerici e, per spostarsi da un campo all altro, si può utilizzare il tasto Enter, il tasto Tab o, semplicemente, il puntatore del mouse. manuale prima parte pag. 5

6 A destra della maschera di immissione sono presenti quattro pulsanti che svolgono le normali funzioni di manutenzione. Il primo in alto, la cui icona rappresenta una V, equivale al tasto di conferma per la memorizzazione dei dati inseriti nei campi; il secondo pulsante ha raffigurata l icona del gommino e permette di cancellare un dato precedentemente selezionato; il terzo serve a pulire i dati presenti nei campi e l ultimo chiude, senza salvare i dati, la maschera. La descrizione di questi pulsanti è valida per tutte le maschere dell intero applicativo, dove essi sono presenti, pertanto, le loro funzioni, da qui in avanti, non verranno più descritte, a meno di non dover indicare una particolare diversità di comportamento della funzione svolta dal pulsante. Il resto della maschera è quasi interamente occupato dall elenco dei dati già memorizzati in archivio. Per modificare o cancellare un dato già archiviato è sufficiente posizionarsi col puntatore del mouse in corrispondenza di esso nella lista, il doppio click del pulsante sinistro richiama il dato in maschera ed il pulsante cancella diventa attivo. A questo punto si possono modificare i dati e salvarli utilizzando il tasto conferma o cancellarli, utilizzando l apposito pulsante. Le procedure di cancellazione e modifica dei dati sono uguali in tutte le maschere dove vengono gestiti dei dati, pertanto, non si ritornerà sulla spiegazione di queste funzioni. Per aprire la maschera di immissione-gestione dei conti occorrerà selezionare Gestione conto dalla voce Archivi presente nella barra del menù generale. Procediamo alla creazione dei conti, solo se abbiamo già caricato i dati dei tipi di conto, altrimenti i dati inseribili non saranno completi. La maschera immissioni dati conto contiene le informazioni anagrafiche del conto che stiamo gestendo, il fido assegnato al conto, un menù a tendina dal quale è possibile scegliere una tra le voci di tipi di conto presenti in archivio, i dati relativi alle coordinate bancarie e l elenco dei conti presenti in archivio. Occorre tenere presente che i dati inseriti nel campo nr. di conto saranno utilizzati per nominare tutti i file generati dal programma per il dato conto, pertanto, occorrerà inserire caratteri accettati dal sistema operativo per la nominazione dei file. Inoltre, tale dato non potrà essere più modificato in futuro. Sono da evitare i punti, le virgole, i trattini le barre inclinate etc.. E ammesso, invece, il trattino di sottolineatura. Si precisa che i dati relativi al domicilio della banca non sono obbligatori e nell inserire il valore del fido fare attenzione alla valuta selezionata, I valori inseriti devono rispettare tale selezione. manuale prima parte pag. 6

7 Per la manutenzione dei dati valgono le stesse regole viste sopra, tenendo presente che l eliminazione di un conto, comporta l eliminazione di tutti i files generati per il conto eliminato ed i movimenti non saranno più recuperabili dopo tale operazione. L archivio dei conti rappresenta il serbatoio, dove vengono immagazzinati tutti i movimenti; pertanto, completata questa fase occorre preparare il programma per la gestione di questi movimenti. Essi vengono generati da causali definite dall utente ed esiste tra loro un legame indissolubile. Ciò permette, in ogni momento, di richiamare i movimenti generati da una specifica causale. Le causali, a sua volta, sono raggruppate per categorie, permettendo una maggiore flessibilità nell estrazione di dati, potendo accorpare tutti i movimenti generati da una specifica causale o da causali che appartengono alla stessa categoria. Le categorie di Causale vengono generate con lo stesso procedimento visto per le categorie di conti; i campi e la maschera sono simili. Dal menù archivi, selezionando la voce Gestione Categorie causali, si aprirà la maschera di gestione delle categorie che, come si può notare, ha lo stesso schema grafico di quella per la gestione delle categorie di conto. L unica differenza è rappresentata dal fatto che il campo codice è costituito da un solo carattere alfanumerico. Come è facile intuire dall esempio indicato nella figura sotto, le categorie di causali hanno un ruolo importante nella scomposizione ed estrazione dei movimenti per grandi gruppi omogenei. Sarà possibile, infatti, ottenere le somme algebriche di tutti i movimenti raggruppati per categoria di causale o di una singola e sapere, come dall esempio, a quanto assommano tutte le spese, le entrate o le uscite etc. Finita la generazione dell archivio tipo causali si può procedere alla generazione delle causali. Sempre dal menù archivi, selezionare la voce Gestione causali oppure cliccare sul pulsante della tool bar, presente nella maschera generale del programma. Si aprirà la maschera per la gestione delle causali, dove è possibile inserire tutti i dati riguardanti tale archivio. I campi, dove occorre inserire i dati sono principalmente due, le altre informazioni sono gestite da opzioni selezionabili. Inoltre, l inserimento del costo del movimento è possibile farlo solo se la selezione causale con spese è settato a si. Si tralascia di specificare il significato delle opzioni di immediata comprensione. manuale prima parte pag. 7

8 L opzione sospeso indica che i movimenti generati da quella causale verranno inseriti, anche, in una lista separata per poterli confrontare, successivamente, con l estratto conto bancario. Tali movimenti contribuiscono ugualmente a generare il saldo contabile, mentre per il calcolo del conto scalare e degli interessi occorre indicare se devono essere inseriti o meno. Tutti i movimenti che non sono sospesi generano il saldo allineato, che corrisponde a quello indicato nell estratto conto bancario. La gestione dei movimenti sospesi verrà approfondita nella sezione ad essi dedicata. L opzione soggetti a costo indica se occorre contabilizzare il costo per la registrazione che le banche applicano ad ogni scrittura, il cui importo verrà indicato nella maschera degli interessi e costi. L opzione causale con spese indica se per il movimento generato vi è un ulteriore addebito di spese o commissioni. Se si indica si, automaticamente, il campo spese diventa attivo ed è possibile inserire l importo. Quando si immette un movimento con questa causale, verrà generato, in automatico, un ulteriore movimento delle spese per il quale viene proposta una maschera con i dati modificabili del movimento stesso, prima di effettuare la registrazione. I dati relativi alle causali sono generati una sola volta per tutti i conti. A questo punto sono stati generati gli archivi indispensabili per poter iniziare a lavorare con Euroconto Tali archivi permettono la fase di immissione dati. Manca la descrizione della gestione degli interessi e dei costi che verrà analizzata più avanti. Intanto, occorre indicare alcune preferenze al programma che influenzano l operatività ed i calcoli. Dal menù File selezionare la voce Preferenze, si aprirà la maschera relativa, dove occorre inserire alcuni parametri ed opzioni che automatizzano alcune funzioni. In questa maschera sono presenti diversi campi, una scelta opzione, due menù a tendina ed un pulsante. Il primo menù a tendina permette di scegliere la valuta predefinita per gli importi dei movimenti, Quando si avvierà il programma tutti i movimenti verranno effettuati nella valuta scelta. Sotto la valuta è presente il campo decimali che serve ad indicare quante cifre decimali devono essere rappresentate dopo la virgola. Se si seleziona la lira come valuta, il manuale prima parte pag. 8

9 programma non terrà conto del valore dei decimali e presenterà solo valori interi. Nel secondo menù a tendina occorre selezionare quale causale deve essere utilizzata per la generazione del movimento automatico delle causali con spese. La sezione sotto i dati della valuta riguarda l immissione dei dati relativi alla password ed al nome utente. Dopo aver inserito i dati, occorre settare l opzione accesso con password, perché questa diventi attiva. Si raccomanda di non dimenticare la password ed il nome utente, altrimenti non sarà più possibile accedere al programma. Infatti, occorre tenere presente che la password inserita in questa sezione serve ad inibire l uso del programma alle persone non autorizzate. I campi percorso di avvio e conto da aprire in avvio servono ad istruire il programma su quale conto deve essere aperto in automatico all avvio della procedura. I dati in questi campi sono facoltativi. Nel campo editor esterno deve essere inserito il percorso completo ed il nome dell eseguibile del programma da utilizzare come editor esterno (es.: c:\programmi\notepad.exe). Sarà possibile, così, esportare verso l editor indicato la lista dei movimenti selezionati. Si consiglia di non usare percorsi che abbiano un numero di caratteri eccessivo. Il programma non memorizza percorsi che superano i 60 caratteri, per cui i caratteri successivi vengono troncati. Al fine di facilitare la corretta immissione del percorso, è presente il pulsante sfoglia che avvia una interfaccia tipo Explorer per individuare il file eseguibile e memorizzarlo nel campo. Altra importante funzione riguarda l orientamento di stampa e la lunghezza pagina. Tale scelta influenza, momentaneamente, solo le stampe relative ai movimenti. Presto verranno estese a tutte le altre stampe. Per l indicazione del valore che indica la lunghezza delle stampe, siccome il risultato è legato al modello della stampante utilizzata, conviene iniziare a stampare con i valori presenti nell esempio rappresentato dalla fig. sopra, modificandoli se le stampe risultano di lunghezza errata. Il pulsante posto in prossimità dei dati relativi alla valuta, serve ad aprire la maschera per il settaggio dei parametri di stampa dell assegno. E possibile, infatti, stampare gli assegni direttamente dal programma, ma è indispensabile che esso venga istruito sulle posizioni di stampa dei vari dati. La maschera che si apre riproduce un assegno compreso il tronchetto che rimane come promemoria dell assegno emesso. I campi sono posti in corrispondenza degli inizi di posizionamento dei vari campi ed in essi deve essere inserita la distanza in millimetri dal vertice superiore sinistro del foglio. Tale punto è indicato con uno zero nella maschera stessa. manuale prima parte pag. 9

10 Per ogni campo sono disponibili due valori: uno riguarda la distanza da sinistra verso destra e l altro dall alto verso il basso. Oltre ai campi per indicare i punti di stampa, sono presenti due opzioni per indicare l orientamento di stampa ed una per l inserimento o meno della dicitura non trasferibile E possibile, inoltre, inserire il logo dell azienda, che potrà essere scelto cliccando all interno del riquadro destinato ad esso. Si aprirà una finestra di esplora risorse, con la quale potrà essere individuato il file immagine. Il logo verrà stampato tal quale, pertanto, deve essere di dimensioni tali da poter rientrare nello spazio ad esso destinato. Prima di procedere alla effettiva stampa degli assegni, si consiglia di fare diverse prove, modificando i valori dei campi fino ad ottenere il giusto posizionamento delle scritte. I pulsanti in basso hanno le funzioni già viste in occasione della descrizione delle altre maschere. Il primo salva i dati impostati, il secondo svuota tutti i campi, infine, il terzo chiude la maschera senza salvare i dati. manuale prima parte pag. 10

11 Importazione dei dati dalla precedente versione Euroconto 2005 è l aggiornamento della precedente versione targata Pertanto, coloro che dovranno passare dalla precedente versione a questa, hanno la necessità di importare i dati. Le modifiche apportate al programma, infatti, non rendono possibile l utilizzo diretto di alcuni archivi, per i quali si rende necessaria l esecuzione della procedura di importazione di essi. Cliccando sulla voce File del menù generale. Si apre il menù a tendina dove, tra le altre, sono presenti le voci Importa causali da V ed Importa movimenti da V Per prima cosa, occorre procedere con l importazione delle causali, le quali, come abbiamo precedentemente visto, sono uniche per tutti i conti e sono deputate alla generazione dei movimenti secondo le nostre necessità e, nello stesso tempo, contribuiscono a restituire in forma corretta i movimenti gia caricati. Cliccando sulla voce Importa causali. Si apre la maschera di esplora risorse con la quale si individua il file da importare. Naturalmente, occorrerà cercare il file causali della versione 2003 di Euroconto, altre versioni non è possibile importarle. Il file che dobbiamo importare si chiama Causali2.dat ed è già indicato nel campo nome file della maschera di esplora risorse. Individuato il file, basta cliccarvi due volte col pulsante sinistro del mouse o selezionarlo e cliccare, successivamente, sul pulsante Apri. Si aprirà la maschera di importazione delle causali, nella quale, se l archivio selezionato è corretto, saranno presenti due elenchi affiancati verticalmente, nel primo dei quali, saranno elencate le causali da importare. Se il file selezionato non corrisponde ad un archivio valido, verrà visualizzato un messaggio di errore. In questo caso occorre chiudere la procedura di importazione e riprovare di nuovo. manuale prima parte pag. 11

12 Come si può vedere dalla figura a fianco, la maschera per l importazione delle causali è composta da due elenchi verticali, in quello di sinistra vengono visualizzate le causali presenti nel file dati della precedente versione e l elenco a destra risulta vuoto. In questa fase è possibile scegliere le causali che si vogliono importare selezionandole singolarmente, un doppio clic col tasto sinistro del mouse, in corrispondenza della causale da importare, sposterà tale causale dall elenco di sinistra a quello di destra. Se ci si è accorti di aver sbagliato selezione, basterà ripetere tale operazione nell elenco di destra per spostare nuovamente il dato in quello di sinistra. Nel caso in cui, nel programma è già presente una causale con lo stesso codice di quella che si intende importare, verrà visualizzato un messaggio che avvisa di tale evento ed impedisce lo spostamento della stessa. Tutte le causali spostate nell elenco di destra verranno importate, dopo aver cliccato sul pulsante conferma, posto sotto gli elenchi delle causali. I due pulsanti posti tra i due elenchi permettono lo spostamento simultaneo da una lista all altra di tutte le causali presenti nell elenco. L importazione dei movimenti può essere effettuato solo dopo aver creato il conto a cui questi si riferiscono, seguendo le istruzioni sopra indicate; pertanto, occorre aprire, prima, il conto precedentemente creato e nel quale dovranno essere importati i dati. Per aprire un conto esistente occorre cliccare sul pulsante Apri presente nella tool bar della maschera principale o dalla voce apri conto esistente dal menù file. Si apre la maschera Selezione conto che contiene l elenco di tutti i conti presenti in archivio. Cliccando su di essi, col pulsante sinistro del mouse, viene caricato il conto selezionato. Il caricamento del conto viene evidenziato con l apertura della maschera di inserimento/gestione dei movimenti, a questo punto sarà possibile procedere all importazione cliccando sulla voce Importa movimenti presente nel menù file. Si manuale prima parte pag. 12

13 aprirà la maschera di gestione risorse per la selezione del file da importare. Anche in questo caso occorre selezionare un file della versione 2003 di euroconto, non sarà possibile importare dati da altre versioni. A differenza del file relativo alle causali che ha un nome univoco, il nome da selezionare dovrà corrispondere al codice del conto indicato in euroconto 2003 seguito dall estensione Mov. Se, ad esempio, il conto da importare aveva il codice conto 10123, il file da cercare per l importazione sarà Mov. Il codice del file da importare è indipendente da quello del conto di importazione. Occorre tenere presente che i dati importati rimpiazzeranno completamente quelli, eventualmente, esistenti. manuale prima parte pag. 13

14 UNO SGUARDO ALLA MASCHERA GENERALE La maschera generale è suddivisa in diverse aree, dove sono raggruppati i comandi, le informazioni ed i risultati delle elaborazioni contabili. La parte in alto presenta il classico menù generale di windows nidificato, con le tendine a discesa. Sotto di esso è presente la toolbar, dove sono presenti una serie di pulsanti che servono ad eseguire le funzioni di maggiore utilizzo. Ogni funzione o comando, svolto dai pulsanti, ha la corrispettiva voce nel menù generale. Sostando col puntatore del mouse sui pulsanti si attiva una etichetta che indica la funzione svolta dal pulsante puntato manuale prima parte pag. 14

15 Sotto la toolbar vi sono tre campi sovrapposti, il primo indica il percorso completo e l archivio aperto, il secondo il nome della banca ed il terzo l intestatario del conto. A destra di questi campi è presente un riquadro che contiene un menù a discesa per la selezione della valuta corrente, affiancato dall icona che rappresenta la nazione della valuta scelta e che si aggiorna, automaticamente, col cambio della valuta. Sotto il menù delle valute sono presenti tre campi sovrapposti; il primo indica il valore dell affidamento di cui dispone il conto; il secondo indica il numero degli assegni emessi ma non ancora portati all incasso; il terzo indica il numero degli assegni in mano, ancora non emessi A destra del riquadro appena descritto è presente la maschera dei saldi. Essa è divisa in tre sottoschede, dove sono raggruppati i diversi dati restituiti dal programma. Per muoversi da una scheda all altra, basta cliccare sulla linguella di quella che si vuole aprire. I dati raggruppati sotto la scheda Totali 1 indicano: il primo il saldo calcolato alla data corrente, il secondo valore indica il saldo calcolato per data valuta, mentre il terzo indica la disponibilità economica data dalla somma algebrica del saldo valuta con il fido assegnato al conto. La scheda Totali 3 contiene un solo valore e riguarda il saldo allineato. Tale valore è il risultato algebrico ottenuto dopo aver provveduto ad allineare i movimenti con l estratto conto della banca ed esso deve essere uguale al saldo di quest ultimo. La scheda Totali 3 riporta un campo data, un pulsante e tre campi numerici. Inserendo un qualsiasi valore nel campo data e cliccando sul pulsante vai, la procedura calcola i saldi per la data indicata. Tale funzione è utile per avere una istantanea della situazione economica in un dato momento, sia antecedente che successivo alla data presente. Una importante caratteristica che interessa tali schede è data dai colori con i quali vengono rappresentati i valori. Infatti, se il valore rappresentato in un qualsiasi campo indica un saldo attivo, il colore dei caratteri saranno neri se, invece, il valore è negativo ma rimane all interno del fido concesso, allora il colore dei caratteri diventa magenta. Nel caso in cui i valori negativi superano il fido concesso, allora il colore dei caratteri diventa rosso. Tale caratteristica è presente anche nella sottoscheda Totali 3 ma il cambio del colore interessa lo sfondo del campo mentre i caratteri restano sempre bianchi. La parte centrale della maschera corrisponde alla vera e propria area di lavoro, all interno di essa è rappresentato il logo dell autore e quello del programma e vi vengono aperte tutte le maschere dell applicazione. Tale area si ridimensiona in proporzione allo schermo o alla dimensione della finestra del programma, così come le maschere che non hanno accesso esclusivo. A sinistra dell area di lavoro è presente l area del menù verticale. Esso presenta quattro sottomenù apribili alternativamente. Ogni sottomenù ha una linguella nella quale è indicato il titolo dello stesso e nella quale occorre cliccare per aprirlo. manuale prima parte pag. 15

16 La caratteristica di questo menù è quella che vede le varie voci rappresentate da altrettante icone ed ogni icona riporta una indicazione sintetica della funzione svolta; ciò rende più immediato ed intuitivo l uso dello stesso e, soprattutto, comporta una maggiore facilità di memorizzazione dei comandi. La divisione per gruppi permette di ritrovare più facilmente la funzione che ci interessa e, nello stesso tempo la grafica risulta più gradevole. Tale menù funziona solo se è stato già aperto un conto, altrimenti viene visualizzato un messaggio di errore che comunica l impossibilità ad eseguire la funzione cliccata. Infine, la maschera è delimitata, in basso, dalla barra di stato nella quale è indicato, a sinistra, il nome del licenziatario del programma ed il codice di sblocco, mentre, nell angolo a destra, è presente la data corrente. manuale prima parte pag. 16

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Teorema New Gestione condominio

Teorema New Gestione condominio Teorema New Gestione condominio manuale per l'utente 1 Indice Introduzione e condizioni di utilizzo del software La licenza d'uso Supporto tecnico e aggiornamenti I moduli e le versione di Teorema per

Dettagli

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/

Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive. https://nonconf.unife.it/ Istruzioni operative per la gestione delle Non Conformità e delle Azioni Correttive https://nonconf.unife.it/ Registrazione della Non Conformità (NC) Accesso di tipo 1 Addetto Registrazione della Non Conformità

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT

PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT PMS SYSTEM PMS (PROJECT MANAGEMENT SYSTEM) SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN UNITÁ DI PROJECT MANAGEMENT Giovanni Serpelloni 1), Massimo Margiotta 2) 1. Centro di Medicina Preventiva e Comunitaria Azienda

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico

2 Editor di... stile. 2 Colonna... metrica. 6 Percentuale... di carotaggio. 10 Colonne... libere/utente 11 Colonne... grafico I Parte I Introduzione 1 1 Introduzione... 1 2 Editor di... stile 1 Parte II Modello grafico 4 1 Intestazione... 4 2 Colonna... metrica 4 3 Litologia... 5 4 Descrizione... 5 5 Quota... 6 6 Percentuale...

Dettagli

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario!

Manuale del Trader. Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Manuale del Trader Benvenuti nel fantastico mondo del trading binario! Questo manuale spiega esattamente cosa sono le opzioni binarie, come investire e familiarizzare con il nostro sito web. Se avete delle

Dettagli

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Ultimo Aggiornamento: 20 settembre 2014 Installazione software Bizerba... 1 Struttura file bz00varp.dat... 5 Configurazione Area51... 6 Note tecniche... 8 Gestione

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100

PROGRAMMA ROMANO Versione Tricolore 12.8.14.100 Revisione 13.9.27.100 Gestione degli Ordini Indice generale Gestione degli Ordini...1 Introduzione...1 Associare una Casa Editrice ad un Distributore...1 Creazione della scheda cliente nella Rubrica Clienti...2 Inserimento

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad

Guida all uso di. La Vita Scolastica per ipad Guida all uso di La Vita Scolastica per ipad Guida all uso dell app La Vita Scolastica Giunti Scuola aprire L APPlicazione Per aprire l applicazione, toccate sullo schermo del vostro ipad l icona relativa.

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12

Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12 Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12 PREMESSA L AGGIORNAMENTO PUO ESSERE EFFETTUATO SOLO SU SUPER MISTER HORECA 5.0 L INSTALLAZIONE RICHIEDE L ATTIVAZIONE TELEFONICA TRAMITE KEY CODE PRIMA DI EFFETTUARE

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli