MASSIMO UBERTINI ESERCIZI DI INFORMATICA 3

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MASSIMO UBERTINI ESERCIZI DI INFORMATICA 3 WWW.UBERTINI.IT"

Transcript

1 MASSIMO UBERTINI ESERCIZI DI INFORMATICA 3

2 SEQUENZA SEQUENZA N 1 Dati due numeri interi calcolarne il prodotto. SEQUENZA N 2 Date la base e l altezza di un rettangolo calcolare l area e il perimetro. SEQUENZA N 3 Dati la base e il lato di un triangolo isoscele calcolare l area. SEQUENZA N 4 Forniti il nome e l anno di nascita di una persona, stampare la sua età. SEQUENZA N 5 Calcolare il numero di scatti da addebitare e l ammontare della bolletta telefonica di un utente avendo le seguenti informazioni. Nome dell utente. Numero di scatti della lettura attuale e precedente. Costo per abbonamenti: 26,80. Costo del singolo scatto: 0,10. SEQUENZA N 6 Calcolare la spesa necessaria per coltivare a patate un terreno di una determinata estensione. SEQUENZA N 7 Di un prodotto si conosce il prezzo al netto dell IVA, sapendo che su tale prodotto è applicata l IVA del 20%, si voglia stampare il prezzo con l aggiunta dell IVA e il prezzo da pagare sapendo che sarà eseguito uno sconto del 7%. SEQUENZA N 8 Calcolare la potenza dissipata su un resistore e la differenza di potenziale ai suoi capi assegnato il suo valore e la corrente che lo attraversa. SEQUENZA N 9 Dati due resistori in serie r1 e r2 ai capi dei quali è applicata una tensione vt, trovare la tensione ai capi di ciascun resistore. SEQUENZA N 10 Calcolare la corrente che scorre in un resistore e la tensione ai suoi capi una volta assegnata la potenza dissipata su di esso. Utilizzare le formule seguenti. i = (p / r) v = (p * r) Esercizi Informatica 3 um 1 di 481

3 SELEZIONE SELEZIONE N 1 Dato in input un numero farne il cubo se è maggiore di 0, quadrato in caso contrario. SELEZIONE N 2 Dato in input il nome e l età di una persona, stampare il nome e la scritta MAGGIORENNE se la persona è maggiorenne. SELEZIONE N 3 Siano dati il nome e il sesso (M/F) di una persona, si vuole stampare il nome preceduto dalla scritta Egregio signore o Gentilissima signora a seconda se si tratta di un uomo o di una donna. SELEZIONE N 4 Dato il codice e il prezzo di un prodotto, si voglia calcolare l ammontare da pagare sapendo che se il prezzo è superiore ad una determinata cifra si applica il 6% di sconto, inoltre, se il pagamento è fatto in contanti si applica un ulteriore sconto del 2%. SELEZIONE N 5 Siano dati il nome e l età di uno studente iscritto alle superiori. Decidere in base all età quale classe deve frequentare. SELEZIONE N 6 Dati due numeri, se sono entrambi positivi farne la somma, in caso contrario il prodotto. SELEZIONE N 7 Ad un rappresentante spetta, oltre ad una percentuale sulle vendite effettuate in una settimana, un premio in denaro se la percentuale è superiore a 500,00. Tale premio varia secondo il valore della sua percentuale. Dati il nome e la percentuale di un rappresentante calcolare il premio e la somma totale che gli spetta. Si suppone che il premio sia il seguente. 50,00 se la percentuale è inferiore a 1000, ,00 se la percentuale è inferiore a 1500, ,00 se la percentuale è uguale o superiore a 1500,00. SELEZIONE N 8 Di una persona sono forniti il nome e la data di nascita, stampare un messaggio di auguri di buon compleanno se compie gli anni nel giorno corrente. SELEZIONE N 9 Lo stipendio base di un dipendente varia secondo il livello di appartenenza; dato il nome e il livello di un dipendente stampare il suo stipendio base. Livelli di appartenenza. Livello 1: Livello 2: Livello 3: Livello 4: Livello 5: Esercizi Informatica 3 um 2 di 481

4 SELEZIONE N 10 Un idraulico chiede 40,00 per un ora di lavoro, più il costo del materiale, con un minimo di 100,00 per ogni lavoro. Dato il costo del materiale e il numero di ore lavorative, calcolare la spesa totale, facendola ammontare a 100,00 dove occorre. SELEZIONE N 11 In un ipermercato c è la promozione 3X2. Se di un prodotto sono acquistati 3 pezzi, si deve pagare l importo pari a 2 pezzi. Per le quantità inferiori a 3 il prezzo rimane invariato. SELEZIONE N 12 Su una somma di denaro si vuole applicare un imposta progressiva. Da 0,00 a 10000,00 : imposta del 5%. Dopo i 10000,00 fino a 25000,00 : imposta del 10%. Oltre i 25000,00 : imposta del 20%. SELEZIONE N 13 Assegnato il valore di un resistore, la sua potenza e la corrente che lo attraversa controllare se tale valore è ammissibile e, in caso contrario, indicare qual è la massima corrente che lo può percorrere. SELEZIONE N 14 Calcolare il valore medio di una tensione sinusoidale raddrizzata a semplice o doppia semionda; utilizzare le formule seguenti. vmed = vmax / π vmed = (2*vmax) / π per semplice semionda per doppia semionda SELEZIONE N 15 Assegnato il valore della tensione di un diodo zener e scegliendo tra 3 possibili valori della potenza massima dissipabile dal diodo, calcolare il massimo valore della corrente ammissibile utilizzando la formula seguente. pmax = vz * izmax Esercizi Informatica 3 um 3 di 481

5 ITERAZIONE ITERAZIONE N 1 Visualizzare i primi 10 numeri interi. ITERAZIONE N 2 Stampare per ogni numero intero compreso tra 1 e 10 il quadrato, il cubo e la radice quadrata. ITERAZIONE N 3 Le miglia possono essere convertite in chilometri moltiplicando il numero di miglia per Scrivere un applicazione che dia le corrispondenze miglia/chilometri per miglia che va da 1 a 10. ITERAZIONE N 4 Calcolare quanto si spende in un negozio acquistando un certo numero di prodotti. L utente conosce il numero di prodotti che ha acquistato e per ogni prodotto ne inserisce il costo. ITERAZIONE N 5 Calcolare la somma dei cubi di N numeri naturali. ITERAZIONE N 6 Inserire 10 numeri e dire quanti sono positivi e quanti negativi. Comunicare, inoltre, la somma dei positivi e la somma dei negativi. ITERAZIONE N 7 Siano date N fatture: sull importo di ciascuna si calcoli l IVA secondo una percentuale p%. Stampare l IVA di ciascuna fattura e la somma totale dell IVA calcolata e il totale degli importi lordi delle fatture. ITERAZIONE N 8 Si vogliono calcolare le spese per l affitto di un appartamento, per tutto il periodo di permanenza, che è stato di 3 anni e 4 mesi. Eseguire i calcoli tenendo conto che, per i primi 8 mesi, l affitto è stato di 750,00 al mese, aumentate poi di 50,00 al mese nei mesi successivi. ITERAZIONE N 9 Il costo per persona del biglietto per lo stadio è di 50,00. Ogni persona che si presenta alla biglietteria può acquistare diversi biglietti. Stampare il costo dei biglietti che deve pagare ogni persona che si presenta alla biglietteria e la somma totale incassata dai gestori. Comunicare anche il numero di posti prenotati. ITERAZIONE N 10 Stampare la tavola pitagorica da 1 a 5. Esercizi Informatica 3 um 4 di 481

6 ITERAZIONE N 11 Nelle gare di tuffi ognuno dei 5 giudici attribuisce all atleta un punteggio; il punteggio finale è ottenuto calcolando la media, dopo aver scartato il valore più alto e il più basso dei punteggi ottenuti. Scrivere un applicazione che dopo un certo numero di concorrenti riceve in input il nome e i punteggi e stampare il punteggio finale di ciascun atleta. ITERAZIONE N 12 Scrivere un applicazione che, tramite l uso di menu, permette di eseguire più volte un operazione scelta tra le 4 possibili: +, -, *, /, fine. ITERAZIONE N 13 Progettare un applicazione per il gioco del numero. Il PC pensa un numero NUM compreso in un determinato intervallo di ricerca. (N1<= NUM <=N2) Il giocatore deve cercare d indovinarlo proponendo un numero RIS. Il PC fornisce una delle seguenti risposte. Se (NUM>RIS) Il numero è troppo piccolo. Se (NUM<RIS) Il numero è troppo grande. Se (NUM = RIS) Bravo!!! Hai indovinato con TENT tentativi. ITERAZIONE N 14 Progettare un applicazione per il gioco del dado. Il giocatore definisce il numero di lanci da eseguire e sceglie se puntare sulle facce pari o quelle dispari. Il PC simula il lancio del dado e, alla fine del gioco, comunica chi ha vinto. ITERAZIONE N 15 Calcolare il valore della tensione di uscita vu per un partitore di tensione assegnati i valori della tensione d ingresso vi e dei resistori r1 e r2. Il calcolo dev essere eseguito per diversi valori di r2 fino a quando non si pone r2 = 0. ITERAZIONE N 16 Calcolare le correnti i1 e i2 che percorrono i rami di un partitore di corrente realizzato con due resistori r1 e r2 posti in parallelo. È richiesta la corrente totale it e i valori dei 2 resistori. L applicazione termina quando uno dei due resistori è posto eguale a 0. ITERAZIONE N 17 Calcolare 10 valori della tensione di uscita vu per un partitore di tensione con carico all uscita. Sono assegnati i valori della tensione d ingresso vi, dei resistori del partitore r1 e r2 e del resistore di carico rc (rc è diminuito ogni volta di 1/10 del valore iniziale). ITERAZIONE N 18 Calcolare la frequenza di taglio per un filtro passa basso di tipo RC fissato il valore della capacità, ripetendo il calcolo per diversi valori di R fino a quando non si pone R = 0. Esercizi Informatica 3 um 5 di 481

7 ITERAZIONE N 19 Calcolare 19 (2 decadi) valori dell attenuazione in modulo per un filtro passa basso di tipo RC fissato il valore della capacità, della resistenza e la frequenza di partenza. Ogni volta incrementa la frequenza di un valore pari a quella iniziale (per 10 volte) e poi con valori pari a quella iniziale per 10 (per 9 volte), descrivendo così 2 decadi. Esercizi Informatica 3 um 6 di 481

8 VETTORE VETTORE N 1 Caricare e stampare gli elementi di un vettore. VETTORE N 2 Data una serie di numeri interi, stampare tutti i numeri positivi. VETTORE N 3 Forniti i voti riportati dalla classe 3 BI, stampare il numero degli studenti che risultano sufficienti. VETTORE N 4 Un elenco contiene le età di un insieme di persone. Si vogliono visualizzare le età delle persone maggiorenni e la loro posizione nell elenco. VETTORE N 5 Al termine dell anno scolastico ogni Istituto deve inviare al MPI il risultato degli scrutini. Per questo si devono inserire da tastiera, per ogni classe dell Istituto, il numero dei promossi e il numero dei respinti. Fornire un applicazione che produca il seguente prospetto e calcoli la percentuale dei promossi e dei respinti. Istituto Giacomo Fauser - Novara Classe Promossi Respinti xxx xxx xxx Totale xxx xxx Percentuali xxx xxx VETTORE N 6 Le schede relative ai libri in consultazione di una biblioteca sono memorizzate in 6 array paralleli. 1. Titolo. 2. Autore. 3. Editore. 4. Anno di pubblicazione. 5. Luogo di pubblicazione. 6. Numero di catalogazione. Progettare un applicazione che gestisca le seguenti richieste. La stampa del catalogo di tutti i libri ordinati per autore. La modifica dei numeri di catalogazione: si vogliono aggiornare i numeri di catalogazione di alcuni libri supponendo di avere a disposizione altri 2 vettori paralleli contenenti i titoli e la nuova catalogazione dei volumi ricatalogati. La stampa dei titoli di tutti i libri pubblicati in un dato anno. Esercizi Informatica 3 um 7 di 481

9 STRINGA STRINGA N 1 Stampare una stringa con la funzione puts. STRINGA N 2 Stampare un array di caratteri. STRINGA N 3 Copiare una stringa con la funzione strcpy. Esercizi Informatica 3 um 8 di 481

10 MATRICE MATRICE N 1 Caricare e stampare gli elementi di una matrice. MATRICE N 2 Progettare un applicazione che permette di stampare il totale per ogni riga di una matrice, il totale per ogni colonna della matrice e il totale di tutti gli elementi. MATRICE N 3 In una matrice di 6 righe e 6 colonne è memorizzato l orario scolastico. Progettare un applicazione che permette di stampare: tutte le materie di un giorno; in quali giorni e in quali ore c è la materia: quale materia c è il giorno X all ora Y. Esercizi Informatica 3 um 9 di 481

11 SOTTOPROGRAMMA SOTTOPROGRAMMA N 1 Caricare e stampare gli elementi di un vettore usando il passaggio parametri. SOTTOPROGRAMMA N 2 Caricare 2 array e sommare le loro componenti. SOTTOPROGRAMMA N 3 Data la seguente applicazione, eseguire il tracing. #include <stdio.h> #include <stdlib.h> void prova(int x,int *y); int main(void) { int a=0,b=0; system("cls"); prova(a,&b); printf("i valori di A(X) e B(Y) nel main valgono %d %d\n",a,b); system("pause");return(0); void prova(int x,int *y) { x++; *y=*y+1; printf("i valori di X e Y dentro il sottoprogramma valgomo %d %d\n",x,*y); SOTTOPROGRAMMA N 4 Verificare se una matrice numerica è una matrice unitaria. SOTTOPROGRAMMA N 5 Calcolare la potenza di un numero. SOTTOPROGRAMMA N 6 Stampare a rovescio una stringa fornita in input da tastiera. SOTTOPROGRAMMA N 7 Dato un numero intero decimale convertirlo in binario. SOTTOPROGRAMMA N 8 I dati riguardanti i correntisti di una banca sono memorizzati in 4 array paralleli. 1. Numero del conto corrente. 2. Nome del correntista. 3. Saldo del conto corrente. 4. Numero delle operazioni effettuate. Progettare un applicazione che gestisce le seguenti richieste. Stampa dei dati riguardanti i correntisti in rosso. Stampa della media dei saldi e del numero medio di operazioni effettuate. Stampa dei dati relativi ad un determinato correntista il cui numero di conto corrente è fornito in input. Stampa dei dati riguardanti il correntista con saldo massimo. Esercizi Informatica 3 um 10 di 481

12 SOTTOPROGRAMMA N 9 Calcolare la tensione all uscita di un partitore assegnata la tensione d ingresso e le due resistenze. Eseguire il calcolo per 3 valori diversi della resistenza r2. SOTTOPROGRAMMA N 10 Carica di un condensatore con tensione a gradino all ingresso e con resistore in serie. Sono calcolati 20 valori della tensione vc assegnando l ampiezza del gradino, il valore della resistenza e della capacità e l intervallo di tempo per ogni misura. SOTTOPROGRAMMA N 11 Simulare la carica di un condensatore con tensione a gradino all ingresso e con resistore in serie, sono calcolati 20 valori della tensione vc assegnando l ampiezza del gradino, il valore della resistenza e della capacità e l intervallo di tempo per ogni misura. Tracciare fino a 3 grafici sovrapposti con diversi valori di resistenza e capacità. Esercizi Informatica 3 um 11 di 481

13 SEQUENZA N 1 Dati due numeri interi calcolarne il prodotto. 1. Identificazione del sistema Il sistema è di tipo matematico. 2. Analisi dei dati Dati d input: A, B, i due numeri da moltiplicare. Dati in output: C, il prodotto dei due numeri. Spiegare la differenza nell uso del tipo di dato scalare integer al posto di real. 3. Costruzione del modello Algoritmo Trace Passo 1 A B C Leggi A 3 Leggi B 2 C = A * B 6 Stampa C 6 Esercizi Informatica 3 um 12 di 481

14 Esercizi Informatica 3 um 13 di 481

15 Esercizi Informatica 3 um 14 di 481

16 Esercizi Informatica 3 um 15 di 481

17 Esercizi Informatica 3 um 16 di 481

18 4. Codifica Borland Turbo Pascal Versione 5.5 Copyright (c) 1987, 1989 Borland International { Nome applicazione: sequenza.pas Programmatore: Descrizione: calcola il prodotto di due numeri interi program prodotto; uses crt; var A, B: integer; { dati d input C:integer; { dato in output begin clrscr; write ( Inserisci i due fattori ); readln (A,B); C:=A*B; writeln; writeln ( Il prodotto vale:, C); repeat until keypressed; end. Esercizi Informatica 3 um 17 di 481

19 BorlandC++ Versione 3.1 Copyright (c) 1990, 1992 Borland International /* Nome applicazione: sequenza.c Programmatore: Descrizione: calcola il prodotto di due numeri interi */ #include <stdio.h> #include <conio.h> int main(void) { int A=0, B=0 /* dati d input */ int C=0; /* dato in output */ clrscr(); printf("inserisci i due fattori "); scanf("%d%d",&a,&b); C = A * B; printf("\nil prodotto vale: %d",c); getch();return(0); Microsoft Visual Basic 6 Nome applicazione: sequenza.frm Programmatore: Descrizione: calcola il prodotto di due numeri interi Sub prodotto() Dati due numeri interi calcolarne il prodotto Dim A, B As Integer Dim C As Integer A = Int(InputBox("Inserisci il primo fattore", "Moltiplicazione")) B = Int(InputBox("Inserisci il secondo fattore", "Moltiplicazione")) C = A * B Print: Print: Print: Print: Print Print " Il prodotto vale "; C Private Sub Command1_Click() prodotto PHP version 5.2 Copyright (c) The PHP Group <?php /* Nome applicazione: sequenza.php Programmatore: Descrizione: calcola il prodotto di due numeri interi */ print"inserisci il primo fattore: "; $A=fgets(STDIN); print"inserisci il secondo fattore: "; $B=fgets(STDIN); $C = $A * $B; print "\nil prodotto vale: $C\n"; fgets(stdin);?> IronPython ( ) on.net # Nome applicazione: sequenza.py # Programmatore: # Descrizione: calcola il prodotto di due numeri interi class sequenza_1: Esercizi Informatica 3 um 18 di 481

20 A=int(input("Inserisci il primo fattore\n")) B=int(input("Inserisci il secondo fattore\n")) C=A*B print("\nil prodotto vale:",c) Ruby p249 # Nome applicazione: sequenza.br # Programmatore: # Descrizione: calcola il prodotto di due numeri interi print "Inserisci il primo fattore: " A = gets print "Inserisci il secondo fattore: " B = gets puts "Il prodotto vale: #{A.to_i*B.to_i" Microsoft Visual J# 2005 /* Nome applicazione: sequenza.java Programmatore: Descrizione: calcola il prodotto di due numeri interi */ import java.io.*; public class sequenza_1 { public static void main(string[] args) throws java.io.ioexception { InputStreamReader In = new InputStreamReader(System.in); BufferedReader Tastiera = new BufferedReader(In); int A=0, B=0; int C=0; try { System.out.println("Inserisci i due fattori "); A = Integer.parseInt(Tastiera.readLine()); B = Integer.parseInt(Tastiera.readLine()); C = A * B; System.out.println("\nIl prodotto vale: " + C); catch (Exception e) { System.out.println("Errore"); System.out.println("\nPremi un tasto per terminare"); System.in.read(); System.exit(1); System.out.println("\nPremi un tasto per terminare"); System.in.read(); Microsoft Visual C++ /* Nome applicazione: sequenza.cpp Programmatore: Descrizione: calcola il prodotto di due numeri interi */ #include <iostream> #include <conio.h> using namespace std; int main(void) { int A=0, B=0; /* dati d input */ int C=0; /* dato in output */ Esercizi Informatica 3 um 19 di 481

21 cin.clear(); cout<<"inserisci i due fattori "; cin>>a>>b; C = A * B; cout<<"\nil prodotto vale: "<<C; getch();return(0); Microsoft Visual Basic Nome applicazione: sequenza.vb Programmatore: Descrizione: calcola il prodotto di due numeri interi */ Module Module1 Sub Main() Dim A, B As Integer dati d input Dim C As Integer dato in output Console.Clear() Console.Write("Inserisci il primo fattore: ") A = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()) Console.Write("Inserisci il secondo fattore: ") B = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()) C = A * B Console.WriteLine() Console.WriteLine("Il prodotto vale {0: ", C) Console.WriteLine() Console.WriteLine("Premere un tasto qualsiasi per chiudere l applicazione") Console.ReadKey() End Module Esercizi Informatica 3 um 20 di 481

22 MICROSOFT VISUAL C# CLI (Command Line Interface) /* Nome applicazione: sequenza.cs * Programmatore: * Descrizione: calcola il prodotto di due numeri interi */ using System; namespace esempio { class Hello { static void Main(string[] args) { Console.Clear(); try { // dati d input Console.Write("Inserisci il primo fattore:\t"); int A = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()); Console.Write("Inserisci il secondo fattore:\t"); int B = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()); // dato in output int C = A * B; Console.WriteLine("\nIl prodotto vale:\t\t" + C); catch (Exception ex) { Console.WriteLine("\nErrore: " + ex.message); Console.ReadKey(); Esercizi Informatica 3 um 21 di 481

23 WPF (Windows Presentation Foundation) File MAINWINDOW.XAML <Window x:class="sequenza_1.mainwindow" xmlns="http://schemas.microsoft.com/winfx/2006/xaml/presentation" xmlns:x="http://schemas.microsoft.com/winfx/2006/xaml" Title="Sequenza_1" Height="210" Width="310" WindowStartupLocation="CenterScreen" Icon="max.ico"> <Window.Resources> </Window.Resources> <Viewbox> <Canvas Height="200" Width="310"> <Label x:name="lblprompta" Content="Primo Fattore" Canvas.Left="30" Canvas.Top="14" Width="87" FontSize="12"/> <Label x:name="lblpromptb" Content="Secondo Fattore" Canvas.Left="186" Canvas.Top="15" Width="100" RenderTransformOrigin="0.5,0.5" FontSize="12"> <Label.RenderTransform> <TransformGroup> <ScaleTransform/> <SkewTransform AngleX="-2.197"/> <RotateTransform/> <TranslateTransform X="-0.499"/> </TransformGroup> </Label.RenderTransform> </Label> <TextBox x:name="txtcoefficientea" Height="20" Canvas.Left="30" TextWrapping="Wrap" Canvas.Top="40" Width="87" FontSize="12" HorizontalAlignment="Center" VerticalAlignment="Top" HorizontalContentAlignment="Center"/> <TextBox x:name="txtcoefficienteb" Height="20" Canvas.Left="187" TextWrapping="Wrap" Canvas.Top="40" Width="100" RenderTransformOrigin=" ,0.502" FontSize="12" HorizontalAlignment="Center" HorizontalContentAlignment="Center"/> Esercizi Informatica 3 um 22 di 481

24 <Button x:name="btncalcola" Content="Calcola" Height="34" Canvas.Left="100" Canvas.Top="100" Width="75" FontSize="16" Click="btnCalcola_Click" FontWeight="Bold"/> <Label x:name="lblsoluzione" Content="Prodotto non calcolato!" Canvas.Left="69" Canvas.Top="152" Width="133" RenderTransformOrigin="0.499,0.934" FontSize="12" Grid.IsSharedSizeScope="True" Foreground="#FF1100FF" /> </Canvas> </Viewbox> </Window> File MAINWINDOW.XAML.CS using System; using System.Windows; namespace sequenza_1 { public partial class MainWindow : Window { public MainWindow() { InitializeComponent(); private void btncalcola_click(object sender, RoutedEventArgs e) { int A = 0, B = 0; try { A = Convert.ToInt32(txtCoefficienteA.Text); B = Convert.ToInt32(txtCoefficienteB.Text); catch (Exception) { MessageBox.Show("Uno o entrambi i fattori non sono stati inseriti o non sono corretti", "Prodotto ", MessageBoxButton.OK, MessageBoxImage.Error); int C = A * B; lblsoluzione.content = "Prodotto = " + C; Esercizi Informatica 3 um 23 di 481

25 Applicazione universale Windows 8.1 Desktop File MAINWINDOW.XAML <Page x:class="sequenza.mainpage" xmlns="http://schemas.microsoft.com/winfx/2006/xaml/presentation" xmlns:x="http://schemas.microsoft.com/winfx/2006/xaml" xmlns:local="using:equazione" xmlns:d="http://schemas.microsoft.com/expression/blend/2008" xmlns:mc="http://schemas.openxmlformats.org/markup-compatibility/2006" mc:ignorable="d"> <Page.Resources> </Page.Resources> <!--barra delll'applicazione--> <Page.BottomAppBar> <CommandBar> <!--estrema destra della barra dell'applicazione--> <AppBarButton x:name="btnindietro" Label="Indietro" Icon="Previous" ></AppBarButton> <AppBarButton x:name="btnavanti" Label="Avanti" Icon="Next"></AppBarButton> <AppBarButton x:name="btnaggiorna" Label="Aggiorna" Icon="Refresh"></AppBarButton> <AppBarSeparator/> <AppBarButton x:name="btnstampa" Label="Stampa" Icon="Preview"></AppBarButton> <AppBarButton x:name="btnelimina" Label="Elimina" Icon="Remove"></AppBarButton> <AppBarButton x:name="btnaggiungi" Label="Aggiungi" Icon="Add"></AppBarButton> <AppBarSeparator/> Esercizi Informatica 3 um 24 di 481

26 <AppBarButton x:name="btnhelp" Label="Guida" Icon="Help"></AppBarButton> <CommandBar.SecondaryCommands> <!--estrema sinistra della barra dell'applicazione--> <AppBarButton x:name="btnpin" Label="Pin" Icon="Pin"></AppBarButton> </CommandBar.SecondaryCommands> </CommandBar> </Page.BottomAppBar> <Grid Background="{ThemeResource ApplicationPageBackgroundThemeBrush"> <!--Grid.ColumnDefinitions divide in colonne una Grid, nell'esempio tre colonne della stessa dimensione--> <Grid.ColumnDefinitions> <ColumnDefinition Width="*"/> <ColumnDefinition Width="*"/> <ColumnDefinition Width="*"/> </Grid.ColumnDefinitions> <!--bisogna poi indicare per ogni controllo in quale colonna si trova--> <TextBox x:name="lblprompta" HorizontalAlignment="Center" Height="28" Grid.Column="0" Margin="0,146,0,0" TextWrapping="Wrap" VerticalAlignment="Top" Width="132" Text="Primo Fattore" IsReadOnly="True" IsTabStop="False"/> <TextBox x:name="lblpromptb" HorizontalAlignment="Center" Height="28" Grid.Column="2" Margin="170,146,153,0" TextWrapping="Wrap" VerticalAlignment="Top" Width="132" Text="Secondo Fattore" IsReadOnly="True" IsTabStop="False"/> <TextBox x:name="txtcoefficientea" HorizontalAlignment="Center" Height="41" Margin="0,201,0,0" TextWrapping="Wrap" VerticalAlignment="Top" Width="132"/> <TextBox x:name="txtcoefficienteb" HorizontalAlignment="Center" Height="41" Grid.Column="2" Margin="170,201,153,0" TextWrapping="Wrap" VerticalAlignment="Top" Width="132"/> <Button x:name="btncalcola" Content="Calcola" Grid.Column="1" HorizontalAlignment="Center" Height="62" Margin="0,330,0,0" VerticalAlignment="Top" Width="219" Click="btnCalcola_Click"/> <TextBox x:name="lblsoluzione" HorizontalAlignment="Center" Grid.Column="1" Height="57" Margin="0,503,0,0" TextWrapping="Wrap" Text="Prodotto non calcolato!" VerticalAlignment="Top" Width="424" TextAlignment="Center"/> </Grid> </Page> Esercizi Informatica 3 um 25 di 481

27 File MAINWINDOW.XAML.CS using System; using Windows.UI.Popups; using Windows.UI.Xaml; using Windows.UI.Xaml.Controls; namespace Sequenza { public sealed partial class MainPage : Page { public MainPage() { this.initializecomponent(); private void btncalcola_click(object sender, RoutedEventArgs e) { int A = 0, B = 0; try { A = Convert.ToInt32(txtCoefficienteA.Text); B = Convert.ToInt32(txtCoefficienteB.Text); catch (Exception) { MessageDialog msg = new MessageDialog("Uno o entrambi i fattori non sono stati inseriti o non sono corretti", "Prodotto"); msg.showasync(); int C = A * B; lblsoluzione.text = "Prodotto = " + C; Esercizi Informatica 3 um 26 di 481

28 Windows 8.1 Tablet Esercizi Informatica 3 um 27 di 481

29 Windows Phone 8.1 File MAINWINDOW.XAML <Page x:class="sequenza.mainpage" xmlns="http://schemas.microsoft.com/winfx/2006/xaml/presentation" xmlns:x="http://schemas.microsoft.com/winfx/2006/xaml" xmlns:local="using:sequenza" xmlns:d="http://schemas.microsoft.com/expression/blend/2008" xmlns:mc="http://schemas.openxmlformats.org/markup-compatibility/2006" mc:ignorable="d" Background="{ThemeResource ApplicationPageBackgroundThemeBrush"> <Grid> <Grid x:name="contentpanel" Grid.Row="1" Margin="12,0,12,0"> <TextBox x:name="txtprompta" HorizontalAlignment="Left" Height="44" Margin="0,35,0,0" TextWrapping="Wrap" Text="Primo Fattore" VerticalAlignment="Top" Width="160"/> <TextBox x:name="txtprtomptb" HorizontalAlignment="Left" Height="44" Margin="202,35,0,0" TextWrapping="Wrap" Text="Secondo Fattore" VerticalAlignment="Top" Width="174"/> <TextBox x:name="txtcoefficientea" HorizontalAlignment="Left" Height="44" Margin="0,115,0,0" TextWrapping="Wrap" VerticalAlignment="Top" Width="160"/> <TextBox x:name="txtcoefficienteb" HorizontalAlignment="Left" Height="44" Margin="202,110,0,0" TextWrapping="Wrap" VerticalAlignment="Top" Width="174"/> <Button x:name="btncalcola" Content="Calcola" HorizontalAlignment="Left" Margin="113,245,0,0" VerticalAlignment="Top" Height="102" Width="193" Click="btnCalcola_Click"/> <TextBox x:name="lblsoluzione" HorizontalAlignment="Left" Height="44" Margin="94,415,0,0" TextWrapping="Wrap" Text="Prodotto non calcolato!" VerticalAlignment="Top" Width="235"/> </Grid> </Grid> </Page> Esercizi Informatica 3 um 28 di 481

30 File MAINWINDOW.XAML.CS using System; using Windows.UI.Popups; using Windows.UI.Xaml; using Windows.UI.Xaml.Controls; using Windows.UI.Xaml.Navigation; namespace Sequenza { public sealed partial class MainPage : Page { public MainPage() { this.initializecomponent(); this.navigationcachemode = NavigationCacheMode.Required; protected override void OnNavigatedTo(NavigationEventArgs e) { private void btncalcola_click(object sender, RoutedEventArgs e) { int A = 0, B = 0; try { A = Convert.ToInt32(txtCoefficienteA.Text); B = Convert.ToInt32(txtCoefficienteB.Text); catch (Exception) { MessageDialog msg = new MessageDialog("Uno o entrambi i fattori non sono stati inseriti o non sono corretti", "Prodotto"); msg.showasync(); int C = A * B; lblsoluzione.text = "Prodotto = " + C; Esercizi Informatica 3 um 29 di 481

31 5. Documentazione Manuale del programmatore. Manuale dell utente. 6. Testing Casi limite: legge dell annullamento del prodotto; * 2. Esercizi Informatica 3 um 30 di 481

32 SEQUENZA N 2 Date la base e l altezza di un rettangolo calcolare l area e il perimetro. 1. Identificazione del sistema Il sistema è di tipo matematico. Si moltiplica la base per l altezza per ottenere l area. Si moltiplica per due la somma della base e dell l altezza per ottenere il perimetro. 2. Analisi dei dati Dati d input: A e B altezza e base del rettangolo. Dati in output: area, perim area e il perimetro del rettangolo. 3. Costruzione del modello Algoritmo Trace 4. Codifica Passo 1 A B area perim Leggi A, B 4 5 Area = A*B 20 Perim = (A+B)*2 18 Stampa area, perim Borland Turbo Pascal Versione 5.5 Copyright (c) 1987, 1989 Borland International program rettangolo; uses crt; var a, b, area, perim: real; begin Esercizi Informatica 3 um 31 di 481

33 clrscr; write ( Inserisci la base e l altezza ); readln (a,b); perim:=(a+b)*2; area:=a*b; writeln; writeln ( Il perimetro vale:, perim:5:2); writeln ( L area vale:,area:5:2 repeat until keypressed; end. BorlandC++ Versione 3.1 Copyright (c) 1990, 1992 Borland International #include <stdio.h> #include <conio.h> int main(void) { float a,b,area,perim; clrscr(); printf("inserire la base e l altezza: "); scanf("%f%f",&a,&b); perim=(a+b)*2; area=a*b; printf("il perimetro vale: %5.2f\n", perim); printf ("L area vale: %5.2f",area); getch();return(0); Microsoft Visual Basic 6 Sub area() Data la base e l altezza di un rettangolo calcolare l area e il perimetro Dim altezza As Double Dim base As Double Dim area As Double Dim perimetro As Double altezza = Val(InputBox("Inserisci l altezza ", "Rettangolo")) base = Val(InputBox("Inserisci la base ", "Rettangolo")) perimetro = (altezza + base) * 2 area = altezza * base Print: Print: Print: Print: Print: Print: Print: Print Print " Il perimetro vale "; perimetro: Print: Print ; Print " L area vale "; area Private Sub Command1_Click() area PHP version 5.2 Copyright (c) The PHP Group <?php print"inserisci la base: "; $A=fgets(STDIN); print"inserisci l altezza: "; $B=fgets(STDIN); $C = $A * $B; $D = ($A + $B) * 2; print "\nl area vale $C"; print "\nil perimetro vale $D\n"; fgets(stdin);?> Esercizi Informatica 3 um 32 di 481

34 IronPython ( ) on.net class sequenza_2: a=int(input("inserisci la base\n")) b=int(input("inserisci l altezza\n")) area=a*b perim=(a+b)*2 print("\nil perimetro vale:",perim) print("l area vale:",area) Ruby p249 print "Inserire la base: " a = gets a = a.to_f print "Inserire l altezza: " b = gets b = b.to_f perim=(a+b)*2 area=a*b; puts "Il perimetro vale: #{perim" puts "L area vale: #{area" Microsoft Visual J# 2005 import java.io.*; public class sequenza_2 { public static void main(string[] args) throws java.io.ioexception { InputStreamReader In = new InputStreamReader(System.in); BufferedReader Tastiera = new BufferedReader(In); float a,b,area,perim; try { System.out.println("Inserisci la base e l altezza "); a= Float.parseFloat(Tastiera.readLine()); b= Float.parseFloat(Tastiera.readLine()); perim= (a+b)*2; area= a*b; System.out.println("\nIl perimetro vale: "+perim); System.out.println("L area vale: "+area); catch(exception e) { System.out.println("Errore"); System.exit(1); System.out.println("\nPremi un tasto per terminare"); System.in.read(); Microsoft Visual C++ #include <iostream> #include <conio.h> using namespace std; int main(void) { float a,b,area,perim; cin.clear();cout<<"inserire la base e l altezza :"; Esercizi Informatica 3 um 33 di 481

35 cin>>a>>b; perim=(a+b)*2; area=a*b; cout<<"il perimetro vale:"<<perim; cout<<"\n"; cout<<"l area vale: "<<area; getch();return(0); Microsoft Visual Basic Module Module1 Sub Main() Dim base, altezza, area, perimetro As Double Console.Clear() Console.Write("Inserire la base: ") base = Val(Console.ReadLine()) Console.Write("Inserire l altezza: ") altezza = Val(Console.ReadLine()) perimetro = (base + altezza) * 2 area = base * altezza Console.WriteLine() Console.WriteLine("Il perimetro vale {0", perimetro) Console.WriteLine("L area vale {0", area) Console.WriteLine() Console.WriteLine("Premere un tasto qualsiasi per chiudere l applicazione") Console.ReadKey() End Module Microsoft Visual C# using System; namespace esempio { class Hello { static void Main(string[] args) { Console.Clear(); try { Console.Write("Inserisci la base del rettangolo:\t"); double Base = Convert.ToDouble(Console.ReadLine()); Console.Write("Inserisci l altezza del rettangolo:\t"); double Altezza = Convert.ToDouble(Console.ReadLine()); double Perimetro = (Base + Altezza) * 2; Console.WriteLine("\nIl perimetro vale:\t\t\t" + Perimetro); double Area = Base * Altezza; Console.WriteLine("L area vale:\t\t\t\t" + Area); catch (Exception ex) { Console.WriteLine("\nErrore: " + ex.message); Console.ReadKey(); Esercizi Informatica 3 um 34 di 481

36 5. Documentazione 6. Testing Esercizi Informatica 3 um 35 di 481

37 SEQUENZA N 3 Dati la base e il lato di un triangolo isoscele calcolare l area. 1. Identificazione del sistema Il sistema è di tipo matematico. Si usa il teorema di Pitagora per calcolare l altezza, è possibile perché in un triangolo isoscele l altezza divide il triangolo di partenza in due triangoli rettangoli che hanno come ipotenusa il lato obliquo e come cateti metà della base. 2. Analisi dei dati Dati d input: l, base lato e base del triangolo. Dati in output: area, del rettangolo. Variabili di lavoro: altezza del triangolo 3. Costruzione del modello Algoritmo Trace 4. Codifica Passo1 l base altezza area Leggi l, base 6 2 altezza 5.92 Stampa area 5.92 Borland Turbo Pascal Versione 5.5 Copyright (c) 1987, 1989 Borland International program triangolo; uses crt; var l, base:integer; altezza, area: real; begin clrscr; write ( Inserisci la base e il lato );readln (base,l); altezza:=sqrt((l*l)-(base/2)*(base/2)); Esercizi Informatica 3 um 36 di 481

38 area:=altezza*base/2; writeln; writeln ( L area vale:,area:5:2); repeat until keypressed; end. BorlandC++ Versione 3.1 Copyright (c) 1990, 1992 Borland International #include <stdio.h> #include <conio.h> #include <math.h> int main(void) { int l, base; float altezza, area; clrscr(); printf("inserisci la base e il lato "); scanf("%d%d\n",&base,&l); altezza = sqrt((l * l) - (base / 2) * (base / 2)); area = altezza * base / 2; printf("\n"); printf("l area vale: %5.2f\n",area); getch();return(0); Microsoft Visual Basic 6 Sub prodotto() Dim l, base As Integer Dim altezza, area As Double base = Int(InputBox("Inserisci la base", "Base")) l = Int(InputBox("Inserisci l altezza", "Altezza")) altezza = sqrt((l * l) - (base / 2) * (base / 2)) area = altezza * base / 2 Print: Print: Print: Print: Print Print " l area vale "; area Private Sub Command1_Click() prodotto PHP version 5.2 Copyright (c) The PHP Group <?php print"inserisci la base: "; $base=fgets(stdin); print"inserisci il lato: "; $lato=fgets(stdin); $altezza = sqrt(($lato * $lato) - ($base / 2) * ($base / 2)); $area = $altezza * $base / 2; print "\nl area vale $area\n"; fgets(stdin);?> IronPython ( ) on.net from math import sqrt class sequenza_3: base=int(input("inserisci la base\n")) l=int(input("inserisci il lato\n")) altezza=sqrt((l*l)-(base/2)*(base/2)) area=altezza*base/2 print("\nl area vale:",area) Esercizi Informatica 3 um 37 di 481

39 Ruby p249 print "Inserire la base: " base = gets base = base.to_f print "Inserire il lato: " l = gets l = l.to_f altezza = Math.sqrt((l*l)-(base/2)*(base/2)) puts "L area vale: #{altezza * base/2" Microsoft Visual J# 2005 import java.io.*; public class sequenza_3 { public static void main(string[] args) throws java.io.ioexception { InputStreamReader In = new InputStreamReader(System.in); BufferedReader Tastiera = new BufferedReader(In); int l,base; double altezza, area; try { System.out.println("Inserisci la base e il lato "); base= Integer.parseInt(Tastiera.readLine()); l= Integer.parseInt(Tastiera.readLine()); altezza = (Math.sqrt((l * l) - (base / 2) * (base / 2))); area=altezza*base/2; System.out.println("\nL area vale: "+area); catch(exception e) { System.out.println("Errore"); System.exit(1); System.out.println("\nPremi un tasto per terminare"); System.in.read(); Microsoft Visual C++ #include <iostream> #include <conio.h> #include <math.h> using namespace std; int main(void) { int l, base; float altezza, area; cin.clear(); cout<<"inserisci la base e il lato : ";cin>>base>>l; altezza = sqrt((float)(l * l) - (base / 2) * (base / 2)); area = altezza * base / 2; cout<<"\n"; cout<<"l area vale: "<<area; getch();return(0); Microsoft Visual Basic Module Module1 Esercizi Informatica 3 um 38 di 481

40 Sub Main() Dim base, lato As Integer Dim area, altezza As Double Console.Clear() Console.Write("Inserire la base: ") base = Val(Console.ReadLine()) Console.Write("Inserire il lato: ") lato = Val(Console.ReadLine()) Console.WriteLine() altezza = Math.Sqrt((lato * lato) - (base / 2) * (base / 2)) area = base * altezza / 2 Console.WriteLine("L area vale {0:F2", area) Console.WriteLine() Console.WriteLine("Premere un tasto qualsiasi per chiudere l applicazione") Console.ReadKey() End Module Microsoft Visual C# using System; namespace esempio { class Hello { static void Main(string[] args) { Console.Clear(); try { Console.Write("Inserisci la base del triangolo:\t"); int bas = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()); Console.Write("Inserisci il lato del triangolo:\t"); int l = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()); double altezza = Math.Sqrt((l * l) - (bas / 2) * (bas / 2)); double area = (altezza * bas) / 2; Console.WriteLine("\nL'area vale:\t\t\t\t{0:f",area); catch (Exception ex) { Console.WriteLine("\nErrore: " + ex.message); Console.ReadKey(); 5. Documentazione 6. Testing Esercizi Informatica 3 um 39 di 481

41 SEQUENZA N 4 Forniti il nome e l anno di nascita di una persona, stampare la sua età. 1. Identificazione del sistema Il sistema è di tipo matematico. 2. Analisi dei dati Dati d input: nome, a_na, a_at nome anno di nascita e anno attuale. Dati in output: eta della persona. 3. Costruzione del modello Algoritmo Trace 4. Codifica Passo1 nome a_na a_at eta Leggi nome,a_na, a_at Luca Eta = a_at a_na 16 Stampa eta 16 Borland Turbo Pascal Versione 5.5 Copyright (c) 1987, 1989 Borland International program calcolo_eta; uses crt; var a_na, a_at, eta:integer; nome: string [15]; begin clrscr; write ( Inserisci il nome );readln (nome); write ( Inserisci l anno di nascita );readln (a_na); write ( Inserisci l anno attuale );readln (a_at); Esercizi Informatica 3 um 40 di 481

42 eta:=a_at - a_na; writeln; writeln ( Il signor,nome, ha,eta, anni ); repeat until keypressed; end. BorlandC++ Versione 3.1 Copyright (c) 1990, 1992 Borland International #include <stdio.h> #include <conio.h> int main (void) { int a_na, a_at, eta; char nome[15]; clrscr(); printf("inserisci il nome "); scanf("%s",nome); printf("inserisci l anno di nascita "); scanf("%d",&a_na); printf("inserisci l anno attuale "); scanf("%d",&a_at); eta = a_at - a_na; printf("\n"); printf("il signor %s ha %d anni\n",nome,eta); getch();return(0); Microsoft Visual Basic 6 Sub calcolo_eta() Dim a_na, a_at, eta As Integer Dim nome As String nome = (InputBox("Inserisci il nome", "Nome")) a_na = Int(InputBox("Inserisci L anno di nascita", "Anno di nascita")) a_at = Int(InputBox("Inserisci l anno attuale", "Anno attuale")) eta = a_at - a_na Print: Print: Print: Print: Print Print " Il signor "; nome; " ha "; eta; " anni" Private Sub Command1_Click() calcolo_eta PHP version 5.2 Copyright (c) The PHP Group <?php print"inserisci il nome: "; $nome=rtrim(fgets(stdin)); print"inserisci l anno di nascita: "; $a_na=fgets(stdin); print"inserisci l anno attuale: "; $a_at=fgets(stdin); $eta = $a_at - $a_na; print "\nil signor $nome ha $eta anni\n"; fgets(stdin);?> IronPython ( ) on.net class sequenza_4: nome=input("inserisci il nome\n") a_na=int(input("inserisci l anno di nascita\n")) a_at=int(input("inserisci l anno attuale\n")) eta=a_at-a_na; print("\nil signor",nome,"ha",eta,"anni") Esercizi Informatica 3 um 41 di 481

43 Ruby p249 print "Inserisci il nome: " nome = gets.chomp print "Inserisci l anno di nascita: " an = gets print "Inserisci l anno attuale: " at = gets puts "Il signor " + nome +" ha #{at.to_i-an.to_i anni." Microsoft Visual J# 2005 import java.io.*; public class sequenza_4 { public static void main(string[] args) throws java.io.ioexception { InputStreamReader In = new InputStreamReader(System.in); BufferedReader Tastiera = new BufferedReader(In); int a_na,a_at,eta; String nome; try { System.out.println("Inserisci il nome "); nome= Tastiera.readLine(); System.out.println("Inserisci l anno di nascita "); a_na= Integer.parseInt(Tastiera.readLine()); System.out.println("Inserisci l anno attuale "); a_at= Integer.parseInt(Tastiera.readLine()); eta= a_at-a_na; System.out.println("\nIl signor "+nome+" ha "+eta+" anni"); catch(exception e) { System.out.println("Errore"); System.exit(1); System.out.println("\nPremi un tasto per terminare"); System.in.read(); Microsoft Visual C++ #include <iostream> #include <conio.h> using namespace std; int main (void) { int a_na, a_at, eta; char nome[15]; cin.clear(); cout<<"inserisci il nome : ";cin>>nome; cout<<"inserisci l anno di nascita : "; cin>>a_na; cout<<"inserisci l anno attuale : "; cin>>a_at; eta = a_at - a_na; cout<<"\n"; cout<<"il signor "<<nome;cout<<" ha anni"<<eta; getch();return(0); Esercizi Informatica 3 um 42 di 481

44 Microsoft Visual Basic Module Module1 Sub Main() Dim a_na, a_at, eta As Integer Dim nome As String Console.Clear() Console.Write("Inserisci il nome: ") nome = Console.ReadLine() Console.Write("Inserisci l anno di nascita: ") a_na = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()) Console.Write("Inserisci l anno attuale: ") a_at = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()) Console.WriteLine() eta = a_at - a_na Console.WriteLine("Il signor {0 ha {1 anni", nome, eta) Console.WriteLine() Console.WriteLine("Premere un tasto qualsiasi per chiudere l applicazione") Console.ReadKey() End Module Microsoft Visual C# using System; namespace esempio { class Hello { static void Main(string[] args) { Console.Clear(); try { Console.Write("Inserisci il nome:\t\t"); string nome = Console.ReadLine(); Console.Write("Inserisci l anno corrente:\t"); int a_at = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()); Console.Write("Inserisci l anno di nascita:\t"); int a_na = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()); int eta = a_at - a_na; Console.WriteLine("\nIl signor {0 ha {1 anni. ",nome, eta); catch (Exception ex) { Console.WriteLine("\nErrore: " + ex.message); Console.ReadKey(); 5. Documentazione 6. Testing Esercizi Informatica 3 um 43 di 481

45 SEQUENZA N 5 Calcolare il numero di scatti da addebitare e l ammontare della bolletta telefonica di un utente avendo le seguenti informazioni. Nome dell utente. Numero di scatti della lettura attuale e precedente. Costo per abbonamenti: 26,80. Costo del singolo scatto: 0, Identificazione del sistema Il sistema è di tipo matematico/economico. Calcolati il numero di scatti, si moltiplica per il costo unitario e si somma il canone. 2. Analisi dei dati Dati d input: nome, scatti_iniz, scatti_fin nome, scatti iniziale e finali. Dati in output: nome, spesa nome, spesa. Costanti: canone, cs canone telefonico, costo unitario singolo scatto. Variabili di lavoro: scatti numero di scatti da fatturare. 3. Costruzione del modello Algoritmo Esercizi Informatica 3 um 44 di 481

46 Trace Passo1 scatti_iniz scatti_fin nome scatti spesa Leggi dati Andrea Scatti 50 Stampa nome, spesa Andrea Codifica Borland Turbo Pascal Versione 5.5 Copyright (c) 1987, 1989 Borland International program telefono; uses crt; const cs=0.10; canone=26.80; var scatti_iniz, scatti_fin, scatti:integer; spesa:real; nome: string [15]; begin clrscr; write ( Inserisci il nome );readln (nome); write ( Inserisci gli scatti iniziali e finali ); readln (scatti_iniz,scatti_fin); scatti:=scatti_fin-scatti_iniz; spesa:=scatti*cs+canone; writeln; writeln ( Il signor,nome, deve pagare euro,spesa:5:2, per la bolletta telefonica ); repeat until keypressed; end. BorlandC++ Versione 3.1 Copyright (c) 1990, 1992 Borland International #include <stdio.h> #include <conio.h> #define cs 0.10 #define canone int main(void) { int scatti_iniz, scatti_fin, scatti; float spesa; char nome[15]; clrscr(); printf("inserisci il nome "); scanf("%s",nome); printf("inserisci gli scatti iniziali e finali "); scanf("%d%d",&scatti_iniz,&scatti_fin); scatti = scatti_fin - scatti_iniz; spesa = scatti * cs + canone; printf("\n"); printf("il signor %s deve pagare euro %5.2f per la bolletta telefonica",nome,spesa); getch();return(0); Microsoft Visual Basic 6 Sub calcolo_spesa() Const cs = 0.1 Const canone = 28.5 Dim scatti_iniz, scatti_fin, scatti As Integer Esercizi Informatica 3 um 45 di 481

47 Dim nome As String nome = InputBox("Inserisci il nome del cliente", "Nome") scatti_iniz = Int(InputBox("Inserisci il numero iniziale di scatti", "Scatti iniziali")) scatti_fim = Int(InputBox("Inserisci il numero discatti finale", "Scatti finali")) scatti = scatti_fin - scatti_iniz spesa = scatti * cs + canone Print: Print: Print: Print: Print Print " Il signor "; nome; " deve pagare euro "; spesa; " per la bolletta telefonica" Private Sub Command1_Click() calcolo_spesa PHP version 5.2 Copyright (c) The PHP Group <?php define("cs",0.10); define("canone",26.80); print"inserisci il nome: "; $nome=rtrim(fgets(stdin)); print"inserisci gli scatti iniziali "; $scatti_iniz=fgets(stdin); print"inserisci gli scatti finali "; $scatti_fin=fgets(stdin); $scatti = $scatti_fin - $scatti_iniz; $spesa = $scatti * cs + canone; print "\n"; print "Il signor $nome deve pagare euro $spesa per la bolletta telefonica\n"; fgets(stdin);?> IronPython ( ) on.net class sequenza_5: cs=0.10 #in python non esistono costanti canone=26.80 nome=input("inserisci il nome\n") scatti_iniz=int(input("inserisci gli scatti iniziali\n")) scatti_fin=int(input("inserisci gli scatti finali\n")) scatti=scatti_fin-scatti_iniz spesa=scatti*cs+canone print("\nil signor",nome,"deve pagare euro",spesa,"per la bolletta telefonica") Ruby p249 Cs = 0.10 Canone = print "Inserisci il nome: " nome = gets.chomp print "Inserisci gli scatti iniziali: " scatti_iniz = gets print "Inserisci gli scatti finali: " scatti_fin = gets scatti = scatti_fin.to_f-scatti_iniz.to_f puts "Il signor " + nome + " deve pagare euro #{scatti*cs+canone" Esercizi Informatica 3 um 46 di 481

48 Microsoft Visual J# 2005 import java.io.*; public class sequenza_5 { static final double cs = 0.10; static final double canone= 26.80; public static void main(string[] args) throws java.io.ioexception { InputStreamReader In = new InputStreamReader(System.in); BufferedReader Tastiera = new BufferedReader(In); int scatti_iniz,scatti_fin,scatti; double spesa; String nome; try { System.out.println("Inserisci il nome"); nome = Tastiera.readLine(); System.out.println("Inserisci gli scatti iniziali e finali"); scatti_iniz = Integer.parseInt(Tastiera.readLine()); scatti_fin = Integer.parseInt(Tastiera.readLine()); scatti= scatti_fin-scatti_iniz; spesa= scatti*cs+canone; System.out.println("\nIl signor "+nome+" deve pagare euro "+ spesa+" per la bolletta telefonica"); catch(exception e) { System.out.println("Errore"); System.exit(1); System.out.println("\nPremi un tasto per terminare"); System.in.read(); Microsoft Visual C++ #include <iostream> #include <conio.h> using namespace std; int main(void) { const float cs=0.10; const float canone=26.80; int scatti_iniz, scatti_fin, scatti; float spesa; char nome[15]; cin.clear(); cout<<"inserisci il nome : "; cin>> nome; cout<<"inserisci gli scatti iniziali e finali : "; cin>>scatti_iniz>>scatti_fin; scatti = scatti_fin - scatti_iniz; spesa = scatti * cs + canone; cout<<"\n"; cout<<"il signor "<<nome<<" deve pagare euro "<<spesa<<" per la bolletta telefonica"; getch();return(0); Esercizi Informatica 3 um 47 di 481

49 Microsoft Visual Basic Module Module1 Sub Main() Const cs = , canone = Dim scatti_iniz, scatti_fin, scatti As Integer Dim spesa As Double Dim nome As String Console.Clear() Console.Write("Inserisci il nome: ") nome = Console.ReadLine() Console.Write("Inserisci gli scatti iniziali: ") scatti_iniz = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()) Console.Write("Inserisci gli scatti finali: ") scatti_fin = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()) Console.WriteLine() scatti = scatti_fin - scatti_iniz spesa = scatti * cs + canone Console.WriteLine("Il signor {0 deve pagare euro {1:F2 per la bolletta telefonica.", nome, spesa) Console.WriteLine() Console.WriteLine("Premere un tasto qualsiasi per chiudere l applicazione") Console.ReadKey() End Module Microsoft Visual C# using System; namespace esempio { class Hello { static void Main(string[] args) { const double cs = 0.10, canone = 26.80; Console.Clear(); try { Console.Write("Inserisci il nome:\t\t"); string nome = Console.ReadLine(); Console.Write("Inserisci gli scatti iniziali:\t"); int scatti_iniz = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()); Console.Write("Inserisci gli scatti finali:\t"); int scatti_fin = Convert.ToInt32(Console.ReadLine()); int scatti = scatti_fin - scatti_iniz; double spesa = scatti * cs + canone; Console.WriteLine("\nIl signor {0 deve pagare euro {1 per la bolletta telefonica.", nome, spesa); catch (Exception ex) { Console.WriteLine("\nErrore: " + ex.message); Console.ReadKey(); Esercizi Informatica 3 um 48 di 481

50 5. Documentazione 6. Testing Esercizi Informatica 3 um 49 di 481

51 SEQUENZA N 6 Calcolare la spesa necessaria per coltivare a patate un terreno di una determinata estensione. 1. Identificazione del sistema Il sistema è di tipo matematico. 2. Analisi dei dati Dati d input: m, cp, cc dimensione del terreno in mq, costo patate al kg, costo del concime al mq. Dati in output: costo costo totale. Costanti: k numero di patate al mq. Variabili di lavoro: pat, costop, costoc quantità di patate, costo totale delle patate, costo totale del concime. 3. Costruzione del modello Algoritmo Esercizi Informatica 3 um 50 di 481

52 Trace 4. Codifica Passo1 m cp cc pat costop costoc costo Leggi m, cp,cc ,5 pat = 10*m 100 costop 100 costoc 5 Stampa costo 105 Borland Turbo Pascal Versione 5.5 Copyright (c) 1987, 1989 Borland International program patate; uses crt; const k=10; var m, cp,cc:real;pat, costop, costoc, costo:real; begin clrscr; write ( Inserisci la dimensione del terreno in mq. );readln (m); write ( Inserisci il costo delle patate al Kg. ); readln (cp); write ( Inserisci il costo del concime al mq. );readln (cc); pat:= K*m; costop:=cp*pat; costoc:=cc*m; costo:=costoc+costop; writeln; writeln ( La spesa totale risulta,costo:5:2); repeat until keypressed; end. BorlandC++ Versione 3.1 Copyright (c) 1990, 1992 Borland International #include <stdio.h> #include <conio.h> #define K 10 int main(void) { float m,cp,cc; float pat,costop,costoc,costo; clrscr(); printf("inserisci la dimensione del terreno in mq. "); scanf("%f",&m); printf("inserisci il costo delle patate al Kg. "); scanf("%f",&cp); printf("inserisci il costo del concime al mq. "); scanf("%f",&cc); pat = K * m; costop = cp * pat; costoc = cc * m; costo = costoc + costop; printf("\n"); printf("la spesa totale risulta %5.2f\n",costo); getch();return(0); Microsoft Visual Basic 6 Sub costo_campo() Dim m, cp, cc, pat, costop, costoc, costo As Double Const k = 10 numero di patate per metro quadro m = Int(InputBox("Inserire la dimensione del terreno in metri quadri", "Dimensioni del Esercizi Informatica 3 um 51 di 481

53 terreno")) cp = Int(InputBox("Inserisci il costo delle patate al Kg", "Costo Patate")) cc = Int(InputBox("Inserisci il costo del concime al Kg", "Costo Concime")) pat = k * m costop = cp * pat costoc = cc * m costo = costoc + costop Print: Print: Print: Print: Print Print " La spesa totale risulta "; costo Private Sub Command1_Click() costo_campo PHP version 5.2 Copyright (c) The PHP Group <?php define("k",10); print"inserisci la dimensione del terreno in mq. "; $m=fgets(stdin); print"inserisci il costo delle patate al Kg. "; $cp=fgets(stdin); print"inserisci il costo del concime al mq. "; $cc=fgets(stdin); $pat = k * $m; $costop = $cp * $pat; $costoc = $cc * $m; $costo = $costoc + $costop; print "\nla spesa totale risulta $costo\n"; fgets(stdin);?> IronPython ( ) on.net class sequenza_6: k=10 m=int(input("inserisci la dimensione del terreno in mq.\n")) cp=int(input("inserisci il costo delle patate al Kg.\n")) cc=int(input("inserisci il costo del concime al mq.\n")) pat=k*m costop=cp*pat costoc=cc*m costo=costoc+costop print("\nla spesa totale risulta",costo," ") Ruby p249 K = 10 print "Inserisci la dimensione del terreno in mq. " m = gets m = m.to_f print "Inserisci il costo delle patate al Kg. " cp = gets cp = cp.to_f print "Inserisci il costo del concime al mq. " cc = gets cc = cc.to_f Esercizi Informatica 3 um 52 di 481

54 pat = K*m costop = cp*pat costoc = cc*m puts "La spesa totale risulta: #{costoc + costop" Microsoft Visual J# 2005 import java.io.*; public class sequenza_6 { static final int K = 10; public static void main(string[] args) throws java.io.ioexception {InputStreamReader In = new InputStreamReader(System.in); BufferedReader Tastiera = new BufferedReader(In); double m,cp,cc; double pat,costop,costoc,costo; try { System.out.println("Inserisci la dimensione del terreno in mq. "); m= Double.parseDouble(Tastiera.readLine()); System.out.println("Inserisci il costo delle patate al Kg. "); cp= Double.parseDouble(Tastiera.readLine()); System.out.println("Inserisci il costo del concime al mq. "); cc= Double.parseDouble(Tastiera.readLine()); pat = K * m; costop = cp * pat; costoc = cc * m; costo = costoc + costop; System.out.println("\nLa spesa totale risulta "+costo); catch(exception e) { System.out.println("Errore"); System.exit(1); System.out.println("\nPremi un tasto per terminare"); System.in.read(); Microsoft Visual C++ #include <iostream> #include <conio.h> using namespace std; int main(void) { const int K= 10; float m,cp,cc; float pat,costop,costoc,costo; cin.clear(); cout<<"inserisci la dimensione del terreno in mq. "; cin>> m; cout<<"inserisci il costo delle patate al Kg. "; cin>> cp; cout<<"inserisci il costo del concime al mq. "; cin>> cc; pat = K * m; costop = cp * pat; costoc = cc * m; costo = costoc + costop; cout<<"\n"; cout<<"la spesa totale risulta "<<costo; Esercizi Informatica 3 um 53 di 481

55 getch();return(0); Microsoft Visual Basic Module Module1 Sub Main() Const k = 10 Dim m, cp, cc, pat, costop, costoc, costo As Double Console.Clear() Console.Write("Inserisci la dimensione del terreno in mq: ") m = Convert.ToDouble(Console.ReadLine()) Console.Write("Inserisci il costo delle patate al Kg: ") cp = Convert.ToDouble(Console.ReadLine()) Console.Write("Inserisci il costo del concime al mq: ") cc = Convert.ToDouble(Console.ReadLine()) Console.WriteLine() pat = k * m costop = cp * pat costoc = cc * m costo = costoc + costop Console.WriteLine("La spesa totale risulta {0:F2 ", costo) Console.WriteLine() Console.WriteLine("Premere un tasto qualsiasi per chiudere l applicazione") Console.ReadKey() End Module Microsoft Visual C# using System; namespace esempio { class Hello { const int K = 10; static void Main(string[] args) { Console.Clear(); try { Console.Write("Inserisci la dimensione del terreno in mq.:\t"); double m = Convert.ToDouble(Console.ReadLine()); Console.Write("Inserisci il costo delle patate al Kg.:\t\t"); double cp = Convert.ToDouble(Console.ReadLine()); Console.Write("Inserisci il costo del concime al mq.:\t\t"); double cc = Convert.ToDouble(Console.ReadLine()); double pat = K * m; double costop = cp * pat; double costoc = cc * m; double costo = costoc + costop; Console.WriteLine("\nLa spesa totale risulta:\t\t\t{0",costo); catch (Exception ex) { Console.WriteLine("\nErrore: " + ex.message); Console.ReadKey(); Esercizi Informatica 3 um 54 di 481

56 5. Documentazione 5. Testing Esercizi Informatica 3 um 55 di 481

57 SEQUENZA N 7 Di un prodotto si conosce il prezzo al netto dell IVA, sapendo che su tale prodotto è applicata l IVA del 20%, si voglia stampare il prezzo con l aggiunta dell IVA e il prezzo da pagare sapendo che sarà effettuato uno sconto del 7%. 1. Identificazione del sistema Il sistema è di tipo finanziario. 2. Analisi dei dati Dati d input: pnetto prezzo netto. Dati in output: piva, psconto prezzo con IVA e prezzo scontato. Costanti: iva, sconto percentuale di IVA da applicare, percentuale di sconto. 3. Costruzione del modello Algoritmo Trace Passo1 pnetto piva psconto Leggi pnetto 12 piva 14,4 psconto 13,39 Stampa 14,4 13,39 Esercizi Informatica 3 um 56 di 481

58 4. Codifica Borland Turbo Pascal Versione 5.5 Copyright (c) 1987, 1989 Borland International program scontato; uses crt; const iva=20; sconto = 7;var pnetto, piva, psconto:real; begin clrscr; write ( Inserisci il prezzo del prodotto );readln (pnetto); piva:= pnetto + (pnetto * iva)/100; writeln; writeln ( Prezzo con IVA =,piva:10:2); psconto:= piva -(piva*sconto)/100; writeln; writeln ( Prezzo scontato =,psconto:10:2); repeat until keypressed; end. BorlandC++ Versione 3.1 Copyright (c) 1990, 1992 Borland International #include <stdio.h> #include <conio.h> #define iva 20 #define sconto 7 int main(void) { float pnetto, piva, psconto; clrscr(); printf("inserisci il prezzo del prodotto "); scanf("%f",&pnetto); piva = pnetto + (pnetto * iva) / 100; printf("\n");printf("prezzo con IVA = %10.2f\n",piva); psconto = piva - (piva * sconto) / 100; printf("\n");printf("prezzo scontato = %10.2f\n",psconto); getch();return(0); Microsoft Visual Basic 6 Sub iva() Const iva = 20 Const sconto = 7 Dim prezzo_netto As Double Dim prezzo_iva As Double Dim prezzo_scontato As Double prezzo_netto = Val(InputBox("Inserisci il prezzo del prodotto", "Prodotto")) prezzo_iva = prezzo_netto + (prezzo_netto * iva) / 100 prezzo_scontato = prezzo_iva - (prezzo_iva * sconto) / 100 Print: Print: Print: Print: Print: Print: Print: Print Print " Il prezzo con IVA vale "; prezzo_iva: Print: Print: Print ; Print " Il prezzo scontato vale "; prezzo_scontato Private Sub Command1_Click() iva PHP version 5.2 Copyright (c) The PHP Group <?php define("iva",20); define("sconto",7); print"inserisci il prezzo del prodotto "; $pnetto=fgets(stdin); Esercizi Informatica 3 um 57 di 481

59 $piva = $pnetto + ($pnetto * iva)/100; print"\nprezzo con IVA = $piva"; $psconto = $piva - ($piva * sconto)/100; print"\nprezzo scontato = $psconto"; fgets(stdin);?> IronPython ( ) on.net class sequenza_7: iva=20 sconto=7 pnetto=int(input("inserisci il prezzo del prodotto\n")) piva=float(pnetto+(pnetto*iva)/100) print("\nprezzo con IVA= ",piva) psconto=float(piva-(piva*sconto)/100) print("\nprezzo scontato=",psconto) Ruby p249 Iva = 20 Sconto = 7 print "Inserisci il prezzo del prodotto: " pnetto = gets pnetto = pnetto.to_f piva = pnetto + (pnetto*iva)/100 puts "Prezzo con IVA = #{piva" psconto = piva -(piva*sconto)/100 puts "Prezzo scontato = #{psconto" Microsoft Visual J# 2005 import java.io.*; public class sequenza_7 { static final double iva = 20; static final double sconto = 7; public static void main(string[] args) throws java.io.ioexception { InputStreamReader In = new InputStreamReader(System.in); BufferedReader Tastiera = new BufferedReader(In); double pnetto, piva, psconto; try { System.out.println("Inserisci il prezzo del prodotto"); pnetto= Double.parseDouble(Tastiera.readLine()); piva = pnetto+(pnetto*iva)/100; System.out.println("\nPrezzo con IVA = "+piva); psconto= piva-(piva*sconto)/100; System.out.println("\nPrezzo scontato = "+psconto); catch(exception e) { System.out.println("Errore"); System.exit(1); System.out.println("\nPremi un tasto per terminare"); System.in.read(); Esercizi Informatica 3 um 58 di 481

60 Microsoft Visual C++ #include <iostream> #include <conio.h> using namespace std; int main(void) { const int iva= 20; const int sconto= 7; float pnetto, piva, psconto; cin.clear(); cout<<"inserisci il prezzo del prodotto "; cin>>pnetto; piva = pnetto + (pnetto * iva) / 100;cout<<"\n"; cout<<"prezzo con IVA = "<<piva; psconto = piva - (piva * sconto) / 100; cout<<"\n";cout<<"prezzo scontato = "<<psconto; getch();return(0); Microsoft Visual Basic Module Module1 Sub Main() Const iva = 20 Const sconto = 7 Dim pnetto, piva, psconto As Decimal Console.Clear() Console.Write("Inserisci il prezzo del prodotto: ") pnetto = Convert.ToDecimal(Console.ReadLine()) Console.WriteLine() piva = pnetto + (pnetto * iva) / 100 psconto = piva - (piva * sconto) / 100 Console.WriteLine("Prezzo con IVA = {0", piva) Console.WriteLine("Prezzo scontato = {0", psconto) Console.WriteLine() Console.WriteLine("Premere un tasto qualsiasi per chiudere l applicazione") Console.ReadKey() End Module Microsoft Visual C# using System; namespace esempio { class Hello { const int IVA = 20, sconto= 7; static void Main(string[] args) { Console.Clear(); try { Console.Write("Inserisci il prezzo del prodotto:\t"); double pnetto = Convert.ToDouble(Console.ReadLine()); double piva = pnetto + (pnetto * IVA) / 100; Console.Write("\nPrezzo con IVA =\t\t\t{0 ", piva); double psconto = piva - (piva * sconto) / 100; Console.Write("\nPrezzo scontato =\t\t\t{0 ", psconto); catch (Exception ex) { Console.WriteLine("\nErrore: " + ex.message); Esercizi Informatica 3 um 59 di 481

61 Console.ReadKey(); 5. Documentazione 6. Testing Esercizi Informatica 3 um 60 di 481

62 SEQUENZA N 8 Calcolare la potenza dissipata su un resistore e la differenza di potenziale ai suoi capi assegnato il suo valore e la corrente che lo attraversa. 1. Identificazione del sistema Sistema resistore Il sistema è di tipo elettrotecnico. La sua definizione fisica caratterizza il sistema RESISTORE dove V è la tensione che cade ai capi del resistore quando è attraversato da corrente elettrica I. Lo schema a blocchi mette in evidenza la relazione tra l uscita e l ingresso. Si formuli l ipotesi che la corrente, in un certo istante di tempo t1, assuma il valore i1. Il passaggio di questa corrente creerà una caduta di tensione sul resistore pari a v1. Si supponga ora che, dopo un certo intervallo di tempo t = t2 - t1, la corrente sia cambiata e precisamente abbia assunto un valore i2 nell istante di tempo t2. In questo istante di tempo, la caduta di tensione sul resistore è pari quindi a v2. La variazione di corrente i = i2 - i1 che attraversa il resistore causa una variazione di caduta di tensione v = v2 - v1 tale che il rapporto V / I rimane costante. Ciò significa che all aumentare (diminuire) della I aumenta (diminuisce) anche la V in maniera direttamente proporzionale. Questa costante di proporzionalità che caratterizza il sistema resistore è chiamata resistenza elettrica ed è solitamente indicata con R. Si può quindi concludere che il modello matematico del resistore è il seguente. 2. Analisi dei dati Dati d input: res, corr, resistenza e corrente. Dati in output: pot, tens, potenza e tensione. V = R * I Esercizi Informatica 3 um 61 di 481

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net

Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Lezione 1 Introduzione agli algoritmi e alla programmazione in VisualBasic.Net Definizione di utente e di programmatore L utente è qualsiasi persona che usa il computer anche se non è in grado di programmarlo

Dettagli

Le variabili. Olga Scotti

Le variabili. Olga Scotti Le variabili Olga Scotti Cos è una variabile Le variabili, in un linguaggio di programmazione, sono dei contenitori. Possono essere riempiti con un valore che poi può essere riletto oppure sostituito.

Dettagli

/** * VETTORE DINAMICO elementi */ private Vector elementi; /** * METODO COSTRUTTORE */ public coda() { elementi=new Vector(); }

/** * VETTORE DINAMICO elementi */ private Vector elementi; /** * METODO COSTRUTTORE */ public coda() { elementi=new Vector(); } import java.util.*; class coda * Questa classe contiene tutti i metodi per la gestione della coda * @author D'Ambrosio Giovanni Classe 4D I.T.I.S. Grottaminarda * @version 26/02/2010 * VETTORE DINAMICO

Dettagli

Le funzioni. Funzioni. Funzioni. Funzioni. Funzioni. Funzioni

Le funzioni. Funzioni. Funzioni. Funzioni. Funzioni. Funzioni Funzioni Le funzioni Con il termine funzione si intende, in generale, un operatore che, applicato a un insieme di operandi, consente di calcolare un risultato, come avviene anche per una funzione matematica

Dettagli

Gli array. Gli array. Gli array. Classi di memorizzazione per array. Inizializzazione esplicita degli array. Array e puntatori

Gli array. Gli array. Gli array. Classi di memorizzazione per array. Inizializzazione esplicita degli array. Array e puntatori Gli array Array e puntatori Laboratorio di Informatica I un array è un insieme di elementi (valori) avente le seguenti caratteristiche: - un array è ordinato: agli elementi dell array è assegnato un ordine

Dettagli

Esercitazione 7. Procedure e Funzioni

Esercitazione 7. Procedure e Funzioni Esercitazione 7 Procedure e Funzioni Esercizio Scrivere un programma che memorizza in un array di elementi di tipo double le temperature relative al mese corrente e ne determina la temperatura massima,

Dettagli

Maurizio Vichi Sapienza Università di Roma

Maurizio Vichi Sapienza Università di Roma Percorsi didattici, interdisciplinari ed innovativi per la Statistica Maurizio Vichi Sapienza Università di Roma Presidente Federazione Europea delle Società Nazionali di Statistica Scuola Estiva di Matematica

Dettagli

Algebra di Boole: Concetti di base. Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1. Fondamenti di Informatica

Algebra di Boole: Concetti di base. Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1. Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica Algebra di Boole: Concetti di base Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Algebra di Boole E un algebra basata su tre operazioni logiche OR AND NOT Ed operandi che possono

Dettagli

Finestra.java. static String nomicolonne[] = {"ind.","cognome","nome","telefono","e-mail"}; //nomi delle colonne della tabella

Finestra.java. static String nomicolonne[] = {ind.,cognome,nome,telefono,e-mail}; //nomi delle colonne della tabella import java.awt.*; import java.awt.event.actionevent; import java.awt.event.actionlistener; import java.awt.event.windowevent; import java.awt.event.windowlistener; import java.io.*; import java.util.*;

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

Funzioni. Corso di Fondamenti di Informatica

Funzioni. Corso di Fondamenti di Informatica Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Funzioni Corso di Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria delle Reti e dei

Dettagli

Introduzione al linguaggio C Gli array

Introduzione al linguaggio C Gli array Introduzione al linguaggio C Gli array Vettori nome del vettore (tutti gli elementi hanno lo stesso nome, c) Vettore (Array) Gruppo di posizioni (o locazioni di memoria) consecutive Hanno lo stesso nome

Dettagli

Programmazione C Massimo Callisto De Donato massimo.callisto@unicam.it www.cs.unicam.it/massimo.callisto

Programmazione C Massimo Callisto De Donato massimo.callisto@unicam.it www.cs.unicam.it/massimo.callisto Università degli studi di Camerino Scuola di scienze e tecnologia - Sezione Informatica Programmazione C Massimo Callisto De Donato massimo.callisto@unicam.it www.cs.unicam.it/massimo.callisto LEZIONE

Dettagli

Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica. Programmazione I - corso B a.a. 2009-10. prof.

Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica. Programmazione I - corso B a.a. 2009-10. prof. Università di Torino Facoltà di Scienze MFN Corso di Studi in Informatica Programmazione I - corso B a.a. 009-10 prof. Viviana Bono Blocco 9 Metodi statici: passaggio parametri, variabili locali, record

Dettagli

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza.

Analisi di massima: L utente dovrà inserire un numero limite, e tramite vari calcoli verrà stampato a video la sequenza. Relazione tecnica Fibonacci ANDENA GIANMARCO Traccia: Creare un algoritmo che permetta, dato un valore intero e positivo, di stabilire la sequenza utilizzando la regola di fibonacci dei numeri fino al

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Ricerca sequenziale di un elemento in un vettore

Ricerca sequenziale di un elemento in un vettore Ricerca sequenziale di un elemento in un vettore La ricerca sequenziale o lineare è utilizzata per ricercare i dati in un vettore NON ordinato. L algoritmo di ricerca sequenziale utilizza quan non ha alcuna

Dettagli

Esercizi svolti durante le ore di Informatica e Sistemi automatici nelle classi del Liceo Scientifico Tecnologico del Liceo Milli di Teramo

Esercizi svolti durante le ore di Informatica e Sistemi automatici nelle classi del Liceo Scientifico Tecnologico del Liceo Milli di Teramo Esercizi svolti durante le ore di Informatica e Sistemi automatici nelle classi del Liceo Scientifico Tecnologico del Liceo Milli di Teramo /*Caricare un vettore di n numeri float, ordinarlo e e stamparlo

Dettagli

Concetto di Funzione e Procedura METODI in Java

Concetto di Funzione e Procedura METODI in Java Fondamenti di Informatica Concetto di Funzione e Procedura METODI in Java Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Metodi e Sottoprogrammi Mentre in Java tramite le classi e gli oggetti è possibile

Dettagli

Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio. IDE = Integrated Development Environment

Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio. IDE = Integrated Development Environment Bloodshed Dev-C++ Bloodshed Dev-C++ è l IDE usato durante le esercitazioni/laboratorio IDE = Integrated Development Environment Gerardo Pelosi 01 Ottobre 2014 Pagina 1 di 8 Dev-C++ - Installazione Potete

Dettagli

Esercizi per il corso di Algoritmi e Strutture Dati

Esercizi per il corso di Algoritmi e Strutture Dati 1 Esercizi per il corso di Algoritmi e Strutture Dati Esercizi sulla Tecnica Divide et Impera N.B. Tutti gli algoritmi vanno scritti in pseudocodice (non in Java, né in C++, etc. ). Di tutti gli algoritmi

Dettagli

La somma di 12 e 30 è 42

La somma di 12 e 30 è 42 Nuovo Esercizio Supponendo che: all operazione somma corrisponda il numero 1 all operazione differenza corrisponda il numero 2 all operazione modulo corrisponda il numero 3 all operazione divisione intera

Dettagli

Corso di Informatica Medica Esercitazione 1I 2013-2014.! Alessandro A. Nacci nacci@elet.polimi.it - alessandronacci.com

Corso di Informatica Medica Esercitazione 1I 2013-2014.! Alessandro A. Nacci nacci@elet.polimi.it - alessandronacci.com Corso di Informatica Medica Esercitazione 1I 2013-2014! Alessandro A. Nacci nacci@elet.polimi.it - alessandronacci.com 1 2 Esercizio 1 Scrivere un programma che legga due array di interi da tastiera dica

Dettagli

IL LINGUAGGIO C++ Configurazione di Dev-C++

IL LINGUAGGIO C++ Configurazione di Dev-C++ IL LINGUAGGIO C++ Note sull'uso di DevC++ Requisiti di sistema per Dev-C++ - Sistema operativo Microsoft Windows 95, 98, Millenium Edition, NT 4, 2000 o XP - RAM: 8 Mb (consigliati almeno 32 Mb) - CPU:

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Gli algoritmi. Gli algoritmi. Analisi e programmazione

Gli algoritmi. Gli algoritmi. Analisi e programmazione Gli algoritmi Analisi e programmazione Gli algoritmi Proprietà ed esempi Costanti e variabili, assegnazione, istruzioni, proposizioni e predicati Vettori e matrici I diagrammi a blocchi Analisi strutturata

Dettagli

Compilare il primo programma. Primo programma in C. Esercizio Somma due numeri. Compilare il primo programma. Analisi. Analisi

Compilare il primo programma. Primo programma in C. Esercizio Somma due numeri. Compilare il primo programma. Analisi. Analisi Primo in C Un semplice L ambiente di sviluppo Dev-C++ Codifica del Compilazione e correzione errori Esecuzione e verifica 2 Esercizio Somma due numeri Si realizzi un in linguaggio C che acquisisca da tastiera

Dettagli

Elementi di informatica

Elementi di informatica Elementi di informatica Sistemi di numerazione posizionali Rappresentazione dei numeri Rappresentazione dei numeri nei calcolatori rappresentazioni finalizzate ad algoritmi efficienti per le operazioni

Dettagli

Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002

Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002 Rapida Introduzione all uso del Matlab Ottobre 2002 Tutti i tipi di dato utilizzati dal Matlab sono in forma di array. I vettori sono array monodimensionali, e così possono essere viste le serie temporali,

Dettagli

Progetto di un alimentatore con Vo = +5 V e Io = 1 A

Progetto di un alimentatore con Vo = +5 V e Io = 1 A Progetto di un alimentatore con o +5 e Io A U LM7805/TO IN OUT S F T 5 4 8 - ~ ~ + + C GND + C + C3 3 R D LED Si presuppongono noti i contenuti dei documenti Ponte di Graetz Circuito raddrizzatore duale

Dettagli

Per realizzare un programma in VB

Per realizzare un programma in VB Per realizzare un programma in VB E necessario eseguire nell ordine i seguenti passi: 1) Dato un problema, disegnare la tabella delle variabili 2) Determinare l algoritmo risolutivo con la pseudocodifica

Dettagli

STRUTTURE (O COSTRUTTI) DI CONTROLLO

STRUTTURE (O COSTRUTTI) DI CONTROLLO Le strutture di controllo Le strutture di controllo STRUTTURE (O COSTRUTTI) DI CONTROLLO determinano l ordine con cui devono essere eseguite le istruzioni sono indipendenti dalla natura delle istruzioni

Dettagli

---------------------------------------------------------------- Puntatori a funzione. In C è possibile utilizzare dei puntatori a funzioni, ovvero

---------------------------------------------------------------- Puntatori a funzione. In C è possibile utilizzare dei puntatori a funzioni, ovvero ---------------------------------------------------------------- Puntatori a funzione. In C è possibile utilizzare dei puntatori a funzioni, ovvero delle variabili a cui possono essere assegnati gli indirizzi

Dettagli

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante Circuiti Elettrici Schema riassuntivo Leggi fondamentali dei circuiti elettrici lineari Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante La conseguenza

Dettagli

Fondamenti di Informatica T. Linguaggio C: File

Fondamenti di Informatica T. Linguaggio C: File Linguaggio C: File I File Il file e` l'unita` logica di memorizzazione dei dati su memoria di massa, che consente una memorizzazione persistente dei dati, non limitata dalle dimensioni della memoria centrale.

Dettagli

Fondamenti di Informatica e Laboratorio T-AB T-16 Progetti su più file. Funzioni come parametro. Parametri del main

Fondamenti di Informatica e Laboratorio T-AB T-16 Progetti su più file. Funzioni come parametro. Parametri del main Fondamenti di Informatica e Laboratorio T-AB T-16 Progetti su più file. Funzioni come parametro. Parametri del main Paolo Torroni Dipartimento di Elettronica, Informatica e Sistemistica Università degli

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

Codifica dei numeri negativi

Codifica dei numeri negativi E. Calabrese: Fondamenti di Informatica Rappresentazione numerica-1 Rappresentazione in complemento a 2 Codifica dei numeri negativi Per rappresentare numeri interi negativi si usa la cosiddetta rappresentazione

Dettagli

esercizi Esercizi / problemi

esercizi Esercizi / problemi Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): esercizi 1 Esercizi / problemi 1. Creare un applicazione che calcoli la media aritmetica dei seguenti valori interi: 35, 117, 23 e ne visualizzi il

Dettagli

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 1.1 Che cos è un algoritmo CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 Gli algoritmi sono metodi per la soluzione di problemi. Possiamo caratterizzare un problema mediante i dati di cui si dispone all inizio

Dettagli

Introduzione allo Scilab Parte 3: funzioni; vettori.

Introduzione allo Scilab Parte 3: funzioni; vettori. Introduzione allo Scilab Parte 3: funzioni; vettori. Felice Iavernaro Dipartimento di Matematica Università di Bari http://dm.uniba.it/ iavernaro felix@dm.uniba.it 13 Giugno 2007 Felice Iavernaro (Univ.

Dettagli

FUNZIONI. La libreria standard del C fornisce una ricca collezione di funzioni, come le funzioni:

FUNZIONI. La libreria standard del C fornisce una ricca collezione di funzioni, come le funzioni: FUNZIONI La libreria standard del C fornisce una ricca collezione di funzioni, come le funzioni: double sqrt(double) double pow (double, double) della libreria matematica, che abbiamo già usato anche senza

Dettagli

Fondamenti di Informatica. Dichiarazione, creazione e gestione di array in Java

Fondamenti di Informatica. Dichiarazione, creazione e gestione di array in Java Fondamenti di Informatica Dichiarazione, creazione e gestione di array in Java Array in Java - creazione La creazione fa una inizializzazione implicita: num = new int[10]; con valore 0 per int e double,

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Classi ed Oggetti in JAVA

Classi ed Oggetti in JAVA Classi ed Oggetti in JAVA Dott. Ing. Leonardo Rigutini Dipartimento Ingegneria dell Informazione Università di Siena Via Roma 56 53100 SIENA Uff. 0577233606 rigutini@dii.unisi.it www.dii.unisi.it/~rigutini/

Dettagli

AREA RETTANGOLO LIRE IN EURO

AREA RETTANGOLO LIRE IN EURO AREA RETTANGOLO Private Sub Area() Dim h As Integer h = InputBox("altezza") b = InputBox("base") A = b * h MsgBox( L area del Rettangolo è : & A) LIRE IN EURO Dim lire As Double Dim euro As Double lire

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Record in C: il costruttore struct.

Record in C: il costruttore struct. Record in C: il costruttore struct. Le variabili di tipo record e i nuovi tipi record si dichiarano in C tramite il costruttore di tipo struct:. ::= ;

Dettagli

1) Primi semplici programmi in C++: ingresso e uscita di informazioni

1) Primi semplici programmi in C++: ingresso e uscita di informazioni 1) Primi semplici programmi in C++: ingresso e uscita di informazioni Ecco un primo esempio di programma in linguaggio C++: Esempio 1.1 /* QUESTO PROGRAMMA MOLTIPLICA 3 PER 5 E SOMMA 7 AL RISULTATO DEL

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno 1. Angela è nata nel 1997,

Dettagli

Gestione dei File in C

Gestione dei File in C Gestione dei File in C Maurizio Palesi DIIT Università di Catania Viale Andrea Doria 6, 95125 Catania mpalesi@diit.unict.it http://www.diit.unict.it/users/mpalesi Sommario In questo documento saranno introdotte

Dettagli

Linguaggio C: introduzione

Linguaggio C: introduzione Linguaggio C: introduzione Il linguaggio C è un linguaggio general purpose sviluppato nel 1972 da Dennis Ritchie per scrivere il sistema operativo UNIX ed alcune applicazioni per un PDP-11. Il linguaggio

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

La ricorsione. Politecnico di Milano Sede di Cremona

La ricorsione. Politecnico di Milano Sede di Cremona La ricorsione Politecnico di Milano Sede di Cremona Gianpaolo Cugola Dipartimento di Elettronica e Informazione cugola@elet.polimi.it http://www.elet.polimi.it/~cugola Definizioni ricorsive Sono comuni

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Fondamenti di Informatica e Laboratorio T-AB Ingengeria dell Automazione a.a. 2008/2009. Lab 02 Tipi semplici in C

Fondamenti di Informatica e Laboratorio T-AB Ingengeria dell Automazione a.a. 2008/2009. Lab 02 Tipi semplici in C Fondamenti di Informatica e Laboratorio T-AB Ingengeria dell Automazione a.a. 2008/2009 Lab 02 Tipi semplici in C Obiettivo dell esercitazione Acquistare familiarità con i tipi di dato semplici supportati

Dettagli

I file di dati. Unità didattica D1 1

I file di dati. Unità didattica D1 1 I file di dati Unità didattica D1 1 1) I file sequenziali Utili per la memorizzazione di informazioni testuali Si tratta di strutture organizzate per righe e non per record Non sono adatte per grandi quantità

Dettagli

I name server DNS. DNS: Domain Name System. Esempio di DNS. DNS: Root name server. DNS: queries ripetute

I name server DNS. DNS: Domain Name System. Esempio di DNS. DNS: Root name server. DNS: queries ripetute DNS: Domain Name System I name DNS Persone: identificatori: CF, nome, Numero di Passaporto Host e router Internet: Indirizzo IP ( bit) - usato per instradare i pacchetti nome, per es., massimotto.diiie.unisa.it

Dettagli

Parte 2. Determinante e matrice inversa

Parte 2. Determinante e matrice inversa Parte. Determinante e matrice inversa A. Savo Appunti del Corso di Geometria 013-14 Indice delle sezioni 1 Determinante di una matrice, 1 Teorema di Cramer (caso particolare), 3 3 Determinante di una matrice

Dettagli

Esercizi per il recupero del debito formativo:

Esercizi per il recupero del debito formativo: ANNO SCOLASTICO 2005/2006 CLASSE 3 ISC Esercizi per il recupero del debito formativo: Disegnare il diagramma e scrivere la matrice delle transizioni di stato degli automi a stati finiti che rappresentano

Dettagli

Linguaggio C++ Uso ambiente Dev C++ con creazione di progetto con scelta Basic --> Empty Project

Linguaggio C++ Uso ambiente Dev C++ con creazione di progetto con scelta Basic --> Empty Project Linguaggio C++ Uso ambiente Dev C++ con creazione di progetto con scelta Basic --> Empty Project NB: E necessario: adoperare la sintassi più evoluta per le direttive di precompilazione 1, usando come contenitore

Dettagli

Comandi di Input/Output in Matlab

Comandi di Input/Output in Matlab Comandi di Input/Output in Matlab Il comando format controlla la configurazione numerica dei valori esposta da MAT- LAB; il comando regola solamente come i numeri sono visualizzati o stampati, non come

Dettagli

RICORSIONE - schema ricorsivo (o induttivo) si esegue l'azione S, su un insieme di dati D, mediante eventuale esecuzione di

RICORSIONE - schema ricorsivo (o induttivo) si esegue l'azione S, su un insieme di dati D, mediante eventuale esecuzione di RICORSIONE - schema ricorsivo (o induttivo) si esegue l'azione S, su un insieme di dati D, mediante eventuale esecuzione di esempio CERCA 90 NEL SACCHETTO = estrai num Casi num 90 Effetti CERCA 90 NEL

Dettagli

Ricorsione. Corso di Fondamenti di Informatica

Ricorsione. Corso di Fondamenti di Informatica Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Ricorsione Corso di Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria delle Reti e

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Scrivere uno script php che, dato un array associativo PERSONE le cui chiavi sono i

Scrivere uno script php che, dato un array associativo PERSONE le cui chiavi sono i Esercizi PHP 1. Scrivere uno script PHP che produca in output: 1. La tabellina del 5 2. La tavola Pitagorica contenuta in una tabella 3. La tabellina di un numero ricevuto in input tramite un modulo. Lo

Dettagli

Ambienti di sviluppo integrato

Ambienti di sviluppo integrato Ambienti di sviluppo integrato Un ambiente di sviluppo integrato (IDE - Integrated Development Environment) è un ambiente software che assiste i programmatori nello sviluppo di programmi Esso è normalmente

Dettagli

! Programmazione strutturata ! TDA. ! Classi, incapsulamento, ! OO. ! Scambio messaggi, eredità, polimorfismo. ! OO in Java

! Programmazione strutturata ! TDA. ! Classi, incapsulamento, ! OO. ! Scambio messaggi, eredità, polimorfismo. ! OO in Java Riassunto Rassegna API - 1 Stefano Mizzaro Dipartimento di matematica e informatica Università di Udine http://www.dimi.uniud.it/mizzaro/ mizzaro@uniud.it Programmazione, lezione 17 3 maggio 2015! Programmazione

Dettagli

if t>=0 x=1; else x=0; end fornisce, nella variabile x, il valore della funzione gradino a tempi continui, calcolata in t.

if t>=0 x=1; else x=0; end fornisce, nella variabile x, il valore della funzione gradino a tempi continui, calcolata in t. Il programma MATLAB In queste pagine si introduce in maniera molto breve il programma di simulazione MAT- LAB (una abbreviazione di MATrix LABoratory). Introduzione MATLAB è un programma interattivo di

Dettagli

AA 2006-07 LA RICORSIONE

AA 2006-07 LA RICORSIONE PROGRAMMAZIONE AA 2006-07 LA RICORSIONE AA 2006-07 Prof.ssa A. Lanza - DIB 1/18 LA RICORSIONE Il concetto di ricorsione nasce dalla matematica Una funzione matematica è definita ricorsivamente quando nella

Dettagli

Scilab: I Polinomi - Input/Output - I file Script

Scilab: I Polinomi - Input/Output - I file Script Scilab: I Polinomi - Input/Output - I file Script Corso di Informatica CdL: Chimica Claudia d'amato claudia.damato@di.uniba.it Polinomi: Definizione... Un polinomio è un oggetto nativo in Scilab Si crea,

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

GRANDEZZE ALTERNATE SINUSOIDALI

GRANDEZZE ALTERNATE SINUSOIDALI GRANDEZZE ALTERNATE SINUSOIDALI 1 Nel campo elettrotecnico-elettronico, per indicare una qualsiasi grandezza elettrica si usa molto spesso il termine di segnale. L insieme dei valori istantanei assunti

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ORIENTATA AGLI OGGETTI in C++

PROGRAMMAZIONE ORIENTATA AGLI OGGETTI in C++ PROGRAMMAZIONE ORIENTATA AGLI OGGETTI in C++ Classi ed oggetti. Classi derivate, ereditarietà e polimorfismo. Template Capitoli 12, 13, 14 Luis Joyannes Aguilar. Fondamenti di Programmazione in C++. Algoritmi,

Dettagli

UML: Class Diagram. Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it

UML: Class Diagram. Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it UML: Class Diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania Class Diagram Forniscono una vista strutturale

Dettagli

RICORSIVITA. Vediamo come si programma la soluzione ricorsiva al problema precedente: Poniamo S 1 =1 S 2 =1+2 S 3 =1+2+3

RICORSIVITA. Vediamo come si programma la soluzione ricorsiva al problema precedente: Poniamo S 1 =1 S 2 =1+2 S 3 =1+2+3 RICORSIVITA 1. Cos è la ricorsività? La ricorsività è un metodo di soluzione dei problemi che consiste nell esprimere la soluzione relativa al caso n in funzione della soluzione relativa al caso n-1. La

Dettagli

ELEMENTI DI GRAFICA IN AMBIENTE DEV-PASCAL v. 9.2

ELEMENTI DI GRAFICA IN AMBIENTE DEV-PASCAL v. 9.2 ELEMENTI DI GRAFICA IN AMBIENTE DEV-PASCAL v. 9.2 MODULI GRAPH, DOS E CRT Una volta entrati in ambiente DEV-Pascal possiamo cominciare ad editare un programma nel modo che conosciamo. Se dobbiamo far uso

Dettagli

Un oggetto per la lettura dalla tastiera

Un oggetto per la lettura dalla tastiera Fondamenti di informatica Oggetti e Java ottobre 2012 1 Un oggetto per la lettura dalla tastiera Le API di Java hanno un oggetto System.in che rappresenta la tastiera del calcolatore, ma che non è semplice

Dettagli

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice Pseudo codice Pseudo codice Paolo Bison Fondamenti di Informatica A.A. 2006/07 Università di Padova linguaggio testuale mix di linguaggio naturale ed elementi linguistici con sintassi ben definita e semantica

Dettagli

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale.

l Editor vi vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile con qualsiasi tipo di terminale. l Editor vi Negli ambienti Unix esistono molti editor di testo diversi; tuttavia vi è l unico che siamo sicuri di trovare in qualsiasi variante di Unix. vi (visual editor) è stato scritto per essere utilizzabile

Dettagli

INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI

INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI INTRODUZIONE AGLI ALGORITMI Prima di riuscire a scrivere un programma, abbiamo bisogno di conoscere un metodo risolutivo, cioè un metodo che a partire dai dati di ingresso fornisce i risultati attesi.

Dettagli

RAPPRESENTAZIONE BINARIA DEI NUMERI. Andrea Bobbio Anno Accademico 1996-1997

RAPPRESENTAZIONE BINARIA DEI NUMERI. Andrea Bobbio Anno Accademico 1996-1997 1 RAPPRESENTAZIONE BINARIA DEI NUMERI Andrea Bobbio Anno Accademico 1996-1997 Numeri Binari 2 Sistemi di Numerazione Il valore di un numero può essere espresso con diverse rappresentazioni. non posizionali:

Dettagli

Laboratorio di Sistemi Fattoriale di un numero Jsp [Java]

Laboratorio di Sistemi Fattoriale di un numero Jsp [Java] Desideriamo realizzare una applicazione web che ci consenta di calcolare il fattoriale di un numero. L'esercizio in sé non particolarmente difficile, tuttavia esso ci consentirà di affrontare il problema

Dettagli

Dimensione di uno Spazio vettoriale

Dimensione di uno Spazio vettoriale Capitolo 4 Dimensione di uno Spazio vettoriale 4.1 Introduzione Dedichiamo questo capitolo ad un concetto fondamentale in algebra lineare: la dimensione di uno spazio vettoriale. Daremo una definizione

Dettagli

Cos è una stringa (1) Stringhe. Leggere e scrivere stringhe (1) Cos è una stringa (2) DD Cap. 8 pp. 305-341 KP Cap. 6 pp. 241-247

Cos è una stringa (1) Stringhe. Leggere e scrivere stringhe (1) Cos è una stringa (2) DD Cap. 8 pp. 305-341 KP Cap. 6 pp. 241-247 Cos è una stringa (1) Stringhe DD Cap. 8 pp. 305-341 KP Cap. 6 pp. 241-247 Una stringa è una serie di caratteri trattati come una singola unità. Essa potrà includere lettere, cifre, simboli e caratteri

Dettagli

Prof. Antonino Cucinotta LABORATORIO DI ELETTRONICA CIRCUITI RADDRIZZATORI

Prof. Antonino Cucinotta LABORATORIO DI ELETTRONICA CIRCUITI RADDRIZZATORI Materiale e strumenti: Prof. Antonino Cucinotta LABORATORIO DI ELETTRONICA CIRCUITI RADDRIZZATORI -Diodo raddrizzatore 1N4001 (50 V 1A) -Ponte raddrizzatore da 50 V 1 A -Condensatori elettrolitici da 1000

Dettagli

Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed

Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed 1 Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed Laboratorio di Sistemi Operativi I Anno Accademico 2008-2009 Copyright 2005-2007 Francesco Pedullà, Massimo Verola Copyright 2001-2005 Renzo Davoli,

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

1A ARITMETICA. I numeri naturali e le quattro operazioni. Esercizi supplementari di verifica

1A ARITMETICA. I numeri naturali e le quattro operazioni. Esercizi supplementari di verifica A ARITMETICA I numeri naturali e le quattro operazioni Esercizi supplementari di verifica Esercizio Rappresenta sulla retta orientata i seguenti numeri naturali. ; ; ; 0;. 0 Esercizio Metti una crocetta

Dettagli

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE 1. Esercizi Esercizio 1. Dati i punti A(1, 0, 1) e B(, 1, 1) trovare (1) la loro distanza; () il punto medio del segmento AB; (3) la retta AB sia in forma parametrica,

Dettagli

Introduzione alla Programmazione ad Oggetti in C++

Introduzione alla Programmazione ad Oggetti in C++ Introduzione alla Programmazione ad Oggetti in C++ Lezione 1 Cosa è la Programmazione Orientata agli Oggetti Metodologia per costruire prodotti software di grosse dimensioni che siano affidabili e facilmente

Dettagli

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente

Il motore a corrente continua, chiamato così perché per. funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente 1.1 Il motore a corrente continua Il motore a corrente continua, chiamato così perché per funzionare deve essere alimentato con tensione e corrente costante, è costituito, come gli altri motori da due

Dettagli

Studente: SANTORO MC. Matricola : 528

Studente: SANTORO MC. Matricola : 528 CORSO di LAUREA in INFORMATICA Corso di CALCOLO NUMERICO a.a. 2004-05 Studente: SANTORO MC. Matricola : 528 PROGETTO PER L ESAME 1. Sviluppare una versione dell algoritmo di Gauss per sistemi con matrice

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

/*dichiarazioni*/ // le frasi sono contenute in stringhe, cioè array di char char f1[max]; int i, giusto,len;

/*dichiarazioni*/ // le frasi sono contenute in stringhe, cioè array di char char f1[max]; int i, giusto,len; /* Date in ingresso una frase, dire se una è palindroma */ #include #define MAX 100 int main() /*dichiarazioni*/ // le frasi sono contenute in stringhe, cioè array di char char f1[max]; int i,

Dettagli

Informatica Applicata

Informatica Applicata Ing. Irina Trubitsyna Concetti Introduttivi Programma del corso Obiettivi: Il corso di illustra i principi fondamentali della programmazione con riferimento al linguaggio C. In particolare privilegia gli

Dettagli

Corso di Informatica Industriale

Corso di Informatica Industriale Corso di Informatica Industriale Prof. Giorgio Buttazzo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Pavia E-mail: buttazzo@unipv.it Informazioni varie Telefono: 0382-505.755 Email: Dispense:

Dettagli