LINEE GUIDA DEL NUOVO CONTO TERMICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LINEE GUIDA DEL NUOVO CONTO TERMICO"

Transcript

1 LINEE GUIDA DEL NUOVO CONTO TERMICO

2 CONTO TERMICO POMPE DI CALORE ELETTRICHE E A GAS A) Requisiti necessari per accedere all'incentivo per pompe di calore elettriche o a gas Sostituzione parziale o integrale di un impianto di climatizzazione invernale già presente nell'immobile Dichiarazione di Conformità Installazione di valvole termostatiche a bassa inerzia termica* Installazione di sistemi di contabilizzazione individuale dell'energia termica utilizzata, in caso di impianti centralizzati (Es. Condomini). B) Requisiti tecnici specifici che devono rispettare le pompe di calore elettriche o a gas le pompe di calore elettriche devono avere un coefficiente di prestazione COP minimi indicati nel decreto le pompe di calore a gas devono avere il coefficiente di prestazione GUE minimi indicati nel decreto le emissioni in atmosfera degli ossidi di azoto NOx (espressi come NO2), dovute al sistema di combustione, devono essere < 120 mg/kwh per le pompe di calore a gas ad assorbimento e < 180 mg/kwh per le pompe di calore a gas con motore a combustione interna. C) Documentazione da fornire a Vs. carico Delega del Soggetto Responsabile al Soggetto Delegato. Asseverazione di un tecnico abilitato per impianti con potenza superiore ai 35 kwt. Per impianti cone potenza inferiore autodichiarazione del Soggetto Responsabile Documentazione fotografica (7 foto) riportante: Targhe dei generatori sostituiti e installati Generatori sostituiti ed installati Centrale Termica ante-operam e post-operam Valvole termostatiche Schede Tecniche del Produttorre del generatore installato Test Report eseguita secondo la norma UNI EN Certificato di smaltimento Dichiarazione di Conformità dell'impianto redatto da un installatore o dalla ditta esecutrice** Schema funzionale dell'impianto Libretto di centrale d'impianto Titolo autorizzativo e/o abilitativo, ove previsto Per interventi maggiori o uguali a 100 kw attestato di certificazione energetica post-operam e diagnosi energetica precedente l'intervento Fatture Bonifici * sono esclusi gli impianti di climatizzazione invernale con temperature del fluido termovettore inferiore a 45 e impianti in cui sia presente una centralina di termoregolazione ** L'installatore o la ditta esecutrice dei lavori devono avere i requisiti professionali di cui all'art. 15 del D.lgs. 28/12

3 D) Di seguito sono elencate le spese ammesse ai fini del calcolo dell incentivo, che dovranno essere riportate, quando pertinenti, nelle fatture attestanti gli interventi effettuati: Smontaggio e dismissione dell impianto di climatizzazione invernale esistente, parziale o totale; Fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche Opere idrauliche e murarie necessarie per la sostituzione, a regola d arte, dell impianto di climatizzazione invernale preesistente; Interventi sulla rete di distribuzione, sui sistemi di trattamento dell acqua, sui dispositivi di controllo e regolazione, sui sistemi di emissione; Prestazioni professionali connesse alla realizzazione dell intervento. N.B. Tutta la documentanzione richiesta e prodotta deve essere conservata in originale per tutta la durata dell'incentivo e per i restanti 5 anni successivi all'erogazione dell'ultimo importo.

4 CONTO TERMICO CALDAIE, TERMOSTUFE, TERMOCAMINI E STUFE A) Requisiti necessari per accedere all'incentivo per le Biomasse Sostituzione parziale o integrale di un impianto di climatizzazione invernale già presente nell'immobile Installazione di valvole termostatiche a bassa inerzia termica* Messa a punto ed equilibratura del sistema di distribuzione, regolazione e controllo Nei condomini installazione di sistemi di contabilizzazione individuale dell'energia termica utilizzata B) Requisiti tecnici specifici che devono rispettare le biomasse 1) Caldaie a biomassa di potenza termica nominale inferiore o uguale a 500 kwt: Certificazione di un organismo accreditato che attesti la conformità alla norma UNI EN classe 5; Rendimento termico utile non inferiore a 87%+log(P N) dove P N è la potenza nominale dell apparecchio; emissioni in atmosfera non superiori a quanto stabilito dal decreto Installazione di un sistema di accumulo termico dimensionato secondo quanto segue: per le caldaie con alimentazione manuale del combustibile secondo quanto previsto dalla norma EN 303-5:2012; per le caldaie con alimentazione automatica del combustibile volume di accumulo pari a 20 Lt ogni kwh installato Il pellet utilizzato deve essere certificato in Classe A1 oppure A2 Possono altresì essere utilizzate altre biomasse combustibili purché previste tra quelle indicate in appendice 2) Caldaie a biomassa di potenza termica nominale superiore a 500 kwt e inferiore o uguale a 1000 kwt: Rendimento termico utile non inferi ore all'89% attestato da una dichiarazione del produttore del generatore nella quale deve essere indicato il tipo di combustibile utilizzato; Emissioni in atmosfera non superiori a quanto riportato nel Decreto Il pellet utilizzato deve essere certificato in Classe A1 oppure A2 Possono essere utilizzate altre biomasse combustibili purché previste tra quelle indicate in appendice 3) Stufe e termocamini a pellet: Certificazione di un organismo accreditato che attesti la conformità alla norma UNI EN 14785; Rendimento termico utile maggiore dell 85%; Emissioni in atmosfera non superiori a quanto riportato nel Decreto. Il pellet utilizzato deve essere certificato in Classe A1 oppure A2 4) Termocamini a legna: Siano installati esclusivamente in sostituzione di camini aperti; Certificazione di un organismo accreditato che attesti la conformità alla norma UNI EN 13229; Rendimento termico utile maggiore dell 85%; Emissioni in atmosfera non superiori a quanto riportato nel Decreto. Possono essere utilizzate altre biomasse combustibili purché previste tra quelle indicate in appendice * sono esclusi da questo obbligo gli impianti di climatizzazione invernale con temperature del fluido termovettore inferiore a 45, i locali in cui è presente una centralina di termoregolazione, i termocamini e le stufe a pellet

5 5) Stufe a legna: Certificazione di un organismo accreditato che attesti la conformità alla norma UNI EN 13240; Rendimento termico utile maggiore dell 85%; Emissioni in atmosfera non superiori a quanto riportato nel Decreto. Possono altresì essere utilizzate altre biomasse combustibili purché previste tra quelle indicate in appendice C) Documentazione da fornire a Vs. carico Delega del Soggetto Responsabile al Soggetto Delegato. Asseverazione di un tecnico abilitato per impianti con potenza superiore ai 35 kwt. Per impianti cone potenza inferiore autodichiarazione del Soggetto Responsabile Schema funzionale dell'impianto Documentazione fotografica (8 foto) riportante: Targhe dei generatori sostituiti e installati Generatori sostituiti ed installati Centrale Termica ante-operam e post-operam Valvole termostatiche Vista d'insieme del sistema d'accumulo termico installato Schede Tecniche del Produttorre del generatore installato Certificato di smaltimento Dichiarazione di Conformità dell'impianto redatto da un installatore o dalla ditta esecutrice* Libretto di centrale/d'impianto Titolo autorizzativo e/o abilitativo Relazione tecnica di progetto, per impianti superiori ai 35 kwt Certificati di manutenzione relativi al generatore di calore ed alla canna fumaria Cetificazione rilasciata da un laboratorio accreditato attestante il rispetto dei livelli emissivi Certificato di conformità del generatore Certificazione anna norma UNI EN 303-5:2012 classe 5 Cetificazione rilasciata da un laboratorio accreditato attestante la conformità del pellet utilizzato (classe A1; A2) Documenti di accompagnamento della Biomassa utilizzata Per interventi maggiori o uguali a 100 kw attestato di certificazione energetica post-operam e diagnosi energetica precedente l'intervento Nel caso sostituzione di generatori a GPL in aree non metanizzate attestazione da parte della Pubblica Amministrazione Fatture Generatore Fatture Pellet Bonifici D) Di seguito sono elencate le spese ammesse ai fini del calcolo dell incentivo, che dovranno essere riportate, quando pertinenti, nelle fatture attestanti gli interventi effettuati: Smontaggio e dismissione dell impianto di climatizzazione invernale esistente, parziale o totale; Fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, dei sistemi di contabilizzazione individuale; Opere idrauliche e murarie necessarie per la sostituzione, a regola d arte, dell impianto di climatizzazione invernale preesistente; Interventi sulla rete di distribuzione, sui sistemi di trattamento dell acqua, sui dispositivi di controllo e regolazione, sui sistemi di emissione; Prestazioni professionali connesse alla realizzazione dell intervento. Le spese ammissibili sono comprensive di IVA dove essa costituisce un costo. Il trasporto rientra tra le spese ammissibili perché facente parte della fornitura. N.B. Tutta la documentanzione richiesta e prodotta deve essere conservata in originale per tutta la durata dell'incentivo e per i restanti 5 anni successivi all'erogazione dell'ultimo importo. * L'installatore o la ditta esecutrice dei lavori devono avere i requisiti professionali di cui all'art. 15 del D.lgs. 28/12

6 CONTO TERMICO SOLARE TERMICO E SOLAR COOLING A) Requisiti necessari per accedere all'incentivo per impianti solari termici e Solar Cooling Installazione dell'impianto eseguita in conformità ai manuali di installazione dei principali componenti Se Impianto ha copertura parziale del fabbisogno di climatizzazione invernale installazione di valvole termostatiche* centralizzati B) Requisiti tecnici specifici che devono rispettare gli impianti solari termici e Solar Cooling I Collettori Solari devono rispettare la norma UNI (non necessario per impianti a concentrazione) Gli Impianti Prefabbricati devono rispettare la norma UNI Garanzia dei Collettori Solari e dei Bollitori di almeno 5 anni Garanzia dei accessori e dei componenti eletrici/elettronici di almeno 2 anni Il valore di rendimento termico dei collettori solari non deve essere inferiore al valore minimo indicato nel Decreto C) Documentazione da fornire a Vs. carico Asseverazione di un tecnico abilitato che attesti il corretto e completo dimensionamento del generatore. Per impianti con superficie inferiore a 50 m² è sufficiente una autodichiarazione del Soggetto Responsabile corredata da una certificazione dei produttori dei componenti impiegati Documentazione fotografica (6 foto) riportante: Vista di dettaglio del pannello solare installato Vista di dettaglio del bollitore Vista d'insieme del campo solare in fase di installazione Vista d'insieme del campo solare realizzato Valvole termostatiche o del sistema di regolazione modulante della portata, ove previsto Relazione Tecnica per impianti superiori a 50 m² Schede Tecniche del Produttorre del generatore installato Cetificazione Solar Keymark dei pannelli Test Report per i collettori solari Dichiarazione di Conformità dell'impianto redatto da un installatore o dalla ditta esecutrice* Schema funzionale dell'impianto Titolo autorizzativo e/o abilitativo libretto di centrale/d'impianto Per il Solare Termico a Concentrazione, l'approvazionetecnica dell'enea Per interventi maggiori o uguali a 100 kw attestato di certificazione energetica post-operam e diagnosi energetica precedente l'intervento Fatture Bonifici * sono esclusi gli impianti di climatizzazione invernale con temperature del fluido termovettore inferiore a 45 e impianti in cui sia presente una centralina di termoregolazione. Tale requisito non è richiesto per impianti di sola produzione di acqau calda sanitaria, di calore di processo e per le reti di teleriscaldamento.

7 D) Di seguito sono elencate le spese ammesse ai fini del calcolo dell incentivo, che dovranno essere riportate, quando pertinenti, nelle fatture attestanti gli interventi effettuati: Smontaggio e dismissione dell impianto di climatizzazione invernale esistente, parziale o totale; Fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, dei sistemi di contabilizzazione individuale; Opere idrauliche e murarie necessarie per la sostituzione, a regola d arte, dell impianto di climatizzazione invernale preesistente; Interventi sulla rete di distribuzione, sui sistemi di trattamento dell acqua, sui dispositivi di controllo e regolazione, sui sistemi di emissione; Prestazioni professionali connesse alla realizzazione dell intervento. Per impianti solari destinati alla climatizzazione sono escluse le spese per i sistemi di contabilizzazione individuale Le spese ammissibili sono comprensive di IVA dove essa costituisce un costo. Il trasporto rientra tra le spese ammissibili perché facente parte della fornitura. N.B. Tutta la documentanzione richiesta e prodotta deve essere conservata in originale per tutta la durata dell'incentivo e per i restanti 5 anni successivi all'erogazione dell'ultimo importo.

8 CONTO TERMICO SCALDACQUA A POMPA DI CALORE A) Requisiti necessari per accedere all'incentivo per pompe di calore elettriche o a gas Sostituzione parziale o integrale di un impianto di climatizzazione invernale già presente nell'immobile Dichiarazione di Conformità Installazione di valvole termostatiche a bassa inerzia termica* Installazione di sistemi di contabilizzazione individuale dell'energia termica utilizzata, in caso di impianti centralizzati (Es. Condomini). B) Requisiti tecnici specifici che devono rispettare le pompe di calore elettriche o a gas le pompe di calore dedicate alla sola produzione di acqau calda sanitaria devono avere un COP 2,6 isurato secondo la norma UNI EN C) Documentazione da fornire a Vs. carico Delega del Soggetto Responsabile al Soggetto Delegato. Asseverazione di un tecnico abilitato o in alternativa autodichiarazione del Soggetto Responsabile corredata da una certificazione dei produttori dei componenti. Documentazione fotografica (5 foto) riportante: Vista di dettaglio dei generatori sostituiti e installati Vista d'insieme dei generatori sostituiti ed installati Targa dei generatori installati Schede Tecniche del Produttorre del generatore installato Certificato di smaltimento del generatore sostituito o un documento analogo attestante che il generatore è stato consegnato a un apposito centro per lo smaltimento; in alternativa, evidenza, nella fattura del fornitore del nuovo generatore, comprovante il ritiro e lo smaltimento del generatore di calore sostituito, oppure apposita fattura comprovante il ritiro e lo smaltimento da parte di operatori professionali Dichiarazione di Conformità dell'impianto redatto da un installatore o dalla ditta esecutrice* Libretto d'impianto Schema funzionale dell'impianto Titolo autorizzativo e/o abilitativo, ove previsto Nel caso di intervento in edifici sottoposti a ristrutturazioni rilevanti, relazione, redatta da tecnico abilitato, attestante la quota d'obbligo per gli impianti di produzione di energia termica Fatture Bonifici D) Di seguito sono elencate le spese ammesse ai fini del calcolo dell incentivo, che dovranno essere riportate, quando pertinenti, nelle fatture attestanti gli interventi effettuati: Smontaggio e dismissione dell impianto esistente; Fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche Spese professionali connesse alla realizzazione dell intervento. N.B. Tutta la documentanzione richiesta e prodotta deve essere conservata in originale per tutta la durata dell'incentivo e per i restanti 5 anni successivi all'erogazione dell'ultimo importo. * L'installatore o la ditta esecutrice dei lavori devono avere i requisiti professionali di cui all'art. 15 del D.lgs. 28/12

9 SIMULAZIONE ECONOMICA COSTI - INCENTIVO - DETRAZIONE Tipo Prodotto Qualità (solo Prezzo Ipotetico Detrazione Fiscale 50% Durata Detrazione Annua Incentivo Potenza Incentivo Totale per Biomassa) Prodotto***** in 10 anni Incentivo 50% Annuo Stufa a legna Bassa* Stufa a legna Media* Stufa a legna Alta* Stufa a legna Bassa* Stufa a legna Media* Stufa a legna Alta* Stufa a legna Bassa* Stufa a legna Media* Stufa a legna Alta* Stufa a pellet Bassa* Stufa a pellet Media* Stufa a pellet Alta* Stufa a pellet Bassa* Stufa a pellet Media* Stufa a pellet Alta* Stufa a pellet Bassa* Stufa a pellet Media* Stufa a pellet Alta* Idrostufa Bassa* Idrostufa Media* Idrostufa Alta* Idrostufa Bassa* Idrostufa Media* Idrostufa Alta* Idrostufa Bassa* Idrostufa Media* Idrostufa Alta* Caldaia Biomassa Bassa* Caldaia Biomassa Media* Caldaia Biomassa Alta* Caldaia Biomassa Bassa* Caldaia Biomassa Media* Caldaia Biomassa Alta* Caldaia Biomassa Bassa* Caldaia Biomassa Media* Caldaia Biomassa Alta* Caldaia Biomassa Bassa*

10 SIMULAZIONE ECONOMICA COSTI - INCENTIVO - DETRAZIONE Tipo Prodotto Qualità (solo Prezzo Ipotetico Detrazione Fiscale 50% Durata Detrazione Annua Incentivo Potenza Incentivo Totale per Biomassa) Prodotto***** o 65% in 10 anni Incentivo 50% o 65% Annuo Caldaia Biomassa Media* Caldaia Biomassa Alta* Pompa di Calore Elettriche** Pompa di Calore Elettriche** Pompa di Calore Elettriche** Pompa di Calore Elettriche** Pompa di Calore a Gas*** Pompa di Calore a Gas*** Pompa di Calore a Gas*** Pompa di Calore a Gas*** Solare Termico**** 1 Modulo Solare Termico**** 2 Moduli Solare Termico**** 3 Moduli Solare Termico**** 3 Moduli Solare Termico**** 3 Moduli Solare Termico**** 4 Moduli *: Incentivo calcolato considerando i diversi coefficienti di particolato primario emesso dai prodotti tra qualità bassa e media la differenza è pari a 20% in meno di incentivo; tra la bassa e alta la differenza è pari al 50% in meno **: Incentivo calcolato considerando un COP di 4,4 ***: Incentivo calcolato considerando un GUE di 1,1 ****: Incentivo calcolato considerando un'area del modulo pari a 2,5 m² *****: La stima dei prezzi imputati ai prodotti considera costi medi di mercato, hanno il solo scopo di dare una misura dell'importanza dell'incentivo

11 INCENTIVO VS. DETRAZIONE FISCALE CONTO TERMICO DETRAZIONE FISCALE Arriva da un incremento sulla tariffa delle Detrazione è uno sconto fiscale bollette del Gas che grava su tutti i contribuenti L'importo è erogato in 2 o 5 anni Pagamento annuale dire amente su C/C Chiunque può usufruirne L'importo è erogato in 10 anni Sconto fiscale sul pagamento dell'irpef Titolari di reddito sogge o a IRPEF

presentazione DOMESTIC soluzioni energetiche CONTO TERMICO

presentazione DOMESTIC soluzioni energetiche CONTO TERMICO presentazione DOMESTIC soluzioni energetiche CONTO TERMICO di cosa si tratta? E il Decreto Ministeriale del 28 Dicembre 2012 che disciplina l incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l incremento

Dettagli

20 88,30 25 88,40 30 88,48 35 88,54

20 88,30 25 88,40 30 88,48 35 88,54 La sostituzione della caldaia rientra ai fini del D.M. 28 dicembre 2012 nella tipologia di interventi elencati all art. 4, comma2, lettera b): sostituzione di impianti di climatizzazione invernale o di

Dettagli

CONTO TERMICO. Rif. Generatori di calore a biomassa. (stufe e termocamini)

CONTO TERMICO. Rif. Generatori di calore a biomassa. (stufe e termocamini) CONTO TERMICO Rif. Generatori di calore a biomassa (stufe e termocamini) AMBITO DI APPLICAZIONE Il DM 28/12/12, in vigore dal 03/01/2013, c.d. decreto Conto Termico, prevede l incentivazione di interventi

Dettagli

CONTO TERMICO I PRODOTTI MEPE FINO A 60 KW CHE PERMETTONO DI OTTENERE L INCENTIVO AGGIORNATO AL 03 NOVEMBRE 2014

CONTO TERMICO I PRODOTTI MEPE FINO A 60 KW CHE PERMETTONO DI OTTENERE L INCENTIVO AGGIORNATO AL 03 NOVEMBRE 2014 CONTO TERMICO I PRODOTTI MEPE FINO A 60 KW CHE PERMETTONO DI OTTENERE L INCENTIVO AGGIORNATO AL 03 NOVEMBRE 2014 IL CONTO TERMICO NOTE ED INFORMAZIONI Dal 03/01/2013 è in vigore il Conto Termico (Decreto

Dettagli

NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico )

NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico ) NOTA Decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sugli incentivi per la produzione di energia termica (c.d. conto termico ) Con il decreto ministeriale 28 dicembre 2012 sono stati approvati le modalità ed i

Dettagli

di Melkus Elisabeth CONTO TERMICO

di Melkus Elisabeth CONTO TERMICO CONTO TERMICO DECRETO del MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 28/12/2012 e PUBBLICATO sulla GAZZETTA UFFICIALE n. 1 del 02/01/2013 Regole Attuative elaborate e pubblicate dal GSE Gestore Servizi Energetici

Dettagli

GUIDA CONTO TERMICO 2014

GUIDA CONTO TERMICO 2014 GUIDA CONTO TERMICO 2014 D.M. 28 dicembre 2012 La Guida Conto Termico, elaborata da V-Studio Engineering nell ottica di agevolare il lavoro dei professionisti, è una rivisitazione in chiave esemplificativa

Dettagli

conto energia termico

conto energia termico conto energia FV FER TO certificati verdi detrazioni fiscali 50% e 65% certificati bianchi o TEE conto energia termico decreto ministeriale 28 dicembre 2012 incentivazione della produzione di energia termica

Dettagli

Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa. Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets

Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa. Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets Gruppo UNICALOR caminetti e stufe a biomassa legnosa Conto Energia Termico Il settore degli apparecchi a legna e pellets Milano, 10 Gennaio 2012 Cos è il Conto Termico? Un decreto Legislativo che è entrato

Dettagli

ISTRUZIONI PER. Conto Termico per apparecchi e caldaie a biomassa. Ver. 29 aprile 2013

ISTRUZIONI PER. Conto Termico per apparecchi e caldaie a biomassa. Ver. 29 aprile 2013 ISTRUZIONI PER L USO Conto Termico per apparecchi e caldaie a biomassa Ver. 29 aprile 2013 Sommario: Oggetto dell incentivo: Sostituzioni Beneficiari Requisiti tecnico-ambientali per gli apparecchi domestici

Dettagli

CONTO TERMICO Decreto 28 dicembre 2012

CONTO TERMICO Decreto 28 dicembre 2012 CONTO TERMICO Decreto 28 dicembre 2012 Nella Gazzetta Ufficiale n 1 del 2 gennaio 2013, supplemento ordinario n 1, è stato pubblicato il Decreto 28 dicembre 2012 del Ministero dello Sviluppo Economico

Dettagli

Informazioni utili sul conto termico

Informazioni utili sul conto termico Informazioni utili sul conto termico Il punto di partenza Nella Gazzetta Ufficiale n 1 del 2 gennaio 2013, supplemento ordinario n 1, è stato pubblicato il Decreto 28 dicembre 2012 del Ministero dello

Dettagli

LEGGE FINANZIARIA 2007 AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LEGGE FINANZIARIA 2007 AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LEGGE FINANZIARIA 2007 AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Soggetti beneficiari Per gli interventi di cui all art. 1, commi da 2 a 5 del Decreto 19 febbraio 2007, la detrazione dall imposta

Dettagli

DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007

DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007 DECRETO ATTUATIVO DEL 19 FEBBRAIO 2007 RELATIVO AGLI ARTICOLI DA 344 A 349 DELLA LEGGE FINANZIARIA 2007 Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di

Dettagli

IL NUOVO CONTO TERMICO

IL NUOVO CONTO TERMICO IL NUOVO CONTO TERMICO Secondo il Decreto Ministeriale del 28/12/2012 G.U. n 1 del 2 gennaio 2013 Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica

Dettagli

VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007)

VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007) VADEMECUM PER L USO: CALDAIE A BIOMASSA (Art.1, comma 344 della legge finanziaria 2007) (aggiornato al 26 novembre 2013) REQUISITI GENERALI CHE L IMMOBILE OGGETTO D INTERVENTO DEVE POSSEDERE PER POTER

Dettagli

30.000, pari ad una spesa totale di 54.545

30.000, pari ad una spesa totale di 54.545 Pompe di calore: Incentivi fiscali La legge finanziaria 2008 proroga al 2010 le agevolazioni tributarie per interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente; A differenza della

Dettagli

VADEMECUM NUOVI SERVIZI ENERGETICI

VADEMECUM NUOVI SERVIZI ENERGETICI VADEMECUM NUOVI SERVIZI ENERGETICI irpef - 55% DIAGNOSI ENERGETICA CERTIFICAZIONE ENERGETICA PRATICA SGRAVI FISCALI 1 LA DIAGNOSI ENERGETICA COS È: La Diagnosi Energetica è una relazione tecnica che analizza

Dettagli

Conto Termico 2013. Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Vic Energy

Conto Termico 2013. Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Vic Energy Conto Termico 2013 Incentivi per l efficienza e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili Introduzione Questo decreto nasce con lo scopo di incentivare interventi di piccole dimensioni per

Dettagli

FINANZIARIA CONDENSAZIONE UNA GUIDA ALLE DETRAZIONI FISCALI FINO AL 55% E SISTEMI SOLARI PER CALDAIE A

FINANZIARIA CONDENSAZIONE UNA GUIDA ALLE DETRAZIONI FISCALI FINO AL 55% E SISTEMI SOLARI PER CALDAIE A FINANZIARIA 2007 62401231 - SUPPLEMENTO I.R. AL N 4 DI CONOSCERE INSIEME - MAGGIO 2007 UNA GUIDA ALLE DETRAZIONI FISCALI FINO AL 55% PER CALDAIE A CONDENSAZIONE E SISTEMI SOLARI COSMOGAS, da oltre 30 anni

Dettagli

14 Aprile 2013. Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni

14 Aprile 2013. Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni 14 Aprile 2013 Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni Cosa dobbiamo sapere sul conto termico Pochi punti ma

Dettagli

Conto Energia Termico 2012

Conto Energia Termico 2012 Studio Bernardi di Andrea Per.Ind. Bernardi Progettazione impianti tecnologici, antincendio e consulenze energetiche Conto Energia Termico 2012 Versione 1 21/11/2012 Via Roma, 223/B 30038 Spinea (VE) -

Dettagli

Guida alle detrazioni fiscali per l acquisto di impianti di climatizzazione invernale ad alta efficienza e/o rinnovabili

Guida alle detrazioni fiscali per l acquisto di impianti di climatizzazione invernale ad alta efficienza e/o rinnovabili Versione aggiornata Guida alle detrazioni fiscali per l acquisto di impianti di climatizzazione invernale ad alta efficienza e/o rinnovabili Guida alle detrazioni fiscali per l'acquisto di impianti di

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTO TERMICO

AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTO TERMICO AGEVOLAZIONI FISCALI E CONTO TERMICO 2013 AGEVOLAZIONI FISCALI Anno 2013 DETRAZIONE 50 % Per le spese sostenute dal 26 giugno 2013 al 31 dicembre 2013 per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio

Dettagli

50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE

50% PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI LE DETRAZIONI E GLI INCENTIVI 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Come funziona? Fino a quando è in vigore? Quali sono gli interventi agevolati?

Dettagli

Circolare N.73 del 2 Maggio 2013

Circolare N.73 del 2 Maggio 2013 Circolare N.73 del 2 Maggio 2013 Conto termico, via agli incentivi Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che sono state pubblicate sul sito della GSE le regole tecniche per beneficiare

Dettagli

GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI

GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI GUIDA ALLE DETRAZIONI ED AGLI INCENTIVI FISCALI LE DETRAZIONI E GLI INCENTIVI 65% PER RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Come funziona? Fino a quando è in vigore? Quali sono gli interventi agevolati?

Dettagli

DETRAZIONI IRPEF PER SPESE DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

DETRAZIONI IRPEF PER SPESE DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI - EFFICIENZA ENERGETICA - DETRAZIONI IRPEF PER SPESE DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI BOZZA Marzo 2007 Detrazione IRPEF per spese di riqualificazione energetica degli edifici Dm Ministero Sviluppo

Dettagli

VERSO IL 2020 INCENTIVI FISCALI PER F.E.R.

VERSO IL 2020 INCENTIVI FISCALI PER F.E.R. VERSO IL 2020 INCENTIVI FISCALI PER F.E.R. Relatore Ing. Massimo Lazzarini massimo.lazzarini@ecomenergia.it Contenuti Detrazione fiscale per interventi di ristrutturazione edilizia Detrazione fiscale Riqualificazione

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI

LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI LE AGEVOLAZIONI FISCALI CONNESSE AL RISPARMIO ENERGETICO DI EDIFICI ESISTENTI a) Premessa L incentivo fiscale per il risparmio energetico introdotto con la Finanziaria 2007 è paragonabile per grandi linee

Dettagli

Ufficio Marketing. Documento basato sulle versione definitiva delle Regole Applicative, pubblicata dal GSE in data 09.04.2013

Ufficio Marketing. Documento basato sulle versione definitiva delle Regole Applicative, pubblicata dal GSE in data 09.04.2013 Documento basato sulle versione definitiva delle Regole Applicative, pubblicata dal GSE in data 09.04.2013 2 [SITUAZIONE] In data 09.04.2013 il GSE ha pubblicato la versione definitiva delle regole applicative

Dettagli

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Roma, aprile 2013 INDICE Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Esempi di interventi incentivabili -2- Il Conto Termico: DM 28 12 12 Il Conto Termico

Dettagli

La casa evoluta. Detrazione IRPEF del 55% per interventi di risparmio energetico sugli edifici. Ministero dello Sviluppo Economico

La casa evoluta. Detrazione IRPEF del 55% per interventi di risparmio energetico sugli edifici. Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico 1 La casa evoluta Detrazione IRPEF del 55% per interventi di risparmio energetico sugli edifici ENTE PER LE NUOVE TECNOLOGIE, L ENERGIA E L AMBIENTE La casa evoluta

Dettagli

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA

LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA San Giovanni in Persiceto, 11 giugno 2014 Studio Tecnico Co.Pro.Ri LA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIQUALIFICAZIONE IMPIANTISTICA RIFERIMENTI NORMATIVI DETRAZIONI FISCALI 65% Legge 296/2006 e ss.mm.

Dettagli

Disposizioni per l esercizio, il controllo e la manutenzione degli impianti termici. Incontro Asl 27 marzo 2015

Disposizioni per l esercizio, il controllo e la manutenzione degli impianti termici. Incontro Asl 27 marzo 2015 Disposizioni per l esercizio, il controllo e la manutenzione degli impianti termici. Incontro Asl 27 marzo 2015 Relatore : Teresa Mauri - Responsabile Servizio Energia RUOLO PROVINCIA La Provincia, mediante

Dettagli

Gli interventi ammessi a contributo. Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti

Gli interventi ammessi a contributo. Interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti LINEE GUIDA ALLEGATE AL BANDO DIRETTO ALLA CONCESSIONE DI UN CONTRIBUTO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI RISPARMIO ENERGETICO E DI RIDUZIONE DELLE EMISSIONI IN ATMOSFERA Premessa Il presente

Dettagli

Conto Termico per apparecchi e caldaie requisiti tecnico-ambientali e premialità

Conto Termico per apparecchi e caldaie requisiti tecnico-ambientali e premialità Conto Termico per apparecchi e caldaie requisiti tecnico-ambientali e premialità Valter Francescato dir. AIEL Verona 08.02.2013 Conto Termico (CT): origini e iter Attuazione del Dlgs 28/2011 linee guida

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE. Si ricorda che prima dell emanazione del Decreto Sviluppo, per l acquisto dei prodotti, esistevano due regimi di agevolazioni:

PRIMA DI INIZIARE. Si ricorda che prima dell emanazione del Decreto Sviluppo, per l acquisto dei prodotti, esistevano due regimi di agevolazioni: PRIMA DI INIZIARE Il presente documento vuole essere un aiuto per tutti i Clienti Daikin Italy, siano essi professionisti del settore oppure utenti finali, a comprendere meglio i meccanismi legati agli

Dettagli

IL NUOVO CONTO TERMICO

IL NUOVO CONTO TERMICO Interventi di piccole dimensioni per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e sistemi ad alta efficienza IL NUOVO CONTO TERMICO Pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica,

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA

EFFICIENZA ENERGETICA EFFICIENZA ENERGETICA La strategia italiana per l'efficienza energetica arch. Mario NOCERA GREEN JOBS E NUOVE OPPORTUNITÀ DI SVILUPPO NELL AMBITODELL EFFICIENZA ENERGETICA: STRUMENTI, INNOVAZIONI E BUONE

Dettagli

Agevolazioni Fiscali e Incentivi. Guida PRODOTTI Emmeti IT 03. Idee da installare

Agevolazioni Fiscali e Incentivi. Guida PRODOTTI Emmeti IT 03. Idee da installare Agevolazioni Fiscali e Incentivi IT 03 Guida PRODOTTI Emmeti Idee da installare La forza di un gruppo Emmeti nasce nel 1976 commercializzando componenti per impianti di riscaldamento. Il passaggio alla

Dettagli

Operazione Finanziaria 2007 Guida per ottenere le agevolazioni. Da oggi risparmiare energia conviene a tutti

Operazione Finanziaria 2007 Guida per ottenere le agevolazioni. Da oggi risparmiare energia conviene a tutti Operazione Finanziaria 2007 Guida per ottenere le agevolazioni Da oggi risparmiare energia conviene a tutti Questo documento è uno strumento sviluppato per aiutare il Topclima nella promozione dei vantaggi

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del. per la riqualificazione energetica degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del. per la riqualificazione energetica degli edifici Guida alla detrazione fiscale del per la riqualificazione energetica degli edifici Aggiornata alla Finanziaria 2011 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI..... pag. 4 3. SOGGETTI

Dettagli

Detrazione 55% Ed. Ottobre 2009

Detrazione 55% Ed. Ottobre 2009 1 AGEVOLAZIONE DEL 55% PER FINESTRE COMPRENSIVE DI INFISSI INDICE 2 CHI PUÒ BENEFICIARE DELL AGEVOLAZIONE CONDIZIONI BASE DEFINIZIONI TEMPI DELL INVESTIMENTO MISURA DELL AGEVOLAZIONE RIPARTO DELL AGEVOLAZIONE

Dettagli

Studio Associato di Consulenza Aziendale. Rosa Baranzini Brambilla. Bonus energia

Studio Associato di Consulenza Aziendale. Rosa Baranzini Brambilla. Bonus energia Bonus energia PREMESSA La Finanziaria per il 2007 ha previsto una serie di interventi piuttosto ampia a favore delle persone fisiche e giuridiche che effettuano investimenti volti a ridurre il consumo

Dettagli

Conto Termico: generatori di calore a biomassa

Conto Termico: generatori di calore a biomassa Progetto Tuscia sostenibile: azioni di consolidamento per lo sviluppo del territorio Conto Termico: generatori di calore a biomassa Viterbo, 31 maggio 2013 Prof. Ing. Danilo MONARCA Ing. Leonardo LONGO

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici Aggiornata a Gennaio 2012 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI..... pag. 4 3. SOGGETTI

Dettagli

Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO

Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO Sintesi dei contenuti del CONTO ENERGIA TERMICO Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni PRIVATI, tipologia e

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO giugno aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO giugno aggiornamento l agenzia in f orma aggiornamento giugno 2013 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l agenzia in f orma aggiornamento giugno 2013 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE

Dettagli

CONTO ENERGIA TERMICO

CONTO ENERGIA TERMICO TITOLO INTESTAZIONE PROGETTO (IN MAIUSCOLO) 1 CONTO ENERGIA TERMICO Dal 8 dicembre 01 è possibile usufruire di una serie di incentivi legati ad interventi di miglioramento dell'efficienza energetica di

Dettagli

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi

Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini. Ing. Emanuela Peruzzi Il Conto Termico per la promozione dell efficienza energetica nei condomini Ing. Emanuela Peruzzi Roma - Smart Energy Expo, 8 luglio 2015 Agenda La Strategia Energetica Nazionale: il ruolo del Conto Termico

Dettagli

Il riscaldamento delle serre

Il riscaldamento delle serre Il riscaldamento delle serre Indice 1. Misure di risparmio energetico 2. Perchè passare al riscaldamento con biomassa? 3. Costi energetici a confronto 4. Criteri di corretta progettazione 5. Tipologie

Dettagli

L energia. crisi: energetica e le. degli edifici. Fabrizio Luches Funzionario della Regione Friuli Venezia Giulia

L energia. crisi: energetica e le. degli edifici. Fabrizio Luches Funzionario della Regione Friuli Venezia Giulia L energia Gli interventi di riqualificazione per uscire dalla crisi: energetica e le le opportunità per la riqualificazione energetica agevolazioni fiscali degli edifici Funzionario della Regione Friuli

Dettagli

L energia per uscire dalla crisi:

L energia per uscire dalla crisi: L energia per uscire dalla crisi: le Gli opportunità interventi per la di riqualificazione energetica degli energetica edifici e le agevolazioni fiscali ARES Agenzia Regionale per Funzionario della Regione

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione del 65% estensione dell agevolazione ad altri interventi aumento della ritenuta d acconto sui bonifici

Dettagli

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO giugno aggiornamento

l agenzia in f orma LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO giugno aggiornamento l agenzia in f orma aggiornamento giugno 2013 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l agenzia in f orma aggiornamento giugno 2013 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE. 22 Febbraio 2013

INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE. 22 Febbraio 2013 INCENTIVAZIONE ALLE RINNOVABILI TERMICHE 22 Febbraio 2013 Confronto tra i vari meccanismi di incentivazione I SERVIZI Titoli di Efficienza Energetica I TEE valorizzano il risparmio di energia primaria

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO l agenzia inf orma aggiornamento dicembre 2013 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE... 2 1. L AGEVOLAZIONE PER IL RISPARMIO DI ENERGIA... 3 In cosa consiste... 3 Chi

Dettagli

Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche. Ing Giovanni Di Giacomo

Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche. Ing Giovanni Di Giacomo Soluzioni impiantistiche per ristrutturazioni edilizie e riqualificazioni energetiche Ing Giovanni Di Giacomo Giovanni.digiacomo7@tin.it g.digiacomo@pec.ording.roma.it 1 Ristrutturazioni edilizie Tipologia

Dettagli

Workshop: Nuovi incentivi per la produzione di elettricità e riscaldamento da impianti a biogas

Workshop: Nuovi incentivi per la produzione di elettricità e riscaldamento da impianti a biogas . Workshop: Nuovi incentivi per la produzione di elettricità e riscaldamento da impianti a biogas 2 marzo 20132013 Sofia Mannelli Presidente Chimica Verde Bionet 1 Fondata nel 2006!!!"#$#%&'()*+)',' -./&001%#&2#1.)'.&3&'4)*'

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del. 65% per la. riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica e l adeguamento antisismico degli edifici Aggiornata al 20 dicembre 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI.....

Dettagli

Allegato B. Specifiche e requisiti tecnici minimi degli interventi

Allegato B. Specifiche e requisiti tecnici minimi degli interventi AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESONE DI FINANZIAMENTI DI INTERVENTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI ALTERNATIVE DESTINATA ALL AUTOCONSUMO A SERVIZIO DEL SETTORE COMMERCIALE - ARTIGIANALE - INDUSTRIALE -

Dettagli

La riqualificazione energetica

La riqualificazione energetica La riqualificazione energetica Come funzionano le detrazioni CASA DOLCE CASA è un progetto realizzato con il contributo di Che cos è la riqualificazione energetica Si parla di riqualificazione energetica

Dettagli

Incentivazione della produzione di energia termica da impianti a fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni

Incentivazione della produzione di energia termica da impianti a fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni Incentivazione della produzione di energia termica da impianti a fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni REGOLE APPLICATIVE DEL D.M. 28 DICEMBRE 2012 Aggiornamento

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI PER L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI

AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI PER L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI REGIONE LAZIO AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI PER L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI Art. 1 (Finalità e dotazione finanziaria) La Regione

Dettagli

Risoluzione 303/E-15/7/2008 dell Agenzia delle Entrate Risoluzione 340/E 1/8/2008 dell Agenzia delle Entrate

Risoluzione 303/E-15/7/2008 dell Agenzia delle Entrate Risoluzione 340/E 1/8/2008 dell Agenzia delle Entrate 2 Gli interventi realizzati da un impresa di costruzione sugli immobili merce non possono beneficiare della detrazione del 55% (ora 65%) Risoluzione 303/E-15/7/2008 dell Agenzia delle Entrate Una Società

Dettagli

Scheda tecnica n. 26T Installazione di sistemi centralizzati per la climatizzazione invernale e/o estiva di edifici ad uso civile

Scheda tecnica n. 26T Installazione di sistemi centralizzati per la climatizzazione invernale e/o estiva di edifici ad uso civile Scheda tecnica n. 26T Installazione di sistemi centralizzati per la climatizzazione invernale e/o estiva di edifici ad uso civile 1. ELEMENTI PRINCIPALI 1.1 Descrizione dell intervento Categoria di intervento

Dettagli

INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI. Contenuto della disposizione

INTERVENTI SU EDIFICI ESISTENTI. Contenuto della disposizione Oggetto Interventi su edifici esistenti finalizzati al conseguimento di un predefinito valore limite del fabbisogno di energia primaria annuo Interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti

Dettagli

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008

Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e del Decreto Attuativo del 7 aprile 2008 Pagina 1 di 5 L OPUSCOLO HA CARATTERE PURAMENTE INFORMATIVO, POTREBBE CONTENERE ERRORI O ESSERE MANCANTE DI EVENTUALI AGGIORNAMENTI. Aggiornato sulla base del Decreto Ministeriale dell 11 marzo 2008 e

Dettagli

Conto Energia Termico

Conto Energia Termico Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale Conto Energia Termico A partire dal 2013 è entrato in vigore il Conto Energia Termico Categoria: Agevolazioni Sottocategoria: Varie Il GSE (Gestore

Dettagli

L energia in casa Efficienza energetica: comfort risparmio ambiente

L energia in casa Efficienza energetica: comfort risparmio ambiente Serata informativa L energia in casa Efficienza energetica: comfort risparmio ambiente Puoi rivolgerti allo Sportello Energia per ottenere informazioni su aspetti tecnici, economici e normativi in materia

Dettagli

ALLEGATO A. (art. 2, comma III del Bando) 1. Premesse

ALLEGATO A. (art. 2, comma III del Bando) 1. Premesse ALLEGATO A (art. 2, comma III del Bando) REQUISITI MINIMI PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSE PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI MANUTENZIONE E DI RISTRUTTURAZIONE FINALIZZATI ALLA RIQUALIFICAZIONE

Dettagli

DOCUMENTAZIONE IMMERGAS

DOCUMENTAZIONE IMMERGAS DETRAZIONE 55% PER INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA (ANNO 2011) DOCUMENTAZIONE IMMERGAS PREMESSA Fra i documenti richiesti dal D.M. 19/02/07 e s.m.i. per l ottenimento della detrazione 55% vi

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA. Mini guida: - Indicazioni generali - Soggetti - Interventi agevolabili - Risoluzioni

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA. Mini guida: - Indicazioni generali - Soggetti - Interventi agevolabili - Risoluzioni RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Mini guida: - Indicazioni generali - Soggetti - Interventi agevolabili - Risoluzioni LE SPESE PER LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA SOGGETTI IRPEF INDICAZIONI GENERALI Le spese

Dettagli

La detrazione di imposta del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici

La detrazione di imposta del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici La detrazione di imposta del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici http://energia.regione.emilia-romagna.it/ Servizio Energia ed Economia Verde Collana di monografie LO SPORTELLO ENERGIA

Dettagli

L importanza di un buon involucro edilizio. Obblighi di legge e opportunità del nuovo quadro legislativo sulla certificazione energetica.

L importanza di un buon involucro edilizio. Obblighi di legge e opportunità del nuovo quadro legislativo sulla certificazione energetica. L importanza di un buon involucro edilizio. Obblighi di legge e opportunità del nuovo quadro legislativo sulla certificazione energetica. Qual è la prima fonte di energia? CONSUMARE MENO! SACRIFICIO ENERGETICO

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DI CUI AL COMMA 1 DELL ARTICOLO 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO 19 AGOSTO 2005, N

RELAZIONE TECNICA DI CUI AL COMMA 1 DELL ARTICOLO 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO 19 AGOSTO 2005, N ALLEGATO 3 RELAZIONE TECNICA DI CUI AL COMMA 1 DELL ARTICOLO 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO 19 AGOSTO 2005, N. 192, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO AGGIORNATA CON LA LEGGE FINANZIARIA 2008 E IL DECRETO INTERMINISTERIALE 7 APRILE 2008 La legge finanziaria per il 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244)

Dettagli

Periodico informativo n. 70/2013. Sostituzione caldaia e pompe di calore Le modifiche dopo la conversione in legge del D.L.

Periodico informativo n. 70/2013. Sostituzione caldaia e pompe di calore Le modifiche dopo la conversione in legge del D.L. Periodico informativo n. 70/2013 Sostituzione caldaia e pompe di calore Le modifiche dopo la conversione in legge del D.L. 63/2013 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO INDICE INTRODUZIONE... 2 1. L AGEVOLAZIONE PER IL RISPARMIO DI ENERGIA... 3 >>In cosa consiste... 3 >>Chi può usufruirne... 5 >>Cumulabilità con altre

Dettagli

COSA C E e COME SCEGLIERLI

COSA C E e COME SCEGLIERLI DETRAZIONI FISCALI ed INCENTIVAZIONI per RISTRUTTURAZIONI e RIQUALIFICAZIONI: COSA C E e COME SCEGLIERLI DETRAZIONI FISCALI Si dividono in due tipologie: - detrazioni del 65% spettanti per interventi di

Dettagli

Pannelli Solari, Caldaie a Condensazione, Termoregolazione

Pannelli Solari, Caldaie a Condensazione, Termoregolazione Pannelli Solari, Caldaie a Condensazione, Termoregolazione Agenda IL Gruppo Pannelli Solari Termici : Obblighi, Prodotti, Incentivi Caldaie a Condensazione : Obblighi, Prodotti, Opportunità Il gruppo MTS

Dettagli

Interventi sugli impianti di climatizzazione invernale ed estiva. Stima dei potenziali risparmi

Interventi sugli impianti di climatizzazione invernale ed estiva. Stima dei potenziali risparmi Interventi sugli impianti di climatizzazione invernale ed estiva. Stima dei potenziali risparmi Gianfranco Cellai DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA INDUSTRIALE Il ruolo dell edificio e degli impianti Assicurare

Dettagli

FAQ. Cosa si intende per anno di costruzione? Per anno di costruzione si intende l'anno in cui la casa è stata ultimata e resa abitabile.

FAQ. Cosa si intende per anno di costruzione? Per anno di costruzione si intende l'anno in cui la casa è stata ultimata e resa abitabile. FAQ DATI GENERALI Cosa si intende per anno di costruzione? Per anno di costruzione si intende l'anno in cui la casa è stata ultimata e resa abitabile. Cosa si intende per anno di ultima ristrutturazione?

Dettagli

1.3. La situazione attuale e le prospettive per il 2011 e 2012... 28

1.3. La situazione attuale e le prospettive per il 2011 e 2012... 28 Indice PREMESSA... 11 1. IL QUADRO LEGISLATIVO... 17 1.1. Provvedimenti legislativi... 21 1.2. Il dibattito sul 55% a seguito delle modifiche del decreto anticrisi del gennaio2009... 23 1.3. La situazione

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

Convegno: Efficienza Energetica: opportunità e casi di eccellenza IL CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA UN OPPORTUNITA PER IMPRESE E CLIENTI

Convegno: Efficienza Energetica: opportunità e casi di eccellenza IL CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA UN OPPORTUNITA PER IMPRESE E CLIENTI Convegno: Efficienza Energetica: opportunità e casi di eccellenza Venerdì 23 marzo 2012 IL CONTRATTO SERVIZIO ENERGIA UN OPPORTUNITA PER IMPRESE E CLIENTI Relatore: Ing. Maurizio Landolfi Consumi energetici

Dettagli

AMBITO DI APPLICAZIONE - GLI IMPIANTI TERMICI SOGGETTI AGLI OBBLIGHI PREVISTI DALLA NORMA REGIONALE

AMBITO DI APPLICAZIONE - GLI IMPIANTI TERMICI SOGGETTI AGLI OBBLIGHI PREVISTI DALLA NORMA REGIONALE AMBITO DI APPLICAZIONE - GLI IMPIANTI TERMICI SOGGETTI AGLI OBBLIGHI PREVISTI DALLA NORMA REGIONALE In Lombardia le seguenti tipologie di apparecchi rientrano nell ambito di applicazione della normativa

Dettagli

E un impianto tecnologico destinato ai servizi di climatizzazione invernale o estiva degli ambienti, con o senza produzione di acqua calda sanitaria,

E un impianto tecnologico destinato ai servizi di climatizzazione invernale o estiva degli ambienti, con o senza produzione di acqua calda sanitaria, E un impianto tecnologico destinato ai servizi di climatizzazione invernale o estiva degli ambienti, con o senza produzione di acqua calda sanitaria, indipendentemente dal vettore energetico utilizzato

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico D.M. 19 febbraio 2007 già modificato dal D.M. 26 ottobre 2007 e coordinato con D.M. 7 aprile 2008, attuativo della Legge Finanziaria 2008 ( Decreto edifici ) Disposizioni in materia di detrazioni per le

Dettagli

Detrazione del 55% per la riqualificazione energetica. Thomas Tassani Università degli Studi di Urbino

Detrazione del 55% per la riqualificazione energetica. Thomas Tassani Università degli Studi di Urbino Detrazione del 55% per la riqualificazione energetica Thomas Tassani Università degli Studi di Urbino Premessa La legge finanziaria per il 2007 (legge 27 dicembre 2006, n. 296) ha introdotto importanti

Dettagli

DETRAZIONI FISCALI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

DETRAZIONI FISCALI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DETRAZIONI FISCALI INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DECRETO ATTUATIVO PER IL TRIENNIO 2008/2010 GUIDA PRATICA COMPLETA: QUADRO NORMATIVO INTERVENTI AGEVOLATI SOGGETTI BENEFICIARI EDIFICI INTERESSATI

Dettagli

www.rinnovaenergy.it tel/fax 0968.32180 info@rinnovaenergy.it

www.rinnovaenergy.it tel/fax 0968.32180 info@rinnovaenergy.it OBBLIGO DI FONTI RINNOVABILI NELLE NUOVE COSTRUZIONI Viene introdotta una modifica all articolo 4 del Dpr 380/2001 (Testo Unico dell edilizia) che prevede che, a decorrere dal 01 gennaio 2009, nel regolamento

Dettagli

INCENTIVI FISCALI PER L'EFFICIENZA ENERGETICA NEL SETTORE CIVILE. LEGGE FINANZIARIA

INCENTIVI FISCALI PER L'EFFICIENZA ENERGETICA NEL SETTORE CIVILE. LEGGE FINANZIARIA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA DI ARCHITETTURA INCENTIVI FISCALI PER L'EFFICIENZA ENERGETICA NEL SETTORE

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Ufficio Tributario Provinciale referentitributarioprovinciale@confartcn.com cuneo.confartigianato.it Proroga Il decreto legge n. 63/2013 ha prorogato

Dettagli

INCENTIVI E POMPE DI CALORE GEOTERMICHE

INCENTIVI E POMPE DI CALORE GEOTERMICHE Pistoia 11-13 13 Settembre 2008 INCENTIVI E POMPE DI CALORE GEOTERMICHE Ing.Patrizio Pastacaldi PERCHE LE POMPE DI CALORE GEOTERMICHE? - Aspetti ambientali: - Aspetti economici: - l energia geotermica

Dettagli

Guida. alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici

Guida. alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici Guida alla detrazione fiscale del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici Aggiornata a Giugno 2013 Sommario 1. IL QUADRO NORMATIVO.... pag. 3 2. EDIFICI INTERESSATI..... pag. 4 3. SOGGETTI

Dettagli

Caldaia in forma. Campagna Caldaie Efficienti

Caldaia in forma. Campagna Caldaie Efficienti per informazioni: Ufficio Relazioni con il Pubblico Provincia di Treviso Via Cal di Breda, 116 31100 Treviso tel. 0422 656 000 orario di apertura: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e lunedi e mercoledì

Dettagli