Comune di Rozzano RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Rozzano RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2013"

Transcript

1 Comune di Rozzano RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO

2 Comune di Rozzano RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO INDICE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI Pag. Indicatori finanziari Contenuto degli indicatori 1 Andamento indicatori: sintesi 6 Andamento indicatori: analisi 1. Grado di autonomia finanziaria 7 2. Grado di autonomia tributaria 8 3. Grado di dipendenza erariale 9 4. Incidenza delle entrate tributarie sulle entrate proprie Incidenza entrate extratributarie sulle entrate proprie Pressione delle entrate proprie pro capite Pressione tributaria pro capite Trasferimenti erariali pro capite Grado di rigidità strutturale Grado di rigidità per costo personale Grado di rigidità per indebitamento Incidenza indebitamento totale su entrate correnti Rigidità strutturale pro capite Costo del personale pro capite Indebitamento pro capite Incidenza del costo personale sulla spesa corrente Costo medio del personale Propensione all'investimento Investimenti pro capite Abitanti per dipendente Risorse gestite per dipendente Finanziamento della spesa corrente con contributi Finanziamento degli investimenti con contributi Trasferimenti correnti pro capite Trasferimenti in conto capitale pro capite 31

3 Indicatori finanziari Contenuto degli indicatori Gli indicatori finanziari, ottenuti come rapporto tra valori finanziari e fisici (ad esempio, spesa corrente per abitante) o tra valori esclusivamente finanziari (ad esempio, grado di autonomia tributaria), analizzano aspetti diversi della vita dell'ente per fornire, mediante la lettura di un dato estremamente sintetico, una base di ulteriori informazioni sulle dinamiche che si instaurano a livello finanziario nel corso dei diversi esercizi. Questi parametri, individuati in modo autonomo dal comune, forniscono interessanti notizie sulla composizione del bilancio e possono permettere di comparare i dati dell'ente con gli analoghi valori che si riscontrano in strutture di simili dimensioni o collocati nello stesso comprensorio territoriale. Gli indicatori, per favorire la comprensione dei fenomeni trattati, sono stati raggruppati in otto distinte categorie con la seguente denominazione: - Grado di autonomia - Pressione fiscale e restituzione erariale pro-capite - Grado di rigidità del bilancio - Grado di rigidità del bilancio pro-capite - Costo del personale - Propensione agli investimenti - Capacità di gestione - Capacità di reperimento contribuzioni Grado di autonomia. È un tipo di indicatore che denota la capacità del comune di reperire le risorse (entrate correnti) necessarie al finanziamento di tutte le spese di funzionamento dell'apparato. Le entrate correnti costituiscono le risorse destinate alla gestione dei servizi comunali. Di questo importo complessivo, le entrate tributarie ed extra tributarie indicano la parte direttamente o indirettamente reperita dall'ente. I trasferimenti correnti dello Stato, regione ed altri enti, costituiscono invece le entrate derivate, in quanto risorse fornite da terzi e destinate a finanziare una parte della gestione corrente. Entrate tributarie + extratributarie Autonomia finanziaria (1) Entrate tributarie Autonomia tributaria (2) Trasferimenti correnti Stato Dipendenza erariale (3) Entrate tributarie Incidenza entrate tributarie su entrate proprie (4) Entrate tributarie + extratributarie Entrate extratributarie Incidenza entrate extratributarie su entrate proprie (5) Entrate tributarie + extratributarie Pressione fiscale e restituzione erariale pro capite. È importante conoscere qual è il prezzo pagato dal cittadino per usufruire dei servizi forniti dallo Stato sociale. Allo stesso tempo, è interessante individuare l'ammontare della restituzione di risorse prelevate direttamente a livello centrale e restituite alla collettività, ma solo in un secondo tempo, nella forma di trasferimenti statali in conto gestione (contributi in conto gestione destinati a finanziare parzialmente l'attività istituzionale del comune). Entrate tributarie + extratributarie Pressione delle entrate proprie pro capite (6) Entrate tributarie Pressione tributaria pro capite (7) Trasferimenti correnti Stato Trasferimenti erariali pro capite (8) Grado di rigidità del bilancio. L'amministrazione può scegliere come utilizzare le risorse comunali nella misura in cui il Indicatori finanziari 1

4 bilancio non è già stato prevalentemente vincolato da impegni di spesa a lungo termine assunti in precedenti esercizi. Conoscere il grado di rigidità del bilancio consente di individuare quale sia il margine di operatività a disposizione per assumere nuove scelte di gestione o intraprendere ulteriori iniziative economico/finanziarie. Spese personale + Rimborso mutui Rigidità strutturale (9) Spese personale Rigidità per costo del personale (10) Rimborso mutui Rigidità per indebitamento (11) Indebitamento complessivo Incidenza indebitamento totale su entrate correnti (12) Grado di rigidità pro capite. I principali fattori di rigidità a lungo termine sono prodotti dall'indebitamento e dal costo del personale. Questi indici mostrano, in negativo, il riflesso sul bilancio delle scelte strutturali già adottate dal comune. Spese personale + Rimborso mutui Rigidità strutturale pro capite (13) Spese personale Costo del personale pro capite (14) Indebitamento complessivo Indebitamento pro capite (15) Costo del personale. Per erogare servizi è necessario possedere una struttura organizzata, dove l'onere per il personale acquisisce, per forza di cose, un'importanza preponderante su ogni altro fattore produttivo. Il costo del personale può essere visto come costo medio pro capite o come parte del costo complessivo delle spese correnti. Spese personale Incidenza del personale sulla spesa corrente (16) Spese correnti Spese personale Costo medio del personale (17) Dipendenti Propensione agli investimenti. Questi indicatori assumono un'elevata importanza solo a consuntivo perchè riportano l'effettivo sforzo intrapreso dal comune nel campo degli investimenti. Anche nel bilancio di previsione, comunque, questi indicatori possono quanto meno denotare una propensione dell'amministrazione ad attuare una marcata politica di sviluppo delle spese in conto capitale. Investimenti Propensione all'investimento (18) - Spese correnti + Investimenti + Rimb. prestiti Investimenti Investimenti pro capite (19) Capacità di gestione. Questi indici, seppure nella loro approssimazione, forniscono un primo significativo elemento di valutazione del grado di attività della struttura operativa del comune, analizzata da due distinti elementi: la densità di dipendenti per abitante e il volume medio di risorse nette spese da ogni dipendente. Indicatori finanziari 2

5 Abitanti per dipendente (20) Dipendenti Spese correnti - Personale - Interessi Risorse gestite per dipendente (21) Dipendenti Capacità nel reperimento di contribuzioni. Si tratta di un gruppo di indicatori che mostrano l'attitudine dell'ente a reperire somme concesse da altri enti, prevalentemente di natura pubblica, nella forma di contributi in conto gestione (funzionamento) o contributi in conto capitale (investimenti) a fondo perduto. Mentre i primi due indici espongono il risultato in termini percentuali gli ultimi due lo riportano sotto forma di valore per abitante (importo pro capite). Contributi e trasferimenti in C/gestione Finanziamento della spesa corrente con contributi (22) Spesa corrente Contributi e trasferimenti in C/capitale Finanziamento degli investimenti con contributi (23) Investimenti Contributi e trasferimenti in C/gestione Trasferimenti correnti pro capite (24) Contributi e trasferimenti in C/capitale Trasferimenti in conto capitale pro capite (25) Indicatori finanziari 3

6 INDICATORI FINANZIARI (Rendiconto ) Contenuto Addendi Importo Moltiplicat. Risultato 1. Autonomia finanziaria Entrate tributarie + extratributarie , ,73 x ,47% 2. Autonomia tributaria Entrate tributarie , ,73 x ,92% 3. Dipendenza erariale Trasferimenti correnti dallo Stato , ,73 x 100 8,89% 4. Incidenza entrate tributarie sulle entrate proprie Entrate tributarie Entrate tributarie + extratributarie , ,38 x ,09% 5. Incidenza entrate extratributarie sulle entrate proprie Entrate extratributarie Entrate tributarie + extratributarie , ,38 x ,91% 6. Pressione delle entrate proprie pro capite Entrate tributarie + extratributarie ,38 609,02 7. Pressione tributaria pro capite Entrate tributarie ,37 530,42 8. Trasferimenti erariali pro capite Trasferimenti correnti dallo Stato ,12 60,54 9. Rigidità strutturale Spese personale + rimb. prestiti , ,73 x ,95% 10. Rigidità per costo del personale Spese personale , ,73 x ,66% 11. Rigidità per indebitamento Spesa per il rimborso di presti , ,73 x 100 2,29% 12. Incidenza indebitamento totale su entrate correnti Indebitamento complessivo , ,73 x 100 7,33% Indicatori finanziari 4

7 INDICATORI FINANZIARI (Rendiconto ) Contenuto Addendi Importo Moltiplicat. Risultato 13. Rigidità strutturale pro capite Spese personale + rimb. prestiti ,40 190, Costo del personale pro capite Spese personale ,29 174, Indebitamento pro capite Indebitamento complessivo ,96 49, Incidenza del personale sulla spesa corrente Spese personale Spese correnti , ,45 x ,66% 17. Costo medio del personale Spese personale Dipendenti , , Propensione all'investimento Investimenti (al netto conc.crediti) Sp.corr. + inv. + rimb. medio/lungo , ,14 x 100 3,81% 19. Investimenti pro capite Investimenti (al netto conc.crediti) ,93 28, Abitanti per dipendente Dipendenti , Risorse gestite per dipendente Sp. correnti - personale - interessi Dipendenti , , Finanziamento della spesa corrente con contributi in conto gestione Trasferimenti correnti Spese correnti , ,45 x ,12% 23. Finanziamento degli investimenti con contributi in conto capitale Trasf. (al netto alienaz.e risc.cred.) Investimenti (al netto conc.crediti) , ,93 x ,48% 24. Trasferimenti correnti pro capite Trasferimenti correnti ,35 71, Trasferimenti in conto capitale pro capite Trasf. (al netto alienaz.e risc.cred.) ,80-37,41 Indicatori finanziari 5

8 Sistema degli indicatori Andamento indicatori finanziari: sintesi INDICATORI FINANZIARI (Quinquennio -13) 1. Autonomia finanziaria 57,44% 72,21% 96,78% 97,16% 89,47% 2. Autonomia tributaria 36,84% 52,78% 78,19% 85,03% 77,92% 3. Dipendenza erariale 40,73% 26,49% 1,58% 1,80% 8,89% 4. Incidenza entrate tributarie su entrate proprie 64,15% 73,09% 80,79% 87,51% 87,09% 5. Incidenza entrate extratributarie su entrate proprie 35,85% 26,91% 19,21% 12,49% 12,91% 6. Pressione delle entrate proprie pro capite 316,03 508,21 676,91 715,90 609,02 7. Pressione tributaria pro capite 202,72 371,45 546,90 626,51 530,42 8. Trasferimenti erariali pro capite 224,08 186,44 11,07 13,23 60,54 9. Rigidità strutturale 40,07% 31,36% 30,28% 27,94% 27,95% 10. Rigidità per costo del personale 36,58% 28,73% 27,75% 24,98% 25,66% 11. Rigidità per indebitamento 3,49% 2,62% 2,53% 2,97% 2,29% 12. Incidenza indebitamento totale su entrate correnti 23,07% 15,82% 12,32% 8,80% 7,33% 13. Rigidità strutturale pro capite 220,47 220,66 211,81 205,90 190, Costo del personale pro capite 201,29 202,19 194,10 184,04 174, Indebitamento pro capite 126,91 111,30 86,18 64,83 49, Incidenza del personale sulla spesa corrente 32,11% 25,63% 26,56% 25,73% 24,66% 17. Costo medio del personale , , , , , Propensione all'investimento 41,85% 12,48% 7,76% 6,68% 3,81% 19. Investimenti pro capite 461,05 114,57 62,71 52,64 28, Abitanti per dipendente 189,85 196,97 209,54 218,25 218, Risorse gestite per dipendente , , , , , Finanziamento della spesa corrente con contributi 37,36% 24,79% 3,08% 2,93% 10,12% 23. Finanziamento degli investimenti con contributi 83,02% 89,35% 41,02% 37,72% -130,48% 24. Trasferimenti correnti pro capite 234,19 195,54 22,52 20,93 71, Trasferimenti in conto capitale pro capite 382,76 102,37 25,72 19,86-37,41 Indicatori finanziari 6

9 Sistema degli indicatori 1. AUTONOMIA FINANZIARIA , ,83 x ,44% , ,03 x ,21% Entrate tributarie + extratributarie , ,68 x ,78% , ,78 x ,16% , ,73 x ,47% Indicatori finanziari 7

10 Sistema degli indicatori 2. AUTONOMIA TRIBUTARIA , ,83 x ,84% , ,03 x ,78% Entrate tributarie , ,68 x ,19% , ,78 x ,03% , ,73 x ,92% Indicatori finanziari 8

11 Sistema degli indicatori 3. DIPENDENZA ERARIALE , ,83 x ,73% , ,03 x ,49% Trasferimenti correnti dallo Stato , ,68 x 100 1,58% , ,78 x 100 1,80% , ,73 x 100 8,89% Indicatori finanziari 9

12 Sistema degli indicatori 4. INCIDENZA ENTRATE TRIBUTARIE SULLE ENTRATE PROPRIE , ,01 x ,15% , ,64 x ,09% Entrate tributarie Entrate tributarie + extratributarie , ,63 x ,79% , ,47 x ,51% , ,38 x ,09% Indicatori finanziari 10

13 Sistema degli indicatori 5. INCIDENZA ENTRATE EXTRATRIBUTARIE SULLE ENTRATE PROPRIE , ,01 x ,85% , ,64 x ,91% Entrate extratributarie Entrate tributarie + extratributarie , ,63 x ,21% , ,47 x ,49% , ,38 x ,91% Indicatori finanziari 11

14 Sistema degli indicatori 6. PRESSIONE DELLE ENTRATE PROPRIE PRO CAPITE , , , ,21 Entrate tributarie + extratributarie , , , , ,38 609,02 Indicatori finanziari 12

15 Sistema degli indicatori 7. PRESSIONE TRIBUTARIA PRO CAPITE , , , ,45 Entrate tributarie , , , , ,37 530,42 Indicatori finanziari 13

16 Sistema degli indicatori 8. TRASFERIMENTI ERARIALI PRO CAPITE , , , ,44 Trasferimenti correnti dallo Stato , , , , ,12 60,54 Indicatori finanziari 14

17 Sistema degli indicatori 9. RIGIDITÀ STRUTTURALE , ,83 x ,07% , ,03 x ,36% Spese personale + rimborso prestiti , ,68 x ,28% , ,78 x ,94% , ,73 x ,95% Indicatori finanziari 15

18 Sistema degli indicatori 10. RIGIDITÀ PER COSTO PERSONALE , ,83 x ,58% , ,03 x ,73% Spese personale , ,68 x ,75% , ,78 x ,98% , ,73 x ,66% Indicatori finanziari 16

19 Sistema degli indicatori 11. RIGIDITÀ PER INDEBITAMENTO , ,83 x 100 3,49% , ,03 x 100 2,62% Spesa per il rimborso di prestiti , ,68 x 100 2,53% , ,78 x 100 2,97% , ,73 x 100 2,29% Indicatori finanziari 17

20 Sistema degli indicatori 12. INCIDENZA INDEBITAMENTO TOTALE SU ENTRATE CORRENTI , ,83 x ,07% , ,03 x ,82% Indebitamento complessivo , ,68 x ,32% , ,78 x 100 8,80% , ,73 x 100 7,33% Indicatori finanziari 18

21 Sistema degli indicatori 13. RIGIDITÀ STRUTTURALE PRO CAPITE , , , ,66 Spese personale + rimborso prestiti , , , , ,40 190,24 Indicatori finanziari 19

22 Sistema degli indicatori 14. COSTO DEL PERSONALE PRO CAPITE , , , ,19 Spese personale , , , , ,29 174,66 Indicatori finanziari 20

23 Sistema degli indicatori 15. INDEBITAMENTO PRO CAPITE , , , ,30 Indebitamento complessivo , , , , ,96 49,88 Indicatori finanziari 21

24 Sistema degli indicatori 16. INCIDENZA DEL PERSONALE SULLA SPESA CORRENTE , ,82 x ,11% , ,27 x ,63% Spese personale Spese correnti , ,45 x ,56% , ,53 x ,73% , ,45 x ,66% Indicatori finanziari 22

25 Sistema degli indicatori 17. COSTO MEDIO DEL PERSONALE , , , ,74 Spese personale Dipendenti , , , , , ,32 Indicatori finanziari 23

26 Sistema degli indicatori 18. PROPENSIONE ALL'INVESTIMENTO , ,27 x ,85% , ,50 x ,48% Investimenti (al netto concessione di crediti) Sp. correnti + invest. netti + rimborso fin. medio/lungo , ,22 x 100 7,76% , ,11 x 100 6,68% , ,14 x 100 3,81% Indicatori finanziari 24

27 Sistema degli indicatori 19. INVESTIMENTI PRO CAPITE , , , ,57 Investimenti (al netto concessione di crediti) , , , , ,93 28,67 Indicatori finanziari 25

28 Sistema degli indicatori 20. ABITANTI PER DIPENDENTE , , Dipendenti , , ,58 Indicatori finanziari 26

29 Sistema degli indicatori 21. RISORSE GESTITE PER DIPENDENTE , , , ,30 Spese correnti (al netto personale e interessi pass.) Dipendenti , , , , , ,45 Indicatori finanziari 27

30 Sistema degli indicatori 22. SPESA CORRENTE FINANZIATA CON CONTRIBUTI , ,82 x ,36% , ,27 x ,79% Trasferimenti correnti Spese correnti , ,45 x 100 3,08% , ,53 x 100 2,93% , ,45 x ,12% Indicatori finanziari 28

31 Sistema degli indicatori 23. INVESTIMENTI FINANZIATI CON CONTRIBUTI , ,66 x ,02% , ,38 x ,35% Trasferimenti (al netto alienazioni e risc. crediti) Investimenti (al netto concessione di crediti) , ,71 x ,02% , ,57 x ,72% , ,93 x ,48% Indicatori finanziari 29

32 Sistema degli indicatori 24. TRASFERIMENTI CORRENTI PRO CAPITE , , , ,54 Trasferimenti correnti , , , , ,35 71,69 Indicatori finanziari 30

33 Sistema degli indicatori 25. TRASFERIMENTI IN CONTO CAPITALE PRO CAPITE , , , ,37 Trasferimenti (al netto alienazioni e risc. crediti) , , , , ,80-37,41 Indicatori finanziari 31

DIREZIONE E SERVIZI GENERALI SERVIZI FINANZIARI

DIREZIONE E SERVIZI GENERALI SERVIZI FINANZIARI DIREZIONE E SERVIZI GENERALI SERVIZI FINANZIARI Servizio Ragioneria-Economato RELAZIONE TECNICA AL BILANCIO DI PREVISIONE A cura della Responsabile del Servizio Ragioneria-Economato dell Unione Reno Galliera

Dettagli

LA RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE

LA RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE COMUNE DI CIGLIANO Regione Piemonte Provincia di Vercelli e-mail: webmaster@cigliano.net LA RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2006 1 CONTO DEL BILANCIO 2006 - INTRODUZIONE ALL'ANALISI

Dettagli

COMUNE DI SALUGGIA RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO

COMUNE DI SALUGGIA RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 1 REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI VERCELLI COMUNE DI SALUGGIA RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2011 2 Introduzione all analisi dei dati del Rendiconto della Gestione La presentazione

Dettagli

COMUNE DI PIRAINO - Provincia di Messina - PIANO DELLA PERFORMANCE ANNO 212 Approvato con la deliberazione di Giunta Municipale n 275 del 27/11/212 OBIETTIVO STRATEGICO Obiettivo strategico DIRIGENTI E

Dettagli

RELAZIONE TECNICA AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 ED AL BILANCIO PLURIENNALE 2011/2013

RELAZIONE TECNICA AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 ED AL BILANCIO PLURIENNALE 2011/2013 COMUNE DI ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) RELAZIONE TECNICA AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 ED AL BILANCIO PLURIENNALE 2011/2013 PARERE DI REGOLARITA TECNICA E CONTABILE AI SENSI DELL ART. 49 D.Lgs. 18/08/2000

Dettagli

I BILANCI CONSUNTIVI DELLE AMMINISTRAZIONI PROVINCIALI

I BILANCI CONSUNTIVI DELLE AMMINISTRAZIONI PROVINCIALI 14 Maggio 2015 Anno 2013 I BILANCI CONSUNTIVI DELLE AMMINISTRAZIONI PROVINCIALI Nel 2013 le entrate complessive accertate delle amministrazioni provinciali sono pari a 10.363 milioni di euro, in diminuzione

Dettagli

Osservatorio sui Bilanci delle Autonomie Locali

Osservatorio sui Bilanci delle Autonomie Locali Osservatorio sui Bilanci delle Autonomie Locali GUIDA ALLA LETTURA DEI BILANCI COMUNALI L esame dei bilanci dei Comuni può costituire un utile strumento di analisi e di supporto all elaborazione di linee

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 CITTA DI VALMADRERA PROVINCIA DI LECCO BILANCIO DI PREVISIONE 2015 CITTA DI VALMADRERA PROVINCIA DI LECCO RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DEL BILANCIO 2015 RELAZIONE TECNICA BILANCIO 2015 RELAZIONE TECNICA

Dettagli

COMUNE DI LUISAGO. (Provincia di Como) PIANO DELLA PERFORMANCE

COMUNE DI LUISAGO. (Provincia di Como) PIANO DELLA PERFORMANCE COMUNE DI LUISAGO (Provincia di Como) PIANO DELLA PERFORMANCE ANNO 202 INDICE - Introduzione - Territorio - Popolazione - Strutture - Personale - Struttura: dati economico-patrimoniali organizzazione -

Dettagli

COMUNE DI MODOLO Provincia di Oristano

COMUNE DI MODOLO Provincia di Oristano COMUNE DI MODOLO Provincia di Oristano RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ANNO Relazione Al Rendiconto Comune Di Modolo 1 Premessa La relazione al rendiconto della gestione costituisce il documento

Dettagli

ENTRATE E SPESE CORRENTI 2010

ENTRATE E SPESE CORRENTI 2010 RENDICONTO ESERCIZIO FINANZIARIO 2010 ENTRATE E SPESE CORRENTI 2010 ENTRATE CORRENTI ACCERTAMENTI SPESE CORRENTI IMPEGNI Tit.1' Entrate tributarie 3.767.366,36 Tit.2' Entrate da trasferimenti 2.852.298,09

Dettagli

PRINCIPALI ASPETTI ECONOMICO-FINANZIARI DEI BILANCI CONSUNTIVI RELATIVI ALL ANNO 2003

PRINCIPALI ASPETTI ECONOMICO-FINANZIARI DEI BILANCI CONSUNTIVI RELATIVI ALL ANNO 2003 NOTA METODOLOGICA I dati elaborati per la presente pubblicazione sono quelli riportati nell allegato D ed F al rendiconto finanziario, rilevati dall Istat non più con un suo proprio modello ma a partire

Dettagli

Gestire la programmazione finanziaria, la funzione amministrativa-contabile e l'economato

Gestire la programmazione finanziaria, la funzione amministrativa-contabile e l'economato FUNZIONE SERVIZIO PROCESSO ORGANI ISTITUZIONALI PARTECIPAZIONE E DECENTRAMENTO SEGRETERIA GENERALE, PERSONALE E ORGANIZZAZIONE 24 Servizi di supporto interno: Gestire Segreteria, Protocollo, Servizi informativi

Dettagli

- ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 ENTRATE (ENTRATE) Livello Descrizione codice economico Totale entrate I Entrate

- ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 ENTRATE (ENTRATE) Livello Descrizione codice economico Totale entrate I Entrate - ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 ENTRATE (ENTRATE) Livello Descrizione codice economico Totale entrate I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa

Dettagli

Comune di CIVIDALE DEL FRIULI RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2007

Comune di CIVIDALE DEL FRIULI RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2007 Comune di CIVIDALE DEL FRIULI RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2007 Comune di CIVIDALE DEL FRIULI RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2007 INDICE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI Pag. PARTE PRIMA: REALIZZAZIONE

Dettagli

Relazione al Rendiconto della Gestione 2010

Relazione al Rendiconto della Gestione 2010 Relazione al Rendiconto della Gestione 2010 ai sensi dell art. 151 del D. L.vo n. 267/2000 I N D I C E QUADRO DI SINTESI DELLA GESTIONE pag. 1 L andamento della gestione di competenza pag. 2 L andamento

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE PATRIMONIALE. Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E LA DOTAZIONE Il Rendiconto della Gestione 2007 Gli Indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E DOTAZIONE L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni

Dettagli

COMUNE DI PARABIAGO. Provincia di Milano RELAZIONE TECNICA AL CONTO DEL BILANCIO ANNO 2013

COMUNE DI PARABIAGO. Provincia di Milano RELAZIONE TECNICA AL CONTO DEL BILANCIO ANNO 2013 COMUNE DI PARABIAGO Provincia di Milano RELAZIONE TECNICA AL CONTO DEL BILANCIO ANNO 2013 Relazione al Rendiconto della Gestione - anno 2013 Pagina 137 di 195 Relazione Tecnica al Conto del Bilancio -

Dettagli

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune

LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI. Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI Il rendiconto della gestione Gli indicatori Il patrimonio del Comune LE RISORSE FINANZIARIE E PATRIMONIALI L elevata varietà e complessità di servizi e funzioni come

Dettagli

COMUNE DI CAVALLINO BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2016 - 2017 ENTRATE

COMUNE DI CAVALLINO BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2016 - 2017 ENTRATE Pag. 1 BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2016 - 2017 ENTRATE 2015 2016 2017 124.437,51 31.01 31.01 457.528,74 Titolo 1 Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 10101 Tipologia 101: Imposte

Dettagli

COMUNE DI SAN CASCIANO VAL DI PESA BILANCIO DI PREVISIONE 2014-2015 - 2016 ENTRATE

COMUNE DI SAN CASCIANO VAL DI PESA BILANCIO DI PREVISIONE 2014-2015 - 2016 ENTRATE Pag. 1 BILANCIO DI PREVISIONE 2014-2015 - 2016 ENTRATE 2014 2015 2016 1.121.992,88 Titolo 1 Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0101 Tipologia 101: Imposte tasse e proventi

Dettagli

Amministrazione provinciale di Prato RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2014

Amministrazione provinciale di Prato RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2014 Amministrazione provinciale di Prato RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2014 RELAZIONE TECNICA AL CONTO DI BILANCIO 2014 (D.LGS.77/95) INDICE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI Pag. Conto del bilancio e conto

Dettagli

COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE

COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI Provincia (PZ) RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 21 PIAZZA MAGISTRATI MAINIERI, 1 finanze.francavilla@tiscali.it -- Pagina 1 di 52 -- Premessa Il bilancio di previsione

Dettagli

Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) Sezione Voce Codice voce Competenza Cassa

Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) Sezione Voce Codice voce Competenza Cassa Bilancio Preventivo per l esercizio finanziario 2015 RIEPILOGO DELLE ENTRATE E DELLE SPESE SECONDO NOVO PIANO DEI CONTI INTEGRATO (art. 6 DPCM 22 settembre 2014) Istituto Superiore per la Protezione e

Dettagli

Relazione dell organo di revisione

Relazione dell organo di revisione COMUNE DI COSTA MASNAGA Provincia di LECCO Relazione dell organo di revisione - sulla proposta di deliberazione consiliare del rendiconto della gestione 2011 - sullo schema di rendiconto per l esercizio

Dettagli

CITTA DI IVREA. Provincia di TORINO SERVIZIO FINANZIARIO

CITTA DI IVREA. Provincia di TORINO SERVIZIO FINANZIARIO CITTA DI IVREA Provincia di TORINO LA RELAZIONE AL RENDICONTO DELL ESERCIZIO 2011 SERVIZIO FINANZIARIO IL RISULTATO DELL ESERCIZIO 2011 L esercizio 2011 si chiude con un avanzo finale di oltre 900 mila

Dettagli

PARTE PRIMA: REALIZZAZIONE DEI PROGRAMMI E RISORSE ATTIVATE

PARTE PRIMA: REALIZZAZIONE DEI PROGRAMMI E RISORSE ATTIVATE COMUNE DI GONARS PARTE PRIMA: REALIZZAZIONE DEI PROGRAMMI E RISORSE ATTIVATE La relazione al rendiconto in sintesi Contenuto e logica espositiva 1 Programmazione, gestione e controllo 2 Il rendiconto finanziario

Dettagli

COMUNE DI TREVIGLIO RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2013

COMUNE DI TREVIGLIO RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2013 COMUNE DI TREVIGLIO RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2013 INDICE PARTE PRIMA: REALIZZAZIONE DEI PROGRAMMI E RISORSE ATTIVATE La relazione al rendiconto in sintesi Contenuto e logica espositiva 1 Programmazione,

Dettagli

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE 2.1 - FONTI DI FINANZIAMENTO 2.1.1 - Quadro Riassuntivo Tributarie 11568066,42 9718909,97 10494965,10 10771886,36 11034546,46 11219546,46 2,64 Contributi e trasferimenti

Dettagli

DATI GENERALI. Popolazione legale al censimento 2011 n 30.697

DATI GENERALI. Popolazione legale al censimento 2011 n 30.697 DATI GENERALI POPOLAZIONE Popolazione legale al censimento 2011 n 30.697 Popolazione all 01.01.2013 32.170 Nati nell anno n. 333 Deceduti nell anno n. 253 saldo naturale n. 80 Immigrati nell anno n. 1.366

Dettagli

COMUNE DI VERDELLINO. Provincia di BERGAMO

COMUNE DI VERDELLINO. Provincia di BERGAMO COMUNE DI VERDELLINO Provincia di BERGAMO RELAZIONE DEL REVISORE DEI CONTI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 Il Revisore dei Conti Dr. Maurizio Pellizzer Pagina 1 di 24 VERIFICHE PRELIMINARI Il Revisore dei

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione Comune di Spilamberto (MO)

Relazione al bilancio di previsione Comune di Spilamberto (MO) febbraio 9 Relazione al bilancio di previsione 2015 Comune di Spilamberto (MO) 1. Il bilancio Il Bilancio di Previsione è il documento di programmazione e controllo dell'ente; deve assolvere contemporaneamente

Dettagli

COMUNE DI EBOLI. allegato A

COMUNE DI EBOLI. allegato A COMUNE DI EBOLI allegato A PARTE PRIMA: REALIZZAZIONE DEI PROGRAMMI E RISORSE ATTIVATE La relazione al rendiconto in sintesi Contenuto e logica espositiva 1 Programmazione, gestione e controllo 2 Il rendiconto

Dettagli

COMUNE DI CISLIANO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2012. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser.

COMUNE DI CISLIANO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2012. Stampa per Codice di Bilancio. Accertamenti ult. eser. Stampa per Codice di Bilancio 1 0 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 0.00.0000 1 1 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE - FONDO INVESTIMENTO 0,00 38.560,00 0,00-38.560,00 0,00 0.00.0000 1 2 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE - FONDO

Dettagli

Relazione Finanziaria al Conto di Bilancio 2014

Relazione Finanziaria al Conto di Bilancio 2014 COMUNE DI ALEZIO Relazione Finanziaria al Conto di Bilancio 2014 Relazione Finanziaria al Conto di Bilancio 1 1.00 IL RISULTATO DELLA GESTIONE FINANZIARIA L esame del rendiconto oggetto della presente

Dettagli

COMUNE DI TERTENIA Provincia dell'ogliastra QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO TRIENNIO 2015-2017

COMUNE DI TERTENIA Provincia dell'ogliastra QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO TRIENNIO 2015-2017 QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO TRIENNIO - CASSA ANNO DI RIFERIMENTO DEL BILANCIO COMPETENZA ANNO DI RIFERIMENTO DEL BILANCIO SPESE CASSA ANNO DI RIFERIMENTO DEL BILANCIO COMPETENZA ANNO DI RIFERIMENTO DEL

Dettagli

LE ENTRATE DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2013 (ART. 29 c.1 DLGS n.33.2013)

LE ENTRATE DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2013 (ART. 29 c.1 DLGS n.33.2013) LE ENTRATE DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2013 La capacità operativa dell'ente deriva dalle sue entrate. Le entrate rappresentano la "benzina" grazie alla quale la macchina amministrativa opera, esse possono

Dettagli

BILANCIO ARMONIZZATO CON ALLEGATI 2015-2017 PROVINCIA DI VICENZA

BILANCIO ARMONIZZATO CON ALLEGATI 2015-2017 PROVINCIA DI VICENZA BILANCIO ARMONIZZATO CON ALLEGATI - PROVINCIA DI VICENZA Provincia di Vicenza - ESERCIZIO PARTE I - ENTRATA Pag.1 Titolo, Tipologia Fondo pluriennale vincolato per spese correnti Fondo pluriennale vincolato

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA DEL CASENTINO Pagina 1

COMUNITÀ MONTANA DEL CASENTINO Pagina 1 COMUNITÀ MONTANA DEL CASENTINO Pagina 1 Parte Entrata - Anno 2011 Risorsa Accertamenti Previsioni Avanzo di Amministrazione 373.866,30 309.907,89 297.201,89 12.706,00 di cui Vincolato 357.565,30 309.907,89

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA PROVINCIA DI BOLOGNA C O P I A Comunicata ai Capigruppo Consiliari il 28/03/2012Nr. Prot. 5121 ART. 151, COMMA 6, E ART. 231 D.LGS. 18 AGOSTO

Dettagli

RAPPORTO SUI BILANCI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI ASCOLI PICENO BILANCI CONSUNTIVI 2013

RAPPORTO SUI BILANCI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI ASCOLI PICENO BILANCI CONSUNTIVI 2013 RAPPORTO SUI BILANCI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI ASCOLI PICENO BILANCI CONSUNTIVI 2013 Febbraio 2015 IL CAMPIONE DI COMUNI Il presente rapporto è stato redatto prendendo a riferimento i bilanci consuntivi

Dettagli

Risultati differenziati applicati al bilancio regionale ed equilibrio di bilancio dal 2006 al 2009

Risultati differenziati applicati al bilancio regionale ed equilibrio di bilancio dal 2006 al 2009 Risultati differenziati applicati al bilancio regionale ed equilibrio di bilancio dal 2006 al 2009 Servizio Analisi Economica, Statistica e Monitoraggio INDICE Classificazione del bilancio pag. 4 Equilibrio

Dettagli

VERBALE del 18/11/2013

VERBALE del 18/11/2013 VERBALE del 18/11/2013 PARERE SUL BILANCIO DI PREVISIONE 2014-2016 E SUOI ALLEGATI DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA Il COLLEGIO DEI REVISORI Premesso che l organo di revisione ha esaminato la proposta di bilancio

Dettagli

C O M U N E D I P O N T E C A G N A N O F A I A N O PROVINCIA DI SALERNO

C O M U N E D I P O N T E C A G N A N O F A I A N O PROVINCIA DI SALERNO Albo Pretorio online n. Registro Pubblicazione pubblicato il C O M U N E D I P O N T E C A G N A N O F A I A N O PROVINCIA DI SALERNO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE O G G E T T O ORIGINALE N. Approvazione

Dettagli

- ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 SPESE

- ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 SPESE - ALLEGATO 5 - CONTO CONSUNTIVO IN TERMINI DI CASSA ESERCIZIO 2014 SPESE (USCITE) Livello Descrizione codice economico 1.5 4.5 4.7 8.2 Totale uscite I Spese correnti 0,00 II Redditi da lavoro dipendente

Dettagli

COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2014

COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2014 COMUNE DI CIVIDALE DEL FRIULI RELAZIONE AL RENDICONTO DI GESTIONE 2014 INDICE PARTE PRIMA: REALIZZAZIONE DEI PROGRAMMI E RISORSE ATTIVATE La relazione al rendiconto in sintesi Contenuto e logica espositiva

Dettagli

Bilancio annuale 2013. Codifica del Piano dei Conti Denominazione voce del Piano dei Conti Previsioni dell'anno cui si riferisceil bilancio

Bilancio annuale 2013. Codifica del Piano dei Conti Denominazione voce del Piano dei Conti Previsioni dell'anno cui si riferisceil bilancio REGIONE LAZIO Bilancio annuale 2013 Elenco delle previsioni annuali di competenza e di cassa secondo la struttura del piano dei conti Legge di bilancio 2013-2015 Codifica del Piano dei Conti Denominazione

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ANNUALE ENTRATE

BILANCIO DI PREVISIONE ANNUALE ENTRATE Comune di Villa Collemandina Esercizio: 2015 BILANCIO DI PREVISIONE - ENTRATA Data: 20-08-2015 Pag. 1 BILANCIO DI PREVISIONE ANNUALE ENTRATE Fondo pluriennale vincolato per spese correnti Previsione di

Dettagli

COMUNE DI REGGIOLO. Provincia di REGGIO EMILIA

COMUNE DI REGGIOLO. Provincia di REGGIO EMILIA COMUNE DI REGGIOLO Provincia di REGGIO EMILIA PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLO SCHEMA DI RENDICONTO PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2010 E DOCUMENTI ALLEGATI IL REVISORE Dott. Valerio Fantini Comune di

Dettagli

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015

RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO Provincia di Olbia-Tempio Area Economico-Finanziaria RELAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 A cura del Responsabile dell Area Economico-Finanziaria INDICE Premessa. 2

Dettagli

MASTER DI I E II LIVELLO IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE

MASTER DI I E II LIVELLO IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE MASTER DI I E II LIVELLO IN MANAGEMENT DEL GOVERNO LOCALE MILANO 29 30 APRILE FINANZA PUBBLICA FINANZA PUBBLICA E PROGRAMMAZIONE Sergio Zucchetti 1 L evoluzione della finanza pubblica locale Decreti Stammati

Dettagli

Relazione sullo stato di. realizzazione dell attività. programmata nell anno 2010

Relazione sullo stato di. realizzazione dell attività. programmata nell anno 2010 COMUNE DI CALATAFIMI SEGESTA (TRAPANI) Relazione sullo stato di realizzazione dell attività programmata nell anno 2010 1 - LA LETTURA DEI RISULTATI DELLA GESTIONE 1.1 - Il risultato della gestione di competenza

Dettagli

[REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE ANNO 2012]

[REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE ANNO 2012] 2012 COMUNE di SANSEPOLCRO Servizio Finanziario [REFERTO CONTROLLO DI GESTIONE ANNO 2012] Premessa : La normativa di riferimento in materia di controllo di gestione è stata recentemente riformata dall

Dettagli

IL CONTROLLO SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI IN RELAZIONE ALL ANDAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO DEGLI ORGANISMI GESTIONALI ESTERNI

IL CONTROLLO SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI IN RELAZIONE ALL ANDAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO DEGLI ORGANISMI GESTIONALI ESTERNI IL CONTROLLO SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI IN RELAZIONE ALL ANDAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO DEGLI ORGANISMI GESTIONALI ESTERNI (P. Fiumara) 1 QUADRO DI RIFERIMENTO DEGLI EQUILIBRI FINANZIARI 1. Equilibrio

Dettagli

L ANALISI DI BILANCIO DEGLI ENTI LOCALI: IL CASO DEL COMUNE DI CASTELLANZA

L ANALISI DI BILANCIO DEGLI ENTI LOCALI: IL CASO DEL COMUNE DI CASTELLANZA Liuc Papers, n. 106, Serie Economia e Istituzioni 6, Suppl. a aprile 2002 L ANALISI DI BILANCIO DEGLI ENTI LOCALI: IL CASO DEL COMUNE DI CASTELLANZA di Fabio Spagnuolo Indice 1. L analisi di bilancio nel

Dettagli

Comune di Quadrelle BILANCIO DI PREVISIONE

Comune di Quadrelle BILANCIO DI PREVISIONE BILANCIO DI PREVISIONE Bilancio di previsione - Parte I Entrata Risorsa Accertamenti Previsioni per l'esercizio al quale si riferisce il presente bilancio Annotazioni Codice Denominazione ultimo esercizio

Dettagli

ECONOMIA DELLE AZIENDE E DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE ESERCIZI SVOLTI. 25/11/2013 A cura della dr.ssa Maurizia Schiavone

ECONOMIA DELLE AZIENDE E DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE ESERCIZI SVOLTI. 25/11/2013 A cura della dr.ssa Maurizia Schiavone ECONOMIA DELLE AZIENDE E DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE ESERCIZI SVOLTI 25/11/2013 A cura della dr.ssa Maurizia Schiavone ESERCIZIO N. 1 Il Comune deve predisporre il bilancio preventivo annuale per l'anno

Dettagli

Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014

Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014 Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014 La scadenza ordinaria per l approvazione del bilancio di previsione è stabilita al 31 dicembre di ogni anno (art. 151 del D. Lgs. n. 267/2000). Entro tale

Dettagli

Comune di Salerano. VARIAZIONI Ultimo esercizio

Comune di Salerano. VARIAZIONI Ultimo esercizio Tipo: ENTRATA RISORSA ACCERTAMENTO Avanzo di Amministrazione + Fondo Pluriennale Vincolato iscritto in Entrata di cui: - Fondi Vincolati - Finanziamento Investimenti - Fondo Ammortamento 101.000,00 9.000,00

Dettagli

2012. GESTIONE DEL BILANCIO

2012. GESTIONE DEL BILANCIO Legge regionale 08 novembre 2013, n. 15 Rendiconto generale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia per l'esercizio finanziario 2012. GESTIONE DEL BILANCIO ENTRATE E SPESE DI COMPETENZA DELL'ESERCIZIO

Dettagli

C O M U N E D I A C I B O N A C C O R S I PROVINCIA DI CATANIA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONTO CONSUNTIVO RELATIVO ALL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2013

C O M U N E D I A C I B O N A C C O R S I PROVINCIA DI CATANIA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONTO CONSUNTIVO RELATIVO ALL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 C O M U N E D I A C I B O N A C C O R S I PROVINCIA DI CATANIA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONTO CONSUNTIVO RELATIVO ALL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 Introduzione RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONTO CONSUNTIVO

Dettagli

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011

BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 BILANCIO PARTECIPATIVO Incontro del 1 febbraio 2011 Assessorato al Bilancio Comune di Ostra (AN) 1 - Premessa Con queste diapositive si vuol tentare di illustrare come funziona il bilancio di un comune

Dettagli

RELAZIONE AL RENDICONTO 2007

RELAZIONE AL RENDICONTO 2007 COMUNE DI PASSIRANO PROVINCIA DI BRESCIA CONTO DEL BILANCIO 2007 RELAZIONE AL RENDICONTO 2007 1 INTRODUZIONE... 3 BILANCIO E GESTIONE FINANZIARIA... 5 PREMESSA... 5 IL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE 2007...

Dettagli

Il Leasing per le amministrazioni pubbliche. Luca Buccoliero Marco Meneguzzo Università Bocconi Milano

Il Leasing per le amministrazioni pubbliche. Luca Buccoliero Marco Meneguzzo Università Bocconi Milano Il Leasing per le amministrazioni pubbliche Leasing Consente ad un azienda di acquisire un bene senza dover corrispondentemente impiegare capitali, propri o di debito La proprietà giuridica di un bene

Dettagli

Il bilancio per il cittadino - Comune di Napoli. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo

Il bilancio per il cittadino - Comune di Napoli. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo Il bilancio per il cittadino - Comune di Napoli Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo 2 Premessa Il rapporto Civicum-Politecnico di Milano sul Comune di Napoli ha l obiettivo di sintetizzare le

Dettagli

Bilancio pluriennale 2013-2015. ENTRATE (dett. al V livello p.d.c.) Legge di bilancio 2013-2015

Bilancio pluriennale 2013-2015. ENTRATE (dett. al V livello p.d.c.) Legge di bilancio 2013-2015 REGIONE LAZIO pluriennale 2013-2015 ENTRATE (dett. al V livello p.d.c.) Legge di bilancio 2013-2015 Previsioni dell bilancio pluriennale Fondo pluriennale vincolato per spese correnti previsioni di competenza

Dettagli

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013

RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RENDICONTO DELLA GESTIONE esercizio 2013 RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ESERCIZIO 2013 (Art. 151 comma 6 D.to Lgs. 267/2000) Premessa: L art.151 c.6 del D.to Lgs. 267/2000 prevede

Dettagli

LA RELAZIONE AL RENDICONTO

LA RELAZIONE AL RENDICONTO COMUNE DI LIVORNO U. Org.va Servizi Finanziari LA RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2010 - La Giunta Comunale - RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2010 RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE 2010

Dettagli

COMUNE DI CELLE LIGURE

COMUNE DI CELLE LIGURE COMUNE DI CELLE LIGURE INDICE Introduzione al d.u.p. e logica espositiva Linee programmatiche di mandato e gestione 1 2 Sezione strategica SeS - Condizioni esterne Analisi strategica delle condizioni esterne

Dettagli

Comune di Rodengo Saiano

Comune di Rodengo Saiano Comune di Rodengo Saiano RELAZIONE DELLA GIUNTA AL 2013 Prospetti di confronto e considerazioni sul Rendiconto dell esercizio 2013 Analisi dei dati di rendiconto Risultato economico e Stato patrimoniale

Dettagli

Relazione al Rendiconto della Gestione 2011

Relazione al Rendiconto della Gestione 2011 Relazione al Rendiconto della Gestione 2011 ai sensi dell art. 151 del D. L.vo n. 267/2000 I N D I C E QUADRO DI SINTESI DELLA GESTIONE pag. 1 L andamento della gestione di competenza pag. 2 L andamento

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA

BILANCIO DI PREVISIONE PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE PREVISIONI DI COMPETENZA Pag.1 ENTRATE CORRENTI DI NATURA TRIBUTARIA CONTRIBUTIVA PEREQU 1010100 Tipologia 101: Imposte, tasse e proventi assimilati 1010106 Imposta municipale propria 2.019.505,00 2.019.505,00 2.019.505,00 1010108

Dettagli

Comune di Brivio. Bilancio di Previsione 2012

Comune di Brivio. Bilancio di Previsione 2012 Comune di Brivio Bilancio di Previsione 2012 Comune di Brivio Linee generali Il bilancio di previsione 2012 si caratterizza proprio per un forte elemento «previsionale», legato ai recenti interventi legislativi

Dettagli

Quadro generale riassuntivo

Quadro generale riassuntivo BILANCIO DI PREVISIONE 2005 Entrate Quadro generale riassuntivo Spese Titolo I: Entrate tributarie 31.047.465,00 Titolo I: Spese correnti 51.822.716,00 Titolo II: Entrate da contributi e trasferimenti

Dettagli

COMUNE DI ZOCCA (Provincia di Modena)

COMUNE DI ZOCCA (Provincia di Modena) COMUNE DI ZOCCA (Provincia di Modena) COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 34 SEDUTA DEL 24 APRILE 2014 Prot. 2818 Oggetto: APPROVAZIONE RENDICONTO DI GESTIONE DELL ESERCIZIO FINANZIARIO 2013.

Dettagli

Debito e Patto di stabilità Le ultime novità sul bilancio 2014

Debito e Patto di stabilità Le ultime novità sul bilancio 2014 Matteo Barbero Debito e Patto di stabilità Le ultime novità sul bilancio 2014 Torino, 27 giugno 2014 Il debito Il ricorso all indebitamento da parte degli enti locali è ammesso esclusivamente nelle forme

Dettagli

Comune di Santa Lucia di Piave (TV) BILANCIO 2011

Comune di Santa Lucia di Piave (TV) BILANCIO 2011 ENTRATE: PREVISIONE 2011 Quota avanzo dell'anno precedente (Titolo 0) 150.000,00 Entrate Tributarie (Titolo 1) 2.152.100,00 Entrate derivanti da contributi e trasferim. correnti dello Stato (Titolo 2)

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO 2015 - ENTRATE

BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO 2015 - ENTRATE Fondo pluriennale vincolato per spese correnti (1) previsione di competenza quello PREVISIONI PREVISIONI (3) dell'anno 2015 dell'anno 2016 PREVISIONI dell'anno 2017 101.172,21 Fondo pluriennale vincolato

Dettagli

Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE ALLA CONTABILITA' ECONOMICA 2009

Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE ALLA CONTABILITA' ECONOMICA 2009 Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE ALLA CONTABILITA' ECONOMICA 2009 Comune di TRINITA' D'AGULTU E VIGNOLA RELAZIONE ECONOMICO PATRIMONIALE 2009 INDICE DEGLI ARGOMENTI

Dettagli

Città di Biella Rendiconto 2013

Città di Biella Rendiconto 2013 erogati a domanda individuale I servizi a domanda individuale raggruppano quelle attività gestite dal comune che non sono intraprese per obbligo istituzionale, che vengono utilizzate a richiesta dell'utente

Dettagli

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali

Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali Cod. ISTAT INT 00023 AREA: Amministrazioni pubbliche e Servizi sociali Settore di interesse: Istituzioni Pubbliche e Private Trasferimenti erariali correnti agli Enti Locali Titolare: Dipartimento per

Dettagli

Riaccertamento residui. di Elisabetta Civetta. 11 novembre Sala Convegni ODCEC Milano

Riaccertamento residui. di Elisabetta Civetta. 11 novembre Sala Convegni ODCEC Milano Riaccertamento residui di Elisabetta Civetta 11 novembre Sala Convegni ODCEC Milano Residui attivi e passivi Ai fini della formazione del rendiconto dell esercizio n-1, possono essere conservati: - tra

Dettagli

ELENCO DELLE PREVISIONI ANNUALI DI COMPETENZA E DI CASSA SECONDO LA STRUTTURA DEL PIANO DEI CONTI - ESERCIZIO 2015

ELENCO DELLE PREVISIONI ANNUALI DI COMPETENZA E DI CASSA SECONDO LA STRUTTURA DEL PIANO DEI CONTI - ESERCIZIO 2015 ELENCO DELLE PREVISIONI ANNUALI DI COMPETENZA E DI CASSA SECONDO LA STRUTTURA DEL PIANO DEI CONTI - ESERCIZIO Denominazione voce del Pag.1 U.1.00.00.00.000 Spese correnti 27.056.236,83 25.928.848,76 U.1.01.00.00.000

Dettagli

Il Veneto letto dai Bilanci dei Comuni IX RAPPORTO DI RICERCA NOBEL

Il Veneto letto dai Bilanci dei Comuni IX RAPPORTO DI RICERCA NOBEL Il Veneto letto dai Bilanci dei Comuni IX RAPPORTO DI RICERCA NOBEL SINTESI a cura di Giacomo Vendrame e Paolo Vallese ottobre 2008 Nobel è un progetto dell Ires Veneto promosso da Il Veneto letto dai

Dettagli

Preventivo Finanziario Decisionale Pluriennale 2012

Preventivo Finanziario Decisionale Pluriennale 2012 Preventivo Finanziario Decisionale Pluriennale 2012 ENTE PARCO DELLE MADONIE Corso Paolo Agliata, 16 Petralia Sottana(PA) 90027 PARTE I ENTRATE E000001 Avanzo di amministrazione non vincolato 3.762,19

Dettagli

Raffronto esercizi 2000-2001 della gestione finanziaria centralizzata

Raffronto esercizi 2000-2001 della gestione finanziaria centralizzata Raffronto esercizi 2000-2001 della gestione finanziaria centralizzata Livelli ENTRATE Gestione finanziaria centralizzata Accertamenti Riscossioni 0 0 0 0 AVANZO 44.066 23.736-46,1% 1 0 0 0 ENTRATE PROPRIE

Dettagli

Il bilancio degli enti locali

Il bilancio degli enti locali Il bilancio degli enti locali - Introduzione - I principi - La struttura del bilancio - Armonizzazione dei bilanci degli enti locali attenzione :fase di traduzione nel bilancio delle scelte politiche Tipologie

Dettagli

COMUNE DI BUSTO GAROLFO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio

COMUNE DI BUSTO GAROLFO PROVINCIA DI MILANO BILANCIO DI PREVISIONE - PARTE ENTRATA ANNO 2014. Stampa per Codice di Bilancio Stampa per Codice di Bilancio 1 0 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE 0.00.0000 1 1 AVANZO AMMINISTRAZIONE: VINCOLATO 0,00 682.808,90 92.602,01 0,00 775.410,91 0.00.0000 1 2 AVANZO DI AMMINISTRAZIONE FINANZIAMENTO

Dettagli

Fusioni : quali vantaggi?

Fusioni : quali vantaggi? Servizio Affari Istituzionali e delle Autonomie Locali Fusioni : quali vantaggi? Risparmi teorici derivanti da un'ipotesi di accorpamento dei Comuni di minore dimensione demografica. Dalla dimensione nazionale

Dettagli

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013 AZIENDA SERVIZI STRUMENTALI S.r.l. Sede in Via della Resistenza n. 4-45100 ROVIGO Capitale sociale Euro 215.600 i.v. Codice Fiscale 01396160291 Reg.Imp. 01396160291 Rea 152660 RO Relazione sulla gestione

Dettagli

Comunità Comprensoriale Burgraviato. Conto consuntivo e relazione al rendiconto della gestione Esercizio 2013

Comunità Comprensoriale Burgraviato. Conto consuntivo e relazione al rendiconto della gestione Esercizio 2013 Comunità Comprensoriale Burgraviato Provincia Autonoma di Bolzano Conto consuntivo e relazione al rendiconto della gestione Esercizio 2013 1/7 Colophon Copyright: 2014 Comunità comprensoriale Burgraviato

Dettagli

BILANCIO PLURIENNALE 2014-2016

BILANCIO PLURIENNALE 2014-2016 BILANCIO PLURIENNALE 2014 - Pagina 1 di 201 PREVISIONI DEL BILANCIO PLURIENNALE 2014 - AVANZO DI AMMINISTRAZIONE di cui: Avanzo vincolato Avanzo finanziamento investimenti Avanzo fondo ammortamento Avanzo

Dettagli

Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi

Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi Relazione al Rendiconto della gestione Milano, marzo 2009 Relazione al Rendiconto della gestione e Valutazione complessiva INDICE e valutazione complessiva

Dettagli

28/07/2014. In collaborazione con. www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo delle Stelline

28/07/2014. In collaborazione con. www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo delle Stelline il BILANCIO dell Ente Locale e i vincoli del PATTO di STABILITA interno In collaborazione con 26 luglio 2014 / MILANO MILANO, Palazzo delle Stelline www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo

Dettagli

VERIFICA DEGLI EQUILIBRI

VERIFICA DEGLI EQUILIBRI VERIFICA DEGLI EQUILIBRI A. BILANCIO DI PREVISIONE 2005 1.Verifica pareggio finanziario ed equivalenza dei servizi per c/terzi Il bilancio rispetta, come risulta dal seguente quadro generale riassuntivo

Dettagli

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE

SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE SEZIONE 2 ANALISI DELLE RISORSE 2.1 - FONTI DI FINANZIAMENTO 2.1.1 - Quadro Riassuntivo TREND STORICO PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE ENTRATE Esercizio Previsione % Esercizio Esercizio in corso del bilancio

Dettagli

PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE

PROSPETTO DELLE ENTRATE DI BILANCIO PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIE Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 1.0101 Tipologia 101: Imposte, tasse e proventi assimilati 22.496.118,21 0,00 1.0101.03 Imposta sostitutiva dell'irpef e dell'imposta di

Dettagli

Il bilancio per il cittadino - Comune di Modena. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo

Il bilancio per il cittadino - Comune di Modena. Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo Il bilancio per il cittadino - Comune di Modena Marika Arena, Giovanni Azzone, Tommaso Palermo Luglio 2010 2 Premessa Il rapporto Civicum-Politecnico di Milano sul Comune di Modena ha l obiettivo di sintetizzare

Dettagli

PARTE II - SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELL ENTE COMUNE DI TUFARA

PARTE II - SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELL ENTE COMUNE DI TUFARA Prot. 1850 del 02 settembre 2014 PARTE II - SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELL ENTE COMUNE DI TUFARA RELAZIONE DI INIZIO MANDATO ANNI 2014/2019 (articolo 4-bis del d.lgs. del 6 settembre 2011, n. 149)

Dettagli