Antonio Santagata Area Funzioni Giudiziarie Commissione Consulenza Tecnica di Ufficio Luigi Fabozzi Area Funzioni Giudiziarie

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Antonio Santagata Area Funzioni Giudiziarie Commissione Consulenza Tecnica di Ufficio Luigi Fabozzi Area Funzioni Giudiziarie"

Transcript

1 ORDINE dei DOTTORI COMMERCIALISTI e degli ESPERTI CONTABILI di CASERTA NEWS DALL'ORDINE Prot. Corr/11/11 Informativa n. 25 del 20 marzo 2015 a cura di Luigi Pezzullo - Consigliere Segretario NOTIZIE DALLA SEGRETERIA 13 commercialisti casertani nelle commissioni di studio del CNDCEC Sono ben 12 i colleghi dell'ordine di Caserta che faranno parte delle rinnovate commissioni e gruppi di studio del CNDCEC, oltre Pietro Raucci, che è stato nominato Presidente della Commissione Amministrazione Straordinaria delle grandi imprese in crisi e liquidazione coatta amministrativa. Soddisfatti per l'importante riconoscimento al lavoro a favore della categoria, formuliamo ai colleghi i migliori auguri per il nuovo incarico. Di seguito si riportano le nomine nel dettaglio: Area Commissione Componente Area Commercialista del Lavoro Gruppo di lavoro Jobs Act e legge 190/201 Nicola Del Piano Area Deontologia Commissione Deontologia Francesco Paolo Guida Area Diritto Societario Commissione Diritto Societario Anna Maria Loia Area Enti Pubblici Commissione Revisione Giovanni Marrone Area Enti Pubblici Commissione Revisione Luigi Pezzullo Area Fiscalità Commissione Referenti Nazionali - Referente Nazionale Fiscalità Enti non Commerciali Angelo Parente Area Funzioni Giudiziarie Commissione Arbitrato e altri strumenti alternativi delle controversie Antonio Santagata Area Funzioni Giudiziarie Commissione Consulenza Tecnica di Ufficio Luigi Fabozzi Area Funzioni Giudiziarie Commissione Esecuzioni Mobiliari ed Francesca Immobiliari Sagliocco Area Principi contabili, principi di Maria Carmela Commissione Principi di Revisione revisione e sistemi di controlli Ferrante Area Principi Contabili, principi di Commissione per lo studio e la Statuizione dei revisione e sistemi di controlli Principi Contabili Nazionali Umberto D Alò Area Procedure Concorsuali Commissione Concordato Preventivo in Continuità Pietro Matrisciano Per vedere l'elenco completo dei componenti delle commissioni del CNDCEC, clicca qui CNDCEC: Convegno Nazionale Rimini 6 e 7 maggio 2015 Si informa che il 6 e 7 maggio si svolgerà a Rimini un Convegno Nazionale che affronterà i temi della revisione del sistema fiscale e della funzione di vigilanza del collegio sindacale nelle società chiuse e nelle società quotate. Il convegno si articolerà in due mezze giornate durante le quali si svolgeranno due tavole rotonde: la prima, che si terrà a partire dalle ore 15:00 del 6 maggio, avrà come oggetto La revisione del sistema fiscale: evoluzione e prospettive del sistema tributario alla luce della delega fiscale

2 la seconda, dal titolo Il collegio sindacale nel sistema dei controlli: funzione di vigilanza nelle società chiuse. Funzione di vigilanza nelle società quotate si svolgerà il 7 maggio dalle ore 10:00 e sarà coordinata dal dott. Raffaele Marcello. Si allega il programma del convegno e si informa che sul sito del Consiglio Nazionale sono già attive le iscrizioni Scarica il programma Collegati al sito Ancora una vittoria della nostra formazione. Bella prestazione della rappresentativa dei commercialisti di Caserta contro i colleghi di Salerno. L incontro, terminato 2 a 1, ha portato Caserta in testa alla classifica con 16 punti, a seguire Napoli 1 punti Salerno e Nocera 13 punti Torre Annunziata punti e Vallo della Lucania 1 punto. Nocera e Vallo della Lucania una partita ancora da disputare. Questionario CNDCEC Gestione beni sequestrati e confiscati Il CNDCEC, in data 27 ottobre 201, ha avviato una consultazione con gli Ordini e i Colleghi nell'ambito della macroarea "Amministrazione giudiziaria e misure di prevenzione penali. La Fondazione Nazionale dei Commercialisti supporta l'attività del Consiglio Nazionale mediante l'invio di un questionario on line per consultare i Colleghi impegnati sul "fronte". Se hai espletato il delicato incarico di amministratore giudiziario e/o custode di beni sequestrati e confiscati anche a consorterie criminali, Ti invitiamo a rispondere al questionario cliccando sul link in basso. Il questionario richiede di descrivere, senza pretesa di esaustività, le eventuali criticità riscontrate e le buone pratiche applicate a livello territoriale, oltre all'indicazione di alcuni dati statistici e alle proposte di modifica alla legislazione antimafia. I contributi inviati verranno recepiti nelle quotidiane azioni del CNDCEC in questa materia, sia a livello nazionale che comunitario. Si ringrazia per la collaborazione che vorrai prestare all'iniziativa Compila il questionario on-line Nuovo modello di Richiesta documenti o informazioni da utilizzare per le richieste a Equitalia attraverso i canali telematici Si allega il nuovo modello di Richiesta Documenti\Informazioni da utilizzare per le richieste ad Equitalia attraverso i canali telematici. Scarica il modello Pubblicazione documentazione eventi Si pubblicano le slides presentate durante il seguente evento: 19 marzo 2015: Le novità fiscali della legge di stabilità Scarica le slides Contributo d'iscrizione all'ordine per l'anno 2015 Si ricorda che il 31 marzo scade il termine per il versamento in unica soluzione o della prima rata del contributo annuale d'iscrizione all'ordine. Sono state confermate le quote, ridotte nel 201, anche per il 2015, infatti, sono state fissate in 300,00 la quota ordinaria e la quota ridotta, a carico degli iscritti di età inferiore ai 35 anni, è stata fissata in 200,00. Stessa misura per le quote degli iscritti all'elenco speciale. In sintesi, questi i contributi previsti per l anno 2015 Quota ordinaria iscrizione Albo 300,00 Quota ordinaria d iscrizione Elenco Speciale 200,00 Quota agevolata iscrizione Albo under ,00 Si rammenta, per coloro che volessero pagare in due rate, che l importo della prima rata è pari ad 150,00 ed il saldo di pari importo va versato entro il 15 maggio Anche per le quote ridotte è possibile versare il contributo in 2 rate con le stesse scadenze per l importo di 100,00 a rata. Il versamento dovrà essere effettuato direttamente presso la segreteria dell Ordine o a mezzo bonifico bancario indicando nome e cognome, numero di matricola e nella causale pagamento contributo annuale iscrizione 2015" su uno dei seguenti conti correnti intestati all Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Caserta: Unicredit Banca di Roma - Caserta P.zza Vanvitelli - IBAN: IT R ; C/C postale n e codice IBAN: IT 95 X ;

3 Calendario delle prossime attività formative Si pubblica un promemoria dei prossimi eventi in programma, accreditati ai fini della F.P.C.: Data Titolo evento Sede Crediti 20 marzo 2015 Master Professionale Eutekne Sala Convegni Plaza Hotel Caserta 8 23 marzo 2015 Il Ricorso Gran Hotel Vanvitelli 2 marzo 2015 Mattina Mercato del Lavoro, Politiche attive e Formazione aziendale I nuovi strumenti legislativi e gli interventi di politica attiva del lavoro per lo sviluppo delle imprese e la nuova occupazione Sala Convegni Plaza Hotel Caserta 26 marzo 2015 IVA: dichiarazione 2015 e ultime novità ODCEC di Caserta 3 30 marzo 2015 Mattina Apprendistato e Politiche Attive: strumenti per il rilancio CCIAA di Caserta 30 marzo 2015 Pomeriggio Accertamenti integrativi, accertamenti sostitutivi, autotutela annullatoria Altri atti impositivi autonomamente impugnabili Gran Hotel Vanvitelli 1 aprile 2015 Mattina Il modello 730/2015 ODCEC di Caserta IN PRIMO PIANO FNC: Borsa di studio La Fondazione Nazionale dei Commercialisti, nell'ambito della sua attività istituzionale di ricerca su materie di interesse dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, mette a disposizione n. 1 borsa di studio del valore di 9.000,00 netti complessivi, a partire dal 01/0/2015 al 31/12/2015.L'impegno personale è previsto a tempo pieno. Possono partecipare all'assegnazione, che avverrà ad insindacabile giudizio del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Nazionale dei Commercialisti e senza obbligo di formalità selettive, laureati in Economia con laurea magistrale, nonché laureati in Giurisprudenza a ciclo unico, che non abbiano compiuto i 0 anni di età. È richiesta una perfetta conoscenza dell'uso del computer e della navigazione in internet e buona conoscenza della lingua inglese. Le materie di interesse, per le quali occorre disporre di un adeguato livello di conoscenza sono: Diritto societario. Gli interessati possono inviare il proprio curriculum vitae presso la sede della Fondazione in Roma, Piazza della Repubblica n. 68, entro e non

4 oltre il 28/03/2015. Dopo una preselezione dei curricula ricevuti, i candidati restanti, potranno essere invitati ad un colloquio di approfondimento e quindi potranno essere selezionati coloro ritenuti meritevoli. Le Borse saranno corrisposte in rate mensili posticipate, nel rispetto della normativa fiscale e previdenziale. FNC: Modello 730/2015 Check list L' appuntamento annuale con la redazione della dichiarazione dei redditi è ormai alle porte, di conseguenza viene proposto un modello di raccolta dati, atto a reperire tutte le informazioni necessarie alla corretta compilazione del modello "730/2015 ordinario o pre-compilato, relativo ai redditi dell'anno 201, aggiornato con le novità che interessano per quest'anno la corretta esecuzione dell'adempimento. La check-list è un utile strumento di lavoro per la raccolta della documentazione necessaria ai fini dell'adempimento, ma anche una prova documentale sottoscritta da parte dei contribuenti, che certificano il possesso di determinati redditi, la detenzione a diverso titolo di beni, consistenze mobiliari e immobiliari, nonché l'effettuazione di trasferimenti finanziari (si pensi alla compilazione del quadro RW allegato al 730) e lo status familiare degli stessi. Scarica il modello e la check list F.N.C.: ultimi documenti pubblicati Si comunica che la Fondazione Nazionale Commercialisti ha pubblicato i seguenti documenti: La svalutazione delle immobilizzazioni tecniche alla luce dell'oic 9, svalutazioni per perdite durevoli di valore delle immobilizzazioni materiali e immateriali: problematiche tecniche ed operative ll contratto di rent to buy: inquadramento giuridico e tributario Società non quotate - Avviata la consultazione sulle nuove norme di comportamento del collegio sindacale Il nuovo regime di tassazione dei dividendi percepiti da enti non commerciali e trust di natura non commerciale Osservatorio Economico - Febbraio 2015 Osservatorio Enti locali - Marzo 2015 Professionisti in digitale? Scenari per il futuro della Professione Voluntary disclosure: chiarimenti nella circolare AE n. 10/E La circolare Agenzia delle Entrate n. 10/E del 13 marzo 2015 annota le indicazioni sul tema voluntary disclosure, prevista dalla legge 186/201. Nel documento si leggono chiarimenti in merito all attuazione delle disposizioni disciplinanti tale procedura straordinaria, che il legislatore ha introdotto per consentire al contribuente di riparare alle infedeltà dichiarative pregresse e, su queste basi, ricomporre un nuovo rapporto con il Fisco ispirato a un canone di reciproca fiducia. La circolare distingue tra un programma di collaborazione volontaria internazionale, finalizzato a far emergere spontaneamente capitali detenuti illecitamente all estero, e un altro di collaborazione volontaria nazionale, indirizzato a coloro che hanno commesso violazioni riguardanti attività detenute in Italia. Amplia la platea dei soggetti legittimati ad accedere alla procedura: possono accedervi sia contribuenti che, non essendo compresi nell ambito di applicazione dell articolo, comma 1, del Dl 167/1990 (persone fisiche, enti non commerciali, società semplici ed equiparate), non sono tenuti agli obblighi dichiarativi previsti in materia di monitoraggio fiscale, sia contribuenti destinatari di tali obblighi che, però, vi abbiano adempiuto correttamente. Leggi la circolare Rivista Gruppo Odcec Area Lavoro marzo 2015 " Il Commercialista Lavoro e Previdenza

5 Si pubblica il numero di marzo 2015 della rivista "Il Commercialista lavoro e previdenza" del Gruppo Odcec Area Lavoro, impreziosito dell'intervista al Presidente della CNPR Dott. Luigi Pagliuca. Leggi la rivista Infocamere - Visure e certificati camerali anche in lingua inglese Si rende noto che l'offerta dei documenti ufficiali estraibili dal Registro delle Imprese delle Camere di Commercio è stata ampliata prevedendo la possibilità di ottenere visure d'impresa e certificati in lingua inglese. I soggetti impegnati in attività di import-export, rivolgendosi agli sportelli camerali oppure online al portale disporranno di un'alternativa alla traduzione giurata dei documenti, mentre gli operatori stranieri potranno accedere direttamente alle principali informazioni economiche e giuridiche sulle imprese italiane, avvalendosi eventualmente anche di una guida alla lettura per meglio orientarsi nell'interpretazione del documento. Per maggiori informazioni consultare il portale o il distributore ufficiale InfoCamere. Assonime sulla Robin Tax Assonime ha pubblicato Circolare n. 5: La declaratoria di incostituzionalità della c.d. Robin Hood tax. La sentenza della Consulta sta sollevando non pochi dubbi di rilevante ordine applicativo. Il documento illustra le relative soluzioni interpretative prospettate dagli operatori, auspicando un tempestivo intervento dei competenti organi posto che nella generalità dei casi le imprese si apprestano ad approvare il bilancio 201. Dogane: il progetto Otello per l'expo L'Agenzia delle Dogane e Monopoli ha pubblicato la Nota n. 301/RU del 6 marzo Progetto Otello - Online Tax Refund at Exit: Light Lane Optimization. Istruzioni operative. Nell ambito delle iniziative destinate ai visitatori esteri dell'expo è stato realizzato il progetto Otello. (Online Tax Refund at Exit: Light Lane Optimization) che digitalizza il processo per ottenere il visto doganale da apporre sulla fattura per avere diritto allo sgravio diretto o al rimborso successivo dell Iva gravante sui beni acquistati sul territorio nazionale da soggetti domiciliati o residenti fuori dall Ue. Leggi la nota Etica e indipendenza dei revisori legali Ai sensi dell'articolo 9, comma 1 del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 39, i soggetti abilitati all'esercizio della revisione legale rispettano i principi di deontologia professionale, di riservatezza e segreto professionale, elaborati da associazioni e ordini professionali e approvati dal Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro della giustizia, sentita la Consob, ovvero emanati dal Ministro dell'economia e delle finanze, di concerto con il Ministro della giustizia, sentita la Consob. Ai sensi del successivo articolo 10, comma 12, i medesimi soggetti rispettano i principi di indipendenza elaborati da associazioni e ordini professionali e approvati dal Ministro dell'economia e delle finanze, sentita la Consob, ovvero emanati direttamente dal Ministro dell'economia e delle finanze, sentita la Consob. In proposito, si rende noto che è in corso il procedimento di approvazione, da parte del Ministero dell'economia e delle finanze, dei principi di deontologia professionale, di riservatezza e segreto professionale, nonché di quelli di indipendenza, la cui elaborazione è stata curata dalle associazioni e dagli ordini professionali. I rispettivi testi confluiranno in un unico codice di etica e indipendenza. Niente decurtazione del 10% per i revisori enti locali Si pubblica la delibera della Corte dei Conti, Sezione delle autonomie N. /SEZAUT/201/QMIG del 10 febbraio 201, dalla quale si deduce che non è applicabile la riduzione del 10% sul compenso dei revisori degli Enti Locali. Leggi la delibera ODCEC Milano I quaderni della SAF Si segnalano le ultime pubblicazioni della Scuola di Alta formazione dell ODCEC di Milano consultabili gratuitamente nell apposita sezione del sito dell Ordine di Milano: Quaderno N Le start-up innovative Quaderno N Gli obblighi di sicurezza nei luoghi di lavoro Quaderno N. 5 - La Direttiva UE relativa ai bilanci d'esercizio e consolidati. Novità e riflessi sulla disciplina nazionale Quaderno N Comunicare con investitori e finanziatori: il ruolo del business plan Le azioni a voto plurimo e la maggiorazione del diritto di voto

6 Si trasmette il documento di approfondimento prodotto dall Istituto per il Governo Societario, dal titolo Le azioni a voto plurimo e la maggiorazione del diritto di voto. Linee guida per le relazioni dei Collegi dei revisori sui rendiconti regionali Pubblicate nella Gazzetta Ufficiale n. 57 del 10 marzo 2015 le Linee Guida ed il questionario per le relazioni dei Collegi dei revisori dei conti presso le Regioni relative ai rendiconti regionali per l esercizio 201 e le Linee Guida per le relazioni dei revisori dei conti sui bilanci di previsione delle Regioni per il Leggi le linee guida Pagamento in forma elettronica degli assegni bancari e circolari Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 5 del 6 marzo 2015 il decreto 3 ottobre 201, n. 205 del Ministero dell Economia e delle Finanze avente ad oggetto il Regolamento recante presentazione al pagamento in forma elettronica degli assegni bancari e circolari. Consulta il testo del decreto Revisori Enti Locali: elenchi professionisti estratti nella Regione Campania Prefettura di Caserta Si pubblicano gli elenchi dei professionisti estratti negli ultimi sorteggi effettuati presso la Prefettura di Caserta per l esercizio della funzione di revisore nei Comuni di competenza della Provincia. Visualizza gli elenchi estratti nelle sedute precedenti Prefettura di Avellino Si avvisa che sono stati pubblicati dalla Prefettura di Avellino gli elenchi dei professionisti estratti per l esercizio della funzione di revisore nei Comuni di competenza della provincia di Avellino. Consulta l elenco Prefettura di Benevento Si avvisa che sono stati pubblicati dalla Prefettura di Benevento gli elenchi dei professionisti estratti per l esercizio della funzione di revisore nei Comuni di competenza della provincia di Benevento. Consulta l elenco Prefettura di Napoli Si avvisa che sono stati pubblicati dalla Prefettura di Napoli gli elenchi dei professionisti estratti per l esercizio della funzione di revisore nei Comuni di competenza della provincia di Napoli. Consulta l elenco Prefettura di Salerno Si avvisa che sono stati pubblicati dalla Prefettura di Salerno gli elenchi dei professionisti estratti per l esercizio della funzione di revisore nei Comuni di competenza della provincia di Salerno. Consulta l elenco Tribunale di Santa Maria Capua Vetere: le ultime procedure fallimentari pubblicate Si riporta l elenco delle ultime procedure concorsuali pubblicate sul sito del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. L elenco è relativo alle procedure dichiarate nel mese di febbraio e marzo. Procedura Num/Anno Data Dich. Curatore/Commissario Giudice/Delegato Trasporti Petrella 16/ /03/2015 Gentile Luigia Pugliese Marco Caterino Srl /03/2015 D Alonzo Roberto Sabatino Maria Ausilia Cls Srl 1/ /03/2015 Basso Antonietta Pugliese Marco Fattorie Pi.ca. Srl 2/ /02/2015 Casale Daniela Pugliese Marco

7 Mama Srl 13/ /02/2015 Ferraro Pasqualina Maisto Valeria Nuova Imbal Sud 12/ /02/2015 Ricciardi Antonio Maisto Valeria La Chianese Trasporti Srl 11/ /02/2015 Gravina Maria Concetta Sabatino Maria Ausilia Agenzia delle Entrate: ultimi documenti pubblicati Gli ultimi provvedimenti Provvedimento del 20/03/2015 Credito d imposta per le imprese e i lavoratori autonomi danneggiati dal sisma del 20 e 29 maggio 2012, istituito dall articolo 67-octies del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 13. Definizione delle misure percentuali massime del credito d imposta spettante ai soggetti che hanno presentato la richiesta nel 201 per i costi agevolabili sostenuti negli anni 2012 e 2013 (art., commi 2 e 3, del decreto Ministro dell economia e delle finanze del 23 dicembre 2013 e art. 2, comma 3, del decreto del Ministro dell economia e delle finanze del 3 ottobre 201) Provvedimento del 20/03/2015 Modificazioni alle istruzioni del modello di dichiarazione 730/2015, approvato con provvedimento del 15 gennaio 2015 Provvedimento del 12/03/2015 Provvedimento di accertamento del mancato o irregolare funzionamento degli Uffici periferici dell Agenzia delle Entrate Le ultime risoluzioni Risoluzione n. 30 del 20/03/15 Istituzione del codice tributo per l utilizzo in compensazione, tramite modello F2, del credito d imposta di cui all articolo 67-octies del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 13 Risoluzione n. 29 del 18/03/15 Interpello Articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 Adozione IFRS 11 e relativi effetti fiscali Risoluzione n. 28 del 18/03/15 Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite il modello F2 Accise, delle somme dovute ai sensi dell articolo 1, commi da 63 a 650, della legge 23 dicembre 201, n. 190 Risoluzione n. 27 del 17/03/15 Elenco dei partiti politici ammessi al beneficio della destinazione volontaria del due per mille dell IRPEF per l anno 2015, con riferimento ai redditi 201 INPS: ultimi documenti pubblicati Si rende noto che sul sito dell INPS sono stati pubblicati i seguenti documenti: Ultime circolari Circolare n. 63 del Decreto del Ministero dell Economia e delle Finanze del 16 dicembre Adeguamento dei requisiti di accesso al pensionamento agli incrementi della speranza di vita

8 Circolare n. 62 del Liquidazione anticipata in un unica soluzione degli importi non ancora percepiti delle prestazioni di disoccupazione ASpI e mini-aspi al fine dello svolgimento di attività di lavoro autonomo. Precisazioni sulla natura giuridica dell istituto e sulla disciplina di riferimento. Istruzioni operative e aspetti procedurali Circolare n. 61 del Convenzione tra l INPS e la Confederazione Federterziario Confimea (C.F.C.) ai sensi dell art. 18 della legge 23 luglio 1991 n. 223, per la riscossione dei contributi associativi dovuti dai propri iscritti sulle prestazioni temporanee. Istruzioni procedurali e contabili. Variazioni al piano dei conti. Documenti allegati: allegato n.1 allegato n.2 Circolare n. 60 del Convenzione tra l INPS e la Confederazione Federterziario Confimea (C.F.C.) ai sensi dell art. 2 della legge 27 dicembre 1973 n. 852, per la riscossione dei contributi associativi sull indennità ordinaria e di trattamento speciale di disoccupazione di cui beneficiari i lavoratori agricoli. Istruzioni procedurali e contabili. Variazioni al piano dei conti. Documenti allegati: allegato n.1 allegato n.2 Circolare n. 59 del Convenzione tra l INPS e l Unione Sindacati Lavoratori (U.SI.L.) ai sensi dell art. 2 della legge 27 dicembre 1973 n. 852, per la riscossione dei contributi associativi sull indennità ordinaria e di trattamento speciale di disoccupazione di cui beneficiari i lavoratori agricoli. Istruzioni procedurali e contabili. Variazioni al piano dei conti. Documenti allegati: allegato n.1 allegato n.2 Ultimi messaggi Messaggio n del Aggiornamento controlli software Uniemens. Documenti allegati: allegato n.1 Messaggio n del Accordo di emigrazione tra Italia e Brasile e relativo Protocollo Aggiuntivo - modalità di presentazione della domanda di pagamento delle pensioni brasiliane in Italia. Documenti allegati: allegato n.1 Messaggio n. 189 del Validità di 90 giorni del Documento Unico di Regolarità Contributiva per lavori privati edili. Adeguamento Sportello unico previdenziale. Documenti allegati: allegato n.1 allegato n.2 Messaggio n. 182 del Emergenza umanitaria nel territorio nazionale in relazione all eccezionale afflusso di cittadini appartenenti ai Paesi del Nord Africa. Interventi a favore dell isola di Lampedusa proroga della sospensione contributiva al 31 dicembre 201 e ripresa dei versamenti. Articolo 10, comma 8, Decreto Legge n. 192/201. Documenti allegati: allegato n.1 FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA Si ricorda che è pienamente operativa la sezione Formazione presente sul sito dell Ordine. In essa, oltre a poter prendere visione del calendario degli eventi accreditati, è possibile anche verificare i crediti maturati partecipando agli eventi organizzati dal nostro Ordine o predisporre le autocertificazioni previste dal regolamento per la FPC.

9 Per informazioni utili ai fini del corretto espletamento dell obbligo formativo, consulta l apposita sezione sul sito web istituzionale. Offerte e richieste di collaborazione Si rende noto che all interno del sito web istituzionale, nella sezione Richieste / Offerte di Praticantato vengono pubblicate, con una cadenza almeno settimanale, le richieste e/o le offerte di disponibilità di laureati triennali o specialistici allo svolgimento della pratica professionale. Di seguito le più recenti: 20702/ Laureata in Economia e Management(laurea specialistica) presso Università degli Studi di Napoli Federico II con votazione 108/110, cerca studio commerciale nelle zone di Caserta e provincia, per svolgere attività di praticantato. Massima serietà e disponibilità nelle ore mattutine ( )Contatto: /02/ Laureata presso S.U.N. di Capua in Economia Aziendale e specialistica in Economia e Management, cerca studio commerciale nella provincia di Caserta, dove svolgere l'attività di praticantato. Contatto: cell /02/ Laureato in Economia e Management(laurea specialistica) presso la Seconda Università degli Studi di Napoli con votazione 110 e lode, cerca studio commerciale nella zona di Caserta, per svolgere attività di praticantato.contatto: E inoltre possibile, sempre all interno del sito web, nella sezione Collaborazioni Professionali, visualizzare le segnalazioni, di varia natura, pervenute da Colleghi. Di seguito le più recenti: Laureata in economia,residente nel comune di San Felice a Cancello,con esperienza pluriennale presso studio commerciale,cerca studio commerciale x lavoro part-time 09.00/13.00.Conoscenza del programma Zucchetti.Per contatti /02/ Laureata in economia aziendale, dottore commercialista con esperienza più che decennale ed iscritta all'ordine, offre la propria collaborazione a studi di consulenza del lavoro che volessere offrire anche consulenza fiscale ai propri clienti, disponibile anche a collaborazioni occasionali. Per contatti 20/02/2015 Laureata in Economia, laurea specialista, cerca studio commerciale sito in Caserta per svolgere tirocinio formativo. contatti: cell /02/2015 Dottore Commercialista e Revisore Legale cerca studio per attività di collaborazione. Per informazioni e referenze contatti al n /02/2015 Commercialista con regime minimi, residente in Caserta, cerca Studio Serio e Professionale con il quale poter collaborare. Chiamare solo se per collaborazione duratura e non temporanea. Cell /02/2015 Laureanda in economia (a marzo discutero' la tesi) cerca studio commerciale a caserta e provincia per pratica nell' ambito della consulenza del lavoro. Per info: 20/02/2015 Ragioniere, residente in Maddaloni, con esperienza pluriennale in materia fiscale: contabilità generale dalla prima nota ai dichiarativi; cerca lavoro part\time sia in studi che in imprese.tel.0823\ Cordiali saluti Luigi Pezzullo

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014

CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014. Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti. OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 CIRCOLARE N. 7/E Roma 20 marzo 2014 Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti OGGETTO: Cinque per mille per l esercizio finanziario 2014 2 INDICE PREMESSA 1. ADEMPIMENTI 1.1 Enti del volontariato 1.2

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico VISTO il Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 133 convertito con modificazioni dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164 recante Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche,

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Roma, 10/04/2015 Circolare n. 72 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Legnano, 21/04/2015 Alle imprese assistite Oggetto: il mod. 730 precompilato e i chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Come noto, ai sensi dell art. 1, D.Lgs. n. 175/2014, Decreto c.d. Semplificazioni,

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense Sezione generale 1. Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha adottato un regolamento specifico per i praticanti avvocati? Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha approvato con

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 10/04/2015 Circolare n. 74 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 20/03/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 20/03/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 20/03/2015 Circolare n. 63 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti

Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Documento Regolamento sulla formazione professionale continua degli iscritti all'ordine dei giornalisti Art.1 Scopo del Regolamento 1) Scopo di questo Regolamento e disciplinare l attivita di formazione

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. Visto l'articolo 20 della legge 15 marzo 1997, n. 59, allegato 1, numeri 94, 97 e 98, e successive modificazioni; D.P.R. 14-12-1999 n. 558 Regolamento recante norme per la semplificazione della disciplina in materia di registro delle imprese, nonché per la semplificazione dei procedimenti relativi alla denuncia di

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015

Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Gestione separata INPS: gli aumenti dal 1 gennaio 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che, in assenza di provvedimenti sul punto da parte della L.

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO Pagina 1 di 7 MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO DECRETO 12 febbraio 2015 Disposizioni applicative per l'attribuzione del credito d'imposta agli esercizi ricettivi, agenzie di

Dettagli

La start-up innovativa

La start-up innovativa La start-up innovativa Guida sintetica per utenti esperti sugli adempimenti societari Per maggiori informazioni: http://startup.registroimprese.it Adempimenti amministrativi ed informazioni sulle nuove

Dettagli

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34

TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Pagina 1 di 7 TESTO AGGIORNATO DEL DECRETO-LEGGE 20 marzo 2014, n. 34 Testo del decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 66 del 20 marzo 2014), coordinato con la

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right

FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI MASTER PART TIME LIVORNO. When you have to be right MASTER PART TIME FALLIMENTO E PROCEDURE CONCORSUALI 2 0 1 4 TRENTESIMA EDIZIONE LIVORNO N A P O L I When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di formazione IPSOA fa parte del Gruppo

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA. VISTI gli articoli 76, 87, quinto comma, e 117, terzo comma, della Costituzione; SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI PER IL RIORDINO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI AMMORTIZZATORI SOCIALI IN CASO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA E DI RICOLLOCAZIONE DEI LAVORATORI DISOCCUPATI,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli