Comune di Gudo Visconti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Gudo Visconti"

Transcript

1 Comune di Gudo Visconti (Provincia di Milano) -- Servizio Amministrativo e Finanziario -- DISCIPLINARE DI GARA In esecuzione della determinazione n. 68 del , SI RENDE NOTO che è stata indetta una procedura aperta da esperire con le modalità di cui al D.Lgs.163/2006 (relativamente ai servizi previsti nell allegato II B e per gli articoli espressamente richiamati nel presente Disciplinare) per l affidamento della GESTIONE DEL SERVIZIO DI MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO - PERIODO: 3 (TRE) ANNI SCOLASTICI CONSECUTIVI DALL A.S. 2013/2014 ALL A.S. 2015/2016 E PRECISAMENTE DAL 01/09/ /07/2016. Oggetto della concessione: gestione micro nido privato convenzionato (massimo 10 iscritti) - sito in Gudo Visconti P.zza Roma n. 6 alle condizioni di cui al Capitolato Speciale. L utenza prevista nella struttura sono bambini da 8 (otto) mesi a 3 (tre) anni. La capienza massima prevista è di n. 10 (dieci) bambini. L Impresa Aggiudicataria, dovrà prevedere oltre all intera giornata anche delle forme di frequenza part-time, nel rispetto della normativa vigente, della relativa autorizzazione al funzionamento e nel limite della capienza massima. Categoria di servizio 25 Numero di riferimento CPC 93 Servizi sanitari e sociali Base d appalto: è la retta massima mensile di frequenza al micro nido fissata in 500,00 Iva esclusa e relativa all intera giornata (dalle ore 7,30 alle ore 17,30). Verranno ammesse offerte in ribasso rispetto alla retta mensile posta a base di gara. La retta mensile di frequenza per i bambini residenti deve tener conto di una riduzione incondizionata pari al 5% della retta base. Importo presunto: ,00 (euro centosessantacinquemila/00), esclusa IVA. Oneri per la sicurezza inclusi nella base d asta del presente appalto 1.100,00/annui Valore calcolato considerando una frequenza full-time di 10 bambini per 11 mesi per 3 anni. Si è scelto tale criterio, in quanto è difficile stimare la base della concessione triennale, non conoscendo numero dei frequentanti, periodo e tipologia di frequenza (full time/part time). Durata del contratto: 3 (tre) anni scolastici consecutivi dall a.s. 2013/2014 all a.s. 2015/2016 e precisamente dal 01/09/2013 al 31/07/2016. Gli atti di gara sono costituiti dal presente Disciplinare, dal Capitolato Speciale e dai seguenti allegati: - DUVRI - modello A Istanza di partecipazione e dichiarazione - modello B Dichiarazione art.38 co. 1 lett. B D. Lgs. n.163/ modello C Dichiarazione art.38 co. 1 lett. C D. Lgs. n. 163/2006 (per soggetti in carica) - modello D Dichiarazione art.38 co. 1 lett. C D. Lgs. n.163/2006 per soggetti cessati dalla carica nell anno antecedente la data del bando - modello E Dichiarazione requisiti speciali - modello F Tracciabilità Flussi - modello G Offerta economica disponibili anche sul sito internet del Comune di Gudo Visconti

2 Non verrà trasmessa copia dei suddetti atti via e/o via fax Con riferimento alla procedura di affidamento in oggetto, il codice identificativo della gara è il seguente: Per partecipare alla gara si richiede l effettuazione obbligatoria del sopralluogo tecnico, da concordare telefonicamente, anche nel caso si conosca già la struttura e/o sia già stato gestito il servizio presso tale struttura. La mancata effettuazione del sopralluogo è causa di esclusione della gara. All atto del sopralluogo ciascun concorrente provvederà al ritiro della relativa dichiarazione attestante tale operazione che dovrà essere allegata alla documentazione di gara compresa nella busta A. Nel caso in cui il concorrente riscontri difformità tra l esistente e quanto riportato in capitolato, questi deve comunicare per iscritto alla Stazione Concedente le difformità riscontrate. La Stazione Concedente in contraddittorio con il concorrente procederà alla verifica delle eventuali difformità riscontrate. Normativa di riferimento: La procedura di gara indetta con il presente atto, avendo ad oggetto l affidamento di un servizio, quale la gestione del micro nido, ricompresso nell allegato II B del Codice degli Appalti, non è soggetta all applicazione della vigente normativa in materia di affidamento degli appalti di pubblici servizi fatta salva l applicazione degli articoli 65, 68, 225 del D.Lgs. 163/06 e l applicazione delle altre disposizioni normative espressamente e specificatamente richiamate nel presente disciplinare. 1 - SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE LE OFFERTE Sono ammessi a presentare offerta, se in possesso dei requisiti soggettivi e dei requisiti di carattere tecnico-organizzativo ed economico-finanziario richiesti nel successivo paragrafo 3, i seguenti soggetti: 1.1 Le imprese individuali, le società commerciali, le società cooperative; 1.2 I raggruppamenti temporanei d imprese, i consorzi di imprese e i consorzi di cooperative già formalmente costituiti; 1.3 Le imprese che dichiarino, con atto a corredo dell offerta presentata, di volersi appositamente e temporaneamente raggruppare o consorziare; 1.4 I soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) ai sensi del D.Lgs. 23 luglio 1991, n SOGGETTI NON AMMESSI A PRESENTARE LE OFFERTE: Rispetto ai soggetti indicati nel precedente paragrafo 1, non sono ammessi a presentare offerta: 2.1 I soggetti che partecipano alla gara in forma individuale e contemporaneamente in raggruppamento con altri dei soggetti indicati nel precedente paragrafo 1 partecipanti anch essi alla gara; 2.2 I soggetti che partecipano alla gara in forma individuale e contemporaneamente in consorzio con altri dei soggetti indicati nel precedente paragrafo 1 partecipanti anch essi alla gara; 2.3 I soggetti che partecipano alla gara in più di un raggruppamento temporaneo, o del G.E.I.E o di consorzio; 2.4 I soggetti nei confronti dei quali sussistano situazioni di controllo ai sensi dell art C.C. Nel caso in cui si verificasse anche una sola delle predette condizioni, saranno esclusi tutti i soggetti interessati. 3 - REQUISITI RICHIESTI PER PARTECIPARE ALLA GARA 3.1. Requisiti soggettivi: 2

3 Per essere ammessi a presentare offerta, i soggetti di cui al precedente paragrafo 1: a) devono essere iscritti alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura della Provincia in cui il soggetto ha sede (o registro equivalente del Paese di origine o provenienza) per un oggetto sociale coerente con l'oggetto dell'affidamento; b) Per le cooperative sociali e loro consorzio, iscrizione all albo regionale delle Cooperative/Consorzi sociali, di cui all art. 9 della legge 381/1991 e della L.R. 16/1993, oppure al registro prefettizio nel caso in cui la regione, in cui ha sede la Cooperativa non abbia ancora costituito l apposito albo; c) non devono trovarsi nelle condizioni di esclusione dalla gara di cui all art 1 - bis della Legge n. 383 del 18 Ottobre 2001, come modificato dal D.L. 25 Settembre 2002, n. 210, convertito in legge, del 22 Novembre 2002, n. 266; d) non devono trovarsi in alcuna delle condizioni che determinano l esclusione dalle procedure per l affidamento dei pubblici contratti previste dall'art. 38, comma 1, lettera a), b), c), d), e), f), g), h), i), l) e m) m-bis), m-ter), m-quater) del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 e s.m.i.; L insussistenza delle condizioni di esclusione di cui al citato art. 38, comma 1, lettera b) e c), del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 deve riguardare tutti gli amministratori muniti di potere di rappresentanza. Si precisa, inoltre, che la causa di non ammissione prevista dal sopra richiamato art. 38, comma 1, lettera c) del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 e successive modificazioni opera anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nell anno antecedente la data di pubblicazione del presente disciplinare di gara, qualora l impresa non dimostri di aver adottato atti o misure di completa dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata. Il concorrente, in relazione alla causa di non ammissione prevista dal sopra richiamato art. 38, comma 1, lettera c) del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 e successive modificazioni, è tenuto a riportare nella dichiarazione tutte le eventuali condanne dei soggetti sopra menzionati, comprese le eventuali condanne per le quali abbia beneficiato della non menzione. I sopra esposti requisiti soggettivi devono essere posseduti: - nei raggruppamenti temporanei di imprese - anche se non ancora formalmente costituiti - e nei GEIE: da ciascuno dei soggetti raggruppati; - nei consorzi: dal consorzio e dai singoli consorziati indicati quali esecutori della gestione del servizio di asilo nido Requisiti oggettivi: Requisiti tecnico-organizzativi: Per essere ammessi a presentare offerta i soggetti di cui al precedente paragrafo 1: a) devono disporre di una struttura tecnico - organizzativa idonea a garantire un'efficiente gestione del servizio di micro nido, oggetto di affidamento, nel rispetto delle prescrizioni contenute nel Capitolato Speciale e, comunque, delle condizioni indicate in sede di offerta. b) devono avere esperienza di gestione - effettuata a regola d'arte e con buon esito - di un servizio di micro nido autorizzato ad accogliere almeno 10 bambini da 8 mesi a 3 anni, di durata non inferiore a 11 (undici) mesi continuativi. L esperienza di cui al precedente punto b) deve essere provata dall aggiudicatario: - quando il committente è un Amministrazione od ente pubblico, da autocertificazione, da cui si evinca che la gestione è stata effettuata a regola d'arte e con buon esito; - quando il committente è un privato, da attestazione rilasciata dal medesimo o, in mancanza, dallo stesso concorrente, da cui si evinca che la gestione è stata effettuata a regola d'arte e con buon esito; 3

4 Per i raggruppamenti temporanei di imprese e per i consorzi - anche se non formalmente costituiti - e per i GEIE, i requisiti oggettivi sopra esposti devono essere posseduti da ciascuno dei soggetti raggruppati o consorziati per la parte di gestione del servizio di asilo nido che sarà dagli stessi eseguita. Ogni soggetto raggruppato o consorziato non può dichiarare di avere intenzione di gestire una percentuale del servizio di asilo nido maggiore rispetto a quella per la quale in sede di gara ha dichiarato il possesso dei requisiti. I requisiti richiesti devono, in ogni caso, essere posseduti in misura prevalente dal soggetto indicato come mandatario. La somma dei requisiti oggettivi posseduti dai singoli soggetti raggruppati o consorziati deve essere almeno pari a quella richiesta per la partecipazione alla gara. Il possesso dei requisiti di cui sopra viene dichiarato dal concorrente utilizzando il modello allegato E (vedere anche paragrafo 7 del Disciplinare) Requisiti economico-finanziari: Per essere ammessi a presentare offerta i soggetti di cui al precedente punto 1: - devono possedere capacità finanziaria ed economica adeguata all oggetto dell affidamento, attestata da idonee dichiarazioni bancarie; - devono aver realizzato, nel periodo , un fatturato relativo al servizio oggetto della presente procedura non inferiore a ,00 (euro centocinquantamila/00), IVA esclusa. Per i raggruppamenti temporanei di impresa e per i consorzi anche non formalmente costituiti e i GEIE, i requisiti economico finanziari sopra esposti devono essere posseduti da ciascuno dei soggetti raggruppati o consorziati per la parte di gestione del servizio di asilo nido che sarà dagli stessi eseguita. I requisiti devono, in ogni caso, essere posseduti in misura prevalente dal soggetto indicato come mandatario. La somma dei requisiti posseduti dai singoli soggetti raggruppati o consorziati deve essere almeno pari a quella richiesta per la partecipazione alla presente gara (vedere anche paragrafo 7 del Disciplinare). 4 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Le offerte devono pervenire, a pena esclusione dalla gara, entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12:00 del giorno al seguente indirizzo: Comune di Gudo Visconti - Ufficio Protocollo P.zza Roma n Gudo Visconti (MI). Oltre al sopraddetto termine non è valida alcuna offerta, anche se sostitutiva o aggiuntiva a quella precedente. Non sono ammesse offerte incomplete o condizionate. Saranno escluse, altresì, tutte le offerte redatte o inviate in modo difforme da quello prescritto nel presente Disciplinare. Nessun rimborso è dovuto per la partecipazione alla gara, anche nel caso in cui non si dovesse procedere all aggiudicazione. L Offerta, redatta in lingua italiana, dovrà essere contenuta, a pena di esclusione, in un unico plico non trasparente, chiuso, sigillato con mezzi idonei a garantirne la sicurezza contro eventuali manomissioni, controfirmato sui lembi di chiusura riportante la dicitura GARA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO - PERIODO: 3 (TRE) ANNI SCOLASTICI CONSECUTIVI DALL A.S. 2013/2014 ALL A.S. 2015/2016 E PRECISAMENTE DAL 01/09/2013 AL 31/07/2016. Il plico potrà essere inviato mediante servizio postale, a mezzo di raccomandata/espresso, o mediante corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzati, ovvero consegnato a mano da un incaricato dell impresa limitatamente a tale ultimo caso verrà rilasciata apposita ricevuta con l indicazione dell ora e della data di consegna - nelle giornate non festive dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 12,00 fino al termine perentorio sopra indicato. Il Comune di Gudo Visconti declina ogni responsabilità in ordine a disguidi postali o di altra natura che impediscano il recapito del plico entro il termine predetto. Il plico sigillato, riportante la dicitura come sopra indicato, dovrà recare a margine le seguenti informazioni: 4

5 - la ragione sociale della Concorrente (nel caso di R.T.I. o Consorzi vale quanto disciplinato nel successivo paragrafo 7 - Partecipazione di Raggruppamenti temporanei di imprese e di Consorzi ); - l indirizzo del destinatario. Tale plico deve contenere la documentazione amministrativa, gli elaborati tecnici e l offerta economica predisposti secondo le norme ed indicazioni che seguono. All interno del plico devono essere inserite, a pena di esclusione dalla gara, tre distinte buste: Busta A, B e C. Tutte le buste devono essere non trasparenti, chiuse, sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura e riportare la dicitura di seguito indicata per ciascuna busta. 5 MODALITA DI COMPILAZIONE DELL OFFERTA Busta A Busta non trasparente adeguatamente sigillata, a pena di esclusione dalla gara, controfirmata sui lembi di chiusura, riportante esternamente, oltre all indicazione del nominativo della ditta, la seguente dicitura BUSTA A - DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA - GARA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO contenente, a pena di esclusione, la seguente documentazione: A) Domanda/dichiarazione resa dal Legale Rappresentante, conforme al Modello A Istanza di partecipazione e dichiarazione allegato in appendice al presente Disciplinare. La dichiarazione deve essere resa su carta libera - redatta in lingua italiana o corredata da traduzione giurata - sottoscritta dal legale rappresentante o da soggetto munito di specifica delega allo stesso conferita dal legale rappresentante, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r. 28 dicembre 2000 n. 445 e corredata da una copia fotostatica, non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore, ai sensi dell'art. 38 del citato d.p.r. n. 445/2000. B) Dichiarazione resa dal Legale Rappresentante, conforme al Modello B, C, D, E, F, allegati in appendice al presente Disciplinare. La dichiarazione deve essere resa su carta libera - redatta in lingua italiana o corredata da traduzione giurata - sottoscritta dal legale rappresentante o da soggetto munito di specifica delega allo stesso conferita dal legale rappresentante, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r. 28 dicembre 2000 n. 445 e corredata da una copia fotostatica, non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore, ai sensi dell'art. 38 del citato d.p.r. n. 445/2000. C) Dichiarazione del fideiussore con la quale si impegna a rilasciare la garanzia fidejussoria per l esecuzione del contratto qualora l offerente risultasse aggiudicatario (D.Lgs. 163/2006, art. 75 comma 8); D) Dichiarazione di istituto bancario o intermediario, autorizzato ai sensi della legge n. 385 dell 1/9/1993, attestante la capacità economica e di solvibilità della ditta concorrente, in relazione al valore della concessione. Tale dichiarazione deve fare esplicito riferimento all oggetto della gara, nonché al relativo importo complessivo della durata triennale; In caso di R.T.I. o Consorzio: E) Dichiarazione in cui dovranno essere specificate le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese. In caso di R.T.I. o Consorzio già costituito: F) Copia autentica del mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza, conferito alla mandataria per atto pubblico o per scrittura privata autenticata. Ovvero atto costitutivo RTI. Ovvero dell Atto costitutivo del Consorzio. In caso di R.T.I. o Consorzio non ancora costituito G) Dichiarazione resa da ogni offerente attestante: 1) a quale Impresa raggruppanda, in caso di aggiudicazione favorevole, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza, ovvero l Impresa che sarà designata quale referente responsabile del Consorzio; 2) l impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina prevista dall Art. 37 comma 8 del D.Lgs. n. 163/2006; 5

6 3) per i Consorzi di cui all art. 34 comma 1 lett. b) e c), per quali consorziati il Consorzio concorre. Dovrà essere presentato lo statuto e l elenco delle cooperative costituenti il consorzio. In luogo del Legale Rappresentante le dichiarazioni di cui ai punti precedenti possono essere rese da soggetto munito dei poteri di firma, comprovati da copia autentica dell atto di conferimento dei poteri medesimi. Oltre alla suddetta dichiarazione la BUSTA A deve contenere, a pena di esclusione, i seguenti documenti: a) Attestazione rilasciata dall ufficio della Stazione Concedente preposto, inerente il sopralluogo effettuato presso i locali ove il servizio deve essere prestato; b) DURC in corso di validità; c) Cauzione provvisoria, pari al 2% del valore della concessione, ridotta del 50% ai sensi dell art. 75 comma 7 del D.Lgs. 163/2006, per un importo pari a 3.300,00 (euro tremilatrecento/00). Per assicurare in modo pieno l'operatività della garanzia di fronte ai possibili inadempimenti, nel caso di RTI costituende o già costituite, la garanzia deve essere intestata a tutte le imprese associate e deve richiamare la natura collettiva della partecipazione alla gara, identificando singolarmente le imprese. In caso di Consorzio dovrà essere presentata dal Consorzio medesimo. Contestualmente deve dichiarare di garantire, con la cauzione provvisoria, non solo la mancata sottoscrizione del contratto, ma anche ogni altro obbligo derivante dalla partecipazione alla gara. Detta cauzione, che deve riportare l oggetto della gara e avere obbligatoriamente una validità di 180 (cento ottanta) giorni dalla data di presentazione dell offerta, deve espressamente prevedere la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operatività entro quindici giorni a semplice richiesta scritta da parte del Comune di Gudo Visconti. In caso di irregolarità formali, non compromettenti la par condicio tra le Ditte Concorrenti e nell interesse della Stazione Concedente, il concorrente verrà invitato, a mezzo di opportuna comunicazione scritta, a mezzo pec, a completare o a fornire i chiarimenti in ordine ai documenti presentati, ai sensi dell Articolo 46 del D.lgs n. 163/2006. d) Dichiarazione resa in ossequio all art. 3 e 6 della legge n. 136 del 13/08/2010 e ss.mm.ii. (tracciabilità dei flussi finanziari), come da MODELLO F allegato al presente disciplinare di gara. 5.2 BUSTA B Busta non trasparente adeguatamente sigillata, a pena di esclusione dalla gara, controfirmata sui lembi di chiusura riportante esternamente, oltre all'indicazione del nominativo della Ditta, anche la seguente dicitura: BUSTA B OFFERTA TECNICA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO dovrà contenere obbligatoriamente, a pena di esclusione, la seguente documentazione: 1. Capitolato Speciale e Disciplinare di Gara e DUVRI, controfirmati per accettazione su ogni pagina dal legale rappresentante della Ditta. Nel caso di R.T.I. o Consorzio i documenti devono essere firmati dai rappresentanti legali di ciascuna ditta costituente il raggruppamento o dalle ditte consorziate che effettueranno il servizio; 2. Relazione Tecnica, comprovante i requisiti di qualità dell offerta, composta come di seguito specificato, la quale deve sviluppare almeno i seguenti punti: a) Progetto Educativo e di gestione dei servizi logistici, al quale deve essere allegato il curriculum e il titolo di studio dichiarato del coordinatore responsabile del servizio, deve essere articolato secondo il seguente schema: a. FINALITA E OBIETTIVI DEL SERVIZIO b. ORGANIZZAZIONE DEGLI SPAZI E DEI TEMPI c. PROPOSTE EDUCATIVE d. MATERIALI E FORNITURE e. VALUTAZIONE DELLA QUALITA f. PERSONALE E PIANO DI GESTIONE DELLE RISORSE 6

7 g. ATTIVITA EDUCATIVA E TURNAZIONI h. PIANO DELLE PULIZIE E TURNAZIONI i. PIANO DELLA SICUREZZA j. PIANO DELLA GESTIONE DEI MOMENTI DI CRISI Il titolo di studio del coordinatore responsabile del servizi, dichiarato in fase di gara, è vincolante per la concessionaria anche in caso di sostituzione del personale, nell arco della durata della concessione. b) organizzazione del servizio e dell offerta, articolato secondo il seguente schema: a. GIORNATA AL MICRO NIDO b. MOMENTI DI ROUTINE c. ATTIVITA d. GIOCHI e. INTEGRAZIONE f. SOCIALIZZAZIONE 3. funzionamento del servizio, ovvero regolamento del funzionamento interno e carta del servizio per la comunicazione all esterno; 4. progetto e piano di formazione del personale, destinato ai diversi profili; 5. procedure e strumenti di funzionamento e monitoraggio. Per l aggiudicazione dovranno essere presentati i modelli tipo degli strumenti di funzionamento e monitoraggio, il cui utilizzo sarà poi vincolante per la Ditta. 6. comunicazione all utenza ed alle famiglie. Per l aggiudicazione si dovrà procedere a proporre tutti gli strumenti di comunicazione del servizio alle famiglie per ogni fase di vita del servizio nell anno e nella giornata. 7. migliorie del servizio. Dichiarazione contenente le migliorie che non dovranno comunque comportare un aggravio di costi e saranno comunque vincolanti per la Ditta che le ha formulate. Prescrizioni Tutta la documentazione costituente la relazione tecnico organizzativa dovrà essere datata e firmata dal Legale Rappresentante della Concorrente o da persona munita dei poteri di firma Nel caso di Raggruppamento Temporaneo d Imprese, la sottoscrizione della documentazione deve avvenire secondo quanto stabilito nel successivo paragrafo 7. Le Ditte Concorrenti potranno essere invitate a fornire chiarimenti/integrazioni in ordine ai documenti presentati nell ambito dell Offerta Tecnica. Qualora i chiarimenti o le integrazioni non siano forniti entro i termini fissati, sarà preclusa la successiva valutazione dell Offerta Economica. La relazione tecnico organizzativa deve risultare armonica e coerente a quanto richiesto dal capitolato speciale ed essere articolata in modo tale che ogni punto sia esauriente per se stesso, senza richiami non contenuti nella documentazione presentata (che non saranno presi in considerazione). La relazione deve avere un indice analitico, ogni pagina deve essere numerata e ogni paragrafo deve riportare la numerazione progressiva. La relazione tecnica non deve superare 60 pagine (esclusi i curricula, modelli tipo, gli eventuali allegati tecnici e i depliants illustrativi delle caratteristiche dell azienda) scritta in carattere corpo 12, su formato A 4 - no fronte retro. Nella Relazione Tecnica deve essere indicato l allegato in cui sono inserite le informazioni richieste. Ai fini della valutazione della relazione, laddove trattasi del personale, sarà preso in considerazione solamente il personale operativo che sarà effettivamente impiegato nelle attività e il monte ore esposto è vincolante per l Impresa nell esecuzione delle attività medesime. La carenza sostanziale della documentazione tecnica complessivamente presentata dalla Ditta, tale da non consentire la valutazione del servizio offerto, da parte della Commissione, comporta l esclusione dalla gara. 7

8 5.3 BUSTA C Busta non trasparente, adeguatamente sigillata, a pena di esclusione dalla gara, e controfirmata sui lembi di chiusura, riportante esternamente, oltre all'indicazione del nominativo della Ditta, la seguente dicitura BUSTA C OFFERTA ECONOMICA GARA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO contenente a pena di esclusione: Offerta economica, formulata in lingua italiana come da fac-simile Modello G Offerta economica, allegato in appendice al presente Disciplinare, in carta resa legale (se dovuta), che dovrà contenere l indicazione della ragione sociale o del nominativo dell offerente, nonché del domicilio legale e dovrà essere sottoscritta, con firma leggibile e per esteso, dal Legale rappresentante della Ditta o da persona abilitata ad impegnare l offerente. Nel caso di: - Raggruppamento temporaneo d Imprese e di Consorzio ordinario di concorrenti non ancora costituiti, l offerta dovrà essere firmata da tutti i Legali Rappresentanti delle Ditte raggruppate e dovrà specificare le parti del servizio/fornitura che saranno eseguite dalle singole imprese - Consorzio stabile, l offerta dovrà essere firmata dallo stesso Consorzio con indicazione delle imprese che effettueranno il servizio /fornitura. L offerta economica deve esprimere il seguente prezzo: retta mensile per utente, relativa alla frequenza giornata intera/tempo lungo/full TIME (dalle ore 7,30 alle ore 17,30), IVA esclusa. La retta mensile di frequenza per i bambini residenti in Gudo Visconti deve tener conto di una riduzione incondizionata pari al 5% della retta base IVA Esclusa. Il prezzo offerto, a pena di esclusione, non deve superare 500,00 (euro cinquecento/00) IVA esclusa. L offerta economica dovrà inoltre obbligatoriamente indicare, a pena d esclusione, le componenti singole che hanno determinato la formulazione dell offerta stessa, così come precisato nel Modello allegato. Sulla base della retta mensile per utente, relativa alla frequenza al TEMPO LUNGO, sarà determinata la retta per frequenza parziale (part time), in base a quanto indicato nel Capitolato Speciale. L offerta dovrà essere formulata in EURO. La Stazione Concedente non accetterà offerte con un numero di decimali superiore a due. Tale offerta dovrà essere indicata sia in cifre che in lettere; in caso di discordanza fra il prezzo indicato in cifre e quello in lettere, sarà ritenuta valida l offerta più vantaggiosa per la Stazione Concedente. Il concorrente è tenuto a precisare nell offerta l aliquota IVA a cui è assoggettato il servizio. 6 - CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE L'aggiudicazione del servizio avverrà in base a quanto previsto all'art. 83 del D.Lgs. 163/2006, e cioè a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa sulla base dei seguenti elementi ai quali è riservato un punteggio massimo complessivo di 100 punti così suddivisi: ELEMENTI PUNTEGGIO MASSIMO A - Elementi economici 40 B - Elementi qualitativi 60 TOTALE 100 Per quanto riguarda gli elementi economici, il punteggio sarà così attribuito: 8

9 ELEMENTI ECONOMICI A - Retta mensile per utente, relativa alla frequenza al TEMPO LUNGO Micro Nido (dalle ore 7,30 alle ore 17,30) PUNTEGGI MASSIMI 40 Il punteggio per l elemento di cui al punto A verrà attribuito applicando la seguente formula: X = Pi x C PO Ove: X = Punteggio da attribuire al concorrente in esame Pi = Prezzo più basso offerto C = Punteggio attribuito all elemento considerato PO = Prezzo offerto dal concorrente in esame Per quanto riguarda gli elementi qualitativi i punteggi saranno attribuiti come segue: ELEMENTI QUALITATIVI PUNTEGGI MASSIMI B.1 Progetto educativo e di gestione dei servizi 15 B.2 Organizzazione del servizio e dell offerta 10 B.3 Funzionamento del servizio 10 B.4 Progetto e piano di formazione 5 B.5 Procedure e strumenti di funzionamento e monitoraggio 5 B.6 Comunicazione all utenza ed alle famiglie 10 B.7 Migliorie del servizio 5 Per quanto attiene il progetto educativo e di gestione dei servizi logistici (punto B.1 punteggio max 15 punti) la commissione di gara procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. completezza - massimo 5 punti b. concretezza/fattibilità - massimo 5 punti c. chiarezza espositiva - massimo 5 punti Per quanto attiene l organizzazione del servizio e dell offerta (punto B.2 punteggio max 10 punti ) la commissione procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. completezza - massimo 2 punti b. fattibilità - massimo 2 punti c. flessibilità - massimo 3 punti d. efficienza/efficacia - massimo 3 punti Per quanto attiene il funzionamento del servizio (punto B.3 punteggio max 10 punti) la commissione, con riferimento ai documenti di cui al punto 3 dell offerta tecnica, procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. completezza - massimo 3 punti b. semplicità/accessibilità/comprensione - massimo 4 punti c. flessibilità - massimo 3 punti Per quanto attiene progetto e piano di formazione del personale (punto B.4 punteggio max 5 punti) verrà attribuito il punteggio massimo tra i partecipanti a chi presenterà il piano con il più alto monte ore pro-capite di formazione, a dipendente, destinato nei diversi profili. Gli altri concorrenti 9

10 avranno un punteggio ridotto in misura proporzionale e percentuale rispetto a quello più alto. Il piano offerto sarà vincolante per la Ditta che lo formulerà e dovrà essere coerente e funzionale alla concessione posta in gara Procedure e strumenti di funzionamento e monitoraggio (punto B.5 punteggio max 5 punti) saranno da comprovare con la presentazione di modelli tipo di strumenti che, a titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si individuano in: progetto educativo all utenza, cartella dell utente, diario di bordo, registri delle presenze, informazioni all utenza, liberatorie, modulo iscrizioni ecc. e ogni altro modello tipo per la documentazione che la Ditta vorrà predisporre in relazione al criterio. La commissione procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. utilità procedure individuate - massimo 2 punti b. semplicità di compilazione - massimo 1,5 punti c. semplicità di lettura - massimo 1,5 punti Comunicazione all utenza ed alle famiglie (punto B.6 punteggio max 10 punti) sarà da comprovare con la presentazione dei documenti verso l esterno di cui al punto 6 dell offerta tecnica e con modelli tipo di strumenti che, a titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si individuano in: breve carta del servizio, informazioni all utenza per i diversi servizi, comunicazioni quotidiane, liberatorie.e ogni altro modello tipo per la documentazione che la Ditta vorrà predisporre in relazione al criterio. La commissione procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. utilità procedure individuate - massimo 4 punti b. semplicità di compilazione - massimo 2 punti c. semplicità di lettura - massimo 4 punti Per quanto attiene le migliorie del servizio (punto B.7 punteggio max 5 punti) la commissione di gara si riserva la facoltà di valutare quanto proposto in sede di gara. Le migliorie, che non dovranno comunque comportare un aggravio di costi, saranno vincolanti per la Ditta che le ha formulate e dovranno essere coerenti e funzionali ai servizi posti in gara e riferite in particolare a: a. ulteriore ampliamento dei tempi del servizio (oltre i servizi già richiesti dal Capitolato Speciale) b. ampliamento dell offerta (oltre i servizi già richiesti dal Capitolato Speciale) c. fruibilità della struttura per altre attività d. fornitura nuovi arredi e/o attrezzature L Amministrazione Comunale si riserva, comunque, la facoltà di non dare esecuzione alle migliorie proposte e/o di non assicurarne l attuazione per tutto il periodo di durata del presente appalto. La commissione procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. fattibilità - massimo 1,5 punti b. utilità - massimo 1,5 punti c. innovatività - massimo 2 punti Nota: - con riferimento agli elementi qualitativi si precisa che: o laddove l elemento di giudizio sia riconducibile a dati oggettivi l assegnazione del punteggio avverrà in maniera proporzionale. Il punteggio per ogni singolo elemento verrà attribuito fino alla seconda cifra decimale, per troncamento; o qualora la documentazione contenesse informazioni incoerenti o insufficienti per un adeguata valutazione dei singoli parametri o sub elementi o sub criteri dell offerta tecnica, la Commissione non assegnerà il relativo punteggio; o le offerte che conseguiranno un punteggio relativo alla qualità inferiore a 35/60 verranno escluse dalla gara in quanto non coerenti con gli standard funzionali e qualitativi minimi attesi dalla Stazione Appaltante; 10

11 o il progetto che non ottemperi a quanto previsto dal capitolato o non corrisponda ai requisiti minimi prescritti non potrà essere ammesso alle successive fasi di gara; - in merito alle migliorie offerte, che non dovranno comunque comportare un aggravio di costi per la Stazione Appaltante, si precisa che le stesse saranno vincolanti per la Ditta che le ha formulate e dovranno essere coerenti e funzionali al servizio posto in gara. Il Comune di Gudo Visconti si riserva, comunque la facoltà di non dare esecuzione alle migliorie proposte e/o di non assicurarne l attuazione per tutto il periodo di durata della presente concessione. Nel caso in cui la Stazione Appaltante non accogliesse, totalmente o parzialmente le migliorie, potrà richiedere altre migliorie, coerenti con l appalto. Pertanto, deve essere indicato il costo di ciascuna miglioria. Il servizio sarà aggiudicato a favore del concorrente che avrà ottenuto il punteggio complessivo maggiore dato dalla somma dei punteggi attribuiti ai singoli elementi dell offerta considerata. In caso di parità di punteggio verrà preferita l offerta che ha riportato il maggior punteggio negli elementi qualitativi. La Stazione Concedente si riserva il diritto di aggiudicare il servizio anche in presenza di una sola offerta valida. Nessun rimborso è dovuto per la partecipazione alla gara, anche nel caso in cui la Stazione Concedente non intendesse procedere ad alcuna aggiudicazione, né verranno restituiti gli elaborati presentati. 7 - PARTECIPAZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE (R.T.I.) E DI CONSORZI E ammessa la partecipazione di Imprese temporaneamente raggruppate o raggruppande, con l osservanza della disciplina di cui all art. 37 D.Lgs.. n. 163/2006 e s.m.i. nonché di Consorzi di Imprese, ovvero, per le Imprese stabilite in altri paesi membri dell UE, nelle forme previste nei paesi di stabilimento. Per favorire la concorrenza, non è ammessa la partecipazione in RTI di due o più Imprese che siano in grado di soddisfare singolarmente i requisiti economici e tecnici di partecipazione, pena l esclusione dalla gara del RTI così composto. Non è ammesso che un Impresa partecipi singolarmente e quale componente di un R.T.I. o di un Consorzio, ovvero che partecipi a R.T.I. o Consorzi diversi, pena l esclusione dalla gara dell Impresa medesima e dei R.T.I. o Consorzi ai quali l Impresa partecipa. Non è ammessa la partecipazione di Imprese, anche in R.T.I. o in Consorzio, che abbiano rapporti di controllo e/o di collegamento, ai sensi dell art Cod. Civ., con altre imprese che partecipano alla gara singolarmente o quali componenti di R.T.I. o Consorzi, a pena di esclusione dalla gara sia dell Impresa controllante che delle Imprese controllate, nonché dei R.T.I. o Consorzi ai quali le Imprese eventualmente partecipino. Le Concorrenti che intendano presentare un offerta per la presente gara in R.T.I. o con l impegno di costituire un R.T.I., ovvero in Consorzi, dovranno osservare le seguenti condizioni: 7.1. Il plico contenente le Buste A, B e C dovrà riportare all esterno l intestazione: - di tutte le Imprese raggruppande, in caso di R.T.I. non formalmente costituiti al momento della presentazione dell offerta, - dell Impresa mandataria, in caso di R.T.I. formalmente costituiti prima della presentazione dell offerta Con riferimento al paragrafo 5.1, Busta A, del presente Disciplinare di gara: - domanda di partecipazione alla gara e dichiarazione possesso requisiti generali e di idoneità professionale, redatta secondo apposito modello (allegato A) sottoscritta dal legale rappresentante della Cooperativa/Consorzio o da suo procuratore (con allegata copia della procura), corredata da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore; - dichiarazione di cui all art. 38, comma 1, lettera B) del D.Lgs. 163/2006 (conforme all allegato B), resa dal titolare o dal direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; 11

12 dai soci o dal direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, dai soci accomandatari o dal direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o dal direttore tecnico o dal socio unico persona fisica, ovvero dal socio di maggioranza in caso di Società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società; - dichiarazione di cui all art. 38, comma 1, lettera C) del D.Lgs. 163/2006 (conforme all allegato C) resa dal titolare o dal direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; dai soci o dal direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, dai soci accomandatari o dal direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o dal direttore tecnico o dal socio unico persona fisica, ovvero dal socio di maggioranza in caso di Società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società; - dichiarazione di cui all art. 38, comma 1, lettera C) del D.Lgs. 163/2006 (conforme all allegato D) per i soggetti cessati dalla carica nell anno antecedente la data di pubblicazione della gara; - dichiarazione dei requisiti speciali di qualificazione conforme all allegato E, sottoscritta, a pena esclusione, dal legale rappresentante o da altro soggetto autorizzato, corredata da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore. In caso di RTI la dichiarazione deve essere resa da ciascun rappresentante legale dei partecipanti al raggruppamento. I requisiti speciali dovranno essere posseduti/forniti nella percentuale almeno del 60% dall Impresa mandataria e del restante 40% dalle Imprese mandanti (comunque l R.T.I. nel suo complesso dovrà raggiungere i suddetti requisiti); - le dichiarazioni bancarie di cui alla lettera D dovranno essere fornite dall impresa mandataria, in caso di RTI costituito e dall impresa che assumerà il ruolo di mandataria in caso di RTI costituendo, in caso di Consorzio, dal Consorzio medesimo; - le dichiarazioni di cui alla lettera E, F, G, dovranno essere sottoscritte: - dal Legale Rappresentante di tutte le Imprese raggruppande, in caso di R.T.I. non formalmente costituiti al momento della presentazione dell offerta, - dal Legale Rappresentante dell Impresa mandataria, in caso di R.T.I. formalmente costituiti prima della presentazione dell offerta; - dal Legale Rappresentante del Consorzio, in caso di Consorzio; - la cauzione provvisoria dovrà essere presentata, in caso di R.T.I. costituito, dalla Impresa mandataria ed essere intestata alla medesima; in caso di R.T.I. costituendo, da una delle imprese raggruppande ed essere intestata a tutte le imprese del costituendo raggruppamento; in caso di Consorzio, dal Consorzio medesimo Con riferimento al contenuto della Busta B e della Busta C La documentazione tecnica e l offerta dovranno essere firmate: - dal Legale Rappresentante dell Impresa mandataria o del Consorzio, in caso di R.T.I. costituiti o di Consorzi; - dal Legale Rappresentante di tutte le Imprese raggruppande, in caso di R.T.I. non costituiti al momento della presentazione dell offerta. 8 - FASI DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO Il procedimento di gara avverrà secondo la normativa vigente ed in particolare esso avrà il seguente svolgimento: 1. il giorno alle ore 14,30=- presso gli uffici del Comune di Gudo Visconti alla presenza dei Legali Rappresentanti delle Ditte, la Commissione procederà alla verifica della documentazione amministrativa di cui alla BUSTA A. Le imprese concorrenti vi possono presenziare mediante un solo rappresentante; la presente quindi vale anche come convocazione a detta seduta per le imprese che intendono partecipare. L eventuale esclusione dalla gara verrà immediatamente comunicata per iscritto al concorrente inadempiente, ed esplicitamente comunicata nella prima seduta pubblica utile alle altre imprese partecipanti. 12

13 2. successivamente, in sedute non pubbliche, la Commissione giudicatrice esaminerà la documentazione tecnica presentata dalle Ditte offerenti assegnando i relativi punteggi secondo i criteri sopra indicati; 3. successivamente sarà comunicato alle Ditte (via pec), il giorno, l ora ed il luogo per l apertura, in seduta pubblica, delle buste contenenti le offerte economiche; 4. La commissione giudicatrice, il giorno stabilito, alla presenza dei legali rappresentanti delle Ditte, procederà a comunicare agli intervenuti il punteggio qualità attribuito dalla Commissione Giudicatrice; quindi verranno aperti i plichi contenenti le offerte economiche e saranno attribuiti, mediante l utilizzo della formula matematica sopra riportata, i punteggi riferiti al prezzo; 5. La Commissione, sulla base del punteggio totale conseguito, proporrà aggiudicataria la Ditta che avrà ottenuto il punteggio globale più alto lasciando impregiudicata la possibilità dell esame della congruità del prezzo stesso. Il verbale con il quale viene individuata la ditta aggiudicataria, equivale ad aggiudicazione provvisoria. L aggiudicazione definitiva diventa efficace dopo la verifica del possesso, oltre che degli eventuali requisiti richiesti, dalla seguente documentazione: a) dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà, ai sensi del D.P.R.28/12/00, n.445, della certificazione relativa alla regolarità contributiva. In caso di Raggruppamento Temporaneo di Imprese o Consorzio, tale documentazione dovrà essere presentata da ogni impresa facente parte del Raggruppamento o Consorzio; b) polizze assicurative nei modi e con i valori indicati nel Capitolato Speciale; c) atto costitutivo dell RTI (solo per Raggruppamenti) con mandato conferito al Legale Rappresentante dell Impresa Capogruppo dalle imprese mandatarie, risultante da scrittura privata autenticata da un Notaio; d) documentazione prevista dalla normativa antimafia, richiesta dalla Stazione Concedente con la comunicazione di avvenuta aggiudicazione; e) solo per la ditta aggiudicataria - deposito cauzionale definitivo, ai sensi dell articolo 113 del Codice degli Appalti, un deposito cauzionale, pari al 10% dell'importo presunto della concessione, da effettuarsi mediante fidejussione bancaria o assicurativa, a norma della Legge 348 del 10/06/ Non verranno accettate fidejussioni bancarie o polizze assicurative che contengono la clausola della preventiva escussione del debitore, ai sensi dell'art.1944 del Codice Civile. Tali fidejussioni e polizze dovranno obbligatoriamente prevedere l'immediata eseguibilità dell'importo, da parte dell'azienda, dietro semplice richiesta scritta in applicazione delle clausole contrattuali per penalità o risoluzione del contratto stesso. La restituzione del deposito cauzionale avverrà a fornitura eseguita o cessato ogni motivo di contestazione. - Inoltre, entro 30 giorni dalla data formale di comunicazione dell avvenuta aggiudicazione, la Ditta aggiudicataria dovrà altresì inviare dichiarazione di Nomina del responsabile esterno di trattamento di dati personali. Qualora dall accertamento risulti l esistenza di alcune cause ostative previste dalla legge, ovvero le dichiarazioni non vengono confermate, la Stazione Concedente procederà alla rideterminazione della graduatoria di aggiudicazione. In tal caso la Stazione Concedente si riserva la facoltà di incamerare l eventuale cauzione e richiedere i maggiori danni come previsto per i casi di inadempienza. 9 - CONTRATTO Al termine della procedura concorsuale e adottati gli atti di aggiudicazione, verrà stipulato apposito contratto con la Ditta. Alla data che sarà comunicata dalla Stazione Concedente l Impresa dovrà presentarsi all ora e nel luogo indicato per sottoscrivere il contratto. 13

14 Gudo Visconti, lì 24/07/2013

15 Allegati: - DUVRI - Allegato A Istanza di partecipazione e dichiarazione - Allegato B Dichiarazione art. 38 co. 1 lett. B D.Lgs. 163/2006 e smi - Allegato C Dichiarazione art. 38 co. 1 lett. C D.Lgs. 163/2006 e smi (per soggetti in carica) - Allegato D Dichiarazione art. 38 co. 1 lett. B D.Lgs. 163/2006 e smi (per soggetti cessati dalla carica l anno antecedente la data della gara - Allegato E Dichiarazione requisiti speciali - Allegato F Tracciabilità dei Flussi - Allegato G Offerta economica PER ACCETTAZIONE LA DITTA: (timbro della Ditta e firma del Legale Rappresentante della Ditta) Ai sensi degli artt.1341 e 1342 del vigente Codice Civile la Ditta dichiara di accettare il contenuto del presente Disciplinare di Gara. (timbro della Ditta e firma del Legale Rappresentante) 15

16 Comune di Gudo Visconti (Provincia di Milano) -- Servizio Amministrativo e Finanziario -- CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO PERIODO: 3 (TRE) ANNI SCOLASTICI CONSECUTIVI DALL A.S. 2013/2014 ALL A.S. 2015/2016 E PRECISAMENTE DAL 01/09/ /07/2016 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (Individuazione dei rischi specifici del luogo di lavoro e misure adottate per eliminare le interferenze) Redatto preventivamente alla fase di Gara d Appalto Da allegare al contratto di appalto (Art. 26 D.Lgs. 81/2008 ex art 7 D.Lgs n. 626 modificato dalla Legge n. 123 e D.Lgs. n. 106/09. CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO Allegato al disciplinare di gara 16

17 NUMERI TELEFONICI UTILI DA CONTATTARE IN CASO DI EMERGENZA Il Micro Nido è dotato di linea telefonica fissa che deve essere intestata all Impresa Aggiudicataria, previa voltura del servizio telefonico entro 3 mesi dall aggiudicazione. Intestatario Numeri Emergenza Sanitaria 118 Carabinieri 112 Polizia Stradale 113 Emergenza Infanzia 114 Vigili del Fuoco 115 Comune di Gudo Visconti ENEL Distribuzione - Servizio guasti Enel Rete Gas 800/ AMIACQUE ) Quadro Legislativo Decreto legislativo n. 81 del 09 aprile 2008 (ex Legge 3 Agosto 2007 n. 123): Art. 26 Obblighi connessi ai contratti d'appalto o d'opera o di somministrazione modificato dall art. 16 del D.Lgs. n. 106/ Il datore di lavoro committente promuove la cooperazione ed il coordinamento di cui al comma 2, elaborando un unico documento di valutazione dei rischi che indichi le misure adottate per eliminare o, ove ciò non è possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze. Tale documento è allegato al contratto di appalto o di opera e va adeguato in funzione dell evoluzione dei lavori, servizi e forniture. Nel campo di applicazione del decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163, e successive modificazioni, tale documento è redatto, ai fini dell affidamento del contratto, dal soggetto titolare del potere decisionale e di spesa relativo alla gestione dello specifico appalto. Tali disposizioni non si applicano ai rischi specifici propri dell'attività delle imprese appaltatrici o dei singoli lavoratori autonomi. 2) Definizioni Committente: Trattasi dell Ente che commissiona il lavoro o l appalto. Nel caso specifico trattasi del Comune di Gudo Visconti Appaltatrice / Appaltatore / Fornitore / Impresa Aggiudicataria / Impresa concessionaria: E la ditta che riceve l incarico o l appalto per l esecuzione di una attività, la fornitura di una merce o di un servizio. Interferenza: Circostanza dove si verifica un contatto rischioso tra il personale della Committente e quello dell Appaltatrice o tra il personale di imprese diverse che operano contemporaneamente nella stessa area con contratti indipendenti. Fra le situazioni rischiose vengono indicati i rischi. Costi della sicurezza: Sono i costi derivanti da oneri oppure dall'impiego di risorse per garantire le condizioni di sicurezza nell'esecuzione dei lavori. Tali costi devono essere valutati ed indicati nel contratto. 17

18 In generale rientrano nei costi della sicurezza tutte quelle spese che si prevede di sostenere in più rispetto a quanto ha già a disposizione per garantire la sicurezza dei lavoratori dai rischi interferenziali Coordinatore Tecnico della Ditta Appaltatrice: Persona in organico all Appaltatrice incaricata di sovrintendere e coordinare l attività svolta dalle proprie maestranze e di collaborare con la Committente al fine di garantire un efficace coordinamento tra le diverse attività presenti. Egli sarà inoltre garante per l Appaltatrice della puntuale applicazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi stabilite nella logica del coordinamento. 3) Aggiornamento del DUVRI Il DUVRI è un documento dinamico per cui la valutazione dei rischi da interferenza deve essere necessariamente aggiornata al mutare delle situazioni originarie, lavoratori autonomi, ulteriori forniture, nonché in caso di modifiche di tipo tecnico, logistico o organizzativo che si sono rese necessarie nel corso dell esecuzione delle attività previste. 4) Finalità Il presente documento (DUVRI) riguarda esclusivamente i rischi residui dovuti alle interferenze ovvero le circostanze in cui si verifica un contatto rischioso tra il personale dell Impresa Aggiudicataria e altro personale (Insegnanti, educatrici, personale ATA, addetti alla ristorazione, ecc.). Pertanto, le prescrizioni previste nel presente Documento non si estendono ai rischi specifici cui è soggetta l Impresa Aggiudicataria. Nelle seguenti schede sono indicati i soggetti che cooperano all attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro nell attività lavorativa oggetto dell appalto ai sensi dell art. 26 del D.Lgs. n 81/2008 e s.m.i.. Il presente Documento di Valutazione è stato redatto preventivamente alla fase d appalto in ottemperanza al dettato dell art. 26 del D.Lgs.n 81/2008 e s.m.i.: per promuovere la cooperazione ed il coordinamento previsto al comma 2 del medesimo articolo e cioè: per cooperare all attuazione delle misure di protezione e prevenzione dai rischi sul lavoro incidenti sull attività lavorativa oggetto dell appalto; per coordinare gli interventi di protezione e prevenzione dai rischi cui sono esposti i lavoratori; per informarsi reciprocamente in merito a tali misure; al fine di eliminare i rischi dovuti alle interferenze nelle lavorazioni oggetto: dell appalto da stipularsi tra le parti, in forma scritta, mediante : contratto 5) Descrizione delle attività oggetto dell appalto I servizi affidati in appalto consistono nelle seguenti attività: gestione completa del servizio di Micro Nido, come indicato nel Capitolato Speciale. Il servizio ha per oggetto anche la somministrazione dei pasti, l esecuzione della pulizia giornaliera, integrata dai periodici interventi di pulizia di fondo, da effettuarsi presso il luogo in argomento. Il servizio di pulizia, da eseguire con materiali, macchinari, attrezzi e personale della ditta appaltatrice, comprende anche il conferimento in strada per la raccolta differenziata, con le modalità previste dalle disposizioni comunali vigenti. Per ulteriori specifiche inerenti le attività di somministrazione pasti e del servizio di pulizia si demanda al Capitolato Speciale. 18

19 6) Elenco dei luoghi interessati dalle attività Le attività oggetto della presente gara (vedasi Capitolato Speciale) sono previste presso il seguente edificio: Micro nido, sito in Piazza Roma n. 6 Gudo Visconti 7) Attrezzature e mezzi in dotazione Le attrezzature impiegate per l espletamento del servizio saranno di modesto impatto e saranno messe a disposizione dall Impresa Aggiudicataria. 8) Schede soggetti Nelle seguenti schede sono indicati i soggetti che cooperano all attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro nell attività lavorativa oggetto dell appalto ai sensi dell art. 26 del D.Lgs. n 81/2008 e precisamente: - Impresa Aggiudicataria servizio di ristorazione scolastica (Gemeaz Elior S.p.A.); - Micro nido, sito in Piazza Roma n. 6 Gudo Visconti Impresa Aggiudicataria del servizio di ristorazione scolastica DATI RAGIONE SOCIALE GEMEAZ ELIOR S.p.A. Durata Appalto dall a.s. 2011/2012 all a.s. 2013/2014, l appalto scade il 31/07/2014 INDIRIZZO Milano Via Venezia Giulia, 5/A Datore di Lavoro (con riferimento al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.) Nominativo Dirigente Delegato Giorgio Castellani Indirizzo Sede - Recapito telefonico Via Venezia Giulia, 5/A Milano Tel Responsabile del S.P.P. Dott. Luciano Lamacchia Servizi svolti: Preparazione pasti e merende c/o centro cottura sito in Via Vittorio Emanuele n. 5 Gudo Visconti, all interno della Scuola dell Infanzia Medico Competente (con riferimento al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.) Dott. Emilio Raineri Scheda Scuola: Micro Nido Piazza Roma n Gudo Visconti Proprietà Responsabile del S.P.P. Comune di Gudo Visconti P.zza Roma n Gudo Visconti (MI) tel fax Geom. Andrea Fracassi P.zza Roma n Gudo Visconti (MI) tel fax ) Descrizione delle misure di sicurezza Con il presente documento unico preventivo vengono fornite al concorrente dettagliate informazioni sui rischi di carattere generale esistenti sui luoghi di lavoro oggetto dell appalto (e sulle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione alla propria attività), sui rischi derivanti da possibili interferenze nell ambiente/i in cui è destinata ad operare la ditta appaltatrice 19

20 nell espletamento del contratto in oggetto e sulle misure di sicurezza proposte in relazione alle interferenze. Comune di Gudo Visconti Rischi specifici Rischio elettrico Rischio rumore Rischio chimico Esposizione a sostanze nocive o tossiche Rischio di esplosione Rischio incendio Colpi e tagli con oggetti di varia natura. Zone per le quali devono essere adottati sistemi e misure di protezione particolari Zone ad accesso controllato per le quali è necessaria un autorizzazione scritta del committente Misure di prevenzione e protezione Al fine di evitare sovraccarico elettrico l alimentazione di tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche utilizzate nelle attività devono essere alimentate con tensione non superiore a 220/380V. Nel caso in cui i lavoratori debbano utilizzare utensili elettrici portatili è fatto divieto di usare allacciamenti di fortuna. L utilizzo di apparecchiature elettriche all interno dell azienda è consentito limitatamente ai punti di presa. Rispettare i carichi disponibili al punto di presa. Nell ambito dei locali comunali/scolastici non sono presenti ambienti di lavoro con un livello di rumore superiore al valore di 80 dba. Nell ambito dei locali comunali/scolastici non sono presenti prodotti chimici nocivi e pericolosi. Non esistono ambienti con presenza di sostanze nocive o tossiche provenienti dalle lavorazioni. Non presente Prendere visione delle planimetrie inerenti il piano di emergenza del singolo edificio riportanti la posizione dei dispositivi antincendio, destinazione e codifica di ciascun locale. E fatto divieto assoluto a tutto il personale estraneo di entrare nel locale della centrale termica e nei locali ove sono ubicati impianti tecnologici a meno che non sia stato preventivamente autorizzato o debba svolgere lavori di manutenzione specifica sui manufatti ivi presenti. Non intervenire sugli organi in movimento delle macchine e, per nessuna ragione, rimuovere i ripari, se non specificatamente incaricati alla manutenzione delle macchine. Intervenire nelle operazioni di pulizia a macchina scollegata. Il personale esterno non deve utilizzare gli utensili e le attrezzature Comunali/scolastiche se non preventivamente autorizzato. Nel caso in cui il personale esterno debba operare sui macchinari è necessario che ne verifichi preventivamente l integrità. L uso delle apparecchiature è in ogni caso subordinato all obbligo di uso dei DPI che verranno indicati caso per caso. In tutti i locali tecnici (locali quadri elettrici, centrali termiche) ove peraltro è vietato l ingresso al personale non specificatamente autorizzato. In tutti i locali tecnici (locali quadri elettrici, centrali termiche) ove peraltro è vietato l ingresso al personale non specificatamente autorizzato. 20

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI GROSSETO PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFE- ZIONE SCOLASTICA PER LE SCUOLE DELL'INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO, DEL COMUNE DI GROSSETO DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ISTANZA DI PARTECIPAZIONE Al Comune di Lazise Piazza Vittorio Emanuele, II, 20 37017 Lazise (VR) Oggetto: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA PER L ANNO SCOLASTICO

Dettagli

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655

ISTITUTO DI SANTA MARGHERITA Piazza Santa Balbina, 8-00153 Roma, Tel 06 5750955 Fax 0657138655 DISCIPLINARE DI GARA Art. 1 - OGGETTO DELL APPALTO L'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia dei locali della sede dell Istituto di Santa Margherita. Art. 2 - LUOGO DI ESECUZIONE DELL'APPALTO I servizi

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO P R O V I N C I A DI P A V I A

COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO P R O V I N C I A DI P A V I A BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI (D.LGS. 15/11/1993,

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Istituto Incremento Ippico della Sardegna

Istituto Incremento Ippico della Sardegna DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI 1) Ente appaltante:, P.zza Duchessa Borgia, n. 4-07014 OZIERI - tel. 079/781600- Fax 787229, e.mail:istituto.incremento.ippico@regione.sardegna.it.

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- ---

ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- ISTITUTI RIUNITI di ASSISTENZA San Giovanni Battista CHIETI --- --- Avviso di selezione per l affidamento a Cooperative Sociali di tipo B ex L.R. n 85/94 del Servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti.

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi. CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) tel. 02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it 1. E indetta asta pubblica secondo il criterio dell offerta economicamente

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODELLO DI ISTANZA DI AMMISSIONE E DI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELLA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Spett.le Trasporti Pubblici Monzesi S.P.A. Via Borgazzi, 35 20052 MONZA. OGGETTO : Istanza di ammissione

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1 COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA Il responsabile dell Area Servizi Sociali rende noto che questo Comune intende procedere all appalto del servizio in oggetto:

Dettagli

BANDO DI GARA Progetto ENTER

BANDO DI GARA Progetto ENTER Municipio Roma 6 U.O.S.E.C.S. BANDO DI GARA Progetto ENTER ALLEGATO A A. Premessa Il Municipio Roma 6 intende esperire una procedura aperta per affidare il progetto ENTER inserito nel Piano Regolatore

Dettagli

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S.

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L. Pilla Via Maiella tel. 0865904216 fax 0865904216 cod fisc.80003310945 e-mail: isic82500p@istruzione.it PEC: istitutoleopoldopillavenafro@ecert.it 86079 V E N A F R O (IS)

Dettagli

C O M U N E D I M A R L I A N A PROVINCIA DI PISTOIA

C O M U N E D I M A R L I A N A PROVINCIA DI PISTOIA C O M U N E D I M A R L I A N A PROVINCIA DI PISTOIA GESTIONE DEL TERRITORIO E DEL PATRIMONIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DEL

Dettagli

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel.

CIG 567040563B. 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. BANDO DI GARA: APPALTO N. 1/2014 CIG 567040563B 1. STAZIONE APPALTANTE : MILANO RISTORAZIONE S.p.A.- Ufficio Acquisti e Contratti - Via B. Quaranta n.41- Milano. tel. 02/88463.267 Fax 02/884.66.237 2.

Dettagli

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante)

Il sottoscritto nato a il Titolare (o legale rappresentante) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA MODULO I Procedura ristretta accelerata per l affidamento delle prestazioni relative all allestimento della mostra temporanea dal titolo provvisorio

Dettagli

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE

FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE FORNITURA DI GAS NATURALE DISCIPLINARE Agosto 2015 A. PREMESSA Il presente appalto ha per oggetto la fornitura di beni affidati da soggetto rientrante nell ambito dei settori speciali, di importo inferiore

Dettagli

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE PROVINCIA DI VARESE Ufficio Tecnico Comunale Settore Lavori Pubblici PIAZZA MAUCERI, N. 12 2104 VENENGONO SUPERIORE Tel: 0331/828447 Fax 0331/827314 e-mail ufficiotecnico@comune.venegonosuperiore.va.it

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER IL PERIODO 01/07/2015-31/12/2019 CIG Z441113766 In esecuzione delle deliberazioni di Giunta Comunale n. n. 148 del 17 settembre 2014

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI MESSINA POLICLINICO "GAETANO MARTINO"

AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI MESSINA POLICLINICO GAETANO MARTINO 1 AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI MESSINA POLICLINICO "GAETANO MARTINO" PUBBLICO INCANTO PER LA FORNITURA BIENNALE IN REGIME DI SOMMINISTRAZIONE PERIODICA DI N. 15 LOTTI DI BENDAGGI OCCORRENTI ALL

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

Comune di Roccamonfina

Comune di Roccamonfina Comune di Roccamonfina Provincia di Caserta Prot. 403 / 64 - UT AREA TECNICA AVVISO PUBBLICO AGGIORNAMENTO ELENCO DITTE E IMPRESE DI FIDUCIA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI SERVIZI FORNITURE IL RESPONSABILE

Dettagli

Il sottoscritto residente nel Comune di. Provincia Via/Piazza. nella qualità di (titolare dell Impresa o Legale. rappresentante dell Impresa/Ente)

Il sottoscritto residente nel Comune di. Provincia Via/Piazza. nella qualità di (titolare dell Impresa o Legale. rappresentante dell Impresa/Ente) MODELLO A Spett.le EDISU PIEMONTE Via Madama Cristina 83 10126 Torino Istanza di ammissione per la partecipazione al cottimo fiduciario per la conclusione di un accordo quadro per la fornitura, la consegna

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA

9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA PROVINCIA DI BRINDISI 9LD'H/HR%ULQGLVL 8IISURYYHGLWRUDWRHG(FRQRPDWRWHO BANDO DI GARA FORNITURA ARREDI SCOLASTICI (poltroncine per auditorium) PER LE ESIGENZE DEGLI ISTITUTI DI PERTINENZA PROVINCIALE. Per

Dettagli

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A.

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. Via Vigone 42-10064 Pinerolo (TO) Tel. +390121236233/312 Fax: +390121236312 http://www.aceapinerolese.it e-mail: appalti@aceapinerolese.it BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA Allegato 1 Modalità operative per l iscrizione all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA 1) STRUTTURA DELL ALBO FORNITORI L Albo Fornitori è articolato nelle seguenti categorie: - Categoria A: Servizi e

Dettagli

_l_ sottoscritt nat_ a il, residente a, in Via n, in qualità di, dell azienda con sede a in Via n, C.F. P.IVA Tel. fax e mail ; CHIEDE

_l_ sottoscritt nat_ a il, residente a, in Via n, in qualità di, dell azienda con sede a in Via n, C.F. P.IVA Tel. fax e mail ; CHIEDE Modello A M a r c a da bo l l o da 14,6 2 Al Comune di Cabras P.zza Eleonora, 1 09072 CABRAS OR OGGETTO: Procedura aperta per l affidamento in concessione della gestione in via sperimentale del Mercato

Dettagli

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina

COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina COMUNE DI FORMIA Provincia di Latina GARA D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MONITORAGGIO, RAZIONALIZZAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEI COSTI RELATIVI AI SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E MOBILE, ENERGIA

Dettagli

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri

Comune di Firenze. Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri 1 Comune di Firenze Direzione SICUREZZA SOCIALE Servizio Cimiteri PROCEDURA APERTA PER: Affidamento della concessione del servizio di gestione e manutenzione impianto di distribuzione energia elettrica

Dettagli

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo SOPRINTENDENZA SPECIALE PER IL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO ED ETNOANTROPOLOGICO E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTÀ DI VENEZIA E DEI COMUNI DELLA

Dettagli

importo complessivo di 39.920,00 di cui.1.920,00 per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso.

importo complessivo di 39.920,00 di cui.1.920,00 per oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso. COMUNE DI POMARANCE Prov. di Pisa SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO Prot. n. del Spett.le Società PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO CIG. Z36145B8CB CUP. F67H15000370004 1 OGGETTO DELL APPALTO E IMPORTO A BASE

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE

SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE SO.G.AER. S.p.A. FORNITURA DI N. 1 SPAZZATRICE AEROPORTUALE DISCIPLINARE DI GARA MODALITA' DI PRESENTAZIONE DELL'OFFERTA E DI AGGIUDICAZIONE 1. Modalità di presentazione delle offerte Le offerte dovranno

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Ufficio atti negoziali Allegato A al disciplinare di gara OGGETTO: PROCEDURA APERTA FORNITURA DI GAS METANO PER L ANNO TERMICO 2008/09 ED ENERGIA ELETTRICA PER L ANNO

Dettagli

MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA. Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di. dell impresa...

MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA. Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di. dell impresa... MODELLO B - DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E DELL ATTO DI NOTORIETA Il sottoscritto... nato il. a...nella qualità di legale rappresentante... procuratore... dell impresa... con sede legale

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE

AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RECUPERO CREDITI STRAGIUDIZIALE L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede in San Donà di Piave (VE), Via N. Sauro, 21 - Tel. 0421/481111, e-mail: info@asibassopiave.it.,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AGRIS SARDEGNA ALLEGATO 1. al disciplinare

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA AGRIS SARDEGNA ALLEGATO 1. al disciplinare ALLEGATO 1 al disciplinare DICHIARAZIONE UNICA (DOMANDA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA) (resa ai sensi degli articoli 38, 46 e 47 D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000) A pena di esclusione la

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

Liceo Scientifico di Stato A. Calini

Liceo Scientifico di Stato A. Calini Prot. n. 4782/C14i Brescia, 18 dicembre 2015 Bando di gara per l affidamento del servizio bar-ristoro all interno dell Istituto Codice CIG ZBF1541342 comprensivo di: 1- documenti 1. Bando di Gara 2. Schema

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI PROCEDURA APERTA PER: FORNITURA DI CARTOGRAFIA NUMERICA ALLA SCALA 1:500 DEL TERRITORIO DEL COMUNE DI FIRENZE E SUO AGGIORNAMENTO DISCIPLINARE DI GARA Il

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COD. CIG 0511238EED BANDO DI GARA OGGETTO: gara per l affidamento delle polizze di assicurazione RCA/ARD LIBRO MATRICOLA e INFORTUNI per n 3 anni Periodo 2010/2013.

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE

PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE Allegato A Spett.le EDISU PIEMONTE Via Madama Cristina 83 10126 TORINO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE HARDWARE DI EDISU CARD SYSTEM CIG [5 2 3 6 5 2 5 5 2 1 ] ISTANZA DI AMMISSIONE

Dettagli

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE ALLEGATO D) PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE 1) MODALITA DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA L offerta dovrà essere redatta in conformità alle prescrizioni del presente documento e alla vigente

Dettagli

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC

POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC POLIZZA PER RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE ARCHITETTI SECONDA CONVENZIONE CNAPPC DISCIPLINARE Il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (di seguito per brevità

Dettagli

C O M U N E D I L O N G A R E

C O M U N E D I L O N G A R E C O M U N E D I L O N G A R E Provincia di Vicenza PREMESSA AVVISO PER LA SELEZIONE DI COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B) A CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI PULIZIA IMMOBILI COMUNALI PER IL PERIODO 01/07/2014 30/06/2017

Dettagli

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.

COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P. COMUNE DI MONTANO ANTILIA PROVINCIA DI SALERNO Via Giovanni Bovio 17 C.A.P 84060 tel. 0974/951053 fax 0974/951458 C.F 84000670657 P.IVA 00340670657 AREA FINANZIARIA BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802

AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802 AUTOMOBILE CLUB PIACENZA Via Chiapponi n. 37 29100 Piacenza Tel. 0523.327114 Fax 0523.332802 Bando di gara per l affidamento del Servizio di Tesoreria e/o Cassa dell Ente per il periodo 01/07/2009 30/06/2013

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA Busta A) ALLEGATO 1 P.ZZA IV NOVEMBRE 4 AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DEL SERVIZIO DI RISCOSSIONE VOLONTARIA E COATTIVA DELL ICI-IMU, TARSU, ICP E DPA, COSAP, SANZIONI AMMINISTRATIVE E VERBALI

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del decreto

Dettagli

ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE

ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE ALLEGATO B MODELLO DI PARTECIPAZIONE 1 ALLEGATO B Dichiarazione (RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000) ENAV S.p.A. Funzione Acquisti Via Salaria, 716 00138 ROMA Fornitura di

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UN GRUPPO DI SPREMITURA A FREDDO PER LA PRODUZIONE DI OLIO VEGETALE COMBUSTIBILE DISCIPLINARE DI GARA I N D I C E Art. 1 Premessa Art. 2 Condizioni di ammissione alla

Dettagli

Comune di Gudo Visconti (Città Metropolitana di Milano) -- Ufficio Tecnico --

Comune di Gudo Visconti (Città Metropolitana di Milano) -- Ufficio Tecnico -- Prot. n. 989 del 12/05/2015 Albo n. 121 del 12/05/2015 Comune di Gudo Visconti AVVISO ESPLORATIVO PER L AFFIDAMENTO DI UN CONTRATTO DI CONCESSIONE INERENTE LA GESTIONE DI UN MICRO NIDO VISTE le indicazioni

Dettagli

Modello di dichiarazione A. distribuzione pasti nelle mense scolastiche)

Modello di dichiarazione A. distribuzione pasti nelle mense scolastiche) Modello di dichiarazione A DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REQUISITI OGGETTO: APPALTO: Servizio di accompagnamento su scuolabus, distribuzione pasti nelle mense scolastiche) IMPORTO A BASE D'ASTA. 69.680,00

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel.02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it E indetta con Determinazione Dirigenziale n.246 del 06/03/2007

Dettagli

ALLEGATO 1 DOCUMENTI

ALLEGATO 1 DOCUMENTI ALLEGATO 1 DOCUMENTI allegato_1.doc Pag. 1/6 ALLEGATO 1 DOCUMENTI La busta A Gara per la fornitura del servizio di pulizia e di altre attività ausiliarie presso gli istituti scolastici, - Documenti dovrà

Dettagli

RETTIFICA BANDO DI GARA

RETTIFICA BANDO DI GARA AREA TECNICA SETTORE 7 URBANISTICA E AMBIENTE PEC: edilizia@pec.comune.roggianogravina.cs.it Via Bufaletto n 18-87017 Roggiano Gravina Tel. 0984/501538 Fax 0984/507389 C.F. 00355760786 Prot. 3418 del 17/04/

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura ristretta per l affidamento in appalto del servizio sostitutivo della mensa per il personale dipendente del Comune di Selargius. Codice CIG: 6428742DB6.

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara)

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara) Università per Stranieri di Siena Appalto per la contrazione di un mutuo ipotecario trentennale a tasso fisso per un importo compreso fra un minimo di Euro 13.635.204,00 ed un massimo di Euro 18.135.204,00

Dettagli

COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191

COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191 COMUNE DI BORGO SAN GIOVANNI PROVINCIA DI LODI TEL (0371) 97004 FAX (0371) 97191 AVVISO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DELL IMPIANTO SPORTIVO Il Responsabile Ai sensi della D.Lgs. n. 163/2006; APPROVA

Dettagli

- istanza di ammissione all offerta e connessa dichiarazione -

- istanza di ammissione all offerta e connessa dichiarazione - Allegato 5 SCHEMA DI DOMANDA DI AMMISSIONE in bollo Stazione Appaltante: Comune di Ovindoli Via Dante Alighieri 67046 OVINDOLI (AQ) GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO GESTIONE DI BAGNI

Dettagli

BANDO di GARA per pubblico incanto

BANDO di GARA per pubblico incanto BANDO di GARA per pubblico incanto Per l affidamento del servizio di Ristorazione Scolastica presso le Scuole Materne del Comune di MONTE SANT ANGELO 1. OGGETTO: SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA Il Comune

Dettagli

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif.

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. GUUE: 2012-155687 L Azienda Servizi Gaggiano s.r.l. (di seguito Asga) con sede

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI

Bando fornitura mezzi centro trasferenza di Atina BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI BANDO DI GARA PER L APPALTO DI FORNITURA DI N.1 AUTOMEZZO PER TRASPORTO DEI RIFIUTI A. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Società Ambiente Frosinone S.p.A. S.P. Ortella Km. 3 03030 Colfelice (Frosinone) Tel.

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma DISCIPLINARE DI GARA Procedura semplificata ai sensi degli artt. 20 e 27 del D. Lgs. n 163/2006 per la conclusione di un accordo quadro con unico operatore per l

Dettagli

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO

C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO C O M U N E D I P O N T E (PROVINCIA DI BENEVENTO) UFFICIO TECNICO Piazza XXII Giugno - C. A. P. 82O30 - Cod. Fisc. 80000630626 - C/C Postale N.11617826- Tel.0824/875281 - FAX 0824/874337 - e-mail: ufficiotecnico@comunediponte.it

Dettagli