Comune di Gudo Visconti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Gudo Visconti"

Transcript

1 Comune di Gudo Visconti (Provincia di Milano) -- Servizio Amministrativo e Finanziario -- DISCIPLINARE DI GARA In esecuzione della determinazione n. 68 del , SI RENDE NOTO che è stata indetta una procedura aperta da esperire con le modalità di cui al D.Lgs.163/2006 (relativamente ai servizi previsti nell allegato II B e per gli articoli espressamente richiamati nel presente Disciplinare) per l affidamento della GESTIONE DEL SERVIZIO DI MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO - PERIODO: 3 (TRE) ANNI SCOLASTICI CONSECUTIVI DALL A.S. 2013/2014 ALL A.S. 2015/2016 E PRECISAMENTE DAL 01/09/ /07/2016. Oggetto della concessione: gestione micro nido privato convenzionato (massimo 10 iscritti) - sito in Gudo Visconti P.zza Roma n. 6 alle condizioni di cui al Capitolato Speciale. L utenza prevista nella struttura sono bambini da 8 (otto) mesi a 3 (tre) anni. La capienza massima prevista è di n. 10 (dieci) bambini. L Impresa Aggiudicataria, dovrà prevedere oltre all intera giornata anche delle forme di frequenza part-time, nel rispetto della normativa vigente, della relativa autorizzazione al funzionamento e nel limite della capienza massima. Categoria di servizio 25 Numero di riferimento CPC 93 Servizi sanitari e sociali Base d appalto: è la retta massima mensile di frequenza al micro nido fissata in 500,00 Iva esclusa e relativa all intera giornata (dalle ore 7,30 alle ore 17,30). Verranno ammesse offerte in ribasso rispetto alla retta mensile posta a base di gara. La retta mensile di frequenza per i bambini residenti deve tener conto di una riduzione incondizionata pari al 5% della retta base. Importo presunto: ,00 (euro centosessantacinquemila/00), esclusa IVA. Oneri per la sicurezza inclusi nella base d asta del presente appalto 1.100,00/annui Valore calcolato considerando una frequenza full-time di 10 bambini per 11 mesi per 3 anni. Si è scelto tale criterio, in quanto è difficile stimare la base della concessione triennale, non conoscendo numero dei frequentanti, periodo e tipologia di frequenza (full time/part time). Durata del contratto: 3 (tre) anni scolastici consecutivi dall a.s. 2013/2014 all a.s. 2015/2016 e precisamente dal 01/09/2013 al 31/07/2016. Gli atti di gara sono costituiti dal presente Disciplinare, dal Capitolato Speciale e dai seguenti allegati: - DUVRI - modello A Istanza di partecipazione e dichiarazione - modello B Dichiarazione art.38 co. 1 lett. B D. Lgs. n.163/ modello C Dichiarazione art.38 co. 1 lett. C D. Lgs. n. 163/2006 (per soggetti in carica) - modello D Dichiarazione art.38 co. 1 lett. C D. Lgs. n.163/2006 per soggetti cessati dalla carica nell anno antecedente la data del bando - modello E Dichiarazione requisiti speciali - modello F Tracciabilità Flussi - modello G Offerta economica disponibili anche sul sito internet del Comune di Gudo Visconti

2 Non verrà trasmessa copia dei suddetti atti via e/o via fax Con riferimento alla procedura di affidamento in oggetto, il codice identificativo della gara è il seguente: Per partecipare alla gara si richiede l effettuazione obbligatoria del sopralluogo tecnico, da concordare telefonicamente, anche nel caso si conosca già la struttura e/o sia già stato gestito il servizio presso tale struttura. La mancata effettuazione del sopralluogo è causa di esclusione della gara. All atto del sopralluogo ciascun concorrente provvederà al ritiro della relativa dichiarazione attestante tale operazione che dovrà essere allegata alla documentazione di gara compresa nella busta A. Nel caso in cui il concorrente riscontri difformità tra l esistente e quanto riportato in capitolato, questi deve comunicare per iscritto alla Stazione Concedente le difformità riscontrate. La Stazione Concedente in contraddittorio con il concorrente procederà alla verifica delle eventuali difformità riscontrate. Normativa di riferimento: La procedura di gara indetta con il presente atto, avendo ad oggetto l affidamento di un servizio, quale la gestione del micro nido, ricompresso nell allegato II B del Codice degli Appalti, non è soggetta all applicazione della vigente normativa in materia di affidamento degli appalti di pubblici servizi fatta salva l applicazione degli articoli 65, 68, 225 del D.Lgs. 163/06 e l applicazione delle altre disposizioni normative espressamente e specificatamente richiamate nel presente disciplinare. 1 - SOGGETTI AMMESSI A PRESENTARE LE OFFERTE Sono ammessi a presentare offerta, se in possesso dei requisiti soggettivi e dei requisiti di carattere tecnico-organizzativo ed economico-finanziario richiesti nel successivo paragrafo 3, i seguenti soggetti: 1.1 Le imprese individuali, le società commerciali, le società cooperative; 1.2 I raggruppamenti temporanei d imprese, i consorzi di imprese e i consorzi di cooperative già formalmente costituiti; 1.3 Le imprese che dichiarino, con atto a corredo dell offerta presentata, di volersi appositamente e temporaneamente raggruppare o consorziare; 1.4 I soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) ai sensi del D.Lgs. 23 luglio 1991, n SOGGETTI NON AMMESSI A PRESENTARE LE OFFERTE: Rispetto ai soggetti indicati nel precedente paragrafo 1, non sono ammessi a presentare offerta: 2.1 I soggetti che partecipano alla gara in forma individuale e contemporaneamente in raggruppamento con altri dei soggetti indicati nel precedente paragrafo 1 partecipanti anch essi alla gara; 2.2 I soggetti che partecipano alla gara in forma individuale e contemporaneamente in consorzio con altri dei soggetti indicati nel precedente paragrafo 1 partecipanti anch essi alla gara; 2.3 I soggetti che partecipano alla gara in più di un raggruppamento temporaneo, o del G.E.I.E o di consorzio; 2.4 I soggetti nei confronti dei quali sussistano situazioni di controllo ai sensi dell art C.C. Nel caso in cui si verificasse anche una sola delle predette condizioni, saranno esclusi tutti i soggetti interessati. 3 - REQUISITI RICHIESTI PER PARTECIPARE ALLA GARA 3.1. Requisiti soggettivi: 2

3 Per essere ammessi a presentare offerta, i soggetti di cui al precedente paragrafo 1: a) devono essere iscritti alla Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura della Provincia in cui il soggetto ha sede (o registro equivalente del Paese di origine o provenienza) per un oggetto sociale coerente con l'oggetto dell'affidamento; b) Per le cooperative sociali e loro consorzio, iscrizione all albo regionale delle Cooperative/Consorzi sociali, di cui all art. 9 della legge 381/1991 e della L.R. 16/1993, oppure al registro prefettizio nel caso in cui la regione, in cui ha sede la Cooperativa non abbia ancora costituito l apposito albo; c) non devono trovarsi nelle condizioni di esclusione dalla gara di cui all art 1 - bis della Legge n. 383 del 18 Ottobre 2001, come modificato dal D.L. 25 Settembre 2002, n. 210, convertito in legge, del 22 Novembre 2002, n. 266; d) non devono trovarsi in alcuna delle condizioni che determinano l esclusione dalle procedure per l affidamento dei pubblici contratti previste dall'art. 38, comma 1, lettera a), b), c), d), e), f), g), h), i), l) e m) m-bis), m-ter), m-quater) del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 e s.m.i.; L insussistenza delle condizioni di esclusione di cui al citato art. 38, comma 1, lettera b) e c), del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 deve riguardare tutti gli amministratori muniti di potere di rappresentanza. Si precisa, inoltre, che la causa di non ammissione prevista dal sopra richiamato art. 38, comma 1, lettera c) del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 e successive modificazioni opera anche nei confronti dei soggetti cessati dalla carica nell anno antecedente la data di pubblicazione del presente disciplinare di gara, qualora l impresa non dimostri di aver adottato atti o misure di completa dissociazione dalla condotta penalmente sanzionata. Il concorrente, in relazione alla causa di non ammissione prevista dal sopra richiamato art. 38, comma 1, lettera c) del D.Lgs. 12 aprile 2006 n. 163 e successive modificazioni, è tenuto a riportare nella dichiarazione tutte le eventuali condanne dei soggetti sopra menzionati, comprese le eventuali condanne per le quali abbia beneficiato della non menzione. I sopra esposti requisiti soggettivi devono essere posseduti: - nei raggruppamenti temporanei di imprese - anche se non ancora formalmente costituiti - e nei GEIE: da ciascuno dei soggetti raggruppati; - nei consorzi: dal consorzio e dai singoli consorziati indicati quali esecutori della gestione del servizio di asilo nido Requisiti oggettivi: Requisiti tecnico-organizzativi: Per essere ammessi a presentare offerta i soggetti di cui al precedente paragrafo 1: a) devono disporre di una struttura tecnico - organizzativa idonea a garantire un'efficiente gestione del servizio di micro nido, oggetto di affidamento, nel rispetto delle prescrizioni contenute nel Capitolato Speciale e, comunque, delle condizioni indicate in sede di offerta. b) devono avere esperienza di gestione - effettuata a regola d'arte e con buon esito - di un servizio di micro nido autorizzato ad accogliere almeno 10 bambini da 8 mesi a 3 anni, di durata non inferiore a 11 (undici) mesi continuativi. L esperienza di cui al precedente punto b) deve essere provata dall aggiudicatario: - quando il committente è un Amministrazione od ente pubblico, da autocertificazione, da cui si evinca che la gestione è stata effettuata a regola d'arte e con buon esito; - quando il committente è un privato, da attestazione rilasciata dal medesimo o, in mancanza, dallo stesso concorrente, da cui si evinca che la gestione è stata effettuata a regola d'arte e con buon esito; 3

4 Per i raggruppamenti temporanei di imprese e per i consorzi - anche se non formalmente costituiti - e per i GEIE, i requisiti oggettivi sopra esposti devono essere posseduti da ciascuno dei soggetti raggruppati o consorziati per la parte di gestione del servizio di asilo nido che sarà dagli stessi eseguita. Ogni soggetto raggruppato o consorziato non può dichiarare di avere intenzione di gestire una percentuale del servizio di asilo nido maggiore rispetto a quella per la quale in sede di gara ha dichiarato il possesso dei requisiti. I requisiti richiesti devono, in ogni caso, essere posseduti in misura prevalente dal soggetto indicato come mandatario. La somma dei requisiti oggettivi posseduti dai singoli soggetti raggruppati o consorziati deve essere almeno pari a quella richiesta per la partecipazione alla gara. Il possesso dei requisiti di cui sopra viene dichiarato dal concorrente utilizzando il modello allegato E (vedere anche paragrafo 7 del Disciplinare) Requisiti economico-finanziari: Per essere ammessi a presentare offerta i soggetti di cui al precedente punto 1: - devono possedere capacità finanziaria ed economica adeguata all oggetto dell affidamento, attestata da idonee dichiarazioni bancarie; - devono aver realizzato, nel periodo , un fatturato relativo al servizio oggetto della presente procedura non inferiore a ,00 (euro centocinquantamila/00), IVA esclusa. Per i raggruppamenti temporanei di impresa e per i consorzi anche non formalmente costituiti e i GEIE, i requisiti economico finanziari sopra esposti devono essere posseduti da ciascuno dei soggetti raggruppati o consorziati per la parte di gestione del servizio di asilo nido che sarà dagli stessi eseguita. I requisiti devono, in ogni caso, essere posseduti in misura prevalente dal soggetto indicato come mandatario. La somma dei requisiti posseduti dai singoli soggetti raggruppati o consorziati deve essere almeno pari a quella richiesta per la partecipazione alla presente gara (vedere anche paragrafo 7 del Disciplinare). 4 MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Le offerte devono pervenire, a pena esclusione dalla gara, entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12:00 del giorno al seguente indirizzo: Comune di Gudo Visconti - Ufficio Protocollo P.zza Roma n Gudo Visconti (MI). Oltre al sopraddetto termine non è valida alcuna offerta, anche se sostitutiva o aggiuntiva a quella precedente. Non sono ammesse offerte incomplete o condizionate. Saranno escluse, altresì, tutte le offerte redatte o inviate in modo difforme da quello prescritto nel presente Disciplinare. Nessun rimborso è dovuto per la partecipazione alla gara, anche nel caso in cui non si dovesse procedere all aggiudicazione. L Offerta, redatta in lingua italiana, dovrà essere contenuta, a pena di esclusione, in un unico plico non trasparente, chiuso, sigillato con mezzi idonei a garantirne la sicurezza contro eventuali manomissioni, controfirmato sui lembi di chiusura riportante la dicitura GARA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO - PERIODO: 3 (TRE) ANNI SCOLASTICI CONSECUTIVI DALL A.S. 2013/2014 ALL A.S. 2015/2016 E PRECISAMENTE DAL 01/09/2013 AL 31/07/2016. Il plico potrà essere inviato mediante servizio postale, a mezzo di raccomandata/espresso, o mediante corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzati, ovvero consegnato a mano da un incaricato dell impresa limitatamente a tale ultimo caso verrà rilasciata apposita ricevuta con l indicazione dell ora e della data di consegna - nelle giornate non festive dal lunedì al venerdì, dalle ore 9,00 alle ore 12,00 fino al termine perentorio sopra indicato. Il Comune di Gudo Visconti declina ogni responsabilità in ordine a disguidi postali o di altra natura che impediscano il recapito del plico entro il termine predetto. Il plico sigillato, riportante la dicitura come sopra indicato, dovrà recare a margine le seguenti informazioni: 4

5 - la ragione sociale della Concorrente (nel caso di R.T.I. o Consorzi vale quanto disciplinato nel successivo paragrafo 7 - Partecipazione di Raggruppamenti temporanei di imprese e di Consorzi ); - l indirizzo del destinatario. Tale plico deve contenere la documentazione amministrativa, gli elaborati tecnici e l offerta economica predisposti secondo le norme ed indicazioni che seguono. All interno del plico devono essere inserite, a pena di esclusione dalla gara, tre distinte buste: Busta A, B e C. Tutte le buste devono essere non trasparenti, chiuse, sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura e riportare la dicitura di seguito indicata per ciascuna busta. 5 MODALITA DI COMPILAZIONE DELL OFFERTA Busta A Busta non trasparente adeguatamente sigillata, a pena di esclusione dalla gara, controfirmata sui lembi di chiusura, riportante esternamente, oltre all indicazione del nominativo della ditta, la seguente dicitura BUSTA A - DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA - GARA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO contenente, a pena di esclusione, la seguente documentazione: A) Domanda/dichiarazione resa dal Legale Rappresentante, conforme al Modello A Istanza di partecipazione e dichiarazione allegato in appendice al presente Disciplinare. La dichiarazione deve essere resa su carta libera - redatta in lingua italiana o corredata da traduzione giurata - sottoscritta dal legale rappresentante o da soggetto munito di specifica delega allo stesso conferita dal legale rappresentante, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r. 28 dicembre 2000 n. 445 e corredata da una copia fotostatica, non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore, ai sensi dell'art. 38 del citato d.p.r. n. 445/2000. B) Dichiarazione resa dal Legale Rappresentante, conforme al Modello B, C, D, E, F, allegati in appendice al presente Disciplinare. La dichiarazione deve essere resa su carta libera - redatta in lingua italiana o corredata da traduzione giurata - sottoscritta dal legale rappresentante o da soggetto munito di specifica delega allo stesso conferita dal legale rappresentante, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r. 28 dicembre 2000 n. 445 e corredata da una copia fotostatica, non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore, ai sensi dell'art. 38 del citato d.p.r. n. 445/2000. C) Dichiarazione del fideiussore con la quale si impegna a rilasciare la garanzia fidejussoria per l esecuzione del contratto qualora l offerente risultasse aggiudicatario (D.Lgs. 163/2006, art. 75 comma 8); D) Dichiarazione di istituto bancario o intermediario, autorizzato ai sensi della legge n. 385 dell 1/9/1993, attestante la capacità economica e di solvibilità della ditta concorrente, in relazione al valore della concessione. Tale dichiarazione deve fare esplicito riferimento all oggetto della gara, nonché al relativo importo complessivo della durata triennale; In caso di R.T.I. o Consorzio: E) Dichiarazione in cui dovranno essere specificate le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese. In caso di R.T.I. o Consorzio già costituito: F) Copia autentica del mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza, conferito alla mandataria per atto pubblico o per scrittura privata autenticata. Ovvero atto costitutivo RTI. Ovvero dell Atto costitutivo del Consorzio. In caso di R.T.I. o Consorzio non ancora costituito G) Dichiarazione resa da ogni offerente attestante: 1) a quale Impresa raggruppanda, in caso di aggiudicazione favorevole, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza, ovvero l Impresa che sarà designata quale referente responsabile del Consorzio; 2) l impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina prevista dall Art. 37 comma 8 del D.Lgs. n. 163/2006; 5

6 3) per i Consorzi di cui all art. 34 comma 1 lett. b) e c), per quali consorziati il Consorzio concorre. Dovrà essere presentato lo statuto e l elenco delle cooperative costituenti il consorzio. In luogo del Legale Rappresentante le dichiarazioni di cui ai punti precedenti possono essere rese da soggetto munito dei poteri di firma, comprovati da copia autentica dell atto di conferimento dei poteri medesimi. Oltre alla suddetta dichiarazione la BUSTA A deve contenere, a pena di esclusione, i seguenti documenti: a) Attestazione rilasciata dall ufficio della Stazione Concedente preposto, inerente il sopralluogo effettuato presso i locali ove il servizio deve essere prestato; b) DURC in corso di validità; c) Cauzione provvisoria, pari al 2% del valore della concessione, ridotta del 50% ai sensi dell art. 75 comma 7 del D.Lgs. 163/2006, per un importo pari a 3.300,00 (euro tremilatrecento/00). Per assicurare in modo pieno l'operatività della garanzia di fronte ai possibili inadempimenti, nel caso di RTI costituende o già costituite, la garanzia deve essere intestata a tutte le imprese associate e deve richiamare la natura collettiva della partecipazione alla gara, identificando singolarmente le imprese. In caso di Consorzio dovrà essere presentata dal Consorzio medesimo. Contestualmente deve dichiarare di garantire, con la cauzione provvisoria, non solo la mancata sottoscrizione del contratto, ma anche ogni altro obbligo derivante dalla partecipazione alla gara. Detta cauzione, che deve riportare l oggetto della gara e avere obbligatoriamente una validità di 180 (cento ottanta) giorni dalla data di presentazione dell offerta, deve espressamente prevedere la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operatività entro quindici giorni a semplice richiesta scritta da parte del Comune di Gudo Visconti. In caso di irregolarità formali, non compromettenti la par condicio tra le Ditte Concorrenti e nell interesse della Stazione Concedente, il concorrente verrà invitato, a mezzo di opportuna comunicazione scritta, a mezzo pec, a completare o a fornire i chiarimenti in ordine ai documenti presentati, ai sensi dell Articolo 46 del D.lgs n. 163/2006. d) Dichiarazione resa in ossequio all art. 3 e 6 della legge n. 136 del 13/08/2010 e ss.mm.ii. (tracciabilità dei flussi finanziari), come da MODELLO F allegato al presente disciplinare di gara. 5.2 BUSTA B Busta non trasparente adeguatamente sigillata, a pena di esclusione dalla gara, controfirmata sui lembi di chiusura riportante esternamente, oltre all'indicazione del nominativo della Ditta, anche la seguente dicitura: BUSTA B OFFERTA TECNICA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO dovrà contenere obbligatoriamente, a pena di esclusione, la seguente documentazione: 1. Capitolato Speciale e Disciplinare di Gara e DUVRI, controfirmati per accettazione su ogni pagina dal legale rappresentante della Ditta. Nel caso di R.T.I. o Consorzio i documenti devono essere firmati dai rappresentanti legali di ciascuna ditta costituente il raggruppamento o dalle ditte consorziate che effettueranno il servizio; 2. Relazione Tecnica, comprovante i requisiti di qualità dell offerta, composta come di seguito specificato, la quale deve sviluppare almeno i seguenti punti: a) Progetto Educativo e di gestione dei servizi logistici, al quale deve essere allegato il curriculum e il titolo di studio dichiarato del coordinatore responsabile del servizio, deve essere articolato secondo il seguente schema: a. FINALITA E OBIETTIVI DEL SERVIZIO b. ORGANIZZAZIONE DEGLI SPAZI E DEI TEMPI c. PROPOSTE EDUCATIVE d. MATERIALI E FORNITURE e. VALUTAZIONE DELLA QUALITA f. PERSONALE E PIANO DI GESTIONE DELLE RISORSE 6

7 g. ATTIVITA EDUCATIVA E TURNAZIONI h. PIANO DELLE PULIZIE E TURNAZIONI i. PIANO DELLA SICUREZZA j. PIANO DELLA GESTIONE DEI MOMENTI DI CRISI Il titolo di studio del coordinatore responsabile del servizi, dichiarato in fase di gara, è vincolante per la concessionaria anche in caso di sostituzione del personale, nell arco della durata della concessione. b) organizzazione del servizio e dell offerta, articolato secondo il seguente schema: a. GIORNATA AL MICRO NIDO b. MOMENTI DI ROUTINE c. ATTIVITA d. GIOCHI e. INTEGRAZIONE f. SOCIALIZZAZIONE 3. funzionamento del servizio, ovvero regolamento del funzionamento interno e carta del servizio per la comunicazione all esterno; 4. progetto e piano di formazione del personale, destinato ai diversi profili; 5. procedure e strumenti di funzionamento e monitoraggio. Per l aggiudicazione dovranno essere presentati i modelli tipo degli strumenti di funzionamento e monitoraggio, il cui utilizzo sarà poi vincolante per la Ditta. 6. comunicazione all utenza ed alle famiglie. Per l aggiudicazione si dovrà procedere a proporre tutti gli strumenti di comunicazione del servizio alle famiglie per ogni fase di vita del servizio nell anno e nella giornata. 7. migliorie del servizio. Dichiarazione contenente le migliorie che non dovranno comunque comportare un aggravio di costi e saranno comunque vincolanti per la Ditta che le ha formulate. Prescrizioni Tutta la documentazione costituente la relazione tecnico organizzativa dovrà essere datata e firmata dal Legale Rappresentante della Concorrente o da persona munita dei poteri di firma Nel caso di Raggruppamento Temporaneo d Imprese, la sottoscrizione della documentazione deve avvenire secondo quanto stabilito nel successivo paragrafo 7. Le Ditte Concorrenti potranno essere invitate a fornire chiarimenti/integrazioni in ordine ai documenti presentati nell ambito dell Offerta Tecnica. Qualora i chiarimenti o le integrazioni non siano forniti entro i termini fissati, sarà preclusa la successiva valutazione dell Offerta Economica. La relazione tecnico organizzativa deve risultare armonica e coerente a quanto richiesto dal capitolato speciale ed essere articolata in modo tale che ogni punto sia esauriente per se stesso, senza richiami non contenuti nella documentazione presentata (che non saranno presi in considerazione). La relazione deve avere un indice analitico, ogni pagina deve essere numerata e ogni paragrafo deve riportare la numerazione progressiva. La relazione tecnica non deve superare 60 pagine (esclusi i curricula, modelli tipo, gli eventuali allegati tecnici e i depliants illustrativi delle caratteristiche dell azienda) scritta in carattere corpo 12, su formato A 4 - no fronte retro. Nella Relazione Tecnica deve essere indicato l allegato in cui sono inserite le informazioni richieste. Ai fini della valutazione della relazione, laddove trattasi del personale, sarà preso in considerazione solamente il personale operativo che sarà effettivamente impiegato nelle attività e il monte ore esposto è vincolante per l Impresa nell esecuzione delle attività medesime. La carenza sostanziale della documentazione tecnica complessivamente presentata dalla Ditta, tale da non consentire la valutazione del servizio offerto, da parte della Commissione, comporta l esclusione dalla gara. 7

8 5.3 BUSTA C Busta non trasparente, adeguatamente sigillata, a pena di esclusione dalla gara, e controfirmata sui lembi di chiusura, riportante esternamente, oltre all'indicazione del nominativo della Ditta, la seguente dicitura BUSTA C OFFERTA ECONOMICA GARA PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO contenente a pena di esclusione: Offerta economica, formulata in lingua italiana come da fac-simile Modello G Offerta economica, allegato in appendice al presente Disciplinare, in carta resa legale (se dovuta), che dovrà contenere l indicazione della ragione sociale o del nominativo dell offerente, nonché del domicilio legale e dovrà essere sottoscritta, con firma leggibile e per esteso, dal Legale rappresentante della Ditta o da persona abilitata ad impegnare l offerente. Nel caso di: - Raggruppamento temporaneo d Imprese e di Consorzio ordinario di concorrenti non ancora costituiti, l offerta dovrà essere firmata da tutti i Legali Rappresentanti delle Ditte raggruppate e dovrà specificare le parti del servizio/fornitura che saranno eseguite dalle singole imprese - Consorzio stabile, l offerta dovrà essere firmata dallo stesso Consorzio con indicazione delle imprese che effettueranno il servizio /fornitura. L offerta economica deve esprimere il seguente prezzo: retta mensile per utente, relativa alla frequenza giornata intera/tempo lungo/full TIME (dalle ore 7,30 alle ore 17,30), IVA esclusa. La retta mensile di frequenza per i bambini residenti in Gudo Visconti deve tener conto di una riduzione incondizionata pari al 5% della retta base IVA Esclusa. Il prezzo offerto, a pena di esclusione, non deve superare 500,00 (euro cinquecento/00) IVA esclusa. L offerta economica dovrà inoltre obbligatoriamente indicare, a pena d esclusione, le componenti singole che hanno determinato la formulazione dell offerta stessa, così come precisato nel Modello allegato. Sulla base della retta mensile per utente, relativa alla frequenza al TEMPO LUNGO, sarà determinata la retta per frequenza parziale (part time), in base a quanto indicato nel Capitolato Speciale. L offerta dovrà essere formulata in EURO. La Stazione Concedente non accetterà offerte con un numero di decimali superiore a due. Tale offerta dovrà essere indicata sia in cifre che in lettere; in caso di discordanza fra il prezzo indicato in cifre e quello in lettere, sarà ritenuta valida l offerta più vantaggiosa per la Stazione Concedente. Il concorrente è tenuto a precisare nell offerta l aliquota IVA a cui è assoggettato il servizio. 6 - CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE L'aggiudicazione del servizio avverrà in base a quanto previsto all'art. 83 del D.Lgs. 163/2006, e cioè a favore dell offerta economicamente più vantaggiosa sulla base dei seguenti elementi ai quali è riservato un punteggio massimo complessivo di 100 punti così suddivisi: ELEMENTI PUNTEGGIO MASSIMO A - Elementi economici 40 B - Elementi qualitativi 60 TOTALE 100 Per quanto riguarda gli elementi economici, il punteggio sarà così attribuito: 8

9 ELEMENTI ECONOMICI A - Retta mensile per utente, relativa alla frequenza al TEMPO LUNGO Micro Nido (dalle ore 7,30 alle ore 17,30) PUNTEGGI MASSIMI 40 Il punteggio per l elemento di cui al punto A verrà attribuito applicando la seguente formula: X = Pi x C PO Ove: X = Punteggio da attribuire al concorrente in esame Pi = Prezzo più basso offerto C = Punteggio attribuito all elemento considerato PO = Prezzo offerto dal concorrente in esame Per quanto riguarda gli elementi qualitativi i punteggi saranno attribuiti come segue: ELEMENTI QUALITATIVI PUNTEGGI MASSIMI B.1 Progetto educativo e di gestione dei servizi 15 B.2 Organizzazione del servizio e dell offerta 10 B.3 Funzionamento del servizio 10 B.4 Progetto e piano di formazione 5 B.5 Procedure e strumenti di funzionamento e monitoraggio 5 B.6 Comunicazione all utenza ed alle famiglie 10 B.7 Migliorie del servizio 5 Per quanto attiene il progetto educativo e di gestione dei servizi logistici (punto B.1 punteggio max 15 punti) la commissione di gara procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. completezza - massimo 5 punti b. concretezza/fattibilità - massimo 5 punti c. chiarezza espositiva - massimo 5 punti Per quanto attiene l organizzazione del servizio e dell offerta (punto B.2 punteggio max 10 punti ) la commissione procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. completezza - massimo 2 punti b. fattibilità - massimo 2 punti c. flessibilità - massimo 3 punti d. efficienza/efficacia - massimo 3 punti Per quanto attiene il funzionamento del servizio (punto B.3 punteggio max 10 punti) la commissione, con riferimento ai documenti di cui al punto 3 dell offerta tecnica, procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. completezza - massimo 3 punti b. semplicità/accessibilità/comprensione - massimo 4 punti c. flessibilità - massimo 3 punti Per quanto attiene progetto e piano di formazione del personale (punto B.4 punteggio max 5 punti) verrà attribuito il punteggio massimo tra i partecipanti a chi presenterà il piano con il più alto monte ore pro-capite di formazione, a dipendente, destinato nei diversi profili. Gli altri concorrenti 9

10 avranno un punteggio ridotto in misura proporzionale e percentuale rispetto a quello più alto. Il piano offerto sarà vincolante per la Ditta che lo formulerà e dovrà essere coerente e funzionale alla concessione posta in gara Procedure e strumenti di funzionamento e monitoraggio (punto B.5 punteggio max 5 punti) saranno da comprovare con la presentazione di modelli tipo di strumenti che, a titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si individuano in: progetto educativo all utenza, cartella dell utente, diario di bordo, registri delle presenze, informazioni all utenza, liberatorie, modulo iscrizioni ecc. e ogni altro modello tipo per la documentazione che la Ditta vorrà predisporre in relazione al criterio. La commissione procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. utilità procedure individuate - massimo 2 punti b. semplicità di compilazione - massimo 1,5 punti c. semplicità di lettura - massimo 1,5 punti Comunicazione all utenza ed alle famiglie (punto B.6 punteggio max 10 punti) sarà da comprovare con la presentazione dei documenti verso l esterno di cui al punto 6 dell offerta tecnica e con modelli tipo di strumenti che, a titolo esemplificativo, ma non esaustivo, si individuano in: breve carta del servizio, informazioni all utenza per i diversi servizi, comunicazioni quotidiane, liberatorie.e ogni altro modello tipo per la documentazione che la Ditta vorrà predisporre in relazione al criterio. La commissione procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. utilità procedure individuate - massimo 4 punti b. semplicità di compilazione - massimo 2 punti c. semplicità di lettura - massimo 4 punti Per quanto attiene le migliorie del servizio (punto B.7 punteggio max 5 punti) la commissione di gara si riserva la facoltà di valutare quanto proposto in sede di gara. Le migliorie, che non dovranno comunque comportare un aggravio di costi, saranno vincolanti per la Ditta che le ha formulate e dovranno essere coerenti e funzionali ai servizi posti in gara e riferite in particolare a: a. ulteriore ampliamento dei tempi del servizio (oltre i servizi già richiesti dal Capitolato Speciale) b. ampliamento dell offerta (oltre i servizi già richiesti dal Capitolato Speciale) c. fruibilità della struttura per altre attività d. fornitura nuovi arredi e/o attrezzature L Amministrazione Comunale si riserva, comunque, la facoltà di non dare esecuzione alle migliorie proposte e/o di non assicurarne l attuazione per tutto il periodo di durata del presente appalto. La commissione procederà alla assegnazione del punteggio prendendo in considerazione: a. fattibilità - massimo 1,5 punti b. utilità - massimo 1,5 punti c. innovatività - massimo 2 punti Nota: - con riferimento agli elementi qualitativi si precisa che: o laddove l elemento di giudizio sia riconducibile a dati oggettivi l assegnazione del punteggio avverrà in maniera proporzionale. Il punteggio per ogni singolo elemento verrà attribuito fino alla seconda cifra decimale, per troncamento; o qualora la documentazione contenesse informazioni incoerenti o insufficienti per un adeguata valutazione dei singoli parametri o sub elementi o sub criteri dell offerta tecnica, la Commissione non assegnerà il relativo punteggio; o le offerte che conseguiranno un punteggio relativo alla qualità inferiore a 35/60 verranno escluse dalla gara in quanto non coerenti con gli standard funzionali e qualitativi minimi attesi dalla Stazione Appaltante; 10

11 o il progetto che non ottemperi a quanto previsto dal capitolato o non corrisponda ai requisiti minimi prescritti non potrà essere ammesso alle successive fasi di gara; - in merito alle migliorie offerte, che non dovranno comunque comportare un aggravio di costi per la Stazione Appaltante, si precisa che le stesse saranno vincolanti per la Ditta che le ha formulate e dovranno essere coerenti e funzionali al servizio posto in gara. Il Comune di Gudo Visconti si riserva, comunque la facoltà di non dare esecuzione alle migliorie proposte e/o di non assicurarne l attuazione per tutto il periodo di durata della presente concessione. Nel caso in cui la Stazione Appaltante non accogliesse, totalmente o parzialmente le migliorie, potrà richiedere altre migliorie, coerenti con l appalto. Pertanto, deve essere indicato il costo di ciascuna miglioria. Il servizio sarà aggiudicato a favore del concorrente che avrà ottenuto il punteggio complessivo maggiore dato dalla somma dei punteggi attribuiti ai singoli elementi dell offerta considerata. In caso di parità di punteggio verrà preferita l offerta che ha riportato il maggior punteggio negli elementi qualitativi. La Stazione Concedente si riserva il diritto di aggiudicare il servizio anche in presenza di una sola offerta valida. Nessun rimborso è dovuto per la partecipazione alla gara, anche nel caso in cui la Stazione Concedente non intendesse procedere ad alcuna aggiudicazione, né verranno restituiti gli elaborati presentati. 7 - PARTECIPAZIONE DI RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE (R.T.I.) E DI CONSORZI E ammessa la partecipazione di Imprese temporaneamente raggruppate o raggruppande, con l osservanza della disciplina di cui all art. 37 D.Lgs.. n. 163/2006 e s.m.i. nonché di Consorzi di Imprese, ovvero, per le Imprese stabilite in altri paesi membri dell UE, nelle forme previste nei paesi di stabilimento. Per favorire la concorrenza, non è ammessa la partecipazione in RTI di due o più Imprese che siano in grado di soddisfare singolarmente i requisiti economici e tecnici di partecipazione, pena l esclusione dalla gara del RTI così composto. Non è ammesso che un Impresa partecipi singolarmente e quale componente di un R.T.I. o di un Consorzio, ovvero che partecipi a R.T.I. o Consorzi diversi, pena l esclusione dalla gara dell Impresa medesima e dei R.T.I. o Consorzi ai quali l Impresa partecipa. Non è ammessa la partecipazione di Imprese, anche in R.T.I. o in Consorzio, che abbiano rapporti di controllo e/o di collegamento, ai sensi dell art Cod. Civ., con altre imprese che partecipano alla gara singolarmente o quali componenti di R.T.I. o Consorzi, a pena di esclusione dalla gara sia dell Impresa controllante che delle Imprese controllate, nonché dei R.T.I. o Consorzi ai quali le Imprese eventualmente partecipino. Le Concorrenti che intendano presentare un offerta per la presente gara in R.T.I. o con l impegno di costituire un R.T.I., ovvero in Consorzi, dovranno osservare le seguenti condizioni: 7.1. Il plico contenente le Buste A, B e C dovrà riportare all esterno l intestazione: - di tutte le Imprese raggruppande, in caso di R.T.I. non formalmente costituiti al momento della presentazione dell offerta, - dell Impresa mandataria, in caso di R.T.I. formalmente costituiti prima della presentazione dell offerta Con riferimento al paragrafo 5.1, Busta A, del presente Disciplinare di gara: - domanda di partecipazione alla gara e dichiarazione possesso requisiti generali e di idoneità professionale, redatta secondo apposito modello (allegato A) sottoscritta dal legale rappresentante della Cooperativa/Consorzio o da suo procuratore (con allegata copia della procura), corredata da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore; - dichiarazione di cui all art. 38, comma 1, lettera B) del D.Lgs. 163/2006 (conforme all allegato B), resa dal titolare o dal direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; 11

12 dai soci o dal direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, dai soci accomandatari o dal direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o dal direttore tecnico o dal socio unico persona fisica, ovvero dal socio di maggioranza in caso di Società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società; - dichiarazione di cui all art. 38, comma 1, lettera C) del D.Lgs. 163/2006 (conforme all allegato C) resa dal titolare o dal direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; dai soci o dal direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, dai soci accomandatari o dal direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, dagli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o dal direttore tecnico o dal socio unico persona fisica, ovvero dal socio di maggioranza in caso di Società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società; - dichiarazione di cui all art. 38, comma 1, lettera C) del D.Lgs. 163/2006 (conforme all allegato D) per i soggetti cessati dalla carica nell anno antecedente la data di pubblicazione della gara; - dichiarazione dei requisiti speciali di qualificazione conforme all allegato E, sottoscritta, a pena esclusione, dal legale rappresentante o da altro soggetto autorizzato, corredata da copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore. In caso di RTI la dichiarazione deve essere resa da ciascun rappresentante legale dei partecipanti al raggruppamento. I requisiti speciali dovranno essere posseduti/forniti nella percentuale almeno del 60% dall Impresa mandataria e del restante 40% dalle Imprese mandanti (comunque l R.T.I. nel suo complesso dovrà raggiungere i suddetti requisiti); - le dichiarazioni bancarie di cui alla lettera D dovranno essere fornite dall impresa mandataria, in caso di RTI costituito e dall impresa che assumerà il ruolo di mandataria in caso di RTI costituendo, in caso di Consorzio, dal Consorzio medesimo; - le dichiarazioni di cui alla lettera E, F, G, dovranno essere sottoscritte: - dal Legale Rappresentante di tutte le Imprese raggruppande, in caso di R.T.I. non formalmente costituiti al momento della presentazione dell offerta, - dal Legale Rappresentante dell Impresa mandataria, in caso di R.T.I. formalmente costituiti prima della presentazione dell offerta; - dal Legale Rappresentante del Consorzio, in caso di Consorzio; - la cauzione provvisoria dovrà essere presentata, in caso di R.T.I. costituito, dalla Impresa mandataria ed essere intestata alla medesima; in caso di R.T.I. costituendo, da una delle imprese raggruppande ed essere intestata a tutte le imprese del costituendo raggruppamento; in caso di Consorzio, dal Consorzio medesimo Con riferimento al contenuto della Busta B e della Busta C La documentazione tecnica e l offerta dovranno essere firmate: - dal Legale Rappresentante dell Impresa mandataria o del Consorzio, in caso di R.T.I. costituiti o di Consorzi; - dal Legale Rappresentante di tutte le Imprese raggruppande, in caso di R.T.I. non costituiti al momento della presentazione dell offerta. 8 - FASI DELLA PROCEDURA DI AFFIDAMENTO Il procedimento di gara avverrà secondo la normativa vigente ed in particolare esso avrà il seguente svolgimento: 1. il giorno alle ore 14,30=- presso gli uffici del Comune di Gudo Visconti alla presenza dei Legali Rappresentanti delle Ditte, la Commissione procederà alla verifica della documentazione amministrativa di cui alla BUSTA A. Le imprese concorrenti vi possono presenziare mediante un solo rappresentante; la presente quindi vale anche come convocazione a detta seduta per le imprese che intendono partecipare. L eventuale esclusione dalla gara verrà immediatamente comunicata per iscritto al concorrente inadempiente, ed esplicitamente comunicata nella prima seduta pubblica utile alle altre imprese partecipanti. 12

13 2. successivamente, in sedute non pubbliche, la Commissione giudicatrice esaminerà la documentazione tecnica presentata dalle Ditte offerenti assegnando i relativi punteggi secondo i criteri sopra indicati; 3. successivamente sarà comunicato alle Ditte (via pec), il giorno, l ora ed il luogo per l apertura, in seduta pubblica, delle buste contenenti le offerte economiche; 4. La commissione giudicatrice, il giorno stabilito, alla presenza dei legali rappresentanti delle Ditte, procederà a comunicare agli intervenuti il punteggio qualità attribuito dalla Commissione Giudicatrice; quindi verranno aperti i plichi contenenti le offerte economiche e saranno attribuiti, mediante l utilizzo della formula matematica sopra riportata, i punteggi riferiti al prezzo; 5. La Commissione, sulla base del punteggio totale conseguito, proporrà aggiudicataria la Ditta che avrà ottenuto il punteggio globale più alto lasciando impregiudicata la possibilità dell esame della congruità del prezzo stesso. Il verbale con il quale viene individuata la ditta aggiudicataria, equivale ad aggiudicazione provvisoria. L aggiudicazione definitiva diventa efficace dopo la verifica del possesso, oltre che degli eventuali requisiti richiesti, dalla seguente documentazione: a) dichiarazione sostitutiva dell atto di notorietà, ai sensi del D.P.R.28/12/00, n.445, della certificazione relativa alla regolarità contributiva. In caso di Raggruppamento Temporaneo di Imprese o Consorzio, tale documentazione dovrà essere presentata da ogni impresa facente parte del Raggruppamento o Consorzio; b) polizze assicurative nei modi e con i valori indicati nel Capitolato Speciale; c) atto costitutivo dell RTI (solo per Raggruppamenti) con mandato conferito al Legale Rappresentante dell Impresa Capogruppo dalle imprese mandatarie, risultante da scrittura privata autenticata da un Notaio; d) documentazione prevista dalla normativa antimafia, richiesta dalla Stazione Concedente con la comunicazione di avvenuta aggiudicazione; e) solo per la ditta aggiudicataria - deposito cauzionale definitivo, ai sensi dell articolo 113 del Codice degli Appalti, un deposito cauzionale, pari al 10% dell'importo presunto della concessione, da effettuarsi mediante fidejussione bancaria o assicurativa, a norma della Legge 348 del 10/06/ Non verranno accettate fidejussioni bancarie o polizze assicurative che contengono la clausola della preventiva escussione del debitore, ai sensi dell'art.1944 del Codice Civile. Tali fidejussioni e polizze dovranno obbligatoriamente prevedere l'immediata eseguibilità dell'importo, da parte dell'azienda, dietro semplice richiesta scritta in applicazione delle clausole contrattuali per penalità o risoluzione del contratto stesso. La restituzione del deposito cauzionale avverrà a fornitura eseguita o cessato ogni motivo di contestazione. - Inoltre, entro 30 giorni dalla data formale di comunicazione dell avvenuta aggiudicazione, la Ditta aggiudicataria dovrà altresì inviare dichiarazione di Nomina del responsabile esterno di trattamento di dati personali. Qualora dall accertamento risulti l esistenza di alcune cause ostative previste dalla legge, ovvero le dichiarazioni non vengono confermate, la Stazione Concedente procederà alla rideterminazione della graduatoria di aggiudicazione. In tal caso la Stazione Concedente si riserva la facoltà di incamerare l eventuale cauzione e richiedere i maggiori danni come previsto per i casi di inadempienza. 9 - CONTRATTO Al termine della procedura concorsuale e adottati gli atti di aggiudicazione, verrà stipulato apposito contratto con la Ditta. Alla data che sarà comunicata dalla Stazione Concedente l Impresa dovrà presentarsi all ora e nel luogo indicato per sottoscrivere il contratto. 13

14 Gudo Visconti, lì 24/07/2013

15 Allegati: - DUVRI - Allegato A Istanza di partecipazione e dichiarazione - Allegato B Dichiarazione art. 38 co. 1 lett. B D.Lgs. 163/2006 e smi - Allegato C Dichiarazione art. 38 co. 1 lett. C D.Lgs. 163/2006 e smi (per soggetti in carica) - Allegato D Dichiarazione art. 38 co. 1 lett. B D.Lgs. 163/2006 e smi (per soggetti cessati dalla carica l anno antecedente la data della gara - Allegato E Dichiarazione requisiti speciali - Allegato F Tracciabilità dei Flussi - Allegato G Offerta economica PER ACCETTAZIONE LA DITTA: (timbro della Ditta e firma del Legale Rappresentante della Ditta) Ai sensi degli artt.1341 e 1342 del vigente Codice Civile la Ditta dichiara di accettare il contenuto del presente Disciplinare di Gara. (timbro della Ditta e firma del Legale Rappresentante) 15

16 Comune di Gudo Visconti (Provincia di Milano) -- Servizio Amministrativo e Finanziario -- CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO PERIODO: 3 (TRE) ANNI SCOLASTICI CONSECUTIVI DALL A.S. 2013/2014 ALL A.S. 2015/2016 E PRECISAMENTE DAL 01/09/ /07/2016 DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI (Individuazione dei rischi specifici del luogo di lavoro e misure adottate per eliminare le interferenze) Redatto preventivamente alla fase di Gara d Appalto Da allegare al contratto di appalto (Art. 26 D.Lgs. 81/2008 ex art 7 D.Lgs n. 626 modificato dalla Legge n. 123 e D.Lgs. n. 106/09. CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI MICRO NIDO PRIVATO CONVENZIONATO Allegato al disciplinare di gara 16

17 NUMERI TELEFONICI UTILI DA CONTATTARE IN CASO DI EMERGENZA Il Micro Nido è dotato di linea telefonica fissa che deve essere intestata all Impresa Aggiudicataria, previa voltura del servizio telefonico entro 3 mesi dall aggiudicazione. Intestatario Numeri Emergenza Sanitaria 118 Carabinieri 112 Polizia Stradale 113 Emergenza Infanzia 114 Vigili del Fuoco 115 Comune di Gudo Visconti ENEL Distribuzione - Servizio guasti Enel Rete Gas 800/ AMIACQUE ) Quadro Legislativo Decreto legislativo n. 81 del 09 aprile 2008 (ex Legge 3 Agosto 2007 n. 123): Art. 26 Obblighi connessi ai contratti d'appalto o d'opera o di somministrazione modificato dall art. 16 del D.Lgs. n. 106/ Il datore di lavoro committente promuove la cooperazione ed il coordinamento di cui al comma 2, elaborando un unico documento di valutazione dei rischi che indichi le misure adottate per eliminare o, ove ciò non è possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze. Tale documento è allegato al contratto di appalto o di opera e va adeguato in funzione dell evoluzione dei lavori, servizi e forniture. Nel campo di applicazione del decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163, e successive modificazioni, tale documento è redatto, ai fini dell affidamento del contratto, dal soggetto titolare del potere decisionale e di spesa relativo alla gestione dello specifico appalto. Tali disposizioni non si applicano ai rischi specifici propri dell'attività delle imprese appaltatrici o dei singoli lavoratori autonomi. 2) Definizioni Committente: Trattasi dell Ente che commissiona il lavoro o l appalto. Nel caso specifico trattasi del Comune di Gudo Visconti Appaltatrice / Appaltatore / Fornitore / Impresa Aggiudicataria / Impresa concessionaria: E la ditta che riceve l incarico o l appalto per l esecuzione di una attività, la fornitura di una merce o di un servizio. Interferenza: Circostanza dove si verifica un contatto rischioso tra il personale della Committente e quello dell Appaltatrice o tra il personale di imprese diverse che operano contemporaneamente nella stessa area con contratti indipendenti. Fra le situazioni rischiose vengono indicati i rischi. Costi della sicurezza: Sono i costi derivanti da oneri oppure dall'impiego di risorse per garantire le condizioni di sicurezza nell'esecuzione dei lavori. Tali costi devono essere valutati ed indicati nel contratto. 17

18 In generale rientrano nei costi della sicurezza tutte quelle spese che si prevede di sostenere in più rispetto a quanto ha già a disposizione per garantire la sicurezza dei lavoratori dai rischi interferenziali Coordinatore Tecnico della Ditta Appaltatrice: Persona in organico all Appaltatrice incaricata di sovrintendere e coordinare l attività svolta dalle proprie maestranze e di collaborare con la Committente al fine di garantire un efficace coordinamento tra le diverse attività presenti. Egli sarà inoltre garante per l Appaltatrice della puntuale applicazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi stabilite nella logica del coordinamento. 3) Aggiornamento del DUVRI Il DUVRI è un documento dinamico per cui la valutazione dei rischi da interferenza deve essere necessariamente aggiornata al mutare delle situazioni originarie, lavoratori autonomi, ulteriori forniture, nonché in caso di modifiche di tipo tecnico, logistico o organizzativo che si sono rese necessarie nel corso dell esecuzione delle attività previste. 4) Finalità Il presente documento (DUVRI) riguarda esclusivamente i rischi residui dovuti alle interferenze ovvero le circostanze in cui si verifica un contatto rischioso tra il personale dell Impresa Aggiudicataria e altro personale (Insegnanti, educatrici, personale ATA, addetti alla ristorazione, ecc.). Pertanto, le prescrizioni previste nel presente Documento non si estendono ai rischi specifici cui è soggetta l Impresa Aggiudicataria. Nelle seguenti schede sono indicati i soggetti che cooperano all attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro nell attività lavorativa oggetto dell appalto ai sensi dell art. 26 del D.Lgs. n 81/2008 e s.m.i.. Il presente Documento di Valutazione è stato redatto preventivamente alla fase d appalto in ottemperanza al dettato dell art. 26 del D.Lgs.n 81/2008 e s.m.i.: per promuovere la cooperazione ed il coordinamento previsto al comma 2 del medesimo articolo e cioè: per cooperare all attuazione delle misure di protezione e prevenzione dai rischi sul lavoro incidenti sull attività lavorativa oggetto dell appalto; per coordinare gli interventi di protezione e prevenzione dai rischi cui sono esposti i lavoratori; per informarsi reciprocamente in merito a tali misure; al fine di eliminare i rischi dovuti alle interferenze nelle lavorazioni oggetto: dell appalto da stipularsi tra le parti, in forma scritta, mediante : contratto 5) Descrizione delle attività oggetto dell appalto I servizi affidati in appalto consistono nelle seguenti attività: gestione completa del servizio di Micro Nido, come indicato nel Capitolato Speciale. Il servizio ha per oggetto anche la somministrazione dei pasti, l esecuzione della pulizia giornaliera, integrata dai periodici interventi di pulizia di fondo, da effettuarsi presso il luogo in argomento. Il servizio di pulizia, da eseguire con materiali, macchinari, attrezzi e personale della ditta appaltatrice, comprende anche il conferimento in strada per la raccolta differenziata, con le modalità previste dalle disposizioni comunali vigenti. Per ulteriori specifiche inerenti le attività di somministrazione pasti e del servizio di pulizia si demanda al Capitolato Speciale. 18

19 6) Elenco dei luoghi interessati dalle attività Le attività oggetto della presente gara (vedasi Capitolato Speciale) sono previste presso il seguente edificio: Micro nido, sito in Piazza Roma n. 6 Gudo Visconti 7) Attrezzature e mezzi in dotazione Le attrezzature impiegate per l espletamento del servizio saranno di modesto impatto e saranno messe a disposizione dall Impresa Aggiudicataria. 8) Schede soggetti Nelle seguenti schede sono indicati i soggetti che cooperano all attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro nell attività lavorativa oggetto dell appalto ai sensi dell art. 26 del D.Lgs. n 81/2008 e precisamente: - Impresa Aggiudicataria servizio di ristorazione scolastica (Gemeaz Elior S.p.A.); - Micro nido, sito in Piazza Roma n. 6 Gudo Visconti Impresa Aggiudicataria del servizio di ristorazione scolastica DATI RAGIONE SOCIALE GEMEAZ ELIOR S.p.A. Durata Appalto dall a.s. 2011/2012 all a.s. 2013/2014, l appalto scade il 31/07/2014 INDIRIZZO Milano Via Venezia Giulia, 5/A Datore di Lavoro (con riferimento al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.) Nominativo Dirigente Delegato Giorgio Castellani Indirizzo Sede - Recapito telefonico Via Venezia Giulia, 5/A Milano Tel Responsabile del S.P.P. Dott. Luciano Lamacchia Servizi svolti: Preparazione pasti e merende c/o centro cottura sito in Via Vittorio Emanuele n. 5 Gudo Visconti, all interno della Scuola dell Infanzia Medico Competente (con riferimento al D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.) Dott. Emilio Raineri Scheda Scuola: Micro Nido Piazza Roma n Gudo Visconti Proprietà Responsabile del S.P.P. Comune di Gudo Visconti P.zza Roma n Gudo Visconti (MI) tel fax Geom. Andrea Fracassi P.zza Roma n Gudo Visconti (MI) tel fax ) Descrizione delle misure di sicurezza Con il presente documento unico preventivo vengono fornite al concorrente dettagliate informazioni sui rischi di carattere generale esistenti sui luoghi di lavoro oggetto dell appalto (e sulle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione alla propria attività), sui rischi derivanti da possibili interferenze nell ambiente/i in cui è destinata ad operare la ditta appaltatrice 19

20 nell espletamento del contratto in oggetto e sulle misure di sicurezza proposte in relazione alle interferenze. Comune di Gudo Visconti Rischi specifici Rischio elettrico Rischio rumore Rischio chimico Esposizione a sostanze nocive o tossiche Rischio di esplosione Rischio incendio Colpi e tagli con oggetti di varia natura. Zone per le quali devono essere adottati sistemi e misure di protezione particolari Zone ad accesso controllato per le quali è necessaria un autorizzazione scritta del committente Misure di prevenzione e protezione Al fine di evitare sovraccarico elettrico l alimentazione di tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche utilizzate nelle attività devono essere alimentate con tensione non superiore a 220/380V. Nel caso in cui i lavoratori debbano utilizzare utensili elettrici portatili è fatto divieto di usare allacciamenti di fortuna. L utilizzo di apparecchiature elettriche all interno dell azienda è consentito limitatamente ai punti di presa. Rispettare i carichi disponibili al punto di presa. Nell ambito dei locali comunali/scolastici non sono presenti ambienti di lavoro con un livello di rumore superiore al valore di 80 dba. Nell ambito dei locali comunali/scolastici non sono presenti prodotti chimici nocivi e pericolosi. Non esistono ambienti con presenza di sostanze nocive o tossiche provenienti dalle lavorazioni. Non presente Prendere visione delle planimetrie inerenti il piano di emergenza del singolo edificio riportanti la posizione dei dispositivi antincendio, destinazione e codifica di ciascun locale. E fatto divieto assoluto a tutto il personale estraneo di entrare nel locale della centrale termica e nei locali ove sono ubicati impianti tecnologici a meno che non sia stato preventivamente autorizzato o debba svolgere lavori di manutenzione specifica sui manufatti ivi presenti. Non intervenire sugli organi in movimento delle macchine e, per nessuna ragione, rimuovere i ripari, se non specificatamente incaricati alla manutenzione delle macchine. Intervenire nelle operazioni di pulizia a macchina scollegata. Il personale esterno non deve utilizzare gli utensili e le attrezzature Comunali/scolastiche se non preventivamente autorizzato. Nel caso in cui il personale esterno debba operare sui macchinari è necessario che ne verifichi preventivamente l integrità. L uso delle apparecchiature è in ogni caso subordinato all obbligo di uso dei DPI che verranno indicati caso per caso. In tutti i locali tecnici (locali quadri elettrici, centrali termiche) ove peraltro è vietato l ingresso al personale non specificatamente autorizzato. In tutti i locali tecnici (locali quadri elettrici, centrali termiche) ove peraltro è vietato l ingresso al personale non specificatamente autorizzato. 20

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL VENETO DISCIPLINARE DI GARA Art 1. OGGETTO Il Consiglio regionale del Veneto ha bandito, in esecuzione

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 3 AUTOMEZZI DI SERVIZIO E CONTESTUALE RITIRO DI N. 4 VETTURE USATE DISCIPLINARE DI GARA I N D I C E Art. 1 Premessa Art. 2 Condizioni di ammissione alla gara Art.

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006)

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006) BANDO DI GARA 1. Amministrazione appaltante: Comune di Lanciano Avvocatura Comunale Servizio Appalti Forniture e Servizi P.zza Plebiscito, 1 66034 Lanciano telefono 0872/707602-707227 Fax 0872/717573 sito

Dettagli

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta

Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Servizio Provveditorato TEL.0823/445189 - FAX 0823/279581 AVVISO DI GARA CIG: LOTTO N. 1 CIG 5758272460 LOTTO N. 2 CIG 57582870C2 Questa ASL di Caserta indice procedura

Dettagli

REGIONE PUGLIA DISCIPLINARE DI GARA

REGIONE PUGLIA DISCIPLINARE DI GARA REGIONE PUGLIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO: PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA ED ASSISTENZA ASSICURATIVA ( BROKERAGGIO ) A FAVORE DELLA REGIONE PUGLIA ART.1 Oggetto dell Appalto

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel.02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it E indetta con Determinazione Dirigenziale n.246 del 06/03/2007

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSICURAZIONE RELATIVO ALLA COPERTURA ASSICURATIVA DEL RISCHIO INFORTUNI DEI DIPENDENTI DELLA FONDAZIONE ENPAIA. CIG: 6220412E5B DETERMINA A CONTRARRE del

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura negoziata per l affidamento del servizio di pulizia dei locali comunali. - Codice CIG: 60666749C0. Il Comune di Selargius deve procedere all affidamento

Dettagli

Consiglio Superiore della Magistratura

Consiglio Superiore della Magistratura GARA EUROPEA A PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA SANITARIA PER IL PERSONALE DEL CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA CIG 06449841A2 ****** DISCIPLINARE DI GARA Pag 1

Dettagli

BUSTA A OFFERTA TECNICA BUSTA B OFFERTA ECONOMICA La mancanza anche di una sola delle buste comporta l esclusione dalla gara.

BUSTA A OFFERTA TECNICA BUSTA B OFFERTA ECONOMICA La mancanza anche di una sola delle buste comporta l esclusione dalla gara. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE POLO BIOMEDICO E TECNOLOGICO PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI VIGILANZA AI FABBRICATI DEL POLO BIOMEDICO E TECNOLOGICO PERIODO 2011-2014 DISCIPLINARE DI

Dettagli

Procedura aperta. ai sensi del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163. per l affidamento del servizio di cassa, per il quadriennio 2015-2018,

Procedura aperta. ai sensi del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163. per l affidamento del servizio di cassa, per il quadriennio 2015-2018, Prot. n. 1814/c14 Maniago, 01/04/2015 Procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 per l affidamento del servizio di cassa, per il quadriennio 2015-2018, dell Istituzione scolastica I.I.S.

Dettagli

Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte

Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. Luogo: Regione Autonoma Valle d Aosta. Esecuzione servizio invernale di caricamento e spargimento dei cloruri e di sgombero neve da effettuarsi sull Autostrada

Dettagli

COMUNE DI CINISELLO BALSAMO. Piazza Confalonieri,3. 20092 Cinisello Balsamo. Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO. Ufficio Urbanistica

COMUNE DI CINISELLO BALSAMO. Piazza Confalonieri,3. 20092 Cinisello Balsamo. Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO. Ufficio Urbanistica COMUNE DI CINISELLO BALSAMO Piazza Confalonieri,3 20092 Cinisello Balsamo Provincia di Milano SETTORE GESTIONE DEL TERRITORIO Ufficio Urbanistica BANDO DI GARA A PUBBLICO INCANTO Per l affidamento del

Dettagli

_ uxüé VÉÇáÉÜé É VÉÅâÇtÄx w gütñtç

_ uxüé VÉÇáÉÜé É VÉÅâÇtÄx w gütñtç _ uxüé VÉÇáÉÜé É VÉÅâÇtÄx w gütñtç EX ART. 1 L.R. N. 8 DEL 24/3/2014 già Provincia Regionale di Trapani Settore n. 1 Servizio n. 8 Gare e Contratti A V V I S O Procedura negoziata ad evidenza pubblica

Dettagli

SETTORE SOCIO-CULTURALE SERVIZIO MENSA SCOLASTICA *****************

SETTORE SOCIO-CULTURALE SERVIZIO MENSA SCOLASTICA ***************** PROT. n. 15424 SETTORE SOCIO-CULTURALE SERVIZIO MENSA SCOLASTICA ***************** (Det. n. 750/Racc. Gen. del 26/09/11) BANDO DI GARA ENTE APPALTANTE: Comune di Noci, via Sansonetti, 15 Ufficio Mensa

Dettagli

Alto Calore Servizi s.p.a.

Alto Calore Servizi s.p.a. Alto Calore Servizi s.p.a. Corso Europa, 41 83100 Avellino C.F. e P.I. 00080810641 Tel. 0825-7941 fax 0825-31105 - http://www.altocalore.it DISCIPLINARE DI GARA Oggetto dell appalto: La presente procedura

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE, CENTRO DI ECCELLENZA PER LA COMUNICAZIONE E L INTEGRAZIONE DEI MEDIA (M.I.C.C.)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE, CENTRO DI ECCELLENZA PER LA COMUNICAZIONE E L INTEGRAZIONE DEI MEDIA (M.I.C.C.) MEDIA INTEGRATION AND COMMUNICATION CENTRE National Centre of Excellence University of Florence, Italy UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE, CENTRO DI ECCELLENZA PER LA COMUNICAZIONE E L INTEGRAZIONE DEI

Dettagli

AVVISO DI RICERCA DI MERCATO

AVVISO DI RICERCA DI MERCATO Stazione Appaltante ex art. 33 del D.lvo 163/2006 c/o Settore Risorse Umane e Finanziarie, Patrimonio e Coordinamento dei Progetti Comunitari Ufficio Gare e Contratti Prot. n 56376 Li 24 aprile 2015 AVVISO

Dettagli

Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia

Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia Fornitura di 1000 PC desktops e 300 stampanti laser b/n con 24 mesi di assistenza hardware in garanzia INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 9 DISCIPLINARE

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (SS) DISCIPLINARE DI GARA

SERVIZIO SANITARIO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (SS) DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO SANITARIO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (SS) DISCIPLINARE DI GARA LAVORI DI MANUTENZIONE EDILIZIA ED IMPIANTISTICA SUGLI IMMOBILI IN POSSESSO DELL ASL N. 2 DI OLBIA 1. Modalità di presentazione

Dettagli

Pagina 1 di 9 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA PROCEDURA APERTA PER L AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA DI N.

Pagina 1 di 9 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA PROCEDURA APERTA PER L AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA DI N. REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA GIUNTA PROCEDURA APERTA PER L AGGIUDICAZIONE DELLA FORNITURA DI N. 3 FUORISTRADA CAPITOLATO D ONERI Pagina 1 di 9 SOMMARIO 1. DEFINIZIONI...3 2. OGGETTO...3 3.

Dettagli

STAZIONE UNICA APPALTANTE

STAZIONE UNICA APPALTANTE COMUNITA' MONTANA VALSESIA Corso Roma, n.35-13019 - Varallo (VC) Tel.0163-51.555/53.800 fax 0163-52.405 STAZIONE UNICA APPALTANTE DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO IN GESTIONE, MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

1/9 LA SOCIETA OFFERENTE PER CONOSCENZA ED ACCETTAZIONE Timbro e firma

1/9 LA SOCIETA OFFERENTE PER CONOSCENZA ED ACCETTAZIONE Timbro e firma DISCIPLINARE DI GARA per l affidamento dell incarico del servizio assicurativo RCA Libro Matricola di Asa Tivoli SpA 2016 ed RCA di ASA Servizi srl anno 2016 CIG: (Lotto Unico) 64661156E5 Art. 1 Oggetto

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Allegato n.1 DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte I plichi contenenti l offerta e le documentazioni, pena l esclusione dalla gara, devono pervenire, a

Dettagli

COMUNE DI ROTONDELLA c.a.p. 75026 PROVINCIA DI MATERA tel. 0835/ 844111 fax 0835/504073

COMUNE DI ROTONDELLA c.a.p. 75026 PROVINCIA DI MATERA tel. 0835/ 844111 fax 0835/504073 COMUNE DI ROTONDELLA c.a.p. 75026 PROVINCIA DI MATERA tel. 0835/ 844111 fax 0835/504073 OGGETTO: Lavori di riqualificazione ed arredo urbano Cod. CUP: D17H07000220002 Cod. CIG 0054571967 Importo a base

Dettagli

PROCEDURA APERTA AI SENSI DELL ART. 55 COMMA 5 DEL D. LGS. 163/2006 PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI COPERTURA ASSICURATIVA

PROCEDURA APERTA AI SENSI DELL ART. 55 COMMA 5 DEL D. LGS. 163/2006 PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI COPERTURA ASSICURATIVA PROCEDURA APERTA AI SENSI DELL ART. 55 COMMA 5 DEL D. LGS. 163/2006 PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI COPERTURA ASSICURATIVA La ASM Aquilana Società Multiservizi, di seguito denominato anche Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI Direzione Acquisti, Appalti e Contratti Settore Gare d Appalto Servizi e Forniture

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI Direzione Acquisti, Appalti e Contratti Settore Gare d Appalto Servizi e Forniture UNIVERSITÀ DEGLI STUDI Direzione Acquisti, Appalti e Contratti Settore Gare d Appalto Servizi e Forniture Procedura aperta sopra soglia comunitaria per l affidamento del servizio di ricognizione dei beni

Dettagli

Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia

Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia Fornitura di server e relativi servizi di assistenza hardware in garanzia INPDAP Area Organizzazione, Formazione e Sistemi Informativi - Disciplinare di gara Pag. 1 di 9 DISCIPLINARE DI GARA AI SENSI DEL

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A

COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A COTTIMO FIDUCIARIO PER TRASLOCO BIBLIOTECA, CENTRO MULTIMEDIALE AL CENTRO ILPERTINI INDETTO CON DETERMINAZIONE 1.597/2011 - CIG 3638406B9A DITTA: 3. CORTESI REQUISITI GIURIDICO-AMMINISTRATIVI - BUSTA A

Dettagli

SOCIETÀ AEROPORTO TOSCANO S.p.A. Oggetto: Pulizia locali aerostazione e aree land side, Sala vip, Parcheggi, giardinaggio, DISCIPLINARE DI GARA

SOCIETÀ AEROPORTO TOSCANO S.p.A. Oggetto: Pulizia locali aerostazione e aree land side, Sala vip, Parcheggi, giardinaggio, DISCIPLINARE DI GARA SOCIETÀ AEROPORTO TOSCANO S.p.A. Oggetto: Pulizia locali aerostazione e aree land side, Sala vip, Parcheggi, giardinaggio, movimentazione arredi e materiali vari, raccolta rifiuti Importo a base d asta

Dettagli

Ristrutturazione Campanile di Castiglione

Ristrutturazione Campanile di Castiglione DISCIPLINARE DI GARA Ristrutturazione Campanile di Castiglione Il presente disciplinare costituisce integrazione al bando di gara relativamente alle procedure di appalto, ai requisiti e modalità di partecipazione

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

AFFIDAMENTO SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

AFFIDAMENTO SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PESCARA GAS S.P.A. AFFIDAMENTO SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO Pescara Gas S.p.A. intende affidare il servizio di brokeraggio assicurativo per tutti gli aspetti riguardanti la gestione delle polizze

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura negoziata per l affidamento in appalto del servizio di copertura assicurativa del rischio di responsabilità civile verso terzi (R.C.T.) e prestatori

Dettagli

BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA (Art. 3 - comma 37, del D.Lgs 163/2006)

BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA (Art. 3 - comma 37, del D.Lgs 163/2006) COMUNE DI BIENTINA Piazza Vittorio Emanuele II, 53 56031 Bientina (PI) Tel. 0587/758411 - Fax 0587/756746 C.F. e P.I. 00188060503 Sito Web www.comune.bientina.pi.it BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA (Art.

Dettagli

Comune di Todi Piazza del Popolo 29/30 06059 Todi ( PG ) Tel. +39075/89561 - Fax +39 075/8943862

Comune di Todi Piazza del Popolo 29/30 06059 Todi ( PG ) Tel. +39075/89561 - Fax +39 075/8943862 Comune di Todi Piazza del Popolo 29/30 06059 Todi ( PG ) Tel. +39075/89561 - Fax +39 075/8943862 C.F.: 00316740547/ P.IVA: 00316740547 OGGETTO: Avviso di procedura mediante COTTIMO FIDUCIARIO ai sensi

Dettagli

PROCEDURA APERTA - DISCIPLINARE DI GARA SEZIONE 1^ - INFORMAZIONI GENERALI ==================================

PROCEDURA APERTA - DISCIPLINARE DI GARA SEZIONE 1^ - INFORMAZIONI GENERALI ================================== C O M U N E D I B O R D I G H E R A ( I M ) Ufficio legale e contratti Via XX Settembre, 32 - cap 18012 - tel. 0184 272209 - fax 0184 260144 - sito internet www.bordighera.it APPALTO DEI SERVIZI DI MENSA

Dettagli

COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO Provincia di Olbia-Tempio Area Economico-Finanziaria Servizio Informatico

COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO Provincia di Olbia-Tempio Area Economico-Finanziaria Servizio Informatico COMUNE DI LOIRI PORTO SAN PAOLO Provincia di Olbia-Tempio Area Economico-Finanziaria Servizio Informatico DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI GESTIONE, AMMINISTRAZIONE E MANUTENZIONE

Dettagli

2. MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL ISTANZA DI PARTECIPAZIONE

2. MODALITA DI PRESENTAZIONE DELL ISTANZA DI PARTECIPAZIONE CONDOMINIOBOX AUTO CELEBRANO Largo Francesco Celebrano, 50 8129 Napoli - - c.f. 95119980639 www.boxautocelebrano.com amministratore@boxautocelebrano.com amministratore@pec.boxautocelebrano.com BANDO DI

Dettagli

LETTERA D INVITO. Modalità di partecipazione alla gara

LETTERA D INVITO. Modalità di partecipazione alla gara Dipartimento Amministrativo Servizio Acquisti Metropolitano Settore Servizi Appaltati e Prodotti Economali Il direttore LETTERA D INVITO OGGETTO: PROCEDURA APERTA N.69 /2015 PER LA CONTRAZIONE DI UN MUTUO

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Allegato alla determinazione n. del Prot. Del Alla Ditta Via/Piazza OGGETTO: Invito a procedura negoziata, cottimo fiduciario, per l affidamento dei servizi assicurativi relativi ai seguenti rischi: copertura

Dettagli

A) OFFERTA TECNICA..PUNTI

A) OFFERTA TECNICA..PUNTI COMUNE DI FOLLO (Provincia della Spezia) Corpo di Polizia Municipale P.zza Matteotti, 9-19020 FOLLO (SP) Tel. 0187 599925/29 Fax 0187 519676 e-mail pm@comunefollo.it DISCIPLINARE DI GARA OFFERTA PER AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO. Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it

COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO. Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO Tel. 0121.541180 Fax. 0121.541548 e-mail: osasco@ihnet.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL COMUNE DI OSASCO

Dettagli

2) DURATA DELL APPALTO: dall 1/09/2013 al 31/08/2014 con possibilità di rinnovo per un ulteriore anno.

2) DURATA DELL APPALTO: dall 1/09/2013 al 31/08/2014 con possibilità di rinnovo per un ulteriore anno. AVVISO A PRESENTARE OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DI UFFICI E IMPIANTI CON UTILIZZO DI PRODOTTI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE CIG: 5153862D74 L Azienda Servizi Integrati S.p.A., con sede

Dettagli

1. Amministrazione aggiudicatrice:

1. Amministrazione aggiudicatrice: BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5764878FCE Direttiva 2004/18/CE 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

Dettagli

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE A FAVORE DI PORTATORI DI H. IL RESPONSABILE DELL VIII^ AREA FUNZIONALE 1 SERVIZIO Servizi Sociali In esecuzione della determinazione

Dettagli

DIREZIONE ISTITUZIONE ISIDE VIA AURELIO SAFFI 17/C 58100 GROSSETO TEL. 0564 488790 / FAX 0564 488757

DIREZIONE ISTITUZIONE ISIDE VIA AURELIO SAFFI 17/C 58100 GROSSETO TEL. 0564 488790 / FAX 0564 488757 DIREZIONE ISTITUZIONE ISIDE VIA AURELIO SAFFI 17/C 58100 GROSSETO TEL. 0564 488790 / FAX 0564 488757 PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, DI DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE

Dettagli

AZIENDA USL RM/F Via Terme di Traiano, 39/A Civitavecchia Telefono 0766 591602 fax 0766591604

AZIENDA USL RM/F Via Terme di Traiano, 39/A Civitavecchia Telefono 0766 591602 fax 0766591604 AZIENDA USL RM/F Via Terme di Traiano, 39/A Civitavecchia Telefono 0766 591602 fax 0766591604 Disciplinare di gara a procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza diretta e di supporto

Dettagli

Non saranno ammesse offerte in aumento rispetto al prezzo posto a base di gara, né offerte contenenti riserve o condizionate.

Non saranno ammesse offerte in aumento rispetto al prezzo posto a base di gara, né offerte contenenti riserve o condizionate. All. alla determina n. 191 del 16.5.2014 COMUNE DI NONE Piazza Cavour 9 Cod. Fis. cf 85003190015 Tel. 0119990811 FAX 0119863053 E-mail protocollo@comune.none.to.it BANDO PER L AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

CIG. N 5921924E44, numero di gara 5745268

CIG. N 5921924E44, numero di gara 5745268 FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA Divisione Gestione del Patri monio I mmobiliare Manutenzione Ordinaria e Straordinaria Alla Compagnia

Dettagli

COMUNE di MONGUZZO. (Regione Lombardia - Provincia di Como) Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007.

COMUNE di MONGUZZO. (Regione Lombardia - Provincia di Como) Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007. Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007. Oggetto: Bando di gara per appalto fornitura pasti per refezione scolastica per gli anni scolastici 2007/08 2008/09 2009/2010. BANDO DI GARA Si rende noto

Dettagli

CITTA DI BELGIOIOSO. (Provincia di Pavia)

CITTA DI BELGIOIOSO. (Provincia di Pavia) CITTA DI BELGIOIOSO (Provincia di Pavia) BANDO DI GARA con procedura aperta per l affidamento, in concessione dei servizi di tesoreria comunale per gli anni 2015-2017 1. STAZIONE APPALTANTE Comune di Belgioioso,

Dettagli

BANDO DI GARA. Sede: via Battistero n 4, 13900 Biella (BI)

BANDO DI GARA. Sede: via Battistero n 4, 13900 Biella (BI) BANDO DI GARA Appalto mediante procedura aperta per l affidamento quinquennale del servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo. Codice CIG: 62817919EA 1) ENTE APPALTANTE Comune di Biella Sede: via

Dettagli

PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA UFFICI

PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA UFFICI PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA UFFICI CIG 545647164F BANDO E DISCIPLINARE DI GARA PREMESSA Il presente disciplinare di gara ha per oggetto l affidamento del servizio di pulizia

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E TRIBUTI Tel.081 8853222 Fax 081 8858336 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso

Dettagli

AEROPORTI DI ROMA Società per Azioni

AEROPORTI DI ROMA Società per Azioni AEROPORTI DI ROMA Società per Azioni Fornitura di energia elettrica sul mercato libero nell anno 2005 presso tre punti di prelievo ubicati nell aeroporto L. da Vinci di Fiumicino e un punto di prelievo

Dettagli

Comune di Bareggio (Provincia di Milano) BANDO DI GARA

Comune di Bareggio (Provincia di Milano) BANDO DI GARA Comune di Bareggio (Provincia di Milano) BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA, RISERVATA ALLE COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO b, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI COMUNALI PER ANNI UNO. C.I.G

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DI MESSINA

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DI MESSINA ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DI MESSINA BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA SERVIZIO COPERTURA ASSICURATIVA IMMOBILI IACP CIG 5639276F68 SEZIONE I. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1. Ente appaltante:

Dettagli

[P.za Cavallotti- tel. 0566/59411-371 CNiccolini@comune.follonica.gr.it] DISCIPLINARE DI GARA

[P.za Cavallotti- tel. 0566/59411-371 CNiccolini@comune.follonica.gr.it] DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA APPALTO CONCORSO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE Indice: Art. 1 MODALITA' DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA Art. 2 PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Art. 3 MODALITA DI

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE CIG. 60347701BF

DISCIPLINARE DI GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE CIG. 60347701BF DISCIPLINARE DI GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE CIG. 60347701BF 1 1) OGGETTO DELL APPALTO Il presente appalto ha per oggetto la fornitura di gas metano per autotrazione per il fabbisogno

Dettagli

Consorzio Universitario della Provincia di Trapani

Consorzio Universitario della Provincia di Trapani BANDO DI GARA RELATIVO ALLA PROCEDURA APERTA PER LA REALIZZAZIONE E LA GESTIONE DI UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA SULLA SUPERFICIE DI COPERTURA DEL POLO TERRITORIALE UNIVERSITARIO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI

DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI DISCIPLINARE DI GARA PER FORNITURA TRIENNALE DI GAS MEDICINALI Articolo 1 - SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE ALLA GARA Sono ammessi a presentare offerta i prestatori di servizi singoli o imprese temporaneamente

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

COMUNE DI CAORSO (Provincia di Piacenza) DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA IN ECONOMIA SOTTO SOGLIA EX ART. 125 D.LGS. 163/2006

COMUNE DI CAORSO (Provincia di Piacenza) DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA IN ECONOMIA SOTTO SOGLIA EX ART. 125 D.LGS. 163/2006 DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA IN ECONOMIA SOTTO SOGLIA EX ART. 125 D.LGS. 163/2006 1) Disciplina dell appalto 2) Ente aggiudicatore, luogo della prestazione e durata 3) Oggetto della gara d appalto 4)

Dettagli

Comune di Gravina in Puglia

Comune di Gravina in Puglia Comune di Gravina in Puglia c.a.p. 70024 Partita Iva 0036498722 Codice Fiscale PROVINCIA DI BARI DISCIPLINARE DI GARA PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO VISITA E DI UNA RETE SENTIERISTICA NEL SIC BOSCO

Dettagli

Lotto Descrizione Codice CIG Importo stimato dell appalto per ciascun lotto e per l intero periodo Lotto 1 Rct /rco 596088778F. 90.

Lotto Descrizione Codice CIG Importo stimato dell appalto per ciascun lotto e per l intero periodo Lotto 1 Rct /rco 596088778F. 90. Prot. n. 19906/201 Malo, 15 Ottobre 201 SPETTABILE SOCIETA ASSICURATRICE OGGETTO: Invito a procedura in economia per affidamento servizi assicurativi In esecuzione della determinazione n. 533 del 1 ottobre

Dettagli

Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali

Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE NAZIONALE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI PROCEDURA APERTA CON IL CRITERIO DELL

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA DISCIPLINARE DI GARA SERVIZI ASSICURATIVI PER I RAMI DI RISCHIO: LOTTO 1) INCENDIO (CIG 5885717750);

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA DISCIPLINARE DI GARA SERVIZI ASSICURATIVI PER I RAMI DI RISCHIO: LOTTO 1) INCENDIO (CIG 5885717750); REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA DISCIPLINARE DI GARA SERVIZI ASSICURATIVI PER I RAMI DI RISCHIO: LOTTO 1) INCENDIO (CIG 5885717750); LOTTO 2) FURTO (CIG 58857377D1); LOTTO 3) INFORTUNI (CIG 58857545D9);

Dettagli

Obiettivo cooperazione territoriale europea. Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013.

Obiettivo cooperazione territoriale europea. Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013. Obiettivo cooperazione territoriale europea. Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013. Progetto EnergyViLLab Rif. AF n. 70, bando per la presentazione di progetti standard

Dettagli

COMUNE DI ROSATE. Rispetto ai soggetti indicati nel precedente paragrafo 1, non sono ammessi a presentare offerta:

COMUNE DI ROSATE. Rispetto ai soggetti indicati nel precedente paragrafo 1, non sono ammessi a presentare offerta: COMUNE DI ROSATE Allegato alla determinazione n. 80 del 5.4.2013 DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO SOPRA SOGLIA COMUNITARIA DI REFEZIONE SCOLASTICA PER LA SCUOLA INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA CIG: 4453993F48 DISCIPLINARE DI GARA Fornitura di gas propano liquido e relative opere accessorie da effettuarsi presso la sede della BioGeM Scarl, sita in Via Camporeale Area PIP di Ariano Irpino ART.

Dettagli

COMUNE DI CUCCARO VETERE

COMUNE DI CUCCARO VETERE COMUNE DI CUCCARO VETERE Comune del Provincia di Salerno Via Convento n 13 - C.A.P. 84050 - Tel e fax 0974.953050 e-mail comune.cuccarovetere@asmecert.it UFFICIO TECNICO ED URBANISTICA BANDO DI GARA PROCEDURA

Dettagli

COMUNE DI ESCOLCA PROVINCIA DI CAGLIARI. Via Dante n. 2-08030 www.comune.escolca.ca.it

COMUNE DI ESCOLCA PROVINCIA DI CAGLIARI. Via Dante n. 2-08030 www.comune.escolca.ca.it COMUNE DI ESCOLCA PROVINCIA DI CAGLIARI Via Dante n. 2-08030 www.comune.escolca.ca.it BANDO DI GARA, MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO, PER MESI 12, DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA DISCIPLINARE DI GARA

PROVINCIA DI PISTOIA DISCIPLINARE DI GARA PROVINCIA DI PISTOIA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA APPARECCHIATURA DI STORAGE AREA NETWORK (SAN) PER L IMPLEMENTAZIONE ED IL POTENZIAMENTO DELLA INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO di call//contact center telefonico in outsourcing. Comune di Rimini Settore Contratti, Servizi Generali e Attività Economiche P.zza Cavour n. 27-47900 Rimini tel. 0541 704239 fax 0541 704230 www.comune.rimini.it c.f.-p.iva 00304260409 C DISCIPLINARE DI

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA AVVISO DI ASTA PUBBLICA PER LA CONCESSIONE TRENTENNALE DI TERRENI COMUNALI E BENI DEMANIALI CON COSTITUZIONE DI DIRITTO DI SUPERFICIE ATTRAVERSO PUBBLICO INCANTO E CON VINCOLO DI REALIZZAZIONE

Dettagli

CITTÀ DI MONTICHIARI Provincia di Brescia

CITTÀ DI MONTICHIARI Provincia di Brescia CITTÀ DI MONTICHIARI Provincia di Brescia P.zza Municipio, 1 - CAP 255018 Montichiari (BS) Tel. 030/9656246 - Fax 030/9656351 e-mail: serviziallapersona@montitichiari.it http://www.comune.montichiari.bs.it

Dettagli

Informazioni : Tel. 0805463111 Fax 0805463501

Informazioni : Tel. 0805463111 Fax 0805463501 I.N.P.D.A.P. Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Provinciale di Bari Via Oberdan n 40/U C.F. 97095380586 Informazioni : Tel. 0805463111 Fax 0805463501

Dettagli

Servizio di brokeraggio assicurativo

Servizio di brokeraggio assicurativo Servizio di brokeraggio assicurativo DISCIPLINARE DI GARA CIG Z01092E626 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PREMESSA Molise Acque ha indetto gara a procedura aperta

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Fornitura di energia elettrica e servizi associati alla Valle Umbra Servizi s.p.a. DISCIPLINARE DI GARA Il Dirigente GRI Per. Ind. Romano Menechini 1/8 STAZIONE APPALTANTE Valle Umbra Servizi S.p.a. sede

Dettagli

COMUNE DI CAROSINO UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI CAROSINO UFFICIO TECNICO COMUNALE COMUNE DI CAROSINO UFFICIO TECNICO COMUNALE e- mail: utccarosino@libero.it - pec: ufficiotecnico.comune.carosino@pec.rupar.puglia.it - tel: 0995919162 - fax: 0995921028 Prot. 6287 Lì 10.09.2015 OGGETTO:

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB VARESE Viale Milano 25 211100 VARESE http://www.varese.aci.it - Sezione Bandi di gara

AUTOMOBILE CLUB VARESE Viale Milano 25 211100 VARESE http://www.varese.aci.it - Sezione Bandi di gara AUTOMOBILE CLUB VARESE Viale Milano 25 211100 VARESE http://www.varese.aci.it - Sezione Bandi di gara BANDO DI GARA (scadenza presentazione offerte: 12 novembre 2012- ore 12,00) L Automobile Club Varese,

Dettagli

COMUNE DI SERRENTI Provincia del Medio Campidano Servizi Tecnici - T5. Gare, Contratti, Legale

COMUNE DI SERRENTI Provincia del Medio Campidano Servizi Tecnici - T5. Gare, Contratti, Legale COMUNE DI SERRENTI Provincia del Medio Campidano Servizi Tecnici - T5. Gare, Contratti, Legale BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA, RISERVATA ALLE COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

ALLEGATO B DICHIARAZIONE PER LA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

ALLEGATO B DICHIARAZIONE PER LA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA ALLEGATO B DICHIARAZIONE PER LA DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA Oggetto: affidamento del servizio infermieristico, tecnico sanitario, riabilitativo, degli operatori tecnici e di supporto all assistenza occorrente

Dettagli

PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI FORNITURA ENERGIA ELETTRICA ANNO 2015. CIG: 5860490556 DISCIPLINARE DI PARTECIPAZIONE A GARA

PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI FORNITURA ENERGIA ELETTRICA ANNO 2015. CIG: 5860490556 DISCIPLINARE DI PARTECIPAZIONE A GARA PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI FORNITURA ENERGIA ELETTRICA ANNO 2015. CIG: 5860490556 DISCIPLINARE DI PARTECIPAZIONE A GARA I - AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L.

DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 40 COMPOSTIERE DA 660 L. Premessa Il presente Disciplinare di gara, allegato al capitolato di gara di cui costituisce parte integrale e sostanziale,

Dettagli

COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO P R O V I N C I A DI P A V I A

COMUNE DI CORVINO SAN QUIRICO P R O V I N C I A DI P A V I A BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE DELL IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DEI DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI (D.LGS. 15/11/1993,

Dettagli

COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO ( Provincia di Piacenza )

COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO ( Provincia di Piacenza ) COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO ( Provincia di Piacenza ) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA CON TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA DA INSTALLARE A SERVIZIO DELLA MENSA SCOLASTICA PRESSO

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma Uff. Gare tel 0766 590078 fax 0766590077

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma Uff. Gare tel 0766 590078 fax 0766590077 COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma Uff. Gare tel 0766 590078 fax 0766590077 PROCEDURA APERTA PER Rifacimento e messa in sicurezza della rotatoria esistente a porta Tarquinia DISCIPLINARE DI GARA

Dettagli

3529,1&,$',%5,1',6, ',6&,3/,1$5(',*$5$

3529,1&,$',%5,1',6, ',6&,3/,1$5(',*$5$ 3529,1&,$',%5,1',6, ',6&,3/,1$5(',*$5$ 2**(772 3XEEOLFR,QFDQWR SHU O DIILGDPHQWR GHL ODYRUL GL ULVWUXWWXUD]LRQH GHL ORFDOL JLj DGLELWL D %LEOLRWHFD 3URYLQFLDOH H 3URYYHGLWRUDWR DJOL 6WXGL SHU O DPSOLDPHQWR

Dettagli

COMUNE DI MONSERRATO

COMUNE DI MONSERRATO COMUNE DI MONSERRATO Provincia di Cagliari Settore Economico Finanziario DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A al bando di gara 1) Ente Aggiudicatore:

Dettagli

Fornitura di Energia Elettrica DISCIPLINARE DI GARA

Fornitura di Energia Elettrica DISCIPLINARE DI GARA Fornitura di Energia Elettrica DISCIPLINARE DI GARA Disciplinare di gara Pag. 1 di 13 Disciplinare della gara a procedura aperta, indetta ai sensi del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., per la stipula di una

Dettagli