MENSILE DI CULTURA E TEMPO LIBERO NEL GOLFO PARADISO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MENSILE DI CULTURA E TEMPO LIBERO NEL GOLFO PARADISO"

Transcript

1 14 AGOSTO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA 5500 COPIE ECCORECCO MENSILE DI CULTURA E TEMPO LIBERO NEL GOLFO PARADISO DIRETTORE RESPONSABILE GIUSEPPE ROSASCO REDAZIONE STUDIO HELIX VIA DELL ARTIGIANATO RECCO (GE) - TEL E FAX STAMPA MECA RECCO (GE) REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI GENOVA N. 69 DEL IN QUESTO NUMERO Roberto Iovino Inno di Mameli, una storia ligure Andrea Revello Una bulloneria ad Avegno Benedetto Mortola - Riccardo Buelli I pozzi di Camogli nel Vastato Alberto Schiappacasse Recchelinità in agrodolce Patrizia Balletto Lavoro e tempo libero in alta quota Emanuele Cassani Podisti recchesi, nati per correre Andrea Revello Aquabike, rivoluzione nel soccorso Annalisa Revello Festa del mare, un successo FOTO ALESSANDRO TIRO Via Fiume 9 (capolinea bus) RECCO Tel e Fax

2 amarcord IL RITORNO DELLA VILLEGGIATURA IN RIVIERA In vacanza a Recco sa. Quelle acquistate dai milanesi si chiameranno seconde case, saranno vive solo nei mesi estivi e avranno inesorabilmente le tapparelle calate per il resto dell anno, salvo sporadiche presenze nel ponte delle feste natalizie. Quello fu anche il periodo in cui agli alberghi esistenti Oasi (oggi divenuto La Villa ), Vittorio, Elena e Trieste si affiancarono pensioni a conduzione familiare. Sui dépliant turistici di allora si leggono: La giara, Nicoloso, Soggiorno del sole, Bologna, La villetta, Noris, Villa delle palme, Villa Primula, Villino Elisabeth, Villino La Roé, Affittacamere Lella. Inoltre le vacanze duravano di più e si trascorrevano nella stessa località. «Ricordo un dottore di Milano dice una guardia giurata in pensione che arrivava con la moglie ogni inizio luglio e parcheggiava [ER] È opinione diffusa che la crisi economica degli ultimi due anni sia all origine di un ritorno della vacanza sui nostri lidi di una clientela proveniente dal nord Italia, fenomeno che fa tornare alla memoria di molti operatori e residenti il periodo in cui Recco era nota stazione climatica balneare, come è scritto sul materiale promozionale dell epoca. Stiamo parlando degli anni del cosidetto boom economico, nei quali la riviera conobbe un nuovo fenomeno, di notevole valenza sociale ed economica: il soggiorno per le vacanze estive di famiglie provenienti appunto dal nord Italia. Dagli anni Sessanta fino alla prima metà degli anni Ottanta il mare da Nervi a Sestri Levante divenne meta, da giugno a settembre, di migliaia di vacanzieri. Il Levante fu invaso dai lombardi, milanesi in particolare: la vacanza, almeno per mamme, nonni e bambi ni i papà venivano giù nei fine settimana durava anche un mese e ciò indusse molti a optare, a Recco come in altre località, per l affitto o l acquisto di un appartamento, vista anche la scarsità di alberghi. Erano gli anni in cui a Recco si stava completando la ricostruzione ed era perciò particolarmente conveniente comprare catranquillamente sotto casa la sua Ferrari rossa. La coppia ogni giorno andava al mare dai frati e alla sera cenava al ristorante. Un po prima di ferragosto riprendevano il bolide per tornare a Milano. Altri tempi.» Davvero altri tempi, se si pensa che, un po a causa della congiuntura economica (un termine oggi i disuso), un po per il cambiamento delle abitudini, pian piano tutte le pensioni scomparvero e così buona parte delle seconde case. Oggi il periodo di vacanza si è spesso ridotto al fine settimana e, quando il portafoglio lo consente, piace cambiare ogni anno la meta delle vacanze. Esistono tuttavia molti casi di ex villeggianti che, una volta in pensione, si sono trasferiti a vivere a Recco, mantenendo la proprietà dell appartamento, precedentemente usato per venire al mare, e cementando il rapporto con i recchelini conosciuti in tante estati di ferie al mare. È arrivato il nuovo CONCESSIONARIA BRINZO VESPA CENTER VEICOLI COMMERCIALI RUTA DI CAMOGLI Via Aurelia Tel Fax RAPALLO Via Roma 40 - Tel-Fax vendita assitenza ricambi permute usato con garanzia rateazioni senza interessi 2 AGOSTO 2010 NUMERO 13 ECCORECCO

3 intervento COINVOLGE ANCHE RECCO, DOVE GOFFREDO SOGGIORNÒ IN QUEL PERIODO Inno di Mameli una storia ligure ROBERTO IOVINO Nel 1862 Giuseppe Verdi fu invitato a scrivere un Inno per l Esposizione Universale di Londra. Si affidò per il testo ad un giovane e promettente letterato, Arrigo Boito, e compose l Inno delle Nazioni in cui inserì tre inni in rappresentanza di altrettanti Paesi: God save the Queen in onore dello Stato ospitante, La Marsigliese per la Francia e il Canto degli Italiani per l Italia. Oggi la scelta potrebbe parere scontata, ma all epoca l Italia, appena riunita, aveva come Inno quello dei Savoia, il Canto degli Italiani lo sarebbe diventato solo dopo la seconda guerra mondiale. Verdi, evidentemente, indicò in quella pagina nata dalla penna entusiasta di Goffredo Mameli e di Michele Novaro, il Canto che meglio rappresentava il Risorgimento Italiano. Fratelli d Italia, dunque è diventato Inno nazionale molto tempo prima di esserlo ufficialmente riconosciuto, come è giusto che sia: un inno non lo si compone appositamente (come sta accadendo in qualche regione italiana che vuole dotarsi di una pagina musicale propria, una sorta di sigla pubblicitaria, più che di effettivo inno): deve far parte delle tradizioni di quella terra, deve in qualche modo essere strettamente legato al territorio, indipendentemente poi dal suo valore estetico che in questo caso ha davvero rilevanza minima. IL QUADRO Recco, spiaggia con Punta Chiappa, olio su tela. Roberto Iovino, 57 anni, genovese, laureato in Matematica e diplomato in Musica Corale e Direzione di Coro, critico musicale, è docente di Storia della musica al Conservatorio N. Paganini di Genova e direttore ad interim del Premio Paganini. Chi nelle settimane scorse ha seguito i mondiali di calcio avrà ascoltato i vari inni: alcuni sono proprio brutti, marcette insopportabili. Ma il giudizio non tiene conto del legame affettivo che fa di quel motivetto un Inno in cui un intero Paese, per questioni storiche, culturali, di tradizione, si riconosce. Quando si parla del nostro Inno lo si indica in genere come l Inno di Mameli. In un Inno patriottico, effettivamente, la parola ha tale importanza da far automaticamente passare in primo piano il poeta rispetto al musicista. Nel caso di Mameli, poi, va rico- nosciuto al patriota genovese di aver scritto versi non di circostanza, ma profondamente vissuti e sofferti se pensiamo che il Poeta fu davvero pronto alla morte e morì ad appena 22 anni nel 1849 in difesa di Roma. Tuttavia anche Novaro merita una sottolineatura. Nato a Genova il 23 dicembre 1818, morto nel 1885 era figlio di Gerolamo Novaro, macchinista del Teatro Carlo Felice; e di Giuseppina Canzio, sorella del pittore e scenografo Michele Canzio. Canzio, sposato con Carlotta (figlia del poeta Martin Piaggio) ebbe un figlio, Stefano, che sposò Teresita, figlia di Garibaldi e nel 1867 architettò la fuga da Caprera dell Eroe dei due Mondi. Novaro fu tra i primi allievi della Scuola Gratuita di Canto istituita a Genova nel 1829, l attuale Conservatorio Paganini. Compositore e cantante, ebbe una intensa attività teatrale e didattica. Creò una scuola popolare di musica, organizzò concerti per raccogliere fondi da destinare alle iniziative risorgimentali: fu ad esempio fra i promotori di una campagna a favore della spedizione dei Mille. L Inno nacque nel 1847 a Torino dove Novaro si era trasferito per lavorare come secondo tenore e maestro dei cori al Regio e al Carignano. L origine di certe pagine è spesso avvolta nel mistero e condita di racconti magari fantasiosi ma sinceri talvolta nel cogliere le atmosfere di un gesto creativo importante. Tutti conoscono il racconto di Verdi che aprendo distrattamente e controvoglia il libretto del Nabucco lesse le parole Va pensiero sull ali dorate e fu conquistato dal libretto di Solera. Per l Inno accadde forse qualcosa di simile. Una sera del novembre 1847, Novaro si trovava in casa dello scrittore e patriota Lorenzo Valerio quando ricevette dal pittore Ulisse Borzino un testo di Mameli. Lo lesse ne fu colpito, abbozzò lì per lì un tema, poi corse a casa e compose l Inno. «Tornando a que tempi fu la testimonianza successiva di Novaro io non vidi il Mameli se non a Milano, nell aprile 48. Si discorreva in piazza del Duomo di tutte le cose nostre genovesi, quando ad un tratto la banda Nazionale intuona il Fratelli d Italia. Un urrà generale si levò per la piazza; Goffredo ebbe come un lampo negli occhi, mi gittò le braccia al collo e mi baciò. Fu l ultima volta che lo vidi.» ECCORECCO NUMERO 13 AGOSTO

4 imprese UNA PICCOLA REALTÀ COMMERCIALE CHE DISTRIBUISCE IN TUTTO IL NORD ITALIA Una bulloneria ad Avegno ANDREA REVELLO C era una volta la bulloneria, titolava EccoRecco nell articolo riguardante il progetto dell area ex IML. Ebbene, una bulloneria c è ancora. Presente sul mercato da una decina d anni, è una realtà infinitamente più piccola della prima, ma è riuscita a ritagliarsi un proprio spazio, pur essendo una realtà commerciale e non produttiva. «Siamo riusciti ad affermarci nella fornitura di viteria speciale e particolari a disegno, oltre naturalmente a quella standard.» Chi parla è Luca Terrile, uno dei titolari della ABN Bulloneria di Avegno. «In questo modo, riusciamo ad offrire al nostro cliente un servizio completo che va dalla fornitura della comune vite al bullone calibrato, alla spina conica, al tappo filettatura gas» Nella piccola azienda ci si è rimboccati le maniche e a febbraio 2006 si è ottenuta la certificazione ISO 9001 da parte sistema della URS. «Il cliente finale ne trae beneficio dice Terrile sia da un punto di vista di correttezza sulla consegna dei particolari ordinati, sia sul prezzo competitivo, anche se i nostri concorrenti sono ditte che producono direttamente il pezzo richiesto. «Le aziende produttrici continua Terrile sono tutte nazionali, perché i nostri clienti chiedono prodotti di primissima qualità, prodotti tutti nel nostro Paese.» Luca Terrile, titolare di ABN Bulloneria. La ABN Bulloneria fornisce viteria speciale, minuteria metallica, viteria unificata, particolari a disegno. «Nel campo della viteria speciale a disegno siamo cresciuti grazie all ottima collaborazione con le ditte produttrici di viteria speciale stampata a caldo e varie officine attrezzate per la produzione e lavorazione conto terzi di lotti medio-piccoli.» Luca Terrile ha saputo mettere a frutto cultura ed esperienza di famiglia: «Mio padre Ildo lavorò per molti anni proprio alle dipendenze della IML. Poi si mise in pro- prio ed essendo un tecnico mi insegnò i segreti di questo settore dice Terrile. I nostri clienti sono principalmente operanti nel settore delle costruzioni navali, nel petrochimico e nell alimentare». I soli nomi che spuntiamo sono Fincantieri e Termomeccanica La Spezia. Quello della bulloneria speciale è infatti un mercato caratterizzato da una fortissima concorrenza. Parola d ordine nella piccola azienda è qualità, puntualità nella consegna e quotazioni concorrenziali. La gestione dell ordine, come nel caso della viteria speciale, non si limita al solo invio dell ordine e del disegno, ma anche alla gestione comune con i fornitori degli imprevisti di varia natura, che possono sorgere durante l esecuzione dei pezzi. Tutto ciò ha permesso ad ABN Bulloneria di entrare in mercati con forte concorrenza come l Emilia Romagna e Veneto, fornendo bulloneria speciale certificata anche secondo le norme più restrittive. «Ad esempio, per la bulloneria unificata stampata a freddo precisa Terrile lavoriamo unicamente con produttori nazionali certificati ISO: i vari processi produttivi e la qualità dei materiali non sono finalizzati al solo fattore prezzo, ma a garantire all utilizzatore finale standard elevati di qualità e veloce rintracciabilità di lotti e colate dei vari articoli consegnati.» 4 AGOSTO 2010 NUMERO 13 ECCORECCO

5 curiosità NEL 1887 FRANCESCO CARBONE CREÒ UN ACQUEDOTTO PRIVATO I pozzi di Camogli BENEDETTO MORTOLA E RICCARDO BUELLI Sono in molti a chiedersi come mai che il Comune di Camogli possieda dei pozzi d acqua potabile proprio nel territorio di Recco. Per essere esaurienti nella spiegazione facciamo un piccolo passo indietro, a fine Praticamente tutti gli acquedotti erano tracciati, almeno nel percorso di campagna, ancora come si faceva 2000 anni prima, realizzando perciò prese in sorgenti o rii ad una certa altitudine, e percorsi con pendenze minime affinché l acqua giungesse sopra l abitato scorrendo naturalmente nei condotti senza necessità di pompaggio. Recco, con la vallata alle spalle e la vasta parte pianeggiante, coltivata ad orti e disseminata di pozzi, non poteva sentire la mancanza d acqua che soffriva la vicina Camogli, stretta tra il mare e l arido monte Esoli. Nel 1877, Francesco Carbone di Recco chiese al Comune di Camogli l autorizzazione a percorrere le strade con proprie condutture per distribuire acqua potabile, servizio ancora operante nel 1889, come risulta da un contratto per un rubinetto nel cimitero comunale. Pare che la Condotta Carbone provenisse dalla località Carbonara e che tale servizio fosse operante anche a Recco. Il fabbisogno d acqua pro capite era molto inferiore a quello odierno: nel 1897, progettando il famoso acquedotto delle Caselle sul Monte di Portofino, fu stimato in 30 litri, oggi sì e no sufficienti per una doccia All epoca Camogli aveva abitanti e la Ditta Sandrini e Magherini che lo realizzò si impegnò quindi a fornire 300 metri cubi d acqua al giorno alla Città. Purtroppo, le sorgenti del Monte vennero sopravvalutate. L idea che il Monte di Portofino sia molto ricco d acqua, è persino ancor oggi molto radicata....nel Vastato A questo problema si aggiunse la siccità straordinaria degli anni , i 300 metri cubi d acqua non arrivarono mai e il Comune fu costretto ad iniziare causa giudiziaria contro la società inadempiente. In quegli anni l acquedotto forniva solo 90 metri cubi al giorno, perciò si sospese l erogazione agli utenti e furono mantenute in funzione solo le fontanelle pubbliche, aumentate di numero. La società venne obbligata a trovare altre risorse per garantire l acqua nei minimi contrattuali, e dopo un accurato studio per portare a Camogli l acqua della sorgente del Mulino presso Punta Chiappa, idea ben presto abbandonata, fu costruito l impianto di sollevamento che tuttora reca l acqua dai pozzi del Vastato di Recco sino a Camogli. Probabilmente la scelta del luogo non fu dettata esclusivamente dalla gran quantità d acqua nel sottosuolo, ma anche dalla disponibilità di energia elettrica nelle vicinanze. Nel 1911 entrò in funzione il nuovo impianto, lo descrisse così Leontino, un giornalista camogliese: Servirà, in caso di forza maggiore, a surrogare la tanto decantata acqua delle sorgenti Caselle venne scelta la località nella grande spianata ortiva del Vastato in Recco sotto la pressione di 14 atmosfere, la pompa estrae l acqua e la manda a 140 metri d altezza estraendone litri all ora i pozzi A destra, in rosso, il tracciato dell acquedotto da Recco fino al confine con Camogli. Sotto, nascosta dalla vegetazione, la zona dei pozzi tra via Vastato e via Vecchia Vastato. sono profondi 14 metri ed hanno 150 millimetri di diametro e attraversano uno strato impermeabile di otto metri dal pozzo l acqua va al serbatoio per mezzo di conduttura in ghisa lunga circa tre chilometri, attraversando Recco e la via provinciale che porta a Ruta. Il serbatoio fu costruito sul torrente Migliaro lungo la detta via provinciale e si trova a m.118,40 sul livello del mare fra questo serbatoio e quello già esistente che si trova all identico livello sulla via comunale di Camogli e che riceve l acqua delle sorgenti Caselle complessivamente hanno la capacità di oltre 800 metri cubi. Realizzazione e gestione dell impianto erano a totale carico della Ditta Sandrini e Magherini che fallì dopo qualche anno. L acquedotto venne rilevato dal Comune, ma il problema della scarsità di acqua assillò i camogliesi per molti decenni ancora: a molti non piaceva l idea di acqua pompata dal sottosuolo in una zona sempre più abitata. Inoltre, infastiditi dalle spese per il pompaggio (dalle Caselle arrivava per caduta) e sempre convinti che il Monte racchiudesse al suo interno grandi quantità d acqua, ancora negli anni 50 del secolo scorso si incaricò una ditta che prometteva di trovarla con l ausilio di marchingegni elettronici; venne anche consultato un frate rabdomante piemontese e in seguito persino il Comune di Genova mise a disposizione per le ricerche il suo dipendente operaio rabdomante. È ovvio che tutte le ricerche furono insoddisfacenti, e fu perciò impossibile abbandonare i pozzi del Vastato. ECCORECCO NUMERO 13 AGOSTO

6 DISQUISIZIONI ESTIVE SU FOCACCIA COL FORMAGGIO, PALLANUOTO E 8 SETTEMBRE Recchelinità... in agrodolce Claudio Amantini impianti termici tradizionali e combinati pannelli solari - caldaia impianti sanitari antincendio gas di condizionamento manutenzione calderine certificazione canne fumarie analisi fumi Via Bianchi 18 - Uscio tel cell ALBERTO SCHIAPPACASSE Mi è accaduto di ascoltare una nota recchelina, anziana in modo giovanile, elencare in pubblico i tre elementi specifici della recchelinità popolare: la focaccia col formaggio, la squadra di pallanuoto, l orgia pirotecnica dell 8 settembre. Come rutese mi trovo al di fuori di quanto resta della contrapposizione fra Recco e Camogli, e come formazione culturale sono avverso a quanto permane di un localismo separatista e antagonista. Ritengo quindi che la mia terz età mi dia titolo ad esprimere alcune riflessioni di consenso e di critica. La focaccia col formaggio è un prodotto che scaturisce dalla storia locale dell artigianato del cibo. Nello straordinario localismo italiano dei disciplinari gastronomici è l eccellenza identitaria di Recco e del Golfo Paradiso. Una focaccia che ha riscosso un largo successo interclassista in Liguria, in Italia e nel mondo. Come consumatore, il progressivo abbandono della cottura a legna, l uso da parte di alcuni operatori di un rapporto non corretto tra sfoglia e formaggio, la polemica tra gli addetti ai lavori sul tipo di crescenza da usare, mi ha causato delle perplessità. L iniziativa assunta dal Consorzio Focaccia di Recco per il conseguimento della Denominazione di Origine Protetta con l uso esclusivo di Latte Ligure Tracciato, ai sensi della normativa europea, ritengo sia del tutto positiva ed esaustiva, nella misura in cui viene formulato un preciso disciplinare della confezione del prodotto. La storica presenza delle città e dei borghi liguri sul mare si pensi a quanto accade al contrario in Sardegna ha dato luogo, dopo la riscoperta del mito di Olimpia, alla nascita della pallanuoto. La mia prima gioventù mi ricorda il campo in mare nell angiporto di Camogli. L essere squadre composte, in prevalenza, da giovani del luogo, l aver espresso Recco in particolare atleti che hanno conquistato titoli nazionali e internazionali, tutto questo ha creato le premesse per la nascita di un mito. L intervento pubblico e privato nella pallanuoto ha trasformato i dilettanti in professionisti, la selezione locale degli atleti in selezione nazionale e europea. E dato che, al contrario di Olimpia, l importante è vincere e non partecipare, e come ci ricorda il poeta la vittoria ha cento padri, la sconfitta è orfana, le tante vittorie della Pro Recco hanno dato corpo al mito locale. Una religione laica, di antica radice pagana, in cui il politeismo non è una contraddizione, ma una ricchezza. Il calcio, e quanto altro è sponsorizzato e gestito dai poteri economici, consente e sollecita la convivenza dei miti. In concreto, nella parte orientale del Golfo Paradiso, esistono tre impianti natatori comunali, in passivo di gestione, quanto meno per la manutenzione straordinaria. Un coordinamento degli impianti e l uso programmato degli stessi è una scelta obbligata. Peraltro, ogni programma non può che iniziare con l esame dei conti, la definizione degli obiettivi e una intesa fra le società sportive, promossa e supportata dai Comuni. Evito una riflessione sula emozione suscitata dall ipotesi di un accorpamento delle società di pallanuoto del Golfo Paradiso. La fede nei miracoli economici, nello spettacolo sportivo di massa, da tempo ha superato ogni limite di razionalità. In merito ai decibel emessi nell atmosfera per l 8 settembre, sostengo, in opposizione a quanti sono contrari per il disagio acutico di cui sono vittime, che la minoranza rumorosa abbia la facoltà di operare in modo moderato, evitando gli eccessi. Confesso il mio stupore laico di fronte ai volontari che, con larga partecipazione giovanile, installano e gestiscono i ristoranti-bar, i cui introiti, insieme al ricavato di una questua capillare, consentono l ingente spesa dello spettacolo pirotecnico. È una presenza egemonica di cultura confraternale, mutuata in larga misura dalle due antiche Confraternite locali. Che una atività di natura sabbatica e laicale sia svolta in concomitanza ai riti del sacro, è dovuto alla circostanza storica che, dell editto di Teodosio del 391 alla discesa in Italia di Napoleone, il calendario delle festività è stato fissato in modo esclusivo dalla Curia di Roma. L uso dei mascoli, che sostituisce quello degli archibugi, in attodall inizio del XVI secolo, è dovuto a motivi di sicurezza pubblici: l atmosfera naturale della civiltà contadina viene meno con la nascita dell industria e lo sviluppo della motorizzazione veicolare. Nell aria contrassegnata dall inquinamento acustico, lo sparo del mascolo si sovrappone ai rumori ambientali: senza l antico silenzio l esplosione perde il suo fascino originario. Grande successo di pubblico riscuote la manifestazione pirotecnica sulla marina: una cineseria estetica in salsa napoletana di tradizione recente. I sette Quartieri di recco si confrontano in una esibizione attarente, ma inevitabilmente ripetitiva, per due serate di seguito. La manifestazione si è ormai cristalizzata nel suo rituale estetico. È possibile e auspicabile introdurre delle novità in una delle sue serate. Se si vuole privilegiare la continuità, può essere accolta la vecchia proposta di eseguire le fantasie pirotecniche sostituendo alle esplosioni la musica. Se si è disponibile al nuovo occorre accrescere il valore dell offerta estendendola a quanto la cultura popolare offre in materia di musica, di prosa e di poesia. Ma se i principali e il popolo operoso dell 8 settembre, come il noto personaggio de Il Candido di Voltaire, ritengono di vivere nel migliore dei mondi possibili, per quanto concerne le modalità dell attuale giostra pirotecnica, mia sia consentito, parafrasando il Manzoni, l invito a lavare i panni nell Arno, e, nel caso, ovviamente in Cina. 6 AGOSTO 2010 NUMERO 13 ECCORECCO

7 personaggi MARIO MAMMI, UN MAESTRO DELL AFFRESCO Lavoro e tempo libero in alta quota PATRIZIA BALLETTO Incontrare Mario Mammi è toccare con mano la semplicità di chi ha lavorato una vita con entusiasmo e modestia, trasformando in vere opere d arte le facciate di antichi palazzi, con i suoi meravigliosi affreschi. Classe 1933, Mammi nasce ad Avegno, in località Molino Nuovo; terminati gli studi, aiuta lo zio G.B. Pozzo, che da autodidatta si diverte ad affrescare i soffitti di alcune abitazioni di Testana. Così inizia a fare il bocia, scoprendo di aver ereditato la manualità e la precisione nel disegno. Il vero lavoro da coloritore, lo spegassin, viene con il signor Carati siamo alla fine del Con lui Mammi scopre i trucchi e la vera tecnica dell affresco, che deve rispettare tempi ben precisi; nel giro di 8, massimo 10 ore, si deve arrivare al disegno finito, sull intonaco appena steso e ancora umido, perciò si devono trattare porzioni limitate di parete. «Solo con pazienza spiega sfumando e mescolando le terre colorate, si ottiene un risultato perfetto e duraturo.» Partendo dall intonaco trattato con la malta, quindi senza utilizzo di cemento, si stende la tinta per poi tracciare i contorni delle figure scelte; secondo la cosiddetta moda genovese spesso si riprendono i soggetti degli stucchi, usati solo nelle facciate. In questo modo un affresco può restare inalterato anche per più di un secolo! Più tardi, per un caso fortuito, Mammi incontra un professionista del settore, il professor Fraschetti, di scuola fiorentina, che lavora a Sori in alcune ville, e così riesce ad affiancarsi a Luigi Burlando, che diventa il suo vero grande maestro, «anche se non è stato facile carpirne i segreti!» Mario Mammi ha mantenuto la sua grande professionalità seguendo restauri prestigiosi, come palazzo Ferretto a Genova, ma anche riportando all antico splendore innumerevoli case private genovesi che aspettavano le mani di un artista per non perdere il loro allure. Come è evidente conoscendolo, Mammi ha scelto di non firmare mai i suoi lavori, ma certo la sua mano non passa inosservata! A Recco possiamo fermarci in via Roma e in via Assereto, dove due palazzi resistiti ai bombardamenti sono stati ristrutturati e affidati poi a Mammi per riprenderne i decori. Sue sono anche alcune meridiane della riviera, come quelle a Mulinetti e a Pieve Ligure. Prima di ritirarsi dall attività di coloritore, ha insegnato i trucchi del mestiere a due giovani allievi, Ennio Lagomarsino e Marco Gandolfo, che come lui sanno che «affrescare non è solo un lavoro, è una passione da autentici artisti», con tempi giusti che esulano dalle modernità e dalla tecnologia. E il tempo libero? Se dapprima era diviso tra la pesca e il volontariato in Croce Verde, con suo figlio ha scoperto la montagna dalle Alpi Apuane alle cime del Perù, sino a quota 6.000, Mario è alpinista e accompagnatore per ragazzi. Mai imprudente, usando sempre cautela e sicurezza, cammina e arrampica per trasmettere anche ai giovani la ricchezza e la tranquillità che la montagna può regalare. Questi valori autentici sono alla base del suo grande impegno nella pubblica assistenza, da quando nel 1951 partecipò alla co- Mario Mammi, impegnato (in basso a sinistra) a decorare una facciata in via Roma a Recco. In basso a destra, particolare degli affreschi eseguiti su palazzo Ferretto a Genova. struzione dell attuale sede, passando per gli anni che lo hanno visto presidente, poi direttore dei servizi, soprattutto sempre pronto a donare il suo tempo al prossimo. «Ho avuto la fortuna di avere accanto mia moglie, che mi ha sempre assecondato», dice Mammi. Non dimentichiamo che dietro grandi uomini ci sono spesso grandi donne! ECCORECCO NUMERO 13 AGOSTO

8 sport IN COSTANTE CRESCITA IL GRUPPO PODISTI RECCHESE Nati per correre EMANUELE CASSANI Il gruppo Podisti Golfo Paradiso Recco è stato fondato il 1 dicembre 1983 con statuto firmato da Vinicio Bozzo, Giovanni Casabona, Rino D'Esposito, Angelo Di Pietro, Vito Rotunno, Giovanni Veschi e Leone Cornaggia. Lo scopo iniziale era la partecipazione alle manifestazioni podistiche per contribuire alla tutela della salute e dei rapporti umani: infatti molti atleti si distinguono nel volontariato presso la P.A. Croce Verde di Recco in qualità di militi e soccorritori. I podisti recchesi sono sempre stati un gruppo numeroso ed intraprendente, quindi oltre che partecipare alle gare presto passò ad organizzarle. Prima in ambito locale, vedi Marcia delle Focaccette, Marcia dei Fuochi, Marcia del Confuego, Corsa in salita Recco-Caravaggio e Genova Foce-Recco. In seguito si sono allargati gli orizzonti ideando, in collaborazione con l'atletica Rapallo, la Mezza Maratona delle Due Perle, tra Santa Margherita e Portofino, e da quest'anno il Trail del Monte di Portofino. Dal 22 marzo 1986, nell'ambito del gemellaggio tra i Comuni di Recco e Pontedilegno, si corre ogni anno la Staffetta podistica Recco-Pontedilegno, di 334 chilometri, in occasione della consegna delle tradizionali palme pasquali nel paese montano. Nell'edizione 1993, in occasione della consegna della Medaglia d'oro al Merito civile alla Città di Recco, la staffetta partì da Podisti recchesi impegnati nella maratona Recco-Pontedilegno. In basso, giovanissmi che hanno partecipato all edizione di quest anno. Pontedilegno per raggiungere Recco, unitamente agli atleti e agli alunni dalignesi. Dall'edizione del 1996, oltre ai podisti del gruppo, partecipano gli alunni delle scuole di Recco, atleti della Polisportiva e alunni di Pontedilegno. Oltre alla varie gare e maratone, nel corso delle quali si sono distinti parecchi nostri atleti, il gruppo Podisti Golfo Paradiso Recco ha partecipato a varie manifestazioni podistiche internazionali quali ad esempio la Marcia della Pace Roma-Lourdes nel 2005, con la partecipazione di Mauro Campi e Angelo Di Pietro. Nell agosto 2006 ancora Angelo Di Pietro con il Gruppo Sportivo Vita per la Vita di Coccaglio ha partecipato in Cina alla trentaduesima Marcia internazionale della Solidarietà. I podisti recchesi continuano a crescere con gli stessi ideali con cui hanno iniziato, confrontandosi con gli altri e con se stessi, ed oggi annoverano molti atleti di alto rendimento agonistico. Sono sempre aperte le iscrizioni: e l invito è rivolto soprattutto ai giovani. UN ESPERIENZA MERAVIGLIOSA Ciao, sono Elisa, una bambina di 10 anni e frequento la quinta elementare di Recco. Lo scorso 26 marzo mi è capitata un esperienza meravigliosa! Ho partecipato alla staffetta podistica Recco-Pontedilegno con la mia amica Eleonora e la sua famiglia. Per me è stata un emozione fantastica! Al mattino verso le 8 ci siamo trovati tutti (podisti, bambini, ciclisti, militi dell ambulanza, familiari, amici...) davanti al Comune di Recco e più tardi ci siamo recati alla scuole elementari, dove i bambini ci hanno salutato gridandoci: In bocca al lupo!. Subito dopo, correndo tutti insieme e con il testimone in mano, siamo tornati davanti al Comune per fare le foto di gruppo, prendere le macchine, e poi via, partenza! Noi con la macchina, il Angelo Di Pietro di corsa con il testimone in mano, subito dopo l ambulanza della Croce Verde, dove c erano a bordo nonno Pino, lo zio Gianni e Marco, i quali ci hanno tenuto compagnia nei momenti di stanchezza! Infatti quando io ed Eleonora eravamo stanche di correre o di viaggiare in macchina, salivamo a bordo dell ambulanza e giù risate! Noi bambini dovevamo correre a Montebruno, ma a causa del brutto tempo siamo dovuti restare nelle macchine. Anche se pioveva molto forte i vari podisti hanno comunque corso rispettando tutte le tappe, i cambi e i vari ristori che ci sono durante la nostra staffetta. Che bello vedere tanta gente che ci ha aspettato e ci ha offerto da bere e da mangiare nei vari paesi che abbiamo incontrato! Per me è stata la prima volta che ho partecipato ad una staffetta, però, siccome mi sono divertita così tanto, credo che l anno prossimo ci ritornerò. Verso le 16 siamo arrivati a Coccaglio, dove ci aspettava il nostro albergo, il Touring. Ci siamo preparate in fretta e siamo andate a mangiare. Per me è stata un esperienza nuova perché non ho mai dormito da sola in una camera d albergo e per di più con la mia amica! Alle 8 del mattino, però siamo dovute ripartire con le macchine per andare verso Pontedilegno e io, Eleonora e gli altri bambini abbiamo corso lungo il lago Iseo: è stato bellissimo correre per 5 chilometri a contatto con la natura! Finita la nostra tappa finalmente abbiamo potuto riposarci e abbiamo viaggiato in macchina fino a quando non siamo arrivati a Pontedilegno. Qui siamo scesi e con la fiaccola accesa in mano siamo corsi fino in piazza e tutti i bambini presenti ci hanno accolto con tanto calore e allegria. Io ero molto emozionata perché tutte le persone ci fissavano! Dopo i vari saluti fra la gente di Recco e quella di Pontedilegno finalmente abbiamo potuto rilassarci all albergo Bleis. Alla sera abbiamo mangiato tutti insieme al Palasport e abbiamo festeggiato con musica e ottimo cibo. Durante la notte io ed Eleonora non riuscivamo a dormire dall emozione e alla gioia per questa avventura che abbiamo fatto insieme. L indomani mattina ci siamo svegliate molto presto e siamo ripartite a malincuore e con un po di malinconia per tornare a Recco. Mi sono proprio divertita e spero che l anno prossimo possano venire tanti bambini a provare questa esperienza meravigliosa! Devo ringraziare il sig. Di Pietro che ha organizzato questa meravigliosa staffetta e la famiglia della mia amica che mi ha accompagnato in questo viaggio avventuroso! Elisa Massone 8 AGOSTO 2010 NUMERO 13 ECCORECCO

9 tecnologie LA K38 ITALIA SI OCCUPA DI SOCCORSO E ASSISTENZA IN MARE Aquabike,una rivoluzione nel soccorso in acqua ANDREA REVELLO «L aquabike è uno dei più pratici mezzi da salvamento in mare». Non ha dubbi Fabio Annigoni (nella foto sopra), responsabile della K38 Italia (www.k38italia.it), società, con sede a Recco, affiliata all organizzazione internazionale nata in California che da oltre 15 anni si occupa di soccorso e assistenza con aquabike. «Nel 1999 ero a Lake Havasu City in Arizona per assistere alla finale di campionato del mondo di moto d acqua. racconta Annigoni A fare assistenza nel circuito c era una moto d acqua con una speciale barella fissata posteriormente. Così chiesi informazioni e conobbi Shawn Alladio, istruttrice e fondatrice del K38, una società di salvataggio che da anni opera negli Usa. In breve venni a sapere che le moto d acqua erano usate con successo anche in situazioni di pericolo estremo, in presenza di mareggiate, nei fiumi in piena e nei laghi di tutto il Nordamerica.» Annigoni, già in possesso della licenza di pilota, partecipò ad un corso di salvataggio e potè constatare l efficienza di questo mezzo di soccorso anche in presenza di onde di diversi metri! «Tornato in Italia entusiasta, mi impegnai per introdurre questo sistema anche nel nostro Paese, presentando l aquabike da salvamento in diverse fiere e saloni nautici, con l appoggio della Federazione Italiana Motonautica.» Oggi, dopo diversi stage formativi, Fabio Annigoni è istruttore e formatore per istruttori e operatori per la K38 International. L aquabike da salvamento a volte fa ap- parire i tradizionali mezzi di soccorso inadeguati in condizioni di mare avverse. Un gommone o una lancetta poco possono in presenza di correnti forti o onde di diversi metri, rendendo impossibi uscita e rientro in sicurezza. Dal canto suo l elicottero non sempre è disponibile e quando lo è rimane comunque un sistema di salvataggio dalle notevoli difficoltà operative e dai costi ingenti. Le aquabike, in mano ad un operatore esperto, sono manovrabili in qualsiasi condizione, sono inaffondabili, potenti, sicure; anche in caso di rovesciamento sono facilmente riposizionabili da un solo operatore. «Naturalmente elemento essenziale per l utilizzo delle aquabike nel salvamento chiarisce Annigoni è la formazione specifica degli operatori, che si troveranno a condurre un mezzo totalmente differente dalla normale moto d acqua. Occorre una formazione specifica alla conduzione dell aquabike, che con la barella vede modificati dimensioni, pesi, baricentro e manovrabilità.» Con l utilizzo di speciali barelle agganciate nella parte posteriore dell aquabike, subito sopra l idrogetto, gli operatori della K38 possono soccorrere la persona in difficoltà e trasportarla rapidamente a riva in tutta sicurezza. «La barella utilizzata da K38 Italia è l unica barella rigida certificata in Italia ed è stata adottata dai Vigili del Fuoco con ottimi risultati e viene usata dalla Federazione Italiana Motonautica per l assistenza alle gare di campionato italiano e mondiale ed ai corsi di salvataggio per Bagnini. Le aquabike sono state adotatte negli Usa e in Italia da oltre dieci anni da Vigili del Fuoco, Polizia marittima, Marina militare e naturalmente dai Guardaspiagge. Gli impieghi dell aquabike sono svariati e non tutti riconducibili esclusivamente al salvataggio e al soccorso: i mezzi sono utilizzati anche nella sorveglianza costiera, nel pattugliamento e nella ricerca sia in fiume che lago o mare. K38 Italia può effettuare l assistenza in acqua a tutte le manifestazioni nautiche in contesti come laghi, fiumi, mare e addirittura piscine ed è in grado di organizzare gare ed eventi anche a carattere dimostrativo delle principali tecniche di salvataggio, collaborando con assistenti bagnanti e cani terranova. ECCORECCO NUMERO 13 AGOSTO

10 eventi IL SECONDO WEEKEND DI LUGLIO DEDICATO AGLI SPORT ACQUATICI Foto K38 Italia g.c. Festa del Mare,un successo ANNALISA REVELLO Grande successo di pubblico per la Festa del mare, che si è svolta a Recco sabato 10 e domenica 11 luglio. La manifestazione è stata organizzata dall assessore allo Sport del Comune di Recco, Loredana Faraone, con il patrocinio del Comitato provinciale del Coni. La novità è stata la partecipazione di tutte le società della cittadina che si occupano di sport acquatici. «L evento è stato reso possibile spiega Faraone grazie alla collaborazione dell Anmi Associazione nazionale marinai d Italia e delle società sportive, società di pesca sportiva, A.S. Sub Recco, Canoa Club Golfo Paradiso, Club Amici Vela e Motore, GZ Kajak Surf Recco e K38 Italia & X-Lake.» Il programma ha avuto inizio sabato 10 alle ore 9.45 con l alzabandiera sul lungomare Bettolo e la celebrazione della S. Messa in memoria dei caduti del mare. Sono stati presenti il sindaco Dario Capurro che ha deposto la corona di alloro ai Caduti del mare, l assessore allo Sport Loredana Faraone e gli assessori Caterina Peragallo, Franco Senarega e Gian Luca Buccilli. Grande partecipazione di pubblico per le prove su aquabike da soccorso con gli operatori della K38 Italia e per le prove in canoa con la Gz Kayak Surf Recco. «Grandi e piccoli hanno poi seguito con interesse racconta Farone la dimostrazione dei cani Terranova, a cura della K38 Italia e Aquabike e cani terranova (in alto) oltre alle esibizioni (sopra) delle moto d acqua hanno entusiasmato il pubblico. del Gruppo Terranova Genova, che hanno simulato diversi tipi di soccorso in mare.» Sabato sera la dimostrazione di freestyle con canoe da surf, fatta su di una rampa di lancio posta alla foce del torrente, ha molto appassionato il numeroso pubblico assiepato sulla rotonda Baden Powell. Molto seguita anche la partita di canoa-polo presso la piscina di Punta Sant Anna, che ha visto due squadre di serie A (Proscogli Chiavari e Firenze) sfidarsi in una incontro di alto livello. Domenica si è ripartiti alle 8 con la gara di pesca per adulti e ragazzi, alla quale hanno partecipato molti sportivi. A seguire si sono succedute dimostrazioni e prove in acqua di kayak e sub da parte della Canoa Club Golfo Paradiso e dell A.S. Sub Recco. Ed ancora prove di vela per bambini organizzata dal Club Amici Vela e Motore. Durante queste due giornate è stato possibile, grazie ad uno schermo posizionato sulla passeggiata a mare, assistere alle proiezioni dei filmati della prova del mondiale di kayaksurf in California della GZ Kayak Surf Recco, di un video subacqueo girato dalla Sub Recco e di un video sulle varie attività della Scuola professionale K38 Italia. Alle si è conclusa questa bellissima e seguitissima iniziativa con l ammainabandiera. «È stato un modo conclude l assessore per coinvolgere la città grazie alla promozione di nuove attività sportive.» 10 AGOSTO 2010 NUMERO 13 ECCORECCO

11 il filo La Liguria e i monumenti minori ARRIVA DALLA CONSULTA LIGURE IL PROGETTO DI UN LORO CENSIMENTO La Consulta Ligure, che raggruppa 56 associazioni per la cultura, le arti le tradizioni e la difesa dell ambiente sta mettendo a punto un interessante iniziativa col contributo della Regione Liguria ed il patrocinio della Soprintendenza per i Beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici della Liguria. «Atteso che scoprire realtà artistiche spesso ignorate rientra anche negli obiettivi che lo statuto ci assegna dice il presidente Antonio Elmo Bazzano questo progetto, oltre ad arricchire ulteriormente le nostre conoscenze, mira a riportare all attenzione dell opinione pubblica quei tesori d arte spesso dimenticati, ovvero riportare alla luce quel patrimonio regionale dimenticato dalle istituzioni ed escluso dalle rotte turistiche.» I monumenti cosiddetti minori consentono di attivare interessanti percorsi essenzialmente storico-religiosi sui meccanismi della memoria perché sono, per loro natura, un segno O fontanin do boia a Mulinetti. collocato, intenzionalmente mirato a conservare e tramandare precise realtà culturali del passato. Operativamente il territorio ligure è stato suddiviso in dieci aree all interno delle quali saranno impegnate oltre sessanta persone coordinate da uno studioso particolarmente esperto in materia. La prima parte del progetto dovrebbe concludersi entro il Il Teatro Sociale verso il pieno recupero DIBATTITO SUL FUTURO CULTURALE E GESTIONALE DELLA STORICA STRUTTURA Si è svolto lo scorso 8 luglio al Kurtsaal di Portofino Vetta un incontro sul tema del Teatro Sociale di Camogli, di cui stanno per iniziare i lavori di restauro e messa in sicurezza (settembre 2010). Presenti 40 invitati, personalità provenienti dal mondo della musica, del teatro di prosa, della cultura e dell impresa teatrale. Al centro di diversi interventi ha assunto rilievo determinante la prospettiva del carattere polifunzionale del futuro centro culturale rappresentato dal Teatro Sociale. È stato dato valore all ipotesi di una specificità territoriale, all identità ligure-nazionalemediterranea di un possibile programma di produzione artistica. È stata valutata la necessità di elaborare un calendario parallelo in cui siano previsti i tempi degli usi culturali, turistici e didattici della struttura in modo da rendere sempre più consistente la sua apertura e la sua massima corrispondenza alle richieste della comunità. Gli esperti hanno formulato proposte specifiche di settore in cui è stata auspicata la compresenza di programmi tradizionali e sperimentali, con una attenta predisposizione, capace di corrispondere alla reattività della sensibilità giovanile e con l elaborazione di iniziative che contengano le migliori ricerche del linguaggio storico come di quello contemporaneo. La qualità dei contributi è risultata alta e ciò ha lasciato negli organizzatori una profonda soddisfazione, non disgiunta da una consapevole responsabilità che potrà solo realizzarsi con la capacità di tradurre le idee in progetti effettivi, a cominciare dal 2012/13, come non hanno mancato di rilevare nelle loro conclusioni i sindaci di Recco e Camogli. casa regalo ferramenta Via Roma RECCO - Tel ECCORECCO NUMERO 13 AGOSTO

12 estate SOTTO L OMBRELLONE Bagni Erminia Via Punta Sant Anna, tel cabine, piscina per bambini (profonda 110 cm), idromassaggio a 4 posizioni. Ingresso giornaliero con lettino 9. Cabina 10 giornaliera, 60 mensile. Servizio bar e tavola calda. Scuola surf con Thomas Clavarezza. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Bagni Lido Lungomare Bettolo 2, tel cabine, piscina interna. Prezzi cabina: settimanale 150, mensile 500 euro: incluse 2 sdraio e ombrellone. Ingresso settimanale senza cabina 110. Tutte le tariffe includono ingresso in piscina. Bar e ristorante: tel ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Bagni Marina Lungomare Bettolo s.n.c. tel e cell Stabilimento aperto tutto l anno, 68 cabine in legno, 80 ombrelloni su 7 file, chiosco bar, piscina, ristorante, noleggio pattino a remi e aquabike. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Bagni Marisa Lungomare Italia (da via Garibaldi), tel cabine, servizio bar e ristorante. Noleggio sdraio 4, lettino 8, ombrellone 4. Prezzi cabina alta stagione: settimanale 135, mensile 400. ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ Pro Recco Beach Punta Sant Anna (accanto piscina) tel cabine; stagione intera (da 17 mag a 20 set): Ingresso giornaliero 6,00 (sab e dom 7,00 ), ridotto 4,00 ; over 65 anni gratuito. Noleggio sdraio, lettini, ombrelloni. ingresso piscina A. Ferro per nuoto libero: 4. Bar e ristorante con possibilità di organizzare feste, cene, compleanni. Guardia medica pediatrica estiva Croce Verde Recco ha avviato anche per l estate 2010 l apprezzato servizio di Guardia Medica Pediatrica. L attività, prestata da otto medici pediatri coordinati dalla dott.ssa Anna Carla De Filippi e organizzata e ospitata dalla Croce Verde Recchese, è partecipata dai Comuni di Recco, Bogliasco, Pieve Ligure, Camogli, Avegno e Uscio, di cui copre il territorio. L operatività è assicurata nei giorni prefestivi e festivi dal 19 giugno all 8 settembre, con orario Il servizio, gratuito, è prestato nell ambulatorio della Croce Verde in Via Milite Ignoto 17 e risponde ai numeri e , mentre in caso di necessità di visita domiciliare viene assicurato il trasporto del medico con mezzo della Croce Verde e milite soccorritore. Il servizio, che riscontra da oramai diversi anni crescente apprezzamento, interviene efficacemente in casi di prolungata esposizione al sole, micro traumi, patologie gastriche e intestinali. Tra i Comuni aderenti la parte del leone la fanno Recco e Camogli, seguite da Avegno, Pieve Ligure, Uscio e Bogliasco. [CAMPUS] LE PROPOSTE DA ZERO ANNI IN SU PER INTERESSANTI ATTIVITÀ ESTIVE ASILO SPERONI Asilo estivo per bambini d età compresa tra i 3 ed i 6 anni; possono essere accolti anche i bambini che, nel mese di settembre, inizieranno il primo ciclo della scuola primaria. L asilo apre il 1 settembre alla data d apertura delle attività scolastiche. Orario dalle 7.30 alle da lunedì a venerdì; possibili iscrizioni settimanali e frequenze anche per mezza giornata. Previste attività di decoupage, scrapbooking, lavori con la creta, giochi all aperto e gare di costruzione castelli di sabbia. Info: ISTITUTO SACRO CUORE - SUORE CAPPUCCINE SAN ROCCO La scuola riapre giovedì 9 settembre. Per informazioni: Suor Anita Baldi, tel CENTRO ESTIVO PEDAGOGICO - FORTUNAM EXPERIRI Destinato a bambini dai 6 ai 12 anni, aperto fino al 3 settembre (compresa la settimana di Ferragosto). Orario dal lunedì al venerdì dalle 7.45 alle Costo euro alla settimana. Possibilità di tariffe agevolate (ad esempio sconti per fratelli, amici, ecc.). Esperienze didattiche strutturate: laboratorio di creta, laboratorio di fotografia, laboratorio natura-cultura. Tra le attività nuoto, tennis, laboratori creativi, artistici e manuali, gioco all aperto, laboratori di manipolazione e animazione, attività espressive/motorie ed escursioni sul territorio. Ogni mese gita all agriturismo. Info: PRO RECCO SUMMER È la proposta targata Pro Recco Nuoto: chiude il 6 agosto e riprende il 23 agosto fino al 3 settembre, con orario dal lunedi al venerdi dalle ore 9 alle ore 17, riservato a bambini e bambine fra i 5 e gli 11 anni. Numerose le attività: babydance, tornei di calciobalilla, laboratori creativi, gite agli acquascivoli, alle miniere di Gambatesa, ad un gradevole agriturismo, al maneggio, alla baia di San Fruttuoso. In piscina corsi nuoto con gli istruttori Pro Recco. Per adesioni e informazioni: oppure CAMOGLI CAMPUS Nel mese di agosto il Campus della piscina Giuva Baldini del Boschetto si sposta alla spiaggia: tanto divertimento dalle 9.00 alle Possibile anche corsi nuoto (baby e bambini) e aquagol (Scuola pallanuto levante) per nati dal Info: CORSI DI LINGUA The lemon tree organizza anche ad agosto corsi estivi di inglese per bambini a 150,00. Possibile anche frequentare corsi di recupero nella stessa materia. Corsi per adulti personalizzabili. Insegnanti madrelingua. Sede in via Pisa 103/2 a Recco. Info: AGOSTO 2010 NUMERO 13 ECCORECCO

13 agenda MINI NOTIZIE TRENT ANNI FA: AGOSTO 1980 UN CARNEVALE MARINO PRO MIGLIO BLU Lo scorso 14 luglio l ottava edizione dell Acquolina vien nuotando, annuale traversata natatoria amatoriale tra Camogli e Punta Chiappa organizzata dall Associazione CaMonaco in collaborazione con la Rari Nantes Camogli, non è stata autorizzata per motivi di sicurezza. Alcuni smottamenti del tratto costiero interessato hanno portato ad un ordinanza della Capitaneria di Porto che vieta balneazione, navigazione e sosta in un tratto di mare che si estende per 150 metri dalla costa a partire da Punta Cannette sino a Porto Pidocchio. Tale ordinanza ha reso impossibile la collocazione della corsia riservata ai nuotatori denominata Miglio Blu, creata lo scorso anno dall'area Marina Protetta di Portofino. Gli organizzatori hanno allora pensato ad una colorata parata denominata Carnevale Marino. Nella foto di Alessandro Tiro, i goliardici partecipanti. Inquinamento a scacchiera nell estate recchese del POLITICI, DALLA SALA CONSILIARE AL PALCOSCENICO Grande successo di pubblico venerdì 9 luglio ad Avegno per lo spettacolo In principio e la fine?, portato in scena dai sindaci di Golfo Paradiso, Golfo Tigullio e Fontanabuona, insieme a diversi assessori di Provincia e Regione. Una serie di sketch autoironici che hanno divertito il pubblico e permesso di raccogliere fondi a favore del Villaggio del Ragazzo di San Salvatore di Cogorno. Nella foto di Alessandro Tiro, Prete Rinaldo Rocca tra i presentatori Marisa Spina e Paolo Cavallo; a destra il sindaco di Avegno, Giuseppe Tassi. Inquinamento a scacchiera È il termine usato dal cronista del Secolo XIX: il divieto di balneazione riguarda infatti alcune spiagge ed esclude quelle limitrofe, dove è possibile fare il bagno liberamente. Perplessità tra i bagnanti. Cresce la sede della Croce Verde I lavori riguardano la creazione di una sala ricreazione per i Militi e la realizzazione di una pensilina per riparare le ambulanze dalle intemperie. Puntuale problema estivo La scarsità d acqua potabile affligge puntualmente l estate recchese: i pozzi del Vastato pescano sotto il livello del mare, con pericolo di immettere acqua salata nelle condutture. Inevitabile l ordinanza di limitare i consumi ed altrettanto inevitabili le polemiche. Si spera nel prossimo collegamento con l acquedotto proveniente dal lago di Giacopiane. Scarichi in mare Alla presenza di colibatteri in mare contribuiscono (in minima parte) i wc stagionali posti sulle spiagge. La denuncia prende spunto dalla lettera ai giornali di un villeggiante. Scuole nel mirino Ladri e teppisti sono quelli che penetrano prima nelle scuole elementari di via Massone e qualche notte dopo nei aule di San Rocco, rubando due videoproiettori e danneggiando arredi e attrezzature. A passeggio tra le barche La sospensione dei lavori di prolungamento della passeggiata a levante offre lo spunto per altre critiche: le barche che occupano provvisoriamente il lungomare, sono poste disordinatamente e creano intralcio ai pedoni. Turismo altalenante La considerazione vale per tutto il Golfo Paradiso: periodi di crisi si alternano a brevi momenti di boom. Secondo alcuni, manca una seria politica turistica, un offerta adeguata e un coordinamento tra le amministrazioni comunali. Strage a Bologna Una bomba esplode alla stazione di Bologna alle di sabato 2 agosto: 76 morti e centinaia di feriti. Uno degli episodi più cruenti della storia del terrorismo nel nostro Paese. GRANDE FESTA PER LA CROCE VERDE Molto pubblico come ogni anno alla Festa della Croce Verde tenutasi in lungomare sabato 17 e domenica 18 luglio. Affollatissimo lo stand gastronomico, dove residenti e villeggianti hanno gustato specialità locali e focaccia col formaggio. Nel corso della manifestazione sono stati assegnati i due premi alla bontà De Barbieri d argento : alla signora Emanuela Cichero e all infermiere El Mostafà Albaz. PRO RECCO RUGBY IN SERIE A1 Il Consiglio Federale riunito a Bologna ha sancito una storica promozione per la Pro Recco Rugby, che disputerà la stagione 2010/2011 nel girone 1 della serie A invece che nel girone 2! Grazie al ripescaggio, la compagine recchese si troverà così protagonista di un campionato di altissimo livello, molto impegnativo sotto il profilo agonistico. DOVE TROVARE ECCORECCO Il mensile viene distribuito nelle abitazioni e nei negozi di Recco. Chi non lo riceve può trovarne una copia presso: Alimentari Capurro a Mulinetti, Libreria Capurro in passo Assereto, Farmacia Savio e Ottica Ferrari in piazza Nicoloso, Pro Loco Recco e Biblioteca in via Ippolito d Aste, Cartoleria Capurro in piazza Gastaldi, Centro TIM in via Fiume, Bisso casalinghi in via Roma e via Ponte di Vexina. ARRETRATI I numeri arretrati (fino ad esaurimento) possono essere richiesti gratuitamente alla Libreria Capurro, alla Pro Loco o direttamente alla redazione (tel ). ECCORECCO NUMERO 13 AGOSTO

14 agenda In Pro Loco trovate i biglietti per visitare l acquario di Genova È l acquario che presenta la maggior varietà di ecosistemi in Europa. Con un milione e trecentomila visitatori annui, l Acquario di Genova coniuga cultura, educazione, spettacolo, emozione e divertimento in una esperienza unica e significativa. INFO: APPUNTAMENTI A RECCO Giovedì 5 Il teatrino di Carotino il bamburattinaio. Spettacolo di burattini. Lungomare Bettolo, ore 21,00. Organizza Pro Loco. Venerdì 6 Scorribanda Gastronomica presso tutti i ristoranti del Consorzio Recco Gastronomica. Organizza Consorzio Recco Gastronomica. Venerdì 6 Concerto d organo. Organista: Riccardo Villani (foto). Chiesa S. Martino di Polanesi, ore 21,00. Venerdì 6 Rassegna di cabaret. Daniele Raco e Laboratorio Zelig con Enzo Paci. Lungomare Bettolo, ore 21,30. Organizza Pro Loco. Sabato 7 Rassegna di cabaret. Giancarlo Barbara e Stefano Lasagna. Lungomare Bettolo, ore 21,30. Organizza Pro Loco. Domenica 8 Rassegna di cabaret. Carletto Bianchessi e Marco Arena. Lungomare Bettolo, ore 21,30. Organizza Pro Loco. Mercoledì 11 Francesco Fontes dj. Lungomare Bettolo, ore 21,30. Organizzano Assessorato al Turismo e Consorzio Focaccia di Recco col Formaggio. Giovedì 12 Concerto d organo. Eugenio Maria Fagiani (organo) e Ave Maris Stella Crotti (soprano). Chiesa S. Martino di Polanesi, ore 21,00. Venerdì 13 Concerto del gruppo Unleaded. Musica live varia. Lungomare Bettolo, ore 21,00. Organizza Pro Loco. Da sabato 14 a lunedì 16 Festa patronale di S. Rocco. Sabato 14 serata musicale con l orchestra Perazzoli. Domenica 15 orchestra Primavera. Lunedì 16 S. Rocco: ore 11,00 S. Messa solenne celebrata dal Card. Angelo Bagnasco, con adempimento del voto storico da parte delle Autorità; ore 18,45 AGOSTO Inaugurazione e benedizione della nuova targa del quartiere Fiume-San Martino. Al termine spettacolo pirotecnico a giorno; ore 20,30 Vespri solenni e processione con gli artistici Cristi; al termine ballo liscio con Luca Rosack. Ogni sera stand gastronomico e pesca di beneficenza. Località San Rocco di Recco. Mercoledì 18 e giovedì 19 Serate di Nomadelfia. Danze e figurazioni acrobatiche. Piazza Nicoloso ore 21,00. Venerdì 20 Concerto d organo. Organista: Adriano Falcioni. Chiesa S. Martino di Polanesi, ore 21,00. Da sabato 21 a domenica 22 Nostra Signora del Fulmine. Sabato ore 20,00 processione con sparata di mortaletti e spettacolo pirotecnico del quartiere Cisternone; al rientro sparata di mortaletti del quartiere Carbonara-Bastia; ore 23,30 spettacolo pirotecnico del quartiere Carbonara-Bastia. Domenica ore 20,30 funzione religiosa; ore 21,30 sparata di mortaletti del quartiere Cotulo, concerto della Filarmonica G. Rossini; ore 23,00 spettacolo pirotecnico del quartiere Cotulo. Stand gastronomico e lotteria. Località Cotulo. Servizio gratuito minibus navetta. Mercoledì 25 Crazy Show. La favolosa magia delle fontane danzanti. Lungomare Bettolo, ore 21,00. Venerdì 27 The Queen. Spettacolo per bambini con clown e giocolieri. Lungomare Bettolo, ore 21,00. Organizza Pro Loco. Venerdì 27 Concerto d organo proposto da Antichi Borghi di Liguria. Organista: Letizia Romiti. Chiesa S. Martino di Polanesi, ore 21,00. Sabato 28 Tappa del primo Canoa Verde - Raduno nazionale di kayak. Lungomare Bettolo. Ore 12,30 arrivo da Nervi; ore 13,30 dimostrazione di eskimo nella piscina A. Ferro ; ore 14,00 ripartenza da Recco. Tre serate di festa agosto San Rocco 2010 stand gastronomico con specialità liguri e focaccia col formaggio ricca pesca di beneficenza Visitate la collezione degli oltre 2000 presepi in miniatura esposti nei locali della chiesa. Una mostra sicuramente unica, con pezzi provenienti da tutto il mondo pazientemente raccolti da Don Antonio. 14 AGOSTO 2010 NUMERO 13 ECCORECCO

15 agenda & SALUTE BENESSERE Viaggi e salute Il mese di agosto è tradizionalmente dedicato alle ferie e spesso è il momento in cui si possono fare viaggi in paesi lontani dove, oltre alle diversità climatiche, alimentari e culturali incontriamo malattie sconosciute. La travel medicine, nuova branca medica che si occupa appunto delle malattie che il viaggiatore può incontrare nei paesi esotici, ci viene in soccorso segnalandoci le vaccinazioni, gli accorgimenti e i farmaci da avere con sé, per godere in tranquillità le splendide mete dei nostri viaggi. In in libreria SONO PARTITI TUTTI ULTIMI GIORNI DI RENEUSI E ALTRE STORIE Giovanni Meriana restituisce alla memoria storie dimenticate o poco conosciute delle realtà rurali dell'appenino ligurepiemontese. Un libro di racconti che si apre con la fine di un piccolo paese nell alta val Borbera: Reneusi, il cui abbandono inizia alla fine degli anni 50 e passa poi ad una miscellanea di ricordi vividi della sua infanzia contadina nel periodo della guerra e curiosi ritratti dei protagonisti del panorama culturale genovese del dopoguerra. Sagep editori, 120 pp, 12,00 RIVIERA LA VIA LUNGO L ACQUA Nella prima metà del Novecento, la Riviera Ligure di Levante è stata la culla di un vivace movimento intellettuale: scrittori come Ezra Pound e William Butler Yeats vissero a lungo a Rapallo, altri come Ernest Hemingway vi soggiornarono per brevi periodi. Negli anni successivi ci fu poi un esodo di Hollywood nel Tigullio, che d'estate era popolato dai principali protagonisti del cinema americano. Il libro di Giorgio Ficara, un viaggio nel tempo attraverso ricordi e aneddoti storici sullo sfondo della Liguria. Einaudi, 192 pp, 18,50 L ACIAPPAPAROLLE Tra le peculiarità di una regione c è sicuramente la sua lingua. E la lingua genovese è caratterizzata da molteplici parlate che, nel tempo, hanno portato ad esprimere un inestimabile patrimonio culturale. Questo dizionarietto di Franco Bampi è pubblicato sotto gli auspici della Regione Liguria per tutelare e mantenere vivi questi saperi.nuova Editrice Genovese, 400 pp, 12,00 farmacia possiamo ottenere tutte le informazioni ufficiali per ogni destinazione in qualsiasi paese del mondo, con brevi descrizioni delle patologie, dei principali sintomi, di come si contraggono e si trasmettono. In modo del tutto gratuito sono disponibili schede esaurienti sui rischi e sulle precauzioni da adottare per ogni singola zona del mondo e consigli su come comporre un valido kit del viaggiatore da portare con sé. SULLE ORME DI MARIA STORIE DI DONNE DI QUA E DI LÀ DAL MARE «La vita si può raccontare in tanti modi, ciò che conta è restituire almeno un frammento della sua autenticità». Sono le parole di una breve presentazione di Rosy Bindi al libro di Elide Taviani, che raccoglie tanti ritratti di ragazze, bambine e donne che l autrice ha conosciuto e amato durante i suoi viaggi finalizzati all educazione e alla cooperazione allo sviluppo. De Ferrari editore, 176 pp, 15,00 INCISIONI RUPESTRI E MEGALITISMO IN LIGURIA Questo volume della collana Quaderni di cultura alpina è curato da Ausilio Priuli e Italo Pucci. raccoglie in maniera organica i risultati di decenni di ricerche e scoperte di cultura paleoiconografica. Un immenso patrimonio archeologico e storico del quale esiste finalmente un quadro dello stato delle ricerche. Priuli e Verlucca editori, 160 pp, 41,32 GH ËA NA VOTTA FAVOLE POPOLARI IN LINGUA GENOVESE Tre föe che ripropongono il modo di raccontare dei nostri avi, quando le storie si tramandavano da padre in figlio, da nonno a nipote. Erga editore, 48 pp, 6,50, in collaborazione con PIAZZA GASTALDI, 1 RECCO TEL. 0185/76870 FAX. 0185/ CARTOLERIA LIBRERIA GIOCATTOLI VIDEOGIOCHI PIAZZA S. GIOVANNI BONO, 22 RECCO TEL. 0185/ FAX. 0185/ CARTOLERIA ARTICOLI DA REGALO E DA UFFICIO PASSO ASSERETO, 5 RECCO TEL 0185/ FAX. 0185/ LIBRERIA VARIA SAGGISTICA ROMANZI VIA DELLA REPUBBLICA, 16 CAMOGLI TEL. 0185/ FAX. 0185/ CARTOLERIA LIBRERIA GIOCATTOLI VIDEOGIOCHI ECCORECCO NUMERO 13 AGOSTO

16 Preg.mo Presidente della Regione Liguria e Preg.mo Assessore alla Sanità Recco Medaglia d Oro della Repubblica epicentro del comprensorio già Capitaneato e Mandamento Recco massima espressione della Pallanuoto mondiale ed eccelsa indiverse altre discipline sportive Recco Capitale gastronomica della Liguria patria della Focaccia col formaggio (prossima Igp) con Camogli Città dei Mille Velieri, Parco Nazionale e Marino Sori, Bogliasco e Pieve Ligure Perle del Golfo Paradiso Avegno e Uscio operose realtà della vallata note per le campane, gli orologi da torre e la Colonia Arnaldi non tollerano di subire la scomparsa di ogni polo sanitario! Discutiamone! Abbiamo fiducia nelle decisioni razionali. Le Forze sociali, economiche e turistiche e il Volontariato dei sette Comuni del Golfo Paradiso

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di:

4 Consigli per una gita in fattoria. La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica. Una guida a cura della Redazione di: 4 Consigli per una gita in fattoria La guida per organizzare al meglio la visita alla fattoria didattica Una guida a cura della Redazione di: PERCHÉ UNA GITA IN FATTORIA? I motivi per fare una gita in

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Attività dell Urban Center

Attività dell Urban Center Attività dell Urban Center Report dell incontro con i rappresentanti di associazioni e cooperative 14 giugno 2012 www.rosignanofacentro.it info@rosignanofacentro.it Percorso di partecipazione promosso

Dettagli

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia

AI GENITORI STRANIERI Com è oggi la scuola in Italia Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo A. Da Rosciate via Codussi, 7 414 Bergamo Tel 03543373 Fax: 0357033- www.darosciate.it e-mail: segreteria@darosciate.it -

Dettagli

DATI DEL CANDIDATO. Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano

DATI DEL CANDIDATO. Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano Sede d esame Data di svolgimento del test di conoscenza linguistica Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano Bolzano DATI DEL CANDIDATO Nome Data di nascita Luogo

Dettagli

2-5 giugno 2016. Con il patrocinio di. Comune di Arona. www.unlagodamare.com - info@unlagodamare.com

2-5 giugno 2016. Con il patrocinio di. Comune di Arona. www.unlagodamare.com - info@unlagodamare.com 2-5 giugno 2016 Con il patrocinio di Comune di Arona Chi L evento è organizzato dalla Lega Navale Italiana Sezione di Arona in collaborazione con la Pro Loco di Arona e con il patrocinio del Comune di

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

servizio civile volontario

servizio civile volontario c r i s t i n a Mi chiamo Cristina e ho svolto servizio presso una cooperativa SERVIZIO CIVILE NAZIONALE che ha sede a Ivrea, che mi ha selezionato per un progetto di supporto educativo ai minori per evitare

Dettagli

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania

8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania 8/9/10 Maggio 2015 Piazza Università, Catania Catania corre per Catania Corri Catania è una corsa-camminata non competitiva di solidarietà aperta a tutti che dal 2009 coniuga sport, emozioni, divertimento

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A

A B B I A M O P E N S A T O D I S C R I V E R E U N G I O R N A L I N O D I C L A S S E P E R C H Ė O G N I B A M B I N O P U Ó S C R I V E R E L A Periodico della classe IV A Scuola elementare A. Sabin Anno Scolastico 2011/2012 INDICE 1. Presentazione: perché un giornalino 2. Cosa succede a scuola: elezioni del consiglio dei ragazzi 3. Scrittori

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Unità 13. Festa multiculturale. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2 CHIAVI. In questa unità imparerai:

Unità 13. Festa multiculturale. Lavoriamo sulla comprensione. Università per Stranieri di Siena Livello A2 CHIAVI. In questa unità imparerai: Unità 13 Festa multiculturale CHIAVI In questa unità imparerai: come si compila un modulo di adesione a una festa multiculturale le parole utilizzate in testi informativi sulle feste multiculturali a scegliere

Dettagli

Scuola Natura Lunedì 14 gennaio siamo partiti per trascorrere una settimana presso una casa-vacanza del Comune di Milano a Vacciago sul lago d Orta. Siamo partiti insieme alla classe 2 F, accompagnati

Dettagli

OLTRE LE BARRIERE: giochiamo tutti insieme in nome dell uguaglianza

OLTRE LE BARRIERE: giochiamo tutti insieme in nome dell uguaglianza Comitato Regionale PO.HA.FI Comitato Regionale Toscana Toscana International Paralympics Commitée In collaborazione con : ASSESSORATO ALLO SPORT REGIONE TOSCANA RELAZIONE CONSUNTIVA Anno 2003: Anno Europeo

Dettagli

GIORNATA DELLA SOLIDARIETA. Cari amici,

GIORNATA DELLA SOLIDARIETA. Cari amici, E D I Z I O N E S T R A O R D I N A R I A G E N N A I O 2 0 1 2 GIORNATA S O M M A R I O : INTRODUZIONE LOCANDINE DELLE MANIFESTAZIONI DI: GENOVA RAPALLO LAVAGNA LA SPEZIA Cari amici, DELLA SOLIDARIETA

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS. Maria Luisa Cosso. Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007. Via G. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO LECTIO DOCTORALIS Maria Luisa Cosso Aula Magna del Rettorato 24 luglio 2007 Via G. Verdi, 8 - Torino Magnifico Rettore, Signor Preside, Professor Conti, Signore e Signori,

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

CLUB Il Tennis Club Ca del Moro nasce, nel 1976, al Lido di Venezia, vicino a Malamocco, per l iniziativa di un privato. .01.02

CLUB Il Tennis Club Ca del Moro nasce, nel 1976, al Lido di Venezia, vicino a Malamocco, per l iniziativa di un privato. .01.02 dal 1976 CLUB Il Tennis Club Ca del Moro nasce, nel 1976, al Lido di Venezia, vicino a Malamocco, per l iniziativa di un privato. Situato a due passi dal mare, tra la vegetazione tipica dell isola e gli

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i dialoghi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. DEVI SCRIVERE LE TUE

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale «Alda Costa» Ferrara

Istituto Comprensivo Statale «Alda Costa» Ferrara Istituto Comprensivo Statale «Alda Costa» Ferrara 1 evento del progetto nazionale La scuola studia e racconta il terremoto Convegno Mirandola Giovedì 18 Aprile 2013 Istituto Comprensivo «Alda Costa» Ferrara

Dettagli

CONVENZIONE FERRAGAMO SERVIZI 2014

CONVENZIONE FERRAGAMO SERVIZI 2014 CONVENZIONE FERRAGAMO SERVIZI 2014 Lo Sporting Club Ugolino è lieto di fornirvi una serie di servizi convenzionati al fine di agevolare le aziende e i suoi dipendenti o collaboratori. In questi ultimi

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

Estate. 2012 Le proposte degli Oratori del Centro Storico di Brescia per bambini e ragazzi

Estate. 2012 Le proposte degli Oratori del Centro Storico di Brescia per bambini e ragazzi Estate 2012 Le proposte degli Oratori del Centro Storico di Brescia per bambini e ragazzi Oratorio sant Afra Passpartù 11-29 giugno vicolo dell Ortaglia, 6 25121 - Brescia 030 3750299-335 233737 oratoriosantafra@gmail.com

Dettagli

Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN

Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN Progetto TRAMPOLINO ANIMAZIONE DI STRADA A POLIN Il progetto è nato nel 2005 dopo un confronto tra Servizio Sociale, l Amministrazione Comunale di Tione in collaborazione con la Cooperativa Sociale L Ancora.

Dettagli

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme!

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Giugno 2015 Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera DIVERSITÀ E AMICIZIA Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Diversità e amicizia: questi i due temi della festa

Dettagli

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto

COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Provincia di Grosseto COMUNE DI CASTIGLIONE DELLA PESCAIA Comunicato stampa venerdì 13 gennaio 2012 INCHIESTA DELL ASSESSORATO AL TURISMO SUL NATALE APPENA TRASCORSO: I CITTADINI RISPONDONO In conclusione del Natale, il Comune

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF)

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) Scuola dell Infanzia paritaria Clemente e Marina Benecchi PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) Via Rabaglia, 32 43058 Coenzo Sorbolo (PR) 348 0388008 scuolabenecchi@gmail.com BREVE STORIA DELLA SCUOLA DELL

Dettagli

Programma delle. a Pinarella di Cervia (RA)

Programma delle. a Pinarella di Cervia (RA) Programma delle a Pinarella di Cervia (RA) MUSICOPOLI-BIMBART LE VACANZE ARTISTICHE ITALIANE! EMILIA-ROMAGNA/RIVIERA ADRIATICA - Pinarella di Cervia (RA) VACANZE ARTISTICHE di Musicopoli, un mare di fantasia!

Dettagli

per Scuole Calcio ACMilan

per Scuole Calcio ACMilan Torneo di Primavera per Scuole Calcio ACMilan Trieste 26, 27 e 28 marzo 2016 PROGRAMMA Pasqua 2016 a Trieste Campi sportivi di Borgo San Sergio ASD Trieste Calcio Via Laura e Silvano Petracco 8 34148 TRIESTE

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

NOVARA. citta per la cultura. La cultura e una risposta all umana ricerca di conoscenza

NOVARA. citta per la cultura. La cultura e una risposta all umana ricerca di conoscenza NOVARA la La e una risposta all umana ricerca di conoscenza PER VALORIZZARE IL PATRIMONIO E INVESTIRE NELLA CONOSCENZA E NEL RISPETTO DELLA PROPRIA STORIA: Nuovo Spazio la Cultura PICCOLO COCCIA Nella

Dettagli

I Genitori... n i s o ro avale F. M ola N cus

I Genitori... n i s o ro avale F. M ola N cus I Genitori... Per i loro figli desiderano una vita ordinata, vissuta nel rispetto delle regole; vorrebbero una scuola impegnata con docenti di livello e che non cambino continuamente, con istruttori capaci

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

Giro d Italia: nutrizione e sport, binomio vincente nel segno di Expo Milano 2015

Giro d Italia: nutrizione e sport, binomio vincente nel segno di Expo Milano 2015 INTRODUZIONE Expo 2015 è una ribalta internazionale che intende mostrare al mondo intero le opportunità della sana alimentazione, dell economia basata sul valore delle agricolture locali e sulla vivibilità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Vi faremo visitare i nostri porti in Africa, da Dakar a Dar er Salaam e ogni volta che scenderete sarete accolti dal meraviglioso sorriso dei bambini.

Vi faremo visitare i nostri porti in Africa, da Dakar a Dar er Salaam e ogni volta che scenderete sarete accolti dal meraviglioso sorriso dei bambini. 2016 LA PIROGA Buon anno a tutti e grazie di essere saliti sulla Piroga! Vi faremo visitare i nostri porti in Africa, da Dakar a Dar er Salaam e ogni volta che scenderete sarete accolti dal meraviglioso

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa

COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa COSTRUIAMO la CASA per FARE ed ESSERE casa Cari Oratori, ci stiamo avvicinando alla settimana diocesana degli Oratori, un momento forte che ci permette di concentrare l attenzione sulle nostre realtà educative.

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri

La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Alberto Majocchi La cooperazione per lo sviluppo sociale e economico sostenibile delle comunità locali nei Paesi poveri Dato che sono del tutto incompetente sul tema oggetto dell incontro odierno, sono

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

La ricetta del campione

La ricetta del campione La ricetta del campione INGREDIENTI Passione Coraggio Forza di volontà Grinta Onestà Impegno Costanza Sacrificio Umiltà Tenacia Gioia Temperamento Unione Sportività Sicurezza Astuzia Amicizia Rispetto

Dettagli

Programma per i bambini

Programma per i bambini Report finale Progetto Solidarietà a.s. 2014/2015 prima tappa: 25^ Giornata Internazionale dei Diritti dell Infanzia e dell Adolescenza - sabato 22 novembre 2014 con il patrocinio morale Programma per

Dettagli

UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI

UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI PERCORSO INTERDISCIPLINARE DI MUSICA TECNOLOGIA IMMAGINE ITALIANO STORIA Classi 4 C e 5 B a.s. 2013 /2014 Il 10 ottobre 2013 noi alunni di tutta la Scuola

Dettagli

SCUOLA NUOTO BUSTESE TANTA ATTIVITA' MOTORIA UN VERO CORSO DI NUOTO

SCUOLA NUOTO BUSTESE TANTA ATTIVITA' MOTORIA UN VERO CORSO DI NUOTO SCUOLA NUOTO BUSTESE Viale Piemonte 67 21053 Castellanza telefono: 0331-329946 www.piscinabustese.it Organizza: settimanale nei mesi di Giugno Luglio e Settembre 2015 per i Bimbi e Ragazzi dai 6 ai 14

Dettagli

UNIVERSITÀ PER STRANIERI PERUGIA CELI 3 CERTIFICATO DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO 3 PROVA DI COMPETENZA LINGUISTICA.

UNIVERSITÀ PER STRANIERI PERUGIA CELI 3 CERTIFICATO DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO 3 PROVA DI COMPETENZA LINGUISTICA. CELI 3 2 fascicolo UNIVERSITÀ PER STRANIERI PERUGIA CELI 3 CERTIFICATO DI CONOSCENZA DELLA LINGUA ITALIANA LIVELLO 3 PROVA DI COMPETENZA LINGUISTICA (Punteggio della prova: 20 punti) Tempo: 45 minuti Cognome

Dettagli

RASSEGNA STAMPA Love IT Card

RASSEGNA STAMPA Love IT Card RASSEGNA STAMPA Love IT Card Le tessere fedeltà vanno a ruba A ogni spesa si accumulano punti che si trasformano in sconti e promozioni nei negozi della zona A premiare, in questo caso, è la fedeltà non

Dettagli

1 TRIBUTO A CARLO RIVA

1 TRIBUTO A CARLO RIVA 1 TRIBUTO A CARLO RIVA 29 maggio 2 giugno 2015 e RADUNO MASERATI 29 maggio 31 maggio 2015 Aggiornamento: 31/03/2015 www.studiobc.it/tributoacarloriva.asp 1 TRIBUTO A CARLO RIVA RADUNO MASERATI 29 maggio

Dettagli

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras

Sostegno a Distanza. Scuola San José Honduras Sostegno a Distanza Scuola San José Honduras COMUNICAZIONE GENERALE 2010 222 I.- INTRODUZIONE- Cari amici, con la presente comunicazione desideriamo raccontarvi le attività realizzate grazie al sostegno

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Gli alunni delle classi IV e V, il dieci marzo duemilaotto, hanno ospitato nella palestra dell edificio scolastico, il direttore della banca Popolare di Ancona, ente che ha finanziato il progetto Ragazzi

Dettagli

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene.

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene. Tracce d opera Esserci insieme Scuola d Infanzia comunale Marc Chagall di Via Cecchi, 2 in collaborazione con la Redazione del Centro Multimediale di Documentazione Pedagogica della Città di Torino Introduzione

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

Attività didattiche 2012-2013

Attività didattiche 2012-2013 Attività didattiche 2012-2013 VISITA TRADIZIONALE Lungo un percorso di 30 sale i ragazzi sono accompagnati a conoscere i fatti e i protagonisti che hanno portato all indipendenza e all unità d Italia.

Dettagli

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: Estense.com Vigarano, ecco il nuovo polo scolastico Paron: Scelta la data dell'11 settembre per riprenderci il futuro di Federica Pezzoli Vigarano Mainarda. Quello

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

DATI DEL CANDIDATO. Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano

DATI DEL CANDIDATO. Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano Sede d esame Data di svolgimento del test di conoscenza linguistica Istituto Tecnico per Geometri Andrea e Pietro Delai Via Cadorna 16/A - Bolzano Bolzano, DATI DEL CANDIDATO Nome Data di nascita Luogo

Dettagli

P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE. ( Coro per voce sola)

P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE. ( Coro per voce sola) P R O G E T T O IL PESO DELLE PAROLE ( Coro per voce sola) Di Marco Brovia Enzo Massa Simona Colonna Mauro Fede IL LIBRO TITOLO: TESTI: IMMAGINI: FORMATO: EDITRICE: STAMPA: IL PESO DELLE PAROLE (Coro per

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

Festa di Natale 2007

Festa di Natale 2007 Festa di Natale 2007 La mattina del 19 dicembre 2007, sono cominciati i preparativi per la festa di Natale che si celebra da alcuni anni all interno dell istituto Auxologico di Piancavallo, dedicata ai

Dettagli

Festa dell'oratorio San Luigi Gonzaga

Festa dell'oratorio San Luigi Gonzaga Festa dell'oratorio San Luigi Gonzaga programma dal 2 al 21 settembre 2014 piazza IV Novembre, Bussero (MI) DA LUNEDì 8 A MERCOLEDì 10 SETTEMBRE ORATORIO ESTIVO DI SETTEMBRE dalle 14.00 alle 17.00 Per

Dettagli

GEMELLAGGIO CON LA SCUOLA PRIMARIA DI VALGREGHENTINO DA VALGREGHENTINO A CREVALCORE

GEMELLAGGIO CON LA SCUOLA PRIMARIA DI VALGREGHENTINO DA VALGREGHENTINO A CREVALCORE GEMELLAGGIO CON LA SCUOLA PRIMARIA DI VALGREGHENTINO DA VALGREGHENTINO A CREVALCORE Il comune di Valgreghentino (Lecco) fin dai primi giorni successivi al sisma di Maggio 2012 ha promosso iniziative di

Dettagli

Brooks Valsusa Trail 9 e 10 Novembre 2013 Prima Edizione 1. 9 e 10 Novembre 2013

Brooks Valsusa Trail 9 e 10 Novembre 2013 Prima Edizione 1. 9 e 10 Novembre 2013 9 e 10 Novembre 2013 Cari amici mancano pochissimi giorni alla prima edizione del Brooks Valsusa Trail, con questa guida vogliamo spiegarvi meglio come verrà organizzata la manifestazione per creare meno

Dettagli

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente.

Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Il mio cane. Il mio cane si chiame Carmen è un Golden Retriver femmina di 10 anni molto buono ed intelligente. Le piace molto stare in compagnia,le piace giocare con me con papà e con Alessandro anche

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Giugno 2010 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009

CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 CCR: ESPERIENZA DEL PRIMO BIENNIO 2007/2009 Presso la scuola media Consiglieri, insegnante ed eventuali operatori esterni 6/7 incontri all anno 1 Consapevolezza diritti e doveri 2 Funzioni propositive

Dettagli

COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI

COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI Comune di Montefiore Conca Provincia di Rimini Certificazione del 14/09/2002 COME DIVENTARE PIÙ RICCHI IN SOLI 12 MESI S e r v i z i o C i v i l e P e r g l i a l t r i. P e r t e. HAI L'ETÀ GIUSTA PER

Dettagli

Presentano. Fitetrec-ante. Animantia Academy. Una Montagna di accoglienza. Parco Naturale Regionale dell Aveto

Presentano. Fitetrec-ante. Animantia Academy. Una Montagna di accoglienza. Parco Naturale Regionale dell Aveto Presentano Fitetrec-ante Animantia Academy Una Montagna di accoglienza Parco Naturale Regionale dell Aveto Scoprite gli ultimi branchi di veri cavalli selvaggi in Italia, nella meravigliosa cornice del

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

Borghi Autentici d Italia Progetto Comunita Ospitale

Borghi Autentici d Italia Progetto Comunita Ospitale Borghi Autentici d Italia Progetto Comunita Ospitale RETE BAI Sardegna Progetto finanziato dalla Regione Autonoma della Sardegna ai sensi dell'art.4 della Legge Regionale n 6 del 15 marzo 2012 (Legge Finanziaria)

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE

Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia PAOLA DI ROSA Scuola Primaria SAN GIUSEPPE Scuola dell Infanzia Paola di Rosa Scuola Primaria San Giuseppe La vera educazione è apertura alla realtà nella sua ricchezza la scuola è

Dettagli

Serena vive, scrive, comunica

Serena vive, scrive, comunica Serena vive, scrive, comunica Serena Negrisolo SERENA VIVE, SCRIVE, COMUNICA Poesie alla mia cara mamma a Marcella al mio papà Introduzione Sono Pino, il papà di Serena. Al termine del terzo anno di

Dettagli

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

La vita è cammino in cui il bello accade

La vita è cammino in cui il bello accade Scuola Secondaria di primo grado paritaria DON CARLO COSTAMAGNA anno scolastico 2011/2012 I GESTI CHE HANNO SCANDITO IL TEMPO PREZIOSO DI UN ANNO INTENSO per dire: GRAZIE! La vita è cammino in cui il bello

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

La guerra e la bambina 1938-1948

La guerra e la bambina 1938-1948 La guerra e la bambina 1938-1948 Tea Vietti LA GUERRA E LA BAMBINA 1938-1948 racconto Dedico questi appunti di guerra ai miei figli: Antonella e Alberto e ai miei nipoti: Fabio, Luca, e Alessia, perché

Dettagli

Per un. viaggio avventura in Sardegna dalla Provincia di Modena alla Provincia di Carbonia Iglesias

Per un. viaggio avventura in Sardegna dalla Provincia di Modena alla Provincia di Carbonia Iglesias Per un. viaggio avventura in Sardegna dalla Provincia di Modena alla Provincia di Carbonia Iglesias La Provincia di Carbonia Iglesias ha offerto il proprio contributo per aiutare le popolazioni colpite

Dettagli

PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO PROMOZIONE SPONSOR 2014 Scuola Ciclismo DESTRO NOI, VOI. STESSA STRADA, STESSO SUCCESSO Pubblicità o sponsorizzazioni? Ti stai chiedendo cosa dovresti guadagnarci

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA.

Indice. In pillole. Bergamo protagonista. Storia. Proposta artistica. Una città da vivere. Network. Expo 2015. La musica per la SLA. Indice In pillole Bergamo protagonista Storia Proposta artistica Una città da vivere Network Expo 2015 La musica per la SLA I plus Piano di comunicazione Contatti 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 2 In pillole

Dettagli

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana Via Aurelia, 796-00165 Roma - Italia www.caritasitaliana.it Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana PRIMA SETTIMANA di Avvento

Dettagli

PALIO DEI CASTELLI XL

PALIO DEI CASTELLI XL PALIO DEI CASTELLI XL Dal 1972 al 2015 // Intro Carissimi Soci ed Amici, la Pro Loco Castiglione Olona è lieta di festeggiare la quarantesima edizione del Palio dei Castelli con tutti Voi, che in questi

Dettagli

Un mondo dedicato a chi. cerca qualcosa di più. in un viaggio. di un viaggio

Un mondo dedicato a chi. cerca qualcosa di più. in un viaggio. di un viaggio Un mondo dedicato a chi in un viaggio cerca qualcosa di più di un viaggio Una mission che è una sfida Creare eventi unici, di grande impatto, dove nulla è lasciato al caso e con una cura del dettaglio

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli