Reti di calcolatori. Lezione del 25 giugno 2004

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Reti di calcolatori. Lezione del 25 giugno 2004"

Transcript

1 Reti di calcolatori Lezione del 25 giugno 2004

2 Tecniche di attacco Denial of Service : impedisce ad una organizzazione di usare i servizi della propria rete; sabotaggio elettronico Gli attacchi DoS possono essere ricondotti ad azioni di flooding ("inondazione": un attaccante spedisce ad un sistema o ad una rete una lunga sequenza di messaggi in modo da occupare interamente o quasi la CPU ed altre risorse del sistema). Furto di informazioni: ottenere delle informazioni anche senza dover utilizzare direttamente un computer dell'organizzazione che intende attaccare. Si sfruttano dei servizi Internet che sono stati configurati per fornire informazioni, inducendoli a fornire più informazioni di quelle previste oppure a fornirle alle persone sbagliate Attivo: un attaccante può ottenere le informazioni effettuando delle query ad un server; Passivo: un attaccante può ottenere le informazioni catturando il traffico che interessa un segmento di rete da lui controllato.

3 Tecniche di attacco Port scanning: si cercano i PORT su cui un host è in ascolto, al fine di individuare cosa si possa attaccare

4 La sicurezza delle reti Non esiste nulla che possa fornire una protezione perfetta Una catena di sicurezza è tanto forte quanto il suo anello più debole. Gli attaccanti più scaltri cercano di individuare il punto più debole in una rete e si concentrano su di esso. Security through obscurity: un sistema si considera sicuro semplicemente perché si suppone che nessuno sia a conoscenza della sua esistenza; Host security: sicurezza a livello di host, si rafforza la sicurezza di ciascun host separatamente, valido per reti piccole o per reti con alti requisiti di sicurezza; Network security: strategia a livello di rete,si concentra l'attenzione sul controllo degli accessi alla rete ed ai servizi offerti (firewall, crittografia ) Least privilege: utenti, amministratori, programmi, sistemi, dovrebbero possedere solamente i privilegi necessari per eseguire uno specifico processo;

5 Analisi dei rischi La sicurezza in ciascun sistema deve essere valutata rispetto ai rischi. I l processo che consente di determinare quali controlli siano appropriati e realizzabili dal punto di vista economico è molto spesso complesso e a volte soggettivo. Ci sono diversi approcci per quel che riguarda la fase di analisi dei rischi, ma essi possono essere facilmente ricondotti ad uno dei due seguenti tipi: Analisi dei rischi di tipo quantitativo. Due elementi fondamentali: la probabilità che si verifichi un evento disastroso e le perdite stimate che possono essere associate a tale evento. Analisi dei rischi di tipo qualitativo. Largamente utilizzato. Ci si basa sull'individuazione delle risorse da proteggere, dei possibili attaccanti e delle possibile tecniche di attacco.

6 Terminologia Firewall: un componente o un insieme di componenti che limitano l'accesso tra una rete protetta ed Internet. Bastion host: un computer che deve essere reso molto sicuro in quanto potrebbe essere oggetto di attacchi. Packet filtering: l'azione intrapresa da un dispositivo per controllare in maniera selettiva il flusso dei dati proveniente e/o diretto verso la rete. Rete perimetrale: una rete aggiunta (interposta) tra una rete protetta ed una rete esterna (Internet) al fine di fornire un ulteriore livello di sicurezza. Una rete perimetrale viene qualche volta chiamata DMZ, De-Militarized Zone (Zona DeMilitarizzata, riferimento alla zona che separa le due Coree). Proxy: un'applicazione software che dialoga con server esterni per conto dei client interni. Virtual Private Network o VPN: una rete che trasporta pacchetti, appartenenti ad una rete privata implementata sull'infrastruttura pubblica, che non possono essere decifrati

7 Packet filtering firewall I sistemi per il packet filtering instradano in maniera selettiva i pacchetti tra host interni ed host esterni, Vietano il passaggio a determinati tipi di pacchetti in conformità con la politica di sicurezza dell'organizzazione di appartenenza. Il router utilizzato come packet filtering firewall viene comunemente chiamato screening router. Le informazioni di un pacchetto, elaborate dal packet filter sono: l'indirizzo IP di origine; l'indirizzo IP di destinazione; il protocollo a cui si riferisce il contenuto (TCP, UDP, ICMP, ecc.); la porta di origine TCP o UDP; la porta di destinazione TCP o UDP; il tipo di messaggio ICMP; la dimensione del pacchetto. Il router è anche in grado di analizzare la parte dati di un

8 Proxy Si tratta di applicazioni specializzate che ricevono richieste di servizi Internet da parte degli utenti e le inviano ai server reali. I sistemi Proxy possono essere utilizzati sia per ragioni di sicurezza, sia per ragioni di performance, sia per motivi di necessità. I sistemi Proxy si collocano, più o meno trasparentemente, tra una rete di client interni ed i server esterni (es. Internet). La trasparenza è il maggior beneficio di un sistema Proxy; l'utente durante la navigazione sui server Web, ad esempio non percepisce la presenza del proxy. Il Proxy opera funzioni di filtraggio; non inoltra cioé sempre le richieste all'esterno, soprattutto se la politica di sicurezza dell'organizzazione a cui appartiene prevede l'inibizione di alcuni siti Web o altro. Un sistema Proxy consente una autenticazione a livello di utente. Un sistema Proxy è in grado di effettuare tecniche di content filtering. Non tutti i servizi sono stati progettati per essere utilizzati facilmente attraverso un Proxy. I sistemi Proxy richiedono un differente applicativo Proxy server per ogni servizio. I sistemi Proxy solitamente richiedono di apportare modifiche ai client, alle applicazioni o alle procedure

9 DMZ L'architettura DMZ (De-Militarized Zone) aggiunge un ulteriore livello di sicurezza (rete perimetrale) all'architettura in cui si usa un packet filtering. La rete perimetrale infatti isola la rete interna dalla rete Internet. Il modo più semplice per realizzare una DMZ è quello di utilizzare due screening router. Uno risiede tra la rete perimetrale e la rete interna (router interno o choke router) ed un altro risiede tra la rete perimetrale e la rete esterna (router esterno o access router). Per penetrare all'interno della rete privata è necessario violare due router.

10 DMZ Router interno Il router interno (o choke router) protegge la rete interna sia dagli attacchi provenienti da Internet che da quelli provenienti dalla rete perimetrale. Tale router effettua la maggior parte del packet filtering. Consente l'uso dei servizi esterni da parte dei siti interni (traffico di tipo outbound). Tali servizi possono essere tranquillamente utilizzati dall'organizzazione e facilmente gestiti da un packet filter piuttosto che da un proxy server. Il router interno permette anche l'accesso ai servizi attivi nella rete perimetrale, che potrebbero essere anche distinti da quelli a cui si accede nella rete esterna. Router esterno Il router esterno (o access router) protegge sia la rete perimetrale che quella interna dagli attacchi provenienti da Internet. Permette il passaggio della maggior del traffico outbound ed effettua controlli solo sul traffico in ingresso (traffico inbound). Il tipo di attacco che solitamente viene controllato da tale router è quello relativo all'ip spoofing.

11 SSL Secure Socket Layer protocol: garantisce la privacy delle comunicazioni su Internet, è un protocollo aperto e non proprietario Privatezza del collegamento. La crittografia è usata dopo un handshake iniziale per definire una chiave segreta. Per crittografare i dati è usata la crittografia simmetrica Autenticazione. L'identità nelle connessioni può essere autenticata usando la crittografia asimmetrica, o a chiave pubblica Così i clients sono sicuri di comunicare con il corretto server, prevenendo ogni interposizione. E' prevista la certificazione sia del server che del client. Affidabilità. Il livello di trasporto include un check dell'integrità del messaggio basato su un apposito MAC (Message Authentication Code) che utilizza funzioni hash sicure. In tal modo si verifica che i dati spediti tra client e server non siano stati alterati durante la trasmissione.

12 SSL SSL prevede un handshake di "sicurezza" usato per iniziare la connessione TCP/IP: il risultato di tale handshake è la contrattazione da parte del client e del server del livello di sicurezza da usare ed il completamento delle autenticazioni necessarie alla connessione. SSL procede poi alla cifratura (e/o alla messa in chiaro) della sequenza di bytes del protocollo applicazione usato, ad esempio HTTP, SHTTP, NNTP o Telnet. Tutte le informazioni sia nell'http request che nell'http response sono completamente crittografate, incluso l'url richiesto dal client, qualsiasi contenuto di forms compilati (quindi anche eventuali numeri di carte di credito...), ogni informazione sulle autorizzazioni all'accesso come usernames e passwords, e tutti i dati risposti dal server al client.

13 SSL Https è il protocollo che si ottiene interfacciando http su SSL Si dovrà usare "https://" per gli URL http con SSL, mentre si continuerà ad usare "http://" per gli URL senza SSL. La porta di default per "https" è la numero 443, come stabilito dalla Internet Assigned Numbers Authority. Per default una "security colorbar" appare in alto a destra in ogni finestra di Netscape Navigator: se la barra è grigia allora il documento che stiamo ricevendo non è "sicuro", mentre se la barra è blu, il documento corrente è sicuro, cioè trasferito in modo protetto dalla crittografia. Una icona all'angolo in basso a sinistra mostra la stessa situazione: se è visibile una chiave rotta su sfondo grigio allora la connessione non è sicura, mentre se la chiave è intera su sfondo blu la connessione è sicura.

14 IPSEC IPsec è un'architettura di sicurezza a livello IP, composta da vari protocolli e da altri elementi. I protocolli principali che costituiscono IPsec sono tre: AH (Authentication Header) che fornisce servizi di autenticazione e integrità, ESP (Encapsulating Security Payload) che fornisce servizi di riservatezza, autenticazione e integrità, IKE (Internet Key Exchange) che gestisce lo scambio delle chiavi. AH ed ESP non si preoccupano dello scambio delle chiavi e presumono che i due interlocutori si siano già accordati creando tra loro una security association (SA), ovvero un ``contratto'' che specifica quali meccanismi di sicurezza utilizzare e con quali chiavi. Il compito di negoziare e gestire le security association secondo delle politiche definite localmente è affidato a IKE

15 IPSEC Un concetto fondamentale nell'ambito di IPsec è quello di security association SA Una SA è una ``connessione'' tra due parti che comunicano tramite IPsec, e specifica quali meccanismi di sicurezza vengono utilizzati, quali algoritmi e quali chiavi, Le SA sono unidirezionali, per cui sono necessarie due SA per permettere a due host di comunicare tra loro Una SA può essere associata ad AH o ad ESP, ma non ad entrambi. Tutte le SA attive su un host (o security gateway) sono contenute in un database detto SAD (Security Association Database), mentre esiste un altro database detto SPD (Security Policy Database) che contiene le politiche di sicurezza Tramite SAD e SPD il sistema decide se un pacchetto IP debba essere scartato, lasciato passare in chiaro oppure elaborato tramite IPsec, basandosi su parametri come l'indirizzo IP sorgente o destinazione, la porta sorgente o destinazione, il protocollo di trasporto

Modulo 8. Architetture per reti sicure Terminologia

Modulo 8. Architetture per reti sicure Terminologia Pagina 1 di 7 Architetture per reti sicure Terminologia Non esiste una terminologia completa e consistente per le architetture e componenti di firewall. Per quanto riguarda i firewall sicuramente si può

Dettagli

La sicurezza nelle reti di calcolatori

La sicurezza nelle reti di calcolatori La sicurezza nelle reti di calcolatori Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico

Dettagli

Sicurezza della comunicazione. Proprietà desiderabili. Segretezza. Autenticazione

Sicurezza della comunicazione. Proprietà desiderabili. Segretezza. Autenticazione Sicurezza della comunicazione Proprietà desiderabili Segretezza Autenticazione 09CDUdc Reti di Calcolatori Sicurezza nelle Reti Integrità del messaggio Segretezza Il contenuto del messaggio può essere

Dettagli

La Sicurezza delle Reti. La Sicurezza delle Reti. Il software delle reti. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica.

La Sicurezza delle Reti. La Sicurezza delle Reti. Il software delle reti. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica. Sistemi e tecnologie per la multimedialità e telematica Fabio Burroni Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Siena burronif@unisi unisi.itit La Sicurezza delle Reti La presentazione

Dettagli

Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti

Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti Cenni sulla Sicurezza in Ambienti Distribuiti Cataldo Basile < cataldo.basile @ polito.it > Politecnico di Torino Dip. Automatica e Informatica Motivazioni l architettura TCP/IPv4 è insicura il problema

Dettagli

La sicurezza delle reti

La sicurezza delle reti La sicurezza delle reti Inserimento dati falsi Cancellazione di dati Letture non autorizzate A quale livello di rete è meglio realizzare la sicurezza? Applicazione TCP IP Data Link Physical firewall? IPSEC?

Dettagli

Prof. Filippo Lanubile

Prof. Filippo Lanubile Firewall e IDS Firewall Sistema che costituisce l unico punto di connessione tra una rete privata e il resto di Internet Solitamente implementato in un router Implementato anche su host (firewall personale)

Dettagli

FIREWALL OUTLINE. Introduzione alla sicurezza delle reti. firewall. zona Demilitarizzata

FIREWALL OUTLINE. Introduzione alla sicurezza delle reti. firewall. zona Demilitarizzata FIREWALL OUTLINE Introduzione alla sicurezza delle reti firewall zona Demilitarizzata SICUREZZA DELLE RETI Ambra Molesini ORGANIZZAZIONE DELLA RETE La principale difesa contro gli attacchi ad una rete

Dettagli

Sicurezza nelle reti

Sicurezza nelle reti Sicurezza nelle reti A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Sicurezza delle informazioni: definizione Garantire la sicurezza di un sistema informativo significa impedire a potenziali soggetti attaccanti l accesso

Dettagli

Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali

Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali Sicurezza a livello IP: IPsec e le reti private virtuali Davide Cerri Sommario L esigenza di proteggere l informazione che viene trasmessa in rete porta all utilizzo di diversi protocolli crittografici.

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

Sicurezza delle reti e dei calcolatori

Sicurezza delle reti e dei calcolatori Sicurezza e dei calcolatori Introduzione a IPSec Lezione 11 1 Obiettivi Aggiungere funzionalità di sicurezza al protocollo IPv4 e IPv6 Riservatezza e integrità del traffico Autenticità del mittente La

Dettagli

StarShell. IPSec. StarShell

StarShell. IPSec. StarShell IPSec 1 IPSec Applicabile sia a Ipv4 che Ipv6 Obiettivi: Facilitare la confidenzialità, integrità ed autenticazione di informazioni trasferite tramite IP Standard di interoperabilità tra più vendor Protocolli:

Dettagli

Sicurezza dei sistemi e delle reti 1. Lezione VI: IPsec. IPsec. La suite TCP/IP. Mattia Monga. a.a. 2014/15

Sicurezza dei sistemi e delle reti 1. Lezione VI: IPsec. IPsec. La suite TCP/IP. Mattia Monga. a.a. 2014/15 Sicurezza dei sistemi e delle 1 Mattia Lezione VI: Dip. di Informatica Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.it a.a. 2014/15 1 cba 2011 15 M.. Creative Commons Attribuzione Condividi

Dettagli

Sicurezza nelle applicazioni multimediali: lezione 9, firewall. I firewall

Sicurezza nelle applicazioni multimediali: lezione 9, firewall. I firewall I firewall Perché i firewall sono necessari Le reti odierne hanno topologie complesse LAN (local area networks) WAN (wide area networks) Accesso a Internet Le politiche di accesso cambiano a seconda della

Dettagli

Principi di Sicurezza nelle Reti di Telecomunicazioni

Principi di Sicurezza nelle Reti di Telecomunicazioni Principi di Sicurezza nelle Reti di Telecomunicazioni Copyright Università degli Studi di Firenze - Disponibile per usi didattici Vedere i termini di uso in appendice ed a: http://mmedia5.det.unifi.it/license.txt

Dettagli

Appendice C. C. Protocolli per comunicazioni sicure

Appendice C. C. Protocolli per comunicazioni sicure C. C.1 IPSec Il protocollo IPSec (Internet Protocol Security) è costituito da un insieme di elementi che realizzano un architettura di sicurezza a livello IP in modo trasparente rispetto alle applicazioni,

Dettagli

Comunicazioni sicure su Internet: https e SSL. Fisica dell Informazione

Comunicazioni sicure su Internet: https e SSL. Fisica dell Informazione Comunicazioni sicure su Internet: https e SSL Fisica dell Informazione Il servizio World Wide Web (WWW) Come funziona nel dettaglio il Web? tre insiemi di regole: Uniform Resource Locator (URL) Hyper Text

Dettagli

Sicurezza applicata in rete

Sicurezza applicata in rete Sicurezza applicata in rete Contenuti del corso La progettazione delle reti Il routing nelle reti IP Il collegamento agli Internet Service Provider e problematiche di sicurezza Analisi di traffico e dei

Dettagli

Approfondimento di Marco Mulas

Approfondimento di Marco Mulas Approfondimento di Marco Mulas Affidabilità: TCP o UDP Throughput: banda a disposizione Temporizzazione: realtime o piccoli ritardi Sicurezza Riservatezza dei dati Integrità dei dati Autenticazione di

Dettagli

Sicurezza. Ing. Daniele Tarchi. Telematica nei Sistemi di Trasporto - L10 1. Sicurezza: cosa si intende

Sicurezza. Ing. Daniele Tarchi. Telematica nei Sistemi di Trasporto - L10 1. Sicurezza: cosa si intende Sicurezza Ing. Daniele Tarchi Telematica nei Sistemi di Trasporto - L10 1 Sicurezza: cosa si intende Sicurezza Fisica: accesso controllato ai locali, conservazione delle chiavi di accesso alle sale dati,

Dettagli

INFORMATICA GENERALE - MODULO 2 CdS in Scienze della Comunicazione. CRISTINA GENA cgena@di.unito.it http://www.di.unito.it/~cgena/

INFORMATICA GENERALE - MODULO 2 CdS in Scienze della Comunicazione. CRISTINA GENA cgena@di.unito.it http://www.di.unito.it/~cgena/ INFORMATICA GENERALE - MODULO 2 CdS in Scienze della Comunicazione CRISTINA GENA cgena@di.unito.it http://www.di.unito.it/~cgena/ INTRANET & EXTRANET Intranet Con questo termine s intende l uso delle tecnologie

Dettagli

Elementi sull uso dei firewall

Elementi sull uso dei firewall Laboratorio di Reti di Calcolatori Elementi sull uso dei firewall Carlo Mastroianni Firewall Un firewall è una combinazione di hardware e software che protegge una sottorete dal resto di Internet Il firewall

Dettagli

Secure socket layer (SSL) Transport layer security (TLS)

Secure socket layer (SSL) Transport layer security (TLS) Servizi Sicuri per le comunicazioni in rete Secure socket layer (SSL) Transport layer security (TLS) Applicaz. TTP TCP Applicaz. TTP SSL/TLS TCP SSL: Netscape TLS:RFC 2246 Applicaz. TTPS TCP andshake Change

Dettagli

La sicurezza nel Web

La sicurezza nel Web La sicurezza nel Web Protezione vs. Sicurezza Protezione: garantire un utente o un sistema della non interazione delle attività che svolgono in unix ad esempio i processi sono protetti nella loro esecuzione

Dettagli

Crittografia e sicurezza delle reti. Firewall

Crittografia e sicurezza delle reti. Firewall Crittografia e sicurezza delle reti Firewall Cosa è un Firewall Un punto di controllo e monitoraggio Collega reti con diversi criteri di affidabilità e delimita la rete da difendere Impone limitazioni

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori II Docente: Simon Pietro Romano spromano@unina.

Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori II Docente: Simon Pietro Romano spromano@unina. Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Reti di Calcolatori II Docente: Simon Pietro Romano spromano@unina.it Sicurezza di rete Parte seconda Nota di copyright per le slide di

Dettagli

Autenticazione ed integrità dei dati Firewall

Autenticazione ed integrità dei dati Firewall Pagina 1 di 9 Autenticazione ed integrità dei dati Firewall Per proteggere una rete dagli attacchi provenienti dall'esterno si utilizza normalmente un sistema denominato Firewall. Firewall è un termine

Dettagli

Problemi legati alla sicurezza e soluzioni

Problemi legati alla sicurezza e soluzioni Corso DOMOTICA ED EDIFICI INTELLIGENTI UNIVERSITA DI URBINO Docente: Ing. Luca Romanelli Mail: romanelli@baxsrl.com Accesso remoto ad impianti domotici Problemi legati alla sicurezza e soluzioni Domotica

Dettagli

Organizzazione della rete

Organizzazione della rete Network Security Elements of Network Security Protocols Organizzazione della rete Il firewall La zona demilitarizzata (DMZ) System security Organizzazione della rete La principale difesa contro gli attacchi

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Sommario. Introduzione alla Sicurezza Web

Sommario. Introduzione alla Sicurezza Web Sommario Introduzione alla Sicurezza Web Considerazioni generali IPSec Secure Socket Layer (SSL) e Transport Layer Security (TLS) Secure Electronic Transaction (SET) Introduzione alla crittografia Introduzione

Dettagli

Obiettivo: realizzazione di reti sicure TIPI DI ATTACCO. Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative

Obiettivo: realizzazione di reti sicure TIPI DI ATTACCO. Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative Obiettivo: realizzazione di reti sicure Politica di sicurezza: a) scelte tecnologiche b) strategie organizzative Per quanto riguarda le scelte tecnologiche vi sono due categorie di tecniche: a) modifica

Dettagli

Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006

Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006 Sicurezza architetturale, firewall 11/04/2006 Cos è un firewall? Un firewall è un sistema di controllo degli accessi che verifica tutto il traffico che transita attraverso di lui Consente o nega il passaggio

Dettagli

Firewall e NAT A.A. 2005/2006. Walter Cerroni. Protezione di host: personal firewall

Firewall e NAT A.A. 2005/2006. Walter Cerroni. Protezione di host: personal firewall Firewall e NAT A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Protezione di host: personal firewall Un firewall è un filtro software che serve a proteggersi da accessi indesiderati provenienti dall esterno della rete Può

Dettagli

FIREWALL. Firewall - modello OSI e TCP/IP. Gianluigi Me. me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06. Modello OSI. Modello TCP/IP. Application Gateway

FIREWALL. Firewall - modello OSI e TCP/IP. Gianluigi Me. me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06. Modello OSI. Modello TCP/IP. Application Gateway FIREWALL me@disp.uniroma2.it Anno Accademico 2005/06 Firewall - modello OSI e TCP/IP Modello TCP/IP Applicazione TELNET FTP DNS PING NFS RealAudio RealVideo RTCP Modello OSI Applicazione Presentazione

Dettagli

VPN. e Sicurezza: IPSec

VPN. e Sicurezza: IPSec VPN e Sicurezza: IPSec Tesina di: Claudio Alberto Pisapia Emanuel Weitschek Indice VPN: rapida introduzione WAN e Intranet: accenni VPDN e ESP VPN: Security Firewall AAA Server Crittografia IPSec Molte

Dettagli

azienda, i dipendenti che lavorano fuori sede devono semplicemente collegarsi ad un sito Web specifico e immettere una password.

azienda, i dipendenti che lavorano fuori sede devono semplicemente collegarsi ad un sito Web specifico e immettere una password. INTRODUZIONE ALLA VPN (Rete virtuale privata - Virtual Private Network) Un modo sicuro di condividere il lavoro tra diverse aziende creando una rete virtuale privata Recensito da Paolo Latella paolo.latella@alice.it

Dettagli

La rete è una componente fondamentale della

La rete è una componente fondamentale della automazioneoggi Attenti alle reti La telematica si basa prevalentemente sulle reti come mezzo di comunicazione per cui è indispensabile adottare strategie di sicurezza per difendere i sistemi di supervisione

Dettagli

Vallarino Simone. Corso di sicurezza A.A. 2003/2004 HTTPS

Vallarino Simone. Corso di sicurezza A.A. 2003/2004 HTTPS Vallarino Simone Corso di sicurezza A.A. 2003/2004 HTTPS INTRODUZIONE Per cominciare a parlare di https è necessario aprire la discussione ricordando le caratteristiche dell http: HTTP Nel sistema telematico

Dettagli

Firewalls. Outline. Ing. Davide Ariu

Firewalls. Outline. Ing. Davide Ariu Pattern Recognition and Applications Lab Firewalls Ing. Davide Ariu Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica Università di Cagliari, Italia Outline Cosa è un Firewall Funzionalità di un Firewall

Dettagli

VIRTUAL PRIVATE NETWORK

VIRTUAL PRIVATE NETWORK VIRTUAL PRIVATE NETWORK Il concetto di Private Network Le reti privati dedicate sono state progettate per risolvere il problema del collegamento tra sedi remote di una stessa società, o genericamente tra

Dettagli

Firewall, Proxy e VPN. L' accesso sicuro da e verso Internet

Firewall, Proxy e VPN. L' accesso sicuro da e verso Internet L' accesso sicuro da e verso Internet L' accesso ad Internet è ormai una necessità quotidiana per la maggior parte delle imprese. Per garantire la miglior sicurezza mettiamo in opera Firewall sul traffico

Dettagli

Sicurezza nelle applicazioni multimediali: lezione 8, sicurezza ai livelli di rete e data-link. Sicurezza ai livelli di rete e data link

Sicurezza nelle applicazioni multimediali: lezione 8, sicurezza ai livelli di rete e data-link. Sicurezza ai livelli di rete e data link Sicurezza ai livelli di rete e data link Sicurezza a livello applicativo Ma l utilizzo di meccanismi di cifratura e autenticazione può essere introdotto anche ai livelli inferiori dello stack 2 Sicurezza

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

IPsec e TLS a confronto: funzioni, prestazioni ed estensioni

IPsec e TLS a confronto: funzioni, prestazioni ed estensioni IPsec e TLS a confronto: funzioni, prestazioni ed estensioni di Davide Cerri Ottobre 2001 Il materiale contenuto in questo documento è interamente tratto dalla tesi dal titolo I protocolli IPsec e TLS

Dettagli

SYSTEM MANUAL SM_0045 ESEMPI INTEGRAZIONE PRODOTTI. Connessione GPRS/VPN di un modulo ETG302x

SYSTEM MANUAL SM_0045 ESEMPI INTEGRAZIONE PRODOTTI. Connessione GPRS/VPN di un modulo ETG302x SYSTEM MANUAL ESEMPI INTEGRAZIONE PRODOTTI Connessione GPRS/VPN di un modulo ETG302x SM_0045 Cosa è una VPN Con il termine VPN si indica una risorsa di connettività, distribuita su una infrastruttura condivisa,

Dettagli

Università di Pisa Facoltà di Informatica Corso di Tecnologie di convergenza su IP a.a. 2005/2006. Gaspare Sala

Università di Pisa Facoltà di Informatica Corso di Tecnologie di convergenza su IP a.a. 2005/2006. Gaspare Sala Università di Pisa Facoltà di Informatica Corso di Tecnologie di convergenza su IP a.a. 2005/2006 Gaspare Sala Introduzione Una rete pubblica è un insieme di sistemi indipendenti che si scambiano dati

Dettagli

Corso di Sicurezza nelle reti a.a. 2009/2010. Soluzioni dei quesiti sulla seconda parte del corso

Corso di Sicurezza nelle reti a.a. 2009/2010. Soluzioni dei quesiti sulla seconda parte del corso Università degli Studi di Parma - Facoltà di Ingegneria Corso di Sicurezza nelle reti a.a. 2009/2010 Soluzioni dei quesiti sulla seconda parte del corso 1) Si consideri lo schema di rete rappresentato

Dettagli

Servizio Sistemi Informativi SPERIMENTAZIONE DI RETI PRIVATE VIRTUALI CON L'UTILIZZO DI SOFTWARE OPEN SOURCE

Servizio Sistemi Informativi SPERIMENTAZIONE DI RETI PRIVATE VIRTUALI CON L'UTILIZZO DI SOFTWARE OPEN SOURCE Servizio Sistemi Informativi SPERIMENTAZIONE DI RETI PRIVATE VIRTUALI CON L'UTILIZZO DI SOFTWARE OPEN SOURCE Redatto: Nucleo Gestione Innovazione e fornitori IT Versione: 1.0 Data emissione: 9/11/2006

Dettagli

Sicurezza delle reti. Monga. Ricognizione. Scanning Network mapping Port Scanning NMAP. Le tecniche di scanning. Ping. Sicurezza delle reti.

Sicurezza delle reti. Monga. Ricognizione. Scanning Network mapping Port Scanning NMAP. Le tecniche di scanning. Ping. Sicurezza delle reti. 1 Mattia Dip. di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano, Italia mattia.monga@unimi.it Port Lezione IV: Scansioni Port a.a. 2011/12 1 c 2011 12 M.. Creative Commons Attribuzione-Condividi

Dettagli

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup

Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup Sicurezza: credenziali, protocolli sicuri, virus, backup La sicurezza informatica Il tema della sicurezza informatica riguarda tutte le componenti del sistema informatico: l hardware, il software, i dati,

Dettagli

Sicurezza. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it

Sicurezza. IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it Sicurezza IZ3MEZ Francesco Canova www.iz3mez.it francesco@iz3mez.it La sicurezza La Sicurezza informatica si occupa della salvaguardia dei sistemi informatici da potenziali rischi e/o violazioni dei dati

Dettagli

Sviluppo siti e servizi web Programmi gestionali Formazione e Consulenza Sicurezza informatica Progettazione e realizzazione di reti aziendali

Sviluppo siti e servizi web Programmi gestionali Formazione e Consulenza Sicurezza informatica Progettazione e realizzazione di reti aziendali 1 Caratteristiche generali Nati dall esperienza maturata nell ambito della sicurezza informatica, gli ECWALL di e-creation rispondono in modo brillante alle principali esigenze di connettività delle aziende:

Dettagli

Corso di Network Security a.a. 2012/2013. Raccolta di alcuni quesiti sulla SECONDA parte del corso

Corso di Network Security a.a. 2012/2013. Raccolta di alcuni quesiti sulla SECONDA parte del corso Università degli Studi di Parma Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Corso di Network Security a.a. 2012/2013 Raccolta di alcuni quesiti sulla SECONDA parte del corso 1) Dare un nome ai messaggi

Dettagli

Fabio Burroni. Università degli Studi di Siena burronif@unisi.it

Fabio Burroni. Università degli Studi di Siena burronif@unisi.it Fabio Burroni Università degli Studi di Siena burronif@unisi.it Sistemi e Tecnologie di Rete La Sicurezza delle Reti La presentazione è scaricabile da http://www.ltt.dii.unisi.it/benelli.htm La Sicurezza

Dettagli

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 17 Protocolli di rete e vulnerabilità. Chiara Braghin

Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 17 Protocolli di rete e vulnerabilità. Chiara Braghin Elementi di Sicurezza e Privatezza Lezione 17 Protocolli di rete e vulnerabilità Chiara Braghin Dalle news 1 Internet ISP Backbone ISP Routing locale e tra domini TCP/IP: routing, connessioni BGP (Border

Dettagli

Sicurezza dei calcolatori e delle reti

Sicurezza dei calcolatori e delle reti Sicurezza dei calcolatori e delle reti Proteggere la rete: tecnologie Lez. 11 A.A. 2010/20011 1 Firewall I firewall sono probabilmente la tecnologia per la protezione dagli attacchi di rete più diffusa

Dettagli

Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Informatica. NAT & Firewalls

Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Informatica. NAT & Firewalls Università degli Studi di Pisa Dipartimento di Informatica NAT & Firewalls 1 NAT(NETWORK ADDRESS TRANSLATION) MOTIVAZIONI NAT(Network Address Translation) = Tecnica di filtraggio di pacchetti IP con sostituzione

Dettagli

Principi di crittografia Integrità dei messaggi Protocolli di autenticazione Sicurezza nella pila di protocolli di Internet: PGP, SSL, IPSec

Principi di crittografia Integrità dei messaggi Protocolli di autenticazione Sicurezza nella pila di protocolli di Internet: PGP, SSL, IPSec Crittografia Principi di crittografia Integrità dei messaggi Protocolli di autenticazione Sicurezza nella pila di protocolli di Internet: PGP, SSL, IPSec Elementi di crittografia Crittografia: procedimento

Dettagli

Sicurezza nelle reti IP

Sicurezza nelle reti IP icurezza nelle reti IP L architettura IPsec IPsec Proposta IETF per fare sicurezza al livello IP (livello 3) Compatibile con IPv4 e IPV6 (RFC-2401) Permette di Creare VPN su reti pubbliche Fare sicurezza

Dettagli

La sicurezza nelle comunicazioni fra PC. Prof. Mauro Giacomini A.A. 2008-2009

La sicurezza nelle comunicazioni fra PC. Prof. Mauro Giacomini A.A. 2008-2009 La sicurezza nelle comunicazioni fra PC Prof. Mauro Giacomini A.A. 2008-2009 Sommario Cosa significa sicurezza? Crittografia Integrità dei messaggi e firma digitale Autenticazione Distribuzione delle chiavi

Dettagli

Glossario servizi di Sicurezza Informatica offerti

Glossario servizi di Sicurezza Informatica offerti Glossario servizi di Sicurezza Informatica offerti Copyright LaPSIX 2007 Glossario servizi offerti di sicurezza Informatica SINGLE SIGN-ON Il Single Sign-On prevede che la parte client di un sistema venga

Dettagli

Reti locati e reti globali. Tecnologie: Reti e Protocolli. Topologia reti. Server e client di rete. Server hardware e server software.

Reti locati e reti globali. Tecnologie: Reti e Protocolli. Topologia reti. Server e client di rete. Server hardware e server software. Reti locati e reti globali Tecnologie: Reti e Protocolli Reti locali (LAN, Local Area Networks) Nodi su aree limitate (ufficio, piano, dipartimento) Reti globali (reti metropolitane, reti geografiche,

Dettagli

Indirizzo IP statico e pubblico. Indirizzo IP dinamico e pubblico SEDE CENTRALE. Indirizzo IP dinamico e pubblico. Indirizzo IP dinamico e privato

Indirizzo IP statico e pubblico. Indirizzo IP dinamico e pubblico SEDE CENTRALE. Indirizzo IP dinamico e pubblico. Indirizzo IP dinamico e privato Indirizzo IP statico e pubblico Indirizzo IP statico e pubblico del tipo 192.168.0.7 Indirizzo IP statico e privato del tipo 192.168.0.1 Indirizzo IP dinamico e pubblico del tipo 192.168.0.2 del tipo 192.168.0.3

Dettagli

Xerox SMart esolutions. White Paper sulla protezione

Xerox SMart esolutions. White Paper sulla protezione Xerox SMart esolutions White Paper sulla protezione White Paper su Xerox SMart esolutions La protezione della rete e dei dati è una delle tante sfide che le aziende devono affrontare ogni giorno. Tenendo

Dettagli

Sicurezza negli ambienti di testing. Grancagnolo Simone Palumbo Claudio

Sicurezza negli ambienti di testing. Grancagnolo Simone Palumbo Claudio Sicurezza negli ambienti di testing Grancagnolo Simone Palumbo Claudio Obiettivo iniziale: analizzare e testare il Check Point VPN-1/FireWall-1 Condurre uno studio quanto più approfondito possibile sulle

Dettagli

Protezione delle informazioni in SMart esolutions

Protezione delle informazioni in SMart esolutions Protezione delle informazioni in SMart esolutions Argomenti Cos'è SMart esolutions? Cosa si intende per protezione delle informazioni? Definizioni Funzioni di protezione di SMart esolutions Domande frequenti

Dettagli

Corso Specialista Sistemi Ambiente Web. Test finale conoscenze acquisite - 15.12.2003. Windows 2000 Server

Corso Specialista Sistemi Ambiente Web. Test finale conoscenze acquisite - 15.12.2003. Windows 2000 Server Windows 2000 Server 1 A cosa serve il task manager? A A monitorare quali utenti stanno utilizzando una applicazione B A restringere l'accesso a task determinati da parte degli utenti C Ad interrompere

Dettagli

SICUREZZA. Sistemi Operativi. Sicurezza

SICUREZZA. Sistemi Operativi. Sicurezza SICUREZZA 14.1 Sicurezza Il Problema della Sicurezza Convalida Pericoli per i Programmi Pericoli per il Sistema Difendere i Sistemi Scoperta di Intrusioni Cifratura Esempio: Windows NT 14.2 Il Problema

Dettagli

Sistemi Operativi SICUREZZA. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL 14.1

Sistemi Operativi SICUREZZA. Sistemi Operativi. D. Talia - UNICAL 14.1 SICUREZZA 14.1 Sicurezza Il Problema della Sicurezza Convalida Pericoli per i Programmi Pericoli per il Sistema Difendere i Sistemi Scoperta di Intrusioni Cifratura Esempio: Windows NT 14.2 Il Problema

Dettagli

Programmazione modulare 2014-2015

Programmazione modulare 2014-2015 Programmazione modulare 2014-2015 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 5 A e 5 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore (2 teoria + 2 laboratorio) Totale ore previste:

Dettagli

Alberto Ferrante. Security Association caching of a dedicated IPSec crypto processor: dimensioning the cache and software interface

Alberto Ferrante. Security Association caching of a dedicated IPSec crypto processor: dimensioning the cache and software interface Alberto Ferrante Security Association caching of a dedicated IPSec crypto processor: dimensioning the cache and software interface Relatore: Prof. Roberto Negrini Correlatore: Dott. Jefferson Owen (STM)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 Classe 5^ PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI SISTEMI Indirizzo: Informatica Progetto Abacus Anno scolastico 2013-2014 MODULI CONTENUTI OBIETTIVI METODOLOGIE DI LAVORO I primi elementi sulle reti e i mezzi di

Dettagli

TCP/IP un introduzione

TCP/IP un introduzione TCP/IP un introduzione Introduzione Il successo di Internet (rate di crescita annuo > 200 %) e dovuto all uso di protocolli standard aperti (IETF) TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol)

Dettagli

Connessione di reti private ad Internet. Fulvio Risso

Connessione di reti private ad Internet. Fulvio Risso Connessione di reti private ad Internet Fulvio Risso 1 Connessione di reti private ad Internet Diffusione di reti IP private Utilizzo di indirizzi privati Gli indirizzi privati risolvono il problema dell

Dettagli

Navigazione controllata

Navigazione controllata Easyserver nasce come la più semplice soluzione dedicata alla sicurezza delle reti ed al controllo della navigazione sul web. Semplice e flessibile consente di controllare e monitorare il corretto uso

Dettagli

Introduzione. Che cos'è un Firewall? Tipi di Firewall. Perché usarlo? Ci occuperemo di: Application Proxy Firewall (o "Application Gateway )

Introduzione. Che cos'è un Firewall? Tipi di Firewall. Perché usarlo? Ci occuperemo di: Application Proxy Firewall (o Application Gateway ) Sistemi di elaborazione dell'informazione (Sicurezza su Reti) Introduzione Guida all'installazione e configurazione del Software Firewall Builder ver 2.0.2 (detto anche FWBuilder) distribuito dalla NetCitadel

Dettagli

Sicurezza in Internet. Criteri di sicurezza. Firewall

Sicurezza in Internet. Criteri di sicurezza. Firewall Sicurezza in Internet cannataro@unicz.it 1 Sommario Internet, Intranet, Extranet Criteri di sicurezza Servizi di filtraggio Firewall Controlli di accesso Servizi di sicurezza Autenticazione Riservatezza,

Dettagli

I. T. S. O. S. M. C U R I E TECNOLOGIE INFORMATICHE E SETTORE TERZIARIO

I. T. S. O. S. M. C U R I E TECNOLOGIE INFORMATICHE E SETTORE TERZIARIO I. T. S. O. S. M. C U R I E TECNOLOGIE INFORMATICHE E SETTORE TERZIARIO 1 I N D I C E Le Firme Digitali...3 Il PGP...4 Le Reti VPN...6 - A CHI PUÒ ESSERE UTILE...6 - SICUREZZA DELLE VPN...6 - CRITTOGRAFIA

Dettagli

Reti private virtuali (VPN) con tecnologia IPsec

Reti private virtuali (VPN) con tecnologia IPsec Reti private virtuali (VPN) con tecnologia IPsec A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Reti private e reti private virtuali Aziende e/o enti di dimensioni medio/grandi in genere hanno necessità di interconnettere

Dettagli

Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso

Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Il corso Seguito di Reti di Telecomunicazioni LA Approfondimento sui protocolli di Internet TCP/IP, protocolli di routing,

Dettagli

UDP. Livello di Trasporto. Demultiplexing dei Messaggi. Esempio di Demultiplexing

UDP. Livello di Trasporto. Demultiplexing dei Messaggi. Esempio di Demultiplexing a.a. 2002/03 Livello di Trasporto UDP Descrive la comunicazione tra due dispositivi Fornisce un meccanismo per il trasferimento di dati tra sistemi terminali (end user) Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it

Dettagli

OpenVPN: un po di teoria e di configurazione

OpenVPN: un po di teoria e di configurazione Università degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica 10 dicembre 2004 Sommario 1 Introduzione: definizione e utilizzo delle VPN 2 3 4 5 Sommario

Dettagli

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet

Reti standard. Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Reti standard Si trattano i modelli di rete su cui è basata Internet Rete globale Internet è una rete globale di calcolatori Le connessioni fisiche (link) sono fatte in vari modi: Connessioni elettriche

Dettagli

Sicurezza in Internet

Sicurezza in Internet Sicurezza in Internet Mario Cannataro cannataro@unicz.it 1 Sommario Internet, Intranet, Extranet Servizi di filtraggio Firewall Servizi di sicurezza Autenticazione Riservatezza ed integrità delle comunicazioni

Dettagli

Alcuni elementi di sicurezza sulle reti

Alcuni elementi di sicurezza sulle reti Alcuni elementi di sicurezza sulle reti La sicurezza è un aspetto centrale per le attuali reti dati. Come tutti sanno le minacce provenienti da Internet aumentano di continuo, e le possibilità di attacco

Dettagli

Indice. Prefazione. Presentazione XIII. Autori

Indice. Prefazione. Presentazione XIII. Autori INDICE V Indice Prefazione Presentazione Autori XI XIII XV Capitolo 1 Introduzione alla sicurezza delle informazioni 1 1.1 Concetti base 2 1.2 Gestione del rischio 3 1.2.1 Classificazione di beni, minacce,

Dettagli

Network Security Sicurezza delle reti informatiche

Network Security Sicurezza delle reti informatiche Network Security Sicurezza delle reti informatiche Emanuela Falcinelli (S.S.I.S. 2006/2007) Network security La sicurezza deve tener conto dell infrastruttura di rete, dell organizzazione, delle relazioni

Dettagli

PROTEZIONE DEI DATI 1/1. Copyright Nokia Corporation 2002. All rights reserved. Ver. 1.0

PROTEZIONE DEI DATI 1/1. Copyright Nokia Corporation 2002. All rights reserved. Ver. 1.0 PROTEZIONE DEI DATI 1/1 Copyright Nokia Corporation 2002. All rights reserved. Ver. 1.0 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ARCHITETTURE PER L'ACCESSO REMOTO... 3 2.1 ACCESSO REMOTO TRAMITE MODEM... 3 2.2

Dettagli

Manuale Turtle Firewall

Manuale Turtle Firewall Manuale Turtle Firewall Andrea Frigido Friweb snc Manuale Turtle Firewall Andrea Frigido Pubblicato 2002 Copyright 2002, 2003 Friweb snc, Andrea Frigido E permesso l uso e la riproduzine di tutto o di

Dettagli

Prefazione all edizione italiana

Prefazione all edizione italiana Sommario Prefazione all edizione italiana XIII Capitolo 1 Introduzione 1.1 Applicazioni delle reti di calcolatori 2 1.1.1 Applicazioni aziendali 3 1.1.2 Applicazioni domestiche 5 1.1.3 Utenti mobili 8

Dettagli

La sicurezza aziendale a 360 La protezione delle reti Roberto Covati

La sicurezza aziendale a 360 La protezione delle reti Roberto Covati Università degli Studi di Parma Dipartimento di Fisica http://www.fis.unipr.it La sicurezza aziendale a 360 La protezione delle reti Roberto Covati http://www.eleusysgroup.com La protezione delle reti

Dettagli

Realizzazione di una Infrastruttura di Sicurezza

Realizzazione di una Infrastruttura di Sicurezza Realizzazione di una Infrastruttura di Sicurezza Andrea Lanzi, Lorenzo Martignoni e Lorenzo Cavallaro Dipartimento di Informatica e Comunicazione Facoltà di Scienze MM.FF.NN. Università degli Studi di

Dettagli

TCP/IP. Principali caratteristiche

TCP/IP. Principali caratteristiche TCP/IP Principali caratteristiche 1 TCP/IP Caratteristiche del modello TCP/IP Struttura generale della rete Internet IL MONDO INTERNET Reti nazionali e internazionali ROUTER Rete Azienade ROUTER ROUTER

Dettagli

FIREWALL Caratteristiche ed applicazioni

FIREWALL Caratteristiche ed applicazioni D Angelo Marco De Donato Mario Romano Alessandro Sicurezza su Reti A.A. 2004 2005 Docente: Barbara Masucci FIREWALL Caratteristiche ed applicazioni Di cosa parleremo Gli attacchi dalla rete La politica

Dettagli

Dal protocollo IP ai livelli superiori

Dal protocollo IP ai livelli superiori Dal protocollo IP ai livelli superiori Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Protocollo IP Abbiamo visto che il protocollo IP opera al livello di rete definendo indirizzi a 32 bit detti indirizzi IP che permettono

Dettagli

Introduzione alla. Sicurezza: difesa dai malintenzionati. Proprietà Attacchi Contromisure. Prof. Filippo Lanubile. Prof.

Introduzione alla. Sicurezza: difesa dai malintenzionati. Proprietà Attacchi Contromisure. Prof. Filippo Lanubile. Prof. Introduzione alla sicurezza di rete Proprietà Attacchi Contromisure Sicurezza: difesa dai malintenzionati Scenario tipico della sicurezza di rete: man in the middle Proprietà fondamentali della sicurezza

Dettagli

Appendice:: Spunti sulla sicurezza e Internet Materiale fuori programma dedicato rigorosamente solo ai curiosi. prof.

Appendice:: Spunti sulla sicurezza e Internet Materiale fuori programma dedicato rigorosamente solo ai curiosi. prof. Operatore Informatico Giuridico Informatica Giuridica di Base A.A 2003/2004 I Semestre Appendice:: Spunti sulla sicurezza e Internet Materiale fuori programma dedicato rigorosamente solo ai curiosi prof.

Dettagli

Livello Trasporto Protocolli TCP e UDP

Livello Trasporto Protocolli TCP e UDP Livello Trasporto Protocolli TCP e UDP Davide Quaglia Reti di Calcolatori - Liv Trasporto TCP/UDP 1 Motivazioni Su un host vengono eseguiti diversi processi che usano la rete Problemi Distinguere le coppie

Dettagli