newsletter IL 2014 DELLA FONDAZIONE IBSA STEM CELL THERAPY: HYPE OR HOPE I VINCITORI DELLE BORSE DI STUDIO 2013 Forum Fellowships MAGGIO 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "newsletter IL 2014 DELLA FONDAZIONE IBSA STEM CELL THERAPY: HYPE OR HOPE I VINCITORI DELLE BORSE DI STUDIO 2013 Forum Fellowships MAGGIO 2014"

Transcript

1 MAGGIO 2014 newsletter NOTIZIE SCIENTIFICHE IL 2014 DELLA FONDAZIONE IBSA EDITORIALE Forum STEM CELL THERAPY: HYPE OR HOPE EVENTI Fellowships I VINCITORI DELLE BORSE DI STUDIO 2013

2 EDITORIALE Un impegno che si consolida, nuove sfide da raccogliere: il 2014 della Fondazione IBSA FOCUS SU Al forum Stem cell therapy: Hype or Hope di fondazione IBSA il punto sulle reali prospettive delle cure con le cellule staminali Premiati i primi due vincitori delle borse di studio della fondazione IBSA APPUNTAMENTI INTERVISTA INTERVISTA Intervista al Prof. Antonio Musarò Università degli Studi La Sapienza Roma, componente del Comitato Scientifico del forum Stem cell therapy: hype or hope? OVERVIEW APPUNTAMENTI I prossimi forum Borse di studio 2014 Studio sulla percezione dei problemi della fertilità Attualità

3 editoriale Un impegno che si consolida, nuove sfide da raccogliere: il 2014 della Fondazione IBSA La Fondazione IBSA per la ricerca scientifica ha iniziato con rinnovato entusiasmo il suo secondo anno di attività, dopo i risultati soddisfacenti del primo. L obiettivo che ci si era posti era infatti quello di creare una struttura partendo da zero, darle credibilità e farla conoscere alla comunità scientifica. Per raggiungere questo scopo, la Fondazione ha organizzato nel 2013 un ciclo di forum dedicati all ipotiroidismo, patologia in crescita, molto diffusa nel mondo, ma ancora troppo spesso sottovalutata. I convegni di Stresa e Gubbio hanno visto la partecipazione di relatori di prestigio internazionale e rappresentano un esperienza che lascia ben sperare per il futuro. Entrambi gli appuntamenti hanno avuto infatti una buona eco presso la comunità scientifica e un buon risalto sui media. Un primo passo che ha permesso alla Fondazione di farsi conoscere aprendosi alla collaborazione con i principali centri scientifici ed ospedalieri di Lugano e Bellinzona. Attività, quella dei forum, che vede la Fondazione impegnata anche nel 2014, un anno per noi molto importante. Abbiamo organizzato appuntamenti su argomenti molto caldi e contraddittori. Ad iniziare dal primo, che si è tenuto il 29 marzo presso l Università della Svizzera italiana di Lugano, e che era incentrato sulle terapie attraverso l uso di cellule staminali, per provare a fare il punto sullo stato dell arte di queste cure cercando, insieme agli addetti ai lavori, di capirne le reali prospettive future. Un momento di confronto molto apprezzato, che ha visto la partecipazione di 11 tra i più importanti esperti Attualità internazionali, oltre 200 partecipanti, perlopiù studenti universitari, ricercatori e medici specialistici, e ha riscontrato molto interesse pure da parte dei giornalisti, alcuni dei quali venuti anche dall Italia per seguirlo. Il secondo incontro, il 21 giugno sempre a Lugano, sarà dedicato alle malattie del metabolismo e al loro legame con le tendinopatie. A chiudere il ciclo di eventi il congresso in programma il 27 settembre all Università di Francoforte sull invecchiamento della popolazione. Già dal suo primo anno, la Fondazione ha inaugurato un bando per l erogazione di borse di studio per giovani ricercatori. Con orgoglio, proprio a fine aprile abbiamo premiato nella nostra sede di Lugano i primi due borsisti, selezionati tra i tanti giovani ricercatori provenienti da tutta Europa che hanno fatto

4 editoriale l applicazione: Anna Scanu, post doc presso l Unità di Reumatologia dell Università di Padova, per l area reumatologia, con uno studio sul ruolo del liquido sinoviale nelle artriti da cristalli; e Jingjing Chen, post doc presso l Istituto Oncologico della Svizzera italiana (IOSI) di Bellinzona, per quella di dermatologia, con uno studio sulla senescenza cellulare nel melanoma. Per il 2014, la Fondazione rinnova e rilancia con un nuovo bando per tre borse di studio: endocrinologia, della fertilità e della terapia del dolore. E porteremo avanti anche tutta l attività divulgativa e di pubblicazioni che caratterizza la nostra Fondazione fin dai suoi esordi, ad es. verrà presentato un importante studio sulla percezione dei problemi della fertilità nella popolazione. L obiettivo anche per il 2014 è quello di affermare sempre più l identità e il valore della Fondazione IBSA per farla diventare un punto di riferimento per la diffusione della cultura scientifica di qualità. Per questo, siamo aperti a cogliere tutte le idee e i suggerimenti che ci vengono proposti da singoli o gruppi di ricercatori oltre che a sviluppare una nostra linea di produzione scientifica. Tutto questo mossi da un idea di partenza, che caratterizza la nostra attività fin dall inizio, quella della contaminazione che permette di affrontare singole tematiche da diversi punti di vista, verificandone somiglianze e differenze, sempre nella convinzione che la scienza e in particolare la medicina hanno dei costanti punti di contatto tra branche che apparentemente non hanno attinenza tra loro. Attualità

5 focus su Al forum Stem cell therapy: Hype or Hope di fondazione IBSA il punto sulle reali prospettive delle cure con le cellule staminali Erano circa 200, perlopiù studenti universitari, ricercatori e medici specialistici, i partecipanti al Forum Stem cell therapy: hype or hope?, organizzato sabato 29 marzo 2014 dalla Fondazione IBSA per la ricerca scientifica presso l Auditorium dell Università della Svizzera italiana di Lugano. Un importante occasione di condivisione scientifica, resa possibile grazie al supporto della Fondazione, durante la quale è stato fatto il punto sullo stato dell arte della biologia cellulare per capirne le reali prospettive future. Fitto il programma degli interventi degli 11 tra i maggiori esperti internazionali presenti, da Paolo Bianco (Dir. Laboratorio Cellule staminali, Università Sapienza di Roma) a Pierre Gonczy (Swiss Institute for Experimental Cancer Research, Losanna), da Shahragim Tajbakhsh (Dir. Lab. di Cellule staminali, Istituto Pasteur di Parigi) a Vania Broccoli (Capo Unità Div. Neuroscienze Stem Cell Research Institute San Raffaele di Milano), da Thomas Rando (Dir. Glenn Laboratories Attualità for the Biology of Ageing, Stanford University) a Austin Smith (Dir. Wellcome Trust-Medical Research Council Stem Cell Institute, Cambridge University), professionisti di prestigio mondiale che hanno illustrato e condiviso i principali risultati delle loro attività di ricerca. Ad accomunarli nei loro progetti un aspirazione ambiziosa, la possibilità di rigenerare ogni parte del

6 focus su corpo danneggiata, e la consapevolezza che una cura efficace passa attraverso la piena conoscenza dei suoi benefici, dei suoi rischi e dei suoi limiti. Partendo da queste considerazioni, gli interventi hanno fatto chiarezza che le cellule staminali sono in grado di riparare i tessuti da cui vengono prelevate: le staminali della pelle curano le ustioni della pelle, le staminali ematopoietiche curano patologie associate alle cellule del sangue, le staminali del limbus corneale curano i danni alla cornea. Proprio il trapianto dell epitelio corneale è stato al centro del dibattito grazie alla presenza del Prof. Michele De Luca, docente di Biochimica e direttore del Centro di Medicina Rigenerativa dell Università di Modena e Reggio Emilia, che ha presentato un caso di successo della terapia cellulare grazie alla quale è stato possibile restituire l integrità della cornea e la capacità visiva a pazienti con gravi danni dovuti a ustioni chimiche e termiche. Durante il forum sono stati inoltre presentati lo studio del Prof. Giulio Cossu, docente di Biologia all University College of London, che ha caratterizzato una nuova popolazione di cellule staminali, i mesoangioblasti, trapiantati in bambini dai 5 ai 10 anni malati di Distrofia Muscolare di Duchenne; e quello sulle implicazioni della terapia cellulare per la cura del morbo di Parkinson del Prof. Anders Björklund, Direttore della divisione di neurobiologia della Lund University Sweden. Il Forum è stato anche occasione per sottolineare, grazie all intervento di Nadia Rosenthal, Direttore dell Australian Regenerative Medicine Institute, gli obiettivi futuri della ricerca in questo campo, primo tra tutti la comprensione del contesto tessutale nel quale agiscono le cellule trapiantate. Il pubblico ha dimostrato grande interesse e apprezzamento per il Forum, numerose le domande da parte dei partecipanti che hanno incontrato la disponibilità degli speakers. Il Forum Stem cell therapy: hype or hope? si è quindi confermato un appuntamento di riferimento e di crescita per la comunità scientifica internazionale che, oltre a dover affrontare ogni giorno alcuni limiti che la terapia cellulare ancora presenta, in questo ultimo periodo ha dovuto assistere al moltiplicarsi di studi senza basi scientifiche che hanno creato false speranze e illusioni nei pazienti.

7 attivita' Premiati i primi due vincitori delle borse di studio della fondazione IBSA Sono Anna Scanu per l area reumatologica e Jingjing Chen per quella della dermatologia i primi, di quella che ci auguriamo sarà un ampia schiera di ricercatori che potranno usufruire negli anni delle borse di studio volute dalla Fondazione IBSA per la ricerca scientifica per sostenere i giovani, coloro che, ogni giorno, portano avanti il loro lavoro dividendosi tra laboratori e corsie di ospedale in condizioni di grande difficoltà e precarietà. E stata tutta la Fondazione IBSA a voler festeggiare i vincitori con una cerimonia di premiazione che si è tenuta nella sede a Lugano. intuizioni affinché possano contribuire appieno allo sviluppo scientifico. I premi sono stati consegnati dal Presidente Arturo Licenziati, che nel suo intervento ha sottolineato come, oggi più che mai, sia importante sostenere la ricerca scientifica attraverso iniziative concrete. Ad aprire, Silvia Misiti, Direttore della Fondazione IBSA, che ha ribadito l obiettivo della Fondazione di diventare un punto di riferimento per la diffusione della cultura scientifica e che proprio per questo ha deciso di supportare i giovani ricercatori e le loro Alla cerimonia di consegna era presente Attualità Flavio Cotti, ex presidente della Confederazione Svizzera, che ha voluto complimentarsi sia con i vincitori delle borse di studio sia con la Fondazione che, grazie al suo impegno, consente di inserire alla realtà ticinese di venir riconosciuta a livello internazionale nella ricerca e nello sviluppo scientifico. Anna Scanu, post doc presso l Unità di Reumatologia dell Università di Padova, ha tenuto

8 attivita' a salutare e ringraziare il Prof. Leonardo Punzi con il quale collabora quotidianamente e che purtroppo non ha potuto essere presente alla cerimonia. La ricercatrice ha quindi presentato lo studio grazie al quale si è aggiudicata la borsa di studio, uno studio sul ruolo del liquido sinoviale nelle artriti da cristalli, infiammazioni che derivano dal deposito di elementi di minuscola entità all interno dell organismo e che causano, tra le altre, la forma di artropatia più diffusa, la gotta. Obiettivo del progetto è quello di studiare i meccanismi che causano le artriti per giungere a cure più efficaci e personalizzate per prevenire e trattare questo tipo di malattie. Grazie alla borsa di studio offerta da Fondazione IBSA, Anna Scanu cercherà di identificare le molecole e i meccanismi principalmente coinvolti nell attivazione e nell amplificazione della risposta infiammatoria indotta da microcristalli. I risultati consentiranno di individuare nuovi potenziali target

9 attivita' per l intervento farmacologico nella prevenzione e nel trattamento delle artriti microcristalline, e lo sviluppo di una migliore terapia farmacologica su misura per ogni paziente. L altro premiato, per l area della dermatologia, è stato Jingjing Chen, studioso di nazionalità cinese, post doc presso l Istituto Oncologico della Svizzera italiana (IOSI) di Bellinzona. Ad accompagnarlo, il Dr. Andrea Alimonti, noto oncologo e group leader presso lo stesso Istituto, con il quale Jingjing Chen sta sviluppando uno studio sulla senescenza cellulare nel melanoma, forma di cancro della pelle particolarmente aggressiva e maggiore causa di morte per tumori cutanei. I pazienti affetti da melanoma metastatico sono di solito refrattari alle terapie classiche, la maggior parte infatti ha ricadute a pochi mesi dal trattamento. L obiettivo dello studio è quello di analizzare i meccanismi che potrebbero arrestare la proliferazione di cellule tumorali mirando, piuttosto che ad ucciderle (come si fa con la chemioterapia ad es.), ad accelerarne l invecchiamento, incoraggiando così la cura del cancro attivando la risposta immunitaria dell organismo del malato. Grazie alla borsa di studio vinta Jingjing Chen potrà continuare a lavorare per l identificazione di nuove terapie pro-senescenti rivolte alla cura del melanoma con lo scopo di incrementare le probabilità di risposte in questa terribile malattia. La premiazione è stata anche l occasione per annunciare l apertura di tre nuovi bandi per il Il successo del primo anno e le numerose proposte ricevute da giovani ricercatori provenienti da tutta Europa, hanno convinto infatti la Fondazione IBSA a confermare, ed anzi aumentare, il suo impegno con l erogazione di 3 nuove borse di studio sempre del valore di euro ciascuna e per giovani ricercatori under 40 nelle aree della endocrinologia, della fertilità e della terapia del dolore.

10 intervista Prof. Antonio Musarò Università degli Studi La Sapienza Roma, componente del Comitato Scientifico del forum Stem cell therapy: hype or hope?, organizzato dalla Fondazione IBSA il 29 Marzo a Lugano, con lo scopo di fare il punto sullo stato dell arte della biologia delle cellule staminali sia embrionali sia da tessuti adulti e delle loro reali implicazioni terapeutiche. fesistono oggi evidenze che ci permettono di dire che la terapia cellulare può curare diverse patologie degenerative? Ci sono sicuramente tanti risultati preliminari incoraggianti, ma purtroppo ancora poche certezze. Una delle aspirazioni più ambiziose della scienza medica moderna è la possibilità di rigenerare ogni parte del corpo danneggiata. Questo desiderio ha spinto medici e ricercatori a sperimentare tecnologie sempre più innovative, come la terapia cellulare, volte alla sostituzione di organi e tessuti ormai irrimediabilmente compromessi. Negli ultimi quindici anni la ricerca di base e clinica ha contribuito enormemente a definire i possibili benefici e i potenziali rischi della terapia cellulare, basata sull utilizzo di cellule staminali, per trattare diverse patologie degenerative. Tuttavia, nonostante alcuni risultati incoraggianti, la terapia cellulare presenta, ad oggi, molti limiti che precludono un suo immediato utilizzo in clinica. Ad oggi infatti, ci sono pochissimi esempi di provate terapie con cellule staminali; tra queste, le ustioni della pelle e della cornea, il trapianto di cartilagine e osso e il trattamento di alcuni tumori del sangue. Il Prof. De Luca, per esempio, ci ha spiegato al forum che cellule staminali dell epidermide possono essere prelevate da un paziente, coltivate e moltiplicate in coltura e poi utilizzate per formare dei lembi di epidermide in laboratorio. Questi strati di epidermide possono poi essere trapiantati nel paziente come innesto cutaneo. E possibile anche trapiantare l epitelio corneale coltivato in vitro partendo dalle cellule staminali del limbus corneale estratte da una piccola biopsia dell occhio del paziente stesso per trattare danni irreversibili della cornea incurabili con la sola tecnica di trapianto fquali sono i successi ottenuti finora attraverso l uso di cellule staminali? Possiamo formulare la domanda in maniera più diretta: Che cosa si cura, ad oggi, con le cellule staminali? Risposta: Molto poco!

11 intervista di cornea da donatore. Il trattamento di diversi tipi di tumore del sangue, come la leucemia mieloide cronica, leucemie acute e linfomi sono malattie che da tempo beneficiano dell impiego delle cellule staminali ematopoietiche, attraverso il trapianto di midollo osseo. Quello che emerge, in maniera forte e chiara, da questi comprovati approcci terapeutici è che le cellule staminali curano i tessuti da cui vengono prelevate: le staminali della pelle curano le ustioni della pelle, le staminali del limbus corneale curano i danni alla cornea, le staminali ematopoietiche curano patologie associate alle cellule del sangue. fquali sono gli obiettivi futuri che la ricerca prova a raggiungere attraverso l uso di cellule staminali? Primo fra tutti l efficacia funzionale e la sicurezza per il paziente. In secondo luogo è importante capire il contesto tissutale in cui le cellule staminali trapiantate si trovano ad agire; in altre parole è fondamentale comprendere meglio il ruolo del microambiente nel condizionare il destino differenziativo delle cellule staminali. Oggi sappiamo che tutti i tessuti hanno la capacità di rinnovarsi e hanno una riserva, più o meno ricca, di cellule pronte ad entrare in gioco per rimodellare il tessuto o ripararlo in seguito a piccoli traumi; queste cellule sono le cellule staminali. In teoria, molti tessuti malati avrebbero una riserva di cellule pronte ad entrare in funzione, ma purtroppo in condizioni patologiche le cellule staminali endogene non funzionano. Perchè? E paradigmatica l osservazione, grazie agli esperimenti del Dr. Rando, che muscoli di topi vecchi esposti ad un ambiente giovane (attraverso esperimenti di parabiosi: l unione di due individui vivi che condividono il sistema circolatorio) siano in grado di ripristinare i normali processi rigenerativi, normalmente compromessi dall invecchiamento. Questi risultati dimostrano l importanza della nicchia (microambiente) tissutale in cui le diverse popolazioni staminali si trovano ad agire. Dunque potrebbe non essere sufficiente, o addirittura rischioso, trapiantare cellule staminali in un tessuto danneggiato senza tener conto della nicchia tissutale. Una cura efficace passa attraverso la piena conoscenza dei benefici, dei rischi e dei limiti delle cellule staminali. L interesse dei ricercatori e dei medici è di mettere a disposizione dei malati terapie efficaci e sicure e non terapie commerciali. Pensare per esempio di curare patologie neurodegenerative, come la SLA, la sclerosi multipla o le lesioni al midollo spinale, e quindi di formare neuroni, con cellule staminali mesenchimali (deputate a formare osso, cartilagine e tessuto adiposo), è pura finzione e una pericolosa illusione.

12 Nicola Maffulli (University of Salerno, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Italy - Queen Mary University of London, Centre for Sports and Exercise Medicine, UK) Obesity and tendinopathies How hormones can modify autologous Platelet Rich Plasma therapies Thyroid diseases and tendons Metabolic aspects of calcific tendinopathy Cushing, acromegaly, GH deficiency and tendons Tenocyte metabolism in aging and oestrogen deficiency How oestrogens and androgens modify tendons Occurrence of tendon pathologies in metabolic disorders How tendons modify during diabetes Hypercholesterolemia and tendon degeneration Michele Abate, Italy (University G. d Annunzio, Chieti) Isabel Andia, Spain (Cruces University Hospital, Barakaldo) Anna C. Berardi, Italy (Spirito Santo Hospital, Pescara) Andrew J. Carr, UK (Oxford University) Anna Maria Colao, Italy (University of Naples) Antonio Frizziero, Italy (University of Padua) Michael Kjaer, Denmark (University of Copenhagen) Jess G. Snedeker, Switzerland (University of Zurich) Louis J. Soslowsky, USA (University of Pennsylvania) Università della Svizzera italiana (USI) Xavier Chevalier, France (University of Paris) Christian Candrian, Switzerland (Ente Ospedaliero Cantonale Lugano) Michael T. Hirschmann, Switzerland (Kantonsspital Baselland-Bruderholz) Nicola Maffulli (University of Salerno, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Italy Queen Mary University of London, Centre for Sports and Exercise Medicine) Francesco Oliva (University of Rome Tor Vergata ) Silvia Misiti (Director of Fondazione IBSA) Giuseppe Zizzo (Secretary of Fondazione IBSA) Saturday June 21, 2014 h Auditorium USI, Via Giuseppe Buffi 13, Lugano (Switzerland) Free pre-registration, including coffee breaks and lunch, is required at: Tel Fax Registrations will be accepted on first come, first served basis by May 31, 2014, available seats about 200. The working language of the forum will be English, a simultaneous translation service from English into Italian will be provided. Info: Role of Non-coding RNAs in Cardiovascular Aging Molecular Mechanisms of Cancer and Aging Animal Models of Aging Stem Cells and Aging Aging and Telomeres Thyroid Hormones and Aging Cancer Centre, CNIO, Madrid) Reinier Boon, Germany (Goethe University, Frankfurt am Main) Judith Campisi, USA (Buck Institute for Research on Aging, Novato, CA) Alessandro Cellerino, Italy (Normale University of Pisa) Barbara Demeneix, France (Muséum Nationale d Histoire Naturelle/CNRS, Paris) Stefanie Dimmeler, Germany (Goethe University, Frankfurt am Main) Edward Lakatta, USA (National Institute on Aging, NIH, Baltimore, MD) Pier Giuseppe Pelicci, Italy (European Oncology Institute, IEO, Milan) Karl Lenhard Rudolph, Germany (Leibniz Institute for Age Research - Fritz Lipmann Institute, Jena) Manuel Serrano, Spain (Spanish National Cancer Centre, CNIO, Madrid) Eric Verdin, USA (Gladstone Institute of Virology and Immunology, UCSF, San Francisco, CA) Ashley Webb, USA (Stanford University, CA) Hamilton) Maurizio C. Capogrossi, Italy (P.I.C.F.I.C. IDI, IRCCS, Rome) Carlo Gaetano, Germany (Klinikum Goethe University, Frankfurt am Main) José-Arturo Londono Vallejo, France (CNRS, Rome, Italy and Goethe University) Silvia Misiti (Director of Fondazione IBSA) Medicine III, Klinikum Goethe University, KGU h Paul Ehrlich-Hörsaal (Building 22), Klinikum Goethe University, Theodor-Stern-Kai 7, Frankfurt am Main, Germany Free pre-registration, including coffee breaks and lunch, is required at: Tel Fax Registrations will be accepted on first come, first served basis by August 31, 2014, available seats about 240. The working language of the forum will be English. Info: Applicants are under 40, who are graduates of medicine, biology, pharmacy, biotechnology degree programs (including individuals with prior clinical or research experience), who seek additional research experience in centers of excellence. Applicants should include in the proposal: Curriculum vitae and bibliography Short description of the research that they propose and the research plan (2 pages max) with clear indication of interested research area Letter of acceptance by the host institution for the 12-month duration of the fellowship A confidential evaluation of the proposals will be conducted by the international scientific board of the Fondazione IBSA. The Fondazione IBSA Direction will make final award decisions upon considering the recommendations of the international scientific board. Final award decisions are indisputable. Awardees will be invited to attend a ceremony that will take place in the first quarter of 2015 at the headquarters of the Foundation in Lugano (CH). Applicants are invited to submit proposals no later than 31st december 2014 by at and by hard copy by mail to the following address: Fondazione IBSA per la ricerca scientifica Via del Piano, Pambio Noranco (CH) appuntamenti Il 2014 è un anno molto importante per la Fondazione, nel quale consolidare quanto fatto ai suoi esordi e creare così le basi per attività stabili e continuative. welcome lecture topics speakers L attività dei forum proseguirà con i prossimi due in calendario: 21 giugno Aging: 27 settembre Università della Svizzera italiana (USI) is it a disease? Goethe University Frankfurt am Main September 27, 2014 Goethe University Lugano June 21, 2014 Metabolic diseases and Frankfurt-am-Main topics expert discussants Aging and Cardiovascular Disease Silvia Bacchetti, Canada (McMaster University, expert discussants tendinopathies: the missing link Aging: is this a disease? metabolic diseases and tendinopathies: the missing link scientific committee practical information Aging and Epigenetics speakers Maria A. Blasco, Spain (Spanish National Institut Curie, Paris) scientific committee Antonella Farsetti (National Research Council, Giuseppe Zizzo (Secretary of Fondazione IBSA) local organizer Carlo Gaetano, Department of Internal practical information Saturday September 27, 2014 E aperto fino a dicembre il nuovo bando per le borse di studio Sono 3, del valore di euro ciascuna, per giovani ricercatori (under 40 e precari,) nelle aree di: endocrinologia, terapia del dolore e infertilità fellow ships FONDAZIONE IBSA PROMOTES SCIENTIFIC RESEARCH AND EDUCATION BY SUPPORTING THE RESEARCH ACTIVITY OF THE MOST DESERVING SCHOLARS FROM ALL COUNTRIES OF THE WORLD. Call 2014 eligibility criteria application E prevista intorno a giugno, in data da confermarsi, la presentazione di un importante studio sulla percezione dei problemi della fertilità nella popolazione FONDAZIONE IBSA OFFERS 3 FELLOWSHIPS OF 24, PER GRANT FOR 12 MONTHS OF RESEARCH ACTIVITY IN THESE SCIENTIFIC AREAS: 1 IN ENDOCRINOLOGY 1 IN FERTILITY 1 IN PAIN THERAPY evaluation Anche per la seconda metà dell anno stiamo pensando ad un evento di punta di cui stiamo studiando la fattibilità Attualità Sono molti, in sintesi, gli appuntamenti che ci aspettano, perché il 2014 sia un anno ricco di conferme e di nuove sfide che permettano alla Fondazione di crescere e dare un contributo sempre più distintivo. Anche per questo, siamo aperti a tutte le idee e i suggerimenti possibili: da qualunque parte arrivino, sono sempre ben accetti, perché l operato della Fondazione sia di utilità ed interesse per tutti. Per maggiori informazioni sulle attività, i progetti realizzati e in calendario, news dal mondo scientifico e dalla Commissione Europea, interviste, video e foto, forum di registrazione agli eventi, rassegne stampa degli eventi organizzati:

Stem cell therapy: hype or hope?

Stem cell therapy: hype or hope? Stem cell therapy: hype or hope? Università della Svizzera italiana (USI) Lugano 29 marzo 2014 RASSEGNA STAMPA Quotidiano 26-03-2014 18 1 www.ecostampa.it TIO.CH 27-03-2014. 1 www.ecostampa.it Quotidiano

Dettagli

newsletter IL PRIMO SEMESTRE 2014 DELLA FONDAZIONE IBSA METABOLIC DISEASES AND TENDINOPATHIES: THE MISSING LINK

newsletter IL PRIMO SEMESTRE 2014 DELLA FONDAZIONE IBSA METABOLIC DISEASES AND TENDINOPATHIES: THE MISSING LINK LUGLIO 2014 newsletter NOTIZIE SCIENTIFICHE IL PRIMO SEMESTRE 2014 DELLA FONDAZIONE IBSA EDITORIALE Forum METABOLIC DISEASES AND TENDINOPATHIES: THE MISSING LINK EVENTI EFIC Fondazione IBSA Publication

Dettagli

DINAMISMO E UN AMPIA PROPOSTA DI INIZIATIVE PER SOSTENERE LA RICERCA SCIENTIFICA

DINAMISMO E UN AMPIA PROPOSTA DI INIZIATIVE PER SOSTENERE LA RICERCA SCIENTIFICA DICEMBRE 2014 newsletter DINAMISMO E UN AMPIA PROPOSTA DI INIZIATIVE PER SOSTENERE LA RICERCA SCIENTIFICA EDITORIALE Ricerca Censis DIVENTARE GENITORI OGGI. INDAGINE SULLA FERTILITÀ/INFERTILITÀ IN ITALIA

Dettagli

Le cellule staminali: una risorsa..una speranza

Le cellule staminali: una risorsa..una speranza AVIS NAZIONALE/REGIONALE MARCHE Ancona, 31 Ottobre 2008 Il Sistema Trasfusionale tra necessità e disponibilità Le cellule staminali: una risorsa..una speranza Prof.ssa Gabriella Girelli Sapienza Università

Dettagli

CELLULE STAMINALI. LA RICERCA ENTRA NEL VIVO.

CELLULE STAMINALI. LA RICERCA ENTRA NEL VIVO. CELLULE STAMINALI. LA RICERCA ENTRA NEL VIVO. CELLULE STAMINALI. LA RICERCA ENTRA NEL VIVO. Fin dalla sua fondazione per opera di padre Agostino Gemelli, l Università Cattolica del Sacro Cuore ha orientato

Dettagli

«Vita, morte e miracoli della cellula staminale»

«Vita, morte e miracoli della cellula staminale» «Vita, morte e miracoli della cellula staminale» Prof.ssa Gabriella Vannelli Sezione di Anatomia Umana e Istologia Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica Firenze, 13 marzo 2015 Il lungo e affascinante

Dettagli

STUDIO SUL FABBISOGNO DI CELLULE E TESSUTI NEL LAZIO E SULLA FATTIBILITÀ DI UN LABORATORIO GMP (GOOD MANUFACTURING PRACTICE) A ROMA.

STUDIO SUL FABBISOGNO DI CELLULE E TESSUTI NEL LAZIO E SULLA FATTIBILITÀ DI UN LABORATORIO GMP (GOOD MANUFACTURING PRACTICE) A ROMA. STUDIO SUL FABBISOGNO DI CELLULE E TESSUTI NEL LAZIO E SULLA FATTIBILITÀ DI UN LABORATORIO GMP (GOOD MANUFACTURING PRACTICE) A ROMA Sintesi Roma, 25 luglio 2013 Con l espressione Medicina Rigenerativa

Dettagli

APPLICAZIONI TERAPEUTICHE

APPLICAZIONI TERAPEUTICHE CELLULE STAMINALI: Cellula che ha una elevata capacità di differenziarsi in qualsiasi altro tipo di cellula. Durante la formazione dell'embrione, dalle divisioni dello zigote si formano cellule totipotenti

Dettagli

Cellule staminali. inal GmbH SWISS BIOTECHNOLOGY. dal tuo tessuto adiposo. Salute Benessere Bellezza

Cellule staminali. inal GmbH SWISS BIOTECHNOLOGY. dal tuo tessuto adiposo. Salute Benessere Bellezza Cellule staminali dal tuo tessuto adiposo Crea la tua riserva di cellule staminali adulte non espanse per Salute Benessere Bellezza inal GmbH persona per la quale è previsto l utilizzo in non espanse,

Dettagli

Differenziamento cellulare

Differenziamento cellulare Differenziamento cellulare Differenziamento: acquisizione progressiva di nuove caratteristiche che porta a tipi cellulari specifici (es cell muscolari, neuroni,.) Dopo la fecondazione lo zigote va incontro

Dettagli

LEZIONE 4 area biologica. Le cellule staminali

LEZIONE 4 area biologica. Le cellule staminali Corso di Comunicazione delle Scienze 2011 Lunedi 30 maggio LEZIONE 4 area biologica Le cellule staminali Yuri Bozzi, PhD bozzi@science.unitn.it Laboratorio di Neuropatologia Molecolare CIBIO, Università

Dettagli

PROFESSORE ASSOCIATO CONFERMATO DI FARMACOLOGIA (BIO/14)

PROFESSORE ASSOCIATO CONFERMATO DI FARMACOLOGIA (BIO/14) CURRICULUM VITAE PROFESSORE ASSOCIATO CONFERMATO DI FARMACOLOGIA (BIO/14) SCHEDA BIOGRAFICA Luogo di nascita: Milano Data di nascita: 27.08.1954 Stato Civile: Obblighi Militari: Titoli di Studio coniugato

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Ariela Benigni. Biol.Sci.D., Ph.D.

CURRICULUM VITAE. Ariela Benigni. Biol.Sci.D., Ph.D. CURRICULUM VITAE Ariela Benigni Biol.Sci.D., Ph.D. Dati Personali: Nome: Ariela Benigni Data e luogo di nascita: 16 Dicembre, 1955 - Bergamo Cittadinanza: Italiana Tel. 035 42131 E-mail: ariela.benigni@marionegri.it

Dettagli

Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire

Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire la possibilità di donare tale sangue per uso allogenico

Dettagli

Muscoli cresciuti in laboratorio: pezzi di ricambio per tessuti danneggiati?

Muscoli cresciuti in laboratorio: pezzi di ricambio per tessuti danneggiati? Muscoli cresciuti in laboratorio: pezzi di ricambio per tessuti danneggiati? Costruito in laboratorio un tessuto capace di rimpiazzare il muscolo deteriorato e recuperarne la funzionalità persa a causa

Dettagli

B.A.M.C.O MANTOVA 28 GENNAIO 2013. CELLULE STAMINALI E MALATTIE NEURODEGENERATIVE: stato dell arte e prospettive future. CHIARA FORONI, Ph.D.

B.A.M.C.O MANTOVA 28 GENNAIO 2013. CELLULE STAMINALI E MALATTIE NEURODEGENERATIVE: stato dell arte e prospettive future. CHIARA FORONI, Ph.D. B.A.M.C.O MANTOVA 28 GENNAIO 2013 CELLULE STAMINALI E MALATTIE NEURODEGENERATIVE: stato dell arte e prospettive future CHIARA FORONI, Ph.D. Sì, ma io sono così confusa Sai, quando ero una piccola cellula

Dettagli

Liceo Scientifico Tecnologico N. Scarano Prof.ssa Serena Scarano Amicone Sara, Guidone Antonio, Ciafardini Antonio, Di Lisa Nicola, Griguoli Mario,

Liceo Scientifico Tecnologico N. Scarano Prof.ssa Serena Scarano Amicone Sara, Guidone Antonio, Ciafardini Antonio, Di Lisa Nicola, Griguoli Mario, Liceo Scientifico Tecnologico N. Scarano Prof.ssa Serena Scarano Amicone Sara, Guidone Antonio, Ciafardini Antonio, Di Lisa Nicola, Griguoli Mario, Colella Sara, Amicone Alessia Cellule staminali CELLULE

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Scienze Biomediche. Cattedra di Ematologia Centro Trapianti Midollo Osseo

Dipartimento Medicina Interna e Scienze Biomediche. Cattedra di Ematologia Centro Trapianti Midollo Osseo Nome ed Indirizzo Mangoni Marcellina ( Lina) Via Ruggero da Parma 3 43100 Parma Qualifica professionale Prof. Associato II Fascia Med /15 Dipartimento Medicina Interna e Scienze Biomediche Cattedra di

Dettagli

Cellule staminali Cosa sono, come si ottengono e qual è il loro uso nella terapia rigenerativa

Cellule staminali Cosa sono, come si ottengono e qual è il loro uso nella terapia rigenerativa Uni-ATENeO "Ivana Torretta" - Anno Accademico 2013-2014 Cellule staminali Cosa sono, come si ottengono e qual è il loro uso nella terapia rigenerativa Caterina Bendotti Dept. Neuroscience caterina.bendotti@marionegri.it

Dettagli

LE NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA LE CELLULE STAMINALI

LE NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA LE CELLULE STAMINALI LE NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA LE CELLULE STAMINALI DEFINIZIONE DI CELLULA STAMINALE Le cellule staminali si caratterizzano per le loro capacità biologiche. Capacità di automantenimento: sono in grado

Dettagli

LA RETE NAZIONALE SOLIDALE E COLLABORAZIONI INTERNAZIONALI DEL PROGRAMMA STRAORDINARIO ONCOLOGIA 2006 (ISS PER ACC)

LA RETE NAZIONALE SOLIDALE E COLLABORAZIONI INTERNAZIONALI DEL PROGRAMMA STRAORDINARIO ONCOLOGIA 2006 (ISS PER ACC) LA RETE NAZIONALE SOLIDALE E COLLABORAZIONI INTERNAZIONALI DEL PROGRAMMA STRAORDINARIO ONCOLOGIA 2006 (ISS PER ACC) CONVEGNO DI PRESENTAZIONE DELLE ATTIVITA INIZIATE NELL AMBITO DEI PROGRAMMI 1, 2, 3,

Dettagli

Cellule staminali: evoluzione e rivoluzione della medicina moderna

Cellule staminali: evoluzione e rivoluzione della medicina moderna Cellule staminali: evoluzione e rivoluzione della medicina moderna Le cellule staminali (SC), embrionali (ES) e somatiche o adulte (SSC) sono cellule dotate della singolare proprietà di rinnovarsi mantenendo

Dettagli

LA CRESCITA DI FONDAZIONE IBSA: DALLA SCOPERTA ALLA MATURITÀ DIVENTARE GENITORI OGGI. IL PUNTO DI VISTA DEGLI SPECIALISTI

LA CRESCITA DI FONDAZIONE IBSA: DALLA SCOPERTA ALLA MATURITÀ DIVENTARE GENITORI OGGI. IL PUNTO DI VISTA DEGLI SPECIALISTI GIUGNO 2015 newsletter LA CRESCITA DI FONDAZIONE IBSA: DALLA SCOPERTA ALLA MATURITÀ EDITORIALE Ricerca Censis DIVENTARE GENITORI OGGI. IL PUNTO DI VISTA DEGLI SPECIALISTI FOCUS SU Forum SEXUAL HEALTH AND

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Prof. Guido Grassi. Dati Anagrafici. Guido Grassi Data/luogo di nascita 31 Ottobre 1954, Genova Cittadinanza Italiana

CURRICULUM VITAE. Prof. Guido Grassi. Dati Anagrafici. Guido Grassi Data/luogo di nascita 31 Ottobre 1954, Genova Cittadinanza Italiana CURRICULUM VITAE Dati Anagrafici Nome Guido Grassi Data/luogo di nascita 31 Ottobre 1954, Genova Cittadinanza Italiana Curriculum Scolastico 1979 Laurea cum laude in Medicina e Chirurgia, Università degli

Dettagli

Cellule staminali e ricostruzione d'organo

Cellule staminali e ricostruzione d'organo Cellule staminali e ricostruzione d'organo Marina Morigi, Barbara Imberti Laboratorio Biologia Cellulare e Xenotrapianto, NegriBergamo Il trapianto d organo spesso rappresenta l unica scelta terapeutica

Dettagli

Metabolic diseases and tendinopathies: the missing link?

Metabolic diseases and tendinopathies: the missing link? Metabolic diseases and tendinopathies: the missing link? Università della Svizzera italiana, Lugano June 21, 2014 PRESS RELEASE TIO.CH 17-06-2014 1 / 2 TIO.CH 17-06-2014 2 / 2 Quotidiano 18-06-2014 3 1

Dettagli

Fonti di cellule staminali pluripotenti: Le cellule staminali possiedono 2 caratteristiche principali: -La massa cellulare interna della blastocisti.

Fonti di cellule staminali pluripotenti: Le cellule staminali possiedono 2 caratteristiche principali: -La massa cellulare interna della blastocisti. possiedono 2 caratteristiche principali: Fonti di cellule staminali pluripotenti: -Si autorinnovano a lungo termine. -Danno origine a tutti i tipi di cellule differenziate. -La massa cellulare interna

Dettagli

Infezione da HPV: dalla diagnosi precoce alla prevenzione primaria.

Infezione da HPV: dalla diagnosi precoce alla prevenzione primaria. WORKSHOP Infezione da HPV: dalla diagnosi precoce alla prevenzione primaria. 9 10 Novembre 2005 REPV BBLICA ITA LIANA Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena,299 - Roma Infezione da HPV: dalla

Dettagli

Source: Florida Institute for Reproductive Science and Technologies

Source: Florida Institute for Reproductive Science and Technologies Staminali: concetti, risultati ti e problemi Lo zigote La prima divisione cellulare Source: Florida Institute for Reproductive Science and Technologies Blastula 5 giorni dopo la fertilizzazione Source:

Dettagli

immagine Biologia applicata alla ricerca bio-medica Materiale Didattico Docente: Di Bernardo

immagine Biologia applicata alla ricerca bio-medica Materiale Didattico Docente: Di Bernardo Esperto in processi innovativi di sintesi biomolecolare applicata a tecniche di epigenetica Materiale Didattico Biologia applicata alla ricerca bio-medica immagine Docente: Di Bernardo MEDICINA RIGENERATIVA

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1946 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI PORETTI, BELTRANDI, BIANCHI, CAPEZZONE, CIOFFI, DATO, DE ZULUETA, D ELIA, DIOGUARDI, GARNERO

Dettagli

Collaborazioni. Dati statistici del 2008 20 studi terminati 7 studi aperti. Pagina 1 di 5

Collaborazioni. Dati statistici del 2008 20 studi terminati 7 studi aperti. Pagina 1 di 5 Collaborazioni L Istituto Oncologico della Svizzera Italiana lavora in collaborazione con: - Scuola Europea di Oncologia (ESO), Milano, Italia, www.eso.net - Gruppo Internazionale per lo studio dei linfomi

Dettagli

Pisa Pisa LE BIOTECNOLOGIE COME ELEMENTO DI SVILUPPO DELLA SOCIETA MODERNA

Pisa Pisa LE BIOTECNOLOGIE COME ELEMENTO DI SVILUPPO DELLA SOCIETA MODERNA * Comitato Nazionale Biosicurezza e Biotecnologie * * FINVACCHI * Università degli Studi Azienda Ospedale-Università Pisa Pisa LE BIOTECNOLOGIE COME ELEMENTO DI SVILUPPO DELLA SOCIETA MODERNA Conferenza

Dettagli

3 Master in Neuro-Oncologia

3 Master in Neuro-Oncologia [ Corso Residenziale ] 3 Master in Neuro-Oncologia 7-9 maggio 2009 Direttori Carmine Carapella Andrea Pace 1 di 7 [ Programma preliminare] Giovedì 7 maggio I Sessione - Glioblastoma Multiforme ore 9.00

Dettagli

VALE ORO: TESSUTO ADIPOSO

VALE ORO: TESSUTO ADIPOSO VALE ORO: TESSUTO ADIPOSO AGE CONTROL La nuova dimensione Salute Benessere Bellezza CELLULE STAMINALI DAL TESSUTO ADIPOSO - 2 - Salute, agilità fisica, fitness mentale e gioia di vivere CELLULE STAMINALI

Dettagli

Cose su cui riflettere Le cellule staminali possono fare copie di loro stesse. Noi chiamiamo questo processo autorinnovamento.

Cose su cui riflettere Le cellule staminali possono fare copie di loro stesse. Noi chiamiamo questo processo autorinnovamento. Differenziamento: Generare cellule specializzate Un blocco di metallo, che può dare origine a tanti tipi di chiodi Cos è una cellula specializzata? Una cellula specializzata ha un compito particolare nel

Dettagli

DR. MARCELLO PERSICO (PRSMCL57M18F839K)

DR. MARCELLO PERSICO (PRSMCL57M18F839K) DR. MARCELLO PERSICO (PRSMCL57M18F839K) CURRICULUM VITAE Nato il 18-8-57 a Napoli, laureato in Medicina e Chirurgia presso l'universita' degli Studi di Napoli nel Luglio 1982. Specializzato in Gastroenterologia

Dettagli

Università Professore Universitario di ruolo di II fascia. Direttore, Laboratorio di Terapia Cellulare e Genica S. Verri, A.O. S. Gerardo, Monza (MI)

Università Professore Universitario di ruolo di II fascia. Direttore, Laboratorio di Terapia Cellulare e Genica S. Verri, A.O. S. Gerardo, Monza (MI) Università Professore Universitario di ruolo di II fascia Attività clinica, didattica e di ricerca Date (da a) [2003 ad oggi] Azienda Ospedaliera S. Gerardo, Via Pergolesi 33, 20052 Monza (MI) Azienda

Dettagli

Cellule staminali. Emanuele Nasole

Cellule staminali. Emanuele Nasole Cellule staminali Emanuele Nasole Società Italiana di Medicina Subacquea e Iperbarica Docente Master di II Livello in Medicina Subacquea e Iperbarica - Univ-Palermo - Sede di Trapani Servizio di VUNOLOGIA

Dettagli

PAOLO SBRACCIA CURRICULUM VITAE

PAOLO SBRACCIA CURRICULUM VITAE PAOLO SBRACCIA CURRICULUM VITAE Professore Ordinario di Medicina Interna Dipartimento di Medicina dei Sistemi Università di Roma Tor Vergata Via Montpellier, 1 00133 Roma Direttore UOC di Medicina Interna

Dettagli

Il Gruppo Menarini ha appena concluso lo studio clinico denominato Florence. Cosa indica questo nome e perché è stato scelto?

Il Gruppo Menarini ha appena concluso lo studio clinico denominato Florence. Cosa indica questo nome e perché è stato scelto? Il Gruppo Menarini ha appena concluso lo studio clinico denominato Florence. Cosa indica questo nome e perché è stato scelto? Florence è il nome con cui abbiamo battezzato questo studio clinico internazionale

Dettagli

APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923

APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923 APPROFONDIMENTO PROGETTO DI RICERCA IRST IRCCS cod. L3P923 Titolo del progetto Studio dell'interazione tra le cellule del midollo osseo e le cellule tumorali del cancro alla mammella in piattaforme tridimensionali

Dettagli

Nome GIORGIO LA NASA Indirizzo VIA SANJUST, 12 CAP. 09127 CAGLIARI Telefono 070/6092800 Fax 070/6092917 E-mail lanasa@tiscali.it

Nome GIORGIO LA NASA Indirizzo VIA SANJUST, 12 CAP. 09127 CAGLIARI Telefono 070/6092800 Fax 070/6092917 E-mail lanasa@tiscali.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome GIORGIO LA NASA Indirizzo VIA SANJUST, 12 CAP. 09127 CAGLIARI Telefono 070/6092800 Fax 070/6092917 E-mail lanasa@tiscali.it Iscritto

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo MAURIZIO D INCALCI Piazza S. Agostino, 7-20123 Milano Telefono 02/839.2291 uff. 02/39014473 Fax

Dettagli

Cellule Staminali. Arti Ahluwalia

Cellule Staminali. Arti Ahluwalia Cellule Staminali Arti Ahluwalia Le Proprietà di cellule staminali Capacita di auto rinnovarsi (self-renewal) Capacità di differenziarsi lungo almeno una linea (potency) The cell which results from the

Dettagli

CONVEGNO SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA (SLA): I MALATI E LA RICERCA

CONVEGNO SCLEROSI LATERALE AMIOTROFICA (SLA): I MALATI E LA RICERCA ISTITUTO DI RICERCHE FARMACOLOGICHE MARIO NEGRI Dr. Paola Mosconi Dipartimento di Oncologia Laboratorio di ricerca sul coinvolgimento dei cittadini in sanità Via Giuseppe La Masa, 19-20156 Milano Italy

Dettagli

Il governo delle banche dei tessuti: modelli regionali a confronto

Il governo delle banche dei tessuti: modelli regionali a confronto Il governo delle banche dei tessuti: modelli regionali a confronto 25 Convegno AIRT-Torino, 3-4 aprile 2014 Dott.ssa Gabriela Sangiorgi CRT-ER ovvero il sistema tessuti: come una Regione dovrebbe svilupparlo

Dettagli

Michaela Luconi, PhD

Michaela Luconi, PhD Michaela Luconi, PhD Unità di Endocrinologia Laboratorio di Biologia Cellulare dell Organo Adiposo Dipartimento di Scienze Biomediche Sperimentali & Cliniche «Mario Serio» michaela.luconi@unifi.it COSA

Dettagli

Allegati dal n. 1.1 al n. 1.14 al Verbale n. 4. Giudizi Collegiali. Allegato 1.1 Giudizio Collegiale candidato: Annaluisa COGO

Allegati dal n. 1.1 al n. 1.14 al Verbale n. 4. Giudizi Collegiali. Allegato 1.1 Giudizio Collegiale candidato: Annaluisa COGO Allegati dal n. 1.1 al n. 1.14 al Verbale n. 4 Giudizi Collegiali Allegato 1.1 Giudizio Collegiale candidato: Annaluisa COGO La Prof.ssa Cogo è nata a Milano il 20/03/1951. Ha conseguito la laurea in Medicina

Dettagli

CELLULE STAMINALI DA TESSUTO ADULTO

CELLULE STAMINALI DA TESSUTO ADULTO FONDAZIONE INIZIATIVE ZOOPROFILATTICHE E ZOOTECNICHE BRESCIA ASSOCIAZIONE ITALIANA COLTURE CELLULARI-ONLUS (ITALIAN BRANCH OF THE EUROPEAN TISSUE CULTURE SOCIETY) CENTRO SUBSTRATI CELLULARI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO

Dettagli

Adotta UN RICERCATORE

Adotta UN RICERCATORE Fondazione TES Onlus pp 01 Adotta UN RICERCATORE Adotta un ricercatore è un progetto proposto da Avis Veneto per sostenere, attraverso la Fondazione TES, i giovani ricercatori che svolgono la loro ricerca

Dettagli

Concetti clinici per aumentare la predicibilità in chirurgia parodontale rigenerativa ed estetica

Concetti clinici per aumentare la predicibilità in chirurgia parodontale rigenerativa ed estetica evento in fase di accreditamento E.C.M. Concetti clinici per aumentare la predicibilità in chirurgia parodontale rigenerativa ed estetica Corso teorico-pratico (Hands-On) Prof. Anton Sculean Coordinatore:

Dettagli

Per la vita di chi ti sta a cuore

Per la vita di chi ti sta a cuore Per la vita di chi ti sta a cuore Cos è il sangue cordonale? Perchè conservare le cellule staminali? Chi è FamiCord Come opera FamiCord Perchè affidarsi a FamiCord Procedure e tempistica I trapianti con

Dettagli

Ehi tu! Hai midollo? : tornano le iniziative dell'admo

Ehi tu! Hai midollo? : tornano le iniziative dell'admo Società Ehi tu! Hai midollo? : tornano le iniziative dell'admo Il 21 e il 28 settembre numerose piazze in Italia ospiteranno le iniziative per la sensibilizzazione sulla donazione di midollo. Admo, clown

Dettagli

La ricerca scientifica senza animali per il nostro diritto alla salute

La ricerca scientifica senza animali per il nostro diritto alla salute La ricerca scientifica senza animali per il nostro diritto alla salute Roma, 13 gennaio 2014 Camera dei Deputati Sala delle Colonne via Poli, 19 Per l ingresso è obbligatorio accreditarsi comunicando il

Dettagli

Meccanobiologia in medicina rigenerativa

Meccanobiologia in medicina rigenerativa LABORATORY OF BIOLOGICAL STRUCTURE MECHANICS www.labsmech.polimi.it Meccanobiologia in medicina rigenerativa Manuela T. Raimondi Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica Giulio Natta Politecnico

Dettagli

Rigenerazione del Sistema. Biotecnologie Farmaceutiche

Rigenerazione del Sistema. Biotecnologie Farmaceutiche Rigenerazione del Sistema Nervoso Biotecnologie Farmaceutiche Concetti Generali Il Sistema Nervoso Centrale (CNS) è resistente a fenomeni rigenerativi Le cellule staminali del CNS sono Presenti in piccolo

Dettagli

Ventesimo anniversario del Registro Italiano Donatori di CSE

Ventesimo anniversario del Registro Italiano Donatori di CSE Ventesimo anniversario del Registro Italiano Donatori di CSE Il 2009 rappresenta un anno di grande importanza per il Registro Italiano Donatori di Midollo Osseo (IBMDR): si festeggia, infatti, il ventesimo

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79.

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79. CURRICULUM VITAE Dottor SERRANO FRANCESCO nato a Melito P.S. (RC) il 09-04-1960 abitante a Siderno M. in via Fiume 64 RC Cell. 348-9041758. e mail: serranofrancesco çyahoo,it Dal 01.10.1999 a tutt oggi,

Dettagli

IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA

IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA Intervento del professor Carlo Umberto Casciani, commissario straordinario dell Agenzia Regionale del Lazio per i Trapianti

Dettagli

Next Generation Sequencing

Next Generation Sequencing Next Generation Sequencing NUOVI TRAGUARDI PER LA DIAGNOSTICA E LE TERAPIE PERSONALIZZATE DELLE LEUCEMIE 11 Maggio 2012 Policlinico S. Orsola - Malpighi Aula Chiantore - Padiglione 8 BOLOGNA RELATORI e

Dettagli

Curriculum Vitae Europass. Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i)

Curriculum Vitae Europass. Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) LUIGI CAVANNA Azienda USL, Ospedale di Piacenza, via Taverna, 49, 29100 Piacenza. Dipartimento di Oncologia-Ematologia.

Dettagli

La donazione del sangue dal cordone ombelicale

La donazione del sangue dal cordone ombelicale ASL NUORO La donazione del sangue dal cordone ombelicale CONSULTORIO NUORO La donazione del sangue dal cordone ombelicale La donazione del sangue dal cordone ombelicale è innocua e indolore. Il sangue

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PICCINOCCHI GAETANO Indirizzo Telefono 337855746 Fax 0817281287 E-mail 52, VIALE MARIA BAKUNIN, 80126, NAPOLI,

Dettagli

Curriculum Vitae. Prof. Guido Molea. Formazione Universitaria, Scientifica e Clinica. Guido Molea nato a Napoli il 20-08-1941.

Curriculum Vitae. Prof. Guido Molea. Formazione Universitaria, Scientifica e Clinica. Guido Molea nato a Napoli il 20-08-1941. Curriculum Vitae Prof. Guido Molea Guido Molea nato a Napoli il 20-08-1941. Via Achille Vianelli, 10-80127 Napoli. Tel. 081-41.54.22 E-mail : molea@unina.it Formazione Universitaria, Scientifica e Clinica

Dettagli

Sesso F Data di nascita 02/04/1975 Nazionalità Italia

Sesso F Data di nascita 02/04/1975 Nazionalità Italia INFORMAZIONI PERSONALI Monacelli Fiammetta Università degli Studi di Genova, Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche, Viale Benedetto XV, 6 16132 GENOVA (Italia) 0103538608 Fiammetta.Monacelli@unige.it

Dettagli

Il nuovo Istituto di Ricerca Urologica al San Raffaele di Milano

Il nuovo Istituto di Ricerca Urologica al San Raffaele di Milano Il nuovo Istituto di Ricerca Urologica al San Raffaele di Milano Ogni anno 50 mila persone chiedono aiuto alla Urologia del San Raffaele per problemi di salute di varia natura Dai bambini agli anziani,

Dettagli

MEDICINA RIGENERATIVA CELLULARE Il progresso delle cellule staminali

MEDICINA RIGENERATIVA CELLULARE Il progresso delle cellule staminali Uni-ATENeO "Ivana Torretta" - Anno Accademico 2010-2011 MEDICINA RIGENERATIVA CELLULARE Il progresso delle cellule staminali Caterina Bendotti Dip. Neuroscienze Nerviano, 10 Febbraio 2011 Da dove originano

Dettagli

PROGRESS IN STEM CELL BIOLOGY AND MEDICAL APPLICATIONS 12/01/13

PROGRESS IN STEM CELL BIOLOGY AND MEDICAL APPLICATIONS 12/01/13 PROGRESS IN STEM CELL BIOLOGY AND MEDICAL APPLICATIONS Fare clic Stresa 14-16 per modificare maggio 2009 lo stile del sottotitolo dello schema Self-renewal vs differentiation Controllo del self renewal

Dettagli

I SECONDI TUMORI PRIMARI DOPO IL TUMORE DELLA MAMMELLA: RISULTATI DELLO STUDIO EPIC (EUROPEAN PROSPECTIVE INVESTIGATION INTO CANCER AND NUTRITION)

I SECONDI TUMORI PRIMARI DOPO IL TUMORE DELLA MAMMELLA: RISULTATI DELLO STUDIO EPIC (EUROPEAN PROSPECTIVE INVESTIGATION INTO CANCER AND NUTRITION) Fulvio Ricceri, Carlotta Sacerdote, EPIC PI, Paolo Vineis I SECONDI TUMORI PRIMARI DOPO IL TUMORE DELLA MAMMELLA: RISULTATI DELLO STUDIO EPIC (EUROPEAN PROSPECTIVE INVESTIGATION INTO CANCER AND NUTRITION)

Dettagli

solo per il tuo migliore amico

solo per il tuo migliore amico solo per il tuo migliore amico L Osteoartrite canina Cos è l Osteoartrite Canina? Come negli esseri umani, l'artrite nei cani è una malattia degenerativa che causa rigidità delle articolazioni e dei muscoli.

Dettagli

L IPERTERMIA (HT) NEL TRATTAMENTO DEI TUMORI MALIGNI S. Maluta Unità Operativa di Radioterapia Oncologica, Ospedale-Università di Verona, Italia

L IPERTERMIA (HT) NEL TRATTAMENTO DEI TUMORI MALIGNI S. Maluta Unità Operativa di Radioterapia Oncologica, Ospedale-Università di Verona, Italia L IPERTERMIA (HT) NEL TRATTAMENTO DEI TUMORI MALIGNI S. Maluta Unità Operativa di Radioterapia Oncologica, Ospedale-Università di Verona, Italia INTRODUZIONE Che cos è l ipertermia? Ipertermia significa

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DELLA DR. STEFANIA GARBIN

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DELLA DR. STEFANIA GARBIN CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DELLA DR. STEFANIA GARBIN La Dr. Stefania Garbin e nata a Milano il 16/02/1964. Ha conseguito la maturita classica presso il Liceo Ginnasio G.Parini di Milano nell

Dettagli

STEFANO DEL CANALE CURRICULUM VITAE

STEFANO DEL CANALE CURRICULUM VITAE STEFANO DEL CANALE CURRICULUM VITAE Stefano Del Canale si laurea con lode in Medicina e Chirurgia presso l Università di Parma nel novembre 1980. Sempre a Parma, nel 1984, si specializza in Nefrologia

Dettagli

Curare il diabete con i trapianti di isole pancreatiche o di staminali

Curare il diabete con i trapianti di isole pancreatiche o di staminali Società Italiana di Diabetologia Riccione, 20 ottobre 2015 - C. St. 4 A colloquio con il professor Lorenzo Piemonti, Coordinatore del Gruppo di Studio della Società Italiana di Diabetologia Curare il diabete

Dettagli

RELAZIONE CONCLUSIVA. Prof. Pier Franco Spano ordinario di Farmacologia, presso l'università degli Studi di Brescia Presidente

RELAZIONE CONCLUSIVA. Prof. Pier Franco Spano ordinario di Farmacologia, presso l'università degli Studi di Brescia Presidente Valutazione comparativa per la copertura di n. 1 posto di ricercatore universitario per il settore scientifico disciplinare BIO/14 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'università degli Studi

Dettagli

Direttore del dipartimento di Medicina Trasfusionale e Ematologia

Direttore del dipartimento di Medicina Trasfusionale e Ematologia Prati Daniele Data di nascita 20/02/1964 Direttore del dipartimento di Medicina Trasfusionale e Ematologia Direttore di dipartimento Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1991 e diploma di specializzazione

Dettagli

Quando il dolore è ancora un problema. XVII CIPOMO Congresso Nazionale Roma, 20-22 giugno 2013

Quando il dolore è ancora un problema. XVII CIPOMO Congresso Nazionale Roma, 20-22 giugno 2013 Quando il dolore è ancora un problema XVII CIPOMO Congresso Nazionale Roma, 20-22 giugno 2013 Marta Gentili vivere senza dolore onlus In Italia, nel 2012, si stimano circa 364 mila nuove diagnosi per tumore

Dettagli

LA RICERCA SCIENTIFICA IN MEDICINA

LA RICERCA SCIENTIFICA IN MEDICINA Associazione Culturale Micene 1 Congresso Nazionale Evoluzione della Scienza e della Tecnica LA RICERCA SCIENTIFICA IN MEDICINA Dr. Federico Selvaggi Università degli Studi G. d Annunzio Chieti/Pescara

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/Nome Giordano Antonio Indirizzo Via F. Petrarca n. 129/N Telefono 081 5750633 Fax 0815750510 E-mail tonio.giordano@gmail.com Cittadinanza Italiana

Dettagli

giovanni.lucignani@unimi.it www.lucignani.it

giovanni.lucignani@unimi.it www.lucignani.it FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Titolo professionale Giovanni Lucignani Professore Indirizzo Unità operativa di Medicina nucleare, Dipartimento dei Servizi diagnostici,

Dettagli

Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente

Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente Distrofia dei cingoli Le diverse distrofie dipendono da mutazioni

Dettagli

NEXT GENERATION SEQUENCING: nuovi traguardi per la diagnostica e le terapie personalizzate delle leucemie

NEXT GENERATION SEQUENCING: nuovi traguardi per la diagnostica e le terapie personalizzate delle leucemie NEXT GENERATION SEQUENCING: nuovi traguardi per la diagnostica e le terapie personalizzate delle leucemie PROGRAMMA 11 maggio 2012, Aula Chiantore 8.30-9.30 Registrazione partecipanti 9.30 Saluto Autorità

Dettagli

CURRICULUM VITAE CHIARA BOLEGO

CURRICULUM VITAE CHIARA BOLEGO CURRICULUM VITAE CHIARA BOLEGO Luogo e data di nascita Riva del Garda (TN), 20 luglio 1967 Nazionalità Residenza Stato civile Italiana Via Configliachi 2, Padova Coniugata, 2 figli CORSO DI STUDI ED ESPERIENZA

Dettagli

Professore Ordinario Facoltà di Medicina e chirurgia Università degli Studi di Siena - Italia. Università degli Studi di Siena

Professore Ordinario Facoltà di Medicina e chirurgia Università degli Studi di Siena - Italia. Università degli Studi di Siena Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Alessandro Rossi Indirizzo(i) Via Alcide De Gasperi, 1 53100 Siena - Italia Telefono(i) 0577/233484 0577/585768 Cellulare: 3201435964 Fax

Dettagli

Conoscenze Pregresse: Le Cellule Staminali. Liceo Scientifico Marco Vitruvio Pollione Classe 3 P Scienze Applicate Avezzano (AQ)

Conoscenze Pregresse: Le Cellule Staminali. Liceo Scientifico Marco Vitruvio Pollione Classe 3 P Scienze Applicate Avezzano (AQ) Conoscenze Pregresse: Le Cellule Staminali Liceo Scientifico Marco Vitruvio Pollione Classe 3 P Scienze Applicate Avezzano (AQ) Le Cellule Staminali in generale Cosa significa staminale? Il termine staminale

Dettagli

Cellule, tessuti, organi ed apparati

Cellule, tessuti, organi ed apparati LE CELLULE UMANE Il corpo umano contiene circa 100 000 miliardi di cellule che si uniscono a formare i tessuti e più tessuti formano organi come i muscoli, il cervello, il fegato, ecc. EMBRIOLOGIA-UNIPG

Dettagli

Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica. Sovrintendente Sanitario IEO - CCM

Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica. Sovrintendente Sanitario IEO - CCM Innovazione tecnologica e farmacologica in chirurgia oncologica Milano, 20 novembre 2015 Dott. Massimo Castoldi Sovrintendente Sanitario IEO - CCM Medicina di precisione La transizione verso l'era della

Dettagli

Il Rettore, prof. Giuseppe R,Brera il 7 Dicembre 2014 ha inaugurato il 20 anno d ivita dell Università Ambrosiana PROLUSIONE

Il Rettore, prof. Giuseppe R,Brera il 7 Dicembre 2014 ha inaugurato il 20 anno d ivita dell Università Ambrosiana PROLUSIONE - 2-2014 NOTIZIE DAL RETTORATO Il Rettore, prof. Giuseppe R,Brera il 7 Dicembre 2014 ha inaugurato il 20 anno d ivita dell Università Ambrosiana PROLUSIONE Con DR 1-2014 il Rettore ha nominato Docenti

Dettagli

Cellule staminali in odontoiatria implantare

Cellule staminali in odontoiatria implantare Cellule staminali in odontoiatria implantare Autore_Dr. André Antonio Pelegrine, Brazil _Web Article Questo articolo è presente sul sito www.dental-tribune.com Fig. 1_Una cellula staminale a seguito di

Dettagli

SIIA Società Italiana Ipertensione Arteriosa. Stage. Advanced Educational Stage in Hypertension. progetto di formazione biennale 2004-2005

SIIA Società Italiana Ipertensione Arteriosa. Stage. Advanced Educational Stage in Hypertension. progetto di formazione biennale 2004-2005 SIIA Società Italiana Ipertensione Arteriosa Stage Advanced Educational Stage in Hypertension progetto di formazione biennale 2004-2005 ROMA, 15-19 marzo 2004 Si ringrazia Pfizerper il fattivo supporto

Dettagli

02.23902172 roberto.agresti@istitutotumori.mi.it

02.23902172 roberto.agresti@istitutotumori.mi.it FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome AGRESTI ROBERTO Fax E-mail Nazionalità Data di nascita 02.23902172 roberto.agresti@istitutotumori.mi.it Italiana 22.05.1959 ESPERIENZA

Dettagli

ABRUZZO e DIETA MEDITERRANEA: tra futuro e tradizione.

ABRUZZO e DIETA MEDITERRANEA: tra futuro e tradizione. ABRUZZO e DIETA MEDITERRANEA: tra futuro e tradizione. Il giorno 8 giugno 2007 si è tenuto, in Avezzano, presso il Teatro comunale dei Marsi, un Convegno sul tema: "Abruzzo e Dieta Mediterranea: tra futuro

Dettagli

gen 2007 alla data odierna Istituto Oncologico Veneto IRCCS

gen 2007 alla data odierna Istituto Oncologico Veneto IRCCS FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità PALOZZO ANGELO CLAUDIO Istituto Oncologico Veneto Padova 049 8215840 (ufficio) 049 8215837

Dettagli

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI

2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 2 MEETING INTERREGIONALE ANACI NORD OVEST BOARD OF CEPI-CEI MILANO 23/24/25 SETTEMBRE 2015 CON IL PATROCINIO LA CASA, L AMBIENTE, L EUROPA Nel corso dell Esposizione Universale EXPO2015 il 24 e

Dettagli

30.000 DONAZIONI, 10.000 UNITÀ, 500 TRAPIANTI: 20 ANNI DELLA MILANO CORD BLOOD BANK

30.000 DONAZIONI, 10.000 UNITÀ, 500 TRAPIANTI: 20 ANNI DELLA MILANO CORD BLOOD BANK UNA VITA CHE NASCE RIGENERA LA VITA 30.000 DONAZIONI, 10.000 UNITÀ, 500 TRAPIANTI: 20 ANNI DELLA MILANO CORD BLOOD BANK 8 giugno 2013 ore 9.00 Auditorium del Palazzo dei Congressi Provincia di Milano Via

Dettagli

Cos è una cellula staminale

Cos è una cellula staminale Cos è una cellula staminale Le cellule staminali sono cellule primitive non specializzate dotate della singolare capacità di trasformarsi in qualunque altro tipo di cellula del corpo. Esistono 4 tipi di

Dettagli

20/07/2014 TUMORI DEL SANGUE, MIGLIORA LA SOPRAVVIVENZA IN EUROPA MAGGIOR PARTE PATOLOGIE ITALIA E' IN MEDIA O SUPERIORE

20/07/2014 TUMORI DEL SANGUE, MIGLIORA LA SOPRAVVIVENZA IN EUROPA MAGGIOR PARTE PATOLOGIE ITALIA E' IN MEDIA O SUPERIORE 20/07/2014 TUMORI DEL SANGUE, MIGLIORA LA SOPRAVVIVENZA IN EUROPA MAGGIOR PARTE PATOLOGIE ITALIA E' IN MEDIA O SUPERIORE (ANSA) - ROMA, 20 LUG - Negli ultimi 11 anni e' cresciuta in Europa la sopravvivenza

Dettagli