EMERGENZA LETTERA APERTA IL PUNTO R.D. CONGO. Network. Aiuto. Assistenza. Accoglienza.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EMERGENZA LETTERA APERTA IL PUNTO R.D. CONGO. Network. Aiuto. Assistenza. Accoglienza."

Transcript

1 Anno X Numero 4 Giugno 2015 REPORAGE R.D. CONGO I bambini non possono aspettare: le adozioni sono chiuse da quasi 2 anni, ma i bambini che riempiono gli istituti del Paese non sono diminuiti, anzi aumentano di giorno in giorno. Network. Aiuto. Assistenza. Accoglienza. rimestrale NAAA Onlus Poste Italiane Spa - Spedizione in Abbonamento Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 2 - LO/BG Copia omaggio IL PUNO Lo sport diventa sinonimo di solidarietà LEERA APERA Adozioni, mille emozioni: un gruppo di famiglie si racconta EMERGENZA Nepal: un terremoto troppo presto dimenticato

2 Foto in copertina: potete inviare le vostre foto a Per ogni numero la redazione sceglierà quale foto pubblicare. Anno X Numero 4 Giugno 2015 Iscrizione ribunale di orino n del 21 ottobre 2004 Direttore Editoriale: Maria eresa Maccanti Direttore Responsabile: Marta Martiner esta Redazione e collaboratori: Maria eresa Maccanti, Claudia Perello, Andrea rovato, Paola Riccardi, Elisa Azeglio, Vanna Girodo, Laura Rossi, Cristina Bellan, Francesca Lavadini, Simona Guzzetti, Marie Pratz Fotografie: NAAA Onlus se non altrimenti specificato Grafica e impaginazione: Paola Perello Editore: NAAA Onlus, Via San Maurizio Ciriè (O) el Fax Stampato presso: GamEdit, Via A. Moro Curno (BG) Numero stampato in: 2000 copie Il NAAAnews rispetta l'ambiente! La copia che hai in mano e il cellophan che la riveste sono stati prodotti seguendo rigorose norme per rispettare il Mondo e garantire un futuro migliore a tutte le popolazioni che vi abitano. editoriale Carissimi, come molti di voi sanno sono una madre adottiva ed ho sempre asserito che ho dato ai miei figli amore, educazione e istruzione e loro mi stanno restituendo molto per restare al passo con i tempi. I miei figli sono adulti ed hanno quasi l'età delle coppie che stiamo accompagnando nel percorso verso l'adozione: il loro modo di comunicare è diverso rispetto a venti anni fa e noi dobbiamo seguire le nuove forme comunicative per restare attuali. Per questo motivo stiamo da tempo lavorando ad un progetto strategico sulla comunicazione. Il 2015 si è aperto con moltissime novità: all'inizio dell'anno abbiamo rinnovato il nostro sito ancora più ricco di contenuti e sempre più accessibile e, poche settimane fa, abbiamo presentato la App completamente gratuita da scaricare sul proprio smartphone. Basta andare su Google Play Store (se avete un iphone, non disperate: presto sarà disponibile anche per ios, il sistema operativo di Apple) e cercare NAAA Onlus. Così, dopo pochi click, sarà già possibile utilizzare l'applicazione e conoscere il mondo dell'adozione e della cooperazione internazionale: si potranno trovare le ultime notizie, le informazioni sui Paesi in cui operiamo, gli eventi in programma, gli incontri dedicati alle coppie in attesa, i contatti delle tredici sedi presenti su tutto il territorio nazionale e tanto altro ancora. Crediamo che sia più che mai fondamentale aggiornarsi e sapersi far trovare pronti di fronte ai cambiamenti, che sono stati davvero molti in questi venti anni. La sfida, infatti, è riuscire a rispondere alle esigenze delle nostre coppie e delle nostre famiglie, utilizzando strumenti sempre più innovativi e capaci di adeguarsi al contesto in cui viviamo, che è in continuo mutamento. E noi non vogliamo certo fermarci qui, anzi: entro l'estate, infatti, sarà pronto un altro progetto. Si tratta di una vera e propria novità nel settore. Al momento, però, non vogliamo svelarvi nulla: vi chiediamo ancora un po' di pazienza. Il NAAA, quindi, sarà un Network sempre più social. In che modo? Arricchendo l'interazione con voi, aumentando così lo scambio di esperienze e di informazioni. Sarete quindi sempre più protagonisti e parte integrante della nostra mission attraverso tutti i più recenti strumenti di comunicazione online. Abbiamo altre sorprese prima della fine dell'anno. Stay connected! 2 MARIA ERESA MACCANI Presidente NAAA

3 POSit Nepal e Cambogia DI VANNA GIRODO 14 come tristezza (2a parte) sommario giugno 2 Editoriale DI MARIA ERESA MACCANI 3 Allerta Facebook DI CLAUDIA PERELLO 4 Sport e solidarietà DI ANDREA ROVAO 5 I bambini non possono aspettare DI PAOLA RICCARDI 8 Previsioni del tempo DI ELISA AZEGLIO 9 Nepal: un terremoto troppo presto dimenticato DI PAOLA RICCARDI e ANDREA ROVAO DI LAURA ROSSI 15 alassemia DI CRISINA BELLAN 16 Adozione: mille emozioni DI FRANCESCA LAVADINI e SIMONA GUZZEI 18 Veronika: Fed. russa DI FAM. BAUELLO 19 Sono arrivati... DI MARIE PRAZ CLAUDIA PERELLO Responsabile formazione ALLERA FACEBOOK Dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: Art. 19 Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere. Art. 12 Nessun individuo potrà essere sottoposto ad interferenze arbitrarie nella sua vita privata, nella sua famiglia, nella sua casa, nella sua corrispondenza, né a lesione del suo onore e della sua reputazione [...] La lotta tra questi due articoli è sempre più ardua... l'uomo deve creare delle regole per proteggersi da altri uomini... o forse da se stesso? Non perdetevi lo speciale nel prossimo numero di NAAANews che uscirà a settembre: Facebook, quale battaglia si sta combattendo? Presentazione del fenomeno, suggerimenti e consigli per prevenire e difendersi dagli attacchi... SEDI PIEMONE - Sede Nazionale Via San Maurizio, CIRIÈ (O) el Fax LOMBARDIA - Settore cooperazione e sviluppo Via Giolitti, ARCONAE (MI) el Fax LOMBARDIA Via Giolitti, ARCONAE (MI) el Fax E. ROMAGNA Via Monza, 70/a MODENA (MO) Cell Fax CAMPANIA - Punto informativo Via Dell'Epomeo, Napoli (NA) el Fax BASILICAA - Punto informativo Via L. Einaudi, Matera (M) el RENINO ALO ADIGE Via Coni Zugna, RENO (N) el/fax MARCHE Via Santa Chiara, URBINO (PU) el/fax PUGLIA Corso Italia, SAN G. JONICO (A) el SARDEGNA Via Gramsci, SAMUGHEO (OR) el/fax LIGURIA - Punto informativo Via Palvotrisia, Castelnuovo Magra (SP) Cell Fax LAZIO Largo Antonelli, ROMA (RM) el Fax PUGLIA Via Castromediano, BARI (BA) Cell SICILIA - Punto informativo Via Marchese Di Villabianca Palermo (PA) el

4 IL PUNO ANDREA ROVAO Addetto stampa SPOR e SOLIDARIEÀ Sempre più spesso, ormai, sport è anche sinonimo di solidarietà. In neppure un mese, infatti, il calcio e il football americano si sono mobilitati per dare un sostegno rispettivamente alla Cambogia ed al Nepal. 4 In occasione del primo torneo Fiano Plus, organizzato dalla omonima società torinese nel periodo compreso tra il 29 maggio e il 2 giugno e rivolto alla Scuola Calcio, sono stati raccolti 725 euro: per ogni biglietto di ingresso venduto, infatti, un euro è stato devoluto a favore del progetto School with sport promosso dal NAAA all'interno dell'istituto di Kompong hom, in Cambogia, con l'obiettivo di facilitare, attraverso lo sport, l'accesso dei bambini e dei ragazzi all'educazione e alla reintegrazione nel sistema scolastico. Da diversi anni la struttura, che ospita 150 tra ragazzi e bambini, ha un campo di basket (realizzato da NAAA) e un campo da calcio (realizzato nel 2012 da NAAA e Fondazione Podini), aperti anche ai ragazzi delle scuole del villaggio. E, grazie ai proventi della manifestazione sportiva, sarà possibile continuare a realizzare nuove attività ed iniziative nel Paese del Sud-Est Asiatico. rentadue le squadre in campo (tra cui le professioniste orino, Pro Vercelli, Alessandria e Brescia), suddivise in due categorie, ovvero Pulcini 2004 e A vincere, però, è stata la solidarietà. In occasione della premiazione delle società partecipanti, i piccoli calciatori del Fiano Plus hanno consegnato l'assegno alla presidente del NAAA, Maria eresa Maccanti. "Quando si è manifestata l'opportunità di lavorare insieme al NAAA in occasione del torneo non ci abbiamo pensato neppure un secondo ammette il presidente del Fiano Plus, Diego Vacca e, visti i risultati, non possiamo che essere soddisfatti. Un ringraziamento va soprattutto ai genitori dei bambini che, in questi giorni, hanno dimostrato la loro generosità rispondendo positivamente al nostro appello, contribuendo così ad aiutare quei ragazzi decisamente meno fortunati dei nostri. L'auspicio è che questo rapporto sia duraturo nel tempo: la nostra società sarà sempre a disposizione per cercare di dare una mano a chi ne ha bisogno". Non poteva mancare, infine, uno scambio di targhe per sugellare questa nuova amicizia. "Un grazie al Fiano Plus, a tutti i giovani calciatori e alle loro famiglie per la sensibilità dimostrata nei nostri confronti gli fa eco la presidente del NAAA, Maria eresa Maccanti evidenziando, ancora una volta, come lo sport sia capace di unire e di avvicinare realtà anche molto diverse tra loro. In occasione del torneo abbiamo raccolto una cifra importante che sarà destinata ai bimbi della Cambogia e, nelle prossime settimane, daremo conto delle iniziative portate avanti grazie a questa donazione".

5 Un successo proprio come quello di domenica 24 maggio per l'evento organizzato dai Blitz San Carlo a favore delle popolazioni duramente colpite dal terremoto: una grande festa dentro e fuori il terreno di gioco, dove i protagonisti sono stati i giovani. Ad aprire la giornata, chiamata appunto "Play 4 Nepal", i musici della Filarmonica Sancarlese che hanno accolto i giocatori in campo suonando l'inno di Mameli. Poi spazio alla partita amichevole tra le formazioni Under 13 guidata da coach Marco JL De Bastiani e dei Blacks Rivoli con i coach Jean Claude Martina ed Edward Padula. Al termine, infine, il debutto di fronte al pubblico amico delle Saette Female American Football eam, seguite da coach Amedeo Parla per la difesa e coach Ivan orrente per l'attacco. Immancabile l'assistenza a bordo campo dei volontari della Croce Verde di Ciriè. antissime le offerte raccolte nel corso del pomeriggio a favore del NAAA, destinate alla ricostruzione del villaggio di Goldhunga, nella periferia di Kathmandu. Un grazie a tutte le persone che hanno voluto dare una mano a sostenere i nostri progetti in Nepal afferma la Maccanti destinati soprattutto ai bambini. Questi fondi andranno a favore dell'iniziativa Cento euro per un tetto che abbiamo lanciato subito dopo il sisma che ha colpito il Paese, visto che tra poco inizierà la stagione dei monsoni: potremo così dare un riparo alle famiglie che, da un giorno all'altro, si sono ritrovate senza casa. E, allo stesso tempo, proseguiremo con la costruzione di un bagno pubblico per evitare la diffusione di epidemie. C'è davvero ancora tanto da fare ma, grazie al contributo di ognuno di noi, sarà possibile ridare un pizzico di speranza e di sollievo alla popolazione nepalese. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile questa giornata viene anche dal presidente dei Blitz. Ha vinto il sano sport, il puro agonismo e la passione per questa disciplina. Ma soprattutto conclude Ferry De Bastiani ha vinto la solidarietà, riscontrata dal folto pubblico presente che ha dimostrato molta passione e tanta generosità per chi, ora, sta soffrendo. "Lo sport ha dimostrato, ancora una volta, di saper unire ed avvicinare realtà diverse tra loro. Un M.. MACCANI grazie a tutti PRESIDENE coloro che hanno voluto dare NAAA ONLUS una mano e sostenere i nostri progetti, destinati in questo caso ai bambini del Nepal e della Cambogia" DIEGO VACCA PRESIDENE FIANO PLUS "Con i proventi del torneo abbiamo potuto aiutare quei bambini decisamente meno fortunati dei nostri: l'auspicio è che questo sia soltanto l'inizio di una proficua e duratura collaborazione tra la nostra società e un ente importante come il NAAA" FERRY DE BASIANI PRESIDENE BLIZ "Questo è il Football Americano che ci piace: il sano sport, il puro agonismo e la grande passione dei ragazzi. Ma a vincere è stata soprattutto la solidarietà, riscontrata dal folto pubblico presente che ha risposto positivamente al nostro appello" 5

6 REPORAGE PAOLA RICCARDI Responsabile cooperazione I BAMBINI Repubblica Democratica del Congo NON POSSONO ASPEARE Le adozioni sono chiuse da quasi 2 anni nella Repubblica Democratica del Congo, ma i bambini che riempiono gli istituti del Paese non sono diminuiti, anzi aumentano di giorno in giorno. Sono sempre di più i bambini abbandonati o orfani che hanno bisogno di aiuto e lo Stato non versa nessun sostegno per loro. Classificato tra i Paesi più poveri al mondo, la presa in carico delle persone vulnerabili viene praticamente gestita dalle associazioni ed dalle ONG da oramai diversi decenni. Lo Stato congolese purtroppo non è in grado di aiutare i bambini, che vagano per le strade di Kinshasa, vittime della violenza e del disinteresse di tutti. Solo una piccola parte dei bambini di strada viene accolto negli istituti, gli altri hanno un destino drammatico che li attende. Anche i bambini in istituto però non sempre hanno vita facile: con pochissimi fondi a disposizione gli istituti spesso sono in pessime condizioni e faticano a dare una vita dignitosa ai bambini. Noi non ci siamo dimenticati dei bambini congolesi e in questi due anni abbiamo continuato i nostri interventi che anzi sono aumentati. Dalla sua apertura la Casa di N'Sele ha accolto 56 bambini senza distinzione di etnie o di reli- INSIEME FAREMO GRANDI PROGEI! Per sostenere le numerose attività di NAAA Onlus puoi utilizzare le seguenti modalità: c/c postale n intestato a: NAAA Onlus Via San Maurizio, Ciriè (O) IBAN: I73 D Causale: indicare progetto e nominativo c/c bancario n intestato a: NAAA Onlus Agenzia di Ciriè (O) IBAN: I50 G Causale: indicare progetto e nominativo 6 Ricordiamo che ogni elargizione volontaria a NAAA Onlus è detraibile o deducibile dalla dichiarazione dei redditi, sia delle persone fisiche, che delle persone giuridiche, sulla base delle vigenti disposizioni di legge in materia.

7 FASCE Numero di visite fatte DI EÀ Uomini Donne O 0 < 5 anni anni anni anni O 411 Operatività centro medico La Santé gione. Sono state effettuate le ricerche per il ritrovamento della famiglia di origine e 15 bambini hanno ritrovato la famiglia, mentre purtroppo 6 bambini sono fuggiti e ritornati nella strada. La ricerca della famiglia di origine è una priorità, ma a volte risulta impossibile: i bambini sono troppo piccoli per dare indicazioni esatte, inoltre una città così vasta non dà punti di riferimento concreti e le persone si spostano continuamente, rendendo impossibile, o difficilissimo, per i bambini ritrovare la famiglia (ufficialmente Kinshasa ha di abitanti, in realtà sono almeno il doppio). La Casa di N'Sele attualmente ospita 28 bambini sotto i 10 anni, 13 femmine e 15 maschi. I bambini sono molto curati anche dal punto di vista sanitario grazie alla vicinanza al Centro Medico La Santé. Non solo vengono curate le malattie, ma al Centro i bambini vengono visitati periodicamente come prevenzione. In un anno di attività sono state realizzate 120 visite periodiche e sono stati segnalati 208 casi di malattia, le più frequenti sono state la malaria, le infezioni respiratorie, le infezioni della pelle, l'anemia e il tifo. Grande impulso è stata data alla scolarizzazione a partire dal Prima di quella data i bambini non andavano a scuola, sia per il costo elevato sia per il ritardo della loro preparazione in quanto molti di loro non erano mai andati a scuola e non conoscevano il francese. Dal mese di giugno 2014, 24 bambini hanno beneficiato del recupero scolastico grazie al nostro progetto La scuola sotto l'albero in conformità con il programma Nazionale dell'educazione Non Formale (ENF). All'inizio dell'anno scolastico 2014/2015, 10 bambini sono stati iscritti nel sistema scolastico formale (Scuola Privata Paritaria). È molto importante per i bambini della Casa frequentare la scuola, non solo perché così possono apprendere nel migliore dei modi, ma anche perché frequentare nuovi bambini è sicuramente un vantaggio per la loro crescita. Oggi 14 bambini (5 bambine e 9 maschi) continuano a frequentare le lezioni della Scuola sotto l'albero sperando di poterli inserire a scuola nel prossimo anno scolastico. I bambini più grandicelli sono coinvolti nelle attività della Casa: cura dei più piccoli e pulizie. Ultimamente è stato creato un piccolo orto per il fabbisogno dei bambini e i piccoli partecipano volentieri alle attività nell'orto. La vita dei bambini della Casa però prevede anche numerosi momenti ludici: il calcio soprattutto riveste una grande importanza per i maschietti mentre solitamente le bambine apprezzano maggiormente i giochi di società. Non solo gioco: si tratta infatti di una forma di terapia per vincere la paura, la timidezza, la chiusura in se stessi e permette allo stesso tempo la socializzazione. Il nostro contributo non si ferma al sostegno ai bambini della Casa: nel 2013 grazie al contributo della avola Valdese, abbiamo realizzato il Centro medico La Santé sempre nella Municipalità di N'Sele. Oggi il Centro è funzionante e si avvale di personale specializzato: 2 medici, 1 infermiere capo, 3 infermieri, 1 tecnico di laboratorio. Il Centro è aperto anche di notte come guardia notturna per le emergenze e per la cura delle persone ricoverate. Il Centro, pur occupandosi di tutta la popolazione, è nato come Centro per la maternità in una zona di Kinshasa dove non esiste nessuna struttura medica. Le attività riguardano soprattutto le visite prenatali e il parto. Dopo l'iniziale diffidenza della popolazione, l'attività del Centro è cresciuta sempre di più. A oggi abbiamo avuto 100 donne in stato di gravidanza visitate e 70 parti: sono nati 34 femminucce e 38 maschietti! Il bambino più grosso pesava 4.650kg e più piccino 1.500kg. Ci sono stati anche 2 parti gemellari. Inoltre 108 donne incinte sono state sottoposte ad un piano di vaccinazioni. In aprile il Centro ha aderito alla Giornata Mondiale per le Vaccinazioni: ben 168 bambini sono stati vaccinati gratuitamente contro la poliomielite e contro la carenza da Vitamina A. Nel 2015 NAAA ha iniziato un nuovo progetto in Congo denominato Scuole senza confini che permetterà a 15 bambini di Kinshasa di frequentare la scuola e ai loro genitori di ricevere una formazione lavorativa e, grazie al microcredito, di iniziare un'attività produttrice di reddito che permetterà loro, una volta concluso il progetto, di automantenersi mentre le quote del microcredito verranno utilizzate per permettere ad altre famiglie di iniziare altre attività economiche. Un circolo virtuoso che permetterà alle famiglie di uscire dalla povertà e di garantire il futuro ai loro figli in modo autonomo e dignitoso. I vostri sostegni: GRAZIE! VIENAM» Bambini in Vietnam e Stay in School Il progetto Bambini in Vietnam e Stay in School in Vietnam hanno visto il sostegno di Milanese Franco, Pauletto Franco e dei bambini della Prima Comunione e delle loro famiglie della Parrocchia dell'ausiliatrice di Martignano (N). CAMBOGIA» School with sport Il progetto è stato sostenuto dal torneo di calcio "Fiano Plus" del 4 giugno.

8 WORLD ELISA AZEGLIO Responsabile adozioni Previsioni del tempo Nuvoloso Sereno emporale Pioggia Ciclone Variabile Buongiorno a tutti! Finalmente è arrivata l'esae! Su qualche Paese il sole splende già alto nel cielo ma le nostre cicogne non vanno mai in vacanza! Vi ricordo sempre che queste previsioni vanno considerate in modo scherzoso, anche se i contenuti sono veritieri. Europa In F R è estate piena: le cicogne, allenate da Marlene Rocchietti, sono pronte a portare molti fagottini! La destinazione è molto interessante, fatevi avanti... abbiamo bisogno di coppie! In V le cicogne, insieme a Marie Pratz, iniziano a sentire il caldo dell'estate... le coppie in attesa sul Paese sono tante... per chi fosse attratto dall'irresistibile Asia potrebbe fare un pensierino alla vicina Cina! In P pare che sia sempre estate: sole, caldo, brezza favorevole Vanessa Leoncini coordina le numerose cicogne, destinazione interessantissima! In C è estate piena! Le cicogne con i loro fagottini "speciali", guidate da Marie Pratz, stanno lavorando davvero sodo! Fatevi avanti... la destinazione è interessantissima! In U troviamo sempre tempo stabile. Ormai sapete che la procedura di questo Paese è un po' particolare ma i tempi di attesa sono davvero contenuti... la destinazione è sempre interessante! America Latina Nella R D splende sempre il sole nonostante la chiusura dell'ambasciata di riferimento. Marlene Rocchietti e le sue cicogne sono pronte ad accogliere nuovi candidati. 8 Africa Asia In B il sole inizia a splendere: le cicogne sono pronte a volare anche con gruppi di fagottini. R D C : il vento soffia favorevole e siamo convinti che presto il Paese verrà scaldato dai primi raggi di sole. In P il tempo continua ad essere molto instabile e solo in caso di segnalazioni inseriremo delle famiglie candidate. Ci spostiamo ora in N dove, purtroppo, il tempo continua ad essere molto nuvoloso. Siamo davvero vicini a questo Paese, recentemente colpito dal terremoto e speriamo che si riesca presto a vedere qualche raggio di sole! In C le nuvole continuano a non voler lasciare spazio al sole, le cicogne sono obbligate al riposo. Nella R H ci stiamo avvicinando all'estate. Anche se non splende ancora il sole i venti sono favorevoli. Marie Pratz sta coordinando le sue cicogne, sperando che presto possano iniziare a volare. In H il cielo è sereno e l'estate è alle porte! I tempi di attesa sono lunghini ma Sarah Cavagliato e le sue cicogne hanno tantissime informazioni sui fagottini che portano! In C pian piano arriva l'estate, i tempi di attesa sono lunghi per la fascia 0/6 ma più rapidi per bambini grandicelli o gruppi di fratelli! In P abbiamo una calda estate! Una cicogna è pronta a partire e speriamo che si intensifichi il traffico visti i venti favorevoli! Arriviamo ora in C dove troviamo un bel sole splendente: fatevi avanti, la destinazione è molto interessante e le cicogne non vedono l'ora di volare!

9 CIALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO EMERGENZA EMERGENZA ERREMOO Nepal: un terremoto troppo presto dimenticato 1.4M La terra ha tremato due volte violentemente in Nepal: il 25 aprile la prima volta e il 12 maggio la seconda. In mezzo, tante piccole scosse che ancora oggi terrorizzano i nepalesi e non fanno dormire sonni tranquilli. La prima scossa ha provocato più di morti. Forse I dati precisi forse non si sapranno mai. La seconda scossa, fortunatamente ha procurato un numero decisamente minore di morti, ma ha distrutto le poche case rimaste in piedi. Dopo i primi giorni in cui l'attenzione di tutto il mondo era catalizzata sul Nepal, l'interesse è diminuito sensibilmente p.13 PAOLA RICCARDI Responsabile cooperazione DI PERSONE HANNO BISOGNO DI UN AIUO IMMEDIAO Raccogliamo fondi per: cibo, acqua potabile, medicinali e servizi igienici pubblici per evitare infezioni fornitura di tetti in lamiera per le case lesionate Oltre all'emergenza poi, continuano gli interventi di sostegno a distanza per la scolarizzazione dei bambini. Mai come ora infatti è importante continuare nel nostro sforzo per riportare i bambini alla loro quotidianità, per permettere loro di superare questa terribile esperienza.

10 ANDREA ROVAO Addetto stampa 25 APRILE 2015 Un terremoto di magnitudo 7.8, poco prima di mezzogiorno, colpisce la Valle di Kathmandu. Una vera e propria catastrofe: nei giorni successivi, infatti, si contano oltre ottomila vittime. Migliaia le case e gli edifici crollati sia nella capitale che nelle zone circostanti. Le scosse sono fortemente avvertite anche nel nord dell'india, negli Stati di Bihar e Uttar Pradesh. 11 MAGGIO 2015 Il NAAA decide di contribuire alla realizzazione di nuovi bagni pubblici e alla copertura delle abitazioni nel villaggio di Goldhunga, nel distretto di Kathmandu. 15 MAGGIO 2015 Prende il via la campagna Cento euro per un tetto : l'obiettivo è acquistare una copertura in lamiera per le abitazioni del villaggio di Goldhunga, più che mai necessaria per cercare di proteggere i bambini ed i loro genitori dall'arrivo delle grandi piogge e dalle forti raffiche di vento. 26 MAGGIO 2015 I ventidue bambini che hanno ricevuto cure immediate dalla Children's Home subito dopo il sisma vengono reintegrati nelle loro famiglie del distretto di Rukum, su indicazione del Central Child Welfare Board. EMERGENZA ERREMOO 27 APRILE 2015 Il NAAA si attiva subito e dà inizio ad una raccolta fondi per aiutare la popolazione duramente colpita dal terremoto e, in particolar modo, i bambini ospitati all'interno della Children's Home di Kathmandu grazie anche all'impegno sul posto del referente nepalese dell'ente, Sanu Maharjan Prajapati. Nel giro di poche ore sono già tantissime le offerte arrivate da tutta Italia. 12 MAGGIO 2015 Un nuovo terremoto di magnitudo 7.3 scuote nuovamente il Nepal, a solo due settimane dal sisma che aveva già colpito il Paese. Questa volta l'epicentro è a 80 chilometri da Kathmandu, nel distretto di Dolakha. 24 MAGGIO 2015 I Blitz organizzano Play 4 Nepal, una giornata dedicata al Football Americano: in campo, a San Carlo Canavese, la formazione Under 13 di casa e i pari età dei Blacks Rivoli, oltre alle Saette Female American Football eam, al debutto ufficiale di fronte al pubblico amico. I proventi della giornata sono stati destinati all'acquisto di beni di prima necessità per i bambini della Children's Home e alla ricostruzione del villaggio di Goldhunga. CIALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO

11 IALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO Distribuzione alimenti e beni di prima necessità INDIA CINA Kathmandu e del Nepal si parla sempre più raramente. Dai titoli ad effetto, il Nepal è scivolato nelle pagine interne e oggi giornali e telegiornali non ne parlano più. Solo qualche riga ogni tanto, per segnalare disfunzioni e polemiche. Eppure la situazione resta ancora drammatica. Alcuni villaggi sono raggiungibili solo a piedi e i soccorsi faticano a raggiungere le zone più remote duramente colpite. Manca l'acqua potabile, i servizi igienici e le persone dormono sotto tendoni provvisori. Presto arriverà la stagione dei monsoni e per chi vive in quelle condizioni la vita sarà ancora più dura. Nel nostro piccolo, il NAAA cerca di tenere viva l'attenzione sulla tragedia nepalese: decine le iniziative fiorite in questi mesi, alcune in modo spontaneo. Molte sono state le nostre famiglie che si sono attivate per fare raccolta fondi presso scuole, palestre, amici. Per non dimenticare il Play 4 Nepal, la manifestazione di Football Americano promossa dai Blitz. Grazie all'impegno di tutti, a oggi è stato possibile acquistare beni di prima necessità (cibi, latte in polvere, prodotti per l'igiene) sia per i bambini ospitati nella Children's Home che per i bambini del villaggio vicino. Inoltre in questi giorni sono cominciati i lavori per la costruzione di 4 servizi igienici pubblici (2 per donne e 2 per uomini) indispensabili per evitare epidemie. A brevissimo consegneremo tetti in lamiera a 30 famiglie, dando la precedenza a famiglie con bambini piccoli o con familiari ammalati. I tetti in lamiera permetteranno di costruire rifugi provvisori, per superare il periodo dei monsoni, ma in futuro potranno essere riutilizzati anche per la realizzazione di una casa più stabile. Nepal: Babita C. Nepal: Bibek G. Nepal: emergenza terremoto Nepal: Babita C. Nepal: Bibek G. Nepal: emergenza terremoto Altro: Altro:

12 GRAZIE! Un grande ringraziamento a tutti coloro che hanno preso parte alla raccolta fondi per i progetti in aiuto alla popolazione nepalese. Grazie al vostro aiuto abbiamo potuto dare un aiuto immediato ad una piccola parte della popolazione nepalese ed ai bimbi del Children's Home. Il progetto di aiuti vi ha visti rispondere con immediatezza, ringraziamo quindi: Albè Stefania Giulia, Antenucci Antonio, fam. Azzimonti Letari, fam. Battuello Vivino, fam. Alberti Bolda, Bollea Maria Grazia, fam. Biassoni Borgonovo, fam. Baroni Bonotti, fam. Bragato Galavotti, Brusadelli Loredana, Busetta Paolo, Casabona Vito, Cattaneo Claudio, fam. Cavalieri Parmigiani, Cavarra Gaudenzio, Cerato Caterina, De Simone Davide, Duthion di Natale Gianna, Farinasso Carla, fam. Fasano Pavich, fam. Ferrario Mascheroni, Fiorio Francesca, fam. Fontana Camurani, Garzarella Filiberto, Grandinetti Antonio, Gravina Pier Luigi, Cignali Cinzia, Galdini Orietta, Gualandris Rossana, fam. Iazzetta Identi, fam. Inselvini Nuzzo, Inzaghi Carlo, Lauria Domenico, Magazza Marco, Manara Giancarlo, fam. Mancini Bonafè, Minella Pandav, New Sunny di Galdini Valeria, fam. Nigra Megna, Parini Giuseppina, Parrocchia di San Giorgio, fam. Pelassa Vallero, Perello Claudia, fam. Planchestainer Chilese, fam. Porcu Paglietti, Prina Costanza, fam. Riva Murgia, Roggero Geeta Daal e Santi Margherita, fam. Rolfo Frignani, Romano Stefania, fam. Ronchi rucco, Rossi Vittorio, Spacca Lucia, rizio Nicola, fam. Villa Castelli, Villa Claudio, fam. Villa Villa, Zucchinelli Patrizia. Ed inoltre al progetto sono stati destinati i proventi della vendita dei prodotti artigianali Nepal e delle donazioni fatte in occasione della manifestazione "Curiosando tra i Cortili di Auzate", le elargizioni raccolte durante la manifestazione teatrale "Origini on the Road" e della manifestazione sportiva "Play 4 Nepal". Anche i genitori ed i bambini delle scuole primarie di Palvotrisia e di Canale hanno contribuito al progetto di aiuto dei nostri progetti in Nepal. DONA ORA N BANCO POSA IBAN: I73 D intestato a NAAA Onlus Causale: Emergenza Nepal BONIFICO BANCARIO Puoi donare con o BOLLEINO POSALE IALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO NEPAL SPECIALE EMERGENZA ERREMOO

13 S.A.D. VANNA GIRODO Responsabile SAD NEPAL &CAMBOGIA Eccomi qui al nostro appuntamento trimestrale. In Italia le scuole stanno finendo e siamo tutti proiettati verso le vacanze estive. In Nepal, in seguito al sisma che ha colpito il paese, le scuole sono iniziate da pochissimo. Abbiamo tantissimi bambini che necessitano di un aiuto per continuare gli studi. L'impegno è minimo: 150 euro annuali pagabili in unica tranche, che permetteranno di acquisire divisa, scarpe e materiale scolastico per l'anno appena iniziato. Si tratta di bambini che vivono in istituto o in famiglia e sul sito potete trovare un lungo elenco di bimbi che aspettano il vostro aiuto per crescere e studiare. Verso fine estate arriveranno anche le pagelle con i risultati dell'anno scolastico terminato. Potrebbero esserci dei ritardi a causa della situazione in cui versa il paese ma sicuramente arriveranno. Sempre nel periodo estivo arriveranno anche le notizie dei bimbi sostenuti in Cambogia con le foto aggiornate ed, al rientro dalle vostre vacanze, troverete una busta o una che vi aspetta. Ringrazio tutti quanti per il continuo sostegno a questi bimbi e vi prego di dare una occhiata, di tanto in tanto, agli appelli pubblicati sul sito nella sezione Sostegno a Distanza Sostegno a distanza» Appelli urgenti e di aiutarci a trovare dei sostenitori per i nostri bimbi. Per ogni domanda o richiesta di chiarimento sono sempre a vostra disposizione, la mia mail è ed il mio telefono ! Buona estate a tutti! il vostro aiuto... N CORSI Luciana sosterrà Ranbin Bastakoti, 5 anni. BONACCORSI Chiara sosterrà Ddipika Lohar, 3 anni. MASCHERONI Sara Maria sosterrà Prerana, 8 anni. BONACCORSI Valentina sosterrà Narendra, 8 anni. PAULEO Franco sosterrà in Full Sponsorship Rajan, 2 mesi. V La famiglia PRANDINA BACCHEA sosterrà Nguyen hi Lan Anh, 12 anni. Rina LA GAEANA sosterrà Duong huy Han, 14 anni. P Ben 9 interventi chirurgici saranno effettuati grazie a: AROSIO Mariuccia, fam. DEL MONE PAROLIN, MANCASROPPA Daniele, fam. RISERVAO BISON, PAULEO FRANCO ed all'iniziativa per la Festa della Mamma. BABIA C. NEPAL Babita C. è nata il 19 luglio 2006 ed è entrata a far parte della famiglia del Children's Home il 27 maggio Entrambi i genitori sono analfabeti e non hanno una fonte regolare di reddito. Hanno un piccolo pezzo di terra dove hanno il loro rifugio. I genitori lavorano alla giornata e con ciò che guadagnano non riescono a mantenere i figli e non sono in grado di mandarli a scuola. Babita frequenta la classe 4. Sogna di diventare insegnante. Per lei il Children's Home chiede un sostegno di tipo full sponsorship pari a 1000 euro annuali. BIBEK G. NEPAL Bibek G. è nato il 13 agosto 2004 e frequenta la classe cinque sotto l'egida del programma ECN a cui è stato ammesso a maggio Vive nella municipalità di Bhimdatta e la sua famiglia ha un piccolissimo pezzo di terra che non è nemmeno sufficiente a costruire la casa. Hanno un piccolo banchetto di tè che permette loro di mangiare. In famiglia sono in 5 e gli introiti non permettono di mantenere agli studi Bibek. Il suo obiettivo è diventare ingegnere. L'ammontare del sostegno è pari ad 150,00 euro annuali. 13

14 ALFABEO EMOIVO LAURA ROSSI come Responsabile equipe psico sociale (2 a parte) RISEZZA La 1 a parte sul NAAAnews di marzo 2015 I bambini adottati, abbiamo detto, si portano dietro uno zaino di emozioni negative ed è giusto, anzi auspicabile, che abbiano la possibilità, a poco a poco, di aprirlo per tirarle fuori alla presenza di un adulto significativo: questo consente di cicatrizzare la ferita, di ripararla. Questo passaggio, che avviene con la creazione di un legame di fiducia, va visto come un'importante opportunità per il genitore di consolidare il legame e creare una maggiore intimità. Quando un bambino è triste, o come abbiamo già visto, ha paura o è arrabbiato, attraversa dei momenti in cui ha bisogno più che mai della presenza dell'adulto di riferimento sia fisicamente ma soprattutto emotivamente. Ci sono dei genitori che sminuiscono le emozioni negative, altri le ignorano oppure le criticano, più per una loro paura di non essere in grado di gestirle; in realtà basta accogliere e comprendere l'emozione, aiutare il bambino a darle il nome e poi trovare una soluzione insieme a lui per risolvere la situazione alla base dell'emozione negativa. Se l'adulto critica o svaluta le sue emozioni, il bambino perde fiducia in se stesso, non si fida di quello che sente, lo avverte come una minaccia. Una modalità produttiva e naturale, oltre a quanto detto sopra, è quella di leggere o raccontare storie in cui si descrive il dolore e la felicità dei personaggi delle favole, questo permette attraverso l'identificazione con il personaggio di entrare in contatto con le emozioni della tristezza, paura, rabbia e felicità. Oppure il genitore può raccontare episodi della sua infanzia dove anche lui si è sentito triste, o arrabbiato o impaurito: la narrazione apre un dialogo emotivo. Se il bambino percepisce, invece, che l'espressione di certe emozioni è meglio nasconderle, potrebbe scegliere di non parlare della propria tristezza per proteggere l'adulto dal dolore che questo gli procurerebbe. Ma sappiamo che il non parlare, il non dare voce alle emozioni negative, non equivale alla loro scomparsa, ma come diceva Freud i sentimenti proliferano nel buio. Parlare delle proprie emozioni ai bambini rappresenta un esempio per non temerle. Nei casi in cui questo processo di alfabetizzazione emotiva non avvenga il bambino vivrà con maggiore probabilità un livello più elevato di frustrazione rispetto gli eventi negativi e sarà meno attrezzato ed equipaggiato ad affrontare situazioni spiacevoli, poiché penserà di non esserne capace, di essere diverso, debole, strano, ed inadeguato. Se il genitore ha paura di affrontare il dolore e non è sicuro di attivare un comportamento adeguato può sempre contare sull'aiuto di esperti. È importante che il bambino venga, se piccolo, accolto e confortato, se più grande, ascoltato e aiutato a tradurre in parole la sofferenza di cui è portatore e che i genitori attraverso l'ascolto empatico siano in grado di stare in contatto con il suo dolore. Salvo i casi in cui la ferita del bambino necessita di un intervento terapeutico, per curare la tristezza è importante che l'adulto dia la possibilità al bambino di esprimersi, piangere ed essere consolato: così significa aiutarlo a crescere in modo sano, il tempo e il silenzio non aiutano a colmare il vuoto! Accogliere le emozioni di un bambino richiede empatia, grande capacità di ascolto e la curiosità di vedere il mondo con i suoi occhi. 14

15 CRISINA BELLAN Pediatra SALUE & BENESSERE È una malattia ereditaria dovuta ad un'anomalia di quantità dell'emoglobina, proteina responsabile del trasporto in circolo dell'ossigeno. ALASSEMIA CLINICA I sintomi sono vari a seconda della forma. alassemia minor. Sono portatori sani della malattia, che hanno ereditato solo un cromosoma alterato da uno dei due genitori. Sono soggetti sani, che al massimo presentano solo una forma di lieve anemia microcitica che non si corregge con la somministrazione di ferro. Non deve essere trattata. alasemia intermedia. Quadro clínico simile alla talasemia mayor, ma più sfumato e ad insorgenza più tardiva (oltre l'anno di vita). In genere non vi è dipendenza dalle trasfusioni. alassemia mayor. La clinica inizia attorno ai 6 mesi di vita con anemia emolitica cronica grave che richiede trasfusioni ripetute e si caratterizza per splenomegalia, deformitá ossee per ipereattivitá midollare (cranio, facies típica). L'accumulo di ferro nel tempo può generare problema secondari endocrinologici, epatici e cardiaci. DIAGNOSI Elettroforesi dell'emoglobina e conferma genetica. COME SI RASMEE La trasmissione è con modalitá autosomica recessiva quindi entrambi i genitori devono essere portatori della mutazione della sintesi dell'emoglobina ed il rischio di trasmettere la malattia è del 25% per ciascun figlio (con il 50% di rischio di figlio portatore sano). ERAPIA I cardini della terapia sono: rasfusione di globuli rossi. Si mantiene regime ipertrasfusionale per mantenere valori di emoglobina attorno a 9,5 g/dl con lo scopo di assicurare un adeguato accrescimento e di prevenire patologie d'organo dovute all'anemia (deformitá ossee ed epatosplenomegalia). erapia chelante. Garantisce l'eliminazione dei depositi di ferro che se in eccesso potrebbero danneggiare i tessuti soprattutto cardiaco (desferioxamina per via sottocutanea, deferiprone per via orale). rapianto di cellule staminali da fratello HLA-identico (único trattamento curativo, ma non scevro di rischi). PROGNOSI Prospettive di vita oltre i anni. Molte terapie sperimentali in corso (terapie farmacologiche, terapia genica, trapianto in utero ) rendono possibili le aspettative di guarigione dalla malattia nel corso della loro vita nei bambini che oggi nascono talassemici. Indispensabile counseling genético in coppie di portatori sani di talassemia. 1 genitore portatore sano e 1 genitore sano POSSIBILIÀ DI RASMISSIONE DELLA ALASSEMIA 2 genitori portatori sani 1 genitore talassemico e 1 genitore portatore sano 1 genitore sano e 1 genitore talassemico 50% Figli sani 50% Figli portatori sani 25% Figli sani 50% 25% Figli Figli portatori sani talassemici 50% Figli portatori sani 50% Figli talassemici 100% Figli portatori sani 15

16 LEERA APERA ADOZIONE MILLE EMOZIONI a cura di Francesca Lavadini 16 Siamo Francesca e Gigi, viviamo in provincia di Brescia e da 5 anni stiamo esplorando questo lunghissimo percorso adottivo. Da due anni e mezzo siamo in lista d'attesa, esattamente da 30 lunghissimi mesi e speriamo che presto squilli il telefono... Ma torniamo indietro nel dicembre 2012, quando finalmente entriamo a far parte della "lista d'attesa" nel paese che mai prima di allora avevamo immaginato potesse essere il luogo dal quale proverrà nostro figlio/a... l'honduras. Durante la preparazione dei documenti avevamo preso accordi con la nostra referente Sarah per avere contatti telefonici con famiglie che avessero già concluso. Detto fatto... mi ha dato il numero della famiglia Bruscaini. Non aspetto un giorno ed invio subito un sms a Simona chiedendo di poterle telefonare. La sera stessa chiamo e mi racconta la loro storia, i viaggi e la permanenza in Honduras. Per noi era solo l'inizio, avevamo poco da raccontare ma tanta voglia di ascoltare quindi ci siamo salutati con la promessa di sentirci presto. Così arriva il nuovo anno e scatta l'idea di organizzare un pranzo insieme e di allargare l'invito anche ad altre famiglie che Simona conosceva già ed a coppie che erano in attesa. Il 30 giugno 2013 si fa il "pranzo in cascina" da noi... eravamo circa in 18 persone, finalmente tutte le voci sentite per telefono avevano anche un volto. Ecco i primi arrivati... proprio loro la famiglia Bruscaini con Miguel che subito si presenta dicendomi: "Ciao, io mi chiamo Miguel e sono dell'honduras..." una serie di emozioni attraversarono la mente e il cuore... non capivo più nulla... ma dovevo riprendermi subito... gli ospiti stavano arrivando. Da allora ci ritroviamo circa 3/4 volte all'anno... ogni volta si aggiunge una nuova famiglia ed è sempre festa... mentre con alcuni di loro ci si vede anche più spesso data la vicinanza. Attualmente siamo circa 13 coppie tutte con la stessa bandiera honduregna, ma ci sono anche famiglie che hanno adottato in Cile, in Pakistan, prossimamente in Vietnam e Haiti, famiglie che sono già alla seconda adozione, tutte del NAAA a parte due coppie di amici. Abbiamo la fortuna di avere il gruppo (WHASAPP) dove condividiamo l'esperienza dell'attesa, dell'abbinamento, della partenza e dell'arrivo in Italia con i propri figli, foto e quant'altro... che dire in questa comitiva c'è tutta l'italia: da orino a Milano e dintorni, Bergamo, Brescia, Firenze, Grosseto, si arriva a Catanzaro proseguendo in direzione Fasano (Bari)... ed in queste famiglie c'è il Mondo... il Mondo che vorremmo!!! Desideriamo, tramite questo giornalino, ringraziare tutti coloro che fanno parte del NAAA e che ci hanno dato questa opportunità di pubblicare i nostri pensieri. Inoltre un immenso grazie a tutti voi che fate parte del gruppo GENIORI SENZA FRONIE- RE... senza di voi sarebbe dura questa attesa!!! Grazie davvero di cuore... e avanti tutta!

17 Simona con il figlio Miguel Angel De Jesus e Francesca...proprio vero... quello che abbiamo vissuto in questi 5 anni di iter adottivo ci ha regalato molta Gioia perché ogni giorno scopriamo qualcosa che prima non conoscevamo, Felicità perché presto conosceremo nostro figlio/a e soprattutto Forza, indispensabile in questo percorso, trasmessa anche dal nostro gruppo "GENIORI SENZA FRONIERE". (Francesca) Ad ogni incontro ritorno carica di emozioni, positive e negative che siano. Ogni volta torno a rivivere gli stessi stati d'animo che mi hanno accompagnato durante il mio percorso adottivo. (Simona) a cura di Simona Guzzetti Eravamo appena rientrati dall'honduras con il nostro piccolo Miguel Angel quando, parlando con Sarah, la nostra referente, mi è stata chiesta la disponibilità a dare il mio numero di cellulare a quelle coppie che ancora erano in attesa di abbinamento. Naturalmente ho subito accettato; io che durante il percorso adottivo mi sono tanto battuta per avere il cellulare di qualche coppia, adesso avrei avuto la possibilità di poter condividere tante emo- zioni e stati d'animo con qualcuno che ancora non conosceva a fondo il lungo e sofferto periodo dell'attesa! Bene dopo qualche giorno ho avuto il piacere di conoscere telefonicamente la prima coppia formata da Francesca e Gigi; non so come spiegarvi ma con loro si è da subito creato un bellissimo feeling e quando Francy, dopo qualche mese mi ha chiesto di incontrarci di persona ho pensato subito che fosse una buona idea. Visto il suggestivo scenario in cui sarebbe avvenuto il primo incontro si è pensato di spargere la voce invitando anche altre coppie. Io (neo mamma) avrei coinvolto le famiglie che avevano già concluso il viaggio in Honduras, lei (futura mamma) si sarebbe occupata di invitare le coppie che stavano iniziando il percorso adottivo ed erano in attesa di abbinamento. Bene, non ci crederete, dal primo incontro ad oggi il gruppo ha continuato a crescere ed è ormai aperto a tutte le coppie che vogliono partecipare (adozione nazionale, adozione internazionale). Ad ogni incontro ritorno carica di emozioni, positive e negative che siano. Ogni volta torno a rivivere gli stessi stati d'animo che mi hanno accompagnato durante il mio percorso adottivo... per poi riprovare l'immensa gioia delle coppie che vengono chiamate per l'abbinamento e condividere i momenti di trepidazione che precedono la partenza. Alla fine ci si rivede tutti con i nuovi "arrivati" al pranzo successivo. Mi auguro di cuore che questi incontri non abbiano mai fine... non vi immaginate neanche la gioia di mio figlio quando sa di dover incontrare i suoi amichetti Brayan, Josua, Andy, Isaac, Angel, Gabriele, ommy, Veronica e onca e tanti altri che spero arrivino presto! Spero che Miguel anche crescendo non smetta mai di coltivare queste amicizie perché sta proprio bene con questi bambini, sa che sono tutti adottati come lui, perché come lui vengono da lontano e c'è qualcosa nella loro vita che li rende molto simili. In ultimo uno speciale ringraziamento proprio a lei, la mia dolcissima amica Francesca, che con il suo carisma riesce sempre a fare grandi cose come quella di aver creato questo magnifico gruppo "GENIORI SENZA FRONIERE". 17

18 DIARI DI VIAGGIO La versione integrale di questo Diario di Viaggio è pubblicata sul nostro sito Buona lettura! VERONIKA Federazione Russa a cura della famiglia BAUELLO a cura della famiglia BAUELLO 18 È trascorso un anno da quando la piccola Veronika è entrata a fare parte della nostra famiglia. E abbiamo pensato di scrivere la nostra storia. È stato un anno ricco di serenità e Veronika è entrata nel cuore di tutta la famiglia. La amiamo tantissimo. La nostra storia potrà sembrare simile a tante storie che abbiamo letto nei diari di viaggio di tante coppie che hanno intrapreso il percorso dell'adozione. Anche il nostro racconto è pieno di emozioni, paure, lunghe attese, difficoltà ma alla fine quando guardiamo la nostra piccola negli occhi e ci sentiamo dire da lei "siete i genitori più bravi e belli del mondo!!! Vi voglio tanto bene. Staremo insieme per sempre!", ci rendiamo conto che tutto il percorso in salita per diventare genitori lo rifaremmo altre 10, 100, 1000 volte perchè siamo stati ripagati con una grande felicità e con il regalo più bello che potevamo desiderare. Diventare genitori adottivi richiede una grande forza, un grande spirito di accoglienza, vuol dire essere genitori SUPER. Vuol dire farsi carico e diventare custodi del passato del nostro futuro figlio, di cui noi non abbiamo fatto parte, ma che gli appartiene e non può essere dimenticato o cancellato. Il cammino che ci ha portato alla realizzazione del nostro sogno ha inizio nel novembre 2011 quando abbiamo deciso di frequentare il corso organizzato dagli assistenti sociali della nostra zona per le coppie interessate a dare disponibilità all'adozione. Noi non lo sapevamo ancora, ma nostra figlia allora era già nata e proprio a novembre 2011 entrava in istituto. Un filo sottile del destino ci stava unendo. Otteniamo l'idoneità a settembre 2012 e dopo aver contattato alcuni enti della provincia di orino, abbiamo deciso di dare il mandato al NAAA. Dopo i primi corsi e i primi colloqui, il NAAA ci contatta per comunicarci il paese di destinazione scelto per noi: la Federazione Russa. A febbraio 2013 ci contatta Marlene che sarà l'operatrice del NAAA che ci seguirà in tutto il percorso per la preparazione dei documenti, fino al rientro in Italia. La Federazione Russa è uno dei paesi più difficili dal punto di vista della documentazione da preparare. Dovevano essere preparati e redatti in quattro copie, documenti sulla nostra salute, sulla nostra situazione economica, sulla nostra famiglia, sulla nostra casa. Ogni documento doveva essere redatto da un professionista del settore con l'autentica di firma in comune e tutti dovevano essere legalizzati in prefettura. Marlene ci aveva avvisati che i documenti dovevano essere presentati esattamente come richiesto in modo preciso e accurato e firmati tutti con la biro blu. A inizio marzo consegniamo il primo plico di documenti a Marlene che li spedirà in Federazione Russa. Dopo un paio di settimane, esattamente il 19 marzo, riceviamo una telefonata assolutamente inaspettata da Marlene. Il primo pensiero è stato che avevamo sbagliato qualcosa nei documenti e invece venivamo contattati per un abbinamento. Al telefono Marlene non poteva darci nessuna informazione ma ci aspettava il giorno dopo alla sede di Ciriè. È come se nostro figlio fosse stato concepito in quello stesso momento, e ancora non lo sapevamo ma dovranno trascorrere esattamente nove mesi prima di poter portare a casa la nostra bimba. Ebbene sì il giorno dopo alla sede di Ciriè ci è stato comunicato che si trattava di una bimba di tre anni, la piccola Veronika. Prima di farci vedere le foto della nostra piccola... continua su

19 infante F prescolare C scolare SONO ARRIVAI... MARIE PRAZ Operatore Paese FC C F R La felicità è entrata nella casa di Marco e Caterina all'arrivo di Andrey. Per la gioia di Sergio e Filomena sono entrati a far parte della loro famiglia Eugenio e Dimitri. A casa di Gianvittore ed Annie è arrivato Nikita. I cuori di Marco e Larisa sono stati riempiti d'amore dal piccolo Valerio Evsey. La casa di Massimiliano e Cinzia è stata allietata dall'arrivo del piccolo Vasiliy Andrea. La piccola Angelica è entrata a far parte della famiglia di Domenico e Valeria. La vita di Adamo e Cristina è stata riempita di gioia dall'arrivo di Alexey. C CC CC CC F U Per la gioia di Marco e Sandra è entrata a far parte della loro famiglia Maria. P I cuori di Leonardo ed Antonella sono stati riempiti d'amore da Patrizia e Kamila. La casa di Andrea e Cristina è stata allietata dall'arrivo di Victoria e Maia. La vita di Massimiliano e Silvia è stata riempita di gioia dall'arrivo di Karol. Per la gioia di Dario e Mariagrazia sono entrati a far parte della loro famiglia Alessandra, Francesco, e Giulia. CF CF C La vita di Pasquale e Maria Giovanna è stata riempita di gioia dall'arrivo di Estefania e Isabella Ameral. R D A casa di Maria Luisa e Robert sono arrivati Brailyn e Sebastian Alexander. V I cuori di Paolo e Cristina sono stati riempiti d'amore dalla piccola Kim Anh. La casa di Carlo e Roberta è stata allietata dall'arrivo del piccolo Dinh ung. C F C R P C I cuori di Paola e Marco sono stati riempiti d'amore dal piccolo Yunsheng. Per la gioia di Luca e Fabiana è entrato a far parte della loro famiglia Xiao Nicolò. La felicità è entrata nella casa di Roberto e Monica all'arrivo del piccolo Qing Feng Andrea. La vita di Angela e Luca è stata riempita di gioia dall'arrivo della piccola Feng Long. A casa di Stefano e Sonia è arrivata Xin Ying Sofia. I cuori di Gianfranco e Susanna sono stati riempiti d'amore dalla piccola Chu Chu. NAAA Per la tua privacy (D. Lgs. 196/2003) La seguente informativa viene resa da NAAA Onlus in materia di protezione dei dati personali e concerne l'utilizzo da noi effettuato delle informazioni relative ai tuoi Dati Personali forniteci direttamente da te, o a noi pervenute tramite l'utilizzo dei nostri servizi. Costituiscono Dati Personali, oltre ai dati relativi alle persone fisiche, anche gli scritti, i disegni, le fotografie ed ogni altra informazione direttamente da te inviata e concernente la tua partecipazione alle rubriche contenute nella rivista. L'invio da parte tua di essi sarà da noi considerato come consenso alla loro pubblicazione, anche se non espressamente prestato in precedenza, secondo le seguenti norme: a. I Dati Personali (di seguito Dati) sono necessari per la gestione dei servizi offerti da NAAA Onlus. Saranno utilizzati per adempiere alla richiesta effettuata da parte tua e potranno essere utilizzati per finalità informative, promozionali offerti direttamente da NAAA Onlus. Il trattamento dei Dati avviene mediante supporti sia telematici che cartacei da parte di NAAA Onlus e/o da suoi incaricati. b. Il conferimento dei Dati richiesti quando obbligatorio viene espressamente segnalato. Si può richiedere l'anonimato per la pubblicazione di testi, disegni, fotografie e altre informazione inviate. c. Un eventuale rifiuto a fornire i Dati comporta l'impossibilità per NAAA Onlus di adempiere alla richiesta effettuata dall'utente. d. I Dati forniti, ad eccezione di quelli indicati come non pubblicabili, verranno stampati nella rivista con diffusione nazionale e internazionale. e. In relazione al trattamento dei predetti Dati l'utente ha diritto di ottenere da NAAA Onlus: la conferma dell'esistenza o meno, la loro comunicazione e la conoscenza della loro origine; la cancellazione dei suoi Dati, ad eccezione di quelli già pubblicati e stampati nella rivista; l'aggiornamento dei Dati. f. itolare del trattamento è NAAA Onlus, Sede Nazionale: Via San Maurizio, Ciriè (O) Italy - el 011 Contattare la redazione NAAAnews: Richiedere la tua copia gratuita del NAAAnews Partecipare alle rubriche presenti inviandoci articoli, commenti e domande sulle attività NAAA da pubblicare (leggere l'informativa qui accanto) Inviare segnalazioni e suggerimenti Segnalare eventuali errori 19

20

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

"Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare

Ogni persona, indipendentemente dal grado di. disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare "Ogni persona, indipendentemente dal grado di disabilità, ha il diritto fondamentale di influenzare mediante la comunicazione le condizioni della sua vita". Questo è l'incipit della Carta dei Diritti della

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze:

Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: Vivere accanto a una persona con problemi di dipendenze: che fare? Alcol, droghe illegali, medicinali, gioco d azzardo Una persona a voi cara soffre di dipendenze. Vi sentite sopraffatti? Impotenti? Avete

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

in primo luogo a Zanzibar

in primo luogo a Zanzibar ...... Se fai il bene diranno che lo fai per fini egoistici...non importa fa il bene S. Teresa di Calcutta cosa ci ha riservato questo 2014 come abbiamo speso questi 365 giorni... è stato certamente un

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Identikit del drogato da lavoro

Identikit del drogato da lavoro INTERVISTA Identikit del drogato da lavoro Chi sono i cosiddetti workaholic? quanto è diffusa questa patologia? Abbiamo cercato di scoprirlo facendo qualche domanda al dottor Cesare Guerreschi, fondatore

Dettagli

Test per portatori sani

Test per portatori sani 16 Test per portatori sani Tutti i nomi originali in questo opuscolo sono stati cambiati per proteggere l'identità degli intervistati. Queste informazioni sono state elaborate dal Genetic Interest Group.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN)

I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) I.R.C.C.S. Oasi Maria SS. Troina (EN) VALUTAZIONE DELLA TERAPIA FARMACOLOGICA PER LA CURA DEI COMPORTAMENTI PROBLEMATICI IN SOGGETTI CON SINDROME DI PRADER WILLI State per compilare un questionario sull'utilizzo

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust)

Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) IL TEMPO DI MENTINA Potrei dire a quell attimo: fermati dunque, sei così bello! Goethe (Faust) E tempo di occuparci di Mentina, la mia cuginetta che mi somiglia tantissimo; l unica differenza sta nella

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli