PRONTUARIO PESI TEORICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRONTUARIO PESI TEORICI"

Transcript

1 PRONTUARIO PESI TEORICI

2 PESI TEORICI I ragguagli e le indicazioni contenute nel presente catalogo hanno valore informativo e sono dati senza impegno e senza alcuna nostra responsabilità. I pesi indicati sono puramente teorici in quanto calcolati in base alle dimensioni nominali dei prodotti ed al peso specifico dellʼacciaio di 7.85 kg/dm 3 ; il peso effettivo può differirne secondo le tolleranze ammesse dagli usi e consuetudini vigenti.

3 Barre TONDE di uso generale UNI DIAMETRO PESO DIAMETRO PESO DIAMETRO PESO Kg./m. Kg./m. Kg./m. 5 0, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

4

5 Barre QUADRE di uso generale UNI DESIGNAZIONE LATO PESO DESIGNAZIONE LATO PESO Kg./m. Kg./m. 6 0, ,15 7 0, ,07 8 0, ,04 9 0, , , ,3 11 0, ,6 12 1, ,9 13 1, ,6 14 1, ,7 15 1, ,3 16 2, ,2 18 2, ,5 19 2, ,2 20 3, ,6 22 3, ,5 25 4, ,0 26 5,

6

7 Barre PIATTE di uso generale UNI DESIGNAZ. PESO DESIGNAZ. PESO DESIGNAZ. PESO Kg./m. Kg./m. Kg./m. 10 x 3 0, , , , x 3 0, , , , , x 3 0, , , , , , x 3 0, , , , , , , , x 3 0, , , , , , , , x 3 0, , , , , , , , , x 3 0, , , , , , , , , , x 3 0, , , , , , , , , , , x 4 1, , , , , , , , x 3 1, , , , , , , , , , , , ,700 7

8 Barre PIATTE di uso generale UNI DESIGNAZ. PESO DESIGNAZ. PESO DESIGNAZ. PESO Kg./m. Kg./m. Kg./m. 60 x 3 1,41 4 1,88 5 2,36 6 2,83 8 3, , , , , , , , ,60 70 x 4 2,20 5 2,75 6 3,30 8 4, , , , , , , , ,50 80 x 3 1,88 4 2,51 5 3,14 6 3,77 8 5, , , , , , , , ,40 90 x 4 2,82 5 3,53 6 4,24 8 5, , , , , , , , , x 3 2,35 4 3,14 5 3,93 6 4,71 8 6, , , , , , , , , , x 6 5,18 8 6, , , , , , , , x 5 4,71 6 5,65 8 7, , , , , , , , , ,50 8

9 Barre PIATTE di uso generale UNI DESIGNAZ. PESO DESIGNAZ. PESO DESIGNAZ. PESO Kg./m. Kg./m. Kg./m. 130 x 6 6,12 8 8, , , , , , , , , x 8 8, , , , , , , , , x 4 4,71 5 5,89 6 7,06 8 9, , , , , , , , , ,60 9

10 LARGHI PIATTI UNI DESIGNAZ. PESO Kg./m. DESIGNAZ. PESO Kg./m. 160 x 06 07, , , , , , , , , , x 06 08, , , , , , , , , , x 08 12, , , , , , , , , x 10 17, , , x 20 34, , , , , x 10 19, , , , , , , , x 10 23, , , , , , , , x 12 33, , , , , x 15 47, , , ,20 10

11 ANGOLARI a spigoli TONDI UNI DESIGNAZIONE PESO DESIGNAZIONE PESO Kg./m. Kg./m. 15 x 15 x 3 0,63 20 x 20 x 3 0,88 4 1,14 25 x 25 x 3 1,12 4 1,46 5 1,78 30 x 30 x 3 1,36 4 1,78 5 2,18 6 2,58 35 x 35 x 4 2,09 5 2,57 6 3,04 40 x 40 x 3 1,82 4 2,42 5 2,97 6 3,52 45 x 45 x 4 2,74 5 3,38 6 4,00 7 4,60 50 x 50 x 4 3,06 5 3,77 6 4,47 7 5,15 8 5,82 55 x 55 x 4 3,35 5 4,16 6 4,95 7 5,70 60 x 60 x 4 3,70 5 4,57 6 5,42 7 6,24 8 7, ,69 65 x 65 x 5 4,96 6 5,91 7 6,83 8 7,73 70 x 70 x 6 6,38 7 7,38 8 8,36 9 9, ,30 11

12 ANGOLARI a spigoli TONDI UNI DESIGNAZIONE PESO DESIGNAZIONE PESO Kg./m. Kg./m. 75 x 75 x 6 6,87 7 7,94 8 9, ,10 80 x 80 x 6 7,34 7 8,49 8 9, , ,00 90 x 90 x 7 9, , , , , , x 100 x 8 12, , , , , , x 110 x 8 13, , , , x 120 x 8 14, , , , , , , x 130 x 10 19, , , , x 140 x 13 27, , , x 150 x 14 31, , , , x 160 x 15 36, , , x 180 x 16 43, , , x 200 x 16 48, , ,90 12

13 ELLE a spigoli TONDI UNI DESIGNAZIONE PESO DESIGNAZIONE PESO Kg./m. Kg./m. 30 x 20 x 4 1,46 5 1,78 35 x 20 x 4 1,61 5 1,97 40 x 20 x 4 1,77 5 2,17 40 x 25 x 4 1,93 5 2,37 45 x 30 x 5 2,76 6 3,27 50 x 30 x 5 2,96 6 3,51 60 x 30 x 5 3,37 6 3,99 60 x 40 x 5 3,76 6 4,46 7 5,14 75 x 50 x 6 5,65 7 6,53 9 8,22 80 x 40 x 6 5,41 7 6,25 8 7,07 80 x 60 x 7 7,36 8 8, , x 50 x 8 8, , x 65 x 7 8, , , , x 75 x 8 11, , x 60 x 8 10, , x 80 x 8 12, , , , x 65 x 8 11, , , x 100 x 10 19, , , x 100 x 10 23, , , , x 150 x 10 26, , , ,10 13

14 ELLE a spigoli VIVI UNI DESIGNAZIONE PESO Kg./m. 20 x 12 x 4 0,88 25 x 15 x 4,5 1,25 30 x 17,5 x 5 1,67 35 x 20 x 5,5 2,14 40 x 22 x 6 2,64 45 x 30 x 6,5 3,50 50 x 30 x 6 3,49 50 x 30 x 7 4,01 60 x 35 x 6,5 4,52 14

15 Profilati a T spigoli vivi UNI DESIGNAZIONE PESO DESIGNAZIONE PESO Kg./m. Kg./m. 20 x 20 x 4 1,13 45 x 45 x 6,5 4,26 25 x 25 x 4,5 1,61 50 x 50 x 7 5,11 30 x 30 x 5 2,16 60 x 60 x 8 7,03 70 x 70 x 9 9,26 35 x 35 x 5,5 2,78 80 x 80 x 10 11,90 40 x 40 x 6 3, x 100 x 11 16,40 Profilati a T spigoli tondi UNI x 60 x 7 6, x 100 x 11 16,40 70 x 70 x 8 8, x 120 x 13 23,20 80 x 80 x 9 10,70 15

16 h s Profilati a U UNI % l DESIGNAZIONE SPESSORE ANIMA SPESSORE ALA PESO Kg./m. Kg./m. 25 x ,30 30 x ,98 30 x ,27 35 x 17 5,5 5,5 2,52 40 x ,23 40 x ,87 50 x ,86 50 x ,59 60 x 30 6,5 6,5 5,45 65 x 42 5,5 7,5 7,09 16

17 Profilati a U UNI h s DESIGNAZ. ALTEZZA SPESSORE ANIMA SPESSORE ALA PESO Kg./m. l 8% , ,5 10, , , ,5 10,5 18, , ,5 11,5 25, ,5 29, , , , , ,10 17

18 h s Travi INP normal - profilo UNI l 14% DESIGNAZ. LARGHEZZA SPESSORE ANIMA SPESSORE ALA PESO Kg./m. INP ,90 5,80 5,94 INP ,50 6,60 8,34 INP ,10 7,50 11,10 INP ,70 8,40 14,30 INP ,30 9,30 17,90 INP ,90 10,20 21,90 INP ,50 11,00 26,20 INP ,10 12,00 31,00 INP ,70 12,80 36,20 INP ,40 14,00 41,90 INP ,10 15,00 47,90 INP ,80 16,00 54,20 INP ,50 17,00 61,00 INP ,20 18,00 68,44 INP ,00 19,00 76,10 INP ,70 20,00 84,00 INP ,40 21,10 92,50 INP ,20 24,00 115,00 INP ,00 26,50 141,00 INP ,60 32,40 199,00 18

19 Travi IPE ad ali parallele UNI h s DESIGNAZ. LARGHEZZA SPESSORE ANIMA SPESSORE ALA PESO Kg./m. l e IPE ,80 5,20 6,00 IPE ,10 5,70 8,10 IPE ,40 6,30 10,40 IPE ,70 6,90 12,90 IPE ,00 7,40 15,80 IPE ,30 8,00 18,80 IPE ,60 8,50 22,40 IPE ,90 9,20 26,20 IPE ,20 9,80 30,70 TRAVI IPE ,60 10,20 36,10 IPE ,10 10,70 42,20 IPE ,50 11,50 49,10 IPE ,00 12,70 57,10 IPE ,60 13,50 66,30 IPE ,40 14,60 77,60 IPE ,20 16,00 90,70 IPE ,10 17, IPE ,00 19,

20 s h Travi HE ad ali larghe parallele UNI e l DESIGNAZ. ALTEZZA LARGH. SPESSORE ANIMA SPESSORE ALA PESO Kg./m. HE 100 A ,7 B ,4 M ,8 HE 120 A ,9 B , ,7 M , ,1 HE 140 A ,5 8,5 24,7 B ,7 M ,2 HE 160 A ,4 B ,6 M ,2 HE 180 A ,5 35,5 B , ,2 M , ,9 HE 200 A , ,3 B ,3 M ,0 HE 220 A ,5 B , ,5 M , ,0 HE 240 A , ,3 B ,2 M ,0 HE 260 A ,5 12,5 68,2 B ,5 93,0 M ,5 172,0 HE 280 A ,4 B , ,0 M , ,0 20

21 Travi HE ad ali larghe parallele UNI DESIGNAZ. ALTEZZA LARGH. SPESSORE ANIMA SPESSORE ALA PESO Kg./m. HE 300 A , ,3 B ,0 M ,0 HE 320 A ,5 97,6 B ,5 20,5 126,0 M ,0 HE 340 A ,5 16,5 105,0 B ,5 134,0 M ,0 HE 360 A ,5 112,0 B ,5 22,5 142,0 M ,0 HE 400 A ,0 B , ,0 M ,0 TRAVI HE 450 A , ,0 B ,0 M ,0 HE 500 A ,0 B , ,0 M ,0 HE 550 A , ,0 B ,0 M ,0 HE 600 A ,0 B , ,0 M ,0 A = SERIE ALLEGGERITA B = SERIE NORMALE M = SERIE RINFORZATA 21

22 MODULO DI RESISTENZA Wx in cm 3 NP IPE HEA HEB C 80 19, , , , , , , , CARICO CONCENTRATO - P - TRAVE SEMPLIC. APPOGG. TRAVE INCASTRATA TRAVE A SBALZO Wx = P L 4 δ Wx = P L 8 δ Wx = P L δ CARICO UNIFORMEMENTE DISTRIBUITO - Q - TRAVE SEMPLIC. APPOGG. Wx = Q L 8 δ TRAVE INCASTRATA TRAVE A SBALZO Wx = Q L 12 δ Wx = Q L 2 δ CARICO Q-P in Kg. Lunghezza L in cm. δ = 1600 Kg/cm 2 22

23 TABELLA DELLE PORTATE PER TRAVI SOLLECITATE A FLESSIONE CON CARICO UNIFORMEMENTE DISTRIBUITO Altezza H CARICHI UTILI IN QUINTALI RIFERITA A LUCI IN METRI INP IPE HEB HEA INP IPE HEB HEA INP IPE HEB HEA INP IPE HEB HEA N.B. PER LE TRAVI IPE SI INTENDE H 270 ANZICHÉ 260 MM. Altezza H CARICHI UTILI IN QUINTALI RIFERITA A LUCI IN METRI INP IPE HEB HEA INP IPE HEB HEA INP IPE HEB HEA INP IPE HEB HEA N.B. PER LE TRAVI IPE SI INTENDE H 270 ANZICHÉ 260 MM. RESISTENZA TRAVI 23

24 TABELLA DELLE PORTATE PER TRAVI SOLLECITATE A COMPRESSIONE Altezza H CARICHI UTILI IN QUINTALI RIFERITA A LUCI IN METRI 3 3,5 4 4,5 IPE HEA HEB HEM IPE HEA HEB HEM IPE HEA HEB HEM IPE HEA HEB HEM N.B. PER LE TRAVI IPE SI INTENDE H 270 ANZICHÉ 260 MM. Altezza H CARICHI UTILI IN QUINTALI RIFERITA A LUCI IN METRI IPE HEA HEB HEM IPE HEA HEB HEM IPE HEA HEB HEM IPE HEA HEB HEM N.B. PER LE TRAVI IPE SI INTENDE H 270 ANZICHÉ 260 MM. 24

25 SISTEMA DI TAGLIO TRAVI E FERRI AD U RESISTENZA TRAVI 25

26 LAMIERE SOTTILI E MEDIE UNI DIMENSIONI IN MILLIMETRI SPESSORE PESO Kg./m x x x x x x 6000 PESO IN CHILOGRAMMI 0,6 4,71 9,42 14,7 0,8 6,28 12,6 19,7 28,3 1 7,85 15,7 24,5 35 1,2 9,42 18,8 29,5 42 1,5 11,8 23,6 36,7 53 1,8 14,1 28,2 44, ,7 31, ,5 19,6 39, ,4 3 23,6 47, ,4 254,9 283,2 3,5 27, ,9 123,6 247,3 297,0 329,7 4 31,4 62, ,6 339,1 376,8 26

27 LAMIERE GROSSE LISCE UNI 6669 DIMENSIONI IN MILLIMETRI SPESSORE PESO Kg./m x x x x x x 6000 PESO IN CHILOGRAMMI 5 39,2 78, ,1 94, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , LAMIERE PANNELLI 27

28 LAMIERE STRIATE LAMINATE A CALDO UNI 3151 DIMENSIONI IN MILLIMETRI SPESSORE (1) PESO Kg./m x x x x 6000 PESO IN CHILOGRAMMI 3 28,6 57,2 89,4 128,7 257,4 4 36,5 73,0 114,0 164,3 328,5 5 44,3 88,6 138,5 199,4 398,7 6 52,1 104,2 163,0 234,5 468, ,0 187,5 270,0 540,0 8 67,8 135,6 211,9 305,1 610, ,6 167,2 261,2 376,2 752, ,1 198,2 309,7 446,0 891,9 (1) Lo spessore sʼintende esclusa la striatura 28

29 LAMIERE BUGNATE SPESSORE DIMENSIONI IN MILLIMETRI PESO Kg./m x x x 1500 PESO IN CHILOGRAMMI LAMIERE CORTEN - S355JOWP SPESSORE DIMENSIONI IN MILLIMETRI PESO Kg./m x x x 1500 PESO IN CHILOGRAMMI 1 7,85 15,7 24,5 35 1,2 9,42 18,8 29,5 42 1,5 11,8 23,6 36, ,7 31, ,5 19,6 39, LAMIERE PANNELLI 29

30 LAMIERE FORATE TONDE SPESSORE ACCIAIO AL CARBONIO DIMENSIONI FOGLIO TIPO w - mm mm mm R 1 1,0 1-1, x 2000 R 1,5 1,5 1-1, x 2000 R 2 2,0 1-1, x 2000 R 2,5 2,5 1-1, x 2000 R 3 3,0 1-1, x 2000 R 4 4,0 1-1, x 2000 R 5 5,0 1-1, x 2000 R 6 6,0 1-1, x 2000 R 8 8,0 1-1, x 2000 R 10 10,0 1-1, x 2000 R 12 12,0 1-1, x 2000 R 15 15,0 1-1, x 2000 R 20 20,0 1-1, x 2000 R 25 25,0 1-1, x

31 LAMIERE FORATE QUADRE SPESSORE ACCIAIO AL CARBONIO DIMENSIONI FOGLIO TIPO C (w) - mm U - mm mm mm C 15 - U , x 2000 C 15 - U x 2000 C 18 - U , x 2000 C 18 - U , x 2000 C 10 - U , x 2000 C 10 - U , x 2000 LAMIERE FORATE FANTASIA LAMIERE PANNELLI TIPO C - mm SPESSORE ACCIAIO AL CARBONIO DIMENSIONI FOGLIO T - mm mm mm F 12 - T , x 2000 F 13 - T , x 2000 F 16 - T , x 2000 F 45 - T , x

32 LAMIERE GRECATE - Serie OR PER SOLAI A SECCO E COLLABORANTI PROFILO OR 38/732 Spessore mm 0,50 0,60 0,70 0,80 1,00 1,25 Peso kg/m 2 5,36 6,43 7,51 8,58 10,72 13,41 Peso kg/m 3,92 4,71 5,50 6,28 7,85 9,80 PROFILO OR 55/600 C (collaborante) Spessore mm 0,60 0,70 0,80 1,00 1,25 Peso kg/m 2 7,85 9,16 10,47 13,08 16,35 Peso kg/m 4,71 5,50 6,28 7,85 9,81 PROFILO OR 75/570 C (collaborante) Spessore mm 0,60 0,70 0,80 1,00 1,25 Peso kg/m 2 8,26 9,64 11,02 13,77 17,21 Peso kg/m 4,71 5,50 6,28 7,85 9,81 Quote espresse in millimetri. A e B servono per indicare la faccia con vernice a finire. Il Codice della lamiera grecata indica nellʼordine: altezza greca - larghezza utile in opera. I PESI INDICATI SI RIFERISCONO ALLʼACCIAIO; per ottenere il peso dellʼalluminio moltiplicare x 0,344; per ottenere il peso del rame moltiplicare x 1,

33 LAMIERA GRECATA tipo OR 38/ TABELLA DI PORTATA in dan/m 2 per lamiere in ACCIAIO ZINCATO e/o preverniciato, Aluzinc, Inox Aisi 304 e 430 Tensione ammissibile: acciaio lamiere 1650 Kg/cm 2 (S250GD UNI EN 10147) Quote espresse in millimetri. A e B servono per indicare la faccia con vernice a finire. ATTENZIONE *I valori delle portate al punto 1 tengono conto della limitazione della freccia a 1/200 della luce dʼappoggio. I valori delle portate sono espressi in dan/m 2, per trasformarli in Kg/m 2 vanno moltiplicati per 1,02. Caratteristiche del materiale in Kg/cm 2 : resistenza di progetto = 247 sforzo ammissibile = 165. Aluzinc è un marchio depositato della società Galvalange. Tutti i dati inseriti in questa tabella sono informativi, spetta al progettista verificare le portate in funzione delle applicazioni. TRAVE a 1 campata in semplice appoggio TRAVE a 2 campate 3 appoggi TRAVE a 3 campate 4 appoggi SPESSORE 0,60 0,70 0,80 1,00 CARATTERISTICHE STATICHE we cm 3 jf cm 4 4,95 5,93 6,72 8,48 14,40 16,98 19,55 24,69 1,25 10,69 31,12 0,60 0,70 0,80 1,00 1,25 0,60 0,70 0,80 1,00 1,25 4,17 5,00 5,85 7,58 9,79 4,17 5,00 5,85 7,58 9,79 14,40 16,98 19,55 24,69 31,12 14,40 16,98 19,55 24,69 31,12 FRECCIA vedi nota* INTERASSI DI APPOGGIO in metri 1,00 1,25 1,50 1,75 2,00 2,25 2,50 2,75 3, ,00 1,25 1,50 1,75 2,00 2,25 2,50 2,75 3, ,00 1,25 1,50 1,75 2,00 2,25 2,50 2,75 3, LAMIERE PANNELLI PESI in Kg per m 2 utili SPESSORE MATERIALE naturale e preverniciato Spess. Soletta - cm zincato aluzinc inox alluminio rame 0,5 5,36 5,14 5,36 1,84 6,15 0,6 6,43 6,21 6,43 2,21 7,38 0,7 7,51 7,28 7,51 2,58 8,61 0,80 8,58 8,36 8,58 2,95 9,84 1,00 10,72 10,50 10,72 3,69 12,30 1,25 13,41 13,18 13,41 4,61 15,37 * I pesi di alluminio e rame sono forniti a titolo indicativo. 33

34 LAMIERA GRECATA per Solai Collaboranti tipo OR 55/600 C. e 55/750 C. TABELLA DI PORTATA in dan/m 2 per solette realizzate con lamiere in ACCIAIO ZINCATO Tensione ammissibile: acciaio lamiere 1650 Kg/cm 2 (S250GD UNI EN 10147) - Acciaio armatura 2200 Kg/cm 2 (Fe b 38K) - cls 97 Kg/cm 2 (Rbk300) Quote espresse in millimetri. A e B servono per indicare la faccia con vernice a finire. ATTENZIONE Questa tabella corrisponde a quella base, con le portate minime correlate allʼinserimento di spezzoni di tondo da 8, in corrispondenza degli appoggi, come armatura specifica per i momenti negativi. A richiesta sono disponibili le schede con le portate (superiori) corrispondenti allʼimpiego di tondi fino a 12 di diametro. In alternativa è possibile utilizzare la rete di acciaio avendo cura di evitare le giunzioni in corrispondenza degli appoggi. I valori delle portate sono espressi in dan/m 2, per trasformarli in Kg/m 2 vanno moltiplicati per 1,02. Tutti i dati inseriti in questa tabella sono informativi, spetta al progettista verificare le portate in funzione delle applicazioni. altezza SOLETTA cm. 9,5 10,5 11,5 spessore LAMIERA 0,70 0,80 1,00 1,25 0,70 0,80 1,00 1,25 0,70 0,80 1,00 1,25 numero CAMPATE INTERASSI DI APPOGGIO in metri 1,00 1,25 1,50 1,75 2,00 2,25 2,50 2,75 3,00 3,25 3,50 3,75 4,00 4,25 4,50 Sovraccarico utile uniformemente distribuito fra gli appoggi in dan/m RETE ELETTROSALDATA* Spess. Soletta - cm Armatura - cm/m Diametro - mm Maglia - cm/cm 4 0,9 5 20x20 5 1,1 6 25x25 6 1,3 5 15x15 * da posizionare a 2 cm. dal filo superiore della soletta PESO in Kg/m 2 per larghezza utile per acciaio zincato Spessore mm 0,7 0,8 1,00 1,25 Peso kg/m 2 9,16 10,47 13,08 16,35 34

35 LAMIERA GRECATA per Solai Collaboranti tipo OR 75/570 C. TABELLA DI PORTATA in dan/m 2 per solette realizzate con lamiere in ACCIAIO ZINCATO Tensione ammissibile: acciaio lamiere 1650 Kg/cm 2 (S250GD UNI EN 10147) - Acciaio armatura 2200 Kg/cm 2 (Fe b 38K) - cls 97 Kg/cm 2 (Rbk300) Quote espresse in millimetri. A e B servono per indicare la faccia con vernice a finire. ATTENZIONE Questa tabella corrisponde a quella base, con le portate minime correlate allʼinserimento di spezzoni di tondo da 8, in corrispondenza degli appoggi, come armatura specifica per i momenti negativi. A richiesta sono disponibili le schede con le portate (superiori) corrispondenti allʼimpiego di tondi fino a 12 di diametro. In alternativa è possibile utilizzare la rete di acciaio avendo cura di evitare le giunzioni in corrispondenza degli appoggi. I valori delle portate sono espressi in dan/m 2, per trasformarli in Kg/m 2 vanno moltiplicati per 1,02. Tutti i dati inseriti in questa tabella sono informativi, spetta al progettista verificare le portate in funzione delle applicazioni. altezza SOLETTA cm. 11,5 12,5 13,5 spessore LAMIERA 0,70 0,80 1,00 1,25 0,70 0,80 1,00 1,25 0,70 0,80 1,00 1,25 numero CAMPATE INTERASSI DI APPOGGIO in metri 1,00 1,25 1,50 1,75 2,00 2,25 2,50 2,75 3,00 3,25 3,50 3,75 4,00 4,25 4,50 Sovraccarico utile uniformemente distribuito fra gli appoggi in dan/m RETE ELETTROSALDATA* Spess. Soletta - cm Armatura - cm/m Diametro - mm Maglia - cm/cm 4 0,9 5 20x20 5 1,1 6 25x25 6 1,3 5 15x15 * da posizionare a 2 cm. dal filo superiore della soletta PESO in Kg/m 2 per larghezza utile per acciaio zincato Spessore mm 0,7 0,8 1,00 1,25 Peso kg/m 2 9,64 11,02 13,77 17,21 LAMIERE PANNELLI 35

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

16 1 0,37 1,2 0,44 50 1,5 1,78 1 1/4 42,25 3 2,89 1,5 0,54 3 4,01 1 1/2 48,25 3 3,33 18 1 0,41 2 60,3 3 4,22

16 1 0,37 1,2 0,44 50 1,5 1,78 1 1/4 42,25 3 2,89 1,5 0,54 3 4,01 1 1/2 48,25 3 3,33 18 1 0,41 2 60,3 3 4,22 TUBI CARPENTERIA ELETTROSALDATI TUBI TONDI SALDATI DA NASTRO Diametro in pollici Diametro esterno Spessore Peso Kg/m DIMENSIONI SPESS. PESO DIMENSIONI SPESS. PESO Kg/m Kg/m /8 1,7 0,7 1 1 0, 8 1, 1, 1/

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

profili per il fai da te

profili per il fai da te Profilpas S.p.A. profili in alluminio anodizzato (con etichetta codice a barre) lunghezza m.1 lunghezza m.2 misure argento argento piatto 12x2 10100 10104 15x2 10108 10112 20x2 10116 10120 25x2 10124 10128

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

BOZZA. a min [mm] A min =P/σ adm [mm 2 ]

BOZZA. a min [mm] A min =P/σ adm [mm 2 ] ezione n. 6 e strutture in acciaio Verifica di elementi strutturali in acciaio Il problema della stabilità dell equilibrio Uno degli aspetti principali da tenere ben presente nella progettazione delle

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI PA.01 Oneri di discarica valutati a mc misurato sul volume effettivo di scavo o demolizione. Oneri di discarica MC 1.000 24.76 24.76 TOTALE 24.76 PREZZO TOTALE PER MC 24.76 Pagina 1 di 11 PA.02 Fornitura

Dettagli

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO LISTINO PREZZI E.P. VIT s.r.l. opera da oltre un decennio nel mercato della commercializzazione di VITERIA, BULLONERIA E SISTEMI DI FISSAGGIO MECCANICI. L azienda si pone quale obiettivo l offerta di prodotti

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA.

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTEM nasce nel 1984 come azienda sotto casa, occupandosi principalmente della realizzazione di impianti elettrici e di installazione e motorizzazione di

Dettagli

Solai osservazioni generali

Solai osservazioni generali SOLAI Struttura orizzontale posta ad ogni piano di un edificio. Ha lo scopo di sostenere il proprio peso, dei pavimenti, delle pareti divisorie e dei carichi di esercizio. Per orizzontamento si intende

Dettagli

TOP SOL TOP BRIDGE IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI E S S E INFRASTRUTTURE

TOP SOL TOP BRIDGE IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI E S S E INFRASTRUTTURE TOP SOL TOP BRIDGE E S S E D I V I S I O N E INFRASTRUTTURE E D INF IMPALCATI IN C.A.P. AD ELEVATISSIME PRESTAZIONI giulianedmp SOLUZIONI COSTRUTTIVE PER L EDILIZIA giulianedmp TOP SOL / TOP BRIDGE Impalcati

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

DOORS SISTEM s.r.l. Chiusure civili ed industriali. PORTONI INDUSTRIALI a LIBRO

DOORS SISTEM s.r.l. Chiusure civili ed industriali. PORTONI INDUSTRIALI a LIBRO DOORS SISTEM s.r.l. Chiusure civili ed industriali PORTONI INDUSTRIALI a LIBRO - DESCRIZIONE TECNICA - Doors Sistem S.r.l. via G.Marconi nr. 37/A -35020- Brugine (PD) Tel. 049/9730468 fax 049/9734399 E-mail:

Dettagli

Diffusore a pavimento modello SOL. per convezione libera

Diffusore a pavimento modello SOL. per convezione libera Diffusore a pavimento modello SOL per convezione libera Indice Campo di impiego... 5 Panoramica sui prodotti.... 6 Descrizione dei prodotti Modello SOL96... 8 Modello SOL... 9 Modello SOL...10 Modello

Dettagli

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI

Num.Ord. TARIFFA E L E M E N T I unitario TOTALE ANALISI DEI PREZZI pag. 2 Nr. 1 CHIUSURA MASSICCIATA STRADALE eseguita con fornitura e messa in opera di materiale D.0001.3 di saturazione formato esclusivamente con pietrisco minuto di cava dello spessore di mm 0-2, rispondente

Dettagli

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche

Nel cemento armato si valorizzano le qualità dei due materiali: calcestruzzo e acciaio, che presentano le seguenti caratteristiche CEMENTO ARMATO METODO AGLI STATI LIMITE Il calcestruzzo cementizio, o cemento armato come normalmente viene definito in modo improprio, è un materiale artificiale eterogeneo costituito da conglomerato

Dettagli

Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata

Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata IT www.ditecentrematic.com Automazioni progettate per ambienti specialistici. Ditec Valor H, nella sua ampia gamma, offre

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari

Catalogo profili per strutture e banchi e linee modulari Profilati in alluminio a disegno/standard/speciali Dissipatori di calore in barre Dissipatori di calore ad ALTO RENDIMENTO Dissipatori di calore per LED Dissipatori di calore lavorati a disegno e anodizzati

Dettagli

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere

Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Guide Guide su rotelle, guide su sfera Quadro, e sistema di estrazione portatastiere Sommario Kit di assemblaggio InnoTech 2-3 Guida Quadro 6-7 Guide su sfere 8-11 Guide su rotelle 12-13 Portatastiere

Dettagli

MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO

MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO MECCANISMI RESISTENTI IN ELEMENTI NON ARMATI A TAGLIO MECCANISMO RESISTENTE A PETTINE Un elemento di calcestruzzo tra due fessure consecutive si può schematizzare come una mensola incastrata nel corrente

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099

Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Termocoppie per alte temperature serie Rosemount 1075 e 1099 Misure precise e affidabili in applicazioni ad alta temperatura, come il trattamento termico e i processi di combustione Materiali ceramici

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA

Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici. Trasmissioni a cinghia. dentata CLASSICA Trasmissioni a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Trasmissioni a cinghia dentata CLASSICA INDICE Trasmissione a cinghia dentata SIT - CLASSICA passo in pollici Pag. Cinghie dentate CLASSICE

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv )

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv ) SIVIERA GIREVOLE A RIBALTAMENTO IDRAULICO BREVETTATA TRASPORTABILE CON MULETTO MODELLO S.A.F.-SIV-R-G SIVIERA A RIBALTAMENTO MANUALE MODELLO S.A.F. SIV-R1-R2 1 DESCRIZIONE DELLA SIVIERA Si è sempre pensato

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.)

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Foglio n 1 di 6 ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Intervento su impianto gas portata termica (Q n )= 34,10. kw tot Impresa/Ditta: DATI INSTALLATORE Resp. Tecnico/Titolare:

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

STRUTTURE MISTE E CONNETTORI

STRUTTURE MISTE E CONNETTORI STRUTTURE MISTE E CONNETTORI Quando due materiali diversi sono tenuti uniti in modo efficace si comportano, da un punto di vista strutturale, come un elemento unico. In edilizia si utilizza questo principio

Dettagli

Modelli di dimensionamento

Modelli di dimensionamento Introduzione alla Norma SIA 266 Modelli di dimensionamento Franco Prada Studio d ing. Giani e Prada Lugano Testo di: Joseph Schwartz HTA Luzern Documentazione a pagina 19 Norma SIA 266 - Costruzioni di

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano

SERIE TK20 MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano SERIE MANUALE DI ASSEMBLAGGIO Italiano PAG. 1 ESPLOSO ANTA MOBILE VISTA LATO AUTOMATISMO PAG. 2 MONTAGGIO GUARNIZIONE SU VETRO (ANTA MOBILE E ANTA FISSA) Attrezzi e materiali da utilizzare per il montaggio:

Dettagli

Fissaggio meccanico degli angoli nei serramenti in legno, con l'innovativo sistema MC della SFS intec. nuovo senza colla.

Fissaggio meccanico degli angoli nei serramenti in legno, con l'innovativo sistema MC della SFS intec. nuovo senza colla. Fissaggio meccanico degli angoli nei serramenti in legno, con l'innovativo sistema MC della SFS intec nuovo senza colla senza tasselli Benefici del fissaggio meccanico degli angoli con il sistema MC Con

Dettagli

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22

Recuperatore di calore compatto CRE-R. pag. E-22 pag. E- Descrizione Recuperatore di calore compatto con configurazione attacchi fissa (disponibili 8 varianti. Cassa autoportante a limitato sviluppo verticale con accesso laterale per operazioni d ispezione/manutenzione.

Dettagli

Calettatori per attrito SIT-LOCK

Calettatori per attrito SIT-LOCK Calettatori per attrito INDICE Calettatori per attrito Pag. Vantaggi e prestazioni dei 107 Procedura di calcolo dei calettatori 107 Gamma disponibile dei calettatori Calettatori 1 - Non autocentranti 108-109

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

IL TRASFORMATORE Prof. S. Giannitto Il trasformatore è una macchina in grado di operare solo in corrente alternata, perché sfrutta i principi dell'elettromagnetismo legati ai flussi variabili. Il trasformatore

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II

Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì FONDAZIONI - II AGGIORNAMENTO 12/12/2014 Fondazioni dirette e indirette Le strutture di fondazione trasmettono

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800

SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800 SP 73 DELLA SERRA Interventi urgenti di adeguamento dell' attraversamento idraulico al km 2+800 e al km 4+800 n ordine codice descrizione un. mis. quantità pr. unit. importo 1 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE prof. ing. Pietro Capone Opere realizzate provvisoriamente allo scopo di consentire l esecuzione dell opera, la loro vita è legata

Dettagli

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 CATALOGO TECNICO SCARICATO DA WWW.SNAIDEROPARTNERS.COM IL CATALOGO È SOGGETTO AD AGGIORNAMENTI PERIODICI SEGNALATI ALL INTERNO DI EXTRANET: PRIMA

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. E. Cosenza NORME TECNICHE Costruzioni di calcestruzzo Edoardo Cosenza Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Napoli Federico II 4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

Dettagli

TUBI E MANUFATTI IN CEMENTO PREFABBRICATI PER STRADE - FOGNATURE - EDILIZIA

TUBI E MANUFATTI IN CEMENTO PREFABBRICATI PER STRADE - FOGNATURE - EDILIZIA TUBI E MANUFATTI IN CEMENTO PREFABBRICATI PER STRADE - FOGNATURE - EDILIZIA INDICE GENERALE PAG. 2 PAG. 3 PAG. 4 PAG. 5 NOVITÀ 2012 SISTEMA QUALITÀ MARCATURA CE MOVIMENTAZIONE E POSA PAG. 6 PAG. 7-8 TUBI

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

Guida agli Oblo e Osteriggi

Guida agli Oblo e Osteriggi Guida agli Oblo e Osteriggi www.lewmar.com Introduzione L installazione o la sostituzione di un boccaporto o oblò può rivelarsi una procedura semplice e gratificante. Seguendo queste chiare istruzioni,

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

Resistenza a compressione (EN 196-1) 80 N/mm 2 Resistenza a flessione (EN 196-1) 17 N/mm 2 Densità 1,65 Kg/dm 2

Resistenza a compressione (EN 196-1) 80 N/mm 2 Resistenza a flessione (EN 196-1) 17 N/mm 2 Densità 1,65 Kg/dm 2 MIT-SE Plus 300 e 400 Ancorante Chimico Strutturale Vinilestere/Epossiacrilato certificato ETA/CE DESCRIZIONE Mungo MIT-SE Plus è un ancorante chimico strutturale ad alte prestazioni e rapido indurimento,

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

Trattasi di un edificio monopiano con sito d impianto su suolo costituito da n. 4

Trattasi di un edificio monopiano con sito d impianto su suolo costituito da n. 4 1. Descrizione della struttura portante Trattasi di un edificio monopiano con sito d impianto su suolo costituito da n. 4 terrazzamenti delimitati da preesistenti muri di sostegno. L edificio è suddiviso

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio.

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio. Carichi unitari delle sezioni e verifica di massima Una volta definito lo spessore, si possono calcolare i carichi unitari (k/m ) Solaio del piano tipo Solaio di copertura Solaio torrino scala Sbalzo piano

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

NUOVA LATODUE CHIUSURA LATERALE A SCATTO PER SCORREVOLI. Nuova versione con design arrotondato. Gamma completa. Fissaggio invisibile

NUOVA LATODUE CHIUSURA LATERALE A SCATTO PER SCORREVOLI. Nuova versione con design arrotondato. Gamma completa. Fissaggio invisibile NUOVA LATODUE CHIUSURA LATERALE A SCATTO PER SCORREVOLI Nuova versione con design arrotondato Gamma completa Fissaggio invisibile Ingombri ridotti e lavorazione standard I 04/04 DIN EN ISO 9001:00 Zertifikat:

Dettagli

PROGETTAZIONE DI STRUTTURE IN ACCIAIO con le nuove Norme Tecniche e gli Eurocodici: basi concettuali ed esempi di calcolo

PROGETTAZIONE DI STRUTTURE IN ACCIAIO con le nuove Norme Tecniche e gli Eurocodici: basi concettuali ed esempi di calcolo PROGETTAZIONE DI STRUTTURE IN ACCIAIO con le nuove Norme Tecniche e gli Eurocodici: basi concettuali ed esempi di calcolo Stefania Arangio, Francesca Bucchi, Franco Bontempi Stefania Arangio, Francesca

Dettagli

Riferimenti Iconografici

Riferimenti Iconografici Corso di Aggiornamento per Geometri su Problematiche Strutturali Calcolo agli Stati Limite Aspetti Generali 18 novembre 005 Dr. Daniele Zonta Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Strutturale Università

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Il vantaggio della velocità. SpeedPulse, SpeedArc, SpeedUp. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività.

Il vantaggio della velocità. SpeedPulse, SpeedArc, SpeedUp. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività. Il vantaggio della velocità SpeedPulse, SpeedArc,. Saldare è ora chiaramente più veloce, offrendoti maggior produttività. Perche velocità = Produttività Fin da quando esiste l'umanità, le persone si sforzano

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE

Scatole da incasso. Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Scatole da incasso Scatole da incasso per pareti in muratura - CARATTERISTICHE TECNICHE Principali caratteristiche tecnopolimero ad alta resistenza e indeformabilità temperatura durante l installazione

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

/ * " 6 7 -" 1< " *,Ê ½, /, "6, /, Ê, 9Ê -" 1/ " - ÜÜÜ Ìi «V Ì

/ *  6 7 - 1<  *,Ê ½, /, 6, /, Ê, 9Ê - 1/  - ÜÜÜ Ìi «V Ì LA TRASMISSIONE DEL CALORE GENERALITÀ 16a Allorché si abbiano due corpi a differenti temperature, la temperatura del corpo più caldo diminuisce, mentre la temperatura di quello più freddo aumenta. La progressiva

Dettagli

IRcCOS S.c.a r.l. Istituto di Ricerca e certificazione per le Costruzioni Sostenibili

IRcCOS S.c.a r.l. Istituto di Ricerca e certificazione per le Costruzioni Sostenibili IRcCOS S.c.a r.l. Istituto di Ricerca e certificazione per le Costruzioni Sostenibili Laboratorio di Prova Notificato ai sensi della Direttiva 89/106/CEE n. NB1994 RAPPORTO DI PROVA Numero: 1994-CPD-RP0742

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli

Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli Il seguente documento, predisposto dalla Commissione strutture dell Ordine degli ingegneri della Provincia Autonoma di Trento nell anno 2012, si propone quale traccia per la stesura del Certificato di

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Guida alla scelta Motori tubolari per tapparelle

Guida alla scelta Motori tubolari per tapparelle Nice Guida alla scelta La linea più completa di sistemi d automazione per tende, tapparelle e serrande. Guida alla scelta Motori tubolari per tapparelle Nice mette a Vostra disposizione questa semplice

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

ALLEGATO R ELENCO PREZZI

ALLEGATO R ELENCO PREZZI A r c h i t e t t o R i n a l d i n i E t t o r e R a v e n n a, V i a l e d e l l a L i r i c a n. 4 3 T e l 0 5 4 4 405979 F a x 0 5 4 4 272644 comm. part. Emissione Spec foglio di Mar2014 COMMITTENTE:

Dettagli

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1 ie gelieferten bbildungen sind teilweise in arbe. Nur die Vorschaubilder sind in raustufen. ei ruckdatenerstellung bitte beachten, dass man die ilder ggf. in raustufen umwandelt. 햽 햾 Vielen ank 12.0/2010

Dettagli

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue :

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue : Cos è la graniglia? L utensile della granigliatrice : la graniglia La graniglia è praticamente l utensile della granigliatrice: si presenta come una polvere costituita da un gran numero di particelle aventi

Dettagli

LINEE VITA UNI EN 795 - SISTEMI ANTICADUTA - DPI LINEE VITA QUALITÀ, TECNOLOGIA E INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA

LINEE VITA UNI EN 795 - SISTEMI ANTICADUTA - DPI LINEE VITA QUALITÀ, TECNOLOGIA E INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA LINEE VITA UNI EN 795 - SISTEMI ANTICADUTA - DPI LINEE VITA QUALITÀ, TECNOLOGIA E INNOVAZIONE AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA LINEE VITA E LE CADUTE DALL ALTO In Italia le cadute dall alto costituiscono il

Dettagli

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N

MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-1200-SE MBC-300-N MBC-700-N GasMultiBloc Combinato per regolazione e sicurezza Servoregolatore di pressione MBC-300-SE MBC-700-SE MBC-10-SE MBC-300-N MBC-700-N 7.01 Max. pressione di esercizio 3 mbar (36 kpa) forma compatta grande

Dettagli

MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI

MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI Premessa 1. I materiali per la posa. 2. Il falso telaio. 3. Il fissaggio del serramento. 4. Istruzioni per la posa in opera

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

FAR s.r.l. ELETTRONICA ELETTROTECNICA TELECOMUNICAZIONI. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116.

FAR s.r.l. ELETTRONICA ELETTROTECNICA TELECOMUNICAZIONI. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116. Attrezzo di connessione unificato per strisce IDC centrali Matr. TELECOM 61116.0 Attrezzo N di connesssione moduli terminazioni. esterne IDC con testina in metallo Matr. TELECOM 31429.4 Attrezzo Inserzione

Dettagli

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE SOMMINISTRAZIONI par.ug. lung. larg. H/peso. Numero d'ordine. Quantità Unitario Totale. Computo Metrico Estimativo

INDICAZIONE DEI LAVORI E DELLE SOMMINISTRAZIONI par.ug. lung. larg. H/peso. Numero d'ordine. Quantità Unitario Totale. Computo Metrico Estimativo MANUTENZIONE GUARD-RAIL CAVALCAUTOSTRADA SP 593 "DI BORGO D'ALE" 1 Tratto da Alice Castello verso Cavaglià - Nr. 1 N.P. 1 Provinciale su rilevato 280,00 Sommano ml. 280,000 5,00 1.400,00 Nr. 2 45.5.10.10.30

Dettagli

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013

Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Seminario Tecnico Piacenza 31/01/2013 Misure di prevenzione e protezione collettive e individuali in riferimento al rischio di caduta dall alto nei cantieri edili A cura dei Tec. Prev. Mara Italia, Marco

Dettagli

cimosa di sormonto autoadesiva

cimosa di sormonto autoadesiva Polietilene reticolato fisicamente sp. 8 mm nominale cimosa di sormonto autoadesiva. Massa elastoplastomerica Lato posa CARATTERISTICHE TECNICHE Acustic System 10, è un manto bistrato con cimosa adesiva,

Dettagli

John Ruskin (1819-1900) 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042. A1foro.

John Ruskin (1819-1900) 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042. A1foro. 20050 MACHERIO (Milano) Via Vittorio Veneto 37 - Tel. (039) 20.12.730/1/2 Fax. (039) 20.13.042 TRASPORTATORI LEGGERI Non è saggio pagare troppo. Ma pagare troppo poco è peggio. Quando si paga troppo si

Dettagli

SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA

SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA AT SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA 1 SISTEMA AT. L ULTIMO ORIZZONTE DELLA SICUREZZA. La sicurezza di sentirsi a casa. La sicurezza di ritrovare i propri spazi lasciandosi

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

Catalogo isoweld Il sistema di fissaggio ad induzione. Nuovo

Catalogo isoweld Il sistema di fissaggio ad induzione. Nuovo Catalogo isowel Il sistema i fissaggio a inuzione Nuovo isowel l innovativo sistema i fissaggio a inuzione i SFS intec Il nuovo sistema isowel TM i SFS intec è un sistema i fissaggio a inuzione innovativo

Dettagli