TECNOLOGIA A SPIRALE TECNOTANK

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TECNOLOGIA A SPIRALE TECNOTANK"

Transcript

1 TECNOLOGIA A SPIRALE TECNOTANK P ERGINE V ALS UGANA T R E N T O ( I T A L I A ) TE L.+3 9/04 61/ FAX +39 /0461 / gen.it en.com PERCHÈ AZIENDE LEADER HANNO GIÀ SCELTO LA TECNOLOGIA TECNOTANK Le migliori Aziende sanno che l acquisto di un attrezzatura non deve essere subordinato a motivi di simpatia o alla tradizione, oppure a motivi estetici od economici ma deve tenere conto di fattori ben più importanti ed in grado di incidere sulla competitività dell azienda utilizzatrice per tutta la vita dell attrezzatura. In passato la scelta dei serbatoi da acquistare era facilitata dal basso numero di aziende produttrici che, proprio per questo, mantenevano dei margini tali da permettere l utilizzo di manodopera specializzata ad alto costo e l impiego di lamiere più spesse. Negli ultimi anni la nascita di molti concorrenti, l elevato costo degli acciai e la carenza di manodopera specializzata, ha portato le aziende a ridurre gli spessori impiegati ed ad automatizzare dove possibile la produzione dei fasciami. Si è lasciato però fasi importanti alla manualità, come la preparazione dei giunti, la puntatura, la limatura delle saldature rendendo così incerta la qualità finale. La differenza di spessore delle virole e la sovrapposizione delle stesse genera imperfezioni e scalini che se anche limati, creano dei percorsi preferenziali alle acque di lavaggio obbligando il cantiniere a ripetere più passaggi con spreco di tempo, prodotto sanificante, acqua. Inoltre le limature diminuiscono gli spessori effettivi delle lamiere rendendo meno resistenti i serbatoi ed accorciandone la vita. Per abbassare ulteriormente i costi di produzione, al posto della tasca di refrigerazione ricavata per deformazione meccanica si è diffuso nel tempo l impiego della tasca di refrigerazione gonfiata. Tale tecnica implica l aumento dello spessore della parete a contatto col prodotto, parete che altrimenti si deformerebbe nelle fasi di gonfiatura a danno della facilità di pulizia e della sanificabilità del serbatoio. La gonfiatura implica inoltre una riduzione della lamiera esterna con lo scopo di agevolare la deformazione per creare un intercapedine in cui far circolare il fluido refrigerante. Questa soluzione non tiene conto della scarsa conducibilità termica degli acciai inossidabili, determinando un maggior scambio di frigorie verso l esterno del serbatoio anziché verso il prodotto da condizionare, con sprechi di quasi il 50%. Inoltre la deformazione per gonfiatura non permette una geometria regolare dell intercapedine e crea percorsi preferenziali del fluido refrigerante con utilizzo parziale e non programmabile della tasca. La resa delle tasche gonfiate non è quindi prevedibile e impone una temperatura di utilizzo dei refrigeranti più bassa, generando maggiori costi di esercizio per tutta la vita dell attrezzatura e un sensibile danno biologico ai lieviti in fermentazione. Solo la tecnologia a spirale TECNOTANK è in grado di superare le problematiche tradizionali e rispondere con un prodotto adatto ad offrire vantaggi reali alla moderna azienda alimentare.

2 I VANTAGGI DELLA TECNOLOGIA TECNOTANK A pari spessore del fasciame, maggiore resistenza strutturale Camicie di controllo temperatura con migliori prestazioni grazie alla maggiore efficienza (+60%) del flusso di scambio termico grazie allo spessore più ridotto a parità di resistenza strutturale Risparmio economico per tutta la vita del serbatoio grazie ai minori costi di gestione Facile pulizia che permette sanitizzazione automatica e minori costi di manutenzione Costruzione asettica senza portella di ispezione sul fasciame Maggiore rigidità del fasciame rispetto alla pressione e al vuoto Nessuna saldatura orizzontale fonte di incrostazioni Nessuna saldatura verticale fonte di rotture del fasciame Mancanza di incroci nelle saldature (nessun punto critico di rottura) Costruzione senza interstizi Nessun processo manuale fonte di possibili difetti nell assemblaggio Processo di saldatura automatica in continuo senza puntatura preliminare e senza nessuna interruzione. Laminatura automatica a freddo delle saldature del fasciame Analisi strutturale a elementi finiti (FEM) per una maggiore sicurezza L alta qualità ottenuta permette di utilizzare i serbatoi a spirale in piena conformità con le più stringenti norme sulla sicurezza e igiene alimentare ed è la sola tecnologia che permette la realizzazione con reali vantaggi economici di cantine a pulizia e sanitizzazione completamente automatizzate. zona saldata esterno serbatoio zona saldata interno serbatoio

3 COMPARAZIONE TRA LA RESISTENZA STRUTTURALE DEL FASCIAME TECNOTANK DI TECNOGEN E IL FASCIAME TRADIZIONALE AD ANELLI SOVRAPPOSTI Introduzione: Uno degli aspetti critici nel processo di saldatura è la fase di puntatura e la precisione di allineamento dei bordi delle lamiere. I sistemi manuali che sono normalmente messi in atto per questo tipo di operazioni soffrono inesorabilmente dell errore umano e della congenita imprecisione insita in tutte le operazioni manuali. La costruzione a spirale Tecnogen ha eliminato la fase della puntatura ed accoppia i bordi delle lamiere a saldare in modo automatico attraverso un sistema di movimentazione a rulli. La saldatura viene effettuata con parametri controllati derivati dall esperienza reale e tutto il processo viene periodicamente certificato nel rispetto delle norme EN ISO. Inoltre la costruzione a spirale continua con processo di saldatura TIG elimina tutti gli incroci delle giunzioni dal fasciame garantendo uno standard qualitativo di assoluta importanza e che risulta migliore di quello ottenibile mediante tecnologie tradizionali. Il design dei serbatoi con costruzione a spirale è coperto dal brevetto internazionale World Intellectual Property Organization (WIPO) N DM/ , DMA , la tecnologia applicata dal Brevetto di Invenzione Industriale TN99A Efficienza dei giunti saldati: Nelle analisi strutturali in accordo con la direttiva 97/23/CE (PED) e con la norma EN ISO , le quali in generale sono utilizzate per determinare lo spessore da impiegare nello sviluppo di serbatoi saldati di tipo atmosferico e a pressione, si indica un coefficiente (z) che tiene conto della qualità delle saldature rispetto alla lamiera di base in casi di comune utilizzo: questo rapporto varia normalmente 0.7 a L alta tecnologia del sistema di saldatura impiegato da TECNOGEN è garantito dalla certificazione WPAR emessa da un ente notificato CE (in accordo con la norma EN ISO ): questa certificazione permette di utilizzare nel calcolo di dimensionamento un coefficiente di saldatura z = 1. Questo offre un preciso vantaggio in quanto consente di non sprecare inutilmente acciaio inox per ovviare a difetti ed inefficienze costruttive.

4 Condizioni al contorno e carichi applicati nel modello FEM: Applicazione di una pressione all interno. Comparabile con la pressione idrostatica generate da un fluido o con la pressione interna generate da un gas. Fasciame Tradizionale Fasciame a Spirale Nel dettaglio del fasciame, si nota che gli incroci nelle saldature della costruzione tradizionale produce stress concentrati che non sono presenti nella costruzione a spirale. Fasciame Tradizionale Fasciame a Spirale

5 Conclusioni dell analisi FEM: La FEM suggerisce che, meccanicamente parlando, la costruzione a spirale permette un miglioramento in termini di risparmio sul materiale impiegato pari a: (3.501/2.98-1)*100 = 17.5 % La macchina brevettata da Tecnogen produce una saldatura a spirale che è certificata di Classe 1. Rispetto a una saldatura di Classe 0.70 (standard EN ISO 13445), per un fasciame con spessore 1 mm abbiamo : 1*( ) = incremento dovuto alla maggiore resistenza meccanica *(1+0.3) = secondo incremento dovuto alla classe di saldatura. Questo suggerisce che la struttura con costruzione a spirale ha un incremento globale in termini di resistenza pari al 52.7% Conclusioni Analitiche (secondo la norma VSR Italiana): Per semplicità di calcolo si consideri un serbatoio cilindrico senza alcuna apertura sul fasciame, con un diametro D e = 3500 mm, con altezza della parte cilindrica 8000 mm e sottoposto a una sovrappressione interna pari a 0.08 MPa. In tutti i casi in esame: p ( pressione applicata ) = 0, / = 0,16 Mpa R p (02) (modulo di snervamento a T ambiente) = 206 N/mmq f (resistenza di calcolo = R p (02)/ 1,5) = 137 N/mmq Per il fasciame a costruzione tradizionale con z=0.85 e z=0.70: S o 0,85 = (p x D e )/(2 x f x z+p) = (0,16 x 3500)/(2 x 137 x 0,85 + 0,16) = 2,40 mm con una tolleranza nello spessore della lamiera di 0,25 mm, lo spessore minimo adottabile è pari a: 2,40 + 0,25 2,65 mm 3 mm (z=0,85) S o 0,70 = (p x D e )/(2 x f x z+p) = (0,16 x 3500)/(2 x 137 x 0,70 + 0,16) = 2,92 mm

6 con una tolleranza nello spessore della lamiera di 0,25 mm, lo spessore minimo adottabile è pari a: 2,92 + 0,25 3,17 mm 3,5 mm (z=0,70) Nel caso del fasciame a spirale Tecnogen con z=1,0: S o 1,0 = (p x D e )/(2 x f x z+p) = (0,16 x 3500)/(2 x 137 x 1,0 + 0,16) = 2,04 mm con una tolleranza nello spessore della lamiera di 0,25 mm, lo spessore minimo adottabile è pari a: 2,04 + 0,25 2,29 mm 2,5 mm (z=1,0) Il beneficio è un risparmio nello spessore del metallo impiegato di 0,5 mm o 1,0 mm in relazione al valore di z, il che riferito all intero corpo e ai fondi porta rispettivamente a una riduzione in peso pari a 350 kg e 700 kg. Il risparmio in termini di spessore del fasciame è dal 16,67% con z=0,85 fino al 28,57% per z=0,70. Nota: Gli esempi sopra riportati sono puramente numerici: in questi non sono tenuti in conto né le aperture sul fasciame, che normalmente vanno a incrementare lo spessore minimo impiegabile, né le dimensioni totali del serbatoio che possono richiedere l impiego di fasciame più spesso. Il sistema di controllo adottato da Tecnogen permette la tracciabilità dei materiali impiegati e per questo é possibile identificare le lamiere impiegate per ogni commessa. Il sistema di calcoli standardizzati utilizzati dall azienda per questo tipo di serbatoi (ricadenti nelle eccezioni previste dalla direttiva 97/23/EC) permette di utilizzare il valore (02) di R s al posto di R p nelle formule precedenti. Ciò permette di ridurre ulteriormente lo spessore impiegato nella costruzione: questo è possibile in accordo con quanto eninciato nel prossimo paragrafo. Rigidità della struttura: La saldatura a spirale continua risulta un elemento strutturale rinforzante nel fasciame del serbatoio: se questo elemento nel caso di pressione interna ha scarsa importanza, esso assume un peso diverso in relazione all applicazione di pressione esterna o depressione che può risultare nella fase di scarico del prodotto contenuto. In fase di costruzione, esso rende anche possibile la manipolazione di grandi fasciami, nonostante lo spessore ridotto, grazie all incremento di rigidità dei semilavorati. Questo permette di abbassare il rapporto per il dimensionamento dei fasciami indicato dalla norma VSR da s 0,01 x D i a s 0,006 x D i

7 fasciami a spirale TECNOTANK con camicie controllo temperatura

8

PUNTI DI FORZA DEI FONDI BOMBATI

PUNTI DI FORZA DEI FONDI BOMBATI PUNTI DI FORZA DEI FONDI BOMBATI 1 LAVAGGIO / DEGRASSAGGIO: abbiamo la possibilità di pulire i fondi e consegnarli così al cliente già pronti per le lavorazioni successive. In alcuni casi il lavaggio avviene

Dettagli

SERBATOI PER IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

SERBATOI PER IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO SERBATOI PER IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 INDICE - Caratteristiche funzionali - costruttive. Pag. 4 - Caratteristiche tecniche coibentazioni. Pag. 5 - Caratteristiche dimensionali. Pag. 6 - Dimensionamento

Dettagli

La qualifica dei saldatori: la nuova ISO 9606-1: 2013

La qualifica dei saldatori: la nuova ISO 9606-1: 2013 La qualifica dei saldatori: la nuova ISO 9606-1: 2013 A cura di Agostino Paggin Direttore Tecnico presso International Weld QUALIFICA DEI SALDATORI È uscita lo scorso 21 novembre la nuova norma UNI EN

Dettagli

Lezioni su Boiler and Pressure Vessel. Modifications required

Lezioni su Boiler and Pressure Vessel. Modifications required DESIGN BY ANALYSIS/4 (ASME VIII Div. 2) TIPI DI VERIFICHE RICHIESTE a) Protection Against Plastic Collapse a) Elastic Stress Analysis Method b) Limit Load Method c) Elastic Plastic Stress Analysis Method

Dettagli

revisione data verifica approvazione Pagina 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 2 di 10

revisione data verifica approvazione Pagina 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 2 di 10 PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER LA IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER GAS 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 1 di 10 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 3 TERMINI, DEFINIZIONI,

Dettagli

CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO DEL MARCHIO BV SU GIUNTI ELASTICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER GAS ED ACQUA I & F BUREAU VERITAS ITALIA

CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO DEL MARCHIO BV SU GIUNTI ELASTICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER GAS ED ACQUA I & F BUREAU VERITAS ITALIA CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO DEL MARCHIO BV SU GIUNTI ELASTICI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER GAS ED ACQUA REGOLAMENTO PARTICOLARE REGOLE PARTICOLARI PER LA CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO DEL MARCHIO BUREAU

Dettagli

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun

ideale per la pulizia interna e esterna di tutte le autovetture rinnovamento di tessuti, tappeti e divani desert steam gun steam mop Unifica il potere di pulizia del vapore con la tecnologia delle microfibre, capaci di catturare sporco e polvere grazie alla carica elettrostatica. Steam mop offre una pratica soluzione per un

Dettagli

DEL MARCHIO BV SU TUBI FLESSIBILI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER ACQUA

DEL MARCHIO BV SU TUBI FLESSIBILI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER ACQUA PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER LA IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 1 di 9 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2 RIFERIMENTI NORMATIVI 3 TERMINI, DEFINIZIONI,

Dettagli

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo SC001 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO. 0.2 Documenti IGQ di riferimento. Edizione 2 06/10/10

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo SC001 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO. 0.2 Documenti IGQ di riferimento. Edizione 2 06/10/10 SCHEMA per la certificazione dei tubi di acciaio per il convogliamento di acqua e di altri liquidi acquosi, di cui alla norma UNI EN 10224 - Ed. Marzo 2006 Il presente documento è stato approvato dalla

Dettagli

Fondamenti di Impianti e Logistica

Fondamenti di Impianti e Logistica Fondamenti di Impianti e Logistica Prof. Ing. Riccardo Melloni Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Tubazioni: elementi 1 Programma del Corso Tubazioni Impianti idrici Impianti pneumatici Scambiatori

Dettagli

revisione data verifica approvazione Pagina 0 07/10/2009 LTM CSI del 07/10/09 1 di 14

revisione data verifica approvazione Pagina 0 07/10/2009 LTM CSI del 07/10/09 1 di 14 PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER LA CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO TUBAZIONI CORRUGATE FORMABILI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO 0 07/10/2009 LTM CSI del 07/10/09 1 di 14 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE

Dettagli

DEL MARCHIO BV SU TUBI FLESSIBILI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER ALLACCIAMENTO DI APPARECCHI A GAS PER USO DOMESTICO E SIMILARE A NORMA UNI 11353

DEL MARCHIO BV SU TUBI FLESSIBILI IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER ALLACCIAMENTO DI APPARECCHI A GAS PER USO DOMESTICO E SIMILARE A NORMA UNI 11353 PROCEDURA OPERATIVA REGOLE PARTICOLARI PER LA IN ACCIAIO INOSSIDABILE PER GAS PER USO DOMESTICO E 0 24/06/2011 LTM CSI del 07/07/2011 1 di 8 INDICE 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2 RIFERIMENTI NORMATIVI

Dettagli

Trasportatori a nastro

Trasportatori a nastro Trasportatori a nastro Realizzano un trasporto di tipo continuo, in orizzontale o in pendenza, di materiali alla rinfusa e di carichi concentrati leggeri. incastellatura di sostegno Trasporti interni 1

Dettagli

Lo stabilimento di Costa Volpino, una delle più grandi trafile a freddo in Europa, vanta una tradizione di oltre cinquant anni nello sviluppo e

Lo stabilimento di Costa Volpino, una delle più grandi trafile a freddo in Europa, vanta una tradizione di oltre cinquant anni nello sviluppo e Lo stabilimento di Costa Volpino, una delle più grandi trafile a freddo in Europa, vanta una tradizione di oltre cinquant anni nello sviluppo e fornitura di prodotti di medio e grande diametro con elevate

Dettagli

TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi. Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia

TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi. Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia TUBI E PROFILI CAVI PER IMPIEGHI STRUTTURALI Norme e processi produttivi Ing. Roberto Ferrari, Marcegaglia LA PRIMA TRASFORMAZIONE acciaio inossidabile acciaio al carbonio MINERALE COKERIA ROTTAMI FERROSI

Dettagli

Norme per il calcolo, il collaudo e le verifiche dei serbatoi metallici sferici a pressione di

Norme per il calcolo, il collaudo e le verifiche dei serbatoi metallici sferici a pressione di Decreto Pres. Repubblica 05/08/1966 n. 961 (Gazzetta ufficiale 17/11/1966 n. 289) Norme per il calcolo, il collaudo e le verifiche dei serbatoi metallici sferici a pressione di gas. IL PRESIDENTE DELLA

Dettagli

PSP 00203 Tubi Trafilati a Freddo in Acciaio Senza Saldatura per Cilindri Idraulici

PSP 00203 Tubi Trafilati a Freddo in Acciaio Senza Saldatura per Cilindri Idraulici PSP 00203 Tubi Trafilati a Freddo in Acciaio Senza Saldatura per Cilindri Idraulici PSP 00203 Tubi Trafilati a Freddo in Acciaio Senza Saldatura per Cilindri Idraulici Descrizione e campo di applicazione

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA Rev : 10-04-12 SISTEMA LE-GA10/10 LE-GA12/10 LE-GA15/10 MONOPARETE DICHIARAZIONE DI CONFORMITA MANUALE DII MONTAGGIIO E MANUTENZIIONE Indice Introduzione..Pag. II Riferimenti normativi Pag II Caratteristiche

Dettagli

C O N D I Z I O N I G E N E R A L I D I V E N D I T A Associazione Italiana Produttori Pannelli Elementi Grecati

C O N D I Z I O N I G E N E R A L I D I V E N D I T A Associazione Italiana Produttori Pannelli Elementi Grecati C O N D I Z I O N I G E N E R A L I D I V E N D I T A Associazione Italiana Produttori C O N D I Z I O N I G E N E R A L I D I V E N D I T A Associazione Italiana Produttori 1. LAMIERE GRECATE 1.1 CARATTERISTICHE

Dettagli

MISURAZIONE DELLE PROPRIETA TECNOLOGICHE I.T.S.T J.F. KENNEDY - PN

MISURAZIONE DELLE PROPRIETA TECNOLOGICHE I.T.S.T J.F. KENNEDY - PN MISURAZIONE DELLE PROPRIETA TECNOLOGICHE I.T.S.T J.F. KENNEDY - PN Le proprietà tecnologiche dei materiali indagano la loro risposta alla lavorabilità ovvero forniscono indicazioni sulla risposta dei materiali

Dettagli

Test di ingresso MECCANICA Classe 20A

Test di ingresso MECCANICA Classe 20A Test di ingresso MECCANICA Classe 0A 1. Tre corpi di massa rispettivamente m, m e 3m, collegati rigidamente fra loro con elementi di massa trascurabile, sono disposti in senso orario su una semicirconferenza

Dettagli

MANUALE DEL CONTROLLO DELLA PRODUZIONE DI FABBRICA - F.P.C.

MANUALE DEL CONTROLLO DELLA PRODUZIONE DI FABBRICA - F.P.C. MANUALE DEL CONTROLLO DELLA PRODUZIONE IN FABBRICA RIFERITO ALLA NORMA EN 1090-1:2009+A1:2011 Esecuzione di strutture di acciaio e di alluminio - Parte 1: Requisiti per la valutazione di conformità dei

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BRESCIA ESAME DI STATO DI ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI INGEGNERE (Lauree di primo livello D.M. 509/99 e D.M. 270/04 e Diploma Universitario) SEZIONE B - Prima

Dettagli

CPSsrl. Sedelegaleedoperativa: www.cs-cps.it-info@cs-cps.it-0984934655

CPSsrl. Sedelegaleedoperativa: www.cs-cps.it-info@cs-cps.it-0984934655 CPSsrl Sedelegaleedoperativa: viacamigliatelo,snc-87046montaltouffugo(cs) www.cs-cps.it-info@cs-cps.it-0984934655 SERBATOIGPL SERVIZI E SETTORI OPERATIVI Trasformazione e riqualifica CE di serbatoi GPL

Dettagli

PREMESSE IL DISTRIBUTORE DI LATTE CRUDO

PREMESSE IL DISTRIBUTORE DI LATTE CRUDO PREMESSE IL DISTRIBUTORE DI LATTE CRUDO CHI LO PUO INSTALLARE?: Tutte le aziende di allevamento produttrici di latte alimentare sono autorizzate dalla direttiva CEE ( Art. 2,4 Dir Cee 92/46 convertita

Dettagli

BIKO: Made in Italy, Qualità, Stile ed Attenzione al Cliente. Biko BENDING ROLLS

BIKO: Made in Italy, Qualità, Stile ed Attenzione al Cliente. Biko BENDING ROLLS SHAPING THE FUTURE Da oltre 20 anni BIKO è sinonimo di qualità. Già subito dopo il suo lancio, la linea di calandre BIKO è diventata la marca preferita di centinaia di produttori di serbatoi, scambiatori

Dettagli

FROST. L Evoluzione dell Isolamento. pannelli frigoriferi

FROST. L Evoluzione dell Isolamento. pannelli frigoriferi pannelli frigoriferi 19 FROST L Evoluzione dell Isolamento Pannello metallico coibentato progettato per la costruzione di celle frigorifere industriali per bassa e media temperatura. Le prestazioni di

Dettagli

La nostra filosofia al vostro servizio

La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al vostro servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con

Dettagli

REX REX KAPPA REX DUAL. Caldaie ad Alto Rendimento

REX REX KAPPA REX DUAL. Caldaie ad Alto Rendimento L i n e a A c c i a i o KAPPA DUAL Caldaie ad Alto Rendimento Generatori di acqua calda ad alto rendimento, con focolare ad inversione di fiaa. Funzionamento con combustibili sia liquidi che gassosi. a

Dettagli

Lezione. Tecnica delle Costruzioni

Lezione. Tecnica delle Costruzioni Lezione Tecnica delle Costruzioni Collegamenti saldati Procedimenti di saldatura Sorgente termica che produce alta temperatura in modo localizzato Fusione del materiale base più il materiale di apporto

Dettagli

La nostra filosofia al tuo servizio

La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox: dal 1976 una leadership inossidabile La nostra filosofia al tuo servizio CPC Inox oggi è azienda leader nella lavorazione dell acciaio inossidabile su scala nazionale ed internazionale, con tre

Dettagli

Roma, 26 ottobre 2004. Prot. n. 3982- MOT2/C

Roma, 26 ottobre 2004. Prot. n. 3982- MOT2/C DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI E PER I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione Generale della Motorizzazione e della Sicurezza del Trasporto Terrestre Roma, 26 ottobre 2004 Prot. n. 3982- MOT2/C

Dettagli

Se nell ambito movimento

Se nell ambito movimento s componenti di Cristiano Pinotti SSAB Hardox Lamiere L acciaio che cambia il mercato Un materiale che ha cambiato il modo di pensare e di costruire le gru. Si tratta del Weldox, l acciaio strutturale

Dettagli

IL QUADRO ELETTRICO INOX. in AMBIENTE ALIMENTARE e FARMACEUTICO

IL QUADRO ELETTRICO INOX. in AMBIENTE ALIMENTARE e FARMACEUTICO IL QUADRO ELETTRICO INOX in AMBIENTE ALIMENTARE e FARMACEUTICO Direttive e norme La direttiva sull igiene dei prodotti alimentari e la HACCP (Hazard-Analysis-Critical-Control-Points) Tra le norme che regolano

Dettagli

Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni. RG Gomma S.r.l.

Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni. RG Gomma S.r.l. Assicurare la qualità nel lavoro Per sicurezza e prestazioni RG Gomma S.r.l. INDICE ORIGINE ------------------------------------------------- VALORI TECNICI -------------------------------------------

Dettagli

PRODUTTORI A.C.S. CON SCAMBIATORI SPIROIDALI FISSI

PRODUTTORI A.C.S. CON SCAMBIATORI SPIROIDALI FISSI PRODUTTORI A.C.S. CON SCAMBIATORI SPIROIDALI FISSI 1 INDICE Pag. - Caratteristiche funzionali. 3 - Trattamenti anticorrosivi delle superfici. 4 - Coibentazioni. 5 - Protezione catodica. 6 - MODELLI con

Dettagli

Costruire in Acciaio

Costruire in Acciaio Costruire in Acciaio La fabbricazione degli elementi strutturali in acciaio Francesco Di Pascasio P R E S I D E R Avezzano Dipartimento di Ingegneria delle Strutture, Acque e Terreno Bastia Umbra 27 novembre

Dettagli

Specifiche tecniche. KeyKeg Slimline 20 e 30 litri. KeyKeg Baseline 20 e 30 litri

Specifiche tecniche. KeyKeg Slimline 20 e 30 litri. KeyKeg Baseline 20 e 30 litri Specifiche tecniche KeyKeg Slimline 20 e 30 litri e KeyKeg Baseline 20 e 30 litri 2 Indice Pagina Specifiche tecniche 3 KeyKeg Slimline e Baseline 3 Consigli per il trasporto e lo stoccaggio di KeyKeg

Dettagli

ACQUA COMFORT FTH VANTAGGI

ACQUA COMFORT FTH VANTAGGI VANTAGGI Esperienza industriale di lungo termine nella produzione di scambiatori di calore Investimento in ricerca e sviluppo attraverso la cooperazione tecnica con istituti universitari Controllo qualità

Dettagli

Introduzione...xi. 1.3 Affidabilità secondo gli Eurocodici... 19. 1.4 Requisito di durabilità secondo gli Eurocodici... 20

Introduzione...xi. 1.3 Affidabilità secondo gli Eurocodici... 19. 1.4 Requisito di durabilità secondo gli Eurocodici... 20 INDICE GENERALE Introduzione...xi 1.1 Premessa sugli Eurocodici strutturali... 13 Struttura Eurocodici strutturali... 13 Scopo degli Eurocodici... 14 Il ruolo degli Enti Normativi... 14 Ruolo della EN

Dettagli

SIGMA Il risultato conta

SIGMA Il risultato conta Il futuro dal 1918 SIGMA Il risultato conta Solo vantaggi grazie al principio di pressatura brevettato SIGMA: chiusura ermetica, pressatura in posizione di riempimento, canaline mosto verticali, massima

Dettagli

PLUS DTH IL PRODOTTO I CERTIFICATI

PLUS DTH IL PRODOTTO I CERTIFICATI IL PRODOTTO I collettori solari della serie 10 DTH-CPC sono il risultato del pluriennale lavoro verso l eccellenza. Ricerchiamo la soddisfazione del cliente garantendo la cura della qualità, dell affidabilità

Dettagli

Prot. n. 3982- MOT2/C AL CSRPAD ROMA AI CPA LORO SEDI. Agli Uffici Periferici del DTT LORO SEDI. Alla FEDERCHIMICA Via Giovanni da PROCIDA, 11 MILANO

Prot. n. 3982- MOT2/C AL CSRPAD ROMA AI CPA LORO SEDI. Agli Uffici Periferici del DTT LORO SEDI. Alla FEDERCHIMICA Via Giovanni da PROCIDA, 11 MILANO DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI E PER I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI Direzione Generale della Motorizzazione e della Sicurezza del Trasporto Terrestre Roma, 26 ottobre 2004 Prot. n. 3982- MOT2/C

Dettagli

Saldature in cantiere alla luce della prossima entrata in vigore della UNI EN 1090

Saldature in cantiere alla luce della prossima entrata in vigore della UNI EN 1090 Saldature in cantiere alla luce della prossima entrata in vigore della UNI EN 1090 Come noto per gli addetti del settore, dal 1 Luglio 2014 diventerà obbligatoria anche in Italia l applicazione della UNI

Dettagli

SILOS MATERIE PRIME IN GRANI

SILOS MATERIE PRIME IN GRANI MANUALE Vediamo brevemente una rapida classificazione: 1) stoccaggio orizzontale 2) stoccaggio verticale SILOS MATERIE PRIME IN GRANI STOCCAGGI ORIZZONTALI ( tipo 1) Gli stoccaggi tipo 1) sono costituiti

Dettagli

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA

MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA MANUALE TECNICO MURATURA ARMATA INTRODUZIONE Il recente D.M. 14.1.2008 (N.T.C.), ha confermato ed ulteriormente migliorato le regole di progettazione per costruire in muratura armata, introdotte a livello

Dettagli

Istruzioni per il montaggio

Istruzioni per il montaggio Istruzioni per il montaggio Indicazioni importanti sulle Istruzioni per il montaggio VOSS Per ottenere dai prodotti VOSS un rendimento ottimale e la massima sicurezza di funzionamento, è importante rispettare

Dettagli

TETTO SICURO. Scale con gabbia - Passerelle - Parapetti. Prodotti integrati per la messa a norma e protezione di tetti e coperture

TETTO SICURO. Scale con gabbia - Passerelle - Parapetti. Prodotti integrati per la messa a norma e protezione di tetti e coperture TETTO SICURO Scale con gabbia - Passerelle - Parapetti Prodotti integrati per la messa a norma e protezione di tetti e coperture Rivenditore autorizzato RICHIEDERE PREVENTIVO Un gradino alla volta ma...

Dettagli

SCALDA SENZA PENSIERI

SCALDA SENZA PENSIERI SCALDA SENZA PENSIERI CASA EFFICIENTE LA SICUREZZA DI UN AZIENDA SOLIDA E ALL AVANGUARDIA 4 Enel Green Power - Scalda senza pensieri L AZIENDA Enel Green Power è leader mondiale nella produzione di energia

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA Progettazione (Metodi, Strumenti, Applicazioni) Progettazione di sistemi in pressione M.

LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA Progettazione (Metodi, Strumenti, Applicazioni) Progettazione di sistemi in pressione M. LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA MECCANICA Progettazione (Metodi, Strumenti, Applicazioni) Progettazione di sistemi in pressione M. Guagliano 2 Si definiscono sistemi in pressione quegli apparecchi che

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO FORNITURA DI STOVIGLIERIA PER LA NUOVA MENSA DELLA FONDAZIONE EDMUND MACH

CAPITOLATO TECNICO FORNITURA DI STOVIGLIERIA PER LA NUOVA MENSA DELLA FONDAZIONE EDMUND MACH - 38010 San Michele all Adige (TN), Via E. Mach 1- Tel. 0461/615111 Fax 0461/615218 - www.iasma.it www.fondazioneedmundmach.it - iscritta al registro provinciale delle persone giuridiche private n. 231

Dettagli

CATALOGO SISTEMA LE GA10/10 LE GA12/10 LE GA15/10 MONOPARETE I NOX AISI 316 L

CATALOGO SISTEMA LE GA10/10 LE GA12/10 LE GA15/10 MONOPARETE I NOX AISI 316 L CATALOGO SISTEMA LE GA10/10 LE GA12/10 LE GA15/10 MONOPARETE I NOX AISI 316 L 1 Indice Introduzione..Pag. 2 Caratteristiche costruttive...pag. 3 Designazione prodotto...pag. 4 Descrizione prodotto......

Dettagli

Tubi in acciaio al carbonio

Tubi in acciaio al carbonio Tubi in acciaio al carbonio Tubi saldati da nastro a caldo e zincati La gamma di tubi saldati da nastro laminato a caldo Marcegaglia, adatti all impiego in settori quali la carpenteria, l industria dei

Dettagli

Lezione. Tecnica delle Costruzioni

Lezione. Tecnica delle Costruzioni Lezione Tecnica delle Costruzioni 1 Materiali Caratteristiche dell acciaio Acciaio = lega ferro-carbonio Caratteristiche importanti: resistenza duttilità = capacità di deformarsi plasticamente senza rompersi

Dettagli

Politecnico di Torino Dipartimento di Meccanica SALDATURE

Politecnico di Torino Dipartimento di Meccanica SALDATURE Saldatura (per fusione) Il giunto saldato: tipi di giunti La normativa SALDATURE Difetti nel cordone di saldatura Resistenza statica secondo CR-UI 00 Carici ce sollecitano il cordone Resistenza a fatica

Dettagli

CONCETTO DI GARANZIA DELLA QUALITÀ. per la fornitura e la posa delle barriere di sicurezza

CONCETTO DI GARANZIA DELLA QUALITÀ. per la fornitura e la posa delle barriere di sicurezza DIPARTIMENTO DEL TERRITORIO DIVISIONE DELLE COSTRUZIONI AREA DEL SUPPORTO E DEL COORDINAMENTO CASELLA POSTALE 2170-6501 BELLINZONA CONCETTO DI GARANZIA DELLA QUALITÀ per la fornitura e la posa delle barriere

Dettagli

CONTROLLO MANUALE DELLE SALDATURE

CONTROLLO MANUALE DELLE SALDATURE CONTROLLO MANUALE DELLE SALDATURE NOTE 1/12 Annotazioni Le informazioni riportate in questo documento sono suscettibili di cambiamenti senza preavviso. GILARDONI S.p.A. NON FORNISCE NESSUNA GARANZIA RIGUARDO

Dettagli

UDDEHOLM ROYALLOY TM

UDDEHOLM ROYALLOY TM UDDEHOLM ROYALLOY TM Uddeholm RoyAlloy è appositamente prodotto dalla Edro Specially Steels, Inc., una Divisione del Gruppo voestalpine. RoyAlloy è brevettato da Edro Patents #6,045,633 e #6,358,344. Queste

Dettagli

CENTRO DI TRASFORMAZIONE

CENTRO DI TRASFORMAZIONE DEFINIZIONE (NTC 11.3.1.7): Un impianto esterno alla fabbrica... che riceve dal produttore di acciaio elementi base... e confeziona elementi strutturali direttamente impiegabili in cantiere I centri di

Dettagli

Indice. 04 La società. 13 Sigle e simboli. 22 Fondi per serbatoi a doppia camera. 14 Tabella fondi. 06 Il catalogo e guida alla consultazione

Indice. 04 La società. 13 Sigle e simboli. 22 Fondi per serbatoi a doppia camera. 14 Tabella fondi. 06 Il catalogo e guida alla consultazione CATALOGO GENERALE Indice 04 La società 06 Il catalogo e guida alla consultazione 08 La Qualità 10 Note tecniche 12 Materiali 13 Sigle e simboli 14 Tabella fondi 16 Fondi Tipo D 18 Fondi Tipo E 20 Fondi

Dettagli

Le seghe a nastro. Figura N 1 Esempio di nastri per seghe. Larghezza

Le seghe a nastro. Figura N 1 Esempio di nastri per seghe. Larghezza Le seghe a nastro Generalità La lama da sega a nastro è adatta per ogni genere di taglio; essa taglia ininterrottamente senza movimenti discontinui come invece avviene nelle seghe alternative. Con le seghe

Dettagli

stabilimento di Forlì

stabilimento di Forlì stabilimento di Forlì we give shape to steel Marcegaglia è il gruppo industriale leader mondiale nella trasformazione dell acciaio con 5 milioni di tonnellate lavorate ogni anno. Dalla prima trasformazione,

Dettagli

SISTEMI DI ACCUMULO FORMATI DA TUBI SPIRALATI IN HDPE SGK

SISTEMI DI ACCUMULO FORMATI DA TUBI SPIRALATI IN HDPE SGK Integrated 1 CALOTTA PER SERBATOI FORMATI DA TUBO SPIRALATO SGK Tubo spiralato in HDPE Norma DIN 16961 Diametri da ID1000 a ID2500 mm Le giunzioni degli elementi saranno eseguite a mezzo di apposito bicchiere

Dettagli

STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A.

STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A. Contratto di Ricerca tra FERALPI SIDERURGICA S.p.A. e CONSORZIO CIS-E STUDIO DELLE PROPRIETÀ MECCANICHE E DI ADERENZA DI BARRE IN ROTOLO RIBOBINATE DA C.A. Relazione finale Prof. Ing. Carlo Poggi Prof.

Dettagli

Tubazioni preisolate TECNOTHERM. La nuova realtà. Tubazioni preverniciate TECNOCOAT

Tubazioni preisolate TECNOTHERM. La nuova realtà. Tubazioni preverniciate TECNOCOAT Tubazioni preisolate TECNOTHERM La nuova realtà. Tubazioni preverniciate TECNOCOAT Il Gruppo Amenduni Tubi Acciaio è l unica azienda del settore delle tubazioni preisolate da teleriscaldamento a produrre

Dettagli

Sistemi di sterilizzazione professionali

Sistemi di sterilizzazione professionali Sistemi di sterilizzazione professionali Sistemi di sterilizzazione professionali Newmed nasce per soddisfare l esigenza di una clientela che chiede sicurezza, affidabilità e semplicità unite in un unico

Dettagli

Tecnofumi Srl KIT GAS CARATTERISTICHE TECNICO COSTRUTTIVE

Tecnofumi Srl KIT GAS CARATTERISTICHE TECNICO COSTRUTTIVE KIT GAS CARATTERISTICHE TECNICO COSTRUTTIVE Kit Gas tipo C E' un prodotto omologato dagli Enti Europei più autorevoli, leggero, di ottima resistenza meccanica, sicuro, pratico, facilmente movimentabile,

Dettagli

Prodotti in acciaio inossidabile

Prodotti in acciaio inossidabile Prodotti in acciaio inossidabile we give shape to steel Marcegaglia è il gruppo industriale leader mondiale nella trasformazione dell acciaio con 5 milioni di tonnellate lavorate ogni anno. Dalla prima

Dettagli

Una quarta dimensione per la costruzione di componenti in metallo

Una quarta dimensione per la costruzione di componenti in metallo Una quarta dimensione per la costruzione di componenti in metallo piccolo quantità > 100² complesso La tecnologia MIM è un procedimento di ottenimento di forme complesse da una polvere metallica. La prerogativa

Dettagli

Qualità, Sicurezza, Efficienza in tutto il mondo

Qualità, Sicurezza, Efficienza in tutto il mondo 1 Processo produttivo nello stabilimento di Piacenza, Italia. Qualità, Sicurezza, Efficienza in tutto il mondo Qualità eccellente Bolzoni Auramo offre una gaa completa di forche per carrelli elevatori,

Dettagli

IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI.

IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI. IMPIANTO AUTOMATICO PER LA SALDATURA DI ESTRUSI DI ALLUMINIO PER APPLICAZIONI NAVALI. Tube Tech Machinery Marcello Filippini Il settore dei trasporti, specialmente i trasporti passeggeri con treni e navi,

Dettagli

Lavorazione delle lamiere

Lavorazione delle lamiere Lavorazione delle lamiere Lamiere Utilizzate nella produzione di carrozzerie automobilistiche, elettrodomestici, mobili metallici, organi per la meccanica fine. Le lamiere presentano una notevole versatilità

Dettagli

Progetti - Produzione - Puntualità

Progetti - Produzione - Puntualità Progetti - Produzione - Puntualità In breve notizie aziendali La società "Prometal s.r.l." è costituita da persone con esperienza professionale consolidata nel ramo delle costruzioni di carpenterie metalliche

Dettagli

Agrigento, 18 giugno 2014. Geom. Raffaello Dellamotta Tel. 0541-322.234 r.dellamotta@giordano.it

Agrigento, 18 giugno 2014. Geom. Raffaello Dellamotta Tel. 0541-322.234 r.dellamotta@giordano.it . Come identificarlo, certificarlo e controllarlo attraverso le NTC ed il nuovo CPR 305/2011 Specificazione e qualificazione delle procedure di saldatura per materiali metallici come richiesto dalla EN

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

Cari Signori, ringraziandovi per la preferenza accordataci, abbiamo il piacere di informarvi a riguardo delle attività della nostra società.

Cari Signori, ringraziandovi per la preferenza accordataci, abbiamo il piacere di informarvi a riguardo delle attività della nostra società. Cari Signori, ringraziandovi per la preferenza accordataci, abbiamo il piacere di informarvi a riguardo delle attività della nostra società. L OMM è specializzata in linee di produzione chiavi in mano

Dettagli

Centro Sviluppo & Formazione

Centro Sviluppo & Formazione Centro Sviluppo & Formazione www.airliquidewelding.com Gli obiettivi Fondato nel 1902, il gruppo AIR LIQUIDE vanta più di un secolo di presenza nel settore dei gas industriali e medicinali, in cui ha un

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA PORTA PALLET : SERIE PN

DESCRIZIONE TECNICA PORTA PALLET : SERIE PN INTRODUZIONE Dallo scaffale all automazione DESCRIZIONE TECNICA PORTA PALLET : SERIE PN La logistica ha oggi una rilevanza particolare nelle aziende produttive e di distribuzione, e la sua ottimizzazione

Dettagli

Operatore TIG automatica (orbitale)

Operatore TIG automatica (orbitale) Operatore TIG automatica (orbitale) GTAW(TIG) MANUALE E ORBITALE Parametri che influenzano la saldatura TIG TUNGSTEN INERT GAS, ovvero saldatura con elettrodo di tungsteno in atmosfera di gas inerte Diametro

Dettagli

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo CP004 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO

SCHEMA 0 STORIA. Schema certificativo CP004 0.1 DOCUMENTI ESTERNI DI RIFERIMENTO SCHEMA per la certificazione del controllo della produzione in fabbrica ai fini della marcatura CE dei profilati cavi di acciai non legati e a grano fine per impieghi strutturali di cui alle norme UNI

Dettagli

Valvole di sicurezza per il Clean - Service. Serie 48x: la sterilità per il chimico-farmaceutico e l alimentare

Valvole di sicurezza per il Clean - Service. Serie 48x: la sterilità per il chimico-farmaceutico e l alimentare Valvole di sicurezza per il Clean - Service Serie 48x: la sterilità per il chimico-farmaceutico e l alimentare 48x: Il nuovo standard per le Applicazioni Sanitary Spirax-Sarco e Leser, con la loro tecnologia

Dettagli

Introduzione alle tecnologie di fabbricazione Introduzione 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1.2 Attributi geometrici dei prodotti

Introduzione alle tecnologie di fabbricazione Introduzione 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1.2 Attributi geometrici dei prodotti Indice PREFAZIONE RINGRAZIAMENTI DELL EDITORE GUIDA ALLA LETTURA XIII XIV XV 1 Introduzione alle tecnologie di fabbricazione 1 Introduzione 1 1.1 Processi tecnologici di trasformazione 1 1.1.1 Precisione

Dettagli

Dimensioni Altezza del telaio di protezione dai supporti: Larghezza del telaio di protezione:

Dimensioni Altezza del telaio di protezione dai supporti: Larghezza del telaio di protezione: Scheda 23: TELAIO ANTERIORE ABBATTIBILE SALDATO PER MOTOAGRICOLE CON STRUTTURA PORTANTE DI TIPO ARTICOLATO O RIGIDO CON POSTO DI GUIDA ARRETRATO CON MASSA MAGGIORE DI 2000 kg E FINO A 3500 kg SPECIFICHE

Dettagli

La nuova UNI EN 1090-1

La nuova UNI EN 1090-1 . Come identificarlo, certificarlo e controllarlo attraverso le NTC ed il nuovo CPR 305/2011 La nuova UNI EN 1090-1 Agrigento, 18 giugno 2014 Geom. Raffaello Dellamotta Tel. 0541-322.324 r.dellamotta@giordano.it

Dettagli

SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg

SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg SCHEDA 69: TELAIO POSTERIORE ABBATTIBILE PIEGATO PER TRATTORI A CINGOLI CON MASSA MAGGIORE DI 1500 kg E FINO A 3000 kg SPECIFICHE DEL TELAIO DI PROTEZIONE. : il testo compreso fra i precedenti simboli

Dettagli

Termocoppie per alta pressione Modello TC90

Termocoppie per alta pressione Modello TC90 Misura di temperatura elettrica Termocoppie per alta pressione Modello TC90 Scheda tecnica WIKA TE 65.90 per ulteriori omologazioni vedi pagina 6 Applicazioni Industria di produzione delle materie plastiche

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA : PN40 60

DESCRIZIONE TECNICA : PN40 60 DESCRIZIONE TECNICA : PN40 60 INTRODUZIONE La logistica ha oggi una rilevanza particolare nelle aziende produttive e di distribuzione, e la sua ottimizzazione comporta notevoli vantaggi all azienda. L

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA Rev : 04-04-2012 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA SISTEMI LE/GA RIV. INOX 10-10 LE/GA RIV. RAME 10-10 MANUALE DI MONTAGGIO E MANUTENZIONE Indice Introduzione..Pag. II Riferimenti normativi Pag II Caratteristiche

Dettagli

La presente specifica ha lo scopo di illustrare le caratteristiche del sistema in PPR AQUASYSTEM della società Georg Fischer +GF+

La presente specifica ha lo scopo di illustrare le caratteristiche del sistema in PPR AQUASYSTEM della società Georg Fischer +GF+ +GF+ AQUASYSTEM La presente specifica ha lo scopo di illustrare le caratteristiche del sistema in PPR AQUASYSTEM della società Georg Fischer +GF+ Indice Caratteristiche del sistema pag. 1 Avvertenze e

Dettagli

INDICE 1 REQUISITI GENERALI... 3 2 RIFERIMENTI PARTICOLARI... 3 3 TERMINI, DEFINIZIONI, SIMBOLI ED ABBREVIAZIONI... 4

INDICE 1 REQUISITI GENERALI... 3 2 RIFERIMENTI PARTICOLARI... 3 3 TERMINI, DEFINIZIONI, SIMBOLI ED ABBREVIAZIONI... 4 REGOLAMENTO PARTICOLARE CONCESSIONE DEL DIRITTO D USO DEL CORRUGATE FORMABILI CSST IN ACCIAIO INDICE 1 REQUISITI GENERALI... 3 2 RIFERIMENTI PARTICOLARI... 3 3 TERMINI, DEFINIZIONI, SIMBOLI ED ABBREVIAZIONI...

Dettagli

.eu 316/316 L LDX 2101 1.4016 1.4301 1.4307 1.4401

.eu 316/316 L LDX 2101 1.4016 1.4301 1.4307 1.4401 .eu 316/316 L LDX 2101 1.4016 1.4301 1.4307 1.4401 Profili ad H MÍN 30 x.50 x 1.000 mm MÁX 400 x 1.000 x 15.000 mm Grosores de material Anima 3 30 mm Ala 3 60 mm Lavorazioni meccaniche 3D Acciaio al carbonio

Dettagli

I&Q STUDIO TECNICO ASSOCIATO COMUNE DI SEGRATE

I&Q STUDIO TECNICO ASSOCIATO COMUNE DI SEGRATE I&Q STUDIO TECNICO ASSOCIATO COMUNE DI SEGRATE PROVINCIA DI MILANO PROGETTO DI INSTALLAZIONE CANNA FUMARIA A DOPPIA PARETE A SERVIZIO DELLA CENTRALE TERMICA PER PRODUZIONE ACS ALBERGO SITA IN VIA RIVOLTANA

Dettagli

A cura di: Grillo Sergio. Foto 1 Forni continui di saldobrasatura acciai inox

A cura di: Grillo Sergio. Foto 1 Forni continui di saldobrasatura acciai inox Relazione sui principi fondamentali della saldobrasatura dei componenti in acciaio inossidabile in atmosfera controllata di azoto e idrogeno in forni continui A cura di: Grillo Sergio Foto 1 Forni continui

Dettagli

Banco di assemblaggio e collaudo cilindri Compact BAT-H 15

Banco di assemblaggio e collaudo cilindri Compact BAT-H 15 Banco di assemblaggio e collaudo cilindri Compact BAT-H 15 Sistemi per automazione industriale Banco di assemblaggio e collaudo cilindri Compact BAT-H 15 Banco di assemblaggio e collaudo cilindri Compact

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria sede di Vicenza A.A. 2007/08

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria sede di Vicenza A.A. 2007/08 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria sede di Vicenza A.A. 2007/08 Corso di Disegno Tecnico Industriale per il Corso di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria Meccatronica

Dettagli

L arte del saper fare...

L arte del saper fare... L arte del saper fare... SCANFERLA La Scanferla È il grande desiderio Imprenditoriale che ha condotto Bruno Scanferla a fondare nel gennaio 1981 l omonima azienda. Affiancato nel progetto aziendale dalla

Dettagli

Il ns. tubo Ebrilsplit ALU proposto e prodotto in Lega di Alluminio specifica risponde alle seguenti normative Europee :

Il ns. tubo Ebrilsplit ALU proposto e prodotto in Lega di Alluminio specifica risponde alle seguenti normative Europee : Informativa Marzo 2011 Pag. 1 Ebrilsplit ALU il tubo preisolato per impianti split in lega di Alluminio la nuova alternativa ai tubi in Rame La società EBRILLE tenendo fede alla propria mission aziendale,

Dettagli

Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE

Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE TI-P102-01 CH Ed. 4 IT - 2006 Termoregolatori auto-servoazionati a pilota 37D e 37DE Descrizione Le valvole 37D sono dei regolatori di temperatura a pilota per l utilizzo su applicazioni di scambio termico

Dettagli

Pag 2/32 CIRI EDILIZIA E COSTRUZIONI INDICE

Pag 2/32 CIRI EDILIZIA E COSTRUZIONI INDICE Pag 2/32 CIRI EDILIZIA E COSTRUZIONI Convenzione di ricerca con Fixolite-Isobloc Prove di laboratorio tipologia prova 3a - spess=14cm INDICE 1. PREMESSA... 3 2. PROGRAMMA DI PROVA E DETTAGLI COSTRUTTIVI

Dettagli